OGGETTO: ISTITUZIONE DELLA MANIFESTAZIONE SOFFITTE IN PIAZZA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "OGGETTO: ISTITUZIONE DELLA MANIFESTAZIONE SOFFITTE IN PIAZZA"

Transcript

1 AL SIGNOR PRESIDENTE DEL CONSIGLIO AL SIGNOR SINDACO MOVIMENTO 5 STELLE TOLENTINO CONSIGLIERE: GIAN MARIO MERCORELLI TOLENTINO, 17 LUGLIO 2013 OGGETTO: ISTITUZIONE DELLA MANIFESTAZIONE SOFFITTE IN PIAZZA PREMESSO CHE: è da ritenersi compito della pubblica amministrazione diffondere l etica del riuso ed incentivare la formazione dei cittadini sul percorso di una più corretta gestione dei rifiuti, soprattutto ora che la TARES moltiplicherà l impatto della tassazione sui rifiuti; CONSIDERATO CHE: la riduzione della produzione dei rifiuti attraverso il riutilizzo e lo scambio/baratto e vendita di materiali e prodotti usati nonché di scorte o avanzi non utilizzati può essere incentivata anche tramite semplici manifestazioni di piazza; manifestazioni di piazza incentrate sul riuso possono favorire la crescita di una coscienza ecologica in termini di risparmio e riutilizzo delle risorse attraverso la creazione di prodotti con materiali di scarto, l'allestimento di laboratori creativi, lo svolgimento di mostre e convegni sul riuso e sul riciclo; IL CONSIGLIO COMUNALE IMPEGNA LA GIUNTA A: istituire, con il coinvolgimento di associazioni e Comitati di Quartiere, l'iniziativa denominata Soffitte in Piazza che preveda l'organizzazione e l'allestimento delle seguenti attività:

2 mercato dell'usato, dello scambio/baratto e vendita di oggetti/materiali/attrezzi che popolano le soffitte e le cantine delle abitazioni; installazioni con rifiuti provenienti dalla raccolta porta a porta e dalle isole ecologiche; laboratorio creativo; mostre/convegni sul riuso e sul riciclo. elaborare un regolamento per lo svolgimento dell iniziativa denominata Soffitte in Piazza. Si allega, a riguardo, una bozza non vincolante di regolamento (Allegato A) IL CONSIGLIERE GIAN-MARIO MERCORELLI Con richiesta di porre la questione all'ordine del giorno del prossimo Consiglio Comunale.

3 ALLEGATO A Bozza di Regolamento della Manifestazione Soffitte in Piazza Art.1 oggetto del regolamento. Il presente regolamento disciplina la Manifestazione Soffitte in Piazza in cui sono definiti: Il giorno di svolgimento L ubicazione L area di svolgimento Gli obblighi I divieti. Gli orari I requisiti per aderire all iniziativa I requisiti del materiale esposto Art.2 Scopo e organizzazione. Il Comune di Tolentino, al fine di incoraggiare e favorire la cultura del riciclo e dello scambio, organizza la manifestazione Soffitte in Piazza, offrendo l opportunità ai cittadini di esporre ed eventualmente smaltire l esubero dei propri beni non più utilizzati. Art. 3 Tipologia del mercato. Soffitte in piazza è un mercato di scambio e ad offerta. I privati cittadini sono ammessi a esporre cose ed oggetti usati quali: oggettistica varia vecchi arnesi ed attrezzi ad uso artigianale e domestico elettrodomestici vari vestiti materiale di tipologia filato giocattoli mobili arredi libri. E fatto il divieto di porre in vendita opere di pittura e scultura grafica e oggetti di antichità o di interesse storico o archeologico. Non è ammesso materiale riservato ad un pubblico di soli adulti. Art. 4 area di svolgimento. - Da definire - Art. 5 Periodicità dello svolgimento. L iniziativa si svolgerà - da definire - del mese.

4 Art. 6 Orario. inizio ore 9,00; fine ore 20,00. Art. 7 Ammissione. Nell accettazione delle domande presentate verrà preso in considerazione l ordine di iscrizione. Il numero dei partecipanti è limitato all ampiezza del luogo individuate per la manifestazione In caso di ripetizione dell iniziativa verranno stabiliti dei criteri di rotazione annua. Art. 8 Domanda di ammissione. I richiedenti interessati a ottenere uno spazio espositivo dovranno presentare apposita richiesta, dichiarando: le complete generalità e la residenza; copia del documento d identità; di non avere riportato condanne penali e di non avere procedimenti penali in corso; di non essere titolari di licenze di attività commerciali in sede fissa o ambulante; il tipo di prodotti che si intende porre in vendita o scambio; La richiesta di partecipazione si può ritirare presso da definire - Art. 9 Canoni. Il titolare per ricevere uno spazio dedicato è soggetto al pagamento di una somma quale rimborso per spese sostenute quali gestione strutture e illuminazione pari a euro 10,00; tale importo potrà essere aggiornato nel caso di ripetizione dell evento, in base ai reali costi sostenuti; Art. 10 Gestione dello spazio espositivo e responsabilità. È demandato a da definire - il compito di vigilare affinché nell area del mercatino siano attuati tutti gli adempimenti previsti dal presente regolamento. Art. 11 Obblighi e divieti Ai titolari degli spazi del mercatino è fatto obbligo di non recare molestia richiamando il pubblico con amplificazioni,grida e schiamazzi; Art. 12 requisiti delle merci poste in vendita e scambio. Le merci poste esposte devono essere usate dal privato cittadino.

5 Non potranno essere esposte le seguenti merci: oggetti non autorizzate dalle vigenti leggi oggetti nuovi armi Il concessionario dello spazio è ritenuto responsabile personalmente a tutti gli effetti della provenienza della merce esposta. da definire - controllerà le irregolarità dettata dal regolamento, in caso positivo gli espositori saranno allontanati dalla manifestazione.

