Funzione di Guida Visual Aids Management System

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Funzione di Guida Visual Aids Management System"

Transcript

1 Funzione di Guida Visual Aids Management System 09/04/2002 Arg/DT/ADN/

2 Obiettivi Aumento della sicurezza aeroportuale nella movimentazione degli aeromobili Risoluzione di conflitti tra aeromobili nell attraversamento degli incroci Aumento della capacità aeroportuale Definizione della agibilità del sedime aeroportuale in funzione dello stato operativo degli AVL 09/04/2002 Arg/DT/ADN/

3 Schema Funzionale CMS SWP MSF SCA LAN OPERATIVA A-SMGCS GESTIONE GUIDA GESTIONE SENSORI ALP ALP SENSORI LUCI PISTA VOLUMETRICI 1 FISSI N N 09/04/2002 Arg/DT/ADN/

4 CD-ROM DAT CD-ROM DAT CD-ROM DAT CD-ROM DAT CD-ROM CD-ROM CD-ROM DAT CD-ROM DAT CD-ROM DAT CD-ROM DAT Schema a blocchi Cabina Elettrica "n" Cabina Elettrica 1 Verso il Campo Linea 1 Linea 2 Linea 3 Linea N CCR CCR CCR CCR FLT FLT FLT FLT ETM ETM ETM ETM AGLS IC IC PSR/SSR RHP-A RHP-B SMR LAN Aeroportuale Fibra Ottica EXT-A EXT-B EXT-A EXT-B LAN Aeroportuale Fibra Ottica compaq compaq compaq compaq compaq compaq compaq compaq compaq compaq SCA-1 SCA-2 MSF-1 MSF-2 ALP 1 ALP 2 RADIN RADIN STP-1 STP-2 SWP PC PC PC SWP Sala Operativa CMS Sala Regia 09/04/2002 Arg/DT/ADN/

5 Concetti di Base (1) Segmenti Insiemi di luci contigue che uniscono 2 incroci, eventualmente delimitati da stop bar Link Insiemi di luci contigue che all interno di un incrocio uniscono due segmenti, oppure un segmento ed un link, o due link Percorsi Sequenza ordinata di Segmenti e Link che collegano i raccordi di Runway ed i gate di Apron 09/04/2002 Arg/DT/ADN/

6 Concetti di Base (2) Nella definizione di Segmenti e Link si è tenuto conto del fatto che: Le center line possono essere connesse elettricamente tra loro in gruppi di al più 4-5 lampade Lampade contigue sono connesse a 2 differenti CCR (ridondanza circuitale) Ogni center line può essere composta da: un singolo segnale luminoso visibile da ogni verso di percorrenza due segnali luminosi, in cui l accensione dell uno o dell altro rende la lampada visibile solo in un verso di percorrenza C C R 2 T r a s f o r m a to r e is o la m e n to L a m p 1 L a m p 3 L a m p 5 L a m p 7 L a m p 2 L a m p 4 L a m p 6 L a m p 8 T r a s f o r m a to r e is o la m e n to C C R 1 09/04/2002 Arg/DT/ADN/

7 Funzionalità Gestione della configurazione aeroportuale Guida Manuale Guida Automatica Gestione delle fasi di Transizione Gestione dei sensori a microonde Automazione impianto AVL (luci di center line, luci di stop bar e sensori a microonde) 09/04/2002 Arg/DT/ADN/

8 Gestione Configurazione Aeroportuale (1) Gestione Runway Su richiesta del Controllore di Ground tramite la SWP, viene aggiornato nell Airport Data Base (ADB) l utilizzo delle testate pista, che può essere: Operativa per Atterraggio e Decollo Operativa per Atterraggio Operativa per Decollo Non Operativa Categoria Meteo Aeroportuale Su richiesta del Controllore di Ground tramite la SWP, viene aggiornata nell ADB la Categoria Meteo in uso, che può essere: CAT I CAT II CAT IIIA CAT IIIB 09/04/2002 Arg/DT/ADN/

9 Gestione Configurazione Aeroportuale (2) Gestione AVL Aggiornamento costante nell ADB dello stato diagnostico degli apparati in campo (center line, stop bar e sensori a microonde) Aggiornamento costante nell ADB dello stato diagnostico degli apparati in cabina elettrica Qualora un apparato non sia operativo, impostazione di stato NON DIAGNOSTICABILE per tutti gli apparati dipendenti da esso Qualora un apparato ritorni ad essere operativo, aggiornamento dello stato per tutti gli apparati dipendenti da esso Inoltro al CMS dello stato diagnostico degli apparati in campo ed in cabina elettrica 09/04/2002 Arg/DT/ADN/

10 Gestione Configurazione Aeroportuale (3) Utilizzo Operativo dei Segmenti e Link Indisponibile da Sistema: se la percentuale dei segnali luminosi Non Funzionanti o Non Diagnosticabili è superiore ad un valore di soglia Inattivo: su richiesta del Controllore di Ground Attivo: altrimenti Utilizzo Operativo delle Stop Bar Indisponibile da Sistema: se la percentuale dei segnali luminosi Non Funzionanti o Non Diagnosticabili è superiore ad un valore di soglia Attivo: altrimenti Utilizzo Operativo dei Percorsi Indisponibile da Sistema: se un Segmento o Link è Indisponibile da sistema o Inattivo e/o se la testata pista non è operativa nel verso di utilizzo richiesto dal percorso Inattivo: su richiesta del Controllore di Ground Attivo: altrimenti 09/04/2002 Arg/DT/ADN/

11 Guida Manuale La funzione di Guida si comporta come un pannello di comando e controllo attraverso cui il Controllore di Ground, dalla SWP, accende e spegne Segmenti, Link e Stop Bar In caso di richiesta di accensione/spegnimento di un Segmento, Link o Stop Bar Indisponibile da sistema o Inattivo, la funzione invia alla SWP un opportuno messaggio di Warning a b c d 09/04/2002 Arg/DT/ADN/ e

12 Guida Automatica Assegnazione Percorso - Aeromobile Automatica: La funzione automaticamente assegna ad ogni aeromobile, in movimento sull area controllata, un percorso Attivo, compatibile con la sua posizione ed il suo stato di Atterraggio/Decollo Manuale: La funzione assegna all aeromobile, se possibile, il percorso prescelto dal Controllore sulla SWP. In caso di assegnazione non corretta viene inviato un opportuno messaggio di Warning De-Assegnazione Percorso - Aeromobile Qualora l aeromobile percorra un Segmento o Link non appartenente al percorso assegnato Qualora il percorso assegnato diventi Indisponibile da Sistema o Inattivo Qualora l aeromobile in atterraggio sulla Runway superi il raccordo di uscita del percorso assegnato In conseguenza del comando del Controllore sulla SWP In seguito alla de-assegnazione Percorso Aeromobile, la funzione invia un opportuno messaggio di Warning alla SWP 09/04/2002 Arg/DT/ADN/

13 Tratto luminoso È il tratto contiguo di center line che precede l aeromobile; tale tratto è acceso per indicare al pilota il percorso da seguire ed avanza in funzione della velocità dell aeromobile Tratto di occupazione È il tratto di center line attualmente occupato dall aeromobile; tale tratto è, se possibile, spento ed avanza in funzione della velocità dell aeromobile Tratto posteriore di sicurezza Guida Automatica: Definizione dei tratti di guida È il tratto di center line che si trova dietro la coda dell aeromobile; tale tratto, di lunghezza dipendente dalla categoria meteo è, se possibile, spento, ed avanza in funzione della velocità dell aeromobile 09/04/2002 Arg/DT/ADN/

