LE RINO-SINO-OTITI OPINIONI A CONFRONTO: IL PARERE DEL MICROBIOLOGO R. MATTINA DIP. SANITA PUBBLICA-MICROBIOLOGIA-VIROLOGIA - UNIVERSITA MILANO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LE RINO-SINO-OTITI OPINIONI A CONFRONTO: IL PARERE DEL MICROBIOLOGO R. MATTINA DIP. SANITA PUBBLICA-MICROBIOLOGIA-VIROLOGIA - UNIVERSITA MILANO"

Transcript

1 LE RINO-SINO-OTITI OPINIONI A CONFRONTO: IL PARERE DEL MICROBIOLOGO R. MATTINA DIP. SANITA PUBBLICA-MICROBIOLOGIA-VIROLOGIA - UNIVERSITA MILANO

2 TERAPIA ANTIBIOTICA MIRATA EMPIRICA

3 TERAPIA MIRATA SEDE DELL INFEZIONE PRELIEVO DEL MATERIALE PATOLOGICO INVIO AL LABORATORIO DI MICROBIOLOGIA ISOLAMENTO, IDENTIFICAZIONE E DETERMINAZIONE DELLA SENSIBILITA IN VITRO SCELTA DELL ANTIBIOTICO DA SOMMINISTRARE

4 LIMITI DELLA TERAPIA MIRATA RACCOLTA DI UN MATERIALE IDONEO PER L ANALISI MODALITA E TEMPI CORRETTI DI INVIO AL LABORATORIO TEMPO TROPPO LUNGO (ALMENO h) PER LA RISPOSTA DATO MICROBIOLOGICO SULLA SENSIBILITA DEL PATOGENO NON E SEMPRE PREDITTIVO PER L EFFICACIA TERAPEUTICA

5 TERAPIA EMPIRICA SEDE DELL INFEZIONE DATI EPIDEMIOLOGICI SCELTA DELL ANTIBIOTICO

6 OTITE ESTERNA - Staphylococcus aureus - Streptococco gruppo A - Pseudomonas aeruginosa

7 OTITE MEDIA ACUTA (OMA) - S. pneumoniae 33% - H. influenzae 21% - Streptococco gruppo A 8% - Staphylococcus aureus 2% - Moraxella catarrhalis 3% - Enterobatteri 1% - Nessun patogeno 31%

8 OTITE MEDIA RICORRENTE Profilassi? NO

9 Eziologia delle rinosinusiti Rinosinusiti infettive Virali Rhinovirus, Coronavirus, Mixovirus, Adenoviorus, Influenza virus A, Influenza virus B, Parainfluenza virus, Virus respiratorio sinciziale, Enterovirus Batteriche acute S. pneumoniae, H. influenzae, M. catarrhalis, stafilococchi, E. coli, micrococco catarrale, B. Pfeffer, B. Friedlander Batteriche croniche Streptococchi, stafilococchi, Pseudomonas, Proteus, Bacteroides, Fusobacterium Miceti Aspergillum, Candida Passàli D, 2002, Sinus and Allergy Health Partnership, Otolaryngol Head Neck Surg 2004

10 Ruolo dei virus nella patogenesi della rinosinusite batterica La rinosinusite batterica è spesso preceduta da infezioni virali delle alte vie respiratorie Circa il 50% dei raffreddori comuni è causato da Rhinovirus Molte di queste infezioni virali insorgono nella stagione fredda fino all inizio della primavera; la sinusite evidenza lo stesso andamento epidemiologico I Rhinovirus umani ed i Coronavirus non provocano rilevanti danni epiteliali Virus influenzale ed Adenovirus provocano gravi danni all epitelio nasale Sinus and Allergy Health Partnership, Otolaryngol Head Neck Surg 2004

11 SINUSITE Batteri % di casi Adulti Bambini S. pneumoniae H. influenzae S. pneumoniae + H.influenzae 5 - Anaerobi 6 - S. aureus 4 - S. pyogenes 2 2 M. catarrhalis 2 19 Bacilli gram-negativi 9 2

12 SINUSITE Virus Adulti % di casi Bambini Rhinovirus 15 - Virus influenzale 5 - Virus parainfluenzale 3 2 Adenovirus - 2

13 Raffreddore comune/rinosinusite acuta Rinosinusite virale/raffreddore comune Rinosinusite acuta/peggioramento dopo 5 giorni Rinosinusite acuta/persistenza dopo 10 giorni SintoO Non terapia antibiotica Considerare il trattamento con antibiotici e/o steroidi Giorni

14 Rinosinusite acuta: gestione del paziente adulto (< 12 sett) Fokkens et al. Rhinol Suppl. 20; 2007

15 INFERNAL TRIO S. PNEUMONIAE H. INFLUENZAE M. CATARRHALIS

16 EMERGENZA RESISTENZA BATTERICA AGLI ANTIBIOTICI

17 OMS IL 18 NOVEMBRE 2008 HA INDETTO LA GIORNATA EUROPEA PER GLI ANTIBIOTICI IN ITALIA E PARTITA UN INIZIATIVA PROMOSSA DAL MINISTERO DELLA SALUTE, DALL AIFA E DALL ISS PER L USO CORRETTO DEGLI ANTIBIOTICI

18 OBIETTIVO DELLA CAMPAGNA INFORMARE I CITTADINI SULL IMPORTANZA DI RICORRERE AGLI ANTIBIOTICI SOLO QUANDO NECESSARIO E DIETRO PRESCRIZIONE DEL MEDICO E DI NON INTERROMPERE LA TERAPIA.

19 Necessario Uso razionale/appropriato degli antibiotici disponibili

20 Al momento attuale Uso indiscriminato della terapia antibiotica Aumento resistenze batteriche Aumento dei casi di fallimento terapeutico

21 ALL ORIZZONTE NON SI INTRAVEDONO NUOVI ANTIBIOTICI. PER ALMENO 5 ANNI LA SITUAZIONE RIMARRA INVARIATA.

22 RESISTENZE BATTERICHE NATURALI ACQUISITE

23 MECCANISMI DI RESISTENZA ACQUISITA 1) MODIFICAZIONE DEL BERSAGLIO 2) IMPERMEABILIZZAZIONE DEGLI INVOLUCRI ESTERNI 3) INATTIVAZIONE ENZIMATICA 4) SISTEMA DI EFFLUSSO ATTIVO

24 RESISTENZA ACQUISITA PER MODIFICAZIONE DEL BERSAGLIO BATTERIO BATTERIO BATTERIO SI MODIFICA ATB ATB ATB NON PIU ATTIVO

25 RESISTENZA CROCIATA TRA ANTIBIOTICI USE THE BEST FIRST

26 MECCANISMO DI RESISTENZA ALLE PENICILLINE PER PRODUZIONE DI ENZIMI ATTIVANTI Parete Interna Parete Esterna PBP BETALATTAMINA β-lattamasi BETALATTAMINA PBP INATTIVATA

