INDICE. Sezione Prima - PRINCIPI GENERALI E PRESUPPOSTI DELLE OPERAZIONI INTRACOMUNITARIE

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "INDICE. Sezione Prima - PRINCIPI GENERALI E PRESUPPOSTI DELLE OPERAZIONI INTRACOMUNITARIE"

Transcript

1 INDICE Sezione Prima - PRINCIPI GENERALI E PRESUPPOSTI DELLE OPERAZIONI INTRACOMUNITARIE Premessa... pag. 14 Legge Comunitaria 2008 e ulteriori modifiche...» 15 Decreto Legislativo 11 febbraio 2010 n » 16 Legge Comunitaria 2010 e ulteriori modifiche...» 16 Legge di Stabilità » 16 Ulteriori disposizioni...» 17 Normativa di riferimento...» 18 Autorizzazione ad effettuare operazioni intracomunitarie... pag. 22 Modalità di inclusione/esclusione dal VIES...» 22 Ambito soggettivo - autorizzazione per i soggetti che iniziano l attività...» 23 Ambito oggettivo - obbligo dell autorizzazione anche per i servizi intra-ue...» 25 L autorizzazione per i soggetti già in attività...» 25 La cancellazione dal VIES...» 26 Verifica codice identificativo/partita IVA...» 26 Le operazioni UE e la mancata iscrizione nel VIES...» 28 Presupposti delle operazioni intracomunitarie... pag. 30 Presupposto soggettivo...» 30 Rappresentante fiscale...» 33 Presupposto oggettivo...» 40 Presupposto territoriale...» 41 Territorialità dell imposta e prestazioni di servizi... pag. 43 Criteri di territorialità...» 43 Territorio dello Stato e Comunità Europea...» 44 Soggetto passivo stabilito nel territorio dello Stato...» 47 Parte di un trasporto passeggeri effettuata all interno della comunità...» 48 Trasporto intracomunitario di beni...» 48 Locazione e noleggio di mezzi di trasporto a breve termine...» 48 Cessione di beni...» 48 Integrazione fatture UE/autofatturazione art. 17, comma 2, D.P.R. n. 633/ » 50 Prestazioni di servizi...» 52 Servizi intracomunitari - evoluzione normativa...» 55 Prestazioni di trasporto di beni...» 56 Trasporto reso da soggetto passivo italiano...» 56 Prestazioni di trasporto di beni - committente soggetto passivo italiano...» 62 Prestazioni di servizi su beni mobili: il perfezionamento attivo/passivo...» 71 Perfezionamento attivo/passivo: beni inviati/ricevuti a/da paese extraue...» 75 Lavorazione su beni di provenienza extraue...» 75 Operazioni intracomunitarie e modelli INTRASTAT 3

2 Cessioni di beni in temporanea importazione verso altri paesi comunitari o in Italia...» 78 Invio di beni in c/lavorazione in paese extraue - perfezionamento passivo...» 78 Autofattura per le prestazioni di lavorazione effettuate in Paese extraue...» 80 Manutenzioni e riparazioni...» 87 Riparazione di mezzi di trasporto...» 87 Prestazioni di intermediazione relative a beni mobili...» 88 Prestazioni di intermediazione B2C...» 90 Fatturazione con IVA anziché con reverse charge da parte del prestatore...» 91 Territorialità ai fini IVA delle prestazioni di deposito merci...» 91 Deroghe per particolari prestazioni di servizi (art. 7-quater)...» 92 Distinzione tra beni mobili e beni immobili...» 92 Prestazioni di servizi relative a beni immobili (art. 7-quater, lett. a)...» 93 Prestazioni di intermediazione relative a beni immobili (art. 7-quater, lett. a)...» 95 Prestazioni di trasporto passeggeri (art. 7-quater, lett. b)...» 96 Prestazioni di ristorazione e catering (art. 7-quater, lett. c-d)...» 99 Prestazioni di locazione a breve termine di mezzi di trasporto (art. 7-quater, lett. e)...» 101 Prestazioni di servizi culturali, artistici, scientifici, sportivi, educativi e simili (art. 7/quinquies)...» 104 Prestazioni fieristiche...» 110 Deroghe per taluni servizi resi a soggetti privati (art. 7-sexies)...» 110 Deroghe per taluni servizi resi a soggetti privati extraue (art. 7-septies)...» 114 Debitore d imposta...» 114 Stabile organizzazione ed imposta dovuta...» 118 Sezione Seconda - CESSIONI E ACQUISTI INTRACOMUNITARI DI BENI Cessioni intracomunitarie... pag. 122 Definizione...» 122 Operazioni assimilate...» 125 Operazioni escluse...» 126 Esportatori abituali: acquisti senza IVA...» 127 Cessioni gratuite...» 127 Operazioni di tentata vendita in ambito UE...» 128 Tabella riassuntiva...» 130 Acquisti intracomunitari... pag. 132 Operazioni assimilate agli acquisti intracomunitari...» 133 Acquisti esclusi...» 134 Tabella riassuntiva...» 138 Momento di effettuazione delle operazioni intracomunitarie... pag. 139 Acquisti intracomunitari...» 139 Acquisti continuativi...» 141 Cessioni intracomunitarie...» 141 Scomparsa del bene durante il trasporto...» 142 Operazioni di tentata vendita in Italia...» 143 Momento di effettuazione delle prestazioni di servizi...» 143 Criteri di ultimazione della prestazione e maturazione dei corrispettivi...» 146 Momento di effettuazione dell operazione nel settore telecomunicazioni...» Operazioni intracomunitarie e modelli INTRASTAT

3 Sezione Terza - COMMERCIO ELETTRONICO Premessa... pag. 150 Commercio elettronico diretto e indiretto...» 150 Aliquota IVA applicabile...» 150 La disciplina italiana dei prodotti editoriali elettronici...» 151 Normativa di riferimento...» 152 Commercio elettronico indiretto... pag. 153 Definizione...» 153 Trattamento fiscale...» 153 Acquisti on line con IVA estera - criticità...» 155 Caso particolare: vendita fiori via internet...» 156 Commercio elettronico diretto... pag. 158 Commercio elettronico diretto - Regolamento n. 282/2011/UE...» 158 Criteri di territorialità IVA...» 161 Criteri di territorialità applicabili dal 1 gennaio servizi resi a privati italiani...» 161 Fatturazione...» 162 Mini sportello unico (MOSS)...» 162 Quadro di sintesi...» 162 Regime IVA MOSS per i servizi elettronici, di telecomunicazione e teleradiodiffusione... pag. 165 Semplificazioni degli adempimenti...» 165 Servizi interessati dai nuovi criteri di territorialità...» 165 Territorialità dell imposta...» 166 Il regime speciale MOSS...» 169 Il MOSS - regime UE...» 172 Registrazione al moss...» 173 MOSS - ufficio competente...» 173 Dichiarazione trimestrale - versamenti...» 173 Sezione Quarta - REGISTRAZIONE DELLE OPERAZIONI INTRACOMUNITARIE Cessioni intracomunitarie: adempimenti preliminari e contabili... pag. 176 Verifica degli elementi sostanziali...» 176 Fatturazione...» 181 Fattura elettronica...» 187 Registrazione...» 188 Documenti di trasporto (D.D.T.)...» 190 Acquisti intracomunitari: adempimenti contabili... pag. 191 Adempimenti contabili...» 191 Integrazione fatture UE/autofatturazione art. 17, comma 2, D.P.R. n. 633/ » 192 Registrazione...» 194 Fatture in valuta estera...» 197 Detrazione IVA...» 198 Note di variazione... pag. 200 Cessioni di beni e prestazioni di servizi effettuate...» 200 Acquisti di beni e prestazioni di servizi commissionate...» 200 Elenchi riepilogativi...» 201 Operazioni intracomunitarie e modelli INTRASTAT 5

4 Base imponibile... pag. 202 Base imponibile degli acquisti intracomunitari...» 202 Importi in valuta estera...» 203 Base imponibile delle cessioni intracomunitarie...» 204 Aliquota applicabile...» 204 Sezione Quinta - OPERAZIONI TRIANGOLARI Le operazioni triangolari comunitarie... pag. 206 Triangolazione comunitaria nazionale...» 206 Triangolazioni comunitarie...» 209 Triangolazioni extraue... pag. 212 Le operazioni quadrangolari... pag. 220 Operazioni triangolari con lavorazione... pag. 222 Sezione Sesta - ACQUISTI IN SOSPENSIONE D IMPOSTA E PLAFOND Acquisti in sospensione d imposta e plafond... pag. 230 Esportatori abituali...» 231 Dichiarazione di intento...» 231 Determinazione del plafond...» 233 Utilizzo del plafond...» 237 Reverse charge e plafond IVA...» 238 Plafond momento di utilizzo...» 239 Superamento del plafond e regolarizzazione...» 240 Compilazione della dichiarazione IVA...» 241 Comunicazione dei dati delle dichiarazioni d intento... pag. 244 Termini e modalità di presentazione...» 244 Riscontro telematico di avvenuta presentazione da parte del fornitore...» 245 Composizione del modello...» 245 Dichiarazioni d intento in dogana...» 251 Controlli dell Agenzia delle dogane...» 252 Dispensa dalla consegna in dogana della copia cartacea...» 253 Violazioni in presenza di dichiarazione d intento (disciplina dall 11 febbraio 2015)...» 253 Acquisti in sospensione nella dichiarazione annuale... pag. 256 Quadro VC...» 256 Quadro VI dichiarazioni di intento ricevute...» 258 Sezione Settima - REGIME DEI BENI USATI E COMMERCIO VEICOLI Cessione di beni usati: regime del margine... pag. 262 Soggetti interessati...» 262 Sistema del margine analitico...» 264 Sistema del margine globale...» 266 Sistema del margine forfetario...» 268 Regime del margine e dichiarazione annuale IVA...» Operazioni intracomunitarie e modelli INTRASTAT