Allegato 2 D.C.C. n. 33 del esecutiva il REGOLAMENTO DEL MERCATINO DELL USATO E DELL ANTIQUARIATO MINORE

Allegato 2 D.C.C. n. 33 del esecutiva il REGOLAMENTO DEL MERCATINO DELL USATO E DELL ANTIQUARIATO MINORE Allegato 2 D.C.C. n. 33 del 28.04.2003 - esecutiva il 15.05.2003 REGOLAMENTO DEL MERCATINO DELL USATO E DELL ANTIQUARIATO MINORE 1 Articolo 1 Ente organizzatore Il Comune di Novara organizza il mercatino

Dettagli

REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DEL MERCATINO DELL USATO E DEL PICCOLO ANTIQUARIATO. Con il patrocinio del

REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DEL MERCATINO DELL USATO E DEL PICCOLO ANTIQUARIATO. Con il patrocinio del Con il patrocinio del REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DEL MERCATINO DELL USATO E DEL PICCOLO ANTIQUARIATO 1 Art. 1 - Oggetto del regolamento...... 3 Art. 2 - Ente organizzatore e scopi...... 3 Art. 3 -

Dettagli

REGOLAMENTO DEL MERCATO L ANTICO BAULE DI ANTIQUARIATO, COLLEZIONISMO

REGOLAMENTO DEL MERCATO L ANTICO BAULE DI ANTIQUARIATO, COLLEZIONISMO COMUNE DI LODI VECCHIO REGOLAMENTO DEL MERCATO L ANTICO BAULE DI ANTIQUARIATO, COLLEZIONISMO Regolamento per la disciplina dello svolgimento del mercato dell'antiquariato e del collezionismo denominato

Dettagli

REGOLAMENTO MERCATO. dalla Soffitta alla Cantina. Pro Loco Borgo San Lorenzo

REGOLAMENTO MERCATO. dalla Soffitta alla Cantina. Pro Loco Borgo San Lorenzo REGOLAMENTO MERCATO dalla Soffitta alla Cantina ART. 1 - OGGETTO 1. Oggetto del presente regolamento è il mercatino della Soffitta alla Cantina che si svolge la quarta domenica di ogni mese. 2. Il mercatino

Dettagli

COMUNE di ANDEZENO PROVINCIA di TORINO

COMUNE di ANDEZENO PROVINCIA di TORINO REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA MANIFESTAZIONE DENOMINATA MERCATINO DI NATALE approvato con deliberazione del consiglio comunale n. 64 del 23 novembre 2009. INDICE GENERALE Art. 1 OGGETTO - Art. 2

Dettagli

REGOLAMENTO. della MOSTRA MERCATO DEI PRODOTTI TIPICI. connessa alla SAGRA DEL SALAME DI CINGHIALE. e dell annesso MERCATINO

REGOLAMENTO. della MOSTRA MERCATO DEI PRODOTTI TIPICI. connessa alla SAGRA DEL SALAME DI CINGHIALE. e dell annesso MERCATINO COMUNE di VAL DELLA TORRE Provincia di TORINO REGOLAMENTO recante le norme generali per lo svolgimento della MOSTRA MERCATO DEI PRODOTTI TIPICI connessa alla SAGRA DEL SALAME DI CINGHIALE e dell annesso

Dettagli

Regolamento del mercatino del riuso USA & RIUSA

Regolamento del mercatino del riuso USA & RIUSA Allegato A Regolamento del mercatino del riuso USA & RIUSA Art. 1 OGGETTO E FINALITA Il presente Regolamento disciplina l organizzazione e lo svolgimento del mercatino dell usato da intendersi quale strumento

Dettagli

Bando per la partecipazione al Mercato agricolo di vendita diretta dei prodotti locali

Bando per la partecipazione al Mercato agricolo di vendita diretta dei prodotti locali PROVINCIA DI FIRENZE Tel. (055) 8199459 Bando per la partecipazione al Mercato agricolo di vendita diretta dei prodotti locali Oggetto Il Comune di Firenzuola ha istituito in via sperimentale per il triennio

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA MANIFESTAZIONE DENOMINATA MERCATINO DI NATALE

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA MANIFESTAZIONE DENOMINATA MERCATINO DI NATALE REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA MANIFESTAZIONE DENOMINATA MERCATINO DI NATALE INDICE GENERALE Art. 1 OGGETTO - Art. 2 TIPOLOGIA DELLA MANIFESTAZIONE - Art. 3 - AREA INTERESSATA - Art. 4 - ORARIO DI

Dettagli

IL DIRIGENTE AVVISA. i criteri per la formazione della graduatoria saranno i seguenti:

IL DIRIGENTE AVVISA. i criteri per la formazione della graduatoria saranno i seguenti: SETTORE 4 Attività Economiche ed Edilizia U.O. 4. 1Attività Economiche AVVISO PUBBBLICO PER LA CONCESSIONE DI SPAZI ESTERNI DEL FORO BOARIO AL FINE DI GESTIRE E ORGANIZZARE I MERCATINI PER LA VENDITA NON

Dettagli

COMUNE DI VAL DI ZOLDO Provincia di Belluno

COMUNE DI VAL DI ZOLDO Provincia di Belluno Piazza Giovanni Angelini 1-32010 Val di Zoldo (BL) Tel. 0437/789177 - Fax. 0437/789101 Sito web: www.comune.valdizoldo.bl.it - e-mail: valdizoldo@clz.bl.it posta certificata : comune.valdizoldo.bl@pecveneto.it

Dettagli

Il sottoscritto Legale rappresentante della ditta/società

Il sottoscritto Legale rappresentante della ditta/società MOD. B Al SINDACO DEL COMUNE DI JESI Oggetto: Comunicazione di svolgimento manifestazione fieristica per l'anno denominata Il sottoscritto Legale rappresentante della ditta/società presenta, ai sensi e

Dettagli

MODULO DOMANDA. La/Il sottoscritta/o. nato/a a. in via n. codice fiscale. In nome e per conto della ditta. Ragione sociale. in via n. C.F.

MODULO DOMANDA. La/Il sottoscritta/o. nato/a a. in via n. codice fiscale. In nome e per conto della ditta. Ragione sociale. in via n. C.F. MODULO DOMANDA La/Il sottoscritta/o nato/a a residente a il codice fiscale In nome e per conto della ditta Ragione sociale con sede a C.F./Partita IVA Telefono(obbligatorio) fax e-mail @ Titolare di Autorizzazione

Dettagli

Bando per la partecipazione al Mercato agricolo di vendita diretta dei prodotti locali

Bando per la partecipazione al Mercato agricolo di vendita diretta dei prodotti locali Bando per la partecipazione al Mercato agricolo di vendita diretta dei prodotti locali Oggetto Il Comune di Firenzuola ha istituito in via sperimentale per il triennio 2013-2015, con Delibera n. 61/G.C.

