Cantieri temporanei e mobili -Gestione rifiuti e sottoprodotti: possibilità pratiche di gestione dei rifiuti di cantiere Ravenna,

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Cantieri temporanei e mobili -Gestione rifiuti e sottoprodotti: possibilità pratiche di gestione dei rifiuti di cantiere Ravenna, 29.09."

Transcript

1 Cantieri temporanei e mobili -Gestione rifiuti e sottoprodotti: possibilità pratiche di gestione dei rifiuti di cantiere Ravenna, Fare i Conti con l ambiente rifiuti-acqua-energia workshop H

2 300 automezzi autorizzati

3 Demolizioni fabbricati industriali

4 Potenzialità del consorzio Astra per i servizi ambientali alle imprese edili e a studi tecnici 3Imprese di trasporto inerti servizi ambientali (spazzamento /lavaggio strade) 3Imprese di autospurghi, videoispezioni, riparazioni non traumatiche di condotte ( relining ) 3Imprese di movimento terra 1Impresa per il trattamento a calce dei terreni 2Impianti per il recupero di inerti puliti 1Impianto per il recupero di terre e rocce, inerti sporchi e materiali misti da costruzione e demolizione 1 Impianto per il ripristino ambientale 3Impianti di stoccaggio di rifiuti pericolosi 2 Aziende per i servizi di caratterizzazione dei terreni 1Azienda di software 2 Società Onlus per l inserimento sociale

5 RISANAMENTO NON DISTRUTTIVO DELLE CONDOTTE RELINING Disponiamo delle più moderne e avanzate tecnologie di risanamento non distruttivo, mediante specifiche apparecchiature ed una speciale "guaina" di poliestere e nylon rivestita in PE, PU, HYTREL o altre fibre specifiche, possiamo ripristinare senza eseguire scavi di alcun tipo, vecchie condutture dal Ø60 mm a Ø1200 mm ed oltre aventi sezione circolare, ovoidale o quadrata (fognature, condotte di adduzione acqua, impianti di aerazione, colonne di scarico, canne fumarie, ecc). Il Relining è atto a risanare condotti di qualsiasi destinazione d'uso poiché variando le caratteristiche delle resine epossidiche bicomponenti si può ovviare a qualsiasi esigenza; tale intervento è da intendersi specifico per il rivestimento interno di condotti che presentano avanzato stato di degrado con tenuta compromessa delle pareti, dei giunti e del piano di scorrimento. La particolare struttura che viene a formarsi cin diametro che in sviluppo lineare vengono risanati interi tratti migliorandocosì la scorrevolezza dei liquidi in scorrimento ed eliminando inutili giunture che potrebbero provocare dispersioni in caso di assestamento del terreno (come succede con le normali tubazioni in PVC o CLS). La calza, dopo essere stata impregnata con queste particolari resine, viene introdotta per mezzo di estroflessoredirettamente collegato a caldaia a vapore ed a compressore che ne mantengono la pressione e la temperatura ottimali per il tempo necessario alla polimerizzazione del composto. Un preciso sistema di Detector supporta l'azione delle telecamere per localizzare in superficie con elevata precisione pozzetti coperti, rotture, percorsi fognari ed ogni altro elemento presente nelle condotte che si voglia individuare con certezza. Questo modernissimo e rivoluzionario tipo di intervento, oltre ad annullare il disagio dovuto ad operazioni di scavo mediantemezzi meccanici, permette di salvaguardare pavimentazioni ed ogni altra struttura insistente sopra lo scorrimento delle condotte eliminando definitivamente tutti i disagi legati all'allestimento di cantieri (si pensi ad esempio ad un attraversamento stradale che comporterebbe scavi, deviazioni del traffico e ripristino del manto). Grazie ad un sistema applicativo denominato Open End ci è possibile risanare anche tratti che terminano in posizioni non ispezionabili e/o accessibili poiché, previa accurata misurazione dello sviluppo lineare, una volta raggiunto il punto finale stabilito la guaina si svolge automaticamente facendo "esplodere" il nodo di testa che ne permette il mantenimento alla corretta pressione. Altro notevole vantaggio che scaturisce da questo tipo di lavorazione è legato alla drastica diminuzione dei tempi d'intervento poiché si eliminano totalmente le tradizionali fasi di scavo preliminare e ripristino finaleconsente addirittura di migliorare la resistenza meccanica del condotto esistente.

6 Relining: Municipalizzataa Brisighella(RA)

7 Dopo il Relining Municipalizzata Bologna Prima del Relining Municipalizzata Roma

8 Relining: azienda privata Como

9 Relining: Municipalizzata Bologna

10 Relining a Portofino, 2010

11 BAGNI CHIMICI Il servizio SEBACH prevede: Noleggio a servizio completo; Consegna e posizionamento in loco dei bagni già pronti all uso; Manutenzione e pulizia come previsto da contratto prevedendo: Aspirazione dei reflui e successivo smaltimento presso depuratori autorizzati Lavaggio interno ed esterno del bagno con prodotti disinfettanti mediante uso di acqua sotto pressione a temperatura elevata Reintegro della biomassa attiva (chimico fresco) per trattenere i cattivi odori. Asciugatura del bagno Reintegro carta igienica Spurgo finale e ritiro; Assicurazione inclusa per: Responsabilità civile verso Terzi per un massimale di ;

12 WC ecologico Astra/Sebach

13 Sebach S.r.l. premia il consorzio Astra come migliore concessionario 2010 con una:fiat 500 personalizzata La terra non è un giocattolo, Tale performance è stata raggiunta considerando il numero dei bagni chimici noleggiati, il raggiungimento del budget e la positiva riuscita dell analisi di soddisfazione del cliente Giugno 2011, Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola

14

15

16 Impianti di recupero rifiuti: esigenze ed opportunità TERRENI NON CONTAMINATI Possibilità di recupero Impianti di recupero TERRENI CONTAMINATI Smaltimento

17

18

19 Rispettare l Ambiente nei cantieri edili Allestimento cantiere Scavo Terra e rocce Costruzioni, demolizioni e ristrutturazioni Rifiuti da costruzione e demolizione Altri rifiuti (pericolosi e non pericolosi) Noleggio bagno chimico SEBACH Fornitura cassoni scarrabili (contenitore dedicato alla raccolta rifiuti uno per macerie pulite, uno per misto non pericoloso) Caratterizzazione per destinazione in ripristini ambientali ( RIFIUTO Tab. A etab.b) Dia o PDC con caratterizzazione sito di scavo e compatibilità sito di destinazione( NON RIFIUTO) Centro di Recupero- separazione terra e roccia(valorizzazione)- RECTER Macerie pulite sottofondi e rilevati stradali Macerie sporche pulizia corpi estranei e recupero macerie (Recter S.r.l. V.Laguna Imola) Rifiuti misti da cantiere (legno, plastica, ferro, polistirolo, ecc) vagliatura per recupero inerte e cernita per recupero legno, carta, plastica, ferro,ecc (RecterS.r.l. V.Laguna Imola-) Vetroresina, Guaina bituminosa, Lana minerale, cemento-amianto, ecc. conferimenti in centri autorizzati (RECTER S.r.l. Imola; ECOSER Bologna); omologhe per il trasporto transfrontaliero in impianti autorizzati allo smaltimento/recupero.

