Funzione di Guida Visual Aids Management System

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Funzione di Guida Visual Aids Management System"

Transcript

1 Funzione di Guida Visual Aids Management System 09/04/2002 Arg/DT/ADN/

2 Obiettivi Aumento della sicurezza aeroportuale nella movimentazione degli aeromobili Risoluzione di conflitti tra aeromobili nell attraversamento degli incroci Aumento della capacità aeroportuale Definizione della agibilità del sedime aeroportuale in funzione dello stato operativo degli AVL 09/04/2002 Arg/DT/ADN/

3 Schema Funzionale CMS SWP MSF SCA LAN OPERATIVA A-SMGCS GESTIONE GUIDA GESTIONE SENSORI ALP ALP SENSORI LUCI PISTA VOLUMETRICI 1 FISSI N N 09/04/2002 Arg/DT/ADN/

4 CD-ROM DAT CD-ROM DAT CD-ROM DAT CD-ROM DAT CD-ROM CD-ROM CD-ROM DAT CD-ROM DAT CD-ROM DAT CD-ROM DAT Schema a blocchi Cabina Elettrica "n" Cabina Elettrica 1 Verso il Campo Linea 1 Linea 2 Linea 3 Linea N CCR CCR CCR CCR FLT FLT FLT FLT ETM ETM ETM ETM AGLS IC IC PSR/SSR RHP-A RHP-B SMR LAN Aeroportuale Fibra Ottica EXT-A EXT-B EXT-A EXT-B LAN Aeroportuale Fibra Ottica compaq compaq compaq compaq compaq compaq compaq compaq compaq compaq SCA-1 SCA-2 MSF-1 MSF-2 ALP 1 ALP 2 RADIN RADIN STP-1 STP-2 SWP PC PC PC SWP Sala Operativa CMS Sala Regia 09/04/2002 Arg/DT/ADN/

5 Concetti di Base (1) Segmenti Insiemi di luci contigue che uniscono 2 incroci, eventualmente delimitati da stop bar Link Insiemi di luci contigue che all interno di un incrocio uniscono due segmenti, oppure un segmento ed un link, o due link Percorsi Sequenza ordinata di Segmenti e Link che collegano i raccordi di Runway ed i gate di Apron 09/04/2002 Arg/DT/ADN/

6 Concetti di Base (2) Nella definizione di Segmenti e Link si è tenuto conto del fatto che: Le center line possono essere connesse elettricamente tra loro in gruppi di al più 4-5 lampade Lampade contigue sono connesse a 2 differenti CCR (ridondanza circuitale) Ogni center line può essere composta da: un singolo segnale luminoso visibile da ogni verso di percorrenza due segnali luminosi, in cui l accensione dell uno o dell altro rende la lampada visibile solo in un verso di percorrenza C C R 2 T r a s f o r m a to r e is o la m e n to L a m p 1 L a m p 3 L a m p 5 L a m p 7 L a m p 2 L a m p 4 L a m p 6 L a m p 8 T r a s f o r m a to r e is o la m e n to C C R 1 09/04/2002 Arg/DT/ADN/

7 Funzionalità Gestione della configurazione aeroportuale Guida Manuale Guida Automatica Gestione delle fasi di Transizione Gestione dei sensori a microonde Automazione impianto AVL (luci di center line, luci di stop bar e sensori a microonde) 09/04/2002 Arg/DT/ADN/

8 Gestione Configurazione Aeroportuale (1) Gestione Runway Su richiesta del Controllore di Ground tramite la SWP, viene aggiornato nell Airport Data Base (ADB) l utilizzo delle testate pista, che può essere: Operativa per Atterraggio e Decollo Operativa per Atterraggio Operativa per Decollo Non Operativa Categoria Meteo Aeroportuale Su richiesta del Controllore di Ground tramite la SWP, viene aggiornata nell ADB la Categoria Meteo in uso, che può essere: CAT I CAT II CAT IIIA CAT IIIB 09/04/2002 Arg/DT/ADN/

9 Gestione Configurazione Aeroportuale (2) Gestione AVL Aggiornamento costante nell ADB dello stato diagnostico degli apparati in campo (center line, stop bar e sensori a microonde) Aggiornamento costante nell ADB dello stato diagnostico degli apparati in cabina elettrica Qualora un apparato non sia operativo, impostazione di stato NON DIAGNOSTICABILE per tutti gli apparati dipendenti da esso Qualora un apparato ritorni ad essere operativo, aggiornamento dello stato per tutti gli apparati dipendenti da esso Inoltro al CMS dello stato diagnostico degli apparati in campo ed in cabina elettrica 09/04/2002 Arg/DT/ADN/

10 Gestione Configurazione Aeroportuale (3) Utilizzo Operativo dei Segmenti e Link Indisponibile da Sistema: se la percentuale dei segnali luminosi Non Funzionanti o Non Diagnosticabili è superiore ad un valore di soglia Inattivo: su richiesta del Controllore di Ground Attivo: altrimenti Utilizzo Operativo delle Stop Bar Indisponibile da Sistema: se la percentuale dei segnali luminosi Non Funzionanti o Non Diagnosticabili è superiore ad un valore di soglia Attivo: altrimenti Utilizzo Operativo dei Percorsi Indisponibile da Sistema: se un Segmento o Link è Indisponibile da sistema o Inattivo e/o se la testata pista non è operativa nel verso di utilizzo richiesto dal percorso Inattivo: su richiesta del Controllore di Ground Attivo: altrimenti 09/04/2002 Arg/DT/ADN/

11 Guida Manuale La funzione di Guida si comporta come un pannello di comando e controllo attraverso cui il Controllore di Ground, dalla SWP, accende e spegne Segmenti, Link e Stop Bar In caso di richiesta di accensione/spegnimento di un Segmento, Link o Stop Bar Indisponibile da sistema o Inattivo, la funzione invia alla SWP un opportuno messaggio di Warning a b c d 09/04/2002 Arg/DT/ADN/ e

12 Guida Automatica Assegnazione Percorso - Aeromobile Automatica: La funzione automaticamente assegna ad ogni aeromobile, in movimento sull area controllata, un percorso Attivo, compatibile con la sua posizione ed il suo stato di Atterraggio/Decollo Manuale: La funzione assegna all aeromobile, se possibile, il percorso prescelto dal Controllore sulla SWP. In caso di assegnazione non corretta viene inviato un opportuno messaggio di Warning De-Assegnazione Percorso - Aeromobile Qualora l aeromobile percorra un Segmento o Link non appartenente al percorso assegnato Qualora il percorso assegnato diventi Indisponibile da Sistema o Inattivo Qualora l aeromobile in atterraggio sulla Runway superi il raccordo di uscita del percorso assegnato In conseguenza del comando del Controllore sulla SWP In seguito alla de-assegnazione Percorso Aeromobile, la funzione invia un opportuno messaggio di Warning alla SWP 09/04/2002 Arg/DT/ADN/

13 Tratto luminoso È il tratto contiguo di center line che precede l aeromobile; tale tratto è acceso per indicare al pilota il percorso da seguire ed avanza in funzione della velocità dell aeromobile Tratto di occupazione È il tratto di center line attualmente occupato dall aeromobile; tale tratto è, se possibile, spento ed avanza in funzione della velocità dell aeromobile Tratto posteriore di sicurezza Guida Automatica: Definizione dei tratti di guida È il tratto di center line che si trova dietro la coda dell aeromobile; tale tratto, di lunghezza dipendente dalla categoria meteo è, se possibile, spento, ed avanza in funzione della velocità dell aeromobile 09/04/2002 Arg/DT/ADN/

