Sportello di orientamento alla Formazione ed al Lavoro

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Sportello di orientamento alla Formazione ed al Lavoro"

Transcript

1 TRAINING HUMAN OCCUPATION RESEARCH ONLUS Sportello di orientamento alla Formazione ed al Lavoro Bando Garanzia Giovani Regione Molise 2015 SEDE DI ATTUAZIONE TERMOLI NUMERO VOLONTARI 2 TITOLO PROGETTO Sportello di orientamento alla Formazione ed al Lavoro AMBITO/SETTORE E Educazione e promozione culturale 11 Sportelli informa D INTERVENTO TIPOLOGIA DESTINATARI Destinatari diretti del progetto I destinatari diretti del presente progetto saranno gli utenti coinvolti nei diversi momenti di scelta e di orientamento o meglio nel loro viaggio dalla scuola per arrivare all Università e successivamente al mondo del lavoro. Destinatari indiretti del progetto I beneficiari indiretti saranno gli Istituti scolastici, i loro docenti e le famiglie degli studenti, i quali potranno essere destinatari di materiali e iniziative avviate nell ambito del progetto per quanto concerne sia l orientamento scolastico sia l orientamento al lavoro. Beneficiari indiretti inoltre delle attività sviluppate nell ambito dell orientamento al lavoro saranno invece enti e aziende che beneficeranno delle azioni di placement e recruiting promosse dalla Training Human Occupation Research Onlus e che favoriranno l inserimento di nuove risorse negli organici o lo sviluppo di progetti innovativi e/o strategici.

2 GIORNI/ORE DI SERVIZIO VITTO E ALLOGGIO DESCRIZIONE DEL PROGETTO 6 giorni per 30 ore settimanali NO La Training Human Occupation Research Onlus, dal maggio 2012 ha ampliato la propria offerta di servizi, sia in ambito formativo che delle politiche attive del lavoro, avviando un processo di crescita che ha coinvolto l intera organizzazione. Tra le maggiori novità vi è l implementazione, di un centro di orientamento alla formazione ed al lavoro. Il centro ha lo scopo di: orientare gli studenti nella scelta del percorso d istruzione secondaria (Licei. Istituti tecnici; istituti professionali); orientare gli studenti nella scelta del percorso d istruzione superiore (Università; Alta formazione artistica, musicale e coreutica; Istituti tecnici superiori); offrire un servizio di ripetizioni scolastiche (in aula, a domicilio e online) e nel recupero anni scolastici; orientare gli studenti nel vasto mondo delle Università Telematiche riconosciute dal MIUR e facilitare la scelta del Corso di Laurea o del Master Online più adatto alle proprie esigenze; offrire un servizio di assistenza all elaborazione della tesi; assicurare un servizio di tutorato finalizzato a guidare e assistere gli studenti nell arco dell intero percorso formativo. Il servizio di tutorato risponde alle esigenze di orientamento, informazione e assistenza dello studente e si pone l obiettivo di migliorare le condizioni e la qualità dell apprendimento anche al fine di ridurre i tassi di abbandono, la durata media degli studi e il numero dei fuori corso; offrire un servizio di tutorato didattico: inteso come assistenza didattica assicurata dai docenti al fine di migliorare il livello dell apprendimento, secondo modalità definite in sede di programmazione degli impegni didattici;

3 offrire un servizio di tutorato alla pari: inteso come servizio informativo, svolto da studenti capaci e meritevoli, iscritti a corsi universitari appositamente selezionati e formati; offrire un servizio di tutorato specialistico: inteso come servizio di supporto didattico consistente in attività didattico integrative e di sostegno (corsi, esercitazioni, seminari, laboratori) in aree disciplinari nelle quali si registrano carenze formative di base da parte degli studenti. Tale tutorato viene svolto da studenti iscritti ai corsi di laurea specialistica e magistrale; offrire un servizio stage al fine di curare l avvio di tirocini di formazione e orientamento a completamento del percorso formativo degli studenti; orientare ed assistere l utenza rispetto a sbocchi professionali, situazione occupazionale, tecniche di redazione del curriculum vitae, della lettera di accompagnamento, processi di selezione, auto imprenditorialità, contratti di inserimento lavorativo; offrire un servizio di placement al fine di promuovere l intermediazione tra domanda e offerta di lavoro (il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali il 10 maggio 2012 con codice definitivo L113S ha accreditato la Training Human Occupation Research Onlus tra le agenzie di intermediazione della Sez. 3 dell albo unico informatico attivo presso il Ministero); offrire un servizio di accompagnamento nell analisi delle attitudini, motivazioni e competenze dei singoli utenti al fine di elaborare un progetto professionale coerente con il proprio percorso di studio/lavoro ed in relazione all evoluzione del mondo produttivo (bilancio di competenze); fornire strategie operative per consentire loro di concretizzare autonomamente gli obiettivi personali e professionali; Tra le attività avviate e sviluppate per la realizzazione degli obiettivi generali vi è l attività di integrazione tra il mondo dell istruzione ed il mondo del lavoro attraverso

4 l organizzazione di presentazioni aziendali, job meeting, recruiting day, workshop di presentazione delle realtà occupazionali, dell evoluzione delle figure professionali che il mercato richiede e delle opportunità esistenti per la creazione d impresa, con il coinvolgimento di esperti del settore. Queste attività tra le altre promuovono l'incontro diretto tra gli utenti in cerca di informazioni e orientamento e gli attori del mercato del lavoro coinvolti come testimoni di determinate professioni ma anche in qualità di selezionatori. Vengono organizzati incontri con rappresentanti del mondo produttivo in qualità di testimoni delle caratteristiche e delle problematiche relative agli ambiti occupazionali in cui loro stessi sono inseriti, corsi di formazione sulla stesura del CV e del Video CV, della lettera di presentazione, sul colloquio di selezione, sugli aspetti normativi che regolano il mercato del lavoro. OBIETTIVI DEL PROGETTO In relazione al contesto sopra delineato, il progetto si propone da un lato di implementare le attività già in essere nei diversi contesti di orientamento e dall altro dare un occasione di crescita umana e professionale ai volontari in servizio civile. Di seguito vengono declinati gli obiettivi generali (1, 2, ) e gli obiettivi specifici (a,b, ) di progetto, per i quali è previsto il contributo dei volontari stessi: Obiettivo 1 POTENZIAMENTO E PERFEZIONAMENTO DEL SERVIZIO DI ORIENTAMENTO INFORMATIVO a) Potenziamento delle attività informative di tipo individuale e di gruppo per l orientamento rivolte a studenti, laureandi, laureati, italiani e stranieri con particolare attenzione ai cambiamenti che sono intervenuti sul mondo dell istruzione e sul mercato del lavoro negli ultimi anni; b) Perfezionamento delle attività di informazione con particolare attenzione all offerta formativa e lavorativa sia nazionale che internazionale ed alle tante attività culturali, extra curriculari, offerte dalla Thor Formazione.

5 Risultati attesi L Ufficio orientamento offre un servizio di front office con colloqui individuali, assistenza via e telefonica aiutando gli utenti ad elaborare percorsi personalizzati per l'apprendimento delle modalità di autorientamento. Il Servizio fornisce informazioni sia su tutta l'offerta formativa fruibile sul territorio attraverso la rete della Thor Onlus sia sulle opportunità di lavoro presenti all interno della medesima rete. Con il supporto dei volontari il servizio sarà accessibile ad un numero sempre maggiore di utenti e sarà più preciso, fornendo informazioni sia sull ampia offerta formativa che va dai percorsi in obbligo scolastico fino ad arrivare ai master universitari di secondo livello sia sulle numerose offerte di lavoro in Italia ed all estero. Indicatore di Risultato Aumento del 20% di utenti che usufruiranno del Servizio. Erogazione di una scheda di rilevazione dell utenza al 100% dei fruitori. Obiettivo 2 PROGETTAZIONE E SVILUPPO DI MATERIALI FORMATIVI ED INFORMATIVI FUNZIONALI ALLA REALIZZAZIONE DELLE ATTIVITÀ DI ORIENTAMENTO a) Sviluppo attività di ricerca e sistematizzazione degli strumenti e dei materiali informativi; b) Progettazione e realizzazione di altri strumenti formativi/informativi in grado di rispondere alle esigenze di orientamento derivanti dai nuovi percorsi educativi offerti dalla Thor Onlus con impiego di nuovi sistemi di comunicazione. Risultati attesi Il Servizio Orientamento e il Servizio Placement realizzano ogni anno guide all offerta didattica e brochure informative. Con il supporto dei volontari in collaborazione con l Ufficio Comunicazione della Thor Onlus, si potranno ideare e

