PRESENTAZIONE. Antonella Guida Direttore Responsabile

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PRESENTAZIONE. Antonella Guida Direttore Responsabile"

Transcript

1 PRESENTAZIONE Il Distretto Sanitario è il luogo delle cure quotidiane perché in esso viene fornita tutta l assistenza non ospedaliera, dall ambulatoriale alla domiciliare, passando per l assistenza integrata con il sociale. Il Distretto è perciò una struttura erogatrice di una moltitudine di cure, in cui la prevenzione e la riabilitazione assumono un ruolo privilegiato. Ma il Distretto, per sua natura, non è un contenitore statico, cambia continuamente: in questo contesto bisogna ricercare i mutati bisogni sanitari degli utenti, adattandosi anche al mutare delle componenti sociali della popolazione di riferimento. Nuove problematiche di salute, nuovi approcci assistenziali, nuove tematiche sociali ci impongono di riflettere sull assistenza fornita e offrire servizi aggiuntivi, in un ottica di modernizzazione delle cure, vicine al paziente ed alla sua famiglia. In quest anno e mezzo di direzione di questo Distretto, ho cercato di allargare lo sguardo ai bisogni meno frequenti, ma non per questo meno impegnativi: vari sono gli ambulatori e prestazioni di nuova attivazione che troverete evidenziati in questa nuova guida dei servizi con un asterisco*. Nell augurare a tutti buona salute,vi invito comunque ad una lettura approfondita di questa guida, per conoscere tutto il nostro potenziale di assistenza. Antonella Guida Direttore Responsabile 1

2 DESCRIZIONE Il comprensorio del distretto sanitario n. 12 include tutti i cittadini residenti o domiciliati (esclusivamente per motivi di lavoro, studio o salute) nelle città di Casagiove, Castel Morrone, S. Nicola la Strada e Caserta, che ne è capofila la popolazione residente del Distretto è di abitanti di cui 4847 di provenienza da un Paese estero (dati ISTAT 2011) ed così ripartita: Caserta San Nicola la Strada Casagiove Castel Morrone di essi meno di sono minori e sono anziani ultrasessantacinquenni Le Unità Operative (UO) sono allocate prevalentemente nello stabile, denominato Palazzo della Salute, sito in via Paul Harris 79, ex area Saint Gobain, edificio E2, Caserta; ma ci sono uffici, servizi ed unità operative dislocate anche sul territorio (Caserta e Casagiove). Nel presente libretto esse sono segnalate. Sono presenti nel Palazzo della Salute anche i Centri Sovra-Distettuali (CSD) ed alcuni servizi aziendali: i CSD sono indicati dopo le UU.OO. distrettuali; a seguire le UU.OO. che operano sul territorio del D.S. 12 (ma facenti capo ai Dipartimenti di Prevenzione, di Salute Mentale, delle Dipendenze) ed infine altri Servizi e ambulatori sanitari rivolti ai cittadini. Per giungere ai primi cinque piani del Palazzo della Salute, nel rispetto del previsto piano di sicurezza, si possono utilizzare gli ascensori della scala B (atrio CUP-Ticket). Palazzo della Salute è servito dalla linea urbana dei bus CLP n. 105/1- n. 105/2 n. 105/3 ed extraurbana CLP n

3 ORGANIZZAZIONE LOGISTICA PALAZZO della SALUTE SCALA B (per tutti) Piano seminterrato (meno 1) CSD SENOLOGIA UOASB: RADIOLOGIA SERVIZIO FARMACEUTICO TERRITORIALE COORDINAMENTO FARMACEUTICO AZIENDALE COMMISSIONE PATENTI SPECIALI Piano Terra (zero) UO RELAZIONI CON IL PUBBLICO: Accoglienza e Informativo; UO ASSISTENZA SANITARIA di BASE: Centro Unico Prenotazione (CUP/Ticket) e Anagrafe Sanitaria. Primo Piano UO ASSISTENZA RIABILITATIVA: Dirigente responsabile, Ambulatori, Uffici; UO ASSISTENZA SANITARIA di BASE: Dirigente responsabile e Uffici (esenzioni ticket, assistenza indiretta, presidi, prenotazioni visite domiciliari, tessere sanitarie europee). Secondo Piano UOASB Ambulatori: CARDIOLOGIA CHIRURGIA PEDIATRICA DERMATOLOGIA DIABETOLOGICA ECOCARDIOGRAFIA ECOGRAFIA (mammaria, tiroidea, pelvica, muscolotendinea, addome) EMATOLOGIA ENDOCRINOLOGIA FISIATRIA 3

4 GASTROENTEROLOGIA NEFROLOGIA NEUROLOGIA OCULISTICA ODONTOIATRIA ORTOPEDIA OTORINOLARINGOIATRIA e Audiometria PNEUMOLOGIA REUMATOLOGIA UROLOGIA STRANIERI STP ed ENI Amb. INFERMIERISTICO (in attivazione)* Punto Prelievi Ematici TERAPIA DEL DOLORE* ANTIFUMO* UOML: ambulatorio Terzo piano CSD CENTRO DIABETOLOGICA CSD DIETOLOGIA e Nutrizione CSD MEDICINA DELLO SPORT CSD PREVENZIONE MALATTIE CARDIOVASCOLARI CSD PREVENZIONE DELLE MALATTIE ALLERGICHE CSD PREVENZIONE MALATTIE RESPIRATORIE e Tubercolari UO MEDICINA LEGALE: dirigente responsabile, ambulatorio, uffici Quarto Piano AREA DI COORDINAMENTO MATERNO INFANTILE: Direttore e ufficio Servizio Adozioni/Affidi e Psicologia Giuridica CSD Auxologia e Obesità Laboratorio Citopatologia* UO MATERNO INFANTILE: Dirigente Responsabile e uffici Consultori Familiari n. 2 e n. 4 Centro Vaccinale 4

5 Quinto Piano UO RELAZIONI CON IL PUBBLICO: dirigente responsabile, assistente sociale e P Informativo Telefonico UO PREVENZIONE COLLETTIVA dirigente responsabile, ispettori e uffici UOAssist ANZIANI e ADI: Dirigente responsabile e Uffici AREA FUNZIONALE MEDICINA LEGALE: Ufficio e radiologia forense UOSD DIPENDENZE COMPORTAMENTALI: dirigente responsabile e psicologhe SERVIZI AZIENDALI: SCALA A (solo per i dipendenti) Sesto Piano RELAZIONI CON IL PUBBLICO REGISTRO TUMORI FORMAZIONE COLLEGIO MEDICO Settimo Piano DIREZIONE DISTRETTO SANITARIO 12 ufficio sociosanitario ufficio amministrativo AULA FORMAZIONE MEDICO COMPETENTE 5

6 DIREZIONE DISTRETTO SANITARIO 12 Scala A 7 piano Segreteria: Tel. 0823/ Fax 0823/ Ha il compito di: analizzare i bisogni sanitari della popolazione e programmare i servizi necessari alla soddisfazione degli stessi rispettare gli obiettivi assegnati dalla Direzione Generale; gestire, organizzare, coordinare e ben utilizzare le risorse, umane e materiali, disponibili; coordinare l offerta sanitaria con i Dipartimenti aziendali; elaborare il piano assistenziale delle attività territoriale distrettuali (PAT) favorire il miglioramento logistico-strutturale dei servizi; indire riunioni di staff con i dirigenti delle unità operative per il miglioramento e la soddisfazione dei bisogni sanitari espressi (e non) dal territorio garantire la programmazione integrata socio-sanitaria e l UVI ricevere le istanze di interdizione anticipata maternità e rilasciare i relativi decreti per il datore di lavoro effettuare controlli sulle strutture accreditate 6

7 UO RELAZIONI CON IL PUBBLICO Piano terra e 5 piano - scala B Tel./fax 0823/ Punto Informativo Tel. 0823/ Ha il compito di: predisporre strumenti d informazione sulle prestazioni offerte, sulle modalità d accesso e sull organizzazione interna dei servizi; ascoltare ed orientare le persone, attraverso percorsi di facilitazione, per la fruizione delle prestazioni e per gli adempimenti amministrativi necessari; misurare il grado di soddisfazione dell utenza; contribuire alla tutela dei cittadini favorendone la partecipazione; attraverso la raccolta e risoluzione dei reclami, segnalazioni, suggerimenti, osservazioni; ricevere proposte di miglioramento ed encomi; offrire consulenza e collaborazione alle UU.OO. per eventi e miglioramento della comunicazione interna ed esterna; accogliere le dichiarazioni di volontà positive o negative circa la Donazione d organi e tessuti (vedi paragrafo Donazione d organi); Orario ricevimento: dal Lunedì al Venerdì ore 08,30-13,00, e il lunedì anche dalle ore 15,30 alle ore 17,00 (5 piano). Orario Punto Info-telefonico:dal Lunedì al Venerdì 08,30-13,00 e il giovedì dalle 15,30 alle ore 17,00. Orario sportello Informazioni: dal Lunedì al Venerdì ore 08,30-11,30 e il Mercoledì anche dalle ore 15,30 alle ore 17,00. 7

