PREMIO FRANCESCO CERRETA 2^ Edizione

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PREMIO FRANCESCO CERRETA 2^ Edizione"

Transcript

1 PREMIO FRANCESCO CERRETA 2^ Edizione CONCORSO PER L ATTRIBUZIONE DI SEI PREMI DI LAUREA IN MEMORIA DEL GEN.D. FRANCESCO CERRETA BANDO DI CONCORSO L Accademia della Guardia di Finanza (nel prosieguo indicata come Accademia ), l Università Commerciale Luigi Bocconi (nel prosieguo indicata come l Università Bocconi ) e la Sig.ra Serena Cerreta, indicono un concorso per titoli per il conferimento di premi per le migliori tesi di laurea specialistica/magistrale, per ricordare ed onorare la figura del Gen.D. Francesco Cerreta, aperto agli studenti dell Università Bocconi e agli Ufficiali Allievi dell Accademia. Art. 1 Obiettivo del premio Il premio ha l obiettivo, attraverso il ricordo della figura del Gen. D. Francesco Cerreta, insigne ufficiale della Guardia di Finanza, prematuramente scomparso, di stimolare fra i laureandi dell Università Bocconi e dell Accademia l attività di ricerca, approfondimento e analisi, prodromica alla stesura della tesi di laurea specialistica/magistrale. A tal fine si premieranno le migliori tesi di laurea in relazione alle aree di seguito indicate ed alle materie elencate a margine delle stesse: area giuridica: diritto tributario, diritto penale dell economia, diritto penale commerciale, diritto pubblico dell economia, diritto dell unione europea, diritto internazionale tributario, diritto repressivo e processuale tributario; area economico - finanziaria: gestione ed organizzazione aziendale, finanza aziendale, economia aziendale, contabilità e bilancio, revisione aziendale, area management: informatica, psicologia del lavoro e delle organizzazioni. Art. 2 Requisiti per l ammissione al concorso Al concorso possono partecipare coloro che: hanno conseguito in corso, con una votazione non inferiore a 105/110, la laurea specialistica/magistrale relativa al nuovo ordinamento, presso le Facoltà di Economia o Giurisprudenza dell Università Bocconi, nell anno solare 2010 e presso l Accademia nell unica sessione di giugno 2010; hanno ottenuto, secondo l esclusivo parere del docente relatore, un giudizio positivo sul contenuto dell elaborato. Relativamente ai soli candidati dell Accademia si terrà conto del giudizio espresso dal docente relatore nell ambito del premio, interno all Istituto, Lode alla Tesi. Art. 3 Ammontare del premio Verranno finanziati sei premi in denaro di euro 2.000,00 ciascuno, così suddivisi: tre premi destinati a laureati dell Università Bocconi; tre premi destinati a laureati dell Accademia della Guardia di Finanza; Inoltre, gli elaborati vincitori potranno essere pubblicati, in tutto od in parte, previo favorevole parere degli enti promotori, su riviste specializzate. 1

2 Art. 4 Modalità di partecipazione I candidati, ai fini della partecipazione, ottenuto il giudizio positivo del Relatore, dovranno presentare, entro il 13 dicembre 2010, copia della Tesi rilegata che dovrà pervenire a mano o a mezzo raccomandata R.R. presso le Segreterie competenti : - per Università Bocconi: ISU BOCCONI Via Sarfatti MILANO - per Ufficiali allievi: presso il 2 Servizio dell Ufficio Addestramento e Studi dell Accademia La tesi dovrà essere accompagnata da: 1) domanda di partecipazione al Premio redatta dal candidato sulla base del modello annesso al bando, in carta semplice, con indicazione del titolo della Tesi di Laurea, generalità, indirizzo e telefono del candidato e data di discussione avvenuta, oltre al voto di laurea, con allegata una scheda informativa redatta dal relatore, che illustri i contenuti della tesi e riporti il giudizio di cui all art. 2; 2) dichiarazione del candidato che la Tesi di Laurea non è stata pubblicata, in tutto od in parte, su organi di stampa a diffusione nazionale e locale, su riviste specializzate o di carattere interno; 3) certificato di Laurea in carta semplice. Art.5 Obblighi dei partecipanti Con l invio della documentazione richiesta per la partecipazione al presente Bando, i partecipanti si impegnano: 1) ad accettare tutte le norme e le procedure esposte nel Bando, pena l'esclusione dal medesimo; 2) a partecipare personalmente, in caso di vincita, alla Premiazione, che avverrà nel corso di una cerimonia organizzata dall Università Bocconi; 3) a redigere, quindici giorni prima della Cerimonia, un estratto dattiloscritto (massimo 30 righe per 55 battute) dei contenuti della Tesi premiata. Art.6 Commissione giudicatrice La commissione giudicatrice sarà composta: per l Università Bocconi, dal Rettore, o suo delegato, con funzioni di Presidente; per la Guardia di Finanza, dal Comandante dell Accademia, o suo delegato; dalla Sig.ra Serena Cerreta, o suo delegato. Art. 7 Selezione dei candidati La selezione dei candidati avverrà per soli titoli. La Commissione potrà assegnare fino ad un massimo di 100 punti, così distribuiti: 1) per i laureati dell Università Bocconi: a) fino ad un massimo di 70 punti per la qualità della tesi così suddivisi; (1) profondità dell attività di documentazione e ricerca: fino a 20 punti; (2) chiarezza espositiva e validità dell analisi: fino a 20 punti; (3) contributo personale per le eventuali soluzioni proposte: fino a 30 punti; b) fino ad un massimo di 30 punti per l attinenza del tema trattato nella tesi all attività istituzionale della Guardia di Finanza; potranno inoltre essere assegnati anche, in aggiunta al punteggio massimo e cumulativamente: c) 10 punti a ciascun candidato appartenente al Corpo della Guardia di Finanza al momento della presentazione della domanda; d) 10 punti a ciascun candidato orfano di un militare della Guardia di Finanza al momento della presentazione della domanda; e) 5 punti a ciascun candidato figlio di un militare della Guardia di Finanza in vita al momento della presentazione della domanda. 2) per i laureati dell Accademia della Guardia di Finanza: a) fino ad un massimo di 30 punti per la profondità dell attività di documentazione e ricerca; b) fino ad un massimo di 30 punti per la chiarezza espositiva e la validità dell analisi; c) fino ad un massimo di 40 punti per il contributo personale e le eventuali soluzioni proposte. 2

