E io sono preghi era. Da Martin Buber,Filosofo ebreo ( ), Racconti chassidici

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "E io sono preghi era. Da Martin Buber,Filosofo ebreo ( 1878-1965), Racconti chassidici"

Transcript

1 Martin Buber Sören Kierkegaard Shabestari Mahmud Joannes A. Möler E io sono preghi era Correzione di un padre So che il mondo Unità e diversi tà Riflessioni A proposito della parole dei salmi E io sono preghiera, Il maestro Bunam disse: E come un povero che non ha mangiato da tre giorni E i suoi abiti son stracciati e così egli appare davanti al re. Ha forse bisogno di dire che cosa desidera? Così stava David davanti a Dio: egli stesso era preghiera. Da Martin Buber,Filosofo ebreo ( ), Racconti chassidici Salvami dal diventare uno stolto Che non accetta la tua correzione, Uno stolto che ricalcitra davanti ad essa, Uno stolto che non vuole accettarla Come una benedizione. Uno stolto capriccioso Che la volgerà nella propria perdizione. Sören Kierkegaard So che il mondo è uno specchio. In ogni atomo si trovano cento soli fiammeggianti. Se fondi il cuore in una sola goccia d acqua, Emergeranno cento puri oceani. Se esamini ogni grano di polvere, Mille adami potrai scoprire. Un universo è nascosto in un grano di miglio. Tutto è radunato nel punto del presente. Shabestari Mahmud, poeta persiano, (+1320) roseto dei misteri Asfissiati per estremo centralismo, né assiderati per estremo individualismo Né uno può pensare di essere tutti, né ciascuno può pensare di essere tutto, ma solo la diversità e l unità di tutti è una totalità. Questo è l ideale della Chiesa Cattolica. Joannes A. Möler ( ) sacerdote, docente in

2 Montaigne Platone Viktor Frankl Archibald MacLeish Johannes Petzold Ritiratevi in voi Avere La stoltez za Il Dio nascos to Quando gli uomini diventa no folla, Meglio di quanto mi conosc a io Tubinga e Monaco. Stare soli Ritiratevi in voi, ma prima preparatevi a ricevervi. Sarebbe una pazzia affidarvi a voi stessi, Se non vi sapete governare. C è modo di fallire nella solitudine come nella compagnia. Montaigne Avere sempre ragione, farsi sempre strada, calpestare tutto, non aver mai dubbi: non sono forse queste le grandi qualità con cui la stoltezza governa il mondo? Platone dal Critone, Il Dio vivente è sempre stato un Dio nascosto. Non c è da aspettarsi che risponda alle nostre chiamate. Tutti sanno che per misurare la profondità del mare è sufficiente inviare onde sonore e controllare il tempo di attesa per l eco. Il fatto che non si riceve alcuna risposta è una prova che la richiesta ha raggiunto la sua destinazione: l infinito. Viktor Frankl ( ). Quando gli uomini diventano folla, Vi è un rullìo di tamburi: Quando la folla ridiventa uomini, torna la musica. Quando le anime diventano Chiesa, I tamburi scandiscono la ricerca: Quando la Chiesa ridiventa anime, Suona una dolce musica. Quando lo Stato è padrone, I tamburi scandiscono il disastro: Quando è padrone l uomo, potente è la musica Archibald Macleish ( ) Meglio di quanto mi conosca io stesso, Mi conosci tu, o Dio. Più vicino a me di quanto sia io stesso, sei tu, o Signore. Tu conosci ciò che penso e progetto. Conosci le vie, quelle chiare e quelle scure. Tu mi circondi da ogni parte. La mia vita è nella tua mano, ovunque io sia.

3 stesso Johannes Petzold ( ). Alda Merini Elisa Kidanè Robert Musil Bolla di solitud ine Come sempr e La luce della verita Bolla di solitudine La nostra epoca è una gigantesca bolla di solitudine Un agguato di vite stanche, Trascinate al loro epilogo... Con la consunzione della vecchiaia Si riacutizza il male morale L istinto demoniaco dell animale umano alla deriva Torna a prevalere. Ci si chiede perché Dio, Nel suo imperscrutabile disegno, Abbia lasciato in vita Lucifero. Ma la vita, pur nella stanchezza E perfino nella follia della sua estrema stagione, Non è un cieco carcere, finché esisterà l infinito. Perché l infinito è la faccia di Dio, Di Colui che non condanna le nostre povere passioni, Di Colui che anzi redime queste stesse passioni. Alda Merini da l anima innamorata Come sempre L avevano messa per ultima, Ma Dio capovolse il foglio E la chiamò per prima: AFRICA! E lei, Titubante e sorpresa Ma con voce sicura, Rispose: Presente! E Dio sorrise compiaciuto. (Elisa Kidanè da org) La luce della verita Uscendo dal grembo oscuro dell ignoranza, Trasalimmo alla luce della verità. Tertulliano apologetico.

4 Qohelet(1, 13) Robert Musil Cattedrale di Lubecca Suor Faustina Grande sapienz a La verità Tra luce e tenebra E pia tradizio ne Grande sapienza, grande tormento Qohelet(1,13) La verità non è un cristallo che si può mettere in tasca, Bensì un mare sconosciuto In cui ci si getta. Robert Musil l uomo senza Tra luce e tenebra Voi mi chiamate luce e non mi vedete! Voi mi chiamate via e non mi seguite! Voi mi chiamate verità e non mi credete! Voi mi chiamate amabile e non mi amate! Voi mi chiamate signore e nulla mi chiedete! Voi mi chiamate clemente e non mi invocate! Voi mi chiamate sovrano e non mi onorate! Voi mi chiamate potente e non mi servite! Voi mi chiamate giusto e non mi temete! Se un giorno vi condannerò, non m incolpate! Iscrizione sulla cattedrale di Lubecca E pia tradizione che alle tre del pomeriggio di ogni venerdì dalla torre della chiesa di Sant Agostino si annunci la morte del Signore. Di questa devozione si fa ricordo negli scritti di Suor Faustina Kowalska: Alle tre pomeridiane implora la misericordia specialmente per coloro che vivono in peccato e, sia pure per breve tempo, rifletti sulla mia passione, incominciando da quell abbandono in cui fui lasciato nell ora della morte: E un ora di misericordia senza fine, per il mondo intero. Non rifiuterò nulla all anima che chiede nel nome della mia Passione. Cerca a quell ora di fare la Via Crucis, se i tuoi doveri non lo impediscono.se non puoi, entra un istante in cappella e venera il mio Cuore pieno di misericordia nell eucarestia. Se sei impediota anche di far questo, raccogliti almenop in preghiera sul luogo stesso dove ti trovi. Preghiera di Suor Faustina: O Gesù, tu sei appena morto e già una sorgente di vita è

5 G. Pollano Nulla è più torment oso sgorgata per le anime. O sorgente di vita, incomprensibile misericordia di Dio, avvolgi il mondo intero e riversati su noi. O sangue ed acqua, che scaturisci dal cuore di Gesù come sorgente di misericordia per noi, confido in te!. Suor Faustina Kowalska Nulla è più tormentoso della vibrazione del cuore che teme di perdere un amato. Essa diventa inquietudine dominante, crea un insopportabile presentimento di fine. È lo stato d animo dei discepoli, smarriti dopo le parole di Gesù che vuole prepararli al distacco del Calvario. G. Pollano G. Barbaglio Seguire gesù Seguire gesù non vuol dire rifugiarsi nel porto sicuro della tranquillità. Le acque dell esistenza, del discepolo sono mosse, a volte agitate, perfino tempestose. Ma egli sperimenta anche la presenza del salvatore che, invocato nella preghiera, interviene per rinvigorire la sua fede vacillante. Alcuino Ascoltami, o Signore! G. Barbaglio Ascoltami, o Signore! Tu sei il mio Dio vivo Tu sei la mia forza, Tu il giusto giudice. Tu sei il medico onnipotente. Tu sei sacerdote in eterno Tu sei guida alla patria. Tu sei la mia luce vera. Tu sei la mia dolcezza santa. Tu sei la mia splendida sapienza, Tu sei la mia la mia cristallina semplicità. Tu sei la mia La mia anima universale. Tu sei la mia la mia concordia pacificante. Tu sei la mia piena protezione.