6 creare nuove tipologie di materiali informativi (es: guide/agenda ) anche multimediali (es: web, filmati, social networks ) per avvicinarsi sempre più al modo di comunicare utilizzato dai giovani. Indicatore di Risultato Numero materiali informativi prodotti Rilevazione gradimento degli utenti tramite visualizzazione dei commenti multimediali rilasciati dai fruitori del materiale. Obiettivo 3 SVILUPPO DELLE ATTIVITÀ DI CONSULENZA ORIENTATIVA a) Rafforzamento delle attività di consulenza orientativa al fine di aiutare gli studenti a fare una scelta sempre più consapevole riducendo così il numero di abbandoni scolastici; b) Progettazione di iniziative di orientamento che coinvolgano sempre più gli Istituti Scolastici e le reti regionali di scuole, mediante nuove modalità di orientamento alla scelta maggiormente efficaci e sviluppo del Progetto Ambasciatori della Thor Formazione; c) Organizzazione e promozione di un evento rivolto ai genitori degli studenti delle scuole superiori per far conoscere le tante opportunità offerte dal mondo universitario, i rischi da evitare, le domande giuste da porsi e da porre, di fronte ad un sistema complesso in continua trasformazione. d) Sviluppo dei servizi di tutorato alla pari a favore degli studenti nazionali ed internazionali. e) Potenziamento delle attività di Placement con particolare attenzione allo sviluppo di azioni di consulenza per favorire opportunità di sbocchi lavorativi in Italia e all estero;

7 f) Progettazione e organizzazione di incontri seminariali di orientamento al lavoro con il supporto di consulenti ed esperti esterni, strategici per ruolo rispetto al territorio. Risultati attesi Il Servizio Orientamento, aderendo a specifici progetti organizza incontri per la scelta scolastica post obbligo in collaborazione con alcuni Istituti presenti nel territorio per la presentazione dell offerta formativa. Con l ausilio dei volontari sarebbe possibile lo sviluppo del progetto Ambasciatori della Thor Formazione che ha lo scopo di avvicinare il mondo della scuola dell obbligo e il mondo post obbligo scolastico, attraverso la collaborazione delle scuole attive sul territorio e degli studenti della Thor Formazione. Sarebbe quindi utile riprogettare insieme l attività di orientamento cercando di offrire un orientamento più mirato. Sempre nell ottica di relazione scuola dell obbligo e scuola post obbligo, in collaborazione con i volontari, il centro d orientamento potrebbe dare avvio a nuove attività rivolte specificatamente agli insegnanti delle scuole. Inoltre per rispondere ad un bisogno diffuso tra le famiglie di avere informazioni ragionate e suggerimenti per aiutare i più giovani ad individuare la strada giusta, con un occhio attento al futuro e l altro rivolto alle passioni e attitudini di tali giovani, i volontari potrebbero, in collaborazione con un orientatore specializzato, contribuire con momenti informativi in modo che i genitori possano ricevere input per aiutare i propri figli a scegliere con maggiore consapevolezza gli studi futuri. Il risultato atteso è quello di sviluppare i servizi di front office e le attività seminariali (metodo di studio, piani di studio ecc ) ed extra didattiche per aiutare gli utenti, permettendo loro un buon proseguimento degli studi intrapresi. Il Servizio Placement con colloqui e seminari accompagna gli utenti nell'analisi delle proprie attitudini, motivazioni e competenze al fine di elaborare un progetto professionale coerente con il proprio percorso di vita e di studi ed in relazione all'evoluzione del mondo produttivo. Li supporta nella ricerca attiva di lavoro e/o nella scelta di proseguire nella formazione, fornendo strategie operative per consentire loro di

8 concretizzare autonomamente gli obiettivi personali e professionali e favorendo l'integrazione tra l istruzione e il mondo del lavoro. Il supporto dei volontari permetterebbe di sviluppare ulteriormente la missione di tale servizio. Indicatore di Risultato Incremento delle attività di orientamento in collaborazione con Istituti scolastici ecc del 5% rispetto a quelle avviate; Aumento del numero di studenti coinvolti nelle attività di orientamento; Aumento del 5% del numero di adesioni al Progetto Ambasciatori della Thor Formazione ; Organizzazione di almeno un incontro di orientamento rivolto direttamente ai genitori i cui figli si apprestano a concludere gli studi dell obbligo; Organizzazione di almeno un incontro di orientamento rivolto direttamente ai genitori i cui figli si apprestano a concludere gli studi superiori e a scegliere il corso di laurea al quale iscriversi; Incremento almeno del 5% del numero di utenti assistiti con azioni di tutorato; Organizzazione di un ciclo di incontri seminariali e di almeno tre attività extra didattiche; Incremento almeno del 20% del numero utenti che si rivolgono al Servizio di Placement; Incremento del 10% eventi di orientamento al lavoro organizzati Incremento numero partecipanti del 20%; Obiettivo 4 SPERIMENTAZIONE DI NUOVI STRUMENTI DI ACCESSO AL MERCATO DEL LAVORO

9 a) Avvio di nuovi laboratori sperimentali per diffondere l utilizzo di nuove modalità di candidatura da proporre ad enti e aziende che ricercano risorse umane. Risultati attesi Il mercato del lavoro si sta dotando di nuovi strumenti per la selezione del personale (es: video CV ecc ). Al fine di diffondere e sensibilizzare i candidati all utilizzo di questi nuovi strumenti, con il sostegno dei volontari si potranno organizzare e riorganizzare laboratori sperimentali specifici. Indicatore di Risultato Organizzazione di almeno 3 laboratori sperimentali Obiettivo 5 SVILUPPO DELL INTEGRAZIONE TRA MONDO DELL ISTRUZIONE E MONDO DEL LAVORO. a) Nuova modalità di progettazione e organizzazione delle presentazioni aziendali finalizzate all incontro tra domanda e offerta di lavoro secondo nuove modalità; b) Accrescimento di azioni volte a diffondere informazioni relative a tematiche quali contratti, opportunità di sostegno e finanziamento, auto imprenditorialità, offerta formativa post obbligo scolastico etc. Risultati attesi Considerata la velocità di cambiamento del mercato del lavoro e delle difficoltà che sta vivendo in questo momento, si rende necessaria una maggiore integrazione di questo con il mondo dell istruzione. Tale obiettivo potrebbe essere raggiunto attraverso eventi, forme di collaborazione e una corretta informazione. Indicatore di Risultato Aumento e rinnovamento delle aziende/enti coinvolti negli eventi Incremento numero presentazioni aziendali organizzate del 10% Incremento numero partecipanti del 20%

10 RUOLO DEI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE Obiettivo 6 PROMUOVERE LA CRESCITA UMANA DEI VOLONTARI E FAVORIRE L ACCRESCIMENTO DELLE LORO COMPETENZE. a) Partecipazione attiva dei volontari nelle differenti occasioni relazionali e di interscambio con gli utenti ed altri soggetti interni ed esterni coinvolti nei servizi al fine di sviluppare le sue capacità trasversali; b) Ai volontari saranno forniti strumenti conoscitivi e operativi per svolgere le attività previste favorendo così l accrescimento delle competenze di base proprie dell orientatore scolastico e professionale. Risultati attesi Alla chiusura del progetto i volontari avranno: - conosciuto l organizzazione di un ente accreditato e certificato ISO 9001 che si occupa di formazione e dei servizi di orientamento; - acquisito conoscenze sulla cittadinanza attiva; - sviluppato competenze tecniche, relazionali, comunicative, organizzative e informatiche; - fornire una serie di conoscenze sui settori di intervento del servizio civile regionale e competenze trasversali che aumentino l autostima e creino le condizioni per l ingresso sul mercato del lavoro dei soggetti interessati; Indicatore di Risultato Partecipazione e coinvolgimento dei volontari al 100% alle attività previste; Raggiungimento di un grado di autonomia del 100%; Raggiungimento degli obiettivi 100%; Realizzazione di incontri informativi/semina riali tre le diverse figure coinvolte nel progetto. I volontari saranno coinvolti in tutte le attività e relative azioni sopra descritte al punto 8.1 e connesse agli obiettivi del progetto. Dopo una fase iniziale in affiancamento agli addetti all accoglienza e agli operatori di orientamento scolastico e professionale,

