Francesco Milano Gruppo Casillo ECO-SOSTENIBILITÀ: LA NUOVA FRONTIERA DELLA LOGISTICA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Francesco Milano Gruppo Casillo ECO-SOSTENIBILITÀ: LA NUOVA FRONTIERA DELLA LOGISTICA"

Transcript

1

2 Francesco Milano Gruppo Casillo ECO-SOSTENIBILITÀ: LA NUOVA FRONTIERA DELLA LOGISTICA 2

3 Il Gruppo Casillo Sede: Settore: Stabilimenti: Corato (Bari) Trading di cereali e produzione sfarinati per panificazione e pastificazione 7 molitori, 1 terminal portuale, 1 terminal ferroviario (Puglia, Molise, Sicilia) Anno di Fondazione: 1958 Azionista di riferimento: Fatturato: Principali società: Clienti: Fornitori: Famiglia Casillo 450 mln ca. Molino Casillo S.p.A., Casillo Commodities S.p.A., Semolificio A. Moramarco S.p.A., Molino di Sicilia S.r.l., Selezione Casillo S.r.l. Principale operatori nazionali ed esteri dei settori molitorio, pastario e della panificazione (algerini, tunisini, marocchini, libici, turchi, tedeschi, polacchi, arabi, etc.) Produttori e trading company nazionali ed esteri (canadesi, statunitensi, australiani, francesi, spagnoli, greci) 3

4 Lo scenario Il traffico merci è una colonna portante dell economia e del commercio. Gli organismi ufficiali dell UE stimano che entro il 2015 il traffico merci in Europa aumenterà del 40%, in modo sensibilmente maggiore rispetto al traffico viaggiatori. Il trend è dunque in continua crescita poiché la globalizzazione aumenta le distanze tra la produzione e il mercato. 4

5 Impatto ambientale del traffico merci Questo incremento di traffico produce molteplici tipi di impatto sull ambiente: consumo di risorse e del suolo effetto gas serra assottigliamento dello strato di ozono sovraconcimazione delle acque effetti tossici sui sistemi ecologici e sull uomo smog e rumore E, tra tutte le modalità di trasporto, quella su strada è di gran lunga la maggior fonte di inquinamento. 5

6 Costi esterni specifici* MODALITÀ DI TRASPORTO per ton-km Strada 0,035 Cabotaggio 0,009 Ferrovia 0,015 Fluviale 0,010 fonte: UE progetto Marco Polo Ne deriva che per ogni ton-km di traffico che passa dalla strada alla ferrovia si risparmierebbero, solo per costi esterni quantificabili, 0,020 per un camion con portata di 25 tons che, per una percorrenza media di km, equivalgono a 500! * si riferiscono ai costi generati dalle diverse tipologie di trasporto e sostenuti dalla collettività 6

7 Inefficienze della modalità stradale Oltre all impatto ambientale e ai costi esterni specifici, molti altri sono i fattori di criticità del trasporto su strada: La crescente difficoltà nel reperire mezzi per evadere gli ordini settimanali, soprattutto a partire dall entrata in vigore del nuovo codice della strada nell agosto 2010 Le condizioni stradali (intasamenti, lavori in corso, scioperi) che ostacolano il raggiungimento delle destinazioni I padroncini (ormai in via di estinzione) difficili da reperire, con il conseguente pericolo di non poter raggiungere alcun mercato di vendita Il continuo ed incontrollato aumento del carburante che ha implicato incrementi tariffari da parte delle aziende di trasporto 7

8 Ricerca di nuove soluzioni logistiche L attenzione per l ambiente, il dovere di proporci come azienda socialmente responsabile, gli stimoli dei clienti, oltre agli evidenti svantaggi economici del trasporto tradizionale, ci hanno spinti ad avviare una complessa ricerca di nuove soluzioni logistiche mediante l analisi dei seguenti fattori: UNITÀ DI CARICO INTERMODALITA PIU CONVENIENTE INFRASTRUTTURE ADEGUATE 8

9 Unità di Carico : 1 a proposta SEMIRIMORCHI PER TRAGHETTI Basso costo In linea con il passato MA Inaffidabilità dei tempi di consegna Costi eccessivi del traghetto Inadeguatezza infrastrutturale dei retroporti 9

10 Unità di Carico: 2 a proposta BULK CONTAINER ATTREZZATI CON LINER Basso costo della cassa Versatilità della cassa (per altre tipologie di trasporto) MA Lunghi tempi di scarico Eventuale rottura del liner Smaltimento del liner 10

11 Unità di Carico: 3 a proposta TANK CONTAINER PRESSURIZZATI Simili alle cisterne stradali Massima igienicità Tempi veloci MA Costo di investimento (circa cad.) Specificità dei viaggi di ritorno (alimentare) 11

12 Intermodalità conveniente Per intermodalità si intende un sistema di trasporto di un unità di carico, con percorso effettuato su mezzi diversi (ferrovia, nave, strada, aereo) senza che si verifichino rotture di carico, evitando cioè manipolazioni e trasbordi. Un sistema quindi favorevole dal punto di vista economico che si configura come una soluzione al fenomeno della saturazione delle infrastrutture stradali, garantendo maggiore protezione dell ambiente dal rumore e dall inquinamento dell aria. 12

13 Intermodalità conveniente GOMMA - MARE GOMMA Alti investimenti irreversibili Carenza dei servizi marittimi e portuali Destinazioni limitate GOMMA - FERRO - GOMMA Investimenti reversibili e limitati Flessibilità nel raggiungimento di qualsiasi destinazione Puntualità Economicità rispetto ai noli marittimi INTERMODALE FERROVIARIO 13

14 Infrastrutture Per poter gestire al meglio il traffico intermodale, si è deciso di: Diventare partner di un terminal ferroviario a Giovinazzo (35 km da Corato), in POSIZIONE BARICENTRICA rispetto ai flussi di merci che partono dalla Puglia Individuare dei terminal POCO DISTANTI dalle aree di interesse. La lungimiranza e la flessibilità dei nostri partner ci ha consentito di ottimizzare le infrastrutture logistiche su Trieste e su Brescia 14

15 Il primo progetto intermodale Casillo GIOVINAZZO - TRIESTE Il primo treno Giovinazzo - Trieste composto da 16 carri, pari a 32 Tank container, viene realizzato nel luglio Da allora vengono mediamente realizzati 45 treni all anno su questa relazione. Da Ottobre 2011 il treno è stato ottimizzato: lo si è portato a 20 carri (pari a 40 Tank container, potenzialità massima sul territorio italiano), 4 dei quali terminano la loro corsa a Padova, mentre i restanti 16 proseguono per Trieste. Ciò è stato possibile grazie alla lungimiranza di Pasta Zara, nostro partner per il treno blocco Giovinazzo Trieste, che ha creduto nell iniziativa acquistando regolarmente quantità di semola tali da garantire la saturazione del treno diretto verso Trieste. 15

