impianti ospedalieri Impianti ospedalieri Camfil Farr clean air solutions

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "impianti ospedalieri Impianti ospedalieri Camfil Farr clean air solutions"

Transcript

1 impianti ospedalieri Camfil Farr Segment brochure Impianti ospedalieri Camfil Farr clean air solutions

2 camfil farr La Camfil Farr è azienda leader nella progettazione e costruzione di soluzioni per l aria pulita La Camfil Farr è azienda leader nella progettazione e costruzione di soluzioni per l aria pulita. Il Gruppo è presente in Europa, USA ed Asia attraverso una capillare organizzazione commerciale. Siamo l azienda di riferimento per tutte le applicazioni ospedaliere con requisiti di criticità nella pulizia dell aria. Nell arco degli ultimi dieci anni abbiamo fornito filtri e accessori per oltre m 2 di clean room con caratteristiche superiori alla Classe Iso 5 (Classe M 3,5 secondo le Fed. Std. 209E). In qualità di azienda internazionale, la Camfil Farr è in grado di assicurare alla propria clientela una partnership a lungo termine garantendo il massimo supporto in fase di progettazione, installazione e validazione di tutte le aree ospedaliere. La nostra gamma di prodotti può soddisfare qualsiasi esigenza, dai filtri per la normale ventilazione a quelli più sofisticati, utilizzati nelle sale operatorie. Siamo in grado di fornire la migliore soluzione a seconda dei differenti standard locali. Esempio di procedura UE: Standard internazionale ISO/DIS : Cleanrooms and associated controlled environments (Part 3:Metrology and test methods) e altri standard specifici Belgio: NFS Danimarca: DS/EN ISO , DS/EN ISO , DS/EN ISO Standard relativi anche al flusso d'aria laminare Francia: NFS Finlandia: Nessuno standard specifico per le strutture sanitarie. Germania: DIN VDI Irlanda: Health Technical Memorandum (HTM) 2025 La sezione "Microbiological commissioning and monitoring of operating theatre" include una relazione di un gruppo di lavoro della Hospital Infection Society (HIS)) Italia: D.p.r. 14 gennaio 1997Ministero della sanità Istituto superiore per la prevenzione e la sicurezza del lavoro (i.s.p.e.s.l.) dipartimento igiene del lavoro: "Linee guida per la definizione degli standard di sicurezza ambientale dei reparti operatori" uni Paesi bassi: Nessuno standard specifico per le strutture sanitarie. Raccomandazioni in base a "Beheersplan luchtbehandeling voor de operatieafdeling, versie maart 2005" Repubblica Architectural technical code for Hospital Clean Operating Theater, GB Popolare Cinese: Spagna: UNE :200 Svezia: Nessuno standard specifico per le strutture sanitarie. Svizzera: SWKI/SICC/SITC 99-3 e altri standard europ Regno Unito: Health Technical Memorandum (HTM) 2025 Per altri Paesi non elencati, contattare l ufficio Camfil Farr di zona. 2

3 livello di rischio livello di rischio in base alle zone e alla qualità dell aria Negli impianti ospedalieri I requisiti di controllo della contaminazione dipendono dalla tipologia degli interventi effettuati all interno di ogni area. Per soddisfare tali requisiti, è necessario innanzi tutto eseguire una valutazione dei rischi per definire la classificazione della pulizia appropriata alle esigenze specifiche di ogni area. Dopo aver completato tale procedura, possiamo determinare l efficienza di prestazione richiesta per la struttura e selezionare i dispositivi più adeguati in linea con le procedure chirurgiche effettuate sul posto. Esempio di procedura Livello di rischio 4: Molto elevato Unità neonatali ortopediche, sale operatorie asettiche, reparto ustionati, reparti di pazienti affetti da immunodeficienza, trapianti, unità di oncologia ed ematologia-oncologia, laboratori microbliologici ad elevata sicurezza. Reparti pediatrici, terapia intensiva, rianimazione, medicina, radiologia Livello di rischio 3: Elevato Reparti pediatrico, terapia intensiva, rianimazione, medicina, radiologia, chemioterapia oncologica, emodialisi, test di funzionalità, unità di ematologia clinica e chemioterapia, sale parto, sale operatorie settiche, sale di ostetricia, sezione pulita delle unità di sterilizzazione centrale e laboratori di microbiologia. Livello di rischio 2: Medio Unità di fisioterapia, unità di degenza a medio e lungo termine, reparti psichiatrici e di maternità, aree di lavaggio delle unità di sterilizzazione centrali, laboratori e lavanderie. Pr P Pr= fattore di rischio associato alla procedura. P: fattore di rischio associato al paziente. Punteggio di 12 16: zona 4 (zona a rischio molto elevato) Punteggio di 6 9: zona 3 (zona a rischio elevato) Punteggio di 2 4: zona 2 (zona a rischio moderato) Punteggio di 1: zona 1 (zona a rischio limitato) Dalla zona di rischio 4 (la maggiore) alla zona di rischio 1 (aree non specifiche), ogni area di rischio verrà classificata e collegata con un livello di efficienza tecnica di destinazione. Dopo la valutazione dei rischi e la mappatura,ad ogni area sarà assegnata la più valida soluzione di filtrazione 3

4 soluzione camfil farr soluzioni camfil farr per le strutture sanitarie Zone di rischio 2 3 (classe ) 1 Hi-Flo 1, 2,11 3, 12 4,5 2 Cam-Flo G 9,10 9,1 3 Opakfil Green 6, 11,12 4 Camfil Farr Casings Per un servizio di selezione personalizzato, contattare la filiale di zona. Flusso unidirezionale pagina 6 Flusso non unidirezionale p 5 Sofilair Green 6 Camsafe 7 Ecopleat Green 4

5 La Camfil Farr progetta, produce e controlla soluzioni per la filtrazione dell aria in accordo con i requisiti delle aree a rischio estremamente elevato. Alla Camfil Farr la sicurezza è una priorità. Ogni soluzione da noi consigliata viene preventivamente controllata secondo gli standard europei. Questo impegno nella qualità è una garanzia di completa tracciabilità di ogni singolo prodotto consegnato. Dal livello di rischio 1 al livello 4, i clienti possono beneficiare delle conoscenze Camfil Farr e della sua esperienza maturata in tutti i settori della filtrazione dell aria, in ogni parte del mondo. Zone di rischio 3 4 (classe ) 10 Megalam 8, / Citycarb 6, 7,10 Citysorb agina 7 Filtrazione di ritorno ad elevata sicurezza pagina 7 Cityflow Camcarb Green 8 CamHosp 9 Camseal Vedere pagina 6. Soluzioni per la mandata e l espulsione dell aria. 5