6 Tu sei la mia perfezione assoluta. Tu sei la mia la mia salvezza eterna. Tu sei la mia immensa misericordia. Tu sei la mia vita immacolata. Tu sei pazienza irremovibile. Tu sei la mia la mia redenzione compiuta. Tu sei la mia risurrezione santa. Tu sei la mia vita perpetua. Ti prego, ti supplico, Fa che cammini per te, Che giunga a te, riposi in te, risorga con te. Ascoltami, o Signore! Alcuino Rudyard Kipling Rudyard Kipling Il percorso Allora sei un uomo Signore, La vita assomiglia alle dita di una mano. La sua lunghezza non va oltre quella di una spanna. Ma al pari di ciascun dito della mano, ogni fase della vita ha la sua caratteristica, ogni età la sua bellezza e i suoi compiti. Insegnaci a credere che anche la vecchiaia non manca dei suoi beni, perché attenuando l impeto delle passioni, consente a ciascuno di cogliere meglio il senso del vivere e del raggiungere la sapienza del cuore. Aiutaci a non rassegarci al tempo che scorre con velocità, ma a valorizzare a pieno gli anni che ci restano. Lettera agli anziani Govanni Paolo ii. Uomo, figlio mio. Rudyard kipling,( ) Nobel nel Se riesci a mantenere la calma quando tutti attorno a te la stanno perdendo, se sai aver fiducia in te stesso quando tutti dubitano di te, tenendo però nel giusto conto i tuoi dubbi, se sai aspettare senza stancarti, calunniato, non rispondere con una calunnia e odiato non dai spazio all odio, senza ostentarti come buono e saggio, se sogni senza fare dei sogni i tuoi padroni, se pensi senza fare dei pensieri il tuo fine Se sai in contrarti con il successo e la sconfitta e trattarli entrambi come bugiardi, se riesci a sopportare di sentire la verità, che tu hai detto distorta da imbroglioni, se sai

7 Beata Elena Guerra Lettera 2001 di Taizé Pentecoste Dio ci vuole felici costringere il tuo cuore, i tuoi nervi, i tuoi polsi a sorreggerti, se sai parlare con i disonesti senza perdere la tua onestà o passeggiare con i potenti senza perdere il tuo atteggiamento normale, se non riescono a ferirti né i nemici né gli amici troppo premurosi, se per te contano tutti gli uomini ma nessuno troppo, se riesci a riempire l inesorabile minuto dando valore a ogni istante che passa Tua sarà la terra e tutto ciò che vi è in essa e, quel che più conta, tu sarai un uomo, figlio mio. Rudyard Kpling,( ) nobel nel Manda, o Gsù, effondi il tuo spirito Fa che penetri, accenda e santifichi l anima mia. Che io non viva più, se non nello spirito santo, A somiglianza di te stesso, che dal presepio alla croce, Hai operato e sofferto, mosso unicamente dall amore. Che mi gioverebbe, o gesù, la comunione con la tua persona adorabile, Senza la comunione con il tuo spirito? Ti supplico perciò, ripetendo ancora: Manda effondi il tuo spirito Dammelo, come luce che rischiara, Come maestro che istruisce, come guida che dirige, Come fonte che disseta, purifica, e feconda Come compagno di viaggio e consolatore, Come legame, che mi conferma nella tua amicizia, Per sempre. Amen Beata Elena Guerra Dio ci vuole felici! Non ci invita mai a restare passivi, ma ci suggerisce di essere creatori. La nostra vita non è sottomessa alle sorti della fatalità o del destino. No:essa prende senso quando diventa risposta viva alla chiamata di dio. Perché una vita sia bella non è indispensabile avere capacità o possibilità straordinarie: ciò che rende felici è l umile dono di sé Quando la semplicità è profondamente legata alla bontà del cuore, anche la persona più debole può creare speranza intorno a sé. E lo spirito santo colui che, con la sua misteriosa

8 Pellegrino Russo Per grazia di Dio presenza, cambia i nostri cuori, in modo rapido per alcuni e impercettibile per altri. Noi siamo chiamati al dono di noi stessi, ma siamo pieni di resistenze interiori. Il cristo le capisce. Superandole, gli diamo prova del nostro amore. Dio dona soltanto amore e la sofferenza non viene mai da lui. Ma condivide la pena di chi è nella prova e ci rende capaci di consolare quanti soffrono. Dio non ritira mai la sua presenza. Anche se la nostra preghiera è solo un povero sospiro, dio ci ascolta. Quando i cristiani vivono in semplicità e in bontà e sono attenti a scoprire la bellezza profonda dell animo umano, sanno costruire comunione e diventano cercatori di pace in ogni parte della terra. Lettera 2001 di Taizé Per grazia di Dio sono uomo e cristiano, per azioni gran peccatore, per vocazione pellegrino della specie più misera,errando di luogo in luogo; I miei beni terrestri sono una bisaccia sul dorso con un po di pane secco, e nella tasca interna del camiciotto la Sacra Bibbia.Null altro. Dal Racconto di un Pellegrino Russo Mons. Gianfranco Ravasi Il pellegri naggio Il pellegrinaggio è molto più di un semplice viaggio, è itinerario del cristiano verso le proprie radici spirituali per poter continuare con forza e speranza l cammino dell esistenza quotidiana. Mons. Gianfranco Ravasi David Turoldo Michel Quoist Anima mia, Sono uscito,o Canta e cammina;e anche tu, o fedele di chissà quale fede; oppure tu, uomo, di nessuna fede: camminiamo insieme! E l arida valle si metterà a fiorire: Qualcuno - Colui che tutti cerchiamo - ci camminerà accanto. David Maria Turoldo Sono uscito o Signore, fuori la gente usciva. Andavano, venivano, camminavano, correvano.

9 Signore Correvano le bici, correvano le macchine, correvano i camion, correva la strada, correva la città, correvano tutti. Correvano per non perdere tempo, correvano dietro al tempo, per riprendere il tempo, per guadagnar tempo. Così gli uomini corrono tutti dietro al tempo, o Signore. Passano sulla terra correndo, frettolosi, precipitosi, sovraccarichi, impetuosi, avvelenati. E non arrivano mai a tutto, manca loro tempo, anzi manca loro molto tempo. Tu che sei fuori del tempo, sorridi, o Signore, nel vederci lottare con esso, e Tu sai quello che fai. Tu non Ti sbagli quando distribuisci il tempo agli uomini, Tu doni a ciascuno il tempo di fare quello che Tu vuoi che egli faccia. Signore, ho tempo, ho tutto il tempo mio, tutto il tempo che Tu mi dai, gli anni della mia vita, le giornate dei miei anni, le ore delle mie giornate; sono tutti miei. Non Ti chiedo questa sera, o Signore, il tempo di fare questo e poi ancora quello, Ti chiedo la grazia di fare coscienziosamente, nel tempo che Tu mi dai, quello che Tu vuoi che io faccia. Michel Quoist Carla Zichetti Ho voglia di ho voglia di carezze questa notte, di un po di tenerezza, di stare nella culla come un bimbo che aspetta

10 carezze chi gli prenda la mano, la testa e la stringa al suo cuore, l accarezzi, la baci, la scaldi, per non piangere più e non aver paura, perché con qualcuno vicino che gli tiene la mano lui si addormenta pian piano. Allora torna la sicurezza dopo quella carezza. Signore, ti chiedo: questa notte vuoi esser tu, per me, quella carezza? Emily Elizabeth Dickinson Mercel Légaut Rifletto: il mondo è breve Tu, Signore, sei sempre Carla Zichetti (8 aprile 1984) Rifletto: il mondo è breve e l angoscia - assoluta - molti soffrono. E con questo? Rifletto: potremmo morire - la vitalità più intensa non può impedire il decadimento. E con questo? Rifletto: un giorno in cielo in qualche modo sarà tutto uguale - qualche nuova equazione sarà data. E con questo? Emily Elizabeth Dickinson (Amherst, Massachusetts, ) Tu, Signore, sei sempre un vivente per me, Sebbene non ti abbia mai visto con i miei occhi, Né ti abbia mai ascoltato con le mie orecchie. Tu sei presente nella mia vita Più di mio padre e di mia madre, Che sono la mia stessa carne. Essi sono morti, e ci siamo divisi Per sempre quaggiù, Eppure vivono realmente in me per mezzo tuo. Essi vivono in me perché vissero in te. E ore continuano a vivere per te attraverso me, Perché la mia fedeltà verso te È la graduale attuazione della loro fedeltà. Signore, tu sei un vivente per me Grazie a quella eredità, trasmessa dalla nascita, Di un amore balbettante, Che si trasmette di età in età,

11 Madre Teresa di Calcutta Donna madre Si perpetua di generazione in generazione, Affinché il nostro amore Sia degno del tuo per noi. Mercel Légaut. Da aurora Ultimamente mi sono incontrata con una donna che anni fa, distrattamente, aveva fatto cadere in un fiume il proprio figlio. Cosa pensate che mi disse? Questo: madre, ogni volta che vedo un bambino, il mio cuore si riempie di pena. Quando vedo un bambino di otto anni penso a mio figlio, che ora avrebbe quest età. L anno scorso ne avrebbe avuti sette. E un dolore atroce per me, mi creda. Era una donna indù. Una donna non cristiana, quindi con un altro tipo di sensibilità; ma, lì, nel fondo della sua anima, cristiana o no, questa enorme angoscia è presente. Fino alla fine dei suoi giorni avrà questa sensazione: io ho ucciso mio figlio! Io l ho eliminato dalla vita! (dagli scritti di Madre Teresa di Calcutta) Chi è Gesù per me.. Il verbo fatto carne. Il pane di vita. La vittima che si offre sulla croce per i nostri peccati. Il sacrificio offerto nella santa messa per i peccati del mondo e miei personali. La parola che devo dire. Il cammino che devo seguire. La luce che devo accendere. La vita che devo vivere. L amore che deve essere amato. La gioia che dobbiamo condividere. Il sacrificio che dobbiamo offrire. La pace che dobbiamo seminare. Il pane di vita che dobbiamo mangiare. L affamato che dobbiamo sfamare. L assetato che dobbiamo dissetare. Il nudo che dobbiamo vestire. Il senzatetto al quale dobbiamo offrire riparo. Il solitario al quale dobbiamo far compagnia. L inatteso che dobbiamo accogliere.

