AMBIENTI RESIDENZIALI PRESTAZIONI D IMPIANTO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "AMBIENTI RESIDENZIALI PRESTAZIONI D IMPIANTO"

Transcript

1 NORMA CEI 648 ED. 0 CAPITOLO 37 AMBIENTI RESIDENZIALI PRESTAZIONI D IMPIANTO

2

3 Indice 5 Introduzione Una nuova classificazione degli impianti 69 Quadro unità abitativa Generalità e dispositivi 6 0 Tabella A: prescrizioni del Cap. 37 La dotazione dei locali 0 9 Le soluzioni BTicino Il nuovo Centralino BTicino 03 L impianto in base alle esigenze Esempi di appartamento base, standard o domotico realizzato secondo la nuova norma 0 LIVELLO Tipologia di impianto con serie civile MÀTIX LIVELLO Tipologia di impianto con serie civile MÀTIX 4 Tipologia di impianto con serie civile LIVINGLIGHT 6 LIVELLO 3 Tipologia di impianto con serie civile MÀTIX 8 Tipologia di impianto con serie civile LIVINGLIGHT 30

4 Norma CEI 648 ed. 0 Capitolo 37 Una nuova classificazione degli impianti Il capitolo 37 della Norma CEI 648 Ambienti residenziali Prestazioni dell impianto fornisce indicazioni per realizzare impianti elettrici con tre livelli di complessità standardizzati. Prescrive quali caratteristiche specifiche devono essere introdotte in fatto di prestazioni, risparmio energetico e comfort abitativo, garantendo una maggiore dotazione di componenti in funzione del livello di complessità prescelto. Il capitolo ha un valore normativo, quindi obbligatorio. Ambiti applicativi nuovi impianti rifacimenti completi di impianti esistenti in fase di ristrutturazione. Ne sono esclusi: gli impianti nelle unità abitative in edifici pregevoli per arte e storia, soggetti al Decreto Legislativo 4/004 Codice dei beni culturali e del paesaggio, ai sensi dell articolo 0 della Legge 6 luglio 00, n. 37 le parti comuni degli edifici residenziali. Entrata in vigore L'edizione 0 della norma diventa obbligatoria dal novembre 0. Il capitolo 37 recepisce quasi totalmente il precedente Allegato A alla parte 3, già obbligatorio dal settembre 0. Una nuova classificazione degli impianti Una delle novità più significative del capitolo 37 consiste nell introduzione di tre diversi livelli prestazionali e di fruibilità a cui deve fare riferimento la realizzazione dell impianto elettrico domestico. Per ciascun livello vengono fornite le dotazioni minime (l elenco completo delle dotazioni minime previste per i tre livelli è riportato nella Tabella A). Scegliendo il livello standard e il livello 3 domotico l'utente rende la sua casa più comoda ed efficiente. E fa anche un investimento per il futuro: un livello più elevato contribuisce infatti ad aumentare il valore dell'immobile.

5 LIVELLO È il Livello Base per chi sceglie l essenziale. LIVELLO È il Livello Standard per chi sceglie un livello di fruibilità e comfort adeguati con le esigenze dei moderni impianti residenziali. Oltre a un maggior numero di punti prese e luce per vivere in tutta comodità, prevede un videocitofono in dotazione e l installazione del sistema antiintrusione. Viene inoltre garantita una gestione ottimale dei consumi elettrici: il sistema di controllo carichi consente di fruire della fornitura in modo intelligente, senza sprechi ed evitando ogni rischio di blackout. LIVELLO 3 È il Livello Domotico destinato all utente che sceglie una casa ai massimi standard di efficienza, e comfort. Oltre a quanto previsto dai precedenti livelli, consente di disporre della più avanzata tecnologia domotica: gestione automatica dei carichi e dei consumi, sensori di sicurezza, possibilità di creare l atmosfera desiderata con luci e sottofondi musicali, tutto controllabile da remoto anche quando non si è a casa attraverso il cellulare o il pc. Le applicazioni domotiche permettono di ottenere un sensibile risparmio energetico ottimizzando i consumi di luce e gas, a vantaggio del bilancio economico dell utente e nel pieno rispetto dell ambiente. Domotica è anche sinonimo di comfort, dal momento che offre un insieme di funzioni e servizi nati per migliorare la qualità della vita: basta selezionare un tasto per avvolgere la propria abitazione nell atmosfera desiderata in termini di luce, calore, sottofondo sonoro tutto nella massima semplicità. Un impianto con funzioni domotiche rappresenta, infine, un concreto aiuto per gli utenti con difficoltà motorie, contribuendo, assieme alle prescrizioni delle vigenti disposizioni legislative e normative all'abbattimento delle barriere architettoniche e degli ostacoli che a volte rendono complicate le azioni più naturali. INTRODUZIONE NORMA CEI 648 3

6 Norma CEI 648 ed. 0 Capitolo 37 Una nuova classificazione degli impianti La norma in sintesi La nuova norma apporta una serie di importanti vantaggi sia per l installatore che per l utente finale: l installatore può certificare il livello di prestazione della propria soluzione impiantistica; l utente finale può avere dei parametri prestazionali di riferimento del proprio impianto, sia in fase di acquisto dell immobile che di ristrutturazione. Dimensionamento dell'impianto almeno 3 kw in unità abitative di superficie fino a 75 m² 6 kw per superfici superiori. Cavi devono essere sfilabili per tutti gli impianti ad eccezione di elementi prefabbricati e precablati la sezione del montante che collega il contatore all unità abitativa non deve essere inferiore a 6 mm² l entraesci sui morsetti delle prese è ammesso soltanto all interno della stessa scatola oppure tra due scatole successive. Centralino Il centralino è obbligatorio e deve essere dotato di: Interruttore generale Nel caso sia dotato di funzione differenziale, deve essere selettivo (selettività totale differenziale nei confronti degli interruttori differenziali a valle), oppure fornito di un sistema di riarmo automatico. Interruttori differenziali Se ne deve prevedere uno per ogni circuito per garantire una migliore continuità di servizio. Si consiglia l impiego di interruttori differenziali di tipo A per la protezione dei circuiti che alimentano lavatrici e/o condizionatori fissi. Numero minimo di circuiti Vengono definiti dalla Tabella A: devono essere almeno due. Moduli liberi di riserva Ne devono essere previsti il 5% in più rispetto ai moduli installati (minimo moduli 4

7 per consentire successivi ampliamenti). Morsettiera di terra per il collegamento all interno del centralino del conduttore di protezione. Dotazioni dei locali Ciascun locale deve avere una dotazione minima di componenti, secondo quanto indicato in Tabella A. Inoltre: accanto alle prese telefono e/o dati si deve installare almeno una presa energia accanto alla presa TV nel locale principale (es. nel soggiorno) si deve prevedere la predisposizione per 6 prese energia. Ulteriori prese TV devono avere accanto almeno una presa energia in ogni locale almeno una delle prese energia deve essere installata in prossimità della porta l interruttore luce di un locale deve essere installato in prossimità della porta, all interno o all esterno. Il comando interno di punti luce esterni (balconi, terrazze, giardini) o non direttamente visibili deve essere associato a una spia di segnalazione, che può essere integrata nel comando medesimo, atta a segnalare lo stato di acceso dell apparecchio comandato. Suggerimento: per i punti prese. come definiti nella Nota () della Tabella A, della cucina e per quello di alimentazione della lavabiancheria prevedere almeno una presa standard tedesco/italiano. INTRODUZIONE NORMA CEI 648 5

8 Norma CEI 648 ed. 0 Capitolo 37 Quadro unità abitativa generalità e dispositivi OBBLIGATORIO OBBLIGATORIO in funzione di... CONSIGLIATO 6

9 Il nuovo centralino deve essere sempre dotato di un interruttore generale. Nel livello la gestione energia consente di evitare sprechi e il rischio di black out. Il nuovo centralino deve essere sempre dotato di almeno differenziali. E consigliabile l alimentazione di campanello e/o ronzatore mediante trasformatore 30/V. Numero di linee in funzione della dimensione dell abitazione e del livello adottato. Per l alimentazione di carichi quali lavatrici, asciugatrici, ecc. è consigliato l utilizzo di un differenziale di tipo A. QUADRO UNITA' ABITATIVA NORMA CEI 648 7

10 Norma CEI 648 ed. 0 Capitolo 37 Quadro unità abitativa generalità e dispositivi OBBLIGATORIO OBBLIGATORIO in funzione di... CONSIGLIATO 8

11 Per facilitare il cablaggio utilizzare il pettine per interruttori differenziali ID4H. Nel nuovo centralino va sempre portato il conduttore di terra. QUADRO UNITA' ABITATIVA NORMA CEI 648 9

