Relazione Annuale 2010

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Relazione Annuale 2010"

Transcript

1 Relazione Annuale 21 5 Luglio 211 Dr. Cosimo Campidoglio Responsabile Ricerca, Sviluppo e Monitoraggio del Mercato

2 2 Disclaimer All interno di questo documento: I dati relativi al 211 sono consolidati al 31 maggio I dati annuali segnalati con il simbolo * si riferiscono al periodo 1 gennaio - 31 maggio Il dato dei volumi relativo alle zone comprende le quantità dei poli di produzione annessi 2-2 -

3 3 Il contesto internazionale Segnali di crescita nel 21 Ripresa a livello globale PIL mondiale: +5% 1 commercio internazionale: +13% 1 consumi di energia primaria: +4% 2 N indice (base: 25) 15 1 Crescita ridotta in Europa 95 PIL UE: +1,8% 1 Germania: +3,5% 1 Francia: +1,5% Consumo Gas Consumo Power PIL e in Italia PIL: +1,3% 1 Consumi elettrici e gas in aumento (+1,9%, +6,4%), ma inferiori ai livelli del 25 $/bbl $/MT 16 Brent ($/bbl) Carbone ARA ($/MT) Gas TTF () Tasso $/ (asse dx) $/ 1,6 12 1,5 Crescita delle quotazioni delle commodities Brent: +29% 3 Carbone: +31% 3 Gas: +44% ,4 1,3 3 1 Fonte: FMI, World Economic Outlook; 2 Fonte: BP, Energy Outlook 21; 3 Fonte: Thomson Reuters; Fonte: Istat * - 3-1,2

4 4 Crescita dei nuovi mercati e delle contrattazioni a termine Piattaforma Conti Energia Maggior grado di maturità operatività in crescita transazioni posizione netta 21: +36% +16% 211*: +22% +21% Churn ratio al valore massimo storico Crescita dei contratti standard 21: +8% (43% dei bilaterali) 211*: +11% (41% dei bilaterali) TWh Transazioni registrate Posizione netta Churn ratio 236,2 1,54 1,52 173, 152,4 153,8 132,1 122,8 113, 96,7 82,2 1,31 74,2 1,24 1,18 Mag - Dic * Maggior utilizzo delle opzioni di flessibilità TWh 4 Sbilanciamento in prelievo Sbilanciamento in immissione passaggio dello sbilanciamento a programma aggregato dal lato prelievo a quello immissione, segno del mercato lungo nel 211 conferma dell inversione e ulteriore aumento di circa il 5% dello sbilanciamento in entrambi i lati (+6 p.p. sul totale dei programmi registrati) , 1,5 18,4 26,4 3,6 34,5 24,3 19,3 14,9 5 3, Mag - Dic *

5 5 Crescita dei nuovi mercati e delle contrattazioni a termine Mercato a Termine dell Energia Crescita dei volumi successo dei nuovi prodotti annuali e trimestrali che raccolgono insieme il 6% dei contratti e il 92% dei volumi scambiati volumi cresciuti a quasi la metà di quelli di IDEX nel 21 e su livelli molto simili nel ,44 MTE Volumi TWh ,29 Volumi 211* 21 2 MTE 4,4 TWh 6,3 TWh IDEX 5,6 TWh 15,4 TWh 1,12 Gen Feb Mar Apr Mag Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic Segnali di prezzo coerenti Pun Prezzo Medio MTE Primo Prezzo MTE Ultimo Prezzo MTE 8 correlazione sui prodotti più liquidi tra i prezzi di MTE e IDEX pari all 84% buona capacità predittiva dei prezzi MTE sul relativo sottostante ,97 62,85 59,3 6, 63, 63,3 7,5 66,9 69,75 65,6 66,7 65,5 69,75 65,1 65,5 67,99 67, ,45 62,55 62,82 61,31 59,36 6,2 7,9 69,91 66,55 65,78 61,38 64,88 65, 66,29 68,18 65,18 71, gen-1 feb-1 mar-1 apr-1 mag-1 giu-1 lug-1 ago-1 set-1 ott-1 nov-1 dic-1 gen-11 feb-11 mar-11 apr-11 mag Mese di negoziazione Pun - Mese di consegna MTE

6 6 Crescita dei nuovi mercati e delle contrattazioni a termine Mercati elettrici a pronti MI/MA: espansione del mercato dopo la riforma avviata a fine 29 gradimento crescente delle maggiori opzioni di flessibilità offerte da MI volumi operatori 21: +22% +3% 211*: +3% (1) +27% TWh ,5 9, , , , 53 14, ,7 N avvio nel 211 di MI3 e MI4: possibilità di aggiornare le posizioni fisiche a ridosso del tempo reale * 2 1 segnali di prezzo su MI1 e MI2 analoghi a MGP MA MI1 MI2 MI3 MI4 N operatori attivi * MI1: 63,69 66,7 MI2: 63,66 64,9 MGP: 64,12 67,22 TWh % 197 6% % % % % 58% 75% 6% 6 MGP: riduzione dei volumi per effetto di domanda stagnante e del maggior ricorso a contrattazioni termine nel 21 la riduzione della liquidità è relativa solo a operatori istituzionali calo dei volumi dell AU, con progressiva crescita nell utilizzo di MTE liquidità operatori non istituzionali costante negli ultimi 3 anni al 34% ulteriore calo nel 211*, con liquidità operatori non istituzionale al 28% % % 33% 33% 28% % 24% % 79 9% 7% % * Operatori non istituzionali AU netto cip6 Gse Terna Liquidità complessiva Liquidità operatori non istituzionali - 6 -

7 7 Il perdurare dell overcapacity Prezzo unico nazionale (PUN) Pun stabile nel 21 rispetto al 29 Prezzi spot in Europa: Spagna: +,1% Francia/Germania: +1/15% rialzo nel 211 sotto la spinta del Brent 211* Var. % 211*/21* Var. % 21/29 Totale 67,22 8,6% 64,12,6% 63,72 86,99 7,99 74,75 Picco 77,7 3,8% 76,77-7,6% 83,5 114,38 14,9 18,73 Fuori picco 62,4 12,% 57,34 7,4% 53,41 72,53 53, 57,6 - Lavorativo 58,87 12,6% 54,2 12,2% 48,29 67,75 48,6 54,12 - Festivo 65,55 11,4% 6,98 2,9% 59,27 77,88 58,58 6,25 Picco/Fuori picco lavorativo 1,31-7,9% 1,42-17,6% 1,72 1,69 2,18 2,1 Festivo/Fuori picco lavorativo 1,11-1,% 1,13-8,3% 1,23 1,15 1,22 1,11 Convergenza prezzi di picco e fuori picco mai così vicini e per la prima volta con variazioni discordi tra loro allineamento agli standard europei ridotto utilizzo degli impianti di pompaggio (211*: -4% vendite, -77% acquisti) tendenze confermate nella prima fase del 211 Picco/Fuori picco Pun Picco Fuori picco Festivo Tendenza al moderato aumento crescita dei costi di generazione ulteriore riduzione del differenziale con le principali quotazioni europee 4 2 2,1 26 2, , , , ,31 211* 7-7 -

