Presentazione. di Donatella Spinelli*

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Presentazione. di Donatella Spinelli*"

Transcript

1 Presentazione di Donatella Spinelli* Parole in corso è un libro e allo stesso tempo un gioco, pieno di consigli e di strumenti preziosi per chi vuole aiutare i bambini con difficoltà di lettura a progredire in quest abilità. Alcuni, infatti, imparano a leggere con facilità, altri (e non sono pochi!) apprendono invece con notevole difficoltà; questo crea disagio e rifiuto nel bambino e spesso innesca, anche nell insegnante e in famiglia, comportamenti che finiscono per allontanare sempre di più dalla lettura. Questo libro può azzerare le difficoltà «aggiuntive» al problema della lettura, fornendo procedure di apprendimento nuove e divertenti. Parole in corso è uno strumento prezioso per molti motivi. Il primo, e in assoluto il più importante, è la scelta di impegnare i bambini nella lettura senza che se ne accorgano. Non si tratta di un lavoro simile a quello che si fa in classe, odiatissimo dai bambini con difficoltà proprio perché non ci riescono; si tratta di un gioco. Si gioca a Memory, a carte, a tombola, agli incroci di parole; ci sono disegni e colori invitanti: non c è dubbio che si tratta di un gioco. Il secondo motivo è il rapporto che si instaura fra adulto e bambino: l adulto abbandona il ruolo direttivo per diventare un compagno di gioco del bambino nell ambito di un attività in cui non ha l insopportabile superiorità tipica dei «grandi». Infatti, nel gioco, hanno un peso sia la fortuna (le carte sono distribuite a caso) che la memoria, e con qualche accorgimento (che viene peraltro suggerito) l adulto può perdere spesso e il bambino può vincere o stravincere, secondo le circostanze. Offrire il successo a dei bambini che a scuola, per le difficoltà di lettura, sono dei perdenti cronici è una carta decisiva sul piano motivazionale. Il terzo prezioso elemento è il profondo rigore scientifico e metodologico con cui lo strumento didattico è costruito. Le parole sono accuratamente selezionate per livello di difficoltà misurato, come vuole la letteratura scientifica, in lunghezza e frequenza d uso dei vocaboli. Queste variabili sono illustrate nelle schede con grande trasparenza, consentendo all operatore di sapere esattamente con che materiale lavora. Il metodo della progressione per piccoli passi verso compiti di lettura sempre più complessi è quantificato perfettamente sia attraverso l aumento di complessità del materiale stimolo, sia attraverso giochi che, gradualmente, * Professore ordinario di Psicobiologia e Psicologia Fisiologica presso l Istituto Universitario di Scienze Motorie di Roma Consulente scientifico dell IRCCS Fondazione Santa Lucia di Roma.

2 mutano fino a giungere alla tradizionale lettura di un brano. L uso di facilitazioni (lavorare su categorie di parole, conoscere prima le parole che sono «in gioco») aiuta il bambino nelle fasi iniziali. L efficacia dello strumento messo a punto da Anna Judica e dai suoi collaboratori è stata accertata nell ambito di un progetto di ricerca sulla valutazione e l intervento riabilitativo in bambini delle scuole primarie, nato dalla collaborazione fra l IRCCS Fondazione Santa Lucia e alcune scuole della provincia di Roma; la qualità del progetto è testimoniata dalle numerose pubblicazioni su riviste scientifiche internazionali. I risultati della ricerca sono raccontati con semplicità e chiarezza nel quarto capitolo del libro, e sono così accessibili anche a non esperti. Sono illustrate le valutazioni che precedono l intervento all inizio dell anno scolastico, il tipo di errori commessi dai bambini, la loro velocità di lettura. È poi descritto l intervento di potenziamento della lettura, sviluppato in numerose sedute svolte presso le scuole, anche utilizzando strumenti aggiuntivi (si veda anche Judica et al., 2004). Alla fine dell anno scolastico, si è osservato un generale miglioramento della lettura in termini di rapidità e correttezza e si è constatato come il miglioramento non sia limitato al materiale stimolo utilizzato nel corso dell intervento (le parole apprese), ma si sia esteso alla lettura funzionale di testi. L efficacia psicologica dell approccio utilizzato da Anna Judica e dai collaboratori è dimostrata dall allegria e dall assiduità con cui i bambini hanno partecipato alle sessioni di lavoro; particolarmente apprezzata, come riferito dai partecipanti stessi, la parte finale della sessione, che si svolgeva in gruppo con altri bambini, coalizzati insieme per vincere contro gli adulti in un compito che implicava sempre la lettura. Un riscontro positivo è arrivato anche dalle famiglie e dagli insegnanti, che hanno segnalato una ripresa della partecipazione alle attività della classe e un miglioramento del rendimento scolastico. Ma ciò di cui gli autori sono giustamente più orgogliosi è che molti dei bambini hanno letto il loro primo libro, hanno chiesto ai genitori di comprarlo, o l hanno preso in prestito alla biblioteca della scuola. Non sono diventati dei buoni lettori, ma non hanno più paura di leggere, hanno capito che ci possono riuscire. Consiglio questo strumento a insegnanti, operatori della riabilitazione e genitori che vogliono aiutare bambini con difficoltà di lettura. 8 Parole in corso

3 Premessa «Non mi fare leggere...», «Ma devo leggere proprio tutto?», «Anche oggi devo leggere? Quanto è lungo...». L impressione di fatica che si riceve guardando e ascoltando un bambino con problemi di lettura mentre affronta un testo ha suggerito il titolo di questo lavoro e l immagine che lo accompagna: un bambino che costruisce parole usando lettere pesanti come pietre. Questo lavoro nasce dalla voglia di trasformare le pietre in granelli di ghiaia e di affrontare la costruzione con materiali più «leggeri» e strumenti meno pesanti da maneggiare, dalla voglia di restituire ai bambini il piacere mai conquistato della lettura. Se per il bambino con problemi di lettura un libro non è accessibile, potrà diventarlo, dato che un libro altro non è che un insieme di parole, brevi, lunghe, semplici o più difficili, note o sconosciute. Per costruire gli esercizi di lettura che proponiamo in questo lavoro, siamo partiti proprio dalle parole e abbiamo scelto quelle che il bambino riconosce più facilmente, perché le ascolta, le usa quando parla o scrive e le ritrova quotidianamente nei suoi libri. Abbiamo inoltre cercato di rendere il suo compito ancora più facile, dato che le parole scelte sono semplici, brevi e possiamo aiutarlo con un suggerimento (per esempio, «Attento! Sono tutti nomi di animali»), Abbiamo provato a tirar fuori le parole dai libri per far scoprire ai bambini che con le parole si può giocare. Le parole si possono riconoscere, leggere, ma anche cercare quando vanno a nascondersi in mezzo a tante altre lettere o a tante altre parole, si possono trasformare in immagini e poi di nuovo in parole. Possono essere usate come carte da gioco, ma si possono anche rimettere insieme per raccontare una storia. Quelle stesse parole che finalmente il bambino ha imparato a riconoscere, le può riscoprire dentro la storia di un mago pasticcione che ha mescolato tutti i colori, di una piccola mela che vuole andare in giro per il mondo in cerca di avventure. Storie che qualcuno legge per lui, permettendogli di provare la gioia di ascoltare senza fatica e, poi, di scoprire che può leggere da solo e che le parole hanno il magico potere di farlo ridere e di rispondere alle sue domande. Un percorso che conduce fino alla scoperta dei libri, quelli veri, una scoperta capace di regalare conoscenza, emozioni e momenti di gioia.

