GV3000/SE Inverter per la regolazione di frequenza in modi Volt / Hertz o vettoriale SW-Versione 6.0

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "GV3000/SE Inverter per la regolazione di frequenza in modi Volt / Hertz o vettoriale SW-Versione 6.0"

Transcript

1 GV3000/SE Inverter per la regolazione di frequenza in modi Volt / Hertz o vettoriale SW-Versione 6.0 Istruzioni di servizio C U R L No. Referenzia: No. Firmware: / Pubblicazione: GV3000-UM060K-IT-P

2 .

3 INDICE PARTE 1 : GV3000/SE Sezioni di Potenza 1 - INTRODUZIONE 2 - DESCRIZIONE 3 - INSTALLAZIONE 4 - MANUTENZIONE 5 - ACCESSORI A - CONFORMITA CE B - INVERTER nel disegno NEMA, 2-32 A C - LISTA CORRISPONDENZE PARTE 2 : GV3000/SE Regolatore 1 - GENERALITA E CARATTERISTICHE 2 - USO DEI MANUALI DI ISTRUZIONE 3 - USO DEL KEYPAD DEL GV PARAMETRI GENERALI, DESCRIZIONE 5 - MODO REGOLAZIONE V/HZ 6 - MODO REGOLAZIONE VECTOR 7 - RICERCA GUASTI E CODICI DI ERRORE 8 - GUIDA RIFERIMENTO VELOCE PARAMETRI

4 .

5 GV3000/SE Sezioni di potenza Istruzioni di servizio No. Manuale: i (11)

6 .

7 INDICE Capitolo/Argomento 1. Introduzione Segnalazioni di sicurezza fondamentali Descrizione Descrizione Funzionale Sezione di Potenza Caratteristiche Tecniche Dati Ingresso, DC-Bus Dissipazione Potenza Condizioni Operative Morsetti Collegamenti di Potenza Unità Frenatura Livelli Corrente Uscita Tabelle Selezione Inverter Installazione Collegamenti di Potenza Collegamenti di Regolatore Dimensioni Manutenzione Misure di Sicurezza Controllo Ventilatori Controllo Funzionale Sezione di Potenza Parti di Ricambio Accessori Induttanza di linea c.a Filtri contro le interferenze radio Appendice A Conformità CE A-1...A-6 Direttive EMC... A-1 Istruzioni generali di collegamento... A-2 Inverter montati entro quadro... A-3 Istruzioni di montaggio... A-3 Istruzioni di collegamento... A-3 Installazione di inverter non in quadro (stand-alone IP20)... A-5 Appendice B Inverter 2-32 A, nel disegno NEMA, UL/cUL B-1...B-8 Caratteristiche Tecniche... B-1 Collegamenti di Potenza, Dimensioni... B-6 Parti di Ricambio... B-7 Filtro contro le interferenze radio... B-8 Appendice C Lista corrispondenze Numero parte - No. di catalogo C-1...C-2 49'1327 i GV3000/SE I

8 . 49'1327 i GV3000/SE II

9 1 - INTRODUZIONE Questo manuale di istruzione fornisce una descrizione funzionale delle Sezioni di Potenza dei Convertitori PWM tipo GV3000/SE con gli schemi circuitali e le Caratteristiche (Cap. 2), la Guida all installazione (Cap. 3), i consigli per la ricerca dei guasti, l elenco delle parti di ricambio (Cap. 4) e accessori (Cap. 5). Per le istruzioni di Conformità CE riferirsi all appendice A. L Appendice B descrive i convertitori tipo GV3000U-AC costruiti in USA, nel disegno NEMA, UL/cUL e CE. Per le Istruzioni di Messa in Marcia, riferirsi al manuale del regolatore. Segnalazioni di sicurezza fondamentali PERICOLO, ATTENZIONE e CAUTELA identificano aree di problemi potenziali. Un PERICOLO avverte le persone della presenza di tensione elevata che può causare severi danni personali o la perdita della vita. Una ATTENZIONE avverte le persone di una condizione che può causare potenziali danni personali se non vengono seguite le procedure. Una CAUTELA avverte le persone che, se non vengono seguite le procedure, possono verificarsi danni o la distruzione dell apparecchiatura. PERICOLO Prima di installare e/o operare su questo apparecchio, il personale di manutenzione elettrica che è familiare con questo tipo di apparecchi e con i rischi connessi, deve assimilare. questo manuale. La mancata osservanza di queste precauzioni può causare danni alle persone. ATTENZIONE I dispositivi di rilevazione dei guasti a terra non devono essere usati su questo convertitore come unica protezione contro i contatti accidentali. La componente in c.c. della corrente di guasto verso terra può inibire il corretto funzionamento del rilevatore di terra. CAUTELA: I convertitori elettronici causano disturbi alla rete di alimentazione. La versione base del GV3000/SE non comprende filtri armonici per rispettare i limiti delle raccomandazioni, dato che essi dipendono dalla rete di alimentazione (impedenza). Direttiva di macchina CAUTELA: L inverter è un componente destinato all implementazione in macchine o in sistemi nell industria dei beni capitali. La messa in marcia dell inverter nel Mercato Europeo non è consentita fino a quando non sia stato confermato che la macchina nella quale l inverter è inserito sia in conformità ai regolamenti della Direttive Consigliare di Macchina 98/37/EWG. ATTENZIONE La funzione interna di arresto (Morsetti 23 o 20) non deve essere considerata quale arresto d'emergenza. Per impedire operazioni incontrollate della macchina, nel caso di malfunzionamento dell'azionamento, l utilizzatore deve prevedere un circuito esterno d'emergenza, tale da assicurare la separazione fisica del motore dalla sorgente di energia. Questo circuito deve essere costituito da componenti elettro meccanici e non deve dipendere da apparecchiature elettroniche. L'elemento di comando dell'arresto d'emergenza (esempio pulsante a fungo) deve essere accessibile all'operatore. La non osservanza delle precauzioni suddette può risultare pericolosa per le persone, infatti oltre al ferimento può provocare la morte. 49'1327 i GV3000/SE 1-1

10 1 - INTRODUZIONE Compatibilità Elettromagnetica (Direttiva EMC) CAUTELA : Il funzionamento dell inverter nel Mercato Europeo è permessa soltanto se è stata osservata la Direttiva Consigliare della Compatibilità Elettromagnetica 89/336/EWG. E responsabilità del costruttore della macchina o del sistema di osservare i limiti di immunità e di emissione, richiesti nel Mercato Europeo dalla Direttiva Consigliare EMC. Le linee guida per l installazione secondo i regolamenti EMC - quali le schermature, i collegamenti a terra, i dispositivi di filtro e le istruzioni di collegamento - sono riassunti nella Appendice A, Conformità CE di questo Manuale di Istruzione. Superficie Calda ATTENZIONE Questo simbolo sul fronte dell Inverter tipi e 039/044 avverte le persone di una alta temperatura sulla superficie. Durante l operazione del azionamento, oppure dopo il distacco, il dissipatore dell unità di potenza non deve essere toccato. 1-2 GV3000/SE 49'1327 e

11 2 - DESCRIZIONE DESCRIZIONE Struttura Meccanica e Opzioni Gli inverter di potenza a tensione variabile e a frequenza variabile della serie GV3000/SE sono pronti per l installazione e sono disponibili in diverse stazze con correnti di uscita nella gamma Ampere. Essi sono progettati per pilotare motori ad induzione a velocità variabile utilizzando la tecnologia PWM. La custodia protettiva in metallo contiene il Modulo di Potenza e l Unità di Controllo con il keypad (Tastiera). La Figura 2-1 mostra lo schema a blocchi dell inverter con le opzioni specifiche L1 L2 L3 RC Figura 2-1: Schema a Blocchi U V W _ Filtro di Rete RFI o HF (Opzione) Questo filtro mantiene le emissioni di alta frequenza entro i limiti degli standard EMC. Per la selezione vedere capitolo 5 e appendice A. 2 Unità di Frenatura (installato nei tipi , 039/044, opzionali per tipi 038/043, ) Nella rigenerazione, la tensione in eccesso sul bus viene dissipata dalle resistenze di frenatura montate all esterno, di fornitura dell utilizzatore. 3 Morsetti DC-Bus (opzionali per tipi 038/043 e >058) p.e. per collegare l`unità di frenatura esterne. Nei tipi >AC180 le sbarre addizionali del DC-bus (145,147) sono disponibili. 4 Ponte a Diodi (nei tipi ). o Ponte Raddrizzatore a Sei Impulsi controllato dalla scheda accensione impulsi FPS (nei tipi ). 5 Semiconduttori IGBT (insulated gate bi-polar transistors) o IPM (Intelligent Power Modules). Ogni IGBT contiene due semiconduttori di concezione attuale, commutati dalla scheda Gate Driver per fornire le Fasi U,V,W al motore. 6 Scheda Gate Driver Alimentatore Interfaccia tra i moduli di potenza IGBT e la scheda di interfaccia alimentazione. 7 Regolatore Digitale (v. M/I Regolatore) Contiene la morsettiera per gli ingressi di comando (24V), gli ingressi analogici isolati, l ingresso taco, una uscita a relè ed una uscita analogica. 8 Ulteriori Opzioni (Vedere manuale , pagina 1-2) - Operator Interface Module (OIM) per il controllo remoto, la programmazione e la visualizzazione. - Scheda RMI (Remote Meter Interface) 3 uscite analog. isolate per visualizzare, 1 ingresso analogico isolato, 4 uscite digitali programmabili, 4 ingressi digitali, 1 ingresso in frequenza, 1 uscita in frequenza, 3 uscite a relè. Schede di Comunicazione InterBus, Profibus DP, DeviceNet, ControlNet e AutoMax. 49'1327 i GV3000/SE 2-1

12 2 - DESCRIZIONE Descrizione Elettrica Come indicato nelle Figure 2-2, l alimentazione trifase in ingresso viene applicata ai morsetti L1, L2, e L3 tramite fusibili di ingresso standard o sezionatore con fusibili standard. L alimentazione viene inviata al circuito di precarica attraverso il circuito opzionale di filtro di ingresso. Questo filtro mantiene le emissioni di alta frequenza entro i limiti degli standard EMC. Un trasformatore di corrente T4 (nei tipi 038/043 e ) rileva le correnti di guasto verso terra. L alimentatore interno utilizza la tensione c.c. filtrata per generare la tensione di comando isolata 24 V c.c. e le diverse tensioni di alimentazione (±5-24V c.c.) per il funzionamento del regolatore. Per i tipi AC e 039/044 l induttanza del filtro opzionale contro le interferenze radio aumenta la corrente di guasto ammessa di 10 ka fino a 29 ka (p.e. trasformatore 1000 kva, impedenza 5%). Se la corrente di guasto viene superata, prevedere una reattanza esterna. Una reattanza opzionale di ingresso linea, fornita dall utilizzatore, consente all Unità di Potenza di funzionare con qualsiasi trasformatore anche con una corrente di guasto maggiore (vedere capitolo 5, Accessori). Quando la tensione di rete (o tensione c.c. nei tipi DC240 e DC360) viene applicata ai morsetti ingresso (attrazione del teleruttore principale esterno), il DC-bus comincia a caricarsi. Per tipi DC240 e DC360 il teleruttore é presente e controllato tramite la scheda CDA. La tensione del DC-bus aumenta ad un valore di 1.4 volte la tensione trifase di linea senza carico per i tipi AC e rispettivamente al valore della tensione c.c. applicata per il tipo DC 240. Nei tipi AC un ponte a diodi raddrizza la tensione trifase in ingresso in una tensione c.c. interna che risulta circa 1,4 volte la tensione di rete. Quando il DC-bus raggiunge il 95% della tensione nominale, il teleruttore di precarica collegato in parallelo alle resistenze si chiude, e bypassa le resistenze stesse. Nei tipi AC il DC-bus viene caricato tramite un ponte raddrizzatore a sei impulsi, pilotato dalla scheda di accensione impulsi FPS. Le resistenze di scarica dei condensatori del DC-bus possono scaricare i condensatori fino a 50 V in circa 60 secondi dalla rimozione della tensione ai morsetti di ingresso. I circuiti dell inverter convertono la tensione del DC-bus in una tensione variabile con frequenza variabile, in uscita verso il motore (morsetti U, V, W). La tensione c.c. raddrizzata e filtrata viene inviata al circuito invertitore che produce la tensione variabile a frequenza variabile che pilota l uscita al motore (morsetti U, V, W). I transistor di fase dell inverter (IPM, IGBT) vengono commutati dalle schede Gate Driver. Due trasformatori di corrente (T1, T2) forniscono il feedback della corrente dei circuiti di uscita e del DC-bus al regolatore tramite la scheda Power Interface. Le reattanze in c.a. nei tipi 038/043 e o reattanze a compound di corrente per i tipi e 039/044 sull uscita di potenza limitano l ampiezza del dv/dt nel motore. Riassumendo, raddrizzando e filtrando la tensione della rete c.a. in ingresso, viene generata una tensione c.c. costante. Tramite un invertitore IGBT, da questa tensione viene poi prodotta una tensione trifase PWM corrispondente alla tensione e alla frequenza variabili prescelte per il motore. 2-2 GV3000/SE 49'1327 i

13 2 - DESCRIZIONE PE /1 Apparecchio secondo lista parti ricambio Cap.4 Figura 2-2a: Schema a Blocchi Tipico, GV3000/SE Tipi AC '1327 i GV3000/SE 2-3

14 2 - DESCRIZIONE PE Figura 2-2b: Schema a Blocchi Tipico, GV3000/SE Tipi AC024 e GV3000/SE 49'1327 i

15 2 - DESCRIZIONE PE EMC-Filter 1 /1 Solo per i tipi con filtro RFI Figura 2-2c: Schema a Blocchi Tipico, GV3000/SE Tipi AC039 e '1327 i GV3000/SE 2-5

16 2 - DESCRIZIONE V10 2 C2 C4 BUA R1 R5 C3 C X3 X2 X1 F1 F2 PIS R6 RFI V11 X6 X1 X4 ~ ~ X2 X V ~ 1L1 1L2 1L3 PE T4 V K2 K1 F20 6 K2 C10 C11 K1 F X M1 F8 J SCN 5 X4 X5 V4 X10 X9 V1 SCN 5 V5 X8 X7 V2 X3 X2 X7 X4 X7 REGULATOR CARD GVD V6 X6 X5 V3 IPA37 X1 X2 T1 4 X X1 T2 X X6 POWER INTERFACE L1 L2 L3 U V W /1 Solo per i tipi 896 xx-10/ / -81 /3 Solo per i tipi 896 xx-80/ -81 /5 Solo per i tipi GV3000 UL /2 Solo per i tipi 896 xx-10/ -11/ -31 /4 Solo per i tipi con filtro RFI /6 Non usato per i tipi GV3000 UL Figura 2-2d: Schema a Blocchi della Sezione di Potenza, GV3000/SE Tipi AC038/043 e 058 a GV3000/SE 49'1327 i

17 2 - DESCRIZIONE C2..C8 BUA C3..C9 F2 SCM SCM SCM POWER INTERFACE PIS R2 R1 R8 K4 R7 K3 K2 R6 K1 R5 4 RFI T V11 X6 X1 X4 V12 ~ ~ V V10 K4 K3 K2 K X2 X X1 X3 X2 +24V F1 ~ X M1 F8 F18 M2 SCM V4 V5 X10 X8 X9 X7 V1 V2 X4 X3 X2 X5 X7 X4 1L1 1L2 1L3 PE 4 HF V F20 F11 5 F C10.. C X7 REGULATOR CARD GVD V6 X6 X5 V3 IPA75 X1 X X6 T1 L1 L2 L X1 T2 7 8 U V W /1 Solo per i tipi 896 xx-10/ / -81/ -97 /3 Solo per i tipi 896 xx-80/ -81/ -97 /5 Solo per i tipi GV3000 UL /2 Solo per i tipi 896 xx-10/ -11/ 31/ -37 /4 Solo per i tipi con filtro RFI o HF /6 Non usato per i tipi GV3000 UL Figura 2-2e: Schema a Blocchi della Sezione di Potenza, GV3000/SE Tipi AC089/ 106/ 140 e '1327 i GV3000/SE 2-7

18 2 - DESCRIZIONE 2 HF MOV 1-4 /1 Solo per i tipi 896 xx-10/ -11/ -17 con unita di frenatura /2 Solo per i tipi 896 xx-07/ -17 con filtro HF Figura 2-2f: Schema a Blocchi, GV3000/SE Tipi AC180/ 210/ 240 (896.xy-00/01/07, -10/11/17) 2-8 GV3000/SE 49'1327 i

19 2 - DESCRIZIONE HF 1 /2 Solo per i tipi 896 xx-87 con filtro HF Figura 2-2g: Schema a Blocchi, GV3000/SE Tipi AC180/ 210/ 240 (896.xy-80/ ) 49'1327 i GV3000/SE 2-9

20 2 - DESCRIZIONE X1 CDA R3 R4 R1 R2 C2..C9 C10..C17 F13 F12 F11 GDA 1 2 X32 V4 2 1 C V5 1 2 X32 V6 X31 X31 X31 F E 45 4 L1 L2 L3 F8 F18 GDA V1 1 2 X32 X V X2 X3 F2 F1 X X5 X4 X11 X5 X4 X12 X2 X X4 X X POWER INTERFACE PIP X8 X6 X2 X4 X7 X1 X X7 REGULATOR CARD GVD M M M M T1 CFI T2 CFI X2 PE U V W SNU 813'28-01 SNU 813'28-01 SNU SNU 813' K1 K1 K1 K2 T4 R6 R7 R8 R9 R10 R11 K2 T4 K2 K2 K1 K2 X32 X32 X31 C 47813'28-00 E X32 X V3 X1-4POL X2-20POL X3-5POL X4-10POL X5-8POL X6-12POL X8-15POL X11-8POL X12-8POL X13-8POL Figura 2-2h: Schema a Blocchi della Sezione di Potenza, GV3000/SE Tipo DC GV3000/SE 49'1327 i

21 FPS POWER INTERFACE PIP REGULATOR CARD GVD DESCRIZIONE Figura 2-2i: Schema a Blocchi della Sezione di Potenza, GV3000/SE Tipi AC305/360 49'1327 i GV3000/SE 2-11

22 CDB REGULATOR CARD GVD POWER INTERFACE PIP DESCRIZIONE PE Figura 2-2j: Schema a Blocchi della Sezione di Potenza, GV3000/SE Tipo DC GV3000/SE 49'1327 i

