Corso di Implicazioni economico finanziarie delle scelte armatoriali. Il nolo. Genova, Ottobre 2011

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Corso di Implicazioni economico finanziarie delle scelte armatoriali. Il nolo. Genova, Ottobre 2011"

Transcript

1 Corso di Implicazioni economico finanziarie delle scelte armatoriali Il nolo Genova, Ottobre 2011

2 Il nolo In una impresa armatoriale, nella norma, il principale flusso di ricavi derivante dall attività svolta è rappresentato dai NOLI incassati per il trasporto di ciò che le navi sono deputate a caricare. In modo molto generale, pertanto, possiamo definire il nolo come: il prezzo dovuto per il trasporto marittimo

3 Il nolo presenta diverse modalità di calcolo a seconda che si distingua tra: 1) Trasporto persone 2) Trasporto merci Traffici crocieristici Traffici di cabotaggio a mezzo traghetti Con navi di linea Con navi tramp (traffici bulk)

4 Per comprendere come avviene il calcolo del nolo per le navi general cargo è necessario analizzare : Il rapporto tra PESO e CUBAGGIO. Il concetto di "freight tons" (tonnellate di nolo)

5 Traffici merci varie Nave General Cargo

6 ESERCIZIO GENERAL CARGO 1) Nolo unitario per beni di tipo X (tra cui i frigoriferi e manufatti in piombo): 500 USD T/m 3 Merci da trasportare Frigoriferi Manufatti in piombo Peso in tonnellate metriche 2 20 Volume in metri cubi 16 5 Calcolare il numero delle freight tons (tonnellate di nolo) ed il nolo totale introitato dall armatore. Freight tons = = 36 Nolo totale (freight tons X nolo unitario) = 36 X 500 = USD

7 Traffici merci varie Nave Portacontenitori (1)

8 Traffici merci varie Nave portacontenitori (2)

9 Traffici containerizzati Alcune definizioni - LCL con il termine LCL (less than container loaded) si intende un contenitore che trasporta più partite di merce, riempito o svuotato dal vettore marittimo. FCL con il termine FCL (full container loaded) invece è indicato un contenitore per il quale il caricatore o il ricevitore curano rispettivamente riempimento o svuotamento e che può trasportare una o più partite intere di merce; C.H. (carrier haulage): si ha quando il vettore marittimo cura il trasporto terrestre del contenitore; M.H. (merchant haulage): si ha quando il trasporto terrestre del contenitore è organizzato direttamente dal caricatore/ricevitore. Il vettore marittimo si limita a mettere a disposizione il contenitore vuoto nel suo terminal e a riceverlo pieno.

10 Traffici containerizzati Alcune definizioni CFS: con il termine CFS (container freight station) si intende un area di stoccaggio con adiacente magazzino per il consolidamento e lo svuotamento dei contenitore LCL; CY: con il termine CY (container yard) si intende un area di stoccaggio alla quale vengono convogliati i contenitori FCL per l ulteriore inoltro verso le destinazioni finali (contenitori in importazione) o all imbarco (contenitori in esportazione).

11 Traffici containerizzati I Container Freight Station

12 Lo status dei contenitori in viaggio TRATTA IN ESPORTAZIONE FCL Carrier Haulage FCL Carrier Haulage FCL Carrier Haulage FCL Merchant Haulage FCL Merchant Haulage FCL Merchant Haulage LCL LCL LCL TRATTA IN IMPORTAZION RTAZIONE FCL Carrier Haulage FCL Merchant Haulage LCL FCL Carrier Haulage FCL Merchant Haulage LCL FCL Carrier Haulage FCL Merchant Haulage LCL

13 Traffici containerizzati Il trasporto intermodale (FCL CH FCL CH)

14 Il calcolo del nolo nel settore dei carichi alla rinfusa (bulk) Nell'ambito dei carichi alla rinfusa i noli possono essere calcolati in tre modi: RATA DI NOLO GIORNALIERA (Daily hire rate) NOLO LUMPSUM RATA DI NOLO PER TONNELLATA

15 RATA DI NOLO GIORNALIERA NOLO TOTALE = NOLO GIORNALIERO x GIORNI DI NOLEGGIO La rata di nolo giornaliera si ha nei casi di noleggio a tempo e nei lightering. Anche la locazione a scafo nudo prevede un canone di locazione giornaliero.

16 NOLO LUMPSUM L armatore ed il noleggiatore si accordano per una cifra forfetaria per il trasporto di un certo carico. Si ricorre spesso a questa forma di pattuizione quando la composizione del carico da trasportarsi riguarda merci quantitativamente e qualitativamente diverse, per cui il rischio di incerto sfruttamento degli spazi disponibili della nave è lasciato al caricatore. E sistema che presenta notevoli limiti (es. diversi porti di discarica)

17 RATA DI NOLO PER TONNELLATA NOLO TOTALE = NOLO PER TONNELLATA x TONNELLATE IMBARCATE

18 Worldscale Worldscale è un sistema di determinazione del nolo che permette di rendere comparabili tra loro i diversi viaggi in cui una nave può essere impiegata. Attraverso una raccolta analitica di tutti i dati relativi a costi portuali, costo del bunker, costi di passaggio canale, Worldscale pubblica una serie di rate di nolo espresse in USD/Tons (Flat rates o WS100) che, per una nave standard, su un viaggio circolare, rende assolutamente identico il risultato giornaliero della nave qualunque siano i porti toccati. Armatori e noleggiatori, conoscendo le caratteristiche delle proprie navi, possono così fissare le rate di nolo sulla base di una percentuale di Worldscale.

19 La nave standard di Worldscale Portata totale Tons Velocità media di servizio: 14,5 nodi Consumo di bunker in navigazione: 55 T/daily Consumo di bunker in porto: 5 T/daily Altri consumi di bunker: 100 T per viaggio circolare Bunker utilizzato: 380 cst Prezzo del bunker (inizio 2003): 138,50 Usd/T Tempo in porto: 4 gg. Per viaggio circolare Costo nave giornaliero: Usd Costi portuali: i più recenti disponibili Tempo di passaggio canale: 24h Panama 30h Suez

20 Esempio di Worldscale Calcolare il nolo complessivo per un carico di T di petrolio da X a Y, rata accordata W85. Sul libro di Worldscale vediamo che da Filadelfia a Genova WS100 corrisponde a 7,73 USD a MT e pertanto avremo: Nolo totale = WS100 x 0,85 x MT = 7,73 USD/MT x 0,85 x MT = = USD

21 Clausole del trasporto Una volta fissata la rata di WS, abbiamo ancora una variabile da definire, prima di poter effettuare il calcolo del nolo complessivo e cioè la quantità di carico imbarcata. Le clausole per gestire questa variabile sono due: 1. Full ship carryng capacity (Pieno carico) 2. Part cargo