8 UO ASSISTENZA SANITARIA DI BASE 1 piano scala B Tel. 0823/ Fax 0823/ Sede di Casagiove: Piazza degli Eroi - Tel. 0823/ Esplica le seguenti funzioni e/o attività: Anagrafe sanitaria: iscrizione al SSN, scelte e revoche del medico di assistenza primaria, rilascio del libretto sanitario, rilascio duplicato tessera sanitaria europea; Assistenza sanitaria estera e assistenza sanitaria agli extracomunitari; Continuità assistenziale nei presidi di Caserta, Casagiove, S. Nicola la Strada: visite urgenti domiciliari e ambulatoriali, con prescrizione farmaci indicati per terapie d urgenza, e certificazioni, in caso di estrema necessità, (solo turni festivi e prefestivi) con validità massima di 3 giorni; Coordinamento del servizio di emergenza territoriale 118:interventi di soccorso e trasporto sanitario; Erogazione assistenza specialistica ambulatoriale e domiciliare attraverso i poliambulatori distrettuali (Caserta e Casagiove) e le strutture accreditate; Prenotazioni e monitoraggio liste d attesa per le prestazioni ambulatoriali; Rilascio Modelli per assistenza indiretta: 1. S 1 (prestazioni sanitarie per maternità e malattie) per residenti all estero. 2. E108 (sospensione prestazioni sanitarie per residenti all estero). 3. E109 (prestazioni sanitarie per familiari di residenti all estero). 4. E112(prestazioni sanitarie previa autorizzazione del centro di riferimento regionale mediante modello TRS/01). 8

9 Rilascio attestati per esenzioni ticket per patologia cronica, rara,invalidità, servizio, maternità a rischio, per reddito ed età E 01 E 02 E 05 Assistenza integrativa: erogazione presidi sanitari per affetti da diabete mellito, fibrosi cistica, microcitemia, ossigenoterapia domiciliare per affetti da insufficienza respiratoria cronica, fornitura alimenti senza glutine per celiaci, fornitura alimenti per affetti da errori genetici del metabolismo amminoacidico Rilascio autorizzazione per 1. controlli pre e post trapianto d organo in Italia e all estero, per spese correlate non sanitarie; 2. controlli e prestazione sanitarie di alta specialità erogate da strutture estere; 3. rimborso spese non sanitarie sostenute da pazienti microcitemici; 4. rimborso trasporto pazienti in trattamento emodialitico. ORARIO SERVIZI ed UFFICI della UOASB PIANO TERRA scala b CUP Per le prenotazioni di persona Dal Lunedì al Venerdì dalle ore 08,15 alle ore 12,00 (previo ritiro del numero d ordine) e di Mercoledì e Giovedì anche dalle ore 15,15 alle ore 17,00. Per le prenotazioni telefoniche Dal lunedì al venerdi dalle ore 08,30 alle ore 18,00 e il sabato dalle 8,30 alle 13,00 chiamare il numero verde: (non dai cellulari). 9

10 TICKET Dal Lunedì al Venerdì dalle ore 08,15 alle ore 12,00 (previo ritiro del numero d ordine degli sportelli cup) E prevista una cassa dedicata a coloro che devono effettuare prelievi ematici dalle 8,15 alle 9,30 ANAGRAFE SANITARIA Dal Lunedì al Venerdì dalle ore 08,15 alle ore 12,00 e Mercoledì anche dalle ore 15,15 alle ore 17,00 1 PIANO scala b ESENZIONI OSSIGENOTERAPIA ALIMENTI APROTEICI PRENOTAZIONI VISITE DOMICILIARI RILASCIO AUTORIZZAZIONI o MODELLI Lunedì, Martedì, Giovedì e Venerdì dalle ore 08,15 alle ore 12,00 e Mercoledì pomeriggio dalle ore 15,15 alle ore 17,00 PT DIABETICI Venerdì dalle ore 09,00 alle ore 12,00 TESSERA SANITARIA (TEAM) Martedì, e Venerdì dalle ore 08,15 alle ore 12,00 SERVIZIO DI CONTINUITÀ ASSISTENZIALE (ex Guardia Medica) Caserta, via De Falco (ex Collecini) - Tel. 0823/ Casagiove, Piazza degli Eroi - Tel. 0823/ San Nicola la Strada, viale Europa - Tel. 0823/ ORARI: feriali dalle 20,00 alle 8,00 festivi dalle 8,00 alle 8,00 del giorno seguente sabato e prefestivi dalle 10,00 alle 20,00 SERVIZIO EMERGENZA TERRITORIALE-118 Funziona 24 ore su 24 per le urgenze sanitarie in strada o altro luogo telefonare al n

11 Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì CARDIOLOGIA Mattina Mattina Mattina Mattina Pomeriggio Pomeriggio CHIRURGIA PEDCA Mattina Pomeriggio DERMATOLOGIA Mattina Pomeriggio Pomeriggio DIABETOLOGIA Mattina Mattina Mattina Mattina Mattina Pomeriggio Pomeriggio ECOCARDIOGRAFIA Pomeriggio Mattina Mattina Mattina Pomeriggio ECOGRAFIA generale Mattina Mattina Pomeriggio ECOGRAFIA forense Mattina EMATOLOGIA Pomeriggio Mattina ENDOCRINOLOGIA Mattina Mattina FISIATRIA Pomeriggio Mattina GASTROENTEROLOGIA NEFROLOGIA Pomeriggio Mattina Casagiove NEUROLOGIA Mattina Mattina Mattina Mattina OCULISTICA Mattina Mattina Mattina Mattina Pomeriggio Pomeriggio ODONTOIATRIA Mattina Mattina Mattina Mattina Mattina ORTOPEDIA Mattina Mattina Mattina Mattina Pomeriggio Pomeriggio OTORINOLARING. Mattina Mattina Mattina Mattina Mattina Pomeriggio Pomeriggio Pomeriggio Pomeriggio Pomeriggio pom. anche Casagiove PNEUMOLOGIA Pomeriggio Mattina RADIOLOGIA Mattina Mattina Mattina Mattina Mattina Pomeriggio Pomeriggio Pomeriggio REUMATOLOGIA SPECIALISTICA 2 piano scala b Mattina Pomeriggio UROLOGIA Pomeriggio Pomeriggio Mattina 11

12 UO ASSISTENZA RIABILITATIVA 1 piano scala B Tel. 0823/445775/77/60/70/58/69 - Fax 0823/445775/78 Ha il compito di: Offrire assistenza alle persone con disabilità minimali e/o transitorie, gravi e permanenti; Effettuare visite specialistiche (ambulatoriali o domiciliari) di fisiatria, ortopedia, pneumologia, cardiologia, oculistica, otorinolaringoiatria, foniatria finalizzate all erogazione di trattamenti riabilitativi e dispositivi protesici; Autorizzare l accesso ai trattamenti riabilitativi cod 56 attraverso valutazione specialistica multidisciplinare, finalizzata alla stesura o verifica del progetto riabilitativo; Gestire l Ambulatorio di Fisiokinesiterapia sito presso la RSA di via De Falco n 7 a Caserta. I trattamenti effettuati, relativi a patologie semplici(prescritti su ricettario SSR dal medico di M.G. come Profili Riabilitativi) e alcune patologie complesse (richiesti dal fisiatra/foniatra e prescritti dal medico o pediatra di famiglia su ricettario SSR), sono: FKT strumentale (laser, magnetoterapia, ultrasuoni, ionoforesi, diadinamiche e tens, radar, infrarosso-terapia, elettrostimolazioni) Rieducazione motoria semplice e complessa Ginnastica medica correttiva Training ambulatoriali Massoterapia Rieducazione logopedica Linfodrenaggio 12

