CGIL SUNIA. La crisi economica acuisce il fenomeno degli sfratti per morosità. Roma

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CGIL SUNIA. La crisi economica acuisce il fenomeno degli sfratti per morosità. Roma"

Transcript

1 CGIL La crisi economica acuisce il fenomeno degli sfratti per morosità SUNIA Roma

2 L indagine sull andamento delle procedure di sfratto è stata effettuata su dati del Ministero dell Interno e sui risultati di un rilevamento effettuato su un campione di famiglie sfrattate distribuite su tutto il territorio nazionale che si sono rivolte alle sedi del Sunia. Il 42% riguarda famiglie del nord, il 35% del centro, il 23% famiglie con procedimento di sfratto nel sud.

3 Il mercato delle locazioni e le famiglie in affitto

4 Le caratteristiche principali delle famiglie in affitto Oggi il comparto in affitto privato è caratterizzato dal peso rilevante di categorie deboli che non riescono a sostenere gli attuali livello di mercato: Dimensione della famiglia Caratteristiche reddituali Profilo lavorativo Caratteristiche del capofamiglia 20,5% nuclei unipersonali (di questi il 58% composti da donne) 67,0% nuclei monoreddito 39,6% operai 29,2% pensionati 22,7% > 65 anni 25,1% donne E stato considerato solo il settore riferiro a singoli privati, escludendo Società, compagnie assicurazione, enti di previdenza, Ater,Stato, Regione, Provincia,Comune

5 Il mercato delle locazioni Nel 2006 Reddito medio da lavoro dipendente (Banca d Italia, I bilanci delle famiglie italiane - anno 2006) ,00 euro annui Affitto medio città metropolitane settore privato 630,00 euro mensili (Cgil-Sunia-Censis, Indagine sulle famiglie in locazione - anno 2006) Nel 2008 A fronte di un reddito medio sostanzialmente stabile gli affitti sono aumentati del 16% Il reddito medio è considerato al netto delle imposte e dei contributi.

6 L onerosità delle spese per la casa CITTA' CANONE MEDIO reddito da lavoro dipendente incidenza sul canone su canone e spese CLASSI DI ONEROSITA' reddito da una pensione media incidenza sul canone su canone e spese reddito da due pensioni minime incidenza sul canone su canone e spese BARI 536, BOLOGNA 705, CATANIA 490, FIRENZE 855, GENOVA 590, % MILANO 975, NAPOLI 650, PALERMO 490, ROMA 980, TORINO 565, Le incidenze sono calcolate considerando un alloggio medio di 80 mq. Il reddito medio da lavoro dipendente considerato è pari a ,00 euro annui al netto delle imposte e dei contributi - (Banca d Italia, I bilanci delle famiglie italiane - anno 2006). La pensione minima è stimata 450,00 euro/mese; la pensione media è stimata 1.200,00 euro/mese, media di un operaio in pensione con 30 anni di contributi. Le spese comprendono utenze e condominio, per un valore medio pari a 175 euro al mese, senza variazioni territoriali

7 Per una famiglia con un reddito da lavoro dipendente, l affitto incide tra il 40 e il 50% a Genova e Torino, tra il 50 e il 70% a Bologna e Firenze, oltre il 70% a Milano e Roma. Le spese totali per l abitazione incidono sempre tra il 50 e il 70%, oltre il 70% a Firenze, Milano e Roma (da 82 a 92%). Per una famiglia con una pensione media l affitto incide sempre tra il 30 e il 50%, tra il 50 e il 70% a Bologna e Firenze, oltre il 70% a Milano e Roma. Considerando anche le spese le incidenze sono sempre superiori al 50%, oltre il 70% a Firenze, Milano e Roma. Per una famiglia con due pensioni minime l affitto incide sempre tra il 50 e il 70%, oltre il 70% a Bologna, Firenze, Milano, Napoli e Roma. Considerando anche le spese le incidenze sono sempre superiori 70%.

8 In sintesi: Dall indagine emerge con evidenza come l acuirsi della crisi economica stia colpendo famiglie di lavoratori dipendenti e pensionati. Data l insostenibilità dei canoni, le difficoltà delle famiglie a sostenere le spese per l abitazione e all aggravarsi della situazione economica che porterà ad un ulteriore caduta occupazionale, senza misure di sostegno al reddito delle famiglie in affitto nel triennio 2009/2011 si prevede che altre famiglie perderanno la propria abitazione in quanto non avranno la capacità economica per far fronte al pagamento dell affitto

9 Il fabbisogno

10 Oggi a fronte di politiche che negli anni hanno incentivato l acquisto in proprietà, portando nel nostro paese la percentuale di proprietari di casa all 80%, esiste un ampia domanda di alloggi in affitto a canoni sociali o calmierati rappresentata sia da famiglie che hanno i requisiti per un alloggio pubblico, ma alle quali l esiguità del comparto non riesce a dare risposta, né il fondo sociale può sostenere, sia da famiglie che non hanno tali requisiti, ma per le quali non c è compatibilità con gli attuali canoni del mercato: negli ultimi 5 anni sono stati emessi circa sfratti per morosità, 750 mila famiglie hanno il contratto scaduto e non possono sopportare aumenti di canone 600 mila sono le domande inevase a Comuni ed ex Iacp su 3 milioni 700 mila immigrati regolari, metà vive in coabitazione, spesso in condizione di sovraffollamento, a volte estremo, circa 8,5 milioni di giovani tra 20 e 34 anni, dei quali quasi la metà percettori di reddito, vivono ancora in famiglia, Fonti: Federcasa, Cresme, Censis, Caritas.

11 I provvedimenti del Governo

12 Con la legge 133/2008 annuncia a Giugno del 2008 un piano casa senza nuove risorse ma finanziato sottraendo: 540 milioni di Euro stanziati dalla legge 222 del 29 novembre 2007, già ripartiti fra le regioni ed i comuni per la costruzione ed recupero di oltre alloggi di Edilizia Pubblica 288 milioni già destinati a Marzo del 2008 a Programmi di Riqualificazione Urbana per alloggi a canone sostenibile 100 milioni destinati dalla finanziaria per il 2008 alla società di scopo per destinare beni demaniali all'affitto a canone concordato 60 milioni per le annualità 2008 e 2009 per l'edilizia sovvenzionata

13 Il Ministro dell'economia annuncia alloggi già nel 2009: negli annunci di questi giorni tale data è slittata al Qualche mese dopo, con la legge finanziaria per il 2009, riduce il Fondo di sostegno all'affitto dai 201 milioni di euro del 2008, peraltro già largamente insufficienti, ai 161 del 2009, ai 144 del 2010 ed ai 110 del 2011 Con un emendamento al decreto legge 185 del 29 novembre 2008, annunciato come importante provvedimento a sostegno delle famiglie in affitto, restituisce 20 dei 40 milioni sottratti al Fondo con la finanziaria

14 Fondi attribuiti % rispetto al , , , , , , ,00 7,16 31,09 31,83 31,34 36,35 14, ,00 41, ,00 44, ,00 55, ,00 60, ,00 69,58 Dal 2000 al 2011 i fondi statali attribuiti sono diminuiti del 69,58% Nel periodo gli affitti sono aumentati del 130%