22 1. Clausola pieno carico Sulla base di questa clausola, il nolo non è basato sulla quantità effettivamente caricata, ma piuttosto sulla massima quantità che la nave può caricare. Se la quantità effettivamente caricata è inferiore a quella massima possibile, al noleggiatore verrà comunque fatto pagare il nolo su quest ultima. La cifra che costituisce la differenza tra il nolo totale che verrebbe fuori se venisse calcolato per la quantità effettivamente caricata e quello per il pieno carico prende il nome di nolo vuoto per pieno (deadfreight)

23 Esempio Pieno carico Petroliera da MT di portata netta noleggiata per caricare a Dumai e scaricare a El Segundo. Clausola prevista nel Charte Party: Pieno Carico WS flat rate (WS100) = 11,85 USD/MT WS previsto nel Charter Party: W110 Carico effettivo: MT NOLO TOTALE = = ( X 11,85 X 1,10) + (5.500 X 11,85 X 1,10)= = ,50 USD

24 2. Clausola carico parziale minimo Sulla base della clausola Carico parziale, prima di caricare viene fissata una quantità minima di carico e questa è la base su cui viene calcolato il nolo. Se poi viene caricata una quantità inferiore, il nolo viene comunque calcolato per il carico parziale prestabilito. Se invece viene caricata una quantità superiore, la quota in eccesso prende il nome di overage. Per il calcolo del nolo sull overage, a meno di diverse pattuizioni, si applica un nolo pari al 50% della rata WS stabilita per il resto del carico.

25 Esempio Part Cargo Petroliera da MT di portata netta noleggiata per caricare ad Escravos e scaricare a Filadelfia. Clausola prevista nel Charter Party: Carico parziale minimo MT WS flat rate (WS100) = 7,90 USD/MT WS previsto nel Charter Party: W90 Rata per l overage: W45 Carico effettivo: MT NOLO TOTALE = = ( X 7,90 X 0,90) + (5.000 X 7,90 X 0,45) = = USDU

26 Nota sulla clausola pieno carico Il deadfreight può essere richiesto solo se la nave ha la possibilità fisica di caricare una quantità maggiore di petrolio e pertanto se la capacità volumetrica delle stive viene saturata prima di raggiungere la portata netta massima, nessun deadfreight potrà essere richiesto o comunque potrà essere calcolato solo per la frazione di carico effettivamente caricabile.

27 Esempio Pieno carico (2) Nave: Capesize da DWT (estiva) Volume stive: m 3 Viaggio: West Africa US Gulf Clausola: Pieno Carico Carico 1: T di petrolio 28 API ( m 3 ) Carico 2: T di petrolio 41 API ( m 3 )

28 Esempio Pieno carico (2) Carico 1: T di petrolio 28 API ( m 3 ) Portata non utilizzata T Volume non utilizzato m 3 Potrei caricare altre T? ( m 3 / T) x T = m 3 Quindi: DEADFREIGHT su T che sarebbero effettivamente imbarcabili.

29 Esempio Pieno carico (2) Carico 2: T di petrolio 41 API ( m 3 ) Portata non utilizzata T Volume non utilizzato 0 m 3 Potrei caricare altre T? No!!! Quindi: Non si può far pagare il DEADFREIGHT

30 Esercizio WS Nave: Portata netta: T Volume stive: m 3 Viaggio: West Africa US Gulf (WS100 : 8 Usd/T); Clausola: W95 Pieno Carico All imbarco: T ( m 3 ) Portata non utilizzata T Volume non utilizzato m 3 Potrei caricare altre T? ( m 3 / T) x T = m 3 Io, però, ho a disposizione solo m 3. Devo, pertanto, calcolare quante T potrei effettivamente caricare in m 3.

31 Esercizio WS ( T / m 3 ) = 0,64 T/m 3 Pertanto potrei caricare 0,64 T/ m 3 x m 3 = T NOLO TOTALE = = ( X 8 X 0,95) + (3.200 X 8 X 0,95)= = USD

32 Esercizio WS (2) L armatore Alfa Shipping proprietario di una petroliera Aframax da DWT (Portata netta: MT ; Volume stive: m 3 ) ha fissato un contratto di trasporto da Fujaira a Genova (WS100: 8 USD/MT) a WS95, clausola carico parziale minimo T. IPOTESI 1. All imbarco il carico effettivo è risultato essere di MT (volume: m 3 ). Calcolare il nolo complessivo guadagnato. IPOTESI 2. All imbarco il carico effettivo è risultato essere di MT (volume: m 3 ). Calcolare il nolo complessivo guadagnato.

33 Esercizio WS (2) IPOTESI 1 NOLO TOTALE = = ( X 8 X 0,95) = USD IPOTESI 2 NOLO TOTALE = ( X 8 X 0,95) + (1.000 X 8 X 0,475) = USD

Trasporto marittimo. Veicoli di trasporto marittimo. Vie e terminali di trasporto marittimo

Trasporto marittimo. Veicoli di trasporto marittimo. Vie e terminali di trasporto marittimo Trasporto marittimo Veicoli di trasporto marittimo Vie e terminali di trasporto marittimo 1 Trasporto marittimo Natanti (Veicoli) 2 natanti - classificazione per trasporto merci o passeggeri lenti o mezzi

Dettagli

Chi siamo. Spedizioni aeree. Spedizioni marittime. Spedizioni terrestri. Stoccaggio merci. Altri servizi. Contatti

Chi siamo. Spedizioni aeree. Spedizioni marittime. Spedizioni terrestri. Stoccaggio merci. Altri servizi. Contatti Chi siamo Spedizioni aeree Spedizioni marittime Spedizioni terrestri Stoccaggio merci Altri servizi Contatti 5 7 9 11 13 15 19 3 4 Unisped nasce come agenzia di trasporti, logistica e casa di spedizioni

Dettagli

Trasporto Navale. I soggetti. Le interazioni. Veicoli di trasporto marittimo Vie di trasporto marittimo Terminali di trasporto marittimo

Trasporto Navale. I soggetti. Le interazioni. Veicoli di trasporto marittimo Vie di trasporto marittimo Terminali di trasporto marittimo Trasporto Navale E da sempre il modo più vantaggioso per gli scambi commerciali; riduce notevolmente i costi, soprattutto per le lunghe distanze permette di raggiungere aree geografiche altrimenti impossibili

Dettagli

Area di specializzazione in tecnico del commercio estero. A cura di: Gloria Feltrin

Area di specializzazione in tecnico del commercio estero. A cura di: Gloria Feltrin Area di specializzazione in tecnico del commercio estero A cura di: Gloria Feltrin Il trasporto internazionale Trasporti Prima funzione aziendale marginale Oggi ruolo sempre più importante e decisivo anello

