IN CHIARO VERSIONE MISTA. Strumenti per una didattica inclusiva. Marcello Sensini

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "IN CHIARO VERSIONE MISTA. Strumenti per una didattica inclusiva. Marcello Sensini"

Transcript

1 Marcello Sensini IN CHIARO Strumenti per una didattica inclusiva fonologia - morfologia - sintassi - lessico Regole semplifcate ed esercizi guidati Griglie per l analisi grammaticale e logica Mappe e strumenti compensativi Audio di tutti i testi Scarica gratis il libro digitale con i Contenuti Digitali integrativi VERSIONE MISTA Libro Web

2 SOMMARIO LA FONOLOGIA L ORTOGRAFIA 1 sce/scie 2 ce/cie 3 ge/gie 4 li/gli 5 mp/mb 6 ni/gn 7 gn/gni 8 cqu/qqu 9 La lettera H 10 L accento 11 L apostrofo 12 La divisione delle parole in sillabe 13 LA PUNTEGGIATURA 14 Il punto 15 La virgola 16 I due punti 17 Il punto interrogativo 18 Il punto esclamativo 19 L uso della lettera maiuscola 20 LA MORFOLOGIA L ARTICOLO 21 Gli articoli determinativi 22 Gli articoli indeterminativi 23 Gli articoli partitivi 24 IL NOME 25 I nomi comuni e i nomi propri 26 I nomi concreti e i nomi astratti 27 I nomi maschili e i nomi femminili 28 I nomi singolari e i nomi plurali 29 I nomi primitivi 30 I nomi derivati 31 I nomi alterati 32 I nomi composti 33 L AGGETTIVO 34 Gli aggettivi qualificativi 35 Gli aggettivi possessivi 36 Gli aggettivi indefiniti 37 Gli aggettivi numerali 38 Gli aggettivi dimostrativi 39 Gli aggettivi interrogativi e gli aggettivi esclamativi 40 IL PRONOME 41 I pronomi personali soggetto 42 I pronomi personali complemento 43 I pronomi possessivi 44 I pronomi dimostrativi 45 I pronomi indefiniti 46 I pronomi relativi 47 I pronomi interrogativi e i pronomi esclamativi 48 VIII

3 IL VERBO 49 La persona del verbo 50 Il modo del verbo 51 Il tempo del verbo 52 I verbi transitivi e intransitivi 53 I verbi attivi, i verbi passivi e i verbi riflessivi 54 I verbi impersonali 55 I verbi ausiliari e i verbi servili 56 L AVVERBIO 57 Gli avverbi di modo 58 Gli avverbi di tempo e gli avverbi di luogo 59 Gli avverbi di quantità e gli avverbi di valutazione 60 Gli avverbi interrogativi e gli avverbi esclamativi 61 LA PREPOSIZIONE 62 Le preposizioni semplici 63 Le preposizioni articolate 64 Le preposizioni improprie 65 LA CONGIUNZIONE 66 Le congiunzioni coordinanti 67 Le congiunzioni subordinanti 68 L INTERIEZIONE 69 Le interiezioni proprie 70 Le interiezioni improprie 71 LA SINTASSI LA SINTASSI DELLA FRASE SEMPLICE 72 Il soggetto 73 Il predicato 74 Il predicato verbale e il predicato nominale 75 L attributo 76 L apposizione 77 Il complemento oggetto 78 Il complemento di specificazione 79 Il complemento di termine 80 Il complemento d agente e il complemento di causa efficiente 81 Il complemento di causa 82 Il complemento di fine o scopo 83 Il complemento di mezzo o strumento 84 Il complemento di modo o maniera 85 Il complemento di compagnia e il complemento di unione 86 Il complemento di argomento 87 Il complemento di materia 88 Il complemento di stato in luogo 89 Il complemento di moto a luogo 90 Il complemento di moto da luogo 91 Il complemento di moto per luogo 92 Il complemento di tempo determinato 93 Il complemento di tempo continuato 94 LA SINTASSI DELLA FRASE COMPLESSA 95 La proposizione principale 96 I tipi di proposizione principale 97 Le proposizioni coordinate 98 Le proposizioni subordinate 99 La proposizione soggettiva 100 La proposizione oggettiva 101 La proposizione dichiarativa 102 La proposizione interrogativa indiretta 103 La proposizione relativa 104 La proposizione finale 105 La proposizione causale 106 La proposizione temporale 107 La proposizione locativa 108 IX

4 La proposizione modale 109 La proposizione strumentale 110 La proposizione concessiva 111 La proposizione condizionale 112 Il periodo ipotetico 113 Il discorso diretto 115 Il discorso indiretto 116 IL LESSICO 117 La radice e la desinenza 118 Le parole derivate 119 Le parole composte 120 Le famiglie di parole 121 Il significato denotativo letterale 122 Il significato connotativo o figurato 123 I sinonimi 124 I contrari 125 Le parole polisemiche 126 MAPPE PER L ANALISI GRAMMATICALE 127 Articolo 128 Nome 129 Aggettivo 130 Pronome 131 Verbo 132 Avverbio 133 Preposizione 134 Congiunzione 135 Interiezione 136 STRUMENTI COMPENSATIVI 137 La morfologia 138 L analisi grammaticale 156 L analisi logica della frase semplice 159 L analisi logica della frase complessa 162 X

5 IL NOME AMORE CARLA LAGHETTO SEDIA CANE RAGAZZO ALBERO I nomi designano le cose, tutte quelle che esistono nella realtà e anche quelle che possiamo solo ImmagInare. Audio metti tu I nomi!

6 Audio I NOMI COMUNI I NOMI PROPRI È ARRIvATO UN ragazzo. È ARRIvATO giovanni. NOME COMUNE NOME PROPRIO INDICANO UNA PERSONA, UN ANIMALE O UNA COSA IN MODO generico. INDICANO UNA particolare PERSONA O COSA. scrivi tre nomi comuni (di una persona, di un animale e di una cosa) scrivi tre nomi propri (di un tuo amico, di un parente e di un professore) sottolinea I nomi comuni. GATTI PARIGI PROFESSORE ISOLA PANINO GIORGIA NONNE FIDO MARE ARNO BAGNINO GUFI sottolinea I nomi propri. ATTORE CHIESA ALICE MILENA PENNA verona TOPO COLOSSEO SALE AMICI MARA MANZONI PLUTO 26

7 I NOMI CONCRETI I NOMI ASTRATTI Audio LUCA HA PREPARATO UNA torta. NOME CONCRETO HO AvUTO UN Idea FANTASTICA. NOME ASTRATTO INDICANO UNA PERSONA, UN ANIMALE O UNA COSA CHE si può percepire ATTRAvERSO I SENSI. INDICANO UNA PERSONA, UN ANIMALE O UNA COSA CHE non si può percepire ATTRAvERSO I SENSI. cerchia I nomi concreti. NOI ANDREMO IN CAMPEGGIO. LA SARTA ACCORCERÀ I PANTALONI. TRA I RAMI SI vedono DUE UCCELLINI. I DUE FRATELLINI ADORANO LA LORO NONNA. cerchia I nomi astratti. LUIGI HA BUONA MEMORIA. HO GRANDE RISPETTO PER IL NONNO. GUIDA CON ATTENZIONE. BISOGNA AvERE SPERANZA. sottolinea I nomi concreti. ALBERO FELICITÀ PASTELLO DOTTORE FOGLIE SPERANZA EMOZIONE SASSI NASTRO RABBIA LIBRERIA PALLA sottolinea I nomi astratti. FANTASIA QUADERNO ZAINO AMORE FIUME ACQUA ODIO SERENITÀ BOLLE GENTILEZZA GIOIA 27