5 Obbligo di fatturazione...» 269 Operazioni in ambito comunitario...» 269 Esportazioni...» 270 Mezzi di trasporto... pag. 272 Mezzi di trasporto nuovi...» 272 Mezzi di trasporto usati...» 277 Casi particolari...» 279 Adempimenti per l acquisto e la cessione di veicoli in ambito comunitario... pag. 282 Adempimenti previsti dalla Legge Finanziaria » 282 Adempimenti previsti dal D.L. n. 262/ » 285 Modello F24 per immatricolazione auto UE...» 287 Dichiarazione annuale IVA...» 290 Rivenditori di veicoli usati... pag. 294 Fatturazione...» 296 Registrazione...» 296 Cedenti occasionali di veicoli usati...» 297 Rivenditori di veicoli usati...» 298 Tabella riassuntiva - adempimenti acquirente...» 299 Tabella riassuntiva - adempimenti cedente rivenditore abituale...» 301 Acquisti UE di auto usate e responsabilità dell acquirente nazionale...» 301 Commercio di veicoli usati: casi pratici... pag. 305 Caso n. 1: Cessione di auto acquistata senza aver operato alcuna detrazione...» 307 Caso n. 2: Cessione autovettura acquistata nuova con detrazione parziale IVA...» 307 Caso n. 3: Cessione di autovettura acquistata da soggetto privato...» 308 Caso n. 4: Cessione di autovettura acquistata da soggetto in regime dei minimi...» 309 Caso n. 5: Cessione di autovettura acquistata da soggetto che ha detratto integralmente l imposta...» 309 Caso n. 6: Cessione di autovettura acquistata da rivenditore di auto, da soggetto che ha detratto parzialmente l imposta...» 310 Caso n. 7: Cessione di autovettura usata destinata all esportazione...» 311 Caso n. 8: Cessione di autovettura usata destinata all esportazione - rivenditore abituale...» 311 Caso n. 9: Cessione di autovettura usata precedentemente importata...» 312 Caso n. 10: Acquirente italiano soggetto passivo IVA - Cedente comunitario soggetto passivo IVA...» 313 Caso n. 11: Acquirente italiano soggetto passivo IVA - Cedente comunitario soggetto passivo IVA (regime del margine)...» 313 Caso n. 12: Acquirente italiano soggetto passivo IVA - Cedente comunitario privato...» 314 Caso n. 13: Acquirente italiano privato - Cedente comunitario soggetto passivo IVA...» 315 Caso n. 14: Cedente soggetto passivo comunitario - Acquirente rivenditore italiano...» 317 Caso n. 15: Cedente privato comunitario - Acquirente rivenditore italiano...» 318 Caso n. 16: Cedente rivenditore italiano - Acquirente soggetto passivo estero...» 320 Caso n. 17: Cedente rivenditore italiano - Acquirente soggetto privato comunitario...» 322 Sezione Ottava - Disposizioni particolari Enti non commerciali e produttori agricoli... pag. 326 Enti non commerciali...» 326 Produttori agricoli...» 332 Soggetti che effettuano solo operazioni esenti...» 333 Operazioni intracomunitarie e modelli INTRASTAT 7

6 Prodotti editoriali... pag. 334 Definizione di prodotto editoriale...» 334 Prodotti editoriali on line-aliquota IVA applicabile...» 335 Ambito soggettivo...» 337 Modalità di applicazione dell imposta...» 337 Acquisti intracomunitari...» 339 Cessioni intracomunitarie...» 342 Compilazione dei Modelli INTRA...» 342 Importazioni di prodotti editoriali...» 342 Vendite a distanza di prodotti editoriali...» 343 Operazioni con San Marino e Città del Vaticano... pag. 344 Esportazioni verso San Marino...» 344 Acquisti da San Marino...» 347 Operazioni con lo stato della Città del Vaticano...» 349 Libera pratica... pag. 351 Le regole dal 1 gennaio » 352 Immissione in libera pratica in altro Stato comunitario ed invio merce in Italia...» 352 Immissione in libera pratica in Italia ed invio merce in altro Stato comunitario...» 353 Immissione in libera pratica in Italia ed introduzione in deposito IVA...» 354 Beni importati e ceduti in Italia da parte di operatore estero...» 355 Depositi IVA... pag. 357 I depositi IVA...» 357 Soggetti abilitati...» 358 Operazioni agevolate senza IVA...» 359 Movimentazione dei beni...» 370 Irregolare introduzione dei beni in deposito - Corte di Giustizia causa C-272/13 del 17 luglio introduzione virtuale...» 370 Controlli...» 371 Contribuenti minimi ed operazioni con l estero... pag. 372 Soggetti interessati al regime dei minimi...» 372 Soggetti esclusi...» 373 Semplificazioni ai fini IVA...» 373 Acquisti intracomunitari di beni e prestazioni di servizi ricevute...» 374 Cessioni intracomunitarie di beni e prestazioni di servizi rese...» 378 Contribuenti forfetari ed operazioni con l estero... pag. 381 Soggetti interessati al regime forfetario...» 381 Semplificazioni degli adempimenti IVA...» 382 Operazioni con l estero...» 383 Tabella...» 386 Operazioni con operatori UE piccole imprese... pag. 387 Sezione Nona - DICHIARAZIONE ANNUALE IVA Dichiarazione annuale IVA... pag. 390 Quadro VE...» 390 Quadro VF...» 393 Quadro VJ...» Operazioni intracomunitarie e modelli INTRASTAT

7 Esempio di compilazione... pag. 401 Adempimenti IVA...» 401 Dichiarazione annuale IVA - Quadro VE...» 402 Dichiarazione annuale IVA - Quadro VF...» 403 Dichiarazione annuale IVA - Quadro VJ...» 403 Sezione Decima - ELENCHI INTRASTAT Soggetti obbligati alla presentazione degli elenchi... pag. 406 Enti non commerciali...» 406 Contribuenti minimi...» 407 Operatori in regime forfetario...» 409 Operatori UE piccole imprese...» 410 Delega alla presentazione degli elenchi...» 410 Asseverazione degli spedizionieri doganali...» 412 Casi particolari...» 412 Operazioni soggette a rilevazione ed esclusioni... pag. 413 Altre operazioni soggette a rilevazione...» 413 Operazioni non soggette a rilevazione...» 414 Altre operazioni rilevanti...» 418 Accessorietà della prestazione...» 419 Momento di rilevanza dell operazione...» 419 Periodicità, termini e modalità di presentazione degli elenchi... pag. 424 Periodicità degli elenchi cambio nel corso del trimestre...» 424 Periodicità degli elenchi cambio da mensile a trimestrale...» 427 Periodicità degli elenchi - particolarità...» 428 Modalità di presentazione degli elenchi...» 429 Modifica dell autorizzazione al sistema EDI...» 429 Dichiarazioni INTRASTAT on-line...» 432 Compilazione del riepilogo delle operazioni... pag. 433 Beni...» 433 Servizi...» 441 Rettifiche relative a periodi precedenti... pag. 448 Beni...» 448 Servizi...» 451 Sanzioni, accertamento e controlli... pag. 457 Violazioni fiscali...» 457 Tardiva presentazione degli elenchi...» 458 Violazioni statistiche...» 459 Accertamento e controlli...» 460 Cessioni intracomunitarie: documenti utili ai fini dell accertamento...» 461 Sezione Undicesima - ESEMPI DI COMPILAZIONE ELENCHI INTRASTAT Acquisto di beni e servizi ricevuti... pag. 468 Esempio n. 1 - Acquisto di beni e servizi ricevuti...» 469 Esempio n. 2 - Superamento della soglia nel corso del 1 mese del trimestre...» 477 Operazioni intracomunitarie e modelli INTRASTAT 9

