Fondazione Nazionale Carlo Collodi. C era una

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Fondazione Nazionale Carlo Collodi. C era una volt@"

Transcript

1

2 Fondazione Nazionale Carlo Collodi C era una

3

4 Giampiero Poggiali Berlinghieri Morgana Edizioni

5 Alessandra Borsetti Venier e Giampiero Poggiali Berlinghieri ringraziano tutti gli autori che hanno aderito alla richiesta di un breve scritto ispirato al libro di Collodi, un flash, un pensiero ancora non troppo pensato, uno spunto dettato dal ricordo del loro primo incontro con Pinocchio. Progetto ArteStudio53 Installazione Giampiero Poggiali Berlinghieri A cura di Daniele Narducci e Isabella Belcari

6 Sommario 7 Fondazione Nazionale Carlo Collodi Introduzione 9 Osvaldo Cavalzani Vividi elementi in fermento 11 Ciribì 12 Lorenzo Bruni L artista taumaturgo nei panni del nonno 14 Nicola Micieli Giampinocchio 15 Pier Francesco Bernacchi L apparente utopia 16 Petite Soeur Magdeleine Bisogna essere Maria Pia Moschini L infanzia è un gatto 24 Paola Lucarini Poggi Pinocchio tra miserie e miracoli 25 Paolo Vannini Pinocchio e il Grillo 26 Nino Tricarico Riverito, ossequiato Lidia Kuscar Essere la bella Fata 28 Gianni Gasperini Corri Pinocchio Marosia Castaldi è notte 30 Ruth Cárdenas Il sogno di un ombra 38 Note biografiche e bibliografia essenziale a cura di Marcella Guerrieri

7

8 Introduzione Un altro artista toscano sceglie di dedicare il suo lavoro a Pinocchio. Venturino Venturi, Sigfrido Bartolini, Silvio Loffredo, Eugenio Taccini, Roberto Giovannelli, Paolo Tesi... sono solo alcuni dei nomi di quei conterranei del Collodi e della sua creatura più famosa - che vive, naturalmente, tra le colline pesciatino-lucchesi, nel Parco che la Fondazione Collodi gli ha dedicato - che hanno seguito con i segni delle arti figurative i segni dell arte letteraria collodiana. Da sempre la Fondazione Collodi privilegia le arti visive come linguaggio universale per comunicare la ricchezza di significati e di ispirazione che scaturisce dalle Avventure di Pinocchio; e con particolare attenzione segue gli artisti che con il Collodi condividono un sostrato culturale che non è luogo comune evidenziare - perché il loro lavoro rafforza e definisce sempre meglio l identità culturale di questo lembo di terra dove la cultura si delinea sempre più come il vero, durevole patrimonio su cui fondarsi per gli anni a venire; e perché dalle radici comuni possono discendere quelle caratteristiche grazie alle quali una piacevole aria di famiglia soffia attorno a coloro che si accostano a queste creazioni, le quali hanno a loro volta ormai creato un riferimento storico, una tradizione. Poggiali ci mostra, pur nella sua personale espressione artistica, di aver trovato agevolmente in essa il suo spazio. Gioca con forme semplici - un arte combinatoria apparentemente a portata di tutti ma che, come ogni semplicità, è frutto di una grande padronanza e di una decantazione paziente. Un processo che si ritrova nelle tesserine di pietre naturali o di vetro colorato che compongono con apparente primitività la Piazzetta dei Mosaici, o ancora nelle superfici lisce ed essenziali con cui Pietro Consagra ci ha restituito i personaggi del racconto collodiano. Ci riporta questo approccio al linguaggio, all arte combinatoria con cui usa parole e frasi il Collodi, che manipolando pezzi verbali o narrativi usati e ancora usati, attraverso aggiustamenti, potature e congiunzioni inedite costruì da tutti i suoi scritti precedenti il proprio capolavoro. La pratica combinatoria di Poggiali Berlinghieri si estende, grazie alla tecnologia informatica, ad un mondo completamente immateriale, quando crea accostamenti virtuali tra le sue strutture e le opere d arte o gli scorci del Parco di Pinocchio e del borgo di Collodi. Come il Collodi, Poggiali Berlinghieri ha confidenza con i mezzi di comunicazione e di espressione del suo tempo e se ne serve per comunicare il proprio mondo artistico - come il Collodi, ci invita a puntare alla sostanza delle cose attraverso il gioco. Un invito che la Fondazione ha da tempo, autonomamente, fatto suo, per costruire intorno ad esso il progetto di una nuova, monumentale opera collettiva - il nuovo parco che porterà nel terzo millennio, insieme con Pinocchio, i suoi amici: quelle creature letterarie che con lui sono state, sono e saranno protagonisti del nostro immaginario, ponti e strade della comunicazione tra generazioni e culture diverse. Collodi, marzo 2002 Fondazione Nazionale Carlo Collodi 8

9

10 . Vividi elementi in fermento Tutto l itinerario artistico di Poggiali è strettamente legato a schemi maturati nell accezione di atmosfere vive e vivificanti, accompagnate da cromatiche visioni fondate e certe e mai sconfessate nella sua gioia di vivere. La sua fantasia immaginativa crea colori effusivi e sensori, sottili e squillanti, sapientemente modulati che si animano di virtuali suoni e, nel divenire, promuovono vividi elementi in fermento. Le sue opere acriliche, lignee o inossidabili escono dalle intuizioni, e i progetti, di un fine artigiano con i giocosi meccanismi, sono animati dal germe della sua dipanata poesia che interpreta la vita animandola delle sue astratte creature. In Poggiali si respira un vitalismo in continuo evolvere, organico e disorganico, con visioni liricamente arcaiche e sognanti dove il respiro diventa ventoso e caldo di bonaccia. L artista, oggi nella sua piena maturità, espressa da un insieme di opere che si apparentano l una all altra, esplora i segreti dell anima, facendo vibrare le nostre corde emozionali, coinvolgendoci in giochi udibili e vibratili che premono liberi da leggi commerciali e consumistiche. Mi riferisco alle varie sculture policrome in acciaio inossidabile, come l ultimo Pegaso di 5 metri di altezza, simbolo della nostra Toscanità e della lotta di Liberazione, e anche alle sue ultime opere lignee tra cui Pinocchio, che sarà protagonista della prossima installazione alla Fondazione Nazionale Carlo Collodi. Riemerge in me tutto l orgoglio di collodese memoria. Rileggo in questi giorni natalizi le avventure di Pinocchio insieme a Lorenzo e Jacopo, miei nipoti attentissimi, i quali non battono ciglio, anche loro come moltissimi ad ogni latitudine, che considerano l opera di Lorenzini l incarnazione dell umano essere, (l umanità), e credono che nel testo ci sia una forte connotazione socio-satirico-politica, riconoscibile nei soggetti, nei luoghi e nelle cose. Mai come in queste stagioni siamo attorniati da personaggi come il Gatto e la Volpe, da Lucignoli e Acchiappacitrulli, per non parlare dei Mangiafuoco di turno. In questo presente, circondati da ventriloqui, e ancora sbigottiti dalle catodiche immagini americane, riemergono paure asettiche di noi esseri anonimi, compressi da verità rovesciate in un vuoto pneumatico. Osvaldo Cavalzani 10