13 VISITE: ortopediche: fisiatriche: foniatriche: giovedì mattina lunedì mattina e pomeriggio; martedì e giovedì mattina; mercoledì pomeriggio; lunedì, martedì, giovedì mattina e venerdì pomeriggio presso palestra FKT via De Falco 7, Caserta lunedì mattina e mercoledì pomeriggio otorinolaringoiatriche: martedì mattina Le prenotazioni per le visite specialistiche ambulatoriali si effettuano presso i CUP o call center aziendali. Le prenotazioni per le visite specialistiche domiciliari si effettuano solo in sede. Orario uffici: Lunedì, Martedì, Giovedì e Venerdì - ore 08,15-12,00. Mercoledì ore 15,15-17,00. Il PUNTO INFORMATIVO risponde telefonicamente tutti i giorni dalle ore 12,00 alle 13,00 al numero 0823/ L ufficio CARD riceve, anche telefonicamente, il Lunedì e Venerdì dalle 8,30 alle 12,00 ed il mercoledì ore 15,30-17,00 (0823/445777). L Ufficio Assistenza PROTESICA riceve anche telefonicamente tutti i giorni dalle ore 8,30 alle 12,00 (0823/445770). 13

14 Svolge le seguenti: U O MEDICINA LEGALE 3 piano scala B Tel fax ATTIVITA AMBULATORIALI: visite mediche per l iscrizione alla Camera di Commercio; visite mediche per l iscrizione al collocamento; visite mediche per idoneità alle mansioni specifiche; visite mediche per inserimento nelle liste speciali di collocamento computo dei giorni di assistenza per grave malattia Art. 17 comma 9 CCNL del 4895; esame tempi di reazione a stimoli semplici e complessi per il riconoscimento o la convalida delle patenti di guida di categoria superiore; riconoscimento di idoneità: psicofisica per l iscrizione ad istituti professionali; alla guida di autoveicoli (patente A, B, C, D, E, K); psicofisica alla guida di natanti; psicofisica all adozione nazionale e/o internazionale di minori; alla conduzione di generatori a vapore; alla custodia e al porto d armi da fuoco per l esercizio venatorio e/o difesa personale; certificazioni per: cessione del quinto dello stipendio; concessione da parte del Comune del contrassegno invalidi; esenzione dall utilizzo delle cinture di sicurezza durante la guida; riconoscimento dello stato di elettore fisicamente impedito. 14

15 ATTIVITA TERRITORIALI visite fiscali su richiesta di Enti ai sensi dell ex art 5 legge 300/70 (tel fax ); visite medico-legali richieste dall Autorità Giudiziaria ( ); accertamenti necroscopici ai sensi del DPR 285/90 (fax ); istruzione pratiche per invalidità civile per Legge 295/90; riconoscimento dell handicap e benefici previsti per Legge 104/92; collocamento disabili per L. 68/99, fino ad applicazione nuova normativa. ORARI Informazioni Invalidi Civili, Lun-Merc-Ven L. 104/92, Ore 09,00-12,00 L 68/99 Ambulatorio Lunedì al Venerdì Medicina Legale 8,30-11,30 Prenotazioni in sede (e non tramite CUP) richiesta su ricettario biancopagamento ticket presso Palazzo della Salute 15

16 ATTIVITA DI AREA FUNZIONALE M.L. 5 piano scala B - Tel Radiologia forense 2. Istruttoria delle istanze ai sensi della Legge 210/92 e seg. indennizzo ai danneggiati da complicanze di tipo irreversibile a causa di trasfusioni o emoderivati, contagiati da HIV a vario titolo ecc.; indennizzo a favore di coloro che hanno riportato infermità, menomazioni di tipo irreversibile a seguito di vaccinazioni obbligatorie, non obbligatorie ma necessarie, raccomandate (rosolia, morbillo, parotite); personale sanitario che abbia contratto in servizio infezioni da virus epatici o da HIV; quota ereditaria delle rate di indennizzo maturate dal danneggiato; assegno reversibile per 15 anni o una tantum per eredi e danneggiati da vaccinazioni o patologie irreversibili; 3. Collegio medico-legale (6 piano scala A tel ); 4. Commissione provinciale medico-legale per accertamento del sordomutismo e della cecità civile (3 piano scala b tel ); 5. Commissione provinciale, interministeriale, patenti speciali di guida (piano seminterrato meno 1); 6. Coordinamento attività di tutte le UUOO Medicina Legale. NB: Prossimamente le attività di questa area subiranno delle modifiche a causa dell applicazione di nuove normative Area funzionale Legge210/ Martedì e Giovedì 09,00 12,00 Prenotazioni patenti speciali Previo ritiro Martedì e Giovedì numero (max 40) 09,30 12,00 Informazioni patenti speciali venerdì 10,00 12,00 Prenotazioni in sede (e non tramite CUP), richiesta su ricettario bianco Pagamento ticket previo ritiro in sede dei bollettini di conto corrente. 16

17 UO MATERNO INFANTILE 4 piano scala B Tel. 0823/ Fax 0823/ Eroga: visite ostetriche e ginecologiche; consulenze per sessualità, contraccezione, sterilità, fertilità, menopausa; prevenzione dei tumori dell apparato genitale femminile: visite ginecologiche, Pap-test, colposcopie; ecografie ostetriche e ginecologiche; corsi di preparazione alla nascita e corsi di massaggio infantile; promozione dell allattamento al seno; visite al seno finalizzate all educazione all autopalpazione; procedure e sostegno per l interruzione volontaria di gravidanza (IVG); rilascio certificazione per astensione obbligatoria dal lavoro per maternità (L 53/2000) e astensione dal lavoro per gravidanza a rischio; rilascio certificazione per matrimonio fra minorenni (ex art 84 cc) presso il consultorio di viale Beneduce, Caserta; assistenza sanitaria ginecologica,ostetrica e pediatrica per gli stranieri con codice STP ed ENI; visite neuropsichiatriche infantili e certificazioni per alunni portatori di handicap; osservazione della psicomotricità; visite pediatriche e bilanci di salute del bambino; promozione e pratica delle vaccinazioni nell età evolutiva; spazio di ascolto per gli adolescenti di età tra gli 11 e i 20 anni; interventi di Educazione alla Salute in Consultorio e nelle Scuole; consulenze per il disagio sociale; consulenze pre-matrimoniali; 17

18 visite psicologiche e consulenze; sostegno psicologico alle famiglie, alle donne, alle coppie in separazione; gruppi di auto mutuo aiuto per genitori single* Le visite sono gratuite, previa prenotazione,con accesso diretto e senza ricetta: non utilizzare il call center né i CUP aziendali. Per i pap test la gratuità è ogni tre anni. Il ticket si paga solo per le ecografie, per i pap test fuori screening e le certificazioni medico-legali. 18

19 Consultori Familiari e Centri Vaccinali della UOMI Consultorio 1 Caserta Viale Beneduce, 10 - Telefono 0823/ Orari: Prenotazioni/informazioni: dal Lunedì al Venerdì dalle 09,00 alle 13,00 e Giovedì anche dalle ore 14,30 alle ore 17,00; Ginecologia lunedì mattina giovedì mattina e pomeriggio, venerdi mattina; Pediatria giovedì pomeriggio; Psicologia giovedì mattina; Orario Spazio Adolescenti: Giovedì 9,00-13,00 - Lunedì e Martedì ore 15,30-17,30. Consultorio 2/4 Caserta e San Nicola Viale P Harris, 79 ex Saint Gobain - Telefono 0823/ Orari: prenotazioni visite/informazioni: dal Lunedì al Venerdì ore 09,00-13,00; Ginecologia: lunedì e mercoledì mattina e pomeriggio, martedì e venerdi mattina; Colposcopia: lunedì e giovedì mattina; Ecografie ostetriche e ginecologiche: mercoledì mattina; Pediatria: mercoledì mattina e pomeriggio,giovedì e venerdì mattina; Neuropsichiatria Infantile: martedì mattina, giovedì mattina e pomeriggio venerdì mattina; Psicologia: tutte le mattine dal lunedì al venerdì e anche mercoledì pomeriggio. Orario Spazio Adolescenti lunedì ore 15,00-17,00 19

20 Orari: Consultorio 3 Casagiove Piazza degli Eroi Tel. 0823/ Prenotazioni/informazioni: dal Lunedì al Venerdì dalle 09,00 alle 13,00 e Giovedì anche dalle 15,30 alle 17,30; Ginecologia giovedì mattina e pomeriggio; Pediatria giovedì pomeriggio; Spazio Adolescenti: presso i 2 consultori di Caserta. Centro Vaccinale Casagiove Orario: Lunedì, Martedì e Mercoledì dalle ore 08,30 alle ore 12,30. Centro Vaccinale Caserta e San Nicola Tel. 0823/ Orario: Dal Lunedì al Venerdì dalle ore 08,30 alle ore 12,30 e Mercoledì anche dalle ore 14,45 alle ore 16,45. 20

