BILANCIO PLURIENNALE PER GLI ANNI FINANZIARI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "BILANCIO PLURIENNALE PER GLI ANNI FINANZIARI 2015-2017"

Transcript

1 Allegato B Assessorato Bilancio e Finanze Direzione Risorse finanziarie Settore Bilancio BILANCIO PLURIENNALE PER GLI ANNI FINANZIARI - Ripartizione in Unità Previsionali di Base

2

3 STATO DI PREVISIONE DELL ENTRATA

4

5 Bilancio pluriennale -- (Valori in Euro) Pag. 1 Entrate Titolo AVANZO DI AMMINISTRAZIONE FONDO DI CASSA TITOLO 1: ENTRATE DERIVANTI DA TRIBUTI PROPRI DELLA REGIONE, DAL GETTITO DI TRIBUTI ERARIALI O DI QUOTE DI ESSO DEVOLUTE ALLA REGIONE O PROV. AUTONOMA , , ,00 A11 02 RISORSE FINANZIARIE E PATRIMONIO RAGIONERIA , , , , , ,00 01-TRIBUTI PROPRI IMPOSTE , TRIBUTI PROPRI TASSE 03-QUOTA DI TRIBUTI ERARIALI SPETTANTI ALLE REGIONI A STATUTO ORDINARIO 04-TRIBUTI ERARIALI SPETTANTI ALLE REGIONI A STATUTO SPECIALE E ALLE PROVINCE AUTONOME , , ,00 03-QUOTA DI TRIBUTI ERARIALI SPETTANTI ALLE REGIONI A STATUTO ORDINARIO TITOLO 2: ENTRATE DERIVANTI DA CONTRIBUTI E TRASFERIMENTI DI PARTE CORRENTE DELL'UNIONE EUROPEA, DELLO STATO E DI ALTRI , , ,05 A11 02 RISORSE FINANZIARIE E PATRIMONIO , , ,05

6 Bilancio pluriennale -- (Valori in Euro) Pag. 2 Entrate Titolo RAGIONERIA EUROPEI , , ,37 01-TRASFERIMENTI CORRENTI DA 02-TRASFERIMENTI CORRENTI DA ISTITUZIONI ESTERE , , ,37 PRIVATI 03-TRASFERIMENTI CORRENTI DA ALTRI TRASFERIMENTI CORRENTI DA , , ,68 01-TRASFERIMENTI CORRENTI DA , , ,68 02-TRASFERIMENTI CORRENTI DA ISTITUZIONI ESTERE 03-TRASFERIMENTI CORRENTI DA ALTRI TITOLO 3: ENTRATE EXTRA TRIBUTARIE A11 02 RISORSE FINANZIARIE E PATRIMONIO RAGIONERIA EUROPEI , , ,00

7 Bilancio pluriennale -- (Valori in Euro) Pag. 3 Entrate Titolo 02-ALTRE ENTRATE CORRENTI , , ,00 PRIVATI ALTRE ENTRATE CORRENTI , , ,00 01-REDDITI DA CAPITALE ALTRE ENTRATE CORRENTI , , , , , ,00 02-ALTRE ENTRATE CORRENTI , , ,00 TITOLO 4: ENTRATE DERIVANTI DA ALIENAZIONI, DA TRASFORMAZIONE DI CAPITALE, DA RISCOSSIONE DI CREDITI E DA TRASFERIMENTI IN CONTO CAPITALE A11 02 RISORSE FINANZIARIE E PATRIMONIO RAGIONERIA PRIVATI ALIENAZIONE DI BENI TRASFERIMENTI IN CONTO CAPITALE DA ALTRI 05-ENTRATE PER RISCOSSIONI DI CREDITI ALIENAZIONE DI BENI ENTRATE PER RISCOSSIONI DI CREDITI

8 Bilancio pluriennale -- (Valori in Euro) Pag. 4 Entrate Titolo CONTO CAPITALE DA TITOLO 5: ENTRATE DARIVANTI DA MUTUI, PRESTITI O ALTRE OPERAZIONI CREDITIZIE A11 02 RISORSE FINANZIARIE E PATRIMONIO RAGIONERIA 03-ALTRI PRESTITI A MEDIO E LUNGO TERMINE 06-ANTICIPAZIONI DI CASSA 01-ASSUNZIONE DI MUTUI E PRESTITI DA CASSA DEPOSITI E PRESTITI 03-ALTRI PRESTITI A MEDIO E LUNGO TERMINE 05-FINANZIAMENTI A BREVE TERMINE 06-ANTICIPAZIONI DI CASSA. TITOLO 1: ENTRATE DERIVANTI DA TRIBUTI PROPRI DELLA REGIONE, DAL GETTITO DI TRIBUTI ER TITOLO 2: ENTRATE DERIVANTI DA CONTRIBUTI E TRASFERIMENTI DI PARTE CORRENTE DELL'UN TITOLO 3: ENTRATE EXTRA TRIBUTARIE TITOLO 4: ENTRATE DERIVANTI DA ALIENAZIONI, DA TRASFORMAZIONE DI CAPITALE, DA RISCOS TITOLO 5: ENTRATE DARIVANTI DA MUTUI, PRESTITI O ALTRE OPERAZIONI CREDITIZIE Totale UPB , , , , , , , , ,05

9 PARTITE DI GIRO NELLO STATO DI PREVISIONE DELL ENTRATA

10

11 Bilancio pluriennale - - Pag. 1 ENTRATA Numero del capitolo Titolo Categoria DENOMINAZIONE Totale complessivo TITOLO 6: ENTRATE PER CONTABILITA' SPECIALI RITENUTE AL PERSONALE RITENUTE DEGLI ONERI CONTRIBUTIVI AI SENSI DELLA LEGGE 8 AGOSTO 1995, N.335 E SUCCESSIVE MODIFICAZIONI ED INTEGRAZIONI RITENUTE PREVIDENZIALI SULLE COMPETENZE E SUGLI ASSEGNI CORRISPOSTI DALLA REGIONE , , , , RITENUTE ERARIALI SULLE COMPETENZE E SUGLI ASSEGNI CORRISPOSTI DALLA REGIONE , , , , RECUPERO DELL'ANTICIPAZIONE DI PENSIONI PROVVISORIE AL PERSONALE COLLOCATO IN QUIESCENZA QUOTA VERSATA DAI DIPENDENTI CHE USUFRUISCONO DEL SERVIZIO DEI SOGGIORNI ESTIVI PER I LORO FIGLI (ARTICOLO 14 DEL D.L. 28/12/89 N. 415) , , , ,00 Totale Categoria , , , ,00 VERSAMENTI AI CONTI CORRENTI DELLA TESORERIA STATALE REINTROITO DI SOMME, IN DEPOSITO NEI CONTI CORRENTI ACCESI PRESSO LA TESORERIA CENTRALE DELLA BANCA D'ITALIA, PER IL LORO VERSAMENTO ALLA TESORERIA REGIONALE (L.R. 7/2001) , , , ,00 Totale Categoria , , , ,00 ALTRE PARTITE DI GIRO RECUPERO DI FONDI, COMPRESI QUELLI ECONOMALI, PER GLI UFFICI DEGLI ORGANI PER IL CONTROLLO DEGLI ATTI DEGLI ENTI LOCALI E DEI COMITATI COMPRENSORIALI, PER IL MUSEO REGIONALE DI SCIENZE NATURALI E ALTRE CASSE PERIFERICHE RECUPERO DI FONDI, COMPRESI QUELLI ECONOMALI, PER LA CASSA CENTRALE DELLA REGIONE RESTITUZIONE DELLE CAUZIONI VERSATE A FRONTE DELLE ISTANZE DI RIMBORSODI IMPOSTA INOLTRATE ALL'UFFICIO IVA DI TORINO (ARTICOLO 38 BIS, SECONDO COMMA DEL D.P.R. 633/72) , , , ,00

12 Bilancio pluriennale - - Pag. 2 ENTRATA Numero del capitolo Titolo Categoria DENOMINAZIONE Totale complessivo DEPOSITI CAUZIONALI PER GARE D'APPALTO E INCARICHI PROFESSIONALI , , , , DEPOSITO CAUZIONALE IN MATERIA DI RILASCIO DI CONCESSIONE PER L'OCCUPAZIONE DI AREE NELLE ZONE PORTUALI PIEMONTESI (COMMA 10, ART.2 LEGGE REGIONALE N.26/95) , , , , DEPOSITI CAUZIONALI A GARANZIA DELLA PUNTUALE OSSERVANZA DI QUANTO DISPOSTO DAL DISCIPLINARE DI CONCESSIONE, PER L'ESTRAZIONE DI MATERIALE LITOIDE E GLI UTILIZZI DELLE PERTINENZE IDRAULICHE , , , , SOMME VERSATE DA PRIVATI PER L'ESPLETAMENTO DI ISTRUTTORIE, RILIEVI, ACCERTAMENTI, AI FINI DI CONCESSIONI, LICENZE OD AUTORIZZAZIONI PER UTILIZZARE PICCOLE DERIVAZIONI DI ACQUE (LEGGE 15 NOVEMBRE 1973, N.765) , , , , SOMME VERSATE DAI COMUNI PER L'ESECUZIONE DI LAVORI DI MIGLIORAMENTO DEL PATRIMONIO SILVO PASTORALE (ARTICOLO 6 DELLA LEGGE REGIONALE 4 SETTEMBRE 1979, N.57) , , , , RIMBORSI DIPENDENTI DA SPESE RELATIVE AI LAVORI IN CONSEGUENZA DI CONTRAVVENZIONI ALLE DISPOSIZIONI DI POLIZIA IDRAULICA DELLE STRADE E DEI PORTI (ARTICOLI 89 E 90 DEL D.P.R.24 LUGLIO 1977,N.616) , , , , SOMME VERSATE DA PRIVATI PER L'ESPLETAMENTO, DA PARTE DELLE COMMISSIO NI PROVINCIALI, DEI COLLAUDI DEGLI IMPIANTI DI DISTRIBUZIONE AUTOMATI CA DI CARBURANTE PER USO AUTOTRAZIONE (LEGGE REGIONALE 23 APRILE 1999,N. 8) , , , , INTROITO DI SOMME DIVERSE IN DIPENDENZA DELLE FUNZIONI IN MATERIA DI ASSISTENZA SANITARIA (ARTICOLO 69 DELLA LEGGE 23 DICEMBRE 1978,N.833) , , , , PROVENTI CONNESSI AL VERSAMENTO DI CAUZIONI INERENTI ALLE MODIFICAZIONI DEL SUOLO IN TERRENI SOTTOPOSTI AL VINCOLO IDROGEOLOGICO. (L.R. 4 SETTEMBRE 1979, N. 57 E L.R. 12 AGOSTO 1981, N. 27) , , , ,00

