FANS. Farmaci Antinfiammatori Non Steroidei

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "FANS. Farmaci Antinfiammatori Non Steroidei"

Transcript

1 FANS Farmaci Antinfiammatori Non Steroidei

2 Infiammazione processo difensivo complesso innescato da un danno tissutale, da un processo infettivo o da qualsiasi stimolo nocivo per l organismo sequenza dinamica di fenomeni che si manifestano con un intensa reazione vascolare fase acuta: forma iniziale di risposta al danno che, se non si risolve, progredisce in una forma cronica

3 Infiammazione Fase acuta 1. danno iniziale che provoca il rilascio di mediatori chimici (istamina, bradichinina, prostaglandine, leucotrieni e linfochine) 2. vasodilatazione 3. incremento permeabilità vascolare ed essudazione 4. migrazione leucociti 5. proliferazione di cellule del tessuto connettivo Segni clinici Locali: eritema, edema, aumento della temperatura locale, iperalgesia, dolore ed alterata funzione del tessuto. Generali: febbre

4 Farmaci Antinfiammatori FANS: fase iniziale dell infiammazione Effetti terapeutici: antinfiammatorio, antipiretico e analgesico Effetti collaterali: tossicità gastrointestinale e renale FAS (Farmaci Antinfiammatori Steroidei): azione più ampia ed efficace anche sugli effetti tardivi della flogosi quali l immunità umorale e cellulare I farmaci antinfiammatori antagonizzano i segni ed i sintomi dell infiammazione, ma non sono in grado di modificare i processi alla base del fenomeno infiammatorio

5 Caratteristiche generali dei FANS CH IBUPRFENE (Brufen, Cibalgina, Moment) un gruppo acido un anello aromatico o eteroaromatico un ulteriore centro lipofilo, costituito da un altro anello aromatico o una catena alchilica.

6 Meccanismo d azione dei FANS (inibizione delle CX) Ipotesi di SHEN (ante 1971) Ipotesi di VANE (1971) (recettore antiinfiammatorio) C

7 Prostaglandine -> eicosanoidi: autacoidi derivati dai fosfolipidi di membrana

8 Prostaglandine C 2 H H struttura generale delle prostaglandine H C 2 H H PGD 2 H C 2 H PGG 2

9 CX 10 Biosintesi delle prostaglandine a partire dall acido arachidonico H 20 cicloossigenasi +2 2 PX H PGG 2 C 2 H idroperossidasi +2e - Acido arachidonico PG endoperossido E isomerasi C 2 H PGE 2 H H C 2 H PG endoperossido reduttasi H C 2 H PGF 2 H H H PGH 2 glutatione- S-transferasi H C 2 H PGD 2 H

10 Cascata dell acido arachidonico

11 Cascata dell acido arachidonico N + (CH 3 ) 3 colina FSFLIPIDE R 1 P R 2 - R 2 = Fosfatidil R 2 = inositolo-4,5- difosfato (PIP 2 ): 1 6 H H NH 2 C 2 H NH 2 H 2 3 P 3 - H 5 4 P 3 - H etanolammina serina inositolo-4,5-difosfato PLA 2 PLC Acido arachidonico DAG CASCATA DEL FSFINSITL DG lipasi H R 1 H - 3 P 1 6 H H H 2 3 IP 3 P 3 - H 5 4 P 3 - H Acido arachidonico

12 Via di Biosintesi dei Prostanoidi FANS Prostaglandina G/H sintasi 2 (ciclo ossigenasi 2) FSFLIPIDI DI MEMBRANA Prostaglandina G 2 Acido arachidonico CX Fosfolipasi A 2 Prostaglandina H 2 HX Prostaglandina H 2 Isomerasi tessuto specifiche Prostaglandina G 2 FANS Coxib Prostaglandina G/H sintasi 2 (ciclo ossigenasi 2) Prostanoidi: Prostaciclina Trombossano Prostaglandina D 2 Prostaglandina E 2 Prostaglandina F 2 Recettori: IP TP a, TP b DP 1, CRTH 2 EP 1, EP 2, EP 3, EP 4, FP 1, FP 2 Endotelio, rene, piastrine, cervello Piastrine, muscolatura liscia dei vasi, macrofagi, rene Mastociti, cervello, vie respiratorie Cervello, rene,n muscolatura liscia dei vasi, piastrine Utero, vie respiratorie, muscolatura liscia dei vasi, occhio

13

14 Cascata dell acido arachidonico Leucotrieni Lipossigenasi cascata fosfoinositolo Fosfolipidi PLA H DG lipasi PLC Diacilgliceroli acido arachidonico (acido tutto-z-5,8,11,14-eicosantetranoico) Prostaglandina sintasi (CX) Inibita dai FANS Prostaciclina sintasi Prostaglandina H 2 (PGH 2 ) Trombossano sintasi Prostaciclina altre prostaglandine Trombossani

15 Attività biologiche degli eicosanoidi PRDTTI DELLA CICLSSIGENASI (Prostanoidi) PGE 2, PGF 2a, PGI 2 Vasodilatazione, antiaggregazione, riassorbimento osseo, regolazione delle risposte immunitarie TXA 2 Aggregazione piastrinica, vasocostrizione, broncocostrizione PRDTTI DELLA LIPSSIGENASI LTB 4 Chemotassi leucocitaria Leucotrieni LTC 4, LTD 4 Permeabilità vascolare, vasocostrizione, broncocostrizione

16 Struttura omodimerica della CX CX-1 CX-2

17 Modello dei siti attivi della CX sito cicloossigenasico (CX) sito perossidasico (PX)

18 Posizionamento dell acido arachidonico al interno del sito attivo della CX 1 eme H N H

19 CX 1 e CX 2 L analisi della struttura amminoacidica delle due isoforme CX 1 e CX 2 ha evidenziato: una sostanziale analogia dei siti catalitici un numero limitato di amminoacidi differenti nel canale idrofobico attraverso il quale il substrato transita per raggiungere il sito attivo dell enzima. la presenza però di una valina (Val-523) nella struttura della CX 2 al posto di una isoleucina (Iso-523) nella struttura della CX 1, rende disponibile una tasca laterale non accessibile invece nella CX 1 HN Ile C HN Val C

20 Il minore ingombro sterico della Val (CX 2) rispetto alla Ile (CX 1), rende accessibile agli inibitori enzimatici una cavità adiacente al canale del substrato, accesso che nella CX 1 è inibito dalla maggiore lunghezza della catena laterale dell isoleucina

21 Confronto tra i siti attivi della CX 1 e CX 2.

22 CX 1 e CX 2 Ipotesi.. CX-1 sintetizza le prostaglandine che contribuiscono a funzioni omeostatiche nel tratto gastrointestinale (mantenimento dell integrità della mucosa gastrica) e nel rene CX-2 sintetizza le prostaglandine che mediano dolore, tumefazione, danno tissutale

23 Effetti terapeutici Effetto antipiretico: azione sul centro termoregolatorio ipotalamico batteri > endotossine > macrofagi > pirogeni (IL 1) > PGE > termoregolazione (aumento della temperatura) Effetto analgesico: le prostaglandine sensibilizzano i nocicettori ai mediatori dell infiammazione (bradichinina)

