Lo Stato Civile in cd. La pagina dei Quesiti

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Lo Stato Civile in cd. La pagina dei Quesiti"

Transcript

1 La pagina dei Quesiti Lo Stato Civile in cd varsi in alcuna delle condizioni ostative al rilascio del passaporto altro non è che una delle dichiarazioni sostitutive previste dalla Legge n. 15/1968 (ora DPR 445/2000), autonoma e accessoria rispetto all'istanza; pertanto la responsabilità di quanto è affermato è a totale carico dell'interessato e nessuna conseguenza può derivare a carico degli operatori comunali. In considerazione di ciò i Comuni non sono tenuti a svolgere alcuna verifica circa l'attendibilità delle dichiarazioni. Ne consegue che il coniugato con prole minore non deve esibire alcun atto di assenso, contrariamente a quanto stabilito per il passaporto. Infatti la disciplina prevista per quest'ultimo documento non si applica integralmente alla carta d'identità in quanto ai fini dell'equipollenza viene richiesta soltanto la sottoscrizione della dichiarazione. Siamo sempre, lo si ribadisce, nell'ambito della disciplina del rilascio della carta di identità. b) Qualora invece il cittadino debba richiedere il passaporto, la procedura semplificata dettata dal DPR 649/1974 non può trovare applicazione proprio perché è limitata al rilascio della carta di identità. Dunque, per l'ottenimento del passaporto il genitore con prole minorenne deve avere l'assenso dell'altro genitore. La sottoscrizione dell'atto di assenso non deve essere autenticata, essendo sufficiente la sottoscrizione davanti al dipendente addetto alla ricezione della domanda ovvero la sottoscrizione e l'allegazione di un documento di identità del sottoscrittore. (cfr. in tal senso Circ. Min. Interno n del ). Dunque, fermo restando il fatto che per il rilascio del passaporto a genitore con prole minorenne è necessario l'atto di assenso dell'altro genitore, nel caso segnalato la madre potrà rendere validamente l'atto di assenso senza recarsi negli uffici comunali o in questura, semplicemente sottoscrivendo la dichiarazione e corredandola di un documento di identità. In mancanza dell'atto di assenso da parte della madre è necessario l'intervento del giudice tutelare. Renzo Calvigioni, esperto e docente ANUSCA ANUSCA ha predisposto un nuovo strumento formativo, divulgativo e di approfondimento inerente le specifiche materie dello stato civile. In una raccolta di cd vengono esposte in maniera esauriente e completa le seguenti tematiche: Normativa e procedure in materia di cittadinanza Contiene l'esposizione della normativa inerente l'acquisto, perdita e riacquisto della cittadinanza italiana e le indicazioni relative al riconoscimento del possesso dello status civitatis italiano. Nascite, riconoscimenti, adozioni L'esposizione riguarda le problematiche inerenti le dichiarazioni di nascita con gli aspetti relativi alla filiazione legittima e naturale, ai riconoscimenti ed alle adozioni. Problematiche del nome e del cognome Viene affrontata la disciplina del nome e del cognome, esaminando le possibili scelte da parte degli interessati e gli adempimenti obbligatori dell'ufficiale di stato civile. Pubblicazioni, matrimonio, divorzio Contiene l'esposizione della normativa relativa alle pubblicazioni di matrimonio, con gli adempimenti e le procedure da seguire, riguardo alle diverse forme di celebrazione alle eventuali vicende successive (separazione, divorzio, annullamento). Trascrizione di atti, provvedimenti e sentenze dall'estero Vengono affrontate le problematiche degli atti di stato civile, dei provvedimenti e delle sentenze che vengono trasmesse dall'estero ai fini della trascrizione. Ogni cd contiene il seguente materiale: Una registrazione video di una lezione sull'argomento predefinito, tenuta dal Dr. Calvigioni. Una presentazione, in formato Power point. Una relazione scritta. Una raccolta di leggi e circolari. Un testo scritto contenente suggerimenti e procedure. Una serie di domande e risposte sull'argomento. Si tratta sicuramente di uno strumento prezioso per chi opera nell'ufficio di stato civile e deve quotidianamente affrontare le numerose problematiche connesse allo svolgimento del servizio, spesso complicate da un quadro normativo e da una casistica quantomai vasta: l'utilizzo del cd favorirà l'apprendimento della tematica affrontata e consentirà di eseguire correttamente gli adempimenti previsti, oltre a rappresentare un aiuto sempre a disposizione sulla scrivania, uno strumento in più per operare con quel livello di professionalità che oramai viene richiesta costantemente a chi opera nei servizi demografici. Per informazioni: 13

2 continua da pag. 1 - Finalmente risolto il giallo del middle-name dei Filippini Anno XIX, numero 12 DICEMBRE 2004 saporto come "givenames" Cognome di mezzo, quello che viene indicato sul passaporto come "middlename". Il figlio di Filippini, regolarmente uniti in matrimonio, avrà: Cognome = al cognome del padre Nome = al nome che verrà assegnato dai genitori (non esistono al proposito prescrizioni particolari su doppi nomi o nomi "strani") Cognome di mezzo = cognome della madre Il figlio di Filippini, non uniti in matrimonio, avrà: Cognome = al cognome del padre, se lo ha riconosciuto Nome = al nome che verrà assegnato dai genitori (non esistono al proposito prescrizioni particolari su doppi nomi o nomi "strani") Cognome di mezzo = cognome della madre, se lo ha riconosciuto Il figlio naturale riconosciuto esclusivamente dalla madre Filippina, avrà: Cognome = al cognome del padre Nome = al nome che verrà assegnato dai genitori (non esistono al proposito prescrizioni particolari su doppi nomi o nomi "strani") Cognome di mezzo = omesso Dunque è chiaro che un Filippino che ha solo un cognome, senza il cognome di mezzo, è un figlio riconosciuto dalla sola madre. Questa particolarità nell'assegnazione dei nomi ha provocato una serie di incomprensioni tra le varie anagrafi, anche perché diversi consolati Filippini avevano dato indicazioni diverse. Da una parte era stato indicato di omettere, nella registrazione anagrafica, il cognome di mezzo, facendo diventare tutti i Filippini riconosciuti da un solo genitore. Un altro consolato aveva indicato di inserire il "cognome di mezzo" come parte del "cognome di tipo italiano". Un altro, infine, aveva indicato di inserire il "cognome di mezzo", come parte del "nome di tipo italiano". Al fine di verificare una volta per tutte quale fosse la modalità corretta, secondo la normativa Filippina, di riportare nei documenti italiani le esatte generalità dei cittadini filippini è stato posto un quesito alla cancelleria consolare dell'ambasciata Filippina in Italia. Con nota del 16/11/2004 il Console Generale delle Filippine in Italia ha indicato che: "il middlename dovrà essere indicato dopo il nome proprio". Dunque il middle name, nei documenti italiani, deve essere riportato come parte del nome e non omesso. Il Console generale rimane comunque disponibile per dirimere altri particolari casi a questi numeri TEL. 06/ ; FAX 06/ Ringraziando il Console Generale Teresita V. Berner per la gentilezza e la premura prestata alle nostre richieste, invitiamo tutti colleghi ad adeguare le nuove registrazioni anagrafiche a quanto autorevolmente indicato. Embassy of the Philippines Agostino Pasquini Roma. La sezione Consolare dell'ambasciata della Repubblica delle Filippine ha il piacere di informare il Vostro spettabile ufficio sulla corretta registrazione anagrafica di cittadini filippini nati o residenti in Italia. Il nome completo di un cittadino filippino è composto generalmente dal nome proprio (Givenames*), dal cognome (Surname*) e da un cognome di mezzo (Middlename*) indicato di norma immediatamente dopo il nome proprio. Nel caso di figlio naturale, quando sia riconosciuto dal padre naturale, la registrazione avverrà regolarmente come per un figlio legittimo, mentre se non è riconosciuto dal padre naturale, questi dovrà assumere il solo cognome principale materno (Surname*) e non avrà alcun nome di mezzo (Middlename*). La Sezione Consolare dell'ambasciata della Repubblica delle Filippine, rimanendo a disposizione per altri eventuali chiarimenti, coglie l'occasione per porgere distinti saluti. Teresita V. Berner Console generale (*) I nomi tra parentesi fanno riferimento alla dicitura indicata sul passaporto filippino. ANUSCA Meccanica Valentini Alessio costruzioni meccaniche - prototipi Via Malpighi, Faenza (RA) - tel. e fax 0546/ Internet: Timbratrici a secco da tavolo elettriche e manuali Direttore Resp.le Primo Mingozzi Vice Direttore Paride Gullini Redazione Primo Mingozzi, Paride Gullini, Sauro Dal Fiume, Silvia Zini. 14 Questo periodico è associato all Unione Stampa Periodica Italiana

