KNX/IP Router GW Manuale Tecnico

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "KNX/IP Router GW 90707. Manuale Tecnico"

Transcript

1 KNX/IP Router GW Manuale Tecnico

2 Sommario 1 Introduzione Applicazione Menù Impostazioni generali Parametri Menù Configurazione IP Parametri Menù Configurazione IP Parametri Menù Routing (KNX -> IP) Parametri Menù Gruppi di telegrammi da 16 a 31 (KNX -> IP) Parametri Menù Routing (IP -> KNX) Parametri Menù Gruppi di telegrammi da 16 a 31 (IP -> KNX) Parametri Configurazione del KNX/IP Router come interfaccia di accesso al bus KNX/EIB

3 1 Introduzione Questo manuale descrive le funzioni del dispositivo GW KNX/IP Router e come queste vengono impostate e configurate tramite il software di configurazione ETS (Engineering Tool Software). 3

4 2 Applicazione Il KNX/IP Router è un dispositivo che supporta sia la funzione di accoppiatore di linea, permettendo la comunicazione di dispositivi dell impianto di Building Automation appartenenti a linee differenti attraverso una dorsale caratterizzata da comunicazione LAN (IP), sia la funzione di interfaccia di accesso al bus KNX/EIB via LAN, rimpiazzando le eventuali interfacce USB o RS232. Il dispositivo è in grado di svolgere le due funzioni contemporaneamente. Il dispositivo viene alimentato tramite una tensione ausiliaria Vac/dc o in alternativa può essere alimentato via PoE (Power on Ethernet), così come descritto dalla direttiva IEEE 802.3af. Funzione ACCOPPIATORE Il KNX/IP Router può svolgere la funzione di accoppiatore di linea e/o area; in entrambi i casi, la dorsale è sempre costituita dalla comunicazione LAN (IP). Fig 2.1: KNX/IP Router come accoppiatori di linea Fig 2.2: KNX/IP Router come accoppiatori di area 4

5 Fig 2.3: KNX/IP Router come accoppiatore di area e accoppiatore di linea L indirizzo fisico assegnato al dispositivo determina quando il dispositivo lavora come accoppiatore di linea e quando come accoppiatore di area: se l indirizzo fisico è definito nella forma x.y.0 (dove x e y possono assumere valori compresi tra 1 e 15) il router funziona come accoppiatore di linea; viceversa, se l indirizzo fisico è definito nella forma x.0.0 (dove x può assumere valori compresi tra 1 e 15) il router funziona come accoppiatore di area. Il Router KNX/IP ha una tabella di filtro che permette di ridurre il traffico sulla linea bus KNX/EIB; la tabella di filtro viene generata automaticamente da ETS. Data la differenza di frequenza di trasmissione dati tra Ethernet (10 Mbit/s) e KNX/EIB (9.6 kbit/s), un maggior numero di telegrammi possono essere trasmessi su IP. Se diversi telegrammi consecutivi vengono inoltrati sulla stessa linea bus, questi devono essere memorizzati nel buffer del router per evitare che parte di questi vengano persi. Il KNX/IP Router può memorizzare fino a 150 telegrammi (inoltrati dalla dorsale IP alla linea bus KNX). ATTENZIONE: se il dispositivo viene utilizzato come accoppiatore di area, nella tipologia dell impianto (es. figura 2.2) non deve esservi nessun altro KNX/IP Router al di sotto di esso; ciò significa che, nel caso il dispositivo avesse l indirizzo fisico 1.0.0, non può esservi un altro Router con, per esempio, l indirizzo Allo stesso modo, se il dispositivo viene utilizzato come accoppiatore di linea, nella tipologia dell impianto (es. figura 2.1) non deve esservi nessun altro KNX/IP Router al di sopra di esso; ciò significa che, nel caso il dispositivo avesse l indirizzo fisico 1.1.0, non può esservi un altro Router con l indirizzo Funzione INTERFACCIA DI ACCESSO BUS Il KNX/IP Router può essere utilizzato per accedere al bus KNX da qualsiasi punto della rete LAN; per questo motivo, esso necessita di un secondo indirizzo (indirizzo di rete), come descritto nel menù Configurazione IP 1 (vedi capitolo 4). 5

6 3 Menù Impostazioni generali Nel menù Impostazioni generali sono presenti i parametri che permettono di configurare le caratteristiche di funzionamento generali del dispositivo; la fig. 3.1 riproduce la schermata completa del menù Impostazioni generali con i relativi parametri impostabili. 3.1 Parametri Fig Nome apparecchio La prima voce del menù Impostazioni generali è la voce Nome apparecchio che permette di assegnare un nome identificativo al dispositivo (es. Linea 1). Si possono inserire fino ad un massimo di 30 caratteri alfanumerici. Questo nome permette di identificare il dispositivo qualora lo si voglia utilizzare anche come interfaccia di accesso al bus KNX/EIB Supporto interfacce non parametrizzate Permette di abilitare l utilizzo, all interno della linea bus gestita dal Router, di un interfaccia di accesso al bus KNX/EIB (interfaccia USB, RS 232 ecc) che topologicamente non appartiene a quella linea, ossia con indirizzo fisico appartenente a linee bus differenti. I valori impostabili sono: disabilita Impostando questo valore, se all interno della linea controllata dal Router viene inserita un interfaccia di accesso al bus con indirizzo fisico che non appartiene alla topologia della linea, tramite questa interfaccia non è possibile configurare i dispositivi. abilita Impostando questo valore, se all interno della linea controllata dal Router viene inserita un interfaccia di accesso al bus con indirizzo fisico che non appartiene alla topologia della linea, tramite questa interfaccia è comunque possibile configurare i dispositivi. 6

7 3.1.3 Monitoraggio avarie tensione bus Permette di abilitare l inoltro, sulla dorsale IP, dell informazione relativa alla caduta (e successivamente al ripristino) dell alimentazione bus KNX/EIB. I valori impostabili sono: disabilita Impostando questo valore, l evento di caduta della tensione bus KNX/EIB non genera nessun telegramma IP che riporti questa informazione sulla dorsale; lo stesso discorso vale per l evento di ripristino alimentazione. abilita Impostando questo valore, l evento di caduta della tensione bus KNX/EIB genera un telegramma IP che riporta questa informazione sulla dorsale; lo stesso discorso vale per l evento di ripristino alimentazione Assegnazione indirizzo IP Permette di impostare la modalità di assegnazione dell indirizzo (IP) di rete del dispositivo. I valori impostabili sono: automatico (DHCP) Impostando questo valore, l indirizzo IP del dispositivo viene assegnato direttamente da un server DHCP; non sono quindi necessarie altre impostazioni da parte delle utente. All interno della rete (LAN) deve essere presente un server DHCP che permetta il corretto funzionamento del dispositivo (molti router DSL hanno un server DHCP integrato). manuale Impostando questo valore, l indirizzo IP del dispositivo viene assegnato direttamente dall utente in base alle configurazioni della rete a cui il dispositivo è connesso. Oltre all indirizzo IP, l utente deve inserire la subnet mask e l indirizzo IP del Gateway. Con questa impostazione si rende visibile il menù Configurazione IP 2 (vedi capitolo 5). 7

8 4 Menù Configurazione IP 1 Nel menù Configurazione IP 1 sono presenti i parametri che permettono di configurare gli indirizzi di rete necessari per il corretto funzionamento del dispositivo; la fig. 4.1 riproduce la schermata completa del menù Configurazione IP 1 con i relativi parametri impostabili. 4.1 Parametri Fig Indirizzo IP Routing Multicast Permette di impostare l indirizzo IP utilizzato per instradare i telegrammi su IP. L indirizzo IP multicast assegnato di default (vedi figura 4.1) è quello riservato dalla IANA (Internet Assigned Numbers Authority) per svolgere la funzione di instradamento per quanto riguarda la comunicazione KNXnet/IP. Qualora fosse richiesto un indirizzo IP multicast differente, esso deve essere compreso tra l indirizzo e l indirizzo Nei campi Byte 1, Byte 2, Byte 3 e Byte 4 vanno inseriti i valori che compongono l indirizzo IP di multicast. Questo indirizzo deve essere assegnato indipendentemente dal valore impostato alla voce Assegnazione indirizzo IP del menù Impostazioni generali Indirizzo IP Permette di impostare l indirizzo IP del KNX/IP Router a seconda della configurazione della rete (LAN) a cui il dispositivo è collegato. Nei campi Byte 1, Byte 2, Byte 3 e Byte 4 vanno inseriti i valori che compongono l indirizzo IP. I quattro parametri appena elencati che si riferiscono all indirizzo IP del Router sono visibili se alla voce Assegnazione indirizzo IP del menù Impostazioni generali è impostato il valore manuale. 8