21 UO ASSISTENZA ANZIANI E ADI 5 piano scala B Tel 0823/ Fax 0823/ Ha il compito di: Assistere domiciliarmente i pazienti non autosufficienti, temporaneamente o permanentemente, e /o in condizione di fragilità che, per la complessità della loro patologia necessitano di interventi sanitari definiti da un Piano Assistenziale Personalizzato. L assistenza domiciliare è una forma propria di assistenza e non una proposta alternativa al ricovero ospedaliero; può essere attuata solo in presenza di idonea condizione abitativa e supporto familiare. Le richieste di assistenza domiciliare devono essere presentate esclusivamente dal Medico di Medicina Generale o dal Pediatra di Libera Scelta, attraverso la compilazione e presentazione di un apposita modulistica in possesso del medico. Non sono previste richieste a carattere di urgenza. Le domande sono esaminate in ordine cronologico d arrivo. Il Nucleo di Valutazione presente nella UO esamina il caso, riscontra i requisiti di arruolabilità e stende il Piano Assistenziale Personalizzato che successivamente sarà attuato dal personale preposto, dotato dei materiali necessari al proprio intervento professionale. La presa in carico avviene compatibilmente con la disponibilità di risorse umane e materiali. I requisiti per l attivazione dell intervento ADI riguardano pazienti: Affetti da patologia in fase terminale Con malattie neurologiche degenerative/ progressive in fase avanzata Con di patologia in fase avanzata e complicata Con necessità di nutrizione parentale artificiale Con necessità di supporto ventilatorio invasivo In stato vegetativo e in stato di minima coscienza Affetti da malattie acute temporaneamente invalidanti Dimessi o dimissibili da strutture ospedaliere e residenziali L assistenza sanitaria domiciliare è gratuita mentre le prestazioni di carattere socio-assistenziale sono soggette alla compartecipazione alla spesa da parte dell assistito in base al reddito del modello ISEE. Orario ricevimento: Lunedì e Venerdì dalle ore 09,00 alle ore 12,00 21

22 Ha il compito di: UO SOVRADISTRETTUALE GERIATRIA 5 piano scala B Tel 0823/ Fax 0823/ Assistere i cittadini ultrasessantacinquenni dei Distretti Sanitari di Caserta, Maddaloni e Marcianise affetti da patologie croniche e/o degenerative, e da patologie inerenti la sfera cognitiva comportamentale; Gestire il Consultorio Geriatrico, mediante visite ambulatoriali per i pazienti autosufficienti per la prevenzione della perdita dell autosufficienza del paziente anziano e la riduzione dei ricoveri ospedalieri incongrui; Attivare l Unità di Valutazione Alzheimer per la valutazione delle varie forme di demenza, Parkinson e/o malattia di Alzheimer; Gestire l ambulatorio per lo screenig per l osteoporosi tramite densitometria ossea ad ultrasuoni; Predisporre ricoveri in RSA. Il ricovero in RSA consente di: dare la possibilità al paziente anziano di recuperare le sue autonomie dopo aver subito un accidente patologico acuto; svolgere durante il soggiorno tutte le attività previste dal piano assistenziale di tipo riabilitativo, occupazionale e sociosanitario; dare sollievo alle famiglie e al care-giver durante i periodi di post acuzie derivanti dalla patologia. ORARI consultorio geriatrico e UVA: Martedì dalle ore 09,00 alle ore 12,00 Mercoledì dalle ore 9,00 alle 13,00 Giovedì dalle ore 11,30 alle ore 14,30 e dalle 15,00 alle ore 18,00 Prenotazioni per visite ambulatoriali presso CUP e call center aziendali muniti di prescrizione medica. Prenotazioni per visite domiciliari dal lunedì al venerdi mattina presso l UO con prescrizione medica. Informazioni dal lunedì al venerdì mattina dalle 9,00 alle 12,00. 22

23 CENTRI SOVRADISTRETTUALI CENTRO DIABETOLOGICO 3 piano scala B Si occupa, come da L 115/87, di curare e prevenire il diabete mellito e le sue complicanze, della gestione extra-ospedaliera dei pazienti diabetici e di tutte le problematiche inerenti la malattia Eroga: visita specialistica diabetologica con prescrizione esami di laboratorio; visita oculistica con fondo oculare; visita dermatologica per piede e ulcere diabetiche _; prevenzione del piede diabetico con possibilità di eseguire consulenza fisiatrica ed esame podoscopico; prescrizione consulenza specialistica, neurologica, cardiologica, ECG, ed esami strumentali per l accertamento delle complicanze del diabete; Indagine alimentare e dieta personalizzata; prescrizione della terapia farmacologica; terapia educazionale, singola o di gruppo, su argomenti interessanti per la patologia diabetica. Progetto sperimentale integrato per il paziente di nuova diagnosi (con i CSD Nutrizione, Medicina dello Sport, Prevenzione cardiovascolare)* ORARI Dal lunedì al giovedì ore 8,00-14,00 e lunedì anche ore 15,00-17,40 - Venerdi ore 8,00-13,00 Le prenotazioni si effettuano presso il CUP e call center aziendali. 23

24 CENTRO MEDICINA DELLO SPORT 3 piano scala B Tel Esegue (secondo DL. 18/2/82): Visita tipo A: Visita Generale ECG a riposo Esame spirometrico Visita tipo B: Visita Generale ECG a riposo ECG dopo sforzo (Step Test) Esame spirometrico L età di inizio dell attività sportiva agonistica è demandata dalla singola federazione sportiva nazionale. Per gli atleti minorenni la richiesta di visita va fatta tramite la Società Sportiva, su apposito modello da ritirare presso il Centro e non è previsto alcun ticket. Gli atleti maggiorenni hanno accesso diretto (senza ricetta) previa prenotazione ed è previsto il pagamento del ticket. ORARI: Dal lunedì al venerdi 8,30-13,30 e il mercoledì anche 16,00-18,00. Le prenotazioni si effettuano presso il CUP e call center aziendali. 24

25 CENTRO DI DIETOLOGIA e NUTRIZIONE CLINICA 3 piano scala B Tel. 0823/ Svolge le seguenti attività: Ambulatorio di Dietologia e Nutrizione Clinica Valutazione complessiva dello stato di salute del paziente; misure antropometriche; questionari di analisi delle abitudini alimentari e di autovalutazione della presenza di sintomi vaghi; compilazione diario alimentare; educazione alimentare; preparazione di programmi alimentari personalizzati; Servizio di Nutrizione Artificiale Domiciliare, enterale, parenterale ed integratori Visite in Ambulatorio Visite a domicilio su richiesta dell ADI o del Medico di Medicina Generale. ORARI: Lunedì ore 09,00-13,00; 15,00-17,30 Martedì, Mercoledì e Giovedì ore 09,00-13,00 Le prenotazioni si effettuano presso i CUP e call center aziendali. 25

26 CENTRO PREVENZIONE MALATTIE RESPIRATORIE E TUBERCOLARI 3 piano scala B Tel Esegue: visita pneumologica; spirometria; spirometria con test di broncodilatazione farmacologica, prove allergiche respiratorie, test del CO espirato; test di Mantoux; consulenza per disassuefazione da fumo. ORARIO: Lunedì, martedì, mercoledì, giovedì dalle ore 8,45 alle 12,00. Le prenotazioni si effettuano presso il CUP. 26

27 CENTRO PREVENZIONE MALATTIE CARDIOVASCOLARI 3 piano scala B Tel Esegue (anche per UOASB e UOAR): Visita cardiologia; Ecografia cardiaca; Ecodopplergrafia cardiaca; Ecocolordoppler cardiaco; Screening cardiologico; ORARIO VISITE: Mercoledì e Venerdi ore 8,30-13,00 Orario ecocardio (presso poliambulatorio al 2 piano) martedì ore 8,30-13,00. Le prenotazioni si effettuano presso il CUP. Orario screening cardiologico: Lunedì e Giovedì 8,30-13,00 e Martedì 15,00-17,00 (solo per arruolati ai progetti per diabetici, medicina del lavoro, scompenso cardiaco). 27

28 CENTRO PREVENZIONE DELLE MALATTIE ALLERGICHE 3 piano scala B Tel Esegue: visite allergologiche programmate,urgenti e di controllo; spirometrie; spirometrie con test di broncodilatazione farmacologica; prove allergiche PRICK TESTe PATCH TEST; prescrizione di vaccini per allergie; gestione pazienti in trattamento con vaccino specifico. Orario visite: Lunedì, Mercoledì e Giovedì dalle ore 0800 alle ore Le prenotazioni si effettuano presso il CUP e call center aziendali. 28

