Meditel organizza e promuove servizi diagnostici specialistici erogati in telemedicina WEB BASED

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Meditel organizza e promuove servizi diagnostici specialistici erogati in telemedicina WEB BASED"

Transcript

1 l e v o l u z i o n e d e l l a t e l e m e d i c i n a Meditel organizza e promuove servizi diagnostici specialistici erogati in telemedicina WEB BASED

2 2 Telemedicina E la pratica della medicina che si avvale dell uso combinato delle telecomunicazioni e dell informatica. L evoluzione tecnologica delle telecomunicazioni ha portato ad una interconnessione sempre più incisiva con l informatica. La telemedicina utilizza l ampio spettro di possibilità offerte dalle due discipline, a seconda delle esigenze. La Telemedicina permette di ampliare l accesso a prestazioni specialistiche e la condivisione di dati clinici. Internet connette utenti ed operatori in modo semplice, immediato ed efficace con costi di impianto contenuti. Nell ambito della telemedicina, MEDITEL è in grado di offrire: - monitoraggi delle patologie croniche con soluzioni modulari fino alla gestione totale di specifici protocolli. - esami diagnostici attraverso punti di accesso distribuiti. Applicativi WEB: MEDITEL ha sperimentato una struttura organizzativa che si avvale delle opportunità offerte da internet. Sono nati così i servizi MEDITEL che utilizzano i seguenti applicativi WEB, di proprietà o su licenza: LIFECHART consente l acquisizione, diretta o mediata, in una cartella clinica, orientata alle patologie croniche, di alcuni esami strumentali (ECG misura della pressione arteriosa spirometria saturimetria - glucometria - peso corporeo) nonché la registrazione di sintomi rilevati durante incontri diretti o telefonici con il paziente. LIFECHART permette una gestione integrata del paziente con la partecipazione della struttura specialistica, del medico curante e dell infermiere tutor o di altri care givers. GLOBALCARDIO acquisisce e gestisce tracciati elettrocardiografici. Tramite Internet Explorer, qualsiasi PC connesso alla rete può trasformarsi in una stazione periferica di un network di telecardiologia mediante il quale si possono scaricare dei tracciati ECG, diagnostici o di monitoraggio, per la loro refertazione, archiviazione e visualizazzione. TENSIOMAILER permette l acquisizione, la validazione, la gestione e l archiviazione di monitoraggi della pressione arteriosa nelle 24 ore (Holter pressorio).

3 3 WEBHOLTER consente l acquisizione, la trasmissione di ECG dinamici delle 24 ore ad un server ove risiede il programma di lettura al quale possono accedere cardiologi autorizzati per la refertazione. Per quanti vogliono organizzare in proprio servizi di telemedicina, MEDITEL mette a disposizione gli stessi applicativi in ASP (Application Service Provider) e, su richiesta, anche servizi medico specialistici. Network medico-specialistico La parte clinica dei servizi è svolta da un team di medici specialisti con una lunga esperienza nella pratica della telemedicina, sia nell ambito del teleconsulto, sia del telemonitoraggio. L esperienza clinica e una competenza maturata sul campo nell uso delle tecnologie informatiche per la telemedicina sono le caratteristiche che distinguono il gruppo. Questo team è operativo 24 ore al giorno, 365 giorni all anno. consulenza specialistica ON LINE e gestione urgenze STRUTTURA SPECIALISTICA CALL CENTER refertazione trasmissione dati UTENTE PC/INTERNET acquisizione, registrazione, condivisione e archiviazione dati lettura e analisi dati consulenza specialistica ON LINE e gestione urgenze Monitoraggio delle patologie croniche I mutamenti socio demografici e i progressi della medicina hanno profondamente cambiato lo scenario dei bisogni assistenziali nel nostro come in altri paesi occidentali, spostando l asse delle cure dalle patologie acute a malattie croniche che, spesso coesistenti fra loro, colpiscono una popolazione sempre più anziana e assorbono una porzione sempre maggiore della spesa sanitaria. In questo contesto i pazienti si trovano ad affrontare non più singoli episodi di

4 malattia, ma complessi percorsi di cura, dove l esito è raramente il completo recupero del benessere. L assunzione di strategie psicologiche e operative articolate e di un ruolo attivo nella gestione della propria malattia consentono mantenere un accettabile livello funzionale e qualità di vita. * * A N M C O C o n s e n s u s Conference sui Modelli Gestionali nello Scompenso Cardiaco Firenze dicembre 2005 La disponibilità immediata dell andamento di alcuni parametri clinici costituisce un ausilio fondamentale per la gestione della terapia e per la stabilizzazione del paziente. Lo Scompenso Cardiaco (SC) è oggi nel mondo una delle patologie croniche a più alto impatto sulla sopravvivenza, sulla qualità di vita dei pazienti e sull assorbimento di risorse. Numerosi studi hanno dimostrato che un attento controllo domiciliare dei pazienti con SC, evidenzia il sopraggiungere di fasi di instabilità e permette interventi che riducono drasticamente la necessità di nuovi ricoveri e migliorano la prognosi. Evitare nuovi ricoveri significa non soltanto un risparmio economico per il sistema sanitario, ma anche un netto miglioramento della qualità di vita dei pazienti. MEDITEL, grazie all affidabilità del proprio know how e della tecnologia sviluppata, nonchè alla professionalità del team medico specialistico, ha maturato una grande esperienza proprio in questo ambito. (Il dettaglio della casistica e delle tipologie degli interventi che costituiscono il background di Meditel sono a disposizione di chi ne farà specifica richiesta) Servizi diagnostici in telemedicina offerti tramite diversi punti di accesso: MEDITEL ha individuato nella Farmacia uno dei più importanti e diffusi punti di accesso all utilizzo dei servizi di telemedicina (senza con questo escluderne altri). Attualmente sono attivi i seguenti esami: 1. Holter pressorio - Monitoraggio della pressione arteriosa nelle 24 ore Poiché molti fattori momentanei influiscono sul singolo valore, la misurazione continua per 24 ore è entrata nell uso corrente per confermare la diagnosi di ipertensione, per una più accurata valutazione del rischio cardiovascolare e per valutare gli effetti della terapia antiipertensiva Le registrazioni raccolte presso il punto di accesso vengono inviate alla valutazione di specialisti cardiologi tramite il SW Tensiomailer, che consente, al paziente e al suo medico curante di ottenere rapidamente un referto validato dallo specialista. 4