15 I fondi destinati e ripartiti dal Governo precedente sono stati bloccati e giacciono inutilizzati A dispetto degli annunci le risorse destinate all'edilizia abitativa non solo non sono aumentate, ma sono state ridotte anche quelle già stanziate in precedenza e si parla di ulteriori tagli da destinare ad altri capitoli di spesa

16 Le procedure di sfratto

17 Le procedure di sfratto

18 Negli ultimi 5 anni circa famiglie hanno perso la loro abitazione: Considerando l incidenza tra morosità e totale sfratti, negli ultimi 5 anni verosimilmente sono stati eseguiti quasi sfratti per morosità. Per il 2008 è stata effettuata una proiezione essendo disponibili solo i dati del primo semestre

19 Quasi altre famiglie rischiano di perdere la propria abitazione con l esecuzione dello sfratto. Negli ultimi 5 anni sono stati emessi circa sfratti per morosità: Nel primo semestre 2008 risultano già sfratti emessi per morosità, il 78,22% del totale degli sfratti emessi, che per il 2008 potrebbero superare i , il 20% in più rispetto al 2007 Per il 2008 è stata effettuata una proiezione essendo disponibili solo i dati del primo semestre

20 Sfratti emessi nelle aree metropolitane - ultimi 5 anni Abitazioni in affitto Sfratti emessi per morosità e % su abitazioni Torino ,88 Milano ,60 Venezia ,48 Genova ,23 Bologna Firenze Roma Napoli Bari Catania Palermo ,39 10,78 9,51 4,78 4,20 8,06 10,59 Gli sfratti emessi riguardano provvedimenti emessi negli ultimi cinque anni dei quali una parte si sono conclusi sicuramente con l esecuzione Sono state considerate le unità abitative in affitto escludendo quelle di proprietà pubblica

21 Sfratti eseguiti nelle aree metropolitane - ultimi 5 anni Abitazioni in affitto Sfratti eseguiti e % su abitazioni Torino ,34 Milano ,61 Venezia ,21 Genova ,04 Bologna ,75 Firenze Roma Napoli Bari Catania Palermo ,59 7,50 5,08 1,29 4,07 4,47 Gli sfratti eseguiti riguardano provvedimenti eseguiti negli ultimi cinque anni che possono essere stati emessi anche in periodi precedenti Sono state considerate le unità abitative in affitto escludendo quelle di proprietà pubblica

22 In sintesi: A Roma negli ultimi 5 anni sono stati emessi quasi provvedimenti di sfratto per morosità, a Napoli Torino e Milano più di A Genova, Firenze, Palermo e Roma circa il 10% delle abitazioni in affitto (escluse quelle di proprietà pubblica) riguardano famiglie che in questo periodo hanno subito uno sfratto per morosità. Negli ultimi 5 anni hanno subito un esecuzione: a Milano e Roma circa famiglie, a Napoli quasi , a Torino più di Nel complesso nelle aree metropolitane a più alta tensione abitativa sono stati emessi quasi sfratti per morosità e circa famiglie hanno subito un esecuzione del procedimento.

23 Le caratteristiche delle famiglie con sfratto per morosità

24 Le famiglie con un procedimento di sfratto sono in maggior parte italiane (circa l 80%) ma aumentano quelle di immigrati, soprattutto al nord. In generale sono famiglie a basso reddito (il 50% percepiscono meno di ,00 euro annui), ma cominciano a essere rilevanti anche le famiglie con redditi medi che non riescono più a sostenere le spese per l abitazione, che nel corso del contratto hanno perso il posto di lavoro (24%) o hanno visto diminuire le proprie entrate (lavoratori posti in cassa integrazione, pensionati).

25 Le famiglie con sfratto per morosità Nazionalità Sesso del capofamiglia Componenti della famiglia 78% italiani 22% stranieri 69% uomini 31% donne 30% 1 persona 32% 2 persone 18% 3 persone 20% > di 3 Le famiglie immigrate sono in prevalgono al nord, quelle italiane al centro e al sud. Le donne sono presenti come capofamiglia nel 45% dei casi nelle famiglie italiane, nel 21% in quelle straniere. Nelle famiglie di immigrati i nuclei sono in media di 3/4 persone, in quelle italiane sono presenti quasi tutti i nuclei di anziani, l 87% del totale, e costituiscono il 24% delle famiglie sfrattate italiane.

26 Nuclei con figli Età del capofamiglia Reddito annuale 53% con figli 47% senza figli 4% > 35 anni 31% anni 38% anni 27% > 65 anni 2% senza reddito 7%< % % % % > Nelle famiglie con figli il 64% hanno figli minori (34% del totale delle famiglie). Nei nuclei con capofamiglia donna per due terzi queste si collocano in una fascia di età tra 35 e 50 anni, separate, con figli a carico, per il 10% hanno oltre 65 anni, senza altre persone nel proprio nucleo familiare Le famiglie si collocano sia in fasce di reddito basse, sia in fasce di reddito medie: il 21% percepiscono fino a euro, il 62% da a euro, l 8% oltre

27 Professione del capofamiglia 10% disoccupati 12% lav. precari 30% operai 25% impiegai 23% pensionati Parte dei problemi derivano da mutate condizioni lavorative, decesso del coniuge, separazioni soprattutto per donne con diminuzione del reddito. Parte riguardano famiglie di operai e impiegati che non sostengono più il livello dei canoni. Dai dati dell ultimo semestre 2008 si evidenzia un aumento di famiglie collocate in particolari fasce deboli: su più di sfratti emessi il 24% riguardano famiglie in cui il percettore ha perso il posto di lavoro, il 22% riguarda lavoratori precari, il 21% cassaintegrati.

28 In sintesi: Sostanzialmente possono essere individuate 4 tipologie familiari prevalenti: Famiglia di 3/4 persone, di nazionalità italiana, con almeno un figlio minore, che ha visto ridurre la possibilità di spesa nel corso del contratto subendo aumenti di canone o in cui il primo percettore ha perso il posto di lavoro. Soprattutto nel centro e nel sud. Famiglia con le stesse caratteristiche ma di nazionalità straniera, soprattutto al nord. Famiglia costituita da anziani soli o con coniuge che non sono riusciti a sostenere gli aumenti dei canoni. Famiglia costituita soprattutto da donne che, in seguita a separazione, hanno subito riduzioni del reddito mantenendo un nucleo di 2/3 persone.

