DailyFX Strategies. Il metodo dei 4 punti. How to Analyze and Trade Ranges with Price Action (Title) Matteo Paganini, Chief Analyst DailyFX

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DailyFX Strategies. Il metodo dei 4 punti. How to Analyze and Trade Ranges with Price Action (Title) Matteo Paganini, Chief Analyst DailyFX"

Transcript

1 DailyFX Strategies Il metodo dei 4 punti Matteo Paganini, Chief Analyst DailyFX How to Analyze and Trade Ranges with Price Action (Title)

2 Il metodo dei 4 punti Matteo Paganini INTRO Dopo anni di ricerca dedicati allo sviluppo di un approccio di trading profittevole, ho creato quello che solitamente descrivo come il metodo dei 4 punti. Il nome può sembrare non elegante, ma trasmette subito l idea di come, prima di decidere qualsiasi tipo di operatività, occorra condurre un analisi che va a considerare 4 livelli di ragionamento, ognuno dei quali ci fornirà un indicazione utile ad attirare la nostra attenzione su un determinato livello di quotazione, piuttosto che su un area di prezzo, partendo dalle quali cercheremo di costruirci un idea rialzista o ribassista che ci darà un preciso segnale, long o short. Un metodo valido su tutti i time frame. Il processo decisionale d investimento: metodo, risk reward, money management Prima di addentrarci nella descrizione del modello occorre fare una premessa doverosa. Il metodo che esporrò rappresenta il primo punto di quello che io definisco processo decisionale di investimento, la strada che occorre assolutamente percorrere prima di decidere se effettivamente entrare a mercato o meno. Esso infatti consta di altri due step: la valutazione del risk reward e la determinazione dell importo da utilizzare seguendo criteri di money management, molto basilari, ma efficaci nel tempo. La prima rappresenta la discriminante principale che occorrerà valutare per decidere se effettivamente tramutare in operatività reale il segnale operativo fornito dal metodo e che, tendenzialmente, ci farà decidere di entrare a mercato soltanto nel caso in cui dovessimo trovarci al cospetto di un rapporto di risk reward almeno pari a 1:2 (rischiare X per guadagnare 2X). Come fare a determinare con precisione questo rapporto? Dapprima, occorre posizionare sempre uno stop loss deciso secondo criteri tecnici (mai quantitativi, in quanto, come capiremo nel seguito della trattazione, si rischierebbe di regalare soldi al mercato se non ci si attiene al rispetto dei livelli di prezzo già battuti dal mercato). Dopo aver individuato l area di stop occorrerà ragionare su potenziali target di profitto, razionalmente ottenibili. Una volta determinati questi livelli, basterà metterli a rapporto e verificare che la strada che passa tra il nostro livello di ingresso e lo stop sia almeno pari alla metà della distanza tra il livello di entrata e l ultimo target di profitto deciso. Ultimo target di profitto in quanto l idea sarà sempre quella di posizionare almeno due livelli di profit (nell ultimo paragrafo capiremo come) in modo tale che al raggiungimento del primo sarà possibile chiudere metà posizione e portare lo stop sulla parte restante della posizione in pari. L importo da utilizzare per ogni singola operazione invece, terzo e ultimo punto del processo decisionale di investimento, sarà determinato rapportando una quantità fissa dell equity che decido di rischiare sull operazione al numero di pips che intercorrono dal prezzo di apertura allo stop prefissato. In 2

3 questo modo avrò posizioni che verosimilmente saranno spesso caratterizzate da importi differenti, ma che mi permetteranno di rispettare sempre due condizioni: un rischio di perdita rigorosamente controllato oltre che legato a livelli di prezzo precisi, oltre i quali il mercato, per un motivo o per un altro, non è stato in grado di portarsi nel recente passato. Tutto questo, ci ripetiamo al fine di rafforzare il concetto, in caso di risk reward favorevole che mi farà effettivamente decidere se far diventare realtà il risultato dell analisi dello strumento finanziario in esame tramite l utilizzo del metodo dei 4 punti. L importanza delle nuvole di ordini Un ultimo concetto, utile a spiegare l importanza del posizionamento tecnico dello stop e poi possiamo passare ad analizzare nello specifico come funziona il modello che, ormai avrete intuito, servirà solo ed esclusivamente a migliorare le probabilità che le operazioni effettuate si vadano a chiudere in territorio positivo (tendenzialmente, se rispetterò il paletto di risk reward almeno pari a 1:2 riuscirò ad essere tendenzialmente un trader profittevole a meno di sbagliare la quasi totalità delle operazioni). Il motivo per il quale il mercato si sta muovendo direzionalmente (o all interno di un trend o all interno di una congestione) compiendo un livello massimo o di minimo dopo il quale comincia a muoversi dalla parte opposta, è da ritrovarsi nell esecuzione di flussi di ordini. Essi, ed i conseguenti capitali che sottostavano al movimento in essere, o vengono meno o divengono meno importanti a livello di importi rispetto ai nuovi ordini eseguiti e tramutati in flussi di denaro che sono stati in grado di far cambiare direzionalità al mercato. Bene, molto spesso, quando avvengono queste inversioni, nuvole di ordini si vanno a posizionare al di là del livello sul quale è avvenuto il giro del mercato, da qui l importanza di non posizionare ordini prima che tali livelli siano sfondati per due motivi: il primo risiede nel fatto che il mercato potrebbe tranquillamente rivisitare il livello critico di analisi in quanto già raggiunto in precedenza senza che gli operatori che hanno preso posizionamenti sul lato di mercato contrario a quello che stava comandando il movimento direzionale siano intervenuti, facendo cambiare il senso del cammino dello strumento; il secondo, invece, riguarda l individuazione di livelli di attenzione, basandoci sul concetto e fatto che i prezzi vanno a muoversi soltanto nel momento in cui vengono colpiti degli ordini che porteranno dei capitali ad entrare nel mercato: se riesco ad avere l idea di dove queste nuvole di ordini possano posizionarsi, potrò cercare di individuare livelli intorno ai quali il mercato potrebbe mostrare aumenti di volatilità a causa del colpimento di tali ordini o della difesa dei livelli ai quali tali ordini si trovano, fornendo buone basi valutative per la nostra operatività. E da qui partiamo con la descrizione dei livelli che occorre analizzare nel momento in cui ci troviamo di fronte ad un grafico. Ognuno di essi ci fornirà una potenziale indicazione di acquisto o di vendita che, unita ai suggerimenti che ci verranno forniti dagli altri livelli, ci porteranno alla decisione di poter prendere un posizionamento long o short che diventerà reale, naturalmente, dopo il completamento del processo decisionale visto poc anzi, ma da qui in avanti vogliamo concentrarci soltanto sulla generazione del segnale di acquisto o vendita. 3

4 Livello 1: supporti e resistenze statici I supporti e resistenze statici sono livelli di prezzo orizzontali, rappresentati da linee che congiungono i massimi o i minimi segnati da uno strumento, in modo tale che in ogni istante di tempo futuro considerato dovremo prestare attenzione soltanto ad un livello particolare o ad un area di prezzi. E importante far notare che, per individuare un livello statico, molto spesso è sufficiente un primo punto di inversione dei prezzi dal quale tracciare una linea orizzontale in modo tale da cominciare a curare quell area di prezzo. Essi rappresentano il nostro primo livello di attenzione, più importante di tutti gli altri, in quanto nel momento in cui i prezzi vanno a raggiungere tali aree, molto spesso accade che esse riescano a respingerli. Nel caso in cui invece esse vengano rotte dalle quotazioni, accade sovente che il ruolo primario ricoperto fino a quel momento vada ad invertirsi. In parole povere, se un supporto viene rotto, è facile che si trasformi in resistenza grazie ai concetti di nuvole di ordini su cui abbiamo ragionato poco fa. Quando i prezzi raggiungono queste aree, l idea che si forma in noi è che esse possano continuare a ricoprire il ruolo che stanno svolgendo fino ad allora, ma questo non basterà a farci propendere ad un acquisto se siamo di fronte ad un supporto o ad una vendita se siamo di fronte ad una resistenza. Occorre passare al livello successivo di analisi per cercare ulteriori conferme, o per renderci conto che il livello che stiamo curando potrebbe essere rotto e trasformarsi nell opposto. Supporti e resistenze statici Sono evidenziati supporti e resistenze statici che all inizio contengono i movimenti dei prezzi. In questo esempio vengono rotte a rialzo le resistenze che si trasformano in supporti che non vengono più rotti. Esaminati da soli i supporti possono fornire dei suggerimenti di acquisto potrebbero risultare deboli se non abbinati ad altre indicazioni. Fonte: Marketscope 2.0 4