11

12 Ciribì a Collodi Vola memoria dove nasce il silenzio. Là fioriscono i garofani sotto lune di cristallo. Mezzogiorni vecchi nel baccano di strade col monellìo del ciribì otto tiri con bastone l appuntito legno volava insieme ai desideri fuori del paese. Rubavamo ore alla noia sospesi a parole burattine e pinocchiesche risate. Con corti calzoni sotto cieli infreddoliti raccoglievamo rame, piombo, ferro avanzi di guerra e di una secolare miseria domenica pantalone alla zuava sopra scarpe di vacchetta. Albe disfiorate dalla finestra di Lorenzini con vista dell argenteo colle. Si spaccava la sera a Villa Garzoni scherzi d acqua nei verzicanti labirinti imperiali fontane a cascata spiravano d acqua nella sottostante Pescia poi casa su casa sulla pietrata salita fino alla torre di guardia nel millenario assedio di ulivi. La fanciullezza correva l inquieto tempo in una smisurata voglia di ardire. Mia Collodi, paese dei balocchi vanigliata terra d infante gioia. Osvaldo Cavalzani 12

13 Sto cercando il mio volto prima che fosse creato il mondo, ma cado sempre in una dolce immaginaria: fuga dai doveri del presente sociale e niente di più. Yeats da Borges L ARTISTA TAUMATURGO NEI PANNI DEL NONNO Pinocchio è un androgino, è un oggetto di legno senza sesso né particolarità. Leggendo la narrazione della sua storia-epopea assistiamo alla sua formazione e maturazione attraverso le avversità, al suo conoscere il mondo ed ottenere una consapevolezza definitiva di esso. che sbadati, Pinocchio è sterile, non può avere un evoluzione o una crescita, ma solo una morte. L unica evoluzione di Pinocchio è essere altro da sé: da burattino diventare un bambino. Nello svolgimento letterario delle avventure di Pinocchio esistono due piani distinti per il soggetto principale: uno è quello che uno può essere e l altro è quello che uno potrebbe essere, e non ciò che è, ciò che appare e ciò che desidera, come accade per l uomo che è animale sociale. Questo burattino non è un personaggio, non è un soggetto, è un oggetto, un corpo opaco su cui tutti, di volta in volta nella storia e non, proiettano i loro desideri e sensazioni di appagamento. Le modalità di questi piani sono presenti anche per gli oggetti rappresentativi di Poggiali. 13

14 I suoi quadri sono orizzonti in cui forme primordiali si animano e guizzano eccitate pur nella sospensione dei gesti. Questi sono il nostro burattino, il nostro schermo su cui proiettare sogni e vedere oscure metamorfosi. Sono antropomorfizzazioni, è l inaspettato nel tutto. Queste rappresentazioni di soggetti sperati stanno nello spazio del quadro, che diviene una sorta di lanterna magica dove le forme di animali, quasi ombre di soggetti di un bestiario medievale, sono al sicuro separate da noi in un altro mondo; infatti lo spazio della rappresentazione del quadro e quello della realtà sono due entità intercambiabili ma non sovrapponibili. All improvviso però, questi esseri si sentono spaesati, le forme in divenire si fanno oggetti definiti, o meglio si fanno sculture: iniziano ad esistere e con il peso conquistano una capacità di intendere e volere assieme al possedere dei desideri loro. Questi mostri, questi esseri delicati, ora si trovano nel nostro spazio con una loro individualità, e molto probabilmente non sono più disposti ad esistere solo come nostra proiezione e proprio per questo ci possono apparire minacciosi e pericolosi nel loro ingombro. Fiori giganti ci guardano, masse strutturate per piani salgono la parete come dei bruchi. C è stato uno strabordare dal quadro nella nostra realtà, ora si sentono soli, non hanno più la libertà di movimento di prima, si afflosciano, si appesantiscono e divengono di legno. Si intristiscono nella loro forma opaca, solida, e per controbilanciare tale stato, ostentano felicità, allegrezza, i colori sono vivaci e non permettono di afferrarli completamente..si tramutano nel paese dei balocchi. Elefanti, giostre, ragni architettonici, pappagalli che stanno su trespoli come su dei tralicci elettrici cittadini. In questa festosità rimane una strana atmosfera, ossessiva di fondo, di coazione a ripetere, è come se questi esseri, fuori dal loro mondo, fossero convinti che sono costretti a fare quel dato movimento, altrimenti potrebbero svanire, poiché è scomparsa la loro specifica ragione d essere, quella data azione. un dubbio: ma se fossimo noi invece ad aver invaso il loro spazio, come se per il troppo guardare fossimo sprofondati nei paesaggi, nei dipinti, di Poggiali? Nel migliore dei casi questi esseri si prenderebbero solo gioco di noi, parodiando le nostre ossessioni, mettendoci alla prova e facendoci scontare le nostre debolezze.., ma nel peggiore? Cosa vi è in questo posto? Potrebbe dire Pinocchio alle porte del paese dei balocchi. GIOCARE è UN AZIONE, è RIPRODURRE ALL INFINITO L INCANTO DELLE PRIME SCOPERTE ED ESPERIENZE, NON MORIRE ALL INFINITO, QUESTO INTUIVA BAUDELAIRE DEL GIOCO. LORENZO BRUNI 14

15 L apparente utopia Solitamente quando un artista ti offre ospitalità nel catalogo di una sua mostra tradisce il sottinteso piacere che si parli delle sue opere. Mi è parso naturale che così fosse ed ho cominciato a raccontare le mie emozioni nel soffermarmi ad osservare le sue tele - preferite, fra tante, anche da mia figlia ove la fantasia si libera rapida e leggera uscendo dalla cornice per immergersi nello spazio illimitato e senza tempo. Come pure il percepire del labile confine fra la realtà e l immaginario che si coglie nelle sue sculture dalle forme semplici che ben si addicono a raccontare la vita e i suoi personaggi, in questo caso Pinocchio. E mentre continuo, presto mi accorgo che altri avevano già detto prima e meglio di me. Per quale motivo, mi sono chiesto, avevo allora accolto l invito? Presto è stato chiaro che ciò che aveva destato il mio interesse era l uomo con i suoi gesti cortesi, con il suo modo generoso di offrirsi, con il suo sorriso aperto al dialogo, con la sua curiosità verso ciò che lo circonda e con il desiderio di impossessarsi degli strumenti, della tecnologia e delle tecniche nuove che il mondo quotidianamente ci offre. Poggiali è l uomo autentico che stimola il colloquio, che non si ferma alla superficie, ma che sa trasformare l apparente utopia in segni reali dai tanti colori che ci riconducono alla fantasia in un ciclo apparentemente senza fine. Pier Francesco Bernacchi 15