12 Il lebbroso le cui ferite dobbiamo lavare. Il mendicante che dobbiamo soccorrere. L alcolizzato che dobbiamo ascoltare. Il disabile che dobbiamo aiutare. Il neonato che dobbiamo accogliere. Il cieco che dobbiamo guidare. Il muto a cui dobbiamo prestare la nostra voce. Lo storpio che dobbiamo aiutare a camminare. La prostituta che dobbiamo allontanare dal pericolo e colmare della nostra amicizia. Il detenuto che dobbiamo visitare. L anziano che dobbiamo servire. Gesù è il mio dio. Gesù è il mio sposo. Gesù è la mia vita. Gesù è il mio unico amore. Gesù è tutto per me. Gesù, per me, è l unico. Madre Teresa di Calcutta Il giorno più bello Il giorno più bello? Oggi. L ostacolo più grande? La paura. La cosa più facile? Sbagliarsi. L errore più grande? Rinunciare. La radice di tutti i mali? L egoismo. La distrazione migliore? Il lavoro. La sconfitta peggiore? Lo scoraggiamento. I migliori professionisti? I bambini. Il primo bisogno? Comunicare. La felicità più grande? Essere utili agli altri. Il mistero più grande? La morte. Il difetto peggiore? Il malumore. La persona più pericolosa? Quella che mente. Il sentimento più brutto? Il rancore. Il regalo più bello? Il perdono. Quello indispensabile? La famiglia. La rotta migliore? La via giusta. La sensazione più piacevole? La pace interiore. L accoglienza migliore? Il sorriso. La miglior medicina? L ottimismo. La soddisfazione più grande? Il dovere compiuto.

13 Huub Oosterhuis Jean Guitton Per i nostri fratelli Spronami nel compier e il bene La forza più grande? La fede. Le persone più necessarie? I sacerdoti. La cosa più bella del mondo? L amore. Madre Teresa di Calcutta Signore della vera vita, Noi ti preghiamo per tutti quelli Che sono in vita adesso, Quaggiù con noi, sotto lo stesso cielo: Per i nostri concittadini E i nostri familiari, Per i nostri vicini e conoscenti, Per i nostri buoni amici. Noi proveremo a pregare dio Per quelli che evitiamo O che ci sono estranei, Per quelli che non possiamo amare, Per i nostri nemici. Ma più di tutto ti ringraziamo Per quelli che ci sono cari E che, per noi, Danno un significato a questo mondo; Per chi ci è tanto prossimo Quanto ci è prossimo fratello corpo: La nostra sposa, il nostro sposo; Per i figli nostri, e per coloro Che ci sono stati dati e affidati. Huub Oosterhuis Mio dio, che la tua volontà sia la mia volontà, La mia passione, il mio amore. Dammi di cercarla, di trovarla, di compierla. Tua hai progetti su di me in questa vita. Fammeli conoscere man mano E dammi di compierli. Che in ogni momento,mio dio, L anima mia si elevi a te. Fammi sentire che ogni opera Che non ti onora è un opera morta. Che la mia pietà non sia tanto un abitudine, Ma piuttosto un continuo slancio del cuore.dammi di essere senza dissipazione nellw mie gioie, senza

14 Pèguy C. Bear Heart Buon riposo Una vecchia storia abbattimento Nella tristezze; fa che io sia puro, Che agisca con entusiasmo e pazienza, che soffra senza nulla esagerare E senza troppo lamentarmi. Insegnami a misurare le mie sofferenze con l unità di misura edella tua croce, Dammi la pace, lo spirito di distacco E unpo di humor. Proteggimi.risvegliami, Spronami nel bene. Che io sia sempre vivo in tye, Per te, con te! Jean Guitton Buon riposo «O notte... Per mezzo tuo ottengo talvolta che l uomo desista. E che l uomo rinunci. E che l uomo si rilassi. E che taccia, soprattutto, che taccia, non finisce mai di parlare... E che smetta di pensare... Creatura dalla nuca rigida... Quello che in un perpetuo irrigidirsi porta avanti una perpetua emicrania. Non mi piace, dice Dio, quello che pensa e si tormenta e si preoccupa e porta avanti un emicrania perpetua... E ha le sopracciglia aggrottate perpetuamente. Come uno segretamente infelice... O notte tu ottieni talvolta il desistere di questo disgraziato. E che si distenda. È tutto quello che chiedo loro. Che non agiti un onda perpetua nella sua testa, un oceano d inquietudine. Cos è mai quello che chiedo loro? Che chiudano un poco gli occhi... Che depongano le armi infinite, quei poveri figlioli, che non stiano più in guardia contro di me. Che dormano... Senza prevedere, senza calcolare, ecco cosa chiedo loro, non è poi difficile...». (Pèguy C., «Il mistero dei santi innocenti», Jaka Book 1979, pp ). C è una vecchia storia Che parla di un bambino di quattro anni. Sua madre era appena tornata a casa dall ospedale dopo aver partorito la sorellina. Il bambino chiede ai genitori se possono lasciarlo solo per un momento con lei. I genitori acconsentono ma restano nelle vicinanze per poter

15 L ottavo giorno Primo Mazzolari Dio è un papà pieno di fantasia. Amore sentire che cosa succede nella stanza. Il bambino allora si avvicina alla sorellina e le chiede:«dimmi qualcosa di dio. Io sto iniziando a dimenticare». Le scritture dicono: «un bambino li guiderà» e noi diciamo che i bambini vengono a questo mondo per insegnarci. Per insegnarci ad essere umili e a perdonare. Se sgridate un bambino, lui piange, ma di lì a poco si sarà dimenticato tutto e tornerà a sedersi sulle vostre ginocchia. quando rendi qualcuno felice, costui si porterà via un po del dolore che provi, lo porterà lontano, sino al luogo in cui i venti lo spazzeranno via. Bear Heart, il vento è mia madre Dio è un papà pieno di fantasia. Basta aprire gli occhi. Ha voluto l universo come una mamma vuole il suo bambino. E ogni cosa nell universo parla di Dio. L ottavo giorno, il Signore tornò a guardare la sua Creazione. C era qualche ritocco da fare. C erano dei sassi sui greti dei fiumi, grigi, verdi e picchiettati. Ma sotto terra i sassi erano schiacciati a mortificati. Dio sfiorò quei sassi profondi ed ecco si formarono diamanti e smeraldi e milioni di gemme scintillanti laggiù nella profondità. Il Signore vide i fiori, uno più bello dell altro. Mancava qualcosa, pensò, e posò su di essi un soffio leggero: ed ecco, i fiori si vestirono di profumo. Un uccellino grigio e triste gli volò sulla mano. Dio gli fischiettò qualcosa e l usignolo cominciò a gorgheggiare. Dio disse qualcosa al cielo e il cielo arrossì di piacere. Nacque così il tramonto. Ma che cosa mai avrà bisbigliato il Signore all orecchio dell uomo? Gli bisbigliò, in quel giorno lontano, in quell alba remota, una sola parola: «Ti voglio bene». Anonimo Amore in ogni parola Che si spegne sul mio labbro; Amore in ogni lacrima solitaria Sparsa nella disperazione impotente

16 Mistici Francescani e tentazioni spirituali A onore di Dio ti esporrò Il primo rimedio Di esistere singolarmente; Amore in ogni desiderio che fugge veloce Verso l impossibile; Amore in ogni sguardo di bimbo Spensierato e libero; Amore in ogni amarezza che inonda La mia gola e la mia vita, Arsa dal peso di essere me stesso; Amore in ogni paura di non essere Ciò che vuole l altissimo; Amore nella vanità di ogni sforzo sincero; Amore nella dolcezza e nei ricordi Della fanciullezza passata; Amore nella sera grigia Di questo qualsiasi giorno. Ma al di sopra, e al di dentro Di questo amore voglio la pace Che supera ogni senso. Primo Mazzolari A onore di Dio ti esporrò alcuni rimedi contro le tentazioni che ora abbondano sulla terra per purgare e provare gli eletti e che, pur non essendo espressamente relative ad alcun articolo principale della fede, mettono in pericolo di distruzione le principali radici della nostra fede e preparano la cattedra e la sede dell anticristo, come avvertono i più consapevoli. Queste tentazioni non voglio annunciarle ai semplici e agli imperfetti per non offrire occasione di scandalo e turbamento; ma le descriverò a te raccomandandoti una spirituale discrezione per non essere vinto da queste tentazioni. E poiché queste tentazioni ci giungono in due modi (o per suggestione e illusione del diavolo che inganna l uomo a proposito dell atteggiamento che deve avere verso Dio e le cose di Dio o per la dottrina corrotta e il modo di vivere di alcuni che sono già vinti da queste tentazioni), ti dirò quale atteggiamento devi avere nei confronti di Dio e delle sue cose se vuoi essere libero da quelle tentazioni e poi come devi comportarti nei confronti degli altri quanto alla dottrina e al loro modo di vivere. Contro le tentazioni spirituali di questo tempo procurate dal diavolo nel cuore di quanti vogliono darsi a Dio con la preghiera, la contemplazione e altre opere di perfezione è