20 ASPETTI AMBIENTALI INERTI MATERIALE INDIFFERENZIATO DERIVANTE DA CANTIERI EDILI RECUPERO - RIUTILIZZO PRIMA: DISCARICA Un tempo tutti i rifiuti erano inviati in discarica Materiali recuperati Frazione inerte legno carta ferro plastica VANTAGGI ORA: RECUPERO I rifiuti selezionati in impianti come Recter Imola materiali recuperati > 80% Si riduce il fabbisogno di: materie prime da cava materie ligneo-cellulosiche materiali ferrosi petrolio

21 CANTIERE PULITO Astra offre alle IMPRESE EDILI il servizio di Recupero e Smaltimento di tutti i rifiutipericolosi e non pericolosi prodotti in cantiere:

22 Impianti di recupero rifiuti: esigenze ed opportunità Impianti di recupero RECUPERO RIFIUTI NON PERICOLOSI: IMPIANTO DI IMOLA Recupero terreni frammisti ad altre tipologie di rifiuti non pericolosi (ceramiche, plastiche, legno, ecc) anche provenienti da siti sottoposti a iter di bonifica Recupero rifiuti misti da cantiere Recupero rifiuti biodegradabili ligneo-cellulosici Potenzialità: ton/anno Recupero rifiuti: 80% Autorizzazione ordinaria 281/08 della provincia di Bologna

23 Impianti di recupero rifiuti: esigenze ed opportunità Impianti di recupero RECUPERO RIFIUTI PROVENIENTI DA SCAVI COSTITUITI DA TERRENO, MATERIALI LAPIDEI DI ALTRA NATURA E ALTRI RIFIUTI MISTI Quando durante uno scavo si reperisce terreno frammisto ad altri materiali, generalmente si destina il rifiuto in discarica L impianto RECTER di Imola è in grado di selezionare, recuperare e quindi valorizzare le frazioni inerti, terreni, macerie, piastrelle, ecc. limitando al minimo l invio di rifiuto in discarica Ciottoli Recupero Terra fine Recupero Rifiuto misto iniziale Materiali inerti e ceramici Rifiuto indifferenziato Recupero Smaltimento

24 Cantieri temporanei e mobili Gestione rifiuti e sottoprodotti: possibilità pratiche di gestione dei rifiuti di cantiere Ravenna, Fare i Conti con l ambiente rifiuti-acqua-energia workshop H Grazie per l attenzione Boris Pesci Direttore Astra Scarl-

CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI: GESTIONE RIFIUTI E SOTTOPRODOTTI

CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI: GESTIONE RIFIUTI E SOTTOPRODOTTI CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI: GESTIONE RIFIUTI E SOTTOPRODOTTI 1. LA GESTIONE DELLE TERRE E ROCCE DA SCAVO COME SOTTOPRODOTTI 2. I SITI CONTAMINATI 3. LA GESTIONE IN IMPIANTO DI RECUPERO DEI RIFIUTI DA

Dettagli

Risanamento non Distruttivo RETI FOGNARIE

Risanamento non Distruttivo RETI FOGNARIE Risanamento non Distruttivo RETI FOGNARIE DESCRIZIONE Nell ambito della manutenzione e rispristino delle condutture, il sistema di lavorazione senza scavo, garantisce grandi vantaggi minimizzando costi

Dettagli

RIPARAZIONI NON DISTRUTTIVE DALL INTERNO

RIPARAZIONI NON DISTRUTTIVE DALL INTERNO RIPARAZIONI NON DISTRUTTIVE DALL INTERNO Permettono di evitare: - Rotture della pavimentazione stradale - Scavi di qualsiasi profondità - Lesioni a sottoservizi (ENEL, Telecom, gas, ecc..) - Strade interrotte

Dettagli

i nostri servizi Spurgo reti fognarie ed idriche Smaltimento rifiuti pericolosi e non Consulenze ambientali

i nostri servizi Spurgo reti fognarie ed idriche Smaltimento rifiuti pericolosi e non Consulenze ambientali CONFINDUSTRIA MARCHE i nostri servizi Spurgo reti fognarie ed idriche R Smaltimento rifiuti pericolosi e non Consulenze ambientali Realizzazione piccoli tratti di linee fognarie Gestione impianti depurazione

Dettagli

Con l Uomo, per l Ambiente

Con l Uomo, per l Ambiente Con l Uomo, per l Ambiente Disostruzione fognature Pulizia fosse biologiche Spurgo pozzi neri L AZIENDA Trasporto e stoccaggio rifiuti Bonifica ambientale Manutenzione impianti fognari Ecotecnica: dall

Dettagli

1. ATTIVITA DI SPURGO E PULIZIA POZZI NERI, DEPOSITI E RETI FOGNARIE

1. ATTIVITA DI SPURGO E PULIZIA POZZI NERI, DEPOSITI E RETI FOGNARIE 1. ATTIVITA DI SPURGO E PULIZIA POZZI NERI, DEPOSITI E RETI FOGNARIE 1. 1 SVUOTAMENTO FOSSA BIOLOGICA O DEPOSITO Noleggio a caldo veicolo con cisterna operante sotto vuoto per aspirazione fanghi e liquami.

Dettagli

IMEC SNC www.imec-risanamenti.it info@imec.tv tel. 0422 433807

IMEC SNC www.imec-risanamenti.it info@imec.tv tel. 0422 433807 ISPEZIONI FOGNATURE E VIDEOISPEZIONE TUBAZIONI Serietà Competenza Professionalità IMEC L ispezione televisiva è uno strumento di grande entità per il monitoraggio delle reti fognarie, condotte, canali

Dettagli

LINEE GUIDA REGIONALI PER LA GESTIONE DEI RIFIUTI DA ATTIVITA DI COSTRUZIONE E DEMOLIZIONE DGRV 1773, 28 agosto 2012

LINEE GUIDA REGIONALI PER LA GESTIONE DEI RIFIUTI DA ATTIVITA DI COSTRUZIONE E DEMOLIZIONE DGRV 1773, 28 agosto 2012 LINEE GUIDA REGIONALI PER LA GESTIONE DEI RIFIUTI DA ATTIVITA DI COSTRUZIONE E DEMOLIZIONE DGRV 1773, 28 agosto 2012 Laura Fornasiero Limena 14 dicembre 2012 SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE OBIETTIVI: indicazioni

Dettagli

Bonifiche Ambientali S.r.l.

Bonifiche Ambientali S.r.l. Bonifiche Ambientali S.r.l. Sede : Via Tiberina 281 00188 Roma Uff. Tec. : Via U. Fracchia 19-00137 Roma P.Iva 06716961005 Iscr. Albo Gestori Ambientali n. RM/001281 I NOSTRI SERVIZI Ufficio Tecnico interno

Dettagli

AMIANTO - ETERNIT 04 BONIFICHE AMBIENTALI 05 MICRORACCOLTA E SMALTIMENTO RIFIUTI 06 LOCAZIONE CASSONI 08 AUTOSPURGHI A.D.R. 10

AMIANTO - ETERNIT 04 BONIFICHE AMBIENTALI 05 MICRORACCOLTA E SMALTIMENTO RIFIUTI 06 LOCAZIONE CASSONI 08 AUTOSPURGHI A.D.R. 10 PULIZIA CANNE FUMARIE RICERCA PERDITE BONIFICA AMIANTO SMALTIMENTO RIFIUTI BONIFICHE AMBIENTALI AUTOSPURGHI A.D.R. LOCAZIONE CASSONI PULIZIA SERBATOI YACHT BONIFICA DISCARICHE DERATTIZZAZIONE Indice LA

Dettagli

Professione Ecologia; non solo un concetto per Blueco, ma un vero impegno prioritario.