16 Bisogna essere grandi e maturi per essere totalmente bambini, così come bisogna essere forti per poter essere infinitamente miti, ed essere saggi per permettersi di essere folli... di quella follia agli occhi degli uomini che è piuttosto sapienza divina. Petite Soeur Magdeleine 16

17

18

19

20

21

22 L infanzia è un gatto L infanzia è un gatto rosso travestito da Pinocchio, ti punge col lungo naso per controllare il tuo stato vitale. Ogni volta è un burattino diverso. Di carta per i momenti distratti: una lunga striscia di ricordi vergati con inchiostro di more. Di zucchero con gli occhietti d argento per ingannare il gusto, appannato degli anni. Una falsa dolcezza d ostia e meringa. La senti sulla lingua come un agguato, una colla insana che toglie la parola. A volte è di neve, pronto a sciogliersi nelle sottili astuzie domestiche. Il naso è una matita lunga, inesorabile che segna ogni ruga, ogni perdita di equilibrio. L infanzia è un gatto rosso travestito da Pinocchio, un segnalibro sottile che annota l inesorabile pagina, la frase che ti inchioda. Ora so. Maria Pia Moschini 22

23 23

24 Pinocchio tra miserie e miracoli Il ragazzo burattino che cade continuamente sui fondali di miserie terrene, poi la sorpresa gioiosa di risollevarsi sulle onde celesti dei miracoli: non è forse questa una costante dell eterno umano? Paola Lucarini Poggi 24

25 Pinocchio e il Grillo Pinocchio: Tu mi vedi giocare e pensi non abbia tristezze. Ma non sai. Vorrei andare in un paese diverso, senza il dolore, dove vivere non fosse fatica. Lucignolo mi ha detto che esiste. Grillo: Non aver fretta. Ogni cosa si capisce quando il tempo è maturo. Nulla accade che il tempo non voglia. Pinocchio: Il tempo non è sempre lo stesso. Nella scuola è più lungo. Sono stanco stasera. Ho viaggiato per giorni. Grillo: Siamo tutti in viaggio. Ma qualcuno ha paura, si ferma. Vuoi restare solo un burattino, Pinocchio? Pinocchio: Ricominci. Avrei fatto assai meglio a schiacciarti davvero sul muro! Grillo: Sai soltanto cos è un burattino, non conosci nient altro. Ed è comodo fare il burattino. Pinocchio: Allora perché non dovrei rimanere così? Grillo: Ti piace la libertà? Pinocchio: Tantissimo. Grillo: Un burattino non è libero, Pinocchio. Ha un ignoto padrone. Tu che a tutti dici di no, all ignoto padrone dici sempre di sì. Quando a lui saprai dire di no, non sarai mai più un burattino. Pinocchio: Resterò un burattino, per sempre. Grillo: Non ci sarebbe disgrazia maggiore, per burattini o per esseri umani, che conoscere il proprio futuro. Pinocchio: Resterò un burattino, che nessuno conosce. Grillo: Chissà, forse diventerai anche famoso, Pinocchio! Paolo Vannini 25

26 Riverito, ossequiato, stimato, servito da quotidiani pranzi raffinati a base di pesce fritto, alici marinate, polipi allo spiedo, triglie alla livornese, seppie ripiene, gamberoni, tonni e saraghi appena pescati, il ventre del pescecane è lo spazio dell ospitalità: è la rivincita del luogo comune. La vendetta dell affamato sanguinario dei mari, sulle atrocità e le angherie degli abitanti della terra; l Ade in termini capovolti. I mostri giganteschi, affamati, in agguato nei mari delle coste a sud e a nord della terra, pronti a inghiottirti in un solo boccone, a succhiarti come un uovo di gallina mentre nuoti nel mare della vita, non sono poi quei voraci assassini ai quali si associa l idea della ferocia, le aggressioni apocalittiche, i morsi laceranti sferrati a vecchi pescatori e marinai. Solo l amore di un burattino, tenero Orfeo dei nostri giorni, può ricondurci alla luce e ai rumori: ai pericoli di berlusca che t infarina e ti butta nella crusca. Nino Tricarico 26

27 Essere la bella Fata dai capelli turchini e non il grillo parlante schiacciato da un colpo di martello. Ma alla fine, che importa? Anche il Grillo torna. Solo che il Grillo non ha i bei capelli turchini. Lidia Kuscar 27

28 Pinocchio: il burattino che corre, corre sempre, corre per il piacere di correre, per la gioia di scoprire il mondo. Pinocchio corre tanto che alla fine diventa bambino. E poi, quando non corre più, Pinocchio muore. Gianni Gasperini 28

29 è notte nella cuccia è notte tra i balocchi è notte Pinocchio anche di giorno è notte corri figlio della notte la tua ombra di legno resta attaccata alla tua carne del giorno non ti lascerà nemmeno tra i vestitini inamidati nemmeno sui banchi della scuola corri bambino le faine corrono creature della notte che non sopportano la notte corri Pinocchio le faine sbavano vogliono mangiare la tua ombra Marosia Castaldi 29

30 Il sogno di un ombra Una notte di profondo inverno, quando Collodi attraversava Piazza della Signoria, sentì sotto i suoi passi uscire dagli interstizi delle pietre una fievole voce che gli diceva: Sono l ombra di un sogno, non mi pestare, ti prego Dammi un corpo! Collodi, sospeso nella magia, raccolse come un profumo senza fiore la tremolante voce e mettendosela in tasca amorosa-mente, tornò a casa e incominciò notte dopo notte ad estrarre, con dolce frenesia, una creatura levigata dal corpo medesimo dell albero. Così quando il sogno ebbe infine il proprio corpo, Collodi lo vestì di parole ri-velando la sua infinita nudità e liberandosi dall istinto paterno del possesso, aprì la porta e gli disse: Vai Pinocchio verso la vita Vai! Il settimo giorno però il bambino di legno ritornò dal padre implorandolo: Babbo, insegnami a ridere e a piangere, ad essere imperfetto come te. Dammi un cuore! P.S. Le cronache del tempo dicono che Pinocchio si sposò e si moltiplicò. Ma non esiste nessun elettrocardiogramma del soggetto e dunque non sappiamo di certo se riuscì o no ad avere un cuore. Ruth Cárdenas

