IL PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE PER LA SCUOLA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "IL PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE 2014-2020 PER LA SCUOLA"

Transcript

1 IL PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE PER LA SCUOLA Competenze e ambienti per l apprendimento Interventi infrastrutturali per l innovazione tecnologica, laboratori di settore e per l apprendimento delle competenze chiave Annamaria Leuzzi Autorità di Gestione del PON Torino, 8-9 Aprile 2015

2 IL FESR PER LA SCUOLA (1) In linea con gli indirizzi strategici nazionali e comunitari, il PON Per La Scuola - Asse II "Infrastrutture per l Istruzione" - Azione prevede interventi infrastrutturali, finanziati con il FESR, per: Innovazione tecnologica - interventi destinati ad arricchire il patrimonio tecnologico delle scuole del I e II ciclo, a supporto del rafforzamento delle competenze digitali di studenti e docenti. Laboratori sviluppo delle competenze di base nelle scuole del I e II ciclo e potenziamento della strumentazione tecnico-specialistica presente negli istituti professionali, tecnici, nei licei artistici, coreutici e musicali. Queste iniziative contribuiranno a diffondere le competenze digitali e non solo tra studenti, docenti e adulti, in linea con le esigenze del mercato del lavoro. 2

3 IL FESR PER LA SCUOLA (2) Al fine di massimizzare l efficacia degli interventi, saranno inoltre attivate azioni per: la formazione del personale delle scuola su tecnologie e approcci metodologici innovativi; l informatizzazione dei processi di organizzazione scolastica per facilitare una gestione aperta e partecipata del servizio scolastico, in un ottica di Open Government; l individuazione di poli formativi (scuole polo) per la promozione di interventi formativi volti al potenziamento delle competenze connesse ai processi di digitalizzazione e innovazione tecnologica. All interno della categoria Piccoli Adattamenti Edilizi saranno ammissibili interventi infrastrutturali per garantire la messa in sicurezza delle apparecchiature acquistate (porte blindate, sistemi antifurto, sistemi anti intrusione, ecc). Inoltre, saranno ammesse le polizze assicurative contro i furti per un anno dalla data di consegna dei beni acquistati. La realizzazione di una scuola digitale avverrà in un ottica di sviluppo ecosostenibile e a basso impatto ambientale. 3

4 RETI LAN WLAN E AMBIENTI MULTIMEDIALI 4

5 BENEFICIARI RETI LAN WLAN E AMBIENTI MULTIMEDIALI L azione è rivolta alle Istituzioni Scolastiche statali del I e II ciclo di istruzione di tutto il territorio nazionale, ad eccezione della Regione Valle d Aosta e delle Province Autonome di Trento e Bolzano, le quali saranno oggetto di una procedura specifica. Regioni più sviluppate Regioni in transizione MASSIMALI DEI PROGETTI I progetti saranno finanziati dal FESR e dalle risorse FSC derivanti dal meccanismo premiale collegato agli Obiettivi di servizio, ex delibera CIPE 79/2012. Regioni meno sviluppate Ciascuna Istituzione Scolastica potrà presentare un Progetto, il cui importo massimo non dovrà superare la somma di ,00 5

6 Azione Interventi infrastrutturali per l innovazione tecnologica, laboratori di settore e per l apprendimento delle competenze chiave SOTTO-AZIONI E TIPOLOGIA DI INTERVENTI RETI LAN WLAN E AMBIENTI MULTIMEDIALI Sotto-azioni poste a bando (PROGETTO) Tipo di intervento A1 Realizzazione dell infrastruttura e dei punti di accesso alla rete LAN/WLAN A Dotazioni tecnologiche e ambienti multimediali A2 Ampliamento o adeguamento dell infrastruttura e dei punti di accesso alla rete LAN/WLAN, con potenziamento del cablaggio fisico ed aggiunta di nuovi apparati A3 Ambienti multimediali A4 Postazioni per le segreterie scolastiche 6

7 COME SI PARTECIPA RETI LAN WLAN E AMBIENTI MULTIMEDIALI La metodologia di intervento del PON Per la scuola prevede, la predisposizione di un Progetto che ciascun istituto definirà collegialmente. Il Progetto potrà essere composto di uno o più interventi e, una volta approvato, confluirà nel Piano dell Offerta Formativa. RILEVAZIONE DATI SULLA SCUOLA SCELTA DEGLI INTERVENTI A1: realizzazione LAN/WLAN A2: ampliamento o adeguamento LAN/WLAN A3: dotazioni I ciclo A4: dotazioni II ciclo A5: postazioni segreterie PROGETTO 7

8 CRITERI DI SELEZIONE Le proposte considerate ammissibili saranno selezionate sulla base di alcuni criteri di selezione: Criterio RETI LAN WLAN E AMBIENTI MULTIMEDIALI Punteggio max a) assenza di finanziamenti destinati a dotazioni tecnologiche e ambienti multimediali negli 10 ultimi due anni b) disagio negli apprendimenti. 20 c) status socio economico e culturale della famiglia di origine 20 d) alto tasso di abbandono nel corso dell anno scolastico 20 e) coerenza con la Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità 10 f) rapporto allievi/nuove tecnologie 10 g) congruenza con l autodiagnosi (sezione strutture ) 10 TOTALE 100 I Progetti presentati concorreranno a formare graduatorie regionali sulla base dei punteggi ottenuti. Le graduatorie distinte per ciclo di istruzione saranno ordinate in maniera decrescente avranno una validità di due anni. 8

9 LABORATORI 9

10 BENEFICIARI LABORATORI L azione è rivolta alle Istituzioni Scolastiche statali del I e II ciclo di istruzione di tutto il territorio nazionale, ad eccezione della Regione Valle d Aosta e delle Province Autonome di Trento e Bolzano, le quali saranno oggetto di una procedura specifica. Regioni più sviluppate Regioni in transizione MASSIMALI DEI PROGETTI I progetti saranno finanziati dal FESR e dalle risorse FSC derivanti dal meccanismo premiale collegato agli Obiettivi di servizio, ex delibera CIPE 79/2012. Ciascuna Istituzione Scolastica potrà presentare un Progetto, il cui importo massimo non dovrà superare: LABORATORI I CICLO: LABORATORI II CICLO: Regioni meno sviluppate LAB MUSICALI E COREUTICI:

11 Azione Interventi infrastrutturali per l innovazione tecnologica, laboratori di settore e per l apprendimento delle competenze chiave SOTTO-AZIONI E TIPOLOGIA DI INTERVENTI LABORATORI Sotto-azioni poste a bando (PROGETTO) Tipo di intervento B1 Laboratori per lo sviluppo delle competenze di base nelle scuole del primo ciclo (lingue, matematica, scienze e tecnica, laboratori musicali, etc) B Laboratori B2 Laboratori per lo sviluppo delle competenze di base nelle scuole del secondo ciclo (lingue, matematica, scienze e tecnologie, etc) B3 Laboratori di settore per i seguenti istituti: a) professionali b) tecnici c) licei artistici d) licei musicali e coreutici 11