27 MECCANISMO DI RESISTENZA ALLE PENICILLINE PER PRODUZIONE DI ENZIMI ATTIVANTI Parete Interna Parete Esterna PBP BETALATTAMINE β-lattamasi BETALATTAMINA PBP INATTIVATA

28 MECCANISMO DI RESISTENZA ALLE PENICILLINE PER PRODUZIONE DI ENZIMI ATTIVANTI Parete Interna Parete Esterna PBP BETALATTAMINE PBP β-lattamasi BETALATTAMINA INATTIVATA

29 MECCANISMO DI RESISTENZA ACQUISITA PER IMPERMEABILIZZAZIONE DEGLI INVOLUCRI ESTERNI Parete Interna Parete Esterna PBP PBP BETALATTAMINE BETALATTAMINA INATTIVATA

30 MECCANISMO DI RESISTENZA ACQUISITA PER IMPERMEABILIZZAZIONE DEGLI INVOLUCRI ESTERNI Parete Interna Parete Esterna PBP PBP BETALATTAMINE BETALATTAMINA INATTIVATA

31 MECCANISMO DI RESISTENZA ACQUISITA PER IMPERMEABILIZZAZIONE DEGLI INVOLUCRI ESTERNI Parete Interna Parete Esterna PBP PBP BETALATTAMINE BETALATTAMINA INATTIVATA

32 INFERNAL TRIO S. PNEUMONIAE H. INFLUENZAE M. CATARRHALIS

33 S. pneumoniae Evoluzione della resistenza ai macrolidi in Italia %R PROTEKT ITALY PROTEKT ITALY 2003 PROTEKT ITALY 2004 Felmingham et al., JAC, 1996; Felmingham et al., JAC, 2000; Marchese et al., MDR 2001; Marchese et al., SIM Congress, 2002; Schito et al., ICAAC, 2003, Marchese GIMMOC, 2004

34 S.pneumoniae Evoluzione della penicillino-resistenza in Italia %R Marchese et al.,mdr 2001; Schito et al.,icaac,2003;marchese et al.,gimmoc 2004

35 %R H. influenzae Evoluzione della produzione di beta-lattamasi in Italia PROTEKT ITALY 2002 PROTEKT ITALY 2003 PROTEKT ITALY Nicoletti, GIMMOC, 2000; Schito et al., ICAAC, 2003, Marchese, GIMMOC 2004

36 M. CATARRHALIS 8% β-lattamasi - β-lattamasi + 92% Protekt Italia (2002)

37 POSSIBILI CAUSE DELL INSORGENZA DELLE RESISTENZE BATTERICHE ABUSO DI ANTIBIOTICI NON CORRETTO USO DI ANTIBIOTICI DA PARTE DEI PAZIENTI USO MASSICCIO DI ANTIBIOTICI IN CAMPO ALIMENTARE

38 STRATEGIE DI CONTROLLO DELLE RESISTENZE AGLI ANTIBIOTICI 1) RESTRIZIONE 2) ROTAZIONE

UNIVERSITA' degli STUDI di PERUGIA Facoltà di MEDICINA e CHIRURGIA Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia AA 2011-2012. Infezioni dell orecchio

UNIVERSITA' degli STUDI di PERUGIA Facoltà di MEDICINA e CHIRURGIA Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia AA 2011-2012. Infezioni dell orecchio UNIVERSITA' degli STUDI di PERUGIA Facoltà di MEDICINA e CHIRURGIA Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia AA 2011-2012 Infezioni dell orecchio Orecchio Orecchio esterno: padiglione auricolare meato auditivo

Dettagli

INFEZIONI RESPIRATORIE

INFEZIONI RESPIRATORIE INFEZIONI RESPIRATORIE IDENTIFICAZIONE DEL PATOGENO VALUTAZIONE SUSCETTIBILITA ANTIMICROBICI ORIENTARE IL MEDICO NELLA SCELTA DELLA TERAPIA PIÙ CORRETTA VIRULENZA DEL PATOGENO E CARICA MICROBICA VULNERABILÀ

Dettagli

LINEE GUIDA DIAGNOSTICHE E TERAPEUTICHE DELLE POLMONITI ACQUISITE IN COMUNITA' (CAP) E IN AMBIENTE OSPEDALIERO (HAP).

LINEE GUIDA DIAGNOSTICHE E TERAPEUTICHE DELLE POLMONITI ACQUISITE IN COMUNITA' (CAP) E IN AMBIENTE OSPEDALIERO (HAP). LINEE GUIDA DIAGNOSTICHE E TERAPEUTICHE DELLE POLMONITI ACQUISITE IN COMUNITA' (CAP) E IN AMBIENTE OSPEDALIERO (HAP). A cura del dott. Pasquale AIELLO e della dott.ssa Maria Caterina VOCI II DIVISIONE

Dettagli

Ostruzione degli osti di. paranasali. Difetto del trasporto. quantitative del muco.

Ostruzione degli osti di. paranasali. Difetto del trasporto. quantitative del muco. Garbagnate Milanese, 7 marzo 2009 Le infezioni delle alte vie respiratorie: percorso diagnostico-terapeutico terapeutico F. Ferrario Direttore delle Unità Operative di Otorinolaringoiatria dell Ospedale

Dettagli

Malattie infettive dell apparato respiratorio

Malattie infettive dell apparato respiratorio Malattie infettive dell apparato respiratorio Alte vie respiratorie: Rinite Sinusite Faringotonsilliti Epiglottiti Laringiti Otite esterna Otite media acuta Medie vie respiratorie: laringe trachea bronchi

Dettagli

Nota dell editore. Prefazione

Nota dell editore. Prefazione Autori Nota dell editore Prefazione XI XIII XV 1 Importanza dello studio della microbiologia 1 Cenni di epidemiologia 1 Le infezioni nosocomiali 5 I microrganismi e la microbiologia 7 Microrganismi endogeni

Dettagli

KIT IN PCR Real Time

KIT IN PCR Real Time KIT IN PCR Real Time CATALOGO 2016 REALQUALITY KIT IN PCR Real Time CARATTERISTICHE dei kit REALQUALITY: CE IVD Profilo termico comune Compatibili con un ampia gamma di sistemi di estrazione automatici

Dettagli

Mortalità per malattie infettive e parassitarie nel mondo industrializzato

Mortalità per malattie infettive e parassitarie nel mondo industrializzato Farmacologia Chemioterapia_1 Chemioterapia Insieme dottrinale e metodologico volto alla ricerca di sostanze chimiche artificiali e naturali dotate di tossicità selettiva nei confronti di cellule procariotiche

Dettagli

UOMO: ibrido primate/microbi? (Ologenoma-superorganismo) genoma microbico = 150x genoma umano

UOMO: ibrido primate/microbi? (Ologenoma-superorganismo) genoma microbico = 150x genoma umano UOMO: ibrido primate/microbi? (Ologenoma-superorganismo) genoma microbico = 150x genoma umano In termini percentuali, il 90% circa delle cellule presenti sul nostro corpo è batterica La maggior parte (