31 31

32

33

34

35

36

37

38 Note biografiche e bibliografia essenziale a cura di Marcella Guerrieri Giampiero Poggiali Berlinghieri nasce a Firenze il 17 luglio L esordio della sua attività artistica è del 1968 e segna il termine di un accelerata fase di ricerca e di formazione autodidatta, con la prima mostra personale presso la Galleria Inquadrature di Firenze. Nel 1975, in occasione della XXII edizione del Fiorino, riceve il premio dell Associazione Artisti Plastici Jugoslavi, a cui fa seguito l invito dello stesso Governo jugoslavo per un soggiorno-studio nel villaggio artistico di Poçitely. Nello stesso anno è segnalato nel Catalogo Bolaffi per la pittura da Tommaso Paloscia e successivamente nell edizione del 1981 da Umberto Baldini. Nel 1984 è invitato dalla Fondazione John Wamaker di Filadelfia alla mostra Contemporary Art Made in Florence, nell ambito delle manifestazioni: ltaly Renaissance 84. Nel 1985 vince il Premio Camposauro, esegue un murales sulla facciata del Municipio di Vitulano (BN); dove gli viene conferita la cittadinanza onoraria. Nel 1986 vince il concorso indetto dal Panatlon Club per un manifesto artistico per la rassegna di Palazzo Strozzi Arte & Sport ; e sempre neli 86 partecipa a Firenze per l Arte Contemporanea, manifestazione curata da Renato Barilli nella sede del Forte Belvedere. Curata da Nicola Micieli, esce per le edizioni Pomo d Oro di Padova la monografia Poggiali opere con testi di Eugenio Miccini, Nicola Micieli, Raffaele Monti, Tommaso Paloscia, Dino Pasquali, Mario Penelope e Pier Carlo Santini. Fondatore nel 1986 del gruppo I romantici dell immaginario, movimento nell ambito della SoftArt, che s ispira al fantastico-favolistico di matrice poetico-concettuale. Per La Casa Usher, con testi di Rolando Bellini e Nicola Micieli, esce nell ottobre del 1991 la monografia Poggiali-opere e nel 1993, per le edizioni ArteStudio 53, con testo di Michel Pierre e una poesia di Teodolinda Coltellaro Il sogno progettuale della poesia. Nello stesso anno realizza presso le officine Poggi di Corsalone (AR) la sua prima grande scultura Ares di acciaio inox. La sua ricerca e la sua opera finiscono per svilupparsi per cicli tematici e formali. Sin dagli anni Sessanta, Poggiali nei suoi primi paesaggi sintetici rivisita il Secondo Futurismo e s immerge nel clima della Pop Art italiana, esperienze poi risoltesi nel ciclo Adesivi Ha in seguito affrontato i temi Nuovi racconti , The new space , Structural dream , Germogli & G.E.R.MO.G.L.l , Phisis , con opere nelle quali era costante l attenzione al problema dello spazio. Spazio immaginato e rappresentato mediante architetture fantastiche e strutture geometriche. Spazio che gioca come elemento costitutivo della forma astratta. Queste esperienze sono state documentate nella monografia Poggiali - opere In seguito, con Impronte di memoria , Eclissi 1988, Orizzonte degli eventi 1989, Translation , Virtuale , Complexity 1993, Bona Dea 1994, Simposio 1995, Senza titolo 1996, e Montagne 1998, ha elaborato opere ed installazioni intese come concezione dello spazio non più solo rappresentato, ma cercato nella fisicità dell ambiente: spazio d inserimento dell opera e luogo dell azione dell opera stessa. I volumi Poggiali opere e Il sogno progettuale della poesia documentano una parte di queste fasi, completandole poi con il volume monografico Poggiali sculture e installazioni Nel 1997, edito da LoGisma, esce l opera multimediale interattiva Delfo: 38

39 una pinacoteca virtuale di oltre 300 immagini di quadri sculture installazioni e cinque video, accompagnate da musiche elettroniche originali appositamente composte. Opere di Poggiali trovano posto in collezioni museali pubbliche e private. Un suo autoritratto fa parte della raccolta degli autoritratti della Galleria degli Uffizi. Gli anni Ottanta, con l allestimento di due importanti esposizioni, nell 88 al Palazzo dei Diamanti di Ferrara e nell 89 a Palazzo Strozzi di Firenze, segnano due momenti antologici dell attività dell artista. Gli anni Novanta, con l installazione Simposio del 1996 al Museo Marino Marini, patrocinata dal Comune di Firenze, e con l installazione Delfo del 1997, promossa dal Ministero dei Beni Culturali e Ambientali, alla Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze, segnano l approdo delle opere di Poggiali in grandi spazi pubblici. Il 1999 si apre e si conclude con una serie di manifestazioni che l artista dedica al Comune di Sesto Fiorentino. Da marzo a maggio Poggiali espone presso la Villa San Lorenzo al Prato cui fa seguito l inaugurazione del monumento Pegaso di acciaio policromo, alla presenza del Soprintendente ai Beni Artistici e Storici di Firenze, Antonio Paolucci, infine la collocazione della scultura di bronzo e vetro Tom in via Verdi all angolo con piazza Ginori. Le opere recenti di Poggiali sono il risultato di una ricerca di confine tra pittura e scultura, design e operaoggetto nella logica dell installazione, nel suo operare si coglie la possibilità di un ironia sottile ma in fondo gioiosa ed allegra. La prima impressione è di giocattoli elementari che viene voglia di toccare, di manipolare, di riassemblare... Poi ci accorgiamo che si tratta di forme a lungo e armoniosamente pensate, forme che si collocano all esatto punto di equilibrio fra l esattezza e la fantasia e sono divertenti perché semplici e sono semplici perché divertenti. (Antonio Paolucci). Un gioco che si fissa subito come forma di cultura. Una cultura figurativa e spaziale tradotta in forma ludica, in cui i caratteri del gioco sono rappresentati in forme e stati d animo. Si può concludere che l indagine delle forme e l utilizzo dei materiali così attuali, improbabili, vistosi, innocenti, tecnologici e squillanti, ci restituisce l artista Poggiali inteso come Homo Faber. Il suo gioioso consapevole ottimismo lo segna con la dignità dell Homo Ludens di Huizinga. Innocenza, gioco, consapevolezza e persino sofferenza convivono nella fatica della ricerca artistica. Mostre personali 1968 Galleria Inquadrature, Firenze Galleria il Semaforo, Firenze. Galleria Davanzati, Firenze Galleria Pier della Francesca, Arezzo. Galleria Nuova Davanzati, Firenze Galleria Idea; Firenze. Galleria dello Scudo, Verona Galleria il Portone, Modena. Art Gallery Bellini, Caracas (Venezuela). Galleria San Gallo, Firenze. Centro Artistico Culturale, Tavarnelle V.P Galleria l Incontro, Genova. Galleria Dada, Tavarnelle V.P Galleria Bafomet, Firenze. Galleria d Arte Contemporanea, Palazzo Guillichini, Arezzo, a cura dell Assessorato alla Cultura Centro Ipermedia, Libreria Einaudi, Ferrara Galleria d Arte Contemporanea, Grosseto, a cura dell Assessorato alla Cultura Loggia de Rucellai, Firenze, a cura dell Azienda Autonoma del Turismo Galleria l Occhio, San Felice sul Panaro. Palazzo delle Mostre, Torbole sul Garda, a cura dell Assessorato alla Cultura. Studio d Arte il Moro, Firenze. 39