12 COME SI PARTECIPA LABORATORI La metodologia di intervento del PON Per la scuola prevede, la predisposizione di un Progetto che ciascun istituto definirà collegialmente. Il Progetto potrà essere composto di uno o più interventi e, una volta approvato, confluirà nel Piano dell Offerta Formativa. RILEVAZIONE DATI SULLA SCUOLA SCELTA DEGLI INTERVENTI B1 Laboratori competenze di base scuole del I ciclo B2 Laboratori competenze di base scuole del II ciclo B3 Laboratori di settore per istituti professionali, tecnici, licei artistici, musicali e coreutici PROGETTO 12

13 CRITERI DI SELEZIONE LABORATORI Le proposte considerate ammissibili saranno selezionate sulla base di alcuni criteri di selezione: Criterio Punteggio max a) assenza di finanziamenti destinati a laboratori negli ultimi due anni 10 b) disagio negli apprendimenti 20 c) status socio economico e culturale della famiglia di origine 20 d) alto tasso di abbandono nel corso dell anno scolastico 20 e) coerenza con la Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità 10 g) congruenza con l autodiagnosi (sezione strutture ) 10 TOTALE 100 I Progetti presentati concorreranno a formare graduatorie regionali sulla base dei punteggi ottenuti. Le graduatorie distinte per ciclo di istruzione saranno ordinate in maniera decrescente avranno una validità di due anni. 13

14 CRITERI DI AMMISSIBILITÀ RETI LAN WLAN E AMBIENTI MULTIMEDIALI + LABORATORI Saranno ammesse le proposte che soddisfano i seguenti criteri di ammissibilità: Provengano da istituzioni scolastiche statali, la cui tipologia rientri tra quelle dei destinatari per le azioni indicate Siano presentate entro i termini previsti Indichino gli estremi della delibera del Collegio dei docenti e del Consiglio di Istituto Presentino il formulario compilato in ciascuna sezione Esplicitino in modo analitico il piano di spesa delle attrezzature che l istituto intende acquisire Non superino l importo massimo stabilito per il Progetto Le istituzioni scolastiche dovranno impegnarsi a proporre ed attuare progetti che supportino lo sviluppo sostenibile rispettando i principali criteri stabiliti dal MATTM (ad es. acquisizione di attrezzature a ridotto consumo energetico, acquisizione di apparecchiature caratterizzate da basse emissioni sonore, ecc.). 14

15 MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DEI PROGETTI RETI LAN WLAN E AMBIENTI MULTIMEDIALI + LABORATORI Tutte le proposte dovranno essere inserite nell apposita area all interno del sito dei fondi strutturali denominata Gestione degli Interventi - GPU, al seguente indirizzo: 15

Oggetto: riepilogo circolare

Oggetto: riepilogo circolare Oggetto: riepilogo circolare Direzione Generale per interventi in materia di edilizia scolastica, per la gestione dei fondi strutturali per l istruzione e per l innovazione digitale. Avviso pubblico rivolto

Dettagli

PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE Per la Scuola - competenze e ambienti per l apprendimento

PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE Per la Scuola - competenze e ambienti per l apprendimento PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE Per la Scuola - competenze e ambienti per l apprendimento Programmazione 2014-2020 Avviso pubblico rivolto alle Istituzioni Scolastiche statali per la realizzazione, l ampliamento

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per la Programmazione Direzione Generale per gli Affari Internazionali Ufficio IV - Programmazione e gestione dei fondi strutturali

Dettagli

NEWSLETTER PON AGOSTO 2015. In questo numero... La programmazione 2007-2013. La programmazione 2014-2020. L avviso LAN/WLAN

NEWSLETTER PON AGOSTO 2015. In questo numero... La programmazione 2007-2013. La programmazione 2014-2020. L avviso LAN/WLAN AGOSTO 2015 NEWSLETTER PON In questo numero... La programmazione 2007-2013 La programmazione 2014-2020 L avviso LAN/WLAN LA PROGRAMMAZIONE 2007-2013 Nel 2007 la Commissione Europea ha approvato per l Italia

Dettagli

IL PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE 2014-2020 "PER LA SCUOLA"

IL PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE 2014-2020 PER LA SCUOLA IL PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE 2014-2020 "PER LA SCUOLA" Competenze e ambienti per l apprendimento NUOVE OPPORTUNITÀ DALL EUROPA Annamaria Leuzzi Autorità di Gestione del PON Verona, 21 Novembre 2014

Dettagli

Quesiti ricorrenti sull attuazione dei progetti

Quesiti ricorrenti sull attuazione dei progetti Quesiti ricorrenti sull attuazione dei progetti Investiamo nel vostro futuro 1 AVVISO PROT. N. 9035 DEL 13/07/2015 PER LA REALIZZAZIONE, L AMPLIAMENTO O L ADEGUAMENTO DELLE INFRASTRUTTURE DI RETE LAN/WLAN

Dettagli

PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE PER LA SCUOLA. Nuove opportunità dall Europa. Investiamo nel vostro futuro

PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE PER LA SCUOLA. Nuove opportunità dall Europa. Investiamo nel vostro futuro PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE PER LA SCUOLA Nuove opportunità dall Europa Investiamo nel vostro futuro PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE 2014-2020 PER LA SCUOLA COMPETENZE E AMBIENTI PER L APPRENDIMENTO Nuove

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per la Programmazione e la gestione delle risorse umane, finanziarie e strumentali Direzione Generale per interventi in materia di

Dettagli

IL PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE 2014-2020

IL PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE 2014-2020 IL PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE 2014-2020 "PER LA SCUOLA" Competenze e ambienti per l apprendimento NUOVE OPPORTUNITÀ DALL EUROPA GLI OBIETTIVI EUROPA 2020 I 5 TARGET 1. OCCUPAZIONE Innalzamento al 75%

Dettagli

FONDI STRUTTURALI EUROPEI -Programma Operativo Nazionale Per la Scuola - competenze e ambienti per l apprendimento

FONDI STRUTTURALI EUROPEI -Programma Operativo Nazionale Per la Scuola - competenze e ambienti per l apprendimento FONDI STRUTTURALI EUROPEI -Programma Operativo Nazionale Per la Scuola - competenze e ambienti per l apprendimento Il Programma Operativo Nazionale Per la Scuola - competenze e ambienti per l apprendimento,

Dettagli

Il Programma Operativo Nazionale Per la Scuola Competenze e Ambienti per l Apprendimento

Il Programma Operativo Nazionale Per la Scuola Competenze e Ambienti per l Apprendimento Il Programma Operativo Nazionale Per la Scuola Competenze e Ambienti per l Apprendimento IL PERCORSO DELLA PROGRAMMAZIONE 2014-2020 Dicembre 2013: invio seconda bozza dell Accordo di Partenariato alla

