Centri di costo: 1. Ufficio Associato del Personale

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Centri di costo: 1. Ufficio Associato del Personale"

Transcript

1 : DOTT. ALBERTO DI BELLA Centri di costo: 1. Ufficio Associato del Personale ANNO 2015

2 SETTORE: PERSONALE ASSOCIATO : Dott. Alberto Di Bella CENTRO DI COSTO: Ufficio associato del personale OBIETTIVI PERMANENTI : Elaborazione e verifica buste paga Gestione adempimenti contributivi e fiscali, anche di carattere annuale Organizzazione ed espletamento procedure selettive intercomunali Gestione delle pratiche previdenziali Gestione rilevazione presenze/assenze in forma accentrata e informatizzata Gestione adempimenti di carattere giuridico Predisposizione e/o adozione atti di programmazione delle politiche del personale (dotazioni organiche, fabbisogni di personale, fondi incentivanti) OBIETTIVI SPECIFICI Nr. PROGETTI E/O OBIETTIVI DI PROGRAMMA ASSEGNATI PER L ESERCIZIO 2015 CRITERI DI VALUTAZIONE (tempi di attuazione) PESO/ PRIORITA 1 Ricostruzione e informatizzazione fascicolo personale dei 40 dipendenti 2 Applicazione nuovi principi contabili alla spesa di personale 30 ALTRI SETTORI/SERVIZI INTERESSATI 3 Revisione norme regolamentari del personale 15 4 Implementazione piano prevenzione corruzione e del piano della trasparenza 15

3 PERSONALE : Di Bella Alberto PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE DENOMINAZIONE RICOSTRUZIONE E INFORMATIZZAZIONE FASCICOLO PERSONALE DEI DIPENDENTI LINEA POLITICA (rif. RELAZIONE PREVISIONALE PROGRAMMATICA). 60 DESCRIZIONE SINTETICA. L assorbimento dell INPDAP all interno dell INPS nel pubblico impiego porterà nel medio periodo a un assimilazione della gestione previdenziale a quella in uso presso i privati. Dopo anni di tentativi falliti, l istituto prevede di costituire a breve una posizione individuale consultabile dagli iscritti in tempo reale, come avviene da tempo con i lavoratori INPS. Per arrivare a costituire un estratto conto corretto del dipendente, è però necessario disporre a monte di un fascicolo informatico del dipendente corretto ed esaustivo, tale da essere facilmente esportato ed evitare così una duplicazione di attività e inserimenti, o comunque un maggior costo del servizio di consulenza previdenziale in essere. In questa operazione si provvederà inoltre a digitalizzare i principali atti che caratterizzano la carriera dei dipendenti, per una più agevole consultazione e in prospettiva un utilizzo dell archivio cartaceo solo residuale. 1 Analisi procedurale 2 Avvio comuni campione 3 Caricamento posizioni individuali 4 Sperimentazione digitalizzazione documenti OBIETTIVO/PROGETT O DATA 31/1/2015 FIRMA DEL

4 PERSONALE : Di Bella Alberto PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE DENOMINAZIONE APPLICAZIONE NUOVI PRINCIPI CONTABILI ALLA SPESA DI PERSONALE LINEA POLITICA (rif. RELAZIONE PREVISIONALE PROGRAMMATICA). DESCRIZIONE SINTETICA. L introduzione del nuovo sistema di contabilità armonizzata comporta anche per il Servizio personale una significativa revisione delle modalità operative. La riclassificazione delle voci di bilancio secondo le nuove indicazioni normative potrà costituire l occasione per una ridefinizione delle impostazioni contabili sui nove enti in modo uniforme. La necessità di costituire e impegnare il fondo di produttività nell anno di riferimento imporrà inoltre una conclusione più tempestiva della contrattazione decentrata 30 Riclassificazione voci di bilancio Servizi finanziari Approvazione contratti 2015 DATA 31/1/2015 FIRMA DEL

5 PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE 2015 PERSONALE : Di Bella Alberto 3 Denominazione: REVISIONE NORME REGOLAMENTARI SUL PERSONALE LINEA POLITICA (rif. RELAZIONE PREVISIONALE PROGRAMMATICA) 15 DESCRIZIONE SINTETICA: In seguito alla riorganizzazione interna del servizio finalizzata a concentrare più risorse sulla gestione giuridica del personale, è opportuno un momento di verifica rispetto alla regolamentazione dei diversi istituti normativi e contrattuali in essere. Nel corso dell anno verranno revisionati o regolamentati ex novo, ma sempre in un ottica unitaria, aspetti del rapporto di lavoro quali le assenze e i permessi, le trasferte, metodi di articolazione degli orari e degli straordinari. Si intende a tale fine incentivare ulteriormente lo strumento della area riservata per i dipendenti sul sito della Reno Galliera. Anche il regolamento sull ordinamento uffici e servizi, di recente modifica, sarà oggetto di analisi e manutenzione in corso d anno per mantenere aggiornate le regole di base. Analisi e definizione programma di lavoro Elaborazione disposizioni regolamentari Aggiornamento e divulgazione dei documenti nell area dipendenti Aggiornamento Regolamento uffici e servizi DATA 31/1/2015 FIRMA DEL

6 PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE 2015 PERSONALE : Di Bella Alberto 3 Denominazione: IMPLEMENTAZIONE PIANO PER LA PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE E DEL PIANO DELLA TRASPARENZA LINEA POLITICA (rif. RELAZIONE PREVISIONALE PROGRAMMATICA) DESCRIZIONE SINTETICA: Nel 2014 il Servizio personale ha collaborato in misura rilevante con il gruppo di lavoro per la legge anti corruzione, nella redazione e prima attuazione del Piano Triennale per la prevenzione della corruzione. Con l anno in corso, oltre alla prosecuzione della collaborazione generale sugli adempimenti richiesti dalla legge, si metteranno in atto alcuni elementi caratterizzanti lo sviluppo dei Piani; in particolare la tutela dei soggetti che segnalano illeciti (c.d. whistleblower e l estensione dei codici di comportamento anche ai soggetti esterni alla PA quali i fornitori di beni e servizi 15 Programmazione attività Unione Terre di Pianura Elaborazione metodologia per sistema Unione Terre di Pianura tutela delle segnalazioni Avvio del sistema e monitoraggio Unione Terre di Pianura Modifiche alla contrattualistica circa il Unione Terre di Pianura rispetto dei codici etici da parte dei fornitori Aggiornamento del piano della Ufficio comunicazione trasparenza in conformità delle indicazione del responsabile della trasparenza DATA 31/1/2015 FIRMA DEL

