- ritenute operate e versate sugli emolumenti erogati entro il relativi all anno 2007;

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "- ritenute operate e versate sugli emolumenti erogati entro il relativi all anno 2007;"

Transcript

1 PROSPETTO ST

2 - ritenute operate e versate sugli emolumenti erogati entro il relativi all anno 2007; - versamenti effettuati entro marzo 2008 relativi alle operazioni di conguaglio di fine anno 2007 effettuate entro il ; - ritenute e relativi versamenti delle addizionali all irpef determinate in sede di conguaglio 2006, effettuati in forma rateizzata nel corso 2007; non devono essere indicate le trattenute e i relativi versamenti delle addizionali all irpef effettuati nell anno 2008 con riferimento all anno anno 2007; - ritenute e relativi versamenti delle addizionali all irpef effettuate a seguito di cessazione del rapporto di lavoro avvenuta nel corso del 2007; - trattenute e relativi versamenti effettuati, a titolo di saldo e acconto, a seguito dell assistenza fiscale prestata nel 2007, per irpef, addizionali all irpef, acconti sui redditi soggetti a tassazione separata; - versamenti tardivi riferiti a somme trattenute nel corso del 2007 effettuati entro il termine di presentazione del modello 770/2008 a seguito di ravvedimento operoso; - ritenute operate a partire dal mese di marzo 2007 e relativi versamenti effettuati a seguito di incapienza delle retribuzioni dei mesi di gennaio e febbraio 2007 per il pagamento del debito d imposta risultante dal conguaglio di fine anno 2006; - imposta sostitutiva operata e versata entro il ed entro il , rispettivamente a titolo di acconto e a titolo di saldo, sulle rivalutazioni del T.F.R.

3 punto 1: indicare, per ogni importo trattenuto, il mese e l anno di decorrenza dell obbligo di effettuazione del prelievo. Si precisa che: per le somme corrisposte entro il 12 gennaio 2008 e riferite all anno 2007, occorre indicare come periodo di riferimento 12/2007 e nel punto 8 il codice B ; in caso di conguaglio effettuato nei mesi di gennaio e febbraio 2008, occorre indicare come periodo di riferimento 12/2007 e nel punto 8 il codice D per il conguaglio effettuato nel mese di gennaio e il codice E per il conguaglio effettuato nel mese di febbraio; per il versamento del saldo dell imposta sostitutiva sulla rivalutazione del TFR (codice tributo 1713) indicare come periodo di riferimento 12/2007 ;

4 con riferimento alle addizionali all irpef determinate in sede di conguaglio di fine anno 2006 e versate a rate nel corso del 2007, l anno di riferimento da indicare è 2007; nel caso di cessazione del rapporto di lavoro nel corso del 2007: - le rate di addizionali riferite al 2006 trattenute in unica soluzione al dipendente cessato vanno esposte in cumulo alle rate versate per i dipendenti in forza secondo le ordinarie modalità; - l addizionale riferita al 2007, trattenuta, al dipendente cessato, in unica soluzione, deve essere esposta in uno specifico rigo ST, indicando nel campo 1, come anno di riferimento, il 2007 e nel punto 8 il codice S per evidenziare che si tratta di addizionali di competenza dell anno d imposta corrente (2007); nei casi di versamento di ritenute mediante ravvedimento operoso, il punto 1 deve essere compilato con l indicazione del mese in cui la trattenuta doveva essere effettuata. esempio: ritenuta relativa al mese 9/2007 il cui importo è stato versato nel mese 12/2007 mediante ravvedimento operoso: nel punto 1 deve essere indicato 09/2007

5 punto 2: indicare l importo: - delle ritenute operate; - delle addizionali regionali e comunali trattenute; - delle somme e degli interessi per incapienza della retribuzione, per rettifica o per rateizzazione trattenuti a carico del soggetto che ha fruito dell assistenza fiscale; - dell imposta sostitutiva operata sulle rivalutazioni TFR deve essere compilato uno specifico rigo qualora l importo l è riferito a interessi trattenuti a seguito di rateizzazione

6 Conguaglio a credito a favore del dipendente 1 IPOTESI Monte ritenute capiente con residuo da versare - se dalle operazioni di conguaglio sia di fine anno che di fine rapporto emerge un credito d imposta a favore del dipendente, a fronte di ritenute precedentemente operate in eccesso e, - se il monte ritenute di lavoro dipendente e assimilati del mese è tale da consentire la restituzione del credito, il sostituto d imposta deve restituire quanto trattenuto e versato in eccesso. In tal caso, nel punto 2 si deve riportare esclusivamente l importo che deve essere ancora versato all Erario, quindi l importo della ritenuta al netto della restituzione effettuata Esempio Se il dipendente A è a debito di 50 e il dipendente B è a credito di 15, il rigo ST viene così compilato: - nel campo 2, va esposto l importo di 35 - nel campo 5, va esposto l importo di 35

7 2 IPOTESI Monte ritenute di uguale capienza con versamento a zero - se dalle operazione di conguaglio, sia di fine anno che di fine rapporto, emerge un credito d imposta a favore del dipendente a fronte di ritenute precedentemente operate in eccesso e, - se il monte ritenute di lavoro dipendente è uguale all importo del credito, il sostituto d imposta deve restituire quanto trattenuto e versato in eccesso fino a capienza del monte ritenute del mese. In tal caso, nel punto 2 non si deve indicare alcun dato poiché non residua nulla da versare Esempio se il dipendente A è a debito di 50 e il dipendente B è a credito di 50: il rigo ST del mese non deve essere compilato poiché il credito azzera il versamento

8 3 IPOTESI Monte ritenute non capiente e anticipazione da parte del sostituto del credito - se dalle operazioni di conguaglio, sia di fine anno che di fine rapporto, emerge un credito d imposta a favore del dipendente a fronte di ritenute precedentemente operate in eccesso, e - se il monte ritenute di lavoro dipendente e assimilato del mese è inferiore all importo del credito, e - se il sostituto d imposta anticipa detto credito di tasca propria, nel campo 2 non deve essere riportato alcun dato in quanto non è stato effettuato alcun versamento. Nel mese in cui il sostituto d imposta recupererà il suo credito precedentemente anticipato al dipendente, indicherà nel punto 2 quanto effettivamente trattenuto in quel mese, nel punto 3 l importo del credito recuperato e nel punto 5 l importo versato (quindi un importo al netto del credito recuperato) Esempio: Se il dipendente A è a debito di 50 e il dipendente B, cessato nel mese di luglio, è a credito di 65 e viene rimborsato totalmente utilizzando 50 di monte ritenute e 15 anticipati dal sostituto, il rigo del mese di luglio non viene compilato Nel mese di agosto il dipendente A è a debito di 40 e il sostituto recupera il credito di 15 e indica: nel punto 2 40; nel punto 3 15; nel punto 5 25 Tutti i crediti anticipati di tasca propria dal sostituto devono essere riportati anche nel rigo SX4, colonna 3

9 4 IPOTESI Monte ritenute non capiente e restituzione del credito mediante altre ritenute - se dalle operazioni di conguaglio sia di fine anno che di fine rapporto emerge un credito d imposta a favore del dipendente a fronte di ritenute precedentemente operate in eccesso, e - se il monte ritenute di lavoro dipendente e assimilati del mese è inferiore all importo del credito, e - se il sostituto di imposta restituisce tale credito mediante l utilizzo di ritenute a titolo di addizionale regionale e comunale all irpef e/o di ritenute relative ad altre categorie di reddito, non deve essere compilato alcun rigo in relazione al codice tributo riferito ai redditi di lavoro dipendente e assimilati poiché non è stato effettuato alcun versamento. Si devono invece compilare appositi righi per evidenziare gli importi relativi alle ritenute a titolo di addizionale all irpef e/o alle ritenute relative ad altre categorie di reddito non versati o parzialmente versati per effetto delle restituzioni. Inoltre nel rigo SX4, colonna 3 andrà esposto l importo restituito al dipendente e nella colonna 4 l utilizzo di ritenute ai fini della restituzione e/o l importo anticipato dal sostituto e recuperato nel periodo d imposta Se entro il (termine di consegna del CUD) il sostituto ha restituito ritenute o addizionali trattenute nel 2007 e non dovute in tutto o in parte: punto 2: importo effettivamente dovuto (quello trattenuto diminuito dell importo restituito) punto 5: importo effettivamente versato (in tal modo viene evidenziato il versamento in eccesso e quindi il credito del sostituto di imposta)

