PATRONATO I.N.C.A. C.G.I.L. PROVINCIALE TORINO - CONGEDI & PERMESSI : NUOVE REGOLE - DI COSA SI TRATTA?

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PATRONATO I.N.C.A. C.G.I.L. PROVINCIALE TORINO - CONGEDI & PERMESSI : NUOVE REGOLE - DI COSA SI TRATTA?"

Transcript

1 PATRONATO I.N.C.A. C.G.I.L. PROVINCIALE TORINO - CONGEDI & PERMESSI : NUOVE REGOLE - DI COSA SI TRATTA? Il Decreto legislativo 18 luglio 2011 n.119 Recante delega al Governo per il riordino della normativa in materia di congedi, aspettative e permessi e la legge n.92 del 28 giugno 2012 recante Disposizioni in materia di riforma del mercato del lavoro in una prospettiva di crescita e la legge di stabilità 2013 (n.228/2012) hanno introdotto nel quadro normativo nuove tipologie di permessi e interventi volti alla promozione di una cultura di maggiore condivisione dei compiti di cura dei figli all interno della coppia e per favorire la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro. In particolare, istituiscono per il padre, lavoratore dipendente, un congedo obbligatorio (pari a un giorno) e un congedo facoltativo (pari a due giorni). Un altra disposizione ha invece ampliato la possibilità di fruizione del congedo parentale, anche ad ore, secondo le regole adottate dai contratti collettivi. Inoltre è stato chiarito che i meccanismi operativi che riguardano il godimento del congedo parentale e i criteri di calcolo della base oraria, possono essere regolamentati anche dalla contrattazione di secondo livello e non solo da quella nazionale di settore. L obiettivo e la ratio di questi interventi è quella di contribuire a una maggiore produttività nelle aziende, attraverso una più ampia flessibilita del lavoro. L accordo tra Confindustria e le Organizzazioni sindacali del 28 giugno 2011 può far sì che il ruolo della contrattazione di secondo livello possa svolgere un attività di integrazione e adattamento alle diverse tipologie di congedi alle singole realtà imprenditoriali, così da creare una stretta correlazione tra il livello contrattuale e quello legislativo. CONGEDO OBBLIGATORIO PER IL PADRE Il congedo obbligatorio di un giorno è fruibile dal padre, lavoratore dipendente, entro il quinto mese di vita del bambino e, quindi, durante il congedo di maternità della madre lavoratrice o anche successivamente, purchè entro il limite temporale dei cinque mesi. E importante sottolineare che il congedo obbligatorio si configura come un diritto autonomo e quindi è aggiuntivo a quello della madre e spetta indipendentemente dal diritto della madre al congedo obbligatorio.

2 CONGEDO FACOLTATIVO PER IL PADRE La fruizione, da parte del padre lavoratore dipendente, del congedo facoltativo, è a pari a uno o due giorni, anche continuativi, è condizionata alla scelta della madre lavoratrice di non usufruire di altrettanti giorni del proprio congedo di maternità, anticipando così il termine finale del congedo parentale. Non si tratta quindi di un diritto autonomo, bensì di un diritto derivato da quello della madre lavoratrice dipendente o iscritta alla gestione separata. Questo congedo è fruibile anche contemporaneamente all astensione della madre e spetta al padre, anche se la madre, pur avendone diritto, non si avvale del congedo di maternità. Entrami i congedi spettano anche al padre adottivo o affidatario. Il padre lavoratore che si avvale dei suddetti congedi ha diritto a un indennità giornaliera a carico dell Inps, apri al 100% della retribuzione. Tale pagamento è anticipato dal datore di lavoro, fatti salvi i casi in cui sia previsto il pagamento diretto, così come previsto per l indennità di maternità in generale. Il padre deve comunicare in forma scritta la richiesta le date della fruizione dei congedi con un anticipo di almeno 15 giorni sulla base della data presunta del parto. I congedi possono essere richiesti anche durante il periodo indennizzato di AspI e Mini AspI, Mobilità e Cassa integrazione guadagni; è prevalente la fruizione dei congedi rispetto alle prestazioni a sostegno al reddito. In entrambi i casi è prevista la copertura contributiva figurativa. MODIFICHE introdotte dal DECRETO LEGISLATIVO 18 luglio 2011 n.119 L oggetto e le finalità del D.L. sono riordinare le tipologie dei permessi, ridefinire i presupposti oggettivi e precisare i requisiti soggettivi, i criteri e le modalità per la fruizione dei congedi, dei permessi e delle aspettative, nonché razionalizzare e semplificare i documenti da presentare. Art.2 : flessibilità congedo di maternità 2

3 Nel caso di interruzione spontanea o terapeutica della gravidanza successiva al 180 giorno dall inizio della gestione, nonché in caso di decesso dell bambino, le lavoratrici hanno facoltà di riprendere in qualunque momento l attività lavorativa, con un preavviso di 10 giorni al datore di lavoro, a condizione che il medico specialista e competente attestino che tale opzione non arrechi pregiudizio alla loro salute. Art.3 : modifiche al congedo parentale Per ogni minore con handicap grave, la lavoratrice madre o, in alternativa, il lavoratore padre hanno diritto, entro il compimento dell ottavo anno di vita del figlio, al prolungamento del congedo parentale, per un periodo, continuativo o frazionato, massimo non superiore ai tre anni, purchè il figlio non sia ricoverato a tempo pieno. Art.4 : congedo straordinario e permessi per assistenza portatore handicap grave Il congedo ed i permessi di cui all art.33 comma 3 della legge n.104/92 non possono essere riconosciuti a più di un lavoratore per l assistenza alla stessa persona. Per l assistenza allo stesso figlio con handicap in situazione di gravità, i diritti sono riconosciuti ad entrambi i genitori, anche adottivi, che possono usufruirne alternativamente, ma negli stesi giorni l altro genitore non può fruire dei benefici di cui all art.33 commi 2 e 3 legge 104. Durante il periodo di congedo, il richiedente ha diritto a percepire l indennità e la contribuzione figurativa, fino ad un importo complessivo massimo pari a ,78 annui indicizzati e rivalutati annualmente. Art.6 : modifiche all art.33 della legge 5 febbraio 1992 n.104 in materia di assistenza ai portatori di handicap grave Il dipendente ha diritto di prestare assistenza nei confronti di più persone in situazione di handicap grave, a condizione che si tratti del coniuge o di un parente o affine entro il primo o secondo grado qualora il coniuge o i genitori abbiano compiuto 65 anni di età oppure siano anch essi affetti da patologie invalidanti o deceduti o mancanti. Inoltre, il lavoratore che usufruisce dei permessi, residente in comune situato a distanza stradale superiore ai 150 km. rispetto a quello di residenza del lavoratore, deve attestare con titolo di viaggio, o altra documentazione idonea, il raggiungimento del luogo di residenza dell assistito. Art.7 : congedo per cure agli invalidi I lavoratori mutilati e invalidi civili con riduzione della capacità lavorativa superiore al cinquanta per cento (sup 50%) possono fruire ogni anno, anche in maniera frazionata, di un congedo per cure per un periodo superiore a trenta giorni. Tale congedo è accordato dal datore di lavoro a seguito di domanda del dipendente interessato accompagnata dalla richiesta del medico convenzionato con S.S.N. o appartenente ad una struttura pubblica dalla quale risulti la necessità della cura in relazione all infermità invalidante riconosciuta. 3