17 non desiderare visioni o rivelazioni o sentimenti sopra la natura e sopra il comune cammino di coloro che amano e temono Dio con la vera fede; poiché è raro che questo desiderio sia privo di una radice, di un fondamento di superbia e di presunzione, senza tentazione di qualche vana curiosità circa i segreti di Dio e senza fragilità e difetto di fede. Per questo la giustizia di Dio permette che l anima con tale desiderio cada nelle illusioni e negli inganni diabolici e in falsi sentimenti; soprattutto in questo modo il diavolo semina le tentazioni spirituali di questo tempo radicandole nei cuori di coloro che sono nunzi dell anticristo come potrai renderti conto da quanto ti dirò in seguito. Devi sapere che le vere visioni, le autentiche rivelazioni e sentimenti spirituali dei segreti di Dio non derivano da quel desiderio e da alcun tentativo o sforzo proprio dell anima ma procedono solo dalla pura bontà di Dio per un anima colma di umiltà, timore, reverenza di Dio e di amore di fervida fede. Sappi comunque che sforzarsi all umiltà, al timore e alla reverenza di Dio appositamente per questo, cioè per ottenere le visioni, le rivelazioni, i sentimenti di cui abbiamo parlato, ha per radice, fondamento, finale intenzione proprio quel desiderio, di modo che giustamente sbocca nello stesso abbandono e separazione da Dio in cui sfocia quel desiderio. Tratto da: MISTICI FRANCESCANI, Editrici Francescane, a cui si rimanda per l approfondimento Non nutrire nella tua preghier a Second o rimedio: Non nutrire nella tua preghiera e contemplazione nella tua anima alcuna consolazione, per quanto nobile e alta, fondata sulla superba presunzione di te stesso o rivolta all ambizione del tuo proprio onore e gloria, in questa vita o in paradiso: questa consolazione rivela principalmente sazietà e soddisfazione dell amor proprio. Sappi che l anima che si sente in tale consolazione inciampa in un gran numero di pessimi vizi ed errori perché Dio permette giustamente al diavolo di aumentare questa consolazione imprimendo nell anima falsi e pericolosi sentimenti e altre illusioni che l anima, colma di quella consolazione, crede essere autentiche rivelazioni. O, Dio mio, tu sai quante persone vengono ingannate in questo modo! Sappi per certo che la maggior parte, non dico delle rapine ma delle frenesie dei nunzi e dei discepoli dell anticristo, sorgono e

18 avanzano in questo modo. Stai dunque attento: non nutrire nella tua preghiera e contemplazione altra consolazione che quella che procede dalla piena consapevolezza della tua nullità e della tua imperfezione, che ti fa perseverare in questa consapevolezza, che ti spinge alla massima soggezione nei confronti della grandezza e dell altezza di Dio riverendolo e desiderando il suo onore e la sua gloria; nessun altra consolazione che quella fondata principalmente su questi o analoghi motivi. E come ti dissi prima della consolazione, che può presentarsi in due modi, te lo ripeto del fervore e dell ardore dell affetto, che si può presentare in quei due modi e vanno rispettivamente evitati e seguiti. Terzo rimedio Quarto rimedio Quinto rimedio: : fuggi e aborrisci ogni sentimento, per quanto alto, e ogni visione, per quanto ti appaia certa, che conduca il tuo cuore a una convinzione o a un affezione contrarie a qualche articolo di fede o ai buoni costumi, soprattutto contro l umiltà e l onestà; esse provengono certamente dal diavolo; e anche se dovessi avere qualche visione, luce, sentimento, sensibilità, di cui tu sia certo che proviene da Dio e che ciò che reca piace a Dio, non ti ci affidare completamente. : se da rivelazione o sentimento o altro modo sei spinto a fare qualcosa di grave, di notevole, di inconsueto, di cui non sei certo piaccia a Dio, anzi razionalmente ne dubiti, tarda a compierlo sino a quando, valutate tutte le circostanze, soprattutto le finali, tu non sappia che piace a Dio, non giudicando per tuo conto ma solo sulla base di una testimonianza certa della Scrittura e di un esempio imitabile dei santi padri; e dico «esempio imitabile» perché, come scrive Gregorio Magno, alcuni santi compirono taluni gesti che, per quanto buoni, non dobbiamo imitare, ma solo riverire. E se da solo non riesci a farti una convinzione, ricorri al consiglio di persone di provata vita, dottrina, zelo della verità. Se non hai di queste tentazioni, sia perché non ne hai mai avute sia perché ne sei stato liberato, rivolgi il tuo cuore e il tuo intelletto a Dio, riconoscendo umilmente la grazia che ti ha concesso e ti concede. E stai bene attento a non attribuire alla tua virtù, sapienza, merito,

19 consuetudine o al caso e alla fortuna ciò che hai solo dalla grazia e dalla pura bontà di Dio. Infatti, come dicono i santi, questo va tenuto ben presente: è Dio a sottrarre il beneficio della sua grazia all uomo permettendo che sia tentato e illuso dal diavolo. Sesto rimedio : se il tuo cuore va soggetto a tentazioni spirituali per cui sei in dubbio, non incominciare di tua volontà qualcosa di notevole inconsueto per te ma frena il tuo cuore e la tua volontà aspettando con umiltà, timore, reverenza che Dio ti illumini. Finché sei nel dubbio non puoi intraprendere di tua volontà qualcosa di notevole per te inconsueto che non finisca male. Mi riferisco all intrapresa di nuove opere inconsuete, di cui abbiamo già parlato. Settimo rimedio Ottavo rimedio Nono rimedio : se hai di queste tentazioni spirituali non smettere alcuna opera buona cui sei abituato, come pregare, confessarsi, comunicarsi, digiunare, o fare opere di pietà o umiltà, anche se compiendole non senti devozione o consolazione. : sforzati di allontanare dal tuo cuore e dalla tua memoria tutte le fantasie e i pensieri che ti portano a dubitare di qualche verità; rivolgi il tuo cuore e il tuo intelletto alla purezza e alla verità delle principali radici della nostra fede, alle vite dei santi, alla verità della Scrittura. Se ti rivolgerai con discrezione e umiltà a queste fonti potrai trarvi luce per conoscere con certezza ciò di cui prima dubitavi. Questo rimedio va osservato nelle tentazioni spirituali che non riguardano i principali articoli di fede; e principalmente contro di esse ti indicherò la via e il rimedio. : se sei provato da queste tentazioni abbi la ferma e certa speranza che da queste tentazioni Dio ti condurrà a qualche bene illuminando il tuo cuore; e credi fermamente che Dio permette la tua caduta in tali tentazioni per esercitare la tua virtù e perché provi maggiormente l umiltà. Questa speranza nasce se non ti abbandoni alla negligenza, cioè non fai tutto il possibile per allontanare da te le tentazioni; allo stesso modo sorge la fede, se non ti abbandoni alla superbia, ma accogli il dubbio che quelle tentazioni provengano da una tua colpa.

GESU E UN DONO PER TUTTI

GESU E UN DONO PER TUTTI GESU E UN DONO PER TUTTI OGGI VIENE ANCHE DA TE LA CREAZIONE IN PRINCIPIO TUTTO ERA VUOTO E BUIO NON VI ERANO NE UOMINI NE ALBERI NE ANIMALI E NEMMENO CASE VI ERA SOLTANTO DIO NON SI VEDEVA NIENTE PERCHE

Dettagli

Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone

Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone 1 ANNO CATECHISMO 2014-2015 Alla Scoperta di Gesù SUSSIDIO SCHEDE RISCOPERTA DEL BATTESIMO 1 NOME COGNOME Le mie catechiste NOME COGNOME Telefono NOME COGNOME Telefono

Dettagli

BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA

BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA I A6 BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA Parrocchia Domenica CANTO D INIZIO NEL TUO SILENZIO Nel tuo silenzio accolgo il mistero venuto a vivere dentro di me, sei tu che vieni, o forse è più vero

Dettagli

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese Canti per i funerali Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese SYMBOLUM 77 (84) 1. Tu sei la mia vita, altro io non ho Tu sei la mia strada, la mia verità Nella tua parola io camminerò

Dettagli

Adorazione Eucaristica

Adorazione Eucaristica Adorazione Eucaristica Pregare come i Santi I santi sono coloro che hanno creduto e vissuto con amore il mistero di Cristo. Essi hanno saputo vivere nel difficile nascondimento la preghiera, sottratta

