Sportello di orientamento alla Formazione ed al Lavoro

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Sportello di orientamento alla Formazione ed al Lavoro"

Transcript

1 TRAINING HUMAN OCCUPATION RESEARCH ONLUS Sportello di orientamento alla Formazione ed al Lavoro Bando Garanzia Giovani Regione Molise 2015 SEDE DI ATTUAZIONE TERMOLI NUMERO VOLONTARI 2 TITOLO PROGETTO Sportello di orientamento alla Formazione ed al Lavoro AMBITO/SETTORE E Educazione e promozione culturale 11 Sportelli informa D INTERVENTO TIPOLOGIA DESTINATARI Destinatari diretti del progetto I destinatari diretti del presente progetto saranno gli utenti coinvolti nei diversi momenti di scelta e di orientamento o meglio nel loro viaggio dalla scuola per arrivare all Università e successivamente al mondo del lavoro. Destinatari indiretti del progetto I beneficiari indiretti saranno gli Istituti scolastici, i loro docenti e le famiglie degli studenti, i quali potranno essere destinatari di materiali e iniziative avviate nell ambito del progetto per quanto concerne sia l orientamento scolastico sia l orientamento al lavoro. Beneficiari indiretti inoltre delle attività sviluppate nell ambito dell orientamento al lavoro saranno invece enti e aziende che beneficeranno delle azioni di placement e recruiting promosse dalla Training Human Occupation Research Onlus e che favoriranno l inserimento di nuove risorse negli organici o lo sviluppo di progetti innovativi e/o strategici.

2 GIORNI/ORE DI SERVIZIO VITTO E ALLOGGIO DESCRIZIONE DEL PROGETTO 6 giorni per 30 ore settimanali NO La Training Human Occupation Research Onlus, dal maggio 2012 ha ampliato la propria offerta di servizi, sia in ambito formativo che delle politiche attive del lavoro, avviando un processo di crescita che ha coinvolto l intera organizzazione. Tra le maggiori novità vi è l implementazione, di un centro di orientamento alla formazione ed al lavoro. Il centro ha lo scopo di: orientare gli studenti nella scelta del percorso d istruzione secondaria (Licei. Istituti tecnici; istituti professionali); orientare gli studenti nella scelta del percorso d istruzione superiore (Università; Alta formazione artistica, musicale e coreutica; Istituti tecnici superiori); offrire un servizio di ripetizioni scolastiche (in aula, a domicilio e online) e nel recupero anni scolastici; orientare gli studenti nel vasto mondo delle Università Telematiche riconosciute dal MIUR e facilitare la scelta del Corso di Laurea o del Master Online più adatto alle proprie esigenze; offrire un servizio di assistenza all elaborazione della tesi; assicurare un servizio di tutorato finalizzato a guidare e assistere gli studenti nell arco dell intero percorso formativo. Il servizio di tutorato risponde alle esigenze di orientamento, informazione e assistenza dello studente e si pone l obiettivo di migliorare le condizioni e la qualità dell apprendimento anche al fine di ridurre i tassi di abbandono, la durata media degli studi e il numero dei fuori corso; offrire un servizio di tutorato didattico: inteso come assistenza didattica assicurata dai docenti al fine di migliorare il livello dell apprendimento, secondo modalità definite in sede di programmazione degli impegni didattici;

3 offrire un servizio di tutorato alla pari: inteso come servizio informativo, svolto da studenti capaci e meritevoli, iscritti a corsi universitari appositamente selezionati e formati; offrire un servizio di tutorato specialistico: inteso come servizio di supporto didattico consistente in attività didattico integrative e di sostegno (corsi, esercitazioni, seminari, laboratori) in aree disciplinari nelle quali si registrano carenze formative di base da parte degli studenti. Tale tutorato viene svolto da studenti iscritti ai corsi di laurea specialistica e magistrale; offrire un servizio stage al fine di curare l avvio di tirocini di formazione e orientamento a completamento del percorso formativo degli studenti; orientare ed assistere l utenza rispetto a sbocchi professionali, situazione occupazionale, tecniche di redazione del curriculum vitae, della lettera di accompagnamento, processi di selezione, auto imprenditorialità, contratti di inserimento lavorativo; offrire un servizio di placement al fine di promuovere l intermediazione tra domanda e offerta di lavoro (il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali il 10 maggio 2012 con codice definitivo L113S ha accreditato la Training Human Occupation Research Onlus tra le agenzie di intermediazione della Sez. 3 dell albo unico informatico attivo presso il Ministero); offrire un servizio di accompagnamento nell analisi delle attitudini, motivazioni e competenze dei singoli utenti al fine di elaborare un progetto professionale coerente con il proprio percorso di studio/lavoro ed in relazione all evoluzione del mondo produttivo (bilancio di competenze); fornire strategie operative per consentire loro di concretizzare autonomamente gli obiettivi personali e professionali; Tra le attività avviate e sviluppate per la realizzazione degli obiettivi generali vi è l attività di integrazione tra il mondo dell istruzione ed il mondo del lavoro attraverso

4 l organizzazione di presentazioni aziendali, job meeting, recruiting day, workshop di presentazione delle realtà occupazionali, dell evoluzione delle figure professionali che il mercato richiede e delle opportunità esistenti per la creazione d impresa, con il coinvolgimento di esperti del settore. Queste attività tra le altre promuovono l'incontro diretto tra gli utenti in cerca di informazioni e orientamento e gli attori del mercato del lavoro coinvolti come testimoni di determinate professioni ma anche in qualità di selezionatori. Vengono organizzati incontri con rappresentanti del mondo produttivo in qualità di testimoni delle caratteristiche e delle problematiche relative agli ambiti occupazionali in cui loro stessi sono inseriti, corsi di formazione sulla stesura del CV e del Video CV, della lettera di presentazione, sul colloquio di selezione, sugli aspetti normativi che regolano il mercato del lavoro. OBIETTIVI DEL PROGETTO In relazione al contesto sopra delineato, il progetto si propone da un lato di implementare le attività già in essere nei diversi contesti di orientamento e dall altro dare un occasione di crescita umana e professionale ai volontari in servizio civile. Di seguito vengono declinati gli obiettivi generali (1, 2, ) e gli obiettivi specifici (a,b, ) di progetto, per i quali è previsto il contributo dei volontari stessi: Obiettivo 1 POTENZIAMENTO E PERFEZIONAMENTO DEL SERVIZIO DI ORIENTAMENTO INFORMATIVO a) Potenziamento delle attività informative di tipo individuale e di gruppo per l orientamento rivolte a studenti, laureandi, laureati, italiani e stranieri con particolare attenzione ai cambiamenti che sono intervenuti sul mondo dell istruzione e sul mercato del lavoro negli ultimi anni; b) Perfezionamento delle attività di informazione con particolare attenzione all offerta formativa e lavorativa sia nazionale che internazionale ed alle tante attività culturali, extra curriculari, offerte dalla Thor Formazione.

5 Risultati attesi L Ufficio orientamento offre un servizio di front office con colloqui individuali, assistenza via e telefonica aiutando gli utenti ad elaborare percorsi personalizzati per l'apprendimento delle modalità di autorientamento. Il Servizio fornisce informazioni sia su tutta l'offerta formativa fruibile sul territorio attraverso la rete della Thor Onlus sia sulle opportunità di lavoro presenti all interno della medesima rete. Con il supporto dei volontari il servizio sarà accessibile ad un numero sempre maggiore di utenti e sarà più preciso, fornendo informazioni sia sull ampia offerta formativa che va dai percorsi in obbligo scolastico fino ad arrivare ai master universitari di secondo livello sia sulle numerose offerte di lavoro in Italia ed all estero. Indicatore di Risultato Aumento del 20% di utenti che usufruiranno del Servizio. Erogazione di una scheda di rilevazione dell utenza al 100% dei fruitori. Obiettivo 2 PROGETTAZIONE E SVILUPPO DI MATERIALI FORMATIVI ED INFORMATIVI FUNZIONALI ALLA REALIZZAZIONE DELLE ATTIVITÀ DI ORIENTAMENTO a) Sviluppo attività di ricerca e sistematizzazione degli strumenti e dei materiali informativi; b) Progettazione e realizzazione di altri strumenti formativi/informativi in grado di rispondere alle esigenze di orientamento derivanti dai nuovi percorsi educativi offerti dalla Thor Onlus con impiego di nuovi sistemi di comunicazione. Risultati attesi Il Servizio Orientamento e il Servizio Placement realizzano ogni anno guide all offerta didattica e brochure informative. Con il supporto dei volontari in collaborazione con l Ufficio Comunicazione della Thor Onlus, si potranno ideare e