11 successivamente i volontari potranno gestire anche in autonomia le attività pur sempre con il coordinamento degli operatori. Per il perseguimento dell obiettivo 1 (Potenziamento e perfezionamento del servizio di orientamento informativo) Le attività proprie dell ob. 1 saranno precedute dall avvio delle attività caratterizzanti l ob. 2 e propedeutiche all ob. 1. Infatti la progettazione e realizzazione di nuovi materiali informativi (ob. 2) che occuperà i volontari consentirà loro di acquisire inizialmente le prime conoscenze di base rispetto alla nuova offerta formativa della Thor, ai profili professionali correlati e ai Servizi agli studenti offerti. I volontari affiancheranno nel corso del primo periodo il personale in ruolo nella gestione dell utenza in presenza, telefonica e telematica. Nei mesi successivi, i volontari, a seguito dell incremento delle loro competenze previsto nella prima fase, svilupperanno, lavorando in sinergia con il personale in organico, forme differenziate e ampliate di accoglienza. Attività: a) partecipazione a tutte le azioni per il rafforzamento delle attività informative di tipo individuale e di gruppo per l orientamento aprendole ad un numero sempre più ampio di utenti con particolare attenzione ai cambiamenti che si sono ripercossi sul sistema scolastico e sul mercato del lavoro; b) partecipazione allo sviluppo delle attività di informazione con particolare attenzione alla nuova offerta formativa e alle attività culturali, extra curriculari. Per il perseguimento dell obiettivo 2 (Progettazione e sviluppo di materiali formativi ed informativi funzionali alla realizzazione delle attività di orientamento) Tutti i volontari saranno impegnati per il perseguimento di tale obiettivo, affiancando il personale in ruolo. Attività:

12 a) ricerca, sviluppo e sistematizzazione degli strumenti e dei materiali informativi attualmente in uso; b) progettazione e realizzazione di nuovi e innovativi strumenti informativi in grado di rispondere alle esigenze di orientamento e in linea con i nuovi canali di comunicazione utilizzati per informare gli utenti dei servizi. Per il perseguimento dell obiettivo 3 (Sviluppo delle attività di consulenza orientativa ) Un volontario (A) sarà impegnato nell affiancamento del personale in organico per la gestione e la realizzazione delle attività e azioni di orientamento in ingresso e in itinere proprie dell ob.3. Un volontario (B) affiancherà il personale in ruolo nella gestione di colloqui mirati di orientamento al lavoro e alle professioni e contribuirà alla promozione di incontri con professionisti per l inserimento nel mercato del lavoro, attività e azioni proprie dell ob.3. Attività: a) collaborazione nelle azioni di sviluppo di forme di collaborazione con gli Istituti Scolastici, l Ufficio Scolastico Regionale, grazie anche al Progetto Ambasciatori della Thor Formazione al fine di progettare insieme l attività di orientamento; b) collaborazione nella fase di avvio e svolgimento di nuove attività di orientamento e formazione rivolte specificatamente agli insegnanti delle scuole; c) sostegno nella programmazione, organizzazione (logistica, interventi relatori, accoglienza e assistenza nel corso dell evento ecc ) e promozione di una giornata informativa a favore dei genitori degli studenti delle scuole; d) compartecipazione nella riprogettazione dei servizi di tutorato agli studenti nazionali ed internazionali e nella progettazione e organizzazione di cicli di seminari in collaborazione con i tutors a favore dei nuovi iscritti (metodo di studio, piani di studio ecc ) e di attività extra didattiche atte a favorire la conoscenza del territorio.

13 e) partecipazione al potenziamento delle attività di Placement con particolare attenzione allo sviluppo di azioni di consulenza per favorire opportunità di sbocchi lavorativi in Italia e all estero; f) coinvolgimento nella progettazione e organizzazione di incontri seminariali di orientamento al lavoro in correlazione con il percorso di studio e le attitudini e le aspirazioni personali e professionali degli utenti Per il perseguimento dell obiettivo 4 (Sperimentazione di nuovi strumenti di accesso al mercato del lavoro) Un volontario (B) affiancando il personale di ruolo ricercherà e ideerà nuovi strumenti di accesso al mercato del lavoro da proporre ai laureati e alle aziende alla ricerca di nuove risorse umane. Attività: a) collaborazione nelle fasi di Ideazione e avvio di laboratori sperimentali per diffondere l utilizzo di nuove modalità di candidatura da proporre ad enti e aziende alla ricerca di nuove risorse umane e agli utenti della Thor Formazione. Per il perseguimento dell obiettivo 5 (Sviluppo dell integrazione tra mondo dell istruzione e mondo del lavoro) Un volontario (B) sarà affiancato al personale in organico nella gestione e nella realizzazione delle iniziative di integrazione tra mondo dell istruzione e mondo del lavoro Attività: a) contribuzione nella riprogettazione di eventi quali Career Day, International Careers. b) partecipazione nell organizzazione di nuovi seminari informativi in merito a tematiche quali: contrattualistica, auto imprenditorialità, financing, soft skills Per il perseguimento dell obiettivo 6 (Promuovere la crescita umana dei volontari e favorire l accrescimento delle loro competenze):

14 COMPETENZE PROFESSIONALI ACQUISIBILI DAI VOLONTARI DURANTE L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO, CERTIFICABILI E VALIDI AI FINI DEL CURRICULUM VITAE a) Promuovere la crescita umana dei volontari e favorire l accrescimento delle loro competenze; b) coinvolgere i volontari nella valorizzazione della cultura di cittadinanza attiva; c) Valorizzazione dell esperienza di servizio civile in termini di cittadinanza attiva; Tutti i volontari nel corso dei 12 mesi di servizio seguiranno dei corsi di informazione/formazione a cura di esperti e professionisti interni ed esterni in modo da acquisire i migliori strumenti per svolgere le attività previste nei diversi ambiti del progetto. Il percorso di formazione sarà anticipato da un analisi finalizzata all individuazione delle conoscenze e competenze possedute. Attività: a) Partecipazione attiva dei volontari nelle differenti occasioni relazionali e di interscambio con gli utenti ed altri soggetti interni ed esterni coinvolti nei servizi al fine di sviluppare le loro capacità trasversali; b) Ai volontari saranno forniti strumenti conoscitivi e operativi per svolgere le attività previste favorendo così l accrescimento delle competenze di base proprie dell orientatore scolastico e professionale. c) Partecipazione ad incontri informativi-seminariali sul Servizio Civile. La partecipazione dei volontari al progetto contribuirà allo sviluppo delle loro personali abilità di ascolto, di accoglienza, di relazione; permetterà altresì l accrescimento delle competenze di comunicazione, analisi e lavoro di gruppo, problem solving. In particolare: Sapere Conoscenza del sistema scolastico e formativo e relativi provvedimenti legislativi Conoscenza delle specifiche metodologie di accoglienza e consulenza per l orientamento. Conoscenza dei principali sistemi di ricerca. Conoscenza delle dinamiche produttive del territorio e dei provvedimenti normativi in materia di impiego.

15 Saper fare Competenze relative alla progettazione di interventi non particolarmente complessi di accoglienza e consulenza. Competenze relative all elaborazione di materiali informativi per l orientamento. Competenze informatiche sull aggiornamento delle pagine web dell Ateneo. Saper essere Sviluppo delle capacità di comunicazione e relazione Sviluppo delle capacità di lavoro in gruppo Sviluppo di capacità di mediazione Sviluppo di capacità organizzative su attività non complesse Sviluppo delle capacità di problem solving Attività certificabili tramite attestato finale: Seminari sulla redazione del CV, lettera di presentazione e Video CV, colloquio di selezione, marketing di se stessi e aspetti normativi e contrattuali del mercato del lavoro: 19 ore Seminari su autoimprenditorialità: 24 ore Corso di gestione e aggiornamento delle pagine web (apprendimento delle principali nozioni sul programma NQ - Content): 8 ore La Thor Formazione ha l accreditamento presso la Regione Molise per gli ambiti della formazione superiore, formazione continua e orientamento. Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali il 10 maggio 2012 con codice definitivo L113S ha accreditato la Training Human Occupation Research Onlus tra le agenzie di intermediazione della Sez. 3 dell albo unico informatico attivo presso il Ministero

ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO. TITOLO DEL PROGETTO: Giovani e Europa: rete a sostegno della mobilità internazionale

ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO. TITOLO DEL PROGETTO: Giovani e Europa: rete a sostegno della mobilità internazionale ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO TITOLO DEL PROGETTO: Giovani e Europa: rete a sostegno della mobilità internazionale SETTORE e Area di Intervento: Settore: Educazione e promozione culturale