Dettagli

Bando pubblico e regolamento per la partecipazione alla Fiera promozionale denominata MERCATINI DI NATALE I edizione Anno 2016

Bando pubblico e regolamento per la partecipazione alla Fiera promozionale denominata MERCATINI DI NATALE I edizione Anno 2016 Bando pubblico e regolamento per la partecipazione alla Fiera promozionale denominata MERCATINI DI NATALE I edizione Anno 2016 ART. 1. TITOLO E OGGETTO MERCATINI DI NATALE. E una rassegna di prodotti ed

Dettagli

COMUNE DI BRESCIA SETTORE SPORTELLI DELL EDILIZIA E DELLE IMPRESE

COMUNE DI BRESCIA SETTORE SPORTELLI DELL EDILIZIA E DELLE IMPRESE COMUNE DI BRESCIA SETTORE SPORTELLI DELL EDILIZIA E DELLE IMPRESE REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL ATTIVITA DI ACCONCIATO- RE. Approvato con deliberazione del Consiglio comunale in data 4.6.2007 n. 105/12263

Dettagli

Sportello Unico Attività Produttive IL DIRIGENTE RENDE NOTO REQUISITI PER LA PARTECIPAZIONE AL BANDO

Sportello Unico Attività Produttive IL DIRIGENTE RENDE NOTO REQUISITI PER LA PARTECIPAZIONE AL BANDO Sportello Unico Attività Produttive BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI POSTEGGI AL MERCATO RISERVATO ALLA VENDITA DIRETTA DA PARTE DEGLI IMPRENDITORI AGRICOLI (MERCATO DEL CONTADINO) Periodo 15.12.2014 30.09.2019

Dettagli

COMUNE DI BALLABIO Provincia di Lecco

COMUNE DI BALLABIO Provincia di Lecco COMUNE DI BALLABIO Provincia di Lecco REGOLAMENTO PER L USO DELLA SALA CIVICA Approvato con deliberazione di Consiglio comunale n. 50 del 29.11.2001. COMUNE DI BALLABIO Provincia di Lecco REGOLAMENTO PER

Dettagli

COMUNICAZIONE SVOLGIMENTO MANIFESTAZIONE FIERISTICA DI QUALIFICA NAZIONALE E INTERNAZIONALE

COMUNICAZIONE SVOLGIMENTO MANIFESTAZIONE FIERISTICA DI QUALIFICA NAZIONALE E INTERNAZIONALE Da inviare al dirigente della REGIONE MARCHE SERVIZIO COMMERCIO FIERE E MERCATI e p.c. AL SINDACO DOVE SI SVOLGE LA MANIFESTAZIONE COMUNICAZIONE SVOLGIMENTO MANIFESTAZIONE FIERISTICA DI QUALIFICA NAZIONALE

Dettagli

Regolamento per la concessione in uso a terzi delle attrezzature comunali per l organizzazione di manifestazioni e spettacoli

Regolamento per la concessione in uso a terzi delle attrezzature comunali per l organizzazione di manifestazioni e spettacoli Comune di Carmignano Provincia di Prato Regolamento per la concessione in uso a terzi delle attrezzature comunali per l organizzazione di manifestazioni e spettacoli Art. 1 Oggetto del Regolamento Il presente

Dettagli

ALLEGATO ALLA DELIBERAZIONE C.C. N. 20 DEL REGOLAMENTO DEL MERCATINO DELL ANTIQUARIATO NOVANTICO

ALLEGATO ALLA DELIBERAZIONE C.C. N. 20 DEL REGOLAMENTO DEL MERCATINO DELL ANTIQUARIATO NOVANTICO ALLEGATO ALLA DELIBERAZIONE C.C. N. 20 DEL 20.4.2010 REGOLAMENTO DEL MERCATINO DELL ANTIQUARIATO NOVANTICO Art.1) Finalità. Il Comune di Novi Ligure istituisce un mercatino dell antiquariato denominato

Dettagli

MOD. COMM. 5/95/a DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE ALLO SVOLGIMENTO DELLA MANIFESTAZIONE FIERISTICA

MOD. COMM. 5/95/a DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE ALLO SVOLGIMENTO DELLA MANIFESTAZIONE FIERISTICA Da inviare al: SINDACO DEL COMUNE OVE SI SVOLGE LA MANIFESTAZIONE MOD. COMM. 5/95/a DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE ALLO SVOLGIMENTO DELLA MANIFESTAZIONE FIERISTICA (spazio per l'applicazione della marca da

Dettagli

Città di Cinisello Balsamo Corpo di Polizia Locale

Città di Cinisello Balsamo Corpo di Polizia Locale Città di Cinisello Balsamo Corpo di Polizia Locale Regolamento comunale per la disciplina dell'erogazione di servizi a titolo oneroso resi da parte della Polizia Locale a soggetti pubblici e privati Approvato

Dettagli

Servizio Polizia Locale e Sicurezza Urbana Ecologia Fiere Mercati Commercio

Servizio Polizia Locale e Sicurezza Urbana Ecologia Fiere Mercati Commercio Servizio Polizia Locale e Sicurezza Urbana Ecologia Fiere Mercati Commercio BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI POSTEGGI AL MERCATO RISERVATO ALLA VENDITA DIRETTA DA PARTE DEGLI IMPRENDITORI AGRICOLI (MERCATO

Dettagli

COMUNE DI ARZERGRANDE Provincia di Padova REGOLAMENTO MOSTRA MERCATO DI COSE USATE E D ALTRI TEMPI

COMUNE DI ARZERGRANDE Provincia di Padova REGOLAMENTO MOSTRA MERCATO DI COSE USATE E D ALTRI TEMPI COMUNE DI ARZERGRANDE Provincia di Padova REGOLAMENTO MOSTRA MERCATO DI COSE USATE E D ALTRI TEMPI Il presente regolamento: - è stato approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 33 del 24/05/2013;

Dettagli

COMUNE DI VEGLIE (Provincia di Lecce)

COMUNE DI VEGLIE (Provincia di Lecce) COMUNE DI VEGLIE (Provincia di Lecce) COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Numero 49 del 14/04/2014 OGGETTO: "MERCATINO DEL RICICLO". MOSTRA ESPOSITIVA DI PRODOTTI DELL USATO. ATTO DI INDIRIZZO

Dettagli

Disciplinare del mercatino

Disciplinare del mercatino Comune di Lavis PROVINCIA DI TRENTO REGOLAMENTI COMUNALI Disciplinare del mercatino Approvato con deliberazione consiliare n. 25 del 28 febbraio 1997 Modificato con deliberazione consiliare n. 19 del 19.03.2010

Dettagli

Spett.le. COMUNE DI FIRENZE Direzione Cultura Ufficio Politiche Giovanili

Spett.le. COMUNE DI FIRENZE Direzione Cultura Ufficio Politiche Giovanili Allegato A MODULO DOMANDA OBBLIGATORIO (da presentare su carta intestata dell Associazione) Spett.le Domanda di partecipazione al bando di concorso Creatività in Azioni 2012 Giovani per i giovani Il sottoscritto/a

Dettagli

Comune di Paullo. Provincia di Milano. Regolamento per la concessione in uso dei locali e degli immobili comunali

Comune di Paullo. Provincia di Milano. Regolamento per la concessione in uso dei locali e degli immobili comunali Comune di Paullo Provincia di Milano Regolamento per la concessione in uso dei locali e degli immobili comunali Approvato con deliberazione di Giunta n. 46 del 10-03-2008 REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE DI DISCIPLINA DEL MERCATINO DELL USATO, DELL ANTIQUARIATO MINORE E DEL COLLEZIONISMO ANTICAGGE E DEMOUE

