ASSOCIAZIONE ITALIANA PSICOGERIATRIA. anni di AIP. Relazione del Presidente in occasione del 10 Congresso Nazionale

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ASSOCIAZIONE ITALIANA PSICOGERIATRIA. anni di AIP. Relazione del Presidente in occasione del 10 Congresso Nazionale"

Transcript

1 ASSOCIAZIONE ITALIANA PSICOGERIATRIA anni di AIP Relazione del Preidente in occaione del 10 Congreo Nazionale Gardone Riviera (BS), 15 aprile 2010

2 Preidenti Onorari Mario Barucci Lodovico Frattola Pat Preident Umberto Senin Preidente Marco Trabucchi Vice Preidenti Carlo Caltagirone Niccolò Marchionni Elvezio Pirfo Segretario Teoriere Angelo Bianchetti Coniglieri Fabrizio Aioli Luia Bartorelli Filippo Bogetto Placido Bramanti Alberto Ceter Ferdinando Cornelio Luc De Vreee Gerardo Favaretto Luigi Ferrannini Antonio M. Ferro Giueppe Fichera Maimo Fini Cotanzo Gala Marcello Imbriani Leo Nahon Giueppe Nappi Aleandro Padovani Luigi Pernigotti Gianfranco Salvioli Franceco Scapati Carlo Serrati Sandro Sorbi Gianfranco Spalletta Claudio Vampini Alberto Zanchetti Orazio Zanetti Preidenti regionali Calabria Amalia C. Bruni Sicilia Marcello Giordano Tocana Carlo A. Biagini Campania Vincenzo Canonico Puglia/Bailicata Paquale Chianura Piemonte V. d'aota Antonino Cotroneo Lombardia Ettore Ferrari Umbria/Marche Patrizia Mecocci Triveneto Carlo Gabelli Liguria Sandro Ratto Sardegna Paolo F. Putzu Emilia Romagna Fernando Anzivino Lazio Marcello Turno Servizi per le cronicità Enrico Brizioli Pico oncologia Walter Gianni Etica in picogeriatria Gianluigi Gigli Picologia Picogeriatria Guido Gori L'anziano nell'opedale Maria Lia Lunardelli Linee Guida Maimo Muicco

3 Dieci anni di AIP Dieci Relazione anni del di Preidente AIP in occaione del 10 Congreo Nazionale (Gardone Relazione Riviera, del Preidente 15 aprile in 2010) occaione del 10 Congreo Nazionale (Gardone Riviera, 15 aprile 2010) La toria di una ocietà cientifica, con forti connotati operativi ed elevata La intenzionalità toria di una ociale, ocietà i cientifica, eprime oprattutto con forti connotati attravero operativi i prodotti ed che elevata ea intenzionalità riece ad offrire. ociale, Per queto i eprime motivo oprattutto l approccio attravero più concreto i prodotti per tracciare che ea riece una linea ad offrire. dei primi Per 10 queto anni di motivo vita dell AIP l approccio paa più attravero concreto la per reviione tracciare dei una congrei linea dei nazionali primi 10 che anni i ono di vita celebrati dell AIP e paa delle altre attravero attività la più reviione dei congrei ignificative. nazionali Coì i che cotruice i ono un celebrati ponte tra e delle gli apetti altre attività dell Aociazione più che ignificative. maggiormente Coì appaiono i cotruice e quelli un che ponte ne tra cotituicono gli apetti dell Aociazione il fondamento che maggiormente cientifico culturale, appaiono frutto e quelli di una che continua ne cotituicono elaborazione il fondamento e di cambi cientifico culturale, ignificativi. Perché l AIP frutto è prima di una di continua tutto un elaborazione luogo aperto e di ereno cambi dove ignificativi. aieme cotruicono Perché l AIP ipotei è prima di di lavoro, tutto un modelli luogo operativi aperto e e ereno i elaborano dove efficaci aieme metodologie i cotruicono formative. ipotei di lavoro, modelli operativi e i elaborano Come efficaci appare metodologie evidente formative. oprattutto dai titoli dei congrei, l AIP ha empre Come cercato appare una intei evidente alta oprattutto tra gli apetti dai tecnici titoli dei della congrei, clinica, quelli l AIP legati ha empre al cercato eno della una cura intei ed alta ai uoi tra riflei gli apetti ia ulla tecnici perona della clinica, anziana quelli ia ugli legati al operatori, eno della quelli cura determinati ed ai uoi riflei dal conteto ia ulla ociale perona ed anziana organizzativo. ia ugli operatori, quelli determinati dal conteto ociale ed organizzativo.

4 L organizzazione L organizzazione Quanto verrà di eguito elencato è tato reo poibile dal lavoro dei due preidenti Piero P Quanto verrà di eguito elencato è tato reo poibile dal lavoro dei due preidenti Piero Scapicchio ed Umberto Senin e del egretario cientifico Angelo Bianchetti. Con loro ha a Scapicchio ed Umberto Senin e del egretario cientifico Angelo Bianchetti. Con loro ha collaborato efficacemente il Collegio di Preidenza, compoto da Carlo Caltagirone, Niccolò collaborato efficacemente il Collegio di Preidenza, compoto da Carlo Caltagirone, Niccolò Marchionni (preceduto da Gian Franco Salvioli) ed Elvezio Pirfo, eempio di lavoro collettivo Marchionni (preceduto da Gian Franco Salvioli) ed Elvezio Pirfo, eempio di lavoro collettivo tra dicipline tra divere dicipline portato divere avanti portato con erenità, avanti con nella erenità, convinzione nella convinzione di un comune di dovere. un comune dovere. Un particolare Un riconocimento particolare riconocimento va a Luigi Ferrannini, va a Luigi preidente Ferrannini, della preidente Società della Italiana Società di Italiana di Pichiatria, per Pichiatria, il cotante per impegno il cotante volto impegno alla cotruzione volto alla cotruzione di aperi condivii aperi tra condivii le varie tra le varie pecialità, anche pecialità, attravero anche la attravero uperviione la uperviione della rivita Picogeriatria. della rivita Picogeriatria. r d c 1 Il Coniglio Direttivo dell AIP, compoto da 52 perone (2 preidenti onorari, 3 vicepreidenti, 1 egretario cientifico, 26 coniglieri, 13 preidenti regionali, 6 reponabili aree 1 S Il Coniglio Direttivo dell AIP, compoto da 52 perone (2 preidenti onorari, 3 vicepreidenti, 1 egretario cientifico, 26 coniglieri, 13 preidenti regionali, 6 reponabili aree tematiche), ha rappreentato in queti anni una fonte ricca di timoli, indicazioni, C tematiche), ha rappreentato in queti anni una fonte ricca timoli, indicazioni, elaborazioni culturali. 1 elaborazioni culturali. Particolarmente ignificativi ono tati i Seminari del Coniglio Direttivo che i ono volti a: c Particolarmente ignificativi ono tati i Seminari del Coniglio Direttivo che i ono volti a: Sopiro (Cremona), gennaio 2007: La protezione della perona fragile in Italia D Sopiro (Cremona), gennaio 2007: La protezione della perona fragile in Italia Brecia, luglio 2007: Le deciioni di fine vita e la perona anziana 5 Brecia, luglio 2007: Le deciioni di fine vita e la perona anziana Brecia, 3 4 luglio 2008: Il futuro dell aitenza all anziano tra biogni, diritti e compatibilità a Brecia, 3 4 luglio 2008: Il futuro dell aitenza all anziano tra biogni, diritti e compatibilità economiche 1 economiche Brecia, gennaio 2009: Il rapporto medico paziente, Le differenze di genere nella c Brecia, gennaio 2009: Il rapporto medico paziente, Le differenze di genere nella getione del paziente picogeriatrico C getione del paziente picogeriatrico Napoli, gennaio 2010: La comunicazione della diagnoi di malattia di Alzheimer e delle 1 Napoli, gennaio 2010: La comunicazione della diagnoi di malattia di Alzheimer e delle indromi correlate indromi correlate La ignora Sandra La ignora Martini Sandra ha retto Martini queti ha retto anni in la queti egreteria anni la dell AIP egreteria con dell AIP competenza, con competenza, generoità ed generoità intelligenza, ed intelligenza, non digiunte non da digiunte una certa da dura una efficienza. certa dura efficienza. L a (P a Nell AIP ono Nell AIP formalmente ono formalmente cotituite ed cotituite operative ed 13 operative ezioni regionali 13 ezioni (Piemonte, regionali (Piemonte, Lombardia, Triveneto, Lombardia, Emilia, Triveneto, Liguria, Emilia, Tocana, Liguria, Marche Umbria, Tocana, Marche Umbria, Lazio, Campania, Lazio, Puglia, Campania, Puglia, Calabria, Sicilia, Calabria, Sardegna). Sicilia, Sardegna). S Su indicazione Su del indicazione CD, dal 2008 del CD, i è dal aperta 2008 la i poibilità è aperta la di poibilità organizzare di all interno organizzare all interno dell Aociazione dell Aociazione alcuni gruppi alcuni di interee gruppi u di interee pecifici problemi. u pecifici Nello problemi. teo Nello anno teo è tato anno è tato itituito un gruppo itituito u un Riabilitazione gruppo u Riabilitazione e picogeriatria, e picogeriatria, con la regia di con Giueppe la regia di Bellelli, Giueppe che Bellelli, che S ha già una propria ha già una toria propria cientifica toria ed cientifica ha prodotto ed ha indicazioni prodotto operative. indicazioni E operative. inoltre in E inoltre in programma programma l itituzione di l itituzione un nuovo di gruppo un nuovo di lavoro gruppo ul di L aitenza lavoro ul L aitenza al paziente affetto al paziente da affetto da demenza grave demenza tra cura grave e palliazione. tra cura e palliazione. N v