29 CENTRO DIAGNOSTICA SENOLOGICA Piano seminterrato meno 1 Tel Esegue: Mammografia; Ecografia mammaria. Le prenotazioni, anche telefoniche, si effettuano direttamente in sede dal Lunedì al Venerdì dalle ore 11,00 alle ore 13,30 (non al CUP). La mammografia è esente ticket una volta ogni 2 anni, per le donne in età da screening (dai 49 ai 69 anni). Per le altre prestazioni non in screening è previsto un pagamento ticket. Per le mammografie richieste su ricetta SSR con codice di esenzione D03 si pagano 5,00 euro. 29

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO Il nucleo familiare è composto da : - Il richiedente l esenzione - il coniuge (non legalmente ed effettivamente separato) indipendentemente dalla sua situazione reddituale - dai familiari a carico fiscalmente

Dettagli

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014 PRESIDIO BORRI VARESE ACCETTAZIONE RICOVERI 18,9 0 22,84 77,16 PRESIDIO BORRI VARESE AFFARI GENERALI E LEGALI 4,35 15,53 19,88 80,12 PRESIDIO BORRI VARESE AMBULANZE 15,78 1,77 20,03 79,97 PRESIDIO BORRI

Dettagli

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITA DI PADOVA PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI Preparato da Gruppo di Lavoro Ambulatori Clinica Ostetrico- Ginecologica Verificato da Servizio Qualità Verifica per

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Il Direttore Sanitario Dr.ssa Renata Vaiani

CARTA DEI SERVIZI. Il Direttore Sanitario Dr.ssa Renata Vaiani CARTA DEI SERVIZI Questa Carta dei Servizi ha lo scopo di illustrare brevemente il nostro Poliambulatorio per aiutare i cittadini a conoscerci, a rendere comprensibili ed accessibili i nostri servizi,

Dettagli

COS È IL PRONTO SOCCORSO?

COS È IL PRONTO SOCCORSO? AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA COS È IL PRONTO SOCCORSO? GUIDA INFORMATIVA PER L UTENTE SEDE OSPEDALIERA BORGO TRENTO INDICE 4 COS È IL PRONTO SOCCORSO? 6 IL TRIAGE 8 CODICI DI URGENZA

Dettagli

Il Documento è diviso in tre parti e dotato di un indice per agevolare la consultazione.

Il Documento è diviso in tre parti e dotato di un indice per agevolare la consultazione. L erogazione dell assistenza in favore dei cittadini stranieri non può prescindere dalla conoscenza, da parte degli operatori, dei diritti e dei doveri dei cittadini stranieri, in relazione alla loro condizione

Dettagli

Carta Servizi. Poliambulatorio Sani.Med. 98 S.r.l. Medicina dello sport Medicina del lavoro 4 revisione- Gennaio 2015.

Carta Servizi. Poliambulatorio Sani.Med. 98 S.r.l. Medicina dello sport Medicina del lavoro 4 revisione- Gennaio 2015. Sani.Med. S.r.l. Via Palombarese km. 19,0 Marcosimone di Guidonia 00010 Roma Carta Servizi Prestazioni di: Fisioterapia Cardiologia Dermatologia Ginecologia Endocrinologia Oculistica Neurologia Reumatologia

Dettagli

Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie

Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Informazioni utili Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Informazioni utili U.O. AFFARI GENERALI E SEGRETERIA

Dettagli

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore Testo aggiornato al 29 novembre 2011 Legge 15 marzo 2010, n. 38 Gazzetta Ufficiale 19 marzo 2010, n. 65 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore La Camera dei

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

Guida alle prestazioni ambulatoriali

Guida alle prestazioni ambulatoriali Az i e n d a O s p e d a l i e r a O s p e d a l i Riuniti Papardo-Piemonte M e s s i n a P r e s i d i o O s p e d a l i e r o P AP AR D O Guida alle prestazioni ambulatoriali Gentile Signore/a, l Azienda,

Dettagli

V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E

V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E Assistenza sanitaria e sociale a domicilio Servizio medico specialistico: Cardiologi, Chirurghi, Dermatologi Ematologi, Nefrologi, Neurologi Pneumologi, Ortopedici,

Dettagli

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI pag. 7 DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MA 28 Rev. 1 del 22/10/2011 Pagina 1 di 6 MISSIONE E VALORI L U.O.C. di Oncologia Medica si prende

Dettagli

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza Con la vaccinazione l influenza si allontana La prevenzione dell influenza La vaccinazione antinfluenzale è il mezzo più efficace di protezione dalla malattia e di riduzione delle sue complicanze per le

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI COGNOME, Nome NAGAR BERNARDO Data di nascita 12/03/1955 Posto di lavoro e indirizzo ASP PALERMO U.O.C.Coordinamento Staff Strategico U.O.S.Coordinamento Screening

Dettagli

ORGANIZZAZIONE CORSI Referente: D.ssa Anna Incelli

ORGANIZZAZIONE CORSI Referente: D.ssa Anna Incelli (Gustav Klimt, 1905) CONSULTORIO FAMILIARE RIETI Responsabile: Dr. Attilio Mozzetti ORGANIZZAZIONE CORSI Referente: D.ssa Anna Incelli (Immagini tratte dal web e utilizzate per finalità istituzionali)

Dettagli

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE REGIONE LAZIO Direttore Generale Dott. Vittorio Bonavita U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE Ospedale Sandro Pertini Direttore: Prof. Vincenzo Di Cintio Gentile paziente, Le diamo il benvenuto nella nostra Struttura

Dettagli

Dipartimento di Sanità Pubblica: i dati di attività del 2014

Dipartimento di Sanità Pubblica: i dati di attività del 2014 Conferenza Stampa Dipartimento di Sanità Pubblica: i dati di attività del 2014 Lunedì 6/07/2015 ore 11.00 Sala Riunioni - Direzione Generale AUSL Strada del Quartiere 2/A - Parma Alla Conferenza Stampa

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI GG. PRES./ GG.LAVORATIVI % CENTRO CONTROLLO DIREZIONALE 95,45 DIPARTIMENTO PREVENZIONE

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI GG. PRES./ GG.LAVORATIVI % CENTRO CONTROLLO DIREZIONALE 95,45 DIPARTIMENTO PREVENZIONE Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso nel mese /. Pag. di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari (legge, avis, allattamento, matrimonio, lutto,

Dettagli

MODALITA DI PRENOTAZIONE

MODALITA DI PRENOTAZIONE DIPARTIMENTO DI SANITA PUBBLICA MEDICINA DELLO SPORT MODALITA DI PRENOTAZIONE U.O.C.- CENTRO DI MEDICINA DELLO SPORT DI 2 LIVELL O CASALECCHIO DI RENO AMBULATORI DI 1 LIVELLO Per prenotare le visite di

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI GG. PRES./ GG.LAVORATIVI % CENTRO CONTROLLO DIREZIONALE 80,00 DIPARTIMENTO PREVENZIONE

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI GG. PRES./ GG.LAVORATIVI % CENTRO CONTROLLO DIREZIONALE 80,00 DIPARTIMENTO PREVENZIONE Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso nel mese /. Pag. di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari (legge, avis, allattamento, matrimonio, lutto,

Dettagli

TRATTAMENTI. Elaborazione piani di trattamento in radioterapia con fasci esterni e 30

TRATTAMENTI. Elaborazione piani di trattamento in radioterapia con fasci esterni e 30 TRATTAMENTI 1 Accesso e custodia C/C DH 2 Accesso e custodia dati pazienti informatizzati 3 Accesso e custodia faldoni cartacei referti 4 Agenda prenotazione esami interni 5 Agenda prenotazione visite

Dettagli

AZIENDA SANITARIA LOCALE CASERTA. Guida ai Servizi Territoriali del Distretto Socio-Sanitario N 20 CASAL DI PRINCIPE

AZIENDA SANITARIA LOCALE CASERTA. Guida ai Servizi Territoriali del Distretto Socio-Sanitario N 20 CASAL DI PRINCIPE AZIENDA SANITARIA LOCALE CASERTA Guida ai Servizi Territoriali del Distretto Socio-Sanitario N 20 CASAL DI PRINCIPE 2013 0 La Guida ai servizi territoriali del Distretto Socio-sanitario n. 20 : come e

Dettagli

AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE

AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE CENTRO ASSISTENZA PRIMARIA PRESSO IL DISTRETTO DI CIVIDALE Dicembre 2014 1 Indice Premessa 1) La progettualità

Dettagli

CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI

CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI PREMESSO CHE Nel 2001 è stata adottata in Italia la prima Carta dei diritti dei bambini in ospedale. Tale Carta era già ispirata alle norme

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI REGGIO CALABRIA

Dettagli

D.A.I. NEUROSCIENZE CLINICHE, ANESTESIOLOGIA E FARMACOUTILIZZAZIONE

D.A.I. NEUROSCIENZE CLINICHE, ANESTESIOLOGIA E FARMACOUTILIZZAZIONE Pag. 51 D.A.I. NEUROSCIENZE CLINICHE, ANESTESIOLOGIA E FARMACOUTILIZZAZIONE Responsabile: Prof. Lucio SANTORO Sedi: Edifici 17 16-11G - 20 Direzione 4645 Segreteria 2788 Fax 2657 Portineria 2355 U.O.C.