13 Bilancio pluriennale - - Pag. 3 ENTRATA Numero del capitolo Titolo Categoria DENOMINAZIONE Totale complessivo VERSAMENTI EFFETTUATI DA PRIVATI QUALE ANTICIPO PER LE ANALISI EFFETTUATE DAI LABORATORI DI SANITA' PUBBLICA AI FINI DI CONTROLLO DELL'APPLICAZIONE DEL REGOLAMENTO C.E.E. N.2078/ , , , , DEPOSITI PER SPESE CONTRATTUALI , , , , RISCOSSIONE DELLE RITENUTE DI LEGGE AI SENSI DEGLI ARTT. 24, 25, 28 E 30 DEL D.P.R. 29/9/73, N.600 E SUCCESSIVE MODIFICAZIONI ED INTEGRAZIONI REINTROITO DELLE QUOTE CAPITALI VERSATE PER L'AMMORTAMENTO DEI PRESTITI OBBLIGAZIONARI EMESSI A PAREGGIO DEL BILANCIO VERSAMENTI EFFETTUATI SUL FONDO DESTINATO ALLE SPESE PER L'ATTIVITA' DI PROGETTAZIONE DI CUI ALL'ARTICOLO 9 DEL DECRETO LEGGE 67/97(D.L.67/97 CONVERTITO NELLA LEGGE 137/97, DECRETO MINISTERIALE 456/2000, C.C.N.L. COMPARTO REGIONI ED AUTONOMIE LOCALI, LEGGE 109/94 E LEGGE 144/99) , , , , CANONI DI LOCAZIONE DELL'IMMOBILE SITO IN TORTONA, VIA MATTEOTTI N. 13TRASFERITO ALLA REGIONE AI SENSI DELL'ARTICOLO 117, QUARTO COMMA, DEL D.P.R. 24 LUGLIO 1977, N , , , , SOMME VERSATE PER IL PAGAMENTO DELLE DELGAZIONI DELLE ASR , , , , ALTRE PARTITE CHE SI COMPENSANO NELLA SPESA (L.R. 7/2001) , , , ,00 Totale Categoria , , , ,95 Totale Titolo , , , ,95

14

15 STATO DI PREVISIONE DELLA SPESA

16

17 Bilancio pluriennale -- (Valori in Euro) Pag. 1 DISAVANZO DI AMMINISTRAZIONE A RISORSE FINANZIARIE E PATRIMONIO SEGRETERIA DIREZIONE A11 TITOLO 1: SPESE CORRENTI , , , , , ,52 02-PERSONALE , , ,52 07-INTERESSI PASSIVI E ONERI FINANZIARI DIVERSI 11-FONDI SPECIALI DI PARTE CORRENTE A RISORSE FINANZIARIE E PATRIMONIO BILANCIO TITOLO 1: SPESE CORRENTI , , , , , ,44 10-FONDI DI RISERVA DI PARTE CORRENTE , , ,44 11-FONDI SPECIALI DI PARTE CORRENTE A RISORSE FINANZIARIE E PATRIMONIO RAGIONERIA TITOLO 1: SPESE CORRENTI , , , , , ,00 01-SPESE PER ORGANI ISTITUZIONALI , , ,00 02-PERSONALE

18 Bilancio pluriennale -- (Valori in Euro) Pag INTERESSI PASSIVI E ONERI FINANZIARI DIVERSI IMPOSTE E TASSE 09-ONERI STRAORDINARI DELLA GESTIONE CORRENTE , , , A RISORSE FINANZIARIE E PATRIMONIO POLITICHE FISCALI TITOLO 1: SPESE CORRENTI ONERI STRAORDINARI DELLA GESTIONE CORRENTE A RISORSE FINANZIARIE E PATRIMONIO ACQUISIZIONE RISORSE FINANZIARIE TITOLO 1: SPESE CORRENTI , , , , , , INTERESSI PASSIVI E ONERI FINANZIARI DIVERSI , , , , , ,11 07-INTERESSI PASSIVI E ONERI FINANZIARI DIVERSI , , ,11

19 Bilancio pluriennale -- (Valori in Euro) Pag. 3 A RISORSE FINANZIARIE E PATRIMONIO CONTROLLO DELLE RISORSE FINANZIARIE TITOLO 1: SPESE CORRENTI FONDI SPECIALI DI PARTE CORRENTE A RISORSE FINANZIARIE E PATRIMONIO PROGRAM NEGOZIATA TITOLO 1: SPESE CORRENTI , , ,84 EUROPEI , , , , ,21 ALTRI 11-FONDI SPECIALI DI PARTE CORRENTE , , , , ,84 02-PERSONALE , , ,81

20 Bilancio pluriennale -- (Valori in Euro) Pag , , ,15 ALTRI FONDI SPECIALI DI PARTE CORRENTE , , ,88 A RISORSE FINANZIARIE E PATRIMONIO PROGRAMMAZIONE MACROECONOMICA TITOLO 1: SPESE CORRENTI 02-PERSONALE 02-PERSONALE A RISORSE FINANZIARIE E PATRIMONIO ECONOMATO,CASSA ECONOMALE E BENI MOBILI TITOLO 1: SPESE CORRENTI

21 Bilancio pluriennale -- (Valori in Euro) Pag. 5 A RISORSE FINANZIARIE E PATRIMONIO PATRIMONIO IMMOBILIARE TITOLO 1: SPESE CORRENTI UTILIZZO BENI DI TERZI A RISORSE FINANZIARIE E PATRIMONIO TECNICO E SICUREZZA AMBIENTI DI LAVORO TITOLO 1: SPESE CORRENTI , , , , , , , , ,18 A RISORSE FINANZIARIE E PATRIMONIO STATO GIURIDICO ED ORDINAMENTO DEL PERSONALE TITOLO 1: SPESE CORRENTI PERSONALE

22 Bilancio pluriennale -- (Valori in Euro) Pag. 6 A RISORSE FINANZIARIE E PATRIMONIO TRATT ECONOMICO,PENS., PREV. ED ASS. PERSONALE TITOLO 1: SPESE CORRENTI , , , , , ,20 02-PERSONALE , , , PERSONALE A RISORSE FINANZIARIE E PATRIMONIO ORGANIZZAZIONE E FORMAZIONE PERSONALE DIPENDENTE TITOLO 1: SPESE CORRENTI PERSONALE A RISORSE FINANZIARIE E PATRIMONIO PIAN.ACQUIS.RISOR.UMANE,GEST.ORGAN.SERV.GEN.OPERAT TITOLO 1: SPESE CORRENTI PERSONALE , , , , , ,59 A RISORSE FINANZIARIE E PATRIMONIO SPESE PER IL CONSIGLIO REGIONALE TITOLO 1: SPESE CORRENTI , , ,

23 Bilancio pluriennale -- (Valori in Euro) Pag SPESE PER ORGANI ISTITUZIONALI , , ,00 02-PERSONALE , , , , , ,28 01-SPESE PER ORGANI ISTITUZIONALI , , ,28 A RISORSE FINANZIARIE E PATRIMONIO COLLABORAZIONI DIREZIONE A11 TITOLO 1: SPESE CORRENTI , , , , , , , , ,07 A GABINETTO DELLA PRESIDENZA DELLA GIUNTA REGIONALE SEGRETERIA DIREZIONE A12 TITOLO 1: SPESE CORRENTI PERSONALE ALTRI

24 Bilancio pluriennale -- (Valori in Euro) Pag FONDI SPECIALI DI PARTE CORRENTE A GABINETTO DELLA PRESIDENZA DELLA GIUNTA REGIONALE AFFARI INTERNAZIONALI TITOLO 1: SPESE CORRENTI , , ,50 EUROPEI , , , , , ,50 ALTRI PRIVATI ALTRI PERSONALE

25 Bilancio pluriennale -- (Valori in Euro) Pag. 9 ALTRI A GABINETTO DELLA PRESIDENZA DELLA GIUNTA REGIONALE RAPPORTI CON SOCIETA' A PARTECIP REGIONALE TITOLO 1: SPESE CORRENTI ALTRI A GABINETTO DELLA PRESIDENZA DELLA GIUNTA REGIONALE RELAZIONI ISTITUZIONALI DELLA GIUNTA-UFF. DI ROMA TITOLO 1: SPESE CORRENTI

26 Bilancio pluriennale -- (Valori in Euro) Pag. 10 A GABINETTO DELLA PRESIDENZA DELLA GIUNTA REGIONALE AUDIT INTERNO TITOLO 1: SPESE CORRENTI A GABINETTO DELLA PRESIDENZA DELLA GIUNTA REGIONALE STAMPA E NUOVI MEDIA TITOLO 1: SPESE CORRENTI ALTRI A GABINETTO DELLA PRESIDENZA DELLA GIUNTA REGIONALE COMUNICAZIONE ISTITUZIONALE TITOLO 1: SPESE CORRENTI