4 10 Parole in corso L uso di questo materiale, nato dal desiderio di aiutare bambini della scuola primaria con difficoltà di lettura è, naturalmente, indirizzato agli operatori interessati al recupero del disturbo specifico della lettura, che potranno trovare in questo strumento un utile supporto anche per affrontare problemi non specificamente legati alla lettura (per esempio, ritardi cognitivi, del linguaggio, ecc.). La facilità di presentarlo ai bambini fa sì che il suo uso non sia riservato esclusivamente a chi opera nel campo della riabilitazione. Gli insegnanti potranno servirsene come semplice strumento d integrazione delle normali attività curricolari, come momento di lavoro in gruppo o per potenziare l apprendimento della lingua scritta nei bambini che incontrano difficoltà, al momento del loro primo incontro con le parole. Ma ci sentiamo di suggerirne l uso anche per aiutare i tanti bambini che frequentano oggi le nostre scuole e, provenendo da altri Paesi, devono confrontarsi con una nuova lingua. Infine, anche i genitori potranno disporre di uno strumento di supporto alle attività didattiche o riabilitative attraverso situazioni guidate di gioco.

5 I colori 2006, Judica et al., Parole in corso, vol. 1, Trento, Erickson I colori 53

6 Numero di parole: 14 Lunghezza: 6 di 3, 4 e 5 lettere 8 di 6, 7, 8 e 9 lettere Frequenza media: DIB: 1,50 (parole fondamentali: 78,5%) Lessico elementare: totale libri: 90 totale temi: 207 totale corpus: 297 Il Memory: 14 coppie di carte VEDI SCHEDE ALLEGATE DA RITAGLIARE Le liste: n. 1 con 6 parole di 3, 4 e 5 lettere n. 1 con 8 parole di 6, 7, 8 e 9 lettere n. 2 con 10 parole di 3-9 lettere Gli incroci: n. 1 con 6 parole di 3, 4 e 5 lettere (lettere sottolineate) n. 1 con 6 parole di 3, 4 e 5 lettere (lettere nere) n. 1 con 6 parole di 6, 7, 8 e 9 lettere (lettere sottolineate) n. 1 con 6 parole di 6, 7 e 9 lettere (lettere nere) n. 2 con 8 parole di 3-9 lettere (lettere nere) Le matrici: n. 2 con 6 parole di 3, 4 e 5 lettere n. 2 con 6 parole di 6, 7, 8 e 9 lettere n. 2 con 8 parole di 3-9 lettere La tombola: n. 3 cartelle con 4 parole (da 4 a 8 lettere) n. 12 carte illustrate VEDI SCHEDE ALLEGATE DA RITAGLIARE (continua)

7 Le storie: Il mago pasticcione Frequenza media delle parole contenuto: DIB: 1,46 (parole fondamentali: 69%) Lessico elementare: totale libri: 617 totale temi: 1043 totale corpus: 1660 Leggibilità (indice di Flesh): 78 Lunghezza: numero totale di parole: 118 numero di periodi: 8 lunghezza media del periodo: 14 parole Lunghezza delle parole: VEDI TERZA PARTE Percentuale di parole Numero di lettere La storia dei colori Frequenza media delle parole contenuto: DIB: 1,31 (parole fondamentali: 78%) Lessico elementare: totale libri: 580 totale temi: 932 totale corpus: 1512 Leggibilità (indice di Flesh): 72 Lunghezza: numero totale di parole: 186 numero di periodi: 12 lunghezza media del periodo: 15 parole Lunghezza delle parole: 35 Percentuale di parole Numero di lettere (continua)

8 Il pennarello nero Frequenza media delle parole contenuto: DIB: 1,34 (parole fondamentali: 76%) Lessico elementare: totale libri: 581 totale temi: 954 totale corpus: 1535 Leggibilità (indice di Flesh): 63 Lunghezza: numero totale di parole: 221 numero di periodi: 12 lunghezza media del periodo: 18 parole Lunghezza delle parole: Percentuale di parole Numero di lettere

9 Le liste (continua) Cerca di leggere più velocemente che puoi questa lista di parole. Sono tutti nomi di colori. rosso nero verde viola blu rosa Questa lista di parole contiene nomi di colori Leggi più velocemente che puoi. grigio marrone celeste bianco giallo azzurro arancione turchino 2006, Judica et al., Parole in corso, vol. 1, Trento, Erickson I colori 57

10 (continua) Le liste Leggi questa lista di nomi di colori più velocemente che puoi. blu giallo verde arancione viola marrone azzurro rosso celeste rosa Prova a leggere più velocemente che puoi questa lista di parole. Sono tutti nomi di colori. nero grigio verde turchino blu celeste rosso bianco viola arancione 58 I colori 2006, Judica et al., Parole in corso, vol. 1, Trento, Erickson

11 Gli incroci (continua) B V I O L A E U R D N E R O O R O S A S O blu nero rosa verde rosso viola 2006, Judica et al., Parole in corso, vol. 1, Trento, Erickson I colori 59

12 (continua) Gli incroci N R V E R D E O I R O S A O O S B L U O A verde rosso viola blu rosa nero 60 I colori 2006, Judica et al., Parole in corso, vol. 1, Trento, Erickson

13 Le storie (continua) IL MAGO PASTICCIONE C era una volta un mago sbadato, che viveva in un mondo tutto colorato. Ma un giorno per errore fece una magia, che tutti i colori cambiò o portò via. Il dei prati e il dei diamanti diventò tutto come gli elefanti. L delle arance e il delle mele divenne come del buon miele. Anche il maiale, di si trovò tutto colorato, come un cielo stellato, e il mare più divenne, per quella magia del mago pasticcione. Per fortuna la strega arrivò in fretta e mise tutto a posto con la sua bacchetta. Tornò tutto come prima e il mago sbadato, nonostante il pasticcio, fu perdonato. 2006, Judica et al., Parole in corso, vol. 1, Trento, Erickson I colori 211

14 (continua) Le storie IL MAGO PASTICCIONE C era una volta un mago sbadato, che viveva in un mondo tutto colorato. Ma un giorno per errore fece una magia, che tutti i colori cambiò o portò via. Il verde dei prati e il bianco dei diamanti diventò tutto grigio come gli elefanti. L arancione delle arance e il rosso delle mele divenne giallo come del buon miele. Anche il maiale, di rosa colorato, si trovò tutto blu come un cielo stellato, e il mare più azzurro divenne marrone, per quella magia del mago pasticcione. Per fortuna la strega Viola arrivò in fretta e mise tutto a posto con la sua bacchetta. Tornò tutto come prima e il mago sbadato, nonostante il pasticcio, fu perdonato. 212 I colori 2006, Judica et al., Parole in corso, vol. 1, Trento, Erickson