40 1984 Voltone della Molinella, Faenza, a cura dell Assessorato alla Cultura. Centro Culturale Casa del Guidi, Sesto Fiorentino Palazzo delle scuole elementari, Buti, a cura dell Assessorato alla Cultura. Palazzo delle Esposizioni, Vitulano, a cura dell Assessorato alla Cultura. Galleria d Arte 38, Grosseto Ken s Art Gallery, Firenze. Galleria d Arte Banelli, Trieste. Galleria d Arte Grigoletti, Pordenone. Centro per le Arti Visive, Piombino, a cura dell Assessorato alla Cultura Galleria La Ghirlandina, Modena. Galleria d Arte Prisma, Verona. Chiostro di San Cristoforo, Siena, a cura dell Assessorato alla Cultura. All Insegna del Gallo, Galluzzo (Firenze). Siena Art Gallery, Siena Galleria Re di Quadri, Livorno. Palazzo dei Diamanti, Ferrara, a cura dell Assessorato alla Cultura. Sala Carlo Iozzi, Poggibonsi, a cura dell Assessorato alla Cultura Caffè Voltaire, Firenze, con il patrocinio dell Assessorato alla Cultura Palazzo Strozzi, Firenze, a cura dell Azienda Autonoma del Turismo Siena Art Gallery, Siena. Logge di Palazzo Pretorio, Volterra, a cura dell Assessorato alla Cultura con il patrocinio della Provincia di Pisa e della Regione Toscana Galleria Lo Scalone, Mantova. Torre del Martello, Portoferraio, a cura dell Assessorato alla Cultura lnstitut Français de Florence, Firenze. Palazzo dei Congressi, Montecatini Terme. Rotonda Expo 93, Livorno, a cura della Galleria Rotini. Centroartemoderna, Pisa Terme Tamerici, Montecatini Terme. Galleria Schubert, Milano Palazzo dei Congressi, Montecatini Terme. Museo Civico, Taverna Museo Marino Marini, Firenze, con il patrocinio del Comune. Living Art, Milano. Galleria Area, Torino. Museo Civico, Treviglio, a cura dell Assessorato alla Cultura. Santa Maria delle Croci, Ravenna, a cura dell Assessorato alla Cultura Saletta di Palazzo Pretorio, Volterra, a cura dell Assessorato alla Cultura Galleria d Arte Contemporanea, Repubblica di San Marino. Salone ex Ateneo, Bergamo Alta, con il Patrocinio del Comune di Bergamo Museo Cassioli, Asciano, a cura dell Assessorato alla Cultura. Villa San Lorenzo al Prato, Sesto Fiorentino, a cura dell Assessorato alla Cultura.Galleria La Nassa, Lecco. Palazzo Pretorio, Chiavenna, con il Patrocinio del Comune e della Regione di Sondrio Foyer degli Artisti, con il patrocinio del Comune di Firenze e dell Assessorato alla Cultura Galleria Tornabuoni, Pietrasanta (Lucca) 2002 Fondazione Nazionale Carlo Collodi, Collodi, (Pistoia). Installazioni 1979 Feria d Estate; Fondazione Papaiano, (Siena) Senza titolo; Fortezza da Basso (Galleria Metastasio), Firenze Omaggio a Stephen Hawking; Caffè Voltaire, Firenze Viale del nulla; Palazzo Strozzi, Firenze. Traslation uno; Palazzo dei Congressi (Galleria Bigi), Roma Traslation due; Artefiera (Galleria Marchese), Bologna. Orizzonte degli eventi; Gioco dell occasioni; Maggiano, (Lucca). Il riposo di Afrodite; Istituto degli Innocenti, Firenze. Afrodite o lo specchio; Etruria Arte, Venturina. Cielo Terra; Salone delle Feste, Ruscello (Arezzo) Ares; Logge di Palazzo Pretorio, Volterra. Virtuale; Torre del Martello, 40

41 Portoferraio. Ares & Pegaso; (S)Oggettivamente, Civitella V. di Chiana Le songe planificateur de la poesie; Institut Français, Firenze. Teatro dell oggetto; Teatro Sociale, Bergamo. Cerambicidi xilofagi; Sala Esposizioni, Montespertoli Guardare a Fiuto; Villa Pacchiani, Santa Croce Sull Arno. Bona Dea; Galleria Schubert, Milano Convergenze parallele; Galleria Le stanze del tempo, Firenze. Angelus novus; Palazzo Surbona, Montescudaio. Occasioni raddoppiate; Ospedale Psichiatrico, Maggiano. Connubio; Museo Civico, Taverna Simposio; Museo Marino Marini, Firenze. Installazione uno; Galleria Living Art, Milano. Installazione due; Galleria Area, Torino. Della leggerezza; itinerante a Palazzo dei Priori di Volterra, a Palazzo Ducale di Lucca, alle Scuole Elementari di Massa Finalese, e alla Filanda del Forno di Massa. Percorso; Sala Crociera Treviglio. Quibus id ludi Iudicrum est; Santa Maria delle Croci, Ravenna Ludicrum; Saletta di Palazzo Pretorio, Volterra. Delfo; Biblioteca Nazionale Centrale, Firenze. Delfo; Libreria Cima, Firenze. Delfo; Biennale Internazionale dell Arte Contemporanea, Palazzo dei Congressi, Firenze Delfo; ex Chiesetta di Sant Anna, Repubblica di San Marino. Delfo; Salone ex Ateneo, Bergamo Alta Delfo; Museo Cassioli, Asciano. Percorso; Villa San Lorenzo al Prato, Sesto Fiorentino. Al mattino di un altro mondo; Palazzo Pretorio, Chiavenna Ex voto per il millennio; Museo Nazionale della Certosa di Calci. Forme del legno; Palazzo Vigiani, Pratovecchio. Habitat; Foyer degli Artisti, Firenze Habitat: il caimano e la gru americana; Galleria Tornabuoni, Pietrasanta Cera una Fondazione Nazionale Carlo Collodi, Collodi, (Pistoia). Cataloghi di mostre Lindo Meoni Bigazzi, Poggiali, Ursentini; Galleria Inquadrature, Firenze, nov Roberto Tosatti Giampiero Poggiali; Galleria La Soffitta, Colonnata, gen Giancarlo Caldini Giampiero Poggiali; Galleria il Semaforo, Firenze, mag Gancarlo Caldini Giampiero Poggiali; Galleria Davanzati, Firenze, ott./nov Umberto Baldini Giampiero Poggiali; Galleria Piero della Francesca, Arezzo, apr Tommaso Paloscia Giampiero Poggiali; Galleria Nuova Davanzati, Firenze, mag Raffaele Monti Giampiero Poggiali; Galleria dello Scudo, Verona, mag Tomas Pelayo Ros V Bienal Internacional Reales Atarazanas; Barcelona, ott Pier Carlo Santini Pittura 75 in Toscana; Palazzo Ducale, Lucca, set./ott Giorgio Di Genova XXII Fiorino, Aspetti dell Arte Fantastica; Forte Belvedere, Firenze, mag./giu Pier Francesco Salvato V Premio Accademia Pontano; Palazzo Cariati, mag Dino Pasquali Le norme disattese; Monastero di Camaldoli, Eugenio Miccini Giampiero Poggiali; Galleria Sangallo, Firenze, dic Armando Nocentini IX Biennale Arte & Sport; Palazzo delle Esposizioni, Firenze, Dino Pasquali Oltre il Visibile; Palazzo Comunale, Pontassieve, mag Franco Solmi Giampiero Poggiali; 41

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE.

