Guida degli Archivi diocesani d'italia

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Guida degli Archivi diocesani d'italia"

Transcript

1 PUBBLICAZIONI DEGLI ARCHIVI DI STATO QUADERNI DELLA RASSEGNA DEGLI ARCHIVI DI STATO 74 ASSOCIAZIONE ARCHIVISTICA ECCLESIASTICA Guida degli Archivi diocesani d'italia II a cura di VINCENZO MONACHINO EMANUELE BOAGA, LUCIANO OSBAT, SALVATORE PALESE MINISTERO PER I BENI CULTURALI E AMBIENTALI UFFICIO CENTRALE PER I BENI ARCHIVISTICI 1994

2 UFFICIO CENTRALE PER I BENI ARCHIVISTICI DIVISIONE STUDI E PUBBLICAZIONI Direttore generale per i beni archivistici: Salvatore Mastruzzi Direttore della divisione studi e pubblicazioni: Antonio Dentoni-Litta SOMMARIO Comitato per le pubblicazioni: Salvatore Mastruzzi, presidente, Paola Carucci, Antonio Dentoni Litta, Cosimo Damiano Fonseca, Romualdo Giuffrida, Lucio Lume, Enrica Ormanni, Giuseppe Pansini, Claudio Pavone, Luigi Prosdocimi, Leopoldo Puncuh, Isidoro Soffietti, Isabella Zanni Rosiello, Lucia Fauci Moro, segretaria Ministero per i beni culturali e ambientali Ufficio centrale per i beni archivistici ISBN Vendita: Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato - Libreria dello Stato Piazza Verdi 10, Roma Premessa al secondo volume Diocesi esistenti fino al 1985 e ristrutturazione del 1986 Elenco delle diocesi per regione, volumi I e II Opere citate in forma abbreviata Abbreviazioni Archivi diocesani di: Acerra Acquaviva delle Fonti Altamura Amelia Andria Ariano Irpino Ascoli Piceno Ascoli Satriano Assisi Avellino Aversa Bertinoro Bisceglie Caltagirone Capua Cariati Carpi Cingoli Como Conversano Cremona Cuneo Faenza Foggia Forll Giovinazzo Gorizia Gravina Grosseto Ischia Larino Lipari Locri-Gerace p. 7» 11» 20» 23» 24» 25» 29» 32» 37» 41» 44» 47» 49» 51» 54» 56» 59» 62» 65» 67» 69» 72» 75» 80» 84» 90» 95» 97» 101» 104» 107» 110» 114» 119» 122» 124» 126» 128 Stampato nel mese di marzo dalla Tipografia Russo s.n.c. - Napoli 5

3 Lodi Lucera Manfredonia Mileto Modigliana Monopoli Monreale Montepulciano Napoli Nardò Nicotera Nola Nusco Orvieto Pennabilli Perugia Pisa Pistoia Pompei Pozzuoli Prato Ragusa Rieti Roma, Vicariato Ruvo di Puglia San Miniato San Severo Sant' Agata dei Goti Sarno Sarsina Sessa Aurunca Sulmona Teano Terlizzi Torino Trento Troia Tuscania Udine V allo della Lucania Valva Velletri Venezia Vieste Vigevano Vittorio Veneto Volterra p.»»»»»»»»»»»»»»»»»»»»»»»»»»»»»»»»»»»»»»»»»»»»»» PREMESSA AL II VOLUME Nella Introduzione al I volume della «Guida degli Archivi diocesani d'italia» abbiamo messo in chiara luce che il nostro primo proposito nel por mano alla preparazione di una tale opera, era quello di offrire agli studiosi e in genere agli interessati agli archivi una prima informazione sul contenuto del loro materiale documentario. Insieme ad esso si conseguivano anche altri scopi, come quello di far indovinare attraverso la «Guida» la consistenza documentaria dei vari archivi diocesani e, in parte, lo stato di ordinamento in cui ciascun archivio diocesano censito si trova, scopi che possono sembrare trascurabili, ma, pur secondari, sono anch'essi importanti per ognuno che si interessi alla sorte degli archivi diocesani. Alla fine ne avevamo accennato anche un altro: la «Guida» doveva risvegliare in tutti i responsabili una maggiore cura del tesoro documentario censito e servir come elemento di riferimento e, quindi, di garanzia per una sua più diligente conservazione. Abbiamo voluto ripetere al principio di questo secondo volume le finalità che ci hanno spinto ad intraprendere un lavoro così vasto e impegnativo senza disporre di quei mezzi materiali e di una attrezzatura, che son ritenuti indispensabili per lavori di tal genere; un corpo di redazione e una congrua somma di denaro. Non sarà riguardato come un atto di superbia, se affermiamo che lo spirito di volontariato cosciente del nostro piccolo corpo di redazione ha supplito a quelle esigenze che si ritengono, e quasi sempre lo sono, indispensabili. Eravamo convinti, conviene confessarlo, della bontà e urgenza dell'impresa e, soprattutto, della nostra sostanziale preparazione ed esperienza in fa tto di organizzazione di opere scientifiche, a cominciare da quella del Presidente, lo scrivente, e finendo a quella degli altri tre membri del Consiglio dell'associazione Archivistica Ecclesiastica, suoi compagni nel corpo di redazione della «Guida». Non era il loro primo lavoro del genere. E bisogna aggiungere che l'associazione doveva dare una dimostrazione della sua ormai trentennale esistenza e delle sue capacità. Non abbiamo certo difficoltà a riconoscere che non tutto è perfetto nel primo volume della «Guida». Esso mostra qua e là delle lacune, ha dei limiti, come abbiamo scritto nell'introduzione ad esso: per es. che non era stata affrontata se non raramente la individuazione degli originali rispetto alle copie per i documenti più antichi; del pari che nel segnalare la consistenza dei vari fondi o delle serie avevamo semplificato troppo usando la dizione generica di 6 7

4 «unità» per indicare la molteplicità dei pezzi, invece di aggiungere anche la dovuta distinzione tra buste, mazzi, volumi, registri e fascicoli ecc. Prevalente essendo la varietà nella descrizione dei vari archivi, è la predetta dizione che abbiamo volutamente scelto. Sarà provveduto tuttavia a colmare queste ed altre eventuali lacune e a dare le dovute distinzioni nella seconda edizione, che prevediamo ci sarà, perché ci auguriamo che la nostra «Guida» abbia successo, onde sarà presto necessario procedere alla ristampa, corretta e integrata, della prima edizione. Molte correzioni le abbiamo già pronte e in buona parte saranno già introdotte nella «Guida» dei vari archivi censiti nel secondo volume. Perché c'era anche uno speciale motivo, che ci ha fatto mandare alla stampa con una certa fretta il primo volume della «temeraria impresa >>: la situazione reale, non ideale, di parecchi degli archivi diocesani e il conseguente rischio che il ritardo di appena qualche anno non provocasse danni irreparabili per l'esistenza stessa di alcuni archivi e, in genere, per la documentazione storica della vita della Chiesa in Italia. La quale potrà a volte, mostrarci una Chiesa con deficienze anche gravi, ma al tempo stesso anche periodi di floridezza, in cui si era distinta per spirito di ripresa, per vitalità, tempestività di decisioni e molteplicità di iniziative, non dimenticando la presenza anche di personalità eccezionali. Aspetti tutti, questi, che sono rilepabili proprio dal materiale documentario giacente negli archivi diocesani. E ovvio, infatti, che è solo con la documentazione che si può fare la storia vera di una istituzione, statica e scolorita oppure dinamica e intraprendente che essa sia stata. Riguardo a questo secondo volume della «Guida», abbiamo poche cose da aggiungere in questa premessa: rimangono responsabili della redazione i quattro membri del Consiglio direttivo dell'associazione: il P. pro! Vincenzo Monachino, professore emerito della Pontificia Università Gregoriana e custode dell'archivio storico della medesima Università, il pro! Emanuele Boaga, Archivista dell'archivio generale dei Carmelitani, il pro! D. Salvatore Palese dell'istituto teologico di Molfetta, il pro! Luciano Osbat dell'università di Viterbo. Rimangono pure invariati i criteri generali adottati nella prima edizione del primo volume, per es. quelli indicati o difesi anche poco sopra, come pure l'altro di non procedere a uniformare l'ordine dei fondi e delle serie secondo un quadro organico, ma riferire gli uni e le altre come di fatto si trovano sistemati nei diversi archivi, e ciò per una ragione semplice e realistica, di rendere più agevole e spedita la consultazione. Però si è provveduto a colmare qualche lacuna e ad introdurre delle correzioni e dei complementi. Non dispiacerà, speriamo, di aver accolto in questo secondo volume qualche esempio di vari archivi di una diocesi riuniti. Sono esempi che faranno discutere sulla questione. Uguale, sarà il numero delle diocesi delle quali sarà censito l'archivio, ottanta, in modo di arrivare con questo II volume a fornire la «Guida» di 8 Premessa al II volume 160 Archivi diocesani. Il che potrebbe significare che siamo già alla metà dell'intera opera. Ma, per le ragioni già accennate nell'introduzione al I volume, pensiamo di essere già a circa i due terzi dell'opera, perché molti archivi diocesani sono andati distrutti in incendi casuali, in azioni belliche o per calamità naturali; alcuni poi sono andati dispersi in momenti di emergenza nei quali vien meno ogni autorità e alcuni per disinteresse o incuria di chi avrebbe dovuto provvedere alla loro conservazione. Il lavoro di raccolta del materiale è di fa tto già incominciato e procede bene; ma per il suo compimento prevediamo un più lungo lasso di tempo e una più che raddoppiata fa tica. Prima di concludere questa premessa, dobbiamo però esprimere la nostra soddisfazione per l'accoglienza fatta al I volume della «Guida» dai settori più qualificati della Chiesa italiana e dello Stato. Infatti, il volume è stato molto apprezzato dalle Superiori Autorità Ecclesiastiche, che ce lo hanno espresso attraverso le lettere di molti Ecc.mi Vescovi - giacché abbiamo inviato in devoto omaggio il primo volume della «Guida» a tutti i 219 titolari delle attuali diocesi italiane e ai 7 Presuli delle sette Abbazie Territoriali - e un generoso contributo da parte della Presidenza della Conferenza Episcopale Italiana per sostenere il proseguimento dell'opera e, in genere, l'attività della nostra Associazione. E ci piace di ricordare anche l'apprezzamento del nostro lavoro da parte dei responsabili del settore Archivi al Ministero dei Beni culturali e ambientali, con l'aver essi desiderato d'inserire il primo volume dell'opera nella collana «Quaderni della Rassegna degli Archivi di Stato». E qui rinnoviamo il nostro sincero ringraziamento all'allora direttore generale dell'ufficio centrale per i Beni Archivistici, il pro! dotto Renato Grispo, ora promosso alla Corte dei conti. Gliene facciamo le nostre più vive congratulazioni. Anche questo secondo volume è stato accolto nella medesima collana del primo «Quaderni della Rassegna degli archivi di Stato», e di questo nuovo gesto ringraziamo sentitamente il nuovo Direttore Generale dell'ufficio Centrale per i beni archivistici al Ministero dei beni culturali e ambientali, il dotto Salvatore Mastruzzi; ringraziamento che estendiamo al dotto Antonio Dentoni Litta, nuovo primo dirigente della divisione «Studi e pubblicazioni», per l'assistenza prestataci nella strutturazione del volume che esce infatti in coedizione. E chiudiamo rallegrandoci del nuovo repertorio che l'associazione Archivistica Ecclesiastica offre agli studiosi e agli interessati agli Archivi. P. Prof. VINCENZO MONACHINO S.I. Presidente dell'associazione Archivistica Ecclesiastica 9

