Piano Esecutivo di Gestione. Comune di Piazzola sul Brenta PEG 2012

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Piano Esecutivo di Gestione. Comune di Piazzola sul Brenta PEG 2012"

Transcript

1 Piano Esecutivo di Gestione Comune di Piazzola sul Brenta PEG /06/2012

2 Indice 1 - Area affari generali, socio-culturali ed economico-finanziari Servizi Affari Generali Segreteria e affari generali Obiettivo Gestionale Garantire le attività consolidate dell'ufficio: acquisti informatici e assicurazioni Obiettivo Gestionale Garantire le attività consolidate dell'ufficio segreteria Obiettivo Gestionale Gestione del Notiziario Comunale Obiettivo Gestionale Sviluppo utilizzo PEC Protocollo, posta e centralino Obiettivo Gestionale Garantire la regolarità del servizio di protocollazione, posta, copie e centralino Servizi socio-scolastici assistenziali Obiettivo Gestionale Gestione dei servizi di assistenza ad adulti, anziani e famiglia Sport Obiettivo Gestionale Iniziative sportive Asilo Nido Comunale Obiettivo Gestionale Garantire la regolarità del servizio di gestione della struttura dell'asilo Nido Comunale Obiettivo Gestionale Nuova convenzione per gestione Asilo Nido Assitenza Scolastica Obiettivo Gestionale Regolarità dei servizi di assistenza scolastica Servizi culturali e sviluppo della persona Biblioteca, attività culturali e politiche giovanili Obiettivo Gestionale Garantire la regolarità dei servizi bibliotecari Obiettivo Gestionale Corsi e iniziative culturali consolidate Obiettivo Gestionale Nuova Biblioteca Servizi Economico-Finanziari Imposta ICI Obiettivo Gestionale Gestione ICI residuale Altre imposte Obiettivo Gestionale Gestione altre imposte Obiettivo Gestionale Monitoraggio sul servizio di front-office Etra Funzioni catastali Obiettivo Gestionale Gestione delle visure catastali Ragioneria e economato Obiettivo Gestionale consolidate servizio ragioneria ed economato Obiettivo Gestionale Gestione documenti di Bilancio Obiettivo Gestionale Monitoraggio Patto di Stabilità Obiettivo Gestionale Opzione IRAP Asilo nido Obiettivo Gestionale Gestione e coordinamento PEG Progetti Obiettivo Gestionale Albo Beneficiari Obiettivo Gestionale Affidamento servizio di Tesoreria in scadenza Obiettivo Gestionale Nuovi adempimenti 2012 Obiettivo Gestionale Nomina nuovo revisore unico Obiettivi di sviluppo Obiettivi di Sviluppo 2012 Obiettivo Gestionale Gestione e Valorizzazione Manifestazione "Festival di Musica e Cinema" 2^ Parte Obiettivo Gestionale Introduzione IMU Obiettivo Gestionale Adesione convenzione Agenzia delle Entrate - lotta evasione Obiettivo Gestionale Introduzione ISEE per determinazione rette Asilo Nido 2 - Area Lavori Pubblici, Manutenzioni, Ecologia Pag

3 2.1 - Lavori pubblici Gestione opere anni precedenti Obiettivo Gestionale Villaggio Sportivo "Le Magnolie" Obiettivo Gestionale Adeguamento viabilità su via Fermi con realizzazione di 2 rotatorie Obiettivo Gestionale Risoluzione problemi idraulici capoluogo. Nuova condotta di attraversamento Via Fermi e ricalibratura scolo Piazzola di mantenimento Obiettivo Gestionale Piazzola Live Festival 2012 Obiettivo Gestionale Realizzazione terzo impianto fotovoltaico "sala filatura" Obiettivo Gestionale Alienazione Area ERP di Vaccarino Obiettivo Gestionale Alienazione o Concessione RSA di 24 p. Letto Obiettivo Gestionale Controllo ambientale attivita critiche di coltivazione noceti e tabacco Opere di urbanizzazione PdL privati Opere di urbanizzazione PdL privati Obiettivo Gestionale P.P. dell'area per il CENTRO SERVIZI della zona produttiva di Piazzola Obiettivo Gestionale Piano di lotizzazione "La Ferrovia" su via Garibaldi Obiettivo Gestionale Piano di lotizzazione "Via Dalmazia Sud" Manutenzioni ed ecologia Manutenzioni Obiettivo Gestionale Sistema di monitoraggio degli interventi di manutenzione svolti dalla Squadra 56 Operai e ditte appaltatrici esterne Obiettivo Gestionale Gestione Global Service Obiettivo Gestionale Tinteggiatura locali asilo nido con squadra operai Obiettivi di sviluppo Obiettivi di sviluppo 2012 Obiettivo Gestionale Nuovo Polo Culturale - I stralcio, recupero ex Casa del Fascio Obiettivo Gestionale Piano di lotizzazione "Ostiglia", Completamento opere di urbanizzazione e 65 infrastrutture per nuova RSA Obiettivo Gestionale Recupero monumentale e riqualificazione del Viale S. Camerini - I stralcio Obiettivo Gestionale Progetto di pubblica utilità attraverso l'utilizzo di lavoratori sprovvisti di 71 ammortizzatori sociali Obiettivo Gestionale Progetto strategico regionale - settore commercio 3 - Area Edilizia Privata e Urbanistica Urbanistica Urbanistica Obiettivo Gestionale Varianti parziali al PRG Obiettivo Gestionale PEEP (Piano Edilzia Economica e Popolare) Area Edilizia Privata e Casa Edilizia privata e casa Obiettivo Gestionale Garantire la regolarità del servizio di edilizia privata Obiettivo Gestionale Gestione del patrimonio di edilizia sovvenzionata Obiettivi di sviluppo Obiettivi di Sviluppo 2012 Obiettivo Gestionale P.A.T. Obiettivo Gestionale Piano degli Interventi Obiettivo Gestionale Piano Comunale delle acque Obiettivo Gestionale Regolamento Edilizio Sostenibile Obiettivo Gestionale Piano di recupero di iniziativa pubblica Obiettivo Gestionale Attivazione del sistema informativo territoriale (SIT) Obiettivo Gestionale Gestione pratiche SUAP 74 Pag

4 I Centri di Responsabilità I Centri di Responsabilità 1 Area affari generali, socio-culturali ed economico-finanziari Fabio Montecchio Centri di Spesa Cinzia Baggio Antonella Bergamin Enrico Bruni Alessandra Callegari Ivo Callegari Luisa Cecchetto Gianluca Consiglio Vania Dalla Pozza Michele Lago Elisabetta P.T. 18h Leonori Maria Marcadella Maria Rosa Marchetto Daniela P.T. 18h Milan Fabio Montecchio Tiziana Piccolo Susanna Pontarolo Reginetta Salvato Marta Sardena Rosalba Schirato Sonia Secco Daniela (in aspettativa sino al 31.08) Toniato Flavia Zavatti Servizi Affari Generali Servizi socio-scolastici Servizi culturali e sviluppo della persona Servizi Economico-Finanziari Obiettivi di sviluppo 2012 Risorse Finanziarie Non assegnate 2 Area Lavori Pubblici, Manutenzioni, Ecologia Massimiliano Baldo Antonio Danieli Massimiliano Baldo Federico Baldon Pag. 4

5 I Centri di Responsabilità Centri di Spesa Marino Lorenzo Berto Pierino P.T. 18h Bianchi Marianna Campagnaro 70% Valter Ceccon Franco Gatto Mauro Perin Fabrizio Rampin Daniele Roverato Federico Santinello Massimo Visentin Lavori pubblici Opere di urbanizzazione PdL privati Manutenzioni ed ecologia Obiettivi di sviluppo 2012 Risorse Finanziarie Non assegnate 3 Area Edilizia Privata e Urbanistica Danilo Rossetto Centri di Spesa Marianna Campagnaro 17% Bruno Francesconi Danilo Rossetto Fabio Toniati Urbanistica Area Edilizia Privata e Casa Obiettivi di sviluppo 2012 Risorse Finanziarie Non assegnate Pag. 5

6 I Centri di Spesa I Centri di Spesa 1.1 Servizi Affari Generali Area affari generali, socio-culturali ed economico-finanziari Fabio Montecchio Enrico Bruni Michele Lago Fabio Montecchio 20% Susanna Pontarolo Segreteria e affari generali Protocollo, posta e centralino 1.2 Servizi socio-scolastici Area affari generali, socio-culturali ed economico-finanziari Fabio Montecchio Antonella Bergamin Alessandra Callegari Gianluca Consiglio Rosalba Longhi Maria Marcadella Maria Rosa Marchetto Daniela P.T. 18h Milan Fabio Montecchio 20% Tiziana Piccolo Rosalba Schirato Sonia Secco Daniela (in aspettativa sino al 31.08) Toniato Flavia Zavatti assistenziali Sport Asilo Nido Comunale Assitenza Scolastica 1.3 Servizi culturali e sviluppo della persona Area affari generali, socio-culturali ed economico-finanziari Fabio Montecchio Alessandra Callegari Pag. 6