Dettagli

L ORGANIZZAZIONE DEI TRASPORTI MARITTIMI CONTAINERIZZATI

L ORGANIZZAZIONE DEI TRASPORTI MARITTIMI CONTAINERIZZATI Corso di Gestione dei Processi Logistici Produttivi Facoltà di Ingegneria L ORGANIZZAZIONE DEI TRASPORTI MARITTIMI CONTAINERIZZATI dott. Paolo Federici Amministratore di Fortune International www.paolofederici.it

Dettagli

Per TRASPORTARE lo spedizioniere si avvale di vari MEZZI DI TRASPORTO LO SPEDIZIONIERE MARITTIMO

Per TRASPORTARE lo spedizioniere si avvale di vari MEZZI DI TRASPORTO LO SPEDIZIONIERE MARITTIMO LO SPEDIZIONIERE MARITTIMO Per TRASPORTARE lo spedizioniere si avvale di vari MEZZI DI TRASPORTO LEZIONE TENUTA ALLA LIUC DI CASTELLANZA A NOVEMBRE 2009 DA PAOLO FEDERICI 1 2 I principali mezzi di trasporto

Dettagli

Crisi d impresa e Shipping Focus di settore

Crisi d impresa e Shipping Focus di settore Crisi d impresa, novità della disciplina e riflessi per l operatività bancaria Crisi d impresa e Shipping Focus di settore Prof. Gian Enzo Duci Università di Genova Crisi d impresa e shipping: Perchè un

Dettagli

MEDIATORE MARITTIMO.

MEDIATORE MARITTIMO. MEDIATORE MARITTIMO. CONTESTO: La figura professionale del Mediatore Marittimo svolge la propria attività nel settore dei trasporti e degli scambi internazionali, con il compito di svolgere attività di

Dettagli

INDICE INDICE DELLE TABELLE

INDICE INDICE DELLE TABELLE marzo 2007 INDICE INTRODUZIONE... 1 PREMESSA... 1 DEFINIZIONI... 2 1. METODOLOGIA... 4 2. LA FLOTTA ITALIANA... 6 2.1 I DATI DISPONIBILI... 6 2.2 IL DATABASE LLOYD S... 6 2.3 LA FLOTTA 2006... 8 2.4 LA

Dettagli

Questionario di Assicurazione per raccolta informazioni della AZIENDA INDUSTRIALE o COMMERCIALE nel Trasporto Terrestre Marittimo Aereo di Merci

Questionario di Assicurazione per raccolta informazioni della AZIENDA INDUSTRIALE o COMMERCIALE nel Trasporto Terrestre Marittimo Aereo di Merci Questionario di Assicurazione per raccolta informazioni della AZIENDA INDUSTRIALE o COMMERCIALE nel Trasporto Terrestre Marittimo Aereo di Merci La sottoscrizione del presente Questionario non impegna

Dettagli

ING.ULDERICO CONSOLE

ING.ULDERICO CONSOLE ING.ULDERICO CONSOLE METODOLOGIE DI ESTIMO NAVALE Criteri estimativi per la valutazione del naviglio nelle Procedure Fallimentari, Assicurative, Bancarie etc. Febbraio 2013 80132 NAPOLI - Via Monte di

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca. Ufficio Scolastico Regionale per la Sardegna

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca. Ufficio Scolastico Regionale per la Sardegna Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Sardegna! ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE BUCCARI MARCONI Indirizzi: Trasporti Marittimi / Apparati ed Impianti

Dettagli

IL GENOA PORT CENTER

IL GENOA PORT CENTER IL PORTO DI GENOVA Il porto di Genova è uno fra i più attivi di tutta Europa, in concorrenza con Marsiglia e Barcellona nel Mediterraneo e il maggiore porto industriale e commerciale italiano. Si sviluppa,

Dettagli

Progettazione terminali

Progettazione terminali Terminale Progettazione terminali Differenti tipologie di terminali: Rinfuse liquide o solide Merci varie Container Traffico Ro-Ro Crociere 1) Definizione layout 2) Profondità fondali 3) Lunghezza banchine

Dettagli

Afflusso al Terminal Merce varia da containerizzare e/o imbarcare a secco. Carico groupage.

Afflusso al Terminal Merce varia da containerizzare e/o imbarcare a secco. Carico groupage. ALLA SPETTABILE CLIENTELA Genova, Tempistica per l afflusso e/o il ritiro di merce, contenitori, rotabili al nostro Terminal di Genova Con la presente desideriamo ricordare ancora a tutti i nostri clienti

Dettagli

TERMINAL CONTAINER A VOLTRI

TERMINAL CONTAINER A VOLTRI TERMINAL CONTAINER A VOLTRI Il terminal Voltri Terminal Europa di Genova-Voltri, entrato recentemente nel pieno della sua operatività, rappresenta il classico esempio di terminale marittimo creato ex novo,

Dettagli

Genova, 16 Gennaio 2012 No. 1507

Genova, 16 Gennaio 2012 No. 1507 Genova, 16 Gennaio 2012 No. 1507 Fonti: Burke & Novi S.r.l. Il Sole 24 Ore Il Messaggero Marittimo Corriere dei Trasporti La Gazzetta Marittima Lloyd s List Lloyd s Ship Manager Fairplay Shipping Weekly

Dettagli

LA PREPARAZIONE PER L ESAME DI MEDIATORE MARITTIMO

LA PREPARAZIONE PER L ESAME DI MEDIATORE MARITTIMO LA PREPARAZIONE PER L ESAME DI MEDIATORE MARITTIMO LA MEDIAZIONE MARITTIMA COSTRUZIONE NAVI COMPRAVENDITA NAVI LOCAZIONE E NOLEGGIO DI COSE DIPORTO IL M ARE LA NAVE I PORTI CONTRATTI DI TRASPORTO DI COSE

Dettagli

L economia del Mediterraneo: rilevanza ed influenza per l Italia

L economia del Mediterraneo: rilevanza ed influenza per l Italia L economia del Mediterraneo: rilevanza ed influenza per l Italia Direttore Generale Massimo DEANDREIS Università Bocconi Milano, 25 Maggio 2015 L incremento del traffico nel Mediterraneo Sta crescendo

Dettagli

Cap. 2) USI MARITTIMI

Cap. 2) USI MARITTIMI Allegato alla delibera n. 95 del 29/09/2011 TESTO DEFINITIVO DELLA REVISIONE DEL TITOLO VII ALTRI USI REDATTO DALLA COMMISSIONE REVISIONE USI NOMINATA CON DELIBERA DELLA GIUNTA CAMERALE N.36 DEL 01 APRILE

Dettagli

La figura dell'agente marittimo. raccomandatario nello scenario. del trasporto marittimo

La figura dell'agente marittimo. raccomandatario nello scenario. del trasporto marittimo La figura dell'agente marittimo raccomandatario nello scenario del trasporto marittimo IMPRESA MARITTIMA SOGGETTO ATTORNO A CUI RUOTANO TUTTE LE ATTIVITA' DELLO SHIPPING, IN CUI LA NAVE E' CONSIDERATA