12 Tabella A: Prescrizioni del capitolo 37 LIVELLO Per ambiente Punti prese () Punti luce () Prese radio/tv Per ogni locale, (ad es. camera da letto, soggiorno studio, ecc.) (0) 8 m² A m² m² A 0 m² 0 m² A 4 [] 5 [] 6 [3] () Ingresso (3) Angolo cottura () (3) Locale cucina 5 () (3) Lavanderia 3 Locale da bagno o doccia () Locale servizi (WC) Corridoio 5 m 5 m Balcone / terrazzo A 0 m Ripostiglio A m Cantina / soffitta (9) Box auto (9) Giardino A 0 m Per appartamento (5) Area (5) Numero A 50 m² (6) (8) Numero dei circuiti 50 m² < A 75 m² 3 75 m² < A 5 m² 4 5 m² A 5 Protezione contro le sovratensioni (SPD) secondo CEI 80 e CEI 648 Sezione 534 SPD all arrivo linea se necessari per rendere tollerabile il rischio Prese telefono e/o dati A 50 m² 50 m² < A 00 m² A 00 m² 3 Dispositivi per l illuminazione di sicurezza (7) Ausiliari A 00 m² A 00 m² Campanello, citofono o videocitofono 0 () Per punto presa si intende il punto di alimentazione di una o più prese all interno della stessa scatola. I punti presa devono essere distribuiti in modo adeguato nel locale, ai fini della loro utilizzazione. () In alternativa a punti luce a soffitto e/o a parete devono essere predisposte prese alimentate tramite un dispositivo di comando dedicato (prese comandate) in funzione del posizionamento futuro di apparecchi di illuminazione mobili da pavimento e da tavolo. (3) Il numero tra parentesi indica la parte del totale di punti prese da installare in corrispondenza del piano di lavoro. Deve essere prevista l alimentazione della cappa aspirante, con o senza spina. I punti presa previsti come inaccessibili e i punti di alimentazione diretti devono essere controllati da un interruttore di comando onnipolare. (4) Il livello 3, oltre alle dotazioni previste, considera l esecuzione dell impianto con integrazione domotica. NOTA L impianto domotico è l insieme dei dispositivi e delle loro connessioni che realizzano una determinata funzione utilizzando uno o più supporti di comunicazione comune a tutti i dispositivi ed attuando la comunicazione dei dati tra gli stessi secondo un protocollo di comunicazione prestabilito. Il livello 3 per essere considerato domotico deve gestire come minimo 4 delle seguenti funzioni: anti intrusione controllo carichi gestione comando luci gestione temperatura (se non è prevista una gestione separata) gestione scenari (tapparelle, ecc.) controllo remoto sistema diffusione sonora rilevazione incendio (UNI 9795), se non è prevista gestione separata

13 LIVELLO LIVELLO 3 Punti prese () Punti luce () 3 Prese radio/tv Punti prese () Punti luce () Prese radio/tv () (3) 3 () (3) 6 () (3) 7 (3) (3) 4 4 Area (5) Numero Area (5) Numero A 50 m² 3 A 50 m² 3 50 m² A 75 m² 3 50 m² A 75 m² 4 75 m² A 5 m² 5 75 m² A 5 m² 5 A 5 m² 6 5 m² A 7 SPD all arrivo linea se necessari per rendere tollerabile il rischio SPD nell impianto ai fini della protezione contro le sovratensioni impulsive, oltre a quanto stabilito per i livelli e A 50 m² 50 m² < A 00 m² A 00 m² 3 A 50 m² 50 m² < A 00 m² A 00 m² Campanello, videocitofono, antintrusione, controllo carichi, ad esempio relè di massima corrente. 3 Campanello, videocitofono, antintrusione, controllo carichi, interazione domotica. sistema antiallagamento e/o rilevazione gas. L elenco è esemplificativo e non esaustivo. L utilizzo di singole funzioni domotiche può essere integrato anche nei livelli e. (5) La superficie A è quella calpestabile dell unità immobiliare, escludendo quelle esterne quali terrazzi, portici, ecc e le eventuali pertinenze. (6) Si ricorda che un circuito elettrico (di un impianto) è l insieme di componenti di un impianto alimentati da uno stesso punto e protetti contro le sovracorrenti da uno stesso dispositivo di protezione (articolo 5.). (7) Servono per garantire la mobilità delle persone in caso di mancanza dell illuminazione ordinaria. NOTA A tal fine sono accettabili i dispositivi estraibili (anche se non conformi alla Norma CEI 34) ma non quelli alimentati tramite presa a spina. (8) Sono esclusi dal conteggio eventuali circuiti destinati all alimentazione di apparecchi (ad es. scaldacqua, caldaie, condizionatori, estrattori) e anche circuiti di box, cantina e soffitte. (9) La Tabella non si applica alle cantine, soffitte e box alimentati dai servizi condominiali. (0) Nelle camere da letto si può prevedere un punto presa in meno rispetto a quello indicato. () In un locale da bagno, se non è previsto l attacco/scarico per la lavatrice, è sufficiente un punto presa. () Nella parentesi quadra, è indicato il numero di punti prese che possono essere spostati da un locale all altro, purchè il numero totale di punti presa nell unità immobiliare rimanga invariato. (3) Se l ingresso è costituito da un corridoio più lungo di 5 m, si deve aggiungere un punto presa e un punto luce. TABELLA A NORMA CEI 648

14 Norma CEI 648 ed. 0 Capitolo 37 Le soluzioni BTicino Il nuovo centralino BTicino è da sempre a fianco dell installatore e dell utente finale con le sue proposte dall alto contenuto tecnologico. L azienda è da sempre sinonimo di assoluta sicurezza, con lo sviluppo di soluzioni esclusive come il Salvavita, suo brevetto storico divenuto un dispositivo insostituibile nell impianto elettrico. È sinonimo di innovazione finalizzata al comfort abitativo, con dispositivi intelligenti come il sistema di riarmo automatico Stop&Go e l SPD Autoprotetto, di proposte volte al risparmio energetico, come il relè controllo carichi F80GC, e di soluzioni installative evolute nate per semplificare il compito del professionista. Ecco come Esempi per ciascun livello* BTicino si rivela un partner prezioso per rispondere, con le sue proposte, alle richieste della nuova normativa. L F80GC esegue un continuo monitoraggio della potenza impegnata e in caso di sovraccarico rispetto ad una soglia di potenza impostabile, avvisa con una segnalazione acustica per il distacco della linea non prioritaria prima dell interruzione. LIVELLO sup 50 m Numero circuiti DIMENSIONAMENTO GENERALE diff. +linea diff. +linea trasf. campanello contenitore 3kW f80n/5 GA883AC0 GA883AC6 f90s8 F5P/D oppure e5p/bn CONSIGLIATO DA BTICINO: Se il Generale è un interruttore magnetotermico differenziale, prevedere un sistema di riarmo automatico Stop&Go F80SG. Per l alimentazione di carichi quali lavatrici e/o condizionatori prevedere un interruttore differenziale di tipo A. * Verificare la conformità alla Norma CEI 0 del potere di corto circuito dell'apparecchiatura scelta.

15 LIVELLO 50 m sup 75 m Numero circuiti 3 dimensionamento GENERALE diff. +linea differenziale linea linea 3 trasf. campanello contenitore 3kW f80n/5 ga883ac0 g73ac5 FA88C0 FA88C6 f90s8 F5P/4Dn oppure e5p4bn CONSIGLIATO DA BTICINO: Se il Generale è un interruttore magnetotermico differenziale, prevedere un sistema di riarmo automatico Stop&Go F80SG. Per l alimentazione di carichi quali lavatrici e/o condizionatori prevedere un interruttore differenziale di tipo A. LE SOLUZIONI BTICINO NORMA CEI 648 3

16 LIVELLO 75 m sup 5 m Numero circuiti 4 dimensionamento GENERALE differenziale differenziale linea linea linea 3 linea 4 trasf. campanello contenitore 6kW f80n/3 g73ac5 g73ac5 FA88C0 FA88C6 FA88C0 FA88C6 f90s8 F5P/4Dn oppure e5p4bn CONSIGLIATO DA BTICINO: Se il Generale è un interruttore magnetotermico differenziale, prevedere un sistema di riarmo automatico Stop&Go F80SG. Per l alimentazione di carichi quali lavatrici e/o condizionatori prevedere un interruttore differenziale di tipo A. 4

17 LIVELLO sup 5 m Numero circuiti 5 dimensionamento GENERALE differenziale differenziale LINEA LINEA LINEA 3 LINEA 4 LINEA 5 trasf. campanello contenitore 6kW f80n/3 g73ac5 g73ac40 FA88C0 FA88C6 FA88C0 FA88C6 FA88C6 f90s8 F5P/4Dn oppure e5p4bn CONSIGLIATO DA BTICINO: Se il Generale è un interruttore magnetotermico differenziale, prevedere un sistema di riarmo automatico Stop&Go F80SG. Per l alimentazione di carichi quali lavatrici e/o condizionatori prevedere un interruttore differenziale di tipo A. LE SOLUZIONI BTICINO NORMA CEI 648 5

18 LIVELLO sup 75 m Numero circuiti 3 DIMENSIONAMENTO GENERALE diff. + LINEA differenziale linea linea 3 RELE CONTROLLO CARICHI trasf. campanello contenitore 3kW f80n/5 ga883ac0 g73ac5 FA88C0 FA88C6 F80GC f90s8 F5P/4DN oppure e5p4bn L F80GC esegue un continuo monitoraggio della potenza impegnata e in caso di sovraccarico rispetto ad una soglia di potenza impostabile, avvisa con una segnalazione acustica per consentire il distacco dei carichi prima dell interruzione. CONSIGLIATO DA BTICINO: Se il Generale è un interruttore magnetotermico differenziale, prevedere un sistema di riarmo automatico Stop&Go F80SG. Per l alimentazione di carichi quali lavatrici e/o condizionatori prevedere un interruttore differenziale di tipo A. 6

19 LIVELLO 75 m sup 5 m Numero circuiti 5 dimensionamento GENERALE differenziale differenziale linea linea linea 3 linea 4 linea 5 RELE CONTROLLO CARICHI trasf. campanello contenitore 6kW f80n/3 g73ac5 g73ac40 FA88C0 FA88C6 FA88C0 FA88C6 FA88C6 F80GC f90s8 F5P/4Dn oppure e5p4bn CONSIGLIATO DA BTICINO: Per una migliore protezione contro le scariche atmosferiche prevedere l SPD art. F0NA/. Per una migliore continuità di servizio prevedere il sistema di riarmo automatico Stop&Go F80SG in aggiunta a uno o entrambi i differenziali. LE SOLUZIONI BTICINO NORMA CEI 648 7

