TELEGESTIONE E CONTROLLO DI QUALUNQUE TIPO DI CALDAIE E BRUCIATORI PER QUALUNQUE TIPO DI IMPIANTO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "TELEGESTIONE E CONTROLLO DI QUALUNQUE TIPO DI CALDAIE E BRUCIATORI PER QUALUNQUE TIPO DI IMPIANTO"

Transcript

1

2

3 NUMERO 2 del COSER COSER IME Applicazioni Apparecchiature Numero 2 del APPLICAZIONI APPARECCHIAURE E IMPIANI LE VARIE SOLUZIONI SARANNO ELENCAE NEL MODO PIÙ SINEICO POSSIBILE. ROVAA LA POSSIBILIÀ DI RISOLVERE IL PROBLEMA, OGNUNO PORA' APPROFONDIRE SOLO QUESO. SI VIENE INCONRO A CHI HA POCO EMPO PER LEGGERE. ELEGESIONE E CONROLLO DI QUALUNQUE IPO DI CALDAIE E BRUCIAORI PER QUALUNQUE IPO DI IMPIANO Argomento di questo numero : CONROLLO E ELEGESIONE DI BRUCIAORI/CALDAIE CON: DI COMANDO SULLA EMPERAURA VOLUA DI COMANDO SULLA POENZA VOLUA DI COMANDO A RE CONAI: ON-OFF, ALZA e ABBASSA Praticamente ogni bruciatore/caldaia ha uno di questi 3 ingressi. Solo qualche bruciatore, particolarmente equipaggiato può averne più di uno a scelta. Questo numero di illustra le possibilità di collegare questi bruciatori/caldaie attraverso apparecchiature COSER per ottenere un completo sistema di controllo e elegestione. GLI ESEMPI RIPORAI MOSRANO MOLI IPI DI CENRALE ERMICA/IMPIANO CON LA REGOLAZIONE COMPLEA OENUA ARAVERSO UN CERO NUMERO DI APPARECCHIAURE ILLUSRAE BREVEMENE IN SEGUIO riassunto del contenuto di questo numero SONO RIPORAI MOLI SCHEMI IDRAULICI/ELERICI DI VARI IPI DI BRUCIAORI/ CALDAIE, INSALLAI IN VARIE COMBINAZIONI. I PROBLEMI CHE SI VOGLIONO RISOLVERE SONO: CONROLLARE I BRUCIAORI/CALDAIE IN BASE ALLA RICHIESA DEGLI IMPIANI SERVII. ELEGESIRE UO IL SISEMA CON IL PROGRAMMA COSER SWC 701, DAO IN USO GRAUIO, QUALUNQUE SIA IL IPO DI CALDAIA DOAA O MENO DI ELERONICA PROPRIA. SERVIRE UN NUMERO QUALUNQUE DI UENZE, COME MANDAE O ALRO, PER OI- MIZZARE EMPERAURA E POENZA RICHIESE AI BRUCIAORI/CALDAIE 3

4 COSER IME Applicazioni Apparecchiature COSER NUMERO 2 del BRUCIAORI/CALDAIE CON PER LA EMPERAURA VOLUA. Il bruciatore dotato di ingresso V IN EMPERAURA, opera nel seguente modo: il valore in Volt dell'ingresso corrisponde al valore di EMPERAURA in C a cui si vuole operi la caldaia. la scala fra i Volt e i C è spesso la seguente : 0 Volt = 0 C; 10 Volt = 100 C. La scala è lineare per tutti i valori intermedi. Es. : 5 Volt = 50 C. se la scala fosse diversa, basta tarare le apparecchiature COSER con questa scala; tutte le apparecchiature COSER dotate di uscita sono tarabili in maniera libera. quasi sempre il bruciatore ha anche bisogno di un contatto On-Off generale; tutte le apparecchiature CO- SER che comandano i bruciatori attraverso lo hanno anche questo contatto di servizio. Questo tipo di ingresso presuppone che il bruciatore abbia incorporato un regolatore di temperatura, completo di sonda caldaia. Riceve il valore di EMPERAURA voluto dall'ingresso ed opera per pilotare il bruciatore in modo tale da ottenere alla mandata caldaia questa EMPERAURA. In pratica l'ingresso sostituisce il "ERMOSAO DI FUNZIONAMENO" per mantenere la temperatura che si vuole per la caldaia. AENZIONE: il "ERMOSAO DI SICUREZZA" è sempre presente per spegnere il bruciatore quando la temperatura supera il livello massimo consentito. EMPERAURA VOLUA Reg Pot Sbr sc Br Man Ca Rit Ca = caldaia Br = bruciatore Man = mandata caldaia (impianto) Rit = ritorno caldaia (impianto) sc = termostato di sicurezza caldaia Sbr = sonda di temperatura propria del regolatore del bruciatore Reg = regolatore incorporato in caldaia/bruciatore Pot = potenza che il regolatore richiede al bruciatore per mantenere la temperatura voluta = controllo della fiamma comandato dalla potenza richiesta dal regolatore Ingresso = il valore di questo ingresso rappresenta la EMPERAURA voluta per la caldaia, secondo la scala propria del regolatore incorporato. Può provenire da qualunque apparecchiatura CO- SER che, attraverso questo mezzo, comunica la temperatura che vuole al bruciatore. Con questo tipo di ingresso è possibile anche l'accoppiamento con apparecchiatura COSER con uscita in POENZA (vedi più avanti) FUNZIONAMENO: Il regolatore incorporato nel bruciatore riceve da una qualunque apparecchiatura COSER, dotata di uscita, il comando della EMPERAURA alla quale la caldaia deve portarsi. Il regolatore incorporato nel bruciatore riceve il valore di EMPERAURA che deve soddisfare, la paragona alla EM- PERAURA della caldaia misurata dalla sonda (Sbr) e modula la potenza (Pot) necessaria per la fiamma, capace di mantenere la EMPERAURA voluta. In pratica tutto il sistema è paragonabile al termostato di funzionamento, dove la temperatura voluta per la caldaia è regolata mediante una manopola, invece che dall'ingresso. IL BRUCIAORE PUO' ESSERE DI QUALUNQUE IPO (UNA O DUE FIAMME OPPURE MODULANE); E' IL RE- GOLAORE CHE, CONOSCENDO IL IPO DI BRUCIAORE, LO COMANDA NELLA MANIERA OPPORUNA. L'USCIA GENERAA DALL'APPARECCHIAURA COSER RAPPRESENA NORMALMENE AN- CH'ESSA LA EMPERAURA VOLUA (OVVIAMENE CON LA SESSA SCALA). SI VEDRA' PIU' AVANI CHE IL SISEMA E' VALIDO, ANCHE SE, L'USCIA DELL'APPARECCHIAURA COSER RAPPRESENA LA POENZA RICHIESA: IL SISEMA DI REGOLAZIONE FUNZIONA LO SESSO. UN BRUCIAORE CON IN EMPERAURA ACCEA USCIE DI EMPERAURA OPPURE POENZA DALLE APPARECCHIAURE COSER. Si vedrà più avanti che non vale la situazione opposta. 4

5 NUMERO 2 del COSER COSER IME Applicazioni Apparecchiature 2. BRUCIAORI/CALDAIE CON PER LA POENZA VOLUA. Il bruciatore dotato di ingresso V IN POENZA, opera nel seguente modo: il valore in Volt dell'ingresso corrisponde alla POENZA ( %) a cui si vuole operi la caldaia. la scala fra i Volt e la POENZA % è spesso la seguente : 0 Volt = 0 %; 10 Volt = 100 %. La scala è lineare per tutti i valori intermedi. Es. : 5 Volt = 50 %. se la scala fosse diversa, basta tarare le apparecchiature COSER con questa scala; tutte le apparecchiature COSER dotate di uscita sono tarabili in maniera libera. quasi sempre il bruciatore ha anche bisogno di un contatto On-Off generale; tutte le apparecchiature CO- SER che comandano i bruciatori attraverso lo hanno anche questo contatto di servizio. Questo tipo di ingresso presuppone che il bruciatore non abbia incorporato un regolatore di temperatura, ma solo un controllo della POENZA della fiamma da modulare fra 0 e 100% attraverso lo. Il controllo della fiamma sarà ad 1 stadio, 2 stadi o modulante in base al tipo di bruciatore, anche se quasi sempre i bruciatori con ingresso in POENZA sono modulanti. In pratica il bruciatore invece di essere modulato in POENZA dal regolatore incorporato (che non c'è), è modulato dall'ingresso, che poi sarà l'uscita di POENZA di un regolatore esterno (apparecchiatura COSER). AENZIONE: il "ERMOSAO DI SICUREZZA" è sempre presente per spegnere il bruciatore quando la temperatura supera il livello massimo consentito. POENZA VOLUA Pot sc Br Man Ca Rit Ca = caldaia Br = bruciatore Man = mandata caldaia (impianto) Rit = ritorno caldaia (impianto) sc = termostato di sicurezza caldaia Pot = POENZA che il regolatore esterno richiede al bruciatore attraverso lo. = controllo della fiamma comandato dalla potenza richiesta dallo. Ingresso = il valore di questo ingresso rappresenta la POENZA voluta per la caldaia. Questa richiesta può provenire da qualunque apparecchiatura COSER che, attraverso questo mezzo, comunica la POENZA che vuole al bruciatore. Con questo tipo di ingresso l'uscita proveniente dal regolatore COSER, deve rappresentare la potenza richiesta e non la temperatura. FUNZIONAMENO: Il controllo fiamma incorporato nel bruciatore riceve da una qualunque apparecchiatura COSER, dotata di uscita, il comando della POENZA alla quale la caldaia deve portarsi. IL BRUCIAORE PUO' ESSERE DI QUALUNQUE IPO (UNA O DUE FIAMME OPPURE MODULANE); E' IL CON- ROLLO FIAMMA CHE, CONOSCENDO IL IPO DI BRUCIAORE, LO COMANDA NELLA MANIERA OPPORUNA. L'USCIA GENERAA DALL'APPARECCHIAURA COSER DEVE, IN QUESO CASO, RAPPRESEN- ARE LA POENZA VOLUA (OVVIAMENE CON LA SESSA SCALA). Contrariamente al bruciatore con ingresso in EMPERAURA che accetta sia uscite di temperatura sia di POENZA dalle apparecchiature COSER......UN BRUCIAORE CON IN POENZA FUNZIONA SOLO SE ANCHE L'USCIA DEL REGOLAORE COSER, E' IN POENZA E NON PUO' FUNZIONARE SE RICEVE UN CO- MANDO DI EMPERAURA. CONCLUDENDO : BRUCIAORE IN EMPERAURA USCIA EMPERAURA (meglio) O POENZA BRUCIAORE IN POENZA USCIA SOLO POENZA. 5

