24/11/ BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 94. Regione Lazio. Atti del Presidente della Regione Lazio

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "24/11/ BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 94. Regione Lazio. Atti del Presidente della Regione Lazio"

Transcript

1 Regione Lazio Atti del Presidente della Regione Lazio Decreto del Presidente della Regione Lazio 14 novembre 2016, n. T00226 Proroga dell'incarico di Commissario Straordinario dell'ente regionale Roma Natura.

2 OGGETTO: Proroga dell incarico di Commissario Straordinario dell Ente regionale Roma Natura. IL PRESIDENTE DELLA REGIONE LAZIO SU PROPOSTA dell Assessore ai rapporti con il Consiglio, Ambiente e rifiuti VISTO lo Statuto della Regione Lazio e, in particolare, l articolo 55, relativo agli enti dipendenti dalla Regione; VISTA la legge regionale 18 febbraio 2002, n. 6 Disciplina del Sistema organizzativo della Giunta e del Consiglio e disposizioni relative alla dirigenza ed al personale regionale e successive modifiche; VISTO il regolamento regionale 6 settembre 2002, n. 1, Regolamento di organizzazione degli uffici e dei servizi della Giunta Regionale e successive modifiche; VISTA la legge regionale 6 Ottobre 1997, n. 29, concernente: Norme in materia di aree naturali protette regionali e successive modifiche e, in particolare, gli articoli da 13 a 16, relativi agli organi degli enti di gestione delle aree naturali protette e gli articoli 18 e 19, relativi alle funzioni della Regione di vigilanza e controllo sugli enti stessi; VISTO, altresì, l articolo 40 della suddetta l.r. 29/1997, che ha istituito l Ente regionale Roma Natura; VISTA la normativa statale in materia di coordinamento della finanza pubblica e di contenimento della spesa, con particolare riguardo alle disposizioni del decreto legge 31 maggio 2010, n.78 Misure urgenti in materia di stabilizzazione finanziaria e di competitività economica convertito, con modificazioni, dalla legge 30 giugno 2010, n.122 e del decreto legge 6 luglio 2012, n.95 convertito, con modificazioni, dalla legge 7 agosto 2012 n.135; VISTA la legge regionale 28 giugno 2013, n. 4 Disposizioni urgenti di adeguamento all articolo 2 del decreto legge 10 ottobre 2012, n.174, convertito con modificazioni dalla legge 7 dicembre 2012, n.213, relativo alla riduzione dei costi della politica nonché misure in materia di razionalizzazione, controlli e trasparenza dell organizzazione degli uffici e servizi della Regione e, in particolare, l articolo 22 che prevede la razionalizzazione e riduzione degli enti finanziati dalla Regione e dei relativi organi; VISTO l articolo 8, comma 2, della legge regionale n. 30/2002, recante Ordinamento degli enti regionali operanti in materia di edilizia residenziale pubblica, laddove dispone che ai componenti degli organi dell'azienda spetta un'indennità determinata dalla Giunta regionale ai sensi della legge regionale 26 ottobre 1998, n. 46 e successive modifiche, tenendo anche conto dell'estensione dell'àmbito territoriale di competenza dell'azienda e della relativa dimensione demografica nonché dell'entità delle risorse finanziarie e patrimoniali da gestire ; VISTO l articolo 1, comma 1, della predetta L.R. n. 46/1998 laddove prevede che le indennità spettanti ai componenti degli organi degli enti dipendenti dalla Regione sono determinate, in riferimento all'indennità lorda dei consiglieri regionali, con deliberazione della

3 Giunta regionale, sentita la Commissione consiliare permanente competente in materia di bilancio, in relazione all'entità del bilancio dell'ente, ai diversi livelli di funzioni, responsabilità e rappresentanza del componente, compatibilmente con la situazione finanziaria dell'ente stesso e con la direttiva di contenimento della spesa pubblica ; VISTA la D.G.R. n. 723/2014 recante: Classificazione degli enti pubblici dipendenti della Regione Lazio, istituiti ai sensi dell articolo 55 dello statuto della Regione, per fasce sulla base di indicatori e determinazione del limite massimo delle indennità annue lorde da corrispondere ai componenti degli organi amministrativi o agli organi cui sono attribuiti tutti i poteri di gestione, ordinaria e straordinaria ; CONSIDERATO che la predetta deliberazione 723/2014 prevede che con successiva deliberazione si provvederà, per i medesimi fini, a classificare gli enti di gestione delle aree naturali protette e le aziende territoriali per l edilizia residenziale pubblica (ATER); RITENUTO opportuno pertanto, nelle more dell'adozione del provvedimento di cui sopra, nel rispetto dei principi finalizzati al contenimento della spesa regionale, di attribuire al Commissario Straordinario una indennità annua lorda pari a quella del Presidente dell ente da intendersi omnicomprensiva di eventuali rimborsi spese di qualsiasi genere e gettoni di presenza; VISTO il decreto legislativo 8 aprile 2013, n. 39 Disposizioni in materia di inconferibilità e incompatibilità di incarichi presso le pubbliche amministrazioni e presso gli enti privati in controllo pubblico, a norma dell articolo 1, commi 49 e 50, della legge 6 novembre 2012, n.190 ; VISTA la deliberazione n. 164 del 3 luglio 2013 avente ad oggetto Commissariamento degli enti regionali di diritto pubblico gestori delle aree naturali protette istituiti ai sensi delle leggi regionali 6 Ottobre 1997, n. 29: Norme in materia di aree naturali protette regionali, 4 aprile 1979, n. 21, 25 novembre 1999, n. 36, 4 dicembre 2008, n.21 e 24 dicembre 2008, n.24 e successive modifiche ; VISTA la deliberazione n. 640 del 30 settembre 2014, che ha prorogato i commissariamenti, disposti con la DGR n. 164 del 3 luglio 2013, fino alla nomina dei nuovi organi di amministrazione, comunque non oltre il 30 settembre 2015; CONSIDERATO che la deliberazione n. 640/2014 cit. ha stabilito di prorogare i termini del commissariamento fino alla nomina dei nuovi organi di amministrazione, secondo le disposizioni contenute nella legge di riforma prevista dall art. 22 della l.r. 4/2013 e nell art. 55, comma 3, dello Statuto regionale e comunque non oltre il 30 settembre 2015; VISTA la deliberazione n. 519 del 29 settembre 2015 che dispone un ulteriore proroga dei commissariamenti, di cui alla DGR n. 640 del 30 settembre 2014, fino alla nomina dei nuovi organi di amministrazione, comunque non oltre il 30 settembre 2016; CONSIDERATO che con la Deliberazione della Giunta Regionale n. 518 del 29/09/2015 recante: Proposta di legge regionale concernente: Modifiche alla legge regionale 6 ottobre 1997, n. 29. Norme in materia di aree naturali protette regionali. È stata avviata la riforma della normativa regionale concernente il sistema di gestione delle aree naturali protette;