7

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE Copia CITTÀ DI ALTAMURA Provincia di Bari 1 SETTORE: AA. GG. E PERSONALE SERVIZIO PERSONALE N. 135 del registro delle determinazioni del 20/02/2015 DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE Oggetto: INFORMATIZZAZIONE

Dettagli

PIANO TRIENNALE DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE TUTOR SCARL

PIANO TRIENNALE DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE TUTOR SCARL ANNO 2014-2016 PREMESSA Considerato il dilagare di eventi di corruzione avvenuti negli ultimi anni, il Piano Nazionale Anticorruzione (P.N.A.), approvato dal CIVIT (Autorità Nazionale Anticorruzione) ai

Dettagli

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE Ministero per la pubblica amministrazione e l innovazione Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE - 1 - PREMESSA Il documento di partecipazione ha come oggetto la progettazione esecutiva

Dettagli

DETERMINAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE

DETERMINAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE CITTA DI VITTORIA PROVINCIA DI RAGUSA DETERMINAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE Data 24.03.2011 Atto n 807 OGGETTO: Approvazione Organizzazione Interna della Direzione Generale. IL DIRETTORE GENERALE Premesso

Dettagli

ISFOL UFFICIO DIRIGENZIALE PER LA GESTIONE DELLE RISORSE UMANE PIANO DI MONITORAGGIO DEI TEMPI PROCEDIMENTALI

ISFOL UFFICIO DIRIGENZIALE PER LA GESTIONE DELLE RISORSE UMANE PIANO DI MONITORAGGIO DEI TEMPI PROCEDIMENTALI ISFOL UFFICIO DIRIGENZIALE PER LA GESTIONE DELLE RISORSE UMANE PIANO DI MONITORAGGIO DEI TEMPI PROCEDIMENTALI Dicembre 2014 1 INDICE 1. Riferimenti normativi 2. Finalità 3. Metodologia del monitoraggio

Dettagli

CONSUNTIVO RESPONSABILE: DOTT. EMANUELE TONELLI

CONSUNTIVO RESPONSABILE: DOTT. EMANUELE TONELLI CONSUNTIVO RESPONSABILE: DOTT. EMANUELE TONELLI Centro di costo: 1. Servizi Informatici Telematici e SIT SETTORE: SISTEMI INFORMATIVI RESPONSABILE: Dott. Tonelli Emanuele Centro di Costo: Servizi Informatici

Dettagli

PIANO ESECUTIVO. Obiettivi e dotazioni. Volume 5: SERVIZI DELL AREA DA RISORSE UMANE. di GESTIONE 2012

PIANO ESECUTIVO. Obiettivi e dotazioni. Volume 5: SERVIZI DELL AREA DA RISORSE UMANE. di GESTIONE 2012 PIANO ESECUTIVO di GESTIONE 2012 Approvato con deliberazione della Giunta Provinciale n. 550-25679 del 28/06/2012 Obiettivi e dotazioni Volume 5: SERVIZI DELL AREA DA RISORSE UMANE Piano esecutivo di

Dettagli

SCHEMA ORGANIZZATIVO

SCHEMA ORGANIZZATIVO ASP Città di Bologna Azienda pubblica di Servizi alla Persona SCHEMA ORGANIZZATIVO Sede legale: Via Marsala 7. Sede Amministrativa: viale Roma 21. Bologna Centralino unico: 051 6201311 e-mail: protocollo@aspbologna.it

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E INTEGRITA

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E INTEGRITA PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E INTEGRITA ANNI 2015 2016 2017 1 Il Programma Triennale della Trasparenza e Integrità è strutturato in sezioni relative a: 1) Premessa; 2) Supporto normativo; 3)

Dettagli

AREA SERVIZI FINANZIARI E TRIBUTARI E DEL PERSONALE

AREA SERVIZI FINANZIARI E TRIBUTARI E DEL PERSONALE AREA SERVIZI FINANZIARI E TRIBUTARI E DEL PERSONALE servizi per la gestione delle risorse economico-finanziarie servizi di provveditorato ed economato servizi tributari servizio del personale servizi istituzionali

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA 2015-2017

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA 2015-2017 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA 2015-2017 (deliberato dal C. di A. nella seduta del 19 giugno 2015) 1 1 - Introduzione e normativa di riferimento Il Programma triennale per la trasparenza e l integrità

Dettagli

PIANO OPERATIVO PER LA GESTIONE ASSOCIATA DEL SERVIZIO PERSONALE

PIANO OPERATIVO PER LA GESTIONE ASSOCIATA DEL SERVIZIO PERSONALE PIANO OPERATIVO PER LA GESTIONE ASSOCIATA DEL SERVIZIO PERSONALE INDICE 1. Premessa 2. L attuale gestione del personale 3. La convenzione (Le norme scritte) 4. L organizzazione dell UFFICIO UNICO 5. Il

Dettagli

AREA SERVIZI AL CITTADINO U.O. LAVORO POLITICHE GIOVANILI E SOCIALI

AREA SERVIZI AL CITTADINO U.O. LAVORO POLITICHE GIOVANILI E SOCIALI AREA SERVIZI AL CITTADINO U.O. LAVORO POLITICHE GIOVANILI E SOCIALI Determinazione nr. 754 Trieste 25/03/2015 Proposta nr. 273 del 24/03/2015 Oggetto: L.R. 41/96 art. 21 Programma provinciale di sperimentazione

Dettagli

PROGETTO ORGANIZZATIVO PER LA GESTIONE ECONOMICO E PREVIDENZIALE DEL PERSONALE DIPENDENTE E ASSIMILATO IN FORMA ASSOCIATA

PROGETTO ORGANIZZATIVO PER LA GESTIONE ECONOMICO E PREVIDENZIALE DEL PERSONALE DIPENDENTE E ASSIMILATO IN FORMA ASSOCIATA PROGETTO ORGANIZZATIVO PER LA GESTIONE ECONOMICO E PREVIDENZIALE DEL PERSONALE DIPENDENTE E ASSIMILATO IN FORMA ASSOCIATA Cesena, 2 novembre 2009 IL MODELLO ORGANIZZATIVO Il modello organizzativo proposto