16 Il primo progetto intermodale CASILLO 16

17 Il primo progetto intermodale CASILLO 17

18 Il primo progetto intermodale CASILLO 18

19 Il primo progetto intermodale CASILLO 19

20 Il secondo progetto intermodale Casillo GIOVINAZZO BRESCIA Il 18 Marzo 2011 è partito il nuovo servizio intermodale Giovinazzo Brescia che collega in circa 15 ore la Puglia alla Lombardia. Il treno è composto da 20 carri ferroviari pari a 40 Tank Container che permetteranno ogni settimana di servire tutti i Clienti Casillo presenti in Lombardia. Il treno parte ogni venerdì dal terminal ferroviario di Giovinazzo Terminal con arrivo al sabato presso il terminal ferroviario di Brescia Scalo. 20

21 Quando conviene l intermodalità? Ferma restando la saturazione dei treni, la competitività ed economicità rispetto ai camion è possibile se: Il TRAZIONISMO non supera i 50 km La TRATTA FERROVIARIA supera i 600 km 21

22 Condizioni di convenienza Azienda di partenza INCIDENZA MASSIMA TRAZIONE 30% Molino Casillo - Giovinazzo: 35 km Trazionismo e handling 20% dei costi INCIDENZA MINIMA TRASPORTO FERROVIARIO 40% Giovinazzo - Trieste: 908 km Movimentazione 70% dei costi Azienda di arrivo INCIDENZA MASSIMA TRAZIONE 30% Trieste - Pasta Zara: 5 km Trazionismo e handling 10% dei costi 22

23 Elementi di successo dell iniziativa ECOSOSTENIBILITÀ ( camion/anno solo con il primo treno) Emissioni inquinanti Traffico Rischio incidenti PAREGGIO con viaggi di sola andata (con conseguente risparmio economico) Apertura verso NUOVI MERCATI anche ESTERI precedentemente considerati troppo lontani 23

24 Il Gruppo Casillo Grazie per l attenzione 24

NEST Network Eur Netw opeo Servizi e T ork Eur r opeo Servizi e T asporto r

NEST Network Eur Netw opeo Servizi e T ork Eur r opeo Servizi e T asporto r NEST Network Europeo Servizi e Trasporto NEST, logistica a 360 gradi NEST (acronimo di: Network Europeo Servizi e Trasporto) si fonda sulla sottoscrizione di un Contratto di Rete d Imprese e si propone

Dettagli

TRASPORTO INTERNAZIONALE DI MERCI - IL TRASPORTO COMBINATO - di Franco MEDRI* e Maurizio PIRAINO**

TRASPORTO INTERNAZIONALE DI MERCI - IL TRASPORTO COMBINATO - di Franco MEDRI* e Maurizio PIRAINO** TRASPORTO INTERNAZIONALE DI MERCI - IL TRASPORTO COMBINATO - di Franco MEDRI* e Maurizio PIRAINO** Con il Decreto Ministeriale 15 febbraio 2001, n. 28T, il Ministero dei Trasporti ha recepito la Direttiva

Dettagli

SOLUZIONI INTERMODALI PER IL TRAFFICO MERCI TRANSALPINO. RISULTATI DEL PROGETTO EUROPEO TRANSITECTS (Transalpine Transport Architets)

SOLUZIONI INTERMODALI PER IL TRAFFICO MERCI TRANSALPINO. RISULTATI DEL PROGETTO EUROPEO TRANSITECTS (Transalpine Transport Architets) Source: Matthias Wagner SOLUZIONI INTERMODALI PER IL TRAFFICO MERCI TRANSALPINO RISULTATI DEL PROGETTO EUROPEO TRANSITECTS (Transalpine Transport Architets) RISULTATI IN LOMBARDIA Una crescita economica

Dettagli

RISPARMIATE PIU DEL 50% NEI COSTI DI LOGISTICA FERROVIARIA

RISPARMIATE PIU DEL 50% NEI COSTI DI LOGISTICA FERROVIARIA 40 ANNI SUL MERCATO! RISPARMIATE PIU DEL 50% NEI COSTI DI LOGISTICA FERROVIARIA LOCOTRATTORI STRADA-ROTAIA ZEPHIR, MODERNI ED EFFICIENTI PER OPERARE NEI PIAZZALI DI MOVIMENTAZIONE FERROVIARIA TECNOLOGIA

Dettagli

Innovare l intermodalità per una logistica competitiva e sostenibile

Innovare l intermodalità per una logistica competitiva e sostenibile Innovare l intermodalità per una logistica competitiva e sostenibile Guido Porta LOGISTICA SOSTENIBILE: Pubblico e Privato possono vincere insieme Genova, 30 novembre 2007 I.Log è una società nata per

Dettagli

SVILUPPO DELL INTERMODALITA

SVILUPPO DELL INTERMODALITA SVILUPPO DELL INTERMODALITA Autostrade del mare 2.0 e combinato marittimo ANDREA APPETECCHIA Roma, 21 luglio 20151 I PUNTI DEL RAGIONAMENTO Commercio estero nazionale: orientamenti e modalità di trasporto

Dettagli

Logistica ed Intermodalità. Ing. Leonardo Fogu Direttore Fleet Management Gallarate, 13.01.2010

Logistica ed Intermodalità. Ing. Leonardo Fogu Direttore Fleet Management Gallarate, 13.01.2010 Logistica ed Intermodalità Ing. Leonardo Fogu Direttore Fleet Management Gallarate, 13.01.2010 Profilo del Gruppo Hupac Facts & figures Anno di fondazione 1967 Capitale azionario CHF 20 mio. Azionisti

Dettagli

L intermodalità nel trasporto dei rifiuti: strumento di innovazione per ottimizzare la gestione di un impianto complesso ed integrato di RSU

L intermodalità nel trasporto dei rifiuti: strumento di innovazione per ottimizzare la gestione di un impianto complesso ed integrato di RSU L intermodalità nel trasporto dei rifiuti: strumento di innovazione per ottimizzare la gestione di un impianto complesso ed integrato di RSU Antonella Lomoro alomoro@eco-logicasrl.it, Massimo Guido, Patrizia

Dettagli

IL BILANCIO DEL PTCP DELLA PROVINCIA DI BOLOGNA E LE POLITICHE DI SVILUPPO URBANO Bologna, 15 maggio 2013

IL BILANCIO DEL PTCP DELLA PROVINCIA DI BOLOGNA E LE POLITICHE DI SVILUPPO URBANO Bologna, 15 maggio 2013 IL BILANCIO DEL PTCP DELLA PROVINCIA DI BOLOGNA E LE POLITICHE DI SVILUPPO URBANO Bologna, 15 maggio 2013 3 area logistica 1.165.000 m 2 Futura espansione 1 area logistica 1.380.000 m 2 Corrieri e magazzini

Dettagli

È sufficiente ridurre i costi di produzione per rilanciare il trasporto ferroviario?

