***** Controllando la documentazione fornita al sottoscritto, si è constatato che la documentazione ex art. 567 c.p.c. risulta completa, ovvero:

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "***** Controllando la documentazione fornita al sottoscritto, si è constatato che la documentazione ex art. 567 c.p.c. risulta completa, ovvero:"

Transcript

1 RELAZIONE TECNICA DEL C.T.U. Oggetto: Perizia tecnico-estimativa dei beni oggetto della Procedura Esecutiva n.73/12 R.E. del Tribunale di Arezzo, in favore di UNICREDIT S.p.A. ed a carico del signor, nato a Bagno a Ripoli (FI) il 16/12/1982 (C.F. LTA MRC 82T16 A564V). PREMESSA ***** Il sottoscritto, iscritto all ordine degli Ingegneri della provincia di Arezzo con il n.1193, residente in Ortignano Raggiolo (Ar), Località Le Macee n 57/1, in qualità di Consulente Tecnico d Ufficio, a seguito all incarico assegnatogli dal Tribunale di Arezzo, nella persona del Giudice Dott.ssa Agnese Di Girolamo, in data 2 Ottobre 2012, si accinge qui di seguito alla esposizione della relazione peritale degli immobili relativi alla procedura di pignoramento di cui all oggetto. In sede di udienza è stato chiamato dal giudice a rispondere ad una serie di quesiti ben precisi: CAPITOLO 1 Controllando la documentazione fornita al sottoscritto, si è constatato che la documentazione ex art. 567 c.p.c. risulta completa, ovvero: - Copia nota di trascrizione (agli atti). - Certificato notarile sostitutivo della documentazione Ipocatastale (agli atti). I beni oggetto della procedura esecutiva, come da documentazione allegata, sono identificati in: UNITA NEGOZIALE N 1: Immobile di civile abitazione situato nel Comune di Ortignano Raggiolo (Ar), costituito da: -Fabbricato di civile abitazione, posto in Località Ortignano Alto, nel Comune di Ortignano Raggiolo, identificato al Catasto Fabbricati del Comune medesimo al Foglio n 17, Particella n 216 Subalterno 4 (EX sub.1 e sub.2), categoria A/4, classe 3, vani 5, piani T-S1-S2, rendita catastale 252,55 ; L immobile di civile abitazione di cui alla unità negoziale n 1, risulta essere di piena proprietà del signor il 16/12/1982 (C.F. LTA MRC 82T16 A564V) per essere a lui pervenuta a seguito di Atto di Compravendita del 25 maggio 2001, a rogito del Notaio dott.ssa Anna Rosalia Marolda, Repertorio 42372, trascritto in Arezzo il 1 giugno 2001, Registro Particolare n 6359 e n 6360, Registro Generale n 8987 e n

2 CAPITOLO 2 Si è inoltre provveduto al reperimento della seguente documentazione: UNITA NEGOZIALE N 1: Immobile di civile abitazione situato nel Comune di Ortignano Raggiolo (Ar), costituito da: -Fabbricato di civile abitazione, posto in Località Ortignano Alto, nel Comune di Ortignano Raggiolo, identificato al Catasto Fabbricati del Comune medesimo al Foglio n 17, Particella n 216 Subalterno 4(ex sub.1 e sub.2), categoria A/4, classe 3, vani 5, piani T-S1-S2, rendita catastale 252,55 ; Estratto di mappa catastale 1:2000 che identifica gli immobili oggetto d esecuzione; Visura catastale attuale che identifica l unità immobiliare iscritta al Catasto Urbano; Planimetria catastale in scala 1:200 degli immobili. CAPITOLO 3 ELENCO ISCRIZIONI E TRASCRIZIONI Come si evince dalla documentazione ipocatastale agli atti, sui beni di cui all unità negoziale n 1 di proprietà del signor 16/12/1982 sussistono le seguenti formalità: nato a Bagno a Ripoli (FI) il ISCRIZIONE CONTRO DI IPOTECA VOLONTARIA n 412 registro particolare e n 2728 registro generale iscritta in data 9 febbraio 2010, derivante da atto di costituzione di ipoteca volontaria a favore della società con sede in Firenze e contro il signor (debitore non datore di ipoteca risulta essere la società Arredo & Restauro s.r.l. ), per euro ,52 di cui euro ,76 in linea capitale, gravante sugli immobili individuati al Catasto Fabbricati del Comune di Ortignano Raggiolo, al Foglio n 17, Particella n 216 Subalterno 4. ISCRIZIONE CONTRO DI IPOTECA GIUDIZIALE n 2114 registro particolare e n registro generale iscritta in data 2 agosto 2011, derivante da Decreto ingiuntivo emesso dal Tribunale di Firenze in data 17 giugno 2011 (rep.7871) a favore di UNICREDIT S.P.A., con sede a Roma e contro il signor gravante sugli immobili individuati al Catasto Fabbricati del Comune di Ortignano Raggiolo, al Foglio n 17, Particella n 216 Subalterno 4, per euro ,00 di cui euro ,76 in linea capitale. TRASCRIZIONE CONTRO DI VERBALE DI PIGNORAMETO IMMOBILI n 3455 registro particolare e n 4598 registro generale trascritto in data 30 marzo 2012, a favore di UNICREDIT S.P.A., con sede a Roma e contro il signor gravante sugli immobili individuati al Catasto Fabbricati del Comune di Ortignano Raggiolo, al Foglio n 17, Particella n 216 Sub.4. 2

3 CAPITOLO 4 In riferimento alla presenza di vincoli e spese condominali, l immobile in oggetto risulta essere una porzione di un fabbricato in pietra più ampio con diritto di sfruttamento a comune di un piccolo resede, ma non ci sono parti a comune quali scale o porzioni di tetto, quindi non risultano spese condominiali. CAPITOLO 5 Non risultano diritti demaniali o usi civici dei beni in oggetto. CAPITOLO 6 Elenco formalità da cancellare: 1. ISCRIZIONE CONTRO DI IPOTECA VOLONTARIA n 412 registro particolare e n 2728 registro generale iscritta in data 9 febbraio 2010, derivante da atto di costituzione di ipoteca volontaria a favore della società con sede in Firenze e contro il signor (debitore non datore di ipoteca risulta essere la società Arredo & Restauro s.r.l. ), per euro ,52 di cui euro ,76 in linea capitale, gravante sugli immobili individuati al Catasto Fabbricati del Comune di Ortignano Raggiolo, al Foglio n 17, Particella n 216 Subalterno ISCRIZIONE CONTRO DI IPOTECA GIUDIZIALE n 2114 registro particolare e n registro generale iscritta in data 2 agosto 2011, derivante da Decreto ingiuntivo emesso dal Tribunale di Firenze in data 17 giugno 2011 (rep.7871) a favore di UNICREDIT S.P.A., con sede a Roma e contro il signor gravante sugli immobili individuati al Catasto Fabbricati del Comune di Ortignano Raggiolo, al Foglio n 17, Particella n 216 Subalterno 4, per euro ,00 di cui euro ,76 in linea capitale. 3. TRASCRIZIONE CONTRO DI VERBALE DI PIGNORAMETO IMMOBILI n 3455 registro particolare e n 4598 registro generale trascritto in data 30 marzo 2012, a favore di UNICREDIT S.P.A., con sede a Roma e contro il signor gravante sugli immobili individuati al Catasto Fabbricati del Comune di Ortignano Raggiolo, al Foglio n 17, Particella n 216 Sub.4. 3

4 CAPITOLO 7 L insieme dei beni di cui alla unità negoziale 1 è costituito da un immobile ad uso di civile abitazione, disposto su tre livelli, di circa 85 mq di superficie netta (corrispondenti a circa 127 mq di superficie lorda complessiva) dotato di piccolo resede a comune, posto in località Ortignano Alto, borgo rurale storico, situato in zona collinare, a circa 1 km dal nucleo principale del Comune di Ortignano Raggiolo (AR). L immobile è inserito nel borgo storico della località ed è situato in adiacenza ad una strada pedonale lastricata in forte pendenza. L immobile fa parte di un edificio più ampio, costituito da tre unità immobiliari. La porzione oggetto della presente perizia e corrispondente al subalterno 4 è quella relativa ai civici 5 e 7, terra-tetto disposto su tre livelli. L edificio, edificato in data antecedente al 1967, è realizzato in muratura di pietra portante con solai intermedi in travi e travetti di legno e laterizio. Il tetto è realizzato con travetti in cemento e tabelle in laterizio ed impermeabilizzato in laterizio. L immobile è stato oggetto di un intervento di ristrutturazione eseguito nel 2002 che ha comportato il rifacimento dei solai interni e degli intonaci interni e di buona parte del tetto, oltre che la modifica della destinazione d uso dei locali. L intervento avrebbe dovuto comportare la realizzazione di una scala interna al fine di ottenere una unica unità immobiliare, ma questo non è stato fatto, pertanto la proprietà si presenta oggi come costituita da due unità immobiliari separate. Percorrendo la strada pedonale si giunge al piano terra dell immobile (civico n 5); la proprietà è delimitata da una ringhiera in ferro che individua il resede a comune con il proprietario del resto dell edificio. Il resede, pavimentato in porfido, è diviso da un struttura provvisoria in legno che delimita la parte in uso all immobile in oggetto. Attraverso la porta di ingresso (portafinestra in legno di pregio) si accede direttamente alla cucina con caminetto a legna. La cucina ha una superficie netta di 10,15mq, ed è illuminata da una finestra esposta a est. Sopra la cucina è stato realizzato un soppalco in lego ad uso deposito nel quale è stata inoltre collocata la caldaia a gas per il funzionamento dei caloriferi per il riscaldamento dell appartamento. Dalla cucina si accede direttamente alla camera di circa 15,9 mq, illuminata da due finestre esposte ad est e anch essa parzialmente soppalcata ad uso armadio. Dalla camera si accede direttamente al piccolo bagno di 3,2 mq con servizi 4