6 creare nuove tipologie di materiali informativi (es: guide/agenda ) anche multimediali (es: web, filmati, social networks ) per avvicinarsi sempre più al modo di comunicare utilizzato dai giovani. Indicatore di Risultato Numero materiali informativi prodotti Rilevazione gradimento degli utenti tramite visualizzazione dei commenti multimediali rilasciati dai fruitori del materiale. Obiettivo 3 SVILUPPO DELLE ATTIVITÀ DI CONSULENZA ORIENTATIVA a) Rafforzamento delle attività di consulenza orientativa al fine di aiutare gli studenti a fare una scelta sempre più consapevole riducendo così il numero di abbandoni scolastici; b) Progettazione di iniziative di orientamento che coinvolgano sempre più gli Istituti Scolastici e le reti regionali di scuole, mediante nuove modalità di orientamento alla scelta maggiormente efficaci e sviluppo del Progetto Ambasciatori della Thor Formazione; c) Organizzazione e promozione di un evento rivolto ai genitori degli studenti delle scuole superiori per far conoscere le tante opportunità offerte dal mondo universitario, i rischi da evitare, le domande giuste da porsi e da porre, di fronte ad un sistema complesso in continua trasformazione. d) Sviluppo dei servizi di tutorato alla pari a favore degli studenti nazionali ed internazionali. e) Potenziamento delle attività di Placement con particolare attenzione allo sviluppo di azioni di consulenza per favorire opportunità di sbocchi lavorativi in Italia e all estero;

7 f) Progettazione e organizzazione di incontri seminariali di orientamento al lavoro con il supporto di consulenti ed esperti esterni, strategici per ruolo rispetto al territorio. Risultati attesi Il Servizio Orientamento, aderendo a specifici progetti organizza incontri per la scelta scolastica post obbligo in collaborazione con alcuni Istituti presenti nel territorio per la presentazione dell offerta formativa. Con l ausilio dei volontari sarebbe possibile lo sviluppo del progetto Ambasciatori della Thor Formazione che ha lo scopo di avvicinare il mondo della scuola dell obbligo e il mondo post obbligo scolastico, attraverso la collaborazione delle scuole attive sul territorio e degli studenti della Thor Formazione. Sarebbe quindi utile riprogettare insieme l attività di orientamento cercando di offrire un orientamento più mirato. Sempre nell ottica di relazione scuola dell obbligo e scuola post obbligo, in collaborazione con i volontari, il centro d orientamento potrebbe dare avvio a nuove attività rivolte specificatamente agli insegnanti delle scuole. Inoltre per rispondere ad un bisogno diffuso tra le famiglie di avere informazioni ragionate e suggerimenti per aiutare i più giovani ad individuare la strada giusta, con un occhio attento al futuro e l altro rivolto alle passioni e attitudini di tali giovani, i volontari potrebbero, in collaborazione con un orientatore specializzato, contribuire con momenti informativi in modo che i genitori possano ricevere input per aiutare i propri figli a scegliere con maggiore consapevolezza gli studi futuri. Il risultato atteso è quello di sviluppare i servizi di front office e le attività seminariali (metodo di studio, piani di studio ecc ) ed extra didattiche per aiutare gli utenti, permettendo loro un buon proseguimento degli studi intrapresi. Il Servizio Placement con colloqui e seminari accompagna gli utenti nell'analisi delle proprie attitudini, motivazioni e competenze al fine di elaborare un progetto professionale coerente con il proprio percorso di vita e di studi ed in relazione all'evoluzione del mondo produttivo. Li supporta nella ricerca attiva di lavoro e/o nella scelta di proseguire nella formazione, fornendo strategie operative per consentire loro di

8 concretizzare autonomamente gli obiettivi personali e professionali e favorendo l'integrazione tra l istruzione e il mondo del lavoro. Il supporto dei volontari permetterebbe di sviluppare ulteriormente la missione di tale servizio. Indicatore di Risultato Incremento delle attività di orientamento in collaborazione con Istituti scolastici ecc del 5% rispetto a quelle avviate; Aumento del numero di studenti coinvolti nelle attività di orientamento; Aumento del 5% del numero di adesioni al Progetto Ambasciatori della Thor Formazione ; Organizzazione di almeno un incontro di orientamento rivolto direttamente ai genitori i cui figli si apprestano a concludere gli studi dell obbligo; Organizzazione di almeno un incontro di orientamento rivolto direttamente ai genitori i cui figli si apprestano a concludere gli studi superiori e a scegliere il corso di laurea al quale iscriversi; Incremento almeno del 5% del numero di utenti assistiti con azioni di tutorato; Organizzazione di un ciclo di incontri seminariali e di almeno tre attività extra didattiche; Incremento almeno del 20% del numero utenti che si rivolgono al Servizio di Placement; Incremento del 10% eventi di orientamento al lavoro organizzati Incremento numero partecipanti del 20%; Obiettivo 4 SPERIMENTAZIONE DI NUOVI STRUMENTI DI ACCESSO AL MERCATO DEL LAVORO

9 a) Avvio di nuovi laboratori sperimentali per diffondere l utilizzo di nuove modalità di candidatura da proporre ad enti e aziende che ricercano risorse umane. Risultati attesi Il mercato del lavoro si sta dotando di nuovi strumenti per la selezione del personale (es: video CV ecc ). Al fine di diffondere e sensibilizzare i candidati all utilizzo di questi nuovi strumenti, con il sostegno dei volontari si potranno organizzare e riorganizzare laboratori sperimentali specifici. Indicatore di Risultato Organizzazione di almeno 3 laboratori sperimentali Obiettivo 5 SVILUPPO DELL INTEGRAZIONE TRA MONDO DELL ISTRUZIONE E MONDO DEL LAVORO. a) Nuova modalità di progettazione e organizzazione delle presentazioni aziendali finalizzate all incontro tra domanda e offerta di lavoro secondo nuove modalità; b) Accrescimento di azioni volte a diffondere informazioni relative a tematiche quali contratti, opportunità di sostegno e finanziamento, auto imprenditorialità, offerta formativa post obbligo scolastico etc. Risultati attesi Considerata la velocità di cambiamento del mercato del lavoro e delle difficoltà che sta vivendo in questo momento, si rende necessaria una maggiore integrazione di questo con il mondo dell istruzione. Tale obiettivo potrebbe essere raggiunto attraverso eventi, forme di collaborazione e una corretta informazione. Indicatore di Risultato Aumento e rinnovamento delle aziende/enti coinvolti negli eventi Incremento numero presentazioni aziendali organizzate del 10% Incremento numero partecipanti del 20%

10 RUOLO DEI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE Obiettivo 6 PROMUOVERE LA CRESCITA UMANA DEI VOLONTARI E FAVORIRE L ACCRESCIMENTO DELLE LORO COMPETENZE. a) Partecipazione attiva dei volontari nelle differenti occasioni relazionali e di interscambio con gli utenti ed altri soggetti interni ed esterni coinvolti nei servizi al fine di sviluppare le sue capacità trasversali; b) Ai volontari saranno forniti strumenti conoscitivi e operativi per svolgere le attività previste favorendo così l accrescimento delle competenze di base proprie dell orientatore scolastico e professionale. Risultati attesi Alla chiusura del progetto i volontari avranno: - conosciuto l organizzazione di un ente accreditato e certificato ISO 9001 che si occupa di formazione e dei servizi di orientamento; - acquisito conoscenze sulla cittadinanza attiva; - sviluppato competenze tecniche, relazionali, comunicative, organizzative e informatiche; - fornire una serie di conoscenze sui settori di intervento del servizio civile regionale e competenze trasversali che aumentino l autostima e creino le condizioni per l ingresso sul mercato del lavoro dei soggetti interessati; Indicatore di Risultato Partecipazione e coinvolgimento dei volontari al 100% alle attività previste; Raggiungimento di un grado di autonomia del 100%; Raggiungimento degli obiettivi 100%; Realizzazione di incontri informativi/semina riali tre le diverse figure coinvolte nel progetto. I volontari saranno coinvolti in tutte le attività e relative azioni sopra descritte al punto 8.1 e connesse agli obiettivi del progetto. Dopo una fase iniziale in affiancamento agli addetti all accoglienza e agli operatori di orientamento scolastico e professionale,