È sufficiente ridurre i costi di produzione per rilanciare il trasporto ferroviario? Roma, 30 settembre 2014 È sufficiente ridurre i costi di produzione per rilanciare il trasporto ferroviario? Mercintreno 2014 Dott. Mario Castaldo, Direttore Divisione Cargo di Trenitalia Il rilancio del

Dettagli

Il contributo del PON Reti e Mobilità allo sviluppo dei porti

Il contributo del PON Reti e Mobilità allo sviluppo dei porti Arch. Cynthia Fico Autorità di Gestione del PON Reti e Mobilità Ing. Giovanni Infante Responsabile Linea di Intervento Porti e Interporti Pagina 0 Traffico merci nel Mediterraneo Pagina 1 , Bando di gara

Dettagli

Scheda 1 «Mobilità sostenibile» PERCHÉ LA MOBILITÀ DEVE ESSERE SOSTENIBILE. GREEN JOBS Formazione e Orientamento

Scheda 1 «Mobilità sostenibile» PERCHÉ LA MOBILITÀ DEVE ESSERE SOSTENIBILE. GREEN JOBS Formazione e Orientamento Scheda 1 «Mobilità sostenibile» PERCHÉ LA MOBILITÀ DEVE ESSERE SOSTENIBILE GREEN JOBS Formazione e Orientamento Perché la mobilità deve essere sostenibile La mobilità è uno dei problemi più complessi che

Dettagli

P r o v i d i n g S o l u t i o n s

P r o v i d i n g S o l u t i o n s P r o v i d i n g S o l u t i o n s Soluzioni ICT per l intermodalità ed i sistemi logistici integrati AlmavivA Soluzioni tecnologiche per innovare i processi operativi e migliorare i servizi 14 sedi in

Dettagli

Roma, 4 luglio 2015. Per la competitività e la ripresa economica del Paese serve un Sistema Mare che funzioni.

Roma, 4 luglio 2015. Per la competitività e la ripresa economica del Paese serve un Sistema Mare che funzioni. Roma, 4 luglio 2015 PIANO STRATEGICO NAZIONALE DELLA PORTUALITÀ E DELLA LOGISTICA: IL SISTEMA MARE, UNA RISORSA, UNA SFIDA ED UN OPPORTUNITÀ PER L ITALIA Per la competitività e la ripresa economica del

Dettagli

INTERPORTO DI BOLOGNA Moves the global logistics

INTERPORTO DI BOLOGNA Moves the global logistics INTERPORTO DI BOLOGNA Moves the global logistics La società Interporto Bologna Spa gestisce dal 1971 l Interporto di Bologna, una delle piattaforme logistiche ed intermodali più grandi in Europa. L Interporto

Dettagli

La Piattaforma Logistica delle Marche

La Piattaforma Logistica delle Marche La Piattaforma Logistica delle Marche Logistica e sistema interportuale italiano Confindustria Ancona, 28 Maggio 2013 I principali nodi logistici delle Marche 3 nodi per 4 modi di trasporto Significativa

Dettagli

Il trasporto merci su strada: evoluzione del mercato e del parco circolante autocarri in Italia

Il trasporto merci su strada: evoluzione del mercato e del parco circolante autocarri in Italia Il trasporto merci su strada: evoluzione del mercato e del parco circolante autocarri in Italia Meeting Fabbricazione e Distribuzione Ricambi Autocarro 31 ottobre 2014 Trade Mondo e Italia Traffico merci

Dettagli

L economia del Mediterraneo: rilevanza ed influenza per l Italia

L economia del Mediterraneo: rilevanza ed influenza per l Italia L economia del Mediterraneo: rilevanza ed influenza per l Italia Direttore Generale Massimo DEANDREIS Università Bocconi Milano, 25 Maggio 2015 L incremento del traffico nel Mediterraneo Sta crescendo

Dettagli

La sviluppo della macroarea Genova-Milano in funzione dell industria logistica del Nord Ovest

La sviluppo della macroarea Genova-Milano in funzione dell industria logistica del Nord Ovest Porti e La sviluppo della macroarea Genova-Milano in funzione dell industria logistica del Nord Ovest Riccardo Fuochi Presidente Propeller Port Club di Milano Genova 19 settembre 2013 Il Propeller Port

Dettagli

Costi della logistica troppo alti: la riduzione passa dal trasporto merci

Costi della logistica troppo alti: la riduzione passa dal trasporto merci Costi della logistica troppo alti: la riduzione passa dal trasporto merci Il primo centro studio aziendale interamente dedicato alla gestione della catena di fornitura, la Supply Chain Academy di Makeitalia,

Dettagli

HUB-LOG Le infrastrutture logistiche di Veneto e Friuli Venezia Giulia messe a sistema come testa di ponte verso i mercati dell Est

HUB-LOG Le infrastrutture logistiche di Veneto e Friuli Venezia Giulia messe a sistema come testa di ponte verso i mercati dell Est HUB-LOG Le infrastrutture logistiche di Veneto e Friuli Venezia Giulia messe a sistema come testa di ponte verso i mercati dell Est 1 Contenuti Cos è HUB-LOG A. Hub logistico multimodale del sistema portuale

Dettagli

MOBILITY MANAGEMENT UNA SOLUZIONE PER LA MOBILITA SOSTENIBILE DELL AREA VARESINA Varese, 14 maggio 2010

MOBILITY MANAGEMENT UNA SOLUZIONE PER LA MOBILITA SOSTENIBILE DELL AREA VARESINA Varese, 14 maggio 2010 Mobilità e competitività ità le azioni della Camera di Commercio di Varese MOBILITY MANAGEMENT UNA SOLUZIONE PER LA MOBILITA SOSTENIBILE DELL AREA VARESINA Varese, 14 maggio 2010 I FLUSSI DI LAVORATORI

Dettagli

Il treno, amico del clima

Il treno, amico del clima Il treno, amico del clima Il treno, amico del clima IL TRENO PROTEGGE IL CLIMA Il treno è il mezzo di trasporto che più di tutti rispetta l ambiente e il clima. Produce basse quantità di gas serra, consente

Dettagli

ISTITUTO PRIMO LEVI SEREGNO

ISTITUTO PRIMO LEVI SEREGNO ISTITUTO PRIMO LEVI SEREGNO TRASPORTI E LOGISTICA Articolazione LOGISTICA Cos è la logistica Insieme delle attività organizzative, gestionali e strategiche che governano i flussi di materiali e delle relative

Dettagli

Il principio delle «Autostrade Ferroviarie»

Il principio delle «Autostrade Ferroviarie» Milano 24 Giugno 2014 Il principio delle «Autostrade Ferroviarie» Un tipo di trasporto combinato che consiste nel trasportare, via ferrovia, dei mezzi pesanti stradali come semirimorchi o casse mobili.