5 5 2. ECG - Esame elettrocardiografico in 12 derivazioni L Elettrocardiogramma è tuttora la metodica cardiovascolare di primo livello più semplice e, in assoluto, la più usata in tutto il mondo. Il tracciato registrato viene scaricato sul WEB direttamente da PC o trasferito telefonicamente ad un call center che provvede a scaricarlo. Il cardiologo esamina via WEB l ECG ed invia il referto al richiedente. 3. Event Recording - Valutazione elettrocardiografica di sintomi sospetti aritmici La palpitazione è un fenomeno fastidioso e talora correlato ad aritmie pericolose. Per il riconoscimento delle aritmie eventualmente sottostanti al fenomeno si usa solitamente la registrazione elettrocardiografica continua per 24 ore (HOLTER). Spesso il sintomo aritmico è sporadico e sfugge alla registrazione di sole 24 ore. Il Cardiolooper di Meditel registra una derivazione elettrocardiografica su una memoria di 60 aggiornandola continuamente. Quando il paziente percepisce la palpitazione, preme un pulsante e l apparecchio congela i 30 precedenti e registra i 30 successivi alla percezione del disturbo. La registrazione cosi ottenuta viene inviata via WEB al cardiologo. Il suo referto permetterà al medico curante di indirizzare il paziente alla soluzione più idonea. 4. Holter - Analisi dell ECG dinamico nelle 24 ore La registrazione del tracciato elettrocardiografico delle 24 ore viene inviata al server, dove risiede il programma di lettura. I cardiologi del servizio accedono al server, compilano un referto che inviano, in formato elettronico, al punto di accesso perché sia stampato e consegnato al richiedente. L intero ciclo avviene in tempi molto brevi. La modalità, assolutamente innovativa, di gestione del servizio consente di svincolare cardiologo o struttura sanitaria, compresa la farmacia, dall equipaggiarsi, in termini di investimento e di gestione, di un costoso applicativo per l analisi dei dati registrati nelle 24 ore.

6 6 MEDITEL nasce nel 2002 quando tre operatori di differenti discipline del settore (medico ICT - marketing/tecnologico) decisero di condividere le loro competenze. Obiettivo di MEDITEL è l offerta di servizi clinici erogati in telemedicina con l ausilio di proprie soluzioni informatiche ed organizzative WEB based. MEDITEL si è imposta sul mercato per la qualità e la flessibilità dei servizi proposti ad enti pubblici e a clienti privati, maturando così una solida esperienza sul campo. Ammontano ormai ad alcune centinaia di migliaia gli ECG refertati dal team di medici specialisti ed ad alcune migliaia i servizi di telemedicina più innovativi quali l Holter e l Holter pressorio. MEDITEL partecipa in ATI con TESAN SpA (www.tesan.it) e Centro CARDIOLOGICO Monzino IRCCS (www.cardiologicomonzino.it) ad importanti progetti della Regione Lombardia per il monitoraggio domiciliare. Questi risultati sono stati raggiunti grazie alla tecnologia di partners nazionali e internazionali quali: CARDIOCOMM Solutions Inc. - Canada AEROTEL Medical Systems - Israele ET - Medical Devices Spa - Italia NT2 Nuove Tecnologie Srl Italia Meditel Srl - Via Fabio Filzi, Milano - Tel Fax /

Organizzare e gestire. servizi di. Telemedicina Web based

Organizzare e gestire. servizi di. Telemedicina Web based Meditel: la mission Organizzare e gestire servizi di Telemedicina Web based Servizi in Telemedicina Applicazioni Cardiologiche Telecardiologia: i servizi Interpretazione remota di ECG 12 derivazioni Interpretazione

Dettagli

LA SOCIETÀ. HEALTH TELEMATIC NETWORK s.r.l. Progettazione ed Erogazione di Servizi di Telemedicina.

LA SOCIETÀ. HEALTH TELEMATIC NETWORK s.r.l. Progettazione ed Erogazione di Servizi di Telemedicina. LA SOCIETÀ HEALTH TELEMATIC NETWORK s.r.l. Progettazione ed Erogazione di Servizi di Telemedicina. Nata alla fine degli anni '90 dalla realizzazione del progetto di ricerca Boario Home Care (premiato dalla

Dettagli

LA TELEMEDICINA RIDUCE IL RICORSO AI SERVIZI SANITARI ED I COSTI E MIGLIORA L OUTCOME: L ESPERIENZA DELL'AZIENDA OSPEDALIERA SAN GIOVANNI-ADDOLORATA ADDOLORATA DI ROMA Giorgio Scaffidi 1, Michelangelo

Dettagli

MODALITA DI ORGANIZZAZIONE E REMUNERAZIONE DELLE ATTIVITA DI ASSISTENZA DOMICILIARE A CARATTERE OSPEDALIERO

MODALITA DI ORGANIZZAZIONE E REMUNERAZIONE DELLE ATTIVITA DI ASSISTENZA DOMICILIARE A CARATTERE OSPEDALIERO Allegato A) MODALITA DI ORGANIZZAZIONE E REMUNERAZIONE DELLE ATTIVITA DI ASSISTENZA DOMICILIARE A CARATTERE OSPEDALIERO Attività di ospedalizzazione presso il domicilio Si definisce attività di ospedalizzazione

Dettagli

MMeG-IS Medico di Medicina Generale con Interessi clinici Speciali

MMeG-IS Medico di Medicina Generale con Interessi clinici Speciali MMeG-IS Medico di Medicina Generale con Interessi clinici Speciali - Area Clinica Cardiovascolare SIICP - Educational Project L esigenza di formare il MMeG-IS / Medico di Famiglia con Interessi (clinici)

Dettagli

Scenario di Riferimento ICT AREZZO

Scenario di Riferimento ICT AREZZO Scenario di Riferimento Il SST sta spostando l'attenzione sul Territorio quale punto di contatto e cura del cittadino/assistito, con l'obiettivo di prevenire e possibilmente evitare l'ospedalizzazione

Dettagli

Workshop: Telemedicina e Sanità elettronica: facciamo il punto!