8 8 Il perdurare dell overcapacity Spark Spread L andamento del Pun riflette: Crescente divaricazione tra Domanda stagnante e Offerta Costi di generazione in costante ripresa durante l anno Potere di mercato significativo, ma in costante riduzione dei valori minimi storici Valore Delta% Valore Delta% Valore Valore Valore Valore Pun () 67,22 +9% 64,12 +1% 63,72 86,99 7,99 74,75 Domanda (MWh) % % Offerta (MWh) % % IOM (%) 2% -3 p.p. 22% -6 p.p. 27% 51% 77% 88% IOR (%) 14% -3 p.p. 15% -2 p.p. 17% 2% 21% 27% Brent ($/bbl) 111,16 +43% 79,85 +29% 61,67 97,26 72,39 65,14 Brent ( /bbl) 79,57 +38% 6,24 +36% 44,22 66,11 52,82 51,86 Tasso $/ 1,4 +4% 1,33-5% 1,39 1,47 1,37 1,26 Costo Generazione da Ciclo Combinato () 211* ,71 +23% 71,8 +23% 57,88 81,92 53,8 62,73 - Itec Ccgt () (2) 7,22 +26% 6,51 +25% 48,31 7,96 49,38 52,93 - CV () 5,64 +6% 5,15 +12% 4,61 3,35 4,18 3,38 - CO2 Ccgt () 5,85 +14% 5,41 +9% 4,96 7,61,24 6,43 Spark Spread () (1) -3, -15% 3,61-77% 15,41 16,3 21,61 21,82 (1) lo spark spread è calcolato come media delle differenze mensili tra Pun e ITECccgt al 53% al netto degli oneri ambientali (CV e CO2), (2) l'itec Ccgt è stato ricalcolato considerando un rendimento superiore e pari al 53% Difficoltà per i produttori di recuperare i costi: Spark Spread Pun ITEC ccgt 53% 12 Spark Spread sui valori minimi nel 21 e addirittura negativo nel 211* (-3 ) Le quotazioni a termine indicano un ulteriore peggioramento dello spark spread atteso per il 211 a gen feb mar apr ma giu lug ago set ott nov dic gen feb mar apr ma giu lug ago set ott nov dic gen feb mar apr ma giu lug ago set ott nov dic gen feb mar apr ma giu lug ago set ott nov dic

9 9 Dinamiche zonali Sistema Italia Si confermano le principali caratteristiche già emerse negli anni passati il Sud risulta ancora zona più economica le isole si mantengono nettamente sopra la media nazionale, ma con significativi segnali di rientro attuali e ottime prospettive future Nel 21 aumento del differenziale di prezzo Nord- Sud, tornato nel 211* a ridosso dei minimi storici Differenziale concentrato nelle sole ore di picco (21: 7 ; 211*: 5 ) Media Var. % 211/21* Media Var. % 21/29 Media Media Media Media PUN 67,22 9% 64,12,6% 63,72 86,99 7,99 74,75 NORD 65,9 11% 61,98 1,9% 6,82 82,92 68,47 73,63 CENTRO NORD 65,91 9% 62,47,3% 62,26 84,99 72,8 74,98 CENTRO SUD 65,8 8% 62,6,3% 62,4 87,63 73,5 74,99 SUD 63,84 15% 59, -,8% 59,49 87,39 73,4 74,98 SICILIA 86,4-8% 89,71 1,8% 88,9 119,63 79,51 78,96 SARDEGNA 73,53 6% 73,51-1,4% 82,1 91,84 75, 8,55 Delta totale 22,56 3,71 28,6 36,71 11,4 6,92 Delta continente 2,6 3,6 2,91 5,7 4,75 2,4 18 Picco 18 Fuori picco 18 Festivo * * * 9 Pun Nord Sud Sicilia Sardegna - 9 -

10 1 Dinamiche zonali Sardegna Nel 21 la Sardegna è l unica zona in significativo ribasso, risultando spesso unita al continente MWh prezzo in diminuzione a 73,53 (-1,4%) 6 3 volatilità in calo (-1 p.p.) effetti della nuova linea SAPEI tendenza confermata nel 211, con l eccezione di aprile e maggio, caratterizzati da un basso livello di offerta di base Gen Feb Mar Apr Mag Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic Gen Feb Mar Apr Mag Diff Pz Sard - Pun (asse dx) SACOI Centro Nord - Corsica SAPEI Centro Sud - Sardegna Offerte rifiutate Il differenziale di prezzo con il Pun è in calo... 29: +18,3 21: +9,4 211*: +6,3 e minimo in condizioni normali di capacità della linea SAPEI disponibilità dell offerta MWh medi orari Pz Sard-Pun = 14 Pz Sard-Pun =, ore (28%) Pz Sard-Pun = 12,3 Pz Sard-Pun = 3, ore (39%) ore (14%) ore (19%) SAPEI= MW MW<SAPEI<=27 MW SAPEI>27 MW 1-1 -

11 11 Dinamiche zonali Sicilia Nel 21 la Sicilia è l unica zona con prezzi e volatilità contemporaneamente in lieve aumento prezzo in ripresa a 89,71 (+1,8%) volatilità crescente (+2 p.p.) 1% 9% 8% 7%,9 TWh,3 TWh 7,2 TWh 1,1 TWh,4 TWh 5,9 TWh 1,4 TWh 1, TWh 4,4 TWh,6 TWh 1,2 TWh 4,4 TWh,6 TWh 1,6 TWh 2,5 TWh,2 TWh,8 TWh 1, TWh 6% Ma il differenziale con il Pun è in calo progressivo grazie a: nuova capacità competitiva entrata nel 21: Eolico 24 MW 5% 4% 3% 2% 11,7 TWh 12,4 TWh 13,4 TWh 12,8 TWh 14,8 TWh 5,9 TWh Ccgt 74 MW (1) 1% inversione nella tecnologia marginale % * ITM Olio: da 54% a 33% Vendite Ccgt Vendite Altro Termico Vendite Eolico Vendite Altro Rinnovabile ITM Ccgt: da 27% a 48% Tendenza confermata nel unica zona con prezzo in calo (-8%) % 9% 75% P = 33 P = 18 P = prezzi più bassi del sistema nel 1% delle ore 6% 4 impegni operatori verso AGCM 45% 3.. ma attenuata dai picchi di maggio 3% 2 restringimento del transito 15% 1 % Gen Feb Mar Apr Mag Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic Gen Feb Mar Apr Mag Diff. Pz Sici-Pun (asse dx) ITM ccgt ITM olio combustibile 11 (1) A pieno regime nella seconda parte dell anno

12 12 Overview dei mercati europei Quotazioni a pronti e a termine Prezzi spot: 9 Spot Futures nel 21 ritmi di crescita differenti registrati nell area mediterranea e centronord europea ,22 74,25 scende al minimo storico il differenziale tra Pun e quotazioni centro-europee 6 52,82 58,65 57,75 In Italia prezzi stabili, ma ancora più elevati del resto d Europa diverso ritardo nel recepire le variazioni del petrolio overcapacity , , * Y212** Italia Germania Francia Spagna Quotazioni a termine: Propensioni rialziste per il 211 e il 212, contenute in Italia, decisamente più marcate nel resto d Europa (effetto Germania) 8 Y211 a Y212 a ulteriore riduzione del differenziale di prezzo 7 6 Elevato grado di influenza e interazione 5 diverso livello, ma andamenti analoghi forte correlazione tra quotazioni italiane ed estere 4 3 gen feb mar apr mag giu lug ago set ott nov dic gen feb mar apr mag ** il dato fa riferimento al prezzo di settlement del prodotto calendario Y 212 disponibile al 2 giugno Italia (GME) Germania (EEX) Francia (EEX) Spagna (OMIP) Area scandinava (Nasdaq OMX) a Il dato fa riferimento all ultima quotazione registrata in ciascun mese dal prezzo di settlement del prodotto calendario

13 13 Market Coupling IT-SI Risultati dei primi cinque mesi di operatività Il market coupling ha funzionato regolarmente MW 2 Capacità allocata dal Market Coupling IT-SI % della capacità totale tra IT-SI direzione dell energia coerente con i prezzi efficienza nel 1% delle ore rispetto al 97,5% dell asta esplicita prezzi ancora diversi ma crescita delle ore di convergenza dei prezzi, arrivate al 1,2% nel % 64 38% 23% 14% 16% Gen Feb Mar Apr Mag 211 BSP: 53,9 PzNord: 65,9 % di ore P. IPEX<P. BSP P. IPEX=P. BSP P. IPEX>P. BSP Allocazione inefficiente 1% forte aumento di liquidità per BSP, che chiude contratti in tutte le sessioni 9% 8% 7% capacità assegnata arrivata a maggio a 183 MW medi, a fronte di una quota minima riservata di 35 MW: attrattività del market coupling attraverso esercizio clausole UIOSI 6% 5% 4% 3% 2% 1% 13 % Mag Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic Gen Feb Mar Apr Mag