Dettagli

CATALOGO INTERREGIONALE ALTA FORMAZIONE IN RETE

CATALOGO INTERREGIONALE ALTA FORMAZIONE IN RETE CATALOGO INTERREGIONALE ALTA FORMAZIONE IN RETE ANNUALITA 2011/2012 Master e Corsi di Specializzazione per Laureati finanziati dalla Regione Campania attraverso Voucher Formativi individuali www.altaformazioneinrete.it

Dettagli

COMITATO TECNICO SCUOLA E UNIVERSITA

COMITATO TECNICO SCUOLA E UNIVERSITA Emilia Gangemi COMITATO TECNICO SCUOLA E UNIVERSITA Linee di indirizzo 12 dicembre 2012 Il quadro disegnato dai dati più recenti, tra cui le indagini ISTAT, in merito al mercato del lavoro nel Lazio non

Dettagli

SINTESI SCHEDA PROGETTUALE BANDO SCN 2015

SINTESI SCHEDA PROGETTUALE BANDO SCN 2015 UFFICIO SERVIZIO CIVILE SINTESI SCHEDA PROGETTUALE BANDO SCN 2015 Titolo progetto Trieste La terra ci insegna Ambito/settore di intervento Tipologia destinatari Singoli cittadini e famiglie residenti nei

Dettagli

ACCORDO QUADRO PER LA DIFFUSIONE E L IMPLEMENTAZIONE DI BUONE PRATICHE DI ALTERNANZA SCUOLA LAVORO. Tra UFFICIO SCOLASTICO TERRITORIALE DI NOVARA

ACCORDO QUADRO PER LA DIFFUSIONE E L IMPLEMENTAZIONE DI BUONE PRATICHE DI ALTERNANZA SCUOLA LAVORO. Tra UFFICIO SCOLASTICO TERRITORIALE DI NOVARA ACCORDO QUADRO PER LA DIFFUSIONE E L IMPLEMENTAZIONE DI BUONE PRATICHE DI ALTERNANZA SCUOLA LAVORO Tra UFFICIO SCOLASTICO TERRITORIALE DI NOVARA Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Dettagli

PROGRAMMA FORMAZIONE ED INNOVAZIONE PER L OCCUPAZIONE SCUOLA & UNIVERSITA FIxO S&U AVVISO PUBBLICO A SPORTELLO RIVOLTO AD ISTITUTI DI SCUOLA

PROGRAMMA FORMAZIONE ED INNOVAZIONE PER L OCCUPAZIONE SCUOLA & UNIVERSITA FIxO S&U AVVISO PUBBLICO A SPORTELLO RIVOLTO AD ISTITUTI DI SCUOLA PROGRAMMA FORMAZIONE ED INNOVAZIONE PER L OCCUPAZIONE SCUOLA & UNIVERSITA FIxO S&U AVVISO PUBBLICO A SPORTELLO RIVOLTO AD ISTITUTI DI SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE DI II GRADO PER LA REALIZZAZIONE E QUALIFICAZIONE

Dettagli

La Borsa del Lavoro costituisce uno dei pilastri della Riforma Biagi del mercato del lavoro (Legge 30/03, Decreto legislativo 276/03).

La Borsa del Lavoro costituisce uno dei pilastri della Riforma Biagi del mercato del lavoro (Legge 30/03, Decreto legislativo 276/03). PROGETTO : BORSA - LAVORO 1. Informazioni sulla BCNL 2. Progetto dell ITIS FERMI 3. Attività da realizzare 4. Punto Borsa Informativo 5. Siti utili 1. Informazioni sulla BCNL La Borsa Continua Nazionale

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO TITOLO DEL PROGETTO: La rosa dei venti SETTORE e Area di Intervento: SETTORE: Educazione e Promozione culturale Area di Intervento: Sportelli Informa OBIETTIVI

Dettagli

Servizio Orientamento, Tutorato e Job Placement. 6 giugno 2007

Servizio Orientamento, Tutorato e Job Placement. 6 giugno 2007 Servizio Orientamento, Tutorato e Job Placement 6 giugno 2007 Il Servizio Orientamento mira al consolidamento dell'insieme integrato di attività di: informazione orientamento inserimento nel mondo del

Dettagli

Educando nella Provincia di Varese 2012

Educando nella Provincia di Varese 2012 Scheda progetto Educando nella Provincia di Varese 2012 ANCI Lombardia coordina e organizza le azioni degli enti associati in materia di servizio civile definendo una precisa strategia metodologica comune

Dettagli

PROGETTO STUD. I. O. STUDENTI IN ORIENTAMENTO

PROGETTO STUD. I. O. STUDENTI IN ORIENTAMENTO PROGETTO STUD. I. O. STUDENTI IN ORIENTAMENTO 1 Esistono difficoltà di accesso degli studenti all Università rilevate dagli esiti dei test di ingresso. 2 A ciò si aggiunge il ritardo negli studi universitari

Dettagli

Area Servizi al lavoro Carta dei Servizi Padova, Aprile 2015

Area Servizi al lavoro Carta dei Servizi Padova, Aprile 2015 Area Servizi al lavoro Carta dei Servizi Padova, Aprile 2015 PRESENTAZIONE Gruppo R è una cooperativa sociale di tipo A, costituita ai sensi della legge 381/91. Come tale è quindi un soggetto in continua

Dettagli

Partecipare all organizzazione di convegni ed eventi

Partecipare all organizzazione di convegni ed eventi Area di Riferimento 1 Gestione POF Riscrittura del POF alla luce delle innovazioni normative e dei bisogni formativi attuali, sia interni che del territorio Monitoraggio in itinere dell attuazione del

Dettagli

L Università degli Studi dell Aquila. Il job placement dell Università. Placement AQUILA 7-11-2007 16:32 Pagina 1

L Università degli Studi dell Aquila. Il job placement dell Università. Placement AQUILA 7-11-2007 16:32 Pagina 1 Placement AQUILA 7-11-2007 16:32 Pagina 1 L Università degli Studi dell Aquila Il job placement dell Università Di antiche tradizioni, il nostro Ateneo trae origine dal cinquecentesco Aquilanum Collegium

Dettagli

SCHEDA RIEPILOGATIVA DEL PROGETTO DI SERVIZIO CIVILE GIOVANI AL SERVIZIO SOCIALE 2

SCHEDA RIEPILOGATIVA DEL PROGETTO DI SERVIZIO CIVILE GIOVANI AL SERVIZIO SOCIALE 2 (Allegato 1) SCHEDA RIEPILOGATIVA DEL PROGETTO DI SERVIZIO CIVILE GIOVANI AL SERVIZIO SOCIALE ENTE Ente proponente il progetto: COMUNE DI ITTIRI CARATTERISTICHE PROGETTO Titolo del progetto: GIOVANI AL

Dettagli

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA (Allegato 1) SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA ENTE 1) Ente proponente il progetto: Cooperativa Sociale Lo Spazio delle idee scsarl 2) Albo e classe di iscrizione:

Dettagli

SINTESI SCHEDA PROGETTUALE BANDO SCN 2015 Titolo progetto Trieste Vita di casa Ambito/settore di intervento

SINTESI SCHEDA PROGETTUALE BANDO SCN 2015 Titolo progetto Trieste Vita di casa Ambito/settore di intervento UFFICIO SERVIZIO CIVILE SINTESI SCHEDA PROGETTUALE BANDO SCN 2015 Titolo progetto Trieste Vita di casa Ambito/settore di intervento Tipologia destinatari N. giovani in servizio civile richiesti Descrizione

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI AL LAVORO

CARTA DEI SERVIZI AL LAVORO PRESENTAZIONE OPERATORE CARTA DEI SERVIZI AL LAVORO La Cooperativa Sociale Conedia è stata costituita a maggio 2011, come emanazione dell Associazione F.L.E.G. Formazione Lavoro e Gioventù. Ha come oggetto

Dettagli

LAUREA MAGISTRALE PSICOLOGIA DEL LAVORO, DELLE ORGANIZZAZIONI E DELLA COMUNICAZIONE

LAUREA MAGISTRALE PSICOLOGIA DEL LAVORO, DELLE ORGANIZZAZIONI E DELLA COMUNICAZIONE LAUREA MAGISTRALE PSICOLOGIA DEL LAVORO, DELLE ORGANIZZAZIONI E DELLA COMUNICAZIONE CLASSE LM-51 SECONDO CICLO: LICENZA O LAUREA MAGISTRALE IN PSICOLOGIA Il secondo ciclo di Licenza o Laurea Magistrale

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO. TITOLO DEL PROGETTO: Nel Sol.Co. della cooperazione (Brescia, Ospitaletto, Gardone val Trompia)