4 CONSIDERATO che la legge regionale n. 12 del 10 agosto 2016, Disposizioni per la semplificazione, la competitività e lo sviluppo della regione, ha modificato sia la composizione sia le modalità di nomina dei componenti dei consigli direttivi delle aree naturali protette, di cui all articolo 14, comma 1, lett. c) della legge regionale 6 ottobre 1997, n. 29; VISTA la circolare del Segretario Generale prot. n del 13 giugno 2016, avente ad oggetto Conferimento di incarichi controlli sulle dichiarazioni di inconferibilità ed incompatibilità ; VISTO il Decreto del Presidente della Regione Lazio n. T00193 del 1 ottobre 2015 di proroga dell incarico Sig. Maurizio Gubbiotti quale Commissario straordinario dell Ente regionale Roma Natura fino e non oltre il 30 settembre 2016; VISTA la deliberazione n. 583 del 7 ottobre 2016, con cui sono stati ulteriormente prorogati i commissariamenti, inizialmente disposti con DGR n. 164 del 3 luglio 2013, come sopra indicato; ATTESO che la deliberazione n. 583/2016 proroga il commissariamento fino alla nomina dei nuovi organi di amministrazione, secondo le disposizioni contenute nella legge di riforma prevista dall art. 22 della l.r. 4/2013 e nell art. 55, comma 3, dello Statuto regionale, comunque non oltre il 30 novembre 2016; VISTO il curriculum vitae del sig. Maurizio Gubbiotti; ATTESO che la Direzione Regionale Ambiente e Sistemi Naturali ha richiesto alla Procura della Repubblica competente il certificato del casellario giudiziario generale con nota prot. n del 17 ottobre 2016 e il certificato dei carichi pendenti con nota prot. n del 17 ottobre 2016 del Dott. Maurizio Gubbiotti; VISTO che la Procura della Repubblica di Roma ha trasmesso in data 10 novembre 2016 il certificato del casellario giudiziale generale n /2016/R, assunto al protocollo regionale in data 10 novembre 2016 con n ; VISTA la nota della la Procura della Repubblica del 21 ottobre 2016 n , con cui certifica l assenza di carichi pendenti nei confronti del Dott. Maurizio Gubbiotti; ATTESO che la Direzione Regionale Ambiente e Sistemi Naturali ha richiesto con nota prot. n del 2 novembre 2016 alla procura generale della Corte dei Conti l inesistenza di procedimenti pendenti e/o condanne anche con sentenza non definitiva, per danno erariale a carico del Dott. Maurizio Gubbiotti; VISTA la nota della Corte dei Conti prot. n del 10 novembre 2016, assunta al protocollo regionale con n in data 10 novembre 2016, con cui si certifica l inesistenza di procedimenti pendenti e/o condanne anche con sentenza non definitiva, per danno erariale a carico del Dott. Maurizio Gubbiotti;

5 ATTESO che la Direzione Regionale Ambiente e Sistemi Naturali ha richiesto all INPS le informazioni concernenti l eventuale sussistenza di rapporti di lavoro pubblico e/o privato del Dott. Maurizio Gubbiotti con nota prot. n del 25 ottobre 2016; VISTA la nota dell INPS assunta al protocollo regionale con n del 27 ottobre 2016 con cui si attesta essere attivo un rapporto di lavoro a tempo indeterminato; CONSIDERATO che il sopra indicato rapporto di lavoro a tempo indeterminato non è rilevante ai fini della nomina; ATTESO che la Direzione Regionale Ambiente e Sistemi Naturali in data 25 ottobre 2016 ha richiesto alla Direzione Regionale Centrale Acquisti una visura camerale relativamente al Dott. Maurizio Gubbiotti; VISTA che la visura camerale relativa al Dott. Maurizio Gubbiotti effettuata dalla Direzione Regionale Centrale Acquisti, acquisita con prot. n del 9 novembre 2016, non ha dato esito; CONSIDEARATO che la Direzione Regionale Ambiente e Sistemi Naturali ha verificato in data 7 novembre 2016 tramite l Anagrafe degli amministratori locali e regionali del Ministero dell Interno e la banca dati del Senato della Repubblica che il Dott. Maurizio Gubbiotti non ricopre ne ha ricoperto negli ultimi due anni cariche pubbliche; ATTESO che la Direzione Regionale Ambiente e Sistemi Naturali ha richiesto una dichiarazione di insussistenza di cause di incompatibilità ed inconferibilità e di assenza di conflitto di interessi al Dott. Maurizio Gubbiotti in data 28 ottobre 2016; VISTO che il Dott. Maurizio Gubbiotti ha prodotto una dichiarazione di insussistenza di cause di incompatibilità ed inconferibilità e di assenza di conflitto di interessi, assunta al protocollo regionale con n del 3 novembre 2016; CONSIDERATO che il responsabile del procedimento ha verificato con propria istruttoria dal 17 ottobre 2016 al 10 novembre 2016 le dichiarazioni di insussistenza di cause di incompatibilità ed inconferibilità e la dichiarazione di assenza di conflitto di interessi e i curriculum vitae resi dal Dott. Maurizio Gubbiotti; PRESO ATTO che dalla verifica non emergono cause di inconferibilità e di conflitti di interessi, anche potenziale, al fine del conferimento dell incarico de quo del Dott. Maurizio Gubbiotti; VALUTATO che l incarico di Commissario straordinario dell Ente regionale Roma Natura può essere conferito al sig. Maurizio Gubbiotti, persona particolarmente qualificata ad assolvere le relative funzioni, anche sulla base di quanto emerge dal curriculum vitae; RITENUTO, pertanto, opportuno prorogare l incarico di Commissario straordinario dell Ente regionale Roma Natura al sig. Maurizio Gubbiotti, nato a Soriano nel Cimino (VT), il 10 settembre 1960;

6 Per le motivazioni esposte in premessa, DECRETA 1. di prorogare l incarico di Commissario straordinario dell Ente regionale Roma Natura al sig. Maurizio Gubbiotti, nato a Soriano nel Cimino (VT), il 10 settembre 1960; 2. di stabilire che il commissario straordinario di cui al punto 1 resterà in carica, con i compiti e le funzioni del Presidente e del Consiglio direttivo, fino alla nomina del nuovo organo di amministrazione secondo quanto previsto in sede di riordino della normativa concernente il sistema di gestione delle aree naturali protette regionali e dall articolo 55, comma 3, dello Statuto della Regione e, comunque non oltre il 30 novembre 2016; 3. di stabilire che il compenso da corrispondere al Commissario è pari a quello attribuito al Presidente dell Ente e, nelle more dell adozione del provvedimento di classificazione degli enti di gestione delle aree naturali protette, sia da intendersi omnicomprensivo di eventuali rimborsi spese di qualsiasi genere e gettoni di presenza. Avverso il presente Decreto è ammesso ricorso giurisdizionale innanzi al Tribunale Amministrativo Regionale del Lazio nel termine di giorni 60 (sessanta) dalla comunicazione, ovvero, ricorso straordinario al Capo dello Stato entro il termine di giorni 120 (centoventi). Il presente decreto è redatto in due originali e sarà pubblicato sul Bollettino ufficiale della Regione. Roma lì, Il Presidente Nicola Zingaretti

Regione Lazio. Atti del Presidente della Regione Lazio 24/11/ BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 94

Regione Lazio. Atti del Presidente della Regione Lazio 24/11/ BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 94 Regione Lazio Atti del Presidente della Regione Lazio Decreto del Presidente della Regione Lazio 14 novembre 2016, n. T00236 Proroga dell'incarico di Commissario Straordinario dell'ente regionale "Parco

Dettagli

Regione Lazio. Atti del Presidente della Regione Lazio 26/01/ BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 8

Regione Lazio. Atti del Presidente della Regione Lazio 26/01/ BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 8 Regione Lazio Atti del Presidente della Regione Lazio Decreto del Presidente della Regione Lazio 13 gennaio 2017, n. T00002 Nomina del Presidente dell'ente regionale "Parco regionale dei Castelli Romani",

Dettagli

Regione Lazio. Atti del Presidente della Regione Lazio 22/12/ BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 102

