1: 10 OGGETTI PER DESCRIVERE L ITALIA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "1: 10 OGGETTI PER DESCRIVERE L ITALIA"

Transcript

1 COM È FATTO? Piano della lezione Livello A1+, A2 Obiettivi comunicativi: Descrivere un oggetto (forma, funzioni, colori, materiali); Parlare di oggetti di uso quotidiano nella vita privata e al lavoro. Obiettivi lessicali: Colori, forme, materiali; Oggetti di uso quotidiano; Il verbo servire (A cosa serve?) Attività 1: 10 OGGETTI PER DESCRIVERE L ITALIA 1. Brainstorming: si chiede agli studenti di indicare uno o due oggetti che, per loro, rappresentano l Italia o la loro vita in Italia. L insegnante li scrive alla lavagna e chiede agli studenti di provare a descriverli e di dire perché li associano all Italia. Si chiede poi di nominare anche un oggetto che ricorda invece la vita nel paese d origine. 2. Si chiede agli studenti di leggere il titolo e di fare delle ipotesi su quello che si mostrerà loro. Si legge il primo paragrafo e si spiegano le attività successive. 3. Esercizio 1: durante gli abbinamenti si chiede agli studenti di elencare qualche caratteristica dell oggetto individuato. 4. Esercizio 2: pre- lettura (abbinamento parola definizione) e lettura delle descrizioni degli oggetti. Attività 2: DESCRIVERE UN OGGETTO 5. Descrivere un oggetto: forma, colori, dimensioni, materiali, usi (esercizi 3, 4, 5 e 6). Si chiede agli studenti di descrivere gli strumenti che usano al lavoro attraverso un esercizio orale.

2 10 OGGETTI PER RACCONTARE L ITALIA (testo liberamente adattato da storia- italia.html) Ci sono mille modi di raccontare 150 anni d'italia unita: attraverso gli eventi, i personaggi, l'arte, le storie. Ma anche attraverso "le cose". Abbiamo scelto 10 oggetti speciali che hanno segnato la nostra vita quotidiana o ci hanno fatto conoscere nel mondo. 1. Conosci questi oggetti? Prova ad associarli al loro nome. 1) 2) 4) 6) 8) 3) 5) 7) 9) 10) La Olivetti il telefono il centro Georges Pompidou la Nutella la Moka la Ferrari la radio il Campari Arduino la Vespa

3 2. Come sono fatti? Leggi le descrizioni e poi prova ad associare ciascun oggetto alla descrizione corretta. 2.1 Prima di leggere le descrizioni, abbina queste parole al loro significato. a. Mito b. Simbolo c. Dopoguerra d. Riccone e. Due ruote f. Spalmabile g. Ammiratore h. Open source i. Alluminio j. Ottagonale k. Intuizione l. Modernità 1. segno di riconoscimento 2. persona molto ricca 3. oggetto o persona molto conosciuta e importante 4. idea 5. anni dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale 6. moto o motorino 7. che si può spalmare o stendere 8. metallo 9. persona a cui piace qualcosa o qualcuno 10. il periodo più recente 11. con otto lati 12. che si può usare e condividere liberamente 2.2 Associa ogni oggetto alla sua descrizione a. Un mito che resiste da più di 60 anni: prima ha messo mezza Italia sulle due ruote, nel dopoguerra, poi ha conquistato ammiratori in tutto il mondo. b. Uno dei grandi simboli della modernità che mette tutti in contatto. Il suo papà è Antonio Meucci. c. Nasce nel 1950, in Piemonte. Per tutti è la macchina da scrivere. Molti scrittori e giornalisti la usano. d. L inventore è Guglielmo Marconi. Non ci sono immagini, ma solo delle voci. Tiene compagnia alle persone, prima e dopo la televisione. e. Nasce nel 1933 con forma ottagonale, corpo in alluminio, caffè perfetto: intuizione geniale di Alfonso Bialetti. Non manca mai nelle case degli italiani. f. L'auto più amata dai ricconi... Bellissima (quasi) sempre, un modello dopo l'altro: dalla 250 GT alla 330, dalla Testarossa alla 612 Scaglietti fino all'ultima FF. g. È il nome di una crema a base di cacao e nocciole. È probabilmente la crema spalmabile più conosciuta al mondo. h. Opera dell architetto italiano Renzo Piano. Non è in Italia, ma a Parigi! i. È un po anziano perché nasce nel È uno degli aperitivi più famosi. Di colore rosso, in una bottiglia trasparente.

4 j. È una scheda elettronica, open source e che costa poco. 3. Di che forma è? Completa la tabella con gli oggetti che hanno forme diverse. rotondo quadrato rettangolare triangolare ovale 4. Adesso tocca a voi! Dividetevi a coppie. Ogni coppia, a turno, sceglie una forma e dice un oggetto che ha quella forma e così anche le altre coppie. Attenzione: chi sbaglia viene eliminato. 5. Di cosa è fatto? È fatto di Scrivi di fianco a ogni oggetto il materiale di cui è fatto. TENDE PENTOLE TAVOLO BOTTIGLIA

5 BARATTOLO LAVANDINO ANELLO SCOLAPASTA DIVANO GIORNALE legno ceramica oro alluminio- carta plastica vetro stoffa pelle acciaio 6. Role play: telefona all ufficio oggetti smarriti e descrivi quello che hai perso. Indica il colore, la forma, di cosa è fatto e quando e per cosa lo usi. 7. E al lavoro? Che oggetti usi? Prova a descrivere uno degli oggetti che usi tutti i giorni e dire a che cosa serve.