10 punto 3: importo delle somme utilizzate a scomputo di quanto indicato al campo 2 In particolare il sostituto d imposta può effettuare un versamento di importo inferiore quando: ha rimborsato nel 2007 crediti di ritenute derivanti da operazioni di conguaglio di fine anno o per cessazione del rapporto di lavoro dipendente e assimilati (da indicare in SX1 colonna 1) utilizzando: - ritenute disponibili nel mese diverse da quelle a tassazione ordinaria operate sui redditi di lavoro dipendente e assimilati; - somme trattenute a titolo di addizionale regionale e comunale all irpef; - importi anticipati di tasca propria

11 ha rimborsato crediti di addizionali all Irpef derivanti da operazioni di conguaglio di fine anno o di fine rapporto (indicare anche nel rigo SX1, colonna 1 del prospetto SX); ha rimborsato ai percipienti crediti derivanti da conguaglio di assistenza fiscale (da indicare anche nel rigo SX1, colonna 2 del prospetto SX); il sostituto non può rimborsare crediti derivanti dalle operazioni di conguaglio oltre capienza del monte ritenute anticipando importi di tasca propriap ha a disposizione un credito derivante dal compenso per assistenza fiscale prestata direttamente (da indicare anche nel rigo SX1, colonna 3 del prospetto SX); ha a disposizione un credito risultante dal modello 770/2007 (da indicare anche nel rigo SX4, colonna 1 del modello 770/2008); risulti un eccedenza di versamenti eseguiti anche per errore nel 2007 (da indicare anche nel rigo SX1, colonna 4); ha disposizione il credito derivante dalle somme erogate a favore dei contribuenti a basso reddito (da indicare nel rigo SX42, colonna 2 del prospetto SX)

12 punto 4: importo dei crediti d imposta utilizzati nel 2007 a scomputo delle ritenute indicate nel punto 2. Non trovano indicazione i crediti d imposta d da utilizzare in compensazione esclusivamente sul modello F24 ESEMPIO SI anticipo sul T.F.R. versato negli anni 1997 e 1998 utilizzato a scomputo delle somme dovute indicate nel punto 2 NO anticipo sul T.F.R. versato negli anni 1997 e 1998 esposto nel modello F24 per compensare le somme dovute indicate nel punto 2

13 punto 5: importo effettivamente versato. Il dato esposto trova riscontro nella colonna importi a debito versati del modello F24 In caso di ravvedimento operoso, l importo l è comprensivo degli interessi indicati al punto 6. Non si riporta l importo l della sanzione dovuta a seguito di ravvedimento operoso versamento in eccesso punto 2: ritenuta effettivamente dovuta punto 5: importo effettivamente versato in eccesso versamento cumulativo di ritenute relative a più mesi per ravvedimento operoso - per ciascun rigo indicare il periodo di riferimento - nel punto 5 indicare l importo versato relativo al periodo di riferimento + gli interessi - nel punto 6 indicare solo gli interessi non è richiesta l esposizione di un particolare codice nelle Note

14 punto 6: interessi per ravvedimento operoso punto 7: barrare la casella nel caso in cui il versamento indicato al punto 5 è stato oggetto di ravvedimento operoso B versamento riferito a ritenute operate su somme del 2007 erogate entro il ; D per conguaglio dei redditi erogati nel 2007 effettuato nel mese di gennaio 2008; E per conguaglio dei redditi erogati nel 2007 effettuato nel punto 8: codici da A a Z mese di febbraio 2008; F in presenza nel modello F24 di importi inferiori all euro; K ritenute operate dal soggetto estinto con versamento esposto nel prospetto ST del soggetto subentrante punto 9: codice tributo S addizionali di competenza dell anno d imposta corrente; T nel caso di utilizzo in compensazione interna del credito punto 10: derivante dal bonus incapienti barrare la casella per i versamenti in Tesoreria dello Stato o Tesoreria Regionale punto 11: codice regione punto 12: data di versamento

15 OPERAZIONI SOCIETARIE STRAORDINARIE Qualora il prospetto deve essere compilato per conto di soggetti estinti: - utilizzare distinti prospetti ST per indicare separatamente le situazioni riferibili al dichiarante ed al soggetto estinto; - indicare il codice fiscale del soggetto dichiarante nello spazio codice fiscale ; - indicare il codice fiscale del soggetto estinto nel rigo codice fiscale del sostituto d imposta

16 Ritenute operate dalla società estinta e versamento eseguito dalla società che prosegue l attività (es. fusione per incorporazione) la società che prosegue l attività deve predisporre anche il prospetto ST intestato alla società estinta compilando i punti 1, 2, 9 e 12 indicando il codice k nel punto 8 Nel prospetto ST intestato alla nuova società compilare ogni punto secondo le ordinarie modalità ad eccezione del punto 2 che non deve essere compilato. Indicare il codice L nel punto 8. In tal caso, il punto 5 corrisponde alla differenza tra punto 2 del prospetto società incorporata ed i punti 3 e 4 del prospetto società incorporante

17 Passaggio diretto di dipendenti con prosecuzione del rapporto lavoro da altro soggetto senza estinzione del precedente sostituto d impostad SOGGETTO CEDENTE SOGGETTO SUBENTRANTE - importo delle rate di addizionale all irpef, quantificate in sede di conguaglio di fine anno 2006, non prelevate nel corso del 2007 per effetto del passaggio; - importo delle residue rate del saldo e del primo acconto irpef, delle addizionali e del secondo acconto dovuti a seguito assistenza fiscale e non prelevati per effetto del passaggio, indicando: - punto 1, periodo di riferimento 12/ punto 2, importo complessivo delle rate residue non prelevato - punto 8, codice M - punto 9, codice tributo corrispondente all importo non prelevato Per ciascun periodo di riferimento di cui al punto 1, indicare: - punto 2, ammontare della residua rata prelevata; - punto 8, codice N; - punto 9, codice tributo - punto 12, data di versamento il sostituto d imposta dovrà procedere per gli altri dipendenti che non sono stati interessati all operazione straordinaria, alla compilazione di un distinto rigo senza l indicazione N nel punto 8

del credito 2006 derivante dalla precedente dichiarazione e del suo utilizzo; in compensazione orizzontale tramite modello F24

del credito 2006 derivante dalla precedente dichiarazione e del suo utilizzo; in compensazione orizzontale tramite modello F24 PROSPETTO SX Devono essere riportati i dati riepilogativi: del credito 2006 derivante dalla precedente dichiarazione e del suo utilizzo; in compensazione orizzontale tramite modello F24 O in compensazione

Dettagli

LE NOVITÀ DEL MODELLO 770/2015 SEMPLIFICATO

LE NOVITÀ DEL MODELLO 770/2015 SEMPLIFICATO LE NOVITÀ DEL MODELLO 770/2015 SEMPLIFICATO RIFERIMENTI DI PRASSI... 2 FRONTESPIZIO... 3 COMUNICAZIONE DATI CERTIFICAZIONI LAVORO DIPENDENTE E ASSIMILATI... 5 PARTE A Dati relativi al dipendente, pensionato