5 DIOCESI ESISTENTI FINO AL 1985 E RISTRUTTURAZIONE DEL 1986 DIOCESI FINO AL 1985 UNITE NEL 1986 A: REGIONE PASTORALE Acerenza Basilicata Acerno (v. Salerno) Salerno Campania Acerra Campania Acireale Sicilia Acquapendente sopp. (Viterbo) Lazio Acquaviva delle Fonti Altamura Puglia Acqui Terme Piemonte Adria-Rovigo Triveneto Agrigento Sicilia Alatri Anagni Lazio Alba Piemonte Albano Laziale Lazio Albenga-Imperia Liguria Ales e Terralba Sardegna Alessandria Piemonte Alghero Sardegna Alife Campania Altamura Puglia Amalfi Campania Amelia Terni Umbria Ampurias (v. Tempio T empio Pausania Sardegna Pausania) Anagni Lazio Ancona Marche Andria Puglia Aosta Piemonte Apuania ora: Massa Toscana Aquino Sora Lazio Arezzo Toscana Ariano Irpino Campania Ascoli Piceno Marche Ascoli Satriano Cerignola Puglia 11

6 Diocesi esistenti fino al 1985 e ristrutturazione del 1986 Assisi Umbria Castellaneta Puglia Asti Piemonte Catania Sicilia Atri (v. Teramo) Teramo Abruzzo e Molise Catanzaro Calabria Avellino Campania Cava dei Tirreni Amalfi Campania Aversa Campania Cefalù Sicilia Bagnoregio sopp. (Viterbo) Lazio Cerignola Puglia Bari Puglia Cervia (v. Ravenna) Ravenna - Emilia-Romagna Barletta Trani Puglia Cesena Emilia-Romagna Belluno Triveneto Chiavari Liguria Benevento Campania Chieti Abruzzo e Molise Bergamo Lombardia Chioggia Triveneto Bertinoro Forlì Emilia-Romagna Chiusi Montepulciano Toscana Biella Piemonte Cingoli Macerata Marche Bisaccia (v. S. Angelo Sant' Angelo Campania Città della Pieve Perugia Umbria d. Lombardi) d. Lombardi Città di Castello Umbria Bisceglie Trani Puglia Civita Castellana, Orte ora: Civita Castellana Lazio Bisignano Cosenza Calabria Civitavecchia Lazio Bitonto Bari Puglia Colle Val d'elsa Siena Toscana Bobbio Genova Liguria Comacchio Ferrara Emilia-Romagna Bologna Emilia-Romagna Como Lombardia Bolzano-Bressanone Triveneto Concordia-Pordenone Triveneto Bosa Alghero Sardegna Conversano Puglia Bova Reggio Calabria Calabria Consa (v. S. Angelo S. Angelo d. Lombardi Campania Bovino Foggia Puglia d. Lombardi) Brescia Lombardia Cortona Arezzo Toscana Brindisi Puglia Cosenza Calabria Brugnato La Spezia Liguria Crema Lombardia Cagli Fano Marche Cremona Lombardia Cagliari Sardegna Crotone e S. Severina Calabria Caiazzo Alife Campania Cuneo Piemonte Caltagirone Sicilia Diano-Teggiano ora: Teggiano Campania Caltanissetta Sicilia Fabriano Marche Calvi Teano Campania Faenza Emilia-Romagna Camerino Marche Fano Marche Campatna Salerno Campania Feltre Belluno Triveneto Campo asso-boiano Abruzzo e Molise Ferentino Frosinone-Veroli Lazio Capua Campania Fermo Marche Cariati Rossano Calabria Ferrara Emilia-Romagna Carpi Emilia-Romagna Fidenza Emilia-Romagna Casale Monferrato Piemonte Fiesole Toscana Caserta Campania Firenze Toscana Cassano all'jonio Calabria Foggia Puglia Castellammare di St. Sorrento Campania Foligno Umbria 12 13

7 Diocesi esistenti fino al 1985 e ristrutturazione del 1986 Forlì Emilia-Romagna Marsico Nuovo Potenza Basilicata Fossano Piemonte (v. Potenza) Fossombrone Fano Marche Massa Marittima- Toscana Frascati Lazio Piombino Gaeta Lazio Matelica Fabriano Marche Gallese sopp. (Civita Lazio Matera Basilicata Castellana) Mazara del Vallo Sicilia Gallipoli Nardò Puglia Melfi e Rapolla Basilicata Genova Liguria Messina Sicilia Gerace-Locri ora: Locri-Gerace Calabria Milano Lombardia Giovinazzo Molfetta Puglia Mileto Calabria Gorizia e Gradisca Gorizia (nuova den.) Triveneto Modena e Nonantola Emilia-Romagna Gravina Altamura Puglia Modigliana Faenza Emilia-Romagna Grosseto Toscana Molfetta Puglia Gualdo Tadino Assisi Umbria Mondovì Piemonte (v. Nocera U.) Monopoli Conversano Puglia Guastalla Reggio Emilio Emilia-Romagna Monreale Sicilia Gubbio Umbria Montalcino Sir-na Toscana lesi Marche Montalto S. Benedetto d. Marche Iglesias Sardegna Tr.-Ripatransone Imola Emilia-Romagna Monte Cassino Lazio Irsina Matera Basilicata Monte Oliveto Toscana Ischia Campania Maggiore Isernia e Venafro Abruzzo e Molise Monte Vergine Campania Ivrea Piemonte Montefiascone sopp. (Viterbo) Lazio L'Aquila Abruzzo e Molise Montepulciano Toscana La Spezia Liguria Muro Lucano Potenza Basilicata Lacedonia Ariano Irpino Campania Napoli Campania Lanciano e Ortona Abruzzo e Molise Nardò Puglia Larino Termoli Abruzzo e Molise Narni Terni Umbria Lecce Puglia Nepi (v. Sutri) sopp. (Civita Lazio Lipari Messina Sicilia Castellana) Livorno Toscana Nicastro ora: Lamezia Terme Calabria Lodi Lombardia Nicosia Sicilia Loreto Marche Nicotera Mileto Calabria Lucca Toscana Nocera de' Pagani ora: Nocera Inferiore Campania Lucera Puglia Nocera Umbra e Assisi Umbria Lungro Calabria Gualdo Tadino Luni-Sarzana La Spezia Liguria Nola Campania Macerata Marche Noli (v. Savona) Savona Liguria Manfredonia e Vieste Puglia Nonantola Modena Emilia-Romagna Mantova Lombardia (v. Modena) Marsi -Avezzano ora: Avezzano Abruzzo e Molise Norcia Spoleto Umbria 14 15