15 (continua) Le storie LA STORIA DEI COLORI Qui comincia la storia dei colori, quelli dell arcobaleno e quelli che stanno fuori. Come in un viaggio, ma senza biglietto, possiamo tirar fuori i colori dal cassetto. C è il brillante, come un prato a primavera, per far correre i bambini da mattina a sera. C è il lucente, come le mele d estate, che sembrano chiederti di essere mangiate. Il e il, colori delicati, su maglie e pantaloni sono tanto amati. E poi c è il, caldo e profondo, senza di lui non esisterebbe il mondo. Il dei cieli e l del mare, di volare e nuotare ti fanno sognare. Il becco delle papere, tutto, e il C è il delle piume come avessero un maglione! della terra e del legno più bello, 2006, Judica et al., Parole in corso, vol. 1, Trento, Erickson I colori 213

16 (continua) Le storie per costruire mobili o il manico di un ombrello. Infine c è il che insieme al, colore raffinato, non è sempre amato. Ma ognuno di loro ha una storia da raccontare, a tutti i bambini che hanno voglia di ascoltare. Ogni colore è come una magia, che riempie di luce la nostra fantasia. 214 I colori 2006, Judica et al., Parole in corso, vol. 1, Trento, Erickson

17 (continua) Le storie LA STORIA DEI COLORI Qui comincia la storia dei colori, quelli dell arcobaleno e quelli che stanno fuori. Come in un viaggio, ma senza biglietto, possiamo tirar fuori i colori dal cassetto. C è il verde brillante, come un prato a primavera, per far correre i bambini da mattina a sera. C è il rosso lucente, come le mele d estate, che sembrano chiederti di essere mangiate. Il viola e il rosa, colori delicati, su maglie e pantaloni sono tanto amati. E poi c è il giallo, caldo e profondo, senza di lui non esisterebbe il mondo. Il blu dei cieli e l azzurro del mare, di volare e nuotare ti fanno sognare. Il becco delle papere, tutto arancione, e il bianco delle piume come avessero un maglione! C è il marrone della terra e del legno più bello, 2006, Judica et al., Parole in corso, vol. 1, Trento, Erickson I colori 215

18 (continua) Le storie per costruire mobili o il manico di un ombrello. Infine c è il nero, colore raffinato, che insieme al grigio non è sempre amato. Ma ognuno di loro ha una storia da raccontare, a tutti i bambini che hanno voglia di ascoltare. Ogni colore è come una magia, che riempie di luce la nostra fantasia. 216 I colori 2006, Judica et al., Parole in corso, vol. 1, Trento, Erickson

ANNO SCOLASTICO 2011-2012. PROGRAMMAZIONE della SCUOLA DELL INFANZIA La Pellegrina

ANNO SCOLASTICO 2011-2012. PROGRAMMAZIONE della SCUOLA DELL INFANZIA La Pellegrina ANNO SCOLASTICO 2011-2012 PROGRAMMAZIONE della SCUOLA DELL INFANZIA La Pellegrina I BAMBINI I GENITORI CONOSCENZA dei COMPAGNI CONOSCENZA degli INSEGNANTI CONOSCENZA del PERSONALE DELLA SCUOLA CONOSCENZA

Dettagli

Laboratorio per Lo sviluppo dell attenzione e delle abilità cognitive

Laboratorio per Lo sviluppo dell attenzione e delle abilità cognitive Strumenti per la didattica, l educazione, la riabilitazione, il recupero e il sostegno Collana diretta da Dario Ianes Gabriella Trevisi, Caterina Bernardi, Donatella Caner, Chiara Da Dalt, Iole Giacomazzi,

Dettagli

Scuola dell Infanzia M.Montessori. Progetto Educativo-Didattico A.S.2011-12

Scuola dell Infanzia M.Montessori. Progetto Educativo-Didattico A.S.2011-12 Scuola dell Infanzia M.Montessori Progetto Educativo-Didattico A.S.2011-12 Premessa Ogni bambino-a giunge alla Scuola dell Infanzia con un bagaglio di esperienze e conoscenze legate alla propria storia

Dettagli

PROGETTO DI LINGUA INGLESE Panda Sezione 1A

PROGETTO DI LINGUA INGLESE Panda Sezione 1A PROGETTO DI LINGUA INGLESE Panda Sezione 1A Finalità generale: primo approccio alla lingua inglese Obiettivi: *ascoltare e ripetere vocaboli, brevi dialoghi e canzoni *avviare una prima conoscenza della

Dettagli

PROGETTI SEZIONE VIOLA VIOLA 3 ANNI ANNI. Ins.:Imma Esposito Maria Carlotta

PROGETTI SEZIONE VIOLA VIOLA 3 ANNI ANNI. Ins.:Imma Esposito Maria Carlotta PROGETTI SEZIONE VIOLA VIOLA 3 ANNI ANNI Ins.:Imma Esposito Maria Carlotta LE STAGIONI CI ACCOMPAGNANO NEL MONDO DEI COLORI Questo progetto è rivolto ai bambini di 3 anni, che pur non essendo ancora del

Dettagli

Introduzione L insegnante: Oggi impareremo a conoscere le nostre capacità e quelle degli altri. Impareremo anche come complementarsi a vicenda.

Introduzione L insegnante: Oggi impareremo a conoscere le nostre capacità e quelle degli altri. Impareremo anche come complementarsi a vicenda. www.gentletude.com Impara la Gentilezza 5 FARE COMPLIMENTI AGLI ALTRI Guida Rapida Obiettivi: i bambini saranno in grado di: di identificare i talenti e i punti di forza propri e degli altri, e scoprire

Dettagli

Poesia segnalata al premio Silvano Ceccherelli della Banca di Credito Cooperativo di Cascia

Poesia segnalata al premio Silvano Ceccherelli della Banca di Credito Cooperativo di Cascia I COLORI Poesia segnalata al premio Silvano Ceccherelli della Banca di Credito Cooperativo di Cascia I colori sono tanti almeno cento: marrone come il legno, bianco come la nebbia, rosso come il sangue,

Dettagli

Via Belzoni 80 Via Belzoni 80 35121 Padova 35121 Padova tel +39 049 8278464 tel +39 049 8278458 fax +39 049 8278451 fax +39 049 8278451

Via Belzoni 80 Via Belzoni 80 35121 Padova 35121 Padova tel +39 049 8278464 tel +39 049 8278458 fax +39 049 8278451 fax +39 049 8278451 La.R.I.O.S. Laboratorio di Ricerca ed Intervento per l Orientamento alle Scelte DPSS Dipartimento di Psicologia dello Sviluppo e della Socializzazione Centro di Ateneo di Servizi e Ricerca per la Disabilità,

Dettagli

UNITA DI APPRENDIMENTO LABORATORIO DI INGLESE CON LADY BUTTERFLY

UNITA DI APPRENDIMENTO LABORATORIO DI INGLESE CON LADY BUTTERFLY SCUOLA DELL'INFANZIA AD ONORE DEGLI EROI UNITA DI APPRENDIMENTO LABORATORIO DI INGLESE Bambini di 5/6 anni CON LADY BUTTERFLY ANNO SCOLASTICO 2011-12 UNITA DI APPRENDIMENTO: LABORATORIO D INGLESE CON LADY

Dettagli

I miti e le leggende inventati dai bambini. A tutti i bambini piace inventare storie...