20 LIVELLO sup 5 m Numero circuiti 6 dimensionamento GENERALE differenziale differenziale linea linea linea 3 linea 4 linea 5 linea 6 6kW f80n/3 g73ac40 g73ac40 FA88C0 FA88C0 FA88C6 FA88C0 FA88C0 FA88C6 RELE CONTROLLO CARICHI F80GC trasf. campanello contenitore f90s8 F5P/4Dn oppure e5p4bn CONSIGLIATO DA BTICINO: Se il Generale è un interruttore magnetotermico differenziale, prevedere un sistema di riarmo automatico Stop&Go F80SG. Per l alimentazione di carichi quali lavatrici e/o condizionatori prevedere un interruttore differenziale di tipo A. 8

21 LIVELLO 3 Il sistema domotico My Home My Home è la soluzione domotica di BTicino. È un sistema rivoluzionario che utilizza la più moderna tecnologia digitale e che rende accessibile in modo semplice e personalizzabile una gamma completa di funzioni evolute normalmente precluse agli impianti di tipo tradizionale. La modularità e l integrazione funzionale delle soluzioni My Home consentono di ottimizzare i costi e di rispondere a qualsiasi esigenza dei clienti utilizzatori. Inoltre, grazie al servizio My Home Web si ha il pieno controllo dell abitazione anche lontano da casa, utilizzando il telefono tradizionale o il cellulare, il palmare o il PC connesso a Internet all area riservata nel portale My Home. Le funzioni My Home My Home migliora e semplifica la qualità della vita domestica, aiutando a ricreare l atmosfera ideale in ogni momento della giornata. Le principali funzioni disponibili sono: Automazione luci, per accendere una luce, un gruppo di luci o tutte le luci della casa utilizzando un solo tasto. Gestione tapparelle e automatismi, per movimentare in modo pratico e senza fatica tende, serramenti e altri apparati motorizzati. Attivazione scenari, per ricreare con un solo gesto la situazione desiderata in termini di luce, calore, sottofondo sonoro, scegliendo tra differenti scenari preimpostati, come ad esempio Relax, Risveglio, Lettura, Visione TV. Diffusione sonora, per ricreare in ogni ambiente il sottofondo musicale desiderato, attingendo liberamente da molteplici fonti sonore. In ambito sicurezza le principali funzioni includono: Antifurto, per garantire la massima protezione a ogni locale e a ogni accesso e per essere avvisati, in caso di allarme, via telefono, cellulare, SMS, . Videocontrollo, per monitorare gli ambienti dell abitazione localmente o a distanza, grazie alla visualizzazione delle immagini delle telecamere installate in casa. Allarmi tecnici, per essere tempestivamente informati e mettere prontamente la casa in sicurezza in caso di fuga di allagamenti, fughe di gas, blackout elettrici. Riarmo automatico/salvavita Stop&Go, per ottenere il ripristino automatico del Salvavita, scattato per via di una sovratensione istantanea in caso di fulmini o sbalzi di tensione sulla linea elettrica. My Home rivolge grande attenzione al rispetto dell ambiente e all uso intelligente delle risorse energetiche. Le principali funzioni includono: Visualizzazione consumi, il sistema fornisce al cliente i dati istantanei e cumulati dei consumi di elettricità, gas e acqua su apposita schermata del touch screen, dove è possibile visualizzare anche rappresentazioni grafiche e tabelle. Gestione carichi elettrici, per tenere sotto controllo i consumi rilevati dai principali elettrodomestici ed evitare l inconveniente del blackout generale determinato da eccessivo consumo di elettricità rispetto al limite contrattuale. Termoregolazione, per gestire profili di temperatura differenti in ogni zona della casa e ottenere così il clima ideale solo dove e quando serve. Climatizzazione, per controllare facilmente da touch screen anche gli split dell impianto di condizionamento. Le funzioni di My Home, inoltre, si rivelano estremamente utili in ambito sociale. Contribuiscono infatti ad abbattere le barriere architettoniche e consentono di equipaggiare nel modo più opportuno abitazioni e spazi adatti ad ospitare utenti diversamente abili. Viene così favorita una vita il più possibile autonoma, nel rispetto delle esigenze di sicurezza e di assistenza necessarie. LE SOLUZIONI BTICINO NORMA CEI 648 9

22 Norma CEI 648 ed. 0 Capitolo 37 L'impianto in base alle esigenze Esempi di appartamento base, standard o domotico realizzati secondo la nuova norma Per comprendere meglio cosa implica l applicazione della nuova normativa, è utile analizzare un esempio concreto. Proponiamo qui di seguito la realizzazione di un impianto elettrico secondo i tre diversi livelli previsti dal Capitolo 37: base, standard, domotico per un appartamento di tre locali. 0

23 Camera ( 0 m ) Cameretta (8 m ) Corridoio (< 5 m ) Bagno Cucina Soggiorno ( 0 m ) Tipologia appartamento di 75 m LE SOLUZIONI BTICINO NORMA CEI 648

24 Norma CEI 648 ed. 0 Capitolo 37 L'impianto in base alle esigenze LIVELLO Tipologia di impianto con serie civile Màtix 503E 503ESA AM4803BBN Centralino domestico AM5000 AM500 AM5003 AM50 AM50 AM53 AM580 AM5440 AM5005 AM533 AM5958/N AM573D AM5008 N

25 Art. Descrizione Q.tà Centralino F80N/5 btdin45 magnetot P+N 5A 4,5kA GA883AC6 btdin45 magn.diff.ac P+N 6A 4,5kA 30mA G73AC5 btdin differ.puro AC P 5A 30mA FA88C0 btdin45 magnetot. P+N 0A 4,5kA FA88C6 btdin45 magnetot. P+N 6A 4,5kA F90S8 btdin trasf per campanelli 30 8VA E5P/BN btdin centralino incasso DIN bianco F5/S multiboard scatola incasso DIN Cucina 503E scatole da incasso a 3 posti 8 503SA màtix supporto a 3 moduli 8 AM4803BBN màtix placca 3p bianco 8 AM5000 màtix falso polo 4 AM580 màtix presa di corrente 0/6A 3 AM5440/6 màtix presa std tedesco/italiano AM50 màtix interruttore P 6A AM500 màtix interruttore P 6A AM573D màtix presa TV derivata Art. Descrizione Q.tà CAMERETTA (8 m ) 503E scatole da incasso a 3 posti 6 503SA màtix supporto a 3 moduli 6 AM4803BBN màtix placca 3p bianco 6 AM5000 màtix falso polo AM53 màtix presa di corrente 0A AM580 màtix presa di corrente 0/6A AM5003 màtix deviatore P 6A AM573D màtix presa TV derivata ESTERNO 503E scatole da incasso a 3 posti 503SA màtix supporto a 3 moduli AM4803BBN màtix placca 3p bianco AM5000 màtix falso polo AM5008 màtix pulsante targa portanome soggiorno ( 0 m ) 503E scatole da incasso a 3 posti 4 503SA màtix supporto a 3 moduli AM4803BBN màtix placca 3p bianco AM5000 màtix falso polo 4 AM580 màtix presa di corrente 0/6A 5 AM500L matix interruttore P 6A illuminabile 50L accessori lampada speciale a scarica 0V AM5003 màtix deviatore P 6A AM50 màtix invertitore 6A AM5958/N màtix connettore RJ K0 AM573D màtix presa TV derivata N4450 light cronotermostato da parete audio Swing analogico Bianco Bagno O DOCCIA 503E scatole da incasso a 3 posti 3 503SA màtix supporto a 3 moduli 3 AM4803BBN màtix placca 3p bianco 3 AM5000 màtix falso polo 5 AM53 màtix presa di corrente 0A AM580 màtix presa di corrente 0/6A AM500 màtix interruttore P 6A CORRIDOIO (< 5 m ) 503E scatole da incasso a 3 posti 5 503SA màtix supporto a 3 moduli 5 AM4803BBN màtix placca 3p bianco 5 AM5000 màtix falso polo 9 AM580 màtix presa di corrente 0/6A AM5005 màtix pulsante P 0A NO 4 AM533/30 màtix rele monostabile 30Vac CAMERA matrimoniale ( m ) 503E scatole da incasso a 3 posti 9 503SA màtix supporto a 3 moduli 9 AM4803BBN màtix placca 3p bianco 9 AM5000 màtix falso polo 9 AM53 màtix presa di corrente 0A AM580 màtix presa di corrente 0/6A AM50 màtix invertitore 6A AM5003 màtix deviatore P 6A AM5958/N màtix connettore RJ K0 AM573D màtix presa TV derivata LE SOLUZIONI BTICINO NORMA CEI 648 3

26 Norma CEI 648 ed. 0 Capitolo 37 L'impianto in base alle esigenze LIVELLO Tipologia di impianto con serie civile Màtix 503E 503ESA AM4803BBN Centralino domestico AM5000 AM500 AM5003 AM50 AM50 AM53 AM580 AM5440 AM5005 AM533 AM5958/N AM573D AM B N4640B F80GC E46ADCN L L4669S 4