CGIL. L offerta di abitazioni in affitto nelle aree metropolitane SUNIA

CGIL. L offerta di abitazioni in affitto nelle aree metropolitane SUNIA CGIL L offerta di abitazioni in affitto nelle aree metropolitane SUNIA Roma 10 febbraio 2009 CGIL SUNIA L offerta di abitazioni in affitto nelle aree metropolitane L indagine effettuata sull offerta del

Dettagli

L offerta di abitazioni in affitto nelle aree metropolitane SUNIA

L offerta di abitazioni in affitto nelle aree metropolitane SUNIA L offerta di abitazioni in affitto nelle aree metropolitane SUNIA L indagine è stata effettuata su un campione di circa 5.000 offerte di locazione attraverso la rilevazione e classificazione dell offerta

Dettagli

SOCIAL HOUSING E AGENZIE PUBBLICHE PER LA CASA

SOCIAL HOUSING E AGENZIE PUBBLICHE PER LA CASA 9 Incontro Finanziario dell Autonomia Locale SOCIAL HOUSING: RIORDINO URBANO E VALORIZZAZIONE DEL TERRITORIO SOCIAL HOUSING E AGENZIE PUBBLICHE PER LA CASA Giuseppe Roma direttore CENSIS IL RITORNO D ATTENZIONE

Dettagli

CGIL. L offerta di abitazioni in affitto nelle aree metropolitane SUNIA

CGIL. L offerta di abitazioni in affitto nelle aree metropolitane SUNIA CGIL L offerta di abitazioni in affitto nelle aree metropolitane SUNIA Roma 10 febbraio 2009 Andamento del mercato delle locazioni Nel periodo 1999-2008 Gli affitti sono aumentati del 130% Le punte più

Dettagli

SFRATTI PER MOROSITA IN ITALIA

SFRATTI PER MOROSITA IN ITALIA Servizio AREE URBANE CASA Politiche abitative Rapporto UIL SFRATTI PER MOROSITA IN ITALIA Luglio2016 1 Fonte Ministero dell Interno 2 Fonte Ministero dell Interno GLI SFRATTI IN ITALIA: ANDAMENTO DELLE

Dettagli

NUOVI TRATTI DELLA QUESTIONE ABITATIVA IN ITALIA: LA FASCIA GRIGIA. ATTORI E STRUMENTI OPERATIVI. Torino, 4 febbraio 2010

NUOVI TRATTI DELLA QUESTIONE ABITATIVA IN ITALIA: LA FASCIA GRIGIA. ATTORI E STRUMENTI OPERATIVI. Torino, 4 febbraio 2010 NUOVI TRATTI DELLA QUESTIONE ABITATIVA IN ITALIA: LA FASCIA GRIGIA. ATTORI E STRUMENTI OPERATIVI Torino, 4 febbraio 2010 LA QUESTIONE ABITATIVA IN ITALIA: FRENO ALLO SVILUPPO DISTORSIONE DEL MERCATO DELLE

Dettagli

SFRATTI PER MOROSITA : FENOMENO SEMPRE ALLARMANTE

SFRATTI PER MOROSITA : FENOMENO SEMPRE ALLARMANTE Servizio AREE URBANE CASA Politiche abitative Rapporto UIL SFRATTI PER MOROSITA : FENOMENO SEMPRE ALLARMANTE L AFFITTO INCIDE OLTRE IL 40% SUL REDDITO DA LAVORO DIPENDENTE E IL 50% SU QUELLO DA PENSIONE

Dettagli

Dimensioni e caratteristiche del disagio abitativo in Italia

Dimensioni e caratteristiche del disagio abitativo in Italia Dimensioni e caratteristiche del disagio abitativo in Italia BOLOGNA, 4 aprile 2016 Contenuti PREMESSA CONDIZIONI SOCIO- ECONOMICHE DELLE FAMIGLIE STIMA DEL DISAGIO ABITATIVO IN ITALIA DISAGIO ABITATIVO

Dettagli

IL FABBISOGNO ABITATIVO RINNOVATA EMERGENZA

IL FABBISOGNO ABITATIVO RINNOVATA EMERGENZA IL FABBISOGNO ABITATIVO RINNOVATA EMERGENZA 6 Rapporto UIL famiglia-reddito-casa A cura della UIL Servizio Politiche Territoriali Maggio 2011 INDICE DEI CONTENUTI Nota introduttiva pag. 3 La spesa delle

Dettagli

L emergenza sfratti in Italia

L emergenza sfratti in Italia L emergenza sfratti in Italia Indagine sul sull andamento delle procedure di sfratto effettuata dall Ufficio Studi del Sunia Nazionale su dati del Ministero dell Interno Roma 17 giugno 2009 Sunia Cgil

Dettagli

Costi dell'abitare, emergenza abitativa e numeri del disagio

Costi dell'abitare, emergenza abitativa e numeri del disagio Costi dell'abitare, emergenza abitativa e numeri del disagio I redditi da lavoro, per una quota sempre maggiore di famiglie, non sono sufficienti per affrontare spese indifferibili, con costi al limite

Dettagli

DOSSIER STATISTICO SULLE LOCAZIONI

DOSSIER STATISTICO SULLE LOCAZIONI DOSSIER STATISTICO SULLE LOCAZIONI Gli sfratti Le difficoltà delle famiglie Incrociando dati del Ministero dell'interno con quelli forniti recentemente dall'istat sulla condizione economica delle famiglie

Dettagli

VII Rapporto UIL Famiglia Reddito Casa

VII Rapporto UIL Famiglia Reddito Casa VII Rapporto UIL Famiglia Reddito Casa Indice A cura della UIL Servizio Politiche Territoriali Novembre 2012 INDICE Nota introduttiva pag. 3 La spesa delle famiglie per l abitazione: l acquisto...pag.

Dettagli

La pressione fiscale locale sulle famiglie bolognesi nel 2009

La pressione fiscale locale sulle famiglie bolognesi nel 2009 La pressione fiscale locale sulle famiglie bolognesi nel 2009 Dati relativi alle tipologie familiari più significative Febbraio 2009 La presente nota è stata elaborata da un gruppo di lavoro del Settore

Dettagli

Rights to which people at risk of poverty and social exclusion have limited access.

Rights to which people at risk of poverty and social exclusion have limited access. 1 Rights to which people at risk of poverty and social exclusion have limited access. Right to housing Right to work Right to healthcare Right to equality and non-discrimination Right to access to justice

Dettagli

Censimento della popolazione

Censimento della popolazione Censimento della popolazione Pagine tratte dal sito http://statistica.comune.bologna.it/cittaconfronto/ aggiornato al 24 marzo 2014 Censimento della popolazione Il 9 Ottobre 2011 si è svolto in Italia

Dettagli

PATTI TERRITORIALI: IL FONDO ANTICRISI DEL COMUNE DI SUZZARA. a cura di Donata Orlati

PATTI TERRITORIALI: IL FONDO ANTICRISI DEL COMUNE DI SUZZARA. a cura di Donata Orlati PATTI TERRITORIALI: IL FONDO ANTICRISI DEL COMUNE DI SUZZARA a cura di Donata Orlati Per sostenere le famiglie coinvolte in processi di crisi occupazionali, nell anno precedente ed anche in quello in corso,

Dettagli

Casa e politiche della residenza

Casa e politiche della residenza Alcuni numeri Lavori pubblici Impegni per il futuro Tra il 2008 e il 2009 la popolazione residente a livello comunale è aumentata dello 0,26%, passando dai 270.098 abitanti del 2008 ai 270.801 del 2009.

