L impiego dei LED con la corrente alternata. Tutorial. di Pietro Salvato

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "L impiego dei LED con la corrente alternata. Tutorial. di Pietro Salvato"

Transcript

1 L impiego dei LED con la corrente alternata Tutorial di Pietro Salvato

2 - 1 -

3 INDICE LEGGETEMI pag. 3 BLA BLA BLA BLA pag. 4 IL DIODO A EMISSIONE LUMINOSA COME SORGENTE DI LUCE pag. 5 IL LED IN CORRENTE CONTINUA pag. 6 IL LED E LA CORRENTE ALTERNATA pag. 8 CIRCUITO CON 25 LED IN SERIE A PARTIRE DALLA TENSIONE DI RETE pag. 9 CIRCUITO CON 25 LED IN SERIE MA SENZA PONTE pag. 10 ALIMENTATORE A CADUTA CAPACITIVA pag. 11 IL LED CON ALIMENTAZIONE A CADUTA CAPACITIVA pag. 13 LAMPEGGIATORE CON DIAC E LED pag. 14 M.E.C. DATA SHEET SUPER WHITE LED... pag

4 LEGGETEMI! Questa non è una introduzione proprio perché voglio che la leggiate. Mi spiego: normalmente la maggior parte delle persone quando apre un libro salta la parte introduttiva. E invece importante che voi leggiate questa parte perché vi darà delle indicazioni utili sulle cose che sono contenute in questo tutorial, sugli scopi che questo si propone di raggiungere e su come bisogna leggerlo. Leggendo questo tutorial voi potrete: 1. Imparare a dimensionare correttamente dei circuiti con LED che funzionano alimentati a corrente alternata di rete (230V ac ). 2. Scegliere la soluzione progettuale a voi più consona (ed utile). 3. Cercare di non farvi male! Ricordate che con la tensione (e soprattutto con la corrente) di rete non si scherza e che questa può risultare spesso fatale. Bravi! L avete letta Ora però dovete osservare questa norma fondamentale: leggete tutte le parti di questo tutorial, ma non disordinatamente bensì seguendo passo per passo quanto scritto. Tutto è collegato in modo logico; saltare un paragrafo potrebbe significare per voi non capire più quanto segue. Se non avete capito qualcosa tornate sulla frase, formula (oppure sullo schema) che non è chiara e rileggetela. Non perdete il filo logico. E risaputo che quella che ho appena enunciato è una norma universale riconosciuta valida per fare di una lettura motivo di apprendimento

5 BLA BLA BLA BLA (ovvero cosa non dovete fare se volete che i vostri circuiti funzionino ) - Non rovesciate liquidi sui vostri circuiti (alimentare correttamente il circuito, come vedremo più avanti, non significa questo ) - Non fate cadere i LED dal tavolo di lavoro: l urto potrebbe danneggiarli. - Non conservateli a temperatura superiori ai 50 C o inferiore ai 6 C. - Non teneteli all umidità. Non sono funghi chiodini LED bianco ad Alta Luminosità da 5mm - 4 -

6 IL DIODO A EMISSIONE LUMINOSA COME SORGENTE DI LUCE I l LED o diodo ad emissione di luce è un componente elettronico a semiconduttore che emette radiazione luminosa quando è percorso da una debole corrente elettrica (valori tipici da 10 a 20mA e più). Molto usati come indicatori elettronici, i LED (dall inglese Light Emitting Diode) sono reperibili con varie forme e dimensioni, ed emettono luce con diversi colori; i tipi più comuni hanno forma cilindrica e luce rossa, verde o gialla. Esistono, poi, LED ad Alta Luminosità (Ultrabright) che, ultimamente, trovano sempre più impiego nel campo dell illuminotecnica; tra questi, molto impiegati sono quelli a luce bianca o blu. Esistono, inoltre, LED bicolori, cioè capaci di fornire luce di due diverso colore a seconda della loro particolare connessione. LED lampeggianti utili in tutti quei casi come nel modellismo - in cui non si voglia/possa ricorrere ad opportuni circuiti di lampeggio; i LED lampeggianti multicolori, cioè capaci di lampeggiare ed emettere radiazioni luminose di diverso colore. Infine abbiamo i cosiddetti IRED (InfraRed Emitting Diode) cioè dei particolare LED che emettono radiazioni luminose nel campo dell infrarosso. Gli IRED sono fondamentali nel campo delle telecomunicazioni e del tele-controllo. I LED, vengono fabbricati in diverse forme e dimensioni. Si va da quelli micro montati su strisce adatte alla tecnica di cablaggio SMD a quelli classici con dimensioni di 3mm, 5mm, 8mm e 10mm (questi ultimi noti come Big LED). I LED sono usati anche per i visualizzatori di orologi, radiosveglie, e per la strumentazione automobilistica. I comuni display a sette segmenti possono rappresentare le cifre da 0 a 9 usando sette LED, sagomati a forma di brevi segmenti e disposti a formare un otto stilizzato. Accendendo solo alcuni segmenti in modo opportuno, si possono comporre le diverse cifre. Esistono, poi, display a 16 segmenti e a matrice di punti (tipicamente formata da 7x5=35 LED) che offrono una migliore risoluzione e sono capaci di riprodurre caratteri alfanumerici. Gli indicatori a LED tendono ad avere un angolo di emissione della luce limitato, perciò la loro lettura è a volte difficoltosa se li si osserva da posizioni laterali. Come molti altri tipi di diodo, i LED sono basati sulle proprietà delle giunzioni, cioè delle superfici di passaggio tra due zone di cristallo semiconduttore (dette zona p e zona n) con caratteristiche diverse. Sono realizzati con arseniuro fosfuro di gallio e/o altri elementi come l indio e l emissione è causata dal rilascio di energia da parte degli elettroni che attraversano la giunzione. L intensità della corrente nei LED deve essere attentamente limitata per evitare danni al componente per questo si ricorre a dimensionare opportune resistenze di protezione

7 IL LED IN CORRENTE CONTINUA Ma come questo tutorial non è dedicato all uso del LED con 230V ac? Vi ho letto nel pensiero eh? Certo, però per descrivere il suo funzionamento dei circuiti con LED partiremo dalla connessione più semplice: quella in corrente continua. Per il funzionamento di più LED ci sono due tipi fondamentali di circuiti. Quelli in serie e quelli in parallelo. I. Connessione in serie Quando i LED sono piazzati in serie, la tensione cade tra i LED stessi. Per esempio, se alimentiamo un circuito a 12V cc in corrente continua c.c. e mettiamo in serie tra i due poli del generatore un solo LED. Ricordiamoci di rispettare la corretta polarità: l anodo (il terminale positivo del LED, solitamente quello più lungo) collegato al polo positivo del generatore, e il catodo (il terminale negativo del LED) al polo negativo del generatore in c.c. Avremo, quindi una differenza di potenziale tra i due terminali di ben 12V. Una tensione eccessiva (i LED, mediamente e a seconda del tipo, ne possono sopportare tra 1,8 e 3,3V) tale da bruciarlo in meno che non si dica LED, appunto! Tuttavia, se con gli stessi 12V si alimenta, come nello schema, un circuito in cui sono connessi in serie 4 LED ci sarà una caduta di 1,8V su ognuno dei 4 LED (assumendo che i LED sono del tipo fatto per funzionare con una tensione di 1,8V) i quali si illumineranno se non proprio d immenso certamente. La funzione del Resistore R1, in accordo con la Legge di Ohm, è perciò quella di dosare la quantità di corrente che attraversa ogni singolo LED. Mediamente un LED funziona con una corrente diretta I F 20mA (talvolta anche di più o di meno a seconda del tipo) perciò in questo caso risulta: Vcc VF 12 (1,8 4) 4,8 R LED = = = = 240Ω (R1) I 0,02 0,02 F La V F = 1,8V è tuttavia un valore compatibile con soli alcuni tipi di LED. Per questo occorre sempre vagliare attentamente le specifiche tecniche dal data sheet del componente

8 Appare evidente che la connessione in serie è da preferire con tensioni di alimentazione più alte (alte, ovvio, relativamente al campo delle correnti deboli come 20mA) II. Connessione in parallelo Supponiamo di voler alimentare 3 LED con 2 semplici batterie stilo da 1,5V (per un totale quindi di 3V). Se connettiamo i 3 LED in serie, supponendo una caduta di tensione su ciascun LED di 1V (3V/3LED) non ci sarà abbastanza tensione per accenderli. Se, però, li colleghiamo in parallelo come nello schema a fianco, ovvero colleghiamo tutti gli anodi (il terminale più lungo) dei 3 LED al polo positivo della batteria e tutti i catodi a quello negativo, ai capi di ogni LED avremo una tensione (3V) sufficiente accenderli (solo per certi tipi, come visto). Proprio per questo dimensioneremo una opportuna resistenza di protezione R1 con procedimento analogo a quello visto per la connessione in serie. Ovviamente, questa volta, andrà moltiplicata per 3 la corrente I F che viene ripartita su ogni LED. Vcc VF 3 1,8 1,2 R LED = = = = 20Ω (R1) I 3 (0,02) 0,06 3 F E evidente che la connessione in parallelo è da preferire con tensioni di alimentazione più basse. OK, OK Da adesso in poi si fa sul serio, con il prossimo paragrafo iniziano i circuiti a LED a diretto contato con la tensione di rete Fate attenzione! - 7 -