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO. TITOLO DEL PROGETTO: Nel Sol.Co. della cooperazione (Brescia, Ospitaletto, Gardone val Trompia) ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO TITOLO DEL PROGETTO: Nel Sol.Co. della cooperazione (Brescia, Ospitaletto, Gardone val Trompia) SETTORE e Area di Intervento: Codifica: A12 Settore: ASSISTENZA

Dettagli

SINTESI SCHEDA PROGETTUALE BANDO SCN 2015

SINTESI SCHEDA PROGETTUALE BANDO SCN 2015 UFFICIO SERVIZIO CIVILE SINTESI SCHEDA PROGETTUALE BANDO SCN 2015 Titolo progetto AXIA FAMIGLIA - RETE INFORMATIVA Ambito/settore di intervento Settore E: Educazione e promozione culturale Area d intervento:

Dettagli

I Servizi di Placement dell Università di Catania: un opportunità per i giovani in Sicilia

I Servizi di Placement dell Università di Catania: un opportunità per i giovani in Sicilia I Servizi di Placement dell Università di Catania: un opportunità per i giovani in Sicilia Senza Servizi di Placement Universitari Un alta percentuale di laureati impiega/perde da 6 ai 18 mesi a: - comprendere

Dettagli

AL SERVIZIO DEI PIU DEBOLI Progetto di Servizio Civile Nazionale in Italia

AL SERVIZIO DEI PIU DEBOLI Progetto di Servizio Civile Nazionale in Italia AL SERVIZIO DEI PIU DEBOLI Progetto di Servizio Civile Nazionale in Italia Settore e Area di Intervento: Il progetto Al Servizio dei più deboli verrà realizzato in 5 città dislocate al nord e al sud Italia:

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ALLEGATO 6 TITOLO DEL PROGETTO: A MAGLIE FITTE ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO SETTORE e Area di Intervento: Settore: Educazione e Promozione Culturale Area di Intervento: Attività di tutoraggio scolastico

Dettagli

PIANO DELLE ATTIVITA DI FORMAZIONE AGGIORNAMENTO DEL PERSONALE DOCENTE E DEL PERSONALE ATA ANNO SCOLASTICO 2015/2016

PIANO DELLE ATTIVITA DI FORMAZIONE AGGIORNAMENTO DEL PERSONALE DOCENTE E DEL PERSONALE ATA ANNO SCOLASTICO 2015/2016 PIANO DELLE ATTIVITA DI FORMAZIONE AGGIORNAMENTO DEL PERSONALE DOCENTE E DEL PERSONALE ATA ANNO SCOLASTICO 2015/2016 Docente responsabile del supporto al lavoro del docente Vincenza Mittica PIANO FORMAZIONE

Dettagli

Anno Accademico 2005/2006. 3 Corso di perfezionamento. Gestione di organizzazioni non profit e Progettazione sociale.

Anno Accademico 2005/2006. 3 Corso di perfezionamento. Gestione di organizzazioni non profit e Progettazione sociale. Università degli Studi di Bergamo Centro Servizi del Volontariato Anno Accademico 2005/2006 3 Corso di perfezionamento Gestione di organizzazioni non profit e Progettazione sociale Presentazione Giunto

Dettagli

Formazione ed Innovazione PER

Formazione ed Innovazione PER Formazione ed Innovazione PER l Occupazione Scuola & Università FIxO FIxO DI CHE SI TRATTA? 1. QUALI OBIETTIVI HA? 2. A CHI SI RIVOLGE? 3. IN CHE COSA CONSISTE? FIXO è un progetto promosso e sostenuto

Dettagli

I.S.I.S.S. LUIGI SCARAMBONE. a.s. 2010-2011 PIANO DI LAVORO F.S. AREA 3 ORIENTAMENTO. Prof. Paola Perrone

I.S.I.S.S. LUIGI SCARAMBONE. a.s. 2010-2011 PIANO DI LAVORO F.S. AREA 3 ORIENTAMENTO. Prof. Paola Perrone I.S.I.S.S. LUIGI SCARAMBONE a.s. 2010-2011 PIANO DI LAVORO F.S. AREA 3 ORIENTAMENTO Prof. Paola Perrone PREMESSA Nell attuale contesto storico, che ha acquisito la tematica europea dell orientamento lungo

Dettagli

RELAZIONE ATTIVITÀ I SEMESTRE A.A. 2014-2015

RELAZIONE ATTIVITÀ I SEMESTRE A.A. 2014-2015 RELAZIONE ATTIVITÀ I SEMESTRE A.A. 2014-2015 Breve introduzione La Commissione Accompagnamento al Lavoro del Dipartimento di Studi e Ricerche Aziendali (Management & Information Technology), muovendo dalle

Dettagli

PIANO FORMATIVO 2014/2015

PIANO FORMATIVO 2014/2015 PIANO FORMATIVO 2014/2015 Il CFP Francesco d Assisi La Cooperativa "Francesco d'assisi" gestisce da più di otto anni un Centro di Formazione Professionale accreditato presso la Regione Veneto, rivolto

Dettagli

Formazione e Innovazione per l Occupazione FIxO Scuola & Università

Formazione e Innovazione per l Occupazione FIxO Scuola & Università Formazione e Innovazione per l Occupazione FIxO Scuola & Università Introduzione 2 1. Il contesto di riferimento 1.1 Riferimenti istituzionali Si inserisce nell ambito della Strategia Europa 2020 e delle

Dettagli

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA (Allegato 1) SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA ENTE 1) Ente proponente il progetto: ARCI NAPOLI 2) Codice di accreditamento: NZ05738 3) Albo e classe di iscrizione:

Dettagli

LA CERAMICA TRA TRADIZIONE E INNOVAZIONE Anni scolastici 2011-2012/2012-2013/2013-2014 Progetto triennale

LA CERAMICA TRA TRADIZIONE E INNOVAZIONE Anni scolastici 2011-2012/2012-2013/2013-2014 Progetto triennale LA CERAMICA TRA TRADIZIONE E INNOVAZIONE Anni scolastici 2011-2012/2012-2013/2013-2014 Progetto triennale Gruppo di progetto: Dirigente scolastico Referente di Istituto Tutor di classe ANALISI DEI BISOGNI

Dettagli

SCHEDA PROGETTO BCNL - SCUOLA

SCHEDA PROGETTO BCNL - SCUOLA PROGETTO TRASFERIMENTO BORSA CONTINUA NAZIONALE DEL LAVORO SCHEDA PROGETTO BCNL - SCUOLA Piano di attività integrate fra i progetti: Ministero Pubblica Istruzione - Impresa Formativa Simulata e Ministero

Dettagli

Progetto di Alternanza Scuola Lavoro ISISS Giuseppe Verdi VALDOBBIADENE. Isiss Giuseppe Verdi Valdobbiadene

Progetto di Alternanza Scuola Lavoro ISISS Giuseppe Verdi VALDOBBIADENE. Isiss Giuseppe Verdi Valdobbiadene Progetto di Alternanza Scuola Lavoro ISISS Giuseppe Verdi VALDOBBIADENE Progetto finanziato dal FSE [Laboratori della Conoscenza Percorsi integrati di Alternanza Scuola Lavoro INVESTIAMO PER IL VOSTRO

Dettagli

PROGETTO ORIENTAMENTO DI ATENEO

PROGETTO ORIENTAMENTO DI ATENEO Direzione Servizi agli Studenti Ufficio Orientamento allo Studio www.orientamento.unimore.it PROGETTO ORIENTAMENTO DI ATENEO Il Progetto Orientamento di Ateneo (P.O.A.) dell Università degli studi di Modena

Dettagli

Conferenza dei presidi delle Facoltà di Scienze della Comunicazione PROTOCOLLO D'INTESA TRA

Conferenza dei presidi delle Facoltà di Scienze della Comunicazione PROTOCOLLO D'INTESA TRA Conferenza dei presidi delle Facoltà di Scienze della Comunicazione PROTOCOLLO D'INTESA TRA MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DIPARTIMENTO PER L ISTRUZIONE LA CONFERENZA DEI PRESIDI

Dettagli

Politica per la Qualità della Formazione

Politica per la Qualità della Formazione Politica per la Qualità della Formazione Valutazione e accreditamento lasciano un segno se intercettano la didattica nel suo farsi, se inducono il docente a rendere il suo rapporto con i discenti aperto,

Dettagli

MANIFESTO. Formare Insegnanti che sappiano Insegnare A.N.F.I.S. ASSOCIAZIONE NAZIONALE DEI FORMATORI, INSEGNANTI, SUPERVISORI INIZIALE FORMAZIONE