5 igienici e doccia, illuminato da una piccola finestra esporta a nord. Le finiture interne sono tutte di buon pregio, i pavimenti sono realizzati in cotto, le stanze hanno la travatura in legno in parte a vista. Particolare cura è stata messa nella realizzazione degli intonaci che in parte mettono in risalto la muratura portante e le soglie in legno delle finestre. Gli infissi sia interni che esterni sono in legno di buon pregio. Il piano terra ed il resede costituiscono la prima delle due unità immobiliari che formano la proprietà in oggetto. La strada pedonale che costeggia l immobile comincia immediatamente a scendere in maniera ripida e conduce al primo piano sottostrada dove proprio sulla via si affaccia il portoncino di ingresso della seconda unità immobiliare (civico n 7). Dal portoncino si accede direttamente ad un vano di circa 10,15 mq, adibito a camera e illuminato da una finestra esposta a est. Attraversando la camera si arriva alla porta che conduce ad un disimpegno dal quale frontalmente si accede alla seconda camera di 15,9 mq illuminata da due finestre, sulla sinistra, scendendo alcuni gradini si accede al bagno di 6,9 mq con servizi e doccia, sulla destra, scendendo una scala in legno si accede al piano inferiore ad uso cucina (secondo sottostrada). Il suddetto bagno è aerato da una piccola finestra che si affaccia su un vano ad uso cantina. Al piano secondo sottostrada troviamo la cucina di 15 mq, con stufa a legna. La stanza è illuminata da una porta finestra che conduce all esterno e si affaccia nuovamente sulla pubblica strada pedonale. Girando introno all edificio sulla destra si giunge ad un piccolo vano di circa 3,2 mq adibito a cantina e locale tecnico dove è stata collocata la caldaia della seconda unità immobiliare e sul quale si apre la finestra interna del bagno. Risalendo invece la pubblica strada sulla sinistra troviamo un piccolo ripostiglio ad uso lavanderia, di circa 4,4mq. Anche per la seconda unità (composta dal primo e secondo piano sottostrada) lo stato dei locali interni è molto buono e le finiture interne sono di buon pregio. I pavimenti sono rivestiti in cotto e gli infissi sono in legno di buon pregio. Gli impianti elettrico e termosanitario sono stati rifatti in occasione della ristrutturazione (2002), sono quindi efficienti anche se mancano le dichiarazioni di conformità degli installatori. La muratura esterna, su tutti i livelli, invece presenta in molte zone segni di degrado e fessurazione, dovuti agli agenti atmosferici e necessiterebbe di un intervento di rifacimento della stuccatura delle pietre. Tutti i vani sui tre livelli sono sufficientemente aerati ed illuminati, l immobile nel complesso risulta vivibile nonostante gli ambienti siano di dimensioni ridotte. 5

6 Come più ampiamente descritto nel Capitolo 11, rispetto al progetto autorizzato in occasione dei lavori di ristrutturazione la distribuzione dei locali interni è modificata e di fatto l immobile è costituito da due unità distinte. Risulta però chiaro che le due unità separate, date le ridotte dimensioni sarebbero poco funzionali e poco vivibili e pertanto relativamente difficili da vendere separatamente. CAPITOLO 8 I dati contenuti nel verbale di pignoramento corrispondono in sostanza a quelli attuali e rappresentano gli immobili degli esecutati, ovvero: Immobile di civile abitazione situato nel Comune di Ortignano Raggiolo (Ar), costituito da: -Fabbricato di civile abitazione, posto in Località Ortignano Alto, nel Comune di Ortignano Raggiolo, identificato al Catasto Fabbricati del Comune medesimo al Foglio n 17, Particella n 216 Subalterno 4 (EX sub.1 e sub.2), categoria A/4, classe 3, vani 5, piani T-S1-S2, rendita catastale 252,55 ; CAPITOLO 9 L accatastamento dell immobile presenta diverse incongruenze in merito alla disposizione interna dei locali pertanto sarà necessario eseguire un nuovo accatastamento dell immobile, da effettuare contestualmente alla procedura di regolarizzazione urbanistica descritta nel Capitolo 11. CAPITOLO 10 Lo strumento urbanistico comunale identifica l immobile come appartenente alla Zona A, Centro Storico, classificato come appartenente al gruppo Dd Ristrutturazione Edilizia, vedi estratto RU allegato. Non facendo parte alcun terreno nell esecuzione immobiliare, non viene fornito alcun certificato di destinazione urbanistica in quanto non necessario. 6

7 CAPITOLO 11 Dai controlli effettuati presso l Archivio del Comune di Ortignano Raggiolo si è constatato che il fabbricato su cui è inserita l unità immobiliare oggetto di pignoramento, è stato costruito antecedentemente al 1 settembre L immobile è stato oggetto di interventi di ristrutturazione interna autorizzati a seguito di DIA presentata al Comune di Ortignano Raggiolo, pratica n 757 del 08/03/2002 e pagamento dei relativi oneri. I lavori hanno interessato il rifacimento parziale del tetto ed il rifacimento dei solai intermedi, oltre che degli impianti e delle pareti interne. Il progetto prevedeva la fusione delle due unità immobiliari identificate dai subalterni 1 e 2 (oggi sostituiti dal sub. 4) e la realizzazione di una scala interna che collegasse tutti e tre i livelli che costituiscono la proprietà. In difformità al progetto presentato invece è stata realizzata la scala soltanto tra il primo piano sottostrada ed il secondo piano sottostrada ed è stato inoltre variata la disposizione interna dei locali ed è cambiata la posizione delle aperture interne di collegamento tra i locali, sempre rispetto alla planimetria allegata alla pratica edilizia presentata al Comune. Di fatto quindi ad oggi l immobile si presenta ancora sotto forma di due unità immobiliari separate. I lavori suddetti sono terminati nel 2002, ma non è stata presentata la dichiarazione di fine lavori e la relativa dichiarazione di conformità delle opere e degli impianti. Allo stato attuale pertanto l immobile è privo di dichiarazione di agibilità. Analizzando con il tecnico comunale le difformità riscontrate, poiché non risultano modifiche ai prospetti rispetto alla condizione progettuale e poiché i lavori sono stati eseguiti prima dell entrata in vigore della normativa antisismica, è emerso che sarà necessario e sufficiente istruire una pratica di Verifica di Conformità e pagare la sanzione prevista di 516,00 per regolarizzare la posizione dell immobile. Il costo della pratica, che dovrà comprendere anche la dichiarazione di abitabilità a firma di tecnico abilitato ed il corretto accatastamento delle planimetrie, è stimabile in 1.000,00+IVA(oltre la sanzione). CAPITOLO 12 Al momento del sopralluogo è stato constatato che la porzione dell immobile oggetto della presente perizia identificata al civico n 5 risulta occupata dal proprietario sig. risulta inoltre ivi residente la sig.ra Parenti Desirè, nata a Firenze il 09/11/1983. Da indagine presso l agenzia delle entrate risulta un contratto tramite il quale il sig. 7

8 concede in locazione al sig. Alti Alessandro, nato a Firenze il 21/01/60 ( ) la porzione dell immobile oggetto della procedura di pignoramento, identificata al civico n 7 (piano primo sottostrada e secondo sottostrada). Il suddetto contratto è stato stipulato il 16/10/2006, registrato in Firenze in data 17/10/2006 (serie 3, numero 9545), ed ha la durata di anni 4, rinnovabile per ulteriori 4 anni. CAPITOLO 13 In base alle indagini effettuate presso l ufficio dell anagrafe dei Comuni di Ortignano Raggiolo, il signor nato a Bagno a Ripoli (FI) il 16/12/1982 risulta di stato civile CELIBE. Risulta inoltre residente nell immobile oggetto della presente perizia ed il suo stato di famiglia comprende: CAPITOLO 14 risulta di stato civile CELIBE (vedi Capitolo 13). CAPITOLO 15 In riferimento alla caratteristica ed allo stato di manutenzione dell unità immobiliare oggetto di accertamento, gli impianti elettrico ed termosanitario sono stati realizzati di recente, ovvero in occasione dei lavori di ristrutturazione eseguiti nel 2002, ma non risultano depositati presso il Comune di Ortignano Raggiolo dichiarazioni di conformità. Ad oggi risultano in buone condizioni di manutenzione e funzionamento. Contestualmente alla dichiarazione di abitabilità dovranno essere depositate anche le dichiarazioni di conformità degli impianti elettrico e termosanitario, al costo stimato di circa 400 +IVA. Ai sensi del Decreto Legislativo 192/05 e successive modificazioni, nonché della Normativa Guida Nazionale, l Attestato di certificazione energetica per l immobile in oggetto può essere redatto e rilasciato senza che via sia messa in atto nessuna opera di adeguamento, in quanto, essendo l immobile in oggetto già esistente alla data del 1 Luglio 2009, il certificato energetico deve solamente attestare il consumo energetico annuo nelle condizioni attuali. L unità immobiliare necessita di redazione di apposita certificazione energetica, la quale è prevista ad un costo di circa 400,00+IVA. 8

9 CAPITOLO 16 Ancorché i beni oggetto di pignoramento costituiscano di fatto due unità indipendenti, data la ridotta dimensione e la difficoltà di una eventuale vendita separata, si procede alla stima in un unico lotto. CAPITOLO 17 Il criterio di stima ritenuto più adeguato ad individuare il valore di mercato del bene oggetto della presente relazione, è quello sintetico per confronto diretto. Per lo svolgimento della stima si è resa necessaria l analisi tecnica ed economica dei beni simili a quelli da valutare, esistenti nella zona. L unità di misura è il metro quadrato di superficie lorda. Riepilogo superficie ai fini della valutazione: Piano terra Cucina: 10,15 mq Camera: 15,9 mq Bagno : 3,2 mq Piano primo sottostrada Camera: 10,15 mq Camera: 15,9 mq Bagno : 6,9 mq Piano secondo sottostrada Cucina: 15 mq Cantina: 3,2 mq Ripostiglio: 4,4 mq Totale superficie netta 84,8 mq. Totale superficie lorda 127 mq. Pertanto, tenendo conto dei valori di mercato attuali e dei sopra citati parametri oltre allo stato del bene, per l unità immobiliare ad uso di civile abitazione, si può stimare un valore pari a 900 / mq di superficie lorda, quindi: 127 mq X 900 /mq =

10 Conclusioni Valore di mercato piena proprietà intero immobile: ,00 Valore di mercato dell intero immobile per vendita coattiva e detratte le spese per certificazioni e sanzioni: % = (accatastamento e certificazioni) (sanzione) = Arrotondato a: ,00 (euro Ottantottomilasettecento/00) In sintesi, il prezzo di vendita finale della piena proprietà della unità negoziale n 1, (Immobile di civile abitazione situato nel Comune di Ortignano Raggiolo (Ar), costituito da: -Fabbricato di civile abitazione, posto in Località Ortignano Alto, nel Comune di Ortignano Raggiolo, identificato al Catasto Fabbricati del Comune medesimo al Foglio n 17, Particella n 216 Subalterno 4(ex sub.1 e sub.2), categoria A/4, classe 3, vani 5, piani T-S1-S2, rendita catastale 252,55) di proprietà del signor nato a Bagno a Ripoli (FI) il 16/12/1982) risulta essere pari a ,00 (euro Ottantottomilasettecento/00). CAPITOLO 18 Gli immobili costituenti l unità negoziale sono pignorati per intero. Quindi si rimanda alla stima di cui al capitolo precedente. CAPITOLO 19 Il pignoramento in oggetto non riguarda né la sola nuda proprietà né il solo usufrutto, ma la piena proprietà. CAPITOLO 20 Nel caso specifico non sono stati individuati abusi non sanabili che comporterebbero la demolizione dell immobile, per cui non verrà stimato alcun valore del terreno su cui sorge l edificio. 10