Regione Lazio. Atti del Presidente della Regione Lazio 22/12/ BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 102 Regione Lazio Atti del Presidente della Regione Lazio Decreto del Presidente della Regione Lazio 20 dicembre 2016, n. T00260 Nomina Commissario straordinario dei Consorzi di Bonifica "Tevere e Agro Romano",

Dettagli

Decreto del Presidente

Decreto del Presidente REGIONE LAZIO Direzione Regionale Direzione regionale programmazione economica, bilancio, demanio e patrimonio Decreto del Presidente N. T00238 del 15/11/2016 Proposta n. 17303 del 15/11/2016 Oggetto:

Dettagli

DECRETO N. 311 Del 23/12/2015

DECRETO N. 311 Del 23/12/2015 DECRETO N. 311 Del 23/12/2015 Identificativo Atto n. 3716 PRESIDENZA Oggetto DETERMINAZIONI IN ORDINE ALLA FONDAZIONE IRCCS CA GRANDA - OSPEDALE MAGGIORE POLICLINICO L'atto si compone di pagine di cui

Dettagli

Ai Dirigenti comunali Ai Responsabili di settore Ai dipendenti. E p.c. Al Sindaco Alla Giunta Al Presidente del Consiglio Comunale SEDE

Ai Dirigenti comunali Ai Responsabili di settore Ai dipendenti. E p.c. Al Sindaco Alla Giunta Al Presidente del Consiglio Comunale SEDE Ai Dirigenti comunali Ai Responsabili di settore Ai dipendenti E p.c. Al Sindaco Alla Giunta Al Presidente del Consiglio Comunale SEDE San Lazzaro di Savena, 23 febbraio 2015 Prot. 6782 /2015 OGGETTO:

Dettagli

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO RISORSE UMANE (Dott. Salvatore Cossu)

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO RISORSE UMANE (Dott. Salvatore Cossu) AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI Via Coppino, 26-07100 SASSARI C.F. - P. IVA 02268260904 DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO N. 66 DEL 08/03/2016 OGGETTO: Proroga contratti a tempo

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca MIUR.AOODPFSR.REGISTRO DECRETI.0004535.16-12-2014 DECRETO DIRETTORIALE RECANTE L ANNULLAMENTO DEI LAVORI DELLA TORNATA 2013 DELLA COMMISSIONE PER IL SETTORE CONCORSUALE 12/A1 DIRITTO PRIVATO E IL RINNOVO

Dettagli

Direzione Regionale: POLITICHE SOCIALI, AUTONOMIE, SICUREZZA E SPORT Area: POL.MIGR. INT.SOC. RAPP.IST. DI ASSIST. E BENEF.

Direzione Regionale: POLITICHE SOCIALI, AUTONOMIE, SICUREZZA E SPORT Area: POL.MIGR. INT.SOC. RAPP.IST. DI ASSIST. E BENEF. REGIONE LAZIO DELIBERAZIONE N. 429 DEL 04/08/2015 GIUNTA REGIONALE PROPOSTA N. 12276 DEL 03/08/2015 STRUTTURA PROPONENTE Direzione Regionale: POLITICHE SOCIALI, AUTONOMIE, SICUREZZA E SPORT Area: POL.MIGR.

Dettagli

Regione Lazio. Decreti del Commissario ad Acta 24/09/ BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 77

Regione Lazio. Decreti del Commissario ad Acta 24/09/ BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 77 Regione Lazio Decreti del Commissario ad Acta Decreto del Commissario ad Acta 16 settembre 2015, n. U00435 L.R. n. 4 del 3 marzo 2003 R.R. n. 2 del 26 gennaio 2007 - Autorizzazione all'esercizio e Accreditamento

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA S. CROCE E CARLE - CUNEO Ente di rilievo nazionale e di alta specializzazione D.P.C.M

AZIENDA OSPEDALIERA S. CROCE E CARLE - CUNEO Ente di rilievo nazionale e di alta specializzazione D.P.C.M AZIENDA OSPEDALIERA S. CROCE E CARLE - CUNEO Ente di rilievo nazionale e di alta specializzazione D.P.C.M. 23.4.1993 RAi/dm \\Abarchivisrv\archivi\drg\ufficio legale\collegio SINDACALE\2016\del-nomina

Dettagli

Consiglio regionale della Toscana

Consiglio regionale della Toscana Consiglio regionale della Toscana LEGGE REGIONALE N. 13/2016 (Atti del Consiglio) Disposizioni in materia di personale e uffici regionali, conferenze di servizi. Modifiche alle leggi regionali 1/2009,

Dettagli

Regione Lazio. Atti del Presidente della Regione Lazio 10/09/2013 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 74

Regione Lazio. Atti del Presidente della Regione Lazio 10/09/2013 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 74 Regione Lazio Atti del Presidente della Regione Lazio Decreto del Presidente della Regione Lazio 4 settembre 2013, n. T00246 POR FESR Lazio 2007-2013 - Modifica del decreto del Presidente della Regione

Dettagli

COMUNE DI CONTA. Provincia di Trento DETERMINAZIONE N. 51 DI DATA DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO SEGRETERIA

COMUNE DI CONTA. Provincia di Trento DETERMINAZIONE N. 51 DI DATA DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO SEGRETERIA Originale/Copia COMUNE DI CONTA Provincia di Trento DETERMINAZIONE N. 51 DI DATA 08.06.2016 DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO SEGRETERIA OGGETTO: Determinazione delle indennità di carica per gli Amministratori

Dettagli

DECRETO DEL DIRETTORE GENERALE OGGETTO

DECRETO DEL DIRETTORE GENERALE OGGETTO DECRETO DEL DIRETTORE GENERALE N. 264 DEL 10/05/2016 OGGETTO Nomina Direttore Amministrativo Dott. Giorgio Simon nominato con D.G.R. 779 del 04.05.2016, Preso atto dei pareri espressi dai Dirigenti che

Dettagli

30/01/ BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 9 - Supplemento n. 1. Regione Lazio. Atti del Presidente della Regione Lazio

30/01/ BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 9 - Supplemento n. 1. Regione Lazio. Atti del Presidente della Regione Lazio Regione Lazio Atti del Presidente della Regione Lazio Decreto del Presidente della Regione Lazio 30 gennaio 2014, n. T00024 Nomina del Direttore Generale dell'azienda USL Roma B. OGGETTO: Nomina del Direttore

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA IPAB ISTITUTO SANTA MARGHERITA

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA IPAB ISTITUTO SANTA MARGHERITA PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2015-2017 IPAB ISTITUTO SANTA MARGHERITA PREMESSA Il decreto legislativo 27 ottobre 2009, n. 150 ha introdotto una prima regolamentazione in materia

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI. Via Coppino, 26-07100 SASSARI C.F. - P. IVA 02268260904

AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI. Via Coppino, 26-07100 SASSARI C.F. - P. IVA 02268260904 AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI Via Coppino, 26-07100 SASSARI C.F. - P. IVA 02268260904 DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO N. 93 DEL 25/03/2016 OGGETTO: Proroga contratti a tempo

Dettagli

Decreto del Presidente

Decreto del Presidente REGIONE LAZIO Direzione Regionale INFRASTRUTTURE, AMBIENTE E POLITICHE ABITATIVE Decreto del Presidente N. T00147 del 03/08/2015 Proposta n. 12174 del 31/07/2015 Oggetto: Decreto Legge 24 giugno 2014,

Dettagli

CONSIGLIO REGIONALE DELLA VALLE D AOSTA XIV LEGISLATURA. Proposta di legge regionale. n. 53

CONSIGLIO REGIONALE DELLA VALLE D AOSTA XIV LEGISLATURA. Proposta di legge regionale. n. 53 Allegato all oggetto n. Adunanza del Consiglio regionale in data CONSIGLIO REGIONALE DELLA VALLE D AOSTA XIV LEGISLATURA Proposta di legge regionale n. 53 Nuove disposizioni in materia di indennità di

Dettagli

Art. 19, comma 2, d.lgs. n. 123/2011. Azienda ospedaliero universitaria S. Luigi di Orbassano - Costituzione del Collegio sindacale straordinario.

