ALLEGATO 4 STUDIO DI FATTIBILITA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ALLEGATO 4 STUDIO DI FATTIBILITA"

Transcript

1 ALLEGATO 4 STUDIO DI FATTIBILITA Procedura aperta per la selezione di una Società di Gestione del Risparmio per l'istituzione e la gestione di un fondo di investimento, immobiliare, chiuso per il patrimonio immobiliare di AMA S.p.A. 1. OGGETTO Oggetto della procedura è la selezione di una Società di Gestione del Risparmio (di seguito SGR ) di comprovata esperienza alla quale affidare il compito di istituire e gestire un fondo di investimento, immobiliare, chiuso per il patrimonio immobiliare di AMA S.p.A.. Il patrimonio individuato è costituito da immobili di proprietà di AMA S.p.A. e si compone dei beni indicati nell Allegato 9 al Disciplinare di Gara (di seguito il Patrimonio Immobiliare ). In particolare, ai fini della presente procedura, il Patrimonio Immobiliare è stato distinto nelle seguenti fasce (cluster): Cluster A - Immobili immediatamente disponibili: sono quelle unità attualmente vuote e non utilizzate o comunque liberabili in tempi brevissimi di cui AMA S.p.A. non intende disporre in futuro; Cluster B - Immobili disponibili nel breve periodo: sono quelle unità immobiliari attualmente occupate e utilizzate da AMA S.p.A., ma che nel breve periodo (2-3 anni), possono essere liberate perché non strategiche per il core business di AMA S.p.A.; Cluster C - Immobili core: sono quelle unità per le quali al momento la componente del controllo assume una rilevanza strategica per AMA S.p.A.. AMA S.p.A. si riserva la facoltà di ridurre il Patrimonio Immobiliare nelle ipotesi di esclusioni oggettivamente motivate di immobili oggetto del portafoglio in corso di procedura e comunque fino alla sottoscrizione delle quote, con conseguente riduzione proporzionale del valore del Patrimonio Immobiliare stesso. AMA S.p.A. si riserva, inoltre, la facoltà di ridurre il Patrimonio Immobiliare nelle ipotesi in cui ciò sia previsto nelle deliberazioni che dovranno assumere i competenti organi deliberanti di AMA S.p.A. in forza dello Statuto di AMA S.p.A. vigente, alle quali sono condizionate la sottoscrizione del contratto con la SGR, la sottoscrizione delle quote del Fondo da parte di AMA S.p.A. ed il conferimento del Patrimonio Immobiliare alla SGR. 1

2 Il valore stimato attribuito da AMA S.p.A. al Patrimonio Immobiliare è pari a circa Euro ,00. Il Fondo sarà alimentato tramite conferimenti e/o cessioni di portafogli di beni immobili di proprietà di AMA S.p.A. ai sensi dell art. 12 bis del D.M. 228/1999, come successivamente modificato e integrato. In particolare, il Fondo dovrà essere costituito mediante sottoscrizione di quote da parte di AMA S.p.A., tramite apporti in natura, fermo restando che, previo accordo con la SGR selezionata, parte del patrimonio immobiliare, fino ad un massimo del 60% del valore, potrà essere trasferito al Fondo mediante la sottoscrizione di contratti di compravendita a fronte del pagamento di un corrispettivo, che potrà essere corrisposto attraverso le disponibilità rinvenienti da contestuali operazioni di finanziamento del Fondo. 2. STRUTTURA E FUNZIONAMENTO DEL FONDO AMA S.p.A. intende trasferire il Patrimonio Immobiliare al Fondo mediante apporti in natura, contro emissione, a favore di AMA S.p.A., di quote di classe A (di seguito, Quote A ). Resta salva la possibilità, previo accordo con la SGR, che una percentuale pari a massimo il 60% del Patrimonio Immobiliare sia venduta al Fondo a fronte del pagamento di un corrispettivo, che potrà essere corrisposto attraverso le disponibilità rinvenienti da contestuali operazioni di finanziamento del Fondo. A fronte dell apporto della porzione rilevante del Patrimonio, ad AMA S.p.A. saranno attribuite, contestualmente all apporto o successivamente, quote di classe B aventi le caratteristiche indicate nell Allegato 5 al Disciplinare di Gara (di seguito, Quote B e congiuntamente alle Quote A, le Quote ). Le Quote saranno regolate dal diritto italiano e non quotate su mercati regolamentati. 3. GOVERNANCE DEL FONDO Assume importanza la possibilità per i titolari delle quote del Fondo di verificare la gestione del Fondo in modo appropriato con adeguate regole di governance. A tal fine, secondo quanto meglio specificato nell Allegato 5 al Disciplinare di Gara: (i) dovrà essere riconosciuto ad un organo di rappresentanza dei portatori delle Quote A il diritto di esprimere un parere obbligatorio sui principali atti di gestione come di prassi in operazioni della specie (es. budget del fondo, operazioni di vendita rilevanti, ecc.); tale parere obbligatorio deve essere vincolante per le decisioni gestionali di particolare rilievo e per le operazioni o gli atti che presentino profili di conflitto di interessi; 2

3 (ii) (iii) le regole di formazione dell organo (o degli organi) di rappresentanza dei quotisti e la struttura di governance nel suo complesso devono dare ai portatori delle Quote A adeguate tutele e garanzie di controllo; le Quote B dovranno essere dotate di particolari diritti amministrativi, come meglio specificati nell Allegato 5 al Disciplinare di Gara. 4. FASI DELL OPERAZIONE E RUOLI DELLE PARTI COINVOLTE L operazione relativa al Fondo, nel suo complesso considerata, verrà realizzata secondo le modalità e le tempistiche indicate negli Allegati 5 e 6 al Disciplinare di Gara. Successivamente al trasferimento del Patrimonio Immobiliare al Fondo, AMA S.p.A. strutturerà, per la parte di Patrimonio Immobiliare appartenente ai cluster B e C di cui al precedente articolo 1, come precedentemente descritti, dei contratti di locazione con durata differenziata in base al cluster di appartenenza, ed in particolare: (i) Cluster B: contratti di locazione di breve durata (4 anni con eventuale rinnovo); (ii) Cluster C: contratti di locazione di lunga durata (9 anni con eventuale rinnovo e diritto di opzione in favore di AMA S.p.A.). Successivamente all apporto la SGR porrà in essere una strategia di dismissione del patrimonio immobiliare che porterà alla dismissione degli immobili, con tempistiche coerenti con le caratteristiche degli stessi. In particolare nei primi anni di vita del fondo immobiliare è previsto che vengano dismessi gli immobili appartenenti ai Cluster A e B. Tale dismissione sarà posta in essere a seguito di una opportuna opera di valorizzazione mediante la realizzazione di opere di miglioria nel periodo antecedente le vendite. La SGR si occuperà della gestione del Fondo sino alla liquidazione dello stesso, salvo le prerogative attribuite all Assemblea dei Partecipanti. 5. ASSUNZIONI PER LA REDAZIONE DEL BUSINESS PLAN La SGR, al fine di redigere il business plan da presentare per la partecipazione alla gara dovrà tenere in considerazione le seguenti assunzioni, ferme restando le modifiche che si potranno rendere necessarie in sede di approvazione del business plan a vita intera del Fondo, in seguito alle deliberazioni che saranno assunte dai competenti organi deliberanti di AMA S.p.A. in forza dello Statuto di AMA S.p.A.: (i) durata massima del fondo pari a 180 mesi dal Primo Closing; (ii) trasferimento del Patrimonio Immobiliare al Fondo: entro il 2013; (iii) dismissione del patrimonio immobiliare da parte del fondo: 3