5 Livello 2: supporti e resistenze dinamici I supporti e resistenze dinamici sono invece livelli di prezzo obliqui, rappresentati da trendline o da canali che accompagnano le quotazioni in movimenti direzionali. Per tracciare questi livelli occorrono almeno due punti da congiungere, altrimenti non sarebbe possibile determinare il coefficiente angolare della linea disegnata. Un trucco che spesso utilizziamo è quello di disegnare trendline ascendenti sui minimi di prezzo e poi traslarle sui massimi per vedere se si va a formare un canale da seguire, all interno del quale si stanno muovendo i prezzi. Se non dovesse formarsi un canale preciso avrebbe validità soltanto la linea principale tracciata. Il concetto che sta alla base dell utilizzo di tali livelli è il medesimo di quello visto per i punti statici, con una linea di supporto che può rimanere tale o iniziare a ricoprire il ruolo da resistenza nel momento in cui dovesse essere rotta. Viceversa per le resistenze. Questi livelli risultano più difficilmente individuabili rispetto ai primi e rappresentano disegni effettuai da noi, il che equivale a congetture ed ipotesi (che spesso però si realizzano), non a livelli di prezzo battuti dal mercato come nel caso del primo livello analizzato. Questo fa sì che essi si posizionino al secondo posto nella nostra scala di valori. Supporti e resistenze dinamici Sono evidenziati supporti dinamici che traslati sui livelli di massimo, in questo caso, vanno a formare un canale rialzista preciso. Nel momento in cui i prezzi vanno a toccare i supporti dinamici (che qui coincidono anche con i supporti statici andando a rafforzare l idea che essi possano essere dei punti sui quali effettivamente pensare ad operazioni lunghe) ripartono verso le resistenze, che una volta toccate respingono le quotazioni verso i nuovi punti di supporto dinamici (che continuano a coincidere con gli statici). Fonte: Marketscope 2.0 La confluenza di un livello statico che funge da supporto con uno dinamico che ci fornisce gli stessi suggerimenti va a conferire più forza al ruolo che il livello di prezzo in analisi sta rappresentando. In caso di non corrispondenza precisa tra i due livelli (e con precisa non intendo al pip, ma in base al time frame di riferimento, di un area accettabile, per esempio una 5

6 decina di punti su un grafico orario), ma di vicinanza di essi, assumerà più rilevanza (comanderà) il primo dal punto di vista operativo in quanto più importante del secondo. Livello 3: medie mobili esponenziali a 21 e 100 periodi Questi indicatori si posizionano al terzo posto della nostra scala in quanto vanno a dipendere dalle quotazioni passate e ci indicano due aree che noi, a nostro libero giudizio, abbiamo voluto evidenziare sul grafico. Se avessimo scelto medie diverse da queste, sia per il metodo di calcolo sia per i periodi utilizzati per la loro costruzione, avremmo avuto aree diverse evidenziate. Esse vengono utilizzate sfruttando sempre i concetti di supporti e resistenze dinamici, dopo che il mercato ha mostrato buoni aumenti di volatilità, ed il modo corretto per comprendere che ruolo attribuire ad esse è determinato in maniera empirica, abbastanza semplicemente. Basta scorrere il grafico dall alto verso il basso: nel caso in cui trovassimo, nell ordine, prezzi, media a 21 e media a 100 come situazione iniziale, questo ci farebbe capire che la media a 21 potrebbe fungere da supporto e che, se rotta, in linea di massima potremmo attenderci il raggiungimento della 100; nel caso opposto, ovvero quello che vede la media a 100 sopra la media a 21, a sua volta sopra i prezzi, ci troveremmo di fronte a medie da interpretare come potenziali resistenze. Medie mobili esponenziali La media mobile esponenziale a 21 periodi funge da supporto dinamico. I prezzi, quando le si avvicinano ano dopo aver mostrato un primo aumento di volatilità, si appoggiano alle aree da essa evidenziata per ripartire verso la direzione principale assunta dalle quotazioni. Se la prima media (21) dovesse essere rotta l idea è che la seconda (100), unitamente ai primi due livelli di analisi che ricopriranno un importanza maggiore, possa intervenire come supporto (o resistenza, nell esempio come supporto). Fonte: Marketscope 2.0 6

7 Anche in questo caso, se dovessimo trovare corrispondenza di ruolo tra il primo, il secondo ed il terzo livello di analisi, avremmo un indicazione molto forte di potenziali tenute del livello, sia che esso rappresenti un supporto, sia che esso possa essere identificato come resistenza. Come visto al punto precedente, se dovessero esserci distanze tra i tre, essi comanderanno in base all ordine visto. Livello 4: oscillatore stocastico lento a periodi Per mancanza di spazio non andiamo ad approfondire i motivi della scelta di questo oscillatore, ci limitiamo ad indicare che esso viene calcolato da prezzi puri e che ci restituisce sempre una scala fissa che si muove tra 0 e 100, andando ad evidenziare due zone critiche chiamate di ipercomprato (tra 80 e 100) e di ipervenduto (tra 0 e 20). Tali zone mostrano, rispettivamente, acquisti o vendite anomale rispetto al periodo di osservazione scelto (nel nostro caso 10 periodi), del quale stiamo analizzando l ampiezza del range. Una volta raggiunta una zona critica, potremmo trovarci di fronte a due situazioni diametralmente opposte: prezzi che si sgonfiano dopo i flussi anomali o prezzi che prendono forza grazie a questi flussi, che, sovente, rappresentano le prime esecuzioni a sostegno di una rottura e di un probabile movimento direzionale consistente. Secondo la nostra strategia, osserveremo lo stocastico soltanto quando esso si andrà a trovare all interno di una delle due zone critiche, ma prima di dare un interpretazione di quello che potrebbe succedere in futuro sui prezzi, occorrerà analizzare in che fase di mercato ci troviamo. Passo imprescindibile. Se e solo se ci dovessimo trovare con prezzi contenuti all interno di due livelli 1, di due livelli 2 o di una combinazione di livelli 1 e 2 e, contemporaneamente, l oscillatore dovesse aver già mostrato durante la congestione in essere (che potrà dunque essere laterale o direzionale) di essere entrato in zona di ipercomprato in corrispondenza di prezzi sulle resistenze per poi uscirne e portarsi in zona di ipervenduto in concomitanza di prezzi sui supporti e così via fino al momento della nostra valutazione, allora sarà possibile sfruttare i concetti di ipercomprato/venduto per ipotizzare uno sgonfiamento dei prezzi e impostare vendite sulle resistenze con stocastico in ipervenduto e viceversa. Qui, in maniera naturale, avremo una corrispondenza tra l entrata nelle zone critiche ed i livelli di supporto o resistenza di livello 1 o 2. Nel caso in cui invece l oscillatore si dovesse trovare all interno di una zona critica, ma il mercato non si trovasse in una delle situazioni di congestione descritte, avremo la possibilità di curare la formazione soltanto di divergenze rialziste o ribassiste tra i prezzi e l oscillatore. latore. Nel momento in cui dovessimo assistere alla formazione di un minimo sui prezzi, con uno stocastico in ipervenduto che forma anch esso un minimo ed in seguito i prezzi dovessero formare un minimo inferiore al precedente, con un oscillatore che va a formare un minimo in corrispondenza di quello segnato sui prezzi, ma che sarà superiore rispetto a quello formatosi sull indicatore precedentemente (sul secondo minimo non ha importanza che si formi all interno della zona critica), allora saremo in presenza di una divergenza rialzista. Essa rimarrà valida, in linea di principio, fino a quando l oscillatore non entrerà nella zona di attenzione opposta rispetto a quella in cui si è formata ovvero fino a quando lo stocastico, che in caso di divergenza rialzista a sarà puntato verso e cercherà di 7