8 Diocesi esistenti fino al 1985 e ristrutturazione del 1986 Noto Sicilia Porto e S. Rufina Lazio Novara Piemonte Potenza, Marsico Basilicata Nuoro Sardegna Nuovo Nusco S. Angelo Campania Pozzuoli Campania d. Lombardi Prato Toscana Ogliastra ora: Lanusei Sardegna Priverno (v. Terracina- Latina-Terracina Lazio Oppido Calabria Latina) Mamertina-Palmi Ragusa Sicilia Oria Puglia Rapolla (v. Melfi) Melfi Basilicata Oristano Sardegna Ravenna e Cervia Emilia-Romagna Orte (v. Civita sopp. (Civita Lazio Recanati Macerata Marche Castellana) Castellana Reggio Calabria Calabria Ortona (v. Lanciano) Lanciano Abruzzo e Molise Reggio Emilia Emilia-Romagna Orvieto Umbria Rieti Lazio Osimo Ancona Marche Rimini Emilia-Romagna Ostuni Brindisi Puglia Ripatransone-S. Bene- ora: S. Ben. Marche Otranto Puglia detto d. Tronto d. Tr.-Ripatr. Ozieri Sardegna Roma, S. Paolo fuori Lazio Padova Trivenento le mura Palermo Sicilia Roma, Vicariato Lazio Palestrina Lazio Rossano Calabria Parma Emilia-Romagna Ruvo Molfetta Puglia Patti Sicilia Sabina (v. Poggio Poggio Mirteto Lazio Pavia Lombardia Mirteto) Penne-Pescara ora: Pescara-Penne Abruzzo e Molise Salerno e Acerno Campania Pergola Fano Marche Saluzzo Piemonte Perugia Umbria San Marco Argentano- Calabria Pesaro Marche Scalea Pescia Toscana San Marino- Emilia-Romagna Piacenza Emilia-Romagna Montefeltro Piana degli Albanesi Sicilia San Martino al Monte Viterbo Lazio Piazza Armerina Sicilia Cimino Pienza Montepulciano Toscana San Miniato Toscana Pinerolo Piemonte San Severino Marche Camerino Marche Pisa Toscana San Severo Puglia Pistoia Toscana Sansepolcro Arezzo Toscana Pitigliano-Sovana- Toscana Sant' Agata de' Goti Cerreto Sannita Campania Orbetello Sant' Angelo dei Campania Poggio Mirteto Lazio Lombardi Policastro Teggiano Campania Sant' Angelo in Vado Urbino Marche Pompei Campania Santa Lucia del Mela Messina Sicilia Pontecorvo Sora Lazio Santa Maria di Lazio Pontremoli Toscana Grottaferrata 16 17

9 Diocesi esistenti al 1985 e ristrutturazione del 1986 Santa Severina Crotone Calabria Trapani Sicilia (v. Crotone) Treia Macerata Marche Santiss. Trinità Cava Campania Trento Triveneto Tirreni Treviso Triveneto Sarno Campania Tricarico Basilicata Sarsina Cesana Emilia-Romagna Trieste Triveneto Sassari Sardegna Triveneto Abruzzo e Molise Savona e Noli Liguria Troia Lucera Putlia Segni Velletri Lazio Tropea Mileto Ca abria Senigallia Marche Tursi-Lagonero Basilicata Sessa Aurunca Campania Tuscania (v. Viterbo) Viterbo Lazio Sezze (v. Terracina- Latina-Terracina Lazio Udine Triveneto Latina) Ugento-S. Maria di Puglia Siena Toscana Leuca Siracusa Sicilia Urbania Urbino Marche Sora Lazio Urbino Marche Sorrento Campania Vallo della Lucania Campania Spoleto Umbria Valva e Sulmona ora: Sulmona-Valva Abruzzo e Molise Squillace Catanzaro Calabria Vasto Chieti Abruzzo e Molise Subiaco Lazio Velletri Lazio Sulina (v. Valva) ora: Sulmona-Valva Abruzzo e Molise Venafro (v. Isernia) Isernia Abruzzo e Molise Susa Piemonte Venezia Triveneto Sutri e Nepi sopp. (Civita Lazio Venosa Melfi-Rapolla Basilicata Castellana) Ventimiglia-S. Remo Liguria Taranto Puglia Vercelli Piemonte Tarquinia Civitavecchia Lazio Veroli-Frosinone ora: Frosinone-Veroli Lazio Teano Campania Verona Triveneto Telese e Cerreto ora: Cerreto Sannita Campania Vicenza Triveneto Sannita Vieste (v. Manfre- T empio Pausania e Sardegna donia) Manfredonia Puglia Ampurias Vigevano Lombardia Teramo e Atri Abruzzo e Molise Viterbo e Tuscania Lazio Terlizzi Molfetta Puglia Vittorio Veneto Triveneto Termoli Abruzzo e Molise Volterra Toscana Terni Umbria T erracina-latina ora: Latina-Terracina Lazio Terralba (v. Ales) Ales Sardegna Tivoli Lazio Todi Orvieto Umbria Tolentino Macerata Marche Torino Piemonte Tortona Liguria Trani Puglia 18 19

10 ABRUZZO E MOLISE Chieti I Lanciano-Ortona I Larino II Marsi I Pescara-Penne I Sulmona II Valva II BASILICATA Potenza I ELENCO DELLE DIOCESI PER REGIONE CALABRIA CariatilI Cosenza I Locri-Gerace II Mileto II Nicotera II Oppido Mamertina-Palmi I Reggio Calabria I CAMPANIA Abbazia Cava dei Tirreni I Abbazia Montevergine I Acerra II Amalfi I Ariano Irpino II Avellino II Aversa II Campagna I Capua II Caserta I VOLUMI I E II (I = I volume; II = II volume) Cerreto Sannita-Telese I Ischia II Napoli II Nocera dei Pagani I Nola II Nusco II Pompei II Pozzuoli II Salerno I Sant' Agata dei Goti II Sarno II Sessa Aurunca II Sorrento I Teano II Vallo della Lucania II EMILIA-ROMAGNA Bertinoro II Bologna I Carpi II Comacchio I Faenza II Forlì II Modena I Modigliana II Reggio Emilia I S. Marino-Mont., Pennabilli II Sarsina II LAZIO Acquapendente I Albano Laziale I Montefiascone I Orte I Rieti II Roma, Vicariato II Sutri I Tuscania II Velletri II LIGURIA Brugnato I Luni-Sarzana I LOMBARDIA Bergamo I Brescia I Como II Crema I Cremona II Lodi II Milano I Pavia I Vigevano II MARCHE Ancona I Ascoli Piceno II Cingoli II Fermo I Loreto I Macerata I Osimo I PIEMONTE Acqui T erme I Casale Monferrato I Cuneo II Fossano I Ivrea I Novara I Pinerolo I Torino II Tortona I Elenco delle diocesi per regione PUGLIA Acquaviva delle Fonti II Altamura II Andria II Ascoli Satriano II Bari I - Barletta I Bisceglie II Bitonto I Brindisi I Castellaneta I Conversano II Foggia II Gallipoli I Giovinazzo II Gravina II Lecce I Lucera II Manfredonia II Molfetta I Monopoli II Nardò II Oria I Ostuni I Otranto I Ruvo di Puglia II San Severo II Taranto I Terlizzi II Trani I Troia II Ugento I Vieste II SARDEGNA Cagliari I Ogliatro I Sassari I SICILIA Acireale I Caltagirone II 20 21

11 Caltanissetta I Catania I Lipari II Mazara del Vallo I Monreale II Noto I Ragusa II TOSCANA Fiesole I Firenze I Grosseto II Livorno I Montepulciano II Pisa II Pistoia II Prato II San Miniato II Sansepolcro I Volterra II Guida degli archivi diocesani UMBRIA Amelia II Assisi II Città della Pieve I Città di Castello I Nocera Umbra e Gualdo T. I Orvieto II Perugia II Spoleto I VENETO E FRIULI-VENEZIA GIULIA Belluno I Feltre I Gorizia II Padova I Trento II Trieste I Udine II Venezia II Verona I Vittorio Veneto II OPERE CITATE IN FORMA ABBREVIATA Enc. Cat. Enciclopedia Cattolica, ed. P. PASCHINI ecc., voll. 12, Città del Vaticano Hier. Cat. Hierarchia Catholica Medii (et Recentioris) Aevi, sive de Summorum Pontificum, S. R. E. Cardinalum, ecclesiarum Antistitum series, ed. K. EUBEL ecc., voll. 8, Miinster - Padova (dal voi. V) KEHR P. F. KEHR, Regesta Pontificum Romanorum. Italia Pontificia, voll. 8, Berlino LANZONI F. LANZONI, Le diocesi d'italia dalle origini al principio del sec. VII (a. 601), Faenza MORONI UGHELLI G. Moroni, Dizionario di erudizione storico-ecclesiastica da S. Pietro ai nostri giorni, voll. 103, Venezia ; Indici, voll. 6, ivi F. UGHELLI, Italia sacra sive de episcopis Italiae..., ed. N. COLETI, voll. 10, Venezia Per i riferimenti a fondi archivistici conservati negli Archivi di Stato, si veda: MINISTERO PER I BENI CULTURALI E AMBIENTALI. UFFICIO CENTRALE PER I BENI ARCHIVISTICI, Guida generale degli Archivi di Stato italiani, I (A-E), Roma 1981; II (F-M), Roma 1983; III (N-R), Roma 1986; IV (S-V), in corso di stampa

12 ABBREVIAZIONI ARCHIVIO DIOCESANO DI ACERRA a. anno, -i b., bb. busta, -e C., cc. carta, -e ca. circa cito citato f., H. foglio, -i faldo faldone, -i fasc., fascc. fascicolo, -i ms. manoscritto, -i n. numero, -i pagina, -e perg., pergg. = pergamena, -e reg., reggo registro, -i S., ss. seguente, -i t. tomo, -i vol., voli. volume, -i p., pp. Non sono elencate le abbreviazioni d'uso corrente. Indirizzo: Archivio Diocesano, Palazzo Vescovile, Acerra Telefono: (081) Direttore: Pascarella Sac. Gennaro, cancelliere vescovile Accessibilità: su richiesta motivata Orario: lunedì, mercoledì, sabato, h. 9,30-12,30 Servizio riproduzione documenti: fotocopie a giudizio del direttore Compilatore della scheda: Gogle Anna La diocesi ha avuto inizio nel L'archivio attuale, nella sua struttura fondamentale, è invece del sec. XVII, ma in esso si conservano anche pergamene e carte del secolo precedente. Nel 1935 venne attuata una prima riorganizzazione da mons. Capasso, e successivamente dal Prof. Niola. A seguito dei lavori di ristrutturazione dei locali e per danni subiti durante il terremoto del novembre 1980, le carte sono state spostate e sistemate disordinatamente. Attualmente è in fase avanzata un nuovo riordinamento. Dati complessivi: pergg. 123 ( ), e pezzi 735 ( ). Fondi o serie proprie dell'archivio 1. Atti della S. Sede: Atti Pontifici, pezzi 93 Atti delle Sacre Congregazioni, volumi dal Sezione Vescovile: Atti Vescovili, volumi 7 Lettere pastorali, editti, documenti biografici dei singoli vescovi, fascicolo 13 Visite «ad limina», pezzi 8 Visite pastorali, pezzi 18 Sinodi diocesani, pezzi 6 Bollari, volumi 5 dal 1661 dal dal 1577 dal 1943 dal

