Sviluppi recenti della fisica sub-nucleare

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Sviluppi recenti della fisica sub-nucleare"

Transcript

1 Sviluppi recenti della fisica sub-nucleare Si intende fornire una breve quadro storico, ma aggiornato agli ultimi eventi, della ricerca dei costituenti subnucleari della materia. Carlo Maria Becchi, INFN sezione di Genova

2 La fisica nucleare e gli isotopi La scoperta dell elettrone (1897) chiarì che le cariche nucleari sono multipli interi (Z) di quella dell idrogeno (protone). La scoperta degli isotopi (1907) mostrò che anche le masse sono circa multipli interi (A) di quella del protone. In tabella gli isotopi oggi noti. Appare chiaramente il problema nucleare it.wikipedia.org

3 Chadwick scopre il neutrone (1932) wikipedia.org Il nucleo dell isotopo di massa A e numero Z è formato da A-Z neutroni e Z protoni. Questo spiega la molteplicità.

4 Il problema posto dal modello di Chadwick I protoni hanno cariche elettriche positive, opposte a quelle degli elettroni, e quindi si respingono, i neutroni sono privi di carica elettrica. Per formare un nucleo neutroni e protoni devono attrarsi con forze più intense di quelle elettrostatiche e con raggio di azione dell ordine di quello dei nuclei, cioè di un milionesimo di milionesimo di millimetro. Qual è la natura di queste forze?

5 Le forze nella teoria Quanto-Relativistica (Dirac) Le leggi della relatività escludono forze dipendenti dalla sola distanza tra i corpi in interazione, come prevede la legge di Newton. Questo implica che le forze siano portate da Campi che si propagano come le onde sull acqua, con velocità limitata da quella della luce. La meccanica quantistica impone scambi di energia sotto forma di quanti che, per la relatività, sono anche dotati di quantità di moto, sono dunque particelle. Dirac mostra inoltre che a ogni particella corrisponde un campo, la relazione particella-campo è duale.

6 I campi sono proprietà dello spazio che è neutro, quindi a ogni particella carica ne corrisponde una di carica opposta, l antiparticella. Si ha sempre simmetria delle interazioni per riflessione simultanea di carica, spazio e tempo (CPT) Le possibili polarizzazioni del campo equivalgono a proprietà rotatorie delle particelle (spin). Spin semintero implica principio di esclusione I campi possono avere simmetrie tra cui quelle di gauge agiscono indipendentemente in punti diversi.

7 Le forze hanno raggio d azione R=h/(2pmc) dove m è la massa della particella, c la velocità della luce, h la costante di Planck (E=hn). Un interazione elementare viene dunque schematizzata come uno scambio di una particella detta bosone intermedio. Se vi è simmetria di gauge, come in elettro-dinamica si ha lo scambio di un bosone vettoriale intermedio, il fotone, che ha spin 1.

8 Le forze nucleari - Il primo tentativo di soluzione venne da Yukawa che nel 1935 sulla base della teoria di Dirac nel 1928, ipotizzò l esistenza di un bosone scalare intermedio il mesone p la cui massa rende conto dei raggi nucleari. - L interazione di Yukawa fu detta forte per la sua intensità milioni di volte quella atomica en.wikipedia.org

9 La radioattività beta: una terza interazione subatomica, l interazione debole en.wikipedia.org Nel 1896 Becquerel aveva scoperto la radioattività. Nel 1934 la radioattività beta fu interpretata da Fermi, sulla base della teoria di Dirac, come la trasmutazione del neutrone in protone, elettrone e l ipotetico neutrino, mediata dal bosone W carico e massivo

10 Le particelle elementari negli anni trenta Sei particelle e tre interazioni In alto in violetto sono i barioni che col mesone p hanno interazioni forti e elettromagnetiche, e deboli. Oggi sono detti adroni. In basso in verde sono i leptoni, e e n (ipotetico) che hanno solo interazioni elettromagnetiche mediate dal fotone (g) e deboli. Restano fuori schema le particelle che mediano le interazioni deboli e gravitazionali.

11 Le scoperte sperimentali degli anni Il quadro dei sei costituenti è quasi confermato Nel 1932 Anderson conferma l esistenza della antimateria scoprendo il positrone. (foto a lato). Nel 1937 scopre una particella (m) che Yukawa identifica col mesone p. Ma nel 1946 Conversi, Pancini e Piccioni mostrano che il m è un leptone. en.wikipedia.org

12 Altre scoperte Nel 1947 Powell, (con Occhialini e Lattes) scopre il p di Yukawa e, nel 1949, alcuni adroni con una nuova proprietà, detta stranezza. Nel 1956 Cowan e Reines rivelano gli anti-neutrini prodotti dalla radio-attività di una centrale nucleare. en.wikipedia.org

13 Produzione di una coppia di particelle strane Un p negativo entra dal basso in una camera a bolle a idrogeno e produce due coppie di tracce ad angolo che originano dal decadimento di un K e un L.

14 L era degli acceleratori Le scoperte appena elencate sono state basate su sorgenti naturali, raggi cosmici e radioattività. Fu però subito evidente la necessità di sorgenti artificiali come gli acceleratori. Il primo di alta energia fu il sincrociclotrone di Chicago voluto da Fermi (in figura), l ultimo, l LHC del CERN lavora a un energia disponibile mezzo milione di volte più grande. CHUCKMAN'S PHOTOS ON WORD PRESS

15 Uno sciame artificiale CERN Document

16 LHC La sala di controllo CERN Document

17 LHC L acceleratore CERN Document

18 Un rivelatore (ATLAS) CERN Document

19 Un interazione con Higgs CERN Document

20 La serie dei nuovi adroni con diversa carica, stranezza e spin forma una tavola periodica adronica organizzata in gruppi di 8 e 10. Gli adroni sono composti. Ecco come i barioni di un decupletto sono formati da tre quark, distinti dalle lettere u, d e s. La scoperta di nuovi adroni Il quark u ha carica 2/3 e d e s hanno carica -1/3, mentre s porta stranezza negativa (-1).