24 Effetti collaterali CX-1: inibizione tossicità ulcerazione mucosa gastrica, sanguinamento e perforazione, risultato dell inibizione della CX sia nelle piastrine (aumentato sanguinamento) che nella mucosa gastrica (ruolo protettivo dei prostanoidi ) CX-2: inibizione effetti terapeutici. I coxib e i sulidi, più ingombranti e selettivi, sono stati sviluppati allo scopo di ridurre la tossicità associata ai FANS non selettivi

25 Effetti collaterali TSSICITA RENALE: CX 1eCX 2 sono coinvolte nella biosintesi renale di PG capaci di contrastare l azione vasocostrittrice dell angiotensina. L azione dei FANS porta, solo in condizioni cliniche particolari, a riduzione del flusso ematico e della filtrazione glomerulare che può condurre ad insufficienza renale acuta ALTRI EFFETTI TSSICI: effettiepatici EFFETTI CARDIVASCLARI

26 Farmacodinamica Classificazione dei FANS Classe 1: meccanismo competitivo semplice (es. Ibuprofene) Classe 2: meccanismo competitivo tempo dipendente, lentamente reversibile ( es. Indometacina, diclofenac e inibitori selettivi della CX 2) Classe 3: meccanismo competitivo tempo dipendente, irreversibile (es. acido acetilsalicilico)

27 Classificazione dei FANS Classe 1 Competono con l AA per il legame al comune sito di ancoraggio nel canale idrofobico delle ciclo ossigenasi e formano rapidamente un complesso enzima inibitore (EI) facilmente dissociabile. Inibizione equipotente della CX 1 e della CX 2

28 Classificazione dei FANS Classe 2 In una prima fase si legano rapidamente e reversibilmente all enzima formando complessi EI ma, successivamente, se trattenuti sufficientemente nei due isoenzimi, provocano un cambio conformazionale della proteina che porta alla formazione di un complesso relativamente stabile. Questi inibitori, dunque, si dissociano molto lentamente. Gli inibitori selettivi delle CX 2 hanno questo comportamento solo nei confronti della CX 2, mentre risultano inibitori competitivi semplici della CX 1

29 Classificazione dei FANS Classe 3 Acido acetilsalicilico Unico FANS di questa classe che modifica irreversibilmente la CX 1 e la CX 2 attraverso un processo di acetilazione. Quando legata all arginina, l aspirina trasferisce il suo gruppo acetile ad uno specifico residuo della Ser (529 nella CX 1 e 516 nella CX 2) che non è fondamentale per l attività catalitica, ma ostruisce il canale delle CX

30 Chimica Classificazione dei FANS para Aminofenoli Salicilati Acidi arilalcanoici Acidi 2 propionici Acidi antranilici Acidi enolici (XICAM) Coxib

31 para Aminofenoli analgesico antipiretico HN HN HN acetanilide Et fenacetina PARACETAML (Tachipirina) H Meccanismo antipiretico centrale (PGE)

32 Meccanismo antipiretico ed analgesico del paracetamolo Ipotesi inibizione delle CX 3, isoforma presente maggiormente a livello centrale e interazione con le CX 2 solo quando l attività è bassa (il che spiegherebbe l assenza di effetto antinfiammatorio) possibile profarmaco; la forma attiva, ossidata in vivo, potrebbe interagire con i nocicettori tramite specifici canali ionici TRAP1 (effetto analgesico) azione sul sistema degli endocannabinoidi, agendo da antagonista indiretto (effetto analgesico)

33 Metabolismo del paracetamolo Il paracetamolo subisce un rapido metabolismo gastro intestinale per coniugazione. Uno dei metaboliti, l N idrossiammide, viene convertito in una forma nefrotossica ed epatotossica che, se disponibile il glutatione, viene detossificata. Per tali ragioni il paracetamolo risulta tossico a dosi molto elevate a causa della saturazione del glutatione. Questo effetto risulta anche in accordo con l effetto prevalentemente centrale del farmaco in quanto il glutatione risulta essere un cofattore della PGE sintasi.

34 Salicilati H H H Ac. ACETILSALICILIC (Aspirina) potente azione antinfiammatoria gastrolesività antiaggregante sindrome di Reye

35 Interesse farmacologico dell aspirina Meccanismo irreversibile effetto antipiastrinico a lunga durata uso a basse dossi nella prevenzione cardiovascolare Possibile meccanismo di prevenzione contro il cancro Trattamento dell artrite gottosa

36 Metabolismo aspirina

37 Acidi antranilici C 2 H NH Ac. MEFENAMIC (Lysalgo)

38 Acidi antranilici

39 Acidi aril alcanoici R Gruppo acido separato con Ar C H C H un carbonio dall anello aromatico R = H, CH 3 o alchile Ar = arile o eteroarile Rmetile (o cicloalchile) a configurazione S Eventuale ulteriore zona lipofila

40 Acidi arilalcanoici acidi aril o eteroarilacetici Me C 2 H N 10 volte più potente di ASA come analgesico Cl Configurazione cis e non coplanare con l indolo

41 Indometacina 10 % 50 %

42 Acidi arilalcanoici acidi aril o eteroarilacetici Derivato indenico dell indometacina Configurazione cis o Z Attività anti-infiammatoria e antipiretica metà di indometacina, ma stessa analgesica Minore tossicità

43 Acidi arilalcanoici acidi aril o eteroarilacetici H 3 C NABUMETNE (Artaxan) Acido 6-metossinaftilacetico Più recente Nuova classe di profarmaci non acidi Minimi danni gastrici, inibizione preferenziale delle CX delle articolazioni Più potente dell ASA, meno di indometacina

44 Acidi 2 propionici C 2 H IBUPRFENE (Brufen, Cibalgina, Moment) C 2 H FENPRFENE

45 Acidi 2 propionici C 2 H IBUPRFENE (Brufen, Cibalgina, Moment) La formazione del tioestere attiva il protone in per la racemizzazione Incorporazione del derivato CoA nei tessuti adiposi

46 Acidi enolici: XICAM

47 FANS inibitori selettivi della CX 2 Acido Arachidonico CX-1 Enzima CSTITUTIV CX-2 Enzima INDTT Indometacina Aspirina altri FANS Celecoxib Rofecoxib Nimesulide Indometacina Aspirina altri FANS Prostaglandine

48 Sulidi S NH S NH 2 N 2 N "SULIDI" NIMESULIDE (Aulin) Lead compound NS-398 attività antinfiammatoria dovuta principalmente all inibizione dei leucociti e moderatamente delle CX 2 meccanismo non ancora chiarito minori effetti collaterali rispetto ai FANS tradizionali epatotossicità revisione profilo di sicurezza

49 CXIB H 3 C 2 S H 2 N 2 S H 3 C 2 S F S Br "CXIB" N N CF 3 Lead compuand DuP 697 CELECXIB (Celebrex) RFECXIB (Vioxx) [ritirato] potenti antinfiammatori possibili ulteriori usi minori effetti gastrolesivi e antiaggreganti svantaggi della selettività Maggiore incidenza di infarto Severi effetti cardiovascolari

50 CXIB Piastrina Cellula endoteliale CX-1 FANS non selettivi/ Aspirina CX-1 CXIB CX-2 Trombossano (TXA 2 ) Prostaciclina (PGI 2 ) Vasocostrittore promuove l aggregazione piastrinica Emostasi Trombosi FANS -> effetti emorragici Vasodilatazione Inibizione aggregazione piastrinica FANS -> vasocostrizione