6 COSER IME Applicazioni Apparecchiature COSER NUMERO 2 del BRUCIAORI/CALDAIE MODULANI O MENO CON A CONAI PER LA POENZA VOLUA. I bruciatori dotati di ingresso a contatti possono essere di 3 tipi: bruciatore ad 1 stadio = 1 contatto On-Off stadio unico bruciatore a 2 stadi = 1 contatto On-Off e primo stadio, 1 contatto secondo stadio bruciatore modulante = 1 contatto On-Off, 1 contatto potenza Alza, 1 contatto potenza Abbassa Questi bruciatori non hanno, in genere, elettronica incorporata, poichè non è necessario. Qualche bruciatore più completo prevede sia l'elettronica incorporata, sia in alternativa, questi contatti di comando: in questa nota si parla solo del bruciatore modulante, essendo l'applicazione dei bruciatori ad 1 o 2 stadi già ampiamente trattata in altre note. Contatto BRUCIAORE On-Off sc Br Man Rit Ca = caldaia Br = bruciatore Man = mandata caldaia (impianto) Rit = ritorno caldaia (impianto) sc = termostato di sicurezza caldaia = controllo della fiamma comandato da un motore meccanico o elettronico. Contatto BRUCIAORE On-Off = questo contatto accende e spegne in maniera completa il bruciatore Contatto BRUCIAORE ALZA = questo contatto alza la potenza del bruciatore, comandando un motore reale (meccanico) o virtuale (elettronico) che Ca apre progressivamente il combustibile e il comburente, mantenendo una miscela corretta. Contatto BRUCIAORE ABBASSA = questo contatto abbassa la potenza del bruciatore, comandando un motore reale (meccanico) o virtuale (elettronico) che chiude progressivamente il combustibile e il comburente, mantenendo una miscela corretta. Contatto BRUCIAORE ALZA FUNZIONAMENO: Contatto BRUCIAORE ABBASSA I 3 contatti, provenienti da un'apparecchiatura COSER, hanno la capacità di pilotare in maniera completa i bruciatori; lo possono accendere e spegnere completamente, oppure possono pilotare il motore meccanico od elettronico fino a che la potenza che eroga il bruciatore è quella corretta comandata dal regolatore COSER che mantiene la temperatura voluta. IL BRUCIAORE PUO' ESSERE DI QUALUNQUE IPO (UNA O DUE FIAMME OPPURE MODULANE); E' IL RE- GOLAORE COSER CHE, CONOSCENDO IL IPO DI BRUCIAORE COMANDA IN MANIERA OPPORUNA I CONAI. 4. CALDAIE MODULARI COMPOSE DA PIU' ELEMENI. Esistono in commercio caldaie che sono composte da più elementi completi che possono essere impacchettati per ottenere la potenza nominale richiesta. Quanto detto per le caldaie singole vale anche per le caldaie modulari. Queste caldaie in genere sono dotate di elettronica propria per realizzare una sequenza fra i vari moduli. Questa elettronica è quasi sempre dotata di un ingresso IN EMPERAURA utti i ragionamenti fatti per la caldaia singola valgono anche per le caldaie modulari. Se le caldaie fossero prive di elettronica propria è necessario prevedere un'apparecchiatura di comando per ogni modulo. 5. SEQUENZA DI PIU' CALDAIE Sono previste tutte le apparecchiature per mettere qualunque tipo di caldaia in una sequenza di caldaie anche tutte diverse fra loro: negli esempi che seguono verrà chiarita la questione. 6

7 NUMERO 2 del COSER COSER IME Applicazioni Apparecchiature 6. ACCOPPIAMENO FRA BRUCIAORI/CALDAIE CON IN EMPERAURA E REGOLAORI COSER OPPURE NON COSER ENERE CONO CHE QUASI UI I BRUCIAORI/CALDAIE DOAI DI, SONO COMANDAI IN EMPERAURA 6.1. I SISEMI COSER CAPACI DI GENERARE UN'USCIA VOL IN EMPERAURA SONO: UE LE APPARECCHIAURE DOAE DI C-RING E SENZA USCIA COME: UI GLI OIMIZZAORI IPO: XE 600, XE 602, XE 611 UI GLI ANALOGHI OIMIZZAORI IPO SLAVE XSE 600 E XSE 602 L'OIMIZZAORE DELLA FAMIGLIA "EM-PO" XP 600 IL REGOLAORE PER PANNELLI SOLARI DPS 638 IL REGOLAORE UNIVERSALE XR 628 IL REGOLAORE/OIMIZZAORE MULIPLO UP 678 utti questi regolatori possono essere collegati con il Bus C-Ring. Attraverso il C-Ring viene conosciuta qual'è la massima temperatura che i regolatori COSER sopra elencati richiedono. Questa informazione può essere trasformata in un'uscita attraverso : L'INSERIORE DA EMPERAURA C-RING LCR 348 che trasforma la massima temperatura voluta dei regolatori COSER in una uscita IN EMPERAURA da inviare la bruciatore/i. Questa unità è completa anche di un contatto per il comando On-Off del bruciatore I SISEMI COSER GIÀ PROVVISI DI UN'USCIA VOL IN EMPERAURA SONO: UE LE APPARECCHIAURE DOAE DI C-RING E DI USCIA COME: OIMIZZAORE CLIMAICO COMPLEO DI SEQUENZA PER PIU' CALDAIE XC 638 OIMIZZAORE CLIMAICO PER CALDAIA XCC 638 REGOLAORE PER CALDAIA XCC 618 Queste tre apparecchiature sono già fornite di un'uscita universale che può essere programmata IN EMPERAURA, con la scala che si desidera. Queste unità hanno inoltre il Bus C-Ring che permette di conoscere anche la temperatura voluta da altre apparecchiature dotate di questo Bus QUALUNQUE SISEMA NON COSER OPPURE COSER NON DOAO DI C-RING. L'ingresso IN EMPERAURA del bruciatore/caldaia può essere anche servito con apparecchiature NON COSER oppure COSER ma senza nessuna uscita tipo C-Ring. Queste unità possono essere servite attraverso una di queste vie: USCIA DELL'UNIA' RAPPRESENANE LA EMPERAURA RICHIESA MISURA DELLA EMPERAURA, CHE L'UNIA' REGOLA CON UNA SONDA COSER CONAO A CUI ASSEGNARE UN CERO VALORE DI EMPERAURA VOLUA Queste tre vie possono essere trasformate in informazioni da immettere nel Bus C-Ring attraverso : L'INSERIORE IN C-RING DI COMANDI VARI OCR 348 che converte tutte le informazioni elencate in Bus C-Ring da inserire con tutte le altre eventuali apparecchiature COSER dotate di C-Ring esistenti con la stessa metodologia descritta. CONCLUDENDO: Qualunque apparecchiatura NON COSER oppure COSER, dotata o meno di C-Ring o uscita, può partecipare al controllo della temperatura di qualunque sistema di caldaie. 7

8 COSER IME Applicazioni Apparecchiature COSER NUMERO 2 del ESEMPI CONROLLO BRUCIAORI CON IN EMPERAURA 7.1. UE APPARECCHIAURE DOAE DI C-RING E SENZA USCIA VOL IN EMPERAURA E' servita una sola caldaia o sistema modulare con un unico ingresso IN EMPERAURA climatico XE 600 climatico Slave XSE 602 C-RING climatico Slave XSE 602 Inseritore da temp. C-Ring LCR 348 XE 600 = climatico con ANELLO C-RING confi gurato come PRIMARIO. XSE 602 = Ottimizzatori climatici per due mandate cad. Sono Slave per avere un minor costo LCR 348 = Attraverso il C-RING riceve la massima temperatura che in ogni istante le mandate e l'acqua calda sanitaria richiedono e la converte in un segnale proporzionale ALLA EMPERAURA che si richiede alla caldaia. LCR 348 comanda anche il segnale generale On-Off del bruciatore. Il sistema è valido anche se, invece di avere più ottimizzatori, ce ne fosse uno solo APPARECCHIAURE DOAE DI C-RING OPPURE CON USCIA VOL IN EMPERAURA E' servita una sequenza di più caldaie, ognuna con ingresso IN EMPERAURA E D COMANDO ON-OFF BRUCIAORE EMPERAURA VOLUA Reg Pot Sbr sc Br Man Ca Rit Sre Sre Sbr Sbr sc sc On Off Br Ca Reg Pot EMPERAURA On Off Br Ca Reg Pot EMPERAURA C-RING C-RING climatico XSE 600 climatico Slave climatico Slave XSE 602 XSE 602 Comando Sequenza XC 638 Comando Caldaia XCC 618 XSE 600 = climatico ad una mandata. E' Slave per avere un minor costo. XSE 602 = Ottimizzatori climatici per due mandate cad. Sono Slave per avere un minor costo XC 638 = E' il controllo della sequenza delle caldaie e del primo bruciatore. E' confi gurato come PRIMARIO nel C-Ring, sia per ricevere la massima temperatura necessaria agli utilizzi, sia per controllare una o più caldaie in sequenza. Uscita programmata in EMPERAURA XCC 618 = E' il regolatore della caldaia che riceve il valore di temperatura dal controllo della sequenza. Uscita in EMPERAURA Possono essere controllate in sequenza fino a 7 caldaie di qualunque tipo Il sistema è valido anche se, invece di avere più ottimizzatori, ce ne fosse uno solo. Le sonde di temperatura "Sre" possono anche non essere montate; servono soprattutto per leggere la temperatura della singola caldaia via elegestione. Oltre alla temperatura di caldaia si può leggere la temperatura dei fumi, o inviare in elegestione eventuali allarmi se sono disponibili dei contati puliti (esempio: Blocco bruciatore o altro) 8

