Esercizi Matematica 3

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Esercizi Matematica 3"

Transcript

1 Esercizi Matematica 3 Dipartimento di Matematica ITIS V.Volterra San Donà di Piave Versione [1/13]

2 Introduzione Gli esercizi presentati in questo volume, seguono la stessa struttura capitolo, sezione, sottosezione del corrispondente testo di teoria. Gli esercizi non sono distribuiti in ordine rigoroso di difficoltà; si possono trovare prima esercizi più difficili e dopo esercizi più facili; in ogni caso la difficoltà è compatibile con lo sviluppo della teoria nel testo corrispondente. Valgono due sole eccezioni: ci sono esercizi contrassegnati con un asterisco (*) o con due asterischi (**): i primi sono da considerare esercizi difficili e i secondi molto difficili; in ogni caso, come tutti ben sanno, la difficoltà è una pura opinione.

3 Indice I Numeri e Funzioni 1 1 Numeri 1.1 Tipi di numeri Proprietà fondamentali Uguaglianze e disugaglianze Appendici 5.1 Naturali e interi Funzioni Definizioni Grafici Tipi di funzioni Operazioni Proprietà notevoli II Funzioni trascendenti 10 4 Funzioni trascendenti Funzioni esponenziali e logaritmiche Funzioni goniometriche Esercizi riassuntivi sulle funzioni trascendenti III Geometria analitica 19 5 Esercizi di geometria analitica sulle rette 0 IV Contributi 4

4 Parte I Numeri e Funzioni

5 Capitolo 1 Numeri 1.1 Tipi di numeri 1. Proprietà fondamentali 1.3 Uguaglianze e disugaglianze Esercizio Risolvere le disequazioni x 3 + x [ 3 5 ] x 1, x 3 [ ] 1. x + 1 > 3x 5 < x < 3 3. x x 3 < 4 [ 13 ] < x < 7 3. x x 3 < 4 [ 13 ] < x < 7 4. x x 3 9 x 0 [?] 5. 9x + 6x + 1 x [?] 6. x x 8 0 [?] 7. x 10 9x + 6x + 3 < 0 [?] 8. x 4 x 15 0 [?]

6 1.3 Uguaglianze e disugaglianze 3 Esercizio Risolvere le disequazioni. { x 3 + x 9x x 4 10x x x 1 x x 3x + x 1 x x 3 x x x + 3 x + x 3x x 1 ( 3 x ; x = 3) (x > ) x 6x + 5 x 7x (1 x < 3 ; < x 5) (x + 3)(x 4x + 3) x 0 (1 x 3 ma x ) 4x x 3 x 5x 3 < 0 (x < 3 ma x 1) 6. (x 4 1)(x 5 + 3) (x 6 + 1)(x 3 0 (x ; 1 x 1 ; x > 3) 7) 7. 3 x 1 < 8 ( x < 3) 8. x x 6 0 ( < x < ) x x < 1 ( 1 5 < x < 1+ 5 ) x x 0 ( 3 < x 1, 0 x < 7) x 4x > 1 x (x 4, x < 1 ) x 3 x (?) Esercizio Risolvere le disequazioni x3 + 1 > x + 1 (?) x 1 < 3 (?) x x > x (?) x x x (?) x x x x 4x ( 1 x < 3 x 1)

7 1.3 Uguaglianze e disugaglianze 4 Esercizio Risolvere le disequazioni. 1*.. 3. x 4x 1 + x 0 ( < x 1 x ) x 1 x x ( 1 < x 1 ; x > 1) x 1 x x ( 1 < x 1 ; x > 1) 4. x > 3 3x x (0 < x < 1 ; x > ) x > 0 (x < 6 ; 4 < x < ; x > 0) x + x 3 x + 1 > 0 x + 1 x 3 < (x 3 ; 1 < x < 5 4 ) x 1 x 3x + x > 0 ( < x 1 ; x ) 8. x 1 x x 9 0 (x 3 ma x 3) x + 1 x + 3x 0 (0 < x 1 + ) x x + 1 x 1 < (x 1 ; x > 5 3 ) 5 x + x 7 0 (3 x 4) x x + 7 < 0 (x > 9) 13. x x 3x x 16 0 ( 4 < x 0 ; x > 4) 14. x 4 x + 3 < 0 (1 < x < 3) 15. x 3 7 x 1 < 0 (1 < x < 3)

8 Capitolo Appendici

9 .1 Naturali e interi 6.1 Naturali e interi Esercizio.1.1. Per ogni intero n 1 dimostrare che n = Esercizio.1.. Per ogni intero n 1 dimostrare che n(n + 1) (n 1) = n Esercizio.1.3. Per ogni intero n 1 dimostrare che n = 1 n(n + 1)(n + 1) 6 Esercizio.1.4. Per ogni intero n 1 dimostrare che n 3 = n(n + 1)

10 Capitolo 3 Funzioni 3.1 Definizioni Esercizio Sia f(x) = x x definita per x 0; calcolare f(1), f( 1), f(), f(13). Cosa si deduce? 3. Grafici Esercizio Determinare il campo di esistenza delle seguenti funzioni. 1. f 1 (x) = x + 3. f (x) = x 1 3. f 3 (x) = 3x f 4 (x) = x 3 5. f 5 (x) = x 6. f 6 (x) = x 1 7. f 7 (x) = x + x 8. f 8 (x) = x + x 9. f 9 (x) = 1 x f 11 (x) = 3 x 13. f 13 (x) = 15. f 15 (x) = { 0 se x 0 1 se x > 0 { x se x < 0 x se x f 10 (x) = 1 x 1. f 1 (x) = x x 14. f 14 (x) = { 0 se x < 0 1 se x > 0 x 3 se x f 16 (x) = 1 se 0 < x < x se x Esercizio 3... Disegnare un grafico approssimato delle funzioni dell esercizio precedente, calcolandone anche alcune immagini per valori arbitrari del campo di esistenza.

11 3.3 Tipi di funzioni 8 Esercizio Data la funzione f : R R, x x 4x la si rappresenti graficamente e si dica se è biiettiva; in caso contrario, renderla tale per x ed indicare con f 1 la restrizione di f così trovata. Determinare l inversa di f 1 e rappresentarla graficamente. Infine, risolvere la disequazione + 4 x x. (f 1 1 : {x R : x 4} {y R : y }, x + 4 x; S : 0 x 4) Esercizio Con riferimento all esercizio precedente, rappresentare graficamente la funzione y = g(x) = f( x) e risolvere la disequazione g( x ) > 3 anche per via grafica. (x < 3 ; 1 < x < 1 ; x > 3) Esercizio Rappresentare graficamente la curva di equazione y = f(x) = (x ) partendo dalla curva base y = x 3 ; determinare, quindi, la funzione inversa f 1 e verificare che f f 1 è la funzione identica. (f 1 (x) = + 3 x 1) 3.3 Tipi di funzioni 3.4 Operazioni

12 3.5 Proprietà notevoli Proprietà notevoli Esercizio Stabilire quali delle funzioni seguenti sono pari, dispari o nessuna delle due. E opportuno considerare prima il campo di esistenza. 1. f 1 (x) = x. f (x) = x 3. f 3 (x) = x 1 4. f 4 (x) = x 3 5. f 5 (x) = x 6. f 6 (x) = 1 x 7. f 7 (x) = x 8. f 8 (x) = x + x Esercizio 3.5. (*). Dimostrare che una funzione definita per tutti i numeri può essere scritta come somma di una funzione pari e una funzione dispari. Suggerimento: considerare la funzione g p (x) = f(x) + f( x) Esercizio Dimostrare che la somma di funzioni dispari è dispari e che la somma di funzioni pari è pari. Esercizio Stabilire nei casi elencati quale sia il tipo della funzione prodotto dimostrando il risultato: prodotto di funzioni pari prodotto di funzioni dispari prodotto di una funzione pari per una funzione dispari

13 Parte II Funzioni trascendenti

14 Capitolo 4 Funzioni trascendenti 4.1 Funzioni esponenziali e logaritmiche Esercizio Tracciare un grafico approssimato delle funzioni. 1. y = x +1. y = x y = x+1 Esercizio Risolvere le equazioni esponenziali. 1. (x 1)(3x ) 5 8x 4 x(3x 1) = 16 x (8 7+x ) 7 x x x 5 x = 0 8x + 4 x = 5 x 4. 9 x+ + 9 x = x x 1 9 x+1 x = 0 6. x 8 4 x = 0 Esercizio Risolvere le equazioni logaritmiche log 3 x = log 1 3 ( 1 3 ) x. log (1 + x) log (1 x) = 1 3. log 1 3x + log 1 3x = 0 4. log 3(x 1) log 9 x + log x 3 = 0 Esercizio Risolvere le disequazioni logaritmiche-esponenziali.