7 I Centri di Spesa Vania Dalla Pozza 50% Elisabetta P.T. 18h Leonori Fabio Montecchio 20% Biblioteca, attività culturali e politiche giovanili 1.4 Servizi Economico-Finanziari Area affari generali, socio-culturali ed economico-finanziari Fabio Montecchio Cinzia Baggio Ivo Callegari Luisa Cecchetto Vania Dalla Pozza 50% Fabio Montecchio 40% Reginetta Salvato Marta Sardena Imposta ICI Altre imposte Funzioni catastali Ragioneria e economato 1.5 Obiettivi di sviluppo 2012 Area affari generali, socio-culturali ed economico-finanziari Fabio Montecchio Obiettivi di Sviluppo Lavori pubblici Area Lavori Pubblici, Manutenzioni, Ecologia Massimiliano Baldo Antonio Danieli Massimiliano Baldo 70% Federico Baldon 50% Marianna Campagnaro 50% Franco Gatto 30% Gestione opere anni precedenti di mantenimento Pag. 7

8 I Centri di Spesa 2.2 Opere di urbanizzazione PdL privati Area Lavori Pubblici, Manutenzioni, Ecologia Massimiliano Baldo Massimiliano Baldo 10% Marianna Campagnaro 20% Franco Gatto 10% Opere di urbanizzazione PdL privati 2.3 Manutenzioni ed ecologia Area Lavori Pubblici, Manutenzioni, Ecologia Massimiliano Baldo Massimiliano Baldo 10% Marino Lorenzo Berto Pierino P.T. 18h Bianchi Valter Ceccon Franco Gatto 30% Mauro Perin Fabrizio Rampin Daniele Roverato Federico Santinello Massimo Visentin 80% Manutenzioni 2.4 Obiettivi di sviluppo 2012 Area Lavori Pubblici, Manutenzioni, Ecologia Massimiliano Baldo Obiettivi di sviluppo Urbanistica Area Edilizia Privata e Urbanistica Danilo Rossetto Bruno Francesconi 10% Danilo Rossetto 50% Fabio Toniati 40% Pag. 8

9 I Centri di Spesa Urbanistica 3.2 Area Edilizia Privata e Casa Area Edilizia Privata e Urbanistica Danilo Rossetto Renzo Cortese Bruno Francesconi 40% Danilo Rossetto 50% Fabio Toniati 10% Edilizia privata e casa 3.3 Obiettivi di sviluppo 2012 Area Edilizia Privata e Urbanistica Danilo Rossetto Obiettivi di Sviluppo 2012 Pag. 9

10 Garantire le attività consolidate dell'ufficio: acquisti informatici e assicurazioni Area affari generali, socio-culturali ed economico-finanziari Servizi Affari Generali Segreteria e affari generali 1 - Amministrazione Generale Fabio Montecchio Renato Marcon Miglioramento Michele Lago Principali attività: Gestione degli acquisti informatici rilevazione dei fabbisogni e gestione dei procedimenti di acquisto delle dotazioni informatiche. Gestione contratti assicurativi cura dei contratti assicurativi in essere. Analisi e ricollocazione di tutte le polizze in essere. Collaborazione nella gestione delle attività di segreteria in caso di assenza del collega Indicatori Valore Atteso > n.polizze stipulate 11 > sinistri attivi rilevati 9 > sinistri passivi rilevati 9 Pag. 10

11 Garantire le attività consolidate dell'ufficio segreteria Area affari generali, socio-culturali ed economico-finanziari Servizi Affari Generali Segreteria e affari generali 1 - Amministrazione Generale Fabio Montecchio Renato Marcon Mantenimento Enrico Bruni Principali attività: SEGRETERIA assistenza alla Giunta Comunale: istruttoria, redazione e confezionamento deliberazioni di competenza del servizio- predisposizione ordine del giorno - convocazione telefonica - redazione copie atti - pubblicazione - compilazione esecutività - comunicazioni ai Capi gruppo. assistenza al Consiglio Comunale: istruttoria, redazione e confezionamento deliberazioni di competenza del servizio - contatti/ comunicazioni con il presidente del consiglio -predisposizione ordine del giorno - convocazione C.C. - fotocopiatura e invio documentazione ai consiglieri affissione manifesti - invio comunicazione organi esterni - verbalizzazione seduta consiliare pubblicazione - compilazione esecutività. assistenza agli Amministratori: accesso agli atti e alle informazioni - indennità da erogare a sindaco, assessori e presidente del consiglio comunale - calcolo delle presenze per gettoni di presenza consiglieri comunali - rimborso spese di missione e trasferta - rilascio certificazioni Assistenza alla Segreteria Generale/Direzione Generale: istruttoria, redazione e confezionamento determinazioni di competenza del servizio, gestione appuntamenti, organizzazione incontri, corrispondenza. Assistenza alla struttura: - attestazione deposito, conservazione e pubblicazione elenchi determinazioni adottate dai responsabili di servizio. SERVIZI CIMITERIALI gestione concessioni cimiteriali gestione illuminazione votiva: rapporti con l'utenza e bollettazione CONTRATTI atti pubblici e scritture private autenticate: quantificazione delle spese a carico dei sog. stipulanti - compilazione distinte di versamento delle imposte - versamento imposte - invio copia documentazione ai sog. stipulanti - restituzione fascicolo al competente servizio comunale - tenuta repertorio - vidimazione periodica repertorio. scritture private non soggette a registrazione: tenuta repertorio gestione dei diritti di rogito pubblicazione bandi di gara e pubblicazione esiti di gara SPESE LEGALI Pag. 11

12 Predisporre i provvedimenti amministrativi di costituzione in giudizio e/o affidamento incarico e rapporti con gli studi legali Indicatori Valore Atteso > n.accessi atti richiesti 70 > n.consigli 7 > n.delibere (G e C) 184 > n.giunte 49 > n.concessioni rilasciate 104 Pag. 12

13 Gestione del Notiziario Comunale Area affari generali, socio-culturali ed economico-finanziari Servizi Affari Generali Segreteria e affari generali 1 - Amministrazione Generale Fabio Montecchio Renato Marcon Mantenimento Unità coinvolte Callegari Ivo La redazione del notiziario è a cura dell'amministrazione comunale. L'ufficio si occupa della parte amministrativa-contabile. Indicatori Valore Atteso > notiziari comunali 4 Pag. 13

14 Sviluppo utilizzo PEC Area affari generali, socio-culturali ed economico-finanziari Servizi Affari Generali Segreteria e affari generali 1 - Amministrazione Generale Fabio Montecchio Renato Marcon Miglioramento Susanna Pontarolo Unità coinvolte Uffici Comunali Dopo l'attivazione della PEC nel , si è proceduto ad una graduale introduzione ed un continuo adeguamento organizzativo in relazione allo sviluppo nel tempo di questa forma di comunicazione. Si é riscontrato che risulta maggiormente funzionale prevedere la possibilità che gradualmente l'invio della posta elettronica avvenga da parte di ogni singolo ufficio. Pertanto obiettivo del 2012 è apportare una modifica organizzativa e un'implementazione al programma del protocollo affinchè le pec in arrivo siano direttamente visibili, dopo la loro protocollazione, da ogni ufficio abilitato. Inoltre sarà possibile da ogni singolo ufficio gestire la pec in partenza, protocollandola e inviandola direttamente. Indicatori Valore Atteso > n. PEC in entrata 1387 > n. PEC in uscita 257 Pag. 14

15 Garantire la regolarità del servizio di protocollazione, posta, copie e centralino Area affari generali, socio-culturali ed economico-finanziari Servizi Affari Generali Protocollo, posta e centralino 1 - Amministrazione Generale Fabio Montecchio Renato Marcon Mantenimento Susanna Pontarolo consolidate: gestione protocollo in entrata e smistamento; gestione della spedizione; archiviazione; copie documentazione, delibere G.C e C.C; centralino Indicatori Valore Atteso > n. protocolli in entrata > n. protocolli in uscita Pag. 15