3 La Commissione, il cui giudizio è insindacabile ed inappellabile, si riunirà entro 90 giorni dalla data di scadenza della presentazione domanda, per definire nel dettaglio le modalità ed i criteri per l attribuzione dei citati punteggi. Art. 8 Mancata assegnazione del Premio La Commissione Giudicatrice si riserva la facoltà di non assegnare uno o più premi se non viene raggiunto un livello qualitativo adeguato. Art. 9 Modalità di comunicazione della vincita La comunicazione dell avvenuta assegnazione del premio avverrà tramite telegramma e successiva lettera raccomandata. Art. 10 Cerimonia di premiazione La Premiazione dei vincitori del concorso avverrà nel corso di una cerimonia organizzata dall Università Bocconi. Art. 11 Promozione del Premio La Sezione Stampa e Relazioni Esterne dell Ufficio Addestramento e Studi, 1 Servizio, dell Accademia della Guardia di Finanza e le segreterie delle Facoltà interessate assicureranno, tramite gli organi di stampa ed in tutte le Sedi opportune, la divulgazione dei contenuti e del Bando di partecipazione. Art. 12 Trattamento dei dati personali Ai sensi dell art 10, comma 1, della legge 31 dicembre 1996, n. 675 e successive modificazioni ed integrazioni, qualunque dato fornito dai partecipanti al concorso sarà conservato presso l Università Bocconi, e trattato per le sole finalità di gestione della procedura selettiva e dell eventuale procedimento di assegnazione dei premi. Per informazioni: - ISU BOCCONI, tel SERVIZIO DELL UFFICIO ADDESTRAMENTO E STUDI DELL ACCADEMIA IL COMANDANTE DELL ACCADEMIA Gen. D. Michele Calandro IL RETTORE DELL UNIVERSITÀ LUIGI BOCCONI Prof. Guido Tabellini 3

4 PREMIO FRANCESCO CERRETA 2^ Edizione CONCORSO PER L ATTRIBUZIONE DI SEI PREMI DI LAUREA IN MEMORIA DEL GEN.D. FRANCESCO CERRETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE Da inviare entro il giorno 13 dicembre 2010 Università Facoltà Nome e cognome Data di nascita Luogo di nascita Indirizzo e numero di telefono Data dell esame di laurea Materia nella quale è stata sviluppata la tesi Titolo della tesi Professore relatore Votazione conseguita Con la presente domanda si deposita copia della tesi rilegata e si allega scheda informativa comprensiva del giudizio del Professore relatore (all.1). Firma del candidato, il 4

5 PREMIO FRANCESCO CERRETA 2^ Edizione (allegato 1 alla domanda di partecipazione) SCHEDA INFORMATIVA Candidato: Professore relatore: Insegnamento: Titolo della tesi: Contenuti dell elaborato (*): Giudizio del Prof. relatore formulato in base ai seguenti criteri di valutazione: 1. Profondità dell attività di documentazione e ricerca (*): 2. Chiarezza espositiva e validità dell analisi (*): 3. Valore scientifico (*): 4. Originalità o valore innovativo per le eventuali soluzioni proposte (*): Firma del Prof. relatore, il (*)Gli spazi in bianco sono indicativi: non vi sono limiti di ampiezza nella estensione delle valutazioni del docente. 5

art. 1 numero e tipologia dei premi

art. 1 numero e tipologia dei premi Bando di concorso per il conferimento per l'anno 2014 di un premio di laurea di 1.100 euro, promosso alla memoria di Francesca MOLFINO destinato a un laureato/a delle Facoltà di Medicina, Psicologia, Sociologia,

Dettagli

UNIVERSITA COMMERCIALE LUIGI BOCCONI Concorso pubblico per l ammissione al corso di Dottorato di ricerca in Diritto dell impresa

UNIVERSITA COMMERCIALE LUIGI BOCCONI Concorso pubblico per l ammissione al corso di Dottorato di ricerca in Diritto dell impresa UNIVERSITA COMMERCIALE LUIGI BOCCONI Concorso pubblico per l ammissione al corso di Dottorato di ricerca in Diritto dell impresa IL RETTORE - visto l'articolo 4 della legge 3 luglio 1998, n. 210; - visto

Dettagli

UNIVERSITA COMMERCIALE LUIGI BOCCONI Concorso pubblico per l ammissione al corso di Dottorato di ricerca in Diritto dell impresa

UNIVERSITA COMMERCIALE LUIGI BOCCONI Concorso pubblico per l ammissione al corso di Dottorato di ricerca in Diritto dell impresa UNIVERSITA COMMERCIALE LUIGI BOCCONI Concorso pubblico per l ammissione al corso di Dottorato di ricerca in Diritto dell impresa IL RETTORE - visto l'articolo 4 della legge 3 luglio 1998, n. 210; - visto

Dettagli

art. 1 numero e tipologia dei premi art. 2 requisiti generali d ammissione

art. 1 numero e tipologia dei premi art. 2 requisiti generali d ammissione Bando di concorso per il conferimento per l'anno 2015 di due premi di laurea promossi alla memoria del Dottor MAURIZIO PONTECORVO, uno di 3.400,00 da destinare a laureati magistrali e uno di 1.700,00 da

Dettagli

I L P R E S I D E N T E

I L P R E S I D E N T E Bando di concorso per il conferimento per l'anno 2014 di due borse di studio per tesi di laurea di importo pari ad 3.600,00 ciascuna, promosse e finanziate da una donazione della Associazione Onlus FIOCCO

Dettagli

IL RETTORE. vista la legge 9 maggio 1989, n. 168, concernente l istituzione del Ministero dell Università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica;

IL RETTORE. vista la legge 9 maggio 1989, n. 168, concernente l istituzione del Ministero dell Università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica; D.R. 27/7/2010 n.125 recante valutazione comparativa per il conferimento di n. 1 assegno per la collaborazione ad attività di ricerca della LUISS Guido Carli, nell area scientifico disciplinare DIRITTO

Dettagli

IN MEMORIA DI GIACOMO PISU. Borsa di studio-premio istituita in attuazione della deliberazione del Consiglio Comunale n 84 del 17 dicembre 2002

IN MEMORIA DI GIACOMO PISU. Borsa di studio-premio istituita in attuazione della deliberazione del Consiglio Comunale n 84 del 17 dicembre 2002 IN MEMORIA DI GIACOMO PISU. Borsa di studio-premio istituita in attuazione della deliberazione del Consiglio Comunale n 84 del 17 dicembre 2002 Finalità La borsa di studio-premio IN MEMORIA DI GIACOMO

Dettagli

ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI FROSINONE

ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI FROSINONE ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI FROSINONE Regolamento della Prova Finale per il conseguimento del Diploma Accademico di Primo Livello e Diploma Accademico di Secondo Livello Art. 1 Principi generali di riferimento