3 continua da pag. 1 - L intervento del presidente dell EVS Schlacher di Stato Civile vi porgo il saluto di tutti i colleghi del Belgio, della Germania, dei Paesi Bassi, della Polonia, della Slovacchia, della Slovenia, della Svizzera e dell'austria. E credo di potervi aggiungere anche già gli amici dell'inghilterra e della Scozia, che aderiranno alla nostra associazione fra breve. In primo luogo, vorremmo ringraziarvi del gentile invito, dell'ospitalità e delle piacevoli ore trascorse insieme, sia nell'ambito dei colloqui tecnici, sia nei momenti informali. Permettermi, poi, di esprimere i più sinceri auguri per il completamento della prima fase della costruzione del vostro grande progetto, l'accademia per gli ufficiali di stato civile di Castel San Pietro Terme. Che anche la seconda tappa ed il completamento di quest'opera straordinaria possano essere coronati da successo e riuscire altrettanto bene! L'Accademia è uno strumento didattico ad alto livello scientifico destinato a promuovere l'aggiornamento e l'approfondimento professionale. Essa apre un capitolo nuovo nel campo della formazione professionale in questo specifico settore e pone l'anusca all'avanguardia in Europa. Noi, suoi amici europei, conosciamo I'ANUSCA da ormai quasi venticinque anni. Ne apprezziamo la competenza, la professionalità ed anche l'eccellente rivista. In fatto di contatti internazionali i colleghi italiani sono sempre stati in prima fila. Signore e signori, L'Europa unita oggi non è più una visione, bensì una realtà. La nostra Europa è un qualcosa di unico nella storia: rappresenta il tentativo riuscito di unificare un continente lacerato da differenze ideologiche e nazionali attraverso strumenti democratici, senza violenze e senza guerre. L'Europa dei Quindici è diventata l'europa dei Venticinque. L'Est e l'ovest si sono ritrovati. Si è trattato di una giornata di giubilo per tutta l'europa, una giornata dalla portata storica. La nostra Associazione Europea, che mi piacerebbe definire come un'europa in miniatura, è orgogliosa di aver saputo anticipare questo processo di allargamento già nel L'associazione polacca fa parte dei nostri membri fondatori, mentre gli amici slovacchi e sloveni si sono uniti a noi nel maggio 2003 ovvero dall'inizio di quest'anno. L'allargamento darà un nuovo impulso al processo di integrazione europea. Tutti noi dobbiamo alimentare le nostre speranze, avere fiducia, cogliere le opportunità e superare i timori. Speriamo che anche il necessario ampliamento dell'ue verso l'interno cominci a decollare! Continuamente si pone, infatti, la domanda: ma dove restano le conseguenze a livello personale di questa nuova architettura europea? Come procede l'europa dei cittadini? Per troppo tempo ci si è limitati a vedere l'europa esclusivamente sotto il profilo politico ed economico, ma l'europa è anche una comunità di diritto, uno spazio di diritto comune. Al di là dell'economia, della moneta unica e della sicurezza vi sono di certo altri importanti fattori di integrazione. Ricordando che abbiamo quasi 450 milioni di abitanti penso in primo luogo anche al diritto di famiglia e alle normative in materia di stato civile. La vera integrazione ha luogo attraverso la cooperazione viva, quotidiana tra le persone al di là dei confini di stato. Similmente a molte altre istituzioni, anche l'associazione europea è pronta alla cooperazione. Siamo convinti, e tra l'altro ci viene anche sempre confermato, che i suggerimenti, i pareri ed il contributo di chi lavora sul campo sono utili, auspicabili e sempre benaccetti. Colleghi, colleghe! È già la quarta volta che la nostra Federazione Europea invita ad un congresso internazionale. Ricordiamo gli appuntamenti di Castel San Pietro Terme, Strykow in Polonia, Graz in Austria e, quest'anno, Wurzburg in Germania. In questa piacevole atmosfera abbiamo avuto modo di affrontare molte questioni tecniche e di elaborare proposte di armonizzazione, che abbiamo poi trasmesso ai vari organi nazionali ed europei. Dobbiamo sforzarci di moltiplicare la partecipazione di esponenti della politica, dei ministeri, delle università e delle istituzioni europee ai nostri congressi. Forse il nuovo commissario europeo per la giustizia, le libertà e la sicurezza, 24 Convegno Nazionale di Bellaria: da sinistra, Carmelina Grechi (direttore generale Comune di Terni), Hannes Schlacher (presidente EVS), Beatrice Rancetti (presidente Ass.ne Svizzera) e Damiano Ferrari (vice presidente Ass.ne Svizzera). mostrerà interesse per il nostro lavoro. Dopo il 6 novembre ci adopreremo per stabilire dei contatti. Signore e signori, cari colleghi e care colleghe, Noi che veniamo dalla pratica conosciamo bene le preoccupazioni e le difficoltà dei cittadini e della nostra categoria. Non a caso, siamo proprio noi che, giorno per giorno, fungendo da primi interlocutori nell'ambito dei nostri comuni, ci troviamo esposti in prima linea. È ora, che l'europa dei deputati e delle istituzioni si trasformi anche in un'europa dei cittadini, un'europa, cioè, in cui si ponga in primo piano la persona in tutti i suoi principali ambiti d'azione. Non aspettiamoci, però, risposte semplici e veloci né formule magiche! Riuscire a ridurre ad un denominatore comune 25 ordinamenti nazionali è un'impresa epocale, una maratona giuridica. L'Europa continuerà ad integrarsi, poiché non vi sono alternative sensate ad una sempre più stretta unione tra gli stati europei. Anche la nostra Associazione europea continuerà a crescere, da pianticella ad albero. Continuiamo su questa strada! Senza manie di grandezza: anche a piccoli passi si arriva al traguardo! Ora è importante che coltiviamo i contatti internazionali esistenti, ravvivandoli continuamente, ma anche che cerchiamo nuovi rapporti. E gli incontri tra singole persone, tra comuni, paesi, associazioni sono il miglior modo per farlo. Non la burocrazia dall'alto, bensì solo la coscienza che si sviluppa dal basso può generare unità e coesione! Signore e signori, gli amici dall'estero augurano al Convegno nazionale di quest'anno una buona riuscita. Ringraziamo l'anusca della sua amicizia e auguriamo ai suoi rappresentanti di proseguire sulla strada del successo e di continuare a produrre grandi idee ad alto livello professionale. Anno XIX, numero 12 DICEMBRE