4 Durante il suddetto periodo di congedo, che non rientra nel periodo di comporto, il dipendente invalido o mutilato ha diritto a percepire il trattamento economico calcolato secondo il regime delle assenze per malattia. Occorre documentare in maniera idonea l avvenuta sottoposizione alle cure. SENTENZA CORTE COSTITUZIONALE DEL 3-18 LUGLIO 2013 N.203: MODIFICHE CONGEDO STAORDINARIO EX Art.4 c.5 D.lgs151/2011 Con sentenza del 3 luglio 2013, depositata in data 18 luglio 2013, la Corte Costituzionale ha dichiarato l illegittimità costituzionale dell art.42 comma 5 del D.lgs.151/01 nella parte in cui non include nel novero dei soggetti legittimati a fruire del congedo straordinario, il parente o l affine entro il terzo grado convivente, in caso di mancanza, decesso, o in presenza di patologie invalidanti degli altri soggetti individuati dalla disposizione predetta, idonei a prendersi cura della persona in situazione di grave disabilità. L art.4 del D.lgs. n.119/11 ha ampliato il novero dei soggetti beneficiari del congedo per assistenza di soggetto portatore di handicap grave ed individuando un ordine gerarchico tra gli stessi: coniuge, genitori (naturali, adottivi o affidatari), figlio, fratelli o sorelle. Nell ipotesi di mancanza, decesso o presenza di patologie invalidanti del soggetto avente diritto in via prioritaria, il beneficio spetterà al soggetto rientrante nella categoria successiva. La circolare Inps n.32 del 6 marzo 2012, ha ulteriormente precisato cosa si deve intendere per mancanza, patologie invalidanti e convivenza dei beneficiari del congedo. Con il termine mancanza non si riferisce solo alla situazione di assenza naturale e giuridica, ma anche ogni altra condizione, quale divorzio, separazione legale o abbandono. Per patologie invalidanti si intendono quelle a carattere permanente indicate dal art.2 comma 1 del Decreto Interministeriale n.278 del 21 luglio 2000; detto elenco è da ritenersi tassativo. Il requisito della convivenza sarà accertato d ufficio, per il reperimento dei dati inerenti alla residenza anagrafica ovvero all eventuale dimora temporanea (vedi iscrizione nello schedario della popolazione temporanea) ove diversa dalla dimora abituale (residenza) del dipendente o del disabile. Sono inclusi, dunque, nel novero dei beneficiari del congedo straordinario i parenti o affini entro il terzo grado conviventi, così come era già stato riconosciuto per il diritto a tre giorni di permesso al mese, ex art.33 comma 3 legge n.104/92. Ricordiamo, altresì, che il congedo spetta a condizione che la persona bisognosa di assistenza non sia ricoverata a tempo pieno presso istituti specializzati. 4

5 Per ricovero a tempo pieno, si deve intendere che la persona gravemente disabile si a ricoverata per le intere 24 ore presso strutture ospedaliere o simili, pubbliche o private, che assicurano assistenza sanitaria continuativa. Sono pertanto esclusi i ricoveri in day hospital e in centri diurni con finalità assistenziali o riabilitative o occupazionali. Esistono delle eccezioni: Interruzione del ricovero a tempo pieno del disabile per effettuare visite e terapie al di fuori della struttura che lo ospita Ricovero di un disabile in stato vegetativo persistente e/o con prognosi infausta a breve termine Ricovero di un disabile per il quali risulti documentato dai sanitari della struttura ospedaliera il bisogno di assistenza da parte di un genitore o di un familiare (ipotesi già prevista per i bambini fino a tre anni di età) Vi invitiamo a leggere con attenzione la circolare Inps n.159 del 15/11/2013 e allegati. GENITORI BENEFICIARI DEL CONGEDO STRAORDINARIO PER UNO O PIU FIGLI PORTATORI DI HANDICAP GRAVE Il congedo può essere concesso ad un genitore nello stesso periodo in cui l altro genitore fruisce del congedo di maternità o del congedo parentale per il medesimo figlio. Il familiare beneficiario ha diritto di usufruire del congedo entro 60 giorni dalla richiesta. Lo svolgimento dell attività lavorativa è condizione necessaria per poter usufruire del congedo; non è, dunque possibile presentare la richiesta di congedo nell ipotesi di sospensione totale del rapporto di lavoro come, ad esempio, nel caso di CIG a zero ore. Il congedo ha durata massima complessiva di due anni nell arco dell intera attività lavorativa del richiedente; tale limite costituisce anche quello complessivo fruibile tra tutti gli aventi diritto per ogni persona disabile. In caso di più figli disabili, il beneficio spetta per ciascuno di essi, ma è necessario che sia riconosciuta l impossibilità di assistere entrambi i figli usufruendo di un unico congedo straordinario. INDENNITA ECONOMICA L indennità economica a cui ha diritto il beneficiario è a carico Inps, anticipata dal datore di lavoro e pari alla retribuzione percepita nell ultimo mese di lavoro precedente il congedo. Il periodo di congedo e la relativa indennità non rilevano ai fini delle maturazione delle ferie, della tredicesima mensilità e del TFR. 5

6 Torino, li 01/12/2013. Responsabile Formazione Inca Torino Roberta Vigna 6

L art. 23 della legge 4/11/2010, n. 183 prevedeva l emanazione di un testo unico di riordino della materia dei congedi, permessi e aspettative.

L art. 23 della legge 4/11/2010, n. 183 prevedeva l emanazione di un testo unico di riordino della materia dei congedi, permessi e aspettative. Congedi e permessi, una riforma che limita gli abusi La riforma mira a superare alcune delle principali e più diffuse difficoltà interpretative ed applicative relative ai congedi ed ai permessi per maternità/paternità,

Dettagli

Congedi e permessi: nuovi cambiamenti in arrivo! Le novità saranno in vigore dal 11 agosto. Facciamo il punto

Congedi e permessi: nuovi cambiamenti in arrivo! Le novità saranno in vigore dal 11 agosto. Facciamo il punto Congedi e permessi: nuovi cambiamenti in arrivo! Le novità saranno in vigore dal 11 agosto. Facciamo il punto A cura dell area comunicazione e politiche sociali Anffas Onlus Il 27 luglio scorso è stato

Dettagli

Riordino Normativa in Materia di Congedi, Aspettative e Permessi

Riordino Normativa in Materia di Congedi, Aspettative e Permessi Roma, 17 giugno 2011 n.53/2011 Riordino Normativa in Materia di Congedi, Aspettative e Permessi La Legge n. 183/10 (c.d. Collegato Lavoro) ha previsto all art. 23 la delega al governo per adottare un Decreto

Dettagli

COMUNICATO n. 18/2011

COMUNICATO n. 18/2011 e-mail: unsaconfsal@tin.it info@confsal-unsa.it sito COMUNICATO n. 18/2011 del 16 giugno 2011 Ai Componenti la Segreteria Generale Ai Segretari Nazionali dei Coordinamenti Ai Segretari Regionali Ai Segretari

Dettagli

COSA SPETTA A CHI SPETTA A CHI SPETTA

COSA SPETTA A CHI SPETTA A CHI SPETTA Ai cittadini lavoratori, portatori di handicap grave riconosciuto ai sensi dell art 3, comma 3 Legge 104/92 e ai loro familiari vengono concessi, in presenza di determinate condizioni, dei permessi retribuiti

