FUSIONE DELLE SOCIETÀ

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "FUSIONE DELLE SOCIETÀ"

Transcript

1 FUSIONE DELLE SOCIETÀ SOMMARIO SCHEMA DI SINTESI NOVITÀ SUI DOCUMENTI DA REDI- GERE NELLA FUSIONE SCHEMA RIASSUNTIVO DELLE MO- DIFICHE Artt bis Codice Civile - D. Lgs , n. 6 - D. Lgs , n L , n. 366 La riforma societaria dispone in materia di fusioni alcune novità interessanti, anche se non di grande rilievo. In particolare è stabilito che il termine tra il deposito del progetto di fusione al registro delle imprese e lo svolgimento dell assemblea per deliberare la fusione deve passare un mese, ma i soci possono rinunciare a tale termine con consenso unanime. La nuova normativa, inoltre, prevede la perizia di stima per la fusione tra società di persone e società di capitali, un caso che finora era disciplinato in via analogica con la disciplina della trasformazione. É richiesta ora una relazione peritale di esperti nominati dal tribunale, sulla congruità del rapporto di cambio di azioni o quote. La riforma impone che la relazione di stima sulla congruità del concambio sia redatta necessariamente da un revisore o da una società di revisione iscritti nel registro istituito presso il Ministero della Giustizia. Un altro caso in cui vi era incertezza riguardava la derogabilità della normativa che dispone che determinati documenti restino depositati nella sede delle società partecipanti alla fusione durante i 30 giorni che precedono l assemblea. La riforma prevede che a tale termine i soci possono rinunciare con consenso unanime. Sono anche stabiliti precisi quorum deliberativi per l approvazione del progetto di fusione. Un altra novità riguarda la possibilità di apportare modifiche al progetto di fusione, se queste non incidono sui diritti dei soci o dei terzi. SCHEMA DI SINTESI Forme Mediante costituzione di una nuova società. Con incorporazione in una società di una o più altre. FUSIONE Acquisizione con indebitamento I documenti obbligatori da redigere devono indicare le risorse finanziarie previste per il soddisfacimento delle obbligazioni della società risultante dalla fusione e le ragioni dell operazione, anche attraverso un piano economico e finanziario. PROGETTO DI FUSIONE Redazione Iscrizione al registro imprese Redatto dall organo amministrativo delle società partecipanti alla fusione. Tra l iscrizione del progetto e la data fissata per la decisione sulla fusione deve intercorrere almeno 30 giorni, salvo rinuncia unanime dei soci. DOCUMENTI REDATTI DALL ORGANO AMMINISTRATIVO Situazione patrimoniale Relazione L organo amministrativo delle società partecipanti alla fusione deve redigere la situazione patrimoniale delle società stesse, riferita ad una data non anteriore di oltre 120 giorni al deposito del progetto di fusione nella sede della società. Illustra e giustifica, sotto il profilo giuridico ed economico, il progetto di fusione e in particolare il rapporto di cambio delle azioni o quote. RELAZIONE DEGLI ESPERTI Contenuto Uno o più esperti per ciascuna società devono redigere una relazione sulla congruità del rapporto di cambio delle azioni o delle quote. Deposito presso la società Tutti i documenti redatti devono restare depositati in copia nella sede delle società partecipanti alla fusione, durante i 30 giorni che precedono la decisione sulla fusione, finché la fusione è decisa. DECISIONE DI FUSIONE Approvazione del progetto La fusione è decisa da ciascuna delle società che vi partecipano mediante approvazione del relativo progetto. Iscrizione al registro imprese La delibera di fusione deve essere depositata per l iscrizione nel registro imprese entro 30 giorni, con i documenti depositati presso la sede sociale. 1

2 NOVITÀ SUI DOCUMENTI DA REDIGERE NELLA FUSIONE FUSIONE Art. 2501, 2501-bis Codice Civile Forme Acquisizione con indebitamento La fusione di più società può eseguirsi mediante:.. la costituzione di una nuova società;.. l incorporazione in una società di una o più altre. Divieto La partecipazione alla fusione non è consentita alle società in liquidazione che abbiano iniziato la distribuzione dell attivo. Non esiste più limite di fusione per esistenza di procedure concorsuali. Quando, per effetto della fusione, il patrimonio della controllata diviene garanzia generica o fonte di rimborso dei debiti contratti dalla controllante per assumere il controllo:.. il progetto di fusione deve indicare le risorse finanziarie previste per il soddisfacimento delle obbligazioni della società risultante dalla fusione;.. la relazione dell organo amministrativo deve indicare le ragioni che giustificano l operazione e contenere un piano economico e finanziario con indicazione della fonte delle risorse finanziarie e la descrizione degli obiettivi che si intendono raggiungere;.. la relazione degli esperti attesta la ragionevolezza delle indicazioni contenute nel progetto di fusione. Allegati Al progetto deve essere allegata una relazione della società di revisione incaricata della revisione contabile obbligatoria della società obiettivo o della società acquirente. In tali casi non si applicano le semplificazioni sull incorporazione. Art e 2505-bis PROGETTO DI FUSIONE Redazione L organo amministrativo delle società partecipanti alla fusione redige un progetto di fusione. Art ter Codice Civile Contenuto Iscrizione Tipo, denominazione o ragione sociale, sede delle società partecipanti alla fusione. Atto costitutivo della nuova società risultante dalla fusione o di quella incorporante, con le eventuali modificazioni derivanti dalla fusione. Rapporto di cambio delle azioni o quote, nonché l eventuale conguaglio in danaro. Modalità di assegnazione delle azioni o delle quote della società che risulta dalla fusione o di quella incorporante. Data dalla quale tali azioni o quote partecipano agli utili. Data da cui le operazioni delle società partecipanti alla fusione sono imputate al bilancio della società che risulta dalla fusione o di quella incorporante. Trattamento eventualmente riservato a particolari categorie di soci e ai possessori di titoli diversi dalle azioni. Vantaggi particolari eventualmente proposti a favore dei soggetti cui compete l amministrazione delle società partecipanti alla fusione. Conguaglio in danaro Non può essere superiore al 10% del valore nominale delle azioni o delle quote assegnate. Il progetto di fusione è depositato per l iscrizione nel registro imprese del luogo ove hanno sede le società partecipanti alla fusione. Tra l iscrizione del progetto e la data fissata per la decisione in ordine alla fusione devono intercorrere almeno 30 giorni. Rinuncia I soci possono rinunciare al termine per la decisione con consenso unanime. 2