Professione Ecologia; non solo un concetto per Blueco, ma un vero impegno prioritario. Professione Ecologia; non solo un concetto per Blueco, ma un vero impegno prioritario. Blueco è da molti anni leader in Piemonte nel settore trasporto e smaltimento rifiuti, offrendo un servizio altamente

Dettagli

Ecoretras srl. Via Andito Bedesco, 14/16 24039 Sotto il Monte Giovanni XXIII (Bg) Tel. 035.4380112 Fax. 035.791171

Ecoretras srl. Via Andito Bedesco, 14/16 24039 Sotto il Monte Giovanni XXIII (Bg) Tel. 035.4380112 Fax. 035.791171 EUROGRAF Calusco (Bg) Ecoretras srl Via Andito Bedesco, 14/16 24039 Sotto il Monte Giovanni XXIII (Bg) Tel. 035.4380112 Fax. 035.791171 ecoretras@ecoretras.com www.ecoretras.com Servizi e metodologie che

Dettagli

SCARABELLO E. SERVICE

SCARABELLO E. SERVICE SCARABELLO E. SERVICE AUTOSPURGHI, VIDEOISPEZIONI, BONIFICHE AMBIENTALI SMALTIMENTO REFLUI INDUSTRIALI, RIFIUTI PERICOLOSI E NON PERICOLOSI. AZIENDA CERTIFICATA UNI ISO EN9001/2000 La nostra società Scarabello

Dettagli

IL RELINING PER GLI INTERVENTI D EMERGENZA FOGNARIA

IL RELINING PER GLI INTERVENTI D EMERGENZA FOGNARIA IL RELINING PER GLI INTERVENTI D EMERGENZA FOGNARIA Le perdite dalle condotte per il trasporto di acque reflue in pressione determinano gravi danni all ambiente e richiedono una grande rapidità di intervento.

Dettagli

Risanamento delle tubazioni dall interno

Risanamento delle tubazioni dall interno La soluzione di oggi per le tubazioni di ieri: Risanamento delle tubazioni dall interno Costi inferiori fino al 50% niente demolizioni, niente sporco, niente macerie nessuna interruzione nella gestione

Dettagli

SEGNALAZIONE RISCHI SPECIFICI ATTIVITA DI CANTIERE TEMPORANEO RETE E IMPIANTI FOGNATURA (ex art.7 D.Lgs. 626/94)

SEGNALAZIONE RISCHI SPECIFICI ATTIVITA DI CANTIERE TEMPORANEO RETE E IMPIANTI FOGNATURA (ex art.7 D.Lgs. 626/94) SEGNALAZIONE RISCHI SPECIFICI ATTIVITA DI CANTIERE TEMPORANEO RETE E IMPIANTI FOGNATURA (ex art.7 D.Lgs. 626/94) Generalità In applicazione al dettato dell art.7 del D.Lgs. 626/94, ASI SpA Azienda Servizi

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DI RIFERIMENTO

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DI RIFERIMENTO A l l e g a t o A COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DI RIFERIMENTO (ERRATA CORRIGE AL C.M.E. ALLEGATO ALLA GARA ED INSERITO SUL WEB) PROPRIETA ANCONAMBIENTE S.P.A. VIA DEL COMMERCIO 27, 60127 ANCONA OGGETTO OPERE

Dettagli

LA GESTIONE DEI RIFUTI NELLE COSTRUZIONI EDILI

LA GESTIONE DEI RIFUTI NELLE COSTRUZIONI EDILI LA GESTIONE DEI RIFUTI NELLE COSTRUZIONI EDILI INDICAZIONI PER I COORDINATORI DELLA SICUREZZA SULLA CORRETTA GESTIONE DEI RIFIUTI DA COSTRUZIONE E DEMOLIZIONE ALCUNE DEFINIZIONI TRATTE DAL D. LGS. 152/06

Dettagli

PROPOSTA DI INTERVENTO CARATTERISTICHE DEL PROGETTO

PROPOSTA DI INTERVENTO CARATTERISTICHE DEL PROGETTO RELAZIONE TECNICA La rete fognaria del comune di Azzanello è del tipo misto, cioè con reti che trasportano sia acque cosiddette nere che le acque meteoriche. La rete fognaria, sottesa al centro storico,

Dettagli

«LA GESTIONE DEI RIFIUTI DA CANTIERE: ASPETTI OPERATIVI»

«LA GESTIONE DEI RIFIUTI DA CANTIERE: ASPETTI OPERATIVI» CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI: GESTIONE RIFIUTI E SOTTOPRODOTTI Fare i Conti con l ambiente rifiuti-acqua-energia workshop H RAVENNA 27/09/2012 «LA GESTIONE DEI RIFIUTI DA CANTIERE: ASPETTI OPERATIVI» DOTT.

Dettagli

AFFIDABILITÀ SOSTENIBILITÀ COMPETENZA. ...lavoriamo con impegno e passione per un futuro migliore! SERVIZI AMBIENTALI

AFFIDABILITÀ SOSTENIBILITÀ COMPETENZA. ...lavoriamo con impegno e passione per un futuro migliore! SERVIZI AMBIENTALI COMPETENZA AFFIDABILITÀ SOSTENIBILITÀ...lavoriamo con impegno e passione per un futuro migliore! SERVIZI AMBIENTALI SERVIZI AMBIENTALI 20 1993-2013 Soluzioni Ambientali Integrate ECOTRASPORTI, nata nel

Dettagli

Professione Ecologia; non solo un concetto per Blueco, ma un vero impegno prioritario.

Professione Ecologia; non solo un concetto per Blueco, ma un vero impegno prioritario. Professione Ecologia; non solo un concetto per Blueco, ma un vero impegno prioritario. Blueco è da molti anni leader in Piemonte nel settore trasporto e smaltimento rifiuti, offrendo un servizio altamente

Dettagli

PROGRAMMA DI MANUTENZIONE

PROGRAMMA DI MANUTENZIONE Comune di Selargius Provincia di Cagliari PIANO DI MANUTENZIONE PROGRAMMA DI MANUTENZIONE SOTTOPROGRAMMA DEI CONTROLLI (Articolo 40 D.P.R. 554/99) OGGETTO: Completamento Via della Resistenza Realizzazione

Dettagli

INDICE ANALITICO. AVVERTENZE GENERALI pag. 3 COSTO MEDIO ORARIO DELLA MANO D'OPERA 5 PARTE I NUOVA COSTRUZIONE 7

INDICE ANALITICO. AVVERTENZE GENERALI pag. 3 COSTO MEDIO ORARIO DELLA MANO D'OPERA 5 PARTE I NUOVA COSTRUZIONE 7 INDICE ANALITICO AVVERTENZE GENERALI pag. 3 COSTO MEDIO ORARIO DELLA MANO D'OPERA 5 PARTE I NUOVA COSTRUZIONE 7 AVVERTENZE PARTE I 9 1. SCAVI E DEMOLIZIONI 11 1.1. Scavi 11 1.2. Demolizioni 14 1.3. Adempimenti

Dettagli

Servizi di bonifica e risanamento dopo un danno in casa o in azienda

Servizi di bonifica e risanamento dopo un danno in casa o in azienda Servizi di bonifica e risanamento dopo un danno in casa o in azienda per propone soluzioni intelligenti e innovative per gestire, limitare ed eliminare i danni materiali a strutture e contenuti, in casa

Dettagli

LINEE GUIDA PER ESTENSIONI DI RETE

LINEE GUIDA PER ESTENSIONI DI RETE Pagina 1 di 7 LINEE GUIDA PER ESTENSIONI DI RETE SOMMARIO 1. SCOPO...2 2. VALIDITÀ E CAMPO DI APPLICAZIONE...2 3. INDICAZIONI DI CARATTERE GENERALE...2 4. FOGNATURA...2 4.1.1 Materiali da utilizzare e

