ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati"

Transcript

1 VISTO DAI BAMBINI E DAI RAGAZZI ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati in questa sezione riguardano progetti e proposte in aree di verde pubblico. Se il primo lavoro è finalizzato all arredo delle aree gioco all interno di un parco, il Laboratorio della scuola di Madrano, il secondo e il terzo sono delle ipotesi, o meglio, delle idee elaborate nell ambito del concorso bandito dall Amministrazione nelle scuole dal titolo Pergine come piace a noi, la città che viviamo e che vorremmo al quale hanno partecipato 10 classi sia delle Scuole medie che delle elementari nell anno scolastico 2002/2003. Anche questi laboratori sono stati condotti con la metodologia partecipata descritta nella pagina introduttiva della sezione I cortili a misura di bambino contenuta a pag. 7. A differenza, però, dei cortili scolastici, il tema della progettazione del verde presenta proprie peculiarità. Questa attenzione all articolazione spaziale nei progetti dei bambini si traduce nell assenza di separazione funzionale tra il gioco dei bambini e le altre attività che gli adulti svolgono in un parco pubblico. Ai bambini piace la vicinanza degli adulti, a loro piace guardare ed essere guardati, ma anche nascondersi ed essere cercati, imitare gli adulti restando bambini. I bambini sono molto attenti a proporre luoghi polifunzionali: con strutture per facilitare il loro gioco, ma anche dotati di aree non strutturate per stimolare la scoperta e lo spirito di avventura: casette di forme diverse disposte per terra o sugli alberi, labirinti, luoghi per nascondersi, e con occasioni per facilitare la socializzazione, come chioschi, tavoli e panchine, e attrezzature per praticare dello sport. Questo è molto interessante, se si pensa alla tendenza alla specializzazione funzionale dei progetti elaborati dai tecnici professionisti. 13

2 IL GIARDINO MAGICO Scuola elementare di Madrano Classi III e IV anno scolastico 2001/2002 Insegnante di riferimento Claudio Pola Il LABORATORIO DI PROGETTAZIONE PARTECIPATA delle classi III e IV della Scuola elementare di Madrano si è proposto lo scopo di definire le aree destinate al gioco all interno del nuovo Parco Pubblico progettato dall arch. Eccher nella frazione di Canzolino. L ANALISI DELLE CARATTERISTI- CHE NATURALI del luogo ha occupato la prima parte del lavoro: i bambini hanno disegnato situazioni di gioco utilizzando i materiali raccolti nell area del parco. 14 Successivamente, ragionando insieme a partire dai giochi creati dai bambini, sono state individuate alcune grandi tipologie di gioco: i giochi con l acqua, i giochi di avventura, la casetta, e i giochi misteriosi.

3 Il PROGETTO delle aree di gioco all interno del parco è stato elaborato a partire da un modello tridimensionale che rappresentava il parco. I bambini, utilizzando delle icone rappresentanti i giochi precedentemente individuati, hanno individuato le aree adatte a ciascun gioco. Oltre alla definizione dei giochi e della loro collocazione, i bambini hanno anche elaborato dei suggerimenti di arredo e abbellimento del parco quali: porte di ingresso al giardino, muretti a secco con fiori, panchine sotto gli alberi, montagnole decorative, fontane, grigliati fioriti ecc. Nel corso del 2002, una volta conclusi i lavori di realizzazione del parco pubblico, sono state allestite le aree gioco con strutture scelte dai bambini. Il risultato è presentato alla pag. 36 di questo volume nella sezione Dalle idee alla realtà. 15

4 NEL VERDE LA GENTE RIFIORISCE, NEL CEMENTO APPASSISCE Scuola media T. Garbari Classe I A anno scolastico 2002/2003 Insegnante di riferimento Marta Scalfo Il LABORATORIO DI PROGETTAZIONE PARTECIPATA della classe I A della Scuola media T. Garbari ha elaborato la proposta vincitrice della sezione scuole medie del concorso di idee Pergine come piace a noi, la città che viviamo e che vorremmo al quale hanno partecipato 10 classi nell anno scolastico 2002/2003. I ragazzi spiegano così le loro intenzioni: «Osservando le vecchie foto di Pergine ci siamo accorti che fino a 50 anni fa il nostro paese era immerso nel verde ed aveva tanti alberi anche lungo le strade del centro storico. Perciò abbiamo pensato che Pergine può rinverdire perché nel verde la gente rifiorisce e nel cemento appassisce». 16 L ANALISI che ha preceduto l elaborazione del progetto finale ha interessato tutto l abitato di Pergine dal centro storico alla Fersina: i ragazzi hanno individuato quelli che secondo loro sono i luoghi belli, quelli più rappresentativi, e i posti giudicati brutti, paurosi e pericolosi. Il Castello, i Montesei di Serso, la Fersina, il Parco della Pace, il centro storico chiuso al traffico, il Platano della rotonda e il Cedro davanti ai Frati sono tra gli elementi urbani ritenuti più belli e rappresentativi. I brutti, invece, sono stati giudicati viale Venezia, viale Dante e viale dell Industria, la discoteca, il centro commerciale e la superstrada. Paurosi sono ritenuti l area dell ex Ospedale Psichiatrico e il cimitero, le lapidi commemorative sulle case e i vicoli bui di notte. Infine, nella rete stradale sono giudicate particolarmente pericolose le rotatorie.

5 Il PROGETTO della classe si articola in una serie di proposte a scala territoriale e a scala urbana accomunate dal ruolo centrale giocato dal verde come elemento fondamentale per il miglioramento della vivibilità urbana. Tra le proposte più documentate quella riguardante il Parco Fluviale del Fersina che i ragazzi presentano così: che bello sarebbe se il Fersina diventasse un parco fluviale: insieme ai miei amici potrei giocare, nelle vasche con l acqua potrei sguazzare, con gli animali le corse potrei fare. Lungo la pista ciclabile con la bici potrei pedalare, i pesci nell acquario potrei ammirare e i gelati nella casetta di sassi potrei comperare, che bello sarebbe se il Fersina diventasse un parco fluviale. 17 Un altra proposta molto approfondita riguarda la zona del Parco dei Canopi e dell Orto Fontanari dove si prevede un Orto Botanico e il recupero della roggia esistente.