VALORE MINIMO DEL RENDIMENTO DI COMBUSTIONE DEI GENERATORI DI CALORE RILEVABILE NEL CORSO DEI CONTROLLI DI EFFICIENZA ENERGETICA

VALORE MINIMO DEL RENDIMENTO DI COMBUSTIONE DEI GENERATORI DI CALORE RILEVABILE NEL CORSO DEI CONTROLLI DI EFFICIENZA ENERGETICA compresa fra lo 01.01.1998 e il 15 84,4 86,4 86,4 89,3 92,2 91,4 89,4 15,5 84,4 86,4 86,4 89,3 92,2 91,4 89,4 16 84,4 86,4 86,4 89,3 92,2 91,4 89,4 16,5 84,4 86,4 86,4 89,3 92,2 91,4 89,4 17 84,5 86,5

Dettagli

2a descrivere i materiali

2a descrivere i materiali 2a descrivere i materiali 2l descrivere i materiali 2m descrivere i materiali 2n descrivere i materiali 2o descrivere i materiali 2p descrivere i materiali 2q descrivere i materiali 2r descrivere i materiali

Dettagli

Regolamento sugli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione delle informazioni Pagina 1

Regolamento sugli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione delle informazioni Pagina 1 Regolamento sugli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione delle informazioni Pagina 1 Regolamento sugli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione delle informazioni Pagina 2 Regolamento

Dettagli

ITALIA: CENTOCINQUANTA ANNI E OLTRE...

ITALIA: CENTOCINQUANTA ANNI E OLTRE... ITALIA: CENTOCINQUANTA ANNI E OLTRE... A come Armani Giorgio Armani è uno dei più famosi stilisti italiani nel mondo. Grazie al suo stile rivoluzionario, è diventato simbolo dell'alta moda. Moltissime

Dettagli

Indice. pag.5. Le schede didattiche. Un idea che cambia il mondo in 3 mosse. pag.3. Il progetto e le visite all azienda SEI. pag.

Indice. pag.5. Le schede didattiche. Un idea che cambia il mondo in 3 mosse. pag.3. Il progetto e le visite all azienda SEI. pag. e n o i z i 3 ed a Un idea che cambia il mondo è un percorso didattico-educativo per le scuole secondarie di primo grado promosso da SEI, azienda leader in Italia nel settore dei prodotti per l'ufficio

Dettagli

Per le strade di Bologna

Per le strade di Bologna Per le strade di Bologna 1.Sapete come si chiamano le due torri di Bologna? No? Allora provate a rispondere alle domande riportate qui sotto. Se avete indovinato, le lettere delle caselle con il segno

Dettagli

Percorso didattico per la scuola primaria

Percorso didattico per la scuola primaria Percorso didattico per la scuola primaria -classi III, IV e V- e secondaria di primo grado -classe I L attività si sviluppa interamente nell orario scolastico e richiede tre momenti di lavoro, della durata

Dettagli

Tempo della lezione: 45-60 Minuti. - Tempo di preparazione: Dipendente dai materiali.

Tempo della lezione: 45-60 Minuti. - Tempo di preparazione: Dipendente dai materiali. 8 LEZIONE: Funzioni Tempo della lezione: 45-60 Minuti. - Tempo di preparazione: Dipendente dai materiali. Obiettivo Principale: Illustrare come compiti ripetitivi possano essere organizzati in piccoli

Dettagli

SCHEDA DI PRESENTAZIONE

SCHEDA DI PRESENTAZIONE SCHEDA DI PRESENTAZIONE TITOLO: il calore e la temperatura BREVE DESCRIZIONE DELL UNITA DI APPRENDIMENTO: in questa unità di apprendimento si vuole illustrare la differenza tra calore e temperatura e la

Dettagli

UN MONDO SENZA TESSUTI

UN MONDO SENZA TESSUTI UN MONDO SENZA TESSUTI Livello: da A2 a B2 Destinatari: adolescenti e adulti Durata: 60-70 minuti Contenuti: produzione orale; lessico (materiali, oggetti della casa, abbigliamento); pratica del condizionale

Dettagli

PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA DELL INFANZIA G. PASCOLI - SCUOLA PRIMARIA L. DA VINCI

PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA DELL INFANZIA G. PASCOLI - SCUOLA PRIMARIA L. DA VINCI PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA DELL INFANZIA G. PASCOLI - SCUOLA PRIMARIA L. DA VINCI INSEGNANTI DELLA SEZIONE 5 ANNI G. PASCOLI INSEGNANTI DELLE CLASSI 1ª E 5ª DELLA SCUOLA PRIMARIA L. DA VINCI ANNO SCOLASTICO

Dettagli

Rilevazioni audiovisive

Rilevazioni audiovisive TRASCRIZIONE Nº 3 HOLLYWOOD PARTY ORE 19:00 DATA 27/05/2005 ENRICO MAGRELLI (CONDUTTORE): Dunque, salutiamo i nostri due ospiti. Abbiamo due ospiti, uno da una parte e uno dall altra dell oceano. Cominciamo

Dettagli

Dott. ASCAGNO MARCONI

Dott. ASCAGNO MARCONI CURRICULUM VITAE Dott. ASCAGNO MARCONI 1 CURRICULUM VITAE Il Dott. Ascagno Marconi nasce a Parigi il 10 Settembre 1930 ISTRUZIONE: - Maturità scientifica a Rimini - Laurea in Scienze Politiche, con tesi

Dettagli

Angius Anna Carla Licheri Daniele Monaco Emanuele Podda Francesco Puddu Alessio Saba Carolina Tedde Gregorio

Angius Anna Carla Licheri Daniele Monaco Emanuele Podda Francesco Puddu Alessio Saba Carolina Tedde Gregorio Angius Anna Carla Licheri Daniele Monaco Emanuele Podda Francesco Puddu Alessio Saba Carolina Tedde Gregorio Per superficie minima si intende quella superficie che minimizza la propria area. E difficile

Dettagli

SETTIMA LEZIONE LUCIA NON LO SA

SETTIMA LEZIONE LUCIA NON LO SA SETTIMA LEZIONE LUCIA NON LO SA SETTIMA LEZIONE 72 Lucia non lo sa Claudia Claudia Come? Avete fatto conoscenza in ascensore? Non ti credo. Eppure devi credermi, perché è la verità. E quando? Un ora fa.