8 Esempio n. 3 - Superamento della soglia nel corso del 2 mese del trimestre...» 482 Esempio n. 4 - Superamento della soglia nel corso del 3 mese del trimestre...» 488 Esempio n. 5 - Periodicità di presentazione trimestrale...» 494 Cessione di beni e servizi resi... pag. 499 Esempio n. 1 - Cessioni di beni/servizi resi...» 500 Esempio n. 2 - Superamento della soglia nel corso del 1 mese del trimestre...» 507 Esempio n. 3 - Superamento della soglia nel corso del 2 mese del trimestre...» 513 Esempio n. 4 - Superamento della soglia nel corso del 3 mese del trimestre...» 519 Esempio n. 5 - Periodicità di presentazione trimestrale (soggetto delegato)...» 524 Note di variazione... pag. 528 Esempio n. 1 - Acquisto di beni - Nota di variazione in diminuzione...» 530 Esempio n. 2 - Acquisto di beni - Nota di variazione in aumento...» 535 Esempio n. 3 - Acquisto di beni - Nota di variazione in diminuzione - Reso di merce (compilazione modello sia ai fini fiscali che statistici)...» 540 Esempio n. 4 - Acquisto di beni - Nota di variazione in diminuzione - Reso di merce (compilazione modello ai soli fini statistici)...» 542 Esempio n. 5 - Prestazioni di servizi ricevuti - Nota di variazione in diminuzione - Storno totale...» 544 EsemPio n. 6 - Prestazioni di servizi ricevuti - Nota di variazione in diminuzione parziale...» 546 Esempio n. 7 - Cessioni di beni - Nota di variazione in diminuzione...» 548 Esempio n. 8 - Cessioni di beni - Nota di variazione in aumento...» 553 Esempio n. 9 - Cessioni di beni - Nota di variazione in diminuzione (reso di merce compilazione modello sia ai fini fiscali che statistici)...» 558 Esempio n Cessioni di beni - Nota di variazione in diminuzione (reso di merce - Compilazione ai soli fini statistici)...» 560 Esempio n Prestazioni di servizi resi - Nota di variazione in diminuzione (storno totale)...» 562 Esempio n Prestazioni di servizi resi - Nota di variazione in diminuzione (rettifica parziale)...» 564 Triangolazioni... pag. 566 Esempio n. 1 - Triangolazione interna comunitaria...» 566 Esempio n. 2 - Triangolazione comunitaria...» 569 Esempio n. 3 - Triangolazione comunitaria...» 572 Esempio n. 4 - Triangolazione comunitaria...» 575 Esempio n. 5 - Triangolazione con intervento di soggetto extracomunitario...» 579 Esempio n. 6 - Triangolazione con intervento di soggetto extracomunitario...» 585 Esempio n. 7 - Triangolazione con intervento di soggetto extracomunitario...» 586 Esempio n. 8 - Triangolazione con intervento di soggetto extracomunitario...» 587 Esempio n. 9 - Triangolazione con intervento di soggetto extracomunitario...» 592 Lavorazioni intracomunitarie... pag. 593 Esempio n. 1 Lavorazione eseguita all estero...» 594 Esempio n. 2 Lavorazione eseguita in italia...» 597 Triangolazioni con lavorazione... pag. 601 Esempio n. 1 - Triangolazioni con lavorazione...» 602 Esempio n. 2 - Triangolazioni con lavorazione...» 606 Esempio n. 3 - Triangolazioni con lavorazione...» 608 Esempio n. 4 - Triangolazioni con lavorazione...» 611 Esempio n. 5 - Triangolazioni con lavorazione...» 615 Esempio n. 6 - Triangolazioni con lavorazione...» 619 Esempio n. 7 - Triangolazioni con lavorazione...» Operazioni intracomunitarie e modelli INTRASTAT

9 Esempio n. 8 - Triangolazioni con lavorazione...» 628 Operazioni con la Repubblica di San Marino... pag. 632 Esportazioni verso San Marino...» 632 Esempio - Cessioni di beni...» 633 Depositi IVA... pag. 638 Adempimenti contabili...» 638 Operazioni senza IVA...» 638 Acquisti intracomunitari...» 639 Cessioni intracomunitarie...» 639 Estrazione dei beni da un deposito IVA...» 639 Esempio n. 1 - Acquisto di beni comunitari introdotti in deposito da un operatore italiano...» 640 Esempio n. 2 - Estrazione di beni comunitari dal deposito IVA e ceduti ad altro operatore comunitario...» 646 Libera pratica e Modelli Intrastat... pag. 651 Esempio n. 1 - Immissione in libera pratica in altro Stato comunitario ed invio della merce in Italia.» 651 Esempio n. 2 - Immissione in libera pratica in altro Stato comunitario con nomina del rappresentante fiscale da parte del soggetto estero ed invio della merce in Italia...» 652 Esempio n. 3 - Immissione in libera pratica in Italia ed invio della merce in altro Stato comunitario.» 654 Esempio n. 4 - Beni immessi in libera pratica e ceduti in Italia da parte di operatore estero...» 655 Altri casi pratici... pag. 656 Caso n. 1 - Soggetto stabilito in un Paese extracomunitario identificato ai fini IVA nella UE...» 657 Caso n. 2 - Enti non commerciali e presentazione dei Modelli INTRA...» 658 Caso n. 3 - Contribuenti minimi...» 662 Caso n. 4 - Operazioni con operatori UE piccole imprese...» 664 Caso n. 5 - Rettifica dei Modelli Intra a seguito di errori o omissioni...» 668 Caso n. 6 - Fatture di acconto...» 671 Caso n. 7 - Vendita di beni con lavorazioni e servizi accessori...» 673 Caso n. 8 - Prestazioni di intermediazione nelle prenotazioni alberghiere...» 675 Caso n. 9 - Acquisto di software scaricato da internet...» 676 Caso n Riparazioni di beni mobili...» 678 Caso n Corsi di formazione e addestramento del personale...» 680 Caso n Prestazioni di deposito merci...» 681 Caso n Fatturazione spese di deposito IVA addebitate a soggetto stabilito in altro Stato UE...» 683 Caso n Costi di sviluppo di stampi per conto di un committente comunitario...» 685 Normativa e Prassi... pag. 687 Operazioni intracomunitarie e modelli INTRASTAT 11

INDICE. Sezione Prima - PRINCIPI GENERALI E PRESUPPOSTI DELLE OPERAZIONI INTRACOMUNITARIE

INDICE. Sezione Prima - PRINCIPI GENERALI E PRESUPPOSTI DELLE OPERAZIONI INTRACOMUNITARIE INDICE Sezione Prima - PRINCIPI GENERALI E PRESUPPOSTI DELLE OPERAZIONI INTRACOMUNITARIE Premessa... pag. 14 Normativa di riferimento...» 18 Autorizzazione ad effettuare operazioni intracomunitarie...

Dettagli

Sezione Prima - ASPETTI GENERALI

Sezione Prima - ASPETTI GENERALI Indice Sezione Prima - ASPETTI GENERALI Premessa... pag. 10 Soggetti obbligati alla presentazione degli elenchi... pag. 11 Delega alla presentazione degli elenchi...» 13 Operazioni soggette a rilevazione

Dettagli

Indice. Premessa - quadro normativo Aspetti generali Pag. 3. La soggettività passiva ai fini Iva

Indice. Premessa - quadro normativo Aspetti generali Pag. 3. La soggettività passiva ai fini Iva Territorialità delle prestazioni di servizi e Modelli Intrastat: novità 2010 Aggiornata alle circolari nn. 36/E e 43/E del 2010 La Lente sul Fisco Coordinatore Scientifico Direttore Responsabile Area Servizi

Dettagli

INDICE 1. TERRITORIALITÀ...

INDICE 1. TERRITORIALITÀ... INDICE 1. TERRITORIALITÀ... 9 1.1 Cessioni di beni allo stato estero... 9 1.2 Cessioni di beni nell ambito di una crociera circolare con scalo in un Paese extra-ue... 12 1.3 Finanziamenti a partecipate

Dettagli

PREMESSA 1. LA FATTURA

PREMESSA 1. LA FATTURA PREMESSA INTRODUZIONE ALLA FATTURAZIONE.................................... 3 1. LA FATTURA 1.1 ELEMENTI ESSENZIALI SECONDO LE DISPOSIZIONI IVA.................. 31 1.2 MOMENTO DI EFFETTUAZIONE DELL OPERAZIONE

Dettagli

CAPITOLO PRIMO LE MODIFICHE NORMATIVE INTRODOTTE DAL D.LGS. N. 18/10 E DALLA L. N.

CAPITOLO PRIMO LE MODIFICHE NORMATIVE INTRODOTTE DAL D.LGS. N. 18/10 E DALLA L. N. INDICE CAPITOLO PRIMO LE MODIFICHE NORMATIVE INTRODOTTE DAL D.LGS. N. 18/10 E DALLA L. N. 217/11 1. Momento di effettuazione dell operazione... pag. 11 Ulteriori novità dal 17/3/2012 (Comunitaria 2010)...

