PROSPETTI STATISTICI RELATIVI ALL ATTIVITÀ GIURISDIZIONALE DELLA CORTE COSTITUZIONALE 1. dal 1 gennaio al 30 aprile 2014 I N D I C E

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PROSPETTI STATISTICI RELATIVI ALL ATTIVITÀ GIURISDIZIONALE DELLA CORTE COSTITUZIONALE 1. dal 1 gennaio al 30 aprile 2014 I N D I C E"

Transcript

1 PROSPETTI STATISTICI RELATIVI ALL ATTIVITÀ GIURISDIZIONALE DELLA CORTE COSTITUZIONALE 1 dal 1 gennaio al 30 aprile 2014 I N D I C E QUADRI SINTETICI DEI GIUDIZI PERVENUTI, DEFINITI E PENDENTI PRONUNCE RESE ELABORAZIONE DELLE PRONUNCE IN BASE AL TIPO DI GIUDIZIO GIUDIZI DI LEGITTIMITÀ COSTITUZIONALE IN VIA INCIDENTALE ORDINANZE DI RIMESSIONE DECISE Analisi per autorità rimettente ORDINANZE DI RIMESSIONE PERVENUTE Analisi per autorità rimettente Analisi per tipo di procedimento Analisi per materia GIUDIZI DI LEGITTIMITÀ COSTITUZIONALE IN VIA PRINCIPALE RICORSI DECISI Parte ricorrente Parte resistente RICORSI PERVENUTI Parte ricorrente Parte resistente Ricorsi statali/regionali CONFLITTI DI ATTRIBUZIONE TRA ENTI RICORSI DECISI Parte ricorrente Parte resistente RICORSI PERVENUTI Parte ricorrente Parte resistente 1 I dati relativi alle pronunce sono stati elaborati dal Servizio studi, mentre quelli relativi agli atti di promovimento sono stati forniti dal Servizio Cancelleria e dall Ufficio Ruolo

2 CONFLITTI DI ATTRIBUZIONE TRA POTERI DELLO STATO (ammissibilità) RICORSI DECISI Parte ricorrente Parte resistente RICORSI PERVENUTI Parte ricorrente Parte resistente CONFLITTI DI ATTRIBUZIONE TRA POTERI DELLO STATO (merito) RICORSI DECISI Parte ricorrente Parte resistente RICORSI PERVENUTI Parte ricorrente Parte resistente Poteri in conflitto ANALISI DEL TIPO DI DISPOSITIVO GIUDIZIO DI LEGITTIMITÀ COSTITUZIONALE IN VIA INCIDENTALE GIUDIZIO DI LEGITTIMITÀ COSTITUZIONALE IN VIA PRINCIPALE GIUDIZIO SU CONFLITTO DI ATTRIBUZIONE TRA POTERI DELLO STATO GIUDIZIO SU CONFLITTO DI ATTRIBUZIONE TRA ENTI GIUDIZIO SULL AMMISSIBILITÀ DI REFERENDUM

3 QUADRI SINTETICI DEI GIUDIZI PERVENUTI, DEFINITI E PENDENTI Giudizi di legittimità costituzionale in via incidentale Stato dell atto I quadrimestre 2013 I quadrimestre 2014 Totali al 30 aprile 2014 Pervenuti Definiti Pendenti Giudizi di legittimità costituzionale in via principale Stato dell atto I quadrimestre 2013 I quadrimestre 2014 Totali al 30 aprile 2014 Pervenuti Definiti 41* 53** 53** Pendenti * + 24 parzialmente decisi ** + 14 parzialmente decisi

4 Conflitti di attribuzione tra enti Stato dell atto I quadrimestre 2013 I quadrimestre 2014 Totali al 30 aprile 2014 Pervenuti Definiti Pendenti Conflitti tra poteri dello Stato (fase dell ammissibilità) Stato dell atto I quadrimestre 2013 I quadrimestre 2014 Totali al 30 aprile 2014 Pervenuti Definiti Pendenti Conflitti tra poteri dello Stato (fase di merito) Stato dell atto I quadrimestre 2013 I quadrimestre 2014 Totali al 30 aprile 2014 Pervenuti Definiti Pendenti Ammissibilità referendum Stato dell atto I quadrimestre 2013 I quadrimestre 2014 Totali al 30 aprile 2014 Pervenuti - Definiti 1 1 Pendenti -

5 PRONUNCE RESE Forma delle pronunce I quadrimestre 2013 I quadrimestre 2014 Sentenze Ordinanze TOTALE ELABORAZIONE DELLE PRONUNCE IN BASE AL TIPO DI GIUDIZIO TIPO DI GIUDIZIO Giudizio di legittimità costituzionale in via incidentale Giudizio di legittimità costituzionale in via principale Giudizio su conflitto di attribuzione tra enti Giudizio su conflitto di attribuzione tra poteri dello Stato Giudizio sull ammissibilità di ricorso per conflitto di attribuzione tra poteri dello Stato Giudizio per la correzione di omissioni e/o errori materiali Giudizio sull ammissibilità di referendum SENTENZE I/2013 quad. I/2014 quad. ORDINANZE I/2013 quad. I/2014 quad. Totali al 30 aprile Dati complessivi

6 GIUDIZI DI LEGITTIMITÀ COSTITUZIONALE IN VIA INCIDENTALE ORDINANZE DI RIMESSIONE DECISE ANALISI PER AUTORITÀ RIMETTENTE AUTORITÀ I quad I quad Commissione tributaria provinciale 7 Commissione tributaria regionale 3 Consiglio di Stato 3 Corte d'appello 3 7 Corte dei conti - Sez. giurisdizionale 2 Corte di cassazione 5 4 G.I.P. del Tribunale 1 4 G.U.P. del Tribunale 1 2 G.U.P. del Tribunale per i minorenni 1 Giudice delegato 1 Giudice designato dalla Corte d appello 1 Giudice di pace 1 6 Giudice istruttore 1 Tribunale Tribunale amministrativo regionale 2 20 Tribunale superiore delle acque pubbliche 1 TOTALE 26 96

7 GIUDIZI DI LEGITTIMITÀ COSTITUZIONALE IN VIA INCIDENTALE ORDINANZE DI RIMESSIONE PERVENUTE ANALISI PER AUTORITÀ RIMETTENTE AUTORITÀ I quad I quad Arbitro 1 Collegio arbitrale 1 Commissione tributaria provinciale 1 3 Commissione tributaria regionale 1 Consiglio di giustizia amministrativa per la Regione Siciliana 1 Consiglio di Stato 3 2 Corte d'appello 6 5 Corte dei conti Sez. centrale appello 1 Corte dei conti - Sez. giurisdizionale 4 Corte di cassazione 3 2 Corte di cassazione Sez. unite civili 2 G.I.P. del Tribunale 3 2 G.U.P. del Tribunale 2 2 G.U.P. del Tribunale per i minorenni 3 Giudice delegato Giudice designato della Corte di appello 22 Giudice di pace 2 3 Giudice istruttore 1 Magistrato di sorveglianza 1 Tribunale Tribunale amministrativo regionale Tribunale dei minorenni 1 Tribunale di sorveglianza 3 Tribunale regionale di giustizia amministrativa di Trento 2 Totale

8 GIUDIZI DI LEGITTIMITÀ COSTITUZIONALE IN VIA INCIDENTALE ORDINANZE DI RIMESSIONE PERVENUTE ANALISI PER TIPO DI PROCEDIMENTO PROCEDIMENTO I quad I quad Amministrativo Arbitrato 1 1 Civile Contabile 4 1 Esecuzione 1 Penale Sorveglianza 3 Tributario 2 3 Totale ANALISI PER MATERIA MATERIA I quad I quad Amm.vo e pubblico generale Civile e procedura civile Lavoro e prev. sociale 3 7 Penale e proc. penale Tributario 3 3 Totale

9 GIUDIZI DI LEGITTIMITÀ COSTITUZIONALE IN VIA PRINCIPALE RICORSI DECISI PARTE RICORRENTE RICORRENTE I quad I quad Presidente del Consiglio dei ministri Provincia autonoma di Bolzano 1 Provincia autonoma di Trento 3 Regione autonoma della Sardegna 2 Regione autonoma Friuli-Venezia Giulia 3 Regione Campania 2 Regione Emilia-Romagna 1 Regione Lazio 2 Regione Liguria 1 1 Regione Lombardia 2 Regione Piemonte 1 Regione Puglia 1 2 Regione Siciliana 1 Regione Toscana 3 1 Regione Umbria 1 Regione Veneto 3 2 TOTALE 41 53