16 Gestione dei servizi di assistenza ad adulti, anziani e famiglia Area affari generali, socio-culturali ed economico-finanziari Servizi socio-scolastici assistenziali 8 - Settore Sociale Fabio Montecchio Orlando De Biasia Mantenimento Antonella Bergamin Assistenza economica: a) erogazione contributi famiglie, disabili e anziani in condizioni disagio, a contribuenti in situazioni economiche disagiate non in grado di effettuare il pagamento di tariffe o imposte comunali; b) istruttoria, gestione e trasmissione documentazione per l'erogazione degli assegni di maternità statali, degli assegni per nucleo familiare con 3 figli minori; Inserimento in strutture protette: integrazione rette a persone in stato di disagio; Erogazione quota a carico del Comune per finanziamento Servizi Sociali in delega all'azienda ULSS n. 15; Gestione e controllo - istruttoria autocertificazione ISEE Certificazione e invio alla Provincia delle pratiche per i contributi agli anziani; Adesioni all'organizzazione di cicli di cure termali da tenersi presso le terme di Abano Terme o Montegrotto Terme; Organizzazione di iniziative per adulti e anziani (corsi di educazione motoria e fisica), e a favore di bambini e genitori (progetto ludico-formativi). I centri estivi vengono organizzati, nel 2009, dall'unione. Gestione convenzioni con i CAAF per la gestione del BONUS TARIFFA SOCIALE ENEL Indicatori Valore Atteso > n. richieste contributo regionale affitti 25 > n.assegni erogati nucleo fam.con 3 figli minori 15 > n.contrib.assegni maternità 19 > n.contributi regionali affitti assegnati 16 > n.richieste contrib.assegni maternità 19 > n.richieste contributi assistenza economica adulti anziani 34 > n.richieste integrazioni rette (nuovi inserimenti case di riposo) 2 > n.richieste per assegni nucleo fam.con 3 figli minori 15 Pag. 16

17 > n. adulti assistiti (continuativi e straordinari) 16 > n. anziani assistiti (continuativi e straordinari) 7 > n. anziani assistiti (integrazione rette casa di riposo) 5 > n. autorizzazioni LR 22/02 2 > n. carta Over 70 8 > n. contributi per superamento barriere architettoniche L.R. 16/ > n. devoluzioni oneri di urbanizzazione LR 44/187 4 > n. disabili assistiti (integrazione rette asilo nido, manutenzione straordinaria abitazione, trasporto disabile presso centro riabilitativo, altri) 5 > n. gestioni convenzioni con i CAAF per la gestione del bonus tariffa sociale Enel 5 > n. macellazioni suini - ordinanze e autorizzazioni 38 > n. minori assistiti (minori riconosciuti dalla sola madre, assistenza domiciliare minori) 5 Pag. 17

18 Iniziative sportive Area affari generali, socio-culturali ed economico-finanziari Servizi socio-scolastici Sport 5 - Settore Sportivo e ricreativo Fabio Montecchio Dario Cavinato Mantenimento Alessandra Callegari Unità coinvolte Associazioni Sportive Gestione dei procedimenti inerenti all'erogazione di contributi per iniziative sportive e per la gestione degli impianti sportivi. Monitoraggio attività previste in convenzione. Relazione tra Comune e gestore delle piscine comunali mediante controllo dell'attività e delle tariffe applicate sulla base di quanto stabilito dalla convenzione. Organizzazione Festa dello Sport. Protocollo d'intesa per progetti di promozione attività motoria con le associazioni sportive locali e l'istituto Comprensivo Statale 'L. Belludi' Indicatori Valore Atteso > n.impianti sportivi (palestre e campi) 17 > contributo per protocollo attività motorie 1900 > contributi erogati per lo sport 2600 > n. ore utilizzo impianti da società sportive > n. ore utilizzo impianti dalle scuole Pag. 18

19 Garantire la regolarità del servizio di gestione della struttura dell'asilo Nido Comunale Area affari generali, socio-culturali ed economico-finanziari Servizi socio-scolastici Asilo Nido Comunale 8 - Settore Sociale Fabio Montecchio Alessandro Paiusco Mantenimento Antonella Bergamin Maria Marcadella Maria Rosa Marchetto Daniela P.T. 18h Milan Tiziana Piccolo Rosalba Schirato Sonia Secco Daniela (in aspettativa sino al 31.08) Toniato Flavia Zavatti L'Asilo Nido ha capienza massima 60 posti: con il personale in dotazione organica a regime massimo 45 posti. L'attivazione di un'ulteriore sezione porta a massimo 53 posti. Oltre a garantire l'attività ordinaria viene perseguito l'obiettivo di garantire il pieno utilizzo della struttura Asilo Nido. Attivazione della sezione aggiuntiva se vi sono sufficienti richieste. Principali attività: raccolta iscrizioni gestione graduatorie gestione fase di inserimento rapporto con i genitori attività formative degli educatori e del personale incontri formativi per genitori gestione rette di frequenze mensili controllo pagamenti fatture - liquidazioni Convenzione/Coop sociale fatture Contributo regionale per gestione Comitato di gestione Delibere- determine - varie Indicatori Valore Atteso > n. giorni di funzionamento - anno solare 9253 > n. iniziative organizzate per i genitori/ settembredicembre 5 > n. iscritti Asilo Nido (totali utenti iscritti nell'anno) 66 > n. iscritti Asilo Nido/ media periodo settembredicembre 43 > n.iniziative organizzate per i genitori/ gennaio-luglio 5 Pag. 19

20 > n.iscritti Asilo Nido/ media periodo gennaio-luglio 46 > ore formazione dipendenti Asilo Nido/ gennaio-luglio 120 > ore formazione dipendenti Asilo Nido/ settembredicembre 120 > presenze totali degli utenti/ gennaio-luglio 5218 > presenze totali degli utenti/ settembre-dicembre 2616 Pag. 20

21 Nuova convenzione per gestione Asilo Nido Area affari generali, socio-culturali ed economico-finanziari Servizi socio-scolastici Asilo Nido Comunale 8 - Settore Sociale Fabio Montecchio Alessandro Paiusco Miglioramento Antonella Bergamin Fabio Montecchio Al 31/08/2012 risulta in scadenza l'affidamento alla cooperativa Tana Serena di alcuni servizi complementari di affiancamento del personale dell'asilo Nido. L amministrazione intende verificare la possibilità di individuare, prima dell avvio dell anno scolastico , un soggetto-partner che, oltre ad assicurare il completamento dell organico impiegato stabilmente e l erogazione di servizi complementari di affiancamento, proponga ed attui una revisione dell organizzazione dell Asilo nido secondo principi di efficacia, efficienza ed economicità e offra la possibilità, nel medio-lungo periodo, di valutare forme di gestione dell Asilo Nido, diverse rispetto a quella diretta attuale. L individuazione del soggetto-partner dovrà avvenire secondo criteri di competenza, esperienza di strutture gestite nel territorio e senza incremento degli attuali costi. Fasi Operative 1. Verifica soluzioni alternative di gestione/collaborazione 01/01/ /06/2012 (0 gg) 2. Definizione Convenzione 01/01/ /08/2012 (0 gg) Pag. 21

22 Regolarità dei servizi di assistenza scolastica Area affari generali, socio-culturali ed economico-finanziari Servizi socio-scolastici Assitenza Scolastica 3 - Istruzione Pubblica Fabio Montecchio Alessandro Paiusco Mantenimento Antonella Bergamin Unità coinvolte Callegari Alessandra Principali iniziative: contributi per trasporto (scuole superiori e università) borse di studio contributo regionale fornitura gratuita o semi-gratuita dei libri di testo alla scuola primaria contributo ai POF degli istituti scolastici presenti sul territorio comunale contributo SITA-APS trasporto studenti Indicatori Valore Atteso > contributo totale erogato libri di testo 17425,06 > contributo totale erogato per borse di studio > n. contributi regionali concessi libri di testo 106 > n. richieste contributo borse di studio 72 > n. richieste contributo regionale libri di testo 106 > n.contributi concessi borse di studio 57 Pag. 22

23 Garantire la regolarità dei servizi bibliotecari Area affari generali, socio-culturali ed economico-finanziari Servizi culturali e sviluppo della persona Biblioteca, attività culturali e politiche giovanili 4 - Cultura e Beni Culturali Fabio Montecchio Alessandro Paiusco Mantenimento Alessandra Callegari Vania Dalla Pozza Elisabetta P.T. 18h Leonori SERVIZIO INFORMAGIOVANI E TIME OUT l'amministrazione ha messo gratuitamente a disposizione dell'aulss due locali, uno contiguo alla biblioteca per la gestione dello sportello Informagiovani ed uno presso la Scuola Media 'L. Belludi' per lo sportello Time Out SERVIZIO BIBLIOTECARIO realizzazione della cosiddetta 'biblioteca diffusa' sul territorio, grazie allo sviluppo del sotware gestionale LIBERO; servizio di prestito, consultazione di materiale libraio e multimediale RAPPORTI CON LE SCUOLE: visite guidate per gli studenti; concorso letterario biennale di poesia, racconto e teatro rivolto a tutte le scuole della Provincia di Padova concorso biennale 'il libro creativo' rivolto alle scuole dell'infanzia e primarie del territorio com.le PROMOZIONE ALLA LETTURA mostra mercato del libro per l'infanzia bookcrossing laboratori di lettura creativa incontri con gli autori Indicatori Valore Atteso > n. di libri per ragazzi in dotazione 3794 > n. DVD in dotazione 1419 > n.postazioni internet 2 > n.posti disponibili 37 > n.di libri per adulti in dotazione > n.nuovi iscritti 361 Pag. 23