3 DOCUMENTI REDATTI DALL ORGANO AMMINISTRATIVO Artt quater, 2501-quinquies Codice Civile Situazione patrimoniale Relazione L organo amministrativo delle società partecipanti alla fusione deve redigere, con l osservanza delle norme sul bilancio d esercizio, la situazione patrimoniale delle società stesse. La situazione deve essere riferita ad una data non anteriore di oltre 120 giorni al giorno in cui il progetto di fusione è depositato nella sede della società. La situazione patrimoniale può essere sostituita dal bilancio dell ultimo esercizio, se è stato chiuso non oltre sei mesi prima del giorno di deposito del progetto di fusione. L organo amministrativo delle società partecipanti alla fusione deve predisporre una relazione che illustri e giustifichi, sotto il profilo giuridico ed economico, il progetto di fusione e in particolare il rapporto di cambio delle azioni o delle quote. La relazione deve indicare:.. i criteri di determinazione del rapporto di cambio.. eventuali difficoltà di valutazione. RELAZIONE DEGLI ESPERTI Contenuto Esperti Uno o più esperti per ciascuna società devono redigere una relazione sulla congruità del rapporto di cambio delle azioni o delle quote. La relazione deve indicare:.. il metodo o i metodi seguiti per la determinazione del rapporto di cambio proposto e i valori risultanti dall applicazione di ciascuno di essi;.. le eventuali difficoltà di valutazione;.. un parere sull adeguatezza dei metodi seguiti per la determinazione del rapporto di cambio e sull importanza relativa attribuita a ciascuno di essi nella determinazione del valore adottato. Gli esperti, nella fusione di società di persone con società di capitali, devono redigere la relazione di stima del patrimonio della società di persone. Art Codice Civile Gli esperti sono scelti tra i revisori contabili o tra le società di revisione iscritti nel registro istituito presso il Ministero della Giustizia. Se la società incorporante o la società risultante dalla fusione è una Spa o S.a.p.a., gli esperti sono designati dal presidente del tribunale del luogo in cui ha sede la società. Se la società è quotata in mercati regolamentati, l esperto è scelto fra le società di revisione iscritte nell apposito Albo. Le società partecipanti alla fusione possono congiuntamente richiedere al presidente del tribunale del luogo in cui ha sede la società risultante dalla fusione o quella incorporante la nomina di uno o più esperti comuni. Informazioni Ciascun esperto ha diritto di ottenere dalle società partecipanti alla fusione tutte le informazioni e i documenti utili e di procedere ad ogni necessaria verifica. Art sexies Codice Civile L esperto risponde dei danni causati alle società partecipanti alle fusioni, ai loro soci e ai terzi. Si applicano le disposizioni dell articolo 64 c.p.c. 3

4 DECISIONE DI FUSIONE Art septies, 2502, 2502-bis Codice Civile Deposito di atti Approvazione del progetto Iscrizione al registro imprese Devono restare depositati in copia nella sede delle società partecipanti alla fusione, durante i trenta giorni che precedono la decisione in ordine alla fusione, finché la fusione sia decisa:.. il progetto di fusione con le relazioni degli amministratori e degli esperti;.. i bilanci degli ultimi tre esercizi delle società partecipanti alla fusione, con le relazioni dei soggetti cui compete l amministrazione e il controllo contabile;.. le situazioni patrimoniali delle società partecipanti alla fusione. Il deposito rimane sempre obbligatorio, ma i soci hanno facoltà con consenso unanime di abbreviare i tempi tra l iscrizione del progetto di fusione e la data fissata per la decisione. I soci hanno diritto di prendere visione di questi documenti e di ottenerne gratuitamente copia. La fusione è decisa da ciascuna delle società che vi partecipano mediante approvazione del relativo progetto. Se l atto costitutivo o lo statuto non dispongono diversamente, tale approvazione avviene:.. nelle società di persone, con il consenso della maggioranza dei soci determinata secondo la parte attribuita a ciascuno negli utili;.. nelle società di capitali, secondo le norme previste per la modificazione dell atto costitutivo o statuto. Recesso Nelle società di persone è prevista la facoltà di recesso per il socio che non abbia consentito alla fusione. La decisione di fusione può apportare al progetto di fusione solo le modifiche che non incidono sui diritti dei soci o dei terzi; rispetto alle norme precedenti viene limitata l intangibilità del progetto di fusione. Deve essere depositata per l iscrizione nel registro imprese entro 30 giorni, con i documenti depositati presso la sede sociale:.. la deliberazione di fusione, nelle società di capitali;.. la decisione di fusione, nelle società di persone e nelle società semplici. Progetto di fusione. Relazione dell organo amministrativo Relazione degli esperti Bilanci degli ultimi 3 esercizi delle società partecipanti, con le relazioni dei soggetti cui compete l amministrazione e il controllo contabile Situazioni patrimoniali delle società partecipanti. 4

5 SCHEMA RIASSUNTIVO DELLE MODIFICHE Tavola riepilogativa Schema riassuntivo delle modifiche Argomento Precedente normativa Nuova normativa Partecipazione alla fusione Art La partecipazione alla fusione non è consentita alle società sottoposte a procedura concorsuale. Non più previsto. Fusione a seguito di acquisizione con indebitamento Art bis Iscrizione al registro imprese Art ter, c. 4 Designazione degli esperti Art sexies, c. 3 Relazione di stima degli esperti. Art sexies, c. 7 Deposito dei documenti presso la sede delle società Art septies, c. 1 Il termine di 30 giorni che deve intercorrere non è derogabile Gli esperti sono designati dal presidente del tribunale Termine non derogabile Nel caso di fusione tra società, una delle quali abbia contratto debiti per acquisire il controllo dell altra, quando per effetto della fusione il patrimonio di questa viene a costituire garanzia generica o fonte di rimborso dei debiti si devono dare delle indicazione specifiche nel progetto di fusione, nella relazione dell organo amministrativo e nella relazione degli esperti. Tra l iscrizione del progetto e la data fissata per la decisione in ordine alla fusione deve intercorrere almeno un mese, salvo che i soci rinuncino al termine con consenso unanime. Gli esperti sono scelti tra i revisori contabili o tra le società di revisione iscritti nel registro istituito presso il Ministero della Giustizia. Se la società incorporante o la società risultante dalla fusione è una Spa o Sapa, sono designati dal presidente del tribunale del luogo in cui ha sede la società. Gli esperti, nella fusione di società di persone con società di capitali, devono redigere la relazione di stima del patrimonio della società di persone Il deposito dei documenti nella sede della società partecipanti alla fusione non è obbligatorio se i soci hanno rinunciato al termine con consenso unanime. Maggioranze per l approvazione del progetto di fusione. Art. 2502, c. 1 Diritto di recesso Art. 2502, c. 1 Modifiche al progetto di fusione Art. 2502, c. 2 Deposito al registro imprese Art bis, c. 2 Non è disciplinato, però si applica nelle società di persone l unanimità, salvo diversa disposizione dell atto costitutivo. Nelle Spa e Sapa le maggioranze per l assemblea straordinaria; nelle Srl i 2\3 del capitale. Se l atto costitutivo o lo statuto non dispongono diversamente, tale approvazione avviene, nelle società di persone, con il consenso della maggioranza dei soci determinata secondo la parte attribuita a ciascuno negli utili e, nelle società di capitali, secondo le norme previste per la modificazione dell atto costitutivo o statuto Nelle società di persone è prevista la facoltà di recesso da parte dei soci che non hanno consentito alla fusione. La decisione di fusione può apportare al progetto di fusione solo le modifiche che non incidono sui diritti dei soci o dei terzi La decisione di fusione delle società semplice deve essere depositata e iscritta al registro imprese 5

6 Aggiornamenti successivi alla pubblicazione Rati3272 S.P.A. - FUSIONE DELLE SOCIETÀ L argomento trattato nell articolo, successivamente alla data di pubblicazione dello stesso, è stato interessato dai seguenti provvedimenti: ISCRIZIONE ALL AVVIAMENTO DEL DISAVANZO DI FUSIONE Imposte e tasse Cass. sent /2009 Il Sole 24Ore p. 6-NT Il disavanzo di fusione realizzato per incorporazione da parte di una società che già possedeva l intero capitale sociale dell incorporata e che procede alla fusione senza aumentare il proprio capitale sociale, annullando tutte le quote rappresentative dell intero capitale sociale dell incorporata, può essere iscritto in bilancio alla voce avviamento. Ne consegue, pertanto, la legittimità della deduzione fiscale della quota di ammortamento. FUSIONI E SCISSIONI SENZA OBBLIGO DI PERIZIA TECNICA Imposte e tasse Il Sole 24Ore p. 34 Il Governo ha approvato, in via definitiva, il decreto legislativo che sancisce la non obbligatorietà della relazione del perito sulla congruità del rapporto di concambio per le operazioni di fusione e scissione: tale relazione, infatti, è rimessa alla valutazione discrezionale dei soci le cui società risultano coinvolte nelle predette operazioni. OPERAZIONI SOCIETARIE Varie Il Sole 24Ore p. 34 Il Notariato del Triveneto ha elaborato una serie di massime in tema di delibere assembleari in ambito societario. Oggetto di intervento, in particolare, sono le modifiche ai progetti di fusione e scissione, la disciplina del recesso da parte del socio, l acquisizione delle partecipazioni ad opera di nuovi soci, la possibilità di applicare le semplificazioni previste dalla legge, a favore delle società non azionarie, anche nei confronti di quelle azionarie. Centro Studi Castelli Pagina I RIPRODUZIONE VIETATA Centro Studi Castelli