4 16 Anno XIX, numero 12 DICEMBRE 2004 A d un recente convegno a Viterbo, promosso dal Ministero dell'interno con la collaborazione della locale università, siamo stati interessati da un'interessantissima ricerca sul ruolo dello Stato Civile in epoca napoleonica nel Viterbese e in particolare a Valentano a cura di Romualdo Luzi. L'intervento dello studioso fa risalire al Concilio di Trento ( ). Nato per la conciliazione con i protestanti nell'ambito della riforma della Chiesa Romana, il Concilio incise in modo singolare scrive Romualdo Luzi anche nella disciplina ecclesiastica di tipo organizzativo tanto che nella scissione del 22 novembre 1563 sulla Doctrina de sacramento matrimonii si stabiliva che i Parroci fossero obbligati ad annotare in appositi registri i battesimi ed i matrimoni celebrati. Nascevano in questo modo, seppure in una forma embrionale, i primi registri dello Stato Civile, anche perché, Curiosità Alle origini dei Servizi di Stato Civile di Primo Mingozzi oltre alla registrazione dei battezzati e dei matrimoni, i parroci istituivano anche i registri per l'annotazione dei defunti e diedero vita, da quel momento, ad un primitivo e singolare servizio anagrafico con la compilazione dei cosiddetti stati d'anime che costituiscono, in pratica, gli stati di famiglia ante litteram. Secondo l'autore della ricerca tali atti sono particolarmente utili sino al 1870 tant'è che i registri di stato civile li ritroviamo soltanto a partire dal 1871, dieci anni dopo la proclamazione del Regno d'italia (1861) nonostante il governo dell'epoca nel 1865 avesse emanato l'ordinamento dello stato civile ricalcato su quello del codice francese. Da qui la correlazione con il codice napoleonico promulgato il 13 giugno 1809, in cui si prescriveva l'obbligo di istituire il servizio di Stato Civile comprendenti cittadinanza, nascita, matrimonio e morte. Nel Viterbese, l'ordinanza che ordinava la compilazione degli atti di nascita a decorrere dal 1 gennaio 1810 è del Sottoprefetto di Viterbo, Giovanni Galantara. Si tratta di una circolare singolare, sia per le considerazioni circa il rapporto fra il nuovo stato laico e le problematiche di fede e di religione, in quanto, sottolinea Luzi, non va dimenticato il momento di grave scontro tra Impero e Papato, culminato addirittura con l'arresto di Pio VII e la sua deportazione a Savona. Comunque era un testo abbastanza persuasivo allorchè ordinava che i fanciulli, i cui atti di nascita non fossero iscritti nel registro, saranno privi di successione, dichiarati bastardi e privati dei diritti civili. Poi precisa le leggi francesi veglianti in tutto ciò che tende alla tranquillità e alla felicità delle famiglie hanno stabilito che i Maires, cioè gli uomini più rispettabili di ogni Comune, siano i redattori ed i conservatori degli atti più impor- 24 Congresso Nazionale di Bellaria:(da sinistra) Primo Mingozzi, Gianni Scenna (sindaco di Bellaria), Paride Gullini (presidente ANUSCA) e Domenico Linarello in attesa dell arrivo del Sottosegretario Sen. Antonio D Alì.

5 tanti della vita sociale. La circolare del Sottoprefetto insiste: L'iscrizione nel Registro è un atto puramente civile che non dispensa l'uomo religioso all'osservanza dei doveri cerso la Chiesa che dice: ogni cattolico non potrà fare a meno di domandare al curato di esercitare sopra i suoi figli che nascono i diritti della religione medesima, cioè la nascita, il matrimonio e rendere gli ultimi uffici ai morti. Pur da questo affrettato riassunto di un testo molto più ampio e documentato emerge che possiamo sostanzialmente dire che, salvo poche e comprensibili varianti, il formulario utilizzato è praticamente uguale a quello attuale e che quindi, dopo due secoli, ben poco è cambiato per lo Stato Civile. Concludiamo questa piacevole rappresentazione d'altri tempi con la registrazione di un bambino illegittimo. Dice il documento: L'anno milleottocentotredici, il giorno undici del mese di gennaio alle ore nove della mattina, avanti di noi, Domenico Corradi, Maire ufficiale dello Stato Civile del Comune di Valentano, cantone di tal nome, Dipartimento di Roma, è comparso Pellegrino Masetti, ortolano di anni quaranta domiciliato in Valentano, il quale ha trovato sulla porta dell'antico Convento detto il Ritiro di Valentano, un bambino tal quale esso ce lo presenta avvolto e vestito in un pannolino bianco, ricoperto con una mantella di lana e fascia ordinaria con fazzoletto di lino lacero sulla testa e dopo aver visitato il bambino abbiamo riscontrato che egli era di sesso mascolino, che sembrava avere l'età di un giorno, con un biglietto fra le fasce, indicante esser stato battezzato col nome di Giovanni Paloma. In seguito abbiamo iscritto il bambino, sotto il nome e cognome di Giovanni Paloma, ed abbiamo ordinato che fosse rimesso all'ospedale dei Protetti di Viterbo, del chè abbiamo formato precesso verbale alla presenza dei Signori. Comunque possiamo concludere che, nonostante le vicissitudini della storia, l'originario sistema dei registri nelle parrocchie ha anticipato i servizi di Stato Civile e Anagrafe dei giorni nostri, che la ricerca di Romualdo Luzi ha messo in risalto attraverso il testo che, bene o male, abbiamo cercato di riassumere. La nuova tessera Tra le tante novità della campagna tesseramento 2005 appena lanciata c'è, sicuramente, la nuova tessera per i soci ANUSCA. Va in archivio quella cartacea che sarà sostituita da una nuova tessera in formato plastico (tipo bancomat) che riporterà sul fronte una bella foto a colori dell'accademia e sul retro un codice a barre e dieci caselle per l'affissione del bollino che conferma il versamento della quota annuale. La tessera plastificata sarà inviata una sola volta a tutti i soci (Enti ed individuali) nuovi o che rinnoveranno la propria adesione all'anusca, i quali poi riceveranno, per ogni quota annuale versata, un bollino da apporre sulla nuova tessera associativa. Il tuo Comune è iscritto all Anusca. E tu? Iscriviti e cresci con noi! Auguri di Buon Natale e di un Felice Anno Nuovo! 17 Anno XIX, numero 12 DICEMBRE 2004

