Silvio elogia Benito, è bufera

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Silvio elogia Benito, è bufera"

Transcript

1 ANNO 55 N 4 LUNEDÌ 28 GENNAIO ,00 - ABBINATA A LOMBARDIA SPORT 2,20 POSTE ITALIANE S.P.A. - SPEDIZIONE IN ABBONAMENTO POSTALE D.L. 353/2003 (CONV. IN L. 27/02/2004) ART. 1, COMMA 1,..."; Silvio elogia Benito, è bufera Ondata di indignazione per una frase di Berlusconi sul Duce alla commemorazione della Giornata della memoria INTERVENTO I politici si fan belli con lo sport di Antonio Triveri Stoccate e pagaiate. La diffusione della disciplina non conta, semmai han valore le medaglie. Quelle d'oro, le più pregiate, le più pesanti. Così si spingono in prima fila gli olimpionici della scherma e della canoa, sport buoni quasi sempre una volta ogni quattro anni, ma ora perfetti per la vetrina elettorale. E allora ecco Valentina Vezzali candidata con Monti alla Camera, Josefa Idem al fianco di Bersani per il Senato, Antonio Rossi assessore allo Sport in pectore con Maroni in caso di eventuale (probabile?) ascesa al trono di governatore in Lombardia. Son belle, le medaglie. Luccicano. E catturano gli sguardi, ipnotizzando tutti noi, popolo pronto a imbucare la scheda nell'urna. Lo sport, soprattutto quello di vertice, per la politica e i politicanti continua ad essere uno scrigno magico da cui estrarre visibilità e consensi.ormai è una regola, anzi un' imposizione, dalla quale nessun club, società, associazione riesce a sottrarsi, pur lamentandosi puntualmente a microfoni spenti. (...) CONTINUA A PAGINA 7 BASKET MILANO - Silvio Berlusconi parla bene di Benito Mussolini (escludendo le indifendibili leggi razziali) e, immediata, si scatena la tempesta politica attraverso una raffica di condanne e dichiarazioni, non esclusa quella indignata della Comunità ebraica italiana. Tanto che in serata arriva la precisazione del Cavaliere: nessun dubbio che «il fascismo fu una dittatura». Una rettifica che aiuta ma non basta, visto che la polemica su Mussolini che non era come Hitler e sulle cose buone fatte dal fascismo ha condizionato la giornata. Servizi alle pagine 2 e 3 LA CIMBERIO AL SUPPLEMENTARE ESPUGNA ANCHE AVELLINO UN SUCCESSO LA DOMENICA ECOLOGICA Varese senz auto, buona la prima BUSTO ARSIZIO: PARLA L AVVOCATO DEL FOTOGRAFO Cinque anni a Corona? Condanna per mafiosi BUSTO ARSIZIO - Mentre il fotografo trascorreva la sua seconda giornata nel carcere di Busto Arsizio dopo essere stato estradato dal Portogallo a conclusione dei suoi 4 giorni di fuga, ieri sono intervenuti i suoi avvocati. «Cinque sono anni la pena per i mafiosi che le estorsioni le fanno davvero», ha detto Nadia Alecci, ospite della trasmissione di Massimo Giletti. Servizio a pagina 10 Una fiondata da tre punti di Mike Green a 11 secondi dalla fine del tempo supplementare regala alla Cimberio la vittoria sul campo della Sidigas Avellino e consente alla formazione di Frank Vitucci di continuare a guidare in solitario la classifica del campionato. Partita dura, difficile ed equilibrata, come del resto era previsto, quella di Avellino: Varese avrebbe potuto vincere prima del supplementare ma ha pure rischiato di perdere. Servizi nello sport VARESE - Il freddo pungente non ha scoraggiato i varesini, che hanno premiato la prima domenica verde dell anno nuovo. Chi passeggiando per la città, chi inforcando le due ruote. Anche l asso del Varese calcio, Giulio Ebagua, si è concesso una "vasca" fra corso Matteotti e piazza Monte Grappa con la famiglia. Servizi alle pagine 12 e 13 ELEZIONI Vendola: «Non c è banca in cui non sia entrato il Pdl» Il leader di Sel ieri a Busto. Nel Varesotto anche i comizi di Riccardi (Lista Monti) e Buttiglione (Udc) SUMIRAGO Appello dei figli di Missoni: «Non lasciateci soli» VARESE Servizi a pagina 7 Deriu a pagina 10 Il parroco alla festa della famiglia apre a quelle "irregolari" Servizio a pagina 11 SARONNO Malpensa express Pd e Pdl insieme per farlo ripartire Banfi a pagina 16 CASSANO M. Furti nelle abitazioni rifiuti e degrado, Pd interroga il sindaco Ranzetta a pagina 14 CALCIO Pro Patria, una cinquina al Milazzo e alle polemiche Nel testacoda col Milazzo, la Pro Patria impiega quasi un tempo prima di dilagare coi giovani siciliani. La rete del vantaggio arriva con Falomi, abile al 40 a capitalizzare con un girata di sinistro un appoggio di Serafini. Nella ripresa i bustocchi chiudono il discorso nel giro di 180 : Giannone al 61 firma il bis con un sinistro incrociato, mentre Serafini al 63 cala il tris di testa. La partita non ha più storia e la Pro va sul velluto: Cozzolino al 71 fa poker, mentre Giorno al 76 fa pokerissimo Peron e Brazzelli alle pagine ECCELLENZA SolbiaSommese implacabile Anche il derby è nerazzurro Neppure una Vergitese formato derby riesce a fermare la SolbiaSommese: la squadra di Spilli, in gol con Anzano e Fumarolo, è sempre in vetta. Servizi alle pagine PROMOZIONE Tre punti e una polemica nel successo del Legnano Il Legnano vince ma il Cairate non ci sta: c è polemica sul gol vittoria dei lilla. Gallaratese k.o. a Uboldo e pari tra Gavirate e Cistellum Servizi alle pagine 25-27

2 36 LUNEDÌ 28 GENNAIO 2013 BASKET Infinita Cimberio, gioia al supplementare I biancorossi espugnano Avellino con una tripla di Green a 11 secondi dalla fine AVELLINO - Vittoria col brivido per la Cimberio che sbanca il PalaDel- Mauro a quasi 6 anni dall ultimo hurrà in Irpinia datato marzo Partita tiratissima contro una Sidigas rivitalizzata dall effetto-lakovic, decisa all overtime da una tripla a 11" dal termine di Mike Green, ancora una volta risolutore nei secondi finali per i biancorossi che finiscono la benzina dopo aver condotto per 37 minuti filati ma si salvano grazie ad una difesa graffiante nel finale dei regolamentari (stoppata decisiva di Dunston su Dean) e del prolungamento. Varese non bella ma sicuramente concreta, con il ritorno di Banks ed Ere - pur sulle ginocchia nel finale - che ridà gas ai biancorossi, capaci di aggrapparsi alla loro coralità a dispetto della supremazia statistica di Avellino (95-80 la valutazione per gli irpini). Varese subisce inizialmente la verve di Ivanov, ma con Polonara reattivo in difesa e Dunston ben coinvolto nel gioco la squadra di Vitucci alza rapidamente il ritmo e con Green efficace sentinella su Lakovic la Cimberio prende progressivamente il controllo (9-12 al 6, all 8 con tripla del neoentrato Rush). E con l area chiusa a doppia mandata gli ospiti fanno valere la loro coralità sui due lati del campo: la magia da metà campo con cui Green chiude il primo tempo inaugura un complessivo 0-9 che vale il doppiaggio sul del 13. Ma nonostante l infortunio ad una caviglia di Dean la Sidigas entra in partita sorprendendo una Cimberio troppo rilassata dal vantaggio iniziale: il ritorno di Lakovic suona la carica per gli irpini con il play sloveno che punisce una difesa sul pick&roll troppo tenue (23-26 al 15 ). Un 2+1 di Ere dà ossigeno all attacco ospite, ma a ritmi cadenzati Varese fatica a trovare punti sicuri ed Avellino sorpassa sul del 18. Un dardo di Ere sblocca l impasse, ma gli scarichi del neoacquisto irpino trovano soluzioni alternate Sidigas Avellino-Cimberio Varese dts (13-20; 39-38; 56-63; 74-74) SIDIGAS: Biligha ne, Lakovic 14 (1-3, 2-4), Richardson 17 (6-9, 1-3), Spinelli (0-1), Ivanov 12 (4-8), Dragovic 10 (3-7 da 3), Riccio ne, Salafia ne, Iurato ne, Shakur 5 (2-2), Johnson 8 (1-6), Dean 16 (2-6, 3-5). All. Pancotto CIMBERIO: Sakota, Banks 23 (6-10, 1-2), Rush 3 (0-1, 1-2), Talts 5 (1-2, 1-2), De Nicolao 1 ), Green 15 (3-9, 3-4), Balanzoni ne, Bertoglio ne, Cerella ne, Ere 11 (2-5, 2-6), Polonara 17 (4-4, 3-5), Dunston 8 (4-6). All. Vitucci Arbitri: Taurino, Vicino, Ramilli Tiri liberi: Avellino 23/26, Varese 10/15. Rimbalzi: Avellino 33 (Johnson 10); Varese 27 (Polonara, Ere 5). Totali al tiro: Avellino 16/35 da 2, 9/19 da 3; Varese 20/37 da 2, 11/21 da 3. Valutazione: Avellino 95, Varese 80. Antisportivo a Polonara (29-31), Dragovic (35-36), Spinelli (61-69). Tecnico a Lakovic 42'35 (78-78). 