REGOLAMENTO COMUNALE DI DISCIPLINA DEL MERCATINO DELL USATO, DELL ANTIQUARIATO MINORE E DEL COLLEZIONISMO ANTICAGGE E DEMOUE M0128/02-WEB-LIG COMUNE DI LAVAGNA Provincia di Genova REGOLAMENTO COMUNALE DI DISCIPLINA DEL MERCATINO DELL USATO, DELL ANTIQUARIATO MINORE E DEL COLLEZIONISMO ANTICAGGE E DEMOUE Approvato con deliberazione

Dettagli

COMUNE DI GANDINO PROVINCIA DI BERGAMO REGOLAMENTO COMUNALE DEL MERCATO SETTIMANALE

COMUNE DI GANDINO PROVINCIA DI BERGAMO REGOLAMENTO COMUNALE DEL MERCATO SETTIMANALE COMUNE DI GANDINO PROVINCIA DI BERGAMO REGOLAMENTO COMUNALE DEL MERCATO SETTIMANALE Approvato con delibera C.C. n. 61 del 30.09.2002 Modificato con delibera C.C. n. 11 del 27.03.2009 Modificato con delibera

Dettagli

Regolamento del Mercatino dell Antiquariato e del collezionismo

Regolamento del Mercatino dell Antiquariato e del collezionismo Allegato alla deliberazione del C.C. n. 34 del 26/06/2013 COMUNE DI ODERZO Provincia di Treviso Regolamento del Mercatino dell Antiquariato e del collezionismo ==============================================

Dettagli

COMUNE DI CASTELNUOVO DI GARFAGNANA (Provincia di Lucca)

COMUNE DI CASTELNUOVO DI GARFAGNANA (Provincia di Lucca) COMUNE DI CASTELNUOVO DI GARFAGNANA (Provincia di Lucca) SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Regolamento della mostra mercato dell antiquariato,dei prodotti alimentari tipici, dell artigianato tipico e opere dell

Dettagli

Art. 2 (Denominazione) Il periodico e denominato ArcolaTinforma. Tale dicitura dovra essere riportata anche su ciascuna edizione del giornale, con ind

Art. 2 (Denominazione) Il periodico e denominato ArcolaTinforma. Tale dicitura dovra essere riportata anche su ciascuna edizione del giornale, con ind Regolamentoperiodicocomunale.perCC/periodicocomunale/docuementi APPROVATO CON DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE N. 68 DEL 26 OTTOBRE 2006 COMUNE DI ARCOLA Provincia della Spezia REGOLAMENTO DEL PERIODICO

Dettagli

REGOLAMENTO DEL MERCATINO DEL RIUSO

REGOLAMENTO DEL MERCATINO DEL RIUSO COMUNE DI VIGNOLA (PROVINCIA DI MODENA) REGOLAMENTO DEL MERCATINO DEL RIUSO Il presente regolamento (composto da n. 10 articoli) è stato approvato dal Consiglio Comunale con deliberazione n. 6 del 26.1.2016,

Dettagli

Comune di San Lorenzo in Campo Provincia di Pesaro e Urbino GUSTANDO IL NATALE

Comune di San Lorenzo in Campo Provincia di Pesaro e Urbino GUSTANDO IL NATALE Le festività natalizie sono il periodo più magico dell anno, durante il quale si respira un atmosfera unica, tra tradizioni e divertimento. Per questo motivo e per continuare a promuovere e a valorizzare

Dettagli

COMUNE DI PIANEZZA Provincia di Torino DISCIPLINARE MERCATINO SPERIMENTALE DELL ANTIQUARIATO E DELL'USATO

COMUNE DI PIANEZZA Provincia di Torino DISCIPLINARE MERCATINO SPERIMENTALE DELL ANTIQUARIATO E DELL'USATO COMUNE DI PIANEZZA Provincia di Torino DISCIPLINARE MERCATINO SPERIMENTALE DELL ANTIQUARIATO E DELL'USATO INDICE Art. 1 Art. 2 Art. 3 Art. 4 Art. 5 Art. 6 Art. 7 Art. 8 Art. 9 Art. 10 Oggetto Tipologia

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE ESPRESSIONI ARTISTICHE DI STRADA

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE ESPRESSIONI ARTISTICHE DI STRADA REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE ESPRESSIONI ARTISTICHE DI STRADA Approvato con deliberazione di C.C. n. 34 del 31/05/2016 SOMMARIO Articolo 1 - Oggetto e principi Articolo 2 - Definizione Articolo

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE DEL MERCATINO DEL BARATTO, DEL RIUSO E DEL DONO

REGOLAMENTO COMUNALE DEL MERCATINO DEL BARATTO, DEL RIUSO E DEL DONO COMUNE DI CORSANO (Provincia di Lecce) REGOLAMENTO COMUNALE DEL MERCATINO DEL BARATTO, DEL RIUSO E DEL DONO Approvato con deliberazione C.C. n. del ART.1 Scopo - Generalità II mercatino del baratto, del

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER I SERVIZI RESI DALLA POLIZIA LOCALE A FAVORE DI PRIVATI

REGOLAMENTO COMUNALE PER I SERVIZI RESI DALLA POLIZIA LOCALE A FAVORE DI PRIVATI REGOLAMENTO COMUNALE PER I SERVIZI RESI DALLA POLIZIA LOCALE A FAVORE DI PRIVATI Indice Articolo 1 Oggetto Articolo 2 Prestazioni a pagamento Articolo 3 Prestazioni escluse Articolo 4 Domanda del richiedente

Dettagli

RICHIESTA CONTRIBUTI ECONOMICI E/O FINANZIARI (Manifestazioni, Iniziative, ecc.)

RICHIESTA CONTRIBUTI ECONOMICI E/O FINANZIARI (Manifestazioni, Iniziative, ecc.) RICHIESTA CONTRIBUTI ECONOMICI E/O FINANZIARI (Manifestazioni, Iniziative, ecc.) Modello A Al Sindaco del Comune di SERAVEZZA Via XXIV Maggio, 22 55047 - Seravezza CHIEDE al Comune di Seravezza, ai sensi

Dettagli

legale rappresentante della società Codice Fiscale: - P.I.:(se diverso dal C.F.)

legale rappresentante della società Codice Fiscale: - P.I.:(se diverso dal C.F.) Modello A) Al Comune di Formia Assessorato alla Sostenibilità Urbana Via Vitruvio 190 04023 Formia (LT) OGGETTO: FESTIVAL DELLA CITTA SOSTENIBILE : FECS 16-17-18 SETTEMBRE 2016 AVVISO PUBBLICO PER L INSTALLAZIONE

Dettagli

COMUNE DI AVIO Provincia di Trento

COMUNE DI AVIO Provincia di Trento COMUNE DI AVIO Provincia di Trento Verbale di Deliberazione N. 124 della Giunta Comunale OGGETTO: INDIVIDUAZIONE SPAZI E CRITERI DI ASSEGNAZIONE DEGLI STESSI PER L ESERCIZIO TEMPORANEO DI ATTIVITA ECONOMICHE

Dettagli

Università degli studi di Napoli L Orientale

Università degli studi di Napoli L Orientale Università degli studi di Napoli L Orientale REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO TEMPORANEO DI SPAZI E LOCALI DELL ATENEO Emanato con D.R. n.904 del 15.11.2012 (affisso all Albo prot. n. 18607 Rep. N.