6 UN PARCO PER TUTTI DAI 9 GIORNI AI 99 ANNI Scuola media T. Garbari Classe I E anno scolastico 2002/2003 Insegnante di riferimento Livia Anselmi Il LABORATORIO DI PROGETTAZIONE PARTECIPATA della classe I E della Scuola media T. Garbari si è svolto in una delle 10 classi che hanno partecipato nell anno scolastico 2002/2003 al concorso di idee Pergine come piace a noi, la città che viviamo e che vorremmo. I ragazzi presentano così il loro progetto: 18 Siamo gli alunni di una mitica prima media e abbiamo deciso di partecipare al concorso Pergine come piace a noi con una proposta di trasformazione del parco, luogo che noi amiamo e che riteniamo non sia utilizzato nel modo migliore. Questo progetto, oltre a rendere il parco più vivibile da parte di tutti e meglio strutturato, è di facile realizzazione in tempi brevi con una spesa molto contenuta. 1. zona baby 0-10 anni: lasciare tutto invariato; 2. casa canopi 99 anni: abbellire il centro anziani, togliere la rete del giardino e sostituirla con una staccionata in legno con cancello verso il parco, costruire due campi per il gioco delle bocce; 3. zona ragazzi 11, 12, 13 anni: posizionare nella zona verso viale degli Alpini i seguenti giochi: tappeto elastico, skate-board, piramide di corda, altalene, parallele; 4. zona bar: mantenere il bar invariato ma vietare la vendita di alcolici e dotarlo di distributori di bibite e di merendine e trasformare gli spogliatoi in una sala per l ascolto della musica; 5. zona tennis: eliminare i campi da tennis e trasferirli al Centro sportivo, utilizzare il primo campo per il gioco dal ping-pong e il secondo per il calcetto, il terzo e il quarto per il volley. Coprire i primi due campi con un tetto terrazza collegato al tetto del bar; pensare alla possibilità di poter prendere in affitto racchette, palline e palloni al bar per giocare nei campi; 6. costruzione di un ponte di legno a due corsie che colleghi il parco al parcheggio; 7. parcheggio: eliminarlo e recintare l area con una staccionata di legno con un cancello a una siepe. Il suo utilizzo potrebbe essere questo: lungo il bordo disegnare una pista per i roller e le bici. All interno suddividerlo in parti con una serie di panchine e posizionare varie strutture per l allenamento con roller e skate-board a forma di U e doppia U, asse di equilibrio, scivoli, dossi

MOBILITA SOSTENIBILE

MOBILITA SOSTENIBILE MOBILITA SOSTENIBILE Itinerario: Andare a scuola senza macchina si può Strategie verso spostamenti in città più ecosostenibili, sociali e salutari Scuola L.Fisogni - Palazzolo Mettere un parcheggio di

Dettagli

PROPOSTE PER IL CONSIGLIO COMUNALE RAGAZZI

PROPOSTE PER IL CONSIGLIO COMUNALE RAGAZZI PROPOSTE PER IL CONSIGLIO COMUNALE RAGAZZI Anno Sc. 2006/ 07 Classe 4^ A Migliorare la scuola (giardino, fontana ) Ambiente a San Vito (verde, traffico, pulizia) Venire a scuola a piedi o in bicicletta

Dettagli

SCUOLA MEDIA EINSTEIN REGGIO EMILIA

SCUOLA MEDIA EINSTEIN REGGIO EMILIA SCUOLA MEDIA EINSTEIN REGGIO EMILIA ELEZIONE DEL 1 Qualora io venissi eletto, intendo proporre le seguenti 1) Abbellire la nostra scuola e costruire altre aule nuove. 2) Mettere più giochi per ragazzi

Dettagli

Progetto La scuola all aperto

Progetto La scuola all aperto Associazione QUOS Arch. Daniela Brascugli - Arch. Roberta Trovato Progetto La scuola all aperto 2009/2010 Progettazione Partecipata Interventi sugli spazi esterni del nuovo Polo scolastico dell Istituto

Dettagli

25 Maggio 2012 San Mauro Torinese

25 Maggio 2012 San Mauro Torinese CONOSCERE PER ABITARE: IO PARTECIPO ALLA CITTÀ SOSTENIBILE PRESENTAZIONE ESITI PROGETTO PRESENTAZIONE ESITI PROGETTO 25 Maggio 2012 San Mauro Torinese Classe IV B Scuola primaria Giorgio Catti CONOSCERE

Dettagli

Sintesi degli incontri di ascolto pubblici. Terzo incontro di ascolto in Zona 6. Ex Fornace Naviglio Pavese, Alzaia Naviglio Pavese 16

Sintesi degli incontri di ascolto pubblici. Terzo incontro di ascolto in Zona 6. Ex Fornace Naviglio Pavese, Alzaia Naviglio Pavese 16 Sintesi degli incontri di ascolto pubblici Terzo incontro di ascolto in Zona 6 Ex Fornace Naviglio Pavese, Alzaia Naviglio Pavese 16 15 Settembre 2015 Il terzo incontro di ascolto con i cittadini della

Dettagli

In questa foto si vede l antica chiesa di Creola che si trovava nel vecchio borgo del paese. La strada non è asfaltata e ci sono delle persone che vi

In questa foto si vede l antica chiesa di Creola che si trovava nel vecchio borgo del paese. La strada non è asfaltata e ci sono delle persone che vi In questa foto si vede l antica chiesa di Creola che si trovava nel vecchio borgo del paese. La strada non è asfaltata e ci sono delle persone che vi camminano in mezzo. A destra si nota una macchina d

Dettagli

Sintesi degli incontri di ascolto pubblici I Incontro di ascolto in Zona 3 presso Circolo ACLI Milan Noeuva, via Pascoli 4 22 luglio 2015

Sintesi degli incontri di ascolto pubblici I Incontro di ascolto in Zona 3 presso Circolo ACLI Milan Noeuva, via Pascoli 4 22 luglio 2015 Sintesi degli incontri di ascolto pubblici I Incontro di ascolto in Zona 3 presso Circolo ACLI Milan Noeuva, via Pascoli 4 22 luglio 2015 All incontro hanno partecipato 40 persone registrate (più alcuni

Dettagli

Comune di San Vito al Tagliamento Consiglio Comunale dei Ragazzi

Comune di San Vito al Tagliamento Consiglio Comunale dei Ragazzi Comune di San Vito al Tagliamento Consiglio Comunale dei Ragazzi Soggetti Coinvolti Alunni Scuola Primaria delle classi 4^ 5^ dei plessi di San Vito, Ligugnana e Prodolone per un totale di 12 classi e

Dettagli

Strutture degli oratori O.S.G.B di Carnago e San Luigi di Rovate

Strutture degli oratori O.S.G.B di Carnago e San Luigi di Rovate Strutture degli oratori O.S.G.B di Carnago e San Luigi di Rovate In queste pagine sono descritti i nostri due begli oratori, in particolare le strutture di cui sono dotati. C.d.O. Da qualche anno nei nostri

Dettagli

Comune di Calliano Provincia di Trento

Comune di Calliano Provincia di Trento Comune di Calliano Provincia di Trento Ufficio Tecnico Comunale Edilizia Pubblica Calliano, lì 13 febbraio 2015 n prot. Spett. le Agenzia del Lavoro della Provincia Autonoma di Trento Via R.Guardini, 75

Dettagli

con il Chiosco equo e solidale

con il Chiosco equo e solidale con il Chiosco equo e solidale Cooperativa Karibù Cooperativa Il Ponte Comune di Villa Carcina Villa Glisenti ed il suo parco Villa Glisenti è stata edificata, su progetto del costruttore Cassa di Cogozzo,

Dettagli

Sintesi degli incontri di ascolto pubblici. Terzo incontro di ascolto in Zona 2. Casa delle Associazioni, via Miramare 9.

