IL CORSO DI FORMAZIONE PER TECNICO COMPETENTE IN ACUSTICA AMBIENTALE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "IL CORSO DI FORMAZIONE PER TECNICO COMPETENTE IN ACUSTICA AMBIENTALE"

Transcript

1 Il POLITECNICO di BARI Dipartimento di Scienze dell Ingegneria Civile e dell Architettura promuove ed organizza IL CORSO DI FORMAZIONE PER TECNICO COMPETENTE IN ACUSTICA AMBIENTALE (istituito ai sensi dell art. 6 della Legge 341/1990 comma 2 lettera c) Corso di I II Livello e Modulo propedeutico Conforme alla D.G.P. di Bari n. 29 del 16/04/2013 Corso riconosciuto dalla Provincia di Bari D. D. n del 12/11/2013 III^ edizione 1

2 Il percorso formativo, secondo le nuove disposizioni contenute nella Delibera della Giunta della Provincia di Bari n. 29 del , è articolato su DUE ANNI, nel primo verrà erogato il Corso di I Livello (teorico, della durata di 120 ore), nel secondo verrà erogato il Corso di II Livello (pratico, della durata di 40 ore), seguito dall esame finale. Sempre secondo le nuove disposizioni, i diplomati provenienti da scuole medie superiori ad indirizzo tecnico (compresi coloro che sono in possesso del diploma di maturità scientifica) potranno accedere alla frequenza del Corso di I Livello solo dopo avere frequentato un corso propedeutico delle durata di 60 ore, inoltre per gli stessi il Corso di II Livello avrà una durata di 120 ore. Il percorso formativo del Corso di I livello (della durata di 120 ore) è rivolto (ai sensi dell art. 2, comma 2 del D.P.C.M. 31/03/98) ai possessori di diploma universitario o di diploma di laurea ad indirizzo scientifico, compresi i laureati in ingegneria ed architettura. I corsisti, a seguito del conseguimento delle idoneità nei diversi moduli del Corso di I livello, potranno proseguire il percorso formativo iscrivendosi al Corso di II Livello (della durata di 40 ore) che permetterà di completare la formazione, come richiesto dal D.G.P. n. 29 del , per conseguire l attestato di riconoscimento che consentirà l accesso all elenco dei tecnici competenti della Provincia di Bari. I diplomati provenienti da scuole medie superiori ad indirizzo tecnico, compresi coloro che sono in possesso del diploma di maturità scientifica, potranno accedere allo stesso percorso formativo dei laureati a condizione di aver preliminarmente frequentato un modulo propedeutico (della durata di 60 ore) e aver conseguito l idoneità. Il modulo propedeutico sarà programmato prima dell avvio del Corso di I Livello ma sarà attivato solo se sarà raggiunto un numero minimo di 18 partecipanti. Secondo quanto disposto dal D.G.P. n. 29 del il corso di II Livello per i diplomati avrà invece una durata di 120 ore. Il corso di formazione è organizzato dal Politecnico di Bari, Dipartimento di Scienze dell Ingegneria Civile e dell Architettura, Laboratorio di Fisica Tecnica, ed è conforme a quanto previsto dalla Delibera della Giunta della Provincia di Bari n. 29 del 16 aprile del

3 PRESENTAZIONE la sensibilità dell opinione pubblica per la qualità ambientale è crescente, in particolare nei riguardi dell inquinamento acustico, come in varie occasioni ha ribadito l Organizzazione Mondiale della Sanità. Il rumore, infatti, è uno degli inquinanti fisici più diffusi, che colpisce un elevata percentuale della popolazione mondiale, costretta a vivere nelle grandi aree urbanizzate e a convivere con livelli elevati di rumorosità, come quelli facilmente riscontrabili nei centri abitati, negli edifici residenziali e nei luoghi di lavoro; per contrastare l inquinamento acustico sono disponibili anche in Italia numerose norme tecniche e disposizioni di legge, tali da rispondere alle esigenze emergenti più diffuse sul territorio. In particolare sono stati individuati i diversi soggetti preposti al controllo e alla tutela delle condizioni acustiche ambientali; nel quadro normativo esistente è stata individuata la nuova figura professionale del tecnico competente in acustica ambientale che deve possedere i requisiti necessari per affrontare le complesse problematiche che l inquinamento acustico pone; le strutture didattiche in Italia non forniscono attualmente agli allievi le competenze specialistiche necessarie per affrontare la complessa problematica dell inquinamento acustico per gli aspetti fortemente multidisciplinari che caratterizzano le diverse applicazioni. Va considerato, infatti, che nella maggior parte delle Università italiane l'insegnamento dell'acustica occupa spazi marginali; solo in pochissimi Atenei questa disciplina è inserita a pieno titolo nei piani di studio per il conseguimento delle lauree in Ingegneria, Architettura e Fisica. Questi contributi formativi si rivelano, però, inadeguati di fronte alle molteplici problematiche pratiche, che vanno dall'insonorizzazione delle macchine, alla valutazione degli effetti del rumore sull'uomo, dalla riduzione del rumore prodotto dal traffico veicolare, alla progettazione e correzione degli spazi funzionali destinati all'ascolto. Gli attuali contributi formativi risultano pertanto insufficienti rispetto alle esigenze professionali del "Tecnico competente in acustica ambientale", la cui figura viene evidenziata nelle recenti disposizioni di legge in tema di inquinamento acustico dei luoghi di vita e di lavoro; 3

4 a fronte delle predette carenze il Politecnico di Bari ha ritenuto opportuno istituire il Corso di formazione per Tecnici competenti in acustica ambientale secondo i requisiti previsti dalle norme nazionali, regionali e provinciali vigenti. Il corso di formazione è in via di riconoscimento da parte della Provincia di Bari. FIGURA PROFESSIONALE Nel nuovo quadro di riferimento vengono definite le competenze necessarie all esercizio dell attività di Tecnico competente in acustica ambientale, che possono essere acquisite anche attraverso attività formative, quali corsi universitari di perfezionamento per laureati e corsi di formazione post diploma di elevato livello tecnico-scientifico. OBIETTIVI, CONTENUTI E ARTICOLAZIONE DEL CORSO Il corso di formazione per Tecnici competenti in acustica ambientale si pone l obiettivo fondamentale di fornire contenuti, metodi e criteri necessari per la soluzione dei problemi dell acustica ambientale sia per gli edifici e sia per il territorio come richiesto dalle norme vigenti. Tutto ciò permette di acquisire nel campo dell acustica le competenze opportune e necessarie per i progettisti, i direttori dei lavori, i tecnici d impresa e i funzionari degli uffici tecnici delle amministrazioni territoriali, che dovranno attuare i dispositivi normativi in vigore. In particolare il corso fornisce ai partecipanti la formazione teorica e pratica per poter svolgere i diversi compiti previsti per il tecnico competente in acustica ambientale: la valutazione del rumore in edilizia; la valutazione previsionale ed in opera dei requisiti acustici passivi degli edifici; la classificazione acustica del territorio ed i piani di risanamento acustico; la valutazione del clima e dell impatto acustico; la valutazione del disturbo da rumore negli ambienti abitativi; le bonifiche ambientali; 4

5 Il corso sarà organizzato come segue Il Modulo Propedeutico (riservato ai diplomati) ha una durata di 60 ore di lezioni teoriche e di due ore per la prova scritta al termine del modulo. La durata complessiva del corso propedeutico è di 62 ore. Alla fine del modulo è prevista una prova di verifica (scritta) di due ore dinanzi ad una commissione composta dal Direttore del Corso più due (2) docenti interni del corso, così come prevista nell allegato G D.G.P. n. 29 del 16 aprile del 2013 della Provincia di Bari. La partecipazione alla prova scritta del Modulo Propedeutico è subordinata ad una frequenza non inferiore al 90%. Solo coloro che avranno conseguito l idoneità potranno accedere al Corso del I livello. Il modulo, gli argomenti e la suddivisione delle ore sono specificati di seguito. Il Corso di I Livello è articolato in quattro moduli. Ogni modulo ha durata di 28 ore, tra lezioni ed esercitazioni e di due ore per la prova scritta al termine di ogni modulo. La durata complessiva del corso di I livello è di 120 ore. Alla fine di ogni modulo è prevista una prova di verifica (scritta) di due ore dinanzi ad una commissione composta dal Direttore del Corso più due (2) docenti interni del corso, così come prevista nell allegato G D.G.P. n. 29 del 16 aprile del 2013 della Provincia di Bari. La partecipazione alla prova scritta di ogni modulo è subordinata ad una frequenza non inferiore al 90%. Solo coloro che avranno conseguito l idoneità in tutti i moduli del Corso di I livello potranno accedere al Corso del II livello. I moduli, gli argomenti e la suddivisione delle ore sono specificati di seguito. Il Corso di II Livello è un corso pratico formativo articolato in un unico modulo. Il modulo ha la durata di 40 ore per coloro i quali sono in possesso (ai sensi dell art. 2, comma 2 del D.P.C.M. 31/03/98) di diploma universitario o di diploma di laurea ad indirizzo scientifico, compresi i laureati in ingegneria ed architettura, e di 120 ore per coloro i quali sono in possesso di diplomi provenienti da scuole medie superiori ad indirizzo tecnico, compresi coloro che sono in possesso del diploma di maturità scientifica. La partecipazione alla prova scritta e orale del modulo è subordinata ad una frequenza non inferiore al 90%. Il modulo, gli argomenti e la suddivisione delle ore sono specificati di seguito. 5