14 Guida Automatica: Aggancio Aggancio su Runway Aggancio su Taxiway 09/04/2002 Arg/DT/ADN/

15 Guida Automatica: Attuazione (1) Percorrenza in assenza di eventi di arresto Percorrenza in presenza di stop bar accesa 09/04/2002 Arg/DT/ADN/

16 Guida Automatica: Attuazione (2) Stop & Go Accodamento In caso di non rispetto della distanza di sicurezza, la funzione invia un opportuno messaggio di warning alla SWP 09/04/2002 Arg/DT/ADN/

17 Guida Automatica: Aeromobile non guidato Percorrenza segmento Attraversamento di incrocio 09/04/2002 Arg/DT/ADN/

18 Guida Automatica: Gestione stop bar di categoria Configurazione del sedime Accensione delle stop bar di categoria e spegnimento dei raccordi di Lead-In Attivazione dei soli percorsi di guida di categoria definiti in fase di configurazione Accensione dei raccordi di uscita dalla pista dopo un operazione di atterraggio Autorizzazione ingresso in pista Spegnimento della stop bar di categoria solo a seguito di comando del Controllore sulla SWP Accensione automatica del Lead-In Accensione automatica della stop bar di categoria non appena l aeromobile ha attraversato la stop bar Spegnimento graduale del Lead-In in modoi mantenere accese solo le luci di center line davanti all aeromobile 09/04/2002 Arg/DT/ADN/

19 Guida Automatica: Gestione incrocio (1) Area di Tolleranza e Area di Contesa 09/04/2002 Arg/DT/ADN/

20 Guida Automatica: Gestione incrocio (2) Attraversamento dell incrocio in presenza di un solo aeromobile 09/04/2002 Arg/DT/ADN/

21 Guida Automatica: Gestione incrocio (3) Attraversamento dell incrocio in presenza di 2 o più aeromobili Qualora 2 o più aeromobili si trovassero all interno di un incrocio, la funzione invia un opportuno messaggio di warning alla SWP 09/04/2002 Arg/DT/ADN/

22 Guida Automatica: Gestione bi-direzionale (1) 09/04/2002 Arg/DT/ADN/

23 Guida Automatica: Gestione bi-direzionale (2) Attraversamento del segmento bidirezionale in presenza di un solo aeromobile 09/04/2002 Arg/DT/ADN/

24 Guida Automatica: Gestione bi-direzionale (3) Attraversamento del segmento bidirezionale in presenza di due aeromobili 09/04/2002 Arg/DT/ADN/

25 Gestione delle Fasi di Transizione Guida Manuale Guida Automatica Guida Automatica Guida Manuale 09/04/2002 Arg/DT/ADN/

26 Gestione dei sensori a microonde Acquisizione dell attraversamento della barriera a microonde da parte del target Inoltro alla SWP del plot rilevato per la presentazione DARD 12 PISTA 30 Aeroporto R1 R1 R2 R3 Segnali Bidirez. Monolapada + LD R2 - R3 - R4 No asse pista (no circuiti) Segnali Uni. monolampada R4 R5 Segnali Unidirez. monolampada + LD R5 R6 Segnali Bidir. 2 lampade + LD/D R6 R7 - R8 Segnali Bidirez. 2 Lampade + LD/D R7 R8 di Bologna TAXIWAY S1 GATE A GATE B S3 GATE C GATE D GATE E APRON GATE F GATE G AEROSTAZONE S6 S4 Aeroporto di Malpensa S2 S5 S7 S8 S10 S11 S12 S13 S9 09/04/2002 Arg/DT/ADN/

27 Automazione impianto AVL: Funzionalità Automazione apparati in cabina elettrica Comando, controllo e monitoraggio dei CCR di cabina elettrica Monitoraggio delle linee di alimentazioni di ogni CCR Comunicazione con la TWR per: Ricezione comandi di accensione/spegnimento delle luci pista Trasmissione dello stato operativo e diagnostico degli apparati in campo ed in cabina elettrica Automazione apparati in cabina elettrica Attuazione comandi di accensione/spegnimento delle luci pista ricevuti via onde convogliate Trasmissione, via onde convogliate, dello stato operativo (acceso/spento) e dello stato diagnostico delle luci di center line e di stop bar Rilevazione di failure dell apparato di comando e controllo e dello stato di lampada bruciata Trasmissione, via onde convogliate, dello stato di allarme di un sensore a microonde 09/04/2002 Arg/DT/ADN/

28 Automazione impianto AVL: Cabina Elettrica (1) Cabina Elettrica N Cabina Elettrica B Cabina Elettrica A Verso il Campo Linea 1 Linea 2 Linea 3 Linea N CCR CCR CCR CCR FLT FLT FLT FLT ETM Modular Remote Control Unit ETM Modular Remote Control Unit ETM Modular Remote Control Unit ETM Modular Remote Control Unit Substation Network Industrial Computer Industrial Computer Lan Aeroportuale 09/04/2002 Arg/DT/ADN/

29 Automazione impianto AVL: Cabina Elettrica (2) 09/04/2002 Arg/DT/ADN/

30 Automazione impianto AVL: Campo (1) LAN Aeroportuale Ridondata Cabina Elettrica (Substation) CCR Line n FLT CCR FLT CCR FLT Line n Industrial Computer Industrial Computer Modular Remote Control Unit (ETM) Modular Remote Control Unit (ETM) Modular Remote Control Unit (ETM) Substation Network MCC-1 MCC-1 MCC-1 MCC-D MCC-2 MCC-4 Runway & Taxiway MCC-2 Line 2 MCC-1 MCC-2 MCC-2 Center Line Double Center Line Center Line Line 1 Center Line MCC-1 MCC-1 MS MS MCC-1 MCC-2 MCC-1 MCC-1 Stop Bar Center Line Double Center Line Center Line 09/04/2002 Arg/DT/ADN/

31 Automazione impianto AVL: Campo (2) Modular Command and Control tipo1 e Monitoring Sensor Modular Command and Control tipo2-4 09/04/2002 Arg/DT/ADN/

32 Aeroporto di Milano Malpensa (1) Area di Taxiway gestita 09/04/2002 Arg/DT/ADN/

33 17L Aeroporto di Milano Malpensa (2) Segmenti, Link e Stop Bar 35R EEL1 DEL1 Legenda Link di runway EES Link EEL4 DES Segment Lead-in EOL2 EEL2 EEL5 NODO 3 DEL3 NODO 2 Stop-Bar Node CL1 CS1 CL2 CL3 EEL3 CL4 DEL2 EOS CSB1 DOS EOSB1 DOSB1 EOLI DOLI 17R EOL1 NODO 4 DOL1 NODO 1 35L DOL4 DOL2 DOL3 WS1 WL2 WS2 WL3 WL4 WL5 WL1 NODO 5 WL6 09/04/2002 Arg/DT/ADN/ WSB1

34 Aeroporto di Milano Malpensa (3) Percorso Delta - Link 2 Percorso Delta - Link 3 09/04/2002 Arg/DT/ADN/

35 Aeroporto di Milano Malpensa (4) Percorso Echo - Whisky - Link 1 Percorso Echo - Whisky - Link 2 09/04/2002 Arg/DT/ADN/