6 camhosp flusso unidirezionale Quando è necessario un flusso d aria unidirezionale perfetto CamHosp è il prodotto giusto. In generale, CamHosp può essere installato da due persone in due o tre ore di tempo. Plenum, struttura e filtri vengono forniti con istruzioni molto dettagliate. A richiesta la Camfil Farr può assemblare e/o testare l'unità, utilizzare il "screentech" per aumentare e proteggere le performance dei filtri. plenum a tenuta in acciaio 15/10, trattato con vernice epossidica colore bianco ingresso aria laterale cavità a tenuta per lampada scialitica alloggiamento filtro Hepa, manutenzione dal lato uscita aria spazio per il passaggio lampada scialitica filtro Hepa Megalam sistema di posizionamento e bloccaggio filtri a tenuta con limitatore di compressione struttura rigida in alluminio, autoportante, a tenuta finitura: profilato in alluminio anodizzato o verniciato colore bianco. Griglie verniciate colore bianco o screentech pannello di tamponamento passaggio lampada scialitica verniciato colore bianco 12P6 6P6 12P6 12P6 6P6 12P6 12P6 12P6 12P6 6P6 12P6 3,20 m TIPO 4 da 9600 m 3 /h a 0,30 m/s da 8000 m 3 /h a 0,25 m/s 10 m 2 Il soffitto CamHosp di tipo 4 ha un area operativa di circa 10 m 2 nelle classi ISO da 5 a 7. È l ideale per le operazioni più impegnative (ortopediche, cardiologiche e così via), poiché offre al team chirurgico una notevole comodità (raccomandazione UNICLIMA in Guide to air treatment in hospital environments). Utilizzato a velocità pari a 0,25-0,30 m/s, questo modello produce una frequenza di ricambio dell aria tra i 60 e i 70 vol/h per una sala operatoria di 45 m 2. 12P6 6P6 12P6 3,20 m 2,60 m 2,60 m TIPO 3 da 6000 m 3 /h a 0,30 m/s da 5000 m 3 /h a 0,25 m/s 7 m 2 6P6 6P6 2,60 m 2,00 m TIPO 2 da 4400 m 3 /h a 0,30 m/s da 3700 m 3 /h a 0,25 m/s 5 m 2 I tipi 3 e 2 con aree di emissione dell aria di 7 e 5 m 2 soddisfano le esigenze chirurgiche minori. Un CamHosp di tipo 3, ad esempio, garantisce il tasso minimo richiesto dallo standard NF S nella zona 4 (50 vol/h) per una sala operatoria da 40 m 2, operando a una velocità media pari a 0,30 m/s. 2,00 m 1,00 m TIPO LIT da 1800 m 3 /h a 0,30 m/s da 1500 m 3 /h a 0,25 m/s 2 m 2 In reparti estremamente sensibili (grandi ustionati, pazienti affetti da immunodeficienza e così via.) CamHosp include un formato adattato a fornire la protezione localizzata ai singoli posti letto. 6

7 camseal, camsafe flusso turbolento Camsafe: filtrazione di sicurezza per aria di espulsione Il contenitore a soffitto Camseal è stato ideato per alloggiare filtri Hepa tipo Megalam in stadi finali di filtrazione per zone 3 e 2 in flussi turbolenti. CAMSAFE: contenitore di sicurezza modulare che utilizza un sacco barriera anticontaminazione per la sostituzione dei filtri. Vantaggi: Disegno Soluzione modulare integrata. Permette una semplice installazione ed una eventuale implementazione del sistema. Filtri Hepa sulla diffusione dell aria La diffusione dell aria avviene attraverso i filtri Hepa. In questo modo viene minimizzata la distanza tra il filtro Hepa e la zona critica, rendendo così più affidabile, sicuro e s emplice il controllo della contaminazione. Tenuta garantita Il contenitore Camseal garantisce una perdita massima ( leakage rate ) minore di 0,01% con filtri Hepa tipo Megalam H13. Installazione sicura dei filtri Grazie al sistema di bloccaggio Camfil con limitatore di compressione, è possibile modulare la pressione da distribuire sulla guarnizione. Costruzione perfetta Ideato con un sistema per il controllo di pressione, il Camseal consente all operatore di misurare periodicamente eventuali perdite. L accesso diretto ai filtri Hepa permette inoltre il controllo dell integrità dei filtri. Il sistema di bloccaggio rende semplice e rapido la sostituzione dei filtri. Diffusione turbolenta Scegli tra le tre differenti tipologie di diffusori (forellinato, a 4 vie ed elicoidale) per ottimizzare il migliore mix di aria. Applicazione Contaminanti biologici, chimici e radioattivi; medicina nucleare e obitori; rischi di malattie infettive; zone classificate P3 e P4 ecc. In tutti questi casi è obbligatorio il trattamento dell aria di espulsione a causa di : microrganismi o particelle tossiche per questi contaminanti sono necessari filtri Hepa Sofilair emissioni tossiche o radioattive per questi contaminanti sono necessari filtri molecolari Acticarb. Vantaggi Il contenitore Camsafe rispetta i criteri di tenuta secondo: Classe 3 = ISO a 5000 Pa Classe C = Eurovent 2/2 a 5000 Pa Classe B = En 1886 a 5000 Pa Decontaminabilità Le superfici vengono trattate con vernice epossidica (spessore 70 micr.) decontaminabile. Colore RAL Serraggio dei filtri Un sistema a camme permette il rapido serraggio dei filtri Hepa. L operazione non richiede l impiego di utensili. 7

8 Secondo standard globali... la Camfil Farr è azienda leader nel settore della tecnologia dell aria e della produzione di filtri. La Camfil Farr sviluppa, produce e controlla i filtri presso stabilimenti propri, dislocati in tutto il mondo. Dispone di centri di R&S unici e di una rete commerciale distribuita capillarmente. Il nostro obiettivo è quello di sviluppare, produrre e commercializzare soluzioni e servizi con caratteristiche migliori rispetto alle richieste del mercato. Consideriamo la nostra politica aziendale e i nostri prodotti come espressione della nostra qualità. Per raggiungere un livello di qualità assoluto è necessario creare un ambiente di lavoro dove tutti i collaboratori della Camfil Farr possano progredire insieme. Questo significa un ambiente caratterizzato da disponibilità, fiducia e conoscenza della filosofia aziendale Illustrazioni: Ymer Reklambyrå AB. Stampato da: Trosa Tryckeri AB, Svezia, Camfil Farr /R Ita. ed 1 PER ULTERIORI INFORMAZIONI, CONTATTARE L UFFICIO CAMFIL FARR PIÙ VICINO. L ELENCO DEGLI UFFICI È DISPONIBILE SUL SITO.

Industrie Alimentari. Industrie Alimentari. Camfil Farr clean air solutions

Industrie Alimentari. Industrie Alimentari. Camfil Farr clean air solutions Industrie Alimentari Camfil Farr Segment Brochure Industrie Alimentari Camfil Farr clean air solutions industria della lavorazione degli alimenti salute Cause microscopiche... L aria esterna contiene da

Dettagli

TFS Soffitti filtranti per sale operatorie

TFS Soffitti filtranti per sale operatorie Soffitti filtranti per sale operatorie Versioni - A (con pannelli e plenum portafiltro in alluminio, telaio in alluminio estruso) - X (con pannelli e plenum portafiltro in acciaio inox, telaio in alluminio

Dettagli

CONTROLLI TECNICI VALIDAZIONI QUALIFICHE ISPEZIONI VERIFICHE IMPIANTI BUILDING MANAGEMENT SYSTEM

CONTROLLI TECNICI VALIDAZIONI QUALIFICHE ISPEZIONI VERIFICHE IMPIANTI BUILDING MANAGEMENT SYSTEM VALIDAZIONE AMBIENTI A CONTAMINAZIONE CONTROLLATA Gli ambienti a contaminazione controllata quali le sale operatorie, le camere bianche i locali di manipolazione e preparazione chemioterapici UFA-UMACA,

Dettagli

La resistenza agli antibiotici emergenza mondiale: conseguenze per le sale operatorie. Dott. Andreas Kunze