I miti e le leggende inventati dai bambini. A tutti i bambini piace inventare storie... I miti e le leggende inventati dai bambini A tutti i bambini piace inventare storie... Con i miei bambini della classe terza ho voluto stimolare il lavoro di gruppo facendo loro scrivere un mito o una

Dettagli

Il Principe Mezzanotte. Scheda di approfondimento. Materiale didattico di approfondimento per insegnanti e operatori

Il Principe Mezzanotte. Scheda di approfondimento. Materiale didattico di approfondimento per insegnanti e operatori Il Principe Mezzanotte Scheda di approfondimento Materiale didattico di approfondimento per insegnanti e operatori La Compagnia Teatropersona ha deciso di creare queste schede per dare l opportunità alle

Dettagli

QUELLO CHE CERCHI C È Il mago di Oz - L. FrankBaum

QUELLO CHE CERCHI C È Il mago di Oz - L. FrankBaum QUELLO CHE CERCHI C È Il mago di Oz - L. FrankBaum Questa storia è stata scelta perché ricca di spunti educativi. Nel periodo dell inserimento ci guiderà DOROTHY che ci aiuterà nella conoscenza delle regole

Dettagli

Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013

Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013 Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013 Obiettivi: - informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara - dare alcune indicazioni pratiche - suggerire alcuni

Dettagli

Arrivederci! 1 Unità 11 Moda per ogni stagione

Arrivederci! 1 Unità 11 Moda per ogni stagione Parliamo di moda! Indicazioni per l insegnante Obiettivi didattici parlare di moda e di vestiti dire cosa piace e cosa non piace concordanza degli aggettivi di colori con i nomi i verbi riflessivi al passato

Dettagli

La fattoria delle quattro operazioni

La fattoria delle quattro operazioni IMPULSIVITÀ E AUTOCONTROLLO La fattoria delle quattro operazioni Introduzione La formazione dei bambini nella scuola di base si serve di numerosi apprendimenti curricolari che vengono proposti allo scopo

Dettagli

UNITÀ DI APPRENDIMENTO: HELLO CHILDREN!

UNITÀ DI APPRENDIMENTO: HELLO CHILDREN! Scuola dell Infanzia Ad Onore degli Eroi UNITÀ DI APPRENDIMENTO: HELLO CHILDREN! LABORATORIO DI APPROCCIO ALLA LINGUA INGLESE PER I BAMBINI DI CINQUE ANNI Anno Scolastico 2013-2014 Anno Scolastico 2013-2014

Dettagli

Logopedia in musica e. canzoni

Logopedia in musica e. canzoni Logopedia in musica e canzoni Un Lavoro di Gruppo, Giugno 2013 INTRODUZIONE Siamo un gruppo di persone, chi ricoverato in Degenza e chi in Day Hospital, del Presidio Ausiliatrice-don Gnocchi di Torino

Dettagli

Progetto anno scolastico 2014/2015

Progetto anno scolastico 2014/2015 Progetto anno scolastico 2014/2015 Premessa L incontro con il racconto è molto stimolante per i bambini perché sollecita in essi esperienze altamente educative sul piano cognitivo, affettivo, linguistico

Dettagli

CUOLA DELL INFANZIA PETER PAN QUATTROPONTI

CUOLA DELL INFANZIA PETER PAN QUATTROPONTI CUOLA DELL INFANZIA PETER PAN QUATTROPONTI ISTITUTO COMPRENSIVO POLO I, GALATINA ( LECCE ) Scuola dell Infanzia Plesso di Via Teano a.s. 2013 /2014 Progetto Di Plesso Le storie dove stanno? Ce n è una

Dettagli

A.S. 2014-2015 ATTIVITÀ FORMATIVE PER LA SCUOLA DELL INFANZIA

A.S. 2014-2015 ATTIVITÀ FORMATIVE PER LA SCUOLA DELL INFANZIA MANUALE PER IL docente II EDIZIONE A.S. 2014-2015 ATTIVITÀ FORMATIVE PER LA SCUOLA DELL INFANZIA 1 INDICE Il progetto 03 Scambio di generazioni 04 Crescendo si scambia in 4 mosse 05 Certi giochi sono sempre

Dettagli

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci CAPITOLO 1 La donna della mia vita Oggi a un matrimonio ho conosciuto una donna fantastica, speciale. Vive a Palermo, ma appena se ne sente la cadenza, adora gli animali, cani e cavalli soprattutto, ma

Dettagli

LABORATORI PERMANENTI ALL INTERNO DELLO SPAZIO

LABORATORI PERMANENTI ALL INTERNO DELLO SPAZIO RESPONSABILE DELLO SPAZIO ARCOBALENO SILVIA BARDUAGNI: Educatrice, da anni impegnata nella gestione di eventi volti a promuovere un approccio educativo che miri ad uno sviluppo armonico del bambino, facendo

Dettagli

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte)

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte) La canzone dei colori Rosso rosso il cane che salta il fosso giallo giallo il gallo che va a cavallo blu blu la barca che va su e giù blu blu la barca che va su e giù Arancio arancio il grosso cappello

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

Progetto Co.r.re.l.a.re. I servizi per l infanzia come luogo di integrazione. L italiano L2 dei più piccoli: come si apprende, come si insegna

Progetto Co.r.re.l.a.re. I servizi per l infanzia come luogo di integrazione. L italiano L2 dei più piccoli: come si apprende, come si insegna Progetto Co.r.re.l.a.re I servizi per l infanzia come luogo di integrazione L italiano L2 dei più piccoli: come si apprende, come si insegna Lodi 8 aprile 2013 Gabriella Lessana Cosa fare all inizio? Per

Dettagli

speciale genitori per la scuola primaria

speciale genitori per la scuola primaria speciale genitori per la scuola primaria in collaborazione con Speciale Genitori Il patto di RCS EDUCATION con le famiglie Il successo formativo e scolastico delle giovani generazioni è, oggi più che mai,

Dettagli

Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche

Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche Strumenti per la didattica, l educazione, la riabilitazione, il recupero e il sostegno Collana diretta da Dario Ianes Rossana Colli e Cosetta Zanotti Giro,

Dettagli

Il mondo dell affettività e della sessualità. Per genitori e ragazzi

Il mondo dell affettività e della sessualità. Per genitori e ragazzi Il mondo dell affettività e della sessualità Per genitori e ragazzi Monica Crivelli IL MONDO DELL AFFETTIVITÀ E DELLA SESSUALITÀ Per genitori e ragazzi Manuale www.booksprintedizioni.it Copyright 2015

Dettagli

SCUOLA INFANZIA-PRIMARIA PRAIA-AIETA-SAN NICOLA ARCELLA ANNO 2014/15

SCUOLA INFANZIA-PRIMARIA PRAIA-AIETA-SAN NICOLA ARCELLA ANNO 2014/15 SCUOLA INFANZIA-PRIMARIA PRAIA-AIETA-SAN NICOLA ARCELLA ANNO 2014/15 PREMESSA I primi giorni di scuola segnano per i bambini e le famiglie l inizio di un tempo nuovo : un tempo carico di aspettative ma

Dettagli

Carrea Massimo& C. S.r.l.