13

14 Altri fondi e documenti Parrocchie dei paesi limitrofi, volumi imprecisati. MATERIALE DELL' ARCHIVIO CONSERVATO IN ALTRA SEDE Alcune pergamene appartenenti alla diocesi, le più antiche, sono conservate nel Monastero di S. Severino e in quello di Montevergine. Altra documentazione della diocesi è conservata presso quella di S. Agata dei Goti. INVENTARI E STRUMENTI DI RICERCA Esiste inventario dei fondi finora ordinati. BIBLIOGRAFIA UGHELLI, VI ; MORONI, I 63; KEHR, VIII ; LANZONI, I 252; Hier. Cat., I 69, II 79, III 93, IV 66, V 67, VI 63, VII 61, VIII 79-80; Enc. Cat., ARCHIVIO DIOCESANO DI ACQUAVIVA DELLE FONTI Indirizzo: Archivio Diocesano presso Episcopio, Piazza dei Martiri n. 2, Acquaviva delle Fonti (Bari) Telefono (080) (archivista) Direttore: Sante cav. Zirioni; tei. (080) Accessibilità: su domanda motivata Orario: da concordarsi col direttore Servizio riproduzione documenti: fotocopie o fotografie a giudizio del Direttore Compilatore della scheda: Zirioni cav. Sante L'archivio riflette gli sviluppi istituzionali della Prelatura. L'autonomia ecclesiastica della città di Acquaviva risale agli inizi del secolo XIII; essa fu riconosciuta dagli arcivescovi baresi che confermarono agli arcipreti del Capitolo speciali prerogative, sanzionate da una sentenza della Sacra Rota del 6 aprile 1694 e confermate da un breve pontificio dell' 11 settembre Dichiarata Chiesa Palatina dal Re di Napoli il 27 aprile 1792, l'arciprete cominciò ad agire con poteri quasi episcopali, come prelato «nullius», in contrasto con gli arcivescovi baresi. Infine, con la bolla «Si aliquando» del 17 agosto 1848 Pio IX unì l'arcipretura di Acquaviva a quella di Altamura «aeque principaliter», e le costituì in prelatura «nul Hs» sotto 1'autorità di un unico arciprete avente dignità episcopale. Un incendio ha distrutto la documentazione preesistente al settembre Necessarie integrazioni documentarie sono possibili con le carte dell'archivio Capitolare di Bari e della Curia Arcivescovile di Bari. Gi ordinamenti posteriori sono stati vanificati per varie circostanze; dall'ultimo compiuto negli anni '80-'90 risulta la seguente descrizione. Dati complessivi: pezzi 726 ( ). Fondi o serie proprie dell'archivio A. Capitolo: 1. Conclusioni Capitolari, pezzi (interruzione: ) 2. Registri delle pene per assenza dal coro, pezzi

15 3. Registri introiti ed esiti, reggo Nomine dei procuratori, pezzi 1 5. Nomine del tesoriere dell'ospedale Miulli, pezzi 1 6. Registri per introiti ed esiti per la sagrestia, pezzi 4 7. Libri di cassa, pezzi 2 8. Libri maggiori di Messe d'obbligo, reggo Registri delle Messe di giro, pezzi 67 lo. Registri delle Messe capitolari, pezzi Registri dei Legati di Messe, pezzi Documenti, busta Carte processuali contro vari, bb Carte Santoro, fascc Registri introiti ed esiti della Cappella di Maria Ss.ma di Costantinopoli, pezzi Registri introiti ed esiti della Cappella S. Eustachio, pezzi Registri introiti ed esiti della Cappella Ss.mo Sacramento, pezzi Registri introiti ed esiti della Cappella del Purgatorio, pezzi Registri introiti ed esiti della Eredità Melosci, pezzi Registri introiti ed esiti della Eredità Pippi, pezzi Registri introiti ed esiti della Eredità Racano, pezzi Libri dei voti, pezzi Fascicoli di Borderò di crediti, ipotecari, fasc Confraternite dell'immacolata, degli Artigiani e Nobili 25. Confraternite dei Sette Dolori e dell' Addorata 26. Confraternite del Carmine, del Rosario, di S. Nicola da Tolentino, di S. Giuseppe 27. Libri dei Battezzati, pezzi Libri dei Cresimati, pezzi Libri dei Matrimoni, pezzi Libri dei Morti, pezzi lo 31. Libri dei Mortini, pezzi Stato di Popolazione, pezzi Libri dello Stato delle Anime, pezzi Libri di Prima Comunione, pezzi Processi Matrimoniali, pezzi Pergamene, n ; sec. XVI-XX B. Curia prelatizia: Archivio diocesano di Acquaviva delle Fonti 1. Processi della corte arcipretale, fasc Documenti riservati al Vescovo 3. Documenti relativi alla costruzione del palazzo vescovile, fascc Bolle in carta dell' arciprete Melosci, pezzi 3 5. Bolle in carta dell'arcivescovo di-bari, pezzi 2 6. Documenti lavori restauro cripta della Cattedrale, pezzi 1 BIBLIOGRAFIA UGHELLI, X 15; MORONI, I 72-73; LANZONI, sec. XVII-XX J. FRAIKIN, in DHGE, I ; E. MEuTEN, Lexicon fur Theologie und Kirche, I, ; Cronotassi, iconografia e araldica dell'episcopato Pugliese, a cura di C. Dell'Aquila, Bari, 1984, pp

16 Archivio diocesano di Altamura ARCHIVIO DIOCESANO DI ALTAMURA Indirizzo: Archivio Biblioteca Capitolo Cattedrale, piazza Duomo, Altamura (Bari) Telefono: (080) Direttore: don Oronzo De Simone Accessibilità: su domanda motivata Orario: lunedì e sabato, h ; Chiusura annuale: agosto Servizio riproduzione documenti: fotocopie e fotografie a giudizio dell' archivista Compilatore della scheda: Fedele Raguso L'archivio storico del Capitolo Cattedrale di Altamura è ubicato nei locali sovrastanti 1'aula capitolare e sacrestia della cattedrale. In esso sono raccolti atti delle varie istituzioni ecclesiastiche di Altamura: capitolo cattedrale; capitolo di S. Nicola dei Greci; chiese e cappelle; monasteri e çonventi; confraternite. E evidente riscontrare nei vari fondi e nelle serie di vuoti, dovuti a sottrazioni, distruzioni o usura del tempo e fattori ambientali, che rendono, in molti casi, frammentaria l'unità archivistica. Questo archivio iniziò a costituirsi, ovviamente, con la nascita della Chiesa di Altamura; il primo documento fu rogato nel D'un archivio si ha notizia in un documento del 1378 dove si legge: «Intus in sacrestia dicte ecclesie in quoddam suppedaneo ligno in qua reposita sunt acta puplica». Il 29 dicembre 1646 Antonio Filo, vicario generale pro tempore, in osservanza del decreto di papa Sisto V del 1578, fece costituire un archivio, degno di tale nome, al fine di conservare i documenti, che testimoniavano la base giuridica, sociale ed economica del patrimonio fondiario accumulato dalla chiesa locale mediante donazioni ed acquisti. In questo stesso periodo, 1'archivio fu arricchito di una biblioteca, che ebbe 1'avvio con la donazione di libri fatta dall' arciprete Alessandro Effrem. L'archivio e la biblioteca crebbero congiuntamente. Nel XVIII secolo fu avviato un riordino da parte dell'avvocato del capitolo, Scipione Bovio, o molto più sicuramente da Lorenzo Mercadante che 32 ricoprì la carica di avvocato del capitolo dal dicembre 1723; durante questo periodo, le pergamene ebbero un regesto al verso e furono rilegate in volumi con copertine pergamenacee. L'ordinamento dei fondi cartacei fu iniziato nel 1897 dal canonico Vincenzo Chierico e continuata dal canonico Orazio Santoro, da mons. Nicola Ciccimara e dal canonico Giuseppe Cannito. La Regione Puglia, in virtù della legge-regionale n. 58 del 4/12/1981, con decreto n. 201 del 25/3/1984 riconobbe l'archivio capitolare di Altamura di «interesse storico-locale» ed elargì finanziamenti per l'acquisto di attrezzature e per realizzare un riordino totale con inventario, schede analitiche e regesti. Oggi il patrimonio archivistico risulta conservato in quattro armadi metallici ed una teca metallica che raccoglie le 238 pergamene datate dal 1277 al In virtù del decreto della Sacre Congregazione dei Vescovi del 30 settembre 1986, la Prelatura «nullius» di Altamura insieme con quella di Acquaviva delle Fonti è unita alla diocesi di Gravina con denominazione «diocesi di Altamura-Gravina di Puglia-Acquaviva delle Fonti» e con sede in Altamura. Ma i rispettivi archivi storici sono rimasti nelle sedi originali e se ne dà notizia distinta. Dati complessivi: pergg. 238 ( ) e pezzi 689 ( ). Fondi o serie proprie dell'archivio Capitolo cattedrale Faldoni, mazzi, volumi data Registri dell' Assunta Deliberazioni dell' Assunta Procura dell' Assunta 2 1 sec.xix-i962 Assunta e Notarpietro Amministrazione Capitolo Amministrazione masserie Atti del Capitolo Registro del capitolo Registri obblighi di messe del Capitolo Sante visite arcipreti e vescovi di Gravina Platee Mensa prel.atizia 1 sec. XVIII -XIX Inventari e scritture di beni