9 NUMERO 2 del COSER COSER IME Applicazioni Apparecchiature 8. ACCOPPIAMENO FRA BRUCIAORI/CALDAIE CON IN POENZA E REGOLAORI COSER OPPURE NON COSER ENERE CONO CHE POCHI BRUCIAORI/CALDAIE DOAI DI, SONO COMANDAI IN POENZA Per realizzare questo accoppiamento è necessario trasformare il segnale delle apparecchiature di regolazione per la caldaia, da EMPERAURA a POENZA. Per ottenere questa funzione è necessario usare un regolatore che riceva la temperatura voluta via C-Ring o attraverso altre vie, e controlli la temperatura del bruciatore, con il segnale di POENZA che il regolatore crea. PER RASFORMARE LA EMPERAURA VOLUA NELLA POENZA CORREA PER OENERE QUESA EMPERAURA, SI DEVE UILIZZARE UN REGOLAORE. LA NECESSIA' DI QUESO REGOLAORE E' DOVUA AL FAO CHE NEL SISEMA BRUCIAORE/CAL- DAIA NON C'E' IL REGOLAORE, COME SPIEGAO AL PARAGRAFO I SISEMI COSER CAPACI DI GENERARE UN'USCIA VOL IN POENZA SONO: UE LE APPARECCHIAURE DOAE DI C-RING E SENZA USCIA COME: UI GLI OIMIZZAORI IPO: XE 600, XE 602, XE 611 UI GLI ANALOGHI OIMIZZAORI IPO SLAVE XSE 600 E XSE 602 L'OIMIZZAORE DELLA FAMIGLIA "EM-PO" XP 600 IL REGOLAORE PER PANNELLI SOLARI DPS 638 IL REGOLAORE UNIVERSALE XR 628 IL REGOLAORE/OIMIZZAORE MULIPLO UP 678 utte questi regolatori possono essere collegati con il Bus C-Ring. Attraverso il C-Ring viene conosciuta qual'è la massima temperatura che i regolatori COSER sopra elencati richiedono. Questa informazione può essere trasformata in un'uscita IN POENZA attraverso : IL REGOLAORE PER BRUCIAORI XCC 618 che trasforma la massima temperatura voluta dei regolatori COSER in una uscita IN POENZA da inviare al bruciatore. Questa unità è completa anche di un contatto per il comando On-Off del bruciatore. Ovviamente questo regolatore ha bisogno della sonda della caldaia 8.2 I SISEMI COSER GIÀ PROVVISI DI UN'USCIA VOL IN POENZA SONO: UE LE APPARECCHIAURE DOAE DI C-RING E DI USCIA COME: OIMIZZAORE CLIMAICO COMPLEO DI SEQUENZA PER PIU' CALDAIE XC 638 OIMIZZAORE CLIMAICO PER CALDAIA XCC 638 REGOLAORE PER CALDAIA XCC 618 utte queste apparecchiature hanno l'uscita universale configurabile a piacere in temperatura oppure IN POENZA Queste unità hanno inoltre il Bus C-Ring che permette di conoscere anche la temperatura voluta da altre apparecchiature dotate di questo Bus. 8.3 QUALUNQUE SISEMA NON COSER OPPURE COSER NON DOAO DI C-RING. L'ingresso IN POENZA del bruciatore/caldaia può essere anche servito con apparecchiature NON COSER oppure COSER ma senza nessun Bus tipo C-Ring. Queste unità possono essere servite attraverso una di queste vie: USCIA DELL'UNIA' RAPPRESENANE LA EMPERAURA RICHIESA MISURA DELLA EMPERAURA CHE L'UNIA' REGOLA CON UNA SONDA COSER CONAO A CUI ASSEGNARE UN CERO VALORE DI EMPERAURA VOLUO Queste tre vie possono essere trasformate in informazioni da immettere nel Bus C-Ring attraverso : L'INSERIORE IN C-RING DI COMANDI VARI OCR 348 che converte tutte le informazioni elencate in Bus C-Ring da inserire con tutte le altre eventuali apparecchiature COSER dotate di C-Ring esistenti con la stessa metodologia descritta. Alla fine si ottiene la temperatura voluta per le caldaie attraverso il C-Ring. Usando ora un REGOLAORE PER BRUCIAORI XCC 618, si genera l'uscita in POENZA come visto al paragrafo

10 COSER IME Applicazioni Apparecchiature COSER NUMERO 2 del ESEMPI CONROLLO BRUCIAORI CON IN POENZA 9.1. UE APPARECCHIAURE DOAE DI C-RING E SENZA USCIA VOL IN POENZA E' servita una sola caldaia o sistema modulare con un unico ingresso IN POENZA. climatico XSE 600 climatico Slave XSE 602 climatico Slave XSE 602 Comando caldaia XCC 618 Sre Man Rit C-RING COMANDO ON-OFF POENZA VOLUA Pot sc Br Ca XSE 600 = climatico ad una mandata. E' Slave per avere un minor costo. XSE 602 = Ottimizzatori climatici per due mandate cad. Sono Slave per avere un minor costo XCC 618 = Attraverso il C-RING riceve la massima temperatura che in ogni istante le mandate e l'acqua calda sanitaria richiedono. E' il regolatore del bruciatore che misura la temperatura della caldaia (sonda Sre) e genera l'uscita in POENZA adatta a mantenere la caldaia alla temperatura voluta. E' in pratica il regolatore del bruciatore necessario perchè non ne esiste uno incorporato. Il sistema è valido anche se, invece di avere più ottimizzatori, ce ne fosse uno solo APPARECCHIAURE DOAE DI C-RING OPPURE CON USCIA VOL IN POENZA E' servita una sequenza di più caldaie, ognuna con ingresso IN POENZA Sre Sre sc sc Br Ca Br Ca On Off Pot POENZA On Off Pot POENZA C-RING C-RING climatico XSE 600 climatico Slave climatico Slave XSE 602 XSE 602 Comando Sequenza XC 638 Comando Caldaia XCC 618 XSE 600 = climatico ad una mandata. E' Slave per avere un minor costo. XSE 602 = Ottimizzatori climatici per due mandate cad. Sono Slave per avere un minor costo XC 638 = E' il controllo della sequenza delle caldaie e del primo bruciatore. E' confi gurato come PRIMARIO nel C-Ring, sia per ricevere la massima temperatura necessaria agli utilizzi, sia per controllare una o più caldaie in sequenza. Uscita programmata in POENZA XCC 618 = E' il regolatore di caldaia che riceve il valore di temperatura dal controllo della sequenza. Uscita programmata in POENZA Possono essere controllate in sequenza fino a 7 caldaie di qualunque tipo Il sistema è valido anche se, invece di avere più ottimizzatori, ce ne fosse uno solo. Le sonde di temperatura "Sre" devono essere montate poichè, sono le misure che servono ai regolatori per funzionare. Oltre alla temperatura di caldaia si può leggere la temperatura dei fumi, o inviare in elegestione eventuali allarmi se sono disponibili dei contati puliti (esempio: blocco bruciatori o altro). 10

11 NUMERO 2 del COSER COSER IME Applicazioni Apparecchiature 10. ALRI ESEMPI DI APPLICAZIONI DI IMPIANI CON BRUCIAORI/CALDAIE MISI Gli esempi appena illustrati sono quelli di base dai quali si può partire per realizzare impianti con combinazioni qualunque di mandate e bruciatori/caldaie SEQUENZA DI CALDAIE DIVERSE FRA DI LORO: In questo caso è necessario l'uso delle apparecchiature XC 638 e XCC 618 per il controllo della sequenza delle caldaie. Ogni regolatore può essere tarato a piacere per servire qualunque tipo di bruciatore: BRUCIAORE AD UNO SADIO BRUCIAORE A DUE SADI BRUCIAORE MODULANE CON A RE CONAI BRUCIAORE MODULANE CON IN EMPERAURA BRUCIAORE MODULANE CON IN POENZA utti i principi legati alle mandate da servire e alla sequenza da realizzare restano inalterati, con la sola differenza che ogni regolatore di caldaia va programmato per soddisfare il modo di comandare il bruciatore a cui è dedicato IMPIANI CON UNICA CALDAIA E UNICA MANDAA: Questi impianti possono essere serviti da un singolo ottimizzatore XCC 638 tarando le uscite di controllo caldaia con quanto richiesto dal bruciatore IMPIANI CON PIU' CALDAIE E UNICA MANDAA: Questi impianti possono essere serviti da un regolatore XC 638 per la sequenza e la prima caldaia e da tanti XCC 618 per le caldaie seguenti. Anche quì ogni regolatore di caldaia può essere programmato per il tipo di bruciatore che deve servire IMPIANI CON MANDAE E UENZE SERVII DA REGOLAZIONI SENZA IL BUS C-RING: Secondo quanto già spiegato ai paragrafi 6.3 e 8.3 tutti questi sistemi possono essere riportati nel C-Ring utilizzando l'inseritore modello OCR 348. Si ricade così in un normale impianto servito dal C-Ring come negli esempi precedenti IMPIANI COMPLESSI CON QUALUNQUE COMBINAZIONE: Il sistema può servire anche impianti molto complessi con generatori diversi come ad esempio: scambiatore di calore, cogenerazione, caldaie a bio-massa e simili. Per ogni impianto ci può essere una soluzione che va studiata volta a volta. 11