Dettagli

Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì

Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì PREGHIERA PER LA NASCITA DI UN FIGLIO. Benedetto sei Tu, Signore, per l'amore infinito che nutri per noi. Benedetto sei Tu, Signore, per la tenerezza di cui ci

Dettagli

Tre minuti per Dio SHALOM

Tre minuti per Dio SHALOM Tre minuti per Dio SHALOM Tre minuti per Dio SHALOM Editrice Shalom - 22.05.2005 Santissima Trinità Libreria Editrice Vaticana (testi Sommi Pontefici), per gentile concessione Fondazione di Religione Santi

Dettagli

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27 MESSA VIGILIARE 18.00 In questa festa della Sacra Famiglia vorrei soffermarmi su un aspetto del brano di vangelo che abbiamo appena ascoltato. Maria e Giuseppe, insieme, cercano angosciati Gesù. Cosa può

Dettagli

PARROCCHIA SACRO CUORE FESTA DEL PERDONO TI STRINGEVO TRA LE BRACCIA

PARROCCHIA SACRO CUORE FESTA DEL PERDONO TI STRINGEVO TRA LE BRACCIA PARROCCHIA SACRO CUORE FESTA DEL PERDONO TI STRINGEVO TRA LE BRACCIA 2 maggio 2015 Canto iniziale Cel. Nel nome del Padre TI PORTAVO IN BRACCIO Una notte un uomo fece un sogno. Sognò che stava camminando

Dettagli

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione I poeti generalmente amano i gatti, perché i poeti non nutrono dubbi sulla loro superiorità. Marion C. Garrety che per prima leggi nel mio dolore e silenziosamente ti offri a lenirlo senza chiedere nulla

Dettagli

Apparizione della Madonna (non c è data)

Apparizione della Madonna (non c è data) Apparizione della Madonna (non c è data) Si tratta di un messaggio preoccupante. Le tenebre di Satana stanno oscurando il mondo e la Chiesa. C è un riferimento a quanto la Madonna disse a Fatima. L Italia

Dettagli

NON TEMERE, SOLO ABBI FEDE FEDE È CERTEZZA DI COSE CHE SI SPERANO E DIMOSTRAZIONE DI COSE CHE NON SI VEDONO

NON TEMERE, SOLO ABBI FEDE FEDE È CERTEZZA DI COSE CHE SI SPERANO E DIMOSTRAZIONE DI COSE CHE NON SI VEDONO NON TEMERE, SOLO ABBI FEDE Cos è la fede? FEDE È CERTEZZA DI COSE CHE SI SPERANO E DIMOSTRAZIONE DI COSE CHE NON SI VEDONO EBREI 11:1 che si sperano SPERANZA: Aspettazione fiduciosa di qualcosa in cui

Dettagli

Il solo male che in questa terra possa

Il solo male che in questa terra possa Vincere la passione e fuggire le occasioni Il solo male che in questa terra possa veramente meritare questo nome è il peccato. Se potessimo vedere lo stato di un anima in peccato, sarebbe impossibile per

Dettagli

Catechismo di iniziazione cristiana dei fanciulli SETTIMA UNITÀ

Catechismo di iniziazione cristiana dei fanciulli SETTIMA UNITÀ Catechismo di iniziazione cristiana dei fanciulli SETTIMA UNITÀ Siamo figli di Dio Dio Padre ci chiama ad essere suoi figli Leggi il catechismo Cosa abbiamo imparato Ci accoglie una grande famiglia: è

Dettagli

Sono stato crocifisso!

Sono stato crocifisso! 12 febbraio 2012 penultima dopo l epifania ore 11.30 con i fidanzati Sono stato crocifisso! Sia lodato Gesù Cristo! Paolo, Paolo apostolo nelle sue lettere racconta la sua storia, la storia delle sue comunità

Dettagli

Orazioni in suffragio

Orazioni in suffragio Orazioni in suffragio delle anime del purgatorio SHALOM Orazioni in suffragio delle anime del purgatorio «Pietà di me, o Dio, secondo la tua misericordia: nel tuo grande amore cancella il mio peccato».

Dettagli

BEATI VOI MI FA#-7 LA MI LA MI FA#-7 LA6 MI LA Beati voi, beati voi, beati voi, beati voi. BEATI VOI

BEATI VOI MI FA#-7 LA MI LA MI FA#-7 LA6 MI LA Beati voi, beati voi, beati voi, beati voi. BEATI VOI BEATI VOI MI FA#-7 LA MI LA MI FA#-7 LA6 MI LA MI FA#-7 Se sarete poveri nel cuore, beati voi: LA6 MI sarà vostro il Regno di Dio Padre. MI FA#-7 Se sarete voi che piangerete, beati voi, LA6 MI perché

Dettagli

CENACOLO DELLE MADRI. 13 Dicembre 2012 III INCONTRO DI PREGHIERA Anno liturgico 2012-2013 MARIA, LA VERGINE DELL ASCOLTO

CENACOLO DELLE MADRI. 13 Dicembre 2012 III INCONTRO DI PREGHIERA Anno liturgico 2012-2013 MARIA, LA VERGINE DELL ASCOLTO CENACOLO DELLE MADRI 13 Dicembre 2012 III INCONTRO DI PREGHIERA Anno liturgico 2012-2013 MARIA, LA VERGINE DELL ASCOLTO Dicembre è il mese del compleanno di Gesù: sembra che anche molti cristiani se lo

Dettagli

SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013]

SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013] SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013] 1. La risposta a Dio che ci parla; a Dio che intende vivere con noi; a Dio che ci fa una proposta di vita, è la fede. Questa sera cercheremo

Dettagli

Regina; O Maria concepita senza peccato, prega per noi che ricorriamo a te!

Regina; O Maria concepita senza peccato, prega per noi che ricorriamo a te! NOVENA ALLA MEDAGLIA MIRACOLOSA Iniziare la novena giornaliera con : 1 Segno della croce 2 Atto di contrizione : Mio buon Gesù che per me sei morto sulla croce,abbi pietà di me,perdona i miei peccati e

Dettagli

IL SIGNORE È VICINO A CHI HA IL CUORE FERITO

IL SIGNORE È VICINO A CHI HA IL CUORE FERITO IL SIGNORE È VICINO A CHI HA IL CUORE FERITO Come mai chiedi da bere a me? Domenica 9 Novembre 2014 DIOCESI DI MILANO SERVIZIO PER LA FAMIGLIA DECANATO SAN SIRO Centro Rosetum Via Pisanello n. 1 h. 16.30

Dettagli

EPIFANIA DEL SIGNORE Liturgia del 5 e 6 gennaio

EPIFANIA DEL SIGNORE Liturgia del 5 e 6 gennaio EPIFANIA DEL SIGNORE Liturgia del 5 e 6 gennaio Grado della Celebrazione: Solennità' Colore liturgico: Bianco INTRODUZIONE (solo giorno 6) L Epifania è la manifestazione del Cristo nella carne dell uomo

Dettagli

1. GIORNO - PREGHIAMO PER I VEGGENTI

1. GIORNO - PREGHIAMO PER I VEGGENTI 1. GIORNO - PREGHIAMO PER I VEGGENTI Gesù disse ai suoi discepoli: Sono queste le parole che vi dicevo quando ero ancora con voi: bisogna che si compiano tutte le cose scritte su di me nella Legge di Mosè,

Dettagli

NATALE DEL SIGNORE (ANNO C) Messa del giorno Grado della Celebrazione: Solennità Colore liturgico: Bianco

NATALE DEL SIGNORE (ANNO C) Messa del giorno Grado della Celebrazione: Solennità Colore liturgico: Bianco NATALE DEL SIGNORE (ANNO C) Messa del giorno Grado della Celebrazione: Solennità Colore liturgico: Bianco INTRODUZIONE Il tempo di Natale è un tempo di doni - un dono dice gratuità, attenzione reciproca,

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.)

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) 23 febbraio 2014 penultima dopo l Epifania h. 18.00-11.30 (Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) Celebriamo la Messa vigiliare

Dettagli

Oggi si parla tanto di ricchezza, ma poco

Oggi si parla tanto di ricchezza, ma poco Cammino di perfezione/4 Le ricchezze della povertà Oggi si parla tanto di ricchezza, ma poco di povertà. Invece la povertà bisogna amarla come una madre. Di quanti beni è feconda la povertà e di quanti

Dettagli

============================================ II DOMENICA DOPO NATALE (ANNO C) ======================================================================

============================================ II DOMENICA DOPO NATALE (ANNO C) ====================================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO 03.01.2016 Grado della Celebrazione: DOMENICA Colore liturgico: Bianco ============================================ II DOMENICA

Dettagli

SANTA FAMIGLIA DI GESÙ, MARIA E GIUSEPPE (ANNO C)

SANTA FAMIGLIA DI GESÙ, MARIA E GIUSEPPE (ANNO C) SANTA FAMIGLIA DI GESÙ, MARIA E GIUSEPPE (ANNO C) Grado della Celebrazione: Festa Colore liturgico: Bianco INTRODUZIONE Il brano evangelico di oggi ci offre il ritratto di ogni famiglia nelle sue componenti

Dettagli

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013 per Bambini dai 7 ai 10 anni DIOCESI DI FOSSANO Commissione Diocesana Pastorale Ragazzi Ehi!!