Art. 19, comma 2, d.lgs. n. 123/2011. Azienda ospedaliero universitaria S. Luigi di Orbassano - Costituzione del Collegio sindacale straordinario. REGIONE PIEMONTE BU14 07/04/2016 Deliberazione della Giunta Regionale 21 marzo 2016, n. 21-3067 Art. 19, comma 2, d.lgs. n. 123/2011. Azienda ospedaliero universitaria S. Luigi di Orbassano - Costituzione

Dettagli

CITTA DI ALESSANDRIA

CITTA DI ALESSANDRIA CITTA DI ALESSANDRIA Decreto n. 48 OGGETTO: Conferimento incarico temporaneo di Direzione al Segretario generale per le funzioni relative a Organizzazione e personale e Servizio Autonomo Avvocatura. IL

Dettagli

12/12/ BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N Regione Lazio

12/12/ BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N Regione Lazio Regione Lazio DIREZIONE INFRASTRUTTURE, AMBIENTE E POLITICHE ABITATIVE Atti dirigenziali di Gestione Determinazione 6 dicembre 2013, n. G03681 Adeguamento all' indice ISTAT dei contributi dovuti le spese

Dettagli

Oggetto: Nomina del Referente Sanitario Regionale (RSR) per le grandi emergenze.

Oggetto: Nomina del Referente Sanitario Regionale (RSR) per le grandi emergenze. Il Presidente Oggetto: Nomina del Referente Sanitario Regionale (RSR) per le grandi emergenze. VISTO lo Statuto Speciale per la Sardegna e le relative norme di attuazione; VISTA la legge regionale 7 gennaio

Dettagli

AZIENDA SOCIO SANITARIA TERRITORIALE DI LODI

AZIENDA SOCIO SANITARIA TERRITORIALE DI LODI AZIENDA SOCIO SANITARIA TERRITORIALE DI LODI Sede: 26900 Lodi Via Fissiraga, 15 C.F. e Partita I.V.A. 09322180960 PROPOSTA DI DELIBERAZIONE USC/USS/Servizio proponente Direzione Generale Numero repertorio

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI. Via Coppino, SASSARI C.F. - P. IVA

AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI. Via Coppino, SASSARI C.F. - P. IVA AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI Via Coppino, 26-07100 SASSARI C.F. - P. IVA 02268260904 DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO N. 398 DEL 30/09/2015 OGGETTO: Proroga contratti a tempo

Dettagli

DIPARTIMENTO PROGRAMMAZ. ECONOMICA E SOCIALE DETERMINAZIONE. Estensore SICCARDI EMANUELA. Responsabile del procedimento SICCARDI EMANUELA

DIPARTIMENTO PROGRAMMAZ. ECONOMICA E SOCIALE DETERMINAZIONE. Estensore SICCARDI EMANUELA. Responsabile del procedimento SICCARDI EMANUELA REGIONE LAZIO Dipartimento: Direzione Regionale: Area: DIPARTIMENTO PROGRAMMAZ. ECONOMICA E SOCIALE POLITICHE SOCIALI E FAMIGLIA TERZO SETTORE E SERVIZIO CIVILE DETERMINAZIONE N. B9501 del 15/12/2011 Proposta

Dettagli

COMUNE DI GRAGNANO Citta Metropolitana di Napoli

COMUNE DI GRAGNANO Citta Metropolitana di Napoli - COMUNE DI GRAGNANO Citta Metropolitana di Napoli Determinazione n. 223 del 21-03-2016 Registro Generale delle Determinazioni Repertorio Ragioneria n. 226 del 14-03-2016 Determinazione n. 36 del 14-03-2016

Dettagli

LA GIUNTA REGIONALE. VISTI gli articoli 33, 34, 117, comma 3 e 118 della Costituzione;

LA GIUNTA REGIONALE. VISTI gli articoli 33, 34, 117, comma 3 e 118 della Costituzione; D.G.R. n. 94 del 9 Marzo 2012 Oggetto: Piano Regionale di Dimensionamento delle Istituzioni Scolastiche. Anno scolastico 2012/2013. Rettifica Allegato A della DGR n. 42 del 3 Febbraio 2012. LA GIUNTA REGIONALE

Dettagli

Disposizione di tenore analogo è contenuta nell art. 3 ter del d. lgs. n. 502/1992 e s.m.i..

Disposizione di tenore analogo è contenuta nell art. 3 ter del d. lgs. n. 502/1992 e s.m.i.. REGIONE PIEMONTE BU6 11/02/2016 Deliberazione della Giunta Regionale 18 gennaio 2016, n. 19-2815 Art. 19, comma 2, d.lgs. n. 123/2011. Nomina in via straordinaria del Collegio sindacale dell'azienda ospedaliero

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Nota sull Autore... pag. 7 Presentazione...» 9 Avvertenza...» 11 Abbreviazioni...» 13

INDICE SOMMARIO. Nota sull Autore... pag. 7 Presentazione...» 9 Avvertenza...» 11 Abbreviazioni...» 13 INDICE SOMMARIO Nota sull Autore... pag. 7 Presentazione...» 9 Avvertenza...» 11 Abbreviazioni...» 13 PARTE PRIMA LEGGE FALLIMENTARE La legge fallimentare 1. R.D. 16 marzo 1942, n. 267. Disciplina del

Dettagli

Presidenza del Consiglio dei Ministri

Presidenza del Consiglio dei Ministri N. 345/2016 IL CAPO DEL DIPARTIMENTO VISTA la legge 23 agosto 1988 n. 400, recante Disciplina dell attività di Governo e ordinamento della Presidenza del Consiglio dei Ministri e successive modificazioni;

Dettagli

IL DIRETTORE GENERALE

IL DIRETTORE GENERALE DELIBERA N. 274 DEL 6.6.2014 OGGETTO: PRESA D ATTO DELLA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE N. 739 DEL 26.5.2014 AD OGGETTO: NOMINA COLLEGI SINDACALI AZIENDA USL DI BOLOGNA, AZIENDA USL DELLA ROMAGNA,

Dettagli

COPERTURA FINANZIARIA AI SENSI DELLA L.R. N. 28/01 E S.M.I.

COPERTURA FINANZIARIA AI SENSI DELLA L.R. N. 28/01 E S.M.I. 1 Il Presidente della Giunta Regionale Michele Emiiano, sulla base dell istruttoria predisposta dal Direttore del Dipartimento Promozione della Salute, del Benessere Sociale e dello Sport per Tutti riferisce

Dettagli

Legge 231/2005 art.1-ter, comma 2, lettera a) approvazione elenco di pagamento n. 1 del 01/06/2016 per contributi flavescenza dorata anno 2009.