Carrea Massimo& C. S.r.l. HF3001 Copertura per Borse Acqua calda JUNIOR, colore a strice Bianco/Blu0,8 5 18,00 4250098530019 HF3002 Borsa Acqua Calda ECO JUNIOR, da inserire nelle coperture presenti, questa borsa viene venduta

Dettagli

associazione per il bambino in ospedale Amico ABIO

associazione per il bambino in ospedale Amico ABIO associazione per il bambino in ospedale numero 34 maggio 2015 Amico ABIO UDINE Periodico quadrimestrale di informazione di ABIO Udine Onlus Direttore Responsabile: Paola Del Degan Redazione: Paola Caselli,

Dettagli

MEMORIA EPISODICA (Estratti da recenti Newsletter RDI TM )

MEMORIA EPISODICA (Estratti da recenti Newsletter RDI TM ) MEMORIA EPISODICA (Estratti da recenti Newsletter RDI TM ) Ci sono almeno 18 studi che dimostrano che le persone con disturbi dello spettro autistico (ASD) presentano uno specifico deficit di memoria nella

Dettagli

METODOLOGIA Scuola dell infanzia La progettazione, l organizzazione e la valorizzazione degli spazi e dei materiali

METODOLOGIA Scuola dell infanzia La progettazione, l organizzazione e la valorizzazione degli spazi e dei materiali METODOLOGIA Scuola dell infanzia La scuola dell infanzia è un luogo ricco di esperienze, scoperte, rapporti, che segnano profondamente la vita di tutti coloro che ogni giorno vi sono coinvolti, infatti

Dettagli

CHI SI CURA DI NOI? Sviluppare atteggiamenti di attenzione e cura nei confronti degli altri.

CHI SI CURA DI NOI? Sviluppare atteggiamenti di attenzione e cura nei confronti degli altri. CHI SI CURA DI NOI? Nel libro della Bibbia si narra come da sempre Dio si prende cura dell uomo. Con l aiuto di alcune immagini riflettiamo su chi si preoccupa di noi e in che modo. Proviamo anche noi

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE SCUOLA INFANZIA ITALO CALVINO SEZIONE C. a.s. 2013-2014

PROGRAMMAZIONE ANNUALE SCUOLA INFANZIA ITALO CALVINO SEZIONE C. a.s. 2013-2014 PROGRAMMAZIONE ANNUALE SCUOLA INFANZIA ITALO CALVINO SEZIONE C a.s. 2013-2014 Il percorso che quest'anno vogliamo realizzare è alfabetizzare alle emozioni e nasce dall'esigenza di fornire al bambino strumenti

Dettagli

SOS GIOCO! ARTICOLO 31

SOS GIOCO! ARTICOLO 31 ARTICOLO 31 1. Gli Stati parti riconoscono al fanciullo il diritto al riposo ed allo svago, a dedicarsi al gioco e ad attività ricreative proprie della sua età, ed a partecipare liberamente alla vita culturale

Dettagli

Aula Magie. Mi sento così. Progetto sulla consapevolezza emotiva. Anno scolastico 2005/2006

Aula Magie. Mi sento così. Progetto sulla consapevolezza emotiva. Anno scolastico 2005/2006 Aula Magie Mi sento così Progetto sulla consapevolezza emotiva Anno scolastico 2005/2006 Scuola provinciale dell infanzia Rione Sud ROVERETO (TRENTO) Quest'anno abbiamo deciso di aderire, come scuola,

Dettagli

10.00 Welcome Alegria Uno spettacolo di benvenuto con trampolieri e mascotte, per aprire insieme la grande festa del Family Village

10.00 Welcome Alegria Uno spettacolo di benvenuto con trampolieri e mascotte, per aprire insieme la grande festa del Family Village Programma 10.00 Welcome Alegria Uno spettacolo di benvenuto con trampolieri e mascotte, per aprire insieme la grande festa del Family Village 10.00 12.30 e 15.30 19.00 Il mio mondo lo vorrei così Soc.

Dettagli

PROGETTO INSERIMENTO ACCOGLIENZA (2013/14)

PROGETTO INSERIMENTO ACCOGLIENZA (2013/14) ISTITUTO COMPRENSIVO S. LUCIA BERGAMO - SCUOLA DELL INFANZIA STATALE AQUILONE - Via Sylva,10 Tel. 035-402077 PROGETTO INSERIMENTO ACCOGLIENZA (2013/14) Chi ben comincia è a metà dell opera 0 Premessa Iniziare

Dettagli

Laboratorio: Mani Creative UNITA D APPRENDIMENTO esperienza realizzata con i bambini di 4 anni

Laboratorio: Mani Creative UNITA D APPRENDIMENTO esperienza realizzata con i bambini di 4 anni Scuola dell Infanzia Maria Bambina Ist.Canossiano Laboratorio: Mani Creative UNITA D APPRENDIMENTO esperienza realizzata con i bambini di 4 anni Mani creative dal 14 Gennaio al 12 Aprile Dal 14 gennaio

Dettagli

Un pinguino in seconda A o forse più di uno?

Un pinguino in seconda A o forse più di uno? Un pinguino in seconda A o forse più di uno? Immaginiamo, per un momento, che una cicogna un po distratta voli con un fagotto tra le zampe. Nel fagotto c è un pinguino. Un delizioso, buffo e tenero pinguino.

Dettagli

Unità III Gli animali

Unità III Gli animali Unità III Gli animali Contenuti - Fattoria - Zoo - Numeri Attività AREA ANTROPOLOGICA 1. Roberto racconta L Orsoroberto si presenta e racconta ai bambini un poco di sé. L Orsoroberto ama mangiare il miele,

Dettagli

MARIA ROCCA Consulente Grafologo Perito e Consulente Tecnico del Tribunale C.P. di Verona

MARIA ROCCA Consulente Grafologo Perito e Consulente Tecnico del Tribunale C.P. di Verona MARIA ROCCA Consulente Grafologo Perito e Consulente Tecnico del Tribunale C.P. di Verona Relazione di Maria Rocca Al Convegno del 16 Marzo 2012 Buon pomeriggio a tutti i presenti e grazie agli organizzatori

Dettagli

Indagine e rilevazione sulle abilità di lettura

Indagine e rilevazione sulle abilità di lettura Indagine e rilevazione sulle abilità di lettura Prova individuale di correttezza e rapidità nella lettura La prova di lettura ad alta voce si è dimostrata estremamente utile per riconoscere il livello

Dettagli

A.S. 2007/08 INS. Martinis Margherita Mazza Giuseppina SCUOLA DELL INFANZIA COLLODI

A.S. 2007/08 INS. Martinis Margherita Mazza Giuseppina SCUOLA DELL INFANZIA COLLODI A.S. 2007/08 INS. Martinis Margherita Mazza Giuseppina SCUOLA DELL INFANZIA COLLODI Proseguire il lavoro svolto lo scorso anno scolastico sulle funzioni dei numeri proponendo ai bambini storie-problema

Dettagli

Sviluppare l attenzione nella scuola dell infanzia

Sviluppare l attenzione nella scuola dell infanzia Sviluppare l attenzione nella scuola dell infanzia L esperienza della Rete Ricerca Infanzia di Treviso Treviso, 25 Marzo 2011 Beatrice Caponi Università di Padova Rete Infanzia Treviso Coinvolgimento di

Dettagli

Non mi resta che augurarvi buona lettura, sperando di aiutarvi a diventare tanti Papà Ricchi! 1. IL RICCO NON LAVORA PER DENARO