Dettagli

Istruzioni e disposizioni operative per il PON Ambienti per l Apprendimento. Circolare Prot. 8124 del 15 Luglio 2008. Allegato V

Istruzioni e disposizioni operative per il PON Ambienti per l Apprendimento. Circolare Prot. 8124 del 15 Luglio 2008. Allegato V UNIONE EUROPEA Direzione Generale Politiche Regionali MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA Dipartimento per l Istruzione Direzione Generale per gli Affari Internazionali Ufficio IV

Dettagli

Fondo Europeo Sviluppo Regionale. a cura di: Bruno Diego Gallace

Fondo Europeo Sviluppo Regionale. a cura di: Bruno Diego Gallace Fondo Europeo Sviluppo Regionale a cura di: Bruno Diego Gallace 1 Gestione Amministrativa e Contabile Cosa fa una scuola che ha ricevuto un finanziamento del PON FESR Ambienti per l apprendimento? IL DIRIGENTE

Dettagli

LA DIFFUSIONE NELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE DI AZIONI DI INNOVAZIONE TECNOLOGICA NELLA DIDATTICA

LA DIFFUSIONE NELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE DI AZIONI DI INNOVAZIONE TECNOLOGICA NELLA DIDATTICA Linee guida per LA DIFFUSIONE NELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE DI AZIONI DI INNOVAZIONE TECNOLOGICA NELLA DIDATTICA 1. Quadro normativo di riferimento Le azioni previste dalle presenti linee guida

Dettagli

IL PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE 2014-2020 "PER LA SCUOLA" Competenze e ambienti per l apprendimento. Programmazione Fondi Strutturali 2014-2020

IL PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE 2014-2020 PER LA SCUOLA Competenze e ambienti per l apprendimento. Programmazione Fondi Strutturali 2014-2020 IL PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE 2014-2020 "PER LA SCUOLA" Competenze e ambienti per l apprendimento NUOVE OPPORTUNITÀ DALL EUROPA Istituto Comprensivo R. Moro «SPORTELLO EUROPA» 11 DICEMBRE 2014 Programmazione

Dettagli

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

IL DIRIGENTE SCOLASTICO Prot. n 4920/C 14 Seriate, 23 luglio 2015 BANDO INTERNO RECLUTAMENTO ESPERTO COLLAUDATORE : PON (FESR) Per la realizzazione, l ampliamento o l adeguamento delle infrastrutture di rete LAN/WLAN IL DIRIGENTE

Dettagli

Candidatura N. 5032 1-9035 del 13/07/2015 - FESR - realizzazione/ampliamento rete LanWLan

Candidatura N. 5032 1-9035 del 13/07/2015 - FESR - realizzazione/ampliamento rete LanWLan Candidatura N. 5032 1-9035 del 13/07/2015 - FESR - realizzazione/ampliamento rete LanWLan Sezione: Anagrafica scuola Dati anagrafici Denominazione Codice meccanografico Tipo istituto IC 'MATTEI - DI VITTORIO'

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Direzione Generale per le Relazioni Internazionali Ufficio V

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Direzione Generale per le Relazioni Internazionali Ufficio V Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Direzione Generale per le Relazioni Internazionali Ufficio V!" " # $ %& $ " ' " ($ ' $ ($ $ $ ( $ ) $ " " $ * pag.2!"# & " $ CTPS05000 & "!$ $

Dettagli

PROGETTO FONDI PON 2014-2020

PROGETTO FONDI PON 2014-2020 PROGETTO FONDI PON 2014-2020 Avviso MIUR 9035 del 13 luglio 2015 Avviso pubblico rivolto alle Istituzioni scolastiche statali per la realizzazione, l ampliamento o l adeguamento delle infrastrutture di

Dettagli

PON FESR Ambienti per l Apprendimento

PON FESR Ambienti per l Apprendimento PON FESR Ambienti per l Apprendimento Obiettivo Operativo E Potenziare gli ambienti per l autoformazione e la formazione degli insegnanti e del personale della scuola Obiettivo Specifico E.1 Realizzazione

Dettagli

Candidatura N. 2850 1-9035 del 13/07/2015 - FESR - realizzazione/ampliamento rete LanWLan

Candidatura N. 2850 1-9035 del 13/07/2015 - FESR - realizzazione/ampliamento rete LanWLan Candidatura N. 2850 1-9035 del 13/07/2015 - FESR - realizzazione/ampliamento rete LanWLan Sezione: Anagrafica scuola Dati anagrafici Denominazione Codice meccanografico Tipo istituto I.C. VERGA FIUMEFREDDO

Dettagli

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DI PROPOSTE PER L ACQUISIZIONE DI ATTREZZATURE TECNOLOGICHE PER I DOCENTI E IL PERSONALE DELLA SCUOLA

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DI PROPOSTE PER L ACQUISIZIONE DI ATTREZZATURE TECNOLOGICHE PER I DOCENTI E IL PERSONALE DELLA SCUOLA PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE Ambienti per l Apprendimento FESR 2007 2013 2007 IT 16 1 PO 004 Asse II Qualità degli ambienti scolastici Obiettivo Operativo E Potenziare gli ambienti per l autoformazione

Dettagli

ISTITUTO PROFESSIONALE DI STATO SERVIZI PER L ENOGASTONOMIA E L OSPITALITÀ ALBERGHIERA

ISTITUTO PROFESSIONALE DI STATO SERVIZI PER L ENOGASTONOMIA E L OSPITALITÀ ALBERGHIERA ISTITUTO PROFESSIONALE DI STATO SERVIZI PER L ENOGASTONOMIA E L OSPITALITÀ ALBERGHIERA Via Leopardi, 4 88068 SOVERATO (CATANZARO) TEL. 096725642 FAX 0967521620 CZRH04000Q@ISTRUZIONE.IT All ALBO pubblicità

Dettagli

DIREZIONE DIDATTICA STATALE Dante Alighieri - 88837 PETILIA POLICASTRO (KR) VIA A. De Gasperi, 83 - Tel. 0962431046 fax 0962/431407

DIREZIONE DIDATTICA STATALE Dante Alighieri - 88837 PETILIA POLICASTRO (KR) VIA A. De Gasperi, 83 - Tel. 0962431046 fax 0962/431407 DIREZIONE DIDATTICA STATALE Dante Alighieri - 88837 PETILIA POLICASTRO (KR) VIA A. De Gasperi, 83 - Tel. 0962431046 fax 0962/431407 ISTITUTO STATALE RAFFAELE LOMBARDI SATRIANI Liceo Scientifico Petilia

Dettagli

MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE Direzione Generale degli Scambi Culturali Divisione V! " # $% " & '" & " '" " " ' " ( " " )

MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE Direzione Generale degli Scambi Culturali Divisione V!  # $%  & ' &  '   '  (   ) MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE Direzione Generale degli Scambi Culturali Divisione V! " # $% " & '" & " '" " " ' " ( " " ) pag.2!"# % " CTPS05000X % " " 83000970877 Liceo Scientifico Leonardo * +

Dettagli

PO FESR CALABRIA 2007/2013

PO FESR CALABRIA 2007/2013 UNIONE EUROPEA REGIONE CALABRIA Assessorato Cultura e Beni Culturali REPUBBLICA ITALIANA PO FESR CALABRIA 2007/2013 ASSE IV - QUALITÀ DELLA VITA ED INCLUSIONE SOCIALE Linea d Intervento 4.1.1.3 Azioni

Dettagli

Candidatura N. 1456 1-9035 del 13/07/2015 - FESR - realizzazione/ampliamento rete LanWLan

Candidatura N. 1456 1-9035 del 13/07/2015 - FESR - realizzazione/ampliamento rete LanWLan Candidatura N. 1456 1-9035 del 13/07/2015 - FESR - realizzazione/ampliamento rete LanWLan Sezione: Anagrafica scuola Dati anagrafici Denominazione Codice meccanografico Tipo istituto Indirizzo Provincia

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE Scuola dell Infanzia Primaria Secondaria di 1 grado P. LEONETTI senior 87064 SCHIAVONEA di CORIGLIANO (CS)

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE Scuola dell Infanzia Primaria Secondaria di 1 grado P. LEONETTI senior 87064 SCHIAVONEA di CORIGLIANO (CS) Corigliano Schiavonea, 29 agosto 2011 Prot. n. 4383 C/24 BANDO DI SELEZIONE ESPERTO PER COLLAUDO ATTREZZATURE PROGETTO PO FESR CALABRIA 2007/2013 - ASSE IV QUALITÀ DELLA VITA E INCLUSIONE SOCIALE LABORATORIO

Dettagli

FORMULARIO DI PRESENTAZIONE (a cura dell Istituto proponente)

FORMULARIO DI PRESENTAZIONE (a cura dell Istituto proponente) Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Direzione Generale per le Relazioni Internazionali Ufficio V Programma Operativo Nazionale La Scuola per lo Sviluppo n. 1999 IT 05 1 PO 013 Annualità

Dettagli

1.Obiettivi 2.Tipologia delle iniziative

1.Obiettivi 2.Tipologia delle iniziative Allegato A CRITERI PER IL FINANZIAMENTO E LA REALIZZAZIONE DEI TIROCINI FORMATIVI RIFERIBILI AL PROGRAMMA QUADRO PER L INTEGRAZIONE E LO SVILUPPO DELLE SPERIMENTAZIONI IN MATERIA DI TIROCINI FORMATIVI

Dettagli

Competenze in cambio di esperienze: Icone della memoria

Competenze in cambio di esperienze: Icone della memoria Competenze in cambio di esperienze: i giovani sanno navigare, gli anziani sanno dove andare ovvero Icone della memoria un programma per l inclusione digitale AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DI PROGETTI DA

Dettagli

FONDI STRUTTURALI EUROPEI 2014-2020. Segreteria Nazionale CISL Scuola

FONDI STRUTTURALI EUROPEI 2014-2020. Segreteria Nazionale CISL Scuola FONDI STRUTTURALI EUROPEI 2014-2020 1 Legenda FSE = Fondo Sociale Europeo FESR = Fondo Europeo Sviluppo Regionale PAC = Piano Azione di Coesione FEARS = Sviluppo rurale FEAMP = Affari marittimi e pesca

Dettagli

Città metropolitane e PON Metro

Città metropolitane e PON Metro Città metropolitane e PON Metro Corso di Pubblica Amministrazione e Sviluppo Locale Massimo La Nave 1 L area delle operazioni del PON Il pilastro del PON Metro è l identificazione dei Comuni capoluogo

Dettagli

Fon.Coop. Avviso N. 26 del 2015 Piani Formativi Aziendali Concordati STANDARD FONDO DI ROTAZIONE. Roma marzo 2015

Fon.Coop. Avviso N. 26 del 2015 Piani Formativi Aziendali Concordati STANDARD FONDO DI ROTAZIONE. Roma marzo 2015 Fon.Coop Avviso N. 26 del 2015 Piani Formativi Aziendali Concordati STANDARD Roma marzo 2015 NOVITA : Presentazione tramite la nuova piattaforma GIFCOOP : tutte le imprese aderenti e tutti gli Enti di

Dettagli

Avviso Pubblico Giovani Attivi

Avviso Pubblico Giovani Attivi All. A Avviso Pubblico Giovani Attivi P.O.R. Campania FSE 2007-2013 Asse III Obiettivo Specifico: g) Sviluppare percorsi di integrazione e migliorare il (re)inserimento lavorativo dei soggetti svantaggiati

Dettagli

Anno Scolastico 2012/2013 PIANO SCUOLA DIGITALE

Anno Scolastico 2012/2013 PIANO SCUOLA DIGITALE Anno Scolastico 2012/2013 PIANO SCUOLA DIGITALE Pubblicazione AVVISO per la presentazione delle candidature delle azioni del Piano Nazionale Scuola Digitale previste per la regione Lazio dal 6 febbraio

Dettagli

La buona scuola. Le principali novità introdotte dalla commissione Cultura

La buona scuola. Le principali novità introdotte dalla commissione Cultura La buona scuola Le principali novità introdotte dalla commissione Cultura Nel corso dell esame sul ddl scuola in Commissione, il testo è stato migliorato in molti articoli con il lavoro dei nostri deputati,

Dettagli

7995 05/09/2013 DIREZIONE GENERALE ISTRUZIONE, FORMAZIONE E LAVORO. Identificativo Atto n. 738

7995 05/09/2013 DIREZIONE GENERALE ISTRUZIONE, FORMAZIONE E LAVORO. Identificativo Atto n. 738 Identificativo Atto n. 738 7995 05/09/2013 DIREZIONE GENERALE ISTRUZIONE, FORMAZIONE E LAVORO APPROVAZIONE DELLA GRADUATORIA DI PRE-SELEZIONE DEI PROGETTI DI CUI ALL AVVISO PUBBLICO PER L ASSEGNAZIONE

Dettagli

Catalogo delle Azioni del PO FESR 2014-2020 Confronto con il partenariato

Catalogo delle Azioni del PO FESR 2014-2020 Confronto con il partenariato Catalogo delle Azioni del PO FESR 2014-2020 Confronto con il partenariato Dipartimento Politiche della Persona Venerdì 23 maggio 2014 Sala A Consiglio Regionale della Basilicata 1 9.3 Aumento/ consolidamento/qualificazione

Dettagli

5.3.1.1.1 Azioni nel campo della formazione professionale e dell informazione

5.3.1.1.1 Azioni nel campo della formazione professionale e dell informazione 5.3.1.1.1 Azioni nel campo della formazione professionale e dell informazione Riferimenti normativi Codice di Misura Articoli 20 (a) (i) e 21 del Reg. (CE) N 1698/2005. Punto 5.3.1.1.1. dell allegato II