Dettagli

Curriculum Vitae Anna De Carli. Nata a Feltre (BL) il 22.03.1965

Curriculum Vitae Anna De Carli. Nata a Feltre (BL) il 22.03.1965 INFORMAZIONI PERSONALI Anna De Carli Nata a Feltre (BL) il 22.03.1965 OCCUPAZIONE ATTUALE Provincia di Monza e della Brianza - Direzione Generale Responsabile del Servizio organizzazione e sviluppo risorse

Dettagli

REGOLAMENTO ORGANIZZATIVO E FUNZIONALE DEL SERVIZIO PERSONALE ASSOCIATO

REGOLAMENTO ORGANIZZATIVO E FUNZIONALE DEL SERVIZIO PERSONALE ASSOCIATO REGOLAMENTO ORGANIZZATIVO E FUNZIONALE DEL SERVIZIO PERSONALE ASSOCIATO Sommario REGOLAMENTO ORGANIZZATIVO E FUNZIONALE DEL SERVIZIO PERSONALE ASSOCIATO...2 Capo I Principi Generali...2 Articolo 1 - Oggetto...2

Dettagli

Allegato A) alla delibera del CdA n. 35 del 30.12.2010

Allegato A) alla delibera del CdA n. 35 del 30.12.2010 Allegato A) alla delibera del CdA n. 35 del 30.12.2010 ACCORDO TRA L UNIONE DI COMUNI TERRE DI CASTELLI E L AZIENDA PUBBLICA DI SERVIZI ALLA PERSONA (ASP) GIORGIO GASPARINI PER LA GESTIONE DI FUNZIONI

Dettagli

Comune di San Martino Buon Albergo Provincia di Verona

Comune di San Martino Buon Albergo Provincia di Verona Comune di San Martino Buon Albergo Provincia di Verona REGOLAMENTO IN MATERIA DI PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI (Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 32 del 12/05/2009) Sommario Art. 1.

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA ANNI 2014-2015-2016 (PRIMA EDIZIONE)

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA ANNI 2014-2015-2016 (PRIMA EDIZIONE) PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA ANNI 2014-2015-2016 (PRIMA EDIZIONE) Il seguente Programma Triennale della Trasparenza e Integrità si struttura attraverso le seguenti sezioni: 1) Premessa

Dettagli

PROGRAMMA triennale per la trasparenza e l integrita

PROGRAMMA triennale per la trasparenza e l integrita istituto d'istruzione superiore liceo classico e scientifico v. julia ACRI (CS) PROGRAMMA triennale per la trasparenza e l integrita Anni 2014-2016 Deliberato dal Consiglio d Istituto in data 04/06/2014

Dettagli

Progetto Caltanisetta e Caserta sicure e moderne La conservazione elettronica dei documenti amministrativi

Progetto Caltanisetta e Caserta sicure e moderne La conservazione elettronica dei documenti amministrativi Progetto Caltanisetta e Caserta sicure e moderne La conservazione elettronica dei documenti amministrativi DOTT. MASSIMO BONETTI ASSOCIATO BUSINESS VALUE Caserta 23 Settembre 2015 LA CONSERVAZIONE ELETTRONICA

Dettagli

Smart. Trattamento Economico Area Personale. Descrizione sintetica. Funzionalità principali SCHEDA PRODOTTO. Struttura base del sistema

Smart. Trattamento Economico Area Personale. Descrizione sintetica. Funzionalità principali SCHEDA PRODOTTO. Struttura base del sistema SCHEDA PRODOTTO Descrizione sintetica L applicativo consente la gestione del trattamento economico dei dipendenti che fanno riferimento ai principali contratti nazionali: autonomie locali. - CCNL dei segretari

Dettagli

REGOLAMENTO DI DISCIPLINA DELLA MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE

REGOLAMENTO DI DISCIPLINA DELLA MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE Comune di Scarperia (Provincia di Firenze) REGOLAMENTO DI DISCIPLINA DELLA MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE (Parte integrante dell Ordinamento generale degli uffici e dei servizi) Approvato

Dettagli

ACCORDO TRA L UNIONE DI COMUNI TERRE DI CASTELLI E L AZIENDA PUBBLICA DI SERVIZI ALLA PERSONA (ASP) GIORGIO GASPARINI DI VIGNOLA PER LA GESTIONE DI

ACCORDO TRA L UNIONE DI COMUNI TERRE DI CASTELLI E L AZIENDA PUBBLICA DI SERVIZI ALLA PERSONA (ASP) GIORGIO GASPARINI DI VIGNOLA PER LA GESTIONE DI ALLEGATO ALLA DELIBERA DI CDA 33 DEL 23/12/2014 ACCORDO TRA L UNIONE DI COMUNI TERRE DI CASTELLI E L AZIENDA PUBBLICA DI SERVIZI ALLA PERSONA (ASP) GIORGIO GASPARINI DI VIGNOLA PER LA GESTIONE DI FUNZIONI

Dettagli

AREA RISORSE UMANE (AREA 4)

AREA RISORSE UMANE (AREA 4) Ricezione e smistamento della posta email in ingresso Nr. 2997 SEGRETERIA AFFARI GENERALI AREA 4 (UOA 09) Monitoraggio, rielaborazione e comunicazione dati in possesso degli uffici dell'area Nr. 7 Supporto

Dettagli

VERBALE DI CONCERTAZIONE

VERBALE DI CONCERTAZIONE VERBALE DI CONCERTAZIONE In data 26/8/2002, alle ore 16.00, presso la Sala Consiliare del Comune di Vignola, si sono incontrate le delegazioni trattanti di parte pubblica e di parte sindacale per l Unione

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE. Nr. GENERALE 1340 SETTORE Settore Programmazione Economico Finanziario e Fiscalità NR. SETTORIALE 59 DEL 17/12/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE. Nr. GENERALE 1340 SETTORE Settore Programmazione Economico Finanziario e Fiscalità NR. SETTORIALE 59 DEL 17/12/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Originale Nr. GENERALE 1340 SETTORE Settore Programmazione Economico Finanziario e Fiscalità NR. SETTORIALE 59 DEL 17/12/2014 OGGETTO: FORNITURA ARREDI ED ATTREZZATURE PER IL