6 Alla fine del Corso di II Livello è previsto un esame finale, con una prova scritta e una orale per una durata complessiva di 4 ore, articolata su due giorni. Le prove d esame sono a cura del Servizio Formazione Professionale e Pubblica Istruzione Assessorato al Lavoro e Formazione Professionale della Provincia di Bari che nominerà la commissione d esame, secondo i requisiti previsti nell allegato G D.G.P. n. 29 del 16 aprile del 2013 della Provincia di Bari. Il superamento dell esame finale, dà diritto all iscrizione all apposito elenco dei Tecnici Competenti in Acustica Ambientale della Provincia di Bari. N.B. Coloro che intendono iscriversi in elenchi diversi da quello della Provincia di Bari dovranno preventivamente verificare che il presente percorso formativo sia approvato dagli uffici preposti al riconoscimento. SBOCCHI OCCUPAZIONALI Il percorso formativo presuppone un naturale sbocco occupazionale sia verso un'attività professionale autonoma sia verso un inserimento all'interno di imprese del settore come: Libero professionista Consulente esterno per le imprese del settore Consulente per le imprese sui luoghi di lavoro Consulente esterno di istituzioni pubbliche e private Consulente per la qualificazione del territorio Manager di imprese del settore e dirigente all interno delle istituzioni pubbliche e private DESTINATARI Il percorso formativo è rivolto a: professionisti ingegneri, architetti che svolgono attività libero professionale nel campo delle costruzioni, dell architettura e dell urbanistica e vogliono acquisire esperienze come tecnico competente in acustica e presentare domanda per iscriversi nell elenco provinciale. laureati in discipline scientifiche (compresi quelli di ingegneria e di architettura), che sono interessati ad acquisire strumenti operativi mediante un percorso formativo dai contenuti innovativi e pratici utili per l inserimento nel mondo del lavoro e che intendono diventare tecnici competenti in acustica. 6

7 diplomati e tecnici del settore provvisti del titolo di studio (indirizzo tecnico, compreso quello di maturità scientifica) che desiderano affrontare un percorso qualificante per migliorare la loro professione e che intendono diventare tecnici competenti in acustica. MODALITA DI AMMISSIONE Il percorso formativo, comprensivo del modulo propedeutico, dei quattro moduli del corso di I Livello, e del modulo 5 del corso di II Livello è a numero chiuso per garantire la qualità delle attività didattiche. E previsto un numero massimo di 25 partecipanti (giusta la delibera di Giunta Provinciale n. 20 del 25/02/2008) e l ammissione al corso avverrà (previa verifica del possesso dei requisiti minimi di accesso) esclusivamente sulla base dell ordine cronologico di invio delle domande di iscrizione. Il percorso formativo riservato ai soli diplomati provenienti dalle scuole superiori (corso propedeutico + corso di I Livello + corso di II Livello da 120 ore), sarà attivato esclusivamente se, fra i primi 25 iscritti, saranno presenti almeno 18 persone aventi necessità di frequentare tale modulo. Diversamente sarà attivato il percorso formativo standard (corso di I Livello + corso di II Livello da 40 ore). In ogni caso, nessun corso sarà avviato se non sarà raggiunto un numero minimo di 18 partecipanti. Modalità di iscrizione al corso: Le domande di iscrizione devono essere inviate a mezzo raccomandata postale con ricevuta di ritorno indirizzata a: Segreteria didattica del Politecnico di Bari, via Amendola 126/B Bari, o tramite PEC all indirizzo: Documentazione da inviare: 1. Domanda di iscrizione al corso; 2. Fotocopia di un documento di identità valido (carta di identità o passaporto); N.B: Le richieste di iscrizione al corso (corredate dei documenti) dovranno pervenire entro e non oltre il 31 maggio L ammissione al corso avverrà esclusivamente sulla base dell ordine cronologico di invio delle domande (farà fede il timbro postale). 7

8 A seguito della verifica del possesso dei requisiti minimi, si esaminerà il numero di domande di iscrizione pervenute dai diplomati provenienti da scuole medie superiori ad indirizzo tecnico, compresi coloro che sono in possesso del diploma di maturità scientifica, inclusi fra i primi 25 richiedenti. Se il numero delle domande di iscrizione dei diplomati dovesse essere inferiore a 18 il percorso formativo a loro riservato non potrà essere attivato e si procederà con la sola erogazione del percorso standard. L elenco degli iscritti sarà pertanto aggiornato includendo i soli possessori di diploma universitario o del diploma di laurea ad indirizzo scientifico, compresi i laureati in ingegneria ed architettura. L elenco degli ammessi al Corso Propedeutico sarà pubblicato sul sito web del corso, entro il 7 giugno 2014 gli stessi dovranno procedere, entro 4 giorni ( ), al pagamento della quota di iscrizione. N.B.: Nel caso in cui qualcuno degli ammessi non procedesse al pagamento della quota relativa al modulo propedeutico entro la data prevista e il numero effettivo dei partecipanti al modulo risultasse inferiore a 18, il modulo non sarà attivato e verranno restituite le eventuali quote a quanti avranno pagato nei termini. I partecipanti al modulo propedeutico che conseguiranno l idoneità potranno proseguire l attività formativa del corso di I livello, previo pagamento della relativa quota di iscrizione. Una volta concluso il modulo propedeutico e verificato il numero effettivo di quanti potranno procedere a seguire il Corso di I Livello, si procederà a verificare i requisiti minimi degli altri richiedenti e ad aggiornare l elenco dei 25 ammessi. Tale elenco sarà pubblicato sul sito del corso, entro il 18 luglio 2014 e gli ammessi dovranno procedere, entro 5 giorni (23 luglio 2014), al pagamento della quota di iscrizione. Il corso di I Livello + corso di II Livello sarà attivato solo dopo l avvenuto accertamento del versamento della quota di iscrizione da parte di almeno 18 persone. 8

9 Nel caso in cui il corso propedeutico non venga attivato per mancato raggiungimento del numero minimo di partecipanti, si procederà immediatamente a verificare le condizioni per l attivazione del Corso di I Livello, con la pubblicazione sul sito del corso dell elenco degli ammessi entro il 20 giugno 2014, e il versamento delle quote di iscrizione entro i successivi 7 giorni ( ). In caso di rinuncia o mancato pagamento della quota di iscrizione entro i termini previsti, gli iscritti successivi ai primi 25 dell elenco (in numero pari ai posti resisi disponibili) saranno invitati a procedere con l iscrizione. Costi e modalità di pagamento Il percorso formativo riservato ai diplomati, composto da corso propedeutico, corso di I Livello e corso di II Livello da 120 ore ha un costo di 3.500,00 da versare come segue: 500,00 prima dell inizio (entro ) del Corso Propedeutico (codice rata CPR); 500,00 prima dell inizio (entro ) del Corso di I Livello (codice rata L11); 700,00 entro il (codice rata L12); 1.800,00 prima dell inizio del Corso di II Livello (codice rata L2D). Il percorso formativo riservato ai laureati, composto da corso di I Livello e corso di II Livello da 40 ore ha un costo di 1.800,00 da versare come segue: 500,00 prima dell inizio (entro ) del Corso di I Livello (codice rata L11), 700,00 entro (codice rata L12); 600,00 prima dell inizio del Corso di II Livello (codice rata L2L) (la data sarà comunicata appena sarà ufficializzata la programmazione del Corso di II Livello (L2L). I versamenti dovranno essere effettuati sul c/c del Politecnico di Bari IBAN IT76 J , specificando la causale Nome Cognome TCAA_2014 Codice Rata secondo le modalità precedentemente descritte, rispettando le scadenze stabilite. La ricevuta del bonifico che attesti l avvenuto pagamento dovrà essere tempestivamente trasmessa alla Segreteria didattica secondo le stesse modalità impiegate per l iscrizione. LA SEDE Le lezioni in aula si svolgeranno presso il Dipartimento di Scienze dell Ingegneria Civile e dell Architettura del Politecnico di Bari sito in Via Orabona, 4 Bari, saranno altresì previste esercitazioni di laboratorio ed esercitazioni pratiche in sito. 9

10 DURATA Modulo propedeutico Il percorso formativo si svolgerà di venerdì e sabato (4 ore al mattino e 4 al pomeriggio) nell arco di 1 mese per un totale di 62 ore articolate come segue: - 60 ore di lezioni frontali, 2 ore di prova scritta. Il corso del modulo propedeutico avrà inizio il e si concluderà con la prova finale il Corso di I Livello Il percorso formativo si svolgerà di venerdì e saranno utilizzati alcuni giorni di sabato per le sole esercitazione in laboratorio o in sito (4 ore al mattino e 4 al pomeriggio) nell arco di 4 mesi per un totale di 120 ore articolate come segue: - 72 ore di lezioni frontali, 40 ore di esercitazioni pratiche (esercitazione di laboratorio, prove sperimentali in sito e laboratorio, studio ed analisi di casi reali, lavori progettuali), 8 ore di prove scritte per i 4 moduli. Il corso avrà inizio il e si concluderà con la prova finale il Corso di II Livello Il corso pratico formativo per coloro i quali sono in possesso (ai sensi dell art. 2, comma 2 del D.P.C.M. 31/03/98) di diploma universitario o di diploma di laurea ad indirizzo scientifico, compresi i laureati in ingegneria ed architettura, si svolgerà di venerdì (4 ore al mattino e 4 al pomeriggio) nell arco di 2 mesi per un totale di 40 ore. Il Corso di II livello, presumibilmente, avrà inizio il e si concluderà con la prova finale il Il corso pratico formativo per coloro i quali sono in possesso di diplomi di scuola media superiore ad indirizzo tecnico, compresi coloro che sono in possesso del diploma di maturità scientifica, si svolgerà di venerdì e sabato (4 ore al mattino e 4 al pomeriggio) nell arco di 4 mesi per un totale di 120 ore. Il Corso di II livello, presumibilmente, avrà inizio il e si concluderà con la prova finale il PROGRAMMA DIDATTICO Modulo Propedeutico Il calendario del modulo propedeutico è indicativo e potrebbe essere soggetto a modifiche legate alle specifiche esigenze didattiche. 10

