Giri d orizzonte. Output Al cliente verranno forniti i dati rilevati e gli elaborati grafici che rappresentano il giro di orizzonte.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Giri d orizzonte. Output Al cliente verranno forniti i dati rilevati e gli elaborati grafici che rappresentano il giro di orizzonte."

Transcript

1 Giri d orizzonte Descrizione servizio Attività di identificazione e rilevamento di punti di riferimento, posti a distanza nota, utili alla determinazione della visibilità aeronautica. Il servizio è finalizzato alla creazione, integrazione e aggiornamento degli elaborati grafici per la stima della visibilità mediante l osservazione di opportuni riferimenti posti a distanza nota (giro di orizzonte). Il servizio prevede, dopo un eventuale fase di analisi dei dati topografici già a disposizione, lo svolgimento di tutte le attività di predisposizione e di effettuazione della campagna di rilievo, con l impiego delle più moderne e sofisticate apparecchiature disponibili, da parte di personale altamente specializzato. I dati strumentali acquisiti saranno elaborati per la predisposizione dell output. Al cliente verranno forniti i dati rilevati e gli elaborati grafici che rappresentano il giro di orizzonte. Rilievi topografici

2 Cartografia

3 Cartografia aeroportuale ICAO Descrizione servizio Attività di redazione e/o aggiornamento della cartografia aeroportuale ICAO (Aerodrome Chart, Aircraft Parking Docking Chart, Hot Spot Map, Low Visibility Procedures). Il servizio è finalizzato alla predisposizione di quanto necessario per la pubblicazione della cartografia ICAO prevista dall Annesso 4. Cartografia Il servizio prevede, dopo un eventuale fase di analisi dei dati cartografici già a disposizione, lo svolgimento di tutte le attività di redazione e/o aggiornamento della cartografia aeroportuale con l impiego dei più moderni sistemi software, da parte di personale altamente specializzato. Al cliente verranno forniti i dati vettoriali in formato CAD (AutoCAD, Microstation o qualsiasi altro formato vettoriale richiesto) delle cartografie elaborate, pronte per la pubblicazione.

4 Cartografia ostacoli ICAO Descrizione servizio Attività di redazione e/o aggiornamento della Cartografia Ostacoli ICAO (Aerodrome Obstacle Chart Type A, Aerodrome Obstacle Chart Type B e Precision Approach Terrain Chart). Il servizio è finalizzato alla predisposizione di quanto necessario per la pubblicazione della cartografia ostacoli ICAO prevista dall Annesso 4. Il servizio prevede, dopo un eventuale fase di analisi dei dati cartografici già a disposizione, lo svolgimento di tutte le attività di redazione e/o aggiornamento della cartografia ostacoli ICAO con l impiego dei più moderni sistemi software, da parte di personale altamente specializzato. Al cliente verranno forniti i dati vettoriali in formato CAD (AutoCAD, Microstation o qualsiasi altro formato vettoriale richiesto) delle cartografie elaborate, pronte per la pubblicazione.

5 Mappe di vincolo ENAC Descrizione servizio Attività di redazione e/o aggiornamento delle mappe di vincolo (tav. PG01, PG02 e PG03) predisposte e richieste da ENAC. Il servizio è finalizzato alla redazione della prima fase delle mappe di vincolo, per l individuazione dei vincoli nelle aree limitrofe agli aeroporti. Il servizio prevede, dopo una fase di analisi dei dati cartografici già a disposizione e l eventuale reperimento di quelli mancanti, lo svolgimento di tutte le attività di redazione delle mappe di vincolo, con l impiego dei più moderni sistemi software, da parte di personale altamente specializzato. L attività riguarda la redazione delle mappe di vincolo relative alla prima fase, denominate PG01, PG02 e PG03. Al cliente verranno forniti i dati vettoriali in formato CAD (AutoCAD, Microstation o qualsiasi altro formato vettoriale richiesto) delle mappe redatte. Cartografia

6 Database PNA (Punti Notevoli Aeroportuali) e ostacoli

7 nography Data elaborazione: 11/09/2013 Data rilievo: 10/ vations in metres (WGS84) ' '' Database aeronautico THR02 Type: THR Latitude (WGS84) N 44 49' '' Codice ICAO: Località UTM Zone East (UTM WGS84) North (UTM WGS84) LIMP PARMA Ellipsoidic elevation: 86 Orthometric elevation: 48 Descrizione servizio Fornitura di un database aggiornato con i dati delle più recenti campagne di rilievo: punti notevoli aeroportuali (PNA i.e. THR), ostacoli significativi (aerodromo, decollo/avvicinamento e circuitazione), infrastrutture aeroportuali ed informazioni relative alla geografia terrestre. Il servizio è finalizzato alla predisposizione di una banca dati aggiornata per il monitoraggio degli ostacoli esistenti e per un agevole individuazione di quelli nuovi e/o potenziali. Il servizio prevede, dopo una fase di analisi dei dati topografici già a disposizione, la fornitura di una banca dati degli ostacoli censiti. Al cliente verrà fornito un database, in funzione dei requisiti inizialmente stabiliti e comunque in un formato compliant con quanto previsto dalla normativa vigente sia in termini di qualità del dato sia in termini di informazioni di catalogazione digitale (metadati e attributi). Database PNA (Punti Notevoli Aeroportuali) e ostacoli scription: THR 02 - RILIEVO GPS A 6MT DAL MARKING

8 Monografie Descrizione servizio Navaid Monography Dimensions and elevations in metres Survey code: RF_PSR2 Type: Longitude (WGS84) E ' '' Fornitura di monografie relative a punti notevoli aeroportuali (i.e. THR), ostacoli significativi (aerodromo, decollo/avvicinamento e circuitazione), infrastrutture aeroportuali ed informazioni relative alla geografia terrestre. Il servizio, finalizzato alla fornitura di monografie di dettaglio, trova la sua applicazione nella catalogazione degli ostacoli e suo monitoraggio. Il servizio prevede, dopo una fase di analisi dei dati topografici già a disposizione, la fornitura delle monografie oggetto di richiesta. Qualora tali informazioni non fossero disponibili, invece, si dovrà prevedere lo svolgimento di tutte le attività di predisposizione e di effettuazione della campagna di rilievo geotopografico. Latitude (WGS84) N 41 53' '' UTM Zone East (UTM Elevation type Ellipsoidic elevation Orthometric elevation QBase Monography descri Al cliente verranno fornite le monografie oggetto di richiesta in formato digitale e cartaceo. Longitude (ED50) Latitude (ED50) Longitude (MM40) Latitude (MM40) E ' '' N 41 53' '' E ' '' N 41 53' '' Area Operativa - Progettazione Spazi Aerei - Ostacoli

9 Compatibilità piani di Compatibilità piani di sviluppo aeroportuali sviluppo aeroportuali

10 Descrizione servizio Redazione dello Studio Aeronautico per la definizione di nuovi scenari operativi. Studio aeronautico per nuovo layout aeroportuale Il servizio trova applicazione nell ipotesi di un nuovo layout aeroportuale per una nuova pista o per la modifica di una esistente. L attività prevede: Survey di verifica ostacoli finalizzato alla determinazione della posizione della nuova pista; Verifica del posizionamento della nuova pista di volo e delle relative soglie in funzione degli ostacoli naturali e artificiali presenti nell area; Definizione scenario 3D per le necessarie progettazioni e valutazioni operative; Analisi compatibilità superfici delimitazioni ostacoli Annesso 14; Studio per l individuazione e definizione degli impianti di assistenza al volo necessari all implementazione del nuovo scenario operativo; Studio procedure strumentali di avvicinamento, di precisione e non sia convenzionali che a navigazione satellitare; Studio di procedure strumentali di partenza (ICP/SID); Studio di procedure strumentali di arrivo(star ); Analisi e definizione delle necessarie modifiche dello spazio aereo e del network aeroviario connesso al nuovo scenario operativo (Spazi Aerei e Geografia ATS); Predisposizione cartine delle procedure strumentali di volo; Studio compatibilità elettromagnetica delle radioassistenze previste. Studio Aeronautico.