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME Gli Orari Visite Fiscali 2014 2015 INPS lavoratori assenti per malattia dipendenti pubblici, insegnanti, privati,

Dettagli

STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI STP PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE IN STRUTTURE PRIVATE ACCREDITATE PROCEDURA OPERATIVA. Aggiornamento dicembre 2013

STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI STP PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE IN STRUTTURE PRIVATE ACCREDITATE PROCEDURA OPERATIVA. Aggiornamento dicembre 2013 STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI STP PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE IN STRUTTURE PRIVATE ACCREDITATE PROCEDURA OPERATIVA Aggiornamento dicembre 2013 1 ASPETTI DI SISTEMA 2 PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 62,39 S.O. OCULISTICA 83,23 U.O. S.O. CHIRURGIE 64,58 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 76,74 U.O.

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 62,39 S.O. OCULISTICA 83,23 U.O. S.O. CHIRURGIE 64,58 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 76,74 U.O. MOSCATI Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso Az. Osp. S.G. Moscati - Avellino nel mese 0/201. Pag. 1 di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari

Dettagli

PROGETTO ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI

PROGETTO ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI PROGETTO ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI PIANO DISTRETTUALE DEGLI INTERVENTI del Distretto socio-sanitario di Corigliano Calabro Rif. Decreto Regione Calabria n. 15749 del 29/10/2008 ANALISI DELBISOGNO

Dettagli

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi.

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi. Pagina 1 di 14 SOMMARIO Sommario...1 Introduzione...2 1. Scopo...2 2. campo di applicazione...3 3 Riferimenti...3 3.1 Riferimenti esterni...3 3.2 Riferimenti interni...3 4. Abbreviazioni utilizzate...4

Dettagli

LE DOMANDE. (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda)

LE DOMANDE. (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda) LE DOMANDE (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda) 1. LA NUOVA MODALITÀ 1.1 Qual è in sintesi la nuova modalità per ottenere l esenzione ticket in base al reddito? 1.2 Da quando, per

Dettagli

Il certificato nelle attività fisico-sportive in ambito non agonistico, linee guida della F.I.M.P. ad uso del pediatra convenzionato

Il certificato nelle attività fisico-sportive in ambito non agonistico, linee guida della F.I.M.P. ad uso del pediatra convenzionato F.I.M.P. Federazione Italiana Medici Pediatri Regione Veneto Il certificato nelle attività fisico-sportive in ambito non agonistico, linee guida della F.I.M.P. ad uso del pediatra convenzionato Il Codice

Dettagli

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it)

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) Oggetto:Richiesta di ammissione alla Consulta delle Organizzazioni che operano nel settore delle

Dettagli

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 19 del 6 febbraio 2006 e rettificato con deliberazione del Consiglio Comunale

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 83,22 U.O. S.O. CHIRURGIE 80,29 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 79,44 U.O. ALLERGOLOGIA 95,51 U.O. A.L.P.I.

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 83,22 U.O. S.O. CHIRURGIE 80,29 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 79,44 U.O. ALLERGOLOGIA 95,51 U.O. A.L.P.I. MOSCATI Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso Az. Osp. S.G. Moscati - Avellino nel mese 0/1. Pag. 1 di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari (legge,

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 75,36 U.O. S.O. CHIRURGIE 83,52 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 78,20 U.O. ALLERGOLOGIA 90,00 U.O. A.L.P.I.

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 75,36 U.O. S.O. CHIRURGIE 83,52 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 78,20 U.O. ALLERGOLOGIA 90,00 U.O. A.L.P.I. MOSCATI Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso Az. Osp. S.G. Moscati - Avellino nel mese 2/. Pag. di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari (legge,

Dettagli

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Qualifica Professionale MARZIALI GIUSEPPE Medico Chirurgo, Specialista in Malattie dell Apparato Cardiovascolare,

Dettagli

VÉÇá zä É exz ÉÇtÄx wxäät câzä t 1

VÉÇá zä É exz ÉÇtÄx wxäät câzä t 1 1 LEGGE REGIONALE Norme in materia sanitaria 2 LEGGE REGIONALE Norme in materia sanitaria Il Consiglio regionale ha approvato la seguente legge: Art. 1 (Integrazione del comma 40 dell articolo 3 della

Dettagli

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015 I Convegno di Neuroautoimmunità Prato, Polo Universitario 20-21 Febbraio 2015 PATROCINI RICHIESTI Patrocini richiesti Carissimi, Lettera dei Presidenti è con grande piacere che Vi invitiamo il 21 e 22

Dettagli

LINEE-GUIDA DEL MINISTRO DELLA SANITÀ PER LE ATTIVITA DI RIABILITAZIONE

LINEE-GUIDA DEL MINISTRO DELLA SANITÀ PER LE ATTIVITA DI RIABILITAZIONE LINEE-GUIDA DEL MINISTRO DELLA SANITÀ PER LE ATTIVITA DI RIABILITAZIONE Premessa Obiettivo delle presenti linee-guida è fornire indirizzi per la organizzazione della rete dei servizi di riabilitazione

Dettagli

ESENZIONI PER CONDIZIONE ECONOMICA ED ETA

ESENZIONI PER CONDIZIONE ECONOMICA ED ETA Esenzione dalla spesa farmaceutica Tabella Riepilogativa - Modalità di compilazione della a partire dal 1 luglio 2011 ESENZIONI PER CONDIZIONE ECONOMICA ED ETA a carico Esenzione Totale e quota E03 E04

Dettagli

Strutture sanitarie e Socio-assistenziali Autorizzazione e vigilanza

Strutture sanitarie e Socio-assistenziali Autorizzazione e vigilanza Dipartimento di Sanità Pubblica S a l u t e è S a p e r e Azioni di Prevenzione n. 2 28 Strutture sanitarie e Socio-assistenziali Indice Presentazione Strutture Sanitarie Introduzione Contesto Risultati

Dettagli

b) dati di base: dati elementari utilizzati in forma aggregata per la costruzione degli indicatori. Comprendono dati correnti già parte dei vigenti

b) dati di base: dati elementari utilizzati in forma aggregata per la costruzione degli indicatori. Comprendono dati correnti già parte dei vigenti D.M. 12-12-2001 Sistema di garanzie per il monitoraggio dell'assistenza sanitaria. Pubblicato nella Gazz. Uff. 9 febbraio 2002, n. 34, S.O. IL MINISTRO DELLA SALUTE di concerto con IL MINISTRO DELL'ECONOMIA

Dettagli

.. QUANDO?.. DOVE?... COME?

.. QUANDO?.. DOVE?... COME? S.S.V.D. ASSISTENZA INTEGRATIVA E PROTESCA CHI?.. QUANDO?.. DOVE?... COME? Rag. Coll. Amm. Rita Papagna Dott.ssa Laura Signorotti PRESIDI EROGABILI DAL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE D.M. n.332 del 27 agosto

Dettagli

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE La sottoscritta Dr.ssa Franca CRINÒ, nata a Casignana (RC) il 04/03/1959, residente in Via Zittoro 19/4, 89030 - Casignana (RC) Tel.: 0964.956090, cell.:

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ASSISTENZA NON SANITARIA (ANS) NELLE AREE DI DEGENZA DEI PRESIDI OSPEDALIERI DELL AZIENDA USL DI RAVENNA

REGOLAMENTO PER L ASSISTENZA NON SANITARIA (ANS) NELLE AREE DI DEGENZA DEI PRESIDI OSPEDALIERI DELL AZIENDA USL DI RAVENNA REGOLAMENTO PER L ASSISTENZA NON SANITARIA (ANS) NELLE AREE DI DEGENZA DEI PRESIDI OSPEDALIERI DELL AZIENDA USL DI RAVENNA PREMESSA Il ricovero in ambiente ospedaliero rappresenta per la persona e la sua

Dettagli

PQ 31G/ PROCEDURA REGOLAMENTO DI ACCOGLIENZA ED ACCESSO ALLA RSA DON GIUSEPPE CUNI DI MAGENTA

PQ 31G/ PROCEDURA REGOLAMENTO DI ACCOGLIENZA ED ACCESSO ALLA RSA DON GIUSEPPE CUNI DI MAGENTA Pag. 1 di 5 REGOLAMENTO DI ACCOGLIENZA ED ACCESSO ALLA RSA DON GIUSEPPE CUNI DI MAGENTA Oggetto Art. 1 Il Servizio Art. 2 L Utenza Art. 3 La domanda di Accoglienza Art. 4 Il Processo di Accoglienza Art.