Dettagli

UNIONE EUROPEA Direzione Generale Occupazione e Affari Sociali Direzione Generale Politiche Regionali

UNIONE EUROPEA Direzione Generale Occupazione e Affari Sociali Direzione Generale Politiche Regionali UNIONE EUROPEA Direzione Generale Occupazione e Affari Sociali Direzione Generale Politiche Regionali MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA Dipartimento per la Programmazione Direzione

Dettagli

BANDO PIANO GIOVANI DI ZONA 2014

BANDO PIANO GIOVANI DI ZONA 2014 Civezzano Baselga di Pinè Bedollo Fornace BANDO PIANO GIOVANI DI ZONA 2014 Raccolta proposte di progetto 1. OGGETTO DEL BANDO Il Piano Giovani di Zona dei Comuni di Civezzano, Baselga di Piné, Bedollo

Dettagli

PIANO REGIONALE PER LE RISORSE UMANE PIANO D AZIONE 2011-2013

PIANO REGIONALE PER LE RISORSE UMANE PIANO D AZIONE 2011-2013 DIREZIONE DIDATTICA STATALE Dante Alighieri - 88837 PETILIA POLICASTRO (KR) VIA A. De Gasperi, 83 - Tel. 0962431046 fax 0962/431407 Petilia Policastro,14 febbraio 2012 Prot. N 580 A/24 All Albo del Circolo

Dettagli

Perugia 30 Novembre 2012. Le Politiche industriali della Regione Umbria: nuove misure di incentivazione

Perugia 30 Novembre 2012. Le Politiche industriali della Regione Umbria: nuove misure di incentivazione Perugia 30 Novembre 2012 Le Politiche industriali della Regione Umbria: nuove misure di incentivazione Direzione Regionale Programmazione, Innovazione e Competitività dell Umbria Coordinamento Area Imprese

Dettagli

Bando INVITO A PRESENTARE PROPOSTE PER PROGETTI DI RICERCA FONDAMENTALE O DI BASE ORIENTATA A SETTORI PRIORITARI

Bando INVITO A PRESENTARE PROPOSTE PER PROGETTI DI RICERCA FONDAMENTALE O DI BASE ORIENTATA A SETTORI PRIORITARI UNIONE EUROPEA REPUBBLICA ITALIANA REPUBBLICA ITALIANA REGIONE AUTONOMA DELLA LA SARDEGNA LEGGE REGIONALE 7 AGOSTO 2007, N. 7 PROMOZIONE DELLA RICERCA SCIENTIFICA E DELL INNOVAZIONE TECNOLOGICA IN SARDEGNA

Dettagli

TFA, lauree magistrali, sostegno, corsi infanzia e primaria, nuovo reclutamento

TFA, lauree magistrali, sostegno, corsi infanzia e primaria, nuovo reclutamento TFA, lauree magistrali, sostegno, corsi infanzia e primaria, nuovo reclutamento DECRETO 8 novembre 2011. Disciplina per la determinazione dei contingenti del personale della scuola necessario per lo svolgimento

Dettagli

BANDO PIANO GIOVANI DI ZONA 2015

BANDO PIANO GIOVANI DI ZONA 2015 Comune di Civezzano Comune di Baselga di Pinè Comune di Bedollo Comune di Fornace BANDO PIANO GIOVANI DI ZONA 2015 Raccolta proposte di progetto 1. OGGETTO DEL BANDO Il Piano Giovani di Zona dei Comuni

Dettagli

AZIONE B 4 PRSE 2001-2005 Infrastrutture pubbliche per il turismo Annualità 2005

AZIONE B 4 PRSE 2001-2005 Infrastrutture pubbliche per il turismo Annualità 2005 ALLEGATO 2 AZIONE B 4 PRSE 2001-2005 Infrastrutture pubbliche per il turismo Annualità 2005 Beneficiari Enti locali, soggetti pubblici, società o fondazioni immobiliari a prevalente capitale pubblico che

Dettagli

OGGETTO: Programmazione dei Fondi Strutturali europei 2007/2013 - Bando per la progettazione - Progetto LIM in classe cod.

OGGETTO: Programmazione dei Fondi Strutturali europei 2007/2013 - Bando per la progettazione - Progetto LIM in classe cod. Prot. n. /C12 LICEO SCIENTIFICO STATALE G.B. Scorza 87100 COSENZA Centralino 09841861919 - Fax 0984412725 Sito internet www.liceoscorza.it - e-mail csps03000g@istruzione.it Cosenza, 11.06.2014 All ALBO

Dettagli

SELEZIONE PERSONALE INTERNO Tutor didattici, Tutor d obiettivo, Facilitatore e Referente valutazione PON 2010-2011

SELEZIONE PERSONALE INTERNO Tutor didattici, Tutor d obiettivo, Facilitatore e Referente valutazione PON 2010-2011 Ministero della Pubblica Istruzione Dipartimento per la programmazione D.G. per gli affari internazionali Ufficio IV Programmazione e gestione fondi strutturali europei e nazionali per lo sviluppo e la

Dettagli

Fondo Sociale Europeo

Fondo Sociale Europeo Il tuo futuro è sotto una buona stella con il Prot. n 73/C18 Ramacca, 10 gennaio 2013 Decreto n 1534 IL DIRIGENTE SCOLASTICO il R.D 18 novembre 1923, n. 2440, concernente l amministrazione del Patrimonio

Dettagli

ASSESSORATO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE, BENI CULTURALI, INFORMAZIONE SPETTACOLO E SPORT SERVIZIO ISTRUZIONE

ASSESSORATO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE, BENI CULTURALI, INFORMAZIONE SPETTACOLO E SPORT SERVIZIO ISTRUZIONE Allegato B ASSESSORATO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE, BENI CULTURALI, INFORMAZIONE SPETTACOLO E SPORT SERVIZIO ISTRUZIONE Interventi a favore delle scuole pubbliche di ogni ordine e grado della Sardegna, per

Dettagli

Agli Uffici Scolastici Regionali per le Regioni dell Obiettivo Convergenza Calabria, Campania, Puglia e Sicilia c.a. Direttori Generali LORO SEDI

Agli Uffici Scolastici Regionali per le Regioni dell Obiettivo Convergenza Calabria, Campania, Puglia e Sicilia c.a. Direttori Generali LORO SEDI Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per la Programmazione e la gestione delle risorse umane, finanziarie e strumentali Direzione Generale per gli Affari Internazionali

Dettagli

NUOVE IMPRESE INN OVA TIVE

NUOVE IMPRESE INN OVA TIVE POR FESR SARDEGNA 2007 2013 Asse VI Competitività - Linea di attività 6.2.1.b Programma di aiuti per Nuove Imprese Innovative NUOVE IMPRESE INN OVA TIVE Giuseppe Serra Sardegna Ricerche Progetto cofinanziato