5 e attività Le attività rima di analizzare Prima di le analizzare tematiche le congreuali, tematiche congreuali, è opportuno è uno opportuno guardo uno d aieme guardo alle d aieme alle ttività compiute attività nel compiute decennio: nel decennio: gli icritti all Aociazione gli icritti all Aociazione nel 2010 ono nel 2.075, 2010 ono con una 2.075, crecita con una progreiva crecita negli progreiva anni; negli anni; nel decennio nel di decennio attività i ono di attività tenuti i una ono media tenuti annuale una media 12 annuale eventi di congreuali 12 eventi congreuali a livello a livello egionale, che regionale, peraltro che ono peraltro molto aumentati ono molto nel aumentati 2008 (n.19) nel e 2008 nel 2009 (n.19)(n.23); e nel 2009 (n.23); a partire dal a 2003 partire i ono dal 2003 tenuti i 6 ono Congrei tenuti Internazionali 6 Congrei Internazionali Brain Aging Brain and Dementia, Aging and Dementia, edicati in particolare dedicati in all approfondimento particolare all approfondimento delle dinamiche delle patogenetiche dinamiche patogenetiche che aratterizzano caratterizzano i procei di i invecchiamento procei di invecchiamento normale e patologico: normale e patologico: 7 19 ettembre , ettembre Perugia 2003, 1 t Annual Perugia Meeting 1 t Annual Brain Meeting Aging and Brain Dementia Aging and (Segreteria Dementia (Segreteria cientifica Patrizia Scientifica Mecocci); Patrizia Mecocci); 6 18 dicembre , dicembre Roma 2004, 2 nd Annual Roma 2 Meeting nd Annual Brain Meeting Aging and Brain Dementia Aging and (Preidente Dementia (Preidente arlo Caltagirone); Carlo Caltagirone); 3 dicembre , dicembre Brecia 2005, 3 rd Annual Brecia Meeting 3 rd Annual Brain Meeting Aging and Brain Dementia Aging and From Dementia care to From care to ure: perpective cure: perpective on the treatment on the of treatment dementia of (Preidenti: dementia Aleandro (Preidenti: Padovan Aleandro e Monica Padovan e Monica i Luca); Di Luca); 7 ottobre 2006, 5 7 ottobre Perugia 2006, 4 th Perugia Annual Meeting 4 th Annual Brain Meeting Aging and Brain Dementia Aging and From Dementia ucceful From ucceful ging to evere aging dementia to evere (Segreetria dementia Scientifica (Segreetria Patrizia Scientifica Mecocci); Patrizia Mecocci); 5 17 novembre , novembre Genova 2007, 5 th Genova Annual Meeting 5 th Annual Brain Meeting Aging and Brain Dementia Aging and Affettività, Dementia Affettività, ognitività ed cognitività invecchiamento ed invecchiamento (Segreteria Scientifica (Segreteria Gianfranco Scientifica Nuvoli, Gianfranco Luigi Nuvoli, Ferrannini, Luigi Ferrannini, arlo Serrati, Carlo Gianfranco Serrati, Spalletta); Gianfranco Spalletta); 0 12 dicembre , dicembre Roma 2009, 6 th Annual Roma Meeting 6 th Annual Brain Meeting Aging and Brain Dementia Aging and Brain Dementia Reerve Brain Reerve nd Platicity and in the Platicity Aging Brain the Aging and Stroke. Brain Complexity and Stroke. and Complexity potential and for potential intervention for intervention reidente Carlo (Preidente Caltagirone; Carlo Caltagirone; Segreteria Scientifica Segreteria Gianfranco Scientifica Spalletta); Gianfranco Spalletta); nel decennio nel ono decennio tati organizzati ono tati numeroi organizzati incontri numeroi e eminari incontri in e collaborazione eminari in collaborazione tra AIP e tra AIP e ltre ocietà altre cientifiche ocietà (in cientifiche particolare, (in SIGG, particolare, Sindem, SIGG, SIP, Sindem, SIMFER) SIP, SIMFER) ono tati pubblicati Sono tati i eguenti pubblicati facicoli i eguenti delle facicoli rivite delle ocietarie: rivite ocietarie: 7 Neuropichiatria 7 Neuropichiatria Geriatrica (aprile Geriatrica 2006 aprile (aprile 2008) 2006 aprile 2008) 3 Picogeriatria 3 Picogeriatria (marzo, giugno ettembre (marzo, giugno ettembre 2001 e aprile ) e aprile 2002) 2 Picogeriatria 2 Picogeriatria New (dicembre New 2002, (dicembre aprile 2002, 2003) aprile 2003) 13 Picogeriatria 13 Picogeriatria nuova erie (maggio nuova erie 2006 aprile (maggio 2010) 2006 aprile 2010) ono tati inoltre Sono pubblicati tati inoltre i upplementi: pubblicati i upplementi: La protezione La della protezione perona della fragile perona in Italia fragile (uppl.n 2 in Italia maggio/agoto (uppl.n 2 maggio/agoto 2007) (111 pg.) 2007) (111 pg.) Memantina Memantina nella malattia nella di Alzheimer malattia di (uppl. Alzheimer n 1 ettembre/dicembre (uppl. n 1 ettembre/dicembre 2008) (70 pg.) 2008) (70 pg.) Il futuro della Il futuro cura della della malattia cura della di Alzheimer malattia di (uppl. Alzheimer n 1 gennaio/aprile (uppl. n 1 gennaio/aprile 2009) (109 pg.) 2009) (109 pg.) Negli ultimi Negli due anni ultimi è tato due anni inviato è tato menilmente inviato menilmente bollettino il AIP, bollettino con informazioni AIP, con informazioni ulla ulla ita ocietaria vita ocietaria