27 Bilancio pluriennale -- (Valori in Euro) Pag. 11 A GABINETTO DELLA PRESIDENZA DELLA GIUNTA REGIONALE RELAZ.PUBB.(URP), TUTELA CITTADINI, TUTELA CONSUM. TITOLO 1: SPESE CORRENTI ALTRI ALTRI A GABINETTO DELLA PRESIDENZA DELLA GIUNTA REGIONALE RELAZIONI ESTERNE E CERIMONIALE TITOLO 1: SPESE CORRENTI ALTRI A GABINETTO DELLA PRESIDENZA DELLA GIUNTA REGIONALE COLLABORAZIONI DIREZIONE A12 TITOLO 1: SPESE CORRENTI

28 Bilancio pluriennale -- (Valori in Euro) Pag A AFFARI ISTITUZIONALI E AVVOCATURA SEGRETERIA DIREZIONE A13 TITOLO 1: SPESE CORRENTI SPESE PER ORGANI ISTITUZIONALI FONDI SPECIALI DI PARTE CORRENTE A AFFARI ISTITUZIONALI E AVVOCATURA RAPPORTI CON LE AUTONOMIE LOCALI TITOLO 1: SPESE CORRENTI

29 Bilancio pluriennale -- (Valori in Euro) Pag. 13 A AFFARI ISTITUZIONALI E AVVOCATURA SEGRETERIA DELLA GIUNTA REGIONALE TITOLO 1: SPESE CORRENTI SPESE PER ORGANI ISTITUZIONALI A AFFARI ISTITUZIONALI E AVVOCATURA AVVOCATURA TITOLO 1: SPESE CORRENTI PERSONALE ALTRI A AFFARI ISTITUZIONALI E AVVOCATURA POLIZIA LOCALE E POLITICHE PER LA SICUREZZA TITOLO 1: SPESE CORRENTI ALTRI

30 Bilancio pluriennale -- (Valori in Euro) Pag. 14 A AFFARI ISTITUZIONALI E AVVOCATURA ATT NEG E CONTRAT, ESPROPRI - USI CIVICI TITOLO 1: SPESE CORRENTI , , , , , , , , ,18 A SANITA' SEGRETERIA DIREZIONE A14 TITOLO 1: SPESE CORRENTI 11-FONDI SPECIALI DI PARTE CORRENTE A SANITA' PIANIFICAZIONE E ASSETTO ISTITUZIONALE DEL SSR TITOLO 1: SPESE CORRENTI A SANITA' PERSONALE DIPENDENTE DEL SSR E AFFARI GENERALI TITOLO 1: SPESE CORRENTI

31 Bilancio pluriennale -- (Valori in Euro) Pag. 15 ALTRI A SANITA' RISORSE FINANZIARIE TITOLO 1: SPESE CORRENTI , , , , , ,85 02-PERSONALE , , ,85 ALTRI 09-ONERI STRAORDINARI DELLA GESTIONE CORRENTE

32 Bilancio pluriennale -- (Valori in Euro) Pag A SANITA' ORGANIZZAZIONE DEI S.S. OSPEDALIERI E TERRITORIALI TITOLO 1: SPESE CORRENTI PRIVATI ALTRI ALTRI A SANITA' PREVENZIONE E VETERINARIA TITOLO 1: SPESE CORRENTI , , ,00

33 Bilancio pluriennale -- (Valori in Euro) Pag. 17 EUROPEI , , ALTRI , , , , , ,00 ALTRI , , ,00 A SANITA' FARMACEUTICA OSPEDALIERA E TERRITORIALE TITOLO 1: SPESE CORRENTI A SANITA' SERVIZI INFORMATIVI SANITARI TITOLO 1: SPESE CORRENTI

34 Bilancio pluriennale -- (Valori in Euro) Pag A SANITA' COLLABORAZIONI DIREZIONE A14 TITOLO 1: SPESE CORRENTI A COESIONE SOCIALE SEGRETERIA DIREZIONE A15 TITOLO 1: SPESE CORRENTI , , EUROPEI ALTRI PRIVATI ,02

35 Bilancio pluriennale -- (Valori in Euro) Pag ,02 ALTRI 11-FONDI SPECIALI DI PARTE CORRENTE , , ALTRI A COESIONE SOCIALE PROGRAM ED ATTUAZIONE INTERVENTI EDILIZIA SOC TITOLO 1: SPESE CORRENTI A COESIONE SOCIALE DISCIPLINA VIG IN MATERIA DI EDIL SOCIALE TITOLO 1: SPESE CORRENTI

36 Bilancio pluriennale -- (Valori in Euro) Pag. 20 A COESIONE SOCIALE STANDARD FORM - QUALITA' ED ORIENT PROF TITOLO 1: SPESE CORRENTI EUROPEI ALTRI ALTRI A COESIONE SOCIALE PROGRAMMAZIONE DELL'ATTIVITA' FORMATIVA TITOLO 1: SPESE CORRENTI , , ,06 EUROPEI ALTRI , , ,06

37 Bilancio pluriennale -- (Valori in Euro) Pag , , ,06 ALTRI A COESIONE SOCIALE GEST.AMMIN. CONTROLLO ATTIVITA' FINANZ. DALLA DIR. TITOLO 1: SPESE CORRENTI , , , A COESIONE SOCIALE LAVORO TITOLO 1: SPESE CORRENTI EUROPEI ALTRI

38 Bilancio pluriennale -- (Valori in Euro) Pag. 22 ALTRI ALTRI A COESIONE SOCIALE PROM.SVIL.IMPREND.COOPERAZ. PARI OPPORT.PER TUTTI TITOLO 1: SPESE CORRENTI ALTRI

39 Bilancio pluriennale -- (Valori in Euro) Pag. 23 ALTRI A COESIONE SOCIALE ISTRUZIONE TITOLO 1: SPESE CORRENTI , PRIVATI 02-PERSONALE ALTRI , , ALTRI A COESIONE SOCIALE EDILIZIA SCOLAST.E OSSERVAT. EDIL.SCOLAST.E SCUOLA TITOLO 1: SPESE CORRENTI

40 Bilancio pluriennale -- (Valori in Euro) Pag. 24 A COESIONE SOCIALE PROG SOC-ASS, INTEG SOC-SAN RAP ENTI GES ISTIT TITOLO 1: SPESE CORRENTI ALTRI ALTRI A COESIONE SOCIALE PRO.SVI.RETE STR.QUAL.SER.VIGIL.CONT.FOR.PERS.S.AS TITOLO 1: SPESE CORRENTI

41 Bilancio pluriennale -- (Valori in Euro) Pag. 25 A COESIONE SOCIALE SER.CIV.TER.SET.ENTI DIR.PUB.PRIV.POL.FAM.SOGG.DEB TITOLO 1: SPESE CORRENTI EUROPEI ALTRI ALTRI A COESIONE SOCIALE SERVIZI INFORMATIVI E AFFARI GENERALI TITOLO 1: SPESE CORRENTI

42 Bilancio pluriennale -- (Valori in Euro) Pag. 26 ALTRI A COESIONE SOCIALE POLITICHE GIOVANILI TITOLO 1: SPESE CORRENTI ALTRI ALTRI

43 Bilancio pluriennale -- (Valori in Euro) Pag. 27 A COESIONE SOCIALE COLLABORAZIONI DIREZIONE A15 TITOLO 1: SPESE CORRENTI A GOVERNO, TUTELA DEL TERRITORIO, AMBIENTE SEGRETERIA DIREZIONE A16 TITOLO 1: SPESE CORRENTI EUROPEI 02-PERSONALE ALTRI PERSONALE ALTRI 11-FONDI SPECIALI DI PARTE CORRENTE 02-PERSONALE

44 Bilancio pluriennale -- (Valori in Euro) Pag. 28 ALTRI A GOVERNO, TUTELA DEL TERRITORIO, AMBIENTE PIANIFICAZIONE TERRITORIALE E PAESAGGISTICA TITOLO 1: SPESE CORRENTI A GOVERNO, TUTELA DEL TERRITORIO, AMBIENTE ATT DI GEST E VALORIZZA DEL PAESAGGIO TITOLO 1: SPESE CORRENTI

45 Bilancio pluriennale -- (Valori in Euro) Pag. 29 A GOVERNO, TUTELA DEL TERRITORIO, AMBIENTE INFRASTR.GEO, STRUM. E TECNOL. GOVERNO TERRITORIO TITOLO 1: SPESE CORRENTI A GOVERNO, TUTELA DEL TERRITORIO, AMBIENTE COMPATIBILITA' AMBIENTALE E PROC INTEGRATE TITOLO 1: SPESE CORRENTI EUROPEI 02-PERSONALE A GOVERNO, TUTELA DEL TERRITORIO, AMBIENTE SOSTENIBILITA' E RECUPERO AMBIENTALE, BONIFICHE TITOLO 1: SPESE CORRENTI

46 Bilancio pluriennale -- (Valori in Euro) Pag. 30 ALTRI 07-INTERESSI PASSIVI E ONERI FINANZIARI DIVERSI A GOVERNO, TUTELA DEL TERRITORIO, AMBIENTE RISAN.ACUS.ELETTROMAG.ATMOSF. GRANDI RISCHI AMBIEN TITOLO 1: SPESE CORRENTI EUROPEI A GOVERNO, TUTELA DEL TERRITORIO, AMBIENTE CICLO INTEGRATO RIFIUTI, SERVIZIO IDRICO INTEGRATO TITOLO 1: SPESE CORRENTI 02-PERSONALE

47 Bilancio pluriennale -- (Valori in Euro) Pag. 31 ALTRI ALTRI A GOVERNO, TUTELA DEL TERRITORIO, AMBIENTE TUTELA QUANTITATIVA E QUALITATIVA DELLE ACQUE TITOLO 1: SPESE CORRENTI A GOVERNO, TUTELA DEL TERRITORIO, AMBIENTE AREE NATURALI PROTETTE TITOLO 1: SPESE CORRENTI EUROPEI