27 Art. Descrizione Q.tà Centralino F80N/5 btdin45 magnetotermico P+N 5A 4,5kA GA883A6 btdin45 magnetotermico diff. A P+N 6A 4,5kA 30mA G73AC5 btdin differenziale puro AC P 5A 30mA FA88C0 btdin45 magnetotermico P+N 0A 4,5kA FA88C6 btdin45 magnetotermico P+N 6A 4,5kA F80GC btdin dispositivo per il controllo dei carichi F90S8 btdin trasformatore per campanelli 30 8VA E5P4BN btdin centralino incasso 4 DIN bianco F5/4S multiboard scatola incasso 4 DIN Alimentatore Impianto Antifurto E46ADCN living int alimentatore antintr/batt Cucina 503E scatole da incasso a 3 posti 9 503SA màtix supporto a 3 moduli 9 AM4803BBN màtix placca 3p bianco 9 AM5000 màtix falso polo 4 AM580 màtix presa di corrente 0/6A 4 AM5440/6 màtix presa std tedesco/italiano AM500 màtix interruttore P 6A AM50 màtix interruttore P 6A AM573D màtix presa TV derivata 350 living contatto magnetico da incasso soggiorno ( 0 m ) 503E scatole da incasso a 3 posti 7 503SA màtix supporto a 3 moduli 5 AM4803BBN màtix placca 3p bianco 5 AM5000 màtix falso polo 6 AM580 màtix presa di corrente 0/6A 7 AM500L màtix interruttore P 6A illuminabile 50L accessori lampada speciale a scarica 0V AM5003 màtix deviatore P 6A 4 AM50 màtix invertitore 6A 3 AM5958/N màtix connettore RJ K0 AM573D màtix presa TV derivata N4450 light cronotermostato da parete AM5786 matix tastiera moduli N4640B light sensore IR passivi da parete base 350 living contatto magnetico da incasso video Swing bianco fili a colori Art. Descrizione Q.tà CAMERA matrimoniale ( m ) 503E scatole da incasso a 3 posti 3 503SA màtix supporto a 3 moduli 3 AM4803BBN màtix placca 3p bianco 3 AM5000 màtix falso polo 6 AM53 màtix presa di corrente 0A AM580 màtix presa di corrente 0/6A 5 AM500 màtix interruttore P 6A AM5003 màtix deviatore P 6A AM50 màtix invertitore 6A AM5958/N màtix connettore RJ K0 AM573D màtix presa TV derivata CAMERETTA (8 m ) 503E scatole da incasso a 3 posti 8 503SA màtix supporto a 3 moduli 8 AM4803BBN màtix placca 3p bianco 8 AM5000 màtix falso polo 5 AM53 màtix presa di corrente 0A AM580 màtix presa di corrente 0/6A 4 AM500 màtix interruttore P 6A AM5003 màtix deviatore P 6A AM573D màtix presa TV derivata 350 living contatto magnetico da incasso ESTERNO 503E scatole da incasso a 3 posti 503SA màtix supporto a 3 moduli AM4803BBN màtix placca 3p bianco AM5000 màtix falso polo AM5008 màtix pulsante targa portanome 407L living sirena esterna + flash antifurto 3505/ living pila V Ah sirena antifurto ACCESSORI DI COMPLETAMENTO L4669S SCS doppino sistemi sicurezza 00 m Bagno O DOCCIA 503E scatole da incasso a 3 posti 3 503SA màtix supporto a 3 moduli 3 AM4803BBN màtix placca 3p bianco 3 AM5000 màtix falso polo 5 AM53 màtix presa di corrente 0A AM580 màtix presa di corrente 0/6A AM500 màtix interruttore P 6A 350 living contatto magnetico da incasso CORRIDOIO (< 5 m ) 503E scatole da incasso a 3 posti 6 503SA màtix supporto a 3 moduli 5 AM4803BBN màtix placca 3p bianco 5 AM5000 màtix falso polo 9 AM580 màtix presa di corrente 0/6A AM5005 màtix pulsante P 0A NO 4 AM533/30 màtix relè monostabile 30Vac 3485B Polyx Alarm 3480 living int int. contatti basic antifurto LE SOLUZIONI BTICINO NORMA CEI 648 5

28 Norma CEI 648 ed. 0 Capitolo 37 L'impianto in base alle esigenze LIVELLO Tipologia di impianto con serie civile LIVINGLIGHT 503E LN4703 LNA4803TE Centralino domestico NT4950 NT400N NT4003N NT4004N NT4004N NT43 NT480 NT440/6 NT400N NT4330/30 NT458/N NT40D 608T NT N4640B F53 F5 E49 E46ADCN 407L L4669 L4669S 6

29 Art. Descrizione Q.tà Centralino F80N/5 btdin45 magnetotermico P+N 5A 4,5kA GA883A6 btdin45 magnetotermico diff. A P+N 6A 4,5kA 30mA G73AC5 btdin differenziale puro AC P 5A 30mA FA88C0 btdin45 magnetotermico P+N 0A 4,5kA FA88C6 btdin45 magnetotermico P+N 6A 4,5kA F90S8 btdin trasformatore per campanelli 30 8VA E5P4BN btdin centralino incasso 4 DIN bianco F5/4S multiboard scatola incasso 4 DIN Dispositivi modulari impianto antifurto e controllo carichi E46ADCN living int alimentatore antintr/batt E49 SCS Alimentatore compatto DIN 30V F53 attuatore 6A modulo DIN F5 contatore con toroide + controllo carichi Cucina 503E scatole da incasso a 3 posti 9 LN4703 livinglight supporto a 3 moduli 9 LNA4803TE livinglight placca 3p Tech 9 NT4950 livinglight falso polo Tech 4 NT480 livinglight presa di corrente 0/6A Tech 4 NT440/6 livinglight presa std tedesco/italiano Tech NT400N livinglight interruttore P 6A Tech NT400N livinglight interruttore P 6A Tech NT40D livinglight presa TV derivata Tech 350 living contatto magnetico da incasso soggiorno ( 0 m ) 503E scatole da incasso a 3 posti 6 LN4703 livinglight supporto a 3 moduli 5 LNA4803TE livinglight placca 3p Tech 5 NT4950 livinglight falso polo Tech 6 NT480 livinglight presa di corrente 0/6A Tech 7 NT400N livinglight interruttore P 6A Tech NT4003N livinglight deviatore P 6A Tech 4 NT4004N livinglight invertitore 6A Tech 3 NT458/N livinglight connettore RJ K0 Tech NT40D livinglight presa TV derivata Tech NT4450 livinglight cronotermostato da parete Tech NT4606 livinglight tastiera moduli Tech N4640B sensore IR passivi da parete base Tech 350 living contatto magnetico da incasso 506E scatole da incasso quadrata a 6 posti LNA486TE livinglight placca 3+3P tech videodisplay fili 3444 mostrina di finitura Tech frontale per videodisplay Art. Descrizione Q.tà CAMERA matrimoniale ( m ) 503E scatole da incasso a 3 posti 3 LN4703 livinglight supporto a 3 moduli 3 LNA4803TE livinglight placca 3p Tech 3 NT4950 livinglight falso polo Tech 6 NT43 livinglight presa di corrente 0A Tech NT480 livinglight presa di corrente 0/6A Tech 5 NT400N livinglight interruttore P 6A Tech NT4003N livinglight deviatore P 6A Tech NT4004N livinglight invertitore 6A Tech NT458/N livinglight connettore RJ K0 Tech NT40D livinglight presa TV derivata Tech 350 living contatto magnetico da incasso CAMERETTA (8 m ) 503E scatole da incasso a 3 posti 8 LN4703 livinglight supporto a 3 moduli 8 LNA4803TE livinglight placca 3p Tech 8 NT4950 livinglight falso polo Tech 5 NT43 livinglight presa di corrente 0A Tech NT480 livinglight presa di corrente 0/6A Tech 4 NT400N livinglight interruttore P 6A Tech NT4003N livinglight deviatore P 6A Tech NT40D livinglight presa TV derivata Tech 350 living contatto magnetico da incasso ESTERNO 503E scatole da incasso a 3 posti 608T livinglight pulsante targa portanome IP55 407L living sirena esterna + flash antifurto 3505/ living pila V Ah sirena antifurto ACCESSORI DI COMPLETAMENTO L4669S SCS doppino sistemi sicurezza 00 m L4669 SCS doppino con guaina 00 m Bagno O DOCCIA 503E scatole da incasso a 3 posti 3 LN4703 livinglight supporto a 3 moduli 3 LNA4803TE livinglight placca 3p Tech 3 NT4950 livinglight falso polo Tech 5 NT43 livinglight presa di corrente 0A Tech NT480 livinglight presa di corrente 0/6A Tech NT400N livinglight interruttore P 6A Tech 350 living contatto magnetico da incasso CORRIDOIO (< 5 m ) 503E scatole da incasso a 3 posti 6 LN4703 livinglight supporto a 3 moduli 5 LNA4803TE livinglight placca 3p Tech 5 NT4950 livinglight falso polo Tech 9 NT480 livinglight presa di corrente 0/6A Tech NT4005N livinglight pulsante P 0A NO Tech 4 NT4330/30 livinglight relè monostabile 30Vac Tech 506E scatole da incasso quadrata a 6 posti LNA486TE livinglight placca 3+3P tech NT460 centrale antifurto Tech 3480 living int int. contatti basic antifurto LE SOLUZIONI BTICINO NORMA CEI 648 7

CATALOGO 2010 MAS. Nuovi quadri ad uso medico

CATALOGO 2010 MAS. Nuovi quadri ad uso medico CATALOGO 2010 MAS Nuovi quadri ad uso medico INDICE NUOVI QUADRI PER LOCALI AD USO MEDICO 2 TUTTI I VANTAGGI DELLA GAMMA MAS 4 NUOVI SORVEGLIATORI E PANNELLI RIPETITORI 6 CATALOGO 8 INFORMAZIONI TECNICHE

Dettagli

GUIDA TECNICA 08. Linee guida funzionali MH08LF. BTicino SpA Via Messina, 38 20154 Milano - Italia www.bticino.it

GUIDA TECNICA 08. Linee guida funzionali MH08LF. BTicino SpA Via Messina, 38 20154 Milano - Italia www.bticino.it BTicino SpA Via Messina, 38 20154 Milano - Italia www.bticino.it Linee guida funzionali Piemonte Valle d Aosta Liguria UFFICIO REGIONALE 10098 RIVOLI (TO) c/o PRISMA 88 C.so Susa, 242 Tel. Q 011/9502611

Dettagli

L impianto elettrico nel residenziale

L impianto elettrico nel residenziale Guida tecnica L impianto elettrico nel residenziale Come realizzare impianti conformi alla CEI 64-8 Testo aggiornato alla 7 a edizione Guida tecnica L impianto elettrico nel residenziale Come realizzare

Dettagli

Progetta facile, progetta domotico. Le soluzioni su misura per ogni ambiente.