Dettagli

N. 512 FISCAL NEWS. Regione Campania: contributi per dottorati 21.11.2011. La circolare di aggiornamento professionale. A cura di Carlo De Luca

N. 512 FISCAL NEWS. Regione Campania: contributi per dottorati 21.11.2011. La circolare di aggiornamento professionale. A cura di Carlo De Luca a cura di Antonio Gigliotti www.fiscal-focus.it www.fiscal-focus.info N. 512 FISCAL NEWS La circolare di aggiornamento professionale 21.11.2011 Categoria Previdenza e lavoro Sottocategoria Agevolazioni

Dettagli

BANDO PER IL FINANZIAMENTO DI AZIONI DI EDUCAZIONE ALL AMBIENTE E ALLA SOSTENIBILITÀ RIVOLTO ALLE SCUOLE PUBBLICHE

BANDO PER IL FINANZIAMENTO DI AZIONI DI EDUCAZIONE ALL AMBIENTE E ALLA SOSTENIBILITÀ RIVOLTO ALLE SCUOLE PUBBLICHE BANDO PER IL FINANZIAMENTO DI AZIONI DI EDUCAZIONE ALL AMBIENTE E ALLA SOSTENIBILITÀ RIVOLTO ALLE SCUOLE PUBBLICHE ART. 1 - OGGETTO E FINALITÀ L Assessorato della Difesa dell Ambiente Servizio Sostenibilità

Dettagli

REGIONE CAMPANIA. AVVISO PUBBLICO destinato a giovani campani, tipologia progettuale : assegni di ricerca

REGIONE CAMPANIA. AVVISO PUBBLICO destinato a giovani campani, tipologia progettuale : assegni di ricerca REGIONE CAMPANIA AVVISO PUBBLICO destinato a giovani campani, tipologia progettuale : assegni di ricerca POR Campania FSE 2007 2013/ POR Campania FSE 2014 2020 Asse IV Capitale Umano Asse V Transnazionalità

Dettagli

Prot. 5140 C24 e Catania, 2-10-14

Prot. 5140 C24 e Catania, 2-10-14 Con l Europa investiamo nel vostro futuro Liceo Ginnasio Statale N. Spedalieri Piazza A. Riccò s.n. 95124 Catania tel. 0956136290 - fax 095093173 C.F. 000939075 CTPC070002 info@liceospedalieri.it www.liceospedalieri.it

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per le Marche

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per le Marche Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per le Marche Regione Marche Avviso relativo alle azioni previste dall Accordo operativo del 18 settembre 2012, tra

Dettagli

Con l Europa investiamo nel vostro futuro BANDO ESPERTI PROGETTISTA E COLLAUDATORE. Prot. N. 1732/A24 Nicosia, 02/07/2014 AVVISO PUBBLICO

Con l Europa investiamo nel vostro futuro BANDO ESPERTI PROGETTISTA E COLLAUDATORE. Prot. N. 1732/A24 Nicosia, 02/07/2014 AVVISO PUBBLICO REPUBBLICA ITALIANA REGIONE SICILIA DIREZIONE DIDATTICA 1 CIRCOLO CARMINE Largo Peculio n 25 Tel. e fax 0935/646220 94014 N I C O S I A e-mail:enee061006@istruzione.it- pec:enee061006@pec.istruzione.it

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Schema di regolamento recante Revisione dell assetto ordinamentale, organizzativo e didattico della scuola dell infanzia e del primo ciclo di istruzione ai sensi dell'articolo 64, comma 4, del decreto

Dettagli

PREMESSA QUADRO NORMATIVO

PREMESSA QUADRO NORMATIVO RACCORDI TRA I PERCORSI DEGLI ISTITUTI PROFESSIONALI E I PERCORSI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE: L ACCORDO IN SEDE DI CONFERENZA UNIFICATA DEL 16 DICEMBRE 2010 PREMESSA Il 16 dicembre scorso

Dettagli

AVVISO PUBBLICO Approvato con Delibera di Giunta Comunale n. 66 del 05/08/2013

AVVISO PUBBLICO Approvato con Delibera di Giunta Comunale n. 66 del 05/08/2013 Comune di San Gemini AVVISO PUBBLICO Approvato con Delibera di Giunta Comunale n. 66 del 05/08/2013 Procedura ad evidenza pubblica per la selezione di progetti imprenditoriali per attività produttive proposti

Dettagli

Istituto Istruzione Superiore

Istituto Istruzione Superiore Istituto Istruzione Superiore Michelangelo Bartolo Liceo classico. Liceo Scientifico. Liceo delle Scienze Umane. Liceo delle Scienze Applicate Elettronica ed Elettrotecnica. Meccanica Meccatronica ed Energia.

Dettagli

1) Obiettivi. 2) Destinatari del contributo. 3) Priorità dei progetti ammessi a finanziamento

1) Obiettivi. 2) Destinatari del contributo. 3) Priorità dei progetti ammessi a finanziamento ALLEGATO B Modalità per la concessione di contributi e indicazioni per la presentazione dei Progetti Sociali- artt. 7 e 8 l.r. 26/93 Interventi a favore della popolazione zingara 1) Obiettivi La Giunta

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca PIANO PROGRAMMATICO DI INTERVENTI FINANZIARI PER LA SCUOLA (Art. 1, comma 3, della legge 28 marzo 2003, n.53) I principi innovatori della legge per la definizione delle norme generali dell istruzione e

Dettagli

AVVISO PUBBLICO Approvato con deliberazione di Giunta Comunale n. 144 del 06.08.2013

AVVISO PUBBLICO Approvato con deliberazione di Giunta Comunale n. 144 del 06.08.2013 Comune di Montecastrilli AVVISO PUBBLICO Approvato con deliberazione di Giunta Comunale n. 144 del 06.08.2013 Procedura ad evidenza pubblica per la selezione di progetti imprenditoriali per attività produttive

Dettagli

REGIONE LAZIO. Assessorato Istruzione, Diritto allo Studio e Formazione POR Obiettivo 3 F.S.E. 2000-2006

REGIONE LAZIO. Assessorato Istruzione, Diritto allo Studio e Formazione POR Obiettivo 3 F.S.E. 2000-2006 ALLEGATO A Regione Lazio REGIONE LAZIO Assessorato Istruzione, Diritto allo Studio e Formazione POR Obiettivo 3 F.S.E. 2000-2006 AVVISO PUBBLICO PER IL FINANZIAMENTO DI BORSE DI STUDIO PER LA PARTECIPAZIONE

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto Avviso relativo alle azioni previste dall Accordo ai sensi dell art. 9 del decreto legislativo 28 agosto