Dettagli

POLMONITI POLMONITI. Classificazione Definizione Epidemiologia Fattori di rischio Eziologia Clinica Diagnosi. Elisabetta Balestro

POLMONITI POLMONITI. Classificazione Definizione Epidemiologia Fattori di rischio Eziologia Clinica Diagnosi. Elisabetta Balestro POLMONITI Elisabetta Balestro Divisione di Pneumologia Dipartimento di Scienze Cardiologiche, Toraciche e Vascolari Università degli Studi di Padova POLMONITI Classificazione Definizione Epidemiologia

Dettagli

Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali

Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali Antibiotici, usali con cautela Campagna di comunicazione per un uso corretto degli antibiotici L Italia tra i Paesi UE ad più alto consumo,

Dettagli

PATOLOGIA POLMONARE Le infezioni polmonari. www.fisiokinesiterapia.biz

PATOLOGIA POLMONARE Le infezioni polmonari. www.fisiokinesiterapia.biz PATOLOGIA POLMONARE Le infezioni polmonari www.fisiokinesiterapia.biz Infezioni polmonari Vie di ingresso dei microorganismi: Inalazione (attraverso le alte vie respiratorie): batteri e virus Aspirazione

Dettagli

Il bambino con faringo-tonsilliti. Fabio Midulla Dipartimento di Pediatria

Il bambino con faringo-tonsilliti. Fabio Midulla Dipartimento di Pediatria Il bambino con faringo-tonsilliti Fabio Midulla Dipartimento di Pediatria Visite Pediatriche (n 27861) presso la UOC DEAp (1 Gennaio 2012 31 Dicembre 2012) 50,0% GASTROENTEROLOGIA RESPIRATORIO 40,0% MALATTIE

Dettagli

Malattie dell Apparato Respiratorio. Prof. Plinio Carta. 4 anno, 1 semestre [ aa 2006 2007 ]

Malattie dell Apparato Respiratorio. Prof. Plinio Carta. 4 anno, 1 semestre [ aa 2006 2007 ] Malattie dell Apparato Respiratorio 4 anno, 1 semestre [ aa 2006 2007 ] Prof. Plinio Carta Servizio di Medicina Preventiva dei Lavoratori e di Fisiopatologia Respiratoria Dipartimento di Sanità Pubblica

Dettagli

Malattie infiammatorie delle vie aeree superiori

Malattie infiammatorie delle vie aeree superiori CAPITOLO 16 Caterina Bucca Elisabetta Rovatti Bianca Beghé Le vie aeree superiori si estendono dalle narici alla laringe e sono in continuità con le vie aeree inferiori, che si estendono dalla trachea

Dettagli

Capitolo I Caratteristiche generali

Capitolo I Caratteristiche generali 3 Capitolo I Caratteristiche generali Com è noto i batteri sono stati i primi esseri viventi a popolare il nostro pianeta non appena furono rese possibili le condizioni per un loro sviluppo. Da allora

Dettagli

I RISULTATI DELL ATTIVITÀ DEL LABORATORIO DI RIFERIMENTO REGIONALE. Anna Barbui S.C. Microbiologia AOU San Giovanni Battista di Torino

I RISULTATI DELL ATTIVITÀ DEL LABORATORIO DI RIFERIMENTO REGIONALE. Anna Barbui S.C. Microbiologia AOU San Giovanni Battista di Torino I RISULTATI DELL ATTIVITÀ DEL LABORATORIO DI RIFERIMENTO REGIONALE Anna Barbui S.C. Microbiologia AOU San Giovanni Battista di Torino Sorveglianza delle malattie batteriche invasive Diagnosi di laboratorio

Dettagli

Follow-up del paziente BPCO e integrazione funzionale Centro specialistico/medicina generale

Follow-up del paziente BPCO e integrazione funzionale Centro specialistico/medicina generale Follow-up del paziente BPCO e integrazione funzionale Centro specialistico/medicina generale TRATTAMENTO DELLA BPCO Obiettivi Prevenire la progressione della malattia Migliorare i sintomi Migliorare la

Dettagli

F. Blasi P O L M O N I T I CLINICA E TERAPIA

F. Blasi P O L M O N I T I CLINICA E TERAPIA F. Blasi POLMONITI CLINICA E TERAPIA Prof. Francesco Blasi Istituto di Tisiologia e Malattie Apparato Respiratorio Università degli Studi di Milano IRCCS Ospedale Maggiore Milano POLMONITI CLINICA E TERAPIA

Dettagli

Attuale spazio terapeutico per le cefalosporine orali in pediatria. N. Principi

Attuale spazio terapeutico per le cefalosporine orali in pediatria. N. Principi Attuale spazio terapeutico per le cefalosporine orali in pediatria N. Principi Attuale spazio terapeutico per le cefalosporine orali in pediatria Nicola Principi Principali cefalosporine orali Farmaco

Dettagli

Comprendere le esacerbazioni polmonari

Comprendere le esacerbazioni polmonari Comprendere le esacerbazioni polmonari COMPRENDERE LE ESACERBAZIONI POLMONARI INTRODUZIONE Riconoscere i cambiamenti di segnali e sintomi della malattia polmonare è una parte importante della gestione

Dettagli

USO ED ABUSO DEGLI ANTIBIOTICI NEL BAMBINO. Alfredo Guarino

USO ED ABUSO DEGLI ANTIBIOTICI NEL BAMBINO. Alfredo Guarino USO ED ABUSO DEGLI ANTIBIOTICI NEL BAMBINO Alfredo Guarino Outline della presentazione Dimensioni del problema Cause e conseguenze dell uso inappropriato di antibiotici Strategie per la razionalizzazione

Dettagli

LA MENINGITE Sintomi e diagnosi

LA MENINGITE Sintomi e diagnosi LA MENINGITE La meningite è una infiammazione delle membrane che avvolgono il cervello e il midollo spinale (le meningi). La malattia generalmente è di origine infettiva e può essere virale o batterica.

Dettagli

AIFA - ISS - Ministero della Salute Antibiotici si' ma con Cautela Campagna di Comunicazione Roma, 11 Novembre 2008

AIFA - ISS - Ministero della Salute Antibiotici si' ma con Cautela Campagna di Comunicazione Roma, 11 Novembre 2008 Antibiotici si' ma con Cautela 11/11/2008 (Livello 2) AIFA - ISS - Ministero della Salute Antibiotici si' ma con Cautela Campagna di Comunicazione Roma, 11 Novembre 2008 Comunicato Stampa Campagna Antibiotici

Dettagli

Le polmoniti. Corso Integrato di Malattie dall Apparato Respiratorio e Chirurgia Toracica

Le polmoniti. Corso Integrato di Malattie dall Apparato Respiratorio e Chirurgia Toracica Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Clinica di Malattie dell Apparato Respiratorio Direttore Prof. L. M. Fabbri Corso Integrato di Malattie dall Apparato Respiratorio e Chirurgia Toracica

Dettagli

ANNO ACCADEMICO 2013/2014 Programma dell insegnamento: _IGIENE

ANNO ACCADEMICO 2013/2014 Programma dell insegnamento: _IGIENE ANNO ACCADEMICO 2013/2014 Programma dell insegnamento: _IGIENE Docente Titolare del corso: Dr. Antonio Romaniello Corso di Laurea : _FARMACIA Obiettivi formativi generali (risultati di apprendimento previsti

Dettagli

(Auto)analisi microbiologiche in farmacia?