Workshop: Telemedicina e Sanità elettronica: facciamo il punto! Workshop: Telemedicina e Sanità elettronica: facciamo il punto! Telemedicina: continuità assistenziale tra Ospedale e Territorio Michelangelo Bartolo Dirigente Responsabile UOS Telemedicina Azienda Ospedaliera

Dettagli

PAROLE CHIAVE - Classe I - Classe II - Classe III - Classe IV

PAROLE CHIAVE  - Classe I - Classe II - Classe III - Classe IV INTRODUZIONE L interesse verso l argomento che intendo affrontare con questo elaborato, è maturato nel corso di questo triennio di studi, attraverso le conoscenze a me apportate dalle lezioni teoriche

Dettagli

4 Congresso nazionale Società Italiana Telemedicina e sanità elettronica

4 Congresso nazionale Società Italiana Telemedicina e sanità elettronica 4 Congresso nazionale Società Italiana Telemedicina e sanità elettronica Modello organizzativo gestionale delle UCCP Tra tradizione e innovazione La Telemedicina nelle UCCP Da decreto e legge Balduzzi

Dettagli

LA SFIDA DI FILO DIRETTO. G. Ventura

LA SFIDA DI FILO DIRETTO. G. Ventura LA SFIDA DI FILO DIRETTO Lo scenario attuale Assicurazioni Pubblico Contributo finanziario Erogazione Servizi Carenza/Assenza erogazione di Servizi Crescente carenza risorse finanziarie Il modello: as

Dettagli

Le opportunità della telemedicina

Le opportunità della telemedicina 5 Congresso Nazionale F.I.Te.La.B. Le opportunità della telemedicina nell assistenza di base Dr. Salvatore Amato Michele La Versa Telemedicina Per telemedicina intendiamo l'insieme di tecniche mediche

Dettagli

L ECG: che fare oggi? TeT Dott. Enrico Puccini

L ECG: che fare oggi? TeT Dott. Enrico Puccini L ECG: che fare oggi? Benche l Elettrocardiogramma abbia 100 anni e ancora al centro della Medicina cardiovascolare! A CONDIZIONE CHE L ECG VENGA COMPUTERIZZATO, LA SUA ANALISI VENGA CENTRALIZZATA E QUINDI

Dettagli

Servizio di telemedicina THOLOMEUS

Servizio di telemedicina THOLOMEUS Servizio di telemedicina THOLOMEUS Presentazione Ver 6.0 del 02/07/2015 Di cosa si tratta? THOLOMEUS è l acronimo di Telemedicine and HOme telemonitoring for MEdical surveillance of chronic diseases Si

Dettagli

TELEMEDICINA. SALUTE IN RETE O BUONI PROPOSITI

TELEMEDICINA. SALUTE IN RETE O BUONI PROPOSITI TELEMEDICINA. SALUTE IN RETE O BUONI PROPOSITI MILANO, 2 MARZO 2015 DOTT. LUCIANO FLOR DIRETTORE GENERALE AZIENDA SANITARIA TRENTO Provincia Autonoma di Trento Superficie Kmq 6.200 eurochirurgia e troke

Dettagli

Servizio di telemedicina THOLOMEUS

Servizio di telemedicina THOLOMEUS Servizio di telemedicina THOLOMEUS Presentazione Ver 5.0 del 28/07/2014 Di cosa si tratta? THOLOMEUS è l acronimo di Telemedicine and HOme telemonitoring for MEdical surveillance of chronic diseases Si

Dettagli

GIORNATE MEDICHE FIORENTINE 2011 Firenze 2-3 Dicembre 2011

GIORNATE MEDICHE FIORENTINE 2011 Firenze 2-3 Dicembre 2011 GIORNATE MEDICHE FIORENTINE 2011 Firenze 2-3 Dicembre 2011 La Medicina di iniziativa L esperienza fiorentina Alessandro Del Re CHRONIC CARE MODEL SANITA D INIZIATIVA Dalla medicina di attesa Alla sanità

Dettagli

La gestione dello Scompenso Cardiaco: il ruolo del Cardiologo

La gestione dello Scompenso Cardiaco: il ruolo del Cardiologo La gestione dello Scompenso Cardiaco: il ruolo del Cardiologo LO SCOMPENSO CARDIACO 1-2 % DELLA POPOLAZIONE 14.000.000 IN EUROPA 1.000.000 IN ITALIA LO SCOMPENSO CARDIACO CARDIOLOGIA ELEVATA COMPETENZA

Dettagli

Ver 2.0 del 15/12/2012. 2010-2012 Tutti I diritti riservati. Vietata la copia e la distribuzione senza permesso.

Ver 2.0 del 15/12/2012. 2010-2012 Tutti I diritti riservati. Vietata la copia e la distribuzione senza permesso. Misuratori della pressione arteriosa con Linee Guida incorporate e Sistema di Telemedicina per tenere sotto controllo il rischio cardiovascolare a domicilio e nelle 24 ore Ver 2.0 del 15/12/2012 2010-2012

Dettagli

Soluzione. Benefici. Esigenze. Il cliente. Per saperne di più

Soluzione. Benefici. Esigenze. Il cliente. Per saperne di più Medicina d iniziativa rivolta al paziente cronico: una piattaforma integrata per il telemonitoraggio domiciliare a supporto del Medico di Medicina Generale in Lombardia con i servizi di Telbios e la tecnologia

Dettagli

Workshop: Telemedicina e Sanità elettronica: facciamo il punto! Telemedicina: il ruolo dei Medici di Medicina Generale

Workshop: Telemedicina e Sanità elettronica: facciamo il punto! Telemedicina: il ruolo dei Medici di Medicina Generale Workshop: Telemedicina e Sanità elettronica: facciamo il punto! Telemedicina: il ruolo dei Medici di Medicina Generale Gianni Commissione Nazionale FIMMG per la Telemedicina LE CURE PRIMARIE Cure Primarie

Dettagli

Pasquale Caldarola Dir Dipartimento Cardiologico ASL Provinciale di Bari

Pasquale Caldarola Dir Dipartimento Cardiologico ASL Provinciale di Bari Pasquale Caldarola Dir Dipartimento Cardiologico ASL Provinciale di Bari FOLLOW UP DEI PAZIENTI CON SCOMPENSO CARDIACO: IMPORTANZA DELL UTILIZZO DEL TELEMONITORAGGIO E DELL INTEGRAZIONE CON I SUPERGRUPPI

Dettagli

Visite ed esami ambulatoriali

Visite ed esami ambulatoriali IST301 www.cardiologicomonzino.it Nel sito web sono disponibili tutte le informazioni relative al, comprese quelle riportate nel presente documento; è inoltre possibile prenotare visite ed esami ed iscriversi

Dettagli

Ambulatorio di Cardiologia

Ambulatorio di Cardiologia via Nazario Sauro, 32-30014 Cavarzere (VE) - Tel. 0426 316111 - Fax 0426 316445 Ambulatorio di Cardiologia Redatto da: - Medico specialista, - Coord. Amministrativa - Coord. Infermieristica - Personale

Dettagli

WELCH ALLYN PRESENTA: La famiglia di prodotti per test cardiopolmonari

WELCH ALLYN PRESENTA: La famiglia di prodotti per test cardiopolmonari La diagnostica cardiopolmonare all insegna della massima efficienza e rapidità. WELCH ALLYN PRESENTA: La famiglia di prodotti per test cardiopolmonari Una famiglia di apparecchi per test cardiopolmonari