14 14 Fonti rinnovabili Ruolo delle fonti rinnovabili in costante crescita Eolico passato da 3 TWh del 26 a 8,4 TWh del 21 Solare più che raddoppiato negli ultimi due anni Su MGP Eolico costituisce circa il 1% delle vendite al Sud e sulle isole Fonte TWh Var.% 211/21 TWh Var.% 21/ TWh TWh TWh TWh Termica 91,4 +2% 218,4 +1% 216,1 25,1 254, 25,2 Idroelettrica 18, -15% 53,2 +1% 52,8 46,7 38, 42,9 Geotermica 2,2 +5% 5, +% 5, 5,2 5,2 5,2 Eolica 3,7 +1% 8,4 +29% 6,5 4,9 4, 3, Fotovoltaica 2, +284% 1,6 +137%,7,2,, Produzione Netta 117,3 +1% 286,5 +2% 281,1 37,1 31,3 31,2 Fonte: Terna 211* 21 Crescita della mancata programmazione degli impianti eolici MWh MW Vendite da Eolico (21) Eolico Installato (21) Nel 21 calo della vendite eoliche su MGP (-7,1%) 1. 5 Nord Centro Nord Centro Sud Sud Sicilia Sardegna Nel 21 aumento della produzione eolica registrata in tempo reale (+29,1%) Aumento tendenziale della quota di ore in cui gli impianti non inviano programmi al GSE MWh % ore senza programma(*) (asse dx) Eolico programma (asse sx) Eolico fisico (asse sx) 1% 8% 6% 4% 29: 9% 21: 29% 211*: 36% 3 Gen Feb Mar Apr Mag Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic Gen Feb Mar Apr Mag Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic Gen Feb Mar Apr Mag 2% % 14 Limitato sfruttamento del sistema incentivante attivo dal (*) la % di ore senza programma è stata calcolata in riferimento ai soli impianti già in funzione dal

15 15 GRAZIE PER L ATTENZIONE Ulteriori domande o suggerimenti possono essere inviate ai seguenti riferimenti: 15 GME Gestore dei mercati energetici Largo G. Tartini 3/4, 198 Roma

NEWSLETTER del. n.66 DICEMBRE '13. di Lisa Orlandi (RIE)

NEWSLETTER del. n.66 DICEMBRE '13. di Lisa Orlandi (RIE) IL NOTIZIARIO DELLA BORSA ITALIANA DELL'ENERGIA un progetto del GME in collaborazione con il Gruppo Adnkronos NEWSLETTER del n.66 DICEMBRE '13 approfondimenti scenari energetici: tra vecchie conferme e

Dettagli

NEWSLETTER del. Figura 1: Quota del carbone nel mix produttivo nazionale per l'italia, Francia e Germania 2011-2012

NEWSLETTER del. Figura 1: Quota del carbone nel mix produttivo nazionale per l'italia, Francia e Germania 2011-2012 IL NOTIZIARIO DELLA BORSA ITALIANA DELL'ENERGIA un progetto del GME in collaborazione con il Gruppo Adnkronos NEWSLETTER del n.65 NOVEMBRE '13 approfondimenti IL RUOLO DEL CARBONE NEL MERCATO ELETTRICO

Dettagli

NEWSLETTER del. n.68 FEBBRAIO '14. di Emanuele Vendramin (RIE)

NEWSLETTER del. n.68 FEBBRAIO '14. di Emanuele Vendramin (RIE) IL NOTIZIARIO DELLA BORSA ITALIANA DELL'ENERGIA un progetto del GME in collaborazione con il Gruppo Adnkronos NEWSLETTER del n.68 FEBBRAIO '14 approfondimenti Nuovo pacchetto Clima-Energia e target al

Dettagli

SEMINARIO sui MERCATI ENERGETICI. Castenedolo, 21 febbraio 2014

SEMINARIO sui MERCATI ENERGETICI. Castenedolo, 21 febbraio 2014 SEMINARIO sui MERCATI ENERGETICI Agenda Mercato Gas Naturale Mercato Energia Elettrica Costi energetici delle fonderie Sviluppo normativi Mercato Gas Naturale Quotazione Day-Ahead 37,00 35,00 33,00 31,00

Dettagli

Febbraio, 2015. Lo scenario energetico 2014

Febbraio, 2015. Lo scenario energetico 2014 Febbraio, 2015 Lo scenario energetico 2014 Il quadro dell energia elettrica in Italia vede persistere due elementi caratteristici: il perdurare della crisi economica con conseguente riduzione della domanda

Dettagli

NEWSLETTER del. n.81 APRILE '15. di Mario Cirillo - REF-E

NEWSLETTER del. n.81 APRILE '15. di Mario Cirillo - REF-E IL NOTIZIARIO DELLA BORSA ITALIANA DELL'ENERGIA un progetto del GME in collaborazione con il Gruppo Adnkronos NEWSLETTER del n.81 APRILE '15 approfondimenti Quanto vale il mercato del heating and cooling?

Dettagli

NEWSLETTER del. n.45 gennaio '12. Roberto Bianchini, Donatella Bobbio REF-E Osservatorio Energia

NEWSLETTER del. n.45 gennaio '12. Roberto Bianchini, Donatella Bobbio REF-E Osservatorio Energia IL NOTIZIARIO DELLA BORSA ITALIANA DELL'ENERGIA un progetto del GME in collaborazione con il Gruppo Adnkronos NEWSLETTER del n.45 gennaio '12 approfondimenti L i m pat to della generazione fotovoltaica

Dettagli

Gli esiti del mercato elettrico A cura del GME

Gli esiti del mercato elettrico A cura del GME MERCATO ELETTRICO ITALIA Gli esiti del mercato elettrico A cura del GME Nel 212, la perdurante crisi economica ha inciso fortemente sulla domanda di energia elettrica allargando il divario con l offerta

Dettagli

Risparmio energetico, prime valutazioni sullo status dell efficienza energetica nazionale

Risparmio energetico, prime valutazioni sullo status dell efficienza energetica nazionale IL NOTIZIARIO DELLA BORSA ITALIANA DELL'ENERGIA un progetto del GME in collaborazione con il Gruppo Adnkronos NEWSLETTER del n.26 APRILE '1 focus Risparmio energetico, prime valutazioni sullo status dell

Dettagli

NEWSLETTER del. n.38 maggio '11. Stefano Clô, Rie

NEWSLETTER del. n.38 maggio '11. Stefano Clô, Rie IL NOTIZIARIO DELLA BORSA ITALIANA DELL'ENERGIA un progetto del GME in collaborazione con il Gruppo Adnkronos NEWSLETTER del n.38 maggio '11 apposita regolazione (Commission Auctioning Regulation No 131/21).