8 Audio I NOMI MASCHILI I NOMI FEMMINILI IL ragazzo LEGGE. LA ragazza SUONA IL violino. ARTICOLO NOME MASCHILE ARTICOLO NOME FEMMINILE INDICANO UNA PERSONA O UN ANIMALE DI genere maschile. E ANCHE COSE INANIMATE CHE SONO CONSIDERATE MASCHILI PER CONvENZIONE. INDICANO UNA PERSONA O UN ANIMALE DI genere FemmInIle. E ANCHE COSE INANIMATE CHE SONO CONSIDERATE FEMMINILI PER CONvENZIONE. I NOMI COMUNI MASCHILI SONO PRECEDUTI DALL ARTICOLO MASCHILE. I NOMI COMUNI FEMMINILI SONO PRECEDUTI DALL ARTICOLO FEMMINILE. cerchia I nomi maschili. IL CANE DORME SOTTO LA SEDIA. C È UNO GNOMO TRA GLI ALBERI. METTI I FIORI IN UN vaso. MI PASSI LA GIACCA E GLI OCCHIALI? cerchia I nomi FemmInIlI. C È UNA FARFALLA SULLE ROSE. LA MAESTRA SPIEGA LA LEZIONE. METTI I SANDALI O LE BALLERINE? HO PULITO IL BAGNO E LA SALA. 28

9 I NOMI SINGOLARI I NOMI PLURALI Audio SULL ALBERO C È UN limone. I limoni SONO MATURI. ARTICOLO NOME SINGOLARE ARTICOLO NOME PLURALE INDICANO una sola PERSONA, un solo ANIMALE O una sola COSA. INDICANO più PERSONE, più ANIMALI O più COSE. cerchia I nomi singolari. LA SEDIA È ROTTA. HO visto UN PIPISTRELLO. I NOMI SINGOLARI SONO PRECEDUTI DALL ARTICOLO SINGOLARE. HO DEI PANINI CON IL SALAME. LA ZIA È PARTITA CON UN AMICA. cerchia I nomi plurali. IN AUTUNNO CADONO LE FOGLIE. HO USATO GLI SCI NUOvI. I NOMI PLURALI SONO PRECEDUTI DA UN ARTICOLO PLURALE. FILIPPO È IN vacanza CON I CUGINI. ABBIAMO FOTOGRAFATO LE FOCHE DELL ACQUARIO. 29

10 Audio I NOMI PRIMITIVI LA NONNA MI HA REGALATO UN FIore DEL SUO BALCONE. NOME PRIMITIVO che cosa SONO NOMI CHE non derivano DA NESSUN ALTRA PAROLA. FormatI radice + desinenza ragazz- -o = ragazzo -a = ragazza -I = ragazzi -e = ragazze separa la radice dalla desinenza. BAMBIN/I GATTE BAMBINA GATTO INFERMIERA INFERMIERE CAvALLO CAvALLI NONNA NONNI ZIO ZIE sottolinea I nomi primitivi. LIBRO LIBRAIO LIBRERIA LIBRESCO LEGNAIA LEGNOSO LEGNO LEGNAME FRUTTETO FRUTTO FRUTTIERA FRUTTUOSO - LA RADICE NON CAMBIA. - LA DESINENZA CAMBIA QUASI SEMPRE E INDICA SINGOLARE O PLURALE, MASCHILE O FEMMINILE. pos trasformarsi A PARTIRE DAI NOMI PRIMITIVI SI POSSONO FORMARE ALTRI NOMI AD ESSI LEGATI PER LA FORMA E IL SIGNIFICATO. 30

11 I NOMI DERIVATI Audio LA FIorIera DELLA NONNA È STUPENDA. NOME DERIVATO = DA FIORE che cosa SONO NOMI CHE derivano DA UN ALTRO NOME. FormatI prefisso dis- radice FIor- + radice -Interess- + suffisso -Ist- + desinenza -e + desinenza -a sottolinea I nomi derivati. GIARDINIERE ACQUARIO ACQUA GIARDINO PASTO CASALINGA ANTIPASTO CASA BRACCIALE DISONORE BRACCIO ONORE I NOMI DERIVATI SONO FORMATI A PARTIRE DA UN ALTRO NOME CON L AGGIUNTA DI UN PEZZO, PRIMA O DOPO. togli la desinenza e aggiungi un suffisso tra quelli dati. TASTO... TASTIERA FORNO... PASTA... EROE... LAMPADA... SALUME... - IL SUFFISSO SI METTE DOPO LA RADICE DEL NOME. - IL PREFISSO SI METTE DAVANTI AL NOME. -IERA -IFICIO -ISMO -ERIA -ARIO -AIO 31

12 Audio I NOMI ALTERATI SCARPINA SCARPONA DIMINUTIVO ACCRESCITIVO SCARPACCIA DISPREGIATIVO VEZZEGGIATIVO SCARPETTA MODIFICANO IL SIGNIFICATO DEL NOME DA CUI DERIvANO IN SENSO DIMINUTIvO, DISPREGIATIvO, ACCRESCITIvO O vezzeggiativo. FormatI radice + suffisso + desinenza alternativo Fratell- -In- -o sottolinea I nomi alterati. LIBRETTO STRADINA REMO MINESTRINA BACIONE RAGAZZACCIA LAMPADA TORRETTA RAGAZZONE FIUMICIATTOLO I NOMI ALTERATI AGGIUNGONO AL NOME PRIMITIVO UN IDEA DI PICCOLEZZA O DI SIMPATIA, DI GROSSEZZA O DI DISPREZZO. togli la desinenza e aggiungi un suffisso alterativo. CAvALLO... CAvALLUCCIO ZAINO... MASCHIO... BORSA... TAvOLO... FIGLIO... quali suffissi hanno I SUFFISSI PIÙ UTILIZZATI SONO: -INO, -ETTO, -UCCIO, -ONE, -ACCIO, -ASTRO. 32

13 I NOMI COMPOSTI Audio ANDREA SUONA IL pianoforte. NOME COMPOSTO = PIANO + FORTE FormatI SONO FORMATI DA DUE O PIÙ PAROLE UNITE. sottolinea I nomi composti. MARCIAPIEDE FERMACARTE DOPOSCUOLA CAPOTRENO STAZIONE ANTIPASTO MEZZOGIORNO FORNO GUANTO si scrivono UN NOME COMPOSTO È UN UNICO NOME, QUINDI LE PAROLE CHE LO FORMANO NON SONO DIVISE DA NESSUN TRATTINO. aggiungi una parola tra quelle elencate sotto e scrivi un nome composto. PORTA... CHIAvI TERRA... MARCIA... CASSA... LAvA... DOPO... I NOMI COMPOSTI SI FORMANO ATTRAVERSO L UNIONE DI NOMI, AGGETTIVI, VERBI, AVVERBI, PREPOSIZIONI. CHIAvI PIATTI COTTA FORTE PIEDI CENA 33

Istituto Comprensivo «G. Marconi», Castelfranco Emilia CURRICOLO VERTICALE DI GRAMMATICA e RIFLESSIONE LINGUISTICA

Istituto Comprensivo «G. Marconi», Castelfranco Emilia CURRICOLO VERTICALE DI GRAMMATICA e RIFLESSIONE LINGUISTICA Istituto Comprensivo «G. Marconi», Castelfranco Emilia CURRICOLO VERTICALE DI GRAMMATICA e RIFLESSIONE LINGUISTICA INDICE 1 - Prerequisiti in entrata alla Scuola Primaria 2 Scuola Primaria Classe prima