Dettagli

NOVITÀ NEL MODELLO 770/2009 SEMPLIFICATO

NOVITÀ NEL MODELLO 770/2009 SEMPLIFICATO NOVITÀ NEL MODELLO 770/2009 SEMPLIFICATO SOMMARIO SCHEMA DI SINTESI PARTE B - DATI FISCALI SOMME EROGATI PER STRAORDINA- RI E PREMI PRODUTTIVITÀ PARTE D - ASSISTENZA 2008 ALTRI PROSPETTI Provv. Ag. Entrate

Dettagli

COMUNICAZIONE DATI CERTIFICAZIONI LAVORO DIPENDENTE, ASSIMILATI ED ASSISTENZA FISCALE

COMUNICAZIONE DATI CERTIFICAZIONI LAVORO DIPENDENTE, ASSIMILATI ED ASSISTENZA FISCALE COMUNICAZIONE DATI CERTIFICAZIONI LAVORO DIPENDENTE, ASSIMILATI ED ASSISTENZA FISCALE la comunicazione richiede tutti i dati già presenti nelle certificazioni rilasciate ai dipendenti. In particolare i

Dettagli

LE OPERAZIONI DI CONGUAGLIO: COME E QUANDO

LE OPERAZIONI DI CONGUAGLIO: COME E QUANDO LE OPERAZIONI DI CONGUAGLIO: COME E QUANDO Le modalità ed i termini entro i quali il sostituto d imposta deve operare i conguagli nei confronti dei propri dipendenti che hanno presentato il modello 730

Dettagli

Il modello 770 semplificato e ordinario

Il modello 770 semplificato e ordinario Il modello 770 semplificato e ordinario Relatrice: Dott.ssa Laura Demaria Modello 770 è il modello principe per il sostituto d imposta Tramite esso il sostituto d imposta trasmette all agenzia delle entrate

Dettagli

OPERAZIONI SOCIETARIE STRAORDINARIE (paragrafo 4.2 delle istruzioni 770 Semplificato 2015 dell Agenzia delle Entrate)

OPERAZIONI SOCIETARIE STRAORDINARIE (paragrafo 4.2 delle istruzioni 770 Semplificato 2015 dell Agenzia delle Entrate) OPERAZIONI SOCIETARIE STRAORDINARIE (paragrafo 4.2 delle istruzioni 770 Semplificato 2015 dell Agenzia delle Entrate) 770/2015 Sono previste particolari modalità di compilazione del modello 770 Semplificato,

Dettagli

MODELLO 770/2007 SEMPLIFICATO. Assimpredil ANCE 18 settembre 2007

MODELLO 770/2007 SEMPLIFICATO. Assimpredil ANCE 18 settembre 2007 MODELLO 770/2007 SEMPLIFICATO Assimpredil ANCE 18 settembre 2007 U.O. Contrattualistica e Fiscalità - Dr.ssa Raffaella Scurati DICHIARAZIONE DEI SOSTITUTI D IMPOSTA modello 770 semplificato modello 770

Dettagli

Modello 770/2015 semplificato

Modello 770/2015 semplificato VideoLavoro 18 giugno 2015 Modello 770/2015 semplificato rubrica: novità e piccoli focus di periodo A cura di Flavio Pini e Laurenzia Binda 1 Modello 770/2015 semplificato Studio ed analisi degli adempimenti

Dettagli

Di seguito, riepiloghiamo i campi del CUD che DEVONO essere inseriti nel modello di dichiarazione:

Di seguito, riepiloghiamo i campi del CUD che DEVONO essere inseriti nel modello di dichiarazione: Indicazioni sulla Compilazione dei Quadri del Modello 730/2012 in presenza di CUD 2012 Di seguito, riepiloghiamo i campi del CUD che DEVONO essere inseriti nel modello di dichiarazione: Reddito lavoro

Dettagli

CIRCOLARE N. 8/E. OGGETTO: Art. 1 del decreto-legge 24 aprile 2014, n. 66 - Riduzione del cuneo fiscale per lavoratori dipendenti e assimilati

CIRCOLARE N. 8/E. OGGETTO: Art. 1 del decreto-legge 24 aprile 2014, n. 66 - Riduzione del cuneo fiscale per lavoratori dipendenti e assimilati CIRCOLARE N. 8/E Direzione Centrale Normativa Direzione Centrale Servizi ai contribuenti Roma, 28 aprile 2014 OGGETTO: Art. 1 del decreto-legge 24 aprile 2014, n. 66 - Riduzione del cuneo fiscale per lavoratori

Dettagli

La CU2016: tra certificazione e dichiarazione del sostituto d imposta

La CU2016: tra certificazione e dichiarazione del sostituto d imposta Vicenza, 17 febbraio 2016 La CU2016: tra certificazione e dichiarazione del sostituto d imposta Relatore: dott. Paolo Meneguzzo Area Fiscale 1 CU 2016: schema della relazione 1 2 3 4 5 6 Norma istitutiva,

Dettagli

Paghe. Semplificazioni fiscali: discipline per i datori di lavoro Flavia Martinelli - Consulente Area Lavoro e Contrattualistica CNA Interpreta

Paghe. Semplificazioni fiscali: discipline per i datori di lavoro Flavia Martinelli - Consulente Area Lavoro e Contrattualistica CNA Interpreta Semplificazioni fiscali: discipline per i datori di lavoro Flavia Martinelli - Consulente Area Lavoro e Contrattualistica CNA Interpreta La legge n. 23/2014 ha delegato il Governo ad adottare decreti tendenti

Dettagli

Gecom 770 Gestione 770/2015

Gecom 770 Gestione 770/2015 Gecom 770 Gestione 770/2015 Istruzioni operative 770/2015 2/100 INDICE Premessa... 4 Novità del modello 770/2015 Semplificato... 5 Comunicazione dati lavoro dipendente, assimilati ed assistenza fiscale...

Dettagli

di Luca Contardi Risorse Umane >> Amministrazione del personale

di Luca Contardi Risorse Umane >> Amministrazione del personale MOD. 730: PROCEDURA E CONGUAGLI di Luca Contardi Risorse Umane >> Amministrazione del personale Sul S.O. n. 21 alla G.U. n. 24 del 30 gennaio 2006 è stato pubblicato il provvedimento 17 gennaio 2006 dell

Dettagli

IRPEF, conguaglio 2014 Le procedure da seguire per effettuare correttamente i calcoli

IRPEF, conguaglio 2014 Le procedure da seguire per effettuare correttamente i calcoli IRPEF, conguaglio 2014 Le procedure da seguire per effettuare correttamente i calcoli Ecco qui di seguito, una sintesi della normativa generale che regola le operazioni relative al conguaglio di fine anno.