Dettagli

P r o v i d i n g S o l u t i o n s

P r o v i d i n g S o l u t i o n s P r o v i d i n g S o l u t i o n s Un approccio per la gestione delle informazioni a supporto dei nodi logistici e dei sistemi logistici integrati Gianni Vottero Program Manager Divisione Transportation

Dettagli

Caratteristiche attuali del

Caratteristiche attuali del Istituzioni, Reti Territoriali e Sistema Paese: la governance delle relazioni locali nazionali Policy Sessions Il Trasporto Intermodale Merci, la Logistica e l Economia Regionale Caratteristiche attuali

Dettagli

Struttura del trasporto merci

Struttura del trasporto merci Corso di LOGISTICA TERRITORIALE www.uniroma2.it/didattica/lt DOCENTE prof. ing. Agostino Nuzzolo Struttura del trasporto merci Struttura del trasporto merci Il trasporto delle merci e la logistica MERCI

Dettagli

Polo funzionale 9 Centro Intermodale di Lugo

Polo funzionale 9 Centro Intermodale di Lugo Polo funzionale 9 Centro Intermodale di Lugo Comune: Lugo Tav.1 INQUADRAMENTO TERRITORIALE Polo n. 9-1 Tav.2 INQUADRAMENTO URBANO Scala 1:10.000 ELENCO UNITÀ DEL POLO FUNZIONALE: Famiglia attività (l.r.

Dettagli

IL PIANO STRATEGICO NAZIONALE DELLA PORTUALITÀ E DELLA LOGISTICA Il «Sistema Mare»: una sfida, una risorsa ed un opportunità per l Italia

IL PIANO STRATEGICO NAZIONALE DELLA PORTUALITÀ E DELLA LOGISTICA Il «Sistema Mare»: una sfida, una risorsa ed un opportunità per l Italia IL PIANO STRATEGICO NAZIONALE DELLA PORTUALITÀ E DELLA LOGISTICA Il «Sistema Mare»: una sfida, una risorsa ed un opportunità per l Italia Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Pur se separata

Dettagli

Piano Regionale Integrato dei Trasporti Strategie e Programmi

Piano Regionale Integrato dei Trasporti Strategie e Programmi Piano Regionale Integrato dei Trasporti Strategie e Programmi La logistica delle merci e l intermodalità Proger SpA: Ing. Roberto D orazio Mobilità delle merci Intermodalità Merci Logistica Merci Logistica

Dettagli

TRASPORTO MERCI ALLA RINFUSA E MOVIMENTO TERRA TRASPORTO MERCI CONFEZIONATE - TRASPORTO GAS CRIOGENICI TRASPORTI ECCEZIONALI - LOGISTICA INTEGRATA

TRASPORTO MERCI ALLA RINFUSA E MOVIMENTO TERRA TRASPORTO MERCI CONFEZIONATE - TRASPORTO GAS CRIOGENICI TRASPORTI ECCEZIONALI - LOGISTICA INTEGRATA TRASPORTO MERCI ALLA RINFUSA E MOVIMENTO TERRA TRASPORTO MERCI CONFEZIONATE - TRASPORTO GAS CRIOGENICI TRASPORTI ECCEZIONALI - LOGISTICA INTEGRATA TRASPORTO MERCI ALLA RINFUSA E MOVIMENTO TERRA TRASPORTO

Dettagli

LOGISTICA E INTERMODALITÀ Gli ingredienti per una ricetta perfetta

LOGISTICA E INTERMODALITÀ Gli ingredienti per una ricetta perfetta LOGISTICA E INTERMODALITÀ Gli ingredienti per una ricetta perfetta LOGISTICA E INTERMODALITÀ Gli ingredienti per una ricetta perfetta OBIETTIVI E CONTENUTI Quali sono le principali caratteristiche del

Dettagli

PROGETTO SEC TRACCIATURA MEZZI PESANTI. Autostrada del mare TRIESTE - TURCHIA

PROGETTO SEC TRACCIATURA MEZZI PESANTI. Autostrada del mare TRIESTE - TURCHIA TRACCIATURA MEZZI PESANTI Autostrada del mare TRIESTE - TURCHIA ANNO 2007 PREVISIONI 2008 13 PARTENZE PER SETTIMANA CON 12 NAVI IN LINEA (14 - FINE 2008) 19 COPPIE DI TRENI PER SETTIMANA DA E PER L EUROPA

Dettagli

MEDITERRANEO, ALPI E MARE DEL NORD: INTEGRAZIONE DEL TERRITORIO E DEL SISTEMA PRODUTTIVO E LOGISTICO

MEDITERRANEO, ALPI E MARE DEL NORD: INTEGRAZIONE DEL TERRITORIO E DEL SISTEMA PRODUTTIVO E LOGISTICO Mobility Conference 2010 Il corridoio 24 Genova Rotterdam: l Europa non aspetta MEDITERRANEO, ALPI E MARE DEL NORD: INTEGRAZIONE DEL TERRITORIO E DEL SISTEMA PRODUTTIVO E LOGISTICO Oliviero Baccelli, vice-direttore

Dettagli

Il nuovo posizionamento di Trenitalia Cargo nel mercato dell industria chimica Francesco Lugli Direttore Vendite Cargo Trenitalia

Il nuovo posizionamento di Trenitalia Cargo nel mercato dell industria chimica Francesco Lugli Direttore Vendite Cargo Trenitalia Il nuovo posizionamento di Trenitalia Cargo nel mercato dell industria chimica Francesco Lugli Direttore Vendite Cargo Trenitalia Milano, 24 giugno 2014 Trenitalia Trenitalia, società del Gruppo Ferrovie

Dettagli

L accessibilità dei servizi di trasporto passeggeri e merci

L accessibilità dei servizi di trasporto passeggeri e merci ANNO ACCADEMICO DUEMILAQUATTORDICII/DUEMILAQUINDICI 15 dicembre 2014 Laboratorio di Analisi dei Sistemi di Trasporto L accessibilità dei servizi di trasporto passeggeri e merci Francesco Russo francesco.russo@unirc.it

Dettagli

Accessibilità e connettività per i trasporti a medio e lungo raggio in Lombardia

Accessibilità e connettività per i trasporti a medio e lungo raggio in Lombardia Accessibilità e connettività per i trasporti a medio e lungo raggio in Lombardia Indice Analisi congiunturale Indicatori di accessibilità 2 Analisi congiunturale 3 Aeroporti e segmenti di mercato Mercato