12 COSER IME Applicazioni Apparecchiature COSER NUMERO 2 del I VARI ESEMPI RIPORAI IN QUESA NOA PREVEDONO L'USO DI QUESE APPARECCHIAURE : XC 638 : OIMIZZAORE CLIMAICO PER CENRALE ERMICA Controllo di un bruciatore di qualunque tipo; Particolarmente adatto alle caldaie a condensazione Regolazione climatica del circuito di riscaldamento; Mandata con o senza valvola miscelatrice; Comando del boiler dell'acqua calda; Due orologi indipendenti per riscaldamento e acqua calda Controllo sequenza fino ad altre 6 caldaie, ognuna dotata di XCC 618 Sistemi di comunicazione : C-Ring per scambio dati comuni tra regolatori locali. C-Bus : Predisposto per la telegestire usare "C-Bus Plug-in" tipo ACB 460. XCC 638 : OIMIZZAORE CLIMAICO PER BRUCIAORI Controllo di un bruciatore di qualunque tipo; Particolarmente adatto alle caldaie a condensazione Regolazione climatica del circuito di riscaldamento; Mandata in presa diretta con la caldaia; Comando del boiler dell'acqua calda; Due orologi indipendenti per riscaldamento e acqua calda Sistemi di comunicazione : C-Ring per scambio dati comuni tra regolatori locali. C-Bus : Predisposto per la telegestire usare "C-Bus Plug-in" tipo ACB 400. XCC 618 : REGOLAORE PER BRUCIAORI Controllo di un bruciatore di qualunque tipo; Particolarmente adatto alle caldaie a condensazione Ingresso per la temperatura voluta in caldaia (set-point) Sistemi di comunicazione : C-Ring per scambio dati comuni tra regolatori locali. C-Bus : Predisposto per la telegestire usare "C-Bus Plug-in" tipo ACB 400. XE 600 : OIMIZZAORE CLIMAICO PER IMPIANO DI RISCALDAMENO Controllo climatico di una mandata con valvola miscelatrice Controllo generazione acqua calda Due orologi indipendenti per riscaldamento e acqua calda Sistemi di comunicazione : C-Ring per scambio dati comuni tra regolatori locali. C-Bus : Predisposto per la telegestire usare "C-Bus Plug-in" tipo ACB

13 NUMERO 2 del COSER COSER IME Applicazioni Apparecchiature XSE 600 : OIMIZZAORE CLIMAICO PER IMPIANO DI RISCALDAMENO DI IPO SLAVE Stesse funzioni di XE 600 Attivazione del funzionamento con il C-Ring di un'unità Master Sistemi di comunicazione : C-Ring per scambio dati comuni tra regolatori locali e per l'attivazione C-Bus : Predisposto per la telegestire usare "C-Bus Plug-in" tipo ACB 400. XE 602 : DOPPIO OIMIZZAORE CLIMAICO PER IMPIANO DI RISCALDAMENO Controllo climatico di due mandate con valvole miscelatrici Due orologi indipendenti per i due circuiti Sistemi di comunicazione : C-Ring per scambio dati comuni tra regolatori locali. C-Bus : Predisposto per la telegestire usare "C-Bus Plug-in" tipo ACB 468. XSE 602 : DOPPIO OIMIZZAORE CLIMAICO PER IMPIANO DI RISCALDAMENO DI IPO SLAVE Stesse funzioni di XE 602 Attivazione del funzionamento con il C-Ring di un'unità Master Sistemi di comunicazione : C-Ring per scambio dati comuni tra regolatori locali e per l'attivazione C-Bus : Predisposto per la telegestire usare "C-Bus Plug-in" tipo ACB 400. LCR 348 : INSERIORE DA EMPERAURA C-RING Attraverso il C-Ring legge la massima temperatura voluta da tutti i regolatori COSER, dotati di questo Bus (es. : massima fra più mandate) rasforma questa temperatura, eventualmente con una correzione positiva o negativa, in uscita tarabili come si desidera Uscita a relè quando la temperatura rilevata supera una soglia tarabile Uscita allarme C-Ring. OCR 34. : INSERIORE IN C-RING DI COMANDI VARI PER CONROLLARE UNA O PIU' CALDAIE Inserisce in C-Ring, per controllare la temperatura voluta della caldaia/e: una temperatura misurata attraverso una sonda standard un ingresso tarabile con qualunque scala un telecomando tipo CDB 100 un contatto generico Relè di allarme + relè di limite UI I DEAGLI ECNICI DELLE SINGOLE APPARECCHIAURE SONO DESCRII NELLE SCHEDE ECNICHE CHE SI POSSONO OENERE SCARICANDOLE DA INERNE, OPPURE RICHIEDENDONE COPIA A COSER 13

14 COSER IME Applicazioni Apparecchiature COSER NUMERO 2 del VANAGGI CHE SI OENGONO CON I SISEMI DESCRII ELEGESIONE DI QUALUNQUE IPO DI BRUCIAORE/CALDAIA: QUALUNQUE IMPIANO SERVIO DA QUALUNQUE IPO DI CALDAIA CON O SENZA ELERONICA IN- CORPORAA, PUÒ ESSERE COMPLEAMENE ELEGESIO SIA NEL FUNZIONAMENO NORMALE, SIA NEL RILEVAMENO DI UE LE ANOMALIE O ALLARMI ASSERVIMENO DEL SISEMA CALDAIE A QUALUNQUE SISEMA DI UENZE: QUALUNQUE SISEMA DI MANDAE O UENI DEL CALORE PUÒ COMANDARE EMPERAURA E SEQUENZA DEI GENERAORI DI CALORE, PER OENERE LA MIGLIOR COMBINAZIONE FRA CONROLLO AUOMAICO E MASSIMA EFFICIENZA ENERGEICA ALLARMISICA E RACCOLA DAI DALL'IMPIANO: UO L'IMPIANO (UENI E GENERAORI DI CALORE) PUÒ ESSERE COMPLEAO DA ACCESSORI PER LEGGERE E RACCOGLIERE DAI, PER AVERE UN ALLARMISICA SOFISICAA LOCALE O ARAVERSO IL SISEMA DI ELEGESIONE. 14

l M DA 03/09/07 Termonovela in 17 puntate

l M DA 03/09/07 Termonovela in 17 puntate a e i a d l a c e n e l o i a z a M s n? e o d n n a o s c n e d n o c e s ì S 1 ermonovela in 17 puntate DAI ERMODINAMICI RELAIVI ALLA CONDENSAZIONE BRUCIANDO 1 m3 DI GAS SI OIENE: 8127 Kcal + 1,55 Kg

Dettagli

Centralina di regolazione multifunzione espandibile con telegestione, con ingresso 4-20mA - MASTER. Dimensioni (mm)

Centralina di regolazione multifunzione espandibile con telegestione, con ingresso 4-20mA - MASTER. Dimensioni (mm) EV87 EV87 Centralina di regolazione multifunzione espandibile con telegestione, con ingresso 4-20mA - MASTER Il regolatore climatico è adatto alla termoregolazione climatica con gestione a distanza di

Dettagli

Centralina di regolazione con gestione a distanza

Centralina di regolazione con gestione a distanza Centralina di regolazione con gestione a distanza L apparecchio regola la temperatura dell acqua di mandata dell impianto di riscaldamento. Adatte per tutti i tipi di impianti di riscaldamento di condomini,

Dettagli

Regolatori climatici per impianti di riscaldamento Climac 7K. 10.1.2.14 Edizione 2.98 I

Regolatori climatici per impianti di riscaldamento Climac 7K. 10.1.2.14 Edizione 2.98 I Regolatori climatici per impianti di riscaldamento Climac 7K 10.1.2.14 Edizione 2.98 I Regolatori climatici per impianti di riscaldamento Climac 7K Controllo per tre circuiti: circuito caldaia, circuito

Dettagli

Sistemi basati su dispositivi di controllo Robur

Sistemi basati su dispositivi di controllo Robur Manuale applicazioni Sistemi basati su dispositivi di controllo Robur MANUALE APPLICAZIONI NOE IMPORANI: Attenersi sempre alle normative locali o nazionali in vigore per lo specifico caso in esame. Nell

Dettagli

Anche sugli impianti in esercizio è possibile intervenire attuando una serie di soluzioni in grado di ridurre sensibilmente il consumo di energia.