(Auto)analisi microbiologiche in farmacia? (Auto)analisi microbiologiche in farmacia? Prof. Giovanni Antonini Dipartimento di Biologia, Università Roma Tre PERCHE OCCORRE FARE ANALISI MICROBIOLOGICHE? Sta assumendo sempre maggiore importanza l

Dettagli

Documento sull'uso appropriato degli antibiotici

Documento sull'uso appropriato degli antibiotici R E P U B B L I C A I T A L I A N A Regione Siciliana ASSESSORATO DELLA SALUTE Dipartimento Regionale per la Pianificazione Strategica Servizio 7 Farmaceutica Centro Regionale di Farmacovigilanza e Vaccinovigilanza

Dettagli

Il declino degli antibiotici e le nuove strategie per la terapia antibatterica

Il declino degli antibiotici e le nuove strategie per la terapia antibatterica Il declino degli antibiotici e le nuove strategie per la terapia antibatterica Paolo Visca Dipartimento di Scienze, Università Roma Tre Lezione ASTRE, 25/01/2014 Anno 1918: principale causa di morte 1

Dettagli

La Carta di Milano Criteri di base per un utilizzo adeguato degli antibiotici: raccomandazioni della Società Italiana di Chemioterapia

La Carta di Milano Criteri di base per un utilizzo adeguato degli antibiotici: raccomandazioni della Società Italiana di Chemioterapia Journal of Chemotherapy Vol. 21 n. 5 (475-481) 2009 RASSEGNA La Carta di Milano Criteri di base per un utilizzo adeguato degli antibiotici: raccomandazioni della Società Italiana di Chemioterapia F. SCAGLIONE

Dettagli

Il buon uso degli antibiotici

Il buon uso degli antibiotici Il buon uso degli antibiotici Bibbiena 5 novembre 2011 Terapia antibiotica delle vie aeree CASO CLINICO 1 Maschio di 60 anni, in passato fumatore, Kg. 74, noto per broncopneumopatia cronica con bronchiectasie,

Dettagli

Diagnostica Microbiologica Delle Infezioni Delle Basse Vie Respiratorie

Diagnostica Microbiologica Delle Infezioni Delle Basse Vie Respiratorie Con la dizione Broncopneumopatie Croniche Ostruttive () si indica un gruppo di affezioni respiratorie invalidanti dell età adulta con elevati costi sociali, clinicamente caratterizzate da persistente espettorazione

Dettagli

Le Nuove Sfide Scientifiche, Tecniche ed Organizzative in Medicina di Laboratorio

Le Nuove Sfide Scientifiche, Tecniche ed Organizzative in Medicina di Laboratorio Le Nuove Sfide Scientifiche, Tecniche ed Organizzative in Medicina di Laboratorio Roma, 6 Novembre 2012 HHV-7 ASSOCIATED MENINGOENCEPHALITIS: AN UNFORGETTABLE CLINICAL CASE Relatore: D.ssa Loria Bianchi

Dettagli

Diagnostica microbiologica delle infezioni delle basse vie respiratorie

Diagnostica microbiologica delle infezioni delle basse vie respiratorie LA DIAGNOSI MICROBIOLOGICA Diagnostica microbiologica delle infezioni delle basse vie respiratorie Lucia Martelli influenza la terapia che è in funzione di permette di individuare cluster epidemici Presenza

Dettagli

CHEMIOTERAPICI SISTEMICI

CHEMIOTERAPICI SISTEMICI CEMITERAPICI SISTEMICI Farmaci ad Azione Battericida o Batteriostatica Trasportati dal circolo ematico e linfatico MECCANISMI DI AZINE 1. INTERFERENZA CN LA SINTESI DEL DNA 2. INTERFERENZA CN LA SINTESI

Dettagli

RIANIMAZIONE EPIDEMIOLOGIA 2014

RIANIMAZIONE EPIDEMIOLOGIA 2014 RIANIMAZIONE EPIDEMIOLOGIA 2014 1 RIANIMAZIONE 2014 RICHIESTE INDAGINI BATTERIOLOGIA indagine neg pos tot indagine neg pos tot ANTIGENE ADENOVIRUS 4 0 4 PROTESI 7 3 10 ANTIGENE CLOSTRIDIUM DIFFICILE 5

Dettagli

Infezioni acute delle vie aeree inferiori

Infezioni acute delle vie aeree inferiori 18 Infezioni acute delle vie aeree inferiori Introduzione Punti chiave La polmonite acquisita in comunità è la causa di morte più frequente per infezione in Europa. La maggior parte dei pazienti con polmonite

Dettagli

ACIDO FUSIDICO. Isolato da colture di Fusidium coccineum. MECCANISMO DI AZIONE: inibizione del fattore di elongazione G

ACIDO FUSIDICO. Isolato da colture di Fusidium coccineum. MECCANISMO DI AZIONE: inibizione del fattore di elongazione G ACID FUSIDIC Isolato da colture di Fusidium coccineum MECCAISM DI AZIE: inibizione del fattore di elongazione G MECCAISM DI AZIE DELL ACID FUSIDIC Linezolid Fattori di iniziazione 30S & mra fmet-tra 30S

Dettagli

CURRICULUM VITAE PROF.SSA SUSANNA ESPOSITO

CURRICULUM VITAE PROF.SSA SUSANNA ESPOSITO CURRICULUM VITAE PROF.SSA SUSANNA ESPOSITO Dati anagrafici Nata a Milano il 5 settembre 1971. Posizione attuale Direttore della Clinica Pediatrica I della Fondazione IRCCS Ca Granda Ospedale Maggiore Policlinico,

Dettagli

ANTIBIOTICI ANTIBIOTICO RESISTENZA MONITORAGGIO DEL FENOMENO

ANTIBIOTICI ANTIBIOTICO RESISTENZA MONITORAGGIO DEL FENOMENO ANTIBIOTICI ANTIBIOTICO RESISTENZA MONITORAGGIO DEL FENOMENO Gli antibiotici costituiscono un vasto gruppo di farmaci di origine biologica, utilizzati per trattare le infezioni dovute ad agenti patogeni

Dettagli

DEFINIZIONI e CLASSIFICAZIONE

DEFINIZIONI e CLASSIFICAZIONE LE POLMONITI DEFINIZIONI e CLASSIFICAZIONE DEFINIZIONI LA POLMONITE Patologia acuta del parenchima polmonare associata a sintomi tipici dell infezione e presenza di infiltrato all Rx torace e/o quadro