Dettagli

Dentro la Notizia. 13 Aprile 2012

Dentro la Notizia. 13 Aprile 2012 Consiglio Provinciale dei Consulenti del Lavoro di Napoli A CURA DELLA COMMISSIONE COMUNICAZIONE DEL CPO DI NAPOLI Dentro la Notizia 20/2012 APRILE/3/2012 (*) 13 Aprile 2012 LA CIRCOLARE DELL INPS, N.32

Dettagli

Legge 104/92 permessi lavorativi ed altri aspetti previdenziali

Legge 104/92 permessi lavorativi ed altri aspetti previdenziali S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO IL SISTEMA FISCALE NELL ATTUALE SCENARIO ITALIANO: RIPERCUSSIONI SULLA VITA DELLE PERSONE CON DISABILITA Legge 104/92 permessi lavorativi ed altri aspetti

Dettagli

Congedo parentale (astensione facoltativa) (D.Lgs. n. 151/01)

Congedo parentale (astensione facoltativa) (D.Lgs. n. 151/01) Pagina1 Congedo parentale (astensione facoltativa) (D.Lgs. n. 151/01) Lavoratori dipendenti In base agli articoli 2, 32 e seguenti del Decreto Legislativo 26 marzo 2001, n. 151 Testo unico delle disposizioni

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato PRESTIGIACOMO

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato PRESTIGIACOMO Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 691 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato PRESTIGIACOMO Modifica dell articolo 42 del testo unico di cui al decreto legislativo 26 marzo

Dettagli

Legge 104 del 1992 così come modificata dalla L. 183/2010 in vigore dal 24.11.2010. ( omissis) Art. 33 - (Agevolazioni) [1] [2]

Legge 104 del 1992 così come modificata dalla L. 183/2010 in vigore dal 24.11.2010. ( omissis) Art. 33 - (Agevolazioni) [1] [2] Legge 104 del 1992 così come modificata dalla L. 183/2010 in vigore dal 24.11.2010 ( omissis) Art. 33 - (Agevolazioni) [1] [2] 1. [3] 2. I soggetti di cui al comma 1 possono chiedere ai rispettivi datori

Dettagli

STRUMENTI DI LAVORO. Coordinamento Donne Cisl Lombardia. Tutela della maternità/paternità e congedi parentali

STRUMENTI DI LAVORO. Coordinamento Donne Cisl Lombardia. Tutela della maternità/paternità e congedi parentali Coordinamento Donne Cisl Lombardia STRUMENTI DI LAVORO Tutela della maternità/paternità e congedi parentali La tutela della lavoratrice madre e le agevolazioni per maternità e paternità La materia è stata

Dettagli

Elevazione dei limiti temporali di fruibilità e di indennizzo del congedo parentale da 8 a 12 anni

Elevazione dei limiti temporali di fruibilità e di indennizzo del congedo parentale da 8 a 12 anni QUESITO Elevazione dei limiti temporali di fruibilità e di indennizzo del congedo parentale da 8 a 12 anni D.lgs 80 del 15 giugno 2015 in attuazione della legge delega 183 del 2014 ( Jobs Act) 1 Congedo

Dettagli

Art. 2 Modifica all'articolo 16 del decreto legislativo 26 marzo 2001, n. 151, in materia di flessibilità del congedo di maternità

Art. 2 Modifica all'articolo 16 del decreto legislativo 26 marzo 2001, n. 151, in materia di flessibilità del congedo di maternità Seite 1 von 8 Leggi d'italia D.Lgs. 18-7-2011 n. 119 Attuazione dell'articolo 23 della legge 4 novembre 2010, n. 183, recante delega al Governo per il riordino della normativa in materia di congedi, aspettative

Dettagli

INPS, diritto del padre al congedo obbligatorio e al congedo facoltativo. Circolare applicativa n. 40/2013

INPS, diritto del padre al congedo obbligatorio e al congedo facoltativo. Circolare applicativa n. 40/2013 SEDE 00187 ROMA VIA LOMBARDIA 30 TEL. 06.420.359.1 FAX 06.484.704 e mail: dpo.uilca@uilca.it pagina web: www.uilca.it UILCA UIL CREDITO, ESATTORIE E ASSICURAZIONI Aderente a UNI Global Union DIPARTIMENTO

Dettagli

CONGEDO STRAORDINARIO 2 ANNI

CONGEDO STRAORDINARIO 2 ANNI CONGEDO STRAORDINARIO 2 ANNI NORMATIVA: Art. 42/5 D. lgvo 151/2001 BENEFICIARI: Genitori ( anche adottivi ) in caso di loro decesso o totale inabilità i fratelli, le sorelle conviventi di soggetti andicapatti

Dettagli

MODIFICA DELLE NORME SUI CONGEDI, ASPETTATIVE E PERMESSI

MODIFICA DELLE NORME SUI CONGEDI, ASPETTATIVE E PERMESSI 1 MODIFICA DELLE NORME SUI CONGEDI, ASPETTATIVE E PERMESSI E stato pubblicato sulla G.U. n. 173 del 27 luglio 2011 il D.lgs. 18 luglio 2011, n. 119 Attuazione dell'articolo 23 della legge 4 novembre 2010,

Dettagli

I CONGEDI BIENNALI RETRIBUITI

I CONGEDI BIENNALI RETRIBUITI I CONGEDI BIENNALI RETRIBUITI I congedi retribuiti biennali sono definiti inizialmente dalla Legge 388/2000 (articolo 80, comma 2, poi ripreso dall articolo 42, comma 5 del Decreto Legislativo 26 marzo

Dettagli

Cognome Nome MATR. Nato a il Residente a Prov. Via n. cap. Recapito telefonico Dipendente a tempo indeterminato/determinato in qualità di

Cognome Nome MATR. Nato a il Residente a Prov. Via n. cap. Recapito telefonico Dipendente a tempo indeterminato/determinato in qualità di Richiesta di congedo straordinario per assistenza al coniuge con disabilità grave (art. 42 comma 5 del D. Lgs. n. 151/2001, come modificato dalla Legge n. 350/2003 e dal D.lgs. 18.07.2011, n 119) Richiedente

Dettagli

! "!#!$!%!&!'!$!#! ()!"#$"%&!'()*!