Dettagli

PRESENTAZIONE DELL AZIENDA

PRESENTAZIONE DELL AZIENDA PRESENTAZIONE DELL AZIENDA La Canella Servizi Srl nasce il 29 agosto 2006 ma la famiglia Canella inizia la sua attività già nel lontano 1980. L evoluzione dell azienda parte dal trasporto delle merci,

Dettagli

Capitolato speciale per fornitura e messa in opera di dispersori profondi per protezione catodica ed opere accessorie PARTE III

Capitolato speciale per fornitura e messa in opera di dispersori profondi per protezione catodica ed opere accessorie PARTE III Capitolato speciale per fornitura e messa in opera di dispersori profondi per protezione catodica ed opere accessorie PARTE III Luglio 2013 rev. 0 pag. 1 di 8 Indice CAPITOLO PAGINA 1 - PREMESSA 3 2 -

Dettagli

CODICI CER RIFIUTI SETTORE COSTRUZIONI

CODICI CER RIFIUTI SETTORE COSTRUZIONI CODICI CER RIFIUTI SETTORE COSTRUZIONI Tipo di attività: SCAVO, COSTRUZIONE, DEMOLIZIONE (attività edile vera e propria) Codice CER Declaratoria Note 17.01.01 cemento 17.01.02 mattoni 17.01.03 mattonelle

Dettagli

La gestione dei rifiuti nei cantieri edili tra imprese e professionisti EDIL 2008 5 aprile 2008

La gestione dei rifiuti nei cantieri edili tra imprese e professionisti EDIL 2008 5 aprile 2008 La gestione dei rifiuti nei cantieri edili tra imprese e professionisti EDIL 2008 5 aprile 2008 Rifiuti potenzialmente prodotti presso i cantieri i rifiuti delle operazioni di costruzione e demolizione,

Dettagli

REG 4.4.7.a REGISTRO DELLE EMERGENZE AMBIENTALI

REG 4.4.7.a REGISTRO DELLE EMERGENZE AMBIENTALI REGISTRO DELLE EMERGENZE AMBIENTALI riferimenti normativi : UNIENISO14001:2004 REG 4.4.7 a / rev 08 data 30.04.2013 COMUNE DI BERGEGGI (Provincia di Savona) Via De Mari 28 D 17028 Bergeggi (SV) tel. 019

Dettagli

IMPIANTO DI DEPOSITO E TRATTAMENTO RIFIUTI SPECIALI LIQUIDI FASI DI COSTRUZIONE ED AVVIAMENTO IMPIANTO INDICAZIONI SUI RIFIUTI PRODOTTI

IMPIANTO DI DEPOSITO E TRATTAMENTO RIFIUTI SPECIALI LIQUIDI FASI DI COSTRUZIONE ED AVVIAMENTO IMPIANTO INDICAZIONI SUI RIFIUTI PRODOTTI Comune di COLLESALVETTI Provincia di LIVORNO IMPIANTO DI DEPOSITO E TRATTAMENTO RIFIUTI SPECIALI LIQUIDI ex SS 67 bis dell Arnaccio km17,300 fraz. Ponte Biscottino FASI DI COSTRUZIONE ED AVVIAMENTO IMPIANTO

Dettagli

INDICE ANALITICO. AVVERTENZE GENERALI pag. 3 COSTO DELLA MANO D'OPERA 5 PARTE I NUOVA COSTRUZIONE 7 AVVERTENZE PARTE I 9

INDICE ANALITICO. AVVERTENZE GENERALI pag. 3 COSTO DELLA MANO D'OPERA 5 PARTE I NUOVA COSTRUZIONE 7 AVVERTENZE PARTE I 9 INDICE ANALITICO AVVERTENZE GENERALI pag. 3 COSTO DELLA MANO D'OPERA 5 PARTE I NUOVA COSTRUZIONE 7 AVVERTENZE PARTE I 9 1. SCAVI E DEMOLIZIONI 11 1.1. Scavi 11 1.2. Demolizioni 14 1.3. Adempimenti in materia

Dettagli

SAERTEX- LINER NO COMPROMESSI SUL RISANAMENTO DELLE TUBAZIONI

SAERTEX- LINER NO COMPROMESSI SUL RISANAMENTO DELLE TUBAZIONI SAERTEX- LINER NO COMPROMESSI SUL RISANAMENTO DELLE TUBAZIONI » KNOW-HOW APPROFITTATE DELLE TECNOLOGIE PIU AVANZATE I compromessi quando si tratta di risanamento di canali di scarico e fognature sono per

Dettagli

Disfunzioni delle reti fognarie, interventi strutturali e manutentivi

Disfunzioni delle reti fognarie, interventi strutturali e manutentivi Convegno La manutenzione dei collettori di fognatura per un moderno ed efficace sistema di drenaggio urbano Disfunzioni delle reti fognarie, interventi strutturali e manutentivi Bergamo 27 settembre 2013

Dettagli

MANUTENZIONE STRAORDINARIA CONDOMINIO VIA BANDINI N 9

MANUTENZIONE STRAORDINARIA CONDOMINIO VIA BANDINI N 9 MANUTENZIONE STRAORDINARIA CONDOMINIO VIA BANDINI N 9 art. DESCRIZIONE N. MISURE u.m. QUANT. lungh. largh. altez. OFFERTA ECONOMICA 1. INSTALLAZIONE CANTIERE PONTEGGI 1 1 Impianto elettrico di cantiere,

Dettagli

INDICE ANALITICO. AVVERTENZE GENERALI pag. 3

INDICE ANALITICO. AVVERTENZE GENERALI pag. 3 INDICE ANALITICO AVVERTENZE GENERALI pag. 3 COSTO DELLA MANO D'OPERA 5 PARTE I NUOVA COSTRUZIONE 7 AVVERTENZE PARTE I 9 1. SCAVI E DEMOLIZIONI 11 1.1. Scavi 11 1.2. Demolizioni 14 1.3. Adempimenti in materia

Dettagli

Assessorato territorio e ambiente Dipartimento territorio e ambiente

Assessorato territorio e ambiente Dipartimento territorio e ambiente Assessorato territorio e ambiente Dipartimento territorio e ambiente LINEE-GUIDA PER LA GESTIONE DEI MATERIALI/RIFIUTI INERTI DERIVANTI DALLE ATTIVITÀ DI DEMOLIZIONE, COSTRUZIONE E SCAVO, COMPRESE LE COSTRUZIONI

Dettagli

COMUNE DI CASTEL BARONIA AVELLINO

COMUNE DI CASTEL BARONIA AVELLINO COMUNE DI CASTEL BARONIA AVELLINO LAVORI DI ADEGUAMENTO DELLA FOGNATURA IN VIA REGINA MARGHERITA E DEPURATORE (art. 5, legge regionale 31.10.1978, n 51 anni 2005e 2006 ) PROGETTO ESECUTIVO Elaborato A

Dettagli

L esperienza e la competenza di Hera al servizio delle aziende

L esperienza e la competenza di Hera al servizio delle aziende SERVIZI commerciali AMBIENTE L esperienza e la competenza di Hera al servizio delle aziende SERVIZI COMMERCIALI AMBIENTE 1 Hera: leader NEI SERVIZI AMBIENTALI Sono 3,3 milioni i cittadini e oltre 250.000

Dettagli

La progettazione del locale igienico

La progettazione del locale igienico Gli impianti idrico sanitari Prof. Simone Secchi Prof. Gianfranco Cellai Corso di Fisica Tecnica Ambientale e Impianti Tecnici La progettazione del locale igienico 1 Ingombro degli apparecchi sanitari

Dettagli

Mission aziendale. Descrizione Aziendale. Il riciclaggio

Mission aziendale. Descrizione Aziendale. Il riciclaggio MISSION AZIENDALE Ocos Ambiente sede legale Via B. dei Libri n. 52 00128 Roma - P. IVA 07730691008 CCIAA n. 1053495 iscrizione Albo Nazionale Imprese Gestione Rifiuti n. RM5841 INFO: 329.0197385 Page2

Dettagli

Sede legale Centro di Stoccaggio: 72017 Ostuni (BR) Strada Comunale Sansone Monticelli (Z.I.)