Sintesi degli incontri di ascolto pubblici. Terzo incontro di ascolto in Zona 2. Casa delle Associazioni, via Miramare 9. Sintesi degli incontri di ascolto pubblici Terzo incontro di ascolto in Zona 2 Casa delle Associazioni, via Miramare 9 16 Settembre 2015 Il terzo incontro di ascolto con i cittadini della zona 2 ha avuto

Dettagli

CONCORSO DI IDEE PER LA RIQUALIFICAZIONE PAESAGGISTICA ED URBANISTICA DEL SISTEMA DEI PARCHI URBANI RELAZIONE ILLUSTRATIVA ( 33684495 )

CONCORSO DI IDEE PER LA RIQUALIFICAZIONE PAESAGGISTICA ED URBANISTICA DEL SISTEMA DEI PARCHI URBANI RELAZIONE ILLUSTRATIVA ( 33684495 ) CONCORSO DI IDEE PER LA RIQUALIFICAZIONE PAESAGGISTICA ED URBANISTICA DEL SISTEMA DEI PARCHI URBANI RELAZIONE ILLUSTRATIVA ( 33684495 ) Comune di Ciriè TRE ETTARI concorso di idee 2 SPIEGAZIONI DELLE SCELTE

Dettagli

your new home JESOLO/VENICE/ITALY

your new home JESOLO/VENICE/ITALY your new home JESOLO/VENICE/ITALY Nympheas mare villaggio concepito come luogo di residenza sul litorale di Jesolo, si inserisce all interno della nuova lottizzazione Nember, nei pressi dell omonima piazza.

Dettagli

UN GIARDINO A MISURA DI BAMBINO. Progetto di riqualificazione dell area cortiliva della scuola elementare G. Verdi del 3 Circolo Didattico di Carpi

UN GIARDINO A MISURA DI BAMBINO. Progetto di riqualificazione dell area cortiliva della scuola elementare G. Verdi del 3 Circolo Didattico di Carpi UN GIARDINO A MISURA DI BAMBINO Progetto di riqualificazione dell area cortiliva della scuola elementare G. Verdi del 3 Circolo Didattico di Carpi Anno scolastico 2005/2006 PRESENTAZIONE La scuola elementare

Dettagli

Programmi elettorali per le elezioni del Consiglio Comunale dei Ragazzi e delle Ragazze novembre 2006 SCUOLA PRIMARIA MANZONI

Programmi elettorali per le elezioni del Consiglio Comunale dei Ragazzi e delle Ragazze novembre 2006 SCUOLA PRIMARIA MANZONI Programmi elettorali per le elezioni del Consiglio Comunale dei Ragazzi e delle Ragazze CITTÀ verde Più natura in città La città di Paderno Dugnano me la immagino con nuovi parchi, con molti alberi e molto

Dettagli

RENDICONTO DI GESTIONE PARCO E VILLA REALE DI MONZA - ANNO 2006

RENDICONTO DI GESTIONE PARCO E VILLA REALE DI MONZA - ANNO 2006 RENDICONTO DI GESTIONE PARCO E VILLA REALE DI MONZA - ANNO 2006 ENTRATE CODICE RISORSA DESCRIZIONE RISORSA ACCERTATO 3010440 PROVENTI DIVERSI PARCO E VILLA REALE 6.015,00 3020520 FITTI REALI DI FONDI RUSTICI

Dettagli

TANTI QUARTIERI, UNA CITTÀ MADDALENE

TANTI QUARTIERI, UNA CITTÀ MADDALENE TANTI QUARTIERI, UNA CITTÀ MADDALENE INDICAZIONI UTILI PER LA LETTURA DELLE SCHEDE La scheda è divisa in due parti. Nella prima parte sono elencati gli interventi realizzati nei quartieri interessati tra

Dettagli

Cittadini e Amministrazione insieme per progettare il nuovo volto del Centro Storico. Sala della Giostra 19/09/2015

Cittadini e Amministrazione insieme per progettare il nuovo volto del Centro Storico. Sala della Giostra 19/09/2015 Cittadini e Amministrazione insieme per progettare il nuovo volto del Centro Storico Sala della Giostra 19/09/2015 Presentazione Risultati - Il programma Accoglienza partecipanti e caffè di benvenuto Presentazione

Dettagli

TANTI QUARTIERI, UNA CITTÀ FERROVIERI SAN GIORGIO SANT AGOSTINO

TANTI QUARTIERI, UNA CITTÀ FERROVIERI SAN GIORGIO SANT AGOSTINO TANTI QUARTIERI, UNA CITTÀ FERROVIERI SAN GIORGIO SANT AGOSTINO INDICAZIONI UTILI PER LA LETTURA DELLE SCHEDE La scheda è divisa in due parti. Nella prima parte sono elencati gli interventi realizzati

Dettagli

PROGRAMMA UNIONE EUROPEA OPERATIVO REGIONE LAZIO FONDI EUROPEI COMUNE DI FONDI

PROGRAMMA UNIONE EUROPEA OPERATIVO REGIONE LAZIO FONDI EUROPEI COMUNE DI FONDI PROGRAMMA UNIONE EUROPEA OPERATIVO REGIONE LAZIO FONDI EUROPEI COMUNE DI FONDI LETTERA AI CITTADINI Cari concittadini, il presente lavoro è redatto per approfondire la conoscenza degli interventi previsti

Dettagli

PARCO DEI POGGI IN VIA DONNE PARTIGIANE (lettera A) VOTAZIONI NEL PARCO IL 10 SETTEMBRE DALLE 20:30 ALLE 22:30 IN OCCASIONE DELL EVENTO DI KARAOKE

PARCO DEI POGGI IN VIA DONNE PARTIGIANE (lettera A) VOTAZIONI NEL PARCO IL 10 SETTEMBRE DALLE 20:30 ALLE 22:30 IN OCCASIONE DELL EVENTO DI KARAOKE PARCO DEI POGGI IN VIA DONNE PARTIGIANE (lettera A) VOTAZIONI NEL PARCO IL 10 SETTEMBRE DALLE 20:30 ALLE 22:30 IN OCCASIONE DELL EVENTO DI KARAOKE Per un parco più vivibile per ragazzi e ragazze, bambini

Dettagli

DOVE. Comune di Milano www.comune.milano.it/parcocolombo parcocolombo@comune.milano.it

DOVE. Comune di Milano www.comune.milano.it/parcocolombo parcocolombo@comune.milano.it DOVE L area interessata dalla raccolta di idee si trova in via Cardellino 15 (nota anche come ex Campo Colombo), quartiere Inganni-Lorenteggio. Ha una superficie complessiva di circa 20.000 mq. ed è identificata

Dettagli

Primo Incontro di ascolto in Zona 7

Primo Incontro di ascolto in Zona 7 Sintesi degli incontri di ascolto pubblici Primo Incontro di ascolto in Zona 7 Circolo Arci Olmi 23 luglio 2015 All incontro hanno preso parte 28 persone, di cui 19 uomini e 9 donne. Di questi, 7 persone

Dettagli

Il benessere equo e sostenibile nelle città. Visto dai bambini

Il benessere equo e sostenibile nelle città. Visto dai bambini Il benessere equo e sostenibile nelle città Visto dai bambini I bambini possono essere riconosciuti quali interlocutori privilegiati capaci come sono di offrire punti di vista originali e utili per la

Dettagli

Descrizione dettagliata di Cernusco Verde- da vedersi

Descrizione dettagliata di Cernusco Verde- da vedersi Descrizione dettagliata di Cernusco Verde- da vedersi Gruppo 12 Frida Aberg Federico Bianchi Simone Prisco Chenglong Wei 1 TRAGUARDI PRINCIPALI Per questo progetto abbiamo un traguardo, che è rendere vivibile

Dettagli

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale.