Dettagli

TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO, ALTRE INDENNITA E SOMME SOGGETTE A TASSAZIONE SEPARATA

TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO, ALTRE INDENNITA E SOMME SOGGETTE A TASSAZIONE SEPARATA TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO, ALTRE INDENNITA E SOMME SOGGETTE A TASSAZIONE SEPARATA punto 94: ammontare corrisposto nel 2007: - al netto di quanto corrisposto in anni precedenti casella 95; - ridotto

Dettagli

SEMPLIFICATO. Anno 2014. Informativa sul trattamento dei dati personali (art. 13 d.lgs. n. 196/2003)

SEMPLIFICATO. Anno 2014. Informativa sul trattamento dei dati personali (art. 13 d.lgs. n. 196/2003) SEMPLIFICATO 0 Anno 0 Informativa sul trattamento dei dati personali (art. d.lgs. n. 9/00) Con questa informativa l Agenzia delle Entrate spiega come utilizza i dati raccolti e quali sono i diritti riconosciuti

Dettagli

GIORNATA DI FORMAZIONE PER L ODCEC DI TORINO CERTIFICAZIONE UNICA 2015 12/02/2015. Relatore:

GIORNATA DI FORMAZIONE PER L ODCEC DI TORINO CERTIFICAZIONE UNICA 2015 12/02/2015. Relatore: GIORNATA DI FORMAZIONE PER L ODCEC DI TORINO CERTIFICAZIONE UNICA 2015 12/02/2015 Relatore: Alessandro Dott. TODESCHELLI Dott. Comm.sta materia «Lavoro» OPEN Dot Com Servizio: Nome servizio Pag. 1 Torino,

Dettagli

ACCONTI, RITENUTE, ECCEDENZE e ALTRI DATI

ACCONTI, RITENUTE, ECCEDENZE e ALTRI DATI ACCONTI, RITENUTE, ECCEDENZE e ALTRI DATI GLI ACCONTI PAGATI La compilazione del quadro F del 730 Il quadro F del modello 730 si compone di 8 sezioni nelle quali sono riportati i seguenti dati: Sezione

Dettagli

SEMPLIFICATO. BOZZA INTERNET del 9/12/2013. Anno 2013. Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dellʼart. 13 del D.Lgs. n.

SEMPLIFICATO. BOZZA INTERNET del 9/12/2013. Anno 2013. Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dellʼart. 13 del D.Lgs. n. BOZZA INTERNET del 9//0 SEMPLIFICATO 0 Anno 0 Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dellʼart. del D.Lgs. n. 9 del 00 Il D.Lgs. 0 giugno 00, n. 9, Codice in materia di protezione dei dati

Dettagli

SEMPLIFICATO. Anno 2012. Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dellʼart. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003

SEMPLIFICATO. Anno 2012. Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dellʼart. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 SEMPLIFICATO 0 Anno 0 Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dellʼart. del D.Lgs. n. 9 del 00 Il D.Lgs. 0 giugno 00, n. 9, Codice in materia di protezione dei dati personali, prevede un

Dettagli

MODELLO 770/2012 SEMPLIFACATO

MODELLO 770/2012 SEMPLIFACATO 1 Cuneo Unione Industriali 4 giugno 2012 MODELLO 770/2012 SEMPLIFACATO Gabriele Bonati 2 Approvazione del modello 770/2012 L Agenzia delle entrate, con due provvedimenti del 16 gennaio 2012 (pubblicati,

Dettagli

MODELLO 770 / 2015. Modello 770 2015 Redditi 2014 Dati previdenziali ed assistenziali

MODELLO 770 / 2015. Modello 770 2015 Redditi 2014 Dati previdenziali ed assistenziali MODELLO 770 / 2015 Modello 770 2015 Redditi 2014 Dati previdenziali ed assistenziali Con provvedimento del 12/05/2015 è stato approvato, dal Direttore dell Agenzia delle Entrate ai sensi dell'art. 1, comma

Dettagli

SEMPLIFICATO. Anno 2010. Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dellʼart. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003

SEMPLIFICATO. Anno 2010. Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dellʼart. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 SEMPLIFICATO 0 Anno 00 Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dellʼart. del D.Lgs. n. 9 del 00 Il D.Lgs. 0 giugno 00, n. 9, Codice in materia di protezione dei dati personali, prevede

Dettagli

Roma, 28 aprile 2015

Roma, 28 aprile 2015 Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti RISOLUZIONE N. 42/E Roma, 28 aprile 2015 Oggetto: Estensione alla modalità di versamento F24 Enti pubblici dei codici tributo utilizzati con il modello F24 per

Dettagli

INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2013 IN BASE AL MOD. CUD 2013

INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2013 IN BASE AL MOD. CUD 2013 INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2013 IN BASE AL MOD. CUD 2013 Di seguito, riepiloghiamo i principali campi del CUD che DEVONO essere inseriti nel 730: Reddito lavoro dipendente Punto

Dettagli

Gli effetti della manovra sul cuneo fiscale

Gli effetti della manovra sul cuneo fiscale Gli effetti della manovra sul cuneo fiscale La soluzione adottata dal Governo Renzi tramite il Decreto Legge n. 66/2014 va in due direzioni Aumento della retribuzione netta dei dipendenti tramite un «bonus

Dettagli

Roma, 28 aprile 2015

Roma, 28 aprile 2015 Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti RISOLUZIONE N. 42/E Roma, 28 aprile 2015 Oggetto: Estensione alla modalità di versamento F24 Enti pubblici dei codici tributo utilizzati con il modello F24 per

Dettagli

SERVIZIO CAF 730 PUNTO 1 - REDDITI PER I QUALI È POSSIBILE FRUIRE DELL INTERA NO TAX AREA

SERVIZIO CAF 730 PUNTO 1 - REDDITI PER I QUALI È POSSIBILE FRUIRE DELL INTERA NO TAX AREA Servizio Caf 730 Centro Assistenza Fiscale SERVIZIO CAF 730 INFORMATIVA N. 18 Prot. 2292 DATA 14.03.2006 Settore: Oggetto: Riferimenti: IMPOSTE SUI REDDITI Modello CUD e quadro C Modello CUD, Modello 730/2006

Dettagli

LeGuide IL MODELLO 770. www.ilsole24ore.com

LeGuide IL MODELLO 770. www.ilsole24ore.com LeGuide Normeetributi Venerdì16Luglio2010 IL MODELLO 770 1 I chiarimenti sui punti più problematici del modulo semplificato 1 Per i sostituti d imposta ultimo check su ritenute e compensazioni effettuate

Dettagli

REDDITI DI LAVORO DIPENDENTE CORRISPOSTI NEL 2008...pag. 19. REDDITI ASSIMILATI A QUELLI DI LAVORO DIPENDENTE...pag. 24

REDDITI DI LAVORO DIPENDENTE CORRISPOSTI NEL 2008...pag. 19. REDDITI ASSIMILATI A QUELLI DI LAVORO DIPENDENTE...pag. 24 INDICE Sezione Prima - INTRODUZIONE INTRODUZIONE...pag. 14 Lo schema del CUD 2009 - Certificazione Unica Dipendenti...» 14 Termini di consegna al dipendente...» 15 Il trattamento dei dati personali...»

Dettagli

Circolare n. 7 del 19 maggio 2014

Circolare n. 7 del 19 maggio 2014 Circolare n. 7 del 19 maggio 2014 Bonus IRPEF: chiarimenti dell Agenzia delle Entrate Indice 1. Premessa 2. Soggetti beneficiari 2.1 Possesso di redditi di lavoro dipendente o di alcuni redditi assimilati

Dettagli

INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2015 IN BASE ALLA CERTIFICAZIONE UNICA 2015

INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2015 IN BASE ALLA CERTIFICAZIONE UNICA 2015 INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2015 IN BASE ALLA CERTIFICAZIONE UNICA 2015 Di seguito, riepiloghiamo i principali campi della Certificazione Unica (CU) che DEVONO essere inseriti

Dettagli

Gruppo Buffetti S.p.A. Via F. Antolisei 10-00173 Roma

Gruppo Buffetti S.p.A. Via F. Antolisei 10-00173 Roma VERSIONI CONTENUTE NEL PRESENTE CD...3 GESTIONE DEL PERSONALE Revisione 01.32.00 UPD. 10.2014...5 Lavori da fare OBBLIGATORIAMENTE...5 Bonus IRPEF - Riduzione cuneo fiscale...7 Assistenza fiscale...8 Interventi

Dettagli

CONG730 2010. Gecom Paghe. Conguaglio risultanze 730

CONG730 2010. Gecom Paghe. Conguaglio risultanze 730 Gecom Paghe Conguaglio risultanze 730 INDICE Circolare Agenzia delle Entrate n. 16/2010: conguagli del sostituto d imposta... 3 Modalità e termini... 3 Conguagli a credito... 3 Conguagli a debito... 3