11 RIEPILOGO E DESCRIZIONE FINALE DATI CATASTALI: Immobile di civile abitazione situato nel Comune di Ortignano Raggiolo (Ar), costituito da: Fabbricato di civile abitazione, posto in Località Ortignano Alto, nel Comune di Ortignano Raggiolo, identificato al Catasto Fabbricati del Comune medesimo al Foglio n 17, Particella n 216 Subalterno 4 (EX sub.1 e sub.2), categoria A/4, classe 3, vani 5, piani T-S1-S2, rendita catastale 252,55 ; L immobile di civile abitazione di cui sopra, risulta essere di piena proprietà del signor per essere a lui pervenuta a seguito di Atto di Compravendita del 25 maggio 2001, a rogito del Notaio dott.ssa Anna Rosalia Marolda, Repertorio 42372, trascritto in Arezzo il 1 giugno 2001, Registro Particolare n 6359 e n 6360, Registro Generale n 8987 e n DESCRIZIONE: L insieme dei beni in oggetto è costituito da un immobile ad uso di civile abitazione, disposto su tre livelli, di circa 85 mq di superficie netta (corrispondenti a circa 127 mq di superficie lorda complessiva) dotato di piccolo resede a comune, posto in località Ortignano Alto, borgo rurale storico, situato in zona collinare, a circa 1 km dal nucleo principale del Comune di Ortignano Raggiolo (AR). L immobile è inserito nel borgo storico della località ed è situato in adiacenza ad una strada pedonale lastricata in forte pendenza. L immobile fa parte di un edificio più ampio, costituito da tre unità immobiliari. La porzione oggetto della presente perizia e corrispondente al subalterno 4 è quella relativa ai civici 5 e 7, terra-tetto disposto su tre livelli. L edificio, edificato in data antecedente al 1967, è realizzato in muratura di pietra portante con solai intermedi in travi e travetti di legno e laterizio. Il tetto è realizzato con travetti in cemento e tabelle in laterizio ed impermeabilizzato in laterizio. L immobile è stato oggetto di un intervento di ristrutturazione eseguito nel 2002 che ha comportato il rifacimento dei solai interni e degli intonaci interni e di buona parte del tetto, oltre che la modifica della destinazione d uso dei locali. L intervento avrebbe dovuto comportare la realizzazione di una scala interna al fine di ottenere una unica unità immobiliare, ma questo non è stato fatto, pertanto la proprietà si presenta oggi come costituita da due unità immobiliari separate. Percorrendo la strada pedonale si giunge al piano terra dell immobile (civico n 5); la 11

12 proprietà è delimitata da una ringhiera in ferro che individua il resede a comune con il proprietario del resto dell edificio. Il resede, pavimentato in porfido, è diviso da un struttura provvisoria in legno che delimita la parte in uso all immobile in oggetto. Attraverso la porta di ingresso (portafinestra in legno di pregio) si accede direttamente alla cucina con caminetto a legna. La cucina ha una superficie netta di 10,15mq, ed è illuminata da una finestra esposta a est. Sopra la cucina è stato realizzato un soppalco in lego ad uso deposito nel quale è stata inoltre collocata la caldaia a gas per il funzionamento dei caloriferi per il riscaldamento dell appartamento. Dalla cucina si accede direttamente alla camera di circa 15,9 mq, illuminata da due finestre esposte ad est e anch essa parzialmente soppalcata ad uso armadio. Dalla camera si accede direttamente al piccolo bagno di 3,2 mq con servizi igienici e doccia, illuminato da una piccola finestra esporta a nord. Le finiture interne sono tutte di buon pregio, i pavimenti sono realizzati in cotto, le stanze hanno la travatura in legno in parte a vista. Particolare cura è stata messa nella realizzazione degli intonaci che in parte mettono in risalto la muratura portante e le soglie in legno delle finestre. Gli infissi sia interni che esterni sono in legno di buon pregio. Il piano terra ed il resede costituiscono la prima delle due unità immobiliari che formano la proprietà in oggetto. La strada pedonale che costeggia l immobile comincia immediatamente a scendere in maniera ripida e conduce al primo piano sottostrada dove proprio sulla via si affaccia il portoncino di ingresso della seconda unità immobiliare (civico n 7). Dal portoncino si accede direttamente ad un vano di circa 10,15 mq, adibito a camera e illuminato da una finestra esposta a est. Attraversando la camera si arriva alla porta che conduce ad un disimpegno dal quale frontalmente si accede alla seconda camera di 15,9 mq illuminata da due finestre, sulla sinistra, scendendo alcuni gradini si accede al bagno di 6,9 mq con servizi e doccia, sulla destra, scendendo una scala in legno si accede al piano inferiore ad uso cucina (secondo sottostrada). Il suddetto bagno è aerato da una piccola finestra che si affaccia su un vano ad uso cantina. Al piano secondo sottostrada troviamo la cucina di 15 mq, con stufa a legna. La stanza è illuminata da una porta finestra che conduce all esterno e si affaccia nuovamente sulla pubblica strada pedonale. Girando introno all edificio sulla destra si giunge ad un piccolo vano di circa 3,2 mq adibito a cantina e locale tecnico dove è stata collocata la caldaia della seconda unità immobiliare e sul quale si apre la finestra interna del bagno. Risalendo invece la pubblica strada sulla sinistra troviamo un piccolo ripostiglio ad uso lavanderia, di circa 4,4mq. 12

13 Anche per la seconda unità (composta dal primo e secondo piano sottostrada) lo stato dei locali interni è molto buono e le finiture interne sono di buon pregio. I pavimenti sono rivestiti in cotto e gli infissi sono in legno di buon pregio. Gli impianti elettrico e termosanitario sono stati rifatti in occasione della ristrutturazione (2002), sono quindi efficienti anche se mancano le dichiarazioni di conformità degli installatori. La muratura esterna, su tutti i livelli, invece presenta in molte zone segni di degrado e fessurazione, dovuti agli agenti atmosferici e necessiterebbe di un intervento di rifacimento della stuccatura delle pietre. Tutti i vani sui tre livelli sono sufficientemente aerati ed illuminati, l immobile nel complesso risulta vivibile nonostante gli ambienti siano di dimensioni ridotte. In riferimento alla caratteristica ed allo stato di manutenzione, gli impianti elettrico ed termosanitario sono stati realizzati di recente, ovvero in occasione dei lavori di ristrutturazione eseguiti nel 2002, ma non risultano depositati presso il Comune di Ortignano Raggiolo dichiarazioni di conformità. Ad oggi risultano in buone condizioni di manutenzione e funzionamento. Contestualmente alla dichiarazione di abitabilità dovranno essere depositate anche le dichiarazioni di conformità degli impianti elettrico e termosanitario, al costo stimato di circa 400 +IVA. Ai sensi del Decreto Legislativo 192/05 e successive modificazioni, nonché della Normativa Guida Nazionale, l Attestato di certificazione energetica per l immobile in oggetto può essere redatto e rilasciato senza che via sia messa in atto nessuna opera di adeguamento, in quanto, essendo l immobile in oggetto già esistente alla data del 1 Luglio 2009, il certificato energetico deve solamente attestare il consumo energetico annuo nelle condizioni attuali. L unità immobiliare necessita di redazione di apposita certificazione energetica, la quale è prevista ad un costo di circa 400,00+IVA. Al momento del sopralluogo è stato constatato che la porzione dell immobile oggetto della presente perizia identificata al civico n 5 risulta occupata dal proprietario sig. nato a Bagno a Ripoli (FI) il 16/12/1982, di stato civile CELIBE, risulta inoltre ivi residente la sig.ra, nata a Firenze il 09/11/1983. Da indagine presso l agenzia delle entrate risulta un contratto tramite il quale il sig. concede in locazione al sig., nato a Firenze il 21/01/60 ( ) la porzione dell immobile oggetto della procedura di pignoramento, identificata al civico n 7 (piano primo sottostrada e secondo sottostrada). Il suddetto contratto è stato stipulato il 16/10/2006, registrato in Firenze in data 17/10/2006 (serie 3, numero 9545), ed ha la durata di anni

14 CONFORMITA URBANISTICA: Lo strumento urbanistico comunale identifica l immobile come appartenente alla Zona A, Centro Storico, classificato come appartenente al gruppo Dd Ristrutturazione Edilizia, vedi estratto RU allegato. Dai controlli effettuati presso l Archivio del Comune di Ortignano Raggiolo si è constatato che il fabbricato su cui è inserita l unità immobiliare oggetto di pignoramento, è stato costruito antecedentemente al 1 settembre L immobile è stato oggetto di interventi di ristrutturazione interna autorizzati a seguito di DIA presentata al Comune di Ortignano Raggiolo, pratica n 757 del 08/03/2002 e pagamento dei relativi oneri. I lavori hanno interessato il rifacimento parziale del tetto ed il rifacimento dei solai intermedi, oltre che degli impianti e delle pareti interne. Il progetto prevedeva la fusione delle due unità immobiliari identificate dai subalterni 1 e 2 (oggi sostituiti dal sub. 4) e la realizzazione di una scala interna che collegasse tutti e tre i livelli che costituiscono la proprietà. In difformità al progetto presentato invece è stata realizzata la scala soltanto tra il primo piano sottostrada ed il secondo piano sottostrada ed è stato inoltre variata la disposizione interna dei locali ed è cambiata la posizione delle aperture interne di collegamento tra i locali, sempre rispetto alla planimetria allegata alla pratica edilizia presentata al Comune. Di fatto quindi ad oggi l immobile si presenta ancora sotto forma di due unità immobiliari separate. I lavori suddetti sono terminati nel 2002, ma non è stata presentata la dichiarazione di fine lavori e la relativa dichiarazione di conformità delle opere e degli impianti. Allo stato attuale pertanto l immobile è privo di dichiarazione di agibilità. Analizzando con il tecnico comunale le difformità riscontrate, poiché non risultano modifiche ai prospetti rispetto alla condizione progettulale e poiché i lavori sono stati eseguiti prima dell entrata in vigore della normativa antisismica, è emerso che sarà necessario e sufficiente istruire una pratica di Verifica di Conformità e pagare la sanzione prevista di 516,00 per regolarizzare la posizione dell immobile. Il costo della pratica, che dovrà comprendere anche la dichiarazione di abitabilità a firma di tecnico abilitato ed il corretto accatastamento delle planimetrie, è stimabile in 1.000,00+IVA (oltre la sanzione). 14