10 GIUDIZI DI LEGITTIMITÀ COSTITUZIONALE IN VIA PRINCIPALE RICORSI DECISI PARTE RESISTENTE RESISTENTE I quad I quad Presidente del Consiglio dei ministri 9 24 Provincia autonoma di Bolzano 4 2 Provincia autonoma di Trento 2 Regione autonoma Friuli-Venezia Giulia 1 2 Regione autonoma della Sardegna 2 2 Regione autonoma del Trentino-Alto Adige 1 Regione autonoma Valle d'aosta 1 Regione Abruzzo 1 6 Regione Basilicata 1 1 Regione Calabria 3 1 Regione Campania 2 2 Regione Lazio 2 Regione Liguria 2 Regione Lombardia 1 Regione Marche 1 Regione Molise 1 Regione Puglia 3 2 Regione Siciliana 3 Regione Toscana 2 2 Regione Umbria 1 Regione Veneto 4 3 TOTALE 41 53

11 GIUDIZI DI LEGITTIMITÀ COSTITUZIONALE IN VIA PRINCIPALE RICORSI PERVENUTI PARTE RICORRENTE RICORRENTE I quad I quad Commissario dello Stato per la Regione Siciliana 1 3 Presidente del Consiglio dei ministri 42 9 Provincia autonoma di Bolzano 1 3 Provincia autonoma di Trento 4 4 Regione Campania 2 Regione Friuli-Venezia Giulia 3 1 Regione Lazio 2 Regione Lombardia 1 Regione Piemonte 1 Regione Puglia 2 Regione Sardegna 2 1 Regione Siciliana 1 1 Regione Trentino-Alto Adige 1 1 Regione Valle d Aosta 2 1 Regione Veneto 1 1 TOTALE 58 33

12 GIUDIZI DI LEGITTIMITÀ COSTITUZIONALE IN VIA PRINCIPALE RICORSI PERVENUTI PARTE RESISTENTE RESISTENTE I quad I quad Presidente del Consiglio dei ministri Provincia autonoma di Bolzano 3 1 Provincia autonoma di Trento 1 Regione Abruzzo 6 3 Regione Basilicata 2 Regione Calabria 1 Regione Campania 1 Regione Friuli-Venezia Giulia 2 Regione Lombardia 1 Regione Liguria 2 Regione Marche 1 1 Regione Molise 5 Regione Piemonte Regione Puglia 4 Regione Sardegna 3 3 Regione Siciliana 1 3 Regione Toscana 4 Regione Trentino-Alto Adige 1 Regione Umbria 2 Regione Valle d Aosta 3 Regione Veneto 3 1 TOTALE 58 36

13 GIUDIZI DI LEGITTIMITÀ COSTITUZIONALE IN VIA PRINCIPALE RICORSI PERVENUTI RICORSI STATALI/REGIONALI I quad I quad Ricorsi regionali Ricorsi statali TOTALE CONFLITTI DI ATTRIBUZIONE TRA ENTI RICORSI DECISI PARTE RICORRENTE RICORRENTE I quad I quad Presidente del Consiglio dei ministri 1 Regione autonoma della Sardegna 3 Provincia autonoma di Bolzano 2 Regione autonoma Friuli-Venezia Giulia 1 Regione Siciliana 1 TOTALE 6 2 PARTE RESISTENTE RESISTENTE I quad I quad Presidente del Consiglio dei ministri 5 2 Regione autonoma della Valle d Aosta 1 Presidente della Corte dei conti - Sezione di controllo per la Regione Trentino-Alto Adige - Sede di Bolzano Presidente della Corte dei conti - Sezioni Riunite in sede di controllo 1 Presidente della Corte dei conti - Sezione di controllo per la Regione Trentino-Alto Adige - Sede di Bolzano 1 TOTALE 9 2 1

14 CONFLITTI DI ATTRIBUZIONE TRA ENTI RICORSI PERVENUTI PARTE RICORRENTE RICORRENTE I quad I quad Presidente del Consiglio dei ministri 1 1 Provincia autonoma di Bolzano 2 Regione Liguria 1 Regione Piemonte 1 Regione Sardegna 1 Regione Siciliana 1 Regione Veneto TOTALE 5 3 PARTE RESISTENTE RESISTENTE I quad I quad Corte dei conti, Sezione III giurisdizionale centrale d appello 1 Corte dei conti, Sezione di controllo per l Emilia- Romagna Corte dei conti, Sezione di controllo per il Veneto Corte dei conti, Sez. giurisdizionale per il Trentino- AltoAdige, Sede di Bolzano 1 Corte di cassazione Ministero dell economia e delle finanze 1 Presidente del Consiglio dei ministri 4 2 Procura della Corte dei conti presso la Sezione giurisdizionale per il Trentino-Alto Adige, Sede di 1 Bolzano Ragioneria generale dello Stato 1 Regione Sardegna 1 Regione Veneto 1 Totale 7 6

15 CONFLITTI DI ATTRIBUZIONE TRA POTERI DELLO STATO (ammissibilità) RICORSI DECISI PARTE RICORRENTE RICORRENTE I quad I quad Tribunale di Roma - Sezione 5.a penale 1 Corte di Cassazione 1 G.I.P.- Tribunale di Milano 1 Procura della Repubblica presso il Tribunale di Taranto 2 Presidente del Consiglio dei ministri 1 Tribunale di Monza 1 TOTALE 6 1 PARTE RESISTENTE RESISTENTE I quad I quad Camera dei deputati 1 Senato della Repubblica 2 1 Governo della Repubblica 1 Parlamento 1 Corte di appello di Milano 1 Corte di Cassazione 1 TOTALE 7 1

16 CONFLITTI DI ATTRIBUZIONE TRA POTERI DELLO STATO (AMMISSIBILITÀ) RICORSI PERVENUTI PARTE RICORRENTE RICORRENTE I quad I quad Corte d appello di Bologna Sez. II civile 1 Giudice di Pace di Viterbo 1 Tribunale di Torre Annunziata E Sez. distaccata di Torre del Greco Presidente del Consiglio dei ministri 1 Procura della Corte dei conti presso la Sezione giurisdizionale del Trentino-Alto Adige, Sede di Bolzano Procura della Repubblica presso il Tribunale di Taranto 1 Roscio Fabrizio ed altri n.q. di componenti del Comitato promotore della proposta di legge di iniziativa popolare Tribunale di Firenze TOTALE 6 2 PARTE RESISTENTE RESISTENTE I quad I quad Camera dei deputati 3 2 Corte di cassazione 1 Corte d appello di Milano 1 Corte d appello di Milano, Sez. IV penale 1 Corte di cassazione, Sez. V penale 1 Presidente del Consiglio dei ministri 1 Presidente della Repubblica 1 Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Padova Regione Valle d Aosta 1 Senato della Repubblica 1 TOTALE 11 2

17 CONFLITTI DI ATTRIBUZIONE TRA POTERI DELLO STATO (MERITO) RICORSI DECISI PARTE RICORRENTE RICORRENTE I quad I quad Corte di Cassazione 1 Gip del Tribunale di Milano 1 Presidente della Repubblica 1 Tribunale di Roma 1* Tribunale di Santa Maria Capua Vetere 1 Magistrato di sorveglianza di Roma Presidente del Consiglio dei ministri 2 TOTALE 3 4 PARTE RESISTENTE RESISTENTE I quad I quad Procuratore della Repubblica -Tribunale di Palermo 1 Camera dei deputati 2* Corte di Cassazione 1 Corte appello di Milano 1 Senato 2 TOTALE 3 4 (*) Il dato registra anche l ordinanza n. 56 del 2013 con cui la Corte costituzionale si è limitata a disporre la rinnovazione della notificazione del ricorso in forma integrale

18 CONFLITTI DI ATTRIBUZIONE TRA POTERI DELLO STATO (MERITO) RICORSI PERVENUTI PARTE RICORRENTE RICORRENTE I quad I quad Corte di cassazione - Sez. III civile 1 G.I.P. del Tribunale di Milano 1 Tribunale di Roma - Sez. I civile 1 Tribunale di Roma - Sez. V penale 1 Totale 3 1 PARTE RESISTENTE RESISTENTE I quad I quad Camera dei deputati 1 Senato della Repubblica 2 1 Totale 3 1

19 CONFLITTI DI ATTRIBUZIONE TRA POTERI DELLO STATO (MERITO) RICORSI PERVENUTI POTERI IN CONFLITTO POTERI IN CONFLITTO I quad I quad Giudiziario c/ Legislativo 3 1 Esecutivo c/ Giudiziario TOTALE 3 1