Dettagli

Istituto Comprensivo Perugia 9

Istituto Comprensivo Perugia 9 Istituto Comprensivo Perugia 9 Anno scolastico 2015/2016 Programmazione delle attività educativo didattiche SCUOLA PRIMARIA Disciplina ITALIANO CLASSE: PRIMA COMPETENZE SPECIFICHE ABILITA CONOSCENZE L

Dettagli

Indice del volume. Dai suoni alle lettere. La fonetica

Indice del volume. Dai suoni alle lettere. La fonetica Indice del volume PARTE 1 Dai suoni alle lettere Fonetica, ortografia, punteggiatura 1 La fonetica Test d ingresso, p. 2 1 Pronuncia e scrittura... 3 2 L alfabeto... 3 Alle radici dell italiano Le lettere

Dettagli

Indice del volume. 1 La comunicazione 2. 1 Per una corretta pronuncia. 2 Quale italiano? La nostra lingua, 2 Scrivere senza errori 39

Indice del volume. 1 La comunicazione 2. 1 Per una corretta pronuncia. 2 Quale italiano? La nostra lingua, 2 Scrivere senza errori 39 Parte I Premesse teoriche per un uso consapevole della lingua 1 Dal latino all italiano Come leggere i messaggi pubblicitari 1 La comunicazione 2 1 Cos è la comunicazione: significante, significato, segno

Dettagli

LICEO LINGUISTICO E DELLE SCIENZE UMANE "F. DE SANCTIS" Via Fogazzaro, 18-95047 Paternò (CT) TEL. 095.6136687

LICEO LINGUISTICO E DELLE SCIENZE UMANE F. DE SANCTIS Via Fogazzaro, 18-95047 Paternò (CT) TEL. 095.6136687 ! LICEO LINGUISTICO E DELLE SCIENZE UMANE "F. DE SANCTIS" Via Fogazzaro, 18-95047 Paternò (CT) TEL. 095.6136687 Programmazione Didattica Disciplinare BIENNIO: CLASSI SECONDE DISCIPLINA: ITALIANO A.S. 2015/2016

Dettagli

Soluzioni esercizi Prove Invalsi di italiano

Soluzioni esercizi Prove Invalsi di italiano 512 sezione e - strumenti per l insegnante soluzioni Soluzioni esercizi Prove Invalsi di italiano prova 1 - Cliccare non significa imparare Testo narrativo Comprensione del testo A1 Competenza testuale

Dettagli

ESERCITAZIONE DI RIEPILOGO

ESERCITAZIONE DI RIEPILOGO ESERCITAZIONE DI RIEPILOGO SOTTOLINEA IN NERO LE VOCI VERBALI AL CONGIUNTIVO E IN ROSSO QUELLE AL CONDIZIONALE Che cosa faresti se vincessi al totocalcio? Sarebbe opportuno che prendessero una decisione

Dettagli

EDUCAITALIA, L ITALIA CHE EDUCA

EDUCAITALIA, L ITALIA CHE EDUCA Progetto cofinanziato da: Una Collaborazione: EDUCAITALIA, L ITALIA CHE EDUCA Imparo la lingua italiana. Il tesoro delle lettere Modello psicopedagogico: Prof. Maria Amata Garito Docente video Prof. Massimo

Dettagli

ELABORAZIONE CURATA DALLA FIGURA STRUMENTALE Ins. Dott.ssa MARIA ROSARIA SABINI

ELABORAZIONE CURATA DALLA FIGURA STRUMENTALE Ins. Dott.ssa MARIA ROSARIA SABINI 325 ELABORAZIONE CURATA DALLA FIGURA STRUMENTALE Ins. Dott.ssa MARIA ROSARIA SABINI 326 2 Modulo Operativo Le abilità linguistiche: parlare modulare Acquisire la capacità di comunicare oralmente il proprio

Dettagli

DALLA MORFOLOGIA ALLA SINTASSI

DALLA MORFOLOGIA ALLA SINTASSI DALLA MORFOLOGIA ALLA SINTASSI MORFOLOGIA = STUDIO DELLA FORMAZIONE DELLA LINGUA. SINTASSI = STUDIO DEI RAPPORTI CHE LE PAROLE HANNO TRA LORO, DEI LORO RUOLI ALL INTERNO DELLA FRASE LA MORFOLOGIA GUARDA

Dettagli

1) Quali sono i verbi che, per avere senso compiuto, devono unirsi ad un aggettivo o sostantivo?

1) Quali sono i verbi che, per avere senso compiuto, devono unirsi ad un aggettivo o sostantivo? grammatica Cultura Generale GRAMMATICA ITALIANA 1) Quali sono i verbi che, per avere senso compiuto, devono unirsi ad un aggettivo o sostantivo? A) Copulativi B) Anomali C) Intransitivi D) Predicativi

Dettagli

ITALIANO: competenza 1 - TERZO BIENNIO. classe V scuola primaria e classe I scuola secondaria COMPETENZE ABILITA CONOSCENZE

ITALIANO: competenza 1 - TERZO BIENNIO. classe V scuola primaria e classe I scuola secondaria COMPETENZE ABILITA CONOSCENZE ITALIANO: competenza 1 - TERZO BIENNIO classe V scuola primaria e classe I scuola secondaria COMPETENZE ABILITA CONOSCENZE Interagire e comunicare verbalmente in contesti di diversa natura Quando ascolta,

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE Disciplina ITALIANO a.s. 2015/2016 Classe: 1 Sez. E INDIRIZZO: Tecnico Nautico Trasporti e Logistica Docente : Prof.ssa Pasqualina Marrosu ANNO SCOLASTICO 2015/16

Dettagli

LICEO LINGUISTICO E DELLE SCIENZE UMANE "F. DE SANCTIS" Via Fogazzaro, 18-95047 Paternò (CT) TEL. 095.6136687

LICEO LINGUISTICO E DELLE SCIENZE UMANE F. DE SANCTIS Via Fogazzaro, 18-95047 Paternò (CT) TEL. 095.6136687 ! LICEO LINGUISTICO E DELLE SCIENZE UMANE "F. DE SANCTIS" Via Fogazzaro, 18-95047 Paternò (CT) TEL. 095.6136687 Programmazione Didattica Disciplinare BIENNIO: CLASSI PRIME DISCIPLINA: ITALIANO A.S. 2015/2016

Dettagli

ITALIANO - CLASSE PRIMA

ITALIANO - CLASSE PRIMA ITALIANO - CLASSE PRIMA L alunno partecipa a scambi comunicativi con compagni e docenti (conversazione) attraverso messaggi semplici, chiari e pertinenti. Comprende semplici testi di intrattenimento e

Dettagli

TEST DI GRAMMATICA 1 NOME e COGNOME INIZIO CORSO. COMPLETARE CON GLI ARTICOLI DETERMINATIVI O INDETERMINATIVI Esempio: Il mio amico è un architetto.

TEST DI GRAMMATICA 1 NOME e COGNOME INIZIO CORSO. COMPLETARE CON GLI ARTICOLI DETERMINATIVI O INDETERMINATIVI Esempio: Il mio amico è un architetto. TEST DI GRAMMATICA 1 NOME e COGNOME INIZIO CORSO COMPLETARE CON GLI ARTICOLI DETERMINATIVI O INDETERMINATIVI Esempio: Il mio amico è un architetto. 1) studente abita a Firenze. 3) Io conosco città italiane.