Legge 231/2005 art.1-ter, comma 2, lettera a) approvazione elenco di pagamento n. 1 del 01/06/2016 per contributi flavescenza dorata anno 2009. REGIONE PIEMONTE BU32 11/08/2016 Codice A1704A D.D. 6 giugno 2016, n. 417 Legge 231/2005 art.1-ter, comma 2, lettera a) approvazione elenco di pagamento n. 1 del 01/06/2016 per contributi flavescenza dorata

Dettagli

DETERMINAZIONE DEI LIMITI MASSIMI DELLE INDENNITA DEGLI ORGANI DEGLI ENTI PARCO

DETERMINAZIONE DEI LIMITI MASSIMI DELLE INDENNITA DEGLI ORGANI DEGLI ENTI PARCO Allegato A DETERMINAZIONE DEI LIMITI MASSIMI DELLE INDENNITA DEGLI ORGANI DEGLI ENTI PARCO L articolo 31, commi 37 e 38, della legge regionale n. 1 del 19 gennaio 2007, rimette alla competenza della Giunta

Dettagli

Regione Lazio. DIREZIONE LAVORO Atti dirigenziali di Gestione. 17/02/ BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 14 Pag.

Regione Lazio. DIREZIONE LAVORO Atti dirigenziali di Gestione. 17/02/ BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 14 Pag. 17/02/2015 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 14 Pag. 235 di 326 Regione Lazio DIREZIONE LAVORO Atti dirigenziali di Gestione Determinazione 10 febbraio 2015, n. G01085 D.G.R. del 3 febbraio

Dettagli

DETERMINAZIONE N 8902/379/F.P. DEL

DETERMINAZIONE N 8902/379/F.P. DEL Settore Programmazione ASSESSORATO DEL LAVORO, FORMAZIONE PROFESSIONALE, DETERMINAZIONE N 8902/379/F.P. DEL 13.02.2012 Oggetto: Avviso di chiamata per la costituzione di un elenco di organismi autorizzati

Dettagli

DETERMINAZIONE NR: 1500 DEL REGISTRO GENERALE

DETERMINAZIONE NR: 1500 DEL REGISTRO GENERALE DETERMINAZIONE NR: 1500 DEL REGISTRO GENERALE ASSUNTA IL GIORNO: 31 dicembre 2015 DA UFFICIO: UFFICIO AFFARI GENERALI SERVIZIO: ORGANI ISTITUZIONALI CENTRO DI ORGANI ISTITUZIONALI COSTO: SEG. OGGETTO:

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 33 DEL

DELIBERAZIONE N. 33 DEL DELIBERAZIONE N. 33 DEL 26.01.2017 Struttura proponente: U.O.C. Gestione del Centro di Costo: 04010001 Proposta n. 36_PA_ABP del 26.01.2017 Oggetto: Procedura, esclusa dal codice degli appalti ai sensi

Dettagli

1 SETTORE - AMMINISTRAZIONE GENERALE - ATTIVITA` PRODUTTIVE - CONTENZIOSO IL RESPONSABILE DEL SETTORE. DETERMINAZIONE: nr. 180 del 20/05/2016

1 SETTORE - AMMINISTRAZIONE GENERALE - ATTIVITA` PRODUTTIVE - CONTENZIOSO IL RESPONSABILE DEL SETTORE. DETERMINAZIONE: nr. 180 del 20/05/2016 COPIA CITTA' DI CALIMERA (Provincia di Lecce) Tel.: 0832/870111 Fax 0832/872266 1 SETTORE - AMMINISTRAZIONE GENERALE - ATTIVITA` PRODUTTIVE - CONTENZIOSO IL RESPONSABILE DEL SETTORE DETERMINAZIONE: nr.

Dettagli

COMUNE DI SAN MICHELE SALENTINO Provincia di Brindisi

COMUNE DI SAN MICHELE SALENTINO Provincia di Brindisi Copia Reg. Gen. n. 29 del 27/01/2016 Reg. n.19 del 26/01/2016 COMUNE DI SAN MICHELE SALENTINO Provincia di Brindisi DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE SETTORE AFFARI GENERALI SERVIZIO RISORSE

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 50 Direzione Generale Avvocatura

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 50 Direzione Generale Avvocatura 36 16.12.2009 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 50 Direzione Generale Avvocatura DECRETO 2 dicembre 2009, n. 6170 certificato il 04-12-2009 Nomina del responsabile della correttezza e della

Dettagli

PROVINCIA DI BARLETTA ANDRIA TRANI

PROVINCIA DI BARLETTA ANDRIA TRANI PROVINCIA DI BARLETTA ANDRIA TRANI DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 55 DEL 21/01/2016 VIII Settore - Ambiente - Rifiuti - Contenzioso (Provincia BAT) N. 16 Reg. Settore del 20/01/2016 Oggetto: SELEZIONE

Dettagli

ANCONA ANNO XXXVIII N. 98 SOMMARIO

ANCONA ANNO XXXVIII N. 98 SOMMARIO ANCONA 08 11 2007 ANNO XXXVIII N. 98 SOMMARIO ATTI DELLA REGIONE REGOLAMENTI Regolamento regionale 30 Ottobre 2007, n. 3. Attuazione della legge regionale 24 novembre 2004, n. 24 Ordinamento del sistema

Dettagli

DETERMINAZIONE N. 6873/ 394 / F.P. DEL 14/ 02/ 2013

DETERMINAZIONE N. 6873/ 394 / F.P. DEL 14/ 02/ 2013 DETERMINAZIONE N. 6873/ 394 / F.P. DEL 14/ 02/ 2013 Oggetto: Avviso pubblico di chiamata di progetti per l istituzione di un Catalogo regionale di fornitori di attività e servizi relativi alla formazione

Dettagli

DELIBERAZIONE N. DEL ASSESSORATO POLITICHE SOCIALI E FAMIGLIA DIPARTIMENTO PROGRAMMAZ. ECONOMICA E SOCIALE

DELIBERAZIONE N. DEL ASSESSORATO POLITICHE SOCIALI E FAMIGLIA DIPARTIMENTO PROGRAMMAZ. ECONOMICA E SOCIALE REGIONE LAZIO DELIBERAZIONE N. DEL 87 08/03/2011 GIUNTA REGIONALE PROPOSTA N. 3244 DEL 17/02/2011 STRUTTURA PROPONENTE Dipartimento: DIPARTIMENTO PROGRAMMAZ. ECONOMICA E SOCIALE Direzione Regionale: POLITICHE

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca MIUR.AOODPUN.REGISTRO DECRETI.0000129.23-01-2013 DECRETO DIRETTORIALE RECANTE LA NOMINA DELLA COMMISSIONE PER L ABILITAZIONE SCIENTIFICA NAZIONALE NEL SETTORE CONCORSUALE 05/E1-BIOCHIMICA GENERALE E BIOCHIMICA

Dettagli

Decreto del Presidente della Giunta Regionale N 61 del 09 Aprile 2015

Decreto del Presidente della Giunta Regionale N 61 del 09 Aprile 2015 REGIONE TOSCANA Decreto del Presidente della Giunta Regionale N 61 del 09 Aprile 2015 Oggetto: L.R. n.28/2015 - Nomina dei commissari di area vasta. Dipartimento Proponente: DIREZIONE GENERALE DIRITTI

Dettagli

! "#$#%&'()*'&+,)(&-#".#(,#,/ !"#$ %&'()

! #$#%&'()*'&+,)(&-#.#(,#,/ !#$ %&'() ! "#$#%&'()*'&+,)(&-#".#(,#,/ 0!11!"#$ %&'() 0 * +#,, $- * 0 0+ $ * **, )( $,)&'.#.),.#'/,"&(/)2&%%&',$)'$&,(#(3,#',& "#(&&/'4"&(/#%, '/,, )&'0#.),.#'/,"&(/) 2&%%#$#%4/&&2&%%&',$)'$&(#/4'#%, )"",$$#',)