5 falli: Dunston (74-74) da sotto e da fuori e il 3+1 di Dragovic firma il vantaggio casalingo a metà gara (39-38 al 20 ). Si riparte con il quintetto-base biancorosso che alza decisamente il volume in difesa: l ombrello Polonara- Dunston alza il ritmo e Banks colpisce in contropiede e dall arco. Tre triple consecutive di Banks, Ere e Polonara provano a Determinante il rientro di capitan Ere. Sopra Polonara, decisivo in difesa e a rimbalzo. Nella pagina accanto coach Vitucci vittorioso nel ritorno ad Avellino (fotoservizio Infopress) lanciare la fuga di Varese (50-56 al 26 ) ma il quarto fallo di Dunston non è un bel segnale per gli ospiti. Ancora Banks dal perimetro a tenere le distanze (52-59 al 27 ) e i lunghi ospiti a chiudere l area sulle penetrazioni; e la plastica prodezza sulla sirena della guardia di Memphis (14 nel terzo quarto) stampa il dell ultimo intervallo. E la tripla con cui Talts inaugura l ultimo quarto dà ulteriore spessore all azione degli ospiti; la Sidigas non cede il passo con 5 punti in fila di Richardson che dimezzano il gap (59-64 al 33 ), ma una tripla di Polonara tiene ancora le distanze anche se Avellino apre bene il campo con i 3 piccoli e torna in scia con un dardo di Dean (68-72 al 34 ). Torna Dunston in coppia con Talts per il rush finale ma Varese non segna per 6 possessi in fila pur tenendo botta in difesa (solo 2 liberi di Ivanov per gli irpini e al 37 ). Letale la tripla di Lakovic che vale il sorpasso sul al 38, ossigeno puro il canestro di Ere che replica per il e poi regge sul successivo assalto dello sloveno, forzando un passi dell ex Galatasaray sulla sospensione fallita da Green. A vuoto anche il capitano a meno 51, sulla replica Ivanov mette solo il secondo libero e fa 74 pari a meno 35 ; bruttissimo l attacco varesino che commette infrazione di 24 secondi lasciandone quasi 11 agli irpini, ma Dunston stoppa l assalto finale di Dean e allora tutto è rimandato all overtime. Ma il lungo statunitense brucia il quinto fallo al primo attacco del prolungamento, e la tripla inaugurale di Dean fa saltare il PalaDelMauro (77-74 al 42 ); brava la Cimberio a non scomporsi aggrappandosi a Banks e Green, con un tecnico per flopping a Lakovic che vale il del 43, ma l attacco ancora non va in moto e 4 punti di Richardson firmano l a meno 1 04". Varese va ancora a vuoto con Ere, ma il fallo in attacco di Johnson lucrato da Green regala una nuova chance agli ospiti con 17" sulla sirena. Dopo il time-out di Vitucci l 1 contro 1 di Polonara crea uno scarico aperto per Green che con 11" sul cronometro mette la tripla-partita, visto che la replica di Dean è respinta nel traffico. Ora Siena e Milano tra campionato e FInal Eight, ma il primato solitario di Varese regge ancora dopo 12 partite consecutive... L ANALISI Carattere cuore e... affanno spingono di nuovo la capolista di GIUSEPPE SCIASCIA Carattere, cuore e...attributi: il fattore delle "Tre Ci" spinge nuovamente la Cimberio oltre le possibili forche caudine di Avellino e consolida ulteriormente la leadership solitaria di una squadra capace di vincere anche in versione operaia. Il ritorno di Banks ed Ere fa balenare nuovamente il notevole potenziale offensivo della truppa di Vitucci, ma contro una Sidigas decisa a trarsi rapidamente d impaccio dalle secche della bassa classifica sono la difesa di granito degli ultimi 10 - overtime compreso - e una tripla di pura leadership di Mike Green a garantire a Varese di entrare davanti a tutti nella serie di curve pericolose che l attendono nelle prossime quattro settimane. La nota più positiva per la Cimberio è che l emergenza del mese di gennaio - con Ere fuori tre partite e Banks sostanzialmente due, metà a Pesaro e metà con Brindisi - è stata superata con tre vittorie su 4 gare, senza snaturare le sue caratteristiche e senza lasciare strascichi pesanti in classifica: nel finale del match di Avellino i biancorossi avevano il fiatone ma hanno comunque retto di nervi e cuore. E questi sono gli spunti più positivi per coach Vi-

3 LUNEDÌ 28 GENNAIO LA VOCE DEI COACH L allenatore è orgoglioso per la prova di tutta la squadra: «Vittoria con un po di affanno» Vitucci loda i suoi: «Bravi a reggere nei momenti chiave» Il rammarico di Pancotto: «Peccato gli errori nel finale» (G.S.) - Tanta soddisfazione per lo spessore caratteriale mostrato da una Cimberio capace di nascondere le condizioni ancora non ottimali dei suoi due "terminali principi" con una difesa "modello Fort Alamo" negli ultimi minuti. Nonostante la sofferenza di una partita dalle mille emozioni Frank Vitucci mantiene il tradizionale aplomb nella disamina post-partita che lo vede comunque elogiare la prova dei suoi: «Vittoria con un po' di affanno, ma bisogna anche dare il giusto valore alla prova di Avellino che ha disputato un ottima partita - commenta il tecnico veneziano - Se la Sidigas giocherà così fino a fine stagione vincere al PalaDel- Mauro sarà difficile per chiunque, ma noi abbiamo avuto carattere e determinazione per non farci mai spaventare dalla loro verve e alla fine abbiamo intascato due punti ghiottissimi». E il coach biancorosso ha parole positive soprattutto per la solidità difensiva espressa dalla squadra nelle fasi decisive: «Ai miei posso solo dire bravi per la capacità di reggere nei momenti chiave: Green ha messo una tripla pesantissima ma abbiamo costruito bene l azione con un iniziativa efficace di Polonara, e soprattutto le due difese decisive al termine dei regolamentari e alla fine dell overtime sono state frutto di un gran lavoro corale. Decisiva la nostra forza di tener botta in retroguardia contro una squadra che nella versione attuale ha individualità importanti: la nostra coralità e la nostra forza mentale ci hanno messo nelle condizioni di vincere una partita che ci dà grande fiducia». Dunque l emergenza è alle spalle con un bottino soddisfacente di due vittorie consecutive che lanciano Varese al massimo della fiducia verso i test impegnativi che l attendono al varco, e il tecnico veneziano ribadisce che il valore principale di Varese sta proprio nella capacità di imporre la sua solidità: «Anche stavolta abbiamo dimostrato che il primato non logora chi ce l ha, anzi in verità ci sta dando grande consistenza sul piano mentale; sicuramente Banks ed Ere non erano ancora nelle condizioni ottimali e nel finale sicuramente hanno pagato un po dazio per lo sforzo compiuto nel corso del match, però abbiamo fatto le cose giuste nei momenti che contavano, e la capacità di stare sul pezzo in difesa viene dall etica del lavoro e dalla consistenza quotidiana di questo gruppo. Green? E il nostro leader e si prende sempre le responsabilità decisive, rispetto al suo omonimo di Avellino ha caratteristiche completamente diverse ma la stessa capacità di essere protagonista quando conta. Sono contento di aver avuto Marques ed ora di allenare Mike, sicuramente si tratta di due ottimi giocatori...». Sul fronte opposto Cesare Pancotto promuove comunque la prova di carattere della sua Sidigas al di là della sconfitta: «Una