36 Aeroporto di Milano Malpensa (5) Percorso Echo - Charlie - Delta - Link 2 Percorso Charlie 09/04/2002 Arg/DT/ADN/

37 Aeroporto di Bologna (1) Area di manovra con Apron Taxilane 12 PISTA 30 R1 R1 R2 R3 Segnali Bidirez. Monolapada + LD R2 - R3 - R4 No asse pista (no circuiti) Segnali Uni. monolampada R4 R5 Segnali Unidirez. monolampada + LD R5 R6 Segnali Bidir. 2 lampade + LD/D R6 R7 - R8 Segnali Bidirez. 2 Lampade + LD/D R7 R8 TAXIWAY GATE A GATE B GATE C GATE D GATE E GATE F APRON GATE G AEROSTAZONE 09/04/2002 Arg/DT/ADN/

38 Aeroporto di Bologna (2) Stop bar di traffico 12 PISTA 30 R3 R4 LEGENDA: Stop Bar di traffico Taxiway bidirezionale a singola lampada con monitoraggio e controllo a gruppi R5 R6 TAXIWAY GATE A GATE B APRON TAXIWAY GATE C GATE D GATE E GATE F GATE G STRADA SERVIZIO MEZZI di AUSILIO M5 M11 TWR N CABINA ELETTRICA AVL AEROSTAZIONE 09/04/2002 Arg/DT/ADN/

39 Aeroporto di Bologna (3) Percorsi di decollo Percorsi di atterraggio 09/04/2002 Arg/DT/ADN/

Manuale per la guida sicura in Airside

Manuale per la guida sicura in Airside Runway Safety Manuale per la guida sicura in Airside Runway Safety 1/12 Introduzione Il traffico aumenta. Gli aeroporti si espandono. Chi guida in Airside, é tenuto a conoscere come utilizzare il veicolo

Dettagli

corso di Tecnica ed Economia dei Trasporti a.a. 2004-2005 GLI AEROPORTI Umberto Crisalli crisalli@ing.uniroma2.it

corso di Tecnica ed Economia dei Trasporti a.a. 2004-2005 GLI AEROPORTI Umberto Crisalli crisalli@ing.uniroma2.it corso di Tecnica ed Economia dei Trasporti a.a. 2004-2005 GLI AEROPORTI Umberto Crisalli crisalli@ing.uniroma2.it Introduzione L aeroporto costituisce un elemento di fondamentale importanza in quanto nodo

Dettagli

Definizione e Funzioni dell A-SMGCS

Definizione e Funzioni dell A-SMGCS Il controllo della superficie aeroportuale e la prevenzione degli incidenti M.Leonardi, Università Tor Vergata Introduzione e Storia Sommario Definizione e Funzioni dell A-SMGCS Esempi RADAR Multilaterazione,

Dettagli

Gestione dei flussi di traffico aereo

Gestione dei flussi di traffico aereo Gestione dei flussi di traffico aereo Daniele Vigo DEIS Università di Bologna 1 Trasporto aereo in Europa In tutto il mondo sono trasportate per via aerea merci per un valore di 1500 miliardi di dollari

Dettagli

Gestione operativa dei movimenti nell Apron. Malpensa Layout Aeroportuale Malpensa Dati di traffico Malpensa Apron Mangement Control SEA

Gestione operativa dei movimenti nell Apron. Malpensa Layout Aeroportuale Malpensa Dati di traffico Malpensa Apron Mangement Control SEA Gestione operativa dei movimenti nell Apron Sommario: Malpensa Layout Aeroportuale Malpensa Dati di traffico Malpensa Apron Mangement Control SEA SEA Milan MXP -LIMC Layout aeroportuale 1 MXP Hub Master

Dettagli

Cordiali Saluti, Ing. Gabriele Giannini

Cordiali Saluti, Ing. Gabriele Giannini Ing. Gabriele Giannini Via Antonio Toscani n. 15 00152 - Roma Tel. 06 58202471 Cell. 328 8318351 E-mail. g.giannini@argosingegneria.com OGGETTO: Richiesta rapporto di Lavoro Spett. le Società, sono attualmente

Dettagli

ACCENDIAMO IL RISPARMIO

ACCENDIAMO IL RISPARMIO ACCENDIAMO IL RISPARMIO PUBBLICA ILLUMINAZIONE PER LA SMART CITY Ing. Paolo Di Lecce Tesoriere AIDI Amministratore Delegato Reverberi Enetec srl LA MISSION DI REVERBERI Reverberi Enetec è una trentennale

Dettagli

Sistema Rilevamento del Wind - Shear. per l Aeroporto Punta Raisi di Palermo. Dr. Fabio Milioni

Sistema Rilevamento del Wind - Shear. per l Aeroporto Punta Raisi di Palermo. Dr. Fabio Milioni Sistema Rilevamento del Wind - Shear per l Aeroporto Punta Raisi di Palermo 1 Sommario Obiettivi e punti chiave del Programma; Stato Attuale dei Sistemi Installati a Palermo; Sistema in realizzazione Palermo

Dettagli

Via Attilio Benigni, 53-00156 Roma - Tel. +39 06 8207 8219-06 8207 8200, Fax +39 06 8273 672 - www.ansv.it

Via Attilio Benigni, 53-00156 Roma - Tel. +39 06 8207 8219-06 8207 8200, Fax +39 06 8273 672 - www.ansv.it Incidente occorso in data 2 febbraio 2013, sull aeroporto di Roma Fiumicino, all aeromobile ATR 72 marche di identificazione YR-ATS: raccomandazioni di sicurezza relative alle operazioni di ricerca e soccorso.

Dettagli

Sistema di telecontrollo dell illuminazione pubblica milanese

Sistema di telecontrollo dell illuminazione pubblica milanese Sistema di telecontrollo dell illuminazione pubblica milanese Milano possiede un sistema di controllo dell illuminazione pubblica particolarmente efficiente. s.d.i. automazione industriale ha provveduto,

Dettagli

Estratto. ANAS S.p.A. Condirezione Generale Tecnica Direzione Centrale Progettazione

Estratto. ANAS S.p.A. Condirezione Generale Tecnica Direzione Centrale Progettazione ANAS S.p.A. Condirezione Generale Tecnica Direzione Centrale Progettazione Linee Guida per la progettazione della sicurezza nelle Gallerie Stradali secondo la normativa vigente Ottobre 2009 Pag. 71 di

Dettagli

GLI AEROPORTI parte 1/2 GLI AEROPORTI

GLI AEROPORTI parte 1/2 GLI AEROPORTI corso di Terminali per i Trasporti e la Logistica a.a. 2008-2009 GLI AEROPORTI GLI AEROPORTI parte 1/2 Umberto Crisalli crisalli@ing.uniroma2.it Introduzione L aeroporto costituisce un elemento di fondamentale

Dettagli

ERMES Extended Remote Management for Electrical Substation

ERMES Extended Remote Management for Electrical Substation E.R.M.E.S. (Extended Remote Management for Electrical Substation) è il nuovo sistema che LogicLab realizza per il controllo dei dispositivi di protezione delle cabine primarie per la distribuzione dell

Dettagli

WEB CONTROLLI NETOOLS. Descrizione e modalità d uso dei controlli web NeTools

WEB CONTROLLI NETOOLS. Descrizione e modalità d uso dei controlli web NeTools MANUALE D USO WEB CONTROLLI NETOOLS Descrizione e modalità d uso dei controlli web NeTools Rev.1401 Pag.1 di - 114 - www.carrideo.it INDICE 1. I WEB CONTROLLI NETOOLS... 3 1.1. INTRODUZIONE... 3 1.2. DESCRIZIONE

Dettagli

BIPAC-7100S / 7100. Modem/Router ADSL. Guida rapida

BIPAC-7100S / 7100. Modem/Router ADSL. Guida rapida BIPAC-7100S / 7100 Modem/Router ADSL Guida rapida Billion BIPAC-7100S/7100 ADSL Modem/Router Per istruzioni più dettagliate sulla configurazione e l uso del Modem/Router ADSL, vedere il manuale on-line.

