VALIDAZIONE MEDIANTE CONTROLLI PAUT (PHASED ARRAY ULTRASONIC TEST) G. Amore - CONTROL SNC, Via Attilio Monti 15, Ravenna

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "VALIDAZIONE MEDIANTE CONTROLLI PAUT (PHASED ARRAY ULTRASONIC TEST) G. Amore - CONTROL SNC, Via Attilio Monti 15, 48122 Ravenna"

Transcript

1 VALIDAZIONE MEDIANTE CONTROLLI PAUT (PHASED ARRAY ULTRASONIC TEST) G. Amore - CONTROL SNC, Via Attilio Monti 15, Ravenna INTRODUZIONE Il controllo radiografico delle saldature di tubazioni era privilegiato rispetto ad altri metodi, come quello ultrasonoro, perché permetteva di avere nei film radiografici una documentazione oggettiva dei risultati del controllo. Il progresso tecnico ha consentito di superare il problema (piccoli spessori e documentazione) con un controllo ultrasonoro registrato (AUT), che offre una documentazione oggettiva come il film radiografico. Le problematiche di sicurezza e di costi del controllo radiografico di saldature sulle piattaforme off-shore trovano nell applicazione del controllo ultrasonoro registrato una soluzione ideale. Mentre in passato configurazioni di giunto diverse dal tubo-tubo erano difficilmente controllabili, oggi configurazioni quali fitting-tubo, sono controllabili in modo affidabile. Solo la configurazione tipo fitting-fitting rimane ad oggi impraticabile. Con un accurato studio ingegneristico questo problema può essere risolto eseguendo queste saldature in fase di prefabbricazione on-shore. Per quanto possibile è auspicabile impiegare l AUT anche in fase di prefabbricazione, ottenendo in questo modo dati omogenei rispetto a futuri controlli in service. Questo senza considerare le migliori prestazioni del sistema ultrasonoro nella individuazione dei difetti planari. La nostra procedura ha fissato i criteri e le modalità per le prove dimostrative in accordo all ASME B31.3 NORMAL FLUID CODE CASE qualificando il metodo per una determinata gamma di giunti saldati con procedimento GTAW+SMAW. I giunti in questione rientrano nel raggruppamento materiali ASME P NUMBER 1 5 ed hanno le seguenti dimensioni: 2 X5,54mm 2 x8,74mm Pagina 1 di 14

2 2 x11,07mm 3 x5,49mm 3 x7,62mm 4 x6,02mm Nel nostro caso abbiamo qualificato la configurazione più difficile, tubo fitting (che consente la scansione da un solo lato della saldatura) validando in questo modo anche la configurazione tubo-tubo, dove comunque si prevede un controllo da entrambi i lati della saldatura L obiettivo della qualifica è stato quello di dimostrare che tutto il sistema PAUT (PHASED ARRAY ULTRASONIC TEST) costituito da: Società di controllo Operatori qualificati Apparecchiature PHASED ARRAY (incluso sonde, zoccoli delle sonde, sistema di accoppiamento, cavi di collegamento) Procedure di taratura e di controllo Software dedicato Blocchi di validazione, taratura, equalizzazione, sia in grado di sostituire in modo pienamente soddisfacente il controllo radiografico, assicurando prestazioni uguali o superiori per quanto attiene: Precisione del metodo (individuazione, dimensionamento, verifica delle posizione, valutazione della natura delle indicazioni). TECNICA UTILIZZATA: PHASED ARRAY (PAUT) Il metodo scelto per il controllo è stato il PHASED ARRAY settoriale. Tramite una sonda costituita da 16 elementi si è in grado, variando il ritardo del segnale UT di partenza tra i vari elementi, di generare un fascio di ultrasuoni che consenta di eseguire una scansione con angoli diversi contemporaneamente (nel nostro caso si è usata una apertura angolare compresa tra 45 e 72 ). Questo permette, tramite una o più scansioni circonferenziali, il Pagina 2 di 14

3 controllo completo del giunto, operando anche da un solo lato della saldatura o, quando è accessibile, dai due lati. Il sistema è dotato di un registratore di posizione detto ENCODER (opportunamente tarato) il che consente alla strumentazione, tramite un apposito software, la rappresentazione sullo schermo dell area controllata schematicamente in sezione trasversale (S Scan). Sullo schermo vengono rappresentate le eventuali indicazioni rilevate, con un colore in funzione dell ampiezza del segnale. La strumentazione può visualizzare sullo schermo per ognuno degli angoli compresi nell intervallo della scansione, la rappresentazione con ecogramma classico detto A SCAN (quello usato comunemente nel controllo manuale) o la vista dall alto C SCAN o la sezione laterale B SCAN. I dati vengono registrati su disco (o su chiavetta USB) in forma di file modificabili. Con un computer e software dedicato, è possibile rivedere in qualsiasi momento i risultati del controllo, elaborando facilmente le immagini, così come lo è anche tramite lo strumento utilizzato per il controllo stesso. Preventivamente sui blocchi di validazione sono stati eseguiti controlli con altre tecniche CND quali la radiografia convenzionale,con conseguente digitalizzazione delle lastre, e gli UT manuali convenzionali. Questo per avere un confronto con i risultati ricavati dal controllo PAUT. PREPARAZIONE BLOCCHI DI VALIDAZIONE E DI CALIBRAZIONE La qualifica è stata eseguita su giunti tubo-curva in cui sono stati ricavati dei difetti artificiali interni ottenuti per saldatura parziale di sottili placchette di tungsteno e di difetti superficiali, interni ed esterni, su tutti i lati e al centro cordone ottenuti per elettroerosione. Per ogni spessore, diametro, p.number, configurazione di cianfrino, processo di saldatura sono stati preparati blocchi contenenti 2 difetti interni artificiali sui due lati dei cianfrini e 6 difetti superficiali (3 interni e 3 esterni) posti a bordo e a centro cordone. I difetti artificiali per collocazione e dimensioni soddisfano i criteri delle norme di riferimento; i difetti interni sono stati documentati da una completa testimonianza fotografica eseguita in fase di realizzazione e da un successivo esame radiografico. I difetti esterni sono misurabili e comunque sono stati certificati tramite rapporto dimensionale dal costruttore. Pagina 3 di 14

4 I blocchi campione di taratura (o di calibrazione) sono stati realizzati secondo codice ASME, producendo intagli in elettroerosione con dimensione in conformità al codice già citato in precedenza e sono stati tutti misurati con conseguente emissione di un rapporto dimensionale da parte del costruttore. Fig. 1- esempio blocco di validazione tubo-curva Fig. 2- posizionamento difetti sub-superficiali interni Fig. 3- posizionamento difetti superficiali interni ed esterni Pagina 4 di 14

5 Fig. 4- placchette in tungsteno Fig. 5- inizio posizionamento placchette in tungsteno Fig. 6- posizionamento definitivo placchette in tungsteno DIMENSIONI BLOCCO Fig. 7- esempio blocco di taratura (calibrazione) DIMENSIONI DIFETTI SUB-SUPERFICIALI ALTEZZA INSERTO (mm) LUNGHEZZA INSERTO(mm) 2 x5,54mm 1,5 6 2 x8,74mm 2,5 6 2 x11,07mm x5,49mm 1,5 6 3 x7,62mm x6,02mm 1,7 6 DIMENSIONI INTAGLI BLOCCHI DI TARATURA Il calcolo delle profondità e delle lunghezze e stato eseguito secondo il codice ASME V Pagina 5 di 14