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione - CNR progetto internazionale "La città dei bambini" Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Non mi mancava la memoria o l intelligenza,

Dettagli

Città di Sesto San Giovanni

Città di Sesto San Giovanni Il forum dei ragazzi INDICAZIONI PER LO SVILUPPO SOSTENIBILE DI SESTO SAN GIOVANNI L assemblea del Forum dei Ragazzi, dopo aver ricevuto dall Amministrazione Comunale l incarico di elaborare indicazioni

Dettagli

TANTI QUARTIERI, UNA CITTÀ ARACELI SAN FRANCESCO SANT ANDREA

TANTI QUARTIERI, UNA CITTÀ ARACELI SAN FRANCESCO SANT ANDREA TANTI QUARTIERI, UNA CITTÀ ARACELI SAN FRANCESCO SANT ANDREA INDICAZIONI UTILI PER LA LETTURA DELLE SCHEDE La scheda è divisa in due parti. Nella prima parte sono elencati gli interventi realizzati nei

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

CENTRO - PERIFERIA: ANDATA E RITORNO NEWSPAPER IN RETE EDIZIONE STRAORDINARIA NUMERO UNICO-TIRATURA LIMITATA MAGGIO 2014

CENTRO - PERIFERIA: ANDATA E RITORNO NEWSPAPER IN RETE EDIZIONE STRAORDINARIA NUMERO UNICO-TIRATURA LIMITATA MAGGIO 2014 CENTRO - PERIFERIA: ANDATA E RITORNO NEWSPAPER IN RETE EDIZIONE STRAORDINARIA NUMERO UNICO-TIRATURA LIMITATA MAGGIO 2014 5 scuole per un Curricolo verticale di Rete I.C. VIA DELLE CARINE I.C. MARINO CENTRO

Dettagli

La nostra scuola: ieri e oggi

La nostra scuola: ieri e oggi Istituto Comprensivo Arbe-Zara Scuola Fabbri V.le Zara 96 Milano Dirigente Dott.GabrieleMarognoli La nostra scuola: ieri e oggi Esperienza didattica di ricerca storica e scientifica svolta da tutte le

Dettagli

Le aree tematiche erano tre: la strada, lo spazio aperto e l architettura residenziale.

Le aree tematiche erano tre: la strada, lo spazio aperto e l architettura residenziale. LABORATORIO CREATIVO PER BAMBINI IO SCELGO IL VERDE ROMA - 09/10 MAGGIO 2015 A cura di Arch. Caterina Campaci e Arch. Alessia Novelli 1.PREMESSA L idea è nata dalle tematiche proposte dalla manifestazione

Dettagli

5CHIACCIERE5. Quartiere, dove è?

5CHIACCIERE5. Quartiere, dove è? 5CHIACCIERE5 Anno 2014 2015 Quartiere, dove è? Non è sparito, c è e lavora, anche se avrebbe bisogno di più persone che diano il loro contributo. Partiamo da qua per affermare che spesso confondiamo un

Dettagli

CAPITOLO QUARTO IL PROGETTO

CAPITOLO QUARTO IL PROGETTO CAPITOLO QUARTO IL PROGETTO 4.1 Le Proposte Progettuali per la Riqualificazione del Territorio L intero lavoro portato avanti con i ragazzi e lo studio approfondito del territorio mi hanno suggerito le

Dettagli

La scuola che piantava gli alberi

La scuola che piantava gli alberi 3 anno 2005/2006 I ragazzi scrivono: alcune riflessioni sulla casa sul fiume e il laboratorio bici (classe 2^E) Classi: Classi 1^E, 2^E e 3^E della Scuola Pirandello (il quartiere, la scuola, il cortile

Dettagli

TANTI QUARTIERI, UNA CITTÀ BERTESINA BERTESINELLA SETTECA STANGA

TANTI QUARTIERI, UNA CITTÀ BERTESINA BERTESINELLA SETTECA STANGA TANTI QUARTIERI, UNA CITTÀ BERTESINA BERTESINELLA SETTECA STANGA INDICAZIONI UTILI PER LA LETTURA DELLE SCHEDE La scheda è divisa in due parti. Nella prima parte sono elencati gli interventi realizzati

Dettagli

Premiazioni alunni del Rapisardi : menzione speciale nel Progettare una Smart city. Gli studenti consegnano una lettera al Sindaco

Premiazioni alunni del Rapisardi : menzione speciale nel Progettare una Smart city. Gli studenti consegnano una lettera al Sindaco Premiazioni alunni del Rapisardi : menzione speciale nel Progettare una Smart city. Gli studenti consegnano una lettera al Sindaco CALTANISSETTA Si è svolta ieri, nel Foyer del Teatro regina Margherita,

Dettagli

ESSENZE PRESENTI ASPETTI POSITIVI CRITICITA SOLUZIONI POSSIBILI

ESSENZE PRESENTI ASPETTI POSITIVI CRITICITA SOLUZIONI POSSIBILI AREA VERDE 1 2 ESSENZE PRESENTI ASPETTI POSITIVI CRITICITA SOLUZIONI POSSIBILI tre Quercus Rubra gruppo di Pinus Pinea n.34 alberature di cui 18 a foglia persistente a sud-est, quelle a foglia caduca sono

Dettagli

FACILITATORI: Chiara Pignaris, Damiano Partescano, Francesco Acciai, Elisa Bertagnini

FACILITATORI: Chiara Pignaris, Damiano Partescano, Francesco Acciai, Elisa Bertagnini INCONTRO WORLD CAFÈ - REPORT Gorarella e Barbanella Martedì 30 Giugno ore 18:00-20:00 presso l ex sala circoscrizionale di Barbanella, via Gozzi 22 Grosseto PARTECIPANTI: 36 cittadini di diversa età e

Dettagli

PREMIAZIONE DELLE CLASSI VINCITRICI DEL CONCORSO LA SCUOLA VA IN CITTA 21 SETTEMBRE 2012 - AUDITORIUM E PARCO SEDE PROVINCIALE SANT ARTEMIO