Dettagli

Trasporti: sicurezza nelle gallerie stradali

Trasporti: sicurezza nelle gallerie stradali Trasporti: sicurezza nelle gallerie stradali Tecno Community Day Bolzano, 26 Febbraio 2009 Soluzioni per la continuità: l UPS Sistemi di sicurezza, antincendio, illuminazione, emergenza Retail Industria

Dettagli

Illuminazione stradale. Sistemi di controllo per esterno

Illuminazione stradale. Sistemi di controllo per esterno Illuminazione stradale Sistemi di controllo per esterno Illuminazione stradale Sistemi di controllo per esterno Tre livelli di sistemi di controllo Un fornitore di servizi leader Benvenuto ai Sistemi di

Dettagli

AEROPORTO VALERIO CATULLO DI VERONA VILLAFRANCA RAMP SAFETY 1.0 1/30

AEROPORTO VALERIO CATULLO DI VERONA VILLAFRANCA RAMP SAFETY 1.0 1/30 AEROPORTO VALERIO CATULLO DI VERONA VILLAFRANCA RAMP SAFETY 1.0 1/30 DISCLAIMER Le immagini riprodotte in questo manuale sono a scopo puramente illustrativo e possono non riprodurre fedelmente reali distanze

Dettagli

I PROCESSI MANUTENTIVI IN AEROPORTO

I PROCESSI MANUTENTIVI IN AEROPORTO MaintenanceStories 2013 Kilometro Rosso 13 Novembre 2013 I PROCESSI MANUTENTIVI IN AEROPORTO Ing. Felice Cottino Presidente dell Osservatorio sulle attività di Manutenzione degli Aeroporti INDICE Premessa

Dettagli

- Limena (Padova) - &HQWUDOH$;,6 MANUALE PER L UTENTE. Centrale mod. AXIS 30. Omologazione IMQ - ALLARME 1 e 2 LIVELLO

- Limena (Padova) - &HQWUDOH$;,6 MANUALE PER L UTENTE. Centrale mod. AXIS 30. Omologazione IMQ - ALLARME 1 e 2 LIVELLO - Limena (Padova) - &HQWUDOH$;,6 MANUALE PER L UTENTE Centrale mod. AXIS 30 Omologazione IMQ - ALLARME 1 e 2 LIVELLO AXEL AXIS 30 6HJQDOD]LRQLFRQOHG led giallo: se acceso, indica la presenza della tensione

Dettagli

Intel Server Management Pack per Windows

Intel Server Management Pack per Windows Intel Server Management Pack per Windows Manuale dell'utente Revisione 1.0 Dichiarazioni legali LE INFORMAZIONI CONTENUTE IN QUESTO DOCUMENTO SONO FORNITE IN ABBINAMENTO AI PRODOTTI INTEL ALLO SCOPO DI

Dettagli

REGOLAMENTO OPERATIVO AVIOSUPERFICIE E. MATTEI PISTICCI (MT)

REGOLAMENTO OPERATIVO AVIOSUPERFICIE E. MATTEI PISTICCI (MT) REGOLAMENTO OPERATIVO AVIOSUPERFICIE E. MATTEI PISTICCI (MT) 1 PREFAZIONE Il presente Regolamento Operativo costituisce una piccola raccolta di disposizioni,norme e criteri operativi che devono essere

Dettagli

TONER RIGENERATO SAMSUNG ML-1640

TONER RIGENERATO SAMSUNG ML-1640 TONER RIGENERATO SAMSUNG ML-1640 Il toner rigenerato appena acquistato è munito di un chip elettronico che permette di sfruttare tutta la reale quantità e capacità della cartuccia, fino a 3000 pagine.

Dettagli

automazione impianti produzione calcestruzzo per alimentazione vibropresse e tubiere

automazione impianti produzione calcestruzzo per alimentazione vibropresse e tubiere Contatto: DUECI PROGETTI srl Emanuele Colombo +39 335 8339312 automazione impianti produzione calcestruzzo per alimentazione vibropresse e tubiere Realizzato con Unigest-DP PRESENTAZIONE Si tratta di un

Dettagli

S.C.C. - Snow Control Center

S.C.C. - Snow Control Center Convegno Osservatorio di Manutenzione, 23 Aprile 2013. Alessandro Tovo, SEA - Aeroporti di Milano Responsabile Control Room Manutenzione Malpensa S.C.C. - Snow Control Center Circolare FAA AC 150_5200_30c.

Dettagli

Il tuo manuale d'uso. HP COMPAQ DX6100 SLIM TOWER PC http://it.yourpdfguides.com/dref/858404

Il tuo manuale d'uso. HP COMPAQ DX6100 SLIM TOWER PC http://it.yourpdfguides.com/dref/858404 Può anche leggere le raccomandazioni fatte nel manuale d uso, nel manuale tecnico o nella guida di installazione di HP COMPAQ DX6100 SLIM TOWER PC. Troverà le risposte a tutte sue domande sul manuale d'uso

Dettagli

corso di Terminali per i Trasporti e la Logistica parte 2/2 Umberto Crisalli crisalli@ing.uniroma2.it

corso di Terminali per i Trasporti e la Logistica parte 2/2 Umberto Crisalli crisalli@ing.uniroma2.it corso di Terminali per i Trasporti e la Logistica GLI AEROPORTI parte 2/2 Umberto Crisalli crisalli@ing.uniroma2.it Airside: classificazione degli aeroporti Gli aeroporti sono classificati in diversi modi.

Dettagli

Illuminazione Pubblica: Piani della Luce, Energia, Sostenibilità e un caso Pilota Lumière Ruolo delle ESCO nel Percorso Lumière Smart City

Illuminazione Pubblica: Piani della Luce, Energia, Sostenibilità e un caso Pilota Lumière Ruolo delle ESCO nel Percorso Lumière Smart City Illuminazione Pubblica: Piani della Luce, Energia, Sostenibilità e un caso Pilota Lumière Ruolo delle ESCO nel Percorso Lumière Smart City 11 Aprile 2014 Ing. Angelo Guerrieri Sales Area Manager Nord Est

Dettagli

BIPAC 7100SG/7100G. Router ADSL 802.11g. Guida rapida all avvio

BIPAC 7100SG/7100G. Router ADSL 802.11g. Guida rapida all avvio BIPAC 7100SG/7100G Router ADSL 802.11g Guida rapida all avvio Billion BIPAC 7100SG / 7100G Router ADSL 802.11g Per istruzioni più dettagliate sul come configurare e usare il Router ADSL 802.11g, vedere

Dettagli

SISTEMA DI CONTROLLO DISTRIBUITO DI UN IMPIANTO DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA RIFIUTI NON PERICOLOSI

SISTEMA DI CONTROLLO DISTRIBUITO DI UN IMPIANTO DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA RIFIUTI NON PERICOLOSI SISTEMA DI CONTROLLO DISTRIBUITO DI UN IMPIANTO DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA RIFIUTI NON PERICOLOSI s.d.i. automazione industriale ha fornito e messo in servizio nell anno 2003 il sistema di controllo

Dettagli

IDS Ingegneria Dei Sistemi S.p.A. IDS Headquarters (Pisa)

IDS Ingegneria Dei Sistemi S.p.A. IDS Headquarters (Pisa) IDS Ingegneria Dei Sistemi S.p.A. IDS Headquarters (Pisa) 1 IDS in Italia IDS è un azienda di ingegneria fornitrice di sistemi e servizi ad elevata tecnologia per la ricerca, l'innovazione e di prodotti

Dettagli

Figura 1: planimetria dell aeroporto di Malpensa.