9 IL LED E LA CORRENTE ALTERNATA Sfatiamo un mito. I LED non funzionano in corrente alternata. Essendo dispositivi unidirezionali infatti possono condurre solo durante la porzione positiva dell onda sinusoidale (e a patto poi che il valore massimo V M non sia superiore al valore massimo di tensione diretta V F ). Durante la semionda negativa, invece, il LED si comporterebbe come un qualsiasi diodo inversamente polarizzato e si opporrebbe quindi al passaggio della corrente. In realtà, la tensione inversa (e quindi la corrente) risulterebbe troppo alta e tale comunque da distruggere inevitabilmente il componente. Ovviamente i termini negativo e positivo sono delle semplici convenzioni. Per questo è più opportuno parlare di conduzione diretta e di conduzione (blocco) inversa

10 CIRCUITO CON 25 LED IN SERIE A PARTIRE DALLA TENSIONE DI RETE Il circuito a fianco provvede all illuminazione di ben 25 LED ad Alta Luminosità collegati in serie alla tensione di rete a 230V ac. Il circuito può essere modificato per connettere più o meno LED semplicemente agendo sul valore del Resistore R. L esatto valore della resistenza dipenderà dal particolare tipo di LED usato. Determinare questo valore, tuttavia, è un po complicato dal fatto che la corrente non fluisce continuamente attraverso il resistore. All uscita del ponte raddrizzatore avremo circa 230V efficaci o RMS (acronimo inglese di Root Mean Square cioè radice quadrata del valore quadratico medio) ma anche oltre 325V di picco! VM = VRMS 2 = 230 1,4142 = 325, 26V 325V picco Se usiamo 25 LED bianchi ad alta luminosità (del tipo di quelli riportati nel data sheet alla fine del tutorial) con una tensione diretta V F di 3V ciascuno, la caduta di tensione complessiva sui LED sarà: 3 25 = 75V La tensione di picco sul resistore R sarà pertanto: = 250V picco Questi 75V rappresentano circa 13 dei 90 del ciclo della semionda raddrizzata. 75 Infatti: arcsen = arcsen0,23 = Ciò significa che il resistore R condurrà per: = Oppure per un ciclo utile (duty cycle): d % = = 85,5% 90 Determiniamo, quindi, il picco di corrente sul LED per ricavare il valore del resistore R. Assumendo un valore tipico di corrente diretta efficace I FRMS = 20mA, il picco di corrente sarà: I Fpicco = I FRMS 2 = 28mA Siccome d % = 85,5% si ha allora: I 28 0,855 Fpicco d % = = 32, 7 ma - 9 -

11 Possiamo quindi ricavare il valore della resistenza: 250V R = = Ω (* 8,2kΩ) 0,0327A La potenza che questo resistore deve poter dissipare è: 2 2 P = R I = ,02 = 3, 28W Con questa configurazione circuitale occorrerà un resistore da almeno 3W (o meglio se da 4W). CIRCUITO CON 25 LED IN SERIE MA SENZA PONTE Volendo, il circuito visto prima può essere modificato e, per certi versi, semplificato come riportato nello schema a fianco. Anziché al ponte di diodi, questa volta ricorreremo a soli due diodi rettificatori 1N4007 che possono lavorare anche in presenza di una corrente diretta I F di 1A e resistere ad una tensione di rottura (breakdown) V Br di 1000V. Il Diodo D2 in parallelo ai LED è usato per evitare un pericoloso ritorno di tensione inversa sui LED nel caso che l altro diodo D1 disperda un poco. Volendo D2 potrebbe essere anche tolto ma con la tensione di rete non si sa mai Il valore del resistore risulta praticamente la metà di quello ricavato nella versione ad onda intera. Circa 3,9 4,7kΩ come pure si dimezza il valore del potenza dissipata a 1,6W - consiglio, comunque, un resistore da 2W. A Crescere, questa volta, è il picco di corrente sul LED; praticamente raddoppia passando da 32,7mA a più di 65mA. Questo valore, probabilmente non è eccessivo (il data sheet a fine tutorial indica per il LED bianco da 5mm un valore massimo di Peak forward Current di ben 100mA. Comunque, a seconda del tipo di LED impiegato, è bene controllare nell appropriato data sheet che non si ecceda alcun valore della tabella di AMR (Absolute Maximum Rating)

12 ALIMENTATORE A CADUTA CAPACITIVA Per tensioni e correnti di modesta entità vengono talvolta utilizzati alimentatori che non necessitano del trasformatore di ingresso, ma provvedono a ridurre la tensione di rete mediante caduta su impedenza capacitiva (quindi senza dissipazione di potenza). Se da un lato questi alimentatori offrono il vantaggio delle ridotte dimensioni, per contro non consentono alcun isolamento galvanico del carico dalla rete. PERTANTO, POSSONO ESSERE PERICOLOSI ED OCCORRE PERCIÒ ACCERTARSI CHE NESSUNA PARTE SOTTO TENSIONE VENGA A DIRETTO CONTATTO CON L UTILIZZATORE. Lo schema base di questo tipo di alimentatore è il seguente. Non si consideri per il momento il diodo Zener e si trascuri, dato il basso valore, l effetto di R1. Si supponga, in prima approssimazione, I (out) I (R2) costante e V (out) trascurabile rispetto a V a (la tensione di rete con valor efficace di 230V rete ). Il valore 325V dello SPICE è riferito invece al valore massimo V M. La corrente di rete nei due semiperiodi risulta pertanto limitata essenzialmente da C1 e vale, in valore efficace: I = ω C1 V = (2π 50 C1) 230 rete rete Nella semionda positiva I rete scorrendo attraverso D2 provvede alla carica di C2. Nella semionda negativa, viceversa, D2 blocca la corrente e lo stesso C2 provvede a fornire la corrente I (out) I (R2) al carico. L andamento della corrente su C2 è pertanto: Poiché a regime la quantità di carica scambiata nel periodo da C2 è complessivamente nulla, si deduce che il valor medio di I (C2) deve essere pari a quello di I (R2). I 2,22I rete ( R2) Essendo I ( C 2) m = si ricava la formula di progetto di C1 = 2,22 ω V C1 deve avere una tensione di lavoro dell ordine di V rete

13 Il condensatore C2, di elevato valore, determina a sua volta l entità del ripple (il fattore di ondulazione) V out. Poiché la scarica di V (out) avviene a corrente sostanzialmente costante, si può I ( R2) t scrivere: C2 = ; C2 deve avere una tensione di lavoro dell ordine di 3-5 volte V (out). V ( out) Dove t è la durata della scarica, ed è leggermente superiore al semiperiodo (come si vede dal grafico precedente: è il tratto in leggera pendenza tra i due picchi ) e vale circa 12ms. La R1 viene impiegata per limitare la corrente al momento dell accensione, quando C1 è ancora scarico. Il suo valore può variare da qualche decina di Ω al kω per una potenza di 0,5W. Infine lo Zener, impiegato quasi sempre senza la resistenza di caduta, viene usato per meglio stabilizzare la tensione d uscita V (out). Riporto le forme d onda del circuito simulato con SwitcherCADIII Avete capito come funziona un alimentatore a caduta capacitiva? Bene, perché potrebbe venirvi utile per alimentare qualche circuito che richiede una bassa tensione (nell ordine della decina di volt e di qualche decina di ma). Per esempio un circuito astabile a transistor o a porte logiche. In questo modo si potrebbe persino fare lampeggiare elettronicamente i nostri LED a tensione di rete! Esiste poi pure un metodo di dimensionamento più empirico che prevede l aggiunta in parallelo a C1 di un resistore R1 di sicurezza di valore kω (0.5W)

14 Nel caso volessimo progettare un alimentatore con tensione d uscita V (out) 12V e corrente sul carico I (RL) di 20mA (quindi la stessa che occorre per alimentare i LED) potremmo procedere nel seguente modo: - Porre la resistenza R1 pari a 220kΩ (0.5W) in parallelo a C1. - Dimensionare la resistenza R2 per limitare il picco di corrente nell istante iniziale, con C1 e C2 scarichi, con la seguente formula: R2 = = = 125Ω (* 120Ω - 0,5 1W). I ( ma) 20 - Il condensatore C1 (in poliestere) dovrà avere un alta tensione di lavoro V e il RL valore della sua capacità sarà pari a: C1(nF) = 30 I RL ( ma) = = 600nF (* 680nF). - Il condensatore C2 (elettrolitico) dovrà avere tensione di lavoro > V (out) e una capacità in µf pari a: C2(µF) = 30 I RL ( ma) = = 600µ F (* µF). Ecco il circuito e le relative forme d onda. Adesso vediamo come alimentare direttamente un LED con una sana alimentazione capacitiva

15 IL LED CON ALIMENTAZIONE A CADUTA CAPACITIVA Avete presente lo schema dell alimentatore capacitivo? Bene, per fare accendere un LED possiamo far a meno rispettivamente del diodo D2, del condensatore C2 e del diodo Zener D3. Il circuito pertanto diventa questo riportato a fianco. Dimensioniamo il circuito nel modo visto precedentemente. Ponendo I F = I (D2) =20mA C1 = 2,22 I ω V ( D2) rete = 2, = 609nF (* 680nF) Va bene un condensatore in poliestere (plastico) con una tensione di lavoro di V. La resistenza R1 è stata scelta da 47Ω 0.5W in quanto la potenza dissipata risulta - come riporta il grafico della simulazione SPICE V(Out,N001)*I(R1) - raggiungere picchi di dissipazione dell ordine di P M = 220mW. R2 invece, è stata scelta col metodo pratico di 220kΩ. Ecco le forme d onda ricavate dal grafico di SwitcherCADIII Come precedentemente citato i picchi di corrente che può sopportare il LED bianco presentato nel data sheet è: di ben 100mA M (dal grafico risulta circa 70mA M, quindi siamo nei limiti)