11 Compatibilità ostacoli Compatibilità ostacoli

12 Descrizione servizio Studio aeronautico per la valutazione d impatto Analisi dell impatto di potenziali ostacoli in riferimento alle superfici di delimitazione ostacoli aeroportuali, alle procedure strumentali di volo a ai sistemi di radionavigazione e comunicazione. Il servizio permette al cliente l acquisizione di un parere preliminare, in merito al potenziale impatto di istallazioni/manufatti, propedeutico alla presentazione della successiva istanza di Nulla Osta agli organismi competenti. Sulla base dei dati posizionali e costruttivi forniti dal cliente, sono condotte delle analisi mediante l ausilio di strumenti informatici avanzati e dedicati, da parte di personale altamente qualificato, per valutare i potenziali impatti e per fornire eventuali ipotesi di soluzioni alternative. Al cliente verrà fornito un documento tecnico contenente il dettaglio delle valutazioni e analisi condotte, comprensivo delle possibili mitigazione da adottare.

13 Compatibilità Compatibilità elettromagnetica (EMC) elettromagnetica (EMC)

14 Valutazione prestazioni radioelettriche e parametri operativi di apparati di radioassistenza, telecomunicazioni e Descrizione servizio Tipologie di simulazioni per la valutazione delle prestazioni radioelettriche di un apparato di radioassistenza, telecomunicazioni e RADAR: Analisi di visibilità ottica; Analisi della copertura radioelettrica; Analisi delle prestazioni radioelettriche in funzione dell apparato preso in esame: VOR: errore dell indicazione goniometrica ILS (Localizer e Glide Path) DME/DME Siting (posizionamento) Analisi di propagazione e copertura del segnale L attività avrà lo scopo di simulare le prestazioni radioelettriche ed i parametri operativi di apparati di radioassistenza, telecomunicazioni e RADAR. Tali analisi verranno effettuate mediante l ausilio di strumenti informatici avanzati e dedicati, da parte di personale altamente qualificato. Documento tecnico comprendente la descrizione dell attività, la documentazione dei risultati e le valutazioni/conclusioni. RADAR

15

16 enav.it enavservices.com Tel: Tel: ENAV Progetto grafico: Brand Development

Interazione tra Aeroporto e Territorio: Mappe di Vincolo e procedure di mitigazione. Ing. Galileo Tamasi Program Manager

Interazione tra Aeroporto e Territorio: Mappe di Vincolo e procedure di mitigazione. Ing. Galileo Tamasi Program Manager Interazione tra Aeroporto e Territorio: Mappe di Vincolo e procedure di mitigazione Ing. Galileo Tamasi Program Manager Contents - Introduzione - Lo schema logico della procedura di mitigazione - La costruzione

Dettagli

AEROPORTO FIRENZE PERETOLA NOTA TECNICA IPOTESI POSIZIONAMENTO NUOVA PISTA PISTA 09/27 PISTA 12/30

AEROPORTO FIRENZE PERETOLA NOTA TECNICA IPOTESI POSIZIONAMENTO NUOVA PISTA PISTA 09/27 PISTA 12/30 AEROPORTO FIRENZE PERETOLA NOTA TECNICA IPOTESI POSIZIONAMENTO NUOVA PISTA PISTA 09/27 PISTA 12/30 AEROPORTO DI FIRENZE PERETOLA NOTA TECNICA Pista 09/27 Pag. 2 Sommario LAYOUT AEROPORTUALE e SUPERFICI

Dettagli

CITTÀ DI MESAGNE MAPPE DI VINCOLO DELL AEROPORTO DI BRINDISI

CITTÀ DI MESAGNE MAPPE DI VINCOLO DELL AEROPORTO DI BRINDISI CITTÀ DI MESAGNE ASSESSORATO ALL URBANISTICA E ASSETTO DEL TERRITORIO UFFICIO DEL PIANO URBANISTICO GENERALE MAPPE DI VINCOLO DELL AEROPORTO DI e relative limitazioni agli ostacoli ed ai potenziali pericoli

Dettagli

RADIOTELEFONIA AERONAUTICA PER PILOTI VDS PROGRAMMA DIDATTICO PER IL RILASCIO DEL CERTIFICATO DI RADIOTELEFONIA EDIZIONE 1-2014

RADIOTELEFONIA AERONAUTICA PER PILOTI VDS PROGRAMMA DIDATTICO PER IL RILASCIO DEL CERTIFICATO DI RADIOTELEFONIA EDIZIONE 1-2014 RADIOTELEFONIA AERONAUTICA PER PILOTI VDS PROGRAMMA DIDATTICO PER IL RILASCIO DEL CERTIFICATO DI RADIOTELEFONIA EDIZIONE 1-2014 Approvato il 25.06.2014 RADIOTELEFONIA AERONAUTICA PER PILOTI VDS PROGRAMMA

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA MAPPE DI VINCOLO

RELAZIONE ILLUSTRATIVA MAPPE DI VINCOLO ENTE NAZIONALE PER L AVIAZIONE CIVILE AEROPORTO SANT EUFEMIA DI LAMEZIA TERME MAPPE DI VINCOLO LIMITAZIONI RELATIVE AGLI OSTACOLI ED AI PERICOLI PER LA NAVIGAZIONE AEREA (Art. 707 commi 1,2,3,4 Codice

Dettagli

SOMMARIO PREMESSA... 3 CARATTERISTICHE TECNICHE AEROPORTO... 4 1. CARATTERISTICHE PRINCIPALI DELLE PISTE DI VOLO... 4 2. QUOTE E COORDINATE...

SOMMARIO PREMESSA... 3 CARATTERISTICHE TECNICHE AEROPORTO... 4 1. CARATTERISTICHE PRINCIPALI DELLE PISTE DI VOLO... 4 2. QUOTE E COORDINATE... SOMMARIO PREMESSA... 3 CARATTERISTICHE TECNICHE AEROPORTO... 4 1. CARATTERISTICHE PRINCIPALI DELLE PISTE DI VOLO... 4 Dimensioni... 4 Tipo di operatività... 4 Distanze dichiarate... 4 2. QUOTE E COORDINATE...