6 Sono tati pubblicati i Quaderni: Sono tati pubblicati La depreione i Quaderni: dell'anziano. Un rilevante fattore di modulazione prognotica (2002) La depreione Il trattamento dell'anziano. della Un depreione rilevante fattore in Italia. di modulazione Lo tudio EpiDel prognotica (2003) (2002) P Il trattamento La della compleità depreione nel paziente in Italia. affetto Lo tudio da malattia EpiDel (2003) di Alzheimer (2006) La compleità Nel 2009 nel paziente è tato pubblicato affetto da malattia preo l editore Alzheimer Maggioli (2006) il volume di Fabrizio Aioli e Marco A Nel 2009 è tato Trabucchi pubblicato Aitenza preo in l editore picogeriatria. Maggioli Manuale il volume di di opravvivenza Fabrizio Aioli per e Marco l operatore E Trabucchi Aitenza picogeriatrico in picogeriatria. Manuale di opravvivenza per l operatore picogeriatrico p L AIP ha preparato dopo ampia dicuione collegiale e diffuo alcuni documenti u temi U L AIP ha preparato rilevanti: dopo ampia dicuione collegiale e diffuo alcuni documenti u temi c rilevanti: Linee guida ul trattamento della malattia di Alzheimer dell AIP (Drug and Aging 22: 1 Linee guida ul 26, trattamento 2005) della malattia di Alzheimer dell AIP (Drug and Aging 22: 1 d 26, 2005) Il trattamento della depreione nell anziano. Documento di Coneno dell AIP (2007) A Il trattamento La della protezione depreione della perona nell anziano. fragile Documento in Italia. Diritti di Coneno del cittadino dell AIP e garanzie (2007) da parte di f La protezione itituzioni della perona e operatori fragile (2007) in Italia. Diritti del cittadino e garanzie da parte di p itituzioni e operatori Dieci regole (2007) per il beneere della perona che invecchia (2009) Dieci regole Giornata per il beneere Alzheimer della perona Il decalogo che invecchia dell AIP (2009) Giornata Alzheimer Promuovere e Il ripettare decalogo la dell AIP libertà deciionale della perona con demenza: idee condivie a Promuovere da e geriatri, ripettare pichiatri, la libertà neurologi deciionale (2009) della perona con demenza: idee condivie da geriatri, pichiatri, Il futuro della neurologi cura della (2009) malattia di Alzheimer. Riultati di uno tudio Delphi (2009) S Il futuro della L AIP cura e della la riabilitazione: malattia di Alzheimer. le ragioni di Riultati un interee di uno pecifico tudio Delphi e di un (2009) impegno concreto per il L AIP e la riabilitazione: futuro (2010) le ragioni di un interee pecifico e di un impegno concreto per il In futuro (2010) La riabilitazione geriatrica: Le ragioni di un interee pecifico e di un impegno concreto pe a La riabilitazione il futuro geriatrica: (2010) Le ragioni di un interee pecifico e di un impegno concreto per la il futuro (2010) Sono attualmente in preparazione due documenti, uno ulla comunicazione della diagno Sono attualmente di demenza in preparazione (a cura di Fabrizio due documenti, Aioli, Alberto uno ulla Ceter comunicazione e Maimo Muicco), della diagnoi l altro ulle di demenza metodologie (a cura di Fabrizio di certificazione Aioli, Alberto dell invalidità Ceter e Maimo civile per Muicco), le perone l altro affette ulle da demenza (a cura metodologie di di Vincenzo certificazione Canonico). dell invalidità civile per le perone affette da demenza (a cura di Vincenzo Canonico). Sito internet Sito internet Da alcuni anni è diponibile un ito internet dell AIP, che è tato recentemente rinnovato Da alcuni anni (www.picogeriatria.it). è diponibile un ito internet Si offre dell AIP, a tutti i oci che un opportunità è tato recentemente di incontro, rinnovato di cambio di (www.picogeriatria.it). informazioni Si e di offre pubblicizzazione a tutti i oci un opportunità di attività che dovrà di incontro, futuro di cambio eere empre di più informazioni viluppata. e di pubblicizzazione di attività che dovrà in futuro eere empre più viluppata.

7 Progetti di ricerca AIP ha coordinato direttamente alcuni progetti di ricerca e formazione: EPIDEI (Epidemiologia della Depreione in Italia, 2003). Il primo grande tudio italiano ull epidemiologia dei diturbi depreivi dell anziano, che ha coinvolto oltre 100 centri pichiatrici, neurologici e geriatrici UNIVA (Unità di valutazione Alzheimer Network Italiano). Il progetto, iniziato nel 2010, ha il compito di creare una rete di UVA che viluppino attività di tudio e formazione, con lo copo di migliorare la qualità dell aitenza nei ervizi dedicati alle perone affette da demenza. APIGRA (Analii delle Problematiche Picogeriatriche in Riabilitazione): al progetto di ricerca, finalizzato a decrivere prevalenza ed impatto delle problematiche picogeriatriche nei pazienti anziani ricoverati nei reparti di riabilitazione, hanno partecipato 18 centri ditribuiti u tutto il territorio nazionale. La ezione di riabilitazione Picogeriatrica dell AIP ta viluppando altri 3 progetti di ricerca ui temi della comorbilità pichiatrica (depreione ed ania), della reilienza e dell apatia in riabilitazione. Strutture di ervizio all AIP r In queti dieci anni di lavoro l AIP è tata coadiuvata ul piano organizzativo delle varie attività da G&G Congrei e u quello editoriale dalla Critical Medicine Publihing. A loro va la gratitudine di tutta l Aociazione. i

8 I dieci congrei nazionali 2001: SAPERE MEDICO E PERSONA: IL FUTURO DELLA PSICOGERIATRIA L inizio di un itinerario culturale, caratterizzato dai due termini chiave: la cultura cientifica e la relazione. E una tematica profondamente inverata nell AIP, che negli anni ha ubito divere interpretazioni, nella fedeltà all ipirazione originaria 2002: LA PSICOGERIATRIA: MULTIFORMITA DEL SAPERE E UNICITA DELLA PERSONA I aperi tecnici e clinici hanno divere facce, che devono eere pote al ervizio della perona, la cui offerenza è l obiettivo fondamentale di ogni intervento 2003: PSICOGERIATRIA: ALLA RICERCA DI UN PENSIERO FORTE Il tema del peniero forte è tata una cotante della ricerca all interno dell AIP, perché riteniamo che nella ocietà liquida la cura rappreenti un momento particolare, fondato in modo da poter empre ripondere al biogno, nonotante mille difficoltà e complei interrogativi 2 L c d è 2 r 2004: EVIDENCE BASED MEDICINE E MONDO REALE: IL PONTE DELLA PSICOGERIATRIA Inizia con queto congreo il forte interee dell AIP vero le problematiche del confine tra la medicina cientifica e quella che ogni giorno i eercita con il paziente e la ua famiglia. E un elaborazione di contenuti empre aperta e non facile, ma irrinunciabile per una pratica efficace 2005: LA PSICOGERIATRIA NELL EPOCA DELLE PASSIONI TRISTI Come i colloca nella notra ocietà dominata dalle paioni triti il meaggio dell AIP di eercitare una medicina generoa, legata ai biogni più profondi, aperta al dialogo? 2006: IDENTITA DEL VECCHIO, MUTAMENTI SOCIALI E COMPLESSITA DEI BISOGNI: INNOVATIVITA E SPECIFICITA DELLE CURE Il notro modo di curare è empre adeguato ai cambiamenti che ono avvenuti in queti anni degli tili di vita, che coì profondamente hanno modificato le attee e le peranze delle perone anziane ammalate? 2007: CRITICITA IN PSICOGERIATRIA I punti più deboli del notro lavoro clinico ono quelli che maggiormente devono eere al centro dell impegno di ricerca, di miglioramento della prai, di apprendimento della capacità di relazione 2008: LA PSICOGERIATRIA NEI LUOGHI DELLE CURE. IL CORAGGIO DI CAMBIARE L AIP fin dall inizio i è collocata ai margini della tradizione immobilita di una certa organizzazione anitaria; ha empre cercato di affrontare i problemi in un ottica non banale, ia ul piano clinico ia u quello dell organizzazione dei ervizi. Un approccio che talvolta è cotato forti critiche, in particolare da chi egue una logica autoreferenziale

9 e a, 2009: PSICOGERIATRIA E MEDICINA. ATTESE, BISOGNI, DIRITTI La cura delle malattie della perona anziana è un atto compleo, che coinvolge anche componenti trettamente omatiche. Il medico deve mettere davanti a tutto il proprio dovere, elemento più forte ripetto alla cura di qualiai diritto del paziente, perché il primo è fondato ulla notra cocienza, il econdo ulla mutevolezza delle circotanze culturali, ociali, picologiche 2010: LA PSICOGERIATRIA. DOPO DIECI ANNI, UNO SGUARDO AL FUTURO ne dicuteremo alla fine non è una celebrazione, ma un ulteriore aunzione di reponabilità individuale e collettiva a i,