Dettagli

S. C. di MEDICINA INTERNA OSPEDALE DI ASIAGO

S. C. di MEDICINA INTERNA OSPEDALE DI ASIAGO S. C. di MEDICINA INTERNA OSPEDALE DI ASIAGO PRESENTAZIONE DELLA STRUTTURA La Struttura Complessa di Medicina dell Ospedale di Asiago fa parte del Dipartimento di area medica. Si trova al piano terra e

Dettagli

HOME SWEET HOME. ( di Daniele Calò)

HOME SWEET HOME. ( di Daniele Calò) HOME SWEET HOME ( di Daniele Calò) 3 PERCHE LA CASA? Le modificazioni demografiche ed economiche degli ultimi decenni insieme alla disponibilità di tecnologie facilmente trasportabili, hanno favorito

Dettagli

Gli interventi delle professioni sanitarie

Gli interventi delle professioni sanitarie Gli interventi delle professioni sanitarie 19 febbraio 2015 Dott. BALDINI CLAUDIO Direttore UOC Direzione Professioni Sanitarie Territoriali ASL 11 EMPOLI 23/02/2015 1 Secondo me la missione delle cure

Dettagli

Nuvola IT Home Doctor

Nuvola IT Home Doctor Nuvola IT Home Doctor Esperienze di Medicina Telematica 12 Settembre 2011 - III Giornata Nazionale delle Cure a Casa Ospedale S. Giovanni Calibita Fatebenefratelli - Isola Tiberina, Roma Il ruolo Telecom

Dettagli

Il modello di servizio @ccura

Il modello di servizio @ccura Il modello di servizio @ccura la cura con una @ in più Elisa Mattavelli Luca M. Munari @ccura Srl Chi è @ccura? @ccura è una disease management company costituita allo scopo di progettare, sviluppare e

Dettagli

GUIDA AI SERVIZI ASSISTENZIALI

GUIDA AI SERVIZI ASSISTENZIALI GUIDA AI SERVIZI ASSISTENZIALI FASIE è una associazione senza scopo di lucro che persegue lo scopo di garantire ai propri assistiti trattamenti sanitari integrativi del Servizio Sanitario Nazionale. Inoltre,

Dettagli

Dott.ssa Iolanda Coletta

Dott.ssa Iolanda Coletta La Telemedicina: Esperienza nella ASL Roma B Dott.ssa Iolanda Coletta ASL RMB: UOC DIETOLOGIA, DIABETOLOGIA E MALATTIE METABOLICHE OSPEDALE SANDRO PERTINI ROMA Responsabile Dott. Sergio Leotta Le Linee

Dettagli

Organizzazione gestionale e Modelli assistenziali per la cura dello Scompenso Cardiaco

Organizzazione gestionale e Modelli assistenziali per la cura dello Scompenso Cardiaco CONSENSUS CONFERENCE Milano 21 settembre 2005 Organizzazione gestionale e Modelli assistenziali per la cura dello Scompenso Cardiaco Gruppo Organizzazione e Modelli Gruppo di lavoro - Andrea Mortara (ANMCO)

Dettagli

Storia, missione e valori

Storia, missione e valori Storia, missione e valori Il Centro Cardiologico Monzino di Milano è sin dal 1992 uno degli Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico (IRCCS) italiani e l unico monospecialistico cardiovascolare.

Dettagli

Lista di controllo per la perdita di coscienza. Soffre di episodi inspiegati di. www.stars-italia.eu

Lista di controllo per la perdita di coscienza. Soffre di episodi inspiegati di. www.stars-italia.eu Collaboriamo con i pazienti, le famiglie e i professionisti sanitari per offrire assistenza e informazioni sulla sincope e sulle convulsioni anossiche riflesse Soffre di episodi inspiegati di Lista di

Dettagli

Il Telemonitoraggio con il CareLink Network per i Pazienti Portatori di Dispositivi Cardiaci Impiantabili

Il Telemonitoraggio con il CareLink Network per i Pazienti Portatori di Dispositivi Cardiaci Impiantabili Il Telemonitoraggio con il CareLink Network per i Pazienti Portatori di Dispositivi Cardiaci Impiantabili Andrea Donato Patient Management and Service Solutions Manager Medtronic Italia Spa Alcune considerazioni

Dettagli

REGIONANDO 2000 PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO. Assessorato alle Politiche sociali e alla salute Servizio Programmazione e Ricerca sanitaria

REGIONANDO 2000 PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO. Assessorato alle Politiche sociali e alla salute Servizio Programmazione e Ricerca sanitaria REGIONANDO 2000 PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Assessorato alle Politiche sociali e alla salute Servizio Programmazione e Ricerca sanitaria PROGETTO: TELECONSULTO ONCOLOGICO E TELECARDIOLOGIA SUL TERRITORIO

Dettagli

Scompenso cardiaco cronico a domicilio: un modello proattivo per una presa in carico permanente.

Scompenso cardiaco cronico a domicilio: un modello proattivo per una presa in carico permanente. Scompenso cardiaco cronico a domicilio: un modello proattivo per una presa in carico permanente. Azienda USL di Parma Dipartimento delle Cure Primarie del Distretto di Fidenza Unità Operativa di Cardiologia

Dettagli

Ricerca. si cura meglio dove si fa ricerca

Ricerca. si cura meglio dove si fa ricerca Ricerca si cura meglio dove si fa ricerca Si cura meglio dove si fa ricerca Il grande impegno del Centro CARDIOLOGICO Monzino nella ricerca permette di ottenere risultati che tempestivamente possono essere

Dettagli

Unico La farmacia dei farmacisti. Servizi di Telemedicina HTN per Farmacie. Proposta di collaborazione

Unico La farmacia dei farmacisti. Servizi di Telemedicina HTN per Farmacie. Proposta di collaborazione Unico La farmacia dei farmacisti Servizi di Telemedicina HTN per Farmacie Proposta di collaborazione Spettabile Farmacia cliente di UNICO Oggetto: Servizi di Telemedicina HTN per le Farmacie clienti di

Dettagli

Telemedicina a Messina: la città è già proiettata nel futuro Presentato il progetto RESPECT sul trauma cranico

Telemedicina a Messina: la città è già proiettata nel futuro Presentato il progetto RESPECT sul trauma cranico Telemedicina a Messina: la città è già proiettata nel futuro Presentato il progetto RESPECT sul trauma cranico Mercoledì 7 giugno 2006 si è tenuta al Policlinico Universitario di Messina la conferenza

Dettagli

"L istituzionalizzazione della Telemedicina nella pratica clinica: un'opportunità per il miglioramento del Servizio Sanitario".