6 Anno XIX, numero 12 DICEMBRE Convegno Nazionale di Anusca Novità: ecco i Video cd Commenti molto positivi per i corsi di formazione in video cd, inerenti lo stato civile, presentati in occasione del XXIV Convegno Nazionale ANUSCA. I convegnisti hanno avuto modo di prendere visione, di valutare e di apprezzare questo nuovo strumento formativo predisposto dall'associazione, contenente una lezione video tenuta dall'esperto ANUSCA Renzo Calvigioni, manifestando grande interesse ed approfittando della promozione legata al Convegno per prenotarne l'acquisto. Ricordiamo che ogni cd contiene, oltre alla lezione video, una presentazione con gli aspetti di maggior rilievo, una relazione scritta, una cospicua raccolta di leggi e circolari, una serie di suggerimenti su procedure specifiche, numerose domande e risposte con casi pratici e soluzioni possibili. Particolare apprezzamento è stato manifestato per il contenuto globale dei diversi cd, ognuno dei quali affronta in maniera completa le tematiche relative alla cittadinanza, alle nascite, riconoscimenti ed adozioni, alle problematiche del nome e del cognome, alle pubblicazioni ed ai matrimoni, alla trascrizione degli atti, sentenze e provvedimenti dall'estero. Un nuovo prodotto, uno strumento in più che ANUSCA mette a disposizione degli operatori e degli ufficiali di stato civile, che sarà sicuramente d'aiuto nello svolgimento degli adempimenti, verso una migliore efficienza del servizio stesso. 18

POSIZIONE MATRIMONIALE

POSIZIONE MATRIMONIALE Mod. I Prot. n. DIOCESI DI PARROCCHIA Via Comune Cap Provincia POSIZIONE MATRIMONIALE GENERALITÀ Fidanzato Fidanzata Cognome e nome 1 Luogo e data di nascita Luogo e data di battesimo Religione Stato civile

Dettagli

Decreto del Ministro degli affari esteri 30 dicembre 1978, n.4668 bis, Regolamento per il rilascio dei passaporti diplomatici e di servizio.

Decreto del Ministro degli affari esteri 30 dicembre 1978, n.4668 bis, Regolamento per il rilascio dei passaporti diplomatici e di servizio. Decreto del Ministro degli affari esteri 30 dicembre 1978, n.4668 bis, Regolamento per il rilascio dei passaporti diplomatici e di servizio. 1. I passaporti diplomatici e di servizio, di cui all'articolo

Dettagli

Legge federale su l acquisto e la perdita della cittadinanza svizzera

Legge federale su l acquisto e la perdita della cittadinanza svizzera Legge federale su l acquisto e la perdita della cittadinanza svizzera (Legge sulla cittadinanza, LCit) 1 141.0 del 29 settembre 1952 (Stato 1 gennaio 2013) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera,

Dettagli

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo?

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? In Italia, secondo valutazioni ISTAT, i nonni sono circa undici milioni e cinquecento mila, pari al 33,3% dei cittadini che hanno dai 35 anni in su. Le donne

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE E LA CONSEGNA DELLE DOMANDE DI ISCRIZIONE ANNO SCOLASTICO 2015/2016

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE E LA CONSEGNA DELLE DOMANDE DI ISCRIZIONE ANNO SCOLASTICO 2015/2016 ISTITUTO COMPRENSIVO DI PASIAN DI PRATO Pasian di Prato (UD) - Via Leonardo da Vinci, 23 - C.A.P. 33037 tel/fax: 0432 699954 e-mail: ddpasian@tin.it udic856004@istruzione.it udic856004@pec.istruzione.it

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

Prot. n. 505 Verona, 11/02/2015 LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA

Prot. n. 505 Verona, 11/02/2015 LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA procede alla raccolta di domande al fine di effettuare selezioni per eventuali assunzioni con contratto subordinato, a tempo determinato, relativamente al Festival Areniano

Dettagli

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti L UNIONE EUROPEA Prima di iniziare è importante capire la differenza tra Europa e Unione europea. L Europa è uno dei cinque continenti, insieme all Africa, all America, all Asia e all Oceania. Esso si

Dettagli

Guida alla promozione, all adesione e al sostegno dell iniziativa europea Uno di Noi.

Guida alla promozione, all adesione e al sostegno dell iniziativa europea Uno di Noi. Guida alla promozione, all adesione e al sostegno dell iniziativa europea Uno di Noi. 6 maggio 2013 Perché l embrione umano è già uno di noi Comitato italiano UNO DI NOI Lungotevere dei Vallati 10, 00186

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

-ALL'ANUSCA CASTEL S.PIETRO TERME (BO)

-ALL'ANUSCA CASTEL S.PIETRO TERME (BO) Servizi Demografici Prot. Uscita del 2410412015 Numero: 0001307 Classifica: 15100.area 3 2 lo11 411 1101 112 1,11,11 11 ji DIPARTIMENTO PER GLI AFFARI INTERNI E TERRITORIALI Roma, 24 aprile 2015 - AI SIGG.

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA PRESENTAZIONE DI ISTANZE E DICHIARAZIONI PER VIA TELEMATICA

REGOLAMENTO PER LA PRESENTAZIONE DI ISTANZE E DICHIARAZIONI PER VIA TELEMATICA COMMUNE DE GRESSAN REGOLAMENTO PER LA PRESENTAZIONE DI ISTANZE E DICHIARAZIONI PER VIA TELEMATICA Approvazione deliberazione del Consiglio comunale n. 10 del 13/01/2012 del Consiglio comunale n. del Art.

Dettagli

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI L argomento che tratterò è molto discusso in tutto il mondo. Per introdurlo meglio inizio a darvi alcune informazioni sul matrimonio omosessuale, il quale ha sempre

Dettagli

DOMANDA DI ISCRIZIONE A.S. 2014/2015 SCUOLA DELL INFANZIA

DOMANDA DI ISCRIZIONE A.S. 2014/2015 SCUOLA DELL INFANZIA ISTITUTO COMPRENSIVO CRESPELLANO Via IV Novembre, 23 Valsamoggia (BO) 40056 Località - Crespellano Tel. 051/6722325 051/960592 Fax. 051/964154 - C.F. 91235100376 E-mail: boic862002@istruzione.it - iccrespellano@virgilio.it

Dettagli

Gli stranieri in Italia

Gli stranieri in Italia Gli stranieri in Italia E straniero, evidentemente, chi non è cittadino italiano. Tuttavia, nell epoca della globalizzazione questa definizione negativa non è più sufficiente per identificare le regole

Dettagli

Il Documento è diviso in tre parti e dotato di un indice per agevolare la consultazione.

Il Documento è diviso in tre parti e dotato di un indice per agevolare la consultazione. L erogazione dell assistenza in favore dei cittadini stranieri non può prescindere dalla conoscenza, da parte degli operatori, dei diritti e dei doveri dei cittadini stranieri, in relazione alla loro condizione

Dettagli

CHE COS È L INDULGENZA?