10 Gli obiettivi dei proimi dieci anni Non è poibile delineare in modo analitico il lavoro da compiere nel proimo decennio, perché i mutamenti di cenario ono coì rapidi da richiedere continui adattamenti. E però poibile indicare alcune linee di tabilità che non potranno eere tradite, perchè rappreentano la volontà degli icritti, come ho potuto con oddifazione contatare nelle moltiime occaioni di preenza nel territorio. Ma anche come i evince chiaramente dallo tile operativo e dall ipirazione che ha animato i 10 congrei nazionali (e anche tutte le altre attività, ai più diveri livelli). Il motivo di fondo che caratterizza il futuro è interpretato dallo logan organizzare la generoità. L AIP i pone come trumento operativo concreto per mettere aieme la ricchezza di idee e di impegno eprea da tanti colleghi che in ambiti diveri eercitano la profeione nel modo più inteno e ignificativo, ma che peo entono la olitudine del loro lavoro. La generoità peronale è ancor più nobile (e utile) quando i eprime apparentemente enza coneni diffui, quando i impegna ad aprire trade nuove, quando otiene caue difficili, quando i mette a dipoizione dei più poveri. L AIP offre punti culturali per inquadrare in una cornice di motivazioni alte l impegno di tutti i giorni, punti tecnici per migliorare l attività clinica ul piano diagnotico e terapeutico ed anche punti di riferimento per far progredire l organizzazione compleiva, agendo ulle modalità attravero le quali i eplicano i diveri ervizi. In queta logica l AIP colloca l impegno per migliorare la formazione degli operatori, ia a livello itituzionale che informale, e per offrire upporto alla ricerca cientifica, dal laboratorio al letto del paziente. In particolare per quanto riguarda la ricerca clinico epidemiologica l AIP non olo mette a dipoizione un numero molto alto di centri operativi, ma oprattutto una cultura interdiciplinare e della compleità che permette di eeguire ricerche adeguate alla realtà dei pazienti (tenendo in coniderazione polipatologia, diabilità, fragilità). Queto lavoro compleo i volge in una propettiva di ottimimo, perché la notra peronale eperienza e quella cotruitai attorno all AIP tetimoniano la capacità di affrontare e uperare anche le ituazioni e le condizioni di lavoro più difficili. U p t r C a A p b Per raggiungere i fini opradelineati è ovviamente neceario un rafforzamento delle trutture dell Aociazione, in particolare quelle a livello regionale, con un organizzazione più elatica in grado di adeguari alle eigenze di chi vede in noi un punto di riferimento, un ampliamento del numero dei oci, in modo da incrementare il notro peo politico, un empre maggiore coinvolgimento nell elaborazione di contenuti originali. Però neun impegno ocietario avrà futuro enza una diretta aunzione di reponabilità da parte di tutti. La fida difficile dei proimi anni i può vincere e ogni ocio è convinto che non può delegare il proprio compito nel concreto in cui i trova ad operare. Certo, ciacuno può contare ulla olidarietà e l aiuto di altri, però deve lavorare enza riparmio; olo attravero un impegno peronale e generoo i può arrivare ai riultati di cui la notra ocietà ha biogno.

11 e Un elemento che dovrà eere dicuo nei proimi anni riguarda l apertura dell AIP ad altre profeioni anitarie, come ad eempio picologi, infermieri, terapiti della riabilitazione, terapiti occupazionali. La tematica andrà affrontata con equilibrio, nel ripetto delle reciproche competenze, ma anche di una viione unitaria dell atto di cura. Infatti l AIP ha empre mirato a valorizzare il ruolo dei vari componenti dell equipe, mettendo a punto trumenti di lavoro e di comunicazione interprofeionali. Come opra affermato, l AIP ha l ambizione di intervenire nelle molteplici tematiche che accompagnano il biogno di cura, da quelle trettamente clinico aitenziali a quelle cientifiche ed a quelle connee con l organizzazione dei ervizi. A tal fine i ripropone una empre maggiore collaborazione con altre ocietà cientifiche. A queto iamo chiamati nei proimi anni; certamente riuciremo a raggiungere gli obiettivi prefiati, che di fatto cotituicono il modo più reponabile e moderno per ripondere al biogno delle perone meno fortunate che a noi i affidano per le cure. i o

12 Segreteria Scientifica ANGELO BIANCHETTI SANDRA MARTINI Via Romanino, Brecia Tel Fax

ALU STAFFE IN ALLUMINIO SENZA FORI

ALU STAFFE IN ALLUMINIO SENZA FORI ALU STAFFE IN ALLUMINIO SENZA FORI Giunzione a compara in lega di alluminio per utilizzo in ambienti interni ed eterni (cl. di erv. 2) Preforata con ditanze ottimizzate per giunzioni ia u legno (chiodi

Dettagli

Impianti VAV di ultima generazione

Impianti VAV di ultima generazione PANORAMICA Impianti VAV di ultima generazione Prodotti all'avanguardia per la ventilazione regolabile u richieta! www.wegon.com La ventilazione regolabile u richieta garantice grande comfort e coti di

Dettagli

BOZZA. Lezione n. 20. Stati limite nel cemento armato Stato limite ultimo per tensioni normali

BOZZA. Lezione n. 20. Stati limite nel cemento armato Stato limite ultimo per tensioni normali Lezione n. Stati limite nel cemento armato Stato limite ultimo per tenioni normali Determinazione elle configurazioni i rottura per la ezione Una volta introotti i legami cotitutivi, è poibile eterminare

Dettagli

CHAPTER 1 CINEMATICA. 1.1. Moto Rettilineo

CHAPTER 1 CINEMATICA. 1.1. Moto Rettilineo ESERCIZI DI FISICA CHAPTER 1 CINEMATICA 1.1. Moto Rettilineo Velocità media: vettoriale e calare. Exercie 1. Carl Lewi ha coro i 100m piani in circa 10, e Bill Rodger ha vinto la maratona (circa 4km)

Dettagli

Errori di misura. è ragionevole assumere che una buona stima del valore vero sia la media

Errori di misura. è ragionevole assumere che una buona stima del valore vero sia la media Errori di miura Se lo trumento di miura è abbatanza enibile, la miura rietuta della tea grandezza fiica darà riultati diveri fra loro e fluttuanti in modo caratteritico. E l effetto di errori cauali, o

Dettagli

Messa a punto avanzata più semplice utilizzando Funzione Load Observer

Messa a punto avanzata più semplice utilizzando Funzione Load Observer Mea a punto avanzata più emplice utilizzando Funzione Load Oberver EMEA Speed & Poition CE Team AUL 34 Copyright 0 Rockwell Automation, Inc. All right reerved. Co è l inerzia? Tutti comprendiamo il concetto

Dettagli

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Fabrizio Muscas Firenze, 1 Luglio 2011 ANCoM chi rappresenta? 8 Consorzi regionali 98 Cooperative di MMG 5000 Medici di Medicina Generale (MMG)

Dettagli

Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE. v. 1.6. 16 giugno 2014

Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE. v. 1.6. 16 giugno 2014 Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE v. 1.6 16 giugno 2014 Indice Indice...2 1. Introduzione...3 1.1 Il debito informativo del Co.Ge.A.P.S....3 1.2 Il debito informativo regionale...3

Dettagli

Congresso. Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma

Congresso. Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma Congresso Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma Nel corso degli ultimi anni lo studio degli aspetti nutrizionali, dei

Dettagli

Pensionati e pensioni nelle regioni italiane

Pensionati e pensioni nelle regioni italiane Pensionati e pensioni nelle regioni italiane Adam Asmundo POLITICHE PUBBLICHE Attraverso confronti interregionali si presenta una analisi sulle diverse tipologie di trattamenti pensionistici e sul possibile

Dettagli

ONDE ESERCIZI SVOLTI DAL PROF. TRIVIA GIANLUIGI

ONDE ESERCIZI SVOLTI DAL PROF. TRIVIA GIANLUIGI ONDE ESERCIZI SVOLTI DAL PROF. TRIVIA GIANLUIGI 1. Tipi di Onde Exercie 1. Un onda viaggia lungo una corda tea. La ditanza verticale dalla creta al ventre è di 13 c e la ditanza orizzontale dalla creta

Dettagli

Lezione 4. Risposte canoniche dei sistemi del primo e del secondo ordine

Lezione 4. Risposte canoniche dei sistemi del primo e del secondo ordine Lezione 4 Ripoe canoniche dei iemi del primo e del econdo ordine Parameri caraeriici della ripoa allo calino Per ripoe canoniche i inendono le ripoe dei iemi dinamici ai egnali coiddei canonici (impulo,

Dettagli

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 REGOLAMENTO DEL PREMIO LETTERARIO LA GIARA PER I NUOVI TALENTI DELLA NARRATIVA ITALIANA 1) Il Premio fa capo alla Direzione Commerciale Rai, nel cui ambito

Dettagli

I trasferimenti ai Comuni in cifre

I trasferimenti ai Comuni in cifre I trasferimenti ai Comuni in cifre Dati quantitativi e parametri finanziari sulle attribuzioni ai Comuni (2012) Nel 2012 sono stati attribuiti ai Comuni sotto forma di trasferimenti, 9.519 milioni di euro,