Dettagli

NORME E CONSIGLI PER LA COMPILAZIONE DELLE TESI DI LAUREA MAGISTRALE

NORME E CONSIGLI PER LA COMPILAZIONE DELLE TESI DI LAUREA MAGISTRALE NORME E CONSIGLI PER LA COMPILAZIONE DELLE TESI DI LAUREA MAGISTRALE TESI ED ESAME DI LAUREA Per essere ammesso all esame di laurea lo studente deve aver superato tutti gli esami di profitto previsti dal

Dettagli

I L P R E S I D E N T E

I L P R E S I D E N T E Proroga dei termini di tutti i bandi per il conferimento - nell'anno 2015 e con scadenza 18 marzo 2015 - di borse di studio, borse di studio per tesi di laurea all estero e per premi di laurea, destinati

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI ROMA "LA SAPIENZA" IL RETTORE

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA IL RETTORE UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI ROMA "LA SAPIENZA" IL RETTORE Vistolo Statuto dell Universit ed in particolare l art.11, comma 2, lett. a) Vista la delibera assunta dal Senato Accademico nella seduta del 10.07.2003;

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL DOTTORATO INTERNAZIONALE IN ECONOMIA

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL DOTTORATO INTERNAZIONALE IN ECONOMIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL DOTTORATO INTERNAZIONALE IN ECONOMIA Emanato con D.D. n. 147 del 26/02/2010. TITOLO I- PRINCIPI GENERALI Art. 1 (Definizione generale e obiettivi del Corso) 1. Il Dottorato Internazionale

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO del Corso di Laurea Magistrale in Giurisprudenza (Classe LMG01)

REGOLAMENTO DIDATTICO del Corso di Laurea Magistrale in Giurisprudenza (Classe LMG01) REGOLAMENTO DIDATTICO del Corso di Laurea Magistrale in Giurisprudenza (Classe LMG01) TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1 Istituzione 1. E istituito presso la Facoltà di Giurisprudenza il Corso di Laurea

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FOGGIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FOGGIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FOGGIA NORME PER IL CONSEGUIMENTO DEL DIPLOMA DI LAUREA MAGISTRALE PRESSO IL DIPARTIMENTO DI SCIENZE AGRARIE, DEGLI ALIMENTI E DELL AMBIENTE A) ESAME DI LAUREA Art. 1 Ammissione

Dettagli

Università degli Studi di Roma La Sapienza Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali Dipartimento di Biologia Animale e dell Uomo

Università degli Studi di Roma La Sapienza Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali Dipartimento di Biologia Animale e dell Uomo Università degli Studi di Roma La Sapienza Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali Dipartimento di Biologia Animale e dell Uomo ANNO ACCADEMICO 2003-2004 BANDO DI CONCORSO PER L AMMISSIONE AL

Dettagli

PREMIO "PAOLO VALENTINI" OTTAVA EDIZIONE (2015)

PREMIO PAOLO VALENTINI OTTAVA EDIZIONE (2015) L'AINEVA - Associazione Interregionale di Coordinamento e Documentazione per i Problemi Inerenti alla Neve e alle Valanghe, in memoria dell'ing. Paolo Valentini, attivo collaboratore sin dalla fondazione,

Dettagli

Comune di Dolianova. BANDO Premio di Laurea Città di Dolianova I edizione Anno 2014

Comune di Dolianova. BANDO Premio di Laurea Città di Dolianova I edizione Anno 2014 Comune di Dolianova Provincia di Cagliari BANDO Premessa Il Comune di Dolianova istituisce, per l'anno 2014, la I edizione del Premio di Laurea Città di Dolianova al fine di individuare gli studenti più

Dettagli

PREMIO UNIVERSITA 2015 III Edizione Bando di Concorso

PREMIO UNIVERSITA 2015 III Edizione Bando di Concorso DISTRETTO ROTARACT 2041 - DISTRETTO ROTARACT 2042 - DISTRETTO ROTARACT 2050 PREMIO UNIVERSITA 2015 III Edizione Bando di Concorso INTRODUZIONE Il Rotaract è un Programma formativo del Rotary International.

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO Laurea specialistica in Classe Facoltà ECONOMIA E LEGISLAZIONE D IMPRESA 84/S Classe delle lauree specialistiche in Scienze economico-aziendali Economia Art. 1. Finalità Il presente

Dettagli

Articolo 1 Definizioni e finalità

Articolo 1 Definizioni e finalità Facoltà di Lettere e Filosofia Facoltà di Giurisprudenza Facoltà di Scienze Motorie Regolamento didattico Corso di laurea interfacoltà in SERVIZIO SOCIALE Classe L39 Articolo 1 Definizioni e finalità 1.

Dettagli

bando per l assegnazione di

bando per l assegnazione di ISTITUZIONE BORSE DI STUDIO Il Progetto dell Associazione di Volontariato AUSER di Asti, grazie alle donazione dei propri Soci, promuove un bando per l assegnazione di due borse di studio per lo svolgimento

Dettagli

La durata dei corsi è di 3 anni, con inizio il 1 gennaio 2014 e termine il 31 dicembre 2016.

La durata dei corsi è di 3 anni, con inizio il 1 gennaio 2014 e termine il 31 dicembre 2016. SERVIZIO FORMAZIONE ALLA RICERCA BANDO DI CONCORSO PER 15 BORSE DI DOTTORATO RISERVATE A CANDIDATI STRANIERI PER L AMMISSIONE AI CORSI DI DOTTORATO DI RICERCA- XXIX CICLO SCADENZA: 19 settembre 2013 Art.

Dettagli

AVVOCATO IN VARESE, MILANO, ROMA E RIMINI

AVVOCATO IN VARESE, MILANO, ROMA E RIMINI CURRICULUM VITAE TITOLI DI STUDIO Diploma di Maturità Scientifica; Diploma di Maturità Magistrale; Diploma di Maturità Professionale; Laurea in Giurisprudenza conseguita presso l Università di Urbino,

Dettagli

DIPARTIMENTO DI SCIENZE UMANE Comunicazione, Formazione, Psicologia NORME GENERALI PROVA FINALE/ESAME DI LAUREA

DIPARTIMENTO DI SCIENZE UMANE Comunicazione, Formazione, Psicologia NORME GENERALI PROVA FINALE/ESAME DI LAUREA DIPARTIMENTO DI SCIENZE UMANE Comunicazione, Formazione, Psicologia NORME GENERALI PROVA FINALE/ESAME DI LAUREA CARATTERISTICHE DELLA PROVA FINALE La prova finale dei corsi di laurea triennali è in forma

Dettagli

SCUOLA DI INGEGNERIA INDUSTRIALE E DELL INFORMAZIONE. Regolamento della Prova Finale di Laurea e di Laurea Magistrale

SCUOLA DI INGEGNERIA INDUSTRIALE E DELL INFORMAZIONE. Regolamento della Prova Finale di Laurea e di Laurea Magistrale POLITECNICO DI MILANO SCUOLA DI INGEGNERIA INDUSTRIALE E DELL INFORMAZIONE Regolamento della Prova Finale di Laurea e di Laurea Magistrale Premessa - Ambito di Applicazione Il presente documento regolamenta