6 art. 4. DIMENSIONI BLOCCO PROFONDITA INTAGLI (mm) LUNGHEZZA INTAGLI(mm) LARGHEZZA INTAGLI(mm) 2 x5,54mm 10%thk=0,55 Min 25mm Max 6mm 2 x8,74mm 10%thk=0,87 Min 25mm Max 6mm 2 x11,07mm 10%thk=1,1 Min 25mm Max 6mm 3 x5,49mm 10%thk=0,54 Min 25mm Max 6mm 3 x7,62mm 10%thk=0,76 Min 25mm Max 6mm 4 x6,02mm 10%thk=0,6 Min 25mm Max 6mm DIMENSIONI DIFETTI SUPERFICIALI INTERNI ED ESTERNI DIMENSIONI BLOCCO ALTEZZA INTAGLI (mm) LUNGHEZZA INTAGLI(mm) 2 x5,54mm 0, x8,74mm 0, x11,07mm 0, x5,49mm 0, x7,62mm 0, x6,02mm 0,52 6 Il calcolo delle altezze e delle lunghezze e stato eseguito secondo la tabella 1 del codice ASME B.31.3 CODE CASE 181. PREPARAZIONE SCANNING PLANS (PIANI DI SCANSIONE) Sono state effettuate prove preliminari di laboratorio sui campioni per verificarne la fattibilità e per ricavare dei piani di scansione che permettessero la copertura totale del volume di saldatura. Da queste prove è emersa la necessità di usare, per la completezza del controllo, almeno due scansioni a differenti distanze dall asse di saldatura. Queste distanze variano a seconda dello spessore in esame e qui di seguito è riportato un esempio di un piano di scansione relativo alla configurazione tubo-curva Ø 2 x 11.07mm : Pagina 6 di 14

7 Fig. 8- Scanning plan 2 x11.07mm Per queste prove è stata usata la seguente attrezzatura,che si è rivelata ottimale per l applicazione su tubi di piccolo diametro e spessori minimi da 5mm: Sonda PA con frequenza 7.5Mhz, 16 elementi con pitch 0.5mm; Zoccoli sagomati a seconda del diametro con angolo rifratto nominale di 60 ; Scanner Olympus Cobra encoderizzato semiautomatico; Apparecchio Phased Array Olympus Omniscan MX232:128 P/R (sufficiente anche un modulo 16:128) Fig. 9- Scanner Cobra e sonda PA per piccoli spessori Pagina 7 di 14

8 Fig. 10- Olympus Omniscan MX2 ACQUISIZIONE, REGISTRAZIONE DATI E ANALISI DEI DATI Dopo opportuna taratura del sistema sui blocchi appropriati, si è proceduto al controllo con la conseguente acquisizione e registrazione dei dati delle scansioni. Questa operazione è stata eseguita su tutti e sei i blocchi in questione utilizzando come detto in precedenza almeno 2 scansioni a differenti distanze dall asse di saldatura. Il punto di partenza delle scansioni è stato identificato con quello delle radiografie e degli UT manuali per avere la possibilità di un confronto dimensionale univoco dei risultati( posizionamento rispetto alla partenza, lunghezze indicazioni e spostamento delle indicazioni rispetto alla asse di saldatura). L analisi dei dati è stata eseguita tramite software Tomoview 2.9 analizzando contemporaneamente tutte le rappresentazioni che il Phased Array può ottenere : A-scan; B-scan; C-scan; S-scan. Pagina 8 di 14

9 Fig. 11- Rappresentazione Tomoview A-B-C-S scan Fig. 12- Rappresentazione Tomoview A-B-C-S scan difetto interno lato curva Pagina 9 di 14

10 Fig. 13- Rappresentazione Tomoview A-B-C-S scan difetto interno lato tubo Fig. 14- Rappresentazione Tomoview A-B-C-S scan intaglio sup. interno lato tubo Pagina 10 di 14

11 Fig. 15- Rappresentazione Tomoview A-B-C-S scan intaglio sup. interno lato curva Fig. 16- Rappresentazione Tomoview A-B-C-S scan intaglio sup. esterno lato tubo Pagina 11 di 14

12 Fig. 17- Rappresentazione Tomoview A-B-C-S scan intaglio sup. esterno lato curva Fig. 17- Immagine radiografica difetto interno lato curva Pagina 12 di 14

13 Fig. 18- Immagine radiografica difetto interno lato tubo CONCLUSIONI Queste prove hanno evidenziato la validità della tecnica PAUT applicata a diametri e spessori dove storicamente si è sempre proceduto, nell ambito dei CND, con la tecnica radiografica. In particolare si è potuto constatare l affidabilità e l accuratezza nel dimensionamento delle indicazioni con particolare attenzione alla loro altezza, infatti sono stati dimensionati intagli superficiali con altezze pari a 0.5mm. Riguardo ai difetti interni lato tubo sono stati rilevati senza particolari problemi, essendo posizionati favorevolmente alla direzione del fascio ultrasonoro incidente con ampiezze anche al di sopra del 100% della curva dac di riferimento. Mentre i difetti interni lato curva essendo posizionati in modo poco favorevole al fascio incidente sono stati rilevati con la tecnica della diffrazione degli apici (vedi fig. 12), che permette il dimensionamento dell altezza pur avendo una eco di risposta rispetto alla curva dac di riferimento intorno al 20 30% (quindi basso), comunque sopra al livello di valutazione che impone il codice ASME applicato. In conclusione si ritiene che la tecnica applicata sia affidabile nell identificazione e nel dimensionamento dei difetti e che abbia un impatto positivo e migliorativo rispetto alla tecnica radiografica soprattutto in regime di produzione, facendo diminuire drasticamente i tempi del controllo stesso. Pagina 13 di 14

14 Bibliografia 1. ASME 2010, ASME B31.3 Code Case 181 Use of Alternative Ultrasonic Examination Acceptance Criteria in ASME B31.3, August 29, ASME Section V Article 4, Ultrasonic Examination Methods for Welds, American Society of Mechanical Engineers, 2010 Edition 3. Introduction to Phased Array Ultrasonic Technology Applications Olympus 2007 Edition Pagina 14 di 14

Funzioni di base del rilevatore di difetti universale GEKKO

Funzioni di base del rilevatore di difetti universale GEKKO GEKKO Descrizione Prodotto Rilevatore di difetti ad ultrasuoni portatile con tecnologia Phased Array, TOFD e tecniche di ispezione con Ultrasuoni convenzionali. Funzioni di base del rilevatore di difetti

Dettagli

Autori: Federico BACCARINI (Fincantieri SE/QTA), Marco GRIMOLDI (CASONI S.r.L.)