15 RIEPILOGO SUPERFICI AI FINI DELLA VALUTAZIONE: Piano terra Cucina: 10,15 mq Camera: 15,9 mq Bagno : 3,2 mq Piano primo sottostrada Camera: 10,15 mq Camera: 15,9 mq Bagno : 6,9 mq Piano secondo sottostrada Cucina: 15 mq Cantina: 3,2 mq Ripostiglio: 4,4 mq Totale superficie netta 84,8 mq. Totale superficie lorda 127 mq. Ancorché i beni oggetto di pignoramento costituiscano di fatto due unità indipendenti, data la ridotta dimensione e la difficoltà di una eventuale vendita separata, si procede alla stima in un unico lotto. Pertanto, tenendo conto dei valori di mercato attuali e dei sopra citati parametri oltre allo stato del bene, per l unità immobiliare ad uso di civile abitazione, si può stimare un valore pari a 900 / mq di superficie lorda, quindi: Valore di mercato piena proprietà immobile: 127 mq X 900 /mq = Valore di mercato dell intero immobile per vendita coattiva e detratte le spese per certificazioni e sanzioni: % = (accatastamento e certificazioni) (sanzione) = Arrotondato a: ,00 (euro Ottantottomilasettecento/00) In sintesi, il prezzo di vendita finale della piena proprietà dell Immobile di civile abitazione situato nel Comune di Ortignano Raggiolo (Ar), costituito da: - Fabbricato di civile abitazione, posto in Località Ortignano Alto, nel Comune di Ortignano Raggiolo, identificato al Catasto Fabbricati del Comune medesimo al Foglio n 17, Particella n 216 Subalterno 4(ex sub.1 e sub.2), categoria A/4, classe 3, vani 5, piani T-S1-S2, rendita catastale 252,55) di proprietà del signor risulta essere pari a ,00 (euro Ottantottomilasettecento/00). Ortignano Raggiolo 01/02/2013. Il Perito Esperto Nominato ing. Nicola Giannotti 15

16 DOCUMENTAZIONE ALLEGATA a) - Documentazione fotografica b) - Estratto di mappa catastale; c) - Visure catastali; d) - Visura Ipotecaria sintetica; e) - Copia atto di compravendita; f) - Estratto di Regolamento urbanistico comunale; g) - Elenco Iscrizioni e Trascrizioni; h) - Certificati di residenza e stato civile; i) - Relazione di vendita; j) - Copia elaborati progettuali (rilievo situazione attuale); k) - Relazione in forma anonima l) - Copia contratto di locazione; m) - Attestazione di avvenuta comunicazione al creditore e debitore. 16

TRIBUNALE ORDINARIO DI MILANO

TRIBUNALE ORDINARIO DI MILANO TRIBUNALE ORDINARIO DI MILANO SEZIONE III - ESECUZIONI R.G.E. N 682/2011 G.E. Dott.ssa FERRARI Anna PROMOSSO DA : UNICREDIT MANAGEMENT BANK SPA CONTRO : MEHMOOD TARIQ CONSULENZA TECNICA D UFFICIO C.T.U.

Dettagli

Esecuzione immobiliare n 434/2008. G.E. Dott. A.M. FABBRO. Promossa da. Contro. [omissis] e [omissis]

Esecuzione immobiliare n 434/2008. G.E. Dott. A.M. FABBRO. Promossa da. Contro. [omissis] e [omissis] TRIBUNALE DI TREVISO CANCELLERIA ESECUZIONI IMMOBILIARI CONSULENZA TECNICA D UFFICIO Esecuzione immobiliare n 434/2008 G.E. Dott. A.M. FABBRO Promossa da CLARIS FINANCE 2003 S.R.L. Contro [omissis] e [omissis]

Dettagli

TRIBUNALE DI TIVOLI UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI. Esecuzione Forzata BANCA NAZIONALE DEL LAVORO. Contro. N Gen. 1669/2005

TRIBUNALE DI TIVOLI UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI. Esecuzione Forzata BANCA NAZIONALE DEL LAVORO. Contro. N Gen. 1669/2005 Udienza 01/02/2011 TRIBUNALE DI TIVOLI UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI Esecuzione Forzata BANCA NAZIONALE DEL LAVORO Contro N Gen. 1669/2005 Giudice Dr. Filippo Maria TROPIANO Custode Giudiziario Avv. Leonardo

Dettagli

TRIBUNALE DI LANCIANO RELAZIONE DI PERIZIA

TRIBUNALE DI LANCIANO RELAZIONE DI PERIZIA TRIBUNALE DI LANCIANO CONSULENZA TECNICA D UFFICIO NELLA PROCEDURA ESECUTIVA N 42/00 R.G.E. RELAZIONE DI PERIZIA STRALCIO Lanciano, 20/01/2004 Il Consulente Tecnico geom. Pino Cicalini pag. 2 INDICE 1.INCARICO

Dettagli

Superficie commerciale: Mq. 73,00. Canone annuo: unità immobiliare non locata. Condominio: Si

Superficie commerciale: Mq. 73,00. Canone annuo: unità immobiliare non locata. Condominio: Si STUDIO TECNICO GEOMETRA MICHELE COSTANZO COMUNE DI CASTIGLIONE DELLA PESCAIA RELAZIONE TECNICA del 26-09-2012 Settore Ambiente e Patrimonio Ufficio Patrimonio Codice Elenco Patrimonio Comunale: n. Provincia:

Dettagli

FIGG. 5: Vedute interne dell appartamento (cucina al piano terreno).

FIGG. 5: Vedute interne dell appartamento (cucina al piano terreno). Esecuzione immobiliare n. 71/11... FIGG. 5: Vedute interne dell appartamento (cucina al piano terreno). FIGG. 6: Vedute interne dell appartamento (scala collegamento P.terra-P.Primo). Esecuzione immobiliare

Dettagli

RELAZIONE PERITALE Procedura n. 4112/11. G.E. Dott. sa Bruno C.T.U. Dott. Arch. L.Visone

RELAZIONE PERITALE Procedura n. 4112/11. G.E. Dott. sa Bruno C.T.U. Dott. Arch. L.Visone PROCEDURA ESECUTIVA 4112/11 RELAZIONE PERITALE Procedura n. 4112/11 G.E. Dott. sa Bruno C.T.U. Dott. Arch. L.Visone TRIBUNALE CIVILE E PENALE DI MILANO SEZIONE 3 CIVILE ILL.MO GIUDICE ESECUTORE : Dott.sa

Dettagli

STUDIO TECNICO NOZZI Geom. Carlo Nozzi

STUDIO TECNICO NOZZI Geom. Carlo Nozzi STUDIO TECNICO NOZZI Geom. Carlo Nozzi VALUTAZIONE DI STIMA Valutazione del più probabile canone di locazione dell unità immobiliare posta in Comune di Firenze, Via Roma n.c 3., piano secondo Su incarico

Dettagli

RELAZIONE DI CONSULENZA TECNICA DI UFFICIO REDATTA AI SENSI DELL ART. 173 BIS DISP. ATT. C.P.C. TRIBUNALE DI NAPOLI V SEZ. CIVILE - ESPROPRIAZIONI

RELAZIONE DI CONSULENZA TECNICA DI UFFICIO REDATTA AI SENSI DELL ART. 173 BIS DISP. ATT. C.P.C. TRIBUNALE DI NAPOLI V SEZ. CIVILE - ESPROPRIAZIONI RELAZIONE DI CONSULENZA TECNICA DI UFFICIO REDATTA AI SENSI DELL ART. 173 BIS DISP. ATT. C.P.C. TRIBUNALE DI NAPOLI V SEZ. CIVILE - ESPROPRIAZIONI PROCEDURA ESPROPRIATIVA N. 497/04 R.G.E. UNICREDIT BANCA

Dettagli

giudice: dr. g. stano

giudice: dr. g. stano TRIBUNALE ORDINARIO DI LUCERA - procedura esecutiva n. 169/11 - giudice: dr. g. stano BANCA APULIA Spa - Avv. G. Tancredi - C O N T R O creditore Esecutato debitore CONSULENZA TECNICA ESTIMATIVA EPURATA

Dettagli

Il sottoscritto Geometra Michele Berardini con studio in Milano Via C. Tenca

Il sottoscritto Geometra Michele Berardini con studio in Milano Via C. Tenca TRIBUNALE DI MILANO Sezione Esecuzioni Immobiliari Creditore procedente: ITALFONDIARIO Spa Debitore esecutato: R.G.E. 3190/11 G.E. Dr. Susanna Terni Il sottoscritto Geometra Michele Berardini con studio

Dettagli

3. DESCRIZIONE DEL LOTTO

3. DESCRIZIONE DEL LOTTO 3. DESCRIZIONE DEL LOTTO TRIBUNALE DI TREVISO SEZIONE ESECUZIONI IMMOBILIARI Es. Imm. N.rg. 140/2010 Trattasi di porzione di fabbricato ad uso abitativo, con magazzino e area scoperta di pertinenza, situata

Dettagli

RELAZIONE TECNICA ESTIMATIVA

RELAZIONE TECNICA ESTIMATIVA RELAZIONE TECNICA ESTIMATIVA Il sottoscritto Arch. Paolo Pozzaglio, con studio in Chiari, Via San Bernardino n. 8, regolarmente iscritto all'ordine degli Architetti della Provincia di Brescia al n. 1746,

Dettagli

TRIBUNALE DI PIACENZA

TRIBUNALE DI PIACENZA TRIBUNALE DI PIACENZA ESECUZIONE IMMOBILIARE N.119/2012 R.G.C. promossa da: CORDUSIO RMBS SECURITISATION S.R.L. contro: NDOUR DJIBRIL e TOURE MARIAME (Udienza 21.11.2012) All Ill.mo Signor G.E. Dott. A.

Dettagli

T R I B U N A L E D I T R E V I S O * * * * * ESECUZIONE IMMOBILIARE : n. 491/2008 RG. UDIENZA DEL 05.10.2011

T R I B U N A L E D I T R E V I S O * * * * * ESECUZIONE IMMOBILIARE : n. 491/2008 RG. UDIENZA DEL 05.10.2011 T R I B U N A L E D I T R E V I S O * * * * * ESECUZIONE IMMOBILIARE : n. 491/2008 RG. UDIENZA DEL 05.10.2011 BANCA POPOLARE DI VICENZA S.C.P.A. c o n t r o [omissis] e [omissis] GIUDICE ESECUTORE: DOTT.

Dettagli

TRIBUNALE DI BENEVENTO SEZIONE ESECUZIONI IMMOBILIARI. Giudice dell Esecuzione: Dott. Michele Cuoco. procedura n.388/2010 del R.G.

TRIBUNALE DI BENEVENTO SEZIONE ESECUZIONI IMMOBILIARI. Giudice dell Esecuzione: Dott. Michele Cuoco. procedura n.388/2010 del R.G. TRIBUNALE DI BENEVENTO SEZIONE ESECUZIONI IMMOBILIARI Giudice dell Esecuzione: Dott. Michele Cuoco procedura n.388/2010 del R.G.E Causa promossa dalla Banca Popolare di Ancona contro Tommasiello Maria

Dettagli

TRIBUNALE DI PAOLA. Sezione Esecuzione Immobiliare. Consulenza Tecnica d Ufficio. Procedura Esecutiva n 80/88

TRIBUNALE DI PAOLA. Sezione Esecuzione Immobiliare. Consulenza Tecnica d Ufficio. Procedura Esecutiva n 80/88 TRIBUNALE DI PAOLA Sezione Esecuzione Immobiliare Consulenza Tecnica d Ufficio Procedura Esecutiva n 80/88 Banca Commerciale Italiana S.p.a. (oggi Banca Intesa S.p.a.) CONTRO M. D. e G. M. V. ved. M. Il

Dettagli

DUE DILIGENCE DOCUMENTALE

DUE DILIGENCE DOCUMENTALE Due Diligence / Libretto immobile DUE DILIGENCE DOCUMENTALE ALL INTERNO DELL IMMOBILE SITO NEL COMUNE DI CALUSCO D ADDA, VIA VITTORIO EMANUELE, 267; NR. 1 UNITA IMMOBILIARE AD USO RISTORANTE (C/1) AL PIANO

Dettagli

TRIBUNALE DI COMO FALLIMENTARE. Fallimento. N. Gen. Rep. 0048/2013. Giudice Delegato Dr.ssa Paola Parlati Curatore Dr.