Dettagli

ENTE NAZIONALE PER L AVIAZIONE CIVILE

ENTE NAZIONALE PER L AVIAZIONE CIVILE ENTE NAZIONALE PER L AVIAZIONE CIVILE AEROPORTO DI VENEZIA Marco Polo MAPPE DI VINCOLO LIMITAZIONI RELATIVE AGLI OSTACOLI ED AI PERICOLI PER LA NAVIGAZIONE AEREA (Art. 707 commi 1,2,3,4 Codice della Navigazione)

Dettagli

IDS Ingegneria Dei Sistemi S.p.A. IDS Headquarters (Pisa)

IDS Ingegneria Dei Sistemi S.p.A. IDS Headquarters (Pisa) IDS Ingegneria Dei Sistemi S.p.A. IDS Headquarters (Pisa) 1 IDS in Italia IDS è un azienda di ingegneria fornitrice di sistemi e servizi ad elevata tecnologia per la ricerca, l'innovazione e di prodotti

Dettagli

Aeroporto di Palermo MAPPE DI VINCOLO

Aeroporto di Palermo MAPPE DI VINCOLO GES.A.P. (Società di Gestione dell Aeroporto di Palermo S.p.A.) Aeroporto di Palermo MAPPE DI VINCOLO OSTACOLI E PERICOLI ALLA NAVIGAZIONE AEREA D.LGS N.151 DEL 15 MARZO 2006 CODICE DELLA NAVIGAZIONE ART.707

Dettagli

Aeroporto di Palermo MAPPE DI VINCOLO

Aeroporto di Palermo MAPPE DI VINCOLO GES.A.P. (Società di Gestione dell Aeroporto di Palermo S.p.A.) Aeroporto di Palermo MAPPE DI VINCOLO OSTACOLI E PERICOLI ALLA NAVIGAZIONE AEREA D.LGS N.151 DEL 15 MARZO 2006 CODICE DELLA NAVIGAZIONE ART.707

Dettagli

Descrizione dei sistemi. Utilizzo nelle procedure di avvicinamento strumentali di precisione. FlightSimulation.it 1998-2004 All rights

Descrizione dei sistemi. Utilizzo nelle procedure di avvicinamento strumentali di precisione. FlightSimulation.it 1998-2004 All rights Navigazione Descrizione dei sistemi ILS Instrumental Landing System Utilizzo nelle procedure di avvicinamento strumentali di precisione. DESCRIZIONE GENERALE L ILS o Instrumental Landing System, è uno

Dettagli

ENAV SpA è la Società a cui lo Stato italiano demanda la gestione e il Controllo del Traffico Aereo civile in Italia. Interamente controllata dal

ENAV SpA è la Società a cui lo Stato italiano demanda la gestione e il Controllo del Traffico Aereo civile in Italia. Interamente controllata dal 1 5 0 PROFILO 2011 CHI SIAMO ENAV SpA è la Società a cui lo Stato italiano demanda la gestione e il Controllo del Traffico Aereo civile in Italia. Interamente controllata dal Ministero dell Economia e

Dettagli

ADF. PROGETTO AEROPORTO FROSINONE Strutture ed infrastrutture aeroportuali ed eliportuali e loro integrazione con le reti di mobilità terrestre

ADF. PROGETTO AEROPORTO FROSINONE Strutture ed infrastrutture aeroportuali ed eliportuali e loro integrazione con le reti di mobilità terrestre www.aeroportofrosinone.it AEROPORTO PROGETTO AEROPORTO FROSINONE Strutture ed infrastrutture aeroportuali ed eliportuali e loro integrazione con le reti di mobilità terrestre Progetto Aeroporto Frosinone

Dettagli

Problematiche (di gestione) riguardanti gli ostacoli alla navigazione aerea.

Problematiche (di gestione) riguardanti gli ostacoli alla navigazione aerea. Problematiche (di gestione) riguardanti gli ostacoli alla navigazione aerea. Contesto Normativo e Responsabilità Per il tema all attenzione le competenze normative sono affidate a ENAC Ente Nazionale per

Dettagli

CENSIMENTO, MONITORAGGIO E RAPPRESENTAZIONE IN UN GIS 3D DEGLI OSTACOLI ALLA NAVIGAZIONE AEREA

CENSIMENTO, MONITORAGGIO E RAPPRESENTAZIONE IN UN GIS 3D DEGLI OSTACOLI ALLA NAVIGAZIONE AEREA www.gruppo-ib.com www.gisdesign.it CENSIMENTO, MONITORAGGIO E RAPPRESENTAZIONE IN UN GIS 3D DEGLI OSTACOLI ALLA NAVIGAZIONE AEREA La IB e la Gis Design IB da 30 anni è impegnata in progetti di Asset Lifecycle

Dettagli

Introduzione...2 1. Caratteristiche principali delle piste di volo...3 Dimensioni e tipo di operatività...3 Distanze dichiarate...5 2.

Introduzione...2 1. Caratteristiche principali delle piste di volo...3 Dimensioni e tipo di operatività...3 Distanze dichiarate...5 2. Introduzione...2 1. Caratteristiche principali delle piste di volo....3 Dimensioni e tipo di operatività...3 Distanze dichiarate...5 2. Quote e coordinate del punto di aerodromo, delle testate e delle

Dettagli

Aeroporto internazionale di Torino-Caselle. Relazione tecnica mappe di vincolo territoriali

Aeroporto internazionale di Torino-Caselle. Relazione tecnica mappe di vincolo territoriali Relazione tecnica mappe di vincolo territoriali INDICE: 1. Premessa...4 2. Lo scalo di Torino Caselle: Scheda Tecnica...5 3. La pista di volo...6 4. Tavola PG01 :...7 5. Tavola PG02...10 6. Tavola PG03...10

Dettagli

SISTEMA 3D-MBS (Three Dimensional Multi Band System)

SISTEMA 3D-MBS (Three Dimensional Multi Band System) SISTEMA 3D-MBS (Three Dimensional Multi Band System) Sistema 3D-MBS 1 SISTEMA 3D-MBS (Three Dimensional Multi Band System) Il 3D-Multi Band System è un sistema integrato per la gestione della sicurezza

Dettagli

IL CENTRO INFORMAZIONI GEOTOPOGRAFICHE AERONAUTICHE L ORIGINE E L EVOLUZIONE

IL CENTRO INFORMAZIONI GEOTOPOGRAFICHE AERONAUTICHE L ORIGINE E L EVOLUZIONE IL CENTRO INFORMAZIONI GEOTOPOGRAFICHE AERONAUTICHE L ORIGINE E L EVOLUZIONE L Aeronautica Militare per poter assolvere la propria missione ha la necessità di conoscere l ambiente in cui opera, le caratteristiche

Dettagli

VIA NEGATIVA PER IL PROGETTO DI IMPIANTO EOLICO SULLA DIGA FORANEA DEL PORTO DI GENOVA

VIA NEGATIVA PER IL PROGETTO DI IMPIANTO EOLICO SULLA DIGA FORANEA DEL PORTO DI GENOVA VIA NEGATIVA PER IL PROGETTO DI IMPIANTO EOLICO SULLA DIGA FORANEA DEL PORTO DI GENOVA di Valentina Cavanna 1 La Giunta della Regione Liguria, con delibera n. 140 del 14/2/2014, facendo proprio il parere

Dettagli

Aeroporto Valerio Catullo di Verona Villafranca

Aeroporto Valerio Catullo di Verona Villafranca Aeroporto Valerio Catullo di Verona Villafranca PROGETTO: MAPPE DI VINCOLO E LIMITAZIONI RELATIVE AGLI OSTACOLI ED AI PERICOLI PER LA NAVIGAZIONE AEREA (art. 707 commi 1, 2, 3, 4 Codice della Navigazione)

Dettagli

Gli aeroporti come originatori del dato aeronautico nel contesto del Reg. (UE) 73/2010

Gli aeroporti come originatori del dato aeronautico nel contesto del Reg. (UE) 73/2010 Gli aeroporti come originatori del dato aeronautico nel contesto del Reg. (UE) 73/2010 enav.it Hotel Hilton Aeroporto Fiumicino SOMMARIO: Quadro normativo; Contenuto del Reg. 73/2010 e date di applicabilità;

Dettagli

Il Portale del Servizio Geologico d Italia d come strumento di diffusione delle banche dati geologiche e geotematiche

Il Portale del Servizio Geologico d Italia d come strumento di diffusione delle banche dati geologiche e geotematiche 2 Riunione Gruppo GIT 4-5 giugno 2007 - Bevagna (PG) Il Portale del Servizio Geologico d Italia d come strumento di diffusione delle banche dati geologiche e geotematiche Autori: L. Battaglini, V. Campo,

