Il database italiano dei costi delle rimesse

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "www.mandasoldiacasa.it Il database italiano dei costi delle rimesse"

Transcript

1 CeSPI Centro Studi di Politica Internazionale Il database italiano dei costi delle rimesse Analisi dei dati A cura di: D. Frigeri 30 novembre 2014

2 Premessa metodologica Il seguente report sull andamento dei costi di invio delle rimesse dall Italia verso i 14 Paesi 1 rilevati dal sito è stato effettuato sull intero arco temporale di riferimento, compreso fra la rilevazione del 1 settembre 2009 e quella del 16 settembre Complessivamente i dati si riferiscono a 45 rilevazioni, con una frequenza che diviene mensile a partire dal settembre La rielaborazione e standardizzare delle informazioni contenute nel database consente di avere una piena confrontabilità dei dati e la possibilità di visualizzare l andamento delle diverse variabili indagati su un arco di tempo adeguato. Il costo complessivo della rimessa è stato calcolato, secondo la metodologia di Banca Mondiale, come la somma di tre componenti: la commissione applicata all invio, la commissione applicata al ricevente e il margine sul tasso di cambio. Le elaborazioni si riferiscono agli operatori e ai prodotti per i quali è possibile definire il costo totale e ai tre importi oggetto della rilevazione (150, 300 e ). L importo di è stato introdotto a partire dal maggio 2010, per cui la serie storica dei dati a disposizione è più breve. Grazie alla disponibilità di dati ufficiali (pubblicati dalla Banca d Italia), è stato possibile effettuare una stima delle risorse complessivamente liberate grazie alla riduzione dei costi medi rilevata in questi anni. Secondo le stime del CeSPI, infatti, fra il 2009 e il 2014 la riduzione dei costi medi ha permesso di liberare risorse complessive per un ammontare superiore ai 160 milioni di Euro, in termini di risparmio netto relizzato Le rimesse dall Italia I dati ufficiali a disposizione (dati Banca d Italia), mostrano un fenomeno che per il nostro Paese, dal 2002 in poi, è divenuto sempre più considerevole rilevando alcune caratterizzazioni importanti. Gli ultimi due anni hanno fatto segnare un significativo decremento nel volume delle rimesse dall Italia (meno 26% in due anni) prima vera inversione di tendenza dall inizio della crisi del Fra il 2011 e il Grafico 1 - Volume rimesse dall Italia in milioni di Euro al netto dei flussi verso la Cina Fonte: elaborazioni CeSPI su dati Banca d Italia i flussi di denaro in uscita dal nostro paese hanno infatti perso 1,9 miliardi di euro. Il dato sembrerebbe confermare un effetto della crisi economica significativo e durevole sulla capacità di risparmio dei migranti (a cui è direttamente associato l invio delle rimesse). In realtà il dato aggregato appare fuorviante. Se infatti scorporiamo dal dato complessivo le rimesse inviate verso la Cina (Grafico 1), la fotografia del fenomeno appare molto diversa. Le 1 Sono oggetto di rilevazione: Albania, Bolivia, Brasile, Costa d Avorio, Cina, Colombia, Ecuador, Filippine, Ghana, Marocco, Nigeria, Perù, Romania e Senegal. 2

3 rimesse verso l estero fanno infatti registrare una crescita del 6% fra il 2012 e il 2013, con una flessione nei volumi complessivamente inviati che si limita al solo L esercizio rappresenta solo una forzatura apparente nell analisi del fenomeno, essendo sì la Cina una delle principali nazionalità presenti sul nostro territorio, ma al contempo le rimesse inviate verso il paese asiatico attraverso i money transfer operators sappiamo comprendere una componente significativa di natura commerciale. Il money transfer operators diviene cioè canale di pagamento di scambi di natura commerciale che esulano dalla definizione di rimessa in quanto trasferimento internazionale di denaro di valore relativamente basso fra persone fisiche. E infatti i flussi di rimesse verso la Cina, fra il 2012 e il 2013 hanno fatto segnare un saldo negativo di 1,1 miliardi di euro. Questa analisi ci permette di confermare - anche per il caso italiano - il ruolo anticiclico che le rimesse assumono, con un elasticità ridotta e spostata nel tempo rispetto agli shock economici, più volte evidenziati in letteratura. Entrando nel dettaglio dei dati, nel confronto , solo tre paesi, esclusa la Cina e precisamente Brasile, Ecuador e Filippine, fanno registrare un calo significativo nel volume delle rimesse, compreso fra il 5% e il 15%. Al contrario gli altri principali paesi di origine della migrazione in Italia mostrano tassi di crescita nel volume delle rimesse, in alcuni casi superiori al 20% come per l India e il Bangladesh, comunità di recente insediamento. Un ulteriore considerazione andrebbe fatta in relazione ad uno spostamento in atto, all interno del mercato delle rimesse, dal segmento cash to cash (operazioni in contanti) a segmenti nuovi che utilizzano i canali informatici e di telefonia come il trasferimento online e quello tramite mobile. Mentre infatti i dati ufficiali rilevano soltanto la metodologia cash to cash 2, indagini sul campo stanno evidenziando un ruolo crescente, seppur ancora marginale, nei volumi intermediati di questi nuovi modelli di invio che molto spesso si rifanno ad un conto corrente di riferimento. Principali novità sul mercato delle rimesse italiano (a cura di Giulio Giangaspero) Nel corso dell ultimo anno il mercato italiano delle rimesse ha registrato numerosi cambiamenti. In modo particolare rileviamo la crescita dei partenariati tra banche e MTOs come i già citati accordi IntesaSanPaolo-Westernunion e Unicredit-Westernunion che costituisce una novità importante. Inoltre, si registra l entrata nel mercato italiano di numerosi operatori online, come Skrill, World Remit and Transferwise. È possibile che l ingresso di questi nuovi attori abbia spinto gli operatori di mercato più maturi (WU e MoneyGram) a lanciare nuovi prodotti, soprattutto nel campo dei servizi cash to bank account e dei trasferimenti online. Per quanto riguarda i nuovi operatori monitorati dal nostro team di ricerca, nel novembre 2013 abbiamo aggiunto alla Survey la Mondial Bony Service, una nuova compagnia italiana entrata nel mercato l anno scorso. E abbiamo aggiunto anche numerosi operatori online: nel febbraio 2014 abbiamo iniziato a monitorare Transferwise, nel settembre 2014 abbiamo aggiunto World Remit e il mese dopo Xendpay. Per quanto riguarda invece nuovi prodotti e servizi, o cambiamenti dei servizi già offerti dai MTOs nel corso dell ultimo anno, è stato inserito un nuovo pacchetto di servizi offerti da banche e MTOs. In particolare: il 2 Dalle note ai dati ufficiali pubblicati dalla Banca d Italia: I dati sulle rimesse verso l estero degli immigrati in Italia comprendono le transazioni transfrontaliere tra due persone fisiche effettuate tramite un istituto di pagamento o altro intermediario autorizzato, senza transitare su conti di pagamento intestati all ordinante o al beneficiario (regolamento in denaro contante). 3

4 prodotto di IntesaSanPaolo via WesternUnion, che consente al cliente di inviare rimesse direttamente attraverso gli ATM, utilizzando il Bancomat o attraverso l inernet banking, e il servizio Unicredit - Agenzia Tu, in collaborazione con WesternUnion, che consente ai clienti di inviare rimesse dalle filiali di Agenzia Tu utilizzando la piattaforma WesternUnion. Nel febbraio 2014, l Agenzia Tu di Unicredit ha introdotto una tariffa di 1,10 per ogni trasferimento bancario, mentre in precedenza i primi sei trasferimenti erano gratuiti. Infine, come già accennato, alcuni dei maggiori operatori (WesternUnion e Moneygram) hanno iniziato ad offrire nuovi prodotti, soprattutto nel campo dei servizi cash to bank account e dei trasferimenti online. Ad esempio, nel maggio 2014 WesternUnion ha lanciato il suo nuovo servizio Direct to bank, che abbiamo iniziato a monitorare da giugno. Dal settembre 2014, in collaborazione con il progetto Greenback 2.0 sono state avviate una serie di rilevazioni su Torino che hanno integrato le informazioni già rilevate a Milano e Roma. Principali iniziative sul sito Nel corso dell ultimo anno sono state realizzate una serie di attività finalizzate a migliorare il sito mandasoldiacasa.it e la sua accessibilità e diffusione: è stata modificata la piattaforma e la grafica del sito, utilizzando la piattaforma sviluppata da banca mondiale e migliorando l organizzazione dei contenuti e rendendo la selezione dei paesi riceventi e delle somme da inviare più user-friendly. è stata aggiunta una nuova pagina web che consente di visitare la pagina ufficiale dell Osservatorio Nazionale sull'inclusione Finanziaria dei Migranti, arricchendo così l offerta di contenuti sull inclusione finanziaria in Italia e sulle attività portate avanti dal CeSPI in questo campo [http://www.migrantiefinanza.it/]. è stato inserito un link al progetto Greenback 2.0 della Banca Mondiale, in corso di svolgimento a Torino [http://www.mandasoldiacasa.it/it/progetto-greenback-20-remittance-champion-cities]. sono state realizzate una serie di attività di comunicazione, producendo un video per promuovere la conoscenza e l uso di Mandasoldiacasa.it. Il video è scaricabile dal sito, collegato al sito del CeSPI [https://www.youtube.com/watch?v=c_oi7uhkrpq], ed è condiviso sulle pagine dei social networks, come Facebook and Twitter dedicate a mandasoldiacasa. inoltre è stata prodotta una brochure contenente informazioni sull inclusione finanziaria e sui principali servizi finanziari per i migranti. Abbiamo anche realizzato una locandina e un poster di mandasoldiacasa che sono stati diffusi nel mercati rionali grazie ad un accordo con il I Municipio di Roma. infine sono state realizzate una serie di attività finalizzate a ottimizzare i motori di ricerca in modo da comparire ai primi posti nei risultati di ricerca di Google, e attività di web advertising sulla pagina Facebook dedicata a Mandasoldiacasa. 4