48 Bilancio pluriennale -- (Valori in Euro) Pag ALTRI A GOVERNO, TUTELA DEL TERRITORIO, AMBIENTE COLLABORAZIONI DIREZIONE A16 TITOLO 1: SPESE CORRENTI , EUROPEI , , , ,20 A AGRICOLTURA SEGRETERIA DIREZIONE A17 TITOLO 1: SPESE CORRENTI , ,00 EUROPEI , , , ,

49 Bilancio pluriennale -- (Valori in Euro) Pag ALTRI 11-FONDI SPECIALI DI PARTE CORRENTE A AGRICOLTURA TUT E GEST DELLA FAUNA SELVATICA E ACQUATICA TITOLO 1: SPESE CORRENTI , , ,00 EUROPEI ALTRI , , ALTRI , , ,00

50 Bilancio pluriennale -- (Valori in Euro) Pag. 34 ALTRI , , ,00 A AGRICOLTURA PROGRAMMAZ. E VALORIZZAZ. SISTEMA AGROALIMENTARE TITOLO 1: SPESE CORRENTI ALTRI ALTRI A AGRICOLTURA TUTELA DELLA QUALITA' DEI PRODOTTI AGROALIMENTARI TITOLO 1: SPESE CORRENTI

51 Bilancio pluriennale -- (Valori in Euro) Pag. 35 ALTRI ALTRI A AGRICOLTURA PROGRAMMAZ., ATTUAZ. E COORDINAM. SVILUPPO RURALE TITOLO 1: SPESE CORRENTI , , ,00 EUROPEI , , , , , ,00 ALTRI 08-IMPOSTE E TASSE ALTRI

52 Bilancio pluriennale -- (Valori in Euro) Pag. 36 A AGRICOLTURA SISTEMA AGROINDUST., COOPERATIV. FILIERE AGROALIM. TITOLO 1: SPESE CORRENTI A AGRICOLTURA PRODUZIONI ZOOTECNICHE TITOLO 1: SPESE CORRENTI ALTRI

53 Bilancio pluriennale -- (Valori in Euro) Pag. 37 ALTRI A AGRICOLTURA COLTURE AGRARIE TITOLO 1: SPESE CORRENTI EUROPEI 02-PERSONALE 02-PERSONALE ALTRI A AGRICOLTURA FITOSANITARIO TITOLO 1: SPESE CORRENTI ,37 EUROPEI , ,39 04-UTILIZZO BENI DI TERZI ,98

54 Bilancio pluriennale -- (Valori in Euro) Pag ,98 ALTRI A AGRICOLTURA SERVIZI ALLE IMPRESE TITOLO 1: SPESE CORRENTI PRIVATI ALTRI ALTRI ALTRI

55 Bilancio pluriennale -- (Valori in Euro) Pag. 39 A AGRICOLTURA AGRICOLTURA SOSTENIBILE ED INFRASTRUTTURE IRRIGUE TITOLO 1: SPESE CORRENTI ALTRI ALTRI A AGRICOLTURA COLLABORAZIONI DIREZIONE A17 TITOLO 1: SPESE CORRENTI EUROPEI A OOPP DIF.SUOLO MONTAGNA FORESTE PROT.CIV TRASP LOG SEGRETERIA DIREZIONE A18 TITOLO 1: SPESE CORRENTI ,19 EUROPEI

56 Bilancio pluriennale -- (Valori in Euro) Pag , ,19 11-FONDI SPECIALI DI PARTE CORRENTE , ,00 A OOPP DIF.SUOLO MONTAGNA FORESTE PROT.CIV TRASP LOG INFRASTRUTTURE E PRONTO INTERVENTO TITOLO 1: SPESE CORRENTI A OOPP DIF.SUOLO MONTAGNA FORESTE PROT.CIV TRASP LOG TECNICO OPERE TITOLO 1: SPESE CORRENTI A OOPP DIF.SUOLO MONTAGNA FORESTE PROT.CIV TRASP LOG PROT CIVIL SIST.ANTI INCENDI BOSCHIVI (A.I.B.) TITOLO 1: SPESE CORRENTI

57 Bilancio pluriennale -- (Valori in Euro) Pag. 41 EUROPEI 04-UTILIZZO BENI DI TERZI ALTRI 02-PERSONALE ALTRI A OOPP DIF.SUOLO MONTAGNA FORESTE PROT.CIV TRASP LOG PIANIF.DIFESA SUOLO, DIFESA ASSETTO IDROGEOL.DIGHE TITOLO 1: SPESE CORRENTI 02-PERSONALE

58 Bilancio pluriennale -- (Valori in Euro) Pag. 42 A OOPP DIF.SUOLO MONTAGNA FORESTE PROT.CIV TRASP LOG SISMICO TITOLO 1: SPESE CORRENTI A OOPP DIF.SUOLO MONTAGNA FORESTE PROT.CIV TRASP LOG FORESTE TITOLO 1: SPESE CORRENTI EUROPEI ALTRI PERSONALE ALTRI

59 Bilancio pluriennale -- (Valori in Euro) Pag. 43 A OOPP DIF.SUOLO MONTAGNA FORESTE PROT.CIV TRASP LOG MONTAGNA TITOLO 1: SPESE CORRENTI EUROPEI A OOPP DIF.SUOLO MONTAGNA FORESTE PROT.CIV TRASP LOG GESTIONE PROPRIETA' FORESTALI REGION.E VIVAISTICHE TITOLO 1: SPESE CORRENTI , , ,00 EUROPEI , , ,00 02-PERSONALE , , ,00

60 Bilancio pluriennale -- (Valori in Euro) Pag A OOPP DIF.SUOLO MONTAGNA FORESTE PROT.CIV TRASP LOG COOPERAZ. TRANSFRONTALIERA E PROGRAMMAZ. INTEGRATA TITOLO 1: SPESE CORRENTI EUROPEI ALTRI ALTRI A OOPP DIF.SUOLO MONTAGNA FORESTE PROT.CIV TRASP LOG PIANIFICAZIONE, PROGRAMM ED INFOMOBILITA' TITOLO 1: SPESE CORRENTI

61 Bilancio pluriennale -- (Valori in Euro) Pag. 45 EUROPEI ALTRI A OOPP DIF.SUOLO MONTAGNA FORESTE PROT.CIV TRASP LOG VIABILITA' E SICUREZZA STRADALE TITOLO 1: SPESE CORRENTI ALTRI A OOPP DIF.SUOLO MONTAGNA FORESTE PROT.CIV TRASP LOG SERVIZI DI TRASPORTO PUBBLICO TITOLO 1: SPESE CORRENTI , , , ,74

62 Bilancio pluriennale -- (Valori in Euro) Pag , , ,19 ALTRI , , , , , ,94 ALTRI A OOPP DIF.SUOLO MONTAGNA FORESTE PROT.CIV TRASP LOG NAVIGAZIONE, TRASPORTO MERCI E LOGISTICA TITOLO 1: SPESE CORRENTI ALTRI A OOPP DIF.SUOLO MONTAGNA FORESTE PROT.CIV TRASP LOG COLLABORAZIONI DIREZIONE A18 TITOLO 1: SPESE CORRENTI

ALLEGATO 4 ALTRI ENTI IN CONTABILITA' FINANZIARIA

ALLEGATO 4 ALTRI ENTI IN CONTABILITA' FINANZIARIA Prospetto di cui all'art. 8, comma 1,D.L. 66/2014 (enti in contabilità finanziaria) Bilancio di Previsione 2015 E I Entrate correnti di natura tributaria, contributiva e perequativa 0 0 E II Tributi 0

Dettagli

CONTO DEL BILANCIO 2013

CONTO DEL BILANCIO 2013 CONTO DEL BILANCIO 03 IMPEGNI PER SPESE CORRENTI I N T E R V E N T I C O R R E N T I Personale Acquisto di beni di Consumo e/o di Materie Prime Prestazioni di servizi Utilizzo di Beni di terzi Trasferimenti

Dettagli

n. 77 del 16 Dicembre 2011 REGOLAMENTO del 15 dicembre 2011 n. 12 Regolamento Ordinamento Amministrativo della Giunta Regionale della Campania

n. 77 del 16 Dicembre 2011 REGOLAMENTO del 15 dicembre 2011 n. 12 Regolamento Ordinamento Amministrativo della Giunta Regionale della Campania REGOLAMENTO del 15 dicembre 2011 n. 12 Regolamento Ordinamento Amministrativo della Giunta Regionale della Campania LA GIUNTA REGIONALE ha deliberato IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE Visto l'articolo

Dettagli

Art. 2 (Procedimento di approvazione e variazione) PARTE PRIMA

Art. 2 (Procedimento di approvazione e variazione) PARTE PRIMA 4 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 162 suppl. del 15-10-2009 PARTE PRIMA Corte Costituzionale LEGGE REGIONALE 7 ottobre 2009, n. 20 Norme per la pianificazione paesaggistica. La seguente

Dettagli

LEGGI - REGOLAMENTI - DECRETI - ATTI DELLA REGIONE

LEGGI - REGOLAMENTI - DECRETI - ATTI DELLA REGIONE 6 PARTE PRIMA LEGGI - REGOLAMENTI - DECRETI - ATTI DELLA REGIONE Sezione I LEGGI REGIONALI LEGGE REGIONALE 17 settembre 2013, n. 16. Norme in materia di prevenzione delle cadute dall alto. Il Consiglio

Dettagli

- Altri servizi generali. QUADRO A Elementi specifici. Gestione Associata in Unione di comuni

- Altri servizi generali. QUADRO A Elementi specifici. Gestione Associata in Unione di comuni generali di amministrazione, di gestione e di controllo - Organi istituzionali, partecipazione e decentramento - Segreteria generale, Personale e Organizzazione - Gestione economica, Finanziaria, Programmazione,

Dettagli

I TRASFERIMENTI REGIONALI ALLE PROVINCE PIEMONTESI L ANALISI DEI DATI DELL ANNO 2009 IN RAPPORTO A QUELLI DEGLI ANNI PRECEDENTI

I TRASFERIMENTI REGIONALI ALLE PROVINCE PIEMONTESI L ANALISI DEI DATI DELL ANNO 2009 IN RAPPORTO A QUELLI DEGLI ANNI PRECEDENTI I TRASFERIMENTI REGIONALI ALLE PROVINCE PIEMONTESI L ANALISI DEI DATI DELL ANNO 2009 IN RAPPORTO A QUELLI DEGLI ANNI PRECEDENTI Dall anno 2003 l Unione Province Piemontesi raccoglie, con la collaborazione

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE n.