Dettagli

DIFFUSIONE DELLE INFORMAZIONI SULL OPERATIVITÀ DELL AEROPORTO

DIFFUSIONE DELLE INFORMAZIONI SULL OPERATIVITÀ DELL AEROPORTO REV. 0 PAG. 1/ DIFFUSIONE DELLE INFORMAZIONI SULL OPERATIVITÀ DELL AEROPORTO INDICE 6.0 SCOPO... 3 6.1 CAMPO DI APPLICAZIONE... 4 6.2 RIFERIMENTI... 5 6.3 RESPONSABILITÀ ED ATTIVITÀ... 6 6.4 Eventi per

Dettagli

AEROPORTO DI MILANO LINATE

AEROPORTO DI MILANO LINATE ENTE NAZIONALE PER L'AVIAZIONE CIVILE AEROPORTO DI MILANO LINATE MAPPE DI VINCOLO LIMITAZIONI RELATIVE AGLI OSTACOLI E AI PERICOLI PER LA NAVIGAZIONE AEREA (Art. 707 commi 1, 2, 3, 4 del Codice della Navigazione)

Dettagli

NORMATIVA DI RIFERIMENTO

NORMATIVA DI RIFERIMENTO 66 REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA URBANISTICO/TERRITORIALE E LA MINIMIZZAZIONE DELL ESPOSIZIONE DELLA POPOLAZIONE AI CAMPI ELETTROMAGNETICI NELLA LOCALIZZAZIONE DI INFRASTRUTTURE E IMPIANTI RADIOELETTRICI,

Dettagli

AEROPORTO DI FIRENZE. Via del Termine, 11 NUOVA PISTA DI VOLO RWY 12-30-SOLUZIONE F STUDIO DELLE NUOVE PROCEDURE DI VOLO STRUMENATLI

AEROPORTO DI FIRENZE. Via del Termine, 11 NUOVA PISTA DI VOLO RWY 12-30-SOLUZIONE F STUDIO DELLE NUOVE PROCEDURE DI VOLO STRUMENATLI AEROPORTO DI FIRENZE Via del Termine, 11 NUOVA PISTA DI VOLO RWY 12-30-SOLUZIONE F STUDIO DELLE NUOVE PROCEDURE DI VOLO STRUMENATLI LUGLIO 2011 COMMITTENTE AEROPORTO DI FIRENZE: ing.: Umberto PREZIOSA

Dettagli

Il Sistema di Gestione della Sicurezza (Safety Management System) Stefano Fiussello

Il Sistema di Gestione della Sicurezza (Safety Management System) Stefano Fiussello Il Sistema di Gestione della Sicurezza (Safety Management System) Stefano Fiussello 1 AERODROMO MACCHI M.C. 72 1931 Nota introduttiva.- Il presente Annesso contiene gli standard e le raccomandazioni pratiche

Dettagli

COMUNE DI OLBIA AEREOPORTO DI OLBIA TAVOLA "ATTENUAZIONE DEI VINCOLI" RELAZIONE TECNICA MAPPA DI VINCOLO-OSTACOLI E PERICOLO ALLA NAVIGAZIONE AEREA

COMUNE DI OLBIA AEREOPORTO DI OLBIA TAVOLA ATTENUAZIONE DEI VINCOLI RELAZIONE TECNICA MAPPA DI VINCOLO-OSTACOLI E PERICOLO ALLA NAVIGAZIONE AEREA COMUNE DI OLBI PROVINCI DI OLBI-TEMPIO EREOPORTO DI OLBI MPP DI VINCOLO-OSTCOLI E PERICOLO LL NVIGZIONE ERE (rt.707 del Codice della Navigazione) TVOL "TTENUZIONE DEI VINCOLI" T V RELZIONE TECNIC O L S

Dettagli

ESERCITAZIONE CON SIMULATORE DI VOLO Attraverso un volo simulato con decollo dall aeroporto di Rimini (LIPR) ed atterraggio all aeroporto di Bologna

ESERCITAZIONE CON SIMULATORE DI VOLO Attraverso un volo simulato con decollo dall aeroporto di Rimini (LIPR) ed atterraggio all aeroporto di Bologna ESERCITAZIONE CON SIMULATORE DI VOLO Attraverso un volo simulato con decollo dall aeroporto di Rimini (LIPR) ed atterraggio all aeroporto di Bologna (LIPE) su un aereo da addestramento Cessna C172SP Skyhawk,

Dettagli

DIREZIONE GENERALE PER LA PIANIFICAZIONE E LA GESTIONE DELLO SPETTRO RADIOELETTRICO

DIREZIONE GENERALE PER LA PIANIFICAZIONE E LA GESTIONE DELLO SPETTRO RADIOELETTRICO DIREZIONE GENERALE PER LA PIANIFICAZIONE E LA GESTIONE DELLO SPETTRO RADIOELETTRICO DIREZIONE GENERALE PER LA PIANIFICAZIONE E LA GESTIONE DELLO SPETTRO RADIOELETTRICO Scheda obiettivo strutturale (All

Dettagli

CORSI E SEMINARI DI FORMAZIONE SIT Comunali e Open Source IL CASO CONCRETO DEL COMUNE DI SOLARO

CORSI E SEMINARI DI FORMAZIONE SIT Comunali e Open Source IL CASO CONCRETO DEL COMUNE DI SOLARO mercoledì 8 ottobre 2014 // Centro Studi PIM - Villa Scheibler a cura di Angelo Armentano L integrazione dei dati nella LR 12/2005 d Informatizzazione degli strumenti urbanistici, e delle procedure ad

Dettagli

NOTA ESPLICATIVA AI FINI DELL APPLICAZIONE DEL REGOLAMENTO SCHEMA SEQUENZIALE

NOTA ESPLICATIVA AI FINI DELL APPLICAZIONE DEL REGOLAMENTO SCHEMA SEQUENZIALE NOTA ESPLICATIVA AI FINI DELL APPLICAZIONE DEL REGOLAMENTO SCHEMA SEQUENZIALE Questa nota è a beneficio degli operatori che intendono svolgere operazioni specializzate, a titolo oneroso (commerciali o

Dettagli

Cpt G. MANSUTTI - CEDRA Aeroporti & Ambiente Safety & Security

Cpt G. MANSUTTI - CEDRA Aeroporti & Ambiente Safety & Security PIANO DEI RISCHI IN ITALIA PIANI DI RISCHIO Il piano di rischio rappresenta lo strumento per la gestione del rapporto tra aeroporto e territorio come misura di tutela reciproca. A tal fine il Piano di

Dettagli

COMUNE DI MARENO DI PIAVE PROVINCIA DI TREVISO Ufficio Tecnico c.a.p. 31010 Piazza Municipio, 13 tel. 0438/498834 c.f.: 82006050262 fax 0438/492190

COMUNE DI MARENO DI PIAVE PROVINCIA DI TREVISO Ufficio Tecnico c.a.p. 31010 Piazza Municipio, 13 tel. 0438/498834 c.f.: 82006050262 fax 0438/492190 Allegato sub A alla delibera di C.C. n 64 del 23/12/2008 COMUNE DI MARENO DI PIAVE PROVINCIA DI TREVISO Ufficio Tecnico c.a.p. 31010 Piazza Municipio, 13 tel. 0438/498834 c.f.: 82006050262 fax 0438/492190

Dettagli

Sistema Rilevamento del Wind - Shear. per l Aeroporto Punta Raisi di Palermo. Dr. Fabio Milioni