8 raggiungere la zona di ipercomprato, girerà a ribasso, anche all interno della zona neutra (quella che passa tra 20 ed 80). Come utilizzare lo stocastico Se si osservano i cerchi gialli si nota come i prezzi si stiano muovendo all interno di un supporto di livello 1 e di una resistenza di livello 2. Quando i prezzi si trovano sulle resistenze, lo stocastico si trova in zona di ipercomprato suggerendo possibilità di vendita. Quando i prezzi so trovano sui supporti, lo stocastico si trova in ipervenduto suggerendo dei potenziali acquisti. Se osserviamo invece le fasi direzionali, dopo la formazione dei primi minimi (massimi) azzurri, notiamo che i prezzi continuano la propria strada e sui successivi minimi (massimi) inferiori (superiori) vanno a formare delle divergenze rialziste (ribassiste) che possono soltanto in quel momento portare a decisioni operative (se notate nella F3 lo stocastico è in grado di seguire anche quei movimenti, contenuti tra livelli 2 di supporto e resistenza). Fonte: Marketscope 2.0 L ultimo passo prima del click Quanto visto fin ora ci fa capire come ogni livello funzioni come un votante. Ognuno può votare a favore di un posizionamento long, di uno short, oppure non esprimere nessun voto, nel qual caso non verrà tenuto in considerazione a livello di determinazione dell ingresso, ma potrebbe ricoprire un ruolo importante da un altro punto di vista. La diversa importanza assegnata ai livelli di analisi infatti, mostra la sua validità anche quando si tratta di ragionare sui livelli che potrebbero intervenire a frenare o interrompere l eventuale movimento di prezzi che potrebbe essere partito a seguito della nostra operazione. L idea di fondo è semplice: restare all interno del livello di analisi su cui stiamo ragionando, andando ad individuare quali possano essere i livelli successivi dello stesso tipo che potrebbero fungere da resistenza in caso di operazione di acquisto e che potrebbero intervenire come supporti in caso di un operazione di vendita. Se un supporto statico mi ha fatto entrare lungo, curerò la prima resistenza stenza statica che riuscirò ad individuare. Se un supporto dinamico ha funzionato, attenderò che i prezzi vadano a raggiungere, per esempio, la parte alta di un canale rialzista individuato. Se una media invece, per esempio, non ha votato sull ingresso, essa sa potrebbe rappresentare un livello sul quale il 8

9 movimento potrebbe fermarsi. Molto spesso troveremo una corrispondenza di livelli (per esempio un livello 1 e 3 vicini tra di loro), che potrebbero inficiare il movimento partito e portare ad un inversione o che potrebbero essere superati e portare al raggiungimento dei prossimi punti di attenzione individuati. Per questo motivo, se dovessimo avere il sentore che dei livelli tecnici potrebbero dar fastidio alla nostra operatività e portare alla fine del movimento a nostro favore, allora inseriremmo degli ordini di take profit per metà posizione in corrispondenza di essi, con l idea di posizionare lo stop in pari sulla restante parte, con un secondo livello di take profit in corrispondenza dei livelli raggiungibili ibili in caso di non intervento o di intervento parziale di quelli in corrispondenza dei quali sono stati posizionati i primi target. Nel caso in cui la corrispondenza non sia abbastanza precisa, assumeranno più importanza i livelli 1 e via a seguire gli altri. Posizionamento target in base all analisi dei livelli di intreferenza Dalla corrispondenza dei voti forniti da tre livelli qu quattro viene generato un segnale short (cerchio giallo). Un livello statico 1 che arriva dal passato ma che per esigenze e di impaginazione non riusciamo a mostrare funge da resistenza, indicazione rafforzata dalla presenza di un livello 2 dinamico rappresentato dalla parte alta del canale rialzista. Lo stocastico (livello 4), essendo il mercato contenuto tra due livelli 2, può essere utilizzato considerando il concetto di ipervenduto, secondo quanto visto nell articolo e fornisce anch esso un indicazione short. La media mobile non vota sull ingresso. Andando ad effettuare un analisi a ritroso (dal 4 all 1) dei livelli che potrebbero intervenire a frenare l eventuale discesa, occorre effettuare le seguenti considerazioni. Lo stocastico (4) farà considerare la short fino a che non girerà a rialzo, la media a 21 (3) potrebbe intervenire come supporto dinamico, la parte bassa del canale rialzista (2) potrebbe ricoprire lo stesso ruolo ed in corrispondenza della media a 21 passano dei supporti statici (1). Dove si vede il cerchio verde sarà dunque possibile inserire un ordine di take profit per metà posizione in quanto i prezzi potrebbero fermarsi in quell area e ripartire a rialzo ed operativamente si considererà il livello 1 (più importante del 3). Il I secondo livello di target verrà posizionato considerando i potenziali punti di arrivo in caso di rottura del primo supporto individuato, i rappresentati da un altro livello statico (1), dalla parte bassa del canale rialzista (2) e dalla media a 100 periodi (3). Operativamente, verrò preso a riferimento il livello 1. Fonte: Marketscope 2.0 9

10 Conclusione In conclusione, andando sempre ad analizzare i livelli dall 1 al 4 per decidere l ingresso e dal 4 all 1 per decidere dove impostare take profit parziali, con uno stop tecnico sempre inserito in macchina e delle semplici tecniche di money management che non n andranno mai a prescindere dal rispetto della regola che vuole almeno un rapporto tra rischio e rendimento pari a 1:2 andiamo a metterci in posizione di forza, dal punto di vista statistico, di fronte al mercato. Il metodo servirà a migliorare il numero di operazioni in profitto, il risk reward a far sì che se su un tot di operazioni sarò profittevole su meno della metà di esse sarò comunque in profitto o comunque non in perdita, il money management servirà a non farmi regalare soldi al mercato, permettendomi di posizionare stop secondo i criteri delle nuvole di ordini. Eventuali pareri, notizie, ricerche, analisi, prezzi, o altre informazioni contenute in questo documento sono fornite come commento generale del mercato e non costituiscono un consiglio personale. FXCM Italia non accetta responsabilità per qualsiasi perdita o danno, compresi, senza limitazione, qualsiasi perdita di profitto, che potrebbe derivare, direttamente o indirettamente dall'uso o affidamento su tali informazioni. Il contenuto di questo documento è soggetto a modifica in qualsiasi momento e senza preavviso ed è previsto per il solo scopo di aiutare i trader a prendere decisioni di investimento indipendenti. FXCM Italia ha adottato misure ragionevoli per assicurare l'accuratezza delle informazioni contenute nel documento, tuttavia, non garantisce l'esattezza e non accetta alcuna responsabilità per eventuali perdite o danni derivanti, direttamente o indirettamente dal contenuto o la vostra incapacità di accedere al sito web, per qualsiasi ritardo o fallimento della trasmissione o la ricezione di eventuali istruzioni o avvisi inviati attraverso questo sito web. Questo documento non è destinato alla distribuzione, o all'utilizzo, da parte di qualsiasi persona in qualsiasi paese in cui tale distribuzione o l'uso sarebbe contrario alla legge o alla regolamentazione. 10

SmartHedge Report: Q3 2014

SmartHedge Report: Q3 2014 SmartHedge Report: Q3 2014 Matteo Paganini, Chief Analyst DailyFX How to Analyze and Trade Ranges with Price Action (Title) USD: fine del QE e rafforzamento del dollaro? Entro fine settembre la Federal

Dettagli

DailyFX Strategies. Breakout e medie mobili. How to Analyze and Trade Ranges with Price Action (Title) Davide Marone, Analyst DailyFX

DailyFX Strategies. Breakout e medie mobili. How to Analyze and Trade Ranges with Price Action (Title) Davide Marone, Analyst DailyFX DailyFX Strategies Breakout e medie mobili Davide Marone, Analyst DailyFX How to Analyze and Trade Ranges with Price Action (Title) Breakout e medie mobili Davide Marone INTRO Prima di costruire una qualsiasi

Dettagli

I testi che seguono sono estratti dal libro Forex News Trader di Loris Zoppelletto e Lucas Bruni, edito da Trading Library.