TRIBUNALE DI COMO FALLIMENTARE. Fallimento. N. Gen. Rep. 0048/2013. Giudice Delegato Dr.ssa Paola Parlati Curatore Dr. TRIBUNALE DI COMO FALLIMENTARE Fallimento N. Gen. Rep. 0048/2013 Giudice Delegato Dr.ssa Paola Parlati Curatore Dr. Eliseo Bancora RAPPORTO DI STIMA Tecnico incaricato: Arch. Heimdall Studio - www.hestudio.it

Dettagli

GeometraLorenzoCicala Piazza De Marini, 3/71 16123 Genova Telefono 010586658 Posta Elettronica geometra.cicala@gmail.com

GeometraLorenzoCicala Piazza De Marini, 3/71 16123 Genova Telefono 010586658 Posta Elettronica geometra.cicala@gmail.com TRIBUNALE DI GENOVA SEZIONE VII CIVILE R.G.E. 487 / 2013 G.E. DOTT. DANIELE BIANCHI COND. VIA DEI BOSSARI 15-19, GENOVA Parte Procedente CONTRO ORSI ADRIA Parte Esecutata Debitrice RELAZIONE DEL PERITO

Dettagli

Dott. Arch. ANITA TEMELLINI via Vivaldi 23/25 Zibido San Giacomo (Mi)

Dott. Arch. ANITA TEMELLINI via Vivaldi 23/25 Zibido San Giacomo (Mi) ALLA CANCELLERIA DELLE ESECUZIONI IMMOBILIARI DEL TRIBUNALE CIVILE E PENALE DI MILANO R.G.E. 657/2006 G.E. : DOTT. SSA VALENTINA BORONI C.T.U.: DOTT. ARCH. ANITA TEMELLINI Nella causa promossa da: Creditore

Dettagli

Si precisa che le operazioni peritali svolte presso i locali in data 25/01/2010

Si precisa che le operazioni peritali svolte presso i locali in data 25/01/2010 TRIBUNALE DI CREMONA Cancelleria Fallimentare FALLIMENTO Nr 24/ 2009 Il sottoscritto Ingegner Alessandro Laudati, nato a Cremona il 16/05/1968, ivi residente, con studio in Viale Trento e Trieste 53, iscritto

Dettagli

nei confronti di XXXXXXXX srl

nei confronti di XXXXXXXX srl Fascicolo 109/06 Udienza vendita 9/11/2007 ALL'Ill.mo SIGNOR GIUDICE DOTT. RAFFAELE AGOSTINI TRIBUNALE DI ASCOLI PICENO Relazione di consulenza tecnica d'ufficio nel procedimento di esecuzione immobiliare

Dettagli

RELAZIONE TECNICO - DESCRITTIVA

RELAZIONE TECNICO - DESCRITTIVA 12 REPARTO INFRASTRUTTURE - Comando - P.zza 1 Maggio, 28 33100 UDINE Tel. 0432-504341-2-3 Fa 0432-414050 RELAZIONE TECNICO - DESCRITTIVA Alloggio codice Via Manzoni, 18 - MANIAGO (PN) 1 Indice 1. OGGETTO

Dettagli

PERIZIA ESTIMATIVA DEL PIU' PROBABILE VALORE VENALE DELL' IMMOBILE SITO IN TAORMINA (ME) - VIA BRANCO 19

PERIZIA ESTIMATIVA DEL PIU' PROBABILE VALORE VENALE DELL' IMMOBILE SITO IN TAORMINA (ME) - VIA BRANCO 19 PERIZIA ESTIMATIVA DEL PIU' PROBABILE VALORE VENALE DELL' IMMOBILE SITO IN TAORMINA (ME) - VIA BRANCO 19 PREMESSA E SCOPO Con la presente, il sottoscritto Ing. Francesco Guerrera iscritto all' Albo professionale

Dettagli

Obbligatorio Regolarizzare il Catasto Prima di Vendere un Fabbricato

Obbligatorio Regolarizzare il Catasto Prima di Vendere un Fabbricato Obbligatorio Regolarizzare il Catasto Prima di Vendere un Fabbricato Dal primo luglio 2010 è entrata in vigore la norma che impone la verifica della regolarità catastale dei fabbricati prima del rogito.

Dettagli

.-.-.-. Laura Irene Giraldi, in forza del verbale di udienza in data 4.10.2013, con il quale sono stati richiesti al c.t.u.

.-.-.-. Laura Irene Giraldi, in forza del verbale di udienza in data 4.10.2013, con il quale sono stati richiesti al c.t.u. TRIBUNALE DI BERGAMO CONSULENZA TECNICA D UFFICIO Esecuzione immobiliare 1171/2012 R.E. PROMOSSA DA UNICREDIT S.p.A. CONTRO DIOP OUMAN IMMOBILE IN PRADALUNGA, VIA SAN MARTINO 19 Giudice dell Esecuzione:

Dettagli

TRIBUNALE CIVILE E PENALE DI SALERNO SEZIONE FALLIMENTARE

TRIBUNALE CIVILE E PENALE DI SALERNO SEZIONE FALLIMENTARE TRIBUNALE CIVILE E PENALE DI SALERNO SEZIONE FALLIMENTARE N. RGE. 81/09 CONTRO SOCIETA ALVI S.P.A. G.D. DOTT. GIORGIO JACHIA CURATORE FALLIMENTARE DOTT. TOMMASO NIGRO CTU ING. FRANCESCA DI VECE RELAZIONE

Dettagli

Esecuzione Immobiliare 192/2010. b. identificazione catastale Comune SAN VENDEMIANO (TV) - NUOVO CATASTO EDILIZIO URBANO

Esecuzione Immobiliare 192/2010. b. identificazione catastale Comune SAN VENDEMIANO (TV) - NUOVO CATASTO EDILIZIO URBANO Tribunale di Treviso - Sezione Esecuzioni Immobiliari Esecuzione Immobiliare 192/2010 PERIZIA DI STIMA PERIZIA 01) INDIVIDUAZIONE DEL BENE PIGNORATO a. indirizzo Comune: SAN VENDEMIANO (TV) Località e

Dettagli

Esecuzione Immobiliare contro F D snc

Esecuzione Immobiliare contro F D snc TRIBUNALE DI COMO COMO Esecuzione Immobiliare contro F D snc N. Gen. Rep. 0044/06 RAPPORTO DI STIMA Tecnico incaricato: Arch. Alberto Bianchi iscritto all'albo della provincia di Como al N. 196 iscritto

Dettagli

Lo stato attuale dei luoghi è illustrato nelle tavole dedicate e nella documentazione fotografica.

Lo stato attuale dei luoghi è illustrato nelle tavole dedicate e nella documentazione fotografica. RELAZIONE TECNICA Nel corso dei diversi sopralluoghi tecnici effettuati si sono riscontrate innumerevoli problematiche legate allo stato di conservazione degli edifici nel loro complesso e in particolar

Dettagli

Tribunale Civile di Genova R.G. n 600/12+630/12. Sezione VII. Fallimenti ed Esecuzioni Immobiliari

Tribunale Civile di Genova R.G. n 600/12+630/12. Sezione VII. Fallimenti ed Esecuzioni Immobiliari Tribunale Civile di Genova R.G. n 600/12+630/12 Sezione VII Fallimenti ed Esecuzioni Immobiliari Procedura di espropriazione immobiliare promossa da Unicredit S.p.A. (avv. Picedi Benettini Eugenio) Condominio

Dettagli

RELAZIONE TECNICO - DESCRITTIVA

RELAZIONE TECNICO - DESCRITTIVA 3 REPARTO INFRASTRUTTURE Ufficio Lavori Sezione Gestione Alloggi RELAZIONE TECNICO - DESCRITTIVA COMUNE DI BRESCIA VIA CUCCA, 16 PALAZINA DEMANIALE ALLOGGIO EBS0034 1 Indice 1. OGGETTO E SCOPO DELLA RELAZIONE

Dettagli

TRIBUNALE DI BRESCIA

TRIBUNALE DI BRESCIA STUDIO GEOM. MAZZOLI PIETRO GIOVANNI Via Mazzini nr. 26 25043 Breno (BS) TRIBUNALE DI BRESCIA Ufficio Esecuzioni Immobiliari RELAZIONE DI STIMA DEI BENI PIGNORATI RG N 1219/2012 Es. Imm. Giudice Dell Esecuzione

Dettagli

TRIBUNALE DI BRESCIA RELAZIONE TECNICA E PERIZIA DI STIMA IMMOBILI SITI IN BIASSONO (MILANO) CONCORDATO PREVENTIVO N. 7/2009 SAN MICHELE S.P.A.

TRIBUNALE DI BRESCIA RELAZIONE TECNICA E PERIZIA DI STIMA IMMOBILI SITI IN BIASSONO (MILANO) CONCORDATO PREVENTIVO N. 7/2009 SAN MICHELE S.P.A. TRIBUNALE DI BRESCIA RELAZIONE TECNICA E PERIZIA DI STIMA IMMOBILI SITI IN BIASSONO (MILANO) CONCORDATO PREVENTIVO N. 7/2009 SAN MICHELE S.P.A. COMMISSARIO GIUDIZIALE: DOTT. ALBERTO FACELLA GIUDICE DELEGATO:

Dettagli

Cancelleria Esecuzioni Immobiliari. beni immobili

Cancelleria Esecuzioni Immobiliari. beni immobili TRIBUNALE DI TREVISO SEZIONE CIVILE Cancelleria Esecuzioni Immobiliari Esecuzione Immobiliare: R.G.E. N 259/2009 Nei confronti di: Navarro Christopher Promossa da: Banca Nazionale del Lavoro S.p.a. Giudice

Dettagli

valutazione immobiliare

valutazione immobiliare valutazione immobiliare in ambito giudiziario Relatore: Geom. Dario Mottadelli Ultimo aggiornamento: 30 aprile 2013 programma PRIMA PARTE (durata 2 ore) SECONDA PARTE (durata 2 ore) introduzione Certificazione

Dettagli

RELAZIONE TECNICO - DESCRITTIVA

RELAZIONE TECNICO - DESCRITTIVA 3 REPARTO INFRASTRUTTURE Ufficio Lavori Sezione Gestione Alloggi RELAZIONE TECNICO - DESCRITTIVA COMUNE DI COMO VIA FRIGERIO 1/B PALAZZINA B ALLOGGIO ECO0018 1 Indice 1. OGGETTO E SCOPO DELLA RELAZIONE

Dettagli

TRIBUNALE DI SIENA(ex Montepulciano) Esecuzione immobiliare no 10/2013. Promossa da BANCA POPOLARE DELL'ETRURIA E DEL LAZIO.