APPENDICE A. DATI CLIMATICI

APPENDICE A. DATI CLIMATICI APPENDICE A. DATI CLIMATICI A.1 Temperature esterne invernali di progetto UNI 5364 Torino -8 Reggio Emilia -5 Alessandria -8 Ancona -2 Asti -8 Ascoli Piceno -2 Cuneo -10 Macerata -2 Alta valle cuneese

Dettagli

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Abruzzo Azienda per il diritto agli studi universitari (Adsu) Viale dell Unità d Italia, 32 66013 Chieti scalo Tel. +39

Dettagli

OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO 18/01/2014 Rapporto morti bianche triennio 2011/12/13

OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO 18/01/2014 Rapporto morti bianche triennio 2011/12/13 OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO 18/01/2014 Rapporto morti bianche triennio 2011/12/13 ANALISI COMPARATIVA DATI 2011-2012-2013 ANALISI DATI AGGREGATI 2011-2012- 2013 ANDAMENTO INFORTUNI NEL QUADRIENNIO

Dettagli

GLI ALUNNI STRANIERI NEL SISTEMA SCOLASTICO ITALIANO A.S. 2013/2014. (Ottobre 2014)

GLI ALUNNI STRANIERI NEL SISTEMA SCOLASTICO ITALIANO A.S. 2013/2014. (Ottobre 2014) GLI ALUNNI STRANIERI NEL SISTEMA SCOLASTICO ITALIANO A.S. 2013/2014 (Ottobre 2014) I dati presenti in questa pubblicazione fanno riferimento agli studenti con cittadinanza non italiana dell anno scolastico

Dettagli

c è un Italia che pedala. in 20 città performance di ciclabilità di livello europeo

c è un Italia che pedala. in 20 città performance di ciclabilità di livello europeo Roma, aprile 2015 c è un Italia che pedala. in 20 città performance di ciclabilità di livello europeo Bolzano, Pesaro, Ferrara e Treviso capitali della bici, almeno un quarto degli abitanti in bici tutti

Dettagli

Regioni, province e grandi comuni

Regioni, province e grandi comuni SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA 2 0 0 4 Settore Popolazione Tavole di mortalità della popolazione italiana Regioni, province e grandi comuni Anno 2000 Informazioni n. 28-2004

Dettagli

Rapporto statistico sulla falsificazione dell euro

Rapporto statistico sulla falsificazione dell euro Rapporto statistico sulla falsificazione dell euro 2013 MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE Ministero dell Economia e delle Finanze Dipartimento del Tesoro Direzione V, Ufficio VI (UCAMP) Ufficio Centrale

Dettagli

Elenco soggetti abilitati da Poste Italiane al servizio di pagamento dei bollettini:

Elenco soggetti abilitati da Poste Italiane al servizio di pagamento dei bollettini: Elenco soggetti abilitati da Poste Italiane al servizio di pagamento dei bollettini: Tabaccai Convenzionati con Banca ITB; Bennet S.p.A; Esselunga S.p.A; Carrefour; Conad Adriatico Soc. Coop; Tigros S.p.A;

Dettagli

I servizi per gli studenti: le opinioni dei laureati su università, città e diritto allo studio 1

I servizi per gli studenti: le opinioni dei laureati su università, città e diritto allo studio 1 I servizi per gli studenti: le opinioni dei laureati su università, città e diritto allo studio 1 di Andrea Cammelli, Serena Cesetti e Davide Cristofori 1. Aspetti introduttivi Dal 1998 AlmaLaurea, attraverso

Dettagli

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza AN001 Centro di Ateneo di Documentazione - Polo Villarey - Facoltà

Dettagli

2. Le scuole con elevate percentuali di studenti stranieri

2. Le scuole con elevate percentuali di studenti stranieri 2. Le scuole con elevate percentuali di studenti stranieri 2.1 La concentrazione degli alunni con cittadinanza non italiana in specifiche scuole e nei differenti ordini e gradi scolastici Dall analisi

Dettagli

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 REGOLAMENTO DEL PREMIO LETTERARIO LA GIARA PER I NUOVI TALENTI DELLA NARRATIVA ITALIANA 1) Il Premio fa capo alla Direzione Commerciale Rai, nel cui ambito

Dettagli

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION The Italian Think Tank UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION Vision propone un nuovo modello di ranking multi-dimensionale che mette a confronto le università italiane sulla base di cinque parametri

Dettagli

> MANGIARE E BERE IN ITALIA

> MANGIARE E BERE IN ITALIA Percorso 3 > MANGIARE E BERE IN ITALIA Guarda questi piatti della cucina italiana. Secondo te, di quali parti d Italia sono tipici? Ogni regione d Italia ha i suoi piatti tipici. Spesso quando pensiamo

Dettagli

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO L USO DEI NOMI A DOMINIO di Maurizio Martinelli Responsabile dell Unità sistemi del Registro del cctld.it e Michela Serrecchia assegnista di ricerca

Dettagli

Corriamo. 5 EDIZIONE i percorsi le associazioni le attività a favore di sport & ambiente. per l ambiente!

Corriamo. 5 EDIZIONE i percorsi le associazioni le attività a favore di sport & ambiente. per l ambiente! Corriamo 5 EDIZIONE i percorsi le associazioni le attività a favore di sport & ambiente per l ambiente! E la più grande corsa a tappe a favore dell e dello ambiente sport E una manifestazione non competitiva,

Dettagli

AVVISO 2/14 1 Scadenza COMMERCIO TURISMO - SERVIZI PIANI FINANZIABILI, MA NON FINANZIATI PER MANCANZA DI RISORSE SETTORIALI/TERRITORIALI

AVVISO 2/14 1 Scadenza COMMERCIO TURISMO - SERVIZI PIANI FINANZIABILI, MA NON FINANZIATI PER MANCANZA DI RISORSE SETTORIALI/TERRITORIALI PIEMONTE - VALLE D'AOSTA LIGURIA UNIONE COMMERCIO E TURISMO PROVINCIA DI 1 PF1335_PR418_av214_1 SAVONA ASSOCIAZIONE COMMERCIANTI DELLA 2 PF1085_PR313_av214_1 PROVINCIA DI ALESSANDRIA ASCOM-BRA ASSOCIAZIONE

Dettagli

Protagonista dello sviluppo locale

Protagonista dello sviluppo locale Bic Umbria Protagonista dello sviluppo locale Sviluppo Italia Bic Umbria promuove, accelera e diffonde lo sviluppo produttivo e imprenditoriale nella regione. È controllata da Sviluppo Italia, l Agenzia

Dettagli

REPOR DIREZIONE GENERALE UFFICIO

REPOR DIREZIONE GENERALE UFFICIO M Innovazione Conoscenza RETE REPOR RT ATTIVITA PATENT LIBRARY ITALIA 213 DIREZIONE GENERALE LOTTA ALLA CONTRAFFAZIONE UFFICIO ITALIANO BREVETTI E I Sommario Introduzione... 3 I servizi erogati dalla Rete...

Dettagli

DecOro Una ricca collezione di decorazioni che ampliano le soluzioni architettoniche dei Mosaici d Italia

DecOro Una ricca collezione di decorazioni che ampliano le soluzioni architettoniche dei Mosaici d Italia MOSAICI d ITALIA Il nome.. la materia.. l idea, un progetto di notevole spessore. Una innovazione certa tutto assolutamente ed esclusivamente Italiano. Gres porcellanato estruso, colori a tutta massa dalle

Dettagli

Indice. Introduzione... 2. Definizioni... 3. Tecnologia degli Impianti fotovoltaici... 4. L irraggiamento solare in Italia nel 2012...

Indice. Introduzione... 2. Definizioni... 3. Tecnologia degli Impianti fotovoltaici... 4. L irraggiamento solare in Italia nel 2012... Indice Introduzione... 2 Definizioni... 3 Tecnologia degli Impianti fotovoltaici... 4 La fonte solare L irraggiamento solare in Italia nel 2012... 6 Mappa della radiazione solare nel 2011 e nel 2012...