Dettagli

NEWSLETTER del. n.83 giugno '15

NEWSLETTER del. n.83 giugno '15 IL NOTIZIARIO DELLA BORSA ITALIANA DELL'ENERGIA un progetto del GME in collaborazione con il Gruppo Adnkronos NEWSLETTER del n.83 giugno '15 approfondimenti Downstream e usi finali del GNL di Tommaso Franci,

Dettagli

NEWSLETTER del. n.75 OTTOBRE '14. di Claudia Checchi, Roberto Bianchini - REF-E

NEWSLETTER del. n.75 OTTOBRE '14. di Claudia Checchi, Roberto Bianchini - REF-E IL NOTIZIARIO DELLA BORSA ITALIANA DELL'ENERGIA un progetto del GME in collaborazione con il Gruppo Adnkronos NEWSLETTER del n.75 OTTOBRE '14 approfondimenti Partono (forse) le gare gas di Claudia Checchi,

Dettagli

Energy Week Il mercato elettrico in Italia e il ruolo del GSE

Energy Week Il mercato elettrico in Italia e il ruolo del GSE Energy Week Il mercato elettrico in Italia e il ruolo del GSE Roma, 27 giugno 2013 Contenuti Nozioni sulla filiera elettrica Il servizio di dispacciamento e l integrazione con la borsa elettrica Il modello

Dettagli

#1y14: gennaio dicembre 2013

#1y14: gennaio dicembre 2013 Newsletter ASSOELETTRICA I principali dati congiunturali del settore elettrico italiano #1y14: gennaio dicembre 2013 I dati degli ultimi mesi del 2013 e le stime e valutazioni che se ne possono trarre

Dettagli

#1y15: gennaio dicembre 2014

#1y15: gennaio dicembre 2014 Newsletter ASSOELETTRICA I principali dati congiunturali del settore elettrico italiano #1y15: gennaio dicembre 2014 Nel 2014 i dati del settore elettrico nazionale evidenziano una contrazione della produzione

Dettagli

NEWSLETTER del. n.86 ottobre '15. Di Chiara Proietti Silvestri e Agata Gugliotta - RIE

NEWSLETTER del. n.86 ottobre '15. Di Chiara Proietti Silvestri e Agata Gugliotta - RIE IL NOTIZIARIO DELLA BORSA ITALIANA DELL'ENERGIA un progetto del GME in collaborazione con il Gruppo Adnkronos NEWSLETTER del n.86 ottobre '15 approfondimenti Shale gas e prezzi oil: cosa cambia? Di Chiara

Dettagli

XXXI CONGRESSO ASSOFOND. ENERGIA e FONDERIA Scenari e prospettive. XXXI Congresso Assofond Roma, 5 ottobre 2012

XXXI CONGRESSO ASSOFOND. ENERGIA e FONDERIA Scenari e prospettive. XXXI Congresso Assofond Roma, 5 ottobre 2012 XXXI CONGRESSO ASSOFOND ENERGIA e FONDERIA Scenari e prospettive Agenda I mercati energetici La normativa Le possibili iniziative gen-12 mag-12 set-12 Il mercato elettrico Borsa Elettrica - Mercato Spot

Dettagli

SEZIONE 1 DATI DI SINTESI

SEZIONE 1 DATI DI SINTESI SEZIONE 1 DATI DI SINTESI Il 31 marzo 2004 ha avuto inizio l attività di contrattazione dell energia sulla borsa elettrica. Per tutto il 2004 il mercato ha funzionato come un mercato dell offerta nel quale

Dettagli

NEWSLETTER del. n.63 agosto '13

NEWSLETTER del. n.63 agosto '13 IL NOTIZIARIO DELLA BORSA ITALIANA DELL'ENERGIA un progetto del GME in collaborazione con il Gruppo Adnkronos NEWSLETTER del n.63 agosto '13 approfondimenti Il futuro prossimo dell incentivazione alla

Dettagli

L avvio del Market coupling tra Italia e Slovenia

L avvio del Market coupling tra Italia e Slovenia IL NOTIZIARIO DELLA BORSA ITALIANA DELL'ENERGIA un progetto del GME in collaborazione con il Gruppo Adnkronos NEWSLETTER del n.34 gennaio '11 primo piano L avvio del Market coupling tra Italia e Slovenia

Dettagli

NEWSLETTER del. n.69 MARZO '14

NEWSLETTER del. n.69 MARZO '14 IL NOTIZIARIO DELLA BORSA ITALIANA DELL'ENERGIA un progetto del GME in collaborazione con il Gruppo Adnkronos NEWSLETTER del n.69 MARZO '14 approfondimenti Meno gas nel mercato della climatizzazione di

Dettagli

NEWSLETTER del. n.80 MARZO '15. di Filippo Clô R.I.E.

NEWSLETTER del. n.80 MARZO '15. di Filippo Clô R.I.E. IL NOTIZIARIO DELLA BORSA ITALIANA DELL'ENERGIA un progetto del GME in collaborazione con il Gruppo Adnkronos NEWSLETTER del n.8 MARZO '15 approfondimenti Shale oil: perno del nuovo ordine petrolifero

Dettagli

La partecipazione della domanda in borsa

La partecipazione della domanda in borsa La partecipazione della domanda in borsa ref. - Osservatorio Energia 31/01/05 La nuova fase di borsa Dal luglio 2004 tutti i clienti non domestici sono idonei Dal gennaio 2005 la domanda può partecipare

Dettagli

NEWSLETTER del. n.74 AGOSTO '14. di Emanuele Vendramin - RIE

NEWSLETTER del. n.74 AGOSTO '14. di Emanuele Vendramin - RIE IL NOTIZIARIO DELLA BORSA ITALIANA DELL'ENERGIA un progetto del GME in collaborazione con il Gruppo Adnkronos NEWSLETTER del n.74 AGOSTO '14 approfondimenti EU-ETS: andamento del meccanismo alla luce della

Dettagli

Seminario La borsa elettrica (IPEX) Attualità e sviluppi futuri. Associazione Industriali della Provincia di Vicenza

Seminario La borsa elettrica (IPEX) Attualità e sviluppi futuri. Associazione Industriali della Provincia di Vicenza Seminario La borsa elettrica (IPEX) Attualità e sviluppi futuri Associazione Industriali della Provincia di Vicenza Vicenza, 6 luglio 2005 2 2 Contenuti Il mercato elettrico: il contesto normativo Il Gestore

Dettagli

NEWSLETTER del. n.27 MAGGIO '10 IN QUESTO NUMERO FOCUS

NEWSLETTER del. n.27 MAGGIO '10 IN QUESTO NUMERO FOCUS I L N O T I Z I A R I O D E L L A B O R S A I TA L I A N A D E L L ' E N E R G I A u n p r o g e t t o d e l G M E i n c o l l a b o r a z i o n e c o n i l G r u p p o A d n k r o n o s NEWSLETTER del

Dettagli

Newsletter sull andamento dei mercati energia elettrica e gas naturale a cura di Axpo Italia SpA

Newsletter sull andamento dei mercati energia elettrica e gas naturale a cura di Axpo Italia SpA Axpo Weekly Report Newsletter sull andamento dei mercati energia elettrica e gas naturale a cura di Axpo Italia SpA 15-21 Giugno 2015 Sommario Power Short term Sommario Bullish Bearish Sideways Spot sostenuto

Dettagli

LookOut. Rinnovabili elettriche

LookOut. Rinnovabili elettriche LookOut Rinnovabili elettriche Q3-2014 elemens Mercati SOMMARIO SOMMARIO... 2 ELENCO DI FIGURE, TABELLE E GRAFICI... 4 EXECUTIVE SUMMARY... 7 1. PANORAMICA DI SETTORE... 11 1.1 Dati ufficiali finalmente

Dettagli

Il mercato elettrico all ingrosso in Italia

Il mercato elettrico all ingrosso in Italia Il mercato elettrico all ingrosso in Italia Fondamentali, prezzi, mercati, flussi transfrontalieri Stefano Verde Responsabile Mercato Energia Elettrica Università degli Studi di Ferrara 1 I fondamentali

Dettagli

IL SETTORE ENERGETICO NEL 2014 E LE PROSPETTIVE PER IL 2015. I mercati energetici internazionali e le prospettive per l Italia.