21 Per evitare violazioni del principio di esclusione di Pauli, uno dei cardini della meccanica quantistica, si assume che ciascuna delle tre particelle possieda uno fra tre valori diversi di una nuova carica detta colore. E necessario un nuovo modello di interazione forte perché il mesone p è composto. E naturale assumere un interazione con simmetria di gauge associata alla carica colore si ha così la Cromodinamica Quantistica, (QCD) In QCD l interazione fra i quark è mediata da bosoni vettoriali, detti gluoni, secondo il modello di Yang e Mills nel (1954) per i bosoni vettoriali interagenti

22 Così il protone appare nel nuovo modello en.wiki.org Nel 1973, Gross, Politzer e Wilczek mostrano che da vicini i quark si comportano come particelle libere, cosa che è stata ampiamente verificata sperimentalmente. Nel 1974 Wilson mostra che a grandi distanze i quark interagiscono fortemente al punto di essere confinati, insieme ai gluoni, negli adroni.

23 L interazione debole alle alte energie Il modello proposto da Fermi è stato facilmente adattato all ipotesi dei quark e alle scoperte delle violazioni delle simmetrie di parità e di inversione del tempo. Ma fallisce nelle sue applicazioni alle alte energie e risulta inconsistente con l elettrodinamica. L origine di queste difficoltà è dovuta alla massa del bosone intermedio W, non alla sua carica. Infatti il modello di Yang e Mills tratta bosoni vettoriali in interazione purché privi di massa. W e fotone interagiscono, dato che il W è carico. Quindi il W non dovrebbe avere massa.

24 Il superamento della difficoltà Nel 1963 Anderson osserva che in un gas di particelle cariche, (plasma) i fotoni si comportano come particelle massive. Nel 1964 Englert e Brout mostrano che fenomeno si presenta anche in teorie relativistiche. La stesse idee sono elaborate da altri autori, in particolare Higgs mostra che nelle teorie più semplici appaiono bosoni scalari massivi. Il modello elaborato da Higgs è pressoché integralmente inserito in quello proposto nel da Glashow, Salam e Weinberg per le interazioni deboli ed elettromagnetiche.

25 Sembra che recentemente si siano viste, sempre al CERN, indicazioni di una particella interpretabile come uno scalare di Higgs, ma la conferma di questa interpretazione richiederà accurate analisi Il modello elettro-debole: novità e verifiche. Nel modello le due forze appaiono come differenti aspetti della stessa interazione, cioè vengono unificate. Il modello prevede, oltre al fotone, i bosoni intermedi carichi e massivi W, implicitamente previsti dalla teoria di Fermi, e un altro bosone intermedio neutro e massivo, lo Z. L esistenza dell interazione mediata dallo Z è confermata al CERN nel Quella dei bosoni intermedi è verificata, sempre al CERN, da Rubbia e van der Meer nel 1983.

26 Le particelle elementari oggi. In tabella sono mostrati i quark (in violetto) e il gluone (g) che costituiscono la parte adronica. I leptoni (in verde), il fotone (g) e W e Z che hanno solo interazioni elettro-deboli. I bosoni intermedi sono in rosso In fondo si trova il bosone di Higgs (?)

27 Commenti e possibili sviluppi Il modello elettro-debole con la QCD formano il modello standard, che è risultato in ottimo accordo con gli esperimenti, in particolare quelli a LEP (CERN). Il sistema dei bosoni vettoriali intermedi (g, g, W, Z) suggerisce la necessità di un nuovo modello di grande unificazione (GUT) basato su maggior simmetria. Fra le GUT proposte quelle di maggior successo si basano sulla super-simmetria che implica il raddoppio del numero delle particelle ma non trova conferme. La forza di gravità resta esclusa dai modelli basati sulle particelle, si propone la teoria della stringa che però non ha ancora una formulazione completa

28 La teoria della stringa Gli oggetti elementari non sono puntiformi, ma anelli e segmenti curvilinei. Essi hanno quindi un infinità di stati possibili di cui le particelle note, con l aggiunta del quanto di energia gravitazionale, il gravitone, non sarebbero altro che gli stati con minor massa. L interazione elementare della teoria della stringa viene schematizzata come in figura. pa.uky.edu

29 Ancora un commento Un altro aspetto critico del quadro delle ricerche attuali sulle particelle costituenti la materia è legato al fatto che la materia di cui si è trattato è in realtà una minima parte di quella esistente nell universo, il resto, la maggior parte, ha solo il nome di materia oscura, giustificato dal fatto che ha natura ignota e non è mai stata vista, ne isolata. Tutto ciò suggerisce di evitare eccessivi entusiasmi da parte della nutrita schiera dei divulgatori della Fisica Sub-nucleare.

Bosone. Particella a spin intero, che obbedisce alla statistica di Bose-Einstein, che è opposta a quella di Fermi-Dirac.

Bosone. Particella a spin intero, che obbedisce alla statistica di Bose-Einstein, che è opposta a quella di Fermi-Dirac. Particelle ed Interazioni fondamentali Fermione. Particella a spin semintero, che obbedisce alla statistica di Fermi-Dirac, cioè due fermioni con gli stessi numeri quantici non possono coesistere in uno

Dettagli

Modello Standard e oltre. D. Babusci MasterClass 2007

Modello Standard e oltre. D. Babusci MasterClass 2007 Modello Standard e oltre D. Babusci MasterClass 2007 Fisica delle Particelle Elementari (FdP) Si interessa del comportamento fisico dei costituenti fondamentali del mondo, i.e. di oggetti al contempo molto

Dettagli

Il Modello Standard delle particelle

Il Modello Standard delle particelle Il Modello Standard delle particelle Vittorio Del Duca INFN LNF Stages Estivi 12 giugno 2012 Elementi La materia è fatta di elementi con definite proprietà chimiche Atomi Ciascun elemento ha come mattone

Dettagli

DISCORSO SULLA MASSA. (Da Newton alla QCD, dalla bilancia all LHC) Vincenzo Barone Università del Piemonte Orientale

DISCORSO SULLA MASSA. (Da Newton alla QCD, dalla bilancia all LHC) Vincenzo Barone Università del Piemonte Orientale DISCORSO SULLA MASSA (Da Newton alla QCD, dalla bilancia all LHC) Vincenzo Barone Università del Piemonte Orientale Un problema La composizione della materia ordinaria Tre sole particelle: Elettroni Protoni

Dettagli

Introduzione alla fisica delle particelle ed al Modello Standard. Giorgio Chiarelli Istituto Nazionale di Fisica Nucleare Sezione di Pisa

Introduzione alla fisica delle particelle ed al Modello Standard. Giorgio Chiarelli Istituto Nazionale di Fisica Nucleare Sezione di Pisa Introduzione alla fisica delle particelle ed al Modello Standard Giorgio Chiarelli Istituto Nazionale di Fisica Nucleare Sezione di Pisa La fisica delle particelle affronta domande sui componenti base