4 (iv) (v) (vi) (vii) a. Cluster A: entro il 2013; b. Cluster B: entro il 2014; c. Cluster C: entro il termine di durata del Fondo, con diritto di opzione di riacquisto in favore di AMA S.p.A.. valorizzazione del Patrimonio Immobiliare appartenente ai Cluster A e B, mediante opere di miglioria (capex) da effettuarsi nei trimestri precedenti la dismissione di detto Patrimonio Immobiliare; rendimento del Patrimonio Immobiliare: 6% annuo; Agency Fee: non superiore al 2% del valore dell operazione di dismissione, fermo restando che detta fee non sarà riconosciuta nel caso in cui l operazione di dismissione preveda il riacquisto da parte di AMA S.p.A.; Property Management Fee: non superiore al 2,50% annuo del valore annuale dei canoni di locazione. 6. ESPERTI INDIPENDENTI La SGR si obbliga a provvedere, ai sensi dell articolo 17 del D.M. 228/1999 s.m.i., alla nomina di uno o più esperti indipendenti (di seguito Esperti Indipendenti ) incaricati di effettuare la valutazione del Patrimonio Immobiliare da trasferire al Fondo, nonché, ove richiesto, ai sensi dell articolo 12 bis, comma 3, lettera b) dello stesso decreto, alla nomina dell Intermediario Finanziario incaricato di accertare la compatibilità e la redditività dei conferimenti rispetto alla politica di gestione del Fondo. La valutazione di stima del Patrimonio dovrà essere redatta da parte degli Esperti Indipendenti con un aggiornamento a una data non anteriore ai 30 giorni dalla data prevista per la sottoscrizione dell atto di apporto e, ove ciò sia stato concordato tra AMA S.p.A. e la SGR, del contratto di compravendita. Nell espletamento del loro incarico, gli Esperti Indipendenti avranno facoltà, previo ragionevole preavviso ad AMA S.p.A., di accedere agli immobili oggetto del Patrimonio Immobiliare e di prendere visione dei documenti di due diligence. Gli Esperti Indipendenti potranno altresì eseguire tutti gli accertamenti e compiere i rilievi e le valutazioni inerenti il Patrimonio Immobiliare, che siano necessari od opportuni ai fini della costituzione del Fondo e, più in generale, del proficuo completamento dell operazione, nel rispetto, in ogni caso, della tempistica prevista per il completamento dell operazione. La SGR concorderà con gli Esperti Indipendenti il corrispettivo per i relativi servizi, in conformità alle condizioni di mercato generalmente praticate nel settore. 4

5 La SGR nominerà, ove richiesto, immediatamente dopo la individuazione degli Immobili da conferire al Fondo, un intermediario finanziario (di seguito Intermediario Finanziario ), incaricato di accertare la compatibilità e la redditività dei conferimenti rispetto alla politica di gestione del Fondo. 7. CONFLITTI DI INTERESSE La SGR si impegna ad adottare strutture organizzative e gestionali relativamente al Fondo e, in genere, alla strutturazione e realizzazione dell operazione, idonee a monitorare ed identificare prontamente i potenziali conflitti di interesse che si possono verificare nel corso dell attività di gestione del Fondo, garantendo che sia sempre assicurato l equo trattamento del Fondo stesso e la salvaguardia dell interesse di AMA S.p.A.. 8. RINVIO A NORME DI DIRITTO VIGENTI E RISERVE DI AMA S.P.A. Per quanto non è contemplato nel presente Studio di Fattibilità, si fa rinvio alle Leggi e Regolamenti in vigore. Fermi tutti gli obblighi principali delle parti, potranno essere apportate alle attività previste dal presente Studio di Fattibilità, da parte di AMA S.p.A., quelle modifiche o integrazioni che risulteranno necessarie a seguito delle risultanze di gara e delle deliberazioni che saranno assunte dagli organi competenti di AMA S.p.A. o di circostanze sopravvenute o comunque giustificate da motivi obiettivi. 5

Sintesi della POLITICA DI GESTIONE DEI CONFLITTI DI INTERESSE

Sintesi della POLITICA DI GESTIONE DEI CONFLITTI DI INTERESSE Sintesi della POLITICA DI GESTIONE DEI CONFLITTI DI INTERESSE Edizione giugno 2015 PREMESSA Mediolanum Gestione Fondi (di seguito anche MGF o la Società ), appartenente al Gruppo Bancario Mediolanum 1

Dettagli

I veicoli di investimento immobiliare professionale: I fondi immobiliari ad apporto

I veicoli di investimento immobiliare professionale: I fondi immobiliari ad apporto I veicoli di investimento immobiliare professionale: I fondi immobiliari ad apporto Le problematiche operative e le soluzioni possibili Roma 28 ottobre 2005 SORGENTE Società di Gestione del Risparmio S.p.A.

Dettagli

COMUNE DI COLONNA Provincia di Roma REGOLAMENTO PER LA CESSIONE DI IMMOBILI AD USO RESIDENZIALE DEL COMUNE DI COLONNA

COMUNE DI COLONNA Provincia di Roma REGOLAMENTO PER LA CESSIONE DI IMMOBILI AD USO RESIDENZIALE DEL COMUNE DI COLONNA COMUNE DI COLONNA Provincia di Roma REGOLAMENTO PER LA CESSIONE DI IMMOBILI AD USO RESIDENZIALE DEL COMUNE DI COLONNA Approvato con deliberazione di C.C. n. 13 del 15.03.2011 1 ARTICOLO 1 - OGGETTO DEL

Dettagli

La vigilanza sull attività di gestione collettiva del risparmio

La vigilanza sull attività di gestione collettiva del risparmio La vigilanza sull attività di gestione collettiva del risparmio Roma 24 maggio 2013 Avv. Agostino Papa 1 Gestione collettiva del risparmio: cenni La gestione collettiva del risparmio è il servizio che

Dettagli

Si conferma l interpretazione resa dall Autorità di Vigilanza dei Contratti Pubblici con determinazione n. 1 del 16 maggio 2012.