14 Guida Automatica: Aggancio Aggancio su Runway Aggancio su Taxiway 09/04/2002 Arg/DT/ADN/

15 Guida Automatica: Attuazione (1) Percorrenza in assenza di eventi di arresto Percorrenza in presenza di stop bar accesa 09/04/2002 Arg/DT/ADN/

16 Guida Automatica: Attuazione (2) Stop & Go Accodamento In caso di non rispetto della distanza di sicurezza, la funzione invia un opportuno messaggio di warning alla SWP 09/04/2002 Arg/DT/ADN/

17 Guida Automatica: Aeromobile non guidato Percorrenza segmento Attraversamento di incrocio 09/04/2002 Arg/DT/ADN/

18 Guida Automatica: Gestione stop bar di categoria Configurazione del sedime Accensione delle stop bar di categoria e spegnimento dei raccordi di Lead-In Attivazione dei soli percorsi di guida di categoria definiti in fase di configurazione Accensione dei raccordi di uscita dalla pista dopo un operazione di atterraggio Autorizzazione ingresso in pista Spegnimento della stop bar di categoria solo a seguito di comando del Controllore sulla SWP Accensione automatica del Lead-In Accensione automatica della stop bar di categoria non appena l aeromobile ha attraversato la stop bar Spegnimento graduale del Lead-In in modoi mantenere accese solo le luci di center line davanti all aeromobile 09/04/2002 Arg/DT/ADN/

19 Guida Automatica: Gestione incrocio (1) Area di Tolleranza e Area di Contesa 09/04/2002 Arg/DT/ADN/

20 Guida Automatica: Gestione incrocio (2) Attraversamento dell incrocio in presenza di un solo aeromobile 09/04/2002 Arg/DT/ADN/

21 Guida Automatica: Gestione incrocio (3) Attraversamento dell incrocio in presenza di 2 o più aeromobili Qualora 2 o più aeromobili si trovassero all interno di un incrocio, la funzione invia un opportuno messaggio di warning alla SWP 09/04/2002 Arg/DT/ADN/

22 Guida Automatica: Gestione bi-direzionale (1) 09/04/2002 Arg/DT/ADN/

23 Guida Automatica: Gestione bi-direzionale (2) Attraversamento del segmento bidirezionale in presenza di un solo aeromobile 09/04/2002 Arg/DT/ADN/

24 Guida Automatica: Gestione bi-direzionale (3) Attraversamento del segmento bidirezionale in presenza di due aeromobili 09/04/2002 Arg/DT/ADN/

25 Gestione delle Fasi di Transizione Guida Manuale Guida Automatica Guida Automatica Guida Manuale 09/04/2002 Arg/DT/ADN/

26 Gestione dei sensori a microonde Acquisizione dell attraversamento della barriera a microonde da parte del target Inoltro alla SWP del plot rilevato per la presentazione DARD 12 PISTA 30 Aeroporto R1 R1 R2 R3 Segnali Bidirez. Monolapada + LD R2 - R3 - R4 No asse pista (no circuiti) Segnali Uni. monolampada R4 R5 Segnali Unidirez. monolampada + LD R5 R6 Segnali Bidir. 2 lampade + LD/D R6 R7 - R8 Segnali Bidirez. 2 Lampade + LD/D R7 R8 di Bologna TAXIWAY S1 GATE A GATE B S3 GATE C GATE D GATE E APRON GATE F GATE G AEROSTAZONE S6 S4 Aeroporto di Malpensa S2 S5 S7 S8 S10 S11 S12 S13 S9 09/04/2002 Arg/DT/ADN/

27 Automazione impianto AVL: Funzionalità Automazione apparati in cabina elettrica Comando, controllo e monitoraggio dei CCR di cabina elettrica Monitoraggio delle linee di alimentazioni di ogni CCR Comunicazione con la TWR per: Ricezione comandi di accensione/spegnimento delle luci pista Trasmissione dello stato operativo e diagnostico degli apparati in campo ed in cabina elettrica Automazione apparati in cabina elettrica Attuazione comandi di accensione/spegnimento delle luci pista ricevuti via onde convogliate Trasmissione, via onde convogliate, dello stato operativo (acceso/spento) e dello stato diagnostico delle luci di center line e di stop bar Rilevazione di failure dell apparato di comando e controllo e dello stato di lampada bruciata Trasmissione, via onde convogliate, dello stato di allarme di un sensore a microonde 09/04/2002 Arg/DT/ADN/

28 Automazione impianto AVL: Cabina Elettrica (1) Cabina Elettrica N Cabina Elettrica B Cabina Elettrica A Verso il Campo Linea 1 Linea 2 Linea 3 Linea N CCR CCR CCR CCR FLT FLT FLT FLT ETM Modular Remote Control Unit ETM Modular Remote Control Unit ETM Modular Remote Control Unit ETM Modular Remote Control Unit Substation Network Industrial Computer Industrial Computer Lan Aeroportuale 09/04/2002 Arg/DT/ADN/

29 Automazione impianto AVL: Cabina Elettrica (2) 09/04/2002 Arg/DT/ADN/

30 Automazione impianto AVL: Campo (1) LAN Aeroportuale Ridondata Cabina Elettrica (Substation) CCR Line n FLT CCR FLT CCR FLT Line n Industrial Computer Industrial Computer Modular Remote Control Unit (ETM) Modular Remote Control Unit (ETM) Modular Remote Control Unit (ETM) Substation Network MCC-1 MCC-1 MCC-1 MCC-D MCC-2 MCC-4 Runway & Taxiway MCC-2 Line 2 MCC-1 MCC-2 MCC-2 Center Line Double Center Line Center Line Line 1 Center Line MCC-1 MCC-1 MS MS MCC-1 MCC-2 MCC-1 MCC-1 Stop Bar Center Line Double Center Line Center Line 09/04/2002 Arg/DT/ADN/

31 Automazione impianto AVL: Campo (2) Modular Command and Control tipo1 e Monitoring Sensor Modular Command and Control tipo2-4 09/04/2002 Arg/DT/ADN/

32 Aeroporto di Milano Malpensa (1) Area di Taxiway gestita 09/04/2002 Arg/DT/ADN/

33 17L Aeroporto di Milano Malpensa (2) Segmenti, Link e Stop Bar 35R EEL1 DEL1 Legenda Link di runway EES Link EEL4 DES Segment Lead-in EOL2 EEL2 EEL5 NODO 3 DEL3 NODO 2 Stop-Bar Node CL1 CS1 CL2 CL3 EEL3 CL4 DEL2 EOS CSB1 DOS EOSB1 DOSB1 EOLI DOLI 17R EOL1 NODO 4 DOL1 NODO 1 35L DOL4 DOL2 DOL3 WS1 WL2 WS2 WL3 WL4 WL5 WL1 NODO 5 WL6 09/04/2002 Arg/DT/ADN/ WSB1

34 Aeroporto di Milano Malpensa (3) Percorso Delta - Link 2 Percorso Delta - Link 3 09/04/2002 Arg/DT/ADN/

35 Aeroporto di Milano Malpensa (4) Percorso Echo - Whisky - Link 1 Percorso Echo - Whisky - Link 2 09/04/2002 Arg/DT/ADN/

36 Aeroporto di Milano Malpensa (5) Percorso Echo - Charlie - Delta - Link 2 Percorso Charlie 09/04/2002 Arg/DT/ADN/

37 Aeroporto di Bologna (1) Area di manovra con Apron Taxilane 12 PISTA 30 R1 R1 R2 R3 Segnali Bidirez. Monolapada + LD R2 - R3 - R4 No asse pista (no circuiti) Segnali Uni. monolampada R4 R5 Segnali Unidirez. monolampada + LD R5 R6 Segnali Bidir. 2 lampade + LD/D R6 R7 - R8 Segnali Bidirez. 2 Lampade + LD/D R7 R8 TAXIWAY GATE A GATE B GATE C GATE D GATE E GATE F APRON GATE G AEROSTAZONE 09/04/2002 Arg/DT/ADN/

