PIANO PER IL DIRITTO ALLO STUDIO

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PIANO PER IL DIRITTO ALLO STUDIO"

Transcript

1 Comune di Roncobello Provincia di Bergamo Via Barghetto, Roncobello (BG) - Telefono Fax Cod. Fiscale Partita Iva PIANO PER IL DIRITTO ALLO STUDIO ANNO SCOLASTICO 2013/2014

2 INDICE Riferimenti legislativi pg. 2 Premessa pg. 2 Servizio trasporto scolastico pg. 4 Scuola materna pg. 4 Libri di testo pg. 5 Assegni di studio pg. 5 Borse di studio pg. 6 Modalita di presentazione pg. 7 Sostegno attività scolastica pg. 7 Spese di generali di funzionamento pg. 8 Conclusioni pg. 9 1

3 Riferimenti legislativi Il riferimento legislativo è la L.R n. 31 Art. 1 Esercizio delle funzioni attribuite ai Comuni Funzioni dei Comuni e loro esercizio Le funzioni amministrative attribuite ai Comuni ai sensi dell art. 45 del D.P.R. 24 luglio 1977, n. 616 comprendono tutti gli interventi idonei a garantire il diritto allo studio secondo i principi di cui agli artt. 3 e 34 della Costituzione e 3 dello Statuto della Regione Lombardia, e devono essere esercitate dai Comuni singoli o associati secondo i principi previsti dalla presente legge. Il piano di attuazione del diritto allo studio e quindi sostanziato da questi principali riferimenti legislativi che sanciscono i principi fondamentali relativi allo sviluppo della persona umana e all istruzione dei cittadini. PREMESSA A Roncobello, da sempre, l'amministrazione comunale rivolge grande attenzione al mondo scolastico, poiché ritiene che l'istruzione e la cultura siano strumenti di crescita, evoluzione, progresso di tutta la cittadinanza, non solo dei bambini e dei ragazzi che usufruiscono dei servizi scolastici e quindi garantisce sostegno e risorse alla scuola, oltre a quanto compete ai Comuni per legge. Le politiche scolastiche del Ministero di Istruzione, negli ultimi anni non si sono orientate in questa direzione infatti le riforme che si sono succedute, mirano al risparmio sulla spesa pubblica, con la conseguente riduzione di risorse e di personale, hanno condotto la scuola statale verso alcune gravi criticità, che rendono sempre più difficile il mantenimento della qualità dell istruzione. Preoccupante è sempre più il riordino dei plessi scolastici e il continuo accorpamento delle scuole primarie soprattutto di montagna compreso la nostra, che riteniamo fondamentale per la sopravvivenza della comunità di montagna, consapevoli della disefficienza economica ma tutto non può tradursi in un mero calcolo economico se non visto in un quadro più generale. 2

4 L azione dell Amministrazione sul bilancio delle politiche scolastiche è stata volta a garantire, innanzi tutto, le spese che le competono, come stabilito dalla Legge Regionale n. 20 del 1980 sul diritto allo studio e il documento fornisce il supporto necessario affinché le scuole attuino la loro funzione. - le Scuola Paritetica dell Infanzia parrocchiale svolge una funzione fondamentale per questo attraverso convenzione garantiamo servizi e contributo; - le borse di studio, che valorizzano i talenti dei nostri ragazzi; -valorizzare attività extrascolastiche, per giungere a condividere il convincimento che proprio i nostri bambini e bambine, ragazze e ragazzi, sono un investimento sul futuro, anche per chi opera a Roncobello, in associazioni a indirizzo culturale, sociale, sportivo, assistenziale. - il confronto tra insegnanti e la collaborazione delle scuole per un istruzione sempre più vicina dello studente. Esiste una tematica sulla quale le caratteristiche del nostro territorio hanno un incidenza fondamentale nelle scelte e nell assunzione di responsabilità che l Amministrazione è chiamata ad assolvere: il tema degli accorpamenti per il dimensionamento degli istituti scolastici. Il contenimento della spesa pubblica, reso necessario proprio dalla crisi di cui abbiamo ampiamente parlato. Una scelta sconsiderata, visto che il settore era già stato ampiamente penalizzato in precedenza. La manovra si è concretizzata con l emanazione di norme che prevedono l accorpamento degli istituti scolastici, tendente solamente a ridurre le spese, senza tenere conto delle necessità o peculiarità derivanti dal territorio e dalla popolazione che lo abita in montagna. Per concludere, vorrei sottolineare che l Amministrazione Comunale di Roncobello, nonostante le difficoltà e gli ostacoli che la situazione contingente pone sul percorso di mandato, è consapevole di quanto sia importante sostenere l ambito scolastico, proprio in un momento critico come questo. Nella descrizione degli impegni che vengono presi in questo documento viene esplicitato e saranno mantenute nel prossimo bilancio comunale L Assessore all istruzione 3

5 Dott.ssa Paola Milesi SERVIZIO TRASPORTO SCOLASTICO Anche quest anno l Amministrazione Comunale ha scelto di concorrere all attuazione del diritto allo studio eliminando gli impedimenti logistici rappresentati dagli spostamenti casa-scuola degli alunni, che potrebbero rendere difficoltosa la frequenza scolastica. Per l anno scolastico 2013/2014 viene quindi confermato il servizio di trasporto alunni della scuola dell obbligo, nelle modalità esposte: -SCUOLA MATERNA ED ELEMENTARE: Il servizio verrà gestito in economia con i propri dipendenti comunali per contenere le spese. Visto il numero crescente dei bambini, sopratutto frequentanti la scuola materna, quest anno saranno necessari due viaggi Roncobello Bordogna. -SCUOLA MEDIA INFERIORE Il comune di Roncobello provvede ad erogare alle famiglie i cui figli frequentano la scuola media, un contributo pari al 50% della spesa per il servizio: Spesa complessiva presunta Convenzione con la scuola materna a gestione autonoma(art.5,l.r. n 1982) L amministrazione comunale ha stipulato con la scuola materna autonoma Papa Giovanni XXIII una convenzione con la quale è fissato un contributo da assegnare alla stessa per l erogazione dei benefici e servizi previsti dalla L.R. n 31/1980. Tale contributo è determinato annualmente in base al bilancio presentato dall ente gestore della scuola ed erogato seguendo le modalità contenute nella 4

6 convenzione. oltre alla gratuita dei locale,l esenzione di tutte le spese di riscaldamento, manutenzione e rifiuti solidi urbani. Spesa complessivamente presunta ,00 FORNITURA GRATUITA - O SEMIGRATUITA - LIBRI DI TESTO SCUOLA DELL OBBLIGO E SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO In attuazione della Legge n.448/98, della Legge 388/00 e della Legge 448/2001, sono previsti anche per l anno scolastico 2012/13 contributi statali (gestiti dalle Regioni) a sostegno delle spese per l acquisto dei libri di testo per la scuola dell obbligo e per la scuola superiore. Le modalità stabilite dalla Regione Lombardia sono: LE SCUOLE devono consegnare alle famiglie il modulo della richiesta; LE FAMIGLIE devono consegnare a scuola il modulo compilato e comprensivo di attestazione ISEE, LE SCUOLE devono inviare al comune di residenza dello studente i moduli compilati e l attestazione ISEE; I COMUNI devono inviare alla Regione Lombardia il rendiconto delle domande trasmesse dalle scuole. ASSEGNO DI STUDIO ART. 2 E l.r. 31/1980 L Amministrazione Comunale stanzia un contributo una tantum Euro 200(duecento,oo) per ogni alunno iscritto al primo anno di scuola media inferiore finalizzato all acquisto dei libri di testo, a prescindere dalla fascia di reddito di appartenenza. E chiaro che la fruizione di detto beneficio è alternativa al punto precedente e non è cumulabile a contributi erogati allo stesso fine. 5