Si conferma l interpretazione resa dall Autorità di Vigilanza dei Contratti Pubblici con determinazione n. 1 del 16 maggio 2012. GARA GESTIONE QUESITO N. 1 Relativamente al Documento a) Relazione tecnica di cui al punto 9.2 del Disciplinare di Gara si prega di chiarire se i contenuti debbano essere esposti sulla base degli elementi

Dettagli

III Assemblea ANDIGEL Genova, 21 Novembre 2003 FINANZA INNOVATIVA PER LA VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE DI ENTI TERRITORIALI

III Assemblea ANDIGEL Genova, 21 Novembre 2003 FINANZA INNOVATIVA PER LA VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE DI ENTI TERRITORIALI III Assemblea ANDIGEL Genova, 21 Novembre 2003 FINANZA INNOVATIVA PER LA VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE DI ENTI TERRITORIALI 1 Sommario Introduzione 1.1 La valorizzazione del patrimonio immobiliare

Dettagli

Fondo i3-core VADEMECUM per gli investimenti Executive Summary

Fondo i3-core VADEMECUM per gli investimenti Executive Summary Fondo i3-core VADEMECUM per gli investimenti Executive Summary Potenza, 17 marzo 2015 INVIMIT SGR: contesto di riferimento L art. 33, co. 1, del Dl 98/2011 ha previsto la costituzione di una SGR per attuare

Dettagli

Consiglio Regionale della Regione Trentino Alto Adige Fondo Family - Capitolato Tecnico CAPITOLATO TECNICO

Consiglio Regionale della Regione Trentino Alto Adige Fondo Family - Capitolato Tecnico CAPITOLATO TECNICO CAPITOLATO TECNICO SELEZIONE DI UNA SOCIETÀ DI GESTIONE DEL RISPARMIO CHIAMATA AD ISTITUIRE E GESTIRE UN FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO MOBILIARE CHIUSO DENOMINATO "FONDO FAMILY". ART. 1 Oggetto dell'appalto

Dettagli

RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 31 MARZO 2009 FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO IMMOBILIARE DI TIPO CHIUSO ATLANTIC 1

RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 31 MARZO 2009 FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO IMMOBILIARE DI TIPO CHIUSO ATLANTIC 1 RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 31 MARZO 2009 FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO IMMOBILIARE DI TIPO CHIUSO ATLANTIC 1 FIRST ATLANTIC RE SGR S.P.A. UNIPERSONALE Galleria Sala dei Longobardi, 2-20121 Milano

Dettagli

Livio Cassoli Responsabile Investimenti CDP Investimenti SGR S.p.A. Bologna, 15 Novembre 2012

Livio Cassoli Responsabile Investimenti CDP Investimenti SGR S.p.A. Bologna, 15 Novembre 2012 Il Fondo Investimenti per l Abitare gestito da CDP Investimenti Sgr I criteri seguiti per verificare l ammissibilità delle proposte di investimento nei fondi immobiliari locali Livio Cassoli Responsabile

Dettagli

Resoconto del Fondo Tecla al 30 settembre 2015

Resoconto del Fondo Tecla al 30 settembre 2015 O M - L og o Resoconto del Fondo Tecla al 30 settembre 2015 PRELIOS Società di Gestione del Risparmio S.p.A. Viale Piero e Alberto Pirelli, 27-20126 Milano Telefono +39.02.6281.1 Fax +39.02.6281.6061 Capitale

Dettagli

COMUNICATO STAMPA CONGIUNTO ai sensi dell articolo 114 d.lgs. 58/1998 OFFERTA PUBBLICA DI SCAMBIO SU AZIONI ORDINARIE KME GROUP S.P.A. E INTEK S.P.A.

COMUNICATO STAMPA CONGIUNTO ai sensi dell articolo 114 d.lgs. 58/1998 OFFERTA PUBBLICA DI SCAMBIO SU AZIONI ORDINARIE KME GROUP S.P.A. E INTEK S.P.A. COMUNICATO STAMPA CONGIUNTO ai sensi dell articolo 114 d.lgs. 58/1998 OFFERTA PUBBLICA DI SCAMBIO SU AZIONI ORDINARIE KME GROUP S.P.A. E INTEK S.P.A. In data odierna i Consigli di Amministrazione di KME

Dettagli

Italcementi S.p.a. Ai sensi dell art. 122 del TUF e dell art. 129 del Regolamento Emittenti si rende noto, per quanto occorrer possa, quanto segue.

Italcementi S.p.a. Ai sensi dell art. 122 del TUF e dell art. 129 del Regolamento Emittenti si rende noto, per quanto occorrer possa, quanto segue. Estratto delle pattuizioni comunicate alla Consob, per quanto occorrer possa, ai sensi dell'art. 122 del d.lgs. 24 febbraio 1998, n. 58, come successivamente modificato e integrato ( TUF ) e delle disposizioni

Dettagli

Motivazioni sottese alle proposte di modifica.

Motivazioni sottese alle proposte di modifica. ASSEMBLEA DEI PARTECIPANTI DEL FONDO RISPARMIO IMMOBILIARE UNO ENERGIA FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO IMMOBILIARE DI TIPO CHIUSO le cui Quote di Classe A sono ammesse alle negoziazioni sul mercato telematico

Dettagli

ZWINGER OPCO 6 B.V. Strawinskylaan 1161 1077XX Amsterdam The Netherlands

ZWINGER OPCO 6 B.V. Strawinskylaan 1161 1077XX Amsterdam The Netherlands ZWINGER OPCO 6 B.V. Strawinskylaan 1161 1077XX Amsterdam The Netherlands Commissione Nazionale per le Società e la Borsa Divisione Emittenti Ufficio OPA e Assetti Proprietari Via G.B. Martini, 3 Roma Fax

Dettagli

I veicoli di investimento: le società immobiliari e i fondi immobiliari

I veicoli di investimento: le società immobiliari e i fondi immobiliari I veicoli di investimento: le società immobiliari e i fondi immobiliari Prof. Claudio Cacciamani claudio.cacciamani@unipr.it 1. I fondi immobiliari ad apporto privato Di recente si è assistito a una progressiva

Dettagli

Codice europeo per la trasparenza degli investimenti sostenibili e responsabili - Eurosif

Codice europeo per la trasparenza degli investimenti sostenibili e responsabili - Eurosif Codice europeo per la trasparenza degli investimenti sostenibili e responsabili - Eurosif Prospetto di adesione dei fondi immobiliari Aristotele ed Erasmo gestiti da Fabrica Immobiliare SGR SpA Dati al

Dettagli

Prospetto informativo

Prospetto informativo First Atlantic RE SGR S.p.A. (Società di Gestione del Risparmio) Alicentro 2 S.r.l. Asio S.r.l. Telemaco Immobiliare S.r.l. (Offerenti) Prospetto informativo Relativo all Offerta Pubblica di Vendita e

Dettagli

Quorum è una società di property management che interviene nei processi destinati al miglioramento del reddito e del valore degli immobili.

Quorum è una società di property management che interviene nei processi destinati al miglioramento del reddito e del valore degli immobili. Quorum è una società di property management che interviene nei processi destinati al miglioramento del reddito e del valore degli immobili. Opera su tutto il territorio nazionale, dispone di strumenti

Dettagli

PRINCIPI E LINEE GUIDA AVVERTENZE

PRINCIPI E LINEE GUIDA AVVERTENZE IL RAPPORTO TRA LE SGR E GLI "ESPERTI INDIPENDENTI" NELL ATTIVITA DI VALUTAZIONE DEI BENI IMMOBILI, DIRITTI REALI IMMOBILIARI E PARTECIPAZIONI IN SOCIETA IMMOBILIARI PRINCIPI E LINEE GUIDA AVVERTENZE Le

Dettagli

Assemblea ordinaria: 29 aprile 2014

Assemblea ordinaria: 29 aprile 2014 Assemblea ordinaria: 29 aprile 2014 Relazione degli Amministratori sul terzo punto all ordine del giorno Relazione degli Amministratori redatta ai sensi dell art. 73 del Regolamento Emittenti, adottato

Dettagli

Avviso per il finanziamento di interventi finalizzati all inserimento socio lavorativo di minori. stranieri non accompagnati e di giovani migranti

Avviso per il finanziamento di interventi finalizzati all inserimento socio lavorativo di minori. stranieri non accompagnati e di giovani migranti Avviso per il finanziamento di interventi finalizzati all inserimento socio lavorativo di minori stranieri non accompagnati e di giovani migranti MODALITA DI ATTUAZIONE Art. 1 NORME REGOLATRICI La partecipazione

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 47/23 DEL 25.11.2014

DELIBERAZIONE N. 47/23 DEL 25.11.2014 Oggetto: Fondo immobiliare regionale - housing sociale di cui all articolo 11 del decreto legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito con modificazioni, dalla legge 6 agosto 2008, n. 133 e D.P.C.M. del 16.4.2009.