Progetta facile, progetta domotico. Le soluzioni su misura per ogni ambiente. Progetta facile, progetta domotico. Le soluzioni su misura per ogni ambiente. C O S T R U I T E C I S O P R A Indice 3 3 La Domotica y Home 4 4 Le applicazioni 4 55 Le applicazioni integrate 56 6 Le linee

Dettagli

Il centralino contemporaneo Da ABB consigli e soluzioni per trasformare la regola dell arte in un opera d arte.

Il centralino contemporaneo Da ABB consigli e soluzioni per trasformare la regola dell arte in un opera d arte. Il centralino contemporaneo Da ABB consigli e soluzioni per trasformare la regola dell arte in un opera d arte. Il montante L autostrada che porta al centralino Il montante È la conduttura che collega

Dettagli

Release 3.0. Entra nella tua casa Domotica BTicino.

Release 3.0. Entra nella tua casa Domotica BTicino. Release 3.0 Entra nella tua casa Domotica BTicino. La Domotica My Home 1 Le applicazioni 2 Le linee 3 I contatti 4 1 La Domotica My Home La Domotica My Home 1 Una scelta fondamentale. Scegliere la Domotica

Dettagli

Nuova Norma CEI 64-8 7 a Edizione 2012 Impianti elettrici utilizzatori in BT

Nuova Norma CEI 64-8 7 a Edizione 2012 Impianti elettrici utilizzatori in BT Nuova Norma CEI 64-8 7 a Edizione 2012 Impianti elettrici utilizzatori in BT 1 Nuova Norma CEI 64-8 - 7 a Edizione 2012 La nuova edizione (settima) della norma CEI 64-8 contiene piccoli aggiustamenti ed

Dettagli

G722/... G723/... G723H/... G724/... G725/...

G722/... G723/... G723H/... G724/... G725/... F80/MC F80/MCB F80/MMR F80/SG F80/SGB F7FA0AP-0W0 F9H0AP-0W0 = Led indicazione di guasto per cortocircuito = Led Indicazione di guast o verso terra = Pulsante interfaccia utente = Indicazione sezionamento

Dettagli

IMPIANTI ELETTRICI CIVILI

IMPIANTI ELETTRICI CIVILI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FIRENZE Facoltà di Architettura Corso di Fisica Tecnica Ambientale Prof. F. Sciurpi - Prof. S. Secchi A.A. A 2011-20122012 IMPIANTI ELETTRICI CIVILI Per. Ind. Luca Baglioni Dott.

Dettagli

Kit Domotici fai-da-te integrabili fra di loro, semplici da installare e da utilizzare.

Kit Domotici fai-da-te integrabili fra di loro, semplici da installare e da utilizzare. Per una casa più comoda, cura e intelligente, con un solo clic. Kit Domotici faidate integrabili fra di loro, semplici da installare e da utilizzare. www.easydo.it videosorveglianza, controllo carichi

Dettagli

CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613

CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613 CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613 MANUALE D ISTRUZIONE SEMPLIFICATO La centralina elettronica FAR art. 9600-9612-9613 è adatta all utilizzo su impianti di riscaldamento dotati di valvola

Dettagli

ALPHA MED Quadri per applicazioni medicali

ALPHA MED Quadri per applicazioni medicali ALPHA MED Quadri per applicazioni medicali /2 Introduzione /5 Norme di riferimento e interruttori magnetotermici /6 Trasformatore d isolamento e di sicurezza / Controllore d isolamento e pannelli di controllo

Dettagli

Sistemi di citofonia e videocitofonia Posti interni Zenith Posti esterni Musa

Sistemi di citofonia e videocitofonia Posti interni Zenith Posti esterni Musa Sistemi di citofonia e videocitofonia Posti interni Zenith Posti esterni Musa Indice Sistemi di citofonia e videocitofonia - Tecnologia e qualità... - Installazione più facile e rapida... 4 - I sistemi

Dettagli

I trasferimenti ai Comuni in cifre

I trasferimenti ai Comuni in cifre I trasferimenti ai Comuni in cifre Dati quantitativi e parametri finanziari sulle attribuzioni ai Comuni (2012) Nel 2012 sono stati attribuiti ai Comuni sotto forma di trasferimenti, 9.519 milioni di euro,

Dettagli

idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE

idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE UN SISTEMA INTEGRATO COMUNICAZIONE VERSO L ESTERNO Istituti di vigilanza Invio allarmi con protocollo CONTACT ID Comunicatore PSTN Espansione GSM Telefono

Dettagli

ESEMPI APPLICATIVI. esempi di progettazione ed installazione

ESEMPI APPLICATIVI. esempi di progettazione ed installazione lighting management ESEMPI APPLICATIVI esempi di progettazione ed installazione 2 INDICE LIGHTING MANAGEMENT ESEMPI APPLICATIVI 04 L offerta di BTICINO 05 ORGANIZZAZIONE DELLA GUIDA CONTROLLO LOCALE -

Dettagli

Sistem Cube PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES

Sistem Cube PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES LIMITED WARRANTY PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES Sistem Cube La centrale Sistem Cube è una soluzione geniale per tutti gli spazi ridotti. Compattezza, razionalità e potenza la rendono adatta

Dettagli

Con By-me la luce ha nuovi ruoli da protagonista.

Con By-me la luce ha nuovi ruoli da protagonista. Con By-me la luce ha nuovi ruoli da protagonista. Nuove lampade di illuminazione e d emergenza. Serenità e sicurezza risplendono in tutta la casa. Avere più luce in casa aumenta prima di tutto la tranquillità

Dettagli

MILLE CANTIERI PER LO SPORT. 150 milioni di euro di finanziamenti a tasso zero per mettere a nuovo gli impianti sportivi di base

MILLE CANTIERI PER LO SPORT. 150 milioni di euro di finanziamenti a tasso zero per mettere a nuovo gli impianti sportivi di base 150 milioni di euro di finanziamenti a tasso zero per mettere a nuovo gli impianti sportivi di base 500 spazi sportivi scolastici e 500 impianti di base, pubblici e privati «1000 Cantieri per lo Sport»

Dettagli

MANUALE. GW 64-8: software per la definizione del Livello prestazionale dell impianto elettrico secondo la Norma CEI 64-8

MANUALE. GW 64-8: software per la definizione del Livello prestazionale dell impianto elettrico secondo la Norma CEI 64-8 MANUALE GW 64-8: software per la definizione del Livello prestazionale dell impianto elettrico secondo la Norma CEI 64-8 GW64-8 consente in modo molto semplice e veloce di definire il Livello prestazionale

Dettagli

Protezione degli apparecchi utilizzatori Acti 9

Protezione degli apparecchi utilizzatori Acti 9 Protezione degli apparecchi utilizzatori Acti 9 Interruttori per protezione motore P5M 68 Ausiliari per interruttore P5M 70 Sezionatori-fusibili STI 7 Limitatori di sovratensione di Tipo PRF Master 7 Limitatori

Dettagli

Guida per capire dove e come installare prese e interruttori. Qui. Qui. E qui

Guida per capire dove e come installare prese e interruttori. Qui. Qui. E qui Guida per capire dove e come installare prese e interruttori. Qui Qui E qui Stanza per stanza, le soluzioni Vimar per il tuo impianto elettrico. ingresso soggiorno cucina camera bagno giardino 100% Made

Dettagli

SEGNI GRAFICI E SIMBOLI ELETTRICI PER SCHEMI DI IMPIANTO

SEGNI GRAFICI E SIMBOLI ELETTRICI PER SCHEMI DI IMPIANTO LA PROTEZIONE DELLE CONDUTTURE CONTRO LE SOVRACORRENTI DEFINIZIONI NORMA CEI 64-8/2 TIPOLOGIE DI SOVRACORRENTI + ESEMPI SEGNI GRAFICI E SIMBOLI ELETTRICI PER SCHEMI DI IMPIANTO DISPOSITIVI DI PROTEZIONE

Dettagli

DEFENDER HYBRID. Sistema antintrusione ibrido wireless e filare. fracarro.com

DEFENDER HYBRID. Sistema antintrusione ibrido wireless e filare. fracarro.com DEFENDER HYBRID Sistema antintrusione ibrido wireless e filare Il sistema Un sistema completamente nuovo e flessibile Impianto filare o wireless? Da oggi Defender Hybrid Defender Hybrid rivoluziona il modo

Dettagli

DATI DI SINTESI DELL EVOLUZIONE DELLE FORNITURE DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE: REGIMI DI TUTELA E MERCATO LIBERO

DATI DI SINTESI DELL EVOLUZIONE DELLE FORNITURE DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE: REGIMI DI TUTELA E MERCATO LIBERO DATI DI SINTESI DELL EVOLUZIONE DELLE FORNITURE DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE: REGIMI DI TUTELA E MERCATO LIBERO (Deliberazione ARG/com 202/08 - Primo report) Dal 1 luglio 2007 tutti i clienti

Dettagli

SEGNI GRAFICI PER SCHEMI

SEGNI GRAFICI PER SCHEMI Corrente e Tensioni Corrente continua Trasformatore a due avvolgimenti con schermo trasformatore di isolamento CEI 14-6 Trasformatore di sicurezza CEI 14-6 Polarità positiva e negativa Convertitori di

Dettagli

Concetti di base sulla CORRENTE ELETTRICA

Concetti di base sulla CORRENTE ELETTRICA Concetti di base sulla CORRENTE ELETTRICA Argomenti principali Concetti fondamentali sull'atomo, conduttori elettrici, campo elettrico, generatore elettrico Concetto di circuito elettrico (generatore-carico)

Dettagli

THERMATILE & BREVETTATO. Sistema riscaldante brevettato per pavimenti e rivestimenti

THERMATILE & BREVETTATO. Sistema riscaldante brevettato per pavimenti e rivestimenti THERMATILE & BREVETTATO Sistema riscaldante brevettato per pavimenti e rivestimenti 1 Che cos è? Thermatile è l innovativo sistema brevettato di riscaldamento radiante in fibra di carbonio, di soli 4 millimetri

Dettagli

Una garanzia per il futuro.