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER IL FUNZIONAMENTO DELLE FIERE LOCALI

REGOLAMENTO COMUNALE PER IL FUNZIONAMENTO DELLE FIERE LOCALI COMUNE DI TORINO DI SANGRO PROVINCIA DI CHIETI REGOLAMENTO COMUNALE PER IL FUNZIONAMENTO DELLE FIERE LOCALI (approvato con delibera di consiglio comunale n 11 del 30 marzo 2009 e modificato con delibera

Dettagli

COMUNE DI ROBECCO SUL NAVIGLIO. Provincia di Milano AVVISO PUBBLICO ESPLORATIVO

COMUNE DI ROBECCO SUL NAVIGLIO. Provincia di Milano AVVISO PUBBLICO ESPLORATIVO COMUNE DI ROBECCO SUL NAVIGLIO Provincia di Milano AVVISO PUBBLICO ESPLORATIVO PER LA MANIFESTAZIONE DI INTERESSE DA PARTE DI PRIVATI PER LA CONCESSIONE IN USO IN COMODATO GRATUITO AL COMUNE DI IMMOBILI

Dettagli

N.B. L attività potrà essere intrapresa soltanto dopo l ottenimento della concessione di posteggio. Il sottoscritto. nato a il.

N.B. L attività potrà essere intrapresa soltanto dopo l ottenimento della concessione di posteggio. Il sottoscritto. nato a il. Comunicazione di inizio attività di vendita diretta al dettaglio da parte di imprenditore agricolo nel Mercato Contadino di Sassuolo con contestuale domanda di assegnazione del posteggio (D. Lgs. n. 228/2001

Dettagli

Mostra mercato a tema antiquariato e prodotti tipici

Mostra mercato a tema antiquariato e prodotti tipici Mostra mercato a tema antiquariato e prodotti tipici Approvata Pubblicata Ripubblicata Approvata con deliberazione di Consiglio Comunale n. 40 del 29/09/1999 Trasmesso al CO.RE.CO. Sezione di Venezia (ric.

Dettagli

COMUNE DI CARINARO AVVISO PUBBLICO PER L ESPLETAMENTO DI CONSULENZE LEGALI GRATUITE PRESSO LO SPORTELLO DI CONSULENZA LEGALE PER IL CITTADINO

COMUNE DI CARINARO AVVISO PUBBLICO PER L ESPLETAMENTO DI CONSULENZE LEGALI GRATUITE PRESSO LO SPORTELLO DI CONSULENZA LEGALE PER IL CITTADINO COMUNE DI CARINARO AVVISO PUBBLICO PER L ESPLETAMENTO DI CONSULENZE LEGALI GRATUITE PRESSO LO SPORTELLO DI CONSULENZA LEGALE PER IL CITTADINO L AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI CARINARO e LA PRO-LOCO SANTA

Dettagli

COMUNE DI LOIANO CITTA METROPOLITANA DI BOLOGNA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

COMUNE DI LOIANO CITTA METROPOLITANA DI BOLOGNA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI LOIANO CITTA METROPOLITANA DI BOLOGNA DELIBERAZIONE N. 51 COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: ISTITUZIONE DEL MERCATO DEL RIUSO L'anno 2015, addì TRENTA del mese di

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.)

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) AL COMUNE DI MONTE SAN SAVINO U Sportello Unico per le Attività Produttive - Corso Sangallo, 38 52048 Monte San Savino (Arezzo) Da inoltrare utilizzando il Portale Regionale accessibile dal sito web del

Dettagli

Giovani Progetti Bando per la concessione di contributi

Giovani Progetti Bando per la concessione di contributi Giovani Progetti Bando per la concessione di contributi ALLEGATO 1 Domanda di partecipazione Il/La Sottoscritto/a Nome e Cognome Nato a In data Residente in Recapito telefonico Via n. CAP Comune di Prov.

Dettagli

Cognome. Nome.. Data di nascita. Cittadinanza... Sesso ο M ο F. Luogo di nascita: Stato Provincia. Comune.. Residenza: Provincia Comune.

Cognome. Nome.. Data di nascita. Cittadinanza... Sesso ο M ο F. Luogo di nascita: Stato Provincia. Comune.. Residenza: Provincia Comune. AL SUAP LUINO OGGETTO: DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITÀ DI AGENZIA DI AFFARI Il sottoscritto Cognome. Nome.. Codice fiscale Data di nascita. Cittadinanza... Sesso ο M ο F Luogo di nascita: Stato Provincia.

Dettagli

FONDO MICROCREDITO FSE

FONDO MICROCREDITO FSE La Regione Campania ha previsto la realizzazione di interventi di Microcredito istituendo un FONDO MICROCREDITO FSE che prevede la concessione di prestiti fino a 25 mila Euro, da restituire a tasso zero.

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEI MERCATINI: MERCATINO DEL DOGE e MERCANTI IN PIAZZA

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEI MERCATINI: MERCATINO DEL DOGE e MERCANTI IN PIAZZA Page 1 of 5 CONFCOMMERCIO BASSA FRIULANA PRO LOCO PASSARIANO REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEI MERCATINI: MERCATINO DEL DOGE e MERCANTI IN PIAZZA Art. 1 - Oggetto Il presente regolamento disciplina i mercatini

Dettagli

CITTA DI CIAMPINO REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLA SALA CONSILIARE

CITTA DI CIAMPINO REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLA SALA CONSILIARE CITTA DI CIAMPINO REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLA SALA CONSILIARE Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 94 del 22.10.2012 Art. 1 Oggetto 1. Il presente Regolamento disciplina l uso della

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI ROMA TRE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI ROMA TRE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI ROMA TRE Dipartimento di Architettura Avviso di selezione per l attribuzione di assegni per attività di tutorato, didattico-integrative, propedeutiche e di recupero presso il Dipartimento

Dettagli

MODULO PER LA DOMANDA DI CONTRIBUTI CHIEDE

MODULO PER LA DOMANDA DI CONTRIBUTI CHIEDE MODULO PER LA DOMANDA DI CONTRIBUTI Al Signor Sindaco del Comune di Erbusco 25030 ERBUSCO / BS Il/La sottoscritto/a... nato/a a.. (.) il... C.F. residente a... ( ), C.a.p., in via.... n.... in qualità