Sede legale Centro di Stoccaggio: 72017 Ostuni (BR) Strada Comunale Sansone Monticelli (Z.I.) Sede legale Centro di Stoccaggio: 72017 Ostuni (BR) Strada Comunale Sansone Monticelli (Z.I.) P. IVA 01684690744 Tel. 0831.340000 Fax 0831.305977 WEB: www.ecoimpresa.it E MAIL: info@ecoimpresa.it PEC:

Dettagli

Amianto: La sicurezza nei cantieri e nelle operazioni di bonifica

Amianto: La sicurezza nei cantieri e nelle operazioni di bonifica Amianto: La sicurezza nei cantieri e nelle operazioni di bonifica Programma del Modulo Didattico La sicurezza nei Cantieri e nelle operazioni di Bonifica Allestimento del cantiere e realizzazione del confinamento;

Dettagli

RESIDUI DELLA PULIZIA STRADALE: IL PROCESSO DI RECUPERO

RESIDUI DELLA PULIZIA STRADALE: IL PROCESSO DI RECUPERO Convegno MatER 15-16 maggio 2013 - Piacenza TECNOLOGIE E TENDENZE PER IL RECUPERO DEI RIFIUTI RESIDUI DELLA PULIZIA STRADALE: IL PROCESSO DI RECUPERO Pergetti Mauro 15-16 maggio 2013 1 Premessa 1/2 Il

Dettagli

Allegato A SCARICHI DI ACQUE REFLUE DOMESTICHE

Allegato A SCARICHI DI ACQUE REFLUE DOMESTICHE COMUNE DI VIADANA REGOLAMENTO DI FOGNATURA Allegato A SCARICHI DI ACQUE REFLUE DOMESTICHE 1. Domanda di concessione del permesso di allacciamento alla fognatura 1.1 La domanda di concessione del permesso

Dettagli

BROCHURE AZIENDALE in.te.co.

BROCHURE AZIENDALE in.te.co. BROCHURE AZIENDALE in.te.co. interventi tecnici di controllo LA QUALITÀ NASCE ANCHE DAL CONTROLLO. LA QUALITÀ NASCE ANCHE DAL CONTROLLO. In.Te.Co. è la società del Gruppo SSE specializzata nel controllo

Dettagli

L elefante al servizio della città

L elefante al servizio della città Costruzioni Incontri di Damiano Diotti 16 L elefante al servizio della città La tecnologia pulizia condotti dell azienda Gerotto, garantisce procedimenti di risanamento laddove finora era faticoso e quasi

Dettagli

ALLEGATO A1: DISCIPLINARE TECNICO PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DELLE ACQUE METEORICHE E DI DILAVAMENTO

ALLEGATO A1: DISCIPLINARE TECNICO PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DELLE ACQUE METEORICHE E DI DILAVAMENTO PARTE A: Ricognizione delle infrastrutture ALLEGATO A1: DISCIPLINARE TECNICO PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DELLE ACQUE METEORICHE E DI DILAVAMENTO ALLEGATO DISCIPLINARE TECNICO PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO

Dettagli

RELAZIONE SULLA GESTIONE DELLE MATERIE (ai sensi dell art. 26 comma 1 lett.i del D.P.R. n. 207/2010)

RELAZIONE SULLA GESTIONE DELLE MATERIE (ai sensi dell art. 26 comma 1 lett.i del D.P.R. n. 207/2010) RELAZIONE SULLA GESTIONE DELLE MATERIE (ai sensi dell art. 26 comma 1 lett.i del D.P.R. n. 207/2010) La presente relazione si riferisce alle opere inerenti il progetto delle urbanizzazioni primarie e secondarie

Dettagli

Categorie Merceologiche

Categorie Merceologiche Allegato C Categorie Merceologiche SEZIONE 1 FORNITURE DI BENI 1.1 Arredamento per ufficio Mobili, complementi d arredo Tendaggi, tappezzerie Corpi illuminanti, lampade Elementi divisori e di isolamento

Dettagli

Helios srl Processing and Recycling waste

Helios srl Processing and Recycling waste Helios srl Processing and Recycling waste Attività dell impianto Le attività di recupero e trattamento dei rifiuti previste presso l impianto possono essere essenzialmente ricondotte alle seguenti tipologie:

Dettagli

AZIENDA USL ROMA H Dipartimento di Prevenzione Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione

AZIENDA USL ROMA H Dipartimento di Prevenzione Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione VERBALE DI SOPRALLUOGO PER LA VERIFICA DELLE ATTIVITA DEL SETTORE ALIMENTARE SOGGETTE A REGISTRAZIONE AI SENSI DEL REGOLAMENTO (CE) N. 852/2004 (esclusa produzione primaria) D.I.A. N del ATTIVITA : Reg.

Dettagli

Perché verniciare i pavimenti?

Perché verniciare i pavimenti? Perché verniciare i pavimenti? Il trattamento della superficie... Previene la polvere Previene la contaminazione e la penetrazione nel cemento da parte di oli e liquidi Aumenta la resistenza chimica della

Dettagli

facoltà di architettura di genova_docente_andrea giachetta corso di progettazione bioclimatica - modulo: tecnologie bioclimatiche

facoltà di architettura di genova_docente_andrea giachetta corso di progettazione bioclimatica - modulo: tecnologie bioclimatiche materiali riciclati 1 affinché un architettura possa considerarsi sostenibile a tutti gli effetti è necessaria una progettazione responsabile dell intero ciclo di vita dell edificio...... che consideri

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DETERMINAZIONE DEGLI ONERI DI ALLACCIAMENTO AI SERVIZI PUBBLICI DI ACQUEDOTTO E FOGNATURA

REGOLAMENTO PER LA DETERMINAZIONE DEGLI ONERI DI ALLACCIAMENTO AI SERVIZI PUBBLICI DI ACQUEDOTTO E FOGNATURA Allegato alla delibera del C.d.A n.16 dell 11/07/2008 REGOLAMENTO PER LA DETERMINAZIONE DEGLI ONERI DI ALLACCIAMENTO AI SERVIZI PUBBLICI DI ACQUEDOTTO E FOGNATURA Art. 1 Obiettivi e campo di applicazione

Dettagli

CENTRO DI RACCOLTA RIFIUTI ISTRUZIONI PER L USO

CENTRO DI RACCOLTA RIFIUTI ISTRUZIONI PER L USO Comune di Toscolano-Maderno CENTRO DI RACCOLTA RIFIUTI ISTRUZIONI PER L USO CHE COS È Il CENTRO DI RACCOLTA comunale o intercomunale (o isola ecologica ) è un area presidiata ed allestita ove si svolge

Dettagli

COMUNE DI COMABBIO Provincia di Varese REGOLAMENTO FOGNATURA COMUNALE

COMUNE DI COMABBIO Provincia di Varese REGOLAMENTO FOGNATURA COMUNALE COMUNE DI COMABBIO Provincia di Varese REGOLAMENTO FOGNATURA COMUNALE Art. 1 - PREMESSA Gli articoli che compongono il presente regolamento, ancorchè prevedano oneri a carico degli utenti del servizio