Sistema Rilevamento del Wind - Shear. per l Aeroporto Punta Raisi di Palermo. Dr. Fabio Milioni Sistema Rilevamento del Wind - Shear per l Aeroporto Punta Raisi di Palermo 1 Sommario Obiettivi e punti chiave del Programma; Stato Attuale dei Sistemi Installati a Palermo; Sistema in realizzazione Palermo

Dettagli

OSSERVAZIONE DELLA TERRA

OSSERVAZIONE DELLA TERRA OSSERVAZIONE DELLA TERRA Gestione del Territorio Monitoraggio Ambientale Prevenzione Rischi Naturali Le caratteristiche di unicità della Telespazio Telespazio ha sviluppato Servizi Applicativi che rispondono

Dettagli

Argomenti. Inquadramento

Argomenti. Inquadramento 1 2 Il 30 ottobre 1995, sul Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 254, è stata pubblicata la: Legge quadro sull inquinamento acustico Legge 26 ottobre 1995, n. 447 che stabilisce i principi

Dettagli

PIANI DI VOLO: NOVITA

PIANI DI VOLO: NOVITA PIANI DI VOLO: NOVITA L ARO dell aeroporto di Rieti è ufficialmente chiuso.(l AFIU rimane operativo),i piani di volo dovranno essere inoltrati direttamente per telefono o fax all ARO di Fiumicino che è

Dettagli

PROCEDURE PER ARRIVI E PARTENZE DEI VISITATORI/PILOTI PARTECIPANTI AL SALONE DEL VOLO DI PADOVA

PROCEDURE PER ARRIVI E PARTENZE DEI VISITATORI/PILOTI PARTECIPANTI AL SALONE DEL VOLO DI PADOVA PROCEDURE PER ARRIVI E PARTENZE DEI VISITATORI/PILOTI PARTECIPANTI AL SALONE DEL VOLO DI PADOVA L organizzazione tiene in altissima considerazione la Sicurezza del Volo e per questo, con il supporto e

Dettagli

Elementi di cartografia: La lettura del territorio. Robbio, 9 Febbraio 2013 Tiziano Cattaneo Legambiente Lombardia

Elementi di cartografia: La lettura del territorio. Robbio, 9 Febbraio 2013 Tiziano Cattaneo Legambiente Lombardia Elementi di cartografia: La lettura del territorio Robbio, 9 Febbraio 2013 Tiziano Cattaneo Legambiente Lombardia Cenni storici Tavoletta di Nippur, 1500 A.C. Cenni storici Carta di Anassimandro, 550 A.C.

Dettagli

Telerilevamento e SIT Prof. Ing. Giuseppe Mussumeci

Telerilevamento e SIT Prof. Ing. Giuseppe Mussumeci Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria per l Ambiente e il Territorio A.A. 2012-2013 Telerilevamento e SIT Prof. Ing. Giuseppe Mussumeci Architettura e funzionalità di una piattaforma GIS. Parte seconda:

Dettagli

Via Attilio Benigni, 53-00156 Roma - Tel. +39 06 8207 8219-06 8207 8200, Fax +39 06 8273 672 - www.ansv.it

Via Attilio Benigni, 53-00156 Roma - Tel. +39 06 8207 8219-06 8207 8200, Fax +39 06 8273 672 - www.ansv.it Incidente occorso in data 2 febbraio 2013, sull aeroporto di Roma Fiumicino, all aeromobile ATR 72 marche di identificazione YR-ATS: raccomandazioni di sicurezza relative alle operazioni di ricerca e soccorso.

Dettagli

ILLUSTRAZIONE DEL PROGETTO GIS DESERTO OCCIDENTALE PER DIVULGAZIONE SUL WEB

ILLUSTRAZIONE DEL PROGETTO GIS DESERTO OCCIDENTALE PER DIVULGAZIONE SUL WEB ILLUSTRAZIONE DEL PROGETTO GIS DESERTO OCCIDENTALE PER DIVULGAZIONE SUL WEB Compilato: Andrea De Felici Rivisto: Daniele Moretto Approvato: Daniele Moretto Versione: 1.0 Distribuito: 06/05/2013 1 INDICE

Dettagli

Sistemi informativi e Governo Integrato del territorio. DB topografico multiscala Arch. Chiara Dell Orto

Sistemi informativi e Governo Integrato del territorio. DB topografico multiscala Arch. Chiara Dell Orto Sistemi informativi e Governo Integrato del territorio DB topografico multiscala a Arch. Chiara Dell Orto Sistema Informativo Territoriale Definizione del S.i.t Il Db topografico multiscala Procedure di

Dettagli

Volare nel cielo sopra la Terra e l Acqua. C o n g r a n d e s i c u r e z z a

Volare nel cielo sopra la Terra e l Acqua. C o n g r a n d e s i c u r e z z a Volare nel cielo sopra la Terra e l Acqua. C o n g r a n d e s i c u r e z z a TRAFFICO AEREO S.A.T. Security air traffic E il traffico operativo militare svolto per la sicurezza nazionale ; comprende

Dettagli

Riferimenti normativi

Riferimenti normativi Provincia di Novara Schema di regolamento comunale per gli impianti di telefonia mobile e telecomunicazioni: i criteri e i possibili contenuti Marzo 2006 INDICE Riferimenti normativi... 3 Articolo 1 -

Dettagli

Politecnico di Bari. Costruzioni di strade, ferrovie e aeroporti Prof. Pasquale Colonna A.A. 2008-2009. Aeroporti

Politecnico di Bari. Costruzioni di strade, ferrovie e aeroporti Prof. Pasquale Colonna A.A. 2008-2009. Aeroporti Aeroporti Politecnico di Bari La regolazione del traffico aereo La regolazione del traffico aereo (1) Le caratteristiche del trasporto aereo rendono necessarie la cooperazione internazionale L attività

Dettagli

FPL - Novità introdotte AIRAC 11/2014

FPL - Novità introdotte AIRAC 11/2014 FPL - Novità introdotte AIRAC 11/2014 enav.it Web conference 02/12/2014 Documenti fonte REGOLAMENTO DI ESECUZIONE (UE) N. 923/2012 DELLA COMMISSIONE del 26 settembre 2012 + determinazioni ENAC ad esito

Dettagli

Aeroporti di Milano MALPENSA. Piano d Azione ai sensi del D.Lgs. 194/05 - sintesi non tecnica-

Aeroporti di Milano MALPENSA. Piano d Azione ai sensi del D.Lgs. 194/05 - sintesi non tecnica- Aeroporti di Milano MALPENSA Piano d Azione ai sensi del D.Lgs. 194/05 - sintesi non tecnica- 18 luglio 2013 INDICE 1. Introduzione 2 2. Descrizione dell Aeroporto di Malpensa 2 3. Autorità competente

Dettagli

INTRODUZIONE INTRODUZIONE

INTRODUZIONE INTRODUZIONE Navigazione La Pianificazione del Volo La preparazione del piano di volo. Utilizzo delle procedure standard per la partenza e l avvicinamento. INTRODUZIONE Con il presente inserto, intendiamo introdurre

Dettagli

Gps e Cartografia Digitale Sistema e principi di funzionamento. 2 Corso ASE Popoli, 5 luglio 2015 AE Arturo Acciavatti

Gps e Cartografia Digitale Sistema e principi di funzionamento. 2 Corso ASE Popoli, 5 luglio 2015 AE Arturo Acciavatti Gps e Cartografia Digitale Sistema e principi di funzionamento 2 Corso ASE Popoli, 5 luglio 2015 AE Arturo Acciavatti Carta topografica Bussola Altimetro Orientamento classico 2 L orientamento classico