Dettagli

COMUNE DI BORGARELLO REGOLAMENTO DEL PERIODICO COMUNALE IL PONTE DI BORGARELLO

COMUNE DI BORGARELLO REGOLAMENTO DEL PERIODICO COMUNALE IL PONTE DI BORGARELLO COMUNE DI BORGARELLO REGOLAMENTO DEL PERIODICO COMUNALE IL PONTE DI BORGARELLO INDICE ART. 1: Finalità e denominazione ART. 2: Denominazione ART. 3: Periodicità, diffusione, proprietà. ART. 4: Numeri speciali

Dettagli

COMUNE DI GRUMELLO DEL MONTE Provincia di Bergamo REGOLAMENTO PER L USO DEL PALAFESTE

COMUNE DI GRUMELLO DEL MONTE Provincia di Bergamo REGOLAMENTO PER L USO DEL PALAFESTE REGOLAMENTO PER L USO DEL PALAFESTE Approvato con deliberazione consiliare n. 53 del 29 settembre 2008 INTRODUZIONE Il presente regolamento disciplina l utilizzo della struttura di proprietà Comunale sita

Dettagli

Il Responsabile del Servizio

Il Responsabile del Servizio OGGETTO: AVVISO ESPLORATIVO PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PARTECIPARE ALLA ASSEGNAZIONE DEL SERVIZIO BUONI SPESA A FAVORE DI SINGOLI E NUCLEI BISOGNOSI Il Responsabile del Servizio Vista la Direttiva

Dettagli

Comune di Imola. Provincia di Bologna Via Mazzini n Imola Tel Fax REGOLAMENTO PER L'ESERCIZIO DI ATTIVITA' COMMERCIALI

Comune di Imola. Provincia di Bologna Via Mazzini n Imola Tel Fax REGOLAMENTO PER L'ESERCIZIO DI ATTIVITA' COMMERCIALI Comune di Imola Provincia di Bologna Via Mazzini n. 4 40026 Imola Tel. 0542-602111-Fax 602289. REGOLAMENTO PER L'ESERCIZIO DI ATTIVITA' COMMERCIALI NELLE AREE PUBBLICHE SITE IN LOCALITA' PONTICELLI DI

Dettagli

COMUNE DI CADEO Provincia di Piacenza

COMUNE DI CADEO Provincia di Piacenza COMUNE DI CADEO Provincia di Piacenza SERVIZIO SUAP E ATTIVITA PRODUTTIVE REGOLAMENTO DEL MERCATINO E DEL CENTRO DEL RIUSO Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale nr.47 del 30/09/2014 INDICE

Dettagli

REGOLAMENTO UTILIZZO SALA PER RIUNIONI PUBBLICHE

REGOLAMENTO UTILIZZO SALA PER RIUNIONI PUBBLICHE Comune di Magliano in Toscana Provincia di Grosseto REGOLAMENTO UTILIZZO SALA PER RIUNIONI PUBBLICHE (Approvato con deliberazione n 55 del 30/12/2002) (Modificato con Delibera di Consiglio n. 21 del 29/05/2008)

Dettagli

COMUNE di VILLORBA. (Provincia di Treviso)

COMUNE di VILLORBA. (Provincia di Treviso) COMUNE di VILLORBA (Provincia di Treviso) R E G O L A M E N T O C O M U N A L E DEI CRITERI E DELLE MODALITÀ PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI E L ATTRIBUZIONE DI VANTAGGI ECONOMICI ALLE ASSOCIAZIONI OPERANTI

Dettagli

C O M U N E D I S A T R I A N O ( P R O V I N C I A D I C A T A N Z A R O ) <><><> Sito web:

C O M U N E D I S A T R I A N O ( P R O V I N C I A D I C A T A N Z A R O ) <><><> Sito web: C O M U N E D I S A T R I A N O 8 8 0 6 0 ( P R O V I N C I A D I C A T A N Z A R O ) Sito web: www.comune.satriano.cz.it Regolamento per la concessione in uso temporaneo di beni immobili,beni mobili

Dettagli

R R R R R R R R R R ART.

R R R R R R R R R R ART. REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO TEMPORANEO A ENTI O TERZI BENEFICIARI DI PALESTRE, AUDITORIUM, LABORATORI, IMPIANTI ALL APERTO, ATTREZZATURE FISSE DEGLI ISTITUTI SCOLASTICI DI COMPETENZA PROVINCIALE

Dettagli

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ILLUMINAZIONE VOTIVA NEI CIMITERI DEL COMUNE DI CASTELLINA IN CHIANTI

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ILLUMINAZIONE VOTIVA NEI CIMITERI DEL COMUNE DI CASTELLINA IN CHIANTI COMUNE DI CASTELLINA IN CHIANTI Provincia di Siena REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ILLUMINAZIONE VOTIVA NEI CIMITERI DEL COMUNE DI CASTELLINA IN CHIANTI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n.

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DELL USO DELLA SALA CONSILIARE

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DELL USO DELLA SALA CONSILIARE REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DELL USO DELLA SALA CONSILIARE ART. 1 La gestione della Sala Consiliare ubicata al civico n. 1 di via Cavour del capoluogo è assegnata al Sindaco, nella sua funzione di Presidente

Dettagli

Modello 68 SCIA - per manifestazioni temporanee in area all aperto, o al chiuso con capienza inferiore a 200 persone.

Modello 68 SCIA - per manifestazioni temporanee in area all aperto, o al chiuso con capienza inferiore a 200 persone. Modello 68 SCIA - per manifestazioni temporanee in area all aperto, o al chiuso con capienza inferiore a 200 persone. SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA MANIFESTAZIONE TEMPORANEA - art. 68 T.U.L.P.S.

Dettagli

La manifestazione si svolgerà nel Comune di Cossato, nell area/cortile della Parrocchia S.M. Assunta e in Piazza Chiesa.