Dettagli

La Valutazione del Rischio da Polveri e Silice Libera Cristallina in Edilizia

La Valutazione del Rischio da Polveri e Silice Libera Cristallina in Edilizia La Valutazione del Rischio da Polveri e Silice Libera Cristallina in Edilizia Piacenza 30 Maggio 2007 A cura di Anna Bosi, Giorgio Passera e Claudio Arcari Dipartimento di Sanità Pubblica AUSL di Piacenza

Dettagli

REGOLAMENTO DI FOGNATURA COMUNALE: PROCEDURE PER L ALLACCIAMENTO E LO SCARICO

REGOLAMENTO DI FOGNATURA COMUNALE: PROCEDURE PER L ALLACCIAMENTO E LO SCARICO COMUNE DI LONATE POZZOLO Provincia di Varese REGOLAMENTO DI FOGNATURA COMUNALE: PROCEDURE PER L ALLACCIAMENTO E LO SCARICO Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 28 del 30.04.1999 1 CAPO

Dettagli

LA GESTIONE DEI RIFIUTI DI CANTIERE Istituto BAZZI

LA GESTIONE DEI RIFIUTI DI CANTIERE Istituto BAZZI LA GESTIONE DEI RIFIUTI DI CANTIERE Istituto BAZZI 17-11-2014 Area Territorio Tecnologia Economia Geom. Roberto Caporali 1 TESTO UNICO DELL AMBIENTE Le definizioni più importanti per il nostro settore

Dettagli

Prodotti innovativi per un ambiente sicuro e pulito

Prodotti innovativi per un ambiente sicuro e pulito Prodotti innovativi per un ambiente sicuro e pulito 04.2009 w w w. t u b i. n e t Pozzetto di cacciata per lo scarico automatico di acqua Pulizia Automatica / Subirrigazione Cos è? E un pozzetto in PE

Dettagli

ESPOSIZIONE A SILICE LIBERA CRISTALLINA IN EDILIZIA Claudio Arcari MODENA 25 maggio 2010

ESPOSIZIONE A SILICE LIBERA CRISTALLINA IN EDILIZIA Claudio Arcari MODENA 25 maggio 2010 ESPOSIZIONE A SILICE LIBERA CRISTALLINA IN EDILIZIA Claudio Arcari MODENA 25 maggio 2010 Perché parlare di Silice Libera Cristallina (SLC)? Presenza estremamente comune in natura Ampio utilizzo di materiali

Dettagli

DA OLTRE 30 ANNI AL VOSTRO FIANCO

DA OLTRE 30 ANNI AL VOSTRO FIANCO DA OLTRE 30 ANNI AL VOSTRO FIANCO PRONTO INTERVENTO FOGNATURE H24 Chi Siamo La società Cavallaro 83 opera da oltre 30 anni nel settore degli spurghi civili ed industriali, garantendo un servizio di pronto

Dettagli

Prezzo 01 - Rotatoria

Prezzo 01 - Rotatoria LAVORI A CORPO 1 Prezzo 01 - Rotatoria Prezzo per la realizzazione della rotatoria del diametro di 45.20 mt. in ambito extraurbano all'incrocio tra la Via Vittorio Veneto e la strada provinciale Sestu

Dettagli

Le verifiche per valutare una canna fumaria in

Le verifiche per valutare una canna fumaria in Le verifiche per valutare una canna fumaria in appoggio alla, UNI TS 11278, UNI EN 1443. German Puntscher 1 Le problematiche dei camini I camini/canne fumarie sono dei componenti degli impianti termici

Dettagli

Il circuito del recupero e del riciclo del PVC. - Lo stato dell'arte in Italia e in Europa -

Il circuito del recupero e del riciclo del PVC. - Lo stato dell'arte in Italia e in Europa - Il circuito del recupero e del riciclo del PVC. - Lo stato dell'arte in Italia e in Europa - Ing. Marco Piana Ing Eliana Perucca PVC Forum Italia- Centro di informazione sul PVC 1 Il PVC Forum Italia:

Dettagli

I POZZETTI IN CALCESTRUZZO A TENUTA IDRAULICA E AD ALTISSIMA RESISTENZA AI SOLFATI. Relatore : GianMarco Simioni

I POZZETTI IN CALCESTRUZZO A TENUTA IDRAULICA E AD ALTISSIMA RESISTENZA AI SOLFATI. Relatore : GianMarco Simioni I POZZETTI IN CALCESTRUZZO A TENUTA IDRAULICA E AD ALTISSIMA RESISTENZA AI SOLFATI Relatore : GianMarco Simioni L ispezione nella rete fognaria I POZZETTI D ISPEZIONE NELLE FOGNATURE Come elemento di ispezione

Dettagli

L impegno che fa bene

L impegno che fa bene Esperienza nel settore, orientamento all innovazione, rispetto dell ambiente. L impegno che fa bene Mediterranea ecologia è un azienda attiva in Campania nel settore dell ecologia e della tutela ambientale.

Dettagli

DEPOSITO TEMPORANEO E CENTRI DI STOCCAGGIO COLLETTIVO 1. DEPOSITO TEMPORANEO DEI RIFIUTI DA COSTRUZIONE E DEMOLIZIONE: DEFINIZIONE

DEPOSITO TEMPORANEO E CENTRI DI STOCCAGGIO COLLETTIVO 1. DEPOSITO TEMPORANEO DEI RIFIUTI DA COSTRUZIONE E DEMOLIZIONE: DEFINIZIONE DEPOSITO TEMPORANEO E CENTRI DI STOCCAGGIO COLLETTIVO 1. DEPOSITO TEMPORANEO DEI RIFIUTI DA COSTRUZIONE E DEMOLIZIONE: DEFINIZIONE Il raggruppamento dei rifiuti nel luogo in cui gli stessi vengono prodotti,

Dettagli

all esecuzione di sottoservizi, di opere di viabilita connesse al servizio pubblico di mobilita, di

all esecuzione di sottoservizi, di opere di viabilita connesse al servizio pubblico di mobilita, di PROCEDURE PER L ESECUZIONE DI SOTTOSERVIZI, DI OPERE DI VIABILITA CONNESSE AL SERVIZIO PUBBLICO DI MOBILITA, DI OPERE DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA, NONCHÉ DEI RELATIVI INTERVENTI DI MANUTENZIONE ORDINARIA

Dettagli

DA OGGI È FACILE DAVVERO. RISTRUTTURA! PICCOLI INTERVENTI GRANDI RISULTATI

DA OGGI È FACILE DAVVERO. RISTRUTTURA! PICCOLI INTERVENTI GRANDI RISULTATI TUTTO COMPRESO 585mq iva inclusa E CON LE DETRAZIONI INVESTI LA METÀ! PICCOLI INTERVENTI GRANDI RISULTATI RESTYLING FACILE TI PERMETTE DI DARE UNA NUOVA IMMAGINE ALLA TUA CASA SENZA MODIFICARNE GLI SPAZI.