Dettagli

Il Laboratorio di Microbiologia e il Medico di Famiglia Punti di criticità

Il Laboratorio di Microbiologia e il Medico di Famiglia Punti di criticità Laboratorio Analisi Chimico-Cliniche e Microbiologiche SOC Area NORD AUSL Reggio Emilia Direttore: Dott.ssa Rossana Colla Il Laboratorio di Microbiologia e il Medico di Famiglia Punti di criticità D.ssa

Dettagli

scaricato da sunhope.it Criteri di scelta per l uso degli antibiotici.

scaricato da sunhope.it Criteri di scelta per l uso degli antibiotici. Criteri di scelta per l uso degli antibiotici. È un discorso molto complesso. Si usano antibiotici quando c è infezione. L infezione, sapete che ha un suo meccanismo di innesco, c è la contaminazione,

Dettagli

Trattamento della rinosinusite in età pediatrica. Dott.ssa Grazia Dinnella U.O. Pediatria Ospedale S.Maria del Carmine Rovereto

Trattamento della rinosinusite in età pediatrica. Dott.ssa Grazia Dinnella U.O. Pediatria Ospedale S.Maria del Carmine Rovereto Trattamento della rinosinusite in età pediatrica Dott.ssa Grazia Dinnella U.O. Pediatria Ospedale S.Maria del Carmine Rovereto Le dimensioni del problema in pediatria Tutti i bambini, particolarmente nei

Dettagli

- Faringotonsilliti in età pediatrica - Patologie del Laringe - Bronchiolite - Broncopolmonite

- Faringotonsilliti in età pediatrica - Patologie del Laringe - Bronchiolite - Broncopolmonite - Faringotonsilliti in età pediatrica - Patologie del Laringe - Bronchiolite - Broncopolmonite Faringotonsilliti in età pediatrica Bertè L, Cuppari C, Meduri S, Sancetta F, Manti S Salpietro V, Caruso

Dettagli

Il piede nel diabetico L ULCERA ISCHEMICA INFETTA: ANTIBIOTICOTERAPIA PARENTERALE

Il piede nel diabetico L ULCERA ISCHEMICA INFETTA: ANTIBIOTICOTERAPIA PARENTERALE III Corso avanzato di aggiornamento La riparazione tessutale delle lesioni croniche cutanee Campolongo Hospital Eboli, 28-30 ottobre 2004 Direttore Scientifico: F. Petrella Coordinatore Didattico: G. Nebbioso

Dettagli

METROLOGIKA PRESENTAZIONE DEL SISTEMA. ML BIOTECH Via Preie 38, 10080 TORRE CANAVESE (TO) TEL. 0124 372220 www.mlbiotech.com www.metrologika.

METROLOGIKA PRESENTAZIONE DEL SISTEMA. ML BIOTECH Via Preie 38, 10080 TORRE CANAVESE (TO) TEL. 0124 372220 www.mlbiotech.com www.metrologika. METROLOGIKA PRESENTAZIONE DEL SISTEMA SOMMARIO PRESENTAZIONE DEL SISTEMA METROLOGIKA - Introduzione - Il carico socio economico delle infezioni ospedaliere - Stime dei tassi di infezioni (ICA) correlate

Dettagli

Bio-Ritmo. Lo scopo di INAIL e ARPAL nel mettere a punto. un algoritmo per valutare il rischio biologico

Bio-Ritmo. Lo scopo di INAIL e ARPAL nel mettere a punto. un algoritmo per valutare il rischio biologico un algoritmo per valutare il rischio biologico Un esempio applicativo del metodo realizzato da INAIL e ARPA Liguria chiarisce le modalità per adattare l algoritmo a tutte le attività lavorative di Daniela

Dettagli

Tatuaggio: rischio infettivo e misure di controllo. Anna Rita Ciccaglione. Dipartimento Malattie Infettive, Parassitarie ed Immunomediate

Tatuaggio: rischio infettivo e misure di controllo. Anna Rita Ciccaglione. Dipartimento Malattie Infettive, Parassitarie ed Immunomediate Tatuaggio: rischio infettivo e misure di controllo Anna Rita Ciccaglione Dipartimento Malattie Infettive, Parassitarie ed Immunomediate Istituto Superiore di Sanità Roma, 2 Dicembre, 2013 «THE BODY ART»

Dettagli

Diagnosi della polmonite acquisita in comunità

Diagnosi della polmonite acquisita in comunità Dr. med. Marco Pons Ospedale Civico, Schweiz Corso di formazione «Infezioni delle vie respiratorie, polmonite ed esacerbazione acuta della bronco-pneumopatia cronico ostruttiva: terapia ambulatoriale ottimale»

Dettagli

EPIDEMIOLOGIA DELLE INFEZIONI CORRELATE ALL ASSISTENZA

EPIDEMIOLOGIA DELLE INFEZIONI CORRELATE ALL ASSISTENZA EPIDEMIOLOGIA DELLE INFEZIONI CORRELATE ALL ASSISTENZA 1 INTRODUZIONE 2 Le infezioni correlate all assistenza (ICA) rappresentano una complicanza frequente. In media il 5-10% dei pazienti ricoverati in

Dettagli

Foglio di approfondimento Virus

Foglio di approfondimento Virus Foglio di approfondimento Virus VIRUS DELL INFLUENZA L influenza è una malattia virale acuta del tratto respiratorio causata da virus appartenenti alla famiglia Orthomyxoviridae, suddivisi in 3 generi

Dettagli

Rosco Diagnostica. Istruzioni per l'uso delle pastiglie NEO-SENSITABS. NEO-SENSITABS Test di sensibilità antimicrobici

Rosco Diagnostica. Istruzioni per l'uso delle pastiglie NEO-SENSITABS. NEO-SENSITABS Test di sensibilità antimicrobici Istruzioni per l'uso delle pastiglie NEO-SENSITABS Revisione DBV0004F Data di emissione 12.04.2013 Lingua Italiano NEO-SENSITABS Test di sensibilità antimicrobici Produttore Rosco Diagnostica A/S, Taastrupgaardsvej

Dettagli

Automazione in batteriologia: Roberto Rigoli Direttore Dipartimento Patologia Clinica ULSS n.9 Treviso

Automazione in batteriologia: Roberto Rigoli Direttore Dipartimento Patologia Clinica ULSS n.9 Treviso Automazione in batteriologia: nuove frontiere tecnologiche Roberto Rigoli Direttore Dipartimento Patologia Clinica ULSS n.9 Treviso Cambiamenti in batteriologia: raccolta del campione Comparison of 3 swab

Dettagli

INFLUENZA E VACCINAZIONE ANTINFLUENZALE (Campagna vaccinale antinfluenzale 2015-2016)

INFLUENZA E VACCINAZIONE ANTINFLUENZALE (Campagna vaccinale antinfluenzale 2015-2016) INFLUENZA E VACCINAZIONE ANTINFLUENZALE (Campagna vaccinale antinfluenzale 2015-2016) L influenza è un infezione respiratoria provocata da un virus. È molto contagiosa, perché si trasmette facilmente attraverso