Dettagli

POP ECONOMY Ovvero da dove allegramente vien la crisi e dove va

POP ECONOMY Ovvero da dove allegramente vien la crisi e dove va POP ECONOMY Ovvero da dove allegramente vien la crisi e dove va di Alberto Pagliarino e Nadia Lambiase Una produzione di Pop Economy Da dove allegramente vien la crisi e dove va Produzione Banca Popolare

Dettagli

Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia

Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia Perugia, 17 febbraio 2013 Ai Soci CIPUR Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia Cari colleghi, la progressiva implementazione

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

Ferroviario e dell Alta Velocità. Milano, 15 marzo 2014

Ferroviario e dell Alta Velocità. Milano, 15 marzo 2014 Lo sviluppo del Trasporto Ferroviario e dell Alta Velocità in Italia Milano, 15 marzo 2014 Lo sviluppo della mobilità in treno: i grandi corridoi europei La rete TEN (Trans European Network) gioca un ruolo

Dettagli

Autotrasportionline - visite - parole chiave ricerca - 2009-2011

Autotrasportionline - visite - parole chiave ricerca - 2009-2011 www.autotrasportionline.com Autotrasportionline - visite - parole chiave ricerca - 2009-2011 01/set/2009-30/set/2011 Rispetto a: Sito Visualizzazioni di pagina uniche 30.000 30.000 15.000 15.000 0 0 1

Dettagli

COS E CRES: CLIMA RESILIENTI

COS E CRES: CLIMA RESILIENTI COS E CRES: CLIMA RESILIENTI PROGETTO DI KYOTO CLUB VINCITORE DI UN BANDO DEL MINISTERO DELL AMBIENTE SUI PROGETTI IN MATERIA DI EDUCAZIONE AMBIENTALE E SVILUPPO SOSTENIBILE OBIETTIVI DEL PROGETTO CRES

Dettagli

ANALISI DELL IMPORT/EXPORT EXTRA UE DEI PRINCIPALI PORTI ITALIANI. Anni 2009-2011. Ufficio Centrale Antifrode - Ufficio Studi economico-fiscali 1

ANALISI DELL IMPORT/EXPORT EXTRA UE DEI PRINCIPALI PORTI ITALIANI. Anni 2009-2011. Ufficio Centrale Antifrode - Ufficio Studi economico-fiscali 1 Analisi statistiche Giugno 2012 ANALISI DELL IMPORT/EXPORT EXTRA UE DEI PRINCIPALI PORTI ITALIANI Anni 2009-2011 Ufficio Centrale Antifrode - Ufficio Studi economico-fiscali 1 ANALISI DELL IMPORT/EXPORT

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

QUEST ANNO POCHE REGIONI HANNO AUMENTATO L IRPEF

QUEST ANNO POCHE REGIONI HANNO AUMENTATO L IRPEF QUEST ANNO POCHE REGIONI HANNO AUMENTATO L IRPEF Finalmente una buona notizia in materia di tasse: nel 2015 la stragrande maggioranza dei Governatori italiani ha deciso di non aumentare l addizionale regionale

Dettagli

TEST INGEGNERIA 2014

TEST INGEGNERIA 2014 scienze www.cisiaonline.it TEST INGEGNERIA 2014 Ing. Giuseppe Forte Direttore Tecnico CISIA Roma, 1 ottobre 2014, Assemblea CopI DATI CISIA - MARZO, SETTEMBRE 2014 test erogati al 15 settmebre CARTACEI

Dettagli

L ITALIA NELL ERA CREATIVA

L ITALIA NELL ERA CREATIVA CREATIVITYGROUPEUROPE presenta L ITALIA NELL ERA CREATIVA Irene Tinagli Richard Florida Luglio 00 Copyright 00 Creativity Group Europe L Italia nell Era Creativa fa parte del Progetto CITTÀ CREATIVE Promosso

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

STATUTO DEL CONSIGLIO PARROCCHIALE PER GLI AFFARI ECONOMICI. La Parrocchia

STATUTO DEL CONSIGLIO PARROCCHIALE PER GLI AFFARI ECONOMICI. La Parrocchia STATUTO DEL CONSIGLIO PARROCCHIALE PER GLI AFFARI ECONOMICI La Parrocchia Art. 1. La parrocchia è una persona giuridica pubblica, costituita con decreto dell Ordinario Diocesano (can. 515,3 ), riconosciuta

Dettagli

SANTA MESSA IN ONORE ED ALLA PRESENZA DI SUA EMINENZA REVERENDISSIMA IL CARDINALE LUIGI DE MAGISTRIS CAGLIARI, 22-02-2015

SANTA MESSA IN ONORE ED ALLA PRESENZA DI SUA EMINENZA REVERENDISSIMA IL CARDINALE LUIGI DE MAGISTRIS CAGLIARI, 22-02-2015 ORDINE DEI SANTI MAURIZIO E LAZZARO Delegazione Gran Magistrale della Sardegna SANTA MESSA IN ONORE ED ALLA PRESENZA DI SUA EMINENZA REVERENDISSIMA IL CARDINALE LUIGI DE MAGISTRIS CAGLIARI, 22-02-2015

Dettagli

I trasferimenti ai Comuni in cifre

I trasferimenti ai Comuni in cifre I trasferimenti ai Comuni in cifre Dati quantitativi e parametri finanziari sulle attribuzioni ai Comuni (2012) Nel 2012 sono stati attribuiti ai Comuni sotto forma di trasferimenti, 9.519 milioni di euro,

Dettagli

Elenco enti, istituti e aziende per il diritto allo studio universitario

Elenco enti, istituti e aziende per il diritto allo studio universitario Elenco enti, istituti e aziende per il diritto allo studio universitario Ancona Ente regionale per il diritto allo studio universitario (Ersu), Vicolo della Serpe 1, 60121 Ancona, tel. 071-227411 (centr.),

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

Prospettive di collaborazione: dall anagrafe agli authority file

Prospettive di collaborazione: dall anagrafe agli authority file Prospettive di collaborazione: dall anagrafe agli authority file di Marco Paoli Eccellenze, autorità, colleghi bibliotecari, già con la firma dell Intesa fra CEI e MiBAC (18 aprile 2000) relativa alla

Dettagli

(N.132) Legge sulla divisione ed amministrazione delle province del regno.

(N.132) Legge sulla divisione ed amministrazione delle province del regno. (N.132) Legge sulla divisione ed amministrazione delle province del regno. Napoli 8 Agosto GIUSEPPE NAPOLEONE per la grazia di Dio Re di Napoli e di Sicilia, Principe Francese, Grand Elettore dell Impero.

Dettagli

speciale Lordo Netto 2013 In vigore dal 1 gennaio 2013 (a cura di Gianfranco Serioli)

speciale Lordo Netto 2013 In vigore dal 1 gennaio 2013 (a cura di Gianfranco Serioli) 2013 Maggio Lordo Netto 2013 In vigore dal 1 gennaio 2013 (a cura di Gianfranco Serioli) Note introduttive Tabella Lordo Netto 2013 Il contributo di solidarietà Introdotto con il Dl n. 138/2011 (legge

Dettagli

CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA

CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA Collegno, 17 novembre 2014 CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA PROPOSTA DI TRENO STORICO RIEVOCATIVO DA TORINO A UDINE progetto per la realizzazione di una tradotta militare rievocativa, da Torino a Udine

Dettagli

Foglio Informativo n AF01 aggiornamento n 023 data ultimo aggiornamento 12.03.2015

Foglio Informativo n AF01 aggiornamento n 023 data ultimo aggiornamento 12.03.2015 Foglio Informativo n AF01 aggiornamento n 023 data ultimo aggiornamento 12.03.2015 Norme per la trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari ai sensi degli artt. 115 e segg. T.U.B. FOGLIO

Dettagli

Istruzioni per la compilazione

Istruzioni per la compilazione ARBITRO BANCARIO FINANZIARIO ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL RICORSO - RISOLUZIONE STRAGIUDIZIALE DELLE CONTROVERSIE RICORSO ALL ARBITRO BANCARIO FINANZIARIO Istruzioni per la compilazione ATTENZIONE:

Dettagli

Lo spettacolo dal vivo in Sardegna. Rapporto di ricerca 2014

Lo spettacolo dal vivo in Sardegna. Rapporto di ricerca 2014 Lo spettacolo dal vivo in Sardegna Rapporto di ricerca 2014 2014 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Redazione a cura della Presidenza Direzione generale della Programmazione unitaria e della Statistica regionale

Dettagli

L'ORDINE SECOLARE DEI SERVI DI MARIA (OSSM)

L'ORDINE SECOLARE DEI SERVI DI MARIA (OSSM) L'ORDINE SECOLARE DEI SERVI DI MARIA (OSSM) Un Ordine Secolare, fin dall inizio, è un gruppo di fedeli cristiani che, inseriti e lavorando nella società, vivono la spiritualità di un Ordine religioso e

Dettagli

0.414.994.541. Accordo

0.414.994.541. Accordo Testo originale 0.414.994.541 Accordo tra il Consiglio Federale Svizzero ed il Governo della Repubblica Italiana sul reciproco riconoscimento delle equivalenze nel settore universitario Concluso il 7 dicembre

Dettagli

MILLE CANTIERI PER LO SPORT. 150 milioni di euro di finanziamenti a tasso zero per mettere a nuovo gli impianti sportivi di base

MILLE CANTIERI PER LO SPORT. 150 milioni di euro di finanziamenti a tasso zero per mettere a nuovo gli impianti sportivi di base 150 milioni di euro di finanziamenti a tasso zero per mettere a nuovo gli impianti sportivi di base 500 spazi sportivi scolastici e 500 impianti di base, pubblici e privati «1000 Cantieri per lo Sport»

Dettagli

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Introduzione... 3 Università Politecnica delle Marche (Ancona)... 4 Università degli Studi di

Dettagli

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A.