9 5 Menù Configurazione IP 2 Nel menù Configurazione IP 2, visibile se alla voce Assegnazione indirizzo IP del menù Impostazioni generali è impostato il valore manuale, sono presenti i parametri che permettono di configurare le impostazioni complementari all indirizzo IP necessarie per il corretto funzionamento del dispositivo all interno della rete (LAN); la fig. 5.1 riproduce la schermata completa del menù Configurazione IP 2 con i relativi parametri impostabili. Fig Parametri Sottorete IP Permette di impostare il valore della subnet mask della rete in cui il dispositivo è installato. Il valore della maschera permette al KNX/IP Router di poter riconoscere se un dispositivo con il quale deve comunicare è all interno della sua stessa rete oppure no; in una comunicazione con un dispositivo non appartenente alla medesima rete (LAN), il router non invia direttamente i telegrammi al destinatario ma li invia al Gateway che a sua volta si preoccuperà di farli pervenire al destinatario vero e proprio. Nei campi Byte 1, Byte 2, Byte 3 e Byte 4 vanno inseriti i valori che compongono la subnet mask Indirizzo gateway IP Permette di impostare l indirizzo IP del Gateway. Se il Router viene utilizzato solo all interno della rete locale (LAN), l indirizzo di default può restare invariato. Nei campi Byte 1, Byte 2, Byte 3 e Byte 4 vanno inseriti i valori che compongono l indirizzo IP del Gateway. 9

10 ESEMPIO DI CONFIGURAZIONE INDIRIZZO IP: accesso al KNX/IP Router tramite PC; le impostazione del PC sono le seguenti: Indirizzo IP: Subnet mask: Il KNX/IP Router è collocato all interno della stessa rete locale (LAN) del PC. Il valore della subnet mask determina il range di indirizzi IP che possono essere assegnati ai dispositivi collocati nella rete locale; in questo caso, l indirizzo IP del KNX/IP Router deve essere xx, dove xx è un valore compreso tra 1 e 254 (escluso il valore 30 che è già stato assegnato al PC). Si deve garantire che lo stesso valore non venga assegnato due volte. Le impostazioni del KNX/IP Router potrebbero essere le seguenti: Indirizzo IP: Subnet mask: Menù Routing (KNX -> IP) Nel menù Routing (KNX -> IP) sono presenti i parametri che permettono di configurare il comportamento del dispositivo al transito dei telegrammi sulla linea bus KNX/EIB, definendone il blocco o l inoltro verso la dorsale; la fig. 6.1 riproduce la schermata completa del menù Routing (KNX -> IP) con i relativi parametri impostabili. 6.1 Parametri Fig Gruppi di telegrammi (gruppi principali da 0 a 13) Permette di impostare il comportamento del Router al transito dei telegrammi bus che hanno come destinatario un indirizzo con gruppo principale compreso tra 0 e 13. I valori impostabili sono: blocca Impostando questo valore, tutti i telegrammi che transitano all interno della linea/area di competenza del Router che come destinatario hanno indirizzi con gruppo principale compreso tra 0 e 13 non vengono inoltrati alla dorsale (IP). 10

11 inoltra Impostando questo valore, tutti i telegrammi che transitano all interno della linea/area di competenza del Router che come destinatario hanno indirizzi con gruppo principale compreso tra 0 e 13 vengono inoltrati alla dorsale (IP) indipendentemente dalla tabella di filtro utilizzata. Questa impostazione viene utilizzata solamente per scopi di testing. filtra Impostando questo valore, viene utilizzata la tabella di filtro generata da ETS per discriminare quale telegramma che transita all interno della linea/area di competenza del Router che come destinatario ha un indirizzo con gruppo principale compreso tra 0 e 13 viene inoltrato alla dorsale (IP) oppure no Gruppi di telegrammi (gruppi principali 14 e 15) Permette di impostare il comportamento del Router al transito dei telegrammi bus che hanno come destinatario un indirizzo con gruppo principale uguale a 14 o 15. I valori impostabili sono: blocca Impostando questo valore, tutti i telegrammi che transitano all interno della linea/area di competenza del Router che come destinatario hanno indirizzi con gruppo principale uguale a 14 o 15 non vengono inoltrati alla dorsale (IP). inoltra Impostando questo valore, tutti i telegrammi che transitano all interno della linea/area di competenza del Router che come destinatario hanno indirizzi con gruppo principale uguale a 14 o 15 vengono inoltrati alla dorsale (IP) Gruppi di telegrammi (gruppi principali da 16 a 31) Permette di impostare il comportamento del Router al transito dei telegrammi bus che hanno come destinatario un indirizzo con gruppo principale compreso tra 16 e 31; gli indirizzi con questi particolari valori vengono utilizzati per applicazioni particolari (es. Easy mode) e non sono disponibili in ETS. I valori impostabili sono: blocca Impostando questo valore, tutti i telegrammi che transitano all interno della linea/area di competenza del Router che come destinatario hanno indirizzi con gruppo principale compreso tra 16 e 31 non vengono inoltrati alla dorsale (IP). inoltra (ved. pagina seguente) Impostando questo valore, si rende visibile il menù Gruppi di telegrammi da 16 a 31 (KNX -> IP) dove l inoltro dei telegrammi con gruppo principale compreso tra 16 e 31 può essere abilitato/disabilitato a coppie di due (vedi capitolo 7) Telegrammi con indirizzo fisico Permette di impostare il comportamento del Router al transito dei telegrammi bus che hanno come destinatario un indirizzo fisico. I valori impostabili sono: blocca Impostando questo valore, tutti i telegrammi che transitano all interno della linea/area di competenza del Router che come destinatario hanno un indirizzo fisico non vengono inoltrati alla dorsale (IP). inoltra Impostando questo valore, tutti i telegrammi che transitano all interno della linea/area di competenza del Router che come destinatario hanno un indirizzo fisico vengono inoltrati alla dorsale (IP) indipendentemente dalla tabella di filtro utilizzata. filtra Impostando questo valore, viene utilizzata la tabella di filtro generata da ETS per discriminare quale telegramma che transita all interno della linea/area di competenza del Router che come destinatario ha un indirizzo fisico viene inoltrato alla dorsale (IP) oppure no. 11

12 6.1.5 Broadcast telegrammi Permette di impostare il comportamento del Router al transito dei telegrammi bus broadcast. I valori impostabili sono: blocca Impostando questo valore, tutti i telegrammi broadcast che transitano all interno della linea/area di competenza del Router non vengono inoltrati alla dorsale (IP). inoltra Impostando questo valore, tutti i telegrammi broadcast che transitano all interno della linea/area di competenza del Router vengono inoltrati alla dorsale (IP) Conferma (ACK) di gruppi di telegrammi Permette di impostare la condizione che genera il riscontro (ACK) del telegramma bus (KNX/EIB) da parte del Router a seguito del transito di telegrammi bus che hanno come destinatario un qualsiasi indirizzo di gruppo. I valori impostabili sono: sempre Impostando questo valore, per tutti i telegrammi che transitano all interno della linea/area di competenza del Router che come destinatario hanno indirizzi di gruppo viene generato il riscontro (ACK). solo all inoltro Impostando questo valore, solamente per i telegrammi bus inoltrati alla linea dorsale (IP) che come destinatario hanno indirizzi di gruppo viene generato il riscontro (ACK) Conferma (ACK) di telegrammi con indirizzo fisico Permette di impostare la condizione che genera il riscontro (ACK) del telegramma bus (KNX/EIB) da parte del Router a seguito del transito di telegrammi bus che hanno come destinatario un qualsiasi indirizzo fisico non appartenente alla linea. I valori impostabili sono: sempre Impostando questo valore, per tutti i telegrammi che transitano all interno della linea/area di competenza del Router che come destinatario hanno un indirizzo fisico viene generato il riscontro (ACK). solo all inoltro Impostando questo valore, solamente per i telegrammi bus inoltrati alla linea dorsale (IP) che come destinatario hanno un indirizzo fisico viene generato il riscontro (ACK). risposta NACK Impostando questo valore, per tutti i telegrammi che transitano all interno della linea/area di competenza del Router che come destinatario hanno un indirizzo fisico viene generato il riscontro negativo (NACK). Ciò implica il fatto che la comunicazione sulla linea KNX/EIB con telegrammi che come destinatario hanno un qualsiasi indirizzo fisico non è possibile. Tutto questo non incide sul transito dei telegrammi con destinatario un qualsiasi indirizzo di gruppo. Questa impostazione può essere utilizzata per bloccare i tentativi di manipolazione dei dispositivi KNX/EIB. ATTENZIONE!!!: con questa impostazione non è più possibile modificare la configurazione del Router se non attraverso un altro KNX/IP Router appartenente ad una linea differente, in modo che la configurazione avvenga attraverso telegrammi sulla dorsale IP e non sulla linea bus KNX/EIB. 12

13 7 Menù Gruppi di telegrammi da 16 a 31 (KNX -> IP) Nel menù Gruppi di telegrammi da 16 a 31 (KNX -> IP) sono presenti i parametri che permettono di configurare il comportamento del dispositivo al transito dei telegrammi bus KNX/EIB che come destinatario hanno un indirizzo con gruppo principale compreso tra 16 e 31, abilitandone o meno l inoltro verso la dorsale IP; la fig. 7.1 riproduce la schermata completa del menù Gruppi di telegrammi da 16 a 31 (KNX -> IP) con i relativi parametri impostabili. 7.1 Parametri Fig Gruppi di telegrammi (gruppo principale 16 e 17) Permette di abilitare o meno l inoltro dei telegrammi bus KNX/EIB che hanno come destinatario un indirizzo con gruppo principale pari a 16 o 17 sulla dorsale IP. I valori impostabili sono: disabilita Impostando questo valore, tutti i telegrammi che transitano all interno della linea/area di competenza del Router che come destinatario hanno indirizzi con gruppo principale uguale a 16 o 17 non vengono inoltrati alla dorsale (IP). abilita Impostando questo valore, tutti i telegrammi che transitano all interno della linea/area di competenza del Router che come destinatario hanno indirizzi con gruppo principale uguale a 16 o 17 vengono inoltrati alla dorsale (IP) Gruppi di telegrammi (gruppo principale 18 e 19) Vedi paragrafo tenendo in considerazione che, in questo caso, gli indirizzi hanno gruppo principale uguale a 18 o