! !#!$!%!&!'!$!#! ()!#$%&!'()*! ! "!#!$!%!&!'!$!#! ()!"#$"%&!'()*! Jobs act Cosa è cambiato e cosa cambierà Conciliazione tempi di vita e lavoro Rag. Riccardo Guido Studio Associato Barillari Lapolla Cavalleri Riferimenti normativi:

Dettagli

Roma, 13/07/2015. Ai Direttori/Dirigenti/Responsabili delle Unità Organiche e Strutture del CNR Loro Sedi USGTEP 653/15

Roma, 13/07/2015. Ai Direttori/Dirigenti/Responsabili delle Unità Organiche e Strutture del CNR Loro Sedi USGTEP 653/15 Roma, 13/07/2015 DIREZIONE CENTRALE GESTIONE DELLE RISORSE UMANE Ufficio Stato Giuridico e Trattamento Economico del Personale Ai Direttori/Dirigenti/Responsabili delle Unità Organiche e Strutture del

Dettagli

Dispensa sulla Normativa Materno-Infantile

Dispensa sulla Normativa Materno-Infantile Dispensa sulla Normativa Materno-Infantile Riferimenti normativi Gravidanza a rischio Circolare ministero del lavoro e delle politiche sociali 16/2/2012 Valutazione dei rischi ) art. 6-7-8-11-12 Nel caso

Dettagli

Fondazione AVSI. Sostegno a distanza Adozioni a distanza Cooperazione allo sviluppo

Fondazione AVSI. Sostegno a distanza Adozioni a distanza Cooperazione allo sviluppo 1 Fondazione AVSI Sostegno a distanza Adozioni a distanza Cooperazione allo sviluppo Diritti e congedi È prevista una forma di congedo dal lavoro per il periodo di permanenza all estero per tutta la durata

Dettagli

COMUNE DI VEGLIE (Provincia di Lecce)

COMUNE DI VEGLIE (Provincia di Lecce) COMUNE DI VEGLIE (Provincia di Lecce) DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE COPIA DEL 1. SETTORE AFFARI GENERALI, LEGALI E SERVIZI ALLA PERSONA SERVIZIO Personale: trattamento giuridico - contrattazione decentrata

Dettagli

COMUNE DI RIZZICONI (Provincia di Reggio Calabria)

COMUNE DI RIZZICONI (Provincia di Reggio Calabria) COMUNE DI RIZZICONI (Provincia di Reggio Calabria) AREA AFFARI GENERALI AMMINISTRATIVA TRIBUTARIA ANNO 2015 REGISTRO GENERALE N. RELATA DI PUBBLICAZIONE ALBO PRETORIO N. DETERMINAZIONE N. 82 DEL 13.05.2015

Dettagli

Manuali per la Gestione dell Orario di Lavoro. Tutela della maternità Misure di conciliazione dei tempi di vita e di lavoro

Manuali per la Gestione dell Orario di Lavoro. Tutela della maternità Misure di conciliazione dei tempi di vita e di lavoro Tutela della maternità Misure di conciliazione dei tempi di vita e di lavoro Contesto normativo di riferimento Legge n. 53/2000 Decreto Legislativo n. 151/2001 Decreto legislativo n. 80/2015 in attuazione

Dettagli

Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 15/11/2013

Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 15/11/2013 Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 15/11/2013 Circolare n. 159 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie

Dettagli

Portatori di handicap in situazione di gravità: il datore di lavoro può chiedere una programmazione dei permessi?

Portatori di handicap in situazione di gravità: il datore di lavoro può chiedere una programmazione dei permessi? Portatori di handicap in situazione di gravità: il datore di lavoro può chiedere una programmazione dei permessi? Per una corretta gestione aziendale il datore di lavoro può chiedere una programmazione

Dettagli

CONGEDO DAL LAVORO IN CASO DI ADOZIONE INTERNAZIONALE

CONGEDO DAL LAVORO IN CASO DI ADOZIONE INTERNAZIONALE CONGEDO DAL LAVORO IN CASO DI ADOZIONE INTERNAZIONALE 1) È PREVISTA UNA FORMA DI CONGEDO DAL LAVORO PER IL PERIODO DI PERMANENZA ALL'ESTERO PER TUTTA LA DURATA DELLA PRATICA DELL'ADOZIONE? Sì, per i lavoratori

Dettagli

FEDERAZIONE AUTONOMA BANCARI ITALIANI

FEDERAZIONE AUTONOMA BANCARI ITALIANI SEGRETERIA NAZIONALE 00198 ROMA VIA TEVERE, 46 TEL. 06.84.15.751/2/3/4 FAX 06.85.59.220 06.85.52.275 SITO INTERNET: www.fabi.it E-MAIL: federazione@fabi.it FEDERAZIONE AUTONOMA BANCARI ITALIANI Ai Sindacati

Dettagli

congedi per maternità ed handicap nei contratti del pubblico impiego

congedi per maternità ed handicap nei contratti del pubblico impiego Legge contratti Principi universali condizioni di maggior favore trattamento economico; modalità fruizione congedi e permessi; effetti su alcuni istituti (13^ mensilità e ferie) 2 mesi prima del parto

Dettagli

DISPOSIZIONI E PRASSI DISABILITA PERMESSI LAVORATIVI. Normativa. Art. 4 del Decreto Legislativo n.119 del 18/7/2011

DISPOSIZIONI E PRASSI DISABILITA PERMESSI LAVORATIVI. Normativa. Art. 4 del Decreto Legislativo n.119 del 18/7/2011 DISPOSIZIONI E PRASSI DISABILITA PERMESSI LAVORATIVI Normativa Art. 4 del Decreto Legislativo n.119 del 18/7/2011 Art.24 della Legge n.183 del 4/11/2010 Artt.33,42 e 43 del Decreto Legislativo n.151 del

Dettagli

Allegato N.1. TESTO COORDINATO DEL DECRETO-LEGGE 31 agosto 2013, n. 101

Allegato N.1. TESTO COORDINATO DEL DECRETO-LEGGE 31 agosto 2013, n. 101 Allegato N.1 TESTO COORDINATO DEL DECRETO-LEGGE 31 agosto 2013, n. 101 Testo del decreto-legge 31 agosto 2013, n. 101, coordinato con la legge di conversione 30 ottobre 2013, n. 125, recante: «Disposizioni

Dettagli

1. SOGGETTI AVENTI DIRITTO

1. SOGGETTI AVENTI DIRITTO Circ. N.61 Bisignano 15/02/2011 A tutto il personale della scuola SEDE OGGETTO: Legge n. 183 del 4 novembre 2010, art. 24. Modifiche alla disciplina in materia di permessi per l assistenza a portatori

Dettagli

SOMMARIO: 1. Premessa. 2. Prolungamento del congedo parentale. 3. Congedo straordinario Soggetti aventi diritto. 3.2.

SOMMARIO: 1. Premessa. 2. Prolungamento del congedo parentale. 3. Congedo straordinario Soggetti aventi diritto. 3.2. INPS Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito - Coordinamento Generale Medico Legale Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Circolare 6.3.2012 n. 32 Decreto legislativo n. 119

Dettagli

Oggetto: domanda annuale permessi mensili retribuiti ai sensi della L. 104 del e successive modificazioni. Io sottoscritt

Oggetto: domanda annuale permessi mensili retribuiti ai sensi della L. 104 del e successive modificazioni. Io sottoscritt AL DIRIGENTE SCOLASTICO ISTITUTO COMPRENSIVO VISCONTEO PANDINO Oggetto: domanda annuale permessi mensili retribuiti ai sensi della L. 104 del 05.02.92 e successive modificazioni Io sottoscritt nat a il

Dettagli

Roma, 14/03/2013. e, per conoscenza, Circolare n. 40

Roma, 14/03/2013. e, per conoscenza, Circolare n. 40 Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Pensioni Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 14/03/2013 Circolare n. 40 Ai Dirigenti

Dettagli

Prolungamento del congedo parentale NUOVE NORME PER L ASSISTENZA AI DISABILI. Cosa cambia con l entrata in vigore del decreto legislativo n.