23 2 - DESCRIZIONE CARATTERISTICHE TECNICHE Livelli Potenza in Ingresso - Tensione ingresso linea trifase, con centro stella a terra e protezione di terra PE 380, 400, 415, 460 V...gamma AC V Limiti di tolleranza riferiti alla tensione standard di linea V -10% (= 340 V) 460 V +10% (= 506 V) - Frequenza di linea Hz - Capacità di distribuzione linea c.a. (Massimo) della corrente di guasto simmetrico ammessa Per i tipi AC e 039/044 con filtro RFI interno...29 ka senza filtro RFI...10 ka Per i tipi AC038/043, AC e tipo DC240:...10 ka Per i tipi AC305/360 e tipo DC360:...15 ka 29 ka corrisponde es. a trasformatore alimentazione 400 V, 1000 kva con impedenza 5%, 15 ka corrisponde es. a trasformatore alimentazione 400 V, 500 kva con impedenza 5% 10 ka corrisponde es. a trasformatore alimentazione 400 V, 315 kva con impedenza 5% Se la corrente di guasto ammessa viene superata, occorre prevedere una induttanza di linea esterna (ved. capitolo 5). Per i fusibili di linea esterni, occorre prevedere il valore massimo (Ved. Tabella 2-1) - Ingresso Alimentatore: Assorbimento...max 0,5 A nei tipi AC038/043 e 058 a 360 protezione interno tramite fusibili a filo sottile... 4 A - Alimentazione del ventilatore tramite un auto trasformatore monofase installato. Tipo AC305/360: l auto trasformatore per l alimentazione del ventilatore é collegato all interno alla tensione di linea tramite un ponticello ai terminali 2L1 460 (settaggio iniziale: 460 V) e protetto tramite i fusibili F4, F5. Per la tensione di linea di 400 V il ponticello deve essere settato ai terminali 2L Tipo DC360: l alimentazione esterna della tensione di linea monofase 400 o 460 V deve essere collegata sui terminali appropriati (400 0, o 460 0) con una protezione magneto-termica (p. ex. con interruttore automatico esterno). Tensione primario del trasformatore V o 400 V, 50/60 Hz Assorbimento del ventilatore VA - Modulazione... modulazione ampiezza impulsi onda sinusoidale PWM Circuito DC-Bus - Tempo precarica per tipi da 003 a < 0.5 s per tipi da 180 a < 1 s - Tempo scarica sotto 50 V... tipico 60 s 49'1327 i GV3000/SE 2-13

24 2 - DESCRIZIONE Tabella 2-1: Corrente Ingresso Linea e Fusibili Ingresso Esterni Inverter Tipo Corrente Ingresso 1) Fusibili esterni 2) senza Induttanza con Induttanza nominale valore massimo AC003 5 A 4 A 6 A 25 A AC004 6 A 5 A 10 A AC A 8 A 16 A AC A 10 A 16 A AC A 13 A 20 A AC A 16 A 25 A AC A 25 A 40 A 50 A AC A 32 A 50 A AC A 43 A 63 A 63 A AC A 47 A 63 A AC A 43 A 63 A 100 A AC A 47 A 63 A AC A 63 A 80 A AC A 71 A 100 A AC A 90 A 100 A AC A 97 A 125 A 160 A AC A 114 A 125 A AC A 141 A 160 A AC A 170 A 200 A 200 A AC A 183 A 200 A 250 A AC A 210 A 250 A AC A 240 A 250 A AC A 305 A 350 A 400 A AC A 360 A 400 A DC A 500 A DC A 800 A 1) La corrente di ingresso dalla linea (RSM) dipende dalla impedenza totale della linea. I valori della corrente senza induttanza sono calcolati per la impedenza minima di linea. Per 400 V, 50 Hz questa impedenza es 0,074 mh (0,048 mh), equivalente ad una corrente di corto circuito di 10 ka (15 ka) o di un trasformatore di alimentazione da 315 kva (500 kva), 5%. (I valori tra parentesi sono valide per i tipi 305 e 360). Per i tipi e 039/044 questa impedenza minima di linea può essere ottenuta con il filtro RFI opzionale, nell ipotesi di un trasformatore di alimentazione da 1000 kva, 5%, 400 V. l impedenza di linea con l induttanza es calcolata per ipotizza 1,5% per fase e di un trasformatore di alimentazione da 1000 kva, 5%, 400 V. Per selezionare l induttanza con numero magazzino e dimensioni vedere capitolo 5, Accessori. 2) Tipo raccomandato del fusibile: a) Ingresso di linea: fusibile di protezione del ramo per es. IEC 269-1/gG, EN , VDE 0636/gL, UL Class J, o equivalente. b) Ingresso di bus c.c: fusibile di protezione del semiconduttori, 660 V o 750 V, ultra rapido, per es. A70P500, VDE 0636/aR, o equivalente GV '1327 i

25 2 - DESCRIZIONE Dissipazione Potenza Tabella 2-2a: Dissipazione Potenza a pieno carico e 2 khz per i Tipi da 003 a 030 e 039/044 Inverter GV3000E-AC Watt dissipati Tabella 2-2b: Dissipazione Potenza pieno carico e 2 khz per i Tipi da 038/043 e 058 a 360 Inverter GV3000E/U-AC... -DC ) ) ) 360 2) ) Watt P v dissipati I nom Perdite fisse P 0 Watt La potenza dissipata P v a carico ridotto può essere calcolata con la formula seguente: Tipi AC P v = P ,6 V x I mot 1): P v = P ,5 V x I mot 2): P v = P V x I mot Tipi DC P v = P ,7 V x I mot 3): P v = P 0 + 9,1 V x I mot Condizioni Operative Tabella 2-3: Temperatura - Servizio da 0 C a +40 C temperatura ingresso aria raffreddamento - Magazzino: -25 C C - Trasporto: -25 C. +70 C (+70 per max. 24 ore) Umidità relativa ambientale Inquinamento Aria Altitudine di installazione Grado di protezione Locazione max. max. 50% a 40 C senza limiti 90% a 20 C per max. 30 giorni/anno 75% media NOTA: Non è ammessa condensazione! L aria ambientale può contenere polvere secca, ma non deve contenere sporco eccessivo, fumi chimici, vapori di olio ecc. (Grado di Inquinamento 2, IEC 664) max m sul livello del mare. Per altitudini maggiori, la corrente di uscita deve essere ridotta dell 1% ogni 100 m. - GV3000E/U-AC038/043 e : IP20, (NEMA 1 per UL/cUL) - GV3000E-AC e 039/044: IP20, (open per UL/cUL) Zona chiusa per l operazione elettrica (quadro o locale) 49'1327 i GV3000/SE 2-15

26 2 - DESCRIZIONE Tabella 2-4: Morsetti Collegamenti Potenza con Sezione Massima Conduttore (1), (2), (3) e Coppia Serraggio Tipo Collegamenti Morsetto Sez. Max. Conduttore Coppia Inverter mm 2 AWG/MCM Nm AC Ingresso Potenza L1, L2, L3, PE ,4 Uscita Potenza U, V, W, Uscita DC Bus Resistenza di frenatura 45 -, 47 +, 48 -, 47 AC Ingresso Potenza L1, L2, L3, PE ,4 (AC ) Uscita Potenza U, V, W, (13) AC039/044 Uscita DC Bus Resistenza di frenatura 45 -, 47 +, 48 -, 47 AC038/043 Ingresso Potenza 1L1, 1L2, 1L3, PE 35 2 (2) 2,5 e Uscita Potenza U, V, W, Uscita DC Bus (3) 45 -, ,5 Resistenza di frenatura 48 -, ,5 AC Ingresso Potenza 1L1, 1L2, 1L3 95 4/0 10 Uscita Potenza U, V, W Terra PE, ,5 Uscita DC Bus (3) 45 -, /0 10 Resistenza di frenatura 48 -, ,5 Terra ,5 AC Ingresso Potenza Sbarre 1L1, 1L2, 1L /0 (2x) DC240 Uscita Potenza Sbarre U, V, W DC-Bus (4) Sbarre 145 -, Terra Bullone PE, (M10) 95 4/0 10 Uscita DC Bus (3) 45 -, ,5 Resistenza di frenatura 48 -, 47 + Terra ,5 AC305/360 Ingresso Potenza Sbarre 1L1, 1L2, 1L (2x) 25 DC360 Uscita Potenza Sbarre U, V, W DC-Bus Sbarre 145 -, Terra Bullone PE, (M12) 150 2/0 (2x) Uscita DC Bus 45 -, ,5 Terra ,5 NOTE: (1) E responsabilità dell utente di seguire le normative NEC/CEC e quelle locali applicabili in merito alla sezione dei conduttori. Cavi raccomandati: rame 60 C per sezione 2 AWG, rame 75 C per sezione 1/0 AWG (2) I morsetti/bulloni di terra sono indicati con PE (ingresso di linea) o questo simbolo (3) I morsetti 48, 47 valgono per gli inverter con unità di frenatura integrata I morsetti 45, 47 valgono per gli inverter con uscita DC-bus (4) Le sbarre del DC-Bus 145, 147 sono disponibili per gli inverter tipo AC180/240, solamente con l`opzione morsetti DC Bus e per tipo DC GV '1327 i

27 Unità di Frenatura interna (Opzione) 3) 2 - DESCRIZIONE Tabella 2-5: Potenza di Frenatura e Resistenze di Frenatura ammesse Tipo Potenza Frenatura 1) Massima Massima Tensione Tensione Minima Resist. Unità continua tempo breve con ciclo 1:4 Corrente Frenatura Tensione Ingresso * Intervento 1) Distacco 1) Esterna Frenat. ammessa ,5 kw 4,5 kw 6 A 460 V 750 V 720 V 125,0 Ω ,5 kw 7,5 kw 10 A 460 V 750 V 720 V 75,0 Ω kw 11 kw 15 A 460 V 750 V 720 V 50,0 Ω kw 15 kw 20 A 460 V 750 V 720 V 37,5 Ω 039/ kw 22 kw 30 A 460 V 750 V 720 V 25,0 Ω 038/ kw 37 kw 50 A 460 V 2) 750 V 720 V 15,0 Ω kw 75 kw 100 A 460 V 2) 750 V 720 V 7,5 Ω 1) Per i tipi da 003 a 030 e 039/044 la tensione di attacco e di stacco e quindi la potenza di frenatura è proporzionale alla tensione di linea in ingresso (specificata dal parametro H.021 o U.018). 2) Per i tipi da 038/043 e 058 a 240 la tensione ingresso di linea è selezionata tramite un ponticello sul bordo superiore della scheda BUC. Il settaggio iniziale è 460 Vac e non deve essere cambiato. 3) Per i tipi 305 e 360 l Opzione dell Unità di Frenatura installata non é disponibile. Si raccomanda di fare uso dell Unità di Frenatura DBU-200 o DBU-400 montata separatamente. Carico ammesso dell Unità di Frenatura Per prevenire il sovraccarico termico dell Unità di Frenatura, assicurarsi che essa lavori entro i limiti seguenti: a) GV3000/SE tipi e 039/044: La potenza massima di frenatura è definita dalla massima corrente di frenatura e dalla massima tensione c.c. (750 V). Il carico è ammesso con continuità. b) GV3000/SE tipi 038/043 e In un periodo di tempo di 10 minuti il carico ammesso é limitato da un area corrente-tempo di I max x 2,5 minuti, con qualsiasi costruzione di detta area: Esempio: 1) Frenatura fino a velocità zero con coppia di frenatura decrescente linearmente 2) Azionamento con carico attivo di frenatura costante (es. gru) Pmax = Imax * Udc Pmax = Imax * Udc Pmax 2 5 min. 10 min. 5 min. 10 min. 49'1327 i GV3000/SE 2-17

28 2 - DESCRIZIONE Livelli Corrente Uscita Tabella 2-6: Livelli Correnti Uscita Basati su Frequenza Commutazione con Selezione Open Loop (V/Hz) Tipo GV3000 E/U Codice d Identif. nel Param. P.099 No. Magazzino Potenza Motore kw 400 V, 2 khz Frequenza Commutazione 2 khz I nom. A I max % Frequenza Commutazione 4 khz I nom. A I max % Frequenza Commutazione 8 khz I nom. A I max % AC x AC x AC x AC x AC x AC x AC x AC x AC x AC x AC xy AC xy AC xy AC xy AC x AC x AC xy AC xy AC xy AC x AC xy AC xy AC xy AC xy DC DC x = versione opzione y = 0: versione UL/cUL y = 1 o 2: non UL/cUL (salvo per AC003 - AC030) Nota: La corrente di uscita può raggiungere il 110% continuativamente da Hz, salvo per i tipi AC003 - AC030, AC039/044, AC085, AC170, AC305 e AC/DC360 per i quali è ammesso il 110% per 1 minuto ogni 10 minuti è perdita. Max. corrente uscita da 0,5 a 3,0 Hz, 100% per i tipi AC003 - AC030, 039/044 e 95% per i tipi da 038/043 e 058 a 360. Codice d identificazione: la prima cifra rappresenta la tensione ingresso (3 o 4 = V), le cifre che seguono rappresenta la potenza dell inverter in HP GV '1327 i

29 2 - DESCRIZIONE Tabella 2-7: Livelli Correnti Uscita Basati su Frequenza Commutazione con Selezione Closed Loop (Vector) Tipo GV3000 E/U Codice d Identif. nel Param. P.099 No. Magazzino Potenza Motore kw 400 V, 2 khz Frequenza Commutazione 2 khz I nom. A I max % Frequenza Commutazione 4 khz I nom. A I max % Frequenza Commutazione 8 khz I nom. A I max % AC x AC x AC x AC x AC x AC x AC x AC x AC x AC x AC xy AC xy AC xy AC xy AC x AC x AC xy AC xy AC xy AC x AC xy AC xy AC xy AC xy DC DC x = versione opzione y = 0: versione UL/cUL y = 1 o 2: non UL/cUL (salvo per AC003 - AC030) Nota: 150% sovraccarico per 1 minuto ogni 10 minuti. Se un GV3000E tipo AC003 - AC030, 039/044 funziona in condizioni per le quali durante la decelerazione la frequenza scende sotto i 2 Hz, la corrente di uscita deve essere ridotta linearmente dal 150% a 2 Hz al 75% a 0 Hz. Codice d identificazione: la prima cifra rappresenta la tensione ingresso (3 o 4 = V), le cifre che seguono rappresenta la potenza dell inverter in HP. 49'1327 i GV3000/SE 2-19

30 2 - DESCRIZIONE Selezione Inverter Esempi di designazione complete del tipo come indicato sulla targhetta dell inverter: GV3000E-AC030-AA-DBU-RFI rappresenta un inverter di frequenza modello GV3000/SE con omologazioni Europeo, Ingresso CA, corrente nominale 30 A, AA (tipo di custodia IP20), con opzioni DBU (Unità di Frenatura) e RFI (filtro radio frequenza). Tabella 2-8a: Selezione Inverter GV3000E-AC versione per motori da 0,37 a 22 kw CARATTERISTICHE TECNICHE NUMERI IDENTIFICAZIONE INVERTER TIPO GV3000E Corrente nom. d inverter (2 khz) Potenza nom. di motore 400 VAC VERSIONE BASE CON MORSETTI BUS CC ED UNITÀ FRENATURA * (2) (3) VERSIONE CON MORSETTI BUS CC, UNITÀ FRENATURA E FILTRO RIF* (1) (2) (3) V/Hz Vec. V/Hz Vec. Codice No. Codice No. AC AA-DBU AA-DBU-RFI AC AA-DBU AA-DBU-RFI AC AA-DBU AA-DBU-RFI AC AA-DBU AA-DBU-RFI AC AA-DBU AA-DBU-RFI AC AA-DBU AA-DBU-RFI AC AA-DBU AA-DBU-RFI AC AA-DBU AA-DBU-RFI AC AA-DBU AA-DBU-RFI AC AA-DBU AA-DBU-RFI Tabella 2-8b: Selezione Inverter GV3000U-AC versione UL/cUL per motori da 15 a 132 kw (Per Inverter GV3000U-AC nel disegno NEMA per motori da 0,37 a 15 kw ved. App. B) CARATTERISTICHE TECNICHE NUMERI IDENTIFICAZIONE INVERTER TIPO GV3000U Corrente nom. d inverter (2 khz) Potenza nom. di motore 400 VAC VERSIONE BASE IP20 VERSIONE con UNITÀ FRENATURA * (2) VERSIONE con MORSETTI BUS CC * (3) V/Hz Vec. V/Hz Vec. Codice No. Codice No. Codice No AA AA AA AA AA AA AA AA-DBU AA-DBU AA-DBU AA-DBU AA-DBU AA-DBU AA-DBU AA-DBT AA-DBT AA-DBT AA-DBT AA-DBT AA-DBT AA-DBT AC038- AC043- AC058- AC070- AC089- AC106- AC140- AC180- AC210- AC AA AA AA AA-DBU AA-DBU AA-DBU AA-DBT AA-DBT AA-DBT DC AA * Vedere differenti versioni illustrate in Fig. 2-1 (Il numero tra parentesi indica il numero dell illustrazione) 2-20 GV '1327 i

31 2 - DESCRIZIONE Tabella 2-8c: Selezione Inverter-GV3000E-AC versione non UL/cUL per motori da 15 a 200 kw TIPO GV3000U CARATTERISTICHE Corrente nom. d inverter (2 khz) Potenza nom. di motore 400 VAC NUMERI IDENTIFICAZIONE INVERTER (non UL/cUL) VERSIONE BASE IP20 VERSIONE UNITÀ FRENATURA * (2) VERSIONE MORSETTI BUS CC * (3) Per GV3000E con filtro RFI, specificato nella tabella in basso, le emissioni in alta frequenza (HF) classe A, gruppo 1 (EN 55011) nel 2 o ambiente (industriale) rimangono entro i limiti richiesti nel passato dalla normativa EN Ciò è comunque raccomandato se per esempio in alcuni ambienti industriali, azionamenti d alta potenza e uffici con alti consumi sono connessi allo stesso trasformatore d alimentazione. Per la conformità CE dell azionamento GV3000E con una corrente di ingresso superiore a 100 A e filtro in alta frequenza HF incorporato, riferirsi alla tabella 1-8d alla pagina seguente. TIPO GV3000E CARATTERISTICHE Corrente nom. d inverter (2 khz) Potenza nom. di motore 400 VAC NUMERI IDENTIFICAZIONE INVERTER (non UL/cUL) VERSIONE FILTRO RIF * (1) VERSIONE UNITÀ FRENATURA FILTRO RIF * (1) e (2) VERSIONE MORSETTI BUS CC FILTRO RIF * (1) e (3) V/Hz Vec. V/Hz Vec. Codice No. Codice No. Codice No. AC038- AC043- AC058- AC070- AC AA AA AA AA AA AA-DBU AA-DBU AA-DBU AA-DBU AA-DBU AA-DBT AA-DBT AA-DBT AA-DBT AA-DBT AC106- AC140- AC AA AA AA AA-DBU AA-DBU AA-DBU AA-DBT AA-DBT AA-DBT AC210- AC AA AA AA-DBU AA-DBU AA-DBT AA-DBT AC305- AC AA-DBT AA-DBT DC AA AC038- AC043- AC058- AC070- AC085- AC106- AC140- AC170- AC210- AC240- AC305- AC360- V/Hz Vec. V/Hz Vec. Codice No. Codice No. Codice No AA-RFI AA-RFI AA-RFI AA-RFI AA-RFI AA-RFI AA-RFI AA-RFI ) filtro RFI esterno ved. capit. 3 AA-DBU-RFI AA-DBU-RFI AA-DBU-RFI AA-DBU-RFI AA-DBU-RFI AA-DBU-RFI AA-DBU-RFI AA-DBU-RFI ) filtro RFI esterno ved. capit. 3 Unità Frenatura DBU esterna per AC305/360 AA-DBT-RFI AA-DBT-RFI AA-DBT-RFI AA-DBT-RFI AA-DBT-RFI AA-DBT-RFI AA-DBT-RFI AA-DBT-RFI ) filtro RFI esterno ved. capit. 3 * Vedere differenti versioni illustrate in Fig. 2-1 (Il numero tra parentesi indica il numero dell illustrazione) 1) Per i tipi AC170 la corrente nominale del filtro RFI (opzione interna) e 150 A. Se si utilizza un motore 90 kw in modo Open Loop (V/Hz) con frequenza commutazione 2 khz, il filtro RFI tipo 270 A (No. parte ) deve essere montato esternamente. 49'1327 i GV3000/SE 2-21