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE. 1 SE UNA SORPRESA VOLETE TROVARE ATTENTAMENTE DOVETE CERCARE. VOI ALLA FINE SARETE PREMIATI CON DEI GOLOSI DOLCINI INCARTATI. SE ALLE DOMANDE RISPONDERETE E NON CADRETE IN TUTTI I TRANELLI, SE TROVERETE

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore Sac. Don Giuseppe Pignataro L oratorio: centro del suo cuore L'anima del suo apostolato di sacerdote fu l'oratorio: soprattutto negli anni di Resina, a Villa Favorita per circa un decennio, dal 1957 al

Dettagli

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte)

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte) La canzone dei colori Rosso rosso il cane che salta il fosso giallo giallo il gallo che va a cavallo blu blu la barca che va su e giù blu blu la barca che va su e giù Arancio arancio il grosso cappello

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà.

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà. NATALE SARA Su nel cielo che gran movimento, su tra gli angeli del firmamento: quelli addetti agli effetti speciali si rimboccano tutti le ali. C'è chi pensa ai fiocchetti di neve, chi compone una musica

Dettagli

CITTÀ di ORTONA Medaglia d oro al valor civile PROVINCIA DI CHIETI

CITTÀ di ORTONA Medaglia d oro al valor civile PROVINCIA DI CHIETI CITTÀ di ORTONA Medaglia d oro al valor civile PROVINCIA DI CHIETI Repertorio generale n. 1638 Settore Servizi sociali, culturali e tempo libero Servizi Culturali, Educativi e Tempo Libero DETERMINAZIONE

Dettagli

Istituto Comprensivo E. De Filippo

Istituto Comprensivo E. De Filippo Istituto Comprensivo E. De Filippo Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di primo grado Via degli Italici, 33 - tel. 0824-956054 fax 0824-957003 Morcone Bn (seconda annualità) Il tempo per leggere,

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore g Dimore di La o Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore Dimore di Lago Dimore di Lago, terzo volume storico della Collana

Dettagli

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Forse sarebbe necessario che iniziassi correggendo il titolo di questa mia breve introduzione: non cultura, creatività e sviluppo sostenibile, ma cultura globalizzata,

Dettagli

Che cos è la luce? (Luce, colori, visioni.quale sarà mai il loro segreto?) Prof. Gianluca Todisco

Che cos è la luce? (Luce, colori, visioni.quale sarà mai il loro segreto?) Prof. Gianluca Todisco Che cos è la luce? (Luce, colori, visioni.quale sarà mai il loro segreto?) 1 LA LUCE NELLA STORIA Nell antica Grecia c era chi (i pitagorici) pensavano che ci fossero dei fili sottili che partono dagli

Dettagli

IL RIMARIO IL RICALCO

IL RIMARIO IL RICALCO Preparare un rimario: IL RIMARIO - gli alunni, a coppie o singolarmente, scrivono su un foglio alcune parole con una determinata rima; - singolarmente, scelgono uno dei fogli preparati e compongono nonsense

Dettagli

Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Anno di produzione 2014 Tecnica mista su cartoncino Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro

Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Anno di produzione 2014 Tecnica mista su cartoncino Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro Tavola n. 30 Titolo: Presunte avventure di Lucrezia e Cesare Dimensioni: 50 cm x 35 cm Costo: 2625 euro Tavola

Dettagli

Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente?

Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente? Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente? Ognuno di noi ha espresso le proprie opinioni, poi la maestra le ha lette ad alta voce. Eravamo proprio curiosi di conoscere le idee ti tutti! Ecco tutti

Dettagli

SCHEDA PRESENTAZIONE PROGETTO

SCHEDA PRESENTAZIONE PROGETTO Rete di Treviso Integrazione Alunni Stranieri LABORATORIO SUL TRATTAMENTO DEI TESTI DISCIPLINARI SCHEDA PRESENTAZIONE PROGETTO TITOLO: IL SISTEMA SOLARE AMBITO DISCIPLINARE: SCIENZE AUTORE: GIANCARLA VOLPATO

Dettagli

CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011

CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011 Roma CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011 Castel Sant Angelo Sala Paolina Mostra su Giuseppe Garibaldi Tutt altra

Dettagli

alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE Atelier Castello

alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE Atelier Castello alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE novantanove Atelier Castello o- vata- ove alberi ABBIAMO RIDOTTO L AREA PEDONALE DELIMITANDO I BRACCI A FILO DELLE TORRI DEL CASTELLO. IN QUESTO MODO LA PIAZZA CON I

Dettagli

LA STREGA ROVESCIAFAVOLE

LA STREGA ROVESCIAFAVOLE LA STREGA ROVESCIAFAVOLE RITA SABATINI Cari bambini avete mai sentito parlare della strega Rovesciafavole? Vi posso assicurare che è una strega davvero terribile, la più brutta e malvagia di tutte le streghe

Dettagli

PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA

PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA Progetto in rete degli Istituti Comprensivi di: Fumane, Negrar, Peri, Pescantina, S. Ambrogio di Valpolicella, S. Pietro in Cariano. Circolo Didattico

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Il silenzio per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Istituto Comprensivo Monte S. Vito Scuola dell infanzia F.lli Grimm Gruppo dei bambini Farfalle Rosse (3 anni) Anno Scolastico 2010-2011 Ins. Gambadori

Dettagli

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS MA IL CIELO È SEMPRE PIÙ BLU di Rino Gaetano Didattizzazione di Greta Mazzocato Univerisità Ca Foscari di Venezia Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano

Dettagli

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A.

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. 01 Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010 Soci Fondatori - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. - Associazione Partners di Palazzo Strozzi Promossa da 02 MISSION Volontariato

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

LETTURE PER L'INFANZIA (dai 2 ANNI)

LETTURE PER L'INFANZIA (dai 2 ANNI) LETTURE PER L'INFANZIA (dai 2 ANNI) STORIE PICCINE PICCIO' (dai 2 ai 5 anni) Una selezione di storie adatte ai piu' piccoli. Libri per giocare, libri da guardare da gustare e ascoltare. Un momento di condivisione

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia Affronteremo un breve viaggio per scoprire il significato che la volta celeste aveva per i popoli

Dettagli

Laboratorio lettura. 8) Gli animali del carro sono: Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. Veri

Laboratorio lettura. 8) Gli animali del carro sono: Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. Veri Laboratorio lettura Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. 1) Quali anilmali sono i protagonisti della storia? 2) Che cosa fanno tutto l anno? 3) Perché decidono di scappare dal

Dettagli

Area tematica: Educazione, cultura, ricerca, formazione per uno sviluppo locale qualificato, competitivo e attrattivo