16 LAMPEGGIATORE CON DIAC E LED Questo semplice circuito pubblicato da un utente del sito è un lampeggiatore a LED collegato direttamente alla tensione rete che può venire utile, per esempio, come spia lampeggiante per segnalare la presenza di una presa elettrica in una stanza buia, nel garage, oppure in terrazzo ecc. Il principio di funzionamento ruota, sostanzialmente, intorno al poco usuale DIAC (DIode Alternate, Current) cioè un diodo multi-giunzione, che non ha nessun terminale di controllo. Il DIAC è un dispositivo bidirezionale, infatti la sua curva caratteristica V-I è simmetrica (a sinistra). Se la tensione applicata ai suoi terminali (chiamati Anodo 1 e Anodo 2) è positiva, per poter innescare la conduzione dobbiamo superare il valore V bo (tensione di breakover). Se la tensione applicata è negativa, dovremo superare il valore V bo per condurre nella direzione opposta. Il DIAC passa dall interdizione alla conduzione con un brusco calo di tensione (una decina di volt) che va a localizzarsi poi sul carico. Tornando al nostro circuito, Il DIAC (di qualsiasi tipo) è inizialmente interdetto. Con la semionda positiva della tensione di rete C1 si carica attraverso R1 con costante di tempo: τ = R1 C1 = , = 1, 034s Allorché la tensione del condensatore giunge al valore di V bo ( 30V), il DIAC innesca lasciando passare la corrente. Poiché la tensione di alimentazione, a causa dell elevato valore di R1, non è in grado di fornire al DIAC la corrente necessaria a farlo condurre, interviene il condensatore che inizia ad erogare la corrente scaricandosi. La scarica, a causa del basso valore del carico (il LED e la resistenza di protezione R2) è molto rapida. A questo punto la corrente comincia a diminuire fino a portare il DIAC in interdizione. La semionda negativa della tensione di rete, invece, è subito interdetta dal diodo rettificatore D1 che, così, impedisce la distruzione del LED

17 Ecco le varie forme d onda ricavate con lo SPICE di SwitcherCADIII Il transitorio considerato è di 1s. V(ac) è la tensione di rete a 230V efficaci e a 50Hz di frequenza; I(D2) è la corrente sul LED col caratteristico andamento impulsivo. V(out) è invece quello della tensione sul carico. In rosso, infine, è riportato l andamento della potenza dissipata su R1, con picchi di circa 220mW. R1, quindi, deve essere di 0.25W o, ancora meglio, di 0.5W. Come detto il suo valore è grande per ridurre la corrente nel circuito (poco più di mezzo ma) e per determinare una costante di tempo τ elevata. R2 invece serve per la sola protezione del LED. Ho optato per un valore di sicurezza pari a di 1kΩ per 0.5W

18 - 1 -

19 MEC Data Sheet For 5mm Super White LED Part No: RF5A3SWG4-N1 Part No: RF5A3SWG4-N1 Page 1 of 6

20 Features Package Dimensions Standard T-1 Diameter Type Package. General Purpose Leads Reliable and Rugged Part No. RF5A3SWG4-N1 Lens Color Water Clear Source Color Super White ANODE 0.5 MIN Typical Characteristic y Forward Current vs. Chromaticity Coordinate ( D) mA 5mA 20mA 50mA Ta = 25 C 100mA x Relative Emission Intensity (a.u.) Spectrum Ta = 25 C IF = 20mA Wavelength nm) 750 Ambient Temperature vs. Chromaticity Coordinate ( D) Directivity (Angle : 20 ) y IFP = 20mA -30 C 0 C 25 C 50 C 85 C x Relative Luminosity (a.u.) Ta = 25 C IF = 20mA Radiation Angle Part No: RF5A3SWG4-N1 Page 2 of 6

21 Typical Characteristic Forward Voltage vs. Forward Current Forward Current vs. Relative Lumiinosity Forward Current IFP (ma) Ta = 25 C Relative Luminosity (a.u.) Ta = 25 C Forward Voltage ( V ) Forward Current IFP (ma) 120 Ambient Temperature vs. Forward Voltage Ambient Temperature vs. Relative Luminosity Forward Voltage VF (V) IFP=20mA Relative Luminosity (a.u.) IFP = 20mA Ambient Temperature Ta ( C ) Ambient Temperature Ta ( C ) Duty Ratio vs. Allowable Forward Current Ambient Temperature vs. Allowable Forward Current Allowable Forward Current IFP (ma) Ta = 25 C Duty Ratio ( % ) Allowable Forward Current IFP (ma) Ambient Temperature ( C ) Part No: RF5A3SWG4-N1 Page 3 of 6

22 Absolute Maximum Ratings at Ta=25 Parameter MAX. Unit Power Dissipation 100 mw Peak Forward Current (1/10 Duty Cycle, 0.1ms Pulse Wide) 100 ma Continuous Forward Current 20 ma Derating Linear From 50 C 0.4 ma/ C Reverse Voltage 5 V Operating Temperature Range Storage Temperature Range Lead Soldering Temperature [ 4mm(.157 ) From Body] -40 C to +80 C -40 C to +80 C 260 C for 3 Seconds Electrical Optical Characteristics at Ta=25 Parameter Symbol Min. Typ. Max. Unit Test Condition Luminous Intensity Iv mcd I F = 20mA (Note 7) Viewing angle 2θ½ Deg (Note 8) X x = X + Y + Z Re d = Re d + Green + Blue x I F = 20mA(Note 9) y = Y X + Y + Z Green = Red + Green + Blue Y I F = 20mA(Note 9) Forward Voltage V F V I F = 20mA Reverse Current I R µa V R = 5V Notes: 1. All dimensions are in millimeter. 2. Tolerance is 0.25mm(.01 ) unless others otherwise noted. 3. Protruded resin under flanges is 1.0mm(0.4 ) max. 4. Lead spacing is measured where the leads emerge from the package. 5. Specifications are subject to change without notice. 6. Caution in ESD: Static Electricity and surge damages the LED. lt is recommended to use a wrist band or anti-electrostatic glove when handling the LED.All devices, equipment and machinery must be properly grounded. 7. Luminous intensity is measured with a light sensor and filter combination that approximates the CIE eye-response curve. 8. 1/2 is the off-axis angle at which the luminous intensity is half the axial luminous intensity. 9. It use many parameters that correspond to the CIE X,Y, and Z are CIE values of Red, Green and Blue content of the measurement. Part No: RF5A3SWG4-N1 Page 4 of 6

23 CAUTIONS- Super Bright LED Because the white LEDs are make by combining Blue LEDs and special phosphors. Hence, the color of White LEDs is changed a little by an operation current. Care should be taken after due consideration when using LEDs. 1. Lead Forming a. At least 3mm from the base of the epoxy bulb should be keep when forming leads. b. Do not use the base of the leadframe as a fulcrum during lead forming. Lead forming should be done before soldering. c. Because the stress to the base may damage the characteristics or it may break the LEDs, do not apply any bending stress to the base of the lead d. When mounting the LEDs onto a PCB, the holes on the circuit board should be exactly aligned with the leads of the LEDs. Stress at the leads should be avoid when the LEDs are mounted on the PCB, because it causes damage to the epoxy resin and this will degrade the LEDs. (2) Storage a. The LEDs should be stored at stored at 30 C or less and 70%RH or less after being shipped and the storage life limits are 3 months. b. If the LEDs are stored more then 3 months, they can be stored for a year in a sealed container with a nitrogen atmosphere and moisture absorbent material. c. Please avoid rapid transitions in ambient temperature, especially, in high humidity environments where condensation can occur. (3) Static Electricity a. Static electricity or surge voltage damages the LEDs. b. It is recommended that a wristband or an anti-electrostatic glove be used when handling the LEDs. c. All devices, equipment and machinery must be properly grounded. d. It is recommended that measures be taken against surge voltage to the equipment that mounts the LEDs. e. Damaged LEDs will show some unusual characteristics such as the leak current remarkably increases, the forward voltage becomes lower, or the LEDs do not light at the low current. Criteria: (VF>2.0V at IF=0.5mA) (5) Heat Generation a. Thermal design of the end product was most importance. Please consider the heat generation of the LED when making the system design. b. The thermal resistance of the circuit board and density of LED placement on the board, as well as other components was the important factor affecting the coefficient of temperature increase per input electric power. It must be avoid intense heat generation and operate within the maximum ratings given in the specification. c. The operating current should be decided after considering the ambient maximum temperature of LEDs. (6) Cleaning a. It is recommended that isopropyl alcohol be used as a solvent for cleaning the LEDs. When using other solvents, it should be confirmed beforehand whether the solvents will dissolve the resin or not. Freon solvents should not be used to clean the LEDs because of worldwide regulations. b. Do not clean the LEDs by the ultrasonic. When it is absolutely necessary, the influence of ultrasonic cleaning on the LEDs depends on factors such as ultrasonic power and the assembled condition. Before cleaning, a pre-test should be done to confirm whether any damage to the LEDs would occur. (7) Safety Guideline for Human Eyes a. In 1993, the International Electric Committee (IEC) issued a standard concerning laser product safety (IEC 825-1).Since then, this standard has been applied for diffused light sources (LEDs) as well as lasers.in 1998 IEC Edition 1.1 evaluated the magnitude of the light source. b. In 2001 IC Amendment 2 converted the laser class into 7 classes for end products. c. Components are excluded from this system. Products which contain visible LEDs are now classified as class 1. Products containing UV LEDs can be classified as class 2 in cases where viewing angles are narrow, optical manipulation intensifies the light, and/or the energy emitted is high. For these systems it is recommended to avoid long term exposure. It is also recommended to follow the ICE regulations regarding safety and labeling of products. (8) Soldering Condition for LED Lamps a. EPOXY RESIN of LED Epoxy resin for LED need to be cured within some temperature range with enough time, otherwise it will not hard enough then and moisture in the air will penetrate into epoxy day by day. After some period later, the epoxy of LED may crack inside and it will reduce the lifetime of the LED lamps. Because of this reason, we REFOND had precisely controlled as in the 2nd Statement. b. Temperature of Glass (Tg Point) For ensure the epoxy resin is hard enough, a good process control for epoxy resin ENDCAP process was required, such as precise temperature profile of the over, exactly time for curing and good selection for epoxy resin. After that we need to measure the Tg point for checking the epoxy resin is hard enough or not. Tg point should be control in range centi-grade, if Tg lower than 125degree, it will make the epoxy soft. When soldering higher than 135degree, it will make the epoxy too hard and the epoxy will crack inside easily. c. For Automatic Soldering (a) All of soldering equipment needs to check temperature on top of PCB for soldering LED as record. (b) Pre-heat temperature must below Tg point, otherwise LED will be soft soldering and broken the bonding gold wire inside. (c) The soldering condition need to below 5 seconds with 260 centi-grade or lower of each soldering point. Part No: RF5A3SWG4-N1 Page 5 of 6