Anche sugli impianti in esercizio è possibile intervenire attuando una serie di soluzioni in grado di ridurre sensibilmente il consumo di energia. Risparmio Energeico Risparmio Energeico per Scale e Tappei Mobili La riduzione dei consumi di energia proveniene dalle foni fossili non rinnovabili (perolio, carbone) è una delle priorià assolue, insieme

Dettagli

REGOLATORE DI SEQUENZA PER IL COMANDO IN CASCATA DI 2 CALDAIE

REGOLATORE DI SEQUENZA PER IL COMANDO IN CASCATA DI 2 CALDAIE A 312 - XCC 602 22.11.10 AM REV. 02 REGOLATORE DI SEQUENZA PER IL COMANDO IN CASCATA DI 2 CALDAIE PREDISPOSTO C RING C BUS A 312 22.11.10 AM REV. 02 XCC 602 Regolatore per il comando di 2 caldaie in cascata

Dettagli

EV80 Centralina digitale per termoregolazione climatica con gestione a distanza

EV80 Centralina digitale per termoregolazione climatica con gestione a distanza Centralina digitale per termoregolazione climatica con gestione a distanza L'apparecchio regola la temperatura dell'acqua di mandata dell'impianto di riscaldamento. Adatte per tutti i tipi di impianti

Dettagli

COSTER TELERISCALDAMENTO. secondo COSTER. Coster costruisce tutta una serie di strumentazioni, per realizzare qualunque tipo di TELERISCALDAMENTO

COSTER TELERISCALDAMENTO. secondo COSTER. Coster costruisce tutta una serie di strumentazioni, per realizzare qualunque tipo di TELERISCALDAMENTO COSER ELERISCALDAMENO secondo COSER 26.07.07 ELERISCALDAMENO secondo COSER Coster costruisce tutta una serie di strumentazioni, per realizzare qualunque tipo di ELERISCALDAMENO dal piccolo IMPIANO LOCALE

Dettagli

Generatori a Condensazione. Caldaie pensili e a basamento da 34 a 1100 kw

Generatori a Condensazione. Caldaie pensili e a basamento da 34 a 1100 kw Generatori a Condensazione Caldaie pensili e a basamento da 34 a 1100 kw Wallcon Grazie al controllo integrato di Siemens è possibile gestire una cascata termica fino a 16 generatori Bassi costi per implementare

Dettagli

DOSSIER TECNICO GENERATORI DI CALORE DI TIPO MODULARE SYSCON XLI - XLE 115 SYSTEM. DOSSIER TECNICO GENERATORI DI CALORE DI TIPO MODULARE Pagina 1

DOSSIER TECNICO GENERATORI DI CALORE DI TIPO MODULARE SYSCON XLI - XLE 115 SYSTEM. DOSSIER TECNICO GENERATORI DI CALORE DI TIPO MODULARE Pagina 1 DOSSIER TECNICO GENERATORI DI CALORE DI TIPO MODULARE SYSCON XLI - XLE 115 SYSTEM DOSSIER TECNICO GENERATORI DI CALORE DI TIPO MODULARE Pagina 1 INTRODUZIONE RIELLO S.p.A produce moduli termici a condensazione

Dettagli

4. GENERATORI. Gruppo termico modulare con n... analisi fumi previste. Tradizionale A condensazione Altro...

4. GENERATORI. Gruppo termico modulare con n... analisi fumi previste. Tradizionale A condensazione Altro... 4.1 GRUPPI TERMICI O CALDAIE Gruppo Termico GT... Data di installazione... Data di dismissione... Fabbricante... Modello...... Combustibile... Fluido Termovettore... Potenza termica utile nominale Pn max...

Dettagli

Regolatore Elfatherm E8

Regolatore Elfatherm E8 Regolatore Elfatherm E8 Prospetto del prodotto I 0...8 Edition 0.07 Regolatore climatico per caldaie, circuiti di miscelazione e acqua calda Display luminoso con visualizzazione del testo in chiaro multilingue

Dettagli

Caldaie murali a condensazione MURELLE EV HE

Caldaie murali a condensazione MURELLE EV HE Caldaie murali a condensazione MURELLE EV HE Caldaie murali Murelle EV HE istantanea e solo riscaldamento Murelle EV HE ad accumulo La caldaia evoluta MURELLE EV HE Murelle EV HE è una gamma di caldaie

Dettagli

KIT SECONDA E TERZA ZONA AGGIUNTIVA ALTA TEMPERATURA CALDAIE SERIE HERCULES KW E HERCULES CONDENSING KW COD. 3.018838

KIT SECONDA E TERZA ZONA AGGIUNTIVA ALTA TEMPERATURA CALDAIE SERIE HERCULES KW E HERCULES CONDENSING KW COD. 3.018838 Cod. 1.032982 - Rev. 15.036148/002 KIT SECONDA E TERZA ZONA AGGIUNTIVA ALTA TEMPERATURA CALDAIE SERIE HERCULES KW E HERCULES CONDENSING KW COD. 3.018838 IL PRESENTE FOGLIO È DA LASCIARE ALL'UTENTE ABBINATO

Dettagli

KIT SECONDA ZONA AGGIUNTIVA ALTA TEMPERATURA CALDAIE SERIE HERCULES KW E HERCULES CONDENSING KW COD. 3.018837

KIT SECONDA ZONA AGGIUNTIVA ALTA TEMPERATURA CALDAIE SERIE HERCULES KW E HERCULES CONDENSING KW COD. 3.018837 Cod. 1.032981 - Rev. 15.036147/001 KIT SECONDA ZONA AGGIUNTIVA ALTA TEMPERATURA CALDAIE SERIE HERCULES KW E HERCULES CONDENSING KW COD. 3.018837 IL PRESENTE FOGLIO È DA LASCIARE ALL'UTENTE ABBINATO AL

Dettagli

Regolatore differenziale di temperatura

Regolatore differenziale di temperatura 3 337 Synco 100 Regolatore differenziale di temperatura R27 Regolatore differenziale di temperatura per impianti di accumulo da energia solare. Design compatto con uscite di controllo a 2-punti, 24 230

Dettagli

INDICE ANALISI MISURAZIONE TERMOREGOLAZIONE

INDICE ANALISI MISURAZIONE TERMOREGOLAZIONE INDICE ANALISI MISURAZIONE TERMOREGOLAZIONE Pagina. M 1 Cronotermostati M 3 Termostati.. M 4 Centraline climatiche M 4 Orologi M 6 Accessori abbinabili a centraline Climatiche e termoregolatori M 7 M 01

Dettagli

LA COMBINAZIONE DI PIU'COMBUSTIBILI

LA COMBINAZIONE DI PIU'COMBUSTIBILI LA COMBINAZIONE DI PIU'COMBUSTIBILI 23 Gruppo termico predisposto a funzionare con doppio combustibile (mais e pellet) Massima semplicità d' uso grazie all' economizzatore, un sistema di pulizia automatica

Dettagli

Regolatore di temperatura ad immersione

Regolatore di temperatura ad immersione 3 333 SYNCO 100 Regolatore di temperatura ad immersione con 2 uscite 0...10 V DC RLE162 Regolatore ad immersione per il controllo della temperatura dell'acqua e dell'aria nei condotti, negli impianti di

Dettagli

Sommario. Guida al capitolato 2 Dati tecnici 4 Descrizione e dimensioni 7 Aspirazione aria e scarico fumi 10 Accessori 13

Sommario. Guida al capitolato 2 Dati tecnici 4 Descrizione e dimensioni 7 Aspirazione aria e scarico fumi 10 Accessori 13 Murali Standard Residenziale Sommario Guida al capitolato 2 Dati tecnici 4 Descrizione e dimensioni 7 Aspirazione aria e scarico fumi 10 Accessori 13 1 Paros HM Guida al capitolato Paros HM C.S.I. caldaia

Dettagli

IL COLLEGAMENTO IDRAULICO RACCOMANDAZIONI ED ESEMPI DI IMPIANTO

IL COLLEGAMENTO IDRAULICO RACCOMANDAZIONI ED ESEMPI DI IMPIANTO IL COLLEGAMENTO IDRAULICO RACCOMANDAZIONI ED ESEMPI DI IMPIANTO RACCOMANDAZIONI E consigliabile applicare schemi semplici e di provata efficacia e dotare il sistema di elementi utili a verificare il buon

Dettagli

Valvole miscelatrici a 3 vie a rotore

Valvole miscelatrici a 3 vie a rotore Z61 - Z62 Z61 - Z62 Valvole miscelatrici a 3 vie a rotore Corpi valvola a 3 vie a rotore per impianti di riscaldamento ad acqua calda. Queste valvole si possono installare sia come miscelatrici che come

Dettagli

Centraline di regolazione e tele gestione impianti COSTER

Centraline di regolazione e tele gestione impianti COSTER Centraline di regolazione e tele gestione impianti COSTER La gestione a distanza di un impianto di riscaldamento è ormai fondamentale per l ottimizzazione e la razionalizzazione dei consumi, specialmente

Dettagli

Quadri di Regolazione

Quadri di Regolazione Quadri di Tecnologie Elettroniche Garanzia 1. COSTER garantisce che i propri prodotti sono esenti da vizi e difetti. La garanzia è strettamente limitata alle apparecchiature di costruzione coster e non

Dettagli

EuroBongas (1) Caldaie in ghisa a gas con bruciatore atmosferico

EuroBongas (1) Caldaie in ghisa a gas con bruciatore atmosferico EuroBongas (1) Caldaie in ghisa a gas con bruciatore atmosferico Caldaie in ghisa a gas con bruciatore atmosferico EuroBongas 1 Alto rendimento Basse emissioni inquinanti Funzionamento a temperatura scorrevole

Dettagli

COROLLA SERIE 500 COMANDO REMOTO

COROLLA SERIE 500 COMANDO REMOTO COROLLA SERIE 500 COMANDO REMOTO Manuale tecnico di installazione ed uso 92/42/CEE SOMMARIO 1 IL COMANDO REMOTO PER LA SERIE COROLLA 500... 3 1.1 PRINCIPALI CARATTERISTICHE... 4 2 CONFIGURAZIONE DEL COMANDO

Dettagli

Caldaie murali a condensazione FORMAT DEWY.ZIP

Caldaie murali a condensazione FORMAT DEWY.ZIP Caldaie murali a condensazione FORMAT DEWY.ZIP Caldaie murali FORMAT DEWY.ZIP La condensazione compatta Sime, da sempre al passo con i tempi nell innovazione di prodotto, è presente sul mercato con un

Dettagli

Sommario. Guida al capitolato 2 Dati tecnici 3 Descrizione e dimensioni 6 Aspirazione aria e scarico fumi 8 Accessori 12

Sommario. Guida al capitolato 2 Dati tecnici 3 Descrizione e dimensioni 6 Aspirazione aria e scarico fumi 8 Accessori 12 Murali Standard Residenziale Sommario Guida al capitolato 2 Dati tecnici 3 Descrizione e dimensioni 6 Aspirazione aria e scarico fumi 8 Accessori 12 1 Mynute Special Guida al capitolato Mynute Special

Dettagli

Caldaia murale a gas con piastra orizzontale

Caldaia murale a gas con piastra orizzontale Caldaia murale a gas con piastra orizzontale 6 0 60 09 I (00.0) OSW 99-./O 99-./O ZW /8- H A... ZW - H K... Indice Pagina Avvertenze Pannello di controllo 6 Messa in funzione dell apparecchio Controllare

Dettagli

ECONCEPT SOLAR ST ECONCEPT KOMBI ST

ECONCEPT SOLAR ST ECONCEPT KOMBI ST ECONCEPT SOLAR ST ECONCEPT KOMBI ST generatori di calore a condensazione con accumulo sanitario a stratificazione con integrazione solare SUN E A S Y > ECONCEPT SOLAR/KOMBI ST TECNOLOGIA AL MASSIMO La

Dettagli

PERCHE LA POMPA DI CALORE E DA PREFERIRE RISPETTO AD UNA CALDAIA A COMBUSTIONE, OVVERO E TERMODINAMICAMENTE PIU EFFICIENTE?