11 successivamente i volontari potranno gestire anche in autonomia le attività pur sempre con il coordinamento degli operatori. Per il perseguimento dell obiettivo 1 (Potenziamento e perfezionamento del servizio di orientamento informativo) Le attività proprie dell ob. 1 saranno precedute dall avvio delle attività caratterizzanti l ob. 2 e propedeutiche all ob. 1. Infatti la progettazione e realizzazione di nuovi materiali informativi (ob. 2) che occuperà i volontari consentirà loro di acquisire inizialmente le prime conoscenze di base rispetto alla nuova offerta formativa della Thor, ai profili professionali correlati e ai Servizi agli studenti offerti. I volontari affiancheranno nel corso del primo periodo il personale in ruolo nella gestione dell utenza in presenza, telefonica e telematica. Nei mesi successivi, i volontari, a seguito dell incremento delle loro competenze previsto nella prima fase, svilupperanno, lavorando in sinergia con il personale in organico, forme differenziate e ampliate di accoglienza. Attività: a) partecipazione a tutte le azioni per il rafforzamento delle attività informative di tipo individuale e di gruppo per l orientamento aprendole ad un numero sempre più ampio di utenti con particolare attenzione ai cambiamenti che si sono ripercossi sul sistema scolastico e sul mercato del lavoro; b) partecipazione allo sviluppo delle attività di informazione con particolare attenzione alla nuova offerta formativa e alle attività culturali, extra curriculari. Per il perseguimento dell obiettivo 2 (Progettazione e sviluppo di materiali formativi ed informativi funzionali alla realizzazione delle attività di orientamento) Tutti i volontari saranno impegnati per il perseguimento di tale obiettivo, affiancando il personale in ruolo. Attività:

12 a) ricerca, sviluppo e sistematizzazione degli strumenti e dei materiali informativi attualmente in uso; b) progettazione e realizzazione di nuovi e innovativi strumenti informativi in grado di rispondere alle esigenze di orientamento e in linea con i nuovi canali di comunicazione utilizzati per informare gli utenti dei servizi. Per il perseguimento dell obiettivo 3 (Sviluppo delle attività di consulenza orientativa ) Un volontario (A) sarà impegnato nell affiancamento del personale in organico per la gestione e la realizzazione delle attività e azioni di orientamento in ingresso e in itinere proprie dell ob.3. Un volontario (B) affiancherà il personale in ruolo nella gestione di colloqui mirati di orientamento al lavoro e alle professioni e contribuirà alla promozione di incontri con professionisti per l inserimento nel mercato del lavoro, attività e azioni proprie dell ob.3. Attività: a) collaborazione nelle azioni di sviluppo di forme di collaborazione con gli Istituti Scolastici, l Ufficio Scolastico Regionale, grazie anche al Progetto Ambasciatori della Thor Formazione al fine di progettare insieme l attività di orientamento; b) collaborazione nella fase di avvio e svolgimento di nuove attività di orientamento e formazione rivolte specificatamente agli insegnanti delle scuole; c) sostegno nella programmazione, organizzazione (logistica, interventi relatori, accoglienza e assistenza nel corso dell evento ecc ) e promozione di una giornata informativa a favore dei genitori degli studenti delle scuole; d) compartecipazione nella riprogettazione dei servizi di tutorato agli studenti nazionali ed internazionali e nella progettazione e organizzazione di cicli di seminari in collaborazione con i tutors a favore dei nuovi iscritti (metodo di studio, piani di studio ecc ) e di attività extra didattiche atte a favorire la conoscenza del territorio.

13 e) partecipazione al potenziamento delle attività di Placement con particolare attenzione allo sviluppo di azioni di consulenza per favorire opportunità di sbocchi lavorativi in Italia e all estero; f) coinvolgimento nella progettazione e organizzazione di incontri seminariali di orientamento al lavoro in correlazione con il percorso di studio e le attitudini e le aspirazioni personali e professionali degli utenti Per il perseguimento dell obiettivo 4 (Sperimentazione di nuovi strumenti di accesso al mercato del lavoro) Un volontario (B) affiancando il personale di ruolo ricercherà e ideerà nuovi strumenti di accesso al mercato del lavoro da proporre ai laureati e alle aziende alla ricerca di nuove risorse umane. Attività: a) collaborazione nelle fasi di Ideazione e avvio di laboratori sperimentali per diffondere l utilizzo di nuove modalità di candidatura da proporre ad enti e aziende alla ricerca di nuove risorse umane e agli utenti della Thor Formazione. Per il perseguimento dell obiettivo 5 (Sviluppo dell integrazione tra mondo dell istruzione e mondo del lavoro) Un volontario (B) sarà affiancato al personale in organico nella gestione e nella realizzazione delle iniziative di integrazione tra mondo dell istruzione e mondo del lavoro Attività: a) contribuzione nella riprogettazione di eventi quali Career Day, International Careers. b) partecipazione nell organizzazione di nuovi seminari informativi in merito a tematiche quali: contrattualistica, auto imprenditorialità, financing, soft skills Per il perseguimento dell obiettivo 6 (Promuovere la crescita umana dei volontari e favorire l accrescimento delle loro competenze):

14 COMPETENZE PROFESSIONALI ACQUISIBILI DAI VOLONTARI DURANTE L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO, CERTIFICABILI E VALIDI AI FINI DEL CURRICULUM VITAE a) Promuovere la crescita umana dei volontari e favorire l accrescimento delle loro competenze; b) coinvolgere i volontari nella valorizzazione della cultura di cittadinanza attiva; c) Valorizzazione dell esperienza di servizio civile in termini di cittadinanza attiva; Tutti i volontari nel corso dei 12 mesi di servizio seguiranno dei corsi di informazione/formazione a cura di esperti e professionisti interni ed esterni in modo da acquisire i migliori strumenti per svolgere le attività previste nei diversi ambiti del progetto. Il percorso di formazione sarà anticipato da un analisi finalizzata all individuazione delle conoscenze e competenze possedute. Attività: a) Partecipazione attiva dei volontari nelle differenti occasioni relazionali e di interscambio con gli utenti ed altri soggetti interni ed esterni coinvolti nei servizi al fine di sviluppare le loro capacità trasversali; b) Ai volontari saranno forniti strumenti conoscitivi e operativi per svolgere le attività previste favorendo così l accrescimento delle competenze di base proprie dell orientatore scolastico e professionale. c) Partecipazione ad incontri informativi-seminariali sul Servizio Civile. La partecipazione dei volontari al progetto contribuirà allo sviluppo delle loro personali abilità di ascolto, di accoglienza, di relazione; permetterà altresì l accrescimento delle competenze di comunicazione, analisi e lavoro di gruppo, problem solving. In particolare: Sapere Conoscenza del sistema scolastico e formativo e relativi provvedimenti legislativi Conoscenza delle specifiche metodologie di accoglienza e consulenza per l orientamento. Conoscenza dei principali sistemi di ricerca. Conoscenza delle dinamiche produttive del territorio e dei provvedimenti normativi in materia di impiego.