Autori: Federico BACCARINI (Fincantieri SE/QTA), Marco GRIMOLDI (CASONI S.r.L.) GENOVA SESTRI, 03/12/13 Autori: Federico BACCARINI (Fincantieri SE/QTA), Marco GRIMOLDI (CASONI S.r.L.) Dimostrazione impiego di apparecchiatura UT Phased Array su pezzi campione di Pannel Line Partecipanti:

Dettagli

CONTROLLO MANUALE DELLE SALDATURE

CONTROLLO MANUALE DELLE SALDATURE CONTROLLO MANUALE DELLE SALDATURE NOTE 1/12 Annotazioni Le informazioni riportate in questo documento sono suscettibili di cambiamenti senza preavviso. GILARDONI S.p.A. NON FORNISCE NESSUNA GARANZIA RIGUARDO

Dettagli

REGISTRAZIONE ED ARCHIVIAZIONE DEI CONTROLLI ULTRASONORI MEDIANTE STRUMENTI INNOVATIVI PER LA DIAGNOSTICA INDUSTRIALE. C. Gilardoni e Collaboratori

REGISTRAZIONE ED ARCHIVIAZIONE DEI CONTROLLI ULTRASONORI MEDIANTE STRUMENTI INNOVATIVI PER LA DIAGNOSTICA INDUSTRIALE. C. Gilardoni e Collaboratori REGISTRAZIONE ED ARCHIVIAZIONE DEI CONTROLLI ULTRASONORI MEDIANTE STRUMENTI INNOVATIVI PER LA DIAGNOSTICA INDUSTRIALE C. Gilardoni e Collaboratori Tematica di appartenenza: Tecniche innovative nel controllo

Dettagli

Innovativo sistema di controllo tubi con tecnica Phased Array di seconda generazione

Innovativo sistema di controllo tubi con tecnica Phased Array di seconda generazione Innovativo sistema di controllo tubi con tecnica Phased Array di seconda generazione C. Gilardoni e collaboratori Gilardoni S.p.A., Via Arturo Gilardoni 1, 23826 Mandello del Lario (LC), tel. (+)39 0341

Dettagli

S.Nardi 1 ; P.B. Finazzi 2. 1. DIMART SRL. 2. Atlas Services

S.Nardi 1 ; P.B. Finazzi 2. 1. DIMART SRL. 2. Atlas Services MISURE DI QUALITA DEI FASCI E DELLA DIMENSIONE DELLA MACCHIA FOCALE IN FASCI DI FOTONI AD ALTA ENERGIA PRODOTTI DA ACCELERATORI LINEARI PER RADIOGRAFIE INDUSTRIALI S.Nardi 1 ; P.B. Finazzi 2. 1. DIMART

Dettagli

Controlli con tecnica UT Phased Array su saldature di tubi di piccolo diametro e spessore

Controlli con tecnica UT Phased Array su saldature di tubi di piccolo diametro e spessore Controlli con tecnica UT Phased Array su saldature di tubi di piccolo diametro e spessore F. Brini (*) ; G. Casciato (**) ; C. De Petris (*) ; U. Giosafatto (***) ; C. Mennuti (*) (*) INAIL - Settore Ricerca,

Dettagli

VERIFICHE SUI GIUNTI DI SALDATURA DI GEOMEMBRANE IN HDPE PER L IMPERMEABILIZZAZIONE DEL SUOLO DI DISCARICHE CONTROLLATE

VERIFICHE SUI GIUNTI DI SALDATURA DI GEOMEMBRANE IN HDPE PER L IMPERMEABILIZZAZIONE DEL SUOLO DI DISCARICHE CONTROLLATE VERIFICHE SUI GIUNTI DI SALDATURA DI GEOMEMBRANE IN HDPE PER L IMPERMEABILIZZAZIONE DEL SUOLO DI DISCARICHE CONTROLLATE (ai sensi della Norma UNI 10567) La C.S.A. srl svolge le funzioni di Ente di Controllo

Dettagli

Rapidamente al grado esatto Tarature di temperatura con strumenti portatili: una soluzione ideale per il risparmio dei costi

Rapidamente al grado esatto Tarature di temperatura con strumenti portatili: una soluzione ideale per il risparmio dei costi Rapidamente al grado esatto Tarature di temperatura con strumenti portatili: una soluzione ideale per il risparmio dei costi Gli strumenti per la misura di temperatura negli impianti industriali sono soggetti

Dettagli

Controlli Non. Distruttivi Ultrasuoni. (Non Destructive Testing) MaGyc Innovation in Engineering GPTI. Gruppo Professionale Tecnica / Industria

Controlli Non. Distruttivi Ultrasuoni. (Non Destructive Testing) MaGyc Innovation in Engineering GPTI. Gruppo Professionale Tecnica / Industria Controlli Non Distruttivi Ultrasuoni (Non Destructive Testing) sia GPTI Gruppo Professionale Tecnica / Industria MaGyc Innovation in Engineering Ultrasuoni Teoria Ultrasuoni Suono la cui frequenza è al

Dettagli

Computed Radiography: valutazioni di applicabilità per misure di spessore di parete di grandi tubazioni

Computed Radiography: valutazioni di applicabilità per misure di spessore di parete di grandi tubazioni Computed Radiography: valutazioni di applicabilità per misure di spessore di parete di grandi tubazioni G. Augugliaro (1), F. Brini (1), U. Giosafatto (2), C. Mennuti (1), P. Quaresima (1) (1) INAIL Settore

Dettagli

UN NUOVO METODO NON INTRUSIVO PER IL CONTROLLO DELLA CORROSIONE IN LINEA

UN NUOVO METODO NON INTRUSIVO PER IL CONTROLLO DELLA CORROSIONE IN LINEA UN NUOVO METODO NON INTRUSIVO PER IL CONTROLLO DELLA CORROSIONE IN LINEA F. Vullo GE Measurement & Control Solutions, Via Cardano 2, 20864 Agrate Brianza (MB) Tel: +39 0396561403 Cell: +39 3494694165 Fax:

Dettagli

SCHEMA 0 STORIA. Schema certificativo SC001 0.1 DOCUMENTI ESTERNI DI RIFERIMENTO. 0.2 Documenti IGQ di riferimento. Edizione 2 06/10/10

SCHEMA 0 STORIA. Schema certificativo SC001 0.1 DOCUMENTI ESTERNI DI RIFERIMENTO. 0.2 Documenti IGQ di riferimento. Edizione 2 06/10/10 SCHEMA per la certificazione dei tubi di acciaio per il convogliamento di acqua e di altri liquidi acquosi, di cui alla norma UNI EN 10224 - Ed. Marzo 2006 Il presente documento è stato approvato dalla

Dettagli

Scansione In-lab di NobelProcera Implant Bar Overdenture

Scansione In-lab di NobelProcera Implant Bar Overdenture Scansione In-lab di NobelProcera Implant Bar Overdenture Guida rapida versione 2 NobelProcera introduce una nuova ed efficiente funzionalità: la scansione In-lab delle barre per overdenture. Grazie a questa

Dettagli

SCHEDA 69: TELAIO POSTERIORE ABBATTIBILE PIEGATO PER TRATTORI A CINGOLI CON MASSA MAGGIORE DI 1500 kg E FINO A 3000 kg

SCHEDA 69: TELAIO POSTERIORE ABBATTIBILE PIEGATO PER TRATTORI A CINGOLI CON MASSA MAGGIORE DI 1500 kg E FINO A 3000 kg SCHEDA 69: TELAIO POSTERIORE ABBATTIBILE PIEGATO PER TRATTORI A CINGOLI CON MASSA MAGGIORE DI 1500 kg E FINO A 3000 kg SPECIFICHE DEL TELAIO DI PROTEZIONE. : il testo compreso fra i precedenti simboli

Dettagli

GESTIONE DELLE APPARECCHIATURE

GESTIONE DELLE APPARECCHIATURE Procedura Operativa 11/02/11 Pag. 1 di 8 GESTIONE DELLE APPARECCHIATURE PER MISURAZIONI E MONITORAGGI 1. SCOPO... 2 2. APPLICABILITÀ... 2 3. DOCUMENTI DI RIFERIMENTO... 2 3.1. Norme... 2 3.2. Moduli /

Dettagli

Le verifiche negli impianti elettrici: tra teoria e pratica. Guida all esecuzione delle verifiche negli impianti elettrici utilizzatori a Norme CEI

Le verifiche negli impianti elettrici: tra teoria e pratica. Guida all esecuzione delle verifiche negli impianti elettrici utilizzatori a Norme CEI Le verifiche negli impianti elettrici: tra teoria e pratica (Seconda parte) Guida all esecuzione delle verifiche negli impianti elettrici utilizzatori a Norme CEI Concluso l esame a vista, secondo quanto