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Firenze, 27 novembre 2013 Classificazione Consip Public indice Il Programma per la razionalizzazione degli acquisti Focus: Convenzione per

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

MODELLO DI PAGAMENTO: TASSE, IMPOSTE, SANZIONI E ALTRE ENTRATE

MODELLO DI PAGAMENTO: TASSE, IMPOSTE, SANZIONI E ALTRE ENTRATE TASSE IMPOSTE SANZIONI COG DENOMINAZIONE O RAGIONE SOCIALE COG DENOMINAZIONE O RAGIONE SOCIALE (DA COMPILARE A CURA DEL CONCESSIONARIO DELLA BANCA O DELLE POSTE) FIRMA Autorizzo addebito sul conto corrente

Dettagli

LA FORMAZIONE PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE FINANZIATA DAL FONDO SOCIALE EUROPEO 1

LA FORMAZIONE PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE FINANZIATA DAL FONDO SOCIALE EUROPEO 1 LA FORMAZIONE PER LA PA FINANZIATA DAL FSE PARTE II - CAPITOLO 2 LA FORMAZIONE PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE FINANZIATA DAL FONDO SOCIALE EUROPEO 1 LA PROGRAMMAZIONE DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME

Dettagli

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato 1 Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Progetto e Concorso Dalle aule parlamentari alle aule di scuola. Lezioni di Costituzione

Dettagli

1836. Altari e cappelle dal 1770 al 1779. 1770-1780 (con registrazioni posteriori) Volume cartaceo, cm 21.5x28.5, leg. in cartone, contenente 10

1836. Altari e cappelle dal 1770 al 1779. 1770-1780 (con registrazioni posteriori) Volume cartaceo, cm 21.5x28.5, leg. in cartone, contenente 10 ALTARI E CAPPELLE Inventariazione realizzata da Marzia Comino e Giuliana di Brazzà nel 2005 per conto dell Archivio Storico Diocesano a cura dell Istituto Pio Paschini per la Storia della Chiesa in Friuli

Dettagli

DELF DALF ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO. www.testecertificazioni.it ITALIA

DELF DALF ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO. www.testecertificazioni.it ITALIA DELF DALF Le certificazioni ufficii della lingua francese ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO www.testecertificazioni.it IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO

Dettagli

A chi mi rivolgo? Cos è il diritto di accesso? Qual è la normativa di riferimento?

A chi mi rivolgo? Cos è il diritto di accesso? Qual è la normativa di riferimento? IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI A chi mi rivolgo? L' dell garantisce a tutti i soggetti interessati l'esercizio dei diritti d informazione e di accesso ai documenti amministrativi, e favorisce la conoscenza

Dettagli

PROFESSORI DELLO STAT

PROFESSORI DELLO STAT PROFESSORI STABILI ORDINARI > Giuliani p. Matteo, ofm Dottorato in Scienze dell Educazione con indirizzo catechetica Catechetica e Didattica della religione Responsabile del Servizio Formazione Permanente

Dettagli

Confessione-Assoluzione censure-decreto 2000

Confessione-Assoluzione censure-decreto 2000 Confessione-Assoluzione censure-decreto 2000 Facoltà di assolvere da tutte le censure non riservate e non dichiarate L.V.D. XCI (2000) pp. 127-131 per tutto l anno Santo L anno giubilare in corso ha come

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO STATUTO DELL ASSOCIAZIONE RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO Il presente testo di statuto è stato approvato dal Consiglio Episcopale Permanente nella sessione del 22-25 gennaio 2007. Si consegna ufficialmente

Dettagli

Popolazione e famiglie

Popolazione e famiglie 23 dicembre 2013 Popolazione e famiglie L Istat diffonde oggi nuovi dati definitivi del 15 Censimento generale della popolazione e delle abitazioni. In particolare vengono rese disponibili informazioni,

Dettagli

Istituto per il Credito Sportivo

Istituto per il Credito Sportivo Istituto per il Credito Sportivo REGOLAMENTO SPAZI SPORTIVI SCOLASTICI CONTRIBUTI IN CONTO INTERESSI SUI MUTUI AGEVOLATI DELL ISTITUTO PER IL CREDITO SPORTIVO INDICE 1. Perché vengono concessi contributi

Dettagli

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER L'ABRUZZO UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE : CHIETI

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER L'ABRUZZO UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE : CHIETI GRADUATORIA TITOLARI SU DOTAZIONE ORGANICA PROVINCIALE - SC. SEC. DI II GRADO PAG. 1 SI COMUNICANO, ORDINATI PER DATI ANAGRAFICI E DISTINTI PER CLASSE DI CONCORSO, I SEGUENTI DATI RELATIVI AI DOCENTI TITOLARI

Dettagli

CHE COS È L INDULGENZA?

CHE COS È L INDULGENZA? CHE COS È L INDULGENZA? La dottrina dell'indulgenza è un aspetto della fede cristiana, affermato dalla Chiesa cattolica, che si riferisce alla possibilità di cancellare una parte ben precisa delle conseguenze

Dettagli

Strutture a disposizione delle Parrocchie

Strutture a disposizione delle Parrocchie ARCIDIOCESI DI MILANO Ufficio Amministrativo Diocesano Strutture a disposizione delle Parrocchie MANUTENZIONE PROGRAMMATA DEGLI IMMOBILI: FASCICOLO TECNICO DEL FABBRICATO E PIANO DI MANUTENZIONE 1 Don

Dettagli

COMUNE DI GALLIATE Provincia di Novara REGOLAMENTO DI ACCESSO AGLI ARCHIVI COMUNALI

COMUNE DI GALLIATE Provincia di Novara REGOLAMENTO DI ACCESSO AGLI ARCHIVI COMUNALI COMUNE DI GALLIATE Provincia di Novara REGOLAMENTO DI ACCESSO AGLI ARCHIVI COMUNALI Approvato con deliberazione G.C. n. 45 del 27/11/2008 esecutiva il 10/01/2009 Depositato in Segreteria Generale con avviso

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

LEGISLAZIONE DEI LIVELLI ASSISTENZIALI DEI PUNTI NASCITA E RIORGANIZZAZIONE SANITARIA IN PIEMONTE. Tortona 6 ottobre 2012 dott. A.

LEGISLAZIONE DEI LIVELLI ASSISTENZIALI DEI PUNTI NASCITA E RIORGANIZZAZIONE SANITARIA IN PIEMONTE. Tortona 6 ottobre 2012 dott. A. LEGISLAZIONE DEI LIVELLI ASSISTENZIALI DEI PUNTI NASCITA E RIORGANIZZAZIONE SANITARIA IN PIEMONTE Tortona 6 ottobre 2012 dott. A. Marra PROGETTO OBIETTIVO MATERNO INFANTILE ( POMI) DM 24 APRILE 2000 TRE

Dettagli

REGO OLAMENTO FUI Regolamento disciplinante

REGO OLAMENTO FUI Regolamento disciplinante REGOLAMENTO FUI anni termici 2014-2016 Regolamento disciplinante le procedur re concorsuali per l individuazione dei fornitori i di ultima istanza di gass naturale per il periodo 1 ottobre 2014-30 settembre

Dettagli

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere ...... Le partecipate...... Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere le partecipate comunali in perdita, i Comuni italiani dispongono ancora di un portafoglio di partecipazioni molto rilevante,

Dettagli

Software di gestione delle partecipate per l ente l

Software di gestione delle partecipate per l ente l Software di gestione delle partecipate per l ente l locale Obiettivo Governance Le necessità di governo del sistema delle partecipate comportano l esigenza di dotarsi di un software adeguato, che permetta

Dettagli

DISCIPLINARE ATTUATIVO TARIFFARIO. Valido dal 1 Gennaio 2015

DISCIPLINARE ATTUATIVO TARIFFARIO. Valido dal 1 Gennaio 2015 DISCIPLINARE ATTUATIVO TARIFFARIO Valido dal 1 Gennaio 2015 SOMMARIO 1 Premessa... 3 2 Descrizione della Nuova Struttura Tariffaria...4 2.1 Classe Tariffaria URBANO NAPOLI... 6 2.2 Classe Tariffaria URBANO

Dettagli

Focus Sedi, alunni, classi e dotazioni organiche del personale docente della scuola statale A.S. 2013/2014

Focus Sedi, alunni, classi e dotazioni organiche del personale docente della scuola statale A.S. 2013/2014 Focus Sedi, alunni, classi e dotazioni organiche del personale docente della statale A.S. 2013/2014 Premessa In questo Focus viene fornita un anticipazione dei dati relativi all a.s. 2013/2014 relativamente

Dettagli

CURRICULUM VITAE. Dr. BRUNO DEI nato a Scandicci il 16 novembre 1946 e residente in Via Pietro Dazzi n. 9 Firenze.