14 7.1.3 Gruppi di telegrammi (gruppo principale 20 e 21) Vedi paragrafo tenendo in considerazione che, in questo caso, gli indirizzi hanno gruppo principale uguale a 20 o Gruppi di telegrammi (gruppo principale 22 e 23) Vedi paragrafo tenendo in considerazione che, in questo caso, gli indirizzi hanno gruppo principale uguale a 22 o Gruppi di telegrammi (gruppo principale 24 e 25) Vedi paragrafo tenendo in considerazione che, in questo caso, gli indirizzi hanno gruppo principale uguale a 24 o Gruppi di telegrammi (gruppo principale 26 e 27) Vedi paragrafo tenendo in considerazione che, in questo caso, gli indirizzi hanno gruppo principale uguale a 26 o Gruppi di telegrammi (gruppo principale 28 e 29) Vedi paragrafo tenendo in considerazione che, in questo caso, gli indirizzi hanno gruppo principale uguale a 28 o Gruppi di telegrammi (gruppo principale 30 e 31) Vedi paragrafo tenendo in considerazione che, in questo caso, gli indirizzi hanno gruppo principale uguale a 30 o

15 8 Menù Routing (IP -> KNX) Nel menù Routing (IP -> KNX) sono presenti i parametri che permettono di configurare il comportamento del dispositivo al transito dei telegrammi nella linea dorsale IP, definendone il blocco o l inoltro verso la linea KNX/EIB; la fig. 8.1 riproduce la schermata completa del menù Routing (IP -> KNX) con i relativi parametri impostabili. 8.1 Parametri Fig Gruppi di telegrammi (gruppi principali da 0 a 13) Permette di impostare il comportamento del Router al transito dei telegrammi nella dorsale IP che hanno come destinatario un indirizzo con gruppo principale compreso tra 0 e 13. I valori impostabili sono: blocca Impostando questo valore, tutti i telegrammi che come destinatario hanno indirizzi con gruppo principale compreso tra 0 e 13 non vengono inoltrati all interno della linea/area KNX/EIB di competenza del Router. inoltra Impostando questo valore, tutti i telegrammi che come destinatario hanno indirizzi con gruppo principale compreso tra 0 e 13 vengono inoltrati all interno della linea/area KNX/EIB di competenza del Router indipendentemente dalla tabella di filtro utilizzata. Questa impostazione viene utilizzata solamente per scopi di testing. filtra Impostando questo valore, viene utilizzata la tabella di filtro generata da ETS per discriminare quale telegramma che transita nella dorsale IP che come destinatario ha un indirizzo con gruppo principale compreso tra 0 e 13 viene inoltrato all interno della linea/area KNX/EIB di competenza del Router oppure no. 15

16 8.1.2 Gruppi di telegrammi (gruppi principali 14 e 15) Permette di impostare il comportamento del Router al transito dei telegrammi nella dorsale IP che hanno come destinatario un indirizzo con gruppo principale uguale a 14 o 15. I valori impostabili sono: blocca Impostando questo valore, tutti i telegrammi che come destinatario hanno indirizzi con gruppo principale uguale a 14 o 15 non vengono inoltrati all interno della linea/area KNX/EIB di competenza del Router. inoltra Impostando questo valore, tutti i telegrammi che come destinatario hanno indirizzi con gruppo principale uguale a 14 o 15 vengono inoltrati all interno della linea/area KNX/EIB di competenza del Router Gruppi di telegrammi (gruppi principali da 16 a 31) Permette di impostare il comportamento del Router al transito dei telegrammi nella dorsale IP che hanno come destinatario un indirizzo con gruppo principale compreso tra 16 e 31; gli indirizzi con questi particolari valori vengono utilizzati per applicazioni particolari (es. Easy mode) e non sono disponibili in ETS. I valori impostabili sono: blocca Impostando questo valore, tutti i telegrammi che come destinatario hanno indirizzi con gruppo principale compreso tra 16 e 31 non vengono inoltrati all interno della linea/area KNX/EIB di competenza del Router. inoltra (ved. pagina seguente) Impostando questo valore, si rende visibile il menù Gruppi di telegrammi da 16 a 31 (IP -> KNX) dove l inoltro dei telegrammi con gruppo principale compreso tra 16 e 31 può essere abilitato/disabilitato a coppie di due (vedi capitolo 9) Telegrammi con indirizzo fisico Permette di impostare il comportamento del Router al transito dei telegrammi nella dorsale IP che hanno come destinatario un indirizzo fisico. I valori impostabili sono: blocca Impostando questo valore, tutti i telegrammi che come destinatario hanno un indirizzo fisico non vengono inoltrati all interno della linea/area KNX/EIB di competenza del Router. inoltra Impostando questo valore, tutti i telegrammi che come destinatario hanno un indirizzo fisico vengono inoltrati all interno della linea/area KNX/EIB di competenza del Router indipendentemente dalla tabella di filtro utilizzata. filtra Impostando questo valore, viene utilizzata la tabella di filtro generata da ETS per discriminare quale telegramma che transita nella dorsale IP che come destinatario ha un indirizzo fisico viene inoltrato all interno della linea/area di competenza del Router oppure no Broadcast telegrammi Permette di impostare il comportamento del Router al transito dei telegrammi broadcast sulla linea dorsale IP. I valori impostabili sono: blocca Impostando questo valore, tutti i telegrammi broadcast che transitano nella dorsale IP non vengono inoltrati all interno della linea/area di competenza del Router. inoltra Impostando questo valore, tutti i telegrammi broadcast che transitano nella dorsale IP vengono inoltrati all interno della linea/area di competenza del Router. 16

17 8.1.6 Ripetizione della trasmissione di gruppi di telegrammi Permette di abilitare la ritrasmissione sulla linea bus KNX/EIB dei telegrammi con destinatario un qualsiasi indirizzo di gruppo che nella fase di inoltro dalla dorsale IP alla linea bus KNX/EIB vengono persi. I valori impostabili sono: disabilita Impostando questo valore, i telegrammi con destinatario un qualsiasi indirizzo di gruppo che nella fase di inoltro dalla dorsale IP alla linea bus KNX/EIB vengono persi non vengono ritrasmessi sul bus. abilita Impostando questo valore, i telegrammi con destinatario un qualsiasi indirizzo di gruppo che nella fase di inoltro dalla dorsale IP alla linea bus KNX/EIB vengono persi vengono ritrasmessi sul bus fino a un massimo di 3 tentativi Ripetizione della trasmissione di telegrammi con indirizzo fisico Permette di abilitare la ritrasmissione sulla linea bus KNX/EIB dei telegrammi con destinatario un qualsiasi indirizzo fisico che nella fase di inoltro dalla dorsale IP alla linea bus KNX/EIB vengono persi. I valori impostabili sono: disabilita Impostando questo valore, i telegrammi con destinatario un qualsiasi indirizzo fisico che nella fase di inoltro dalla dorsale IP alla linea bus KNX/EIB vengono persi non vengono ritrasmessi sul bus. abilita Impostando questo valore, i telegrammi con destinatario un qualsiasi indirizzo fisico che nella fase di inoltro dalla dorsale IP alla linea bus KNX/EIB vengono persi vengono ritrasmessi sul bus fino a un massimo di 3 tentativi Ripetizione della trasmissione di telegrammi Broadcast Permette di abilitare la ritrasmissione sulla linea bus KNX/EIB dei telegrammi broadcast che nella fase di inoltro dalla dorsale IP alla linea bus KNX/EIB vengono persi. I valori impostabili sono: disabilita Impostando questo valore, i telegrammi broadcast che nella fase di inoltro dalla dorsale IP alla linea bus KNX/EIB vengono persi non vengono ritrasmessi sul bus. abilita Impostando questo valore, i telegrammi broadcast che nella fase di inoltro dalla dorsale IP alla linea bus KNX/EIB vengono persi vengono ritrasmessi sul bus fino a un massimo di 3 tentativi. 17

18 9 Menù Gruppi di telegrammi da 16 a 31 (IP -> KNX) Nel menù Gruppi di telegrammi da 16 a 31 (IP -> KNX) sono presenti i parametri che permettono di configurare il comportamento del dispositivo al transito dei telegrammi bus KNX/EIB che come destinatario hanno un indirizzo con gruppo principale compreso tra 16 e 31, abilitandone o meno l inoltro verso la dorsale IP; la fig. 9.1 riproduce la schermata completa del menù Gruppi di telegrammi da 16 a 31 (IP -> KNX) con i relativi parametri impostabili. 9.1 Parametri Fig Gruppi di telegrammi (gruppo principale 16 e 17) Permette di abilitare o meno l inoltro dei telegrammi della dorsale IP che hanno come destinatario un indirizzo con gruppo principale pari a 16 o 17 sulla linea/area KNX/EIB. I valori impostabili sono: disabilita Impostando questo valore, tutti i telegrammi che transitano sulla dorsale IP che come destinatario hanno indirizzi con gruppo principale uguale a 16 o 17 non vengono inoltrati all interno alla linea/area di competenza del Router. abilita Impostando questo valore, tutti i telegrammi che transitano sulla dorsale IP che come destinatario hanno indirizzi con gruppo principale uguale a 16 o 17 vengono inoltrati all interno alla linea/area di competenza del Router Gruppi di telegrammi (gruppo principale 18 e 19) Vedi paragrafo tenendo in considerazione che, in questo caso, gli indirizzi hanno gruppo principale uguale a 18 o