20 ANALISI DEL TIPO DI DISPOSITIVO DECISIONI DEPOSITATE NEL PRIMO QUADRIMESTRE DEL 2014 (DALLA N. 1 ALLA N DATA ULTIMO DEPOSITO: 18 APRILE 2014) GIUDIZIO DI LEGITTIMITÀ COSTITUZIONALE IN VIA INCIDENTALE ILLEGITTIMITÀ COSTITUZIONALE 18 - sent. n. 1 - sent. n. 1 - sent. n sent. n sent. n sent. n sent. n. 98 DECISIONI MANIPOLATIVE Ablativa nella parte in cui abroga - sent. n. 5 - sent. n sent. n. 94 nella parte in cui attribuiscono - sent. n. 94 nella parte in cui modifica.. espungendo. - sent. n. 5 nella parte in cui prevede - sent. n sent. n sent. n. 106 nella parte in cui punisce Additiva - sent. n. 80 nella parte in cui non consentono - sent. n. 1 nella parte in cui non prevede - sent. n. 6 NON FONDATEZZA DELLA QUESTIONE 22

21 - sent. n. 7 - sent. n sent. n sent. n sent. n sent. n sent. n sent. n sent. n sent. n sent. n sent. n sent. n sent. n sent. n sent. n sent. n. 98 (è impiegata la formula nella parte in cui prevede ) - sent. n. 98 (è impiegata la formula nella parte in cui non prevede ) - sent. n. 98 (è impiegata la formula nella parte in cui impone ) - sent. n. 100 (alla decisione è allegata ordinanza di ammissibilità dell intervento) NON FONDATEZZA NEI SENSI DI CUI IN MOTIVAZIONE - sent. n sent. n. 60 MANIFESTA INFONDATEZZA DELLA QUESTIONE 14 - ord. n. 3 - ord. n ord. n ord. n ord. n ord. n ord. n ord. n ord. n ord. n ord. n ord. n ord. n ord. n. 101

22 INAMMISSIBILITÀ DELLA QUESTIONE 12 - sent. n. 7 - sent. n. 7 - ord. n sent. n sent. n sent. n sent. n sent. n sent. n sent. n. 98 (è impiegata la formula nella parte in cui prevede ) - sent. n. 98 (è impiegata la formula nella parte in cui precluderebbe ) - sent. n. 98 (è impiegata la formula nella parte in cui non prevede ) MANIFESTA INAMMISSIBILITÀ DELLA QUESTIONE 31 - ord. n. 9 - ord. n ord. n ord. n ord. n ord. n ord. n ord. n ord. n ord. n sent. n ord. n ord. n ord. n ord. n ord. n ord. n ord. n ord. n ord. n ord. n sent. n ord. n ord. n ord. n ord. n ord. n ord. n ord. n ord. n ord. n. 109 RESTITUZIONE DEGLI ATTI AL GIUDICE A QUO 2 - ord. n ord. n. 75 INAMMISSIBILITÀ DELL INTERVENTO 1 - ord. n. 15

23 GIUDIZIO DI LEGITTIMITÀ COSTITUZIONALE IN VIA PRINCIPALE ILLEGITTIMITÀ COSTITUZIONALE 42 - sent. n. 2 (la decisione utilizza la dicitura nella parte in cui inserisce il comma ) - sent. n. 4 - sent. n sent. n sent. n sent. n sent. n sent. n sent. n sent. n sent. n sent. n sent. n sent. n sent. n sent. n sent. n. 104 DECISIONI MANIPOLATIVE ablativa con efficacia nei confronti di talune Regioni limitatamente alla parte in cui si riferisce limitatamente alle lettere - sent. n. 70 limitatamente alle parole - sent. n sent. n sent. n sent. n sent. n. 107 nella parte in cui impone, limitatamente alla parte in cui si riferisce

24 nella parte in cui modifica l art. - sent. n. 11 nella parte in cui non esclude - sent. n. 27 nella parte in cui stabilisce - sent. n. 104 nella parte in cui subordina - sent. n. 104 additiva nella parte in cui esclude - sent. n. 104 nella parte in cui non prevede sostitutiva - sent. n sent. n. 88 là dove prevede che anziché prevedere - sent. n. 88 nella parte in cui prevede anziché - sent. n. 35 nella parte in cui sostituisce con anziché con... - sent. n. 35 ILLEGITTIMITÀ COSTITUZIONALE CONSEQUENZIALE 2 - sent. n sent. n. 87 NON FONDATEZZA DELLA QUESTIONE 72 - sent. n. 8 - sent. n sent. n sent. n sent. n sent. n sent. n sent. n. 22

25 - sent. n sent. n sent. n sent. n sent. n sent. n. 23 (è impiegata la formula nella parte relativa a. ) - sent. n sent. n sent. n sent. n sent. n sent. n. 28 (è impiegata la formula limitatamente alla parte in cui si riferisce ) - sent. n. 44 (n. 16 non fond.) - sent. n sent. n sent. n sent. n sent. n sent. n sent. n sent. n sent. n sent. n sent. n sent. n sent. n sent. n sent. n sent. n sent. n sent. n sent. n sent. n sent. n sent. n. 108 INAMMISSIBILITÀ DELLA QUESTIONE 41 - sent. n. 8 - sent. n sent. n sent. n. 23 (è impiegata la formula nella parte relativa a. - sent. n sent. n sent. n sent. n sent. n sent. n sent. n. 44 (n. 19 inamm.) - sent. n sent. n sent. n sent. n sent. n sent. n sent. n sent. n. 104 MANIFESTA INAMMISSIBILITÀ DELLA QUESTIONE 3 - sent. n sent. n ord. n. 31

26 CESSAZIONE DELLA MATERIA DEL CONTENDERE 6 - sent. n sent. n sent. n sent. n sent. n sent. n. 54 ESTINZIONE DEL PROCESSO/GIUDIZIO 11 - ord. n ord. n sent. n sent. n sent. n ord. n sent. n sent. n ord. n ord. n sent. n. 108 GIUDIZIO SU CONFLITTO DI ATTRIBUZIONE TRA POTERI DELLO STATO Fase di ammissibilità AMMISSIBILITÀ DEL RICORSO PER CONFLITTO TRA POTERI 1 - ord. n. 53 Fase di merito NON SPETTANZA AL SENATO DELLA REPUBBLICA 2 [accoglimento del ricorso della Corte di cassazione] - sent. n. 29 non spettava deliberare... [accoglimento del ricorso del gip] - sent. n. 55 non spettava affermare che NON SPETTANZA ALLA CORTE DI CASSAZIONE 1 [accoglimento del ricorso del P.C.M.]

27 - sent. n. 24 non spettava annullare NON SPETTANZA ALLA CORTE D APPELLO 4 [accoglimento del ricorso del P.C.M.] - sent. n. 24 non spettava ammettere - sent. n. 24 non spettava omettere - sent. n. 24 non spettava affermare - sent. n. 24 non spettava emettere SPETTANZA ALLA CORTE D APPELLO 1 [accoglimento del ricorso del P.C.M.] - sent. n. 24 spettava non sospendere ANNULLAMENTO DELLA DELIBERAZIONE DI INSINDACABILITÀ 1 - sent. n. 55 ANNULLAMENTO DELLA SENTENZA 2 - sent. n. 24 (della Corte di cassazione) - sent. n. 24 (della Corte di appello) GIUDIZIO SU CONFLITTO DI ATTRIBUZIONE TRA ENTI INAMMISSIBILITÀ DEL (RICORSO PER) CONFLITTO TRA ENTI 2 - sent. n sent. n. 71 GIUDIZIO SULL AMMISSIBILITÀ DI REFERENDUM INAMMISSIBILITÀ DELLA RICHIESTA DI REFERENDUM 1 - sent. n. 12

CORTE COSTITUZIONALE

CORTE COSTITUZIONALE CORTE COSTITUZIONALE RELAZIONE SULLA GIURISPRUDENZA COSTITUZIONALE DEL 007 in occasione della Conferenza Stampa del Presidente Franco BILE PROSPETTI STATISTICI Palazzo della Consulta, 4 febbraio 007 CORTE

Dettagli

TOTALE DEI RISULTATI DEL CONTO ENERGIA (PRIMO, SECONDO, TERZO, QUARTO E QUINTO CONTO ENERGIA)

TOTALE DEI RISULTATI DEL CONTO ENERGIA (PRIMO, SECONDO, TERZO, QUARTO E QUINTO CONTO ENERGIA) DEI RISULTATI DEL CONTO ENERGIA (PRIMO, SECONDO, TERZO, QUARTO E QUINTO CONTO ENERGIA) (aggiornamento al 31 DICEMBRE 2014) REGIONE PUGLIA 11.310 31.758 22.145 168.396 2.866 208.465 1.819 1.566.140 55 172.237