24 > n.ore apertura biblioteca settimanali 28,5 > n.prestiti > n.utenti internet 755 > totale patrimonio librario (n.volumi al 31.12) Pag. 24

25 Corsi e iniziative culturali consolidate Area affari generali, socio-culturali ed economico-finanziari Servizi culturali e sviluppo della persona Biblioteca, attività culturali e politiche giovanili 4 - Cultura e Beni Culturali Fabio Montecchio Alessandro Paiusco Mantenimento Alessandra Callegari Assistenza e collaborazione con le Associazioni Locali Manifestazioni estive di cinema, teatro e musica in Villa. Rassegne cinematografiche ed incontri di aggiornamento ed approfondimento temi di attualità Collaborazione per attività ed iniziative in campo ricreativo e culturale con le Associazioni Locali Organizzazione cerimonie commemorative delle feste nazionali Rassegne teatrali: 'tutti a teatro' periodo settembre-dicembre; teatro per ragazzi periodo febbraiomarzo Progetto 'La città dei bambini': incontri, letture animate, mostre. Indicatori Valore Atteso > n. manifestazioni commemorative 31 > n. spettacoli 15 Pag. 25

26 Nuova Biblioteca Area affari generali, socio-culturali ed economico-finanziari Servizi culturali e sviluppo della persona Biblioteca, attività culturali e politiche giovanili 4 - Cultura e Beni Culturali Fabio Montecchio Alessandro Paiusco Miglioramento Alessandra Callegari Vania Dalla Pozza Elisabetta P.T. 18h Leonori Entro settembre 2012 è prevista la conclusione dei lavori di ristrutturazione della ex casa del fascio destinata ad ospitare la nuova biblioteca comunale. Nel mese successivo dovrà essere effettuato il trasloco degli arredi e del materiale bibliotecario dalla vecchia sede. Inoltre la nuova offerta di spazi e struttura dei locali implica anche una rivisitazione delle attività offerte e delle loro modalità applicative. Fasi Operative 1. Gestione trasloco nuova struttura 01/01/ /10/2012 (0 gg) 2. Riorganizzazione spazi per diverse attività 01/01/ /11/2012 (0 gg) Pag. 26

27 Gestione ICI residuale Area affari generali, socio-culturali ed economico-finanziari Servizi Economico-Finanziari Imposta ICI 1 - Amministrazione generale Fabio Montecchio Orlando De Biasia Mantenimento Ivo Callegari Luisa Cecchetto Fabio Montecchio Marta Sardena verifiche sulle posizioni tributarie e sistemazione di situazioni contributive irregolari od incomplete accoglimento comunicazione di variazione riepilogo e inserimento dati versamenti da bollettini e da F24 gestione del provvedimento del ravvedimento operoso predisposizione di atti amministrativi di rimborso ai contribuenti; monitoraggio dell entrate attività di sollecito dei pagamenti gestione delle procedure di rateizzazione contabile ed amministrativa Indicatori Valore Atteso > n.accertamenti e liquidazioni ICI 176 > n.ravvedimenti operosi 259 > n.ricorsi sugli accertamenti ICI 0 Pag. 27

28 Gestione altre imposte Area affari generali, socio-culturali ed economico-finanziari Servizi Economico-Finanziari Altre imposte 1 - Amministrazione generale Fabio Montecchio Orlando De Biasia Mantenimento Ivo Callegari Luisa Cecchetto Fabio Montecchio Marta Sardena Imposta pubblicità e pubbliche affissioni COSAP e TARSU giornaliera Addizionale comunale IRPEF Indicatori Valore Atteso > accertato imposta pubblicità e pubbliche affissioni 55119,17 > importo COSAP ,46 > importo TARSU Pag. 28

29 Monitoraggio sul servizio di front-office Etra Area affari generali, socio-culturali ed economico-finanziari Servizi Economico-Finanziari Altre imposte 1 - Amministrazione generale Fabio Montecchio Orlando De Biasia Mantenimento Ivo Callegari Luisa Cecchetto Fabio Montecchio Marta Sardena L'attività consiste nella raccolta delle segnalazioni e variazioni di posizione ed inserimento informatico nel programma operativo, con accesso alla banca dati di Etra per quanto riguarda i civili. Le Ditte invece vengono ancora trasmesse in cartaceo. Indicatori Valore Atteso > n. variazioni inserite in modo informatico 1724 > n. variazioni raccolte 1304 Pag. 29

30 Gestione delle visure catastali Area affari generali, socio-culturali ed economico-finanziari Servizi Economico-Finanziari Funzioni catastali 1 - Amministrazione Generale Fabio Montecchio Orlando De Biasia Mantenimento Ivo Callegari Luisa Cecchetto Marta Sardena L'ufficio si occupa dal 2007 del rilascio delle visure catastali su richiesta dell'utente. Anche i cittadini di altri comuni possono usufruire gratuitamente del servizio. Indicatori Valore Atteso > n. visure rilasciate 2688 Pag. 30

31 consolidate servizio ragioneria ed economato Area affari generali, socio-culturali ed economico-finanziari Servizi Economico-Finanziari Ragioneria e economato 1 - Amministrazione Generale Fabio Montecchio Orlando De Biasia Mantenimento Cinzia Baggio Vania Dalla Pozza Fabio Montecchio Reginetta Salvato L'ufficio cura le seguenti attività: -Diritti di segreteria: Riparto e liquidazione diritti di segreteria per rogito contratti, liquidazione diritti di segreteria Agenzia Autonoma dei Segretari Comunali, redazione rendiconto annuale diritti di segreteria. -Gestione Iva: Versamenti iva a debito risultante dalle liquidazioni mensili, redazione e trasmissione telematica dichiarazione annuale iva, redazione e trasmissione telematica elenco clienti /fornitori. -Determinazione trattamento Iva lavori OO.PP con individuazione aliquota da applicare, tipo di operazione (imponibile, esente, fuori campo) - Predisposizione e gestione del Bilancio di Previsione, Relazione Previsionale e programmatica, Bilancio Pluriennale. Registrazione accertamenti e impegni di spesa, gestione reversali d'incasso e mandati di pagamento, accertamenti ed adempimenti di legge inclusa la verifica inadempienti per pagamenti superiori a ,00. -Revisore dei Conti: Gestione attività, incontri con revisore, relazioni al bilancio di previsione e rendiconto di gestione, parere su variazioni di bilancio, questionari per la Corte dei Conti su bilancio preventivo e consuntivo, verifiche di cassa. -Gestione servizio di tesoreria: Trasmissione flussi, servizio home banking (mandati, reversali, bilancio di previsione, variazioni di bilancio) -Gestione Fondo di riserva -Inventario e gestione patrimoniale -Adempimenti fiscali: Certificazioni IRPEF per redditi di lavoro autonomo e occasionale, redazione e trasmissione telematica dichiarazione IRAP completa dei dati degli stipendi e dei redditi assimilati al lavoro dipendente trasmessi dall Unione dei Comuni di Padova Nord-Ovest, gestione Inps redditi lavoro autonomo occasionale, trasmissione dati (certificazione IRPEF e versamenti) a ditta esterna incaricata della predisposizione del modello Gestione ritenute Irpef ed Irap: Applicazione ritenute e versamento con compilazione apposito modello, determinazione tipo di reddito e trattamento fiscale ad esso relativo, versamento con compilazione apposito modello delle ritenute Irpef ed Irap dei redditi di lavoro dipendente ed assimilati al lavoro dipendente comunicate dalla ditta esterna incaricata all'elaborazione e produzione degli stipendi. - Rendiconti spese consultazioni elettorali e referendarie -Rendiconto Garante Editoria per spese pubblicitarie effettuate - Rendiconto utilizzo carta riciclata - Gestione mutui - Gestione conti correnti postali Pag. 31

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD -

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - REGOLAMENTO DI CONTABILITÀ SOMMARIO: Capo I - Le competenze del servizio economico-finanziario Capo II - La programmazione

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

- Altri servizi generali. QUADRO A Elementi specifici. Gestione Associata in Unione di comuni

- Altri servizi generali. QUADRO A Elementi specifici. Gestione Associata in Unione di comuni generali di amministrazione, di gestione e di controllo - Organi istituzionali, partecipazione e decentramento - Segreteria generale, Personale e Organizzazione - Gestione economica, Finanziaria, Programmazione,

Dettagli

Comune di Fusignano ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Amministrativa. Sottoreport Comune

Comune di Fusignano ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Amministrativa. Sottoreport Comune CdC CDR009 RESP. SEGRETERIA GENERALE PROGETTO RPP: AREA AMMINISTRATIVA RESPONSABILE: GIANGRANDI TIZIANA 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Amministrativa 1 UFFICIO SEGRETERIA

Dettagli

Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO

Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO Taviano Città dei Fiori (Lecce Italy) Decreto sindacale 02 lì 22 gennaio 2014 Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO VISTA la legge 191/98, recante modifiche

Dettagli

COMUNE di VANZAGO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI A PERSONE ED ENTI PUBBLICI O PRIVATI

COMUNE di VANZAGO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI A PERSONE ED ENTI PUBBLICI O PRIVATI COMUNE di VANZAGO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI A PERSONE ED ENTI PUBBLICI O PRIVATI INDICE CAPO I - NORME GENERALI ART: 1 - FINALITA ART.