sconfitta che ci dà la carica per andare avanti: peccato per qualche errore nei possessi finali, ma contro la prima in classifica abbiamo giocato con grande ardore soprattutto in difesa, dunque accetto l errore e il coraggio dei ragazzi è stato encomiabile». Oggi intanto presentazione ufficiale delle Final Eight di Coppa Italia al Comune di Milano: a rappresentare Varese a Palazzo Marino ci sarà il presidente del consorzio Michele Lo Nero. SORPRESA DI MERCATO Markoishvili verso il Galatasaray Cantù è con una stella in meno (G.S.) - Scoppia a sorpresa la "bomba-markoishvili" per Cantù. La stella georgiana dei brianzoli è ad un passo dal Galatasaray: l ambizioso club turco ha perso infatti David Hawkins e per sostituire l ex Milano e Siena ha bussato alla porta della società di Anna Cremascoli per ingaggiare l ala del L offerta è davvero irrinunciabile: si parla infatti di un buyout di mezzo milione di euro per un giocatore il cui contratto è in scadenza a giugno, e che alla luce della probabile "spending review" del club non potrà certamente rimanere a Cantù. Certo sarebbe una perdita pesantissima per le prospettive tricolori della squadra brianzola, che d altra parte però deve fare i conti con un budget da completare dopo l addio ormai certo dello sponsor Chebolletta (l accordo era "a termine" e non verrà rinnovato): ora si ventila la possibilità di un nuovo abbinamento proveniente proprio dalla Turchia e non è da escludere comunque che la partenza di Markoishvili - data ormai per certa già entro le prossime ore, con l atleta che firmerebbe un lucroso contratto fino al giugno non possa essere sostituita almeno parzialmente dal ricorso al mercato (certo però Cantù ha solo 2 tesseramenti da "spendere" e non ha più visti extracomunitari da utilizzare). Segnali evidenti comunque di come il basket italiano oggi in Europa non sia più di primo piano economico, soppiantato da campionati come Turchia e Russia (non a caso aree "no euro"...) dove circolano ben altre risorse economiche. Certo alla luce della Coppa Italia prossima ventura la partenza di Markoishvili - data per certa ieri sera al Pianella, col clima particolarissimo che ha certamente contribuito a distogliere l attenzione della squadra dalla sfida contro Roma - apre nuovi scenari, tenendo conto che l eventuale semifinale di Varese (in caso di vittoria contro Milano) sarà proprio contro la vincente del quarto tra Acea e Mapooro... tucci, che ribadisce come la leadership in classifica dia adrenalina e carica settimana dopo settimana al gruppo per dare sempre il massimo in allenamento e poi in campo. Ora con lo status da "prima della classe" saldamente in pugno Varese prepara una lunga serie di esami per rimettersi alla prova delle big senza il conforto del fattore-campo, come era invece accaduto nel girone di andata. La trasferta di domenica a Siena potrebbe essere un passaggiochiave per consolidare ulteriormente la fuga al vertice della Cimberio sul campo di un avversaria che sta a sua volta attraversando un momento non facile sul piano delle rotazioni (sicura l assenza di Ress, condizioni non ottimali per Ortner). Poi le Final Eight, la cui formula particolarissima in stile "One Shot" - a differenza della maratona di durata dei playoff - sembrano essere più adatte ad una squadra che vive di motivazioni forti come Varese, che pur con lo "status" da testa di serie numero 1 giocherà però contro i padroni di casa di Milano, rivitalizzati dall effetto Marques Green rispetto al derby perso lo scorso 23 dicembre. Ed infine il 24 febbraio il derby contro Cantù, che pur senza più la stella Markoishvili resta una realtà importante nelle gerarchie di vertice della serie A. Esami importanti sebbene non decisivi che serviranno per "fotografare" l attuale spessore della Cimberio nel raffronto di quelle che ancora oggi restano le tre potenziali candidate per la conquista dello Scudetto 2012/2013. Quell obiettivo al quale Varese ancora non pensa, mantenendo focalizzato il suo "modus operandi" sulla necessità di vivere alla giornata; ma se il trittico contro le "big" di Eurolega dovesse confermare i riscontri dell andata anche in campo avverso, allora la posizione atttuale - con la Cimberio sola al comando ormai dal lontano 4 novembre - non sarà più considerata casuale o sporadica dal resto d Italia... Brindisi-Siena RISULTATI OGGI EA7 Milano-Bologna 91:68 Reggio Emilia-Venezia 69:75 Avellino-Cimberio Varese 82:83 Pesaro-Biella 89:76 Cantù-Roma 60:65 Sassari-Montegranaro 106:90 Cremona-Caserta 73:74 Cantù-Sassari PROSSIMO TURNO Venezia-Pesaro Siena-Cimberio Varese EA7 Milano-Avellino Caserta-Biella BASKET SERIE A1 Reggio Emilia-Roma Bologna-Montegranaro Cremona-Brindisi CLASSIFICA PUNTI GIOCATE TOTALE C.F. C.S. V P Cimberio Varese Sassari Siena Roma Cantù EA7 Milano Venezia Brindisi Reggio Emilia Caserta Cremona Bologna Montegranaro Avellino Pesaro Biella LE PAGELLE Green ha le stimmate del vincente, Polonara pilastro e la partenza di Dunston è bruciante SAKOTA 5. Entra nel secondo quarto e non trova mai il ritmo partita, in una gara nella quale servono verve ed energia le sue doti balistiche non trovano risalto. BANKS 7. Fiammata stellare con un terzo quarto da applausi a scena aperta (14 su 25 della squadra per la fuga tra sospensioni ed incursioni al ferro): l autonomia non è ottimale perchè alla distanza perde il "tocco magico" rimanendo a secco dal campo nei 15 finali, ma nella bagarre dell overtime si ritaglia comunque spazi offensivi d esperienza in lunetta (vitale il suo 8/8). RUSH 6. Tripla a freddo nel secondo quarto, poi poco impatto offensivo limitandosi a dare fiato ad Ere senza ripetere gli "eroismi" delle gare da titolare. TALTS 6.5. I numeri non lo esaltano ma la presenza difensiva a centroarea è quantomai preziosa in momenti caldi del match, soprattutto con Dunston già fuori dopo 41" del prolungamento. Ormai una garanzia dopo aver raggiunto una condizione fisica efficace. GREEN 7.5. Le stimmate del vincente con una tripla ad altissimo coefficiente di personalità che regala a Varese la vittoria stagionale numero 15; nel complesso non la miglior partita della stagione con un attacco a metà campo condotto con troppi palleggi e poco "speed" per Dunston, ingabbiato nella morsa degli aiuti avellinesi; ma nell overtime si prende come sempre le responsabilità decisive, e come quasi sempre gli capita fa la cosa giusta nel momento giusto. DE NICOLAO 5.5. Rientra nei ranghi dopo due partite da spellarsi le mani in quintetto ma recuperare i compiti "di rottura" non gli riesce immediatamente (3 perse e 0 tiri in 13 ) faticando a prendere le misure del veterano Lakovic. ERE 6.5. L autonomia è ancora ridotta ma l esperienza e la classe sono quelle di sempre e pur faticando contro la vivacità di Richardson arrivano punti pesanti quando serve. POLONARA 7.5. Pilastro assoluto della difesa biancorossa ocn 8 recuperi e una verve da protagonista sui due lati del campo; rispetto alla settimana scorsa trova anche il canestro da fuori, ma la differenza la fa nella sua metà campo con una presenza costante su tutti i palloni vaganti decisiva per accendere il contropiede varesino. DUNSTON 6.5. Parte a razzo (6 punti in 5 ), poi "si elide" sostanzialmente con Johnson non trovando palloni puliti dentro l area, ma lavora bene sui cambi difensivi che lo tengono lontano dal ferro. Ha il merito della stoppata decisiva su Dean nell assalto finale dei regolamentari. AVELLINO: Lakovic 7; Richardson 7; Spinelli 5,5; Ivanov 6; Dragovic 6; Shakur 6; Johnson 5,5; Dean 6.