Con l operazione di fusione, ad una pluralità di società se ne sostituisce una sola. Esistono due tipi essenziali di fusione: quella che comporta la

Con l operazione di fusione, ad una pluralità di società se ne sostituisce una sola. Esistono due tipi essenziali di fusione: quella che comporta la Prima Parte Con l operazione di fusione, ad una pluralità di società se ne sostituisce una sola. Esistono due tipi essenziali di fusione: quella che comporta la costituzione di una nuova società (fusione

Dettagli

LE OPERAZIONI STRAORDINARIE. La fusione d azienda

LE OPERAZIONI STRAORDINARIE. La fusione d azienda LE OPERAZIONI STRAORDINARIE La fusione d azienda FUSIONE AZIENDALE La fusione è regolata da diciannove articoli del Codice Civile L art. 2501 c.c. sancisce: dall art. 2501 all art. 2505 quater La fusione

Dettagli

Le fusioni societarie nel Registro Imprese di Modena

Le fusioni societarie nel Registro Imprese di Modena Indicatori Modena Economica Economici Le fusioni societarie nel Registro Imprese di Modena La Camera di Commercio ha realizzato una analisi puntuale e dettagliata delle fusioni societarie iscritte al Registro

Dettagli

IL PROCEDIMENTO DI FUSIONE. Prof.ssa Claudia Rossi 1

IL PROCEDIMENTO DI FUSIONE. Prof.ssa Claudia Rossi 1 IL PROCEDIMENTO DI FUSIONE Prof.ssa Claudia Rossi 1 1.FASE PRELIMINARE 2.DELIBERAZIONE DI FUSIONE 3.ATTO DI FUSIONE E ADEMPIMENTI CONSEGUENTI Prof.ssa Claudia Rossi 2 FASE PRELIMINARE 1. REDAZIONE PROGETTO

Dettagli

IL PROCEDIMENTO DI SCISSIONE. Prof. Claudia Rossi 1

IL PROCEDIMENTO DI SCISSIONE. Prof. Claudia Rossi 1 IL PROCEDIMENTO DI SCISSIONE Prof. Claudia Rossi 1 IL PROGETTO DI SCISSIONE Gli amministratori delle società che partecipano alla scissione predispongono il progetto di scissione che deve contenere le

Dettagli

ARTICOLI DEL C.C. CONTENENTI MODIFICHE APPORTATE DAL D.LGS. N. 123/2012 RIPRODOTTI PER INTERO

ARTICOLI DEL C.C. CONTENENTI MODIFICHE APPORTATE DAL D.LGS. N. 123/2012 RIPRODOTTI PER INTERO ARTICOLI DEL C.C. CONTENENTI MODIFICHE APPORTATE DAL D.LGS. N. 123/2012 RIPRODOTTI PER INTERO ARTICOLO 2501 TER Progetto di fusione (1). [I]. L'organo amministrativo delle società partecipanti alla fusione

Dettagli

PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI CONSORZIO CREMA RICERCHE. Società trasformanda in società a r. l. IN REINDUSTRIA AG.CRE.SVI.C.LE R.

PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI CONSORZIO CREMA RICERCHE. Società trasformanda in società a r. l. IN REINDUSTRIA AG.CRE.SVI.C.LE R. PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI CONSORZIO CREMA RICERCHE Società trasformanda in società a r. l. IN REINDUSTRIA AG.CRE.SVI.C.LE R.L Il Consiglio di Amministrazione di REINDUSTRIA AG.CRE.SVI.C.LE

Dettagli

PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE

PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE (Redatto ai sensi dell'art.2501 ter c.c. e art. 13 commi 39 e 40 del D.L.30 settembre 2003 n. 269 convertito dalla legge 24 novembre 2003 n. 326) in "CONSORZIO GARANZIA

Dettagli

Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Palermo FORMAZIONE TIROCINANTI. Le operazioni straordinarie FUSIONE.

Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Palermo FORMAZIONE TIROCINANTI. Le operazioni straordinarie FUSIONE. Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Palermo FORMAZIONE TIROCINANTI Le operazioni straordinarie FUSIONE 24 febbraio 2016 1 FUSIONE Sommario 1. Premessa 2. La fusione nel codice

Dettagli

Progetto di fusione per incorporazione di. MPS Immobiliare S.p.A. in Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A. ex art ter Codice civile

Progetto di fusione per incorporazione di. MPS Immobiliare S.p.A. in Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A. ex art ter Codice civile rogetto di fusione per incorporazione di MS Immobiliare S.p.A. in Banca Monte dei aschi di Siena S.p.A. ex art. 2501-ter Codice civile rogetto di fusione per incorporazione di MS Immobiliare S.p.A. di

Dettagli

LE OPERAZIONI STRAORDINARIE. La scissione d azienda

LE OPERAZIONI STRAORDINARIE. La scissione d azienda LE OPERAZIONI STRAORDINARIE La scissione d azienda LA SCISSIONE ART. 2506 C.C. Comma 1 : Con la scissione una società assegna l intero suo patrimonio a più società, preesistenti o di nuova costituzione,

Dettagli

17/11/2011. Economia delle operazioni straordinarie 2011/2012

17/11/2011. Economia delle operazioni straordinarie 2011/2012 Economia delle operazioni straordinarie 2011/2012 Michela Piccarozzi Lucio Insinga 1 Art. 2506 Art. 2506 bis Art. 2506 ter Forme di scissione - Progetto di scissione - Norme applicabili Art. 2506 quater

Dettagli

DIRITTO DI RECESSO NELLA S.P.A.

DIRITTO DI RECESSO NELLA S.P.A. SOMMARIO SCHEMA DI SINTESI PARTICOLARITÀ SUL DIRITTO DI RECESSO NELLE S.P.A. SCHEMA RIASSUNTIVO DELLE MO- DIFICHE DIRITTO DI RECESSO NELLA S.P.A. Artt. 2437-2437-sexies - D. Lgs. 17.01.2003, n. 6 - D.