Dettagli

MODELLO 770/2001 PREMI ASSICURATIVI RELATIVI AL 2000) Novità 2001. Novità 2001: Modello Base Quadro SC Quadro SS Quadro ST Quadro SU

MODELLO 770/2001 PREMI ASSICURATIVI RELATIVI AL 2000) Novità 2001. Novità 2001: Modello Base Quadro SC Quadro SS Quadro ST Quadro SU MODELLO 770/2001 (DICHIARAZIONE PER LE RITENUTE, I CONTRIBUTI E I PREMI ASSICURATIVI RELATIVI AL 2000) Novità 2001 Novità 2001: Modello Base Quadro SC Quadro SS Quadro ST Quadro SU DEVONO PRESENTARE IL

Dettagli

NOVITÀ MODELLI 770/2010 SEMPLIFICATO e ORDINARIO

NOVITÀ MODELLI 770/2010 SEMPLIFICATO e ORDINARIO Circolare informativa per la clientela n. 14/2010 del 10 giugno 2010 NOVITÀ MODELLI 770/2010 SEMPLIFICATO e ORDINARIO In questa Circolare 1. Modelli 770/2010 Semplificato e Ordinario 2. Principali novità

Dettagli

Denominazione 80078750587 ISTITUTO NAZIONALE PREVIDENZA SOCIALE. Indirizzo di posta elettronica. Cognome 2 PRNCGS59A54E379V PERINI CADIGIA ESTER

Denominazione 80078750587 ISTITUTO NAZIONALE PREVIDENZA SOCIALE. Indirizzo di posta elettronica. Cognome 2 PRNCGS59A54E379V PERINI CADIGIA ESTER CUD 2014 CERTIFICAZIONE DI CUI ALL ART. 4, COMMI -ter e -quater, DEL D.P.R. 22 LUGLIO 1998, n. 322, RELATIVA ALL ANNO 2013 AL DATORE DI LAVORO, ENTE PENSIONISTICO O ALTRO SOSTITUTO D IMPOSTA Codice fiscale

Dettagli

CERTIFICAZIONI GESTIONE TABELLE GENERALI ASSISTENZA FISCALE GESTIONE STAMPE DI SERVIZIO

CERTIFICAZIONI GESTIONE TABELLE GENERALI ASSISTENZA FISCALE GESTIONE STAMPE DI SERVIZIO DICHIARAZIONE DEI SOSTITUTI D IMPOSTA PER L ANNO 2009 DATI RELATIVI A : INDICE INTRODUZIONE GUIDA ALL ISTALLAZIONE CERTIFICAZIONI GESTIONE TABELLE GENERALI ASSISTENZA FISCALE GESTIONE STAMPE DI SERVIZIO

Dettagli

Circolare n. 7. Del 21 maggio 2014. Bonus 80,00 Euro in busta paga INDICE

Circolare n. 7. Del 21 maggio 2014. Bonus 80,00 Euro in busta paga INDICE Circolare n. 7 Del 21 maggio 2014 Bonus 80,00 Euro in busta paga INDICE 1 Premessa...3 2 Soggetti beneficiari...3 2.1 Possesso di redditi di lavoro dipendente o di alcuni redditi assimilati...3 2.1.1 Beneficiari

Dettagli

Gecom Paghe. Conguaglio risultanze 730. ( Rif. rilascio PAGHE vers. 2015.1.0 )

Gecom Paghe. Conguaglio risultanze 730. ( Rif. rilascio PAGHE vers. 2015.1.0 ) Gecom Paghe Conguaglio risultanze 730 ( Rif. rilascio PAGHE vers. 2015.1.0 ) CONG730 2015 2/47 INDICE Conguagli del sostituto d imposta per risultanze modello 730... 3 Modalità e termini... 3 Conguagli

Dettagli

Gruppo Buffetti S.p.A. Via F. Antolisei 10-00173 Roma

Gruppo Buffetti S.p.A. Via F. Antolisei 10-00173 Roma VERSIONI CONTENUTE NEL PRESENTE CD...2 CERTIFICAZIONE UNICA REVISIONE 01.00.00...4 Premessa...4 Lavorare con il modulo...5 Importazione dati da moduli attivi...5 Certificazione unica 2015...8 Stampe...14

Dettagli

Servizio INFORMATIVA 730

Servizio INFORMATIVA 730 SEAC S.p.A. - 38100 TRENTO - Via Solteri, 74 Internet: www.seac.it - E-mail: info@seac.it Tel. 0461/805111 - Fax 0461/805161 Servizio INFORMATIVA 730 14 MARZO 2008 Informativa n. 25 QUADRO C: MODALITÀ

Dettagli

Conguaglio risultanze 730

Conguaglio risultanze 730 Gecom Paghe Conguaglio risultanze 730 ( Rif. rilascio PAGHE vers. 2012.00.10 ) INDICE Circolare Agenzia delle Entrate n. 15/2012: conguagli del sostituto d imposta... 3 Modalità e termini... 3 Conguagli

Dettagli

31 Gennaio 2015. Indice. 1- La nuova CU 2015 1. Notiziario del Lavoro N.1 31 Gennaio 2015. Tutti i diritti sono riservati alla Zucchetti S.p.a.

31 Gennaio 2015. Indice. 1- La nuova CU 2015 1. Notiziario del Lavoro N.1 31 Gennaio 2015. Tutti i diritti sono riservati alla Zucchetti S.p.a. Tutti i diritti sono riservati alla Zucchetti S.p.a. Indice 1- La nuova CU 2015 1 Redazione: Pedrazzini Raffaella, Calzari Alessandra, Fedele Barbara, Balestrieri Gloria, Preda Elisa 1 La nuova CU 2015

Dettagli

ELENCO MEMORIE PER CUD 2014

ELENCO MEMORIE PER CUD 2014 ELENCO MEMORIE PER CUD 2014 MEMORIE NUMERICHE 1 Redditi lavoro dipendente e assimilati (Cas. 1) 2 Assegni periodici corrisposti dal coniuge (Cas. 5) 3-18 Caselle da 11 a 26 19 Altri datori - Imponibile

Dettagli

ISTRUZIONI della BOZZA della CU 2016 (si riportano in carattere azzurro le novità introdotte)

ISTRUZIONI della BOZZA della CU 2016 (si riportano in carattere azzurro le novità introdotte) ISTRUZIONI della BOZZA della CU 2016 (si riportano in carattere azzurro le novità introdotte) di Laura Colonnese Consulente del Lavoro La bozza del modello di Certificazione Unica 2016 (CU) riguarda il

Dettagli

RISOLUZIONE N. 368/E. Roma, 12 dicembre 2007

RISOLUZIONE N. 368/E. Roma, 12 dicembre 2007 Direzione Centrale Amministrazione RISOLUZIONE N. 368/E Roma, 12 dicembre 2007 OGGETTO: Istituzione dei codici per il versamento, mediante modello F24 dell addizionale comunale all IRPEF, ai sensi dell

Dettagli

Bonus 80,00 euro in busta paga. Circolare 13/2014 16 maggio 2014

Bonus 80,00 euro in busta paga. Circolare 13/2014 16 maggio 2014 STUDIO INTERPROFESSIONALE 20121 Milano, Via Pozzone 1 21047 Saronno (VA), Vicolo del Caldo 30 * 6902 Lugano Paradiso - CH, V. San Salvatore 10 P.O. Box 461 Tel. 02.967.043.82 - Fax 02.967.026.50 www.interprofessionale.net

Dettagli

CUD 2010 Novità in tema di reddito da lavoro dipendente e assimilati. Incontro di aggiornamento Ravenna, 22 febbraio 2010