Dettagli

OGGETTI E MATERIALI. Scuola Primaria Vittorino da Feltre Classi I A e I B a.s. 2012 2013 Docente Annalisa Nardini

OGGETTI E MATERIALI. Scuola Primaria Vittorino da Feltre Classi I A e I B a.s. 2012 2013 Docente Annalisa Nardini OGGETTI E MATERIALI Scuola Primaria Vittorino da Feltre Classi I A e I B a.s. 2012 2013 Docente Annalisa Nardini Conversazione introduttiva: scienze e scienziato Conversazione - Chi è lo scienziato e che

Dettagli

Gli italiani che hanno fatto la storia dell elettricità ALESSANDRO VOLTA

Gli italiani che hanno fatto la storia dell elettricità ALESSANDRO VOLTA Gli italiani che hanno fatto la storia dell elettricità ALESSANDRO VOLTA Quasi tutte le macchine elettriche che usiamo derivano dagli studi e dalle invenzioni di italiani. A parte il personal computer,

Dettagli

CORSO ECM VAGINISMO: DIAGNOSI E TRATTAMENTO 31 gennaio 2015 Fondazione Carlo Molo Onlus via Sacchi 42/d Torino

CORSO ECM VAGINISMO: DIAGNOSI E TRATTAMENTO 31 gennaio 2015 Fondazione Carlo Molo Onlus via Sacchi 42/d Torino CORSO ECM VAGINISMO: DIAGNOSI E TRATTAMENTO 31 gennaio 2015 Fondazione Carlo Molo Onlus via Sacchi 42/d Torino ore 08.30 9.30 Il medico di MG e l approccio alla sessualità femminile Relatore: Cela (sost.

Dettagli

a 7,06 a 5,29 PRODOTTI NOVITÀ! Etichette Freezer Kit regalo

a 7,06 a 5,29 PRODOTTI NOVITÀ! Etichette Freezer Kit regalo PRODOTTI NOVITÀ! Etichette Freezer Laser Ink Jet Etichette in carta con adesivo speciale che resiste alle basse temperature da -50 C a+70 C, ideali per etichettare prodotti alimentari surgelati. Certificate

Dettagli

descrizione Cucina e locali spogliatoio ( ubicati all'interno della Scuola dell'infanzia)

descrizione Cucina e locali spogliatoio ( ubicati all'interno della Scuola dell'infanzia) descrizione Tavolo asilo Tavolo asilo Sedia asilo Forno elettrico Mobile Cucina Lavastoviglie Lavello Tavolo da Cucina Mobile Cucina Tritacarne Affettatrice Cucina a gas Cucina a gas cappa aspira vapori

Dettagli

Jordan. Lavora con un compagno. Guardate la fotografie e rispondete alle domande

Jordan. Lavora con un compagno. Guardate la fotografie e rispondete alle domande Roger Jordan Serena Marco Pervez Vrinda Lavora con un compagno. Guardate la fotografie e rispondete alle domande Chi ti piace di più? Chi ti piace meno?.. Chi ti sembra più contento?.. Chi ti sembra più

Dettagli

2011 Alma Edizioni. Materiale fotocopiabile

2011 Alma Edizioni. Materiale fotocopiabile Proponiamo alcune possibili attività didattiche da fare in classe con i calendari di Domani, in cui sono riportati gli eventi significativi della cultura e della Storia d Italia. 2011 Alma Edizioni Materiale

Dettagli

INGLESE CLASSE PRIMA

INGLESE CLASSE PRIMA INGLESE CLASSE PRIMA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA CLASSE PRIMA L ALUNNO: Comprende e utilizza formule di saluto; Sa presentarsi e chiedere il nome; Comprende ed esegue semplici

Dettagli

QUESTIONARI INCLUSIONE ANNO SCOLASTICO 2013/14

QUESTIONARI INCLUSIONE ANNO SCOLASTICO 2013/14 QUESTIONARI INCLUSIONE ANNO SCOLASTICO 2013/14 Questionari per: - docenti dell istituto - alunni classi terze secondaria - genitori classi terze secondaria Composti da tre punti di analisi con 8 domande

Dettagli

LE 4 R CHE COMBATTONO LO SPRECO

LE 4 R CHE COMBATTONO LO SPRECO Percorso di educazione alla sostenibilità per la scuola primaria LE 4 R CHE COMBATTONO LO SPRECO La natura non spreca. L uomo sì.che fare? CHIEDIAMO AIUTO ALLE MITICHE, FAVOLOSE INSUPERABILI, MEGAGALATTICHE,

Dettagli

Modulo: II. La casa Livello: Medio

Modulo: II. La casa Livello: Medio 1. Riconoscere i vari tipi di casa Saper riconoscere i vari tipi di casa in Italia e nel mondo Nomi ed aggettivi riferiti alle case Accordo articolo con participio passato, passato dei verbi riflessivi

Dettagli

Testi semplificati di tecnologia

Testi semplificati di tecnologia Testi semplificati di tecnologia Presentazione Le pagine seguenti contengono testi semplificati su: materie prime; lavoro; agricoltura; alimentazione; energia; inquinamento. Per ogni argomento i testi

Dettagli

F R O MA M T A O T R O I

F R O MA M T A O T R O I CORSO FORMAZIONE FORMATORI LA FORMAZIONE DELLE RISORSE UMANE Fare Formazione vuol dire Produrre nei DISCENTI CAMBIAMENTI COMPORTAMENTALI (SAPER DIVENIRE) DURATURI che contribuiscono al raggiungimento dell

Dettagli

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO AL TERMINE DELLA CLASSE TERZA DELLA SCUOLA PRIMARIA PER LA LINGUA INGLESE

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO AL TERMINE DELLA CLASSE TERZA DELLA SCUOLA PRIMARIA PER LA LINGUA INGLESE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO AL TERMINE DELLA CLASSE TERZA DELLA SCUOLA PRIMARIA PER LA LINGUA INGLESE Nuclei fondanti Competenze Contenuti Abilità Metodologia e strumenti Ascolto Parlato Lettura Utilizzare

Dettagli

Tondo 20. Tondo 20 SISTEMI SCORREVOLI STRAPPO 198 TERMINALI 206 SUPPORTI 207 COMPONENTI 208

Tondo 20. Tondo 20 SISTEMI SCORREVOLI STRAPPO 198 TERMINALI 206 SUPPORTI 207 COMPONENTI 208 59 Alluminio Alluminio Bianco Nero opaco Bianco opaco Solo su richiesta 61 194 211 Avorio Solo su richiesta SISTEMI SCORREVOLI STRAPPO 198 TERMINALI 206 SUPPORTI 207 COMPONENTI 208 SISTEMI SCORREVOLI

Dettagli

PERCHE ESISTONO IL Dì E LA NOTTE?