4 38 BASKET LUNEDÌ 28 GENNAIO 2013 Legnano, ennesima volata vincente DNB Marostica ci prova, Sacco e Masper decidono nei 3 finali TRASFERTA SENZA FORTUNA La LTC non sfata il tabù Villafranca La Sangiorgese fa "risorgere" i veneti «Ci manca il killer istinct» (Ma.Tu.) Maurizio Basilico, general manager della Royal Legnano, alla fine della partita contro Marostica consegna ai taccuini un analisi concreta e assolutamente onesta: «Per almeno venticinque minuti - dice il dirigente legnanese - abbiamo disputato una gara eccellente. Al salto a due, davvero caricatissimi, siamo stati bravi ad aggredire il match e stroncare Marostica con giocate a tutta velocità. Poi, è vero, abbiamo gradatamente perso la "maniglia" sulla gara, rallentato il ritmo e subito il rientro ospite. Motivi? Sotto il profilo mentale non abbiamo ancora il killer istinct. In alcuni frangenti tendiamo a fermare troppo la palla. Insomma: dobbiamo lavorare per limare questi difetti». Claudio Sacco (foto Archivio) Royal Legnano-Marostica (40-27) ROYAL: Dri 12 (4/7, 0/1), Scomparin 2 (1/2), Arui 0 (0/1), Rambaldi 11 (2/2, 2/3), Maiocco 4 (2/4, 0/3), Sacco 11 (1/3, 2/5), Masper 20 (7/11, 1/2), Corno (0/1, 0/2), Cotani 11 (3/7), Re ne. All.: Crotti. MAROSTICA: Benassi 7 (1/1, 1/5), De Angelis 24 (4/10, 4/8), Tisato ne, Fevola 7 (1/4, 0/4), Benetti 7 (1/1, 1/3), Tasca 13 (4/7, 0/3), Soave 2 (1/4, 0/1), Teso ne, Testolin, Campiello 5 (1/3, 1/3). All.: Guadagnini E se quella della Royal Legnano fosse una sottile strategia studiata a lungo in settimana? E se l andamento delle partite del team legnanese fosse solo un modo, pensato dal luciferino coach Alessandro Crotti, per prepararsi ai torridi finali punto a punto dei playoff? Ovviamente la stiamo mettendo sullo scherzo, aggiungendo battute paradossali per descrivere la tendenza LA SITUAZIONE Piacenza sorprende Tortona RISULTATI (18 turno): Spilimbergo-Urania Milano 65-79; Calligaris Corno di Rosazzo-Cus Torino 71-81; Lecco-ABC Varese 85-68; Monticelli-Bassano 71-67: Royal Legnano-Marostica 71-65; Villafranca-Ltc Sangiorgese 76-70; Orsi Tortona- Piacenza 55-65; Riva del Garda- Costa Volpino CLASSIFICA: Legnano 30; Tortona 26; ABC (nella foto Archivio Paolo Piazza), Monticelli 24; Marostica 22; Sangiorgese, Cus Torino 20; Costa Volpino 18; Bassano 16; Corno di Rosazzo, Urania, Villafranca, Lecco 14; Piacenza 12; Riva (-6) 8; Spilimbergo 6. PROSSIMO TURNO (sabato 2/3): Bassano-Corno di Rosazzo; Costa Volpino-Royal (3/2); Piacenza-Villafranca; ABC-Tortona; Cus Torino-Riva del Garda; Urania-Ltc; Lecco-Spilimbergo; Marostica-Monticelli (3/2). manifestata recentemente da un Legnano Basket che, dopo le gare contro Piacenza e Tortona, pare sia pericolosamente affezionato al rischio. Così, anche contro Marostica, Legnano dopo una partenza tra il pirotecnico e lo stellare e una trentina di minuti di palese superiorità, si siede inconsciamente su questo atteggiamento, perde la presa mentale e tecnica col match e, suo malgrado, scrive la sceneggiatura di un altro finale al cardiopalmo. La gara, infatti, vive una storia tranquilla per almeno tre periodi con la Royal a dettare il gioco e comandare a bacchetta una Marostica che offre un impressione di squadra inadeguata. Legnano, partendo a spron battuto, spezza subito l equilibrio iniziale (5-5 al 2 ) e con i bruschi cambi di ritmo imposti dalle guardie produce una pallacanestro paradisiaca: con Dri e Rambaldi che colpiscono in campo aperto ed il duo Cotani-Masper che fattura 13 punti nel solo primo quarto. Decisamente troppo per Marostica che a parte De Angelis non produce granchè e al 10 si trova sotto di brutto: e Legnano che serena e bella come il sole (69% dal campo) viaggia a 108 punti di media. Nel secondo periodo i biancorossi tengono a distanza gli ospiti, ma abbassano la velocità e le soluzioni nella metà campo non sono esattamente brillanti (4/16). Marostica non fa di meglio (4/13) e alla pausa lunga Legnano è sempre padrona: Stesso copione anche nel terzo periodo con la Royal che non riesce più ad innestare le marce alte, produce solo 9 tiri dal campo, legge con stupore lo zero di Maiocco sul tabellino,accoglie con disappunto l uscita di scena di Cotani per problemi fisici e paga il lento ma costante recupero di Marostica firmato soprattutto da De Angelis: al 30. Cinque giri d orologio e la squadra di coach Guadagnini, ormai in fiducia, con Benassi e Tasca in gas piazza un parziale di 14 e 6 e pareggia sul al 37. Insomma: brividi perfetti e al momento giusto. Coach Crotti va col quintetto migliore e quando i palloni pesano Sacco e Masper li gestiscono al meglio: 8 punti in fila (65-59 al 39 ) e gancio decisivo sulla faccia di Marostica che, stavolta, non si rialza più mentre Legnano, solida quando conta davvero, intona il classico coro: "La capolista se ne va!". Ma alcune perplessità, è ovvio, restano in piedi. Massimo Turconi Tosoni Villafranca-Ltc Sangiorgese VILLAFRANCA: Bastone 19, Panni 9, Quartieri 14, Mori 12, Dalfini 4, Faccioli 8, Polettini 8, Mascadri 6, Montresor ne, Marconcini ne. SANGIORGESE: Valesin 12, Benzoni 11, Bianchi 10, Priuli 7, Zanelli 14, Amato 8, Grampa 7, Saini, Gurioli ne, Villa ne. Niente rivincita per la Ltc sul campo della "bestia nera" Villafranca. La corsa playoff dei bluarancio segna il passo sul campo della Tosoni, che svuota l infermeria dai vari "lungodegenti" (0/3 al tiro ma 12 rimbalzi per Dalfini) e inverte la rotta dopo un lunghissimo digiuno (6 stop consecutivi per la squadra di Bindi) per allontanarsi dalla zona calda della classifica. Terzo stop nelle ultime 4 gare invece per la Sangiorgese, che ora farà rotta sul campo di una ulteriore "pericolante" come l Urania infarcita di ex vecchi e nuovi con la necessità di ritrovare il brio dei tempi migliori: «Troppo poco di tutto per riuscire a vincere questa partita - commenta Marco Albanesi a fine gara - Ci sono mancate applicazione, mentalità, fame e carica agonistica con un avvio decisamente molle, poi alla fine abbiamo avuto più volte la possibilità di riaprire i giochi commettendo però errori banali da squadra giovanile. Ma dobbiamo renderci conto che questo è un campionato lungo e i playoff non sono ancora raggiunti...». La Ltc fa l andatura in avvio allungando fino al 9-16 del 7 con Bianchi ispirato, ma le triple di un tonico Quartieri invertono subito il trend (19-18 al 7 ) e i quintetti atipici degli scaligeri lasciano il segno (24-18 al 12 ). Massimo vantaggio casalingo il del 16, poi gli spunti di Valesin (4/11 dal campo) limitano quantomeno i danni (38-32 al 19 ); nella ripresa però l inerzia rimane favorevole alla squadra di Bindi con l energia di Bastone (7/9 da 2) e Mori a sospingere Villafranca (54-43 al 30 dopo il del 26 ); la Ltc ci prova a strappi con le incursioni di Zanelli (4/11 al tiro, 5/5 ai liberi) ma non va oltre il del 37 con troppe forzature a fasi alterne che mandano fuori giri anche i veterani (solo 10 tiri dal campo per Benzoni). Nuovo passo falso per l ABC Dopo Bassano anche Lecco ferma i roburini: Lecco-ABC Varese (50-29) LECCO: Giusto 10, Giadini 10, Angiolini 22, Gambolati 13, Negri 1, Meroni 14, Bassani 11, Todeschini 4, Rossi, Perego. All. Tritto ABC: Matteucci 24, Realini 2, Rovera F.8, Mariani 2, Santambrogio 2, Lombardi 12, Lenotti 16, Rovera M.2, Tacchini, Somaschini. All. Piazza Prima striscia negativa stagionale per l ABC che incassa il secondo stop consecutivo sul campo di Lecco. I lacuali si confermano avversaria indigesta per i varesini in una serata che ribadisce