24 (d) The soldering PCB with LED can t have any vibration or shock after soldering because inside LED epoxy still soft, and this action will cause gold wire broken inside. The best way is to have cooling fan for cooling down shortly. d. For Manually soldering (a) When use hand soldering with extension wire, it is suggested that a fixture for soldering is needed to prevent any strength inside when head is transferring to epoxy through LED leads. Otherwise, it might have gold wire broken inside. (b) When use hand soldering with PCB insertion, it must make sure the pitch of OCB for LED leads are the same as LED lead pitch. Otherwise there might have strength transfer to inside epoxy broken gold wire when soldering. e. The size of the PCB for automatic soldering (a) It is very important that PCB will have a little bit bent when soldering, this phenomenon especially for large PCB size. When there are some higher defect rate for LED after soldering, it must check the PCB size and the PCB is bent or not in this soldering. If this phenomenon happen, the LED leads will be a little bit bent and the gold wire inside may be broken. (b) It will be good for the LED circuit application if a small size PCB was used. (c) Then larger size PCB was use; it needs to have special fixture to preventing PCB bending when soldering. (9) Others a. Care must be taken to ensure that the reverse voltage will not exceed the absolute maximum rating when using the LEDs with matrix drive. Keeping the Normal Forward to 20 ma. IF Rx VF V IF = V - VF Rx b. The LEDs described in this brochure are intended to be used for ordinary electronic equipment (such as office equipment, communications equipment, measurement instruments and household appliances). Consult Refond s sales staff in advance for information on the applications in which exceptional quality and reliability are required, particularly when the failure or malfunction of the LEDs may directly jeopardize life or health (such as for airplanes, aerospace, submersible repeaters, nuclear reactor control systems, automobiles, traffic control equipment, life support systems and safety devices). c. User shall not reverse engineer by disassembling or analysis of the LEDs without having prior written consent from Refond. When defective LEDs are found, the User shall inform Refond directly before disassembling or analysis. d. The formal specifications must be exchanged and signed by both parties before large volume purchase begins. e. The appearance and specifications of the product may be modified for improvement without notice. Part No: RF5A3SWG4-N1 Page 6 of 6

ELCART. Manuale di istruzioni/scheda tecnica SPECIFICATION

ELCART. Manuale di istruzioni/scheda tecnica SPECIFICATION PAGINA 1 DI 7 SPECIFICATION Customer : ELCART Applied To : Product Name : Piezo Buzzer Model Name : : Compliance with ROHS PAGINA 2 DI 7 2/7 CONTENTS 1. Scope 2. General 3. Maximum Rating 4. Electrical

Dettagli

www.wutel.net - Solar Energy Way -

www.wutel.net - Solar Energy Way - www.wutel.net - Solar Energy Way - Gruppo di volontariato per le energie rinnovabili e l'ambiente - Esempio per la trasformazione a LED dell illuminazione delle targhette nomi della pulsantiera esterna

Dettagli

Amplificatore finale

Amplificatore finale Amplificatore finale Vogliamo progettare un amplificatore finale da collegare fra il preamplificatore studiato precedentemente e un altoparlante da circa 2 watt di potenza. Nel nostro progetto utilizzeremo

Dettagli

Apparecchi di illuminazione a LED Il quadro normativo

Apparecchi di illuminazione a LED Il quadro normativo Padova, 14 Ottobre 2011 Apparecchi di illuminazione a LED Il quadro normativo Ing. Giuseppe Migale Laboratorio sicurezza ottica e fotometria IMQ IMQ S.p.a. Via Quintiliano 43, 20138 - Milano 1 Principali

Dettagli

ABL8RPS24050 Alimentatore con commutazione regolata - 1 o 2 fasi - 200..500 V CA - 24 V - 5 A

ABL8RPS24050 Alimentatore con commutazione regolata - 1 o 2 fasi - 200..500 V CA - 24 V - 5 A Scheda prodotto Caratteristiche ABL8RPS24050 Alimentatore con commutazione regolata - 1 o 2 fasi - 200..500 V CA - 24 V - 5 A Complementare Limiti tensione ingresso Frequenza di rete Corrente di spunto

Dettagli

IL DIODO LED Curva caratteristica del diodo: verifica sperimentale

IL DIODO LED Curva caratteristica del diodo: verifica sperimentale Laboratorio di... Scheda n. 11 - Livello: Avanzato A.S.... Classe. NOME..... DATA... Prof.... IL DIODO LED Curva caratteristica del diodo: verifica sperimentale Conoscenze - Conoscere la funzionalità del

Dettagli

CAPITOLO 11 TIRISTORI

CAPITOLO 11 TIRISTORI 211 CAPITOLO 11 TIRISTORI I tiristori costituiscono una famiglia di dispositivi a semiconduttore comprendente numerosi componenti, caratterizzati da una struttura a quattro zone pnpn e da un funzionamento

Dettagli

SUNWAY M PLUS. Inverter solare monofase con trasformatore. Single-phase solar inverter with transformer

SUNWAY M PLUS. Inverter solare monofase con trasformatore. Single-phase solar inverter with transformer Inverter solare monofase con trasformatore ngle-phase solar inverter with transformer La soluzione migliore nel caso in cui esigenze normative o funzionali di modulo, d impianto o di rete, richiedano la

Dettagli

Combinazioni serie IL-MIL + MOT

Combinazioni serie IL-MIL + MOT Combinazioni tra riduttori serie IL-MIL e MOT Combined series IL-MIL + MOT reduction units Combinazioni serie IL-MIL + MOT Sono disponibili varie combinazioni tra riduttori a vite senza fine con limitatore

Dettagli

CAPITOLO 10 ALIMENTATORI

CAPITOLO 10 ALIMENTATORI 194 CAPITOLO 10 ALIMENTATORI Per funzionare, la maggior parte dei dispositivi e dei circuiti elettronici richiede un alimentazione in tensione continua, singola o duale. Le tensioni richieste sono normalmente

Dettagli

CMI-T / CMI-TC / CMI-TD

CMI-T / CMI-TC / CMI-TD Range Features Ceramic arc tube ensures colour uniformity and stability throughout lamp life Very high luminous efficiency in a compact lamp format Excellent colour rendering UV-stop quartz reduces colour

Dettagli

RXM4AB1BD Relè plug-in miniatura - Zelio RXM - 4 C/O - 24 V CC - 6 A

RXM4AB1BD Relè plug-in miniatura - Zelio RXM - 4 C/O - 24 V CC - 6 A Characteristics Relè plug-in miniatura - Zelio RXM - 4 C/O - 24 V CC - 6 A Caratteristiche tecniche Forma del pin Tensione nominale di isolamento [Ui] Presentazione Stato Commerciale Gamma di prodotti

Dettagli

RSB1A120F7 Relè plug-in interfaccia - Zelio RSB - 1 C/O - 120 V CA - 12 A

RSB1A120F7 Relè plug-in interfaccia - Zelio RSB - 1 C/O - 120 V CA - 12 A Characteristics Relè plug-in interfaccia - Zelio RSB - 1 C/O - 120 V CA - 12 A Caratteristiche tecniche Forma del pin Presentazione Stato Commerciale Gamma di prodotti Nome gamma Tipo di prodotto o componente

Dettagli

RPS TL System. Soluzioni per l energia solare Solutions for solar energy

RPS TL System. Soluzioni per l energia solare Solutions for solar energy Soluzioni per l energia solare Solutions for solar energy RPS TL da 280 kwp a 1460 kwp RPS TL from 280 kwp to 1460 kwp RPS TL System L elevata affidabilità e la modularità della costruzione sono solo alcuni

Dettagli

MANUALE UTENTE MODULO ESPANSIONE TASTI MANUALE UTENTE MANUALE UTENTE Descrizione Il modulo fornisce al telefono VOIspeed V-605 flessibilità e adattabilità, mediante l aggiunta di trenta tasti memoria facilmente