Dettagli

ISPEZIONE VISIVA E CONTROLLO CON ONDE GUIDATE 80-H6502-DAA

ISPEZIONE VISIVA E CONTROLLO CON ONDE GUIDATE 80-H6502-DAA Area di P.to Marghera Rep. n 1045/08 ISPEZIONE VISIVA E CONTROLLO CON ONDE GUIDATE 80-H6502-DAA Reparto: CR22 POLIMERI EUROPA Pos. Linea: H6502 DATA: 13.06.08 OPERATORE II LIV. CICPND: A. Lo Turco OPERATORE

Dettagli

UNI EN ISO 3834. Requisiti di qualità per la saldatura per fusione dei materiali metallici. info@marcelomartorelli.mobi

UNI EN ISO 3834. Requisiti di qualità per la saldatura per fusione dei materiali metallici. info@marcelomartorelli.mobi UNI EN ISO 3834 Requisiti di qualità per la saldatura per fusione dei materiali metallici Introduzione alle norme UNI EN ISO 3834:2006 Perché considerare la UNI EN ISO 3834:2006 nella propria azienda?

Dettagli

Sistema di diagnosi CAR TEST

Sistema di diagnosi CAR TEST Data: 30/09/09 1 di 7 Sistema di diagnosi CAR TEST Il sistema di diagnosi CAR TEST venne convenientemente utilizzato per: - verificare che la scocca di un veicolo sia dimensionalmente conforme ai disegni

Dettagli

IDENTIFICAZIONE DELLE SORGENTI SONORE CON LA TECNICA BEAMFORMING

IDENTIFICAZIONE DELLE SORGENTI SONORE CON LA TECNICA BEAMFORMING IDENTIFICAZIONE DELLE SORGENTI SONORE CON LA TECNICA BEAMFORMING A. Cerniglia(1), T. Valente (2), A. Costa (3) (1) 01dB Italia Via Sanzio, 5 Cesano Boscone cerniglia@01db.it (2) Studio Ambiente e Sicurezza

Dettagli

LA TOMOGRAFIA COMPUTERIZZATA: LA TECNOLOGIA SLIP RING LA TECNOLOGIA SPIRALE E LA TC MULTISTRATO. www.slidetube.it

LA TOMOGRAFIA COMPUTERIZZATA: LA TECNOLOGIA SLIP RING LA TECNOLOGIA SPIRALE E LA TC MULTISTRATO. www.slidetube.it LA TOMOGRAFIA COMPUTERIZZATA: LA TECNOLOGIA SLIP RING LA TECNOLOGIA SPIRALE E LA TC MULTISTRATO www.slidetube.it INTRODUZIONE Le prestazioni della TC precedentemente illustrate non sono ben rispondenti

Dettagli

4.6 APPROVVIGIONAMENTO

4.6 APPROVVIGIONAMENTO Unione Industriale 43 di 94 4.6 APPROVVIGIONAMENTO 4.6.1 Generalità Il capitolo indica le modalità con le quali la filatura conto terzi deve gestire il rapporto di subfornitura nell ambito di un sistema

Dettagli

Rappresentazione delle saldature

Rappresentazione delle saldature TIPI DI GIUNTI SALDATI (UNI 1307-2a parte) Si definisce giunto saldato la zona in cui avviene il collegamento dei pezzi mediante saldatura. Le superfici minori dei pezzi, vicine e interessate alla saldatura,

Dettagli

FRESATRICI CLASSIFICAZIONE DELLE FRESATRICI

FRESATRICI CLASSIFICAZIONE DELLE FRESATRICI FRESATRC CLASSFCAZONE DELLE FRESATRC Le fresatrici si distinguono principalmente per la disposizione dell albero portafresa e per le possibilità di movimento della tavola portapezzo. Si classificano in

Dettagli

Alimentazione. Compatibilità

Alimentazione. Compatibilità Configurazione Lo scanner Z+F IMAGER 5006h garantisce la massima mobilità. Costruito secondo i criteri di operatività stand-alone, lo scanner è dotato di un display, di batteria ricaricabile, di un hard

Dettagli

ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE DI STATO MAGISTRI CUMACINI - COMO Via C.Colombo - Loc. Lazzago TeL 031.590.585 - FAX 031.525.005

ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE DI STATO MAGISTRI CUMACINI - COMO Via C.Colombo - Loc. Lazzago TeL 031.590.585 - FAX 031.525.005 INDICE 1. SCOPO E CAMPO D APPLICAZIONE... 2 2. RIFERIMENTI... 2 3. DEFINIZIONI E ABBREVIAZIONI... 2 3.1 Definizioni... 2 3.2 Abbreviazioni... 2 4. APPARECCHIATURE, STRUMENTAZIONI E MATERIALI... 3 5. MODALITA

Dettagli

MISURARE CON INTELLIGENZA BARRIERA OPTOELETTRONICA DI MISURAZIONE LGM

MISURARE CON INTELLIGENZA BARRIERA OPTOELETTRONICA DI MISURAZIONE LGM MISURARE CON INTELLIGENZA BARRIERA OPTOELETTRONICA DI MISURAZIONE LGM Barriera optoelettronica di misurazione LGM Misurare con intelligenza - nuove dei materiali in tutti i mercati La nuova Serie LGM di

Dettagli

Workshop droni e tecnologie innovative Alex Fabbro At-To drones S.r.l.

Workshop droni e tecnologie innovative Alex Fabbro At-To drones S.r.l. Workshop droni e tecnologie innovative Alex Fabbro At-To drones S.r.l. Aerofotogrammetria Dettagli costruttivi Aerofotogrammetria con SAPR Introduzione Al-To Drones Srl 2 Introduzione Lunghezza focale

Dettagli

Metrologia, ispezioni e controllo qualità

Metrologia, ispezioni e controllo qualità Metrologia, ispezioni e controllo qualità Riferimento: capitolo 4 del Kalpakjian (seconda parte) Le tolleranze dei pezzi e il controllo sono fondamentali nel processo di produzione. Outline Metrologia

Dettagli

ISO/IEC 17025 : 2005 per i Laboratori di Prova

ISO/IEC 17025 : 2005 per i Laboratori di Prova ISO/IEC 17025 : 2005 per i Laboratori di Prova Perugia, 30 giugno 2005 D.ssa Daniela Vita ISO/IEC 17025:2005 1 Differenza tra UNI EN ISO 9001:2000 e ISO/IEC 17025:2005 La norma UNI EN ISO 9001:2000 definisce

Dettagli

MANUALE D ISTRUZIONI. Bilancia elettronica. Modello SC600

MANUALE D ISTRUZIONI. Bilancia elettronica. Modello SC600 MANUALE D ISTRUZIONI Bilancia elettronica Modello SC600 Introduzione Congratulazioni per aver scelto la Bilancia elettronica modello SC600 di Extech Instruments. L SC600 è controllato da un microprocessore

Dettagli

APP. Rilievo radiatori Manuale d uso per dispositivi ios

APP. Rilievo radiatori Manuale d uso per dispositivi ios APP Rilievo radiatori Manuale d uso per dispositivi ios MANUALE D'USO APP Rilievo radiatori - Versione 1 Revisione 05/2015 Ogni riferimento a società, nomi, dati ed indirizzi utilizzati nelle riproduzioni

Dettagli

SqueezeX. Macchina per il controllo dimensionale e dei difetti superficiali

SqueezeX. Macchina per il controllo dimensionale e dei difetti superficiali SqueezeX Macchina per il controllo dimensionale e dei difetti superficiali SqueezeX Macchina per il controllo dimensionale e dei difetti superficiali SQUEEZEX è una macchina d ispezione visiva per il