La manifestazione si svolgerà nel Comune di Cossato, nell area/cortile della Parrocchia S.M. Assunta e in Piazza Chiesa. 1 REGOLAMENTO PER LA PARTECIPAZIONE AL MERCATINO NELL AMBITO DELLA MANIFESTAZIONE FESTA DI NATALE A COSSATO CON ESPOSIZIONE ARTICOLI REGALO DEL 10/12/2016 ART. 1 - ORGANIZZATORE La manifestazione Festa

Dettagli

LA GIUNTA COMUNALE. Visto l articolo 48 del T.U.E.L. - approvato con Decreto Legislativo in data n. 267; D E L I B E R A

LA GIUNTA COMUNALE. Visto l articolo 48 del T.U.E.L. - approvato con Decreto Legislativo in data n. 267; D E L I B E R A LA GIUNTA COMUNALE Vista la proposta di deliberazione avanzata dall'ufficio Progetti Speciali, relativa al seguente oggetto: Ritenuto di dover provvedere in merito; Dato atto che è stato acquisito, ai

Dettagli

COMUNE DI PISA. TIPO ATTO PROVVEDIMENTO SENZA IMPEGNO con FD N. atto DZ-19 / 1093 del 25/11/2010 Codice identificativo

COMUNE DI PISA. TIPO ATTO PROVVEDIMENTO SENZA IMPEGNO con FD N. atto DZ-19 / 1093 del 25/11/2010 Codice identificativo COMUNE DI PISA TIPO ATTO PROVVEDIMENTO SENZA IMPEGNO con FD N. atto DZ-19 / 1093 del 25/11/2010 Codice identificativo 680046 PROPONENTE Sviluppo - SUAP - Att. Prod. - Cultura - Turismo OGGETTO AFFIDAMENTO

Dettagli

RO/063. Edizione 1 CITTA DI SANTENA. Revisione 0 NORMAZIONE

RO/063. Edizione 1 CITTA DI SANTENA. Revisione 0 NORMAZIONE RO/063 CITTA DI SANTENA NORMAZIONE Regolamento del mercato dell usato, delle cose vecchie, del collezionismo, delle opere del proprio ingegno creativo e della valorizzazione dei prodotti agroalimentari

Dettagli

CITTÀ DI CARMAGNOLA PROVINCIA DI TORINO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 551

CITTÀ DI CARMAGNOLA PROVINCIA DI TORINO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 551 COPIA CITTÀ DI CARMAGNOLA PROVINCIA DI TORINO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 551 OGGETTO: Festeggiamenti Natale 2006 - Istituzione mercato sperimentale Via Torino località Centro Bruno

Dettagli

Comitato per i mercatini serali del Martedi Carpaneto Piacentino Shopping sotto le Stelle 2015. Regolamento

Comitato per i mercatini serali del Martedi Carpaneto Piacentino Shopping sotto le Stelle 2015. Regolamento Comitato per i mercatini serali del Martedi Carpaneto Piacentino Shopping sotto le Stelle 2015 Regolamento Art 1 Istituzione I mercatini serali del martedì di Carpaneto, Shopping sotto le stelle, hanno

Dettagli

COMUNE DI OLIVETO CITRA Provincia di Salerno

COMUNE DI OLIVETO CITRA Provincia di Salerno COMUNE DI OLIVETO CITRA Provincia di Salerno REGOLAMENTO D USO DEL LOGO DI COMUNITÀ (approvato con delibera del C.C. n. 38 del 01.12.2015 ) Articolo 1 E istituito il logo di Comunità del Comune di Oliveto

Dettagli

ALLEGATO B. A. Regime De Minimis

ALLEGATO B. A. Regime De Minimis ALLEGATO B MODALITA DI PARTECIPAZIONE DEGLI OPERATORI TURISTICI LOMBARDI ALLE MANIFESTAZIONI TURISTICHE PROMOSSE DA REGIONE LOMBARDIA SUI MERCATI ITALIANO ED ESTERO ANNO 2014 Regione Lombardia ha predisposto

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DELL AREA RICREATIVA

REGOLAMENTO PER L USO DELL AREA RICREATIVA REGOLAMENTO PER L USO DELL AREA RICREATIVA Art. 1 1. Il presente regolamento disciplina l utilizzo dell area ricreativa secondo principi di efficienza di gestione e per finalità di carattere ricreativo,culturale

Dettagli

BANDO DI CONCORSO IL GENIO DI PALERMO: ARTISTA DEL RIFIUTO

BANDO DI CONCORSO IL GENIO DI PALERMO: ARTISTA DEL RIFIUTO BANDO DI CONCORSO WWF Palermo Onlus Art. 1 Indicazioni Generali L Associazione WWF Palermo e l Associazione VIARoMA, con il patrocinio gratuito dell Assessorato all Ambiente, l Assessorato al Centro Storico

Dettagli

Provincia di Prato Regolamento per la Concessione in uso delle Sale di Proprietà o nella Disponibilità della Provincia

Provincia di Prato Regolamento per la Concessione in uso delle Sale di Proprietà o nella Disponibilità della Provincia Provincia di Prato Regolamento per la Concessione in uso delle Sale di Proprietà o nella Disponibilità della Provincia Approvato con Deliberazione C.P. n.137 del 13.12.2000 e successive modifiche con Deliberazione

Dettagli

RISERVATA ALLE COOPERATIVE SOCIALI DI TIPO B

RISERVATA ALLE COOPERATIVE SOCIALI DI TIPO B AVVISO INDAGINE DI MERCATO FINALIZZATA ALL ACQUISIZIONE DELLE MANIFESTAZIONI DI INTERESSE PER LA PARTECIPAZIONE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA, AI SENSI DELL ART. 36 DEL D. LGS N. 50/2016, RISERVATA ALLE COOPERATIVE

Dettagli

Regolamento per il funzionamento del mercatino dell antiquariato e dell usato

Regolamento per il funzionamento del mercatino dell antiquariato e dell usato Regolamento per il funzionamento del mercatino dell antiquariato e dell usato Art.1 oggetto del regolamento Il presente regolamento disciplina l attività di commercio su area pubblica dell antiquariato

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL CAMPO DI CALCIO COMUNALE

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL CAMPO DI CALCIO COMUNALE REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL CAMPO DI CALCIO COMUNALE FINALITA 1 - Il presente regolamento è riferito all utilizzazione del campo di calcio comunale. 2 - La gestione degli impianti, per il tramite dell

Dettagli

RENDICONTO. Oggetto: Legge regionale 5 aprile 1993, n. 12. Contributo di Euro concesso per l'organizzazione dell'iniziativa

RENDICONTO. Oggetto: Legge regionale 5 aprile 1993, n. 12. Contributo di Euro concesso per l'organizzazione dell'iniziativa RENDICONTO L.R. 12/1993 - contributo 2009 Codice della pratica: area (a, c, d, e, g, n, p) n /2009 o o Il codice della pratica si ricava dalla lettera di concessione del contributo e deve essere riportato

Dettagli

C O M U N E D I G I U S S A G O

C O M U N E D I G I U S S A G O C O M U N E D I G I U S S A G O C.A.P. 27010 PROVINCIA DI PAVIA Regolamento DISCIPLINA del MERCATO RISERVATO ALLA VENDITA DA PARTE DEGLI IMPRENDITORI AGRICOLI D.M. 20 novembre 2007 (attuazione art.1 c.