7 Spesa complessiva presunta 600,00 CONCESSIONE DI PREMI DI STUDIO INDIVIDUALI A FAVORE DI STUDENTI MERITEVOLI Per l a.s. 2013/2014, l Amministrazione Comunale - ai sensi dell art. 9 della L.R. 31/80 - intende favorire la prosecuzione degli studi, agevolando la frequenza della scuola media superiore e dell università da parte di studenti meritevoli residenti a Roncobello. A tal fine ha istituito dei premi di studio con l intenzione di lanciare un concreto segnale da parte dell amministrazione sull importanza del tema dell istruzione e della formazione. DESTINATARI Hanno diritto a richiedere il premio di studio tutti gli studenti che risiedono e domiciliano (ad eccezione degli universitari che non domiciliano per necessità di studio) nel Comune di Roncobello che: frequentino per la prima volta la classe 1^ delle scuole secondarie superiori e che abbiano riportato un giudizio finale di dieci nell esame di licenza media (a.s. 2013/2014); premio di studio 150,00. abbiano conseguito l attestato professionale (tre anni) anno scolastico 2013/14 con il punteggio non inferiore a 80/100; premio di studio 200,00. abbiano conseguito il diploma nell anno scolastico (a.s. 2013/2014) con il punteggio non inferiore a 80/100; premio di studio 300,00 abbiano acquisito una laurea breve di 1 livello (a.s. 2013/14); premio di studio 350,00 6

8 abbiano conseguito una laurea specialistica di II livello (anno scolastico) 2013/2014) premio di studio 400,00. Abbiano conseguito il diploma di laurea a ciclo unico (a.s. 2013/2014) premio di studio. 500,00. Presentazione di una tesi di laurea inerenti argomenti su Roncobello o sull Alta Valle Brembana in generale; premio di studio 600,00. Possono richiedere il premio di studio gli studenti che frequentano Scuole Statali o paritarie. Sono pertanto esclusi coloro che frequentano corsi serali, domenicali o per corrispondenza, scuole gestite da privati non riconosciute o non parificate a quelle dello Stato. MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE Entro il 15 ottobre 2014, gli studenti maggiorenni, o chi per loro esercita la potestà, devono presentare, utilizzando l apposito modulo predisposto dal comune, domanda di concorso al Comune, accompagnata dal diploma conseguito o tesi di laurea. MODALITÀ DI APPROVAZIONE E COMUNICAZIONE Il comune, entro e non oltre il 30 novembre 2014, esaminerà la documentazione e provvederà poi ad informare tutti i partecipanti dell esito. Spesa complessiva presunta 2000,00 FINANZIAMENTI A SOSTEGNO DELL ATTIVITÀ SCOLASTICA ELEMENTARI(RONCOBELLO) E MEDIA (VALNEGRA) 7

9 Per il funzionamento della Scuola è necessaria tutta una serie di strumenti didattici e di materiali definiti di minimo consumo, così suddivisi: MATERIALE PER IL SOSTEGNO DELL ATTIVITÀ DIDATTICA Per l anno scolastico 2013/2014 l Amministrazione Comunale di Roncobello intende fornire gli strumenti didattici ad uso collettivo da utilizzarsi per la sperimentazione didattica e l innovazione metodologica,anche attraverso doposcuola organizzati dal vicariato e patrocinati dalla Comunità Valle Brembana secondo il seguente prospetto: Scuola elementare 1.500,00 attività ricreativa e educativa extra scolastica, (corsi inseriti nell attività scolastica) Scuola elementare 1.000,00 Materiale di minimo consumo per le classi, comodato d uso fotocopiatrice e relativa manutenzione, abbonamenti riviste didattiche Scuola elementare 500,00 Acquisto di materiale didattico di facile consumo alle insegnanti con rendicontazione. Spesa Complessiva 3.000,00 CONTRIBUTO ALLE SPESE GENERALI DI FUNZIONAMENTO E MANUTENZIONE Oltre ai finanziamenti e alle diverse forme di collaborazione e sostegno alle attività della scuola, il comune provvede con regolarità alla manutenzione ordinaria e straordinaria degli edifici e degli arredi. Il comune di Roncobello provvede al pagamento delle spese di funzionamento e manutenzione della scuola materna, elementare e media, mediante l attuazione dei seguenti interventi: Scuola materne ed elementare 7.500,00 8

10 Pagamento energia elettrica e riscaldamento Scuola media 8.500,00 Pagamento spese di gestione in consorzio con gli altri comuni ed eventuale doposcuola. Spese complessive presunte ,00 CONCLUSIONI Dopo alcuni anni caratterizzati da spopolamento e scarse nascite, finalmente possiamo affermare, con piacere, una crescita di iscritti alla scuola materna e, di conseguenza, alle elementari. Per i prossimi 5 anni avremo una media di 16 alunni nella scuola primaria, con una crescita nei 5 anni da 14 a 20 alunni. Questo ci mette al riparo dalla chiusura della scuola come sancito dall art. 10 del decreto del Presidente della Repubblica n. 81/2009, il quale afferma al comma 1..Le pluriclassi sono costituite da non meno di 8 e non più di 18 alunni ed inoltre il comma 4 stabilisce che Nelle scuole e nelle sezioni staccate funzionanti nei comuni montani (omissis) possono essere costituite classi, per ciascun anno di corso, con un numero di alunni inferiore al numero minimo previsto al comma 1 e comunque non inferiore a 10 alunni. Con la speranza che il presente documento possa aver illustrato con chiarezza non solo gli ambiti concreti di intervento e sostegno alla scuola da parte del Comune, ma anche e soprattutto la volontà di partecipazione e collaborazione col mondo della scuola, riteniamo utile indicare concretamente l impegno finanziario destinato alla scuola a vario titolo. Oltre alle cifre indicate nel presente documento, infatti, l Amministrazione ha destinato alla scuola molti altri fondi, destinati ad obiettivi precisi, che vanno dalle diverse riparazioni od opere di manutenzione al materiale igienicosanitario, dalla gestione dell Ufficio Scuola del Comune alla copertura delle spese telefoniche e via dicendo. 9

11 Sarà cura di questa Amministrazione, anche in collaborazione con la scuola, definire ed attivare modalità di informazione per le famiglie, in modo che le stesse possano essere messe al corrente dell impegno, dell attenzione e del profondo interesse del comune per i bambini e i ragazzi, in modo particolare e per la scuola tutta. 10

COMUNE DI BOTTANUCO CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DELLE BORSE DI STUDIO

COMUNE DI BOTTANUCO CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DELLE BORSE DI STUDIO COMUNE DI BOTTANUCO PROVINCIA DI BERGAMO Assessorato per i Servizi alla Comunità - Pubblica Istruzione e Cultura CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DELLE BORSE DI STUDIO Anno Scolastico 2015/2016 Approvato con

Dettagli

RELAZIONE SULL ATTIVITA SVOLTA NELL ANNO SCOLASTICO 2007/2008

RELAZIONE SULL ATTIVITA SVOLTA NELL ANNO SCOLASTICO 2007/2008 COMUNE DI SASSARI Settore Politiche Educative e Giovanili Servizio Politiche Scolastiche e Giovanili RELAZIONE SULL ATTIVITA SVOLTA NELL ANNO SCOLASTICO 2007/2008 RELAZIONE ATTIVITA SVOLTA ANNO SCOLASTICO

Dettagli

A SCUOLA DI INNOVAZIONE 383 MILIONI DI EURO PER PIÙ QUALITÀ E INNOVAZIONE PER GLI STUDENTI LOMBARDI

A SCUOLA DI INNOVAZIONE 383 MILIONI DI EURO PER PIÙ QUALITÀ E INNOVAZIONE PER GLI STUDENTI LOMBARDI A SCUOLA DI INNOVAZIONE 383 MILIONI DI EURO PER PIÙ QUALITÀ E INNOVAZIONE PER GLI STUDENTI LOMBARDI 383 MILIONI DI EURO PER LE DOTI E INNOVAZIONE A SCUOLA Regione Lombardia ha stanziato 383 milioni di

Dettagli

PROVINCIA DI CAGLIARI VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

PROVINCIA DI CAGLIARI VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE PROVINCIA DI CAGLIARI VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 1 9 8 Del 13 novembre 2015 Oggetto L.R. 31/84 e s.m.i. Approvazione dei criteri di assegnazione delle borse di studio di merito agli