Dettagli

AUTOMOBILE CLUB PAVIA REGOLAMENTO DI AMMINISTRAZIONE E CONTABILITA

AUTOMOBILE CLUB PAVIA REGOLAMENTO DI AMMINISTRAZIONE E CONTABILITA AUTOMOBILE CLUB PAVIA REGOLAMENTO DI AMMINISTRAZIONE E CONTABILITA Approvato con Delibera del C.D. n. 8 del 7 Settembre 2009 INDICE TITOLO I - DISPOSIZIONI GENERALI... 3 Articolo 1 Principi generali...

Dettagli

Allegato 5 PROFILO SOCIETARIO ED ORGANIZZATIVO DI TORRE SGR - 1 -

Allegato 5 PROFILO SOCIETARIO ED ORGANIZZATIVO DI TORRE SGR - 1 - Allegato 5 PROFILO SOCIETARIO ED ORGANIZZATIVO DI TORRE SGR - 1 - Indice PARTE I - PRESENTAZIONE DELLA SOCIETÀ... 3 ATTIVITÀ SVOLTE... 3 ORGANI SOCIALI... 3 PARTECIPAZIONE AL CAPITALE SOCIALE... 4 PARTE

Dettagli

COMUNICATO STAMPA CONGIUNTO BANCO DI DESIO E DELLA BRIANZA S.P.A. BANCA POPOLARE DI SPOLETO S.P.A.

COMUNICATO STAMPA CONGIUNTO BANCO DI DESIO E DELLA BRIANZA S.P.A. BANCA POPOLARE DI SPOLETO S.P.A. COMUNICATO STAMPA CONGIUNTO BANCO DI DESIO E DELLA BRIANZA S.P.A. BANCA POPOLARE DI SPOLETO S.P.A. I Consigli di Amministrazione di Banco di Desio e della Brianza e di Banca Popolare di Spoleto hanno approvato

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELLE ATTIVITÀ DI AUTOFINANZIAMENTO

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELLE ATTIVITÀ DI AUTOFINANZIAMENTO REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELLE ATTIVITÀ DI AUTOFINANZIAMENTO (emanato con D.R. n. 280 2013, prot. n. 6837 I/3 del 12.03.2013) Articolo 1 (Scopo e ambito di applicazione) 1. Il presente regolamento ha

Dettagli

ATLANTIC 1 Fondo Comune di Investimento Immobiliare di tipo Chiuso

ATLANTIC 1 Fondo Comune di Investimento Immobiliare di tipo Chiuso Regolamento del fondo comune di investimento immobiliare di tipo chiuso ATLANTIC 1 Fondo Comune di Investimento Immobiliare di tipo Chiuso promosso e gestito da First Atlantic RE SGR S.p.A. Approvato dalla

Dettagli

Hedge funds, private equity e fondi immobiliari: strategie vincenti per portafogli decorrelati Milano, 12 aprile 2008

Hedge funds, private equity e fondi immobiliari: strategie vincenti per portafogli decorrelati Milano, 12 aprile 2008 Claudio Cacciamani Professore di Economia degli Intermediari Finanziari Università di Parma Hedge funds, private equity e fondi immobiliari: strategie vincenti per portafogli decorrelati Milano, 12 aprile

Dettagli

GTECH S.p.A. Viale del Campo Boario, 56/d - 00154 Roma. Capitale sociale Euro 174.033.339,00 i.v.

GTECH S.p.A. Viale del Campo Boario, 56/d - 00154 Roma. Capitale sociale Euro 174.033.339,00 i.v. GTECH S.p.A. Viale del Campo Boario, 56/d - 00154 Roma Capitale sociale Euro 174.033.339,00 i.v. Partita IVA, codice fiscale ed iscrizione presso il registro delle imprese di Roma n. 08028081001 Soggetta

Dettagli

Cagliari, 22 febbraio 2012 - 1 -

Cagliari, 22 febbraio 2012 - 1 - DOCUMENTO INFORMATIVO IN MERITO AL PIANO DI COMPENSI BASATI SU AZIONI (STOCK OPTIONS) APPROVATO DALL ASSEMBLEA DEI SOCI DEL 3 MAGGIO 2007, REDATTO AI SENSI DELL ARTICOLO 84-BIS DEL REGOLAMENTO N. 11971

Dettagli

REGOLAMENTO UNICO DI GESTIONE

REGOLAMENTO UNICO DI GESTIONE appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO UNICO DI GESTIONE dei Fondi Comuni d Investimento Mobiliare Aperti Armonizzati, denominati BancoPosta Obbligazionario Euro Breve Termine BancoPosta Obbligazionario

Dettagli

ATLANTIC 1 Fondo Comune di Investimento Immobiliare di tipo Chiuso

ATLANTIC 1 Fondo Comune di Investimento Immobiliare di tipo Chiuso Regolamento del fondo comune di investimento immobiliare di tipo chiuso ATLANTIC 1 Fondo Comune di Investimento Immobiliare di tipo Chiuso promosso e gestito da First Atlantic RE SGR S.p.A. Approvato dalla

Dettagli

Caleffi S.p.A. Assemblea ordinaria degli Azionisti 30 aprile 2015. Relazione sui punti 1,2,3 dell Ordine del Giorno

Caleffi S.p.A. Assemblea ordinaria degli Azionisti 30 aprile 2015. Relazione sui punti 1,2,3 dell Ordine del Giorno Caleffi S.p.A. Via Belfiore, 24-46019 Viadana (MN) Capitale Sociale Euro 6.500.000 interamente versato Registro Imprese Mantova n. 00154130207 C.F. e P.IVA IT 00154130207 Sito internet www.caleffionline.it

Dettagli

L ISVAP (Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo)

L ISVAP (Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo) REGOLAMENTO N. 39 DEL 9 GIUGNO 2011 REGOLAMENTO RELATIVO ALLE POLITICHE DI REMUNERAZIONE NELLE IMPRESE DI ASSICURAZIONE L ISVAP (Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo)

Dettagli

Comune di Oppeano. Provincia di Verona C.F. 80030260238 P.IVA 01536590233

Comune di Oppeano. Provincia di Verona C.F. 80030260238 P.IVA 01536590233 Prot. n. 12715 BANDO DI GARA PER L'AFFIDAMENTO DEI LAVORI DI INSTALLAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI SULLA COPERTURA DEGLI EDIFICI COMUNALI CON FINANZIAMENTO A MEZZO LEASING IMMOBILIARE SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE

Dettagli

MAPPATURA DEI RISCHI IMMOBILIARI DEI FONDI REAL ESTATE

MAPPATURA DEI RISCHI IMMOBILIARI DEI FONDI REAL ESTATE MAPPATURA DEI RISCHI IMMOBILIARI DEI FONDI REAL ESTATE Nell ambito del proprio Comitato immobiliari, Assogestioni ha promosso la formazione di un gruppo di lavoro al quale hanno partecipato diverse associate

Dettagli

POSITION PAPER 1/2010

POSITION PAPER 1/2010 Osservazioni dell ABI al documento di consultazione della Banca d Italia sulla Disciplina prudenziale delle cessioni di immobili ad uso funzionale delle banche e dei gruppi bancari 20 gennaio 2010 POSITION

Dettagli

In caso di adesioni all OPSC per quantitativi di azioni superiori alle azioni oggetto dell Offerta, si farà luogo al riparto secondo il metodo

In caso di adesioni all OPSC per quantitativi di azioni superiori alle azioni oggetto dell Offerta, si farà luogo al riparto secondo il metodo Proposta di autorizzazione all acquisto di azioni ordinarie proprie, ai sensi dell art. 2357 del codice civile, dell art. 132 del D.Lgs. 58/1998 e relative disposizioni di attuazione, con la modalità di

Dettagli

La dismissione dei portafogli dei fondi immobiliari in scadenza

La dismissione dei portafogli dei fondi immobiliari in scadenza La dismissione dei portafogli dei fondi immobiliari in scadenza 29 Febbraio 2012 Previsioni di asset in liquidazione nel medio termine (1/2) Nel corso dei prossimi anni si assisterà all immissione sul

Dettagli

REGOLAMENTO INTERNO DEGLI AMMINISTRATORI INDIPENDENTI

REGOLAMENTO INTERNO DEGLI AMMINISTRATORI INDIPENDENTI REGOLAMENTO INTERNO DEGLI AMMINISTRATORI INDIPENDENTI Testo approvato con delibera del Consiglio di Amministrazione del 26 ottobre 2011 Art. 1 Disposizioni preliminari 1.1 Il presente regolamento interno

Dettagli

Piaggio & C. S.p.A. Relazione Illustrativa

Piaggio & C. S.p.A. Relazione Illustrativa Piaggio & C. S.p.A. Relazione Illustrativa Autorizzazione all acquisto e disposizione di azioni proprie, ai sensi del combinato disposto degli artt. 2357 e 2357-ter del codice civile, nonché dell art.

Dettagli

4 Punto. Assemblea ordinaria e straordinaria degli Azionisti Unica convocazione: 11 giugno 2014 ore 11,00. Parte ordinaria

4 Punto. Assemblea ordinaria e straordinaria degli Azionisti Unica convocazione: 11 giugno 2014 ore 11,00. Parte ordinaria Assemblea ordinaria e straordinaria degli Azionisti Unica convocazione: 11 giugno 2014 ore 11,00 Parte ordinaria 4 Punto Autorizzazione all acquisto e disposizione di azioni proprie, ai sensi del combinato

Dettagli

Regolamento del fondo comune di investimento immobiliare chiuso. riservato ad investitori qualificati

Regolamento del fondo comune di investimento immobiliare chiuso. riservato ad investitori qualificati Regolamento del fondo comune di investimento immobiliare chiuso riservato ad investitori qualificati FIP - FONDO IMMOBILI PUBBLICI promosso dal Ministero dell Economia e delle Finanze ai sensi della Legge

Dettagli

Relazioni all Assemblea Ordinaria

Relazioni all Assemblea Ordinaria Relazioni all Assemblea Ordinaria Assemblea del 27 aprile 2010-28 aprile 2010 Relazione degli Amministratori sui punti all ordine del giorno Redatta ai sensi del D.M. n. 437/1998 Signori Azionisti, il

Dettagli

ESTRATTO DELLA POLITICA PER LA GESTIONE DELLE SITUAZIONI DI CONFLITTO DI INTERESSE GENERALI Investments Europe S.p.A. SGR

ESTRATTO DELLA POLITICA PER LA GESTIONE DELLE SITUAZIONI DI CONFLITTO DI INTERESSE GENERALI Investments Europe S.p.A. SGR ESTRATTO DELLA POLITICA PER LA GESTIONE DELLE SITUAZIONI DI CONFLITTO DI INTERESSE GENERALI Investments Europe S.p.A. SGR Politica per la gestione dei conflitti d interesse di GENERALI INVESTMENTS EUROPE

Dettagli

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente 1 INDICE Premessa 4 Soggetti Destinatari 6 - Indicazione nominativa dei destinatari che sono componenti del Consiglio di Amministrazione dell Emittente, delle società controllanti e di quelle, direttamente

Dettagli

Piaggio & C. S.p.A. Relazione Illustrativa

Piaggio & C. S.p.A. Relazione Illustrativa Piaggio & C. S.p.A. Relazione Illustrativa Autorizzazione all acquisto e disposizione di azioni proprie, ai sensi del combinato disposto degli artt. 2357 e 2357-ter del codice civile, nonché dell art.

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI GENERALI

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI GENERALI PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI GENERALI La parte Informazioni Generali del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all investitore prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare

Dettagli

STUDIO BERETTA DOTTTARELLI DOTTORI COMMERCIALISTI ASSOCIATI. Sergio Beretta

STUDIO BERETTA DOTTTARELLI DOTTORI COMMERCIALISTI ASSOCIATI. Sergio Beretta STUDIO BERETTA DOTTTARELLI DOTTORI COMMERCIALISTI ASSOCIATI Sergio Beretta is Risk Management Management Fondi Fondi immobiliari immobiliari RISK MANAGEMENT Monitoraggio dei rischi Attività di investimento:

Dettagli

APPALTO PER IL SERVIZIO DI CONSULENZA ED ASSISTENZA ASSICURATIVA BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE

APPALTO PER IL SERVIZIO DI CONSULENZA ED ASSISTENZA ASSICURATIVA BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE APPALTO PER IL SERVIZIO DI CONSULENZA ED ASSISTENZA ASSICURATIVA BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO Il presente capitolato ha per oggetto l appalto del servizio professionale

Dettagli

FONDO INVESTIMENTI PER LA VALORIZZAZIONE COMPARTO PLUS Scopo, oggetto d investimento e modalità d intervento

FONDO INVESTIMENTI PER LA VALORIZZAZIONE COMPARTO PLUS Scopo, oggetto d investimento e modalità d intervento FONDO INVESTIMENTI PER LA VALORIZZAZIONE COMPARTO PLUS Scopo, oggetto d investimento e modalità d intervento 1. Premessa e scopo Il Comparto Plus del Fondo Investimenti per la Valorizzazione (FIV Plus

Dettagli

LOTTOMATICA S.p.A. Viale del Campo Boario, 56/d - 00154 Roma. Capitale sociale Euro 151.991.896,00 i.v.

LOTTOMATICA S.p.A. Viale del Campo Boario, 56/d - 00154 Roma. Capitale sociale Euro 151.991.896,00 i.v. LOTTOMATICA S.p.A. Viale del Campo Boario, 56/d - 00154 Roma Capitale sociale Euro 151.991.896,00 i.v. Partita IVA, codice fiscale ed iscrizione presso il registro delle imprese di Roma n. 08028081001

Dettagli

2 aprile 2015: unica convocazione

2 aprile 2015: unica convocazione SPACE S.P.A. ASSEMBLEA ORDINARIA E STRAORDINARIA DEGLI AZIONISTI 2 aprile 2015: unica convocazione Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione sulle proposte concernenti le materie all ordine

Dettagli

Relazione sulla remunerazione ai sensi dell art. 123-ter del D.Lgs. 58/1998; delibere inerenti e conseguenti.