PERCHE ESISTONO IL Dì E LA NOTTE? PERCHE ESISTONO IL Dì E LA NOTTE? LEZIONE PROPOSTA IN UNA CLASSE TERZA, formata da 19 alunni. Premetto che sono insegnante unica: insegno tutte le materie, tranne religione; tempo scuola: 24 ore Ho proposto

Dettagli

Il mondo dei materiali

Il mondo dei materiali Il mondo dei materiali Tutti i giorni usiamo moltissimi oggetti che sono fatti di materiali diversi come il legno, la plastica, il ferro, la stoffa. Alcuni materiali si trovano in natura, altri sono stati

Dettagli

UNA STARTUP PUGLIESE CONQUISTA

UNA STARTUP PUGLIESE CONQUISTA Lecce, 15 giugno 2015 COMUNICATO STAMPA UNA STARTUP PUGLIESE CONQUISTA LA GRANDE DISTRIBUZIONE COOP CON PRODOTTI OPEN SOURCE E LANCIA UNA TRE GIORNI DEDICATA A INNOVAZIONE E STAMPA 3D. Un evento di tre

Dettagli

Mi presento 1. CIAO, MI CHIAMO 2. SONO UN RAGAZZO UNA RAGAZZA 3. HO ANNI 4. VENGO DA 5. SONO IN ITALIA DA 1 MESE 3 MESI 6 MESI 1 ANNO PIU DI UN ANNO

Mi presento 1. CIAO, MI CHIAMO 2. SONO UN RAGAZZO UNA RAGAZZA 3. HO ANNI 4. VENGO DA 5. SONO IN ITALIA DA 1 MESE 3 MESI 6 MESI 1 ANNO PIU DI UN ANNO Mi presento 1. CIAO, MI CHIAMO 2. SONO UN RAGAZZO UNA RAGAZZA 3. HO ANNI 4. VENGO DA 5. SONO IN ITALIA DA 1 MESE 3 MESI 6 MESI 1 ANNO PIU DI UN ANNO 6. ABITO A 7. QUESTA E LA MIA FAMIGLIA: 1 8. A CASA

Dettagli

OTTAGONO. STRAL srl - Gruppo Palazzoli tel: +39 030 2015262 mail: info@stral.it Via F. Palazzoli, 31-25128 Brescia - Italia www.stral.

OTTAGONO. STRAL srl - Gruppo Palazzoli tel: +39 030 2015262 mail: info@stral.it Via F. Palazzoli, 31-25128 Brescia - Italia www.stral. OTTAGONO In the right light, at the right time, everything is extraordinary. Aaron Rose STRAL srl - Gruppo Palazzoli tel: +39 030 2015262 mail: info@stral.it Via F. Palazzoli, 31-25128 Brescia - Italia

Dettagli

Un giornale può essere di carattere politico, economico, scientifico, sportivo, di attualità, di moda e di vita femminile, di costume ed altro.

Un giornale può essere di carattere politico, economico, scientifico, sportivo, di attualità, di moda e di vita femminile, di costume ed altro. Normalmente si usa la parola giornale per una pubblicazione quotidiana dove si trovano le notizie del giorno. In un senso più largo però, questa parola si usa anche per pubblicazioni settimanali, quindicinali

Dettagli

Lettori Multimediali. Mp3

Lettori Multimediali. Mp3 Lettori Multimediali Mp3 Metal Stick Lettore Mp3 in metallo, diversi colori. È dotato di clip e cappuccio in plastica trasparente rimovibili, ed integra un connettore USB per il caricamento dei dati e

Dettagli

UdA 1: introduzione all inquadratura (2 incontri)

UdA 1: introduzione all inquadratura (2 incontri) UdA 1: introduzione all inquadratura (2 incontri) Obiettivi: abilità sociali (S): consolidare il clima di fiducia, lavorare sulla costruzione del gruppo fotografia (F): conoscenza dei diversi piani (figura

Dettagli

SCHEDA TECNICA DI PRESENTAZIONE

SCHEDA TECNICA DI PRESENTAZIONE SCHEDA TECNICA DI PRESENTAZIONE TITOLO: I bisogni BREVE DESCRIZIONE DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO: in questa unità di apprendimento si vuole introdurre la classificazione dei bisogni dell uomo DIDATTIZZAZIONE

Dettagli

INSEGNARE CON I TASK Appunti

INSEGNARE CON I TASK Appunti INSEGNARE CON I TASK Appunti 1. Condizioni per l apprendimento Esposizione alla lingua da apprendere Opportunità per l uso della lingua Motivazione l uso della lingua in attività di ascolto, parlato, lettura

Dettagli

2014 Alma Edizioni Materiale fotocopiabile

2014 Alma Edizioni Materiale fotocopiabile Proponiamo alcune possibili attività didattiche da fare in classe con i calendari di Domani, in cui sono riportati gli eventi significativi della cultura e della Storia d Italia. Attività 1 Livello A1

Dettagli

DRINKWARE 91042 (P. 137)

DRINKWARE 91042 (P. 137) 91042 (P. 137) 130 91043 (P. 133) ACRILICO E METALLO CERAMICA BOTTIGLIE PER ACQUA 131 SPORT & WELLNESS 81077 TAZZA NOTEPAD Scrivi direttamente sulla tazza Notepad con una matita. Finitura lucida interna

Dettagli

vassoio vassoio vassoio vassoio vassoio argentato ovale grande 24 x 33 vassoio argentato rettangolare 21 x 27

vassoio vassoio vassoio vassoio vassoio argentato ovale grande 24 x 33 vassoio argentato rettangolare 21 x 27 vassoio argentato rettangolare 21 x 27 vassoio argentato ovale grande 24 x 33 vassoio vassoio vassoio argentato piccolo 15 x 25 vassoio argentato ovale con manici smerlato 28 x 36 vassoio vassoio vassoio

Dettagli

CON CHE SI GIOCAVA....UNA VOLTA

CON CHE SI GIOCAVA....UNA VOLTA CON CHE SI GIOCAVA....UNA VOLTA Tutto l occorrente per il laboratorio è a disposizione sui tavoli comprese le istruzioni per la realizzazione dei giochi. I gruppi sono tre e ognuno creerà i giochi di una