Dettagli

IL PRONOME. Che cos è il pronome. 1. Che cos è il pronome 2. I pronomi personali 3. I pronomi determinativi 4. I pronomi relativi

IL PRONOME. Che cos è il pronome. 1. Che cos è il pronome 2. I pronomi personali 3. I pronomi determinativi 4. I pronomi relativi IL PRONOME 1. Che cos è il pronome 2. I pronomi personali 3. I pronomi determinativi 4. I pronomi relativi 1. Che cos è il pronome Ha telefonato Biagio e gli ho detto che lo richiamerai. Gli e lo sono

Dettagli

L alunno esprime: vissuti; emozioni, fatti.

L alunno esprime: vissuti; emozioni, fatti. CURRICOLO D ISTITUTO a. s. 2012 / 2013 CLASSE PRIMA SCUOLA PRIMARIA EUROPEA DI LEGITTIMAZIONE INDICAZIONI NAZIONALI PER IL CURRICOLO 2012 L alunno: SVILUPPO DELLE ASCOLTO L alunno ascolta: il lessico di

Dettagli

4, 5 ANNO DELLA SCUOLA PRIMARIA

4, 5 ANNO DELLA SCUOLA PRIMARIA ASCOLTO E PARLATO Intervenire nel dialogo e nella conversazione in modo pertinente. Interagire nello scambio comunicativo formulando domande e risposte adeguate al contesto. Esprimere il proprio punto

Dettagli

I n d i c e 105 151 165 181

I n d i c e 105 151 165 181 I n d i c e 9 Introduzione 13 UNITÀ 1 33 UNITÀ 2 Il nome 59 UNITÀ 3 L aggettivo 83 UNITÀ 4 Il pronome 105 UNITÀ 5 Il verbo 151 UNITÀ 6 La congiunzione 165 UNITÀ 7 La preposizione 181 UNITÀ 8 L avverbio

Dettagli

GRAMMATICA. Con l aiuto del professore, completa questa tabella per capire dove sei migliorato e in che cosa devi ancora esercitarti.

GRAMMATICA. Con l aiuto del professore, completa questa tabella per capire dove sei migliorato e in che cosa devi ancora esercitarti. Come sto andando in... analisi grammaticale Con l aiuto del professore, completa questa tabella per capire dove sei migliorato e in che cosa devi ancora esercitarti. NON HO FATTO ERRORI IN... ARTICOLO

Dettagli

Aggettivi possessivi

Aggettivi possessivi mio, mia, miei, mie tuo, tua, tuoi, tue suo, sua, suoi, sue nostro, nostra, nostri, nostre vostro, vostra, vostri, vostre loro, loro, loro, loro Aggettivi possessivi L'aggettivo possessivo è sempre preceduto

Dettagli

CURRICOLO DI ITALIANO FINE CLASSE TERZA SCUOLA PRIMARIA

CURRICOLO DI ITALIANO FINE CLASSE TERZA SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO DI ITALIANO FINE CLASSE TERZA SCUOLA PRIMARIA Nucleo tematico Oralità Traguardi per lo sviluppo delle competenze -Partecipa a scambi comunicativi con compagni e docenti -Ascolta e comprende messaggi

Dettagli

Competenza 3: Produrre testi in relazione a diversi scopi comunicativi. al termine del primo biennio della scuola primaria

Competenza 3: Produrre testi in relazione a diversi scopi comunicativi. al termine del primo biennio della scuola primaria Competenza 3: Produrre testi in relazione a diversi scopi comunicativi. al termine del primo biennio della scuola primaria Competenza Abilità Conoscenze Produrre testi in relazione a diversi scopi comunicativi

Dettagli

CURRICOLO DI ITALIANO della scuola primaria

CURRICOLO DI ITALIANO della scuola primaria CURRICOLO DI ITALIANO della scuola primaria CURRICOLO DI ITALIANO al termine della classe prima della scuola primaria...2 CURRICOLO DI ITALIANO al termine della classe seconda della scuola primaria...5

Dettagli

Guida per l insegnante Italiano per la scuola primaria

Guida per l insegnante Italiano per la scuola primaria CLICCOLO, L ESERCIZIARIO INTERATTIVO CLICCOLO, L ESERCIZIARIO INTERATTIVO Guida per l insegnante Italiano per la scuola primaria Cos è Cliccolo Cliccolo è un percorso didattico interattivo e multimediale

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE D ISTITUTO ITALIANO

CURRICOLO VERTICALE D ISTITUTO ITALIANO CURRICOLO VERTICALE D ISTITUTO ITALIANO OBIETTIVO GENERALE COMPRENSIONE DELLA LINGUA ORALE 1. Prestare attenzione a chi parla 2. Saper comprendere messaggi orali 3. Capire il significato globale delle

Dettagli

Istituto Comprensivo di Cologna Veneta Curricolo Scuola Primaria a.s. 2015/2016

Istituto Comprensivo di Cologna Veneta Curricolo Scuola Primaria a.s. 2015/2016 Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria L allievo partecipa a scambi comunicativi (conversazioni, discussioni, di classe o di gruppi) con compagni e insegnanti rispettando

Dettagli

Un percorso per la scuola Primaria

Un percorso per la scuola Primaria Un percorso per la scuola Primaria 1 Il percorso descritto propone ed utilizza strategie didattiche finalizzate allo sviluppo delle diverse abilità linguistiche del bambino in modo che l'insieme delle

Dettagli

Beatrice Panebianco Cecilia Pisoni Loretta Reggiani. Grammatica italiana. con esercizi di autoverifica LA LINGUA ITALIANA IN PRATICA

Beatrice Panebianco Cecilia Pisoni Loretta Reggiani. Grammatica italiana. con esercizi di autoverifica LA LINGUA ITALIANA IN PRATICA Beatrice Panebianco Cecilia Pisoni Loretta Reggiani Grammatica italiana con esercizi di autoverifica LA LINGUA ITALIANA IN PRATICA 5 Sommario PERCORSO A DAL SUONO ALLE PAROLE... 9 A1 Fonologia... 11 1

Dettagli

AL CENTRO COMMERCIALE

AL CENTRO COMMERCIALE AL CENTRO COMMERCIALE Ciao Michele, come va? Che cosa? Ciao Omar, anche tu sei qua? Sì, sono con Sara e Fatima: facciamo un giro per vedere e, forse, comprare qualcosa E dove sono? Voglio regalare un CD

Dettagli

Test di Ingresso. Italiano classi prime

Test di Ingresso. Italiano classi prime Test di Ingresso Italiano classi prime 1. Inserisci nella frase il termine corretto: da, dà, da a. Ho fatto una lunga camminata casa al mare b. Non mi mai la mano c. il vestito a tua sorella 2. In quale

Dettagli

Si invita alla lettura del seguente testo, esercizi inclusi, su cui sarà svolta una verifica a inizio anno scolastico:

Si invita alla lettura del seguente testo, esercizi inclusi, su cui sarà svolta una verifica a inizio anno scolastico: Liceo Scientifico Per iniziare agevolmente gli studi nei corsi del nostro liceo è opportuno possedere già alcune competenze di base. Per questo scopo i docenti delle discipline: inglese, matematica e lettere

Dettagli

PROGRAMMI DI LINGUA SPAGNOLA LIVELLI A2-B1-B2-C1-C1acc.-C2 acc. C.L.A. Università di Verona a.a. 2007-2008

PROGRAMMI DI LINGUA SPAGNOLA LIVELLI A2-B1-B2-C1-C1acc.-C2 acc. C.L.A. Università di Verona a.a. 2007-2008 PROGRAMMI DI LINGUA SPAGNOLA LIVELLI A2-B1-B2-C1-C1acc.-C2 acc. C.L.A. Università di Verona a.a. 2007-2008 Dott.ssa Anna Altarriba Dott.ssa Susana Benavente Dott.ssa Margarita Checa Dott.ssa Mª Beatriz