Dettagli

PREMESSA 1. LA FATTURA

PREMESSA 1. LA FATTURA PREMESSA INTRODUZIONE ALLA FATTURAZIONE................................. 3 1. LA FATTURA 1.1 ELEMENTI ESSENZIALI SECONDO LE DISPOSIZIONI IVA................ 35 1.2 MOMENTO DI EFFETTUAZIONE DELL OPERAZIONE

Dettagli

Studio Corbella. dottori commercialisti associati. Monza, lì 17 febbraio 2010 Circolare n. 03/2010

Studio Corbella. dottori commercialisti associati. Monza, lì 17 febbraio 2010 Circolare n. 03/2010 dottori commercialisti - revisori dei conti: Piero Luigi Corbella Luigi Corbella Laura Corbella Torella Giacomo Corbella Benedetta Sirtori Daniela Bruniera esperto contabile - revisore dei conti: Franco

Dettagli

1. PROVA DI ESPORTAZIONE E DICHIARAZIONI SOMMARIE NELL ERA DELLA DOGANA ELETTRONICA

1. PROVA DI ESPORTAZIONE E DICHIARAZIONI SOMMARIE NELL ERA DELLA DOGANA ELETTRONICA SOMMARIO 1. PROVA DI ESPORTAZIONE E DICHIARAZIONI SOMMARIE NELL ERA DELLA DOGANA ELETTRONICA 1.1. Normativa...3 1.2. Tipi di dogane...4 1.3. Visto uscire telematico e norme fiscali vigenti...5 1.4. Dogana

Dettagli

Gli adempimenti dichiarativi e comunicativi ai fini IVA

Gli adempimenti dichiarativi e comunicativi ai fini IVA Gli adempimenti dichiarativi e comunicativi ai fini IVA Seconda parte: Le Esportazioni e le Importazioni Torino, 25 marzo 2014 Dott. Marco Bodo Le Esportazioni di beni Le esportazioni sono cessioni di

Dettagli

ELENCHI INTRASTAT 2010: NUOVI CHIARIMENTI DALL AGENZIA DELLE ENTRATE PARTE PRIMA

ELENCHI INTRASTAT 2010: NUOVI CHIARIMENTI DALL AGENZIA DELLE ENTRATE PARTE PRIMA Circolare N. 50 Area: TAX & LAW Periodico plurisettimanale 29 giugno 2010 ELENCHI INTRASTAT 2010: NUOVI CHIARIMENTI DALL AGENZIA DELLE ENTRATE PARTE PRIMA Con Circolare n. 36/E/2010, l Agenzia delle Entrate

Dettagli

SPECIALE SPESOMETRO NORMATIVA Normativa transitoria... 2 LA COMUNICAZIONE... 3

SPECIALE SPESOMETRO NORMATIVA Normativa transitoria... 2 LA COMUNICAZIONE... 3 I N D I C E NORMATIVA... 2 Normativa transitoria... 2 LA COMUNICAZIONE... 3 Le operazioni rilevanti... 3 Le operazioni escluse... 3 Verifica della soglia... 4 Contratti d appalto e con corrispettivi periodici...

Dettagli

Ragioniere Commercialista Consulente Tecnico Tribunale di Ancona Revisore Contabile iscrizione al n. 28614 TERRITORIALITA DELLE PRESTAZIONI DI SERVIZI

Ragioniere Commercialista Consulente Tecnico Tribunale di Ancona Revisore Contabile iscrizione al n. 28614 TERRITORIALITA DELLE PRESTAZIONI DI SERVIZI Rag. GILBERTO GNESUTTA Ragioniere Commercialista Consulente Tecnico Tribunale di Ancona Revisore Contabile iscrizione al n. 28614 TERRITORIALITA DELLE PRESTAZIONI DI SERVIZI Le disposizioni del vecchio

Dettagli

Circolare n. 2/2016 Torino, 19 gennaio 2016

Circolare n. 2/2016 Torino, 19 gennaio 2016 Circolare n. 2/2016 Torino, 19 gennaio 2016 Comunicazione relativa alla richiesta dati per la predisposizione di dichiarazioni fiscali di prossima scadenza: DICHIARAZIONE IVA ANNO 2015 I dati e la documentazione

Dettagli

Quadro principale i di riferimento

Quadro principale i di riferimento Elenchi riepilogativi il idelle operazioni iintraue Quadro principale i di riferimento i - Art. 50, comma 6, D.L. n. 331/93 (obbligo fiscale) - Art. 11, D.L. n. 322/89 e art. 34, D.L. n. 41/95 (sanzioni

Dettagli

P. Centore & Associati Genova Milano Roma

P. Centore & Associati Genova Milano Roma 1 Inquadramento normativo cessione di beni Qualifica soggettiva degli operatori Territorialità delle cessioni di beni Evoluzione normativa 2 Inquadramento normativo cessione di beni Dir. 2006/112/CE Artt.

Dettagli

Comunicazione dati IVA relativa al 2015

Comunicazione dati IVA relativa al 2015 Torino 1 febbraio 2016 Gent.mi Sig.ri C L I E N T I CIRCOLARE N. 2/2016 Comunicazione dati IVA relativa al 2015 PREMESSA Secondo quanto previsto dalla Legge di Stabilità 2015 è possibile ancora per il

Dettagli

Versamento IVA I trimestre

Versamento IVA I trimestre Periodico informativo n. 77/2016 Versamento IVA I trimestre Gentile Cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo metterla a conoscenza che in data 16 maggio 2016 scade il termine

Dettagli

L imposta di bollo è un tributo alternativo all IVA. I CASI

L imposta di bollo è un tributo alternativo all IVA. I CASI n. 11/2015 Aggiornata al 29.10.2015 STUDIO EFFEMME SRL L imposta di bollo è un tributo alternativo all IVA. I CASI L imposta di bollo è un tributo alternativo all IVA. Pertanto va applicata esclusivamente

Dettagli

Guido Marzorati Area Fiscale e Societaria 12 settembre 2005

Guido Marzorati Area Fiscale e Societaria 12 settembre 2005 ELENCHI CLIENTI E FORNITORI Normativa e Interpretazioni Art. 37, commi 8 e 9 D.L. 4.7.2006, n. 223 convertito dalla Legge 4.8.2006, n. 248; Art. 8-bis, comma 4-bis del DPR. n. 322 del 22.7.1998. CAE 4.8.2006,

Dettagli

Master Iva MySolution 2015

Master Iva MySolution 2015 MySolution, in collaborazione con l Odcec di Novara organizza Master Iva MySolution relatore: Stefano Setti Dottore Commercialista in Milano - Pubblicista c/o Hotel La Bussola Via Guido Boggiani, 54, 28100

Dettagli

STUDIO CASTELLI PROFESSIONISTI ASSOCIATI

STUDIO CASTELLI PROFESSIONISTI ASSOCIATI Varese, 23 Dicembre 2009 E - MAIL: segreteria2@studiocastelli.com NOVITA IVA NEI RAPPORTI INTRACOMUNITARI E CON SOGGETTI EXTRA UE Il Consiglio dei Ministri del 12.11.2009 ha approvato lo schema di D.lgs..che

Dettagli

VAT PACKAGE 2010. Intervento del Dr. Michele Muratori. Firenze 23.2.2010 Arezzo 24.2.2010. michele.muratori@mazars.it

VAT PACKAGE 2010. Intervento del Dr. Michele Muratori. Firenze 23.2.2010 Arezzo 24.2.2010. michele.muratori@mazars.it VAT PACKAGE 2010 Firenze 23.2.2010 Arezzo 24.2.2010 Intervento del Dr. Michele Muratori michele.muratori@mazars.it LE FONTI NORMATIVE E LE CIRCOLARI Direttiva 2008/8/CE del 12 febbraio 2008 Direttiva 2008/9/CE

Dettagli

25 ottobre 2010. Università degli Studi di Cagliari Direzione Finanziaria Settore Fiscale

25 ottobre 2010. Università degli Studi di Cagliari Direzione Finanziaria Settore Fiscale IVA INTRACOMUNITARIA RIFERIMENTI NORMATIVI D.L. 30 Agosto 1993, n. 331 Convertito dalla Legge 29 Ottobre 1993, n. 427 Dlgs. 11 Febbraio 2010, n. 18 G.U. 19 Febbraio 2010, n. 41 25 ottobre 2010 L ACQUISTO

Dettagli

L'IVA E I SERVIZI INTERNAZIONALI: REGOLE, NOVITÀ SU IMMOBILI E GESTIONE OPERATIVA. La territorialità dei servizi

L'IVA E I SERVIZI INTERNAZIONALI: REGOLE, NOVITÀ SU IMMOBILI E GESTIONE OPERATIVA. La territorialità dei servizi L'IVA E I SERVIZI INTERNAZIONALI: REGOLE, NOVITÀ SU IMMOBILI E GESTIONE OPERATIVA La territorialità dei servizi TERRITORIALITÀ DEI SERVIZI Regola generale B2B Luogo del committente B2C Luogo del prestatore