CHE COS È L INDULGENZA? CHE COS È L INDULGENZA? La dottrina dell'indulgenza è un aspetto della fede cristiana, affermato dalla Chiesa cattolica, che si riferisce alla possibilità di cancellare una parte ben precisa delle conseguenze

Dettagli

Modulo "Dichiarazione di residenza" per soggetti senza fissa dimora abituale

Modulo Dichiarazione di residenza per soggetti senza fissa dimora abituale ISSN 1127-8579 Pubblicato dal 12/02/2013 All'indirizzo http://www.diritto.it/docs/34613-modulo-dichiarazione-di-residenza-persoggetti-senza-fissa-dimora-abituale Autori: Modulo "Dichiarazione di residenza"

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine

Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine Informazioni su CheBanca! Denominazione Legale: CheBanca! S.p.A. Capitale Sociale: Euro 220.000.000 i.v. Sede Legale: Via Aldo Manuzio, 7-20124 MILANO

Dettagli

Richiesta accesso agli atti

Richiesta accesso agli atti ISTITUTO TECNICO STATALE COMMERCIALE E PER GEOMETRI GUGLIELMO MARCONI Corso dei Martiri pennesi n 6 65017 PENNE (PESCARA) Tel.Presidenza 085.82.79.542 Segreteria e Fax 085.82.70.776 C.F.: 80005810686 -

Dettagli

Legge 15 luglio 1966 n. 604 Norme sui licenziamenti individuali. pubblicata nella G.U. n. 195 del 6 agosto 1966. con le modifiche della

Legge 15 luglio 1966 n. 604 Norme sui licenziamenti individuali. pubblicata nella G.U. n. 195 del 6 agosto 1966. con le modifiche della Legge 15 luglio 1966 n. 604 Norme sui licenziamenti individuali pubblicata nella G.U. n. 195 del 6 agosto 1966 con le modifiche della legge 4 novembre 2010, n. 183 (c.d. Collegato Lavoro) Legge 28 giugno

Dettagli

Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno

Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno di martedì trenta del mese di giugno, alle ore 10 e

Dettagli

12) Riconoscimento di figlio naturale da parte di donna straniera coniugata.

12) Riconoscimento di figlio naturale da parte di donna straniera coniugata. FILIAZIONE NATURALE 1) Atto di nascita di minore naturale nato all'estero. Trascrizione. Riconoscimento. L atto di nascita di un minore, nato all'estero fuori del matrimonio, deve essere trascritto, riportando

Dettagli

ECC-Net: Travel App2.0

ECC-Net: Travel App2.0 ECC-Net: Travel App2.0 In occasione del 10 anniversario dell ECC- Net, la rete dei centri europei per i consumatori lancia la nuova versione dell ECC- Net Travel App. Quando utilizzare questa applicazione?

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI E AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI E AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI E AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI Premessa L accesso agli atti ed ai documenti amministrativi, introdotto nel nostro ordinamento dalla Legge 7 agosto 1990, n. 241, costituisce

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA REGOLAMENTO 16 luglio 2014, n. 6 Regolamento per la formazione continua IL CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE nella seduta del 16 luglio 2014 visto l art. 11 della legge 31 dicembre 2012, n. 247, rubricato Formazione

Dettagli

Presentazione. DIPARTIMENTO PER GLI AFFARI INTERNI E TERRITORIALI Direzione Centrale per i Servizi Demografici Area AIRE

Presentazione. DIPARTIMENTO PER GLI AFFARI INTERNI E TERRITORIALI Direzione Centrale per i Servizi Demografici Area AIRE Presentazione Facilitare l accesso ai servizi ai cittadini, sia residenti in Italia che all estero, rappresenta uno degli obiettivi fondamentali dell Amministrazione Pubblica. Esso è ispirato al principio

Dettagli

L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE

L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE I rapporti di Eurydice PREMESSA Questo breve rapporto sull adozione dei libri di testo è nato in seguito a una specifica richiesta all unità italiana

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

10. LICENZIAMENTI INDIVIDUALI di Mauro Soldera

10. LICENZIAMENTI INDIVIDUALI di Mauro Soldera 10. di Mauro Soldera La Legge n. 92/2012 (Riforma Fornero) interviene in maniera significativa sulla disciplina dei licenziamenti individuali regolamentati dall art. 18 della Legge n. 300/1970 (Statuto

Dettagli

1 In luogo di Ministro/Ministero del tesoro e di Ministro/Ministero del bilancio e della programmazione economica,

1 In luogo di Ministro/Ministero del tesoro e di Ministro/Ministero del bilancio e della programmazione economica, L 04/01/1968 Num. 15 Legge 4 gennaio 1968, n. 15 (in Gazz. Uff., 27 gennaio 1968, n. 23). -- Norme sulla documentazione amministrativa e sulla legalizzazione e autenticazione di firme 12 3 Preambolo (Omissis).

Dettagli

Bando del Concorso Nazionale Il Paesaggio raccontato dai ragazzi. Narrazioni e immagini nell'era digitale

Bando del Concorso Nazionale Il Paesaggio raccontato dai ragazzi. Narrazioni e immagini nell'era digitale Progetto Nazionale di Educazione al Patrimonio 2011-2012 Bando del Concorso Nazionale Il Paesaggio raccontato dai ragazzi. Narrazioni e immagini nell'era digitale Presentazione Sul presupposto che si conserva

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

La popolazione in età da 3 a 5 anni residente nel comune di Bologna. Giugno 2015

La popolazione in età da 3 a 5 anni residente nel comune di Bologna. Giugno 2015 La popolazione in età da 3 a 5 anni residente nel comune di Bologna Giugno 2015 La presente nota è stata realizzata da un gruppo di lavoro dell Area Programmazione, Controlli e Statistica coordinato dal

Dettagli

1. Quali sono gli estremi per l iscrizione all Albo Nazionale Gestori Ambientali?

1. Quali sono gli estremi per l iscrizione all Albo Nazionale Gestori Ambientali? Domanda: Risposta (a cura di Maurizio Santoloci): Oggi un impresa edile che trasporta in proprio i rifiuti non pericolosi con proprio mezzo al contrario di quanto accadeva nella previdente disciplina deve

Dettagli

La/Il sottoscritta/o.. (cognome e nome) madre padre.. dell alunna/o.. (cognome e nome) CHIEDE L iscrizione dell... stess alunn per l a.s.

La/Il sottoscritta/o.. (cognome e nome) madre padre.. dell alunna/o.. (cognome e nome) CHIEDE L iscrizione dell... stess alunn per l a.s. n..reg.iscriz. n..matr. MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO Liceo Classico e Linguistico Statale ARISTOFANE 00139 ROMA - VIA MONTE RESEGONE, 3 068181809 - FAX

Dettagli

FORMULE PER GLI ATTI DELLO STATO CIVILE Allegato "A" al decreto ministeriale 5 aprile 2002

FORMULE PER GLI ATTI DELLO STATO CIVILE Allegato A al decreto ministeriale 5 aprile 2002 Decreto Ministeriale 5 aprile 2002 Approvazione delle formule per la redazione degli atti dello stato civile nel periodo antecedente l'informatizzazione degli archivi dello stato civile Articolo 1 Sono

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Prot. n. 867/A39 Brescia, 03/02/2010 IL DIRIGENTE SCOLASTICO VISTA la legge 7 agosto 1990 n.241, e successive modificazioni; VISTO il T.U. delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione

Dettagli

Sostegno della maternità e della paternità - Legge 8 marzo 2000, n. 53. (Circolare n. 4/1-S-729, in data 10 giugno 2000, del Min. Giustizia, Org.