PREMIAZIONE DELLE CLASSI VINCITRICI DEL CONCORSO LA SCUOLA VA IN CITTA 21 SETTEMBRE 2012 - AUDITORIUM E PARCO SEDE PROVINCIALE SANT ARTEMIO PREMIAZIONE DELLE CLASSI VINCITRICI DEL CONCORSO LA SCUOLA VA IN CITTA 21 SETTEMBRE 2012 - AUDITORIUM E PARCO SEDE PROVINCIALE SANT ARTEMIO SINTESI DELLE ATTIVITA Le scuole che hanno partecipato alle attività

Dettagli

PGT. 16 PdS. Piano dei Servizi. Fascicolo SCHEDE DI VALUTAZIONE DEI SERVIZI ESISTENTI COMUNE DI GERENZAGO PROVINCIA DI PAVIA

PGT. 16 PdS. Piano dei Servizi. Fascicolo SCHEDE DI VALUTAZIONE DEI SERVIZI ESISTENTI COMUNE DI GERENZAGO PROVINCIA DI PAVIA COMUNE DI GERENZAGO PROVINCIA DI PAVIA PGT Piano di Governo del Territorio ai sensi della Legge Regionale 11 marzo 2005, n 12 16 PdS Piano dei Servizi Fascicolo SCHEDE DI VALUTAZIONE DEI SERVIZI ESISTENTI

Dettagli

CITTÀ AMICA DELL INFANZIA E ADOLESCENZA

CITTÀ AMICA DELL INFANZIA E ADOLESCENZA CITTÀ AMICA DELL INFANZIA E ADOLESCENZA COME RIPENSARE LA CITTÀ - PROGETTARE CON I BAMBINI Il Comitato provinciale UNICEF di Genova in collaborazione con l Ufficio Scolastico Provinciale del MIUR, la direzione

Dettagli

PROGETTO DEL C.C.R. CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI A.S. 2013-2014 LA CITTA CHE HO, LA CITTA CHE VORREI ADOTTA UN MONUMENTO

PROGETTO DEL C.C.R. CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI A.S. 2013-2014 LA CITTA CHE HO, LA CITTA CHE VORREI ADOTTA UN MONUMENTO Noi, i ragazzi della classe 1^C della scuola Secondaria di I Grado, anno scolastico 2013/2014, abbiamo deciso di adottare il Parco Comunale Bellini. 1^C: PARCO COMUNALE BELLINI - Non sporcare; - Non fare

Dettagli

Gita alla scoperta di un impianto di raccolta e smistamento Rifiuti

Gita alla scoperta di un impianto di raccolta e smistamento Rifiuti Gita alla scoperta di un impianto di raccolta e smistamento Rifiuti Consorzio Cerea S.p.a. in collaborazione con CEA Legambiente Verona Il 31 Marzo 2014, i bambini della scuola dell'infanzia "Agazzi" ed

Dettagli

Conservare l'infanzia dentro di se vuol dire conservare la curiosità di conoscere, il piacere di capire, la voglia di comunicare.

Conservare l'infanzia dentro di se vuol dire conservare la curiosità di conoscere, il piacere di capire, la voglia di comunicare. Il gioco è un modo per minimizzare le conseguenze delle azioni e quindi apprendere in una situazione meno rischiosa. Offre un eccellente opportunità per provare combinazioni di comportamenti che non sarebbero

Dettagli

TANTI QUARTIERI, UNA CITTÀ LAGHETTO

TANTI QUARTIERI, UNA CITTÀ LAGHETTO TANTI QUARTIERI, UNA CITTÀ LAGHETTO INDICAZIONI UTILI PER LA LETTURA DELLE SCHEDE La scheda è divisa in due parti. Nella prima parte sono elencati gli interventi realizzati nei quartieri interessati tra

Dettagli

Antonio Marrazzo. Assessore al patrimonio, opere pubbliche e decoro urbano IL SINDACO E LA GIUNTA INCONTRANO I CITTADINI

Antonio Marrazzo. Assessore al patrimonio, opere pubbliche e decoro urbano IL SINDACO E LA GIUNTA INCONTRANO I CITTADINI Antonio Marrazzo Assessore al patrimonio, opere pubbliche e decoro urbano Attività dei diversi settori PROGETTI - N 101 - EDILIZIA SCOLASTICA tot 21.000.402,38 24% STRADE tot 12.155.500 23% ALLOGGI COMUNALI

Dettagli

1. Attrezzature scolastiche DATI GENERALI PLANIMETRIA FOTOGRAFIE DATI URBANISTICI DATI UTENZA E ATTREZZATURE ATTREZZATURE E SICUREZZA VINCOLI

1. Attrezzature scolastiche DATI GENERALI PLANIMETRIA FOTOGRAFIE DATI URBANISTICI DATI UTENZA E ATTREZZATURE ATTREZZATURE E SICUREZZA VINCOLI 1. Attrezzature scolastiche N SCHEDA 84 DATI GENERALI TIPOLOGIA 1.1 asilo nido PROPRIETA' pubblica SPECIFICA PROP comunale LOCALITA' PONTECCHIO GESTIONE mista INDIRIZZO via Porrettana 197 DENOMINAZIONE

Dettagli

Realizzazione impianti. Assistenza garantita. Messa in opera. La giusta manutenzione

Realizzazione impianti. Assistenza garantita. Messa in opera. La giusta manutenzione Realizzazione impianti Assistenza garantita Messa in opera La realizzazione delle pavimentazioni sportive con vari gradi di elasticità, morbidezza, assorbimento dello shock, con rimbalzi perfetti della

Dettagli

Settimana della Scuola in Movimento

Settimana della Scuola in Movimento Settimana della Scuola in Movimento Scuola primaria San Giovanni Bosco III Circolo di Treviso. Promossa dal team delle insegnanti del progetto Moving School 21 del III Circolo di Treviso, scuola primaria

Dettagli

BILANCIO PARTECIPATIVO Città di Paderno Dugnano

BILANCIO PARTECIPATIVO Città di Paderno Dugnano BILANCIO PARTECIPATIVO Città di Paderno Dugnano Assemblea I turno PADERNO Emersione del bisogno Paderno Dugnano, consiglio di Quartiere Paderno 10 maggio 2007, ore 20.30 Partecipanti Cittadini: 40 Obiettivi

Dettagli

CCR: ESPERIENZA DEL PRIMO BIENNIO 2007/2009

CCR: ESPERIENZA DEL PRIMO BIENNIO 2007/2009 CCR: ESPERIENZA DEL PRIMO BIENNIO 2007/2009 Presso la scuola media Consiglieri, insegnante ed eventuali operatori esterni 6/7 incontri all anno 1 Consapevolezza diritti e doveri 2 Funzioni propositive

Dettagli

Perché festeggiamo gli alberi?

Perché festeggiamo gli alberi? Perché festeggiamo gli alberi? La Festa dell Albero di Legambiente compie 18 anni! Anche quest anno, il 21 novembre, vogliamo celebrare l importanza del verde urbano, degli alberi per la vita dell uomo

Dettagli

Trasformiamo il cortile!