Dettagli

Legge Regionale 23 Novembre 2006, n. 20. Istituzione del fondo regionale per la non autosufficienza. (BUR N. 34 del 9 dicembre 2006)

Legge Regionale 23 Novembre 2006, n. 20. Istituzione del fondo regionale per la non autosufficienza. (BUR N. 34 del 9 dicembre 2006) Legge Regionale 23 Novembre 2006, n. 20. Istituzione del fondo regionale per la non autosufficienza. (BUR N. 34 del 9 dicembre 2006) Art.1 (Oggetto e finalità) 1. La Regione con la presente legge, in armonia

Dettagli

www.policlinico.mo.it A cura dell ufficio Comunicazione e accoglienza Ufficio stampa tel 059 4222213 poliurp@policlinico.mo.it

www.policlinico.mo.it A cura dell ufficio Comunicazione e accoglienza Ufficio stampa tel 059 4222213 poliurp@policlinico.mo.it A cura dell ufficio Comunicazione e accoglienza Ufficio stampa tel 059 4222213 poliurp@policlinico.mo.it Progetto grafico Avenida Stampa Artestampa srl Diffusione 50.000 copie Dicembre 2003 www.policlinico.mo.it

Dettagli

Carta dei servizi dell'azienda USL di Ravenna

Carta dei servizi dell'azienda USL di Ravenna Carta dei servizi dell'azienda USL di Ravenna Carta dei Servizi dell'azienda USL di Ravenna Carta dei Servizi La presente Carta dei servizi è stata realizzata a cura di: - Qualità e Accreditamento dell

Dettagli

COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus. Carta. dei Servizi. Famiglie Anziani Infanzia

COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus. Carta. dei Servizi. Famiglie Anziani Infanzia COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus Carta dei Servizi Famiglie Anziani Infanzia Indice di revisione n. 1 del 1/3/2014 3 INDICE CHI SIAMO IDENTITA E VALORI 4 5 COSA FACCIAMO

Dettagli

PROGETTO Ambulatorio Ma.Re.A. (Malattia Renale Avanzata) Elaborato da: Delalio Alessia Guzza Lucia Resinelli Vilma Sandrini Massimo

PROGETTO Ambulatorio Ma.Re.A. (Malattia Renale Avanzata) Elaborato da: Delalio Alessia Guzza Lucia Resinelli Vilma Sandrini Massimo PROGETTO Ambulatorio Ma.Re.A. (Malattia Renale Avanzata) Elaborato da: Delalio Alessia Guzza Lucia Resinelli Vilma Sandrini Massimo Malattia Renale Cronica Stadiazione Stadio Descrizione VFG (ml/min/1.73

Dettagli

L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA

L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA L INAIL, IL DATORE DI LAVORO, IL LAVORATORE, COSA DEVONO FARE COSA DEVE SAPERE IL LAVORATORE QUANDO SUBISCE UN INFORTUNIO O

Dettagli

Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R.

Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R. Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R. /2007 Sommario PREMESSA COMUNE ALLE SEZIONI A E B...3 SEZIONE A - SERVIZI

Dettagli

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE L EVENTO ASSEGNERÀ CREDITI ECM Sabato 16 giugno 2012 ore 8,30 UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE SEDE DEL CORSO Via Masaccio, 19 MILANO PER ISCRIZIONI www.chirurgiavascolaremilano.it Il Convegno

Dettagli

L analisi dei villi coriali

L analisi dei villi coriali 12 L analisi dei villi coriali Testo modificato dagli opuscoli prodotti dal Royal College of Obstetricians and Gynaecologists dell Ospedale Guy s and St Thomas di Londra. www.rcog.org.uk/index.asp?pageid=625

Dettagli

Sistema informativo per il monitoraggio dell assistenza domiciliare

Sistema informativo per il monitoraggio dell assistenza domiciliare GLOSSARIO DEI TRACCIATI SIAD Sistema informativo per il monitoraggio dell assistenza domiciliare Dicembre 2011 Versione 4.0 SIAD Glossario_v.4.0.doc Pag. 1 di 35 Versione 4.0 Indice 1.1 Tracciato 1 Definizione

Dettagli

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 TITOLO DEL PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 Settore e Area di Intervento: Settore: ASSISTENZA

Dettagli

DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE CURE MEDICO-SANITARIE Studenti / stagiaires (DI PROVENIENZA DA UN PAESE NON CE/AELS)

DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE CURE MEDICO-SANITARIE Studenti / stagiaires (DI PROVENIENZA DA UN PAESE NON CE/AELS) CANTONE TICINO DIPARTIMENTO DELLA SANITÀ E DELLA SOCIALITÀ Istituto delle assicurazioni sociali TEL: 0041 / (0)91 821 92 92 FAX: 0041 / (0)91 821 93 99 DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE

Dettagli

SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO. C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016

SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO. C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016 SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016 MINIMI RETRIBUTIVI FISSATI DALLA COMMISSIONE NAZIONALE DECORRENZA 1 GENNAIO 2014 CONVIVENTI DI CUI ART. 15-2

Dettagli

Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia. Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia

Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia. Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia Pag. 1 di 6 Rev Data Redatto e elaborato Approvato Firma 0 04/03/2011 Coord.Infermieristico M.Renovi Dirigente Medico Resp. Dr. A. Stefanelli Direttore U.O.C. Medicina Generale Dott.ssa P. Lambelet Direttore

Dettagli

RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI

RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI DEGLI UTENTI DELL AZIENDA USL DI PIACENZA - 2003/2006 I Comitati Consultivi Misti degli Utenti dell Azienda USL di Piacenza dal gennaio 2003 al

Dettagli

Indice Indice... 1 Oggetto... 1 Referenti regionali del progetto... 1 Scopo... 2 Il progetto Rete CUP regionale... 2 Premessa... 2 La situazione regionale... 2 Azienda Ospedaliera di Cosenza... 2 ASP di

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

ECOPED 2011. Corso di Perfezionamento in Ecografia Pediatrica. PISTOIA 27-30 Giugno 2011

ECOPED 2011. Corso di Perfezionamento in Ecografia Pediatrica. PISTOIA 27-30 Giugno 2011 Gruppo di Studio di Ecografia Pediatrica Società Italiana di Pediatria Corso di Perfezionamento in Ecografia Pediatrica ECOPED 2011 PISTOIA 27-30 Giugno 2011 PROGRAMMA DOCENTI E TUTORS Giuseppe Atti Carlo

Dettagli

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Fabrizio Muscas Firenze, 1 Luglio 2011 ANCoM chi rappresenta? 8 Consorzi regionali 98 Cooperative di MMG 5000 Medici di Medicina Generale (MMG)

Dettagli

Staff - S.C. Neuropsichiatria Infantile

Staff - S.C. Neuropsichiatria Infantile INFORMAZIONI PERSONALI Nome Attilio Vercelloni Data di nascita 28/01/1960 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio dirigente medico ASL DI VERCELLI Staff - S.C. Neuropsichiatria

Dettagli

RESIDENZA LE ROSE SCHEDA SERVIZIO DATI ANAGRAFICI STRUTTURA. Residenza LE ROSE. Via delle Rose, 7 35034 Lozzo Atestino PD. info@residenzalerose.

RESIDENZA LE ROSE SCHEDA SERVIZIO DATI ANAGRAFICI STRUTTURA. Residenza LE ROSE. Via delle Rose, 7 35034 Lozzo Atestino PD. info@residenzalerose. RESIDENZA LE ROSE DATI ANAGRAFICI STRUTTURA SCHEDA SERVIZIO Residenza LE ROSE DENOMINAZIONE Via delle Rose, 7 35034 Lozzo Atestino PD INDIRIZZO CAP CITTÀ PROVINCIA 0429 644544 TELEFONO info@residenzalerose.net

Dettagli

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO Settore di intervento: Assistenza agli anziani Sede di attuazione del Benevento 1- VIA DEI LONGOBARDI 9 progetto: Numero di volontari richiesti: 4 Attività di

Dettagli

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE Art. 1 - ISTITUZIONE E istituito presso il Comune di Golfo Aranci, un Centro di Aggregazione

Dettagli

Lo screening cervicale.