MANIFESTO. Formare Insegnanti che sappiano Insegnare A.N.F.I.S. ASSOCIAZIONE NAZIONALE DEI FORMATORI, INSEGNANTI, SUPERVISORI INIZIALE FORMAZIONE ASSOCIAZIONE NAZIONALE DEI FORMATORI, INSEGNANTI, SUPERVISORI per la FORMAZIONE INIZIALE Formare Insegnanti che sappiano Insegnare COORDINAMENTO NAZIONALE DEI SUPERVISORI DEL TIROCINIO 2 2 3 PRESENTAZIONE

Dettagli

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA 1) Ente proponente il progetto: Cooperativa Sociale Studio e Progetto 2 2) Codice di accreditamento: NZ03328, 3) Albo e classe di

Dettagli

1. CHE COS È LA CARTA DEI SERVIZI

1. CHE COS È LA CARTA DEI SERVIZI CARTA DEI SERVIZI 1. CHE COS È LA CARTA DEI SERVIZI 2. PRESENTAZIONE 3. SERVIZI FORNITI E AREE DI INTERVENTO 4. I PRINCIPI FONDAMENTALI 5. TUTELA E VERIFICA 6. DATI DELLA SEDE 1. CHE COS È LA CARTA DEI

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

PIANO PERSONALIZZATO DI ASSISTENZA ALL INSERIMENTO LAVORATIVO

PIANO PERSONALIZZATO DI ASSISTENZA ALL INSERIMENTO LAVORATIVO Programma Formazione e Innovazione per l Occupazione FIxO Scuola & Università DI ASSISTENZA ALL INSERIMENTO LAVORATIVO 1 INDICE SEZ.1 VALUTAZIONE PERSONALIZZATA... 3 1.1 ANALISI ESPERIENZE FORMATIVE E

Dettagli

Master in selezione del personale

Master in selezione del personale Master in selezione del personale Il Centro Formativo Provinciale Zanardelli,, in collaborazione con Seleform e Centro Scuole Athena, organizza un corso di formazione specialistica nell ambito della ricerca

Dettagli

CORSO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE COORDINATORI DEI PROCESSI DI AUTOVALUTAZIONE DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE

CORSO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE COORDINATORI DEI PROCESSI DI AUTOVALUTAZIONE DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE CORSO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE COORDINATORI DEI PROCESSI DI AUTOVALUTAZIONE DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE Corso di Aggiornamento Professionale Coordinatori dei Processi di AutoValutazione PREMESSA

Dettagli

1) Titolo del progetto: 2) Settore ed area di intervento del progetto con relativa codifica (vedi allegato 3): 3) Obiettivi del progetto:

1) Titolo del progetto: 2) Settore ed area di intervento del progetto con relativa codifica (vedi allegato 3): 3) Obiettivi del progetto: 1) Titolo del progetto: Pronto Intervento Sociale 2) Settore ed area di intervento del progetto con relativa codifica (vedi allegato 3): Area: Assistenza Settori: Anziani (A01) Assistenza Disabili (A06)

Dettagli

AFP COLLINE ASTIGIANE CARTA DEI SERVIZI (SERVIZI AL LAVORO) PRESENTAZIONE

AFP COLLINE ASTIGIANE CARTA DEI SERVIZI (SERVIZI AL LAVORO) PRESENTAZIONE AFP COLLINE ASTIGIANE CARTA DEI SERVIZI (SERVIZI AL LAVORO) PRESENTAZIONE CHE COS È LA CARTA DEI SERVIZI La Carta dei Servizi è un documento in cui AFP COLLINE ASTIGIANE specifica le finalità e le caratteristiche

Dettagli

Università Commerciale. Graduate School. Luigi Bocconi MDT. Master in Diritto tributario dell impresa. XII Edizione

Università Commerciale. Graduate School. Luigi Bocconi MDT. Master in Diritto tributario dell impresa. XII Edizione Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MDT Master in Diritto tributario dell impresa XII Edizione 2013-2014 MDT Master in Diritto tributario dell impresa Il diritto tributario è un tema spesso

Dettagli

ISTITUTO D'ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE

ISTITUTO D'ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE Corso Serale I.G.E.A. LA FORMAZIONE TRA SCUOLA ED AZIENDA ANNO SCOLASTICO 2010 2011 DIRIGENTE SCOLASTICO : Dott.ssa ADDOLORATA BRAMATO RESPONSABILE DEL PROGETTO :Prof.ssa LOREDANA CAROPPO REFERENTE SCUOLA

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA TRA

PROTOCOLLO D INTESA TRA PROTOCOLLO D INTESA TRA L ISTITUTO NAZIONALE PER L ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO DIREZIONE REGIONALE PER LA TOSCANA (d ora in avanti INAIL) con sede in Firenze, via Bufalini n. 7, rappresentato

Dettagli

MASTER Esperto in Gestione delle Avvio Aprile 2015

MASTER Esperto in Gestione delle Avvio Aprile 2015 MASTER Esperto in Gestione delle Avvio Aprile 2015 Risorse Umane Docenti qualificati 2 borse di studio Laboratori interattivi Stage + job placement con oggilavoro.com Esperto in Gestione delle Risorse

Dettagli

PROGETTO: SPORTELLO DONNA CENTRO DI ORIENTAMENTO FORMAZIONE ED INTEGRAZIONE SOCIALE PER DONNE IMMIGRATE

PROGETTO: SPORTELLO DONNA CENTRO DI ORIENTAMENTO FORMAZIONE ED INTEGRAZIONE SOCIALE PER DONNE IMMIGRATE PROGETTO: SPORTELLO DONNA CENTRO DI ORIENTAMENTO FORMAZIONE ED INTEGRAZIONE SOCIALE PER DONNE IMMIGRATE SOGGETTI PROPONENTI IL PROGETTO 1) Denominazione Cooperativa Servizi & Formazione Indirizzo Viale

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO di II livello in Gestione del Lavoro nelle Pubbliche Amministrazioni

MASTER UNIVERSITARIO di II livello in Gestione del Lavoro nelle Pubbliche Amministrazioni dipartimento di scienze politiche MASTER UNIVERSITARIO di II livello in Gestione del Lavoro nelle Pubbliche Amministrazioni VI edizione A.A. 2014/2015 Nota: per le modalità concorsuali, si prega cortesemente

Dettagli

OFFERTA SERVIZI DI ORIENTAMENTO 2014-2015. Scuola secondaria primo e secondo grado

OFFERTA SERVIZI DI ORIENTAMENTO 2014-2015. Scuola secondaria primo e secondo grado OFFERTA SERVIZI DI ORIENTAMENTO 2014-2015 Scuola secondaria primo e secondo grado ORIENTARE è Porre l individuo in grado di prendere coscienza di sé e progredire con i suoi studi e la sua professione,

Dettagli

Tecnico per la valorizzazione e promozione dei beni e delle attività culturali. www.itinerari.conform.it

Tecnico per la valorizzazione e promozione dei beni e delle attività culturali. www.itinerari.conform.it Tecnico per la valorizzazione e promozione dei beni e delle attività culturali www.itinerari.conform.it Il corso Gli obiettivi Il percorso formativo Tecnico per la valorizzazione e promozione dei beni

Dettagli

Alternanza scuola e lavoro al Vittorio Veneto un ponte verso il futuro

Alternanza scuola e lavoro al Vittorio Veneto un ponte verso il futuro Alternanza scuola e lavoro al Vittorio Veneto un ponte verso il futuro 1 Laboratorio della conoscenza: scuola e lavoro due culture a confronto per la formazione 14 Novembre 2015 Alternanza scuola e lavoro

Dettagli

DIPARTIMENTO PER LO SVILUPPO NEL TERRITORIO SCUOLA E VOLONTARIATO

DIPARTIMENTO PER LO SVILUPPO NEL TERRITORIO SCUOLA E VOLONTARIATO DIPARTIMENTO PER LO SVILUPPO NEL TERRITORIO D I R E Z I O N E G E N E R L E P E R L O S T A T U S D E L L O S T U D E N T E, L E P O L I T I C H E G I O V A N I L I E L E A T T I V I T A M O T O R I E

Dettagli

da una parte dall altra

da una parte dall altra Area Generale di Coordinamento 17 - Istruzione, Educazione, Formazione Professionale, Osservatorio Regionale Settore 03 - Politiche Giovanili e del Forum Regionale della Gioventù Agenzia Nazionale per