15 Saper fare Competenze relative alla progettazione di interventi non particolarmente complessi di accoglienza e consulenza. Competenze relative all elaborazione di materiali informativi per l orientamento. Competenze informatiche sull aggiornamento delle pagine web dell Ateneo. Saper essere Sviluppo delle capacità di comunicazione e relazione Sviluppo delle capacità di lavoro in gruppo Sviluppo di capacità di mediazione Sviluppo di capacità organizzative su attività non complesse Sviluppo delle capacità di problem solving Attività certificabili tramite attestato finale: Seminari sulla redazione del CV, lettera di presentazione e Video CV, colloquio di selezione, marketing di se stessi e aspetti normativi e contrattuali del mercato del lavoro: 19 ore Seminari su autoimprenditorialità: 24 ore Corso di gestione e aggiornamento delle pagine web (apprendimento delle principali nozioni sul programma NQ - Content): 8 ore La Thor Formazione ha l accreditamento presso la Regione Molise per gli ambiti della formazione superiore, formazione continua e orientamento. Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali il 10 maggio 2012 con codice definitivo L113S ha accreditato la Training Human Occupation Research Onlus tra le agenzie di intermediazione della Sez. 3 dell albo unico informatico attivo presso il Ministero

Servizio Stage e Placement

Servizio Stage e Placement Servizio Stage e Placement INDICE 1. La Carta dei Servizi (3) 2. Il Placement a Ca Foscari (4) 3. I servizi offerti a laureandi e neo-laureati (6) 3.1 Orientamento al lavoro 3.1.1 Accoglienza ed erogazione

Dettagli

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA (Allegato 1) SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA ENTE 1) Ente proponente il progetto: Cooperativa Sociale Lo Spazio delle idee scsarl 2) Albo e classe di iscrizione:

Dettagli

ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO. SETTORE e Area di Intervento: Educazione e promozione culturale - Sportelli informa

ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO. SETTORE e Area di Intervento: Educazione e promozione culturale - Sportelli informa ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO TITOLO DEL PROGETTO: GIOVANI INFORMATI 7 SETTORE e Area di Intervento: Educazione e promozione culturale - Sportelli informa OBIETTIVI DEL PROGETTO Obiettivo

Dettagli

Servizio Orientamento, Tutorato e Job Placement. 6 giugno 2007

Servizio Orientamento, Tutorato e Job Placement. 6 giugno 2007 Servizio Orientamento, Tutorato e Job Placement 6 giugno 2007 Il Servizio Orientamento mira al consolidamento dell'insieme integrato di attività di: informazione orientamento inserimento nel mondo del

Dettagli

Partecipazione di Unife alla procedura di Italia Lavoro di Sperimentazione di Standard di qualità dei Servizi di placement universitari

Partecipazione di Unife alla procedura di Italia Lavoro di Sperimentazione di Standard di qualità dei Servizi di placement universitari 1 Job Progetto FIxO Scuola e Università 2012 2013 Partecipazione di Unife alla procedura di Italia Lavoro di Sperimentazione di Standard di qualità dei Servizi di placement universitari Nota informativa

Dettagli

Settori Stage e Placement

Settori Stage e Placement Settori Stage e Placement INDICE 1. La Carta dei Servizi (4) 2. Il Placement a Ca Foscari (5) 3. I servizi offerti a studenti e neolaureati (7) 3.1 Orientamento al lavoro 3.1.1 Accoglienza ed erogazione

Dettagli

CARTA SERVIZI del CENTRO ORIENTAMENTO E FORMAZIONE

CARTA SERVIZI del CENTRO ORIENTAMENTO E FORMAZIONE CARTA SERVIZI del CENTRO ORIENTAMENTO E FORMAZIONE Versione 1 del 23 dicembre 2014 INDICE Premessa Il Centro Orientamento e Formazione (C.O.F) pag.3 1. La struttura organizzativa del centro orientamento

Dettagli

PROGRAMMA FORMAZIONE ED INNOVAZIONE PER L OCCUPAZIONE SCUOLA & UNIVERSITA FIxO S&U AVVISO PUBBLICO A SPORTELLO RIVOLTO AD ISTITUTI DI SCUOLA

PROGRAMMA FORMAZIONE ED INNOVAZIONE PER L OCCUPAZIONE SCUOLA & UNIVERSITA FIxO S&U AVVISO PUBBLICO A SPORTELLO RIVOLTO AD ISTITUTI DI SCUOLA PROGRAMMA FORMAZIONE ED INNOVAZIONE PER L OCCUPAZIONE SCUOLA & UNIVERSITA FIxO S&U AVVISO PUBBLICO A SPORTELLO RIVOLTO AD ISTITUTI DI SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE DI II GRADO PER LA REALIZZAZIONE E QUALIFICAZIONE

Dettagli

Career service dell Università IUAV di Venezia CARTA DEI SERVIZI

Career service dell Università IUAV di Venezia CARTA DEI SERVIZI Career service dell Università IUAV di Venezia CARTA DEI SERVIZI 1 indice 1. La Carta dei Servizi 3 2. Il career service di IUAV 4-6 2.1. servizi offerti a laureandi e laureati 2.2. servizi offerti alle

Dettagli

- Istruzione: un dovere e un diritto - A scuola fino a 16 anni

- Istruzione: un dovere e un diritto - A scuola fino a 16 anni Indice L obbligo di istruzione - La scuola, oggi - Istruzione: un dovere e un diritto - A scuola fino a 16 anni - Dopo la terza media - Cosa scegliere? - L istruzione liceale - L istruzione tecnica - L

Dettagli

Università degli Studi di Bergamo. Facoltà di Scienze della Formazione

Università degli Studi di Bergamo. Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Bergamo Facoltà di Scienze della Formazione Corso di Laurea Magistrale in Scienze Pedagogiche Classe di appartenenza: LM - 85 Pedagogical Studies REGOLAMENTO DIDATTICO Art. 1

Dettagli

NUOVE OPPORTUNITÀ PER I GIOVANI E IL LAVORO 1. PIANO GIOVANI SICILIA

NUOVE OPPORTUNITÀ PER I GIOVANI E IL LAVORO 1. PIANO GIOVANI SICILIA NUOVE OPPORTUNITÀ PER I GIOVANI E IL LAVORO 1. PIANO GIOVANI SICILIA La Regione Siciliana in collaborazione con Italia Lavoro ha destinato 19.250.000 euro per l avviamento di percorsi di tirocinio per

Dettagli

CATALOGO INTERREGIONALE ALTA FORMAZIONE IN RETE

CATALOGO INTERREGIONALE ALTA FORMAZIONE IN RETE CATALOGO INTERREGIONALE ALTA FORMAZIONE IN RETE ANNUALITA 2011/2012 Master e Corsi di Specializzazione per Laureati finanziati dalla Regione Campania attraverso Voucher Formativi individuali www.altaformazioneinrete.it

Dettagli

HUMAN RESOURCE MANAGEMENT

HUMAN RESOURCE MANAGEMENT HUMAN RESOURCE MANAGEMENT Corso Post Lauream in Human Resource Management IL CORSO POST LAUREAM L Esperto in gestione delle Risorse Umane è una figura che si occupa della pianificazione, in base agli obiettivi

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO TITOLO DEL PROGETTO Verso la Biblioteca digitale del patrimonio culturale molisano SETTORE e Area di Intervento: Settore: Patrimonio artistico e culturale Area

Dettagli

AL SERVIZIO DEI PIU DEBOLI Progetto di Servizio Civile Nazionale in Italia

AL SERVIZIO DEI PIU DEBOLI Progetto di Servizio Civile Nazionale in Italia AL SERVIZIO DEI PIU DEBOLI Progetto di Servizio Civile Nazionale in Italia Settore e Area di Intervento: Il progetto Al Servizio dei più deboli verrà realizzato in 5 città dislocate al nord e al sud Italia:

Dettagli

SERVIZIO DI JOB PLACEMENT PROPOSTA DI UN MODELLO ORGANIZZATIVO

SERVIZIO DI JOB PLACEMENT PROPOSTA DI UN MODELLO ORGANIZZATIVO 1. MISSION SERVIZIO DI JOB PLACEMENT PROPOSTA DI UN MODELLO ORGANIZZATIVO Facilitare e supportare l'accesso dei laureandi e dei laureati dell'università di Bologna al mondo del lavoro, minimizzando i tempi

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ALLEGATO 6 TITOLO DEL PROGETTO: LA CASA DELLE GENTI SETTORE e Area di Intervento: A12 Assistenza ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO OBIETTIVI DEL PROGETTO FINALITA GENERALE Finalità generale del progetto

Dettagli

Università degli Studi di Firenze. Laurea Magistrale in INGEGNERIA DELLE TELECOMUNICAZIONI

Università degli Studi di Firenze. Laurea Magistrale in INGEGNERIA DELLE TELECOMUNICAZIONI Università degli Studi di Firenze Laurea Magistrale in INGEGNERIA DELLE TELECOMUNICAZIONI D.M. 22/10/2004, n. 270 Regolamento didattico - anno accademico 2014/2015 1 Premessa Denominazione del corso Denominazione

Dettagli

MASTER Esperto in Gestione delle Avvio Aprile 2015

MASTER Esperto in Gestione delle Avvio Aprile 2015 MASTER Esperto in Gestione delle Avvio Aprile 2015 Risorse Umane Docenti qualificati 2 borse di studio Laboratori interattivi Stage + job placement con oggilavoro.com Esperto in Gestione delle Risorse