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE n. 9^ legislatura Struttura amministrativa competente: Direzione Competitivita Sistemi Agroalimentari Presidente Luca Zaia Vicepresidente Marino Zorzato Assessori Renato Chisso Roberto Ciambetti Luca Coletto

Dettagli

COMUNE DI DIGNANO REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO

COMUNE DI DIGNANO REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNE DI DIGNANO Provincia di UDINE REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO *** Testo coordinato Allegato alla deliberazione C.C. n 10 del 21-02-2011 SOMMARIO Art. 1 - Istituzione del servizio Art. 2

Dettagli

Allegato 2 Rilevazioni dei dati quantitativi relativi alle leggi per il rapporto sullo stato della legislazione della Camera dei Deputati 2000-2003

Allegato 2 Rilevazioni dei dati quantitativi relativi alle leggi per il rapporto sullo stato della legislazione della Camera dei Deputati 2000-2003 Allegato 2 Rilevazioni dei dati quantitativi relativi alle leggi per il rapporto sullo stato della legislazione della Camera dei Deputati 2000-2003 progr. Anno legge Titolo della legge articoli commi

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO

Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO Taviano Città dei Fiori (Lecce Italy) Decreto sindacale 02 lì 22 gennaio 2014 Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO VISTA la legge 191/98, recante modifiche

Dettagli

Adempimenti fiscali nel fallimento

Adempimenti fiscali nel fallimento ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI ED ESPERTI CONTABILI DI LECCO Adempimenti fiscali nel fallimento A cura della Commissione di studio in materia fallimentare e concorsuale Febbraio 2011 INDICE 1. Apertura

Dettagli

L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres.

L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres. L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres. Regolamento attuativo dell articolo 9, commi da 26 a 34 della

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA LOCAZIONE E CONCESSIONE IN USO DI LOCALI ED IMMOBILI COMUNALI DEL PATRIMONIO DISPONIBILE

REGOLAMENTO PER LA LOCAZIONE E CONCESSIONE IN USO DI LOCALI ED IMMOBILI COMUNALI DEL PATRIMONIO DISPONIBILE REGOLAMENTO PER LA LOCAZIONE E CONCESSIONE IN USO DI LOCALI ED IMMOBILI COMUNALI DEL PATRIMONIO DISPONIBILE Approvato dal Consiglio Comunale nella seduta del 13 maggio 2013 - Delibera n. 35 INDICE: Articolo

Dettagli

L ORDINAMENTO FINANZIARIO E CONTABILE DEGLI ENTI LOCALI. Slides a cura del dott. Paolo Longoni

L ORDINAMENTO FINANZIARIO E CONTABILE DEGLI ENTI LOCALI. Slides a cura del dott. Paolo Longoni L ORDINAMENTO FINANZIARIO E CONTABILE DEGLI ENTI LOCALI 1 Slides a cura del dott. Paolo Longoni!1 PARLARE DI CONTABILITÀ NEGLI ENTI LOCALI.. Significa adottare un punto di vista diverso da quello in uso

Dettagli

L.R. 12/2006, art. 6, commi da 82 a 89 B.U.R. 3/1/2007, n. 1. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 12 dicembre 2006, n. 0381/Pres.

L.R. 12/2006, art. 6, commi da 82 a 89 B.U.R. 3/1/2007, n. 1. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 12 dicembre 2006, n. 0381/Pres. L.R. 12/2006, art. 6, commi da 82 a 89 B.U.R. 3/1/2007, n. 1 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 12 dicembre 2006, n. 0381/Pres. LR 12/2006, articolo 6, commi da 82 a 89. Regolamento concernente i criteri

Dettagli

dalla G.U. n. 199 del 28 agosto 2014 (s.o. n. 73) DECRETO LEGISLATIVO 10 agosto 2014, n. 126

dalla G.U. n. 199 del 28 agosto 2014 (s.o. n. 73) DECRETO LEGISLATIVO 10 agosto 2014, n. 126 dalla G.U. n. 199 del 28 agosto 2014 (s.o. n. 73) DECRETO LEGISLATIVO 10 agosto 2014, n. 126 Disposizioni integrative e correttive del decreto legislativo 23 giugno 2011, n. 118, recante disposizioni in

Dettagli

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF)

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) I TRIBUTI 89 APPROFONDIMENTI IL CODICE TRIBUTO Ogni pagamento effettuato con i modelli F23 o F24 deve essere identificato in modo preciso, abbinando a ogni versamento un codice di tributo. Nella tabella

Dettagli

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE VISTO l art. 1, comma 639 della Legge 27 dicembre 2013, n. 147, che ha istituito, a decorrere dal 1 gennaio 2014, l imposta

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE PROSPETTO DELLE ENTRATE DI BILANCIO PER TITOLI, TIPOLOGIE E CATEGORIE PREVISIONI DI COMPETENZA

BILANCIO DI PREVISIONE PROSPETTO DELLE ENTRATE DI BILANCIO PER TITOLI, TIPOLOGIE E CATEGORIE PREVISIONI DI COMPETENZA Pag.1 ENTRATE CORRENTI DI NATURA TRIBUTARIA CONTRIBUTIVA PEREQU 1010100 Tipologia 101: Imposte, tasse e proventi assimilati 1010106 Imposta municipale propria 2.019.505,00 2.019.505,00 2.019.505,00 1010108

Dettagli

TESTO COORDINATO DEL REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE DELL AMMINISTRAZIONE REGIONALE E DEGLI ENTI REGIONALI

TESTO COORDINATO DEL REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE DELL AMMINISTRAZIONE REGIONALE E DEGLI ENTI REGIONALI TESTO COORDINATO DEL REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE DELL AMMINISTRAZIONE REGIONALE E DEGLI ENTI REGIONALI A cura della Direzione Generale Servizio organizzazione, formazione, valutazione e relazioni sindacali

Dettagli

All Organismo Pagatore AGEA Via Palestro, 81 00185 ROMA. Via N. Tommaseo, 63-69 35131 PADOVA. Largo Caduti del Lavoro, 6 40122 BOLOGNA

All Organismo Pagatore AGEA Via Palestro, 81 00185 ROMA. Via N. Tommaseo, 63-69 35131 PADOVA. Largo Caduti del Lavoro, 6 40122 BOLOGNA AREA COORDINAMENTO Ufficio Rapporti Finanziari Via Salandra, 13 00187 Roma Tel. 06.49499.1 Fax 06.49499.770 Prot. N. ACIU.2015.140 (CITARE NELLA RISPOSTA) Roma li. 20 marzo 2015 Organismo Pagatore AGEA

Dettagli

SCHEDA 1: PROGRAMMA TRIENNALE DELLE OPERE PUBBLICHE AAAA/AAAA DELL AMMINISTRAZIONE QUADRO DELLE RISORSE DISPONIBILI

SCHEDA 1: PROGRAMMA TRIENNALE DELLE OPERE PUBBLICHE AAAA/AAAA DELL AMMINISTRAZIONE QUADRO DELLE RISORSE DISPONIBILI SCHEDA 1: PROGRAMMA TRIENNALE DELLE OPERE PUBBLICHE AAAA/AAAA QUADRO DELLE RISORSE DISPONIBILI TIPOLOGIE RISORSE Entrate aventi destinazione vincolata per legge Entrate acquisite mediante contrazione di

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

COSTO SERVIZI EROGATI - ANNO 2013

COSTO SERVIZI EROGATI - ANNO 2013 - ANNO 2013 TIPOLOGIA DEI A DEI (*) PERSONA LE A STAFF 1 - GIURICO ISTITUZIONALE Servizio sportello per il cittadino Organizzazione e guida alle opere d'arte presenti nelle sale della sede. Concessione

Dettagli

AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI CASERTA Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso Provincia Di Caserta nel mese 12/2012.

AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI CASERTA Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso Provincia Di Caserta nel mese 12/2012. Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso Provincia Di Caserta nel mese /0. Pag. di 8 assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari (legge 04, avis, allattamento,

Dettagli

Delibera della Giunta Regionale n. 623 del 15/12/2014

Delibera della Giunta Regionale n. 623 del 15/12/2014 Delibera della Giunta Regionale n. 623 del 15/12/2014 Dipartimento 52 - Dipartimento della Salute e delle Risorse Naturali Direzione Generale 4 - Direzione Generale Tutela salute e coor.to del Sistema

Dettagli

Data Tipo Codice bilancio Capitolo-Articolo Note Previsione 2011- Accer. Impegnato al 08-08-2011 E 1011060 E 75-0

Data Tipo Codice bilancio Capitolo-Articolo Note Previsione 2011- Accer. Impegnato al 08-08-2011 E 1011060 E 75-0 Numer o Data Tipo Codice bilancio Capitolo-Articolo Note Previsione 2011- Accer. Impegnato al 08-08-2011 Previsione 2012 Previsione 2013 1 16/08/2011 E 1011060 E 75-0 1011060: ADDIZIONALE COMUNALE ALL'IRPEF

Dettagli

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA COMUNE DI COLLESANO Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA DETERMINAZIONE N. _791_ DEL _16.12.2013 (n int. _299_ del _16.12.2013_) OGGETTO: Lavori di Riqualificazione Quartiere Bagherino-Stazzone

Dettagli

6.3.2015 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 10. 2014, n. 1 Abrogazioni

6.3.2015 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 10. 2014, n. 1 Abrogazioni 9 Lastri, De Robertis, Rossetti, Ruggeri, Remaschi, Boretti, Venturi, Bambagioni, Saccardi Proposta di legge della Giunta regionale 20 ottobre Art. 20 2014, n. 1 Abrogazioni divenuta Proposta di legge

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. Visto l'articolo 20 della legge 15 marzo 1997, n. 59, allegato 1, numeri 94, 97 e 98, e successive modificazioni;

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. Visto l'articolo 20 della legge 15 marzo 1997, n. 59, allegato 1, numeri 94, 97 e 98, e successive modificazioni; D.P.R. 14-12-1999 n. 558 Regolamento recante norme per la semplificazione della disciplina in materia di registro delle imprese, nonché per la semplificazione dei procedimenti relativi alla denuncia di

Dettagli

VÉÇá zä É exz ÉÇtÄx wxäät câzä t

VÉÇá zä É exz ÉÇtÄx wxäät câzä t LEGGE REGIONALE 20 MAGGIO 2014, N. 26 Disposizioni per favorire l accesso dei giovani all agricoltura e contrastare l abbandono e il consumo dei suoli agricoli 2 LEGGE REGIONALE Disposizioni per favorire

Dettagli

Comune di Grado Provincia di Gorizia

Comune di Grado Provincia di Gorizia Comune di Grado Provincia di Gorizia REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI INCENTIVI PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI LAVORI PUBBLICI, AI SENSI DELL ART.11 DELLA LEGGE REGIONALE 31 MAGGIO 2002,

Dettagli

Comune di Fusignano ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Amministrativa. Sottoreport Comune

Comune di Fusignano ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Amministrativa. Sottoreport Comune CdC CDR009 RESP. SEGRETERIA GENERALE PROGETTO RPP: AREA AMMINISTRATIVA RESPONSABILE: GIANGRANDI TIZIANA 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Amministrativa 1 UFFICIO SEGRETERIA

Dettagli

l_debellis@libero.it PUBBLICA AMMINSTRAZIONE - REGIONE MARCHE

l_debellis@libero.it PUBBLICA AMMINSTRAZIONE - REGIONE MARCHE CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome PASQUALE DE BELLIS Indirizzo Via Piave, nr. 20-60027 Osimo Stazione (AN) ITALIA Telefono 347 8228478 071 7819651 Fax E-mail pasquale.de.bellis@regione.marche.it

Dettagli

ENTE: APOF-IL PROVINCIA: POTENZA ALTRI ALLEGATI

ENTE: APOF-IL PROVINCIA: POTENZA ALTRI ALLEGATI ALTRI ALLEGATI Anno 2014 Procedura realizzata da Publisys S.p.A. C.da Santa Loja - Tito (PZ) Pagina 2 di 15 CAPACITA' DI INDEBITAMENTO Anno 2014 Procedura realizzata da Publisys S.p.A. C.da Santa Loja

Dettagli

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

Tabelle delle aliquote contributive in vigore dal. 1 gennaio 2014

Tabelle delle aliquote contributive in vigore dal. 1 gennaio 2014 Istituto Nazionale Previdenza Sociale Direzione Centrale Entrate Tabelle delle aliquote contributive in vigore dal 1 gennaio 2014 A cura di Leonardo Pascarella Aggiornamento DICEMBRE 2014 Responsabile:

Dettagli

Le novità per gli appalti pubblici

Le novità per gli appalti pubblici Le novità per gli appalti pubblici La legge 98/2013 contiene disposizioni urgenti per il rilancio dell economia del Paese e, fra queste, assumono particolare rilievo quelle in materia di appalti pubblici.

Dettagli

Redditi diversi Prof. Maurizio Sebastiano Messina. Redditi diversi

Redditi diversi Prof. Maurizio Sebastiano Messina. Redditi diversi Redditi diversi Redditi diversi - art. 67 Sono redditi diversi se non costituiscono redditi di capitale, ovvero se non sono conseguiti nell esercizio di arti e professioni o di imprese commerciali, o da

Dettagli

SEZIONE I LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11

SEZIONE I LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 SEZIONE I 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI LEGGE REGIONALE 3 aprile 2006, n. 12 Norme in materia di polizia comunale. IL CONSIGLIO REGIONALE

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNE DI CISTERNA DI LATINA Medaglia d argento al Valor Civile REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 52 del 11.05.2009 a cura di : Dott. Bruno Lorello

Dettagli

REGOLAMENTO PER L AMMINISTRAZIONE E LA CONTABILITÀ DEGLI ENTI PUBBLICI DI CUI ALLA LEGGE 20 MARZO 1975, N. 70

REGOLAMENTO PER L AMMINISTRAZIONE E LA CONTABILITÀ DEGLI ENTI PUBBLICI DI CUI ALLA LEGGE 20 MARZO 1975, N. 70 REGOLAMENTO PER L AMMINISTRAZIONE E LA CONTABILITÀ DEGLI ENTI PUBBLICI DI CUI ALLA LEGGE 20 MARZO 1975, N. 70 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1 - Definizioni e denominazioni 3 Art. 2 - Ambito

Dettagli

COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera

COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera Cap. 75010 Via Sandro Pertini, 11 Tel. 0835672016 Fax 0835672039 Cod. fiscale 80001220773 REGOLAMENTO COMUNALE RECANTE NORME PER LA RIPARTIZIONE DELL INCENTIVO DI

Dettagli

Decreto del Commissario Straordinario

Decreto del Commissario Straordinario Decreto del Commissario Straordinario N. 8 del Reg. Data 30/07/2014 OGGETTO: PROGETTO ESECUTIVO PER INTERVENTI DI PREVENZIONE ANTICENDIO NELLA FORESTA DEMANIALE REGIONALE DEL MONTE CARPEGNA - PSR MARCHE

Dettagli

Comune di Massa Lombarda

Comune di Massa Lombarda CdC CDR009 RESP. SEGRETERIA GENERALE PROGETTO RPP: AREA AFFARI GENERALI RESPONSABILE: CANTAGALLI PAOLO 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Affari Generali 1 UFFICIO SEGRETERIA

Dettagli

CODICE DELLE LEGGI ANTIMAFIA

CODICE DELLE LEGGI ANTIMAFIA CODICE DELLE LEGGI ANTIMAFIA [D.Lgs. 6 settembre 2011, n. 159 e ss.mm.ii. (di seguito Codice)] Entrata in vigore delle ultime modifiche (D.Lgs. n. 153/2014): 26 novembre 2014 D.P.C.M. n. 193/2014 Regolamento

Dettagli

FUNZIONI FONDAMENTALI DEI COMUNI E MODALITA DI ESERCIZIO ASSOCIATO DI FUNZIONI E SERVIZI COMUNALI ( ART. 19 DL 95/2012)

FUNZIONI FONDAMENTALI DEI COMUNI E MODALITA DI ESERCIZIO ASSOCIATO DI FUNZIONI E SERVIZI COMUNALI ( ART. 19 DL 95/2012) FUNZIONI FONDAMENTALI DEI COMUNI E MODALITA DI ESERCIZIO ASSOCIATO DI FUNZIONI E SERVIZI COMUNALI ( ART. 19 DL 95/2012) L art.19 del DL 95/2012 convertito, con modificazioni, dalla legge 7 agosto 2012,

Dettagli

Indice degli elaborati del PdG PIANO DI GESTIONE. Ambito territoriale dei Monti di Trapani. versione conforme al DDG ARTA n 588 del 25/06/09

Indice degli elaborati del PdG PIANO DI GESTIONE. Ambito territoriale dei Monti di Trapani. versione conforme al DDG ARTA n 588 del 25/06/09 Unione Europea Regione Siciliana Dipartimento Regionale Azienda Foreste Demaniali Codice POR: 1999.IT.16.1.PO.011/1.11/11.2.9/0334 Ambito territoriale dei Monti di Trapani PIANO DI GESTIONE versione conforme

Dettagli

Città Metropolitana di Roma Capitale SEGRETERIA TECNICO OPERATIVA ATO 2 LAZIO CENTRALE - ROMA. e-mail: atodue@cittametropolitanaroma.gov.

Città Metropolitana di Roma Capitale SEGRETERIA TECNICO OPERATIVA ATO 2 LAZIO CENTRALE - ROMA. e-mail: atodue@cittametropolitanaroma.gov. Città Metropolitana di Roma Capitale SEGRETERIA TECNICO OPERATIVA ATO 2 LAZIO CENTRALE - ROMA e-mail: atodue@cittametropolitanaroma.gov.it Proposta n. 3560 del 03/08/2015 RIFERIMENTI CONTABILI Anno bilancio

Dettagli

DECRETI - ATTI DELLA REGIONE

DECRETI - ATTI DELLA REGIONE 404 PARTE PRIMA L E G G I - R E G O L A M E N T I DECRETI - ATTI DELLA REGIONE Art. 2 (Finalità) 1. La Regione con la promozione della progettazione di qualità ed il ricorso alle procedure concorsuali,

Dettagli

DETERMINA N. 21 del 23 marzo 2015 I L D I R E T T O R E G E N E R A L E

DETERMINA N. 21 del 23 marzo 2015 I L D I R E T T O R E G E N E R A L E CONSORZIO DI BONIFICA 11 MESSINA DETERMINA N. 21 del 23 marzo 2015 OGGETTO Progetto per la razionalizzazione della canalizzazione irrigua Fascia Etnea -Valle Alcantara-, I stralcio esecutivo funzionale.