38 Aeroporto di Bologna (2) Stop bar di traffico 12 PISTA 30 R3 R4 LEGENDA: Stop Bar di traffico Taxiway bidirezionale a singola lampada con monitoraggio e controllo a gruppi R5 R6 TAXIWAY GATE A GATE B APRON TAXIWAY GATE C GATE D GATE E GATE F GATE G STRADA SERVIZIO MEZZI di AUSILIO M5 M11 TWR N CABINA ELETTRICA AVL AEROSTAZIONE 09/04/2002 Arg/DT/ADN/

39 Aeroporto di Bologna (3) Percorsi di decollo Percorsi di atterraggio 09/04/2002 Arg/DT/ADN/

Manuale per la guida sicura in Airside

Manuale per la guida sicura in Airside Runway Safety Manuale per la guida sicura in Airside Runway Safety 1/12 Introduzione Il traffico aumenta. Gli aeroporti si espandono. Chi guida in Airside, é tenuto a conoscere come utilizzare il veicolo

Dettagli

Definizione e Funzioni dell A-SMGCS

Definizione e Funzioni dell A-SMGCS Il controllo della superficie aeroportuale e la prevenzione degli incidenti M.Leonardi, Università Tor Vergata Introduzione e Storia Sommario Definizione e Funzioni dell A-SMGCS Esempi RADAR Multilaterazione,

Dettagli

automazione impianti produzione calcestruzzo per alimentazione vibropresse e tubiere

automazione impianti produzione calcestruzzo per alimentazione vibropresse e tubiere Contatto: DUECI PROGETTI srl Emanuele Colombo +39 335 8339312 automazione impianti produzione calcestruzzo per alimentazione vibropresse e tubiere Realizzato con Unigest-DP PRESENTAZIONE Si tratta di un

Dettagli

ACCENDIAMO IL RISPARMIO

ACCENDIAMO IL RISPARMIO ACCENDIAMO IL RISPARMIO PUBBLICA ILLUMINAZIONE PER LA SMART CITY Ing. Paolo Di Lecce Tesoriere AIDI Amministratore Delegato Reverberi Enetec srl LA MISSION DI REVERBERI Reverberi Enetec è una trentennale

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI MEDITERRANEA DI REGGIO CALABRIA FACOLTA DI INGEGNERIA LAUREA MAGISTRALE INGEGNERIA CIVILE

UNIVERSITA DEGLI STUDI MEDITERRANEA DI REGGIO CALABRIA FACOLTA DI INGEGNERIA LAUREA MAGISTRALE INGEGNERIA CIVILE UNIVERSITA DEGLI STUDI MEDITERRANEA DI REGGIO CALABRIA FACOLTA DI INGEGNERIA LAUREA MAGISTRALE INGEGNERIA CIVILE CORSO DI INFRASTRUTTURE AEROPORTUALI ED ELIPORTUALI LECTURE 06 CARATTERISTICHE FISICHE DELLE

Dettagli

Il tuo manuale d'uso. HP COMPAQ DX6100 SLIM TOWER PC http://it.yourpdfguides.com/dref/858404

Il tuo manuale d'uso. HP COMPAQ DX6100 SLIM TOWER PC http://it.yourpdfguides.com/dref/858404 Può anche leggere le raccomandazioni fatte nel manuale d uso, nel manuale tecnico o nella guida di installazione di HP COMPAQ DX6100 SLIM TOWER PC. Troverà le risposte a tutte sue domande sul manuale d'uso

Dettagli

Caratteristiche. Contenuto della confezione

Caratteristiche. Contenuto della confezione ITA Caratteristiche Il sistema ASA-30 può essere utilizzato sia come sirena aggiuntiva collegata al sistema di allarme sia come sirena indipendente collegata al telecomando e/o rilevatori senza fili. -

Dettagli

INCONVENIENTE GRAVE aeromobile B737, volo THY 1874

INCONVENIENTE GRAVE aeromobile B737, volo THY 1874 INCONVENIENTE GRAVE aeromobile B737, volo THY 1874 Tipo dell aeromobile e volo Boeing 737-800, volo THY 1874. Data e ora Località dell evento Descrizione dell evento Esercente dell aeromobile Natura del

Dettagli

corso di Terminali per i Trasporti e la Logistica parte 2/2 Umberto Crisalli crisalli@ing.uniroma2.it

corso di Terminali per i Trasporti e la Logistica parte 2/2 Umberto Crisalli crisalli@ing.uniroma2.it corso di Terminali per i Trasporti e la Logistica GLI AEROPORTI parte 2/2 Umberto Crisalli crisalli@ing.uniroma2.it Airside: classificazione degli aeroporti Gli aeroporti sono classificati in diversi modi.

Dettagli

Gestione operativa dei movimenti nell Apron. Malpensa Layout Aeroportuale Malpensa Dati di traffico Malpensa Apron Mangement Control SEA

Gestione operativa dei movimenti nell Apron. Malpensa Layout Aeroportuale Malpensa Dati di traffico Malpensa Apron Mangement Control SEA Gestione operativa dei movimenti nell Apron Sommario: Malpensa Layout Aeroportuale Malpensa Dati di traffico Malpensa Apron Mangement Control SEA SEA Milan MXP -LIMC Layout aeroportuale 1 MXP Hub Master

Dettagli

- Limena (Padova) - &HQWUDOH$;,6 MANUALE PER L UTENTE. Centrale mod. AXIS 30. Omologazione IMQ - ALLARME 1 e 2 LIVELLO

- Limena (Padova) - &HQWUDOH$;,6 MANUALE PER L UTENTE. Centrale mod. AXIS 30. Omologazione IMQ - ALLARME 1 e 2 LIVELLO - Limena (Padova) - &HQWUDOH$;,6 MANUALE PER L UTENTE Centrale mod. AXIS 30 Omologazione IMQ - ALLARME 1 e 2 LIVELLO AXEL AXIS 30 6HJQDOD]LRQLFRQOHG led giallo: se acceso, indica la presenza della tensione

Dettagli

ALLEGATI. Esempi di tecnologia applicata nelle gallerie e di comunicazione gli utenti stradali.

ALLEGATI. Esempi di tecnologia applicata nelle gallerie e di comunicazione gli utenti stradali. Camera dei Deputati 129 Senato della Repubblica ALLEGATI Esempi di tecnologia applicata nelle gallerie e di comunicazione gli utenti stradali. PAGINA BIANCA Camera dei Deputati 131 Senato della Repubblica

Dettagli

BIPAC-7100S / 7100. Modem/Router ADSL. Guida rapida

BIPAC-7100S / 7100. Modem/Router ADSL. Guida rapida BIPAC-7100S / 7100 Modem/Router ADSL Guida rapida Billion BIPAC-7100S/7100 ADSL Modem/Router Per istruzioni più dettagliate sulla configurazione e l uso del Modem/Router ADSL, vedere il manuale on-line.

Dettagli

Comando a distanza via ADSL per l allarme, l automazione e le periferiche comfort Diagral.