51 Metabolismo CXIB H 2 N 2 S H 2 N 2 S N N N N CF 3 CF 3 H 3 C HH 2 C H 2 N 2 S H 2 N 2 S N N N N CF 3 CF 3 Glu C H 2 C celecoxib

52 Metabolismo CXIB rofecoxib

53 Note informative Nota Informativa Importante su Nimesulide (17/02/2012) Sicurezza 17/02/2012 Nuove ed importanti informazioni su Nimesulide e restrizione delle indicazioni terapeutiche. A seguito di quanto stabilito dalla Commissione Europea, con la Decisone (n. C(2011) 10130) del 20/01/2012, l uso dei medicinali per uso sistemico contenenti nimesulide è limitato esclusivamente alle condizioni acute: trattamento del dolore acuto e della dismenorrea primaria. Ne consegue che i medicinali per uso sistemico contenenti nimesulide non sono più prescrivibili per l uso cronico del trattamento sintomatico dell osteoartrite dolorosa. Ritiro dal commercio dei medicinali a base di rofecoxib Comunicato stampa 2/ /09/2004 L'Agenzia Italiana del Farmaco ha ricevuto in data 30 settembre 2004 dalla casa farmaceutica Merck Sharp & Dohme la comunicazione del ritiro volontario dal mercato mondiale dei medicinali a base di rofecoxib (in Italia Vioxx Arofexx Coxxil Dolcoxx Dolostop e Miraxx ) a causa di un aumento del rischio di eventi cardiovascolari gravi, osservato nel corso di una recente sperimentazione clinica condotta per una indicazione terapeutica (poliposi recidivante in pazienti con storia di adenoma del colon-retto) diversa da quelle approvate a livello internazionale.

Membrana fosfolipidica

Membrana fosfolipidica FANS e Coxib Eicosanoidi Derivano da acidi grassi essenziali a 20 atomi di carbonio, che contengono 3, 4 o 5 doppi legami, nell uomo il precursore più importante è l acido arachidonico (5,8,11,14-eicosatetraenoico)

Dettagli

Eicosanoidi. Acidi grassi esterificati. lipocortina FANS. Prostanoidi. glucocorticoidi AC. ARACHIDONICO. Cicloossigenasi.

Eicosanoidi. Acidi grassi esterificati. lipocortina FANS. Prostanoidi. glucocorticoidi AC. ARACHIDONICO. Cicloossigenasi. glucocorticoidi Acidi grassi esterificati (fosfolipidi di membrana) lipocortina Fosfolipasi A2 FANS Cicloossigenasi AC. ARACHIDONICO Lipoossigenasi Eicosanoidi Prostanoidi Prostaglandine Trombossani (PG)

Dettagli

Derivati dell acido arachidonico Prostaglandine Prostacicline Trombossani Leucotrieni

Derivati dell acido arachidonico Prostaglandine Prostacicline Trombossani Leucotrieni EICOSANOIDI Derivati dell acido arachidonico Prostaglandine Prostacicline Trombossani Leucotrieni leucotrieni lipossigenasi fosfolipidi PLA 2 Arachidonato DG lipasi Diacilglicerolo Prostaglandina sintasi

Dettagli

Il SISTEMA DEL COMPLEMENTO. proteine plasmatiche che svolgono. flogosi sono due meccanismi assai

Il SISTEMA DEL COMPLEMENTO. proteine plasmatiche che svolgono. flogosi sono due meccanismi assai SISTEMA DEL COMPLEMENTO Il SISTEMA DEL COMPLEMENTO consiste in una serie numerosa di proteine plasmatiche che svolgono un ruolo fondamentale nella risposta immunitaria come nell infiammazione (immunità

Dettagli

INTRODUZIONE. I farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) sono un gruppo. eterogeneo di composti, spesso chimicamente non correlati, che tuttavia

INTRODUZIONE. I farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) sono un gruppo. eterogeneo di composti, spesso chimicamente non correlati, che tuttavia INTRODUZIONE Fans e analgesia I farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) sono un gruppo eterogeneo di composti, spesso chimicamente non correlati, che tuttavia condividono alcune azioni terapeutiche

Dettagli

Formazione dell essudato

Formazione dell essudato Formazione dell essudato Û della permeabilità vascolare azione lesiva diretta dell agente flogogeno sulla parete vascolare azione vasopermeabilizzante dei mediatori della flogosi (selettivamente a livello

Dettagli

PROSTANOIDI PROSTAGLANDINE

PROSTANOIDI PROSTAGLANDINE PROSTANOIDI PROSTAGLANDINE Sono potenti mediatori locali (autacoidi) caratterizzati da una breve emivita Agiscono attraverso l'attivazione di recettori di membrana (principalmente accoppiati a proteine

Dettagli

FARMACI INFIAMMATORI NON STEROIDEI (FANS)

FARMACI INFIAMMATORI NON STEROIDEI (FANS) MASSAGGIATORE E OPERATORE DELLA SALUTE II ANNO CORSO DI FARMACOLOGIA Dott.ssa Tatiana Caccia FARMACI INFIAMMATORI NON STEROIDEI (FANS) INFIAMMAZIONE L infiammazione è un meccanismo di difesa naturale nei

Dettagli

CORSO AZIENDALE FORMATORI DOLORE CRONICO

CORSO AZIENDALE FORMATORI DOLORE CRONICO OSPEDALE BUCCHERI LA FERLA FBF CORSO AZIENDALE FORMATORI DOLORE CRONICO BLF 1 CORSO AZIENDALE FORMATORI DOLORE CRONICO Terapia del dolore FANS Dolore neuropatico BLF 2 BLF 3 BLF 4 BLF 5 BLF 6 BLF 7 Per

Dettagli

FANS: Vantaggi e Limiti. ROME REHABILITATION - Roma 7-8 Giugno 2014

FANS: Vantaggi e Limiti. ROME REHABILITATION - Roma 7-8 Giugno 2014 FANS: Vantaggi e Limiti SERGIO CHISARI Resp. U.O.D. di Terapia del Dolore Az. Policlinico Vittorio Emanuele Catania ROME REHABILITATION - Roma 7-8 Giugno 2014 DCNO IN ITALIA E FARMACI Prevalenza DCNO :

Dettagli

5,8,11,14-eicosatetranoico (Deriva dall acido linolenico)

5,8,11,14-eicosatetranoico (Deriva dall acido linolenico) Fonti diaa 5,8,11,14-eicosatetranoico (Deriva dall acido linolenico) Allo stato libero, l'acido arachìdonìco è presente in tutti i tessuti in concentrazioni minime (10-6 M), mentre è contenuto in quantità

Dettagli

COS È L INFIAMMAZIONE?