le ritrovate ambizioni della matricola di Antonio Tritto, storica "bestia nera" per la Robur sin dai tempi remoti di Como e Borgomanero. Così i gialloblù non riescono ad invertire il trend negativo già evidenziato parzialmente a Bassano del Grappa in una gara in cui niente gira per il verso giusto, ad iniziare dallo stiramento muscolare che mette K.O. Santambrogio nella fase centrale del secondo quarto (problema da valutare in vista del match casalingo di sabato contro Tortona). Alla fine il coach varesino allarga le braccia dopo una partita con poca storia in cui l ABC non ha saputo riscattare lo stop casalingo dell andata, finora l unico della stagione in via Pirandello: «Evidentemente Lecco è una squadra che fatichiamo a digerire, prima di tutto perché hanno i giocatori giusti per limitare Realini e poi perché subiamo la fisicità dei loro lunghi - commenta Paolo Piazza - La realtà è che siamo un po stanchi e contro un avversaria che ha messo in campo molta più energia di noi non abbiamo trovato le misure; ora arrivano le sfide verità nelle quali speriamo di reagire». Ora il clan gialloblù dovrà leccarsi le ferite, auspicando che il problema di Santambrogio non abbia tempi lunghi di riattivazione, in vista del "trittico verita" Tortona- Monticelli-Legnano che all andata portò in dote 4 punti ghiotti e lanciò l ABC nell empireo delle big. Ora la sensazione è quella di una squadra che ha speso tanto, o almeno così è parso a Lecco dove al di là delle schermaglie iniziali (12-14 all 8 ) la Robur ha subito stabilmente a rimbalzo (solo 21 contro i 37 dei padroni di casa) e non ha mai caricato il mitragliere Realini cui la staffetta Angiolini-Meroni ha costantemente tolto ossigeno. Così il solo Matteucci (4/6 da 2, 4/8 da 3) ha trovato il bersaglio dall arco (4/16 totale) e l energia di Lenotti (7/9 da 2) non è bastata a sbloccare l impasse varesino, con Lecco che ha colpito da sotto con Gambolati e Bassani (31-21 al 13 ) e poi da fuori con Angiolini (5/8 da 3) e Giusto (44-27 al 18 e al 20 ). Nella ripresa i varesini hanno sfiorato addirittura il tracollo (71-43 al 28 ), poi nell ultimo quarto lo scarto finale è stato quantomeno "aggiustato" in termini meno pesanti. Ora l auspicio è che il ceffone - come già accaduto in passato a Piacenza - possa sortire una reazioen d orgoglio immediata. Saranno i padroni di casa di Cecina gli avversari della Royal Legnano nel turno inaugurale delle Final Four della Coppa Italia I sorteggi svolti venerdì presso la sede romana di LNP hanno formato il tabellone completo dei tre livelli di gara della manifestazione che assegnerà la coccarda tricolore per i campionati nazionali: il team di Alessandro Crotti sfiderà dunque la squadra organizzatrice nella seconda semifinale della DNB (primo impegno alle 14 la sfida tra Ravenna e Basket Nord Barese). L orario è ancora da definire a seconda delle possibili esigenze televisive: se ci sarà la diretta di SportItalia per entrambe le semifinali di DNA (primo appuntamento alle 16,15 tra Agrigento e Matera) la sfida tra l Elettromeccanica Moderna Vittoria che vale doppio, i metropolitani incassano anche il 2-0 nei confronti diretti Boccata d ossigeno per l Urania Spilimbergo-Urania Milano Sorteggiati gli accoppiamenti della Coppa Italia in programma a Cecina Legnano sfiderà i padroni di casa di Federico Campanella ed i Knights si giocherà alle 18,30, spostando in prime time il derby piemontese tra Zerouno Torino e SBS Castelletto Ticino. In caso contrario sarà Cecina-Legnano il match-clou che chiuderà il programma del sabato, anticipando in orario preserale la sfida numero due della DNA. Le finali si giocheranno invece domenica con diretta Tv per le sfide di DNB e DNA (in programma rispettivamente alle 16 ed alle 18); sorteggiato anche il tabellone della DNC che metterà subito di fronte le due portacolori lombarde Mortara e Montichiari nel turno inaugurale (nelle altre gare in programma Lugo di Romagna-Piombino, Cus Messina-Molfetta e Udine-Marino). Incontri disgiunti tra i presidenti di LegAdue e LNP per il nuovo massimo dirigente Fip Gianni Petrucci in vista del raggiungimento del modus vivendi tra i due organismi alla vigilia della fusione. Oggi il nuovo presidente Fip vedrà Marco Bonamico, che avanzerà la proposta di ampliare a 12 o a 14 i playoff del secondo campionato professionistico per fermare la grande fuga inaugurata da molti club (Imola e Trieste su tutti, ma potrebbero essercene altri a breve) in un torneo nel quale non sono previste retrocessioni. Mercoledì sarà il turno della delegazione LNP, che al di là del direttivo "spaccato" dopo la contestata elezione in Consiglio Federale di Marco Petrini continua il lavoro congiunto con la LegAdue per mettere a fuoco le modalità SPILIMBERGO: Pesaresi 7, Seravalli 6, Radovanovic 19, Piccini 10, Bosio 7, Ellero 10, Gaspardo 6, Dal moro ne, D Andrea ne, Passudetti ne. URANIA: Novati 14, Resca 10, Negri 14, Chiragarula, Pelliccione 6, Fusella 23, Torgano 6, Villa 6, Papetta ne, Seratoni ne. Importante raid esterno in chiave-salvezza per l Urania che riscatta con gli interessi lo scivolone contro Riva del Garda espugnando con autorità il campo di Spilimbergo. Vittoria che vale doppio visto il 2-0 negli scontri diretti con i friulani ad allontanare la zona-pericolo di una classifica più rassicurante: con un Fusella ispiratissimo (9/13 da 2, 5/5 ai liberi) e un finale balisticamente positivo (8/23 da 3 ma buone medie nei 12 conclusivi) i Wildcats coronano una prova all insegna di una difesa attenta ed aggressiva (23 perse per i padroni di casa). «Vittoria pesante perchè ci allontana decisamente dal rischio dell ultimo posto - commenta Marcello Ghizzinardi - Bravi i ragazzi ad impostare il match sui binari del ritmo elevato dopo un avvio incerto, stavolta abbiamo avuto fiducia e continuato a prendere tiri aperti e le percentuali dell ultimo quarto ci hanno dato ragione. SIamo ancora in emergenza viste le condizioni precarie di Chiragarula ma ora possiamo guardare con fiducia al prossimo impegno contro la Sangiorgese». Dopo un avvio incerto (11-4 al 4 e al 7 ) l ingresso di Fusella cambia volto alla gara con il ritmo elevato dettato dall asse Novati-Resca che frutta un allungo imperioso nel finale del secondo quarto (28-33 al 16 e al 30 ). Nella terza frazione però Spilimbergo si rifà minacciosa con i muscoli di Radovanovic e qualche dardo di Ellero fino al 50 pari del 28 ; una tripla di Villa sblocca però l impasse, poi la verve di Negri (6/13 al tiro e 11 rimbalzi) e le fiondate perimetrali di Resca spianano la strada ai milanesi (53-62 al 33 ) che dilagano nel finale. Primi confronti dei due organismi in via di fusione con il nuovo presidente Fip LegAdue e LNP a colloquio da Petrucci attuative del nuovo campionato riformato. Sabato la prima riunione del Consiglio Federale dell era "Petrucci Ter" assegnerà incarichi e responsabilità nelle varie commissioni, ma la riforma Gold e Silver pare già "scolpita nel marmo" al di là di pochi aspetti burocratici (comunque non di poco conto). E nell assemblea straordinaria che a giugno modificherà lo Statuto Fip per il passaggio della LegAdue dal dilettantismo al professionismo si parlerà anche di parametri Nas con possibilità di rivedere importi ed alcuni meccanismi: con le DOA al varo entro metà aprile è nei prossimi mesi che si scriveranno le regole fondamentali non solo per la prossima stagione ma per l indirizzo da dare al movimento sotto la serie A del quadriennio olimpico che verrà...