Area tematica: Educazione, cultura, ricerca, formazione per uno sviluppo locale qualificato, competitivo e attrattivo Area tematica: Educazione, cultura, ricerca, formazione per uno sviluppo locale qualificato, competitivo e attrattivo o Mobilitare la società locale per garantire la qualità dell istruzione Obiettivi Linee

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

ZCZC7939/SXR OFI89189_SXR_QBXX R SPE S57 QBXX Arte: opere Talani a villa Artimino

ZCZC7939/SXR OFI89189_SXR_QBXX R SPE S57 QBXX Arte: opere Talani a villa Artimino ZCZC7939/SXR OFI89189_SXR_QBXX R SPE S57 QBXX Arte: opere Talani a villa Artimino (ANSA) - FIRENZE, 23 APR - Saranno le opere del pittore e scultore toscano Giampaolo Talani a inaugurare, il prossimo 25

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

Ciao!! Un cielo stellato così come lo puoi vedere con i tuoi occhi. Il cielo visto da un potente telescopio molto lontano dalle città

Ciao!! Un cielo stellato così come lo puoi vedere con i tuoi occhi. Il cielo visto da un potente telescopio molto lontano dalle città 1 Ciao!! Quando guardi il cielo ogni volta che si fa buio, se è sereno, vedi tanti piccoli punti luminosi distribuiti nel cielo notturno: le stelle. Oggi si apre l immaginario Osservatorio per guardare...

Dettagli

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012 9 / 30 settembre 2012 Il progetto 2012 Il progetto 2012 di DimoreDesign, sulla scia del successo dell edizione 2011, ne riprende e amplia l obiettivo fondamentale di rendere fruibile il patrimonio artistico,

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale?

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Copione natalizio in rima per i bambini della Scuola dell Infanzia. Autore: Silvia Di Castro (Bisia) UNA PULCE SULL ALBERO DI BABBO NATALE? 1 Copione natalizio in

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07 GRUPPO ANNI 3 Novembre- maggio Documentazione a cura di Quaglietta Marica Per sviluppare Pensiero creativo e divergente Per divenire

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

Sono secoli che viviamo del futuro

Sono secoli che viviamo del futuro Sono secoli che viviamo del futuro La Toscana a Expo Milano 2015 LA TOSCANA A EXPO 2015 (1-28 MAGGIO) "Sono secoli che viviamo nel futuro" è questo il claim scelto dalla Toscana per presentarsi ad Expo

Dettagli

Parte Prima: DALL MASCHERA NEUTRA AL NASO ROSSO: L attore alla scoperta del proprio Clown. di Giovanni Fusetti

Parte Prima: DALL MASCHERA NEUTRA AL NASO ROSSO: L attore alla scoperta del proprio Clown. di Giovanni Fusetti Giovanni Fusetti racconta il ruolo del Clown nella sua pedagogia teatrale Articolo apparso sulla rivista del Piccolo Teatro Sperimentale della Versilia Parte Prima: DALL MASCHERA NEUTRA AL NASO ROSSO:

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

Lo sai, sono la tua anima gemella perchè...

Lo sai, sono la tua anima gemella perchè... Clémence e Laura Lo sai, sono la tua anima gemella perchè... Se fossi un paio di scarpe sarei i tuoi lacci Se fossi il tuo piede sarei il tuo mignolo Se fossi la tua gola sarei la tua glottide Se fossi

Dettagli

Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche

Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche Strumenti per la didattica, l educazione, la riabilitazione, il recupero e il sostegno Collana diretta da Dario Ianes Rossana Colli e Cosetta Zanotti Giro,

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

Il sei gennaio, c è la festa dell Epifania. In quel giorno la Befana, una buona vecchietta con una scopa fra le gambe, porta regali per i bambini.

Il sei gennaio, c è la festa dell Epifania. In quel giorno la Befana, una buona vecchietta con una scopa fra le gambe, porta regali per i bambini. A) Le feste italiane Naturalmente la più grande festa per i bambini e gli italiani è Natale. In Italia non mancano mai l albero di Natale, il presepio e molti regalini: la sera della Vigilia, il ventiquattro

Dettagli

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it -

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - info@giulianovaparcodeiprincipi.it La Vostra Vacanza Benvenuti La Famiglia

Dettagli

Sardegna. della memoria. Collana diretta da. Romano Cannas. Gli Archivi. Su Balente e sa Emina. con Michelangelo Pira

Sardegna. della memoria. Collana diretta da. Romano Cannas. Gli Archivi. Su Balente e sa Emina. con Michelangelo Pira Sardegna Gli Archivi della memoria Collana diretta da Romano Cannas Su Balente e sa Emina con Michelangelo Pira presentazione di Bachisio Bandinu Gli Archivi della memoria Collana diretta da Romano Cannas

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

Se fossi... Nicole Pesce. Se fossi un libro mi leggerei da sola e mi lascerei leggere dalle altre persone

Se fossi... Nicole Pesce. Se fossi un libro mi leggerei da sola e mi lascerei leggere dalle altre persone Se fossi... Nicole Pesce Se fossi un libro mi leggerei da sola e mi lascerei leggere dalle altre persone se fossi un coppa mi lascerei osservare da tutti, ed essere contenta di essere con te, te che mi

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

ASILO NIDO PARCO PINETA San Salvatore M.to

ASILO NIDO PARCO PINETA San Salvatore M.to ASILO NIDO PARCO PINETA San Salvatore M.to Progetto educativo "Le quattro stagioni" ANNO 2011-2012 Il progetto Le stagioni al nido intende proporre ai bambini un viaggio nelle stagioni e nel tempo finalizzato

Dettagli

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa TUTTO CIO CHE FA Furon sette giorni così meravigliosi, solo una parola e ogni cosa fu tutto il creato cantava le sue lodi per la gloria lassù monti mari e cieli gioite tocca a voi il Signore è grande e

Dettagli

E vestirti coi vestiti tuoi DO#-7 SI4 dai seguimi in ciò che vuoi. e vestirti coi vestiti tuoi

E vestirti coi vestiti tuoi DO#-7 SI4 dai seguimi in ciò che vuoi. e vestirti coi vestiti tuoi SOGNO intro: FA#4/7 9 SI4 (4v.) SI4 DO#-7 Son bagni d emozioni quando tu FA# sei vicino sei accanto SI4 DO#-7 quando soltanto penso che tu puoi FA# FA#7/4 FA# SI trasformarmi la vita. 7+ SI4 E vestirti

Dettagli

TUTTO CIO CHE SERVE PER TORNARE A SE STESSI CORSO ANNUALE

TUTTO CIO CHE SERVE PER TORNARE A SE STESSI CORSO ANNUALE TUTTO CIO CHE SERVE PER TORNARE A SE STESSI CORSO ANNUALE 2015-2016 CORSO ANNUALE 2015-2016 SILVIA PALLINI Credo che ogni creatura che nasce su questa nostra Terra, sia un essere meraviglioso, unico e

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Arrivederci! 1 Test di progresso

Arrivederci! 1 Test di progresso TEST DI PROGRESSO (Unità 1 e 2) 1) Completa il mini dialogo con le forme verbali corrette. Ciao, io sono Tiziano. Ciao, io mi chiamo Patrick. (1)... italiano? No, ma (2)... italiano molto bene. (1) a)