Comando a distanza via ADSL per l allarme, l automazione e le periferiche comfort Diagral. Comando a distanza via ADSL per l allarme, l automazione e le periferiche comfort Diagral. Diagral Connect permette di gestire a distanza le applicazioni Diagral: il sistema d allarme Diagral Wave l automazione

Dettagli

Ente Nazionale per l'aviazione Civile. Regolamento. Operazioni Ogni Tempo nello Spazio Aereo Nazionale

Ente Nazionale per l'aviazione Civile. Regolamento. Operazioni Ogni Tempo nello Spazio Aereo Nazionale Ente Nazionale per l'aviazione Civile Regolamento Operazioni Ogni Tempo nello Spazio Aereo Nazionale Edizione 1-30/06/2003 REGOLAMENTO ENAC Operazioni ogni tempo nello spazio aereo nazionale Art. 1 Definizioni

Dettagli

MY HOME CONTROLLO LE NOVITÀ. F444 Modem Router ADSL per guida DIN

MY HOME CONTROLLO LE NOVITÀ. F444 Modem Router ADSL per guida DIN MY HOME CONTROLLO LE NOVITÀ F444 Modem Router ADSL per guida DIN MHSERVER2 WEB Server 2 fili di controllo e supervisione audio/video e di sistemi SCS MY HOME MH300 Modem Router ADSL WiFi 298 MY HOME INDICE

Dettagli

WEB CONTROLLI NETOOLS. Descrizione e modalità d uso dei controlli web NeTools

WEB CONTROLLI NETOOLS. Descrizione e modalità d uso dei controlli web NeTools MANUALE D USO WEB CONTROLLI NETOOLS Descrizione e modalità d uso dei controlli web NeTools Rev.1309 Pag.1 di - 111 - www.carrideo.it INDICE 1. I WEB CONTROLLI NETOOLS... 3 1.1. INTRODUZIONE... 3 1.2. DESCRIZIONE

Dettagli

TagDetector Plus. Controllo di Aree a Rischio

TagDetector Plus. Controllo di Aree a Rischio Controllo di Aree a Rischio - NASTRI DI CARICO COMPATTATORI O TRITURATORI - AREE DI PRODUZIONE - ZONE CONTAMINATE - DEPOSITI PRODOTTI CHIMICI O ESPLOSIVI - CANTIERI Tag Detector Plus è un sistema di controllo

Dettagli

SISTEMA 3D-MBS (Three Dimensional Multi Band System)

SISTEMA 3D-MBS (Three Dimensional Multi Band System) SISTEMA 3D-MBS (Three Dimensional Multi Band System) Sistema 3D-MBS 1 SISTEMA 3D-MBS (Three Dimensional Multi Band System) Il 3D-Multi Band System è un sistema integrato per la gestione della sicurezza

Dettagli

Manuale istruzioni. Rivelatore di presenza art. 20850-19850-16850-14850 Manuale per l'installatore

Manuale istruzioni. Rivelatore di presenza art. 20850-19850-16850-14850 Manuale per l'installatore Manuale istruzioni Rivelatore di presenza art. 20850-19850-16850-14850 Manuale per l'installatore Indice ARATTERISTIHE GENERALI E FUNZIONALITA' da pag. 5 OGGETTI I OMUNIAZIONE E PARAMETRI ETS da pag. 6

Dettagli

TELEFLUX 2000 PLUS SISTEMA DI SUPERVISIONE CONTROLLO ED AQUISIZIONE DATI PER LA PUBBLICA ILLUMINAZIONE

TELEFLUX 2000 PLUS SISTEMA DI SUPERVISIONE CONTROLLO ED AQUISIZIONE DATI PER LA PUBBLICA ILLUMINAZIONE TELEFLUX 2000 PLUS SISTEMA DI SUPERVISIONE CONTROLLO ED AQUISIZIONE DATI PER LA PUBBLICA ILLUMINAZIONE CS072-ST-01 0 09/01/2006 Implementazione CODICE REV. DATA MODIFICA VERIFICATO RT APPROVATO AMM Pagina

Dettagli

LUM&N. LUx Management & maintainer

LUM&N. LUx Management & maintainer Il sistema di telecontrollo su onde radio per una smart city Illuminazione Pubblica Servizio pubblico che consiste nell illuminazione di spazi di libera circolazione. Generalmente è offerto dal Comune

Dettagli

La soluzione innovativa CONSUMI IN TEMPO REALE SU CLOUD SEMPLICE E VELOCE DA INSTALLARE PER TUTTI I TIPI DI CONTATORE BASSO COSTO

La soluzione innovativa CONSUMI IN TEMPO REALE SU CLOUD SEMPLICE E VELOCE DA INSTALLARE PER TUTTI I TIPI DI CONTATORE BASSO COSTO NEW Gestione illuminazione pubblica da remoto e La soluzione innovativa CONSUMI IN TEMPO REALE SU CLOUD SEMPLICE E VELOCE DA INSTALLARE PER TUTTI I TIPI DI CONTATORE BASSO COSTO per controllare i consumi

Dettagli

corso di Tecnica ed Economia dei Trasporti a.a. 2004-2005 GLI AEROPORTI Umberto Crisalli crisalli@ing.uniroma2.it

corso di Tecnica ed Economia dei Trasporti a.a. 2004-2005 GLI AEROPORTI Umberto Crisalli crisalli@ing.uniroma2.it corso di Tecnica ed Economia dei Trasporti a.a. 2004-2005 GLI AEROPORTI Umberto Crisalli crisalli@ing.uniroma2.it Introduzione L aeroporto costituisce un elemento di fondamentale importanza in quanto nodo

Dettagli

ILLUMINAZIONE INTELLIGENTE. Luce di qualità e efficienza energetica per il benessere e la sicurezza delle persone

ILLUMINAZIONE INTELLIGENTE. Luce di qualità e efficienza energetica per il benessere e la sicurezza delle persone ILLUMINAZIONE INTELLIGENTE Luce di qualità e efficienza energetica per il benessere e la sicurezza delle persone Illuminazione di qualità e efficienza energetica nel sistema edificio Definizione di ILLUMINAZIONE

Dettagli

Remote Control e Home imaging

Remote Control e Home imaging Remote Control e Home imaging ing. Andrea Praitano Expert Consultant & Trainer Napoli, 27 maggio 06 Agenda 20 minuti Remote Presence Home imaging: Cos è; Principio di funzionamento; Composizione e tecnologie

Dettagli

Docking Station del Robot Speedy

Docking Station del Robot Speedy UNIVERSITÀ DI BRESCIA FACOLTÀ DI INGEGNERIA Dipartimento di Elettronica per l Automazione Laboratorio di Robotica Avanzata Advanced Robotics Laboratory Rapporto Tecnico Technical report ARL-TR-07-02a Docking

Dettagli

Trasporti: sicurezza nelle gallerie stradali

Trasporti: sicurezza nelle gallerie stradali Trasporti: sicurezza nelle gallerie stradali Tecno Community Day Bolzano, 26 Febbraio 2009 Soluzioni per la continuità: l UPS Sistemi di sicurezza, antincendio, illuminazione, emergenza Retail Industria

Dettagli

IL QUAD: VISIONE D INSIEME DELLE TELECAMERE PANNELLO DI CONTROLLO

IL QUAD: VISIONE D INSIEME DELLE TELECAMERE PANNELLO DI CONTROLLO N@Video è un software progettato per l utilizzo in rete e ottimizza il rapporto tra risorse hardware e prestazioni. è un sistema aperto, modulare, ampliabile, aggiornabile e rende semplice la creazione

Dettagli

SERVIZI A VALORE AGGIUNTO PER RETI CITTADINE

SERVIZI A VALORE AGGIUNTO PER RETI CITTADINE DOCUMENTO DIVULGATIVO SERVIZI A VALORE AGGIUNTO PER RETI CITTADINE Servizi di pubblico utilizzo gestiti da un unica piattaforma software Reverberi Enetec. DDVA27I2-0112 Sommario 1. Servizi a valore aggiunto