Dettagli

Progetto promosso e finanziato dalla. Unione Regionale delle Camere di Commercio del Molise

Progetto promosso e finanziato dalla. Unione Regionale delle Camere di Commercio del Molise Osservatorio Regionale sui Trasporti, la logistica e le infrastrutture in Molise Progetto promosso e finanziato dalla Unione Regionale delle Camere di Commercio del Molise Rapporto finale Gennaio 2008

Dettagli

L organizzazione del Gruppo FS

L organizzazione del Gruppo FS Fs Logistica in Europa 1 L organizzazione del Gruppo FS 2 FS Logistica I servizi logistici del Gruppo Fs sono dati in outsourcing a FS Logistica spa, societa nata nel 2008 Integrazione, sinergie, ottimizzazione

Dettagli

Trasporto merci. Luglio 2014

Trasporto merci. Luglio 2014 INDAGINE CONGIUNTURALE SUL SETTORE DEI TRASPORTI n. 38 SINTESI Luglio 2014 Trasporto merci Dopo aver chiuso il 2012 con una dinamica settoriale complessivamente negativa, il 2013 mette in evidenza per

Dettagli

LA NUOVA LINEA FERROVIARIA TORINO LIONE (COMPETENZE)

LA NUOVA LINEA FERROVIARIA TORINO LIONE (COMPETENZE) LA NUOVA LINEA FERROVIARIA TORINO LIONE (COMPETENZE) VAL DI SUSA FRANCIA FRANCIA U.E. F-UE F. - I. - U.E. I-UE I-UE ITALIA 2030 2023 2023 2023 2030 NUOVA LINEA TORINO LIONE TUNNEL DI BASE Il Tunnel di

Dettagli

provincia di mantova ROVIGO

provincia di mantova ROVIGO provincia di mantova ROVIGO provincia di mantova CONESSIONE VENEZIA MILANIO NAVIGAZIONE INTERNA PROPOSTA ED INSERITA NELLE CORE provincia di mantova Fiera di Rimini ECOMONDO Giovedì 4 novembre 2010 CLAUDIO

Dettagli

CITTA' DI TORINO DIREZIONE CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE SERVIZIO SICUREZZA STRADALE Ufficio Studi e Formazione

CITTA' DI TORINO DIREZIONE CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE SERVIZIO SICUREZZA STRADALE Ufficio Studi e Formazione CITTA' DI TORINO DIREZIONE CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE SERVIZIO SICUREZZA STRADALE Ufficio Studi e Formazione CIRCOLARE N. 12 Informativa OGGETTO: Circolazione stradale. C.d.S. - Leggi Complementari D.L.

Dettagli

The Green Transport Solution COMPANY PROFILE

The Green Transport Solution COMPANY PROFILE The Green Transport Solution COMPANY PROFILE PERCHÉ SCEGLIERE UN TRASPORTO? Perché ha un eccellente rapporto qualità prezzo su lunghe distanze L intermodalità offre maggiore qualità e sicurezza nel trasporto

Dettagli

Infrastrutture portuali. Infrastrutture di collegamento e trasporti del porto con il retroterra. Le infrastrutture a condotta.

Infrastrutture portuali. Infrastrutture di collegamento e trasporti del porto con il retroterra. Le infrastrutture a condotta. Il porto è il futuro di Trieste Il ritorno della cultura marinara per i traffici di Nordest ed Europa centrale. Intervento introduttivo di Mario Goliani Innanzitutto rivolgo un ringraziamento agli Ordini

Dettagli

1. La Società. 2. L evoluzione operativa. 3. Possibili sviluppi strategici

1. La Società. 2. L evoluzione operativa. 3. Possibili sviluppi strategici 1. La Società 2. L evoluzione operativa 3. Possibili sviluppi strategici Novara, 13.1.2010 1. La Società CIM spa realizza e gestisce l Interporto di Novara. Secondo la definizione che ne dà la Legge 240/1990

Dettagli

INFOMAR. Port&ShippingTech. Michele Vitiello INFOMOBILITÀ INTERMODALE NEL TRAFFICO MARITTIMO PASSEGGERI. Genova, 5 novembre 2009.

INFOMAR. Port&ShippingTech. Michele Vitiello INFOMOBILITÀ INTERMODALE NEL TRAFFICO MARITTIMO PASSEGGERI. Genova, 5 novembre 2009. INFOMAR INFOMOBILITÀ INTERMODALE NEL TRAFFICO MARITTIMO PASSEGGERI TSF S.p.A. 00155 Roma Via V. G. Galati 71 Tel. +39 06 43621 Port&ShippingTech Genova, 5 novembre 2009 Michele Vitiello Area Manager www.tsf.it

Dettagli

QUI BRUXELLES. Notizie dall Europa

QUI BRUXELLES. Notizie dall Europa QUI BRUXELLES Notizie dall Europa N 7-2013 Indice 1. Francia: autotrasporto - Situazione economico-finanziaria - Costi esterni - Ecotassa 2. Ungheria: il trasporto merci - Dati generali - Trasporto Merci

Dettagli

cap 06 trasporti 1-03-2004 16:52 Pagina 61 CAPITOLO 6 TRASPORTI

cap 06 trasporti 1-03-2004 16:52 Pagina 61 CAPITOLO 6 TRASPORTI cap 06 trasporti 1-03-2004 16:52 Pagina 61 61 CAPITOLO 6 L e tendenze in atto nell ultimo decennio mostrano che l Italia è lontana dal raggiungere l obiettivo di disgiungere la crescita economica dalla

Dettagli

Progetto Riduzione Costi D Acquisto: Categoria di Spesa Trasporti - Logistica

Progetto Riduzione Costi D Acquisto: Categoria di Spesa Trasporti - Logistica Progetto Riduzione Costi D Acquisto: Categoria di Spesa Trasporti - Logistica www.lewitt.it /info@lewitt.it Modena, 28 marzo 2012 L IMPATTO DI UN PROGETTO DI RIDUZIONE COSTI (1) Perché è importante un

Dettagli

LA LOGISTICA AD ALTO VALORE AGGIUNTO SPINGE LA COMPETITIVITA DEL SISTEMA TERRITORIALE PIACENTINO (estratto)

LA LOGISTICA AD ALTO VALORE AGGIUNTO SPINGE LA COMPETITIVITA DEL SISTEMA TERRITORIALE PIACENTINO (estratto) LA LOGISTICA AD ALTO VALORE AGGIUNTO SPINGE LA COMPETITIVITA DEL SISTEMA TERRITORIALE PIACENTINO (estratto) NOTA: Il presente documento è un estratto di uno studio effettuato dalla sede piacentina di ITL.