5 Costo medio Il database disponibile attraverso le rilevazioni del sito mandasoldiacasa.it consente un analisi accurata dell andamento dei costi di invio delle rimesse nel tempo per i tre importi rilevati: 150, 300 e (Grafico 2). Grafico 2 - Costo medio invio di rimesse corridoi rilevati per importi 9% 8% 7% 6% 5% 4% 3% % 1% 0% Oct-09 May-10 Oct-10 Oct-11 Oct-12 Oct-13 Sep-14 Relativamente all importo di 150 l andamento dei costi medi segue un percorso chiaramente discendente, avvicinando l Italia all obiettivo del 5*5. A settembre 2014 il costo medio per questo importo si attesta infatti al 5,95% con una riduzione complessiva dall ottobre 2009 di quasi due punti percentuali (1,70punti percentuali). L importo di 300 segue un andamento simile, anche se di minore intensità, con una riduzione complessiva solo di un punto percentuale. L importo di mostra invece un andamento crescente, con un incremento complessivo di 0,2 punti percentuali nel periodo rilevato. Tabella 1 - Costo medio per importo serie temporale Sep-09 May-10 Oct-10 Oct-11 Oct-12 Oct-13 Sep ,65% 6,23% 7,15% 7,04% 6,87% 6,65% 5,95% 300 5,59% 4,35% 5,22% 5,07% 5,05% 5,01% 4,51% ,37% 4,06% 3,89% 3,86% 3,83% 3,58% Analisi dati per area geografica Un primo livello di analisi può essere condotto raggruppando i corridoi rilevati per continenti di appartenenza. Il Grafico 3 mostra una variabilità elevata, con l Europa e l America Latina molto vicini all obiettivo del 5%, mentre Africa e Asia rimangono ancora su livelli elevati, superiori al 6%. 3 L importo di è stato introdotto solo nel maggio 2010, per questo la serie storica relativamente a questo importo inizia con questa data. 5

6 Grafico 3 - Costo totale medio rimesse: dettaglio per continente Settembre ,18% 6,30% 5,76% 5,76% Africa America Latina Asia Europa In termini evolutivi la contrazione dei costi rispetto a tutti e quattro i continenti (sempre in riferimento ai paesi di riferimento per ciascun continente), va da un massimo di 2,40 punti percentuali per l Africa ad 1,36 punti percentuali per l Asia, evidenziando quindi una contrazione dei costi medi per tutti e quattro i continenti. Il continente africano mostra il percorso più significativo in termini di riduzione complessiva dei costi, pur restando a livelli elevati. Tabella 2 - Differenziale costo medio ponderato settembre 2009 settembre 2014 per continente Europa Africa America Latina Asia -1,88-2,40-2,06-1,36 Grafico 4 Costo medio per continente Serie storica importo 150 9% 8% Africa 7% 6% America Latina Asia Europa 5% Oct-09 May-10 Oct-10 Oct-11 Oct-12 Oct-13 Sep-14 6

7 Uno sguardo alla serie storica per singolo corridoio di invio fornisce un dettaglio maggiore all analisi, individuando due paesi: Romania e Senegal dove il costo medio, per l importo di 150, si colloca al di sotto del 5%. Mentre Perù e Costa d Avorio sono prossimi all obiettivo, Cina e Nigeria si mantengono su livelli elevati. Complessivamente si evidenzia una contrazione dei costi per tutti i corridoi considerati, anche molto significativi come per il Marocco e la Cina (oltre i 3 punti percentuali) ad eccezione della Nigeria dove i costi sono aumentati di un punto percentuale rispetto a settembre Tabella 3 Costi medi per corridoio- serie storia importo 150 Sep-09 Feb-10 Oct-10 Oct-11 Oct-12 Oct-13 Sep-14 Albania 8,11% 8,17% 7,86% 7,55% 6,99% 8,19% 7,71% Bolivia 7,91% 6,73% 6,89% 6,26% 5,91% 5,84% 5,70% Brasile 8,51% 8,94% 8,52% 8,29% 8,03% 7,54% 6,98% Costa Avorio 6,76% 6,69% 6,07% 5,40% 5,94% 5,74% 5,16% Cina 12,49% 11,69% 18,88% 12,16% 12,72% 10,99% 8,97% Colombia 8,28% 6,88% 7,38% 7,06% 5,63% 5,97% 5,39% Ecuador 5,99% 5,92% 5,84% 5,62% 5,46% 5,65% 5,60% Ghana 10,70% 11,17% 9,54% 9,69% 12,51% 8,98% 8,31% Marocco 10,06% 9,22% 8,46% 8,24% 7,48% 7,64% 6,06% Nigeria 8,54% 9,27% 9,28% 9,65% 9,52% 9,32% 9,59% Perù 7,94% 7,62% 6,84% 6,08% 5,22% 5,53% 5,18% Filippine 7,40% 7,58% 6,01% 6,98% 6,54% 6,59% 5,50% Romania 5,81% 7,12% 5,71% 5,79% 5,58% 4,83% 4,87% Senegal 7,14% 6,56% 5,41% 5,77% 5,54% 4,81% 4,40% Analisi per tipologia di operatore Un ulteriore elemento di approfondimento riguarda l analisi dei costi per tipologia di operatore. Il sito rileva i costi presso tre tipologie di operatori distinti: i Money Transfer Operators (MTOs), le banche e Poste Italiane 4. La serie storica dell operatore Poste Italiane, di cui rileviamo i prodotti postali tradizionali sui corridoi in cui sono attivi (Eurogiro, Eurogiro Cash International e Vaglia su alcuni corridoi), a partire dall ottobre 2010, è più breve. Poiché non sono disponibili dati ufficiali sui flussi disaggregati per tipologia di operatore, non è possibile svolgere un analisi ponderata per i volumi totali inviati e ci limitiamo in questa sede a fornire un analisi delle medie semplici dei valori. Dato il numero esiguo di banche per le quali è possibile determinare il costo medio 5 e il minor numero di corridoi in cui sono presenti i prodotti postali, non sembra significativo realizzare un analisi comparativa. Pertanto l analisi è stata condotta all interno di ogni tipologia di 4 Relativamente ai prodotti postali Eurogiro, Eurogiro Cash International e Vaglia Postale, attivi solo su alcuni corridoi: Albania, Brasile, Cina, Costa d Avorio, Ghana, Marocco, Filippine, Romania. Senegal. Il servizio di trasferimento delle rimesse attraverso l accordo con MoneyGram viene invece rilevato all interno della categoria MTOs 5 In molti dei corridoi rilevati le banche italiane non sono in grado di fornire dati sul tasso di cambio applicato, in quanto gli accordi con le banche corrispondenti nei paesi di origine prevedono l invio di denaro in Euro, lasciando alle controparti estere di fissare il tasso di cambio per il cliente. Mancando una componente del costo non è quindi possibile ricomprendere questi casi nel calcolo del costo medio. 7