Figura 1: planimetria dell aeroporto di Malpensa. La movimentazione controllata ed integrata di automezzi sui piazzali dell aeroporto di Malpensa Ing. R. Picardi, Politecnico di Milano Ing. P. Sordi, SEA Handling C. Terranova, Politecnico di Milano Questo

Dettagli

CAPITOLO 7 - DISPOSITIVI DI SEGNALAZIONE, SEGNALETICA ORIZZONTALE E VERTICALE

CAPITOLO 7 - DISPOSITIVI DI SEGNALAZIONE, SEGNALETICA ORIZZONTALE E VERTICALE CAPITOLO 7 - DISPOSITIVI DI SEGNALAZIONE, SEGNALETICA ORIZZONTALE E VERTICALE 1 INTRODUZIONE 1.1 I dispositivi di segnalazione e le segnaletiche orizzontali e verticali forniscono ai piloti guida e informazioni.

Dettagli

Esame di INFORMATICA

Esame di INFORMATICA Università di L Aquila Facoltà di Biotecnologie Esame di INFORMATICA Lezione 6 COS E UNA RETE Una rete informatica è un insieme di PC e di altri dispositivi che sono collegati tra loro tramite cavi oppure

Dettagli

SMS Supervisor Management System

SMS Supervisor Management System www.brccompressors.it www.brcfuelmaker.it SMS Supervisor Management System SMS: Sistema di Supervisione e Controllo degli impianti di erogazione metano. Totalmente ingegnerizzato da Dresser Wayne, il sistema

Dettagli

La Gestione della Città Intelligente

La Gestione della Città Intelligente La Gestione della Città Intelligente L azienda Dal 1982 esperienza e professionalità Fondata nel 1982, Umpi Elettronica è la società del Gruppo Umpi specializzata nel progettare e realizzare prodotti e

Dettagli

SISTEMA 3D-MBS (Three Dimensional Multi Band System)

SISTEMA 3D-MBS (Three Dimensional Multi Band System) SISTEMA 3D-MBS (Three Dimensional Multi Band System) Sistema 3D-MBS 1 SISTEMA 3D-MBS (Three Dimensional Multi Band System) Il 3D-Multi Band System è un sistema integrato per la gestione della sicurezza

Dettagli

Vehicle Security System VSS 1. Guida di impostazione dell impianto - Italian

Vehicle Security System VSS 1. Guida di impostazione dell impianto - Italian Vehicle Security System VSS 1 Guida di impostazione dell impianto - Italian Caro cliente, Troverà in questa guida le informazioni e le operazioni necessarie per Confermare l installazione dell impianto

Dettagli

Descrizione di un moderno sistema di controllo del punto luce a LED

Descrizione di un moderno sistema di controllo del punto luce a LED DOCUMENTO DIVULGATIVO Descrizione di un moderno sistema di controllo del punto luce a LED DDPL04I2 rev.2 0511 Pag. 1 di 14 S O M M A R I O 1. GENERALITA 3 2. MONITORAGGI E COMANDI UTILIZZABILI NEL SISTEMA

Dettagli

Capitolo 5. Network. Analisi di un sistema aeroportuale: il caso Gesac

Capitolo 5. Network. Analisi di un sistema aeroportuale: il caso Gesac Capitolo 5 * Network Analisi di un sistema aeroportuale: il caso Gesac SOMMARIO: Introduzione. 2. Tema. Le relazioni inter-organizzative di un network aeroportuale. 2.1. Il caso Gesac. 3. Conclusioni.

Dettagli

Roma servizi per la mobilità Centrale della Mobilità

Roma servizi per la mobilità Centrale della Mobilità Roma servizi per la mobilità Centrale della Mobilità La Centrale della Mobilità Sistemi Tecnologici La Centrale della Mobilità - evoluzione Centrale del Traffico Centrale della Mobilità 2000 STA spa mobilità

Dettagli

INFRASTRUTTURE AEROPORTUALI CORSO DI STRADE, FERROVIE ED AEROPORTI A. A. 2007-08

INFRASTRUTTURE AEROPORTUALI CORSO DI STRADE, FERROVIE ED AEROPORTI A. A. 2007-08 INFRASTRUTTURE AEROPORTUALI CORSO DI STRADE, FERROVIE ED AEROPORTI A. A. 2007-08 Prof. Giovanni Leonardi, 2007 1 Introduzione L aeroporto costituisce un elemento di fondamentale importanza in quanto nodo

Dettagli

TECH NEWS 024-IT 24-04-06

TECH NEWS 024-IT 24-04-06 Caro cliente, a fronte di alcune richieste che ci sono pervenute, riteniamo utile riassumere brevemente il funzionamento del controllo della pressione dei pneumatici sulle vetture Renault che ne sono equipaggiate.

Dettagli

BiGuard 2. Gateway di protezione per casa e ufficio ibusiness. Guida di avvio rapido

BiGuard 2. Gateway di protezione per casa e ufficio ibusiness. Guida di avvio rapido BiGuard 2 Gateway di protezione per casa e ufficio ibusiness Guida di avvio rapido Gateway di protezione per casa e ufficio BiGuard 2 ibusiness Introduzione BiGuard 2 è un dispositivo di commutazione

Dettagli

BIPAC-7500G Router Firewall 802.11g ADSL VPN con acceleratore 3DES Guida rapida all avvio

BIPAC-7500G Router Firewall 802.11g ADSL VPN con acceleratore 3DES Guida rapida all avvio BIPAC-7500G Router Firewall 802.11g ADSL VPN con acceleratore 3DES Guida rapida all avvio Billion BIPAC-7500G Router Firewall 802.11g ADSL VPN con acceleratore 3DES Per istruzioni più dettagliate sul

Dettagli

BIPAC-5100S. Router ADSL. Guida rapida all avvio

BIPAC-5100S. Router ADSL. Guida rapida all avvio BIPAC-5100S Router ADSL Guida rapida all avvio Billion BIPAC-5100S ADSL Modem/Router Per istruzioni più dettagliate sulla configurazione e l uso del router firewall ADSL (senza fili), vedere il manuale

Dettagli

Salzburg Maxglan (SZG/LOWS)

Salzburg Maxglan (SZG/LOWS) (Aggiornata 2014) Salzburg Maxglan (SZG/LOWS) STORIA L aeroporto internazionale di Salisburgo si trova a circa 3 kilometri dal centro della città e nacque nel lontano 1910 quando un primo aeromobile decollò

Dettagli

EASY FSX ITALIA CARTE NAUTICHE NOZIONI GENERALI

EASY FSX ITALIA CARTE NAUTICHE NOZIONI GENERALI EASY FSX ITALIA CARTE NAUTICHE NOZIONI GENERALI 1. LE CARTE AEROPORTUALI. le carte aeroportuali individuano le aeree e gli spazi entro i quali i velivoli di varie categorie possono manovrare, decollare

Dettagli

FONIA DI BASE PER UN VOLO IFR

FONIA DI BASE PER UN VOLO IFR FONIA DI BASE PER UN VOLO IFR BOLOGNA GROUND BUONGIORNO, ALITALIA 1234 CON VOI PER PROVA RADIO BOLOGNA GROUND GOOD MORNING, ALITALIA 1234 WITH YOU FOR RADIO CHECK ALITALIA 1234, BOLOGNA GROUND BUONGIORNO

Dettagli

LO SVILUPPO E L ADEGUAMENTO INFRASTRUTTURALE DEI GRANDI AEROPORTI NAZIONALI ROMA, MILANO, VENEZIA

LO SVILUPPO E L ADEGUAMENTO INFRASTRUTTURALE DEI GRANDI AEROPORTI NAZIONALI ROMA, MILANO, VENEZIA DIREZIONE CENTRALE INFRASTRUTTURE AEROPORTI E SPAZIO AEREO LO SVILUPPO E L ADEGUAMENTO INFRASTRUTTURALE DEI GRANDI AEROPORTI NAZIONALI ROMA, MILANO, VENEZIA AGENDA 1. IL PIANO NAZIONALE AEROPORTI 2. I

Dettagli

Indruduzione... 1 Il modulo Bluetooth HC-06... 2 Il firmware... 3 Collegamento della scheda... 4 Software PC e l applicazione Android...