Dettagli

Obbiettivo dell incontro: accompagnare i bambini verso la comprensione che per credere in Gesù dobbiamo amarlo e non dubitare mai del suo Amore

Obbiettivo dell incontro: accompagnare i bambini verso la comprensione che per credere in Gesù dobbiamo amarlo e non dubitare mai del suo Amore Traccia: Obbiettivo dell incontro: accompagnare i bambini verso la comprensione che per credere in Gesù dobbiamo amarlo e non dubitare mai del suo Amore Per la preghiera: vedi in allegato. Sviluppo dell

Dettagli

http://www.veronicaetony.com/download/accordivet.pdf http://www.veronicaetony.com/download/ascoltamp3.zip

http://www.veronicaetony.com/download/accordivet.pdf http://www.veronicaetony.com/download/ascoltamp3.zip Scarica questo libretto Ascolta le canzoni in MP3 http://www.veronicaetony.com/download/accordivet.pdf http://www.veronicaetony.com/download/ascoltamp3.zip Canti con accordi 1 Lo spirito e la sposa z do

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

VI INCONTRO IL CRISTIANO ADULTO E LA COSCIENZA. chi ha raggiunto il completo sviluppo fisico e psichico (def.dizionario)

VI INCONTRO IL CRISTIANO ADULTO E LA COSCIENZA. chi ha raggiunto il completo sviluppo fisico e psichico (def.dizionario) VI INCONTRO IL CRISTIANO ADULTO E LA COSCIENZA Cerchiamo il significato delle due parole: ADULTO CRISTIANO chi ha raggiunto il completo sviluppo fisico e psichico (def.dizionario) colui che ha deciso di:

Dettagli

7 buone ragioni per (ri)mettersi a pregare

7 buone ragioni per (ri)mettersi a pregare 7 buone ragioni per (ri)mettersi a pregare 1. Io non so pregare! È una obiezione comune; tuttavia, se vuoi, puoi sempre imparare; la preghiera è un bene importante perché chi impara a pregare impara a

Dettagli

ENTRATA (PRELUDIO) INNO DI ENTRATA. SALUTO Pastore: Il Signore sia con voi! Comunità: E con il tuo spirito! oppure: E il Signore sia anche con te!

ENTRATA (PRELUDIO) INNO DI ENTRATA. SALUTO Pastore: Il Signore sia con voi! Comunità: E con il tuo spirito! oppure: E il Signore sia anche con te! Liturgia per matrimonio Versione abbreviata della liturgia di matrimonio della Chiesa luterana danese, autorizzata con risoluzione regale del 12 giugno 1992 ENTRATA (PRELUDIO) DI ENTRATA SALUTO Pastore:

Dettagli

BEATA MARIA DI GESU'CROCIFISSO

BEATA MARIA DI GESU'CROCIFISSO BEATA MARIA DI GESU'CROCIFISSO PREGHIERA PER LA CANONIZZAZIONE Signore Gesù, che per riscattarci hai voluto incarnarti a Nàzaret, nascere a Betlemme e morire a Gerusalemme, degnati di ricordarti che la

Dettagli

Scopri il piano di Dio: Pace e vita

Scopri il piano di Dio: Pace e vita Scopri il piano di : Pace e vita E intenzione di avere per noi una vita felice qui e adesso. Perché la maggior parte delle persone non conosce questa vita vera? ama la gente e ama te! Vuole che tu sperimenti

Dettagli

Celebrazione ecumenica chiesa del Crocifisso, Grosseto 20 gennaio 2016

Celebrazione ecumenica chiesa del Crocifisso, Grosseto 20 gennaio 2016 Celebrazione ecumenica chiesa del Crocifisso, Grosseto 20 gennaio 2016 I. RADUNO Inno processionale Coloro che guidano la celebrazione entrano e possono portare una Bibbia, una candela e del sale Indirizzo

Dettagli

La prima confessione di nostro figlio

La prima confessione di nostro figlio GLI INTERROGATIVI CHE ATTENDONO LA VOSTRA RISPOSTA Parrocchia San Nicolò di Bari Pistunina - Messina QUANDO MI DEVO CONFESSARE ANCORA? Quando senti in te il desiderio di migliorare la tua condotta di figlio

Dettagli

1. PREGHIERA, INVOCAZIONE. 1. Richiesta di salvezza salmo 3 8 Alzati, Iavè, salvami, mio Dio.

1. PREGHIERA, INVOCAZIONE. 1. Richiesta di salvezza salmo 3 8 Alzati, Iavè, salvami, mio Dio. I - RICHIESTA A DIO La preghiera è la relazione fondamentale dell anima che riconosce, ascolta e dialoga con Dio. Preghiera è superamento dell angoscia della propria solitudine; è liberarsi dal terrore

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

SANTA MARIA DEL FONTE presso Caravaggio patrona della diocesi

SANTA MARIA DEL FONTE presso Caravaggio patrona della diocesi 26 maggio SANTA MARIA DEL FONTE presso Caravaggio patrona della diocesi SOLENNITÀ Secondo attendibili testimonianze storiche, il 26 maggio 1432 in località Mazzolengo, vicino a Caravaggio, dove c era una

Dettagli

PREGHIERA DI SAN GIROLAMO

PREGHIERA DI SAN GIROLAMO SUPPLICA A SAN GIROLAMO P. Nel nome del Padre. Amen. P. Rivolgiamoci al Signore Gesù con la preghiera di san Girolamo, per ottenere la conversione del cuore, fonte di riconciliazione e di pace con Dio

Dettagli

Dalla prima lettera di san Paolo apostolo ai Corìnzi Fratelli, il calice della benedizione che noi benediciamo, non è forse

Dalla prima lettera di san Paolo apostolo ai Corìnzi Fratelli, il calice della benedizione che noi benediciamo, non è forse Dt 8, 2-3. 14-16 Dal libro del Deuteronòmio Mosè parlò al popolo dicendo: «Ricòrdati di tutto il cammino che il Signore, tuo Dio, ti ha fatto percorrere in questi quarant'anni nel deserto, per umiliarti

Dettagli

Ogni gruppo, partendo dalla 1a elementare fino alle Medie, presenta un segno ed il motivo del ringraziamento (vedi allegato)

Ogni gruppo, partendo dalla 1a elementare fino alle Medie, presenta un segno ed il motivo del ringraziamento (vedi allegato) Conclusione dell anno catechistico Elementari e Medie Venerdì 30 maggio 2014 FESTA DEL GRAZIE Saluto e accoglienza (don Giancarlo) Canto: Alleluia, la nostra festa Presentazione dell incontro (Roberta)

Dettagli

PREGHIERE per la Corona del Discepolo a 33 grani

PREGHIERE per la Corona del Discepolo a 33 grani PREGHIERE per la Corona del Discepolo a 33 grani PREGHIERE PER LA CORONA DEL DISCEPOLO A 33 GRANI Editrice Shalom 31.05.2015 Santissima Trinità Libreria Editrice Vaticana (testi Sommi Pontefici), per gentile

Dettagli

Sussidio realizzato dall Azione Cattolica Ragazzi

Sussidio realizzato dall Azione Cattolica Ragazzi 6-8 anni Sussidio realizzato dall Azione Cattolica Ragazzi Diocesi di Ferrara-Comacchio Hanno collaborato: Debora Curulli, Manuela Pisa, Ottavia Persanti, Elena Sambo, don Enrico Garbuio Finito di stampare:

Dettagli

La parola ROSARIO deriva dalla lingua latina e significa GIARDINO DI ROSE o MAZZO DI ROSE. Quando noi recitiamo il Rosario, rivolgiamo a Maria, la

La parola ROSARIO deriva dalla lingua latina e significa GIARDINO DI ROSE o MAZZO DI ROSE. Quando noi recitiamo il Rosario, rivolgiamo a Maria, la La parola ROSARIO deriva dalla lingua latina e significa GIARDINO DI ROSE o MAZZO DI ROSE. Quando noi recitiamo il Rosario, rivolgiamo a Maria, la mamma di Gesù, tante preghiere; ogni preghiera ricorda

Dettagli

N. e N. 45 anni nella grazia del matrimonio

N. e N. 45 anni nella grazia del matrimonio N. e N. 45 anni nella grazia del matrimonio Celebrare un anniversario non significa rievocare un avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento di grazie una realtà presente che ha

Dettagli

TEMI PRINCIPALI DEI MESSAGGI

TEMI PRINCIPALI DEI MESSAGGI TEMI PRINCIPALI DEI MESSAGGI PREGHIERA E IL S. ROSARIO N.B. Queste apparizioni della Madre di Dio non sono ancora state né approvate né smentite dalla Santa Sede. E stata costituita dalla Chiesa una commissione