Dettagli

SCENARI IMMOBILIARI. Mario Breglia. Presidente di Scenari Immobiliari

SCENARI IMMOBILIARI. Mario Breglia. Presidente di Scenari Immobiliari Mario Breglia Presidente di Scenari Immobiliari Firenze, 19 maggio 2016 Fatturato immobiliare europeo: andamento e previsioni (milioni di euro, valori nominali) Paese 2012 2013 2014 2015 2016* Var % 2015/2014

Dettagli

SCHEDA SEGNALAZIONE / DOMANDA Segnalazione Domanda diretta

SCHEDA SEGNALAZIONE / DOMANDA Segnalazione Domanda diretta SCHEDA SEGNALAZIONE / DOMANDA Segnalazione Domanda diretta Pagina 1 DATI ANAGRAFICI PRIVATI DEL SEGNALATO / RICHIEDENTE Cognome Nome Indirizzo residenza Indirizzo domicilio Telefono codice fiscale Cellulare

Dettagli

Le donne nella crisi - Roma 21 giugno 2012

Le donne nella crisi - Roma 21 giugno 2012 IL MERCATO DEL LAVORO FEMMINILE IN ITALIA Linda Laura Sabbadini Capo Dipartimento per le statistiche sociali ed ambientali ISTAT Le donne nella crisi - Roma 21 giugno 2012 Dalla metà degli anni 90 al 2008

Dettagli

Caritas diocesana di Frosinone-Veroli-Ferentino. Presentazione dati centri di ascolto diocesani. Anno 2009

Caritas diocesana di Frosinone-Veroli-Ferentino. Presentazione dati centri di ascolto diocesani. Anno 2009 Caritas diocesana di Frosinone-Veroli-Ferentino. Presentazione dati centri di ascolto diocesani. Anno 2009 Nel corso dell anno 2009 si sono rivolte ai cinque centri di ascolto vicariali un totale di 438

Dettagli

DISTRIBUZIONE DELLE FAMIGLIE PER NUMERO DI COMPONENTI

DISTRIBUZIONE DELLE FAMIGLIE PER NUMERO DI COMPONENTI LA DOMANDA ABITATIVA Ufficio Studi del Sunia Elaborazioni su dati Banca d Italia (I bilanci delle famiglie italiane nell anno 2004) e Istat (Censimento 2001) Dagli ultimi dati relativi al Censimento 2001

Dettagli

Piano di intervento per il sostegno abitativo

Piano di intervento per il sostegno abitativo Piano di intervento per il sostegno abitativo Conferenza stampa 23 maggio 2014 La Delibera approvata ieri dalla Giunta capitolina dà il via libera al nuovo Piano di intervento per il sostegno abitativo

Dettagli

Dossier 6 La situazione delle famiglie con riguardo agli affitti e ai mutui per la casa

Dossier 6 La situazione delle famiglie con riguardo agli affitti e ai mutui per la casa Dossier 6 La situazione delle famiglie con riguardo agli affitti e ai mutui per la casa Audizione del Presidente dell Istituto nazionale di statistica, Luigi Biggeri presso le Commissioni riunite V Commissione

Dettagli

PENSIONI E BUSTE PAGA PIU LEGGERE A CAUSA DEGLI AUMENTI DELLE ADDIZIONALI IRPEF

PENSIONI E BUSTE PAGA PIU LEGGERE A CAUSA DEGLI AUMENTI DELLE ADDIZIONALI IRPEF PENSIONI E BUSTE PAGA PIU LEGGERE A CAUSA DEGLI AUMENTI DELLE ADDIZIONALI IRPEF Tra il 2010 e il 2014 i più colpiti dagli incrementi sono stati i pensionati (+34%) e gli operai (+36%) ===========================

Dettagli

FAMIGLIE: NEL 2013 MENO TASSE FINO A 250 EURO

FAMIGLIE: NEL 2013 MENO TASSE FINO A 250 EURO FAMIGLIE: NEL 2013 MENO TASSE FINO A 250 EURO Finalmente una buona notizia. Nel 2013 è diminuito il peso delle tasse sulle famiglie italiane. Gli importi, seppur abbastanza modesti, invertono una tendenza

Dettagli

I VERI NUMERI DELL IMU

I VERI NUMERI DELL IMU a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Il Popolo della Libertà Berlusconi Presidente 65 I VERI NUMERI DELL IMU Chi ci guadagna e chi ci perde 7 maggio 2013 L imposta comunale sugli immobili

Dettagli

COMPRAVENDITE DI IMMOBILI A USO ABITATIVO IN CAMPANIA numero

COMPRAVENDITE DI IMMOBILI A USO ABITATIVO IN CAMPANIA numero IL MERCATO IMMOBILIARE IN CAMPANIA Le compravendite. Il mercato immobiliare residenziale della Campania mostra nel 2007 una flessione degli immobili scambiati che si aggiunge a quella, più contenuta, già

Dettagli

CGIL SPI FILLEA SUNIA LEGAMBIENTE PIU CASE IN AFFITTO: UN PROGRAMMA POSSIBILE

CGIL SPI FILLEA SUNIA LEGAMBIENTE PIU CASE IN AFFITTO: UN PROGRAMMA POSSIBILE CGIL SPI FILLEA SUNIA LEGAMBIENTE PIU CASE IN AFFITTO: UN PROGRAMMA POSSIBILE PREMESSA IL PROGRAMMA PIU CASE IN AFFITTO VUOLE RISPONDERE: AD UN PROBLEMA SOCIALE PRIMARIO AL BISOGNO DI CITTA SOSTENIBILI

Dettagli

PREVISIONI IN CHIAVE NUMERICA. Ruote. Terzine per ambo VALIDE DALL ESTRAZIONE DEL 05/11/2013. sabato 16/11/2013

PREVISIONI IN CHIAVE NUMERICA. Ruote. Terzine per ambo VALIDE DALL ESTRAZIONE DEL 05/11/2013. sabato 16/11/2013 VALIDE DALL ESTRAZIONE DEL 05/11/2013 Bari 25 38 25 16 7 38 29 20 Cagliari 23 36 23 14 5 36 27 18 Firenze 06 19 06 87 78 19 10 1 Genova 77 90 77 68 59 90 81 72 Milano 51 64 51 42 33 64 55 46 Napoli 69

Dettagli

Affitti, i canoni in aumento dell 1,2% nel primo trimestre

Affitti, i canoni in aumento dell 1,2% nel primo trimestre Affitti, i canoni in aumento dell 1,2% nel primo trimestre Il prezzo medio di un affitto in Italia si attesta a 8,5 euro mensili, richieste stabili da un anno a questa parte La domanda di immobili in locazione

Dettagli

L OFFERTA DI ABITAZIONI IN AFFITTO INDAGINE SULLE OFFERTE LOCATIVE NELLE AREE METROPOLITANE CANONI MEDI E INCIDENZE SUI REDDITI DELLE FAMIGLIE

L OFFERTA DI ABITAZIONI IN AFFITTO INDAGINE SULLE OFFERTE LOCATIVE NELLE AREE METROPOLITANE CANONI MEDI E INCIDENZE SUI REDDITI DELLE FAMIGLIE L OFFERTA DI ABITAZIONI IN AFFITTO INDAGINE SULLE OFFERTE LOCATIVE NELLE AREE METROPOLITANE CANONI MEDI E INCIDENZE SUI REDDITI DELLE FAMIGLIE SUNIA Ufficio Studi L'indagine effettuata fa parte di un monitoraggio

Dettagli

Andamento del mercato immobiliare URBANO

Andamento del mercato immobiliare URBANO Andamento del mercato immobiliare URBANO 1 semestre 2007 Settore URBANO Le città campione Nord Aosta Milano Torino Genova Trento Venezia Trieste Bologna Centro Firenze Roma Ancona Perugia Sud e Isole L