Dettagli

5 - SINTESI DELLA LINEA D INDIRIZZO RAPPORTI CON IL TERRITORIO

5 - SINTESI DELLA LINEA D INDIRIZZO RAPPORTI CON IL TERRITORIO 5 - SINTESI DELLA LINEA D INDIRIZZO RAPPORTI CON IL TERRITORIO RAT - Linea d indirizzo Rapporti con il territorio Missione, visione e valori dell Ateneo: La Linea d indirizzo Rapporti con il territorio

Dettagli

ACCADEMIA DI PROGETTAZIONE SOCIALE MAURIZIO MAGGIORA

ACCADEMIA DI PROGETTAZIONE SOCIALE MAURIZIO MAGGIORA Un nuovo modo di vivere la progettazione sociale... ACCADEMIA DI PROGETTAZIONE SOCIALE MAURIZIO MAGGIORA Diventare «progettista sociale esperto» Torino, 14 marzo 2013 Agenda Accademia di Progettazione

Dettagli

LAUREA MAGISTRALE PSICOLOGIA CLINICA E DI COMUNITÀ

LAUREA MAGISTRALE PSICOLOGIA CLINICA E DI COMUNITÀ LAUREA MAGISTRALE PSICOLOGIA CLINICA E DI COMUNITÀ CLASSE LM 51 SECONDO CICLO: LICENZA O LAUREA MAGISTRALE IN PSICOLOGIA Il secondo ciclo di Licenza o Laurea Magistrale in Psicologia si propone di formare

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ALLEGATO 5 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO TITOLO DEL PROGETTO: Giovani & Giovani SETTORE e Area di Intervento: Educazione e Promozione culturale Settore E 11 Sportelli Informa OBIETTIVI DEL PROGETTO

Dettagli

PERCORSO INNOVATIVO DI ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO

PERCORSO INNOVATIVO DI ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO Alternanza scuola/lavoro l alternanza non è uno strumento formativo, ma si configura piuttosto come una metodologia formativa, una vera e propria modalità di apprendere PERCORSO INNOVATIVO DI ALTERNANZA

Dettagli

Servizio di Ascolto Psicologico Servizio per Studenti DSA Coordinatore: Prof. Mario Fulcheri

Servizio di Ascolto Psicologico Servizio per Studenti DSA Coordinatore: Prof. Mario Fulcheri Servizio di Ascolto Psicologico Servizio per Studenti DSA Coordinatore: Prof. Mario Fulcheri SETTORE ORIENTAMENTO, TUTORATO, PLACEMENT E DISABILITÀ SERVIZI TRASVERSALI TUTORATO COUNSELING D.S.A. SERVIZIO

Dettagli

ESTRATTO DELLA SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA

ESTRATTO DELLA SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA ESTRATTO DELLA SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA ENTE 1. Ente proponente il progetto: UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FIRENZE 2. Codice di accreditamento: NZ00347 3. Classe

Dettagli

LABORATORIO Professione psicologo

LABORATORIO Professione psicologo Università degli Studi di Milano-Bicocca Facoltà di Psicologia Corso di laurea in Scienze e tecniche psicologiche LABORATORIO Professione psicologo AA. 2010-2011 2011-1 - UNO SPUNTO PROVOCATORIO Siamo

Dettagli

L alternanza scuola lavoro Dott.ssa Eleonora Grossi

L alternanza scuola lavoro Dott.ssa Eleonora Grossi L alternanza scuola lavoro Dott.ssa Eleonora Grossi Neuroscienze e Riabilitazione neuropsicologica Psicologia dello sviluppo e dell educazione Potenziamento cognitivo Metodo Feuerstein L alternanza scuola

Dettagli

PROPOSTE DI ATTIVITÀ DI ORIENTAMENTO UNIVERSITARIO PER LE SCUOLE MEDIE SUPERIORI a.s. 2014 2015

PROPOSTE DI ATTIVITÀ DI ORIENTAMENTO UNIVERSITARIO PER LE SCUOLE MEDIE SUPERIORI a.s. 2014 2015 AREA SERVIZI ALLO STUDENTE Divisione Orientamento e Diritto allo Studio Ufficio Orientamento e Tutorato PROPOSTE DI ATTIVITÀ DI ORIENTAMENTO UNIVERSITARIO PER LE SCUOLE MEDIE SUPERIORI a.s. 2014 2015 Tutte

Dettagli

Programmi di formazione e orientamento per gli istituti superiori della provincia di Pisa

Programmi di formazione e orientamento per gli istituti superiori della provincia di Pisa Programmi di formazione e orientamento per gli istituti superiori della provincia di Pisa Catalogo 2013/2014 La Camera di Commercio di Pisa attraverso le proprie aziende speciali è da sempre impegnata

Dettagli

Master in innovazione di Reti e Servizi nel Settore ICT. Dai il via al tuo futuro

Master in innovazione di Reti e Servizi nel Settore ICT. Dai il via al tuo futuro Master in innovazione di Reti e Servizi nel Settore ICT Dai il via al tuo futuro ACCENDI NUOVE OPPORTUNITÀ Il tuo futuro parte adesso. Perché il mondo delle telecomunicazioni è il futuro. E Telecom Italia

Dettagli

progetto LiDi Lingue e Didattica CENTRO PER LA FORMAZIONE CONTINUA E L AGGIORNAMENTO DEL PERSONALE INSEGNANTE

progetto LiDi Lingue e Didattica CENTRO PER LA FORMAZIONE CONTINUA E L AGGIORNAMENTO DEL PERSONALE INSEGNANTE progetto LiDi Lingue e Didattica CENTRO PER LA FORMAZIONE CONTINUA E L AGGIORNAMENTO DEL PERSONALE INSEGNANTE Il Centro per la formazione continua e l aggiornamento del personale insegnante cura iniziative

Dettagli

Bando per l ammissione al Corso di formazione

Bando per l ammissione al Corso di formazione UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CASSINO E DEL LAZIO MERIDIONALE DIPARTIMENTO DI SCIENZE UMANE, SOCIALI E DELLA SALUTE CORSO DI LAUREA IN SERVIZIO SOCIALE CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN POLITICHE SOCIALI Bando

Dettagli

+ Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per lo sviluppo dell istruzione PROTOCOLLO D INTESA

+ Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per lo sviluppo dell istruzione PROTOCOLLO D INTESA + Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per lo sviluppo dell istruzione PROTOCOLLO D INTESA tra il Ministero dell Istruzione, Università e Ricerca, nel seguito denominato

Dettagli

ALLEGATO A TRA. la Regione Liguria UNIVERSITÀ DI GENOVA ASSOCIAZIONI SINDACALI ASSOCIAZIONI DATORIALI. di seguito denominate Parti.

ALLEGATO A TRA. la Regione Liguria UNIVERSITÀ DI GENOVA ASSOCIAZIONI SINDACALI ASSOCIAZIONI DATORIALI. di seguito denominate Parti. ALLEGATO A Apprendistato 2013 2015 PERCORSI DI ALTA FORMAZIONE (art. 5 D. Lgs. 14 settembre 2011, n. 167 ) (art. 41 della Legge regionale 11 maggio 2009 n. 18) PROTOCOLLO DI INTESA TRA la Regione Liguria

Dettagli

ALLEGATO B. D.I. n. 436/2000 artt. 1 e 4 I PERCORSI FORMATIVI PER ADULTI OCCUPATI

ALLEGATO B. D.I. n. 436/2000 artt. 1 e 4 I PERCORSI FORMATIVI PER ADULTI OCCUPATI ALLEGATO B D.I. n. 436/2000 artt. 1 e 4 I PERCORSI FORMATIVI PER ADULTI OCCUPATI 2 I PERCORSI FORMATIVI PER ADULTI OCCUPATI Le caratteristiche strutturali dei percorsi dell IFTS (modularità, unità capitalizzabili,

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO TITOLO DEL PROGETTO: Venezia interculturale: percorsi per diventare cittadini del mondo SETTORE e Area di Intervento: Educazione e promozione culturale attività interculturali

Dettagli

Il RUOLO DELLA SECONDARIA II

Il RUOLO DELLA SECONDARIA II Orientamento per il successo scolastico e formativo Il RUOLO DELLA SECONDARIA II seconda parte 2011/2012 ruolo orientativo della secondaria II una scuola che ha un RUOLO DI REGIA Sostiene i propri studenti

Dettagli

INNOVAZIONE, RICERCA E SPIN OFF IMPRENDITORIALE LE NUOVE STRADE DEL LAVORO PASSANO DI QUI

INNOVAZIONE, RICERCA E SPIN OFF IMPRENDITORIALE LE NUOVE STRADE DEL LAVORO PASSANO DI QUI INNOVAZIONE, RICERCA E SPIN OFF IMPRENDITORIALE LE NUOVE STRADE DEL LAVORO PASSANO DI QUI IL PROGETTO Il progetto DONNE E SCIENZA: ricerca, innovazione e spin-off imprenditoriale è un percorso integrato