15 4.1 Funzioni esponenziali e logaritmiche 1 1. log 6 (x 1) + log 6 (x ) < 1 ( < x < 4). log 1 (x + ) + log (x ) log 1 (x + 1) (x > ) 3. (log 1 x) + log 1 x 0 (?) 4. ln(3 x ) < 1 (?) Esercizio Risolvere le disequazioni logaritmiche-esponenziali x 81 (x 4). ( ) x < 0 ( ) 5 3. (0, 1) x 100 (x ) 4. 3 x 16 (x 4 5 ) 5. 3 x+1 < 9 ( 1 x < 3) 6. { x 0 3 x + 5 > 0 (x 1) 7. x 1 x 0 (0 x < 3) x 10 3 x + 9 < 0 (0 < x < ) 9. 4 x > 7 (x > log 4 7) x x 1 = 4 x + x 1 (x = log ) ( ) 1 ( ) x x+ 5 > 0 (x < 0) x 81 < 0 ( < x < ) x 5x 5 (x 1) 14. ( ) 9 x 1 < 3 ( 3 x 3) x = x (x = 1 )

16 4.1 Funzioni esponenziali e logaritmiche e x 1 e x 0 (x 0) 17. x+ x+1 x x 1 x = 1 (x = ) x 4 3 x + 3 x 1 0 (x < 1 ; x 0 ma x 1) 3 x ( 1 5) x 3 0 (log < x log 3 ) 0. log x x 1 risolvi graficamente log x + log x = 17 4 (x = 4 ; 4 ) 13. log log 1 (x 3) = 1 (x = 4 ) 3. log 3 x log x 9 = x + 3 ( ) 4. log 1 (x 4x + 3) log 1 (x ) log 1 (x + 1) (x > 3) 5. log log(x 15) < 0 (4 < x < 5) 6. log x (x 1) > 1 (x > 1 ma x 1) Esercizio Risolvere le disequazioni logaritmiche-esponenziali. ) 1. log x ( x (x < 1 ; x > 1). log x ( x + ) x 1 ( ) 3. x x + 1 x 5 x + 4 ( 1 x < ma x 0 ; x 3) 4. (e x 1)(e x 5e x + 3) 0 (x < ln 3 ) x+1 5. log x 1 log 1 x 3x+ x +1 < 0 ( 3 < x < 1 e x > 6. e x e x > 1 (x > ln(1 + )) ln x+ln 5 7. ln(15 4x) (0 < x < 8 7 < x < 15 4 ) 8. log (x 3x + 3) > 0 (x < 1 x > )

17 4.1 Funzioni esponenziali e logaritmiche log x+1 x 1 log 1 (x+4) x 1 < 0 (?) x 9 < 4 ( 1 3 < x < log ) 11. ln x (ln x 1) 1 (?) 1. 5 x log 6 1 < 5 x 1 (?) e x 1 e x 4 1 (?) ln x + 31 ln x 9 > 0 (?) 15. log x ( + x) < 1 (?) 16. (log x )(log x )(log 4x) > 1 (?) 17. log 3 x 4x +3 x + x 5 0 (?)

18 4. Funzioni goniometriche Funzioni goniometriche Esercizio Calcolare il valore delle espressioni. 1. [cos( 3 π α) sin(π α) sin( π + α) cos(π + α)] tan α cot(π + α) (?) sin π cos π 6 sin π 3 ( sin 5 π + cos ) π sin π 1 cos π : cos π sin π 4 sin π + cos π (sin π + cos π) a ( a sin 5 π + b cos 5 π) b ( a cos 5 π + b sin 5 π) a(sin π + cos π) + b(sin 3π + cos 3π) (?) (1) (a + b) Esercizio 4... Tracciare un grafico approssimato delle funzioni. ( π ) 1. y = sin x + 3. y = cos 4 x 3. y = tan x 1 4. y = sin x 1 5. y = cos x y = sin ( x + π 7. y = sin(x π ) y = cos(x + π 3 ) 9. y = sin(x π 3 ) ) Esercizio Calcolare il valore delle espressioni utilizzando le formule degli angoli associati. ( π ) ( π ) ( π ) ( π ) 1. cos α tan α + sin α cot α ( π ) ( π ) ( π ). sin + α cos + α + cos α cot + α 3. cos α cos (π α) sin (π α) sin(π α) cos(π α) (sin α + cos α) (cos α) (sin α) cos(π + α) 1 + cos(π + α) 1 + cos(π α) sin (π + α) (cot α) Esercizio Verificare le seguenti identità.

19 4. Funzioni goniometriche cos 4 α sin 4 α = cos α sin α tan α + 1 tan α = sec α sin α sin α = cot α cot α 1 sin α sin α sin 3 α cos 3 α sin α cos α = 1 + sin α cos α 4. cos α(tan α + cot α) = cot α 6. tan α 1 tan α 1 = (sin α cos α)( cos α + 1 sin α ) 7. sin 4α sin α = sin 6α sin α 8. cos α β sin α + β = cos α cos β 9. tan 4α = 4 tan α(1 tan α) 1 cot α tan(α β) tan 4 α 6 tan 10. α + 1 cot α + tan(α β) = tan β

20 4. Funzioni goniometriche 17 Esercizio Risolvere le equazioni. 1. sin x cos x = sin x 1. sin x sin x cos x ( 3 + 3) cos x = sin x 3 cos x + 3 = 0 4. sin 3 x + cos 3 x = cos x sin x = 0 6. sin ( π 4 3x) sin x = 0 7. sin x = 1 cos x 8. sin 3x + cos 3x + cos x = 6 Esercizio Risolvere le disequazioni sin x + (1 3) sin x 3 sin x < 0 (?). tan 4 x 9 cos x < 0 ( π 4 +kπ < x < π 4 +kπ ; π 3 +kπ < x < 3 π+kπ ma x π + kπ) 3. sin x + cos x 1 tan x 1 0 (kπ x < d π + kπ ma x π 4 + kπ) 4. arcsin(x 1) 18x 9x + 1 < 0 ( 1 < x < 1 6 ; 1 3 < x < 1)

21 4.3 Esercizi riassuntivi sulle funzioni trascendenti Esercizi riassuntivi sulle funzioni trascendenti Esercizio Determinare il C.E. delle seguenti funzioni reali di variabile reale 1. f(x) = log x 1 (x x 3) (x < 1 ma x ; x > 3 ma x 4). f(x) = log log 1 x (0 < x < 1) 4 3. f(x) = log x 4 x + 3 x (0 < x < 1 ; x > 3) 5. f(x) = x x 4 + 3x (x ma x 0) 6. f(x) = x 4 5x + 4 (x ; 1 x 1 ; x ) 7. f(x) = 8. f(x) = (1 log x) log 1 5 (x ) x + 4 x 4 5 x 1 log x f(x) = log (x + 1) 3 (x 7) 10. f(x) = (x R {0, 1, }) ln x 1 + cos x (x > 0 ma x π + kπ, k Z + ) 11. f(x) = ln(1 sin x) xe sin x ln( sin x + cos x ) 1. f(x) = 3 sin x 4 3 sin x + 3 (x R { π + kπ, k Z} ) (x R ma x π 4 + kπ, kπ, π + kπ con k Z) 13. f(x) = 3 1 x x 6x x x (x R { 1, 3} )