Dettagli

UNI EN 54 11 Sistemi di rivelazione e di segnalazione d incendio Parte 11: Punti di

UNI EN 54 11 Sistemi di rivelazione e di segnalazione d incendio Parte 11: Punti di CONVEGNO ZENITAL FORUM ANTINCENDIO 2011 Milano, 26 ottobre 2011 Ing. Maurizio D Addato Si riportano le principali: Norme EN54 PUBBLICATE ED ARMONIZZATE UNI EN 54 1 Sistemi di rivelazione e di segnalazione

Dettagli

BIPAC 7100SG/7100G. Router ADSL 802.11g. Guida rapida all avvio

BIPAC 7100SG/7100G. Router ADSL 802.11g. Guida rapida all avvio BIPAC 7100SG/7100G Router ADSL 802.11g Guida rapida all avvio Billion BIPAC 7100SG / 7100G Router ADSL 802.11g Per istruzioni più dettagliate sul come configurare e usare il Router ADSL 802.11g, vedere

Dettagli

Intel Server Management Pack per Windows

Intel Server Management Pack per Windows Intel Server Management Pack per Windows Manuale dell'utente Revisione 1.0 Dichiarazioni legali LE INFORMAZIONI CONTENUTE IN QUESTO DOCUMENTO SONO FORNITE IN ABBINAMENTO AI PRODOTTI INTEL ALLO SCOPO DI

Dettagli

Sistema di telecontrollo dell illuminazione pubblica milanese

Sistema di telecontrollo dell illuminazione pubblica milanese Sistema di telecontrollo dell illuminazione pubblica milanese Milano possiede un sistema di controllo dell illuminazione pubblica particolarmente efficiente. s.d.i. automazione industriale ha provveduto,

Dettagli

ERMES Extended Remote Management for Electrical Substation

ERMES Extended Remote Management for Electrical Substation E.R.M.E.S. (Extended Remote Management for Electrical Substation) è il nuovo sistema che LogicLab realizza per il controllo dei dispositivi di protezione delle cabine primarie per la distribuzione dell

Dettagli

ISTRUZIONI PER L'ESERCIZIO

ISTRUZIONI PER L'ESERCIZIO Ferrovia Roma - Viterbo Tratta Urbana Roma P.le Flaminio - Montebello ISTRUZIONI PER L'ESERCIZIO DEL BLOCCO AUTOMATICO Approvato dal Ministero dei Trasporti e della Navigazione USTIF LAZIO Con nota n.

Dettagli

BOX A3 TEST 3 20-07-2012. REV. DATA Verifica ed Approvazione R.T.

BOX A3 TEST 3 20-07-2012. REV. DATA Verifica ed Approvazione R.T. BOX A3 TEST 3 20-07-2012 REV. DATA Verifica ed Approvazione R.T. INDICE 1 - PREMESSA...Pag. 3 2 - BOX A3 TEST PER ASCENSORI IDRAULICI...Pag. 3 2.1 FUNZIONAMENTO GENERALE...Pag. 3 2.2 MODALITA DI ESECUZIONE

Dettagli

KEYSTONE. OM8 - EPI 2 Modulo interfaccia AS-i Manuale di istruzione. www.pentair.com/valves. Indice 1 Modulo Opzionale OM8: Interfaccia AS-i 1

KEYSTONE. OM8 - EPI 2 Modulo interfaccia AS-i Manuale di istruzione. www.pentair.com/valves. Indice 1 Modulo Opzionale OM8: Interfaccia AS-i 1 KEYSTONE Indice 1 Modulo Opzionale OM8: Interfaccia AS-i 1 2 Installazione 1 3 Dettagli sulla comunicazione 1 5 Descrizione del modulo interfaccia AS-i OM8 2 5 Protocollo interfaccia AS-i 3 6 Interfaccia

Dettagli

TONER RIGENERATO SAMSUNG ML-1640

TONER RIGENERATO SAMSUNG ML-1640 TONER RIGENERATO SAMSUNG ML-1640 Il toner rigenerato appena acquistato è munito di un chip elettronico che permette di sfruttare tutta la reale quantità e capacità della cartuccia, fino a 3000 pagine.

Dettagli

BIPAC 7100SV Modem/Router ADSL VoIP

BIPAC 7100SV Modem/Router ADSL VoIP BIPAC 7100SV Modem/Router ADSL VoIP Guida rapida all avvio Modem/RouterADSL VoIP Billion BIPAC 7100SV Per istruzioni più dettagliate sul come configurare e usare il Modem/Router ADSL VoIP, vedere il manuale

Dettagli

ARVAtec srl MANUALE OPERATORE V1.1.5

ARVAtec srl MANUALE OPERATORE V1.1.5 ARVAtec srl MANUALE OPERATORE V1.1.5 PRESENTAZIONE Il presente MANUALE OPERATORE descrive come installare, configurare ed impiegare correttamente il sistema di guida assistita ARVAGru. ATTENZIONE!!! Prima

Dettagli

BIPAC-5100S. Router ADSL. Guida rapida all avvio

BIPAC-5100S. Router ADSL. Guida rapida all avvio BIPAC-5100S Router ADSL Guida rapida all avvio Billion BIPAC-5100S ADSL Modem/Router Per istruzioni più dettagliate sulla configurazione e l uso del router firewall ADSL (senza fili), vedere il manuale

Dettagli

RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE

RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE Prof. PIER LUCA MONTESSORO Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Udine 1999 Pier Luca Montessoro (si veda la nota a pagina 2) 1 Nota di Copyright

Dettagli

Sensore luminosità/ movimento - PIR

Sensore luminosità/ movimento - PIR Sensore luminosità/ movimento - PIR HD/HC/HS4659 - L/N/NT4659N - AM5659 Descrizione Questo dispositivo è dotato di rilevatore di movimento PIR e sensore di luminosità per l attivazione automatica di carichi

Dettagli

INTERFACCE SNMP E SOFTWARE PER UPS MONOFASE

INTERFACCE SNMP E SOFTWARE PER UPS MONOFASE INTERFACCE SNMP E SOFTWARE NetAgent (connessione tramite rete LAN RJ45) NetAgent è un interfaccia SNMP (Simple Network Management Protocol) che permette il collegamento e la configurazione dell UPS in

Dettagli

Il software di controllo e DAQ per i test del KPol dell esperimento SCORE User manual

Il software di controllo e DAQ per i test del KPol dell esperimento SCORE User manual Il software di controllo e DAQ per i test del KPol dell esperimento SCORE User manual Gerardo Capobianco Rapporto nr. 75 18/10/2005 Indice Indice...1 1. Introduzione. 2 1.1 Il monocromatore e spettrografo....2

Dettagli

Capitolo 1 Connessione del router a Internet

Capitolo 1 Connessione del router a Internet Capitolo 1 Connessione del router a Internet Questo capitolo descrive come collegare il router e accedere a Internet. Contenuto della confezione La confezione del prodotto deve contenere i seguenti elementi:

Dettagli

La Domotica Evoluta. www.controlmanager.it

La Domotica Evoluta. www.controlmanager.it La Domotica Evoluta Ci Cairate (VA) 0331/1850360 Obiettivi della Domotica convergenza completezza registrazione gestione accessi programmabilità climatizzazione ambienti Control Casa Control Manager attiva

Dettagli

Sistema Rilevamento del Wind - Shear. per l Aeroporto Punta Raisi di Palermo. Dr. Fabio Milioni