19 9.1.3 Gruppi di telegrammi (gruppo principale 20 e 21) Vedi paragrafo tenendo in considerazione che, in questo caso, gli indirizzi hanno gruppo principale uguale a 20 o Gruppi di telegrammi (gruppo principale 22 e 23) Vedi paragrafo tenendo in considerazione che, in questo caso, gli indirizzi hanno gruppo principale uguale a 22 o Gruppi di telegrammi (gruppo principale 24 e 25) Vedi paragrafo tenendo in considerazione che, in questo caso, gli indirizzi hanno gruppo principale uguale a 24 o Gruppi di telegrammi (gruppo principale 26 e 27) Vedi paragrafo tenendo in considerazione che, in questo caso, gli indirizzi hanno gruppo principale uguale a 26 o Gruppi di telegrammi (gruppo principale 28 e 29) Vedi paragrafo tenendo in considerazione che, in questo caso, gli indirizzi hanno gruppo principale uguale a 28 o Gruppi di telegrammi (gruppo principale 30 e 31) Vedi paragrafo tenendo in considerazione che, in questo caso, gli indirizzi hanno gruppo principale uguale a 30 o

20 10 Configurazione del KNX/IP Router come interfaccia di accesso al bus KNX/EIB Una volta che la configurazione IP del KNX/IP Router viene eseguita correttamente, il router può essere utilizzato come interfaccia di accesso al bus KNX/EIB. Per utilizzare questa funzione, selezionare la cartella Comunicazione dal menù Extra Opzioni del software ETS3 (versione 3.0c e superiori) come mostrato nella figura Fig Selezionare il pulsante Configura interfacce per aprire la finestra di configurazione ETS Connection Manager. Creare una nuova connessione impostando la voce KNXnet/IP (prima voce della lista) al parametro Tipo (vedi figura 10.2). Il software ETS provvede automaticamente a cercare tutte le interfacce KNXnet/IP presenti sulla linea IP. Vengono visualizzati tutti i dispositivi trovati: selezionare quello desiderato. Fig

Interfaccia KNX/IP - da guida DIN KXIPI. Manuale Tecnico

Interfaccia KNX/IP - da guida DIN KXIPI. Manuale Tecnico Interfaccia KNX/IP - da guida DIN KXIPI Manuale Tecnico 24809270/15-04-2014 1 Sommario 1 Introduzione... 3 2 Applicazione... 3 3 Menù Impostazioni generali... 4 3.1 Parametri... 4 3.1.1 Nome apparecchio...

Dettagli

Interfaccia KNX/IP Wireless GW 90839. Manuale Tecnico

Interfaccia KNX/IP Wireless GW 90839. Manuale Tecnico Interfaccia KNX/IP Wireless GW 90839 Manuale Tecnico Sommario 1 Introduzione... 3 2 Applicazione... 4 3 Menù Impostazioni generali... 5 3.1 Parametri... 5 4 Menù Protezione WLAN... 6 4.1 Parametri... 6

Dettagli

Gateway KNX/DALI 64/16 GW 90872. Manuale utente del Dali Control Service and Comissioning Wizard 1.2.1

Gateway KNX/DALI 64/16 GW 90872. Manuale utente del Dali Control Service and Comissioning Wizard 1.2.1 Gateway KNX/DALI 64/16 GW 90872 Manuale utente del Dali Control Service and Comissioning Wizard 1.2.1 1 Copyright and Notes Il Dali Control Service and Comissioning Wizard 1.2.1 e la relativa documentazione

Dettagli

MODULO REMOTIZZAZIONE ETS PER KONNEXION [KNX-ETS]

MODULO REMOTIZZAZIONE ETS PER KONNEXION [KNX-ETS] MODULO REMOTIZZAZIONE ETS PER KONNEXION [KNX-ETS] 1 1 - OPERAZIONI PRELIMINARI INTRODUZIONE Il modulo KNX-ETS è un componente software aggiuntivo per KONNEXION, il controller web di supervisione di Domotica

Dettagli

FRITZ!WLAN Repeater 300E come Access Point. FRITZ!WLAN Repeater 300E come Access Point Wi-Fi

FRITZ!WLAN Repeater 300E come Access Point. FRITZ!WLAN Repeater 300E come Access Point Wi-Fi FRITZ!WLAN Repeater 300E come Access Point Wi-Fi 1 Introduzione La connettività wireless (senza fili) è diventata una necessità fondamentale nell ambito della propria rete domestica o di quella dell ufficio,

Dettagli

Mitho PL KNX Pannello combinato KNX/videocitofonia. Mitho HA KNX Pannello di comando e visualizzazione KNX. Manuale Tecnico

Mitho PL KNX Pannello combinato KNX/videocitofonia. Mitho HA KNX Pannello di comando e visualizzazione KNX. Manuale Tecnico Mitho PL KNX Pannello combinato KNX/videocitofonia Mitho HA KNX Pannello di comando e visualizzazione KNX Mitho PL KNX Mitho HA KNX Manuale Tecnico 1 Sommario 1 2 3 4 5 6 7 Introduzione... 3 Applicazione...

Dettagli

ETI/Domo. Italiano. www.bpt.it. ETI-Domo Config 24810070 IT 29-07-14

ETI/Domo. Italiano. www.bpt.it. ETI-Domo Config 24810070 IT 29-07-14 ETI/Domo 24810070 www.bpt.it IT Italiano ETI-Domo Config 24810070 IT 29-07-14 Configurazione del PC Prima di procedere con la configurazione di tutto il sistema è necessario configurare il PC in modo che

Dettagli

Convertitore di rete NETCON

Convertitore di rete NETCON MANUALE DI PROGRAMMAZIONE INTERFACCIA TCP/IP PER SISTEMI REVERBERI Convertitore di rete NETCON RMNE24I0 rev. 1 0708 I N D I C E 1. Scopo... 4 2. Descrizione... 4 3. Collegamenti elettrici del dispositivo...

Dettagli

Manuale di configurazione CONNECT GW

Manuale di configurazione CONNECT GW Modulo gateway FA00386-IT B A 2 10 Manuale di configurazione CONNECT GW INFORMAZIONI GENERALI Per connettere una o più automazioni al portale CAME Cloud o ad una rete locale dedicata e rendere possibile

Dettagli

ABB i-bus EIB / KNX KIT INTERFACCIAMENTO DOMUSLINK EIB/KNX ED 029 4

ABB i-bus EIB / KNX KIT INTERFACCIAMENTO DOMUSLINK EIB/KNX ED 029 4 ABB i-bus EIB / KNX KIT INTERFACCIAMENTO DOMUSLINK EIB/KNX ED 029 4 Sistemi di installazione intelligente INDICE 1 GENERALE... 4 2 CARATTERISTICHE TECNICHE... 5 2.1 DATI TECNICI... 5 3 MESSA IN SERVIZIO...

Dettagli

Guida alla configurazione

Guida alla configurazione NovaSun Log Guida alla configurazione Revisione 3.1 28/06/2010 Partita IVA / Codice Fiscale: 03034090542 pag. 1 di 16 Partita IVA / Codice Fiscale: 03034090542 pag. 2 di 16 Contenuti Il presente documento

Dettagli

SIEMENS GIGASET C450 IP GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP

SIEMENS GIGASET C450 IP GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP SIEMENS GIGASET C450 IP GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP Gigaset C450 IP Guida alla configurazione EUTELIAVOIP Rev1-0 pag.2 INDICE SCOPO...3 TELEFONARE CON EUTELIAVOIP...3 CONNESSIONE DEL TELEFONO

Dettagli

SIEMENS GIGASET S685 IP GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP

SIEMENS GIGASET S685 IP GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP SIEMENS GIGASET S685 IP GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP Gigaset S685 IP Guida alla configurazione EUTELIAVOIP Rev2-0 pag.2 INDICE SCOPO... 3 TELEFONARE CON EUTELIAVOIP... 3 CONNESSIONE DEL TELEFONO

Dettagli

GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE DEL SERVIZIO INTERNET E DELLA POSTA ELETTRONICA V2.2

GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE DEL SERVIZIO INTERNET E DELLA POSTA ELETTRONICA V2.2 GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE DEL SERVIZIO INTERNET E DELLA POSTA ELETTRONICA V2.2 PROCEDURA DI ATTIVAZIONE DEL SERVIZIO INTERNET Sono di seguito riportate le istruzioni necessarie per l attivazione del servizio.