Dettagli

Introduzione alle particelle elementari

Introduzione alle particelle elementari Introduzione alle particelle elementari Christian Ferrari Liceo di Locarno Sommario 1 Introduzione Quadro generale e dimensioni del mondo microscopico Atomi, nuclei e nuove particelle Le particelle elementari

Dettagli

Il Modello Standard. Giuseppe Salamanna Università Roma Tre Master Classes 27 marzo 2015

Il Modello Standard. Giuseppe Salamanna Università Roma Tre Master Classes 27 marzo 2015 Il Modello Standard Giuseppe Salamanna Università Roma Tre Master Classes 27 marzo 2015 1 Sommario I costituenti elementari della materia Tre famiglie di mattoni elementari Quattro forze fondamentali:

Dettagli

La scoperta del bosone di Higgs. I cieli di Brera 17 aprile 2013 Corrado Lamberti

La scoperta del bosone di Higgs. I cieli di Brera 17 aprile 2013 Corrado Lamberti La scoperta del bosone di Higgs I cieli di Brera 17 aprile 2013 Corrado Lamberti Stazione dell esperimento ATLAS in costruzione. Si vedono 6 degli 8 magneti toroidali. La stazione sperimentale ha un diametro

Dettagli

Bosone di Higgs. Alessandro Bottino. Biblioteca Civica Multimediale Archimede. Settimo Torinese, 28 gennaio 2014

Bosone di Higgs. Alessandro Bottino. Biblioteca Civica Multimediale Archimede. Settimo Torinese, 28 gennaio 2014 Bosone di Higgs e Modello Standard d della Fisicai delle Particelle Biblioteca Civica Multimediale Archimede Settimo Torinese, 28 gennaio 2014 Alessandro Bottino Contenuto Particelle ed interazionii i

Dettagli

Fisica adronica e funzioni di struttrura. Luciano Pappalardo

Fisica adronica e funzioni di struttrura. Luciano Pappalardo Fisica adronica e funzioni di struttrura Luciano Pappalardo Incontro studenti - Ferrara 14-16 Ottobre 009 Di cosa è fatta la materia? Il Modello Standard delle particelle e delle interazioni elementari

Dettagli

Seminari di Fisica Dipartimento di Fisica dell Universita di Torino 27 novembre Alessandro Bottino INFN/Università di Torino

Seminari di Fisica Dipartimento di Fisica dell Universita di Torino 27 novembre Alessandro Bottino INFN/Università di Torino Il bosone di Higgs Seminari di Fisica Dipartimento di Fisica dell Universita di Torino 27 novembre 2012 Alessandro Bottino INFN/Università di Torino Contenuto Il bosone di Higgs come previsione del Modello

Dettagli

Abbiamo scoperto il bosone di Higgs. Scienza Estate giugno 2013

Abbiamo scoperto il bosone di Higgs. Scienza Estate giugno 2013 Abbiamo scoperto il bosone di Higgs Scienza Estate 10-11 giugno 2013 La materia è fatta di atomi Elettroni, in orbite ben definite N. Bohr, Premio Nobel 1922 Un nucleo, formato da protoni e neutroni Dall

Dettagli

La freccia del tempo nella fisica delle particelle elementari Alberto Lusiani

La freccia del tempo nella fisica delle particelle elementari Alberto Lusiani La freccia del tempo nella fisica delle particelle elementari Scuola Normale Superiore La fisica delle particelle spiega oggi quasi tutto Meccanica Quantistica Relativistica (Modello Standard) fenomeni

Dettagli

Indice. Convenzioni usate nel testo. Introduzione SULLE SPALLE DEI GIGANTI: L'ANTIMATERIA E LA FISICA DEL XX SECOLO

Indice. Convenzioni usate nel testo. Introduzione SULLE SPALLE DEI GIGANTI: L'ANTIMATERIA E LA FISICA DEL XX SECOLO Indice Convenzioni usate nel testo Introduzione PARTE PRIMA SULLE SPALLE DEI GIGANTI: L'ANTIMATERIA E LA FISICA DEL XX SECOLO Capitolo primo Albert Einstein e la teoria della relatività 17 La relatività

Dettagli

Istituzioni di Fisica Nucleare e Subnucleare Prof. A. Andreazza. Introduzione

Istituzioni di Fisica Nucleare e Subnucleare Prof. A. Andreazza. Introduzione Istituzioni di Fisica Nucleare e Subnucleare Prof. A. Andreazza Introduzione Presentazione Prof. Attilio Andreazza Contatti: uff.: IV piano edificio LITA: sono sempre disponibile a parlare degli argomenti

Dettagli

Il Modello Standard. Introduzione alle particelle elementari ed alle forze fondamentali

Il Modello Standard. Introduzione alle particelle elementari ed alle forze fondamentali Laboratori Nazionali di Frascati Istituto Nazionale di Fisica Nucleare Il Modello Standard Introduzione alle particelle elementari ed alle forze fondamentali Fabrizio Murtas (fabrizio.murtas@lnf.infn.it)

Dettagli

Particelle e Interazioni Fondamentali

Particelle e Interazioni Fondamentali Sylvie Braibant Giorgio Giacomelli Maurizio Spurio Particelle e Interazioni Fondamentali Il mondo delle particelle Febbraio 2009 Springer Prefazione Questo libro intende fornire le conoscenze teoriche

Dettagli

Particelle Elementari e Forze Fondamentali. Enrico Robutti

Particelle Elementari e Forze Fondamentali. Enrico Robutti Particelle Elementari e Forze Fondamentali Enrico Robutti Le interazioni fondamentali E. Robutti Particelle Elementari e Forze Fondamentali 2 Forze fondamentali e unificazione Le interazioni fondamentali

Dettagli

Programma del corso di FNSN II AA 2012-2013 ( 9 Crediti)

Programma del corso di FNSN II AA 2012-2013 ( 9 Crediti) Programma del corso di FNSN II AA 2012-2013 ( 9 Crediti) - Modello a Quark Statico (tutto il capitolo I App. Dionisi ) - Scattering Elastico e anelastico e-nucleoni 1) fattori di forma dei nuclei; 2) fattori

Dettagli

L Higgs. Giorgio Chiarelli Istituto Nazionale di Fisica Nucleare Sezione di Pisa

L Higgs. Giorgio Chiarelli Istituto Nazionale di Fisica Nucleare Sezione di Pisa L Higgs Giorgio Chiarelli Istituto Nazionale di Fisica Nucleare Sezione di Pisa 1 La semplicità... La semplicità è una delle basi del programma riduzionistico Quante forze («interazioni») fondamentali

Dettagli

La Fisica delle Particelle Elementari: la teoria, gli esperimenti

La Fisica delle Particelle Elementari: la teoria, gli esperimenti 19 Febbraio 2003 Relatore: Alessandra Tonazzo La Fisica delle Particelle Elementari: la teoria, gli esperimenti Quali sono i costituenti fondamentali della materia? Quali sono le forze che controllano

Dettagli

Introduzione MODELLO STANDARD

Introduzione MODELLO STANDARD Introduzione MODELLO STANDARD Il Modello Standard riassume le conoscenze attuali sulle particelle fondamentali e sulle forze che interagiscono tra esse. Il Modello Standard descrive in quale modo la materia

Dettagli

Fermione. Particella a spin semintero, che obbedisce alla statistica di Fermi-Dirac.