Sistema Rilevamento del Wind - Shear. per l Aeroporto Punta Raisi di Palermo. Dr. Fabio Milioni Sistema Rilevamento del Wind - Shear per l Aeroporto Punta Raisi di Palermo 1 Sommario Obiettivi e punti chiave del Programma; Stato Attuale dei Sistemi Installati a Palermo; Sistema in realizzazione Palermo

Dettagli

GALLERIA VIRGOLO. CARATTERISTICHE STRUTTURALI ed IMPIANTISTICHE

GALLERIA VIRGOLO. CARATTERISTICHE STRUTTURALI ed IMPIANTISTICHE GALLERIA VIRGOLO CARATTERISTICHE STRUTTURALI ed IMPIANTISTICHE CARATTERISTICHE STRUTTURALI entrambe le canne sono costituite da un rivestimento in calcestruzzo conformato ad arco circolare con raggio interno

Dettagli

Gestione dei flussi di traffico aereo

Gestione dei flussi di traffico aereo Gestione dei flussi di traffico aereo Daniele Vigo DEIS Università di Bologna 1 Trasporto aereo in Europa In tutto il mondo sono trasportate per via aerea merci per un valore di 1500 miliardi di dollari

Dettagli

TELEGESTIONE. come spendere meno, inquinare meno e governare meglio gli impianti di illuminazione pubblica. Davide Bassetto A.P. SYSTEMS s.r.l.

TELEGESTIONE. come spendere meno, inquinare meno e governare meglio gli impianti di illuminazione pubblica. Davide Bassetto A.P. SYSTEMS s.r.l. TELEGESTIONE come spendere meno, inquinare meno e governare meglio gli impianti di illuminazione pubblica Davide Bassetto A.P. SYSTEMS s.r.l. Scelte di pianificazione sostenibile: illuminazione pubblica

Dettagli

DCC 4.01. Data Center Control. Da oltre 20 ANNI, la nostra esperienza a vostra disposizione

DCC 4.01. Data Center Control. Da oltre 20 ANNI, la nostra esperienza a vostra disposizione DCC 4.01 Data Center Control Da oltre 20 ANNI, la nostra esperienza a vostra disposizione DCC 4.01 - DATA CENTER CONTROL Il DCC4.01 è un sistema opportunamente studiato per la gestione e il controllo di

Dettagli

Reverberi Enetec www.reverberi.it

Reverberi Enetec www.reverberi.it Le tecnologie Reverberi Enetec per la mart City Reverberi Enetec www.reverberi.it Reverberi per la mart City La città del futuro è MART! ORVEGLIANZA FURTI DI RAME INFORMAZIONI AL CITTADINO TOTEM MULTIMEDIALE

Dettagli

LIBRETTO DI COMPATIBILITÀ

LIBRETTO DI COMPATIBILITÀ Linea e-nova LIBRETTO DI COMPATIBILITÀ Sommario 1. Centrale-sirena SH380AT... 3 2. Comunicatore RTC + ADSL SH511AX Comunicatore GSM/GPRS + ADSL SH512AX Comunicatore RTC + GSM/GPRS + ADSL SH513AX Comunicatore

Dettagli

Impianti Tecnologici. Premessa. Cablaggi Strutturati. Videosorveglianza. Networking. Allestimenti Locali Tecnici

Impianti Tecnologici. Premessa. Cablaggi Strutturati. Videosorveglianza. Networking. Allestimenti Locali Tecnici Impianti Tecnologici Premessa Cablaggi Strutturati Videosorveglianza Networking Allestimenti Locali Tecnici 30 Premessa All interno della Project Milano è nata nel 2005 una divisione per promuovere sul

Dettagli

l evoluzione della casa Livello 3 - Domotico Le dotazioni richieste, le funzioni domotiche. Aumento della sicurezza e del risparmio energetico.

l evoluzione della casa Livello 3 - Domotico Le dotazioni richieste, le funzioni domotiche. Aumento della sicurezza e del risparmio energetico. MART Livello 3 - Domotico Le dotazioni richieste, le funzioni domotiche. Aumento della sicurezza e del risparmio energetico. 1 Dotazioni... 2 Dotazioni... 3 Dotazioni... 4 Dotazioni... 5 Dotazioni... 6

Dettagli

Codice Descrizione u.m. Prezzo %m.d'o.

Codice Descrizione u.m. Prezzo %m.d'o. L.16 IMPIANTO DI RILEVAZIONE INCENDI L.16.10 IMPIANTI A ZONE L.16.10.10 Centrale convenzionale di segnalazione automatica di incendio, per impianti a zone, centrale a microprocessore, tastiera di programmazione

Dettagli

- Limena (Padova) - &HQWUDOH$;,6 MANUALE PER L UTENTE. Centrale mod. AXIS 5. Omologazione IMQ - ALLARME 1 e 2 LIVELLO

- Limena (Padova) - &HQWUDOH$;,6 MANUALE PER L UTENTE. Centrale mod. AXIS 5. Omologazione IMQ - ALLARME 1 e 2 LIVELLO - Limena (Padova) - &HQWUDOH$;,6 MANUALE PER L UTENTE Centrale mod. AXIS 5 Omologazione IMQ - ALLARME 1 e 2 LIVELLO AXEL AXIS 5 6HJQDOD]LRQLFRQOHG led 1 giallo : se acceso, indica la presenza della tensione

Dettagli

Airstage V Sistemi di controllo

Airstage V Sistemi di controllo Airstage V Sistemi di controllo Ampie possibilità di controllo Le unità possono essere gestite da filo comando, telecomando, filo comando semplificato, controlli centralizzati, tramite PC (software) o

Dettagli

Esame di INFORMATICA

Esame di INFORMATICA Università di L Aquila Facoltà di Biotecnologie Esame di INFORMATICA Lezione 6 COS E UNA RETE Una rete informatica è un insieme di PC e di altri dispositivi che sono collegati tra loro tramite cavi oppure

Dettagli

Telecontrollo Luci Aeroporto Villanova d Albenga

Telecontrollo Luci Aeroporto Villanova d Albenga Telecontrollo Luci Aeroporto Villanova d Albenga Software Sistema Aerolux Master (ver 1.1b) Visualizzatore (ver 1.3c ) Sono oggetto del suddetto documento, i seguenti siti telecontrollati - Monterosso

Dettagli

Vehicle Security System VSS 1. Guida di impostazione dell impianto - Italian

Vehicle Security System VSS 1. Guida di impostazione dell impianto - Italian Vehicle Security System VSS 1 Guida di impostazione dell impianto - Italian Caro cliente, Troverà in questa guida le informazioni e le operazioni necessarie per Confermare l installazione dell impianto

Dettagli

OPERA Specifiche tecniche per moduli telegestione Hardware, Quadri di campo e di rete FV

OPERA Specifiche tecniche per moduli telegestione Hardware, Quadri di campo e di rete FV SPECIFICHE TECNICHE OPERA Specifiche tecniche per moduli telegestione Hardware, Quadri di campo e di rete FV RSST04I00 rev. 0 0113 SPECIFICA SIGLA TIPO DI PRODOTTO A DIM/F TELEGESTIONE QUADRI DI CAMPO

Dettagli

Light controller PRO Manuale utente Cod. 112955/112956

Light controller PRO Manuale utente Cod. 112955/112956 Centralina di controllo di luci programmabile per applicazioni RC! 2. Introduzione Light controller è una scheda elettronica per sistemi RC programmabile che controlla fino a sei canali indipendenti ed

Dettagli

Indruduzione... 1 Il modulo Bluetooth HC-06... 2 Il firmware... 3 Collegamento della scheda... 4 Software PC e l applicazione Android...