Relazione sulla remunerazione ai sensi dell art. 123-ter del D.Lgs. 58/1998; delibere inerenti e conseguenti. RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI GRUPPO MUTUIONLINE S.P.A. SULLE PROPOSTE ALL'ORDINE DEL GIORNO DELL ASSEMBLEA ORDINARIA CONVOCATA IN PRIMA CONVOCAZIONE PER IL 23 APRILE 2013

Dettagli

FONDO INVESTIMENTI PER LA VALORIZZAZIONE COMPARTO PLUS Scopo, oggetto d investimento e modalità d intervento

FONDO INVESTIMENTI PER LA VALORIZZAZIONE COMPARTO PLUS Scopo, oggetto d investimento e modalità d intervento FONDO INVESTIMENTI PER LA VALORIZZAZIONE COMPARTO PLUS Scopo, oggetto d investimento e modalità d intervento 1. Premessa e scopo Il Comparto Plus del Fondo Investimenti per la Valorizzazione (FIV Plus

Dettagli

Prospetto Informativo

Prospetto Informativo Prospetto Informativo Relativo alla quotazione di Quote del fondo comune di investimento immobiliare chiuso denominato OBELISCO Sponsor Centrosim S.p.A. Specialista Banca Finnat Euramerica S.p.A. L adempimento

Dettagli

La valutazione degli attivi nei Fondi Immobiliari

La valutazione degli attivi nei Fondi Immobiliari La valutazione degli attivi illiquidi detenuti dagli intermediari finanziari La valutazione degli attivi nei Fondi Immobiliari Stefano Deleo Investire Immobiliare SGR S.p.A. 12 luglio 2012 - Milano S.A.F.

Dettagli

QUESITI E RELATIVE RISPOSTE A TUTTO IL 09/06/2010

QUESITI E RELATIVE RISPOSTE A TUTTO IL 09/06/2010 Selezione di una società di gestione del risparmio ( SGR ) deputata alla istituzione, costituzione e gestione di un fondo immobiliare chiuso (il Fondo ) volto alla valorizzazione del patrimonio immobiliare

Dettagli

AS Roma S.p.A. * * * *

AS Roma S.p.A. * * * * DiBenedetto AS Roma LLC Unicredit S.p.A. AS Roma S.p.A. ESTRATTO DI PATTO PARASOCIALE COMUNICATO ALLA CONSOB AI SENSI DELL ART. 122 DEL D.LGS. 58/1998 E DELL ART. 129 DEL REGOLAMENTO APPROVATO CON DELIBERA

Dettagli

PIANO DI STOCK OPTION AVENTE AD OGGETTO AZIONI ORDINARIE KME GROUP S.P.A. DELIBERAZIONI INERENTI E CONSEGUENTI.

PIANO DI STOCK OPTION AVENTE AD OGGETTO AZIONI ORDINARIE KME GROUP S.P.A. DELIBERAZIONI INERENTI E CONSEGUENTI. PIANO DI STOCK OPTION AVENTE AD OGGETTO AZIONI ORDINARIE KME GROUP S.P.A. RISERVATO AD AMMINISTRATORI ESECUTIVI E DIRIGENTI DELLA SOCIETÀ E DELLE SOCIETÀ DALLA STESSA CONTROLLATE. DELIBERAZIONI INERENTI

Dettagli

Cassa Raiffeisen della Valle Isarco Soc. coop.

Cassa Raiffeisen della Valle Isarco Soc. coop. Cassa Raiffeisen della Valle Isarco Soc. coop. Sede legale ed amministrativa: 39042 Bressanone, via Croce 7 Home-page: www.raiffeisen.it/eisacktal, Indirizzo e-mail: RK_Eisacktal@rolmail.net Tel. +39 0472

Dettagli

Regolamento del fondo comune di investimento immobiliare di tipo chiuso - quotato

Regolamento del fondo comune di investimento immobiliare di tipo chiuso - quotato Regolamento del fondo comune di investimento immobiliare di tipo chiuso - quotato Risparmio Immobiliare Uno Energia Fondo Comune di Investimento Immobiliare di tipo Chiuso - quotato promosso e gestito

Dettagli

Questa pagina è stata lasciata volutamente bianca

Questa pagina è stata lasciata volutamente bianca Questa pagina è stata lasciata volutamente bianca Questa pagina è stata lasciata volutamente bianca Indice SOMMARIO GLOSSARIO DELLE DEFINIZIONI........................................................7

Dettagli

Regolamento dei warrant denominati Warrant azioni ordinarie Creval 2014. Articolo 1 Delibera

Regolamento dei warrant denominati Warrant azioni ordinarie Creval 2014. Articolo 1 Delibera Regolamento dei warrant denominati Warrant azioni ordinarie Creval 2014 Articolo 1 Delibera In data 19 settembre 2009, l Assemblea straordinaria del Credito Valtellinese Società Cooperativa (il Creval

Dettagli

Il Property Management che crea Valore

Il Property Management che crea Valore Il Property Management che crea Valore Beni Stabili Property Service affianca le aziende offrendo servizi integrati di advisoring immobiliare ad elevato contenuto professionale e tecnologico. Indice Il

Dettagli

MOTIVAZIONI PER LE QUALI È RICHIESTA L AUTORIZZAZIONE ALL ACQUISTO E ALLA DISPOSIZIONE DI AZIONI PROPRIE

MOTIVAZIONI PER LE QUALI È RICHIESTA L AUTORIZZAZIONE ALL ACQUISTO E ALLA DISPOSIZIONE DI AZIONI PROPRIE Relazione Illustrativa del Consiglio di Amministrazione della TerniEnergia S.p.A. sulla proposta di autorizzazione all acquisto e alla disposizione di azioni proprie redatta ai sensi dell'art. 73 del Regolamento

Dettagli

Una condivisione di intenti come fondamento del successo

Una condivisione di intenti come fondamento del successo 2 Una condivisione di intenti come fondamento del successo Chi Siamo Edrasis Group è una realtà che nasce da un esperienza ventennale nel settore dell intermediazione immobiliare, della mediazione creditizia

Dettagli

LINEE DI INDIRIZZO DEL SISTEMA DI CONTROLLO INTERNO E DI GESTIONE DEI RISCHI DEL GRUPPO TOD S S.P.A.

LINEE DI INDIRIZZO DEL SISTEMA DI CONTROLLO INTERNO E DI GESTIONE DEI RISCHI DEL GRUPPO TOD S S.P.A. LINEE DI INDIRIZZO DEL SISTEMA DI CONTROLLO INTERNO E DI GESTIONE DEI RISCHI DEL GRUPPO TOD S S.P.A. (APPROVATE DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELLA SOCIETÀ NELLA RIUNIONE DEL 10 MAGGIO 2012) TOD S S.P.A.