Dettagli

Brescia, 2/4 ottobre 2008

Brescia, 2/4 ottobre 2008 Brescia, 2/4 ottobre 2008 Celebrazione del ventennale del GRG Geriatrics: past, present and future Risposte moderne e razionali ai bisogni di salute dell anziano 20 presentazione GERIATRICS: PAST, PRESENT

Dettagli

Problema 1: Una collisione tra meteoriti

Problema 1: Una collisione tra meteoriti Problema : Una colliione ra meeorii Problemi di imulazione della econda prova di maemaica Eami di ao liceo cienifico 5 febbraio 05 Lo udene deve volgere un olo problema a ua cela Tempo maimo aegnao alla

Dettagli

Parma, 23 settembre 2011. Dal modello formativo europeo al percorso formativo per l assistente familiare non professionale

Parma, 23 settembre 2011. Dal modello formativo europeo al percorso formativo per l assistente familiare non professionale Parma, 23 settembre 2011 Dal modello formativo europeo al percorso formativo per l assistente familiare non professionale Dopo il meeting europeo svoltosi a Granada e partendo dal percorso formativo l

Dettagli

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE L EVENTO ASSEGNERÀ CREDITI ECM Sabato 16 giugno 2012 ore 8,30 UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE SEDE DEL CORSO Via Masaccio, 19 MILANO PER ISCRIZIONI www.chirurgiavascolaremilano.it Il Convegno

Dettagli

1) Progetti di Servizio civile nazionale da realizzarsi in ambito regionale per l avvio di complessivi 3.516 volontari.

1) Progetti di Servizio civile nazionale da realizzarsi in ambito regionale per l avvio di complessivi 3.516 volontari. Avviso agli enti. Presentazione di progetti di servizio civile nazionale per complessivi 6.426 volontari (parag. 3.3 del Prontuario contenente le caratteristiche e le modalità per la redazione e la presentazione

Dettagli

per la partecipazione a Master di I e II livello Corsi universitari di perfezionamento Corsi universitari di specializzazione

per la partecipazione a Master di I e II livello Corsi universitari di perfezionamento Corsi universitari di specializzazione BANDO DI CONCORSO per l erogazione di borse di studio in favore dei figli e degli orfani dei dipendenti iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali (art.1,c.245 della legge 662/96)

Dettagli

Laboratorio di Algoritmi e Strutture Dati

Laboratorio di Algoritmi e Strutture Dati Laboraorio di Algorimi e Sruure Dai Aniello Murano hp://people.na.infn.i people.na.infn.i/ ~murano/ 1 Algorimi per il calcolo di percori minimi u un grafo 1 Un emplice problema Pr oblema: Supponiamo che

Dettagli

Popolazione e famiglie

Popolazione e famiglie 23 dicembre 2013 Popolazione e famiglie L Istat diffonde oggi nuovi dati definitivi del 15 Censimento generale della popolazione e delle abitazioni. In particolare vengono rese disponibili informazioni,

Dettagli

Migliorare la gestione del paziente con BPCO in Medicina Generale.

Migliorare la gestione del paziente con BPCO in Medicina Generale. Progetto di audit clinico. Migliorare la gestione del paziente con BPCO in. Razionale. Numerose esperienze hanno dimostrato che la gestione del paziente con BPCO è subottimale. La diagnosi spesso non è

Dettagli

l'?~/?: /;/UI,"lf/lr, r~# 't~l-l'ri.)//r--/,,;.,,;~4,-;{:.;r,,;.ir ";1

l'?~/?: /;/UI,lf/lr, r~# 't~l-l'ri.)//r--/,,;.,,;~4,-;{:.;r,,;.ir ;1 MIUR - Ministero dell'istruzione dell'untversùà e della Ricerca AOODGPER - Direzione Generale Personale della Scuola REGISTRO UFFICIALE Prot. n. 0006768-27/0212015 - USCITA g/~)/rir. (" J7rti///Nt4Ik0"i

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

QUEST ANNO POCHE REGIONI HANNO AUMENTATO L IRPEF

QUEST ANNO POCHE REGIONI HANNO AUMENTATO L IRPEF QUEST ANNO POCHE REGIONI HANNO AUMENTATO L IRPEF Finalmente una buona notizia in materia di tasse: nel 2015 la stragrande maggioranza dei Governatori italiani ha deciso di non aumentare l addizionale regionale

Dettagli

INCONTR-AIOSS 2015 COMPETENZE E ETICA BEST PRACTICE VS. 15-17 Ottobre 2015 AIOSS. Hotel Serena Majestic Montesilvano Lido (PE)

INCONTR-AIOSS 2015 COMPETENZE E ETICA BEST PRACTICE VS. 15-17 Ottobre 2015 AIOSS. Hotel Serena Majestic Montesilvano Lido (PE) Brochure Montesilvano 2015 30/07/15 12: Pagina 1 Associazione Italiana Operatori Sanitari di Stomaterapia INCONTR- 2015 Certificazione EN ISO 9001:2008 IQ-0905-12 per formazione ed aggiornamento COMPETENZE

Dettagli

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Abruzzo Azienda per il diritto agli studi universitari (Adsu) Viale dell Unità d Italia, 32 66013 Chieti scalo Tel. +39

Dettagli

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

Staff - S.C. Neuropsichiatria Infantile

Staff - S.C. Neuropsichiatria Infantile INFORMAZIONI PERSONALI Nome Attilio Vercelloni Data di nascita 28/01/1960 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio dirigente medico ASL DI VERCELLI Staff - S.C. Neuropsichiatria

Dettagli

L assistenza agli anziani

L assistenza agli anziani a cura di N.N.A. Network Non Autosufficienza L assistenza agli anziani non autosufficienti in ITALIA 3 Rapporto Il monitoraggio degli interventi e il punto sulla residenzialità Rapporto promosso dall IRCCS-INRCA

Dettagli

LA VALUTAZIONE NEUROPSICOLOGICA COME MISURA CHIAVE PER LA DIAGNOSI PRECOCE DEL DNC LIEVE: L ESPERIENZA DELLA REGIONE PIEMONTE

LA VALUTAZIONE NEUROPSICOLOGICA COME MISURA CHIAVE PER LA DIAGNOSI PRECOCE DEL DNC LIEVE: L ESPERIENZA DELLA REGIONE PIEMONTE VIII Convegno IL CONTRIBUTO DELLE UNITA VALUTAZIONE ALZHEIMER NELL ASSISTENZA DEI PAZIENTI CON DEMENZA LA VALUTAZIONE NEUROPSICOLOGICA COME MISURA CHIAVE PER LA DIAGNOSI PRECOCE DEL DNC LIEVE: L ESPERIENZA

Dettagli

RAZIONALE OBIETTIVI DIDATTICI

RAZIONALE OBIETTIVI DIDATTICI RAZIONALE L Iperplasia Prostatica Benigna (IPB), a causa dell elevata prevalenza e incidenza, in virtù del progressivo invecchiamento della popolazione maschile, e grazie alla disponibilità di adeguati

Dettagli

HYPERMAP IPERTENSIONE E DANNO D'ORGANO: DALLE LINEE GUIDA ALLA GESTIONE CLINICA DEL PAZIENTE IPERTESO

HYPERMAP IPERTENSIONE E DANNO D'ORGANO: DALLE LINEE GUIDA ALLA GESTIONE CLINICA DEL PAZIENTE IPERTESO HYPERMAP IPERTENSIONE E DANNO D'ORGANO: DALLE LINEE GUIDA ALLA GESTIONE CLINICA DEL PAZIENTE IPERTESO Generalità (per informazioni specifiche sui singoli corsi (date, sedi,) consultare il sito del provider

Dettagli

Anno 2012 L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA

Anno 2012 L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA 27 ottobre 2014 Anno L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA Nel, in Italia, il 53,1% delle persone di 18-74 anni (23 milioni 351mila individui) parla in prevalenza in famiglia.