Dettagli

Genova, 17 Febbraio 2014 No. 1601

Genova, 17 Febbraio 2014 No. 1601 Genova, 17 Febbraio 2014 No. 1601 Fonti: Burke & Novi S.r.l. Il Sole 24 Ore Il Messaggero Marittimo Corriere dei Trasporti La Gazzetta Marittima Lloyd s List Lloyd s Ship Manager Fairplay Shipping Weekly

Dettagli

La sviluppo della macroarea Genova-Milano in funzione dell industria logistica del Nord Ovest

La sviluppo della macroarea Genova-Milano in funzione dell industria logistica del Nord Ovest Porti e La sviluppo della macroarea Genova-Milano in funzione dell industria logistica del Nord Ovest Riccardo Fuochi Presidente Propeller Port Club di Milano Genova 19 settembre 2013 Il Propeller Port

Dettagli

SISTEMA DEI TRASPORTI

SISTEMA DEI TRASPORTI SISTEMA DEI TRASPORTI SISTEMA DEI TRASPORTI INSIEME DELLE MODALITA CON CUI SI REALIZZA IL TRASFERIMENTO DELLE PERSONE E DELLE COSE DA UN LUOGO AD UN ALTRO 1 IL TRASPORTO Lo svolgimento di qualsiasi attività

Dettagli

Nuove rotte per la crescita del Mezzogiorno:

Nuove rotte per la crescita del Mezzogiorno: Nuove rotte per la crescita del Mezzogiorno: Presentazione del 2 Rapporto Annuale Italian Maritime Economy Napoli, 5 giugno 2015 Sala delle Assemblee del Banco di Napoli SINTESI DELLA RICERCA UN MEDITERRANEO

Dettagli

Genova, 5 Maggio 2014 No. 1611

Genova, 5 Maggio 2014 No. 1611 Genova, 5 Maggio 2014 No. 1611 Fonti: Burke & Novi S.r.l. Il Sole 24 Ore Il Messaggero Marittimo Corriere dei Trasporti La Gazzetta Marittima Lloyd s List Lloyd s Ship Manager Fairplay Shipping Weekly

Dettagli

ALTRI USI TITOLO VII

ALTRI USI TITOLO VII ALTRI USI TITOLO VII Capitolo 1 Prestazioni varie d'opera e di servizi Art. 105 Portiere condominiale Le spese relative alla gestione dell abitazione del portiere (es. energia elettrica, riscaldamento,...)

Dettagli

MOTOCISTERNA COSMO: IL TRASPORTO DI PRODOTTI PETROLIFERI VIA MARE SICURO E AFFIDABILE

MOTOCISTERNA COSMO: IL TRASPORTO DI PRODOTTI PETROLIFERI VIA MARE SICURO E AFFIDABILE MOTOCISTERNA COSMO: IL TRASPORTO DI PRODOTTI PETROLIFERI VIA MARE SICURO E AFFIDABILE anonima petroli italiana SICUREZZA DEL MARE: ELEMENTO DELLA COMPATIBILITÀ TERRITORIALE IL GRUPPO API E L AMBIENTE:

Dettagli

COMUNICATO STAMPA PROGRAMMA DI RIACQUISTO DI AZIONI PROPRIE

COMUNICATO STAMPA PROGRAMMA DI RIACQUISTO DI AZIONI PROPRIE COMUNICATO STAMPA PROGRAMMA DI RIACQUISTO DI AZIONI PROPRIE Lussemburgo 26 Novembre, 2015 - In conformità all autorizzazione dell Assemblea degli Azionisti del 29 marzo 2011 e successivamente a quanto

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE Programmazione Disciplinare 4-B Pag. 0 di 8 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE Disciplina Logistica a.s. 2013/2014 Classe: 4 Sez. B INDIRIZZO: MACCHINISTI Docente : FABIO MACCIONI *******************************

Dettagli

TRASPORTO INTERMODALE MERCI

TRASPORTO INTERMODALE MERCI TRASPORTO INTERMODALE MERCI Cos èl intermodalità È un SERVIZIO reso attraverso l integrazione fra diverse modalità che induce a considerare il trasporto medesimo non più come somma di attività distinte

Dettagli

Genova, 28 Aprile 2014 No. 1610

Genova, 28 Aprile 2014 No. 1610 Genova, 28 Aprile 2014 No. 1610 Fonti: Burke & Novi S.r.l. Il Sole 24 Ore Il Messaggero Marittimo Corriere dei Trasporti La Gazzetta Marittima Lloyd s List Lloyd s Ship Manager Fairplay Shipping Weekly

Dettagli

Progetto Riduzione Costi D Acquisto: Categoria di Spesa Trasporti - Logistica

Progetto Riduzione Costi D Acquisto: Categoria di Spesa Trasporti - Logistica Progetto Riduzione Costi D Acquisto: Categoria di Spesa Trasporti - Logistica www.lewitt.it /info@lewitt.it Modena, 28 marzo 2012 L IMPATTO DI UN PROGETTO DI RIDUZIONE COSTI (1) Perché è importante un

Dettagli

I rischi del trasporto multimodale: il carico e l impresa "groupage" i

I rischi del trasporto multimodale: il carico e l impresa groupage i I rischi del trasporto multimodale: il carico e l impresa "groupage" i 1 Il termine "groupage" nel commercio internazionale indica un particolare tipo di spedizione che consiste nel riunire e raggruppare

Dettagli

ALLEGATO STATISTICO Anno 2015

ALLEGATO STATISTICO Anno 2015 ALLEGATO STATISTICO Anno 2015 Tabella n.1 Principali indicatori di traffico Porto di Livorno - Prinicipali indicatori di traffico Gennaio - Dicembre Var. % Totale movimentazione del porto (ton) 32.712.473

Dettagli

Strategie per lo sviluppo della logistica nel porto di Genova. Autorità Portuale di Genova

Strategie per lo sviluppo della logistica nel porto di Genova. Autorità Portuale di Genova Strategie per lo sviluppo della logistica nel porto di Genova I numeri del porto - 51,9 Mil.Ton (anno 2014) - 2,17 Mil.Teus - 3,8 Mil. Mtl - 6.000 Accosti/anno Milioni Ton. 60-4.000 automezzi in/out al

Dettagli

SVILUPPO DELL INTERMODALITA

SVILUPPO DELL INTERMODALITA SVILUPPO DELL INTERMODALITA Autostrade del mare 2.0 e combinato marittimo ANDREA APPETECCHIA Roma, 21 luglio 20151 I PUNTI DEL RAGIONAMENTO Commercio estero nazionale: orientamenti e modalità di trasporto

Dettagli

the company and the partners

the company and the partners the company and the partners Visemar line is the only service which is structured to accommodate in the same time rolling cargo and passengers The service will give the opportunity to the Syrians and Egyptian