Trasformiamo il cortile! Trasformiamo il cortile! Laboratorio interdiscipinare per il miglioramento degli spazi esterni della Scuola Media Alessandro Antonelli di Torino Anno Scolastico 2014/2015 3. RIFLETTERE SULLE PROPRIE ESIGENZE

Dettagli

UNO SCORCIO AFRICANO A VERONA

UNO SCORCIO AFRICANO A VERONA UNO SCORCIO AFRICANO A VERONA Giovedì 5 marzo noi alunni di I B siamo andati, insieme alla classe 1E, in visita al Museo Africano di Verona. Siamo partiti con l autobus di linea e siamo arrivati nel cortile

Dettagli

Sintesi degli incontri di ascolto di. Zona 2. Tra le esigenze raccolte relativamente alla Zona nella sua totalità si

Sintesi degli incontri di ascolto di. Zona 2. Tra le esigenze raccolte relativamente alla Zona nella sua totalità si Sintesi degli incontri di ascolto di Zona 2 Tra le esigenze raccolte relativamente alla Zona nella sua totalità si segnala la richiesta di: Recuperare edifici ed aree di proprietà comunale in stato di

Dettagli

Istituto Comprensivo P. Marocco Arsiero (VI) Scuola primaria I. Stella Arsiero. a.s. 2013-14. Progetto A scuola di Guggenheim ARTE NATURA

Istituto Comprensivo P. Marocco Arsiero (VI) Scuola primaria I. Stella Arsiero. a.s. 2013-14. Progetto A scuola di Guggenheim ARTE NATURA Istituto Comprensivo P. Marocco Arsiero (VI) Scuola primaria I. Stella Arsiero a.s. 2013-14 Progetto A scuola di Guggenheim ARTE E NATURA L albero: forme e colori dell arte della natura Le contrade di

Dettagli

Cave - Chiesanuova. Piastra Skateboard Via Pelosa Parco Brentella

Cave - Chiesanuova. Piastra Skateboard Via Pelosa Parco Brentella Cave - Chiesanuova Piastra Skateboard Via Pelosa Parco Brentella Il Centro Sportivo Brentella, nel quartiere n. 6 Ovest, è stato recentemente ampliato con l acquisizione di circa 20.000 metri quadrati

Dettagli

ALLEGATO B. Sistema di indici e di indicatori per valutare la qualità degli spazi verdi urbani

ALLEGATO B. Sistema di indici e di indicatori per valutare la qualità degli spazi verdi urbani ALLEGATO B Sistema di indici e di indicatori per valutare la qualità degli spazi verdi urbani Questa parte è dedicata alla presentazione della fase analitica e valutativa della qualità degli spazi verdi

Dettagli

Spazio per foto/immagine dello stato attuale

Spazio per foto/immagine dello stato attuale CHE COSA C È OGGI Quest area prende fuoco d estate Maggiore pulizia della strada e del giardino (Via Maddalena) Spazio per foto/immagine dello stato attuale Mancano completamente cestini per lo sporco

Dettagli

Sete e scelte di partecipazione. 20 marzo 2013

Sete e scelte di partecipazione. 20 marzo 2013 Partecipo... il diritto di essere ascoltati Esperti: dott.ssa Silvana Cremaschi. Insieme abbiamo parlato: - di come a volte sia difficile farci ascoltare , -

Dettagli

Sintesi degli incontri di ascolto pubblici II Incontro di ascolto in Zona 5 presso CAM Via Verro 87 9 settembre 2015

Sintesi degli incontri di ascolto pubblici II Incontro di ascolto in Zona 5 presso CAM Via Verro 87 9 settembre 2015 Sintesi degli incontri di ascolto pubblici II Incontro di ascolto in Zona 5 presso CAM Via Verro 87 9 settembre 2015 All incontro hanno preso parte 31 persone, di cui 18 donne e 13 uomini, tutti molto

Dettagli

CAPITOLO 4 Conclusioni 4.1 Conclusione delle attività

CAPITOLO 4 Conclusioni 4.1 Conclusione delle attività CAPITOLO 4 Conclusioni 4.1 Conclusione delle attività Alla fine delle attività si è pensato di far produrre un questionario agli utenti che avevano partecipato al programma, per due motivi: 1. Ricavare

Dettagli

COME SI VIVEVA IN UN INSULA? COMPLETA. Si dormiva su Ci si riscaldava con Si prendeva luce da.. Si prendeva acqua da. Al piano terra si trovavano le..

COME SI VIVEVA IN UN INSULA? COMPLETA. Si dormiva su Ci si riscaldava con Si prendeva luce da.. Si prendeva acqua da. Al piano terra si trovavano le.. ROMA REPUBBLICANA: LE CASE DEI PLEBEI Mentre la popolazione di Roma cresceva, si costruivano case sempre più alte: le INSULAE. Erano grandi case, di diversi piani e ci abitavano quelli che potevano pagare

Dettagli

PROGETTO DI ACCOMPAGNAMENTO PER LA PROMOZIONE DEL BILANCIO PARTECIPATIVO

PROGETTO DI ACCOMPAGNAMENTO PER LA PROMOZIONE DEL BILANCIO PARTECIPATIVO PROGETTO DI ACCOMPAGNAMENTO PER LA PROMOZIONE DEL BILANCIO PARTECIPATIVO CITTA DI PADERNO DUGNANO Report Fase n.1 "Emersione del Bisogno" A cura di ABCittà società cooperativa sociale ONLUS Via Pinamonte

Dettagli

SCOPRENDO MINERBIO CLASSE 4 D SCUOLA PRIMARIA MINERBIO

SCOPRENDO MINERBIO CLASSE 4 D SCUOLA PRIMARIA MINERBIO SCOPRENDO MINERBIO CLASSE 4 D SCUOLA PRIMARIA MINERBIO CASETTE RURALI Case rurali costruite nel 1936 in epoca fascista interno semplice composto da: bagno-cucina-camera da letto e un salottino (tutto di

Dettagli

... RocCaffè. Una seconda Piazza per Pieve. Pieve di Cento, 03 marzo 2012. La riqualificazione dell area fra Porta Bologna e la Rocca:

... RocCaffè. Una seconda Piazza per Pieve. Pieve di Cento, 03 marzo 2012. La riqualificazione dell area fra Porta Bologna e la Rocca: ...... RocCaffè Pieve di Cento, 03 marzo 2012 La riqualificazione dell area fra Porta Bologna e la Rocca: Una seconda Piazza per Pieve Percorso di consultazione partecipata della cittadinanza Rapporto

Dettagli

DAL GRIGIO AL VERDE COSTRUIAMO INSIEME IL PARCO CITTADINO IL NUOVO PARCO DI CORSO EUROPA_VIA PERTINI A RHO

DAL GRIGIO AL VERDE COSTRUIAMO INSIEME IL PARCO CITTADINO IL NUOVO PARCO DI CORSO EUROPA_VIA PERTINI A RHO DAL GRIGIO AL VERDE COSTRUIAMO INSIEME IL PARCO CITTADINO IL NUOVO PARCO DI CORSO EUROPA_VIA PERTINI A RHO Rho, villa Burba 10 luglio 2013 INIZIATIVA A CURA DI: PROGETTO A CURA DI: Comune di Rho Quartiere