I testi che seguono sono estratti dal libro Forex News Trader di Loris Zoppelletto e Lucas Bruni, edito da Trading Library. Questo Documento fa parte del corso N.I.Tr.O. di ProfessioneForex che a sua volta è parte del programma di addestramento Premium e non è vendibile ne distribuibile disgiuntamente da esso. I testi che seguono

Dettagli

SmartHedge Report: Q4 2014

SmartHedge Report: Q4 2014 SmartHedge Report: Q4 2014 Matteo Paganini, Chief Analyst DailyFX How to Analyze and Trade Ranges with Price Action (Title) USD: continua il rafforzamento del dollaro A partire da metà estate abbiamo assistito

Dettagli

OPERARE IN BORSA UTILIZZANDO LE MEDIE MOBILI, I CICLI E I CANALI

OPERARE IN BORSA UTILIZZANDO LE MEDIE MOBILI, I CICLI E I CANALI OPERARE IN BORSA UTILIZZANDO LE MEDIE MOBILI, I CICLI E I CANALI www.previsioniborsa.net di Simone Fanton (trader indipendente) Disclaimer LE PAGINE DI QUESTO REPORT NON COSTITUISCONO SOLLECITAZIONE AL

Dettagli

STRATEGIA DI TRADING SUL CROSS EUR-JPY

STRATEGIA DI TRADING SUL CROSS EUR-JPY STRATEGIA DI TRADING SUL CROSS EUR-JPY INFORMAZIONI Strategia basata sul semplice utilizzo di due medie mobili esponenziali che useremo solamente per entrare in direzione del trend. Utilizzeremo due grafici

Dettagli

ANALISI TECNICA OPERATIVA

ANALISI TECNICA OPERATIVA CAPITOLO 3 ANALISI TECNICA OPERATIVA 3.1. Introduzione Reputo di importanza fondamentale nel trading i concetti esposti di seguito. Grafici,volume,supporto,resistenza,trend line, sono la base del trading.per

Dettagli

L Analisi Grafica che funziona nel Forex

L Analisi Grafica che funziona nel Forex L Analisi Grafica che funziona nel Forex INDICE Presentazione Supporti e Resistenze Pattern Pattern d inversione: spikes D.C.C. H.c.d. e L.c.d. Pattern di continuazione: Flags e Pennants Presentazione

Dettagli

La Swiss National Bank e gli scenari per EurChf

La Swiss National Bank e gli scenari per EurChf La Swiss National Bank e gli scenari per EurChf L EurChf si trova molto vicino a 1.2000, livello di potenziale intervento della Swiss National Bank (SNB) per la difesa di esso. Cerchiamo di capire quali

Dettagli

Report settimanale. 17-21 febbraio 2014. by David Carli

Report settimanale. 17-21 febbraio 2014. by David Carli Report settimanale 17-21 febbraio 2014 by David Carli Interessante la situazione di Aud-Nzd. A livello grafico, infatti, il rimbalzo dai minimi sembra essersi arrestato sul livello di resistenza sito a

Dettagli

SEGNALI GLOBALI SU VALUTE FOREX

SEGNALI GLOBALI SU VALUTE FOREX SEGNALI GLOBALI SU VALUTE FOREX In questo file so riepilogati : venerdì 5 vembre 2010 PAG. 2 e 3 : SEGNALI DI PREZZO SEMPLICI (senza indicazioni di stop e profit) long - short su base giornaliera, di CICLO

Dettagli

Report di Analisi Tecnica Azioni Italia 26 Aprile 2015

Report di Analisi Tecnica Azioni Italia 26 Aprile 2015 Report di Analisi Tecnica Azioni Italia 26 Aprile 2015 L obiettivo dei report di analisi tecnica non è quello di prevedere i movimenti dei prezzi,ma quello di poter definire una strategia operativa,individuare

Dettagli

Tu puoi beneficiare di questa cosa, se sai come si muovono i software puoi sfruttarli a tuo, facendo le loro stesse operazioni.

Tu puoi beneficiare di questa cosa, se sai come si muovono i software puoi sfruttarli a tuo, facendo le loro stesse operazioni. L'obiettivo di questo corso è insegnarti il mio metodo di trading intraday, che ti permetterà di avere una rendita mensile per integrare il tuo reddito o addirittura vivere di trading. Puoi raggiungere

Dettagli

www.proiezionidiborsa.com Sunrise Indicator

www.proiezionidiborsa.com Sunrise Indicator Sunrise Indicator Come dalla prima ora di contrattazione estrapolare il Sunrise Point per effettuare operazioni vincenti su Titoli, Indici, Valute e Commodities 2 Titolo Sunrise Indicator Autore www.proiezionidiborsa.com

Dettagli

Report di Analisi Tecnica Azioni Italia 28 febbraio 2015

Report di Analisi Tecnica Azioni Italia 28 febbraio 2015 Report di Analisi Tecnica Azioni Italia 28 febbraio 2015 L obiettivo dei report di analisi tecnica non è quello di prevedere i movimenti dei prezzi,ma quello di poter definire una strategia operativa,individuare

Dettagli

Intraday titoli azionari

Intraday titoli azionari Intraday titoli azionari La strategia illustrata in questo documento ha come base una tecnica abbastanza conosciuta che basa l operatività intraday sui titoli azionari identificando i set-up d entrata

Dettagli

www.proiezionidiborsa.com Trading System I 4 step per costruire un Trading System sui futures con probabilità del 80%

www.proiezionidiborsa.com Trading System I 4 step per costruire un Trading System sui futures con probabilità del 80% Trading System I 4 step per costruire un Trading System sui futures con probabilità del 80% 2 Titolo Trading System Autore www.proiezionidiborsa.com Editore www.proiezionidiborsa.com Siti internet www.proiezionidiborsa.com

Dettagli

LIVE TRADING. 09/10/2015 Milano

LIVE TRADING. 09/10/2015 Milano LIVE TRADING 09/10/2015 Milano Contatti 2 www.cminvesting.com www.shortandlongtrading.com matteo.maggioni@cminvesting.com alessandro.delorenzo@gmail.com Indice 3 1. Mercati & Trading (Matteo Maggioni)

Dettagli

Webinar e Manuale Operativo Tecnica di Trading

Webinar e Manuale Operativo Tecnica di Trading Webinar e Manuale Operativo Tecnica di Trading Intraday guida passo passo per operare su time frame H1 e 5/15/30 min v.1.2 29 Novembre 2011 19:30 Premessa Per fare trading ci vuole la giusta mentalità

Dettagli

Media mobile di Kaufman

Media mobile di Kaufman Media mobile di Kaufman La Kama (Kaufman Adaptive Moving Average) fu discussa per la prima volta nel 1998 in un intervista al suo creatore Perry Kaufman (su STOCKS & COMMODITIES, anche se l articolo originale

Dettagli

Metodo Past Regression Deviated Di Robert Hill

Metodo Past Regression Deviated Di Robert Hill Metodo Past Regression Deviated Di Robert Hill Il metodo Past Regression Deviated è una strategia che si sviluppa dal metodo Jaimo, detto anche metodo Hoover, di Robert L. Royce. Quel metodo usava un canale

Dettagli

Euro Stoxx 50 (indice)

Euro Stoxx 50 (indice) Euro Stoxx 50 (indice) AGGIORNAMENTO del 13 novembre 2011 Trimestrale Vedi aggiornamenti precedenti Mensile Nel corso della settimana è stato testato il supporto in area 2200 ed il buon rimbalzo ha fatto

Dettagli

LE TECNICHE DI JOE ROSS. 1-2-3 high o low, Ross Hook, Ledge, Trading Range, Trader s Trick Entry e Gimmee Bar