Dettagli

IL PROGETTO PILOTA A MILANO NELLA RETE IDRICA: LA SPERIMENTAZIONE

IL PROGETTO PILOTA A MILANO NELLA RETE IDRICA: LA SPERIMENTAZIONE IL PROGETTO PILOTA A MILANO NELLA RETE IDRICA: LA SPERIMENTAZIONE LE TECNOLOGIE ALTERNATIVE PER LA MANUTENZIONE DELLA RETE IDRICA ESPERIENZE A CONFRONTO: IL CASO MILANO Carlo Carrettini, Daniele Bucella,

Dettagli

COMUNE DI PAVULLO NEL FRIGNANO

COMUNE DI PAVULLO NEL FRIGNANO COMUNE DI PAVULLO NEL FRIGNANO (PROVINCIA DI MODENA) 41026 Pavullo n/f. - Piazza R. Montecuccoli, 1 AREA SERVIZI TECNICI - SERVIZIO LAVORI PUBBLICI Tel. 0536/29932 - Fax. 0536/324307 OGGETTO D.L. 1010/48

Dettagli

G2 AMBIENTE SRL Elenco CODICI CER/OPERAZIONI

G2 AMBIENTE SRL Elenco CODICI CER/OPERAZIONI G2 AMBIENTE SRL Elenco CDICI CER/PERAZINI DESCRIZINE RECUPER LESI TRATTAMENT CENTRIFUGAZINE ED INERTIZZAZINE DEPSIT 01 05 04 fanghi e rifiuti di perforazione di pozzi per acque dolci 01 05 05* fanghi e

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PRESTAZIONALE RELAZIONE TECNICA

CAPITOLATO SPECIALE PRESTAZIONALE RELAZIONE TECNICA Provincia di Roma Dicembre 2009 LAVORI DI: RECUPERO ARCHITETTONICO CONSERVATIVO PER LA VALORIZZAZIONE DI EDIFICI SITI IN VIA DELL IDROVORE, 304 (FIUMICINO) CAPITOLATO SPECIALE PRESTAZIONALE RELAZIONE TECNICA

Dettagli

COMUNE DI PREGNANA MILANESE

COMUNE DI PREGNANA MILANESE 5. ALLEGATI ALLEGATO 1 - ELENCO STRUTTURE 1. Campo di calcetto Trattasi di struttura coperta, con pavimentazione in erba sintetica e copertura costituita da campate e arcarecci in legno lamellare e telo

Dettagli

LA GESTIONE DELLE PENDENZE AMBIENTALI NELLE AREE EDIFICATE INDUSTRIALI, COMMERCIALI E RESIDENZIALI

LA GESTIONE DELLE PENDENZE AMBIENTALI NELLE AREE EDIFICATE INDUSTRIALI, COMMERCIALI E RESIDENZIALI Provincia di Pordenone - Settore Ecologia Incontro studio sui siti potenzialmente contaminati LA GESTIONE DELLE PENDENZE AMBIENTALI NELLE AREE EDIFICATE INDUSTRIALI, COMMERCIALI E RESIDENZIALI Gilberto

Dettagli

Allegato B - Lavorazioni e sorgenti di rischio Plesso scolastico "U. Foscolo"

Allegato B - Lavorazioni e sorgenti di rischio Plesso scolastico U. Foscolo ALLESTIMENTO E ORGANIZZAZIONE DEL CANTIERE Realizzazione della recinzione di cantiere e relativi accessi; utilizzo di reti e/o pannelli in metallo e/o tavole in legno Uso della mazza Uso di rete, pannelli

Dettagli

Opere Urbanizzazione PRIMARIA - Soc. MILESI S.r.l.

Opere Urbanizzazione PRIMARIA - Soc. MILESI S.r.l. 1A OPERE URBAN. PRIMARIA AREE IN CESSIONE 1 1.5.1.1.s Demolizione parziale di strutture di fabbricati fuori terra, escluso: l'eventuale ponteggio, le operazioni necessarie per líabbassamento dei materiali

Dettagli

SERVIZIO FOGNATURA E DEPURAZIONE OPERE DI ALLACCIAMENTO ALLA RETE FOGNARIA NERA E/O MISTA

SERVIZIO FOGNATURA E DEPURAZIONE OPERE DI ALLACCIAMENTO ALLA RETE FOGNARIA NERA E/O MISTA Pagina 1 di 7 INDICE 1 PREMESSA... 3 2 DESCRIZIONE DELL OPERA... 3 3 CRITERI DI DIMENSIONAMENTO DELLE OPERE DI ALLACCIAMENTO 4 4 POZZETTI PREFABBRICATI IN C.A.V.... 4 5 GRADINI SCALA DI ACCESSO AL POZZETTO...

Dettagli

C.E.R. DESCRIZIONE NOTE

C.E.R. DESCRIZIONE NOTE Bollettino Ufficiale n. 3/I-II del 15/01/2013 / Amtsblatt Nr. 3/I-II vom 15/01/2013 133 Allegato parte integrante ELENCO DEI RIFIUTI NON PERICOLOSI ELENCO DEI RIFIUTI NON PERICOLOSI PROVENIENTI DA LOCALI

Dettagli

RIVESTIMENTO TERMOREGOLATORE INDITHERM PER CONTENITORI E FUSTI

RIVESTIMENTO TERMOREGOLATORE INDITHERM PER CONTENITORI E FUSTI RIVESTIMENTO TERMOREGOLATORE PER CONTENITORI E FUSTI Rev. Descrizione Data Redazione Approvazione Pag. 0.1 Ins. esempi di applicazione 03/02/03 1/7 Il rivestimento termoregolatore è costituito da un polimero

Dettagli

PREVENTIVO di spesa per la formazione di impianti di scarico all' interno di fabbricato nei seguenti punti

PREVENTIVO di spesa per la formazione di impianti di scarico all' interno di fabbricato nei seguenti punti MATERIALE POLIPROPILENE TUBI E RACCORDI IN POLIPROPILENE DI COLORE GRIGIO RAL 7037, RESISTENTE ALL' ACQUA CALDA, STABILIZZATO ALLE RADIAZIONI DELLA LUCE, AUTOESTINGUENTE SECONDO LE NORME DIN, BICCHIERE

Dettagli

OPERE DI SEPARAZIONE DELLA FOGNATURA MISTA E REALIZZAZIONE DEL SISTEMA DI TRATTAMENTO DELLE ACQUE DI PRIMA PIOGGIA

OPERE DI SEPARAZIONE DELLA FOGNATURA MISTA E REALIZZAZIONE DEL SISTEMA DI TRATTAMENTO DELLE ACQUE DI PRIMA PIOGGIA Appalto per: OPERE DI SEPARAZIONE DELLA FOGNATURA MISTA E REALIZZAZIONE DEL SISTEMA DI TRATTAMENTO DELLE ACQUE DI PRIMA PIOGGIA PROPRIETA ANCONAMBIENTE S.P.A. VIA DEL COMMERCIO 27, 60127 ANCONA DOCUMENTI

Dettagli

ALBO FORNITORI - CATEGORIA E SOTTOCATEGORIA SETTORE SERVIZI E LAVORI IN ECONOMIA

ALBO FORNITORI - CATEGORIA E SOTTOCATEGORIA SETTORE SERVIZI E LAVORI IN ECONOMIA ALBO FORNITORI - CATEGORIA E SOTTOCATEGORIA SETTORE SERVIZI E LAVORI IN ECONOMIA ALLEGATO A 1 MANUTENZIONE AUTOCARRI DI NETTEZZA URBANA PORTATA FINO A 35 Q.LI 1. 1 LAVORI CARROZZERIA 1. 2 LAVORI ELETTRICI

Dettagli

COMUNE DI LAINATE (Provincia di Milano) Assessorato Ambiente. In collaborazione con

COMUNE DI LAINATE (Provincia di Milano) Assessorato Ambiente. In collaborazione con COMUNE DI LAINATE (Provincia di Milano) Assessorato Ambiente In collaborazione con REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL CENTRO DI RACCOLTA COMUNALE PER LA RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI URBANI 1 INDICE Premessa