La resistenza agli antibiotici emergenza mondiale: conseguenze per le sale operatorie. Dott. Andreas Kunze La resistenza agli antibiotici emergenza mondiale: conseguenze per le sale operatorie Dott. Andreas Kunze Staphylococcus aureus Klebsiella pneumoniae Pseudomonas aeruginosa Nuovi antibiotici? Contaminazione

Dettagli

Ospedaliero e sale operatorie

Ospedaliero e sale operatorie Settore Ospedaliero e sale operatorie CONTROLL0 TECNOLOGICO DELLA CONTAMINAZIONE OSPEDALIERO E SALE OPERATORIE Valutazione dei rischi Gli ospedali fanno sempre più notizia. La stampa se ne occupa quotidianamente,

Dettagli

L esperienza al servizio della tecnologia

L esperienza al servizio della tecnologia Sistema integrato L esperienza al servizio della tecnologia Kybos nasce dalla sinergia tra Mangini e Acotec, due aziende che hanno avviato una preziosa collaborazione unendo le reciproche specializzazioni

Dettagli

Meno fumi e polveri sul vostro posto di lavoro vi fanno guadagnare sia in salute che in risparmio

Meno fumi e polveri sul vostro posto di lavoro vi fanno guadagnare sia in salute che in risparmio Meno fumi e polveri sul vostro posto di lavoro vi fanno guadagnare sia in salute che in risparmio Camfil Farr Gold Series è ora disponibile in Italia Aspirazione di polveri e fumi a livello internazionale

Dettagli

UN INNOVATIVO SOFFITTO UNIDIREZIONALE

UN INNOVATIVO SOFFITTO UNIDIREZIONALE f di lberto Monti - Tecnair LB SLE HIRURGIHE UN INNOVTIVO SOFFITTO UNIDIREZIONLE L ESIGENZ SEMPRE PIÙ SENTIT DI GRNTIRE ELEVTI LIVELLI DI SETTIITÀ LL INTERNO DELLE SLE OPERTORIE PER INTERVENTI PULITI RIHIEDE

Dettagli

SALE OPERATORIE. Roberto Bruschi

SALE OPERATORIE. Roberto Bruschi SALE OPERATORIE Roberto Bruschi UNI EN 13795-1 GIUGNO 2004 Teli chirurgici, camici e tute per blocchi operatori, utilizzati come dispositivi medici, per pazienti, personale clinico e attrezzature Requisiti

Dettagli

CONTROLLO DELLA CONTAMINAZIONE? NELLE STRUTTURE SANITARIE PERCHÉ CONTROLLARE LA L

CONTROLLO DELLA CONTAMINAZIONE? NELLE STRUTTURE SANITARIE PERCHÉ CONTROLLARE LA L CONTROLLO DELLA CONTAMINAZIONE NELLE STRUTTURE SANITARIE PERCHÉ CONTROLLARE LA L CONTAMINAZIONE? Il controllo della contaminazione finalizzato alla prevenzione delle infezioni nosocomiali è un argomento

Dettagli

Optima CG / Optivent CG. Soluzioni innovative a flusso laminare per sale operatorie

Optima CG / Optivent CG. Soluzioni innovative a flusso laminare per sale operatorie Optima CG / Optivent CG Solzioni innovative a flsso laminare per sale operatorie Optima CG / Optivent CG Solzioni innovative a flsso laminare per sale operatorie Applicazioni Clean Air Power Generation

Dettagli

Criteri di scelta: Tipo di inquinamento che si può sviluppare. Tipo di locale o ambiente in cui viene collocata la cappa

Criteri di scelta: Tipo di inquinamento che si può sviluppare. Tipo di locale o ambiente in cui viene collocata la cappa CAPPE CHIMICHE Proteggono il personale esposto al rischio di inalazione di sostanze chimiche tossiche, irritanti, o allergizzanti e l ambiente di lavoro, eliminando alla fonte la contaminazione dell aria.

Dettagli

50 anni in collaborazione con il mondo della sanita, della ricerca scientifica, del controllo ambientale e di qualita

50 anni in collaborazione con il mondo della sanita, della ricerca scientifica, del controllo ambientale e di qualita CAPPA ASALAIR BIOHAZARD ATLANTIC CABINA DI SICUREZZA MICROBIOLOGICA CLASSE II TIPO A2 modelli: ATLANTIC 900 - codice A2940030 - CIVAB CSFASA9L ATLANTIC 1200 - codice A2940140 - CIVAB CSFASAAT PRODOTTO

Dettagli

PROGETTAZIONE DEGLI IMPIANTI MECCANICI DI VENTILAZIONE PER AMBIENTI A CONTAMINAZIONE CONTROLLATA (VCCC)

PROGETTAZIONE DEGLI IMPIANTI MECCANICI DI VENTILAZIONE PER AMBIENTI A CONTAMINAZIONE CONTROLLATA (VCCC) Corso di Perfezionamento in Igiene, Architettura, Edilizia ed Impiantistica Sanitaria III Edizione a.a. 2003-2004 VIII Modulo: Tecnologie Sanitarie, Manutenzione e Criteri Economici PROGETTAZIONE DEGLI

Dettagli

Azienda Ospedaliera Istituto Ortopedico G.Pini

Azienda Ospedaliera Istituto Ortopedico G.Pini Azienda Ospedaliera Istituto Ortopedico G.Pini Allegato 4 L attività di Risk Management e la gestione del rischio nell Azienda Ospedaliera Istituto Ortopedico G. Pini L AZIENDA OSPEDALIERA ISTITUTO ORTOPEDICO

Dettagli

Clean Room Requisiti nelle clean rooms e qualità dell aria

Clean Room Requisiti nelle clean rooms e qualità dell aria Premessa In molte attività produttive dell industria farmaceutica e chimica, occorre che l aria abbia determinati requisiti per permettere la buona riuscita del ciclo di produzione, ed il mantenimento

Dettagli

GETINGE DA VINCI SOLUTION

GETINGE DA VINCI SOLUTION GETINGE DA VINCI SOLUTION 2 GETINGE DA VINCI SOLUTION SOLUZIONE ALL AVANGUARDIA, VALIDATA E PREDISPOSTA PER LA CHIRURGIA ROBOTICA Da oltre un secolo, Getinge fornisce costantemente prodotti a elevate prestazioni

Dettagli

IL PROGETTO DI AMPLIAMENTO DEL

IL PROGETTO DI AMPLIAMENTO DEL f di Gianluigi Abbiati, Aster Associate Termoimpianti POLICLINICO DI SAN DONATO SALE OPERATORIE E POMPE DI CALORE IL PROGETTO DI AMPLIAMENTO DEL POLICLINICO DI SAN DONATO MILANESE RAPPRESENTA UN INTERESSANTE

Dettagli

VERIFICHE PERIODICHE DEL MANTENIMENTO DI REQUISITI IMPIANTISTICI ED IGIENICO AMBIENTALI IN SALA OPERATORIA.