8 operatore, mettendo in evidenza l andamento dei costi medi rilevati nel tempo per i tre importi di riferimento. Un dato di sintesi, pur se con le opportune cautele dovute alle premesse appena citate, è comunque evidenziato nella Tabella 4, che riporta i costi medi per tipologia di operatore per l importo di 150, con riferimento all ultima rilevazione disponibile (settembre 2014). Tabella 4 Costo medio invio per tipologia di operatore (importo settembre 2014) Tipologia operatore Banche MTOs Poste Italiane Costo medio 4,55% 6,33% 3,96% Guardando alla serie temporale settembre 2009 settembre 2014, i dati mostrano (Grafici 5-6-7) una riduzione per tutte e tre le tipologie di operatori, con una riduzione significativa dei costi medi per l operatore PosteItaliane che si colloca intorno al 4%. Significativa anche la riduzione dei Money Transfer Operators (pur se inferiore agli altri due operatori), pari a quasi due punti percentuali. Dato quest ultimo particolarmente significativo se si considera che il mercato italiano delle rimesse è gestito per oltre il 90% da questa categoria di operatori. Grafici 5,6,7 Andamento costi medi per tipologia di operatore importo di 150 Banks MTOs 8% 10% 6% 8% 4% 2% 0% Sep-09 May-10 Oct-10 Oct-11 Oct-12 Oct-13 Sep-14 6% 4% 2% 0% Sep-09 May-10 Oct-10 Oct-11 Oct-12 Oct-13 Sep-14 PosteItaliane 10% 8% 6% 4% 2% 0% Sep-09 May-10 Oct-10 Oct-11 Oct-12 Oct-13 Sep-14 8

9 Analisi per velocità di invio Il sito mandasoldiacasa consente di rilevare i costi di invio delle rimesse anche rispetto ad un altra variabile, ritenuta dai migranti importante fra i fattori di scelta dell operatore e del prodotto, e che ha un diverso impatto anche sui costi di invio: la velocità con cui il denaro è reso disponibile a destinazione. L analisi dei dati riferiti all importo di 150 e all ultima rilevazione disponibile della serie storica (settembre 2014) mostra una correlazione negativa fra i tempi medi di invio della rimessa e i costi medi, a conferma dell esistenza di un costo-opportunità nella scelta della tempistica di invio tra i prodotti offerti dagli stessi operatori 6. Tre le evidenze derivanti dall analisi (Grafico 8): un costo minimo per gli invii con disponibilità dei fondi a 2-4 giorni, categoria in cui si concentra buona parte delle banche attraverso il bonifico transfrontaliero un costo massimo per gli invii immediati, in parte giustificati dai maggiori costi di gestione della liquidità che questa tipologia di prodotti comporta i costi relativamente più bassi per gli invii di denaro resi disponibili nell arco delle 24 ore (same day) dove verosimilmente si concentra un maggior livello di concorrenza fra gli operatori Grafico 8 - Costo medio rimessa per velocità di invio settembre ,65% 5,37% 4,24% 3,92% 4,43% 3,61% 1,56% Less than 1 hour Same day Next day 2 days 2-4 days 3-5 days > 6 days Ulteriori informazioni circa l evoluzione del mercato possono venire dal confronto dei costi medi per ciascuna categoria di tempistica di invio fra febbraio 2010 e settembre indicata nel Grafico 9 come differenza fra i costi medi rilevati nelle due date e espressi in punti percentuali. 6 Nella prassi le strategie di marketing degli operatori di money transfer si sono chiaramente orientati verso una diversificazione dei prezzi in funzione del tempo di invio. 7 Si è scelto come riferimento comparativo la rilevazione di febbraio 2010 per assicurare omogeneità delle categorie di riferimento che sono state standardizzate e rese omogenee solo a partire da tale data. 9

10 Grafico 9 Variazione costo medio rimessa per velocità di invio (punti percentuali) febbraio 2010 vs settembre 2014 Less than 1 hour Same day Next day 2 days 2-4 days 3-5 days -0,50-1,50-2,28-1,95-3,57-4,80 Le due tipologie di tempistiche di consegna già evidenziate in precedenza (2-4 giorni e stesso giorno- Same day) mostrano infatti la variazione maggiore in termini di riduzione di punti percentuali di costo medio. Analisi per tipologia di prodotto Nella rilevazione dell ottobre 2014 sono stati introdotti nella rilevazione tre operatori che offrono trasferimento di rimesse solo attraverso il canale online: World Remit, Xendpay, TransferWise. Si tratta di un canale offerto anche da alcuni operatori tradizionali e che si sta diffondendo anche sul mercato italiano. L inserimento di questi operatori costituisce una novità importante, perché segna una innovazione di prodotto significativa che, potenzialmente, potrebbe ulteriormente incentivare una riduzione dei costi complessivi, dati i minori costi operativi legati a questa modalità di trasferimento (non c è infatti la componente di costo legata alla rete di agenti sul lato sender). L introduzione di questi nuovi operatori che offrono esclusivamente un servizio online amplia così la base dati e il monitoraggio di questo nuovo canale. È stato così possibile condurre un analisi per macro-tipologia di prodotto (Grafico 10) che fornisce una fotografia particolarmente interessante. Il canale bancario rappresenta lo strumento in assoluto meno costoso sia rispetto alla modalità account to account e sia rispetto alla modalità cash to account. Gli strumenti che prevedono l utilizzo di una carta ricaricabile (in prevalenza che prevedono l accredito della rimessa su una carta) hanno costi particolarmente elevati, maggiori della modalità più tradizionale del cash to cash. Il canale online e quello che utilizza il mobile mostrano costi inferiori, ma non significativamente inferiori come ci si sarebbe aspettati considerando i minori costi di gestione. Un analisi più in dettaglio rispetto ai tre operatori che operano esclusivamente online con riferimento ai 5 corridoi che rappresentano il 34% del volume di rimesse dall Italia (Marocco, Perù, Filippine, Romania e Senegal) mostrano un costo medio del 7,7%, al di sopra degli strumenti tradizionali. 10

11 I dati non sembrano mostrare cioè un impatto particolarmente significativo di questi nuovi prodotti sulla riduzione dei costi di invio. Il fenomeno potrebbe essere in parte spiegato da volumi intermediati da questi canali ancora contenuti con riferimento al mercato italiano 8 e in parte potrebbe essere legato ad una strategia commerciale degli operatori. Grafico 10 Costo medio per tipologia di prodotto importo ottobre ,66% 4,70% 6,48% 5,13% 5,58% 5,98% Bank Account Card Cash Cash to Bank Account Mobile Online Conclusioni L andamento dei costi medi di invio delle rimesse dall Italia verso i 14 corridoi rilevati dal sito si conferma all interno di un trend al ribasso sostenuto dal processo di evoluzione del mercato delle rimesse italiano, caratterizzato da una pluralità di operatori e da un effettivo impegno per il raggiungimento dell obiettivo del 5*5, confermato anche dalla collaborazione e dal dialogo all interno del tavolo italiano del Working Group of Remittances. Si evidenziano in particolare alcune evidenze particolari: la significativa contrazione dei costi medi per i corridoi rilevati per il continente africano, ad eccezione della Nigeria che mostra invece un incremento nei costi, che però appare ancora insufficiente per raggiungere l obiettivo del 5% complessivamente fra settembre 2009 e settembre 2014 la riduzione dei costi medi di invio delle rimesse dall Italia ha permesso ai migranti di risparmiare e liberare risorse complessive per un importo superiore ai 160 milioni di euro l introduzione di strumenti innovativi, attraverso l utilizzo di carte ricaricabili, mobile e servizi online, se da un lato ha stimolato un innovazione di prodotto anche da parte di operatori più tradizionali non sembra avere ancora mostrato gli effetti positivi in termini di riduzione di prezzi che potenzialmente potrebbero essere raggiunti per i minori costi operativi complessivamente le attività di diffusione e comunicazione realizzate hanno migliorato la visibilità e l utilizzazione del sito. Da gennaio a ottobre complessivamente il sito è stato visitato da Non esistono dati ufficiali che consentano di stimare la dimensione di questo segmento di mercato, ma da alcuni approfondimenti con gli operatori emerge una componente molto contenuta di transazioni che utilizzano questi nuovi canali, inferiori al 5% del volume complessivo intemediato. 11

12 utenti, per una media di 80 visualizzazioni giornaliere. L età media degli utenti si concentra fra i 18 e i 34 anni (61%). In prevalenza il sito è consultato dall Italia (78% delle visualizzazioni), ma fra le aree geografiche di utilizzo ci sono anche paesi di destinazione, in particolare Brasile (245 visualizzazioni nel periodo considerato) e Romania (180 visualizzazioni). L attività di indicizzazione del sito ai motori di ricerca principali, attraverso parole chiave, ha portato al 76% il numero di accessi provenienti dal motore di ricerca google, mentre il 14% delle visualizzazioni avvengono attraverso l accesso diretto al sito. 12

La trasferibilità del risparmio dei migranti fra prospettive ed ostacoli.