IL SETTORE ENERGETICO NEL 2014 E LE PROSPETTIVE PER IL 2015. I mercati energetici internazionali e le prospettive per l Italia. IL SETTORE ENERGETICO NEL 2014 E LE PROSPETTIVE PER IL 2015 I mercati energetici internazionali e le prospettive per l Italia Vittorio D Ermo Direttore Osservatorio Energia AIEE Aprile 2015 Sommario n

Dettagli

L energia motore o freno delle PMI

L energia motore o freno delle PMI L energia motore o freno delle PMI CONVEGNO ASSOCARBONI Strategia energetica nazionale e Strategia energetica nazionale e competitività del sistema elettrico italiano 22 Marzo 2013 Agenda Il costo dell

Dettagli

Scatti al 30 giugno 2014

Scatti al 30 giugno 2014 Scatti al 30 giugno 2014 1 Il mercato dell energia elettrica in Italia 2013 Bilancio anno 2013-4,4% Previsione anno 2014 Domanda Energia Elettrica 298 TWh (totale) 233 TWh al mercato non domestico www.consulenzaenergetica.it

Dettagli

TERZO PACCHETTO ENERGIA: MERCATO PIÙ APERTO ED INTEGRATO

TERZO PACCHETTO ENERGIA: MERCATO PIÙ APERTO ED INTEGRATO IL NOTIZIARIO DELLA BORSA ITALIANA DELL'ENERGIA un progetto del GME in collaborazione con il Gruppo Adnkronos NEWSLETTER del n.28 giugno '1 focus TERZO PACCHETTO ENERGIA: MERCATO PIÙ APERTO ED INTEGRATO

Dettagli

Analisi Consumi Energetici (Report Standard) Comune di

Analisi Consumi Energetici (Report Standard) Comune di Analisi Consumi Energetici (Report Standard) Comune di Sommario Obiettivi dello studio e ipotesi del modello... 2 Analisi Convenienza rispetto a Consip nel 2014... 3 Previsioni costo energia elettrica

Dettagli

LA CORSA AL RIALZO DEL PETROLIO DOVE ANDRANNO I PREZZI DEL GAS E DELL ENERGIA?

LA CORSA AL RIALZO DEL PETROLIO DOVE ANDRANNO I PREZZI DEL GAS E DELL ENERGIA? LA CORSA AL RIALZO DEL PETROLIO DOVE ANDRANNO I PREZZI DEL GAS E DELL ENERGIA? RELATORE Ing. Giuseppe Coduri Servizi Industriali srl ANDAMENTO PREZZI ENERGIA contratti di approvvigionamento 19/05/2011

Dettagli

Analisi e riflessioni sulle tendenze e la regolamentazione del mercato energeticoambientale

Analisi e riflessioni sulle tendenze e la regolamentazione del mercato energeticoambientale Analisi e riflessioni sulle tendenze e la regolamentazione del mercato energeticoambientale in Italia Francesco Gullì Alba, 27 gennaio 2011 Tre angoli di visuale Dinamica del prezzo del petrolio (accresciuta

Dettagli

Economia e politica dell ambiente e dell energia A.A. 2012-2013. Modulo Vb Il sistema elettrico Italiano

Economia e politica dell ambiente e dell energia A.A. 2012-2013. Modulo Vb Il sistema elettrico Italiano Economia e politica dell ambiente e dell energia A.A. 2012-2013 Modulo Vb Il sistema elettrico Italiano Energia Elettrica per fonte 2011 Nord America Altre Rinnovabili 3% Idroelettrico 16% Nucleare 17%

Dettagli

Approvvigionamento di energia elettrica per il servizio di maggior tutela

Approvvigionamento di energia elettrica per il servizio di maggior tutela Indagine conoscitiva sui prezzi dell energia elettrica e del gas come fattore strategico per la crescita del sistema produttivo del Paese Approvvigionamento di energia elettrica per il servizio di maggior

Dettagli

GLI STRUMENTI FINANZIARI PER LA COPERTURA DEL RISCHIO DI PREZZO DELL ENERGIA ELETTRICA

GLI STRUMENTI FINANZIARI PER LA COPERTURA DEL RISCHIO DI PREZZO DELL ENERGIA ELETTRICA GLI STRUMENTI FINANZIARI PER LA COPERTURA DEL RISCHIO DI PREZZO DELL ENERGIA ELETTRICA Stefano Alaimo Convegno LRA Energy Trading e Risk Management Milano, 15 febbraio 2002 Indice Alcune implicazioni della

Dettagli

Derivati per la copertura del rischio di prezzo nei mercati energetici

Derivati per la copertura del rischio di prezzo nei mercati energetici Derivati per la copertura del rischio di prezzo nei mercati energetici Prof. Fabio Bellini fabio.bellini@unimib.it Università di Milano Bicocca Dipartimento di Metodi Quantitativi www.dimequant.unimib.it

Dettagli

PE (centesimi di euro/kwh) F1 F2 F3. PE (centesimi di euro/kwh) PE (centesimi di euro/kwh) F1 F2 F3

PE (centesimi di euro/kwh) F1 F2 F3. PE (centesimi di euro/kwh) PE (centesimi di euro/kwh) F1 F2 F3 Tabella 1.1: Parametro PE M, di cui al comma 10.3 lettera b), comma 10.5 lettera a) punto ii, comma 10,6 lettera b) punto iii, corretto per le perdite di rete (elemento PE) Tipologie di contratto di cui

Dettagli

Aggiornamento elettrico per il mercato vincolato:

Aggiornamento elettrico per il mercato vincolato: Aggiornamento elettrico per il mercato vincolato: portafoglio approvvigionamenti AU all ingrosso, meccanismi d aggiornamento degli oneri di approvvigionamento e di dispacciamento, impatto degli andamenti

Dettagli

CONOSCERE I MECCANISMI DELLA BORSA ELETTRICA

CONOSCERE I MECCANISMI DELLA BORSA ELETTRICA CONOSCERE I MECCANISMI DELLA BORSA ELETTRICA Il servizio di dispacciamento è regolato dall Autorità per l energia elettrica e il gas Il mercato elettrico gestisce sia l energia elettrica sia il servizio

Dettagli

Piccola ASTRE 2011 economia

Piccola ASTRE 2011 economia La liberalizzazione dell energia Testimonianza di Pippo Ranci ranci piccola ASTRE 4 feb 2011 1 1. Premessa personale 2. La teoria 3. L antefatto 4. La scelta europea 5. La riforma in Italia 6. Gli aspetti

Dettagli

La congiuntura economica e i mercati finanziari Presentazione del Rapporto annuale L ASSICURAZIONE ITALIANA 2013-2014

La congiuntura economica e i mercati finanziari Presentazione del Rapporto annuale L ASSICURAZIONE ITALIANA 2013-2014 La congiuntura economica e i mercati finanziari Presentazione del Rapporto annuale L ASSICURAZIONE ITALIANA 2013-2014 Dario Focarelli Direttore Generale ANIA Milano, 9 luglio 2014 Agenda L economia mondiale

Dettagli

DIAPOSITIVE DEL MERCATO DEL GAS NATURALE

DIAPOSITIVE DEL MERCATO DEL GAS NATURALE 1 DIAPOSITIVE DEL MERCATO DEL GAS NATURALE 1 Scatti al 30 giugno 2014 1 1. Esame dell andamento del mercato del gas naturale (solo Materia prima) 2 2 Il costo del Gas Naturale (GN) relativo alla sola materia

Dettagli

UN ANNO DI GAS SUI MERCATI INTERNAZIONALI E UNO

UN ANNO DI GAS SUI MERCATI INTERNAZIONALI E UNO IL NOTIZIARIO DELLA BORSA ITALIANA DELL'ENERGIA un progetto del GME in collaborazione con il Gruppo Adnkronos NEWSLETTER del n.78 GENNAIO '15 approfondimenti UN ANNO DI GAS SUI MERCATI INTERNAZIONALI E

Dettagli

RELAZIONE ANNUALE 2014

RELAZIONE ANNUALE 2014 RELAZIONE ANNUALE 2014 RELAZIONE ANNUALE 2014 GME RELAZIONE ANNUALE 2014 I II RELAZIONE ANNUALE 2014 GME RELAZIONE ANNUALE 2014 GME EXECUTIVE SUMMARY EXECUTIVE SUMMARY Il 2014 si caratterizza per una

Dettagli

LookOut. Rinnovabili elettriche

LookOut. Rinnovabili elettriche LookOut Rinnovabili elettriche Q2-2014 elemens Mercati SOMMARIO SOMMARIO... 2 ELENCO DI FIGURE, TABELLE E GRAFICI... 4 EXECUTIVE SUMMARY... 7 1. PANORAMICA DI SETTORE... 10 1.1 Una fotografia delle rinnovabili...