TRIBUNALE DI SIENA(ex Montepulciano) Esecuzione immobiliare no 10/2013. Promossa da BANCA POPOLARE DELL'ETRURIA E DEL LAZIO. VIA FIUME N.lO- 53023 CAMPIGLIA D'ORCIA (SI) P.I. 00871270526 e-mail giubbilei.guerrini@inwind.it TEL 0577-872680 FAX 0577-871084...... ~ -~~ RE~Z.!llf'ICA DI STIMA TRIBUNALE DI SIENA(ex Montepulciano)

Dettagli

AVVISO DI VENDITA DI IMMOBILI

AVVISO DI VENDITA DI IMMOBILI Direzione Regionale Toscana Agente della riscossione per la Provincia di Arezzo Pratica n. 1623 AVVISO DI VENDITA DI IMMOBILI Equitalia Centro SpA, quale Agente della Riscossione per la Provincia di Arezzo,

Dettagli

TRIBUNALE DI MILANO Sezione Esecuzioni Immobiliari. Il sottoscritto Geometra Michele Berardini con studio in Milano Via C. Tenca

TRIBUNALE DI MILANO Sezione Esecuzioni Immobiliari. Il sottoscritto Geometra Michele Berardini con studio in Milano Via C. Tenca TRIBUNALE DI MILANO Sezione Esecuzioni Immobiliari Creditore Procedente: BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI SESTO SAN GIOVANNI Scrl Debitore Esecutato: R.G.E. 1402/05 G.E. Dr. Giovanna Ferrero Il sottoscritto

Dettagli

TRIBUNALE DI BELLUNO UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI

TRIBUNALE DI BELLUNO UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI TRIBUNALE DI BELLUNO UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI PROCEDIMENTO DI ESECUZIONE IMMOBILIARE N. 40/2012 R.G.Es. PROMOSSO DA : S.G.C. s.r.l. Società Gestione Crediti Avv. ti Edoardo Palombi Antonio Prade

Dettagli

RELAZIONE TECNICO - DESCRITTIVA

RELAZIONE TECNICO - DESCRITTIVA 12 REPARTO INFRASTRUTTURE - Comando - P.zza 1 Maggio, 28 33100 UDINE Tel. 0432-504341-2-3 Fax 0432-414050 RELAZIONE TECNICO - DESCRITTIVA Alloggio codice Via Ristori 52/2, GORIZIA 1 Indice 1. OGGETTO E

Dettagli

POLICY DI VALUTAZIONE IMMOBILIARE

POLICY DI VALUTAZIONE IMMOBILIARE POLICY DI VALUTAZIONE IMMOBILIARE Sommario PREMESSA... 3 REQUISITI DEI PERITI... 3 REDAZIONE DELLE PERIZIE... 4 SCHEMA GUIDA PER LA COMPILAZIONE DELLE PERIZIE DI STIMA DI IMMOBILI... 5 2 PREMESSA La corretta

Dettagli

RELAZIONE DI CONSULENZA TECNICA DI UFFICIO

RELAZIONE DI CONSULENZA TECNICA DI UFFICIO Dott. arch. Giovanni Neri Consulente Tecnico di Ufficio Via Botteghelle, 448-80147- Napoli tel.- fax 081 5615165 cell. 339 7567147 TRIBUNALE DI NAPOLI 5^ Sezione Civile - Espropriazioni Giudice dell Esecuzione

Dettagli

Chiesa e Canonica di Santa Maria a Bagnano, Comune di Certaldo

Chiesa e Canonica di Santa Maria a Bagnano, Comune di Certaldo Chiesa e Canonica di Santa Maria a Bagnano, Comune di Certaldo Il complesso immobiliare si trova in località Bagnano in aperta campagna, poco distante da Certaldo ed è composto da Chiesa, Canonica e alcuni

Dettagli

A tale importo si ritiene di decurtare una percentuale del 4% considerato che. Sub. 15 (appartamento) e sub. 17 (posto auto)

A tale importo si ritiene di decurtare una percentuale del 4% considerato che. Sub. 15 (appartamento) e sub. 17 (posto auto) A tale importo si ritiene di decurtare una percentuale del 4% considerato che alcune rifiniture dell alloggio sono ancora da ultimare. Per cui: V. =. 409.080,00 4% =. 392.716,80 Sub. 15 (appartamento)

Dettagli

Le scale di accesso alle zone soppalcate sono tutte in metallo a giorno, gli infissi esterni ed interni sono in legno e, nella generalità, originari.

Le scale di accesso alle zone soppalcate sono tutte in metallo a giorno, gli infissi esterni ed interni sono in legno e, nella generalità, originari. UNITÀ IMMOBILIARE: Sita in Roma via Giacomo Venezian, 22, piano primo interno 1 con asservito posto auto via Gaetano Sacchi,19 - DESTINAZIONE D USO: abitazione Prezzo Appartamento più Garage: 870.000 Euro

Dettagli

Determinazione del valore di mercato

Determinazione del valore di mercato INAIL DIREZIONE REGIONALE PUGLIA Consulenza Tecnica per l Edilizia Settembre 2014 RELAZIONE TECNICO ESTIMATIVA Appartamento in Lecce Via Martiri d Otranto 2 piano quinto int. 10 RELAZIONE TECNICO - ESTIMATIVA

Dettagli

Concordato Preventivo

Concordato Preventivo TRIBUNALE DI COMO Concordato Preventivo DITTA NGR SRL Giudice Delegato Dr. Vito Febbraro Commissario Dr. Fabio Gambusera ELABORATO PERITALE Tecnico incaricato: Ing. Elio Casanovi iscritto all'albo della

Dettagli

TRIBUNALE DI MILANO 3 Sezione Civile - Esecuzioni Immobiliari Giudice dell Esecuzione Dott.ssa Anna FERRARI

TRIBUNALE DI MILANO 3 Sezione Civile - Esecuzioni Immobiliari Giudice dell Esecuzione Dott.ssa Anna FERRARI TRIBUNALE DI MILANO 3 Sezione Civile - Esecuzioni Immobiliari Giudice dell Esecuzione Dott.ssa Anna FERRARI Nel Giudizio Esecutivo Immobiliare RGE N. 3604/2010 delegato, per le operazioni di vendita, all

Dettagli

TRIBUNALE ORDINARIO DI BENEVENTO SEZIONE ESPROPRIAZIONE IMMOBILIARE

TRIBUNALE ORDINARIO DI BENEVENTO SEZIONE ESPROPRIAZIONE IMMOBILIARE TRIBUNALE ORDINARIO DI BENEVENTO SEZIONE ESPROPRIAZIONE IMMOBILIARE CONSULENZA TECNICA D UFFICIO PER VALUTAZIONE DI IMMOBILE PROCEDIMENTO DI ESPROPRIAZIONE IMMOBILIARE FORZATA n 79/2004 R.G. Es B.C.C.

Dettagli

Provincia di Venezia Comune di Chioggia 552_Edificio ex corderie Via Granatieri di Sardegna DUE DILIGENCE SCHEDA DESCRITTIVA

Provincia di Venezia Comune di Chioggia 552_Edificio ex corderie Via Granatieri di Sardegna DUE DILIGENCE SCHEDA DESCRITTIVA Provincia di Venezia Comune di Chioggia 552_Edificio ex corderie Via Granatieri di Sardegna DUE DILIGENCE SCHEDA DESCRITTIVA Anagrafica COMPLESSO Codice bene Denominazione bene Comune Provincia Indirizzo

Dettagli

TRIBUNALE DI NAPOLI. V SEZIONE CIVILE - G.E. ATTANASIO PROCEDIMENTO DI ESPROPRIAZIONE IMMOBILIARE n. 125/07. MONTE PASCHI SIENA contro

TRIBUNALE DI NAPOLI. V SEZIONE CIVILE - G.E. ATTANASIO PROCEDIMENTO DI ESPROPRIAZIONE IMMOBILIARE n. 125/07. MONTE PASCHI SIENA contro TRIBUNALE DI NAPOLI V SEZIONE CIVILE - G.E. ATTANASIO PROCEDIMENTO DI ESPROPRIAZIONE IMMOBILIARE n. 125/07 MONTE PASCHI SIENA contro Relazione di consulenza tecnica d'ufficio All'Ill. mo G.E. dott. Attanasio

Dettagli

Ministero della Difesa Direzione Generale dei Lavori e del Demanio Ufficio Generale Dismissione Immobili Piazza della Marina, 4-00196 Roma

Ministero della Difesa Direzione Generale dei Lavori e del Demanio Ufficio Generale Dismissione Immobili Piazza della Marina, 4-00196 Roma Allegato A Ministero della Difesa Direzione Generale dei Lavori e del Demanio Ufficio Generale Dismissione Immobili Piazza della Marina, 4-00196 Roma RELAZIONE TECNICO - DESCRITTIVA Alloggio codice ERM3234

Dettagli

TRIBUNALE DI MILANO SEZIONE SECONDA FALLIMENTARE. JAMMETTI FRANCESCO & C. nonché dei soci illimitatamente responsabili ============

TRIBUNALE DI MILANO SEZIONE SECONDA FALLIMENTARE. JAMMETTI FRANCESCO & C. nonché dei soci illimitatamente responsabili ============ TRIBUNALE DI MILANO SEZIONE SECONDA FALLIMENTARE Fallimento RG. n. 683/02 : CONFEZIONE ARTIGIANA FAJ S.N.C. DI JAMMETTI FRANCESCO & C. nonché dei soci illimitatamente responsabili Sig. Jammetti Francesco

Dettagli

TRIBUNALE DI BRESCIA FALLIMENTO xxxx N. 195/12 (pr. 104/13) Giudice Delegato: Dott. Gianluigi Canali Curatore: Dott. Giorgio Stefano Alessi

TRIBUNALE DI BRESCIA FALLIMENTO xxxx N. 195/12 (pr. 104/13) Giudice Delegato: Dott. Gianluigi Canali Curatore: Dott. Giorgio Stefano Alessi ASSOCIAZIONE NOTARILE PER LE PROCEDURE ESECUTIVE VIA UGO LA MALFA, 4 25124 - BRESCIA Tel.: 030.22.28.49 - Fax: 030.22.42.37 info@anpebrescia.it TRIBUNALE DI BRESCIA FALLIMENTO xxxx N. 195/12 (pr. 104/13)

Dettagli

C O M U N E D I M E S A G N E. Provincia di Brindisi. Via Roma. Telefono: 0831/732241 Telefax: 0831/732258 AREA SERVIZI CULTURALI E PATRIMONIALI

C O M U N E D I M E S A G N E. Provincia di Brindisi. Via Roma. Telefono: 0831/732241 Telefax: 0831/732258 AREA SERVIZI CULTURALI E PATRIMONIALI C O M U N E D I M E S A G N E Provincia di Brindisi Via Roma Telefono: 0831/732241 Telefax: 0831/732258 AREA SERVIZI CULTURALI E PATRIMONIALI Servizio Patrimonio PERIZIA DI STIMA Oggetto: STIMA DI UN FABBRICATO