PERCHE LA POMPA DI CALORE E DA PREFERIRE RISPETTO AD UNA CALDAIA A COMBUSTIONE, OVVERO E TERMODINAMICAMENTE PIU EFFICIENTE? PERCHE LA POMPA DI CALORE E DA PREFERIRE RISPETTO AD UNA CALDAIA A COMBUSTIONE, OVVERO E TERMODINAMICAMENTE PIU EFFICIENTE? La pompa di calore è costituita da un circuito chiuso, percorso da uno speciale

Dettagli

Caldaie murali a condensazione. Prime HT

Caldaie murali a condensazione. Prime HT Caldaie murali a condensazione Prime HT I vantaggi della condensazione La tecnica della condensazione rappresenta sicuramente l innovazione più recente nel campo del riscaldamento e della produzione di

Dettagli

KIT TERZA ZONA AGGIUNTIVA BASSA TEMPERATURA CALDAIE SERIE HERCULES CONDENSING 32 KW ABT COD. 3.018839

KIT TERZA ZONA AGGIUNTIVA BASSA TEMPERATURA CALDAIE SERIE HERCULES CONDENSING 32 KW ABT COD. 3.018839 Cod. 1.032984 - Rev. 15.036150/001 KIT TERZA ZONA AGGIUNTIVA BASSA TEMPERATURA CALDAIE SERIE HERCULES CONDENSING 32 KW ABT COD. 3.018839 IL PRESENTE FOGLIO È DA LASCIARE ALL'UTENTE ABBINATO AL LIBRETTO

Dettagli

Regolazioni per caldaie

Regolazioni per caldaie Regolazioni per caldaie Tabella di scelta regolazione... p. 002 Tabella di scelta moduli funzione... p. 004 Cronotermostato on / off Cronotermostato on/off... p. 008 Logamatic AM10 Logamatic AM10... p.

Dettagli

Caldaie murali a basse emissioni. PLANET LOW NOx

Caldaie murali a basse emissioni. PLANET LOW NOx Caldaie murali a basse emissioni PLANET LOW NOx Caldaie murali PLANET LOW NOx Planet Low NOx: l ecologica Sime La gamma di caldaie murali Planet si arricchisce di notevolmente le emissioni di ossidi di

Dettagli

Caldaie a basamento LOGO

Caldaie a basamento LOGO Caldaie a basamento LOGO Caldaie a basamento Logo 32/50 OF TS Logo 32/80 OF TS Logo 22-32 OF TS LOGO Il rispetto per l ambiente Logo è la gamma di caldaie a basamento in ghisa inquinare e senza sprecare

Dettagli

)LJ±&RQIURQWRWUDLIOXVVLHQHUJHWLFLFDUDWWHULVWLFLGHOOHFDOGDLHWUDGL]LRQDOL

)LJ±&RQIURQWRWUDLIOXVVLHQHUJHWLFLFDUDWWHULVWLFLGHOOHFDOGDLHWUDGL]LRQDOL &DOGDLHDFRQGHQVD]LRQH 'HVFUL]LRQHGHOODWHFQRORJLD Le caldaie sono il cuore degli impianti di riscaldamento dato che realizzano il processo di combustione da cui si ricava l energia termica necessaria per

Dettagli

IMPIANTI TERMICI. Gli impianti termici o di riscaldamento sono i sistemi più diffusi per modificare le condizioni di benessere

IMPIANTI TERMICI. Gli impianti termici o di riscaldamento sono i sistemi più diffusi per modificare le condizioni di benessere IMPIANTI TERMICI Gli impianti termici o di riscaldamento sono i sistemi più diffusi per modificare le condizioni di benessere Secondo lutenza da servire gli impianti di riscaldamento si dividono in: IMPIANTI

Dettagli

Area Guscio Condensing 22-30 ie FF 26 R ie FF. Caldaie condensing. Murali eco condensing da esterno e da incasso. Rendimento

Area Guscio Condensing 22-30 ie FF 26 R ie FF. Caldaie condensing. Murali eco condensing da esterno e da incasso. Rendimento Caldaie condensing Murali eco condensing da esterno e da incasso Rendimento Dir. 92/42/CEE (caldaie versioni ie FF) Area Guscio Condensing 22-30 ie FF 26 R ie FF Condensazione: risparmio ed ecologia Sylber,

Dettagli

Termoregolazione, a sistema BUS, dedicata unicamente alle caldaie ZBR 50/65/98-2 198. Cronotermostati ambiente ON/OFF 199

Termoregolazione, a sistema BUS, dedicata unicamente alle caldaie ZBR 50/65/98-2 198. Cronotermostati ambiente ON/OFF 199 indice pag., a sistema BUS, dedicata unicamente alle caldaie ZBR 50/65/98-2 198 Cronotermostati ambiente ON/OFF 199 Cronotermostati ambiente modulanti 199 Cronotermostati ambiente modulanti per caldaie

Dettagli

IL DIMENSIONAMENTO DEGLI IMPIANTI IDROSANITARI Vasi d espansione e accumuli

IL DIMENSIONAMENTO DEGLI IMPIANTI IDROSANITARI Vasi d espansione e accumuli FOCUS TECNICO IL DIMENSIONAMENTO DEGLI IMIANTI IDROSANITARI asi d espansione e accumuli RODUZIONE DI ACQUA CALDA SANITARIA Due sono i sisemi normalmene uilizzai per produrre acqua calda saniaria: quello

Dettagli

EOLO Extra kw HP Pensile a condensazione con recuperatore di calore, per impianti ad alta temperatura. Pre Sales Dept.

EOLO Extra kw HP Pensile a condensazione con recuperatore di calore, per impianti ad alta temperatura. Pre Sales Dept. EOLO Extra kw HP Pensile a condensazione con recuperatore di calore, per impianti ad alta temperatura Nuovi modelli Immergas amplia la propria gamma di caldaie a condensazione con le versioni EOLO Extra

Dettagli

IZ 01 Impianto di controllo Riscaldamento Aprile 2015

IZ 01 Impianto di controllo Riscaldamento Aprile 2015 IZ 01 Impianto di controllo Riscaldamento Aprile 2015 Riferimenti normativi: Norma Europea EN 15232 Guida CEI 205-18 Introduzione: La norma EN 15232 classifica le funzioni di automazione degli impianti

Dettagli

Dimensioni (mm) Programmazione settimanale con 6 orari di ON e OFF per ogni giorno. Regolazione temperatura dell acqua: 0 100 C

Dimensioni (mm) Programmazione settimanale con 6 orari di ON e OFF per ogni giorno. Regolazione temperatura dell acqua: 0 100 C Centralina di regolazione per la gestione locale e a distanza di impianti termici e tecnologici complessi - MASTER Il regolatore è utilizzato negli impianti particolarmente complessi dove, per risolvere

Dettagli

VICTRIX Mini kw. Caldaie pensili compatte a condensazione

VICTRIX Mini kw. Caldaie pensili compatte a condensazione 1 VICTRIX Mini kw Caldaie pensili compatte a condensazione 1 CARATTERISTICHE VICTRIX Mini kw VICTRIX Mini kw è la caldaia pensile istantanea a camera stagna disponibile in 2 allestimenti, relativamente

Dettagli

NIKE Mini kw. 1 CARATTERISTICHE NIKE Mini kw. Pensili istantanee

NIKE Mini kw. 1 CARATTERISTICHE NIKE Mini kw. Pensili istantanee 1 CARATTERISTICHE NIKE Mini kw Pensili istantanee NIKE Mini kw è la soluzione Immergas ideale per la nuova edilizia e per tutte quelle situazioni in cui lo spazio disponibile risulta esiguo e va sfruttato

Dettagli

Caratterizzazione di un cogeneratore a combustione esterna: la macchina di Striling nel laboratorio mobile del progetto Sinergreen

Caratterizzazione di un cogeneratore a combustione esterna: la macchina di Striling nel laboratorio mobile del progetto Sinergreen Caratterizzazione di un cogeneratore a combustione esterna: la macchina di Striling nel laboratorio mobile del progetto Sinergreen 1 SCHEMA DI PRINCIPIO PERDITE 10 ENERGIA PRIMARIA 100 ENERGIA TERMICA

Dettagli

NIKE Maior @ CARATTERISTICHE. Cod. S.0044 Rev. 000/2000-07 Pensili istantanee

NIKE Maior @ CARATTERISTICHE. Cod. S.0044 Rev. 000/2000-07 Pensili istantanee Nike Maior @ è la serie di caldaie pensili a camera aperta e tiraggio naturale caratterizzata dall'elegante e raffinata linea estetica conferitagli dal moderno design. Sono disponibili due modelli combinati

Dettagli

Duo-tec HT GA. Caldaie murali a gas a condensazione

Duo-tec HT GA. Caldaie murali a gas a condensazione Duo-tec HT GA Caldaie murali a gas a condensazione Semplicità e prestazioni: la caldaia ideale per la sostituzione La nuova gamma di caldaie a gas a condensazione Duo-tec HT GA è stata specificatamente