Dettagli

Guida all elaborazione della Tesi

Guida all elaborazione della Tesi Università degli Studi di Torino Scuola di Medicina Dipartimento di Scienze della Sanità Pubblica e Pediatriche Corso di Laurea in Infermieristica Sedi Torino (Città della Salute, TO2, TO4) Guida all elaborazione

Dettagli

AREL PREMIO TESI DI LAUREA AREL ASSOCIAZIONE REAL ESTATE LADIES

AREL PREMIO TESI DI LAUREA AREL ASSOCIAZIONE REAL ESTATE LADIES PREMIO TESI DI LAUREA AREL ASSOCIAZIONE REAL ESTATE LADIES L Associazione AREL Associazione Real Estate Ladies con sede in Milano, Via Nerino, 5-20123 Milano INDICE il PREMIO TESI DI LAUREA AREL ASSOCIAZIONE

Dettagli

QUADRO ORGANIZZATIVO E DIDATTICO

QUADRO ORGANIZZATIVO E DIDATTICO DIV.III-7/ED/GB/mb Manifesto degli studi e avviso di bando di concorso per l ammissione alla Scuola di Specializzazione per le PROFESSIONI LEGALI Anno Accademico 2015/2016 Con Decreto Interministeriale

Dettagli

È INDETTA ART. 1 ART. 2

È INDETTA ART. 1 ART. 2 Bando n. 190/2015 AVVISO PUBBLICO DI PROCEDURA DI SELEZIONE PER IL CONFERIMENTO DI n. 1 INCARICO DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA DA ATTIVARE PER LE ESIGENZE DELLA FACOLTA DI LETTERE E FILOSOFIA.

Dettagli

QUESTIONARIO PER STUDENTI LAUREANDI

QUESTIONARIO PER STUDENTI LAUREANDI QUESTIONARIO PER STUDENTI LAUREANDI NB. La compilazione del questionario è obbligatoria per accedere alla discussione della tesi. Il questionario deve essere completamente anonimo, e deve perciò essere

Dettagli

Ufficio Atti Normativi

Ufficio Atti Normativi Ufficio Atti Normativi REGOLAMENTO DIDATTICO DELLA FACOLTA' DI GIURISPRUDENZA (Emanato con Decreto Rettorale n. 1411/2000-01 del 18.09.2001, pubblicato nel Bollettino Ufficiale n. 35 del 30 novembre 2001

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL AQUILA Segreteria Studenti Area di Lettere e Filosofia CALENDARIO TESI. Termini presentazione domande

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL AQUILA Segreteria Studenti Area di Lettere e Filosofia CALENDARIO TESI. Termini presentazione domande Sedute di laurea UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL AQUILA Segreteria Studenti Area di Lettere e Filosofia CALENDARIO TESI Termini presentazione domande Scadenza presentazione tesi e tesine (15 giorni prima della

Dettagli

FACOLTA DI SCIENZE POLITICHE

FACOLTA DI SCIENZE POLITICHE FACOLTA DI SCIENZE POLITICHE DOCUMENTAZIONE PER LA DOMANDA DI LAUREA SPECIALISTICA Gli studenti che intendono sostenere l esame di laurea dovranno presentare all Ufficio di Segreteria la seguente documentazione:

Dettagli

Bando n. 60/2015 È INDETTA

Bando n. 60/2015 È INDETTA Bando n. 60/2015 AVVISO PUBBLICO DI PROCEDURA DI SELEZIONE PER IL CONFERIMENTO DI n. 8 INCARICHI DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA DA ATTIVARE PER LE ESIGENZE DELLA FACOLTA DI LETTERE E FILOSOFIA.

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PER IL CONFERIMENTO DI N. 4 PREMI PER TESI DI LAUREA SUI 100 ANNI DELLA CGIL

BANDO DI CONCORSO PER IL CONFERIMENTO DI N. 4 PREMI PER TESI DI LAUREA SUI 100 ANNI DELLA CGIL BANDO DI CONCORSO PER IL CONFERIMENTO DI N. 4 PREMI PER TESI DI LAUREA SUI 100 ANNI DELLA CGIL L Associazione per il Centenario CGIL e la Conferenza dei Rettori delle Università Italiane, CRUI, in occasione

Dettagli

Università degli Studi di Napoli Parthenope

Università degli Studi di Napoli Parthenope Università degli Studi di Napoli Parthenope Pos. A.G. decreto n. 247 IL RETTORE VISTO PRESO ATTO VISTA VISTE PRESO ATTO VISTA VISTO il D.M. n. 198/2003 Fondo per il sostegno dei giovani e per favorire

Dettagli

La durata dei corsi è di 3 anni, con inizio il 1 novembre 2014 e termine il 31 ottobre 2017.

La durata dei corsi è di 3 anni, con inizio il 1 novembre 2014 e termine il 31 ottobre 2017. SERVIZIO FORMAZIONE ALLA RICERCA BANDO DI CONCORSO PER 15 BORSE DI DOTTORATO RISERVATE A CANDIDATI STRANIERI PER L AMMISSIONE AI CORSI DI DOTTORATO DI RICERCA- XXX CICLO SCADENZA: 9 GIUGNO 2014 Art. 1

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FOGGIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FOGGIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FOGGIA DIPARTIMENTO DI SCIENZE AGRARIE, DEGLI ALIMENTI E DELL AMBIENTE NORME PER IL CONSEGUIMENTO DEL DIPLOMA DI LAUREA DI I LIVELLO A) ESAME DI LAUREA Art. 1 Ammissione Lo studente

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II SEGRETERIA DIREZIONE GENERALE DR/2015/2520 del 14/07/2015 Firmatari: MANFREDI Gaetano IL RETTORE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II SEGRETERIA DIREZIONE GENERALE DR/2015/2520 del 14/07/2015 Firmatari: MANFREDI Gaetano IL RETTORE Area Didattica di Scienze MM.FF.NN. Ufficio Segreteria Studenti IL RETTORE VISTO lo Statuto dell Università degli studi di Napoli Federico II ; VISTO l art. 19 del Regolamento Didattico di Ateneo emanato

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FOGGIA Dipartimento di Studi Umanistici Lettere, Beni culturali, Scienze della Formazione

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FOGGIA Dipartimento di Studi Umanistici Lettere, Beni culturali, Scienze della Formazione UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FOGGIA Dipartimento di Studi Umanistici Lettere, Beni culturali, Scienze della Formazione REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DELLA TESI, LO SVOLGIMENTO E LA VALUTAZIONE DELL ESAME