Dettagli

FRITZ!Box Fon ata GUIDA ALL INSTALLAZIONE. Fritz!Box Fon ATA Guida all installazione EUTELIAVOIP Rev1-0

FRITZ!Box Fon ata GUIDA ALL INSTALLAZIONE. Fritz!Box Fon ATA Guida all installazione EUTELIAVOIP Rev1-0 FRITZ!Box Fon ata GUIDA ALL INSTALLAZIONE Fritz!Box Fon ATA Guida all installazione EUTELIAVOIP Rev1-0 pag.2 INDICE BREVE DESCRIZIONE DEL FRITZ!Box Fon ata...3 IL CONTENUTO DELLA SCATOLA DEL FRITZ!Box

Dettagli

Start > Pannello di controllo > Prestazioni e manutenzione > Sistema Oppure clic destro / Proprietà sull icona Risorse del computer su Desktop

Start > Pannello di controllo > Prestazioni e manutenzione > Sistema Oppure clic destro / Proprietà sull icona Risorse del computer su Desktop Installare e configurare una piccola rete locale (LAN) Usando i Protocolli TCP / IP (INTRANET) 1 Dopo aver installato la scheda di rete (seguendo le normali procedure di Aggiunta nuovo hardware), bisogna

Dettagli

Pronti via! ETHERNET NS - CJ1

Pronti via! ETHERNET NS - CJ1 PV_0001 Rev. A Pronti via! ETHERNET NS - CJ1 Pronti via! "Pronti... via!" è una raccolta di informazioni interattive, che permette una consultazione rapida delle principali informazioni necessarie all'utilizzo

Dettagli

Gli indirizzi dell Internet Protocol. IP Address

Gli indirizzi dell Internet Protocol. IP Address Gli indirizzi dell Internet Protocol IP Address Il protocollo IP Prevalente è ormai diventato nell implementazione di reti di computer la tecnologia sintetizzata nei protocolli TCP- Ip IP è un protocollo

Dettagli

La VPN con il FRITZ!Box Parte I. La VPN con il FRITZ!Box Parte I

La VPN con il FRITZ!Box Parte I. La VPN con il FRITZ!Box Parte I La VPN con il FRITZ!Box Parte I 1 Introduzione In questa mini-guida illustreremo come realizzare un collegamento tramite VPN(Virtual Private Network) tra due FRITZ!Box, in modo da mettere in comunicazioni

Dettagli

GUIDA AL FUNZIONAMENTO DELL' APP "UDVGUARD" PER DISPOSITIVI MOBILI BASATI SUL SISTEMA OPERATIVO ANDROID

GUIDA AL FUNZIONAMENTO DELL' APP UDVGUARD PER DISPOSITIVI MOBILI BASATI SUL SISTEMA OPERATIVO ANDROID GUIDA AL FUNZIONAMENTO DELL' APP "UDVGUARD" PER DISPOSITIVI MOBILI BASATI SUL SISTEMA OPERATIVO ANDROID Questa guida presenta la configurazione ed alcune indicazioni di funzionamento relative all'app "UDVGuard"

Dettagli

FRITZ!Box Fon WLAN 7050 GUIDA ALL INSTALLAZIONE. Fritz!Box Fon WLAN 7050 Guida all installazione EUTELIAVOIP Rev1-0

FRITZ!Box Fon WLAN 7050 GUIDA ALL INSTALLAZIONE. Fritz!Box Fon WLAN 7050 Guida all installazione EUTELIAVOIP Rev1-0 FRITZ!Box Fon WLAN 7050 GUIDA ALL INSTALLAZIONE Fritz!Box Fon WLAN 7050 Guida all installazione EUTELIAVOIP Rev1-0 pag.2 INDICE COSA E IL FRITZ!Box Fon WLAN 7050...3 IL CONTENUTO DELLA SCATOLA DEL FRITZ!Box

Dettagli

BREVE GUIDA ALL ATTIVAZIONE DEL SERVIZIO DDNS PER DVR SERIE TMX

BREVE GUIDA ALL ATTIVAZIONE DEL SERVIZIO DDNS PER DVR SERIE TMX BREVE GUIDA ALL ATTIVAZIONE DEL SERVIZIO DDNS PER DVR SERIE TMX Questa guida riporta i passi da seguire per la connessione dei DVR serie TMX ad Internet con indirizzo IP dinamico, sfruttando il servizio

Dettagli

Assegnamento di un indirizzo IP temporaneo a dispositivi Barix

Assegnamento di un indirizzo IP temporaneo a dispositivi Barix Assegnamento di un indirizzo IP temporaneo a dispositivi Barix V 1.0 GUIDA RAPIDA Introduzione L obiettivo di questa guida rapida è fornire all utente un modo per poter assegnare un indirizzo IP temporaneo

Dettagli

SIEMENS GIGASET S450 IP GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP

SIEMENS GIGASET S450 IP GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP SIEMENS GIGASET S450 IP GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP Gigaset S450 IP Guida alla configurazione EUTELIAVOIP Rev2-0 pag.2 INDICE SCOPO...3 TELEFONARE CON EUTELIAVOIP...3 CONNESSIONE DEL TELEFONO

Dettagli

Manuale imagic. Manuale Utente imagic

Manuale imagic. Manuale Utente imagic Manuale Utente imagic 0 INDICE Introduzione... 2 Contenuto della scatola... 3 Capitolo 1 Procedura di accensione... 4 Capitolo 2 Procedura di configurazione... 5 2.1 Individuazione IP... 5 3.2 Wizard...

Dettagli

Configurare una rete con PC Window s 98

Configurare una rete con PC Window s 98 Configurare una rete con PC Window s 98 In estrema sintesi, creare una rete di computer significa: realizzare un sistema di connessione tra i PC condividere qualcosa con gli altri utenti della rete. Anche

Dettagli

DSL-G604T Wireless ADSL Router

DSL-G604T Wireless ADSL Router Il presente prodotto può essere configurato con un browser web aggiornato come Internet Explorer 6 o Netscape Navigator 6.2.3. DSL-G604T Wireless ADSL Router Prima di cominciare 1. Se si intende utilizzare

Dettagli

MC-link Spa Collegamento e configurazione del router Vigor2800i per l accesso ad MC-link

MC-link Spa Collegamento e configurazione del router Vigor2800i per l accesso ad MC-link MC-link Spa Collegamento e configurazione del router Vigor2800i per l accesso ad MC-link Pannello frontale del Vigor2800i Installazione hardware del Vigor2800i Questa sezione illustrerà come installare

Dettagli

PROCEDURA DI CONFIGURAZIONE: Per configurare i parametri di rete dell RCX LAN è necessario installare il software Tibbo DS Manager

PROCEDURA DI CONFIGURAZIONE: Per configurare i parametri di rete dell RCX LAN è necessario installare il software Tibbo DS Manager Via S. Antonio, 47 35030 Veggiano PD Tel: 04441800191 Fax: 0497960910 www.shitek.it info@shitek.it RCX LAN Wi -Fi RCX LAN Wi-Fi MAN_00023_ita_RCX_LAN Ca PROCEDURA DI CONFIGURAZIONE: 1. PARAMETRI PER LA

Dettagli

Firewall e Abilitazioni porte (Port Forwarding)

Firewall e Abilitazioni porte (Port Forwarding) Firewall e Abilitazioni porte (Port Forwarding) 1 Introduzione In questa mini-guida mostreremo come creare le regole sul Firewall integrato del FRITZ!Box per consentire l accesso da Internet a dispositivi

Dettagli

Futura IP. www.bpt.it. Italiano. Futura IP Inst IT 24809750 09-06-14

Futura IP. www.bpt.it. Italiano. Futura IP Inst IT 24809750 09-06-14 Futura IP 24809090 www.bpt.it IT Italiano Avvertenze generali 212 161 29 Leggere attentamente le istruzioni, prima di iniziare l installazione ed eseguire gli interventi come specificato dal costruttore;

Dettagli

ABB i-bus KNX IP-Router IPR/S 2.1

ABB i-bus KNX IP-Router IPR/S 2.1 Manuale del prodotto ABB i-bus KNX IP-Router IPR/S 2.1 Building Systems Engineering Il presente manuale descrive il funzionamento dell'ip-router IPR/S 2.1 con il programma applicativo IP Routing. Con riserva

Dettagli

collegamento Ethernet

collegamento Ethernet Sommario Ethernet collegamento Ethernet La funzione Ethernet incorporata della stampante consente di collegare direttamente la stampante a una rete Ethernet senza l'ausilio di un server di stampa esterno.