Dettagli

- contribuire alla riduzione della povertà, - supportare la crescita economica ed - aiutare lo sviluppo dell amministrazione pubblica.

- contribuire alla riduzione della povertà, - supportare la crescita economica ed - aiutare lo sviluppo dell amministrazione pubblica. Il settore dei trasporti rappresenta un elemento di grande importanza per lo sviluppo di un paese, poichè le sue infrastrutture e servizi, se efficienti ed adeguati, possono: - contribuire alla riduzione

Dettagli

LA PIATTAFORMA LOGISTICA

LA PIATTAFORMA LOGISTICA LA PIATTAFORMA LOGISTICA La globalizzazione ha modificato profondamente la struttura produttiva e distributiva delle imprese produttive. Si è passati da una "manifattura di prossimità" in cui il luogo

Dettagli

La strategia europea al 2050 Metodologia TEN-T: la proposta di rete TEN-T italiana

La strategia europea al 2050 Metodologia TEN-T: la proposta di rete TEN-T italiana TEN-T Italian Transport Programme La strategia europea al 2050 Metodologia TEN-T: la proposta di rete TEN-T italiana CORRIDOI VERDI NELLA RETE TEN 6-7 Settembre 2011 TRENTO Ministero delleinfrastrututre

Dettagli

* * * Prot. 300/A/205/15/108/13/1 Prot. 744 Del 15/01/2015 Del 15/01/2015 - ALLE QUESTURE DELLA REPUBBLICA LORO SEDI

* * * Prot. 300/A/205/15/108/13/1 Prot. 744 Del 15/01/2015 Del 15/01/2015 - ALLE QUESTURE DELLA REPUBBLICA LORO SEDI Prot. 300/A/205/15/108/13/1 Prot. 744 Del 15/01/2015 Del 15/01/2015 - ALLE QUESTURE DELLA REPUBBLICA LORO SEDI - AI COMPARTIMENTI DELLA POLIZIA STRADALE LORO SEDI - ALLE ZONE POLIZIA DI FRONTIERA LORO

Dettagli

Francesca Belinghieri. Novara, 11 giugno 2014

Francesca Belinghieri. Novara, 11 giugno 2014 Novara, 11 giugno 2014 "Il Nuovo SET (Servizio Emergenze Trasporti), uno strumento operativo per la gestione delle emergenze a supporto delle Autorità Pubbliche e delle Imprese". Francesca Belinghieri

Dettagli

L integrazione logistica fra porti e sistema ferroviario nel Mediterraneo Nord Occidentale: le politiche e il mercato

L integrazione logistica fra porti e sistema ferroviario nel Mediterraneo Nord Occidentale: le politiche e il mercato SIET 2015 L integrazione logistica fra porti e sistema ferroviario nel Mediterraneo Nord Occidentale: le politiche e il mercato Oliviero Baccelli Direttore CERTET- Centro di Economia Regionale, Trasporti

Dettagli

Analisi del sistema ferroviario italiano: reti, servizi e investimenti

Analisi del sistema ferroviario italiano: reti, servizi e investimenti Analisi del sistema ferroviario italiano: reti, servizi e investimenti Dario Gentile Gennaio 2009 1. Il ruolo del sistema ferroviario nella mobilità generale dei passeggeri e delle merci La logica dell

Dettagli

3.1 Le reti dei trasporti

3.1 Le reti dei trasporti 3.1 Le reti dei trasporti La Rivoluzione Industriale, il progresso tecnico e tecnologico, la tendenza al decentramento della produzione ed il processo di Globalizzazione hanno determinato la cosiddetta

Dettagli

Università di Pisa - Polo della Logistica di Livorno Corso di Laurea in Economia e Legislazione dei Sistemi Logistici

Università di Pisa - Polo della Logistica di Livorno Corso di Laurea in Economia e Legislazione dei Sistemi Logistici Università di Pisa - Polo della Logistica di Livorno Corso di Laurea in Economia e Legislazione dei Sistemi Logistici Anno Accademico: 2010/11 CORSO DI SISTEMI DI MOVIMENTAZIONE E STOCCAGGIO Docente: Marino

Dettagli

Ipotesi di sviluppo del trasporto combinato marittimo

Ipotesi di sviluppo del trasporto combinato marittimo Ipotesi di sviluppo del trasporto combinato marittimo di Sergio Rossato D.G. Interporto di Padova S.p.A. A.D. di NET Nord Est Terminal S.p.A. Il traffico intermodale COMPLESSIVO dell Interporto di Padova

Dettagli

APPALTI e CONCESSIONI

APPALTI e CONCESSIONI DOTAZIONE INFRASTRUTTURE: DATI UE E NAZIONALI L ISPO (Istituto per gli studi sulla Pubblica opinione) ha reso noti i dati di una ricerca comparata sulle infrastrutture, sia a livello comunitazio che nazionnale.

Dettagli

Interporto Padova SpA

Interporto Padova SpA Interporto Padova SpA AREA INTERPORTUALE 2 Interporto Padova S.P.A. Superficie fondiaria in proprietà: mq 1.040.000 Magazzini in proprietà: mq 270.000 (di cui 116.000 mc = 23.000 mq a temperatura controllata)

Dettagli

Come l alleanza tra porto e industria può trasformare l Italia nella piattaforma logistica del Mediterraneo per il rilancio dell economia europea

Come l alleanza tra porto e industria può trasformare l Italia nella piattaforma logistica del Mediterraneo per il rilancio dell economia europea Come l alleanza tra porto e industria può trasformare l Italia nella piattaforma logistica del Mediterraneo per il rilancio dell economia europea Antonio Revedin Direttore Pianificazione Strategica e Sviluppo

Dettagli

Ultimo Miglio: la manovra nei porti

Ultimo Miglio: la manovra nei porti Ultimo Miglio: la manovra nei porti I porti italiani in cui FerCargo è presente con i propri treni Venezia Trieste San Giorgio Di Nogaro Ravenna Savona Genova La Spezia Civitavecchia Napoli Gioia Tauro

Dettagli

Trasporto multimodale

Trasporto multimodale Magazzino del mese Si presenta il caso di un trasportatore conto terzi che offre servizi di trasporto multimodale su tratte internazionali. In risposta alla crescente domanda di riduzione dei tempi di

Dettagli

LA DISCIPLINA DEI TRASPORTI NELL'UNIONE EUROPEA

LA DISCIPLINA DEI TRASPORTI NELL'UNIONE EUROPEA LA DISCIPLINA DEI TRASPORTI NELL'UNIONE EUROPEA Perchè la UE si occupa di trasporti ed in che modo? Quella dei trasporti è una delle prime politiche comuni dell'unione europea. Fin dall'entrata in vigore