Dettagli

Il settore elettrico italiano: dal Monopolio alla Concorrenza

Il settore elettrico italiano: dal Monopolio alla Concorrenza Università degli Studi di Roma "Tor Vergata" Facoltà di Ingegneria Corso di Gestione ed Economia dell Energia e Fonti Rinnovabili Il settore elettrico italiano: dal Monopolio alla Concorrenza Ing. Tiziana

Dettagli

Sistema elettrico italiano e scenari energetici futuri

Sistema elettrico italiano e scenari energetici futuri Sistema elettrico italiano e scenari energetici futuri Gianfilippo Mancini Divisione Generazione, Energy Management e Mercato Italia Convegno Assocarboni 28 marzo 2014 Evoluzione domanda e parco Italia

Dettagli

Tassi sulle nuove erogazioni a famiglie e imprese 2,5 2,6

Tassi sulle nuove erogazioni a famiglie e imprese 2,5 2,6 Banca Nazionale del Lavoro Gruppo BNP Paribas Via Vittorio Veneto 119 187 Roma Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 19/ del 9// Le opinioni espresse non impegnano la responsabilità della banca., Tassi

Dettagli

La ricchezza finanziaria delle famiglie italiane

La ricchezza finanziaria delle famiglie italiane Banca Nazionale del Lavoro Gruppo BNP Paribas Via Vittorio Veneto 119 187 Roma Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 159/22 del 9/4/22 Le opinioni espresse non impegnano la responsabilità della banca.

Dettagli

La riforma del Mercato Elettrico

La riforma del Mercato Elettrico Idee per lo sviluppo sostenibile La riforma del Mercato Elettrico Tullio Fanelli, Alessandro Ortis, Stefano Saglia, Federico Testa ABSTRACT Il rapido incremento di impianti da fonti rinnovabili non programmabili

Dettagli

Bilancio d Esercizio 2010

Bilancio d Esercizio 2010 Bilancio d Esercizio 2010 Gestore dei mercati energetici S.p.A. Indice 1. LETTERA AGLI AZIONISTI p. V 2. IL GME p. IX 3. ORGANI SOCIALI p. XIII 4. ASSETTO DEI POTERI p. XVII 5. RELAZIONE SULLA GESTIONE

Dettagli

Fabbisogno di energia elettrica in Spagna

Fabbisogno di energia elettrica in Spagna ANALISI DEL MERCATO ELETTRICO SPAGNOLO DEL PRIMO SEMESTRE DEL 2015 Informazioni elaborate da AleaSoft, azienda leader nello sviluppo di modelli di previsioni del consumo e dei prezzi nei mercati energetici

Dettagli

RAPPORTO MENSILE SUL SISTEMA ELETTRICO CONSUNTIVO MAGGIO 2014

RAPPORTO MENSILE SUL SISTEMA ELETTRICO CONSUNTIVO MAGGIO 2014 RAPPORTO MENSILE SUL SISTEMA ELETTRICO CONSUNTIVO MAGGIO 2014 1 Rapporto Mensile sul Sistema Elettrico Consuntivo maggio 2014 Considerazioni di sintesi 1. Il bilancio energetico Richiesta di energia Commento

Dettagli

RAPPORTO MENSILE SUL SISTEMA ELETTRICO CONSUNTIVO DICEMBRE 2014

RAPPORTO MENSILE SUL SISTEMA ELETTRICO CONSUNTIVO DICEMBRE 2014 RAPPORTO MENSILE SUL SISTEMA ELETTRICO CONSUNTIVO DICEMBRE 2014 1 Rapporto Mensile sul Sistema Elettrico Consuntivo dicembre 2014 Considerazioni di sintesi 1. Il bilancio energetico Richiesta di energia

Dettagli

Il mercato dell energia elettrica in Italia

Il mercato dell energia elettrica in Italia Il mercato dell energia elettrica in Italia Ing. Giacomo Trupia 2 parte Indice 2 parte LA GENERAZIONE: CARATTERISTICHE E DATI IL TRASPORTO: LA TRASMISSIONE E LA DISTRIBUZIONE IL MERCATO ALL INGROSSO LA

Dettagli

RAPPORTO* ANNUALE DELL AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS IN

RAPPORTO* ANNUALE DELL AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS IN RAPPORTO 331/2013/I/EEL RAPPORTO* ANNUALE DELL AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS IN MATERIA DI MONITORAGGIO DEI MERCATI ELETTRICI A PRONTI, A TERMINE E DEI SERVIZI DI DISPACCIAMENTO: ANNO 2012

Dettagli

DELLA BORSA ELETTRICA

DELLA BORSA ELETTRICA DELLA BORSA ELETTRICA Indice n INTRODUZIONE 7 Il GME 7 Il Mercato Elettrico 8 Il Quadro regolatorio 9 n 1. L ORGANIZZAZIONE DEL SISTEMA ELETTRICO 13 1.1 I soggetti del sistema elettrico 15 1.2 I vincoli

Dettagli

Hera ti insegna un mestiere a scuola Gruppo Hera e Istituto Tecnico Industriale Statale G. Marconi di Forlì. Il pacchetto clima energia 20-20-20

Hera ti insegna un mestiere a scuola Gruppo Hera e Istituto Tecnico Industriale Statale G. Marconi di Forlì. Il pacchetto clima energia 20-20-20 Hera ti insegna un mestiere a scuola Gruppo Hera e Istituto Tecnico Industriale Statale G. Marconi di Forlì Il pacchetto clima energia 20-20-20 Sessione 1 La strategia 20-20-20: cos è e a quali problemi

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico Garante per la sorveglianza dei prezzi Senato della Repubblica X Commissione Permanente Industria, Commercio, Turismo Indagine conoscitiva sulla dinamica dei prezzi della

Dettagli

Indagine conoscitiva sulla Strategia Energetica Nazionale Audizione Gestore dei Servizi Energetici

Indagine conoscitiva sulla Strategia Energetica Nazionale Audizione Gestore dei Servizi Energetici Indagine conoscitiva sulla Strategia Energetica Nazionale Audizione Gestore dei Servizi Energetici Nando Pasquali Presidente e Amministratore Delegato Commissione Attività Produttive della Camera Roma,

Dettagli

RELAZIONE DELL AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

RELAZIONE DELL AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS RELAZIONE 56/2012/I/COM RELAZIONE DELL AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS SULLO STATO DEI MERCATI DELLʹENERGIA ELETTRICA E DEL GAS NATURALE E SULLO STATO DI UTILIZZO ED INTEGRAZIONE DEGLI IMPIANTI

Dettagli

18 settembre 2014. L industria del risparmio gestito in Italia

18 settembre 2014. L industria del risparmio gestito in Italia Banca Nazionale del Lavoro Gruppo BNP Paribas Via Vittorio Veneto 119 187 Roma Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 159/ del 9/4/ Le opinioni espresse non impegnano la responsabilità della banca. L

Dettagli

DATI E TENDENZE SUL CREDITO ALLE IMPRESE IN ITALIA AL: 31 LUGLIO 2015

DATI E TENDENZE SUL CREDITO ALLE IMPRESE IN ITALIA AL: 31 LUGLIO 2015 REPORT No. 20 del 24 settembre 2015 INDICE DATI E TENDENZE SUL CREDITO ALLE IMPRESE IN ITALIA AL: 31 LUGLIO 2015 Premessa e definizione degli aggregati creditizi sottoposti a monitoraggio 1. Evoluzione

Dettagli

Dentro i prezzi dell energia elettrica in Italia. Crescita libera senza limite?