Dettagli

L alternanza scuola-lavoro e il riordino del secondo ciclo di istruzione. Dario Nicoli

L alternanza scuola-lavoro e il riordino del secondo ciclo di istruzione. Dario Nicoli L alternanza scuola-lavoro e il riordino del secondo ciclo di istruzione Dario Nicoli I Regolamenti sul Riordino Nei nuovi Regolamenti sul Riordino dei diversi istituti secondari di II grado (Istituti

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ALLEGATO 5 TITOLO DEL PROGETTO: ZINZUL USAMI ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO SETTORE e Area di Intervento: Settore D 03 Valorizzazione storie e culture locali OBIETTIVI DEL PROGETTO Obiettivi generali:

Dettagli

Corso di formazione COMUNICAZIONE ED EDUCAZIONE ALIMENTARE per IMPRENDITORI AGRICOLI OPERATORI FATTORIA DIDATTICA PREMESSA

Corso di formazione COMUNICAZIONE ED EDUCAZIONE ALIMENTARE per IMPRENDITORI AGRICOLI OPERATORI FATTORIA DIDATTICA PREMESSA Via Montesanto, 15/6 34170 Gorizia Centralino 0481-3861 E-mail ersa@ersa.fvg.it Codice fiscale e partita IVA 00485650311 Servizio divulgazione, assistenza Corso di formazione COMUNICAZIONE ED EDUCAZIONE

Dettagli

Corsi di laurea. magistrale. Lettere e filosofia. Laurea magistrale in Gestione di contenuti digitali per i media, le imprese e i patrimoni culturali

Corsi di laurea. magistrale. Lettere e filosofia. Laurea magistrale in Gestione di contenuti digitali per i media, le imprese e i patrimoni culturali brescia a.a. 2015-16 Corsi di laurea magistrale Lettere e filosofia Laurea magistrale in Gestione di contenuti digitali per i media, le imprese e i patrimoni culturali Facoltà di Lettere e filosofia 1

Dettagli

RUOLO CENTRALE DEL DS NELL ACCOGLIENZA DEGLI ALUNNI DISABILI COME SENSIBILIZZARE E RESPONSABILIZZARE I DIRIGENTI

RUOLO CENTRALE DEL DS NELL ACCOGLIENZA DEGLI ALUNNI DISABILI COME SENSIBILIZZARE E RESPONSABILIZZARE I DIRIGENTI INTEGRAZIONE, ORIENTAMENTO E BUONE PRASSI RUOLO CENTRALE DEL DS NELL ACCOGLIENZA DEGLI ALUNNI DISABILI COME SENSIBILIZZARE E RESPONSABILIZZARE I DIRIGENTI L iscrizione degli alunni con certificazione L.104

Dettagli

TITOLO DEL PROGETTO: Una Casa e un Sorriso sono già cura

TITOLO DEL PROGETTO: Una Casa e un Sorriso sono già cura TITOLO DEL PROGETTO: Una Casa e un Sorriso sono già cura SETTORE e Area di intervento: Assistenza Minori ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO OBIETTIVI DEL PROGETTO: Contribuire a migliorare le condizioni

Dettagli

Salvo Mura Coordinamento Area Didattica. Il Coordinamento Area Didattica di Ateneo: attività e prospettive future

Salvo Mura Coordinamento Area Didattica. Il Coordinamento Area Didattica di Ateneo: attività e prospettive future Salvo Mura Coordinamento Area Didattica Il Coordinamento Area Didattica di Ateneo: attività e prospettive future Il Coordinamento Area Didattica è stato costituito come unità organizzativa nel 2008 e le

Dettagli

CONTINUITÀ EDUCATIVO- DIDATTICA

CONTINUITÀ EDUCATIVO- DIDATTICA CONTINUITÀ EDUCATIVO- DIDATTICA mediante momenti di raccordo pedagogico, curriculare e organizzativo fra i tre ordini di scuola, promuove la continuità del processo educativo, condizione essenziale per

Dettagli

MASTER I LIVELLO IN MANAGEMENT SANITARIO PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTOPER LE PROFESSIONI SANITARIE A.A. 2012/2013

MASTER I LIVELLO IN MANAGEMENT SANITARIO PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTOPER LE PROFESSIONI SANITARIE A.A. 2012/2013 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA MASTER I LIVELLO IN MANAGEMENT SANITARIO PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTOPER LE PROFESSIONI SANITARIE A.A. 2012/2013 1 MASTER I LIVELLO MANAGEMENT SANITARIO PER LE FUNZIONI

Dettagli

Università degli Studi di Genova

Università degli Studi di Genova Università degli Studi di Genova Placement e servizi di orientamento al lavoro www.studenti.unige.it/lavoro/ L Università di Genova offre ai propri studenti/laureati un servizio di accompagnamento al lavoro

Dettagli

L ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE E. FERMI

L ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE E. FERMI ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE E. FERMI FRANCAVILLA FONTANA (BR) MINISTERO DELL ISTRUZIONE DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA COMMISSIONE EUROPEA Autorità di Gestione del Programma Operativo Nazionale La Scuola

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ALLEGATO 6 TITOLO DEL PROGETTO: SFUMATURE EDUCATIVE ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO SETTORE e Area di Intervento: Settore: E Educazione e Promozione culturale Area: 01Centri di aggregazione (bambini,

Dettagli

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA (Allegato 1) SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA ENTE 1) Ente proponente il progetto: ARCI NAPOLI 2) Codice di accreditamento: NZ05738 3) Albo e classe di iscrizione:

Dettagli

Scuola di Bioscienze e Biotecnologie. corso di laurea (I livello) Biologia della nutrizione

Scuola di Bioscienze e Biotecnologie. corso di laurea (I livello) Biologia della nutrizione Scuola di Bioscienze e Biotecnologie corso di laurea (I livello) Biologia della nutrizione L-13 Scienze Biologiche 3 anni sede: San Benedetto del Tronto crediti complessivi da acquisire: 180 nutrition.unicam.it

Dettagli

CORSO DI ALTA FORMAZIONE

CORSO DI ALTA FORMAZIONE CORSO DI ALTA FORMAZIONE IN GESTIONE E SVILUPPO DELLE RISORSE UMANE www.gruppomidi.it Sede di svolgimento Strada della Repubblica 21 43121 Parma Informazioni & Contatti Gruppo Midi - Formazione Permanente

Dettagli

I. Il progetto Andiamo a Lavorare!

I. Il progetto Andiamo a Lavorare! Andiamo a Lavorare! I. Il progetto Andiamo a Lavorare! I. Come è nato Il progetto Andiamo a lavorare! nasce dall incontro tra una Amministrazione Comunale di Canale Monterano,, gli Operatori del Servizio

Dettagli

PQM-PON Potenziamento degli apprendimenti nell area logico-matematica

PQM-PON Potenziamento degli apprendimenti nell area logico-matematica PQM-PON Potenziamento degli apprendimenti nell area logico-matematica Scuola Secondaria di I grado Progetto realizzato con il contributo del Fondo Sociale Europeo - Programma Operativo Nazionale Competenze

Dettagli

Istituto Tecnico Superiore per l Aerospazio

Istituto Tecnico Superiore per l Aerospazio Istituto Tecnico Superiore per l Aerospazio Presentazione del nuovo corso di Istruzione Tecnica Superiore inserito nei percorsi di Alta Formazione previsti dal Ministero dell Istruzione, Università e Ricerca.

Dettagli

Offerta formativa sperimentale d istruzione e formazione professionale nelle more dell emanazione dei decreti legislativi di cui alla legge 28 marzo

Offerta formativa sperimentale d istruzione e formazione professionale nelle more dell emanazione dei decreti legislativi di cui alla legge 28 marzo Offerta formativa sperimentale d istruzione e formazione professionale nelle more dell emanazione dei decreti legislativi di cui alla legge 28 marzo 2003, n.53 Criteri e procedure per la certificazione

Dettagli

Scheda - progetto. per l elaborazione del POF A) RISORSE UMANE

Scheda - progetto. per l elaborazione del POF A) RISORSE UMANE 1 Ministero dell Istruzione, Università e Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio LICEO SCIENTIFICO STATALE A. LABRIOLA Codice meccanografico - RMPS 010004 Codice Fiscale 80222130587 Scheda -

Dettagli