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE TOMMASO GROSSI MILANO

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE TOMMASO GROSSI MILANO ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE TOMMASO GROSSI MILANO L Istituto Comprensivo Statale Tommaso Grossi realizza, sin dall anno scolastico 1990/1991, interventi specifici tesi all alfabetizzazione e all integrazione

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI AL LAVORO

CARTA DEI SERVIZI AL LAVORO PRESENTAZIONE OPERATORE CARTA DEI SERVIZI AL LAVORO La Cooperativa Sociale Conedia è stata costituita a maggio 2011, come emanazione dell Associazione F.L.E.G. Formazione Lavoro e Gioventù. Ha come oggetto

Dettagli

INTERNATIONAL HR MANAGEMENT

INTERNATIONAL HR MANAGEMENT MASTER IHRM INTERNATIONAL HR MANAGEMENT Gestire Persone e Culture nelle Imprese Internazionali Building Global Talents. Yours. Master universitario di primo livello Facoltà di Economia Facoltà di Scienze

Dettagli

Università degli Studi di Bergamo. Facoltà di Scienze della Formazione. Corso di Laurea in Scienze Psicologiche. Classe di appartenenza: L - 24

Università degli Studi di Bergamo. Facoltà di Scienze della Formazione. Corso di Laurea in Scienze Psicologiche. Classe di appartenenza: L - 24 Università degli Studi di Bergamo Facoltà di Scienze della Formazione Corso di Laurea in Scienze Psicologiche Classe di appartenenza: L - 24 Psychological Studies REGOLAMENTO DIDATTICO Art. 1 Presentazione

Dettagli

Percorso formativo in: Ingegneria gestionale. Corso di laurea triennale in: Corso di laurea magistrale in:

Percorso formativo in: Ingegneria gestionale. Corso di laurea triennale in: Corso di laurea magistrale in: Percorso formativo in: Ingegneria gestionale Corso di laurea triennale in: Ingegneria gestionale Corso di laurea magistrale in: Ingegneria gestionale CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN INGEGNERIA GESTIONALE

Dettagli

Il mio futuro lo scelgo oggi

Il mio futuro lo scelgo oggi CARATTERISTICHE DEL PROGETTO TITOLO Il mio futuro lo scelgo oggi OBIETTIVI : sperimentare percorsi educativi didattici e metodologici comuni innovativi che permettano ai giovani di autogestire efficacemente

Dettagli

SINTESI PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA GARANZIA GIOVANI

SINTESI PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA GARANZIA GIOVANI SINTESI PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA GARANZIA GIOVANI ENTE 1) Ente proponente il progetto: FONDAZIONE DI RELIGIONE ISTITUTO MARIA REGINA 2) Titolo del progetto: HANSEL

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CATANIA DIPARTIMENTO DI SCIENZE UMANISTICHE MANIFESTO DEGLI STUDI PER IL TIROCINIO FORMATIVO ATTIVO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CATANIA DIPARTIMENTO DI SCIENZE UMANISTICHE MANIFESTO DEGLI STUDI PER IL TIROCINIO FORMATIVO ATTIVO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CATANIA DIPARTIMENTO DI SCIENZE UMANISTICHE MANIFESTO DEGLI STUDI PER IL TIROCINIO FORMATIVO ATTIVO CLASSE A246 - Lingua e civiltà francese Il tirocinio formativo attivo (TFA)

Dettagli

Art. 1 Definizioni Art. 2 Istituzione Art. 3 Obiettivi formativi specifici Art. 4 Risultati di apprendimento attesi

Art. 1 Definizioni Art. 2 Istituzione Art. 3 Obiettivi formativi specifici Art. 4 Risultati di apprendimento attesi UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SIENA DIPARTIMENTO DI SCIENZE POLITICHE E INTERNAZIONALI REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN SCIENZE INTERNAZIONALI INTERNATIONAL STUDIES (Classe LM 52 Relazioni

Dettagli

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA (Allegato 1) SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA ENTE 1) Ente proponente il progetto: MEDICI SENZA FRONTIERE ONLUS 2) Codice di accreditamento: NZ06128 3) Albo e classe

Dettagli

CATALOGAZIONE DEI BENI ARCHIVISTICI E LIBRARI

CATALOGAZIONE DEI BENI ARCHIVISTICI E LIBRARI CATALOGAZIONE DEI BENI ARCHIVISTICI E LIBRARI Corso Post Lauream per Catalogazione dei beni Archivistici e Librari IL CORSO POST LAUREAM Il corso ha lo scopo di far maturare una figura di bibliotecario

Dettagli

Conferenza di Ateneo sulla Didattica La valutazione della qualità della didattica 26 febbraio 2015 Dipartimento di Filosofia Comunicazione Spettacolo

Conferenza di Ateneo sulla Didattica La valutazione della qualità della didattica 26 febbraio 2015 Dipartimento di Filosofia Comunicazione Spettacolo Conferenza di Ateneo sulla Didattica La valutazione della qualità della didattica 26 febbraio 2015 Dipartimento di Filosofia Comunicazione Spettacolo All interno del Dipartimento di Filosofia, Comunicazione

Dettagli

Università degli Studi di Firenze. Laurea Magistrale in INGEGNERIA INFORMATICA

Università degli Studi di Firenze. Laurea Magistrale in INGEGNERIA INFORMATICA Università degli Studi di Firenze Laurea Magistrale in INGEGNERIA INFORMATICA D.M. 22/10/2004, n. 270 Regolamento didattico - anno accademico 2014/2015 1 Premessa Denominazione del corso Denominazione

Dettagli

FAQ. Master in Shipping 2016. (aggiornate a luglio 2015)

FAQ. Master in Shipping 2016. (aggiornate a luglio 2015) FAQ Master in Shipping 2016 (aggiornate a luglio 2015) SELEZIONI E AMMISSIONI 1. Qual è la data di scadenza del bando? La scadenza per la presentazione della domanda è giovedì 14 gennaio 2016 alle ore

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DELLA FACOLTÀ DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE

REGOLAMENTO DIDATTICO DELLA FACOLTÀ DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE REGOLAMENTO DIDATTICO DELLA FACOLTÀ DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE SEZIONE I - NORME GENERALI E COMUNI CAPO I - DENOMINAZIONE E ORGANI Art. 1 - Denominazione dei corsi di laurea e classi di riferimento Art.

Dettagli

UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE Piacenza e Cremona

UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE Piacenza e Cremona UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE Piacenza e Cremona I TIROCINI FORMATIVI E DI ORIENTAMENTO : UNO STRUMENTO DI POLITICA ATTIVA DEL LAVORO ESPERIENZE, CRITICITA E PROPOSTE DI MIGLIORAMENTO PIACENZA,

Dettagli

MASTER IN IMPRENDITORIALITA E MANAGEMENT DEL TURISMO SOSTENIBILE E RESPONSABILE

MASTER IN IMPRENDITORIALITA E MANAGEMENT DEL TURISMO SOSTENIBILE E RESPONSABILE MASTER IN IMPRENDITORIALITA E MANAGEMENT DEL TURISMO SOSTENIBILE E RESPONSABILE Il Master Imprenditorialità e Management del turismo sostenibile e responsabile ideato dal Centro Studi CTS, giunto all XI

Dettagli

InfoJob. Informativa sulle attività di Placement dell Università degli Studi del Piemonte Orientale. 20 Gennaio 2014. Le nostre iniziative...

InfoJob. Informativa sulle attività di Placement dell Università degli Studi del Piemonte Orientale. 20 Gennaio 2014. Le nostre iniziative... InfoJob Informativa sulle attività di Placement dell Università degli Studi del Piemonte Orientale 20 Gennaio 2014 Sommario Le nostre iniziative........ 2 Appuntamenti, Seminari e Laboratori del 2014...