Dettagli

PRA PLANIMETRIA DEL TERRITORIO

PRA PLANIMETRIA DEL TERRITORIO PRA PLANIMETRIA DEL TERRITORIO Scalo Smistamento Retroporto Casello Alessandria sud A27 Genova - Gravellona Toce Strada di collegamento con la tangenziale 1 PRA STRADA DI COLLEGAMENTO CON LA TANGENZIALE

Dettagli

LOGISTICS NETWORK ALTERNATIVES FOR GLOBAL SOURCING

LOGISTICS NETWORK ALTERNATIVES FOR GLOBAL SOURCING Gaeta 0 settembre 008 LOGISTICS NETWORK ALTERNATIVES FOR GLOBAL SOURCING Alessandro Creazza Centro di Ricerca sulla Logistica Università Carlo Cattaneo LIUC Centro di Ricerca sulla Logistica Agenda Il

Dettagli

MODIFICAZIONI DELLA DOMANDA DI TRASPORTO ED EVOLUZIONE DELL OFFERTA DELLE IMPRESE FERROVIARIE

MODIFICAZIONI DELLA DOMANDA DI TRASPORTO ED EVOLUZIONE DELL OFFERTA DELLE IMPRESE FERROVIARIE MODIFICAZIONI DELLA DOMANDA DI TRASPORTO ED EVOLUZIONE DELL OFFERTA DELLE IMPRESE FERROVIARIE Verona,22 Novembre 2013 Traffico merci in Europa La ripartizione modale 76% 7% Road Railways Inland waterways

Dettagli

Genova, 20 Gennaio 2014 No. 1597

Genova, 20 Gennaio 2014 No. 1597 Genova, 20 Gennaio 2014 No. 1597 Fonti: Burke & Novi S.r.l. Il Sole 24 Ore Il Messaggero Marittimo Corriere dei Trasporti La Gazzetta Marittima Lloyd s List Lloyd s Ship Manager Fairplay Shipping Weekly

Dettagli

Genova, 16 Febbraio 2015 No. 1646

Genova, 16 Febbraio 2015 No. 1646 Genova, 16 Febbraio 2015 No. 1646 Fonti: Burke & Novi S.r.l. Il Sole 24 Ore Il Messaggero Marittimo Corriere dei Trasporti La Gazzetta Marittima Lloyd s List Lloyd s Ship Manager Fairplay Shipping Weekly

Dettagli

Mediterraneo: possibili scenari futuri. Puliafito, PP. Merlino, M. Ferrari, C.

Mediterraneo: possibili scenari futuri. Puliafito, PP. Merlino, M. Ferrari, C. Mediterraneo: possibili scenari futuri Puliafito, PP. Merlino, M. Ferrari, C. L evoluzione dei traffici marittimi nell area del Mediterraneo in relazione allo scenario mondiale Genova, 6 Novembre 2009

Dettagli

Condizioni Generali di Contratto. per il trasporto delle merci per ferrovia PRODOTTI

Condizioni Generali di Contratto. per il trasporto delle merci per ferrovia PRODOTTI Condizioni Generali di Contratto per il trasporto delle merci per ferrovia PRODOTTI Divisione Cargo EDIZIONE IN VIGORE DAL ORDINE DI SERVIZIO REGISTRAZIONE 1 01/03/2010 n. 3 del 28/01/2010 Serie 3 n.4633

Dettagli

TECNICO PER LA LOGISTICA INDUSTRIALE Corso IRECOOP/IAL

TECNICO PER LA LOGISTICA INDUSTRIALE Corso IRECOOP/IAL TECNICO PER LA LOGISTICA INDUSTRIALE Corso IRECOOP/IAL Il trasporto: normativa e caratteristiche mezzi Logistica esterna - intermodalità PREMESSA SISTEMA DEI TRASPORTI Costituisce un organizzazione tecnico

Dettagli

Piano Regionale Integrato dei Trasporti Strategie e Programmi

Piano Regionale Integrato dei Trasporti Strategie e Programmi Piano Regionale Integrato dei Trasporti Strategie e Programmi La logistica delle merci e l intermodalità Proger SpA: Ing. Roberto D orazio Mobilità delle merci Intermodalità Merci Logistica Merci Logistica

Dettagli

La Piattaforma Logistica delle Marche

La Piattaforma Logistica delle Marche La Piattaforma Logistica delle Marche Logistica e sistema interportuale italiano Confindustria Ancona, 28 Maggio 2013 I principali nodi logistici delle Marche 3 nodi per 4 modi di trasporto Significativa

Dettagli

PORTO della SPEZIA TRAFFICO MERCANTILE 2011

PORTO della SPEZIA TRAFFICO MERCANTILE 2011 TRAFFICO MERCANTILE 2011 Fabrizio Bugliani Resp. Ufficio MKT & Rapporti con l Estero GENNAIO 2012 1 Traffico 2011 Traffico contenitori Il porto della Spezia ha movimentato nel corso del 2011 1.307.274

Dettagli

NEST Network Eur Netw opeo Servizi e T ork Eur r opeo Servizi e T asporto r

NEST Network Eur Netw opeo Servizi e T ork Eur r opeo Servizi e T asporto r NEST Network Europeo Servizi e Trasporto NEST, logistica a 360 gradi NEST (acronimo di: Network Europeo Servizi e Trasporto) si fonda sulla sottoscrizione di un Contratto di Rete d Imprese e si propone

Dettagli

Genova, 12 Maggio 2014 No. 1612

Genova, 12 Maggio 2014 No. 1612 Genova, 12 Maggio 2014 No. 1612 Fonti: Burke & Novi S.r.l. Il Sole 24 Ore Il Messaggero Marittimo Corriere dei Trasporti La Gazzetta Marittima Lloyd s List Lloyd s Ship Manager Fairplay Shipping Weekly

Dettagli

1. LA LOGISTICA AZIENDALE

1. LA LOGISTICA AZIENDALE 1. LA LOGISTICA AZIENDALE 1.1. Definizione pag. 3 1.2. L evoluzione: da disciplina militare ad attività aziendale pag. 4 1.3. Il valore strategico della logistica nei piani dell azienda e la sua trasversalità

Dettagli

Genova, 2 Marzo 2015 No. 1648

Genova, 2 Marzo 2015 No. 1648 Genova, 2 Marzo 2015 No. 1648 Fonti: Burke & Novi S.r.l. Il Sole 24 Ore Il Messaggero Marittimo Corriere dei Trasporti La Gazzetta Marittima Lloyd s List Lloyd s Ship Manager Fairplay Shipping Weekly Trade

Dettagli

Genova, 10 Ottobre 2011 No. 1495

Genova, 10 Ottobre 2011 No. 1495 Genova, 10 Ottobre 2011 No. 1495 Fonti: Burke & Novi S.r.l. Il Sole 24 Ore Il Messaggero Marittimo Corriere dei Trasporti La Gazzetta Marittima Lloyd s List Lloyd s Ship Manager Fairplay Shipping Weekly

Dettagli

D I R I T T I E T A R I F F E

D I R I T T I E T A R I F F E DIRITTI E TARIFFE Edizione Dicembre 2013 DEFINIZIONE DEI TERMINI Definizione dei termini Società il soggetto cui spetta l esecuzione delle operazioni aeroportuali. Vettore la persona giuridica che svolge

Dettagli

NUOVA PIATTAFORMA MULTIFUNZIONALE DI VADO LIGURE

NUOVA PIATTAFORMA MULTIFUNZIONALE DI VADO LIGURE CONVEGNO AIOM GENOVA 16 Ottobre 2015 Autorità Portuale di Savona Porto di Vado Ligure Ing. Susanna Pelizza Ing. Guido Fiorini SCOPO DEL PROGETTO UN TERMINAL CONTAINER DI CAPACITA 720,000 TEUs ALL ANNO.