Dettagli

RIEPILOGO REGIONALE PER SPECIALIZZAZIONE RIEPILOGO REGIONALE PER SPECIALIZZAZIONE

RIEPILOGO REGIONALE PER SPECIALIZZAZIONE RIEPILOGO REGIONALE PER SPECIALIZZAZIONE ESERCIZI SPECIALIZZATI. AL 31/12/2013 PIEMONTE Altri prodotti 19 41.235 113 168 281 0 2 3 Articoli igienico-sanitari/materiali da 1 2.493 2 0 2 0 0 0 Articoli sportivi/attrezzatura campeggi 9 25.694 119

Dettagli

Indice delle tavole statistiche su cd-rom

Indice delle tavole statistiche su cd-rom Indice delle tavole statistiche su cd-rom Pensionati nel complesso Tavola 1 Pensionati ed importo annuo delle pensioni, complessivo e medio per sesso, regione di residenza, classe di età e Tavola 2 Beneficiari

Dettagli

Indice delle tavole statistiche su cd-rom

Indice delle tavole statistiche su cd-rom Indice delle tavole statistiche su cd-rom Pensionati nel complesso Tavola 1 Pensionati ed importo annuo delle pensioni, complessivo e medio per sesso, regione di residenza, classe di età e Tavola 2 Beneficiari

Dettagli

MEDIAZIONE CIVILE EX D.L. 28/2010

MEDIAZIONE CIVILE EX D.L. 28/2010 MEDIAZIONE CIVILE EX D.L. 28/2010 STATISTICHE RELATIVE AL PERIODO 1 GENNAIO 31 DICEMBRE Ministero della Giustizia Dipartimento della organizzazione giudiziaria, del personale e dei servizi Direzione Generale

Dettagli

Indice delle tavole statistiche

Indice delle tavole statistiche 1 Indice delle tavole statistiche Pensionati nel complesso Tavola 1 Pensionati ed importo annuo delle pensioni, complessivo e medio per sesso, regione di residenza, classe di età e classe di importo Tavola

Dettagli

MEDIAZIONE CIVILE EX D.L. 28/2010

MEDIAZIONE CIVILE EX D.L. 28/2010 MEDIAZIONE CIVILE EX D.L. 28/2010 STATISTICHE RELATIVE AL PERIODO 1 GENNAIO 30 SETTEMBRE 2013 Ministero della Giustizia Dipartimento della organizzazione giudiziaria, del personale e dei servizi Direzione

Dettagli

CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE UFFICIO DI STATISTICA PROGRAMMA STATISTICO NAZIONALE MODELLO MGG00129

CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE UFFICIO DI STATISTICA PROGRAMMA STATISTICO NAZIONALE MODELLO MGG00129 CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE UFFICIO DI STATISTICA PROGRAMMA STATISTICO NAZIONALE MODELLO MGG00129 Indici territoriali di ricorso per Cassazione anno - 2013 SOMMARIO Introduzione 1. Indici di ricorso per

Dettagli

il nuovo sistema elettorale

il nuovo sistema elettorale Cosa cambia con il nuovo sistema elettorale INIZIO / I seggi alla Camera dei deputati Quanti deputati si eleggono? DAI VOTI ESPRESSI DAGLI ITALIANI ALL ESTERO: DAI VOTI ESPRESSI SUL TERRITORIO NAZIONALE:

Dettagli

4. I figli nelle separazioni e nei divorzi

4. I figli nelle separazioni e nei divorzi 4. I figli nelle separazioni e nei divorzi Fonte: ISTAT Matrimoni, separazioni e divorzi. Anno 1993. Edizione 1995 121 Matrimoni, separazioni e divorzi. Anno 1994. Edizione 1996 Matrimoni, separazioni

Dettagli

TABELLA 5.15. LE STRUTTURE SCOLASTICHE IN ITALIA: STOCK, UNITÀ LOCALI, ADDETTI

TABELLA 5.15. LE STRUTTURE SCOLASTICHE IN ITALIA: STOCK, UNITÀ LOCALI, ADDETTI 5.3 Il patrimonio scolastico e ospedaliero nelle aree di rischio Tra gli edifici esposti al rischio naturale rientrano alcune strutture, come le scuole e gli ospedali, che hanno una particolare importanza

Dettagli

MEDIAZIONE OBBLIGATORIA EX D.L. 28/2010

MEDIAZIONE OBBLIGATORIA EX D.L. 28/2010 MEDIAZIONE OBBLIGATORIA EX D.L. 28/2010 STATISTICHE AL 31 DICEMBRE 2012 Ministero della Giustizia Dipartimento della organizzazione giudiziaria, del personale e dei servizi Direzione Generale di Statistica

Dettagli

Calcolo a preventivo della spesa annua escluse le imposte AMBITO TARIFFARIO: CENTRALE (Toscana, Umbria e Marche) (B)

Calcolo a preventivo della spesa annua escluse le imposte AMBITO TARIFFARIO: CENTRALE (Toscana, Umbria e Marche) (B) AMBITO TARIFFARIO: CENTRALE (Toscana, Umbria e Marche) ()/Bx100 120 113,93 109,46 +4,47 +4,09% 480 295,84 277,95 +17,89 +6,44% 700 401,94 375,85 +26,09 +6,94% 1.400 739,55 687,37 +52,18 +7,59% 2.000 1.026,99

Dettagli

Test preliminari: candidati e ammessi per regione

Test preliminari: candidati e ammessi per regione Test preliminari: candidati e ammessi per regione A013 CHIMICA E TECNOLOGIE CHIMICHE LOMBARDIA 182 101 TRENTINO ALTO-ADIGE 51 32 VENETO 126 76 LIGURIA 54 36 EMILIA ROMAGNA 110 67 TOSCANA 158 101 UMBRIA

Dettagli

Ricorso agli ammortizzatori sociali settore Vigilanza Privata. Anno 2012

Ricorso agli ammortizzatori sociali settore Vigilanza Privata. Anno 2012 Ricorso agli ammortizzatori sociali settore Vigilanza Privata Anno 2012 Premessa Nel settore della vigilanza privata il 2012 è stato un anno di record per gli ammortizzatori sociali, in particolare per

Dettagli

Il regime pubblicitario speciale delle start up innovative e la situazione attuale nel panorama italiano

Il regime pubblicitario speciale delle start up innovative e la situazione attuale nel panorama italiano Il regime pubblicitario speciale delle start up innovative e la situazione attuale nel panorama italiano Padova, 19 marzo 2014 Pierluigi Sodini Definizione L articolo 25, comma 2 del decreto legge 18 ottobre

Dettagli

il nuovo sistema elettorale

il nuovo sistema elettorale il nuovo sistema elettorale Cosa cambia con Il testo approvato dalla Camera INIZIO /7 Numero di seggi alla Camera dei deputati Quanti deputati si eleggono? DAI VOTI ESPRESSI DAGLI ITALIANI ALL ESTERO:

Dettagli

OSSERVATORIO NAZIONALE. L uso dei farmaci in Italia SULL IMPIEGO DEI MEDICINALI gennaio-settembre 2008-4 -

OSSERVATORIO NAZIONALE. L uso dei farmaci in Italia SULL IMPIEGO DEI MEDICINALI gennaio-settembre 2008-4 - - 2 - - 3 - - 4 - - 1 - 1 Art. 9 comma 1 del D.L. 31 dicembre 2007 n. 248, convertito in legge 28 febbraio 2008 n. 31-2 - - 3 - - 4 - - 5 - - 6 - - 7 - - 8 - - 9 - - 10 - Δ Δ Δ Δ Δ Δ Δ Δ Δ Δ Δ Δ Δ Δ Δ

Dettagli

Il mercato del credito tra sviluppo economico ed equità sociale

Il mercato del credito tra sviluppo economico ed equità sociale Il mercato del credito tra sviluppo economico ed equità sociale Le innovazioni di prodotto e di processo per il credito ai progetti di vita Roma, Palazzo Altieri 24 novembre 2010 Primi risultati del Fondo

Dettagli

QUANDO L INNOVAZIONE QUALIFICA IL LAVORO

QUANDO L INNOVAZIONE QUALIFICA IL LAVORO QUANDO L INNOVAZIONE QUALIFICA IL LAVORO IL PROGETTO Premessa' Il#Progetto#COOPSTARTUP#Marche#è#promosso#da#Legacoop(Marche((www.legacoopmarche.coop# =#Associazione#che#rappresenta#oltre#300#cooperative#marchigiane#e#che#ha#lo#scopo#di#tutelare#e#

Dettagli

Focus Anticipazione sui principali dati della scuola statale A.S. 2015/2016. (Settembre 2015)

Focus Anticipazione sui principali dati della scuola statale A.S. 2015/2016. (Settembre 2015) Focus Anticipazione sui principali dati della scuola statale A.S. 2015/2016 (Settembre 2015) In occasione dell inizio dell anno scolastico si fornisce una breve sintesi dei principali dati relativi alla

Dettagli

Il senso di una analisi storica sui trasferimenti dallo Stato ai Comuni

Il senso di una analisi storica sui trasferimenti dallo Stato ai Comuni I TRASFERIMENTI ERARIALI COME LEVA DI GOVERNO NEI RAPPORTI STATO COMUNI Copyright SDA Copyright Bocconi 2005 SDA Bocconi 2005 SDA Bocconi per Anci Veneto 1 Il senso di una analisi storica sui trasferimenti

Dettagli

BANCA DI SASSARI S.p.A. - FOGLIO INFORMATIVO (D.Lgs. 385/93 ART. 116) SEZIONE 1.3 Certificati di deposito AGGIORNAMENTO AL 1.10.