Dettagli

Antibiotici. antibiotico resistenza : perché..? FARMACOLOGIA CLINICA. A cura di: M.Erminia Stochino Roberto De Lisa Raffaella Ardau

Antibiotici. antibiotico resistenza : perché..? FARMACOLOGIA CLINICA. A cura di: M.Erminia Stochino Roberto De Lisa Raffaella Ardau Sezione di Farmacologia Clinica Dipartimento di Neuroscienze B.B.Brodie Università degli Studi di Cagliari -ASL Resp. Prof.ssa Maria Del Zompo Direzione Sanitaria ASL Dott.ssa Maria Rosaria Ruggiu Antibiotici

Dettagli

AZIENDA SANITARIA LOCALE PARMA SUD EST Pediatri di libera scelta - Medici di continuità assistenziale Otorinolaringoiatri

AZIENDA SANITARIA LOCALE PARMA SUD EST Pediatri di libera scelta - Medici di continuità assistenziale Otorinolaringoiatri AZIENDA SANITARIA LOCALE PARMA SUD EST Pediatri di libera scelta - Medici di continuità assistenziale Otorinolaringoiatri OTITE MEDIA ACUTA E FARINGOTONSILLITE ACUTA IN ETA' PEDIATRICA PROTOCOLLO ASSISTENZIALE

Dettagli

L esame microbiologico uretro-cervico-vaginale

L esame microbiologico uretro-cervico-vaginale L esame microbiologico uretro-cervico-vaginale Rosanna Predazzer Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari Provincia Autonoma di Trento U.O. Microbiologia e Virologia Ospedale S.chiara Trento 25 gennaio

Dettagli

MALATTIE AVIARIE PRINCIPALI PATOLOGIE CHE SI RISCONTRANO IN ALLEVAMENTO

MALATTIE AVIARIE PRINCIPALI PATOLOGIE CHE SI RISCONTRANO IN ALLEVAMENTO MALATTIE AVIARIE PRINCIPALI PATOLOGIE CHE SI RISCONTRANO IN ALLEVAMENTO Dott.ssa Subacchi Annalisa Genetista presso Ospedale S.Raffaele di Milano 29/04/2009 PRINCIPALI PATOLOGIE AVIARIE DI NATURA INFETTIVA

Dettagli

PRINCIPI DI LINEE GUIDA NEL TRATTAMENTO ANTIBIOTICO DELLE INFEZIONI NECROSANTI ACUTE DEI TESSUTI MOLLI

PRINCIPI DI LINEE GUIDA NEL TRATTAMENTO ANTIBIOTICO DELLE INFEZIONI NECROSANTI ACUTE DEI TESSUTI MOLLI PRINCIPI DI LINEE GUIDA NEL TRATTAMENTO ANTIBIOTICO DELLE INFEZIONI NECROSANTI ACUTE DEI TESSUTI MOLLI Vezzani G., Caberti L., Cantadori L., Mordacci M., Nicolopoulou A., Pizzola A. U.O. di Anestesia Rianimazione

Dettagli

Modalità d uso : per via orale

Modalità d uso : per via orale Modalità d uso : per via orale - da 30 a 50 gocce sotto la lingua per 2 o 3 volte al giorno per 5 o 6 giorni dipende dalla gravita dell infezione, comunque un sovradosaggio del prodotto non porta alcun

Dettagli

Asma Bronchiale Polmoniti Fibrosi Cistica Bronchiolite

Asma Bronchiale Polmoniti Fibrosi Cistica Bronchiolite Anno Accademico 2007-2008 Lezioni di Pediatria Generale e Specialistica Prof AF Capristo; Prof F Decimo; Prof M Miraglia del Giudice; Dott. C Capristo; Dott.ssa N Maiello; Dott. R Amelio Asma Bronchiale

Dettagli

Esperienza del Veneto nella sorveglianza e prevenzione

Esperienza del Veneto nella sorveglianza e prevenzione LA SORVEGLIANZA DELLE MALATTIE BATTERICHE INVASIVE PREVENIBILI DA VACCINAZIONE: RISULTATI E IMPLICAZIONI PER LA PREVENZIONE Esperienza del Veneto nella sorveglianza e prevenzione F. Russo, G. Napoletano

Dettagli

Gli obiettivi del terzo modulo possono essere così riassunti: Illustrare i segni associati alla rinite acuta, differenziandone le principali forme

Gli obiettivi del terzo modulo possono essere così riassunti: Illustrare i segni associati alla rinite acuta, differenziandone le principali forme 1 Gli obiettivi del terzo modulo possono essere così riassunti: Illustrare i segni associati alla rinite acuta, differenziandone le principali forme cliniche Descrivere le possibili complicanze che possono

Dettagli

Dalla polmonite comunitaria alla polmonite nosocomiale: quali costi nel processo?

Dalla polmonite comunitaria alla polmonite nosocomiale: quali costi nel processo? Roberto Grinta, Katia Bini, Federica Verri U.O. Budget Medicina Generale AV2, Jesi Dalla polmonite comunitaria alla polmonite nosocomiale: quali costi nel processo? Introduzione La polmonite continua a

Dettagli

FilmArray system versus RT-PCR method in meningitidis and sepsis management: an example of routine-emergency integration

FilmArray system versus RT-PCR method in meningitidis and sepsis management: an example of routine-emergency integration FilmArray system versus RT-PCR method in meningitidis and sepsis management: an example of routine-emergency integration Relatore: D.ssa Loria Bianchi, PhD U.O. Laboratorio Analisi Chimico-Cliniche- Sezione

Dettagli

GIORNATA GERIATRICA REGIONALE

GIORNATA GERIATRICA REGIONALE Ordine dei Medici di Caserta LE BRONCOPOLMONITI ED I SINTOMI ATIPICI DI PRESENTAZIONE NELL ANZIANO Dott. Luigi Sorrentino BRONCOPOLMONITI POLMONITI BRONCOPOLMONITE(Dizionario Medico Dorland) = Polmonite

Dettagli

L importanza di una strategia antibiotica de-escalating per il trattamento delle polmoniti in UTI. Gert Höffken, MD; Michael S. Niederman, MD, FCCP

L importanza di una strategia antibiotica de-escalating per il trattamento delle polmoniti in UTI. Gert Höffken, MD; Michael S. Niederman, MD, FCCP critical care review Le polmoniti nosocomiali* L importanza di una strategia antibiotica de-escalating per il trattamento delle polmoniti in UTI Gert Höffken, MD; Michael S. Niederman, MD, FCCP Le polmoniti

Dettagli

IGIENICITA E PREVENZIONE DELLA CONTAMINAZIONE NEI SISTEMI AERAULICI OSPEDALIERI

IGIENICITA E PREVENZIONE DELLA CONTAMINAZIONE NEI SISTEMI AERAULICI OSPEDALIERI IGIENICITA E PREVENZIONE DELLA CONTAMINAZIONE NEI SISTEMI AERAULICI OSPEDALIERI Dott. Andrea Casa Presidente AIISA (Associazione Italiana Igienisti dei Sistemi Aeraulici) INDICE 1. DEFINIZIONE DI IMPIANTO