11 MODULO propedeutico: Matematica e Fisica 62 ore ; ; ; (4 h); (2 h prova scritta pomeriggio) Le lezioni si svolgeranno nelle giornate di: Venerdì dalle / Sabato dalle / Corso di I Livello La formazione in aula è orientata a fornire strumenti operativi mediante un percorso dai contenuti innovativi e pratici. Le lezioni si svolgeranno nelle giornate di: Venerdì dalle / Sabato dalle / (saranno impiegati solo alcuni giorni per le esercitazioni) Il calendario delle lezioni del corso di I Livello (a carattere formativo teorico) è indicativo e potrebbe essere soggetto a modifiche legate alle specifiche esigenze didattiche. Il corso sarà in ogni caso avviato a termine del modulo propedeutico. MODULO 1: Fondamenti di Acustica - 28 ore 12.09; 19.09; 26.09; 03.10; (4 h) (2 h prova scritta pomeriggio) MODULO 2: Il rumore nell ambiente esterno e il disinquinamento acustico - 28 ore MODULO 3: Il suono negli ambienti confinati 28 ore MODULO 4: La qualificazione acustica degli edifici 28 ore 10.10; 11.10; 17.10; (4 h) (2 h prova scritta pomeriggio) 31.10; 07.11; 08.11; (4 h) (2 h prova scritta pomeriggio) 28.11; 29.11; 05.12; (4 h) (2 h prova scritta pomeriggio) 11

12 Corso di II Livello Il corso pratico formativo è finalizzato a conseguire esperienza in campo con l esame di casi reali nei diversi settori dell acustica ambientale. Le lezioni si svolgeranno nelle giornate di: Venerdì dalle / *Sabato dalle / *(solo chi è in possesso di diplomi provenienti da scuole medie superiori ad indirizzo tecnico, compresi coloro che sono in possesso del diploma di maturità scientifica) Il calendario delle lezioni del corso di II Livello (a carattere formativo pratico) è indicativo e potrebbe essere soggetto a modifiche legate alle specifiche esigenze didattiche. Il corso sarà in ogni caso avviato nel secondo anno del percorso formativo. Percorso per i laureati MODULO 5: Attività formative di carattere pratico scelte fra quelle indicate nell All. G della D.G.P. n. 29 del ore ; ; ; ; ; (Esame finale) Percorso per i diplomati provenienti da scuole medie superiori MODULO 5: Attività formative di carattere pratico scelte fra quelle indicate nell All. G della D.G.P. n. 29 del ore ; ; ; ; ; ; ; ; ; ; ; ; ; ; ; (Esame finale) Il programma potrà essere eventualmente modificato su indicazione del Comitato Tecnico-Scientifico, previo accordo con l Assessorato al Lavoro e Formazione Professionale, Servizio Formazione Professionale della Provincia di Bari. 12

13 MODULO propedeutico Per soli diplomati provenienti da scuole medie superiori ad indirizzo tecnico, compresi coloro che sono in possesso del diploma di maturità scientifica DISCIPLINA : Matematica e Fisica CONTENUTI Teoria Pratica Totale Fondamenti di matematica: Logaritmi; la funzione esponenziale; la funzione logaritmo; proprietà della funzione logaritmo; il decibel; operazioni con i decibel; somme di livelli sonori; somma logaritmica; differenze di livelli sonori Probabilità e statistica: definizione di probabilità; leggi della probabilità; distribuzioni di probabilità; indici di dispersione; campioni; incertezza; errori; il concetto di errore; errori casuali e sistematici; il concetto d'incertezza; valutazione dell'incertezza tipo; determinazione dell'incertezza tipo composta; determinazione dell'incertezza estesa; valutazione realistica e valutazione prudenziale; determinazione dell'incertezza tipo dei calcoli Richiami di matematica superiore: numeri complessi; limiti e derivate; serie numeriche; integrali; calcolo differenziale. Richiami di fisica generale: leggi del moto; lavoro ed energia cinetica; conservazione dell energia; gas perfetti; primo principio della termodinamica; secondo principio della termodinamica Totale ore MODULO Stage in azienda Attività collaterali e integrative Prova scritta 2 13

14 DISCIPLINA : MODULO N. 1 Fondamenti di Acustica CONTENUTI Teoria Pratica Totale Fondamenti di Acustica Grandezze fisiche per la descrizione del fenomeno acustico, equazioni del campo sonoro; onde piane nei mezzi fluidi; onde piane armoniche; pressione efficace; energia e livello sonoro; intensità acustica; densità di energia acustica; potenza acustica; caratterizzazione delle sorgenti sonore; tipologie di segnali; analisi in frequenza; il concetto di spettro; rappresentazione dello spettro in bande di ottava e di terzi di ottava. Propagazione del suono in campo libero sorgenti sonore in campo libero, direttività, divergenza e attenuazioni (assorbimento dell aria, effetto del suolo, barriere acustiche, vegetazione, condizioni meteo), la norma ISO 9613 Propagazione del suono negli ambienti confinati: il campo sonoro diffuso, l equazione del decadimento esponenziale e tempo di riverberazione, la formula di Eyring e la formula di Sabine, altre formule per la stima del tempo di riverberazione, il livello sonoro in campo riverberante e la distanza critica. La trasmissione del suono: propagazione del suono nei mezzi solidi, onde flessionali e radiazione sonora, coefficiente di trasmissione, potere fonoisolante e isolamento acustico, trasmissione attraverso elementi eterogenei, il potere fonoisolante di pareti monostrato, pareti composte e placcaggi acustici, trasmissione laterale e il potere fonoisolante apparente, la trasmissione dei suoni impattivi e il livello di calpestio, la limitazione dei rumori impattivi. Psicoacustica: fisiologia dell orecchio, percezione soggettiva (intensità, altezza e timbro), il livello di intensità soggettiva e intensità soggettiva, audiogramma normale, curve di

15 ponderazione, banda critica, Mascheramento, cenni sulla localizzazione binaurale Fondamenti di fonometria: strumentazione di misura, tipologie di microfoni e loro caratteristiche, il sistema di acquisizione, le costanti di tempo (fast, slow, impulse), il livello equivalente, ponderazione e filtri, caratteristiche dei filtri e norme di riferimento, calibrazione e taratura periodica. 4 4 Totale ore MODULO N Stage in azienda Attività collaterali e integrative Prova scritta 2 MODULO N. 2 DISCIPLINA : Il rumore nell ambiente esterno/disinquinamento acustico CONTENUTI Teoria Pratica Totale La normativa sul rumore ambientale: Il DPCM sui valori limite delle sorgenti, valore limite di emissione e immissione, criterio differenziale e sua applicabilità, valori di attenzione e di qualità, il Decreto 16 marzo 1998 e le tecniche di rilevamento e misurazione dell inquinamento acustico, misura del rumore in ambiente esterno e abitativo, misura del rumore prodotto dal traffico stradale, ferroviario e aeroportuale. Esercitazioni pratiche: analisi temporale o statistica, analisi in frequenza, individuazione delle componenti impulsive e tonali, misura dei livelli differenziali. Valutazione di impatto acustico e valutazione previsionale di impatto acustico: tecniche di modellazione campo di applicazione dei modelli, struttura generale dei modelli, modelli numerici manuali Esercitazione pratica con software 8 8 Pianificazione acustica territoriale: Principi di zonizzazione acustica del territorio,

16 riferimenti normativi, fasi principali per la definizione del piano, valutazione degli indici di priorità degli interventi, obiettivi dell attività di risanamento, tecniche e strategie per il risanamento. Totale ore MODULO Stage in azienda Attività collaterali e integrative Prova scritta 02 DISCIPLINA: MODULO n. 3 Il suono negli ambienti confinati CONTENUTI Teoria Pratica Totale Il suono negli ambienti confinati: l interazione onda-superficie: assorbimento, diffusione e diffrazione; Materiali fonoassorbenti: materiali porosi, pannelli vibranti; risuonatori di Helmholtz; modello ondulatorio della propagazione del suono; modi normali di risonanza; criteri per il corretto dimensionamento dei piccoli ambienti; modello dei raggi sonori; la risposta all impulso e il metodo delle immagini. Tecniche di misura del tempo di riverberazione: metodi basati sull interruzione del rumore stazionario; metodi basati sull emissione di segnali impulsivi; metodi basati sulla deconvoluzione di segnali deterministici (MLS, sweep sinusoidale); la norma ISO 3382 e le sue specifiche: caratteristiche delle sorgenti, caratteristiche dei microfoni; disposizione dei punti di misura nell ambiente; casi particolari; la misura del coefficiente di assorbimento acustico dei materiali in camera riverberante Esercitazione pratica in laboratorio 8 8 Il progetto acustico di un ambiente: criteri di valutazione delle caratteristiche acustiche degli ambienti; parametri acustici monoaurali e spaziali per la qualificazione delle