Fermione. Particella a spin semintero, che obbedisce alla statistica di Fermi-Dirac. Particelle ed Interazioni fondamentali Fermione. Particella a spin semintero, che obbedisce alla statistica di Fermi-Dirac. Bosone. Particella a spin intero, che obbedisce alla statistica di Bose-Einstein.

Dettagli

8.16.1 Forme bilineari di fermioni di Dirac...231 8.16.2 Interazione debole corrente-corrente...235

8.16.1 Forme bilineari di fermioni di Dirac...231 8.16.2 Interazione debole corrente-corrente...235 Indice 1 Introduzione. Note storiche e concetti fondamentali... 1 1.1 Introduzione... 1 1.2 Notizie storiche. La scoperta delle particelle... 3 1.3 Il concetto di atomo. Indivisibilità... 5 1.4 Il Modello

Dettagli

Le particelle elementari, simmetrie nascoste e la caccia al bosone di Higgs

Le particelle elementari, simmetrie nascoste e la caccia al bosone di Higgs Le particelle elementari, simmetrie nascoste e la caccia al bosone di Higgs Torino, Camplus - Lingotto 29 Novembre 2012 Nicolo Cartiglia -INFN Torino 1 La fisica delle particelle Le particelle elementari

Dettagli

Radioattività. 1. Massa dei nuclei. 2. Decadimenti nucleari. 3. Legge del decadimento XVI - 0. A. Contin - Fisica Generale Avanzata

Radioattività. 1. Massa dei nuclei. 2. Decadimenti nucleari. 3. Legge del decadimento XVI - 0. A. Contin - Fisica Generale Avanzata Radioattività 1. Massa dei nuclei 2. Decadimenti nucleari 3. Legge del decadimento XVI - 0 Nucleoni Protoni e neutroni sono chiamati, indifferentemente, nucleoni. Il numero di protoni (e quindi di elettroni

Dettagli

Atomo: Particelle sub atomiche (appunti prof. Paolo Marchesi)

Atomo: Particelle sub atomiche (appunti prof. Paolo Marchesi) Atomo: Particelle sub atomiche (appunti prof. Paolo Marchesi) Il presente documento schematizza le principali particelle sub atomiche. Lo scopo di questa dispensa è fornire una schematizzazione sintetica

Dettagli

Facciamo un esperimento di Fisica delle Particelle

Facciamo un esperimento di Fisica delle Particelle Facciamo un esperimento di Fisica delle Particelle Salvatore Mele Perché studiamo la fisica delle particelle Particelle, forze, mediatori Il bosone Z 0 L acceleratore LEP al CERN Come si riconoscono i

Dettagli

introduzione alla fisica subnucleare

introduzione alla fisica subnucleare introduzione alla isica subnucleare AA 2006/07 Giovanni Busetto 1 la isica subnucleare oggi gli elementi del Modello Standard AA 2006/07 Giovanni Busetto 2 la isica subnucleare oggi 3 interazioni ondamentali

Dettagli

Introduzione. Elementi di Fisica delle Particelle Elementari. Diego Bettoni Anno Accademico

Introduzione. Elementi di Fisica delle Particelle Elementari. Diego Bettoni Anno Accademico Introduzione Elementi di Fisica delle Particelle Elementari Diego Bettoni Anno Accademico 006-007 Programma del corso 1. Introduzione.. Simmetrie discrete: P, C, T. 3. Isospin, stranezza, G-parità. 4.

Dettagli

La strana storia del neutrino

La strana storia del neutrino La strana storia del neutrino Antonio Ereditato Università di Berna con la collaborazione di Federico Scampoli Scuola Media Carducci-Purgotti, Perugia A.Ereditato - Perugia - 2011 1 Zoo delle particelle

Dettagli

Il bosone di Higgs: che cosa è? Come funziona? E a che cosa serve? Stefano Sandrelli INAF Osservatorio Astronomico di Brera

Il bosone di Higgs: che cosa è? Come funziona? E a che cosa serve? Stefano Sandrelli INAF Osservatorio Astronomico di Brera Il bosone di Higgs: che cosa è? Come funziona? E a che cosa serve? Stefano Sandrelli INAF Osservatorio Astronomico di Brera Riassunto: che cosa è la luce? Onda o par5cella? Il fotone. Natura ondulatoria

Dettagli

VITA, MORTE E MIRACOLI DEL MODELLO STANDARD

VITA, MORTE E MIRACOLI DEL MODELLO STANDARD VITA, MORTE E MIRACOLI DEL MODELLO STANDARD Una stella media delle dimensioni del Sole ha una massa di circa 10^33 g, ma per indagare la natura di questi giganti la scienza sta studiando particelle con

Dettagli

Particelle elementari ed interazioni fondamentali

Particelle elementari ed interazioni fondamentali Particelle elementari ed interazioni fondamentali Napoli,26 febbraio 2009 Esistono sicuramente domande che, da sempre, ci coinvolgono... Come è fatto il mondo (la realtà) che ci circonda? Possiamo comprenderla?