Dettagli

COMUNE DI ASCIANO - PROVINCIA DI SIENA

COMUNE DI ASCIANO - PROVINCIA DI SIENA COMUNE DI ASCIANO - PROVINCIA DI SIENA REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI SOVVENZIONI E DI CONTRIBUTI, SUSSIDI ED AUSILI FINANZIARI PER LA PROMOZIONE DI ATTIVITA CULTURALI, DIDATTICO EDUCATIVE, ISTITUZIONALI,

Dettagli

REGOLAMENTO PER EROGAZIONE DI CONTRIBUTI A TITOLO DI COMPARTECIPAZIONE ALLA SPESA PER LA FREQUENZA DELLA SCUOLA DELL INFANZIA MARIA BAMBINA DI CARVICO

REGOLAMENTO PER EROGAZIONE DI CONTRIBUTI A TITOLO DI COMPARTECIPAZIONE ALLA SPESA PER LA FREQUENZA DELLA SCUOLA DELL INFANZIA MARIA BAMBINA DI CARVICO COMUNE DI CARVICO (Provincia di Bergamo) REGOLAMENTO PER EROGAZIONE DI CONTRIBUTI A TITOLO DI COMPARTECIPAZIONE ALLA SPESA PER LA FREQUENZA DELLA SCUOLA DELL INFANZIA MARIA BAMBINA DI CARVICO Approvato

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 34/28 DEL

DELIBERAZIONE N. 34/28 DEL Oggetto: L.R. n. 3/2008, art. 4, comma 1, lett. b). Assegni di merito a favore degli studenti universitari. Anno accademico 2009/2010. U.P.B. S02.01.009 Pos. Fin. SC02.0183. Disponibilità finanziaria euro

Dettagli

COMUNE DI SUELLI. Settore Amministrativo SETTORE : Pompei Daniela. Responsabile: 586 NUMERAZIONE SETTORIALE N. 355 NUMERAZIONE GENERALE N.

COMUNE DI SUELLI. Settore Amministrativo SETTORE : Pompei Daniela. Responsabile: 586 NUMERAZIONE SETTORIALE N. 355 NUMERAZIONE GENERALE N. COMUNE DI SUELLI SETTORE : Responsabile: Settore Amministrativo Pompei Daniela NUMERAZIONE GENERALE N. 586 NUMERAZIONE SETTORIALE N. 355 in data 11/09/2013 OGGETTO: L.R. 3/2008 art.4 c.1 lett.l. Attribuzione

Dettagli

COMUNE DI VITA. (Libero Consorzio Comunale di Trapani)

COMUNE DI VITA. (Libero Consorzio Comunale di Trapani) COMUNE DI VITA (Libero Consorzio Comunale di Trapani) Piazza S. Francesco - 91010 Vita - Codice fiscale 81000050815 - tel.0924/955555 - fax 0924/955147 - e-mail: protocollo@comune.vita.tp.it Area Amministrativa

Dettagli

REGIONE MARCHE GIUNTA REGIONALE

REGIONE MARCHE GIUNTA REGIONALE 2 ALLEGATO A MODULO DI RICHIESTA WELFARE DELLO STUDENTE CONTRIBUTO PER L ANNO SCOLASTICO 2013/2014 Ai sensi dell art. 1, della Legge 8 novembre 2013 n. 128 e del Decreto Interministeriale Miur-Mef prot.

Dettagli

COMUNE DI CAMPIONE D ITALIA REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DELLE BORSE DI STUDIO

COMUNE DI CAMPIONE D ITALIA REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DELLE BORSE DI STUDIO COMUNE DI CAMPIONE D ITALIA REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DELLE BORSE DI STUDIO Adottato con, e allegato alla, deliberazione C.C. n 14 del 9 aprile 2014 INDICE Art. 1 => Scopo e finanziamento Art. 2 =>

Dettagli

CONTRIBUTI DIRITTO ALLO STUDIO 2016 INDICAZIONI OPERATIVE

CONTRIBUTI DIRITTO ALLO STUDIO 2016 INDICAZIONI OPERATIVE Allegato n. 4 alla Determinazione del Direttore del Servizio Istruzione n. 398/12742 del 10.11.2016 CONTRIBUTI DIRITTO ALLO STUDIO 2016 INDICAZIONI OPERATIVE 1. OGGETTO 1. Borsa di studio nazionale (Legge

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DEL CONTRIBUTO PER L ACQUISTO DEI LIBRI DI TESTO PER LA CLASSE PRIMA DI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO

REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DEL CONTRIBUTO PER L ACQUISTO DEI LIBRI DI TESTO PER LA CLASSE PRIMA DI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO U NIONE DEI COMUNI L O M B ARDA DELLA VALLETTA P r o v i n c i a d i L e c c o REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DEL CONTRIBUTO PER L ACQUISTO DEI LIBRI DI TESTO PER LA CLASSE PRIMA DI SCUOLA SECONDARIA DI

Dettagli

AREA AMMINISTRATIVA BANDO UNICO PER L ACCESSO ALLE PROVVIDENZE A FAVORE DEGLI STUDENTI IL RESPONSABILE DELL AREA AMMINISTRATIVA RENDE NOTO

AREA AMMINISTRATIVA BANDO UNICO PER L ACCESSO ALLE PROVVIDENZE A FAVORE DEGLI STUDENTI IL RESPONSABILE DELL AREA AMMINISTRATIVA RENDE NOTO COMUNE DI BUDDUSO Provincia di OLBIA-TEMPIO AREA AMMINISTRATIVA Servizio Pubblica Istruzione tel. 079/7159015 - Fax 079/714371 Piazza Fumu - 07020 Buddusò C.F. 81000470906 - P.IVA 00131450900 E-mail: affarigenerali@comune.budduso.ot.it

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE PROPONENTE Settore Politiche Educative, Piano Locale Giovani, Istruzione e Sport DIRETTORE TONINELLI DOTT.SSA SILVIA Numero di registro Data dell'atto 26 18/01/2016 Oggetto

Dettagli

DOMANDA DI ATTRIBUZIONE DELLA BORSA DI STUDIO Libri di testo

DOMANDA DI ATTRIBUZIONE DELLA BORSA DI STUDIO Libri di testo DA PRESENTARE ALL ISTITUTO SCOLASTICO DOMANDA DI ATTRIBUZIONE DELLA BORSA DI STUDIO Libri di testo L.R. 8 GIUGNO 2006, N. 15 ART. 12. comma 1 LETTERA C) ANNO SCOLASTICO 2011/2012 Il/La sottoscritto/a Cognome

Dettagli

CITTA DI RONCADE PROVINCIA DI TREVISO

CITTA DI RONCADE PROVINCIA DI TREVISO CITTA DI RONCADE PROVINCIA DI TREVISO REGOLAMENTO CONCORSO BORSE DI STUDIO R I S E R V A T E A S T U D E N T I R E S I D E N T I I N C OMU N E D I R O N C A D E Ap p r o v a t o d a l Co n s i g l i o

Dettagli

COMUNE DI MASAINAS PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS

COMUNE DI MASAINAS PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS COMUNE DI MASAINAS PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS REGOLAMENTO PER LA DETERMINAZIONE DEI CRITERI PER LA GESTIONE DELLE RISORSE DI CUI ALLA L.R. 25/06/1984 N. 31. TITOLO I SERVIZIO DI TRASPORTO DEGLI ALUNNI

Dettagli

CITTÀ DI CASSANO D ADDA Provincia di Milano SERVIZIO PUBBLICA ISTRUZIONE

CITTÀ DI CASSANO D ADDA Provincia di Milano SERVIZIO PUBBLICA ISTRUZIONE CITTÀ DI CASSANO D ADDA Provincia di Milano SERVIZIO PUBBLICA ISTRUZIONE BANDO DI CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE DI RICONOSCIMENTI PER LO STUDIO ANNO 2015 Scuole secondarie di primo grado (medie), Scuole

Dettagli

Le borse di studio vengono concesse secondo gli importi di seguito indicati:

Le borse di studio vengono concesse secondo gli importi di seguito indicati: AUTOMOBILE CLUB D ITALIA BANDO DI CONCORSO PER TITOLI PER LA CONCESSIONE DI BORSE DI STUDIO SCUOLA MEDIA DI PRIMO E SECONDO GRADO ANNO SCOLASTICO 2012/2013 ============================== E indetto un concorso

Dettagli

Ministero della Pubblica Istruzione Dipartimento per l Istruzione Direzione Generale per lo Studente Ufficio 7

Ministero della Pubblica Istruzione Dipartimento per l Istruzione Direzione Generale per lo Studente Ufficio 7 Decreto n. 59 Ministero della Pubblica Istruzione Dipartimento per l Istruzione Direzione Generale per lo Studente Ufficio 7 ISTRUZIONI OPERATIVE DI ATTUAZIONE DEL D.M.21 MAGGIO 2007 IL DIRETTORE GENERALE

Dettagli

CONTRIBUTI DIRITTO ALLO STUDIO 2015 INDICAZIONI OPERATIVE

CONTRIBUTI DIRITTO ALLO STUDIO 2015 INDICAZIONI OPERATIVE Allegato n. 4 alla Determinazione del Direttore del Servizio Istruzione n. 12613/512 dell 11.11.2015 così come modificato dalla Determinazione del Direttore del Servizio Istruzione n. 12794/519 del 17.11.2015

Dettagli

CONTRIBUTI PER IL DIRITTO ALLO STUDIO. BORSA DI STUDIO (spese scolastiche) - Anno Scolastico 2015/2016 (L. 62/ L.R. 5/2015)

CONTRIBUTI PER IL DIRITTO ALLO STUDIO. BORSA DI STUDIO (spese scolastiche) - Anno Scolastico 2015/2016 (L. 62/ L.R. 5/2015) COMUNE DI BORORE PROVINCIA DI NUORO ASSESSORATO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE, BENI CULTURALI, INFORMAZIONE, SPETTACOLO E SPORT Borore, 23.11.2016 CONTRIBUTI PER IL DIRITTO ALLO STUDIO BORSA DI STUDIO (spese

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI ASSEGNI DI STUDIO E DIPLOMI DI RICONOSCIMENTO CON BORSE AL MERITO ALLA MEMORIA DI ERNESTO VALLONCINI

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI ASSEGNI DI STUDIO E DIPLOMI DI RICONOSCIMENTO CON BORSE AL MERITO ALLA MEMORIA DI ERNESTO VALLONCINI COMUNE DI PASSIRANO Provincia di Brescia REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI ASSEGNI DI STUDIO E DIPLOMI DI RICONOSCIMENTO CON BORSE AL MERITO ALLA MEMORIA DI ERNESTO VALLONCINI Approvato con Deliberazione

Dettagli

Segretario: Avv. Maria Carmela SANTORO

Segretario: Avv. Maria Carmela SANTORO Dipartimento Formazione Lavoro Cultura e Sport LEGGE 23 DICEMBRE 1998 N 448, ART. 27. FORNITURA GRATUITA O SEMIGRATUITA DI LIBRI DI TESTO. ANNO SCOLASTICO 2009/2010. INDIVIDUAZIONE CRITERI DI RIPARTO.

Dettagli

C O M U N E D I S A M A T Z A I Provincia di Cagliari

C O M U N E D I S A M A T Z A I Provincia di Cagliari C O M U N E D I S A M A T Z A I Provincia di Cagliari NUOVO REGOLAMENTO PER RIMBORSO SPESE VIAGGIO AGLI STUDENTI PENDOLARI DELLE SCUOLE SECONDARIE DI SECONDO GRADO APPROVATO CON DELIBERA C.C. N. 37 del

Dettagli

Comune di Capriate San Gervasio. Regolamento per il conferimento di assegni di studio

Comune di Capriate San Gervasio. Regolamento per il conferimento di assegni di studio PROVINCIA DI BERGAMO Regolamento per il conferimento di assegni di studio Approvato con delibera di Consiglio Comunale n. del INDICE Art. 1 - Oggetto del Regolamento... pag. 3 Art. 2 - Ambiti di competenza....

Dettagli

Regolamento per la concessione di sovvenzioni, contributi, sussidi ed ausili finanziari e per la attribuzione di vantaggi economici. (art.

Regolamento per la concessione di sovvenzioni, contributi, sussidi ed ausili finanziari e per la attribuzione di vantaggi economici. (art. Regolamento per la concessione di sovvenzioni, contributi, sussidi ed ausili finanziari e per la attribuzione di vantaggi economici. (art.12, legge 7/8/1990, n^241) (Approvato con Delibera di Consiglio

Dettagli

COMUNE DI CAPOTERRA Provincia di Cagliari

COMUNE DI CAPOTERRA Provincia di Cagliari Provincia di Cagliari COPIA DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE REGISTRO GENERALE N. 519 DEL 01/07/2013 Settore N.6 - Pubblica Istruzione, Cultura Servizio Pubblica Istruzione, Cultura REGISTRO DI SETTORE

Dettagli

Proposta n. 106 del 20/09/2010

Proposta n. 106 del 20/09/2010 Proposta n. 106 del 20/09/2010 VISTO il vigente Regolamento per la concessione di sovvenzioni, contributi ed ausili finanziari ad enti pubblici e privati, approvato dal Consiglio Comunale con delibera

Dettagli

Comune di Ballabio. Provincia di Lecco PIANO DIRITTO ALLO STUDIO ANNO SCOLASTICO 2005/2006. SCUOLA MATERNA STATALE alunni n. 109

Comune di Ballabio. Provincia di Lecco PIANO DIRITTO ALLO STUDIO ANNO SCOLASTICO 2005/2006. SCUOLA MATERNA STATALE alunni n. 109 Comune di Ballabio Provincia di Lecco PIANO DIRITTO ALLO STUDIO ANNO SCOLASTICO 2005/2006 SCUOLA MATERNA STATALE alunni n. 109 PROGETTI EDUCATIVI: - Primi passi nella lingua inglese ; - Percorso di animazione

Dettagli

Indicatore reddituale Primaria Secondaria I grado Secondaria II grado

Indicatore reddituale Primaria Secondaria I grado Secondaria II grado DOTE SCUOLA 2011-2012 Componente Buono Scuola Studenti residenti in Lombardia, iscritti e frequentanti corsi a gestione ordinaria presso le scuole primarie, secondarie di I grado e secondarie superiori,

Dettagli

Bandi di Concorso. Termine presentazione domanda 15/3/2017

Bandi di Concorso. Termine presentazione domanda 15/3/2017 Bandi di Concorso CNPADC Termine presentazione domanda 15/3/2017 Bando di concorso per l assegnazione di borse di studio a favore di figli di Dottori Commercialisti per l anno scolastico ed accademico

Dettagli

CONVENZIONE ATTUATIVA DELL ART. 14, COMMA 2 DELLA L.R. 28 DICEMBRE 2007 N 28 NORME SULL ISTRUZIONE, IL DIRITTO

CONVENZIONE ATTUATIVA DELL ART. 14, COMMA 2 DELLA L.R. 28 DICEMBRE 2007 N 28 NORME SULL ISTRUZIONE, IL DIRITTO CONVENZIONE ATTUATIVA DELL ART. 14, COMMA 2 DELLA L.R. 28 DICEMBRE 2007 N 28 NORME SULL ISTRUZIONE, IL DIRITTO ALLO STUDIO E LA LIBERA SCELTA EDUCATIVA TRA IL COMUNE DI GENOLA E L ENTE GESTORE DELLA SCUOLA

Dettagli

LINEE GUIDA PER L EROGAZIONE DEI SUSSIDI STRAORDINARI PER IL SUPERAMENTO DI GRAVI DIFFICOLTA

LINEE GUIDA PER L EROGAZIONE DEI SUSSIDI STRAORDINARI PER IL SUPERAMENTO DI GRAVI DIFFICOLTA Allegato alla deliberazione n. 34/2009 del 18 giugno 2009 del Consiglio di amministrazione dell ERDISU di Trieste LINEE GUIDA PER L EROGAZIONE DEI SUSSIDI STRAORDINARI PER IL SUPERAMENTO DI GRAVI DIFFICOLTA