22 Parte III Geometria analitica

23 Capitolo 5 Esercizi di geometria analitica sulle rette Esercizio Rispondere alle seguenti domande, giustificando la risposta: 1. E vero o falso che rette parallele hanno il coefficiente angolare uguale?. E vero o falso che rette perpendicolari hanno il coefficiente angolare antireciproco? 3. Qual è il coefficiente angolare delle rette parallele all asse delle ascisse? 4. Qual è il coefficiente angolare delle rette parallele all asse delle ordinate? 5. Qual è il coefficiente angolare delle rette parallele alla I bisettrice? 6. Qual è il coefficiente angolare delle rette parallele alla II bisettrice? 7. Due rette perpendicolari possono avere coefficiente angolare opposto? [Attenzione: non tutte le rette hanno coefficiente angolare!] ( ) ( ) 4 4 Esercizio Calcolare la distanza fra i punti A 5, 6 e B 5,. [ AB = 8 ] ( ) 3 Esercizio Scrivere le coordinate del punto medio del segmento di estremi A 4, e B ( 74 ), 6. ( Esercizio Scrivere le coordinate del baricentro del triangolo di vertici A(4, 0), B C ( 0, 3 ). [ M ( 1 )], Esercizio Scrivere l equazione del fascio improprio di rette parallele alla prima bisettrice. 1, 3 ) e [G(1, 1)] [y = x + k]

24 1 Esercizio Dato il punto P ( ) 1, 3 : scrivere l equazione del fascio proprio F P di centro P ( ) 1, 3 ; ( 3 scrivere l equazione della retta del fascio proprio F P passante per Q, scrivere l equazione della retta del fascio proprio F P parallela alla II bisettrice; scrivere l equazione della retta del fascio proprio F P perpendicolare alla retta di equazione y = x. [ ( y + 3 = m x 1 ), y = x 7, y = x 5, y = 1 x 13 ] 4 Esercizio Determinare le rette passanti per il punto A(, 3) e, rispettivamente: parallela all asse x; parallela all asse y; passante per O; passante per B(4, 0); ) ; parallela alla retta di equazione y + x = 0. [..., y = 3 x 6, y = 1 x ] Esercizio Dati i punti A(, ), B(4, ), C(, 5) e D( 4, 1): determinare i punti medi M, N, P e Q rispettivamente di AB, BC, CD e DA; verificare che ABCD è un rettangolo; verificare che MNP Q è un rombo equivalente a metà del rettangolo; calcolare perimetro e area di ABCD e MNP Q. [ p(abcd) = 6 13, A(ABCD) = 6 ] [ p(mnp Q) = 65, A(MNP Q) = 13 ] Esercizio Date le rette r 1 : y = 1 x 1 ed r : y = x 11: determinare il loro punto E di intersezione; determinare i punti A e C sulla retta r 1 di ascissa rispettivamente e 6; determinare i punti B e D sulla retta r di ascissa rispettivamente e 6; verificare che ABCD è un rombo; calcolare perimetro e area di ABCD. [p = 0, A = 0]

25 Esercizio Date le rette r 1 : y = 3 4 x 37 4, r : y = 4 3 x+ 16 3, r 3 : y = 3 4 x ed r 4 : y = 4 3 x 3: determinare il punto di intersezione B fra r 1 ed r ; determinare il punto di intersezione C fra r ed r 3 ; determinare il punto di intersezione D fra r 3 ed r 4 ; determinare il punto di intersezione A fra r 4 ed r 1 ; verificare che ABCD è un rettangolo; calcolare perimetro e area di ABCD. [p = 30, A = 50] Esercizio Dato il punto A(, 3): scrivere l equazione del fascio proprio F di centro A; determinare l equazione della retta r 1 di F parallela alla prima bisettrice; determinare l equazione della retta r di F parallela alla seconda bisettrice; determinare i punti C e B rispettivamente sulle rette r 1 ed r di ascissa 7; verificare che ABC è un triangolo isoscele; calcolare perimetro e area di ABC. [ p = , A = 5 ] Esercizio Dato il fascio improprio F di rette parallele con coefficiente angolare : scrivere l equazione della retta r 1 di F passante per A(1, 5); scrivere l equazione della retta r di F passante per B(6, 5); determinare il punto D sulla r 1 di ascissa 1; determinare il punto C sulla r di ascissa ; verificare che ABCD è un trapezio isoscele; calcolare perimetro e area di ABCD. [ p = , A = 30 ] Esercizio Date la retta r 1 : x y + 5 = 0: determinare i punti B e C sulla r 1 di ascissa rispettivamente 1 e 3; scrivere l equazione del fascio proprio F B di centro B; determinare l equazione della retta r di F B perpendicolare alla r 1 ; scrivere l equazione del fascio proprio F O di centro O; determinare l equazione della retta r 3 di F O parallela alla r 1 ; determinare A = r r 3 ;

26 3 verificare che OABC è un trapezio rettangolo; calcolare perimetro e area di OABC. [ p = , A = 15 ]

27 Parte IV Contributi

28 Contributi e licenza Erica Boatto Algebra I - Algebra II - Insiemi Beniamino Bortelli Grafici Roberto Carrer Coordinatore progetto - Numeri - Funzioni - Integrazione - Matematica 5 Statistica descrittiva Morena De Poli Laboratorio matematica Piero Fantuzzi Algebra I - Algebra II - Insiemi Caterina Fregonese Analisi (Integrazione) - Esercizi Carmen Granzotto Funzioni - Analisi (Integrazione) Franca Gressini Funzioni - Statistica descrittiva - Teoria della probabilità I - Teoria della probabilità II Beatrice Hitthaler Funzioni trascendenti - Geometria analitica - Numeri complessi - Analisi - Matematica 5 Teoria della probabilità I - Teoria della probabilità II Lucia Perissinotto Funzioni trascendenti - Geometria analitica - Numeri complessi - Analisi - Matematica 5 Teoria della probabilità I - Teoria della probabilità II Pietro Sinico Geometria I - Geometria II La presente opera è distribuita secondo le attribuzioni della Creative Commons. La versione corrente è la. In particolare chi vuole redistribuire in qualsiasi modo l opera, deve garantire la presenza della prima di copertina e della intera Parte Contributi composta dai paragrafi: Contributi e licenza. Settembre 01 Dipartimento di Matematica ITIS V.Volterra San Donà di Piave

Esercizi di Geometria Analitica

Esercizi di Geometria Analitica Esercizi di Geometria Analitica Lucia Perissinotto I.T.I.S. V.Volterra San Donà di Piave Beatrice Hitthaler I.T.I.S. V.Volterra San Donà di Piave 10 settembre 2012 Capitolo 1 Esercizi di geometria analitica

Dettagli

E S E R C I Z I M AT E M AT I C A 3. dipartimento di matematica

E S E R C I Z I M AT E M AT I C A 3. dipartimento di matematica E S E R C I Z I M AT E M AT I C A 3 dipartimento di matematica ITIS V.Volterra San Donà di Piave Versione [09/2008.1][S-All] I N T R O D U Z I O N E Gli esercizi presentati in questo volume, seguono la

Dettagli

Esercizi di Elementi di Matematica Corso di laurea in Farmacia

Esercizi di Elementi di Matematica Corso di laurea in Farmacia Esercizi di Elementi di Matematica Corso di laurea in Farmacia dott.ssa Marilena Ligabò November 24, 2015 1 Esercizi sulla notazione scientifica Esercizio 1.1. Eseguire il seguente calcolo utilizzando

Dettagli

Rappresenta nel piano cartesiano l insieme dei punti P(x; y) le cui coordinate soddisfano le seguenti condizioni:

Rappresenta nel piano cartesiano l insieme dei punti P(x; y) le cui coordinate soddisfano le seguenti condizioni: ultima modifica /0/0 ESERCIZI PROPOSTI IL PIANO CARTESIANO LE COORDINATE DI UN PUNTO NEL PIANO CARTESIANO A Quali sono le coordinate dei punti indicati in figura? B Quali sono le coordinate dei punti indicati

Dettagli

Protocollo dei saperi imprescindibili Ordine di scuola: tecnico della grafica

Protocollo dei saperi imprescindibili Ordine di scuola: tecnico della grafica DISCIPLINA: MATEMATICA Protocollo dei saperi imprescindibili Ordine di scuola: tecnico della grafica RESPONSABILE: CAGNESCHI F. - IMPERATORE D. CLASSE/INDIRIZZO: prima tecnico della grafica calcolo numerico

Dettagli

Testi verifiche 3 C 3 I a. s. 2008/2009

Testi verifiche 3 C 3 I a. s. 2008/2009 Testi verifiche 3 C 3 I a. s. 2008/2009 1) Sono assegnati i punti A(- 1; 3) C(3; 0) M ;1 a) Ricavare le coordinate del simmetrico di A rispetto a M e indicarlo con B. Verificare che il segmento congiungente