Dettagli

SAT - Società Aeroporto Toscano Galileo Galilei - S.p.A Customer Satisfaction Index e Carta dei Servizi al IIIQ 2009 Pisa, 9 Novembre 2009

SAT - Società Aeroporto Toscano Galileo Galilei - S.p.A Customer Satisfaction Index e Carta dei Servizi al IIIQ 2009 Pisa, 9 Novembre 2009 P R E S E N T A T I O N SAT - Società Aeroporto Toscano Galileo Galilei - S.p.A Customer Satisfaction Index e Carta dei Servizi al IIIQ 2009 Pisa, 9 Novembre 2009 SAT - Società Aeroporto Toscano Galileo

Dettagli

INVITO. MODENA, 5 Febbraio 2010, Teatro Fondazione Collegio San Carlo. esempi di burocrazia positiva tra cooperazione e tecnologia

INVITO. MODENA, 5 Febbraio 2010, Teatro Fondazione Collegio San Carlo. esempi di burocrazia positiva tra cooperazione e tecnologia esempi di burocrazia positiva tra cooperazione e tecnologia Sistemi tecnologici e cooperazione interistituzionale per il governo del territorio MODENA, 5 Febbraio 2010, Teatro Fondazione Collegio San Carlo

Dettagli

Genova 22/24 settembre 2015

Genova 22/24 settembre 2015 Genova 22/24 settembre 2015 ELABORAZIONI DELLA C.T.R.: DTM E CARTE DERIVATE Rappresentazione della morfologia del territorio in Regione Liguria QUALCHE DEFINIZIONE DTM (Digital Terrain Model) o DEM (Digital

Dettagli

ref building AREA ASSET AREA PROPERTY AREA FACILITY AREA AGENCY SCHEDA DI PRODOTTO CONSISTENZA CATASTO FISCALITA GESTIONE DOCUMENTALE CAD GIS

ref building AREA ASSET AREA PROPERTY AREA FACILITY AREA AGENCY SCHEDA DI PRODOTTO CONSISTENZA CATASTO FISCALITA GESTIONE DOCUMENTALE CAD GIS ref building SCHEDA DI PRODOTTO CONSISTENZA CATASTO AREA ASSET FISCALITA GESTIONE DOCUMENTALE CAD GIS LOCAZIONI ATTIVE LOCAZIONI PASSIVE AREA PROPERTY INCASSI MOROSITA SERVIZI AL FABBRICATO CONDOMINI FORESTERIE

Dettagli

EASY FSX ITALIA CARTE NAUTICHE NOZIONI GENERALI

EASY FSX ITALIA CARTE NAUTICHE NOZIONI GENERALI EASY FSX ITALIA CARTE NAUTICHE NOZIONI GENERALI 1. LE CARTE AEROPORTUALI. le carte aeroportuali individuano le aeree e gli spazi entro i quali i velivoli di varie categorie possono manovrare, decollare

Dettagli

DISCIPLINARE TECNICO. Per la realizzazione della rete regionale di monitoraggio dei suoli a fini ambientali che si articola in:

DISCIPLINARE TECNICO. Per la realizzazione della rete regionale di monitoraggio dei suoli a fini ambientali che si articola in: REGIONE SICILIANA AGENZIA REGIONALE PER LA PROTEZIONE DELL AMBIENTE PALERMO DISCIPLINARE TECNICO Per la realizzazione della rete regionale di monitoraggio dei suoli a fini ambientali che si articola in:

Dettagli

REGOLAMENTO OPERATIVO AVIOSUPERFICIE E. MATTEI PISTICCI (MT)

REGOLAMENTO OPERATIVO AVIOSUPERFICIE E. MATTEI PISTICCI (MT) REGOLAMENTO OPERATIVO AVIOSUPERFICIE E. MATTEI PISTICCI (MT) 1 PREFAZIONE Il presente Regolamento Operativo costituisce una piccola raccolta di disposizioni,norme e criteri operativi che devono essere

Dettagli

1. PREMESSA... 3 2. MODALITÀ DI ESECUZIONE DEL RILIEVO... 4. 2.1 Area industriale AFP (Area A)... 5. 2.2 Area Lama Castello (Aree B)...

1. PREMESSA... 3 2. MODALITÀ DI ESECUZIONE DEL RILIEVO... 4. 2.1 Area industriale AFP (Area A)... 5. 2.2 Area Lama Castello (Aree B)... SOMMARIO 1. PREMESSA... 3 2. MODALITÀ DI ESECUZIONE DEL RILIEVO... 4 2.1 Area industriale AFP (Area A)... 5 2.2 Area Lama Castello (Aree B)... 6 2.3 L area destinata ad insediamento residenziale C3 (Area

Dettagli

ARCHITETTURA. Rubrica Infografica

ARCHITETTURA. Rubrica Infografica RICOSTRUZIONE/Empler 26-07-2007 13:06 Pagina 47 PROGETTARE ARCHITETTURA Tommaso Empler* Rubrica Infografica Ricostruzione infografica di una situazione ambientale urbana Dopo aver illustrato le procedure

Dettagli

Training su LIRP. - Conoscenza almeno delle basi del volo IFR, intercettazioni radiali VOR, Holding

Training su LIRP. - Conoscenza almeno delle basi del volo IFR, intercettazioni radiali VOR, Holding Training su LIRP Col presente documento si vuol cercare di aiutare i piloti virtuali alle prime armi che si cimentano a volare Online su IVAO ad effettuare correttamente procedure IFR pubblicate, holding,

Dettagli

REGOLAMENTO (UE) N. 255/2010 DELLA COMMISSIONE del 25 marzo 2010 recante norme comuni per la gestione dei flussi del traffico aereo

REGOLAMENTO (UE) N. 255/2010 DELLA COMMISSIONE del 25 marzo 2010 recante norme comuni per la gestione dei flussi del traffico aereo L 80/10 Gazzetta ufficiale dell Unione europea 26.3.2010 REGOLAMENTO (UE) N. 255/2010 DELLA COMMISSIONE del 25 marzo 2010 recante norme comuni per la gestione dei flussi del traffico aereo (Testo rilevante

Dettagli

Laboratorio di Cartografia e GIS CIRCE www.iuav.it/circe

Laboratorio di Cartografia e GIS CIRCE www.iuav.it/circe Laboratorio di Cartografia e GIS CIRCE www.iuav.it/circe Il laboratorio opera e svolge attività di ricerca nel campo della cartografia e la rappresentazione del fenomeno urbano e regionale. Raccoglie,

Dettagli

Facoltà di Pianificazione del Territorio. Laboratori Tematici area Nuove Tecnologie e Informazione Territorio & Ambiente

Facoltà di Pianificazione del Territorio. Laboratori Tematici area Nuove Tecnologie e Informazione Territorio & Ambiente Facoltà di Pianificazione del Territorio Laboratori Tematici area Nuove Tecnologie e Informazione Territorio & Ambiente 07 ottobre 2008 LABORATORIO ELABORAZIONE DI IMMAGINI della Facoltà di Pianificazione

Dettagli

MATERIA: GENIO RURALE PROGRAMMAZIONE CLASSI TERZE: INDIRIZZO GESTIONE

MATERIA: GENIO RURALE PROGRAMMAZIONE CLASSI TERZE: INDIRIZZO GESTIONE MATERIA: GENIO RURALE PROGRAMMAZIONE CLASSI TERZE: INDIRIZZO GESTIONE 1. OBIETTIVI 1.1 COMPETENZE CHIAVE DI CITTADINANZA: Si tratta di competenze che la reciproca integrazione e interdipendenza fra i saperi