Dettagli

Master Iva MySolution 2013

Master Iva MySolution 2013 CESI MULTIMEDIA - MySolution e L UGDCEC DI VICENZA in collaborazione con L ODCEC DI VICENZA organizzano presso sala del Capitolo ViArt Contrà del Monte, 13-36100 Vicenza il Master Iva MySolution 2013 calendario

Dettagli

Operazioni triangolari e quadrangolari

Operazioni triangolari e quadrangolari Operazioni triangolari e quadrangolari Triangolazioni comunitarie Triangolazioni comunitarie interne Triangolazioni Extra-Ue Triangolazioni con lavorazioni Triangolazioni miste Quadrangolazioni Dott. Alberto

Dettagli

STUDIO ROVIDA. Genova, 8 gennaio 2008 CIRCOLARE. Ai Signori Clienti. Loro Sedi. OGGETTO: Comunicazione annuale dei dati IVA

STUDIO ROVIDA. Genova, 8 gennaio 2008 CIRCOLARE. Ai Signori Clienti. Loro Sedi. OGGETTO: Comunicazione annuale dei dati IVA STUDIO ROVIDA DOTTORI COMMERCIALISTI - REVISORI CONTABILI Dott. MAURO ROVIDA 16122 GENOVA - Piazza Corvetto 17 Rag. FRANCESCA RAPETTI Telef.: +39 010 876.641 Fax: +39 010 874.399 Dott. LUCA GIACOMETTI

Dettagli

INDICE. Sezione Prima - Aspetti generali. Sezione Seconda - Regime IVA per le agenzie di viaggio

INDICE. Sezione Prima - Aspetti generali. Sezione Seconda - Regime IVA per le agenzie di viaggio INDICE Sezione Prima - Aspetti generali Aspetti generali... pag. 13 1 Premessa...» 13 2 Legislazione del settore turistico - Cenni...» 14 3 Attori dell attività turistica...» 14 3.1 Tour operator...» 14

Dettagli

IVA DELLE INTERMEDIAZIONI RELATIVE A BENI MOBILI

IVA DELLE INTERMEDIAZIONI RELATIVE A BENI MOBILI IVA DELLE INTERMEDIAZIONI RELATIVE A BENI MOBILI Normativa Art. 1, comma 325, Legge 27 dicembre 2006, n. 296; Art. 7, c. 4 lettera f) -quinquies del DPR. n. 633/72; Direttiva comunitaria 2006/212 del 28.11.2006;

Dettagli

L IVA E I SERVIZI INTERNAZIONALI Circolare 16/E/2013 Corte di giustizia C 155/12 Documento COM 763/2012

L IVA E I SERVIZI INTERNAZIONALI Circolare 16/E/2013 Corte di giustizia C 155/12 Documento COM 763/2012 L IVA E I SERVIZI INTERNAZIONALI Circolare 16/E/2013 Corte di giustizia C 155/12 Documento COM 763/2012 Legge Comunitaria 2010 Il momento di effettuazione dei servizi generici Legge Comunitaria 2010 (L.

Dettagli

C E N T R O S T U D I A Z I E N D A L I E T R I B U T A R I S. R. L.

C E N T R O S T U D I A Z I E N D A L I E T R I B U T A R I S. R. L. Circolare n. 1 del 7 gennaio 2013 Legge di stabilità 2013 - Novità in materia di fatturazione INDICE 1 premessa...3 2 NUOVI OBBLIGHI DI FATTURAZIONE...3 2.1 Operazioni nei confronti di soggetti PASSIVI

Dettagli

Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Palermo Formazione Tirocinanti La Dichiarazione Iva

Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Palermo Formazione Tirocinanti La Dichiarazione Iva Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Palermo Formazione Tirocinanti La Dichiarazione Iva 29 Aprile 2014 I.V.A Imposta sul valore aggiunto (D.P.R. n.633/26.10.1972) L I.V.A. è

Dettagli

STUDIO ROVIDA DOTTORI COMMERCIALISTI - REVISORI CONTABILI

STUDIO ROVIDA DOTTORI COMMERCIALISTI - REVISORI CONTABILI DOTTORI COMMERCIALISTI - REVISORI CONTABILI Dott. MAURO ROVIDA 16128 GENOVA - Via Corsica 218 Dott. FRANCESCA RAPETTI Telef.: +39 010 876.641 Fax: +39 010 874.399 Dott. LUCA GIACOMETTI e mail: segreteria@studiorovida.it

Dettagli

Il trattamento Iva nell'e-commerce

Il trattamento Iva nell'e-commerce ECONOMIAeDIRITTO.it Analisi, spunti e riflessioni su temi economico-giuridici http://www.economiaediritto.it Il trattamento Iva nell'e-commerce (di Mauro Merola) 1. Introduzione Il commercio elettronico

Dettagli

Master Iva MySolution 2013

Master Iva MySolution 2013 CESI MULTIMEDIA con il patrocinio dell UGDEC e dell ARCER di Parma organizza presso Hotel parma & Congressi via Emilia ovest 281A - 43126 Parma il Master Iva MySolution 2013 calendario corsi febbraio 2013

Dettagli

CIRCOLARE. Spettabili CLIENTI LORO SEDI. OGGETTO: Fatturazione nuovi adempimenti.

CIRCOLARE. Spettabili CLIENTI LORO SEDI. OGGETTO: Fatturazione nuovi adempimenti. Pagina1 CIRCOLARE Padova, 21 dicembre 2012 Spettabili CLIENTI LORO SEDI OGGETTO: Fatturazione nuovi adempimenti. Il D.L. 216/2012 ha previsto una nuova regolamentazione, che entra in vigore dal 1^ gennaio

Dettagli

... 4%... 10%... 22%...

... 4%... 10%... 22%... DITTA DICHIARAZIONE IVA ANNO 2017 PER 2016 A) CESSIONI DI BENI E PRESTAZIONI DI SERVIZI (sia con corrispettivi che con fatture ) (suddividere nelle varie aliquote) Per la cessione di beni usati/sistema

Dettagli

SERVIZI A E DA SOGGETTI NON RESIDENTI

SERVIZI A E DA SOGGETTI NON RESIDENTI SERVIZI A E DA SOGGETTI NON RESIDENTI LA NORMA RIGUARDA TUTTE LE TIPOLOGIE DI SOGGETTI NON RESIDENTI: INTRACOMUNITARI ESTERI FUORI DALLA CE Il D.L.gs. 11/02/2010 nr. 18, ha recepito nella disciplina nazionale

Dettagli

Fiscalità 2015: Novità del decreto legislativo sulle semplificazioni fiscali Dr Alberto Perani Milano, 24 febbraio 2015

Fiscalità 2015: Novità del decreto legislativo sulle semplificazioni fiscali Dr Alberto Perani Milano, 24 febbraio 2015 Fiscalità 2015: Novità del decreto legislativo sulle semplificazioni fiscali Dr Alberto Perani Milano, 24 febbraio 2015 In collaborazione con Novità del decreto legislativo sulle semplificazioni fiscali

Dettagli

Nuovi adempimenti in materia di Intrastat

Nuovi adempimenti in materia di Intrastat Nuovi adempimenti in materia di Intrastat Le norme di recepimento delle modifiche alla direttiva 2006/112 hanno apportato sostanziali modifiche al sistema Intrastat tra le quali: l'obbligo di rilevare

Dettagli

Anno 2010 N La Nuova Redazione Fiscale AGENTI INTERMEDIAZIONI UE ED EXTRAUE DIR. 2008/8/CE - D.LGS. DEL 22/01/2010 (IN VIA DI PUBBLICAZIONE)

Anno 2010 N La Nuova Redazione Fiscale AGENTI INTERMEDIAZIONI UE ED EXTRAUE DIR. 2008/8/CE - D.LGS. DEL 22/01/2010 (IN VIA DI PUBBLICAZIONE) ODCEC VASTO Anno 2010 N. 019 La Nuova Redazione Fiscale www.redazionefiscale.it Pag. 1 / 5 OGGETTO RIFERIMENTI CIRCOLARE DEL 02/02/2010 AGENTI INTERMEDIAZIONI UE ED EXTRAUE DIR. 2008/8/CE - D.LGS. DEL

Dettagli

In linea generale sono tenuti alla presentazione della comunicazione tutti i titolari di partita IVA.