Dettagli

resoconto intermedio di gestione settembre 2013

resoconto intermedio di gestione settembre 2013 resoconto intermedio di gestione settembre 2013 Premuda Struttura del Gruppo Società operative al 30 settembre 2013 100% Premuda Spa Italia m/t. Four Smile m/t. Four Island m/t. Four Bay m/t. Four Moon

Dettagli

CARGO INSPECTORS GROUP S.r.l.

CARGO INSPECTORS GROUP S.r.l. CARGO INSPECTORS GROUP S.r.l. a socio unico VIA BOMBRINI, 11/5 16149 - GENOVA - ITALY TEL. +39.010.6422332 / FAX +39.010.6422329 E - mail cig@cargogroup.it www.cargogroup.it CARGO INSPECTORS GROUP S.r.l.

Dettagli

ORGANIZZAZIONE TRASPORTI INTERNAZIONALI E MARITTIMI. Il partner più affidabile nel settore delle spedizioni MARITTIMO AEREO IMPIANTI TERRESTRE

ORGANIZZAZIONE TRASPORTI INTERNAZIONALI E MARITTIMI. Il partner più affidabile nel settore delle spedizioni MARITTIMO AEREO IMPIANTI TERRESTRE ORGANIZZAZIONE TRASPORTI INTERNAZIONALI E MARITTIMI Il partner più affidabile nel settore delle spedizioni MARITTIMO AEREO IMPIANTI TERRESTRE IMBARCAZIONI COMPANY PROFILE Dal 1948 al vostro fianco OTIM

Dettagli

Genova, 17 Agosto 2015 No. 1667

Genova, 17 Agosto 2015 No. 1667 Genova, 17 Agosto 2015 No. 1667 Fonti: Burke & Novi S.r.l. Il Sole 24 Ore Il Messaggero Marittimo Corriere dei Trasporti La Gazzetta Marittima Lloyd s List Lloyd s Ship Manager Fairplay Shipping Weekly

Dettagli

Nota metodologica Gli indici dei prezzi alla produzione dei servizi

Nota metodologica Gli indici dei prezzi alla produzione dei servizi Nota metodologica Gli indici dei prezzi alla produzione dei servizi (anche definiti prezzi dell output dei servizi) sono prodotti secondo i requisiti fissati dal Regolamento (Ce) n. 1158/05 relativo alle

Dettagli

Autorità Portuale di Napoli

Autorità Portuale di Napoli Autorità Portuale di Napoli Dati del porto di Napoli L Autorità Portuale di Napoli amministra tutta la linea di costa del Comune di Napoli e di Castellammare di Stabia Un area estesa, dove il territorio

Dettagli

Ministero dei Trasporti - Direzione Marittima di Roma

Ministero dei Trasporti - Direzione Marittima di Roma DECRETO n 15/06 Ministero dei Trasporti - Direzione Marittima di Roma Il Contrammiraglio Direttore Marittimo di Roma; DECRETA Articolo 1 Le tariffe per il servizio di pilotaggio sono così determinate:

Dettagli

Soluzione Software in Cloud per il mondo delle Spedizioni Internazionali, dei Trasporti e della Logistica

Soluzione Software in Cloud per il mondo delle Spedizioni Internazionali, dei Trasporti e della Logistica Soluzione Software in Cloud per il mondo delle Spedizioni Internazionali, dei Trasporti e della Logistica ITALIA T +39 045 8788211 r.a. - F +39 045 8788212 6828, Svizzera Transportation Management System

Dettagli

STUDIO TECNICO PERITALE

STUDIO TECNICO PERITALE STUDIO TECNICO PERITALE A.C. Expert opera su problematiche legate alle diverse modalità e tipologie di trasporto quali: Marittimo Terrestre Ferroviario Studio tecnico peritale a 360 Lo Studio Tecnico Peritale

Dettagli

Genova, 17 Marzo 2014 No. 1605

Genova, 17 Marzo 2014 No. 1605 Genova, 17 Marzo 2014 No. 1605 Fonti: Burke & Novi S.r.l. Il Sole 24 Ore Il Messaggero Marittimo Corriere dei Trasporti La Gazzetta Marittima Lloyd s List Lloyd s Ship Manager Fairplay Shipping Weekly

Dettagli

Genova, 19 Gennaio 2015 No. 1642

Genova, 19 Gennaio 2015 No. 1642 Genova, 19 Gennaio 2015 No. 1642 Fonti: Burke & Novi S.r.l. Il Sole 24 Ore Il Messaggero Marittimo Corriere dei Trasporti La Gazzetta Marittima Lloyd s List Lloyd s Ship Manager Fairplay Shipping Weekly

Dettagli

Guida al settore navale

Guida al settore navale Sommario 1. ASPETTI GENERALI DEL SETTORE NAVALE...2 1.1 GLOBALITÀ...2 1.2 CICLICITÀ...3 1.3 INTENSITÀ DI CAPITALE...4 2. LA CANTIERISTICA COMMERCIALE...5 3. I TRASPORTI MARITTIMI...6 3.1 TRASPORTO DI PRODOTTI

Dettagli

TIPI DI NAVI MERCANTILI

TIPI DI NAVI MERCANTILI Generalità Le navi mercantili possono essere esaminate da diversi punti di vista e pertanto possono essere raggruppate in modo differente, a seconda dell aspetto considerato. I principali sono: - Materiale

Dettagli

Genova, 8 Giugno 2015 No. 1661

Genova, 8 Giugno 2015 No. 1661 Genova, 8 Giugno 2015 No. 1661 Fonti: Burke & Novi S.r.l. Il Sole 24 Ore Il Messaggero Marittimo Corriere dei Trasporti La Gazzetta Marittima Lloyd s List Lloyd s Ship Manager Fairplay Shipping Weekly

Dettagli

PORT COMMUNITY SYSTEM

PORT COMMUNITY SYSTEM PORT COMMUNITY SYSTEM NATIONAL MARITIME SINGLE WINDOW > SHIP SINGLE WINDOW PORT COMMUNITY SYSTEM > CARGO SINGLE WINDOW Comando nave Armatore Agente Marittimo Spedizioniere ecustoms Polizia di Frontiera