Dettagli

Il compostaggio all arrembaggio

Il compostaggio all arrembaggio Il compostaggio all arrembaggio Progetto di educazione ambientale per la scuola paritaria dell infanzia e primaria l isolachenonc era PREMESSA Il progetto ha al centro la prevenzione dei rifiuti urbani

Dettagli

Questa storia parla di tre esploratori del popolo Taooiy, mandati avanti per trovare un posto adatto in cui vivere. All inizio del nostro viaggio noi

Questa storia parla di tre esploratori del popolo Taooiy, mandati avanti per trovare un posto adatto in cui vivere. All inizio del nostro viaggio noi Il popolo Taooiy Questa storia parla di tre esploratori del popolo Taooiy, mandati avanti per trovare un posto adatto in cui vivere. All inizio del nostro viaggio noi esploratori abbiamo perlustrato la

Dettagli

SCUOLA DELL'INFANZIA REGINA MARGHERITA A.S. 2009 /2010 PROGETTO AMBIENTE INSEGNANTI SEZIONI A C

SCUOLA DELL'INFANZIA REGINA MARGHERITA A.S. 2009 /2010 PROGETTO AMBIENTE INSEGNANTI SEZIONI A C SCUOLA DELL'INFANZIA REGINA MARGHERITA A.S. 2009 /2010 PROGETTO AMBIENTE INSEGNANTI SEZIONI A C Il percorso didattico dedicato agli alberi è iniziato il 19 11 2010, all'interno del progetto Ambiente dedicato

Dettagli

Agenda 21 Scuola A cura di Daniela Cancelli L.E.A. Laboratorio di Educazione Ambientale Isola del Liri - 13 Maggio 2008

Agenda 21 Scuola A cura di Daniela Cancelli L.E.A. Laboratorio di Educazione Ambientale Isola del Liri - 13 Maggio 2008 Agenda 21 Scuola Un percorso didattico su Agenda 21 e idee per la progettazione partecipata A cura di Daniela Cancelli L.E.A. Laboratorio di Educazione Ambientale Isola del Liri - 13 Maggio 2008 Agenda

Dettagli

C I T T A DIN I. ( Percorsi educativi per una città vivibile)

C I T T A DIN I. ( Percorsi educativi per una città vivibile) A P P R E N D I S T I C I T T A DIN I ( Percorsi educativi per una città vivibile) Le virtù le acquistiamo esercitando prima le opere.diventiamo giusti facendo cose giuste, temperanti facendo cose temperate,

Dettagli

HARMADIK MINTAFELADATSOR Emelt szintű szóbeli vizsga. Minta. A vizsgázó példánya (20 perc)

HARMADIK MINTAFELADATSOR Emelt szintű szóbeli vizsga. Minta. A vizsgázó példánya (20 perc) Bemelegítő beszélgetés 1. Vita HARMADIK MINTAFELADATSOR Emelt szintű szóbeli vizsga A vizsgázó példánya (20 perc) E migliore vivere in una casa con giardino in una zona verde che in un appartamento in

Dettagli

PROGETTO UN ALBERO PER AMICO

PROGETTO UN ALBERO PER AMICO SCUOLA DELL INFANZIA DI LENO - PLESSO BLU PROGETTO UN ALBERO PER AMICO Il progetto di quest anno Un albero per amico, è stato scelto di comune accordo per avvicinare i bambini/e all ambiente naturale,

Dettagli

A SCUOLA DI AVVENTURA : CERWOOD

A SCUOLA DI AVVENTURA : CERWOOD A SCUOLA DI AVVENTURA : CERWOOD Il Parco Cerwood è il Parco Avventura più grande di Italia con 22 differenti percorsi avventura :un vero bosco di Emozioni Nel Bosco delle Emozioni del Parco Avventura Cerwood

Dettagli

Primo Incontro di ascolto in Zona 2

Primo Incontro di ascolto in Zona 2 Sintesi degli incontri di ascolto pubblici Primo Incontro di ascolto in Zona 2 Cascina Cattabrega,via Trasimeno 49 20 luglio 2015 All incontro hanno preso parte 36 persone. I partecipanti sono stati 25

Dettagli

Secondo incontro di ascolto in Zona 7 Centro anziani Il Giardino, via S. Stratico 7 11 Settembre 2015

Secondo incontro di ascolto in Zona 7 Centro anziani Il Giardino, via S. Stratico 7 11 Settembre 2015 Secondo incontro di ascolto in Zona 7 Centro anziani Il Giardino, via S. Stratico 7 11 Settembre 2015 All incontro hanno preso parte circa 10 persone. Si è trattato di alcuni liberi cittadini e di persone

Dettagli

Città di CHIERI. Sindaco Francesco LANCIONE LAVORI PUBBLICI - CULTURA E SISTEMA NIDI VIABILITÀ - ORGANIZZAZIONE LAVORI PUBBLICI

Città di CHIERI. Sindaco Francesco LANCIONE LAVORI PUBBLICI - CULTURA E SISTEMA NIDI VIABILITÀ - ORGANIZZAZIONE LAVORI PUBBLICI LAVORI PUBBLICI Interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria dei plessi scolastici: Installazione di un impianto fotovoltaico sulla Scuola Quarini Interventi di manutenzione straordinaria manto

Dettagli

TERRITORIO E AMBIENTE

TERRITORIO E AMBIENTE SPORT Gli interventi più significativi del 2000 sono la costruzione della pista di skateboard nell area del centro sociale anziani Graziosi in Via Sigonio, la manutenzione dell impianto sportivo di Fossoli

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO I GNAZIOM ARI NO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO I GNAZIOM ARI NO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO I GNAZIOM ARI NO.IT Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma. La nostra città mi piace molto, ma negli ultimi

Dettagli

Richiesta di Adesione: ALBERGHI RESIDENZIALI E RESIDENCE

Richiesta di Adesione: ALBERGHI RESIDENZIALI E RESIDENCE . La richiesta di adesione è completamente gratuita. L adesione è finalizzata all inserimento dei dati nel sistema nella categoria di servizi di appartenenza. Richiesta di Adesione: ALBERGHI RESIDENZIALI

Dettagli

Sintesi degli incontri di ascolto pubblici IV Incontro di ascolto in Zona 5 Casa delle Associazioni, via Saponaro 20 24 settembre 2015

Sintesi degli incontri di ascolto pubblici IV Incontro di ascolto in Zona 5 Casa delle Associazioni, via Saponaro 20 24 settembre 2015 Sintesi degli incontri di ascolto pubblici IV Incontro di ascolto in Zona 5 Casa delle Associazioni, via Saponaro 20 24 settembre 2015 All incontro hanno preso parte 30 persone, di cui 14 donne. Si è trattato