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI. Via Coppino, SASSARI C.F. - P. IVA

AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI. Via Coppino, SASSARI C.F. - P. IVA AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI Via Coppino, 26-07100 SASSARI C.F. - P. IVA 02268260904 DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO N. 522 DEL 31/12/2015 OGGETTO: Proroga acquisizione mediante

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca MIUR.AOODPUN.REGISTRO DECRETI.0000257.13-02-2013 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca DECRETO DIRETTORIALE RECANTE LA NOMINA DELLA COMMISSIONE PER L ABILITAZIONE SCIENTIFICA NAZIONALE

Dettagli

Giunta Regionale della Campania

Giunta Regionale della Campania Giunta Regionale della Campania DECRETO PRESIDENZIALE PRESIDENTE Presidente De Luca Vincenzo CAPO GABINETTO De Felice Sergio - Capo Gabinetto - ASSESSORE CAPO DIPARTIMENTO Presidente Vincenzo De Luca Il

Dettagli

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO RISORSE UMANE (Dott. Salvatore Cossu)

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO RISORSE UMANE (Dott. Salvatore Cossu) AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI Via Coppino, 26-07100 SASSARI C.F. - P. IVA 02268260904 DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO N. 275 DEL 15/07/2015 OGGETTO: Proroga contratto a tempo

Dettagli

Proposta di Deliberazione Della Giunta Regionale Area Organizzazione e Riforma dell Amministrazione

Proposta di Deliberazione Della Giunta Regionale Area Organizzazione e Riforma dell Amministrazione R E G I O N E P U G L I A Proposta di Deliberazione Della Giunta Regionale Area Organizzazione e Riforma dell Amministrazione Codice CIFRA: AO8/DEL/2010/ OGGETTO: D.P.G.R. 22 febbraio 2008, n. 161 Art.

Dettagli

DELIBERAZIONE n. 78 del 29 Gennaio 2016

DELIBERAZIONE n. 78 del 29 Gennaio 2016 DELBERAZONE n. 78 del 29 Gennaio 2016 OGGETTO: Adozione Aggiornamento Piano Triennale Prevenzione Corruzione 2016/2017/2018 e Piano Triennale Trasparenza ed ntegrità 2016/2018. L COMMSSARO STRAORDNARO

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Decreto Direttoriale n. 826 del 28 dicembre 2012 NOMINA DELLA COMMISSIONE PER L ABILITAZIONE SCIENTIFICA NAZIONALE NEL SETTORE CONCORSUALE 11/E4 PSICOLOGIA CLINICA E DINAMICA (art. 8, comma 1, DD n. 181

Dettagli

Città di Nichelino Provincia di Torino AREA TUTELA DEL CITTADINO, PROGR. FINANZ. E CONTROLLO DELLE ENTRATE. Polizia Locale.

Città di Nichelino Provincia di Torino AREA TUTELA DEL CITTADINO, PROGR. FINANZ. E CONTROLLO DELLE ENTRATE. Polizia Locale. Città di Nichelino Provincia di Torino AREA TUTELA DEL CITTADINO, PROGR. FINANZ. E CONTROLLO DELLE ENTRATE Polizia Locale Codice 36 Determinazione N 1064 del 31/12/2016 OGGETTO: Approvazione avviso pubblico

Dettagli

DECRETO DEL DIRETTORE GENERALE N. 134 DEL 30/12/2015

DECRETO DEL DIRETTORE GENERALE N. 134 DEL 30/12/2015 ISTITUTO DI RICOVERO E CURA A CARATTERE SCIENTIFICO MATERNO INFANTILE BURLO GAROFOLO TRIESTE Ospedale ad alta specializzazione e di rilievo nazionale per la salute della donna e del bambino DECRETO DEL

Dettagli

REGIONE LAZIO GIUNTA REGIONALE STRUTTURA PROPONENTE. OGGETTO: Schema di deliberazione concernente: ASSESSORATO PROPONENTE

REGIONE LAZIO GIUNTA REGIONALE STRUTTURA PROPONENTE. OGGETTO: Schema di deliberazione concernente: ASSESSORATO PROPONENTE REGIONE LAZIO DELIBERAZIONE N. DEL 355 14/07/2015 GIUNTA REGIONALE PROPOSTA N. 10789 DEL 08/07/2015 STRUTTURA PROPONENTE Direzione Regionale: PROGRAM. ECONOMICA, BILANCIO, DEMANIO E PATRIMONIO Area: SOCIETA'

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE REGIONE PIEMONTE A.S.L. TO4 di Ciriè, Chivasso ed Ivrea DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE OGGETTO: NOMINA DEL DOTT. TRAINA MARIO A DIRETTORE SANITARIO DELL`AZIENDA SANITARIA

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA S. ANTONIO ABATE DI GALLARATE Sede: Largo Boito n. 2 Gallarate

AZIENDA OSPEDALIERA S. ANTONIO ABATE DI GALLARATE Sede: Largo Boito n. 2 Gallarate AZIENDA OSPEDALIERA S. ANTONIO ABATE DI GALLARATE Sede: Largo Boito n. 2 Gallarate N. 613 del 23 ottobre 2014 Provvedimenti in merito alla proroga di contratto a tempo determinato nella posizione funzionale

Dettagli

6198 N BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE BASILICATA Parte I

6198 N BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE BASILICATA Parte I 6198 N. 25 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE BASILICATA - 16-7-2015 Parte I dell Autorità interregionale di Bacino della Basilicata e con il coordinamento del Dipartimento Nazionale della Protezione

Dettagli

DETERMINA DEL DIRETTORE DELLA AREA VASTA N. 4 N. 224/AV4 DEL 30/04/2015

DETERMINA DEL DIRETTORE DELLA AREA VASTA N. 4 N. 224/AV4 DEL 30/04/2015 1 DETERMINA DEL DIRETTORE DELLA AREA VASTA N. 4 N. 224/AV4 DEL 30/04/2015 Oggetto: L.R. 14/05/2012 E DGR 1670/2012. ISTITUZIONE STAZIONE UNICA APPALTANTE REGIONE MARCHE. DISTACCO DOTT.SSA L.C. COLLABORATORE

Dettagli

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 8 giugno 2015, n. 184

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 8 giugno 2015, n. 184 DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 8 giugno 2015, n. 184 Regolamento riguardante l'individuazione del responsabile del procedimento amministrativo e del titolare del potere sostitutivo,

Dettagli

Regione Lazio. Decreti del Commissario ad Acta 13/02/ BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 13

Regione Lazio. Decreti del Commissario ad Acta 13/02/ BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 13 Regione Lazio Decreti del Commissario ad Acta Decreto del Commissario ad Acta 29 gennaio 2014, n. U00016 Decreto del Commissario ad acta n. 39 del 20 marzo 2012 "Assistenza Territoriale. Ridefinizione

Dettagli

n. 308 del 17/10/2014

n. 308 del 17/10/2014 D E T E RMINAZI ONE DEL DIRIGENTE n. 308 del 17/10/2014 SETTORE IV ISTRUZIONE FORMAZIONE RENDICONTAZIONE LAVORO AREA ISTRUZIONE, FORMAZIONE PROFESSIONALE, BORSE LAVORO, SOSTEGNOIMPRESA Oggetto: F.P. -