Una garanzia per il futuro. Pioneering for You Una garanzia per il futuro. Wilo-Stratos GIGA e Wilo Stratos. Informazioni per progettisti di impianti termotecnici 2 ErP e l alta efficienza WILO ITALIA SRL Via G.Di Vittorio, 24 20068

Dettagli

2.1 DATI NAZIONALI E TERRITORIALI (AREE E Regioni)

2.1 DATI NAZIONALI E TERRITORIALI (AREE E Regioni) ANALISI TERRITORIALE DEL VALORE DEL PATRIMONIO ABITATIVO Gli immobili in Italia - 2015 ANALISI TERRITORIALE DEL VALORE DEL PATRIMONIO ABITATIVO Nel presente capitolo è analizzata la distribuzione territoriale

Dettagli

QUEST ANNO POCHE REGIONI HANNO AUMENTATO L IRPEF

QUEST ANNO POCHE REGIONI HANNO AUMENTATO L IRPEF QUEST ANNO POCHE REGIONI HANNO AUMENTATO L IRPEF Finalmente una buona notizia in materia di tasse: nel 2015 la stragrande maggioranza dei Governatori italiani ha deciso di non aumentare l addizionale regionale

Dettagli

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A.

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Firenze, 27 novembre 2013 Classificazione Consip Public indice Il Programma per la razionalizzazione degli acquisti Focus: Convenzione per

Dettagli

ELEMENTI DI RISCHIO ELETTRICO. Ing. Guido Saule

ELEMENTI DI RISCHIO ELETTRICO. Ing. Guido Saule 1 ELEMENTI DI RISCHIO ELETTRICO Ing. Guido Saule Valori delle tensioni nominali di esercizio delle macchine ed impianti elettrici 2 - sistemi di Categoria 0 (zero), chiamati anche a bassissima tensione,

Dettagli

TB-SMS. Combinatore telefonico GSM-SMS Manuale di installazione ed uso. Ver. 1.6.10 31/07/07

TB-SMS. Combinatore telefonico GSM-SMS Manuale di installazione ed uso. Ver. 1.6.10 31/07/07 TB-SMS Combinatore telefonico GSM-SMS Manuale di installazione ed uso Ver. 1.6.10 31/07/07 MANUALE DI INSTALLAZIONE ED USO INTRODUZIONE. Il combinatore TB-SMS offre la possibilità di inviare sms programmabili

Dettagli

Wolly 2 EDILIZIA VERTICALE

Wolly 2 EDILIZIA VERTICALE LIMITED WARRANTY EDILIZIA VERTICALE Wolly 2 La centrale che per la sua versatilità di installazione ha rivoluzionato il concetto di aspirapolvere centralizzato, consentendo la sua installazione anche nei

Dettagli

2capitolo. Alimentazione elettrica

2capitolo. Alimentazione elettrica 2capitolo Alimentazione elettrica Regole fondamentali, norme e condotte da seguire per gestire l'interfaccia tra la distribuzione elettrica e la macchina. Presentazione delle funzioni di alimentazione,

Dettagli

LA PIÙ COMPLETA, INNOVATIVA ED EFFICIENTE.

LA PIÙ COMPLETA, INNOVATIVA ED EFFICIENTE. LA PIÙ COMPLETA, INNOVATIVA ED EFFICIENTE. LA TUA CENTRALE D ALLARME. LA NOSTRA FILOSOFIA Leader nel settore dei sistemi di sicurezza e domotica, dal 1978 offre soluzioni tecnologiche all avanguardia.

Dettagli

Dario torna a casa dalla scuola con il Nonno.

Dario torna a casa dalla scuola con il Nonno. Dario torna a casa dalla scuola con il Nonno. Sai Nonno: oggi abbiamo concluso le prove generali per lo spettacolo di fine d anno; credo proprio che ti piacerà, soprattutto il finale. Poco prima dell ultima

Dettagli

P od o u d z u io i n o e n e d e d l e l l a l a c o c r o ren e t n e e a l a t l er e na n t a a alternatori. gruppi elettrogeni

P od o u d z u io i n o e n e d e d l e l l a l a c o c r o ren e t n e e a l a t l er e na n t a a alternatori. gruppi elettrogeni Produzione della corrente alternata La generazione di corrente alternata viene ottenuta con macchine elettriche dette alternatori. Per piccole potenze si usano i gruppi elettrogeni. Nelle centrali elettriche

Dettagli

DUE FILI PLUS. Con Due Fili Plus la videocitofonia può arrivare molto lontano.

DUE FILI PLUS. Con Due Fili Plus la videocitofonia può arrivare molto lontano. DUE FILI PLUS Con Due Fili Plus la videocitofonia può arrivare molto lontano. Abbiamo aumentato le performance, le distanze, le possibilità di dialogo. Da oggi con la nuova tecnologia Due Fili Plus si

Dettagli

IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI

IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI LINEE D INDIRIZZO PER LA VALUTAZIONE DEI RISCHI CORRELATI ALL INSTALLAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOTAICI SU EDIFICI DESTINATI

Dettagli

Istituto per il Credito Sportivo

Istituto per il Credito Sportivo Istituto per il Credito Sportivo REGOLAMENTO SPAZI SPORTIVI SCOLASTICI CONTRIBUTI IN CONTO INTERESSI SUI MUTUI AGEVOLATI DELL ISTITUTO PER IL CREDITO SPORTIVO INDICE 1. Perché vengono concessi contributi

Dettagli

Focus Sedi, alunni, classi e dotazioni organiche del personale docente della scuola statale A.S. 2013/2014

Focus Sedi, alunni, classi e dotazioni organiche del personale docente della scuola statale A.S. 2013/2014 Focus Sedi, alunni, classi e dotazioni organiche del personale docente della statale A.S. 2013/2014 Premessa In questo Focus viene fornita un anticipazione dei dati relativi all a.s. 2013/2014 relativamente

Dettagli

Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I)

Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I) Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I) 5. MOTORE ELETTRICO 2 Generalità 2 CONFIGURAZIONE PART-WINDING 2 CONFIGURAZIONE STELLA-TRIANGOLO 3 Isolamento del motore elettrico 5 Dispositivi di

Dettagli

Il Dipartimento per le Comunicazioni: uno studio dell età del personale. Miriam Tagliavia Marzo 2011

Il Dipartimento per le Comunicazioni: uno studio dell età del personale. Miriam Tagliavia Marzo 2011 Il Dipartimento per le Comunicazioni: uno studio dell età del personale Marzo 2011 2 Il Dipartimento per le Comunicazioni: uno studio dell età del personale Il Dipartimento per le Comunicazioni, uno dei

Dettagli

Pensionati e pensioni nelle regioni italiane

Pensionati e pensioni nelle regioni italiane Pensionati e pensioni nelle regioni italiane Adam Asmundo POLITICHE PUBBLICHE Attraverso confronti interregionali si presenta una analisi sulle diverse tipologie di trattamenti pensionistici e sul possibile

Dettagli

La potenza della natura, il controllo della tecnologia Dall esperienza ABB, OVR PV: protezione dalle sovratensioni in impianti fotovoltaici

La potenza della natura, il controllo della tecnologia Dall esperienza ABB, OVR PV: protezione dalle sovratensioni in impianti fotovoltaici La potenza della natura, il controllo della tecnologia Dall esperienza ABB, OVR PV: protezione dalle sovratensioni in impianti fotovoltaici Fatti per il sole, minacciati dalle scariche atmosferiche L importanza

Dettagli

Istruzioni di montaggio e per l'uso. Altoparlante ad incasso 1258 00

Istruzioni di montaggio e per l'uso. Altoparlante ad incasso 1258 00 Istruzioni di montaggio e per l'uso Altoparlante ad incasso 1258 00 Descrizione dell'apparecchio Con l'altoparlante ad incasso, il sistema di intercomunicazione Gira viene integrato in impianti di cassette

Dettagli

Sistemi di climatizzazione ad acqua per interni

Sistemi di climatizzazione ad acqua per interni PANORAMICA Sistemi di climatizzazione ad acqua per interni Flessibilità, regolazione su richiesta ed efficienza energetica con i sistemi di climatizzazione ad acqua per interni di Swegon www.swegon.com

Dettagli

L impianto elettrico nei piccoli cantieri edili

L impianto elettrico nei piccoli cantieri edili Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia AZIENDE PER I SERVIZI SANITARI DIPARTIMENTI DI PREVENZIONE Servizi Prevenzione e Sicurezza degli Ambienti di Lavoro Ufficio Operativo dd. 29/09/2011 L impianto elettrico

Dettagli

UPPLEVA. 5 anni di GARANZIA. Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno.