Prolungamento del congedo parentale NUOVE NORME PER L ASSISTENZA AI DISABILI. Cosa cambia con l entrata in vigore del decreto legislativo n. NUOVE NORME PER L ASSISTENZA AI DISABILI Cosa cambia con l entrata in vigore del decreto legislativo n. 119/2011 di Miriam Laurenti Prolungamento del congedo parentale fino agli otto anni del bambino,

Dettagli

Maternità e paternità Diritti e tutele

Maternità e paternità Diritti e tutele Maternità e paternità Diritti e tutele Il congedo di maternità L astensione obbligatoria dal lavoro comprende i due mesi precedenti la data presunta del parto e i tre mesi dopo la data del parto, salva

Dettagli

LE NOVITÀ SU PERMESSI, ORARI, CONGEDI, DOPO IL D. LGS.VO 119/2011 DEL 18 LUGLIO 2011.

LE NOVITÀ SU PERMESSI, ORARI, CONGEDI, DOPO IL D. LGS.VO 119/2011 DEL 18 LUGLIO 2011. Comunicazioni Via Volturno n. 40 00185 Roma Tel. 06/70476547 r.a. - Fax 06/45422592 - Indirizzo internet : www.uglcomunicazioni.it E_mail: info@uglcomunicazioni.it I QUADERNI U.G.L. LE NOVITÀ SU PERMESSI,

Dettagli

Scritto da CGIL Ufficio H Giovedì 21 Giugno 2012 12:39 - Ultimo aggiornamento Giovedì 21 Giugno 2012 12:58

Scritto da CGIL Ufficio H Giovedì 21 Giugno 2012 12:39 - Ultimo aggiornamento Giovedì 21 Giugno 2012 12:58 Condizione principale per usufruire dei permessi è che la persona con disabilità sia in possesso della certificazione di handicap in situazione di gravità. CHI HA DIRITTO AI PERMESSI Tutti i lavoratori

Dettagli

DETERMINA DIRIGENZIALE N. 729 del 10/07/2015

DETERMINA DIRIGENZIALE N. 729 del 10/07/2015 FONDAZIONE GIOVANNI PASCALE ISTITUTO DI RICOVERO E CURA A CARATTERE SCIENTIFICO Via Mariano Semmola - 80131 NAPOLI DETERMINA DIRIGENZIALE N. 729 del 10/07/2015 PROPONENTE: OGGETTO: U.O.C.``Gestione Risorse

Dettagli

Congedo obbligatorio del padre: le modalità di fruizione

Congedo obbligatorio del padre: le modalità di fruizione Congedo obbligatorio del padre: le modalità di fruizione Gentile cliente con la presente intendiamo informarla che con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale (n.37 del 13.02.2013) del decreto del Ministero

Dettagli

per mamma e papa UIL COORDINAMENTO PARI OPPORTUNITA PATRONATO DELLA UIL

per mamma e papa UIL COORDINAMENTO PARI OPPORTUNITA PATRONATO DELLA UIL QUALI diritti per mamma e papa UIL COORDINAMENTO PARI OPPORTUNITA PATRONATO DELLA UIL UIL COORDINAMENTO PARI OPPORTUNITA PATRONATO DELLA UIL CONGEDO DI MATERNITà Nei cinque mesi di astensione obbligatoria

Dettagli

Circolare Informativa n 29/2013

Circolare Informativa n 29/2013 Circolare Informativa n 29/2013 Congedo di paternità obbligatorio e congedi parentali e-mail: info@cafassoefigli.it - www.cafassoefigli.it Pagina 1 di 6 INDICE Premessa pag.3 1) Congedo di paternità -

Dettagli

Riposi giornalieri Congedo per malattia bambino AREA PREVIDENZA E ASSISTENZA

Riposi giornalieri Congedo per malattia bambino AREA PREVIDENZA E ASSISTENZA Riposi giornalieri Congedo per malattia bambino AREA PREVIDENZA E ASSISTENZA Madre La lavoratrice madre ha diritto, durante il primo anno di vita del bambino, a due periodi giornalieri di riposo, anche

Dettagli

L INDENNITÀ DI MATERNITÀ. INAPA - aprile 2012 Direzione Tutela Diritti Sociali e Formazione

L INDENNITÀ DI MATERNITÀ. INAPA - aprile 2012 Direzione Tutela Diritti Sociali e Formazione L INDENNITÀ DI MATERNITÀ 1 Decreto legislativo n. 151/2001 trattamento sostitutivo della retribuzione garantito alla lavoratrice assente dal lavoro per GRAVIDANZA in casi particolari al padre lavoratore

Dettagli

C i t t à d i B a c o l i (Prov. di Napoli)

C i t t à d i B a c o l i (Prov. di Napoli) ORIGINALE SETTORE : Staff Risorse Umane C i t t à d i B a c o l i (Prov. di Napoli) SERVIZIO : Risorse Umane DETERMINAZIONE adottata il 13.6.2014 e registrata al n. 510 in data 13.6.2014 OGGETTO :Richiesta

Dettagli

I.C. A. MANZI Modello - Richiesta fruizione permessi L. 104

I.C. A. MANZI Modello - Richiesta fruizione permessi L. 104 AL DIRIGENTE SCOLASTICO ISTITUTO COMPRENSIVO A. MANZI Via Trento,snc - 00012 Villalba di Guidonia OGGETTO: Richiesta fruizione permessi L. 104/92. Il/La sottoscritto/a nato/a il a ( Prov. ) residente a

Dettagli

IL CONGEDO OBBLIGATORIO E FACOLTATIVO PER I PAPÀ

IL CONGEDO OBBLIGATORIO E FACOLTATIVO PER I PAPÀ 7 gennaio 2016 IL CONGEDO OBBLIGATORIO E FACOLTATIVO PER I PAPÀ È stato confermato per il 2016 l OBBLIGO per i padri di fruire entro il 5 mese di vita del figlio di un congedo, la cui durata passa da 1

Dettagli

Allegato alla Guida O l t r e l a m alattia a cura di Marilena Mellone e Roberto Scipioni - Inca Nazionale

Allegato alla Guida O l t r e l a m alattia a cura di Marilena Mellone e Roberto Scipioni - Inca Nazionale 1 Allegato alla Guida O l t r e l a m alattia a cura di Marilena Mellone e Roberto Scipioni - Inca Nazionale Ultimo aggiornamento agosto 2016 2 DIRITTI PREVIDENZIALI, ASSISTENZIALI DEL MALATO ONCOLOGICO

Dettagli

Le modifiche proposte dal ddl n. 1167/2008 alle normative sui permessi per l assistenza e sui trasferimenti

Le modifiche proposte dal ddl n. 1167/2008 alle normative sui permessi per l assistenza e sui trasferimenti Le modifiche proposte dal ddl n. 1167/2008 alle normative sui permessi per l assistenza e sui trasferimenti Il disegno di legge n. 1167/2008 (in materia di lavori usuranti, congedi per aspettative e permessi,

Dettagli

L'INDENNITA' DI MATERNITA'

L'INDENNITA' DI MATERNITA' L'INDENNITA' DI MATERNITA' CHE COS'E' E' un'indennità sostitutiva della retribuzione che viene pagata alle lavoratrici assenti dal servizio per gravidanza e puerperio. A CHI SPETTA A) INDENNITA' PER ASTENSIONE