Dettagli

Comune di Arrone PROGRAMMA INTEGRATO DI SVILUPPO URBANO PUC 3

Comune di Arrone PROGRAMMA INTEGRATO DI SVILUPPO URBANO PUC 3 Comune di Arrone AVVISO PUBBLICO PROGRAMMA INTEGRATO DI SVILUPPO URBANO PUC 3 (D.G.R. 3 aprile 2013 n. 281) Procedura ad evidenza pubblica per la selezione di interventi imprenditoriali per attività produttive

Dettagli

LEGGI ED ALTRI ATTI NORMATIVI

LEGGI ED ALTRI ATTI NORMATIVI LEGGI ED ALTRI ATTI NORMATIVI LEGGE 13 luglio 2015, n. 107. Riforma del sistema nazionale di istruzione e formazione e delega per il riordino delle disposizioni legislative vigenti. La Camera dei deputati

Dettagli

AVVISO PUBBLICO Approvato con Deliberazione di Giunta Comunale n. 62 del 27.07.2013

AVVISO PUBBLICO Approvato con Deliberazione di Giunta Comunale n. 62 del 27.07.2013 Comune di Otricoli AVVISO PUBBLICO Approvato con Deliberazione di Giunta Comunale n. 62 del 27.07.2013 Procedura ad evidenza pubblica per la selezione di progetti imprenditoriali per attività produttive

Dettagli

START UP SCOLASTICHE ed EDUCAZIONE ALL'IMPRENDITORIALITA'

START UP SCOLASTICHE ed EDUCAZIONE ALL'IMPRENDITORIALITA' START UP SCOLASTICHE ed EDUCAZIONE ALL'IMPRENDITORIALITA' PON -Programma Operativo Nazionale 2014-2020 PON "Per la Scuola - Competenze e ambienti per l'apprendimento" START UP SCOLASTICHE- esperienze PON

Dettagli

Ridurre l abbandono precoce, con attenzione particolare a specifici target

Ridurre l abbandono precoce, con attenzione particolare a specifici target Obiettivo tematico 10 Istruzione e Formazione Risultati attesi Obiettivi Specifici Azioni Interventi di sostegno agli studenti caratterizzati da particolari fragilità (azioni di tutoring e mentoring, attività

Dettagli

7. IL FONDO SOCIALE EUROPEO

7. IL FONDO SOCIALE EUROPEO Da ALLULLI G., Dalla Strategia di Lisbona a Europa 2020, Tipografia Pio XI, aprile 2015. 7. IL FONDO SOCIALE EUROPEO 1. Uno strumento per favorire un armonioso sviluppo economico e sociale degli Stati

Dettagli

Programma Operativo Nazionale 2007 IT 16 1 PO004 FESR

Programma Operativo Nazionale 2007 IT 16 1 PO004 FESR Programma Operativo Nazionale 2007 IT 16 1 PO004 FESR CIRCOLO DIDATTICO STATALE M. RAPISARDI via Aosta n 31 c.a.p. 95127 Catania Tel. 095/506475 - Fax. 095/7160400 E-mail: ctee01700r@istruzione.it - Sito

Dettagli

PROGRAMMI OPERATIVI NAZIONALI 2007-2013 Obiettivo "Convergenza"

PROGRAMMI OPERATIVI NAZIONALI 2007-2013 Obiettivo Convergenza UNIONE EUROPEA Direzione Generale Occupazione e Affari Sociali e Pari Opportunità Direzione Generale Politiche Regionali MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA Dipartimento per la Programmazione

Dettagli

LINEA 1: AZIONE TRANSITION GRANT - HORIZON2020 Budget 1.300.000 /anno

LINEA 1: AZIONE TRANSITION GRANT - HORIZON2020 Budget 1.300.000 /anno OBIETTIVO Supportare nel modo più ampio possibile le attività di professori e ricercatori creando le condizioni per concorrere al meglio nell ambito dei finanziamenti offerti dal programma quadro HORIZON

Dettagli

BANDO DI EROGAZIONE ESERCIZIO 2015

BANDO DI EROGAZIONE ESERCIZIO 2015 BANDO DI EROGAZIONE ESERCIZIO 2015 1 Verso il welfare di comunità Assistenza sociale 1 Indice 1 Premessa... 3 1.1 Le risorse a disposizione... 3 2 Enti ammissibili... 3 2.1 Ente responsabile e partenariato...

Dettagli

EMANA Il presente bando di gara per l affidamento della fornitura dei seguenti strumenti:

EMANA Il presente bando di gara per l affidamento della fornitura dei seguenti strumenti: Prot. N. 5228 Trinitapoli, 23 Novembre 2009 All albo di Istituzione Scolastica sito web di Istituto www.scuolagaribaldi.eu Alle Ditte ricadenti nel territorio Al Comune di Trinitapoli Alle ditte inserirete

Dettagli

Regione Veneto Bando per la concessione di contributi per la creazione di FABLAB in Veneto

Regione Veneto Bando per la concessione di contributi per la creazione di FABLAB in Veneto Regione Veneto Bando per la concessione di contributi per la creazione di FABLAB in Veneto Requisiti soggetto proponente Possono partecipare al bando laboratori digitali (FabLab) già esistenti o di nuova

Dettagli

Bando 2013 Scuola Digitale - Azione cl@ssi 2.0

Bando 2013 Scuola Digitale - Azione cl@ssi 2.0 Assessorato all Istruzione Assessorato al lavoro e alla formazione professionale Direzione Istruzione, formazione professionale e Lavoro Bando 2013 Scuola Digitale - Azione cl@ssi 2.0 relativo alle azioni

Dettagli

Prot. n. 1146/c13 Ragusa, 05/03/2014

Prot. n. 1146/c13 Ragusa, 05/03/2014 ISTITUTO COMPRENSIVO S. QUASIMODO VIA E. FIERAMOSCA, 39-97100 RAGUSA TEL.: 0932 256856 - FAX: 0932 256833 rgic831008@istruzione.it www.icquasimodoragusa.it Prot. n. 1146/c13 Ragusa, 05/03/2014 Agli Istituti

Dettagli

Circolare n. 1 Prot. n. 758 Roma 29/01/2015

Circolare n. 1 Prot. n. 758 Roma 29/01/2015 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione Direzione Generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema

Dettagli

I fondi europei per la coesione. passodopopasso

I fondi europei per la coesione. passodopopasso I fondi europei per la coesione >> passodopopasso FONDI EUROPEI 2014-2020 All Italia spettano 44 miliardi di Euro (22.2 miliardi alle Regioni del Sud) Sviluppo regionale Fondo Europeo di Sviluppo Regionale

Dettagli

Prot. N. 2872 Castrovillari, 05.06.2014

Prot. N. 2872 Castrovillari, 05.06.2014 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO Via Coscile, 28 87012 - CASTROVILLARI (CS) CENTRO TERRITORIALE PERMANENTE PER L ISTRUZIONE E L EDUCAZIONE IN