Dettagli

LAVORO ESTIVO di MATEMATICA Classi Terze Scientifico Moderno N.B. DA CONSEGNARE ALLA PRIMA LEZIONE DI MATEMATICA DI SETTEMBRE

LAVORO ESTIVO di MATEMATICA Classi Terze Scientifico Moderno N.B. DA CONSEGNARE ALLA PRIMA LEZIONE DI MATEMATICA DI SETTEMBRE LAVORO ETIVO di MATEMATICA Classi Terze cientifico Moderno N.B. A CONEGNARE ALLA PRIMA LEZIONE I MATEMATICA I ETTEMBRE PROBLEMI I ALGEBRA APPLICATA ALLA GEOMETRIA ) In un cerchio di raggio r si determini

Dettagli

C6. Quadrilateri - Esercizi

C6. Quadrilateri - Esercizi C6. Quadrilateri - Esercizi DEFINIZIONI E COSTRUZIONI 1) Dato il seguente quadrilatero completa al posto dei puntini. I lati AB e BC sono I lati AB e CD sono I lati AD e sono consecutivi I lati AD e sono

Dettagli

determinare le coordinate di P ricordando la relazione che permette di calcolare le coordinate del punto medio di un segmento si

determinare le coordinate di P ricordando la relazione che permette di calcolare le coordinate del punto medio di un segmento si PROBLEMA Determinare il punto simmetrico di P( ;) rispetto alla retta x y =0 Soluzione Il simmetrico di P rispetto ad una retta r è il punto P che appartiene alla retta passante per P, perpendicolare ad

Dettagli

Frazioni. 8 Esercizi di Analisi Matematica Versione Argomenti: Operazioni sulle frazioni Tempo richiesto: Completare la seguente tabella: a b

Frazioni. 8 Esercizi di Analisi Matematica Versione Argomenti: Operazioni sulle frazioni Tempo richiesto: Completare la seguente tabella: a b 8 Esercizi di Analisi Matematica ersione 2006 razioni Argomenti: Operazioni sulle frazioni Difficoltà: Tempo richiesto: Completare la seguente tabella: a b a + b a b 1/3 1/2 1/3 1/2 1/3 1/2 a b a a + b

Dettagli

Verifiche di matematica classe 3 C 2012/2013

Verifiche di matematica classe 3 C 2012/2013 Verifiche di matematica classe 3 C 2012/2013 1) È assegnato il punto P 1 (3; 1), calcolare le coordinate dei punti: P 2 simmetrico di P 1 rispetto alla bisettrice del primo e terzo quadrante P 3 simmetrico

Dettagli

UNITÀ DIDATTICA 2 LE FUNZIONI

UNITÀ DIDATTICA 2 LE FUNZIONI UNITÀ DIDATTICA LE FUNZIONI. Le funzioni Definizione. Siano A e B due sottoinsiemi non vuoti di R. Si chiama funzione di A in B una qualsiasi legge che fa corrispondere a ogni elemento A uno ed un solo

Dettagli

Geometria Analitica Domande e Risposte

Geometria Analitica Domande e Risposte Geometria Analitica Domande e Risposte A. Il Piano Cartesiano. Qual è la formula della distanza tra due punti nel piano cartesiano? Per calcolare la formula della distanza tra due punti nel piano cartesiano

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO "R. NUZZI" - ANDRIA Anno Scolastico 2015/16 MATEMATICA

LICEO SCIENTIFICO R. NUZZI - ANDRIA Anno Scolastico 2015/16 MATEMATICA LICEO SCIENTIFICO "R. NUZZI" - ANDRIA Anno Scolastico 2015/16 MATEMATICA Il Dipartimento di Matematica per il corrente anno scolastico (2015/2016) ha individuato la realizzazione di diciannove corsi integrativi

Dettagli

SYLLABUS DI MATEMATICA Liceo Linguistico Classe III

SYLLABUS DI MATEMATICA Liceo Linguistico Classe III SYLLABUS DI MATEMATICA Liceo Linguistico Classe III LE EQUAZIONI DI SECONDO GRADO Le equazioni di secondo grado e la loro risoluzione. La formula ridotta. Equazioni pure, spurie e monomie. Le relazioni

Dettagli

Test di Matematica di base

Test di Matematica di base Test di Matematica di base Geometria Il rapporto tra la superficie di un quadrato e quella di un triangolo equilatero di eguale lato è a. 4 b. 4 d. [ ] Quali sono le ascisse dei punti della curva di equazione

Dettagli

Esercitazione per la prova di recupero del debito formativo

Esercitazione per la prova di recupero del debito formativo LEZIONI ED ESERCITAZIONI DI MATEMATICA Prof. Francesco Marchi 1 Esercitazione per la prova di recupero del debito formativo 24 febbraio 2010 1 Per altri materiali didattici o per contattarmi: Blog personale:

Dettagli

Conoscenze. L operazione di divisione (la divisione di due polinomi) - La divisibilità fra polinomi (la regola di Ruffini, il teorema. del resto.

Conoscenze. L operazione di divisione (la divisione di due polinomi) - La divisibilità fra polinomi (la regola di Ruffini, il teorema. del resto. Classe: TERZA (Liceo Artistico) Pagina 1 / 2 della Matematica La scomposizione dei polinomi in fattori primi L operazione di divisione (la divisione di due polinomi) - La divisibilità fra polinomi (la

Dettagli

Domande di Analisi Matematica tratte dai Test di autovalutazione o di recupero dei debiti formativi.

Domande di Analisi Matematica tratte dai Test di autovalutazione o di recupero dei debiti formativi. Domande di Analisi Matematica tratte dai Test di autovalutazione o di recupero dei debiti formativi. (1) Sia A l insieme dei numeri dispari minori di 56 e divisibili per 3. Quale delle seguenti affermazioni

Dettagli

Piano cartesiano e Retta

Piano cartesiano e Retta Piano cartesiano e Retta 1 Piano cartesiano e Retta 1. Richiami sul piano cartesiano 2. Richiami sulla distanza tra due punti 3. Richiami punto medio di un segmento 4. La Retta (funzione lineare) 5. L

Dettagli

CLASSE II A LICEO LINGUISTICO A.S. 2015/2016. Prof.ssa ANNA CARLONI

CLASSE II A LICEO LINGUISTICO A.S. 2015/2016. Prof.ssa ANNA CARLONI CLASSE II A LICEO LINGUISTICO A.S. 2015/2016 Prof.ssa ANNA CARLONI OBIETTIVI la scomposizione dei polinomi le frazioni algebriche X X X scomposizione in fattori dei Scomporre a fattor comune polinomi Calcolare

Dettagli

MATRICI E SISTEMI LINEARI

MATRICI E SISTEMI LINEARI - - MATRICI E SISTEMI LINEARI ) Calcolare i seguenti determinanti: a - c - d - e - f - g - 8 7 8 h - ) Calcolare per quali valori di si annullano i seguenti determinanti: a - c - ) Calcolare il rango delle

Dettagli

PIANO CARTESIANO e RETTE classi 2 A/D 2009/2010

PIANO CARTESIANO e RETTE classi 2 A/D 2009/2010 PIANO CARTESIANO e RETTE classi 2 A/D 2009/2010 1) PIANO CARTESIANO serve per indicare, identificare, chiamare... ogni PUNTO del piano (ente geometrico) con una coppia di valori numerici (detti COORDINATE).