Dettagli

A cura di: Prof. ssa Simona Cerrai Istituto Comprensivo G. B. Niccolini SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO N. MANDELA

A cura di: Prof. ssa Simona Cerrai Istituto Comprensivo G. B. Niccolini SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO N. MANDELA A cura di: Prof. ssa Simona Cerrai Istituto Comprensivo G. B. Niccolini SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO N. MANDELA CHE COS E L ANALISI LOGICA? E l analisi della frase semplice, ossia della frase costituita

Dettagli

PIANI DI STUDIO D'ISTITUTO ISTITUTO COMPRENSIVO BASSA ANAUNIA SCUOLA MEDIA DI DENNO A.S. 2012-2013 ITALIANO_CLASSE SECONDA

PIANI DI STUDIO D'ISTITUTO ISTITUTO COMPRENSIVO BASSA ANAUNIA SCUOLA MEDIA DI DENNO A.S. 2012-2013 ITALIANO_CLASSE SECONDA PIANI DI STUDIO D'ISTITUTO ISTITUTO COMPRENSIVO BASSA ANAUNIA SCUOLA MEDIA DI DENNO A.S. 2012-2013 ITALIANO_CLASSE SECONDA PSI_ITALIANO QUARTO BIENNIO_CLASSE SECONDA COMPETENZA ABILITA CONOSCENZE Competenza

Dettagli

RISCRIVI SUL FOGLIO CHE VIENE DOPO QUESTE FRASI IN ORDINE:

RISCRIVI SUL FOGLIO CHE VIENE DOPO QUESTE FRASI IN ORDINE: RISCRIVI SUL FOGLIO CHE VIENE DOPO QUESTE FRASI IN ORDINE: La frase la maestra scrive sulla lavagna Chiara una foto ai bambini fa Una torta prepara la mamma al cioccolato Giocano con la corda i ragazzi

Dettagli

ItalIano. prove secondo il modello GUIDA. per l insegnante. classe seconda classe terza classe quarta classe quinta

ItalIano. prove secondo il modello GUIDA. per l insegnante. classe seconda classe terza classe quarta classe quinta ItalIano prove secondo il modello GUIDA per l insegnante classe seconda classe terza classe quarta classe quinta Indice INDICE DEL VOLUME 3 IL progetto DIDattICO 5 La guida per L INsEgNaNtE 6 prova intermedia

Dettagli

LATINO (biennio linguistico)

LATINO (biennio linguistico) LATINO (biennio linguistico) OBIETTIVI (CLASSE I) Al termine della classe prima lo studente dovrà essere in possesso delle seguenti: morfologia e sintassi della lingua italiana (recupero e consolidamento

Dettagli

Istituto Comprensivo Stefano D Arrigo Venetico anno scolastico 2010-2011. Una sperimentazione didattica per il consolidamento delle competenze

Istituto Comprensivo Stefano D Arrigo Venetico anno scolastico 2010-2011. Una sperimentazione didattica per il consolidamento delle competenze Istituto Comprensivo Stefano D Arrigo Venetico anno scolastico 2010-2011 Una sperimentazione didattica per il consolidamento delle competenze In data 02.09.2010 il Collegio dei Docenti ha deliberato,

Dettagli

Gruppo di lavoro per i B.E.S. D.D. 3 Circolo Sanremo. Autore: Pulvirenti Antonella P roposta di lavoro per le attività nei laboratori di recupero

Gruppo di lavoro per i B.E.S. D.D. 3 Circolo Sanremo. Autore: Pulvirenti Antonella P roposta di lavoro per le attività nei laboratori di recupero GRAMMATICA AL CONTRARIO Competenza/e da Saper mettere in relazione ed associare; Sapersi concentrare, saper usare sviluppare l attenzione selettiva; Saper procedere in modo logico e coerente; Saper comunicare

Dettagli

Linguistica Generale

Linguistica Generale Linguistica Generale Docente: Paola Monachesi Aprile-Maggio 2003 Contents 1 La linguistica e i suoi settori 2 2 La grammatica come mezzo per rappresentare la competenza linguistica 2 3 Le componenti della

Dettagli

Fino ad un repertorio produttivo di circa 100 vocaboli il bambino fa ricorso ad enunciati costituiti da una singola parola definiti monorematici o

Fino ad un repertorio produttivo di circa 100 vocaboli il bambino fa ricorso ad enunciati costituiti da una singola parola definiti monorematici o Fino ad un repertorio produttivo di circa 100 vocaboli il bambino fa ricorso ad enunciati costituiti da una singola parola definiti monorematici o olofrasi : le prime parole hanno un significato più ampio

Dettagli

UNITÀ DI APPRENDIMENTO DISCIPLINARE CLASSE PRIMA

UNITÀ DI APPRENDIMENTO DISCIPLINARE CLASSE PRIMA UNITÀ DI APPRENDIMENTO DISCIPLINARE CLASSE PRIMA UA 1. VIAGGIANDO NEL FANTASTICO 1. Conosce le caratteristiche di un testo narrativo 2. Conosce alcune tipologie (favola, leggenda,fiaba, filastrocca) e

Dettagli

HA - A. Domani andrò pranzo dalla zia, invece stasera resterò casa. cena perchè la mamma preparato la torta per dolce.

HA - A. Domani andrò pranzo dalla zia, invece stasera resterò casa. cena perchè la mamma preparato la torta per dolce. HA - A Ricorda: HA verbo indica possedere, agire o sentire A preposizione risponde alle domande A chi? A fare cosa? Dove? Come? Quando? Completa le frasi con HA oppure con A Domani andrò pranzo dalla zia,

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI MUSSOLENTE SCUOLA PRIMARIA ITALIANO CLASSE PRIMA

ISTITUTO COMPRENSIVO DI MUSSOLENTE SCUOLA PRIMARIA ITALIANO CLASSE PRIMA ISTITUTO COMPRENSIVO DI MUSSOLENTE SCUOLA PRIMARIA ITALIANO CLASSE PRIMA OBIETTIVI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO PER LA CLASSE PRIMA E RELATIVI COMUNICAZIONE ORALE MANTENERE L ATTENZIONE SUL MESSAGGIO ORALE,

Dettagli

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO REPUBBLICA ITALIANA ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI Via Giovanni XXIII, n. 64-38065 MORI Cod. Fisc. 94024510227 - Tel. 0464-918669 Fax 0464-911029 www.icmori.it e-mail: segr.ic.mori@scuole.provincia.tn.it

Dettagli

Tipologia Prove Venerdì 29 Gennaio 2010 10:01 - Ultimo aggiornamento Venerdì 18 Novembre 2011 10:49

Tipologia Prove Venerdì 29 Gennaio 2010 10:01 - Ultimo aggiornamento Venerdì 18 Novembre 2011 10:49 TIPOLOGIA PROVE Le prove delle eliminatorie saranno, per l edizione 2011-2012, esercizi delle tipologie rese disponibili dalla piattaforma net learning: quesiti a scelta multipla (una o più risposte da

Dettagli

DIPLOMA DI LINGUA ITALIANA SILLABO

DIPLOMA DI LINGUA ITALIANA SILLABO DIPLOMA DI LINGUA ITALIANA SILLABO PRESENTAZIONE Il Diploma di Lingua Italiana dell'istituto Italiano di Cultura di Salonicco è un attestato di conoscenza dell'italiano come lingua straniera. Viene rilasciato

Dettagli

Programmazione di italiano per competenze

Programmazione di italiano per competenze Programmazione di italiano per 0050_GU042400775T@0013_0018.indd 13 10/03/15 09.34 Primo anno Lingua Primo anno Padroneggiare gli strumenti espressivi ed argomentativi indispensabili per gestire l interazione