Dettagli

CARTA DEL DECORO URBANO

CARTA DEL DECORO URBANO Comune di VIMODRONE Assessorato all Ambiente CARTA DEL DECORO URBANO VIMODRONE è la nostra CASA. RISPETTIAMOLA! LA CARTA DEL DECORO URBANO Vimodrone è la nostra casa L idea della Carta nasce dalla volontà

Dettagli

C o m u n e d i C o s t a d e N o b i l i P r o v i n c i a d i P a v i a P I A N O D I G O V E R N O D E L T E R R I T O R I O

C o m u n e d i C o s t a d e N o b i l i P r o v i n c i a d i P a v i a P I A N O D I G O V E R N O D E L T E R R I T O R I O C o m u n e d i C o s t a d e N o b i l i P r o v i n c i a d i P a v i a P I A N O D I G O V E R N O D E L T E R R I T O R I O Q U E S T I O N A R I O C O N O S C I T I V O P A R T E C I P A Z I O N E

Dettagli

Le idee, i ricordi dei ragazzi sul paesaggio e le loro categorizzazioni

Le idee, i ricordi dei ragazzi sul paesaggio e le loro categorizzazioni Le idee, i ricordi dei ragazzi sul paesaggio e le loro categorizzazioni Le risposte dei ragazzi, alcune delle quali riportate sotto, hanno messo in evidenza la grande diversità individuale nel concetto

Dettagli

ASILO NIDO LANCETTI PIANO DI OFFERTA FORMATIVA

ASILO NIDO LANCETTI PIANO DI OFFERTA FORMATIVA ASILO NIDO LANCETTI PIANO DI OFFERTA FORMATIVA ANNO 2015-2016 INDICE Presentazione del nido Obiettivi del nido Gli spazi Gli atelier Gli spazi esterni Il rapporto con le famiglie La formazione delle insegnanti

Dettagli

CANDIDATI ALLE ELEZIONI 2013 ISTITUTO COMPRENSIVO N. 3

CANDIDATI ALLE ELEZIONI 2013 ISTITUTO COMPRENSIVO N. 3 BERTOSSI FEDERICO INQUINAMENTO. Cercare di ridurre l inquinamento e di riciclare il più possibile, ridurre gli sprechi e fare la raccolta differenziata. ENERGIA POSITIVA. Cercare di produrre energia in

Dettagli

CITTA DI PIAZZOLA SUL BRENTA

CITTA DI PIAZZOLA SUL BRENTA CITTA DI PIAZZOLA SUL BRENTA INVESTIMENTI SULLE OPERE PUBBLICHE I contenuti qui esposti sono stati presentati alla cittadinanza nelle serate: Tremignon 9 DICEMBRE 2014 Presina 10 DICEMBRE 2014 Vaccarino

Dettagli

Prof. Arch. Paolo Fusero Università G. d Annunzio Corso di Fondamenti di Urbanistica Modulo di Urbanistica a.a. 2012-13

Prof. Arch. Paolo Fusero Università G. d Annunzio Corso di Fondamenti di Urbanistica Modulo di Urbanistica a.a. 2012-13 Prof. Arch. Paolo Fusero Università G. d Annunzio Corso di Fondamenti di Urbanistica Modulo di Urbanistica a.a. 2012-13 WORKSHOP Spazi e Attrezzature Pubbliche SISTEMA DEI SERVIZI PUBBLICI a livello dì

Dettagli

Nella Mia Città si Respira!

Nella Mia Città si Respira! Nella Mia Città si Respira! Un Programma Scolastico per le Scuole Medie Superiori della Provincia di Torino Unità didattica 11 La Pianificazione della Mobilità in città: misure di sostegno alla mobilità

Dettagli

PROGETTO : " COLORI E SUONI "

PROGETTO :  COLORI E SUONI Scuola dell' Infanzia Paritaria " MAGIC SCHOOL 2 " coop.soc. Via G. Meli, 8-90010 Ficarazzi PROGETTO : " COLORI E SUONI " Anno scolastico 2013 / 2014 Insegnante : Roberta Semilia P R O G E T T O : COLORI

Dettagli

ADESSO!PISTOIA QUALI POLITICHE PER IL CENTRO STORICO

ADESSO!PISTOIA QUALI POLITICHE PER IL CENTRO STORICO ADESSO!PISTOIA QUALI POLITICHE PER IL CENTRO STORICO Queste brevi riflessioni vogliono costituire uno stimolo al dibattito su un tema centrale per la vita di Pistoia, vale a dire sulla questione dell assetto

Dettagli

Estate. 2012 Le proposte degli Oratori del Centro Storico di Brescia per bambini e ragazzi

Estate. 2012 Le proposte degli Oratori del Centro Storico di Brescia per bambini e ragazzi Estate 2012 Le proposte degli Oratori del Centro Storico di Brescia per bambini e ragazzi Oratorio sant Afra Passpartù 11-29 giugno vicolo dell Ortaglia, 6 25121 - Brescia 030 3750299-335 233737 oratoriosantafra@gmail.com

Dettagli

PROPOSTE DI EDUCAZIONE AMBIENTALE E CULTURA ECOLOGICA

PROPOSTE DI EDUCAZIONE AMBIENTALE E CULTURA ECOLOGICA SEZIONE DI ASTI SETTORE EDUCAZIONE AMBIENTALE PROPOSTE DI EDUCAZIONE AMBIENTALE E CULTURA ECOLOGICA Provincia di Alessandria Provincia di Asti Comune di Asti UNA PENNA PER AMICO Ormai da diversi anni la

Dettagli

Campagna scuola La mia casa sull albero 2014-15. Marketing Operativo e Comunicazione

Campagna scuola La mia casa sull albero 2014-15. Marketing Operativo e Comunicazione Campagna scuola La mia casa sull albero 2014-15 Marketing Operativo e Comunicazione La Mia Casa sull Albero La mia casa sull albero è un iniziativa di Alleanza rivolta alle scuole primarie, nata in collaborazione

Dettagli

METODOLOGIA E MODALITA DI ATTUAZIONE

METODOLOGIA E MODALITA DI ATTUAZIONE UN PROGETTO PARTECIPATO PER LA MOBILITA SOSTENIBILE Ecosistema bambino 2009 dati comunali anni 2006-2007 - 2008 2 parte METODOLOGIA E MODALITA DI ATTUAZIONE Il ogni anno propone il progetto agli Istituti

Dettagli

RELAZIONE TECNICA GENERALE. La presente relazione è descrittiva delle opere necessarie per la sistemazione di un area a verde

RELAZIONE TECNICA GENERALE. La presente relazione è descrittiva delle opere necessarie per la sistemazione di un area a verde RELAZIONE TECNICA GENERALE Premessa e finalità dell intervento La presente relazione è descrittiva delle opere necessarie per la sistemazione di un area a verde sita in Via Corelli Fraz. Valcanneto nel

Dettagli