Dettagli

Aura FLC B. Possibilità di installazione in cascata

Aura FLC B. Possibilità di installazione in cascata Aura FLC B Generatore termico in acciaio a condensazione, funzionante anche in batteria (cascata certificata INAIL). Corpo caldaia in acciaio a sviluppo verticale a basso carico termico, grande contenuto

Dettagli

Duo-tec HT GA. Caldaie murali a gas a condensazione

Duo-tec HT GA. Caldaie murali a gas a condensazione Duo-tec HT GA Caldaie murali a gas a condensazione Semplicità e prestazioni: la caldaia ideale per la sostituzione La nuova gamma di caldaie a gas a condensazione Duo-tec HT GA è stata specificatamente

Dettagli

AVIO 24 kw Caldaia murale ad accumulo a camera aperta

AVIO 24 kw Caldaia murale ad accumulo a camera aperta Caldaia murale ad accumulo a camera aperta 1 DESCRIZIONE AVIO 24 kw Caldaia pensile compatta a camera aperta e tiraggio naturale per installazioni all'interno con bollitore in acciaio inox da 45 litri

Dettagli

Luna3 Comfort Air - Silver Space

Luna3 Comfort Air - Silver Space Luna3 Comfort Air - Silver Space Controllo remoto programmabile con termoregolazione m o d u l a n t e (secondo DL 311/06) D I S E R I E Caldaie murali a gas per esterni Le soluzioni da esterno di BAXI

Dettagli

Duo-tec HT GA. Caldaie murali a gas a condensazione

Duo-tec HT GA. Caldaie murali a gas a condensazione Duo-tec HT GA Caldaie murali a gas a condensazione Semplicità e prestazioni: la caldaia ideale per la sostituzione La nuova gamma di caldaie a gas a condensazione Duo-tec HT GA è stata specificatamente

Dettagli

Lista di controllo per la messa in servizio

Lista di controllo per la messa in servizio Sempre al tuo fianco Lista di controllo per la messa in servizio Thesi R Condensing 45 kw - 65 kw Tecnico abilitato Sede dell impianto Tecnico del Servizio di Assistenza Clienti Nome Nome Nome Via/n.

Dettagli

&catalogolistinomaggio2013

&catalogolistinomaggio2013 &catalogo listino maggio 203 CALDAIE A CONDENSAZIONE 35KW GENUS PREMIUM EVO 24-30 - 35 Caldaia murale a condensazione con rapporto di modulazione :0 e pompa modulante in continuo ampio schermo dot matrix

Dettagli

Modulo Control. modulo control: tanta energia in poco spazio. www.ygnis.it

Modulo Control. modulo control: tanta energia in poco spazio. www.ygnis.it modulo control: tanta energia in poco spazio Luis Perito termotecnico Modulo Control Caldaia a condensazione in acciaio inox a gas con bruciatore modulante da 116 kw a 450 kw www.ygnis.it L evoluzione

Dettagli

Pannello comandi a distanza

Pannello comandi a distanza Pannello comandi a distanza Istruzioni d uso caldaie INDICE Informazioni generali... 4 Descrizione del pannello comandi... 6 Descrizione dei tasti... 6 Descrizione del display... 7 Utilizzo del pannello

Dettagli

7 I convertitori Analogico/Digitali.

7 I convertitori Analogico/Digitali. 7 I converiori Analogico/Digiali. 7 1. Generalià Un volmero numerico, come si evince dal nome, è uno srumeno che effeua misure di ensione mediane una conversione analogicodigiale della grandezza in ingresso

Dettagli

CALDAIE MURALI A CONDENSAZIONE HEVA

CALDAIE MURALI A CONDENSAZIONE HEVA CALDAIE MURALI A CONDENSAZIONE HEVA Sistemi Integrati MultiEnergia Caldaie murali a condensazione HEVA La nuova gamma di prodotto Thermital, HEVA, è una serie di caldaie murali a condensazione a 4 stelle

Dettagli

LA DOMOTICA. ausilio al controllo energetico degli edifici LA DOMOTICA LA DOMOTICA SISTEMA INTELLIGENTE 1- IMPIANTO DI RISCALDAMENTO E CLIMATIZZAZIONE

LA DOMOTICA. ausilio al controllo energetico degli edifici LA DOMOTICA LA DOMOTICA SISTEMA INTELLIGENTE 1- IMPIANTO DI RISCALDAMENTO E CLIMATIZZAZIONE CUnEdI LA DOMOICA LA DOMOICA ausilio al controllo energetico degli edifici SAFEY SECURIY COMFOR AMBIENALE RISPARMIO ENERGEICO UENE MEDIO UENE DEBOLE Prof. Antonio Frattari Eng. Michela Chiogna LA DOMOICA

Dettagli

ECONCEPT 51-101 ECONCEPT 51A. moduli termici premiscelati a condensazione per impianti a cascata

ECONCEPT 51-101 ECONCEPT 51A. moduli termici premiscelati a condensazione per impianti a cascata ECONCEPT 51-101 ECONCEPT 51A moduli termici premiscelati a condensazione per impianti a cascata RISCALDAMENTO A CONDENSAZIONE: PRESTAZIONI AL VERTICE E BASSISSIME EMISSIONI. Econcept 51-101 - 51A sono

Dettagli

7214 0100 02/2005 IT(IT)

7214 0100 02/2005 IT(IT) 7214 0100 02/2005 IT(IT) Per l operatore Istruzioni per l uso Caldaia a gas a condensazione Logamax plus GB022-24/24K Leggere attentamente prima dell uso Importanti indicazioni d uso di carattere generale

Dettagli

Preparare l ambiente di posa in opera

Preparare l ambiente di posa in opera Preparare l ambiene di posa in opera Prima della posa in opera, il parque deve essere conservao in ambieni asciui, con imballo inegro e chiuso, proeo da evenuali influenze dell'ambiene eserno che porebbero

Dettagli

Xina. Caldaie murali a gas a condensazione e tradizionali

Xina. Caldaie murali a gas a condensazione e tradizionali Xina Caldaie murali a gas a condensazione e tradizionali Xina Caldaie murali a gas a condensazione e tradizionali condensazione tradizionali installazione AD incasso abbinabile al solare Combinate dimensioni

Dettagli

V AK. Fig.1 Caratteristica del Diodo

V AK. Fig.1 Caratteristica del Diodo 1 Raddrizzaore - Generalià I circuii raddrizzaori uilizzano componeni come i Diodi che presenano la caraerisica di unidirezionalià, cioè permeono il passaggio della correne solo in un verso. In figura

Dettagli

Accessori a richiesta

Accessori a richiesta HOME COMPANY PROFILE SERVICE INFORMANDO ACCESSORI CATALOGO RICAMBI PARTNERS NEWS FIERE EXPORT CONTATTACI NEWSLETTER IXCONDENS C ''ISTANTANEA'' Catalogo ricambi Elenco libretti Elenco certificati CE Elenco

Dettagli

Lezione n.12. Gerarchia di memoria

Lezione n.12. Gerarchia di memoria Lezione n.2 Gerarchia di memoria Sommario: Conceo di gerarchia Principio di localià Definizione di hi raio e miss raio La gerarchia di memoria Il sisema di memoria è molo criico per le presazioni del calcolaore.

Dettagli

Sistemi termici a condensazione. Alta Potenza HT

Sistemi termici a condensazione. Alta Potenza HT Sistemi termici a condensazione Alta Potenza HT Indice Sistemi termici a condensazione 3 Sistemi termici a condensazione: un ampia gamma di soluzioni 6 Luna Platinum HT 12-32 kw 8 Luna Duo-tec MP 35-110

Dettagli

Luna3 Comfort Max. Caldaie murali a gas con mini accumulo. Controllo remoto programmabile con termoregolazione. (secondo DL 311/06)

Luna3 Comfort Max. Caldaie murali a gas con mini accumulo. Controllo remoto programmabile con termoregolazione. (secondo DL 311/06) Luna3 Comfort Max Controllo remoto programmabile con termoregolazione m o d u l a n t e (secondo DL 311/6) D I S E R I E Caldaie murali a gas con mini accumulo Massime prestazioni in sanitario 15. lt d

Dettagli

LCD DISPLAY SCAMBIATORE PRIMARIO IN LEGA DI ALLUMINIO SCAMBIATORE SANITARIO A PIASTRE PRESSOSTATO DI MINIMA DETRAZIONE FISCALE MADE IN ITALY

LCD DISPLAY SCAMBIATORE PRIMARIO IN LEGA DI ALLUMINIO SCAMBIATORE SANITARIO A PIASTRE PRESSOSTATO DI MINIMA DETRAZIONE FISCALE MADE IN ITALY CALDAIE A CONDENSAZIONE 35KW EGIS PREMIUM 24 FF Caldaia murale compatta a condensazione LCD DISPLAY SCAMBIATORE PRIMARIO IN LEGA DI ALLUMINIO SCAMBIATORE SANITARIO A PIASTRE PRESSOSTATO DI MINIMA FUNZIONAMENTO

Dettagli

Pannello comandi a distanza

Pannello comandi a distanza Pannello comandi a distanza 6-7 1-5 Istruzioni d uso INFORMAZIONI GENERALI PER UN USO CORRETTO DEL PANNELLO COMANDI A DISTANZA VI INVITIAMO A LEG- GERE ATTENTAMENTE IL CONTENUTO DEL PRESENTE MANUALE. AVVERTENZE

Dettagli

EFFICIENZA ENERGETICA NEGLI IMPIANTI TERMICI

EFFICIENZA ENERGETICA NEGLI IMPIANTI TERMICI EFFICIENZA ENERGETICA NEGLI IMPIANTI TERMICI L impianto a condensazione Laurent SOCAL 31/01/2011 Ing. SOCAL - Impianti a condensazione 1 La condensazione Nella caldaia, dopo la combustione si deve trasferire