Dettagli

AVVISO PER LA SELEZIONE DI PROGETTI OPERATIVI PER L IMPRENDITORIALITA COMUNALE - (POIC) A VALERE SUL FONDO PISL POIC FSE. Fase I

AVVISO PER LA SELEZIONE DI PROGETTI OPERATIVI PER L IMPRENDITORIALITA COMUNALE - (POIC) A VALERE SUL FONDO PISL POIC FSE. Fase I AVVISO PER LA SELEZIONE DI PROGETTI OPERATIVI PER L IMPRENDITORIALITA COMUNALE - (POIC) A VALERE SUL FONDO PISL POIC FSE Fase I POR FSE 2007-2013 Obiettivo Competitività Regionale e Occupazione ASSE II

Dettagli

ViP System di Vivirito Paolo

ViP System di Vivirito Paolo ViP System di Vivirito Paolo Soluzioni Informatiche e telematiche Fondi Strutturali Europei Programma Operativo Nazionale Per la scuola Competenze e ambienti per l apprendimento Programmazione PON 2014/2020

Dettagli

CENTRO DI SERVIZIO PER IL VOLONTARIATO VOL.TO BANDO DI ASSISTENZA PROGETTI DI GRANDE DIMENSIONE

CENTRO DI SERVIZIO PER IL VOLONTARIATO VOL.TO BANDO DI ASSISTENZA PROGETTI DI GRANDE DIMENSIONE CENTRO DI SERVIZIO PER IL VOLONTARIATO VOL.TO BANDO DI ASSISTENZA PROGETTI DI GRANDE DIMENSIONE PREMESSA Il Centro di Servizio VOL.TO, nel perseguire l obiettivo di sostenere e qualificare l attività di

Dettagli

si conviene e si stipula quanto segue

si conviene e si stipula quanto segue Allegato A) Convenzione tra la Regione Piemonte e l Università degli Studi di Torino, stipulata ai senti dell art. 15 della L. 7 agosto 1990, n. 241 Nuove norme in materia di procedimento amministrativo

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI Dipartimento Scienze Umanistiche e Sociali CENTRO LINGUISTICO DI ATENEO

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI Dipartimento Scienze Umanistiche e Sociali CENTRO LINGUISTICO DI ATENEO Rep. N. 63/2014 Prot. N. 720 del 13/06/2014 Classe III/13.33 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI Dipartimento Scienze Umanistiche e Sociali CENTRO LINGUISTICO DI ATENEO P.O.R FSE 2007-2013 OBIETTIVO COMPETITIVITÀ

Dettagli

Sussidiarietà orizzontale nelle politiche regionali in materia di parità scolastica. (a cura del prof. Bruno Bordignon)

Sussidiarietà orizzontale nelle politiche regionali in materia di parità scolastica. (a cura del prof. Bruno Bordignon) Sussidiarietà orizzontale nelle politiche regionali in materia di parità scolastica (a cura del prof. Bruno Bordignon) 1 ABRUZZO 1 BASILICATA BOLZANO (Provincia Autonoma di) A livello di normativa sono

Dettagli

BANDO PREMIO IDEA INNOVATIVA, LA NUOVA IMPRENDITORIALITA AL FEMMINILE QUARTA EDIZIONE ART. 1 FINALITA DELL INIZIATIVA

BANDO PREMIO IDEA INNOVATIVA, LA NUOVA IMPRENDITORIALITA AL FEMMINILE QUARTA EDIZIONE ART. 1 FINALITA DELL INIZIATIVA BANDO PREMIO IDEA INNOVATIVA, LA NUOVA IMPRENDITORIALITA AL FEMMINILE QUARTA EDIZIONE ART. 1 FINALITA DELL INIZIATIVA La Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Roma, in collaborazione

Dettagli

Nell art. 3 del Regolamento troviamo la seguente articolazione dei nuovi percorsi formativi:

Nell art. 3 del Regolamento troviamo la seguente articolazione dei nuovi percorsi formativi: I NUOVI PERCORSI FORMATIVI PER I DOCENTI NORME A REGIME Al termine di un lungo e complesso iter, è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 24 del 31.1.2011, Suppl. Ordinario n. 23, il Regolamento

Dettagli

Prot.n. 7030 Roma, 29.10.2012

Prot.n. 7030 Roma, 29.10.2012 Prot.n. 7030 Roma, 29.10.2012 Ai Direttori Generali degli Uffici Scolastici Regionali LORO SEDI e, p.c. Ai Referenti Regionali per le Attività Musicali LORO SEDI Oggetto:Assetto strutturale, organizzativo

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per la Programmazione Direzione Generale per gli Affari Internazionali Ufficio IV - Programmazione e gestione dei fondi strutturali

Dettagli

Precisazioni in merito all'attuazione degli interventi di Social Housing e degli interventi ammessi ad usufruire dei fondi PAR-FSC 2007-2013.

Precisazioni in merito all'attuazione degli interventi di Social Housing e degli interventi ammessi ad usufruire dei fondi PAR-FSC 2007-2013. REGIONE PIEMONTE BU23 11/06/2015 Codice A15010 D.D. 16 aprile 2015, n. 243 Precisazioni in merito all'attuazione degli interventi di Social Housing e degli interventi ammessi ad usufruire dei fondi PAR-FSC

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL DIRIGENTE SCOLASTICO ALLEGATA AL PROGRAMMA ANNUALE ANNO FINANZIARIO 2015

RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL DIRIGENTE SCOLASTICO ALLEGATA AL PROGRAMMA ANNUALE ANNO FINANZIARIO 2015 RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL DIRIGENTE SCOLASTICO ALLEGATA AL PROGRAMMA ANNUALE ANNO FINANZIARIO 2015 Il programma annuale è direttamente raccordato al Piano dell Offerta Formativa (P.O.F.) e traduce, in

Dettagli

PUC 3 SOVRACOMUNALE DEI COMUNI DI GIOVE, LUGNANO IN TEVERINA, PENNA IN TEVERINA, GUARDEA CON AMELIA E ATTIGLIANO

PUC 3 SOVRACOMUNALE DEI COMUNI DI GIOVE, LUGNANO IN TEVERINA, PENNA IN TEVERINA, GUARDEA CON AMELIA E ATTIGLIANO PUC 3 SOVRACOMUNALE DEI COMUNI DI GIOVE, LUGNANO IN TEVERINA, PENNA IN TEVERINA, GUARDEA CON AMELIA E ATTIGLIANO Comune di Guardea AVVISO PUBBLICO Approvato con Deliberazione di Giunta Comunale n. 103

Dettagli

Circolare n. 48 Roma, 31 maggio 2012 Prot. AOODGOS 3376

Circolare n. 48 Roma, 31 maggio 2012 Prot. AOODGOS 3376 Dipartimento per l Istruzione Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici e per l Autonomia Scolastica Circolare n. 48 Roma, 31 maggio 2012 Prot. AOODGOS 3376 Ai Direttori Generali degli Uffici Scolastici

Dettagli