Dettagli

Prova di auto-valutazione 2006

Prova di auto-valutazione 2006 Prova di auto-valutazione 2006 Questa prova permette ai candidati di valutare la propria abilità di risolvere problemi e di riconoscere le nozioni mancanti. La correzione sarà fatta dal proprio professore

Dettagli

Riutilizzo Riduco. Riciclo Recupero

Riutilizzo Riduco. Riciclo Recupero Riutilizzo Riduco Riciclo Recupero Forum Nazionale dei Giovani Commissione Ambiente Cari ragazzi, ricordatevi che il mondo è la NOSTRA CASA, e come crediamo che il nostro letto, la nostra cameretta, la

Dettagli

CAP I. Note. Parte prima KATE

CAP I. Note. Parte prima KATE 7 Parte prima KATE CAP I - Mi chiamo Kate Maxwell. Nell ufficio dell investigatore Antonio Esposito sono le nove e mezza di una fredda mattina d ottobre. La donna è venuta senza appuntamento. Ha circa

Dettagli

Indicazioni per il montaggio Mostra Mondi locali. bisogni, energie, opportunità

Indicazioni per il montaggio Mostra Mondi locali. bisogni, energie, opportunità Indicazioni per il montaggio Mostra Mondi locali. bisogni, energie, opportunità La mostra è stata pensata per essere organizzata in 5 zone: - introduzione alla mostra - area 1 il valore delle persone -

Dettagli

Gianni Rigodanza STRADARIO STORICO ENCICLOPEDICO SECONDA EDIZIONE - MARZO 2014 DI CASELLE TORINESE E MAPPANO

Gianni Rigodanza STRADARIO STORICO ENCICLOPEDICO SECONDA EDIZIONE - MARZO 2014 DI CASELLE TORINESE E MAPPANO Gianni Rigodanza STRADARIO STORICO ENCICLOPEDICO DI CASELLE TORINESE E MAPPANO 1 SECONDA EDIZIONE - MARZO 2014 Alla mia famiglia. Un sogno sembra un sogno fino a quando non si comincia a lavorarci. E allora

Dettagli

Come conferire i rifiuti

Come conferire i rifiuti GUIDA ALLA RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA DEL COMUNE DI PESCANTINA Come conferire i rifiuti I CONTENITORI ED I SACCHETTI VANNO ESPOSTI: DOVE: all esterno della proprietà, sul ciglio stradale. QUANDO:

Dettagli

Il Caso di Studio del Vetro

Il Caso di Studio del Vetro Centro Studi e Ricerche MatER Materia & Energia da Rifiuti Il Caso di Studio del Vetro Riciclaggio e Ciclo di Recupero INDICE 1. INTRODUZIONE...3 2. IL RICICLAGGIO DEL VETRO...4 3. IL RUOLO DEL COREVE...5

Dettagli

RAJA Costruire Palazzi in India Un Gioco di Strategia per 2-5 Giocatori Di Wolfgang Kramer e Michael Kiesling

RAJA Costruire Palazzi in India Un Gioco di Strategia per 2-5 Giocatori Di Wolfgang Kramer e Michael Kiesling RAJA Costruire Palazzi in India Un Gioco di Strategia per 2-5 Giocatori Di Wolfgang Kramer e Michael Kiesling Contenuto 1.0 Introduzione 2.0 Componenti 3.0 Iniziare a Giocare 4.0 Svolgimento 5.0 Posizione

Dettagli

La gestione a vista come riduttore di complessità

La gestione a vista come riduttore di complessità Aprile 2013, anno VII N. 4 La gestione a vista come riduttore di complessità di Umberto Santucci 1 Gestire a vista significa organizzare le cose in modo da comprenderle a colpo d occhio. Immagini, visualizzazioni,

Dettagli

DOCENTE REFERENTE DEL PROGETTO PROF.SSA GIULIANA BURZI RELAZIONE CL@SSE2.0 1.STATO DI ATTUAZIONE DELL ATTIVITÀ

DOCENTE REFERENTE DEL PROGETTO PROF.SSA GIULIANA BURZI RELAZIONE CL@SSE2.0 1.STATO DI ATTUAZIONE DELL ATTIVITÀ PROGETTO CL@SSI 2.0 LA CLASSE CHE NAVIGA VERSO IL FUTURO ISTITUTO COMPRENSIVO DI CASTELNUOVO MAGRA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO D.ALIGHIERI CLASSE IC DOCENTE REFERENTE DEL PROGETTO PROF.SSA GIULIANA

Dettagli

LISTA N 1 DEGLI ARTICOLI DI IMBALLAGGIO ESEMPLIFICATIVA E NON ESAUSTIVA (in ordine alfabetico da sinistra verso destra)

LISTA N 1 DEGLI ARTICOLI DI IMBALLAGGIO ESEMPLIFICATIVA E NON ESAUSTIVA (in ordine alfabetico da sinistra verso destra) Bancali - pallets palette Barattoli vasetti Barilotti "sorpresa" - Bussolotti per ovetti di cioccolato ed altri contenitori aventi la stessa funzione Bastoncino per caramelle tipo lollipop Big bags sacconi

Dettagli

Apocalittico. 1 Metapontino: la zona pianeggiante della Basilicata che si affaccia sul Mar Ionio

Apocalittico. 1 Metapontino: la zona pianeggiante della Basilicata che si affaccia sul Mar Ionio Intervistato: Angelo Cotugno, Segretario Generale della CGIL della Provincia di Matera Soggetto: Matera (sviluppo urbanistico, condizioni di vita fino agli anni 50, sua storia personale di vita nei Sassi,

Dettagli

Gli acquisti di orologi da polso in Italia Indagine Annuale su Panel Consumatori Settima Edizione Anno 2011

Gli acquisti di orologi da polso in Italia Indagine Annuale su Panel Consumatori Settima Edizione Anno 2011 Gli acquisti di orologi da polso in Italia Indagine Annuale su Panel Consumatori Settima Edizione Anno 2011 Milano, 4 Aprile 2012 Circolo del Commercio Corso Venezia, 51 Milano 1 METODOLOGIA La rilevazione

Dettagli

Bene, è semplice e divertente basta RICICLARE. E un modo molto efficace per mantenere il mondo pulito e anche il nostro bosco!