Dettagli

REGISTRATION GUIDE TO RESHELL SOFTWARE

REGISTRATION GUIDE TO RESHELL SOFTWARE REGISTRATION GUIDE TO RESHELL SOFTWARE INDEX: 1. GENERAL INFORMATION 2. REGISTRATION GUIDE 1. GENERAL INFORMATION This guide contains the correct procedure for entering the software page http://software.roenest.com/

Dettagli

Serie BL diametro 28 mm con elettronica integrata per regolazione velocità. 28 mm diameter, BL series + integrated speed controller

Serie BL diametro 28 mm con elettronica integrata per regolazione velocità. 28 mm diameter, BL series + integrated speed controller Motore CC brushless Serie BL diametro 28 mm con elettronica integrata per regolazione velocità Brushless DC Motor 28 mm diameter, BL series + integrated speed controller Dimensioni Dimensions Specifiche

Dettagli

PICLOCK. Classe 4 EA indirizzo elettronica ed elettrotecnica. Ivancich Stefano. Tecnologie e progettazione di sistemi elettrici ed elettronici

PICLOCK. Classe 4 EA indirizzo elettronica ed elettrotecnica. Ivancich Stefano. Tecnologie e progettazione di sistemi elettrici ed elettronici PICLOCK Classe 4 EA indirizzo elettronica ed elettrotecnica Ivancich Stefano Tecnologie e progettazione di sistemi elettrici ed elettronici Istituto tecnico C. Zuccante Mestre A.S. 2013/2014 progetto n

Dettagli

PRODUCT DATA SHEET. Copernico 500 sospensione - Red TECHNICAL DATA SHEET. Features. Dimensions OPTICS DIMENSIONS LAMP LAMPS INCLUDED ELECTRICAL

PRODUCT DATA SHEET. Copernico 500 sospensione - Red TECHNICAL DATA SHEET. Features. Dimensions OPTICS DIMENSIONS LAMP LAMPS INCLUDED ELECTRICAL PRODUCT DATA SHEET Copernico 500 sospensione - Red DESIGN BY : Carlotta de Bevilacqua, Paolo Dell'Elce 2012 MATERIALS : Painted aluminium, PCB DESCRIPTION : Suspension lamp, an extension of the range of

Dettagli

L effetto prodotto da un carico attivo verrà, pertanto, analizzato solo nel caso di convertitore monofase.

L effetto prodotto da un carico attivo verrà, pertanto, analizzato solo nel caso di convertitore monofase. Come nel caso dei convertitori c.c.-c.c., la presenza di un carico attivo non modifica il comportamento del convertitore se questo continua a funzionare con conduzione continua. Nei convertitori trifase

Dettagli

Manuale Handbook. Via Torino 16-15020 Piagera di Gabiano (AL) - ITALIA Tel.+ 39 0142 xxxxxx - fax +39 xxxxx. E-mail: support.race@dimsport.

Manuale Handbook. Via Torino 16-15020 Piagera di Gabiano (AL) - ITALIA Tel.+ 39 0142 xxxxxx - fax +39 xxxxx. E-mail: support.race@dimsport. DIMA 555PRO Manuale Handbook Via Torino 16-15020 Piagera di Gabiano (AL) - ITALIA Tel.+ 39 0142 xxxxxx - fax +39 xxxxx E-mail: supporto.race@dimsport.it E-mail: support.race@dimsport.it http://www.dimsport.it

Dettagli

Introduzione. Consideriamo la classica caratteristica corrente-tensione di un diodo pn reale: I D. V γ

Introduzione. Consideriamo la classica caratteristica corrente-tensione di un diodo pn reale: I D. V γ Appunti di Elettronica Capitolo 3 Parte II Circuiti limitatori di tensione a diodi Introduzione... 1 Caratteristica di trasferimento di un circuito limitatore di tensione... 2 Osservazione... 5 Impiego

Dettagli

I Diodi. www.papete.altervista.org http://elettronica-audio.net76.net

I Diodi. www.papete.altervista.org http://elettronica-audio.net76.net I Diodi Questi componenti sono provvisti di due terminali: il catodo e l'anodo. Il catodo si riconosce perchè sul corpo è stampata una fascia in corrispondenza di tale piedino. Ad esempio, i diodi nella

Dettagli

Leddy Architectural 75161 3 LED WALL LIGHT / APPARECCHIO A MURO 3 LED 75162 9 LED WALL LIGHT / APPARECCHIO A MURO 9 LED

Leddy Architectural 75161 3 LED WALL LIGHT / APPARECCHIO A MURO 3 LED 75162 9 LED WALL LIGHT / APPARECCHIO A MURO 9 LED Leddy Architectural LEDDY ARCHITECTURAL series is designed to be mounted on ceilings, walls or other surfaces. The fixture housings of LEDDY ARCHITECTURAL series are made of anodized aluminum and are treated

Dettagli

Laurea Magistrale in Ingegneria Energetica. Corso di Elettronica di Potenza (12 CFU) a.a. 20I2/2013. Stefano Bifaretti

Laurea Magistrale in Ingegneria Energetica. Corso di Elettronica di Potenza (12 CFU) a.a. 20I2/2013. Stefano Bifaretti Laurea Magistrale in Ingegneria Energetica Corso di Elettronica di Potenza (12 CFU) a.a. 20I2/2013 Stefano Bifaretti Ad ogni commutazione degli interruttori statici di un convertitore è associata una dissipazione

Dettagli

no. SIC04053.03 Rev. 00 Dated 2008.10.02

no. SIC04053.03 Rev. 00 Dated 2008.10.02 TECHNICAL REPORT RAPPORTO TECNICO no. SIC04053.03 Rev. 00 Dated 2008.10.02 This technical report may only be quoted in full. Any use for advertising purposes must be granted in writing. This report is

Dettagli

ITALIANO DICEMBRE 2011 seconda edizione

ITALIANO DICEMBRE 2011 seconda edizione MD 600P - FM Manufactured and developed for Broadcast applications, this Mosfet technology amplifier guarantees an output power of 600 W on 50 Ω. If coupled accordingly it is the ideal for 1KW to 10 KW

Dettagli

Attuatore a relè Manuale di istruzioni

Attuatore a relè Manuale di istruzioni Attuatore a relè Manuale di istruzioni www.ecodhome.com 1 Sommario 3 Introduzione 4 Descrizione e specifiche prodotto 5 Installazione 6 Funzionamento 6 Garanzia 2 Introduzione SmartDHOME vi ringrazia per

Dettagli

Esami di Stato 2008 - Soluzione della seconda prova scritta. Indirizzo: Elettronica e Telecomunicazioni Tema di ELETTRONICA

Esami di Stato 2008 - Soluzione della seconda prova scritta. Indirizzo: Elettronica e Telecomunicazioni Tema di ELETTRONICA Risposta al quesito a Esami di Stato 2008 - Soluzione della seconda prova scritta Indirizzo: Elettronica e Telecomunicazioni Tema di ELETTRONICA (A CURA DEL PROF. Giuseppe SPALIERNO docente di Elettronica

Dettagli

Codice Potenza Prezzo 399010 12V 15 A 224,00 399020 12V 25 A 295,00 399030 12V 40 A 485,00 399040 24V 20 A 540,00

Codice Potenza Prezzo 399010 12V 15 A 224,00 399020 12V 25 A 295,00 399030 12V 40 A 485,00 399040 24V 20 A 540,00 Carica batterie Dolphin Premium Codice Potenza Prezzo 399010 12V 15 A 224,00 399020 12V 25 A 295,00 399030 12V 40 A 485,00 399040 24V 20 A 540,00 n.b. per le caratteristiche vedi la pagina accanto Carica

Dettagli

STRIP LED. High Quality

STRIP LED. High Quality 76 STR LED High Quality 77 STR LED // High Quality LED 20 65 F Le nuove Strip Led High Quality realizzate in nanotecnologia garantiscono una qualità della temperatura colore costante, valorizzando gli

Dettagli

group STRUMENTO CANVIEW 3+ CANVIEW 3+ INSTRUMENT CLUSTER CAN J1939 ISOBUS - ISO11783 VT3 SOFTWARE DEVELOPMENT TOOLS IEC 61131

group STRUMENTO CANVIEW 3+ CANVIEW 3+ INSTRUMENT CLUSTER CAN J1939 ISOBUS - ISO11783 VT3 SOFTWARE DEVELOPMENT TOOLS IEC 61131 group STRUMENTO CANVIEW 3+ CANVIEW 3+ INSTRUMENT CLUSTER IEC 61131 VT3 SOFTWARE DEVELOPMENT TOOLS CAN J1939 ISOBUS - ISO11783 1 STRUMENTO CANVIEW 3+ CANVIEW 3+ INSTRUMENT CLUSTER 2 SPECIFICHE TECNICHE

Dettagli

Sensori di deformazione (e forza)

Sensori di deformazione (e forza) Sensori di deformazione (e forza) Sforzo e deformazione D F L Sforzo (stress) Si ha uno sforzo ogni qualvolta che si applica una forza ad un corpo. Deformazione (strain) È il rapporto fra l incremento

Dettagli

Sezione 1 / Section 1. Elementi d identità: il marchio Elements of identity: the logo

Sezione 1 / Section 1. Elementi d identità: il marchio Elements of identity: the logo Sezione 1 / Section 1 2 Elementi d identità: il marchio Elements of identity: the logo Elements of identity: the logo Indice 2.01 Elementi d identità 2.02 Versioni declinabili 2.03 Versioni A e A1, a colori

Dettagli

IL DIODO. Il moltiplicatore di tensione: Cockroft-Walton Transiente Stato stazionario Alta impedenza di carico

IL DIODO. Il moltiplicatore di tensione: Cockroft-Walton Transiente Stato stazionario Alta impedenza di carico IL DIODO RIASSUNTO: Semiconduttori Drogaggio N e P La giunzione p-n Diodo polarizzato in diretta/inversa Caratteristica I(V) Raddrizzatori a singola semionda a doppia semionda Il moltiplicatore di tensione:

Dettagli

www.microset.net ALIMENTATORI SWITCHING SWITCHING POWER SUPPLY mod. PTS 124 mod. PTS 150 mod. PTS 124 mod. PTS 150

www.microset.net ALIMENTATORI SWITCHING SWITCHING POWER SUPPLY mod. PTS 124 mod. PTS 150 mod. PTS 124 mod. PTS 150 1 www.microset.net NUOVA SERIE DI ALIMENTATORI SWITCHING, PICCOLI - POTENTI LEGGERI - AFFIDABILI NEW POWER SUPPLY FAMILY SWITCH MODE - HIGH EFFICIENCY SMALL SIZE - POWERFUL - RELIABLE mod. PTS 124 mod.