Dettagli

CAPITOLATO D ONERI SERVIZIO PROFESSIONALE DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO PERIODO: 01/10/2015 30/09/2020. Art.1 OGGETTO DEL SERVIZIO

CAPITOLATO D ONERI SERVIZIO PROFESSIONALE DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO PERIODO: 01/10/2015 30/09/2020. Art.1 OGGETTO DEL SERVIZIO CAPITOLATO D ONERI SERVIZIO PROFESSIONALE DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO PERIODO: 01/10/2015 30/09/2020 Art.1 OGGETTO DEL SERVIZIO Il servizio ha per oggetto lo svolgimento dell attività di brokeraggio assicurativo

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO relativo alla cessione del 50,8% del capitale sociale di IPI S.p.A. eseguita in data 16 giugno 2009

DOCUMENTO INFORMATIVO relativo alla cessione del 50,8% del capitale sociale di IPI S.p.A. eseguita in data 16 giugno 2009 Sede in Torino, Via Gramsci 7 Capitale sociale sottoscritto e versato Euro 155.773.318 Registro delle Imprese di Torino n. 02751170016 Aderente al Fondo Nazionale di Garanzia ed al Fondo Interbancario

Dettagli

PRELIOS S.P.A. Sede in Milano, Viale Piero e Alberto Pirelli n. 27 Registro delle Imprese di Milano n. 02473170153. www.prelios.

PRELIOS S.P.A. Sede in Milano, Viale Piero e Alberto Pirelli n. 27 Registro delle Imprese di Milano n. 02473170153. www.prelios. PRELIOS S.P.A. Sede in Milano, Viale Piero e Alberto Pirelli n. 27 Registro delle Imprese di Milano n. 02473170153 www.prelios.com REGOLAMENTO DEL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO A CONVERSIONE OBBLIGATORIA DENOMINATO

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE relative al Prospetto di base sul Programma di emissione

CONDIZIONI DEFINITIVE relative al Prospetto di base sul Programma di emissione Società per Azioni Sede Legale in Aprilia (LT), Piazza Roma, snc Iscrizione al Registro delle Imprese di Latina e Codice Fiscale/Partita Iva n.00089400592 Capitale sociale al 31 dicembre 2007 Euro 6.671.440

Dettagli

BANCA DELLA MARCA. CREDITO COOPERATIVO SOCIETÀ COOPERATIVA in qualità di Emittente

BANCA DELLA MARCA. CREDITO COOPERATIVO SOCIETÀ COOPERATIVA in qualità di Emittente BANCA DELLA MARCA CREDITO COOPERATIVO SOCIETÀ COOPERATIVA in qualità di Emittente REGOLAMENTO DI EMISSIONE DEL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO BANCA DELLA MARCA CREDITO COOPERATIVO 2009/2013 TF 3,60% 146^ EMISSIONE

Dettagli

PROCEDURA VALUTAZIONE IMMOBILI

PROCEDURA VALUTAZIONE IMMOBILI PROCEDURA VALUTAZIONE IMMOBILI Rev Data Causale Redazione Verifica Approvazione 0 22/11/2011 Approvazione interna I.A. e C. CDA SOMMARIO PREMESSA... 3 LE MODALITÀ OPERATIVE DA ADOTTARE... 5 I CRITERI DI

Dettagli

Dall edilizia residenziale pubblica al social housing

Dall edilizia residenziale pubblica al social housing Dall edilizia residenziale pubblica al social housing **** Fondi Immobiliari e Housing Sociale FORUM PA 2010 Roma, 20 maggio 2010 1 Premessa Per Social Housing, si intende l insieme delle iniziative e

Dettagli

ART. 1. PRINCIPI CARATTERE GENERALE. NORMATIVA.

ART. 1. PRINCIPI CARATTERE GENERALE. NORMATIVA. ART. 1. PRINCIPI CARATTERE GENERALE. NORMATIVA. L Amministrazione Comunale nel rispetto della normativa vigente, intende determinare con il presente regolamento le modalità ed i criteri di conferimento

Dettagli

FIP - FONDO IMMOBILI PUBBLICI

FIP - FONDO IMMOBILI PUBBLICI Regolamento del fondo comune di investimento immobiliare chiuso riservato ad investitori qualificati FIP - FONDO IMMOBILI PUBBLICI promosso dal Ministero dell Economia e delle Finanze ai sensi della Legge

Dettagli

PROSPETTO INFORMATIVO

PROSPETTO INFORMATIVO Pirelli & C. Real Estate Società di Gestione del Risparmio S.p.A. (Società di Gestione del Risparmio) PROSPETTO INFORMATIVO Aida S.r.l. Ganimede Due S.r.l. Kappa S.r.l. Tiglio I S.r.l. Tiglio II S.r.l.

Dettagli

SARANNO DISTRIBUITE ESCLUSIVAMENTE ATTRAVERSO IL MOT CONDIZIONATAMENTE AL RAGGIUNGIMENTO DI UN LIVELLO MINIMO DI ADESIONI ALLE DUE OFFERTE

SARANNO DISTRIBUITE ESCLUSIVAMENTE ATTRAVERSO IL MOT CONDIZIONATAMENTE AL RAGGIUNGIMENTO DI UN LIVELLO MINIMO DI ADESIONI ALLE DUE OFFERTE Sede Legale: 20121 Milano (MI) Foro Buonaparte, 44 Capitale sociale Euro 314.225.009,80 i.v. Reg. Imprese Milano - Cod. fiscale 00931330583 www itkgroup.it COMUNICATO STAMPA OFFERTA PUBBLICA DI SCAMBIO

Dettagli

INVESTIMENTI E SVILUPPO S.p.A. DOCUMENTO INFORMATIVO

INVESTIMENTI E SVILUPPO S.p.A. DOCUMENTO INFORMATIVO INVESTIMENTI E SVILUPPO S.p.A. Sede in Milano, Corso Monforte n. 20 Capitale sociale sottoscritto e versato Euro 18.313.552,79 Registro delle Imprese di Milano n. 00723010153 DOCUMENTO INFORMATIVO relativo

Dettagli

per singolo prodotto con la dicitura per ogni tipologia di servizio o, in alternativa, entrambe con la dicitura per singolo mandato gestionale.

per singolo prodotto con la dicitura per ogni tipologia di servizio o, in alternativa, entrambe con la dicitura per singolo mandato gestionale. ASSOCIAZIONE ITALIANA PER LA PREVIDENZA E ASSISTENZA COMPLEMENTARE FONPREVIDENZA Prot. N. 88 LC/lc Torino, 5 dicembre 2014 Spettabile Ministero dell Economia e delle Finanze Dipartimento del Tesoro Direzione

Dettagli

RELAZIONE DEGLI AMMINISTRATORI DI DE LONGHI S.P.A. AI SENSI DELL ART. 125-TER D. LGS. 24 FEBBRAIO 1998 N. 58

RELAZIONE DEGLI AMMINISTRATORI DI DE LONGHI S.P.A. AI SENSI DELL ART. 125-TER D. LGS. 24 FEBBRAIO 1998 N. 58 CAPITALE SOCIALE EURO 448.500.000 I.V. SEDE SOCIALE IN TREVISO VIA LODOVICO SEITZ N. 47 CODICE FISCALE E NUMERO DI ISCRIZIONE NEL REGISTRO DELLE IMPRESE DI TREVISO 11570840154 RELAZIONE DEGLI AMMINISTRATORI