Dettagli

ITALIANO, STORIA E GEOGRAFIA, LATINO E GRECO ITALIANO

ITALIANO, STORIA E GEOGRAFIA, LATINO E GRECO ITALIANO ITALIANO, STORIA E GEOGRAFIA, LATINO E GRECO PRIMO BIENNIO ITALIANO OBIETTIVI -Conoscenza delle strutture fondamentali della lingua italiana e delle sue relazioni con le altre lingue oggetto di studio,

Dettagli

Presentazione della classe

Presentazione della classe Presentazione della classe La classe I A del Liceo Scientifico è composta da 19 alunni (7 maschi e 12 femmine). Un ragazzo ha iniziato a frequentare a fine ottobre. Si rileva la presenza di un allievo

Dettagli

UNITÀ DI APPRENDIMENTO ABILITA

UNITÀ DI APPRENDIMENTO ABILITA NUMERO UNITÀ D APPRENDIMENTO 1 ASCOLTARE Comprendere l argomento e le informazioni principali di discorsi affrontati in classe. Seguire la narrazione di testi ascoltati o letti mostrando di saperne cogliere

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO DI ITALIANO SECONDO BIENNIO

SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO DI ITALIANO SECONDO BIENNIO SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO DI ITALIANO SECONDO BIENNIO CLASSI TERZA E QUARTA Competenza 1. Interagire e comunicare oralmente in contesti di diversa natura. Al termine del II biennio ( 3^ e 4^ Scuola Primaria)

Dettagli

COMPETENZE DISCIPLINARI Lingua italiana

COMPETENZE DISCIPLINARI Lingua italiana COMPETENZE DISCIPLINARI Lingua italiana AL TERMINE DEL PRIMO BIENNIO LINGUA ITALIANA COMPETENZA ABILITÀ CONOSCENZE Quando ascolta, l alunno è in grado di: - riconoscere una situazione di ascolto - assumere

Dettagli

1. Queste mele sono. a. buonissime b. meno buonissime c. più buonissime. 2. La sua auto è mia. a. nuovissima b. più nuova della c.

1. Queste mele sono. a. buonissime b. meno buonissime c. più buonissime. 2. La sua auto è mia. a. nuovissima b. più nuova della c. QUARTA MEDIA RIPASSO DI GRAMMATICA / LESSICO E FUNZIONI SCEGLI LA FORMA CORRETTA. 1. (a) Quello uomo (b) Quell'uomo (c) quel uomo è stato un famoso atleta. 2. Il mio ufficio è vicino (a) alla stazione

Dettagli

ITALIANO PRIMO BIENNIO: CLASSE PRIMA DELLA SCUOLA PRIMARIA

ITALIANO PRIMO BIENNIO: CLASSE PRIMA DELLA SCUOLA PRIMARIA ITALIANO PRIMO BIENNIO: CLASSE PRIMA DELLA SCUOLA PRIMARIA COMPETENZE ASCOLTARE E PARLARE ABILITÀ (l'alunno è in grado di) Nell ascolto: - assumere un atteggiamento di ascolto individuale e collettivo

Dettagli

In ogni frase troverai una coppia di parole dal suono simile, fai. attenzione a come sono scritte e cancella quella sbagliata.

In ogni frase troverai una coppia di parole dal suono simile, fai. attenzione a come sono scritte e cancella quella sbagliata. CANCELLA L ERRORE In ogni frase troverai una coppia di parole dal suono simile, fai attenzione a come sono scritte e cancella quella sbagliata. - Vicino al lago/l ago cè una casetta bianca. - La mamma

Dettagli

http://digital.casalini.it/8884535131 ISBN-10: 88-8453-513-1 (online) ISBN-13: 978-88-8453-513-9 (online)

http://digital.casalini.it/8884535131 ISBN-10: 88-8453-513-1 (online) ISBN-13: 978-88-8453-513-9 (online) IV PRIMA UNITÀ Nuovi itinerari alla scoperta del greco antico : le strutture fondamentali della lingua greca : fonetica, morfologia, sintassi, semantica, pragmatica / Francesco Michelazzo. Firenze : Firenze

Dettagli

CURRICOLO DI ITALIANO

CURRICOLO DI ITALIANO ISTITUTO COMPRENSIVO DEL CHIESE DON LORENZO MILANI CURRICOLO DI ITALIANO ANNO SCOLASTICO 2012 2013 PREMESSA AL NUOVO CURRICOLO Se si cambiano solo i programmi che figurano nei documenti, senza scalfire

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO MUSSOLENTE SCUOLA MEDIA. Obiettivi specifici di apprendimento e relativi contenuti Primo biennio.

ISTITUTO COMPRENSIVO MUSSOLENTE SCUOLA MEDIA. Obiettivi specifici di apprendimento e relativi contenuti Primo biennio. ISTITUTO COMPRENSIVO MUSSOLENTE SCUOLA MEDIA Obiettivi specifici di apprendimento e relativi contenuti Primo biennio Obiettivi specifici ITALIANO Attività ASCOLTO - Applicare le strategie dell ascolto

Dettagli

Quadro sintetico Italiano primo biennio della scuola primaria (

Quadro sintetico Italiano primo biennio della scuola primaria ( Quadro sintetico Italiano primo biennio della scuola primaria (classe seconda e terza) dalle indicazioni della L. 53 relative agli obiettivi specifici di apprendimento "Competenze personali acquisite attraverso

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE LINGUA ITALIANA

CURRICOLO VERTICALE LINGUA ITALIANA ISTITUTO COMPRENSIVO DI CISANO BERGAMASCO CURRICOLO VERTICALE LINGUA ITALIANA SCUOLA PRIMARIA CLASSE PRIMA COMPETENZE DI AMBITO ABILITA CONOSCENZE ESPERIENZE DI APPRENDIMENTO 1 Ascolto e parlato Interagire

Dettagli

2 Scegli otto colori diversi e colora allo stesso modo le coppie di aggettivi contrari.

2 Scegli otto colori diversi e colora allo stesso modo le coppie di aggettivi contrari. Scheda 1 Nome:... Cognome:... Classe:... Gli aggettivi qualificativi 1 Completa le frasi con l aggettivo appropriato, come nell esempio. pigra bugiarda curiosa generosa fortunata coraggiosa tranquilla

Dettagli

PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE prof.ssa ANTONELLA PERESSINI A.S. 2015/2016 CLASSE 1 ALL MATERIA: LINGUA LATINA

PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE prof.ssa ANTONELLA PERESSINI A.S. 2015/2016 CLASSE 1 ALL MATERIA: LINGUA LATINA PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE prof.ssa ANTONELLA PERESSINI A.S. 2015/2016 CLASSE 1 ALL MATERIA: LINGUA LATINA Modulo n. 1 INTRODUZIONE ALLO STUDIO DEL LATINO Collocazione temporale: settembre e ottobre riconoscere

Dettagli

ITALIANO RIFLESSIONE SULLA LINGUA

ITALIANO RIFLESSIONE SULLA LINGUA RIFLESSIONE SULLA LINGUA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola secondaria di primo grado ü L alunno interagisce in modo efficace in diverse situazioni comunicative, sostiene

Dettagli

Lezione 6. Coordinatrice didattica: Paola Baccin. Collaborazione: Sandra Gazzoni

Lezione 6. Coordinatrice didattica: Paola Baccin. Collaborazione: Sandra Gazzoni Lezione 6 Coordinatrice didattica: Paola Baccin Collaborazione: Sandra Gazzoni Invito alla ricerca In portoghese c è un proverbio che dice: «gosto não se discute». Cercate il corrispondente di questo proverbio