Dettagli

TRIBUNALE ORDINARIO DI BENEVENTO

TRIBUNALE ORDINARIO DI BENEVENTO TRIBUNALE ORDINARIO DI BENEVENTO Espropriazione immobiliare iscritta al n 84/07 GIUDICE DELL ESECUZIONE Ill.mo Dr. Michele Cuoco RELAZIONE DI CONSULENZA TECNICA D UFFICIO C.T.U. ing. Nicola Pilla Benevento,

Dettagli

RELAZIONE TECNICO - DESCRITTIVA

RELAZIONE TECNICO - DESCRITTIVA 3 REPARTO INFRASTRUTTURE Ufficio Lavori Sezione Gestione Alloggi RELAZIONE TECNICO - DESCRITTIVA COMUNE DI PAVIA VIA TASSO 2/A PALAZZINA DEMANIALE ALLOGGIO EPV0007 1 Indice 1. OGGETTO E SCOPO DELLA RELAZIONE

Dettagli

RELAZIONE TECNICO - DESCRITTIVA

RELAZIONE TECNICO - DESCRITTIVA 3 REPARTO INFRASTRUTTURE Ufficio Lavori Sezione Gestione Alloggi RELAZIONE TECNICO - DESCRITTIVA COMUNE DI PAVIA VIA RIVIERA 20 ALLOGGIO EPV0030 1 Indice 1. OGGETTO E SCOPO DELLA RELAZIONE 2. UBICAZIONE

Dettagli

REGGIO EMILIA ALLOGGIO ERE0019

REGGIO EMILIA ALLOGGIO ERE0019 ISPETTORATO DELLE INFRASTRUTTURE DELL ESERCITO 6 REPARTO INFRASTRUTTURE RELAZIONE TECNICO - DESCRITTIVA REGGIO EMILIA Via Antonio Allegri n 10 ALLOGGIO ERE0019 1 Indice 1. OGGETTO E SCOPO DELLA RELAZIONE

Dettagli

Firmato Da: MASSIMILIANO BISSO Emesso Da: INFOCERT FIRMA QUALIFICATA Serial#: 352743

Firmato Da: MASSIMILIANO BISSO Emesso Da: INFOCERT FIRMA QUALIFICATA Serial#: 352743 3) lo stato di possesso del bene, con l indicazione, se occupato da terzi, del titolo in base al quale è occupato, con particolar riferimento all esistenza di contratti registrati in data antecedente al

Dettagli

TRIBUNALE DI CHIETI AVVISO DI VENDITA IMMOBILIARE. (secondo esperimento con primo ribasso di un quarto)

TRIBUNALE DI CHIETI AVVISO DI VENDITA IMMOBILIARE. (secondo esperimento con primo ribasso di un quarto) TRIBUNALE DI CHIETI AVVISO DI VENDITA IMMOBILIARE (secondo esperimento con primo ribasso di un quarto) Procedura espropriativa immobiliare n. 150/2012 R.G.E. promossa da EL TANTAWI MONIR MOHAMED Il sottoscritto

Dettagli

Esecuzione Forzata Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. contro xxxxxxxxxxxxxxx

Esecuzione Forzata Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. contro xxxxxxxxxxxxxxx TRIBUNALE DI LUCERA ESECUZIONI IMMOBILIARI Esecuzione Forzata Banca Nazionale del Lavoro SpA contro xxxxxxxxxxxxxxx N Gen Rep 000052/09 Giudice Dr Mari ELABORATO PERITALE Tecnico incaricato: Dott Pier

Dettagli

Determinazione del valore di mercato

Determinazione del valore di mercato INAIL DIREZIONE REGIONALE PUGLIA Consulenza Tecnica per l Edilizia Settembre 2014 RELAZIONE TECNICO ESTIMATIVA Appartamento in Lecce Via Martiri d Otranto 2 piano primo int. 2 RELAZIONE TECNICO - ESTIMATIVA

Dettagli

COME ESEGUIRE LA VALUTAZIONE DI MERCATO RELATIVA AD UN IMMOBILE DI CIVILE ABITAZIONE

COME ESEGUIRE LA VALUTAZIONE DI MERCATO RELATIVA AD UN IMMOBILE DI CIVILE ABITAZIONE www.aliceappunti.altervista.org UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTA' DI INGEGNERIA INDIRIZZO INGEGNERIA CIVILE/EDILE COME ESEGUIRE LA VALUTAZIONE DI MERCATO RELATIVA AD UN IMMOBILE DI CIVILE ABITAZIONE

Dettagli

Concordato Preventivo Fioraso Emilio & C. di Fioraso Luca e Lara snc

Concordato Preventivo Fioraso Emilio & C. di Fioraso Luca e Lara snc TRIBUNALE DI VICENZA CIVILE Concordato Preventivo N. Gen. Rep. 000011/12 Giudice Delegato Dr. Paola Cazzola Commissario dott. Pietro Capraro ELABORATO PERITALE Tecnico incaricato: Arch. Marina Amaglio

Dettagli

CONSULENZA TECNICA D UFFICIO

CONSULENZA TECNICA D UFFICIO TRIBUNALE DI PISTOIA CANCELLERIA FALLIMENTARE CONSULENZA TECNICA D UFFICIO Oggetto: Procedura di Fallimento della Società LEONARDO COSTRUZIONI S.R.L. con sede in Pistoia. Curatori: Dott. ri Andrea Bongi

Dettagli

ISTITUTO NAZIONALE PER L ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO CONSULENZA TECNICA PER L EDILIZIA

ISTITUTO NAZIONALE PER L ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO CONSULENZA TECNICA PER L EDILIZIA ISTITUTO NAZIONALE PER L ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO CONSULENZA TECNICA PER L EDILIZIA SETTORE III COSTRUZIONI AD USO SANITARIO E ALTRI USI DIVERSI DAL DIREZIONALE PERIZIA DI STIMA RELATIVA

Dettagli

TRIBUNALE DI TREVISO. [omissis]contro [omissis] e [omissis] RELAZIONE DEL C.T.U.

TRIBUNALE DI TREVISO. [omissis]contro [omissis] e [omissis] RELAZIONE DEL C.T.U. TRIBUNALE DI TREVISO Sezione Esecuzioni Immobiliari Esecuzione Immobiliare n 276/2008 G. I. dott. A. M. FABBRO promossa da contro e RELAZIONE DEL C.T.U. Il sottoscritto perito edile MAURIZIO TONON di Vittorio

Dettagli

TRIBUNALE CIVILE DI TREVISO SEZIONE DELLE ESECUZIONI IMMOBILIARI RELAZIONE DI PERIZIA DI STIMA DELL ALLOGGIO E RELATIVO

TRIBUNALE CIVILE DI TREVISO SEZIONE DELLE ESECUZIONI IMMOBILIARI RELAZIONE DI PERIZIA DI STIMA DELL ALLOGGIO E RELATIVO TRIBUNALE CIVILE DI TREVISO SEZIONE DELLE ESECUZIONI IMMOBILIARI ESECUZIONE IMMOBILIARE N. R.G.E. 566/2009 RELAZIONE DI PERIZIA DI STIMA DELL ALLOGGIO E RELATIVO GARAGE OGGETTO DI ESECUZIONE IN COMUNE

Dettagli

Geom. Massimo CROVATTO Iscrizione Albo n. 2.063 tel. +39.010.2468575 fax +39.010.2468459 cell. +39.347.4286695 mail massimo.crovatto@libero.

Geom. Massimo CROVATTO Iscrizione Albo n. 2.063 tel. +39.010.2468575 fax +39.010.2468459 cell. +39.347.4286695 mail massimo.crovatto@libero. Geom. Massimo CROVATTO Iscrizione Albo n. 2.063 tel. +39.010.2468575 fax +39.010.2468459 cell. +39.347.4286695 mail massimo.crovatto@libero.it largo SANGUINETI civ. 11 int. 6 16123 GENOVA R. E. 327/2011

Dettagli

TRIBUNALE DI GENOVA. Sezione VII. Fallimenti ed Esecuzioni Immobiliari. Procedura di espropriazione immobiliare promossa da

TRIBUNALE DI GENOVA. Sezione VII. Fallimenti ed Esecuzioni Immobiliari. Procedura di espropriazione immobiliare promossa da R.E. 625/12 TRIBUNALE DI GENOVA Sezione VII Fallimenti ed Esecuzioni Immobiliari Procedura di espropriazione immobiliare promossa da MASSARI Claudio e MASSARI Barbara Avvocato Stefano Vita Contro VAGHEGGI

Dettagli

- BANCA NAZIONALE DEL LAVORO S.P.A. con sede legale a ROMA, via Veneto n 119 - c/o Avv. LUCIO STENIO DE BENEDICTIS

- BANCA NAZIONALE DEL LAVORO S.P.A. con sede legale a ROMA, via Veneto n 119 - c/o Avv. LUCIO STENIO DE BENEDICTIS TRIBUNALE DI VASTO Esecuzione Immobiliare: N 103/2008 N.R.G.Es.IM. Promossa da: - BANCA NAZIONALE DEL LAVORO S.P.A. con sede legale a ROMA, via Veneto n 119 - c/o Avv. LUCIO STENIO DE BENEDICTIS Nei confronti

Dettagli

TRIBUNALE DI TREVISO SEZIONE ESECUZIONI IMMOBILIARI RELAZIONE DI CONSULENZA TECNICA E STIMA DEI BENI

TRIBUNALE DI TREVISO SEZIONE ESECUZIONI IMMOBILIARI RELAZIONE DI CONSULENZA TECNICA E STIMA DEI BENI TRIBUNALE DI TREVISO SEZIONE ESECUZIONI IMMOBILIARI Esecuzione immobiliare N. 369/2010 R.G.E. promossa da: RELAZIONE DI CONSULENZA TECNICA E STIMA DEI BENI Es. Imm. n 369/2010 R.G.E. G.E. Andrea V. Cambi

Dettagli

Parte zero. COSTO ANALITICO DI RISTRUTTURAZIONE: simulare opere di ristrutturazione e relativi. costi:

Parte zero. COSTO ANALITICO DI RISTRUTTURAZIONE: simulare opere di ristrutturazione e relativi. costi: Parte zero COSTO ANALITICO DI RISTRUTTURAZIONE: simulare opere di ristrutturazione e relativi costi: - rifacimento imp elettrico :9.000 - sostituzione infissi : 10.000 - sostituzione sanitari in bagno

Dettagli

Ascoli Piceno, li 17/01/2011 Dott. Ing. Fernando Mistichelli

Ascoli Piceno, li 17/01/2011 Dott. Ing. Fernando Mistichelli Dott. Ing. FERNANDO MISTICHELLI Via Cola D Amatrice, n. 13-63100 - Ascoli Piceno Cod. fisc.: MST FNN 52P06A462L -P. Iva: 01948530447 Ph/fax: +39 0736 341263 - mobile ph: +39 338 7632622 E - mail: fernando.mistichelli@alice.it