LE TECNICHE DI JOE ROSS. 1-2-3 high o low, Ross Hook, Ledge, Trading Range, Trader s Trick Entry e Gimmee Bar LE TECNICHE DI JOE ROSS 1-2-3 high o low, Ross Hook, Ledge, Trading Range, Trader s Trick Entry e Gimmee Bar LE TECNICHE DI JOE ROSS Introduzione Joe Ross ci ha consegnato due pattern molto importanti

Dettagli

Programma Sapienza Forex Edizione marzo 2015

Programma Sapienza Forex Edizione marzo 2015 Charles Dow Programma Sapienza Forex Edizione marzo 2015 Fondamenti di analisi tecnica L'analista che si ispirò al mare Charles Dow (1851-1902), è stato un giornalista statunitense. Fondatore del Wall

Dettagli

Trading intraday con il Prezzo di Apertura

Trading intraday con il Prezzo di Apertura Trading intraday con il Prezzo di Apertura Come dal prezzo di apertura effettuare straordinarie operazioni di trading intraday su Titoli, Indici, Valute e Commodities 2 Titolo Trading intraday con il Prezzo

Dettagli

Report settimanale. 3-7 marzo 2014. by David Carli

Report settimanale. 3-7 marzo 2014. by David Carli Report settimanale 3-7 marzo 2014 by David Carli Faccio una breve introduzione a quello che potrebbe accadere nel mercato forex e, purtroppo, non solo. I venti di guerra di Crimea (mi sembra di essere

Dettagli

MANUALE FIGURE BY SNIPERTRADING. Snipertrading MANUALE INTERATTIVO FIGURE. Luca Orazi Coach Trader

MANUALE FIGURE BY SNIPERTRADING. Snipertrading MANUALE INTERATTIVO FIGURE. Luca Orazi Coach Trader 1 MANUALE FIGURE BY SNIPERTRADING 2 Disclaimer Le opinioni qui espresse sono quelle dell autore e non sono da intendersi come un offerta o una sollecitazione alla vendita o all acquisto di strumenti finanziari.

Dettagli

Cosa sono le Butterfly

Cosa sono le Butterfly MAX SEVERI 2 INTRODUZIONE Dopo aver affrontato i primi basilari aspetti del mondo delle opzioni, iniziamo ad andare nel dettaglio con una prima struttura molto semplice, sia da capire che soprattutto da

Dettagli

Report di Analisi Tecnica Azioni Italia 19 Aprile 2015

Report di Analisi Tecnica Azioni Italia 19 Aprile 2015 Report di Analisi Tecnica Azioni Italia 19 Aprile 2015 L obiettivo dei report di analisi tecnica non è quello di prevedere i movimenti dei prezzi,ma quello di poter definire una strategia operativa,individuare

Dettagli

Report di Analisi Tecnica Azioni Italia 21 Febbraio 2015

Report di Analisi Tecnica Azioni Italia 21 Febbraio 2015 Report di Analisi Tecnica Azioni Italia 21 Febbraio 2015 L obiettivo dei report di analisi tecnica non è quello di prevedere i movimenti dei prezzi,ma quello di poter definire una strategia operativa,individuare

Dettagli

Report di Analisi Tecnica Azioni Italia 8 Giugno 2015

Report di Analisi Tecnica Azioni Italia 8 Giugno 2015 Report di Analisi Tecnica Azioni Italia 8 Giugno 2015 L obiettivo dei report di analisi tecnica non è quello di prevedere i movimenti dei prezzi,ma quello di poter definire una strategia operativa,individuare

Dettagli

situazione finanziaria ed il tuo livello di esperienza.

situazione finanziaria ed il tuo livello di esperienza. Risk Disclaimer Il Margin Trading su forex e/o CFD comporta un alto livello di rischio, e potrebbe non esserti appropriato in quanto potresti subire la perdita anche dell intero deposito. La leva potrebbe

Dettagli

DAX Future Analisi per il giorno

DAX Future Analisi per il giorno MONEY MANAGEMENT N. di punti/tick di STOP in base al time frame operativo - n. 1 contratto Capitale base 10.000 Perdita max a operazione 100 1 minuto : 3 punti 4 ore : 46 punti N. TICK CORRISPONDENTI Numero

Dettagli

Report di Analisi Tecnica Azioni Italia 25 maggio 2015

Report di Analisi Tecnica Azioni Italia 25 maggio 2015 Report di Analisi Tecnica Azioni Italia 25 maggio 2015 L obiettivo dei report di analisi tecnica non è quello di prevedere i movimenti dei prezzi,ma quello di poter definire una strategia operativa,individuare

Dettagli

TRADINGONLINE EXPO. Milano, 25 e 26 ottobre 2007. Definizione dei take-profit e degli stop-loss. in base base alla volatilità

TRADINGONLINE EXPO. Milano, 25 e 26 ottobre 2007. Definizione dei take-profit e degli stop-loss. in base base alla volatilità TRADINGONLINE EXPO Milano, 25 e 26 ottobre 2007 Definizione dei take-profit e degli stop-loss in base base alla volatilità Relatore: Maurizio Milano, docente SIAT resp. Analisi tecnica Gruppo Banca Sella

Dettagli

SmartHedge Report: Q2 2015

SmartHedge Report: Q2 2015 SmartHedge Report: Q2 2015 Matteo Paganini, Chief Analyst DailyFX How to Analyze and Trade Ranges with Price Action (Title) Dollaro. E terminata la sua corsa? Proprio da qui vogliamo partire, ragionando

Dettagli

Cup&Handle, istruzioni per l uso

Cup&Handle, istruzioni per l uso Cup&Handle, istruzioni per l uso STRATEGIE SULL FTSE-MIB FUTURE (VERS. OPENING E INTRADAY) Il grafico e il commento operativo aprono sia la versione Opening sia quella Intraday della newsletter, visto

Dettagli

www.proiezionidiborsa.com Yes no Trend Dalle fasi laterali alle fasi di esplosioni

www.proiezionidiborsa.com Yes no Trend Dalle fasi laterali alle fasi di esplosioni Yes no Trend Dalle fasi laterali alle fasi di esplosioni 2 Titolo Yes no Trend Autore www.proiezionidiborsa.com Editore www.proiezionidiborsa.com Siti internet www.proiezionidiborsa.com 3 ATTENZIONE: questo

Dettagli

www.proiezionidiborsa.com Trend e Momentum Come vincere in borsa con semplicità

www.proiezionidiborsa.com Trend e Momentum Come vincere in borsa con semplicità Trend e Momentum Come vincere in borsa con semplicità 2 Titolo Trend e Momentum Autore www.proiezionidiborsa.com Editore www.proiezionidiborsa.com Siti internet www.proiezionidiborsa.com 3 ATTENZIONE:

Dettagli

Il Trading con il Thau Method

Il Trading con il Thau Method Il Trading con il Thau Method Il pattern che rappresenta i nuovi orizzonti per l Analisi Tecnica 2 Titolo Il Trading con il Thau Method Autore www.proiezionidiborsa.com Editore www.proiezionidiborsa.com

Dettagli

Report settimanale. 24-28 febbraio 2014. by David Carli

Report settimanale. 24-28 febbraio 2014. by David Carli Report settimanale 24-28 febbraio 2014 by David Carli Tutto immutato su Aud-Nzd. A livello grafico, infatti, il cross pur salendo nella prima parte della settimana ha solo sfiorato il livello di resistenza

Dettagli

Alessandro Aldrovandi. Il trading sul Forex con l indicatore TICK DISTRIBUTION

Alessandro Aldrovandi. Il trading sul Forex con l indicatore TICK DISTRIBUTION Alessandro Aldrovandi Il trading sul Forex con l indicatore TICK DISTRIBUTION Una teoria dei volumi anche per le valute Grazie all osservazione dei contratti futures sulle valute è possibile ampliare la

Dettagli

BARSTICKS PATTERNS PRICE ACTION METHOD (James16 Method)

BARSTICKS PATTERNS PRICE ACTION METHOD (James16 Method) BARSTICKS PATTERNS PRICE ACTION METHOD (James16 Method) Autore: Dimitry - demighty@libero.it 1) Two Consecutive Matching Lows Il pattern Two Consecutive Matching Lows è un pattern di continuazione-breakout

Dettagli

Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questo libro può essere riprodotto in qualsiasi forma senza il permesso dell autore.

Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questo libro può essere riprodotto in qualsiasi forma senza il permesso dell autore. 2015 by David Carli Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questo libro può essere riprodotto in qualsiasi forma senza il permesso dell autore. 1 Prefazione PAG. 3 Capitolo 1 Le candlestick PAG.

Dettagli

OPERATIVITA. 1. Serie di massimi e minimi crescenti TREND RIALZISTA; 2. Serie di minimi e massimi decrescenti TREND RIBASSISTA;

OPERATIVITA. 1. Serie di massimi e minimi crescenti TREND RIALZISTA; 2. Serie di minimi e massimi decrescenti TREND RIBASSISTA; OPERATIVITA Perché i traders perdono? Questa è la domanda che fa vacillare molto spesso il nostro mondo. Dieci anni fa, quando iniziai a muovere i primi passi sui mercati finanziari la mia prima esperienza

Dettagli

SmartHedge Report: Q1 2015

SmartHedge Report: Q1 2015 SmartHedge Report: Q1 2015 Matteo Paganini, Chief Analyst DailyFX How to Analyze and Trade Ranges with Price Action (Title) EUR e USD: quali logiche muovono il cambio Intitolavamo il primo paragrafo del

Dettagli

Report settimanale. 6-10 gennaio 2014. by David Carli

Report settimanale. 6-10 gennaio 2014. by David Carli Report settimanale 6-10 gennaio 2014 by David Carli Quello che avevo ipotizzato su Aud-Chf si è realizzato (non perché sia un veggente ma perché il mercato ha voluto invertire la sua rotta) e si è completato

Dettagli

Report settimanale. 24-28 marzo 2014. by David Carli

Report settimanale. 24-28 marzo 2014. by David Carli Report settimanale 24-28 marzo 2014 by David Carli Dopo due settimane riprendo il mio consueto report. Purtroppo un guasto al mio notebook mi ha appiedato e non ho potuto realizzare il report e seguire

Dettagli

COME INTERPRETARE LO SCHEMA DEI PREZZI DA SEGUIRE SUL GRAFICO

COME INTERPRETARE LO SCHEMA DEI PREZZI DA SEGUIRE SUL GRAFICO COME INTERPRETARE LO SCHEMA DEI PREZZI DA SEGUIRE SUL GRAFICO Questi sono i prezzi più importanti elaborati quotidianamente dal sistema. Ho fatto in modo di "isolarli", dividendoli in 3 settori. Si accede

Dettagli

LA TRADER'S TRICK. Lo scopo della entrata Trader s Trick (TTE) è di permetterci di iniziare un trade prima dell entrata di altri trader.

LA TRADER'S TRICK. Lo scopo della entrata Trader s Trick (TTE) è di permetterci di iniziare un trade prima dell entrata di altri trader. LA TRADER'S TRICK Lo scopo della entrata Trader s Trick (TTE) è di permetterci di iniziare un trade prima dell entrata di altri trader. Siamo realistici. Il trading è un business in cui chi ha più conoscenza

Dettagli

Trading Non Direzionale con i Calendar Spread. La direzione

Trading Non Direzionale con i Calendar Spread. La direzione Trading Non Direzionale con i Calendar Spread Luca Giusti www.additiva.it www.lucagiusti.it La direzione Se sono sicuro che il mercato sale, compro un future Con questa operatività cerco di svincolarmi

Dettagli

TRADING SYSTEM N.08 MAGIC BREAKOUT

TRADING SYSTEM N.08 MAGIC BREAKOUT TRADING SYSTEM N.08 MAGIC BREAKOUT 1.1 Introduzione Il MagicBreakout è un trading system che si propone di anticipare le accelerazioni di prezzo di un cross valutario cercando però di limitare al minimo

Dettagli

SEGUICI SU http://www.parisfx.wordpress.com EUR/USD USD/JPY EUR/JPY GBP/USD. www.optionsxo.com CESARE@OPTIONSXO.COM

SEGUICI SU http://www.parisfx.wordpress.com EUR/USD USD/JPY EUR/JPY GBP/USD. www.optionsxo.com CESARE@OPTIONSXO.COM SEGUICI SU http://www.parisfx.wordpress.com EUR/USD dopo i nuovi minimi in area 1.28 ¼ il mercato ha messo a segno dei rimbalzi correttivi durante la notte, giunti ora ad un ritracciamento pari al 38.2%

Dettagli

Per ora i prezzi dei mercati Asiatici danno un Sentiment Neutrale per l apertura dell Europa.

Per ora i prezzi dei mercati Asiatici danno un Sentiment Neutrale per l apertura dell Europa. 24-nov-2015 Oggi sarò impegnato in un convegno e pertanto posso solo fare il solito report prima dell apertura dei mercati. Poiché scrivo i livelli di trading a mercati chiusi, questi sono da considerarsi

Dettagli

GUIDA AL TRADING SUL GER30 LA TUA GUIDA AL TRADING SU UN INDICE CON FXCM

GUIDA AL TRADING SUL GER30 LA TUA GUIDA AL TRADING SU UN INDICE CON FXCM GUIDA AL TRADING SUL GER30 LA TUA GUIDA AL TRADING SU UN INDICE CON FXCM INDICE S Far Trading sugli Indici Azionari con FXCM Focus sul docente: Matteo Paganini Perchè il GER30? Quale strategia sul GER30

Dettagli

29-gen-2015. Chiusura Borse Asia/Pacifico (ore 09:00):

29-gen-2015. Chiusura Borse Asia/Pacifico (ore 09:00): 29-gen-2015 Chiusura Borse Asia/Pacifico (ore 09:00): Giappone (Nikkei225): -1,06% Australia (Asx All Ordinaries): +0,28% Hong Kong (Hang Seng): -1,05% Cina (Shangai) -1,31% Singapore (Straits Times) +0,13%

Dettagli

Il sistema su Timeframe a 4H è basato sul momentum, sulla ricerca di una forza. avvalorato dal timeframe a medio termine. Vantaggi CARATTERISTICHE

Il sistema su Timeframe a 4H è basato sul momentum, sulla ricerca di una forza. avvalorato dal timeframe a medio termine. Vantaggi CARATTERISTICHE Risk Disclaimer Il Margin Trading su forex e/o CFD comporta un alto livello di rischio, e potrebbe non esserti appropriato in quanto potresti subire la perdita anche dell intero deposito. La leva potrebbe

Dettagli

MATTEO MONGINI Executive Trader https://www.facebook.com/ttradinginvestments. Forex Opportunity. 06 Maggio 2014

MATTEO MONGINI Executive Trader https://www.facebook.com/ttradinginvestments. Forex Opportunity. 06 Maggio 2014 Forex Opportunity 06 Maggio 2014 DISCLAIMER Il presente documento ha esclusivamente finalità didattiche. Non deve pertanto essere inteso in alcun modo come consiglio operativo di investimento né come sollecitazione

Dettagli

GLOSSARIO. dei termini più correntemente utilizzati nelle nostre analisi, e sulle pagine delle nostre newsletter.

GLOSSARIO. dei termini più correntemente utilizzati nelle nostre analisi, e sulle pagine delle nostre newsletter. GLOSSARIO dei termini più correntemente utilizzati nelle nostre analisi, e sulle pagine delle nostre newsletter. Accumulazione. La fase che precede quella del rialzo vero e proprio. Caratterizzato dal

Dettagli

COMMENTO AI MERCATI. Pertanto è lecito attendersi una apertura debole dei listini, visto che i futures Usa sono in calo e così pure Euro Yen.