Dettagli

La divisione del periodo e le proposizioni principali 1 Evidenzia i verbi. Poi dividi i periodi in proposizioni, riscrivendo ogni proposizione in una

La divisione del periodo e le proposizioni principali 1 Evidenzia i verbi. Poi dividi i periodi in proposizioni, riscrivendo ogni proposizione in una RECUPERO 32 Cognome e nome... Classe... Data... Recupero 32 La divisione del periodo e le proposizioni principali 1 Evidenzia i verbi. Poi dividi i periodi in proposizioni, riscrivendo ogni proposizione

Dettagli

ORGANIZZAZIONE DEL PERCORSO PER GRUPPI DI LIVELLO

ORGANIZZAZIONE DEL PERCORSO PER GRUPPI DI LIVELLO PROGETTO ASSISTITO A LIVELLO REGIONALE RETE CPIA SIRACUSA Tavolo tecnico Azione 8 ORGANIZZAZIONE DEL PERCORSO PER GRUPPI DI LIVELLO PERCORSO D ISTRUZIONE DI ALFABETIZZAZIONE PERCORSI D ISTRUZIONE DI 1

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO ROSSELLA CASINI Scuola Secondaria di primo grado Gianni Rodari

ISTITUTO COMPRENSIVO ROSSELLA CASINI Scuola Secondaria di primo grado Gianni Rodari ISTITUTO COMPRENSIVO ROSSELLA CASINI Scuola Secondaria di primo grado Gianni Rodari PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE LETTERE SULLA BASE DELLE INDICAZIONI NAZIONALI PER IL CURRICULO DELLA SCUOLA DELL INFANZIA

Dettagli

Corso ITALIANO Prof.ssa S. DOTTI Liv. 3

Corso ITALIANO Prof.ssa S. DOTTI Liv. 3 PRONOMI ACCOPPIATI es: Carlo mi porta il libro Carlo me lo porta Mario ci porta gli sci Mario ce li porta Carlo le regala un libro Carlo glielo regala. indiretti diretti IO ME TU TE LUI GLIE - LO LEI GLIE

Dettagli

CURRICOLO ITALIANO SCUOLA PRIMARIA

CURRICOLO ITALIANO SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO ITALIANO SCUOLA PRIMARIA CLASSE PRIMA Traguardi per lo sviluppo delle competenze ASCOLTARE E PARLARE L alunno partecipa a scambi comunicativi (conversazione, discussione di classe o di gruppo)

Dettagli

P.L.I.D.A. Progetto Lingua Italiana Dante Alighieri Certificazione di competenza della lingua italiana

P.L.I.D.A. Progetto Lingua Italiana Dante Alighieri Certificazione di competenza della lingua italiana P.L.I.D.A. Progetto Lingua Italiana Dante Alighieri Certificazione di competenza della lingua italiana CRITERI DI VALUTAZIONE PER LE PROVE SCRITTE L obiettivo del valutatore, nella correzione delle prove

Dettagli

Anno scolastico 2013\2014. Classe I C. Programma di Italiano

Anno scolastico 2013\2014. Classe I C. Programma di Italiano Anno scolastico 2013\2014 Classe I C Programma di Italiano NARRATIVA Fabula, intreccio, tempo Ordine naturale e ordine narrativo Alterazione dell ordine naturale Suspense ed effetto sorpresa La narrazione

Dettagli

ITALIANO SCUOLA PRIMARIA. ITALIANO - CLASSI PRIME Scuola Primaria

ITALIANO SCUOLA PRIMARIA. ITALIANO - CLASSI PRIME Scuola Primaria ITALIANO SCUOLA PRIMARIA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria L allievo partecipa a scambi comunicativi (conversazione, discussione di classe o di gruppo) con compagni

Dettagli

TEST D INGRESSO DI ITALIANO. Cognome...Nome...Classe IV...

TEST D INGRESSO DI ITALIANO. Cognome...Nome...Classe IV... TEST D INGRESSO DI ITALIANO Cognome...Nome...Classe IV... PUNTEGGIO FINALE.../50 VOTO ORTOGRAFIA Scegli l'alternativa corretta tra quelle proposte, barrando la lettera corrispondente. (1 punto in meno

Dettagli

Dimostrare di mantenere l attenzione con differenti interlocutori ed in diversi ambiti

Dimostrare di mantenere l attenzione con differenti interlocutori ed in diversi ambiti ITALIANO PRIMARIA CLASSE I NUCLEI COMPETENZE OBIETTIVI DESCRITTORI CONOSCENZE ASCOLTO E PARLATO Mantenere l attenzione sul messaggio orale e sull interlocutore, nelle diverse situazioni comunicative Ascoltare

Dettagli

CURRICOLO di ITALIANO classe seconda

CURRICOLO di ITALIANO classe seconda CURRICOLO di ITALIANO classe seconda 1 SECONDA NUCLEO DISCIPLINARI: A - COLTO E PARLATO OBIETTIVO GENERALE: A - Ascoltare, comprendere e comunicare oralmente CONTENUTI Conversazioni e dialoghi. Discussioni

Dettagli

Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale del Veneto

Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale del Veneto Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale del Veneto Istituto Comprensivo di Bosco Chiesanuova Piazzetta Alpini 5 37021 Bosco Chiesanuova Tel 045 6780 521-

Dettagli

LINGUA ITALIANA PREMESSA

LINGUA ITALIANA PREMESSA LINGUA ITALIANA PREMESSA A nostro avviso è importante leggere i seguenti traguardi e obiettivi alla luce di alcune considerazioni che, peraltro, ritroviamo nel testo delle Indicazioni per il curricolo.

Dettagli

ITALIANO: corso multimediale d'italiano Per stranieri. Percorso

ITALIANO: corso multimediale d'italiano Per stranieri. Percorso unità 7 - quattro chiacchiere con gli amici lezione 13: un tè in compagnia 64-66 lezione 14: al telefono 67-69 vita italiana 70 approfondimenti 71 unità 8 - una casa nuova lezione 15: cercare casa 72-74

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE. ITALIANO Scuola primaria

CURRICOLO VERTICALE. ITALIANO Scuola primaria CURRICOLO VERTICALE ITALIANO Scuola primaria NUCLEI TEMATICI Ascolto e parlato CLASSE 1^ ABILITA CONOSCENZE METODOLOGIE TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE Ascolta e comprende Giochi con regole

Dettagli

LA GRAMMATICA NEL NUOVO QUADRO DI RIFERIMENTO INVALSI

LA GRAMMATICA NEL NUOVO QUADRO DI RIFERIMENTO INVALSI LA GRAMMATICA NEL NUOVO QUADRO DI RIFERIMENTO INVALSI (2 aprile 2013) http://www.invalsi.it/snvpn2013/documenti/qdr/qdr_italiano_obbligo_istruzione.pdf Dal par. 1.1.1. Le competenze sottese alla comprensione

Dettagli

Lezione 6. Coordinatrice didattica: Paola Baccin. Collaborazione: Sandra Gazzoni

Lezione 6. Coordinatrice didattica: Paola Baccin. Collaborazione: Sandra Gazzoni Lezione 6 Coordinatrice didattica: Paola Baccin Collaborazione: Sandra Gazzoni Invito alla ricerca In portoghese c è un proverbio che dice: «gosto não se discute». Cercate il corrispondente in italiano

Dettagli

VERIFICA DI GRAMMATICA La frase: IL SOGGETTO

VERIFICA DI GRAMMATICA La frase: IL SOGGETTO La frase: IL SOGGETTO Leggi le seguenti frasi e sottolinea il soggetto: 1. Marco va a trovare la nonna. 2. Il cane ha morso il postino. 3. E caduta la bottiglia del latte. 4. Sono solito fare i compiti