Dettagli

Pretendi il tuo raccolto

Pretendi il tuo raccolto Domenica, 11 marzo 2012 Pretendi il tuo raccolto Galati 6:7-10- Non vi ingannate, non ci si può beffare di Dio; perchè quello che l'uomo avrà seminato, quello pure mieterà. Perchè chi semina per la sua

Dettagli

Basilica Parrocchiale di S. Francesco Viterbo P. Agostino Mallucci DIO AMORE SOFFERENZA E CHIARA DI ASSISI

Basilica Parrocchiale di S. Francesco Viterbo P. Agostino Mallucci DIO AMORE SOFFERENZA E CHIARA DI ASSISI Basilica Parrocchiale di S. Francesco Viterbo P. Agostino Mallucci DIO AMORE SOFFERENZA E CHIARA DI ASSISI Dio e il dolore Può Dio soffrire? Particolare risalto nell imminenza del Pasqua. Un vero problema

Dettagli

CORPUS DOMINI - 26 GIUGNO 2011

CORPUS DOMINI - 26 GIUGNO 2011 CORPUS DOMINI - 26 GIUGNO 2011 Nicolas Poussin L istituzione dell Eucaristia, 1640, Musée du Louvre, Paris Nella Sinagoga di Cafarnao, Gesù parlò dell Eucarestia LECTIO SUL VANGELO DELLA SOLENNITÀ DEL

Dettagli

Gesù bambino scrive ai bambini

Gesù bambino scrive ai bambini Gesù bambino scrive ai bambini Leonardo Boff scrive a Gesù Bambino sul materialismo del Natale Il materialismo di Babbo Natale e la spiritualità di Gesù Bambino Un bel giorno, il Figlio di Dio volle sapere

Dettagli

Veglia di preghiera: Riconciliati da Dio, sulla strada della libertà

Veglia di preghiera: Riconciliati da Dio, sulla strada della libertà Veglia di preghiera: Riconciliati da Dio, sulla strada della libertà Tipologia Obiettivi Linguaggio suggerito Setting Veglia di preghiera: Riconciliati da Dio, sulla strada della libertà Una celebrazione

Dettagli

Preghiere a Maria. - Santa Madre aiuta il mio compagno a trovarmi lavoro, proteggilo.

Preghiere a Maria. - Santa Madre aiuta il mio compagno a trovarmi lavoro, proteggilo. Preghiere a Maria - Santa Madre aiuta il mio compagno a trovarmi lavoro, proteggilo. - Santa Maria intercedi per noi, tu sai grazie! Cuore immacolato di Maria rifugio delle anime. - Cara Mamma aiutami

Dettagli

Grido di Vittoria.it

Grido di Vittoria.it COME ENTRARE A FAR PARTE DELLA FAMIGLIA DI DIO La famiglia di Dio del Pastore Mario Basile Il mio intento è quello di spiegare in parole semplici cosa dice la Bibbia sull argomento, la stessa Bibbia che

Dettagli

Domenica, 19 aprile 2009. Il Signore è con te

Domenica, 19 aprile 2009. Il Signore è con te Domenica, 19 aprile 2009 Il Signore è con te Marco 16:15-20- E disse loro: Andate per tutto il mondo, predicate il vangelo a ogni creatura. Chi avrà creduto e sarà stato battezzato sarà salvato; ma chi

Dettagli

(Memoria dei santi e dei martiri della vita consacrata) (Fori Imperiali, Roma 19/09/15)

(Memoria dei santi e dei martiri della vita consacrata) (Fori Imperiali, Roma 19/09/15) SIATE SANTI COME IL PADRE VOSTRO è SANTO (Mt 5, 48) (Memoria dei santi e dei martiri della vita consacrata) (Fori Imperiali, Roma 19/09/15) Ci siamo riuniti nel cuore della città di Roma per fare un pellegrinaggio,

Dettagli

Comunità Pastorale Maria Regina della Famiglia. Festa del Perdono. CELEBRAZIONE della PRIMA CONFESSIONE. 21 novembre 2015

Comunità Pastorale Maria Regina della Famiglia. Festa del Perdono. CELEBRAZIONE della PRIMA CONFESSIONE. 21 novembre 2015 Comunità Pastorale Maria Regina della Famiglia Festa del Perdono CELEBRAZIONE della PRIMA CONFESSIONE 21 novembre 2015 Parrocchia di Madonna in campagna e Santi Nazaro e Celso di Arnate in Gallarate (VA)

Dettagli

1. RIVELATO IN GESU CRISTO

1. RIVELATO IN GESU CRISTO SCHEDA 4 (per operatori) 1. RIVELATO IN GESU CRISTO Nota introduttiva L incontro sulla figura di Gesù ha lo stesso stile narrativo del precedente. Se Dio è origine del bisogno d amore e della capacità

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

La tua Parola, Signore, è Luce alla mia strada

La tua Parola, Signore, è Luce alla mia strada La tua Parola, Signore, è Luce alla mia strada Che cos è la Lectio divina La Lectio Divina è l esercizio ordinato dell ascolto personale della Parola. ESERCIZIO: è qualcosa di attivo e, per questo, è importante.

Dettagli

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio CREDO IN GESÙ CRISTO, IL FIGLIO UNIGENITO DI DIO La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio Incominciamo a sfogliare il Catechismo della Chiesa Cattolica. Ce ne sono tante edizioni. Tra le mani abbiamo

Dettagli

La rivelazione della Parola di Dio

La rivelazione della Parola di Dio Domenica, 26 settembre 2010 La rivelazione della Parola di Dio Salmo 119:130- La rivelazione delle tue parole illumina; rende intelligenti i semplici. Apro la bocca e sospiro, per il desiderio dei tuoi

Dettagli

1 Premio sez. Poesia. C era una volta.

1 Premio sez. Poesia. C era una volta. 1 Premio sez. Poesia C era una volta. C era una volta una bimba adorabile ben educata e un sorriso invidiabile. Nulla le mancava, tutto poteva, una vita da sogno conduceva. C era una volta un bimbo adorabile

Dettagli

Novena di Natale 2015

Novena di Natale 2015 Novena di Natale 2015 io vidi, ed ecco, una porta aperta nel cielo (Apocalisse 4,1) La Porta della Misericordia Signore Gesù Cristo, tu ci hai insegnato a essere misericordiosi come il Padre celeste, e

Dettagli

dalla Messa alla vita

dalla Messa alla vita dalla Messa alla vita 12 RITI DI INTRODUZIONE 8 IL SIGNORE CI INVITA ALLA SUA MENSA. Dio non si stanca mai di invitarci a far festa con Lui, e gli ospiti non si fanno aspettare, arrivano puntuali. Entriamo,

Dettagli

La poesia per mia madre

La poesia per mia madre La poesia per mia madre Oggi scrivo una poesia per la mamma mia. Lei ha gli occhi scintillanti come dei diamanti i capelli un po chiari e un po scuri il corpo robusto come quello di un fusto le gambe snelle

Dettagli

Vangelo senza confini

Vangelo senza confini Diocesi di Bergamo Centro Missionario Diocesano Ottobre Missionario 2009 Rosario Missionario Vangelo senza confini Nel nome del Padre. Con Maria percorriamo le strade del mondo; come Maria portiamo Gesù;

Dettagli

Come migliorare la tua relazione di coppia

Come migliorare la tua relazione di coppia Ettore Amato Come migliorare la tua relazione di coppia 3 strategie per essere felici insieme I Quaderni di Amore Maleducato Note di Copyright Prima di fare qualunque cosa con questo Quaderno di Amore

Dettagli

La spiaggia di fiori

La spiaggia di fiori 37 La spiaggia di fiori U na nuova alba stava nascendo e qualcosa di nuovo anche in me. Remai per un po in direzione di quella luce all orizzonte, fino a che l oceano di acqua iniziò pian piano a ritirarsi

Dettagli

Occhi, naso, bocca, orecchie, mani... per pregare

Occhi, naso, bocca, orecchie, mani... per pregare Il Signore ci fa suoi messaggeri Abbiamo incontrato Gesù, ascoltato la sua Parola, ci siamo nutriti del suo Pane, ora portiamo Gesù con noi e viviamo nel suo amore. La gioia del Signore sia la vostra forza!