COS È L INFIAMMAZIONE? COS È L INFIAMMAZIONE? Dal latino inflammare : bruciare, dare alle fiamme. E una risposta normale ed essenziale dell organismo a stimoli nocivi che lo mettono in pericolo I SEGNI DELL INFIAMMAZIONE rossore,

Dettagli

Biosintesi degli acidi grassi

Biosintesi degli acidi grassi Biosintesi degli acidi grassi NADPH 1 Acetil-CoA Carbossilasi (ACC):il primo enzima della sintesi degli acidi grassi Precursore principale della biosintesi La reazione avviene in due tappe come in tutte

Dettagli

Prostanoidi. Effetti fisiologici Utero. Usi clinici di analoghi Abortigeno Travaglio di parto. Gastroprotezione. Occhio. Glaucoma

Prostanoidi. Effetti fisiologici Utero. Usi clinici di analoghi Abortigeno Travaglio di parto. Gastroprotezione. Occhio. Glaucoma Prostanoidi Effetti fisiologici Utero GI PGF2α, PGE1, PGE2: contrazione, dilatazione cervice PGE2, PGF2α: contrazione PGE1: muco gastrico Occhio PGE2, PGF2α: deflusso umor acqueo Usi clinici di analoghi

Dettagli

Mediatori di infiammazione. Lezione del 21 Novembre 2014

Mediatori di infiammazione. Lezione del 21 Novembre 2014 Mediatori di infiammazione Lezione del 21 Novembre 2014 Che cos è un mediatore? Un mediatore è una qualunque molecola generata in un focolaio infiammatorio che modula in qualche modo la risposta flogistica

Dettagli

FARMACI DELL INFIAMMAZIONE: FANS

FARMACI DELL INFIAMMAZIONE: FANS FARMACI DELL INFIAMMAZIONE: FANS l infiammazione è un meccanismo di difesa dell organismo di fronte ad una rox patogena che può compromettere la struttura e la vitalità di una particolare struttura anatomica.

Dettagli

FARMACI ANTIINFIAMMATORI NON STEROIDEI

FARMACI ANTIINFIAMMATORI NON STEROIDEI FARMACI ANTIINFIAMMATORI NON STEROIDEI E una classe chimicamente eterogenea di farmaci, accomunati da un medesimo meccanismo di azione. Nel 1971 J. Vane scopre che i FANS inibiscono l attività della cicloossigenasi,

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SALERNO FACOLTA DI FARMACIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SALERNO FACOLTA DI FARMACIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SALERNO FACOLTA DI FARMACIA CORSO DI LAUREA IN FARMACIA Prof. SSA Rita Patrizia Aquino Introduzione Gli studi pre-clinici e clinici pre-marketing sono generalmente predittivi

Dettagli

Regolazione locale del flusso

Regolazione locale del flusso Regolazione locale del flusso L entità della perfusione in un determinato organo dipende dalla resistenza al flusso. La resistenza al flusso dipende dall organizzazione anatomica dei vasi nell organo e

Dettagli

Dialoghi in Farmacologia Medica

Dialoghi in Farmacologia Medica Dialoghi in Farmacologia Medica Tempesta Nimesulide e non solo cosa sta succedendo ai FANS? Brescia 10 luglio 2007 Istituto Clinico Città di Brescia ASPIRINA Intolleranza gastrica Disturbi sul sistema

Dettagli

CARDIOSPERMUM HALICACABUM L.

CARDIOSPERMUM HALICACABUM L. FAMIGLIA Sapindacee o Saponarie. HABITAT E una pianta rampicante erbacea a crescita rapida, ampiamente diffusa in India, Africa e Sudamerica. PARTE USATA Parti aeree ed erbacee. PRINCIPI ATTIVI Le parti

Dettagli

I Farmaci Antiinfiammatori non Steroidei FANS"

I Farmaci Antiinfiammatori non Steroidei FANS I Farmaci Antiinfiammatori non Steroidei FANS" I farmaci antiinfiammatori non steroidei comprendono: farmaci con proprietà antipiretiche farmaci con proprietà analgesiche farmaci con proprietà uricosuriche

Dettagli

FANS. Farmaci antiinfiammatori non steroidei

FANS. Farmaci antiinfiammatori non steroidei FANS Farmaci antiinfiammatori non steroidei INFIAMMAZIONE Reazione vascolare Vasocostrizione transitoria Vasodilatazione ESSUDATO - EDEMA Stasi Reazione cellulare Adesione Diapedesi Migrazione Fagocitosi

Dettagli

ENZIMI. Un enzima è un catalizzatore (acceleratore) di reazioni biologiche.

ENZIMI. Un enzima è un catalizzatore (acceleratore) di reazioni biologiche. ENZIMI ENZIMI Un enzima è un catalizzatore (acceleratore) di reazioni biologiche. Catalizzatore = sostanza in grado di accelerare lo svolgimento di una reazione chimica e quindi di aumentarne la sua velocità,

Dettagli

Aspirin was registered and marketed in March A for Acetyl SPIRIN for Spirea.

Aspirin was registered and marketed in March A for Acetyl SPIRIN for Spirea. Aspirin was registered and marketed in March 1899. A for Acetyl SPIRIN for Spirea. PRIME EVIDENZE DELL EFFETTO DEI FANS Nature New Biology vol. 231 1971 J.R.VANE Inhibition of prostaglandin synthesis as

Dettagli

FARMACOLOGIA DELL INFIAMMAZIONE. I FANS

FARMACOLOGIA DELL INFIAMMAZIONE. I FANS 1 FARMACOLOGIA DELL INFIAMMAZIONE. I FANS LIBERAZIONE DELL'ACIDO ARACHIDONICO DAI FOSFOLIPIDI DI MEMBRANA 1) Nella maggior parte dei casi, stimoli fisiologici su recettori accoppiati a proteine G che attivano

Dettagli

Dott. M. Brignone. ASL2 Ospedale San Paolo. Divisione Medicina 1 ed Ematologia Savona FARMACI ANTIAGGREGANTI

Dott. M. Brignone. ASL2 Ospedale San Paolo. Divisione Medicina 1 ed Ematologia Savona FARMACI ANTIAGGREGANTI Dott. M. Brignone ASL2 Ospedale San Paolo. Divisione Medicina 1 ed Ematologia Savona FARMACI ANTIAGGREGANTI Il sottoscritto Marcello Brignone ai sensi dell art. 3.3 sul Conflitto di Interessi, pag. 17

Dettagli

L infiammazione L infiammazione è una risposta normale a fini protettivi al danneggiamento di tessuti causato da traumi fisici, agenti chimici o micro

L infiammazione L infiammazione è una risposta normale a fini protettivi al danneggiamento di tessuti causato da traumi fisici, agenti chimici o micro L infiammazione e i farmaci naturali antinfiammatori L infiammazione L infiammazione è una risposta normale a fini protettivi al danneggiamento di tessuti causato da traumi fisici, agenti chimici o microbiologici.