Dettagli

Focus Porti, Aeroporti ed Interporti (Alfredo Leonardi, Anna Cacciuni - ISPRA)

Focus Porti, Aeroporti ed Interporti (Alfredo Leonardi, Anna Cacciuni - ISPRA) Focus Porti, Aeroporti ed Interporti (Alfredo Leonardi, Anna Cacciuni - ISPRA) L integrazione modale fra le diverse infrastrutture di trasporto si rende necessaria per costruire una rete logistica che

Dettagli

L innovazione logistica. Un industria in formazione tra territorio, ambiente e sistema economico

L innovazione logistica. Un industria in formazione tra territorio, ambiente e sistema economico Seminario I fondamenti concettuali della Logistica Economica Politecnico di Milano, Dipartimento di Architettura e Pianificazione Aula I.1.2, 29 maggio 2003 L innovazione logistica. Un industria in formazione

Dettagli

MARCO POLO II OLTRE IL TRASPORTO SU STRADA Logistica e ricerca per una nuova intermodalità: quali opportunità per il Veneto dai fondi comunitari

MARCO POLO II OLTRE IL TRASPORTO SU STRADA Logistica e ricerca per una nuova intermodalità: quali opportunità per il Veneto dai fondi comunitari MARCO POLO II OLTRE IL TRASPORTO SU STRADA Logistica e ricerca per una nuova intermodalità: quali opportunità per il Veneto dai fondi comunitari Venezia, 13 Dicembre 2006 Venezia Terminal Passeggeri Sala

Dettagli

Automazione e tracciabilità nella catena logistica intermodale: sistemi e procedure

Automazione e tracciabilità nella catena logistica intermodale: sistemi e procedure Automazione e tracciabilità nella catena logistica intermodale: sistemi e procedure 2009 CAP SpA Port & Shipping Tech Genova, 22 Novembre 2010 Agenda Nella prima edizione di P&ST abbiamo condiviso alcune

Dettagli

Caratteristiche Applicabilità. Piattaforma Logistica

Caratteristiche Applicabilità. Piattaforma Logistica Caratteristiche Applicabilità Piattaforma Logistica Versione 2.0-2011 Azioni semplici o strutturate Risorse umane e materiali Tempi e Luoghi La Piattaforma WOLT è una soluzione progettata per rispondere

Dettagli

Benvenuti in Port of Venice Digital Edition.

Benvenuti in Port of Venice Digital Edition. steel products Porto di Venezia / break bulk Benvenuti in Port of Venice Digital Edition. In questo spazio, unico nel suo genere, sarà possibile scaricare periodicamente le pubblicazioni che l Autorità

Dettagli

Incontro con OO.SS. Divisione Cargo. Roma, 12 febbraio 2009

Incontro con OO.SS. Divisione Cargo. Roma, 12 febbraio 2009 Incontro con OO.SS. Divisione Cargo Roma, 12 febbraio 2009 Indice Lo scenario economico di riferimento Il piano commerciale Il piano della produzione La rivisitazione dei processi e la dinamica degli organici

Dettagli

PRIT: contesto e strategie

PRIT: contesto e strategie PRIT: contesto e strategie A cura di Paolo Ferrecchi Bologna, 23 novembre 2007 Cabina di regia per il coordinamento delle politiche di programmazione e per il PTR: incontro tematico su Mobilità e Infrastrutture

Dettagli

Il disegno di legge per una mobilità nuova

Il disegno di legge per una mobilità nuova Il disegno di legge per una mobilità nuova Dopo l incredibile giornata di sabato 4 Maggio, che ha visto le strade di Milano invase da decine di migliaia di persone a piedi e in bici, oggi vi presentiamo

Dettagli

GESTIONE MAGAZZINO E SCORTE

GESTIONE MAGAZZINO E SCORTE GESTIONE MAGAZZINO E SCORTE Nozioni di base In questo modulo: La logistica aziendale Il magazzino Le scorte di magazzino La logistica integrata e la supply chain 2 1 La logistica aziendale Qualsiasi impresa

Dettagli

LINEE GUIDA GENERALI PER UN RINNOVAMENTO DEL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE E REGIONALE IN PIEMONTE

LINEE GUIDA GENERALI PER UN RINNOVAMENTO DEL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE E REGIONALE IN PIEMONTE LINEE GUIDA GENERALI PER UN RINNOVAMENTO DEL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE E REGIONALE IN PIEMONTE PREMESSA In gran parte del Piemonte il servizio di TPL presenta carenze ed inadeguatezze di esercizio che

Dettagli

Francesco Paolo Lamacchia, Ph.D., P.E. International Technical Consultant

Francesco Paolo Lamacchia, Ph.D., P.E. International Technical Consultant Relatore Francesco Paolo Lamacchia, Ph.D., P.E. International Technical Consultant Altamura, 15 Novembre 2013 Ore 9:00 Sede Corso Umberto n.10 Altamura (BA) In #London, #Cologne, #Amsterdam and #Brussels,

Dettagli

I fondi europei per la coesione. passodopopasso

I fondi europei per la coesione. passodopopasso I fondi europei per la coesione >> passodopopasso FONDI EUROPEI 2014-2020 All Italia spettano 44 miliardi di Euro (22.2 miliardi alle Regioni del Sud) Sviluppo regionale Fondo Europeo di Sviluppo Regionale

Dettagli

alta velocità per il Ticino?

alta velocità per il Ticino? AlpTransit 2019: un futuro ad alta velocità per il Ticino? 24 marzo 2011 SUPSI, Lugano-Trevano Alptransit e le infrastrutture italiane del Nordovest: stato di avanzamento, problemi e prospettive Vittorio

Dettagli

corso di Terminali per i Trasporti e la Logostica prof. ing. Umberto Crisalli crisalli@ing.uniroma2.it

corso di Terminali per i Trasporti e la Logostica prof. ing. Umberto Crisalli crisalli@ing.uniroma2.it corso di Terminali per i Trasporti e la Logostica INFRASTRUTTURE PER IL TRASPORTO INTERMODALE prof. ing. Umberto Crisalli crisalli@ing.uniroma2.it Introduzione Aree attrezzate per consentire la movimentazione,

Dettagli

La certificazione 14001 e le azioni per promuovere la sostenibilità ambientale

La certificazione 14001 e le azioni per promuovere la sostenibilità ambientale La certificazione 14001 e le azioni per promuovere la sostenibilità ambientale Milano 9 Luglio 2013 Relatore Lorenzo Leone Gruppo Arcese: chi siamo Arcese Trasporti è stata fondata nel 1966. In oltre 40