L istituzionalizzazione della Telemedicina nella pratica clinica: un'opportunità per il miglioramento del Servizio Sanitario. Workshop: La Medicina Telematica per la disabilità è una realtà: chi, dove e quando. "L istituzionalizzazione della Telemedicina nella pratica clinica: un'opportunità per il miglioramento del Servizio

Dettagli

L ASSISTENZA RESPIRATORIA DOMICILIARE: PROBLEMI SUL TERRITORIO

L ASSISTENZA RESPIRATORIA DOMICILIARE: PROBLEMI SUL TERRITORIO L ASSISTENZA RESPIRATORIA DOMICILIARE: PROBLEMI SUL TERRITORIO Mario Caputi Ilernando Meoli Dipartimento di Scienze Cardiotoraciche e Respiratorie: Sezione di Malattie, Fisiopatologia e Riabilitazione

Dettagli

Una storia di Telemedicina: il progetto di assistenza domiciliare agli anziani di Casorate Primo (PV)

Una storia di Telemedicina: il progetto di assistenza domiciliare agli anziani di Casorate Primo (PV) Una storia di Telemedicina: il progetto di assistenza domiciliare agli anziani di Casorate Primo (PV) Ing Vincenzo Gullà ADiTech Srl- L evoluzione in termini di crescita numerica della popolazione Europea

Dettagli

V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E

V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E Assistenza sanitaria e sociale a domicilio Servizio medico specialistico: Cardiologi, Chirurghi, Dermatologi Ematologi, Nefrologi, Neurologi Pneumologi, Ortopedici,

Dettagli

La Pia&aforma PHEBO. Pun2 di forza

La Pia&aforma PHEBO. Pun2 di forza La Pia&aforma PHEBO PHEBO (Pla$orm for Hi- tech / Hi- touch Evalua5on of Biometrics Observa5ons) è un sistema innova5vo di «e- Health Care» a supporto dei servizi di tele monitoraggio sul territorio. Il

Dettagli

La certificazione all attività sportiva Le FAQ, domande e risposte, sui Certificati di idoneità allo sport (aggiornate al 01/10/2014)

La certificazione all attività sportiva Le FAQ, domande e risposte, sui Certificati di idoneità allo sport (aggiornate al 01/10/2014) La certificazione all attività sportiva Le FAQ, domande e risposte, sui Certificati di idoneità allo sport (aggiornate al 01/10/2014) Dr. Maurizio Schiavon Responsabile dell UO Centro di Medicina dello

Dettagli

Protocollo POD. Nuove Reti Sanitarie Ospedalizzazione Domiciliare Riabilitativa Postcardiochirurgica. Modifiche del documento

Protocollo POD. Nuove Reti Sanitarie Ospedalizzazione Domiciliare Riabilitativa Postcardiochirurgica. Modifiche del documento Protocollo del percorso di Ospedalizzazione Domiciliare riabilitativa postcardiochirurgica Versione aggiornata al 16/01/2012 Modifiche del documento Le modifiche rispetto alla versione pubblicata nell

Dettagli

L INFERMIERE CASE MANAGER IN MEDICINA INTERNA L ESPERIENZA DI BIELLA PROGETTO FLORENCE

L INFERMIERE CASE MANAGER IN MEDICINA INTERNA L ESPERIENZA DI BIELLA PROGETTO FLORENCE L INFERMIERE CASE MANAGER IN MEDICINA INTERNA L ESPERIENZA DI BIELLA PROGETTO FLORENCE Belluno 11 ottobre 2008 Derossi Valentina LA MIA FORMAZIONE Diploma universitario di infermiera 1999 Dal 2000 lavoro

Dettagli

DIMISSIONI PROTETTE E ASSISTENZA DOMICILIARE. MARIA IMMACOLATA COZZOLINO GERIATRA DIRETTORE DISTRETTO RMF1 mariai.cozzolino@aslrmf.

DIMISSIONI PROTETTE E ASSISTENZA DOMICILIARE. MARIA IMMACOLATA COZZOLINO GERIATRA DIRETTORE DISTRETTO RMF1 mariai.cozzolino@aslrmf. DIMISSIONI PROTETTE E ASSISTENZA DOMICILIARE MARIA IMMACOLATA COZZOLINO GERIATRA DIRETTORE DISTRETTO RMF1 mariai.cozzolino@aslrmf.it Popolazione anziana Distretto RMF1 Dati 2000 65-74 75-84 >85 M 3397

Dettagli

Il progetto della sanità di iniziativa in Toscana

Il progetto della sanità di iniziativa in Toscana Il progetto della sanità di iniziativa in Toscana Giornata di lavoro Il percorso dell assistito con patologia cronica ad alta prevalenza Milano, 13 novembre 2013 francesco.profili@ars.toscana.it paolo.francesconi@ars.toscana.it

Dettagli

esperti in assistenza a domicilio

esperti in assistenza a domicilio esperti in assistenza a domicilio Il nostro gruppo, forte da oltre un decennio sul territorio nazionale nell ambito dell home care, studia progetti che si adeguino ai bisogni e alla necessità delle famiglie

Dettagli

Proposta di protocollo di gestione dei pazienti diabetici

Proposta di protocollo di gestione dei pazienti diabetici Proposta di protocollo di gestione dei pazienti diabetici Premesse Nella ipotetica piramide a tre livelli( fig 1) il primo livello preventivo ( familiarità IFG ecc ma comunque glicemia inferiore a 126)

Dettagli

Sistema di Televideo consulto e Televideo assistenza ZydaDoc

Sistema di Televideo consulto e Televideo assistenza ZydaDoc Sistema di Televideo consulto e Televideo assistenza ZydaDoc INTRODUZIONE... 3 LA TELEASSISTENZA: PRINCIPI FUNZIONALI... 3 LE ESPERIENZE IN ITALIA... 4 LE CARATTERISTICHE FUNZIONALI DEL SISTEMA ZYDADOC...