UPPLEVA. 5 anni di GARANZIA. Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno. UPPLEVA Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno. 5 anni di GARANZIA INCLUSA NEL PREZZO I televisori, i sistemi audio e gli occhiali 3D UPPLEVA sono garantiti 5 anni. Per saperne

Dettagli

5. I PRINCIPALI TIPI DI INTERVENTI AMMESSI ALLA DETRAZIONE IRPEF

5. I PRINCIPALI TIPI DI INTERVENTI AMMESSI ALLA DETRAZIONE IRPEF 5. I PRINCIPALI TIPI DI INTERVENTI AMMESSI ALLA DETRAZIONE IRPEF Ecco un elenco esemplificativo di interventi ammissibili a fruire della detrazione Irpef. In ogni caso, deve essere verificata la conformità

Dettagli

Attivatore Telefonico GSM

Attivatore Telefonico GSM Part. U1991B - 10/09-01 PC Attivatore Telefonico GSM art. F462 Istruzioni d uso INFORMAZIONI PER LA SICUREZZA L'impiego dell'attivatore GSM art. F462 in componenti o sistemi per supporto vita non è consentito

Dettagli

Dispositivi di comunicazione

Dispositivi di comunicazione Dispositivi di comunicazione Dati, messaggi, informazioni su vettori multipli: Telefono, GSM, Rete, Stampante. Le comunicazioni Axitel-X I dispositivi di comunicazione servono alla centrale per inviare

Dettagli

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere ...... Le partecipate...... Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere le partecipate comunali in perdita, i Comuni italiani dispongono ancora di un portafoglio di partecipazioni molto rilevante,

Dettagli

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali Calo degli esercizi commerciali in sede fissa. Nell ultimo decennio l intero comparto della distribuzione commerciale ha

Dettagli

BANCO DI SARDEGNA S.p.A. - FOGLIO INFORMATIVO (D. LGS. 385/93 ART. 116) Sezione 1.130.10 P.O.S. (POINT OF SALE) - AGGIORNAMENTO AL 23.04.

BANCO DI SARDEGNA S.p.A. - FOGLIO INFORMATIVO (D. LGS. 385/93 ART. 116) Sezione 1.130.10 P.O.S. (POINT OF SALE) - AGGIORNAMENTO AL 23.04. P.O.S. (POINT OF SALE) INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCO DI SARDEGNA S.p.A. Società per Azioni con sede legale in Cagliari, viale Bonaria, 33 Sede Amministrativa, Domicilio Fiscale e Direzione Generale in

Dettagli

MANUALE TECNICO 080406 E SMS

MANUALE TECNICO 080406 E SMS IT MANUALE TECNICO 080406 E SMS MANUALE DI INSTALLAZIONE ED USO INTRODUZIONE. Il combinatore E-SMS offre la possibilità di inviare sms programmabili a numeri telefonici preimpostati e di attivare uscite

Dettagli

IL SEGRETO DI UN BUON RIPARTITORE

IL SEGRETO DI UN BUON RIPARTITORE FOCUS TECNICO IL SEGRETO DI UN BUON RIPARTITORE ADEGUAMENTO ALLE NORMATIVE DETRAZIONI FISCALI SUDDIVISIONE PIÙ EQUA DELLE SPESE RISPARMIO IN BOLLETTA MINOR CONSUMO GLOBALE DI TUTTO IL CONDOMINIO COSTO

Dettagli

TELECOM ITALIA SPA 1 SEM. Anno di riferimento: 2014 Periodo di rilevazione dei dati: 2 SEM. X ANNO Intero 1/39

TELECOM ITALIA SPA 1 SEM. Anno di riferimento: 2014 Periodo di rilevazione dei dati: 2 SEM. X ANNO Intero 1/39 Qualità dei servizi internet da postazione fissa - Delibere n. 131/06/CSP, 244/08/CSP e 400/10/CONS Anno riferimento: 2014 Periodo rilevazione dei dati: 2 SEM. X Per. Denominazione incatore Tempo attivazione

Dettagli

Errata Corrige. Variante. &(, 2WW Guida per la definizione della documentazione di progetto degli impianti elettrici.

Errata Corrige. Variante. &(, 2WW Guida per la definizione della documentazione di progetto degli impianti elettrici. 1250(&(, &(, 2WW Guida per la definizione della documentazione di progetto degli impianti elettrici. &(, Legge 46/ 90 - Guida per la compilazione della dichiarazione di conformità e relativi allegati &(,9

Dettagli

Imprese, Progettisti e Rivenditori. I servizi Isover

Imprese, Progettisti e Rivenditori. I servizi Isover Imprese, Progettisti e Rivenditori I servizi Isover 70 persone sul territorio per rispondere ad ogni esigenza specifica dei Clienti I servizi Isover per Imprese, Progettisti e Rivenditori Questa brochure

Dettagli

Sepam Serie 20: note per la regolazione da tastierino frontale o da software SFT2841 secondo norma CEI 0-16

Sepam Serie 20: note per la regolazione da tastierino frontale o da software SFT2841 secondo norma CEI 0-16 Sepam Serie 20: note per la regolazione da tastierino frontale o da software SFT2841 secondo norma CEI 0-16 Sepam Serie 20: note per la regolazione da tastierino frontale o da software SFT2841 secondo

Dettagli

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato 1 Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Progetto e Concorso Dalle aule parlamentari alle aule di scuola. Lezioni di Costituzione

Dettagli

RAPPORTO MENSILE SUL SISTEMA ELETTRICO CONSUNTIVO DICEMBRE 2014

RAPPORTO MENSILE SUL SISTEMA ELETTRICO CONSUNTIVO DICEMBRE 2014 RAPPORTO MENSILE SUL SISTEMA ELETTRICO CONSUNTIVO DICEMBRE 2014 1 Rapporto Mensile sul Sistema Elettrico Consuntivo dicembre 2014 Considerazioni di sintesi 1. Il bilancio energetico Richiesta di energia

Dettagli

BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI

BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI Gli aggiornamenti più recenti Proroga dell agevolazione al 31 dicembre 2015 I quesiti più frequenti aggiornamento aprile 2015 ACQUISTI AGEVOLATI IMPORTO DETRAIBILE MODALITA

Dettagli

VAV-EasySet per VARYCONTROL

VAV-EasySet per VARYCONTROL 5/3.6/I/3 per VARYCONTROL Per la sanificazione di regolatori di portata TROX Italia S.p.A. Telefono 2-98 29 741 Telefax 2-98 29 74 6 Via Piemonte 23 C e-mail trox@trox.it 298 San Giuliano Milanese (MI)

Dettagli

Il prototipo A-Cube. Dimostrazione delle funzionalità del prototipo installato nella casa domotica del servizio DAT

Il prototipo A-Cube. Dimostrazione delle funzionalità del prototipo installato nella casa domotica del servizio DAT Il prototipo A-Cube Dimostrazione delle funzionalità del prototipo installato nella casa domotica del servizio DAT La casa domotica del servizio DAT L utilizzo della casa domotica Illuminazione Serramenti

Dettagli

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01. Ecoenergia. I d e e d a i n s t a l l a r e

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01. Ecoenergia. I d e e d a i n s t a l l a r e ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01 Ecoenergia I d e e d a i n s t a l l a r e Lo sviluppo sostenibile Per uno sviluppo energetico sostenibile, compatibile

Dettagli

LA NORMA LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE DEL LIBRETTO D IMPIANTO LA REGOLA

LA NORMA LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE DEL LIBRETTO D IMPIANTO LA REGOLA LA NORMA LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE DEL LIBRETTO D IMPIANTO LA REGOLA 2004 INDICE Libretto di impianto pag. 3 Scheda 1 4 Scheda 2 5 Scheda 3 6 Scheda 4 7 Scheda 5 9 Scheda 6 10 Scheda 7 11 Scheda

Dettagli

Come utilizzare il contatore elettronico trifase. E scoprirne tutti i vantaggi.

Come utilizzare il contatore elettronico trifase. E scoprirne tutti i vantaggi. Come utilizzare il contatore elettronico trifase. E scoprirne tutti i vantaggi. Indice Il contatore elettronico. Un sistema intelligente che lavora con te 2 Un contatore che fa anche bella figura 3 Oltre

Dettagli

DESCRIZIONE. Elettrodi per rilevazione acqua. Dimensioni contenitore ca.: 71 (L) x 71 (H) x 30 (P) mm. (Da abbinare a modulo sonda art.