Dettagli

Access Control List (I parte)

Access Control List (I parte) - Laboratorio di Servizi di Telecomunicazioni Access Control List (I parte) Indice Cosa sono le ACL? Interfacce Inbound & Outbound Wildcard mask Configurare una ACL standard ACL extended Named ACL Posizionamento

Dettagli

VS-TV. Manuale per l utente. Matrice video virtuale ITALIANO

VS-TV. Manuale per l utente. Matrice video virtuale ITALIANO ITALIANO VS-TV Manuale per l utente Matrice video virtuale ÍNDICE 1 INTRODUZIONE... 2 1.1 CARATTERISTICHE.... 2 2 INSTALLAZIONE ED AVVIO... 3 2.1 CONTENUTO DELL IMBALLAGGIO... 3 2.2 INSTALLAZIONE... 3

Dettagli

Replica con TeraStation 3000/4000/5000/7000. Buffalo Technology

Replica con TeraStation 3000/4000/5000/7000. Buffalo Technology Replica con TeraStation 3000/4000/5000/7000 Buffalo Technology Introduzione La funzione di replica consente di sincronizzare una cartella in due diversi dispositivi TeraStation quasi in tempo reale. Il

Dettagli

Telefono DECT Gigaset A510

Telefono DECT Gigaset A510 Telefono DECT Gigaset A510 Manuale di Configurazione Il telefono Gigaset A510IP è un terminale DECT che supporta lo standard SIP per la comunicazione con centralini IP. Può dunque essere integrato nel

Dettagli

NOTE OPERATIVE. Prodotto Inaz Download Manager. Release 1.3.0

NOTE OPERATIVE. Prodotto Inaz Download Manager. Release 1.3.0 Prodotto Inaz Download Manager Release 1.3.0 Tipo release COMPLETA RIEPILOGO ARGOMENTI 1. Introduzione... 2 2. Architettura... 3 3. Configurazione... 4 3.1 Parametri di connessione a Internet... 4 3.2

Dettagli

COMPLESSO SCOLASTICO INTERNAZIONALE GIOVANNI PAOLO II. Pianificazione di reti IP (subnetting)

COMPLESSO SCOLASTICO INTERNAZIONALE GIOVANNI PAOLO II. Pianificazione di reti IP (subnetting) Pianificazione di reti IP (subnetting) Avendo una rete complessa possiamo dividerla in sottoreti logiche, collegandole con dei router. Questa operazione di segmentazione prende il nome di subnetting, ed

Dettagli

INDIRIZZI IP ARCHITETTURA GENERALE DEGLI INDIRIZZI IP FORME DI INDIRIZZI IP CINQUE FORME DI INDIRIZZI IP

INDIRIZZI IP ARCHITETTURA GENERALE DEGLI INDIRIZZI IP FORME DI INDIRIZZI IP CINQUE FORME DI INDIRIZZI IP INDIRIZZI IP ARCHITETTURA GENERALE DEGLI INDIRIZZI IP Un indirizzo IP è composto da 32 bit. Generalmente, per convenienza, è presentato in decimale: 4 ottetti (bytes) separati da un punto. Ogni rete fisica

Dettagli

Splash RPX-i Color Server. Guida alla soluzione dei problemi

Splash RPX-i Color Server. Guida alla soluzione dei problemi Splash RPX-i Color Server Guida alla soluzione dei problemi 2006 Electronics for Imaging, Inc. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da

Dettagli

Sistema di gestione Certificato MANUALE PER L'UTENTE

Sistema di gestione Certificato MANUALE PER L'UTENTE Sistema di gestione Certificato MANUALE PER L'UTENTE Pagina 1 di 16 Indice 1 Introduzione...3 2 Genera certificato...4 3 Sospendi certificato...10 4 Riattiva certificato...12 5 Revoca certificato...14

Dettagli

SUPERVISIONE DOMOTICA KNX CON LA APP HAPPY HOME

SUPERVISIONE DOMOTICA KNX CON LA APP HAPPY HOME Serie Chorus SUPERVISIONE DOMOTICA KNX CON LA APP HAPPY HOME Approfondimento tecnico Supervisione domotica KNX con HAPPY HOME - Approfondimento tecnico Pag 1 INDICE INTRODUZIONE 3 APP HAPPY HOME : CARATTERISTICHE

Dettagli

BMSO1001. Virtual Configurator. Istruzioni d uso 02/10-01 PC

BMSO1001. Virtual Configurator. Istruzioni d uso 02/10-01 PC BMSO1001 Virtual Configurator Istruzioni d uso 02/10-01 PC 2 Virtual Configurator Istruzioni d uso Indice 1. Requisiti Hardware e Software 4 1.1 Requisiti Hardware 4 1.2 Requisiti Software 4 2. Concetti

Dettagli

Smart Guide ITALIANO. Versione: 3.2.5. netrd. etstart srl via Austria, 23/D - 35127 Padova (PD), Italy - info@etstart.it - www.etstart.

Smart Guide ITALIANO. Versione: 3.2.5. netrd. etstart srl via Austria, 23/D - 35127 Padova (PD), Italy - info@etstart.it - www.etstart. Smart Guide netrd ITALIANO Versione: 3.2.5 netrd è commercializzato da etstart srl via Austria, 23/D - 35127 Padova (PD), Italy - info@etstart.it - www.etstart.it 1 1 Descrizione Prodotto INDICE 1.1 Informazioni

Dettagli

GE 032 DESCRIZIONE RETI GEOGRAFICHE PER MX 650

GE 032 DESCRIZIONE RETI GEOGRAFICHE PER MX 650 GE 032 DESCRIZIONE RETI GEOGRAFICHE PER MX 650 MONOGRAFIA DESCRITTIVA Edizione Gennaio 2010 MON. 255 REV. 1.0 1 di 27 INDICE Introduzione alle funzionalità di gestione per sistemi di trasmissioni PDH...

Dettagli

La VPN con il FRITZ!Box Parte II. La VPN con il FRITZ!Box Parte II

La VPN con il FRITZ!Box Parte II. La VPN con il FRITZ!Box Parte II La VPN con il FRITZ!Box Parte II 1 Introduzione In questa mini-guida mostreremo com è possibile creare un collegamento su Internet tramite VPN(Virtual Private Network) tra il FRITZ!Box di casa o dell ufficio

Dettagli

TELE System Wi-lly 0.2 Plus Adattatore Ethernet-Wireless Configurazione manuale con Windows 8

TELE System Wi-lly 0.2 Plus Adattatore Ethernet-Wireless Configurazione manuale con Windows 8 TELE System Wi-lly 0.2 Plus Adattatore Ethernet-Wireless Configurazione manuale con Windows 8 L'installazione dell'adattatore Ethernet-Wireless Wi-lly 0.2 Plus è studiata per risultare estremamente semplice.

Dettagli

6.3.2.8 Laboratorio - Configurazione di una NIC con DHCP in Windows Vista

6.3.2.8 Laboratorio - Configurazione di una NIC con DHCP in Windows Vista 5.0 6.3.2.8 Laboratorio - Configurazione di una NIC con DHCP in Windows Vista Introduzione Stampare e completare questo laboratorio. In questo laboratorio, sarà configurata una NIC Ethernet con utilizzo

Dettagli

ACINT01. INTERFACCIA LAN PER CENTRALI ANTINCENDIO AC501 e AC502 ACINT01 REV.00-30/04/15 1

ACINT01. INTERFACCIA LAN PER CENTRALI ANTINCENDIO AC501 e AC502 ACINT01 REV.00-30/04/15 1 ACINT01 INTERFACCIA LAN PER CENTRALI ANTINCENDIO AC501 e AC502 ACINT01 REV.00-30/04/15 1 Sommario 1 Introduzione... 3 2 Collegamento della scheda sulle centrali AC502 e/o AC502... 3 3 Modifica dei parametri

Dettagli

Prima di iniziare la procedura d installazione, verificare che siano disponibili tutte le informazioni e le attrezzature necessarie

Prima di iniziare la procedura d installazione, verificare che siano disponibili tutte le informazioni e le attrezzature necessarie Il presente prodotto può essere configurato con un browser web aggiornato come Internet Explorer 6 o Netscape Navigator 6.2.3. DSL-504T ADSL Router Prima di cominciare Prima di iniziare la procedura d

Dettagli

NOTE TECNICHE DI CONFIGURAZIONE. Giugno 2009

NOTE TECNICHE DI CONFIGURAZIONE. Giugno 2009 NOTE TECNICHE DI CONFIGURAZIONE Giugno 2009 INDICE Configurazioni 3 Configurazioni Windows Firewall.. 3 Configurazioni Permessi DCOM. 4 Installazione Sql Server 2005 9 Prerequisiti Software 7 Installazione

Dettagli

Utilizzo dell'unità Cisco UC 320W con Windows Small Business Server

Utilizzo dell'unità Cisco UC 320W con Windows Small Business Server Utilizzo dell'unità Cisco UC 320W con Windows Small Business Server In questo documento viene mostrato come distribuire l'unità Cisco UC 320W in un ambiente Windows Small Business Server. Sommario In questo

Dettagli

SIP-Phone 302 GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP

SIP-Phone 302 GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP SIP-Phone 302 GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP SIP-Phone 302 Guida alla Configurazione EUTELIAVOIP Rev1-0 pag.2 INDICE SCOPO...3 COME ACCEDERE ALLA CONFIGURAZIONE...3 Accesso all IP Phone quando il

Dettagli

SIEMENS GIGASET S450 IP GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP

SIEMENS GIGASET S450 IP GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP SIEMENS GIGASET S450 IP GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP Gigaset S450 IP Guida alla configurazione EUTELIAVOIP Rev1-0 pag.2 INDICE SCOPO...3 TELEFONARE CON EUTELIAVOIP...3 CONNESSIONE DEL TELEFONO

Dettagli

Si precisa in ogni caso che questa guida rapida non esime dalla lettura del Manuale utente presente nell ambiente del Servizio Telematico Doganale.