Dettagli

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere ...... Le partecipate...... Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere le partecipate comunali in perdita, i Comuni italiani dispongono ancora di un portafoglio di partecipazioni molto rilevante,

Dettagli

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA . LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA Gruppo di esperti costituito presso l Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione (INRAN)

Dettagli

Protagonista dello sviluppo locale

Protagonista dello sviluppo locale Bic Umbria Protagonista dello sviluppo locale Sviluppo Italia Bic Umbria promuove, accelera e diffonde lo sviluppo produttivo e imprenditoriale nella regione. È controllata da Sviluppo Italia, l Agenzia

Dettagli

INFORMATIVA AI SENSI DELL'ART. 13 DEL DECRETO LEGISLATIVO 30 GIUGNO 2003 - CODICE IN MATERIA DI PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI

INFORMATIVA AI SENSI DELL'ART. 13 DEL DECRETO LEGISLATIVO 30 GIUGNO 2003 - CODICE IN MATERIA DI PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI INFORMATIVA AI SENSI DELL'ART. 13 DEL DECRETO LEGISLATIVO 30 GIUGNO 2003 - CODICE IN MATERIA DI PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI I) Introduzione sul nuovo Codice in materia di protezione dei dati personali

Dettagli

Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia

Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia Introduzione I percorsi di Arte Terapia e Pet Therapy, trattati ampiamente negli altri contributi, sono stati oggetto di monitoraggio clinico, allo

Dettagli

Raffinamenti dell equilibrio di Nash

Raffinamenti dell equilibrio di Nash Raffinamenti dell equilibrio di Nah equilibri perfetti nei ottogiohi (SPE) ed altro Appunti a ura di Fioravante PATRONE verione del: maggio ndie Equilibri perfetti nei ottogiohi (SPE) SPE problematii 4

Dettagli

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato 1 Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Progetto e Concorso Dalle aule parlamentari alle aule di scuola. Lezioni di Costituzione

Dettagli

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali Calo degli esercizi commerciali in sede fissa. Nell ultimo decennio l intero comparto della distribuzione commerciale ha

Dettagli

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Il CAS (Centro Assistenza Servizi): Aspetti organizzativi e criticità Dott. Vittorio Fusco ASO Alessandria La Rete Oncologica: obiettivi Rispondere all incremento

Dettagli

CORSO SULLE STRATEGIE DI COMUNICAZIONE AUMENTATIVA E ALTERNATIVA: DAL GIOCO ALL AUSILIO

CORSO SULLE STRATEGIE DI COMUNICAZIONE AUMENTATIVA E ALTERNATIVA: DAL GIOCO ALL AUSILIO Rif. Organizzatore 8568-10035201 IN COLLABORAZIONE CON ISTITUTO «LEONARDA VACCARI» PER LA RIEDUCAZIONE DEI FANCIULLI MINORATI PSICO - FISICI CORSO ECM CORSO SULLE STRATEGIE DI COMUNICAZIONE AUMENTATIVA

Dettagli

Focus Sedi, alunni, classi e dotazioni organiche del personale docente della scuola statale A.S. 2013/2014

Focus Sedi, alunni, classi e dotazioni organiche del personale docente della scuola statale A.S. 2013/2014 Focus Sedi, alunni, classi e dotazioni organiche del personale docente della statale A.S. 2013/2014 Premessa In questo Focus viene fornita un anticipazione dei dati relativi all a.s. 2013/2014 relativamente

Dettagli

MILLE CANTIERI PER LO SPORT. 150 milioni di euro di finanziamenti a tasso zero per mettere a nuovo gli impianti sportivi di base

MILLE CANTIERI PER LO SPORT. 150 milioni di euro di finanziamenti a tasso zero per mettere a nuovo gli impianti sportivi di base 150 milioni di euro di finanziamenti a tasso zero per mettere a nuovo gli impianti sportivi di base 500 spazi sportivi scolastici e 500 impianti di base, pubblici e privati «1000 Cantieri per lo Sport»

Dettagli

COS E CRES: CLIMA RESILIENTI

COS E CRES: CLIMA RESILIENTI COS E CRES: CLIMA RESILIENTI PROGETTO DI KYOTO CLUB VINCITORE DI UN BANDO DEL MINISTERO DELL AMBIENTE SUI PROGETTI IN MATERIA DI EDUCAZIONE AMBIENTALE E SVILUPPO SOSTENIBILE OBIETTIVI DEL PROGETTO CRES

Dettagli

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI Che cos è la depressione? Tutti noi ci possiamo sentire tristi a volte, tuttavia la depressione è una cosa seria. La malattia della depressione a volte denominata Depressione

Dettagli

LA GESTIONE DELLA CRISI DI IMPRESA SOTTO L EGIDA DEL TRIBUNALE

LA GESTIONE DELLA CRISI DI IMPRESA SOTTO L EGIDA DEL TRIBUNALE CONVEGNO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FERRARA Dipartimento di Economia e Management ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI FERRARA IPSOA LA GESTIONE DELLA CRISI DI IMPRESA SOTTO L

Dettagli

Il Dipartimento per le Comunicazioni: uno studio dell età del personale. Miriam Tagliavia Marzo 2011

Il Dipartimento per le Comunicazioni: uno studio dell età del personale. Miriam Tagliavia Marzo 2011 Il Dipartimento per le Comunicazioni: uno studio dell età del personale Marzo 2011 2 Il Dipartimento per le Comunicazioni: uno studio dell età del personale Il Dipartimento per le Comunicazioni, uno dei

Dettagli

LA POVERTÀ IN ITALIA. Anno 2013. 14 luglio 2014

LA POVERTÀ IN ITALIA. Anno 2013. 14 luglio 2014 14 luglio 2014 Anno 2013 LA POVERTÀ IN ITALIA Nel 2013, il 12,6% delle famiglie è in condizione di povertà relativa (per un totale di 3 milioni 230 mila) e il 7,9% lo è in termini assoluti (2 milioni 28

Dettagli

DATI DI SINTESI DELL EVOLUZIONE DELLE FORNITURE DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE: REGIMI DI TUTELA E MERCATO LIBERO

DATI DI SINTESI DELL EVOLUZIONE DELLE FORNITURE DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE: REGIMI DI TUTELA E MERCATO LIBERO DATI DI SINTESI DELL EVOLUZIONE DELLE FORNITURE DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE: REGIMI DI TUTELA E MERCATO LIBERO (Deliberazione ARG/com 202/08 - Primo report) Dal 1 luglio 2007 tutti i clienti

Dettagli

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015 I Convegno di Neuroautoimmunità Prato, Polo Universitario 20-21 Febbraio 2015 PATROCINI RICHIESTI Patrocini richiesti Carissimi, Lettera dei Presidenti è con grande piacere che Vi invitiamo il 21 e 22

Dettagli

Dagli indicatori alla Governance dello sviluppo del contesto campano

Dagli indicatori alla Governance dello sviluppo del contesto campano N UCLEO DI VALUTAZIONE E VERIFICA DEGLI I NVESTIMENTI PUBBLICI Dagli indicatori alla Governance dello sviluppo del contesto campano Melania Cavelli Sachs NVVIP regione Campania Conferenza AIQUAV, Firenze,

Dettagli

Graduatoria di Istituto I Fascia Personale Docente Scuola Primaria ORIC80400X Data Produzione Graduatoria Definitiva: 23/09/2014 Co. Pr ef er.

Graduatoria di Istituto I Fascia Personale Docente Scuola Primaria ORIC80400X Data Produzione Graduatoria Definitiva: 23/09/2014 Co. Pr ef er. Graduatoria di Istituto I Fascia Personale Docente Scuola Primaria ORIC80400X Data Produzione Graduatoria Definitiva: 23/09/2014 Co Tipo d. Incl. Po Posto Tip o Ris sto Cognome Nome Data Nascita Prov.

Dettagli

PQ 31G/ PROCEDURA REGOLAMENTO DI ACCOGLIENZA ED ACCESSO ALLA RSA DON GIUSEPPE CUNI DI MAGENTA

PQ 31G/ PROCEDURA REGOLAMENTO DI ACCOGLIENZA ED ACCESSO ALLA RSA DON GIUSEPPE CUNI DI MAGENTA Pag. 1 di 5 REGOLAMENTO DI ACCOGLIENZA ED ACCESSO ALLA RSA DON GIUSEPPE CUNI DI MAGENTA Oggetto Art. 1 Il Servizio Art. 2 L Utenza Art. 3 La domanda di Accoglienza Art. 4 Il Processo di Accoglienza Art.