17 sale; ottimizzazione dell assorbimento acustico di un ambiente in funzione della destinazione d uso; il controllo della riverberazione per la limitazione del rumore emesso dalle macchine; modelli per la previsione del comportamento acustico delle sale; l auralizzazione come strumento progettuale e di verifica. Esercitazione numerica 4 4 Totale ore MODULO Stage in azienda Attività collaterali e integrative Prova scritta 2 MODULO n. 4 DISCIPLINA : La qualificazione acustica degli edifici CONTENUTI Teoria Pratica Totale Metodologie di misura e valutazione dei requisiti acustici passivi: inquadramento normativo (il DPCM e norme UNI di riferimento); la misura del potere fonoisolante e dell isolamento acustico per via aerea fra ambienti e per le facciate; misura del livello normalizzato di calpestio; determinazione degli indici di valutazione normalizzati, misura del rumore prodotto dagli impianti; redazione del rapporto di prova; la nuova norma sulla classificazione acustica degli edifici. 8 8 Esercitazioni pratiche in sito 8 8 Progettazione dei requisiti acustici passivi: analisi delle proprietà acustiche dei componenti edilizi; metodi normalizzati di calcolo dell isolamento acustico per via aerea fra unità abitative distinte e di facciata, e per il calcolo del livello di calpestio; accorgimenti e soluzioni pratiche per la limitazione della trasmissione attraverso l involucro edilizio. 8 8 Esercitazione pratica con software 4 4 Totale ore MODULO

18 Stage in azienda Attività collaterali e integrative Prova scritta 02 MODULO n. 5 DISCIPLINA : formazione pratica di acustica ambientale CONTENUTI (all. G D.G.P. n. 29 del 16 aprile del 2013 della Provincia di Bari) Laureati* Diplomati** a) Misurazioni in ambiente esterno ed abitativo e valutazione della conformità dei risultati ottenuti ai limiti di legge. d) Progettazione di interventi di bonifica in campo acustico. e) Redazione di relazioni previsionali di clima acustico. f) Esecuzione di studi di valutazione di impatto acustico. g) Misurazioni effettuate ai sensi del Titolo VIII del D.Lgs n. 81/ Totale ore MODULO Stage in azienda Attività collaterali e integrative Prova scritta 04 *(ai sensi dell art. 2, comma 2 del D.P.C.M. 31/03/98) diploma universitario o di diploma di laurea ad indirizzo scientifico, compresi i laureati in ingegneria ed architettura. ** diplomati provenienti da scuole medie superiori ad indirizzo tecnico, compresi coloro che sono in possesso del diploma di maturità scientifica 18

19 COMITATO TECNICO SCIENTIFICO Prof. Ing. Francesco Martellotta - Direttore del corso Dott. Michele d Alba - Coordinatore didattico Prof. Ing. Ubaldo Ayr Componente Prof. Ing. Francesco Piccinnini Componente Prof. Ing. Francesco Ruggiero Componente Prof. Ing. Pietro Stefanizzi Componente DOCENTI Il corpo docente sarà composto da docenti universitari e da professionisti di comprovata esperienza, operanti nei diversi settori dell acustica e delle discipline affini. PATROCINI Il Corso ha ricevuto il patrocinio dalle seguenti istituzioni: Regione Puglia Assessorato Diritto allo studio e formazione Assessorato alla Qualità dell'ambiente Assessorato alla Qualità del Territorio Assessorato alla Sanità ANCI Puglia Direzione Regionale Puglia CNA di Bari 19

20 SEGRETERIA DEL CORSO Per informazioni sulle modalità di svolgimento del Corso e sulle opportunità che questo percorso formativo offre, contattare: Segreteria didattica La segreteria didattica del corso sarà operativa il martedì e il giovedì dalle ore e durante i giorni delle lezioni del corso Tel./Fax Sito web: 20

CORSO DI FORMAZIONE PER LA FIGURA DI TECNICO COMPETENTE IN ACUSTICA AMBIENTALE (TCAA)

CORSO DI FORMAZIONE PER LA FIGURA DI TECNICO COMPETENTE IN ACUSTICA AMBIENTALE (TCAA) CORSO DI FORMAZIONE PER LA FIGURA DI TECNICO COMPETENTE IN ACUSTICA AMBIENTALE (TCAA) Sede: Ordine degli ingegneri della Provincia di Napoli - Via del Chiostro, 9 N. ore totali: 180 Articolazione del Corso:

Dettagli

PROGRAMMA DEL CORSO PER TECNICO COMPETENTE IN ACUSTICA

PROGRAMMA DEL CORSO PER TECNICO COMPETENTE IN ACUSTICA PROGRAMMA DEL CORSO PER TECNICO COMPETENTE IN ACUSTICA Organizzato da Ordine degli Architetti della Provincia di Salerno in collaborazione con Sonora srl MODULO 1 - FONDAMENTI DI ACUSTICA Lezione di teoria

Dettagli

POLITECNICO DI BARI Dipartimento di Architettura e Urbanistica Sezione di Fisica Tecnica TECNICO COMPETENTE IN ACUSTICA AMBIENTALE ANNO 2011/12

POLITECNICO DI BARI Dipartimento di Architettura e Urbanistica Sezione di Fisica Tecnica TECNICO COMPETENTE IN ACUSTICA AMBIENTALE ANNO 2011/12 Nome Cognome Scheda di ammissione al corso Data e luogo di nascita Titolo di studio Indirizzo CAP Tel. ufficio / Fax Tel. Abitazione E mail C.F. / IVA Qualifica Ente / Ditta Indirizzo C.F. / IVA Data Firma

Dettagli

Modulo 1: Fondamenti di Acustica Applicata. DATA E ORARIO Argomento Descrizione Ore sede corso

Modulo 1: Fondamenti di Acustica Applicata. DATA E ORARIO Argomento Descrizione Ore sede corso Associazione CONGENIA OSFIN - Facoltà di Ingegneria - Università di Bologna - Anno 2012/2013 Corso di alta formazione per "TECNICO COMPETENTE IN ACUSTICA" Programma e calendario del corso Modulo 1: Fondamenti

Dettagli

Corso di Formazione per TEC ICO COMPETE TE I ACUSTICA AMBIE TALE - Anno 2011 -

Corso di Formazione per TEC ICO COMPETE TE I ACUSTICA AMBIE TALE - Anno 2011 - Corso di Formazione per TEC ICO COMPETE TE I ACUSTICA AMBIE TALE - Anno 2011 - Modulo 1 Ore 8 Elementi di fisica acustica - 25 e 26 marzo 2011 - Suono: formazione, propagazione lunghezza d onda e frequenze

Dettagli

Il rumore prodotto dall'azione di forze concentrate. L'isolamento acustico al rumore da calpestio. Esempi pratici.

Il rumore prodotto dall'azione di forze concentrate. L'isolamento acustico al rumore da calpestio. Esempi pratici. Facoltà di Ingegneria - Università di Bologna - Anno Accademico 2005/06 Corso post laurea e post diploma per "TECNICI ACUSTICI" Programma e calendario del corso lezione n. Modulo Argomento Decrizione ore

Dettagli

TECNICO ACUSTICO EDILE Acustica edilizia: regole, soluzioni tecnologiche, progettazione e corretta posa

TECNICO ACUSTICO EDILE Acustica edilizia: regole, soluzioni tecnologiche, progettazione e corretta posa TECNICO ACUSTICO EDILE Acustica edilizia: regole, soluzioni tecnologiche, progettazione e corretta posa Sede di svolgimento Scuola Edile Cremonese - Cremona via delle Vigne, 184 Durata del corso 72 ore

Dettagli

[ TECNICO COMPETENTE IN ACUSTICA AMBIENTALE ] AFOR M A S T E R 2 0 0 9

[ TECNICO COMPETENTE IN ACUSTICA AMBIENTALE ] AFOR M A S T E R 2 0 0 9 MASTER TCAA [ TECNICO COMPETENTE IN ACUSTICA AMBIENTALE ] AFOR M A S T E R 2 0 0 9 INTRODUZIONE P A T R O C I N A T O D A La formazione ha ormai assunto un ruolo strategico: in un momento in cui i budget

Dettagli

[ TECNICO COMPETENTE IN ACUSTICA AMBIENTALE ] AFOR M A S T E R 2 0 0 9

[ TECNICO COMPETENTE IN ACUSTICA AMBIENTALE ] AFOR M A S T E R 2 0 0 9 MASTER TCAA [ TECNICO COMPETENTE IN ACUSTICA AMBIENTALE ] AFOR M A S T E R 2 0 0 9 INTRODUZIONE P A T R O C I N A T O D A La formazione ha ormai assunto un ruolo strategico: in un momento in cui i budget

Dettagli

Acustica Ambientale. (6 crediti)

Acustica Ambientale. (6 crediti) Corso di Acustica Ambientale (6 crediti) Obiettivi del corso Rumore in ambiente esterno Rumore in ambiente interno Analisi acustica Approccio metodologico Analisi del problema Modellizzazione Misurazione

Dettagli

bianchi_acusticaok.qxp 13-07-2007 16:15 Pagina V Indice

bianchi_acusticaok.qxp 13-07-2007 16:15 Pagina V Indice bianchi_acusticaok.qxp 13-07-2007 16:15 Pagina V 3 CAPITOLO 1 Storia dell acustica architettonica 3 1.1 Definizione 3 1.2 Gli inizi 4 1.3 I Greci 9 1.4 I Romani 1.4.1 La geometria, p. 10 1.4.2 L orecchio,

Dettagli

Corso per. Acustica edilizia: regole, soluzioni tecnologiche, progettazione e corretta posa. In corso di qualifica

Corso per. Acustica edilizia: regole, soluzioni tecnologiche, progettazione e corretta posa. In corso di qualifica Corso per Acustica edilizia: regole, soluzioni tecnologiche, progettazione e corretta posa. novembre/dicembre 2013 gennaio/febbraio 2014 Verona In corso di qualifica In collaborazione con: Con il patrocinio:

Dettagli

Corso di formazione per Tecnico Competente in Acustica (L.447/95) 180 ore - due verifiche intermedie - esame finale