BANCA DI SASSARI S.p.A. - FOGLIO INFORMATIVO (D.Lgs. 385/93 ART. 116) SEZIONE 1.3 Certificati di deposito AGGIORNAMENTO AL 1.10. CERTIFICATI DI DEPOSITO INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCA DI SASSARI S.p.A. (codice ABI 5676.2) Società per azioni con sede legale ed amministrativa in viale Mancini, 2-07100 Sassari Codice fiscale, Partita

Dettagli

INCONTRO ANNUALE 2010

INCONTRO ANNUALE 2010 Cagliari,14-15 ottobre 2010 INCONTRO ANNUALE 2010 tra la Commissione Europea e le Autorità di Gestione dei Programmi Operativi FESR La ricerca nei POR 1 Presentazione 1. Attività di ricerca delle imprese

Dettagli

UFFICI AI QUALI INVIARE LE DOMANDE

UFFICI AI QUALI INVIARE LE DOMANDE UFFICI AI QUALI INVIARE LE DOMANDE ABRUZZO L'ABRUZZO Via F. Filomusi Guelfi - 67100 -L'Aquila Tel. 0862446148-0862446142 Fax 0862446101-0862446145 E-mail: sr-abr@beniculturali.it E-mail certificata: mbac-sr-abr@mailcert.beniculturali.it

Dettagli

Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca Dipartimento per l'istruzione Direzione Generale per il Personale Scolastico

Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca Dipartimento per l'istruzione Direzione Generale per il Personale Scolastico TABELLA "A" Dotazioni organiche regionali COMPLESSIVE - anno scolastico 2014-2015 a.s. 2011/12 a.s. 2012/13 a.s. 2014/15 rispetto a.s. 2011/12 a b c d e=d-a Abruzzo 5.195 5.124 5.119 5.118-77 Basilicata

Dettagli

Il ruolo dei generi: Indagine sul rapporto tra genere e professioni tra gli italiani

Il ruolo dei generi: Indagine sul rapporto tra genere e professioni tra gli italiani Il ruolo dei generi: Indagine sul rapporto tra genere e professioni tra gli italiani Il campione 2 Chi è stato intervistato? Un campione di 100 soggetti maggiorenni che risiedono in Italia. Il campione

Dettagli

GENNAIO FEBBRAIO MARZO

GENNAIO FEBBRAIO MARZO GENNAIO Legge stabilità 2014: numerose le novità per gli enti locali e gli organismi partecipati Legge 147 del 27 dicembre 2013 (Legge Stabilità 2014) Le nuove scadenze previste dai D.l. Milleproroghe

Dettagli

Dipartimento per le libertà civili e l immigrazione. La cittadinanza italiana

Dipartimento per le libertà civili e l immigrazione. La cittadinanza italiana Dipartimento per le libertà civili e l immigrazione La cittadinanza italiana Un breve viaggio nei principi fondamentali Legge 5 febbraio 1992, n. 91 e successive modifiche e integrazioni Completa uguaglianza

Dettagli

IL CREDITO NEL SETTORE NELLE COSTRUZIONI IN ITALIA

IL CREDITO NEL SETTORE NELLE COSTRUZIONI IN ITALIA N 4/2011 I trim. 2011 Direzione Affari Economici e Centro Studi IL CREDITO NEL SETTORE NELLE COSTRUZIONI IN ITALIA INDICE I MUTUI PER NUOVI INVESTIMENTI IN COSTRUZIONI --------------------------------------------------------

Dettagli

I principali risultati

I principali risultati FINANZA LOCALE: ENTRATE E SPESE DEI BILANCI CONSUNTIVI (COMUNI, PROVINCE E REGIONI). ANNO 2012 1 I principali risultati 1 Comuni Nel prospetto 1 sono riportati i principali risultati finanziari di competenza

Dettagli

Appendice Dati statistici. Segnalazioni bibliografiche

Appendice Dati statistici. Segnalazioni bibliografiche Appendice Dati statistici Segnalazioni bibliografiche I programmi delle sette giornate ATTI DEL CICLO DI INCONTRI DI SENSIBILIZZAZIONE manco Dati statistici Le elaborazioni proposte attingono le informazioni

Dettagli

Trasferimenti erariali correnti agli Enti Locali

Trasferimenti erariali correnti agli Enti Locali Cod. ISTAT INT 00023 AREA: Amministrazioni pubbliche e Servizi sociali Settore di interesse: Istituzioni Pubbliche e Private Trasferimenti erariali correnti agli Enti Locali Titolare: Dipartimento per

Dettagli

BANCA DI SASSARI S.p.A. - FOGLIO INFORMATIVO (D.Lgs. 385/93 ART. 116) SEZIONE 1.03 Certificati di deposito AGGIORNAMENTO AL 1.5.

BANCA DI SASSARI S.p.A. - FOGLIO INFORMATIVO (D.Lgs. 385/93 ART. 116) SEZIONE 1.03 Certificati di deposito AGGIORNAMENTO AL 1.5. CERTIFICATI DI DEPOSITO INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCA DI SASSARI S.p.A. (codice ABI 5676.2) Società per azioni con sede legale ed amministrativa in viale Mancini, 2-07100 Sassari Codice fiscale, Partita

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA. Prot. 73026 PALERMO 08 luglio 2005. Oggetto: Scaffale Giuridico Comunicazione atti di rilevanza e di interesse generale.

REPUBBLICA ITALIANA. Prot. 73026 PALERMO 08 luglio 2005. Oggetto: Scaffale Giuridico Comunicazione atti di rilevanza e di interesse generale. REPUBBLICA ITALIANA PRESIDENZA DIPARTIMENTO REGIONALE DEL PERSONALE, DEI SERVIZI GENERALI, DI QUIESCENZA PREVIDENZA ED ASSISTENZA DEL PERSONALE AREA INTERDIPARTIMENTALE FORMAZIONE E QUALIFICAZIONE PROFESSIONALE

Dettagli

Caso Studio: Criminalità e Sicurezza. Corso di Statistica Sociale Anno Accademico 2012-2013 Anna Freni Sterrantino

Caso Studio: Criminalità e Sicurezza. Corso di Statistica Sociale Anno Accademico 2012-2013 Anna Freni Sterrantino Caso Studio: Criminalità e Sicurezza Corso di Statistica Sociale Anno Accademico 2012-2013 Anna Freni Sterrantino Sommario Dimensioni dello studio della criminalità Omicidi volontari Rapine Furti Persone

Dettagli

GIOCHI NUMERO CONCESSIONI/AUTORIZZAZIONI

GIOCHI NUMERO CONCESSIONI/AUTORIZZAZIONI GIOCHI NUMERO CONCESSIONI/AUTORIZZAZIONI Famiglia gioco Numero Concessioni GIOCHI A BASE SPORTIVA E IPPICA 398 CONCESSIONI GIOCO ON LINE (GAD) 144 GIOCHI NUMERICI A TOTALIZZATORE 1 LOTTO E LOTTERIE 1 BINGO

Dettagli

Pierluigi Sodini. L impegno del sistema camerale per le start up innovative

Pierluigi Sodini. L impegno del sistema camerale per le start up innovative Pierluigi Sodini L impegno del sistema camerale per le start up innovative DEFINIZIONE L articolo 25, comma 2 del decreto legge 18 ottobre 2012 n.179, convertito con modificazioni nella legge 17 dicembre

Dettagli

EDILIZIA, LA CRISI DIMEZZA I PERMESSI DI COSTRUIRE

EDILIZIA, LA CRISI DIMEZZA I PERMESSI DI COSTRUIRE EDILIZIA, LA CRISI DIMEZZA I PERMESSI DI COSTRUIRE Scendono del 50% le richieste per l edilizia residenziale, -30% per quella non residenziale. Tengono gli immobili destinati all agricoltura (-12,9%),

Dettagli

MEDIAZIONE CIVILE EX D.L. 28/2010

MEDIAZIONE CIVILE EX D.L. 28/2010 MEDIAZIONE CIVILE EX D.L. 28/2010 STATISTICHE RELATIVE AL PERIODO 1 GENNAIO 30 SETTEMBRE 2014 Ministero della Giustizia Dipartimento della Organizzazione Giudiziaria, del Personale e dei Servizi Direzione

Dettagli

(Pubblicato nella Gazz. Uff. 21 settembre 2005, n. 220)

(Pubblicato nella Gazz. Uff. 21 settembre 2005, n. 220) Decreto Ministero del lavoro e delle politiche sociali 22 luglio 2005 Ripartizione delle risorse finanziarie affluenti al Fondo nazionale per le politiche sociali, per l'anno 2005. (Pubblicato nella Gazz.