In linea generale sono tenuti alla presentazione della comunicazione tutti i titolari di partita IVA. INFORMATIVA N. 2 / 2016 Ai gentili Clienti dello Studio COMUNICAZIONE ANNUALE DATI IVA ; Scadenza 29.02.2015 Verifica, predisposizione e invio telematico. DICHIARAZIONE ANNUALE IVA ; Verifica e predisposizione

Dettagli

LA NUOVA FATTURA Art. 1, commi , Legge 24 dicembre 2012, n. 228 (recepimento direttiva 2010/45/Ue del 13 luglio 2010)

LA NUOVA FATTURA Art. 1, commi , Legge 24 dicembre 2012, n. 228 (recepimento direttiva 2010/45/Ue del 13 luglio 2010) Art. 1, commi 324 335, Legge 24 dicembre 2012, n. 228 (recepimento direttiva 2010/45/Ue del 13 luglio 2010) 1 Termini di emissione e di registrazione delle fatture Tipologia fattura Termine di emissione

Dettagli

NORMATIVA IVA E RIFLESSI INTRASTAT

NORMATIVA IVA E RIFLESSI INTRASTAT NORMATIVA IVA E RIFLESSI INTRASTAT Dr. Simone del Nevo Monza, 3 marzo In collaborazione con CESSIONI MERCI Il momento di effettuazione dell operazione coincide con l inizio del trasporto o spedizione nel

Dettagli

NOVITA IVA Diapositive a cura di: Maurizio Roberto Barone

NOVITA IVA Diapositive a cura di: Maurizio Roberto Barone NOVITA IVA 2015 Diapositive a cura di: Maurizio Roberto Barone 1 PROGRAMMA Novità IVA 2015 D.lgs. 175/2014 Dichiarazioni d intento Black list Modelli Intrastat Sanzioni statistiche 2 NOVITA IVA 2015-DICHIARAZIONI

Dettagli

In base alla nuova regola generale di cui all art. 7-ter le prestazioni di servizi si considerano effettuate in Italia se:

In base alla nuova regola generale di cui all art. 7-ter le prestazioni di servizi si considerano effettuate in Italia se: CIRCOLARE n. 04/2010 Pesaro, 09 marzo 2010 Spett.li Clienti Loro SEDI 1 Il trattamento iva dei servizi dal 2010 a seguito del recepimento della direttiva servizi ; 2 Intra nessuna sanzione per i primi

Dettagli

CIRCOLARE SOMMARIO: A) REGOLA GENERALE DEI SERVIZI UE E INTERNAZIONALI B) CASI PARTICOLARI ED ECCEZIONI C) NUOVI OBBLIGHI E ADEMPIMENTI

CIRCOLARE SOMMARIO: A) REGOLA GENERALE DEI SERVIZI UE E INTERNAZIONALI B) CASI PARTICOLARI ED ECCEZIONI C) NUOVI OBBLIGHI E ADEMPIMENTI 1 CIRCOLARE Padova, 7 gennaio 2011 SPETT.LI CLIENTI LORO SEDI OGGETTO: Servizi internazionali e Cee modifiche normative e nuovi obblighi in materia IVA. Per effetto del decreto legislativo di prossima

Dettagli

DICHIARAZIONE IVA ANNO 2015 Richiesta dati da fornire entro il giorno 1 febbraio 2016

DICHIARAZIONE IVA ANNO 2015 Richiesta dati da fornire entro il giorno 1 febbraio 2016 1) STAMPA DEI RIEPILOGHI ANNUALI DEGLI ACQUISTI E VENDITE ANNO 2015 2) QUADRO VA a) ACQUISTI PER TELEFONIA CELLULARE In apposito rigo (VA5) devono essere indicati gli acquisti e gli utilizzi dei terminali

Dettagli

Milano, 25 agosto 2005 A TUTTE LE ASSOCIAZIONI INTERESSATE LORO SEDI

Milano, 25 agosto 2005 A TUTTE LE ASSOCIAZIONI INTERESSATE LORO SEDI Milano, 25 agosto 2005 A TUTTE LE ASSOCIAZIONI INTERESSATE LORO SEDI OGGETTO: Seminario: Gli adempimenti negli scambi intracomunitari. 11 OTTOBRE 2005: L IVA negli scambi intracomunitari Regole per la

Dettagli

Nuovo modello INTRA-12

Nuovo modello INTRA-12 Nuovo modello INTRA-12 Con provvedimento del 25 agosto 2015, l Agenzia delle Entrate ha approvato il nuovo modello INTRA-12, resosi necessario in seguito alle modifiche apportate della Finanziaria del

Dettagli

CIRCOLARE n.3/2011: Richiesta dati per la compilazione della dichiarazione IVA e della comunicazione dati IVA relative all anno 2010.

CIRCOLARE n.3/2011: Richiesta dati per la compilazione della dichiarazione IVA e della comunicazione dati IVA relative all anno 2010. Spettabili Clienti Loro Sedi Crema, 25 gennaio 2011. CIRCOLARE n.3/2011: Richiesta dati per la compilazione della dichiarazione IVA e della comunicazione dati IVA relative all anno 2010. Spettabili Clienti,

Dettagli

Bologna, 18 marzo Circolare n. 03/2016. Oggetto: Modello di comunicazione Polivalente 2016

Bologna, 18 marzo Circolare n. 03/2016. Oggetto: Modello di comunicazione Polivalente 2016 Bologna, 18 marzo 2016 Circolare n. 03/2016 Oggetto: Modello di comunicazione Polivalente 2016 Gentile Cliente, con il presente documento desideriamo rammentare l obbligo della presentazione per via telematica

Dettagli

A TUTTI I CLIENTI LORO SEDI CIRCOLARE N. 05/2010. Treviso, 15 marzo 2010

A TUTTI I CLIENTI LORO SEDI CIRCOLARE N. 05/2010. Treviso, 15 marzo 2010 A TUTTI I CLIENTI LORO SEDI CIRCOLARE N. 05/2010 Treviso, 15 marzo 2010 OGGETTO: Territorialità IVA - Recepimento della normativa comunitaria - Nuova disciplina Con il DLgs. 11.2.2010 n. 18, pubblicato

Dettagli

INTRASTAT: istruzioni di compilazione (RETTIFICHE E VARIAZIONI)

INTRASTAT: istruzioni di compilazione (RETTIFICHE E VARIAZIONI) INTRASTAT: istruzioni di compilazione (RETTIFICHE E VARIAZIONI) Quando delle operazioni intra UE sono oggetto di: variazioni negli importi intervenuti successivamente alla presentazione degli elenchi;

Dettagli

Oggetto: PRINCIPALI SCADENZE DAL 15 GENNAIO 2013 AL 15 FEBBRAIO 2013

Oggetto: PRINCIPALI SCADENZE DAL 15 GENNAIO 2013 AL 15 FEBBRAIO 2013 Oggetto: PRINCIPALI SCADENZE DAL 15 GENNAIO 2013 AL 15 FEBBRAIO 2013 Di seguito evidenziamo i principali adempimenti dal 15 2013 al 15 febbraio 2013, con il commento dei termini di prossima scadenza. Si

Dettagli

INTRASTAT N

INTRASTAT N INTRASTAT N. 15 21.04.2015 Soggetti obbligati, ambito oggettivo e soggettivo Termini di presentazione e cambio di periodicità I modelli da utilizzare e casi pratici Soggetti obbligati e ambito oggettivo

Dettagli

CALENDARIO relatore: Stefano Setti Dottore Commercialista in Milano - Pubblicista

CALENDARIO relatore: Stefano Setti Dottore Commercialista in Milano - Pubblicista Formazione COMPETENZE PER IL MONDO PROFESSIONALE ANDC Brescia e MySolution Formazione, in collaborazione con l ODCEC di Brescia e ITHESIA PRO concessionario Zucchetti organizzano Master Iva MySolution

Dettagli

REGOLE DI RIFERIMENTO

REGOLE DI RIFERIMENTO Saluzzo, lì 28 gennaio 2016 Egr. CLIENTE Prot. n. 06/16/FISC REGISTRAZIONE DEGLI ACQUISTI INTRACOMUNITARI REGOLE DI RIFERIMENTO Ambito oggettivo La Legge finanziaria 2013 (Legge n. 228/2012), nel recepire

Dettagli

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 129 27.04.2016 Regime forfettario e cessioni IntraUE Categoria: Regimi speciali Sottocategoria: Regime forfettario A cura di Pasquale Pirone Il

Dettagli

INDICE GUIDA OPERATIVA

INDICE GUIDA OPERATIVA INDICE GUIDA OPERATIVA MODELLI DI DICHIARAZIONE ANNUALE IVA 1 Premessa 1 Novità 1 Soggetti che presentano la dichiarazione IVA in via autonoma 3 Struttura dei modelli 3 Modalità e termini di presentazione

Dettagli

Superiore a 77,47 euro Pari o inferiore a 77,47 euro

Superiore a 77,47 euro Pari o inferiore a 77,47 euro Ai gentili Clienti Loro sedi C IRCOLARE I NFORMATIVA N. 7/2016 OGGETTO: LA MARCA DA BOLLO SULLE FATTURE Premessa La regola generale è che l imposta di bollo, del valore di 2 euro, va assolta su tutte quelle

Dettagli

ASPETTI IVA BREXIT PRIME RIFLESSIONI DI ORDINE FISCALE FABIO ONEGLIA S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO

ASPETTI IVA BREXIT PRIME RIFLESSIONI DI ORDINE FISCALE FABIO ONEGLIA S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO BREXIT PRIME RIFLESSIONI DI ORDINE FISCALE ASPETTI IVA FABIO ONEGLIA 26 LUGLIO 2016, C.SO EUROPA 11, MILANO Indice Beni 3 Acquisti intra UE Importazioni 3