CURRICULUM VITAE. Dr. BRUNO DEI nato a Scandicci il 16 novembre 1946 e residente in Via Pietro Dazzi n. 9 Firenze. CURRICULUM VITAE Dr. BRUNO DEI nato a Scandicci il 16 novembre 1946 e residente in Via Pietro Dazzi n. 9 Firenze. Titolo di Studio: Laurea Economia e Commercio conseguita il 17.04.1973 presso l Università

Dettagli

Sezione 2 PUBBLICAZIONI DI ALTRE ASSOCIAZIONI SCOUT ITALIANE Capitolo E ALTRE

Sezione 2 PUBBLICAZIONI DI ALTRE ASSOCIAZIONI SCOUT ITALIANE Capitolo E ALTRE C.N.G.E.I. CENTRO STUDI SCOUT TRIESTE BIBLIOTECA Sezione 2 PUBBLICAZIONI DI ALTRE ASSOCIAZIONI SCOUT ITALIANE Capitolo E ALTRE N.GEN. N.PROGR. D E S C R I Z I O N E NOTE 258 1 REGOLAMENTO A.U.G.E. - ASSOCIAZIONE

Dettagli

LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE

LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE AUDIMOB O SSERVATORIO SUI C OMPORTAMENTI DI M OBILITÀ DEGLI I TALIANI Dicembre 2007 LE FERMATE AUDIMOB S U L L A M O B I L I T A n. 3 La

Dettagli

20 SETTEMBRE - 2 a SESSIONE: Infermiere e Project Management

20 SETTEMBRE - 2 a SESSIONE: Infermiere e Project Management Il unitamente all Università degli Studi di Foggia Facoltà di Medicina e Chirurgia - Master di II livello in Project Manager in Sanità - ed i Collegi di Bari, BAT, Benevento, Bergamo, Campobasso, Caserta,

Dettagli

EMILIA ROMAGNA. Natura giuridica. Contatti Via Piero Maroncelli, 40 47014 Meldola, Forlì Cesena. Terapie avanzate nell ambito dell oncologia medica

EMILIA ROMAGNA. Natura giuridica. Contatti Via Piero Maroncelli, 40 47014 Meldola, Forlì Cesena. Terapie avanzate nell ambito dell oncologia medica Altri Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico IRCCS (area di ricerca oncologica) presenti sul territorio nazionale, suddivisi per area geografica Gli Istituti di Ricovero e Cura a Carattere

Dettagli

SCHEDA INFORMATIVA SU ARPAT

SCHEDA INFORMATIVA SU ARPAT SCHEDA INFORMATIVA SU ARPAT ARPAT: cos è ARPAT, l Agenzia regionale per la protezione ambientale della Toscana, è attiva dal 1996. Attraverso una rete di Dipartimenti provinciali presenti sul territorio

Dettagli

Vorrei un inform@zione

Vorrei un inform@zione Touring Club Italiano Vorrei un inform@zione Come rispondono gli uffici informazioni delle destinazioni turistiche italiane e straniere Dossier a cura del Centro Studi TCI Giugno 2007 SOMMARIO Alcune premesse

Dettagli

Anno 2012 L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA

Anno 2012 L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA 27 ottobre 2014 Anno L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA Nel, in Italia, il 53,1% delle persone di 18-74 anni (23 milioni 351mila individui) parla in prevalenza in famiglia.

Dettagli

dai vita alla tua casa

dai vita alla tua casa dai vita alla tua casa SEMPLICE MENTE ENERGIA bioedilizia Una STRUTTURA INNOVATIVA PARETE MEGA PLUS N 10 01 struttura in legno 60/60 mm - 60/40 mm 02 tubazione impianto elettrico ø 21 mm 03 struttura portante

Dettagli

ESENZIONE 048:LE PRINCIPALI CRITICITA PER LA SUA APPLICAZIONE

ESENZIONE 048:LE PRINCIPALI CRITICITA PER LA SUA APPLICAZIONE ESENZIONE 048:LE PRINCIPALI CRITICITA PER LA SUA APPLICAZIONE Fare clic per modificare lo stile del sottotitolo dello schema I CAS DELLE AZIENDE OSPEDALIERE DOTT. A. CAPALDI I.R.C.C.s Candiolo Regione

Dettagli

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ====================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

Dettagli

VADANO PER IL MONDO ANNUNZIANDO I VIZI E LE VIRTÙ CON BREVITÀ DI DISCORSO

VADANO PER IL MONDO ANNUNZIANDO I VIZI E LE VIRTÙ CON BREVITÀ DI DISCORSO VADANO PER IL MONDO ANNUNZIANDO I VIZI E LE VIRTÙ CON BREVITÀ DI DISCORSO I frati non predichino nella diocesi di alcun vescovo qualora dallo stesso vescovo sia stato loro proibito. E nessun frate osi

Dettagli

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 E, P.C. EGREGIO DOTT. MATTEO CLAUDIO ZARRELLA PRESIDENTE DEL TRIBUNALE DI LAGONEGRO Via Lagonegro - 85042 LAGONEGRO (Pz) Trasmissione al telefax 0973.2333115

Dettagli

Il matrimonio sia rispettato da tutti (Eb 13,4) Una parola sul matrimonio oggi

Il matrimonio sia rispettato da tutti (Eb 13,4) Una parola sul matrimonio oggi Il matrimonio sia rispettato da tutti (Eb 13,4) Una parola sul matrimonio oggi Lettera pastorale per la Quaresima 2012 di Mons. Dr. Vito Huonder Vescovo di Coira Questa Lettera pastorale va letta in chiesa

Dettagli

INCONTRI NEOPROFESSI OSF - MONZA 19 OTTOBRE 2013

INCONTRI NEOPROFESSI OSF - MONZA 19 OTTOBRE 2013 INCONTRI NEOPROFESSI OSF - MONZA 19 OTTOBRE 2013 Interventi -------------------------------------------------------------------------------------------------------- FRANCESCO E LA CHIESA DEL SUO TEMPO

Dettagli

Il Dipartimento per le Comunicazioni: uno studio dell età del personale. Miriam Tagliavia Marzo 2011

Il Dipartimento per le Comunicazioni: uno studio dell età del personale. Miriam Tagliavia Marzo 2011 Il Dipartimento per le Comunicazioni: uno studio dell età del personale Marzo 2011 2 Il Dipartimento per le Comunicazioni: uno studio dell età del personale Il Dipartimento per le Comunicazioni, uno dei

Dettagli

COMUNE DI SALICE SALENTINO Provincia di LECCE *** *** *** IV SETTORE SERVIZIO ECONOMICO FINANZIARIO TRIBUTI

COMUNE DI SALICE SALENTINO Provincia di LECCE *** *** *** IV SETTORE SERVIZIO ECONOMICO FINANZIARIO TRIBUTI Prot. n. 7889 del 3 Luglio 2013 COMUNE DI SALICE SALENTINO Provincia di LECCE *** *** *** IV SETTORE SERVIZIO ECONOMICO FINANZIARIO TRIBUTI ELENCO IN ORDINE CRONOLOGICO DEI PAGAMENTI DEI DEBITI DI SORTE

Dettagli

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Corona Biblica per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Imprimatur S. E. Mons. Angelo Mascheroni, Ordinario Diocesano Curia Archiepiscopalis

Dettagli

Prot. n. 4582/1 Foggia, 20.8.2013 IL DIRIGENTE

Prot. n. 4582/1 Foggia, 20.8.2013 IL DIRIGENTE Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la PUGLIA Direzione Generale Ufficio IX Ambito Territoriale Foggia Prot. n. 4582/1 Foggia, 20.8.2013 IL DIRIGENTE

Dettagli

DATI DI SINTESI DELL EVOLUZIONE DELLE FORNITURE DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE: REGIMI DI TUTELA E MERCATO LIBERO

DATI DI SINTESI DELL EVOLUZIONE DELLE FORNITURE DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE: REGIMI DI TUTELA E MERCATO LIBERO DATI DI SINTESI DELL EVOLUZIONE DELLE FORNITURE DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE: REGIMI DI TUTELA E MERCATO LIBERO (Deliberazione ARG/com 202/08 - Primo report) Dal 1 luglio 2007 tutti i clienti

Dettagli

Cos'è e come si recita la Liturgia delle Ore

Cos'è e come si recita la Liturgia delle Ore Cos'è e come si recita la Liturgia delle Ore Tante volte mi è stato chiesto come si recita l Ufficio delle Ore (Lodi, Vespri, ecc.). Quindi credo di fare cosa gradita a tutti, nel pubblicare questa spiegazione

Dettagli

84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma

84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Franco Leccese 84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma Telefono 3461722196 Fax Email Nazionalità

Dettagli

Conferenza Permanente delle Classi di Laurea delle Professioni Sanitarie (Presidente: Prof. Luigi Frati)

Conferenza Permanente delle Classi di Laurea delle Professioni Sanitarie (Presidente: Prof. Luigi Frati) Conferenza Permanente delle Classi di Laurea delle Professioni Sanitarie (Presidente: Prof. Luigi Frati) LAUREE DELLE PROFESSIONI SANITARIE Rapporto Mastrillo anno 21 Dati sull accesso ai corsi e programmazione

Dettagli

BELARDINELLI SERGIO, (I), Prof., PH.D (Perugia) Inc., Storia della famiglia: dalle società arcaiche alla post-modernità Corso Matteotti, 33-61045

BELARDINELLI SERGIO, (I), Prof., PH.D (Perugia) Inc., Storia della famiglia: dalle società arcaiche alla post-modernità Corso Matteotti, 33-61045 BELARDINELLI SERGIO, (I), Prof., PH.D (Perugia) Inc., Storia della famiglia: dalle società arcaiche alla post-modernità Corso Matteotti, 33-61045 Pergola (PU) Tel. - Fax abitazione: 0721.77.89.92 E-mail:

Dettagli

STRUTTURA DELL ELABORATO Copertina frontespizio indice testo appendici (eventuali) bibliografia sitografia (eventuale)

STRUTTURA DELL ELABORATO Copertina frontespizio indice testo appendici (eventuali) bibliografia sitografia (eventuale) NORME ESSENZIALI PER LA REDAZIONE DELLA TESI DI LAUREA 1 (per i corsi di laurea in Lingue e culture moderne e Lingue moderne per la comunicazione e la cooperazione internazionale) STRUTTURA DELL ELABORATO

Dettagli

Pensionati e pensioni nelle regioni italiane

Pensionati e pensioni nelle regioni italiane Pensionati e pensioni nelle regioni italiane Adam Asmundo POLITICHE PUBBLICHE Attraverso confronti interregionali si presenta una analisi sulle diverse tipologie di trattamenti pensionistici e sul possibile

Dettagli

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA Il Museo Diocesano di Catania desidera, anche quest anno, proseguire con le scuole l impegno e la ricerca educativa con particolare attenzione ai Beni Culturali, Artistici e Ambientali. L alleanza fra

Dettagli