Dettagli

NECESSITA DI NUOVE FORME DI FINANZIAMENTO PER IL SOCIAL HOUSING

NECESSITA DI NUOVE FORME DI FINANZIAMENTO PER IL SOCIAL HOUSING INVESTIMENTI NEL SOCIAL HOUSING NELL AMBITO DEL BANDO REGIONALE * PROGRAMMA DI RIQUALIFICAZIONE URBANA PER ALLOGGI A CANONE SOSTENIBILE Redditivita e benefici dei vari scenari * Bando indetto con Decreto

Dettagli

L EMERGENZA ABITATIVA A PISA. Avv. Pietro Pescatore Dirigente Ufficio Politiche Abitative

L EMERGENZA ABITATIVA A PISA. Avv. Pietro Pescatore Dirigente Ufficio Politiche Abitative L EMERGENZA ABITATIVA A PISA Avv. Pietro Pescatore Dirigente Ufficio Politiche Abitative IL COMUNE DI PISA IN CIFRE La popolazione del Comune di Pisa continua a aumentare nel 2010 gli abitanti sono 88.217

Dettagli

Roma al Censimento della popolazione 2001

Roma al Censimento della popolazione 2001 Roma al Censimento della popolazione 2001 Roma perde popolazione: crescono i comuni confinanti La popolazione della provincia di Roma, pari a 3.700.424 unità, risulta in diminuzione rispetto al 1991(1,6%).

Dettagli

Le retribuzioni medie si sono invece mantenute più o meno stabili intorno ai 2.400 euro mensili.

Le retribuzioni medie si sono invece mantenute più o meno stabili intorno ai 2.400 euro mensili. INTRODUZIONE La presente analisi si propone di approfondire l andamento economico che ha caratterizzato la città di Roma negli ultimi anni attraverso un quadro dei dati amministrativi INPS riguardanti

Dettagli

I PROGRAMMI DI INTERVENTO NEL SETTORE DELLE POLITICHE ABITATIVE

I PROGRAMMI DI INTERVENTO NEL SETTORE DELLE POLITICHE ABITATIVE I PROGRAMMI DI INTERVENTO NEL SETTORE DELLE POLITICHE ABITATIVE 3.000 case per l affitto e la prima casa di proprietà Per la realizzazione del programma la regione ha stanziato 145 milioni di euro per

Dettagli

UNA LETTURA DEL 15 CENSIMENTO GENERALE DELLA POPOLAZIONE E DELLE ABITAZIONI

UNA LETTURA DEL 15 CENSIMENTO GENERALE DELLA POPOLAZIONE E DELLE ABITAZIONI UNA LETTURA DEL 15 CENSIMENTO GENERALE DELLA POPOLAZIONE E DELLE ABITAZIONI a cura del Centro Studi sull Economia Immobiliare - CSEI Tecnoborsa Tecnoborsa torna ad affrontare i temi dell ultimo Censimento

Dettagli

MERCATO IMMOBILIARE COMPRAVENDITE E MUTUI DI FONTE NOTARILE IV trimestre 2014

MERCATO IMMOBILIARE COMPRAVENDITE E MUTUI DI FONTE NOTARILE IV trimestre 2014 28 Aprile 2015 MERCATO IMMOBILIARE COMPRAVENDITE E MUTUI DI FONTE NOTARILE IV trimestre Dopo sette anni di calo, nel il mercato immobiliare ha ripreso a crescere. I trasferimenti a titolo oneroso di unità

Dettagli

Ufficio Studi Gabetti: nel primo semestre 2016 boom delle compravendite residenziali

Ufficio Studi Gabetti: nel primo semestre 2016 boom delle compravendite residenziali Ufficio Studi Gabetti: nel primo semestre 2016 boom delle compravendite residenziali Nel primo semestre del 2016 variazione media dei prezzi del -1%, tempi medi di vendita 5,3 mesi nelle grandi città Milano,

Dettagli

Povertà assoluta in Lombardia e nelle regioni del nord Italia - Anno 2014

Povertà assoluta in Lombardia e nelle regioni del nord Italia - Anno 2014 Lombardia Statistiche Report N 4 / 10 maggio 2016 Povertà assoluta in Lombardia e nelle regioni del nord Italia - Anno 2014 Sintesi A Milano una famiglia composta da una coppia e un bambino di 4-10 è considerata

Dettagli

MERCATO IMMOBILIARE: COMPRAVENDITE E MUTUI DI FONTE NOTARILE

MERCATO IMMOBILIARE: COMPRAVENDITE E MUTUI DI FONTE NOTARILE 23 Giugno 2014 IV trimestre 2013 MERCATO IMMOBILIARE: COMPRAVENDITE E MUTUI DI FONTE NOTARILE Nel quarto trimestre 2013, sono 160.525 le convenzioni notarili per trasferimenti di proprietà di unità immobiliari.

Dettagli

PROVVEDIMENTI A FAVORE DELLE FAMIGLIE IN DIFFICOLTÀ ECONOMICA OCCUPANTI GLI ALLOGGI GESTITI DA ACER

PROVVEDIMENTI A FAVORE DELLE FAMIGLIE IN DIFFICOLTÀ ECONOMICA OCCUPANTI GLI ALLOGGI GESTITI DA ACER Comune di Reggio Emilia ACER di Reggio Emilia S.U.N.I.A. - Provincia di Reggio Emilia S.I.C.E.T. - Provincia di Reggio Emilia U.N.I.A.T. - Provincia di Reggio Emilia CGIL - Reggio Emilia CISL - Reggio

Dettagli

Toscana. Dati regionali. Osservatorio dei consumi I Analisi dei mercati con focus regionali

Toscana. Dati regionali. Osservatorio dei consumi I Analisi dei mercati con focus regionali Osservatorio dei consumi I Analisi dei mercati con focus regionali Toscana Dopo una crescita molto debole nel 2011, la Toscana ha subito una fl essione del PIL di poco più contenuta della media nazionale

Dettagli

abitare l edilizia residenziale pubblica e l housing sociale che cos è e come accedervi

abitare l edilizia residenziale pubblica e l housing sociale che cos è e come accedervi 4. abitare l edilizia residenziale pubblica e l housing sociale che cos è e come accedervi l edilizia residenziale pubblica e l housing sociale che cos è e come accedervi 1. 2. 3. 4. 5. 6. CHE COS E L

Dettagli

Il primo Report UBH sul mercato immobiliare residenziale italiano

Il primo Report UBH sul mercato immobiliare residenziale italiano Il primo Report UBH sul mercato immobiliare residenziale italiano I prezzi rimangono stabili nelle grandi città e poco sopra il tasso di inflazione. Continua la debolezza del mercato delle locazioni con

Dettagli

LA QUESTIONE ABITATIVA E LE POLITICHE PER LA CASA IN TOSCANA

LA QUESTIONE ABITATIVA E LE POLITICHE PER LA CASA IN TOSCANA LA QUESTIONE ABITATIVA E LE POLITICHE PER LA CASA IN TOSCANA Sabrina Iommi LIVORNO, 27 GIUGNO 2011 STRUTTURA DELLA RELAZIONE L INTERVENTO TRATTA I SEGUENTI ASPETTI: condizioni abitative dei toscani (confronti

Dettagli

Quale futuro per il WELFARE locale?