La trasferibilità del risparmio dei migranti fra prospettive ed ostacoli. La trasferibilità del risparmio dei migranti fra prospettive ed ostacoli. Daniele Frigeri CeSPI Roma, 26 novembre 2009 Evoluzione bancarizzazione dei migranti in Italia Nel 2007 i migranti titolari di

Dettagli

Rimesse trasparenti. www.mandasoldiacasa.it

Rimesse trasparenti. www.mandasoldiacasa.it Rimesse trasparenti www.mandasoldiacasa.it 9 novembre 2009 QUANTO COSTA INVIARE 150 EURO DALL ITALIA AL MAROCCO? E AL SENEGAL? E IN COLOMBIA? NASCE IL SITO ITALIANO PER LA COMPARAZIONE DEI COSTI DI INVIO

Dettagli

A gennaio si consolida la domanda di prestiti da parte delle famiglie: +6,4%. A incidere maggiormente sono le richieste di prestiti finalizzati

A gennaio si consolida la domanda di prestiti da parte delle famiglie: +6,4%. A incidere maggiormente sono le richieste di prestiti finalizzati BAROMETRO CRIF DELLA DOMANDA DI CREDITO DA PARTE DELLE FAMIGLIE A si consolida la domanda di prestiti da parte delle famiglie: +6,4%. A incidere maggiormente sono le richieste di prestiti finalizzati Le

Dettagli

La relazione tra banche e migranti in Italia

La relazione tra banche e migranti in Italia La relazione fra migranti e banche in Italia è venuta emergendo come un tema di grande interesse, suscitando l attenzione sia delle istituzioni pubbliche che del mondo economico e finanziario. Ciò ha comportato

Dettagli

La Stampa in Italia (2010 2012)

La Stampa in Italia (2010 2012) (2010 2012) Roma 5 giugno 2013 La crisi dell editoria quotidiana e periodica: la negativa congiuntura economica, l evoluzione tecnologica e i fattori di criticità strutturali L editoria quotidiana e periodica

Dettagli

OSSERVATORIO NAZIONALE SULL INCLUSIONE FINANZIARIA DEI MIGRANTI

OSSERVATORIO NAZIONALE SULL INCLUSIONE FINANZIARIA DEI MIGRANTI Progetto cofinanziato dall Unione Europea, Fondo Europeo per l Integrazione di cittadini di Paesi Terzi OSSERVATORIO NAZIONALE SULL INCLUSIONE FINANZIARIA DEI MIGRANTI 2 dicembre 2015 Daniele Frigeri Direttore

Dettagli

Il comportamento economico delle famiglie straniere

Il comportamento economico delle famiglie straniere STUDI E RICERCHE SULL ECONOMIA DELL IMMIGRAZIONE Il comportamento economico delle straniere Redditi, consumi, risparmi e povertà delle straniere in Italia nel 2010 Elaborazioni su dati Banca d Italia Perché

Dettagli

Greenback 2.0: Torino città campione delle rimesse

Greenback 2.0: Torino città campione delle rimesse Greenback 2.0: Torino città campione delle rimesse 29 Ottobre 2013 Risultati preliminari di ricerca a cura di FIERI e Laboratorio R. Revelli 1. Le tre comunità scelte Short-range UE ROMANIA Short-range

Dettagli

CREDITO E SVILUPPO delle PMI nel Lazio: opportunità, vincoli e proposte per il sistema regionale

CREDITO E SVILUPPO delle PMI nel Lazio: opportunità, vincoli e proposte per il sistema regionale CREDITO E SVILUPPO delle PMI nel Lazio: opportunità, vincoli e proposte per il sistema regionale Realizzato dall EURES Ricerche Economiche e Sociali in collaborazione con il Consiglio Regionale dell Economia

Dettagli

Ubiquity Mobile Finance Report 2Q 2013. 10 settembre 2013

Ubiquity Mobile Finance Report 2Q 2013. 10 settembre 2013 Ubiquity Mobile Finance Report 2Q 2013 10 settembre 2013 Il mercato SMS Mobile Finance in Italia nel primo semestre 2013 Nel primo semestre del 2013 abbiamo nuovamente assistito a un importante crescita

Dettagli

Monitoraggio sulla conversione dei prezzi al consumo dalla Lira all Euro

Monitoraggio sulla conversione dei prezzi al consumo dalla Lira all Euro ISTAT 17 gennaio 2002 Monitoraggio sulla conversione dei prezzi al consumo dalla Lira all Euro Nell ambito dell iniziativa di monitoraggio, avviata dall Istat per analizzare le modalità di conversione

Dettagli

IL FENOMENO DELLE RIMESSE

IL FENOMENO DELLE RIMESSE IL FENOMENO DELLE RIMESSE DALL ITALIA VERSO IL SENEGAL di Daniele Frigeri WP 2 e WP 4 Progetto Su.Pa. Successful Paths. Supporting human and economic capital of migrants marzo 2011 1. Uno sguardo d insieme

Dettagli

Report Ubiquity Mobile Finance. Report FY 2014

Report Ubiquity Mobile Finance. Report FY 2014 Report Ubiquity Mobile Finance Report FY 2014 26/02/2015 Mobile Finance 2014: Crescita del 35% dei volumi rispetto al 2013. Il 2014 è stato un altro anno d importante crescita dei servizi Mobile Finance

Dettagli

Adozioni in Toscana, alcuni dati di sintesi

Adozioni in Toscana, alcuni dati di sintesi Adozioni in Toscana, alcuni dati di sintesi A cura del Centro Regionale di Documentazione per l Infanzia e l Adolescenza Istituto degli Innocenti Per quanto le adozioni, coerentemente con quanto avviene

Dettagli

Michelangelo Merola. Componente Focus Group Consorzio CBI. Componente Task Force del Forum Imprese per la Migrazione alla SEPA

Michelangelo Merola. Componente Focus Group Consorzio CBI. Componente Task Force del Forum Imprese per la Migrazione alla SEPA Michelangelo Merola Responsabile Servizi Finanziari di Gruppo e Gestione Tecnica dei Flussi Gestione Flussi e Contabilità Finanziaria Direzione Finanza Enel Componente Focus Group Consorzio CBI Componente

Dettagli

A N A L IS I D E L L A D O M A N D A TU R IS TIC A N E G L I E S E R C IZI A L B E R G H IE R I D I R O M A E P R O V IN C IA

A N A L IS I D E L L A D O M A N D A TU R IS TIC A N E G L I E S E R C IZI A L B E R G H IE R I D I R O M A E P R O V IN C IA A N A L IS I D E L L A D O M A N D A TU R IS TIC A N E G L I E S E R C IZI A L B E R G H IE R I D I R O M A E P R O V IN C IA A N N O 2 0 0 8 R A P P O R TO A N N U A L E 2 0 0 8 1. L andamento del mercato

Dettagli

Report Ubiquity Mobile Finance

Report Ubiquity Mobile Finance Report Ubiquity Mobile Finance Report 2Q 2014 23/07/2014 Il mercato Mobile Finance in crescita del 30% nei primi 6 mesi del 2014 Durante il primo semestre del 2014 il mercato dei servizi Mobile Finance

Dettagli

SCENARI IMMOBILIARI ISTITUTO INDIPENDENTE DI STUDI E RICERCHE

SCENARI IMMOBILIARI ISTITUTO INDIPENDENTE DI STUDI E RICERCHE SCENARI IMMOBILIARI ISTITUTO INDIPENDENTE DI STUDI E RICERCHE OSSERVATORIO NAZIONALE IMMIGRATI E CASA 9 RAPPORTO LUGLIO 2012 VIA LORENZO MAGALOTTI, 15 00197 ROMA TEL. 06/8558802 FAX 06/84241536 E' in corso

Dettagli

Il quinto e ultimo capitolo quinto è dedicato al caso italiano. Nel nostro paese, la domanda di

Il quinto e ultimo capitolo quinto è dedicato al caso italiano. Nel nostro paese, la domanda di I SINTESI Questo numero di Osservatorio monetario viene interamente dedicato all analisi delle implicazioni derivanti dallo sviluppo della microfinanza. Il primo capitolo descrive le ragioni del successo

Dettagli

Report trimestrale sull andamento dell economia reale e della finanza

Report trimestrale sull andamento dell economia reale e della finanza l andamento dell economia reale e della finanza PL e Credito Bancario Perché un report trimestrale? A partire dal mese di dicembre 2014 SE Consulting ha avviato un analisi che mette a disposizione delle

Dettagli

Febbraio 2016. market monitor. Analisi del settore edile: performance e previsioni

Febbraio 2016. market monitor. Analisi del settore edile: performance e previsioni Febbraio 2016 market monitor Analisi del settore edile: performance e previsioni Esonero di responsabilità I contenuti del presente documento sono forniti ad esclusivo scopo informativo. Ogni informazione

Dettagli

LA CRISI DELLE COSTRUZIONI

LA CRISI DELLE COSTRUZIONI Direzione Affari Economici e Centro Studi COSTRUZIONI: ANCORA IN CALO I LIVELLI PRODUTTIVI MA EMERGONO ALCUNI SEGNALI POSITIVI NEL MERCATO RESIDENZIALE, NEI MUTUI ALLE FAMIGLIE E NEI BANDI DI GARA I dati