DESCRIZIONE. Elettrodi per rilevazione acqua. Dimensioni contenitore ca.: 71 (L) x 71 (H) x 30 (P) mm. (Da abbinare a modulo sonda art. 1009/001 1009/002D 1009/002S 1009/005D 1009/005S Frontale piatto da 25 mm per serratura e maniglia Personal Lock Frontale destro da 40 mm per serratura e maniglia Personal Lock Frontale sinistro da 40

Dettagli

Imprese, Progettisti e Rivenditori. I servizi Isover

Imprese, Progettisti e Rivenditori. I servizi Isover Imprese, Progettisti e Rivenditori I servizi Isover 70 persone sul territorio per rispondere ad ogni esigenza specifica dei Clienti I servizi Isover per Imprese, Progettisti e Rivenditori Questa brochure

Dettagli

E-VISION Tempo. Timer luci a microprocessore. Manuale d uso e installazione

E-VISION Tempo. Timer luci a microprocessore. Manuale d uso e installazione E-VISION Tempo Timer luci a microprocessore Manuale d uso e installazione ELOS E-VISION - Tempo Controllo Luci Acquario a Microprocessore. 1. Semplice da programmare 2. Gestisce sia lampade a led sia lampade

Dettagli

CI-Obiettivi determinanti del ramo d' articoli elettrici

CI-Obiettivi determinanti del ramo d' articoli elettrici Der Verband für Stark- und Schwachstrominstallationen, Telekommunikation, IT- und Sicherheitsinstallationen, Anlagenbau, Gebäudetechnik L union pour les installations à courant fort et courant faible,

Dettagli

P.O.S. (POINT OF SALE)

P.O.S. (POINT OF SALE) P.O.S. (POINT OF SALE) INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare dell Emilia Romagna società cooperativa Sede legale e amministrativa in Via San Carlo 8/20 41121 Modena Telefono 059/2021111 (centralino)

Dettagli

Come utilizzare il contatore elettronico monofase. E scoprirne tutti i vantaggi.

Come utilizzare il contatore elettronico monofase. E scoprirne tutti i vantaggi. Come utilizzare il contatore elettronico monofase. E scoprirne tutti i vantaggi. Indice Il contatore elettronico. Un sistema intelligente che vive con te 2 Un contatore che fa anche bella figura 3 Oltre

Dettagli

Sempre collegato al tuo comfort con evohome

Sempre collegato al tuo comfort con evohome Sempre collegato al tuo comfort con evohome Pag 2 Comfort e controllo Comfort più controllo: proprio quello che puoi aspettarti da evohome Pag. 3 evohome Il sistema intelligente per il riscaldamento a

Dettagli

Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino

Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino TITOLO ESPERIENZA: Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino PRODOTTI UTILIZZATI: OBIETTIVO: AUTORE: RINGRAZIAMENTI: Interfacciare e controllare un modello di nastro trasportatore

Dettagli

LA POVERTÀ IN ITALIA. Anno 2013. 14 luglio 2014

LA POVERTÀ IN ITALIA. Anno 2013. 14 luglio 2014 14 luglio 2014 Anno 2013 LA POVERTÀ IN ITALIA Nel 2013, il 12,6% delle famiglie è in condizione di povertà relativa (per un totale di 3 milioni 230 mila) e il 7,9% lo è in termini assoluti (2 milioni 28

Dettagli

Diamo importanza all affidabilità Paradigma è: Solare Bollitori / Accumuli inerziali gma Biomassa Termoregolazioni GARANZIA adi ANNI Solare

Diamo importanza all affidabilità Paradigma è: Solare Bollitori / Accumuli inerziali gma Biomassa Termoregolazioni GARANZIA adi ANNI Solare I prodotti Paradigma Paradigma Italia: l azienda ecologicamente conseguente Paradigma Italia nasce nel 1998 dall esperienza e affidabilità della casa madre tedesca, azienda leader nella distribuzione di

Dettagli

SISTEMI DI DISTRIBUZIONE PER UFFICI

SISTEMI DI DISTRIBUZIONE PER UFFICI INTERLINK OFFICE SISTEMI DI DISTRIBUZIONE PER UFFICI pp BTICINO cataloghi 2 Indice 2-24 Caratteristiche generali Soluzioni di distribuzione complete 2 Da scrivania 8 Da pavimento 16 Da soffitto-pavimento

Dettagli

I consigli di IMQ per un appartamento sicuro a prova di ladro

I consigli di IMQ per un appartamento sicuro a prova di ladro Impianti d allarme per una casa sicura I consigli di IMQ per un appartamento sicuro a prova di ladro Introduzione Un tempo bastava un buon cane da guardia per garantire alla casa un livello di sicurezza

Dettagli

1) Progetti di Servizio civile nazionale da realizzarsi in ambito regionale per l avvio di complessivi 3.516 volontari.

1) Progetti di Servizio civile nazionale da realizzarsi in ambito regionale per l avvio di complessivi 3.516 volontari. Avviso agli enti. Presentazione di progetti di servizio civile nazionale per complessivi 6.426 volontari (parag. 3.3 del Prontuario contenente le caratteristiche e le modalità per la redazione e la presentazione

Dettagli

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Abruzzo Azienda per il diritto agli studi universitari (Adsu) Viale dell Unità d Italia, 32 66013 Chieti scalo Tel. +39

Dettagli

U.D.: LABORATORIO ELETTRICITA

U.D.: LABORATORIO ELETTRICITA U.D.: LABORATORIO ELETTRICITA 1 ATTREZZI MATERIALI 2 Tavoletta compensato Misure: 30cmx20-30 cm spellafili punteruolo cacciavite Nastro isolante Metro da falegname e matita Lampadine da 4,5V o 1,5V pinza

Dettagli

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Anno Scolastico 2015/2016 (maggio 2015) I dati presenti in

Dettagli

CIRCOLAZIONE NATURALE. NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale

CIRCOLAZIONE NATURALE. NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale CIRCOLAZIONE NATURALE NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale 1964 2014 Immergas. Una lunga storia alle spalle, insegna a guardare in avanti. Il 5 febbraio del 1964, Immergas nasceva dal

Dettagli

Manuale istruzioni. 01942 Comunicatore GSM-BUS

Manuale istruzioni. 01942 Comunicatore GSM-BUS Manuale istruzioni 01942 Comunicatore GSM-BUS Indice 1. Descrizione 2 2. Campo di applicazione 2 3. Contenuto della confezione 2 4. Vista frontale 3 5. Funzione dei tasti e led 4 6. Operazioni preliminari

Dettagli

REGOLAZIONE REGIONALE DELLA GENERAZIONE ELETTRICA DA FONTI RINNOVABILI. Aggiornamento al 31 dicembre 2013

REGOLAZIONE REGIONALE DELLA GENERAZIONE ELETTRICA DA FONTI RINNOVABILI. Aggiornamento al 31 dicembre 2013 REGOLAZIONE REGIONALE DELLA GENERAZIONE ELETTRICA DA FONTI RINNOVABILI Aggiornamento al 31 dicembre 2013 Marzo 2014 REGOLAZIONE REGIONALE DELLA GENERAZIONE ELETTRICA DA FONTI RINNOVABILI Aggiornamento

Dettagli

GUIDA ALLE SOLUZIONI

GUIDA ALLE SOLUZIONI La caratteristica delle trasmissioni digitali è " tutto o niente ": o il segnale è sufficiente, e quindi si riceve l'immagine, oppure è insufficiente, e allora l'immagine non c'è affatto. Non c'è quel

Dettagli

Dagli indicatori alla Governance dello sviluppo del contesto campano

Dagli indicatori alla Governance dello sviluppo del contesto campano N UCLEO DI VALUTAZIONE E VERIFICA DEGLI I NVESTIMENTI PUBBLICI Dagli indicatori alla Governance dello sviluppo del contesto campano Melania Cavelli Sachs NVVIP regione Campania Conferenza AIQUAV, Firenze,

Dettagli

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 REGOLAMENTO DEL PREMIO LETTERARIO LA GIARA PER I NUOVI TALENTI DELLA NARRATIVA ITALIANA 1) Il Premio fa capo alla Direzione Commerciale Rai, nel cui ambito

Dettagli

Manuale istruzioni. 01913 Cronotermostato GSM. CLIMAPHONE

Manuale istruzioni. 01913 Cronotermostato GSM. CLIMAPHONE Manuale istruzioni 01913 Cronotermostato GSM. CLIMAPHONE Spazio riservato per annotare le tre cifre del PIN dell'eventuale password di protezione. Indice Principali operazioni a cura dell'utente............................................

Dettagli

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ope Facility management per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ingegneria dell efficienza aziendale Società per i Servizi Integrati

Dettagli

rischio elettrico generale

rischio elettrico generale rischio elettrico generale In Italia si verificano mediamente 5 infortuni elettrici mortali ogni settimana (per folgorazione), un primato europeo fortunatamente in lenta ma continua diminuizione. I luoghi

Dettagli

Obiettivi Europa 2020 e Indicatori di Posizione della Sardegna e dell'italia Valori degli indicatori aggiornati all'ultimo anno disponibile

Obiettivi Europa 2020 e Indicatori di Posizione della Sardegna e dell'italia Valori degli indicatori aggiornati all'ultimo anno disponibile Obiettivi Europa 2020 e Indicatori di Posizione della e dell'italia Valori degli indicatori aggiornati all'ultimo anno disponibile Fonti: Eurostat - Regional statistic; Istat - Politiche di Sviluppo e

Dettagli

Nuova detrazione IRPEF del 50% per l acquisto di mobili ed elettrodomestici - Chiarimenti dell Agenzia delle Entrate

Nuova detrazione IRPEF del 50% per l acquisto di mobili ed elettrodomestici - Chiarimenti dell Agenzia delle Entrate Informativa ONB Nuova detrazione IRPEF del 50% per l acquisto di mobili ed elettrodomestici - Chiarimenti dell Agenzia delle Entrate INDICE 1 Premessa... 2 2 Soggetti beneficiari... 2 3 Ambito oggettivo

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

TUTTO NUOVO UN MODO. CREDIT i IL SISTEMA

TUTTO NUOVO UN MODO. CREDIT i IL SISTEMA h ho om me e ToP-C op-class lass l liiv viin ng g T CREDIT i Dream Division Loc. Querce al Pino 53043 Chiusi (SI) Tel. 0578/275896 www.dreamdivision.it Persona di riferimento: Sig. Massimiliano Santoni

Dettagli