Si precisa in ogni caso che questa guida rapida non esime dalla lettura del Manuale utente presente nell ambiente del Servizio Telematico Doganale. GUIDA RAPIDA versione 25 febbraio 2010 SERVIIZIIO TELEMATIICO DOGANALE Avvertenze: Questa guida vuole costituire un piccolo aiuto per gli operatori che hanno già presentato richiesta di adesione al servizio

Dettagli

STAMPE LASER: TIME_CHECKER.EXE

STAMPE LASER: TIME_CHECKER.EXE STAMPE LASER: TIME_CHECKER.EXE Sommario Cosa è...2 Cosa fa...3 Protezione del software:...3 Protezione delle stampe laser:...3 Modalità di attivazione chiave laser e ricarica contatori dichiarazioni da

Dettagli

progecad NLM Guida all uso Rel. 10.2

progecad NLM Guida all uso Rel. 10.2 progecad NLM Guida all uso Rel. 10.2 Indice Indice... 2 Introduzione... 3 Come Iniziare... 3 Installare progecad NLM Server... 3 Registrare progecad NLM Server... 3 Aggiungere e attivare le licenze...

Dettagli

Manuale Controllo Accesso V 0.2

Manuale Controllo Accesso V 0.2 & Manuale Controllo Accesso V 0.2 Luglio 2012 Tutti le descrizioni legati al software si riferiscono al software mygekko living V1279. Si consiglia di aggiornare le vecchie versioni del sistema. Piccole

Dettagli

Cos'è una vlan. Da Wikipedia: Una LAN virtuale, comunemente

Cos'è una vlan. Da Wikipedia: Una LAN virtuale, comunemente Cos'è una vlan Da Wikipedia: Una LAN virtuale, comunemente detta VLAN, è un gruppo di host che comunicano tra di loro come se fossero collegati allo stesso cablaggio, a prescindere dalla loro posizione

Dettagli

6.3.2.7 Laboratorio - Configurazione di una NIC con DHCP in Windows 7

6.3.2.7 Laboratorio - Configurazione di una NIC con DHCP in Windows 7 5.0 6.3.2.7 Laboratorio - Configurazione di una NIC con DHCP in Windows 7 Introduzione Stampare e completare questo laboratorio. In questo laboratorio, sarà configurata una NIC Ethernet con utilizzo di

Dettagli

MANUALE INSTALLATORE CAR WASH SENTINEL

MANUALE INSTALLATORE CAR WASH SENTINEL MANUALE INSTALLATORE CAR WASH SENTINEL MANUALE INSTALLATORE CAR WASH GENIO ITALIA si riserva il diritto di apportare modifiche o miglioramenti ai propri prodotti in qualsiasi momento senza alcun preavviso.

Dettagli

Reti di Calcolatori 18-06-2013

Reti di Calcolatori 18-06-2013 1. Applicazioni di rete [3 pts] Si descrivano, relativamente al sistema DNS: Compito di Reti di Calcolatori 18-06-2013 a) i motivi per i quali viene usato; b) l architettura generale; c) le modalità di

Dettagli

ATA-172 GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP

ATA-172 GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP ATA-172 GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP ATA-172 Guida alla Configurazione EUTELIAVOIP Rev1-0 pag.2 INDICE SCOPO...3 SCHEMA DI COLLEGAMENTO...3 ACCESSO ALL APPARATO...4 CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP...7

Dettagli

158.110.1.3 158.110.1.2 SWITCH. 100 Mb/s (UTP cat. 5E) 158.110.1.1 158.110.3.3 158.110.3.2. 10 Mb/s SWITCH. (UTP cat. 5E) 100 Mb/s. (UTP cat.

158.110.1.3 158.110.1.2 SWITCH. 100 Mb/s (UTP cat. 5E) 158.110.1.1 158.110.3.3 158.110.3.2. 10 Mb/s SWITCH. (UTP cat. 5E) 100 Mb/s. (UTP cat. Università degli Studi di Udine Insegnamento: Reti di Calcolatori I Docente: Pier Luca Montessoro DOMANDE DI RIEPILOGO SU: - Livello network 1. Si deve suddividere la rete 173.19.0.0 in 510 subnet. Qual

Dettagli

Connessioni e indirizzo IP

Connessioni e indirizzo IP Connessioni e indirizzo IP Questo argomento include le seguenti sezioni: "Installazione della stampante" a pagina 3-2 "Impostazione della connessione" a pagina 3-6 Installazione della stampante Le informazioni

Dettagli

LINKSYS SPA922 GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP

LINKSYS SPA922 GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP LINKSYS SPA922 GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP Linksys SPA922 - Guida alla Configurazione EUTELIAVOIP Rev1-0 pag.2 INDICE SCOPO...3 COLLEGAMENTO FISICO APPARATO...3 ACCESSO ALL ADMINISTRATOR WEB

Dettagli

Si precisa in ogni caso che questa guida rapida non esime dalla lettura del manuale utente presente nell ambiente del Servizio Telematico Doganale.

Si precisa in ogni caso che questa guida rapida non esime dalla lettura del manuale utente presente nell ambiente del Servizio Telematico Doganale. GUIDA RAPIDA versione 11 marzo 2008 SEERVIIZZIIO TTEELLEEMATTIICO M DOGANALLEE G Avvertenze: Questa guida vuole costituire un piccolo aiuto per gli operatori che hanno già presentato richiesta di adesione

Dettagli

Manuale tecnico KNX ABB i-bus KNX. ETS-App "KNX Bus Update" 2073-1-8756 11.08.2015

Manuale tecnico KNX ABB i-bus KNX. ETS-App KNX Bus Update 2073-1-8756 11.08.2015 Pos: 2 /DinA-4 -- Online/00_Titel/ETS-APP - KNX Bus Update - @ 42\mod_1433939906638_0.docx @ 367894 @ @ 1 === Ende der Liste für Textmarke Titel === 2073-1-8756 11.08.2015 Manuale tecnico KNX ABB i-bus

Dettagli

Descrizione dell Applicazione

Descrizione dell Applicazione IC00B01DMXFI01010004 Descrizione dell Applicazione Gateway KNX / DMX IC00B01DMX 1/12 DESCRIZIONE GENERALE Il Gateway KNX/DMX è un interfaccia tra il bus KNX ed il bus DMX512. Combina elementi building

Dettagli

ABB i-bus KNX IP Interface, MDRC IPS/S 3.1.1, 2CDG110177R0011

ABB i-bus KNX IP Interface, MDRC IPS/S 3.1.1, 2CDG110177R0011 Dati tecnici 2CDC502085D0901 ABB i-bus KNX Descrizione del prodotto L IP Interface 3.1.1. costituisce l interfaccia tra le installazioni KNX e le reti IP. ETS consente di programmare gli apparecchi KNX

Dettagli

A4 Monocromatiche B/N AQUARIUS. FS-1041 (20ppm) FS-1061DN (25ppm) FS-1220MFP (20ppm) FS-1320MFP (20ppm) FS-1325 (25ppm)

A4 Monocromatiche B/N AQUARIUS. FS-1041 (20ppm) FS-1061DN (25ppm) FS-1220MFP (20ppm) FS-1320MFP (20ppm) FS-1325 (25ppm) A4 Monocromatiche B/N AQUARIUS FS-1041 (20ppm) FS-1061DN (25ppm) FS-1220MFP (20ppm) FS-1320MFP (20ppm) FS-1325 (25ppm) Installazione del software in Windows in ambito DHCP Per collegare la periferica a

Dettagli

N.B.: DISPONIBILITA INVERNO 2014 FAQ ACS700 versione 9

N.B.: DISPONIBILITA INVERNO 2014 FAQ ACS700 versione 9 N.B.: DISPONIBILITA INVERNO 2014 FAQ ACS700 versione 9 1) Quali sono le principali differenze fra ACS790 e la ACS700 versione 9? La nuove release di ACS offre le seguenti nuove funzionalià: Possibilità

Dettagli

Prima di iniziare la procedura d installazione, verificare che siano disponibili tutte le informazioni e le attrezzature necessarie

Prima di iniziare la procedura d installazione, verificare che siano disponibili tutte le informazioni e le attrezzature necessarie Il presente prodotto può essere configurato con un browser web aggiornato come Internet Explorer 6 o Netscape Navigator 6.2.3. DSL-502T ADSL Router Prima di cominciare Prima di iniziare la procedura d

Dettagli

MODULO ACCESSI ABB PER KONNEXION

MODULO ACCESSI ABB PER KONNEXION MODULO ACCESSI ABB PER KONNEXION MANUALE UTENTE VERSIONE 0.0.3 1 - CONFIGURAZIONE DEL MODULO 1 INTRODUZIONE Il modulo KNX-ACC per KONNEXION consente la gestione integrata di un sistema di controllo accessi

Dettagli

Introduzione alle Reti Informatiche

Introduzione alle Reti Informatiche WWW.ICTIME.ORG Introduzione alle Reti Informatiche Cimini Simonelli - Testa Sommario Breve storia delle reti... 3 Internet... 3 Gli standard... 4 Il modello ISO/OSI... 4 I sette livelli del modello ISO/OSI...