Dettagli

ANS Training Equipaggiamenti e sistemi

ANS Training Equipaggiamenti e sistemi CAPITOLO 10 SERVIZIO DI RADIONAVIGAZIONE AERONAUTICO 10.1 GENERALITÀ 10.1.1 Definizione: Servizio di radionavigazione assicurato per le necessità degli aa/mm e per la sicurezza delle loro operazioni. 10.1.2

Dettagli

Gestione operativa dei movimenti nell Apron. Malpensa Layout Aeroportuale Malpensa Dati di traffico Malpensa Apron Mangement Control SEA

Gestione operativa dei movimenti nell Apron. Malpensa Layout Aeroportuale Malpensa Dati di traffico Malpensa Apron Mangement Control SEA Gestione operativa dei movimenti nell Apron Sommario: Malpensa Layout Aeroportuale Malpensa Dati di traffico Malpensa Apron Mangement Control SEA SEA Milan MXP -LIMC Layout aeroportuale 1 MXP Hub Master

Dettagli

Departure: Sicilia Uneso

Departure: Sicilia Uneso Departure: Sicilia Uneso Azione di co-marketingcon i vettori aerei per la promozione del SUD EST di Sicilia il Distretto Turistico Tematico del SUD EST - Accessibilità fisica al territorio - Accessibilità

Dettagli

SISTEMI INFORMATIVI GEOGRAFICI IN GEO- LOGIA

SISTEMI INFORMATIVI GEOGRAFICI IN GEO- LOGIA MARIA TERESA MELIS SISTEMI INFORMATIVI GEOGRAFICI IN GEO- LOGIA titimelis@unica.it ANNO ACCADEMICO 2013/ 2014 LEZIONE 3 INTRODUZIONE AL SW ARCGIS Corso di Sistemi Informativi Geografici in Geologia a cura

Dettagli

EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE. GEOGRAPHIC INFORMATION SYSTEM Syllabus. Versione 1 Febbraio 2007

EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE. GEOGRAPHIC INFORMATION SYSTEM Syllabus. Versione 1 Febbraio 2007 EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE GEOGRAPHIC INFORMATION SYSTEM Syllabus Versione 1 Febbraio 2007 Versione 1 Febbraio 2007 ECDL GIS Programma di certificazione 1. A chi si rivolge La certificazione ECDL

Dettagli

SERVIZIO SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE REGIONALE

SERVIZIO SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE REGIONALE ASSESSORATO ENTI LOCALI FINANZE ED URBANISTICA Direzione generale della pianificazione territoriale urbanistica e della vigilanza edilizia S E T T O R E SERVIZIO SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE REGIONALE

Dettagli

Geoemdia. Indice dei Concetti di Base. Claudio Rocchini rockini@tele2.it 2007-2008. Istituto Geografico Militare

Geoemdia. Indice dei Concetti di Base. Claudio Rocchini rockini@tele2.it 2007-2008. Istituto Geografico Militare dei Concetti di Base rockini@tele2.it Istituto Geografico Militare 2007-2008 Sommario Elenchiamo, a mo di glossario, i concetti principali di Geomedia. Questi concetti sono spesso riferiti in inglese e

Dettagli

Tamara Verdolini. ARPAT Settore Agenti Fisici Area Vasta Centro Firenze

Tamara Verdolini. ARPAT Settore Agenti Fisici Area Vasta Centro Firenze La modellistica previsionale del rumore aeroportuale: stima dell impatto acustico dovuto alla realizzazione di una nuova pista per l aeroporto di Firenze Tamara Verdolini ARPAT Settore Agenti Fisici Area

Dettagli

Istituto per l Energia Rinnovabile. Autori: David Moser, PhD; Daniele Vettorato, PhD. Bolzano, Gennaio 2013

Istituto per l Energia Rinnovabile. Autori: David Moser, PhD; Daniele Vettorato, PhD. Bolzano, Gennaio 2013 Istituto per l Energia Rinnovabile Catasto Solare Alta Val di Non Relazione Versione: 2.0 Autori: David Moser, PhD; Daniele Vettorato, PhD. Coordinamento e Revisione: dott. Daniele Vettorato, PhD (daniele.vettorato@eurac.edu)

Dettagli

Il Tavolo di Programmazione Partecipata della telefonia mobile del Comune di Bologna

Il Tavolo di Programmazione Partecipata della telefonia mobile del Comune di Bologna Il Tavolo di Programmazione Partecipata della telefonia mobile del Comune di Bologna www.comune.bologna.it/primopiano/telefonia Giuseppe Paruolo Assessore a Salute e Comunicazione assessoresalute@comune.bologna.it

Dettagli

IMPARIAMO A LEGGERE LE CARTE AERONAUTICHE

IMPARIAMO A LEGGERE LE CARTE AERONAUTICHE IMPARIAMO A LEGGERE LE CARTE AERONAUTICHE BREVE GUIDA PER PILOTI DI PARAPENDIO E DELTAPLANO redatta con il supporto dell amico, socio e pilota Daniele Baranzini Pagina 1 La presente dispensa si pone come

Dettagli

TOPOGRAFIA E CARTOGRAFIA. 8. Cartografia digitale

TOPOGRAFIA E CARTOGRAFIA. 8. Cartografia digitale Università degli studi di Firenze Facoltà di Lettere e Filosofia TOPOGRAFIA E CARTOGRAFIA a.a. 2010-2011 8. Cartografia digitale Camillo Berti camillo.berti@gmail.com Argomenti Aspetti generali Organizzazione

Dettagli

TECNICO SUPERIORE PER I RILEVAMENTI TERRITORIALI INFORMATIZZATI

TECNICO SUPERIORE PER I RILEVAMENTI TERRITORIALI INFORMATIZZATI ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE EDILIZIA TECNICO SUPERIORE PER I RILEVAMENTI TERRITORIALI INFORMATIZZATI STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI TECNICO SUPERIORE PER I

Dettagli

www.epsilon-italia.ititalia.it

www.epsilon-italia.ititalia.it Provincia di Cosenza Settore Programmazione e Gestione Territoriale SIPITEC2 - Sistema Informativo Territoriale per la Gestione del P.T.C.P. www.epsilon-italia.ititalia.it MACRO ARGOMENTI Che cos è un

Dettagli

IL CONTROLLO DI AVVICINAMENTO

IL CONTROLLO DI AVVICINAMENTO ITALIAN AIR TRAFFIC CONTROLLERS ASSOCIATION MEMBER OF IFATCA INTERNATIONAL FEDERATION OF AIR TRAFFIC CONTROLLERS ASSOCIATIONS IL CONTROLLO DI AVVICINAMENTO Introduzione Rifacciamoci a quanto detto a proposito

Dettagli

FlyWise contiene al suo interno il più completo database di aereoporti, campi di volo, aviosuperfici, punti di riporto, radioaiuti e spazi aerei.

FlyWise contiene al suo interno il più completo database di aereoporti, campi di volo, aviosuperfici, punti di riporto, radioaiuti e spazi aerei. FlyWise Navigare con saggezza. FlyWise è un sistema di navigazione completo dedicato ai piloti, che vi aiuta in ogni aspetto della vostra navigazione. Un sistema pensato per rispondere velocemente alle

Dettagli

Prima giornata di studio sulla GEOINFORMAZIONE Roma 11, aprile 2003

Prima giornata di studio sulla GEOINFORMAZIONE Roma 11, aprile 2003 GRS Charter Dottorato di Ricerca in GEOINFORMAZIONE AES Charter in collaborazione con Associazione Laureati in Ingegneria Università Tor Vergata Roma Prima giornata di studio sulla GEOINFORMAZIONE Roma

Dettagli

Le mappe in formato di gitale si dividono principalmente in RASTER e VETTORIALI.