Sostegno della maternità e della paternità - Legge 8 marzo 2000, n. 53. (Circolare n. 4/1-S-729, in data 10 giugno 2000, del Min. Giustizia, Org. Sostegno della maternità e della paternità - Legge 8 marzo 2000, n. 53. (Circolare n. 4/1-S-729, in data 10 giugno 2000, del Min. Giustizia, Org. giud., Uff, II) Con la presente nota-circolare si ritiene

Dettagli

Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA. Informati, ti riguarda!

Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA. Informati, ti riguarda! Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA Informati, ti riguarda! 3 La SEPA (Single Euro Payments Area, l Area unica dei pagamenti in euro) include 33 Paesi: 18 Paesi della

Dettagli

Senato della Repubblica. Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Senato della Repubblica. Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Progetto e Concorso Vorrei una legge che... Anno scolastico 2014-2015 1. Oggetto e finalità Il Senato della Repubblica,

Dettagli

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale Protocollo N. del. Deliberazione N. del ASSESSORATO SERVIZI SOCIALI Proposta N. 66 del 24/03/2015 SERVIZIO SERVIZI SOCIALI Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

AIRE: ANAGRAFE ITALIANI RESIDENTI ALL'ESTERO LEGGE 470/88 SULL'ISCRIZIONE ALL'AIRE

AIRE: ANAGRAFE ITALIANI RESIDENTI ALL'ESTERO LEGGE 470/88 SULL'ISCRIZIONE ALL'AIRE AIRE: ANAGRAFE ITALIANI RESIDENTI ALL'ESTERO LEGGE 470/88 SULL'ISCRIZIONE ALL'AIRE La iscrizione all'aire e' obbligatoria se la durata prevista per il soggiorno all' estero e' superiore ai dodici mesi.

Dettagli

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

Legge 20-11-1982, n. 890 Notificazioni di atti a mezzo posta e di comunicazioni a mezzo posta connesse con la notificazione di atti giudiziari.

Legge 20-11-1982, n. 890 Notificazioni di atti a mezzo posta e di comunicazioni a mezzo posta connesse con la notificazione di atti giudiziari. Legge 20-11-1982, n. 890 Notificazioni di atti a mezzo posta e di comunicazioni a mezzo posta connesse con la notificazione di atti giudiziari. Preambolo La Camera dei deputati ed il Senato della Repubblica

Dettagli

CERTIFICATO RIGUARDANTE L AGGREGAZIONE DEI PERIODI DI ASSICURAZIONE, OCCUPAZIONE O RESIDENZA. Malattia maternità decesso (assegno) invalidità

CERTIFICATO RIGUARDANTE L AGGREGAZIONE DEI PERIODI DI ASSICURAZIONE, OCCUPAZIONE O RESIDENZA. Malattia maternità decesso (assegno) invalidità COMMISSIONE AMMINISTRATIVA PER LA SICUREZZA SOCIALE DEI LAVORATORI MIGRANTI E 104 CH (1) CERTIFICATO RIGUARDANTE L AGGREGAZIONE DEI PERIODI DI ASSICURAZIONE, OCCUPAZIONE O RESIDENZA Malattia maternità

Dettagli

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Per la quarta annualità ho ricoperto il ruolo di Responsabile del Piano dell'offerta Formativa e dell Autovalutazione di

Dettagli

GUIDA di ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI e ALLA TRASPARENZA (Allegata al modulo di richiesta di accesso agli atti amministrativi)

GUIDA di ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI e ALLA TRASPARENZA (Allegata al modulo di richiesta di accesso agli atti amministrativi) GUIDA di ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI e ALLA TRASPARENZA (Allegata al modulo di richiesta di accesso agli atti amministrativi) Principali norme di riferimento 1) Legge n. 241/1990 - Nuove norme in

Dettagli

Per i licenziamenti collettivi: semplificazione delle procedure, variabilità del regime sanzionatorio e termini più stretti per le impugnazioni

Per i licenziamenti collettivi: semplificazione delle procedure, variabilità del regime sanzionatorio e termini più stretti per le impugnazioni Per i licenziamenti collettivi: semplificazione delle procedure, variabilità del regime sanzionatorio e termini più stretti per le impugnazioni di Pierluigi Rausei * La Sezione II, del Capo III (Disciplina

Dettagli

Matrimonio alle Seychelles

Matrimonio alle Seychelles Benvenuti nella nostra pagina Matrimoni! Qui potrete definire ogni dettaglio per il Vostro meraviglioso matrimonio a Praslin, La Digue o in qualsiasi piccola isola delle Seychelles, scegliendo sia le decorazioni

Dettagli

MATERNITA E CONGEDI PARENTALI. Indice

MATERNITA E CONGEDI PARENTALI. Indice MATERNITA E CONGEDI PARENTALI Indice Interdizione.pag. 2 Interruzione della gravidanza.pag. 3 Astensione obbligatoria..pag. 4 Astensione obbligatoria della madre....pag. 4 Astensione obbligatoria del padre....pag.

Dettagli

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio CREDO IN GESÙ CRISTO, IL FIGLIO UNIGENITO DI DIO La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio Incominciamo a sfogliare il Catechismo della Chiesa Cattolica. Ce ne sono tante edizioni. Tra le mani abbiamo

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Regolamento per il registro delle Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (D.A.T.)

Regolamento per il registro delle Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (D.A.T.) Regolamento per il registro delle Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (D.A.T.) Approvato con deliberazione di Consiglio comunale n. 29 del 09.06.2014 I 20099 Sesto San Giovanni (MI), Piazza della Resistenza,

Dettagli

Il Numero e la Tessera Social Security

Il Numero e la Tessera Social Security Il Numero e la Tessera Social Security Il Numero e la Tessera Social Security Avere un numero di Social Security è importante perché è richiesto al momento di ottenere un lavoro, percepire sussidi dalla

Dettagli

ISTRUZIONI MOD.COM1 - COMUNICAZIONE - Esercizi di commercio al dettaglio di vicinato AVVERTENZE GENERALI

ISTRUZIONI MOD.COM1 - COMUNICAZIONE - Esercizi di commercio al dettaglio di vicinato AVVERTENZE GENERALI ISTRUZIONI MOD.COM1 - COMUNICAZIONE - Esercizi di commercio al dettaglio di vicinato AVVERTENZE GENERALI SI AVVERTE CHE PER LA CORRETTA COMPILAZIONE DEL MOD.COM1, È NECESSARIA UNA PRELIMINARE ATTENTA LETTURA