Dettagli

Schema di convenzione per l affidamento in gestione della palestra della scuola

Schema di convenzione per l affidamento in gestione della palestra della scuola Schema di convenzione per l affidamento in gestione della palestra della scuola L anno, nel giorno ( ) del mese di, presso la sede del Comune di Capannori (LU), con il presente atto da valere ad ogni effetto

Dettagli

Start up innovativa. 6. La remunerazione con strumenti finanziari della start up innovativa e dell incubatore certificato

Start up innovativa. 6. La remunerazione con strumenti finanziari della start up innovativa e dell incubatore certificato Start up innovativa di Leonardo Serra Con il termine start up innovativa, si definisce la società di capitali, costituita anche in forma cooperativa, di diritto italiano ovvero la società europea residente

Dettagli

REGOLAMENTO DEL COMITATO PER IL CONTROLLO INTERNO

REGOLAMENTO DEL COMITATO PER IL CONTROLLO INTERNO REGOLAMENTO DEL COMITATO PER IL CONTROLLO INTERNO Articolo 1 Premessa Il presente Regolamento disciplina la costituzione, il funzionamento ed i compiti del comitato per il Controllo Interno (il Comitato

Dettagli

1. Proposta di distribuzione in natura di riserve disponibili mediante assegnazione della partecipazione posseduta dalla Società in Green Energy.

1. Proposta di distribuzione in natura di riserve disponibili mediante assegnazione della partecipazione posseduta dalla Società in Green Energy. Proposta di distribuzione di riserve disponibili mediante assegnazione di partecipazioni possedute dalla Società in KME Green Energy S.r.L. previa trasformazione della stessa in società per azioni; deliberazioni

Dettagli

COMUNICATO DELL EMITTENTE

COMUNICATO DELL EMITTENTE COMUNICATO DELL EMITTENTE AI SENSI DELL ART. 103, COMMA 3, DEL D.LGS. 24 FEBBRAIO 1998, N. 58, E DELL ART. 39 DEL REGOLAMENTO CONSOB ADOTTATO CON DELIBERA N. 11971 DEL 14 MAGGIO 1999 Comunicato del Consiglio

Dettagli

REGIONE DEL VENETO ISTITUTO ONCOLOGICO VENETO I.R.C.C.S.

REGIONE DEL VENETO ISTITUTO ONCOLOGICO VENETO I.R.C.C.S. REGIONE DEL VENETO ISTITUTO ONCOLOGICO VENETO I.R.C.C.S. Regolamento aziendale per la disciplina delle procedure comparative per il conferimento di incarichi di collaborazione a norma dell articolo 7,

Dettagli

Capitolato Speciale di Appalto relativo all affidamento del servizio di Brokeraggio assicurativo del Comune di San Giustino

Capitolato Speciale di Appalto relativo all affidamento del servizio di Brokeraggio assicurativo del Comune di San Giustino Capitolato Speciale di Appalto relativo all affidamento del servizio di Brokeraggio assicurativo del Comune di San Giustino ART.1 - OGGETTO DELL APPALTO E CARATTERISTICHE DEL SERVIZIO Il Comune di San

Dettagli

UFFICIO D AMBITO ATO PROVINCIA DI MILANO AZIENDA SPECIALE

UFFICIO D AMBITO ATO PROVINCIA DI MILANO AZIENDA SPECIALE UFFICIO D AMBITO ATO PROVINCIA DI MILANO AZIENDA SPECIALE AVVISO PUBBLICO DI MANIFESTAZIONE DI INTERESSE A PRESENTARE CANDIDATURE PER LA COSTITUZIONE DI ELENCHI DI ESPERTI Il Direttore dell Ufficio d Ambito

Dettagli

Estratto della Procedura di Best Execution

Estratto della Procedura di Best Execution Estratto della Procedura di Best Execution 1 La RREEF FONDIMMOBILIARI, al fine di ottenere il miglior risultato possibile per i fondi gestiti (di seguito, i Fondi ), procede, ai sensi degli artt. 68, 69

Dettagli

Position paper FONDI IMMOBILIARI DESTINATI AL PUBBLICO RETAIL: GESTIONE DELLA FASE DI LIQUIDAZIONE

Position paper FONDI IMMOBILIARI DESTINATI AL PUBBLICO RETAIL: GESTIONE DELLA FASE DI LIQUIDAZIONE Position paper FONDI IMMOBILIARI DESTINATI AL PUBBLICO RETAIL: GESTIONE DELLA FASE DI LIQUIDAZIONE marzo 2013 Il presente documento si propone di fornire alcune prime indicazioni in merito all individuazione

Dettagli

13.10.2003 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea

13.10.2003 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 261/31 35. Informazioni sui valori contabili contenuti in differenti classificazioni di rimanenze e l ammontare delle variazioni in queste voci di attività è utile per gli utilizzatori del bilancio.

Dettagli

Il Sistema Integrato di Fondi immobiliari per l edilizia privata sociale

Il Sistema Integrato di Fondi immobiliari per l edilizia privata sociale Il Sistema Integrato di Fondi immobiliari per l edilizia privata sociale IL FONDO INVESTIMENTI PER L ABITARE NEL SISTEMA INTEGRATO DI FONDI Stefano Brancaccio febbraio 2011 Il contesto di riferimento Con

Dettagli

REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL FONDO POLIS FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO IMMOBILIARE DI TIPO CHIUSO

REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL FONDO POLIS FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO IMMOBILIARE DI TIPO CHIUSO REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL FONDO POLIS FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO IMMOBILIARE DI TIPO CHIUSO 1. DENOMINAZIONE DEL FONDO... 6 2. DURATA DEL FONDO... 6 3. SCOPO DEL FONDO... 6 4. CARATTERISTICHE DEL FONDO...

Dettagli

VALUTAZIONE E GESTIONE DEGLI IMMOBILI Tutte le indagini di supporto

VALUTAZIONE E GESTIONE DEGLI IMMOBILI Tutte le indagini di supporto VALUTAZIONE E GESTIONE DEGLI IMMOBILI Tutte le indagini di supporto di Juan Pedro Grammaldo (GRAMMALDO MAZZIOTTI) S.R.L. societa di ingegneria) Roma, 7 febbraio 2015 Argomenti che tratteremo nel corso

Dettagli

Cassa Raiffeisen della Valle Isarco Soc. coop.

Cassa Raiffeisen della Valle Isarco Soc. coop. Cassa Raiffeisen della Valle Isarco Soc. coop. Sede legale ed amministrativa: 39042 Bressanone, via Croce 7 Home-page: www.raiffeisen.it/eisacktal, Indirizzo e-mail: RK_Eisacktal@rolmail.net Tel. +39 0472

Dettagli

ASCOPIAVE S.p.A. Signori azionisti,

ASCOPIAVE S.p.A. Signori azionisti, ASCOPIAVE S.p.A. Via Verizzo, 1030 Pieve di Soligo (TV) Capitale Sociale Euro 234.411.575,00 i.v. Codice Fiscale, Partita IVA e Registro delle Imprese di Treviso n. 03916270261 RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL

Dettagli

Assegnazione Destinatari del Piano Società Controllate Gruppo Piaggio

Assegnazione Destinatari del Piano Società Controllate Gruppo Piaggio Piano di assegnazione di diritti di opzione su azioni proprie riservato al top management del Gruppo Piaggio e autorizzazione all acquisto e alla disposizione di azioni proprie previa revoca delle deliberazioni

Dettagli