Quale futuro per il WELFARE locale? Quale futuro per il WELFARE locale? Il disagio abitativo: come affrontarlo Biella, 15 novembre 2013 Intervento a cura di : Germana Romano Dirigente dei Servizi Sociali Comune di Biella Cos è il disagio

Dettagli

Servizi integrati per l abitare sostenibile e solidale

Servizi integrati per l abitare sostenibile e solidale Servizi integrati per l abitare sostenibile e solidale Perché un agenzia per la casa? Obiettivo di mandato: un piano straordinario contro il disagio abitativo da realizzarsi con la collaborazione di tutte

Dettagli

DI CONCERTO CON IL MINISTRO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE. Lavoro e delle Politiche Sociali, in data relativo alla società AGILE S.r.l.

DI CONCERTO CON IL MINISTRO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE. Lavoro e delle Politiche Sociali, in data relativo alla società AGILE S.r.l. VISTO l articolo 2, commi 64, 65 e 66 della legge 28 giugno 2012, n. 92; VISTO l accordo intervenuto in sede governativa presso il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, in data 10.12.2013 relativo

Dettagli

azioni strategiche che l Amministrazione può mettere in campo azioni tattiche che possono contraddistinguere l operato dei soggetti privati

azioni strategiche che l Amministrazione può mettere in campo azioni tattiche che possono contraddistinguere l operato dei soggetti privati Vivere a Venezia La residenzialità fra mercato immobiliare e attività ricettive Il ruolo del mercato immobiliare nella costruzione di scenari d intervento per la residenzialità Mesa srl Venezia 7 febbraio

Dettagli

La partecipazione delle donne e degli uomini al mercato del lavoro a Bologna

La partecipazione delle donne e degli uomini al mercato del lavoro a Bologna La partecipazione delle donne e degli uomini al mercato del lavoro a Bologna Analisi di genere su alcuni indicatori statistici relativi all occupazione, all imprenditoria, alle professioni e ai redditi

Dettagli

News per i Clienti dello studio

News per i Clienti dello studio News per i Clienti dello studio Ai gentili clienti Loro sedi Le novità fiscali del DL casa Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che con il DL n. 47 del 28.03.2014 sono state introdotte

Dettagli

Andamento delle procedure di rilascio di immobili ad uso abitativo.

Andamento delle procedure di rilascio di immobili ad uso abitativo. Cod. ISTAT INT 00004 AREA: Amministrazioni pubbliche e Servizi sociali Settore di interesse: Giustizia Andamento delle procedure di rilascio di immobili ad uso abitativo. Titolare: Dipartimento per le

Dettagli

Le pensioni minime di oggi e quelle di domani. Tito Boeri e Alessandro Ronchi 1 Dicembre 2015

Le pensioni minime di oggi e quelle di domani. Tito Boeri e Alessandro Ronchi 1 Dicembre 2015 Le pensioni minime di oggi e quelle di domani Tito Boeri e Alessandro Ronchi 1 Dicembre 2015 Piano Le pensioni di oggi pensioni e reddito pensionistico pensioni ed età alla decorrenza pensioni e reddito

Dettagli

Canoni di locazione in ritirata nel terzo trimestre (-1,3%)

Canoni di locazione in ritirata nel terzo trimestre (-1,3%) Canoni di locazione in ritirata nel terzo trimestre (-1,3%) Il prezzo medio di un affitto in Italia si attesta a 8,7 euro mensili Puglia (-3,7%) e Veneto (-2,9%) segnano i cali maggiori, 7 regioni italiane

Dettagli

Economia. Pagine tratte dal sito aggiornato al 24 marzo 2014

Economia. Pagine tratte dal sito  aggiornato al 24 marzo 2014 Economia Pagine tratte dal sito http://statistica.comune.bologna.it/cittaconfronto/ aggiornato al 24 marzo 2014 Commercio estero Dalla banca dati Istat del commercio estero (Coeweb), emerge che nel 2012,

Dettagli

COMUNE DI MARTIS Provincia di Sassari

COMUNE DI MARTIS Provincia di Sassari COMUNE DI MARTIS Provincia di Sassari Viale Trieste, - C.A.P. 07030 - Tel. 079.56629-566306 - Fax 079.56625 - C.F. 00274490903 www.comune.martis.ss.it E-mail servizisociali@comune.martis.ss.it Prot. n.

Dettagli

le famiglie QUANTO SPENDONO OGNI MESE COME PAGANO DOVE E COSA ACQUISTANO

le famiglie QUANTO SPENDONO OGNI MESE COME PAGANO DOVE E COSA ACQUISTANO le famiglie QUANTO SPENDONO OGNI MESE COME PAGANO DOVE E COSA ACQUISTANO Grazie alla collaborazione degli intervistati, l Indagine sui Consumi informa sul livello e la struttura della spesa delle famiglie

Dettagli

Informazioni Statistiche N 2/2005

Informazioni Statistiche N 2/2005 Città di Palermo Ufficio Statistica Sistema Statistico Nazionale Censimento 2001: il grado di istruzione Girolamo D Anneo Informazioni Statistiche N 2/2005 AGOSTO 2005 Ufficio Statistica Sistema Statistico

Dettagli

Cedolare secca e canone concordato: con l aliquota al 10% si ricalcola la convenienza

Cedolare secca e canone concordato: con l aliquota al 10% si ricalcola la convenienza CIRCOLARE A.F. N. 56 del 15 Aprile 2014 Ai gentili clienti Loro sedi Cedolare secca e canone concordato: con l aliquota al 10% si ricalcola la convenienza Premessa Al fine di rilanciare l utilizzo dei

Dettagli

APPENDICE I. Risorse proprie regioni

APPENDICE I. Risorse proprie regioni APPENDICE I Tabella A.1 - Incidenza delle risorse proprie delle Regioni, del Fondo statale e delle entrate da tassa regionale sulla spesa complessiva per il diritto allo studio nell a.a. 2002/03 Regioni/Province

Dettagli

Il mercato dell affitto a Milano e Provincia

Il mercato dell affitto a Milano e Provincia Il mercato dell affitto a Milano e Provincia Il mercato immobiliare letto attraverso i canoni di locazione 1/24 Quattro locali e oltre Monolocali Bilocali Trilocali COLLEGIO AGENTI D AFFARI IN MEDIAZIONE

Dettagli

RAPPORTO CISL SULLA TASSAZIONE IN PIEMONTE

RAPPORTO CISL SULLA TASSAZIONE IN PIEMONTE UFFICIO STAMPA ROCCO ZAGARIA cellulare 348-70.77.030 Telefono 011.65.48.297 Fax 011.65.05.791 E-mail: uffstampa.piemonte@cisl.it web: www.cislpiemonte.it Torino, 29 marzo 2016 NOTA STAMPA RAPPORTO CISL

Dettagli

ANCORA QUARESIMA PER REDDITI E CONSUMI. Nota di analisi predisposta da Associazione Bruno Trentin e CER

ANCORA QUARESIMA PER REDDITI E CONSUMI. Nota di analisi predisposta da Associazione Bruno Trentin e CER ANCORA QUARESIMA PER REDDITI E CONSUMI Nota di analisi predisposta da Associazione Bruno Trentin e CER Marzo 214 CONTINUA LA QUARESIMA DI REDDITI E CONSUMI Davamo misura, due anni fa, nel pieno della recessione