Dettagli

Corso di Laurea in Infermieristica

Corso di Laurea in Infermieristica Corso di Laurea in Infermieristica Farmacologia Dott. Antonello Di Paolo Divisione di Farmacologia & Chemioterapia Dipartimento di Medicina Interna Università di Pisa Infiammazione Risposta difensiva dell

Dettagli

INFIAMMAZIONE E FARMACI ANTIFIAMMATORI. Farmacologia Speciale A.A. 2017/2018

INFIAMMAZIONE E FARMACI ANTIFIAMMATORI. Farmacologia Speciale A.A. 2017/2018 INFIAMMAZIONE E FARMACI ANTIFIAMMATORI Farmacologia Speciale A.A. 2017/2018 INFIAMMAZIONE L infiammazione è un processo difensivo estremamente complesso; qualitativamente e quantitativamente diverso a

Dettagli

FARMACI ANTI-INFIAMMATORI NON STEROIDEI (FANS) EFFETTI FARMACOLOGICI USI TERAPEUTICI

FARMACI ANTI-INFIAMMATORI NON STEROIDEI (FANS) EFFETTI FARMACOLOGICI USI TERAPEUTICI FARMACI ANTI-INFIAMMATORI NON STEROIDEI (FANS) EFFETTI FARMACOLOGICI Anti-infiammatorio Analgesico Antipiretico Artrite reumatoide Spondilite anchilosante Osteoartrite Dolori muscolo-scheletrici Cefalea

Dettagli

ULCERA GASTRICA NEL CAVALLO

ULCERA GASTRICA NEL CAVALLO ULCERA GASTRICA NEL CAVALLO Equine Gastric Ulcer Syndrome FONDO CORPO REGIONE PILORICA MUCOSA AGHIANDOLARE (2/5 DEL TOTALE) => FONDO E PARTE DEL CORPO MUCOSA GHIANDOLARE (EGUS) GH. CARDIALI GH. PILORICHE

Dettagli

I MEDIATORI CHIMICI DELLA FLOGOSI

I MEDIATORI CHIMICI DELLA FLOGOSI I MEDIATORI CHIMICI DELLA FLOGOSI I mediatori chimici della flogosi attualmente noti sono numerosissimi e la loro conoscenza dettagliata va ben oltre gli obiettivi del corso. Punteremo, pertanto, l attenzione

Dettagli

Le Terapie Farmacologiche

Le Terapie Farmacologiche https://www.printo.it/pediatric-rheumatology/it/intro Le Terapie Farmacologiche Versione 2016 1. FANS Farmaci antinfiammatori non steroidei 1.1 Descrizione I farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS)

Dettagli

Trattamento del dolore

Trattamento del dolore Trattamento del dolore FANS Giuliano Ravasio Dipartimento di Scienze Cliniche Veterinarie Sezione di Clinica Chirurgica, Facoltà di Medicina Veterinaria Milano La cascata infiammatoria Danno cellulare

Dettagli

FARMACODINAMICA FARMACOCINETICA

FARMACODINAMICA FARMACOCINETICA FARMACODINAMICA FARMACOCINETICA Farmacodinamica La farmacodinamica studia gli effetti biochimici e fisiologici e il meccanismo d azione dei farmaci ² identificare i siti d azione dei farmaci ² delineare

Dettagli

MEDIATORI CHIMICI DELL INFIAMMAZIONE

MEDIATORI CHIMICI DELL INFIAMMAZIONE MEDIATORI CHIMICI DELL INFIAMMAZIONE Sono sostanze presenti nell organismo in forma di precursori inattivi o sequestrati in siti intracellulari dove non possono esplicare la loro azione. In seguito ad

Dettagli

Regolazione locale del flusso

Regolazione locale del flusso Regolazione locale del flusso Il flusso in un organo, dipende dalla resistenza al flusso. La resistenza al flusso dipende dall organizzazione anatomica dei vasi nell organo e dall entità del tono vasale

Dettagli

FARMACODINAMICA. La farmacodinamica studia gli effetti biochimici e il meccanismo d azione dei farmaci.

FARMACODINAMICA. La farmacodinamica studia gli effetti biochimici e il meccanismo d azione dei farmaci. FARMACODINAMICA La farmacodinamica studia gli effetti biochimici e il meccanismo d azione dei farmaci. La farmacodinamica si propone di: * identificare i siti d azione dei farmaci * delineare le interazioni

Dettagli

Il counseling sui Farmaci Anti-Infiammatori Non Sterodei

Il counseling sui Farmaci Anti-Infiammatori Non Sterodei Aula Magna Univesità della Calabria 19 Aprile 2008 Il counseling sui Farmaci Anti-Infiammatori Non Sterodei G. Bagetta L. Morrone Dr. F. Hoffman, the Father of Acetylsalicylic Acid 1897 In 1971, Dr. John

Dettagli

Sintesi generale della valutazione scientifica dei medicinali contenenti nimesulide (formulazioni sistemiche) (cfr. allegato I)

Sintesi generale della valutazione scientifica dei medicinali contenenti nimesulide (formulazioni sistemiche) (cfr. allegato I) Allegato II Conclusioni scientifiche e motivi della modifica del riassunto delle caratteristiche del prodotto, dell etichettatura e del foglio illustrativo presentati dall EMA 41 Conclusioni scientifiche

Dettagli

Acido acetilsalicilico e salicilati. Aspirina

Acido acetilsalicilico e salicilati. Aspirina Acido acetilsalicilico e salicilati Aspirina Papiro di Ebers 1500 a.c. corteccia e foglie salice Ippocrate V a.c. azione analgesica della linfa estratta dalla corteccia del salice Reverendo Edward Stone,

Dettagli

Una risposta cellulare specifica può essere determinata dalla presenza di mediatori chimici (ormoni o altre molecole), dall interazione con altre

Una risposta cellulare specifica può essere determinata dalla presenza di mediatori chimici (ormoni o altre molecole), dall interazione con altre Una risposta cellulare specifica può essere determinata dalla presenza di mediatori chimici (ormoni o altre molecole), dall interazione con altre cellule (contatto cellula-cellula) o con strutture extracellulari

Dettagli

Metabolismo. Il metabolismo è l insieme delle migliaia di reazioni chimiche che avvengono in tutte le cellule.

Metabolismo. Il metabolismo è l insieme delle migliaia di reazioni chimiche che avvengono in tutte le cellule. Metabolismo Il metabolismo è l insieme delle migliaia di reazioni chimiche che avvengono in tutte le cellule. Le reazioni chimiche che compongono il metabolismo sono organizzate nelle : VIE METABOLICHE

Dettagli

Significato dello Studio SMILE nella Sindrome Coronarica Acuta. Dott. P.G. Demarchi SOC Cardiologia Casale Monferrato

Significato dello Studio SMILE nella Sindrome Coronarica Acuta. Dott. P.G. Demarchi SOC Cardiologia Casale Monferrato Significato dello Studio SMILE nella Sindrome Coronarica Acuta Dott. P.G. Demarchi SOC Cardiologia Casale Monferrato Azione dei Farmaci sul Sistema Renina-Angiotensina (RAS) IL SISTEMA RENINA-ANGIOTENSINA

Dettagli

Catabolismo dei lipidi

Catabolismo dei lipidi Catabolismo dei lipidi Il 90% dei lipidi è costituito da trigliceridi o triacilgliceroli o grassi neutri! 5 25 % peso corporeo dei mammiferi! E la fonte primaria di riserva di energia degli animali! Nel

Dettagli

Gli antinfiammatori in Pediatria I FANS. Dott.ssa Alessia Nucci Università degli Studi di Firenze AOU Meyer

Gli antinfiammatori in Pediatria I FANS. Dott.ssa Alessia Nucci Università degli Studi di Firenze AOU Meyer Gli antinfiammatori in Pediatria I FANS Dott.ssa Alessia Nucci Università degli Studi di Firenze AOU Meyer Cosa sono i FANS? I FANS sono un gruppo di composti di classi chimiche diverse con proprietà analgesiche,

Dettagli

Dopo avere analizzato nel modulo 1 le basi fisiopatologiche del dolore, il corso affronta dettagliatamente il meccanismo d azione dei FANS, i farmaci

Dopo avere analizzato nel modulo 1 le basi fisiopatologiche del dolore, il corso affronta dettagliatamente il meccanismo d azione dei FANS, i farmaci Dopo avere analizzato nel modulo 1 le basi fisiopatologiche del dolore, il corso affronta dettagliatamente il meccanismo d azione dei FANS, i farmaci più diffusamente prescritti a scopo analgesico e antinfiammatorio.