Dettagli

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Celebriamo Colui che tu, o Vergine, hai portato a Elisabetta Sulla Visitazione della beata vergine Maria Festa del Signore Appunti dell incontro

Dettagli

Il numero dei parlamentari: dati e comparazioni (AA.SS. 1178, 1633, 2821, 2848, 2891 e 2893)

Il numero dei parlamentari: dati e comparazioni (AA.SS. 1178, 1633, 2821, 2848, 2891 e 2893) N. 26 - Il numero dei parlamentari: dati e comparazioni (AA.SS. 1178, 1633, 2821, 2848, 2891 e 2893) 1. IL NUMERO DEI PARLAMENTARI NELLE DIVERSE COSTITUZIONI La scelta del numero dei parlamentari è un

Dettagli

Trieste, 25 ottobre 2006

Trieste, 25 ottobre 2006 Trieste, 25 ottobre 2006 PRESENTAZIONE DEL BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2005 DEL GRUPPO GENERALI AGLI STUDENTI DELL UNIVERSITA DI TRIESTE INTERVENTO DELL AMMINISTRATORE DELEGATO GIOVANNI PERISSINOTTO Vorrei

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2011 Progetto Istanze On Line 21 febbraio 2011 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 PROGETTO ISTANZE ON LINE... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco?

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Le elezioni per il prossimo Parlamento europeo sono state fissate per il 22-25 maggio 2014. Fra pochi mesi quindi i popoli europei

Dettagli

Legislazione italiana ed europea a confronto

Legislazione italiana ed europea a confronto Legislazione italiana ed europea a confronto NATI INDESIDERATI Riconoscimento del nato e parto anonimo di Graziana Campanato 1 Filiazione legittima e naturale La nostra legislazione distingue la filiazione

Dettagli

Legge sulla protezione dei dati personali (LPDP) 1)

Legge sulla protezione dei dati personali (LPDP) 1) 1.6.1.1 Legge sulla protezione dei dati personali (LPDP) (del 9 marzo 1987) IL GRAN CONSIGLIO DELLA REPUBBLICA E CANTONE TICINO visto il messaggio 2 ottobre 1985 n. 2975 del Consiglio di Stato, decreta:

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

Raccordo tra VAS-VIA-VIC (Valutazione ambientale, Valutazione di impatto ambientale, Valutazione di incidenza)

Raccordo tra VAS-VIA-VIC (Valutazione ambientale, Valutazione di impatto ambientale, Valutazione di incidenza) Allegato 2 Raccordo tra VAS-VIA-VIC (Valutazione ambientale, Valutazione di impatto ambientale, Valutazione di incidenza) Sono molto frequenti le situazioni in cui l obbligo di effettuare valutazioni ambientali

Dettagli

NEL 1600. Ma la prima metà del '600 fu dominata dalla guerra dei Trent'anni. combattuta dal 1618 al 1648

NEL 1600. Ma la prima metà del '600 fu dominata dalla guerra dei Trent'anni. combattuta dal 1618 al 1648 NEL 1600 1. c'erano Stati che avevano perso importanza = SPAGNA ITALIA- GERMANIA 2. altri che stavano acquisendo importanza = OLANDA INGHILTERRA FRANCIA Ma la prima metà del '600 fu dominata dalla guerra

Dettagli

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Il primo maggio 2015 si inaugura a Milano l EXPO, un contenitore di tematiche grandi come l universo: "Nutrire il pianeta. Energia per la vita. Una

Dettagli

Diritti di cui all art. 7 del D.lgs.196 del 30 giugno 2003. Informativa resa ai sensi dell art 13 del D.Lgs. 196/2003

Diritti di cui all art. 7 del D.lgs.196 del 30 giugno 2003. Informativa resa ai sensi dell art 13 del D.Lgs. 196/2003 Diritti di cui all art. 7 del D.lgs.196 del 30 giugno 2003 Informativa resa ai sensi dell art 13 del D.Lgs. 196/2003 Vi informiamo che l art. 7 del d.lgs.196/03 conferisce agli interessati l esercizio

Dettagli

OPERATORI TECNICI ALTA SCUOLA TECNICI ALTA SCUOLA FORMAZIONE ED AGGIORNAMENTO

OPERATORI TECNICI ALTA SCUOLA TECNICI ALTA SCUOLA FORMAZIONE ED AGGIORNAMENTO OPERATORI TECNICI ALTA SCUOLA TECNICI ALTA SCUOLA FORMAZIONE ED AGGIORNAMENTO 1 GENERALITA L Alta Scuola nasce in Italia nel XV sec. I tra i grandi maestri, i più noti ci sono: Giambattista Pignatelli,

Dettagli

TRIBUNALE DI FIRENZE Presidenza Viale Guidoni n.61-50127 Firenze -lei. 0557996279 -fax 0557996384 e-mail: presidenza.tribunale.firenze@qiustizia.

TRIBUNALE DI FIRENZE Presidenza Viale Guidoni n.61-50127 Firenze -lei. 0557996279 -fax 0557996384 e-mail: presidenza.tribunale.firenze@qiustizia. TRIBUNALE DI FIRENZE Presidenza Viale Guidoni n.61-50127 Firenze -lei. 0557996279 -fax 0557996384 e-mail: presidenza.tribunale.firenze@qiustizia.it Firenze,.18. (?D.-l ~ AI SIGG.RI PRESIDENTIDEGLI ORDINI

Dettagli

OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE

OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE FOGLIO INFORMATIVO OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e forma giuridica Cassa di

Dettagli

L. 21 novembre 1967, n. 1185 (1). Norme sui passaporti (1/a) (1/circ). Disposizioni generali

L. 21 novembre 1967, n. 1185 (1). Norme sui passaporti (1/a) (1/circ). Disposizioni generali L. 21 novembre 1967, n. 1185 (1). Norme sui passaporti (1/a) (1/circ). Disposizioni generali 1. Ogni cittadino è libero, salvi gli obblighi di legge, di uscire dal territorio della Repubblica, valendosi

Dettagli

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Dialoghi tra scuole d Europa: esperienze e curricola a confronto Scuola media Manzoni Lucarelli di Bari - Carbonara 21

Dettagli

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ====================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

Dettagli

Art. 11 Studio di Impatto Ambientale (S.I.A.) Art. 12 Definizione dei contenuti del S.I.A. (scoping)

Art. 11 Studio di Impatto Ambientale (S.I.A.) Art. 12 Definizione dei contenuti del S.I.A. (scoping) LEGGE REGIONALE 18 maggio 1999, n. 9 DISCIPLINA DELLA PROCEDURA DI VALUTAZIONE DELL'IMPATTO AMBIENTALE Testo coordinato con le modifiche apportate da: L.R. 16 novembre 2000 n. 35 Titolo III PROCEDURA DI

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE Modello 730 precompilato e fatturazione elettronica Roma, 11 marzo 2015 2 PREMESSA Signori

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL REGISTRO DELLE DICHIARAZIONI ANTICIPATE RELATIVE AI TRATTAMENTI SANITARI (TESTAMENTO BIOLOGICO)

REGOLAMENTO PER IL REGISTRO DELLE DICHIARAZIONI ANTICIPATE RELATIVE AI TRATTAMENTI SANITARI (TESTAMENTO BIOLOGICO) CITTÀ DI OZIERI PROVINCIA DI SASSARI REGOLAMENTO PER IL REGISTRO DELLE DICHIARAZIONI ANTICIPATE RELATIVE AI TRATTAMENTI SANITARI (TESTAMENTO BIOLOGICO) Approvato con Delibera del Consiglio Comunale nr.