Dettagli

6. La disequazione A. per nessun x R;

6. La disequazione A. per nessun x R; Università degli Studi di Perugia - Facoltà di Ingegneria Terzo test d ingresso A.A. 0/0-6 Dicembre 0. Quale delle seguenti affermazioni è corretta? A. la funzione y = x è monotona crescente; B. le funzioni

Dettagli

TEST SULLE COMPETENZE Classe Seconda

TEST SULLE COMPETENZE Classe Seconda TEST SULLE COMPETENZE Classe Seconda 1 Una sola tra le seguenti proposizioni è FALSA Quale? A Se due punti A e B hanno la stessa ascissa, il coefficiente angolare della retta che li contiene non è definito

Dettagli

Esercizi su: insiemi, intervalli, intorni. 4. Per ognuna delle successive coppie A e B di sottoinsiemi di Z determinare A B, A B, a) A C d) C (A B)

Esercizi su: insiemi, intervalli, intorni. 4. Per ognuna delle successive coppie A e B di sottoinsiemi di Z determinare A B, A B, a) A C d) C (A B) Esercizi su: insiemi, intervalli, intorni. Per ognuna delle successive coppie A e B di sottoinsiemi di N determinare A B, A B, A c e B c. a) A = { N + = 0}, B = { N = 6}, b) A = { N < 5}, B = { N < },

Dettagli

Rilevazione degli apprendimenti

Rilevazione degli apprendimenti Rilevazione degli apprendimenti Anno Scolastico 00-0 PROVA DI MATEMATICA Scuola secondaria di II grado Classe... Studente... Simulazioni di prove costruite secondo il Quadro di riferimento Invalsi pubblicato

Dettagli

Breve formulario di matematica

Breve formulario di matematica Luciano Battaia a 2 = a ; lim sin = 1, se 0; sin(α + β) = sin α cos β + cos α sin β; f() = e 2 f () = 2e 2 ; sin d = cos + k; 1,2 = b± ; a m a n = 2a a n+m ; log a 2 = ; = a 2 + b + c; 2 + 2 = r 2 ; e

Dettagli

Rilevazione degli apprendimenti

Rilevazione degli apprendimenti Rilevazione degli apprendimenti Anno Scolastico 00-0 PROVA DI MATEMATICA Scuola secondaria di II grado Classe... Studente... Simulazioni di prove costruite secondo il Quadro di riferimento Invalsi pubblicato

Dettagli

Formulario di Matematica

Formulario di Matematica Nicola Morganti 6 dicembre 00 Indice FORMULE DI GEOMETRIA ANALITICA PIANA. LA RETTA................................... LA CIRCONFERENZA............................. L ELLISSE...................................

Dettagli

ELEMENTI DI GEOMETRIA ANALITICA Conoscenze (tutti)

ELEMENTI DI GEOMETRIA ANALITICA Conoscenze (tutti) ELEMENTI DI GEMETRIA ANALITICA Conoscenze (tutti) 1. Completa. a. La formula matematica che mette in relazione il valore della x con il corrispondente valore della y si chiama... b. Le equazioni di primo

Dettagli

Protocollo dei saperi imprescindibili Ordine di scuola: professionale

Protocollo dei saperi imprescindibili Ordine di scuola: professionale Protocollo dei saperi imprescindibili Ordine di scuola: professionale DISCIPLINA: MATEMATICA RESPONSABILE: CAGNESCHI F. IMPERATORE D. CLASSE: prima servizi commerciali Utilizzare le tecniche e le procedure

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE G. MARCONI FOGGIA. PROGRAMMA DI Matematica. Classe IIIB. Anno Scolastico

LICEO SCIENTIFICO STATALE G. MARCONI FOGGIA. PROGRAMMA DI Matematica. Classe IIIB. Anno Scolastico LICEO SCIENTIFICO STATALE G. MARCONI FOGGIA PROGRAMMA DI Matematica Classe IIIB Anno Scolastico 2014-2015 Insegnante: Prof.ssa La Salandra Incoronata 1 DISEQUAZIONI Disequazioni razionali intere di secondo

Dettagli

Programma di matematica Classe: II BL Docente: Alessandra Mancini Anno scolastico: 2015/2016

Programma di matematica Classe: II BL Docente: Alessandra Mancini Anno scolastico: 2015/2016 Programma di matematica Classe: II BL Docente: Alessandra Mancini Anno scolastico: 2015/2016 NUCLEI DISCIPLINARI OBIETTIVI SPECIFICI 1. RIPASSO Saper operare con: 0.1 scomposizioni 0.2 frazioni algebriche

Dettagli

Esercizi per il corso di Matematica e Laboratorio

Esercizi per il corso di Matematica e Laboratorio Esercizi per il corso di Matematica e Laboratorio Corso di Laurea in Scienze Vivaistiche, ambiente e gestione del verde Prof. Lorenzo Fusi 5 settembre 01 Indice 1 Esercizi sulla retta Esercizi sulla parabola

Dettagli

ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE G. FERRARIS

ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE G. FERRARIS ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE G. FERRARIS EMPOLI PIANO DI LAVORO PROF. BICCI ANDREA CONSIGLIO DI CLASSE 3 SEZ. B Informatica INDIRIZZO INFORMATICO ANNO SCOLASTICO 2015-2016 MATERIE MATEMATICA (tre ore settimanali)

Dettagli

Dato un triangolo ABC, è il segmento che partendo dal vertice opposto al lato, incontra il lato stesso formando due angoli retti.

Dato un triangolo ABC, è il segmento che partendo dal vertice opposto al lato, incontra il lato stesso formando due angoli retti. Anno 2014 1 Sommario Altezze, mediane, bisettrici dei triangoli... 2 Altezze relativa a un vertice... 2 Mediane relative a un lato... 2 Bisettrici relativi a un lato... 2 Rette perpendicolari... 3 Teorema

Dettagli

Programmazione per Obiettivi Minimi. Matematica Primo anno

Programmazione per Obiettivi Minimi. Matematica Primo anno Programmazione per Obiettivi Minimi Matematica Primo anno Saper operare in N, Z e Q. Conoscere e saper applicare le proprietà delle potenze con esponente intero e relativo. Saper operare con i monomi.

Dettagli

I quadrilateri Punti notevoli di un triangolo

I quadrilateri Punti notevoli di un triangolo I quadrilateri Capitolo Quadrilateri 1 erifica per la classe prima COGME............................... ME............................. Quesiti 1.a ero o falso? 1. La somma degli angoli interni di un ottagono

Dettagli

Equazioni e disequazioni algebriche. Soluzione. Si tratta del quadrato di un binomio. Si ha pertanto. (x m y n ) 2 = x 2m 2x m y n + y 2n

Equazioni e disequazioni algebriche. Soluzione. Si tratta del quadrato di un binomio. Si ha pertanto. (x m y n ) 2 = x 2m 2x m y n + y 2n Si tratta del quadrato di un binomio. Si ha pertanto (x m y n ) 2 = x 2m 2x m y n + y 2n 4. La divisione (x 3 3x 2 + 5x 2) : (x 2) ha Q(x) = x 2 x + 3 e R = 4 Dalla divisione tra i polinomi risulta (x

Dettagli

DERIVATE E LORO APPLICAZIONE

DERIVATE E LORO APPLICAZIONE DERIVATE E LORO APPLICAZIONE SIMONE ALGHISI 1. Applicazione del calcolo differenziale 1 Abbiamo visto a lezione che esiste un importante legame tra la continuità di una funzione y = f(x) in un punto x

Dettagli

Esercizi di Complementi di Matematica (L-Z) a.a. 2015/2016

Esercizi di Complementi di Matematica (L-Z) a.a. 2015/2016 Esercizi di Complementi di Matematica (L-Z) a.a. 2015/2016 Prodotti scalari e forme bilineari simmetriche (1) Sia F : R 2 R 2 R un applicazione definita da F (x, y) = x 1 y 1 + 3x 1 y 2 5x 2 y 1 + 2x 2

Dettagli

Anno Scolastico:

Anno Scolastico: LICEO SCIENTIFICO DI STATO "G. BATTAGLINI" TARANTO PROGRAMMA DI MATEMATICA svolto nella Classe III Sezione A. Anno Scolastico: 2012-2013. Docente: Francesco Pantano. 1. Disequazioni. Richiami sulle disequazioni

Dettagli

C5. Triangoli - Esercizi

C5. Triangoli - Esercizi C5. Triangoli - Esercizi DEFINIZIONI 1) Dato il triangolo in figura completare al posto dei puntini. I lati sono i segmenti,, Gli angoli sono,, Il lato AB e l angolo sono opposti Il lato AB e l angolo

Dettagli

PROGRAMMA DI MATEMATICA PER LA CLASSE 1^A DEL LICEO SCIENTIFICO MALPIGHI ANNO SCOLASTICO INSEGNANTE: MASCI ORNELLA

PROGRAMMA DI MATEMATICA PER LA CLASSE 1^A DEL LICEO SCIENTIFICO MALPIGHI ANNO SCOLASTICO INSEGNANTE: MASCI ORNELLA PROGRAMMA DI MATEMATICA PER LA CLASSE 1^A DEL LICEO SCIENTIFICO MALPIGHI ANNO SCOLASTICO 2014-2015 INSEGNANTE: MASCI ORNELLA ALGEBRA NUMERI NATURALI: - Ripetizione dei numeri naturali e delle quattro operazioni