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA RELATIVO ALLE MODALITA E TEMPI DI RIVERSAMENTO DEL TRIBUTO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI AMBIENTALI (TEFA) TRA

PROTOCOLLO D INTESA RELATIVO ALLE MODALITA E TEMPI DI RIVERSAMENTO DEL TRIBUTO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI AMBIENTALI (TEFA) TRA PROTOCOLLO D INTESA RELATIVO ALLE MODALITA E TEMPI DI RIVERSAMENTO DEL TRIBUTO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI AMBIENTALI (TEFA) TRA L Amministrazione Città metropolitana di Roma Capitale, con sede in Roma,

Dettagli

FUNZIONI FONDAMENTALI DEI COMUNI E MODALITA DI ESERCIZIO ASSOCIATO DI FUNZIONI E SERVIZI COMUNALI ( ART. 19 DL 95/2012)

FUNZIONI FONDAMENTALI DEI COMUNI E MODALITA DI ESERCIZIO ASSOCIATO DI FUNZIONI E SERVIZI COMUNALI ( ART. 19 DL 95/2012) FUNZIONI FONDAMENTALI DEI COMUNI E MODALITA DI ESERCIZIO ASSOCIATO DI FUNZIONI E SERVIZI COMUNALI ( ART. 19 DL 95/2012) L art.19 del DL 95/2012 convertito, con modificazioni, dalla legge 7 agosto 2012,

Dettagli

ATTIVITA SPORTIVE DILETTANTISTICHE LE PRINCIPALI REGOLE FISCALI

ATTIVITA SPORTIVE DILETTANTISTICHE LE PRINCIPALI REGOLE FISCALI ATTIVITA SPORTIVE DILETTANTISTICHE LE PRINCIPALI REGOLE FISCALI 1. Aspetti fiscali generali Gli enti di tipo associativo, di cui fanno parte anche le associazioni sportive dilettantistiche, sono assoggettate

Dettagli

Comune di Bagnara di Romagna

Comune di Bagnara di Romagna CdC ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - CDR009 PROGETTO RPP: RESPONSABILE: RESP. SEGRETERIA GENERALE AREA AMMINISTRATIVA (URP E SERVIZI DEMOGRAFICI - UFFICIO SEGRETERIA) CANTAGALLI PAOLO 100 Miglioramento e razionalizzazione

Dettagli

Comune di Sant'Agata sul Santerno

Comune di Sant'Agata sul Santerno CdC CDR009 RESP. SEGRETERIA GENERALE PROGETTO RPP: AREA SERVIZI GENERALI RESPONSABILE: RAMBELLI STEFANO 100 Miglioramento e razionalizzazione attività ordinarie Area Servizi Generali 1 UFFICIO SEGRETERIA

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2009

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2009 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 009 Funzion 9 0 3 Servizio. Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di controllo 0 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 0 Segreteria

Dettagli

Comune di Cotignola ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - PROGETTO RPP: RESPONSABILE: UFFICIO URP - SPORTELLO POLIFUNZIONALE BARBERINI GIOVANNI

Comune di Cotignola ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - PROGETTO RPP: RESPONSABILE: UFFICIO URP - SPORTELLO POLIFUNZIONALE BARBERINI GIOVANNI CdC ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - CDR005 PROGETTO RPP: RESPONSABILE: RESP. COMUNICAZIONE UFFICIO URP - SPORTELLO POLIFUNZIONALE BARBERINI GIOVANNI 100 Miglioramento e razionalizzazione attività ordinarie

Dettagli

Comune di Bagnacavallo

Comune di Bagnacavallo CdC CDR009 RESP. SEGRETERIA GENERALE PROGETTO RPP: SETTORE SEGRETERIA RESPONSABILE: GRATTONI ANGELA 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Settore Segreteria 1 SETTORE SEGRETERIA

Dettagli

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015 CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Roma, 26 marzo 2015 OGGETTO: Articolo 1, comma 154, legge 23 dicembre 2014, n. 190 (Legge stabilità 2015) Contributo del cinque per mille dell

Dettagli

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

CONTO DEL BILANCIO 2013

CONTO DEL BILANCIO 2013 CONTO DEL BILANCIO 03 IMPEGNI PER SPESE CORRENTI I N T E R V E N T I C O R R E N T I Personale Acquisto di beni di Consumo e/o di Materie Prime Prestazioni di servizi Utilizzo di Beni di terzi Trasferimenti

Dettagli

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli

Comune di Massa Lombarda

Comune di Massa Lombarda CdC CDR009 RESP. SEGRETERIA GENERALE PROGETTO RPP: AREA AFFARI GENERALI RESPONSABILE: CANTAGALLI PAOLO 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Affari Generali 1 UFFICIO SEGRETERIA

Dettagli

CITTÀ DI MOGLIANO VENETO PROVINCIA DI TREVISO

CITTÀ DI MOGLIANO VENETO PROVINCIA DI TREVISO COPIA Reg. pubbl. N. lì CITTÀ DI MOGLIANO VENETO PROVINCIA DI TREVISO DETERMINAZIONE N. 569 DEL 28-08-2013 - CORPO DI POLIZIA LOCALE - OGGETTO: Canone per utilizzo Pos gsm della Cassa di Risparmio del

Dettagli

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF)

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) I TRIBUTI 89 APPROFONDIMENTI IL CODICE TRIBUTO Ogni pagamento effettuato con i modelli F23 o F24 deve essere identificato in modo preciso, abbinando a ogni versamento un codice di tributo. Nella tabella

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO INFORMAZIONI SULLA BANCA UNIPOL BANCA S.p.A. SEDE LEGALE

Dettagli

COMUNITA' DELLA VALLE DI CEMBRA

COMUNITA' DELLA VALLE DI CEMBRA COMUNITA' DELLA VALLE DI CEMBRA REGOLAMENTO PER LA EROGAZIONE DI CONTRIBUTI, SOVVENZIONI ED ALTRE AGEVOLAZIONI ART. 1 FINALITA 1. Con il presente Regolamento la Comunità della Valle di Cembra, nell esercizio

Dettagli

COMUNE DI CAMINO (AL) REGOLAMENTO SUI CONTROLLI INTERNI. Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 3 del 25/1/2013

COMUNE DI CAMINO (AL) REGOLAMENTO SUI CONTROLLI INTERNI. Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 3 del 25/1/2013 COMUNE DI CAMINO (AL) REGOLAMENTO SUI CONTROLLI INTERNI Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 3 del 25/1/2013 INDICE TITOLO I PRINCIPI GENERALI... 3 Articolo 1 Oggetto... 3 Articolo 2 Sistema

Dettagli

LEZIONE 2 L ORDINAMENTO COMUNALE RIPORTATO NEL T.U.E.L. (D.LGS N. 267/2000 E SUCC. MODIFICHE)

LEZIONE 2 L ORDINAMENTO COMUNALE RIPORTATO NEL T.U.E.L. (D.LGS N. 267/2000 E SUCC. MODIFICHE) Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione Locale LEZIONE 2 L ORDINAMENTO COMUNALE RIPORTATO NEL T.U.E.L. (D.LGS N. 267/2000 E SUCC. MODIFICHE) ELEMENTI DI CONTABILITA RIFERITI ALLA FASE DELLA SPESA

Dettagli

Data Tipo Codice bilancio Capitolo-Articolo Note Previsione 2011- Accer. Impegnato al 08-08-2011 E 1011060 E 75-0

Data Tipo Codice bilancio Capitolo-Articolo Note Previsione 2011- Accer. Impegnato al 08-08-2011 E 1011060 E 75-0 Numer o Data Tipo Codice bilancio Capitolo-Articolo Note Previsione 2011- Accer. Impegnato al 08-08-2011 Previsione 2012 Previsione 2013 1 16/08/2011 E 1011060 E 75-0 1011060: ADDIZIONALE COMUNALE ALL'IRPEF