Non mi resta che augurarvi buona lettura, sperando di aiutarvi a diventare tanti Papà Ricchi! 1. IL RICCO NON LAVORA PER DENARO Credo che nella vita sia capitato a tutti di pensare a come gestire al meglio i propri guadagni cercando di pianificare entrate ed uscite per capire se, tolti i soldi per vivere, ne rimanessero abbastanza

Dettagli

Idee per arredare casa e dipingere le pareti per per una casa sana ed accogliente

Idee per arredare casa e dipingere le pareti per per una casa sana ed accogliente Idee per arredare casa e dipingere le pareti per per una casa sana ed accogliente I colori delle pareti Per scegliere il colore delle pareti e le varie combinazioni di colore per ogni ambiente è importante

Dettagli

Protagonisti le bambine e i bambini della classe dei Delfini

Protagonisti le bambine e i bambini della classe dei Delfini grafica di Gianluigi Protagonisti le bambine e i bambini della classe dei Delfini Anno scolastico 2010_ 2011 Perché questa scelta? Il libro è un contesto abitato dai bambini sin dalla più tenera età; è

Dettagli

Autoritratto. ...un autoritratto è un auto con cui si fanno i ritratti. lo specchio e l immagine di se. Zela. Scuola familiare di Damanhur

Autoritratto. ...un autoritratto è un auto con cui si fanno i ritratti. lo specchio e l immagine di se. Zela. Scuola familiare di Damanhur Autoritratto lo specchio e l immagine di se...un autoritratto è un auto con cui si fanno i ritratti Zela Scuola familiare di Damanhur Un progetto sull identita L identità è il processo con cui ogni bambino

Dettagli

Arrivano le novità Baby Einstein: nuovi libri, DVD e CD per rendere il ritorno in città ancora più allegro e divertente!

Arrivano le novità Baby Einstein: nuovi libri, DVD e CD per rendere il ritorno in città ancora più allegro e divertente! Arrivano le novità Baby Einstein: nuovi libri, DVD e CD per rendere il ritorno in città ancora più allegro e divertente! L innovativa linea di strumenti per la prima infanzia creata da una mamma per i

Dettagli

IL 23 FEBBRAIO SIAMO ANDATI ALLA SCUOLA CARMINATI PER PARLARE CON I RAGAZZI DI 2B DELL ARTICOLO 3 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA.

IL 23 FEBBRAIO SIAMO ANDATI ALLA SCUOLA CARMINATI PER PARLARE CON I RAGAZZI DI 2B DELL ARTICOLO 3 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA. IL 23 FEBBRAIO SIAMO ANDATI ALLA SCUOLA CARMINATI PER PARLARE CON I RAGAZZI DI 2B DELL ARTICOLO 3 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA. COME AL SOLITO CI SIAMO MESSI IN CERCHIO ABBIAMO ASCOLTATO LA FIABA DEI Mille

Dettagli

David Berti. davebe@inbox.com. Comunicarsi sul Web

David Berti. davebe@inbox.com. Comunicarsi sul Web David Berti davebe@inbox.com Comunicarsi sul Web Comunicare?? Comunicare deriva dal verbo di origine latina communicare che significa condividere Comunicare Condividere dati linguistici (informazione)

Dettagli

IL CREATO DONO DI DIO. Dio Padre ha pensato a me come dono per gli altri

IL CREATO DONO DI DIO. Dio Padre ha pensato a me come dono per gli altri IL CREATO DONO DI DIO I bambini sono abituati a vedere gli elementi del creato come oggetti usuali in quanto facenti parte del loro universo percettivo, per questo è importante che possano scoprire il

Dettagli

Apprendere al volo con il metodo analogico!

Apprendere al volo con il metodo analogico! Chiavari, 16 novembre 2013 Apprendere al volo con il metodo analogico! dott.ssa Zara Mehrnoosh pedagogista e vicepresidente O.S.Dislessia ONLUS Il 20% circa degli studenti incontrano difficoltà nella matematica

Dettagli

Discussione e confronti

Discussione e confronti farescuola Elena Troglia Discussione e confronti I bambini imparano proponendo problemi, discutendone, cercando soluzioni argomentative. La discussione diviene un importante strumento didattico: i ragazzi

Dettagli

VIAGGIO TRA LO SPAZIO

VIAGGIO TRA LO SPAZIO PROGETTO DI ASTRONOMIA VIAGGIO TRA LO SPAZIO Soggetti coinvolti: bambini di 5 anni della scuola dell infanzia statale di Ceregnano SEZIONE TRILLY ISTITUTO COMPRENSIVO DI VILLADOSE (RO) Insegnanti impegnate

Dettagli

PROVE DI VERIFICA DI ITALIANO CLASSE III II QUADRIMESTRE DIREZIONE DIDATTICA STATALE A. D ANDRADE PAVONE CANAVESE SCUOLA PRIMARIA STATALE DI

PROVE DI VERIFICA DI ITALIANO CLASSE III II QUADRIMESTRE DIREZIONE DIDATTICA STATALE A. D ANDRADE PAVONE CANAVESE SCUOLA PRIMARIA STATALE DI DIREZIONE DIDATTICA STATALE A. D ANDRADE PAVONE CANAVESE SCUOLA PRIMARIA STATALE DI PROVE DI VERIFICA DI ITALIANO CLASSE III ANNO SCOLASTICO II QUADRIMESTRE ALUNNO/A PROVE DI VERIFICA PERIODO: SECONDO

Dettagli

Questa volta... lo faccio io! piccoli artisti grandi artisti al computer: creano, disegnano, raccontano... (con programmi free da 3 a 12 anni)

Questa volta... lo faccio io! piccoli artisti grandi artisti al computer: creano, disegnano, raccontano... (con programmi free da 3 a 12 anni) Questa volta... lo faccio io! piccoli artisti grandi artisti al computer: creano, disegnano, raccontano... (con programmi free da 3 a 12 anni) Iconografia da www.pianetino.it created by Gabriella:una maestra

Dettagli

UN REGALO INASPETTATO

UN REGALO INASPETTATO PIANO DI LETTURA dai 5 anni UN REGALO INASPETTATO FERDINANDO ALBERTAZZI Illustrazioni di Barbara Bongini Serie Bianca n 64 Pagine: 48 Codice: 566-0469-6 Anno di pubblicazione: 2012 L AUTORE Scrittore e

Dettagli

Indice. Imparare a imparare

Indice. Imparare a imparare Indice Imparare a imparare Perché fai una cosa? 8 Attività 1 Il termometro della motivazione 8 Attività 2 Quantità o qualità? 9 Attività 3 Tante motivazioni per una sola azione 10 Organizzare il tempo

Dettagli

SOMMARIO. I vari tipi di bugie e i motivi per cui si mente 7. I gesti spontanei che tradiscono chi sta mentendo 49

SOMMARIO. I vari tipi di bugie e i motivi per cui si mente 7. I gesti spontanei che tradiscono chi sta mentendo 49 SOMMARIO CAPITOLO 1 I vari tipi di bugie e i motivi per cui si mente 7 CAPITOLO 2 Il volto è la maschera rivelatrice 21 CAPITOLO 3 I gesti spontanei che tradiscono chi sta mentendo 49 CAPITOLO 4 Le parole

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Mi presento 1. CIAO, MI CHIAMO 2. SONO UN RAGAZZO UNA RAGAZZA 3. HO ANNI 4. VENGO DA 5. SONO IN ITALIA DA 1 MESE 3 MESI 6 MESI 1 ANNO PIU DI UN ANNO

Mi presento 1. CIAO, MI CHIAMO 2. SONO UN RAGAZZO UNA RAGAZZA 3. HO ANNI 4. VENGO DA 5. SONO IN ITALIA DA 1 MESE 3 MESI 6 MESI 1 ANNO PIU DI UN ANNO Mi presento 1. CIAO, MI CHIAMO 2. SONO UN RAGAZZO UNA RAGAZZA 3. HO ANNI 4. VENGO DA 5. SONO IN ITALIA DA 1 MESE 3 MESI 6 MESI 1 ANNO PIU DI UN ANNO 6. ABITO A 7. QUESTA E LA MIA FAMIGLIA: 1 8. A CASA

Dettagli

AUTO MUTUO AIUTO cos è?