Dettagli

I sistemi di pagamento nella realtà italiana

I sistemi di pagamento nella realtà italiana I sistemi di pagamento nella realtà italiana 17 marzo 2009 (dati al 2008) La disponibilità delle informazioni sui sistemi di pagamento a fine 2008, permette di aggiornare le analisi sull evoluzione in

Dettagli

Risparmio gestito in Italia: trend ed evoluzione dei modelli di business

Risparmio gestito in Italia: trend ed evoluzione dei modelli di business Risparmio gestito in Italia: trend ed evoluzione dei modelli di business I risultati della survey Workshop Milano,12 giugno 2012 Il campione 30 SGR aderenti, rappresentative di circa il 75% del patrimonio

Dettagli

Le evidenze dell analisi del patrimonio informativo di EURISC Il Sistema di Informazioni Creditizie di CRIF

Le evidenze dell analisi del patrimonio informativo di EURISC Il Sistema di Informazioni Creditizie di CRIF Barometro CRIF della domanda di credito da parte delle famiglie: a ottobre ancora vivace la domanda di mutui (+42,5%) e prestiti finalizzati (+17,8%). In controtendenza, si consolida la flessione dei prestiti

Dettagli

La microfinanza in America Latina: il punto di vista degli operatori del settore

La microfinanza in America Latina: il punto di vista degli operatori del settore La microfinanza in America Latina: il punto di vista degli operatori del settore Un indagine esplorativa condotta dalla Fondazione Giordano Dell Amore e dalla Rete Italia America Latina sulle sfide attuali

Dettagli

Tabaccai dal contante al contactless. Nuovi scenari. Roma, 28 maggio 2012

Tabaccai dal contante al contactless. Nuovi scenari. Roma, 28 maggio 2012 Tabaccai dal contante al contactless Nuovi scenari Roma, 28 maggio 2012 1/2 L impresa tabaccheria, un po di numeri* In Italia sono attive 56.000 tabaccherie, presenti ovunque, nelle grandi città come nei

Dettagli

IL SISTEMA BANCARIO ITALIANO. Gli effetti di una profonda trasformazione

IL SISTEMA BANCARIO ITALIANO. Gli effetti di una profonda trasformazione IL SISTEMA BANCARIO ITALIANO Gli effetti di una profonda trasformazione 1 LA TRASFORMAZIONE DEL SISTEMA BANCARIO TENDENZE DI FONDO DELLO SCENARIO MACROECONOMICO LA RISPOSTA DELLE BANCHE Progresso tecnologico

Dettagli

La comunità egiziana nel mercato del lavoro italiano

La comunità egiziana nel mercato del lavoro italiano La comunità egiziana nel mercato del lavoro italiano Roma, 8 maggio 2014 www.lavoro.gov.it www.integrazionemigranti.gov.it www.italialavoro.it Indice: 1. Presenza e caratteristiche socio-demografiche della

Dettagli

DOSSIER STATISTICO IMMIGRAZIONE 2011 - SCHEDA SU LOMBARDIA E AREA MILANESE

DOSSIER STATISTICO IMMIGRAZIONE 2011 - SCHEDA SU LOMBARDIA E AREA MILANESE DOSSIER STATISTICO IMMIGRAZIONE 2011 - SCHEDA SU LOMBARDIA E AREA MILANESE Le presenze straniere in regione I residenti Secondo i dati Istat, a fine 2010 i residenti stranieri in Lombardia sono 1.064.447,

Dettagli

Gli italiani hanno smesso di chiedere prestiti: -3,3% nei primi nove mesi dell anno rispetto al 2012 ma -24% rispetto agli anni pre crisi.

Gli italiani hanno smesso di chiedere prestiti: -3,3% nei primi nove mesi dell anno rispetto al 2012 ma -24% rispetto agli anni pre crisi. BAROMETRO CRIF DELLA DOMANDA DI PRESTITI DA PARTE DELLE FAMIGLIE Gli italiani hanno smesso di chiedere prestiti: -3,3% nei primi nove mesi dell anno rispetto al 2012 ma -24% rispetto agli anni pre crisi.

Dettagli

OSSERVATORIO REGIONALE DEL MERCATO IMMOBILIARE IN EMILIA ROMAGNA

OSSERVATORIO REGIONALE DEL MERCATO IMMOBILIARE IN EMILIA ROMAGNA OSSERVATORIO REGIONALE DEL MERCATO IMMOBILIARE IN EMILIA ROMAGNA PERIODO DI RIFERIMENTO NOVEMBRE 2007 - MARZO 2008 - 2 - SOMMARIO Premessa L indagine ha l obiettivo di valutare l andamento del mercato

Dettagli

Il turismo internazionale nel mondo: trend di mercato e scenario previsionale

Il turismo internazionale nel mondo: trend di mercato e scenario previsionale OSSERVATORIO TURISTICO DELLA LIGURIA Il turismo internazionale nel mondo: trend di mercato e scenario previsionale Dossier Ottobre 2012 A cura di Panorama competitivo del turismo internazionale nel mondo

Dettagli

Osservatorio sulla Finanza. per i Piccoli Operatori Economici ABSTRACT

Osservatorio sulla Finanza. per i Piccoli Operatori Economici ABSTRACT Osservatorio sulla Finanza per i Piccoli Operatori Economici ABSTRACT Volume 16 DICEMBRE 2010 Microimprese ancora in affanno ma emergono i primi timidi segnali di miglioramento negli investimenti Calano

Dettagli

Cittadini stranieri consumatori

Cittadini stranieri consumatori Cittadini stranieri consumatori Grazie ai dati raccolti dalla Fondazione Leone Moressa è possibile comprendere la struttura dei redditi delle famiglie immigrate e comprenderne gli effettivi livelli.

Dettagli

BAROMETRO CRIF DELLA DOMANDA DI PRESTITI DA PARTE DELLE FAMIGLIE

BAROMETRO CRIF DELLA DOMANDA DI PRESTITI DA PARTE DELLE FAMIGLIE BAROMETRO CRIF DELLA DOMANDA DI PRESTITI DA PARTE DELLE FAMIGLIE Ad aprile continua la flessione della domanda di credito da parte di famiglie e imprese: -3% i prestiti, -9% i mutui richiesti dalle famiglie;

Dettagli

A N A L IS I D E L L A D O M A N D A TU R IS TIC A N E G L I E S E R C IZI A L B E R G H IE R I D I R O M A E P R O V IN C IA

A N A L IS I D E L L A D O M A N D A TU R IS TIC A N E G L I E S E R C IZI A L B E R G H IE R I D I R O M A E P R O V IN C IA A N A L IS I D E L L A D O M A N D A TU R IS TIC A N E G L I E S E R C IZI A L B E R G H IE R I D I R O M A E P R O V IN C IA A N N O 2 0 0 9 R A P P O R TO A N N U A L E 2 0 0 9 1. L andamento del mercato

Dettagli

ABI FORUM CSR Sessione Parallela F CSR quale possibile leva per l inclusione l Roma, 25 ottobre 2006

ABI FORUM CSR Sessione Parallela F CSR quale possibile leva per l inclusione l Roma, 25 ottobre 2006 ABI FORUM CSR Sessione Parallela F CSR quale possibile leva per l inclusione l finanziaria Roma, 25 ottobre 2006 LA BANCARIZZAZIONE DEI NUOVI ITALIANI Canalizzazione e valorizzazione delle rimesse José

Dettagli

TLTRO. Banca Centrale Europea Targeted Longer-Term Refinancing Operations. Intervento del dr. M. Proietti Resp. Soluzioni Finanziarie Iccrea Banca

TLTRO. Banca Centrale Europea Targeted Longer-Term Refinancing Operations. Intervento del dr. M. Proietti Resp. Soluzioni Finanziarie Iccrea Banca Titoli di Stato italiani indicizzati all inflazione TLTRO Banca Centrale Europea Targeted Longer-Term Refinancing Intervento del dr. M. Proietti Resp. Soluzioni Finanziarie Iccrea Banca 14 maggio 2015

Dettagli

Nel 2014 crescita record della domanda di mutui (+30,6%) ma calano ancora le richieste di prestiti da parte delle famiglie (-2,0%).