Dettagli

Monitoraggio Geotecnico

Monitoraggio Geotecnico Padova 19-04-2013 Monitoraggio Geotecnico Introduzione ai Sistemi di monitoraggio Il problema Conoscere i fenomeni Raccogliere dati ed informazioni significative Progettare, strutturare e realizzare l

Dettagli

MANUALE DI ISTRUZIONI IT 10-11

MANUALE DI ISTRUZIONI IT 10-11 F111.HT.01 Sensore a Turbina per installazioni in carico MANUALE DI ISTRUZIONI IT 10-11 INDICE 1. Introduzione 2 1.1 Istruzioni per la sicurezza 2 2. Descrizzione 2 Caratteristiche principali... 3 Dati

Dettagli

ISTRUZIONE OPERATIVA:

ISTRUZIONE OPERATIVA: Pagina 1 di 5 da Acciai da \INDICE: 1) Scopo 2) Campo di applicazione 3) Norma di riferimento 4) Definizioni e simboli 5) Responsabilità 6) Apparecchiature 7) Modalità esecutive 8) Esposizione dei risultati

Dettagli

La qualifica dei saldatori: la nuova ISO 9606-1: 2013

La qualifica dei saldatori: la nuova ISO 9606-1: 2013 La qualifica dei saldatori: la nuova ISO 9606-1: 2013 A cura di Agostino Paggin Direttore Tecnico presso International Weld QUALIFICA DEI SALDATORI È uscita lo scorso 21 novembre la nuova norma UNI EN

Dettagli

Candida 1 00040 Monte Porzio Catone (RM) tel. 06 94181493, fax. 06 94181230, mail canio.mennuti@ispesl.it

Candida 1 00040 Monte Porzio Catone (RM) tel. 06 94181493, fax. 06 94181230, mail canio.mennuti@ispesl.it Approccio alla modellazione del controllo dei giunti saldati a sovrapposizione con tecnica basata sul metodo ad ultrasuoni. C. Mennuti (1), G. Augugliaro (2), C. De Petris (3), F. Brini (4), P. Quaresima

Dettagli

2.5.3 PROVA ULTRASONICA PROVA ULTRASONICA

2.5.3 PROVA ULTRASONICA PROVA ULTRASONICA Pag. 1 di 1 PROVA ULTRASONICA 1. Descrizione e scopo della prova. Le cosiddette prove ad ultrasuoni di "trasparenza" si eseguono nell'ambito dei controlli non distruttivi per la determinazione delle caratteristiche

Dettagli

Un prototipo di 3D scanner

Un prototipo di 3D scanner Un prototipo di 3D scanner Visual Computing Group 1999 Visual Computing Group 1 Obiettivi Progettazione e realizzazione di uno 3d scanner a basso costo, a partire da hardware comune: una foto camera /

Dettagli

USM Vision 1.2 Una soluzione completa di controllo delle saldature per aumentare la produttività nella fabbricazione di nuove tubature

USM Vision 1.2 Una soluzione completa di controllo delle saldature per aumentare la produttività nella fabbricazione di nuove tubature GE Measurement & Control NEW USM Vision 1.2 Una soluzione completa di controllo delle saldature per aumentare la produttività nella fabbricazione di nuove tubature 16/128 16/128 16/128 Scansione Parallela

Dettagli

RILEVAZIONE DELL INDUZIONE MAGNETICA AI SENSI DEL DPCM 08.07.03 E DEL RES DEL COMUNE DI CASTELFRANCO DI SOTTO n 32 del 14.07.2010

RILEVAZIONE DELL INDUZIONE MAGNETICA AI SENSI DEL DPCM 08.07.03 E DEL RES DEL COMUNE DI CASTELFRANCO DI SOTTO n 32 del 14.07.2010 RILEVAZIONE DELL INDUZIONE MAGNETICA AI SENSI DEL DPCM 08.07.03 E DEL RES DEL COMUNE DI CASTELFRANCO DI SOTTO n 32 del 14.07.2010 DATA: 07 Febbraio 2014 UBICAZIONE: Piano Lottizzazione Isolato n 3 Castelfranco

Dettagli

Splash RPX-ii Color Server. Guida alla soluzione dei problemi

Splash RPX-ii Color Server. Guida alla soluzione dei problemi Splash RPX-ii Color Server Guida alla soluzione dei problemi 2007 Electronics for Imaging, Inc. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato

Dettagli

ESPERIENZA 5 OTTICA FISICA INTERFERENZA E DIFFRAZIONE

ESPERIENZA 5 OTTICA FISICA INTERFERENZA E DIFFRAZIONE ESPERIENZA 5 OTTICA FISICA INTERFERENZA E DIFFRAZIONE Lo scopo di quest esperimento è osservare la natura ondulatoria della luce, nei fenomeni della diffrazione e dell interferenza propri delle onde. In

Dettagli

Un nuovo spettrometro XRF portatile: prima applicazione a un bronzo dorato del Battistero di Firenze

Un nuovo spettrometro XRF portatile: prima applicazione a un bronzo dorato del Battistero di Firenze Un nuovo spettrometro XRF portatile: prima applicazione a un bronzo dorato del Battistero di Firenze A. Migliori a,b, P. Bonanni a, L. Carraresi a, N. Grassi a, P.A. Mandò a a Dipartimento di Fisica dell

Dettagli

RILIEVO LASER SCANNER PARETE MARMOREA XXXXXXXXXXXXX

RILIEVO LASER SCANNER PARETE MARMOREA XXXXXXXXXXXXX RILIEVO LASER SCANNER PARETE MARMOREA XXXXXXXXXXXXXXXXXX PROVA n. 3651/XX Committente: Relatore: XXXXXXXXXXXXX ing. Georg Schiner Vista della parete di intarsio marmoreo XX/88/09/mt Bolzano, 9 Settembre

Dettagli

DIRETTIVA 97/23/CE PED PER LE ATTREZZATURE ED INSIEMI A PRESSIONE SEMINARIO INFORMATIVO DICEMBRE 2003

DIRETTIVA 97/23/CE PED PER LE ATTREZZATURE ED INSIEMI A PRESSIONE SEMINARIO INFORMATIVO DICEMBRE 2003 DIRETTIVA 97/23/CE PED PER LE ATTREZZATURE ED INSIEMI A PRESSIONE SEMINARIO INFORMATIVO DICEMBRE 2003 IL D.LGS 93 DEL 25.02.2000 E LA DIRETTIVA PED PER LE APPARECCHIATURE E GLI IMPIANTI A PRESSIONE LA

Dettagli

Oggetto: SFERA IN NYLON caricata a vetro PA6 utilizzata per le scatole portamolla DESCRIZIONE DEL CAMPIONE

Oggetto: SFERA IN NYLON caricata a vetro PA6 utilizzata per le scatole portamolla DESCRIZIONE DEL CAMPIONE CERTIFICATO N 9718 /2007 Del 28/06/2007 Spett.le Ditta MASINARA S.p.A. Alla c.a. Sig. ISOLA Via Alicata, 2 40050 MONTE S. PIETRO (BO) Oggetto: SFERA IN NYLON caricata a vetro PA6 utilizzata per le scatole

Dettagli

Documento EMC S.r.l. N 0402/2007

Documento EMC S.r.l. N 0402/2007 LABORATORIO DI COMPATIBILITA' ELETTROMAGNETICA Via Greto di Cornigliano 6r, 16152 GENOVA Tel. 010 6017006 Fax 010 6017025 EMC TEST REPORT RAPPORTO DI PROVA EMC Documento EMC S.r.l. N 0402/2007 on su GUAINA