Dettagli

ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE S. PERTINI

ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE S. PERTINI Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE S. PERTINI Via Napoli, n.3-00045 GENZANO DI ROMA Tel.06121125600

Dettagli

RMIC8FA00B@PEC.ISTRUZIONE. IT

RMIC8FA00B@PEC.ISTRUZIONE. IT MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE VIA DEL CASALE DEL FINOCCHIO, 56 C.M. RMIC8FA00B C.F. 97713530588 Via del

Dettagli

Centro di costo: 1. Servizi Informatici Telematici e SIT

Centro di costo: 1. Servizi Informatici Telematici e SIT : DOTT. EMANUELE TONELLI Centro di costo: 1. Servizi Informatici Telematici e SIT ANNO 2013 VERIFICA DI META ANNO OBIETTIVI SPECIFICI OBIETTIVI SPECIFICI Nr. PROGETTI E/O OBIETTIVI DI PROGRAMMA ASSEGNATI

Dettagli

Camera di Commercio di Pavia

Camera di Commercio di Pavia PIANO DELLA FORMAZIONE DEL PERSONALE ANNO 2013 Si richiama preliminarmente quanto evidenziato nella Relazione Previsionale e Programmatica 2013 approvata dal Consiglio camerale con deliberazione n. 10

Dettagli

Domande sull Unione Europea?.....Può aiutarti!

Domande sull Unione Europea?.....Può aiutarti! Domande sull Unione Europea?.....Può aiutarti! La predisposizione del Budget COME NASCE UN BUDGET DI PROGETTO COME NASCE UN BUDGET DI PROGETTO La pianificazione e la gestione finanziaria dall attività

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ D.Lgs. 33/2013 art.10 1 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ D.Lgs. 33/2013, art. 10 Il D.Lgs. n. 33/2013, nel modificare, in parte,

Dettagli

22-5-2013. GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Serie generale - n. 118 ALLEGATO C LINEE GUIDA

22-5-2013. GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Serie generale - n. 118 ALLEGATO C LINEE GUIDA ALLEGATO C LINEE GUIDA 33 SOMMARIO 1. PREMESSA 2. IL DISEGNO COMPLESSIVO 2.1 CONTESTO 2.2 IL SISTEMA DI INTERSCAMBIO 3. LA FATTURAZIONE ELETTRONICA 3.1 ASPETTI GENERALI 3.2 ASPETTI PROCEDURALI 4. LINEE

Dettagli

PROGRAMMA triennale per la trasparenza e l integrita

PROGRAMMA triennale per la trasparenza e l integrita ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE SCUOLA DELL INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI I GRADO VIA AMENDOLA, 18 TEL E FAX 0985/81036 CSIC836001@istruzione.it Sito web : www.icdiamantebuonvicino.gov.it 87023 DIAMANTE

Dettagli

Servizi di staff Personale Uffici Personale Competenze esemplificative di procedimento

Servizi di staff Personale Uffici Personale Competenze esemplificative di procedimento Amministrazione trasparente art. 13, comma 1, lett. b) D.Lgs. n. 33/2013 Articolazione degli uffici, competenze e risorse a disposizione di ciascun ufficio La struttura organizzativa degli Uffici dell

Dettagli

Diploma di Laurea in Lingue e Letterature Straniere Diploma di Maturità Scientifica

Diploma di Laurea in Lingue e Letterature Straniere Diploma di Maturità Scientifica CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome MAURO Angela Data di nascita 29/10/1967 Qualifica Esperto amministrativo e di supporto DG3 Amministrazione Provincia di Monza e della Brianza Incarico attuale

Dettagli

COMUNE DI SASSARI. Piano dettagliato degli obiettivi 2010. Obiettivo n. 1. 3 Organizzazione e Gestione Risorse Umane Dott.

COMUNE DI SASSARI. Piano dettagliato degli obiettivi 2010. Obiettivo n. 1. 3 Organizzazione e Gestione Risorse Umane Dott. Obiettivo n. 1 Centro di Responsabilità Dirigente responsabile 3 Organizzazione e Gestione Risorse Umane Dott. Mario Mura Obiettivo n. Denominazione obiettivo 1 ATTIVITÀ ORDINARIA DEL SETTORE Descrizione

Dettagli

Istituto Comprensivo " E. Mattei"

Istituto Comprensivo  E. Mattei Istituto Comprensivo " E. Mattei" Centro Territoriale Permanente per l 'Istruzione e la Formazione in età adulta Viale Roma, 30 Tel. 0737 84339-787634 /Fax 0737 787634 E-mail: mcic80700n@istruzione.it

Dettagli

Centro di costo: 1. Servizi Informatici Telematici e SIT

Centro di costo: 1. Servizi Informatici Telematici e SIT : DOTT. EMANUELE TONELLI Centro di costo: 1. Servizi Informatici Telematici e SIT ANNO 2014 VERIFICA DI FINE ANNO SETTORE: SISTEMI INFORMATIVI : Dott. Tonelli Emanuele Centro di Costo: Servizi Informatici

Dettagli

Allegato C - Linee guida

Allegato C - Linee guida Allegato C - Linee guida Allegato C - del Decreto interministeriale del 3 aprile 2013 numero 55 1 - PREMESSA Il presente documento riporta le linee guida per l adeguamento delle procedure interne delle

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute Ministero della Salute DIPARTIMENTO DELLA QUALITA DIREZIONE GENERALE DELLA PROGRAMMAZIONE SANITARIA, DEI LIVELLI DI ASSISTENZA E DEI PRINCIPI ETICI DI SISTEMA Aggiornamento delle Linee guida per la metodologia

Dettagli

TRASMISSIONE ONLINE DEI CERTIFICATI DI MALATTIA

TRASMISSIONE ONLINE DEI CERTIFICATI DI MALATTIA TRASMISSIONE ONLINE DEI CERTIFICATI DI MALATTIA Una storia di successo per l INPS 180 mila medici 17 milioni di lavoratori dipendenti 4,4 milioni di imprese Roma, 24 marzo 2011 Indice 2 Executive summary