Dettagli

La struttura Porta Futuro della Provincia di Roma: gestire e diffondere l innovazione nei servizi per il lavoro

La struttura Porta Futuro della Provincia di Roma: gestire e diffondere l innovazione nei servizi per il lavoro Progetto Servizi innovativi per l incontro tra domanda e offerta di lavoro 2 PON Azioni di Sistema - Obiettivo Competitività regionale e occupazione 2007-2013 (FSE) La struttura Porta Futuro della Provincia

Dettagli

AVVISO. INPS - Gestione Dipendenti Pubblici. ricerca e seleziona, per il loro accreditamento

AVVISO. INPS - Gestione Dipendenti Pubblici. ricerca e seleziona, per il loro accreditamento Direzione Centrale Credito e Welfare AVVISO Nell ambito delle iniziative Homo Sapiens Sapiens, azioni in favore della formazione universitaria, post universitaria e professionale, quale strumento di inserimento

Dettagli

L orientamento all Università di Trento. Laura Braico Responsabile Divisione Orientamento, Supporto allo studio, stage e lavoro

L orientamento all Università di Trento. Laura Braico Responsabile Divisione Orientamento, Supporto allo studio, stage e lavoro L orientamento all Università di Trento Laura Braico Responsabile Divisione Orientamento, Supporto allo studio, stage e lavoro Riferimenti d Ateneo Statuto : art. 2, punto 6) Finalità e funzioni dell Ateneo:

Dettagli

MASTER SPECIALISTICI FEB. > DIC.

MASTER SPECIALISTICI FEB. > DIC. ciforma MASTER SPECIALISTICI FEB. > DIC. 2008 CiForma Consorzio Italiano per la Formazione Avanzata è un organismo senza fini di lucro, nato per volontà di un gruppo di organismi operanti in diverse regioni

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA A.A. 2014-2015

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA A.A. 2014-2015 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA A.A. 2014-2015 REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI STUDIO IN Consulenza pedagogica e coordinamento di interventi formativi CLASSE LM- 85 (Scienze pedagogiche) AI SENSI

Dettagli

PROGETTO STUD. I. O. STUDENTI IN ORIENTAMENTO

PROGETTO STUD. I. O. STUDENTI IN ORIENTAMENTO PROGETTO STUD. I. O. STUDENTI IN ORIENTAMENTO 1 Esistono difficoltà di accesso degli studenti all Università rilevate dagli esiti dei test di ingresso. 2 A ciò si aggiunge il ritardo negli studi universitari

Dettagli

SINTESI SCHEDA PROGETTUALE BANDO SCN 2015

SINTESI SCHEDA PROGETTUALE BANDO SCN 2015 UFFICIO SERVIZIO CIVILE SINTESI SCHEDA PROGETTUALE BANDO SCN 2015 Titolo progetto AXIA FAMIGLIA - RETE INFORMATIVA Ambito/settore di intervento Settore E: Educazione e promozione culturale Area d intervento:

Dettagli

Ridurre l abbandono precoce, con attenzione particolare a specifici target

Ridurre l abbandono precoce, con attenzione particolare a specifici target Obiettivo tematico 10 Istruzione e Formazione Risultati attesi Obiettivi Specifici Azioni Interventi di sostegno agli studenti caratterizzati da particolari fragilità (azioni di tutoring e mentoring, attività

Dettagli

Progetto orientamento

Progetto orientamento Progetto orientamento INGEGNERIA A.A. 2010-2011 Orientamento in Entrata La Facoltà di Ingegneria dallo scorso anno ha deciso di intraprendere un percorso formativo in collaborazione con le scuole volto

Dettagli

FOTO. Corso di laurea Economia XXXXX aziendale. Facoltà di. Laurea triennale. Servizio orientamento. Facoltà di Economia e Giurisprudenza

FOTO. Corso di laurea Economia XXXXX aziendale. Facoltà di. Laurea triennale. Servizio orientamento. Facoltà di Economia e Giurisprudenza Percorsi Formativi Facoltà di Corso di laurea Economia XXXXX aziendale Facoltà di Economia e Giurisprudenza Servizio orientamento Piacenza - Via Emilia Parmense, 84 Scrivi a servizio.orientamento-pc@unicatt.it

Dettagli

PIANO FORMATIVO 2014/2015

PIANO FORMATIVO 2014/2015 PIANO FORMATIVO 2014/2015 Il CFP Francesco d Assisi La Cooperativa "Francesco d'assisi" gestisce da più di otto anni un Centro di Formazione Professionale accreditato presso la Regione Veneto, rivolto

Dettagli

Regolamento didattico del Corso di Laurea Magistrale in Medicina e Chirurgia Medicine and Surgery (Classe LM-41 Medicina e Chirurgia)

Regolamento didattico del Corso di Laurea Magistrale in Medicina e Chirurgia Medicine and Surgery (Classe LM-41 Medicina e Chirurgia) Regolamento didattico del Corso di Laurea Magistrale in Medicina e Chirurgia Medicine and Surgery (Classe LM-41 Medicina e Chirurgia) (dall Anno Accademico 2015-2016) Art. 1 Definizioni Ai fini del presente

Dettagli

Avviso Master J. Definizione di Master Master universitario di I o II Livello, attivato ai sensi dell'articolo 3, punto 9 del decreto MIUR 270/2004.

Avviso Master J. Definizione di Master Master universitario di I o II Livello, attivato ai sensi dell'articolo 3, punto 9 del decreto MIUR 270/2004. Avviso Master J Allegato 1 Requisiti minimi per l accreditamento Iniziative Accademiche ad elevata occupabilità in favore dei giovani figli e orfani di iscritti e di pensionati dell INPS - Gestione Ex

Dettagli

Politica per la Qualità della Formazione

Politica per la Qualità della Formazione Politica per la Qualità della Formazione Valutazione e accreditamento lasciano un segno se intercettano la didattica nel suo farsi, se inducono il docente a rendere il suo rapporto con i discenti aperto,

Dettagli

MASTER BREVE IN TOURISM SPECIALIST

MASTER BREVE IN TOURISM SPECIALIST MASTER BREVE IN TOURISM SPECIALIST Il Master in Tourism Specialist è progettato per rispondere ai bisogni reali delle imprese turistiche e si rivolge sia a giovani interessati ad un primo inserimento professionale

Dettagli

Dipartimento di Scienze Giuridiche. PARTE I Principi generali

Dipartimento di Scienze Giuridiche. PARTE I Principi generali UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA Regolamento didattico del Corso di Laurea in Economia e Commercio Laurea: Classe: Struttura di riferimento: Altre strutture di riferimento: Economia e Commercio Economics

Dettagli

Le risposte alle domande più frequenti Analisi e Gestione dei Fenomeni Sociali, Organizzativi e Territoriali 1. Si trova facilmente lavoro?

Le risposte alle domande più frequenti Analisi e Gestione dei Fenomeni Sociali, Organizzativi e Territoriali 1. Si trova facilmente lavoro? Le risposte alle domande più frequenti sul Corso di Laurea triennale in Analisi e Gestione dei Fenomeni Sociali, Organizzativi e Territoriali Facoltà di Scienze Politiche Università del Piemonte Orientale,

Dettagli

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche I.a. Presentazione del Corso di Studio Denominazione del Corso di Studio Denominazione

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO Ente proponente il progetto COMUNE DI SARROCH Titolo del progetto APERILIBRO Settore ed area di intervento del progetto Area D - Settore : Patrimonio Artistico e Culturale

Dettagli

FACOLTA DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE

FACOLTA DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE UNIVERSITÀ DEL SALENTO FACOLTA DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN TRADUZIONE LETTERARIA E TRADUZIONE TECNICO-SCIENTIFICA Classe 104/S La laurea

Dettagli

Università Commerciale. Graduate School. Luigi Bocconi. MiMeC. Master in Marketing e Comunicazione

Università Commerciale. Graduate School. Luigi Bocconi. MiMeC. Master in Marketing e Comunicazione MiMeC Master in Marketing e Comunicazione Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MiMeC Master in Marketing e Comunicazione Pensare in termini di mercato è una necessità per la vita delle

Dettagli

Università Commerciale. Graduate School. Luigi Bocconi. MiMeC. Master in Marketing e Comunicazione

Università Commerciale. Graduate School. Luigi Bocconi. MiMeC. Master in Marketing e Comunicazione MiMeC Master in Marketing e Comunicazione Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MiMeC Master in Marketing e Comunicazione Pensare in termini di mercato è una necessità per la vita delle

Dettagli

TITOLO DEL PROGETTO: Una Casa e un Sorriso sono già cura

TITOLO DEL PROGETTO: Una Casa e un Sorriso sono già cura TITOLO DEL PROGETTO: Una Casa e un Sorriso sono già cura SETTORE e Area di intervento: Assistenza Minori ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO OBIETTIVI DEL PROGETTO: Contribuire a migliorare le condizioni