Dettagli

La gestione infermieristica del paziente internistico con BPCO riacutizzata

La gestione infermieristica del paziente internistico con BPCO riacutizzata La gestione infermieristica del paziente internistico con BPCO riacutizzata Riacutizzazione di BPCO Una riacutizzazione di BPCO è un evento acuto caratterizzato da peggioramento dei sintomi respiratori

Dettagli

Malattie da Pneumococco

Malattie da Pneumococco 1 Malattie da Pneumococco La Circolare Ministeriale relativa alla vaccinazione Antipneumococcica si riporta come aggiornamento ritenendo corretto spendere qualche parola in più vista la novità legislativa

Dettagli

Rischi connessi alla gestione dell acqua. PremiaTerme,, 21/03/2012

Rischi connessi alla gestione dell acqua. PremiaTerme,, 21/03/2012 Rischi connessi alla gestione dell acqua PremiaTerme,, 21/03/2012 Rischi Fisico Chimico Biologico Rischi Fisici Ustioni Cadute Annegamento Rischi Chimici Acqua di immissione Bagnanti Residui dei trattamenti

Dettagli

Presentazione. Infezioni correlate all assistenza sanitaria (I.C.A.)

Presentazione. Infezioni correlate all assistenza sanitaria (I.C.A.) Presentazione Infezioni correlate all assistenza sanitaria e resistenza antimicrobica costituiscono due speciali problematiche sanitarie sulle quali importanti istituzioni internazionali, quali l OMS,

Dettagli

Dalla Diagnostica Tradizionale Ai Nuovi Metodi:

Dalla Diagnostica Tradizionale Ai Nuovi Metodi: Dalla Diagnostica Tradizionale Ai Nuovi Metodi: Appropriatezza del percorso analitico ed interpretativo Manuela Avolio Microbiologia Clinica e Virologia-Pordenone WHY ETIOLOGIC DIAGNOSIS? MICROBIOLOGICAL

Dettagli

QUALITA DELL ARIA INDOOR E RISCHIO BIOLOGICO NELLE. Federica Venanzetti, INAIL Direzione Generale CONVEGNO NAZIONALE SPES 27-28 ottobre 2011

QUALITA DELL ARIA INDOOR E RISCHIO BIOLOGICO NELLE. Federica Venanzetti, INAIL Direzione Generale CONVEGNO NAZIONALE SPES 27-28 ottobre 2011 QUALITA DELL ARIA INDOOR E RISCHIO BIOLOGICO NELLE STRUTTURE DI PRONTO SOCCORSO riduzione qualità prestazioni riduzione soddisfazione sovraffollamento POTENZIALE INCREMENTO TRASMISSIONE INFEZIONI riduzione

Dettagli

Dipartimento di Organi di Senso Università La Sapienza di Roma. Lezione II 11 marzo 2015 ORECCHIO MEDIO. Malformazioni, traumi e malattie

Dipartimento di Organi di Senso Università La Sapienza di Roma. Lezione II 11 marzo 2015 ORECCHIO MEDIO. Malformazioni, traumi e malattie Giovanni Ralli (gralli@libero.it) Dipartimento di Organi di Senso Università La Sapienza di Roma Lezione II 11 marzo 2015 ORECCHIO MEDIO Malformazioni, traumi e malattie 1 Domande lezione precedente: Che

Dettagli

Meglio informati sulla presa degli antibiotici

Meglio informati sulla presa degli antibiotici Informazioni per i pazienti Meglio informati sulla presa degli antibiotici 13116-270801 www.mepha.ch Quelli con l arcobaleno Quelli con l arcobaleno «Antibiotici» 1 Indice Gli antibiotici. Cosa sono e

Dettagli

PROGRAMMA CONSUNTIVO

PROGRAMMA CONSUNTIVO Programma preventivo Mod.7.02.01.01.01 Rev. 00 01.11.08 PROGRAMMA CONSUNTIVO a.s.2013/2014 MATERIA MICROBIOLOGIA, IGIENE E LABORATORIO CLASSE QUINTA SEZIONE G INDIRIZZO BIO2 DOCENTE LORENZA BURATTIN- GIUSEPPE

Dettagli

Aspetti microbiologici della sorveglianza nazionale della malattia invasiva da H. Influenzae

Aspetti microbiologici della sorveglianza nazionale della malattia invasiva da H. Influenzae Roma, 26-27 Novembre 2014 Roma, 28-29 Febbraio 2012 Aspetti microbiologici della sorveglianza nazionale della malattia invasiva da H. Influenzae MARINA CERQUETTI Marina Cerquetti Dipartimento di Malattie

Dettagli

Volume II Numero 2 Aprile 2008. Argomenti di. Otorhinolaryngologica Italica

Volume II Numero 2 Aprile 2008. Argomenti di. Otorhinolaryngologica Italica Volume II Numero 2 Aprile 2008 Argomenti di Otorhinolaryngologica Italica Official Journal of the Italian Society of Otorhinolaryngology - Head and Neck Surgery Organo Ufficiale della Società Italiana

Dettagli

Eziologia, epidemiologia e prevenzione delle infezioni ospedaliere. Dipartimento di Sanità Pubblica Università degli Studi di Firenze

Eziologia, epidemiologia e prevenzione delle infezioni ospedaliere. Dipartimento di Sanità Pubblica Università degli Studi di Firenze Eziologia, epidemiologia e prevenzione delle infezioni ospedaliere Dipartimento di Sanità Pubblica Università degli Studi di Firenze OSPEDALE: SEMINARIUM MORTIS, THESAURUS INFECTIONIS (Gottfried Wilhelm

Dettagli

I RISULTATI DELLO STUDIO ICEA1

I RISULTATI DELLO STUDIO ICEA1 Ricerca I RISULTATI DELLO STUDIO ICEA1 ALESSANDRO ROSSI *, VINCENZO ARCORACI **, ACHILLE P. CAPUTI **, GIUSEPPE NICOLETTI ***, GIAN CARLO SCHITO **** * Società Italiana di Medicina Generale; ** Università

Dettagli

DISINFETTANTI ED ANTISETTICI: è già stato tutto scritto? La nuova procedura aziendale

DISINFETTANTI ED ANTISETTICI: è già stato tutto scritto? La nuova procedura aziendale DISINFETTANTI ED ANTISETTICI: è già stato tutto scritto? La nuova procedura aziendale Il rischio infettivo connesso alla struttura ospedaliera Pietro Caramello Malattie Infettive A Malattie Infettive A,

Dettagli

batteriche sono S. aureus e streptococco ß-emolitico di gruppo B. L agente eziologico dell artrite

batteriche sono S. aureus e streptococco ß-emolitico di gruppo B. L agente eziologico dell artrite ARTRITI SETTICHE Dr. Gianluca Russo, Mingha Africa Onlus L artrite settica è una flogosi acuta causata dalla localizzazione di microrganismi a livello articolare che, nel 90% dei casi, colpisce un singolo