Dettagli

6.3.2.9 Laboratorio - Configurazione di una NIC con DHCP in Windows XP

6.3.2.9 Laboratorio - Configurazione di una NIC con DHCP in Windows XP 5.0 6.3.2.9 Laboratorio - Configurazione di una NIC con DHCP in Windows XP Introduzione Stampare e completare questo laboratorio. In questo laboratorio, sarà configurata una NIC Ethernet con utilizzo di

Dettagli

1. Panoramica Prodotto... 2 1.1 Sezione Anteriore... 2 1.2 Sezione Posteriore... 2

1. Panoramica Prodotto... 2 1.1 Sezione Anteriore... 2 1.2 Sezione Posteriore... 2 APPLIANCE FAX F90 Quick start guide Rev 1.2 1. Panoramica Prodotto... 2 1.1 Sezione Anteriore... 2 1.2 Sezione Posteriore... 2 2. Messa in opera... 3 2.1 Connessione dell apparato... 3 2.2 Primo accesso

Dettagli

Guida all'installazione del software

Guida all'installazione del software Guida all'installazione del software Il manuale spiega come installare il software con una connessione USB o di rete. La connessione di rete non è disponibile per i modelli SP 200/200S/203S/203SF/204SF.

Dettagli

Per trovare un IP address (indirizzo IP) di un router Linksys, controllare le impostazioni del computer. Per istruzioni, cliccare qui.

Per trovare un IP address (indirizzo IP) di un router Linksys, controllare le impostazioni del computer. Per istruzioni, cliccare qui. Assegnazione di un IP Address statico ad un computer cablato Prodotto Domande Come imposto un IP address statico di un computer cablato? Parole chiavi Risposta L assegnazione ad un computer un IP Address

Dettagli

Ubiquity getting started

Ubiquity getting started Introduzione Il documento descrive I passi fondamentali per il setup completo di una installazione Ubiquity Installazione dei componenti Creazione del dominio Associazione dei dispositivi al dominio Versione

Dettagli

QUICK GUIDE. Guida configurazione dell Access Point Mod.SEAPIN152 con Telecamera Portatile SE0031W

QUICK GUIDE. Guida configurazione dell Access Point Mod.SEAPIN152 con Telecamera Portatile SE0031W QUICK GUIDE Guida configurazione dell Access Point Mod. con Telecamera Portatile SE0031W Con la seguente guida si vuole evidenziare i requisiti minini di configurazione dell Access Point con la Telecamera

Dettagli

Internet e protocollo TCP/IP

Internet e protocollo TCP/IP Internet e protocollo TCP/IP Internet Nata dalla fusione di reti di agenzie governative americane (ARPANET) e reti di università E una rete di reti, di scala planetaria, pubblica, a commutazione di pacchetto

Dettagli

Videoregistratori ETVision

Videoregistratori ETVision Guida Rapida Videoregistratori ETVision Guida di riferimento per i modelli: DARKxxLIGHT, DARKxxHYBRID, DARKxxHYBRID-PRO, DARK16NVR, NVR/DVR da RACK INDICE 1. Collegamenti-Uscite pag.3 2. Panoramica del

Dettagli

Technical Support Bulletin No.17 ModemOverIP

Technical Support Bulletin No.17 ModemOverIP Technical Support Bulletin No.17 ModemOverIP Sommario! Introduzione! Caratteristiche del Modem Viola e applicazioni! Utilizzo del Modem Viola con il sistema di supervisione e monitoraggio Televis Compact!

Dettagli

Modem ADSL DSL-300G+ Manuale rapido d installazione

Modem ADSL DSL-300G+ Manuale rapido d installazione Modem ADSL DSL-300G+ Manuale rapido d installazione Installazione e configurazione per un singolo computer Per configurazioni di LAN consultare il Manuale utente 6DSL300G+Q01 Panoramica Il presenta manuale

Dettagli

GLI INDIRIZZI DELL INTERNET PROTOCOL (IP ADDRESS) 2. Fondamenti sugli indirizzi dell Internet Protocol 2. Struttura di un indirizzo IP 2

GLI INDIRIZZI DELL INTERNET PROTOCOL (IP ADDRESS) 2. Fondamenti sugli indirizzi dell Internet Protocol 2. Struttura di un indirizzo IP 2 GLI INDIRIZZI DELL INTERNET PROTOCOL (IP ADDRESS) 2 Fondamenti sugli indirizzi dell Internet Protocol 2 Struttura di un indirizzo IP 2 Le classi degli indirizzi IP 3 Indirizzi di Classe A 3 Indirizzi di

Dettagli

Connettere due PC Windows 95/98/Me Rete Pannello di Controllo Client per Reti Microsoft

Connettere due PC Windows 95/98/Me Rete Pannello di Controllo Client per Reti Microsoft Connettere due PC Una rete di computer è costituita da due o più calcolatori collegati tra loro al fine di scambiare dati e condividere risorse software e hardware. Secondo tale definizione, una rete può

Dettagli

GE Fanuc Automation. Page 1/12

GE Fanuc Automation. Page 1/12 GE FANUC Data Server FTP Server - Configurazione - Page 1/12 Revision History Version Date Author Notes 1.00 05-Jun-2002 M. Bianchi First release Summary 1 Introduzione... 3 1.1 Riferimenti... 3 2 Configurazione

Dettagli

VEDO Full Radio. Manuale tecnico CONNESSIONE DA REMOTO VERSIONE 3.0

VEDO Full Radio. Manuale tecnico CONNESSIONE DA REMOTO VERSIONE 3.0 VEDO Full Radio CONNESSIONE DA REMOTO Manuale tecnico VERSIONE 3.0 1 Indice Panoramica... 3 Piattaforme supportate... 3 Impostazione della centrale... 3 Configurazione... 3 Port Forwarding... 6 Configurazione

Dettagli

Technicolor TWG870. Istruzioni per il vostro modem via cavo. Versione 1.5

Technicolor TWG870. Istruzioni per il vostro modem via cavo. Versione 1.5 Technicolor TWG870 Istruzioni per il vostro modem via cavo Versione 1.5 Cronologia del documento Versione Data Commento 1.0 17.06.2011 M. Aschwanden 1.1 20.06.2011 Lettorato Guido Biland 1.2 21.06.2011

Dettagli

INDIRIZZI IP AUTORIZZATI

INDIRIZZI IP AUTORIZZATI INDIRIZZI IP AUTORIZZATI Brand Item Legrand 573992, 03565 MH200, MH200N BTicino F453, F453AV, F452, F452V www.myopen-legrandgroup.com 1 Document History Version Date Author 1.0.0 01/10/2010 My Open Staff

Dettagli

Modem Fibra (ONT) ALU I-240W-Q. Manuale Utente

Modem Fibra (ONT) ALU I-240W-Q. Manuale Utente Modem Fibra (ONT) ALU I-240W-Q Manuale Utente I Sommario 1 Accesso all interfaccia web di gestione... 1 2 Configurazioni... 1 2.1 LAN... 1 2.2 Rete Wireless (WLAN)... 2 2.3 Sicurezza... 4 2.3.1 Filtro

Dettagli

Software di interfacciamento sistemi gestionali Manuale di installazione, configurazione ed utilizzo

Software di interfacciamento sistemi gestionali Manuale di installazione, configurazione ed utilizzo 01595 Software di interfacciamento sistemi gestionali Manuale di installazione, configurazione ed utilizzo INDICE DESCRIZIONE DEL SOFTWARE DI INTERFACCIAMENTO CON I SISTEMI GESTIONALI (ART. 01595) 2 Le

Dettagli

Configurazione Rete in LINUX

Configurazione Rete in LINUX Configurazione Rete in LINUX Laboratorio di Reti Ing. Telematica - Università Kore Enna A.A. 2008/2009 Ing. A. Leonardi TCP/IP Il trasferimento dati con il protocollo TCP/IP si basa fondamentalmente su

Dettagli

Programmatore per telaio scheller

Programmatore per telaio scheller Divo Di Lupo Sistemi per telai Cotton Bentley Monk Textima Scheller Closa Boehringer http://www.divodilupo.191.it/ Programmatore per telaio scheller Attuatore USB semplificato Numero totale di pagine =

Dettagli

Manuale di Prodotto. Mylos KNX Modulo 2 ingressi binari con interruttori a bilanciere 2CSYK1002C/S 2CSYK1003C/S

Manuale di Prodotto. Mylos KNX Modulo 2 ingressi binari con interruttori a bilanciere 2CSYK1002C/S 2CSYK1003C/S Manuale di Prodotto Mylos KNX Modulo 2 ingressi binari con interruttori a bilanciere 2CSYK1002C/S 2CSYK1003C/S Sommario Sommario 1 Caratteristiche tecniche... 4 1.1 Modulo 2 ingressi binario 1 interruttore...

Dettagli

Consiglio regionale della Toscana. Regole per il corretto funzionamento della posta elettronica

Consiglio regionale della Toscana. Regole per il corretto funzionamento della posta elettronica Consiglio regionale della Toscana Regole per il corretto funzionamento della posta elettronica A cura dell Ufficio Informatica Maggio 2006 Indice 1. Regole di utilizzo della posta elettronica... 3 2. Controllo

Dettagli

Petra VPN 2.7. Guida Utente

Petra VPN 2.7. Guida Utente Petra VPN 2.7 Guida Utente Petra VPN 2.7: Guida Utente Copyright 1996, 2001 Link s.r.l. (http://www.link.it) Questo documento contiene informazioni di proprietà riservata, protette da copyright. Tutti

Dettagli

Telefono Yealink DECT W52P Manuale d Uso

Telefono Yealink DECT W52P Manuale d Uso Telefono Yealink DECT W52P Manuale d Uso Manuale d uso Telefono DECT Yealink W52P OPERAZIONI PRELIMINARI Impostazioni di rete È possibile configurare la stazione base per definire le impostazioni di rete

Dettagli