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA COMUNE DI COLLESANO Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA DETERMINAZIONE N. _791_ DEL _16.12.2013 (n int. _299_ del _16.12.2013_) OGGETTO: Lavori di Riqualificazione Quartiere Bagherino-Stazzone

Dettagli

COMUNE DI NE Provincia di Genova

COMUNE DI NE Provincia di Genova COMUNE DI NE Provincia di Genova COPIA Deliberazione del Consiglio Comunale Adunanza del 28.04.2014 Reg. Verb. N. 5 OGGETTO: GESTIONE COMPONENTE TASI (TRIBUTO SERVIZI INDIVISIBILI) ANNO 2014. L anno duemilaquattordici

Dettagli

Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI

Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI Comune di Cerignola Provincia di Foggia Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI INDICE Art. 1 - Art. 2 - Art. 3 - Art. 4 - Art. 5 - Art. 6 - Art. 7 - Art. 8 - Art. 9

Dettagli

C O M U N E DI O P E R A

C O M U N E DI O P E R A copia Codice Ente 11047 OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE IMU ANNO 2014 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Adunanza Ordinaria di Prima convocazione - seduta Pubblica. L'anno duemilaquattordici

Dettagli

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE VISTO l art. 1, comma 639 della Legge 27 dicembre 2013, n. 147, che ha istituito, a decorrere dal 1 gennaio 2014, l imposta

Dettagli

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti CIRCOLARE 11/E Roma, 23 marzo 2015 OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti 2 INDICE 1 DESTINATARI DELLA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA... 5

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2013

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2013 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 203 Funzion Servizi. Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di controllo Servizi 0. 02 Segreteria generale,personale e organizzazione Servizi 0. 03

Dettagli

I.U.C. Imposta Unica Comunale

I.U.C. Imposta Unica Comunale COMUNE DI MARCON I.U.C. Imposta Unica Comunale Con la Legge n. 147/2013 (Legge di stabilità 2014) è stata istituita a decorrere dal 01/01/2014 l Imposta Unica Comunale (IUC). L imposta unica comunale (IUC)

Dettagli

Autorizzazione per l'anno 2015 all'emissione della bollettazione in acconto per il primo semestre da parte del soggetto gestore AMA

Autorizzazione per l'anno 2015 all'emissione della bollettazione in acconto per il primo semestre da parte del soggetto gestore AMA Protocollo RC n. 4480/15 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 20 FEBBRAIO 2015) L anno duemilaquindici, il giorno di venerdì venti del mese di febbraio, alle ore

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA. DETERMINAZIONE ALIQUOTE ANNO 2014

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA. DETERMINAZIONE ALIQUOTE ANNO 2014 COMUNE DI TAINO Provincia di Varese Prot. N. 3207 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Copia N. 6 del 28/04/2014 OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA. DETERMINAZIONE ALIQUOTE ANNO 2014 L'anno

Dettagli

COMUNE DI MACCAGNO con PINO e VEDDASCA

COMUNE DI MACCAGNO con PINO e VEDDASCA VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE DELIBERAZIONE N 26 del 30/09/2014 OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE E DETRAZIONI DELL'IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) - ANNO 2014 L'anno 2014, addì trenta

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

I RAPPORTI DI LAVORO IN AMBITO SPORTIVO DILETTANTISTICO

I RAPPORTI DI LAVORO IN AMBITO SPORTIVO DILETTANTISTICO SERVIZIO DECENTRAMENTO E ASSISTENZA AMMINISTRATIVA AI PICCOLI COMUNI SERVIZIO PROGRAMMAZIONE E GESTIONE ATTIVITA TURISTICHE E SPORTIVE www.provincia.torino.gov.it FORUM IN MATERIA DI ENTI SPORTIVI DILETTANTISTICI

Dettagli

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani Comune di Ragusa Regolamento assistenza domiciliare agli anziani REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI approvato con delib. C.C. n.9 del del 24/02/84 modificato con delib. C.C.

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2012

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2012 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 0 9 0 3 Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di con-trollo Servizio 0. 0 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 38.83,47.000,00 75.86,00

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2014

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2014 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 04 9 0 3 Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di con-trollo Servizio 0. 0 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 0,00 980,00 9.007,00

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2009

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2009 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 009 9 0 3 Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di con-trollo Servizio 0. 0 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 6.40,57.44,00 38.640,43

Dettagli

COMUNE DI BRIGNANO GERA D ADDA (Provincia di Bergamo) Regolamento recante la disciplina dei Controlli interni

COMUNE DI BRIGNANO GERA D ADDA (Provincia di Bergamo) Regolamento recante la disciplina dei Controlli interni COMUNE DI BRIGNANO GERA D'ADDA (c_b178) - Codice AOO: AOOBRIGNANOADDA - Reg. nr.0001628/2013 del 18/02/2013 ALLEGATO A alla deliberazione del Consiglio comunale n. 2 del 04.02.2013 COMUNE DI BRIGNANO GERA

Dettagli

COMUNE DI ALSENO Provincia di Piacenza

COMUNE DI ALSENO Provincia di Piacenza COMUNE DI ALSENO Provincia di Piacenza REGOLAMENTO SULL ORDINAMENTO DEGLI UFFICI E DEI SERVIZI Approvato con deliberazione di G.C. n. 232 in data 30.09.1998 Modificato con deliberazione di G.C. n. 102

Dettagli

La guida del pensionato

La guida del pensionato La guida del pensionato Vuole sapere in che giorno del mese le viene pagata la pensione? Se ci sono aumenti periodici? Se le viene inviato un avviso di pagamento mensile? Cosa deve fare se ha persone a

Dettagli

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO Patrizia Clementi IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO La legge Biagi 1 ha disciplinato sotto il profilo civilistico le collaborazioni coordinate e continuative, già presenti nel nostro

Dettagli

CONTO DEL BILANCIO 2012

CONTO DEL BILANCIO 2012 CONTO DEL BILANCIO 0 9 0 3 Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di controllo Servizio 0. 0 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 7.640,44 750,00 8.66,48 5.343,90

Dettagli

COMUNE DI MULAZZO PROVINCIA DI MASSA CARRARA

COMUNE DI MULAZZO PROVINCIA DI MASSA CARRARA COMUNE DI MULAZZO PROVINCIA DI MASSA CARRARA REGOLAMENTO COMUNALE per la disciplina della concessione di sovvenzioni, contributi, sussidi ed ausili finanziari e l attribuzione di vantaggi economici 1 CAPO

Dettagli

BANDO PER LA COLLABORAZIONE PART-TIME DEGLI STUDENTI AI SERVIZI ERSU

BANDO PER LA COLLABORAZIONE PART-TIME DEGLI STUDENTI AI SERVIZI ERSU BANDO PER LA COLLABORAZIONE PART-TIME DEGLI STUDENTI AI SERVIZI ERSU Ai sensi delle seguenti disposizioni: Legge 02.12.1991, n. 390 Articolo 13 D.P.C.M. 09/04/2001 Articolo 4 comma 17 D.P.C.M. 05/12/2013

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 Bonus IRPEF 80 euro Nel nuovo modello 730/2015 trova spazio il bonus IRPEF 80 euro ricevuto nel 2014, essendo previsto l obbligo di

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E DI FUNZIONAMENTO DELLO SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA S U E Settore URBANISTICA ED EDILIZIA PRIVATA Febbraio 2013 TITOLO I PRINCIPI GENERALI... 3 Art. 1 Definizioni... 3

Dettagli

Comune di Grado Provincia di Gorizia

Comune di Grado Provincia di Gorizia Comune di Grado Provincia di Gorizia REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI INCENTIVI PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI LAVORI PUBBLICI, AI SENSI DELL ART.11 DELLA LEGGE REGIONALE 31 MAGGIO 2002,

Dettagli

AVVISO PUBBLICO BANDO 2014

AVVISO PUBBLICO BANDO 2014 ALLEGATO "A" Dipartimento politiche Abitative Direzione Interventi Alloggiativi AVVISO PUBBLICO Concessione del contributo integrativo di cui all art. 11 della legge 9 dicembre 1998, n. 431 e successive

Dettagli

COMUNE DI DIGNANO REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO

COMUNE DI DIGNANO REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNE DI DIGNANO Provincia di UDINE REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO *** Testo coordinato Allegato alla deliberazione C.C. n 10 del 21-02-2011 SOMMARIO Art. 1 - Istituzione del servizio Art. 2

Dettagli

IL NUOVO ISEE. Innovazioni principali: un quadro di sintesi Impatti per enti erogatori e utenti

IL NUOVO ISEE. Innovazioni principali: un quadro di sintesi Impatti per enti erogatori e utenti IL NUOVO ISEE Innovazioni principali: un quadro di sintesi Impatti per enti erogatori e utenti Consorzio MIPA 2 Indice IL NUOVO ISEE: UN QUADRO D'INSIEME Riferimenti del nuovo Isee e ambiti di applicazione

Dettagli

VERBALE DI RIUNIONE. si sono incontrate in ordine al rinnovo della Contrattazione Integrativa Aziendale ai sensi dell'art 21 del vigente CCNL.