Dettagli

Università degli Studi di Foggia Dipartimento di Giurisprudenza Regolamento per la prova finale dei corsi di laurea magistrale/specialistica

Università degli Studi di Foggia Dipartimento di Giurisprudenza Regolamento per la prova finale dei corsi di laurea magistrale/specialistica Università degli Studi di Foggia Dipartimento di Giurisprudenza Regolamento per la prova finale dei corsi di laurea magistrale/specialistica (approvato nella seduta del Consiglio del Dipartimento di Giurisprudenza

Dettagli

FEDERICO II DIPARTIMENTO DI AGRARIA Via Università, 100 PORTICI(NA) Italia

FEDERICO II DIPARTIMENTO DI AGRARIA Via Università, 100 PORTICI(NA) Italia BANDO DI SELEZIONE PER L'ASSEGNAZIONE DI UNA BORSA DI STUDIO AVENTE AD OGGETTO ATTIVITA' DI RICERCA DA SVOLGERSI PRESSO IL DIPARTIMENTO DI AGRARIA. Rif. Bando MDO_CI_1 Articolo 1 Con riferimento al Progetto

Dettagli

Università degli Studi di Napoli Parthenope

Università degli Studi di Napoli Parthenope Università degli Studi di Napoli Parthenope Pos. AG Decreto n. 877 IL RETTORE VISTO il Decreto Ministeriale n. 270 del 22 ottobre 2004; VISTO VISTA VISTE PRESO ATTO CONSIDERATO PRESO ATTO ATTESA VISTO

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BARI ALDO MORO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BARI ALDO MORO I. AMMINISTRAZIONE REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DI TITOLI ONORIFICI: ESITO LAVORI COMMISSIONE ADEGUAMENTO NORMATIVO Il Senato Accademico,, VISTI gli artt. 111 e 169 del T.U. delle Leggi sull istruzione

Dettagli

Master ANNO ACCADEMICO 2002 2003 BANDO DI AMMISSIONE

Master ANNO ACCADEMICO 2002 2003 BANDO DI AMMISSIONE Master Gestione e controllo degli interventi di assetto e riqualificazione delle aree urbane nei PVS Prima Facoltà di Architettura Ludovico Quaroni Via Antonio Gramsci, 53-00197 Roma ANNO ACCADEMICO 2002

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA REDAZIONE DELLA TESI DI LAUREA

ISTRUZIONI PER LA REDAZIONE DELLA TESI DI LAUREA ISTRUZIONI PER LA REDAZIONE DELLA TESI DI LAUREA 1) COPERTINA E FRONTESPIZIO Devono recare indicazione Università Telematica e-campus (senza logo), Facoltà di.., Titolo della tesi, Nome e Cognome del Relatore

Dettagli

Regolamento didattico del corso di laurea triennale in Giurista dell Impresa e dell Amministrazione. Parte generale

Regolamento didattico del corso di laurea triennale in Giurista dell Impresa e dell Amministrazione. Parte generale Regolamento didattico del corso di laurea triennale in Giurista dell Impresa e dell Amministrazione Capo I. Disposizioni generali Parte generale Art. 1. Ambito di competenza 1. Il presente Regolamento

Dettagli

REGOLAMENTO ESAME DI LAUREA MAGISTRALE IN MEDICINA E CHIRURGIA IPPOCRATE

REGOLAMENTO ESAME DI LAUREA MAGISTRALE IN MEDICINA E CHIRURGIA IPPOCRATE REGOLAMENTO ESAME DI LAUREA MAGISTRALE IN MEDICINA E CHIRURGIA IPPOCRATE 1. Modalità di svolgimento dell esame di Laurea Magistrale Ai sensi dell art.29, comma 2 del Regolamento Didattico di Ateneo, lo

Dettagli

1) ECONOMIA E TERRITORIO

1) ECONOMIA E TERRITORIO in collaborazione con CONSORZIO ASTI STUDI SUPERIORI POLO UNIVERSITARIO DI ASTI IV Edizione Bando per l assegnazione di cinque borse per lo svolgimento di tesi di laurea o di Master in ECONOMIA E TERRITORIO

Dettagli

dell Avvocato dello Stato Marco Stigliano Messuti

dell Avvocato dello Stato Marco Stigliano Messuti Curriculum Vitae dell Avvocato dello Stato Marco Stigliano Messuti nato a Catanzaro, l 8 novembre 1962 - Ha conseguito, in quattro anni, nel 1985, la laurea in Giurisprudenza presso l Università degli

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FERRARA IUSS Ferrara 1391

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FERRARA IUSS Ferrara 1391 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FERRARA IUSS Ferrara 1391 BANDO DI CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE DI BORSE DI STUDIO PER SOGGIORNI ALL ESTERO DI DOTTORANDI ISCRITTI AL XXVII E XXVIII CICLO DI DOTTORATO CON SEDE

Dettagli

FONDAZIONE Presidente Marco Ballerini AVVISO PUBBLICO

FONDAZIONE Presidente Marco Ballerini AVVISO PUBBLICO FONDAZIONE Presidente Marco Ballerini Dott. Osvaldo D Angella Sede Legale: C.so Mario Abbiate, 21 C.so Mario Abbiate, 21 - VERCELLI 13100 VERCELLI Segreteria: telef. n. 0161.593785 fax n. 0161.210284 AVVISO

Dettagli

BANDO N.2776. SCADENZA: 30 marzo 2012

BANDO N.2776. SCADENZA: 30 marzo 2012 BANDO N.2776 SCADENZA: 30 marzo 2012 Bando di concorso per n. 6 Borse di studio promosse da Società Autostrade per l Italia SpA in collaborazione con l Università di Bologna finalizzate a promuovere attività

Dettagli

Workflow Tesi on-line Lauree Specialistiche/Specialistiche a ciclo unico Lauree Magistrali/Magistrali a ciclo unico

Workflow Tesi on-line Lauree Specialistiche/Specialistiche a ciclo unico Lauree Magistrali/Magistrali a ciclo unico Workflow Tesi on-line Lauree Specialistiche/Specialistiche a ciclo unico Lauree Magistrali/Magistrali a ciclo unico Workflow tesi online LS/LS ciclo unico LM/LM ciclo unico Pagina 1/24 IMPORTANTE Limitatamente

Dettagli

AG DR. n. 884 IL RETTORE. VISTO il Decreto Ministeriale n. 509 del 3 novembre 1999;

AG DR. n. 884 IL RETTORE. VISTO il Decreto Ministeriale n. 509 del 3 novembre 1999; AG DR. n. 884 IL RETTORE VISTO il Decreto Ministeriale n. 509 del 3 novembre 1999; VISTO il Regolamento dei corsi di perfezionamento, di aggiornamento professionale e di formazione permanente e dei corsi