COMMENTO AI MERCATI. Pertanto è lecito attendersi una apertura debole dei listini, visto che i futures Usa sono in calo e così pure Euro Yen. Data :26/11/2008 Buongiorno a tutti. COMMENTO AI MERCATI Dalle indicazioni del commento di preapertura ai mercati di oggi : Fitch abbassa il rating di Toyota. Di conseguenza il Nikkei storna con maggiore

Dettagli

Nelle ultime settimane il Dollaro Australiano è stato venduto a piene mani e adesso graficamente si può presentare l occasione, quantomeno, per

Nelle ultime settimane il Dollaro Australiano è stato venduto a piene mani e adesso graficamente si può presentare l occasione, quantomeno, per BSimmy Forex Nelle ultime settimane il Dollaro Australiano è stato venduto a piene mani e adesso graficamente si può presentare l occasione, quantomeno, per rimbalzare. Potrebbe, infatti, completarsi graficamente

Dettagli

TNT IV. Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video)

TNT IV. Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video) TNT IV Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video) Al fine di aiutare la comprensione delle principali tecniche di Joe, soprattutto quelle spiegate nelle appendici del libro che

Dettagli

Report settimanale. 27-31 gennaio 2014. by David Carli

Report settimanale. 27-31 gennaio 2014. by David Carli Report settimanale 27-31 gennaio 2014 by David Carli Aud-Usd, sembra avviato verso un target di medio periodo in area 0.8000/0.8050. L ultimo rimbalzo si è spento sulla resistenza e il cross ha ripreso

Dettagli

LA NUOVA STRATEGIA VINCENTE PER MERCATO DEL FOREX

LA NUOVA STRATEGIA VINCENTE PER MERCATO DEL FOREX Titolo LA NUOVA STRATEGIA VINCENTE PER MERCATO DEL FOREX Autore Dove Investire Siti internet www.doveinvestire.com Servizi necessari: ADVFN dati in tempo reale gratuiti e indicatori ATTENZIONE: tutti i

Dettagli

MANUALE MONEY MANAGEMENT

MANUALE MONEY MANAGEMENT 1 MANUALE MONEY MANAGEMENT BY SNIPERTRADING 2 Disclaimer Le opinioni qui espresse sono quelle dell autore e non sono da intendersi come un offerta o una sollecitazione alla vendita o all acquisto di strumenti

Dettagli

Come Creare una Strategia di Trading di Successo

Come Creare una Strategia di Trading di Successo Come Creare una Strategia di Trading di Successo PARTE SECONDA: TIME FRAME PER IL PROPRIO TRADING Questo articolo continua la nostra serie relativa al processo multilivello di creazione di una strategia

Dettagli

Primary Trend Indicator

Primary Trend Indicator Primary Trend Indicator Quando e come effettuare il colpo grosso sui Mercati 2 Titolo Primary Trend Indicator Autore www.proiezionidiborsa.com Editore www.proiezionidiborsa.com Siti internet www.proiezionidiborsa.com

Dettagli

Il Supporto è il livello di ingresso per aprire una posizione long (acquisto dello strumento finanziario a quel prezzo).

Il Supporto è il livello di ingresso per aprire una posizione long (acquisto dello strumento finanziario a quel prezzo). Guida ai segnali operativi Il Supporto è il livello di ingresso per aprire una posizione long (acquisto dello strumento finanziario a quel prezzo). La Resistenza è il livello di ingresso per aprire una

Dettagli

Operare in Spread: dal Mercato Valutario, ai Futures sulle Commodities Luca Giusti www.qtlab.ch

Operare in Spread: dal Mercato Valutario, ai Futures sulle Commodities Luca Giusti www.qtlab.ch Operare in Spread: dal Mercato Valutario, ai Futures sulle Commodities Luca Giusti www.qtlab.ch 1 Il Mercato Valutario Regolamentato o Non Regolamentato ci sono vantaggi ad operare sul Forex? 2 Ci sono

Dettagli

Massimiliano Del Corona Patfin@tin.it

Massimiliano Del Corona Patfin@tin.it L ATTIVITÀ DI TRADING A BASSO RISCHIO TRAMITE LA RILEVAZIONE ORARIA, GIORNALIERA, SETTIMANALE, MENSILE IN ACCORDO AL SOFTWARE ADVANCED GET. Patfin@tin.it Pag. 1 SOMMARIO Introduzione....3 Scelta del proprio

Dettagli

Dott. Francesco Caruso. www.francescocaruso.ch. Copyright 2010- All Rights Reserved

Dott. Francesco Caruso. www.francescocaruso.ch. Copyright 2010- All Rights Reserved Francesco Caruso Individuazione del trend e dei punti di intervento: utilizzo combinato di RSI, medie e tecniche di stop TOL Expo Milano, 30 Ottobre 2009 Copyright 2010- All Rights Reserved PROGRAMMA DELLA

Dettagli

Via Barberini 11-00187 ROMA IVA 07740680967 www.emiliotomasini.it RENDIMENTO BORSA & FONDI I TIPI DI ORDINE

Via Barberini 11-00187 ROMA IVA 07740680967 www.emiliotomasini.it RENDIMENTO BORSA & FONDI I TIPI DI ORDINE Via Barberini 11-00187 ROMA IVA 07740680967 www.emiliotomasini.it RENDIMENTO BORSA & FONDI I TIPI DI ORDINE 1 I TIPI DI ORDINE E L OPERATIVITA MERCATO: l ordine mercato è l ordine che viene utilizzato

Dettagli

La Casa Del Trader. guadagnare con l heikin ashi con un semplice e proficuo sistema

La Casa Del Trader. guadagnare con l heikin ashi con un semplice e proficuo sistema La Casa Del Trader guadagnare con l heikin ashi con un semplice e proficuo sistema 2012-11-14 14:11:34 MTosoni Uno tra i più famosi ed utilizzati stili di rappresentazione grafica è il candlestick giapponese

Dettagli

TNT IV. Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video)

TNT IV. Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video) TNT IV Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video) Al fine di aiutare la comprensione delle principali tecniche di Joe, soprattutto quelle spiegate nelle appendici del libro che

Dettagli

www.proiezionidiborsa.com Line of Demarcation Punti vibrazionali di tendenza

www.proiezionidiborsa.com Line of Demarcation Punti vibrazionali di tendenza Line of Demarcation Punti vibrazionali di tendenza 2 Titolo Line of Demarcation Autore www.proiezionidiborsa.com Editore www.proiezionidiborsa.com Siti internet www.proiezionidiborsa.com 3 ATTENZIONE:

Dettagli

Come l Analisi Multi Ciclica ci può evitare Stop-Loss e trovare buoni Ingressi in un Trade

Come l Analisi Multi Ciclica ci può evitare Stop-Loss e trovare buoni Ingressi in un Trade Come l Analisi Multi Ciclica ci può evitare Stop-Loss e trovare buoni Ingressi in un Trade Chi conosce l Analisi Ciclica capirà meglio la sequenza logica qui seguita. Anche chi non consoce bene l Analisi

Dettagli

22-gen-2015. Chiusura Borse Asia/Pacifico (ore 09:00):

22-gen-2015. Chiusura Borse Asia/Pacifico (ore 09:00): 22-gen-2015 Chiusura Borse Asia/Pacifico (ore 09:00): Giappone (Nikkei225): +0,28% Australia (Asx All Ordinaries): +0,43% Hong Kong (Hang Seng): +0,60% Cina (Shangai) +0,59% Singapore (Straits Times) +0,54%

Dettagli

Capitolo 4 AMMETTI QUANDO SBAGLI UNA STORIA VERA

Capitolo 4 AMMETTI QUANDO SBAGLI UNA STORIA VERA Capitolo 4 AMMETTI QUANDO SBAGLI UNA STORIA VERA Nel libro Trading Is a Business ho mostrato come molte persone rifiutino di ammettere quando sbagliano in un trade. Di seguito è riportata la storia di

Dettagli

TNT IV. Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video)

TNT IV. Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video) TNT IV Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video) Al fine di aiutare la comprensione delle principali tecniche di Joe, soprattutto quelle spiegate nelle appendici del libro che

Dettagli

Guida all analisi tecnica

Guida all analisi tecnica Guida all analisi tecnica Guida all analisi Tecnica AVA MT4 REAL http://www.avatrade.it/join-ava/real-account?tradingplatform=2&dealtype=1&mtsrv=mt2&tag=55163&tag2=~profile_default AVA MT4 REAL FLOATING

Dettagli

Glossario Forex Trading

Glossario Forex Trading By Rizzi Daniele Account Il conto di trading su cui si opera e col quale si svolgono tutte le transazioni. Account Balance Il totale della somma di denaro presente su un account. Ask (Lettera) Prezzo al

Dettagli

Trading veloce con i pattern di prezzo

Trading veloce con i pattern di prezzo Trading veloce con i pattern di prezzo Analisi Tecnica applicata e strategie operative MICHELE MAGGI www.tradinglibrary.it Costruzione dei grafici a barre Massimo (H) Chiusura (C) Escursione o Range Apertura

Dettagli

DISCLAIMER: Tutti i diritti riservati Arduino Schenato Pagina 2

DISCLAIMER: Tutti i diritti riservati Arduino Schenato Pagina 2 DISCLAIMER: Questo libro ha esclusivamente scopo didattico. Pertanto NON deve essere inteso in alcun modo come consiglio operativo di investimento, né come sollecitazione alla raccolta di pubblico risparmio.