Dettagli

CMTS SISTEMA DI MISURA PER MOTORI ELEVATORI E STERZO ELETTRICO Sistema di prova per motori elettrici per elevatori e sterzi guida elettrici

CMTS SISTEMA DI MISURA PER MOTORI ELEVATORI E STERZO ELETTRICO Sistema di prova per motori elettrici per elevatori e sterzi guida elettrici CMTS SISTEMA DI MISURA PER MOTORI ELEVATORI E STERZO ELETTRICO Sistema di prova per motori elettrici per elevatori e sterzi guida elettrici APPLICAZIONE Magtrol ha progettato questo sistema di test su

Dettagli

CONTROLLO SALDATURE IN SITO STRUTTURA METALLICA SALDATA XXXXXXXXXXX

CONTROLLO SALDATURE IN SITO STRUTTURA METALLICA SALDATA XXXXXXXXXXX CONTROLLO SALDATURE IN SITO STRUTTURA METALLICA SALDATA XXXXXXXXXXXX Prova n 958/AA 27 aprile 2011 Committente: Relatore: XXXXXXXXXXX ing. Andrea Cimino Ristrutturazione edificio in centro storico Rif:

Dettagli

EPS-XPS PROCESSING MACHINES AND PLANTS

EPS-XPS PROCESSING MACHINES AND PLANTS EPS-XPS PROCESSING MACHINES AND PLANTS La srl progetta, costruisce, collauda ed installa impianti e macchine per la lavorazione dell EPS vantando 20 anni di esperienza nel settore. La continua ricerca

Dettagli

Apparecchi per la misurazione di strati

Apparecchi per la misurazione di strati Minitest 720/730/740 Apparecchio portatile per la misurazione non distruttiva di riporti non ferrosi come cromo, zinco, vernici, smalti, plastiche, ecc. su materiali ferrosi o non ferrosi (metalli magnetici

Dettagli

SERVICE. Service HEIDENHAIN: puoi contare su di noi! HEIDENHAIN Service Exchange. Tool diagnostici per sistemi di misura HEIDENHAIN

SERVICE. Service HEIDENHAIN: puoi contare su di noi! HEIDENHAIN Service Exchange. Tool diagnostici per sistemi di misura HEIDENHAIN SERVICE HEIDENHAIN Service News! Service HEIDENHAIN: puoi contare su di noi! HEIDENHAIN Service Exchange Tool diagnostici per sistemi di misura HEIDENHAIN Calibrazione dei Vostri strumenti Filo diretto

Dettagli

I materiali. I materiali. Introduzione al corso. Tecnologia di produzione I materiali La misura della durezza. Le prove meccaniche distruttive

I materiali. I materiali. Introduzione al corso. Tecnologia di produzione I materiali La misura della durezza. Le prove meccaniche distruttive I materiali I materiali Introduzione al corso Tecnologia di produzione I materiali La misura della durezza Le prove meccaniche distruttive La meccanica dei materiali 2 2006 Politecnico di Torino 1 Obiettivi

Dettagli

MODULI DI CONFORMITA I & F BUREAU VERITAS ITALIA

MODULI DI CONFORMITA I & F BUREAU VERITAS ITALIA MODULI DI CONFORMITA DIRETTIVA 97/23/EC del 29/05/1997 MODULO A (Controllo di fabbricazione interno) Nell ambito di questa procedura il fabbricante si accerta e dichiara che le attrezzature a pressione

Dettagli

Trasmettitore di livello ad ultrasuoni

Trasmettitore di livello ad ultrasuoni Trasmettitore di livello ad ultrasuoni 825A105N Dati tecnici Materiale della custodia: PC o Al / PP o PVDF parte bagnata Installazione meccanica: Grado di protezione: IP67 Connessione elettrica: Morsettiere

Dettagli

SCAN & GO IL NUOVO MODO DI FARE TOPOGRAFIA

SCAN & GO IL NUOVO MODO DI FARE TOPOGRAFIA SCAN & GO IL NUOVO MODO DI FARE TOPOGRAFIA Scan&Go è una nuova metodologia per il rilievo topografico del territorio che utilizza strumentazione laser scanner abbinata a ricevitori GPS. Il sistema, installato

Dettagli

Camar Elettronica s.r.l. Via Mulini Esterna n. 18 41012 CARPI (Modena) ITALY

Camar Elettronica s.r.l. Via Mulini Esterna n. 18 41012 CARPI (Modena) ITALY 8 LOG-HT Datalogger con 8 ingressi in termocoppia per ambienti ad alta temperatura Datalogger con 8 ingressi in termocoppia. Elettronica progettata per resistere fino a 120 C senza necessità di barriera

Dettagli

41126 Cognento (MODENA) Italy Via Bottego 33/A Tel: +39-(0)59 346441 Internet: http://www.aep.it E-mail: aep@aep.it Fax: +39-(0)59-346437

41126 Cognento (MODENA) Italy Via Bottego 33/A Tel: +39-(0)59 346441 Internet: http://www.aep.it E-mail: aep@aep.it Fax: +39-(0)59-346437 QUICK ANALYZER Manuale Operativo Versione 5.3 Sommario 1.0 Generalità... 2 CONTRATTO DI LICENZA... 3 2.0 Configurazione dei Canali... 4 2.1 Gestione DataLogger IdroScan... 7 3.0 Risultati di Prova... 9

Dettagli

SLINGOFER S.R.L. Informativa Sulle Attrezzature Revisionate e Certificate INDICE STATO DI CONSERVAZIONE... ... ... SCOPO DEL SERVIZIO... ...

SLINGOFER S.R.L. Informativa Sulle Attrezzature Revisionate e Certificate INDICE STATO DI CONSERVAZIONE... ... ... SCOPO DEL SERVIZIO... ... Informativa Sulle Attrezzature Revisionate e Certificate INDICE ATTESTATI SULLO S STATO DI CONSERVAZIONE... 2 SCOPO DEL SERVIZIO......... 5 METODO DI LAVORO......... 6 1/9 ESEMPI DI RICONDIZIONAMENTO MACCHINE...

Dettagli

SPETTROFOTOMETRI. Visibile e UV-Visibile

SPETTROFOTOMETRI. Visibile e UV-Visibile Visibile e UV-Visibile Il Produttore Gli spettrofotometri ONDA sono prodotti da una azienda con oltre dieci anni di esperienza nello sviluppo di strumenti UV/Vis, singolo e doppio raggio, con controllo

Dettagli

ALLEGATO A 1/3 PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE AMBIENTI PER L APPRENDIMENTO 2008-2009. Laboratorio Tecnologico SPECIFICA TECNICA

ALLEGATO A 1/3 PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE AMBIENTI PER L APPRENDIMENTO 2008-2009. Laboratorio Tecnologico SPECIFICA TECNICA ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE Enrico Fermi Via Capitano Di Castri, 144-72021 FRANCAVILLA FONTANA (BR) Specializzazioni: COSTRUZIONI AERONAUTICHE - ELETTRONICA E TELECOM. - ELETTROTECNICA E AUTOM.

Dettagli

Sistemi di rilevamento Hilti Ferroscan PS 250 X-Scan PS 1000. La visione completa. Hilti. Passione. Performance.