Dettagli

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE E DELLE INCOMPATIBILITA

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE E DELLE INCOMPATIBILITA Città di Medicina Via Libertà 103 40059 Medicina (BO) Partita I.V.A. 00508891207 Cod. Fisc.00421580374 Tel 0516979111 Fax 0516979222 personale@comune.medicina.bo.it DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO

Dettagli

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD -

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - REGOLAMENTO DI CONTABILITÀ SOMMARIO: Capo I - Le competenze del servizio economico-finanziario Capo II - La programmazione

Dettagli

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO PER L INDIVIDUAZIONE DEI PROFESSIONISTI DA INVITARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

CIRCOLARE N. 1/E. Roma, 9 febbraio 2015

CIRCOLARE N. 1/E. Roma, 9 febbraio 2015 CIRCOLARE N. 1/E Direzione Centrale Normativa Roma, 9 febbraio 2015 OGGETTO: IVA. Ambito soggettivo di applicazione del meccanismo della scissione dei pagamenti Articolo 1, comma 629, lettera b), della

Dettagli

LEGGE REGIONALE 12 febbraio 2014, n. 4

LEGGE REGIONALE 12 febbraio 2014, n. 4 6232 LEGGE REGIONALE 12 febbraio 2014, n. 4 Semplificazioni del procedimento amministrativo. Modifiche e integrazioni alla legge regionale 12 aprile 2001, n. 11 (Norme sulla valutazione dell impatto ambientale),

Dettagli

1.4 LA PROVINCIA: IL RUOLO E LE COMPETENZE ISTITUZIONALI

1.4 LA PROVINCIA: IL RUOLO E LE COMPETENZE ISTITUZIONALI 1.4 LA PROVINCIA: IL RUOLO E LE COMPETENZE ISTITUZIONALI La Provincia è un istituzione pubblica territoriale; gli organi di governo sono eletti dalla popolazione residente nel territorio e hanno il compito

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL PART-TIME, DELLE INCOMPATIBILITA' E DEI SERVIZI ISPETTIVI

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL PART-TIME, DELLE INCOMPATIBILITA' E DEI SERVIZI ISPETTIVI REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL PART-TIME, DELLE INCOMPATIBILITA' E DEI SERVIZI ISPETTIVI Approvato con D.G. N.40 DEL 10.04.2000 Modificato con D.G. N.79 DEL 04.11.2002 Modificato con D.G. N.70 DEL 13.11.2006

Dettagli

PROPOSTA DI LEGGE DI INIZIATIVA POPOLARE Diritto all apprendimento permanente

PROPOSTA DI LEGGE DI INIZIATIVA POPOLARE Diritto all apprendimento permanente PROPOSTA DI LEGGE DI INIZIATIVA POPOLARE Diritto all apprendimento permanente Articolo 1 (Principi generali) 1. Ogni persona ha diritto all apprendimento permanente. 2. Per apprendimento permanente si

Dettagli

3. Determinazione dei servizi a domanda individuale e relativi costi di gestione

3. Determinazione dei servizi a domanda individuale e relativi costi di gestione 1. Approvazione addendum al contratto di concessione della progettazione, realizzazione e gestione di impianti fotovoltaici asserviti ad immobili di proprietà del Comune di Casapinta 2. Verifica quantità

Dettagli

LEGGE REGIONALE 10 marzo 2014, n. 8

LEGGE REGIONALE 10 marzo 2014, n. 8 9306 LEGGE REGIONALE 10 marzo 2014, n. 8 Norme per la sicurezza, la qualità e il benessere sul lavoro. IL CONSIGLIO REGIONALE HA APPROVATO IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE PROMULGA LA SEGUENTE LEGGE:

Dettagli

Tassi di Assenza e di Maggior presenza del personale in servizio presso COMUNE DI SALERNO dal 01 03 2015 al 31 03 2015 GG. LAVORATIVI TOTALE PERSONALE

Tassi di Assenza e di Maggior presenza del personale in servizio presso COMUNE DI SALERNO dal 01 03 2015 al 31 03 2015 GG. LAVORATIVI TOTALE PERSONALE GRECO GIUSEPPE Dirigente DIREZIONE/SEGRETERIA (INGGRECO), EDILIZIA SCOLASTICA, MAN.PATRIMONIO ABITATIVO, MANUTENZIONE IMPIANTI ELETTRICI, PUBBLICA ILLUMINAZIONE UOPI ASSENZA ASSENZA/ PRESENZA PRESENZA/

Dettagli

3a Territorio e urbanistica l.r. 10/2010 1

3a Territorio e urbanistica l.r. 10/2010 1 3a Territorio e urbanistica l.r. 10/2010 1 Legge regionale 12 febbraio 2010, n. 10 Norme in materia di valutazione ambientale strategica (VAS), di valutazione di impatto ambientale (VIA) e di valutazione

Dettagli

TRASFERIMENTI FINANZIARI AI COMUNI «IERI, OGGI E DOMANI»

TRASFERIMENTI FINANZIARI AI COMUNI «IERI, OGGI E DOMANI» TRASFERIMENTI FINANZIARI AI COMUNI «IERI, OGGI E DOMANI» Prefettura Ufficio Territoriale del Governo di Avellino a cura del dr. Pasquale Trocchia Dirigente del Ministero dell Interno Responsabile delle

Dettagli

LOCAZIONE ABITATIVA PER STUDENTI UNIVERSITARI TIPO DI CONTRATTO (Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo 5, comma 2)

LOCAZIONE ABITATIVA PER STUDENTI UNIVERSITARI TIPO DI CONTRATTO (Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo 5, comma 2) LOCAZIONE ABITATIVA PER STUDENTI UNIVERSITARI TIPO DI CONTRATTO (Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo 5, comma 2) Il/La sig./soc. (1) di seguito denominato/a locatore (assistito/a da (2) in persona

Dettagli

PER AZIENDE AVENTI ALLE PROPRIE DIPENDENZE SOLO IMPIEGATI (VERSIONE AGGIORNATA AL 23 GENNAIO 2015)

PER AZIENDE AVENTI ALLE PROPRIE DIPENDENZE SOLO IMPIEGATI (VERSIONE AGGIORNATA AL 23 GENNAIO 2015) Procedura relativa alla gestione delle adesioni contrattuali e delle contribuzioni contrattuali a Prevedi ex art. 97 del CCNL edili-industria del 1 luglio 2014 e ex art. 92 del CCNL edili-artigianato del

Dettagli

LINEE DI INDIRIZZO PERSONALE COMPARTO RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE. ART. 1 ( Definizione)

LINEE DI INDIRIZZO PERSONALE COMPARTO RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE. ART. 1 ( Definizione) 1 REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana Assessorato Regionale della Sanità Dipartimento regionale per la pianificazione strategica ********** Servizio 1 Personale dipendente S.S.R. LINEE DI INDIRIZZO PERSONALE

Dettagli

LEGGE 28 Gennaio 1977, N. 10 - (Bucalossi) (G.U. 29-1-1977, N. 27) NORME PER LA EDIFICABILITA' DEI SUOLI

LEGGE 28 Gennaio 1977, N. 10 - (Bucalossi) (G.U. 29-1-1977, N. 27) NORME PER LA EDIFICABILITA' DEI SUOLI LEGGE 28 Gennaio 1977, N. 10 - (Bucalossi) (G.U. 29-1-1977, N. 27) NORME PER LA EDIFICABILITA' DEI SUOLI Art. 1. (trasformazione urbanistica del territorio e concessione di edificare) Ogni attività comportante

Dettagli

1.01. normativa istituzionale l.r. 15/2015 1

1.01. normativa istituzionale l.r. 15/2015 1 1.01. normativa istituzionale l.r. 15/2015 1 Legge regionale 10 aprile 2015, n. 15 DISPOSIZIONI DI RIORDINO DELLE FUNZIONI CONFERITE ALLE PROVINCE IN ATTUAZIONE DELLA LEGGE 7 APRILE 2014, N. 56 (DISPOSIZIONI

Dettagli

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Ai Gentili Clienti Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Con i co. da 324 a 335 dell unico articolo della L. 24.12.2012 n. 228 (Legge di Stabilità 2013), l ordinamento

Dettagli

Sintesi modifiche apportate alle Disposizioni Attuative Specifiche della Mis. 123 - Accrescimento del valore aggiunto del settore agricolo e forestale

Sintesi modifiche apportate alle Disposizioni Attuative Specifiche della Mis. 123 - Accrescimento del valore aggiunto del settore agricolo e forestale REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana ASSESSORATO REGIONALE DELLE RISORSE AGRICOLE E ALIMENTARI DIPARTIMENTO REGIONALE INTERVENTI STRUTTURALI Programma di Sviluppo Rurale Regione Sicilia 2007-2013 Reg.

Dettagli

COMUNE di VANZAGO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI A PERSONE ED ENTI PUBBLICI O PRIVATI

COMUNE di VANZAGO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI A PERSONE ED ENTI PUBBLICI O PRIVATI COMUNE di VANZAGO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI A PERSONE ED ENTI PUBBLICI O PRIVATI INDICE CAPO I - NORME GENERALI ART: 1 - FINALITA ART.

Dettagli

Comune di Bagnara di Romagna

Comune di Bagnara di Romagna CdC ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - CDR009 PROGETTO RPP: RESPONSABILE: RESP. SEGRETERIA GENERALE AREA AMMINISTRATIVA (URP E SERVIZI DEMOGRAFICI - UFFICIO SEGRETERIA) CANTAGALLI PAOLO 100 Miglioramento e razionalizzazione

Dettagli

Premesso che: - con decreto del Direttore regionale delle foreste e dei parchi, ora Direzione centrale risorse rurali, agroalimentari e forestali, n.