VERBALE DI RIUNIONE. si sono incontrate in ordine al rinnovo della Contrattazione Integrativa Aziendale ai sensi dell'art 21 del vigente CCNL. VERBALE DI RIUNIONE II giorno 18 febbraio 2005 la Banca di Roma S.p.A. e la Rappresentanza Sindacale Aziendale UGL Credito dell'unità Produttiva Riscossione Tributi della Provincia di Frosinone si sono

Dettagli

COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano

COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano REGOLAMENTO PER IL DIRITTO ALL INFORMAZIONE E ALL ACCESSO AGLI ATTI E DOCUMENTI AMMINISTRATIVI Approvato dal Consiglio Comunale con atto n. 8 in data 9/2/1995 Annullato

Dettagli

STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE Amici della Pedagogia Waldorf Emil Molt. Art. 1 (Costituzione, denominazione e sede)

STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE Amici della Pedagogia Waldorf Emil Molt. Art. 1 (Costituzione, denominazione e sede) STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE Amici della Pedagogia Waldorf Emil Molt Art. 1 (Costituzione, denominazione e sede) 1) E costituita, nel rispetto del Codice Civile, della Legge 383/2000 e della normativa in

Dettagli

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI Si esamina il trattamento dei benefici concessi a dipendenti, collaboratori e amministratori - collaboratori. I fringe benefits costituiscono la parte della

Dettagli

TRASFERIMENTI FINANZIARI AI COMUNI «IERI, OGGI E DOMANI»

TRASFERIMENTI FINANZIARI AI COMUNI «IERI, OGGI E DOMANI» TRASFERIMENTI FINANZIARI AI COMUNI «IERI, OGGI E DOMANI» Prefettura Ufficio Territoriale del Governo di Avellino a cura del dr. Pasquale Trocchia Dirigente del Ministero dell Interno Responsabile delle

Dettagli

REGOLAMENTO INTERNO DELL UFFICIO SEGRETERIA

REGOLAMENTO INTERNO DELL UFFICIO SEGRETERIA REGOLAMENTO INTERNO DELL UFFICIO SEGRETERIA PREMESSA Le attività dell Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Ravenna sono regolate dal DLCPS 233/1946, dal DPR 221/1950 e dalla legge 409/1985

Dettagli

INTRODUZIONE AL RAPPORTO TRA PEG E PDO

INTRODUZIONE AL RAPPORTO TRA PEG E PDO INTRODUZIONE AL RAPPORTO TRA PEG E PDO Generalmente il piano dettagliato degli obiettivi (art. 108 e 197 del Tuel) coincide con la c.d. parte descrittiva del Peg, cioè quella parte che individua gli obiettivi

Dettagli

LEGGI - REGOLAMENTI - DECRETI - ATTI DELLA REGIONE

LEGGI - REGOLAMENTI - DECRETI - ATTI DELLA REGIONE 6 PARTE PRIMA LEGGI - REGOLAMENTI - DECRETI - ATTI DELLA REGIONE Sezione I LEGGI REGIONALI LEGGE REGIONALE 17 settembre 2013, n. 16. Norme in materia di prevenzione delle cadute dall alto. Il Consiglio

Dettagli

IMU - che cos'è. Se possiedi questi immobili, hai tempo fino al 16 giugno 2014 per pagare l acconto. Cos è l IMU Imposta municipale propria

IMU - che cos'è. Se possiedi questi immobili, hai tempo fino al 16 giugno 2014 per pagare l acconto. Cos è l IMU Imposta municipale propria IMU - che cos'è L IMU si continua a pagare sulle case di lusso (categorie A/1, A/8 e A/9), sulle seconde case e su tutti gli altri immobili (ad esempio laboratori, negozi, capannoni, box non di pertinenza

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNE DI CISTERNA DI LATINA Medaglia d argento al Valor Civile REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 52 del 11.05.2009 a cura di : Dott. Bruno Lorello

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale

Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale Art. 1 Personale avente diritto I rapporti di lavoro a tempo parziale possono essere attivati nei confronti dei dipendenti comunali a tempo

Dettagli

Dal 1 ottobre 2014 nuove regole per i pagamenti con modello F24

Dal 1 ottobre 2014 nuove regole per i pagamenti con modello F24 A cura di Raffaella Pompei, dottore commercialista, funzionario dell Ufficio fiscale Dal 1 ottobre 2014 nuove regole per i pagamenti con modello F24 Il Decreto Renzi ha ampliato i casi in cui è necessario

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

Progetto Borse Studio/Lavoro 2014

Progetto Borse Studio/Lavoro 2014 Progetto Borse Studio/Lavoro 2014 RACCOLTA DI MANIFESTAZIONI DI INTERESSE DA PARTE DI IMPRESE ED ENTI OPERANTI SUL TERRITORIO DELLA PROVINCIA DELL AQUILA AD OSPITARE GIOVANI DESTINATARI DI BORSE DI STUDIO/LAVORO

Dettagli

CLASSIFICAZIONE DEI SERVIZI PUBBLICI

CLASSIFICAZIONE DEI SERVIZI PUBBLICI CLASSIFICAZIONE DEI SERVIZI PUBBLICI Il presente documento contiene la classificazione dei servizi pubblici adottata per l iniziativa Mettiamoci la faccia. Si tratta di una classificazione e non di una

Dettagli

Comune di MERCATELLO SUL METAURO Provincia di Pesaro e Urbino CONTRATTO COLLETTIVO DECENTRATO INTEGRATIVO ANNO 2010

Comune di MERCATELLO SUL METAURO Provincia di Pesaro e Urbino CONTRATTO COLLETTIVO DECENTRATO INTEGRATIVO ANNO 2010 Comune di MERCATELLO SUL METAURO Provincia di Pesaro e Urbino CONTRATTO COLLETTIVO DECENTRATO INTEGRATIVO ANNO 2010 Sottoscritto definitivamente in data 20 dicembre 2010 Comune di MERCATELLO SUL METAURO

Dettagli

CORSO DI DIRITTO SPORTIVO I RAPPORTI DI LAVORO ALL INTERNO DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE AVV. MARIA ELENA PORQUEDDU

CORSO DI DIRITTO SPORTIVO I RAPPORTI DI LAVORO ALL INTERNO DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE AVV. MARIA ELENA PORQUEDDU CORSO DI DIRITTO SPORTIVO I RAPPORTI DI LAVORO ALL INTERNO DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE AVV. MARIA ELENA PORQUEDDU INTRODUZIONE ALLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE IN QUALSIASI FORMA COSTITUITE

Dettagli

SCHEMA DI CONVENZIONE PER VERSAMENTO INCREMENTI TARIFFARI DI CUI ALLA DELIBERA CIPE 52/2001 UTENZE INDUSTRIALI DA POZZO AUTONOMO

SCHEMA DI CONVENZIONE PER VERSAMENTO INCREMENTI TARIFFARI DI CUI ALLA DELIBERA CIPE 52/2001 UTENZE INDUSTRIALI DA POZZO AUTONOMO Allegato n. 2 alla delibera n. 11 del 12.12.05 SCHEMA DI CONVENZIONE PER VERSAMENTO INCREMENTI TARIFFARI DI CUI ALLA DELIBERA CIPE 52/2001 UTENZE INDUSTRIALI DA POZZO AUTONOMO..., con sede in.., Codice

Dettagli

AVVISO PUBBLICO SELEZIONE DEI PROGETTI DI INFORMAZIONE ED EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO PROMOSSI DALLE ONG DOTAZIONE FINANZIARIA 2015

AVVISO PUBBLICO SELEZIONE DEI PROGETTI DI INFORMAZIONE ED EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO PROMOSSI DALLE ONG DOTAZIONE FINANZIARIA 2015 AVVISO PUBBLICO SELEZIONE DEI PROGETTI DI INFORMAZIONE ED EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO PROMOSSI DALLE ONG DOTAZIONE FINANZIARIA 2015 DATA DI PUBBLICAZIONE DELL ESTRATTO DEL BANDO SULLA GURI: DATA DI SCADENZA

Dettagli

CITTA' DI TRAPANI PROVINCIA REGIONALE DI TRAPANI

CITTA' DI TRAPANI PROVINCIA REGIONALE DI TRAPANI CITTA' DI TRAPANI PROVINCIA REGIONALE DI TRAPANI 6 Settore: Tutela Ambientale Servizio Proponente:Servizi per l'ambiente Responsabile del Procedimento:G.Laudicina Responsabile del Settore: R.Quatrosi DETERMINAZIONE