Dettagli

COMUNE DI SESTU 25/11/2015

COMUNE DI SESTU 25/11/2015 COMUNE DI SESTU SETTORE : Responsabile: Servizi al Cittadino Caboni Ignazio DETERMINAZIONE N. in data 1834 25/11/2015 OGGETTO: Avvio delle procedure concorsuali per l'assegnazione di contributi a sostegno

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PER PREMI ALLO STUDIO E ALLA PROFESSIONALITÀ 2016

BANDO DI CONCORSO PER PREMI ALLO STUDIO E ALLA PROFESSIONALITÀ 2016 BANDO DI CONCORSO PER PREMI ALLO STUDIO E ALLA PROFESSIONALITÀ 2016 La Cassa Rurale Bassa Vallagarina bandisce un Concorso con 65 premi per riconoscere l impegno e il profitto dei giovani meritevoli che

Dettagli

-Compilare in stampatello ed in modo leggibile-

-Compilare in stampatello ed in modo leggibile- Da compilare a cura dell Istituzione Scolastica Denominazione Scuola di Estremi di acquisizione della domanda: Prot. n. del All Ufficio Scolastico Regionale Ufficio VI - Ambito Territoriale Per la provincia

Dettagli

AVVISO PUBBLICO IL DIRIGENTE

AVVISO PUBBLICO IL DIRIGENTE AVVISO PUBBLICO ALLEGATO A PER L EROGAZIONE DEI CONTRIBUTI ASSEGNATI PER LA FORNITURA GRATUITA TOTALE O PARZIALE DEI LIBRI DI TESTO, PER L ANNO SCOLASTICO 2016/2017, A FAVORE DEGLI ALUNNI RESIDENTI NEL

Dettagli

DETERMINAZIONE. Determ. n del 20/10/2015

DETERMINAZIONE. Determ. n del 20/10/2015 PROVINCIA DI FERRARA SETTORE POLITICHE DEL LAVORO, FORMAZIONE PROFESSIONALE, ATTIVITA' PRODUTTIVE, INFANZIA E PUBBLICA ISTRUZIONE, POLITICHE SOCIALI E SANITA', POLITICHE CULTURALI DETERMINAZIONE Determ.

Dettagli

Ministero della Pubblica Istruzione Dipartimento per l Istruzione Direzione Generale per lo Studente Ufficio 7

Ministero della Pubblica Istruzione Dipartimento per l Istruzione Direzione Generale per lo Studente Ufficio 7 Ministero della Pubblica Istruzione Dipartimento per l Istruzione Direzione Generale per lo Studente Ufficio 7 Prot. n. 5508/P7 Roma, 14 novembre 2007 Allegati Destinatari Oggetto: Contributi scuole paritarie

Dettagli

Enti Pubblici Aziende Regionali ISTITUTO REGIONALE JEMOLO

Enti Pubblici Aziende Regionali ISTITUTO REGIONALE JEMOLO Enti Pubblici Aziende Regionali ISTITUTO REGIONALE JEMOLO Avviso Bando per l'ammissione a 50 posti al corso di formazione "Il nuovo codice degli appalti e delle concessioni - D.Lgs. n.50/2016". BANDO PER

Dettagli

C O M U N E D I C E R V I G N A N O D E L F R I U L I PROVINCIA DI UDINE

C O M U N E D I C E R V I G N A N O D E L F R I U L I PROVINCIA DI UDINE C O M U N E D I C E R V I G N A N O D E L F R I U L I PROVINCIA DI UDINE Determinazione Proposta nr. 84 del 08/07/2015 Determinazione nr. 430 del 09/07/2015 Servizio Segreteria, Contratti, Affari Generali,

Dettagli

L.R. 22/2007, art. 3, c. 47 B.U.R. 7/11/2007, n. 45. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 30 ottobre 2007, n. 0350/Pres.

L.R. 22/2007, art. 3, c. 47 B.U.R. 7/11/2007, n. 45. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 30 ottobre 2007, n. 0350/Pres. L.R. 22/2007, art. 3, c. 47 B.U.R. 7/11/2007, n. 45 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 30 ottobre 2007, n. 0350/Pres. Regolamento concernente i criteri di ripartizione e le modalità di concessione, rendicontazione

Dettagli

Provincia di Carbonia - Iglesias REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE

Provincia di Carbonia - Iglesias REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE Comune di Giba Provincia di Carbonia - Iglesias (C.A.P. 09010) - 0781.964023-964057 - 0781.964470 e-mail protocollo.giba@legalmail.it REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE

Dettagli

MIUR.AOODGOSV.REGISTRO UFFICIALE(U).0009077.04-08-2016

MIUR.AOODGOSV.REGISTRO UFFICIALE(U).0009077.04-08-2016 MIUR.AOODGOSV.REGISTRO UFFICIALE(U).0009077.04-08-2016 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione Direzione generale per

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI FINANZIAMENTI E BENEFICI ECONOMICI AD ENTI PUBBLICI E SOGGETTI PRIVATI.

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI FINANZIAMENTI E BENEFICI ECONOMICI AD ENTI PUBBLICI E SOGGETTI PRIVATI. REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI FINANZIAMENTI E BENEFICI ECONOMICI AD ENTI PUBBLICI E SOGGETTI PRIVATI. Art. 12 Legge 7 agosto 1990 n.241 Approvato con delibera di Consiglio comunale n.44 del

Dettagli

Ministero della Pubblica Istruzione Dipartimento per l istruzione Direzione generale per gli ordinamenti scolastici - Ufficio VIII

Ministero della Pubblica Istruzione Dipartimento per l istruzione Direzione generale per gli ordinamenti scolastici - Ufficio VIII IL DIRETTORE GENERALE VISTO il decreto legislativo 16 aprile 1994, n. 297, che recepisce il Testo Unico delle disposizioni legislative in materia di istruzione; VISTA la legge 15 marzo 1997, n. 59 recante

Dettagli

REGOLAMENTO PER ASSEGNAZIONE DI BORSE DI STUDIO AL MERITO SCOLASTICO. Approvato con delibera del Consiglio Comunale n. 05 del

REGOLAMENTO PER ASSEGNAZIONE DI BORSE DI STUDIO AL MERITO SCOLASTICO. Approvato con delibera del Consiglio Comunale n. 05 del REGOLAMENTO PER ASSEGNAZIONE DI BORSE DI STUDIO AL MERITO SCOLASTICO Approvato con delibera del Consiglio Comunale n. 05 del 17.02.2016 Art. 1 - PRINCIPIO COSTITUZIONALE - DISPOSIZIONI GENERALI L Amministrazione

Dettagli

REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE

REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE BANDO DI CONCORSO PER BORSE DI STUDIO A FAVORE DEGLI ORFANI E DEI FIGLI DEI DIPENDENTI DEL CONSIGLIO REGIONALE D ABRUZZO IN SERVIZIO ATTIVO O IN QUIESCENZA DA NON OLTRE

Dettagli

C O M U N E d i R O N C A D E L L E (Provincia di Brescia)

C O M U N E d i R O N C A D E L L E (Provincia di Brescia) C O M U N E d i R O N C A D E L L E Ufficio Pubblica Istruzione BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI BORSE E ASSEGNI DI STUDIO E DI BORSE DI MERITO PER NEO-DIPLOMATI - ANNO 2016 Prot. int. 19418 / 7.1 In esecuzione

Dettagli

ALL UFFICIO SCOLASTICO DELLA REGIONE. SEDE PROVINCIALE DI (2)...