CUD 2010 Novità in tema di reddito da lavoro dipendente e assimilati. Incontro di aggiornamento Ravenna, 22 febbraio 2010 CUD 2010 Novità in tema di reddito da lavoro dipendente e assimilati Incontro di aggiornamento Ravenna, 22 febbraio 2010 CUD 2010 - NOVITA Il CUD 2010 si presenta rinnovato in particolar modo nella parte

Dettagli

SEMPLIFICATO. Anno 2014. Informativa sul trattamento dei dati personali (art. 13 d.lgs. n. 196/2003)

SEMPLIFICATO. Anno 2014. Informativa sul trattamento dei dati personali (art. 13 d.lgs. n. 196/2003) SEMPLIFICATO 205 Anno 204 Informativa sul trattamento dei dati personali (art. 3 d.lgs. n. 9/2003) Con questa informativa l Agenzia delle Entrate spiega come utilizza i dati raccolti e quali sono i diritti

Dettagli

Paghe. Detrazioni Irpef e oneri deducibili Andrea Barone - Responsabile analisi normativa software lavoro WKI

Paghe. Detrazioni Irpef e oneri deducibili Andrea Barone - Responsabile analisi normativa software lavoro WKI Detrazioni Irpef e oneri deducibili Andrea Barone - Responsabile analisi normativa software lavoro WKI Voci della busta paga Finanziaria 2007 Limite di reddito Parametrazione a mese Misura Con il pagamento

Dettagli

Gestione Bonus 80 Euro

Gestione Bonus 80 Euro Gestione Bonus 80 Euro 1 SOMMARIO Gestione Bonus 80 Euro...4 1. Tabella BF 599... 4 2. Voce 966 BONUS DL 66/2014...5 3. Creazione del nuovo tributo 1655... 6 4. Elaborazione e Calcolo del Credito... 8

Dettagli

Il risultato della dichiarazione dei redditi

Il risultato della dichiarazione dei redditi Il risultato della dichiarazione dei redditi Capitolo 12 12.1 CONCETTI GENERALI 12.2 IRPEF : CALCOLO IMPOSTA LORDA 12.3 IRPEF : DALL IMPOSTA LORDA ALL IMPOSTA NETTA : LE DETRAZIONI 12.4 IRPEF : DALL IMPOSTA

Dettagli

Le novità in tema di addizionali IRPEF, recupero versamenti in eccesso e dei rimborsi ai dipendenti, Bonus Renzi, ticket restaurant, TFR in busta paga

Le novità in tema di addizionali IRPEF, recupero versamenti in eccesso e dei rimborsi ai dipendenti, Bonus Renzi, ticket restaurant, TFR in busta paga Le novità in tema di addizionali IRPEF, recupero versamenti in eccesso e dei rimborsi ai dipendenti, Bonus Renzi, ticket restaurant, TFR in busta paga Piergiorgio Mondini 17-18-19 febbraio 2015 Addizionali

Dettagli

CIRCOLARE N. 9/E. Roma, 14 maggio 2014

CIRCOLARE N. 9/E. Roma, 14 maggio 2014 CIRCOLARE N. 9/E Direzione Centrale Normativa Direzione Centrale Servizi ai contribuenti Roma, 14 maggio 2014 OGGETTO: Art. 1 del decreto-legge 24 aprile 2014, n. 66 - Riduzione del cuneo fiscale per lavoratori

Dettagli

CIRCOLARE N.3/E. Roma, 28 febbraio 2012

CIRCOLARE N.3/E. Roma, 28 febbraio 2012 CIRCOLARE N.3/E Direzione Centrale Normativa Roma, 28 febbraio 2012 OGGETTO: Articolo 24, comma 31, del decreto-legge 6 dicembre 2011 n. 201, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 dicembre 2011,

Dettagli

MODELLO 770/2013 SEMPLIFICATO DICHIARAZIONE DEI SOSTITUTI D IMPOSTA PER L ANNO 2012

MODELLO 770/2013 SEMPLIFICATO DICHIARAZIONE DEI SOSTITUTI D IMPOSTA PER L ANNO 2012 FERRARA MODELLO 770/2013 SEMPLIFICATO DICHIARAZIONE DEI SOSTITUTI D IMPOSTA PER L ANNO 2012 MODELLO 770/2013 ORDINARIO DICHIARAZIONE DEI SOSTITUTI D IMPOSTA E DEGLI INTERMEDIARI RELATIVA ALL ANNO 2012

Dettagli

CERTIFICAZIONE UNICA

CERTIFICAZIONE UNICA S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO CERTIFICAZIONE UNICA VITTORIA LETIZIA LEONE 06 Febbraio 2015 - ODCEC Milano S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Esempio 1 La Società Pollicino

Dettagli

Presentazione della dichiarazione 770/2015 semplificato e ordinario di Marco Peverelli e Roberta Matrone

Presentazione della dichiarazione 770/2015 semplificato e ordinario di Marco Peverelli e Roberta Matrone Presentazione della dichiarazione 770/2015 semplificato e ordinario di Marco Peverelli e Roberta Matrone ADEMPIMENTO " FISCO Il Mod. 770, Semplificato ed Ordinario, riepiloga tutti i dati fiscali relativi

Dettagli

PRIMANOTA: DETTAGLIO MODIFICHE ESPOSIZIONE CREDITI DA CONGUAGLIO

PRIMANOTA: DETTAGLIO MODIFICHE ESPOSIZIONE CREDITI DA CONGUAGLIO PRIMANOTA: DETTAGLIO MODIFICHE ESPOSIZIONE CREDITI DA CONGUAGLIO ( Rif. rilascio PAGHE vers. 2015.01.00 ) Primanota 94, 95, 96, 97, 98 e 99 Gruppo 10 RETRIBUZIONI E ALTRE COMPETENZE Sottogruppo 65 Restituzione

Dettagli

1) Apertura frontespizio integrativo:

1) Apertura frontespizio integrativo: 730 INTEGRATIVO Come è noto, nel caso si renda necessario integrare il modello 730 originario con ulteriori informazioni, è possibile presentare un modello 730 cosiddetto INTEGRATIVO. Tale tipologia di

Dettagli

NOVITA APRILE 2008 1.1. DETRAZIONI D IMPOSTA TFR DA 01 APRILE 2008... 3 1.2. DETRAZIONE PER CANONI DI LOCAZIONE... 7

NOVITA APRILE 2008 1.1. DETRAZIONI D IMPOSTA TFR DA 01 APRILE 2008... 3 1.2. DETRAZIONE PER CANONI DI LOCAZIONE... 7 NOVITA APRILE 2008 SOMMARIO 1. DETRAZIONI 3 1.1. DETRAZIONI D IMPOSTA TFR DA 01 APRILE 2008... 3 1.1.1 PREMESSA... 3 1.1.2 DECORRENZA... 3 1.1.3 CALCOLO DETRAZIONI... 3 1.1.4 ACCONTO TFR... 5 1.1.5 INDENNITA

Dettagli

CUD 2010 ISTRUZIONI PER IL DATORE DI LAVORO, ENTE PENSIONISTICO O ALTRO SOSTITUTO D IMPOSTA. ntrate COMPILAZIONE DATI FISCALI. genzia.

CUD 2010 ISTRUZIONI PER IL DATORE DI LAVORO, ENTE PENSIONISTICO O ALTRO SOSTITUTO D IMPOSTA. ntrate COMPILAZIONE DATI FISCALI. genzia. genzia ntrate CUD 2010 ISTRUZIONI PER IL DATORE DI LAVORO, ENTE PENSIONISTICO O ALTRO SOSTITUTO D IMPOSTA ALLEGATO 2 COMPILAZIONE DATI FISCALI Generalità La certificazione unica dei redditi di lavoro dipendente,

Dettagli

RIDUZIONE DEL CUNEO FISCALE PER LAVORATORI DIPENDENTI BONUS IRPEF DI 80 EURO IN BUSTA PAGA

RIDUZIONE DEL CUNEO FISCALE PER LAVORATORI DIPENDENTI BONUS IRPEF DI 80 EURO IN BUSTA PAGA Tipologia: LAVORO Protocollo: 2007214 Data: 09 giugno 2014 Oggetto: riduzione cuneo fiscale per lavoratori dipendenti bonus IRPEF di 80 euro in busta paga Allegati: 1. Informativa lavoratore bonus ex art.