Le mappe in formato di gitale si dividono principalmente in RASTER e VETTORIALI. MAPPE DIGITALI Oltre al formato cartaceo, le mappe possono essere realizzate anche nel formato digitale, in pratica sono dei file/mappa che possono essere letti ed elaborati con appositi programmi o semplicemente

Dettagli

ROMA ACC. Giornata di Studio. Sistemi e tecnologie per il controllo del traffico aereo Giovedì, 22 Gennaio 2015

ROMA ACC. Giornata di Studio. Sistemi e tecnologie per il controllo del traffico aereo Giovedì, 22 Gennaio 2015 ROMA ACC Gruppo Tematico Sistemi di Rilevamento, Monitoraggio e Navigazione Giornata di Studio Sistemi e tecnologie per il controllo del traffico aereo Giovedì, 22 Gennaio 2015 Sede ENAV/ACC di Ciampino

Dettagli

Servizi e Tecnologie sul Territorio

Servizi e Tecnologie sul Territorio CARTOGRAFIA & TEMATICHE Elaborazione Banche Dati GIS Rilievo Dati Territoriali Rilievo Reti Tecnologiche Censimento delle Utenze Rilievi Gps & Georadar Supporto Gis/Cliente ARCHITETTURA & ingegneria Progettazione

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO

MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO In convenzione con Partner Tecnologico MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO Geoinformazione e Sistemi di Informazione Geografica a supporto dei processi di Gestione Sostenibile del Territorio e della Sicurezza

Dettagli

NOTA INFORMATIVA. REGOLE DELL ARIA EUROPEE REG. (UE) n. 923/2012 APPLICAZIONE DIFFERITA AL 4 DICEMBRE 2014. Piloti Responsabili, Titolari di COA

NOTA INFORMATIVA. REGOLE DELL ARIA EUROPEE REG. (UE) n. 923/2012 APPLICAZIONE DIFFERITA AL 4 DICEMBRE 2014. Piloti Responsabili, Titolari di COA NI-2012-016 del 4 dicembre 2012 NOTA INFORMATIVA REGOLE DELL ARIA EUROPEE REG. (UE) n. 923/2012 APPLICAZIONE DIFFERITA AL 4 DICEMBRE 2014 Le note informative contengono informazioni attinenti l area della

Dettagli

Navigazione con le radioassistenze VOR

Navigazione con le radioassistenze VOR PARABLINDA AIRLINES 2010 Navigazione con le radioassistenze VOR di Alberto Serra Alessio Angius PARABLINDA AIRLINES STAFF Pagina 1 di 27 INDICE DEGLI ARGOMENTI Introduzione pag. 5 1. Definizioni pag. 6

Dettagli

ISTANZA DI AUTORIZZAZIONE PER L INSTALLAZIONE O LA MODIFICA DELLE CARATTERISTICHE DI IMPIANTI RADIOELETTRICI

ISTANZA DI AUTORIZZAZIONE PER L INSTALLAZIONE O LA MODIFICA DELLE CARATTERISTICHE DI IMPIANTI RADIOELETTRICI ALLEGATO 1 ISTANZA DI AUTORIZZAZIONE PER L INSTALLAZIONE O LA MODIFICA DELLE CARATTERISTICHE DI IMPIANTI RADIOELETTRICI (ai sensi dell art. 87 del D.lgs 259/03 e s.m.i.) Al Suap del Comune di All Arpa

Dettagli

SISTEMA INTEGRATO PER IL RILIEVO DELLE CARATTERISTICHE GEOMETRICHE, DELL ARREDO STRADALE E DELLO STATO DI AMMALORAMENTO DELLA VIABILITA COMUNALE.

SISTEMA INTEGRATO PER IL RILIEVO DELLE CARATTERISTICHE GEOMETRICHE, DELL ARREDO STRADALE E DELLO STATO DI AMMALORAMENTO DELLA VIABILITA COMUNALE. SISTEMA INTEGRATO PER IL RILIEVO DELLE CARATTERISTICHE GEOMETRICHE, DELL ARREDO STRADALE E DELLO STATO DI AMMALORAMENTO DELLA VIABILITA COMUNALE. 5 febbraio 2010 1 Esigenze del cliente Per la gestione

Dettagli

Studio proposta modifica zona 1 CTR ATZ PALERMO ( LICJ)

Studio proposta modifica zona 1 CTR ATZ PALERMO ( LICJ) ITALIAN AIR TRAFFIC CONTROLLERS ASSOCIATION MEMBER OF IFATCA INTERNATIONAL FEDERATION OF AIR TRAFFIC CONTROLLERS ASSOCIATIONS SEZIONE DI PALERMO Studio proposta modifica zona 1 CTR ATZ PALERMO ( LICJ)

Dettagli

ECOfinder LA SOLUZIONE SOFTWARE PER I SERVIZI DI IGIENE URBANA

ECOfinder LA SOLUZIONE SOFTWARE PER I SERVIZI DI IGIENE URBANA ECOfinder LA SOLUZIONE SOFTWARE PER I SERVIZI DI IGIENE URBANA TELLUS opera dal 1997 nel settore dei Sistemi Informativi Territoriali (Geographic Information Systems) attraverso la progettazione e lo sviluppo

Dettagli

I Sistemi Informativi Geografici. Laboratorio GIS 1

I Sistemi Informativi Geografici. Laboratorio GIS 1 I Sistemi Informativi Geografici Laboratorio GIS 1 Sistema Informativo Geografico Strumento computerizzato che permette di posizionare ed analizzare oggetti ed eventi che esistono e si verificano sulla

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA COSTRUZIONE

REGOLAMENTO PER LA COSTRUZIONE REGOLAMENTO PER LA COSTRUZIONE E L ESERCIZIO DEGLI AEROPORTI Edizione 2 del 21 ottobre 2003 INDICE ELENCO PAGINE VALIDE INTRODUZIONE GLOSSARIO DEI TERMINI 1 Numero totale pagine Glossario: 5 CAPITOLO 1

Dettagli

Gli enti e le associazioni nazionali ed internazionali

Gli enti e le associazioni nazionali ed internazionali Corso di Trasporti Aerei Anno Accademico 2008-2009 Prof. L. La Franca Gli enti e le associazioni nazionali ed internazionali Elenco Enti: ICAO - FAA IATA EUROCONTROL EASA ENTI NAZIONALI ICAO (International

Dettagli

Antonio Golfari GLI SPAZI AEREI

Antonio Golfari GLI SPAZI AEREI Antonio Golfari GLI SPAZI AEREI Febbraio, 2006 PARTE 1: GLI SPAZI AEREI In questa sezione cercheremo di spiegare come è strutturato il cielo per chi lo percorre a bordo di un aeromobile. Non può e non

Dettagli

1. Very Long Baseline Interferometry (VLBI), 2. Satellite Laser Ranging (SLR)

1. Very Long Baseline Interferometry (VLBI), 2. Satellite Laser Ranging (SLR) Geodesia Dal greco Γεωδαισια: divisione della Terra Discipline collegate alla geodesia: 1. studio della forma del pianeta; 2. studio del campo di gravità del pianeta. Misure geodetiche: misure legate e

Dettagli

Presentazione C-Navigo

Presentazione C-Navigo Presentazione C-Navigo Gennaio 2012 Corylus S.p.A. (Gruppo IVU S.p.A.) Sede Legale: Via La Spezia, 6 00182 Roma Sede Operativa: Via Tre Cannelle, 5 00040 Pomezia (RM) - Tel. +39.06.91997.1 - Fax +39.06.91997.241

Dettagli