AUTO MUTUO AIUTO cos è? AUTO MUTUO AIUTO cos è? L Auto Mutuo Aiuto è un processo, un modo di trattare i problemi concreti che ciascuno si trova a fronteggiare nella propria vita: malattie, separazioni, lutti, disturbi alimentari,

Dettagli

Esperienza d arte presso l asilo nido comunale Collodi Piossasco

Esperienza d arte presso l asilo nido comunale Collodi Piossasco Esperienza d arte presso l asilo nido comunale Collodi Piossasco. L asilo nido Collodi, gestito dalla Cooperativa Accomazzi per conto della Città di Piossasco, accoglie 45 bambini dai 6 ai 36 mesi. Aspetto

Dettagli

LA MARGHERITA CHE NON SOFFRIVA IL FREDDO IL CILCAMINO IL GIRASOLE

LA MARGHERITA CHE NON SOFFRIVA IL FREDDO IL CILCAMINO IL GIRASOLE LA MARGHERITA CHE NON SOFFRIVA IL FREDDO IL CILCAMINO C erano una volta due sposi che si chiamavano Vincenza e Giuseppe. Una sera Giuseppe non riusciva a dormire, così andò fuori, ma fuori nevicava. Nonostante

Dettagli

Il significato dell educazione ambientale nella pratica dell ecoliteracy

Il significato dell educazione ambientale nella pratica dell ecoliteracy Idee, strumenti e ricette del Parco Regionale di Montevecchia e della Valle del Curone Il significato dell educazione ambientale nella pratica dell ecoliteracy Lezione a cura di Teresa Fresu 8 novembre

Dettagli

Esploriamo i social network insieme ai figli

Esploriamo i social network insieme ai figli Esploriamo i social network insieme ai figli Perché fare un viaggio sul pianeta anobii? Ci sono tre buone ragioni 1. Trasmetti la passione e la voglia di leggere ai bimbi! E l eredità più bella che puoi

Dettagli

Io e gli altri: il mondo a tre anni Come nascono i bambini Dalla percezione della pancia e del busto

Io e gli altri: il mondo a tre anni Come nascono i bambini Dalla percezione della pancia e del busto Servizio 2-6 anni Turri Sezione rossa a. s. 2009-2010 dal progetto didattico annuale Io e gli altri: il mondo a tre anni raccontiamo Come nascono i bambini Il nostro viaggio è cominciato con l intento

Dettagli

AIUTIAMO PIUMETTO A SALVARE L AMBIENTE

AIUTIAMO PIUMETTO A SALVARE L AMBIENTE SCUOLA DELL INFANZIA STATALE G.B. GUARINI Sezioni A B C Progetto di educazione ambientale AIUTIAMO PIUMETTO A SALVARE L AMBIENTE Anno scolastico 20011/2012 Le insegnanti hanno deciso di predisporre questo

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA «G.PASCOLI» A.S.2012/13 SEZIONE TRE ANNI STORIE A COLORI

SCUOLA DELL INFANZIA «G.PASCOLI» A.S.2012/13 SEZIONE TRE ANNI STORIE A COLORI SCUOLA DELL INFANZIA «G.PASCOLI» A.S.2012/13 SEZIONE TRE ANNI STORIE A COLORI Scuola dell infanzia «G.Pascoli» a.s. 2012/13 sezione tre anni primi giorni di scuola..prima storia: «LA RANA DALLA BOCCA LARGA»

Dettagli

La valutazione del percorso formativo

La valutazione del percorso formativo La valutazione del percorso formativo L esperienza del biennio di Padova 1999-2000 Maria Carla Acler Premessa Il presente lavoro nasce dal desiderio di diffondere tra i colleghi l esperienza maturata all

Dettagli

Canzoni di Carnevale

Canzoni di Carnevale Canzoni di Carnevale CORIANDOLI Testo e Musica di Pietro Diambrini Prendi un foglio di carta, prendilo colorato, prendi le forbicine col bordo arrotondato, taglia, taglia, taglia, taglia, e tanti coriandoli

Dettagli

Il bambino nella fascia tre-sei anni e il processo di costruzione della propria identità

Il bambino nella fascia tre-sei anni e il processo di costruzione della propria identità RELAZIONE WORKSHOP APPRENDERE A STARE IN GRUPPO DAI 3 AI 5 ANNI Esperienza nella scuola dell infanzia con il Cooperative Learning Ins. Mancinelli Cesarina I.C. Falconara Centro Due anni di formazione mi

Dettagli

Accogliere e trattenere i volontari in associazione. Daniela Caretto Lecce, 27-28 aprile

Accogliere e trattenere i volontari in associazione. Daniela Caretto Lecce, 27-28 aprile Accogliere e trattenere i volontari in associazione Daniela Caretto Lecce, 27-28 aprile Accoglienza Ogni volontario dovrebbe fin dal primo incontro con l associazione, potersi sentire accolto e a proprio

Dettagli

Fondo Europeo per l Integrazione di Cittadini di Paesi Terzi

Fondo Europeo per l Integrazione di Cittadini di Paesi Terzi Progetto cofinanziato da UNIONE EUROPEA Fondo Europeo per l Integrazione di Cittadini di Paesi Terzi LABORATORI PER L APPRENDIMENTO DELLA LINGUA ITAIANA E INTEGRAZIONE SOCIALE PER RAGAZZI STRANIERI (PROG.

Dettagli

PROGETTO PSICOMOTRICITA per una SCUOLA CHE PROMUOVE INTERCULTURA

PROGETTO PSICOMOTRICITA per una SCUOLA CHE PROMUOVE INTERCULTURA PROGETTO PSICOMOTRICITA per una SCUOLA CHE PROMUOVE INTERCULTURA 1 Circolo Didattico - Sondrio Scuola dell infanzia G. Segantini L attività psicomotoria consente ai bambini di mettere in moto contemporaneamente

Dettagli

Ciao. Sono Strani Vari, l inventore di giocattoli. E questa è Gnich Gnach, la mia carriola. Vi presento il mio laboratorio:

Ciao. Sono Strani Vari, l inventore di giocattoli. E questa è Gnich Gnach, la mia carriola. Vi presento il mio laboratorio: Ciao. Sono Strani Vari, l inventore di giocattoli. E questa è Gnich Gnach, la mia carriola. Vi presento il mio laboratorio: La bottega è nata nell 89 da un idea di Umberto Carbone e Michi Coralli. Riutilizza

Dettagli

E possibile educare e imparare la prosocialità? una proposta curricolare per un educazione alla cittadinanza.