Dettagli

UN PROGRAMMA DI FOLLOW-UP PNEUMOLOGICO NELLE MALATTIE NEUROMUSCOLARI

UN PROGRAMMA DI FOLLOW-UP PNEUMOLOGICO NELLE MALATTIE NEUROMUSCOLARI UN PROGRAMMA DI FOLLOW-UP PNEUMOLOGICO NELLE MALATTIE NEUROMUSCOLARI Dispensa realizzata in occasione della prima sessione DEL CORSO DI FORMAZIONE 2011 per persone affette da patologie neuromuscolari e

Dettagli

L utilizzo della linea guida regionale su diagnosi e terapia della bpco per la sanità d iniziativa. Dott. Mario Berardi SIMG Perugia

L utilizzo della linea guida regionale su diagnosi e terapia della bpco per la sanità d iniziativa. Dott. Mario Berardi SIMG Perugia L utilizzo della linea guida regionale su diagnosi e terapia della bpco per la sanità d iniziativa Dott. Mario Berardi SIMG Perugia OBIETTIVI E INDICATORI Analisi del processo assistenziale al paziente

Dettagli

TELEMEDICINA in AUSL6

TELEMEDICINA in AUSL6 TELEMEDICINA in AUSL6 Telerefertazione (progetti gi (progetti già attivati) Radiologica (RIS-PACS su tutte le sedi) Neurochirurgica (teleconsulto per AUSL12 Viareggio) Trasfusionale (televalidazione sacche)

Dettagli

CENTRO RESIDENZIALE CURE PALLIATIVE - HOSPICE SAN MARCO -

CENTRO RESIDENZIALE CURE PALLIATIVE - HOSPICE SAN MARCO - CENTRO RESIDENZIALE CURE PALLIATIVE - HOSPICE SAN MARCO - PERCORSO ASSISTENZIALE PER PAZIENTI TERMINALI Indice 2 1. Premessa 3 2. Attività dell Hospice San Marco 3 3. Obiettivi 4 4. Criteri di Ammissione

Dettagli

"La forza è nelle differenze, non nelle similitudini" Stephen Covey (scrittore)

La forza è nelle differenze, non nelle similitudini Stephen Covey (scrittore) "La forza è nelle differenze, non nelle similitudini" Stephen Covey (scrittore) Modelli di interazione tra Dipartimento di Prevenzione e Distretti nella ASL Roma A 5 Ottobre 2013 Angelo Barbato Barbara

Dettagli

LA RETE DELLE CURE PALLIATIVE NELL ASL 2 SAVONESE

LA RETE DELLE CURE PALLIATIVE NELL ASL 2 SAVONESE CENTRO DI TERAPIA DEL DOLORE E CURE PALLIATIVE Direttore: dott. Marco Bertolotto LA RETE DELLE CURE PALLIATIVE NELL ASL 2 SAVONESE Le Cure Palliative forniscono il sollievo dal dolore e da altri gravi

Dettagli

Intensita di cura. 1. Perché 2. Linguagg io 3. Strument i

Intensita di cura. 1. Perché 2. Linguagg io 3. Strument i Intensita di cura 1. Perché 2. Linguagg io 3. Strument i Intensita di cura: perchè? 1. Evoluzione dei bisogni di cura 2. Evoluzione delle tecnologie 3. Multidisciplinarietà 4. Produttività 1. Evoluzione

Dettagli

Diabete e sanita d iniziativa Perugia 12/03/2014. Tiziano Scarponi Scuola Umbra Medicina Generale

Diabete e sanita d iniziativa Perugia 12/03/2014. Tiziano Scarponi Scuola Umbra Medicina Generale Diabete e sanita d iniziativa Perugia 12/03/2014 Tiziano Scarponi Scuola Umbra Medicina Generale Medicina della complessita IL DIABETE MELLITO VA STUDIATO E GESTITO IN UN OTTICA COMPLESSA E SISTEMICA Medicina

Dettagli

Metabolink. Premio ehealth4all Tecnologie per la Salute e il Benessere

Metabolink. Premio ehealth4all Tecnologie per la Salute e il Benessere Metabolink Premio ehealth4all Tecnologie per la Salute e il Benessere Metabolink Soluzione per il monitoraggio degli stili di vita di pazienti affetti da patologie croniche che permette la partecipazione

Dettagli

il percorso assistenziale del paziente con scompenso cardiaco

il percorso assistenziale del paziente con scompenso cardiaco Consensus Conference: il percorso assistenziale del paziente con scompenso cardiaco Alessandro Filippi, Pasqualino Sforza, Pier Claudio Barsesco Area Cardiovascolare, SIMG Le patologie croniche saranno

Dettagli

MODELLO PER IL CURRICULUM VITAE

MODELLO PER IL CURRICULUM VITAE MODELLO PER IL CURRICULUM VITAE DATI PERSONALI Cognome e nome MILANI LOREDANO Qualifica MEDICO CHIRURGO SPECIALISTA CARDIOLOGIA Amministrazione Incarico attuale DIRETTORE UOC DI CARDIOLOGIA OSPEDALE CIVILE

Dettagli

L informatizzazione in ambiente sanitario: prospettive attuali e future

L informatizzazione in ambiente sanitario: prospettive attuali e future L informatizzazione in ambiente sanitario: prospettive attuali e future Dott. Pietro Paolo Faronato Direttore Generale Azienda ULSS 1 Belluno Padova, 27 settembre 2013 1 Verso la Sanità Digitale Sanità

Dettagli

IL PERCORSO DELL ASSISTITO CON PATOLOGIA ACUTA TRA TERRITORIO E OSPEDALE

IL PERCORSO DELL ASSISTITO CON PATOLOGIA ACUTA TRA TERRITORIO E OSPEDALE SITI LOMBARDIA: PERCORSO DI FORMAZIONE IL PERCORSO DELL ASSISTITO CON PATOLOGIA ACUTA TRA TERRITORIO E OSPEDALE MILANO, 9 ottobre2013 Azienda Ospedaliera della Provincia di Lecco Dott.ssa Patrizia Monti

Dettagli

Progetto per l attuazione della Sanità d iniziativa nel territorio dell azienda USL 8 Arezzo

Progetto per l attuazione della Sanità d iniziativa nel territorio dell azienda USL 8 Arezzo Progetto per l attuazione della Sanità d iniziativa nel territorio dell azienda USL 8 Arezzo Premessa Il PSR 2008-2010 prevede lo sviluppo della sanità d iniziativa, intesa come nuovo approccio organizzativo

Dettagli

Il telemonitoraggio nel paziente con dispositivo impiantabile (ICD o PM): la tecnologia per la sicurezza e la qualità di vita

Il telemonitoraggio nel paziente con dispositivo impiantabile (ICD o PM): la tecnologia per la sicurezza e la qualità di vita Il telemonitoraggio nel paziente con dispositivo impiantabile (ICD o PM): la tecnologia per la sicurezza e la qualità di vita Autrici: Carlesso Giulia, Corso Marilisa 33 Congresso Nazionale ANIARTI 5-7

Dettagli

7 Maggio 2012 Federico 1Lega

7 Maggio 2012 Federico 1Lega I paradigmi emergenti a supporto dei nuovi modelli organizzativi i ospedalieri i Dall'ospedale per intensità e complessità delle cure alle service lines e care centers 7 Maggio 2012 Federico 1Lega Le discontinuità