ALL UFFICIO SCOLASTICO DELLA REGIONE. SEDE PROVINCIALE DI (2)... DOMANDA PER L INCLUSIONE NEGLI ELENCHI PRIORITARI RELATIVI ALL ANNO SCOLASTICO 2010/2011, AI FINI DELL ASSEGNAZIONE, CON PRECEDENZA ASSOLUTA, DELLE SUPPLENZE TEMPORANEE AL PERSONALE, DI CUI ALL ART. 7

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE DI RICONOSCIMENTI PER LO STUDIO

BANDO DI CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE DI RICONOSCIMENTI PER LO STUDIO CITTA DI CASSANO D ADDA Provincia di Milano SERVIZIO PUBBLICA ISTRUZIONE BANDO DI CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE DI RICONOSCIMENTI PER LO STUDIO L Assessorato alla Pubblica Istruzione, su proposta della Consulta

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA D E C R E T A. Articolo 1

REPUBBLICA ITALIANA D E C R E T A. Articolo 1 D.D.G. n. 2563 REPUBBLICA ITALIANA REGIONE SICILIANA Assessorato regionale dell'istruzione e della formazione professionale Dipartimento dell'istruzione e della formazione professionale IL DIRIGENTE GENERALE

Dettagli

Determinazione Prot. n Rep. n. 30 del

Determinazione Prot. n Rep. n. 30 del Direzione Generale delle Politiche Sociali Servizio Interventi Integrati alla Persona CDR 00.12.02.02 Determinazione Prot. n. 3164 Rep. n. 30 del 03.03.2016 Oggetto: Programma Sport terapia a favore di

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 39/4 DEL

DELIBERAZIONE N. 39/4 DEL Oggetto: PO FSE 2014/2020. Borse di studio e azioni di sostegno a favore di studenti capaci e meritevoli privi di mezzi, inclusi gli studenti con disabilità. Criteri generali per i bandi relativi all anno

Dettagli

COMUNE DI MARACALAGONIS PROVINCIA DI CAGLIARI

COMUNE DI MARACALAGONIS PROVINCIA DI CAGLIARI COMUNE DI MARACALAGONIS PROVINCIA DI CAGLIARI SERVIZIO GIURIDICO SOCIALE C O P I A DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO DI LIQUIDAZIONE DI SPESA N. 100 del 07/03/2016 del registro generale OGGETTO:

Dettagli

REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DI BORSE DI STUDIO PER LA FREQUENZA SCOLASTICA E PER LA PARTECIPAZIONE A SOGGIORNI DI STUDIO ALL ESTERO

REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DI BORSE DI STUDIO PER LA FREQUENZA SCOLASTICA E PER LA PARTECIPAZIONE A SOGGIORNI DI STUDIO ALL ESTERO REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DI BORSE DI STUDIO PER LA FREQUENZA SCOLASTICA E PER LA PARTECIPAZIONE A SOGGIORNI DI STUDIO ALL ESTERO Premessa Ai sensi dell art. 49, co.5 del CCNL 9.08.2000, così come integrato

Dettagli

PROVINCIA DI BENEFICIO ECONOMICO INDIVIDUALE - ANNO SCOLASTICO 2015/2016

PROVINCIA DI BENEFICIO ECONOMICO INDIVIDUALE - ANNO SCOLASTICO 2015/2016 PROVINCIA DI BENEFICIO ECONOMICO INDIVIDUALE - ANNO SCOLASTICO 2015/2016 DOMANDA DI AMMISSIONE AL CONCORSO PACCHETTO SCUOLA (D.G.R. n. 803/2015) e Dichiarazione sostitutiva a norma del D.P.R. N. 445/2000

Dettagli

Il Ministro dell Economia e delle Finanze

Il Ministro dell Economia e delle Finanze Il Ministro dell Economia e delle Finanze Visto l articolo 1, comma 91, della legge 23 dicembre 2014, n. 190, il quale dispone, tra l altro, che, a decorrere dal periodo di imposta 2015, agli enti di previdenza

Dettagli

COMUNE DI POGGIOMARINO PROVINCIA DI NAPOLI SETTORE ATTIVITA SOCIALI ASSEGNAZIONE BUONI LIBRO ANNO SCOLASTICO 2012/13 E BORSE DI STUDIO 2011/12

COMUNE DI POGGIOMARINO PROVINCIA DI NAPOLI SETTORE ATTIVITA SOCIALI ASSEGNAZIONE BUONI LIBRO ANNO SCOLASTICO 2012/13 E BORSE DI STUDIO 2011/12 COMUNE DI POGGIOMARINO PROVINCIA DI NAPOLI SETTORE ATTIVITA SOCIALI ASSEGNAZIONE BUONI LIBRO ANNO SCOLASTICO 2012/13 E BORSE DI STUDIO 2011/12 IL SINDACO - Rende noto che anche per l anno scolastico 2012/13

Dettagli

Borse di studio Dieci e Lode. (Settembre 20011)

Borse di studio Dieci e Lode. (Settembre 20011) Borse di studio Dieci e Lode (Settembre 20011) 1 Borsa di studio per le scuole secondarie di II grado di Fondi (LT) Finalità Come ogni anno anche nel 2011 l Associazione Culturale assegna n. 3 borse di

Dettagli

Istituto d Istruzione Superiore San Giovanni Bosco Sede Centrale: Via Roma, snc Viadana (Mn)

Istituto d Istruzione Superiore San Giovanni Bosco Sede Centrale: Via Roma, snc Viadana (Mn) Istituto d Istruzione Superiore San Giovanni Bosco Sede Centrale: Via Roma, snc - 46019 Viadana (Mn) Circolare N 008 del 22.09.2007 0375.781144 info@istitutosgbosco.it 0375.781278 0375.781183 mnra01000n@istruzione.it

Dettagli

Prot.2488 Forni di Sopra, 14 luglio 2016 AVVISO PUBBLICO RIMBORSO SPESA PER ACQUISTO LIBRI DI TESTO SCOLASTICI

Prot.2488 Forni di Sopra, 14 luglio 2016 AVVISO PUBBLICO RIMBORSO SPESA PER ACQUISTO LIBRI DI TESTO SCOLASTICI COMUNE DI FORNI DI SOPRA Provincia di Udine - Italia - Via Nazionale n 162 - CAP 33024 - Codice fiscale 84002010308 - P. IVA 01461900308 Tel. 0433 88056-88427 - Fax 0433 88580 - sito web: www.comune.fornidisopra.ud.it

Dettagli

BANDO ASSEGNAZIONE CONTRIBUTI A FAVORE DI FAMIGLIE NUMEROSE PREMESSA

BANDO ASSEGNAZIONE CONTRIBUTI A FAVORE DI FAMIGLIE NUMEROSE PREMESSA BANDO ASSEGNAZIONE CONTRIBUTI A FAVORE DI FAMIGLIE NUMEROSE PREMESSA La Giunta Regionale, con propria deliberazione n. 1872 del 30/12/2008, ha deciso di dare prosecuzione al piano regionale di interventi

Dettagli

CARTA DEL DOCENTE A.S. 2015/2016 VADEMECUM ALL USO

CARTA DEL DOCENTE A.S. 2015/2016 VADEMECUM ALL USO CARTA DEL DOCENTE A.S. 2015/2016 VADEMECUM ALL USO Riassumiamo di seguito gli aspetti fondamentali del Bonus per la formazione dei docenti. La legge n. 107/2015 riconosce alla formazione permanente dei

Dettagli

Rapporto sulla scuola pistoiese

Rapporto sulla scuola pistoiese Provincia di Pistoia Osservatorio Scolastico Provinciale Rapporto sulla scuola pistoiese Anno scolastico 2005/2006 Le rilevazioni statistiche Aderiscono all O.S.P.: Provincia di Pistoia Comuni Istituzioni

Dettagli

Testo ddl. Capo I Disposizioni generali. Art. 1 Oggetto e finalità

Testo ddl. Capo I Disposizioni generali. Art. 1 Oggetto e finalità Disegno di legge concernente Norme per la formazione specialistica medica, medico-veterinaria e non medica dell area sanitaria. Testo ddl Capo I Disposizioni generali Art. 1 Oggetto e finalità 1. Ai sensi

Dettagli

Assessorato per la Famiglia, le Politiche Sociali e le Autonomie Locali

Assessorato per la Famiglia, le Politiche Sociali e le Autonomie Locali D.A. n.1079/s3 REPUBBLICA ITALIANA R E G I O N E S I C I L I A N A Assessorato per la Famiglia, le Politiche Sociali e le Autonomie Locali VISTO lo Statuto della Regione Siciliana ; VISTA la Legge Regionale