Corso di formazione per Tecnico Competente in Acustica (L.447/95) 180 ore - due verifiche intermedie - esame finale Corso di formazione per Tecnico Competente in Acustica (L.447/95) 180 ore - due verifiche intermedie - esame finale SOMMARIO PARTE PRIMA FONDAMENTI DI ACUSTICA APPLICATA LEZIONE 1/23 INTRODUZIONE LEZIONE

Dettagli

ARPAV. Direttore Generale ARPAV Andrea Drago. Direttore Area Tecnico-Scientifica Sandro Boato

ARPAV. Direttore Generale ARPAV Andrea Drago. Direttore Area Tecnico-Scientifica Sandro Boato ARPAV Direttore Generale ARPAV Andrea Drago Direttore Area Tecnico-Scientifica Sandro Boato Direttore Dipartimento Provinciale di Verona Giancarlo Cunego Responsabile Servizio Osservatorio Regionale Agenti

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA. FACOLTA DI ARCHITETTURA Ludovico Quaroni

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA. FACOLTA DI ARCHITETTURA Ludovico Quaroni FACOLTA DI ARCHITETTURA Ludovico Quaroni Master di II Livello in Progettazione Architettonica di Impianti Sportivi BANDO Codice corso di studio : 13474 Obiettivi e finalità Il Master in Progettazione Architettonica

Dettagli

BANDO MASTER DI II LIVELLO IN GESTIONE ETICA DELLE RISORSE UMANE. PHILOSOPHICAL COUNSELING E JOB PERFORMANCE PREMESSA

BANDO MASTER DI II LIVELLO IN GESTIONE ETICA DELLE RISORSE UMANE. PHILOSOPHICAL COUNSELING E JOB PERFORMANCE PREMESSA Dipartimento Civiltà antiche e moderne Polo Annunziata - Messina BANDO MASTER DI II LIVELLO IN GESTIONE ETICA DELLE RISORSE UMANE. PHILOSOPHICAL COUNSELING E JOB PERFORMANCE PREMESSA Viste le deliberazioni

Dettagli

Bando di concorso per l ammissione al Master Universitario di II livello Inpdap Certificated. Master in Energia, Territorio e Ambiente META

Bando di concorso per l ammissione al Master Universitario di II livello Inpdap Certificated. Master in Energia, Territorio e Ambiente META POLITECNICO DI BARI Bando di concorso per l ammissione al Master Universitario di II livello Inpdap Certificated Master in Energia, Territorio e Ambiente META Il Politecnico di Bari e Master Team srl,

Dettagli

Master Universitario Annuale di II livello in PIANIFICAZIONE TERRITORIALE E AMBIENTALE X^ edizione (scadenza iscrizioni 18.11.13)

Master Universitario Annuale di II livello in PIANIFICAZIONE TERRITORIALE E AMBIENTALE X^ edizione (scadenza iscrizioni 18.11.13) DICATECh Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale, del Territorio, Edile e di Chimica Politecnico di Bari Master Universitario Annuale di II livello in PIANIFICAZIONE TERRITORIALE E AMBIENTALE X^

Dettagli

DIRETTIVA PER IL RICONOSCIMENTO DELLA FIGURA DI TECNICO COMPETENTE IN ACUSTICA AMBIENTALE.

DIRETTIVA PER IL RICONOSCIMENTO DELLA FIGURA DI TECNICO COMPETENTE IN ACUSTICA AMBIENTALE. Progr.Num. 191/2013 GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA Questo giorno lunedì 25 del mese di febbraio dell' anno 2013 si è riunita nella residenza di la Giunta regionale con l'intervento dei Signori: via

Dettagli

acustica e controllo del rumore

acustica e controllo del rumore seconda università degli studi di napoli facoltà di architettura luigi vanvitelli universitario di primo livello master di primo livello in Premesse La legislazione vigente europea e nazionale in materia

Dettagli

BANDO MASTER DI II LIVELLO IN GESTIONE ETICA DELLE RISORSE UMANE. PHILOSOPHICAL COUNSELING E JOB PERFORMANCE REQUISITI DI AMMISSIONE

BANDO MASTER DI II LIVELLO IN GESTIONE ETICA DELLE RISORSE UMANE. PHILOSOPHICAL COUNSELING E JOB PERFORMANCE REQUISITI DI AMMISSIONE BANDO MASTER DI II LIVELLO IN GESTIONE ETICA DELLE RISORSE UMANE. PHILOSOPHICAL COUNSELING E JOB PERFORMANCE REQUISITI DI AMMISSIONE Il Master, aperto a tutti i laureati delle discipline umanistiche, è

Dettagli

Caratterizzazione ed uso sostenibile delle georisorse

Caratterizzazione ed uso sostenibile delle georisorse BANDO DI CONCORSO PER L AMMISSIONE AL MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN Caratterizzazione ed uso sostenibile delle georisorse Il Distretto Lapideo insieme al Politecnico di Bari e all Ordine dei Geologi

Dettagli

INQUINAMENTO ACUSTICO

INQUINAMENTO ACUSTICO Università degli Studi di Perugia Facoltà di Ingegneria INQUINAMENTO ACUSTICO Ing. Giorgio Baldinelli RIFERIMENTI NORMATIVI NAZIONALI: D.P.C.M. 01/03/91 Limiti massimi di esposizione al rumore negli ambienti

Dettagli

INDICE ALLEGATO A. Allegato A Riconoscimento della figura di tecnico competente in acustica ambientale.

INDICE ALLEGATO A. Allegato A Riconoscimento della figura di tecnico competente in acustica ambientale. INDICE ALLEGATO A SEZIONE 1: QUADRO NORMATIVO SEZIONE 2: CHI E IL TECNICO COMPETENTE IN ACUSTICA AMBIENTALE SEZIONE 3: REQUISITI NECESSARI PER IL RICONOSCIMENTO SEZIONE 4: RICONOSCIMENTO DELLA FIGURA DI

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI URBINO CARLO BO FACOLTA DI GIURISPRUDENZA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI URBINO CARLO BO FACOLTA DI GIURISPRUDENZA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI URBINO CARLO BO FACOLTA DI GIURISPRUDENZA Anno Accademico 2011/2012 Bando di concorso per l ammissione al MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO in DIRITTO E GESTIONE DELL AMBIENTE

Dettagli

acustica e controllo del rumore

acustica e controllo del rumore seconda università degli studi di napoli facoltà di architettura luigi vanvitelli universitario di primo livello master di primo livello in ANNO ACCADEMICO 2004/2005 3 CICLO Premesse La legislazione vigente

Dettagli

Documentazione richiesta per il rilascio del parere di compatibilità acustica ambientale per attività a carattere permanente

Documentazione richiesta per il rilascio del parere di compatibilità acustica ambientale per attività a carattere permanente mod. perm. 04/14 Dipartimento Tutela Ambientale - Protezione Civile U.O. Tutela dagli Inquinamenti Documentazione richiesta per il rilascio del parere di compatibilità acustica ambientale per attività

Dettagli

Selezione Allievi Corso ITS V ciclo (annualità 2015 2017) APERTE ISCRIZIONI CON RISERVA

Selezione Allievi Corso ITS V ciclo (annualità 2015 2017) APERTE ISCRIZIONI CON RISERVA Selezione Allievi Corso ITS V ciclo (annualità 2015 2017) APERTE ISCRIZIONI CON RISERVA VISTO il Bando di Selezione Allievi pubblicato il 19 giugno 2015 la Delibera della Giunta Esecutiva del 15 settembre

Dettagli

Acustica in edilizia: Corso per Tecnico Acustico Edile ANIT Febbraio marzo aprile 2012

Acustica in edilizia: Corso per Tecnico Acustico Edile ANIT Febbraio marzo aprile 2012 Acustica in edilizia: Corso per Tecnico Acustico Edile Febbraio marzo aprile 2012 In collaborazione con Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della provincia di Bergamo e Scuola

Dettagli

LA GESTIONE AMBIENTALE DELLE FONTI ENERGETICHE

LA GESTIONE AMBIENTALE DELLE FONTI ENERGETICHE LA GESTIONE AMBIENTALE DELLE FONTI ENERGETICHE BANDO DI AMMISSIONE AI CORSI SCUOLA PER CONSULENTI E REVISORI AMBIENTALI EMAS FORNITURE ENERGETICHE VIII EDIZIONE (328 ORE) CORSO DI AGGIORNAMENTO SUI SISTEMI

Dettagli

"I REQUISITI ACUSTICI DEGLI EDIFICI" G.MOSSA S.C.S Controlli e Sistemi

I REQUISITI ACUSTICI DEGLI EDIFICI G.MOSSA S.C.S Controlli e Sistemi "I REQUISITI ACUSTICI DEGLI EDIFICI" G.MOSSA S.C.S Controlli e Sistemi 1 2 Indice Indice... 1 I REQUISITI ACUSTICI DEGLI EDIFICI... 4 INTRODUZIONE... 4 PROGETTO ACUSTICO DEGLI EDIFICI IN FUNZIONE DEL CONTROLLO

Dettagli

I L R E T T O R E. Data 12/02/2015. Protocollo 3268-III/4. Rep. D.R. 198-2015

I L R E T T O R E. Data 12/02/2015. Protocollo 3268-III/4. Rep. D.R. 198-2015 Protocollo 3268-III/4 Data 12/02/2015 Rep. D.R. 198-2015 Area Didattica,Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile dott.tommaso Vasco

Dettagli

ACUSTICA E INQUINAMENTO DA RUMORE

ACUSTICA E INQUINAMENTO DA RUMORE ACUSTICA E INQUINAMENTO DA RUMORE IL SUONO Propagarsi di onde meccaniche in un mezzo. Le onde fanno vibrare la membrana del timpano dando la sensazione sonora. La frequenza del suono è data dal numero

Dettagli

PARTE PRIMA. REGOLAMENTO REGIONALE 17 febbraio 2015, n. 4. Tecnico competente in acustica ambientale l.r. n. 3/2014.