Dettagli

FLC X - FLC XL. Moduli termici a gas premiscelati a condensazione. FLC XE per installazione in ambiente esterno. Elevato contenuto d acqua

FLC X - FLC XL. Moduli termici a gas premiscelati a condensazione. FLC XE per installazione in ambiente esterno. Elevato contenuto d acqua FLC XE per installazione in ambiente esterno CLASSE 5 NOx FLC X - FLC XL I nuovi generatori modulari a condensazione FLC X e FLC XL ad altissima efficienza, sono studiati appositamente per il mercato residenziale

Dettagli

EOLO Extra 24/30 kw HP EXTRA Intra 24/30 kw HP

EOLO Extra 24/30 kw HP EXTRA Intra 24/30 kw HP 32 EOLO Extra 24/3 kw HP EXTRA Intra 24/3 kw HP Caldaie murali istantanee, a condensazione, a camera stagna e tiraggio forzato in versione da esterno (Extra) e da incasso (Intra) VANTAGGI LA CONDENSAZIONE

Dettagli

ARES Condensing 32 Caldaia a basamento, a condensazione, per solo riscaldamento

ARES Condensing 32 Caldaia a basamento, a condensazione, per solo riscaldamento 66 ARES Condensing 32 Caldaia a basamento, a condensazione, per solo riscaldamento VANTAGGI E CARATTERISTICHE GENERALI PREDISPOSTA PER FUNZIONAMENTO INDIPENDENTE O IN CASCATA ARES Condensing 32 può essere

Dettagli

EOLO Mini kw. 1 CARATTERISTICHE EOLO Mini kw. Pensili istantanee

EOLO Mini kw. 1 CARATTERISTICHE EOLO Mini kw. Pensili istantanee Pensili istantanee EOLO Mini kw è la soluzione Immergas ideale per la nuova edilizia e per tutte quelle situazioni in cui lo spazio disponibile risulta esiguo. Semplicità di utilizzo e facilità di installazione,

Dettagli

SCALDABAGNI ISTANTANEI A GAS

SCALDABAGNI ISTANTANEI A GAS SCALDABAGNI ISTANTANEI A GAS 3.4.2 7.2008 0694 a gas metano e GPL, camera aperta, accensione automatica a batteria Acquasprint Iono è lo scaldabagno a camera aperta per l installazione semplice e veloce

Dettagli

METROLOGIA, DOMOTICA ED EFFICIENZA ENERGETICA. 14 luglio 2014 - INRIM - Torino

METROLOGIA, DOMOTICA ED EFFICIENZA ENERGETICA. 14 luglio 2014 - INRIM - Torino METROLOGIA, DOMOTICA ED EFFICIENZA ENERGETICA 14 luglio 2014 - INRIM - Torino Contabilizzazione dell energia termica: quadro normativo, Contesto applicativo e tecnologie allo stato dell'arte Marco Masoero

Dettagli

Sviluppare una metodologia di analisi per valutare la convenienza economica di un nuovo investimento, tenendo conto di alcuni fattori rilevanti:

Sviluppare una metodologia di analisi per valutare la convenienza economica di un nuovo investimento, tenendo conto di alcuni fattori rilevanti: Analisi degli Invesimeni Obieivo: Sviluppare una meodologia di analisi per valuare la convenienza economica di un nuovo invesimeno, enendo cono di alcuni faori rilevani: 1. Dimensione emporale. 2. Grado

Dettagli

Caldaie a legna ad alta efficienza. Solo Innova

Caldaie a legna ad alta efficienza. Solo Innova Caldaie a legna ad alta efficienza Solo Innova Caldaie a legna L ampia proposta di prodotto Baxi, accoglie un articolata scelta di caldaie a legna per il comfort ed il riscaldamento domestico. Baxi infatti

Dettagli

Operazioni finanziarie. Operazioni finanziarie

Operazioni finanziarie. Operazioni finanziarie Operazioni finanziarie Una operazione finanziaria è uno scambio di flussi finanziari disponibili in isani di empo differeni. Disinguiamo ra: operazioni finanziarie in condizioni di cerezza, quando ui gli

Dettagli

FUTURIA FLC B 70 (cod. 00922620)

FUTURIA FLC B 70 (cod. 00922620) FUTURIA FLC B 70 (cod. 00922620) Generatore termico in acciaio a condensazione, funzionante anche in batteria (cascata certificata INAIL). Corpo caldaia in acciaio a sviluppo verticale a basso carico termico,

Dettagli

Ventilazione / Aria condizionata Regolazione T e H: 3 batterie: RLU232

Ventilazione / Aria condizionata Regolazione T e H: 3 batterie: RLU232 ADFA 0 LUita Regolazione e : batterie: RLU -09 Unità trattamento aria: batteria riscald/raffred, umidificazione, batteria di resistenze elettriche Impiego Uffici Ospedali Locali pubblici Edifici commerciali

Dettagli

Luna3 Comfort HT. Caldaie murali a condensazione. Controllo remoto programmabile con termoregolazione. (secondo DL 311/06)

Luna3 Comfort HT. Caldaie murali a condensazione. Controllo remoto programmabile con termoregolazione. (secondo DL 311/06) Luna3 Comfort HT Controllo remoto programmabile con termoregolazione m o d u l a n t e (secondo DL 311/06) D I S E R I E Caldaie murali a condensazione La condensazione secondo Baxi: il comfort sostenibile

Dettagli

Raya. Caldaie murali a gas a condensazione e tradizionali. P R O L i n e

Raya. Caldaie murali a gas a condensazione e tradizionali. P R O L i n e Raya Caldaie murali a gas a condensazione e tradizionali Raya Caldaie murali a gas a condensazione e tradizionali condensazione tradizionali installabile in interno Combinate solo riscaldamento integrazione

Dettagli

&catalogolistinomaggio2013

&catalogolistinomaggio2013 &catalogo listino maggio 203 CALDAIE A CONDENSAZIONE 35KW GENUS PREMIUM EVO SYSTEM 2-8 - 24-30 - 35 Caldaia murale a condensazione solo riscaldamento con rapporto di modulazione :0 (mod. 24-30-35) e pompa

Dettagli

Soluzioni di Controllo Comfort

Soluzioni di Controllo Comfort Soluzioni di Controllo Comfort DAE Srl - Via Trieste 4/E, 31025 Santa Lucia di Piave (TV) Tel. 0438 460883 Fax. 0438 468985 E-mail : info@daeitaly.com Home page: http://www.daeitaly.com Sistema di Regolazione

Dettagli

ITACA KC 24-28 - 32 KRB 12-24 - 32

ITACA KC 24-28 - 32 KRB 12-24 - 32 ITACA KC 24-28 - 32 KRB 12-24 - 32 IST 03 C 513-02 INSTALLAZIONE, USO E MANUTENZIONE Signori, ringraziandovi per la preferenza accordataci nello scegliere e nell acquistare le nostre caldaie, Vi invitiamo

Dettagli

RAPPORTI DI CONTROLLO

RAPPORTI DI CONTROLLO RAPPORTI DI CONTROLLO Allegato II (Art.2) RAPPORTO DI CONTROLLO DI EFFICIENZA ENERGETICA TIPO 1 ( gruppitermici ) RAPPORTO DI CONTROLLO DI EFFICIENZA ENERGETICA TIPO 1 (gruppi termici)... Cognome... me...

Dettagli

Caldaie Murali. Brava DGT HE Format DGT Format Low NOx Metropolis DGT. www.sime.it

Caldaie Murali. Brava DGT HE Format DGT Format Low NOx Metropolis DGT. www.sime.it Caldaie Murali Brava DGT HE Format DGT Format Low NOx Metropolis DGT www.sime.it La piccola dalle grandi prestazioni Brava DGT HE, Format DGT e Metropolis DGT sono caldaie murali compatte, particolarmente

Dettagli

Il Patto dei Sindaci Spunti per approfondimenti. Sistemi di riscaldamento Caldaie e Pompe di calore. Novembre 2011

Il Patto dei Sindaci Spunti per approfondimenti. Sistemi di riscaldamento Caldaie e Pompe di calore. Novembre 2011 Il Patto dei Sindaci Spunti per approfondimenti Sistemi di riscaldamento Caldaie e Pompe di calore Novembre 2011 Sistema di Riscaldamento Quando si parla di impianto di riscaldamento si comprendono sia

Dettagli

SEZIONE IV SOLUZIONI E 3 WS INDICE

SEZIONE IV SOLUZIONI E 3 WS INDICE INDICE SEZIONE IV SOLUZIONI E 3 WS INDICE 1 DESCRIZIONE SOLUZIONI E 3 WS...3 1.1 Generalità...3 1.2 Caratteristiche tecniche delle pompe di calore utilizzate nei sistemi E 3 WS...3 1.3 rincipali vantaggi...4

Dettagli

Controllare il proprio comfort in maniera semplice ed efficiente. Il calore è il nostro elemento

Controllare il proprio comfort in maniera semplice ed efficiente. Il calore è il nostro elemento Sistema di regolazione Logamatic EMS plus Unità di regolazione Logamatic RC300 Unità di regolazione Logamatic RC200 Moduli Logamatic EMS Controllare il proprio comfort in maniera semplice ed efficiente

Dettagli

Caldaie a condensazione. Caldaie HT

Caldaie a condensazione. Caldaie HT Caldaie a condensazione Caldaie HT Si chiama Think! l esclusiva piattaforma tecnologica intelligente alla base dello sviluppo della nuova gamma di caldaie HT a condensazione Baxi. The brain inside the

Dettagli

Duo-tec HT GA. Caldaie murali a gas a condensazione

Duo-tec HT GA. Caldaie murali a gas a condensazione Duo-tec HT GA Caldaie murali a gas a condensazione Semplicità e prestazioni: la caldaia ideale per la sostituzione La nuova gamma di caldaie a gas a condensazione Duo-tec HT GA è stata specificatamente

Dettagli