Dentro i prezzi dell energia elettrica in Italia. Crescita libera senza limite? The Adam Smith Society Milano, Hotel dei Cavalieri Dentro i prezzi dell energia elettrica in Italia. Crescita libera senza limite? 22 Settembre 2011 Il dilemma del mix 1.1 La rivoluzione del gas non convenzionale

Dettagli

IL MERCATO DEL GAS: Italiano, europeo o globale?

IL MERCATO DEL GAS: Italiano, europeo o globale? IL MERCATO DEL GAS: Italiano, europeo o globale? Presentazione della Relazione Annuale 2012 del GME ATTI DEL WORKSHOP Roma, 10 luglio 2013 TRASPARENZA E INTEGRITÀ DEI MERCATI RELAZIONE ANNUALE IL MERCATO

Dettagli

Energia Italia 2012. Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013

Energia Italia 2012. Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013 Energia Italia 2012 Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013 Anche il 2012 è stato un anno in caduta verticale per i consumi di prodotti energetici, abbiamo consumato: 3 miliardi

Dettagli

Report Energia. Settimana n. 46 14 Novembre 2014

Report Energia. Settimana n. 46 14 Novembre 2014 Report Energia Settimana n. 46 14 Novembre 2014 I mercati I prezzi elettrici a termine si confermano stabili anche questa settimana, mentre scende il prezzo elettrico spot e scende il prezzo gas. Elettricità

Dettagli

Gennaio 2014. Osservatorio Fertilizzanti

Gennaio 2014. Osservatorio Fertilizzanti Gennaio 2014 Osservatorio Fertilizzanti Frisio D. G., Casati D., Ferrazzi G. Osservatorio Economico Colture Vegetali - Dipartimento di Economia Management e Metodi Quantitativi - Università degli Studi

Dettagli

Mercato elettrico e fonti rinnovabili La crisi del sistema dei prezzi marginali?

Mercato elettrico e fonti rinnovabili La crisi del sistema dei prezzi marginali? Mercato elettrico e fonti rinnovabili La crisi del sistema dei prezzi marginali? Next Wave Trading Milano, 31 Ottobre 2013 Andrea Marchisio Partner elemens La Capital Intensity per le principali fonti

Dettagli

Audizione sui Prezzi dell Energia Elettrica e del Gas 10 a Commissione Permanente del Senato

Audizione sui Prezzi dell Energia Elettrica e del Gas 10 a Commissione Permanente del Senato Audizione sui Prezzi dell Elettrica e del Gas 1 a Commissione Permanente del Senato Dott. Nando Pasquali Presidente e Amministratore Delegato GSE Roma, 18 giugno 213-1 - Il Gruppo GSE Autorità per l Elettrica

Dettagli

IL MERCATO ELETTRICO:STRUTTURA, MECCANISMI E FORMAZIONE DEL PREZZO DELL ENERGIA ELETTRICA

IL MERCATO ELETTRICO:STRUTTURA, MECCANISMI E FORMAZIONE DEL PREZZO DELL ENERGIA ELETTRICA IL MERCATO ELETTRICO:STRUTTURA, MECCANISMI E FORMAZIONE DEL PREZZO DELL ENERGIA ELETTRICA I Mercati Finanziari dell Energia FRANCESCO BERTUSI Università degli Studi di Ferrara, 29 Giugno 2011 COMMODITY

Dettagli

Shippers Day Snam Rete Gas e il mercato: insieme verso l Europa

Shippers Day Snam Rete Gas e il mercato: insieme verso l Europa Shippers Day Snam Rete Gas e il mercato: insieme verso l Europa 14 maggio 2014 snamretegas.it Agenda Evoluzione dei Servizi Commerciali nell offerta Snam Rete Gas D. Gamba - Direttore Sviluppo e Commerciale

Dettagli

Costi e prezzi dell energia elettrica per le PMI italiane

Costi e prezzi dell energia elettrica per le PMI italiane Costi e prezzi dell energia elettrica per le PMI italiane Roma, 10 ottobre 2012 Samir Traini economista REF Ricerche Il quadro macro economico 2 L economia italiana arranca rispetto agli altri paesi della

Dettagli

seminario introduttivo

seminario introduttivo Percorso di eccellenza in Energy Management seminario introduttivo Giuseppe Gatti Castellanza 22 settembre 2009 Agenda 2 La costruzione degli scenari energetici La domanda I prezzi Tecnologie e combustibili

Dettagli

Il consumo di energia elettrica e il Pil in alcune economie. (anno 2009; % sul totale mondo) 8,7 5,7 3,7 3,8 4,6 1,8 1,9 2,6 3,0 5,6

Il consumo di energia elettrica e il Pil in alcune economie. (anno 2009; % sul totale mondo) 8,7 5,7 3,7 3,8 4,6 1,8 1,9 2,6 3,0 5,6 35 3 Il consumo di energia elettrica e il Pil in alcune economie (anno 29; % sul totale mondo) 28,3 25 2 15 16,4 18,2 24,1 22, 1 5 5,7 3,7 3,8 4,6 1,8 1,9 2,6 3, Regno Unito 5,6 8,7 Francia Germania Giappone

Dettagli

Unipol Assicurazioni SpA Cumulative Auto Bologna 12/01/2015 11:18

Unipol Assicurazioni SpA Cumulative Auto Bologna 12/01/2015 11:18 ESER. POL AGEN. POL RAMO POL NUM. POL. ESER. SIN AGEN. SIN. NUM. SIN RAMO SIN. ISPETTORATO DATA AVVENIM. DATA CHIUSURATIPO DEN. TIPO CHIUSTP RESP ASSICURATO PREVENTIVO PAGATO DA RECUPERARE 2007 1467 130

Dettagli

RELAZIONE ANNUALE ANNUALE 20 2 13 0

RELAZIONE ANNUALE ANNUALE 20 2 13 0 RELAZIONE ANNUALE 2013 RELAZIONE ANNUALE 2013 GME RELAZIONE ANNUALE 2013 I II RELAZIONE ANNUALE 2013 GME RELAZIONE ANNUALE 2013 GME EXECUTIVE SUMMARY EXECUTIVE SUMMARY Il 2013 si è confermato come un anno

Dettagli

Mercato dei Titoli di Efficienza Energetica

Mercato dei Titoli di Efficienza Energetica Mercato dei Titoli di Efficienza Energetica Rapporto di monitoraggio semestrale II semestre 2013 Pubblicato in data 30 gennaio 2014 1 INDICE 1. Introduzione... 3 2. Situazione Operatori... 3 3. TEE emessi...