Dettagli

INDICE PARTE I LA FUSIONE SOCIETARIA. Sezione I LA DISCIPLINA CIVILISTICA E FISCALE DELLA FUSIONE. Sezione II IL FORMULARIO

INDICE PARTE I LA FUSIONE SOCIETARIA. Sezione I LA DISCIPLINA CIVILISTICA E FISCALE DELLA FUSIONE. Sezione II IL FORMULARIO INDICE Prefazione.... V PARTE I LA FUSIONE SOCIETARIA Sezione I LA DISCIPLINA CIVILISTICA E FISCALE DELLA FUSIONE 1. Nozione... 5 2. Le forme di fusione... 6 3. Il procedimento di fusione... 7 3.1. La

Dettagli

Appunti sul procedimento di fusione

Appunti sul procedimento di fusione Appunti sul procedimento di fusione a cura di Marco Taliento m.taliento@unifg.it Ad uso esclusivo degli studenti frequentanti il corso di Ragioneria Professionale 2007-08 Facoltà di Economia Università

Dettagli

Progetto di fusione eterogenea

Progetto di fusione eterogenea Progetto di fusione eterogenea per incorporazione ai sensi dell art. 2501-ter Codice Civile e per gli effetti dell art. 2500-septies Codice Civile Ai sensi dell art. 2501-ter Codice Civile e per gli effetti

Dettagli

13/11/2012. Economia delle operazioni straordinarie 2012/2013

13/11/2012. Economia delle operazioni straordinarie 2012/2013 Economia delle operazioni straordinarie 2012/2013 Michela Piccarozzi Fabrizio Rossi 1 Art. 2501 Forme di fusione (bis septies) Art. 2502 Decisione in ordine alla fusione (bis) Art. 2503 Opposizione dei

Dettagli

Art. 6. Modifica della disciplina riguardante la trasformazione, la fusione e la scissione delle societa' di capitali

Art. 6. Modifica della disciplina riguardante la trasformazione, la fusione e la scissione delle societa' di capitali Art. 6. Modifica della disciplina riguardante la trasformazione, la fusione e la scissione delle societa' di capitali 1. Dopo il Capo IX del Titolo V del Libro V del codice civile e' aggiunto il seguente:

Dettagli

Riforma societaria - Operazioni di scissione: Le novità della riforma, di Michele Iori

Riforma societaria - Operazioni di scissione: Le novità della riforma, di Michele Iori Riforma societaria - Operazioni di scissione: Le novità della riforma, di Michele Iori Autore: Michele Iori Categoria Articolo: Società / Operazioni societarie PREMESSA La Legge 3.10.2001, n. 366 (Delega

Dettagli

LA FUSIONE Aspetti civilistici

LA FUSIONE Aspetti civilistici Università degli Studi di L Aquila Facoltà di Economia Corso di Tecnica professionale A.A. 2010-2011 LA FUSIONE Aspetti civilistici Lezione del 25 novembre 2010 1 Documentazione informativa SITUAZIONE

Dettagli

INDICE SISTEMATICO. (1) Atto costitutivo

INDICE SISTEMATICO. (1) Atto costitutivo INDICE SISTEMATICO Nel presente indice le massime sono suddivise, pur mantenendo il medesimo numero attribuito nell indice cronologico, nei seguenti argomenti: (1) atto costitutivo; (2) azioni e quote;

Dettagli

INDICE-SOMMARIO LIBRO QUINTO DEL LAVORO

INDICE-SOMMARIO LIBRO QUINTO DEL LAVORO INDICE-SOMMARIO LIBRO QUINTO DEL LAVORO CAPO VII DELLA SOCIETÀ A RESPONSABILITÀ LIMITATA Sezione I. Disposizioni generali Art. 2462. Responsabilità.................................. 2» 2463. Costituzione...................................

Dettagli

PROGETTO DI SCISSIONE. di M.A.P.R.E. S.R.L. con unico socio. CAMPUS REGGIO SRL con unico socio

PROGETTO DI SCISSIONE. di M.A.P.R.E. S.R.L. con unico socio. CAMPUS REGGIO SRL con unico socio PROGETTO DI SCISSIONE PARZIALE e PROPORZIONALE di M.A.P.R.E. S.R.L. con unico socio a favore di CAMPUS REGGIO SRL con unico socio REDATTO AI SENSI dell art. 2506-bis del codice civile Gli organi amministrativi

Dettagli

Associazione Disiano Preite, Il diritto delle società L E O P E R A Z I O N I S T R A O R D I N A R I E T R A S F O R M A Z I O N E

Associazione Disiano Preite, Il diritto delle società L E O P E R A Z I O N I S T R A O R D I N A R I E T R A S F O R M A Z I O N E T R A S F O R M A Z I O N E ratio riforma nozione forma pubblicità cause d invalidità ratio riforma riconoscere come diritto comune i casi di trasformazione eterogenea e ammettere che la continuazione

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Elenco delle principali abbreviazioni...

INDICE SOMMARIO. Elenco delle principali abbreviazioni... Elenco delle principali abbreviazioni... pag. XIII CAPITOLO PRIMO IL RECESSO DEL SOCIO DI SOCIETAv DI CAPITALI NELLA RIFORMA DEL DIRITTO SOCIETARIO Guida bibliografica... 3 1. Premessa: la funzione del

Dettagli

REGIONE LAZIO GIUNTA REGIONALE STRUTTURA PROPONENTE. OGGETTO: Schema di deliberazione concernente: ASSESSORATO PROPONENTE

REGIONE LAZIO GIUNTA REGIONALE STRUTTURA PROPONENTE. OGGETTO: Schema di deliberazione concernente: ASSESSORATO PROPONENTE REGIONE LAZIO DELIBERAZIONE N. DEL 355 14/07/2015 GIUNTA REGIONALE PROPOSTA N. 10789 DEL 08/07/2015 STRUTTURA PROPONENTE Direzione Regionale: PROGRAM. ECONOMICA, BILANCIO, DEMANIO E PATRIMONIO Area: SOCIETA'

Dettagli

DIRITTO SOCIETARIO SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE DELL ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI ROMA

DIRITTO SOCIETARIO SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE DELL ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI ROMA DIRITTO SOCIETARIO SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE DELL ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI ROMA STRUTTURA GENERALE CORSO SULLE SOCIETA DI PERSONE (115 ore) 1 MODULO ordinamento sociale

Dettagli

PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE DELLA INCORPORATA / CONTROLLANTE S.R.L. NELLA INCORPORANTE / PARTECIPATA S.P.A.

PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE DELLA INCORPORATA / CONTROLLANTE S.R.L. NELLA INCORPORANTE / PARTECIPATA S.P.A. PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE DELLA INCORPORATA / CONTROLLANTE S.R.L. NELLA INCORPORANTE / PARTECIPATA S.P.A. Ai sensi dell art. 2501-ter del codice civile gli organi amministrativi della Incorporante

Dettagli

Documento di ricerca n. 52

Documento di ricerca n. 52 Documento di ricerca n. 52 SCHEMA DI RELAZIONE SULLA CONGRUITA DEL RAPPORTO DI CAMBIO DELLE AZIONI O DELLE QUOTE RELATIVE AL PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE IN UNA SOCIETA DI UNA O PIU ALTRE SOCIETA

Dettagli

TRASFORMAZIONE AGEVOLATA Art. 1, commi Legge , n. 208

TRASFORMAZIONE AGEVOLATA Art. 1, commi Legge , n. 208 GRUPPO DI LAVORO FISCALITÀ IMMOBILIARE TRASFORMAZIONE AGEVOLATA Art. 1, commi 115-120 Legge 28.12.2015, n. 208 Analisi dei principali aspetti civilistici 13 luglio 2016 Alberto Miglia Trasformazione -

Dettagli

Trasformazione della associazione sportiva dilettantistica

Trasformazione della associazione sportiva dilettantistica 1 Trasformazione della associazione sportiva dilettantistica Convegno del 7 dicembre 2010 Relatore Elena Pellizzari Dottore Commercialista in Torino 2 La Legge 289/2002, art. 90 comma 17 individua le forme

Dettagli

Lezione 8. La scissione: tipologie, qualificazioni, modalità di assegnazione di azioni o quote, progetto di scissione

Lezione 8. La scissione: tipologie, qualificazioni, modalità di assegnazione di azioni o quote, progetto di scissione Lezione 8 La scissione: tipologie, qualificazioni, modalità di assegnazione di azioni o quote, progetto di scissione Un istituto recente La scissione è un operazione originariamente non prevista nel codice

Dettagli

Lezione 12. La trasformazione: profili giuridici la trasformazione progressiva

Lezione 12. La trasformazione: profili giuridici la trasformazione progressiva Lezione 12 La trasformazione: profili giuridici la trasformazione progressiva Prerequisiti Soc. persone ss (attività non commerciale) snc, sas (commerciali) Responsabilità illimitata e solidale Autonomia

Dettagli

IL CAPITALE SOCIALE NELLA NUOVA SOCIETA A RESPONSABILITA LIMITATA

IL CAPITALE SOCIALE NELLA NUOVA SOCIETA A RESPONSABILITA LIMITATA IL CAPITALE SOCIALE NELLA NUOVA SOCIETA A RESPONSABILITA LIMITATA di Claudio Venturi Sommario: - 1. La competenza dell assemblea. 2. Aumento del capitale mediante nuovi conferimenti. 2.1. Diritto di opzione.