Dettagli

Alessandro Fichera 2001 http://web.tiscalinet.it/fichera

Alessandro Fichera 2001 http://web.tiscalinet.it/fichera Il trasporto è il mezzo di collegamento più importante tra gli operatori economici. In ottica di globalizzazione questo assume un aspetto fondamentale per la movimentazione delle merci. Il trasporto deve

Dettagli

8.1. INTRODUZIONE 8.2. LE TARIFFE

8.1. INTRODUZIONE 8.2. LE TARIFFE La tecnica tariffaria nelle diverse modalità di trasporto 8. 8.1. INTRODUZIONE Nella ricerca di una soluzione di trasporto economica, puntuale e sicura quali canoni di programmazione dell attività del

Dettagli

Genova, 26 Gennaio 2015 No. 1643

Genova, 26 Gennaio 2015 No. 1643 Genova, 26 Gennaio 2015 No. 1643 Fonti: Burke & Novi S.r.l. Il Sole 24 Ore Il Messaggero Marittimo Corriere dei Trasporti La Gazzetta Marittima Lloyd s List Lloyd s Ship Manager Fairplay Shipping Weekly

Dettagli

L evoluzione dei flussi di traffico nell area mediterranea e le implicazioni per i porti liguri

L evoluzione dei flussi di traffico nell area mediterranea e le implicazioni per i porti liguri Fondazione IRSO L evoluzione dei flussi di traffico nell area mediterranea e le implicazioni per i porti liguri Claudio Ferrari Università di Genova Abstract Il Mediterraneo solve un ruolo cruciale nella

Dettagli

UNIVERSITA DI BERGAMO Sergio Valentini. Trasporto Internazionale delle Merci 1

UNIVERSITA DI BERGAMO Sergio Valentini. Trasporto Internazionale delle Merci 1 UNIVERSITA DI BERGAMO Sergio Valentini Trasporto Internazionale delle Merci 1 Caratteristiche del trasporto internazionale Il trasporto è divenuto parte integrante del commercio internazionale perchè:

Dettagli

STUDIO DI SETTORE UG77U ATTIVITÀ 50.40.00 TRASPORTO MARITTIMO E COSTIERO DI ATTIVITÀ 50.20.00 TRASPORTO DI PASSEGGERI PER VIE ATTIVITÀ 50.30.

STUDIO DI SETTORE UG77U ATTIVITÀ 50.40.00 TRASPORTO MARITTIMO E COSTIERO DI ATTIVITÀ 50.20.00 TRASPORTO DI PASSEGGERI PER VIE ATTIVITÀ 50.30. STUDIO DI SETTORE UG77U ATTIVITÀ 50.10.00 TRASPORTO MARITTIMO E COSTIERO DI PASSEGGERI ATTIVITÀ 50.20.00 TRASPORTO MARITTIMO E COSTIERO DI MERCI ATTIVITÀ 50.30.00 TRASPORTO DI PASSEGGERI PER VIE D'ACQUA

Dettagli

Scadenza comune anteriore, posteriore e intermedia alle scadenze di tutti i capitali. Un problema di scadenza comune prefissata: il conto corrente

Scadenza comune anteriore, posteriore e intermedia alle scadenze di tutti i capitali. Un problema di scadenza comune prefissata: il conto corrente Scadenza comune anteriore, posteriore e intermedia alle scadenze di tutti i capitali. Un problema di scadenza comune prefissata: il conto corrente La ditta Alfa di Palermo ha i seguenti debiti per fatture

Dettagli

Contenuto e scopo presentazione. I sistemi di trasporto e le loro problematiche decisionali. Attori. Attori

Contenuto e scopo presentazione. I sistemi di trasporto e le loro problematiche decisionali. Attori. Attori Contenuto e scopo presentazione I sistemi di trasporto e le loro problematiche decisionali 24/10/2005 11.31 Contenuto viene descritta la struttura base dei sistemi di trasporto e le problematiche gestionali

Dettagli

DC COOLING Alternative cooling solutions

DC COOLING Alternative cooling solutions Norma interna di riferimento, per le condizioni di trasporto di materiali DC COOLING SRL da elencare in offerta, conferma d ordine e fattura Per evitare e chiarire malintesi in merito alle responsabilità

Dettagli

Genova, 3 Novembre 2014 No. 1633

Genova, 3 Novembre 2014 No. 1633 Genova, 3 Novembre 2014 No. 1633 Fonti: Burke & Novi S.r.l. Il Sole 24 Ore Il Messaggero Marittimo Corriere dei Trasporti La Gazzetta Marittima Lloyd s List Lloyd s Ship Manager Fairplay Shipping Weekly

Dettagli

Genova, 24 Febbraio 2014 No. 1602

Genova, 24 Febbraio 2014 No. 1602 Genova, 24 Febbraio 2014 No. 1602 Fonti: Burke & Novi S.r.l. Il Sole 24 Ore Il Messaggero Marittimo Corriere dei Trasporti La Gazzetta Marittima Lloyd s List Lloyd s Ship Manager Fairplay Shipping Weekly

Dettagli

I COSTI DEL TRASPORTO INTERNAZIONALE DI MERCI - ANNO 2002. Sintesi dei risultati dell indagine campionaria. Settembre 2003

I COSTI DEL TRASPORTO INTERNAZIONALE DI MERCI - ANNO 2002. Sintesi dei risultati dell indagine campionaria. Settembre 2003 I COSTI DEL TRASPORTO INTERNAZIONALE DI MERCI - ANNO 2002 Sintesi dei risultati dell indagine campionaria Settembre 2003 INDICE I COSTI DEL TRASPORTO INTERNAZIONALE DI MERCI - ANNO 2002... 1 INDICE...

Dettagli

Roberto Martinoli Presidente ed Amministratore Delegato. pag. 1

Roberto Martinoli Presidente ed Amministratore Delegato. pag. 1 Roberto Martinoli Presidente ed Amministratore Delegato pag. 1 Strategie di sviluppo in mercati maturi e competitivi pag. 2 La società Costituita nel 1992, Grandi Navi Veloci é una delle principali compagnie

Dettagli

L ordinazione fatta senza precisare la data di effettuazione, si intende da eseguirsi il giorno lavorativo successivo, se effettuato in Provincia.