32 2 - DESCRIZIONE Tabella 2-8d: Selezione Inverter-GV3000E-AC versione non UL/cUL con filtro HF per motori da 55 a 200 kw Per gli Inverter GV3000 con una corrente in ingresso superiore a 100 A e filtro HF incorporato le emissioni in alta frequenza (HF) classe A, gruppo 2* (EN 55011) nel 2 o ambiente (industriale) rimangono entro i limiti prescritti dalla normativa EN e l azionamento è pienamente conforme CE. CARATTERISTICHE NUMERI IDENTIFICAZIONE INVERTER (non UL/cUL) TIPO GV3000E Corrente nom. d inverter (2 khz) Potenza nom. di motore 400 VAC VERSIONE FILTRO HF * (1) VERSIONE UNITÀ FRENATURA FILTRO HF * (1) e (2) VERSIONE MORSETTI BUS CC FILTRO HF * (1) e (3) V/Hz Vec. V/Hz Vec. Codice No. Codice No. Codice No. AC106- AC140- AC AA-RFX AA-RFX AA-RFX AA-DBU-RFX AA-DBU-RFX AA-DBU-RFX AA-DBT-RFX AA-DBT-RFX AA-DBT-RFX AC210- AC AA-RFX AA-RFX AA-DBU-RFX AA-DBU-RFX AA-DBT-RFX AA-DBT-RFX AC305- AC AA-DBT-RFX AA-DBT-RFX * Vedere differenti versioni illustrate in Fig. 2-1 (Il numero tra parentesi indica il numero dell illustrazione) 2-22 GV '1327 i

33 3 - INSTALLAZIONE Pianificazione e Completamento dell Installazione PERICOLO: Soltanto personale elettrico qualificato familiare con la costruzione e il funzionamento di questo apparecchio e dei pericoli connessi può installare, tarare, operare, e/o intervenire su questo apparecchio. Leggere e assimilare integralmente questo manuale prima di procedere. La mancata osservanza di queste precauzioni può causare gravi danni alle persone o la perdita della vita. PERICOLO: L utente è responsabile dell adeguamento alle normative nazionali applicabili in merito a collegamenti, messa a terra, sezionamento, e protezione contro sovracorrenti. La mancata osservanza di queste precauzioni può causare gravi danni alle persone o la perdita della vita. PERICOLO: Questo apparecchio deve essere collegato alla sorgente di alimentazione per la quale è stato progettato. Verificare la potenza disponibile con i requisiti elencati sulla targhetta dell apparecchio per accertarsi che tensione, frequenza, fasi, capacità di corrente, e capacità di interruzione siano adeguati. La mancata osservanza di queste precauzioni può causare gravi danni alle persone o la perdita della vita. CAUTELA: Il collegamento dell unità ad un trasformatore con primario a 2300 V c.a. o oltre può richiedere condizionamenti addizionali di linea. Se ciò occorre, contattare la Rockwell Automation per assistenza. La mancata osservanza di queste precauzioni può causare danni o la distruzione dell apparecchiatura. Condizioni Ambientali Il GV3000/SE é concepito per l installazione in una zona di operazione elettrica. Questo può essere un quadro chiuso o un locale chiuso per installazioni elettrica. Soltanto personale qualificato può accedere quando è collegata sotto tensione. Il deve essere installato in un luogo pulito, secco e fresco per assicurare che le condizioni ambientali prossime all unità (temperatura, umidità relativa ecc. indicate nella Sezione 2, Tabella 2-3) non siano superate. Devono essere rispettate le raccomandazioni date in merito alle condizioni ambientali dove l unità viene installata, per ottenere la piena durata di vita operativa prevista per questo apparecchio. Occorre evitare aria derivata da prodotti o processi industriali che producano polvere eccessiva, oli, refrigeranti, particelle contaminanti o gas corrosivi. Per ottenere un funzionamento senza problemi, le feritoie per l aria di raffreddamento non devono essere chiuse o sigillate. I lavori di preparazione all installazione, quali forature, saldature ecc., devono essere completati prima dell installazione effettiva. Montaggio Il GV3000/SE deve essere installato in posizione verticale per assicurare un adeguata ventilazione. Se montato in quadro, occorre lasciare uno spazio minimo, per consentire una adeguata circolazione di aria intorno e attraverso il GV3000/SE: 100 mm sopra e basso, 20 mm verso le pareti laterali, 5 mm rispetto ad tipi e 039/044, 40 mm rispetto ad un altro inverter similare. Per i dati dimensionali, riferirsi alle figure riportate alla fine del presente capitolo. NOTA: Per il montaggio degli apparecchi 002 a 030 è da osservare che le piastrine d attacco superiori sono solo allacciate e perciò non possono reggere da solo l apparecchio. Induttanza o Trasformatore di Linea c.a. CAUTELA Una capacità del sistema di distribuzione superiore alla massima corrente di cortocircuito ammessa richiede sempre l aggiunta di una impedenza (Vedere pagina 2-13, 2-14 e 5-1). E possibile usare una reattanza di linea trifase, oppure un trasformatore di isolamento (Per i tipi , 039/044 anche il filtro RFI opzionale). La mancata osservanza di queste precauzioni può causare danni o la distruzione dell apparecchiatura. ATTENZIONE La presa centrale del trasformatore di linea esterno deve essere sempre collegata a terra (potenziale zero) alla sezione di potenza (morsetto terra protezione PE o ). La mancata osservanza di queste precauzioni può causare danni o la distruzione dell apparecchiatura. 49'1327 i GV3000/SE 3-1

34 Sezionamento Ingresso Le normative nazionali spesso esigono che i sistemi elettrici possano essere collegati alla rete soltanto se essi possono essere isolati dalla rete. Un isolamento di questa natura non è presente e deve essere previsto esternamente. Installare un sezionatore sull ingresso della linea. Esso deve essere posto in modo da essere visibile dall unità oppure essere munito di blocco. PERICOLO: La mancata osservanza di queste precauzioni può causare danni alle persone o la perdita della vita. Teleruttore Principale Se le specifiche esigono che l intero sistema debba essere isolato dalla linea di alimentazione nel caso di arresto di emergenza, occorre prevedere un teleruttore di ingresso. Collegamenti di Potenza Dimensionare ed installare tutti i collegamenti secondo tutte le normative locali applicabili. 1. Dimensionare i collegamenti di potenza di ingresso e di uscita secondo le normative applicabili, idonei alla tensione e alla corrente nominali. Le dimensioni dei conduttori e le correnti sono riportate nelle Tabelle Localizzare i morsetti di collegamento sull unità in Fig Collegare i conduttori di ingresso c.a. ai morsetti di potenza del GV3000/SE L1, L2, L3, attraverso i fusibili, il sezionatore e l induttanza di linea. ATTENZIONE Le unità di potenza sono completamente protette soltanto con gli elementi di ingresso specificati dalla Rockwell Automation. Vedere la Tabella 2-1 e capitolo 5. Collegamento del Motore 3 - INSTALLAZIONE Per prevenire interferenze nelle vicinanze, si raccomanda che il cavo tra inverter e motore sia schermato e che lo schermo sia saldamente collegato alla terra di protezione da entrambi i lati. Protezione resistenze di frenatura Per evitare la distruzione per sovraccarico termico delle resistenze di frenatura, consigliamo la installazione di termostato sulle resistenze di frenatura in accordo con Fig. 3-1: Collegamenti resistenze di frenatura Vedere schema di collegamento Figura 3-1. La lunghezza dei collegamenti tra inverter - resistenza non deve essere superiore a 2,5 metri. I conduttori devono essere uniti insieme, e correre separatamente dagli altri conduttori. Per installazioni in conformità alle CE, occorre adottare le misure relative alla Compatibilità Elettromagnetica (EMC) di cui all Appendice A: - pressacavi armati, testati EMC, - cavi schermati con conduttore di terra. Se inverter e resistenze sono montati entro custodie separate, queste devono essere metallicamente conduttive e il diametro dei fori di ventilazione non deve superare i 6 mm. Per collegare occorre usare cavi e connettori resistenti al calore (min. 90 C), come segue: Unità tipo Massima corrente di frenat. continua Sezione cavo (mm 2 ) A rms A 1, A 2,5 038/ A A A 10 Tabella 3-1: Sezione cavo per resistenze di frenatura esterna Occorre rispettare le condizioni relative alla scelta del motore, alla riduzione della potenza, alla stazza massima del motore e alle applicazioni multi motore. Se la lunghezza dei cavi tra inverter e motore supera i 50 metri o se la disposizione dei cavi provoca elevate capacità verso terra (p. es. cavi che corrono in acqua), possono verificarsi scatti delle protezioni. In questi casi, occorrono induttanze addizionali sull uscita. Contattare la Rockwell Automation. 3-2 GV3000/SE 49'1327 i

35 3 - INSTALLAZIONE Morsetti di Potenza Lo schema di collegamento di Fig. 3-1 mostra i collegamenti di potenza di ingresso e di uscita e gli elementi esterni di protezione (Vedere la pagina 3-2). Morsetti Collegamento No. Collegamento Ingresso linea c.a. Motore c.a. L1 L2 L3 PE U V W PE o Tensione linea 3 x V Collegamento terra protezione Morsetti motore Collegamento terra protezione PE 1 1L1 1L2 1L3 Unità con 47 Resist. Frenat. esterna Chopper 48 Frenatura integrato Terra protezione per custodia resistenze. + (145) 45 (147) 47 Uscita 45 (-) Unità Frenat. esterna DC-bus 47 (+) Collegamento terra protezione DBU T DC-bus 145 (-) 147 (+) p.e. Unità Frenat. esterna Unita con auto 2L1 1) ponticello al 2L1 trasformatore 400 o per ventilatore 460 2) Collegamento esterno 0 di tensione linea U V W 2 1) Tipo AC305/360: (ved. Figura 2-2i) l auto trasformatore per l alimentazione del ventilatore é collegato all interno alla tensione di linea tramite un ponticello ai terminali 2L1 460 (settaggio iniziale: 460 V) e protetto tramite i fusibili F4, F5. Per la tensione di linea di 400 V il ponticello deve essere settato ai terminali 2L ) Tipo DC360: (ved. Figura 2-2j) l alimentazione esterna della tensione di linea monofase 400 o 460 V deve essere collegata sui terminali appropriati (400 0, o 460 0) con una protezione magneto-termica (p. ex. con interruttore automatico esterno). M 3~ /1 Induttanza linea c.a. se viene superata capacità corrente di guasto ammessa (Vedi tabelle 2-1 e 5-1) /2 Nel caso di sovraccarico termico delle resistenze di frenatura questo contatto apre un teleruttore che isola l inverter dalla linea di alimentazione. Fig. 3-1: Esempio collegamenti di potenza 49'1327 i GV3000/SE 3-3

36 3 - INSTALLAZIONE Installazione del Regolatore Regole per il Collegamento Per i segnali del riferimento e per i collegamenti di comando, seguire le seguenti regole: Dimensionare e installare tutti i collegamenti in base alle normative nazionali e locali. La sezione raccomandata per i morsetti da 1 a 26 del regolatore è 1mm2 per i segnali di comando, 18AWG o 20 AWG, 0.5 o 0.34 mm2 per i segnali analogici. La coppia massima di serraggio per la morsettiera è di 7 in-lbs o 0.8 kpm. Non far correre nel medesimo conduit cavi di comando, di segnale e di potenza. Ciò può causare interferenze nel funzionamento dell inverter. Far correre i cavi coi segnali di riferimento in conduit separati, isolati da tutti i collegamenti di potenza in c.a. e in c.c. e dai segnali logici di comando.. Per tutti i segnali di riferimento, utilizzare cavi schermati, a 2 o 3 fili secondo la necessità, con lo schermo collegato a terra soltanto da un lato (preferibilmente lato inverter). I cavi di segnale o di logica non devono correre in parallelo a conduttori a media tensione o che portano disturbi elettrici (come i cavi del motore). Incrociare i cavi di potenza e di segnale sempre ad angolo retto. Soppressione dei transitori delle bobine di relé e contattori Inserendo le bobine dei contattori e dei relé si formano transitori ad alta frequenza che possono provocare dei disturbi nei circuiti elettronici. Un metodo efficace e sperimentato, per evitare problemi, consiste nel prevedere reti di soppressione su tutte le bobine dei relé e dei contattori relativi all'azionamento: - tramite filtri RC per bobine in c.a. e - con diodi nel senso di non conduzione per le bobine in c.c. Viene urgentemente raccomandato che le bobine i cui contatti sono collegati all'azionamento vengono soppresse. Arresto dell'azionamento (Vedi nota di AVVISO alla pagina 1-1) Il comando al morsetto 23 del regolatore può essere configurato, secondo l'applicazione, affinché si realizzi l'arresto del motore per inerzia oppure in rampa controllata; in entrambi i casi non viene effettuata la separazione fisica del motore dalla sorgente di energia (funzione di arresto in accordo alla categoria 2 definita nelle norme EN sezione 9.2.2). Riferirsi alla sezione 4 del manuale per configurare il tipo di arresto, tramite il parametro P.025. E possibile inoltre configurare l'azionamento per il funzionamento a velocità zero con il motore alimentato. Riferirsi alla sezione 4 del manuale per la taratura della minima velocità parametro P.003. Morsettiera Remota - Ingressi Digitali - Gli ingressi digitali della morsettiera remota sono veri quando sono alti (DC 24 V +10%, ON tensione: 8V, OFF tensione: 4 V, 0,5 ma. - Gli ingressi da 1 a 5 sono sempre fissi (non configurabili). - Gli ingressi da 6 a 8 sono configurabili con il P.007 Scelta Configurazione Ingressi digitali. Interruzione funzionamento in servizio LOCAL, REMOTE. - il comando STOP del keypad locale è attivo in tutti i modi operativi (P.000: LOCAL, REMOTE, etc.) Ingressi Indipendenti Function Loss (ingr. dig. 5) e ingresso digitale per Ramp Selection (7 o 8) sono attivi indipendentemente dalla scelta LOCAL/ REMOTE. Servizio REMOTE: Tutti gli altri ingressi digitali sono attivi solo nel funzionamento REMOTE. Per la descrizione funzionale, riferirsi alle tabelle che seguono. 3-4 GV3000/SE 49'1327 i

37 3 - INSTALLAZIONE Layout Scheda Regolatore per Tipi GV3000E-AC e 039/044 IPHU IPHV IPHW +5V GND +15V -15V 1 J2 Punti di test X3 X9 Connettore X16 X8 X7 9-poli 10-poli J17 U OUT C OUT J4 U IN C IN X Connettore di Regulatore Uscita Analogica: Entrata Analogica: Default: 0-10V c.c. Default: Tensione NOTA: Per accedere ai ponticelli J4, J17 o ai punti di test sulla scheda regolatore o per installare una scheda opzionale, rimuovere il coperchio in plastica verde. 1. Staccare e isolare tutte le alimentazioni in ingresso all inverter. 2. Verificare che la tensione del DC-Bus sia scesa sotto i 50 V DC (180 sec circa) 3. Staccare tutti i collegamenti sul fronte dell inverter. 4. Rimuovere il coperchio seguendo la seguente procedura: - Allentare le viti di fissaggio sul coperchio. - Alzare il coperchio ed estrarlo con cura dal dissipatore, tanto quanto il cavo piatto del keypad permette. Questo cavo collega il display con la scheda regolatore. - Utilizzare un cacciavite per togliere il cavo dal connettore posto sulla scheda regolatore, così da poter estrarre completamento il coperchio. 5. Per i soli tipi da 24 a 44 A : Rimuovere il pannello frontale allentando le due viti di fissaggio. Per rimontare il coperchio eseguire le azioni nell ordine inverso rispetto allo smontaggio. Layout Scheda Regolatore per Tipi GV3000E/U-AC038/043 e V +15V GND +5V IPHU IPHW J16 Connettore Punti di test J2 J3 Connettore Display Keypad J7 J8 Rettang. 10 poli J17 J4 U OUT U IN D-Shell 9 poli 0-20 Relè C OUT C IN 4-20 J Connettore Regolatore Uscita analogica: default: 0-10V c.c. Entrata analogica: default: tensione Gamma del Uscita analogica di corrente 49'1327 i GV3000/SE 3-5

38 3 - INSTALLAZIONE Figura 3-2: Vista Generale Collegamenti Morsettiera Regolatore J1 Ingressi Digitali Remote V COM STOP START START NO STOP IET RESET Scelta JOG/RUN RESET MODO JOG RELE STATO 0 = guasto attivo (IET) 1 = inverter in marcia con ritardo addiz. di 0,5 s 2 = stato inverter in marcia senza ritardo addiz. 3 = comunic. con la rete attivo 4 = tutti le condizione di marcia sono in regola 5 = uno o più allarmi sono attivi J1 Sulla scheda di potenzia per Unità e 039/044 NO FUNCT. LOSS 20 5 P.026 per Scelta Function Loss Scelta FORW./REV. REVERSE 19 6 P.027 per Configurazione Avanti/Invers. RAMP 1/2 SEL RAMP P.007 per Scelta Ingressi No. 6,7,8 REM/LOC SEL LOCAL Remoto Segnale di Riferimento di Velocitá Tensione Potmeter Corrente V 8 P.008 Scelta di Riferim.Velocitá: Ingresso Analogico o MOP o preset P.023, P.024 per Tasso MOP, ACC./DEC., P.031 a P.038 Preset Multi velocitá P.009 Offset Riferim. Analogico P.010 Guadagno Riferim. Analogico P.011 Configurazione Riferim. Analogico +10V (+/- 10V) +10V 5 kohm +20mA Segnale Corrente J4 (50 kohm) J4 Segnale Tensione default RCV XMT J1 Porta RS-232 Communicazione (Morsetti solamente per Unità Tipo 038/043 e >058) Connettore Taco ad Impulsi: (Modo Vector) V (max. 2.7 ma) J7 J8 10 poli 9 poli Porta RS-232 Communicazione Commune Regolatore 9 Fase B NOT Ingresso Differenziale Fase B Ingresso Differenziale 8 7 B not B U.001 Scelta Taco ad Impulsi PPR (Modo Vector) Fase A NOT Ingresso Differenziale Fase A Ingresso Differenziale Alimentazione J1 A not A +15V J17 P.012 AOUT Scelta Sorgente 10 Uscita Analogica (10V o 20mA) 11 J1 20mA 0-10V 3-6 GV3000/SE 49'1327 i