Dettagli

Programmi di Attività 2012

Programmi di Attività 2012 Programmi di Attività 2012 Gabinetto di Presidenza Servizio Informazione e comunicazione istituzionale Assemblea Legislativa 1 GABINETTO DI PRESIDENZA... 4 ATTIVITÀ DI RACCORDO FRA GIUNTA E ASSEMBLEA LEGISLATIVA

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL SISTEMA DI GESTIONE DELLA PERFORMANCE

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL SISTEMA DI GESTIONE DELLA PERFORMANCE REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL SISTEMA DI GESTIONE DELLA PERFORMANCE (Approvato con deliberazione di G.C. 140/02.12.2010) 1 TITOLO I - SISTEMA DI GESTIONE DELLA PERFORMANCE Capo I - Aspetti generali

Dettagli

CAMERA DI DI COMMERCIO COMMERCIO DI CAMPOBASSO: UN ENTE DIGITALE

CAMERA DI DI COMMERCIO COMMERCIO DI CAMPOBASSO: UN ENTE DIGITALE CAMERA DI COMMERCIO DI CAMPOBASSO: UN ENTE DIGITALE IL CONCORSO PREMIAMO I RISULTATI La Camera di Commercio di Campobasso ha partecipato al concorso Premiamo i risultati - indetto dal Ministero per la

Dettagli

Pagina 1. TEMPO (gg) 30

Pagina 1. TEMPO (gg) 30 PROCEDIMENTO provvedimenti relativi agli istituti contrattuali salario accessorio mensili impegno / liquidazione acquisizione prospetti di attività effettuate PROCEDIMENTO incarichi ai sensi degli artt.

Dettagli

Programma per la trasparenza e l integrità

Programma per la trasparenza e l integrità Programma per la trasparenza e l integrità Periodo 2015-2017 ARAN - Agenzia per la rappresentanza negoziale delle pubbliche amministrazioni Approvato dal Collegio di indirizzo e controllo con delibera

Dettagli

Comunica Facile. www.lavoro.gov.it/co comunicazioni obbligatorie Sistema Informativo del Lavoro contrasto al lavoro irregolare 800 196 196

Comunica Facile. www.lavoro.gov.it/co comunicazioni obbligatorie Sistema Informativo del Lavoro contrasto al lavoro irregolare 800 196 196 Comunica Facile. Non più tante comunicazioni cartacee, ma una: unica e on-line. A partire da marzo 2008, per comunicare l assunzione di un nuovo lavoratore, non dovrai più compilare modelli differenti

Dettagli

INDICE SOMMARIO. pag. vii. Premessa... I. COMMERCIO ELETTRONICO

INDICE SOMMARIO. pag. vii. Premessa... I. COMMERCIO ELETTRONICO INDICE SOMMARIO Premessa... I. COMMERCIO ELETTRONICO pag. vii A. Provvedimenti di carattere generale 1. L. 6 febbraio 1996, n. 52. Disposizioni per l adempimento di obblighi derivanti dall appartenenza

Dettagli

L di Paolo Crescimbeni

L di Paolo Crescimbeni editoriale L editorialel l ditoriale G iornale inpdap Periodico dell Istituto nazionale di previdenza per i dipendenti dell amministrazione pubblica Anno II n.19-20 ago/set 2010 L di Paolo Crescimbeni

Dettagli

COMUNE DI ZOCCA. DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 161 in data 29 dicembre 2009

COMUNE DI ZOCCA. DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 161 in data 29 dicembre 2009 COMUNE DI ZOCCA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 161 in data 29 dicembre 2009 OGGETTO: ACCORDO TRA IL COMUNE DI ZOCCA E L UNIONE DI COMUNI TERRE DI CASTELLI PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI AMMINISTRAZIONE

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ Istituto Comprensivo n.1 G. Mazzini-E.Fermi Via Mazzini n.68 67051 Avezzano (AQ) tel. 0863413379/fax 0863410724 cod. mecc. AQIC84000R C.F. 90041360661 email: aqic84000r@istruzione.it PROGRAMMA TRIENNALE

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE, MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE, MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE COMUNE DI CASLINO D ERBA Provincia di Como REGOLAMENTO PER LA GESTIONE, MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE (approvato con delibera della Giunta Comunale n. 21 del 08.03.2013) INDICE CAPO I - PRINCIPI

Dettagli

LA REVISIONE E L ARMONIZZAZIONE CONTABILE NEGLI ENTI LOCALI: come strutturare i controlli a fronte della nuova architettura contabile

LA REVISIONE E L ARMONIZZAZIONE CONTABILE NEGLI ENTI LOCALI: come strutturare i controlli a fronte della nuova architettura contabile Corso di formazione 2014 LA REVISIONE E L ARMONIZZAZIONE CONTABILE NEGLI ENTI LOCALI: come strutturare i controlli a fronte della nuova architettura contabile Ferrara 3 e 10 ottobre 2014 Iscrizioni entro

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E INTEGRITÀ ANNI 2013-14-15

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E INTEGRITÀ ANNI 2013-14-15 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E INTEGRITÀ ANNI 2013-14-15 PREMESSA L'I.C. Valerio Flacco, inizia il percorso finalizzato alla completa condivisione delle informazioni pubbliche trattate dalla

Dettagli

CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL GIORNO: 18/07/2014

CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL GIORNO: 18/07/2014 CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL GIORNO: 18/07/2014 PRESENZE Felice Damiano Torricelli (Presidente) Federico Zanon (Vice Presidente) Laura Recrosio Chiara Santi Stefania Vecchia ORDINE DEL GIORNO 1. Comunicazioni

Dettagli

VERIFICA DI META ANNO

VERIFICA DI META ANNO : dott. MASSIMILIANO GALLONI Centri di costo: 1... Servizio Intercomunale di Protezione Civile. VERIFICA DI META ANNO CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE RENO GALLIERA : Massimiliano Galloni OBIETTIVI PERMANENTI

Dettagli

CITTA DI VITTORIA PROVINCIA DI RAGUSA DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE

CITTA DI VITTORIA PROVINCIA DI RAGUSA DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE CITTA DI VITTORIA PROVINCIA DI RAGUSA UNITA DI STAFF GABINETTO DEL SINDACO E COMUNICAZIONE ISTITUZIONALE Servizio Gestione Amministrativa del Personale DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE Data 30.04.2013 Atto