Bene, è semplice e divertente basta RICICLARE. E un modo molto efficace per mantenere il mondo pulito e anche il nostro bosco! Ciao bambini, Sono Carolina Riciclina. Gli amici del bosco hanno bisogno del vostro aiuto. Impariamo insieme a differenziare i rifiuti, solo in questo modo potremo distruggere Orco Sporco. Bene, è semplice

Dettagli

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO Le seguenti affermazioni descrivono alcune abitudini di studio e modi di imparare. Decidi in quale misura ogni affermazione si applica nel tuo caso: metti una

Dettagli

Raspberry Pi. New. New. New. New. New. New. New. New. New. 128 Ulteriori informazioni, datasheet e acquisti on-line: www.futurashop.

Raspberry Pi. New. New. New. New. New. New. New. New. New. 128 Ulteriori informazioni, datasheet e acquisti on-line: www.futurashop. Raspberry Pi + 128 Ulteriori informazioni, datasheet e acquisti on-line: www.futurashop.it Sistemi di sviluppo, software e didattica w w Sistemi Raspberry di sviluppo Piper PIC 129 ARDUINO alla la piattaforma

Dettagli

Joseph Roth Il primo della classe

Joseph Roth Il primo della classe Lavoro di gruppo elaborato nel corso ALIS VII (2006-2007) - Sportello Stranieri di Ponte S. Pietro Lavoro di gruppo coordinato da M. Baccanelli Supervisione di C. Ghezzi NARRARE ESPERIENZE PERSONALI Testo

Dettagli

Vostro PREZZO iva inclusa. DESCRIZIONE ARTICOLO CANCELLERIA a.s. 2014/15. G.Garibaldi MO 10.01 ISTITUTO COMPRENSIVO

Vostro PREZZO iva inclusa. DESCRIZIONE ARTICOLO CANCELLERIA a.s. 2014/15. G.Garibaldi MO 10.01 ISTITUTO COMPRENSIVO 1 di 6 DESCRIZIONE ARTICOLO CANCELLERIA a.s. 2014/15 Vostro PREZZO iva inclusa ALBUM CARTONCINI 25 fg. Vari colori cm24x32 ALBUM CARTONCINI 25 fg. Vari colori cm32x48 ALBUM DISEGNO cm.17x24 fg.bianchi

Dettagli

Autocostruzione di una stampante 3D

Autocostruzione di una stampante 3D Progetto: Autocostruzione di una stampante 3D A cura di: Collignan Luca (lucadamiano.collignan@studenti.polito.it) D Agostino Niccolò (nicolo.dagostino@studenti.polito.it) D Urzo Marco (marco.durzo@studenti.polito.it)

Dettagli

Il Panettone Dolci Libertà

Il Panettone Dolci Libertà Le immagini sono puramente indicative Il Panettone Dolci Libertà Panettone artigianale tradizionale 1 kg Disponibile anche Panettone al Cioccolato e Panettone al marron glacé Il Panettone Dolci Libertà

Dettagli

Impiantistica Aspirazione. Aspirazione polveri centralizzata. LISTINO 2015 Gennaio Importi IVA esclusa. Importo /pz. Codici.

Impiantistica Aspirazione. Aspirazione polveri centralizzata. LISTINO 2015 Gennaio Importi IVA esclusa. Importo /pz. Codici. LISTINO 2015 Gennaio Importi IVA esclusa Tubo PVC Ø 40 mm (sp.2,2mm - barre 2m) Tubo PVC Ø 50 mm (sp.2,2mm - barre 2m) Tubo PVC Ø 63 mm (sp.3mm - barre 2m) Tubo PVC Ø 80 mm (sp.3mm - barre 2m) Tubo PVC

Dettagli

I METALLI. I metalli sono materiali strutturali costituiti ciascuno da un singolo elemento. Hanno tra loro proprietà molto simili.

I METALLI. I metalli sono materiali strutturali costituiti ciascuno da un singolo elemento. Hanno tra loro proprietà molto simili. M et 1 all I METALLI I metalli sono materiali strutturali costituiti ciascuno da un singolo elemento. Hanno tra loro proprietà molto simili. Proprietà Le principali proprietà dei metalli sono le seguenti:

Dettagli

PLIDA Progetto Lingua Italiana Dante Alighieri Certificazione di competenza in lingua italiana

PLIDA Progetto Lingua Italiana Dante Alighieri Certificazione di competenza in lingua italiana PLIDA Progetto Lingua Italiana Dante Alighieri Certificazione di competenza in lingua italiana giugno 2011 PARLARE Livello MATERIALE PER L INTERVISTATORE 2 PLIDA Progetto Lingua Italiana Dante Alighieri

Dettagli

Io a casa faccio la raccolta differenziata però non la faccio io ma la fanno mia mamma e mia sorella. Tutte le mattine del sabato e della domenica

Io a casa faccio la raccolta differenziata però non la faccio io ma la fanno mia mamma e mia sorella. Tutte le mattine del sabato e della domenica Io a casa faccio la raccolta differenziata però non la faccio io ma la fanno mia mamma e mia sorella. Tutte le mattine del sabato e della domenica guardano cosa c è dentro al bidone poi prendono le bottiglie

Dettagli

GASTRONOMIA ALIMENTARI ROSTICCERIA

GASTRONOMIA ALIMENTARI ROSTICCERIA GASTRONOMIA ALIMENTARI ROSTICCERIA pagina 8 GASTRONOMIA ALIMENTARI ROSTICCERIA CARTA KRAFT BIANCA Gr 3/0 mq cartoni kg 20 per alimenti 2x37 Cod. 0100 37x0 Cod. 01006 0x7 Cod. 01007 7x100 Cod. 01008 60x80

Dettagli

Una semplice visita in officina con intervista

Una semplice visita in officina con intervista Una semplice visita in officina con intervista Si sa da subito quale sarà il costo esatto. Per me questo è importante. Il carpentiere metallico specializzato Bernhard Nikiel ci parla dei prezzi fissi.