Dettagli

Farmaci antinfiammatori e immunosoppressori

Farmaci antinfiammatori e immunosoppressori Farmaci antinfiammatori e immunosoppressori 26 ASPETTI GENERALI In questo capitolo vengono trattati i farmaci utilizzati per curare le malattie di tipo infiammatorio e immunitario. Mentre in passato si

Dettagli

L infiammazione è una normale risposta protettiva a un danno tessutale causato da un trauma fisico, da sostanze chimiche nocive o da microrganismi.

L infiammazione è una normale risposta protettiva a un danno tessutale causato da un trauma fisico, da sostanze chimiche nocive o da microrganismi. !" #$% %&% ' (#)! * & +!,(-. Gli inibitori dell isoenzima II della ciclossigenasi sono stati sviluppati con l intento di ridurre la frequenza di reazioni avverse gastrointestinali rispetto ad altri FANS

Dettagli

Tempesta Nimesulide. e non solo cosa sta succedendo ai FANS?

Tempesta Nimesulide. e non solo cosa sta succedendo ai FANS? Dialoghi in Farmacologia Medica Brescia, 10 Luglio 2007 Tempesta Nimesulide e non solo cosa sta succedendo ai FANS? Annamaria Indelicato Direttore Sanitario ASL di BRESCIA Reazioni Avverse (dati nazionali)

Dettagli

Infiammazione (flogosi)

Infiammazione (flogosi) Infiammazione (flogosi) Reazione di un tessuto vascolarizzato ad un danno locale Componente vascolare Componente cellulare Infiammazione acuta Calor Rubor Tumor Dolor Functio laesa Equilibrio dei fluidi

Dettagli

Università degli Studi di Pisa. Facoltà di Farmacia

Università degli Studi di Pisa. Facoltà di Farmacia Università degli Studi di Pisa Facoltà di Farmacia Determinazione quantitativa di fenilbutazone e flunixin meglumina in plasma equino tramite un sensore elettrochimico accoppiato a estrazione in fase solida

Dettagli

scaricato da GLICEROFOSFOLIPIDI

scaricato da  GLICEROFOSFOLIPIDI GLICEROFOSFOLIPIDI 1 SFINGOLIPIDI GLICEROFOSFOLIPIDE SFINGOFOSFOLIPIDE Sono fosfolipidi con conformazione e distribuzione di carica molto simili 2 Gli ac. polinsaturi sono i principali componenti delle

Dettagli

AcetilCoA carbossilasi

AcetilCoA carbossilasi AcetilCoA carbossilasi Acido grasso sintasi (FAS) (FAS II) (FAS I) Proteina trasportatrice di acili (ACP) 7 Acetil-CoA + 7 CO 2 + 7ATP 7 malonil-coa + 7ADP + 7 Pi Acetil-CoA + 7 malonil-coa + 14

Dettagli

1. Quali dei seguenti fattori influenza l assorbimento di un farmaco?

1. Quali dei seguenti fattori influenza l assorbimento di un farmaco? QUESTIONARIO 1. Quali dei seguenti fattori influenza l assorbimento di un farmaco? 1. la sua solubilità 2. la sua concentrazione 3. l estensione della superficie disponibile per il suo assorbimento 4.

Dettagli

CELECOXIB ( )

CELECOXIB ( ) CELECOXIB (21-09-2004) Specialità: Artilog, Celebrex, Solexa (Pharmacia Italia, Pharmacia Italia, Pfizer Italia) Forma farmaceutica: 20 cps 200 mg Prezzo: euro 25,60 Prezzi da banca dati Farmadati, novembre

Dettagli

AcetilCoA carbossilasi

AcetilCoA carbossilasi AcetilCoA carbossilasi Acido grasso sintasi (FAS) (FAS II) (FAS I) Proteina trasportatrice di acili (ACP) 7 Acetil-CoA + 7 CO 2 + 7ATP 7 malonil-coa + 7ADP + 7 Pi Acetil-CoA + 7 malonil-coa + 14

Dettagli

atf - federfarma brescia associazione dei titolari di farmacia della provincia di brescia

atf - federfarma brescia associazione dei titolari di farmacia della provincia di brescia atf - federfarma brescia associazione dei titolari di farmacia della provincia di brescia Brescia, 15 gennaio 2001 Circ. n. 14 A tutti i Sigg. Titolari e Direttori di Farmacia Loro Sedi Oggetto: Corso

Dettagli

Offerta algologica del Presidio Ospedaliero di Monfalcone

Offerta algologica del Presidio Ospedaliero di Monfalcone Offerta algologica del Presidio Ospedaliero di Monfalcone Terapia farmacologica: oppiacei e FANS Guido Abbiati Fabio Bedin Arianna Solidoro ChiaraMartina Pellegrino La nostra attività in sintesi Struttura

Dettagli

COX-1 inhibitors in the inflammatory. syndrome: oncology and neurodegeneration. Dott.ssa Maria Grazia Perrone

COX-1 inhibitors in the inflammatory. syndrome: oncology and neurodegeneration. Dott.ssa Maria Grazia Perrone CX-1 inhibitors in the inflammatory syndrome: oncology and neurodegeneration Dott.ssa Maria Grazia Perrone Acido arachidonico CH Cicloossigenasi H CH PGG 2 H H H CH H CH PGH 2 TXB 2 CH H CH H H H H PGI

Dettagli

I principali mediatori chimici dell infiammazione

I principali mediatori chimici dell infiammazione I principali mediatori chimici dell infiammazione Mediatori plasmatici Danno endoteliale! Il Fattore di Hageman ha un ruolo centrale nell attivazione dei mediatori plasmatici Mediatori plasmatici: IL SISTEMA

Dettagli

Regolazione enzimatica Isoenzimi

Regolazione enzimatica Isoenzimi Regolazione enzimatica Isoenzimi Gli enzimi regolatori nel metabolismo gruppi di enzimi lavorano insieme per produrre una via metabolica in cui il prodotto del primo enzima diventa il substrato del secondo

Dettagli

I lipidi hanno un ampia varietà. idrofobica

I lipidi hanno un ampia varietà. idrofobica I lipidi hanno un ampia varietà strutturale: Grasso animale, Colesterolo hanno in comune la natura idrofobica trigliceridi steroidi Acidi grassi Acido stearico, Acido linolenico Doppi legami Z (cis) Gli

Dettagli

I nuovi COXIB: focus on etoricoxib

I nuovi COXIB: focus on etoricoxib Rassegna I nuovi COXIB: focus on etoricoxib Etoricoxib, un nuovo inibitore selettivo della ciclo-ossigenasi (COX)-2, è stato approvato in Italia ed in altri Paesi della Comunità Europea per il trattamento

Dettagli

Definizione: dal latino Inflammare (sinonimo: Flogosi)

Definizione: dal latino Inflammare (sinonimo: Flogosi) INFIAMMAZIONE Definizione: dal latino Inflammare (sinonimo: Flogosi) Processo biologico Processo biologico complesso, alla cui genesi difensivo e riparativo contribuiscono avente lo scopo di diluire, modificazioni

Dettagli

Agli studenti del corso di Laurea in C.T.F. (anno accademico )