39 3 - INSTALLAZIONE Uscita Tensione Comando, Ingressi Digitali (Vedi schema collegamento) Morsetti J1: Funzione associata V Uscita tensione comando, isolata, limitata in corrente. Questa alimentazione deve essere usata soltanto per gli 8 ingressi digitali V Comune Tensione Comando 20 Function Loss (ingr. digit. 5) 0 Volt al morsetto = Function Loss attiva +24 V al morsetto = Unità abilitata - Function Loss è attiva in tutti i modi di comando (P.000: LOCAL, REMOTE, ecc.) ed ha priorità sullo start - Procedura Restart Function Loss con P.026 = 0: * Il riferimento di Velocità è zero, il motore si arresta in coast-to-rest, * viene visualizzato il codice di errore FL, * il relè di uscita, se configurato (P.013) per FAULT ACTIVE, si eccita. * Prima di ripartire eliminare causa function loss e resettare IET con STOP/RESET. - Procedura Restart Function Loss con P.026 = 1: * Il riferimento di Velocità è zero, il motore si arresta in coast-to-rest, * non viene visualizzato nessun codice di errore, * il relè di uscita, se configurato (P.013) per FAULT ACTIVE, non si eccita. * Prima di ripartire eliminare causa function loss (no reset di IET) 23 Comando STOP (ingr. digit. 2) ha priorità su start - 0 V al morsetto = STOP attivato V al morsetto = Unità abilitata - P.025 per tipo di STOP ('coast-to-rest' o 'ramp-to-rest') - Il tasto STOP/RESET sulla tastiera di programmazione può essere inibito per P.055. Per ulteriori informazioni riferirsi alla descrizione del parametro P Comando RESET (ingr. digit. 3) - Transizione a +24V al morsetto = RESET IET (Scatto Elettronico Istantaneo) con rimozione causa errore. 21 Scelta JOG / RUN (ingr. digit. 4) - 0 Volt al morsetto = Modo RUN selezionato V al morsetto = Modo JOG-Mode selezionato 24 Comando START in servizio REMOTE (ingr. digit. 1) Funzione RUN attiva: - Se RUN selezionato 0 V all ingr. digit. 4, e No comando STOP +24 V all ingr. digit. 2, e No Function Loss +24 V all ingr. digit. 5, e Comando START transizione a +24 V all ingr. digit. 1, o 24 V all ingr. digit. 1. Funzione JOG attiva: - Se JOG selezionato +24 V all ingr. digit. 4, e No STOP command +24 V all ingr. digit. 2, e No Function Loss +24 V all ingr. digit. 5, e START command +24 V mantenuto all ingr. digit Ingresso digitale 6. Ingresso digitale 7, e Ingresso digitale 8 configurabili via P.007 e P.008 (Riferirsi alla descrizione parametri nella Sezione 4 del manuale ). Settaggio iniziale P.007: 6 (+24 V)=REVERSE,.7 (+24 V)=RAMP 2, 8 (+24 V)=LOCAL. 49'1327 i GV3000/SE 3-7

40 3 - INSTALLAZIONE Uscite Digitali (Vedi schema collegamento) Morsetti J1: Funzione associata IET / Relè Marcia Inverter Uscita digitale con due contatti senza potenziale di un relè, configurabile (P013) per indicazione di stato. - P.013: 0 = Stato di guasto IET attivo 1 = Stato di Unità in marcia con ritardo addizionale di 0,5 s 2 = Stato inverter in marcia senza ritardo addizionale. 3 = Stato attivo comunicazione con la rete. 4 = Tutti le condizione di marcia sono in regola. 5 = Uno o più allarmi sono attivi. - Carico massimo sui contatti 2 A a 30 V c.c., o 60 W a L/R = 7 ms, e 2 A a 250 V c.c., o 500 VA a cos ϕ = 0.4, - Carico minimo sui contatti 10 ma a 5 V c.c. 28, 29 30, 31 NC Contatto Normalmente Chiuso NO Contatto Normalmente Aperto Ingresso Analogico Riferimento Velocità (Vedi schema collegamento) Morsetti J1: Funzione associata +10 V c.c., Alimentazione isolata, stabilizzata, max. 2.7 ma o +15 V c.c., Alimentazione isolata, a 1,8 kohm, per Tipi AC e 039/044 ±10 V Ingresso Riferimento Velocità in Tensione, Impedenza 50 kohm ±20 ma Ingresso Riferimento Velocità in Corrente, Impedenza 250 ohm Comune, isolato, per ingresso Tensione / Corrente Per Ingresso Riferimento Velocità in Tensione: Ponticello J4 su V IN (Default), Ingresso Riferimento Velocità in Corrente: Ponticello J4 su C IN, Vedi: P.009 Offset Riferimento Analogico (es. per 4-20 ma) P.010 Guadagno Riferimento Analogico P.011 Configurazione Riferimento Analogico Uscita Analogica (Vedi schema collegamento) Morsetti Funzione associata Nota: P Scelta Sorgente Uscita Analogica su Morsettiera J1: 10 Uscita analogica J17 11 Comune Regolatore Settaggio Ponticello J17 secondo tipo segnale uscita: tensione (0-10 V) in posizione V OUT, V OUT!! 0-20mA! max. 4 ma, Impedenza 2.5 kohm!!! o corrente (0 o 4-20 ma) in posizione C OUT C OUT!! 4-20mA! Per i tipi 038/043 e mediante i due ponticelli vicino al relè, è possibile scegliere la gamma della corrente 0-20 ma o 4-20 ma NOTA: L uscita analogica per il segnale in corrente è di tipo sink e richiede un alimentatore esterno (max 12V, min R ricevitore x 20 ma) J1 + P/S - =<500 ohm Ricevitore Uscita Corrente 3-8 GV3000/SE 49'1327 i

41 3 - INSTALLAZIONE Modo Vector, Taco ad Impulsi (Vedi schema collegamento) Morsetti Funzione associata AVVISO Il settaggio della variabile U.001, U.002, U.003 e U.005 determina la Velocità massima del motore. Queste variabili e la U.007 (Tensione Nominale di Targa del Motore) devono essere settata da personale qualificato che comprenda l esigenza di settarle accuratamente. La mancata osservanza di queste precauzioni può causare danni alle persone. J1: P.050 Ripristina i Settaggi di Default U.001 Selezione Taco ad Impulsi U.002 Numero Poli Motore U.003 Frequenza Base Motore U.004 Corrente Nominale Motore U.005 Velocità Nominale Motore Uscita del taco: Minimum 10V differenziale quadratura, con numero impulsi 512/ 1024/ 2048/ 4096 a la velocità massima < 125 khz. Alim. +15 V (250 ma nominali, limite di Corrente 530 ma) Fase A Ingresso Differenziale (Impedenza, fase a zero: 10 kohm) Fase A NOT Ingresso Differenziale (reattanze per fase: 100 ohm in serie con 4nF) Fase B Ingresso Differenziale Fase B NOT Ingresso Differenziale Comune Regolatore Interfaccia Comunicazione RS232 (Vedi schema collegamento) Morsetti J1: Solo per i tipi 038/043 e Funzione associata Porta RS-232 per comunicazione seriale che usa i seguenti segnali: Transmit data (XMIT trasmissione dati) Receive data (RCV ricezione dati) Comune (COMMON) Questi segnali sono disponibili anche sul connettore della scheda regolatore: Connettore J8 (X8): Connettore J7 (X7): D-shell, 9 poli rettangolare, 10 poli Transmit data pin 2 +5 V c.c. pin 1,2 Receive data pin V c.c. pin 3 Comune pin 5 Transmit data pin 4 Comune pin 5,7 Receive data pin 6 Data terminal ready pin 9-12 V c.c. pin 10 49'1327 i GV3000/SE 3-9

42 3 - INSTALLAZIONE Dimensioni M Peso: 5,5 kg (con filtro EMC) Aria raffreddamento: per tipi : 58 m³/h tipi : 116 m³/h Figura 3-3: Dimensioni (mm) del GV3000/SE Tipi AC GV3000/SE 49'1327 i

43 3 - INSTALLAZIONE (422) (441) 374 L1 L2 L U V W M4 19 A B 124 vista dal basso Dimensioni per tipo 024 in parentesi Peso: 10 kg (con filtro EMC) Figura 3-4: Dimensioni (mm) del GV3000/SE Tipi AC Aria raffreddamento: per tipo 024: 116 m³/h tipo 030: 160 m³/h 49'1327 i GV3000/SE 3-11

44 3 - INSTALLAZIONE 7 Ø PE L1 L2 L U V W a b PE A C 6 B A A = Ø38 B = Ø29 C = Ø vista dal basso /a Terminale PE, terra di protezione, del ingresso di linea CA. Solo per tipo 896.1x.12 (senza filtro RFI) Peso: 16,5 kg (con filtro RFI) /b Terminale di terra per motore Aria raffreddamento: 160 m³/h Per pressacavi vedere pagina A-6 Figura 3-5: Dimensioni (mm) del GV3000/SE Tipi AC039/ GV3000/SE 49'1327 i

45 3 - INSTALLAZIONE (150) ø10 ø18 ø , L1-1L3 U V W ø10 = 360 (150) = (212) Dimensioni per tipi AC038/043 e in parentesi Per pressacavi vedere pagina A-5 Tipi AC038/043 e Tipi AC089, 106, 140 e 170 Peso: 37 kg 70 kg Aria raffreddamento: 360 m³/h 720 m³/h Figura 3-6: Dimensioni del GV3000/SE Tipi AC038/043, , 089, 106, 140 e '1327 i GV3000/SE 3-13

46 3 - INSTALLAZIONE Tipo DC: DC-Bus 145,147 DC-Bus 145,147 e Tipo AC: Ingr. linea c.a DC-Bus Ingresso linea c.a. 1L1-1L3 145,147, Uscita d aria Motore Entrata d aria Motore Aria raffreddamento: 950 m3/h Peso: 140 kg Figura 3-7: Dimensioni del GV3000/SE Tipi AC180, AC210, AC240 e DC GV3000/SE 49'1327 i

47 3 - INSTALLAZIONE DC-bus entrata AC 1L1-1L3 uscita d aria / / 47 1L1-1L3 145 / 147 Motore entrata d aria Motore Aria raffreddamento: 1310 m3/h Peso: 190 kg Figura 3-8: Dimensioni del GV3000/SE Tipi AC305/360 49'1327 i GV3000/SE 3-15

48 3 - INSTALLAZIONE entrata DC bus 145,147 uscita d aria entrata DC bus Motore entrata d aria Motore Aria raffreddamento: 1310 m3/h Peso: 180 kg Figura 3-9: Dimensioni del GV3000/SE Tipo DC GV3000/SE 49'1327 i

49 4 - MANUTENZIONE Misure di Sicurezza CAUTELA: Le schede elettroniche e gli ingressi di controllo dei moduli IGBT/IPM sono sensibili alle cariche statiche. Maneggiare senza toccare i componenti, i connettori o i cablaggi. Tutti gli attrezzi, le apparecchiature e le persone devono essere collegate a terra durante l assemblaggio. La mancata osservanza di queste precauzioni può causare danni all apparecchiatura. PERICOLO: Quando si opera sull ingresso di potenza in c.a., occorre staccare l alimentazione. Dopo la scarica dei condensatori del DC-Bus (180 sec circa), controllare la tensione del DC- Bus con un voltmetro secondo le istruzioni seguenti. La non osservanza di queste precauzioni può causare danni alle persone o la perdita della vita. Verifica della Tensione del DC-Bus 1. Portare in OFF e staccare tensione dall inverter 2. Prima di aprire l inverter, attendere il tempo di scarica dei condensatori del DC-Bus (180 sec circa), 3. Prima di toccare parti vive interne, verificare con un voltmetro che ai morsetti di ingresso linea non vi sia tensione e che la tensione del DC-Bus sia scesa sotto 50 V c.c. Collegare un voltmetro (Campo: >650V) ai morsetti di ingresso linea L1-L3 ed al circuito 47 (+) e 45 (-) del DC-Bus. Per i tipi si accede ai punti 47 e 45 solo dopo avere tolto la copertura frontale. Per i diversi tipi di inverter, i punti di misura del DC-Bus sono i seguenti: Tipo Unità 002 a 032 e 039/ /043 e 058 a 085 Punti di Misura Morsetti (+) e (-) di uscita del DC-Bus Collegam. secondari cubo diodo di ingresso, Ved. Figura 4-2a (Pos. 9). + _ 089 a 170 Bus-bar secondario modulo diodo di ingresso. Ved. Figura 4-2b (Pos. 9). 180 a 260 Portafusibili su scheda Interfaccia Potenza PIP, si accede ruotando in basso Pannello Regolatore. F2 F1 X Strumenti di Test Strumenti raccomandati per ricerca guasti all interno della sezione di potenza: a) O un multimetro digitale con impedenza ingresso di 10 megaohm su tutte le scale (es. FLUKE) o un multimetro analogico con sensibilità di 100 kohm/volt. b) Un oscilloscopio con sonde 100 a 1 per misure differenziali senza potenziale della rete, del DC- Bus e delle tensioni e correnti di uscita. Controllo Ventilatori Gli inverter non richiedono normalmente manutenzione, con l eccezione dei ventilatori della sezione di potenza e del quadro. Essi devono essere controllati visivamente ogni tanto, dato che la loro vita è limitata. Sostituire i ventilatori prima del termine della loro vita, per prevenire guasti della macchina. NOTE: La Rockwell Automation fornisce solo ventilatori completi (V. Lista Ricambi - Tab. 4-1 a 4-8). 49'1327 i GV3000/SE 4-1

50 4 - MANUTENZIONE Controllo Funzionale della Sezione di Potenza Controllo della Sezione di Potenza con Tensione di Rete Applicata (senza START) Nelle istruzioni di avviamento del regolatore (V. il relativo manuale) sono riportati diversi controlli della sezione di potenza, quali misure di tensione di ogni fase ed indicazioni di cortocircuiti. Controllo della Sezione di Potenza con Tensione di Rete staccata NOTA: Tutti i controlli all interno della sezione di potenza devono essere fatti con collegamenti della linea c.a. aperti, con motore scollegato e con DC-Bus scarico Per il controllo delle schede a circuito stampato, riferirsi al manuale del regolatore. Controllare per primi tutti i fusibili di linea e del DC-Bus. Se uno dei fusibili è bruciato, sostituirlo e controllare tutti i semiconduttori di potenza dei ponti di ingresso e di uscita con un megaohmetro (multimetro su gamma diodo) come da tabella seguente: NOTA: In caso di guasto dei transistor: nei tipi e 039/044 l unità completa deve essere sostituita, nei tipi 038/043 e 058 a 170 il singolo IPM deve essere sostituito sempre insieme con la scheda driver, nel modulo complesso IGBT ( xx) per tipi la scheda driver e già montata, perché gli ingressi di controllo dei moduli IGBT sono sensibili alle cariche statiche. Diodo Ingresso 1) Tiristore Ingresso 2) IPM o IGBT Colleg. Strumento (gamma diodo) No. No. No. (+) (-) Componente intatto se resistenza R è Componente difettoso se 1 47* 1L1(R) 0.3 < R < 8 kohm continuità (cortocircuito) 2 47* 1L2(S) o aperto quando 3 47* 1L3(T) strumento collegato 4 1L1(R) 45 * con polarità rovesciata 5 1L2(S) 45 * 6 1L3(T) 45 * 1 47* 1L1 R > 100 kohm continuità (cortocircuito) 2 47* 1L2 3 47* 1L3 4 1L1 45 * 5 1L2 45 * 6 1L3 45 * V6 47* W(T3) 0.3 < R < 8 kohm continuità (cortocircuito) V5 47* V(T2) o aperto quando V4 47* U(T1) strumento collegato V3 W(T3) 45 * con polarità rovesciata V2 V(T2) 45 * V1 U(T1) 45 * * Se i morsetti opzionali 45 e 47 non sono presenti (es. sezione di potenza con opzione chopper frenatura integrato) togliere il coperchio e collegare lo strumento ai punti di misura secondo il Controllo tensione del DC-Bus di pagina ) Per tipi da AC 003 a 170 2) Solo per tipi AC 180 a GV3000/SE 49'1327 i

51 4 - MANUTENZIONE PARTI DI RICAMBIO Utilizzare unicamente parti di ricambio originali secondo le tabelle seguente. Tabella 4-1: Lista parti di ricambio per GV3000/SE tipi da AC003 a 030 e 039/044 Descrizione Numero Quantità per Unità 003/ / / /044 Scheda Regolatore GVE Supporto Tastiera Membrana (Keypad) Ventilatore * Cover * Solo per i tipi /02.31 (con filtro RFI) Tabella 4-2: Invertitore di ricambio GV3000/SE tipi da AC003 a 030 e 039/044 Numero di Parte per Tipo: Tipo A B Numero di Parte per Tipo: Tipo A B A: Versione base con morsetti bus cc e unità frenatura B: Versione base con morsetti bus cc, unità frenatura e filtro RFI. 49'1327 i GV3000/SE 4-3

52 4 - MANUTENZIONE Tabella 4-3: Parti di ricambio urgenti raccomandate per i GV3000/SE tipi da AC038/043, 058 a 170 Descrizione della Parte Identificaz. Posiz. Quantità e P/N per Tipo: Fig /043 e 089 a a 085 Scheda Regolatore GVD Scheda Interfaccia PU PIS Fusib. a filo sottile 4 A (su PIS) Scheda Driver IPA37/ Bus Clamp destra 1) SCN/M-R Bus Clamp sinistra 1) SCN/M-L Modulo IGBT per DBU con scheda Driver BUA/C 2) V10 6, Fusibile ultra rapido 3) F IPM (AC038/044, ) IPM (AC085) IPM (AC ) IPM (AC170) Cubo/Modulo diodo con modulo MOV V1 - V6 V1 - V6 V1 - V6 V1 - V6 V11 V11-V13 V20-V Fusibile ultra rapido 1) F10-F ) Solo per inverter tipo cul 896.1x.x0 2) Solo sull ingresso c.a. degli inverter con Unità Frenatura Dinamica DBU 3) Solo sull ingresso c.a. degli inverter tipo non cul 038/043 e 058 a 140 con Unità Frenatura Dinamica Tabella 4-4: Ulteriori parti di scorta raccomandate per i GV3000 tipi da AC038/043 e 058 a 170 Descrizione della Parte Identificaz. Posiz. Quantità e P/N per Tipo: Fig /043 e 058 a Teleruttore precarica K1 - K Trasform. Corrente con scheda CFI T1,T Trasform. Guasto a terra T Induttanza uscita motore 038/043, e L1,L2,L / 22/ e / 26/ 27 Filtro RFI 4) Filtro HF 5) Resist. Precarica 18 Ω R5...R Resist. Scarica 3,6 kω R1/R Resist. Scarica 1,5 kω R1-R Ventilatore unità potenza M1-M Keypad ) Solo sull ingresso c.a. degli inverter con filtro RFI 5) Solo sull ingresso c.a. degli inverter 106 a 170 con filtro HF 4-4 GV3000/SE 49'1327 i