Dettagli

Facciamo un esperimento di fisica delle particelle

Facciamo un esperimento di fisica delle particelle Facciamo un esperimento di fisica delle particelle - Perché studiamo la fisica delle particelle - Particelle, forze, mediatori - Il bosone Z 0 - L acceleratore LEP al CERN - Come si riconoscono i bosoni

Dettagli

s at a ica Teoria del Big Bang Teoria inflazionaria Energia Oscura

s at a ica Teoria del Big Bang Teoria inflazionaria Energia Oscura INFLAZIONE DELL'UNVERSO E BOSONE DI HIGGS Claudio Firmani UNAM-INAF ELEMENTI STORICI

Dettagli

Capitolo 6. La danza delle particelle

Capitolo 6. La danza delle particelle Capitolo 6 La danza delle particelle Si lavorava su LEP, e tanto, ma già si sapeva di dover andare oltre. E oltre c era una macchina che ormai aveva un nome: Large Hadron Collider, e unoscopo: scommettereche

Dettagli

Introduzione: Concetti fondamentali della Fisica delle Particelle e Modello Standard

Introduzione: Concetti fondamentali della Fisica delle Particelle e Modello Standard Corso di Astroparticelle - Univ. di Roma Tor Vergata Anno Accademico 2010-2011 Introduzione: Concetti fondamentali della Fisica delle Particelle e Modello Standard Dott. Carlotta Pittori Lezione I Richiami.

Dettagli

Introduzione alla Fisica delle Particelle

Introduzione alla Fisica delle Particelle Introduzione alla Fisica delle Particelle Gino Isidori [INFN Frascati] Introduzione Modelli matematici e costanti fisiche Campi e Particelle Il Modello Standard Problemi aperti I. Introduzione [Di cosa

Dettagli

Il bosone di Higgs e la Teoria Finale

Il bosone di Higgs e la Teoria Finale Circolo Culturale Galileo Galilei Bologna, 21 dicembre 2012 J. Julve, Consiglio Superiore delle Ricerche (CSIC), Madrid Il bosone di Higgs e la Teoria Finale La particella di Dio? Peter Higgs Leon Lederman

Dettagli

Introduzione alla Cosmologia Fisica Lezione 3

Introduzione alla Cosmologia Fisica Lezione 3 Introduzione alla Cosmologia Fisica Lezione 3 Il problema della Gravita, applicazioni ai corpi celesti; il problema dell unificazione delle 4 forze fondamentali. Giorgio G.C. Palumbo Università degli Studi

Dettagli

Distaccamento Volontari Caselle Torinese 5) RADIOATTIVITA. Testi, immagini ed argomenti trattati a cura del Comando Provinciale di Torino

Distaccamento Volontari Caselle Torinese 5) RADIOATTIVITA. Testi, immagini ed argomenti trattati a cura del Comando Provinciale di Torino 5) RADIOATTIVITA 5.1 Radioattività Parlando di radioattività bisogna partire dai concetti introduttivi di fisica nucleare. 5.1.1 L atomo L atomo può essere definito la più piccola parte di un elemento

Dettagli

PROGETTO AMICI DI SCIASCIA. Fisica delle particelle

PROGETTO AMICI DI SCIASCIA. Fisica delle particelle PROGETTO AMICI DI SCIASCIA Fisica delle particelle TEMI TRATTATI NELLA PRESENTAZIONE 1. STORIA DELLA FISICA DELLE PARTICELLE 2. COME E FATTO L ATOMO? IPOTESI SULLA STRUTTURA DELL ATOMO 3. LA FISICA DELLE

Dettagli

Dalle Particelle Elementari alla Cosmologia: La Fisica Fondamentale e LHC

Dalle Particelle Elementari alla Cosmologia: La Fisica Fondamentale e LHC Caffe Scienza, 15 Dicembre 09 Dalle Particelle Elementari alla Cosmologia: La Fisica Fondamentale e LHC Guido Altarelli Ordinario di Fisica Teorica all Universita di Roma Tre Gia' Direttore dell Unita

Dettagli

Le particelle elementari

Le particelle elementari Le particelle elementari Masterclass Europea in Fisica delle Particelle Elementari Students s day Torino, 23 marzo 2012 Nicolo Cartiglia -INFN Torino 1 Cosa vuol dire studiare Fisica delle Particelle Elementari?

Dettagli

Il modello standard delle particelle. marzo Il modello standard - Claudio Cereda

Il modello standard delle particelle. marzo Il modello standard - Claudio Cereda Il modello standard delle particelle 1 Il modello standard delle particelle 2 Bibliografia 3 Approccio storico culturale epistemologico Weinberg Steven: il sogno dell'unità dell'universo, Mondadori, 1993

Dettagli

Le interazioni fondamentali nucleari LA LEZIONE

Le interazioni fondamentali nucleari LA LEZIONE Le interazioni fondamentali nucleari LA LEZIONE I leptoni Le due interazioni fondamentali con raggio d azione infinito sono la forza gravitazionale e la forza elettromagnetica. La prima regola la struttura

Dettagli

Rivelazione di particelle. Incontro con gli studenti di Ingegneria Energetica

Rivelazione di particelle. Incontro con gli studenti di Ingegneria Energetica Rivelazione di particelle Incontro con gli studenti di Ingegneria Energetica roberto spighi, Bologna 22 maggio 2012 1 Indice Stato attuale sulla conoscenza delle particelle Questioni aperte Rivelazione

Dettagli

Da Galileo a Higgs: un viaggio lungo 400 anni

Da Galileo a Higgs: un viaggio lungo 400 anni Da Galileo a Higgs: un viaggio lungo 400 anni Riccardo Torre Dipartimento di Fisica - Università di Padova 12 Febbraio 2015 Masterclass 2015 Liceo L. Stefanini, Venezia-Mestre Prerequisiti un po di fisica

Dettagli

L Universo secondo la Fisica moderna

L Universo secondo la Fisica moderna Jesi 16 aprile 2005 L Universo secondo la Fisica moderna Cesare Bini Universita La Sapienza Roma Come la Fisica del XX secolo ha affrontato il problema dell origine dell Universo e quali sono i problemi

Dettagli

LA STRUTTURA DELL ATOMO

LA STRUTTURA DELL ATOMO Capitolo 4 LA STRUTTURA DELL ATOMO N.B I concetti proposti sulle slide, in linea di massima seguono l ordine e i contenuti del libro, ma!!!! Ci possono essere delle variazioni Prof. Vincenzo Leo - Chimica

Dettagli

Simmetrie nel Modello Standard

Simmetrie nel Modello Standard Simmetrie nel Modello Standard della Fisica delle Particelle Seminari di Fisica Dipartimento di Fisica dell Universita di Torino 10 dicembre 2013 Alessandro Bottino INFN/Università di Torino Contenuto

Dettagli

La Fisica. Particelle Elementari

La Fisica. Particelle Elementari La Fisica delle Particelle Elementari S. Pacetti Dipartimento di Fisica - Università di Perugia Agenda Modelli matematici e costanti fondamentali Le Teoria della Relatività Le Meccanica Quantistica Teoria

Dettagli

La Fisica delle Particelle e i. laboratori del CERN di Ginevra!