Dettagli

NCP NUCLEI DI CURE PRIMARIE PROGETTO COSENZA MARIO SANTELLI SEGRETARIO PROVINCIALE COSENZA

NCP NUCLEI DI CURE PRIMARIE PROGETTO COSENZA MARIO SANTELLI SEGRETARIO PROVINCIALE COSENZA NCP NUCLEI DI CURE PRIMARIE PROGETTO COSENZA MARIO SANTELLI SEGRETARIO PROVINCIALE COSENZA NCP NUCLEI DI CURE PRIMARIE PROGETTO COSENZA MARIO SANTELLI SEGRETARIO PROVINCIALE COSENZA ASP COSENZA L AZIENDA

Dettagli

per DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA SYNERGIA 2000 La società e le sue attività Pag. 1 La storia Pag. 3 I servizi offerti Pag.

per DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA SYNERGIA 2000 La società e le sue attività Pag. 1 La storia Pag. 3 I servizi offerti Pag. DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA La società e le sue attività Pag. 1 La storia Pag. 3 I servizi offerti Pag. 4 Scheda di sintesi Pag. 6 Milano, ottobre 2004 1 La società e le sue attività Presente

Dettagli

Esperienza di sanità d iniziativa nell ASL 11 Empoli

Esperienza di sanità d iniziativa nell ASL 11 Empoli 1 Congresso Card Umbria 2011 Esperienza di sanità d iniziativa nell ASL 11 Empoli Dipartimento del Territorio U.O. OSST dott.ssa Loredana Lazzara Il Territorio dell ASL 11 2 Società della Salute 180 MMG

Dettagli

NUOVI MODELLI DI DISEASE MANAGEMENT PER LA PERSONA CON DIABETE

NUOVI MODELLI DI DISEASE MANAGEMENT PER LA PERSONA CON DIABETE NUOVI MODELLI DI DISEASE MANAGEMENT PER LA PERSONA CON DIABETE Dott. Sergio Leotta UOC Dietologia, Diabetologia e Malattie Metaboliche Sandro Perini - Roma BOLOGNA 26-29 Novembre 2014 Premesse Secondo

Dettagli

Tecnoassistenza: come assistere gli anziani a casa loro

Tecnoassistenza: come assistere gli anziani a casa loro Tecnoassistenza: come assistere gli anziani a casa loro L uso dei device mobili per la programmazione, realizzazione e monitoraggio dell assistenza domiciliare Comitato Nazionale per l Assistenza Primaria

Dettagli

L evoluzione della copertura assicurativa in tema di assistenza socio/sanitaria

L evoluzione della copertura assicurativa in tema di assistenza socio/sanitaria L evoluzione della copertura assicurativa in tema di assistenza socio/sanitaria Dott.ssa Fiammetta Fabris Vice Direttore Generale Area Operativa UniSalute S.p.A Torino - 13 Dicembre 2013 1 UNISALUTE: SPECIALISTI

Dettagli

Introduzione al Disease Management. 2008 Pfizer Italy. TUTTI I DIRITTI RISERVATI.

Introduzione al Disease Management. 2008 Pfizer Italy. TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Introduzione al Disease Management 2008 Pfizer Italy. TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Il costo delle condizioni croniche. Medical Expenses by Patient Condition 100% 80% 60% 40% 20% 0% % Population % Total Costs

Dettagli

ALZHEIMER: PERCHE UNA DIAGNOSI PRECOCE

ALZHEIMER: PERCHE UNA DIAGNOSI PRECOCE ALZHEIMER: PERCHE UNA DIAGNOSI PRECOCE Negli ultimi anni stiamo assistendo ad un progressivo allungamento della durata media della vita, e quindi ad un invecchiamento della popolazione, che determina l

Dettagli

L evoluzione tecnologia

L evoluzione tecnologia Il tablet entra nell home care Ing. Vincenzo Gullà AdiTech La tecnologia della informazione è, come ben noto, in continuo divenire, quindi nessuno si meraviglia quando nuovi prodotti entrano su mercato

Dettagli

Regione Veneto Azienda ULSS 6 Vicenza. Ospedale Civile S. Bortolo

Regione Veneto Azienda ULSS 6 Vicenza. Ospedale Civile S. Bortolo VICENZA Regione Veneto Azienda ULSS 6 Vicenza Ospedale Civile S. Bortolo Dipartimento AREA MEDICA 1^ Direttore Dr. Giorgio Vescovo MEDICINA INTERNA PER INTENSITA DI CURE LA MEDICINA INTERNA OGGI. COMPLESSA..

Dettagli

Presentazione dell UOSVD Cardiologia Riabilitativa

Presentazione dell UOSVD Cardiologia Riabilitativa AZIENDA ULSS 13 MIRANO DIPARTIMENTO CARDIOVASCOLARE UOSVD CARDIOLOGIA RIABILITATIVA CARTA DEI SERVIZI Presentazione dell UOSVD Cardiologia Riabilitativa L UOSVD Cardiologia Riabilitativa eroga in regime

Dettagli

Esiti del modello di intensità di cure sulla popolazione anziana

Esiti del modello di intensità di cure sulla popolazione anziana Esiti del modello di intensità di cure sulla popolazione anziana Resp. Inf.ca: U.O. Assistenza Infermieristica Ospedaliera e Territoriale Lucca L.Natucci Ospedale per intensità di cura da dove nasce? In

Dettagli

UOC MEDICINA DELLO SPORT E DELL ESERCIZIO

UOC MEDICINA DELLO SPORT E DELL ESERCIZIO UOC MEDICINA DELLO SPORT E DELL ESERCIZIO Direttore: Prof. Marco Zaccaria Via Giustiniani, 1 Padova Tel. 049 8215650 Fax. 049 8215810 E-mail: med.sport@sanita.padova.it Presentazione Gentile Signora/e

Dettagli

I T A L I A N J O U R N A L O F P U B L I C H E A L T H. Raccomandazioni circa le linee guida praticabili in ambito BPCO

I T A L I A N J O U R N A L O F P U B L I C H E A L T H. Raccomandazioni circa le linee guida praticabili in ambito BPCO Raccomandazioni circa le linee guida praticabili in ambito BPCO Introduzione Il lavoro è proseguito con l indicazione di una Esistono diverse Linee Guida che prendono serie di premesse che preludono alle

Dettagli

Paolo Biglioli Direttore Scientifi co. 2 Centro Cardiologico Monzino

Paolo Biglioli Direttore Scientifi co. 2 Centro Cardiologico Monzino Attività private II di Milano è un Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifi co (IRCCS) dedicato alle malattie cardiovascolari. E convenzionato con l Università degli Studi di Milano. Persegue