Dettagli

Riduco. Riciclo. Recupero. Riutilizzo. Provincia di Campobasso Assessorato all Ambiente

Riduco. Riciclo. Recupero. Riutilizzo. Provincia di Campobasso Assessorato all Ambiente Riduco Riciclo Recupero Riutilizzo Provincia di Campobasso Assessorato all Ambiente Quaderno di nato a il scuola classe sez. Cari ragazzi, questo quaderno che state leggendo, scritto e realizzato per voi

Dettagli

Obiettivo Principale: Aiutare gli studenti a capire cos è la programmazione

Obiettivo Principale: Aiutare gli studenti a capire cos è la programmazione 4 LEZIONE: Programmazione su Carta a Quadretti Tempo della lezione: 45-60 Minuti. Tempo di preparazione: 10 Minuti Obiettivo Principale: Aiutare gli studenti a capire cos è la programmazione SOMMARIO:

Dettagli

9HQJRQRGLVHJXLWRULSRUWDWHOHVFKHGHUDSSUHVHQWDQWLOHJUDGXDWRULHGHILQLWLYH 'RPDQGD(53EDQGRSHUQXFOHRIDPLOLDUHFRPSRVL]LRQHHFLWWDGLQDQ]D

9HQJRQRGLVHJXLWRULSRUWDWHOHVFKHGHUDSSUHVHQWDQWLOHJUDGXDWRULHGHILQLWLYH 'RPDQGD(53EDQGRSHUQXFOHRIDPLOLDUHFRPSRVL]LRQHHFLWWDGLQDQ]D %'RPDQGH(53(GLOL]LD5HVLGHQ]LDOH3XEEOLFD 9HQJRQRGLVHJXLWRULSRUWDWHOHVFKHGHUDSSUHVHQWDQWLOHJUDGXDWRULHGHILQLWLYH 'RPDQGD(53EDQGRSHUQXFOHRIDPLOLDUHFRPSRVL]LRQHHFLWWDGLQDQ]D GRADUA E.R.P. 1999 NUMERO COMPLESSIVO

Dettagli

LEZIONE 6. Sommario LEZIONE 6 CORSO DI COMPUTER PER SOCI CURIOSI

LEZIONE 6. Sommario LEZIONE 6 CORSO DI COMPUTER PER SOCI CURIOSI 1 LEZIONE 6 Sommario SESTA LEZIONE... 2 FACCIAMO IL PUNTO DELLA SITUAZIONE... 2 POSTA IN ARRIVO... 3 LEGGERE UN MESSAGGIO... 4 SCRIVERE UN MESSAGGIO... 4 SCRIVIAMO!... 5 RISPONDIAMO!... 5 SESTA LEZIONE

Dettagli

Panoramica verticale e finestre basculanti... Pagina 1. Panoramica elementi fissi, lucernari, sistema 25 mm per verande...

Panoramica verticale e finestre basculanti... Pagina 1. Panoramica elementi fissi, lucernari, sistema 25 mm per verande... Indice : Plissé Panoramica verticale e finestre basculanti... Pagina 1 Panoramica elementi fissi, lucernari, sistema 25 mm per verande... Pagina 2 1100 / 1105 Trazione a fune impianto standard... Pagina

Dettagli

PRESTAZIONI UNICHE GRAZIE ALL ECCELLENZA DEL DESIGN

PRESTAZIONI UNICHE GRAZIE ALL ECCELLENZA DEL DESIGN PRESTAZIONI UNICHE GRAZIE ALL ECCELLENZA DEL DESIGN UN SEGNATEMPO DALLO STILE DISTINTIVO ICONA DELL INNOVAZIONE, BVLGARI LANCIA L OROLOGIO DIAGONO ALUMINIUM NEL 1998, ABBINANDO UN MATERIALE ALL AVANGUARDIA

Dettagli

Virginia Evans - Jenny Dooley

Virginia Evans - Jenny Dooley Virginia Evans - Jenny Dooley Virginia Evans - Jenny Dooley CONTENTS A letter for you (Una lettera per te)... p. 5 I. Language Passport (Passaporto linguistico)... p. 7 II. Language Biography (Biografia

Dettagli

cantare in un concorso fare il gemellaggio con un altra scuola

cantare in un concorso fare il gemellaggio con un altra scuola Unità Per cominciare... Osservate le seguenti attività e iniziative. Di solito, quali di queste è possibile svolgere a scuola? fare lezioni di guida cantare in un concorso organizzare una mostra proteggere

Dettagli

Componenti: Maurizio Balzani Eva Bresaola Carlotta Maso Stefania Papparella Filomena Prattichizzo. Tutor: Ivana Sacchi Coordinatore: Eva Bresaola

Componenti: Maurizio Balzani Eva Bresaola Carlotta Maso Stefania Papparella Filomena Prattichizzo. Tutor: Ivana Sacchi Coordinatore: Eva Bresaola Componenti: Maurizio Balzani Eva Bresaola Carlotta Maso Stefania Papparella Filomena Prattichizzo Scuola 2.0 - Il docente esperto delle tecnologie didattiche: competenze e strumenti per insegnare ai nativi

Dettagli

INGLESE CLASSE PRIMA

INGLESE CLASSE PRIMA CLASSE PRIMA ASCOLTO (Comprensione orale) L alunno/a comprende brevi messaggi orali relativi ad ambiti familiari. Svolge i compiti secondo le indicazioni date in lingua straniera dall insegnante, chiedendo

Dettagli

I rifiuti oggi Esegui l esperimento che ti permetterà di scoprire cosa succede ai rifiuti nelle discariche.

I rifiuti oggi Esegui l esperimento che ti permetterà di scoprire cosa succede ai rifiuti nelle discariche. Occorrente: I rifiuti oggi Esegui l esperimento che ti permetterà di scoprire cosa succede a nelle discariche. Procedimento: sotterra raccolti in un grande contenitore pieno di terra annaffia tutti i giorni

Dettagli

Vitamines 3 -- Programmazione per il terzo anno della scuola secondaria di primo grado

Vitamines 3 -- Programmazione per il terzo anno della scuola secondaria di primo grado Vitamines 3 -- Programmazione per il terzo anno della scuola secondaria di primo grado Obiettivi disciplinari Abilità Competenze Conoscenze Obiettivi educativi/comportamentali Indicazioni di carattere

Dettagli

che hanno racconto come protagonisti degli animali una morale linguaggio semplice frasi brevi insegnamento parlano e si comportano come gli uomini

che hanno racconto come protagonisti degli animali una morale linguaggio semplice frasi brevi insegnamento parlano e si comportano come gli uomini LA favola È un racconto breve ha come protagonisti degli animali che parlano e si comportano come gli uomini un linguaggio semplice frasi brevi molti dialoghi una morale cioè un insegnamento hanno pregi