PARTE PRIMA. REGOLAMENTO REGIONALE 17 febbraio 2015, n. 4. Tecnico competente in acustica ambientale l.r. n. 3/2014. 6538 PARTE PRIMA Leggi e regolamenti regionali REGOLAMENTO REGIONALE 17 febbraio 2015, n. 4 Tecnico competente in acustica ambientale l.r. n. 3/2014. IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE Visto l art. 121

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI URBINO CARLO BO. DIPARTIMENTO DI GIURISPRUDENZA CORSO BIENNALE DI FORMAZIONE per MEDIATORI FAMILIARI

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI URBINO CARLO BO. DIPARTIMENTO DI GIURISPRUDENZA CORSO BIENNALE DI FORMAZIONE per MEDIATORI FAMILIARI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI URBINO CARLO BO DIPARTIMENTO DI GIURISPRUDENZA CORSO BIENNALE DI FORMAZIONE per MEDIATORI FAMILIARI Anno Accademico 2013/2014 Scadenza Bando : 12 novembre 2013 1. Istituzione

Dettagli

VALUTAZIONE DI CLIMA ACUSTICO DELL AREA DESTINATA ALL INSEDIAMENTO DELL ISTITUTO NEUROLOGICO C. BESTA DI MILANO

VALUTAZIONE DI CLIMA ACUSTICO DELL AREA DESTINATA ALL INSEDIAMENTO DELL ISTITUTO NEUROLOGICO C. BESTA DI MILANO VALUTAZIONE DI CLIMA ACUSTICO DELL AREA DESTINATA ALL INSEDIAMENTO DELL ISTITUTO NEUROLOGICO C. BESTA DI MILANO Giovanni Zambon, Alessandro Bisceglie, Filippo Beltramini, Elio Sindoni DISAT Dipartimento

Dettagli

Corso per Tecnico Acustico Edile ANIT-SACERT

Corso per Tecnico Acustico Edile ANIT-SACERT Corso per Tecnico Acustico Edile -SACERT Milano, sede, via Savona 1/B Novembre - Dicembre 2009 PRESENTAZIONE Il corso per Tecnico Acustico Edile organizzato da in collaborazione con SACERT si rivolge ai

Dettagli

Ai Sindaci e Assessori dei Comuni della Regione Puglia Loro Sedi

Ai Sindaci e Assessori dei Comuni della Regione Puglia Loro Sedi Prot. N 620 /13 Locorotondo, 2 luglio 2013 Ai Sindaci e Assessori dei Comuni della Regione Puglia Loro Sedi Oggetto: Corso ITS 3 ciclo Tecnico Superiore Esperto nei processi di internazionalizzazione delle

Dettagli

Comitato Pavese Anaci Servizi SEDE PROVINCIALE DI PAVIA Associazione Nazionale Amministratori Condominiali e Immobiliari DOMANDA DI ISCRIZIONE AL CORSO PROPEDEUTICO ANNO 2016 Il sottoscritto/a della Società

Dettagli

Rigenerazione Urbana

Rigenerazione Urbana BANDO DI AMMISSIONE CONCORSO PER L AMMISSIONE AL CORSO PER MASTER UNIVERSITARIO EUROPEO DI SECONDO LIVELLO in Rigenerazione Urbana Tecniche di analisi per la protezione e la riqualificazione dell ambiente

Dettagli

Il Rettore. Decreto n. 63290 (709) Anno 2014

Il Rettore. Decreto n. 63290 (709) Anno 2014 Il Rettore Decreto n. 63290 (709) Anno 2014 VISTI gli articoli 16 e 17 del decreto del Presidente della Repubblica n. 162/82 e l articolo 6 della legge n. 341/90; VISTO l articolo 32 del Regolamento Didattico

Dettagli

Bando di concorso. a.a. 2011/2012

Bando di concorso. a.a. 2011/2012 Bando di concorso a.a. 2011/2012 Art. 1 Attivazione del Master Presso la Scuola Superiore Sant Anna di Pisa è attivato per l anno accademico 2011/2012 il Master universitario di II livello in Gestione

Dettagli

1.4. Le attività del Master, per l anno accademico 2014/2015, sono coordinate da un Consiglio Direttivo.

1.4. Le attività del Master, per l anno accademico 2014/2015, sono coordinate da un Consiglio Direttivo. Bando di ammissione MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO IN INGEGNERIA DEI TRASPORTI a.a. 2014/2015 Data di pubblicazione: 05.08.2014 Decreto Rettorale di attivazione: n. 178. del 29.07.2014 Scadenza:

Dettagli

CASACLIMA BIOARCHITETTURA

CASACLIMA BIOARCHITETTURA MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO Anno Accademico 2014-2015 VII Edizione CASACLIMA BIOARCHITETTURA Certificazione e Consulenza Energetico-ambientale Presso l'università LUMSA di Roma viene organizzato

Dettagli

Università degli Studi di Palermo

Università degli Studi di Palermo Liliana Mortelliti Università degli Studi di Palermo Prot.n. 43549 del 25 giugno 2010 Decreto n.2290/2010 del 25 giugno 2010 Il Rettore Visto l art. 3 comma 8 del D.M. n 509 del 03/11/1999 recante norme

Dettagli

L art. 1 ( Attivazione ), del Decreto Rettorale del 14 dicembre 2009, n. 730, è così modificato:

L art. 1 ( Attivazione ), del Decreto Rettorale del 14 dicembre 2009, n. 730, è così modificato: Decreto IL Rettore numero: 23 data: 21 gennaio 2010 oggetto: Proroga del Bando per l ammissione al Master di I livello in Metodologie di intervento, edizione 2009/2010. IL RETTORE Visto il Decreto 3 novembre

Dettagli

Legge di massa e scostamenti per pareti reali (rappresentazione grafica qualitativa) Il coefficiente di trasmissione acustica è:

Legge di massa e scostamenti per pareti reali (rappresentazione grafica qualitativa) Il coefficiente di trasmissione acustica è: ACUSTICA Coefficiente di trasmissione e definizione di potere fonoisolante Potere fonoisolante: l attitudine a ridurre la trasmissione del suono. in cui t è il coefficiente di trasmissioneacustica della

Dettagli

Il Rettore. Visto l'art. 3 comma 8 del D.M. n. 509 del 3 Novembre 1999 recante norme concernenti l'autonomia didattica degli Atenei;

Il Rettore. Visto l'art. 3 comma 8 del D.M. n. 509 del 3 Novembre 1999 recante norme concernenti l'autonomia didattica degli Atenei; Università degli Studi di Palermo Titolo III Classe 5 Fascicolo Decreto n. 48-2011 n. 1190 Del 10/01/2011 UOR U.O.A.Master CC RPA L.Mortelliti Il Rettore Visto l'art. 3 comma 8 del D.M. n. 509 del 3 Novembre

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE IN ACUSTICA AMBIENTALE E IN EDILIZIA Milano Edizione Ottobre 2010 ns. prot 1065 F

CORSO DI FORMAZIONE IN ACUSTICA AMBIENTALE E IN EDILIZIA Milano Edizione Ottobre 2010 ns. prot 1065 F CORSO DI FORMAZIONE IN ACUSTICA AMBIENTALE E IN EDILIZIA Milano Edizione Ottobre 010 ns. prot 1065 F OBIETTIVI Il Tecnico Competente in Acustica Ambientale, ai sensi della L. 7/95 art. c. 6, è la figura

Dettagli

Master di 2 Livello. «Coordinatore pedagogico di asili nido e servizi per l infanzia»

Master di 2 Livello. «Coordinatore pedagogico di asili nido e servizi per l infanzia» Facoltà di Scienze della Formazione Uniser Pistoia Comune di Pistoia Gruppo Nazionale Nidi-Infanzia Master di 2 Livello «Coordinatore pedagogico di asili nido e servizi per l infanzia» Coordinatore Prof.

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II SEGRETERIA DIREZIONE GENERALE DR/2015/3744 del 30/10/2015 Firmatari: MANFREDI Gaetano IL RETTORE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II SEGRETERIA DIREZIONE GENERALE DR/2015/3744 del 30/10/2015 Firmatari: MANFREDI Gaetano IL RETTORE Area Didattica di Scienze MM.FF.NN. Ufficio Segreteria Studenti IL RETTORE VISTO lo Statuto dell Università degli studi di Napoli Federico II ; VISTO VISTO l art. 19 del Regolamento Didattico di Ateneo

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO in Economia e Banking per la piccola e media impresa. Bando di ammissione A.A. 2009/2010

MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO in Economia e Banking per la piccola e media impresa. Bando di ammissione A.A. 2009/2010 MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO in Economia e Banking per la piccola e media impresa Bando di ammissione A.A. 2009/2010 Art. 1 1. L Università degli Studi di Cassino istituisce, per l a.a. 2009/2010,

Dettagli

Isolamento acustico: teoria e quadro legislativo

Isolamento acustico: teoria e quadro legislativo Isolamento acustico: teoria e quadro legislativo Dott. Edoardo Piana, Dip. Ingegneria Meccanica e Industriale Università degli Studi di Brescia, via Branze 38, 513 Brescia piana@ing.unibs.it Ing. Ugo Pannuti,