Indruduzione... 1 Il modulo Bluetooth HC-06... 2 Il firmware... 3 Collegamento della scheda... 4 Software PC e l applicazione Android... Sommario Indruduzione... 1 Il modulo Bluetooth HC-06... 2 Il firmware... 3 Collegamento della scheda... 4 Software PC e l applicazione Android... 4 Indruduzione La scheda può controllare fino a quattro

Dettagli

BIPAC-7500G Router Firewall 802.11g ADSL VPN con acceleratore 3DES Guida rapida all avvio

BIPAC-7500G Router Firewall 802.11g ADSL VPN con acceleratore 3DES Guida rapida all avvio BIPAC-7500G Router Firewall 802.11g ADSL VPN con acceleratore 3DES Guida rapida all avvio Billion BIPAC-7500G Router Firewall 802.11g ADSL VPN con acceleratore 3DES Per istruzioni più dettagliate sul

Dettagli

DomoDigit. DomoDigit. Il controllo della vostra casa a portata di dito

DomoDigit. DomoDigit. Il controllo della vostra casa a portata di dito DomoDigit Il controllo della vostra casa a portata di dito DomoDigit DomoDigit è la tecnologia che unisce, integra e controlla i dispositivi elettrici ed elettronici utili per la gestione della casa.

Dettagli

Accendi il risparmio. Philips OccuPlus - Sensore rileva presenze Soluzioni semplici per impianti complessi

Accendi il risparmio. Philips OccuPlus - Sensore rileva presenze Soluzioni semplici per impianti complessi Accendi il risparmio Philips OccuPlus - Sensore rileva presenze Soluzioni semplici per impianti complessi Spegni la luce, accendi il risparmio Il continuo aumento dei costi energetici e del numero di normative

Dettagli

Teleimpianti S.p.A. è fornitore in ambito nazionale di società multinazionali presenti nella lista Fortune 100.

Teleimpianti S.p.A. è fornitore in ambito nazionale di società multinazionali presenti nella lista Fortune 100. è un azienda presente nel panorama industriale italiano fin dal 1974. Oggi è una società di ingegneria, system integrator specializzato nella progettazione, installazione e manutenzione di sistemi di comunicazione,

Dettagli

BIPAC-5100 / 5100W. Router ADSL (senza fili) Guida rapida all avvio

BIPAC-5100 / 5100W. Router ADSL (senza fili) Guida rapida all avvio BIPAC-5100 / 5100W Router ADSL (senza fili) Guida rapida all avvio Billion BIPAC-5100 / 5100W ADSL Router Per istruzioni più dettagliate sulla configurazione e l uso del router firewall ADSL (senza fili),

Dettagli

Luigi Piroddi piroddi@elet.polimi.it

Luigi Piroddi piroddi@elet.polimi.it Automazione industriale dispense del corso 2. Introduzione al controllo logico Luigi Piroddi piroddi@elet.polimi.it Modello CIM Un moderno sistema di produzione è conforme al modello CIM (Computer Integrated

Dettagli

BiGuard 2. Gateway di protezione per casa e ufficio ibusiness. Guida di avvio rapido

BiGuard 2. Gateway di protezione per casa e ufficio ibusiness. Guida di avvio rapido BiGuard 2 Gateway di protezione per casa e ufficio ibusiness Guida di avvio rapido Gateway di protezione per casa e ufficio BiGuard 2 ibusiness Introduzione BiGuard 2 è un dispositivo di commutazione

Dettagli

La miopia organizzativa

La miopia organizzativa Miopia Organizzativa: Incertezza e Previsione nelle Organizzazioni Maurizio Catino Università di Milano - Bicocca La miopia organizzativa L incapacità a tutti i livelli (individuale, organizzativo, interorganizzativo)

Dettagli

Allegato 1. 1. Configurazione impianto n. 1.1 Funzioni impianto attive. 1.2 Apparati di controllo. ID_GATEWAY Tipologia Descrizione

Allegato 1. 1. Configurazione impianto n. 1.1 Funzioni impianto attive. 1.2 Apparati di controllo. ID_GATEWAY Tipologia Descrizione Allegato 1 1. Configurazione impianto n 1.1 Funzioni impianto attive 1.2 Apparati di controllo ID_GATEWAY Tipologia Descrizione 2. Descrizione funzioni 2.1 Tabella di descrizione delle funzioni installabili

Dettagli

Descrizione Tecnica Gamma Scan LB128 RIFIUTI OSPEDALIERI RIFIUTI URBANI TRATTAMENTO ROTTAMI METALLICI PORTALE PER LA RILEVAZIONE DELLA RADIOATTIVITA

Descrizione Tecnica Gamma Scan LB128 RIFIUTI OSPEDALIERI RIFIUTI URBANI TRATTAMENTO ROTTAMI METALLICI PORTALE PER LA RILEVAZIONE DELLA RADIOATTIVITA Descrizione Tecnica Gamma Scan LB128 RIFIUTI OSPEDALIERI RIFIUTI URBANI TRATTAMENTO ROTTAMI METALLICI PORTALE PER LA RILEVAZIONE DELLA RADIOATTIVITA Gamma Scan LB112 1. DESCRIZIONE DEL SISTEMA Berthold

Dettagli

Splash RPX-i Color Server. Guida alla soluzione dei problemi

Splash RPX-i Color Server. Guida alla soluzione dei problemi Splash RPX-i Color Server Guida alla soluzione dei problemi 2006 Electronics for Imaging, Inc. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da

Dettagli

Progetto Laguna C 3 di Venezia Specifiche

Progetto Laguna C 3 di Venezia Specifiche FPquadro srl CLIENTE: CI.NA.IN Pagina 1 Progetto Laguna C 3 di Venezia Specifiche FPquadro srl CLIENTE: CI.NA.IN Pagina 2 Sommario' 1.! Premessa... 3! 1.1 Capacità operative SC110 V2... 3! 1.1.1 Modalità

Dettagli

Internet, TV, webcam, telecontrollo, intrattenimento a bordo e da remoto. sistema wimarine

Internet, TV, webcam, telecontrollo, intrattenimento a bordo e da remoto. sistema wimarine Internet, TV, webcam, telecontrollo, intrattenimento a bordo e da remoto sistema wimarine Wimarine box Schema moduli Wimarine box Internet Video locale remoto GPS Controllo parametri fisici TV Il cuore

Dettagli

Astel. GSM remote controller. Guida per l utente Ver. 1.0.

Astel. GSM remote controller. Guida per l utente Ver. 1.0. Astel GSM remote controller Guida per l utente Ver. 1.0. Astel Electronics and industrial automation Via Rosselli,9 /a - 10015 Ivrea (TO) ITALY Tel. 0125 63.42.25 / 62.71.15 FAX 0125 64.89.11 e-mail: info@astel.it

Dettagli

Energi Savr NodeTM. Una soluzione di controllo dell illuminazione versatile e a basso consumo, facile da installare ed espandibile

Energi Savr NodeTM. Una soluzione di controllo dell illuminazione versatile e a basso consumo, facile da installare ed espandibile Energi Savr NodeTM Una soluzione di controllo dell illuminazione versatile e a basso consumo, facile da installare ed espandibile riduci i consumi con LutronTM LUTRON PRESENTA ENERGI SAVR NODE COS È ENERGI

Dettagli

GSM Dialer. Skynet Italia Srl www.skynetitalia.net Pagina 1 COMBINATORE GSM - DIALER

GSM Dialer. Skynet Italia Srl www.skynetitalia.net Pagina 1 COMBINATORE GSM - DIALER COMBINATORE GSM - DIALER Combinatore telefonico GSM con funzione combinatore telefonico a linea fissa.dispositivo da collegare ad antifurti PSTN ma anche ad altre apparecchiature. Invia chiamate vocali