Dettagli

Iscrizione della dichiarazione degli amministratori di accertamento di una causa di scioglimento di spa, sapa, srl, cooperative (2484 c.c.

Iscrizione della dichiarazione degli amministratori di accertamento di una causa di scioglimento di spa, sapa, srl, cooperative (2484 c.c. Iscrizione della dichiarazione degli amministratori di accertamento di una causa di scioglimento di spa, sapa, srl, cooperative (2484 c.c.) gli amministratori non previsti espressamente dalla norma OGGETTO

Dettagli

A D C - ASSOCIAZIONE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI SINDACATO NAZIONALE UNITARIO SEZIONE DI RIMINI

A D C - ASSOCIAZIONE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI SINDACATO NAZIONALE UNITARIO SEZIONE DI RIMINI A D C - ASSOCIAZIONE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI SINDACATO NAZIONALE UNITARIO SEZIONE DI RIMINI ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI RIMINI Bellaria Igea

Dettagli

PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE DELLE SOCIETA

PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE DELLE SOCIETA PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE DELLE SOCIETA CTM SERVIZI srl MARCA RISCOSSIONI SPA NELLA SOCIETA MOBILITA DI MARCA SPA PREMESSA L Organo Amministrativo di Mobilità di Marca S.p.A." ("Società Incorporante"),

Dettagli

La nuova disciplina civilistica delle fusioni

La nuova disciplina civilistica delle fusioni La nuova disciplina civilistica delle fusioni 1 PREMESSA La fusione è l operazione mediante la quale il patrimonio di una società (c.d. società fusa o incorporata ) confluisce, in un altra società (c.d.

Dettagli

OPERAZIONI STRAORDINARIE E RIFORME SOCIETARIA E FISCALE

OPERAZIONI STRAORDINARIE E RIFORME SOCIETARIA E FISCALE Indice Introduzione Parte prima OPERAZIONI STRAORDINARIE E RIFORME SOCIETARIA E FISCALE 1 La riforma societaria 3 2 La riforma fiscale 7 2.1 I principi ispiratori della riforma dell imposta sulle società

Dettagli

INDICE. Presentazione...XVII. Introduzione...XIX. Prefazione...XXI PARTE PRIMA SOCIETÀ PER AZIONI. 1 Atto costitutivo e statuto

INDICE. Presentazione...XVII. Introduzione...XIX. Prefazione...XXI PARTE PRIMA SOCIETÀ PER AZIONI. 1 Atto costitutivo e statuto INDICE Presentazione...XVII Introduzione...XIX Prefazione...XXI Indice degli autori...xxiii PARTE PRIMA SOCIETÀ PER AZIONI 1 Atto costitutivo e statuto 1.1. Distinzione tra atto costitutivo e statuto...

Dettagli

OPERAZIONI STRAORDINARIE. Catania, 6 maggio Prof. Dott. Francesco Rossi Ragazzi

OPERAZIONI STRAORDINARIE. Catania, 6 maggio Prof. Dott. Francesco Rossi Ragazzi OPERAZIONI STRAORDINARIE Catania, 6 maggio 2011 Prof. Dott. Francesco Rossi Ragazzi OPERAZIONI STRAORDINARIE «PARERI» E «VIGILANZA» DELL ORGANO DI CONTROLLO Nelle c.d. operazioni straordinarie le norme

Dettagli

FUSIONI e SCISSIONI SOCIETARIE SEMPLIFICAZIONE della DOCUMENTAZIONE

FUSIONI e SCISSIONI SOCIETARIE SEMPLIFICAZIONE della DOCUMENTAZIONE Circolare informativa per la clientela n. 30/2012 del 18 ottobre 2012 FUSIONI e SCISSIONI SOCIETARIE SEMPLIFICAZIONE della DOCUMENTAZIONE In questa Circolare 1. Recepimento della Direttiva n. 2009/109/Ce

Dettagli

Punto IV all ordine del giorno di parte Straordinaria. Signori Azionisti,

Punto IV all ordine del giorno di parte Straordinaria. Signori Azionisti, Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Bulgari S.p.A. (la Società ) per l Assemblea Ordinaria e Straordinaria convocata per il 21 e 22 luglio 2009, rispettivamente in prima e seconda

Dettagli

OPERAZIONI STRAORDINARIE. Bellaria, 18 aprile Prof. Dott. Francesco Rossi Ragazzi

OPERAZIONI STRAORDINARIE. Bellaria, 18 aprile Prof. Dott. Francesco Rossi Ragazzi OPERAZIONI STRAORDINARIE Bellaria, 18 aprile 2011 Prof. Dott. Francesco Rossi Ragazzi OPERAZIONI STRAORDINARIE «PARERI» E «VIGILANZA» DELL ORGANO DI CONTROLLO Nelle c.d. operazioni straordinarie le norme

Dettagli

Fusione o scissione di S.p.a.: abolito di fatto l obbligo di relazione Decreto legislativo n. 147, G.U (Giuseppe Mommo)

Fusione o scissione di S.p.a.: abolito di fatto l obbligo di relazione Decreto legislativo n. 147, G.U (Giuseppe Mommo) Fusione o scissione di S.p.a.: abolito di fatto l obbligo di relazione Decreto legislativo 13.10.2009 n. 147, G.U. 31.10.2009 (Giuseppe Mommo) Ridurre gli oneri amministrativi imposti alle imprese dalla

Dettagli

In relazione alla Fusione, i Consigli di Amministrazione del Creval e del Credito Artigiano, in data 19 marzo 2012, hanno approvato:

In relazione alla Fusione, i Consigli di Amministrazione del Creval e del Credito Artigiano, in data 19 marzo 2012, hanno approvato: Assemblea straordinaria dei Soci del 15 e 16 giugno 2012 RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEGLI AMMINISTRATORI SUL SECONDO PUNTO ALL ORDINE DEL GIORNO DELL ASSEMBLEA STRAORDINARIA CONVOCATA PER IL 15 GIUGNO 2012

Dettagli

SOCIETA TURISMO AREA IMOLESE Soc.Cons. a r.l. Con sede legale in Imola (BO), Via Boccaccio n. 27

SOCIETA TURISMO AREA IMOLESE Soc.Cons. a r.l. Con sede legale in Imola (BO), Via Boccaccio n. 27 SOCIETA TURISMO AREA IMOLESE Soc.Cons. a r.l. Con sede legale in Imola (BO), Via Boccaccio n. 27 Codice Fiscale e n. di Iscrizione al Registro Imprese di Bologna: 4044300376 Partita IVA 00693671208 - REA

Dettagli

INDICE SOCIETÀ COOPERATIVE E MUTUE ASSICURATRICI

INDICE SOCIETÀ COOPERATIVE E MUTUE ASSICURATRICI INDICE SOCIETÀ COOPERATIVE E MUTUE ASSICURATRICI Art. 2511 c.c. Società cooperative... 1 Art. 223-duodecies. Disp. trans... 1 Art. 223-terdecies. Disp. trans.... 1 Art. 223-quaterdecies. Disp. trans....

Dettagli

Quadro normativo: il diritto di recesso del socio non consenziente.