Dettagli

Periodico informativo n. 95/2016

Periodico informativo n. 95/2016 Periodico informativo n. 95/2016 La Marca da bollo sulle fatture Gentile Cliente, con la stesura del presente documento intendiamo informarla in merito alle regole da seguire per l assolvimento della marca

Dettagli

L IVA nelle operazioni con l estero. A.I. Cremona, 20 gennaio 2011

L IVA nelle operazioni con l estero. A.I. Cremona, 20 gennaio 2011 L IVA nelle operazioni con l estero A.I. Cremona, 20 gennaio 2011 IVA prestazioni di servizi 1/1/2010 nuove regole di territorialità per le prestazioni di servizi 1/1/2011 modifiche alle regole di territorialità

Dettagli

Dichiarazione annuale IVA 2013 - periodo d'imposta 2012

Dichiarazione annuale IVA 2013 - periodo d'imposta 2012 Dichiarazione annuale IVA 2013 - periodo d'imposta 2012 Cliente N.ro Informazioni generali o Sono presenti debiti iscritti a ruolo di importo superiore a 1.500? Si O - No O o Società di comodo od in perdita

Dettagli

FOCUS FISCALE - MAGGIO/2010 STUDIOIMPRESA FOCUS FISCALE MAGGIO/2010. pagina 1 di 9

FOCUS FISCALE - MAGGIO/2010 STUDIOIMPRESA FOCUS FISCALE MAGGIO/2010. pagina 1 di 9 STUDIOIMPRESA FOCUS FISCALE MAGGIO/2010 pagina 1 di 9 Territorialità IVA dei trasporti di beni: novità 2010 PREMESSA La c.d. Direttiva Servizi (2008/8/CE), recepita con D.lgs. 18.02.2010, n. 11, ha modificato

Dettagli

IVA intracomunitaria e dichiarazioni INTRASTAT

IVA intracomunitaria e dichiarazioni INTRASTAT PARMA, 9 marzo 2016 IVA intracomunitaria e dichiarazioni INTRASTAT Dott. Ufficio delle Dogane di Parma UE e scambi intracomunitari l Unione Europea è costituita da 28 Stati membri che formano un unico

Dettagli

Il trattamento fiscale delle operazioni con l estero

Il trattamento fiscale delle operazioni con l estero L Imposta sul Valore Aggiunto - concetto di territorialità - I due pilastri: DPR 633/72 e L.427/93 - IVA extra U.E. - IVA intracomunitaria - merci - IVA servizi con l estero 1 TERRITORIALITÀ DELL IMPOSTA

Dettagli

CONVEGNO La nuova normativa in materia IVA intracomunitaria e gli adempimenti Intrastat. Confcommercio, 14 aprile 2010

CONVEGNO La nuova normativa in materia IVA intracomunitaria e gli adempimenti Intrastat. Confcommercio, 14 aprile 2010 CONVEGNO La nuova normativa in materia IVA intracomunitaria e gli adempimenti Intrastat Confcommercio, 14 aprile 2010 L art. 7 del DPR n. 633 del 1972 è stato sostituito dal 1 gennaio 2010 dal D.Lgs. n.18

Dettagli

Periodico informativo n. 18/2016

Periodico informativo n. 18/2016 Periodico informativo n. 18/2016 Comunicazione IVA. La raccolta dei dati per la compilazione Gentile Cliente, la presente per comunicarle che il prossimo 29 febbraio 2016 (il 28 cade di domenica) scade

Dettagli

3. LE SEMPLIFICAZIONI DEL REGIME FORFETTARIO

3. LE SEMPLIFICAZIONI DEL REGIME FORFETTARIO 3. LE SEMPLIFICAZIONI DEL REGIME FORFETTARIO Ai sensi del comma 58, dell articolo 1, della Legge 190/2014, i soggetti che aderiscono al regime forfettario sono esonerati dagli obblighi di: liquidazione

Dettagli

STUDIO GAMBINO Studio Legale ed Economico Aziendale

STUDIO GAMBINO Studio Legale ed Economico Aziendale OGGETTO: Comunicazione IVA. La raccolta dei dati per la compilazione Premessa Entro il 29.02.2016 va presentata, esclusivamente in via telematica, la Comunicazione dati IVA relativa al 2015. Nella Comunicazione

Dettagli

DOCUMENTI RICHIESTI PER ELABORAZIONE DICHIARAZIONI PERIODICA ANNUALE / ANNUALE I.V.A

DOCUMENTI RICHIESTI PER ELABORAZIONE DICHIARAZIONI PERIODICA ANNUALE / ANNUALE I.V.A D I T T A : DOCUMENTI RICHIESTI PER ELABORAZIONE DICHIARAZIONI PERIODICA ANNUALE / ANNUALE I.V.A. 2 0 1 1 * * * * * * * * * * * * * * * 1) Prospetto Riepilogativo Totali annuali Iva Manuale e/o da Computer

Dettagli

Le nuove regole di territorialità IVA per le prestazioni di servizi

Le nuove regole di territorialità IVA per le prestazioni di servizi ACERBI & ASSOCIATI CONSULENZA TRIBUTARIA, AZIENDALE, SOCIETARIA E LEGALE NAZIONALE E INTERNAZIONALE CIRCOLARE N. 11 10 MAGGIO 2010 Le nuove regole di territorialità IVA per le prestazioni di servizi Copyright

Dettagli

24/09/2012. I nuovi obblighi di fatturazione dei servizi intracomunitari

24/09/2012. I nuovi obblighi di fatturazione dei servizi intracomunitari 63 I nuovi obblighi di fatturazione dei servizi intracomunitari 1 Fatturazione dei servizi intracomunitari 64 Dal 17 marzo 2012, per effetto della legge comunitaria 2010, cambiano le regole di fatturazione

Dettagli

IL SISTEMA VIES. Dott.ssa Nadia Gentina

IL SISTEMA VIES. Dott.ssa Nadia Gentina Dott.ssa Nadia Gentina NORMATIVA DI RIFERIMENTO Disposizioni nuove dell art. 35 DPR 633/72: lettera e-bis DPR 633/72 stabilisce che i soggetti che chiedono la partita IVA devono indicare nella dichiarazione

Dettagli

IL TRATTAMENTO IVA DELLE PROVVIGIONI DOPO L APPROVAZIONE DELLA LEGGE COMUNITARIA 2008

IL TRATTAMENTO IVA DELLE PROVVIGIONI DOPO L APPROVAZIONE DELLA LEGGE COMUNITARIA 2008 IL TRATTAMENTO IVA DELLE PROVVIGIONI DOPO L APPROVAZIONE DELLA LEGGE COMUNITARIA 2008 Come noto il comma 325 della Finanziaria 2007 ha introdotto nell art. 7, comma 4, DPR n. 633/72, la lett. f-quinquies)

Dettagli

STUDIO CAVINA COMMERCIALISTI ASSOCIATI REVISORI CONTABILI

STUDIO CAVINA COMMERCIALISTI ASSOCIATI REVISORI CONTABILI AI GR CLIENTI LORO SEDI CIRCOLARE N. 4 21 Gennaio 2016 SCADE IL PROSMO 29 FEBBRAIO 2016 IL TERMINE PER LA PRESENTAZIONE DELLA COMUNICAZIONE DATI IVA Scade il prossimo 29 febbraio 2016 il termine per trasmettere

Dettagli

INDICE. Prefazione... pag. 11 PARTE PRIMA. CAPITOLO PRIMO IL SISTEMA DELL IVA COMUNITARIA 1. I principi dell Iva comunitaria... pag.

INDICE. Prefazione... pag. 11 PARTE PRIMA. CAPITOLO PRIMO IL SISTEMA DELL IVA COMUNITARIA 1. I principi dell Iva comunitaria... pag. INDICE Prefazione... pag. 11 PARTE PRIMA CAPITOLO PRIMO IL SISTEMA DELL IVA COMUNITARIA 1. I principi dell Iva comunitaria... pag. 15 CAPITOLO SECONDO IL TERRITORIO COMUNITARIO 1. La Comunità europea...

Dettagli

Di seguito evidenziamo i principali adempimenti dal 15 aprile 2013 al 15 maggio 2013, con il commento dei termini di prossima scadenza.

Di seguito evidenziamo i principali adempimenti dal 15 aprile 2013 al 15 maggio 2013, con il commento dei termini di prossima scadenza. PRINCIPALI SCADENZE DAL 15 APRILE 2013 AL 15 MAGGIO 2013 Di seguito evidenziamo i principali adempimenti dal 15 2013 al 15 2013, con il commento dei termini di prossima scadenza. Si segnala ai Signori

Dettagli

11 febbraio 2011 Le operazioni con l estero Le operazioni intracomunitarie Il reverse charge Dr. Michele La Torre

11 febbraio 2011 Le operazioni con l estero Le operazioni intracomunitarie Il reverse charge Dr. Michele La Torre Primo Corso Base di Contabilità Bilancio e Diritto Tributario 2011 11 febbraio 2011 Le operazioni con l estero Le operazioni intracomunitarie Il reverse charge Dr. Michele La Torre Territorialità art.