Dettagli

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO Regolamento di svolgimento del Mercatino delle Cose d Altri Tempi Allegato A Approvato con deliberazione n. 17 del 30 gennaio 2003 Consiglio comunale dichiarata immediatamente eseguibile IL PRESIDENTE

Dettagli

DISCIPLINARE RELATIVO ALLE PROCEDURE PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI Delibera di Giunta Comunale n. 118 del

DISCIPLINARE RELATIVO ALLE PROCEDURE PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI Delibera di Giunta Comunale n. 118 del DISCIPLINARE RELATIVO ALLE PROCEDURE PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI Delibera di Giunta Comunale n. 118 del 31.05.2011 Art. 1 Oggetto e finalità 1. Il presente regolamento disciplina le modalità

Dettagli

Regolamento per la concessione del patrocinio da parte dell Amministrazione comunale

Regolamento per la concessione del patrocinio da parte dell Amministrazione comunale Regolamento per la concessione del patrocinio da parte dell Amministrazione comunale Approvato con deliberazione del Commissario Straordinario n. 163 del 14.04.1994 In vigore dal 09.05.1994 I 20099 Sesto

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 50 DEL 6 NOVEMBRE 2006

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 50 DEL 6 NOVEMBRE 2006 E.R.S.V.A. - Ente Regionale per lo Sviluppo e la Valorizzazione dell Artigianato Manifestazione PRET A PORTER, 1 febbraio 4 febbraio 2007 - Parigi. Avviso. L E.R.S.V.A. ( Ente Regionale per lo Sviluppo

Dettagli

COMUNE DI CHIANCIANO TERME PROVINCIA DI SIENA REGOLAMENTO. PERIODICO COMUNALE "Chianciano Terme

COMUNE DI CHIANCIANO TERME PROVINCIA DI SIENA REGOLAMENTO. PERIODICO COMUNALE Chianciano Terme COMUNE DI CHIANCIANO TERME PROVINCIA DI SIENA REGOLAMENTO PERIODICO COMUNALE "Chianciano Terme IN-FORMA@" COMUNE DI CHIANCIANO TERME PROVINCIA DI SIENA APPROVAZIONE Delibera Consiglio Comunale n. 79 del

Dettagli

Prot n. 6432/B15 Castelfranco Emilia, lì 22/08/2016

Prot n. 6432/B15 Castelfranco Emilia, lì 22/08/2016 Prot n. 6432/B15 Castelfranco Emilia, lì 22/08/2016 All ALBO di Istituto Agli ATTI Oggetto: manifestazione di interesse personale esperto in attività di rinforzo linguistico di lingua italiana: laboratorio

Dettagli

R E G O L A M E N T O PER LA CONCESSIONE DEL PATROCINIO COMUNALE

R E G O L A M E N T O PER LA CONCESSIONE DEL PATROCINIO COMUNALE 17 20083 Gaggiano -Via Roma, 36 Tel. 02/908.99.200 - Fax. 02/908.99.256 Cod. Fisc. 82001390150 - P.IVA03055800159 R E G O L A M E N T O PER LA CONCESSIONE DEL PATROCINIO COMUNALE Approvato con deliberazione

Dettagli

COMUNE DI MONZA CRITERI E MODALITÀ DI UTILIZZO DELLA GALLERIA CIVICA DI VIA CAMPERIO

COMUNE DI MONZA CRITERI E MODALITÀ DI UTILIZZO DELLA GALLERIA CIVICA DI VIA CAMPERIO COMUNE DI MONZA CRITERI E MODALITÀ DI UTILIZZO DELLA GALLERIA CIVICA DI VIA CAMPERIO Approvato con Delibera n.269/2014 1 INDICE Art. 1 Finalità Pag. 3 Art. 2 Oggetto Pag. 3 Art. 3 Soggetti utilizzatori

Dettagli

Progetto SKIPASS da allegare al Protocollo d Intesa INAIL DR Veneto - CIP Veneto Promozione della pratica sportiva tra le persone con disabilità

Progetto SKIPASS da allegare al Protocollo d Intesa INAIL DR Veneto - CIP Veneto Promozione della pratica sportiva tra le persone con disabilità Progetto SKIPASS 2017 da allegare al Protocollo d Intesa INAIL DR Veneto - CIP Veneto Promozione della pratica sportiva tra le persone con disabilità PREMESSA L INAIL Direzione Regionale Veneto, nell ambito

Dettagli

COMUNE DI MARANELLO Provincia di Modena

COMUNE DI MARANELLO Provincia di Modena COMUNE DI MARANELLO Provincia di Modena Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale Delibera Numero 124 del 01/12/2015 COPIA Oggetto : ISTITUZIONE TEMPORANEA DI MERCATINI DEL RIUSO A MARANELLO E A POZZA

Dettagli

PREMESSO CHE. PROVINCIA DI PESARO E URBINO Pesaro - Via Gramsci n. 4 Tel. 0721/3591 P.I

PREMESSO CHE. PROVINCIA DI PESARO E URBINO Pesaro - Via Gramsci n. 4 Tel. 0721/3591 P.I Allegato alla det n.1037 DEL 22/05/2013 Allegato A AVVISO DI CONCORSO DI IDEE PER LA PRESENTAZIONE DI UN PROGETTO GRAFICO (CONTENENTE IMMAGINE, LOGO E SLOGAN) PER LA CAMPAGNA PROMOZIONALE SUL RUOLO DELLA

Dettagli

REGOLAMENTO DEL MERCATINO DELL USATO E DELL ANTIQUARIATO

REGOLAMENTO DEL MERCATINO DELL USATO E DELL ANTIQUARIATO REGOLAMENTO DEL MERCATINO DELL USATO E DELL ANTIQUARIATO Approvato con delibera Commissariale n. 175 del 15.04.2008 ART. 1 FINALITA L Amministrazione Comunale con l intento di rivitalizzare il territorio,

Dettagli

COMUNE DI CISTERNA DI LATINA PROVINCIA DI LATINA Medaglia D argento al Valor Civile

COMUNE DI CISTERNA DI LATINA PROVINCIA DI LATINA Medaglia D argento al Valor Civile COMUNE DI CISTERNA DI LATINA PROVINCIA DI LATINA Medaglia D argento al Valor Civile REGOLAMENTO COMUNALE PER LO SVOLGIMENTO DEL MERCATO CONTADINO FARMER MARKET REGOLAMENTO COMUNALE PER LO SVOLGIMENTO DEL

Dettagli

12 FESTIVAL DEL PEPERONCINO PICCANTE ABRUZZESE AGOSTO 2016 FILETTO (CH) Il sottoscritto/a

12 FESTIVAL DEL PEPERONCINO PICCANTE ABRUZZESE AGOSTO 2016 FILETTO (CH) Il sottoscritto/a ASSOCIAZIONE Accademia Abruzzese del Peperoncino Piccante Piazza Municipio 66030 Filetto (Chieti) Cod. Fisc. / P.IVA 02175110697 e.mail: info@peperoncinopiccantefiletto.com e.mail: peperoncinopiccantefiletto@gmail.com

Dettagli