Nel 2014 crescita record della domanda di mutui (+30,6%) ma calano ancora le richieste di prestiti da parte delle famiglie (-2,0%). BAROMETRO CRIF DELLA DOMANDA DI CREDITO DA PARTE DELLE FAMIGLIE Nel 2014 crescita record della domanda di mutui (+30,6%) ma calano ancora le richieste di prestiti da parte delle famiglie (-2,0%). Le evidenze

Dettagli

Il ruolo di Internet e delle Agenzie nella nuova generazione dei conti correnti

Il ruolo di Internet e delle Agenzie nella nuova generazione dei conti correnti Il ruolo di Internet e delle Agenzie nella nuova generazione dei conti correnti Convegno ABI Internet e la Banca Roma, 5 Luglio 2005 Francesco Signoretti Direzione Marketing Clienti Famiglie e Privati

Dettagli

Entrate Tributarie Internazionali

Entrate Tributarie Internazionali Entrate Tributarie Internazionali Giugno 2013 Ufficio 3 - Consuntivazione, previsione ed analisi delle entrate Numero 54 Agosto 2013 SOMMARIO Premessa... 3... 3 Imposta sul valore aggiunto... 4 Analisi

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA Commissione speciale dei prezzi

SENATO DELLA REPUBBLICA Commissione speciale dei prezzi SENATO DELLA REPUBBLICA Commissione speciale dei prezzi Indagine conoscitiva sulle determinanti della dinamica del sistema dei prezzi e delle tariffe, sull'attività dei pubblici poteri e sulle ricadute

Dettagli

Forum CSR 2013. Inclusione Finanziaria Bancarizzazione Walter Pinci Responsabile Sistemi di Pagamento. 29 Ottobre 2013

Forum CSR 2013. Inclusione Finanziaria Bancarizzazione Walter Pinci Responsabile Sistemi di Pagamento. 29 Ottobre 2013 Forum CSR 2013 Inclusione Finanziaria Bancarizzazione Walter Pinci Responsabile Sistemi di Pagamento 29 Ottobre 2013 Agenda! Inclusione finanziaria in Europa! La Customer Base migranti di BancoPosta! I

Dettagli

La shared mobility, nuova frontiera della mobilità urbana: le prospettive per l area metropolitana di Roma

La shared mobility, nuova frontiera della mobilità urbana: le prospettive per l area metropolitana di Roma La shared mobility, nuova frontiera della mobilità urbana: le prospettive per l area metropolitana di Roma OBIETTIVI Da qualche anno a questa parte, le soluzioni di trasporto condivise stanno conoscendo

Dettagli

LA COMUNITÀ FILIPPINA IN ITALIA

LA COMUNITÀ FILIPPINA IN ITALIA Direzione Generale Dell immigrazione e Delle Politiche Di integrazione LA COMUNITÀ FILIPPINA IN ITALIA Abstract del Rapporto annuale sulla presenza degli immigrati - 2014 Rapporto annuale sulla presenza

Dettagli

Rimesse e Sviluppo Tendenze, impatto e indicazioni politiche Social integration of Immigrants Convegno di chiusura 9/10 giugno Ancona

Rimesse e Sviluppo Tendenze, impatto e indicazioni politiche Social integration of Immigrants Convegno di chiusura 9/10 giugno Ancona Rimesse e Sviluppo Tendenze, impatto e indicazioni politiche Social integration of Immigrants Convegno di chiusura 9/10 giugno Ancona 1 Uno sguardo d insiemed A livello mondiale, le rimesse dei lavoratori

Dettagli

17 luglio 2015. Italia: premi raccolti nei settori vita e danni

17 luglio 2015. Italia: premi raccolti nei settori vita e danni Banca Nazionale del Lavoro Gruppo BNP Paribas Via Vittorio Veneto 119 00187 Roma Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 159/2002 del 9/4/2002 Le opinioni espresse non impegnano la responsabilità della

Dettagli

Cerchi un modo geniale per spedire i tuoi soldi all estero?

Cerchi un modo geniale per spedire i tuoi soldi all estero? Cerchi un modo geniale per spedire i tuoi soldi all estero? SOLO PER I NOSTRI CLIENTI Con Western Union e UniCredit puoi farlo anche da casa. Scopri il servizio per inviare denaro in oltre 200 Paesi e

Dettagli

Clickare.com srl. Analisi Campagne. Google Adwords. 21/11/2011 Torino - Domenico Idone Adwords Specialist - ClkAdw001 Public

Clickare.com srl. Analisi Campagne. Google Adwords. 21/11/2011 Torino - Domenico Idone Adwords Specialist - ClkAdw001 Public Clickare.com srl Analisi Campagne Google Adwords 1 Introduzione Di seguito analizzeremo una Campagna di lead acquisition sulla rete di ricerca di Google Adwords che presentava un drastico calo di conversioni.

Dettagli

Lo scopo dell IFAD. Dove lavoriamo 1. Come lavoriamo

Lo scopo dell IFAD. Dove lavoriamo 1. Come lavoriamo L IFAD in breve Lo scopo dell IFAD La finalità del Fondo Internazionale per lo Sviluppo Agricolo (IFAD) è mettere gli uomini e le donne poveri che vivono nelle aree rurali in condizione di raggiungere

Dettagli

L ANDAMENTO DELLA SPESA FARMACEUTICA TERRITORIALE NEL 2013

L ANDAMENTO DELLA SPESA FARMACEUTICA TERRITORIALE NEL 2013 CONVEGNO LABORATORIO FARMACIA LA GESTIONE DELLA CRISI D IMPRESA NEL SETTORE DELLA DISTRIBUZIONE DEL FARMACO: STRATEGIE E STRUMENTI DI RISANAMENTO Pisa, 9 ottobre 2014 L ANDAMENTO DELLA SPESA FARMACEUTICA

Dettagli

DEPOSITI E PRESTITI BANCARI PROVINCIA DI BRESCIA

DEPOSITI E PRESTITI BANCARI PROVINCIA DI BRESCIA DEPOSITI E PRESTITI BANCARI PROVINCIA DI BRESCIA Dal 31/12/2007 al 30/6/20 QUADERNI DI APPROFONDIMENTO N. 8/20 Ottobre 20 Fonte dati Banca d'italia Elaborazioni Ufficio Studi ed Informazione Statistica

Dettagli

N.9. EDI.CO.LA.NEWS Edilizia e Costruzioni nel Lazio. Dati&Mercato

N.9. EDI.CO.LA.NEWS Edilizia e Costruzioni nel Lazio. Dati&Mercato EDI.CO.LA.NEWS Dati&Mercato N.9 EDILIZIA RESIDENZIALE: IL RINNOVO SI FERMA E PROSEGUE IL CALO DELLE NUOVE COSTRUZIONI Il valore di un mercato è determinato dalla consistenza degli investimenti che vi affluiscono.

Dettagli

ECONOMIA DEGLI INTERMEDIARI FINANZIARI I

ECONOMIA DEGLI INTERMEDIARI FINANZIARI I ECONOMIA DEGLI INTERMEDIARI FINANZIARI I Si propongono nel presente file alcuni esempi di domande estrapolate dagli esami assegnati negli anni accademici precedenti. Lo scopo di tali esemplificazioni non

Dettagli

Il rapporto strutturale sul sistema economico produttivo della provincia di Bologna

Il rapporto strutturale sul sistema economico produttivo della provincia di Bologna Il rapporto strutturale sul sistema economico produttivo della provincia di Bologna Gian Carlo Sangalli Presidente Camera di Commercio di Bologna IL SISTEMA ECONOMICO PRODUTTIVO BOLOGNESE E E IN UNA FASE

Dettagli

Federfarma Napoli Associazione Sindacale dei Titolari di Farmacia della Provincia di Napoli. website: http://farpresa.ised.it

Federfarma Napoli Associazione Sindacale dei Titolari di Farmacia della Provincia di Napoli. website: http://farpresa.ised.it Federfarma Napoli Associazione Sindacale dei Titolari di Farmacia della Provincia di Napoli website: http://farpresa.ised.it IDEA L idea del presente Progetto nasce dall esperienza delle prenotazioni Cup

Dettagli

MIGLIORA PER LE IMPRESE ITALIANE L ACCESSO AI FINANZIAMENTI

MIGLIORA PER LE IMPRESE ITALIANE L ACCESSO AI FINANZIAMENTI MIGLIORA PER LE IMPRESE ITALIANE L ACCESSO AI FINANZIAMENTI Silvano Carletti * Nei suoi primi cinque appuntamenti (l ultimo a fine settembre 2015) il Targeted Longer-Term Refinancing Operations (TLTRO)

Dettagli

Banche latinoamericane e rimesse dall Europa

Banche latinoamericane e rimesse dall Europa Banche latinoamericane e rimesse dall Europa Premessa Il presente articolo è stato predisposto a cura del Coordinamento Ligure Donne Latinoamericane di Genova (associazione di promozione sociale registrata

Dettagli

Raven. Una piattaforma. 3 modi per Comunicare: SMS, Email, Voce.