Dettagli

RELAZIONE LABORATORIO DI FIBRE OTTICHE

RELAZIONE LABORATORIO DI FIBRE OTTICHE RELAZIONE LABORATORIO DI FIBRE OTTICHE 1.1 DATA: 20 maggio 2009 1.2 COMPOSIZIONE DEL GRUPPO: CALIFANO Alessio Pagina 1 1.3 STRUMENTI UTILIZZATI: Strumento Marca e modello Caratteristiche Laser Diode Controller

Dettagli

Modulo Module Lumen. Voltaggio Working Voltage

Modulo Module Lumen. Voltaggio Working Voltage MICROCATENA passo 40 mm. Moduli a 2 LED SMT con resina siliconica per protezione da umidità. Distanza tra moduli = 40 mm Sistema di LED in moduli a adatti alla realizzazione di impianti di illuminazione

Dettagli

Alimentatori per LED di segnalazione (MINILED) Power supply units for Signal LEDs (MINILED)

Alimentatori per LED di segnalazione (MINILED) Power supply units for Signal LEDs (MINILED) Alimentatori per LED di segnalazione (MINILED) Power supply units for Signal LEDs (MINILED) Alimentatori elettronici con tensione di uscita stabilizzata per moduli LED di segnalazione. Led driver with

Dettagli

Overled LAMP.605. Overled is a brand of DDS Elettronica S.r.l. - Via Nicolò Biondo 171-41100 Modena Italy - www.overled.com

Overled LAMP.605. Overled is a brand of DDS Elettronica S.r.l. - Via Nicolò Biondo 171-41100 Modena Italy - www.overled.com is a brand of DDS Elettronica S.r.l. - Via Nicolò Biondo 171-41100 Modena Italy - www.overled.com Lamp605Flex, è una strip flessibile con led di elevata qualità, ogni 7 led è presente un regolatore di

Dettagli

Appendice E - Appendix E PANNELLI FOTOVOLTAICI - PHOTOVOLTAIC PANELS

Appendice E - Appendix E PANNELLI FOTOVOLTAICI - PHOTOVOLTAIC PANELS Appendice E - Appendix E PANNELLI FOTOVOLTAICI - PHOTOVOLTAIC PANELS I sistemi mod. i-léd SOLAR permettono di alimentare un carico sia in bassa tensione 12-24V DC, sia a 230v AC, tramite alimentazione

Dettagli

Mod. 1067 INTERFACCIA USB/KEY USB/KEY INTERFACE. Sch./Ref.1067/003

Mod. 1067 INTERFACCIA USB/KEY USB/KEY INTERFACE. Sch./Ref.1067/003 Mod. 1067 DS1067-019 LBT8388 INTERFACCIA USB/KEY USB/KEY INTERFACE Sch./Ref.1067/003 ITALIANO DESCRIZIONE GENERALE L interfaccia 1067/003 consente di collegare alla Centrale 1067/032 o 1067/042 (ver. 2.00

Dettagli

Via Fagnano Selve, 12/14 (loc.la Cella)-47843 MISANO ADRIATICO (RN)-ITALY e-mail:dts@dts-show.com indirizzo internet: http://www.dts-show.

Via Fagnano Selve, 12/14 (loc.la Cella)-47843 MISANO ADRIATICO (RN)-ITALY e-mail:dts@dts-show.com indirizzo internet: http://www.dts-show. K4 PROGETTO GRAFICO DTS Show division Via Fagnano Selve, 12/14 (loc.la Cella)-47843 MISANO ADRIATICO (RN)-ITALY e-mail:dts@dts-show.com indirizzo internet: http://www.dts-show.com Le informazioni contenute

Dettagli

MOTORI ELETTRICI C.C. a magneti permanenti Permanent magnets D.C. ELECTRIC MOTORS

MOTORI ELETTRICI C.C. a magneti permanenti Permanent magnets D.C. ELECTRIC MOTORS MOTORI ELETTRICI C.C. a magneti permanenti Permanent magnets D.C. ELTRIC MOTORS MOTORI ELETTRICI C.C. a magneti permanenti Permanent magnets D.C. ELTRIC MOTORS Caratteristiche tecniche Le caratteristiche

Dettagli

Atlas ZEN. Analizzatore di diodi Zener Modello ZEN50. Guida utente

Atlas ZEN. Analizzatore di diodi Zener Modello ZEN50. Guida utente IT50-01 Atlas ZEN Analizzatore di diodi Zener Modello ZEN50 Progettato e prodotto con orgoglio nel Regno Unito Guida utente Peak Electronic Design Limited 2015 Le informazioni contenute in questa guida

Dettagli

3G HSPA USB MULTIMODEM High Speed Wireless Connectivity MT4211

3G HSPA USB MULTIMODEM High Speed Wireless Connectivity MT4211 3G HSPA USB MULTIMODEM High Speed Wireless Connectivity MT4211 Instructions Manual Introduction Thank you for your purchasing our HSUPA USB modem with TF fl ash card socket. Device is backward compatible

Dettagli

Hard Disk Drive Duplicator Dock USB 3.0 to SATA HDD Duplicator. StarTech ID: SATDOCK22RU3

Hard Disk Drive Duplicator Dock USB 3.0 to SATA HDD Duplicator. StarTech ID: SATDOCK22RU3 Hard Disk Drive Duplicator Dock USB 3.0 to SATA HDD Duplicator StarTech ID: SATDOCK22RU3 The SATDOCK22RU3 USB 3.0 to SATA Hard Drive Duplicator Dock can be used as a standalone SATA hard drive duplicator,

Dettagli

ISAC. Company Profile

ISAC. Company Profile ISAC Company Profile ISAC, all that technology can do. L azienda ISAC nasce nel 1994, quando professionisti con una grande esperienza nel settore si uniscono, e creano un team di lavoro con l obiettivo

Dettagli

Il diodo pn rappresenta il

Il diodo pn rappresenta il Quarta parte I semiconduttori e il diodo pn Una panoramica sui diodi Elettronicando Sesta parte Il transistor bipolare 16 Il diodo pn rappresenta il dispositivo non lineare più semplice. La sua caratteristica

Dettagli

ITALTRONIC CBOX CBOX

ITALTRONIC CBOX CBOX 61 Contenitori per la Building Automation Materiale: PC/ABS autoestinguente Colore: Grigio scuro È un nuovo sistema PER L EQUIPAGGIAMENTO DI APPARECCHIATURE ELETTRONICHE su scatole elettriche a parete

Dettagli

Prof. Antonino Cucinotta LABORATORIO DI ELETTRONICA CIRCUITI RADDRIZZATORI

Prof. Antonino Cucinotta LABORATORIO DI ELETTRONICA CIRCUITI RADDRIZZATORI Materiale e strumenti: Prof. Antonino Cucinotta LABORATORIO DI ELETTRONICA CIRCUITI RADDRIZZATORI -Diodo raddrizzatore 1N4001 (50 V 1A) -Ponte raddrizzatore da 50 V 1 A -Condensatori elettrolitici da 1000

Dettagli

Il diodo ideale. Caratteristica di un diodo ideale

Il diodo ideale. Caratteristica di un diodo ideale Il diodo ideale Caratteristica di un diodo ideale Simbolo circuitale Il diodo è un bibolo non lineare i cui morsetti sono denominati anodo e catodo. Prima di raffinare il modello di questo componente,

Dettagli

INFORMATIVA AVVERTENZE

INFORMATIVA AVVERTENZE M.M.Electronics - http://www.mmetft.it M. M. Electronics Michele Marino - michele.marino@mmetft.it Sensore di prossimità a infrarossi V 0.1 Marzo 2008 INFORMATIVA Come prescritto dall art. 1, comma 1,

Dettagli

Catalogo Prodotti Ferroviari Railway Products Catalog

Catalogo Prodotti Ferroviari Railway Products Catalog Catalogo Prodotti Ferroviari Railway Products Catalog 2015 INDICE Connessione Induttiva da 500 A con conduttori in Alluminio per Circuito di Blocco Automatico pag. 3 Connessione Induttiva da 500 A con