Dettagli

IL RAPPRESENTANTE FISCALE DEL SOGGETTO NON RESIDENTE

IL RAPPRESENTANTE FISCALE DEL SOGGETTO NON RESIDENTE IL RAPPRESENTANTE FISCALE DEL SOGGETTO NON RESIDENTE A cura di: Giovanni Scagnelli Dottore Commercialista Giuliana Cellerino Dottore Commercialista Politecnico di Torino - 21 novembre 2005 Aspetti contabili

Dettagli

NUOVA TERRITORIALITÀ IVA DAL 2010. Forlì, 26 febbraio 2010

NUOVA TERRITORIALITÀ IVA DAL 2010. Forlì, 26 febbraio 2010 NUOVA TERRITORIALITÀ IVA DAL 2010 Forlì, 26 febbraio 2010 La situazione normativa ad oggi Forlì 26 febbraio 2010 3 STATO DELLA NORMATIVA - Direttiva 2008/8CE del 12 febbraio 2008 (territorialità) - Direttiva

Dettagli

L IMPOSTA SUL VALORE AGGIUNTO

L IMPOSTA SUL VALORE AGGIUNTO L IMPOSTA SUL VALORE AGGIUNTO E un imposta generale sui consumi che si applica in modo proporzionale con aliquote differenziate sulle cessione di beni e sulle prestazioni di servizi. caratteri operazioni

Dettagli

Allargamento della UE a dieci nuovi paesi: principali effetti ai fini IVA

Allargamento della UE a dieci nuovi paesi: principali effetti ai fini IVA ACERBI & ASSOCIATI CONSULENZA TRIBUTARIA, AZIENDALE, SOCIETARIA E LEGALE NAZIONALE E INTERNAZIONALE CIRCOLARE N. 15/2004 Allargamento della UE a dieci nuovi paesi: principali effetti ai fini IVA Copyright

Dettagli

IVA: rapporti con l estero e adempimenti. Torino, 25 marzo 2014 Stefano Carpaneto

IVA: rapporti con l estero e adempimenti. Torino, 25 marzo 2014 Stefano Carpaneto IVA: rapporti con l estero e adempimenti Torino, 25 marzo 2014 Stefano Carpaneto L ESPORTATORE ABITUALE E LA LETTERA DI INTENTO Plafond IVA Gli operatori economici che effettuano operazioni con l'estero

Dettagli

Oggetto : Novità Territorialità Iva prestazioni di servizi ( art. 7 ) Fiere, Manifestazioni - Trasporti

Oggetto : Novità Territorialità Iva prestazioni di servizi ( art. 7 ) Fiere, Manifestazioni - Trasporti STUDIO TRIBUTARIO E COMMERCIALE DOTT. DOMENICO PASCUZZI Dottore Commercialista e Revisore Ufficiale dei Conti Via Felice Casati 32-20124 Milano Via L. Da Vinci 9-61011 Gabicce Mare (PU) Tel:02/29013068

Dettagli

IL MONDO PROFESSIONALE IN UN UNICA PIATTAFORMA

IL MONDO PROFESSIONALE IN UN UNICA PIATTAFORMA CESI MULTIMEDIA - MySolution e l Associazione Commercialisti di Padova-Rovigo con la collaborazione della Zucchetti Software organizzano il seguente evento formativo Master Iva MySolution relatore: Stefano

Dettagli

CIRCOLARE n. 2/2013. Le novità IVA per le operazioni effettuate dal 1 gennaio 2013

CIRCOLARE n. 2/2013. Le novità IVA per le operazioni effettuate dal 1 gennaio 2013 CIRCOLARE n. 2/2013 Le novità IVA per le operazioni effettuate dal 1 gennaio 2013 Con la presente circolare informativa vengono analizzate le principali modifiche legislative inerenti la disciplina IVA

Dettagli

INFORMATIVA N. 21/2013

INFORMATIVA N. 21/2013 STUDIO RENZO GORINI DOTTORE COMMERCIALISTA REVISORE CONTABILE COMO 14.10.2013 22100 COMO - VIA ROVELLI, 40 TEL. 031.27.20.13 www.studiogorini.it FAX 031.27.33.84 E-mail: segreteria@studiogorini.it INFORMATIVA

Dettagli

S C A D E N Z A R I O O T T O B R E

S C A D E N Z A R I O O T T O B R E S C A D E N Z A R I O O T T O B R E 2 0 1 6 01.10.16 IMPOSTA DI REGISTRO - CONTRATTI DI LOCAZIONE ED AFFITTO DI BENI IMMOBILI - VERSAMENTO IMPOSTA (2%-1%): termine ultimo per il versamento dell'imposta

Dettagli

Dichiarazione annuale IVA 2014 periodo d imposta 2013 NOVITA

Dichiarazione annuale IVA 2014 periodo d imposta 2013 NOVITA Dichiarazione annuale IVA 2014 periodo d imposta 2013 NOVITA Vigevano 14 febbraio 2014 1 Quadro VE: rigo VE23 - inserimento dell aliquota IVA del 22% ****************** Quadro VE: rigo VE36 - è stato eliminato

Dettagli

ELENCO CLIENTI E FORNITORI ANNO 2010

ELENCO CLIENTI E FORNITORI ANNO 2010 ELENCO CLIENTI E FORNITORI ANNO 2010 Slitta al 31 gennaio 2012 il termine ultimo per la presentazione della comunicazione telematica delle operazioni rilevanti ai fini dell imposta sul valore aggiunto

Dettagli

NOVITA FISCALI PER I PROFESSIONISTI. 27 febbraio 2013

NOVITA FISCALI PER I PROFESSIONISTI. 27 febbraio 2013 NOVITA FISCALI PER I PROFESSIONISTI 27 febbraio 2013 PRINCIPALI NOVITA momento impositivo delle prestazioni intra-ue; novità in materia di fatturazione; le autorizzazioni per l effettuazione delle operazioni

Dettagli

AI CLIENTI LORO SEDI

AI CLIENTI LORO SEDI AI CLIENTI LORO SEDI Modena, lì 13/10/2010 Circolare n 4/2010 Oggetto: OBBLIGO DI COMUNICAZIONE PER LE OPERAZIONI CON PAESI BLACK LIST Con il Decreto del 30 marzo 2010, il Ministero dell Economia e delle

Dettagli

TERRITORIALITÀ IVA DEI SERVIZI RESI DA SOGGETTI NON RESIDENTI

TERRITORIALITÀ IVA DEI SERVIZI RESI DA SOGGETTI NON RESIDENTI TERRITORIALITÀ IVA DEI SERVIZI RESI DA SOGGETTI NON RESIDENTI SOMMARIO SCHEMA DI SINTESI BUSINESS TO BUSINESS ASSOLVIMENTO DELL IVA DA PARTE DEL COMMITTENTE SOGGETTO PAS- SIVO NAZIONALE OPERAZIONI NON

Dettagli

Comunicazione Black list: casi pratici. Cuneo Mercoledì, 23 marzo 2011 a cura di Marco Politano

Comunicazione Black list: casi pratici. Cuneo Mercoledì, 23 marzo 2011 a cura di Marco Politano Comunicazione Black list: casi pratici Cuneo Mercoledì, 23 marzo 2011 a cura di Marco Politano Comunicazione Black list Modello di comunicazione delle operazioni con soggetti aventi sede, residenza o domicilio

Dettagli

LE NOVITA IVA SUI SERVIZI INTERNAZIONALI I nuovi criteri sull effettuazione e rilevazione

LE NOVITA IVA SUI SERVIZI INTERNAZIONALI I nuovi criteri sull effettuazione e rilevazione CIRCOLARE n. 13/2012 LE NOVITA IVA SUI SERVIZI INTERNAZIONALI I nuovi criteri sull effettuazione e rilevazione Legge comunitaria n. 217/2011 Articolo 6, comma 6, articolo 17 comma 2 DPR 633/72 INDICE 1.

Dettagli

Anno 2013 N. RF220. La Nuova Redazione Fiscale LAVORAZIONI DI BENI INTRA-UE ESEGUITE DA PRESTATORI ITALIANI

Anno 2013 N. RF220. La Nuova Redazione Fiscale LAVORAZIONI DI BENI INTRA-UE ESEGUITE DA PRESTATORI ITALIANI Anno 2013 N. RF220 www.redazionefiscale.it ODCEC VASTO La Nuova Redazione Fiscale Pag. 1 / 8 OGGETTO LAVORAZIONI DI BENI INTRA-UE ESEGUITE DA PRESTATORI ITALIANI RIFERIMENTI ART. 7-TER, DPR 633/72; DL

Dettagli