La Fisica delle Particelle e i. laboratori del CERN di Ginevra! La Fisica delle Particelle e i Il Large Hadron Collider laboratori del CERN di Ginevra! un viaggio nello spazio e nel tempo Vincenzo Vagnoni Istituto Nazionale di Fisica Nucleare Fondazione Giuseppe Occhialini

Dettagli

La fisica delle particelle

La fisica delle particelle .. La fisica delle particelle Luisa Alunni Solestizi Luisa Alunni Solestizi 20/03/2014 1 / 16 Particelle ad alta energia La Fisica delle Particelle studia i costituenti fondamentali della materia e le

Dettagli

Elementi di Fisica Subatomica Anno Accademico Orario: Lu G10 Ma G10 Me G10

Elementi di Fisica Subatomica Anno Accademico Orario: Lu G10 Ma G10 Me G10 Elementi di Fisica Subatomica Anno Accademico 2009-2010 Orario: Lu 11.30-13.00 G10 Ma 9.00-10.30 G10 Me 9.00-10.30 G10 Raccomandazione - esame Tenere il passo del corso e dare l esame alla fine dello stesso

Dettagli

Simmetrie e invarianze nel mondo dei costituenti elementari

Simmetrie e invarianze nel mondo dei costituenti elementari Simmetrie e invarianze nel mondo dei costituenti elementari Alessandro De Angelis Univ. di Udine, INFN Trieste e IST Lisboa 1000 anni di scienza e tecnica in Italia Pordenone, marzo 2001 2 E possibile

Dettagli

Quando l energia diventa materia: viaggio nel mondo delle particelle elementari

Quando l energia diventa materia: viaggio nel mondo delle particelle elementari Quando l energia diventa materia: viaggio nel mondo delle particelle elementari Massimiliano Fiorini!! Dipartimento di Fisica e Scienze della Terra! Università degli Studi di Ferrara! e-mail: Massimiliano.Fiorini@cern.ch!

Dettagli

Dall Infinitamente Piccolo all Infinitamente Grande

Dall Infinitamente Piccolo all Infinitamente Grande Dall Infinitamente Piccolo all Infinitamente Grande G. Battistoni Istituto Nazionale di Fisica Nucleare e Dip. di Fisica dell Università di Milano Il percorso che negli ultimi 50 anni ha portato alla attuale

Dettagli

UNA PIETRA MILIARE NELLA COMPRENSIONE DEL MICROCOSMO: IL BOSONE DI HIGGS

UNA PIETRA MILIARE NELLA COMPRENSIONE DEL MICROCOSMO: IL BOSONE DI HIGGS Scienze fisiche Fisica delle particelle Istituto Lombardo (Rend. Scienze) 147, 17-29 (2013) UNA PIETRA MILIARE NELLA COMPRENSIONE DEL MICROCOSMO: IL BOSONE DI HIGGS ORESTE NICROSINI (*) Nota presentata

Dettagli

ELETTRICITÀ. In natura esistono due tipi di elettricità: positiva e negativa.

ELETTRICITÀ. In natura esistono due tipi di elettricità: positiva e negativa. Elettricità 1 ELETTRICITÀ Quando alcuni corpi (vetro, ambra, ecc.) sono strofinati con un panno di lana, acquistano una carica elettrica netta, cioè essi acquistano la proprietà di attrarre o di respingere

Dettagli

1 La meccanica quantistica

1 La meccanica quantistica 1 La meccanica quantistica La meccanica quantistica, nella evoluzione della conoscenza sul comportamento delle leggi dell universo nel mondo microscopico, rappresenta un altra discontinuità, dopo la relatività

Dettagli

Big Bang, materia e antimateria

Big Bang, materia e antimateria Big Bang, materia e antimateria Andrea Bizzeti Università di Modena e Reggio Emilia Dipartimento di Scienze Fisiche, Informatiche e Matematiche Physics Class, Modena 23/09/2015 Le domande fondamentali

Dettagli

Le radiazioni e la loro misura

Le radiazioni e la loro misura Le radiazioni e la loro misura Le radiazioni e le radiazioni ionizzanti Nuclei, radioattività, reazioni nucleari Einstein, la legge E = mc 2 e l'energia nucleare Uso degli strumenti di misura Che cosa

Dettagli

Pendoli accoppiati. Oscillazioni di neutrini. Incontri di Orientamento PLS - Università Sapienza - 15 febbraio 2013 Lucio Ludovici/INFN

Pendoli accoppiati. Oscillazioni di neutrini. Incontri di Orientamento PLS - Università Sapienza - 15 febbraio 2013 Lucio Ludovici/INFN Pendoli accoppiati e Oscillazioni di neutrini Incontri di Orientamento PLS - Università Sapienza - 15 febbraio 2013 /INFN Cosa sono i neutrini? Particelle fondamentali costituenti la materia cosi come

Dettagli

La fisica delle particelle e il Large Hadron Collider: recenti sviluppi e questioni aperte

La fisica delle particelle e il Large Hadron Collider: recenti sviluppi e questioni aperte La fisica delle particelle e il Large Hadron Collider: recenti sviluppi e questioni aperte Dr Cristina Lazzeroni Reader in Particle Physics STFC Public Engagement Fellow XIX Secolo: Atomi come constituenti

Dettagli

LEZIONE 008 Struttura atomica TITOLO: STRUTTURA ATOMICA

LEZIONE 008 Struttura atomica TITOLO: STRUTTURA ATOMICA TITOLO: STRUTTURA ATOMICA 1898 Scoperta dell'elettrone (Thomson) 1900 Scoperta del protone (Goldstein) 1900 Teoria dei quanti di Planck 1904 Modello atomico di Thomson modello sferico 1911 modello atomico

Dettagli

Il Metodo Scientifico

Il Metodo Scientifico Unita Naturali Il Metodo Scientifico La Fisica si occupa di descrivere ed interpretare i fenomeni naturali usando il metodo scientifico. Passi del metodo scientifico: Schematizzazione: modello semplificato

Dettagli

Big Bang ed Evoluzione dell Universo. NUOVO ISTITUTO CARDUCCI SIENA 03 DICEMBRE 2010 DOCENTE : Angela Dami