Dettagli

CONFIGURATION MANUAL

CONFIGURATION MANUAL RELAY PROTOCOL CONFIGURATION TYPE CONFIGURATION MANUAL Copyright 2010 Data 18.06.2013 Rev. 1 Pag. 1 of 15 1. ENG General connection information for the IEC 61850 board 3 2. ENG Steps to retrieve and connect

Dettagli

/ < " DI MANAGEMENT C RTI ICA ISTEM )3/ )3/ ä - "

/ <  DI MANAGEMENT C RTI ICA ISTEM )3/ )3/ ä - 64B ATTUATORE ELETTRICO - ELECTRIC ACTUATOR VERSIONE STANDARD 0-90 ( 0-180 - 0-270 ) STANDARD VERSION 0-90 (ON REQUEST 0-180 - 0-270 ) 110V AC 220V AC 100-240 AC CODICE - CODE 85H10001 85H20001 85H00003

Dettagli

USER MANUAL Barcode Scanner

USER MANUAL Barcode Scanner USER MANUAL Barcode Scanner ITA/ ENG Grazie per aver scelto un nostro prodotto ITITA Informazioni prodotto Lettore codice a barre USB plug & play in grado di leggere tutti i codici a barre standard 1D

Dettagli

FRIGGITRICI A GAS AD ALTO RENDIMENTO GAS HIGH PERFORMANCE DEEP FRYERS

FRIGGITRICI A GAS AD ALTO RENDIMENTO GAS HIGH PERFORMANCE DEEP FRYERS FRIGGITRICI A GAS AD ALTO RENDIMENTO GAS HIGH PERFORMANCE DEEP FRYERS FRIGGITRICI A GAS AD ALTO RENDIMENTO GAS HIGH PERFORMANCE DEEP FRYERS Codice Code Dimensioni Dimensions Capacità Capacity Lt Dimensioni

Dettagli

ENERBOX ENERBOX. SEGNALAZIONI Grazie al GSM integrato, in caso di black-out od anomalie, Enerbox invia

ENERBOX ENERBOX. SEGNALAZIONI Grazie al GSM integrato, in caso di black-out od anomalie, Enerbox invia ENERBOX ENERBOX COS È ENERBOX è un inverter di tensione che converte la bassa tensione delle batterie in tensione monofase 230V alternata e stabilizzata. In presenza di rete o fonte d energia alternativa,

Dettagli

ITALTRONIC SUPPORT XT SUPPORT XT

ITALTRONIC SUPPORT XT SUPPORT XT SUPPORT XT 289 CARATTERISTICHE GENERALI Norme EN 60715 Materiale Blend (PC/ABS) autoestinguente GENERAL FEATURES Standard EN 60715 Material self-extinguishing Blend (PC/ABS) Supporti modulari per schede

Dettagli

Guida all installazione del prodotto 4600 in configurazione plip

Guida all installazione del prodotto 4600 in configurazione plip Guida all installazione del prodotto 4600 in configurazione plip Premessa Questo prodotto è stato pensato e progettato, per poter essere installato, sia sulle vetture provviste di piattaforma CAN che su

Dettagli

A Solar Energy Storage Pilot Power Plant

A Solar Energy Storage Pilot Power Plant UNIONE DELLA A Solar Energy Storage Pilot Power Plant DELLA Project Main Goal Implement an open pilot plant devoted to make Concentrated Solar Energy both a programmable energy source and a distribution

Dettagli

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE edizione/edition 04-2010 HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE DESCRIZIONE GENERALE GENERAL DESCRIPTION L'unità di controllo COBO è una centralina elettronica Multiplex Slave ; la sua

Dettagli

NEWS 68. Valves and Solenoid valves Poppet system N776 Series

NEWS 68. Valves and Solenoid valves Poppet system N776 Series NEWS 68 Components for pneumatic automation Valves and Solenoid valves Poppet system N776 Series www.pneumaxspa.com Valves and solenoid valves Poppet system 2/2-3/2 for compressed air and Vacuum - G1 1/2"

Dettagli

MAIL LE NUOVE APPLIQUE S, L, XL. MAIL is the new wall lamp collection, with indirect light, designed by Alberto Saggia and Valerio Sommella.

MAIL LE NUOVE APPLIQUE S, L, XL. MAIL is the new wall lamp collection, with indirect light, designed by Alberto Saggia and Valerio Sommella. MAIL LE NUOVE APPLIQUE S, L, XL / The new wall lamps S, L, XL MAIL è la nuova collezione di applique a luce indiretta disegnata da Alberto Saggia e Valerio Sommella. I designer ALBERTO SAGGIA nasce a Novara

Dettagli

Indoor Tech and Home Living

Indoor Tech and Home Living Indoor Tech and Home Living 11 LED Lighting Nowadays, homes, shops, showrooms, cafés, restaurants, hotels and other places open to the general public use a wide variety of lights and lighting systems,

Dettagli

MISURATORE DIGITALE MODELLO M890G

MISURATORE DIGITALE MODELLO M890G MISURATORE DIGITALE MODELLO M890G MANUALE D ISTRUZIONE I II INTRODUZIONE Il misuratore digitale M890G può essere usato per misurare tensioni e corrente DC, tensioni e corrente AC, resistenza, capacità,

Dettagli

http://www.homeaway.it/info/guida-proprietari Copyright HomeAway INC

http://www.homeaway.it/info/guida-proprietari Copyright HomeAway INC Cambiare il testo in rosso con i vostri estremi Esempi di lettere in Inglese per la restituzione o trattenuta di acconti. Restituzione Acconto, nessun danno all immobile: Vostro Indirizzo: Data

Dettagli

Sistema modulare per visualizzazione prezzi carburanti.

Sistema modulare per visualizzazione prezzi carburanti. Sistema modulare per visualizzazione prezzi carburanti. La gamma NAUTILUS, nata dall esperienza maturata dalla nostra azienda in oltre 36 anni di attività nella progettazione e produzione di sistemi di

Dettagli

Vertical Splice Closure AO-VFC01

Vertical Splice Closure AO-VFC01 AO-VFC01 La muffola verticale utilizza materiali di alta qualità resistenti alle condizioni e sollecitazioni più estreme come vibrazioni, cadute, tensione, forti variazioni di temperatura, ecc. Costruita

Dettagli

CEDMEGA Rev 1.2 CONNECTION TUTORIAL

CEDMEGA Rev 1.2 CONNECTION TUTORIAL CEDMEGA Rev 1.2 CONNECTION TUTORIAL rev. 1.0 19/11/2015 1 www.cedelettronica.com Indice Power supply [Alimentazione]... 3 Programming [Programmazione]... 5 SD card insertion [Inserimento SD card]... 7

Dettagli

RF BROADBAND AMPLIFIER HF VHF 3.2 48.5 5 500 14.5

RF BROADBAND AMPLIFIER HF VHF 3.2 48.5 5 500 14.5 Italian Technology Broadcast F BOADBAND AMPLIFIE HF VHF Frequency ange 1.8 150 MHz 3.5 5 W Input ( @ 500 W Carrier Out ) S.W.. input 1.1:5 S.W.. Output 50:1 Input - Output Impedance 50 Ω FM - CW SSB -

Dettagli

WELCOME. Go to the link of the official University of Palermo web site www.unipa.it; Click on the box on the right side Login unico

WELCOME. Go to the link of the official University of Palermo web site www.unipa.it; Click on the box on the right side Login unico WELCOME This is a Step by Step Guide that will help you to register as an Exchange for study student to the University of Palermo. Please, read carefully this guide and prepare all required data and documents.

Dettagli

LIGHT CONTROLLER MASTER 112

LIGHT CONTROLLER MASTER 112 LIGHT CONTROLLER MASTER 112 PROGETTO GRAFICO DTS Show division Via Fagnano Selve, 12/14 (loc.la Cella)-47843 MISANO ADRIATICO (RN)-ITALY e-mail:dts@dts-show.com indirizzo internet: http://www.dts-show.com

Dettagli

UNIDEN HR-2510 - PRESIDENT LINCOLN

UNIDEN HR-2510 - PRESIDENT LINCOLN UNIDEN HR-2510 - PRESIDENT LINCOLN AM/FM/USB/LSB/CW TRANSCEIVER This "special-modification" is to replace the RF-FINAL POWER transistor, using MOTOROLA MRF455! Higher output,- about 40-60W SSB A way to

Dettagli

Strumenti Elettronici Analogici/Numerici

Strumenti Elettronici Analogici/Numerici Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Firenze Dipartimento di Elettronica e Telecomunicazioni Strumenti Elettronici Analogici/Numerici Ing. Andrea Zanobini Dipartimento di Elettronica e Telecomunicazioni

Dettagli

MANUALE D USO E MANUTENZIONE MAINTENANCE AND OPERATING MANUAL ZERO DRAIN

MANUALE D USO E MANUTENZIONE MAINTENANCE AND OPERATING MANUAL ZERO DRAIN OMI srl MANUALE D USO E MANUTENZIONE MAINTENANCE AND OPERATING MANUAL ZERO DRAIN Costruito in accordo alle Direttive 2006/95/CE, 2004/108/CE Manufactured accordingly to European Directives 2006/95/CE,

Dettagli

LIGHTING SOLUTIONS. www.eko-s.com

LIGHTING SOLUTIONS. www.eko-s.com LIGHTING SOLUTIONS www.eko-s.com Eko-s Lighting solutions Con più di quarant anni di esperienza nel settore illuminotecnico, proponiamo una nuova linea di prodotti a tecnologia LED in ambito civile e industriale.