Raven. Una piattaforma. 3 modi per Comunicare: SMS, Email, Voce. Raven. Una piattaforma. 3 modi per Comunicare: SMS, Email, Voce. Web: www.airtelco.com Email: info@airtelco.com Telefono: (+39) 0532.191.2003 - Fax: (+39) 0532.54481 L'intera piattaforma di AirTelco è

Dettagli

PIANIFICAZIONE ED ORGANIZZAZIONE PIANIFICAZIONE ED ORGANIZZAZIONE

PIANIFICAZIONE ED ORGANIZZAZIONE PIANIFICAZIONE ED ORGANIZZAZIONE PIANIFICAZIONE ED ORGANIZZAZIONE un team di professionisti al servizio della tua banca La definizione degli obiettivi strategici e di sviluppo è da sempre un esigenza connaturata nella realtà di Cassa

Dettagli

Report Ubiquity Mobile Finance. Gennaio - Dicembre 2013

Report Ubiquity Mobile Finance. Gennaio - Dicembre 2013 Report Ubiquity Mobile Finance Gennaio - Dicembre 2013 20/03/2014 Mobile Finance in Italia, anno 2013: il mercato cresce in controtendenza alla congiuntura. Il 2013 è stato un altro anno di importante

Dettagli

Buongiorno Vitaminic S.p.A.

Buongiorno Vitaminic S.p.A. Buongiorno Vitaminic è una società operativa dal 16 luglio del 2003, nata dall integrazione tra le attività di Buongiorno (società operante nell ambito dei servizi alle imprese via mail e telefono) e Vitaminic

Dettagli

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI COMUNICATO STAMPA ESAMINATI DAL CONSIGLIO I RISULTATI CONSOLIDATI DEL PRIMO TRIMESTRE GRUPPO ITALMOBILIARE: RICAVI: 1.386,4 MILIONI DI EURO (1.452,5 MILIONI NEL PRIMO TRIMESTRE

Dettagli

Osservatorio Fatturazione Elettronica e Dematerializzazione

Osservatorio Fatturazione Elettronica e Dematerializzazione Osservatorio Fatturazione Elettronica e Dematerializzazione School of Management Politecnico di Milano 20 Giugno 2012 Agenda Task 1 Il monitoraggio della diffusione Le attività e gli obiettivi La metodologia

Dettagli

RAPPORTO 2010 SULLA PRESENZA DELLE IMPRESE DI COSTRUZIONE ITALIANE NEL MONDO

RAPPORTO 2010 SULLA PRESENZA DELLE IMPRESE DI COSTRUZIONE ITALIANE NEL MONDO RAPPORTO 2010 SULLA PRESENZA DELLE IMPRESE DI COSTRUZIONE ITALIANE NEL MONDO OTTOBRE 2010 a cura della Direzione Affari Economici e Centro Studi e dell Ufficio Lavori all Estero e Relazioni Internazionali

Dettagli

INDICATORI SOCIO-ECONOMICI SU FIRENZE

INDICATORI SOCIO-ECONOMICI SU FIRENZE L istruzione a Firenze La diffusione dell istruzione tra le varie classi della popolazione non soltanto misura l efficacia del sistema scolastico di un dato sistema sociale, ma fornisce anche una misura

Dettagli

Le banche LA STRUTTURA DEL SISTEMA FINANZIARIO ITALIANO LA STRUTTURA DEL SISTEMA FINANZIARIO

Le banche LA STRUTTURA DEL SISTEMA FINANZIARIO ITALIANO LA STRUTTURA DEL SISTEMA FINANZIARIO LA STRUTTURA DEL SISTEMA FINANZIARIO ITALIANO Banche Intermediari creditizi non bancari Intermediari della securities industry Assicurazioni LA STRUTTURA DEL SISTEMA FINANZIARIO Fonte Banca d Italia, Relazione

Dettagli

Ubiquity Mobile Finance. Report 3Q 2015

Ubiquity Mobile Finance. Report 3Q 2015 Ubiquity Mobile Finance Report 3Q 2015 11/11/2015 Mobile Finance in crescita del 29% nei primi nove mesi del 2015 Nei primi nove mesi del 2015 il mercato dei servizi Mobile Finance in Italia è cresciuto

Dettagli

ANDAMENTO DEL TASSO EURIBOR E CONTI ECONOMICI DELLE BANCHE MINORI. Dott.ssa Valeria Vannoni Università degli Studi di Perugia

ANDAMENTO DEL TASSO EURIBOR E CONTI ECONOMICI DELLE BANCHE MINORI. Dott.ssa Valeria Vannoni Università degli Studi di Perugia ANDAMENTO DEL TASSO EURIBOR E CONTI ECONOMICI DELLE BANCHE MINORI Dott.ssa Valeria Vannoni Università degli Studi di Perugia Agenda Introduzione L analisi dei Margini bancari in letteratura Obiettivo e

Dettagli

I sistemi di pagamento nella realtà italiana

I sistemi di pagamento nella realtà italiana I sistemi di pagamento nella realtà italiana La disponibilità delle informazioni sui sistemi di pagamento a fine 2005, permette di aggiornare le analisi sull evoluzione in atto in quest area di business

Dettagli

Osservatorio sui dati contabili delle imprese del commercio e dei servizi di vicinato: dati relativi al IV trimestre 2007

Osservatorio sui dati contabili delle imprese del commercio e dei servizi di vicinato: dati relativi al IV trimestre 2007 Osservatorio sui dati contabili delle imprese del commercio e dei servizi di vicinato: dati relativi al IV trimestre 2007 a cura di Ascom e Confesercenti Ricerca effettuata da Paolo Vaglio (Ceris-Cnr)

Dettagli

Il credito in Toscana. III trimestre 2014

Il credito in Toscana. III trimestre 2014 Il credito in Toscana III trimestre 2014 Firenze, Febbraio 2015 Il contesto di riferimento Prosegue il rallentamento dei prestiti concessi dalle banche al settore privato italiano (-1,7% il dato di agosto

Dettagli

Risultati indagine: Un nuovo modo di viaggiare in treno

Risultati indagine: Un nuovo modo di viaggiare in treno CISALPINA TOURS CISALPINA RESEARCH Risultati indagine: Un nuovo modo di viaggiare in treno Cisalpina Research, il nuovo centro studi creato da Cisalpina Tours per rilevare dati e tendenze, opportunità

Dettagli

Noi Abbiamo la soluzione Mobile per il tuo business.

Noi Abbiamo la soluzione Mobile per il tuo business. by Noi Abbiamo la soluzione Mobile per il tuo business. 11 AP TIME Proponiamo soluzioni mobile innovative per le aziende che desiderano una presenza importante nel settore del Digital & Mobile Marketing.

Dettagli

La Stampa in Italia (2009 2011)

La Stampa in Italia (2009 2011) FEDERAZIONE ITALIANA EDITORI GIORNALI La Stampa in Italia (2009 2011) Roma 18 aprile 2012 Quadro generale L andamento recessivo del Paese nella seconda metà del 2011 e le prospettive di accentuazione di

Dettagli

Sistema bancario globale: frammentazione o cambiamenti strutturali?

Sistema bancario globale: frammentazione o cambiamenti strutturali? RESeT INTERNAZIONALE Vox STIJN CLAESSENS, NEELTJE VAN HOREN ED. IT. DI ALDO CARBONE 6 Dicembre 2014 Sistema bancario globale: frammentazione o cambiamenti strutturali? La crisi finanziaria mondiale ha

Dettagli

CONCLUSIONI CONFERENZA LIBERARE IL POTENZIALE DELL ECONOMIA SOCIALE PER LA CRESCITA EUROPEA: LA STRATEGIA DI ROMA.

CONCLUSIONI CONFERENZA LIBERARE IL POTENZIALE DELL ECONOMIA SOCIALE PER LA CRESCITA EUROPEA: LA STRATEGIA DI ROMA. CONCLUSIONI CONFERENZA LIBERARE IL POTENZIALE DELL ECONOMIA SOCIALE PER LA CRESCITA EUROPEA: LA STRATEGIA DI ROMA 18 Novembre, 2014 In occasione della Presidenza di turno del Consiglio dell Unione Europea,

Dettagli

VERBALE DI INCONTRO. L Azienda premette che:

VERBALE DI INCONTRO. L Azienda premette che: VERBALE DI INCONTRO L Azienda premette che: il collocamento di prodotti e servizi offerti alla clientela richiede processi di formazione e aggiornamento continuo per le figure di rete commerciale, a tale

Dettagli

Schemi per micro-pagamenti: soddisfazione di un reale bisogno o soluzione a un non-problema?