E possibile educare e imparare la prosocialità? una proposta curricolare per un educazione alla cittadinanza. E possibile educare e imparare la prosocialità? una proposta curricolare per un educazione alla cittadinanza. Per definizione la Prosocialità è l insieme di quei comportamenti che, senza la ricerca di

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. MAZZINI ERICE TRENTAPIEDI ISTITUTO COMPRENSIVO G. MAZZINI. Anno Scolastico 2012/2013

ISTITUTO COMPRENSIVO G. MAZZINI ERICE TRENTAPIEDI ISTITUTO COMPRENSIVO G. MAZZINI. Anno Scolastico 2012/2013 ISTITUTO COMPRENSIVO G. MAZZINI ERICE TRENTAPIEDI ISTITUTO COMPRENSIVO G. MAZZINI Anno Scolastico 2012/2013 Classe 4^ B PREFAZIONE UNA GRANDE AMICIZIA Questo giornalino è nato dall idea di mettere insieme

Dettagli

PROGETTO Percorsi linguistico-espressivi per la scuola dell infanzia (4-5 anni)

PROGETTO Percorsi linguistico-espressivi per la scuola dell infanzia (4-5 anni) PROGETTO Percorsi linguistico-espressivi per la scuola dell infanzia (4-5 anni) Ci sono tante storie raccontate a voi bambini Da un Raccontastorie Perché siete piccolini E poi ce ne sono altre Suonate

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

Questionario di autovalutazione Classi IV-V

Questionario di autovalutazione Classi IV-V Questionario di autovalutazione -V : Canal San Bovo, Imer, Mezzano (mancano risposte ai quesiti 16-25), S. Croce, San Martino, ror, Tonadico : Canal San Bovo, Imer, Mezzano (mancano risposte ai quesiti

Dettagli

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 INDICE Le tante facce della documentazione Pag.3 Il progetto per lo sviluppo e l apprendimento

Dettagli

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO"G. CAVALCANTI " LIBRIAMOCI Venerdì 31 ottobre 2014!

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADOG. CAVALCANTI  LIBRIAMOCI Venerdì 31 ottobre 2014! SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO"G. CAVALCANTI " LIBRIAMOCI Venerdì 31 ottobre 2014! Giornata della lettura nella scuola Cavalcanti RESPONSABILE DEL PROGETTO: Docente bibliotecaria Donatella Di Nardo ORARIO

Dettagli

Livello CILS A1 Modulo bambini

Livello CILS A1 Modulo bambini Livello CILS A1 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

Strategie per attivare un attenzione consapevole e motivata. www.cristinapucci.it

Strategie per attivare un attenzione consapevole e motivata. www.cristinapucci.it Strategie per attivare un attenzione consapevole e motivata Cos è l educazione? E una condizione che appartiene all esperienza umana. E un processo storico, continuo, permanente ed insuperabile dell esistenza

Dettagli

LAVORO DELL ANNO PRECEDENTE. Successione cardinale Tanti/pochi LAVORO DI QUEST ANNO

LAVORO DELL ANNO PRECEDENTE. Successione cardinale Tanti/pochi LAVORO DI QUEST ANNO BAMBINI DI 4 ANNI LAVORO DELL ANNO PRECEDENTE Confronto tra quantità Successione cardinale Tanti/pochi LAVORO DI QUEST ANNO Le varie funzioni del numero : per quantificare per misurare per.. Dall indagine

Dettagli

Il mio nuovo cucciolo: cosa fare ma soprattutto cosa non fare! COME COMUNICARE

Il mio nuovo cucciolo: cosa fare ma soprattutto cosa non fare! COME COMUNICARE Il mio nuovo cucciolo: cosa fare ma soprattutto cosa non fare! Dott. Simone Agostini, Medico Veterinario Ambulatorio Veterinario San Giorgio in Bosco tel. 0499450520-3478941059 Come sicuramente moltissimi

Dettagli

Volando sull arcobaleno.

Volando sull arcobaleno. Volando sull arcobaleno. Non tutte le storie sono uguali ma tutti abbiamo bisogno di sognarle. Quattro incontri di letture per bambini (3-10 anni) con storie incentrate sulla diversità. Quattro libri che

Dettagli

Beatrina Incorporella

Beatrina Incorporella Beatrina Incorporella Non c è tempo né età per smettere di sopravvivere e cominciare a vivere Accademia della Felicità Accademia della Felicità 2014 Testi di Beatrice Dorigo Immagine di copertina di Alessandro

Dettagli

INDICE. Nella Programmazione Didattica, suddivisa per campi di esperienza, si potranno trovare: - L INTRODUZIONE, che motiva le scelte educative;

INDICE. Nella Programmazione Didattica, suddivisa per campi di esperienza, si potranno trovare: - L INTRODUZIONE, che motiva le scelte educative; INDICE Nella Programmazione Didattica, suddivisa per campi di esperienza, si potranno trovare: - L INTRODUZIONE, che motiva le scelte educative; - LE LINEE DI METODO, che individuano le esperienze di apprendimento,

Dettagli

La biblioteca si accinge a riproporre una serie di attività rivolta alle. scolaresche; lo fa dopo un periodo intenso dedicato all allestimento di una

La biblioteca si accinge a riproporre una serie di attività rivolta alle. scolaresche; lo fa dopo un periodo intenso dedicato all allestimento di una La biblioteca si accinge a riproporre una serie di attività rivolta alle scolaresche; lo fa dopo un periodo intenso dedicato all allestimento di una nuova sede destinata ai bambini e ai ragazzi e che ha

Dettagli

La foto della mia squadra

La foto della mia squadra La foto della mia squadra Questo libro appartiene a: La mia squadra del cuore: Il mio calciatore preferito: Il mio allenatore preferito: Pubblicato da: Associazione Svizzera di Calcio Casella postale 3000

Dettagli

un laboratorio, tante emozioni!

un laboratorio, tante emozioni! * Metodologia ludica, interdisciplinare e creativa della musica * un laboratorio, tante emozioni! Progetti di educazione al suono e alla musica presentati da Sandro Malva Fare musica è importante. Psicologi

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo bambini

Livello CILS A2 Modulo bambini Livello CILS A2 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

Email Marketing Vincente

Email Marketing Vincente Email Marketing Vincente (le parti in nero sono disponibili nella versione completa del documento): Benvenuto in Email Marketing Vincente! L email marketing è uno strumento efficace per rendere più semplice

Dettagli

POF ANNO SCOLASTICO 2013-2014 IL COLORE DELLE EMOZIONI

POF ANNO SCOLASTICO 2013-2014 IL COLORE DELLE EMOZIONI SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA DI ISPIRAZIONE CATTOLICA PARROCCHIA SAN ROCCO SCUOLA MATERNA VIA FORNACI 66/D - 25131 BRESCIA TEL. E FAX: 0302680472 segreteria@sanroccomaterna.it www.sanroccomaterna.it

Dettagli

Progetto accoglienza

Progetto accoglienza Scuola dell Infanzia Paritaria Beato G. Nascimbeni Via Fossà 1, 37010 Castelletto di Brenzone (VR) Tel. 045.6598480 Fax 045.6598481 e-mail: infanziacastelletto@pssf.it Progetto accoglienza Premessa I primi

Dettagli