Dettagli

UNIVERSITY OF SIENA FACULTY OF POLITICAL SCIENCES ACADEMIC REGULATIONS PROGRAMME IN SOCIAL WORK

UNIVERSITY OF SIENA FACULTY OF POLITICAL SCIENCES ACADEMIC REGULATIONS PROGRAMME IN SOCIAL WORK UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SIENA FACOLTÀ DI SCIENZE POLITICHE REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DEL SERVIZIO SOCIALE (Classe L-39 Servizio sociale) UNIVERSITY OF SIENA FACULTY OF POLITICAL

Dettagli

INIZIATIVE FORMATIVE ACCREDITABILI

INIZIATIVE FORMATIVE ACCREDITABILI AVVISO RICERCA E SELEZIONE, PER IL LORO ACCREDITAMENTO E FINANZIAMENTO A MEZZO BORSE DI STUDIO, DI MASTER UNIVERSITARI DI I E II LIVELLO E CORSI UNIVERSITARI DI PERFEZIONAMENTO Anno accademico 2015 2016

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA DIPARTIMENTO DI ARTE COREUTICA Indice TITOLO I - DISPOSIZIONI GENERALI SULL ORGANIZZAZIONE E IL FUNZIONAMENTO DEI CORSI DI STUDIO CAPO I - Generalità,

Dettagli

POLITECNICO DI BARI UFFICIO PLACEMENT - Newsletter 22 Luglio 2014 -

POLITECNICO DI BARI UFFICIO PLACEMENT - Newsletter 22 Luglio 2014 - POLITECNICO DI BARI UFFICIO PLACEMENT - Newsletter 22 Luglio 2014 - Gent.mi, proseguono le attività dell Ufficio Placement con la Newsletter n.7/2014. Lo storico di tutte le Newsletter è visionabile alla

Dettagli

LA SCELTA UNIVERSITARIA 20 FEBBRAIO 2014 LICEO G.GALILEI - TRENTO UNIVERSITA' LUISS- ROMA

LA SCELTA UNIVERSITARIA 20 FEBBRAIO 2014 LICEO G.GALILEI - TRENTO UNIVERSITA' LUISS- ROMA LA SCELTA UNIVERSITARIA 20 FEBBRAIO 2014 LICEO G.GALILEI - TRENTO UNIVERSITA' LUISS- ROMA PERCHE' IL PROGETTO DAL TALENTO AL LAVORO - L'Università italiana soffre di un tasso di abbandono elevato (18%

Dettagli

Master MEDIATORE INTERCULTURALE. Edizione 2013/2014. INTEGRA onlus. Accreditato. Main partner

Master MEDIATORE INTERCULTURALE. Edizione 2013/2014. INTEGRA onlus. Accreditato. Main partner Accreditato Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca DM 5/7/2013 Regione Puglia Master MEDIATORE INTERCULTURALE Edizione 2013/2014 Main partner INTEGRA onlus Master MEDIATORE INTERCULTURALE

Dettagli

Università Commerciale. Graduate School. Luigi Bocconi MDT. Master in Diritto tributario dell impresa. XII Edizione

Università Commerciale. Graduate School. Luigi Bocconi MDT. Master in Diritto tributario dell impresa. XII Edizione Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MDT Master in Diritto tributario dell impresa XII Edizione 2013-2014 MDT Master in Diritto tributario dell impresa Il diritto tributario è un tema spesso

Dettagli

LA SCELTA UNIVERSITARIA 14 FEBBRAIO 2013 LICEO G.GALILEI - TRENTO UNIVERSITA' LUISS- ROMA

LA SCELTA UNIVERSITARIA 14 FEBBRAIO 2013 LICEO G.GALILEI - TRENTO UNIVERSITA' LUISS- ROMA LA SCELTA UNIVERSITARIA 14 FEBBRAIO 2013 LICEO G.GALILEI - TRENTO UNIVERSITA' LUISS- ROMA PERCHE' IL PROGETTO DAL TALENTO AL LAVORO!"#$%&'()%*!+%*,-%,$,+).//('+0%1 2+3$+*,)).+0%+,44,$0.$.+'-'&,*.+5678+$'-+9::;

Dettagli

Riteniamo questa una grande opportunità da diffondere, come informativa, ai vostri iscritti potenzialmente interessati.

Riteniamo questa una grande opportunità da diffondere, come informativa, ai vostri iscritti potenzialmente interessati. Spett.le Libersind Conf. Sal, Via Virgilio Melandri, 72 Roma Roma 18/09/2012 Spett.le Libersind, la presente per informarvi, in qualità di Partner Elidea, dell opportunità di BORSE DI STUDIO A COPERTURA

Dettagli

progetto LiDi Lingue e Didattica CENTRO PER LA FORMAZIONE CONTINUA E L AGGIORNAMENTO DEL PERSONALE INSEGNANTE

progetto LiDi Lingue e Didattica CENTRO PER LA FORMAZIONE CONTINUA E L AGGIORNAMENTO DEL PERSONALE INSEGNANTE progetto LiDi Lingue e Didattica CENTRO PER LA FORMAZIONE CONTINUA E L AGGIORNAMENTO DEL PERSONALE INSEGNANTE Il Centro per la formazione continua e l aggiornamento del personale insegnante cura iniziative

Dettagli

1. Un Percorso per l Inserimento Lavorativo per i laureandi

1. Un Percorso per l Inserimento Lavorativo per i laureandi 1. Un Percorso per l Inserimento Lavorativo per i laureandi Il Programma PIL dell Università di Ferrara è stato attivato inizialmente (a.a. 2001-02): - come un Corso formativo universitario parallelo allo

Dettagli

Conciliare i tempi di vita e di lavoro dei dipendenti con minori a carico.

Conciliare i tempi di vita e di lavoro dei dipendenti con minori a carico. 1) Titolo del progetto: Baby Parking in Ospedale 2) Settore ed area di intervento del progetto con relativa codifica (vedi allegato 3): Settore: Educazione e Promozione Culturale Area: E 01 Centri di aggregazione

Dettagli

Università degli Studi di Firenze. Laurea Magistrale in INGEGNERIA BIOMEDICA

Università degli Studi di Firenze. Laurea Magistrale in INGEGNERIA BIOMEDICA Università degli Studi di Firenze Laurea Magistrale in INGEGNERIA BIOMEDICA D.M. 22/10/2004, n. 270 Regolamento didattico - anno accademico 2014/2015 1 Premessa Denominazione del corso Denominazione del

Dettagli

IL RUOLO DEL MANAGER DIDATTICO. Bruno Boniolo

IL RUOLO DEL MANAGER DIDATTICO. Bruno Boniolo IL RUOLO DEL MANAGER DIDATTICO Bruno Boniolo LE FINALITA DELLA RIFORMA Creare un sistema di studi articolato su più livelli (laurea, laurea specialistica, master, scuole di specializzazione,corsi di perfezionamento,

Dettagli

Politiche di Ateneo e Programmazione Università di Ferrara

Politiche di Ateneo e Programmazione Università di Ferrara Politiche di Ateneo e Programmazione Università di Ferrara Le linee di indirizzo dell Università di Ferrara sono state definite già a partire dal piano strategico triennale 2010-2012: garantire la qualità

Dettagli

PROGRAMMA FORMAZIONE ED INNOVAZIONE PER L OCCUPAZIONE SCUOLA & UNIVERSITA FixO S&U

PROGRAMMA FORMAZIONE ED INNOVAZIONE PER L OCCUPAZIONE SCUOLA & UNIVERSITA FixO S&U PROGRAMMA FORMAZIONE ED INNOVAZIONE PER L OCCUPAZIONE SCUOLA & UNIVERSITA FixO S&U AVVISO PUBBLICO A SPORTELLO RIVOLTO AD ISTITUTI DI SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE DI SECONDO GRADO PER LA REALIZZAZIONE E

Dettagli

corso di laurea in Scienze dei Servizi Giuridici

corso di laurea in Scienze dei Servizi Giuridici Scuola di Giurisprudenza corso di laurea in Scienze dei Servizi Giuridici Curriculum Giurista delle Amministrazioni Pubbliche (3 anni) www.scienzedeiservizigiuridici.unifi.it A. A. 2014-2015 Scuola di

Dettagli

CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN SERVIZIO SOCIALE

CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN SERVIZIO SOCIALE CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN SERVIZIO SOCIALE Classe delle Lauree in Servizio sociale (L-39) Sedi didattiche del Corso di Laurea: Asti Presidente del Corso di Laurea: Prof.ssa Elena Allegri Referente di