Dettagli

Bando per il finanziamento di attività di Internazionalizzazione della Didattica Anno Accademico 2016/2017

Bando per il finanziamento di attività di Internazionalizzazione della Didattica Anno Accademico 2016/2017 Bando per il finanziamento di attività di Internazionalizzazione della Didattica Anno Accademico 2016/2017 L Università degli Studi di Padova, nell ambito della propria politica istituzionale finalizzata

Dettagli

OGGETTO: SCHOOL BONUS DETRAZIONE PER SPESE SCOLASTICHE 2 CREDITO D IMPOSTA PER LE EROGAZIONI LIBERALI AGLI ISTITUTI DI ISTRUZIONE

OGGETTO: SCHOOL BONUS DETRAZIONE PER SPESE SCOLASTICHE 2 CREDITO D IMPOSTA PER LE EROGAZIONI LIBERALI AGLI ISTITUTI DI ISTRUZIONE OGGETTO: SCHOOL BONUS DETRAZIONE PER SPESE SCOLASTICHE 1 PREMESSA Con la L. 13.7.2015 n. 107, entrata in vigore il 16.7.2015, è stato riformato il sistema nazionale di istruzione e formazione (c.d. buona

Dettagli

REGIONE PIEMONTE BU20 15/05/2014

REGIONE PIEMONTE BU20 15/05/2014 REGIONE PIEMONTE BU20 15/05/2014 Codice DB1514 D.D. 2 aprile 2014, n. 179 DD.GG.RR. n. 6-4529 del 10/09/2012, n. 6-5303 del 05/02/2013 - Bando 2013 Scuola Digitale - Azione cl@ssi 2.0. Assegnazione contributo

Dettagli

COMUNE DI SAN FELE SCHEDA SERVIZI IMMIGRATI

COMUNE DI SAN FELE SCHEDA SERVIZI IMMIGRATI COMUNE DI SAN FELE SCHEDA SERVIZI IMMIGRATI Descrizione: I Servizio si impegna a fornire ai cittadini immigrati!residenti sul nostro territorio un supporto utile al fine di favorire il loro inserimento

Dettagli

CONSIGLIO DI ISTITUTO DEL 30 aprile 2013 DELIBERA N. 19

CONSIGLIO DI ISTITUTO DEL 30 aprile 2013 DELIBERA N. 19 DELIBERA N. 19 Punto 1 Lettura e approvazione del verbale della seduta precedente Il Presidente procede alla lettura del verbale della seduta precedente. Il Consiglio di Istituto DELIBERA e approva all

Dettagli

COOPERAZIONE LEGGE REGIONALE 28 LUGLIO 1988, N. 15. Promozione e sviluppo della cooperazione, dell'educazione e dello spirito cooperativi 1

COOPERAZIONE LEGGE REGIONALE 28 LUGLIO 1988, N. 15. Promozione e sviluppo della cooperazione, dell'educazione e dello spirito cooperativi 1 COOPERAZIONE LEGGE REGIONALE 28 LUGLIO 1988, N. 15 Promozione e sviluppo della cooperazione, dell'educazione e dello spirito cooperativi 1 Art. 1 (Finalità della legge) 1. La Regione, in osservanza dell'articolo

Dettagli

Regolamento per l assegnazione dei contributi - Fondo Civico di Sostegno Familiare

Regolamento per l assegnazione dei contributi - Fondo Civico di Sostegno Familiare Regolamento per l assegnazione dei contributi - Fondo Civico di Sostegno Familiare Art. 1 Fondo Civico di Sostegno Familiare Il presente Regolamento definisce le procedure di accesso al Fondo Civico di

Dettagli

COMUNE DI PONTIROLO NUOVO Provincia di Bergamo. BANDO PER L EROGAZIONE DI BORSE DI STUDIO Anno scolastico 2010/2011 - Anno accademico 2009/2010

COMUNE DI PONTIROLO NUOVO Provincia di Bergamo. BANDO PER L EROGAZIONE DI BORSE DI STUDIO Anno scolastico 2010/2011 - Anno accademico 2009/2010 COMUNE DI PONTIROLO NUOVO Provincia di Bergamo BANDO PER L EROGAZIONE DI BORSE DI STUDIO Anno scolastico 2010/2011 - Anno accademico 2009/2010 L Amministrazione Comunale, in attuazione del Piano di Diritto

Dettagli

ALLEGATO A A V V I S O

ALLEGATO A A V V I S O A V V I S O ALLEGATO A Contributo per acquisto libri di testo agli alunni della scuola secondaria di 1 grado (ex media inferiore) e secondaria di 2 grado (ex media superiore) per l anno scolastico 2013-2014.

Dettagli

AUTOCERTIFICAZIONE DELLO/A STUDENTE (D.P.R. n.445 del 28 Dicembre 2000 art.46 e successive modificazioni).... Cognome e nome

AUTOCERTIFICAZIONE DELLO/A STUDENTE (D.P.R. n.445 del 28 Dicembre 2000 art.46 e successive modificazioni).... Cognome e nome Studente inserito nella famiglia d origine - pag. 2-3 Studente coniugato - pag. 2-3 Studente indipendente dalla famiglia di origine - pag. 4 Via della Traspontina 21 00193 Roma Studente Straniero - pag.

Dettagli

Il Ministro della Pubblica Istruzione

Il Ministro della Pubblica Istruzione CRITERI E PARAMETRI PER L ASSEGNAZIONE DEI CONTRIBUTI ALLE SCUOLE PARITARIE PER L A.S. 2007/08 Il MINISTRO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE VISTO l art. 12 della legge 241/1990 VISTO il D.Lgs 30 luglio 1999,

Dettagli

FONDAZIONE MARCO FILENI PROGETTO CREDIAMO NEI GIOVANI 1 EDIZIONE

FONDAZIONE MARCO FILENI PROGETTO CREDIAMO NEI GIOVANI 1 EDIZIONE FONDAZIONE MARCO FILENI PROGETTO CREDIAMO NEI GIOVANI 1 EDIZIONE Art.1 Istituzione Borse di studio La Fondazione Marco Fileni istituisce per l anno accademico/scolastico 2016/2017 20 borse di studio così

Dettagli

CITTÀ METROPOLITANA DI PALERMO DIREZIONE POLITICHE SOCIALI, PUBBLICA ISTRUZIONE, POLITICHE GIOVANILI, SPORT - ATTIVITÀ PRODUTTIVE, CULTURA, TURISMO

CITTÀ METROPOLITANA DI PALERMO DIREZIONE POLITICHE SOCIALI, PUBBLICA ISTRUZIONE, POLITICHE GIOVANILI, SPORT - ATTIVITÀ PRODUTTIVE, CULTURA, TURISMO Comune di Alimena Smistamento: AREA_1_AMMINISTRATIVA Prt.G.0001928/2016 - E - 14/03/2016 12:07:25 CITTÀ METROPOLITANA DI PALERMO DIREZIONE POLITICHE SOCIALI, PUBBLICA ISTRUZIONE, POLITICHE GIOVANILI, SPORT

Dettagli

Art. 1 (Finalità) Art. 2 (Definizioni)

Art. 1 (Finalità) Art. 2 (Definizioni) Criteri e modalità per l organizzazione, adesione e partecipazione a convegni, congressi ed altre manifestazioni a carattere locale, regionale, nazionale o internazionale. Istituzione Albo dei beneficiari

Dettagli

COMUNE DI CAROSINO Provincia di Taranto DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE. Settore Servizi alla Persona, Pubblica Istruzione e Servizi Demografici

COMUNE DI CAROSINO Provincia di Taranto DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE. Settore Servizi alla Persona, Pubblica Istruzione e Servizi Demografici COMUNE DI CAROSINO Provincia di Taranto DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE Settore Servizi alla Persona, Pubblica Istruzione e Servizi Demografici N. 848 Registro Generale N. 156 Registro del Servizio del

Dettagli

REGOLAMENTO DESTINATO A DISCIPLINARE LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI IN FAVORE DI FAMIGLIE CON BAMBINI ISCRITTI AGLI ASILI NIDO DI AVIANO