Dettagli

Comune di Castagneto Carducci Provincia di Livorno

Comune di Castagneto Carducci Provincia di Livorno Determinazione n 154 del 25/05/2012 Oggetto: PROCEDIMENTO DI STIMA FINALIZZATO ALLA CESSIONE DEL DIRITTO DI SUPERFICIE ALLA C.R.I. DI DONORATICO, PER L AREA EX - DEPURATORE POSTA IN FRAZ. DI DONOARTICO

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca MIUR.AOODPFSR.REGISTRO DECRETI.0000277.03-02-2015 DECRETO DIRETTORIALE RECANTE L INTEGRAZIONE DELLA COMMISSIONE, DI CUI AL DECRETO N. 168 DEL 2015, PER L ABILITAZIONE SCIENTIFICA NAZIONALE NEL SETTORE

Dettagli

INDICE SOMMARIO COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA ITALIANA PARTE I DIRITTI E DOVERI DEI CITTADINI

INDICE SOMMARIO COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA ITALIANA PARTE I DIRITTI E DOVERI DEI CITTADINI COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Principi fondamentali... 3 PARTE I DIRITTI E DOVERI DEI CITTADINI Titolo I Rapporti civili... 5 Titolo II Rapporti etico-sociali... 8 Titolo III Rapporti economici...

Dettagli

REGIONE CALABRIA DIPARTIMENTO N. 7 ORGANIZZAZIONE E PERSONALE. DECRETO n del 25 marzo 2008

REGIONE CALABRIA DIPARTIMENTO N. 7 ORGANIZZAZIONE E PERSONALE. DECRETO n del 25 marzo 2008 2044 18-4-2008 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CALABRIA - Parte III - n. 16 REGIONE CALABRIA DIPARTIMENTO N. 7 ORGANIZZAZIONE E PERSONALE DECRETO n. 3019 del 25 marzo 2008 Modifica del decreto dirigenziale

Dettagli

OGGETTO: Proroga acquisizione mediante comando, dall Azienda Sanitaria USL Valle d Aosta - del Dott. Sergio Paolo Sotgia.

OGGETTO: Proroga acquisizione mediante comando, dall Azienda Sanitaria USL Valle d Aosta - del Dott. Sergio Paolo Sotgia. AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI Via Coppino, 26-07100 SASSARI C.F. - P. IVA 02268260904 DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO N. 218 DEL 30/ 06/2016 OGGETTO: Proroga acquisizione mediante

Dettagli

COMUNE DI GRAGNANO Provincia di Napoli

COMUNE DI GRAGNANO Provincia di Napoli - COMUNE DI GRAGNANO Provincia di Napoli Determinazione n. 65 del 24-01-2012 Registro Generale delle Determinazioni Repertorio Ragioneria n. 58 del 17-01-2012 Repertorio Segreteria n. 12/SG del 24/01/2012

Dettagli

CONSIDERATO CHE CONSIDERATO CHE VISTO VISTO CONSIDERATO CHE RITENUTO CHE VERIFICATA

CONSIDERATO CHE CONSIDERATO CHE VISTO VISTO CONSIDERATO CHE RITENUTO CHE VERIFICATA 1 REGIONE PUGLIA L Assessore alla Qualità dell Ambiente, dott. Domenico Santorsola, sulla base dell istruttoria espletata dal Dirigente della Sezione Ciclo Rifiuti e Bonifiche e confermata dal Direttore

Dettagli

MIUR.AOODPFSR.REGISTRO DECRETI

MIUR.AOODPFSR.REGISTRO DECRETI MIUR.AOODPFSR.REGISTRO DECRETI.0000979.18-05-2016 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca DECRETO DIRETTORIALE RECANTE LA NOMINA DELLA COMMISSIONE PER L ABILITAZIONE SCIENTIFICA NAZIONALE

Dettagli

COMUNE DI SOAVE. DETERMINAZIONE AREA AMMINISTRATIVA Settore Personale

COMUNE DI SOAVE. DETERMINAZIONE AREA AMMINISTRATIVA Settore Personale COMUNE DI SOAVE Provincia di Verona ORIGINALE N. Reg. Gen. 3 DETERMINAZIONE AREA AMMINISTRATIVA Settore Personale Oggetto: IMPEGNO DI SPESA PER LE INDENNITA' MENSILI DEGLI AMMINISTRATORI ANNO 2014. ACCANTONAMENTO

Dettagli

PARCO DEI COLLI DI BERGAMO ( E N T E D I D I R I T T O P U B B L I C O )

PARCO DEI COLLI DI BERGAMO ( E N T E D I D I R I T T O P U B B L I C O ) Deliberazione Numero 11 Del 27-02-2013 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO DI GESTIONE Oggetto: Proroga incarico di Direttore del Parco alla rag. Manuela Corti dall'1-3-2013 al 30-04-2013 L'anno duemilatredici

Dettagli

DIREZIONE GENERALE DIRITTI DI CITTADINANZA E COESIONE SOCIALE SETTORE RICERCA, INNOVAZIONE E RISORSE UMANE BELVEDERE KATIA

DIREZIONE GENERALE DIRITTI DI CITTADINANZA E COESIONE SOCIALE SETTORE RICERCA, INNOVAZIONE E RISORSE UMANE BELVEDERE KATIA REGIONE TOSCANA DIREZIONE GENERALE DIRITTI DI CITTADINANZA E COESIONE SOCIALE SETTORE RICERCA, INNOVAZIONE E RISORSE UMANE Il Dirigente Responsabile: BELVEDERE KATIA Decreto non soggetto a controllo ai

Dettagli

DECRETO N Del 29/06/2016

DECRETO N Del 29/06/2016 DECRETO N. 6092 Del 29/06/2016 Identificativo Atto n. 208 DIREZIONE GENERALE SICUREZZA, PROTEZIONE CIVILE E IMMIGRAZIONE Oggetto ELENCO DEI COMANDANTI E DEI RESPONSABILI DI SERVIZIO DI POLIZIA LOCALE,

Dettagli

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 12 settembre 2003 Fissazione, per le amministrazioni provinciali e comunali, di criteri e limiti per le assunzioni di personale a tempo indeterminato per

Dettagli

Presidenza del Consiglio dei Ministri

Presidenza del Consiglio dei Ministri SEGRETARIATO GENERALE DIPARTIMENTO PER LE POLITICHE DI GESTIONE PROMOZIONE E SVILUPPO DELLE RISORSE UMANE E STRUMENTALI APPROVAZIONE DELLA GRADUATORIA FINALE RELATIVA ALLA PROCEDURA DI MOBILITA, AI SENSI

Dettagli

Provincia di Ravenna Piazza dei Caduti per la Libertà, 2

Provincia di Ravenna Piazza dei Caduti per la Libertà, 2 Provincia di Ravenna Piazza dei Caduti per la Libertà, 2 Provvedimento n. 11 Proponente: Segreteria Classificazione: 01-24 2013/3 del 24/02/2014 Oggetto: IL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA PRESO atto che: -

Dettagli

PROVINCIA DI ROMA Servizio I Gestione dei rifiuti DipartimentoIV Servizi di tutela ambientali e.tanga@provincia.roma.it Protocollo interno del Servizio I N 66 del 16/12/2005 RIFERIMENTI CONTABILI Esercizio

Dettagli

DETERMINAZIONE N DEL 02/11/2016

DETERMINAZIONE N DEL 02/11/2016 Pratica n. 1390/2016 Settore 09 - Lavori Pubblici - Espropri - Demanio - Servizi Tecnici Servizio Affari Generali Lavori Pubblici, Ufficio Espropri ed Attività Amministrativa Dirigente: Resp. del Procedimento