Dettagli

IL LIBRO PER L UOMO D OGGI

IL LIBRO PER L UOMO D OGGI Corso Scegli Gesù SG01 Lezione 1 IL LIBRO PER L UOMO D OGGI Troppo difficile? Antiquato? Solo per persone molto religiose? No! Ti dimostreremo che sono solo pregiudizi. LA NOSTRA GENERAZIONE È INSICURA

Dettagli

Frasi Immacolata Concezione

Frasi Immacolata Concezione Frasi Immacolata Concezione Oggi la città si riempie di luci e colori; è un trionfo di bagliori, nell aria c è già il profumo di festa e la voglia di donare un sorriso, un abbraccio e un augurio di una

Dettagli

Il dono della vita SIATE FECONDI E MOLTIPLICATEVI (Gen 1, 26-28)

Il dono della vita SIATE FECONDI E MOLTIPLICATEVI (Gen 1, 26-28) Il dono della vita SIATE FECONDI E MOLTIPLICATEVI (Gen 1, 26-28) La mancanza di un figlio da sempre è stata fonte di sofferenza per molte donne, Un tempo, non conoscendo i meccanismi del concepimento,

Dettagli

Novena alla Regina della Pace si recita dal 15 al 23 giugno o per nove giorni consecutivi, in ogni momento di necessità

Novena alla Regina della Pace si recita dal 15 al 23 giugno o per nove giorni consecutivi, in ogni momento di necessità Novena alla Regina della Pace si recita dal 15 al 23 giugno o per nove giorni consecutivi, in ogni momento di necessità PRIMO GIORNO Preghiamo per i veggenti Preghiera alla Regina della Pace Madre di Dio

Dettagli

laici collaborazione Chiesa

laici collaborazione Chiesa Preghiamo insieme Prendi, Signore, e ricevi tutta la mia libertà, la mia memoria, il mio intelletto, la mia volontà, tutto quello che possiedo. Tu me lo hai dato; a te, Signore, io lo ridono. Tutto è tuo:

Dettagli

Maurizio Albanese DONARE È AMARE!

Maurizio Albanese DONARE È AMARE! Donare è amare! Maurizio Albanese DONARE È AMARE! raccolta di poesie www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Maurizio Albanese Tutti i diritti riservati Ai miei genitori Santo e Maria L associazione Angeli

Dettagli

ELISABETTA VENDRAMINI

ELISABETTA VENDRAMINI ORA MEDIA In onore della beata ELISABETTA VENDRAMINI vergine e fondatrice festa liturgica 27 aprile 2 INNO Nel canto celebriamo la vergine fedele che ha dato alla Chiesa una famiglia nuova. Di nobili natali,

Dettagli

«Vado e tornerò da voi.»

«Vado e tornerò da voi.» sito internet: www.chiesasanbenedetto.it e-mail: info@chiesasanbenedetto.it 5 maggio 2013 Liturgia delle ore della Seconda Settimana Sesta Domenica di Pasqua/c Giornata di sensibilizzazione per l 8xmille

Dettagli

RITI DI ACCOGLIENZA. Che nome date al vostro bambino?

RITI DI ACCOGLIENZA. Che nome date al vostro bambino? RITI DI ACCOGLIENZA DIALOGO CON I GENITORI E I PADRINI Celebrante: Genitori:... Che nome date al vostro bambino? Celebrante: Per... che cosa chiedete alla Chiesa di Dio? Genitori: Il Battesimo. Celebrante:

Dettagli

INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità

INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità Programmazione IRC 2014-2015 1 INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità della Chiesa, sia perché

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

Preghiera per la beatificazione della Venerabile Serva di Dio. ISABELLA de ROSIS Fondatrice delle Suore Riparatrici del S. Cuore

Preghiera per la beatificazione della Venerabile Serva di Dio. ISABELLA de ROSIS Fondatrice delle Suore Riparatrici del S. Cuore Cenni Biografici Madre Isabella de Rosis appartiene a quella schiera di anime elette, che, nel secolo scorso, mentre si diffondevano tante teorie contrarie alla fede, diedero vita a non pochi Istituti

Dettagli

Dom. 11à DEL TEMPO ORDINARIO Anno B - n. 36 14 giugno 2015. R. Terra tutta, dà lode a Dio, canta il tuo Signor!

Dom. 11à DEL TEMPO ORDINARIO Anno B - n. 36 14 giugno 2015. R. Terra tutta, dà lode a Dio, canta il tuo Signor! Dom. 11à DEL TEMPO ORDINARIO Anno B - n. 36 14 giugno 2015 Canto d'inizio: 1 TERRA TUTTA DÀ LODE A DIO R. Terra tutta, dà lode a Dio, canta il tuo Signor! 1. Servite Dio nell allegrezza, 2. Sì, il Signore

Dettagli

OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006

OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006 OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006 I. Vieni Signore Gesù!. Così la chiesa ha ripetuto spesso nella preghiera di Avvento. Così la chiesa, le nostre comunità, ciascuno di noi ha predisposto il cuore

Dettagli

PARROCCHIA SACRO CUORE

PARROCCHIA SACRO CUORE PARROCCHIA SACRO CUORE VEGLIA MISSIONARIA 2013 1 ARCIDIOCESI DI CAPUA PARROCCHIA SACRO CUORE VEGLIA MISSIONARIA 30 OTTOBRE 2013 SULLE STADE DEL MONDO PRESIEDE DON CARLO IADICICCO MISSIONARIO FIDEI DONUM

Dettagli

22 febbraio 2013. Nel periodo della purificazione si assume un maggiordomo, che ha il compito di sorvegliare la casa.

22 febbraio 2013. Nel periodo della purificazione si assume un maggiordomo, che ha il compito di sorvegliare la casa. 1 22 febbraio 2013 Sesto incontro Introduzione Nella Teologia Spirituale troviamo tre tappe per la crescita dello spirito. Nella Religione Cattolica le tre dimensioni sono: la purificazione, l illuminazione,

Dettagli

MADONNA DELLA SALUTE

MADONNA DELLA SALUTE 1 MADONNA DELLA SALUTE SI FESTEGGIA IL 21 NOVEMBRE 1- Vergine santissima, che sei venerata con il dolce titolo di Madonna della salute, perché in ogni tempo hai lenito le umane infermità: ti prego di ottenere

Dettagli

Roberta Santi AZ200. poesie

Roberta Santi AZ200. poesie AZ200 Roberta Santi AZ200 poesie www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Roberta Santi Tutti i diritti riservati T amo senza sapere come, né quando né da dove, t amo direttamente, senza problemi né orgoglio:

Dettagli

PREGHIERE www.ruksak.sk IL SEGNO DELLA CROCE. Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. BREVIARIO INTRODUZIONE

PREGHIERE www.ruksak.sk IL SEGNO DELLA CROCE. Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. BREVIARIO INTRODUZIONE PREGHIERE www.ruksak.sk IL SEGNO DELLA CROCE Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. BREVIARIO INTRODUZIONE O Dio, vieni a salvarmi. Signore, vieni presto in mio aiuto. BREVIARIO BENEDIZIONE

Dettagli

Il Leader: discepolo di Gesù

Il Leader: discepolo di Gesù Il Leader: discepolo di Gesù Introduzione La dimensione del discepolato è essenziale nella vita cristiana, del battezzato e nel ministero di leader. Chi vuole annunciare il vangelo non può farlo se prima

Dettagli

Nella mia Lettera ai cristiani della Chiesa di Lucca, per quest anno pastorale, chiedevo:

Nella mia Lettera ai cristiani della Chiesa di Lucca, per quest anno pastorale, chiedevo: LITURGIA DEL MANDATO PER IL SERVIZIO DI ANIMATORE DEI GRUPPI DI ASCOLTO DEL VANGELO Sabato 29 novembre 2014 (Rm 10,9-18; Mr 16,9-15) ITALO CASTELLANI Arcivescovo di Lucca Nella mia Lettera ai cristiani

Dettagli

Parrocchia Santi Pietro e Paolo. Venite alla festa

Parrocchia Santi Pietro e Paolo. Venite alla festa Parrocchia Santi Pietro e Paolo Venite alla festa Questo libretto e di: Foto di gruppo 2 Occhi, naso, bocca, orecchie, mani... per pregare Occhi: se i miei occhi sono attenti, possono cogliere i gesti

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA C O M U N I T A E C C L E S I A L E D I S A N C A T A L D O ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA PREGHIERA PER IL SINODO SULLA FAMIGLIA IN COMUNIONE CON IL SANTO PADRE FRANCESCO E LA CHIESA SPARSA NEL MONDO San

Dettagli

La perdita di un caro amico Pinuccio 6 gennaio 2009

La perdita di un caro amico Pinuccio 6 gennaio 2009 La perdita di un caro amico Pinuccio 6 gennaio 2009 INTERPRETARE L EVENTO Carissimi A., R. e C., carissimi parenti e amici di Pinuccio qui convenuti, la nostra fede cristiana mi assegna il compito di aiutare

Dettagli

M I S T E R I D E L D O L O R E

M I S T E R I D E L D O L O R E M I S T E R I D E L D O L O R E Mio Dio, dona a tutti, a tutti gli uomini, la conoscenza di te e la compassione dei tuoi dolori. Le rosaire. Textes de, Monastère de Chambarand, Roybon 2009, p. 27 1. L

Dettagli

MONASTERO INVISIBILE. CONSACRATI A DIO... In una donazione totale di sé in risposta ad una chiamata a vivere alla sequela di Cristo

MONASTERO INVISIBILE. CONSACRATI A DIO... In una donazione totale di sé in risposta ad una chiamata a vivere alla sequela di Cristo MONASTERO INVISIBILE Diocesi di Treviso Centro Diocesano Vocazioni Aprile 2015 CONSACRATI A DIO... In una donazione totale di sé in risposta ad una chiamata a vivere alla sequela di Cristo Introduzione

Dettagli