Dettagli

L incontro fra domanda e offerta di lavoro e i servizi per l impiego

L incontro fra domanda e offerta di lavoro e i servizi per l impiego L incontro fra domanda e offerta di lavoro e i servizi per l impiego D.ssa Tiziana Rosolin Servizi ai cittadini e modernizzazione Amministrativa: fatti e numeri sul che cambia FORUM P.A. 12 Maggio 24 L

Dettagli

AMBITO TARIFFARIO NORD OCCIDENTALE (VALLE D'AOSTA - PIEMONTE - LIGURIA) VALIDO DAL 1 GENNAIO 2015 AL 31 MARZO 2015

AMBITO TARIFFARIO NORD OCCIDENTALE (VALLE D'AOSTA - PIEMONTE - LIGURIA) VALIDO DAL 1 GENNAIO 2015 AL 31 MARZO 2015 AMBITO TARIFFARIO NORD OCCIDENTALE (VALLE D'AOSTA - PIEMONTE - LIGURIA) Quota Energia ne 0,000000 Oltre 0,000000 SERVIZI DI TE Totale G6 42,75 17,84 34,79 a 0,095306 G10 G40 212,39 88,65 275,23 0,754060

Dettagli

Analisi dei Depositi Bancari in Italia nel Decennio 1998-2007

Analisi dei Depositi Bancari in Italia nel Decennio 1998-2007 Analisi dei Depositi Bancari in Italia nel Decennio 1998-2007 Analisi statistica a cura di: Tidona Comunicazione Dipartimento Ricerche Responsabile del Progetto: Sandra Galletti Maggio 2008 Questa pubblicazione

Dettagli

TRASMISSIONE DI RELAZIONI

TRASMISSIONE DI RELAZIONI REGIONI TRASMISSIONE DI RELAZIONI 2 varie 2 In materia di accesso alle prestazioni diagnostiche e terapeutiche (Doc. CCI): 3 In materia di protezione della fauna selvatica e di prelievo venatorio (Doc.

Dettagli

Censimento delle strutture per anziani in Italia

Censimento delle strutture per anziani in Italia Cod. ISTAT INT 00046 AREA: Amministrazioni pubbliche e servizi sociali Settore di interesse: Assistenza e previdenza Censimento delle strutture per anziani in Italia Titolare: Dipartimento per le Politiche

Dettagli

Elaborazione flash. Ufficio Studi Confartigianato Imprese Veneto 27/07/2015

Elaborazione flash. Ufficio Studi Confartigianato Imprese Veneto 27/07/2015 119 117 114 69 52 28 14 1 343 267 242 215 444 607 736 946 938 1.168 1.066 1.622 Elaborazione flash Ufficio Studi Confartigianato Imprese Veneto 27/07/2015 Il caldo torrido di questa estate sembra aver

Dettagli

Disposizione Organizzativa. Equitalia Servizi di riscossione SpA n. 01 del 04.05.2016

Disposizione Organizzativa. Equitalia Servizi di riscossione SpA n. 01 del 04.05.2016 Disposizione Organizzativa Equitalia Servizi di riscossione SpA n. 01 del 04.05.2016 DO_EQSR STRUTTURA ORGANIZZATIVA_01 DO_EQSR_STRUTTURA ORGANIZZATIVA_01 Roma, 04 maggio 2016 Oggetto: Equitalia Servizi

Dettagli

I trasferimenti ai Comuni in cifre

I trasferimenti ai Comuni in cifre I trasferimenti ai Comuni in cifre Dati quantitativi e parametri finanziari sulle attribuzioni ai Comuni (2012) Nel 2012 sono stati attribuiti ai Comuni sotto forma di trasferimenti, 9.519 milioni di euro,

Dettagli

Dati presentati in occasione del primo vertice italiano «LA FINESTRA IN LEGNO» Verona, 16 marzo 2013

Dati presentati in occasione del primo vertice italiano «LA FINESTRA IN LEGNO» Verona, 16 marzo 2013 Dati presentati in occasione del primo vertice italiano «LA FINESTRA IN LEGNO» Verona, 16 marzo 213 Dott. Riccardo Borghero Dirigente Area Affari Economici Camera di Commercio I.A.A. di Verona 135 IMPRESE

Dettagli

Le Segnalazioni di Sofferenze Bancarie in Italia negli anni 1998-2007

Le Segnalazioni di Sofferenze Bancarie in Italia negli anni 1998-2007 Le Segnalazioni di Sofferenze Bancarie in Italia negli anni 1998-2007 Analisi statistica a cura di: Tidona Comunicazione Dipartimento Ricerche Responsabile del Progetto: Sandra Galletti Luglio 2008 Questa

Dettagli

costo quota iscrizione: 100 EURO costo partecipazione TFA: 2.577,47 EURO (di cui 77.47 euro, tassa regionale)

costo quota iscrizione: 100 EURO costo partecipazione TFA: 2.577,47 EURO (di cui 77.47 euro, tassa regionale) ABRUZZO Chieti - Pescara http://www.unich.it/unichieti/appmanager/unich/didattica?_nfpb=true&_pagelabel=ssis_didatticafirstpage_v2 costo partecipazione TFA: 2.577,47 EURO (di cui 77.47 euro, tassa regionale)

Dettagli

Bollettino n. 4 / 2006 12 settembre 2006 Dati di vendita SIAN prodotti fitosanitari anno 2004

Bollettino n. 4 / 2006 12 settembre 2006 Dati di vendita SIAN prodotti fitosanitari anno 2004 Bollettino n. 4 / 2006 12 settembre 2006 Dati di vendita SIAN prodotti fitosanitari anno 2004 Sono disponibili sul sito internet del SIAN i dati di vendita dei prodotti fitosanitari relativi alle dichiarazioni

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca DIPARTIMENTO PER L ISTRUZIONE Direzione Generale per il Personale scolastico

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca DIPARTIMENTO PER L ISTRUZIONE Direzione Generale per il Personale scolastico Decreto del direttore generale per il personale scolastico n. 82 del 24 settembre 2012: indizione dei concorsi a posti e cattedre, per titoli ed esami, finalizzati al reclutamento del personale docente

Dettagli

Telefono fisso e cellulare: comportamenti emergenti

Telefono fisso e cellulare: comportamenti emergenti 4 agosto 2003 Telefono e cellulare: comportamenti emergenti La crescente diffusione del telefono cellulare nella vita quotidiana della popolazione ha determinato cambiamenti profondi sia nel numero sia

Dettagli

CAPITOLO 5 INDEBITAMENTO

CAPITOLO 5 INDEBITAMENTO CAPITOLO 5 INDEBITAMENTO LIMITE DELLA SPESA PER INTERESSI La Legge di stabilità 2012 (articolo 8, comma 1, legge n. 183/2011) modifica le regole per il ricorso all indebitamento restringendo drasticamente

Dettagli

Istruzioni per la compilazione

Istruzioni per la compilazione ARBITRO BANCARIO FINANZIARIO ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL RICORSO - RISOLUZIONE STRAGIUDIZIALE DELLE CONTROVERSIE RICORSO ALL ARBITRO BANCARIO FINANZIARIO Istruzioni per la compilazione ATTENZIONE:

Dettagli

Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca

Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca 201407171150 Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca D.D:G. n. 314 28 luglio 2014 VISTA la Legge 31 dicembre 2009, n. 196 "Legge di contabilità e finanza pubblica" VISTO il decreto legislativo

Dettagli

FINANZIAMENTI ESTERI

FINANZIAMENTI ESTERI FINANZIAMENTI ESTERI INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCO DI SARDEGNA S.p.A. Società per Azioni con sede legale in Cagliari, viale Bonaria, 33 Sede Amministrativa, Domicilio Fiscale e Direzione Generale in Sassari,