Dettagli

Giornata della trasparenza

Giornata della trasparenza Giornata della trasparenza Roma, 6 dicembre 2012 1 Corruzione Integrità dei comportamenti CONTROLLI 2 Legge 6 novembre 2012, n 190 Disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell

Dettagli

Direzione Generale. Roma, 25/02/2013

Direzione Generale. Roma, 25/02/2013 Direzione Generale Roma, 25/02/2013 Circolare n. 31 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori generali, centrali e periferici dei Rami professionali Al Coordinatore

Dettagli

Piano Triennale Prevenzione Corruzione Relazione I semestre 2014

Piano Triennale Prevenzione Corruzione Relazione I semestre 2014 Piano Triennale Prevenzione Corruzione Relazione I semestre 2014 Introduzione La presente relazione sintetizza il quadro di iniziative messe in atto nell arco temporale ricompreso tra il 1 gennaio ed il

Dettagli

AMMINISTRAZIONE DEL PERSONALE

AMMINISTRAZIONE DEL PERSONALE Documento Sistema di Gestione Qualità ISO 900:000 Area Settore/ Servizio Processo Rev. Data AA-GG PE 0 0 AMMINISTRAZIONE DEL TIPO DI PROCEDURA: di supporto AREA DI RIFERIMENTO: Affari Generali DEFINIZIONE

Dettagli

PRIMA GIORNATA DELLA TRASPARENZA Trasparenza: occasione di controllo o di accesso?

PRIMA GIORNATA DELLA TRASPARENZA Trasparenza: occasione di controllo o di accesso? PRIMA GIORNATA DELLA TRASPARENZA Trasparenza: occasione di controllo o di accesso? Stefano Vecchi Internal Audit Banco Popolare per Associazione Italiana Internal Auditors Milano, 15 aprile 2015 TRASPARENZA

Dettagli

REATI DI RICETTAZIONE, RICICLAGGIO E IMPIEGO DI DENARO, BENI O UTILITÀ DI PROVENIENZA ILLECITA

REATI DI RICETTAZIONE, RICICLAGGIO E IMPIEGO DI DENARO, BENI O UTILITÀ DI PROVENIENZA ILLECITA PARTE SPECIALE F REATI DI RICETTAZIONE, RICICLAGGIO E IMPIEGO DI DENARO, BENI O UTILITÀ DI PROVENIENZA ILLECITA INDICE F.1 DESTINATARI DELLA PARTE SPECIALE E PRINCIPI GENARALI DI COMPORTAMENTO... 3 F.2

Dettagli

COMUNE DI BITONTO. (Provincia di Bari) PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ DEL COMUNE DI BITONTO 2013-2014-2015

COMUNE DI BITONTO. (Provincia di Bari) PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ DEL COMUNE DI BITONTO 2013-2014-2015 ALL/A COMUNE DI BITONTO (Provincia di Bari) PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ DEL COMUNE DI BITONTO 2013-2014-2015 Elaborato il 10.06.2013 dal Funzionario Amministrativo 1 Settore-Servizi

Dettagli

ELENCO DELLE TIPOLOGIE DI PROCEDIMENTO SVOLTE ALL INTERNO DELL UFFICIO V R.U.

ELENCO DELLE TIPOLOGIE DI PROCEDIMENTO SVOLTE ALL INTERNO DELL UFFICIO V R.U. Istituto Superiore di Sanità ELENCO DELLE TIPOLOGIE DI PROCEDIMENTO SVOLTE ALL INTERNO DELL UFFICIO V R.U. L Ufficio V Organizzazione Formazione e sviluppo delle risorse umane, ogni anno al fine di predisporre

Dettagli

MANIFESTAZIONE DI INTERESSE NAUTICA DISTRETTI PRODUTTIVI INNOVATIVI

MANIFESTAZIONE DI INTERESSE NAUTICA DISTRETTI PRODUTTIVI INNOVATIVI Regione Calabria Dipartimento Attività Produttive MANIFESTAZIONE DI INTERESSE NAUTICA DISTRETTI PRODUTTIVI INNOVATIVI Giugno 2011 1. PREMESSA Accanto agli operatori del comparto produttivo di imbarcazioni,

Dettagli

IL DIRIGENTE DELL UFFICIO. VISTO il decreto legislativo 4 giugno 2003, n. 138, di riordino dell Istituto Nazionale di Astrofisica;

IL DIRIGENTE DELL UFFICIO. VISTO il decreto legislativo 4 giugno 2003, n. 138, di riordino dell Istituto Nazionale di Astrofisica; Determinazione n. 58/06 OGGETTO: organizzazione Ufficio III Gestione del Personale IL DIRIGENTE DELL UFFICIO VISTO il decreto legislativo 4 giugno 2003, n. 138, di riordino dell Istituto Nazionale di Astrofisica;

Dettagli

COMUNE DI BRESSANA BOTTARONE Provincia di Pavia

COMUNE DI BRESSANA BOTTARONE Provincia di Pavia COMUNE DI BRESSANA BOTTARONE Provincia di Pavia tel. 0383/88101 - FAX 0383/886182 e-mail: info@comune.bressanabottarone.pv.it SERVIZIO 2 ECONOMICO FINANZIARIO SEGRETERIA ANNO 2014 Sistema di programmazione

Dettagli

C O M U N E D I V I C E N Z A

C O M U N E D I V I C E N Z A C O M U N E D I V I C E N Z A DETERMINA N. 134 DEL 28/08/2013 PROTOCOLLO GENERALE N. 64164 del 30/08/2013 CLASSIFICAZIONE: INCARICATO ALLA REDAZIONE: BERTOLDO SARA RESPONSABILE DEL SERVIZIO: CASTAGNARO

Dettagli

PIANO TRIENNALE DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE 2015-2016 - 2017

PIANO TRIENNALE DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE 2015-2016 - 2017 PIANO TRIENNALE DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE 2015-2016 - 2017 1 CONTENUTI Premessa Pag. 3 1. Oggetto e finalità Pag. 4 2. Contesto organizzativo Pag. 4 3. Individuazione delle aree di rischio e azioni

Dettagli

DISCIPLINA DELLA MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE

DISCIPLINA DELLA MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE Comune di Marradi (Provincia di Firenze) DISCIPLINA DELLA MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE Approvato con delibera della Giunta comunale n. 91/2012 Modificato con delibera della Giunta comunale