Indruduzione... 1 Il modulo Bluetooth HC-06... 2 Il firmware... 3 Collegamento della scheda... 4 Software PC e l applicazione Android... Sommario Indruduzione... 1 Il modulo Bluetooth HC-06... 2 Il firmware... 3 Collegamento della scheda... 4 Software PC e l applicazione Android... 4 Indruduzione La scheda può controllare fino a quattro

Dettagli

GUIDA ALLE PROVE SPERIMENTALI ENAC PER DRONI SAPR

GUIDA ALLE PROVE SPERIMENTALI ENAC PER DRONI SAPR GUIDA ALLE PROVE SPERIMENTALI ENAC PER DRONI SAPR Prova: Capacità di comando e controllo alla max distanza e max quota (70m) operativa in condizioni di peso max Questa prova è volta alla verifica dei comandi

Dettagli

PIANO RIMOZIONE NEVE

PIANO RIMOZIONE NEVE PIANO RIMOZIONE NEVE La firma dell Accountable Manager riportata sul quadro frontespizio, costituisce approvazione da parte della Società di Gestione dell intera procedura in accordo con lo stato delle

Dettagli

Guida all installazione

Guida all installazione Guida all installazione Come collegare e predisporre il tuo per l utilizzo Introduzione Questa guida descrive le azioni necessarie per l installazione dell, il dispositivo che permette al tuo telefono

Dettagli

Comunicazioni aeronautiche

Comunicazioni aeronautiche Comunicazioni aeronautiche Uso della radio Propagazione in linea ottica Uso dello squelch per ascoltare transmissione debole. Parlare nel microfono Premere il pulsante PTT (Push To Talk) poi aspettare

Dettagli

ROMA 5 MARZO 2012 L ILLUMINAZIONE NELLE AREE URBANE

ROMA 5 MARZO 2012 L ILLUMINAZIONE NELLE AREE URBANE ROMA 5 MARZO 2012 L ILLUMINAZIONE NELLE AREE URBANE Umpi Elettronicatuttiidirittiriservati Vietatala riproduzione non autorizzata Le città hanno sempre maggiore esigenza di nuovi servizi a valore aggiunto

Dettagli

Capitolo 1 Connessione del router a Internet

Capitolo 1 Connessione del router a Internet Capitolo 1 Connessione del router a Internet Questo capitolo descrive come collegare il router e accedere a Internet. Contenuto della confezione La confezione del prodotto deve contenere i seguenti elementi:

Dettagli

Total Security Knowledge Management Solution. Per Una Gestione Integrata Della Sicurezza Dell Azienda

Total Security Knowledge Management Solution. Per Una Gestione Integrata Della Sicurezza Dell Azienda Total Security Knowledge Management Solution Per Una Gestione Integrata Della Sicurezza Dell Azienda 3S Team SpA Nel 2004 la Sysdata Team SPA, oggi 3S Team SpA Software & Security Solutions - è entrata

Dettagli

Impianti Tecnologici. Premessa. Cablaggi Strutturati. Videosorveglianza. Networking. Allestimenti Locali Tecnici

Impianti Tecnologici. Premessa. Cablaggi Strutturati. Videosorveglianza. Networking. Allestimenti Locali Tecnici Impianti Tecnologici Premessa Cablaggi Strutturati Videosorveglianza Networking Allestimenti Locali Tecnici 30 Premessa All interno della Project Milano è nata nel 2005 una divisione per promuovere sul

Dettagli

10. Funzionamento dell inverter

10. Funzionamento dell inverter 10. Funzionamento dell inverter 10.1 Controllo prima della messa in servizio Verificare i seguenti punti prima di fornire alimentazione all inverter: 10.2 Diversi metodi di funzionamento Esistono diversi

Dettagli

onlinesecurity sicurezza la piattaforma della sicurezza www.onlinesecurity.it Per i privati, le aziende ed i Provider Sicurezza

onlinesecurity sicurezza la piattaforma della sicurezza www.onlinesecurity.it Per i privati, le aziende ed i Provider Sicurezza onlinesecurity la piattaforma della sicurezza 2010 Release 2.0 Designed for Security Per i privati, le aziende ed i Provider Sicurezza le migliori tecnologie per la massima sicurezza www.onlinesecurity.it

Dettagli

Gruppi di continuità UPS Line Interactive. PC Star EA

Gruppi di continuità UPS Line Interactive. PC Star EA Gruppi di continuità UPS Line Interactive PC Star EA Modelli: 650VA ~ 1500VA MANUALE D USO Rev. 01-121009 Pagina 1 di 8 SOMMARIO Note sulla sicurezza... 1 Principi di funzionamento... 2 In modalità presenza

Dettagli

FASTModem. un passo avanti

FASTModem. un passo avanti FASTModem un passo avanti www.fastweb.it Indice Contenuto della Confezione pag. 4 Che cos è il FASTModem pag. 5 Collegamento alla Rete FASTWEB pag. 9 Collegamento del Telefono pag. 10 Collegamento del

Dettagli

Esame di INFORMATICA COS E UNA RETE. Lezione 6 COMPONENTI DI UNA RETE VANTAGGI DI UNA RETE

Esame di INFORMATICA COS E UNA RETE. Lezione 6 COMPONENTI DI UNA RETE VANTAGGI DI UNA RETE Università degli Studi di L Aquila Facoltà di Biotecnologie Esame di INFORMATICA A.A. 2008/09 COS E UNA RETE Una rete informatica è un insieme di PC e di altri dispositivi che sono collegati tra loro tramite

Dettagli

KEYSTONE. OM8 - EPI 2 Modulo interfaccia AS-i Manuale di istruzione. www.pentair.com/valves. Indice 1 Modulo Opzionale OM8: Interfaccia AS-i 1

KEYSTONE. OM8 - EPI 2 Modulo interfaccia AS-i Manuale di istruzione. www.pentair.com/valves. Indice 1 Modulo Opzionale OM8: Interfaccia AS-i 1 KEYSTONE Indice 1 Modulo Opzionale OM8: Interfaccia AS-i 1 2 Installazione 1 3 Dettagli sulla comunicazione 1 5 Descrizione del modulo interfaccia AS-i OM8 2 5 Protocollo interfaccia AS-i 3 6 Interfaccia

Dettagli

Il sistema più efficiente per controllare e ridurre i tuoi consumi energetici, via internet o smartphone!