VERIFICHE PERIODICHE DEL MANTENIMENTO DI REQUISITI IMPIANTISTICI ED IGIENICO AMBIENTALI IN SALA OPERATORIA. VERIFICHE PERIODICHE DEL MANTENIMENTO DI REQUISITI IMPIANTISTICI ED IGIENICO AMBIENTALI IN SALA OPERATORIA. Esperienza relativa ai controlli eseguiti dal 2008 al 2012 Statistica basata su 5 anni di validazioni

Dettagli

Verifiche + Sanitizzazioni Cambio filtri su impianti cappe e ambienti bioclean

Verifiche + Sanitizzazioni Cambio filtri su impianti cappe e ambienti bioclean Verifiche + Sanitizzazioni Cambio filtri su impianti cappe e ambienti bioclean TECHNO s.r.l. Elettromedicali Largo Cosoleto 9 00178 Roma (RM) Italia www.technosrl.it Tel.: 06 71289620 Fax: 06 71289620

Dettagli

GETINGE CLEAN MANAGEMENT SYSTEM

GETINGE CLEAN MANAGEMENT SYSTEM GETINGE CLEAN MANAGEMENT SYSTEM 2 Getinge Clean Management System GETINGE CLEAN MANAGEMENT SYSTEM (CMS) UN PROCESSO MIGLIORE, UNA SOLUZIONE ESCLUSIVA Getinge contribuisce a una migliore gestione dei detergenti

Dettagli

Bioquell QUBE. Rapid Aseptic Transfer & Processing Chamber. Luca Ruocco

Bioquell QUBE. Rapid Aseptic Transfer & Processing Chamber. Luca Ruocco Bioquell QUBE Rapid Aseptic Transfer & Processing Chamber Luca Ruocco Sistema Bioquell QUBE The Bioquell QUBE è un sistema modulare di Isolatori disegnati per i processi asettici che risponde alle ISO5

Dettagli

AMBIENTI SANITARI SOFFITTI SOLUZIONI SANITÀ. [Insieme a noi, le idee prendono forma.] BENESSERE AMBIENTE. CI/SfB (35) Xy February 2007 COMFORT

AMBIENTI SANITARI SOFFITTI SOLUZIONI SANITÀ. [Insieme a noi, le idee prendono forma.] BENESSERE AMBIENTE. CI/SfB (35) Xy February 2007 COMFORT SOFFITTI SOLUZIONI [Insieme a noi, le idee prendono forma.] CI/SfB (35) Xy February 2007 SANITÀ AMBIENTI SANITARI COMFORT ACUSTICO SANITÀ E SICUREZZA COMFORT ESTETICO BENESSERE AMBIENTE Prestazioni del

Dettagli

Allegato 1. Regione Abruzzo. Programma Operativo 2010

Allegato 1. Regione Abruzzo. Programma Operativo 2010 Allegato 1 Regione Abruzzo Programma Operativo 2010 Intervento 6: Razionalizzazione della rete di assistenza ospedaliera Azione 3: Razionalizzazione delle Unità Operative Complesse Determinazione delle

Dettagli

L innovazione nella logistica ospedaliera

L innovazione nella logistica ospedaliera L innovazione nella logistica ospedaliera Trasporto paziente Movimentazione interna Milano, 28 settembre 2009 Maurizio Da Bove La logistica in sanità Il concetto di logistica in sanità riguarda due tipi

Dettagli

Linee guida. REGIONE PIEMONTE DIREZIONE REGIONALE SANITA PUBBLICA Mario Valpreda

Linee guida. REGIONE PIEMONTE DIREZIONE REGIONALE SANITA PUBBLICA Mario Valpreda Linee guida REGIONE PIEMONTE DIREZIONE REGIONALE SANITA PUBBLICA Mario Valpreda GRUPPO DI LAVORO PER LA SORVEGLIANZA E CONTROLLO DELLE INFEZIONI OSPEDALIERE Oggetto: orientamenti in tema di controllo microbiologico

Dettagli

PROCEDURA AZIENDA OSPEDALIERA DEI COLLI MONALDI COTUGNO - CTO. Titolo. Il Monitoraggio Microbiologico Ambientale

PROCEDURA AZIENDA OSPEDALIERA DEI COLLI MONALDI COTUGNO - CTO. Titolo. Il Monitoraggio Microbiologico Ambientale Pagina 1 di 9 PROCEDURA Modalità di trasmissione alle UU.OO. Invio copia cartacea Pubblicazione sul sito aziendale Rev. Data Motivo Revisione Approvazione: CIO 01 Aprile 2011 Recepimento Nuove Linee Guida

Dettagli

RICONDIZIONAMENTO DELLO STRUMENTARIO. A.I.S.O 17 aprile 2015

RICONDIZIONAMENTO DELLO STRUMENTARIO. A.I.S.O 17 aprile 2015 RICONDIZIONAMENTO DELLO STRUMENTARIO A.I.S.O 17 aprile 2015 Sterilizzazione : lo stato di fatto Momento fondamentale di prevenzione nel controllo del rischio infettivo Direttiva CEE 42/93 Norme UNI-EN

Dettagli

AREA UNIVERSITARIA ISTITUTI BIOLOGICI

AREA UNIVERSITARIA ISTITUTI BIOLOGICI AREA UNIVERSITARIA ISTITUTI BIOLOGICI Biblioteca Istituti Biologici - Piano 0 Istituti Biologici Aula SAN LUCA Istituti Biologici AULA SAN CAMILLO Istituti Biologici AULA SAN CAMILLO Istituti Biologici

Dettagli

GESTIONE IN SICUREZZA: ESPOSIZIONE AD AGENTI BIOLOGICI

GESTIONE IN SICUREZZA: ESPOSIZIONE AD AGENTI BIOLOGICI Pag. 1/5 SOMMARIO 1. OGGETTO E SCOPO... 2 2. CAMPO E LUOGO DI APPLICAZIONE... 2 3. RESPONSABILITÀ... 2 3.1. Responsabilità di applicazione... 2 3.2. Responsabilità di redazione... 2 3.3. Responsabilità

Dettagli

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014 PRESIDIO BORRI VARESE ACCETTAZIONE RICOVERI 18,9 0 22,84 77,16 PRESIDIO BORRI VARESE AFFARI GENERALI E LEGALI 4,35 15,53 19,88 80,12 PRESIDIO BORRI VARESE AMBULANZE 15,78 1,77 20,03 79,97 PRESIDIO BORRI

Dettagli

Capitolato tecnico per la manutenzione dei Laboratori a contaminazione controllata della Farmacia Ospedaliera di Giulianova.

Capitolato tecnico per la manutenzione dei Laboratori a contaminazione controllata della Farmacia Ospedaliera di Giulianova. Capitolato tecnico per la manutenzione dei Laboratori a contaminazione controllata della Farmacia Ospedaliera di Giulianova. Per il corretto funzionamento e la sicurezza degli operatori e per garantire

Dettagli

L aria e la climatizzazione negli istituti sanitari

L aria e la climatizzazione negli istituti sanitari L aria e la climatizzazione negli istituti sanitari 8 Locale tecnico 9 Corridoio 11 Terrazza 10 Camera sterile/asettica 6 12 Cucina 2 Camera di degenza 2 Blocco operatorio Rischio 3 o 4 3 Blocco operatorio

Dettagli

Struttura organizzativa professionale. (art.2, comma1, lett u l.r. 40/2005)

Struttura organizzativa professionale. (art.2, comma1, lett u l.r. 40/2005) Allegato 1 Funzione operativa (art.2, comma1, lett l l.r. 40/2005) Struttura organizzativa professionale (art.2, comma1, lett u l.r. 40/2005) Dipartimento interaziendale di Area Vasta Allergologia ed immunologia

Dettagli

Igiene Ospedaliera 4

Igiene Ospedaliera 4 GRUPPO AIRNOVA 1 La Società Il Gruppo AIRNOVA è un azienda di persone esperte e qualificate, corredata da una serie di prodotti e servizi altamente innovativi per l analisi, la misura e la certificazione

Dettagli

Tecno Digit s.r.l. PRESENTAZIONE AZIENDALE ... Sviluppo Progettazione Direzione Lavori Gestione Manutenzione Convalide Ambientali Termografie

Tecno Digit s.r.l. PRESENTAZIONE AZIENDALE ... Sviluppo Progettazione Direzione Lavori Gestione Manutenzione Convalide Ambientali Termografie SEDE AMMINISTRATIVA: VIA ANTONINO PIO, 40-00145 ROMA UFFICIO: VIA CERVESINA, 77 00188 ROMA TEL. (+39) 06.33679881 FAX (+39) 06.33670866 E -Mail: info@tecnodigit-srl.it P. IVA e C.F. 05238451008 R.E.A.