Dettagli

REGOLAMENTO DI FACOLTA PER LA PROVA FINALE DEGLI ESAMI DI LAUREA

REGOLAMENTO DI FACOLTA PER LA PROVA FINALE DEGLI ESAMI DI LAUREA REGOLAMENTO DI FACOLTA PER LA PROVA FINALE DEGLI ESAMI DI LAUREA Il Preside, richiamato l art. 35 del regolamento didattico di Ateneo, nonchè l importanza degli esami di laurea e la necessità di addivenire

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PARMA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PARMA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PARMA DIPARTIMENTO di GIURISPRUDENZA ANNO ACCADEMICO 2015/2016 BANDO PER CONFERIMENTO DI INCARICHI DI INSEGNAMENTO MEDIANTE CONTRATTI DI DIRITTO PRIVATO Si rende noto che il Consiglio

Dettagli

Università degli Studi di Roma La Sapienza. D.R.n 001100 Ateneo Federato della Scienza e della Tecnologia. Facoltà di Ingegneria

Università degli Studi di Roma La Sapienza. D.R.n 001100 Ateneo Federato della Scienza e della Tecnologia. Facoltà di Ingegneria D.R.n 001100 Ateneo Federato della Scienza e della Tecnologia Facoltà di Ingegneria BANDO DI CONCORSO ANNO ACCADEMICO 2009/2010 MASTER DI II LIVELLO IN Ingegneria dell Emergenza DIRETTORE: Prof. Salvatore

Dettagli

ART. 3. La selezione avviene per titoli ed esami.

ART. 3. La selezione avviene per titoli ed esami. BANDO DI SELEZIONE PER L ASSEGNAZIONE DI BORSE DI STUDIO AVENTI AD OGGETTO ATTIVITÀ DI RICERCA DA SVOLGERSI PRESSO IL "COMITATO ETICO UNIVERSITA' FEDERICO II" ART. 1 Con riferimento alla delibera del 18.03.2015

Dettagli

IL RETTORE. Visto il Decreto Ministeriale 30 aprile 1999, con cui è stato emanato il Regolamento in materia di dottorato di ricerca;

IL RETTORE. Visto il Decreto Ministeriale 30 aprile 1999, con cui è stato emanato il Regolamento in materia di dottorato di ricerca; Decreto Rettorale n. 72 IL RETTORE Visto lo Statuto di autonomia della Luiss Libera Università Internazionale degli Studi Sociali Guido Carli, emanato con Decreto Rettorale del 2 febbraio 2004 e pubblicato

Dettagli

Rotaract Club Roma Patrocinato dal Rotary Club Roma 2080 Distretto R.I.

Rotaract Club Roma Patrocinato dal Rotary Club Roma 2080 Distretto R.I. Premio di Laurea Roma Prima Edizione Innovazione finanziaria per una crescita sostenibile BANDO DI CONCORSO ARTICOLO 1 Premio di Laurea Roma Il Rotaract Club Roma istituisce la prima edizione del Premio

Dettagli

Università degli Studi Milano Bicocca

Università degli Studi Milano Bicocca Università degli Studi Milano Bicocca Bandi per i laboratori per il corso di abilitazione per l'insegnamento di sostegno scadenza: 3 settembre 2013 BANDO 9072 PER LA COPERTURA A TITOLO RETRIBUITO DI INCARICHI

Dettagli

Università degli Studi di Roma La Sapienza CF 80209930587 PI 02133771002 www.uniroma1.it

Università degli Studi di Roma La Sapienza CF 80209930587 PI 02133771002 www.uniroma1.it Decreto n.45/2015 del 07/01/2015 AREA RISORSE UMANE UFFICIO PERSONALE DOCENTE E COLLABORAZIONI ESTERNE SETTORE Concorsi personale Docente IL RETTORE VISTI: La Legge 30/12/2010, n.240, in particolare l

Dettagli

Bando di Concorso. Premio di Laurea Talent Almanack

Bando di Concorso. Premio di Laurea Talent Almanack Bando di Concorso Premio di Laurea Talent Almanack ART. 1 - Istituzione del Premio Talent Almanack è un iniziativa di RobilantAssociati S.p.A che organizza e ospita all interno della propria sede un ciclo

Dettagli

PROPOSTA DI ATTIVAZIONE 1. Global Marketing Management - MAGMA Global Marketing Management - MAGMA. Scienze Economico-Aziendali - Di.

PROPOSTA DI ATTIVAZIONE 1. Global Marketing Management - MAGMA Global Marketing Management - MAGMA. Scienze Economico-Aziendali - Di. Al Magnifico Rettore PROPOSTA DI ATTIVAZIONE 1 Master Universitario di I livello Master Universitario di II livello Altra tipologia Corso di Perfezionamento Corso di Aggiornamento Titolo in lingua inglese

Dettagli

CURRICULUM VITAE. Fabio Alonzi,

CURRICULUM VITAE. Fabio Alonzi, CURRICULUM VITAE Fabio Alonzi, Laurea in giurisprudenza conseguita, nel 1994, presso l Università La Sapienza di Roma, discutendo una tesi in Procedura penale, relatore Prof. F. Cordero, sul tema Profili

Dettagli

AG DR.n. 553 IL RETTORE

AG DR.n. 553 IL RETTORE AG DR.n. 553 IL RETTORE VISTO il Regolamento dei corsi di perfezionamento, di aggiornamento professionale e di formazione permanente e dei corsi per Master Universitari di primo e secondo livello, emanato

Dettagli

REGOLAMENTO PROVA FINALE PER IL CONSEGUIMENTO DEL DIPLOMA ACCADEMICO DI 1 LIVELLO ANNO ACCADEMICO 2015 2016

REGOLAMENTO PROVA FINALE PER IL CONSEGUIMENTO DEL DIPLOMA ACCADEMICO DI 1 LIVELLO ANNO ACCADEMICO 2015 2016 REGOLAMENTO PROVA FINALE PER IL CONSEGUIMENTO DEL DIPLOMA ACCADEMICO DI 1 LIVELLO ANNO ACCADEMICO 2015 2016 CORSI DI DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO ART. 1 PRINCIPI GENERALI DI RIFERIMENTO 1. Il titolo

Dettagli

IL PRESIDE DELLA FACOLTÀ DI MEDICINA E PSICOLOGIA

IL PRESIDE DELLA FACOLTÀ DI MEDICINA E PSICOLOGIA BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI BORSE DI STUDIO PER TESI DI LAUREA ALL ESTERO ANNO ACCADEMICO 2014-2015 IL PRESIDE DELLA FACOLTÀ DI MEDICINA E PSICOLOGIA VISTO VISTA PRESO PRESO il Regolamento per l attribuzione

Dettagli

Curriculum Vitae. Studio: Roma, 00195, Via Oslavia, 28 Tel. 06.3724418, 06.37512249, Fax 06.3700307 e-mail alessandro.morani@studiomorani.