5 LUNEDÌ 28 GENNAIO 2013 BASKET 39 Chieti amara per la PLM DNA Stop in volata per la squadra di Garelli, trafitta da una tripla di Gialloreto Chieti-SBS Castelletto CHIETI: Gatti 17, Rossi 23, Raschi 23, Rajola 6, Diomede 5, Gialloreto 7, Bolletta 4, Severini, Mastroianni ne, Spera ne. CASTELLETTO: Bolzonella 16, Simoncelli 15, Ihedioha 10, Pazzi 8, Ranuzzi 12, Sanguinetti 10, Damiani 9, Marusic ne, Minoli ne, Ferè ne. Stop in volata per la SBS che cede nei secondi finali sul campo di Chieti. Gara in equilibrio per lunghi tratti con Castelletto che non corona i vantaggi nei quarti centrali e finisce la benzina dall arco nel finale (12/34 totale da 3 ma male nell ultima frazione con soli 13 punti); decide un dardo in volata della bandiera abruzzese Gialloreto con i muscoli della BLS (38-30 a rimbalzi) a fare la differenza, mentre con Ceron bloccato dall influenza (probabilmente recuperabile per il big-match infrasettimanale contro Torino) la panchina ospite produce comunque buoni spunti con Sanguinetti (3/7 al tiro e 4 assist) e Damiani (4/6 al tiro). Avvio a tutto gas per l attacco PLM che nonostante i 3 falli rapidi di Ranuzzi colpisce a raffica da sotto e da fuori con Ihedioha subito caldo e l asse Simoncelli-Bolzonella a macinare soluzioni perimetrali (24-27 al 10 ). Nel secondo quarto però Chieti fa valere i muscoli (33-29 al 14 ) con Rossi, ma la SBS spreme sostanza da Damiani e con l ex Assigeco in serata dall arco (4/6 da 3) i gialloblù tengono botta (42-42 al 20 ) nonostante le folate di Gatti (13 alla pausa per il lungo di scuola Robur). Castelletto colpisce dall arco in avvio di ripresa (42-48 al 22 ) e rilancia la fuga con un dardo dell ex Varese (53-60 al 28 ); i padroni di casa provano a ricucire col solito Rossi (60-62 al 29 ) ma un tonico Sanguinetti tiene le distanze (60-67 al 30 ). Brutto avvio dell ultimo quarto per gli ospiti con l asse Rajola-Rossi a firmare il sorpasso teatino (71-69 al 34 ); ultimo vantaggio ospite il con tripla di Ranuzzi, poi 7 punti in fila di Raschi lanciano la fuga buona (78-73 al 37 ). Castelltto rimedia ancora con l ex Eagles (78-78 al 39 ) ma un dardo di Gialloreto a meno respinge l assalto ticinese e il doppio 2/2 di Gatti con l errore dall arco sul possibile pareggio di Ihedioha chiude i conti. IL QUADRO DNC GIRONE A 7 Laghi Gazzada respinge La Spezia 7 Laghi Gazzada-La Spezia Federico Bolzonella (foto archivio) GAZZADA: Premoli 10, Moraghi 19, Spertini 13, Fedrigo 15, Gorini 3, Tocchella 4, Cattaneo 3, Terzaghi 3, Gardini, Lesica ne. LA SPEZIA: Giachi 10, Pipolo 21, Steffanini 7, Dal Padulo 4, Caluri 10, Manservisi 10, Fazio 2, Manzini ne, Colombo ne, Nebbia Colomba ne. Sale a quota 3 la striscia vincente di Gazzada che impone la legge di via Matteotti contro la pericolante La Spezia. Successo ben più sofferto del previsto per la squadra di Colombo, che sbrogia solo nel finale la matassa di una gara complicatasi per fattori contingenti: senza lo squalificato Fontanel e con Terzaghi out per una distorsione ad una caviglia dopo una manciata di minuti le rotazioni gialloblù si accorciano "more solito". E contro la fisicità della combattiva Tarros il 7 Laghi soffre per 25 abbondanti, poi tra zona ed energia trova l affondo vincente sulla spinta del "Fighter" Moraghi (8/13 da 2 e 13 rimbalzi di cui 9 offensivi). «Vittoria RISULTATI: Viola Reggio Calabria-Paffoni Omegna 73-77; Recanati-Comark Treviglio 77-69; Mirandola-Moncada Agrigento 71-63; Bls Chieti-SBS Castelletto Ticino 85-80; Enoagrimm San Severo- Liomatic Perugia 84-79; Latina-Arcanthea Lucca 68-62; Bawer Matera-Liomatic Group Bari 75-63; Zerouno Torino-Assigeco Casalpusterlengo 72-59; Mobyt Ferrara-Firenze CLASSIFICA: Torino 32 Matera 28; Bari, Castelletto 24; Agrigento, Bari, Treviglio, Omegna 22; Lucca, Chieti 20; Reggio Calabria, Assigeco, Firenze, Mirandola, Ferrara, 16; Recanati, San Severo 14; Perugia, Latina 10. di carattere più che di tecnica, con il tecnico subito da Spertini che ci ha dato la scossa per uscire da un momento di difficoltà evidente - spiega Carlo Colombo - Bene comunque la reazione di carattere della squadra in una situazione che poteva farsi critica». Decisivo dunque il 19-2 a cavallo tra terzo e quarto periodo (dal del 27 al del 32 ) con Fedrigo (6/13 dal campo) e Spertini (4/14 al tiro) a trascinare il 7 Laghi; ultimo sussulto ospite con i dardi di Pipolo e Caluri (64-62 al 38 ), poi due canestri di Moraghi chiudono i conti. RISULTATI (15 turno): Named Crocetta Torino-Sestri Levante 75-41; El Charro Biella-Poliopposti Domodossola 66-82; Abet Bra-Freestation Saronno 80-71; Expo Mortara-Tecnopol Savigliano 96-64; 7 Laghi Gazzada-Tarros La Spezia 70-64; Mamy Oleggio-Edimes Pavia 70-79; Zimetal Alessandria-Rimadesio CLASSIFICA: Mortara 28; Pavia 24; Domodossola 20; Gazzada, Crocetta 18; Oleggio, Saronno, Alessandria, Bra, Desio 16; Sestri Levante 12; Savigliano 6; La Spezia 4; Biella 0. TURNO INFRASETTIMANALE Si torna in campo già mercoledì Al PalAmico arriva la capolista PMS Appuntamento di cartello mercoledì al PalAmico con un infrasettimanale lussuoso che opporrà la SBS alla capolista Zerouno Torino. Il derby contro la PMS di Stefano Pillastrini e dell ex biancorosso Lorenzo Gergati (duello a distanza con Federico Bolzonella tra i due avversari sin dai tempi delle stracittadine varesine dell annata 1984) sarà la prima delle due Giornate Gialloblù indette dalla società: come annunciato in sede di campagna-abbonamenti per il match tra Castelletto e Torino - anticipo della sfida di Coppa Italia a Cecina a metà marzo - non varrà la tessera stagionale (l altra sfida fuori tessera sarà il derby di ritorno del 25 aprile contro Omegna) con la PLM che chiederà ai suoi supporters uno sforzo economico supplementare auspicando in un incasso pingue. E per invogliare i tifosi la dirigenza ticinese ha organizzato un aperi-cena a partire dalle 19,30. Intanto domenica la sfida sul campo del fanalino di coda Latina andrà in diretta su SportItalia2 a partire dalle ore 14. Desio, raid in quel di Alessandria Zimetal Alessandria-Rimadesio ALESSANDRIA: Villani 8, Ogliaro 18, Stassi 13, Salvatore 3, Zunino 2, Danna 3, Milone 9, Palmesino 2, Maccagno ne, Puleo ne. DESIO: Meregalli 7, Rossetti P.10, Rossetti M.12, Marinò 6, Colombo 13, Motta 8, Bernardi 2, Flego 6, Grassi ne, Villa ne. Colpo esterno di spessore per la Rimadesio che coglie la quarta vittoria nelle ultime 5 gare e rientra a tutti gli effetti nel giro playoff con un successo che vale doppio visto il più 3 nel doppio confronto. L Aurora cancella lo stop casalingo dell andata con una prova di