Sistemi di rilevamento Hilti Ferroscan PS 250 X-Scan PS 1000. La visione completa. Hilti. Passione. Performance. Sistemi di rilevamento Hilti La visione completa. Hilti. Passione. Performance. Armature visibili e sotto controllo. Verifica delle armature per collaudi di fabbricati, variazione della destinazione d

Dettagli

COMETA QUALITA. Presentazione

COMETA QUALITA. Presentazione COMETA QUALITA Presentazione Il software attraverso una moderna e quanto semplicissima interfaccia utente permette di gestire tutti gli aspetti legati al sistema di gestione per la qualità secondo la normativa

Dettagli

Digital Printing and Imaging Association

Digital Printing and Imaging Association La qualità del colore è un fattore fondamentale per la stampa digitale Per il 41% degli stampatori la corrispondenza dei colori rappresenta il problema più complesso da affrontare1 Per gli acquirenti di

Dettagli

ECONET S CONFORME ALLE NORMATIVE EUROPEE EN 1263-1 E EN

ECONET S CONFORME ALLE NORMATIVE EUROPEE EN 1263-1 E EN Scheda tecnica e manuale di montaggio RETE DI SICUREZZA ECONET S CONFORME ALLE NORMATIVE EUROPEE EN 1263-1 E EN 1263-2 1 CARATTERISTICHE TECNICHE MATERIALE: POLIPROPILENE, stabilizzato ai raggi UV. COLORE:

Dettagli

PhoeniX. Macchina per il controllo dimensionale e dei difetti superficiali

PhoeniX. Macchina per il controllo dimensionale e dei difetti superficiali PhoeniX Macchina per il controllo dimensionale e dei difetti superficiali PhoeniX Macchina per il controllo dimensionale e dei difetti superficiali Phoenix è l ultima evoluzione della macchina d ispezione

Dettagli

Raven-Eye Misuratore di portata non a contatto per canali a pelo libero

Raven-Eye Misuratore di portata non a contatto per canali a pelo libero Raven-Eye Misuratore di portata non a contatto per canali a pelo libero DESCRIZIONE RAVEN EYE è un sensore di portata combinato radar/ultrasuoni, o radar/radar non a contatto con il fluido da misurare,

Dettagli

made in Germany da Schick. Alta tecnologia e design per i modelli professionali.

made in Germany da Schick. Alta tecnologia e design per i modelli professionali. made in Germany da Schick. Alta tecnologia e design per i modelli professionali. Nuove soluzioni per design e tecnica Con la serie G-Concept, la Schick Dental offre delle apparecchiature per la confezione

Dettagli

ESEMPI APPLICATIVI DI VALUTAZIONE DELL INCERTEZZA NELLE MISURAZIONI ELETTRICHE

ESEMPI APPLICATIVI DI VALUTAZIONE DELL INCERTEZZA NELLE MISURAZIONI ELETTRICHE SISTEMA NAZIONALE PER L'ACCREDITAMENTO DI LABORATORI DT-000/ ESEMPI APPLICATIVI DI VALUTAZIONE DELL INCERTEZZA NELLE MISURAZIONI ELETTRICHE INDICE parte sezione pagina. Misurazione di una corrente continua

Dettagli

Rientrano in questa categoria i seguenti metodi: - Pile Echo Test o Low Strain Test. - Ammettenza meccanica

Rientrano in questa categoria i seguenti metodi: - Pile Echo Test o Low Strain Test. - Ammettenza meccanica Prove dinamiche e metodi sonici per la determinazione della capacità portante e la verifica in sito dell integrità del materiale costitutivo di diaframmi in c.a. La descrizione seguente dettaglia sulle

Dettagli

WWW.MECDATA.IT P22 P22 : SOFTWARE PER LA PREVENTIVAZIONE. Mecdata Srl www.mecdata.it info@mecdata.it Tel.051.790428

WWW.MECDATA.IT P22 P22 : SOFTWARE PER LA PREVENTIVAZIONE. Mecdata Srl www.mecdata.it info@mecdata.it Tel.051.790428 WWW.MECDATA.IT v.2.7 P22 P22 : SOFTWARE PER LA PREVENTIVAZIONE P22 P22 : SOFTWARE PER LA PREVENTIVAZIONE P22... 2 I valori del preventivo... 3 Header Testata... 3 Materiali M20... 3 Ciclo di Lavoro...

Dettagli

.eu 316/316 L LDX 2101 1.4016 1.4301 1.4307 1.4401

.eu 316/316 L LDX 2101 1.4016 1.4301 1.4307 1.4401 .eu 316/316 L LDX 2101 1.4016 1.4301 1.4307 1.4401 Profili ad H MÍN 30 x.50 x 1.000 mm MÁX 400 x 1.000 x 15.000 mm Grosores de material Anima 3 30 mm Ala 3 60 mm Lavorazioni meccaniche 3D Acciaio al carbonio

Dettagli

PLASTIC TESTING SCHEDA TECNICA. Visualizzazione dei risultati. Programmi disponibili. Dati ottenibili. Controllo. Posizionamento preliminare

PLASTIC TESTING SCHEDA TECNICA. Visualizzazione dei risultati. Programmi disponibili. Dati ottenibili. Controllo. Posizionamento preliminare DINAMOMETRI ELETTRONICI SERIE TCS SCHEDA TECNICA Strumenti da banco completamente governati da Personal Computer per prove di trazione, compressione, flessione su una vasta gamma di materiali: tessili,

Dettagli

KGS/GMC BRICO 125-185-220

KGS/GMC BRICO 125-185-220 KGS/GMC BRICO 125-185-220 OPTIONALS 1 12 7 8 3 5 10 9 2 N DESCRIZIONE CODICE 1 Rulli a scomparsa per lo scorrimento pannelli GMC 00185 2 Prolungamento supporto intermedio ribaltabile (800 mm) GMC 00006

Dettagli

TRASMETTITORE TX-FM-MID/EN

TRASMETTITORE TX-FM-MID/EN TRASMETTITORE TX-FM-MID/EN Il TX-FM-MID/EN è un modulo trasmettitore di dati digitali con modulazione FSK. PIN-OUT 10 1 CONNESSIONI Pin 1 TX Dati Ingresso dati con resistenza di ingresso di 50 kω minimi.

Dettagli

NORME TECNICHE PER LE COSTRUZIONI:

NORME TECNICHE PER LE COSTRUZIONI: NORME TECNICHE PER LE COSTRUZIONI: UNI EN 3834 -Requisiti per la qualità della saldatura UNI EN ISO 9001 -Sistemi di gestione qualità UNI EN ISO 9001 -Sistemi di gestione qualità Centri di trasformazione:

Dettagli

Splash RPX-i Color Server. Guida alla soluzione dei problemi

Splash RPX-i Color Server. Guida alla soluzione dei problemi Splash RPX-i Color Server Guida alla soluzione dei problemi 2006 Electronics for Imaging, Inc. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da

Dettagli

RELAZIONE DI TIROCINIO

RELAZIONE DI TIROCINIO RELAZIONE DI TIROCINIO Modellistica di antenne a microstriscia DI Risso Stefano matr.2719995 Tutor accademico: Chiar.mo Prof. Gian Luigi Gragnani Svolto presso il Laboratorio di Elettromagnetismo Applicato

Dettagli

Lezione. Tecnica delle Costruzioni

Lezione. Tecnica delle Costruzioni Lezione Tecnica delle Costruzioni Collegamenti saldati Procedimenti di saldatura Sorgente termica che produce alta temperatura in modo localizzato Fusione del materiale base più il materiale di apporto

Dettagli

un impianto di sicurezza

un impianto di sicurezza Impianti di sicurezza Vademecum per i collaudi Adalberto Biasiotti Le disposizioni legislative, gli allegati, le verifiche e le responsabilità. Ecco che cosa bisogna rispettare e quali sono le modalità