Dettagli

SISTEMA COMPLETO DI ILLUMINAZIONE VANO LAMPADA A LED TIPO ILV24 s. COMPARTMENT SYSTEM LIGHTING COMPLETE LED LAMP TYPE ILV24 s

SISTEMA COMPLETO DI ILLUMINAZIONE VANO LAMPADA A LED TIPO ILV24 s. COMPARTMENT SYSTEM LIGHTING COMPLETE LED LAMP TYPE ILV24 s SISTEMA COMPLETO DI ILLUMINAZIONE VANO LAMPADA A LED TIPO ILV24 s COMPARTMENT SYSTEM LIGHTING COMPLETE LED LAMP TYPE ILV24 s Caratteristiche generali Mean features Lampade a bassa tensione (24Vcc) Lamps

Dettagli

INSTALLAZIONE INSTALLATION

INSTALLAZIONE INSTALLATION INSTALLAZIONE INSTALLATION DESIGNER CARATTERISTICHE PRINCIPALI PRINCIPAL FEATURES 1) Regolazioni fili continua con accordatore 2) Pattino con ruota 3) Il barramaniglia non esce mai dalle guide 1) Constant

Dettagli

componenti per Magazzini dinamici components for Material handling

componenti per Magazzini dinamici components for Material handling componenti per Magazzini dinamici components for Material handling Dispositivo separatore Separator System 294-295 296-298 Ruote deceleranti Brake wheels 300-303 Rulli deceleranti tipo 80 Type 80 brake

Dettagli

KIWA, testing, certification & inspection worldwide: Servizi di certificazione per una qualità globale garantita dei prodotti fotovoltaici

KIWA, testing, certification & inspection worldwide: Servizi di certificazione per una qualità globale garantita dei prodotti fotovoltaici Partner for progress KIWA, testing, certification & inspection worldwide: Servizi di certificazione per una qualità globale garantita dei prodotti fotovoltaici Cosa sono i prodotti fotovoltaici? Moduli

Dettagli

3. Il diodo a giunzione

3. Il diodo a giunzione 3. l diodo a giunzione 3.1 La giunzione pn Come si è detto a proposito dei meccanismi di conduzione della corrente nei semiconduttori, i portatori liberi tendono a spostarsi dalle zone a concentrazione

Dettagli

EXPRESS CARD USB 3.0 ExpressCard/34 con 2 porte USB 3.0

EXPRESS CARD USB 3.0 ExpressCard/34 con 2 porte USB 3.0 EXPRESS CARD USB 3.0 ExpressCard/34 con 2 porte USB 3.0 MANUALE UTENTE XUSB302EXC www.hamletcom.com Gentile Cliente, La ringraziamo per la fiducia riposta nei nostri prodotti. La preghiamo di seguire le

Dettagli

Cielo Stellato Super KITStarry Sky Super

Cielo Stellato Super KITStarry Sky Super Cielo Stellato Super KITStarry Sky Super GARANZIA W A R R A N T Y Made in Italy SCHEMA KIT KIT LAYOUT Illuminatore a LED per fibre ottiche di vetro e sintetiche. Corpo in alluminio cromato, completo di

Dettagli

BOX DI CONNESSIONE MJB CON GATEWAY

BOX DI CONNESSIONE MJB CON GATEWAY SCHEDA TECNICA PRODOTTO BOX DI CONNESSIONE MJB CON GATEWAY Caratteristiche: Dispositivo per letti ospedalieri e di cura Design funzionale e compatto consentendo un semplice montaggio 2 connessioni, Porta

Dettagli

V.le della Cooperazione 38-40 - 45100 Borsea (Ro) Tel.+ 39 0425 474533 Fax+39 0425 474918 info@elettrofor.it www.elettrofor.it

V.le della Cooperazione 38-40 - 45100 Borsea (Ro) Tel.+ 39 0425 474533 Fax+39 0425 474918 info@elettrofor.it www.elettrofor.it Descrizione Per l'installazione e la manutenzione rapida e affidabile degli impianti di riscaldamento, è fondamentale avere il giusto analizzatore di combustione. Uno strumento di misura estremamente preciso

Dettagli

User Guide Guglielmo SmartClient

User Guide Guglielmo SmartClient User Guide Guglielmo SmartClient User Guide - Guglielmo SmartClient Version: 1.0 Guglielmo All rights reserved. All trademarks and logos referenced herein belong to their respective companies. -2- 1. Introduction

Dettagli

U/D (SELEZIONE UP/DOWN) U/D (UP/DOWN SELECTION )

U/D (SELEZIONE UP/DOWN) U/D (UP/DOWN SELECTION ) U/D (SELEZIONE UP/DOWN) U/D (UP/DOWN SELECTION ) Caratteristiche di funzionamento up/down - segnale di input ROTAZIONE DELL ALBERO IN SENSO ORARIO (CW) (Fig 21) Il segnale Alto ("HIGH") applicato al pin

Dettagli

NORME E GUIDE TECNICHE PROGRAMMA DI LAVORO PER INCHIESTE PRELIMINARI TECHNICAL STANDARDS AND GUIDES PROGRAMME OF WORKS FOR PRELIMINAR ENQUIRY

NORME E GUIDE TECNICHE PROGRAMMA DI LAVORO PER INCHIESTE PRELIMINARI TECHNICAL STANDARDS AND GUIDES PROGRAMME OF WORKS FOR PRELIMINAR ENQUIRY NORME E GUIDE TECNICHE PROGRAMMA DI LAVORO PER INCHIESTE PRELIMINARI TECHNICAL STANDARDS AND GUIDES PROGRAMME OF WORKS FOR PRELIMINAR ENQUIRY Il presente documento viene diffuso attraverso il sito del

Dettagli

I REGOLATORI DI TIPO SWITCHING. I DC DC CONVERTER

I REGOLATORI DI TIPO SWITCHING. I DC DC CONVERTER GLI STABILIZZATORI DI TENSIONE sesta parte I REGOLATORI DI TIPO SWITCHING. I DC DC CONVERTER di Nico Grilloni nicogrilloni@tin.it Sono sempre più utilizzati prevalentemente per l alto rendimento, notevolmente

Dettagli

Famiglie di tabelle fatti

Famiglie di tabelle fatti aprile 2012 1 Finora ci siamo concentrati soprattutto sulla costruzione di semplici schemi dimensionali costituiti da una singola tabella fatti circondata da un insieme di tabelle dimensione In realtà,

Dettagli

SCATTER Caratteristiche generali General features

SCATTER Caratteristiche generali General features 141 Caratteristiche generali General features I destratificatori elicoidali serie scatter, sono adatti a distribuire, nella stagione invernale, volumi d aria in medi e grandi ambienti, come capannoni,

Dettagli

GerbView. 25 novembre 2015

GerbView. 25 novembre 2015 GerbView GerbView ii 25 novembre 2015 GerbView iii Indice 1 Introduzione a GerbView 2 2 Schermo principale 2 3 Top toolbar 3 4 Barra strumenti sinistra 4 5 Comandi nella barra del menu 5 5.1 File menu.......................................................

Dettagli

Pinza amperometrica Modello: PA-33 Manuale d uso

Pinza amperometrica Modello: PA-33 Manuale d uso Pinza amperometrica Modello: PA-33 Manuale d uso Traduzione: STUDIO TECNICO MAURO VICENZA- +39.0444.571032 e-mail: studiotecnicomauro@tin.it url: www.studiotecnicomauro.it NOTE Grazie per avere preferito

Dettagli

Computer mobile Dolphin TM serie 6500. Guida Introduttiva

Computer mobile Dolphin TM serie 6500. Guida Introduttiva Computer mobile Dolphin TM serie 6500 Guida Introduttiva Computer mobile Dolphin serie 6500 Contenuto della confezione Accertarsi che la confezione contenga quanto segue: Computer mobile Dolphin 6500

Dettagli

Unbounce Optimization

Unbounce Optimization Unbounce Optimization Alberto Mucignat Milano, 01 dicembre 2015 Doralab - Experience Design Company User Intelligence User Experience Design Business value 2 3 Full stack UX design Architettura dell informazione

Dettagli

Massima resa in filtrazione Economicità Semplicità di utilizzo Basso impatto ambientale

Massima resa in filtrazione Economicità Semplicità di utilizzo Basso impatto ambientale Massima resa in filtrazione Economicità Semplicità di utilizzo Basso impatto ambientale TECNOLOGIE E SISTEMI PER FILTRARE LUBROREFRIGERANTI E OLI INTERI DA TAGLIO Maximum efficiency in filtration Economical

Dettagli

STAND ALONE LED PV KIT WITH ROAD ARMOR

STAND ALONE LED PV KIT WITH ROAD ARMOR STAND ALONE LED PV KIT WITH ROAD ARMOR COMPONENTS LED KIT SINGLE ARMOR Led road armor Pole head structure with outreach for road armor Ø 60mm Polycrystalline PV module Box with frame to hold the PV module

Dettagli

SMD Sud Elettronica S.r.l. - Via Maestri del Lavoro 15/17-02100 Z.I. Rieti Tel ++39 (0)746 228208 Fax ++39 (0)746 228202

SMD Sud Elettronica S.r.l. - Via Maestri del Lavoro 15/17-02100 Z.I. Rieti Tel ++39 (0)746 228208 Fax ++39 (0)746 228202 FFT series Features: 12, 18, 24, 48V Wide Input voltage range (19.2 75 Vdc) Single and Double Output (3.3-5.0 Vdc) Size 2.0 x 2.0 x 0.5 (LxWxH) Hiccup Mode Current Protection Adjustable Output Voltage

Dettagli