Dettagli

Hotel System Management The Hotel Smartest Solution

Hotel System Management The Hotel Smartest Solution Hotel System Management The Hotel Smartest Solution Il Sistema Hotel di Apice è una naturale evoluzione della linea di Building Automation; integra una serie di prodotti altamente tecnologici, studiati

Dettagli

Introduzione. [Antifurto WIRELESS per cantiere] Edilsecurity

Introduzione. [Antifurto WIRELESS per cantiere] Edilsecurity [Antifurto WIRELESS per cantiere] Introduzione Edilsecurity L antifurto EDILSECURITY è progettato e costruito specificatamente per la protezione in ambiente pesante, trovando applicazione nei ponteggi

Dettagli

Local Interconnect Network

Local Interconnect Network Corso di RETI e SISTEMI per l AUTOMAZIONE Prof. Stefano PANZIERI A.A. 2000/2001 Local Interconnect Network a cura di Giovanni RENDINA e Francesco RICCIARDI Perché LIN? La presenza di un numero sempre più

Dettagli

MY HOME CONTROLLO REMOTO INDICE DI SEZIONE. 392 Caratteristiche generali. Catalogo. 398 Dispositivi di controllo remoto MY HOME

MY HOME CONTROLLO REMOTO INDICE DI SEZIONE. 392 Caratteristiche generali. Catalogo. 398 Dispositivi di controllo remoto MY HOME CONTROLLO REMOTO INDICE DI SEZIONE 392 Caratteristiche generali Catalogo 398 Dispositivi di controllo remoto 391 Controllo remoto offre la possibilità di comandare e controllare tutte le funzioni integrate

Dettagli

Risparmio energetico nei sistemi di illuminazione pubblica

Risparmio energetico nei sistemi di illuminazione pubblica U Viet mpi Elettronicatuttiidirittiriservati atala riproduzione nonn autorizzata Convegno Green ICT Politecnico di Milano, 22 febbraio 2010 Il lampione intelligente Risparmio energetico nei sistemi di

Dettagli

Guida rapida alla selezione Periferiche LSN per sistemi di rivelazione incendio

Guida rapida alla selezione Periferiche LSN per sistemi di rivelazione incendio Local SecurityNetwork Cablaggio semplice di autoconfigurazione (modalità di apprendimento automatico) Programmazione di tutte le configurazioni del dispositivo dalla centrale Struttura di rete flessibile

Dettagli

Manuale per il cliente

Manuale per il cliente HOME ACCESS GATEWAY ADSL Manuale per il cliente INDICE 1. CHE COS È L HAG ADSL... 3 2. COLLEGAMENTO ALLA RETE FASTWEB... 5 3. COLLEGAMENTO DEL TELEFONO... 7 4. COLLEGAMENTO DEL COMPUTER... 8 5. RISOLUZIONE

Dettagli

TECH NEWS 024-IT 24-04-06

TECH NEWS 024-IT 24-04-06 Caro cliente, a fronte di alcune richieste che ci sono pervenute, riteniamo utile riassumere brevemente il funzionamento del controllo della pressione dei pneumatici sulle vetture Renault che ne sono equipaggiate.

Dettagli

IDS Ingegneria Dei Sistemi S.p.A. IDS Headquarters (Pisa)

IDS Ingegneria Dei Sistemi S.p.A. IDS Headquarters (Pisa) IDS Ingegneria Dei Sistemi S.p.A. IDS Headquarters (Pisa) 1 IDS in Italia IDS è un azienda di ingegneria fornitrice di sistemi e servizi ad elevata tecnologia per la ricerca, l'innovazione e di prodotti

Dettagli

Descrizione di un moderno sistema di controllo del punto luce a LED

Descrizione di un moderno sistema di controllo del punto luce a LED DOCUMENTO DIVULGATIVO Descrizione di un moderno sistema di controllo del punto luce a LED DDPL04I2 rev.2 0511 Pag. 1 di 14 S O M M A R I O 1. GENERALITA 3 2. MONITORAGGI E COMANDI UTILIZZABILI NEL SISTEMA

Dettagli

Interfaccia contatti a 2 ingressi indipendenti

Interfaccia contatti a 2 ingressi indipendenti Il dispositivo è utilizzato per collegare al sistema antintrusione i contatti magnetici di allarme normalmente chiusi, contatti elettromeccanici a fune per la protezione di avvolgibili e tapparelle e sensori

Dettagli

11 SCHEMI CIRCUITI ELETTRICI

11 SCHEMI CIRCUITI ELETTRICI 11 SCHEMI CIRCUITI ELETTRICI 11.1 Note generali 11.2 Disposizione interruttori di sicurezza 11.3 Schema circuito elettrico 11.4 Quadro comandi 11.5 Schema dispositivo di arresto d'emergenza 11.6 Schema

Dettagli

EFA Automazione S.r.l. Serial Bridge 3 - Modbus RTU slave to Technolife (01 ITA).doc pag. 1 / 9

EFA Automazione S.r.l. Serial Bridge 3 - Modbus RTU slave to Technolife (01 ITA).doc pag. 1 / 9 EFA Automazione S.r.l. Serial Bridge 3 - Modbus RTU slave to Technolife (01 ITA).doc pag. 1 / 9 Applicazione Integrazione di tutta la gamma di Centrali Techno (Technodin, Techno32, Techno88 e Techno200)

Dettagli

CORSO DI RETI SSIS. Lezione n.2. 2 Novembre 2005 Laura Ricci

CORSO DI RETI SSIS. Lezione n.2. 2 Novembre 2005 Laura Ricci CORSO DI RETI SSIS Lezione n.2. 2 Novembre 2005 Laura Ricci IL DOMAIN NAME SYSTEM (DNS) Indirizzi IP poco adatti per essere memorizzati da utenti umani è prevista la possibiltà di associare nomi simbolici

Dettagli

IT Manuale istruzioni

IT Manuale istruzioni Manuale istruzioni Istruzioni installazione: Istruzioni estrazione filtro antigrasso. Vetro asportabile superiore Vetro asportabile inferiore 1) Fasi per estrazione vetro superiore: NB: Procedere analogamente

Dettagli

Corso Control Room. Allarmi chiamata da ascensori DEA. Versione 2

Corso Control Room. Allarmi chiamata da ascensori DEA. Versione 2 Corso Control Room Allarmi chiamata da ascensori DEA Versione 2 ELENCO ASCENSORI DEA UBICAZIONE ASCENSORI DEA SITUAZIONE 2009 OCN VALE PER GLI ASCENSORI OCN 7 E 8, TUTTI GLI ASCENSORI DEA E ASCENSORE 7

Dettagli

Splash RPX-ii Color Server. Guida alla soluzione dei problemi

Splash RPX-ii Color Server. Guida alla soluzione dei problemi Splash RPX-ii Color Server Guida alla soluzione dei problemi 2007 Electronics for Imaging, Inc. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato

Dettagli

MULTIPLEXER 4 CANALI CON FUNZIONAMENTO DUPLEX E VIDEO A COLORI AXECD4X

MULTIPLEXER 4 CANALI CON FUNZIONAMENTO DUPLEX E VIDEO A COLORI AXECD4X MULTIPLEXER 4 CANALI CON FUNZIONAMENTO DUPLEX E VIDEO A COLORI AXECD4X MANUALE D INSTALLAZIONE LEGGERE ATTENTAMENTE IL PRESENTE MANUALE PRIMA DI METTERE IN FUNZIONE L'APPARECCHIATURA. INDICE Caratteristiche

Dettagli