Dettagli

AVVISO PER COLLABORAZIONE PROFESSIONALE Progetto OpenCoesione (DP1700) - (08/08/2014)

AVVISO PER COLLABORAZIONE PROFESSIONALE Progetto OpenCoesione (DP1700) - (08/08/2014) AVVISO PER COLLABORAZIONE PROFESSIONALE Progetto OpenCoesione (DP1700) - (08/08/2014) Team di esperti per la realizzazione di attività di affiancamento nell ambito dell iniziativa progettuale A SCUOLA

Dettagli

PROGETTI DI SERVIZIO CIVILE NAZIONALE 2015

PROGETTI DI SERVIZIO CIVILE NAZIONALE 2015 PROGETTI DI SERVIZIO CIVILE NAZIONALE 2015 Ente: ASSOCIAZIONE PROVINCIALE PER I MINORI Indirizzo: via Valentina Zambra 11 - TRENTO Recapito telefonico: 0461829896 Indirizzo e-.mail: associazioneminori@appm.it

Dettagli

PUNTO LAVORO CIELI APERTI. Gennaio dicembre 2012

PUNTO LAVORO CIELI APERTI. Gennaio dicembre 2012 Associazione Cieli Aperti ONLUS - Via Lazzerini n 1-59100 Prato Sede operativa: Via Marengo n 51 Cod. Fiscale: 92062880486 - P. Iva: 01939060974 Telefono: 0574 607226 3280809395 - Fax: 0574 607226 E-mail:

Dettagli

Carta dei Servizi. Centro per l Integrazione Attiva e Partecipata CInAP

Carta dei Servizi. Centro per l Integrazione Attiva e Partecipata CInAP Carta dei Servizi Centro per l Integrazione Attiva e Partecipata CInAP 1 INDICE 1. STRUTTURA ORGANIZZATIVA DEL CENTRO p. 4 1.1 Organi del centro p. 4 1.2 Referenti per le disabilità p. 4 1.3 Unità operative

Dettagli

Progetto di Alternanza Scuola Lavoro ISISS Giuseppe Verdi VALDOBBIADENE. Isiss Giuseppe Verdi Valdobbiadene

Progetto di Alternanza Scuola Lavoro ISISS Giuseppe Verdi VALDOBBIADENE. Isiss Giuseppe Verdi Valdobbiadene Progetto di Alternanza Scuola Lavoro ISISS Giuseppe Verdi VALDOBBIADENE Progetto finanziato dal FSE [Laboratori della Conoscenza Percorsi integrati di Alternanza Scuola Lavoro INVESTIAMO PER IL VOSTRO

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI LAUREA. Corso di laurea magistrale in Architettura. Classe di laurea magistrale LM 4

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI LAUREA. Corso di laurea magistrale in Architettura. Classe di laurea magistrale LM 4 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI LAUREA Corso di laurea magistrale in Architettura Classe di laurea magistrale LM 4 DM 270/2004, art. 12 R.D.A. art. 5 RIDD Approvato dal

Dettagli

SUPERIORE NICOLA MORESCHI SETTORE ECONOMICO

SUPERIORE NICOLA MORESCHI SETTORE ECONOMICO ISTITUTO di ISTRUZIONE SUPERIORE NICOLA MORESCHI SETTORE ECONOMICO Amministrazione, finanza e marketing Relazioni internazionali per il marketing Sistemi informativi aziendali LICEO SCIENTIFICO Viale San

Dettagli

PROGETTO CONOSCERE E CAPIRE PER GUSTARE 1. DATI DI SINTESI

PROGETTO CONOSCERE E CAPIRE PER GUSTARE 1. DATI DI SINTESI PROGETTO CONOSCERE E CAPIRE PER GUSTARE 1. DATI DI SINTESI Località d intervento: Varese Scuola Secondaria di I grado Mons. E. Manfredini Durata prevista: Giugno 2014Maggio 2015 Beneficiari diretti: 30

Dettagli

MASTER GESTIONE SVILUPPO E AMMINISTRAZIONE DELLE RISORSE UMANE

MASTER GESTIONE SVILUPPO E AMMINISTRAZIONE DELLE RISORSE UMANE MASTER GESTIONE SVILUPPO E AMMINISTRAZIONE DELLE RISORSE UMANE Obiettivi Il Master ha come obiettivo la creazione di una figura in grado di operare a 360 all interno dell area risorse umane di: aziende,

Dettagli

Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Ambientali e Metodologia Quantitative (SEAM) Università degli Studi di Messina

Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Ambientali e Metodologia Quantitative (SEAM) Università degli Studi di Messina Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Ambientali e Metodologia Quantitative (SEAM) Università degli Studi di Messina REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA AZIENDALE Classe L 18

Dettagli

CORSO PER TECNICO AGENZIA DI VIAGGI E ADDETTO BOOKING TOUR OPERATOR

CORSO PER TECNICO AGENZIA DI VIAGGI E ADDETTO BOOKING TOUR OPERATOR CORSO PER TECNICO AGENZIA DI VIAGGI E ADDETTO BOOKING TOUR OPERATOR web based La figura dell agente di viaggio è evoluta nel tempo grazie ai cambiamenti imposti dalle nuove tecnologie, alla mutata sensibilità

Dettagli

Rapporti tra Scuola Superiore e Università

Rapporti tra Scuola Superiore e Università Rapporti tra Scuola Superiore e Università Ufficio Scolastico Regionale per l Umbria Riflessioni sull orientamento a cura di Rosalia Monaco Rapporti tra Scuola Superiore e Università Ufficio Scolastico

Dettagli

Allegato I Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS)

Allegato I Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Allegato I Allegato II Allegato III Allegato IV Allegato V Allegato VI ALLEGATI Scheda Unica Annuale del Corso di Studio Requisiti per i Presidî della Qualità Scheda Unica Annuale della Ricerca dei Dipartimenti

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI ALDO MORO

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI ALDO MORO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI ALDO MORO DIPARTIMENTO DI STUDI AZIENDALI E GIUSPRIVATISTICI CORSO DI LAUREA IN MARKETING E COMUNICAZIONE D AZIENDA REGOLAMENTO DIDATTICO A.A. 2014-2015 Art. 1 Finalità Il

Dettagli

MASTER HR SPECIALIST

MASTER HR SPECIALIST MASTER HR SPECIALIST REGOLAMENTO DIDATTICO-ORGANIZZATIVO CENTRO DI RICERCA CEFORC FORMAZIONE CONTINUA & COMUNICAZIONE DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE UNIVERSITA DEGLI STUDI ROMA TRE 1. Per l anno

Dettagli

Bando per il Premio Nazionale 2015 Promosso da Confindustria e Assolombarda

Bando per il Premio Nazionale 2015 Promosso da Confindustria e Assolombarda DIDATTIVA: LA DIDATTICA PER L ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO Bando per il Premio Nazionale 2015 Promosso da Confindustria e Assolombarda In collaborazione con Ministero dell'istruzione, dell'università e della

Dettagli

MASTER PROFESSIONALIZZANTE IN STRATEGIE E TECNICHE PER LA DIREZIONE DEL PERSONALE Edizione 2014-2015

MASTER PROFESSIONALIZZANTE IN STRATEGIE E TECNICHE PER LA DIREZIONE DEL PERSONALE Edizione 2014-2015 MASTER PROFESSIONALIZZANTE IN STRATEGIE E TECNICHE PER LA DIREZIONE DEL PERSONALE Edizione 2014-2015 Bando di partecipazione Art.1 (Istituzione e attivazione) Il MASTER PROFESSIONALIZZANTE IN STRATEGIE

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO. SETTORE e Area di Intervento: Settore: Educazione e Promozione Culturale - Codice: E11 Sportelli Informa

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO. SETTORE e Area di Intervento: Settore: Educazione e Promozione Culturale - Codice: E11 Sportelli Informa ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO TITOLO DEL PROGETTO: Inform@lmente SETTORE e Area di Intervento: Settore: Educazione e Promozione Culturale - Codice: E11 Sportelli Informa OBIETTIVI DEL PROGETTO

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO ART. 1 - Costituzione del Corso di Laurea in Scienze della Comunicazione È costituito, presso la Facoltà di Studi Umanistici dell Università degli Studi di Cagliari, il Corso di Laurea triennale in Scienze

Dettagli