Dettagli

di cui prezzo unitario al netto del personale soggetto a ribasso 30,34 /km 69,66 /km 4,00 /km 8,00 /km

di cui prezzo unitario al netto del personale soggetto a ribasso 30,34 /km 69,66 /km 4,00 /km 8,00 /km Affidamento del Servizio di Raccolta e Trasporto dei Rifiuti Solidi Urbani e Rifiuti Assimilati da avviare a smaltimento/recupero, Raccolta Differenziata, Nettezza urbana e di ulteriori Servizi Accessori

Dettagli

SO.GE.M.I. S.p.A. MERCATO ORTOFRUTTICOLO DI MILANO

SO.GE.M.I. S.p.A. MERCATO ORTOFRUTTICOLO DI MILANO SO.GE.M.I. S.p.A. MERCATO ORTOFRUTTICOLO DI MILANO E QUADRO ECONOMICO REV 02 PROGETTAZIONE PRELIMINARE, DEFINITIVA ED ESECUTIVA, COORDINAMENTO DELLA SICUREZZA IN FASE DI PROGETTAZIONE PER LA BONIFICA DEI

Dettagli

COMUNE DI ROBECCHETTO CON INDUNO

COMUNE DI ROBECCHETTO CON INDUNO COMUNE DI ROBECCHETTO CON INDUNO Provincia di Milano RETE DI COLLETTAMENTO REFLUI INDUSTRIALI ALL'IMPIANTO DI DEPURAZIONE IN COMUNE DI ROBECCHETTO CON INDUNO Intervento: tratto sud-ovest H aggiornamenti

Dettagli

I.CO.S. ECOLOGIA SRL. Sede operativa: Str. Castello di Mirafiori 272 TO. Sede operativa: Via Pinerolo, 86 None TO. E-mail icosecologia@icos.

I.CO.S. ECOLOGIA SRL. Sede operativa: Str. Castello di Mirafiori 272 TO. Sede operativa: Via Pinerolo, 86 None TO. E-mail icosecologia@icos. www.icos.to Gestione Rifiuti e Trasporti SERVIZIO PRENOTAZIONI 011/60.56.006 Informazioni I.CO.S. ECOLOGIA SRL PI/CF 07959760013 C.C.I.A.A. 933978 N Albo Autotrasportatori TO 068873P N Iscrizione Albo

Dettagli

ALLEGATO D: ELENCO DELLE POSSIBILI TIPOLOGIE DI ESSERE TRATTATI IN SEGUITO ALLA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO DI RISTRUTTURAZIONE PRODUTTIVA ED

ALLEGATO D: ELENCO DELLE POSSIBILI TIPOLOGIE DI ESSERE TRATTATI IN SEGUITO ALLA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO DI RISTRUTTURAZIONE PRODUTTIVA ED ALLEGATO D: ELENCO DELLE POSSIBILI TIPOLOGIE DI RIFIUTI CON IL RELATIVO CODICE CER CHE POTREBBERO ESSERE TRATTATI IN SEGUITO ALLA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO DI RISTRUTTURAZIONE PRODUTTIVA ED ENERGETICA

Dettagli

GUIDA PER LA REDAZIONE DEL PIANO DI GESTIONE DEI RIFIUTI DA COSTRUZIONE

GUIDA PER LA REDAZIONE DEL PIANO DI GESTIONE DEI RIFIUTI DA COSTRUZIONE Le informazioni riguardo all Associazione Green Building Council Italia, nel seguito indicata anche come GBC-ITALIA, sono reperibili sul sito internet www.gbcitalia.org. La Sede di GBC ITALIA si trova

Dettagli

Metodologie di bonifica di elementi con presenza di amianto

Metodologie di bonifica di elementi con presenza di amianto Metodologie di bonifica di elementi con presenza di amianto Lezione di Enzo Lo Cascio Amianto: quando è pericoloso? Se l amianto è COMPATTO non esistono particolari rischi per la salute. Se l amianto è

Dettagli

Comune di BERBENNO DI VALTELLINA. Provincia di Sondrio CALCOLO DELL'INDENNIZZO DOVUTO AL GESTORE DEL SERVIZIO DISTRIBUZIONE GAS - REVISIONE N.

Comune di BERBENNO DI VALTELLINA. Provincia di Sondrio CALCOLO DELL'INDENNIZZO DOVUTO AL GESTORE DEL SERVIZIO DISTRIBUZIONE GAS - REVISIONE N. Comune di BERBENNO DI VALTELLINA Provincia di Sondrio CALCOLO DELL'INDENNIZZO DOVUTO AL GESTORE DEL SERVIZIO DISTRIBUZIONE GAS - REVISIONE N.1 Data, Marzo 2014 ALLEGATO A CONSISTENZA 1. CABINE DI DECOMPRESSIONE

Dettagli

SETTORE MANUTENZIONI E AMBIENTE SERVIZIO AMBIENTE

SETTORE MANUTENZIONI E AMBIENTE SERVIZIO AMBIENTE Comune di Nuoro SETTORE MANUTENZIONI E AMBIENTE SERVIZIO AMBIENTE REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEI RIFIUTI INERTI E DELLE TERRE E ROCCE DA SCAVO PROVENIENTI DA ATTIVITA DI COSTRUZIONE E DEMOLIZIONE ART.

Dettagli

Integrated Management System SERIE DCA IMPIANTI DI DEPURAZIONE PER ACQUE REFLUE DERIVANTI DA AUTOLAVAGGIO. Manuale delle Specifiche Tecniche

Integrated Management System SERIE DCA IMPIANTI DI DEPURAZIONE PER ACQUE REFLUE DERIVANTI DA AUTOLAVAGGIO. Manuale delle Specifiche Tecniche Integrated Management System I M P I A N T I D E P U R A Z I O N E A C Q U E SERIE DCA IMPIANTI DI DEPURAZIONE PER ACQUE REFLUE DERIVANTI DA AUTOLAVAGGIO Manuale delle Specifiche Tecniche PRESENTAZIONE

Dettagli

PREVENTIVO DI SPESA Condominio Sant'Alberto - Via 4 Rusteghi - Via Molinara - Verona Computo per la sistemazione del giardino.

PREVENTIVO DI SPESA Condominio Sant'Alberto - Via 4 Rusteghi - Via Molinara - Verona Computo per la sistemazione del giardino. PREVENTIVO DI SPESA Condominio Sant'Alberto - Via 4 Rusteghi - Via Molinara - Verona Computo per la sistemazione del giardino 1 2 3 4 5 6 ALLESTIMENTO ED INSTALLAZIONE DEL CANTIERE, recinzioni e segnalazioni

Dettagli

www.assoamianto.it Sito nazionale di documentazione e informazione sul Problema Amianto

www.assoamianto.it Sito nazionale di documentazione e informazione sul Problema Amianto The Italian Association of Asbestos Remediation and Disposal Contractors & Consultants www.assoamianto.it Sito nazionale di documentazione e informazione sul Problema Amianto Sedi: MILANO - CIVATE (LECCO)

Dettagli

LA RACCOLTA DIFFERENZIATA: ASPETTI ORGANIZZATIVI E TECNOLOGICI. Lezione del 11/10/2005

LA RACCOLTA DIFFERENZIATA: ASPETTI ORGANIZZATIVI E TECNOLOGICI. Lezione del 11/10/2005 LA RACCOLTA DIFFERENZIATA: ASPETTI ORGANIZZATIVI E TECNOLOGICI Lezione del 11/10/2005 Obiettivi della raccolta differenziata: riduzione rifiuti da smaltire; ottimizzazione raccolta ai fini del recupero;

Dettagli