Dettagli

CONVENZIONE PER LA GESTIONE ASSOCIATA DEL SERVIZIO PERSONALE

CONVENZIONE PER LA GESTIONE ASSOCIATA DEL SERVIZIO PERSONALE CONVENZIONE PER LA GESTIONE ASSOCIATA DEL SERVIZIO PERSONALE SCHEMA CONVENZIONE PER LA GESTIONE ASSOCIATA DEL SERVIZIO PERSONALE L anno il giorno del mese di TRA Il Comune di con sede in via n., Codice

Dettagli

CAMERA DI COMMERCIO DI CAMPOBASSO: UN ENTE DIGITALE

CAMERA DI COMMERCIO DI CAMPOBASSO: UN ENTE DIGITALE CAMERA DI COMMERCIO DI CAMPOBASSO: UN ENTE DIGITALE La Camera di Commercio La Camera di Commercio è un ente autonomo di diritto pubblico che svolge, nell ambito della circoscrizione territoriale di competenza,

Dettagli

Piano. Anticorruzione. Pianoro Centro SpA

Piano. Anticorruzione. Pianoro Centro SpA Piano Anticorruzione Pianoro Centro SpA 2015-2017 Indice Premessa..... 2 Attività ed Organizzazione Aziendale 4 Referenti.. 5 Compiti operativi del Responsabile 5 Aree di rischio. 5 I Controlli 6 La Trasparenza...

Dettagli

Università Iuav di Venezia. Piano triennale di prevenzione della corruzione 2013-2015

Università Iuav di Venezia. Piano triennale di prevenzione della corruzione 2013-2015 Università Iuav di Venezia Piano triennale di prevenzione della corruzione 2013-2015 (ai sensi dell art. 1, comma 5, lett. a) della legge 6 novembre 2012, n. 190) 1 1. Premessa La legge 6 novembre 2012,

Dettagli

Provincia di Bari Il Segretario Generale Vicario

Provincia di Bari Il Segretario Generale Vicario Provincia di Bari Il Segretario Generale Vicario Piano Triennale Trasparenza ed Integrità 2014 2016 Pagina 1 di pagine 19 Premessa La legge 6 novembre 2012, n. 190, di seguito legge, ha introdotto per

Dettagli

1) Le innovazioni introdotte in Sanità dal D.Lgs 118/2011 KPMG (Dott. Antonio Corrado)

1) Le innovazioni introdotte in Sanità dal D.Lgs 118/2011 KPMG (Dott. Antonio Corrado) Innovazione nella Sanità Il processo di armonizzazione contabile in Sanità derivante dall applicazione del Titolo II del D.Lgs.118/2011: Conoscere e Controllare 16 maggio ore 14.30 16.30 pad 7 stand 1A

Dettagli

DIGITALIZZAZIONE DELL ARCHIVIO CONSOLARE DELL AMBASCIATA D ITALIA A PRAGA

DIGITALIZZAZIONE DELL ARCHIVIO CONSOLARE DELL AMBASCIATA D ITALIA A PRAGA DIGITALIZZAZIONE DELL ARCHIVIO CONSOLARE DELL AMBASCIATA D ITALIA A PRAGA Responsabile del Progetto: Michele Glielmi Referenti per successivi contatti con l Amministrazione: Michele Glielmi, Responsabile

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA E RELAZIONE TECNICO - FINANZIARIA IPOTESI DI CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE INTEGRATIVO PERSONALE DIRIGENZIALE ANNO 2010

RELAZIONE ILLUSTRATIVA E RELAZIONE TECNICO - FINANZIARIA IPOTESI DI CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE INTEGRATIVO PERSONALE DIRIGENZIALE ANNO 2010 AREA AMMINISTRATIVA Via Salandra, 13 00187 Roma Tel. 06494991 Fax 0649499059 RELAZIONE ILLUSTRATIVA E RELAZIONE TECNICO - FINANZIARIA IPOTESI DI CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE INTEGRATIVO PERSONALE DIRIGENZIALE

Dettagli

LA RELAZIONE SULLA PERFORMANCE ESERCIZIO 2014

LA RELAZIONE SULLA PERFORMANCE ESERCIZIO 2014 LA RELAZIONE SULLA PERFORMANCE ESERCIZIO 2014 La Relazione sulla performance prevista dall art. 10, comma 1, lettera b), del decreto legislativo n. 150 del 2009 costituisce lo strumento mediante il quale

Dettagli

CONSULTA D AMBITO DELL ATO OCCIDENTALE

CONSULTA D AMBITO DELL ATO OCCIDENTALE CONSULTA D AMBITO DELL ATO OCCIDENTALE PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ ANNI 2015 2016 2017 1 allegato a) deliberazione del Consiglio di Amministrazione. n. /2015 PROGRAMMA TRIENNALE

Dettagli

COMUNE DI RIVANAZZANO TERME PROVINCIA DI PAVIA

COMUNE DI RIVANAZZANO TERME PROVINCIA DI PAVIA COMUNE DI RIVANAZZANO TERME PROVINCIA DI PAVIA CRITERI DI MISURAZIONE, VALUTAZIONE E TRASPARENZA DELLA PERFORMANCE ESTRATTO DAL REGOLAMENTO SULL ORDINAMENTO DEGLI UFFICI E DEI SERVIZI APPROVATO CON ATTO

Dettagli

P.T.P.C. PIANO TRIENNALE DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE 2014 2016

P.T.P.C. PIANO TRIENNALE DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE 2014 2016 C O M U N E DI A L I M E N A Provincia di Palermo * -------------------------------- -------------------------------- P.T.P.C. PIANO TRIENNALE DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE 2014 2016 Adottato dalla Giunta

Dettagli

Una soluzione che guarda oltre l archiviazione documentale

Una soluzione che guarda oltre l archiviazione documentale Una soluzione che guarda oltre l archiviazione documentale Sicuro Facile Efficiente I livelli di accesso sono regolamentati Interfaccia UX Semplice e intuitiva Risparmia tempo risorse e soldi. Piqs è un

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE, MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE, MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE COMUNE DI GARGNANO Provincia di Brescia REGOLAMENTO PER LA GESTIONE, MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE - appendice al regolamento sull ordinamento degli uffici e dei servizi - (Approvato con