Dettagli

CDS Allievi su pista - 2^ prova regionale 100 METRI MASTER F SERIE - RISULTATI. Clas. Cors. Pett. Atleta Anno Cat. Società Prestazione Punti

CDS Allievi su pista - 2^ prova regionale 100 METRI MASTER F SERIE - RISULTATI. Clas. Cors. Pett. Atleta Anno Cat. Società Prestazione Punti CDS Allievi su pista - 2^ prova regionale CDS Master Organizzazione: Trionfo Ligure - Genova RISULTATI 100 METRI MASTER F Serie Unica VILLA GENTILE - 18 Maggio 2013 Ora Inizio: 16:26 - Vento: +0.4 1 4

Dettagli

Cosa sappiamo sui costi dell assistenza sanitaria agli immigrati?

Cosa sappiamo sui costi dell assistenza sanitaria agli immigrati? Cosa sappiamo sui costi dell assistenza sanitaria agli immigrati? Patrizia Carletti, Osservatorio sulle Diseguaglianze nella Salute / ARS Marche Giovanna Valentina De Giacomi, Ares 118 Lazio Norma Barbini,

Dettagli

speciale Lordo Netto 2013 In vigore dal 1 gennaio 2013 (a cura di Gianfranco Serioli)

speciale Lordo Netto 2013 In vigore dal 1 gennaio 2013 (a cura di Gianfranco Serioli) 2013 Maggio Lordo Netto 2013 In vigore dal 1 gennaio 2013 (a cura di Gianfranco Serioli) Note introduttive Tabella Lordo Netto 2013 Il contributo di solidarietà Introdotto con il Dl n. 138/2011 (legge

Dettagli

Capitolo 11 Gli anni di vita persi per morte prematura

Capitolo 11 Gli anni di vita persi per morte prematura Capitolo 11 Gli anni di vita persi per morte prematura Introduzione Gli indicatori calcolati sugli anni di vita persi per morte prematura (PYLLs) combinano insieme le informazioni relative alla numerosità

Dettagli

aleatoria; se è nota la sua densità di probabilità ad essa si può associare una valore medio statistico. La grandezza così definita: (III.1.

aleatoria; se è nota la sua densità di probabilità ad essa si può associare una valore medio statistico. La grandezza così definita: (III.1. Caitolo III VALORI MEDI. SAZIONARIEÀ ED ERGODICIÀ III. - Mdi tatitich dl rimo ordi. Sia f( ) ua fuzio cotiua i aoci al gal alatorio (, t ζ ) la uatità dfiita dalla y f[(, t ζ )]. Ea idividua, a ua volta,

Dettagli

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Anno Scolastico 2015/2016 (maggio 2015) I dati presenti in

Dettagli

L ECC la sua sperimentazione in Italia. Creare una base comune per il lavoro di cura

L ECC la sua sperimentazione in Italia. Creare una base comune per il lavoro di cura L ECC la sua sperimentazione in Italia Evert-Jan Hoogerwerf (AIAS Bologna onlus) Referente dell ECC per Italia Membro del CD dell ECC Creare una base comune per il lavoro di cura Piano di lavoro 1. Comprensione

Dettagli

AVVISO 2/14 1 Scadenza COMMERCIO TURISMO - SERVIZI PIANI FINANZIABILI, MA NON FINANZIATI PER MANCANZA DI RISORSE SETTORIALI/TERRITORIALI

AVVISO 2/14 1 Scadenza COMMERCIO TURISMO - SERVIZI PIANI FINANZIABILI, MA NON FINANZIATI PER MANCANZA DI RISORSE SETTORIALI/TERRITORIALI PIEMONTE - VALLE D'AOSTA LIGURIA UNIONE COMMERCIO E TURISMO PROVINCIA DI 1 PF1335_PR418_av214_1 SAVONA ASSOCIAZIONE COMMERCIANTI DELLA 2 PF1085_PR313_av214_1 PROVINCIA DI ALESSANDRIA ASCOM-BRA ASSOCIAZIONE

Dettagli

Comparazione dello stress dei caregiver di pazienti affetti da Malattia di Alzheimer o Demenza Vascolare

Comparazione dello stress dei caregiver di pazienti affetti da Malattia di Alzheimer o Demenza Vascolare Comparazione dello stress dei caregiver di pazienti affetti da Malattia di Alzheimer o Demenza Vascolare Grazia D Onofrio 1, Daniele Sancarlo 1, Francesco Paris 1, Leandro Cascavilla 1, Giulia Paroni 1,

Dettagli

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION The Italian Think Tank UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION Vision propone un nuovo modello di ranking multi-dimensionale che mette a confronto le università italiane sulla base di cinque parametri

Dettagli

Lunedì 24 Novembre 2014

Lunedì 24 Novembre 2014 DIREZIONE SCIENTIFICA Ministero della Salute Commissione Nazionale Formazione Continua SEGRETERIA ORGANIZZATIVA Sanità Futura Formazione srl 2 4 / 2 5 N o v e m b r e 2 0 1 4 Pa l a z z o d e i c o n g

Dettagli

Guai a me se non predicassi il Vangelo

Guai a me se non predicassi il Vangelo Guai a me se non predicassi il Vangelo (1 Cor 9,16) Io dunque corro 1 Cor 9,26 La missione del catechista come passione per il Vangelo Viaggio Esperienza L esperienza di Paolo è stata accompagnata da un

Dettagli

Condizioni di salute, fattori di rischio e ricorso ai servizi sanitari

Condizioni di salute, fattori di rischio e ricorso ai servizi sanitari 2 marzo 2007 Condizioni di salute, fattori di rischio e ricorso ai servizi sanitari Anno 2005 Con l indagine multiscopo Condizioni di salute e ricorso ai servizi sanitari l Istat rileva presso i cittadini

Dettagli

Pronto Soccorso e Sistema 118

Pronto Soccorso e Sistema 118 PROGETTO PRONTO SOCCORSO E SISTEMA 118 Ministero della Salute Progetto Mattoni SSN Pronto Soccorso e Sistema 118 Ricognizione della normativa, delle esperienze, delle sperimentazioni, relativamente a emergenza

Dettagli

EMILIA ROMAGNA. Natura giuridica. Contatti Via Piero Maroncelli, 40 47014 Meldola, Forlì Cesena. Terapie avanzate nell ambito dell oncologia medica

EMILIA ROMAGNA. Natura giuridica. Contatti Via Piero Maroncelli, 40 47014 Meldola, Forlì Cesena. Terapie avanzate nell ambito dell oncologia medica Altri Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico IRCCS (area di ricerca oncologica) presenti sul territorio nazionale, suddivisi per area geografica Gli Istituti di Ricovero e Cura a Carattere

Dettagli

Autotrasportionline - visite - parole chiave ricerca - 2009-2011

Autotrasportionline - visite - parole chiave ricerca - 2009-2011 www.autotrasportionline.com Autotrasportionline - visite - parole chiave ricerca - 2009-2011 01/set/2009-30/set/2011 Rispetto a: Sito Visualizzazioni di pagina uniche 30.000 30.000 15.000 15.000 0 0 1

Dettagli

Dipartimento della Programmazione e dell Ordinamento del Servizio Sanitario Nazionale Dir. Gen. della Programmazione sanitaria Ufficio VI

Dipartimento della Programmazione e dell Ordinamento del Servizio Sanitario Nazionale Dir. Gen. della Programmazione sanitaria Ufficio VI Rapporto annuale sull attività di ricovero ospedaliero Dati SDO 2012 Dicembre 2013 Dipartimento della Programmazione e dell Ordinamento del Servizio Sanitario Nazionale Dir. Gen. della Programmazione sanitaria

Dettagli

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014 9 Forum Risk Management in Sanità Tavolo interassociativo Assinform Progetto e Health Arezzo, 27 novembre 2014 1 Megatrend di mercato per una Sanità digitale Cloud Social Mobile health Big data IoT Fonte:

Dettagli

P.O.S. (POINT OF SALE)

P.O.S. (POINT OF SALE) P.O.S. (POINT OF SALE) INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare dell Emilia Romagna società cooperativa Sede legale e amministrativa in Via San Carlo 8/20 41121 Modena Telefono 059/2021111 (centralino)

Dettagli

Istruzioni per la compilazione

Istruzioni per la compilazione ARBITRO BANCARIO FINANZIARIO ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL RICORSO - RISOLUZIONE STRAGIUDIZIALE DELLE CONTROVERSIE RICORSO ALL ARBITRO BANCARIO FINANZIARIO Istruzioni per la compilazione ATTENZIONE:

Dettagli

COMUNITA SOL LEVANTE Carta dei Servizi 2010/2012

COMUNITA SOL LEVANTE Carta dei Servizi 2010/2012 COMUNITA SOL LEVANTE Carta dei Servizi 2010/2012 La Sol Levante nasce nel 1998 per dare una risposta alle esigenze delle persone, di ogni fascia d età, affette da disagio psichico e con problematiche in

Dettagli

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Società Cooperativa sociale onlus corso Torino 4/3 16129 Genova tel. 010 5956962 fax 010 5950871 info@cosgenova.com; coscooperativa@fastwebnet.it 1 Sede legale

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore Testo aggiornato al 29 novembre 2011 Legge 15 marzo 2010, n. 38 Gazzetta Ufficiale 19 marzo 2010, n. 65 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore La Camera dei

Dettagli

A BEST PRACTICE APPROACH PER PROMUOVERE SALUTE

A BEST PRACTICE APPROACH PER PROMUOVERE SALUTE A BEST PRACTICE APPROACH PER PROMUOVERE SALUTE IL MODELLO PRECEDE-PROCEED E L INTERACTIVE DOMAIN MODEL A CONFRONTO A cura di Alessandra Suglia, Paola Ragazzoni, Claudio Tortone DoRS. Centro Regionale di

Dettagli

nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto per una terapia personalizzata nuovi paradigmi 31 gennaio 2014 Genova

nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto per una terapia personalizzata nuovi paradigmi 31 gennaio 2014 Genova Genova 31 gennaio 2014 CORSO RESIDENZIALE nuovi paradigmi per una terapia personalizzata nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto CON IL PATROCINIO DI Obiettivi Il trattamento del

Dettagli

Epidemiologia & Salute pubblica

Epidemiologia & Salute pubblica Epidemiologia & Salute pubblica a cura del Medico cantonale vol. VI nr. 3 La medicina non è una scienza esatta Con questo slogan il Dipartimento delle opere sociali è entrato nelle case dei ticinesi. L

Dettagli

Conferenza Permanente delle Classi di Laurea delle Professioni Sanitarie (Presidente: Prof. Luigi Frati)

Conferenza Permanente delle Classi di Laurea delle Professioni Sanitarie (Presidente: Prof. Luigi Frati) Conferenza Permanente delle Classi di Laurea delle Professioni Sanitarie (Presidente: Prof. Luigi Frati) LAUREE DELLE PROFESSIONI SANITARIE Rapporto Mastrillo anno 21 Dati sull accesso ai corsi e programmazione

Dettagli

Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica. Evento Formativo Residenziale

Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica. Evento Formativo Residenziale Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica Evento Formativo Residenziale PREVENZIONE ONCOLOGICA IN MEDICINA GENERALE Savona Aulla Magna,, Pallazziina Viigiiolla,,

Dettagli

Cardioaritmologia nel Lazio

Cardioaritmologia nel Lazio Cardioaritmologia nel Lazio Regione Lazio Roma, 27-28 marzo 2015 Ergife Palace Hotel PROGRAMMA AVANZATO Con il Patrocinio di ANCE Cardiologia Italiana del Territorio Sezione Regionale Lazio Coordinatori:

Dettagli

GRUPPO DI LAVORO VALUTAZIONE CARDIOVASCOLARE

GRUPPO DI LAVORO VALUTAZIONE CARDIOVASCOLARE 2013 GRUPPO DI LAVORO VALUTAZIONE CARDIOVASCOLARE IDENTIFICAZIONE DI PAZIENTI AD ALTO RISCHIO DI CARDIOTOSSICITA RADIOINDOTTA (RIHD) A cura di: Monica Anselmino (coordinatrice) Alessandro Bonzano Mario

Dettagli

Continuo a preferire. la severa giustiza. alla generosa solidarietà. Norberto Bobbio

Continuo a preferire. la severa giustiza. alla generosa solidarietà. Norberto Bobbio Continuo a preferire la severa giustiza alla generosa solidarietà. Norberto Bobbio Editoriale DAI POSITIVI RISULTATI DELLA PETIZIONE PER IL FINANZIAMENTO DEI LEA AD UNA NUOVA INIZIATIVA DIRETTA A OTTENERE

Dettagli

ITALIA COMPETENZE PER IL LAVORO DI OGGI COMPETENZE PER IL LAVORO DI DOMANI. Cisco Networking Academy CISCO NETWORKING ACADEMY.

ITALIA COMPETENZE PER IL LAVORO DI OGGI COMPETENZE PER IL LAVORO DI DOMANI. Cisco Networking Academy CISCO NETWORKING ACADEMY. Profilo ITALIA COMPETENZE PER IL LAVORO DI OGGI COMPETENZE PER IL LAVORO DI DOMANI CISCO NETWORKING ACADEMY Educazione e tecnologia sono due dei più grandi equalizzatori sociali. La prima aiuta le persone

Dettagli

Il sistema di classificazione per profili finalizzati all appropriatezza delle Cure Domiciliari

Il sistema di classificazione per profili finalizzati all appropriatezza delle Cure Domiciliari LA PROGRAMMAZIONE REGIONALE IN TEMA DI CURE DOMICILIARI E ANALISI DEL DECRETO COMMISSARIALE N. 1/2013 Il sistema di classificazione per profili finalizzati all appropriatezza delle Cure Domiciliari Annalisa

Dettagli

La lingua seconda per lo studio: aula, laboratorio, autoapprendimento. F ernanda Minuz fminuz@ jhu.edu

La lingua seconda per lo studio: aula, laboratorio, autoapprendimento. F ernanda Minuz fminuz@ jhu.edu La lingua seconda per lo studio: aula, laboratorio, autoapprendimento F ernanda Minuz fminuz@ jhu.edu Studiare in una L2 È un'attività cognitivamente complessa: apprendere (comprendere, elaborare, inquadrare,

Dettagli

Titolo evento formativo: Accuratezza del dato glicemico e management del DMT2: fin da SUBITO oltre l HbA1c.

Titolo evento formativo: Accuratezza del dato glicemico e management del DMT2: fin da SUBITO oltre l HbA1c. Titolo evento formativo: Accuratezza del dato glicemico e management del DMT2: fin da SUBITO oltre l HbA1c. Data e Sede: 1-2 dicembre 2010 - Roma Evento ECM N N. rif. ECM 10033589 crediti 9 Programma e

Dettagli

LA FORMAZIONE PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE FINANZIATA DAL FONDO SOCIALE EUROPEO 1

LA FORMAZIONE PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE FINANZIATA DAL FONDO SOCIALE EUROPEO 1 LA FORMAZIONE PER LA PA FINANZIATA DAL FSE PARTE II - CAPITOLO 2 LA FORMAZIONE PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE FINANZIATA DAL FONDO SOCIALE EUROPEO 1 LA PROGRAMMAZIONE DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME

Dettagli

Sardegna. della memoria. Collana diretta da. Romano Cannas. Gli Archivi. Su Balente e sa Emina. con Michelangelo Pira

Sardegna. della memoria. Collana diretta da. Romano Cannas. Gli Archivi. Su Balente e sa Emina. con Michelangelo Pira Sardegna Gli Archivi della memoria Collana diretta da Romano Cannas Su Balente e sa Emina con Michelangelo Pira presentazione di Bachisio Bandinu Gli Archivi della memoria Collana diretta da Romano Cannas

Dettagli

CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO. AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA Dirigente - U.O.C di Anestesia e Rianimazione

CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO. AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA Dirigente - U.O.C di Anestesia e Rianimazione INFORMAZIONI PERSONALI Nome Data di nascita 27/07/1957 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO II Fascia AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA

Dettagli

V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E

V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E Assistenza sanitaria e sociale a domicilio Servizio medico specialistico: Cardiologi, Chirurghi, Dermatologi Ematologi, Nefrologi, Neurologi Pneumologi, Ortopedici,

Dettagli

Un anno di Open AIFA

Un anno di Open AIFA Il dialogo con i pazienti. Bilancio dell Agenzia Un anno di Open AIFA Un anno di Open AIFA. 85 colloqui, 250 persone incontrate, oltre un centinaio tra documenti e dossier presentati e consultati in undici

Dettagli

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITA DI PADOVA PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI Preparato da Gruppo di Lavoro Ambulatori Clinica Ostetrico- Ginecologica Verificato da Servizio Qualità Verifica per

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI REGGIO CALABRIA

Dettagli