Dettagli

8 Corso di Alta Formazione in Gestione della Libreria

8 Corso di Alta Formazione in Gestione della Libreria 8 Corso di Alta Formazione in Gestione della Libreria REGOLAMENTO DEL CORSO E BANDO DI AMMISSIONE 1 Art. 1 Istituzione del Corso La Scuola Librai Italiani e l Università Ca Foscari di Venezia - Dipartimento

Dettagli

MASTER J - Laboratorio di Opportunità formativa ed occupazionale Accreditato e convenzionato INPS - ex gestione Inpdap

MASTER J - Laboratorio di Opportunità formativa ed occupazionale Accreditato e convenzionato INPS - ex gestione Inpdap GESTIONE EX INPDAP MASTER J - Laboratorio di Opportunità formativa ed occupazionale Accreditato e convenzionato INPS - ex gestione Inpdap DIPARTIMENTO DI ECONOMIA BANDO DI AMMISSIONE AL MASTER UNIVERSITARIO

Dettagli

Corso di formazione per Amministratori di Condominio

Corso di formazione per Amministratori di Condominio Corso di formazione per Amministratori di Condominio (conforme al D.M. 140/2014) 1. Programma ANACI sezione provinciale di Lecco organizza il corso di formazione iniziale in materia di amministrazione

Dettagli

Management Innovativo delle Organizzazioni Sanitarie

Management Innovativo delle Organizzazioni Sanitarie Decreto Rettorale N.540 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI URBINO CARLO BO FACOLTA DI SOCIOLOGIA Bando di selezione per l ammissione al MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO in Management Innovativo delle Organizzazioni

Dettagli

Area dei Servizi alla Didattica e alla Ricerca Ufficio Convenzioni e Rapporti con le Istituzioni e con il Territorio. Il Rettore

Area dei Servizi alla Didattica e alla Ricerca Ufficio Convenzioni e Rapporti con le Istituzioni e con il Territorio. Il Rettore Area dei Servizi alla Didattica e alla Ricerca Ufficio Convenzioni e Rapporti con le Istituzioni e con il Territorio Il Rettore Decreto n. 55082 (1040) Anno _2009 VISTO l art. 3, comma 9, del D.M. 22 ottobre

Dettagli

Il Rettore. Decreto n. 97762 (800) Anno 2015

Il Rettore. Decreto n. 97762 (800) Anno 2015 Il Rettore Decreto n. 97762 (800) Anno 2015 VISTI gli articoli 16 e 17 del decreto del Presidente della Repubblica n. 162/82 e l articolo 6 della legge n. 341/90; VISTO l articolo 32 del Regolamento Didattico

Dettagli

Documentazione richiesta per il rilascio del parere di compatibilità acustica ambientale (clima/impatto acustico)

Documentazione richiesta per il rilascio del parere di compatibilità acustica ambientale (clima/impatto acustico) l.g. cantieri 04/14 Dipartimento Tutela Ambientale - Protezione Civile U.O. Tutela dagli Inquinamenti Documentazione richiesta per il rilascio del parere di compatibilità acustica ambientale (clima/impatto

Dettagli

COMUNE DI GRUMO NEVANO PROVINCIA DI NAPOLI SOFER S.A.S. Sede Legale ed Operativa :via Principe di Montemiletto 9 Grumo Nevano (NA)

COMUNE DI GRUMO NEVANO PROVINCIA DI NAPOLI SOFER S.A.S. Sede Legale ed Operativa :via Principe di Montemiletto 9 Grumo Nevano (NA) DR. MARCELLO MONACO COMUNE DI GRUMO NEVANO PROVINCIA DI NAPOLI COMMITTENTE: OGGETTO: SOFER S.A.S. Sede Legale ed Operativa :via Principe di Montemiletto 9 Grumo Nevano (NA) VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE

Dettagli

I T S. Tecnico Superiore per la conduzione del cantiere di restauro architettonico

I T S. Tecnico Superiore per la conduzione del cantiere di restauro architettonico I T S FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER LE ATTIVITA TECNOLOGICHE INNOVATIVE PER I BENI E LE ATTIVITA' CULTURALI DELLA PROVINCIA DI SIRACUSA ARCHIMEDE Viale Santa Panagia 131 - Siracusa - www.its-fondazionearchimede.it

Dettagli

REQUISITI ACUSTICI PASSIVI DEGLI EDIFICI

REQUISITI ACUSTICI PASSIVI DEGLI EDIFICI REQUISITI ACUSTICI PASSIVI DEGLI EDIFICI ai sensi della Legge Quadro n 447/95: verifica degli adempimenti di cui al D.P.C.M. del 05/12/97 CERTIFICAZIONE MEDIANTE MISURE SPERIMENTALI DEI REQUISITI ACUSTICI

Dettagli

Esperto in Gestione dell Energia - EGE. ai sensi della UNI CEI 11339:2009

Esperto in Gestione dell Energia - EGE. ai sensi della UNI CEI 11339:2009 CORSO DI PERFEZIONAMENTO E AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE in: Esperto in Gestione dell Energia - EGE ai sensi della UNI CEI 11339:2009 (675 Ore 27 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione Art.

Dettagli

CASACLIMA BIOARCHITETTURA

CASACLIMA BIOARCHITETTURA MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO Anno Accademico 2015-2016 VIII Edizione CASACLIMA BIOARCHITETTURA Certificazione e consulenza energetico-ambientale Presso l'università LUMSA di Roma viene organizzato

Dettagli

Università degli Studi di Firenze Dipartimento di Tecnologie dell Architettura e Design Pierluigi Spadolini

Università degli Studi di Firenze Dipartimento di Tecnologie dell Architettura e Design Pierluigi Spadolini 1 Corso di aggiornamento professionale: La valutazione dei piani attuativi secondo la Legge Regionale della Toscana n. 1 del 2005 Presentazione La Regione Toscana, in ottemperanza alla direttiva 2001/42/CE

Dettagli

CORSO VALUTAZIONE, EFFICIENZA E CERTIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI

CORSO VALUTAZIONE, EFFICIENZA E CERTIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI CORSO VALUTAZIONE, EFFICIENZA E CERTIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI Secondo linee guida nazionali emanate in applicazione del decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 192 e successive modifiche ed integrazioni

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Isolamento acustico. Andrea Nicolini

Isolamento acustico. Andrea Nicolini Isolamento acustico Andrea Nicolini Università degli Studi di Perugia Dipartimento di Ingegneria Industriale, sezione di Fisica Tecnica nicolini.unipg@ciriaf.it ISOLAMENTO ACUSTICO Strutture fonoisolanti

Dettagli

Rep. N. 349 Prot. 25846/III/07 Del 29/06/2015

Rep. N. 349 Prot. 25846/III/07 Del 29/06/2015 Rep. N. 349 Prot. 25846/III/07 Del 29/06/2015 IL RETTORE VISTO il D.P.R. 162 del 10.03.1982; VISTO la L. 341 del 19.11.1990; VISTO lo Statuto dell Università degli Studi di Bergamo; VISTO il Regolamento

Dettagli

I L R E T T O R E. l art.39 dello Statuto dell Università degli Studi di Napoli Federico II

I L R E T T O R E. l art.39 dello Statuto dell Università degli Studi di Napoli Federico II Segreteria Studenti Facolta di Ingegneria I L R E T T O R E VISTI l art.39 dello Statuto dell Università degli Studi di Napoli Federico II gli artt. 2 e 19 del Regolamento didattico di Ateneo emanato con

Dettagli

Bando di selezione per psicologi

Bando di selezione per psicologi Bando di selezione per psicologi 1. Obiettivo generale del corso Il progetto formativo regionale sulle Cure Palliative, ai sensi del D.A. 21911 dell 11 aprile 1997, istituito con D.D.G. 8849 del 17/10/2006

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL AQUILA Amministrazione Centrale Area uffici didattica Settore Master IL RETTORE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL AQUILA Amministrazione Centrale Area uffici didattica Settore Master IL RETTORE Rep. n. 2157 Prot. n.31988 del 21.09.2012 Allegati / Anno 2012 tit. III cl. 5 fasc. 4 Bando Master ad accesso programmato di I Livello in Operatori per la devianza: comunità, carcere e territorio afferente

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 3020 Prot. n 40882 Data 25.06.2015 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Università degli Studi di Napoli Parthenope

Università degli Studi di Napoli Parthenope Università degli Studi di Napoli Parthenope Pos. A.G Decreto n. 453 IL RETTORE Visto il D.M. 270/04; Visto il Regolamento dei corsi di perfezionamento, di aggiornamento professionale e di formazione permanente

Dettagli

POLITECNICO DI BARI DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE

POLITECNICO DI BARI DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE Prot. N. 325 Bando di concorso per l assegnazione di n. 1 borsa di studio finanziata nell ambito dell attività del Progetto Strategico di Ricerca industriale connesso con la strategia realizzativa elaborata

Dettagli

AVVISO PUBBLICO CORSO DI SPECIALIZZAZIONE IN PROJECT MANAGEMENT ANNO 2010-2011. Art. 1 Istituzione del Corso

AVVISO PUBBLICO CORSO DI SPECIALIZZAZIONE IN PROJECT MANAGEMENT ANNO 2010-2011. Art. 1 Istituzione del Corso AVVISO PUBBLICO CORSO DI SPECIALIZZAZIONE IN PROJECT MANAGEMENT ANNO 2010-2011 Art. 1 Istituzione del Corso In conformità alle Delibere adottate dal Senato Accademico e dal Consiglio di Amministrazione,

Dettagli

Master in Management delle Politiche di Sicurezza Urbana MaPS www.soc.uniurb.it/maps

Master in Management delle Politiche di Sicurezza Urbana MaPS www.soc.uniurb.it/maps UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI URBINO CARLO BO Facoltà di Sociologia LaRiCA Laboratorio di Ricerca Comunicazione Avanzata Master in Management delle Politiche di Sicurezza Urbana MaPS www.soc.uniurb.it/maps