Premesso che: - con decreto del Direttore regionale delle foreste e dei parchi, ora Direzione centrale risorse rurali, agroalimentari e forestali, n. Premesso che: - con decreto del Direttore regionale delle foreste e dei parchi, ora Direzione centrale risorse rurali, agroalimentari e forestali, n. 613 di data 12 novembre 1992 è stata affidata in concessione

Dettagli

Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi

Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi Le principali novità in materia di tassazione dei redditi fondiari Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi

Dettagli

CIRCOLARE N. 15/E. Roma, 10 maggio 2013. Direzione Centrale Normativa

CIRCOLARE N. 15/E. Roma, 10 maggio 2013. Direzione Centrale Normativa CIRCOLARE N. 15/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 maggio 2013 OGGETTO: Imposta di bollo applicabile agli estratti di conto corrente, ai rendiconti dei libretti di risparmio ed alle comunicazioni

Dettagli

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi Tra Il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, con sede in Via Cristoforo Colombo, 44, 00187

Dettagli

Regolamento per l assegnazione dei contributi per "edifici di culto ed altri edifici per servizi religiosi" e per "centri civici e sociali

Regolamento per l assegnazione dei contributi per edifici di culto ed altri edifici per servizi religiosi e per centri civici e sociali Regolamento per l assegnazione dei contributi per "edifici di culto ed altri edifici per servizi religiosi" e per "centri civici e sociali attrezzature culturali e sanitarie." (Deliberazioni del Consiglio

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

B I L A NC I O DI PR E V I SI ONE 2008

B I L A NC I O DI PR E V I SI ONE 2008 T itolo 1 Spese correnti 01 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di con-trollo 01. 04 Gestione delle entrate tributarie e servizi fiscali 01. 01. 04. 01 Personale 01. 01. 04. 03 Prestazioni

Dettagli

COMUNE DI ALBIATE SOMMARIO. Provincia di Monza e della Brianza. 1. Oggetto del regolamento. 2. Ambito oggettivo di applicazione

COMUNE DI ALBIATE SOMMARIO. Provincia di Monza e della Brianza. 1. Oggetto del regolamento. 2. Ambito oggettivo di applicazione COMUNE DI ALBIATE Provincia di Monza e della Brianza REGOLAMENTO COMUNALE PER LA RIPARTIZIONE TRA IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO E GLI INCARICATI DELLA REDAZIONE DEL PROGETTO, DEL COORDINAMENTO PER LA

Dettagli

CORSO DI DIRITTO SPORTIVO I RAPPORTI DI LAVORO ALL INTERNO DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE AVV. MARIA ELENA PORQUEDDU

CORSO DI DIRITTO SPORTIVO I RAPPORTI DI LAVORO ALL INTERNO DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE AVV. MARIA ELENA PORQUEDDU CORSO DI DIRITTO SPORTIVO I RAPPORTI DI LAVORO ALL INTERNO DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE AVV. MARIA ELENA PORQUEDDU INTRODUZIONE ALLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE IN QUALSIASI FORMA COSTITUITE

Dettagli

COMUNICAZIONE DI APERTURA FILIALI, SUCCURSALI E ALTRI PUNTI VENDITA DI AGENZIE DI VIAGGIO E TURISMO (Ai sensi della L.R. 30/03/1988 n. 15 e s.m.i.

COMUNICAZIONE DI APERTURA FILIALI, SUCCURSALI E ALTRI PUNTI VENDITA DI AGENZIE DI VIAGGIO E TURISMO (Ai sensi della L.R. 30/03/1988 n. 15 e s.m.i. CODICE PRATICA *CODICE FISCALE* GGMMAAAA HH:MM Mod. Comunale (Modello 1088 Versione 001 2015) Allo Sportello Unico delle Attività Produttive Comune / Comunità / Unione Identificativo SUAP: COMUNICAZIONE

Dettagli

IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI

IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI STATO PATRIMONIALE CONSOLIDATO ATTIVO A) CREDITI VS STATO E ALTRI AA.PP. PARTECIPAZIONE FONDO DI DOTAZIONE B) IMMOBILIZZAZIONI I IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI 1 Costi di impianto ed ampliamento 2 Costi

Dettagli

Compensi agli amministratori

Compensi agli amministratori Università Politecnica delle Marche Idee imprenditoriali innovative Focus group 23 ottobre 2009 Le società ed il bilancio Dividendi e compensi agli amministratori aspetti fiscali e contributivi Compensi

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2009

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2009 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 009 Funzion 9 0 3 Servizio. Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di controllo 0 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 0 Segreteria

Dettagli

I provvedimenti anti-crisi del Governo italiano adottati nel 2009. PARTE 1

I provvedimenti anti-crisi del Governo italiano adottati nel 2009. PARTE 1 I provvedimenti anti-crisi del Governo italiano adottati nel 2009. PARTE 1 A cura dell Avv. Laura Lunghi *** Nel corso del 2009, il Governo italiano ha continuato ad agire nell ambito di un azione concertata

Dettagli

Il sottoscritto... nato il.. a... in qualità di... dell impresa... con sede in... via. n. telefono...n. fax... indirizzo e-mail...pec...

Il sottoscritto... nato il.. a... in qualità di... dell impresa... con sede in... via. n. telefono...n. fax... indirizzo e-mail...pec... ALLEGATO A Istanza di inserimento nell Elenco operatori economici consultabile dall AGC 14 Trasporti e Viabilità Settore Demanio Marittimo Opere Marittime nelle procedure negoziate di cui all art. 125

Dettagli

L.R. 13 Agosto 2011, n. 12 Disposizioni collegate alla legge di assestamento del bilancio 2011-2013

L.R. 13 Agosto 2011, n. 12 Disposizioni collegate alla legge di assestamento del bilancio 2011-2013 L.R. 13 Agosto 2011, n. 12 Disposizioni collegate alla legge di assestamento del bilancio 2011-2013 SOMMARIO Art. 1, comma 1 Modifiche all articolo 13 della legge regionale 14 luglio 2008, n. 10 (Disposizioni

Dettagli

ANALISI DEL DISEQUILIBRIO FINANZIARIO E PIANO DI RIENTRO DI ROMA CAPITALE

ANALISI DEL DISEQUILIBRIO FINANZIARIO E PIANO DI RIENTRO DI ROMA CAPITALE ANALISI DEL DISEQUILIBRIO FINANZIARIO E PIANO DI RIENTRO DI ROMA CAPITALE 3 luglio 2014 Sommario Premessa... 5 Sintesi dei risultati e conclusioni... 6 I risultati principali... 7 Conclusioni... 10 Il

Dettagli

I RAPPORTI DI LAVORO IN AMBITO SPORTIVO DILETTANTISTICO

I RAPPORTI DI LAVORO IN AMBITO SPORTIVO DILETTANTISTICO SERVIZIO DECENTRAMENTO E ASSISTENZA AMMINISTRATIVA AI PICCOLI COMUNI SERVIZIO PROGRAMMAZIONE E GESTIONE ATTIVITA TURISTICHE E SPORTIVE www.provincia.torino.gov.it FORUM IN MATERIA DI ENTI SPORTIVI DILETTANTISTICI

Dettagli

dello dei E DEI Stato Sta tale dell per CF Mini e dei cotra Via 69, per delle che , con zzetta dest 63, ), ha per 147, che dest per il euro che

dello dei E DEI Stato Sta tale dell per CF Mini e dei cotra Via 69, per delle che , con zzetta dest 63, ), ha per 147, che dest per il euro che A LLEGATO Min nistero delle Infrastrutture e dei Trasporti DIPARTIMENTO PER LE INFRASTRUTTURE, I SERVIZI INFORMATIVI E STATISTICI DIREZIONE GENERALE EDILIZIA STATALE E INTERVENTI SPECIALI CONVENZIONE TRA

Dettagli

LEGGE 27 LUGLIO, N.212. "Disposizioni in materia di statuto dei diritti del contribuente"

LEGGE 27 LUGLIO, N.212. Disposizioni in materia di statuto dei diritti del contribuente LEGGE 27 LUGLIO, N.212 "Disposizioni in materia di statuto dei diritti del contribuente" pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 177 del 31 luglio 2000 Art. 1. (Princìpi generali) 1. Le disposizioni della

Dettagli

SPORTELLO UNICO PREVIDENZIALE Modello per la richiesta telematica del Documento Unico di Regolarità Contributiva (DURC)

SPORTELLO UNICO PREVIDENZIALE Modello per la richiesta telematica del Documento Unico di Regolarità Contributiva (DURC) SPORTELLO UNICO PREVIDENZIALE Modello per la richiesta telematica del Documento Unico di Regolarità Contributiva (DURC) MODELLO UNIFICATO: 1) APPALTI DI LAVORI PUBBLICI Quadri da compilare : "A" + "B"

Dettagli

Comune di Isola del Liri

Comune di Isola del Liri SERVIZIO 1 - SEGRETERIA DEL SINDACO U.R.P. AFFARI GENERALI E PERSONALE AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO, AI SENSI DELL ART. 110, COMMA 1, DEL D. LGS. 267/2000, DI N. 1

Dettagli

CURRICULUM VITAE. Dr. BRUNO DEI nato a Scandicci il 16 novembre 1946 e residente in Via Pietro Dazzi n. 9 Firenze.

CURRICULUM VITAE. Dr. BRUNO DEI nato a Scandicci il 16 novembre 1946 e residente in Via Pietro Dazzi n. 9 Firenze. CURRICULUM VITAE Dr. BRUNO DEI nato a Scandicci il 16 novembre 1946 e residente in Via Pietro Dazzi n. 9 Firenze. Titolo di Studio: Laurea Economia e Commercio conseguita il 17.04.1973 presso l Università

Dettagli

ATTIVITA SPORTIVE DILETTANTISTICHE LE PRINCIPALI REGOLE FISCALI

ATTIVITA SPORTIVE DILETTANTISTICHE LE PRINCIPALI REGOLE FISCALI ATTIVITA SPORTIVE DILETTANTISTICHE LE PRINCIPALI REGOLE FISCALI 1. Aspetti fiscali generali Gli enti di tipo associativo, di cui fanno parte anche le associazioni sportive dilettantistiche, sono assoggettate

Dettagli