Dettagli

(x B x A, y B y A ) = (4, 2) ha modulo

(x B x A, y B y A ) = (4, 2) ha modulo GEOMETRIA PIANA 1. Esercizi Esercizio 1. Dati i punti A(0, 4), e B(4, ) trovarne la distanza e trovare poi i punti C allineati con A e con B che verificano: (1) AC = CB (punto medio del segmento AB); ()

Dettagli

ESERCIZI INTRODUTTIVI

ESERCIZI INTRODUTTIVI ESERCIZI INTRODUTTIVI () Data la proposizione p: Tutti gli uomini hanno la coda, discutere la validità delle seguenti proposte di negazione di p: (i) non tutti gli uomini hanno la coda; (ii) nessun uomo

Dettagli

FUNZIONI ELEMENTARI, DISEQUAZIONI, NUMERI REALI, PRINCIPIO DI INDUZIONE Esercizi risolti

FUNZIONI ELEMENTARI, DISEQUAZIONI, NUMERI REALI, PRINCIPIO DI INDUZIONE Esercizi risolti FUNZIONI ELEMENTARI, DISEQUAZIONI, NUMERI REALI, PRINCIPIO DI INDUZIONE Esercizi risolti Discutendo graficamente la disequazione x > 3 + x, verificare che l insieme delle soluzioni è un intervallo e trovarne

Dettagli

Programma di Matematica Classe 2^ E/L.L. Anno scolastico 2015/2016

Programma di Matematica Classe 2^ E/L.L. Anno scolastico 2015/2016 Programma di Matematica Classe 2^ E/L.L. Anno scolastico 2015/2016 ALGEBRA Ripasso programma di prima. Capitolo 5 - I monomi e i polinomi La divisione fra polinomi La divisione di un polinomio per un monomio.

Dettagli

Introduzione a GeoGebra

Introduzione a GeoGebra Introduzione a GeoGebra Nicola Sansonetto Istituto Sanmicheli di Verona 31 Marzo 2016 Nicola Sansonetto (Sanmicheli) Introduzione a GeoGebra 31 Marzo 2016 1 / 14 Piano dell incontro 1 Introduzione 2 Costruzioni

Dettagli

Don Bosco, A.S. 2013/14 Compiti per le vacanze - 2A

Don Bosco, A.S. 2013/14 Compiti per le vacanze - 2A Don Bosco, A.S. 0/ Compiti per le vacanze - A. Risolvi le seguenti espressioni: [( ) ( ) ] [( ) 5 ] + : ( ) ( ) ( ( ) 5 ) 9 ( 5 ) ( 5 ) ( 7 5 ). Scomponi i seguenti polinomi: a b ax+bx+ay+6by c) x +x d)

Dettagli

FILA A D B. La retta per AB ha equazione y = x - 4, quella per CD y = x + 2. Risolvendo il sistema fra la retta per AB e la circonferenza otteniamo

FILA A D B. La retta per AB ha equazione y = x - 4, quella per CD y = x + 2. Risolvendo il sistema fra la retta per AB e la circonferenza otteniamo FILA A C D B - - A 1) Dato il grafico in figura, scrivere l equazione della circonferenza e le equazioni delle rette per AB e per CD. Scrivere e risolvere i due sistemi fra circonferenza e retta e verificare

Dettagli

PROGRAMMA di MATEMATICA

PROGRAMMA di MATEMATICA Liceo Scientifico F. Lussana - Bergamo PROGRAMMA di MATEMATICA Classe 3^ F a.s. 2013/14 - Docente: Marcella Cotroneo Libro di testo : Leonardo Sasso "Nuova Matematica a colori 3" - Petrini Ore settimanali

Dettagli

C I R C O N F E R E N Z A...

C I R C O N F E R E N Z A... C I R C O N F E R E N Z A... ESERCITAZIONI SVOLTE 3 Equazione della circonferenza di noto centro C e raggio r... 3 Equazione della circonferenza di centro C passante per un punto A... 3 Equazione della

Dettagli

Istituto di Istruzione Superiore L. da Vinci Civitanova Marche. Anno scolastico PROGRAMMA SVOLTO. Materia: Matematica

Istituto di Istruzione Superiore L. da Vinci Civitanova Marche. Anno scolastico PROGRAMMA SVOLTO. Materia: Matematica Anno scolastico 2015-2016 PROGRAMMA SVOLTO Materia: Matematica Docente: Massimiliano Iori Classe : 2F Indirizzo: Linguistico Disequazioni lineari Le diseguaglianze: definizioni e proprietà. Disequazioni

Dettagli

Le coniche: circonferenza, parabola, ellisse e iperbole.

Le coniche: circonferenza, parabola, ellisse e iperbole. Le coniche: circonferenza, parabola, ellisse e iperbole. Teoria in sintesi Queste curve si chiamano coniche perché sono ottenute tramite l intersezione di una superficie conica con un piano. Si possono

Dettagli

CORSO DI RECUPERO DI MATEMATICA PER ALUNNI CLASSI TERZE CON GIUDIZIO SOSPESO

CORSO DI RECUPERO DI MATEMATICA PER ALUNNI CLASSI TERZE CON GIUDIZIO SOSPESO CORSO DI RECUPERO DI MATEMATICA PER ALUNNI CLASSI TERZE CON GIUDIZIO SOSPESO ESERCIZI PROPOSTI 1. DATI I PUNTI A(3,-) E B(-5,): A. RAPPRESENTARLI SUL PIANO; B. CALCOLARE LA LORO DISTANZA; C. CALCOLARE

Dettagli

ESAME DI STATO LICEO SCIENTIFICO MATEMATICA 2011

ESAME DI STATO LICEO SCIENTIFICO MATEMATICA 2011 ESAME DI STATO LICEO SCIENTIFICO MATEMATICA PROBLEMA La funzione f ( ) ( )( ) è una funzione dispari di terzo grado Intercetta l asse nei punti ;, ; e ; Risulta f per e per è invece f per e per f ' risulta

Dettagli

Definizione: Dato un sottoinsieme non vuoti di. Si chiama funzione identica o identità di in sé la funzione tale che.

Definizione: Dato un sottoinsieme non vuoti di. Si chiama funzione identica o identità di in sé la funzione tale che. Esercitazioni di Analisi Matematica Prof.ssa Chiara Broggi Materiale disponibile su www.istitutodefilippi.it/claro Lezione 2: Funzioni reali e loro proprietà Definizione: Siano e due sottoinsiemi non vuoti

Dettagli

PROGRAMMAZIONE GENERALE MATEMATICA-INFORMATICA a.s

PROGRAMMAZIONE GENERALE MATEMATICA-INFORMATICA a.s PROGRAMMAZIONE GENERALE MATEMATICA-INFORMATICA a.s. 2013-2014 GINNASIO CLASSI 4 sez. A-B-C SCIENZE UMANE CLASSI 1 sez. A-B-C-D-E-F Aritmetica e algebra Il primo anno sarà dedicato al passaggio dal calcolo

Dettagli

Mugno Eugenio Matematica 2F

Mugno Eugenio Matematica 2F Docente Materia Classe Mugno Eugenio Matematica 2F Programmazione Preventiva Anno Scolastico 2012/2013 Data 25/11/2012 Obiettivi Cognitivi OBIETTIVI MINIMI U.D.1: FRAZIONI ALGEBRICHE conoscere la definizione

Dettagli

I FACOLTÀ DI INGEGNERIA - POLITECNICO DI BARI Corso di Laurea in Ingegneria Meccanica (corso A) A.A. 2009-2010, Esercizi di Geometria analitica

I FACOLTÀ DI INGEGNERIA - POLITECNICO DI BARI Corso di Laurea in Ingegneria Meccanica (corso A) A.A. 2009-2010, Esercizi di Geometria analitica I FACOLTÀ DI INGEGNERIA - POLITECNICO DI BARI Corso di Laurea in Ingegneria Meccanica (corso A) A.A. 2009-2010, Esercizi di Geometria analitica Negli esercizi che seguono si suppone fissato nello spazio

Dettagli

PROGRAMMAZIONE III Geometri. ORGANIZZAZIONE MODULARE (Divisa in unità didattiche) MODULO TITOLO DEL MODULO ORE PREVISTE A Richiami di algebra 30