Dettagli

Pianificazione e valutazione negli uffici giudiziari

Pianificazione e valutazione negli uffici giudiziari Pianificazione e valutazione negli uffici giudiziari La sperimentazione e lo sviluppo di percorsi di pianificazione e valutazione negli uffici giudiziari che partecipano al Progetto interregionale transnazionale

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico Direzione Generale per la politica industriale, la competitività e le piccole e medie imprese ex DIV.VIII PMI e artigianato IL CONTRATTO DI RETE ANALISI QUANTITATIVA

Dettagli

Fisica Sanitaria. Roma, 17 Febbraio 2012. Michele Belluscio

Fisica Sanitaria. Roma, 17 Febbraio 2012. Michele Belluscio Fisica Sanitaria Roma, 17 Febbraio 2012 Michele Belluscio Fisica Sanitaria: Attività La Fisica Sanitaria svolge attività connesse, in modi e misure diverse, con: -Radioterapia oncologica -Medicina nucleare

Dettagli

Il Telefono Verde contro il Fumo

Il Telefono Verde contro il Fumo Il Telefono Verde contro il Fumo Dott.ssa Luisa Mastrobattista Osservatorio Fumo Alcol e Droga OSSFAD Istituto Superiore di Sanità XVII Convegno Tabagismo e Servizio Sanitario Nazionale AGGIORNAMENTO DEI

Dettagli

Appendice Statistica

Appendice Statistica REGIONE CALABRIA Dipartimento Istruzione, Università, Alta Formazione, Innovazione e Ricerca Osservatorio Regionale sull Istruzione e il Diritto allo Studio Dieci anni di scuola calabrese Appendice Statistica

Dettagli

Atto n. 189 - Schema di decreto legislativo recante determinazione dei collegi elettorali della Camera dei deputati. Allegato

Atto n. 189 - Schema di decreto legislativo recante determinazione dei collegi elettorali della Camera dei deputati. Allegato Atto n. 189 - Schema di decreto legislativo recante determinazione dei collegi elettorali della Camera dei deputati Allegato Audizione del Presidente dell Istituto nazionale di statistica, Giorgio Alleva

Dettagli

Il 38% delle strutture residenziali per anziani sono a gestione pubblica, il 58% a gestione privata ed il rimanente 4% a gestione mista.

Il 38% delle strutture residenziali per anziani sono a gestione pubblica, il 58% a gestione privata ed il rimanente 4% a gestione mista. In sensibile crescita la domanda di servizi assistenziali da parte degli anziani: in 8 anni il numero degli anziani ospiti dei presidi assistenziali è cresciuto di quasi il 30%. Gli ospiti anziani cui

Dettagli

L'interesse e la tutela del minore tra processo ed evoluzione sociale. PROF. DANIELE PETROSINO Bari 06/04/2009

L'interesse e la tutela del minore tra processo ed evoluzione sociale. PROF. DANIELE PETROSINO Bari 06/04/2009 L'interesse e la tutela del minore tra processo ed evoluzione sociale PROF. DANIELE PETROSINO Bari 06/04/2009 I Principi Art. 1. 1. Il minore ha diritto di crescere ed essere educato nell ambito della

Dettagli

LA SEZIONE DI CONTROLLO PER GLI AFFARI COMUNITARI ED INTERNAZIONALI

LA SEZIONE DI CONTROLLO PER GLI AFFARI COMUNITARI ED INTERNAZIONALI LA SEZIONE DI CONTROLLO PER GLI AFFARI COMUNITARI ED INTERNAZIONALI Delibera n. 3/2009 composta dai Magistrati: Dott. Bartolomeo MANNA Presidente Dott. Franco FRANCESCHETTI Consigliere Dott. Ivan DE MUSSO

Dettagli

COPERTURA BANDA LARGA IN ITALIA. (in rosso le aree in Digital Divide)

COPERTURA BANDA LARGA IN ITALIA. (in rosso le aree in Digital Divide) COPERTURA BANDA LARGA IN ITALIA (in rosso le aree in Digital Divide) AL VIA BANDI PER 900 MLN DI EURO PER AZZERARE DIGITAL DIVIDE E BANDA ULTRALARGA Internet veloce per 7 mln. di cittadini, 5000 nuovi

Dettagli

Gli spostamenti quotidiani per motivi di studio o lavoro

Gli spostamenti quotidiani per motivi di studio o lavoro Gli spostamenti quotidiani per motivi di studio o lavoro 4 agosto 2014 L Istat diffonde i dati definitivi del 15 Censimento generale della popolazione e delle abitazioni relativi agli spostamenti pendolari

Dettagli

I centri antitumore dell'oncoguida suddivi per tipo di tumore e per Regione

I centri antitumore dell'oncoguida suddivi per tipo di tumore e per Regione I centri antitumore dell'oncoguida suddivi per tipo di tumore e per Regione REGIONE TUMORE ENTI CON PALLINI VERDI* ENTI SENZA PALLINO TOTALE ENTI % VERDI Abruzzo Colon - retto 2 28 30 6,67 Abruzzo Connettivo

Dettagli

Avv. Sara Zaniboni. www.studiolegaleavvocatizanibonimantova.it

Avv. Sara Zaniboni. www.studiolegaleavvocatizanibonimantova.it Avv. Sara Zaniboni www.studiolegaleavvocatizanibonimantova.it 1. Unione e Fusione di Comuni: disciplina statale, costituzionale. 2. Normativa regionale. 3. Dati Statistici. 4. Considerazioni conclusive.

Dettagli

Prot. Pisa 05.05.10. ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DELLE REGIONI LAZIO E TOSCANA (D.L.vo 30.06.1993 n. 270)

Prot. Pisa 05.05.10. ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DELLE REGIONI LAZIO E TOSCANA (D.L.vo 30.06.1993 n. 270) ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DELLE REGIONI LAZIO E TOSCANA (D.L.vo 30.06.1993 n. 270) SEZIONE DI PISA S.S. dell Abetone e del Brennero, 4 56123 PISA Responsabile: dott. Riccardo Forletta email:

Dettagli

Allegato A ELENCO INDIRIZZI

Allegato A ELENCO INDIRIZZI Allegato A A ELENCO INDIRIZZI SEGRETARIATO GENERALE DELLA PRESIDENZA DELLA REPUBBLICA Ufficio per gli Affari Militari PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI Ufficio del Consigliere Militare MINISTERO DELLA

Dettagli

I Costi Sociali degli Incidenti Stradali Anno 2008

I Costi Sociali degli Incidenti Stradali Anno 2008 I Costi Sociali degli Incidenti Stradali Anno 2008 I Costi Sociali degli Incidenti Stradali La stima dei costi sociali intende quantificare il danno economico subito dalla società, e conseguentemente dal

Dettagli

1.2) Altre nomenclature rilevanti (NACE/CPA/CPC): CPC 71222;83101;61120;74490

1.2) Altre nomenclature rilevanti (NACE/CPA/CPC): CPC 71222;83101;61120;74490 ALLEGATO DETTAGLIO PREINFORMATIVA SERVIZI 2005 1) AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI NOLEGGIO A LUNGO TERMINE DI AUTOVEICOLI SENZA CONDUCENTE Lotto 1 Berline piccole Lotto 2 Berline medie Lotto 3 Grandi berline

Dettagli

Presso le filiali della Banca di Sassari.

Presso le filiali della Banca di Sassari. DEPOSITO TITOLI A CUSTODIA E AMMINISTRAZIONE INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCA DI SASSARI S.p.A. (codice ABI 5676.2) Società per azioni con sede legale ed amministrativa in viale Mancini, 2-07100 Sassari

Dettagli

Capitolo 10. Elezioni

Capitolo 10. Elezioni Capitolo 10 Elezioni 10. Elezioni I dati presentati si riferiscono alle principali consultazioni che si sono tenute in Italia nel corso del 2013. Nei mesi tra febbraio e giugno, i cittadini italiani sono

Dettagli

Presentazione del rapporto annuale L'ASSICURAZIONE ITALIANA 2013-2014 Vittorio Verdone Direzione Centrale Auto, Distribuzione e Consumatori

Presentazione del rapporto annuale L'ASSICURAZIONE ITALIANA 2013-2014 Vittorio Verdone Direzione Centrale Auto, Distribuzione e Consumatori Focus su sinistri, frodi e contenzioso r.c. auto I prezzi delle polizze r.c.a. e la normativa mancata La raccolta totale premi 2013 per canale distributivo Presentazione del rapporto annuale L'ASSICURAZIONE

Dettagli

DEPOSITO TITOLI A CUSTODIA E AMMINISTRAZIONE

DEPOSITO TITOLI A CUSTODIA E AMMINISTRAZIONE DEPOSITO TITOLI A CUSTODIA E AMMINISTRAZIONE INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare dell Emilia Romagna società cooperativa Sede legale e amministrativa in Via San Carlo 8/20 41121 Modena Telefono 059/2021111