Il sistema più efficiente per controllare e ridurre i tuoi consumi energetici, via internet o smartphone! VIRTUOSO IT_Layout 1 10/01/13 10:45 Pagina 1 Virtuoso Home Il sistema più efficiente per controllare e ridurre i tuoi consumi energetici, via internet o smartphone! Risparmia fino al 30% sui costi di gas

Dettagli

Progetto Laguna C 3 di Venezia Specifiche

Progetto Laguna C 3 di Venezia Specifiche FPquadro srl CLIENTE: CI.NA.IN Pagina 1 Progetto Laguna C 3 di Venezia Specifiche FPquadro srl CLIENTE: CI.NA.IN Pagina 2 Sommario' 1.! Premessa... 3! 1.1 Capacità operative SC110 V2... 3! 1.1.1 Modalità

Dettagli

U.M.I. 3 - SCHEDE TECNICHE CORPI ILLUMINANTI, SOSTEGNI E QUADRO COMANDO

U.M.I. 3 - SCHEDE TECNICHE CORPI ILLUMINANTI, SOSTEGNI E QUADRO COMANDO U.M.I. 3 - SCHEDE TECNICHE CORPI ILLUMINANTI, SOSTEGNI E QUADRO COMANDO Marca Articolo Note AEC Illuminazione S.p.A. Lampione Triloga1 Scheda prodotto AEC Illuminazione S.p.A. Palo EC5 Estratto catalogo

Dettagli

Pat. Verde e Rossa. Revisione 7 ottobre 2012 0

Pat. Verde e Rossa. Revisione 7 ottobre 2012 0 MANUALE DI CIRCOLAZIONE E SICUREZZA AEROPORTUALE Supporto didattico per operatori aeroportuali per il conseguimento dell Abilitazione alla guida in area di movimento Revisione 7 ottobre 2012 0 Parte 1

Dettagli

EASY FSX ITALIA START UP & PUSH BACK VOLO IFR - IVAO BOEING 737 800 NG (DEFAULT)

EASY FSX ITALIA START UP & PUSH BACK VOLO IFR - IVAO BOEING 737 800 NG (DEFAULT) EASY FSX ITALIA START UP & PUSH BACK VOLO IFR - IVAO BOEING 737 800 NG (DEFAULT) A. PRE-START (VERIFICA DEI COMANDI). 1. Freni di Parcheggio: Attivati; 2. Manette: Impostate al minimo (IDLE); 3. Interruttore

Dettagli

ITALIANO. Serie Atlantis MANUALE DELL UTENTE. Omologazione IMQ SISTEMI DI SICUREZZA 1 e 2 LIVELLO

ITALIANO. Serie Atlantis MANUALE DELL UTENTE. Omologazione IMQ SISTEMI DI SICUREZZA 1 e 2 LIVELLO ITALIANO Serie Atlantis MANUALE DELL UTENTE Omologazione IMQ SISTEMI DI SICUREZZA 1 e 2 LIVELLO Indice Atlantis Utente Attivazioni Utente Segnalazioni sulla tastiera 4 Segnalazioni dirette su display..................................

Dettagli

Guida all uso delle comunicazioni di rete ed Internet Business Desktop

Guida all uso delle comunicazioni di rete ed Internet Business Desktop Guida all uso delle comunicazioni di rete ed Internet Business Desktop Numero di parte del documento: 312968-061 Febbraio 2003 La presente guida fornisce definizioni ed istruzioni per l uso delle funzioni

Dettagli

Flight following 118 ELISOCCORSO FRIULI VENEZIA GIULIA. PIANO DI EMERGENZA: Flight following

Flight following 118 ELISOCCORSO FRIULI VENEZIA GIULIA. PIANO DI EMERGENZA: Flight following 118 ELISOCCORSO FRIULI VENEZIA GIULIA PIANO DI EMERGENZA: Flight following Redatto a cura di Centrale Operativa 118 - Elisoccorso Regione F.V.G. PRIMA EDIZIONE OTTOBRE 2001 Edizione ottobre 2001 1 2 FLIGHT

Dettagli

Reti di computer. Agostino Lorenzi - Reti di computer - 2008

Reti di computer. Agostino Lorenzi - Reti di computer - 2008 Reti di computer Telematica : termine che evidenzia l integrazione tra tecnologie informatiche e tecnologie delle comunicazioni. Rete (network) : insieme di sistemi per l elaborazione delle informazioni

Dettagli

BIPAC-5100 / 5100W. Router ADSL (senza fili) Guida rapida all avvio

BIPAC-5100 / 5100W. Router ADSL (senza fili) Guida rapida all avvio BIPAC-5100 / 5100W Router ADSL (senza fili) Guida rapida all avvio Billion BIPAC-5100 / 5100W ADSL Router Per istruzioni più dettagliate sulla configurazione e l uso del router firewall ADSL (senza fili),

Dettagli

Questionario di esame per L'ATTESTATO DI VOLO DA DIP. O SPORT.

Questionario di esame per L'ATTESTATO DI VOLO DA DIP. O SPORT. Questionario di esame per L'ATTESTATO DI VOLO DA DIP. O SPORT. Parte 5 - OPERAZIONI ED ATTERRAGGI DI EMERGENZA 1 Se una situazione d emergenza richiede un atterraggio con vento in coda, il pilota deve

Dettagli

TECHNICALINFO. Sistema di controllo LEITNER

TECHNICALINFO. Sistema di controllo LEITNER TECHNICALINFO Sistema di controllo LEITNER Sistema die controllo LEITNER Innovativa, sicura e affidabile Garantire ai passeggeri massimo comfort e sicurezza è un aspetto per noi fondamentale. I modelli

Dettagli

AIRSIDE DRIVING CERTIFICATE PROGRAMMI DI FORMAZIONE

AIRSIDE DRIVING CERTIFICATE PROGRAMMI DI FORMAZIONE REV. 0 PAG. 1/29 AIIDE DRIVING CERTIFICATE PROGRAMMI DI FORMAZIONE 20.0 GLOSSARIO TERMINI... 3 20.1 LA CIRCOLAZIONE IN AIR SIDE... 7 20.2 IL SEDIME AEROPORTUALE... 7 20.3 AUTORIZZAZIONE ALLA CIRCOLAZIONE

Dettagli

ESERCITAZIONE CON SIMULATORE DI VOLO Attraverso un volo simulato con decollo dall aeroporto di Rimini (LIPR) ed atterraggio all aeroporto di Bologna

ESERCITAZIONE CON SIMULATORE DI VOLO Attraverso un volo simulato con decollo dall aeroporto di Rimini (LIPR) ed atterraggio all aeroporto di Bologna ESERCITAZIONE CON SIMULATORE DI VOLO Attraverso un volo simulato con decollo dall aeroporto di Rimini (LIPR) ed atterraggio all aeroporto di Bologna (LIPE) su un aereo da addestramento Cessna C172SP Skyhawk,

Dettagli

Manuale Easy Tronic Micro II (firmware V06)

Manuale Easy Tronic Micro II (firmware V06) (firmware V06) Il presente manuale prende in esame la scheda Easy Troni Micro II, prodotto che si prefigge di controllare e di eseguire il processo di funzionamento di un compressore d aria a vite. Definizione

Dettagli

KIT SUPERVISORE INSTALLAZIONE ED USO

KIT SUPERVISORE INSTALLAZIONE ED USO KIT SUPERVISORE INSTALLAZIONE ED USO Indice 1 DESCRIZIONE GENERALE 1.1 CONTENUTO DELLA CONFEZIONE 1.2 COLLEGAMENTO AL PC 2 INSTALLAZIONE 2.1 INSTALLAZIONE DEI CAVI DI COLLEGAMENTO 2.2 SCELTA DEL SOFTWARE

Dettagli

ILLUMINAZIONE INTELLIGENTE. Luce di qualità e efficienza energetica per il benessere e la sicurezza delle persone

ILLUMINAZIONE INTELLIGENTE. Luce di qualità e efficienza energetica per il benessere e la sicurezza delle persone ILLUMINAZIONE INTELLIGENTE Luce di qualità e efficienza energetica per il benessere e la sicurezza delle persone Illuminazione di qualità e efficienza energetica nel sistema edificio Definizione di ILLUMINAZIONE

Dettagli

FlyWise contiene al suo interno il più completo database di aereoporti, campi di volo, aviosuperfici, punti di riporto, radioaiuti e spazi aerei.