PROGRAMMAZIONE III Geometri. ORGANIZZAZIONE MODULARE (Divisa in unità didattiche) MODULO TITOLO DEL MODULO ORE PREVISTE A Richiami di algebra 30 PROGRAMMAZIONE III Geometri ORGANIZZAZIONE MODULARE (Divisa in unità didattiche) MODULO TITOLO DEL MODULO ORE PREVISTE A Richiami di algebra 30 B Geometria analitica 32 C Goniometria 30 D Trigonometria

Dettagli

LICEO PEDAGOGICO-ARTISTICO G. Pascoli di Bolzano VERIFICA SCRITTA DI MATEMATICA CLASSE 4a P-FILA A 04/11/2010- Tempo 100

LICEO PEDAGOGICO-ARTISTICO G. Pascoli di Bolzano VERIFICA SCRITTA DI MATEMATICA CLASSE 4a P-FILA A 04/11/2010- Tempo 100 LICEO PEDAGOGICO-ARTISTICO G. Pascoli di Bolzano VERIFICA SCRITTA DI MATEMATICA CLASSE 4a P-FILA A 4//- Tempo Ogni risposta ai quesiti va opportunamente motivata (con calcoli, grafici, ecc.) pena la sua

Dettagli

Corso di Laurea in Matematica a.a. 2009/2010

Corso di Laurea in Matematica a.a. 2009/2010 Corso di Laurea in Matematica a.a. 009/010 (1) Il numero ( 5) 4 è uguale a: (a) 5 (b) 8 5 (c) 5 (d) 4 5 () Il numero log 4 16 è uguale a: (a) 4 (b) 8 (c) (d) 1/ (3) È vero che: (a) 5 > 3 4 (b) 5 > 8 5

Dettagli

Programma di matematica classe I sez. E a.s

Programma di matematica classe I sez. E a.s Programma di matematica classe I sez. E a.s. 2015-2016 Testi in adozione: Leonardo Sasso vol.1- Ed. Petrini La matematica a colori Edizione blu per il primo biennio MODULO A: I numeri naturali e i numeri

Dettagli

PROGRAMMA DI MATEMATICA PER LA CLASSE 2^A DEL LICEO SCIENTIFICO MALPIGHI SEZIONE ASSOCIATA I.I.S

PROGRAMMA DI MATEMATICA PER LA CLASSE 2^A DEL LICEO SCIENTIFICO MALPIGHI SEZIONE ASSOCIATA I.I.S PROGRAMMA DI MATEMATICA PER LA CLASSE 2^A DEL LICEO SCIENTIFICO MALPIGHI SEZIONE ASSOCIATA I.I.S. VIA SILVESTRI ANNO SCOLASTICO 2015-2016 INSEGNANTE: MASCI ORNELLA ALGEBRA - Equazioni letterali fratte

Dettagli

Una circonferenza e una parabola sono disegnate nel piano cartesiano. La circonferenza ha centro nel punto

Una circonferenza e una parabola sono disegnate nel piano cartesiano. La circonferenza ha centro nel punto La parabola Esercizi Esercizio 368.395 Una circonferenza e una parabola sono disegnate nel piano cartesiano. La circonferenza ha centro nel punto 0 ;5 e raggio, e la parabola ha il suo vertice in 0 ;0.

Dettagli

A.S. 2015/2016 Programma svolto classe III Q

A.S. 2015/2016 Programma svolto classe III Q A.S. 2015/2016 Programma svolto classe III Q Circonferenza e cerchio Lunghezza della circonferenza e area del cerchio. Lunghezza di un arco. Area di un settore circolare e di un segmento circolare. Raggio

Dettagli

La retta nel piano cartesiano

La retta nel piano cartesiano La retta nel piano cartesiano Se proviamo a disporre, sul piano cartesiano, una retta vediamo che le sue possibili posizioni sono sei: a) Coincidente con l asse delle y; b) Coincidente con l asse delle

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE Anno Scolastico: 2013 / 2014 Dipartimento (1) : MATEMATICA Coordinatore (1) : Classe: ROVETTA ROBERTA 3 Indirizzo: Servizi commerciali Ore di insegnamento settimanale:

Dettagli

Esercizi svolti. g(x) = sono una l inversa dell altra. Utilizzare la rappresentazione grafica di f e f 1 per risolvere l equazione f(x) = g(x).

Esercizi svolti. g(x) = sono una l inversa dell altra. Utilizzare la rappresentazione grafica di f e f 1 per risolvere l equazione f(x) = g(x). Esercizi svolti. Discutendo graficamente la disequazione > 3 +, verificare che l insieme delle soluzioni è un intervallo e trovarne gli estremi.. Descrivere in forma elementare l insieme { R : + > }. 3.

Dettagli

Ore annue: 132 MODULO 1

Ore annue: 132 MODULO 1 Liceo B. Russell VIA IV NOVEMBRE 35, 38023 CLES Indirizzo: Liceo Linguistico CLASSI 2 e Programmazione Didattica Disciplina: Ore annue: 132 Matematica Settembre ottobre MODULO 1 novembre Disequazioni numeriche

Dettagli

risoluzione di problemi da risolvere tramite la risoluzione di sistemi ed equazioni di 1^ grado. 5 R ed i Radicali

risoluzione di problemi da risolvere tramite la risoluzione di sistemi ed equazioni di 1^ grado. 5 R ed i Radicali ORD. MODULO MODULO ARGOMENTO 1 Disequazioni disequazioni di 1^ grado disequazioni fratte disequazioni di grado superiore da risolvere con la scomposizione in fattori sistemi di disequazioni 2 Geometria

Dettagli

CONVITTO NAZIONALE CARLO ALBERTO Scuole annesse: Primaria Secondaria I grado Liceo Scientifico

CONVITTO NAZIONALE CARLO ALBERTO Scuole annesse: Primaria Secondaria I grado Liceo Scientifico CONVITTO NAZIONALE CARLO ALBERTO Scuole annesse: Primaria Secondaria I grado Liceo Scientifico Baluardo Partigiani n 6 28100 - Novara Tel. 0321/620047 - Fax. 0321/620622 Email: novc010008@istruzione.it

Dettagli

Programmazione Dipartimento Area Scientifica T. Rossi A.S. 2015/2016

Programmazione Dipartimento Area Scientifica T. Rossi A.S. 2015/2016 Programmazione Dipartimento Area Scientifica T. Rossi A.S. 2015/2016 INDIRIZZO ISTITUTO TECNICO DISCIPLINA MATEMATICA- Competenze Abilità Conoscenze Utilizzare il linguaggio e i metodi propri della matematica

Dettagli

OBIETTIVI GENERALI OBIETTIVI SPECIFICI ALGEBRA

OBIETTIVI GENERALI OBIETTIVI SPECIFICI ALGEBRA Revisione dei contenuti in data 21 aprile 2015 OBIETTIVI GENERALI Imparare a lavorare in classe (saper ascoltare insegnante e compagni, intervenire con ordine e nei momenti opportuni). Concepire il lavoro

Dettagli

Note di geometria analitica nel piano

Note di geometria analitica nel piano Note di geometria analitica nel piano e-mail: maurosaita@tiscalinet.it Versione provvisoria. Novembre 2015. 1 Indice 1 Punti e vettori spiccati dall origine 3 1.1 Coordinate......................................

Dettagli

Per gli alunni promossi a giugno delle classi 1^ B D E

Per gli alunni promossi a giugno delle classi 1^ B D E Per gli alunni promossi a giugno delle classi 1^ B D E Dopo un accurato ripasso, eseguire gli esercizi indicati a ciascun link: http://online.scuola.zanichelli.it/bergaminiblu/matematica-blu/volume-1/esercizi1/

Dettagli

Geometria BATR-BCVR Esercizi 9

Geometria BATR-BCVR Esercizi 9 Geometria BATR-BCVR 2015-16 Esercizi 9 Esercizio 1. Per ognuna delle matrici A i si trovi una matrice ortogonale M i tale che Mi ta im sia diagonale. ( ) 1 1 2 3 2 A 1 = A 2 1 2 = 1 1 0 2 0 1 Esercizio

Dettagli

PALESTRA PER IL RECUPERO

PALESTRA PER IL RECUPERO PIAN CARTESIAN E RETTA PALESTRA PER IL RECUPER SVLTI Determinare l equazione della retta passante per ð 3; Þ e per il punto P d intersezione della retta r di equazione 0 e della retta s di equazione 0.