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

COSCIENZA COSMICA. FIRMAMENTO: Quant è grande un milione? 2012/13 novembre-dicembre 2012 Istituto Comprensivo Statale PETRITOLI

COSCIENZA COSMICA. FIRMAMENTO: Quant è grande un milione? 2012/13 novembre-dicembre 2012 Istituto Comprensivo Statale PETRITOLI COSCIENZA COSMICA FIRMAMENTO: Quant è grande un milione? Dati identificativi ANNO SCOLASTICO periodo SCUOLA DOCENTI COINVOLTI ORDINE SCUOLA DESTINATARI FORMATRICI 2012/13 novembre-dicembre 2012 Istituto

Dettagli

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA Il ciclo di Arcabas Arcabas è lo pseudonimo dell artista francese Jean Marie Pirot, nato nel 1926. Nella chiesa della Risurrezione a Torre de Roveri (BG) negli anni 1993-1994 ha realizzato un ciclo di

Dettagli

IL LUNEDÌ SCOMPARSO. Dai 5 anni

IL LUNEDÌ SCOMPARSO. Dai 5 anni PIANO DI L ETTURA IL LUNEDÌ SCOMPARSO Silvia Roncaglia Dai 5 anni Illustrazioni di Simone Frasca Serie Arcobaleno n 5 Pagine: 34 (+ 5 di giochi) Codice: 978-88-384-7624-1 Anno di pubblicazione: 2006 L

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

Nel ventre pigro della notte audio-ebook

Nel ventre pigro della notte audio-ebook Silvano Agosti Nel ventre pigro della notte audio-ebook Dedicato a quel po di amore che c è nel mondo Silvano Agosti Canti Nel ventre pigro della notte Edizioni l Immagine Nel ventre pigro della notte

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58 format nell accostare gli ingredienti e da raffinatezza della presentazione che fanno trasparire la ricchezza di esperienze acquisite nelle migliori cucine di Europa e Asia da questo chef 45enne d origini

Dettagli

Andrea Bajani Tanto si doveva

Andrea Bajani Tanto si doveva Andrea Bajani Tanto si doveva Quando muoiono, gli uccelli cadono giù. Non se ne accorge quasi nessuno, di solito, salvo il cacciatore che l ha colpito e il cane che deve dargli la caccia. Il cacciatore

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

QUALE MATEMATICA NELLA SCUOLA DELL INFANZIA. Scuola dell Infanzia Don Milani Anni 2006/2007/2008 Ins. Barbara Scarpelli

QUALE MATEMATICA NELLA SCUOLA DELL INFANZIA. Scuola dell Infanzia Don Milani Anni 2006/2007/2008 Ins. Barbara Scarpelli QUALE MATEMATICA NELLA SCUOLA DELL INFANZIA Scuola dell Infanzia Don Milani Anni 2006/2007/2008 Ins. Barbara Scarpelli ESPERIENZE MATEMATICHE A PARTIRE DA TRE ANNI QUALI COMPETENZE? L avventura della matematica

Dettagli

LISTE REGIONALI LISTE PROVINCIALI

LISTE REGIONALI LISTE PROVINCIALI LISTE REGIONALI SEZ. 1 SEZ. 2 SEZ.3 SEZ.4 SEZ. 5 SEZ. 6 SEZ. 7 SEZ. 8 SEZ. 9 SEZ. 10 SEZ. 11 SEZ. 12 SEZ. 13 TOTALE LISTA N. 1 CANCELLERI Giovanni Carlo 72 103 104 106 70 53 90 91 59 86 77 89 96 1096 LISTA

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE

CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE CHIAMATA AL LAVORO 25 maggio 2015 San Michele all Adige 3 e 4 giugno 2015 Rovereto Progetto dell associazione culturale Artea di Rovereto in collaborazione con

Dettagli

in evidenza 2013-2014

in evidenza 2013-2014 in evidenza 2013-2014 Liberty of the Seas, la nave più incredibile del Mediterraneo A inaugurare gli imbarchi da Napoli sarà Liberty of the Seas, una nave straordinaria in partenza per la prima volta dall

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

Mario Polito IARE: Press - ROMA

Mario Polito IARE: Press - ROMA Mario Polito info@mariopolito.it www.mariopolito.it IMPARARE A STUD IARE: LE TECNICHE DI STUDIO Come sottolineare, prendere appunti, creare schemi e mappe, archiviare Pubblicato dagli Editori Riuniti University

Dettagli

ANDREA FONTANA. Storyselling. Strategie del racconto per vendere se stessi, i propri prodotti, la propria azienda

ANDREA FONTANA. Storyselling. Strategie del racconto per vendere se stessi, i propri prodotti, la propria azienda ANDREA FONTANA Storyselling Strategie del racconto per vendere se stessi, i propri prodotti, la propria azienda Impostazione grafica di Matteo Bologna Design, NY Fotocomposizione e redazione: Studio Norma,

Dettagli

SIGNIFICATO LETTERALE E SIGNIFICATO METAFORICO. Indica per ogni coppia di frasi, quando la parola in stampato maiuscolo ha SIGNIFICATO

SIGNIFICATO LETTERALE E SIGNIFICATO METAFORICO. Indica per ogni coppia di frasi, quando la parola in stampato maiuscolo ha SIGNIFICATO SIGNIFICATO LETTERALE E SIGNIFICATO METAFORICO Indica per ogni coppia di frasi, quando la parola in stampato maiuscolo ha SIGNIFICATO LETTERALE e quando ha SIGNIFICATO METAFORICO (FIGURATO). Questa non

Dettagli

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE...

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... Una volta si fece la festa degli alberi nel bosco e io e una bimba, che non lo sapevo chi era, giocavamo con gli alberi

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

ISERNIA. Il ponte ferroviario

ISERNIA. Il ponte ferroviario ISERNIA Caparbia, questo sembra Isernia: quanta determinazione dev essere costato far arrivare il treno nella parte alta della città, quanta opera di convincimento per ottenere un viadotto così grandioso

Dettagli

PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE

PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE La Sala consultazione della Biblioteca Provinciale P. Albino è organizzata secondo il principio dell accesso diretto da parte dell utenza al materiale

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

DIALOGHI SUL COMPORRE

DIALOGHI SUL COMPORRE TORRI DELL ACQUA 2 workshop di composizione assistita da computer. Seminari, lezioni e concerti dal 28 al 30 dicembre presso le Torri dell'acqua di Budrio Il fondamentale ruolo interpretato dalle Torri

Dettagli

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) Savignano SI FEST 2014 a cura di Italo Zannier di Io sono una forza della natura.. Io sono una forza del Passato. Solo nella tradizione

Dettagli

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO P. F. Fumagalli, 31.10.2104 Il Dialogo è una componente essenziale dell essere umano nel mondo, in qualsiasi cultura alla quale si voglia fare riferimento: si

Dettagli