53 4 - MANUTENZIONE Tabella 4-5: Parti di ricambio urgenti raccomandate per i GV3000/SE tipi da AC180 a 360 Descrizione della Parte Identificaz. Posiz. Quantità e P/N per Tipo: Fig /360 Scheda Regolatore GVD Scheda Interfaccia PU Fusibile a filo sottile 4 A PIP (su PIP) Scheda Driver GBD Bus Clamp destra - SNU-R Bus Clamp sinistra SNU-L Bus Clamp destra - Bus Clamp sinistra SNV-R SNV-L Scheda Imp. Accens Tiristor FPS Modulo IGBT per DBU con scheda Driver 2) Complesso Modulo IGBT con scheda Driver GDA V10, BUA/BUC 6, V1 - V Modulo tiristore V11-V Soppressero MOV Fusibile DC-Bus 125 A 200 A F10-F Fusibile entrata AC 800 A F6-F Fusibile FPS 16 A F3-F ) Solo sull ingresso c.a. degli inverter con Unità Frenatura Dinamica DBU Tabella 4-6: Ulteriori parti di scorta raccomandate per i GV3000/SE tipi da AC180 a 360 Descrizione della Parte Identificaz. Posiz. Quantità e P/N per Tipo: Fig /360 Trasformatore corrente T1, T Trasformatore guasto a terra T Induttanza uscita motore L1,L2,L Filtro RFI (esternamente) ved. capit 5 ved. capit 5 Filtro HF 4) Resist. scarica 1,5 kω R1-R2/R Ventilatore DC 24 V M1-M Ventilatore AC 230 V Trasformatore per ventilatore T Keypad ) Solo sull ingresso c.a. degli inverter con filtro HF 49'1327 i GV3000/SE 4-5

54 4 - MANUTENZIONE Tabella 4-7: Parti di ricambio urgenti raccomandate per i GV3000/SE tipo DC240 e DC360 Descrizione della Parte Identificaz. Posiz. Quantità e P/N per Tipo: Fig Scheda Regolatore GVD Scheda Interfaccia CDA Scheda Interfaccia PU Fusibile a filo sottile 4 A CDB PIP (su PIP) Scheda Driver GBD Bus Clamp destra SNU-R Bus Clamp sinistra SNU-L Bus Clamp destra Bus Clamp sinistra SNV-R SNV-L Scheda Imp. Accens Tiristor FPS Modulo IGBT per DBU con scheda Driver 2) V10 6, Complesso Modulo IGBT con scheda Driver GDA V1 - V Fusibile DC-Bus 125 A 200 A F10-F Tabella 4-8: Ulteriori parti di scorta raccomandate per i GV3000/SE tipi DC240 e DC360 Descrizione della Parte Identificaz. Posiz. Quantità e P/N per Tipo: Fig Teleruttore ausiliario K Teleruttore precarica K Contattore ausiliario Bobina teleruttore Trasformatore corrente T1, T Trasform. guasto a terra T Induttanza (usc. motore) L1,L2,L Resist. precarica 18 Ω R6-R Resist. scarica 1,5 kω R1-R2/R Ventilatore DC 24 V M1-M Ventilatore AC 230 V Trasformatore per ventilatore T Keypad GV3000/SE 49'1327 i

55 4 - MANUTENZIONE Fig. 4-2a: Dislocazione delle parti di ricambio per i tipi da AC038/043 e 058 a 085. I numeri di posizione sono indicati nelle Tabelle 4-3, '1327 i GV3000/SE 4-7

56 4 - MANUTENZIONE Fig. 4-2b: Dislocazione delle parti di ricambio per i tipi da AC089 a 170. I numeri di posizione sono indicati nelle Tabelle 4-3, GV3000/SE 49'1327 i

57 4 - MANUTENZIONE Fig. 4-2c: Dislocazione delle parti di ricambio per i tipi da AC180 a 240 e DC240. I numeri di posizione sono indicati nelle Tabelle 4-5 a '1327 i GV3000/SE 4-9

58 4 - MANUTENZIONE Tipo DC360 CDB K R1/R2 R6-R13 K L1-L3 T4 13 Tipo AC305/ AC R1/R2 T4 V11-V F6-F8 22 FPS 19 8 V4-V6 SNV 5 KEY PAD 20 8 V1-V3 SNV 4 10 F10-F13 GVD 1 PIP 2 F3-F C1-C20 T1/T2 12 T Fig. 4-2d: Dislocazione delle parti di ricambio per i tipi GV3000/SE -AC305/360 e DC360. I numeri di posizione sono indicati nelle Tabelle 4-5 a GV3000/SE 49'1327 i

59 5 - ACCESSORI Accessori Reattanza di Linea Linea c.a. L1 L2 L3 PE U1 V1 W1 U2 V2 W2 1L1 1L2 1L3 (R) (S) (T) GV3000 Figura 5-1: Schema di collegamento della reattanza di linea W 2 W 1 V 2 V 1 U 2 U 1 B A A B U1 V1 W1 U2 V2 W2 = F = F E D G H E D C G H (1) (2) Bullone per collegamento terra protezione GV3000E/U -AC... Reattanza di linea Tipo / No. Parte A B C D E F G H Peso [kg] LL /032 LL LL LL LL LL LL LL /360 LL P v [W] Fig. Figura 5-2: Dimensioni (in mm), dissipazione (W) e pesi (kg) della reattanza di linea: 49'1327 i GV3000/SE 5-1

60 5 - ACCESSORI Filtri contro le disturbi in alta frequenza, condotti I convertitori di frequenza in generale generano tensioni di disturbo sulla rete di alimentazione in un ampia gamma di frequenza. Con l opzione specificata (filtro incorporato in alta frequenza HF o filtro contro le interferenze radio RFI), o con una corretta installazione dei filtri esterni RFI, le emissioni di radiofrequenza nel campo di frequenza (150 khz à 30 MHz) possono essere mantenute entro i limiti prescritti dalla normativa EN e l azionamento è pienamente conforme CE. Selezione di Filtri Tipo Inverter GV3000- Tipo Filtro Per selez. filtri ved. Locazione filtri E/U-AC (170) Filtro RFI Tabelle 2-8a, 2-8c Opzione, e installati all interno degli inverter E/U-AC Filtro HF Tabella 2-8d Opzione, e installati all interno degli inverter E/U-AC Filtro RFI Tabella basso Installati vicino agli inverter * U-AC (NEMA) Filtro RFI Appendice B Retromontati * Per le istruzioni di montaggio e di installazione, riferirsi all Appendice A Specificazione, Dimensioni delle Filtri RFI per i Inverter GV3000E/U-AC M E L3 L2 L1 LINE RFB-270 LOAD E' L3' L2' L1' L3 L2 L1 E LINE RFB LOAD L3' L2' L1' E 14.5 M Inverter Filtro RFI Tensione massima Peso Dissipazione Coppia serraggio GV3000E/U- Tipo / No. Parte di servizio a 40 C per Bullone AC RFB V 48 kg 28 W M12: Nm AC305/360 RFB V 29 kg 61 W M12: Nm Figura 5-3 : Dimensioni del filtri RFI per i tipi GV3000E/U-AC ed AC305/ GV3000/SE 49'1327 i

61 A - CONFORMITÀ CE Direttive EMC L inverter è un componente destinato all implementazione in macchine o in sistemi nell industria dei beni di investimento. Esso è stato testato per soddisfare la Direttiva del Consiglio Europeo 89/336 relativa alla Compatibilità Elettromagnetica (CEM) e tutte le norme applicabili (elencate nella documentazione tecnica di costruzione. Con i filtri EMC specificati e con le misure descritte in questa guida, il GV3000/SE è pienamente conforme CE ed in accordo normativa EN , secondo la tabella seguente: Limiti emissione per classe A, gruppo 1, nel 1 o ambiente, (residenziale) Limiti emissione per classe A, gruppo 2 classe A, gruppo 2* nel 2 o ambiente (industriale) Immunità: Criteri di prestazione A nel 2 o ambiente (Industriale) GV3000U- AC (con filtro RFI) e GV3000E/U-AC (con filtro RFI) ** GV3000E/U-AC (con filtro RFI) GV3000E/U-AC (con filtro HF) GV3000E/U-AC ** Per soddisfare i limite d emissioni di frequenza alta nel primo ambiente (residenziale), classe A, gruppo 1 gli inverter tipi AC e 039/044 devono essere montati dentro dei quadri testati EMC. La lunghezza dei cavi del motore non ha influenza sugli standard CEM, tuttavia la lunghezza dei cavi influenza le correnti capacitive verso terra. (Vedere Capitolo 3, Collegamenti del Motore). CAUTELA: La conformità dell inverter e del filtro a qualunque standard non garantisce la conformità del complesso. Molti altri fattori possono influenzare l installazione totale e soltanto misure dirette possono confermare la conformità totale. E quindi responsabilità del costruttore della macchina di assicurare che la conformità CE sia soddisfatta. Disturbi in alta frequenza, Condotti (0,15-30 MHz) A seconda dell ambiente primo ambiente (residenziale), secondo ambiente (industriale) e della taglia dell azionamento sono permessi dei limiti differenti. Mentre il limite per il primo ambiente é in pratica 100 A, per gli azionamenti con corrente di ingresso inferiore a 100 A sia in primo che in secondo ambiente sono richiesti limiti più restrittivi rispetto agli azionamenti con corrente di ingresso superiore a 100 A nel secondo ambiente. Disturbi in alta frequenza, Irradiati ( MHz) I disturbi irradiati dagli azionamenti saranno mantenuti al di sotto dei limiti, se per l installazione si seguiranno le stesse regole valide per i disturbi condotti. Disturbi in bassa frequenza, condotti (armoniche 0,1-2,5 khz) Gli azionamenti con una corrente di ingresso non sinusoidale generano armoniche di corrente. Il grado di disturbi causati dalle armoniche, dipendono non solo dalla rete (impedenza totale), ma anche dalla potenza dell azionamento stesso. Le armoniche di tensione possono causare disturbi, per esempio nei sistemi di telecontrollo centralizzato o in altre utenze commerciali. Se alla rete sono connessi azionamenti di alta potenza con una bassa percentuale di guasti, le risultanti armoniche di tensione potrebbero eccedere i valori massimi ammessi dalla locale azienda di distribuzione dell energia elettrica. Se si eccedono i limiti delle armoniche di tensione, le armoniche di corrente nella rete devono essere ridotte per mezzo di filtri attivi o passivi. Rockwell Automation può, su richiesta, fornire la documentazione relativa all intero spettro di armoniche di corrente generate dal GV3000 o effettuare l analisi delle armoniche di una data installazione basata sui dati reali. Immunità Disturbi in alta frequenza, Immunità ai disturbi condotti e irradiati Gli azionamenti GV3000 sono stati testati per essere pienamente compatibili con la normativa sull immunità richiesta sia per il primo che per il secondo ambiente. 49'1327 i GV3000/SE A-1

62 A - CONFORMITÀ CE Esigenze essenziali ai fini di una installazione conforme I seguenti punti sono richiesti per la conformità alle CE 1. A seconda del tipo di inverter e limite d emissione richiesta, usare un GV3000 con filtro incorporato come specificato su tabelle 2-8c/2-8d (filtro HF con una corrente in ingresso <100 A o filtro RFI con una corrente in ingresso >100 A) o un filtro esterno RFI (specificato nel Cap. 5, Accessori). 2. Se l inverter ed il filtro sono inseriti separatamente entro quadro, essi devono essere montati su un pannello zincato (galvanizzato) non verniciato, con buona conduttività. 3. Corretto collegamento di terra delle apparecchiature e schermatura dei cavi. 4. I collegamenti di potenza (da inverter a motore) devono essere fatti con cavo schermato a 4 conduttori o correre in un conduit di acciaio separato. 5. I collegamenti di comando (I/O) e di segnalazione devono essere fatti con cavi o correre in un conduit di acciaio separato. 6. Per gli inverter non in quadro in classe di protezione IP20, la schermatura dei collegamenti di potenza in uscita deve essere collegata allo châssis dell inverter tramite idonei pressacavi testati EMC. Istruzioni generali di collegamento Cavi del motore I collegamenti tra uscita inverter/armadio e motore devono essere fatti con cavo schermato a 4 fili, come specificato in Figura A-1 (tre fasi e conduttore di terra giallo/verde). La schermatura deve essere collegata con generosità e con buona conduttività alla sbarra di terra dell armadio apparecchiatura o al bullone di terra per assicurare che la terra rappresenti una bassa impedenza per l alta frequenza. La schermatura lato motore essere solidamente collegata alla carcassa del motore con generosità e con buona conduttività. Se non sono disponibili cavi schermati (limitati dalla sezione disponibile) i conduttori individuali e i conduttori di protezione devono correre in conduit di acciaio o in passerella metallica per cavi chiusa, sempre collegata a terra ad entrambi i lati. Tutti i conduttori devono avere la medesima sezione (conduttori di terra con sezione >162 : min. 162 o 50% del conduttore di fase). Segnali analogici o digitali (es. Encoder incrementale, Riferimento) e Segnali di Controllo (Relè) Questi cavi di segnale devono essere schermati, come specificato nella Figura A-1. I conduttori individuali devono essere attorcigliati, ma non occorrono coppie ad elica (twistate). La schermatura deve essere collegata e terra ad entrambi i lati. Filo in rame attorcigliato Isolamento in plastica Guaina interna in plastica Schermatura compatta in rame stagnato o calza di acciaio Rivestimento esterno in plastica Figura A-1: Specifica dei cavi schermati A-2 GV3000/SE 49'1327 i

63 A - CONFORMITÀ CE Inverter montati entro quadro (Vedi Figura A-2) Istruzioni di montaggio Se gli inverter sono montati entro quadro, occorre osservare le regole seguenti: I filtri devono essere montati direttamente sul pannello con la più ampia area di contatto possibile. Il pannello di supporto per gli inverter e per i filtri deve essere in lamiera di acciaio galvanizzato, con una sbarra comune di terra in basso. Questa sbarra di terra, montata davanti ai morsetti, deve essere solidamente collegata al pannello, onde assicurare una buona conduttività. Tutte le schermature dei cavi che entrano nel quadro devono essere collegate alla sbarra di terra del quadro. Per assicurare che la schermatura dei cavi individuali sia collegata solidamente e con buona conduttività alla sbarra di terra, si raccomanda l uso di fermacavi galvanizzati, come indicato in Figura A-2. Ciò vale anche per i cavi coassiali, dai quali deve essere rimosso soltanto l isolamento esterno. Istruzioni di collegamento per inverter montati entro quadro I collegamenti tra filtro ed inverter devono essere i più corti possibili!! Questi conduttori devono essere legati insieme (tramite fascette), in modo da formare una sezione triangolare. All interno del quadro, i cavi di potenza e di segnale devono essere fisicamente distanziati. 49'1327 i GV3000/SE A-3

64 A - CONFORMITÀ CE Quadro L1, L2, L3 Pannello Inverter con filtro HF o RFI incorporato Filtro RFI esterna (opzione) U,V,W PE Reattanza Teleruttore di linea Fusibili ingresso PE Morsetti per cavo a 4 conduttori di ingresso linea (L1,L2,L3, PE) 1 Sbarra per terra di protezione quadro 2 PE U,V,W M G ➀ Fermacavi ➁ Schermatura ➂ Cavo schermato a 4 fili al motore ➃ Cavi schermati di segnale (encoder, riferimento) ➄ Pressacavo armato testato CEM su scatola morsettiera Figura A-2: Esempio di configurazione di quadro di comando A-4 GV3000/SE 49'1327 i

65 A - CONFORMITÀ CE Installazione di inverter non in quadro (stand-alone) Per l installazione non in quadro di inverter con filtri non incorporati, valgono le stesse regole dell installazione entro quadro. INVERTER RFI PE L1 L2 L3 U,V,W ➀ Ingresso linea PE U,V,W M 4 5 G ➂ Cavo schermato a 4 fili al motore ➃ Cavi schermati di segnale (feedback, riferimento) ➄ Pressacavi armati testati CEM su inverter e su scatola morsettiera Figura A-3: Esempio di configurazione di unità non in quadro (stand-alone) Collegamento di unità non in quadro - Gli Inverter GV3000E/U-AC con filtri RFI o HF incorporati e gli Inverter nel disegno NEMA, UL/cUL, GV3000U-AC con filtri RFI retromontati devono essere collegati come segue: Devono essere utilizzati pressacavi testati EMC. Tutti i cavi, salvo i cavi di linea, devono essere cavi schermati. La schermatura dei cavi deve essere collegata solidamente alla custodia tramite pressacavi. - Gli Inverter GV3000E-AC con filtri RFI incorporati devono essere collegati come segue: Tutti i cavi, salvo i cavi di linea, devono essere cavi schermati. La schermatura dei cavi deve essere collegata solidamente alla custodia tramite pressacavi. Per assicurare che la schermatura dei cavi individuali sia collegata solidamente e con buona conduttività alla sbarra di terra, si raccomanda l uso di fermacavi galvanizzati. 49'1327 i GV3000/SE A-5

66 Pressacavi A - CONFORMITÀ CE Usare soltanto pressacavi testati CEM Il collegamento alla terra della schermatura viene assicurato stendendo la calza sopra un cono di plastica che la preme verso il lato interno del pressacavo all atto del montaggio. E importante che l area di collegamento sia di 360 gradi intorno al cono. I pressacavi assicurano l eliminazione del tiro tramite il rivestimento del cavo. Tabella A-3: Fori di montaggio dei pressacavi Tipo foro Pressacavo GV mm mm mm mm mm U-AC ,2 22,2 22,2-16 PG 09 U-AC ,2 22,2 22,2 22,2 22,2 U-AC ,2 27,8 27,8 27,8 27,8 E-AC024/ PG 21 E-AC039/ PG 29 E/U-AC038/ PG 36 E/U-AC PG 48 F = Potenza ingresso tramite filtro RFI M = Cavi al motore S = Cavi di segnale/comando B = Resistenze di frenatura (opzione) U-AC S F M+B S S/B F M U-AC E-AC024/ B F M S 1 1 S B F M E-AC039/044 E-AC038/043, , F 1 1 S S 3 4 B M vista dal basso vista dall alto Figura A-4: Vista e dimensioni dei fori di montaggio dei pressacavi A-6 GV3000/SE 49'1327 i