Dettagli

specialisti nel trattamento dell aria nelle sale operatorie

specialisti nel trattamento dell aria nelle sale operatorie specialisti nel trattamento dell aria nelle sale operatorie Aghito Tecnologie ALTA TECNOLOGIA OSPEDALIERA 2 il trattamento dell aria nelle sale operatorie La sala operatoria è l ambiente ospedaliero che

Dettagli

Linee Guida per la gestione delle operazioni di pulizia e sanificazione nelle strutture ospedaliere

Linee Guida per la gestione delle operazioni di pulizia e sanificazione nelle strutture ospedaliere Linee Guida per la gestione delle operazioni di pulizia e sanificazione nelle strutture ospedaliere Perché l esigenza delle linee guida: dati statistici In Italia su circa 9.500.000 pazienti ricoverati

Dettagli

DATA REDAZIONE FIRMA Nome e Cognome. DATA VERIFICA FIRMA Nome e Cognome. DATA APPROVAZIONE FIRMA Nome e Cognome

DATA REDAZIONE FIRMA Nome e Cognome. DATA VERIFICA FIRMA Nome e Cognome. DATA APPROVAZIONE FIRMA Nome e Cognome Pagina 1 di 11 Documento Codice documento TFA01 DATA REDAZIONE FIRMA Nome e Cognome DATA VERIFICA FIRMA Nome e Cognome DATA APPROVAZIONE FIRMA Nome e Cognome Pagina 2 di 11 1. Generalità... 3 1.1 Scopo

Dettagli

Settore. Farmaceutico CONTROLL0 TECNOLOGICO DELLA CONTAMINAZIONE

Settore. Farmaceutico CONTROLL0 TECNOLOGICO DELLA CONTAMINAZIONE Settore Farmaceutico CONTROLL0 TECNOLOGICO DELLA CONTAMINAZIONE FARMACEUTICO Buona fabbricazione Verso la fine degli anni settanta, emerse nell industria farmaceutica la necessità di garantire il massimo

Dettagli

ADEGUAMENTO DELLA CAMERA CALDA ALLA NUOVA NORMATIVA SUI RADIOFARMACI. Biagia Saitta

ADEGUAMENTO DELLA CAMERA CALDA ALLA NUOVA NORMATIVA SUI RADIOFARMACI. Biagia Saitta Giornata di Studio: Il Ciclotrone per la Produzione di Radiofarmaci per uso clinico in Pet: Installazione, Impiego e Radioprotezione 25 MARZO 2010 CASTELFRANCO VENETO ADEGUAMENTO DELLA CAMERA CALDA ALLA

Dettagli

PROCEDURA: ICRA La prevenzione delle Infezioni da lavori edili in ospedale Rev. :0 del

PROCEDURA: ICRA La prevenzione delle Infezioni da lavori edili in ospedale Rev. :0 del Servizio Sanitario Regionale AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA "Ospedali Riuniti" di Trieste Ospedale di rilievo nazionale e di alta specializzazione ( D.P.C.M. 8 aprile 1993) pag. 1 di 8 INDICE 1. MATRICE

Dettagli

Angelantoni Life Science. Cabine di Sicurezza Microbiologica di Classe II. Serie SterilSafe

Angelantoni Life Science. Cabine di Sicurezza Microbiologica di Classe II. Serie SterilSafe Angelantoni Life Science Cabine di Sicurezza Microbiologica di Classe II Serie SterilSafe Le Cabine di Sicurezza Microbiologica di Classe II della serie SterilSafe offrono la migliore protezione all operatore,

Dettagli

TABELLA ALLEGATA. Roma - Verona

TABELLA ALLEGATA. Roma - Verona TABELLA ALLEGATA Roma - Verona R O M A " S A P I E N Z A " Allergologia ed immunologia clinica 2 Anatomia patologica 4 Anestesia e rianimazione 35 Borse 1997/98 Borse riservate a cittadini provenienti

Dettagli

REQUISITI MINIMI SPECIFICI SALA AUTOPTICA

REQUISITI MINIMI SPECIFICI SALA AUTOPTICA Allegato n. 6 alla Delib.G.R. n. 47/15 del 29.9.2015 REQUISITI MINIMI SPECIFICI SALA AUTOPTICA Scheda È la struttura dove si esegue il riscontro autoptico, ovvero una serie di procedure volte alla identificazione

Dettagli

Tecnologia innovativa d aspirazione e filtrazione

Tecnologia innovativa d aspirazione e filtrazione Tecnologia innovativa d aspirazione e filtrazione Vista d insieme We set air in motion A proposito di noi TEKA è una società ambiziosa e moderna, specializzata nelle tecnologie per l aspirazione e filtrazione

Dettagli

Tecnologie per camere bianche per la farmaceutica e l industria. Soluzioni complete. E i prodotti corrispondenti.

Tecnologie per camere bianche per la farmaceutica e l industria. Soluzioni complete. E i prodotti corrispondenti. Tecnologie per camere bianche per la farmaceutica e l industria. Soluzioni complete. E i prodotti corrispondenti. Siamo specializzati nelle tecnologie per camere bianche per l industria farmaceutica, elettronica

Dettagli

TABELLA DI CORRELAZIONE PROCESSI OPERATIVI DI ASSISTENZA, DI DIAGNOSI E CURA E PROCEDURE OPERATIVE STANDARD

TABELLA DI CORRELAZIONE PROCESSI OPERATIVI DI ASSISTENZA, DI DIAGNOSI E CURA E PROCEDURE OPERATIVE STANDARD PR/AD/03 IO/AD/117 PR/AD/02 Gestione unità di degenza Medicina Interna Scheda di processo unità di degenza Medicina Interna Gestione unità di degenza Medicina d Urgenza Ciclo Degenza Accettazione sanitaria

Dettagli

Hospital Accessories. La nuova passamalati senza il piano fisso di traslazione. Struttura autoportante in acciaio INOX.

Hospital Accessories. La nuova passamalati senza il piano fisso di traslazione. Struttura autoportante in acciaio INOX. Transitus - LA FINESTRA Passamalati La nuova passamalati senza il piano fisso di traslazione Hospital Division Antibatterico Apertura Touchless Anti X-RAY Kit batterie emergenza Garanzia due anni Radar

Dettagli

Turchi s.r.l. Introduzione

Turchi s.r.l. Introduzione Progetto di una cabina per la verniciatura manuale delle pelli avente sistema di abbattimento a secco con filtri multistrato ignifughi raccoglivernice Introduzione Lo scopo di tale progetto è quello di

Dettagli

32 Chirurgia pediatrica Medico chirurgo 33 Chirurgia plastica e ricostruttiva Medico chirurgo 34 Chirurgia toracica Medico chirurgo 35 Chirurgia

32 Chirurgia pediatrica Medico chirurgo 33 Chirurgia plastica e ricostruttiva Medico chirurgo 34 Chirurgia toracica Medico chirurgo 35 Chirurgia ALLEGATO F Codice DA UTILIZZARE Professione 1 Medico chirurgo si 2 Odontoiatra si 3 Farmacista 4 Veterinario 5 Psicologo si 6 Biologo si 7 Chimico si 8 Fisico 9 Assistente sanitario 10 Dietista 11 Educatore

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 62,39 S.O. OCULISTICA 83,23 U.O. S.O. CHIRURGIE 64,58 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 76,74 U.O.