Dettagli

RAPPORTO* ANNUALE DELL AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL

RAPPORTO* ANNUALE DELL AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL RAPPORTO 428/2014/I/EEL RAPPORTO* ANNUALE DELL AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO IN MATERIA DI MONITORAGGIO DEI MERCATI ELETTRICI A PRONTI, A TERMINE E DEI SERVIZI DI DISPACCIAMENTO:

Dettagli

LA GESTIONE DEL PORTAFOGLIO ENERGIA. ing. Marco Calzavara Responsabile Marketing&Sales Electra Italia Treviso - 25/09/2012

LA GESTIONE DEL PORTAFOGLIO ENERGIA. ing. Marco Calzavara Responsabile Marketing&Sales Electra Italia Treviso - 25/09/2012 LA GESTIONE DEL PORTAFOGLIO ENERGIA ing. Marco Calzavara Responsabile Marketing&Sales Electra Italia Treviso - 25/09/2012 Cos è la gestione di portafoglio MODELLO TRADIZIONALE Acquistare tutto il fabbisogno

Dettagli

Forse leggermente? CONVEGNO ASSOCARBONI Sistema elettrico italiano e scenari energetici futuri 28 Marzo 2014

Forse leggermente? CONVEGNO ASSOCARBONI Sistema elettrico italiano e scenari energetici futuri 28 Marzo 2014 Forse leggermente? CONVEGNO ASSOCARBONI Sistema elettrico italiano e scenari energetici futuri 28 Marzo 2014 In Italia crediamo che Rinnovabili prevenzione Con le rinnovabili che hanno prodotto il 100%

Dettagli

RELAZIONE ANNUALE 2012 GME RELAZIONE ANNUALE

RELAZIONE ANNUALE 2012 GME RELAZIONE ANNUALE RELAZIONE ANNUALE 2012 GME RELAZIONE ANNUALE 2012 I II RELAZIONE ANNUALE 2012 GME RELAZIONE ANNUALE 2012 GME EXECUTIVE SUMMARY EXECUTIVE SUMMARY Il 2012 segna il secondo anno di una fase di importante

Dettagli

Andamento del mercato dal 1 gennaio 2005 ad oggi: - risultati - problematiche emerse - modifiche urgenti

Andamento del mercato dal 1 gennaio 2005 ad oggi: - risultati - problematiche emerse - modifiche urgenti Andamento del mercato dal 1 gennaio 2005 ad oggi: - risultati - problematiche emerse - modifiche urgenti Roma, 24 febbraio 2005 2 Il mercato dal 1 gennaio ad oggi: risultati - 2 - 3 MGP dal 1 gennaio ad

Dettagli

L'INFLAZIONE IL CREDITO. Indicatore ciclico coincidente (Ita-coin) e PIL dell Italia (1) (variazioni percentuali)

L'INFLAZIONE IL CREDITO. Indicatore ciclico coincidente (Ita-coin) e PIL dell Italia (1) (variazioni percentuali) NUMERO 98 GIUGNO 21 ATTIVITA' ECONOMICA E OCCUPAZIONE GLI SCAMBI CON L'ESTERO E LA COMPETITIVITA' L'INFLAZIONE IL CREDITO LA FINANZA PUBBLICA LE PREVISIONI MACROECONOMICHE 1 7 8 11 12 Dipartimento di economia

Dettagli

ANDAMENTO DEL PREZZO DEL GPL IN PROVINCIA DI PERUGIA

ANDAMENTO DEL PREZZO DEL GPL IN PROVINCIA DI PERUGIA ANDAMENTO DEL PREZZO DEL GPL IN PROVINCIA DI PERUGIA Ottobre 2011 A cura dell Ufficio Protesti e Prezzi e dell Ufficio Studi e Ricerche Economiche Camera di Commercio di Perugia Indice Introduzione pag.

Dettagli

Strategie di gestione del rischio CO2

Strategie di gestione del rischio CO2 Strategie di gestione del rischio CO2 Ester Benigni Responsabile Portfolio Management AEM Trading società del Gruppo A2A Milano, 3 aprile 2008 1 Nascita di un nuovo player 1 gennaio 2008 AZIONISTI COMUNE

Dettagli

RELAZIONE ANNUALE 2012 GME RELAZIONE ANNUALE

RELAZIONE ANNUALE 2012 GME RELAZIONE ANNUALE RELAZIONE ANNUALE 2012 GME RELAZIONE ANNUALE 2012 I II RELAZIONE ANNUALE 2012 GME RELAZIONE ANNUALE 2012 GME EXECUTIVE SUMMARY EXECUTIVE SUMMARY Il 2012 segna il secondo anno di una fase di importante

Dettagli

LA GESTIONE DEI RISCHI FINANZIARI

LA GESTIONE DEI RISCHI FINANZIARI LA GESTIONE DEI RISCHI FINANZIARI Convegno Banche credito tassi - imprese: un nuovo scenario Fabio Massoli, Corporate Treasury Sales Italy Vicenza, 26 ottobre 2011 L impatto dei rischi sul bilancio aziendale

Dettagli

Report semestrale sulla Gestione Finanziaria al 30 Giugno 2012

Report semestrale sulla Gestione Finanziaria al 30 Giugno 2012 CASSA DI PREVIDENZA - FONDO PENSIONE PER I DIPENDENTI DELLA RAI E DELLE ALTRE SOCIETÀ DEL GRUPPO RAI - CRAIPI Report semestrale sulla Gestione Finanziaria al 30 Giugno 2012 SETTEMBRE 2012 Studio Olivieri

Dettagli

Il rapporto banca impresa nella crisi del debito sovrano. Gregorio De Felice Chief Economist

Il rapporto banca impresa nella crisi del debito sovrano. Gregorio De Felice Chief Economist Il rapporto banca impresa nella crisi del debito sovrano Gregorio De Felice Chief Economist 1 Credito alle imprese in forte crescita negli ultimi 1 anni La recente flessione del credito segue un periodo

Dettagli

Il mercato assicurativo internazionale nel 2012. (quote % del mercato mondiale) Altro 36,0% Premi totali 4.612 mld Usd. Italia 3,1% Germania

Il mercato assicurativo internazionale nel 2012. (quote % del mercato mondiale) Altro 36,0% Premi totali 4.612 mld Usd. Italia 3,1% Germania Banca Nazionale del Lavoro Gruppo BNP Paribas Via Vittorio Veneto 119 00187 Roma Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 159/2002 del 9/4/2002 Le opinioni espresse non impegnano la responsabilità della

Dettagli

Relazione Finanziaria Annuale al 31.12.2014

Relazione Finanziaria Annuale al 31.12.2014 Relazione Finanziaria Annuale al 31.12.2014 WWW.GALA.IT Relazione Finanziaria Annuale al 31 Dicembre 2014 III SOMMARIO SOMMARIO... III 1. PROFILO IN SINTESI... 5 1.1 Indicatori Chiave... 5 1.2 Azionisti

Dettagli

Scenari economici europei e italiani: analisi dell impatto sul settore bancario

Scenari economici europei e italiani: analisi dell impatto sul settore bancario Banking Summit 213 «Le banche che si rinnovano, fare banca per la crescita» Scenari economici europei e italiani: analisi dell impatto sul settore bancario Gregorio De Felice Chief Economist Milano, 26

Dettagli

Tavola 12.1 Indici dei prezzi al consumo per l intera collettività nazionale (NIC) per capitoli di spesa dal 2001 al 2005 (base 1998 = 100)

Tavola 12.1 Indici dei prezzi al consumo per l intera collettività nazionale (NIC) per capitoli di spesa dal 2001 al 2005 (base 1998 = 100) capitolo 12 prezzi Tavola 12.1 Indici dei prezzi al consumo per l intera collettività nazionale (NIC) per capitoli di spesa dal 2001 al 2005 (base 1998 = 100) Capitoli Numeri indici Varizioni medie annue

Dettagli

Relazione Finanziaria Annuale al 31.12.2014

Relazione Finanziaria Annuale al 31.12.2014 Relazione Finanziaria Annuale al 31.12.2014 WWW.GALA.IT Relazione Finanziaria Annuale al 31 Dicembre 2014 I LETTERA AGLI AZIONISTI Gentili Azionisti, la strada intrapresa assieme nel 2014 ha rappresentato

Dettagli

ANDAMENTO DEL PREZZO DEL GPL

ANDAMENTO DEL PREZZO DEL GPL ANDAMENTO DEL PREZZO DEL GPL IN PROVINCIA DI PERUGIA Ottobre 2013 ooo A cura dell Ufficio Prezzi Camera di Commercio di Perugia Indice Introduzione pag. 5 I prezzi del GPL nel I semestre 2013 - Sintesi

Dettagli