Schemi per micro-pagamenti: soddisfazione di un reale bisogno o soluzione a un non-problema? Carte 2003 Schemi per micro-pagamenti: soddisfazione di un reale bisogno o soluzione a un non-problema? Pierfrancesco Gaggi Roma, 7 novembre 2003 La logica di offerta del circuito domestico: la segmentazione

Dettagli

Report Primo Semestre 2015

Report Primo Semestre 2015 Ubiquity Mobile Finance Report Primo Semestre 2015 24/07/2015 Mobile Finance in crescita del 31% nel primo semestre 2015 Nel primo semestre del 2015 il mercato dei servizi Mobile Finance in Italia è cresciuto

Dettagli

Approvato dal Consiglio di Amministrazione il Resoconto intermedio sulla gestione del Gruppo Tod s relativo ai primi nove mesi del 2013

Approvato dal Consiglio di Amministrazione il Resoconto intermedio sulla gestione del Gruppo Tod s relativo ai primi nove mesi del 2013 Milano, 13 novembre 2013 TOD S S.p.A. Solida crescita dei ricavi all estero (Greater China: +28%, Americhe: +14%). Confermata l ottima redditività del Gruppo (margine Ebitda: 26,5%). Aumentate le disponibilità

Dettagli

PICCOLO, GRANDE, NUOVO Il commercio in Piemonte prima della riforma

PICCOLO, GRANDE, NUOVO Il commercio in Piemonte prima della riforma Errore. L'argomento parametro è sconosciuto. Direzione Commercio Artigianato PICCOLO, GRANDE, NUOVO Il commercio in Piemonte prima della riforma Sintesi dei risultati Maggio 2002 Piccolo, grande, nuovo.

Dettagli

LA DINAMICA DEI CONTRATTI DI LAVORO A TEMPO INDETERMINATO: IMPATTO DEGLI INCENTIVI E DEL JOBS ACT. AGGIORNAMENTO A GIUGNO 2015

LA DINAMICA DEI CONTRATTI DI LAVORO A TEMPO INDETERMINATO: IMPATTO DEGLI INCENTIVI E DEL JOBS ACT. AGGIORNAMENTO A GIUGNO 2015 VENETO LAVORO Osservatorio & Ricerca LA DINAMICA DEI CONTRATTI DI LAVORO A TEMPO INDETERMINATO: IMPATTO DEGLI INCENTIVI E DEL JOBS ACT. AGGIORNAMENTO A GIUGNO MISURE/62 Luglio Introduzione Nel il mercato

Dettagli

Il Programma per la formazione permanente.

Il Programma per la formazione permanente. Anno VII 15 dicembre 2008 Numero speciale a cura di Giuseppe Anzaldi NUMERO SPECIALE: IL PROGRAMMA PER LA FORMAZIONE PERMANENTE Introduzione Obiettivi e struttura I quattro pilastri Comenius Erasmus Leonardo

Dettagli

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI ERGYCAPITAL S.P.A. APPROVA I RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 MARZO 2015 1

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI ERGYCAPITAL S.P.A. APPROVA I RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 MARZO 2015 1 COMUNICATO STAMPA IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI ERGYCAPITAL S.P.A. APPROVA I RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 MARZO 2015 1 Valore della produzione pari ad Euro 3,1 milioni in linea rispetto al corrispondente

Dettagli

Analisi sui bisogni finanziari e la bancarizzazione dei migranti senegalesi con i risultati delle prime rilevazioni dei costi di invio delle rimesse

Analisi sui bisogni finanziari e la bancarizzazione dei migranti senegalesi con i risultati delle prime rilevazioni dei costi di invio delle rimesse Working Paper 2 Analisi sui bisogni finanziari e la bancarizzazione dei migranti senegalesi con i risultati delle prime rilevazioni dei costi di invio delle rimesse Daniele Frigeri Novembre 2009 INDICE

Dettagli

Servizio Studi e Gestione Dati Divisione Studi e Statistiche

Servizio Studi e Gestione Dati Divisione Studi e Statistiche Servizio Studi e Gestione Dati Divisione Studi e Statistiche Premi lordi contabilizzati a tutto il quarto trimestre 2013 dalle Imprese di assicurazione nazionali e dalle Rappresentanze per l Italia delle

Dettagli

DEFINIO REPLY WEALTH MANAGEMENT

DEFINIO REPLY WEALTH MANAGEMENT DEFINIO REPLY WEALTH MANAGEMENT Definio Reply dà una risposta concreta ed efficiente alle richieste sempre più pressanti provenienti dal mercato del risparmio gestito, in termini di strumenti di analisi

Dettagli

Il mercato del credito

Il mercato del credito Il mercato del credito 1 Gli sportelli bancari In riferimento alla distribuzione del numero di istituti bancari per sede amministrativa e del numero di sportelli per localizzazione geografica, i dati statistici

Dettagli

Relazione Banche Confidi: rafforzare il rapporto di garanzia e andare oltre. Servizio Gateway Confidi. Claudio Mauro. Direttore Centrale

Relazione Banche Confidi: rafforzare il rapporto di garanzia e andare oltre. Servizio Gateway Confidi. Claudio Mauro. Direttore Centrale Relazione Banche Confidi: rafforzare il rapporto di garanzia e andare oltre Servizio Gateway Confidi Claudio Mauro Direttore Centrale RA Computer Roma, 29 Novembre 2013 RA Computer In cifre Più di 300

Dettagli

Il mercato dell involucro edilizio in Italia nel 2010

Il mercato dell involucro edilizio in Italia nel 2010 Il mercato dell involucro edilizio in Italia nel 2010 Indice 2 Sintesi 3 Cos era avvenuto nel 2009 4 Cosa sta accadendo nel 2010 6 Estratto dall osservatorio Uncsaal sul primo quadrimestre 2010 Sintesi

Dettagli

BAROMETRO CRIF DELLA DOMANDA DI PRESTITI DA PARTE DELLE IMPRESE: ANDAMENTO 2014

BAROMETRO CRIF DELLA DOMANDA DI PRESTITI DA PARTE DELLE IMPRESE: ANDAMENTO 2014 BAROMETRO CRIF DELLA DOMANDA DI PRESTITI DA PARTE DELLE IMPRESE: ANDAMENTO 2014 SIMONE CAPECCHI * Cresce ancora la domanda di credito da parte delle imprese ma si raffredda negli ultimi 2 trimestri. Al

Dettagli

Agosto 2012. Osservatorio Cerved Group sui bilanci 2011

Agosto 2012. Osservatorio Cerved Group sui bilanci 2011 Agosto 2012 Osservatorio Cerved Group sui bilanci 2011 Aumentano le imprese con Ebitda insufficiente per sostenere oneri e debiti finanziari Alla ricerca della marginalità perduta Sintesi dei risultati

Dettagli

GP Benchmark GP Quantitative

GP Benchmark GP Quantitative Servizio d'investimento commercializzato da: GP Benchmark GP Quantitative Sede legale e direzione generale 38122 Trento - Via Segantini, 5 +39.0461.313111 www.cassacentrale.it Messaggio pubblicitario.

Dettagli

La prima banca per i lavoratori dipendenti Pag. 1. L offerta: personalizzazione e sicurezza Pag. 3

La prima banca per i lavoratori dipendenti Pag. 1. L offerta: personalizzazione e sicurezza Pag. 3 DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA La prima banca i lavoratori dipendenti Pag. 1 L offerta: sonalizzazione e sicurezza Pag. 3 Il credito al consumo: un settore in evoluzione Pag. 5 I dati economico-finanziari

Dettagli

Poste Italiane e gli immigrati. Roma, 3 giugno Marco Siracusano Poste Italiane Direttore Marketing BancoPosta

Poste Italiane e gli immigrati. Roma, 3 giugno Marco Siracusano Poste Italiane Direttore Marketing BancoPosta Poste Italiane e gli immigrati Roma, 3 giugno Marco Siracusano Poste Italiane Direttore Marketing BancoPosta Gli immigrati in Italia 1675 Dati in migliaia 850 2500 4% totale popolazione Italiana (vs.,

Dettagli

Le prospettive dell Albo dei Consulenti Finanziari

Le prospettive dell Albo dei Consulenti Finanziari Le prospettive dell Albo dei Consulenti Finanziari 5 Forum Nazionale sulla Consulenza Finanziaria Milano, 22 aprile 2015 «Bisogna conoscere il passato per capire il presente e, nei limiti dell'umano, orientare

Dettagli

Il sistema creditizio in provincia di Pisa

Il sistema creditizio in provincia di Pisa Il sistema creditizio in provincia di Pisa Consuntivo anno 2013 Pisa, 31 luglio 2014. La presenza bancaria in provincia di Pisa risente del processo di riorganizzazione che sta attraversando il sistema

Dettagli

HydrA TRADING SYSTEM. Investment. Algoritmo Proprietario Innovativo! SISTEMA DI INVESTIMENTI AUTOMATIZZATO. Develop Your Success!

HydrA TRADING SYSTEM. Investment. Algoritmo Proprietario Innovativo! SISTEMA DI INVESTIMENTI AUTOMATIZZATO. Develop Your Success! ydra TRADING SYSTEM Algoritmo Proprietario Innovativo! SISTEMA DI INVESTIMENTI AUTOMATIZZATO LA COMPAGNIA ydra252 è un azienda nata dalla collaborazione di un team specializzato nello svilluppo delle reti

Dettagli