67 B - Inverter nel disegno NEMA, 2 a 32 A Inverter nel disegno NEMA, 2 a 32 A CARATTERISTICHE TECNICHE Livelli Potenza in Ingresso - Tensione ingresso linea trifase, con centro stella a terra e protezione di terra PE Gamma...AC V Limiti di tolleranza riferiti alla tensione standard di linea V -10% (= 340 V) 460 V +10% (= 506 V) - Frequenza di linea Hz - Capacità di distribuzione linea c.a. (Massimo) della corrente di guasto simmetrico ammessa...25 ka (es. trasformatore alimentazione 460 V, 1000 kva con impedenza 8%) Se la corrente di guasto ammessa viene superata, occorre prevedere una induttanza di linea esterna. Per i fusibili di linea esterni, occorre prevedere il valore massimo (vedere tabella B-1) - Modulazione... modulazione ampiezza impulsi onda sinusoidale PWM Circuito DC-Bus - Tempo precarica... < 0.5 s - Tempo scarica sotto 50 V... tipico 60 s Corrente Ingresso Linea ed Fusibili Ingresso Esterni Inverter Corrente Ingresso 2) Fusibili esterni 3) Tipo 1) con Induttanza nominale valore massimo AC002 3 A 6 A 25 A AC004 5 A 10 A AC006 7 A 16 A AC A 16 A AC A 25 A 40 A AC A 25 A AC A 40 A 50 A AC A 50 A Tabella B-1: 1) Il tipo di Inverter è definito dalla corrente nominale di uscita I nom 2) La corrente di ingresso dalla linea (RSM) dipende dalla impedenza totale della linea. Per selezionare l induttanza con numero magazzino e dimensioni vedere capitolo 5, Accessori. 3) Tipo raccomandato del fusibile: a) Ingresso di linea: fusibile di protezione del ramo c. a. per es., UL Classe J, IEC 269-1/gG, EN , VDE 0636/gL, o equivalente. b) Ingresso di bus c.c.: fusibile di protezione del semiconduttori, 660 V o 750 V, ultra rapido, per es. A70P500, VDE 0636/aR, o equivalente. 49'1327 i GV3000/SE B-1

68 B - Inverter nel disegno NEMA, 2 a 32 A Dissipazione Potenza Tabella B-2: a pieno carico per i Tipi da 002 a 032 GV3000U-AC Watt dissipati Condizioni Operative Per temperatura, umidità relativa ambientale, inquinamento aria e altitudine di installazione vedere tabella 2-3. Grado di protezione IP20 o IP54 (NEMA 4/2) Collegamenti Per morsetti collegamenti potenza con sezione massima conduttore e coppia serraggio vedere tabella 2-4. Selezione Inverter Esempi di designazione complete del tipo come indicato sulla targhetta dell inverter: GV3000E-AC032-AA-DBT rappresenta un inverter di frequenza modello GV3000/SE costruiti in USA, con omologazioni UL/cUL and CE, Ingresso CA, corrente nominale 32 A, AA (grado di protezione IP20), con opzioni DBT (Morsetti Bus CC). Tabella B-3: Inverter nel disegno NEMA GV3000U-AC per motori da 0,37 a 15 kw CARATTERISTICHE TECNICHE NUMERI IDENTIFICAZIONE TIPO GV3000U- CORRENTE NOM. D INVERTER (2 khz) POTENZA NOM. DI MOTORE 400VAC VERSIONE MORSETTI BUS CC IP54 / IP52 * (3) VERSIONE MORSETTI BUS CC IP20 * (3) AC002- AC004- AC006- AC009- AC012- AC015- AC023- AC032- V/Hz Vect. V/Hz Vect. Tipo No. Parte Model No. Tipo No. Parte Model No AF-DBT AF-DBT AF-DBT AF-DBT V4460 2V4460 3V4460 5V4460 AA-DBT AA-DBT AA-DBT AA-DBT AJ-DBT V4260 AA-DBT AJ-DBT V4260 AA-DBT AJ-DBT V4260 AA-DBT AJ-DBT G4260 AA-DBT V4160 2V4160 3V4160 5V V V V G4160 * Vedere differenti versioni illustrate in Fig. 2-1 (Il numero tra parentesi indica il numero dell illustrazione) B-2 GV3000/SE 49'1327 i

69 B - Inverter nel disegno NEMA, 2 a 32 A Tabella B-4: Livelli Correnti Uscita Basati su Frequenza Commutazione con Selezione Open Loop (V/Hz) Tipo Codice d Identif. nel GV3000U Param. P.099 No. Magazzino Potenza Motore kw 400 V, 2 khz Frequenza Commutazione 2 khz I nom. A I max % Frequenza Commutazione 4 khz I nom. A I max % Frequenza Commutazione 8 khz I nom. A I max % AC x AC x AC x AC x AC x AC x AC x AC x Nota: La corrente di uscita può raggiungere il 110% continuativamente Codice d identificazione: la prima cifra rappresenta la tensione ingresso (3 o 4 = V), le cifre che seguono rappresenta la potenza dell inverter in HP. Tabella B-5: Livelli Correnti Uscita Basati su Frequenza Commutazione con Selezione Closed Loop (Vector) Tipo Codice d Identif. nel GV3000U Param. P.099 No. Magazzino Potenza Motore kw 400 V, 2 khz Frequenza Commutazione 2 khz I nom. A I max % Frequenza Commutazione 4 khz I nom. A I max % Frequenza Commutazione 8 khz I nom. A I max % AC x AC x AC x AC x AC x AC x AC x AC x Nota: La corrente di uscita può raggiungere il 150% continuativamente Codice d identificazione: la prima cifra rappresenta la tensione ingresso (3 o 4 = V), le cifre che seguono rappresenta la potenza dell inverter in HP. 49'1327 i GV3000/SE B-3

70 B - Inverter nel disegno NEMA, 2 a 32 A Figura B-1: Schema a Blocchi Tipico, GV3000U-AC002 a 032 B-4 GV3000/SE 49'1327 i

71 B - Inverter nel disegno NEMA, 2 a 32 A Designazione Morsetti Potenza Collegamenti La figura 3-1 si applica anche agli inverter nel disegno NEMA, tipo , con le seguenti eccezioni: Tipi Tipo 032 Ingresso Potenza R, S, T L1, L2, L3 Uscita Potenza U, V, W T1, T2, T3 Terra GND GND Dimensioni A C F H E G B D Tipo GV3000U- A B C D E F G H peso AC kg AC kg AC kg Figura B-2: Dimensioni (mm) del inverter nel disegno NEMA, GV3000U-AC002 a '1327 i GV3000/SE B-5

72 B - Inverter nel disegno NEMA, 2 a 32 A PARTI DI RICAMBIO Utilizzare unicamente parti di ricambio originali secondo le tabelle seguente. Tabella B-6a: Lista parti di ricambio per inverter nel disegno NEMA, GV3000U-AC002 a 015 Quantità per Unità Descrizione Numero Scheda Regolatore GVC Scheda Feedback di Corrente Complesso Ventilatore interno Complesso Ventilatore Supporto Tastiera Membrana (Keypad) Scheda Condensatori Compl. Ventilatore Complesso Ventilatore (Interno) Keypad Scheda Feedback di Corrente Scheda Regolatore Fig. B-3a: Dislocazione delle parti di ricambio per inverter nel disegno NEMA, GV3000U-AC002 a 015 B-6 GV3000/SE 49'1327 i

73 B - Inverter nel disegno NEMA, 2 a 32 A Tabella B-6b: Lista parti di ricambio per inverter nel disegno NEMA, GV3000U-AC023 e 032 Quantità per Unità Descrizione Numero Scheda Regolatore GVC Scheda Potenza Scheda Alimentazione Scheda Gate Driver Complesso Ventilatore interno Complesso Ventilatore Supporto Tastiera Membrana (Keypad) Scheda Condensatori Compl. Ventilat. Complesso Ventilatore (Interno) Scheda Alimentazione Scheda Driver Keypad Scheda Potenza Scheda Regolatore Fig. B-3b: Dislocazione delle parti di ricambio per inverter nel disegno NEMA, GV3000U-AC023 e '1327 i GV3000/SE B-7

74 B - Inverter nel disegno NEMA, 2 a 32 A Filtri per inverter nel disegno NEMA, GV3000U-AC002 a 032 Tensione massima servizio: 500 VAC a 40 C Dissipazione: 45 W F A E L1 L2 L3 LINE B RFI-FILTER D C INVERTER E LOAD L1' L2' L3' E H K M5 G GV3000U- Tipo Filtro RFI Tipo / No. Parte I n [A] A B C D E F G H K AC RFB-22-A ,5 AC RFB-22-B ,2 AC RFB ,5 22 3,2 Figura B-4: Dimensioni (in mm) e Pesi (ultima colonna) del filtri RFI per inverter nel disegno NEMA, GV3000U-AC Montaggio L inverter GV3000/SE deve essere montato sopra il filtro tramite le viti fornite (4 x M6). I cavi forniti insieme al conduit flessibile per il collegamento tra l uscita del filtro e l ingresso dell inverter, assicurano collegamenti con lunghezze molto ridotte. Inoltre, il filtro non richiede ulteriore spazio nell armadio. Per le istruzioni di installazione, riferirsi all Appendice A. Peso [kg] B-8 GV3000/SE 49'1327 i

75 C - Lista corrispondenze Numero parte - Numero di catalogo Lista corrispondenze Numero parte - Numero di catalogo Questa appendice fornisce la lista corrispondenze tra i numeri di parte dei GV3000 e opzioni della Reliance Electric Europa in ordine numerico con il numero di catalogo della Rockwell Automation e il numero di modello della Reliance Electric USA (US-Model-Number). I numeri di parte senza numero di catalogo sono parti di ricambio. (Riferirsi alle tabelle 4-1 a 4-6). Tabella C.1 - Lista corrispondenze Numero di parte Numero di catalogo US-Model-Number GV3000E-AC003-AA-DBU 31ER GV3000E-AC004-AA-DBU 38ER GV3000E-AC005-AA-DBU 55ER GV3000E-AC008-AA-DBU 85ER GV3000E-AC012-AA-DBU 126ER GV3000E-AC015-AA-DBU 150ER GV3000E-AC024-AA-DBU 240ER GV3000E-AC030-AA-DBU 300ER GV3000E-AC003-AA-DBU-RFI 31ET GV3000E-AC004-AA-DBU-RFI 38ET GV3000E-AC005-AA-DBU-RFI 55ET GV3000E-AC008-AA-DBU-RFI 85ET GV3000E-AC012-AA-DBU-RFI 126ET GV3000E-AC015-AA-DBU-RFI 150ET GV3000E-AC024-AA-DBU-RFI 240ET GV3000E-AC030-AA-DBU-RFI 300ET GV3000U-AC002-AF-DBT 1V GV3000U-AC004-AF-DBT 2V GV3000U-AC006-AF-DBT 3V GV3000U-AC009-AF-DBT 5V GV3000U-AC012-AJ-DBT 7V GV3000U-AC015-AJ-DBT 10V GV3000U-AC023-AJ-DBT 15V GV3000U-AC032-AJ-DBT 25G GV3000U-AC002-AA-DBT 1V GV3000U-AC004-AA-DBT 2V GV3000U-AC006-AA-DBT 3V GV3000U-AC009-AA-DBT 5V GV3000U-AC012-AA-DBT 7V GV3000U-AC015-AA-DBT 10V GV3000U-AC023-AA-DBT 15V GV3000U-AC032-AA-DBT 25G GV3000U-AC089-AA-DBT 50R GV3000E-AC089-AA-DBT-RFI 50T GV3000U-AC106-AA-DBT 75R GV3000E-AC106-AA-DBT-RFI 75T GV3000U-AC210-AA-DBT 125R '1327 i GV3000/SE C-1

76 Tabella C-2 - Lista corrispondenze C - Lista corrispondenze Numero parte - Numero di catalogo Gli Inverter GV3000U-AC (nel disegno NEMA, UL/cUL, CE) nella seguente tabella no sono descritti in questo manuale. Numero di parte Numero di catalogo US-Model-Number - GV3000U-AC241-AA-DBT 200V GV3000U-AC302-AA-DBT 250V GV3000U-AC361-AA-DBT 300V GV3000U-AC414-AA-DBT 350V GV3000U-AC477-AA-DBT 400V4160 GV3000E Opzioni RMIE 2SI IBSG 2NB PDPG 2PB RMIE 2SI3000E RFB-270 2DF4125 C-2 GV3000/SE 49'1327 i

77 .

78 Visitate il nostro sito web Ovunque ne abbiate bisogno, Rockwell Automation vi offre i marchi più prestigiosi nel campo dell' automazione industriale, come i controlli Allen-Bradley, i prodotti a trasmissione elettrica Reliance Electric, i componenti a trasmissione elettromeccanica Dodge ed i programmi Rockwell Software. L'approccio Rockwell Automation, altamente flessibile ed estremamente qualificato, offre ai propri clienti una competitività senza uguali grazie al supporto di una rete mondiale di partner, distributori ed integratori di sistema autorizzati. Sede Centrale: 1201 South Second Street, Milwaukee, WI 53204, USA, Tel: (01) , Fax: (01) Sede Europea: 46, Boulevard du Souverain, 36, 1170 Bruxelles, Belgio, Tel: (32) , Fax: (32) Sedi Italiane: Viale De Gasperi 126, Mazzo di Rho MI, Tel: (+32-02) , Fax: (+32-02) Sedi Italiane: Divisione Componenti, Via Cardinale Riboldi 161, Pademo Dugnano MI, Tel: (+32-02) , Fax: (+32-02) Filiali Italiane: Milano, Torino, Varazze, Padova, Brescia, Bologna, Roma, Napoli Sept Copyright Rockwell International Corporation

79 GV3000/SE Regolatore SW-Versione 6.0 Istruzioni di servizio No. Firmware: / No. Manuale: i (10)

2capitolo. Alimentazione elettrica

2capitolo. Alimentazione elettrica 2capitolo Alimentazione elettrica Regole fondamentali, norme e condotte da seguire per gestire l'interfaccia tra la distribuzione elettrica e la macchina. Presentazione delle funzioni di alimentazione,

Dettagli

U.D. 6.2 CONTROLLO DI VELOCITÀ DI UN MOTORE IN CORRENTE ALTERNATA

U.D. 6.2 CONTROLLO DI VELOCITÀ DI UN MOTORE IN CORRENTE ALTERNATA U.D. 6.2 CONTROLLO DI VELOCITÀ DI UN MOTORE IN CORRENTE ALTERNATA Mod. 6 Applicazioni dei sistemi di controllo 6.2.1 - Generalità 6.2.2 - Scelta del convertitore di frequenza (Inverter) 6.2.3 - Confronto

Dettagli

Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I)

Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I) Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I) 5. MOTORE ELETTRICO 2 Generalità 2 CONFIGURAZIONE PART-WINDING 2 CONFIGURAZIONE STELLA-TRIANGOLO 3 Isolamento del motore elettrico 5 Dispositivi di

Dettagli

Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo WAGO INGRESSI/USCITE remoti e Fieldbus

Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo WAGO INGRESSI/USCITE remoti e Fieldbus Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo 86-W Sistema integrato compatto di valvole con I/O elettronici Sistemi personalizzati premontati e collaudati per il pilotaggio del

Dettagli

Interruttori di posizione precablati serie FA

Interruttori di posizione precablati serie FA Interruttori di posizione precablati serie FA Diagramma di selezione 01 08 10 11 1 15 1 0 guarnizione guarnizione esterna in esterna in gomma gomma AZIONATORI 1 51 5 54 55 56 5 leva leva regolabile di

Dettagli

AC Anywhere. Inverter. Manuale utente. F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W

AC Anywhere. Inverter. Manuale utente. F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W AC Anywhere Inverter (prodotto di classe II) Manuale utente F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W Leggere attentamente le istruzioni riguardanti l installazione e l utilizzo prima di utilizzare

Dettagli

Interruttori di sicurezza ad azionatore separato con sblocco a serratura

Interruttori di sicurezza ad azionatore separato con sblocco a serratura Interruttori di sicurezza ad azionatore separato con sblocco a serratura Diagramma di selezione VF KEYF VF KEYF1 VF KEYF2 VF KEYF3 VF KEYF7 VF KEYF AZIONATORI UNITA DI CONTATTO 1 2 21 22 2NO+1NC FD FP

Dettagli

CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613

CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613 CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613 MANUALE D ISTRUZIONE SEMPLIFICATO La centralina elettronica FAR art. 9600-9612-9613 è adatta all utilizzo su impianti di riscaldamento dotati di valvola

Dettagli

I motori elettrici più diffusi

I motori elettrici più diffusi I motori elettrici più diffusi Corrente continua Trifase ad induzione Altri Motori: Monofase Rotore avvolto (Collettore) Sincroni AC Servomotori Passo Passo Motore in Corrente Continua Gli avvolgimenti

Dettagli

Altivar Process Variatori di velocità ATV630, ATV650

Altivar Process Variatori di velocità ATV630, ATV650 Altivar Process EAV64310 05/2014 Altivar Process Variatori di velocità ATV630, ATV650 Manuale di installazione 05/2014 EAV64310.01 www.schneider-electric.com Questa documentazione contiene la descrizione

Dettagli

ALPHA MED Quadri per applicazioni medicali

ALPHA MED Quadri per applicazioni medicali ALPHA MED Quadri per applicazioni medicali /2 Introduzione /5 Norme di riferimento e interruttori magnetotermici /6 Trasformatore d isolamento e di sicurezza / Controllore d isolamento e pannelli di controllo

Dettagli

SOCCORRITORE IN CORRENTE CONTINUA Rev. 1 Serie SE

SOCCORRITORE IN CORRENTE CONTINUA Rev. 1 Serie SE Le apparecchiature di questa serie, sono frutto di una lunga esperienza maturata nel settore dei gruppi di continuità oltre che in questo specifico. La tecnologia on-line doppia conversione, assicura la

Dettagli

Le Armoniche INTRODUZIONE RIFASAMENTO DEI TRASFORMATORI - MT / BT

Le Armoniche INTRODUZIONE RIFASAMENTO DEI TRASFORMATORI - MT / BT Le Armoniche INTRODUZIONE Data una grandezza sinusoidale (fondamentale) si definisce armonica una grandezza sinusoidale di frequenza multipla. L ordine dell armonica è il rapporto tra la sua frequenza

Dettagli

Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (secondo NFPA T 3.10.17)

Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) FILTRI OLEODINAMICI Filtri sul ritorno con cartuccia avvitabile Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Corpo filtro Attacchi:

Dettagli

INVERTER per MOTORI ASINCRONI TRIFASI

INVERTER per MOTORI ASINCRONI TRIFASI APPUNTI DI ELETTROTECNICA INVERTER per MOTORI ASINCRONI TRIFASI A cosa servono e come funzionano A cura di Marco Dal Prà www.marcodalpra.it Versione n. 3.3 - Marzo 2013 Inverter Guida Tecnica Ver 3.3 Pag.