Dettagli

L UNIVERSITA TELEMATICA SAN RAFFAELE ROMA presenta la I edizione del Master di II livello in PSICOLOGIA DELLO SPORT

L UNIVERSITA TELEMATICA SAN RAFFAELE ROMA presenta la I edizione del Master di II livello in PSICOLOGIA DELLO SPORT Prot. n 184 del 30/07/2015 D.R. n 98 del 30/07/2015 L UNIVERSITA TELEMATICA SAN RAFFAELE ROMA presenta la I edizione del Master di II livello in PSICOLOGIA DELLO SPORT Con il patrocinio di Associazione

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO BIENNALE DI I LIVELLO IN GIORNALISMO NELL ERA DIGITALE

MASTER UNIVERSITARIO BIENNALE DI I LIVELLO IN GIORNALISMO NELL ERA DIGITALE D.R. n.1043/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT Facoltà di Scienze Politiche Scuola di Giornalismo MASTER UNIVERSITARIO BIENNALE DI I LIVELLO IN GIORNALISMO NELL

Dettagli

TECNICO COMPETENTE IN ACUSTICA AMBIENTALE (istituito ai sensi dell art. 6 della Legge 341/1990 comma 2 lettera c)

TECNICO COMPETENTE IN ACUSTICA AMBIENTALE (istituito ai sensi dell art. 6 della Legge 341/1990 comma 2 lettera c) UFFICIO ALTA FORMAZIONE ED ESAMI DI STATO MANIFESTO DEGLI STUDI CORSO DI FORMAZIONE TECNICO COMPETENTE IN ACUSTICA AMBIENTALE (istituito ai sensi dell art. 6 della Legge 341/1990 comma 2 lettera c) ANNO

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FOGGIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FOGGIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FOGGIA FACOLTÀ DI ECONOMIA FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA BANDO DI AMMISSIONE AL MASTER INTERFACOLTÀ sulle AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE M.IF.A.P. VI EDIZIONE - A.A. 2009/2010 MASTER UNIVERSITARIO

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Terapia del dolore e cure palliative: il modello biopsicosociale

Terapia del dolore e cure palliative: il modello biopsicosociale UNIVERSITA DEGLI STUDI DI URBINO CARLO BO FACOLTA DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE Bando di selezione per l ammissione al Corso di perfezionamento in: Terapia del dolore e cure palliative: il modello biopsicosociale

Dettagli

Acustica - Misura dell'assorbimento acustico in camera riverberante UNI EN ISO 354:2003

Acustica - Misura dell'assorbimento acustico in camera riverberante UNI EN ISO 354:2003 UNI EN ISO 354:2003 UNI EN ISO 1680:2001 Acustica - Misura dell'assorbimento acustico in camera riverberante Acustica - Procedura per prove di misurazione del rumore aereo emesso dalle macchine elettriche

Dettagli

PROVA FONOMETRICA RELATIVA ALLA VALUTAZIONE

PROVA FONOMETRICA RELATIVA ALLA VALUTAZIONE RELAZIONE TECNICA DI IMPATTO ACUSTICO AI SENSI DELLA LEGGE 447/95 E NEL RISPETTO DEI DPCM 01/3/91, DPCM 14/11/97, DM 16/3/98, DPCM N 215 DEL 16/4/99 E L.R. 18/2001 (REGIONE LAZIO) PROVA FONOMETRICA RELATIVA

Dettagli

Corso pratico di Acustica Ambientale

Corso pratico di Acustica Ambientale In collaborazione con Organizza Corso pratico di Acustica Ambientale ALLEGATI ALLEGATO A Presentazione Azienda ALLEGATO B Descrizione del corso ALLEGATO C Programma Analitico Riabitalia s.r.l Fax 02 40320134

Dettagli

DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA CIVILE, EDILE ARCHITETTURA, AMBIENTALE. Bando master di II livello ad accesso programmato in INGEGNERIA ANTISISMICA 5 ed.

DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA CIVILE, EDILE ARCHITETTURA, AMBIENTALE. Bando master di II livello ad accesso programmato in INGEGNERIA ANTISISMICA 5 ed. UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL AQUILA Amministrazione centrale Settore master Rep. n. 1000-2014 Prot. n. 32297 del 14.10.2014 Rep. n. Prot. n. del Anno tit. cl. fasc. Anno 2014 tit. III cl. 5 fasc.11 DIPARTIMENTO

Dettagli

BANDO DI SELEZIONE. per l ammissione al Corso di

BANDO DI SELEZIONE. per l ammissione al Corso di BANDO DI SELEZIONE per l ammissione al Corso di TECNICO SUPERIORE PER LA GESTIONE E LA VERIFICA DI SISTEMI ENERGETICI Area Tecnologica: EFFICIENZA ENERGETICA Ambito: PROCESSI E SISTEMI A ELEVATA EFFICIENZA

Dettagli

Bando di ammissione MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO IN INGEGNERIA DEI TRASPORTI A.A. 2015/2016

Bando di ammissione MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO IN INGEGNERIA DEI TRASPORTI A.A. 2015/2016 Data di pubblicazione: Decreto Rettorale di attivazione: n. 354 Scadenza: /02/206 Info: Dipartimento DIIES e-mail: didattica.diies@unirc.it Bando di ammissione MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO IN

Dettagli

Università degli Studi di Napoli FEDERICO II Facoltà di Architettura Dipartimento di Costruzioni e Metodi Matematici in Architettura

Università degli Studi di Napoli FEDERICO II Facoltà di Architettura Dipartimento di Costruzioni e Metodi Matematici in Architettura BANDO DI CONCORSO PER L AMMISSIONE AL CORSO IN MODELLAZIONE PER L ARCHITETTURA ED IL DESIGN INDUSTRIALE CON 3D STUDIO MAX E DI MODELLAZIONE CAD CON RHINOCEROS ANNO ACCADEMICO 2007/2008 PROROGA SCADENZA

Dettagli

BANDO di SELEZIONE per l ammissione ai Corsi di DIPLOMA SUPERIORE nel Settore Meccanico Meccatronico

BANDO di SELEZIONE per l ammissione ai Corsi di DIPLOMA SUPERIORE nel Settore Meccanico Meccatronico BANDO di SELEZIONE per l ammissione ai Corsi di DIPLOMA SUPERIORE nel Settore Meccanico Meccatronico a) per l Innovazione di Processi e Prodotti Meccanici b) per l Automazione Integrata e i Sistemi Meccatronici

Dettagli

RICCARDO SANTOBONI ANNA RITA TICARI. Fondamenti di Acustica e Psicoacustica

RICCARDO SANTOBONI ANNA RITA TICARI. Fondamenti di Acustica e Psicoacustica RICCARDO SANTOBONI ANNA RITA TICARI Fondamenti di Acustica e Psicoacustica 1 2 Riccardo Santoboni Anna Rita Ticari Fondamenti di Acustica e Psicoacustica 3 Terza edizione (2008) 4 Sommario 5 6 Sommario

Dettagli

LA RIFORMA DEL LAVORO PUBBLICO: NUOVI MODELLI DI ORGANIZZAZIONE E DI GESTIONE DELLE RISORSE UMANE

LA RIFORMA DEL LAVORO PUBBLICO: NUOVI MODELLI DI ORGANIZZAZIONE E DI GESTIONE DELLE RISORSE UMANE GESTIONE EX INPDAP BANDO DI AMMISSIONE AL CORSO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE LA RIFORMA DEL LAVORO PUBBLICO: NUOVI MODELLI DI ORGANIZZAZIONE E DI GESTIONE DELLE RISORSE UMANE Prot. n. 32122-I/7 Rep.

Dettagli

Corso di formazione per tecnici abilitati alla certificazione energetica degli edifici ai sensi del DPR 75/2013 e smi

Corso di formazione per tecnici abilitati alla certificazione energetica degli edifici ai sensi del DPR 75/2013 e smi Corso di formazione per tecnici abilitati alla certificazione energetica degli edifici ai sensi del DPR 75/2013 e smi AVVERTENZA L ed il Collegio dei Geometri di Prato sono in attesa di ricevere l autorizzazione

Dettagli

Seconda Università degli Studi di Napoli D.R. 2103

Seconda Università degli Studi di Napoli D.R. 2103 Segreteria Studenti Facoltà di Psicologia IL RETTORE VISTO lo Statuto di Autonomia, emanato con D.R. n. 2180 del 07/06/1996 e successive modificazioni ed integrazioni ed in particolare gli artt. 5 e 27;

Dettagli

Master Universitario di I livello in Didattica e psicopedagogia per i Disturbi Specifici di Apprendimento seconda edizione (A.A.

Master Universitario di I livello in Didattica e psicopedagogia per i Disturbi Specifici di Apprendimento seconda edizione (A.A. Decreto N. 84/2013 Master Universitario di I livello in Didattica e psicopedagogia per i Disturbi Specifici di Apprendimento seconda edizione (A.A. 2012-13) Il Rettore VISTO lo Statuto di autonomia dell

Dettagli

Il coefficiente di assorbimento di un materiale si può misurare. Metodo del tubo di Kundt (determinazione del coefficiente ad incidenza normale, n ).

Il coefficiente di assorbimento di un materiale si può misurare. Metodo del tubo di Kundt (determinazione del coefficiente ad incidenza normale, n ). Acustica Isolamento acustico Assorbimento, riflessione e trasmissione del suono Assorbimento Il coefficiente di assorbimento di un materiale si può misurare utilizzando due metodi diversi: Metodo del tubo

Dettagli