Agli studenti del corso di Laurea in C.T.F. (anno accademico ) Agli studenti del corso di Laurea in C.T.F. (anno accademico 2016-17) Questo file riguarda argomenti selezionati delle lezioni del corso di Farmacologia Generale e Farmacoterapia I. Si raccomanda agli

Dettagli

La reazione allergica

La reazione allergica ANTISTAMINICI La reazione allergica IPERSENSIBILITA IPERSENSIBILITA IPERSENSIBILITA IPERSENSIBILITA di tipo I Istamina HN NH + NH 3 + pk a =5.80 HN N NH 3 + NH 2 pk a2 =9.40 pk a3 =14.0 HN N - N N NH 2

Dettagli

INTRODUZIONE ALLE REAZIONI FLOGISTICHE

INTRODUZIONE ALLE REAZIONI FLOGISTICHE INTRODUZIONE ALLE REAZIONI FLOGISTICHE INCONTRO FRA CELLUA E NOXA PATOGENA: SEQUENZA DEGLI EVENTI noxa patogena adattamento cellula danno irreversibile danno reversibile - stress proteins - enzimi di riparazione

Dettagli

FARMACOLOGIA DELL EMOSTASI E TROMBOSI

FARMACOLOGIA DELL EMOSTASI E TROMBOSI FARMACOLOGIA DELL EMOSTASI E TROMBOSI L aspirina acetila il residuo OH della Ser 529 nella PGH 2 sintetasi 100 mg di aspirina sono sufficienti ad inibire pressoche completamente la sintesi di trombossano

Dettagli

Modulo 4. Criteri generali di approccio al dolore: gli strumenti terapeutici

Modulo 4. Criteri generali di approccio al dolore: gli strumenti terapeutici Modulo 4 Criteri generali di approccio al dolore: gli strumenti terapeutici Uso degli antinfiammatori nella pratica clinica Uso degli antinfiammatori nella pratica clinica Gli antinfiammatori non steroidei

Dettagli

SISTEMA NERVOSO. Sistema nervoso periferico. Sistema nervoso centrale. simpatico parasimpatico Sezione afferente.

SISTEMA NERVOSO. Sistema nervoso periferico. Sistema nervoso centrale. simpatico parasimpatico  Sezione afferente. SISTEMA NERVOSO Sistema nervoso periferico Sistema nervoso centrale Sezione efferente Sezione afferente Sistema autonomo Sistema somatico simpatico parasimpatico INNERVAZIONE SIMPATICA E PARASIMPATICA

Dettagli

TEST PER LA VALUTAZIONE DEI FARMACI ANTIINFIAMMATORI

TEST PER LA VALUTAZIONE DEI FARMACI ANTIINFIAMMATORI TEST PER LA VALUTAZIONE DEI FARMACI ANTIINFIAMMATORI GLUCOCORTICOIDI FARMACI ANTIINFIAMMATORI FANS (farmaci antiinfiammatori non steroidei) altri farmaci utilizzati nella terapia delle malattie infiammatorie

Dettagli

FARMACI ANTIINFIAMMATORI

FARMACI ANTIINFIAMMATORI FARMACI ANTIINFIAMMATORI 1 L INFIAMMAZIONE detta anche FLOGOSI è caratterizzata da calore, rossore, edema e dolore. E innescata dalla liberazione di mediatori chimici dai tessuti danneggiati o dalle cellule

Dettagli

Farmaci Antinfiammatori Non Steroidei (FANS)

Farmaci Antinfiammatori Non Steroidei (FANS) Farmaci Antinfiammatori Non Steroidei (FANS) Sono un ampio gruppo di farmaci, chimicamente differenti tra di loro, che hanno come meccanismo d azione comune l inibizione dell enzima COX (COX-1 e COX-2)

Dettagli

RECETTORI ACCOPPIATI A PROTEINE G: SPEGNIMENTO DEL SEGNALE

RECETTORI ACCOPPIATI A PROTEINE G: SPEGNIMENTO DEL SEGNALE RECETTORI ACCOPPIATI A PROTEINE G: SPEGNIMENTO DEL SEGNALE 1. Desensibilizzazione 2. Internalizzazione 3. Riciclo 4. Degradazione / Down-regulation PP2A: fosfatasi DESENSITIZZAZIONE Riduzione o perdita

Dettagli

Stefano PONTONE Dipartimento di Scienze Chirurgiche

Stefano PONTONE Dipartimento di Scienze Chirurgiche Farmacologia Stefano PONTONE Dipartimento di Scienze Chirurgiche stefano.pontone@uniroma1.it Definizione di farmaco L Organizzazione Mondiale della Sanità (World Health Organisation, WHO) definisce un

Dettagli

FANS. Farmaci Antinfiammatori Non Steroidei

FANS. Farmaci Antinfiammatori Non Steroidei FANS Farmaci Antinfiammatori Non Steroidei Farmaci Antinfiammatori FANS: fase iniziale dell infiammazione Effetti terapeutici: antinfiammatorio, antipiretico e analgesico Effetti collaterali: tossicità

Dettagli

Medicina Nucleare sistematica: Infettivologia Nucleare

Medicina Nucleare sistematica: Infettivologia Nucleare UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FERRARA Corso di Laurea Magistrale in Medicina e Chirurgia Corso Integrato di Diagnostica per Immagini e Radioprotezione (A.A. 2015-16) Diagnostica per Immagini e Radioterapia

Dettagli

Acido acetilsalicilico e salicilati. Aspirina

Acido acetilsalicilico e salicilati. Aspirina Acido acetilsalicilico e salicilati Aspirina Salice Papiro di Ebers 1500 a.c. corteccia e foglie salice Ippocrate: V a.c. azione analgesica della linfa estratta dalla corteccia del salice Reverendo Edward

Dettagli

LE STATINE Corso di Farmacologia Professor Marco Pistis

LE STATINE Corso di Farmacologia Professor Marco Pistis Università degli studi di Cagliari LE STATINE Corso di Farmacologia Professor Marco Pistis LE STATINE L avvento delle statine (inibitori della 3-idrossi-3-metilglutaril CoA reduttasi) ha rivoluzionato

Dettagli

Università degli Studi di Verona Corso di Laurea in Scienze delle attività motorie e sportive A.A. 2011/2012

Università degli Studi di Verona Corso di Laurea in Scienze delle attività motorie e sportive A.A. 2011/2012 Corsi di Insegnamento Università degli Studi di Verona Corso di Laurea in Scienze delle attività motorie e sportive A.A. 2011/2012 Corso Farmacologia delle attività motorie e sportive Docente Prof. Cristiano

Dettagli

La corretta gestione del dolore acuto non oncologico e dolore episodico intenso. territorio della ASL 2

La corretta gestione del dolore acuto non oncologico e dolore episodico intenso. territorio della ASL 2 La corretta gestione del dolore acuto non oncologico e dolore episodico intenso Utilizzo degli antidolorifici sul territorio della ASL 2 Dr.ssa Danila Garibaldi Dipartimento del Farmaco ASL 2 Lucca Camigliano,

Dettagli

INTERAZIONE TRA FARMACI FANS - INFORMATIVA PER IL PAZIENTE. Farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS)

INTERAZIONE TRA FARMACI FANS - INFORMATIVA PER IL PAZIENTE. Farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) INTERAZIONE TRA FARMACI FANS - INFORMATIVA PER IL PAZIENTE Farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) Con la sigla "FANS" si suole indicare la categoria dei Farmaci Antinfiammatori Non Steroidei, farmaci