Dettagli

I PARCHI D ITALIA REGIONE PER REGIONE

I PARCHI D ITALIA REGIONE PER REGIONE I PARCHI D ITALIA REGIONE PER REGIONE Piemonte Parchi in totale 87 Provincia di Torino 30 Provincia di Alessandria 5 Provincia di Asti 6 Provincia di Biella 6 Provincia di Cuneo Provincia di Novara Provincia

Dettagli

Roma, 20 dicembre 2010. Principali evidenze

Roma, 20 dicembre 2010. Principali evidenze Roma, 20 dicembre 2010 Principali evidenze Indice 2 Capitolo 1: Rapporto cittadino-pa: principali evidenze Capitolo 2: Sanità digitale: principali evidenze e Capitolo 3: Scuola e Università digitale: principali

Dettagli

TAB 7.12 Numero di brevetti europei pubblicati dall'epo (European Patent Office) Valori pro capite per milione di abitanti (*)

TAB 7.12 Numero di brevetti europei pubblicati dall'epo (European Patent Office) Valori pro capite per milione di abitanti (*) TAB 7.12 Numero di brevetti europei pubblicati dall'epo (European Patent Office) Valori pro capite per milione di abitanti (*) Regioni e province 1999 2000 2001 2002 2003 2004 2005 2006 ABRUZZO 15,07 19,62

Dettagli

COMUNICATO UFFICIALE N. 10 del 16 aprile 2015

COMUNICATO UFFICIALE N. 10 del 16 aprile 2015 COMUNICATO UFFICIALE N. 10 del 1 aprile 201 1. CAMPIONATI NAZIONALI - SPORT DI SQUADRA AMMISSIONE ALLE FINALI NAZIONALI E COMPOSIZIONE DELLE FASI INTERREGIONALI - Under 14, Allievi, Juniores, Top Junior,

Dettagli

Indice. p. 1. Introduzione. p. 2. Il consumo medio annuo pro capite di gas. p. 2. Il costo del gas con la tariffa di Maggior Tutela dell AEEG p.

Indice. p. 1. Introduzione. p. 2. Il consumo medio annuo pro capite di gas. p. 2. Il costo del gas con la tariffa di Maggior Tutela dell AEEG p. Gas: le Regioni Italiane con il maggior numero di consumi e quelle con il risparmio più alto ottenibile Indice: Indice. p. 1 Introduzione. p. 2 Il consumo medio annuo pro capite di gas. p. 2 Il costo del

Dettagli

OPERAZIONI DI SCONTO PRO SOLVENDO AI SENSI DELLA LEGGE 1329/65 (SABATINI)

OPERAZIONI DI SCONTO PRO SOLVENDO AI SENSI DELLA LEGGE 1329/65 (SABATINI) OPERAZIONI DI SCONTO PRO SOLVENDO AI SENSI DELLA LEGGE 1329/65 (SABATINI) INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare dell Emilia Romagna società cooperativa Sede legale e amministrativa in Via San Carlo 8/20

Dettagli

CERTIFICATI DI DEPOSITO

CERTIFICATI DI DEPOSITO CERTIFICATI DI DEPOSITO INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare dell Emilia Romagna società cooperativa Sede legale e amministrativa in Via San Carlo 8/20 41121 Modena Telefono 059/2021111 (centralino)

Dettagli

INFORMATIVA PROCEDURA RECLAMI E MODULO DI RECLAMO

INFORMATIVA PROCEDURA RECLAMI E MODULO DI RECLAMO INFORMATIVA PROCEDURA RECLAMI E MODULO DI RECLAMO Reclamo presso l Ufficio Reclami di Banca IFIS S.p.A. Ai fini della presente informativa per reclamo" si intende ogni atto con cui un cliente chiaramente

Dettagli

La produzione di uva e di vino Anno 2005

La produzione di uva e di vino Anno 2005 La produzione di uva e di vino Anno 2005 31 Gennaio 2006 L Istat diffonde i principali risultati 1 della produzione di uva e di vino in Italia, con riferimento all anno 2005. Essi derivano da stime effettuate

Dettagli

BOOM DI FURTI NEI NEGOZI E NELLE BOTTEGHE ARTIGIANE

BOOM DI FURTI NEI NEGOZI E NELLE BOTTEGHE ARTIGIANE BOOM DI FURTI NEI NEGOZI E NELLE BOTTEGHE ARTIGIANE Negli ultimi 10 anni l incremento è stato del 165,5 per cento. Purtroppo, nel 77 per cento dei casi i responsabili non vengono assicurati alla giustizia

Dettagli

ANALISI DELL OCCUPAZIONE FEMMINILE IN ITALIA

ANALISI DELL OCCUPAZIONE FEMMINILE IN ITALIA ANALISI DELL OCCUPAZIONE FEMMINILE IN ITALIA novembre 04 Introduzione In base ai dati dell VIII Censimento su Industria e Servizi dell ISTAT è stata condotta un analisi dell occupazione femminile nelle

Dettagli

Connessione sicura Username e password personalizzate

Connessione sicura Username e password personalizzate ! Connessione sicura Username e password personalizzate " Esisistono due livelli di credenziali di accesso, in ottemperanza della legge sulla privacy: 1. Livello Amministrazione - è ad uso del RESPONSABILE

Dettagli

2) Verificare se il problema può essere risolto dall Arbitro Bancario Finanziario. 1) Conoscere meglio l Arbitro Bancario Finanziario

2) Verificare se il problema può essere risolto dall Arbitro Bancario Finanziario. 1) Conoscere meglio l Arbitro Bancario Finanziario GUIDA PRATICA GUIDA PRATICA COSA FARE PRIMA DI RICORRERE 1) Conoscere meglio l Arbitro Bancario Finanziario L Arbitro Bancario Finanziario è composto da un Organo decidente e da una Segreteria tecnica.

Dettagli

CORTE COSTITUZIONALE

CORTE COSTITUZIONALE CORTE COSTITUZIONALE SERVIZIO STUDI GIURISPRUDENZA COSTITUZIONALE DELL ANNO 2015 DATI QUANTITATIVI E DI ANALISI Palazzo della Consulta Roma, 11 aprile 2016 Analisi dei dati quantitativi: Manlio Fulgenzi

Dettagli

Nota metodologica a cura del Dipartimento finanze fornita su richiesta Copaff.

Nota metodologica a cura del Dipartimento finanze fornita su richiesta Copaff. Nota metodologica a cura del Dipartimento finanze fornita su richiesta Copaff. - Nel prospetto 1 compartecipazioni sono stati riportati i valori di un punto di compartecipazione Irpef e di un punto di

Dettagli

SOGGIORNI TERMALI 2012 ALBERGHI E CALENDARIO DEI TURNI

SOGGIORNI TERMALI 2012 ALBERGHI E CALENDARIO DEI TURNI Indice Piemonte... 2 Lombardia... 3 Trentino- Alto Adige... 4 Friuli Venezia Giulia... 5 Veneto... 6 Emilia Romagna... 7 Toscana... 9 Lazio... 11 Campania... 12 Puglia... 14 Calabria... 15 Sicilia... 16

Dettagli

IL CIPE. Deliberazione n. 36 del 15 giugno 2007

IL CIPE. Deliberazione n. 36 del 15 giugno 2007 Deliberazione n. 36 del 15 giugno 2007 DEFINIZIONE DEI CRITERI DI COFINANZIAMENTO PUBBLICO NAZIONALE DEGLI INTERVENTI SOCIO STRUTTURALI COMUNITARI PER IL PERIODO DI PROGRAMMAZIONE 2007-2013 IL CIPE VISTA

Dettagli

Strutture Sanitarie convenzionate da UniSalute per il Fondo mètasalute

Strutture Sanitarie convenzionate da UniSalute per il Fondo mètasalute Strutture Sanitarie convenzionate da UniSalute per il Fondo mètasalute ABRUZZO Case di cura / Ospedali / Day-Surgery CHIETI e provincia L'AQUILA e provincia PESCARA e provincia Centri diagnostici /Poliambulatori/Studi

Dettagli

Numero eventi di malattia per classe di durata dell'evento in giorni e settore - Anni 2012 e 2013

Numero eventi di malattia per classe di durata dell'evento in giorni e settore - Anni 2012 e 2013 Numero certificati di malattia per settore - Anni 2012 e 2013 2012 2013 Var. % 2012/2013 Settore privato 11.738.081 11.869.521 +1,1 Settore pubblico 5.476.865 5.983.404 +9,2 Totale 17.214.946 17.807.925

Dettagli