Dettagli

L A G I U N T A R E G I O N A L E

L A G I U N T A R E G I O N A L E OGGETTO: Attuazione dell Accordo adottato dalla Conferenza permanente per i rapporti fra lo Stato, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano del 24 gennaio 2013, in applicazione dell art. 1,

Dettagli

Comune di San Miniato

Comune di San Miniato Comune di San Miniato Provincia di Pisa UFFICIO PERSONALE ASSOCIATO DETERMINAZIONE N. 12 DEL 14/01/2016 REGISTRO N. / 2 / 2016 OGGETTO: DETERMINAZIONE DELLA MISURA DELLA INDENNITA DI FUNZIONE PER GLI AMMINISTRATORI

Dettagli

COMUNE DI VAZZOLA Provincia di Treviso

COMUNE DI VAZZOLA Provincia di Treviso COPIA N.48 Reg. Delib. In data 09/07/2014 COMUNE DI VAZZOLA Provincia di Treviso Verbale di deliberazione di Giunta Comunale OGGETTO: DETERMINAZIONE DELLE INDENNITA' DI FUNZIONE DEL SINDACO, DEL VICE SINDACO

Dettagli

AREA DI COORDINAMENTO ORGANIZZAZIONE. PERSONALE. SISTEMI INFORMATIVI SETTORE ORGANIZZAZIONE, RECLUTAMENTO, ASSISTENZA NORMATIVA NASTASI DOMENICO

AREA DI COORDINAMENTO ORGANIZZAZIONE. PERSONALE. SISTEMI INFORMATIVI SETTORE ORGANIZZAZIONE, RECLUTAMENTO, ASSISTENZA NORMATIVA NASTASI DOMENICO REGIONE TOSCANA DIREZIONE GENERALE ORGANIZZAZIONE AREA DI COORDINAMENTO ORGANIZZAZIONE. PERSONALE. SISTEMI INFORMATIVI SETTORE ORGANIZZAZIONE, RECLUTAMENTO, ASSISTENZA NORMATIVA Il Dirigente Responsabile:

Dettagli

DETERMINAZIONE N 48453/6307/F.P. DEL

DETERMINAZIONE N 48453/6307/F.P. DEL Settore Programmazione DETERMINAZIONE N 48453/6307/F.P. DEL 09.10.2012 Oggetto: Avviso di chiamata per la costituzione di un elenco di organismi autorizzati all erogazione di interventi di politiche attive

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO N. 769 del 10 GIUGNO 2016

DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO N. 769 del 10 GIUGNO 2016 DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO N. 769 del 10 GIUGNO 2016 OGGETTO: Ridefinizione consistenza dei fondi contrattuali dirigenza sanitaria, professionale, tecnica e amministrativa anno 2015 e

Dettagli

COMUNE DI CAMPAGNOLA CREMASCA Provincia di Cremona Via Ponte Rino n. 9 Tel. 0373/74325 Fax 0373/74036 indirizzo

COMUNE DI CAMPAGNOLA CREMASCA Provincia di Cremona Via Ponte Rino n. 9 Tel. 0373/74325 Fax 0373/74036 indirizzo COMUNE DI CAMPAGNOLA CREMASCA Provincia di Cremona Via Ponte Rino n. 9 Tel. 0373/74325 Fax 0373/74036 indirizzo e-mail comunecampagnolacr@libero.it REGOLAMENTO ADDIZIONALE COMUNALE IRPEF Approvato con

Dettagli

DETERMINAZIONE N DEL 9 giugno 2016

DETERMINAZIONE N DEL 9 giugno 2016 DETERMINAZIONE N. 8479-279 DEL 9 giugno 2016 Oggetto: Programma di Sviluppo Rurale per la Sardegna 2014-2020. Misura 19 Sostegno allo sviluppo locale LEADER (sviluppo locale di tipo partecipativo CLLD)

Dettagli

DECRETI E DELIBERE DI ALTRE AUTORITÀ

DECRETI E DELIBERE DI ALTRE AUTORITÀ DECRETI E DELIBERE DI ALTRE AUTORITÀ CONFERENZA UNIFICATA ACCORDO 12 giugno 2014. Accordo tra il Governo, le regioni e gli enti locali, concernente l adozione di moduli unificati e semplificati per la

Dettagli

C O M U N E D I M I L E T O Provincia di Vibo Valentia

C O M U N E D I M I L E T O Provincia di Vibo Valentia COPIA C O M U N E D I M I L E T O Provincia di Vibo Valentia DELIBERAZIONE DELLA COMMISSIONE STRAORDINARIA nell esercizio delle competenze e dei poteri del Consiglio comunale N. 22 Data 17.9.2013 Oggetto:

Dettagli

COMUNE DI LAMA MOCOGNO Provincia di Modena ATTI DELLA GIUNTA COMUNALE VERBALE DI DELIBERAZIONE DELIBERA N. 11 PROT. N.

COMUNE DI LAMA MOCOGNO Provincia di Modena ATTI DELLA GIUNTA COMUNALE VERBALE DI DELIBERAZIONE DELIBERA N. 11 PROT. N. COMUNE DI LAMA MOCOGNO Provincia di Modena ATTI DELLA GIUNTA COMUNALE VERBALE DI DELIBERAZIONE DELIBERA N. 11 PROT. N. L anno duemiladieci addì diciotto del mese di Febbraio alle ore 18:50 nella Residenza

Dettagli

Resp. Dott. Salvatore Cossu

Resp. Dott. Salvatore Cossu AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI Via Coppino, 26-07100 SASSARI C.F. - P. IVA 02268260904 DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO N. 274 DEL 15/07/2015 OGGETTO: Progetto Aziendale inerente

Dettagli

DETERMINA DEL I DIPARTIMENTO

DETERMINA DEL I DIPARTIMENTO DETERMINA DEL I DIPARTIMENTO ORIGINALE Determinazione nr. 215 Del 24/02/2016 PIANO SOCIALE DI ZONA OGGETTO: L.R. N. 11/07 - AFFIDAMENTO FINALIZZATO ALL'INDIVIDUAZIONE DI UN PARTNER ATTUATIVO PER LA PROROGA

Dettagli

Burc n. 6 del 23 Gennaio 2015

Burc n. 6 del 23 Gennaio 2015 REGIONE CALABRIA GIUNTA REGIONALE DIPARTIMENTO N. 6 AGRICOLTURA - FORESTE FORESTAZIONE SETTORE 4 Servizi di sviluppo agricolo fitosanitario e valorizzazione patrimonio ittico e faunistico DECRETO DEL DIRIGENTE

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N 36 DEL 03/02/2014

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N 36 DEL 03/02/2014 DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N 36 DEL 03/02/2014 Il Direttore Generale, Dott. Nicolò Pestelli su proposta della struttura aziendale U.O. Personale adotta la seguente deliberazione: OGGETTO: Dr.

Dettagli

Segue decreto n. LA PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO AD ACTA. (delibera del Consiglio dei Ministri del 23 aprile 2010)

Segue decreto n. LA PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO AD ACTA. (delibera del Consiglio dei Ministri del 23 aprile 2010) DECRETO N. 29 DEL 2011 OGGETTO: Parto a domicilio e in Case di Maternità Approvazione di Profilo Assistenziale per l assistenza al travaglio e parto fisiologico extraospedaliero in case di maternità e

Dettagli