Dettagli

RICHIESTA DI CONGEDO RETRIBUITO PER GRAVI E DOCUMENTATI MOTIVI DEL DIPENDENTE A FAVORE DEL FRATELLO/SORELLA

RICHIESTA DI CONGEDO RETRIBUITO PER GRAVI E DOCUMENTATI MOTIVI DEL DIPENDENTE A FAVORE DEL FRATELLO/SORELLA HAND/CONG.F/S RICHIESTA DI CONGEDO RETRIBUITO PER GRAVI E DOCUMENTATI MOTIVI DEL DIPENDENTE A FAVORE DEL FRATELLO/SORELLA AL DIRETTORE GENERALE Il/La sottoscritto/a matr. in servizio presso, tel. ufficio

Dettagli

TITOLARE BISNONNI NONNI ZII GENITORI FRATELLI SORELLE. NIPOTI di cui Il tit. è zio FIGLI NIPOTI PRONIPOTI 3 GRADO 2 GRADO

TITOLARE BISNONNI NONNI ZII GENITORI FRATELLI SORELLE. NIPOTI di cui Il tit. è zio FIGLI NIPOTI PRONIPOTI 3 GRADO 2 GRADO I gradi di parentela BISNONNI NONNI TITOLARE GENITORI FIGLI FRATELLI SORELLE ZII NIPOTI di cui Il tit. è zio NIPOTI PRONIPOTI 3 GRADO 2 GRADO 1 GRADO Vedi anche circolare INPS n. 80/95 Adelmo Mattioli

Dettagli

Domande di disoccupazione

Domande di disoccupazione sede di Nola Via Anfiteatro Laterizio,180 tel. fax 081/3652976 antoniodascoli1@virgilio.it CONITP ( sindacato autonomo) Sede Nazionale Via Luigi Carbone,23 San Gennarello di Ottaviano Napoli- 80040 -Tel

Dettagli

I Congedi Parentali. CGIL FP Friuli Venezia Giulia Pasian di Prato, 21 ottobre 2008

I Congedi Parentali. CGIL FP Friuli Venezia Giulia Pasian di Prato, 21 ottobre 2008 I Congedi Parentali CGIL FP Friuli Venezia Giulia Pasian di Prato, 21 ottobre 2008 1 I Congedi Parentali Introduzione storica Quadro normativo vigente Testo Unico 26/03/2001 n. 151 Legge 5/02/1992, n.

Dettagli

OGGETTO BENEFICI CONCESSI AI GENITORI DI FIGLI CON DISABILITÀ

OGGETTO BENEFICI CONCESSI AI GENITORI DI FIGLI CON DISABILITÀ 1 OGGETTO BENEFICI CONCESSI AI GENITORI DI FIGLI CON DISABILITÀ QUESITO (posto in data 12 giugno 2013) Sono un chirurgo che lavora in una struttura sanitaria pubblica. Ho un bambino di 10 anni, con disabilità

Dettagli

Permessi Legge 104/1992

Permessi Legge 104/1992 Permessi Legge 104/1992 Finalità Ai lavoratori disabili, ai loro genitori e familiari, la legge riconosce il diritto di fruire di permessi retribuiti che sono previsti dal Legislatore in presenza di condizioni

Dettagli

Lavoro & Previdenza La circolare su temi previdenziali e giuslavoristici

Lavoro & Previdenza La circolare su temi previdenziali e giuslavoristici Lavoro & Previdenza La circolare su temi previdenziali e giuslavoristici N. 6 14.01.2016 La riforma dei congedi parentali Categoria: Previdenza e Lavoro Sottocategoria: Varie di Fabrizio Smorto - Gruppo

Dettagli

Circolare N. 162 del 19 Novembre 2015

Circolare N. 162 del 19 Novembre 2015 Circolare N. 162 del 19 Novembre 2015 Congedi parentali e fruizione oraria: come possono essere utilizzati? Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che l INPS, con il messaggio n. 6704

Dettagli

ANFFAS Brescia Onlus SERVIZIO ACCOGLIENZA E INFORMAZIONE SAI?

ANFFAS Brescia Onlus SERVIZIO ACCOGLIENZA E INFORMAZIONE SAI? PERMESSI e CONGEDI PARENTALI (art. 33 L. 104/92) solo per genitori, parenti o affini di una persona riconosciuta in SITUAZIONE DI HANDICAP GRAVE (certificazione di gravità ex art. 3 c. 3 L104/92); solo

Dettagli

Come ottenere PERMESSI e CONGEDI LAVORATIVI

Come ottenere PERMESSI e CONGEDI LAVORATIVI Come ottenere PERMESSI e CONGEDI LAVORATIVI L'astensione obbligatoria Prima della L.53/2000 l'astensione obbligatoria per maternità consisteva in due mesi dalla data presunta del parto e in tre mesi dopo

Dettagli

I PERMESSI PARENTALI di Luciano Piccoli

I PERMESSI PARENTALI di Luciano Piccoli I PERMESSI PARENTALI di Luciano Piccoli Una premessa doverosa: questo argomento, come tutti quelli che concernono il welfare, è oggetto di continue rivisitazioni a causa della forte crisi economica che

Dettagli

Modulo richiesta concessione agevolazioni Legge 104/92 per assistenza ad un familiare disabile

Modulo richiesta concessione agevolazioni Legge 104/92 per assistenza ad un familiare disabile Modulo richiesta concessione agevolazioni Legge 104/92 per assistenza ad un familiare disabile Spettabile COMUNITA TERRITORIALE DELLA VALLE DI FIEMME Via Alberti 4 38033 CAVALESE OGGETTO: Richiesta di

Dettagli

Direzione Generale degli Affari Generali e del Personale Div. I^

Direzione Generale degli Affari Generali e del Personale Div. I^ Direzione Generale degli Affari Generali e del Personale Div. I^ CIRCOLARE N. 53/2000 prot. n. 208237/ I 917 Roma, 19 luglio 2000 Direzione Generale degli Affari Generali e del Personale Divisione I OGGETTO:

Dettagli

Il nuov nuov o asset asse t t o t o normat norma ivo iv o in in ma ma e t ria

Il nuov nuov o asset asse t t o t o normat norma ivo iv o in in ma ma e t ria Il nuovo assetto normativo in materia di congedi, aspettative e permessi dei dipendenti pubblici Decreto legislativo Attuazione dell articolo 23 della legge n. 183 del 2010 recante delega al Governo per

Dettagli

Circolare N.141 del 11 Ottobre Da ottobre 2012, domande per l assistenza a un familiare disabile solo online

Circolare N.141 del 11 Ottobre Da ottobre 2012, domande per l assistenza a un familiare disabile solo online Circolare N.141 del 11 Ottobre 2012 Da ottobre 2012, domande per l assistenza a un familiare disabile solo online Da ottobre 2012, domande per l assistenza a un familiare disabile solo online Gentile cliente,

Dettagli

HANDICAP IN SITUAZIONE DI GRAVITA

HANDICAP IN SITUAZIONE DI GRAVITA UILPENSIONATI HANDICAP IN SITUAZIONE DI GRAVITA LE AGEVOLAZIONI PER I LAVORATORI UILPENSIONATI HANDICAP IN SITUAZIONE DI GRAVITA LE AGEVOLAZIONI PER I LAVORATORI HANDICAP IN SITUAZIONE DI GRAVITA LE AGEVOLAZIONI

Dettagli

Le tutele previdenziali per i genitori lavoratori

Le tutele previdenziali per i genitori lavoratori Le tutele previdenziali per i genitori lavoratori Tutte le categorie di lavoratrici e lavoratori hanno oggi una tutela previdenziale per la maternità e paternità, sia in caso di parto che in caso di adozione

Dettagli

OGGETTO: Domanda di permessi per l assistenza ai familiari portatori di handicap in situazione di gravità ai sensi della L.104/92 s.m.i.