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 62,39 S.O. OCULISTICA 83,23 U.O. S.O. CHIRURGIE 64,58 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 76,74 U.O. MOSCATI Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso Az. Osp. S.G. Moscati - Avellino nel mese 0/201. Pag. 1 di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari

Dettagli

terapia intensiva Ottimizzazione in termini di sicurezza, protezione ed efficienza operativa

terapia intensiva Ottimizzazione in termini di sicurezza, protezione ed efficienza operativa terapia intensiva Ottimizzazione in termini di sicurezza, protezione ed efficienza operativa Gestione DELLA FILIERA di fornitura e delle dotazioni medico-sanitarie Soluzioni per lo stoccaggio di Scan Modul

Dettagli

Semiconduttori e microelettronica

Semiconduttori e microelettronica Settore Semiconduttori e microelettronica CONTROLL0 TECNOLOGICO DELLA CONTAMINAZIONE SEMICONDUTTORI... E MICROELETTRONICA Qual è il posto più pulito del mondo? Una sala operatoria? La cima dell Annapurna?

Dettagli

Tecnologie per la sala operatoria

Tecnologie per la sala operatoria Speciale PRODOTTO Tecnologie per la sala operatoria La sala operatoria è l ambiente ospedaliero dove maggiormente le soluzioni impiantistiche consentono di creare un luogo sicuro e confortevole dove l

Dettagli

Definizione di blocco operatorio

Definizione di blocco operatorio Per garantire la privacy, è stato impedito il download automatico di questa immagine esterna. Per scaricare e visualizzare l'immagine, fare clic su Opzioni sulla barra dei messaggi, quindi fare clic su

Dettagli

air mail R i d u z i o n e d e l c o s t o d e l l a r i a p u l i t a 3 Tre acquisizioni per rafforzare la posizione sul mercato

air mail R i d u z i o n e d e l c o s t o d e l l a r i a p u l i t a 3 Tre acquisizioni per rafforzare la posizione sul mercato Form 1: Sheet 1FF air mail P E R I O D I C O D I I N F O R M A Z I O N E D E L L A C A M F I L F A R R N. 2 / 2 0 0 6 ymer reklambyrå Edizione: 30.000 copie. Stampata in Svezia foto in copertina: getty

Dettagli

SERVICE 2 3.0 08/2015-IT. MicroStop. Contenitori per sterilizzazione e accessori

SERVICE 2 3.0 08/2015-IT. MicroStop. Contenitori per sterilizzazione e accessori SERVICE 2 3.0 08/2015-IT MicroStop Contenitori per sterilizzazione e accessori Contenitori per sterilizzazione MicroStop Il ponte ideale tra sala operatoria, smaltimento, sterilizzazione e stoccaggio,

Dettagli

PRIMUS VI OFFRE LA MIGLIORE DIFESA

PRIMUS VI OFFRE LA MIGLIORE DIFESA HYGIENE ESPERTI IN IGIENE GLI STUDI DIMOSTRANO CHE LA BIANCHERIA È UN FATTORE DI RISCHIO PER IL TRASFERIMENTO DELLE INFEZIONI E DEI SUPERBATTERI Dal 10 al 15% delle infezioni nosocomiali (che porta a una

Dettagli

VALIDATION DIVISION. Specialisti per il: Settore Farmaceutico Settore Ospedaliero Settore Aerospaziale Settore Elettronico Settore Alimentare

VALIDATION DIVISION. Specialisti per il: Settore Farmaceutico Settore Ospedaliero Settore Aerospaziale Settore Elettronico Settore Alimentare VALIDATION DIVISION Specialisti per il: Settore Farmaceutico Settore Ospedaliero Settore Aerospaziale Settore Elettronico Settore Alimentare PROFILO AZIENDALE Geico Lender S.p.a. opera nel settore dei

Dettagli

A RT I C O L O T E C N I C O

A RT I C O L O T E C N I C O A RT I C O L O T E C N I C O Il microclima in ambito ospedaliero Le condizioni microclimatiche definiscono l'insieme dei parametri fisici che caratterizzano un ambiente confinato ed influenzano gli scambi

Dettagli

Diffusori ad effetto elicoidale ad alette fisse KDA-DAQ

Diffusori ad effetto elicoidale ad alette fisse KDA-DAQ Diffusori ad effetto elicoidale ad alette fisse KDA-DAQ La serie K DA-DAQ è costituita da una gamma di diffusori ad effetto elicoidale ad alta induzione ad alette fisse inclinate ricavate dalla piastra

Dettagli

CONTROLLO MICROBIOLOGICO AMBIENTALE NELLE SALE OPERATORIE

CONTROLLO MICROBIOLOGICO AMBIENTALE NELLE SALE OPERATORIE ASO S. Croce e Carle di Cuneo C.I.O. COMITATO INFEZIONI OSPEDALIERE DOCUMENTO DESCRITTIVO TITOLO CONTROLLO MICROBIOLOGICO AMBIENTALE NELLE SALE OPERATORIE Data di emissione: 20 aprile 2004 revisione n

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 83,22 U.O. S.O. CHIRURGIE 80,29 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 79,44 U.O. ALLERGOLOGIA 95,51 U.O. A.L.P.I.

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 83,22 U.O. S.O. CHIRURGIE 80,29 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 79,44 U.O. ALLERGOLOGIA 95,51 U.O. A.L.P.I. MOSCATI Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso Az. Osp. S.G. Moscati - Avellino nel mese 0/1. Pag. 1 di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari (legge,

Dettagli

TECNOLOGIA E SICUREZZA

TECNOLOGIA E SICUREZZA STORIA GLI INIZI Era il 9 ottobre del 2007 quando nello stabilimento Imesi della zona industriale Dittaino (EN) è nato il primo prodotto di una lunga serie. Nel 2014, 7 anni dopo, sono diventati quasi

Dettagli

CONVEGNO UNIARIA. Milano, 3 aprile 2014

CONVEGNO UNIARIA. Milano, 3 aprile 2014 CONVEGNO UNIARIA Milano, 3 aprile 2014 ASPIRAZIONE E DEPURAZIONE DI NEBBIE OLEOSE E FUMI GENERATI DA LAVORAZIONI MECCANICHE CON UTILIZZO DI OLI LUBROREFRIGERANTI, CON REIMMISSIONE DELL'ARIA NELL'AMBIENTE

Dettagli

Risposte Azienda USL 4 Prato

Risposte Azienda USL 4 Prato CHIARIMENTI E APPROFONDIMENTI RICHIESTI Il documento Linee guida per la progettazione approvato nelle Delibere dei D.G. delle Aziende Usl di Prato, Pistoia, Lucca e Massa-Carrara in data 12/03/03 dichiara

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 75,36 U.O. S.O. CHIRURGIE 83,52 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 78,20 U.O. ALLERGOLOGIA 90,00 U.O. A.L.P.I.