grande sostanza difensiva: decidono soprattutto i lunghi con Paolo Rossetti (4/7 al tiro e 7 rimbalzi) ben supportato dall energia di Colombo (6/10 da 2 e 6 rimbalzi) a nascondere il non esaltante 6/26 dall arco della squadra di Villa. Desio fa subito l andatura (14-16 al 10 ) e prova ad allungare nel finale di tempo (23-28 al 18 ) con 5 punti in fila di Motta e stampa il massimo vantaggio sul con 3 liberi allo scadere di Meregalli; nel terzo quarto però Alessandria fa valere l energia di Ogliaro e Stassi e piazza un controbreak importante (39-38 al 28 ). Nel quarto periodo lungo "testa a testa" con Desio che regge l urto (53-50 al 36 ); e stavolta la volata finale "dice bene" ai bluarancio con un dardo di Marco Rossetti (4/8 da 3) a "spaccare" il match sul del 39 e i liberi di Marinò a garantire il doppio confronto vantaggioso. La Freestation sconfitta in volata Bra vince a rimbalzo Saronno si ferma Abet Bra-Freestation Saronno BRA: Patria 19, Rispoli 10, Carchia 21, Borgna 10, Cagliero 10, Brezzo 5, Tunzi, Rampone 5, Gatto, Sales ne. SARONNO: Borroni 14, De Piccoli 8, Mercante 8, Collini 6, Preatoni 4, Bossola 15, Leva 3, Bartoli 13, Eriforio ne, Fiore ne. Stop in volata per la Freestation sul campo di Bra. La squadra di Biffi paga stabilmente il gap fisico (solo 22 rimbalzi contro i 41 dei padroni di casa) e non corona una rimonta veemente nel quarto periodo con una gestione poco lucida della volata conclusiva. «Ma nel complesso abbiamo giocato una brutta partita, faticando contro i lunghi avversari - commenta Ezio Vaghi - In trasferta non siamo brillanti ma con la classifica così corta serve far bottino anche lontano dal centro Ronchi per blindare i playoff». Partenza ad handicap per Saronno con un Carchia "fatato" dall'arco (19 con 5/5 da 3 nei primi 12') che firma l'allungo deciso dell'abet (26-13 al 7'). Dopo la buriana iniziale però la Freestation dà segnali di risveglio e ricuce sul del 15', ma i padroni di casa tengono il comando (43-35 al 20'). E nella ripresa ci pensa Patria (8/12 da 2 e 16 rimbalzi) a dare sostanza all'azione di Bra (54-46 al 25', al 30'). Nel quarto periodo però le folate di Bartoli (5/11 al tiro) e Borroni riaprono il match: Saronno mette anche la freccia (65-67 al 36') spremendo efficacia dalle zone miste, ma nella battaglia sotto i tabelloni la Freestation paga nuovamente dazio ed incassa un decisivo parziale di 9-0 con Borgna e Cagliero a siglare il decisivo del 38. DNC GIRONE B Cocoon corsara sull imbattuto parquet del Gorla Cantù Colpaccio Lissone, Bernareggio crolla Sorride Lissone, piange Bernareggio: ancora bilancio in chiaroscuro per le brianzole della DNC-B. La Cocoon (Radaelli 10, Pietrobon 17, Meroni 6, Formentini 7, Orsenigo, Danelutti 18, Galimberti 12, Bellotti 2, Viganò 3, Mungiovì) legittima le sue ambizioni playoff violando l imbattibilità casalinga di Cantù (Carpani e Pagani 14, Pifferi 10, Crisci 9, Pedala 6, Del Pero 4, Losa 2, Scuratti 9, Meroni, Cesana). La gabbia sul pick&roll che limita Pagani favorisce la fuga rapida degli ospiti (10-21 al 10, al 18 ) con Pietrobon (6/6 da 2, 5/6 ai liberi in gran spolvero). Così l Apli sembra ampiamente in controllo all ultima sirena (44-57 al 30 ). Poi un paio di fischi dubbi (out per 5 falli Formentini al 32 e Radaelli al 36 ) penalizzano la squadra di Mazzali, che regge comunque l urto (ancora al 39 ) e chiude i conti con un dardo di Danelutti (6/10 al tiro e 7 rimbalzi) e i liberi di Meroni per un raid che lancia i brianzoli nella metà alta della classifica. FEMM. SERIE A2 Milano sorride a Cagliari Virtus Cagliari-Lops Arredi Milano (25-40) MILANO: Gusmaroli 2, Pastorino 4, Gottardi 8, Stabile 6, Pulvirenti, Lepri 2, Zanon 16, Frantini 19, Montuori 2, Calastri 10. All. Pinotti. (Ma.Be.) Milano sul velluto in Sardegna, buon viatico per l'intenso doppio turno in arrivo (mercoledì con Udine in casa, domenica a Broni). Poteva non essere semplice, nel famigerato "pressostatico" di Cagliari, contro una squadra pericolante ma rinforzata sul mercato; invece la Lops Arredi si spiana subito la strada (11-21 al 10') nonostante un quintetto imprevisto (Lepri e Calastri al posto di Gottardi e Zanon) perché gli arbitri fanno applicare la regola dell'omogeneità del colore delle calze. Le lunghe isolane, che avevano dominato a Biassono, raccolgono magro bottino contro la muraglia milanese, schierata soprattutto a uomo. Calastri fa il vuoto in area (tutti nei primi 5' i suoi 10 punti) e le percentuali da 2 del Sanga sono eccellenti (25/35 alla fine, 71%). Così già nel 2 periodo lo scarto tocca il +18; nel terzo sale in cattedra Zanon (6/7 da 2, 4/4 ai liberi, 11 rimbalzi) che propizia il +21; i tentativi di Cagliari (Nicolini 16) limano solo qualche lunghezza, e nel finale la top scorer Frantini (8/11 dal campo) arrotonda. Le ampie rotazioni consentono all'ex-varesina Montuori di ritrovare il campo dopo 4 partite e alla '95 Gusmaroli di realizzare i primi punti in A2. 17 TURNO: S.Martino-Biassono 91-52; Marghera-Muggia 59-65; Cremona-Valmadrera 64-52; Broni-Selargius 60-54; Crema-Venezia 50-68; Udine-Alghero CLASSIFICA: Venezia 32; S. Martino 30; Milano 26; Crema, Udine 22; Marghera, Alghero 18; Broni 16; Selargius 14; Valmadrera, Muggia 12; Cremona 8; Cagliari 6; Biassono 2. Si acuisce invece la crisi di Bernareggio, che cede clamorosamente in casa contro il fanalino di coda Arzignano. Prova decisamente negativa per i "Reds" (Cacciavillani 37, Taborelli 4, Kaho 4, Perego 5, Corti 3, Cogliati 10, Bonomi 2, Buzzini 5, Waldner, Farinatti) che lasciano la prima vittoria stagionale ai vicentini, trascinati dal recente innesto Bolcato (23 con 9/19 dal campo e 9 rimbalzi). Anche stavolta le folate balistiche di Cacciavillani (6/9 da 3 e 11/11 ai liberi) non bastano per scuotere la squadra di Pilotti, costretta ad inseguire sin dall avvio (15-21 al 10 e al 20 ), andando progressivamente fuori giri nella ripresa (ancora al 30 ) con troppi giocatori ancora fuori condizione (2/11 per Perego, poco impatto per Corti, ancora out Delle Donne). Una sconfitta pesante che allontana la Tessilform dal giro playoff anche se la salvezza non è ovviamente in discussione, resta da valutare l opzione mercato che fino alla settmana scorsa era comunque esclusa. Montichiari spazza via Milano3 Nessuna possibilità in terra bresciana per il team di Pugliese Montichiari-Milano MONTICHIARI: Filattiera 5, Infanti 13, Pagliari 7, Zanella 11, Tanfoglio 4, Cissè 14, Bonetta 7, Marchetti 18, Cucchi 4, Jovancich. MILANO3: Plumari 4, Nigrone 1, Iacono 17, Giocondo 12, Soresina 9, Picco, Bassi 3, Meledje 8, Tandoi 