Dettagli

La telemedicina come nuova frontiera della professione medica

La telemedicina come nuova frontiera della professione medica La telemedicina come nuova frontiera della professione medica Secondo il report di The Economist Intelligence Unit The future of Healthcare, in Europa nel 2023 si spenderà mediamente il 14% del PIL per

Dettagli

Il reparto polmone, in quali mani? L eperienza della Azienda USL di Bologna: la Medicina F

Il reparto polmone, in quali mani? L eperienza della Azienda USL di Bologna: la Medicina F CONGRESSO REGIONALE SIMEU : 8 FEBBRAIO 2013 IL PRONTO SOCCORSO ED IL RICOVERO APPROPIRATO Il reparto polmone, in quali mani? L eperienza della Azienda USL di Bologna: la Medicina F Dr.ssa Clara Cesari

Dettagli

Descrizione degli utenti di riferimento

Descrizione degli utenti di riferimento Progetto Casa intelligente per una longevità attiva ed indipendente dell'anziano DGR 1464, 7/11/2011 Ambient-Aware LIfeStyle tutor, Aiming at a BETter Health (Tutoraggio dello stile di vita basato sulla

Dettagli

La medicina dello Sport a Careggi : un percorso medico sportivo diagnosticoclinico

La medicina dello Sport a Careggi : un percorso medico sportivo diagnosticoclinico La medicina dello Sport a Careggi : un percorso medico sportivo diagnosticoclinico terapeutico La Medicina dello Sport rappresenta oggi una specifica disciplina aderente sia al settore della medicina interna

Dettagli

LINEE GUIDA E DOCUMENTI DI RIFERIMENTO

LINEE GUIDA E DOCUMENTI DI RIFERIMENTO PERCORSO DIAGNOSTICO-TERAPEUTICO PER LA GESTIONE INTEGRATA DEL PAZIENTE DIABETICO Il documento è finalizzato ad individuare modalità operative che consentano una più agevole integrazione tra assistenza

Dettagli

ASSISTENZA CONTINUATIVA INTEGRATA PER PAZIENTI AFFETTI DA TUMORI CEREBRALI Dall ospedale all assistenza domiciliare alle cure palliative.

ASSISTENZA CONTINUATIVA INTEGRATA PER PAZIENTI AFFETTI DA TUMORI CEREBRALI Dall ospedale all assistenza domiciliare alle cure palliative. ASSISTENZA CONTINUATIVA INTEGRATA PER PAZIENTI AFFETTI DA TUMORI CEREBRALI Dall ospedale all assistenza domiciliare alle cure palliative. Il modello di cure domiciliari integrate in sperimentazione all

Dettagli

Distretto 108 La Toscana

Distretto 108 La Toscana Distretto 108 La Toscana Lions Club International Governatore Gianluca Rocchi Teleconsulto ecocardiografico nella diagnosi e trattamento delle malformazioni cardiache congenite La diagnosi (ecocardiografica)

Dettagli

FORUM P.A. SANITA' 2001

FORUM P.A. SANITA' 2001 FORUM P.A. SANITA' 2001 AUSL n. 4 Corsia Virtuale Ricovero domiciliare del paziente cronico Parte 1: Anagrafica Titolo del Progetto: Corsia Virtuale Ricovero domiciliare del paziente cronico Amministrazione

Dettagli

Riorganizzazione della rete per le malattie rare della Regione Lazio

Riorganizzazione della rete per le malattie rare della Regione Lazio Riorganizzazione della rete per le malattie rare della Regione Lazio Ultima revisione giugno 2011 1 Indice Premessa Gruppi omogenei di Malattie Rare Caratteristiche della rete Istituto per le MR (IMR e

Dettagli

CARTA REGIONALE DEI SERVIZI SISTEMA INFORMATIVO SOCIO- SANITARIO DELLA REGIONE LOMBARDIA

CARTA REGIONALE DEI SERVIZI SISTEMA INFORMATIVO SOCIO- SANITARIO DELLA REGIONE LOMBARDIA CARTA REGIONALE DEI SERVIZI SISTEMA INFORMATIVO SOCIO- SANITARIO DELLA REGIONE LOMBARDIA IL CLIENTE Regione Lombardia, attraverso la società Lombardia Informatica. IL PROGETTO Fin dal 1998 la Regione Lombardia

Dettagli

Progetto di Assistenza Domiciliare

Progetto di Assistenza Domiciliare Progetto di Assistenza Domiciliare Per curare efficacemente un malato cronico, oggi non è più sufficiente limitarsi alla corretta interpretazione dei segni e dei sintomi clinici della malattia e/o alla

Dettagli

Il miglioramento delle cure urgenti

Il miglioramento delle cure urgenti Ogni anno più di 1 milione e 700 mila cittadini in Emilia-Romagna si rivolgono al pronto soccorso quando hanno un problema sanitario. È un numero che tende a crescere costantemente determinando spesso

Dettagli

Le cure primarie in Italia: verso quali orizzonti di cura ed assistenza

Le cure primarie in Italia: verso quali orizzonti di cura ed assistenza Le cure primarie in Italia: verso quali orizzonti di cura ed assistenza Le cure primarie in Italia oggi: i risultati dell Osservatorio Tematiche esplorate Cittadini No Profilo campionatura del rispondente

Dettagli

LA GESTIONE INTEGRATA DEL DIABETE NELLA REGIONE PIEMONTE: i team diabetologici integrati

LA GESTIONE INTEGRATA DEL DIABETE NELLA REGIONE PIEMONTE: i team diabetologici integrati Allegato A al Piano operativo Azione 2 LA GESTIONE INTEGRATA DEL DIABETE NELLA REGIONE PIEMONTE: i team diabetologici integrati PREMESSA Una delle sfide principali dei Servizi Sanitari moderni è quella

Dettagli

Consensus Conference sui Modelli Gestionali nello Scompenso Cardiaco

Consensus Conference sui Modelli Gestionali nello Scompenso Cardiaco Consensus Conference sui Modelli Gestionali nello Scompenso Cardiaco Perché una Consensus Conference sui Percorsi Assistenziali del Paziente con Scompenso Cardiaco I mutamenti sociodemografici e i progressi

Dettagli

Il paradosso del Veneto

Il paradosso del Veneto Audizione in Quinta Commissione del Consiglio Regionale del Veneto Venezia, 12 Luglio 2013 Il paradosso del Veneto Enzo Bonora Presidente - Sezione Veneto Trentino Alto Adige Società Italiana di Diabetologia

Dettagli