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 75,36 U.O. S.O. CHIRURGIE 83,52 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 78,20 U.O. ALLERGOLOGIA 90,00 U.O. A.L.P.I. MOSCATI Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso Az. Osp. S.G. Moscati - Avellino nel mese 2/. Pag. di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari (legge,

Dettagli

la normativa di riferimento, la protezione ambientale e le attrezzature

la normativa di riferimento, la protezione ambientale e le attrezzature Rischi e prevenzione nella manipolazione dei farmaci antiblastici Cagliari Maggio 2010 la normativa di riferimento, la protezione ambientale e le attrezzature D.ssa Gisella Carrucciu Servizio di Farmacia

Dettagli

Corso di Laurea Magistrale in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche E25

Corso di Laurea Magistrale in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche E25 Sezione di Tecnologia e Legislazione Farmaceutiche Maria Edvige Sangalli Corso di Laurea Magistrale in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche E25 Fabbricazione Industriale dei Medicinali 4 CFU Prof Andrea

Dettagli

I dottorati di ricerca. Paola Bagnoli Università di Pisa

I dottorati di ricerca. Paola Bagnoli Università di Pisa I dottorati di ricerca Paola Bagnoli Università di Pisa Il Dottorato di Ricerca è un titolo accademicotitolo accademico post lauream. È stato introdotto nel sistema universitario italiano nel 1980 e rappresenta

Dettagli

IGIENE E SICUREZZA NELLE SALE OPERATORIE. Aria, superfici, pavimenti, controlli dei processi di sterilizzazione

IGIENE E SICUREZZA NELLE SALE OPERATORIE. Aria, superfici, pavimenti, controlli dei processi di sterilizzazione IGIENE E SICUREZZA NELLE SALE OPERATORIE Aria, superfici, pavimenti, controlli dei processi di sterilizzazione Dott. ssa Maria Luisa Verona CAM - sezione di ecologia Monza, 16 maggio 2013 LE CAUSE DELLA

Dettagli

Linea Guida REV.2 Pag. 1/7

Linea Guida REV.2 Pag. 1/7 Linea Guida REV.2 Pag. 1/7 Rev Data Causale Verifica Approvazione Destinatari 0 20/10/2007 Prima emissione Comitato Infezioni Ospedaliere 1 06/09/2010 Aggiornamento Comitato Infezioni Ospedaliere 2 20/09/2012

Dettagli

Sistemi di recinzione antinfortunistica

Sistemi di recinzione antinfortunistica Sistemi di recinzione antinfortunistica I sistemi di sicurezza definiscono uno spazio protetto nell area di lavoro delle installazioni automatiche e dei robot addetti alla produzione. Proteggono la zona

Dettagli

Allegato 3 Tabella di raccordo Centri di costo

Allegato 3 Tabella di raccordo Centri di costo Linee guida per il Controllo di gestione della ASL e delle Aziende Ospedaliere Allegato 3 Tabella di raccordo Centri di costo Presidi ospedalieri ASL PRESIDIO OSPEDALIERO AZIENDALE NTRO DI COSTO DENOMINAZIONE

Dettagli

L Ambiente di Lavoro in Camera Pulita

L Ambiente di Lavoro in Camera Pulita L Ambiente di Lavoro in Camera Pulita Giornate di Studio INFN L Ambiente di Lavoro in Camera Pulita Sommario Camere Pulite nell INFN Che cosa e una Camera Pulita (Clean room) Caratteristiche di una Clean

Dettagli

L evoluzione della sterilizzazione chimica liquida

L evoluzione della sterilizzazione chimica liquida System 1 Express Sistema di sterilizzazione L evoluzione della sterilizzazione chimica liquida Per una rapida rotazione Eccellenza ed efficienza: SYSTEM 1 EXPRESS rispetta la tradizione SYSTEM 1 Efficienza

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Ospedale di Ivrea: inaugurate oggi le nuove sale operatorie

COMUNICATO STAMPA. Ospedale di Ivrea: inaugurate oggi le nuove sale operatorie UFFICIO COMUNICAZIONE Responsabile: dott.ssa Tiziana Guidetto tel. 0125 414726 011 9176594 cell. 335 5812438 fax 0125 641248 e-mail: tguidetto@aslto4.piemonte.it COMUNICATO STAMPA Ospedale di Ivrea: inaugurate

Dettagli

SERVIZI ANALISI, MONTAGGIO MANICHE, ACCESSORI. Filtrazione GAS E liquidi

SERVIZI ANALISI, MONTAGGIO MANICHE, ACCESSORI. Filtrazione GAS E liquidi SERVIZI ANALISI, MONTAGGIO MANICHE, ACCESSORI Filtrazione GAS E liquidi Introduzione Il centennale know-how di Testori S.p.A. e la produzione verticalmente integrata, permettono di supportare il cliente

Dettagli

ALLEGATO TECNICO SCOPO DEL DOCUMENTO

ALLEGATO TECNICO SCOPO DEL DOCUMENTO ALLEGATO TECNICO CAPITOLATO DESCRITTIVO DEI SERVIZI DI QUALIFICA E CONVALIDA DI UN LABORATORIO PER IL CONTROLLO DI FARMACI E PRODOTTI DA TERAPIE AVANZATE SECONDO IL SISTEMA GOOD MANUFACTURING PRACTICE

Dettagli

Radiatori in ghisa GAMMA RADIATORI LBT - PRG

Radiatori in ghisa GAMMA RADIATORI LBT - PRG Radiatori in ghisa GAMMA RADIATORI LBT - RG BIASI Generazione Comfort STABILIMENTO FONDERIA DI GHISA LA QUALITA DEI RODOTTI Inizia a fondere corpi scaldanti nel 1958, divenendo ben presto una delle attività

Dettagli

IV Corso di Formazione. Società Italiana Banche degli Occhi. Torino, 10 Ottobre 2009. Accademia di Medicina

IV Corso di Formazione. Società Italiana Banche degli Occhi. Torino, 10 Ottobre 2009. Accademia di Medicina IV Corso di Formazione Società Italiana Banche degli Occhi Torino, 10 Ottobre 2009 Accademia di Medicina il controllo microbiologico degli ambienti: tra le banche di tessuti e le GMP farmaceutiche Raffaela

Dettagli

PROBLEMI E VINCOLI TECNICO-ARCHITETTONICI NELL INSERIMENTO DI ALTE TECNOLOGIE.

PROBLEMI E VINCOLI TECNICO-ARCHITETTONICI NELL INSERIMENTO DI ALTE TECNOLOGIE. 2 convegno nazionale di ORGANIZZAZIONE, IGIENE E TECNICA OSPEDALIERA GRADO, 1-2 APRILE 04 L ACCOGLIENZA OSPEDALIERA E I SERVIZI DI DIAGNOSTICA PER IMMAGINI PROBLEMI E VINCOLI TECNICO-ARCHITETTONICI NELL

Dettagli

Your Health, our Technology AWD655. Macchina lavastrumenti a termodisinfezione

Your Health, our Technology AWD655. Macchina lavastrumenti a termodisinfezione Your Health, our Technology AWD655 Macchina lavastrumenti a termodisinfezione AWD655 Macchina lavastrumenti a termodisinfezione AT-OS La macchina lavastrumenti a termodisinfezione AT-OS è stata studiata

Dettagli

Validazioni e Decontaminazioni Cambio filtri su DPC e ambienti bioclean

Validazioni e Decontaminazioni Cambio filtri su DPC e ambienti bioclean Validazioni e Decontaminazioni Cambio filtri su DPC e ambienti bioclean TECHNO s.r.l. Elettromedicali Dispositivi Protezione Collettiva Largo Cosoleto 9 00178 Roma (RM) Italia www.technosrl.it Tel/Fax:

Dettagli

SPECIALISTI NELLA LOGISTICA DeI PRODOTTI PER LA STERILIZZAZIONE SCAFFALATURA NORM 5 / MEDIDUL

SPECIALISTI NELLA LOGISTICA DeI PRODOTTI PER LA STERILIZZAZIONE SCAFFALATURA NORM 5 / MEDIDUL SPECIALISTI NELLA LOGISTICA DeI PRODOTTI PER LA STERILIZZAZIONE SCAFFALATURA NORM 5 / MEDIDUL Stoccaggio igienico senza problemi con la scaffalatura Norm 5, Marchio HUPFER! Le estremità delle piantane

Dettagli

NUOVE NORME EMESSE (inserite in elenco) e RITIRATE (inserite in elenco)

NUOVE NORME EMESSE (inserite in elenco) e RITIRATE (inserite in elenco) NOTE RISPETTO ALLA REVISIONE PRECEDENTE NUOVE NORME EMESSE (inserite in elenco) e RITIRATE (inserite in elenco) UNI EN ISO 11607-1:2014 09.10.2014 UNI EN ISO 11607-2:2014 09.10.2014 EN ISO 11140-1:2014

Dettagli

Punto 1 Introduzione. Punto 2 Oggetto e definizioni

Punto 1 Introduzione. Punto 2 Oggetto e definizioni LINEE GUIDA PER LA VALUTAZIONE DEI RISCHI ED APPLICAZIONE DELLE PROCEDURE DI COMPORTAMENTO PER LA CORRETTA GESTIONE DELLA GRAVIDANZA, DEL PUERPERIO E DELL ALLATTAMENTO FINO A 7 MESI DOPO IL PARTO Punto

Dettagli

tutela. Il richiedente deve altresì dimostrare di conoscere gli elementi essenziali della sorveglianza fisica della protezione.

tutela. Il richiedente deve altresì dimostrare di conoscere gli elementi essenziali della sorveglianza fisica della protezione. ALLEGATO V ISTITUZIONE DEGLI ELENCHI DEGLI ESPERTI QUALIFICATI E DEI MEDICI AUTORIZZATI E DETERMINAZIONE AI SENSI DEGLI ARTICOLI 78 E 88 DELLE MODALITÀ, TITOLI DI STUDIO, ACCERTAMENTO DELLA CAPACITÀ TECNICO-PROFESSIONALE

Dettagli

I SISTEMI DI RADIOPROTEZIONE NELLA STRUTTURA DI MEDICINA NUCLEARE

I SISTEMI DI RADIOPROTEZIONE NELLA STRUTTURA DI MEDICINA NUCLEARE Ufficio Stampa I SISTEMI DI RADIOPROTEZIONE NELLA STRUTTURA DI MEDICINA NUCLEARE VALUTAZIONE DEL RISCHIO E STRATEGIE PER RIDURLO In generale, la somministrazione di materiale radioattivo a pazienti sottoposti

Dettagli

GETINGE 88 TURBO PULIZIA E DISINFEZIONE ECCELLENTI IN METÀ TEMPO. Always with you

GETINGE 88 TURBO PULIZIA E DISINFEZIONE ECCELLENTI IN METÀ TEMPO. Always with you GETINGE 88 TURBO PULIZIA E DISINFEZIONE ECCELLENTI IN METÀ TEMPO Always with you LEAD TIME INFERIORI VOLUME DI PRODUZIONE MAGGIORE C è un semplice motivo per cui Getinge è leader mondiale nella sterilizzazione

Dettagli

BASI DI CALCOLO. Comune di: BUSTO ARSIZIO Provincia di VARESE. Indirizzo di riferimento Piazzale Giuseppe Solaro, 3

BASI DI CALCOLO. Comune di: BUSTO ARSIZIO Provincia di VARESE. Indirizzo di riferimento Piazzale Giuseppe Solaro, 3 BASI DI CALCOLO Comune di: BUSTO ARSIZIO Provincia di VARESE Indirizzo di riferimento Piazzale Giuseppe Solaro, 3 Zona Climatica e gradi giorno GG E 2861 GG Altitudine s.l.m. 226 mt. Latitudine Nord 45

Dettagli

L aspirazione nel mondo farmaceutico

L aspirazione nel mondo farmaceutico L aspirazione nel mondo farmaceutico Igiene e produttività Fra tutti i settori merceologici in cui Nilfisk-CFM è presente, quello farmaceutico è indubbiamente il più esigente. Gli standard igienici, di

Dettagli

Requisiti ambientali e controlli di qualità ambientale

Requisiti ambientali e controlli di qualità ambientale Cap 1 Requisiti ambientali e controlli di qualità ambientale Aldo Volpes Centro Andros s.r.l. Unità di Medicina della Riproduzione, Palermo 1 I requisiti minimi, per quanto riguarda la qualità dell aria,

Dettagli

Azienda/Ente Uff./Dip. Nome Cognome. Via N CAP. Comune Provincia. Email* Tel. Cell. Fax

Azienda/Ente Uff./Dip. Nome Cognome. Via N CAP. Comune Provincia. Email* Tel. Cell. Fax Iscrizione Generale Azienda/Ente Uff./Dip. Nome Cognome Via N CAP Comune Provincia Email Tel. Cell. Fax Desidero partecipare alle giornate del 25 26 27 28 Novembre 2014 Iscrizione ECM (L iscrizione è obbligatoria

Dettagli

Al Gaslini e per il Gaslini

Al Gaslini e per il Gaslini Al Gaslini e per il Gaslini Calendario delle iniziative Istituzionali del mese di Settembre 2015 Seminari, Convegni, Congressi, Corsi, Aggiornamento dei Piani Formativi Aziendali Data / Ora / Luogo Titolo

Dettagli

PIANO DIRETTORE PRESIDIO OSPEDALIERO VAL TIDONE

PIANO DIRETTORE PRESIDIO OSPEDALIERO VAL TIDONE PIANO DIRETTORE PRESIDIO OSPEDALIERO VAL TIDONE L ospedale è costituito da quattro ali parallele collegate tra di loro da un corridoio centrale di raccordo e da una piccola palazzina, unita dal corridoio

Dettagli

TABELLA B VALEVOLE PER LA VERIFICA E LA VALUTAZIONE DELLE SPECIALIZZAZIONI

TABELLA B VALEVOLE PER LA VERIFICA E LA VALUTAZIONE DELLE SPECIALIZZAZIONI TABELLA RELATIVA ALLE PREVISTE DALLA DISCIPLINA CONCORSUALE PER IL PERSONALE DIRIGENZIALE DEL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE - D.Lgs. 502/92 COSI' COME MODIFICATO DAL D.Lgs. 254/2000 (MINISTERO DELLA SALUTE

Dettagli

Sala operatoria e infezioni Un sistema che previene

Sala operatoria e infezioni Un sistema che previene Tecnologie Ferite Sala operatoria e infezioni Un sistema che previene Si stima che, ogni anno, il Servizio sanitario nazionale spenda cifre considerevoli per la cura delle infezioni post-operatorie: il

Dettagli

MINISTERO DELLA SANITÀ

MINISTERO DELLA SANITÀ DECRETO MINISTERIALE 31 gennaio 1998 MINISTERO DELLA SANITÀ Tabella relativa alle specializzazioni affini previste dalla disciplina concorsuale per il personale dirigenziale del Servizio sanitario nazionale.

Dettagli