Curriculum Vitae. Studio: Roma, 00195, Via Oslavia, 28 Tel. 06.3724418, 06.37512249, Fax 06.3700307 e-mail alessandro.morani@studiomorani. Curriculum Vitae Nome e Cognome: Alessandro Morani Luogo e data di nascita: Roma, 25 ottobre 1965 Stato civile: coniugato Professione: Dottore Commercialista Studio: Roma, 00195, Via Oslavia, 28 Tel. 06.3724418,

Dettagli

Laurea specialistica, laurea vecchio ordinamento e dottorato di ricerca: Primo premio 1500; secondo premio 1000; terzo premio 750.

Laurea specialistica, laurea vecchio ordinamento e dottorato di ricerca: Primo premio 1500; secondo premio 1000; terzo premio 750. BANDO DEL CONCORSO NAZIONALE «LAUREATI A CASARSA» 1 EDIZIONE Il Comune di Casarsa della Delizia, in collaborazione con la Fondazione CRUP, bandisce la 1^ edizione del concorso nazionale intitolato Laureati

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

FONDAZIONE IRI BORSE DI STUDIO E BORSE DI RICERCA PER IL PERFEZIONAMENTO ALL ESTERO IN DISCIPLINE MANAGERIALI. Anno Accademico 2003 2004

FONDAZIONE IRI BORSE DI STUDIO E BORSE DI RICERCA PER IL PERFEZIONAMENTO ALL ESTERO IN DISCIPLINE MANAGERIALI. Anno Accademico 2003 2004 FONDAZIONE IRI BORSE DI STUDIO E BORSE DI RICERCA PER IL PERFEZIONAMENTO ALL ESTERO IN DISCIPLINE MANAGERIALI Anno Accademico 2003 2004 La Fondazione IRI, al fine di promuovere nel sistema formativo italiano

Dettagli

Art.2 Requisiti per l ammissione

Art.2 Requisiti per l ammissione Primo Bando di Concorso Parchi cum laude - Una tesi per i parchi edizione 2007 per l assegnazione di 6 premi per tesi di laurea (brevi o specialistiche) e di dottorato aventi ad oggetto aspetti ambientali,

Dettagli

OGGETTO Bando ammissione CdLM - Scienze e Tecniche delle Attività Motorie Preventive e Adattate. IL RETTORE

OGGETTO Bando ammissione CdLM - Scienze e Tecniche delle Attività Motorie Preventive e Adattate. IL RETTORE Prot.n. 20069 III/2 Data 05.08.2015 Rep. D.R. n 977/2015 Coordinamento Amministrativo Responsabile Dott. Matteo Di Trani Settore Didattica, Servizi agli Studenti Responsabile Dott. Tommaso Campagna Ufficio

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II FACOLTÀ DI SOCIOLOGIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II FACOLTÀ DI SOCIOLOGIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II FACOLTÀ DI SOCIOLOGIA BANDO DI CONCORSO PER L AMMISSIONE AL MASTER DI II LIVELLO IN POLITICHE E SISTEMI SOCIOSANITARI: ORGANIZZAZIONE, MANAGEMENT E COORDINAMENTO

Dettagli

REGOLAMENTO INERENTE LA TESI DI LAUREA, L ESAME FINALE DI LAUREA,

REGOLAMENTO INERENTE LA TESI DI LAUREA, L ESAME FINALE DI LAUREA, LE MODALITA' DI SVOLGIMENTO DEL LABORATORIO DI TESI DI LAUREA del Corso di Laurea Magistrale a ciclo unico in Ingegneria Edile-Architettura U.E. Nuovo Ordinamento CdCS del 20-10-2010, 03-11-2010, 10-11-2010,

Dettagli

Facoltà di Scienze Politiche

Facoltà di Scienze Politiche Università degli Studi di Siena Facoltà di Scienze Politiche Regolamento didattico di Facoltà (Emanato con Decreto Rettorale n. 1412/2000-01 del 18.09.2001, pubblicato nel Bollettino Ufficiale n. 35 del

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA DIREZIONE AMMINISTRATIVA Servizio Formazione Post Lauream

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA DIREZIONE AMMINISTRATIVA Servizio Formazione Post Lauream UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA DIREZIONE AMMINISTRATIVA Servizio Formazione Post Lauream DECRETO Rep. n 1543 Prot. N. 38115 Anno 2009 Tit. III Cl. 9 Fasc. 13 Oggetto: Approvazione del bando di concorso

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO del Corso di Laurea Specialistica in Giurisprudenza (Classe 22s)

REGOLAMENTO DIDATTICO del Corso di Laurea Specialistica in Giurisprudenza (Classe 22s) Università degli Studi di Siena Facoltà di Giurisprudenza REGOLAMENTO DIDATTICO del Corso di Laurea Specialistica in Giurisprudenza (Classe 22s) Art. 1 E istituito presso la Facoltà di Giurisprudenza il

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in ANESTESIA, TERAPIA INTENSIVA NEONATALE E PEDIATRICA ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

Il Consiglio Direttivo del Collegio Provinciale IP.AS.VI di Firenze

Il Consiglio Direttivo del Collegio Provinciale IP.AS.VI di Firenze Il Consiglio Direttivo del Collegio Provinciale IP.AS.VI di Firenze - Visto l'art.3 comma d) del DLCPS del 13.09.1946 n 233 concernente l'attribuzione ai Consigli Direttivi di promuovere e favorire tutte

Dettagli

IL RETTORE. VISTO lo Statuto dell Università degli studi di Napoli Federico II ;

IL RETTORE. VISTO lo Statuto dell Università degli studi di Napoli Federico II ; Area Didattica di Scienze MM.FF.NN. Ufficio Segreteria Studenti IL RETTORE VISTO lo Statuto dell Università degli studi di Napoli Federico II ; VISTO l art. 19 del Regolamento Didattico di Ateneo emanato

Dettagli

Regolamento Didattico dei Corsi di Doctor Philosophiae

Regolamento Didattico dei Corsi di Doctor Philosophiae SCUOLA INTERNAZIONALE SUPERIORE DI STUDI AVANZATI Regolamento Didattico dei Corsi di Doctor Philosophiae Art. 1 (Finalità) 1. I corsi di Doctor Philosophiae (di seguito denominati corsi di Ph.D. o semplicemente

Dettagli

Università degli Studi di Foggia Dipartimento di Giurisprudenza

Università degli Studi di Foggia Dipartimento di Giurisprudenza Università degli Studi di Foggia Dipartimento di Giurisprudenza Regolamento per la prova finale dei corsi di laurea triennali (approvato nella seduta del Consiglio del Dipartimento di Giurisprudenza del

Dettagli

Ripartizione Affari Generali ed Istituzionali Area Affari Generali Ufficio Atti normativi ed Affari Generali Settore Atti Normativi Decreto n.