Dettagli

Sistema di acquisizione dati WiFi

Sistema di acquisizione dati WiFi Sistema di acquisizione dati WiFi Saveris 2 Il nuovo modo di monitorare temperatura e umidità Trasmissione dati via WLAN Tutti i valori di misura disponibili sempre, ovunque e su qualsiasi dispositivo

Dettagli

Dimensioni Altezza del telaio di protezione dai supporti: Larghezza del telaio di protezione:

Dimensioni Altezza del telaio di protezione dai supporti: Larghezza del telaio di protezione: Scheda 23: TELAIO ANTERIORE ABBATTIBILE SALDATO PER MOTOAGRICOLE CON STRUTTURA PORTANTE DI TIPO ARTICOLATO O RIGIDO CON POSTO DI GUIDA ARRETRATO CON MASSA MAGGIORE DI 2000 kg E FINO A 3500 kg SPECIFICHE

Dettagli

ALLEGATO II Dispositivi di attacco

ALLEGATO II Dispositivi di attacco ALLEGATO II Dispositivi di attacco. : il testo compreso fra i precedenti simboli si riferisce all aggiornamento di Maggio 2011 Nel presente allegato sono riportate le possibili conformazioni dei dispositivi

Dettagli

FESSURIMETRI MECCANICI. Manuale d'uso

FESSURIMETRI MECCANICI. Manuale d'uso FESSURIMETRI MECCANICI Manuale d'uso INDICE Introduzione Pag. 4 Descrizione Pag. 4 Controlli preliminari Pag. 6 Installazione Pag. 6 Esecuzione delle misure Pag. 9 Elaborazione delle misure Pag. 9 Troubleshooting

Dettagli

PROCESSO E PROCEDURA OMOLOGAZIONE GAMMA PRODOTTI POSTATARGET

PROCESSO E PROCEDURA OMOLOGAZIONE GAMMA PRODOTTI POSTATARGET PROCESSO E PROCEDURA OMOLOGAZIONE GAMMA PRODOTTI POSTATARGET INDICE 1 Scopo della procedura di Omologazione dei Prodotti Postatarget...3 2 Procedura di Omologazione Prodotti Postatarget...4 2.1 Procedure

Dettagli

La distinzione fra RAEE e AEE la documentazione richiesta per la spedizione di AEE all estero

La distinzione fra RAEE e AEE la documentazione richiesta per la spedizione di AEE all estero La distinzione fra RAEE e AEE la documentazione richiesta per la spedizione di AEE all estero Quesito: quale procedura deve essere seguita da un detentore di apparecchiature elettriche ed elettroniche

Dettagli

SISTEMI INNOVATIVI TRATTAMENTO ARIA AMBIENTE. Catalogo di selezione Canali perforati dld per la diffusione dell aria ad alta induzione

SISTEMI INNOVATIVI TRATTAMENTO ARIA AMBIENTE. Catalogo di selezione Canali perforati dld per la diffusione dell aria ad alta induzione SISTEMI INNOVATIVI TRATTAMENTO ARIA AMBIENTE Catalogo di selezione Canali perforati dld per la diffusione dell aria ad alta induzione PARAmeTRI DI SceLTA Di seguito sono dettagliate le informazioni da

Dettagli

CONTROLLO DIMENSIONALE PARTICOLARI MECCANICI

CONTROLLO DIMENSIONALE PARTICOLARI MECCANICI CONTROLLO DIMENSIONALE PARTICOLARI MECCANICI - 2 - Titolo Banco per controllo dimensionale anelli di sincronizzazione Il principio di funzionamento viene applicato a una serie di banchi da utilizzare in

Dettagli

n 14 OBBIETTIVO PL 60/0,85 160/0,17 Ottica Turi

n 14 OBBIETTIVO PL 60/0,85 160/0,17 Ottica Turi n 14 OBBIETTIVO PL 60/0,85 160/0,17 Ottica Turi PERIZIA su 4 esemplari PARAMETRI Caratteristiche meccaniche a norme DIN: lunghezza ottica Lo = 45 mm; passo di vite RMS. Montatura molleggiata. Ingrandimento

Dettagli

Il nuovo quadro normativo per le misure in laboratorio dell isolamento acustico di elementi di edificio.

Il nuovo quadro normativo per le misure in laboratorio dell isolamento acustico di elementi di edificio. Il nuovo quadro normativo per le misure in laboratorio dell isolamento acustico di elementi di edificio. Dott. Andrea Bruschi, Dott. Andrea Celentano 1. INTRODUZIONE Il quadro normativo per la caratterizzazione

Dettagli

REGOLAMENTI PER LA CLASSIFICAZIONE

REGOLAMENTI PER LA CLASSIFICAZIONE REGOLAMENTI PER LA CLASSIFICAZIONE DELLE NAVI Parte D Materiali e Saldature Capitoli 1 2 3 4 5 Capitolo 1 Capitolo 2 Capitolo 3 Capitolo 4 Capitolo 5 REQUISITI GENERALI PRODOTTI IN ACCIAIO E GHISA MATERIALI

Dettagli

1. TOLLERANZE DI LAVORAZIONE

1. TOLLERANZE DI LAVORAZIONE 1. TOLLERANZE DI LAVORAZIONE 16.1 Definizioni Ogni dimensione di un pezzo meccanico, sia esso isolato o accoppiato con altro o con altri, è definita da una misura indicata nel disegno del pezzo che è chiamata

Dettagli

Sclerometro Digitale IMMAGINE ECTHA PRO E TABLET

Sclerometro Digitale IMMAGINE ECTHA PRO E TABLET Sclerometro Digitale IMMAGINE ECTHA PRO E TABLET Precisione e affidabilità: l esperienza di DRC nella produzione di sclerometri da oltre trent anni, garantisce la massima precisione ed affidabilità nelle

Dettagli

DATI TECNICI (vedi anche Figura 1 e Figura 2)

DATI TECNICI (vedi anche Figura 1 e Figura 2) Applicazione: Riscaldamento dellêaria e dei Gas Figura 1: Schema tipico di una batteria riscaldante a canale CARATTERISTICHE GENERALI Le batterie elettriche riscaldanti sono state concepite per soddisfare

Dettagli

SISTEMA di GESTIONE QUALITÀ Non Conformità ed Efficacia delle Azioni Correttive Preventive

SISTEMA di GESTIONE QUALITÀ Non Conformità ed Efficacia delle Azioni Correttive Preventive SISTEMA di GESTIONE QUALITÀ Non Conformità ed Efficacia delle Azioni Correttive Preventive Il sistema di gestione della qualità a cui mi riferisco è quello relativo alla norma ISO-9001:2000. Prima di entrare

Dettagli

Entrate in un mondo di accurata scansione! Serie IScan D104

Entrate in un mondo di accurata scansione! Serie IScan D104 Entrate in un mondo di accurata scansione! Serie IScan D104 Tre scanner, un unico obiettivo: Restauri precisi Fonte immagine: millhouse La Serie D104 dei sistemi di scansione è la 5 generazione di scanner

Dettagli

Valvole di sicurezza per il Clean - Service. Serie 48x: la sterilità per il chimico-farmaceutico e l alimentare

Valvole di sicurezza per il Clean - Service. Serie 48x: la sterilità per il chimico-farmaceutico e l alimentare Valvole di sicurezza per il Clean - Service Serie 48x: la sterilità per il chimico-farmaceutico e l alimentare 48x: Il nuovo standard per le Applicazioni Sanitary Spirax-Sarco e Leser, con la loro tecnologia

Dettagli