Dettagli

PIANO DI STUDIO PERSONALIZZATO CLASSI SECONDE E TERZE PRIMO BIENNIO

PIANO DI STUDIO PERSONALIZZATO CLASSI SECONDE E TERZE PRIMO BIENNIO PIANO DI STUDIO PERSONALIZZATO CLASSI SECONDE E TERZE PRIMO BIENNIO ITALIANO INDICATORE DISCIPLINARE Sviluppare le abilità di base come l ascoltare, il parlare, il leggere e lo scrivere per maturare padronanza

Dettagli

INTRODUZIONE ALLO STUDIO DEL LINGUAGGIO

INTRODUZIONE ALLO STUDIO DEL LINGUAGGIO INTRODUZIONE ALLO STUDIO DEL LINGUAGGIO ANALISI GRAMMATICALE E ANALISI LOGICA Analisi grammaticale: procedimento che ha la funzione di associare ad ogni parola presente all'interno di una frase la propria

Dettagli

Pietro Genesini. Grammatica italiana. in rapidi schemi

Pietro Genesini. Grammatica italiana. in rapidi schemi Pietro Genesini Grammatica italiana in rapidi schemi Padova 2008 2 Indice SCHEMI DI GRAMMATICA... 4 L articolo... 4 Il nome... 5 I nomi alterati... 6 L aggettivo... 7 Gli aggettivi possessivi... 8 Gli

Dettagli

I T A L I A N O MATERIA OBIETTIVI INFANZIA

I T A L I A N O MATERIA OBIETTIVI INFANZIA MER BE SCRE E CMPREDERE FZ PRMR SECDR D GRD scolta e comprendere brevi messaggi e consegne. scolta e comprendere brevi racconti fiabe e favole lette dagli insegnanti. Mantiene l attenzione ponendosi in

Dettagli

Mi presento 1. CIAO, MI CHIAMO 2. SONO UN RAGAZZO UNA RAGAZZA 3. HO ANNI 4. VENGO DA 5. SONO IN ITALIA DA 1 MESE 3 MESI 6 MESI 1 ANNO PIU DI UN ANNO

Mi presento 1. CIAO, MI CHIAMO 2. SONO UN RAGAZZO UNA RAGAZZA 3. HO ANNI 4. VENGO DA 5. SONO IN ITALIA DA 1 MESE 3 MESI 6 MESI 1 ANNO PIU DI UN ANNO Mi presento 1. CIAO, MI CHIAMO 2. SONO UN RAGAZZO UNA RAGAZZA 3. HO ANNI 4. VENGO DA 5. SONO IN ITALIA DA 1 MESE 3 MESI 6 MESI 1 ANNO PIU DI UN ANNO 6. ABITO A 7. QUESTA E LA MIA FAMIGLIA: 1 8. A CASA

Dettagli

E. Tribulato. R. Maggio. A. Italiano. M.L. Messina. A. Musarra. Centro studi LOGOS - Messina ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO - ONLUS

E. Tribulato. R. Maggio. A. Italiano. M.L. Messina. A. Musarra. Centro studi LOGOS - Messina ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO - ONLUS LA E. Tribulato R. Maggio A. Italiano M.L. Messina A. Musarra LE Centro studi LOGOS - Messina ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO - ONLUS 1 LA GRAMMATICA L album di grammatica che presentiamo si propone l apprendimento

Dettagli

ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE STATALE "ENRICO TOSI" - BUSTO ARSIZIO (VA) CENTRO IDA

ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE STATALE ENRICO TOSI - BUSTO ARSIZIO (VA) CENTRO IDA ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE STATALE "ENRICO TOSI" - BUSTO ARSIZIO (VA) CENTRO IDA PROGETTO Assegnazione della quota destinata alle Aree a Forte Processo Immigratorio 1.1 Denominazione progetto Percorso

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE DI ITALIANO

CURRICOLO VERTICALE DI ITALIANO ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE Scuola dell Infanzia - Scuola Primaria - Scuola Sec. di I grado Lavena Ponte Tresa -VA CURRICOLO VERTICALE DI ITALIANO A.S. 2009/10 COMPETENZA N.1 PADRONEGGIARE GLI STRUMENTI

Dettagli

perché studiare la grammatica? Rossi, Rossi Italiano, istruzioni per l uso - edizione essenziale Zanichelli 2010 - ISBN 978.88.08.24924.

perché studiare la grammatica? Rossi, Rossi Italiano, istruzioni per l uso - edizione essenziale Zanichelli 2010 - ISBN 978.88.08.24924. perché studiare la grammatica? 2 Leggi la lettera scritta da un tuo coetaneo: ci sono un po di errori. Il correttore automatico del tuo computer crede di averli individuati... Sfogliamo il libro di grammatica

Dettagli

Sintassi 1. (1) Sintassi: si occupa della combinazione di parole in frasi e della struttura delle frasi stesse.

Sintassi 1. (1) Sintassi: si occupa della combinazione di parole in frasi e della struttura delle frasi stesse. LINGUISTICA GENERALE, Linguistica di base D, a.a 2010/11, Ada alentini Mat. 8 Sintassi 1 (1) Sintassi: si occupa della combinazione di parole in frasi e della struttura delle frasi stesse. A. Il livello

Dettagli

Edizione aggiornata Sintassi della frase Sintassi del periodo Storia della lingua

Edizione aggiornata Sintassi della frase Sintassi del periodo Storia della lingua B Edizione aggiornata Sintassi della frase Sintassi del periodo Storia della lingua GILDA BALESTRA TIZIANA TIZIANO PETRINI EDITORE GILDA BALESTRA TIZIANA TIZIANO Grammatica e Scrittura B Sintassi della

Dettagli

CURRICOLO DI ITALIANO PER COMPETENZE ISTITUTO COMPRENSIVO TIONE DI TRENTO

CURRICOLO DI ITALIANO PER COMPETENZE ISTITUTO COMPRENSIVO TIONE DI TRENTO CURRICOLO DI ITALIANO PER COMPETENZE ISTITUTO COMPRENSIVO TIONE DI TRENTO PRIMO BIENNIO (PRIMA E SECONDA SCUOLA PRIMARIA) COMPETENZA 1 ABILITA CONOSCENZE Interagire e comunicare verbalmente in contesti

Dettagli

Università degli Studi di Genova. Anno Accademico 2011/12 LIVELLO A1

Università degli Studi di Genova. Anno Accademico 2011/12 LIVELLO A1 Anno Accademico 2011/12 COGNOME NOME NAZIONALITA NUMERO DI MATRICOLA FACOLTÀ TEST Di ITALIANO (75 MINUTI) 3 ottobre 2011 LIVELLO A1 1. Completa le frasi con gli articoli determinativi (il, lo, la, l, i,

Dettagli

Programma Corso Standard Italiano per stranieri A2

Programma Corso Standard Italiano per stranieri A2 Programma Corso Standard Italiano per stranieri A2 1) Conoscenze e abilità da conseguire L obiettivo di questo corso è di portare gli studenti al livello A2 o soglia, così definito dal Quadro comune Europeo

Dettagli

AREA DI APPRENDIMENTO: LINGUA ITALIANA

AREA DI APPRENDIMENTO: LINGUA ITALIANA AREA DI APPRENDIMENTO: LINGUA ITALIANA CLASSE 4^ a.s. 2012/2013 TRAGUARDI DI COMPETENZA ABILITÀ CONOSCENZE 1) PARTECIPARE A SCAMBI COMUNICATIVI DI VARIO GENERE CON Quando ascolta, l alunno è in grado di:

Dettagli