Ripartizione Affari Generali ed Istituzionali Area Affari Generali Ufficio Atti normativi ed Affari Generali Settore Atti Normativi Decreto n. Ripartizione Affari Generali ed Istituzionali Area Affari Generali Ufficio Atti normativi ed Affari Generali Settore Atti Normativi Decreto n. 535 IL RETTORE VISTO lo Statuto dell Università degli Studi

Dettagli

Regolamentazione delle Tesi di laurea

Regolamentazione delle Tesi di laurea Regolamentazione delle Tesi di laurea Vademecum della Commissione Didattica di Facoltà approvato nel Consiglio di Facoltà del 4 novembre 2009 Premessa. Dal Regolamento Didattico d Ateneo sulle prove finali

Dettagli

Bando di concorso. a.a. 2011/2012

Bando di concorso. a.a. 2011/2012 Bando di concorso a.a. 2011/2012 Art. 1 Attivazione del Master Presso la Scuola Superiore Sant Anna di Pisa è attivato per l anno accademico 2011/2012 il Master universitario di II livello in Gestione

Dettagli

U.S.R. IL RETTORE DECRETA

U.S.R. IL RETTORE DECRETA DR/2015/3557 del 19/10/2015 Firmatari: MANFREDI Gaetano U.S.R. IL RETTORE VISTA la Legge 30/12/2010, n. 240 recante norme in materia di organizzazione delle università, di personale accademico e reclutamento,

Dettagli

XIX CONGRESSO NAZIONALE DELLA SEZIONE DI PSICOLOGIA SPERIMENTALE. Cagliari, 18-20 Settembre 2005

XIX CONGRESSO NAZIONALE DELLA SEZIONE DI PSICOLOGIA SPERIMENTALE. Cagliari, 18-20 Settembre 2005 Associazione Italiana di Psicologia XIX CONGRESSO NAZIONALE DELLA SEZIONE DI PSICOLOGIA SPERIMENTALE Cagliari, 18-20 Settembre 2005 Università di Cagliari, Facoltà di Scienze della Formazione Via Is Mirrionis

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CASSINO FACOLTA DI INGEGNERIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CASSINO FACOLTA DI INGEGNERIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CASSINO FACOLTA DI INGEGNERIA AVVISO DI SELEZIONE PER 2 ASSEGNI PER ATTIVITA DI TUTORATO PRESSO LA FACOLTA DI INGEGNERIA DELL'UNIVERSITA' DI CASSINO. La Facoltà di Ingegneria

Dettagli

TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI RELATIVE ALLE MODALITÀ DI SVOLGIMENTO DELLA PROVA FINALE

TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI RELATIVE ALLE MODALITÀ DI SVOLGIMENTO DELLA PROVA FINALE Regolamento della prova finale dei Corsi di Laurea di primo e di secondo livello della Facoltà di Agraria dell Università degli Studi Mediterranea di Reggio Calabria - Visto l articolo 11 della Legge 19.11.1990,

Dettagli

Bando di selezione per l anno accademico 2013/2014 per corsi di laurea, corsi di laurea magistrale a ciclo unico e corsi di laurea magistrale

Bando di selezione per l anno accademico 2013/2014 per corsi di laurea, corsi di laurea magistrale a ciclo unico e corsi di laurea magistrale Bando di selezione per l anno accademico 2013/2014 per corsi di laurea, corsi di laurea magistrale a ciclo unico e corsi di laurea magistrale Bando di selezione per l anno accademico 2013/2014 per corsi

Dettagli

Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali

Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali Facoltà di GIURISPRUDENZA Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali Prot. n. 587 del 24.04.2012 IL DIRETTORE VISTO il Decreto Ministeriale n. 537 del 21 dicembre 1999 Regolamento recante norme

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PER TITOLI ED ESAMI PER LA COPERTURA DI 1 POSTO DI "FARMACISTA-COLLABORATORE" DI FARMACIA IL DIRETTORE

BANDO DI CONCORSO PER TITOLI ED ESAMI PER LA COPERTURA DI 1 POSTO DI FARMACISTA-COLLABORATORE DI FARMACIA IL DIRETTORE BANDO DI CONCORSO PER TITOLI ED ESAMI PER LA COPERTURA DI 1 POSTO DI "FARMACISTA-COLLABORATORE" DI FARMACIA IL DIRETTORE in esecuzione della deliberazione adottata il giorno 17/12/2009, verbale n 20 punto

Dettagli

Cod. 43/2015 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II DIPARTIMENTO DI MEDICINA VETERINARIA E PRODUZIONI ANIMALI

Cod. 43/2015 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II DIPARTIMENTO DI MEDICINA VETERINARIA E PRODUZIONI ANIMALI BANDO DI SELEZIONE PER L ASSEGNAZIONE DI N.1 BORSA DI STUDIO AVENTE AD OGGETTO: ATTIVITÀ DI RICERCA DA SVOLGERSI PRESSO IL DIPARTIMENTO DI MEDICINA VETERINARIA E PRODUZIONI ANIMALI ED IL CENTRO DI RIFERIMENTO

Dettagli

Università degli studi di Roma La Sapienza

Università degli studi di Roma La Sapienza D.R. n. 4703 Facoltà di Ingegneria dell informazione, Informatica e Statistica ANNO ACCADEMICO 2011-2012 Bando relativo alle modalità di ammissione al percorso d eccellenza per il corso di laurea in Informatica

Dettagli

TFA - Tirocinio Formativo Attivo VADEMECUM PROVA FINALE a.a. 2014/2015

TFA - Tirocinio Formativo Attivo VADEMECUM PROVA FINALE a.a. 2014/2015 TFA - Tirocinio Formativo Attivo VADEMECUM PROVA FINALE a.a. 2014/2015 SOMMARIO 1. SCADENZE 2 2. CARATTERISTICHE DELLA PROVA D ESAME FINALE 2 3. SCELTA ED ASSEGNAZIONE DEL RELATORE 2 4. CARATTERISTICHE

Dettagli

REGOLAMENTO DEGLI ESAMI DI LAUREA Norme comuni a tutte le Lauree in Ingegneria

REGOLAMENTO DEGLI ESAMI DI LAUREA Norme comuni a tutte le Lauree in Ingegneria REGOLAMENTO DEGLI ESAMI DI LAUREA Norme comuni a tutte le Lauree in Ingegneria Cap.1 - Commissioni di Laurea 11 Gennaio 1996 Art. 1 - Membri delle Commissioni di Laurea Le Commissioni per gli esami di

Dettagli