L ordinazione fatta senza precisare la data di effettuazione, si intende da eseguirsi il giorno lavorativo successivo, se effettuato in Provincia. Capitolo V USI NEI TRASPORTI TERRESTRI TRASPORTI A MEZZO AUTOCARRI 1050. Ordinazione. L ordinazione fatta senza precisare la data di effettuazione, si intende da eseguirsi il giorno lavorativo successivo,

Dettagli

MASTER GESTIONE DEI SERVIZI PORTUALI CLASSIFICAZIONE DELLE NAVI

MASTER GESTIONE DEI SERVIZI PORTUALI CLASSIFICAZIONE DELLE NAVI MASTER GESTIONE DEI SERVIZI PORTUALI CLASSIFICAZIONE DELLE NAVI Prof. Domenico Falcone CLASSIFICAZIONE IN BASE AL TIPO DI NAVIGAZIONE Navi a lungo corso: navigazione su tutti i mari senza limiti di distanza

Dettagli

Seminario MARE, PORTO, CITTA : Un paradigma economico di sviluppo. Porto di Napoli: quali scenari per il futuro

Seminario MARE, PORTO, CITTA : Un paradigma economico di sviluppo. Porto di Napoli: quali scenari per il futuro Seminario MARE, PORTO, CITTA : Un paradigma economico di sviluppo Porto di Napoli: quali scenari per il futuro Napoli, 2 Marzo 2016 Arianna Buonfanti Researcher Maritime Economy Observatory SRM Il Mediterraneo

Dettagli

Genova, 2 Maggio 2011 No. 1475

Genova, 2 Maggio 2011 No. 1475 Genova, 2 Maggio 2011 No. 1475 Fonti: Burke & Novi S.r.l. Il Sole 24 Ore Il Messaggero Marittimo Corriere dei Trasporti La Gazzetta Marittima Lloyd s List Lloyd s Ship Manager Fairplay Shipping Weekly

Dettagli

SAFETY & SECURITY. Misure di sicurezza all interno delle aree in gestione alla Società Porto di Livorno 2000 SrL

SAFETY & SECURITY. Misure di sicurezza all interno delle aree in gestione alla Società Porto di Livorno 2000 SrL Terminal Crociere - Piazzale dei Marmi 57123 Livorno (LI) Italia Tel. (+39) 0586 20.29.01 Fax (+39) 0586 89.22.09 info@portolivorno2000.it Misure di sicurezza all interno delle aree in gestione alla Società

Dettagli

L impiego del LNG nel Porto di Venezia

L impiego del LNG nel Porto di Venezia L impiego del LNG nel Porto di Venezia Paolo Menegazzo Pianificazione Strategica e Sviluppo Autorità Portuale di Venezia Green Shipping Summit 2015 Genova, 17 settembre 2015 DIRETTIVA 2014/94/UE del 22

Dettagli

Francesco Milano Gruppo Casillo ECO-SOSTENIBILITÀ: LA NUOVA FRONTIERA DELLA LOGISTICA

Francesco Milano Gruppo Casillo ECO-SOSTENIBILITÀ: LA NUOVA FRONTIERA DELLA LOGISTICA Francesco Milano Gruppo Casillo ECO-SOSTENIBILITÀ: LA NUOVA FRONTIERA DELLA LOGISTICA 2 Il Gruppo Casillo Sede: Settore: Stabilimenti: Corato (Bari) Trading di cereali e produzione sfarinati per panificazione

Dettagli

S E R V I Z I. MEM Nautica S.p.A. Via Dessanay, 27 00195 Roma - Italia www.flottanavale.it

S E R V I Z I. MEM Nautica S.p.A. Via Dessanay, 27 00195 Roma - Italia www.flottanavale.it MEM Nautica S.p.A. Via Dessanay, 27 00195 Roma - Italia www.flottanavale.it S E R V I Z I Sigla Ap Nave o altra unità per servizio di appoggio per lo svolgimento di operazioni di ricerca sottomarino o

Dettagli

Annuario Statistico della Sardegna 2008

Annuario Statistico della Sardegna 2008 Annuario Statistico della Sardegna 2008 TRASPORTI Trasporti interni Le statistiche sui trasporti interni pubblicate in questa sezione costituiscono il risultato di un insieme di rilevazioni curate direttamente

Dettagli

Nota Congiunturale sul Trasporto Merci periodo di osservazione Gennaio-Dicembre 2011. a cura del Centro Studi Confetra. Anno XV - febbraio 2012

Nota Congiunturale sul Trasporto Merci periodo di osservazione Gennaio-Dicembre 2011. a cura del Centro Studi Confetra. Anno XV - febbraio 2012 Nota Congiunturale sul Trasporto Merci periodo di osservazione Gennaio-Dicembre 2011 a cura del Centro Studi Confetra Anno XV - febbraio 2012 Nota congiunturale sul trasporto merci Anno XVIII - marzo 2015

Dettagli

Genova, 18 Gennaio 2016 No. 1687

Genova, 18 Gennaio 2016 No. 1687 Genova, 18 Gennaio 2016 No. 1687 Fonti: Burke & Novi S.r.l. Il Sole 24 Ore Il Messaggero Marittimo Corriere dei Trasporti La Gazzetta Marittima Lloyd s List Lloyd s Ship Manager Fairplay Shipping Weekly

Dettagli

SOMMARIO. 1. Le assicurazioni trasporti

SOMMARIO. 1. Le assicurazioni trasporti SOMMARIO 1. Le assicurazioni trasporti 1.1. Introduzione... 4 1.2. I principi fondamentali delle Assicurazioni... 5 1.2.1 Il rischio: definizione, esistenza, cessazione... 5 1.2.2 Il rischio putativo...

Dettagli

SCIENZE E TECNOLOGIE APPLICATE SETTORE MARITTIMO

SCIENZE E TECNOLOGIE APPLICATE SETTORE MARITTIMO SCIENZE E TECNOLOGIE APPLICATE SETTORE MARITTIMO MODULO : CINQUE UNITA : UNO STRUTTURE PORTUALI Generalità Nomenclatura: I Porti sono spazi acquei, protetti naturalmente o artificialmente dal vento e dalle

Dettagli

L OPZIONE MEDITERRANEA

L OPZIONE MEDITERRANEA L OPZIONE MEDITERRANEA UNA NUOVA ROTTA DI COLLEGAMENTO TRA L ESTREMO ORIENTE, L EUROPA E IL NORD AMERICA VIA CORRIDOI TERRESTRI TIRRENICO E ADRIATICO Rapporto finale di ricerca relativo ai Moduli 1 e 2

Dettagli

Genova, 30 Novembre 2015 No. 1682

Genova, 30 Novembre 2015 No. 1682 Genova, 30 Novembre 2015 No. 1682 Fonti: Burke & Novi S.r.l. Il Sole 24 Ore Il Messaggero Marittimo Corriere dei Trasporti La Gazzetta Marittima Lloyd s List Lloyd s Ship Manager Fairplay Shipping Weekly

Dettagli

LE PETROLIERE DELL ULTIMA GENERAZIONE

LE PETROLIERE DELL ULTIMA GENERAZIONE MEZZI PETROLIERE LE PETROLIERE DELL ULTIMA GENERAZIONE L evoluzione delle navi cisterna in termini di sicurezza contro i rischi di inquinamento ha subito negli ultimi anni una forte accelerazione che ha

Dettagli