Dettagli

qf/lf7/ca~/,1n,lib/f7/c E/;~jk//,1f7 é'~("c7a,i/o d'ej/)'e/%~owp,~n/,i(a/;,'/,i('

qf/lf7/ca~/,1n,lib/f7/c E/;~jk//,1f7 é'~(c7a,i/o d'ej/)'e/%~owp,~n/,i(a/;,'/,i(' qf/lf7/ca~/,1n,lib/f7/c E/;~jk//,1f7 é'~("c7a,i/o d'ej/)'e/%~owp,~n/,i(a/;,'/,i('!11~",fi:j:/lé'i7(?:/l(?/u~/(v,',f7t:{(jn~/lrt//lé':/iu kyjlf?jtf..ét:'é' h l/m f /tf7.. ~t:;'j/i'é' (~/;àk//lrt /IUXr(;/lrT~

Dettagli

COMUNE DI MASSA DI SOMMA Provincia di Napoli www.comunedimassadisomma.na.gov.it PEC: protocollo.massadisomma@cstnapoli.legalmail.

COMUNE DI MASSA DI SOMMA Provincia di Napoli www.comunedimassadisomma.na.gov.it PEC: protocollo.massadisomma@cstnapoli.legalmail. COMUNE DI MASSA DI SOMMA Provincia di Napoli www.comunedimassadisomma.na.gov.it PEC: protocollo.massadisomma@cstnapoli.legalmail.it bollo di 16,00 da apporre solo se si richiedono copie conformi Al Responsabile

Dettagli

Roma, 13 dicembre 2011 Ai Sigg. Sindaci dei Comuni Dirigenti dei Servizi Demografici dei Comuni Dirigenti degli Uffici di Statistica dei Comuni

Roma, 13 dicembre 2011 Ai Sigg. Sindaci dei Comuni Dirigenti dei Servizi Demografici dei Comuni Dirigenti degli Uffici di Statistica dei Comuni Dipartimento per i censimenti e gli archivi amministrativi e statistici Dipartimento per le statistiche sociali ed ambientali Direzione centrale delle statistiche socio-demografiche e ambientali Circolare

Dettagli

A NE T O I S AZ I C O S VE AS

A NE T O I S AZ I C O S VE AS ASSOCIAZIONE VESTA L'Associazione Culturale Vesta nasce nel 2013 dall idea di creare un laboratorio di idee destinate alla fruizione e alla valorizzazione del patrimonio storico, culturale e naturalistico

Dettagli

INDICAZIONI PER L ATTIVITÀ DEI GRUPPI DI ACQUISTO SOLIDALI

INDICAZIONI PER L ATTIVITÀ DEI GRUPPI DI ACQUISTO SOLIDALI Rete Nazionale Gruppi di Acquisto Solidali www.retegas.org INDICAZIONI PER L ATTIVITÀ DEI GRUPPI DI ACQUISTO SOLIDALI Febbraio 2007 INTRODUZIONE I Gruppi di Acquisto Solidali (GAS) sono gruppi di persone

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E DI FUNZIONAMENTO DELLO SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA S U E Settore URBANISTICA ED EDILIZIA PRIVATA Febbraio 2013 TITOLO I PRINCIPI GENERALI... 3 Art. 1 Definizioni... 3

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE Protocollo n. 195080/2008 Approvazione del formulario contenente i dati degli investimenti in attività di ricerca e sviluppo ammissibili al credito d imposta di cui all articolo 1, commi da 280 a 283,

Dettagli

Artoni Europe: ampliata la copertura geografica del servizio di import/export in Europa

Artoni Europe: ampliata la copertura geografica del servizio di import/export in Europa 03 NOV 2014 Artoni Europe: ampliata la copertura geografica del servizio di import/export in Europa Da oggi Artoni Europe, servizio internazionale di Artoni Trasporti, raggiunge ben 32 paesi Europei con

Dettagli

LINEE GUIDA in materia di discriminazioni sul lavoro

LINEE GUIDA in materia di discriminazioni sul lavoro LINEE GUIDA in materia di discriminazioni sul lavoro (adottate dall Ente in data 10/06/2014) La Provincia di Cuneo intende promuovere un ambiente di lavoro scevro da qualsiasi tipologia di discriminazione.

Dettagli

«Abbiamo un margine di manovra sufficiente»

«Abbiamo un margine di manovra sufficiente» Conferenza stampa annuale del 17 giugno 2014 Anne Héritier Lachat, presidente del Consiglio di amministrazione «Abbiamo un margine di manovra sufficiente» Gentili Signore, egregi Signori, sono ormai trascorsi

Dettagli

ISTRUZIONI MOD.COM6BIS

ISTRUZIONI MOD.COM6BIS ISTRUZIONI MOD.COM6BIS COMMERCIO ELETTRONICO 2 AVVERTENZE GENERALI SI AVVERTE CHE PER LA CORRETTA COMPILAZIONE DEL MOD.COM6BIS, È NECESSARIA UNA PRELIMINARE ATTENTA LETTURA DELLA CIRCOLARE, ALLA QUALE

Dettagli

Norme sulla documentazione amministrativa e sulla legalizzazione e autenticazione di firme.

Norme sulla documentazione amministrativa e sulla legalizzazione e autenticazione di firme. LEGGE 4 gennaio 1968, n. 15 (1). Norme sulla documentazione amministrativa e sulla legalizzazione e autenticazione di firme. ART. 1. (Produzione e formazione, rilascio, conservazione di atti e documenti).

Dettagli

La FLI si rinnova per essere sempre al passo con i tempi.

La FLI si rinnova per essere sempre al passo con i tempi. Carissimi Soci, anche quest anno di vita associativa si avvia gradualmente a conclusione con moltissimi obiettivi raggiunti, moltissime iniziative a tutela e promozione della nostra Professione concluse

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI Art. 1 - Oggetto del Regolamento Il presente documento regolamenta l esercizio del diritto di accesso ai documenti amministrativi in conformità a quanto

Dettagli

GLI ADEMPIMENTI PUBBLICITARI DELLE SOCIETA DI PERSONE CHE RICHIEDONO LA CANCELLAZIONE DAL REGISTRO DELLE IMPRESE

GLI ADEMPIMENTI PUBBLICITARI DELLE SOCIETA DI PERSONE CHE RICHIEDONO LA CANCELLAZIONE DAL REGISTRO DELLE IMPRESE GLI ADEMPIMENTI PUBBLICITARI DELLE SOCIETA DI PERSONE CHE RICHIEDONO LA CANCELLAZIONE DAL REGISTRO DELLE IMPRESE di Claudio Venturi Sommario: - 1. Premessa. 2. La cancellazione della società senza apertura

Dettagli