Dettagli

Inquadramento clinico delle infezioni delle basse vie respiratorie

Inquadramento clinico delle infezioni delle basse vie respiratorie Inquadramento clinico delle infezioni delle basse vie respiratorie 3.0 2.5 2.0 1.5 VARIAZIONE PERCENTUALE DELLE MORTI PER ETA IN U.S.A. Proporzione della frequenza del 1965 Coronaropatie Infarto Altre

Dettagli

Osler, William. The Principles and Practice of Medicine. 7 ed. D. Appleton and Company; New York, NY; 1911

Osler, William. The Principles and Practice of Medicine. 7 ed. D. Appleton and Company; New York, NY; 1911 POLMONITE ACQUISITA IN COMUNITA Dr. Andrea Cai Responsabile U.O. Pronto Soccorso-Med.Urg. Ospedale Pistoia «L amica dell anziano» una malattia «acuta, breve e spesso non dolorosa» che aveva come conseguenza

Dettagli

COSTITUZIONE COMITATO PER IL CONTROLLO DELLE INFEZIONI OSPEDALIERE

COSTITUZIONE COMITATO PER IL CONTROLLO DELLE INFEZIONI OSPEDALIERE AZIENDA OSPEDALIERA DI COSENZA COSTITUZIONE COMITATO PER IL CONTROLLO DELLE INFEZIONI OSPEDALIERE Delibera n. 328 del 25 marzo 211 COMITATO TECNICO PREPOSTO AL CONTROLLO DELLE INFEZIONI OSPEDALIERE Dr.

Dettagli

Sito dell Assessorato alla tutela della salute e sanità www.regione.piemonte.it/sanita

Sito dell Assessorato alla tutela della salute e sanità www.regione.piemonte.it/sanita Iniziativa di comunicazione della Regione Piemonte. Sito dell Assessorato alla tutela della salute e sanità www.regione.piemonte.it/sanita Non farti influenzare Contro l A/H1N1 scegli la prevenzione www.regione.piemonte.it/sanita

Dettagli

Polmonite acquisita in comunità nell adulto immunocompetente: principi di terapia antimicrobica

Polmonite acquisita in comunità nell adulto immunocompetente: principi di terapia antimicrobica Polmonite acquisita in comunità nell adulto immunocompetente: principi di terapia antimicrobica Sergio Carbonara, Francesca Stano Clinica Malattie Infettive, Università degli Studi, Bari Piazza G. Cesare

Dettagli

Quali pazienti trattare con terapia antibiotica nelle infezioni delle vie respiratorie

Quali pazienti trattare con terapia antibiotica nelle infezioni delle vie respiratorie Prescrivere Quali pazienti trattare con terapia antibiotica nelle infezioni delle vie respiratorie Alessandro Rossi Area Infettivologica, SIMG Gli antibiotici sono tra i farmaci più prescritti, rappresentando

Dettagli

PROFILASSI ANTIBIOTICA IN AMBITO CHIRURGICO

PROFILASSI ANTIBIOTICA IN AMBITO CHIRURGICO HOME PROFILASSI ANTIBIOTICA IN CHIRURGIA PROFILASSI ANTIBIOTICA IN AMBITO CHIRURGICO Lo scopo della profilassi antibiotica in ambito chirurgico è quello di ridurre l'incidenza di infezioni post-operatorie

Dettagli

Pediatria Preventiva e Sociale

Pediatria Preventiva e Sociale L otalgia, cioè il mal d orecchio, è uno dei sintomi più comuni con cui i bambini si presentano al pediatra o all otorinolaringoiatra. Le cause possibili L otalgia può essere suddivisa in primaria, se

Dettagli

05/06/2014. Tracheobronchite infettiva del cane Kennel cough

05/06/2014. Tracheobronchite infettiva del cane Kennel cough LA TOSSE DEI CANILI Tracheobronchite infettiva del cane Kennel cough DEFINIZIONE Malattia infettiva contagiosa ad andamento acuto del cane, caratterizzata da tosse e scolo oculo-nasale Malattia ad eziologia

Dettagli

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza Con la vaccinazione l influenza si allontana La prevenzione dell influenza La vaccinazione antinfluenzale è il mezzo più efficace di protezione dalla malattia e di riduzione delle sue complicanze per le

Dettagli

Isolamento: emarginazione o sicurezza dei dei Malati, delle delle Comunità, degli degli Operatori?

Isolamento: emarginazione o sicurezza dei dei Malati, delle delle Comunità, degli degli Operatori? Dal Dal Lazzaretto ai ai flussi laminari. Isolamento: emarginazione o sicurezza dei dei Malati, delle delle Comunità, degli degli Operatori? Precauzioni di Isolamento da Patogeni Emergenti. Prevenzione

Dettagli

RIASSUNTO DELLE CARATTERISTICHE DEL PRODOTTO

RIASSUNTO DELLE CARATTERISTICHE DEL PRODOTTO RIASSUNTO DELLE CARATTERISTICHE DEL PRODOTTO 1. DENOMINAZIONE DEL MEDICINALE AMOXICILLINA E ACIDO CLAVULANICO PHARMACARE 875 mg + 125 mg Compresse rivestite con film AMOXICILLINA E ACIDO CLAVULANICO PHARMACARE

Dettagli

Infezioni dell Apparato Respiratorio

Infezioni dell Apparato Respiratorio Infezioni dell Apparato Respiratorio Dr. Gianluca Russo, Mingha Africa Onlus Eziologia Le infezioni delle vie respiratorie si distinguono clinicamente in infezioni delle alte e delle basse vie respiratorie.

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TRIESTE RESISTENZA AL LINEZOLID E AI GLICOPEPTIDI IN ENTEROCOCCHI ISOLATI A TRIESTE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TRIESTE RESISTENZA AL LINEZOLID E AI GLICOPEPTIDI IN ENTEROCOCCHI ISOLATI A TRIESTE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TRIESTE Sede amministrativa: Università degli Studi di Trieste Dipartimento di Scienze Biomediche XXI CICLO DEL DOTTORATO DI RICERCA IN FARMACOLOGIA, CHEMIOTERAPIA E MICROBIOLOGIA

Dettagli

INFIAMMAZIONE ORBITARIA

INFIAMMAZIONE ORBITARIA INFIAMMAZIONE ORBITARIA IN ETA PEDIATRICA Adriana Bonora Clinica Oculistica dell Università Direttore Prof. G. Marchini Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata Verona Richiamo anatomico Comparto anteriore

Dettagli

APPROPRIATEZZA PRESCRITTIVA

APPROPRIATEZZA PRESCRITTIVA APPROPRIATEZZA PRESCRITTIVA L 80% degli eventi cardiovascolari che insorgono prima dei 75 anni è prevenibile Nel 2011 diminuisce del -3,1% l aderenza alle terapie per l ipertensione: i liguri i meno assidui;

Dettagli