FlyWise contiene al suo interno il più completo database di aereoporti, campi di volo, aviosuperfici, punti di riporto, radioaiuti e spazi aerei. FlyWise Navigare con saggezza. FlyWise è un sistema di navigazione completo dedicato ai piloti, che vi aiuta in ogni aspetto della vostra navigazione. Un sistema pensato per rispondere velocemente alle

Dettagli

IL PIANO REGOLATORE GENERALE

IL PIANO REGOLATORE GENERALE DOSSIER TORINO Lo sviluppo dell aeroporto di Torino Caselle è regolato da un Piano Regolatore Generale (Master Plan), definito dalla Società di gestione nel 1986, che individua le aree su cui devono essere

Dettagli

Manuale Utente Satellite Remoto via LAN

Manuale Utente Satellite Remoto via LAN SMS LINE CONTROL Sistema di telecontrollo via web Manuale Utente Satellite Remoto via LAN Versione 5.10 Manuale Utente Satellite Remoto via LAN Pagina 1 Contenuto di questo manuale...3 Descrizione generale

Dettagli

Automazione di imbarcazioni di lusso

Automazione di imbarcazioni di lusso Automazione di imbarcazioni di lusso Intelligent Transportation Systems - Marine Italia Introduzione del progetto: La B&B Automation s.r.l di Grinzane Cavour (CN) ha sviluppato un progetto per l automazione

Dettagli

PANNELLO REMOTO PER BARRIERE 48BFC000 E 48BFC001

PANNELLO REMOTO PER BARRIERE 48BFC000 E 48BFC001 PANNELLO REMOTO PER BARRIERE 48BFC000 E 48BFC001 ART.48BFA000 Leggere questo manuale prima dell uso e conservarlo per consultazioni future 1 CARATTERISTICHE GENERALI Il terminale 48BFA000 permette di

Dettagli

SISHOME 2.0 MANUALE SOFTWARE

SISHOME 2.0 MANUALE SOFTWARE SISHOME 2.0 MANUALE SOFTWARE 1 INDICE Sommario DESCRIZIONE SOLUZIONE SISHOME 2.0... 3 CARATTERISTICHE TECNICHE GENERALI SISHOME 2.0... 4 PANNELLO LUCI... 5 PANNELLO SCENARI... 5 PANNELLO TAPPARELLE...

Dettagli

Esperienze di Alternanza Scuola Lavoro dell'anno scolastico 2013/2014

Esperienze di Alternanza Scuola Lavoro dell'anno scolastico 2013/2014 Scuola in Aeroporto Premessa Il progetto sviluppato nelle pagine che seguono è stato concepito dagli alunni del quarto anno dell'itc " GP Chironi " di Nuoro, sulla scorta dell'esperienza fatta dagli alunni

Dettagli

1. DESCRIZIONE GENERALE DELL AEROPORTO

1. DESCRIZIONE GENERALE DELL AEROPORTO 1. DESCRIZIONE GENERALE DELL AEROPORTO CARATTERISTICHE FISICHE DELL AEROPORTO L infrastruttura aeroportuale copre un sedime di 245 ettari ed è suddivisa nelle sue sottostrutture land side e air side così

Dettagli

INDICE 218 60050-821 CEI:1998

INDICE 218 60050-821 CEI:1998 218 60050-821 CEI:1998 INDICE A (accensione di approccio)... 821-02-49 agente addetto alla manovra dei dispositivi del segnalamento... 821-05-15 ago... 821-04-01 ala semaforica... 821-02-18 alimentazione

Dettagli

www.protexitalia.it centrale antifurto 5 zone radio/filo

www.protexitalia.it centrale antifurto 5 zone radio/filo www.protexitalia.it centrale antifurto 5 zone radio/filo IInttroduziione La centrale di allarme RF5000 (LEVEL 5) nasce con lo scopo di facilitare la realizzazione e la gestione di un impianto di allarme

Dettagli

MULTIPLEXER 4 CANALI CON FUNZIONAMENTO DUPLEX E VIDEO A COLORI AXECD4X

MULTIPLEXER 4 CANALI CON FUNZIONAMENTO DUPLEX E VIDEO A COLORI AXECD4X MULTIPLEXER 4 CANALI CON FUNZIONAMENTO DUPLEX E VIDEO A COLORI AXECD4X MANUALE D INSTALLAZIONE LEGGERE ATTENTAMENTE IL PRESENTE MANUALE PRIMA DI METTERE IN FUNZIONE L'APPARECCHIATURA. INDICE Caratteristiche

Dettagli

Caratteristiche Software PAC

Caratteristiche Software PAC Caratteristiche Software PAC Sistema operativo Sul modello Achille è presente il sistema operativo è Windows XP Embedded con estensione Real Time. Tale sistema operativo offre una interfaccia di programmazione

Dettagli

OPERA Specifiche tecniche per moduli telegestione Hardware, Quadri di campo e di rete FV

OPERA Specifiche tecniche per moduli telegestione Hardware, Quadri di campo e di rete FV SPECIFICHE TECNICHE OPERA Specifiche tecniche per moduli telegestione Hardware, Quadri di campo e di rete FV RSST04I00 rev. 0 0113 SPECIFICA SIGLA TIPO DI PRODOTTO A DIM/F TELEGESTIONE QUADRI DI CAMPO

Dettagli

FASTModem. un passo avanti

FASTModem. un passo avanti FASTModem un passo avanti www.fastweb.it Indice Contenuto della Confezione pag. 4 Che cos è il FASTModem pag. 5 Collegamento alla Rete FASTWEB pag. 9 Collegamento del Telefono pag. 10 Collegamento del

Dettagli

Ascolto ambientale con GSM

Ascolto ambientale con GSM Ascolto ambientale con GSM In molte situazioni può essere utile un sistema che permetta di ascoltare a distanza una conversazione o quello che succede all interno di un ambiente. Pensiamo, per esempio,

Dettagli

Teleimpianti S.p.A. è fornitore in ambito nazionale di società multinazionali presenti nella lista Fortune 100.

Teleimpianti S.p.A. è fornitore in ambito nazionale di società multinazionali presenti nella lista Fortune 100. è un azienda presente nel panorama industriale italiano fin dal 1974. Oggi è una società di ingegneria, system integrator specializzato nella progettazione, installazione e manutenzione di sistemi di comunicazione,

Dettagli

SCHEMA MONTAGGIO CABINA CERVINO art. 100 HR01

SCHEMA MONTAGGIO CABINA CERVINO art. 100 HR01 SCHEMA MONTAGGIO CABINA CERVINO art. 100 HR01 Leggere attentamente le precauzioni ed eseguire correttamente le procedure AVVERTENZE! Rivolgersi sempre a personale specializzato per il montaggio. In caso

Dettagli

IL QUAD: VISIONE D INSIEME DELLE TELECAMERE PANNELLO DI CONTROLLO

IL QUAD: VISIONE D INSIEME DELLE TELECAMERE PANNELLO DI CONTROLLO N@Video è un software progettato per l utilizzo in rete e ottimizza il rapporto tra risorse hardware e prestazioni. è un sistema aperto, modulare, ampliabile, aggiornabile e rende semplice la creazione

Dettagli