Dettagli

Secondo l impostazione della figura precedente a partire dall alto e da sinistra a destra, sono presenti:

Secondo l impostazione della figura precedente a partire dall alto e da sinistra a destra, sono presenti: La Metatrader4 Molti broker hanno scelto di utilizzare la piattaforma Trading Platform Meta Trader 4 che è stata realizzata dalla MetaQuotes Software Corporation, sicuramente una tra le piattaforme più

Dettagli

www.previsioniborsa.net COME SI ENTRA IN POSIZIONE

www.previsioniborsa.net COME SI ENTRA IN POSIZIONE www.previsioniborsa.net 5 lezione sul METODO CICLICO COME SI ENTRA IN POSIZIONE Ci sono molti modi per entrare in posizione in un mercato (future) o un titolo, ma noi dobbiamo trovare un sistema che sia

Dettagli

Presentazione. Manuale guida al Trading Online su Azioni 05/01/2016

Presentazione. Manuale guida al Trading Online su Azioni 05/01/2016 Presentazione Innanzitutto Ti vorrei ringraziare per l attenzione ed il tempo dedicato a questa breve e sintetica guida, che si prefigge lo scopo di fornirti alcune dritte su come poter trovare le informazioni,

Dettagli

10 DOMANDE per iniziare a fare trading con gli Spread sulle Commodities

10 DOMANDE per iniziare a fare trading con gli Spread sulle Commodities 10 DOMANDE per iniziare a fare trading con gli Spread sulle Commodities 1. E difficile per un principiante fare trading con gli spread? A differenza di quanto potrebbe pensare un neofita, fare trading

Dettagli

Cassiopea Trading METODO DI TRADING PER OPERARE SUL MERCATO FOREX. Cassiopea Trading in collaborazione con GruppoForexGump

Cassiopea Trading METODO DI TRADING PER OPERARE SUL MERCATO FOREX. Cassiopea Trading in collaborazione con GruppoForexGump Cassiopea Trading METODO DI TRADING PER OPERARE SUL MERCATO FOREX 1 Avvertenze Questo E-book descrive dettagliatamente un Metodo per operare nel Mercato Forex. Il suo contenuto ha finalità didattica/divulgativa.

Dettagli

FOREX TRADING PER PRINCIPIANTI

FOREX TRADING PER PRINCIPIANTI FOREX TRADING PER PRINCIPIANTI GUIDA COMPLETA LA BIBBIA DEL FOREX Autore David Ruscelli www.forexstrategico.com Copyright 2014 David Ruscelli Proprietà letteraria riservata ISBN: 1497581613 ISBN-13: 978-1497581616

Dettagli

IL MODELLO CICLICO BATTLEPLAN

IL MODELLO CICLICO BATTLEPLAN www.previsioniborsa.net 3 Lezione METODO CICLICO IL MODELLO CICLICO BATTLEPLAN Questo modello ciclico teorico (vedi figura sotto) ci serve per pianificare la nostra operativita e prevedere quando il mercato

Dettagli

Strategie. Gap Trading efficace sui mercati valutari TRADARE CON PRECISIONE FOLLE

Strategie. Gap Trading efficace sui mercati valutari TRADARE CON PRECISIONE FOLLE Strategie Gap Trading efficace sui mercati valutari TRADARE CON PRECISIONE FOLLE Ci sono molti gap trader professionali nei mercati finanziari. Anche se sono già stati scritti molti articoli sul gap trading,

Dettagli

Analisi redatta dall'analista Finanziario FILIPPO RAMIGNI, 15/06/2016

Analisi redatta dall'analista Finanziario FILIPPO RAMIGNI, 15/06/2016 FTSE MIB ANALYSIS Analisi redatta dall'analista Finanziario FILIPPO RAMIGNI, 15/06/2016 La paura della Brexit ha fatto precipitare le quotazione del Ftse mib che in cinque sedute è passato da 18.000 a

Dettagli

GUIDA ALLA LETTURA DELLA HIT LIST DI LOMBARDREPORT.COM

GUIDA ALLA LETTURA DELLA HIT LIST DI LOMBARDREPORT.COM Supplemento di LombardReport.com, quotidiano di informazione finanziaria, direttore responsabile Emilio Tomasini, Aut. 1403 15/9/97 Tribunale di Modena LombardReport.com s.r.l. - Via Pascoli 7-41057 Spilamberto-Mo

Dettagli

Come tradare i segnali di Vivere di Forex. Maurizio Monti spiega agli abbonati le regole da seguire per i segnali di Vivere di Forex.

Come tradare i segnali di Vivere di Forex. Maurizio Monti spiega agli abbonati le regole da seguire per i segnali di Vivere di Forex. Versione 01.04 31.10.2011 Come tradare i segnali di Vivere di Forex Maurizio Monti spiega agli abbonati le regole da seguire per i segnali di Vivere di Forex. Premessa Cari Abbonati, Vivere di Forex pubblica

Dettagli

5 V quinque. www.proiezionidiborsa.com. Il Trading System basato sull'algoritmo Kappa

5 V quinque. www.proiezionidiborsa.com. Il Trading System basato sull'algoritmo Kappa 5 V quinque Il Trading System basato sull'algoritmo Kappa 2 Titolo 5 V quinque Autore www.proiezionidiborsa.com Editore www.proiezionidiborsa.com Siti internet www.proiezionidiborsa.com 3 ATTENZIONE: questo

Dettagli

www.comeinvestireinborsa.com Come Investire e Guadagnare In Borsa ORA

www.comeinvestireinborsa.com Come Investire e Guadagnare In Borsa ORA www.comeinvestireinborsa.com Come Investire e Guadagnare In Borsa ORA 1 APRIRE UN C/C 2 ANALISI PROPRIO PATRIMONIO 3 QUANTO DESTINARE AGLI INVESTIMENTI 4 QUANTO AL TRADING? Money Management 5 SCEGLIERE

Dettagli

SENZA ALCUN LIMITE!!!

SENZA ALCUN LIMITE!!! Il Report Operativo di Pier Paolo Soldaini riscuote sempre più successo! Dalla scorsa settimana XTraderNet ha uno spazio anche sul network Class CNBC nella trasmissione Trading Room. Merito soprattutto

Dettagli

TNT IV. Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video)

TNT IV. Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video) TNT IV Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video) Al fine di aiutare la comprensione delle principali tecniche di Joe, soprattutto quelle spiegate nelle appendici del libro che

Dettagli

TS DIMOSTRATIVO: TS INR

TS DIMOSTRATIVO: TS INR : TS INR 12/07/2003 Pag. 1 di 11 : TS INR A cura di Fabrizio Carducci (fcard71@tin.it) Finanza24ore (www.finanza24ore.it) : TS INR 12/07/2003 Pag. 2 di 11 Introduzione Questo TS è esclusivamente dimostrativo

Dettagli

Trading System StepByStep

Trading System StepByStep Trading System StepByStep Gestire i rischi per battere il mercato 2 Titolo StepByStep Autore www.proiezionidiborsa.com Editore www.proiezionidiborsa.com Siti internet www.proiezionidiborsa.com 3 ATTENZIONE:

Dettagli