Dettagli

COMPRAVENDITE IMMOBILIARI E MUTUI

COMPRAVENDITE IMMOBILIARI E MUTUI 25 settembre 2012 I trimestre 2012 COMPRAVENDITE IMMOBILIARI E MUTUI Nel primo trimestre 2012 le compravendite di unità immobiliari (154.813) sono diminuite del 16,9% rispetto allo stesso periodo dell

Dettagli

Le medie ISTAT ed i dati dei Centri per l Impiego

Le medie ISTAT ed i dati dei Centri per l Impiego SERVIZIO POLITICHE ATTIVE DEL LAVORO, SERVIZI PER L'IMPIEGO, FORMAZIONE PROFESSIONALE, OSSERVATORIO SOCIALE, POLITICHE SOCIALI E PER LA GIOVENTÙ, POLITICHE PER LA SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO La Disoccupazione

Dettagli

Nuovo regolamento IMU. Comune di Asti

Nuovo regolamento IMU. Comune di Asti Nuovo regolamento IMU Comune di Asti Prima casa L aliquota per la prima casa rimane invariata. Ad esempio, una prima casa con tre pertinenze (garage, tettoia, magazzino) continua a pagare l aliquota dello

Dettagli

Informazioni Statistiche N 4/2012

Informazioni Statistiche N 4/2012 Città di Palermo Ufficio Statistica 15 Censimento generale della popolazione la popolazione legale e i primi risultati definitivi Informazioni Statistiche N 4/2012 dicembre 2012 Sindaco: Assessore alla

Dettagli

GIUNTA COMUNALE DI BRESCIA

GIUNTA COMUNALE DI BRESCIA GIUNTA COMUNALE DI BRESCIA Delib. n. 61-24.2.2015 OGGETTO: Area Sociale: Persona, Famiglia, Comunità e Inclusione Sociale. Settore Lavoro, Casa e Inclusione Sociale. Iniziative a sostegno degli inquilini

Dettagli

Il progetto di housing sociale della Immobiliare Veneziana

Il progetto di housing sociale della Immobiliare Veneziana Il progetto di housing sociale della Immobiliare Veneziana Venezia, 26.06.07 La Immobiliare Veneziana srl Il progetto social housing Lo scopo dell intervento consiste nella presentazione del progetto di

Dettagli

La presente scheda è stata curata da Giorgio Plazzi, ricercatore dell Agenzia regionale del lavoro della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia.

La presente scheda è stata curata da Giorgio Plazzi, ricercatore dell Agenzia regionale del lavoro della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia. piani di gestione delle situazioni di grave difficoltà occupazionale monitoraggio del settore commercio nelle province di Gorizia e Trieste 3 trimestre 2010 editing provvisorio 1 La presente scheda è stata

Dettagli

PRESENTAZIONE DEL RAPPORTO N. 3 ANNO

PRESENTAZIONE DEL RAPPORTO N. 3 ANNO PRESENTAZIONE DEL RAPPORTO N. 3 ANNO 2016 Previdenza e assistenza: la spesa a carico della fiscalità generale e il welfare integrativo Prof. Alberto Brambilla Presidente Centro Studi e Ricerche Itinerari

Dettagli

Pensioni e Lavoro Tabelle Fonte: bilancio sociale 2012 INPS

Pensioni e Lavoro Tabelle Fonte: bilancio sociale 2012 INPS A cura di Maurizio Scarpa Pensioni e Lavoro Tabelle Fonte: bilancio sociale 2012 INPS Analisi bilancio INPS 2011 Maurizio Scarpa Pag. 1 Allegato 2 TABELLE DAL BILANCIO SOCIALE INPS (sintesi) I dati, salvo

Dettagli

Il parco veicolare a Bologna. Dati al

Il parco veicolare a Bologna. Dati al Il parco veicolare a Bologna Dati al 31.12.215 Novembre 216 Capo Area Programmazione Controlli e Statistica: Gianluigi Bovini Dirigente U.I. Ufficio Comunale di Statistica: Franco Chiarini Redazione a

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA DELIBERAZIONE N. 11/ 6 DEL

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA DELIBERAZIONE N. 11/ 6 DEL DELIBERAZIONE N. 11/ 6 Oggetto: Legge regionale n. 14/ 1995, articoli 3 e 4. Controllo preventivo atti degli enti, istituti o aziende regionali - Istituto Autonomo Case Popolari della Provincia di Sassari.

Dettagli

LA SPESA DELLE FAMIGLIE PER TRIBUTI E SERVIZI PUBBLICI LOCALI NELLE GRANDI CITTA. 27 settembre 2016 Sala Piccola della Protomoteca

LA SPESA DELLE FAMIGLIE PER TRIBUTI E SERVIZI PUBBLICI LOCALI NELLE GRANDI CITTA. 27 settembre 2016 Sala Piccola della Protomoteca LA SPESA DELLE FAMIGLIE PER TRIBUTI E SERVIZI PUBBLICI LOCALI NELLE GRANDI CITTA 27 settembre 2016 Sala Piccola della Protomoteca L analisi sulla spesa delle famiglie per tributi e servizi locali Delinea

Dettagli

3. Redditi e consumi

3. Redditi e consumi Osservatorio economico,coesione sociale, legalità 3 Rapporto sulla coesione sociale nella provincia di Reggio Emilia 3. Redditi e consumi COMUNE DI REGGIO EMILIA Fonte: Istituto "G.Tagliacarne" - Roma

Dettagli

MERCATO IMMOBILIARE: COMPRAVENDITE E MUTUI DI FONTE NOTARILE

MERCATO IMMOBILIARE: COMPRAVENDITE E MUTUI DI FONTE NOTARILE 13 Giugno 2013 IV trimestre 2012 MERCATO IMMOBILIARE: COMPRAVENDITE E MUTUI DI FONTE NOTARILE Nel IV trimestre 2012 sono 174.599 le convenzioni notarili per trasferimenti di proprietà di unità immobiliari

Dettagli

L immigrazione in provincia di Brescia Presentazione dell Annuario CIRMiB 2013 (5 edizione) Brescia, 31 ottobre 2013

L immigrazione in provincia di Brescia Presentazione dell Annuario CIRMiB 2013 (5 edizione) Brescia, 31 ottobre 2013 L immigrazione in provincia di Brescia Presentazione dell Annuario CIRMiB 2013 (5 edizione) Brescia, 31 ottobre 2013 Gli immigrati risentono della crisi economica, aumentano le cancellazioni anagrafiche

Dettagli

DISEGNO DI LEGGE. Senato della Repubblica N. 508

DISEGNO DI LEGGE. Senato della Repubblica N. 508 Senato della Repubblica XVII LEGISLATURA N. 508 DISEGNO DI LEGGE d iniziativa del senatore DE POLI COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 10 APRILE 2013 Modifica alla tabella F allegata alla legge 8 agosto 1995,

Dettagli

I redditi delle famiglie con stranieri. Istat Servizio Condizioni economiche delle famiglie

I redditi delle famiglie con stranieri. Istat Servizio Condizioni economiche delle famiglie I redditi delle famiglie con stranieri Istat Servizio Condizioni economiche delle famiglie Roma, 22 Dicembre 2011 I redditi da lavoro degli stranieri Quasi i 2/3 degli stranieri nati all estero e residenti