Dettagli

Ventilazione polmonare = V C x Fr = 0.5 l x 12 respiri/min = 6 l/min Ventilazione alveolare = (V C - V D ) x Fr In condizioni normali V D = 150 ml V

Ventilazione polmonare = V C x Fr = 0.5 l x 12 respiri/min = 6 l/min Ventilazione alveolare = (V C - V D ) x Fr In condizioni normali V D = 150 ml V Ventilazione polmonare = V C x Fr = 0.5 l x 12 respiri/min = 6 l/min Ventilazione alveolare = (V C - V D ) x Fr In condizioni normali V D = 150 ml V A = (500-150). 12 = 4.2 l/min Distribuzione regionale

Dettagli

Corso di Laurea in Farmacia Insegnamento di CHIMICA BIOLOGICA. Angela Chambery Lezione 5

Corso di Laurea in Farmacia Insegnamento di CHIMICA BIOLOGICA. Angela Chambery Lezione 5 Corso di Laurea in Farmacia Insegnamento di CHIMICA BIOLOGICA Angela Chambery Lezione 5 Il legame peptidico Concetti chiave: In un polipeptide gli amminoacidi sono uniti dai legami peptidici. Il legame

Dettagli

Testi Consigliati: Farmacocinetica e Farmacodinamica. Giovanni Greco, Loghia.

Testi Consigliati: Farmacocinetica e Farmacodinamica. Giovanni Greco, Loghia. Prof. Antonio Randazzo Corso di: Fondamenti di Chimica Fitoterapeutica. Basi molecolari dellʼazione dei principi attivi estratti da piante. Testi Consigliati: Farmacocinetica e Farmacodinamica. Giovanni

Dettagli

INSULINA RECERE REC INS T U T L O INA RE OR

INSULINA RECERE REC INS T U T L O INA RE OR INSULINA RECERE REC INSULINA TTORE OR Lipidi Sono un gruppo eterogeneo di composti con una caratteristica comune: l isolubilità in acqua Lipidi di riserva (triacilgliceroli o trigliceridi e cere) Lipidi

Dettagli

Prostaglandine STORIA

Prostaglandine STORIA Prostaglandine STRIA 1931: Kurzrok e Lieb osservano che il liquido seminale è attivo sul miometrio. 1934: Von Euler dimostra che l attività è presente nella frazione acida liposolubile del liquido seminale.

Dettagli

FARMACI ANTINFIAMMATORI, ANALGESICI NON NARCOTICI E ANTIPIRETICI

FARMACI ANTINFIAMMATORI, ANALGESICI NON NARCOTICI E ANTIPIRETICI FARMACI ANTINFIAMMATORI, ANALGESICI NON NARCOTICI E ANTIPIRETICI LA RISPOSTA INFIAMMATORIA fase acuta e transiente 2-3 h (vasodilatazione locale ed aumento della permeabilità capillare) fase subacuta ritardata

Dettagli

INFIAMMAZIONE: Common Soil per Trombosi e Tumori Ruolo dell Aspirina

INFIAMMAZIONE: Common Soil per Trombosi e Tumori Ruolo dell Aspirina INFIAMMAZIONE: Common Soil per Trombosi e Tumori Ruolo dell Aspirina BARI 26 aprile 2014 ore 8.30-14.30 Palace Hotel RAZIONALE SCIENTIFICO L Aspirina o acido acetilsalicilico è un prodotto di sintesi chimica,

Dettagli

GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Serie generale n. 115

GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Serie generale n. 115 AGENZIA ITALIANA DEL FARMACO DETERMINAZIONE 9 Maggio 2007 Modifica degli stampati dei medicinali contenenti farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) non selettivi per uso sistemico - ATC M01A. omissis

Dettagli

Sistema Endocrino 1. Principi generali. Fisiologia Generale e dell Esercizio Prof. Carlo Capelli Facoltà di Scienze Motorie, Università di Verona

Sistema Endocrino 1. Principi generali. Fisiologia Generale e dell Esercizio Prof. Carlo Capelli Facoltà di Scienze Motorie, Università di Verona Sistema Endocrino 1. Principi generali Fisiologia Generale e dell Esercizio Prof. Carlo Capelli Facoltà di Scienze Motorie, Università di Verona Obiettivi Principi generali di fisiologia endocrina Meccanismi

Dettagli

FARMACI GLUCOCORTICOSTEROIDEI

FARMACI GLUCOCORTICOSTEROIDEI FARMACI GLUCOCORTICOSTEROIDEI Classificazione Anti-infiammotori steroidei Immunosoppressori Ormoni steroidei Attivi su recettori intracellulari che modulano la trascrizione genica Meccanismo d attivazione

Dettagli

REAZIONI CHIMICHE. Perché una reazione chimica avvenga devono essere soddisfatte tre condizioni: I reagenti (substrati) devono entrare in collisione

REAZIONI CHIMICHE. Perché una reazione chimica avvenga devono essere soddisfatte tre condizioni: I reagenti (substrati) devono entrare in collisione ENZIMI 1 REAZIONI CHIMICHE Perché una reazione chimica avvenga devono essere soddisfatte tre condizioni: 2 I reagenti (substrati) devono entrare in collisione Le collisione tra le molecole dei reagenti

Dettagli

Tesi di Laurea. Sviluppo e validazione di un metodo HPLC per la determinazione del cimicoxib nel plasma canino e studio farmacocinetico preliminare

Tesi di Laurea. Sviluppo e validazione di un metodo HPLC per la determinazione del cimicoxib nel plasma canino e studio farmacocinetico preliminare UNIVERSITA DI PISA Dipartimento di Farmacia CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN CHIMICA E TECNOLOGIA FARMACEUTICHE Tesi di Laurea Sviluppo e validazione di un metodo HPLC per la determinazione del cimicoxib

Dettagli

INDICE. Presentazione... 11

INDICE. Presentazione... 11 INDICE Presentazione... 11 Premesse La pressione arteriosa e i suoi controlli... 13 L ipertensione arteriosa... 14 Le ipertensioni endocrine... 14 Bibliografia generale... 15 pag. CONTENUTI Capitolo 1

Dettagli

Antinfiammatori non steroidei (FANS)

Antinfiammatori non steroidei (FANS) Antinfiammatori non steroidei (FAS) prof. Carlo Franchini a.a. 2017-2018 Agenti infettivi Ischemia Interazione antigene-anticorpo Stimoli fisici PRCESS IFIAMMATRI 1) Fase acuta transitoria Vasodilatazione

Dettagli

www.fisiokinesiterapia.biz LA TERAPIA DELL ARTRITE REUMATOIDE Concetti introduttivi e nuove terapie farmacologiche MODELLO EVOLUTIVO AR A- Popolazione generale + Fattori di rischio B- Poliartrite infiammatoria

Dettagli

INTRODUZIONE ALLA FARMACOCINETICA

INTRODUZIONE ALLA FARMACOCINETICA Diapositiva 1 INTRODUZIONE ALLA FARMACOCINETICA FARMACOCINETICA FARMACODINAMICA Farmaco a livello del sito di somministrazione Farmaco nel plasma Assorbimento Meccanismo d azione Metabolizzazione Distribuzione

Dettagli