Dettagli

Il valore assoluto (lunghezza, intensita )

Il valore assoluto (lunghezza, intensita ) Il valore assoluto (lunghezza, intensita ) = se 0 - se < 0 = 5 5-0, = 0 3, = 3 Il valore assoluto di un numero reale è quindi sempre un numero positivo. Geometricamente rappresenta la misura della distanza

Dettagli

Classi: 4A inf Sirio Disciplina: MATEMATICA Ore settimanali previste: 3

Classi: 4A inf Sirio Disciplina: MATEMATICA Ore settimanali previste: 3 Classi: 4A inf Sirio Disciplina: MATEMATICA Ore settimanali previste: 3 Titolo unità didattiche in cui è diviso Titolo Modulo il modulo Prerequisiti per l'accesso al modulo 1: Calcolo numerico e letterale,

Dettagli

Coordinate Cartesiane nel Piano

Coordinate Cartesiane nel Piano Coordinate Cartesiane nel Piano O = (0,0) origine degli assi x ascissa, y ordinata sistemi monometrici: stessa unità di misura sui due assi x, y sistemi dimetrici: unità di misura diverse sui due assi

Dettagli

Istituto Professionale di Stato per l Industria e l Artigianato Giancarlo Vallauri. Classe IIID ESERCIZI ESTIVI 2013/14

Istituto Professionale di Stato per l Industria e l Artigianato Giancarlo Vallauri. Classe IIID ESERCIZI ESTIVI 2013/14 Istituto Professionale di Stato per l Industria e l Artigianato Giancarlo Vallauri Classe IIID ESERCIZI ESTIVI 01/1 ALUNNO CLASSE ESEGUI TUTTI GLI ESERCIZI SU UN FOGLIO PROTOCOLLO O UN QUADERNO. Ulteriore

Dettagli

PROGRAMMA di MATEMATICA A. S. 2015/16 PRIVATISTI CLASSE PRIMA Aritmetica: Gli insiemi numerici N, Z, Q con le operazioni e le proprietà.

PROGRAMMA di MATEMATICA A. S. 2015/16 PRIVATISTI CLASSE PRIMA Aritmetica: Gli insiemi numerici N, Z, Q con le operazioni e le proprietà. CLASSE PRIMA Aritmetica: Gli insiemi numerici N, Z, Q con le operazioni e le proprietà. Utilizzare le procedure del calcolo aritmetico(a mente, per iscritto, a macchina) per calcolare espressioni aritmetiche

Dettagli

Contenuti del programma di Matematica. Classe Terza

Contenuti del programma di Matematica. Classe Terza Contenuti del programma di Matematica Classe Terza A.S. 2014/2015 Tema Contenuti GEOMETRIA Misura della lunghezza della circonferenza e NEL PIANO area del cerchio. COMLEMENT Equazioni e disequazioni con

Dettagli

ELEMENTI DI GEOMETRIA ANALITICA: LA RETTA.

ELEMENTI DI GEOMETRIA ANALITICA: LA RETTA. ELEMENTI DI GEOMETRIA ANALITICA: LA RETTA. Prerequisiti I radicali Risoluzione di sistemi di equazioni di primo e secondo grado. Classificazione e dominio delle funzioni algebriche Obiettivi minimi Saper

Dettagli

Risolvere SOLO gli esercizi relativi agli argomenti svolti per OGNI sezione controllare sul PROPRIO programma.

Risolvere SOLO gli esercizi relativi agli argomenti svolti per OGNI sezione controllare sul PROPRIO programma. ESERCIZI di matematica da eseguire durante le vacanze Classe III per i consigliati: eseguire parte o tutti gli esercizi a seconda delle proprie esigenze di ripasso senza obbligo di consegna per chi è obbligato:

Dettagli

Principali Definizioni e Teoremi di Geometria

Principali Definizioni e Teoremi di Geometria Principali Definizioni e Teoremi di Geometria Segmento (definizione) Si dice segmento di estremi A e B l insieme costituito dai punti A e B e da tutti i punti della retta AB compresi tra A e B. Angolo

Dettagli

PROGRAMMA DI MATEMATICA

PROGRAMMA DI MATEMATICA A.S. 2015/2016 ALGEBRA - Equazioni letterali fratte PROGRAMMA DI MATEMATICA - Disequazioni di 1 grado ad una incognita intere e frazionarie - Sistemi di disequazioni di 1 o grado in una incognita - Sistemi

Dettagli

Test A Teoria dei numeri e Combinatoria

Test A Teoria dei numeri e Combinatoria Test A Teoria dei numeri e Combinatoria Problemi a risposta secca 1. Determinare con quanti zeri termina la scrittura in base 12 del fattoriale di 2002. 2. Determinare quante sono le coppie (x, y) di interi

Dettagli

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE J.C. MAXWELL Data Pag. di PROGRAMMA SVOLTO. Docente : Varano Franco Antonio.

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE J.C. MAXWELL Data Pag. di PROGRAMMA SVOLTO. Docente : Varano Franco Antonio. Materia: Matematica. Docente : Varano Franco Antonio. Classe : 3 C Liceo Scientifico, opzione Scienze Applicate. ATTIVITA CONTENUTI PERIODO / DURATA LE ISOMETRIE. LE FUNZIONI. LA RETTA. Le isometrie, la

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DI MATEMATICA 2016/2017

PROGRAMMAZIONE DI MATEMATICA 2016/2017 PROGRAMMAZIONE DI MATEMATICA 2016/2017 PRIMA CLASSE ARITMETICA Il sistema di numerazione decimale Leggere e scrivere i numeri interi e decimali Riconoscere il valore posizionale delle cifre in un numero

Dettagli

EQUAZIONE DELLA RETTA

EQUAZIONE DELLA RETTA EQUAZIONE DELLA RETTA EQUAZIONE DEGLI ASSI L equazione dell asse x è 0. L equazione dell asse y è 0. EQUAZIONE DELLE RETTE PARALLELE AGLI ASSI L equazione di una retta r parallela all asse x è cioè è uguale

Dettagli

PROGRAMMA DI MATEMATICA

PROGRAMMA DI MATEMATICA Classe: IE Indirizzo: artistico-grafico PROGRAMMA DI MATEMATICA I numeri naturali e i numeri interi 1. Che cosa sono i numeri naturali 2. Le quattro operazioni 3. I multipli e i divisori di un numero 4.

Dettagli

Soluzioni dei problemi della maturità scientifica A.S. 2012/2013

Soluzioni dei problemi della maturità scientifica A.S. 2012/2013 Soluzioni dei problemi della maturità scientifica A.S. / Nicola Gigli Sun-Ra Mosconi June, Problema. Il teorema fondamentale del calcolo integrale garantisce che Quindi f (x) = cos x +. f (π) = cos π +

Dettagli

PROGRAMMA DI MATEMATICA APPLICATA

PROGRAMMA DI MATEMATICA APPLICATA PROGRAMMA DI MATEMATICA APPLICATA Classe II A Turismo A.S. 2014/2015 Prof.ssa RUGGIERO ANGELA ISABELLA I NUMERI REALI Radicali: - Riduzione allo stesso indice e semplificazione - Alcune operazioni fra

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA di MATEMATICA CLASSI TERZE TECNICO settore TECNOLOGICO

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA di MATEMATICA CLASSI TERZE TECNICO settore TECNOLOGICO Il corso prevede 3 ore settimanali Sono previste 2 verifiche scritte nel trimestre e 3 nel pentamestre PROGRAMMAZIONE DIDATTICA di MATEMATICA CLASSI TERZE TECNICO settore TECNOLOGICO Testo in adozione:

Dettagli

PROGRAMMA DI MATEMATICA APPLICATA Classe III SIA sez. A A.S. 2015/2016

PROGRAMMA DI MATEMATICA APPLICATA Classe III SIA sez. A A.S. 2015/2016 PROGRAMMA DI MATEMATICA APPLICATA Classe III SIA sez. A A.S. 2015/2016 LE DISEQUAZIONI 1. Le disequazioni di primo e secondo grado 2. Le disequazioni di grado superiore al secondo e le disequazioni fratte

Dettagli