Dettagli

Dati relativi alla presenza in Italia

Dati relativi alla presenza in Italia Dati riferiti al collettivo immigrato sul territorio della Città metropolitana di Milano. Anno 2013 Distribuzione percenuale delle principali variabili della popolazione straniera ultraquattordicenne Fonte:

Dettagli

l Inps in cifre La gestione del fondo parasubordinati prevede un avanzo di esercizio pari mln.

l Inps in cifre La gestione del fondo parasubordinati prevede un avanzo di esercizio pari mln. l Inps in cifre (sintesi a cura dello Spi-Cgil Emilia Romagna su dati bilancio preventivo Inps 2013 e Rapporto Istat -Inps 2012 sulla coesione sociale) Sulla base dei dati negativi dei fondi diversi da

Dettagli

Le medie ISTAT ed i dati dei Centri per l Impiego

Le medie ISTAT ed i dati dei Centri per l Impiego SERVIZIO POLITICHE ATTIVE DEL LAVORO, SERVIZI PER L'IMPIEGO, FORMAZIONE PROFESSIONALE, OSSERVATORIO SOCIALE, POLITICHE SOCIALI E PER LA GIOVENTÙ, POLITICHE PER LA SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO La Situazione

Dettagli

EDIFICI A ENERGIA QUASI ZERO

EDIFICI A ENERGIA QUASI ZERO EDIFICI A ENERGIA QUASI ZERO CASE PASSIVE, SOSTENIBILI, IN CLASSE A Livio Dezzani Direttore Programmazione Strategica, Politiche Territoriali ed Edilizia Assessorato Urbanistica, Programmazione Territoriale,

Dettagli

VIVERE IN AFFITTO. Più case in affitto, più mobilità sociale e territoriale. Indagine Censis-Sunia-CGIL sulle famiglie in affitto

VIVERE IN AFFITTO. Più case in affitto, più mobilità sociale e territoriale. Indagine Censis-Sunia-CGIL sulle famiglie in affitto VIVERE IN AFFITTO Più case in affitto, più mobilità sociale e territoriale Indagine Censis-Sunia-CGIL sulle famiglie in affitto Roma, 4 Aprile, 2007 1. IL QUADRO 1.1. La crisi dell affitto Dopo anni di

Dettagli

Il censimento della popolazione straniera

Il censimento della popolazione straniera 19 dicembre 2012 Il censimento della popolazione straniera Nel corso dell ultimo decennio la popolazione straniera residente in Italia è triplicata: da poco più di 1 milione e 300 mila persone nel 2001

Dettagli

1) Costituzione del servizio

1) Costituzione del servizio BOZZA DI PROTOCOLLO DI INTESA FRA IL COMUNE DI SESTO SAN GIOVANNI, LA BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI SESTO SAN GIOVANNI E L ASSOCIAZIONE UNA CASA PER PER FAVORIRE L INCONTRO FRA DOMANDA ED OFFERTA DI

Dettagli

Il Dirigente dell'area Servizi alla Persona. Pag. 3

Il Dirigente dell'area Servizi alla Persona. Pag. 3 Richiamata la Deliberazione n. 5450 del 25/07/2016, ad oggetto: Approvazione di interventi volti al contenimento dell emergenza abitativa ed azioni rivolte al sostegno del mantenimento dell abitazione

Dettagli

I primati di Bologna nel mercato del lavoro nel 2007

I primati di Bologna nel mercato del lavoro nel 2007 I primati di nel mercato del lavoro nel 2007 Maggio 2008 Direttore: Gianluigi Bovini Coordinamento tecnico: Franco Chiarini Redazione: Paola Ventura Mappe tematiche: Fabrizio Dell Atti Le elaborazioni

Dettagli

20 RAPPORTO SULLE RETRIBUZIONI IN ITALIA. Settembre 2015

20 RAPPORTO SULLE RETRIBUZIONI IN ITALIA. Settembre 2015 20 RAPPORTO SULLE RETRIBUZIONI IN ITALIA Settembre 2015 20 RAPPORTO SULLE RETRIBUZIONI IN ITALIA Introduzione Il 20 Rapporto sulle retribuzioni in Italia fornisce nel dettaglio le informazioni sul mercato

Dettagli

SINTESI DELLO STUDIO UIL SULL IMU

SINTESI DELLO STUDIO UIL SULL IMU SINTESI DELLO STUDIO UIL SULL 7 CITTA HANNO RITOCCATO AL RIALZO LE ALIQUOTE PER LA PRIMA CASA DAI 639 EURO DI ROMA PER L ABITAZIONE PRINCIPALE AI 97 EURO DI CUNEO DALLA UIL 6 PROPOSTE PER UN FISCO LOCALE

Dettagli

COMUNE DI MUGNANO DEL Provincia di Avellino

COMUNE DI MUGNANO DEL Provincia di Avellino COMUNE DI MUGNANO DEL Provincia di Avellino CARDINALE E-mail:accetta-mugnano.av@libero.it 081/5112530 081/5112533 SETTORE: DEMOGRAFICO, STATISTICO, ANAGRAFICO,ELETTORALE, CERTIFICAZIONI E SERVIZI SOCIALI.

Dettagli

UNA STRATEGIA PER LA CULTURA. UNA STRATEGIA PER IL PAESE

UNA STRATEGIA PER LA CULTURA. UNA STRATEGIA PER IL PAESE UNA STRATEGIA PER LA CULTURA. UNA STRATEGIA PER IL PAESE Rapporto Annuale Federculture 2013 - Dati e analisi - Focus SICILIA - La spesa e i consumi culturali Nel 2012, dopo un lungo trend di crescita costante

Dettagli

IL CENSIMENTO DELLA POPOLAZIONE 2011 LA POPOLAZIONE RESIDENTE NEL COMUNE DI FOLIGNO

IL CENSIMENTO DELLA POPOLAZIONE 2011 LA POPOLAZIONE RESIDENTE NEL COMUNE DI FOLIGNO COMUNE DI FOLIGNO Provincia di Perugia IL CENSIMENTO DELLA POPOLAZIONE 2011 LA POPOLAZIONE RESIDENTE NEL COMUNE DI FOLIGNO A cura di Umbertina Salvucci Servizio di Statistica del Comune di Foligno Revisione

Dettagli

Ottobre 2012 1. 1. La Cigo, la Cigs e la Cassa in deroga (settembre 2012 e primi nove mesi 2012)

Ottobre 2012 1. 1. La Cigo, la Cigs e la Cassa in deroga (settembre 2012 e primi nove mesi 2012) Dipartimento Mercato del Lavoro Osservatorio Cassa Integrazione, Occupazione, Politiche attive del lavoro Visita il portale dell Osservatorio: www.cisl.it/osservatoriomdl Ottobre 2012 1 Indice 1. La Cigo,

Dettagli

Sistema Nazionale di allarme per la prevenzione degli effetti sulla salute delle ondate di calore

Sistema Nazionale di allarme per la prevenzione degli effetti sulla salute delle ondate di calore Sistema Nazionale di allarme per la prevenzione degli effetti sulla salute delle ondate di calore Risultati dei Sistemi di allarme (HHWWS) e del Sistema rapido di rilevazione della mortalità giornaliera

Dettagli