Quadro normativo: il diritto di recesso del socio non consenziente. Quadro normativo: il diritto di recesso del socio non consenziente. A tutela delle minoranze non consenzienti (assenti, dissenzienti, astenuti) è riconosciuto il diritto di recesso dalla società di fronte

Dettagli

Il valore equo ricavato da un bilancio approvato ai fini della valutazione di conferimenti in natura in s.p.a. (art

Il valore equo ricavato da un bilancio approvato ai fini della valutazione di conferimenti in natura in s.p.a. (art Massima n. 101 Il valore equo ricavato da un bilancio approvato ai fini della valutazione di conferimenti in natura in s.p.a. (art. 2343-ter, comma 2, lett. a), c.c.) Il valore equo ricavato da un bilancio

Dettagli

Come creare una società cooperativa Giovedì 01 Dicembre :57

Come creare una società cooperativa Giovedì 01 Dicembre :57 L art. 2521 disciplina la costituzione delle società cooperative e stabilisce in primo luogo che essa debba avvenire per atto pubblico con un numero illimitato di soci, ma non inferiore a nove. Una società

Dettagli

LA SCISSIONE Aspetti Civilistici

LA SCISSIONE Aspetti Civilistici Università degli Studi di L Aquila Facoltà di Economia Corso di Tecnica professionale A.A. 2010-2011 LA SCISSIONE Aspetti Civilistici Lezione del 07 dicembre 2010 1 Principi generali Con l operazione di

Dettagli

GLI ADEMPIMENTI PRESSO IL REGISTRO DELLE IMPRESE DA PARTE DI UNA SOCIETA A RESPONSABILITA LIMITATA

GLI ADEMPIMENTI PRESSO IL REGISTRO DELLE IMPRESE DA PARTE DI UNA SOCIETA A RESPONSABILITA LIMITATA GLI ADEMPIMENTI PRESSO IL REGISTRO DELLE IMPRESE DA PARTE DI UNA SOCIETA A RESPONSABILITA LIMITATA Scheda a cura di Claudio Venturi 2436. (Deposito, iscrizione e pubblicazione delle modificazioni). 1.

Dettagli

LE SOCIETÀ DI CAPITALI PROFILI GENERALI. L evoluzione delle riforme del diritto societario

LE SOCIETÀ DI CAPITALI PROFILI GENERALI. L evoluzione delle riforme del diritto societario LE SOCIETÀ DI CAPITALI PROFILI GENERALI L evoluzione delle riforme del diritto societario SCHEMA NORMATIVO NEL CODICE CIVILE 1942 SPA SRL SAPA modello di riferimento quello della SPA + alcune norme specifiche

Dettagli

DETERMINAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO CON I POTERI DELLA GIUNTA CAMERALE N. 47 DEL 11/05/2016

DETERMINAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO CON I POTERI DELLA GIUNTA CAMERALE N. 47 DEL 11/05/2016 DETERMINAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO CON I POTERI DELLA GIUNTA CAMERALE N. 47 DEL 11/05/2016 Oggetto:Azienda speciale unica - Determinazione del Commissario Straordinario con i poteri della Giunta

Dettagli

Nozioni di base: l'impresa, l'azienda, la società

Nozioni di base: l'impresa, l'azienda, la società Torino, 25 febbraio 2014 Nozioni di base: l'impresa, l'azienda, la società Seconda parte: La società a responsabilità limitata Simone Nepote SOCIETÀ DI CAPITALE - PERSONALITA' GIURIDICA E AUTONOMIA PATRIMONIALE

Dettagli

La trasformazione societaria

La trasformazione societaria La trasformazione societaria Salvatore Sidoti Docente a contratto di Economia Aziendale, Dip. Giurisprudenza, Università di Messina Dottore Commercialista Revisore Legale DEFINIZIONE E MOTIVAZIONI Art.

Dettagli

CENTRALCOM S.p.A. WEBRED S.p.A.

CENTRALCOM S.p.A. WEBRED S.p.A. ALLEGATO A CENTRALCOM S.p.A. Viale Centova, 6 Perugia Cod. Fisc. e numero di iscrizione Registro Imprese di Perugia n. 03761180961 n. R.E.A. 235052, Cap. Soc. 1.078.431,37 i.v. WEBRED S.p.A. Via XX Settembre,

Dettagli

a cura della Commissione di diritto societario dell Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Milano

a cura della Commissione di diritto societario dell Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Milano Operazioni straordinarie: la fusione inversa In ogni numero della rivista trattiamo una questione dibattuta a cui i nostri esperti forniscono una soluzione operativa. Una guida indispensabile per affrontare

Dettagli

Emissione delle azioni

Emissione delle azioni 1 TITOLI AZIONARI Nella s.p.a. sono previsti anche: strumenti finanziari partecipativi Emissione delle azioni 1. La partecipazione sociale è rappresentata da azioni. [lo statuto può escludere l'emissione

Dettagli

Costituzione e successivi adempimenti Venerdì 03 Aprile :47

Costituzione e successivi adempimenti Venerdì 03 Aprile :47 L art. 2521 disciplina la costituzione delle società cooperative e stabilisce in primo luogo che essa debba avvenire per atto pubblico con un numero illimitato di soci, ma non inferiore a nove (con la

Dettagli

I BILANCI STRAORDINARI

I BILANCI STRAORDINARI I BILANCI STRAORDINARI n Riepilogo del discorso sul bilancio d esercizio (bilancio ordinario) Tre figure di capitale n Tre riflettori diversi con cui guardare il capitale: n 1) capitale di funzionamento

Dettagli

Assemblea ordinaria e straordinaria degli azionisti 29 aprile ^ convocazione

Assemblea ordinaria e straordinaria degli azionisti 29 aprile ^ convocazione RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI STEFANEL S.P.A. redatta ai sensi dell art. 72 e dell Allegato 3A (schema n. 3) della delibera Consob n. 11971 del 14 maggio 1999 e sue successive

Dettagli

Informazioni societarie

Informazioni societarie Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di PADOVA \ Informazioni societarie HELIOPOLIS S.R.L. Forma giuridica: SOCIETA' A RESPONSABILITA' LIMITATA Sede legale: PADOVA (PD) VIA SAN MARCO

Dettagli

LE OPERAZIONI STRAORDINARIE

LE OPERAZIONI STRAORDINARIE LE OPERAZIONI STRAORDINARIE 1. SONO OPERAZIONI DI FINANZA STRAORDINARIA, VOLTE A SODDISFARE I BISOGNI FISIOLOGICI DI CRESCITA, PATRIMONIALIZZAZIONE, INTERNAZIONALIZZAZIONE E RICAMBIO GENERAZIONALE DELLE

Dettagli

SPA: Società per azioni

SPA: Società per azioni SPA: Società per azioni E una società di capitali: (art. 2325 c.c., 1 comma)per le obbligazioni sociali risponde solo la società con il suo patrimonio (art. 2346 c.c., 1 comma) la partecipazione sociale

Dettagli

Maurizio d Albora Ezio Tartaglia. Il recesso. a cura dello Studio Carnelutti Napoli

Maurizio d Albora Ezio Tartaglia. Il recesso. a cura dello Studio Carnelutti Napoli A12 338 Maurizio d Albora Ezio Tartaglia Il recesso nel diritto societario spa e srl a cura dello Studio Carnelutti Napoli Copyright MMXI ARACNE editrice S.r.l. www.aracneeditrice.it info@aracneeditrice.it

Dettagli

OPERAZIONI STRAORDINARIE: LA FUSIONE. Riccardo Compagnino

OPERAZIONI STRAORDINARIE: LA FUSIONE. Riccardo Compagnino OPERAZIONI STRAORDINARIE: LA FUSIONE Riccardo Compagnino TEMA Il candidato dopo aver illustrato l inquadramento dell operazione di fusione tra due società, si soffermi ad esaminare gli aspetti contabili

Dettagli

PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI Drive Rent S.p.A. in Cobra Automotive Technologies S.p.A. (ai sensi dell art ter cod. civ.

PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI Drive Rent S.p.A. in Cobra Automotive Technologies S.p.A. (ai sensi dell art ter cod. civ. PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI Drive Rent S.p.A. in Cobra Automotive Technologies S.p.A. (ai sensi dell art. 2501-ter cod. civ.) 30 novembre 2010 INDICE 1. SOCIETÀ PARTECIPANTI ALLA FUSIONE...

Dettagli

17/12/2010 ORDINARI INFRANNUALI STRAORDINARI DEFINIZIONE AUTOREVOLI AUTORI CONSIDERANO STRAORDINARIO QUALUNQUE BILANCIO DIVERSO DA

17/12/2010 ORDINARI INFRANNUALI STRAORDINARI DEFINIZIONE AUTOREVOLI AUTORI CONSIDERANO STRAORDINARIO QUALUNQUE BILANCIO DIVERSO DA I BILANCI STRAORDINARI ORDINARI INFRANNUALI I BILANCI : STRAORDINARI AUTOREVOLI AUTORI CONSIDERANO STRAORDINARIO QUALUNQUE BILANCIO DIVERSO DA QUELLO REDATTO AL TERMINE DELL ESERCIZIO SOCIALE DALLE IMPRESE

Dettagli

COMUNE DI MONTELONGO

COMUNE DI MONTELONGO COMUNE DI MONTELONGO Provincia di Campobasso REGOLAMENTO IN MATERIA DI TERMINE E DI RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO IN ATTUAZIONE DELLA L. N. 241/90 Approvato con delibera del Consiglio Comunale

Dettagli

GIUNTA PROVINCIALE PROVINCIA DI TERNI DELIB. N 177 DEL 27/08/2010 PROVINCIA DI TERNI

GIUNTA PROVINCIALE PROVINCIA DI TERNI DELIB. N 177 DEL 27/08/2010 PROVINCIA DI TERNI Tit. 8 Cat. 2 Fasc. 3 PROVINCIA DI TERNI IMMEDIATAMENTE ESEGUIBILE ALLEGATI N OGGETTO: Fusione per incorporazione di BIC UMBRIA S.p.A. in SVILUPPUMBRIA S.p.A. D.G.R. n 894 del 21/06/2010. Determinazioni.

Dettagli

Le altre relazioni del bilancio.

Le altre relazioni del bilancio. Il genio è per il 10 per cento ispirazione e per il 90 per cento sudore. Thomas Edison Le altre relazioni del bilancio. Bilancio d impresa N. 5 Seguito di Bilancio d impresa N.1 (I principi generali del

Dettagli

Saes Getters S.p.A. REGOLAMENTO PER IL VOTO MAGGIORATO

Saes Getters S.p.A. REGOLAMENTO PER IL VOTO MAGGIORATO Saes Getters S.p.A. REGOLAMENTO PER IL VOTO MAGGIORATO SOMMARIO 1. Definizioni 2. Elenco 3. Diritto al voto maggiorato 4. Legittimazione alla richiesta di iscrizione 5. Modalità per richiedere l iscrizione

Dettagli

Artt quater Cod. Civile

Artt quater Cod. Civile La fusione Artt. 2501-2505 quater Cod. Civile Indice Le teorie sulla fusione La natura giuridica della fusione è stata a lungo dibattuta. Esistono due principali teorie elaborate nel tempo dalla dottrina:

Dettagli

Relazione del Consiglio di Amministrazione sul punto 1 all ordine del giorno dell Assemblea di parte Straordinaria in relazione alla

Relazione del Consiglio di Amministrazione sul punto 1 all ordine del giorno dell Assemblea di parte Straordinaria in relazione alla Cobra Automotive Technologies S.p.A. Sede legale in Varese, Via Astico n. 41 C. F./P.IVA n. 00407590124 REA Varese n. 136206 RELAZIONI ILLUSTRATIVE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI COBRA AUTOMOTIVE

Dettagli

PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE SEMPLIFICATA EX ART C.C. RIVIERA DEI FIORI PER LA FORMAZIONE PROFESSIONALE E LA PROMOZIONE TECNOLOGICA E

PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE SEMPLIFICATA EX ART C.C. RIVIERA DEI FIORI PER LA FORMAZIONE PROFESSIONALE E LA PROMOZIONE TECNOLOGICA E PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE SEMPLIFICATA EX ART. 2505 C.C. dell Azienda Speciale della Camera di Commercio Riviere di Liguria Imperia La Spezia Savona RIVIERA DEI FIORI e dell Azienda Speciale

Dettagli

PROGETTO COMUNE DI FUSIONE

PROGETTO COMUNE DI FUSIONE AEDES S.P.A. Sede in Milano, Bastioni di Porta Nuova n.21 Capitale Sociale Euro 284.197.202,38 i.v. CF e iscrizione al Registro Imprese di Milano n. 00824960157 Iscrizione al REA presso la CCIAA di Milano

Dettagli

RIDUZIONE DEL CAPITALE DELLA S.P.A. E NOMINA DEI SINDACI DELLA S.R.L.

RIDUZIONE DEL CAPITALE DELLA S.P.A. E NOMINA DEI SINDACI DELLA S.R.L. RIDUZIONE DEL CAPITALE DELLA S.P.A. E NOMINA DEI SINDACI DELLA S.R.L. Con il D.L. 91/2014 è stata disposta la riduzione del capitale sociale minimo delle S.p.A., provocando vari effetti, con particolare

Dettagli

FUSIONE DI SOCIETA' Teoria estintivo-costitutiva vs. Teoria modificativa

FUSIONE DI SOCIETA' Teoria estintivo-costitutiva vs. Teoria modificativa FUSIONE DI SOCIETA' Inquadramento logico dell'operazione Art. 2501 c.c., 1 comma: Fusione per unione Fusione per incorporazione Teoria estintivo-costitutiva vs. Teoria modificativa by Corrado Corsi - Università

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE MATERIE ALL ORDINE DEL GIORNO

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE MATERIE ALL ORDINE DEL GIORNO RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE MATERIE ALL ORDINE DEL GIORNO Assemblea dei Soci del 29 aprile 2014 1 RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE ALL ASSEMBLEA ORDINARIA DEI

Dettagli

Repertorio n Raccolta n.7044 ATTO DI FUSIONE REPUBBLICA ITALIANA. Il ventitrè ottobre duemilaotto (23 ottobre 2008) in Bagnolo in Piano (RE),

Repertorio n Raccolta n.7044 ATTO DI FUSIONE REPUBBLICA ITALIANA. Il ventitrè ottobre duemilaotto (23 ottobre 2008) in Bagnolo in Piano (RE), Repertorio n.49325 Raccolta n.7044 ATTO DI FUSIONE REPUBBLICA ITALIANA Il ventitrè ottobre duemilaotto (23 ottobre 2008) in Bagnolo in Piano (RE), Via Fermi n.4, presso la sede legale della società "Emak

Dettagli

CALZATURIFICIO SAN GIORGIO S.R.L.