OGGETTO: Domanda di permessi per l assistenza ai familiari portatori di handicap in situazione di gravità ai sensi della L.104/92 s.m.i. Al Direttore Generale dell Azienda per l Assistenza Sanitaria n. 5 Friuli Occidentale Via Vecchia Ceramica n. 1 33170 Pordenone OGGETTO: Domanda di permessi per l assistenza ai familiari portatori di handicap

Dettagli

ASSISTENZA E INTEGRAZIONE SOCIALE DELLE PERSONE CON HANDICAP

ASSISTENZA E INTEGRAZIONE SOCIALE DELLE PERSONE CON HANDICAP SCHEDA N. 4 ASSISTENZA E INTEGRAZIONE SOCIALE DELLE PERSONE CON HANDICAP I dipendenti portatori di handicap, i dipendenti genitori di figli portatori di handicap ovvero parenti - affini di portatori di

Dettagli

Comune di Roveredo in Piano

Comune di Roveredo in Piano Comune di Roveredo in Piano Dich. Congedo parentale DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE E DI ATTO DI NOTORIETA (Artt. 46 e 47 D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445) Il/la sottoscritto/a nato/a a ( )

Dettagli

Focus Lavoro L approfondimento di qualità

Focus Lavoro L approfondimento di qualità Focus Lavoro L approfondimento di qualità N. 5 04.10.2016 2 La tutela della genitorialità Il congedo parentale dopo il Jobs Act Categoria: Previdenza e lavoro Sottocategoria: Varie A cura di Debhorah Di

Dettagli

PERMESSI RICHIESTI DAL FAMILIARE CHE PRESTA ASSISTENZA

PERMESSI RICHIESTI DAL FAMILIARE CHE PRESTA ASSISTENZA PERMESSI 104 - RICHIESTI DAL FAMILIARE CHE PRESTA ASSISTENZA L'art. 33 della legge 104/92 prevede che la persona con disabilità grave possa essere assistita dal familiare che ne abbia i requisiti previsti

Dettagli

Circolare N.39 del 1 Marzo 2013

Circolare N.39 del 1 Marzo 2013 Circolare N.39 del 1 Marzo 2013 Per le donne nuovo incentivo per favorire il rientro al lavoro dopo la gravidanza Per le donne nuovo incentivo per favorire il rientro al lavoro dopo la gravidanza Gentile

Dettagli

APPROFONDIMENTO MATERNITA E CONGEDI PARENTALI SETTORE COMMERCIO

APPROFONDIMENTO MATERNITA E CONGEDI PARENTALI SETTORE COMMERCIO APPROFONDIMENTO 2016 Lavoro Ai gentili clienti Loro sedi A cura del dipartimento Risorse Umane Francesca Mengotti e Marialuisa De Cia f.mengotti@stvtax.it m.decia@stvtax.it La presente è da considerarsi

Dettagli

Coordinamento Nazionale FLP Giustizia

Coordinamento Nazionale FLP Giustizia Ministeri e Coordinamento Nazionale FLP Giustizia Polizia Penitenziaria Reperibilità 3928836510 Coordinamento Nazionale: c/o Ministero della Giustizia Via Arenula, 70 00186 ROMA tel. 06/64760274 telefax

Dettagli

FOCUS JOBS ACT: LE TUTELE 2016 IN MATERIA DI SOSTEGNO DELLA MATERNITÀ E DELLA PATERNITÀ PER I GENITORI CHE LAVORANO

FOCUS JOBS ACT: LE TUTELE 2016 IN MATERIA DI SOSTEGNO DELLA MATERNITÀ E DELLA PATERNITÀ PER I GENITORI CHE LAVORANO FOCUS JOBS ACT: LE TUTELE 2016 IN MATERIA DI SOSTEGNO DELLA MATERNITÀ E DELLA PATERNITÀ PER I GENITORI CHE LAVORANO La mappa delineata dai tecnici dell INPS contribuisce a offrire un quadro di riferimento

Dettagli

FAC SIMILE DECRETO CONCESSIONE CONGEDO STRAORDINARIO PER GRAVI MOTIVI DENOMINAZIONE ORGANO COMPETENTE ALL EMANAZIONE

FAC SIMILE DECRETO CONCESSIONE CONGEDO STRAORDINARIO PER GRAVI MOTIVI DENOMINAZIONE ORGANO COMPETENTE ALL EMANAZIONE FAC SIMILE DECRETO CONCESSIONE CONGEDO STRAORDINARIO PER GRAVI MOTIVI DENOMINAZIONE ORGANO COMPETENTE ALL EMANAZIONE CONSIDERATO l istanza in data..., con la quale il (qualifica, cognome e nome dell interessato)

Dettagli

Macroarea. Avv. Gianfranco de Robertis Consulente legale S.A.I.? Anffas Onlus Nazionale

Macroarea. Avv. Gianfranco de Robertis Consulente legale S.A.I.? Anffas Onlus Nazionale Macroarea Avv. Gianfranco de Robertis Consulente legale S.A.I.? Anffas Onlus Nazionale Microarea INSERIMENTO LAVORATIVO DELLE PERSONE CON DISABILITÀ A SEGUITO DELLA L. 68/99 Con la L. 68/99 è venuto meno

Dettagli

Roma 25/10/2011 prot pos.

Roma 25/10/2011 prot pos. Roma 25/10/2011 prot. 0067490 pos. Ai Signori Presidi di Facoltà Ai Direttori di Dipartimento Ai Direttori Biblioteche Centrali di Facoltà Ai Direttori dei Centri Interdip. Interunivers. Ai Direttori Centri

Dettagli

Tutela della maternità e della paternità. Decreto legislativo 26 marzo 2001, n. 151 (G.U. n. 96 del 26 aprile 2001 S.O. n. 93/L)

Tutela della maternità e della paternità. Decreto legislativo 26 marzo 2001, n. 151 (G.U. n. 96 del 26 aprile 2001 S.O. n. 93/L) Tutela della maternità e della paternità Decreto legislativo 26 marzo 2001, n. 151 (G.U. n. 96 del 26 aprile 2001 S.O. n. 93/L) Lavoratrice/Lavoratore Definizione (art. 2) per «lavoratrice» o «lavoratore»,

Dettagli

AL DIPARTIMENTO ACQUISIZIONE E GESTIONE RISORSE UMANE E RELAZIONI SINDACALI - POLICLINICO TOR VERGATA

AL DIPARTIMENTO ACQUISIZIONE E GESTIONE RISORSE UMANE E RELAZIONI SINDACALI - POLICLINICO TOR VERGATA DA_DRUM-MOD_E (Richiesta di Congedo Straordinario) Rev 3 del 07_02_2014 AL DIPARTIMENTO ACQUISIZIONE E GESTIONE RISORSE UMANE E RELAZIONI SINDACALI - POLICLINICO TOR VERGATA (compilare in ogni sua parte