Lo screening cervicale. Lo screening cervicale. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire e gli esercizi di riabilitazione)

Dettagli

Un anno di Open AIFA

Un anno di Open AIFA Il dialogo con i pazienti. Bilancio dell Agenzia Un anno di Open AIFA Un anno di Open AIFA. 85 colloqui, 250 persone incontrate, oltre un centinaio tra documenti e dossier presentati e consultati in undici

Dettagli

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI Ufficio del Piano di Zona Sociale dell' Ambito Territoriale A 1 COMUNE DI ARIANO IRPINO Capofila REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI erogato nei Comuni dell ambito territoriale

Dettagli

PROGETTO PER LA PREVENZIONE DEL MALTRATTAMENTO E ABUSO. UNA STRATEGIA BASATA SULLA TEORIA DELL ATTACCAMENTO. UONPIA Varese, Busto A.

PROGETTO PER LA PREVENZIONE DEL MALTRATTAMENTO E ABUSO. UNA STRATEGIA BASATA SULLA TEORIA DELL ATTACCAMENTO. UONPIA Varese, Busto A. PROGETTO PER LA PREVENZIONE DEL MALTRATTAMENTO E ABUSO. UNA STRATEGIA BASATA SULLA TEORIA DELL ATTACCAMENTO UONPIA Varese, Busto A., Gallarate Mancanza di un sistema di monitoraggio nazionale Nel 201110.985

Dettagli

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Lo scorso 8 febbraio nella sede del Comitato Consultivo, il Direttore Generale dell Azienda "Policlinico-Vittorio Emanuele", Armando Giacalone, il Direttore

Dettagli

1. Premessa. 2. Finalità ed obiettivi

1. Premessa. 2. Finalità ed obiettivi Allegato B REGOLAMENTO PER LA PREDISPOSIZIONE E PER IL FINANZIAMENTO DELLE IMPEGNATIVE DI CURA DOMICILIARE PER PERSONE CON GRAVE DISABILITÀ PSICHICA ED INTELLETTIVA (ICDp) 1. Premessa La normativa nazionale

Dettagli

IL SETTORE DELL ASSISTENZA E DELL AIUTO DOMICILIARE IN ITALIA

IL SETTORE DELL ASSISTENZA E DELL AIUTO DOMICILIARE IN ITALIA IL SETTORE DELL ASSISTENZA E DELL AIUTO DOMICILIARE IN ITALIA Il settore dell assistenza e dell aiuto domiciliare in Italia L assistenza domiciliare. Che cos è In Italia l assistenza domiciliare (A.D.)

Dettagli

LINEE GUIDA PER LE ATTIVITA' DI RIABILITAZIONE IN REGIONE CAMPANIA

LINEE GUIDA PER LE ATTIVITA' DI RIABILITAZIONE IN REGIONE CAMPANIA Giunta Regionale della Campania Assessorato alla Sanità Area Generale di Coordinamento Assistenza Sanitaria Settore Interventi a Favore di Fasce Socio-Sanitarie Particolarmente Deboli Servizio Riabilitazione

Dettagli

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA?

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? La scuola è obbligatoria dai 6 ai 16 anni e comprende: 5 anni di scuola primaria (chiamata anche elementare), che accoglie i bambini da 6 a 10 anni 3 anni di scuola secondaria

Dettagli

ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC)

ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC) OSPEDALE FATEBENEFRATELLI E OFTALMICO Azienda Ospedaliera di rilievo nazionale M I L A N O S.C. RADIOLOGIA Direttore Dott. G. Oliva ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC) ESAMI DA ESEGUIRE (VALIDITA'

Dettagli

REGOLAMENTO UNICO DI ACCESSO AI SERVIZI SOCIALI

REGOLAMENTO UNICO DI ACCESSO AI SERVIZI SOCIALI Fondazione di partecipazione dei Comuni di Casole d Elsa Colle di Val d Elsa Poggibonsi San Gimignano Radicondoli REGOLAMENTO UNICO DI ACCESSO AI SERVIZI SOCIALI - 1- INDICE Premessa... 5 Titolo Primo

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

Guida ai diritti del malato

Guida ai diritti del malato Guida ai diritti del malato ERRORI MEDICI? DIMISSIONI FORZATE? INVALIDITÀ CIVILI NEGATE? LISTE D ATTESA INTERMINABILI? CARTE DEI SERVIZI INTROVABILI? DANNI DA TRASFUSIONI E DA VACCINAZIONI OBBLIGATORIE?

Dettagli

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Il CAS (Centro Assistenza Servizi): Aspetti organizzativi e criticità Dott. Vittorio Fusco ASO Alessandria La Rete Oncologica: obiettivi Rispondere all incremento

Dettagli

Corretto utilizzo delle soluzioni concentrate di Potassio cloruro. ed altre soluzioni contenenti Potassio

Corretto utilizzo delle soluzioni concentrate di Potassio cloruro. ed altre soluzioni contenenti Potassio cloruro cloruro Data Revisione Redazione Approvazione Autorizzazione N archiviazione 00/00/2010 e Risk management Produzione Qualità e Risk management Direttore Sanitario 1 cloruro INDICE: 1. Premessa

Dettagli

A relazione dell'assessore Monferino:

A relazione dell'assessore Monferino: REGIONE PIEMONTE BU32 09/08/2012 Deliberazione della Giunta Regionale 30 luglio 2012, n. 45-4248 Il nuovo modello integrato di assistenza residenziale e semiresidenziale socio-sanitaria a favore delle

Dettagli

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza Commissione Nazionale dei Corsi di Laurea in Infermieristica La valutazione dei risultati dell apprendimento e qualità formativa dei Corsi di laurea in Infermieristica Milano, 10 giugno 2011 Realtà e problematiche

Dettagli

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico.

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

ISCRIZIONE AL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE PER I CITTADINI COMUNITARI E STRANIERI

ISCRIZIONE AL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE PER I CITTADINI COMUNITARI E STRANIERI ISCRIZIONE AL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE PER I CITTADINI COMUNITARI E STRANIERI A cura di Rossella Segurini Azienda Usl di Ravenna - U.O. Direzione Amministrativa dell Assistenza Distrettuale Procedimenti

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 Bonus IRPEF 80 euro Nel nuovo modello 730/2015 trova spazio il bonus IRPEF 80 euro ricevuto nel 2014, essendo previsto l obbligo di

Dettagli

SALUTE E BENESSERE MASEC LA CLINICA DEL SALE CENTRI FISIOTERAPICI OTTICA DANILO CROTTI PARRUCCHIERI CENTRI ESTETICI

SALUTE E BENESSERE MASEC LA CLINICA DEL SALE CENTRI FISIOTERAPICI OTTICA DANILO CROTTI PARRUCCHIERI CENTRI ESTETICI MASEC LA CLINICA DEL SALE CENTRI FISIOTERAPICI OTTICA DANILO CROTTI PARRUCCHIERI CENTRI ESTETICI SALUTE E BENESSERE MASEC COS E È la mutua assistenza volontaria dei piccoli imprenditori e delle loro famiglie,

Dettagli

REaD REtina and Diabetes

REaD REtina and Diabetes Progetto ECM di formazione scientifico-pratico sulla retinopatia diabetica REaD REtina and Diabetes S.p.A. Via G. Spadolini 7 Iscrizione al Registro delle 20141 Milano - Italia Imprese di Milano n. 2000629

Dettagli

Legge 15 marzo 2010, n. 38. Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore. (G.U. 19 marzo 2010, n.

Legge 15 marzo 2010, n. 38. Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore. (G.U. 19 marzo 2010, n. Legge 15 marzo 2010, n. 38 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore (G.U. 19 marzo 2010, n. 65) Art. 1. (Finalità) 1. La presente legge tutela il diritto del

Dettagli

-Azienda Unità Sanitaria Locale n. 12 Viareggio Regione Toscana

-Azienda Unità Sanitaria Locale n. 12 Viareggio Regione Toscana -Azienda Unità Sanitaria Locale n. 12 Viareggio Regione Toscana Direttore Amministrativo Paolo Gennaro Torrico 59507 direttore.amministrativo O.I.V. Organismo Indipendente di Valutazione Direttore Generale

Dettagli

2.3.3. Percorso assistenziale rivolto alle donne vittime di violenza, abuso, maltrattamento e ai loro figli/e

2.3.3. Percorso assistenziale rivolto alle donne vittime di violenza, abuso, maltrattamento e ai loro figli/e 2.3.3. Percorso assistenziale rivolto alle donne vittime di violenza, abuso, maltrattamento e ai loro figli/e Gruppo percorsi assistenziali Partecipanti al gruppo - Unità Funzionale Salute Mentale Infanzia

Dettagli

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani Comune di Ragusa Regolamento assistenza domiciliare agli anziani REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI approvato con delib. C.C. n.9 del del 24/02/84 modificato con delib. C.C.

Dettagli