Dettagli

COME SCRIVERE UN LIBRO

COME SCRIVERE UN LIBRO COME SCRIVERE UN LIBRO UN SOLO CORSO PER DIVENTARE UN VERO PROFESSIONISTA DELLA SCRITTURA, SUPERANDO I BLOCCHI E DEFINENDO LO STILE Se sei un aspirante scrittore, oppure desideri lavorare in ambito editoriale

Dettagli

Raccontimmagini - Guida didattica

Raccontimmagini - Guida didattica Raccontimmagini. Che cosa sono? Sono 10 racconti brevi indirizzati a bambini stranieri o italiani. Ogni libro presenta due storie accomunate da un affinità tematica, seguite da una sezione di esercizi

Dettagli

Next Generation Network

Next Generation Network Next Generation Network dall Architettura alla Neutralità della Rete Giuseppe Augiero Whois Network & It Security Specialist presso il centro di eccellenza Fondazione Gabriele Monasterio (CNR / Regione

Dettagli

La Cucina Digitale Italiana: Approfondimenti di lettura

La Cucina Digitale Italiana: Approfondimenti di lettura La Cucina Digitale Italiana: Approfondimenti di lettura Questo breve documento è pensato per chi ha partecipato alle sperimentazioni della Cucina Digitale Italiana e ha lo scopo di approfondire alcuni

Dettagli

Se raccolti in modo differenziato, i tuoi rifiuti potranno essere ReCUPeRAti:

Se raccolti in modo differenziato, i tuoi rifiuti potranno essere ReCUPeRAti: FAI LA DIFFERENZA Ciascuno di noi produce in media 1,5 KG Di RiFiUti AL GioRno, oltre 500 kg ogni anno! Se raccolti in modo differenziato, i tuoi rifiuti potranno essere ReCUPeRAti: attraverso il RICICLO

Dettagli

aluminium for expo solutions strutture modulari in alluminio per l allestimento fieristico

aluminium for expo solutions strutture modulari in alluminio per l allestimento fieristico aluminium for expo solutions strutture modulari in alluminio per l allestimento fieristico Catalogo Alu4Expo srl, via Brescia 41 1. Expo System 1. Profilo Ottagonale 2. Profilo Quadrato 3. Profilo Rotondo

Dettagli

COMPONENTI DA INCIDERE

COMPONENTI DA INCIDERE 44580 44600 distintivi resinati DISTINTIVI DORATI O NICHELATI CON ETICHETTA STAMPATA E RESINATA: EFFETTO LENTE. FARFALLINA SUL RETRO MODELLI: TONDI, OVALI, RETTANGOLARI, QUADRATI E TRIANGOLARI (Q.TÀ MINIMA

Dettagli

Arredo e Attrezzature per Ristorante. Tribunale di Milano Fallimento N. 208/2015. Valore Totale: 66.707,2 EUR

Arredo e Attrezzature per Ristorante. Tribunale di Milano Fallimento N. 208/2015. Valore Totale: 66.707,2 EUR Ristorante 206 sedie modello diva colore bianco 68 sedie modello Milano in metacrilato 63 sedie antracite 39 tavoli 70x80 con base in ghisa e piano bambù massello 92 tavoli BOx80 con base in ghisa e piano

Dettagli

disegni smisurati draghi e dinosauri

disegni smisurati draghi e dinosauri Coopmosaico@yahoo.com 14 proposte per stimolare la creatività con tecniche non convenzionali, evitando gli stereotipi. Il prodotto finale dei laboratori non sarà mai perfetto, perché non avrà come obiettivo

Dettagli

I MATERIALI DEL CEMENTO ARMATO

I MATERIALI DEL CEMENTO ARMATO Università degli Studi di Genova Facoltà di Ingegneria DISEG Dipartimento di Ingegneria Strutturale e Geotecnica Corso di Tecnica delle Costruzioni 2 Dott. Ing. Antonio Brencich Lezione n. 2 I MATERIALI

Dettagli

17 // Portachiavi & Antistress

17 // Portachiavi & Antistress 17 // Portachiavi & Antistress Spesso sono le piccole cose a far sì che le giornate scorrano senza intoppi. Dai portachiavi che organizzano i nostri strumenti di lavoro agli antistress che ci aiutano nei

Dettagli

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS MA IL CIELO È SEMPRE PIÙ BLU di Rino Gaetano Didattizzazione di Greta Mazzocato Univerisità Ca Foscari di Venezia Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano

Dettagli

INGLESE SCUOLA PRIMARIA CLASSE QUINTA

INGLESE SCUOLA PRIMARIA CLASSE QUINTA INGLESE SCUOLA PRIMARIA CLASSE QUINTA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE RELATIVI AD ASCOLTO L alunno comprende brevi messaggi orali e scritti relativi ad ambiti familiari. Svolge i compiti secondo

Dettagli

for Italy Virginia Evans

for Italy Virginia Evans for Italy My Language Portfolio Virginia Evans Virginia Evans INDICE A LETTER FOR YOU (Una lettera per te)... pag. 5 I LANGUAGE PASSPORT (Passaporto Linguistico)... pag. 7 II LANGUAGE BIOGRAPHY (Biografia

Dettagli

Web Content Manager Short Travel redazione@short-travel.it

Web Content Manager Short Travel redazione@short-travel.it 1 Il progetto Short Travel è in continuo e costante miglioramento. I contenuti di questo documento sono ricavati da informazioni di pubblico dominio e in quanto tali possono contenere inesattezze o non

Dettagli

Laboratorio in classe: tra forme e numeri Corso organizzato dall USR Lombardia. LABORATORIO IN CLASSE TRA FORME E NUMERI - a.s.

Laboratorio in classe: tra forme e numeri Corso organizzato dall USR Lombardia. LABORATORIO IN CLASSE TRA FORME E NUMERI - a.s. Laboratorio in classe: tra forme e numeri Corso organizzato dall USR Lombardia W GRUPPO FRAZIONI SCUOLA PRIMARIA-CLASSE III a.s.2009/2010 Componenti del gruppo Mara Sartori coordinatore; Sabrina Alessandro;

Dettagli