Dettagli

A R A N. Comparto del personale delle regioni e delle autonomie locali LA DISCIPLINA DEI PERMESSI E DEI CONGEDI PER LA TUTELA DEI DISABILI

A R A N. Comparto del personale delle regioni e delle autonomie locali LA DISCIPLINA DEI PERMESSI E DEI CONGEDI PER LA TUTELA DEI DISABILI A R A N Comparto del personale delle regioni e delle autonomie locali LA DISCIPLINA DEI PERMESSI E DEI CONGEDI PER LA TUTELA DEI DISABILI E DELLA MATERNITA E PATERNITA PROGETTO: Raccolta sistematica di

Dettagli

TUTELA E SOSTEGNO DELLA MATERNITA E DELLA PATERNITA

TUTELA E SOSTEGNO DELLA MATERNITA E DELLA PATERNITA Settore Risorse umane, salute e sicurezza TUTELA E SOSTEGNO DELLA MATERNITA E DELLA PATERNITA Riferimenti normativi: Legge 53/2000; D.Lgs. 151/2001 Ccnl 14.9.2000 Dpr 1026/76 - D.Lgs. 119/11 D.Lgs. 5/2012

Dettagli

I vostri diritti. Assemblea AIPI Bologna 10 APRILE 2016

I vostri diritti. Assemblea AIPI Bologna 10 APRILE 2016 I vostri diritti Assemblea AIPI Bologna 10 APRILE 2016 Associazione Ipertensione Polmonare Italiana Onlus Insieme per combattere una malattia che toglie il respiro. Adelmo Mattioli 1 Accertamento dell

Dettagli

Maternità per i lavoratori a progetto, come calcolare la contribuzione figurativa

Maternità per i lavoratori a progetto, come calcolare la contribuzione figurativa Maternità per i lavoratori a progetto, come calcolare la contribuzione figurativa Il Ministero del Lavoro, di concerto con quello dell Economia e delle Finanze, ha reso esecutiva, con decreto del 13 luglio

Dettagli

- le modalità di fruizione di congedi, permessi ed aspettative vanno razionalizzate,

- le modalità di fruizione di congedi, permessi ed aspettative vanno razionalizzate, Permessi per assistenza ai disabili e certificati di malattia Paola Sanna Permessi per assistenza ai disabili Il Collegato Lavoro affida la delega al Governo per ridisegnare nel settore pubblico e privato

Dettagli

Cognome Nome MATR. Nato a il Codice Fiscale

Cognome Nome MATR. Nato a il Codice Fiscale Richiesta di congedo straordinario per assistenza ad un soggetto con il quale sussiste un rapporto di parentela di 2 e 3 grado / affinità entro il 3 grado con disabilità grave (art. 42 comma 5 del D. Lgs.

Dettagli

Il sistema delle prestazioni a sostegno del reddito con la riforma della Legge n. 92 del 2012

Il sistema delle prestazioni a sostegno del reddito con la riforma della Legge n. 92 del 2012 Progetto Servizi innovativi per l incontro tra domanda e offerta di lavoro 2 PON Governance e Azioni di Sistema - Obiettivo Convergenza 2007-2013 (FSE) Il sistema delle prestazioni a sostegno del reddito

Dettagli

SCHEDA DI SINTESI (giugno 2015)

SCHEDA DI SINTESI (giugno 2015) SCHEDA DI SINTESI (giugno 2015) I Congedi e Permessi disciplinati dalla legislazione sono riferiti alle seguenti causali: maternità e paternità assistenza per disabilità formazione e altre motivazioni

Dettagli

TUTELA E SOSTEGNO DELLA MATERNITA E DELLA PATERNITA

TUTELA E SOSTEGNO DELLA MATERNITA E DELLA PATERNITA TUTELA E SOSTEGNO DELLA MATERNITA E DELLA PATERNITA Contratto collettivo di intercomparto del 12.02.2008, pubblicato sul B.U. del 26.02.2008, n. 3 T.U. approvato con D. Leg. 26.03.2001, n. 151 (modificato

Dettagli

Div. IV/II/AC/fc Al Personale Tecnico ed Amministrativo

Div. IV/II/AC/fc Al Personale Tecnico ed Amministrativo CIRCOLARE USM prot. 0008525 del 18/03/2011 Div. IV/II/AC/fc Al Personale Tecnico ed Amministrativo e, per conoscenza: Ai Presidi di Facoltà Ai Direttori di Dipartimento Ai Direttori dei Centri di Servizio

Dettagli

Tutela della maternità, paternità e conciliazione lavoro professionale e cura familiare

Tutela della maternità, paternità e conciliazione lavoro professionale e cura familiare Tutela della maternità, paternità e conciliazione lavoro professionale e cura familiare Attuazione legge delega 183/2014 mediante decreto legislativo n.80 del 15 giugno 2015 Prof. Stefania Scarponi Università

Dettagli

Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Coordinamento Generale Medico Legale Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici

Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Coordinamento Generale Medico Legale Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Coordinamento Generale Medico Legale Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 06/03/2012 Circolare n. 32 Ai Dirigenti centrali e

Dettagli

PERMESSI AI LAVORATORI CHE ASSISTONO FAMILIARI CON HANDICAP GRAVE

PERMESSI AI LAVORATORI CHE ASSISTONO FAMILIARI CON HANDICAP GRAVE COLLEGATO LAVORO: LE MODIFICHE ALLA NORMATIVA (LEGGE 104/1992) SUI PERMESSI AI LAVORATORI CHE ASSISTONO FAMILIARI CON HANDICAP GRAVE In attesa del riordino della normativa su permessi, congedi e aspettative,

Dettagli

Congedi per eventi e cause particolari

Congedi per eventi e cause particolari Congedi per eventi e cause particolari (D.M. n. 278/2000, pubblicato in G.U. n. 238 dell 11/10/2000; art. 4, L. 53/2000) entrata in vigore : 11 ottobre 2000 Permessi retribuiti per decesso o grave infermità

Dettagli

LE NOVITA SU CONGEDI, ASPETTATIVE E PERMESSI

LE NOVITA SU CONGEDI, ASPETTATIVE E PERMESSI FLP DIFESA Coordinamento Nazionale www.flpdifesa.it NOTIZIARIO N. 127 DEL 2 NOVEMBRE 2011 INTRODOTTE DAL DECRETO LEGISLATIVO 119 E IN VIGORE DALL 11 AGOSTO 2011 LE NOVITA SU CONGEDI, ASPETTATIVE E PERMESSI

Dettagli

Disabili e loro familiari Artt.3,4 e 33 L.104/92

Disabili e loro familiari Artt.3,4 e 33 L.104/92 Disabili e loro familiari Artt.3,4 e 33 L.104/92 La legge riconosce ai lavoratori disabili e ai loro familiari il diritto di fruire, in presenza di determinate condizioni, di permessi retribuiti o di congedi

Dettagli

Care compagne, cari compagni,

Care compagne, cari compagni, PATRONATO INCA CGIL Sede Centrale Area Danni da Lavoro e Sanità 00198 Roma - Via Giovanni Paisiello 43 Telefono 06-855631 - Fax 06-85352749 Internet : http: //www.inca.it E-mail : politiche-socio-sanitarie@inca.it

Dettagli