Big Bang ed Evoluzione dell Universo. NUOVO ISTITUTO CARDUCCI SIENA 03 DICEMBRE 2010 DOCENTE : Angela Dami Big Bang ed Evoluzione dell Universo NUOVO ISTITUTO CARDUCCI SIENA 03 DICEMBRE 010 DOCENTE : Angela Dami Universo stazionario Redshift dello spettro delle radiazioni emanate dalle galassie Scoperta di

Dettagli

Il CERN e la ricerca in fisica delle particelle elementari

Il CERN e la ricerca in fisica delle particelle elementari Il CERN e la ricerca in fisica delle particelle elementari prof. Franco Bradamante Universita degli Studi di Trieste & Sezione INFN di Trieste Dipartimento di Fisica Trieste, 7 aprile 2014 Hands on Particle

Dettagli

elettrone positrone e viceversa una coppia elettrone positrone si annichila tipicamente in due (o più) fotoni. Partendola un fotone di alta energia

elettrone positrone e viceversa una coppia elettrone positrone si annichila tipicamente in due (o più) fotoni. Partendola un fotone di alta energia ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI 9 febbraio 2007-02-09 Italo Mannelli Scuola Normale Superiore di Pisa MATERIA E ANTIMATERIA Ricerca e applicazioni (Riassunto) GENERALITA L esistenza di coppie di oggetti,

Dettagli

Theory Italiano (Italy)

Theory Italiano (Italy) Q3-1 Large Hadron Collider (10 punti) Prima di iniziare questo problema, leggi le istruzioni generali nella busta a parte. In questo problema è discussa la fisica dell acceleratore di particelle del CERN

Dettagli

scienza in primo piano

scienza in primo piano scienza in primo piano Il bosone di Higgs: la sua esistenza, la nostra esistenza Antonio Masiero Dipartimento di Fisica, Università di Padova, Padova, Italia INFN, Sezione di Padova, Italia A LHC è stata

Dettagli

Unità didattica 10. Decima unità didattica (Fisica) 1. Corso integrato di Matematica e Fisica per il Corso di Farmacia

Unità didattica 10. Decima unità didattica (Fisica) 1. Corso integrato di Matematica e Fisica per il Corso di Farmacia Unità didattica 10 Radioattività... 2 L atomo... 3 Emissione di raggi x... 4 Decadimenti nucleari. 6 Il decadimento alfa.... 7 Il decadimento beta... 8 Il decadimento gamma...... 9 Interazione dei fotoni

Dettagli

Le ultime scoperte della Fisica L università di Fisica di Bologna

Le ultime scoperte della Fisica L università di Fisica di Bologna Liceo Scientifico C. Livi, 22/3/2016 Le ultime scoperte della Fisica L università di Fisica di Bologna Un giro tra l infinitamente piccolo e l infinitamente grande Newton Einstein scienza Higgs Rubbia...

Dettagli

LA PARTICELLA DI DIO Perché è più importante delle altre? Casino dell'aurora - UA - 26.3.14

LA PARTICELLA DI DIO Perché è più importante delle altre? Casino dell'aurora - UA - 26.3.14 LA PARTICELLA DI DIO Perché è più importante delle altre? 1 L origine 1993 GODDAM 2 Dai raggi cosmici alla particella di Higgs CERN 2012 Fabiola Gianotti Peter Higgs 1912 Victor Hess 3 Dai raggi cosmici

Dettagli

Introduzione alla Fisica delle Particelle Elementari

Introduzione alla Fisica delle Particelle Elementari Introduzione alla Fisica delle Particelle Elementari Alessandro Gaz Masterclass 2006 Programma della lezione Introduzione: cos'e' la Fisica delle Particelle Elementari; Un po' di storia; Quali sono le

Dettagli

Fisica subatomica A.A

Fisica subatomica A.A Fisica subatomica A.A 2015-16 Giuseppe Pagliara Orario lezioni: Martedi (10:30) Mercoledi (14:30) Giovedi (10:30) Esami: scritto+orale, date da concordare col docente Programma e bibliografia Il corso

Dettagli

Viaggio nell infinitamente piccolo

Viaggio nell infinitamente piccolo Viaggio nell infinitamente piccolo La fisica delle particelle elementari Concezio Bozzi Istituto Nazionale di Fisica Nucleare Sezione di Ferrara Corso di Eccellenza, Ferrara, 21 Aprile 2010 Sommario Introduzione

Dettagli

Acceleratori e Big Bang

Acceleratori e Big Bang Acceleratori e Big Bang Un viaggio dalle particelle elementari alla cosmologia Francesco Ragusa Dipartimento di Fisica INFN - Milano Dipartimento di Scienze della Salute Milano 18 Dicembre 2013 Diapositive

Dettagli

ATOMI E MOLECOLE. Tutte le varie forme di materia esistenti sono costituite da sostanze semplici (elementi) e da sostanze composte (composti).

ATOMI E MOLECOLE. Tutte le varie forme di materia esistenti sono costituite da sostanze semplici (elementi) e da sostanze composte (composti). 1 ATOMI E MOLECOLE Tutte le varie forme di materia esistenti sono costituite da sostanze semplici (elementi) e da sostanze composte (composti). Un elemento (es. il mercurio) è una sostanza che non può

Dettagli

Chimica Generale ed Inorganica

Chimica Generale ed Inorganica Chimica Generale ed Inorganica Chimica Generale prof. Dario Duca H 2 O, CO, CO 2 MgO legge di conservazione della massa Lavoisier legge della composizione costante Proust teoria atomica di Dalton i) gli

Dettagli

Fisica delle particelle: cosa e come si puo insegnare al liceo

Fisica delle particelle: cosa e come si puo insegnare al liceo Fisica delle particelle: cosa e come si puo insegnare al liceo E. Vercellin Dipartimento di Fisica Universita di Torino Parte 1 - Considerazioni introduttive - Il punto di partenza Considerazioni generali

Dettagli

CARBO FONDAMENTI DI CHIMICA PER LE TECNOLOGIE, LA SALUTE E L AMBIENTE

CARBO FONDAMENTI DI CHIMICA PER LE TECNOLOGIE, LA SALUTE E L AMBIENTE CARBO FONDAMENTI DI CHIMICA PER LE TECNOLOGIE, LA SALUTE E L AMBIENTE 1 Direttori Franco VECCHIOCATTIVI Università degli Studi di Perugia Stefano FALCINELLI Università degli Studi di Perugia Comitato scientifico