Dettagli

Introduzione del regime IPSEMA per il Personale navigante del Gruppo FS: malattia/maternità infortunio

Introduzione del regime IPSEMA per il Personale navigante del Gruppo FS: malattia/maternità infortunio Roma, 28 maggio 2009 Introduzione del regime IPSEMA per il Personale navigante del Gruppo FS: malattia/maternità infortunio Informativa alle Segreterie Nazionali delle OO.SS. Indice Gli oneri sociali per

Dettagli

SECONDO REGOLE DI COMPORTAMENTO NELLE RELAZIONI ESTERNE SEZIONE I

SECONDO REGOLE DI COMPORTAMENTO NELLE RELAZIONI ESTERNE SEZIONE I CODICE ETICO CODICE ETICO SOMMARIO CAPO PRIMO Valori Aziendali Principi Etici CAPO SECONDO REGOLE DI COMPORTAMENTO NELLE RELAZIONI ESTERNE SEZIONE I - Rapporti con i clienti SEZIONE II - Rapporti con i

Dettagli

gruppo Programma Triennale per la Trasparenza e l Integrità PTTI - 2015-2017

gruppo Programma Triennale per la Trasparenza e l Integrità PTTI - 2015-2017 gruppo Programma Triennale per la Trasparenza e l Integrità PTTI - 2015-2017 Sommario: gruppo gruppo Con il Programma Triennale per la Trasparenza e l Integrità 2015-2017 (PTTI) la Società intende rendere

Dettagli

Nome DEL BELLO Daniela Telefono ufficio 071/8064354 Cellulare 339/2175694 Fax 071/8064405 E-mail daniela.delbello@regione.marche.

Nome DEL BELLO Daniela Telefono ufficio 071/8064354 Cellulare 339/2175694 Fax 071/8064405 E-mail daniela.delbello@regione.marche. F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome DEL BELLO Daniela Telefono ufficio 071/8064354 Cellulare 339/2175694 Fax 071/8064405 E-mail daniela.delbello@regione.marche.it

Dettagli

Allegato 3) alla deliberazione di Giunta Comunale n. 108 del 1.8.2013,,, COMUNE DI BOMPORTO

Allegato 3) alla deliberazione di Giunta Comunale n. 108 del 1.8.2013,,, COMUNE DI BOMPORTO Allegato 3) alla deliberazione di Giunta Comunale n. 108 del 1.8.2013,,, COMUNE DI BOMPORTO PIANO TRIENNALE DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE 2013-2015 PIANO TRIENNALE DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE 2013-2015

Dettagli

COMUNE DI GERACI SICULO. Relazione illustrativa tecnico-finanziaria (Schema)

COMUNE DI GERACI SICULO. Relazione illustrativa tecnico-finanziaria (Schema) COMUNE DI GERACI SICULO Provincia di Palermo www.comune.geracisiculo.pa.it - Email: segretariogenerale@pec.comune.geracisiculo.pa.it Geraci Siculo Relazione illustrativa tecnico-finanziaria (Schema) Modulo

Dettagli

COMUNE DI SUNO. Provincia di NOVARA. Processo verbale delle deliberazioni della Giunta Comunale

COMUNE DI SUNO. Provincia di NOVARA. Processo verbale delle deliberazioni della Giunta Comunale COPIA Delibera n 30/2014 COMUNE DI SUNO Provincia di NOVARA Processo verbale delle deliberazioni della Giunta Comunale Seduta del 22/04/2014 - delibera n.30 OGGETTO: APPROVAZIONE PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE

Dettagli

IN QUESTO NUMERO. ANAC: relazione annuale del responsabile della prevenzione della corruzione.

IN QUESTO NUMERO. ANAC: relazione annuale del responsabile della prevenzione della corruzione. N. 44 1 dicembre 2014 Reg. Tribunale di Milano n. 51 del 1 marzo 2013 IN QUESTO NUMERO ANAC: relazione annuale del responsabile della prevenzione della corruzione. ANAC: Formazione Obbligatoria dei dipendenti

Dettagli

DELLA CORRUZIONE 2014/2016 I N D I C E. Art. 1 Premessa

DELLA CORRUZIONE 2014/2016 I N D I C E. Art. 1 Premessa PIANO DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE 2014/2016 1 I N D I C E Art. 1 Premessa.. pag. 2 Art. 2 I settori e le attività particolarmente esposti alla corruzione. pag. 2 Art. 3 Attuazione e controllo delle

Dettagli

Sistemi informativi a supporto della gestione associata dei Comuni

Sistemi informativi a supporto della gestione associata dei Comuni CONVENZIONE PER LA GESTIONE ASSOCIATA DELLE FUNZIONI DI ORGANIZZAZIONE GENERALE DELL AMMINISTRAZIONE, GESTIONE FINANZIARIA E CONTABILE E CONTROLLO TRA I COMUNI DI ARQUA POL., FRASSINELLE POL., COSTA DI

Dettagli

La dematerializzazione dei processi per la semplificazione amministrativa e l Albo Pretorio on-line. L esperienza della Provincia di Modena

La dematerializzazione dei processi per la semplificazione amministrativa e l Albo Pretorio on-line. L esperienza della Provincia di Modena La dematerializzazione dei processi per la semplificazione amministrativa e l Albo Pretorio on-line L esperienza della Provincia di Modena Il Nuovo Codice dell amministrazione digitale traccia il quadro

Dettagli

FORMAZIONE, GESTIONE E CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI INFORMATICI

FORMAZIONE, GESTIONE E CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI INFORMATICI FORMAZIONE, GESTIONE E CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI INFORMATICI ART. 40. FORMAZIONE DI DOCUMENTI INFORMATICI LE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI CHE DISPONGONO DI IDONEE RISORSE TECNOLOGICHE FORMANO GLI ORIGINALI

Dettagli

P_11 MU 08 Rev. 1 del 10/11/2006. Verbale di deliberazione del Consiglio Comunale

P_11 MU 08 Rev. 1 del 10/11/2006. Verbale di deliberazione del Consiglio Comunale www.comuneriomarina.it P_11 MU 08 Rev. 1 del 10/11/2006 Sistema certificato ISO 9001 : 2000 urp@comuneriomarina.it Verbale di deliberazione del Consiglio Comunale COPIA OGGETTO: Approvazione del programma

Dettagli