REGOLAMENTO DESTINATO A DISCIPLINARE LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI IN FAVORE DI FAMIGLIE CON BAMBINI ISCRITTI AGLI ASILI NIDO DI AVIANO REGOLAMENTO DESTINATO A DISCIPLINARE LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI IN FAVORE DI FAMIGLIE CON BAMBINI ISCRITTI AGLI ASILI NIDO DI AVIANO 1 Art. 1 Oggetto e finalità 1. Il presente regolamento disciplina

Dettagli

Comunicato Docenti n. 348 Comunicato Alunni n. 197 Porretta Terme 12/04/2016

Comunicato Docenti n. 348 Comunicato Alunni n. 197 Porretta Terme 12/04/2016 ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE M. Montessori L. Da Vinci Via della Repubblica, 3 40046 Porretta Terme C.F. 80071330379 - Tel. 0534/521211 Fax 0534/23098 bois00100p@istruzione.it www.scuolamontessoridavinci.it

Dettagli

REGOLAMENTO BANDO DI CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE DI N.2 BORSE DI STUDIO PER STUDENTI *****

REGOLAMENTO BANDO DI CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE DI N.2 BORSE DI STUDIO PER STUDENTI ***** REGOLAMENTO BANDO DI CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE DI N.2 BORSE DI STUDIO PER STUDENTI Art. 1 Oggetto ***** Le Acli Provinciali di Massa Carrara, con sede legale in Via San Sebastiano, 11 MASSA, come destinazione

Dettagli

SETTORE POLITICHE SOCIALI,ISTRUZIONE, SERVIZI EDUCATIVI UFFICIO ISTRUZIONE DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 2498

SETTORE POLITICHE SOCIALI,ISTRUZIONE, SERVIZI EDUCATIVI UFFICIO ISTRUZIONE DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 2498 (Cat.. Cl. Fasc..) CITTA DI ASTI SETTORE POLITICHE SOCIALI,ISTRUZIONE, SERVIZI EDUCATIVI UFFICIO ISTRUZIONE DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 2498 in data 30/12/2014 Oggetto: CIG Z20126DB26 - FORNITURA DI

Dettagli

COMUNE DI VALLECROSIA

COMUNE DI VALLECROSIA COMUNE DI VALLECROSIA Provincia di Imperia DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE DEL 16/04/2008 N 39 OGGETTO: DETERMINAZIONE DELLE FASCE DI PERCENTUALE DI SPESA RIMBORSABILE AGLI STUDENTI PER L ATTRIBUZIONE

Dettagli

Comune di Piacenza Direzione Operativa Riqualificazione e Sviluppo del Territorio U.O. Sport

Comune di Piacenza Direzione Operativa Riqualificazione e Sviluppo del Territorio U.O. Sport Comune di Piacenza Direzione Operativa Riqualificazione e Sviluppo del Territorio U.O. Sport Determinazione n. 453 del 20/04/2015 Oggetto: CONCESSIONE ALL F.C. FARNESIANA ASD ORA U.S.D. SAN LAZZARO A.FARNESIANA,

Dettagli

DOMANDA DI ISCRIZIONE AL DIRIGENTE SCOLASTICO Istituto Comprensivo VIA DELLE AZZORRE A.S MODELLO A

DOMANDA DI ISCRIZIONE AL DIRIGENTE SCOLASTICO Istituto Comprensivo VIA DELLE AZZORRE A.S MODELLO A DOMANDA DI ISCRIZIONE AL DIRIGENTE SCOLASTICO Istituto Comprensivo VIA DELLE AZZORRE A.S. 2016-17 MODELLO A Il/La sottoscritto/a _ Padre Madre Tutore esercitante la patria potestà l iscrizione alla scuola

Dettagli

BANDO DI CONCORSO AICA-USR UMBRIA 2016

BANDO DI CONCORSO AICA-USR UMBRIA 2016 BANDO DI CONCORSO AICA-USR UMBRIA 2016 PER GLI STUDENTI DEGLI ISTITUTI SCOLASTICI DEL PRIMO E SECONDO CICLO DELLA REGIONE UMBRIA A. S. 2015-2016 L Ufficio Scolastico Regionale per l Umbria e l Associazione

Dettagli

Nuove prestazioni Dipendenti

Nuove prestazioni Dipendenti Nuove prestazioni Dipendenti Regolamento Sistema Regionale 2015 con chiarimenti Nuove prestazioni Già individuate all approvazione dei vigenti Regolamenti Art.3 R.R.... 5. hanno figli frequentanti : asili

Dettagli

DIREZIONE GENERALE DIRITTI DI CITTADINANZA E COESIONE SOCIALE

DIREZIONE GENERALE DIRITTI DI CITTADINANZA E COESIONE SOCIALE REGIONE TOSCANA DIREZIONE GENERALE DIRITTI DI CITTADINANZA E COESIONE SOCIALE AREA DI COORDINAMENTO POLITICHE SOCIALI DI TUTELA, LEGALITA', PRATICA SPORTIVA E SICUREZZA URBANA. PROGETTI INTEGRATI STRATEGICI

Dettagli

CONVENZIONE PER L ACQUISTO DI MATERIALE DI CONSUMO E L ORGANIZZAZIONE DEI VIAGGI DI ISTRUZIONE

CONVENZIONE PER L ACQUISTO DI MATERIALE DI CONSUMO E L ORGANIZZAZIONE DEI VIAGGI DI ISTRUZIONE CONVENZIONE PER L ACQUISTO DI MATERIALE DI CONSUMO E L ORGANIZZAZIONE DEI VIAGGI DI ISTRUZIONE L anno Duemilanove addì 16 (sedici) del mese di Febbraio, in Ponte di Piave nella sede municipale, sono comparsi:

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per le Marche Direzione Generale

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per le Marche Direzione Generale MIUR.AOODRMA.REGISTRO UFFICIALE(U).0018898.18-11-2015 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per le Marche Direzione Generale UFFICIO I Ai Dirigenti Scolastici

Dettagli

MODELLI PER LA RICHIESTA DI PARZIALE RIMBORSO DELLE SPESE SOSTENUTE DAL DIPENDENTE NELL ANNO 2005

MODELLI PER LA RICHIESTA DI PARZIALE RIMBORSO DELLE SPESE SOSTENUTE DAL DIPENDENTE NELL ANNO 2005 MODELLI PER LA RICHIESTA DI PARZIALE RIMBORSO DELLE SPESE SOSTENUTE DAL DIPENDENTE NELL ANNO 2005 (ART. 2 del Regolamento interventi a favore del personale emanato con DDG 43/2006) MOD. 1A MOD. 1B MOD.

Dettagli

Consiglio Regionale della Puglia 1

Consiglio Regionale della Puglia 1 1 LEGGE REGIONALE Norme in materia di formazione per il lavoro 2 LEGGE REGIONALE Norme in materia di formazione per il lavoro Il Consiglio regionale ha approvato la seguente legge: Art. 1 Principi generali

Dettagli

OGGETTO: PROTOCOLLO DI INTESA CON LA BANCA DI CREDITO COOPERATIVO TUSCOLO DI ROCCA PRIORA

OGGETTO: PROTOCOLLO DI INTESA CON LA BANCA DI CREDITO COOPERATIVO TUSCOLO DI ROCCA PRIORA MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO ISTITUTO COMPRENSIVO DON LORENZO MILANI - RMIC8AT005 Scuole: Infanzia LA TROTTOLA - Primaria G. CARDUCCI -

Dettagli

BOZZA di Decreto attuativo del comma 632 dell'art. 1 della L. n. 296 del 27 dicembre 2006 (finanziaria 2007)

BOZZA di Decreto attuativo del comma 632 dell'art. 1 della L. n. 296 del 27 dicembre 2006 (finanziaria 2007) BOZZA di Decreto attuativo del comma 632 dell'art. 1 della L. n. 296 del 27 dicembre 2006 (finanziaria 2007) VISTA la Legge, art. 1, comma 632, riguardante la riorganizzazione dei centri territoriali permanenti

Dettagli