Dettagli

Oggi è già domani. La fisica dopo il bosone di Higgs. di Guido Altarelli 4 > 5

Oggi è già domani. La fisica dopo il bosone di Higgs. di Guido Altarelli 4 > 5 Oggi è già domani La fisica dopo il bosone di Higgs di Guido Altarelli 4 > 5 Dopo la prima fase degli esperimenti al Large Hadron Collider (Lhc) del Cern, la fisica delle particelle si trova dinanzi a

Dettagli

La scoperta del bosone di Higgs: cosa abbiamo imparato e cosa possiamo ancora aspettarci

La scoperta del bosone di Higgs: cosa abbiamo imparato e cosa possiamo ancora aspettarci La scoperta del bosone di Higgs: cosa abbiamo imparato e cosa possiamo ancora aspettarci La scoperta del bosone di Higgs: cosa abbiamo imparato e cosa possiamo ancora aspettarci Introduzione Modelli matematici

Dettagli

La ricerca dell Arché dalla fisica classica alla particella di Dio

La ricerca dell Arché dalla fisica classica alla particella di Dio La ricerca dell Arché dalla fisica classica alla particella di Dio The Search For the Higgs Boson Mary Ann Kluth - 2008 Lo spirito primordiale dei filosofi presocratici: L Essere si mostra ai primi pensatori

Dettagli

Particelle e interazioni

Particelle e interazioni Particelle e interazioni Fernow La fisica delle particelle si occupa dei costituenti elementari della materia e delle interazioni fra essi Gli strumenti fondamentali sono gli acceleratori ed i rivelatori

Dettagli

Corso di CHIMICA INORGANICA

Corso di CHIMICA INORGANICA Corso di CHIMICA INORGANICA Lezione Seconda La teoria atomica La massa atomica e il concetto di Isotopi Dentro l atomo, le particelle subatomiche La Tavola Periodica degli Elementi 2 Gli atomi di un certo

Dettagli

Dalle macchine elettrostatiche agli acceleratori di particelle

Dalle macchine elettrostatiche agli acceleratori di particelle PLS - Incontri di Orientamento Dalle macchine elettrostatiche agli acceleratori di particelle M. Diemoz - 16 dicembre 2011 INFN Sezione di Roma Accelerare le particelle Una particella di carica elettrica

Dettagli

Misura del rapporto carica massa dell elettrone

Misura del rapporto carica massa dell elettrone Relazione di: Pietro Ghiglio, Tommaso Lorenzon Laboratorio di fisica del Liceo Scientifico L. da Vinci - Gallarate Misura del rapporto carica massa dell elettrone Lezioni di maggio 2015 Lo scopo dell esperienza

Dettagli

Lev Borisovič Okun. Leptoni e quark. Editori Riuniti university press

Lev Borisovič Okun. Leptoni e quark. Editori Riuniti university press Lev Borisovič Okun Leptoni e quark Editori Riuniti university press I edizione in questa collana: giugno 2011 Titolo originale: Leptony i kwarki Traduzione di Marcella Diemoz e Egidio Longo Copyright Edizioni

Dettagli

FISICA 2 con esercitazioni A.A. 2011/2012. Fisica II CdL Chimica

FISICA 2 con esercitazioni A.A. 2011/2012. Fisica II CdL Chimica FISICA 2 con esercitazioni A.A. 2011/2012 Facciamo conoscenza Fortunato Neri Dipartimento di Fisica della Materia e Ingegneria Elettronica tel. 090 676-5007 e-mail: fneri@unime.it Webpage: http://dfmtfa.unime.it/profs/neri

Dettagli

Cenni di fisica moderna

Cenni di fisica moderna Cenni di fisica moderna 1 fisica e salute la fisica delle radiazioni è molto utilizzata in campo medico esistono applicazioni delle radiazioni non ionizzanti nella terapia e nella diagnosi (laser per applicazioni

Dettagli

Introduzione alla Fisica delle Particelle Elementari. Marcello Rotondo Università & INFN Padova

Introduzione alla Fisica delle Particelle Elementari. Marcello Rotondo Università & INFN Padova Introduzione alla Fisica delle Particelle Elementari Marcello Rotondo Università & INFN Padova 1 Lo Scopo La Fisica delle particelle affronta le domande fondamentali della storia del pensiero umano Come

Dettagli

IL CERN DESCRITTO AGLI STUDENTI DA UNO STUDENTE. Laura SCURI. Liceo Classico L. Costa La Spezia. Laura Scuri 1

IL CERN DESCRITTO AGLI STUDENTI DA UNO STUDENTE. Laura SCURI. Liceo Classico L. Costa La Spezia. Laura Scuri 1 IL CERN DESCRITTO AGLI STUDENTI DA UNO STUDENTE Laura SCURI Liceo Classico L. Costa La Spezia Laura Scuri 1 Cominciamo a capire l acronimo per capire di cosa si parla: CERN = Consiglio Europeo per la Ricerca

Dettagli

TEORIA DELLA RELATIVITA RISTRETTA

TEORIA DELLA RELATIVITA RISTRETTA TEORIA DELLA RELATIVITA RISTRETTA EVOLUZIONE DELLE TEORIE FISICHE Meccanica Classica Principio di Relatività Galileiano Meccanica Newtoniana Gravitazione (Newton) Costante Universale G = 6,67*10^-11Nm^2/Kg^2

Dettagli

Breve viaggio nella Fisica Teorica: dal Modello Standard alla Teoria delle Stringhe

Breve viaggio nella Fisica Teorica: dal Modello Standard alla Teoria delle Stringhe Breve viaggio nella Fisica Teorica: dal Modello Standard alla Teoria delle Stringhe Michele Cicoli Dipartimento di Fisica, Università di Bologna Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, Bologna International

Dettagli

I m i n i Big Ba n g d e l La r g e Ha d r o n Co l l i d e r 1

I m i n i Big Ba n g d e l La r g e Ha d r o n Co l l i d e r 1 31 I m i n i Big Ba n g d e l La r g e Ha d r o n Co l l i d e r 1 (alla scoperta delle leggi che governano l Universo) Rino Castaldi INFN, Sezione di Pisa 1. Introduzione La conoscenza che abbiamo del

Dettagli

La fisica delle Particelle Elementari

La fisica delle Particelle Elementari in collaborazione con http://www.laureescientifiche.units.it/ La fisica delle Particelle Elementari a.s. 010/011 Appunti del Prof. Marcello Giorgi per gli studenti delle Scuole Superiori Ingredienti per

Dettagli