Dettagli

TARIFFA PROFESSIONALE CONSULENTI DEL LAVORO MINISTERO DI GRAZIA E GIUSTIZIA. DECRETO 15 LUGLIO 1992, n. 430 (G.U. n. 265 10/11/92)

TARIFFA PROFESSIONALE CONSULENTI DEL LAVORO MINISTERO DI GRAZIA E GIUSTIZIA. DECRETO 15 LUGLIO 1992, n. 430 (G.U. n. 265 10/11/92) TARIFFA PROFESSIONALE CONSULENTI DEL LAVORO MINISTERO DI GRAZIA E GIUSTIZIA DECRETO 15 LUGLIO 1992, n. 430 (G.U. n. 265 10/11/92) REGOLAMENTO RECANTE APPROVAZIONE DELLE DELIBERAZIONI IN DATA 16 MAGGIO

Dettagli

Comune di Mentana Provincia di Roma

Comune di Mentana Provincia di Roma BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI INTEGRATIVI A SOSTEGNO DEL PAGAMENTO DEI CANONI DI LOCAZIONE ANNUALITA FINANZIARIA 2013 IL RESPONSABILE DEL SETTORE SERVIZI ALLA PERSONA - VISTO l articolo 11 della

Dettagli

TUTTO QUELLO CHE SI DEVE SAPERE SULL IMU. Guida a cura della UIL Servizio Politiche Territoriali LE ALIQUOTE

TUTTO QUELLO CHE SI DEVE SAPERE SULL IMU. Guida a cura della UIL Servizio Politiche Territoriali LE ALIQUOTE TUTTO QUELLO CHE SI DEVE SAPERE SULL IMU Guida a cura della UIL Servizio Politiche Territoriali Aliquota ordinaria rurali LE ALIQUOTE Aliquota ordinaria I casa Aliquota ordinaria altri 2 per mille 4 per

Dettagli

dalla G.U. n. 199 del 28 agosto 2014 (s.o. n. 73) DECRETO LEGISLATIVO 10 agosto 2014, n. 126

dalla G.U. n. 199 del 28 agosto 2014 (s.o. n. 73) DECRETO LEGISLATIVO 10 agosto 2014, n. 126 dalla G.U. n. 199 del 28 agosto 2014 (s.o. n. 73) DECRETO LEGISLATIVO 10 agosto 2014, n. 126 Disposizioni integrative e correttive del decreto legislativo 23 giugno 2011, n. 118, recante disposizioni in

Dettagli

REGISTRO DELLE IMPRESE

REGISTRO DELLE IMPRESE REGISTRO DELLE IMPRESE SCIOGLIMENTO, LIQUIDAZIONE e CANCELLAZIONE 1/2005 maggio 2005 www.an.camcom.it 1 PREMESSA... 3 SOCIETÀ DI CAPITALI... 3 DELIBERA DI SCIOGLIMENTO E NOMINA DEL LIQUIDATORE... 3 SCIOGLIMENTO

Dettagli

ALLEGATO 4 ALTRI ENTI IN CONTABILITA' FINANZIARIA

ALLEGATO 4 ALTRI ENTI IN CONTABILITA' FINANZIARIA Prospetto di cui all'art. 8, comma 1,D.L. 66/2014 (enti in contabilità finanziaria) Bilancio di Previsione 2015 E I Entrate correnti di natura tributaria, contributiva e perequativa 0 0 E II Tributi 0

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006)

REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006) REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006) Articolo 1 - Ente gestore, denominazione, natura e sede della scuola 1. L Ente Ispettoria Salesiana Lombardo Emiliana, Ente Ecclesiastico

Dettagli

Verbale di deliberazione n. 47 della Giunta Comunale

Verbale di deliberazione n. 47 della Giunta Comunale COMUNE DI DIMARO Provincia di Trento Verbale di deliberazione n. 47 della Giunta Comunale OGGETTO: A pprovazione disciplinare per il trasferimento volontario delle attività propedeutiche alla riscossione

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME ART. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina le procedure per la trasformazione dei rapporti di lavoro da tempo pieno a tempo parziale dei dipendenti

Dettagli

LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI

LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI Circolare N. 21 Area: TAX & LAW Periodico plurisettimanale 18 marzo 2011 LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del DM 10 febbraio 2011, trovano piena attuazione

Dettagli

OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE TASI

OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE TASI Provincia di Bologna COPIA n. 28 del 30.04.2014 OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE TASI Il giorno 30 aprile 2014 alle ore 20.30 nella sala consiliare del Municipio, previa l'osservanza di tutte le formalità

Dettagli

Roma, 19 settembre 2014

Roma, 19 settembre 2014 CIRCOLARE N. 27 Direzione Centrale Amministrazione, Pianificazione e Controllo Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Roma, 19 settembre 2014 OGGETTO: Modalità di presentazione delle deleghe di pagamento

Dettagli

GUIDA ALL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) ANNO 2013

GUIDA ALL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) ANNO 2013 COMUNE DI VIGONZA UNITA OPERATIVA TRIBUTI GUIDA ALL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) ANNO 2013 Il decreto legge 21 maggio 2013 n 54 ha sospeso il versamento dell'acconto IMU per alcuni

Dettagli

CIRCOLARE N. 2/DF. Ai Comuni

CIRCOLARE N. 2/DF. Ai Comuni CIRCOLARE N. 2/DF MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE DIPARTIMENTO DELLE FINANZE Roma, 11 maggio 2010 DIREZIONE FEDERALISMO FISCALE PROT. 10968/2010 Ai Comuni Alle Regioni Friuli-Venezia Giulia e Valle

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE DELL ELENCO DI CITTADINI A CUI PRIORITARIAMENTE DEVONO ESSERE CEDUTI GLI ALLOGGI RESIDENZIALI NELLE AREE PREVISTE DAL

REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE DELL ELENCO DI CITTADINI A CUI PRIORITARIAMENTE DEVONO ESSERE CEDUTI GLI ALLOGGI RESIDENZIALI NELLE AREE PREVISTE DAL REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE DELL ELENCO DI CITTADINI A CUI PRIORITARIAMENTE DEVONO ESSERE CEDUTI GLI ALLOGGI RESIDENZIALI NELLE AREE PREVISTE DAL P.R.G., NEL CAPOLUOGO E NELLE FRAZIONI. Approvato con

Dettagli

dello dei E DEI Stato Sta tale dell per CF Mini e dei cotra Via 69, per delle che , con zzetta dest 63, ), ha per 147, che dest per il euro che

dello dei E DEI Stato Sta tale dell per CF Mini e dei cotra Via 69, per delle che , con zzetta dest 63, ), ha per 147, che dest per il euro che A LLEGATO Min nistero delle Infrastrutture e dei Trasporti DIPARTIMENTO PER LE INFRASTRUTTURE, I SERVIZI INFORMATIVI E STATISTICI DIREZIONE GENERALE EDILIZIA STATALE E INTERVENTI SPECIALI CONVENZIONE TRA

Dettagli

L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres.

L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres. L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres. Regolamento attuativo dell articolo 9, commi da 26 a 34 della

Dettagli

CIRCOLARE N. 7/E Roma 20 marzo 2014. Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti. OGGETTO: Cinque per mille per l esercizio finanziario 2014

CIRCOLARE N. 7/E Roma 20 marzo 2014. Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti. OGGETTO: Cinque per mille per l esercizio finanziario 2014 CIRCOLARE N. 7/E Roma 20 marzo 2014 Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti OGGETTO: Cinque per mille per l esercizio finanziario 2014 2 INDICE PREMESSA 1. ADEMPIMENTI 1.1 Enti del volontariato 1.2

Dettagli

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA 1. A norma degli articoli 14 e seguenti del Codice Civile è costituita la Fondazione dell

Dettagli

CIRCOLARE N. 45/E. Roma, 12 ottobre 2011

CIRCOLARE N. 45/E. Roma, 12 ottobre 2011 CIRCOLARE N. 45/E Roma, 12 ottobre 2011 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Aumento dell aliquota IVA ordinaria dal 20 al 21 per cento - Articolo 2, commi da 2-bis a 2-quater, decreto legge 13 agosto

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA Lombardia/169/2015/PAR REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA composta dai magistrati: dott.ssa Simonetta Rosa dott. Gianluca Braghò dott. Donato Centrone

Dettagli

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE Comune di Castel San Pietro Terme Provincia di Bologna SERVIZIO RISORSE UMANE DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE APPROVATO CON DELIBERAZIONE GC. N. 159 IN DATA 4/11/2008 ART. 1 Oggetto Dipendenti

Dettagli