Dettagli

R21 - QUADRO RZ - DICHIARAZIONE DEI SOSTITUTI D IMPOSTA RELATIVA A INTERESSI, ALTRI REDDITI DI CAPITALE E REDDITI DIVERSI

R21 - QUADRO RZ - DICHIARAZIONE DEI SOSTITUTI D IMPOSTA RELATIVA A INTERESSI, ALTRI REDDITI DI CAPITALE E REDDITI DIVERSI R21 - QUADRO RZ - DICHIARAZIONE DEI SOSTITUTI D IMPOSTA RELATIVA A INTERESSI, ALTRI REDDITI DI CAPITALE E REDDITI DIVERSI 21.1 Generalità Il quadro RZ deve essere compilato dai soggetti che hanno corrisposto

Dettagli

ERRORI DEL 770 SCHEDE. Agenzia delle Entrate 1

ERRORI DEL 770 SCHEDE. Agenzia delle Entrate 1 ERRORI DEL 770 SCHEDE Agenzia delle Entrate 1 Compilazione dei quadri o prospetti (esclusi quadri ST e SX) ERRORE Mancato troncamento dei centesimi di euro. PROBABILE CAUSA Software utilizzato per predisporre

Dettagli

CERTIFICAZIONE UNICA 2015

CERTIFICAZIONE UNICA 2015 CERTIFICAZIONE UNICA 201 CERTIFICAZIONE DI CUI ALL'ART., COMMI -ter e -quater DEL D.P.R. 22 LUGLIO 199, N. 322 RELATIVA ALL'ANNO 201 DATI ANAGRAFICI AL DATORE DI LAVORO, ENTE PENSIONISTICO O ALTRO SOSTITUTO

Dettagli

FAQ CUD 2006 1 \ 6. la gestione PDF. Gecom Paghe

FAQ CUD 2006 1 \ 6. la gestione PDF. Gecom Paghe 1 \ 6 Cos è TeamSystem la gestione PDF Gecom Paghe FAQ CUD 2006 2 \ 6 Per un dipendente licenziato e riassunto viene stampato un solo CUD con i dati dell ultima matricola Non sono stati inseriti i dati

Dettagli

Circolare n. 8/E del 28 aprile 2014 Agenzia delle Entrate

Circolare n. 8/E del 28 aprile 2014 Agenzia delle Entrate Mercoledì, 21 Maggio 2014 Il portale di riferimento per gli immigrati in Italia Benvenuto briguglio Control panel Esci Home Contatti Redazione Disclaimer Privacy RSS Newsletter Sostieni Registrati Archivio

Dettagli

Circolare 7. del 13 febbraio 2015. Nuova Certificazione Unica Consegna al contribuente e invio all Agenzia delle Entrate INDICE

Circolare 7. del 13 febbraio 2015. Nuova Certificazione Unica Consegna al contribuente e invio all Agenzia delle Entrate INDICE Circolare 7 del 13 febbraio 2015 Nuova Certificazione Unica Consegna al contribuente e invio all Agenzia delle Entrate INDICE 1 Premessa... 3 2 Ambito applicativo della certificazione unica... 3 2.1 Redditi

Dettagli

ORDINARIO. Anno 2012. Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003. Finalità.

ORDINARIO. Anno 2012. Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003. Finalità. 0 Anno 0 Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. del D.Lgs. n. 9 del 00 Finalità del trattamento Dati personali Modalità del trattamento Titolari del trattamento Responsabili

Dettagli

CIRCOLARE n. 09/2015 Nuova Certificazione Unica - Consegna al contribuente e invio all Agenzia delle Entrate

CIRCOLARE n. 09/2015 Nuova Certificazione Unica - Consegna al contribuente e invio all Agenzia delle Entrate CIRCOLARE n. 09/2015 Nuova Certificazione Unica - Consegna al contribuente e invio all Agenzia delle Entrate 1 PREMESSA Il DLgs. 21.11.2014 n. 175 ha previsto la precompilazione dei modelli 730 da parte

Dettagli

tascabilihalley Bonus Irpef Art. 1 del D.L. 24 aprile 2014, n. 66 Daniele Conforti con la collaborazione di Giancarlo Mosciatti

tascabilihalley Bonus Irpef Art. 1 del D.L. 24 aprile 2014, n. 66 Daniele Conforti con la collaborazione di Giancarlo Mosciatti tascabilihalley Bonus Irpef Art. 1 del D.L. 24 aprile 2014, n. 66 Daniele Conforti con la collaborazione di Giancarlo Mosciatti Diritti Riservati HALLEY INFORMATICA L editore declina ogni responsabilità

Dettagli

MODELLI 770/2014 SEMPLIFICATO e ORDINARIO NOVITÀ

MODELLI 770/2014 SEMPLIFICATO e ORDINARIO NOVITÀ Circolare informativa per la clientela Luglio Nr. 1 MODELLI 770/2014 SEMPLIFICATO e ORDINARIO NOVITÀ In questa Circolare 1. Modelli 770/2014 Semplificato e Ordinario 2. Quadri che compongono il 770 3.

Dettagli

Il bonus fiscale in busta paga Bartolomeo La Porta e Barbara Bionda - Consulenti del lavoro

Il bonus fiscale in busta paga Bartolomeo La Porta e Barbara Bionda - Consulenti del lavoro Il bonus fiscale in busta paga Bartolomeo La Porta e Barbara Bionda - Consulenti del lavoro Fonte normativa Incongruenze della norma Disposizione in dettaglio Nell ambito delle misure previste dall Esecutivo

Dettagli

Guida Operativa Implementazioni nuova Release Procedura. PAGHE Rel. 5.0.2.0. Data rilascio: 30 Settembre 2014

Guida Operativa Implementazioni nuova Release Procedura. PAGHE Rel. 5.0.2.0. Data rilascio: 30 Settembre 2014 Guida Operativa Implementazioni nuova Release Procedura PAGHE Rel. 5.0.2.0 Data rilascio: 30 Settembre 2014 Lo scopo che si prefigge questa guida è quello di documentare le implementazioni introdotte nella

Dettagli

Studio Associato Barillari Lapolla Cavalleri 1

Studio Associato Barillari Lapolla Cavalleri 1 Studio Associato Barillari Lapolla Cavalleri 1 Buongiorno, oggi analizzeremo assieme il modello 770 semplificato 2015, la dichiarazione con la quale i sostituti d imposta comunicano all Agenzia delle Entrate

Dettagli

SCADENZE FEBBRAIO 2015

SCADENZE FEBBRAIO 2015 SCADENZE FEBBRAIO 2015 MARTEDì 10 FEBBRAIO IMU TERRENI Scade il termine per il versamento dell IMU sui terreni; l imposta è calcolata in base alle aliquote standard (7,6 per mille) tranne quando i Comuni

Dettagli

LA CERTIFICAZIONE UNICA

LA CERTIFICAZIONE UNICA S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO LA CERTIFICAZIONE UNICA MAURIZIO AGATE 6 febbraio 2015 S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Fonti normative art. 4, D.P.R. n. 322/1998 D.Lgs. n.