Dettagli

LA DOMANDA E L OFFERTA DI SERVIZI LOGISTICI IN TOSCANA: I RISULTATI DI UN INDAGINE CAMPIONARIA

LA DOMANDA E L OFFERTA DI SERVIZI LOGISTICI IN TOSCANA: I RISULTATI DI UN INDAGINE CAMPIONARIA LA DOMANDA E L OFFERTA DI SERVIZI LOGISTICI IN TOSCANA: I RISULTATI DI UN INDAGINE CAMPIONARIA Leonardo Piccini 1 1. Introduzione I cambiamenti nell organizzazione del sistema produttivo che hanno interessato

Dettagli

per DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA AEROPORTO DI VENEZIA MARCO POLO S.P.A. SAVE Profilo del Gruppo pag. 1 La storia pag. 2

per DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA AEROPORTO DI VENEZIA MARCO POLO S.P.A. SAVE Profilo del Gruppo pag. 1 La storia pag. 2 DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA AEROPORTO DI VENEZIA MARCO POLO S.P.A. Profilo del Gruppo pag. 1 La storia pag. 2 Le aree di attività pag. 3 I risultati pag. 6 Il Gruppo in sintesi pag. 7 Venezia,

Dettagli

STATISTICHE DEI TRASPORTI. Anno 1999

STATISTICHE DEI TRASPORTI. Anno 1999 STATISTICHE DEI TRASPORTI Anno 1999 3 Coordinatore: Carlo Putignano Autori: Gianlorenzo Bagatta sottoparagrafi 9.3.1 e 9.4.2b Ivan Esposito sottoparagrafo 6.10a Aldo Femia sottoparagrafi 10.4.1, 10.4.2

Dettagli

SOLUZIONI INTERMODALI PER IL TRAFFICO MERCI TRANSALPINO

SOLUZIONI INTERMODALI PER IL TRAFFICO MERCI TRANSALPINO SOLUZIONI INTERMODALI PER IL TRAFFICO MERCI TRANSALPINO European Academy Bolzano (Mathias Wagner) RVDI Regional Association Donau-Iller Obiettivi del progetto TRANSITECTS Soluzioni comuni per i nodi del

Dettagli

Trasporti nazionali ed internazionali. Logistica e distribuzione.

Trasporti nazionali ed internazionali. Logistica e distribuzione. Trasporti nazionali ed internazionali. Logistica e distribuzione. 1985 nasce Angelucci Trasporti 50.000 metri quadri sede 10.000 metri quadri magazzini 28.500 spedizioni annue 118.000 118.000 tonnellate

Dettagli

LA LOGISTICA DELLE AUTO

LA LOGISTICA DELLE AUTO CORRIERI ZÜST AMBROSETTI LA LOGISTICA DELLE AUTO Il trasporto degli autoveicoli, analizzato attraverso il caso della Züst Ambrosetti, rappresenta uno dei primi esempi di specializzazione, nei mezzi e nelle

Dettagli

Un programma ambizioso: 60 misure da attuare entro il 2010

Un programma ambizioso: 60 misure da attuare entro il 2010 avvia un dibattito a livello europeo proposte in settori specifici per attuare le idee nate dal dibattito 12 settembre 2001: il libro bianco fotografa l attuale situazione dei trasporti Un programma ambizioso:

Dettagli

Classificazione dei nodi di trasporto merci

Classificazione dei nodi di trasporto merci Corso di LOGISTICA TERRITORIALE www.uniroma2.it/didattica/lt DOCENTE prof. ing. Agostino Nuzzolo Classificazione dei nodi di trasporto merci Strutture, caratteristiche, funzioni Struttura del trasporto

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Pag. 1/6 Sessione ordinaria 2015 Il candidato, dopo aver letto attentamente, opti per una sola delle due tracce ed affronti la soluzione del tema e di due quesiti tra i quattro proposti nella traccia selezionata.

Dettagli

BSH Bosch und Siemens. vertici dell efficienza. BSH: un magazzino ai

BSH Bosch und Siemens. vertici dell efficienza. BSH: un magazzino ai magazzino BSH: un magazzino ai vertici dell efficienza di Cecilia Biondi In occasione del pre-lancio della nuova serie di carrelli elettrici RX-50, Still ha voluto lasciar parlare più che altro i fatti.

Dettagli

SOSLog. Eliminare gli sprechi: Carlo Martinetto Iveco - Supply Chain Senior Vice President. Torino 03/12/08

SOSLog. Eliminare gli sprechi: Carlo Martinetto Iveco - Supply Chain Senior Vice President. Torino 03/12/08 SOSLog Modelli originali e sostenibili di distribuzione Eliminare gli sprechi: l approccio sostenibile per una Supply Chain con alte performances Carlo Martinetto Iveco - Supply Chain Senior Vice President

Dettagli

IRP INTERMODAL & LOGISTICS SERVICES S.R.L.

IRP INTERMODAL & LOGISTICS SERVICES S.R.L. IRP INTERMODAL & LOGISTICS SERVICES S.R.L. TERMINALE FERROVIARIO INTERPORTO REGIONALE DELLA PUGLIA REGOLAMENTO GENERALE Pagina 1 di 11 INDICE 1. - Premesse 2. - Utilizzo delle aree e modalità 3. - Viabilità

Dettagli

Volume mondiale Esportazioni

Volume mondiale Esportazioni Italia - l auto in cifre Italia La mobilità globale delle merci e il ruolo della strada Dati, proiezioni e considerazioni sul Commercio Estero Mondiale, e sulle valutazioni tradizionali delle varie modalità

Dettagli

Capitolo 19. Trasporti e telecomunicazioni

Capitolo 19. Trasporti e telecomunicazioni Capitolo 19 Trasporti e telecomunicazioni 19. Trasporti e telecomunicazioni Trasporti Per saperne di più... Istat. I.stat: il tuo accesso diretto alla statistica italiana. Roma. http://dati.istat.it.

Dettagli

PORTO della SPEZIA TRAFFICO MERCANTILE 2011

PORTO della SPEZIA TRAFFICO MERCANTILE 2011 TRAFFICO MERCANTILE 2011 Fabrizio Bugliani Resp. Ufficio MKT & Rapporti con l Estero GENNAIO 2012 1 Traffico 2011 Traffico contenitori Il porto della Spezia ha movimentato nel corso del 2011 1.307.274

Dettagli

Problemi e prospettive del settore dei trasporti: aspetti critici. Romeo Danielis, Università degli Studi di Trieste

Problemi e prospettive del settore dei trasporti: aspetti critici. Romeo Danielis, Università degli Studi di Trieste Problemi e prospettive del settore dei trasporti: aspetti critici Romeo Danielis, Università degli Studi di Trieste Le infrastrutture in Italia: dotazione, programmazione, realizzazione Roma, 28 aprile

Dettagli