Dettagli

Strumenti Elettronici Analogici/Numerici

Strumenti Elettronici Analogici/Numerici Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Firenze Dipartimento di Elettronica e Telecomunicazioni Strumenti Elettronici Analogici/Numerici Ing. Andrea Zanobini Dipartimento di Elettronica e Telecomunicazioni

Dettagli

Technical Support Bulletin No. 15 Problemi Strumentazione

Technical Support Bulletin No. 15 Problemi Strumentazione Technical Support Bulletin No. 15 Problemi Strumentazione Sommario! Introduzione! Risoluzione dei problemi di lettura/visualizzazione! Risoluzione dei problemi sugli ingressi digitali! Risoluzione di problemi

Dettagli

Brushless. Brushless

Brushless. Brushless Motori Motori in in corrente corrente continua continua Brushless Brushless 69 Guida alla scelta di motori a corrente continua Brushless Riduttore 90 Riddutore Coppia massima (Nm)! 0,6,7 30 W 5,5 max.

Dettagli

Milliamp Process Clamp Meter

Milliamp Process Clamp Meter 771 Milliamp Process Clamp Meter Foglio di istruzioni Introduzione La pinza amperometrica di processo Fluke 771 ( la pinza ) è uno strumento palmare, alimentato a pile, che serve a misurare valori da 4

Dettagli

Manuale d uso. Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche

Manuale d uso. Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche Manuale d uso Regolatore di carica EP5 con crepuscolare Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche ITALIANO IMPORTANTI INFORMAZIONI SULLA SICUREZZA Questo manuale contiene importanti informazioni sulla

Dettagli

Uninterruptible Power Supply ERA LCD 0.65 ERA LCD 0.85 ERA LCD 1.1. Manuale utente

Uninterruptible Power Supply ERA LCD 0.65 ERA LCD 0.85 ERA LCD 1.1. Manuale utente Uninterruptible Power Supply ERA LCD 0.65 ERA LCD 0.85 ERA LCD 1.1 Manuale utente Indice Avvisi di Sicurezza... 2 1 Introduzione... 3 2 Caratteristiche Generali... 3 3 Ricevimento e Collocazione... 4

Dettagli

Guida tecnica N. 6. Guida alle armoniche negli azionamenti in c.a.

Guida tecnica N. 6. Guida alle armoniche negli azionamenti in c.a. Guida tecnica N. 6 Guida alle armoniche negli azionamenti in c.a. 2 Guida tecnica N.6 - Guida alle armoniche negli azionamenti in c.a. Indice 1. Introduzione... 5 2. Nozioni di base sul fenomeno delle

Dettagli

: acciaio (flangia in lega d alluminio)

: acciaio (flangia in lega d alluminio) FILTRI OLEODINAMICI Filtri in linea per media pressione, con cartuccia avvitabile Informazioni tecniche Pressione: Max di esercizio (secondo NFPA T 3.1.17): FA-4-1x: 34,5 bar (5 psi) FA-4-21: 24 bar (348

Dettagli

Manuale d Istruzioni. Extech EX820 Pinza Amperometrica 1000 A RMS con Termometro IR

Manuale d Istruzioni. Extech EX820 Pinza Amperometrica 1000 A RMS con Termometro IR Manuale d Istruzioni Extech EX820 Pinza Amperometrica 1000 A RMS con Termometro IR Introduzione Congratulazioni per aver acquistato la Pinza Amperometrica Extech EX820 da 1000 A RMS. Questo strumento misura

Dettagli

Guida alla scelta di motori a corrente continua

Guida alla scelta di motori a corrente continua Motori Motori in in corrente corrente continua continua 5 Guida alla scelta di motori a corrente continua Riddutore Coppia massima (Nm)! Tipo di riduttore!,5, 8 8 8 Potenza utile (W) Motore diretto (Nm)

Dettagli

Protezione degli apparecchi utilizzatori Acti 9

Protezione degli apparecchi utilizzatori Acti 9 Protezione degli apparecchi utilizzatori Acti 9 Interruttori per protezione motore P5M 68 Ausiliari per interruttore P5M 70 Sezionatori-fusibili STI 7 Limitatori di sovratensione di Tipo PRF Master 7 Limitatori

Dettagli

Circuiti Elettrici. Schema riassuntivo. Assumendo positive le correnti uscenti da un nodo e negative quelle entranti si formula l importante

Circuiti Elettrici. Schema riassuntivo. Assumendo positive le correnti uscenti da un nodo e negative quelle entranti si formula l importante Circuiti Elettrici Schema riassuntivo Leggi fondamentali dei circuiti elettrici lineari Assumendo positive le correnti uscenti da un nodo e negative quelle entranti si formula l importante La conseguenza

Dettagli

Serie 12 - Interruttore orario 16 A. Caratteristiche SERIE 12 12.01 12.11 12.31

Serie 12 - Interruttore orario 16 A. Caratteristiche SERIE 12 12.01 12.11 12.31 Serie - nterruttore orario 16 A SERE Caratteristiche.01.11.31 nterruttore orario elettromeccanico - Giornaliero * - Settimanale ** Tipo.01-1 contatto in scambio 16 A larghezza 35.8 mm Tipo.11-1 contatto

Dettagli

IMPIANTI ELETTRICI CIVILI

IMPIANTI ELETTRICI CIVILI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FIRENZE Facoltà di Architettura Corso di Fisica Tecnica Ambientale Prof. F. Sciurpi - Prof. S. Secchi A.A. A 2011-20122012 IMPIANTI ELETTRICI CIVILI Per. Ind. Luca Baglioni Dott.

Dettagli

IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI

IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI LINEE D INDIRIZZO PER LA VALUTAZIONE DEI RISCHI CORRELATI ALL INSTALLAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOTAICI SU EDIFICI DESTINATI

Dettagli

Ingresso mv c.c. Da 0 a 200 mv 0,01 mv. Uscita di 24 V c.c. Ingresso V c.c. Da 0 a 25 V 0,001 V. Ingresso ma c.c. Da 0 a 24 ma 0,001 ma

Ingresso mv c.c. Da 0 a 200 mv 0,01 mv. Uscita di 24 V c.c. Ingresso V c.c. Da 0 a 25 V 0,001 V. Ingresso ma c.c. Da 0 a 24 ma 0,001 ma 715 Volt/mA Calibrator Istruzioni Introduzione Il calibratore Fluke 715 Volt/mA (Volt/mA Calibrator) è uno strumento di generazione e misura utilizzato per la prova di anelli di corrente da 0 a 24 ma e

Dettagli

La potenza della natura, il controllo della tecnologia Dall esperienza ABB, OVR PV: protezione dalle sovratensioni in impianti fotovoltaici

La potenza della natura, il controllo della tecnologia Dall esperienza ABB, OVR PV: protezione dalle sovratensioni in impianti fotovoltaici La potenza della natura, il controllo della tecnologia Dall esperienza ABB, OVR PV: protezione dalle sovratensioni in impianti fotovoltaici Fatti per il sole, minacciati dalle scariche atmosferiche L importanza

Dettagli

CABLAGGI ED ISTRUZIONI DI UTILIZZO

CABLAGGI ED ISTRUZIONI DI UTILIZZO VALIDO PER MOD. DTCHARGE E 1000 CABLAGGI ED ISTRUZIONI DI UTILIZZO LEGGERE CON CURA IN OGNI SUA PARTE PRIMA DI ALIMENTARE TOGLIAMO IL COPERCHIO, COSA FARE?? Il DTWind monta alternatori tri fase. Ne consegue

Dettagli

VAV-EasySet per VARYCONTROL

VAV-EasySet per VARYCONTROL 5/3.6/I/3 per VARYCONTROL Per la sanificazione di regolatori di portata TROX Italia S.p.A. Telefono 2-98 29 741 Telefax 2-98 29 74 6 Via Piemonte 23 C e-mail trox@trox.it 298 San Giuliano Milanese (MI)

Dettagli

DC AC POWER INVERTERS ONDA SINOSOIDALE PURA AP12-1000NS / AP12-1500NS AP24-1000NS / AP24-1500NS LIBRETTO PER LA MESSA IN SERVIZIO E L UTILIZZO

DC AC POWER INVERTERS ONDA SINOSOIDALE PURA AP12-1000NS / AP12-1500NS AP24-1000NS / AP24-1500NS LIBRETTO PER LA MESSA IN SERVIZIO E L UTILIZZO DC AC POWER INVERTERS ONDA SINOSOIDALE PURA AP12-1000NS / AP12-1500NS AP24-1000NS / AP24-1500NS LIBRETTO PER LA MESSA IN SERVIZIO E L UTILIZZO - PRECAUZIONI DI SICUREZZA - LEGGERE ATTENTAMENTE PRIMA DELL

Dettagli

IMMS-CI-HW. Interfaccia programmatore (CI) IMMS. Istruzioni per l installazione IMMS. Controller. Interface. AC From Transformer 24 VAC REM 24 VAC SEN

IMMS-CI-HW. Interfaccia programmatore (CI) IMMS. Istruzioni per l installazione IMMS. Controller. Interface. AC From Transformer 24 VAC REM 24 VAC SEN CI 4 Comm. IMMS-CI-HW Interfaccia programmatore (CI) IMMS POWER From Transformer 24 V 24 V Ground To REM Istruzioni per l installazione To SmartPort Sensor 1 Sensor 2 Sensor 3 From Sensors Sensor Common

Dettagli

User Manual ULTRA-DI DI20. Professional Active 2-Channel DI-Box/Splitter

User Manual ULTRA-DI DI20. Professional Active 2-Channel DI-Box/Splitter User Manual ULTRA-DI DI20 Professional Active 2-Channel DI-Box/Splitter 2 ULTRA-DI DI20 Indice Grazie...2 1. Benvenuti alla BEHRINGER!...6 2. Elementi di Comando...6 3. Possibilità Di Connessione...8 3.1

Dettagli

Avviatore d emergenza 12-24 Volts 4500-2250 A

Avviatore d emergenza 12-24 Volts 4500-2250 A 443 00 49960 443 00 49961 443 00 49366 443 00 49630 443 00 49963 443 00 49964 443 00 49965 976-12 V 2250 A AVVIATORE 976 C-CARICATORE AUTOM. 220V/RICAMBIO 918 BATT-BATTERIA 12 V 2250 A/RICAMBIO 955 CAVO

Dettagli

Sistem Cube PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES

Sistem Cube PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES LIMITED WARRANTY PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES Sistem Cube La centrale Sistem Cube è una soluzione geniale per tutti gli spazi ridotti. Compattezza, razionalità e potenza la rendono adatta

Dettagli

MAGIC.SENS rivelatore d'incendio automatico LSN

MAGIC.SENS rivelatore d'incendio automatico LSN Sistemi di Rivelazione Incendio MAGIC.SENS rivelatore d'incendio automatico LSN MAGIC.SENS rivelatore d'incendio automatico LSN Proprietà del rivelatore adatte all'utilizzo in ambienti interni Regolazione

Dettagli

CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING

CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING POTENZA FRIGORIFERA DA 4 A 26,8 kw ED.P 161 SF E K 98 FC La gamma di condizionatori

Dettagli

Descrizione del prodotto

Descrizione del prodotto Dati tecnici 2CDC501067D0901 ABB i-bus KNX Descrizione del prodotto Gli alimentatori di linea KNX con bobina integrata generano e controllano la tensione del sistema KNX (SELV). Con la bobina integrata

Dettagli

PT-27. Torcia per il taglio con arco al plasma. Manuale di istruzioni (IT)

PT-27. Torcia per il taglio con arco al plasma. Manuale di istruzioni (IT) PT-27 Torcia per il taglio con arco al plasma Manuale di istruzioni (IT) 0558005270 186 INDICE Sezione/Titolo Pagina 1.0 Precauzioni per la sicurezza........................................................................

Dettagli

GRUPPO DI CONTINUITA' 12 V - BATTERIA BACKUP

GRUPPO DI CONTINUITA' 12 V - BATTERIA BACKUP GRUPPO DI CONTINUITA' 12 V - BATTERIA BACKUP Salve, questo circuito nasce dall'esigenza pratica di garantire continuità di funzionamento in caso di blackout (accidentale o provocato da malintenzionati)

Dettagli

SEGNI GRAFICI E SIMBOLI ELETTRICI PER SCHEMI DI IMPIANTO

SEGNI GRAFICI E SIMBOLI ELETTRICI PER SCHEMI DI IMPIANTO LA PROTEZIONE DELLE CONDUTTURE CONTRO LE SOVRACORRENTI DEFINIZIONI NORMA CEI 64-8/2 TIPOLOGIE DI SOVRACORRENTI + ESEMPI SEGNI GRAFICI E SIMBOLI ELETTRICI PER SCHEMI DI IMPIANTO DISPOSITIVI DI PROTEZIONE

Dettagli

MODELLIZZAZIONE, CONTROLLO E MISURA DI UN MOTORE A CORRENTE CONTINUA

MODELLIZZAZIONE, CONTROLLO E MISURA DI UN MOTORE A CORRENTE CONTINUA MODELLIZZAZIONE, CONTROLLO E MISURA DI UN MOTORE A CORRENTE CONTINUA ANDREA USAI Dipartimento di Informatica e Sistemistica Antonio Ruberti Andrea Usai (D.I.S. Antonio Ruberti ) Laboratorio di Automatica

Dettagli

DATA: 20/02/2014 DOC.MII11166 REV. 2.21 GUIDA APPLICATIVA PER L ANALIZZATORE DI INTERRUTTORI E MICRO-OHMMETRO MOD. CBA 1000

DATA: 20/02/2014 DOC.MII11166 REV. 2.21 GUIDA APPLICATIVA PER L ANALIZZATORE DI INTERRUTTORI E MICRO-OHMMETRO MOD. CBA 1000 DATA: 20/02/2014 DOC.MII11166 REV. 2.21 GUIDA APPLICATIVA PER L ANALIZZATORE DI INTERRUTTORI E MICRO-OHMMETRO MOD. CBA 1000 Doc. MII11166 Rev. 2.21 Pag. 2 di 138 REVISIONI SOMMARIO VISTO N PAGINE DATA

Dettagli

REGOLE TECNICHE PER LA CONNESSIONE DI IMPIANTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA

REGOLE TECNICHE PER LA CONNESSIONE DI IMPIANTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA RTC REGOLE TECNICHE PER LA CONNESSIONE DI IMPIANTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA ALLA RETE DI DISTRIBUZIONE IN BASSA TENSIONE DELL AZIENDA PUBBLISERVIZI BRUNICO INDICE 1. Scopo 3 2. Campo di applicazione

Dettagli

ELCART MANUALE DI ISTRUZIONI MULTIMETRO DIGITALE 9/8220 NI-4100

ELCART MANUALE DI ISTRUZIONI MULTIMETRO DIGITALE 9/8220 NI-4100 ART. 9/8220 PAGINA 1 DI 10 MANUALE DI ISTRUZIONI MULTIMETRO DIGITALE 9/8220 NI-4100 INDICE 1. ISTRUZIONI GENERALI 1.1 Precauzioni di sicurezza 1.1.1 Fasi preliminari 1.1.2 Utilizzo 1.1.3 Simboli 1.1.4

Dettagli

AUDIOSCOPE Mod. 2813-E - Guida all'uso. Rel. 1.0 DESCRIZIONE GENERALE.

AUDIOSCOPE Mod. 2813-E - Guida all'uso. Rel. 1.0 DESCRIZIONE GENERALE. 1 DESCRIZIONE GENERALE. DESCRIZIONE GENERALE. L'analizzatore di spettro Mod. 2813-E consente la visualizzazione, in ampiezza e frequenza, di segnali musicali di frequenza compresa tra 20Hz. e 20KHz. in

Dettagli

Sensore di temperatura ambiente TEMPSENSOR-AMBIENT

Sensore di temperatura ambiente TEMPSENSOR-AMBIENT Sensore di temperatura ambiente TEMPSENSOR-AMBIENT Istruzioni per l'installazione TempsensorAmb-IIT110610 98-0042610 Versione 1.0 IT SMA Solar Technology AG Indice Indice 1 Avvertenze su queste istruzioni.....................

Dettagli

Misura di livello Microondo guidate Descrizione del prodotto VEGAFLEX 61 4 20 ma/hart. Livelli Soglie Pressione

Misura di livello Microondo guidate Descrizione del prodotto VEGAFLEX 61 4 20 ma/hart. Livelli Soglie Pressione Misura di livello Microondo guidate Descrizione del prodotto VEGAFLEX 61 4 20 ma/hart Livelli Soglie Pressione 2 VEGAFLEX 61 4 20 ma/hart Indice Indice 1 Descrizione dell'apparecchio...4 1.1 Struttura...

Dettagli

IMPIANTI ELETTTRICI parte II

IMPIANTI ELETTTRICI parte II IMPIANTI ELETTTRICI parte II di Delucca Ing. Diego PROTEZIONE DI UN IMPIANTO DAI SOVRACCARICHI E DAI CORTO CIRCUITI Una corrente I che passa in un cavo di sezione S, di portata IZ è chiamata di sovracorrente

Dettagli

PROTEZIONE DAI CONTATTI DIRETTI ED INDIRETTI

PROTEZIONE DAI CONTATTI DIRETTI ED INDIRETTI PROTEZIONE DAI CONTATTI DIRETTI ED INDIRETTI Appunti a cura dell Ing. Emanuela Pazzola Tutore del corso di Elettrotecnica per meccanici, chimici e biomedici A.A. 2005/2006 Facoltà d Ingegneria dell Università

Dettagli

G722/... G723/... G723H/... G724/... G725/...

G722/... G723/... G723H/... G724/... G725/... F80/MC F80/MCB F80/MMR F80/SG F80/SGB F7FA0AP-0W0 F9H0AP-0W0 = Led indicazione di guasto per cortocircuito = Led Indicazione di guast o verso terra = Pulsante interfaccia utente = Indicazione sezionamento

Dettagli

Protezione dai contatti indiretti

Protezione dai contatti indiretti Protezione dai contatti indiretti Se una persona entra in contatto contemporaneamente con due parti di un impianto a potenziale diverso si trova sottoposto ad una tensione che può essere pericolosa. l

Dettagli

Unità monoblocco aria - aria. Scroll : solo unità NE. modello 65 a 155 GAMMA LIMITI OPERATIVI. Batteria interna. Batteria esterna

Unità monoblocco aria - aria. Scroll : solo unità NE. modello 65 a 155 GAMMA LIMITI OPERATIVI. Batteria interna. Batteria esterna Unità monoblocco Potenza frigorifera: da 11 a 70.6 kw Potenza calorifica: da 11.7 a 75.2 kw Unità verticali compatte Ventilatori centrifughi Aspirazione e mandata canalizzate Gestione free-cooling con

Dettagli

LA CORRENTE ELETTRICA CONTINUA

LA CORRENTE ELETTRICA CONTINUA LA CORRENTE ELETTRICA CONTINUA (Fenomeno, indipendente dal tempo, che si osserva nei corpi conduttori quando le cariche elettriche fluiscono in essi.) Un conduttore metallico è in equilibrio elettrostatico

Dettagli

Wolly 2 EDILIZIA VERTICALE

Wolly 2 EDILIZIA VERTICALE LIMITED WARRANTY EDILIZIA VERTICALE Wolly 2 La centrale che per la sua versatilità di installazione ha rivoluzionato il concetto di aspirapolvere centralizzato, consentendo la sua installazione anche nei

Dettagli

TESTER PROVA ALIMENTATORI A 12 VOLT CC CON CARICO VARIABILE MEDIANTE COMMUTATORI DA 4,2 A 29,4 AMPÉRE.