Dettagli

CAPITOLO PRIMO MODELLO CUD 2012

CAPITOLO PRIMO MODELLO CUD 2012 CAPITOLO PRIMO MODELLO CUD 2012 In questo capitolo si illustrano le modalità utilizzate dal sostituto d imposta per la compilazione del Modello CUD 2012. Riteniamo, infatti, che ciò possa aiutare a riportare

Dettagli

Corsi - Seminari Formazione Professionale CUD/ 2014. Ultimissime Novità Fisco/Lavoro

Corsi - Seminari Formazione Professionale CUD/ 2014. Ultimissime Novità Fisco/Lavoro Corsi - Seminari Formazione Professionale CUD/ 2014 Ultimissime Novità Fisco/Lavoro ed. Gennaio 2014 INAZ SRL Societa Unipersonale. CENTRO STUDI FORMAZIONE E MEDIA Viale Monza, 268-20128 Milano 02 27718

Dettagli

Studio Tributario e Societario

Studio Tributario e Societario Studio Tributario e Societario Studio Tributario e Societario Convegno Novità Tributarie 2011/2012 Genova, 19 Gennaio 2012 La tassazione delle persone fisiche come stumento di redistribuzione della ricchezza:

Dettagli

INDICE. Sezione Prima - INTRODUZIONE. Sezione Seconda - NOVITÀ DEL MODELLO CUD 2014

INDICE. Sezione Prima - INTRODUZIONE. Sezione Seconda - NOVITÀ DEL MODELLO CUD 2014 INDICE Sezione Prima - INTRODUZIONE Introduzione... pag. 14 Lo schema del CUD 2014 - Certificazione Unica Dipendenti...» 14 Termini di consegna al dipendente...» 15 Il trattamento dei dati personali...»

Dettagli

La nuova Certificazione Unica Modello CU 2015. Paolo Meneguzzo, 17-18-19 febbraio 2015

La nuova Certificazione Unica Modello CU 2015. Paolo Meneguzzo, 17-18-19 febbraio 2015 La nuova Certificazione Unica Modello CU 2015 Paolo Meneguzzo, 17-18-19 febbraio 2015 Norma istitutiva Art.4, DPR n.322/1998 ( ) 6-quater. Le certificazioni di cui al comma 6-ter, sottoscritte anche mediante

Dettagli

TFR Tassazione del rendimento finanziario Versamento dell acconto

TFR Tassazione del rendimento finanziario Versamento dell acconto n 44 del 29 novembre 2013 circolare n 735 del 25 novembre 2013 referente BERENZI/mr TFR Tassazione del rendimento finanziario Versamento dell acconto Il prossimo 16 dicembre 2013 scade il termine per versare

Dettagli

Direzione Centrale Gestione Tributi INDICE

Direzione Centrale Gestione Tributi INDICE CIRCOLARE N. 10/E Roma, 13 febbraio 2003 Direzione Centrale Gestione Tributi Oggetto: Modello 730/2003 redditi 2002. Assistenza fiscale prestata dai sostituti d imposta e dai Centri di assistenza fiscale

Dettagli

Detrazione a favore delle famiglie numerose: modalità di attribuzione del credito d imposta Potito Di Nunzio Consulente del lavoro in Milano

Detrazione a favore delle famiglie numerose: modalità di attribuzione del credito d imposta Potito Di Nunzio Consulente del lavoro in Milano Detrazione a favore delle famiglie numerose: modalità di attribuzione del credito d imposta Potito Di Nunzio Consulente del lavoro in Milano Con decreto del Ministero dell economia e delle finanze 31 gennaio

Dettagli

CERTIFICAZIONE UNICA2016

CERTIFICAZIONE UNICA2016 CERTIFICAZIONE UNICA2016 TIPO I COMUNICAZIONE ATI RELATIVI AL SOSTITUTO Annullamento Sostituzione Cognome o enominazione Nome Telefono o fax prefisso numero Indirizzo di posta elettronica ATI RELATIVI

Dettagli

Gecom Paghe C.U. 2016 Prelievo dati PAGHE

Gecom Paghe C.U. 2016 Prelievo dati PAGHE Gecom Paghe C.U. 2016 Prelievo dati PAGHE ( Rif. rilascio vers. PAGHE 2016.0.1 del 02.02.2016) C.U. 2016 2 / 116 INDICE Certificazione Unica 2016... 4 Generalità... 4 Introduzione... 4 Composizione del

Dettagli

IL MODELLO 770-2013 SEMPLIFICATO : PRINCIPALI NOVITA' E RAVVEDIMENTO OPEROSO

IL MODELLO 770-2013 SEMPLIFICATO : PRINCIPALI NOVITA' E RAVVEDIMENTO OPEROSO IL MODELLO 770-2013 SEMPLIFICATO : PRINCIPALI NOVITA' E RAVVEDIMENTO OPEROSO Premessa generale L Agenzia delle Entrate con un provvedimento del 15 gennaio 2013 ha approvato il modello 770/2013 semplificato

Dettagli

Gestione Assistenza Fiscale 2015

Gestione Assistenza Fiscale 2015 Gestione Assistenza Fiscale 2015 1 SOMMARIO Iter Operativo... 3 1) Compilare l archivio F5 = Dati Assistenza Fiscale... 3 2) Elaborare la Ditta, nel mese di Luglio... 3 3) Lanciare la Lettera comunicazione

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. Dispone: 1. Approvazione del modello 770/2015 Semplificato.

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. Dispone: 1. Approvazione del modello 770/2015 Semplificato. Prot.2015/4793 Approvazione del modello 770/2015 Semplificato, relativo all anno 2014, con le istruzioni per la compilazione, concernente le comunicazioni da parte dei sostituti d imposta dei dati delle

Dettagli

Compensazione bonus 80,00 euro erogati in busta paga

Compensazione bonus 80,00 euro erogati in busta paga Circolare n. 12 del 17 luglio 2014 Compensazione bonus 80,00 euro erogati in busta paga INDICE 1 Premessa... 2 2 Disciplina prevista dal testo originario del DL 66/2014... 2 2.1 Utilizzo delle ritenute

Dettagli

ADEMPIMENTI FISCALI MODALITA DI TASSAZIONE DEL REDDITO DI LAVORO DIPENDENTE

ADEMPIMENTI FISCALI MODALITA DI TASSAZIONE DEL REDDITO DI LAVORO DIPENDENTE ADEMPIMENTI FISCALI MODALITA DI TASSAZIONE DEL REDDITO DI LAVORO DIPENDENTE Sono previste due forme di imposizione dei redditi conseguenti alla prestazione di lavoro subordinato: - la c.d. tassazione ordinaria,

Dettagli

DAL CALCOLO DELL IMPOSTA AL CONGUAGLIO

DAL CALCOLO DELL IMPOSTA AL CONGUAGLIO DAL CALCOLO DELL IMPOSTA AL CONGUAGLIO IL MODELLO 730-3: La STRUTTURA e i DATI IDENTIFICATIVI. Le sezioni del prospetto di liquidazione 730-3 Il risultato dell elaborazione dei dati esposti nel modello

Dettagli

Travaso da CU a Mod. 770

Travaso da CU a Mod. 770 HELP DESK Nota Salvatempo L0013 MODULO Travaso da CU a Mod. 770 Quando serve Per effettuare il travaso delle Certificazioni Uniche e dei quadri ST-SV-SX - SY al Modello 770. Novità Il travaso dei quadri

Dettagli

31 Maggio 2014. Indice

31 Maggio 2014. Indice Tutti i diritti sono riservati alla Zucchetti S.p.a. Indice 1- Il bonus di 80 euro e il D.L. 66/2014 1 2- Le comunicazioni obbligatorie per il reimpiego 3- Le novità del modello 770/2014 9 5 Redazione:

Dettagli

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La sezione relativa all esposizione sintetica e analitica dei dati relativi al Tfr, alle indennità equipollenti e alle altre indennità e somme,

Dettagli