CALZATURIFICIO SAN GIORGIO S.R.L. 2016 CALZATURIFICIO SAN GIORGIO S.R.L. S PROGETTO DI SCISSIONE IN FAVORE DELLA SOCIETA DI NUOVA COSTITUZIONE ALFA S.R.L. Ai sensi dell art. 2506 bis del Codice Civile 02/05/2016 2/5/2016 1 SOMMARIO SOMMARIO

Dettagli

APPROFONDIMENTI CONTABILI

APPROFONDIMENTI CONTABILI APPROFONDIMENTI CONTABILI 1) redazione della situazione patrimoniale ex art 2501-quarterbilancio straordinario di fusione- 2) redazione (eventuale) di una situazione patrimoniale che evidenzi il capitale

Dettagli

Bilancio 2011: adempimenti e principali novità

Bilancio 2011: adempimenti e principali novità Bilancio 2011: adempimenti e principali novità Iter approvazione Bilancio Ancona Sede Confindustria, giovedì 15 marzo 2012 Relatore: Dott. Paolo Massinissa Magini 1) REDAZIONE DEL BILANCIO Gli amministratori

Dettagli

Q u a l e f o r m a g i u r i d i c a p e r l a n u o v a i m p r e s a?

Q u a l e f o r m a g i u r i d i c a p e r l a n u o v a i m p r e s a? Impresa individuale Società di persone Società di capitali 1 IMPRESA INDIVIDUALE Normativa di riferimento: Artt. 2082, 2195, 2196 c.c Per la sua costituzione non sono richiesti particolari adempimenti

Dettagli

* * * * * PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE DELLA SOCIETA' CONTROLLATA AL 100% PADANA EVEREST S.R.L.

* * * * * PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE DELLA SOCIETA' CONTROLLATA AL 100% PADANA EVEREST S.R.L. PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE DELLA SOCIETA' CONTROLLATA AL 100% PADANA EVEREST S.R.L. NELLA SOCIETA' CONTROLLANTE SERVIZI ITALIA S.P.A. REDATTO AI SENSI DEGLI ARTICOLI 2501-TER E 2505 DEL CODICE

Dettagli

Prefazione alla sesta edizione... p. XV Abbreviazioni...» XVII

Prefazione alla sesta edizione... p. XV Abbreviazioni...» XVII indice Prefazione alla sesta edizione.... p. XV Abbreviazioni...» XVII Capitolo Primo Le società 1. Il sistema legislativo....» 1 A. La nozione di società....» 2 2. Il contratto di società....» 2 3. I

Dettagli

Associazione Disiano Preite, Il diritto delle società Q U O T E D I P A R T E C I P A Z I O N E E T I T O L I D I D E B I T O

Associazione Disiano Preite, Il diritto delle società Q U O T E D I P A R T E C I P A Z I O N E E T I T O L I D I D E B I T O P A R T E C I P A Z I O N I caratteri delle quote novità della non incorporabilità della quota in un titolo à es., diversamente dalla s.p.a., le partecipazioni di s.r.l. non possono essere oggetto di sollecitazione

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Premessa... IL VERBALE DEL CDA E DELL ASSEMBLEA: PROFILI GENERALI PARTE PRIMA

INDICE SOMMARIO. Premessa... IL VERBALE DEL CDA E DELL ASSEMBLEA: PROFILI GENERALI PARTE PRIMA SOMMARIO Premessa... XI PARTE PRIMA IL VERBALE DEL CDA E DELL ASSEMBLEA: PROFILI GENERALI CAPITOLO 1 FUNZIONI E COMPETENZE DELL ASSEMBLEA DEI SOCI E DEL CDA NELLE SOCIETÀ PER AZIONI di ALESSANDRO BOTTINO

Dettagli

Dott. Vanina Stoilova Dangarska Capodaglio e Associati 20 novembre 2012

Dott. Vanina Stoilova Dangarska Capodaglio e Associati 20 novembre 2012 La perizia di trasformazione e gli aspetti contabili dell operazione Dott. Vanina Stoilova Dangarska Capodaglio e Associati 20 novembre 2012 1 Art. 2500-ter. Trasformazione di società di persone 2. Nei

Dettagli

La destinazione dell utile

La destinazione dell utile Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 115 07.04.2015 La destinazione dell utile Categoria: Bilancio e contabilità Sottocategoria: Varie La voce utile (perdita) dell esercizio presente

Dettagli

PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE di PHILCO ITALIA S.p.A. e di S.T.A.R. Società Trevigiana Apparecchi Riscaldamento S.p.A.

PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE di PHILCO ITALIA S.p.A. e di S.T.A.R. Società Trevigiana Apparecchi Riscaldamento S.p.A. PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE di PHILCO ITALIA S.p.A. e di S.T.A.R. Società Trevigiana Apparecchi Riscaldamento S.p.A. nella MERLONI ELETTRODOMESTICI S.P.A. redatto ai sensi dell art 2501-bis

Dettagli

* * * * * Approvato dagli Organi Amministrativi. di Brembo S.p.A. e di Marchesini S.p.A.

* * * * * Approvato dagli Organi Amministrativi. di Brembo S.p.A. e di Marchesini S.p.A. PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE DELLA SOCIETÀ CONTROLLATA AL 100% MARCHESINI S.P.A. NELLA SOCIETÀ CONTROLLANTE BREMBO S.P.A. AI SENSI DEGLI ARTICOLI 2501-TER E 2505 del codice civile * * * * * Approvato

Dettagli

PROGETTO DI FUSIONE. OLEIFICIO COOPERATIVO MONTALBANO società cooperativa agricola. CANTINE MONTALBANO società cooperativa agricola

PROGETTO DI FUSIONE. OLEIFICIO COOPERATIVO MONTALBANO società cooperativa agricola. CANTINE MONTALBANO società cooperativa agricola OLEIFICIO COOPERATIVO MONTALBANO società cooperativa agricola e CANTINE MONTALBANO società cooperativa agricola Signori Soci, il presente progetto di fusione, redatto ai sensi e per gli effetti dell art.

Dettagli

Verbale di deliberazione del Giunta Comunale N. 62

Verbale di deliberazione del Giunta Comunale N. 62 COMUNE DI DELIBERAZIONE N. 62 CERVA DATA 03/09/2014 PROVINCIA DI CATANZARO COPIA Verbale di deliberazione del Giunta Comunale N. 62 OGGETTO: APPROVAZIONE DELLO SCHEMA DI BILANCIO DI PREVISIONE PER L ESERCIZIO

Dettagli

Deposito per l iscrizione dell atto costitutivo di società cooperativa (2523 c.c.)

Deposito per l iscrizione dell atto costitutivo di società cooperativa (2523 c.c.) Deposito per l iscrizione dell atto costitutivo di società cooperativa (2523 c.c.) SOGGETTI OBBLIGATI: il notaio che ha ricevuto l atto costitutivo (atto pubblico) 20 giorni. Se il notaio o gli amministratori

Dettagli

Decreto Legislativo 30 maggio 2008, n "Attuazione della direttiva 2005/56/CE, relativa alle fusioni transfrontaliere delle società di capitali"

Decreto Legislativo 30 maggio 2008, n Attuazione della direttiva 2005/56/CE, relativa alle fusioni transfrontaliere delle società di capitali Decreto Legislativo 30 maggio 2008, n. 108 "Attuazione della direttiva 2005/56/CE, relativa alle fusioni transfrontaliere delle società di capitali" pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 140 del 17 giugno

Dettagli

OPERAZIONI STRAORDINARIE

OPERAZIONI STRAORDINARIE OPERAZIONI STRAORDINARIE Aumenti di capitale in denaro e in natura a cura di Alessandro Corsini (L&T Consulting) 00 1 COLLEGIO SINDACALE E OPERAZIONI STRAORDINARIE Attività di vigilanza Rispetto legge

Dettagli

Operazioni straordinarie: LIQUIDAZIONE

Operazioni straordinarie: LIQUIDAZIONE a.a. 2012/2013 Operazioni straordinarie: LIQUIDAZIONE 1 CESSAZIONE SOCIETA : FASI Consiste di tre fasi: a) scioglimento b) liquidazione c) estinzione 2 a.a. 2012/2013 La liquidazione dell impresa è quel

Dettagli