TESTER PROVA ALIMENTATORI A 12 VOLT CC CON CARICO VARIABILE MEDIANTE COMMUTATORI DA 4,2 A 29,4 AMPÉRE. TESTER PROVA ALIMENTATORI A 12 VOLT CC CON CARICO VARIABILE MEDIANTE COMMUTATORI DA 4,2 A 29,4 AMPÉRE. Nello Mastrobuoni, SWL 368/00 (ver. 1, 06/12/2011) Questo strumento è utile per verificare se gli

Dettagli

1. Instruzioni d uso 2

1. Instruzioni d uso 2 1. Instruzioni d uso 2 1.0 Prefazione Leggere attentamente queste instruzione d uso per utilizzare in modo ottimale tutte le funzioni dell interruttore orario. Il progetto di questo interruttore orario

Dettagli

ALLEGATO al verbale della riunione del 3 Settembre 2010, del Dipartimento di Elettrotecnica e Automazione.

ALLEGATO al verbale della riunione del 3 Settembre 2010, del Dipartimento di Elettrotecnica e Automazione. ALLEGATO al verbale della riunione del 3 Settembre 2010, del Dipartimento di Elettrotecnica e Automazione. COMPETENZE MINIME- INDIRIZZO : ELETTROTECNICA ED AUTOMAZIONE 1) CORSO ORDINARIO Disciplina: ELETTROTECNICA

Dettagli

Istruzioni per l uso Sartorius

Istruzioni per l uso Sartorius Istruzioni per l uso Sartorius Descrizione dell interfaccia per le bilance Entris, ED, GK e GW Indice Impiego previsto Indice.... 2 Impiego previsto.... 2 Funzionamento.... 2 Uscita dati.... 3 Formato

Dettagli

THE WORLD OF DC/DC-CONVERTERS. SCEGLIERE UN CONVERTITORE DC / DC Convertitori DC/DC, quali sono i criteri più importanti?

THE WORLD OF DC/DC-CONVERTERS. SCEGLIERE UN CONVERTITORE DC / DC Convertitori DC/DC, quali sono i criteri più importanti? SCEGLIERE UN CONVERTITORE DC / DC Convertitori DC/DC, quali sono i criteri più importanti? Un convertitore DC / DC è utilizzato, generalmente, quando la tensione di alimentazione disponibile non è compatibile

Dettagli

Citofono senza fili. Installazione. ed uso. (fascicolo staccabile all interno)

Citofono senza fili. Installazione. ed uso. (fascicolo staccabile all interno) Citofono senza fili Installazione ed uso (fascicolo staccabile all interno) Sommario Presentazione... 3 Descrizione... 4 La postazione esterna... 4 La placca esterna... 4 Il quadro elettronico... 4 La

Dettagli

MODULO TERMOSTATO A PANNELLO VM148

MODULO TERMOSTATO A PANNELLO VM148 MODULO TERMOSTATO A PANNELLO VM148 Modulo termostato a pannello 4 COLLEGAMENTO 9-12V DC/ 500mA L1 L2 ~ Riscaldatore/Aria condizionata Max. 3A Max. 2m Sensore di temperatura Per prolungare il sensore, utilizzare

Dettagli

Il motore asincrono trifase

Il motore asincrono trifase 7 Giugno 2008 1SDC007106G0901 Quaderni di Applicazione Tecnica Il motore asincrono trifase Generalità ed offerta ABB per il coordinamento delle protezioni Quaderni di Applicazione Tecnica Il motore asincrono

Dettagli

Centralina Compatta. Manuale d istruzioni. 04/2015 Dati tecnici soggetti a modifi che. info@psg-online.de www.psg-online.de

Centralina Compatta. Manuale d istruzioni. 04/2015 Dati tecnici soggetti a modifi che. info@psg-online.de www.psg-online.de Centralina Compatta 04/2015 Dati tecnici soggetti a modifi che info@psg-online.de www.psg-online.de Manuale d istruzioni Messa in funzione Il regolatore viene fornito con le impostazioni standard pronto

Dettagli

feeling feeling rf Bedienungsanleitung Operating Manual Mode d emploi Instruzioni per l uso Instrucciones de uso Manual de instruções

feeling feeling rf Bedienungsanleitung Operating Manual Mode d emploi Instruzioni per l uso Instrucciones de uso Manual de instruções feeling feeling rf D GB F E P NL CZ Bedienungsanleitung Operating Manual Mode d emploi nstruzioni per l uso nstrucciones de uso Manual de instruções Bedieningshandleiding Návod k obsluze 2 42 82 122 162

Dettagli

FONDAMENTI TEORICI DEL MOTORE IN CORRENTE CONTINUA AD ECCITAZIONE INDIPENDENTE. a cura di G. SIMONELLI

FONDAMENTI TEORICI DEL MOTORE IN CORRENTE CONTINUA AD ECCITAZIONE INDIPENDENTE. a cura di G. SIMONELLI FONDAMENTI TEORICI DEL MOTORE IN CORRENTE CONTINUA AD ECCITAZIONE INDIPENDENTE a cura di G. SIMONELLI Nel motore a corrente continua si distinguono un sistema di eccitazione o sistema induttore che è fisicamente

Dettagli

LIBRETTO D ISTRUZIONI

LIBRETTO D ISTRUZIONI I LIBRETTO D ISTRUZIONI APRICANCELLO SCORREVOLE ELETTROMECCANICO girri 130 VISTA IN SEZIONE DEL GRUPPO RIDUTTORE GIRRI 130 ELETTROMECCANICO PER CANCELLI SCORREVOLI COPERCHIO COFANO SUPPORTO COFANO SCATOLA

Dettagli

MODULO SOLARE A DUE VIE PER IMPIANTI SVUOTAMENTO

MODULO SOLARE A DUE VIE PER IMPIANTI SVUOTAMENTO Schede tecniche Moduli Solari MODULO SOLARE A DUE VIE PER IMPIANTI SVUOTAMENTO Il gruppo con circolatore solare da 1 (180 mm), completamente montato e collaudato, consiste di: RITORNO: Misuratore regolatore

Dettagli

ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO 2006 Indirizzo Scientifico Tecnologico Progetto Brocca

ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO 2006 Indirizzo Scientifico Tecnologico Progetto Brocca ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO 2006 Indirizzo Scientifico Tecnologico Progetto Brocca Trascrizione del testo e redazione delle soluzioni di Paolo Cavallo. La prova Il candidato svolga una relazione

Dettagli

SEGNI GRAFICI PER SCHEMI

SEGNI GRAFICI PER SCHEMI Corrente e Tensioni Corrente continua Trasformatore a due avvolgimenti con schermo trasformatore di isolamento CEI 14-6 Trasformatore di sicurezza CEI 14-6 Polarità positiva e negativa Convertitori di

Dettagli

5.5.2.2 Configurazione 111 controllo sensorless semplice con regolatore PI. 5.5.2.3 Configurazione 410 controllo sensorless a orientamento di campo

5.5.2.2 Configurazione 111 controllo sensorless semplice con regolatore PI. 5.5.2.3 Configurazione 410 controllo sensorless a orientamento di campo 5.5.2.2 Configurazione 111 controllo sensorless semplice con regolatore PI La configurazione 111 amplia la configurazione di controllo con un controllore PI per applicazioni specifiche tipiche di regolazione

Dettagli

vacon 20 x ac drives Manuale tecnico di installazione e manutenzione

vacon 20 x ac drives Manuale tecnico di installazione e manutenzione vacon 20 x ac drives Manuale tecnico di installazione e manutenzione vacon 0 INDICE Codice documento (Traduzione delle istruzioni originali): DPD00993F Codice d ordine: DOC-INS06663+DLIT Rev. F Data rilascio

Dettagli

Istruzioni per l uso. GEOHM 5 Misuratore di Terra 3-349-418-10 1/6.09

Istruzioni per l uso. GEOHM 5 Misuratore di Terra 3-349-418-10 1/6.09 Istruzioni per l uso GEOHM 5 Misuratore di Terra 3-349-418-10 1/6.09 Significato dei simboli sullo strumento Isolamento continuo doppio o rinforzato Segnalazione di un pericolo, (Attenzione, consultare

Dettagli

BOATRONIC M-420. Indice. Manuale di istruzioni 7134.8/5--IT

BOATRONIC M-420. Indice. Manuale di istruzioni 7134.8/5--IT Manuale di istruzioni 7134.8/5--IT BOATRONIC M-2, M-420 BOATRONIC M-2 BOATRONIC M-420 Indice Pagina 1 Generalità... 2 2 Sicurezza... 2 2.1 Contrassegni delle indicazioni nel manuale... 2 2.2 Qualifica

Dettagli

Manuale d'istruzioni. Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280

Manuale d'istruzioni. Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280 Manuale d'istruzioni Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280 382280 Introduzione Congratulazioni per aver acquistato l'alimentatore DC Programmabile 382280 della Extech.

Dettagli

Sostituzione del contatore di energia elettrica

Sostituzione del contatore di energia elettrica Istruzioni di montaggio per il personale specializzato VIESMANN Sostituzione del contatore di energia elettrica per Vitotwin 300-W, tipo C3HA, C3HB e C3HC e Vitovalor 300-P, tipo C3TA Avvertenze sulla

Dettagli

Manuale di Istruzioni. HI 931002 Simulatore 4-20 ma

Manuale di Istruzioni. HI 931002 Simulatore 4-20 ma Manuale di Istruzioni HI 931002 Simulatore 4-20 ma w w w. h a n n a. i t Gentile Cliente, grazie di aver scelto un prodotto Hanna Instruments. Legga attentamente questo manuale prima di utilizzare la strumentazione,

Dettagli

Elettronica delle Telecomunicazioni Esercizi cap 2: Circuiti con Ampl. Oper. 2.1 Analisi di amplificatore AC con Amplificatore Operazionale reale

Elettronica delle Telecomunicazioni Esercizi cap 2: Circuiti con Ampl. Oper. 2.1 Analisi di amplificatore AC con Amplificatore Operazionale reale 2. Analisi di amplificatore AC con Amplificatore Operazionale reale Un amplificatore è realizzato con un LM74, con Ad = 00 db, polo di Ad a 0 Hz. La controreazione determina un guadagno ideale pari a 00.

Dettagli

Corso di Informatica Industriale

Corso di Informatica Industriale Corso di Informatica Industriale Prof. Giorgio Buttazzo Dipartimento di Informatica e Sistemistica Università di Pavia E-mail: buttazzo@unipv.it Informazioni varie Telefono: 0382-505.755 Email: Dispense:

Dettagli

Saldatura ad arco Generalità

Saldatura ad arco Generalità Saldatura ad arco Saldatura ad arco Generalità Marchio CE: il passaporto qualità, conformità, sicurezza degli utenti 2 direttive europee Direttiva 89/336/CEE del 03 maggio 1989 applicabile dall 01/01/96.

Dettagli

Interfacce 24 V AC/DC con relé e zoccolo

Interfacce 24 V AC/DC con relé e zoccolo Interfacce V /D con relé e zoccolo ± Interfacce a giorno con comune ingresso negativo o positivo e comune contatti unico odice 0 0 0 0 0 0 0 00 V ± 0% V /D V /D V /D V /D V /D V /D V /D V /D contatti 0

Dettagli

MBC-300-SE MBC-700-SE MBC-1200-SE MBC-300-N MBC-700-N

MBC-300-SE MBC-700-SE MBC-1200-SE MBC-300-N MBC-700-N GasMultiBloc Combinato per regolazione e sicurezza Servoregolatore di pressione MBC-300-SE MBC-700-SE MBC-10-SE MBC-300-N MBC-700-N 7.01 Max. pressione di esercizio 3 mbar (36 kpa) forma compatta grande

Dettagli

ELEMENTI DI RISCHIO ELETTRICO. Ing. Guido Saule

ELEMENTI DI RISCHIO ELETTRICO. Ing. Guido Saule 1 ELEMENTI DI RISCHIO ELETTRICO Ing. Guido Saule Valori delle tensioni nominali di esercizio delle macchine ed impianti elettrici 2 - sistemi di Categoria 0 (zero), chiamati anche a bassissima tensione,

Dettagli

Dell Smart-UPS 1500 3000 VA

Dell Smart-UPS 1500 3000 VA Dell Smart-UPS 100 000 VA 0 V Protezione interattiva avanzata dell'alimentazione per server e apparecchiature di rete Affidabile. Razionale. Efficiente. Gestibile. Dell Smart-UPS, è l'ups progettato da

Dettagli

TB-SMS. Combinatore telefonico GSM-SMS Manuale di installazione ed uso. Ver. 1.6.10 31/07/07

TB-SMS. Combinatore telefonico GSM-SMS Manuale di installazione ed uso. Ver. 1.6.10 31/07/07 TB-SMS Combinatore telefonico GSM-SMS Manuale di installazione ed uso Ver. 1.6.10 31/07/07 MANUALE DI INSTALLAZIONE ED USO INTRODUZIONE. Il combinatore TB-SMS offre la possibilità di inviare sms programmabili

Dettagli

GRUPPI REFRIGERANTI ALIMENTATI AD ACQUA CALDA

GRUPPI REFRIGERANTI ALIMENTATI AD ACQUA CALDA GRUPPI REFRIGERANTI ALIMENTATI AD ACQUA CALDA 1 Specifiche tecniche WFC-SC 10, 20 & 30 Ver. 03.04 SERIE WFC-SC. SEZIONE 1: SPECIFICHE TECNICHE 1 Indice Ver. 03.04 1. Informazioni generali Pagina 1.1 Designazione

Dettagli

Catalogo 2013. Contatori elettronici di energia EQ Meters Una soluzione per ogni esigenza

Catalogo 2013. Contatori elettronici di energia EQ Meters Una soluzione per ogni esigenza Catalogo 2013 Contatori elettronici di energia EQ Meters Una soluzione per ogni esigenza Contatori di energia EQ Meters Raggiungere l equilibrio perfetto I consumi di energia sono in aumento a livello

Dettagli

Termocoppie per alte temperature serie Rosemount 1075 e 1099

Termocoppie per alte temperature serie Rosemount 1075 e 1099 Termocoppie per alte temperature serie Rosemount 1075 e 1099 Misure precise e affidabili in applicazioni ad alta temperatura, come il trattamento termico e i processi di combustione Materiali ceramici

Dettagli

L OSCILLOSCOPIO. L oscilloscopio è il più utile e versatile strumento di misura per il test delle apparecchiature e dei

L OSCILLOSCOPIO. L oscilloscopio è il più utile e versatile strumento di misura per il test delle apparecchiature e dei L OSCILLOSCOPIO L oscilloscopio è il più utile e versatile strumento di misura per il test delle apparecchiature e dei circuiti elettronici. Nel suo uso abituale esso ci consente di vedere le forme d onda

Dettagli

Unità fan coil. Dati Tecnici EEDIT12-400

Unità fan coil. Dati Tecnici EEDIT12-400 Unità fan coil Dati Tecnici EEDIT12-400 FWL-DAT FWM-DAT FWV-DAT FWL-DAF FWM-DAF FWV-DAF Unità fan coil Dati Tecnici EEDIT12-400 FWL-DAT FWM-DAT FWV-DAT FWL-DAF FWM-DAF FWV-DAF Indice Indice Unità tipo

Dettagli

Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (acc. to NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (acc. to NFPA T 3.10.17)

Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (acc. to NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (acc. to NFPA T 3.10.17) FILTI OLEODINMICI Serie F-1 Filtri con cartuccia avvitabile (spin-on) Informazioni tecniche Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (acc. to NFP T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (acc. to NFP

Dettagli

SUNSAVER TM MANUALE DELL'OPERATORE. e-mail: info@morningstarcorp.com web: www.morningstarcorp.com REGOLATORE FOTOVOLTAICO

SUNSAVER TM MANUALE DELL'OPERATORE. e-mail: info@morningstarcorp.com web: www.morningstarcorp.com REGOLATORE FOTOVOLTAICO SUNSAVER TM REGOLATORE FOTOVOLTAICO MANUALE DELL'OPERATORE e-mail: info@morningstarcorp.com web: www.morningstarcorp.com MANUALE DELL'OPERATORE RIEPILOGO SPECIFICHE Volt sistema Volt PV massimi Ingresso

Dettagli

Sepam Serie 20: note per la regolazione da tastierino frontale o da software SFT2841 secondo norma CEI 0-16

Sepam Serie 20: note per la regolazione da tastierino frontale o da software SFT2841 secondo norma CEI 0-16 Sepam Serie 20: note per la regolazione da tastierino frontale o da software SFT2841 secondo norma CEI 0-16 Sepam Serie 20: note per la regolazione da tastierino frontale o da software SFT2841 secondo

Dettagli

Elegant ECM. La serie è composta da 12 modelli: la versione RE-ECM, Condizionatore Pensile

Elegant ECM. La serie è composta da 12 modelli: la versione RE-ECM, Condizionatore Pensile Elegant ECM Condizionatore Pensile I condizionatori Elegant ECM Sabiana permettono, con costi molto contenuti, di riscaldare e raffrescare piccoli e medi ambienti, quali negozi, sale di esposizione, autorimesse,

Dettagli

Convertitori di frequenza in bassa tensione. ABB general purpose drive ACS550, convertitori di frequenza da 0,75 a 355 kw/da 1 a 500 hp Catalogo

Convertitori di frequenza in bassa tensione. ABB general purpose drive ACS550, convertitori di frequenza da 0,75 a 355 kw/da 1 a 500 hp Catalogo Convertitori di frequenza in bassa tensione ABB general purpose drive ACS550, convertitori di frequenza da 0,75 a 355 kw/da 1 a 500 hp Catalogo Selezione e ordine del convertitore di frequenza Comporre

Dettagli

TRACER218 MODULO DATALOGGER RS485 MODBUS SPECIFICA PRELIMINARE

TRACER218 MODULO DATALOGGER RS485 MODBUS SPECIFICA PRELIMINARE TRACER218 MODULO DATALOGGER RS485 MODBUS SPECIFICA PRELIMINARE V.00 AGOSTO 2012 CARATTERISTICHE TECNICHE Il modulo TRACER218 485 è un dispositivo con porta di comunicazione RS485 basata su protocollo MODBUS

Dettagli