Dettagli

AERONAUTICA MILITARE

AERONAUTICA MILITARE AERONAUTICA MILITARE 15 STORMO 515 GRUPPO S.L.O. Sezione Servizi Impianti Nucleo Tecnico Via Confine, 547 48015 CERVIA (RA) RELAZIONE TECNICO - DESCRITTIVA ARN 1155 Via Marecchiese, 110 Palazzina n 20,

Dettagli

Avv. Sonia Paolini 61032 Fano (PU) Viale Buozzi n. 47 Tel 0721 802450 Fax 0721 813168 e-mail: soniapao@libero.it

Avv. Sonia Paolini 61032 Fano (PU) Viale Buozzi n. 47 Tel 0721 802450 Fax 0721 813168 e-mail: soniapao@libero.it Avv. Sonia Paolini 61032 Fano (PU) Viale Buozzi n. 47 Tel 0721 802450 Fax 0721 813168 e-mail: soniapao@libero.it TRIBUNALE DI PESARO AVVISO DI VENDITA SENZA E CON INCANTO ESECUZIONE IMMOBILIARE N. 3029/11

Dettagli

TRIBUNALE DI BRESCIA VERIFICA DI CONGRUITA VALORI

TRIBUNALE DI BRESCIA VERIFICA DI CONGRUITA VALORI TRIBUNALE DI BRESCIA CONCORDATO PREVENTIVO N. 23/09 ENTRA S.P.A. GIUDICE DELEGATO: DOTT.CARLO BIANCHETTI COMMISSARIO GIUDIZIALE: DOTT. SSA CLARA STERLI VERIFICA DI CONGRUITA VALORI Brescia, 27.10.2009

Dettagli

Manuale Operativo del Servizio

Manuale Operativo del Servizio Manuale Operativo del Servizio Il servizio che consente di ottenere direttamente via Email a costi e tempi molto ridotti. Ispezioni Ipotecarie su tutto il territorio nazionale Visure Catastali ed estratti

Dettagli

INDICE PARTE I RELAZIONE DI CONSULENZA TECNICA. 2. Svolgimento indagini peritali pag. 2. 3. Risposta al quesito del Giudice pag. 3

INDICE PARTE I RELAZIONE DI CONSULENZA TECNICA. 2. Svolgimento indagini peritali pag. 2. 3. Risposta al quesito del Giudice pag. 3 INDICE PARTE I RELAZIONE DI CONSULENZA TECNICA 1. Premessa pag. 2 2. Svolgimento indagini peritali pag. 2 3. Risposta al quesito del Giudice pag. 3 3.1 Danni riscontrati nell impianto d illuminazione pag.

Dettagli

Fallimento: LB Reg. Fall. 78/2013 TRIBUNALE ORDINARIO DI COMO. Sezione Civile. Fallimento: LB. Reg. Fall. 78/2013

Fallimento: LB Reg. Fall. 78/2013 TRIBUNALE ORDINARIO DI COMO. Sezione Civile. Fallimento: LB. Reg. Fall. 78/2013 TRIBUNALE ORDINARIO DI COMO Sezione Civile Fallimento: LB Giudice Delegato: Curatore: Perito: Dott.ssa Paola Parlati Rag. Adriano Bergamo Arch. Alessandro Maino Premessa Con autorizzazione del Curatore

Dettagli

TRIBUNALE DI VASTO RELAZIONE DI CONSULENZA TECNICA DI UFFICIO. Esecuzione Immobiliare n. 65/2008

TRIBUNALE DI VASTO RELAZIONE DI CONSULENZA TECNICA DI UFFICIO. Esecuzione Immobiliare n. 65/2008 TRIBUNALE DI VASTO RELAZIONE DI CONSULENZA TECNICA DI UFFICIO Esecuzione Immobiliare n. 65/2008 Promossa da: Contro: FINECOBANK S.p.A. STANTE VINCENZO La sottoscritta Arch. GRASSI SANDRA, con studio in

Dettagli

TRIBUNALE DI NAPOLI V SEZIONE CIVILE ESPROPRIAZIONE

TRIBUNALE DI NAPOLI V SEZIONE CIVILE ESPROPRIAZIONE TRIBUNALE DI NAPOLI V SEZIONE CIVILE ESPROPRIAZIONE CONSULENZA TECNICA D UFFICIO procedura di espropriazione immobiliare n. 370/2005 R.G.E. promossa da San Paolo I.M.I. S.p.A. contro Augusto De Angelis

Dettagli

Olbia rif. 395. rif. 395

Olbia rif. 395. rif. 395 Zona Via Vittorio Veneto alta. Ottime condizioni. Anno di costruzione 1995. Villino caposchiera su tre livelli in contesto residenziale con condominio. Piano terra: Soggiorno pranzo, cucina, bagno e verande

Dettagli

Via Garibaldi 56-3455 Roma - RM - lazio - Italia

Via Garibaldi 56-3455 Roma - RM - lazio - Italia Questo esempio di perizia di stima è stata realizzato con ACTASTIME Pro versione 41 I dati inseriti nella perizia sono del tutto inventati a solo scopo dimostrativo. Qualsiasi riferimento e a cose o persone

Dettagli

Tribunale di Ascoli Piceno

Tribunale di Ascoli Piceno Tribunale di Ascoli Piceno Procedimento di Esecuzione Immobiliare n. 55/08 Creditore procedente : -------------------------------------------------------. Convenuto: - -------------------------------------------------------------------

Dettagli

BANCA DI ROMA SPA c /

BANCA DI ROMA SPA c / MARIO w w w. a s t e 2 4 o r e. c o m Geom. RELLA CIANCA I O S T U D I C O T E C N PROGETTAZIONE- DIREZIONE LAVORI PRATICHE CATASTALI - NOTARILI RILIEVI TOPOGRAFICI - PIANI DI SICUREZZA STUDIO TECNICO

Dettagli

TRIBUNALE DI TREVISO

TRIBUNALE DI TREVISO TRIBUNALE DI TREVISO Sezione Esecuzioni Immobiliari Esecuzione Immobiliare n. 77/2010 promossa da CASSA RURALE DI BOLZANO SOC. COOP. con Avv. Pietro Colletti contro ZUCCON MORENO E BORTOLUZZI WANDA Giudice

Dettagli

TRIBUNALE DI TREVISO

TRIBUNALE DI TREVISO TRIBUNALE DI TREVISO SEZIONE ESECUZIONI IMMOBILIARI nell Esecuzione Immobiliare n 223/2010 R.E. promossa da CASSA DI RISPARMIO DEL VENETO S.P.A. creditrice esecutante, rappresentata e difesa da Avv.ti

Dettagli

VENDITA CON INCANTO alle seguenti condizioni: VENDITA CON INCANTO alle seguenti condizioni:

VENDITA CON INCANTO alle seguenti condizioni: VENDITA CON INCANTO alle seguenti condizioni: ES. 2/06 Cron. 4016 Si rende noto che, con ordinanza dd. 7.3.2011 il Giudice dell Esecuzione, ha ordinato la vendita dei seguenti beni immobili, nello stato di fatto e di diritto cui attualmente si trovano.

Dettagli

PERIZIA PER L ACCERTAMENTO DELLO STATO DI FATTO DI UN LOCALE AD USO COMMERCIALE DELLA FALLITA SOCIETA Ve.Le Costruzioni s.r.l.

PERIZIA PER L ACCERTAMENTO DELLO STATO DI FATTO DI UN LOCALE AD USO COMMERCIALE DELLA FALLITA SOCIETA Ve.Le Costruzioni s.r.l. PERIZIA TECNICA PER L ACCERTAMENTO DELLO STATO DI FATTO DI UN LOCALE AD USO COMMERCIALE DELLA FALLITA SOCIETA Ve.Le Costruzioni s.r.l. PERIZIA TECNICA Relazione Redatto da: Ingegnere Anna Rita Perrone

Dettagli

rif. 00071 ABITAZIONE Milano Annuncio a cura di Via Torino, 2 - Milano - tel 0272546228 www.diamondps.it www.annunciodiamante.it

rif. 00071 ABITAZIONE Milano Annuncio a cura di Via Torino, 2 - Milano - tel 0272546228 www.diamondps.it www.annunciodiamante.it rif. 00071 ABITAZIONE Milano Annuncio a cura di Via Torino, 2 - Milano - tel 0272546228 www.diamondps.it www.annunciodiamante.it COS È L ANNUNCIO DIAMANTE? Un annuncio immobiliare di qualità, con una serie

Dettagli

STUDIO TECNICO : via Roma, 104 84030 CASALBUONO (Sa) Tel. 0975/862288

STUDIO TECNICO : via Roma, 104 84030 CASALBUONO (Sa) Tel. 0975/862288 STUDIO TECNICO : via Roma, 104 84030 CASALBUONO (Sa) Tel. 0975/862288 TRIBUNALE DI SALA CONSILINA (Sa) SEZIONE ESECUZIONI IMMOBILIARI CAUSA : Causa: OMISSIS Procedimento n. 39/06 Incarico : in data 11

Dettagli

T R I B U N A L E D I N A P O L I

T R I B U N A L E D I N A P O L I T R I B U N A L E D I N A P O L I REPARTO ESECUZIONI IMMOBILIARI RELAZIONE TECNICA D'UFFICIO NEL PROCEDIMENTO DI ESPROPRIAZIONE IMMOBILIARE VENETO BANCA / OMISSIS G.E. DOTT. POSTERARO - n 987/07 R.G.E..

Dettagli

- 2 - Prezzo base Euro 97.000,00.

- 2 - Prezzo base Euro 97.000,00. TRIBUNALE DI TREVISO AVVISO DI VENDITA DEL NOTAIO DELEGATO Esecuzione n. 359/2009 R.G. Delegato: Notaio Matteo Contento PRIMO ESPERIMENTO DI VENDITA Il sottoscritto Notaio Matteo Contento, delegato ex

Dettagli

RELAZIONE DI CONSULENZA TECNICA D UFFICIO PER LA STIMA DI BENE IMMOBILE DELLA DITTA DI BELLA ALFIO.

RELAZIONE DI CONSULENZA TECNICA D UFFICIO PER LA STIMA DI BENE IMMOBILE DELLA DITTA DI BELLA ALFIO. Dott. Arch Massimo D Asaro TRIBUNALE DI SIRACUSA SEZIONE FALLIMENTARE n.: 41/1998 Fallito: Di Bella Alfio. Giudice Delegato al fallimento: Dott.ssa Veronica Milone RELAZIONE DI CONSULENZA TECNICA D UFFICIO

Dettagli

TRIBUNALE DI GORIZIA FALLIMENTO N. 16/14 EUROGROUP SRL AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI

TRIBUNALE DI GORIZIA FALLIMENTO N. 16/14 EUROGROUP SRL AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI TRIBUNALE DI GORIZIA FALLIMENTO N. 16/14 EUROGROUP SRL AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI Il Curatore Fallimentare dott. Luca Campestrini, in conformità al programma di liquidazione di cui all art. 104

Dettagli