7, Delmenico. Nulla da fare per Milano3 sul campo della capolista Montichiari. Con Colombo a riposo precauzionale il gap fisico nei confronti della Contadi Castaldi è insormontabile: la squadra di Pugliese regge l urto a rimbalzo, ma non riesce mai a trovare le misure offensive (34% dal campo con 23 perse e 16/27 ai liberi) di fronte alle risorse esagerate della squadra di Foschetti (23-13 al 10 e al 20 ). Con Nigrone (0/5 al tiro e 5 perse) stabilmente sballottato dalla difesa di casa il team di Basiglio fatica ad esprimersi con fluidità, alla fine Iacono (5/12 dal campo) trova supporto dai giovani (3/7 per Tandoi, 3/5 per Meledje); sabato nuovo test contro San Bonifacio. RISULTATI: Tessilform Bernareggio-Arzignano 70-84; Bancole- Bergamo 81-75; Cantù-Cocoon Lissone 66-75; Pisogne-Orzinuovi 69-80; San Bonifacio-Crema 71-63; Piadena-Cittadella 74-65; Montichiari-Milano CLASSIFICA: Montichiari 26; Piadena, Orzinuovi 22; San Bonifacio 20; Lissone, Crema 18; Milano3, Cantù 16; Pisogne 14; Bernareggio 12; Cittadella 10; Bergamo 8; Bancole 4; Arzignano 2. SERIE B Varese ancora vincente, Canegrate in striscia negativa Veneto Banca Canegrate-Lussana Bg (36-39) CANEGRATE: Cassani 4, Poli 19, Gatti 8, Ponchiroli 12, Colombera 8, Quarantelli Val. 11, Falasco, Lualdi ne, Landoni ne, Zinghini ne, Quarantelli Ver., Rigamonti. All. Paletti. (Ma.Be.) Continua la siccità nel 2013 per Canegrate, che chiude gennaio con uno 0-3. Senza Menapace, la Veneto Banca sembra mancare del guizzo necessario per prendere in mano la partita o raddrizzarla in corsa. Infatti, dopo un buon inizio con Poli al suo massimo stagionale (22-19 al 10'), Bergamo inizia a imporre il suo tasso fisico e la verve delle giovani (Filippi 16, Devicenzi 15) e un 3 quarto "gelido" (parziale di 7-17) costa il definitivo break alle nero-arancio, che dopo il del 30' scivolano anche a -18. Apprezzabile il sussulto finale, ma la sconfitta costa la momentanea uscita dalla zonaplayoff. Varese-Sabiana Vittuone (46-33) VARESE: Civanelli 4, Bassani 1, Schena 4, Tovaglieri 8, Franzetti 4, Grotto 19, Lovato 19, De Bernardi 7, Manzo, Biasion, Buffoni 14. All. Ferri. VITTUONE: Barenghi, Manzoni 4, Ceffa 3, Farano 2, Rossi 23, Baiardo 9, Malchiodi 2, Ruisi 8, Belingheri 6, Bellinzoni. All. Riccardi. (Ma.Be.) Varese conferma il suo ottimo stato di forma. La squadra di Lilli Ferri impone la sua doppia dimensione perimetrale e interna, sfruttando ora l'una ora l'altra a seconda delle scelte difensive della Sabiana, ben interpretate dalla regia di Manzo. Lovato protagonista iniziale, poi Grotto che infila 3 delle sue 6 "bombe" di serata, nella ripresa Buffoni che sfrutta gli assist di Manzo e nuovamente Grotto con un'altra tripletta dall'arco. Vittuone riesce a opporre solo la verve di Rossi e saltuari guizzi delle compagne, così il vantaggio di Varese cresce in ciascuno dei primi 3 quarti (20-14 al 10', al 30'). ALTRE DEL 14 TURNO: Cantù-Villasanta 64-61; Brixia Bs-Usmate 44-55; Albino-Cerro (cronaca su Lombardia Sport); Giussano-Cucciago 59-43; Pontevico-Mariano 53-61; (rec.): Villasanta-Bergamo CLASSIFICA: Albino 28; Bergamo, Mariano 22; Usmate, Giussano 18; Canegrate 16; Cantù, Varese 14; Cucciago, Pontevico 10; Vittuone, Villasanta 8; Cerro, Brescia 4.

6 40 BASKET LUNEDÌ 28 GENNAIO 2013 SERIE C2 Girone C Bosto Varese-Hydrotherm Casorate BOSTO: Ivone 15, Alberti 10, Campiotti ne, Barbieri 5, Binda 8, Senesi 6, Bovolenta 17, Zanatta ne, Bernardi, Santinon 9. CASO- RATE: Bordoni ne, Mancini, Bolla 13, Bosello, Kakad 18, Susnjar 13, Bordignon 5, Werlich 17, Anzini 13, Bisognin 5. Sale a quota 8 la serie positiva della capolista Hydrotherm che passa nel finale sul campo di un Bosto in ascesa nonostante gli acciacchi (ancora out Zanatta, Missoni e Campiotti). Casorate avvicina subito il gioco al canestro con i muscoli di Susnjar (6/12 da 2 e 7 rimbalzi) ma i nerazzurri replicano (21-22 al 10 ) con la verve di Ivone (7/15 al tiro) ed Alberti (4/7 da 2 e 9 rimbalzi). Primo affondo ospite nel secondo quarto con l energia di Bolla (5/9 al tiro e 4 assist) ma il Bosto rimane comunque in partita (36-42 al 20 ). Nel terzo quarto qualche guizzo di Kakad sorregge l azione degli ospiti; i varesini lottano fino in fondo con una scarica di Bovolenta (4/6 da 3) che vale il 60 pari del 33. Ma i cambi di difesa dell Hydrotherm tolgono efficacia all azione dei padroni di casa, con le fiondate di Werlich (5/9 dal campo) e la sostanza di Anzini (4/6 da 2, 5/9 ai liberi e 8 rimbalzi) a piazzare il break decisivo. Imprese per Daverio e Gallarate, Tradate col botto Mazza Sollevamenti Cassano Magnago-Nerviano CASSANO: Grillo, Gandolfi 9, Bonetta ne, Beretta 16, Bini 25, Poggiolini 17, De Lucia 7, Pariani 3, Mapelli 15, Garavaglia. NERVIA- NO: Rondena 33, Fornara ne, Vanzulli 15, Cappellotto, Scarioni, Cozzi 5, Martini ne, Ardizzone 7, Bandera 18, Rossetti 9. Altro passo avanti verso la zona-playoff per la Mazza Sollevamenti. La formazione di Michele Crugnola supera anche il test-verità dello scontro diretto con Nerviano, portando a tre la sua striscia vincente dell era- Mapelli. L ex di turno (4/9 dal campo, 5/5 ai liberi) funge prevalentemente da play occulto in una gara contrassegnata da prestazioni balistiche di valore assoluto (13/27 da 3 per Cassano ma 9/17 per gli ospiti), trovando comunque il canestro-partita nel finale in volata. I padroni di casa partono a razzo (30-21 al 10 e anche più 14 in avvio del secondo quarto) con uno scatenato Poggiolini (2/5 da 2, 4/7 da 3), ma Nerviano tiene il passo (49-38 al 30 ) sfruttando un Rondena ispiratissimo (7/12 da 2, 5/8 da 3 e 6/10 in lunetta). E nella ripresa gli ospiti sparano a raffica con Bandera (4/7 da 2, 3/5 da 3) e l ex Vanzulli (4/7 da 2, 2/5 da 3) mettendo anche la freccia (66-67 al 30 ) fino al più 5 del 36. Nel finale però le fiammate di Bini (8/13 al tiro, 7/11 ai liberi) e Beretta (2/5 da 2, 4/6 da 3) ribaltano l inerzia con gli ospiti che pagano l assenza di Crippa: Cassano sorpassa sull del 38 e piazza la tripla-partita con Mapelli (89-84 al 39 ) nonostante il tecnico per simulazione (appena sanzionato in precedenza a Rondena) che gli costa il quinto fallo. Cistellum Cislago-Add Tradate CISLAGO: Cassano 7, Balsamello ne, Saibene, Roppo 10, Novicik, Pedemonte 23, Cattaneo 11, Meraviglia 4, Casotto 14, Romani 2. TRADA- TE: Riccio, Anselmi 2, Ciardiello 33, Turconi 10, Quartieri 2, Ferrario 8, Picotti 3, Bellotti, Marzorati 25, Tognoni 2. Riapre nel modo migliore il discorso salvezza l Add, che vendica con gli interessi lo stop casalingo inaugurale contro Cislago intascando un robusto più 12 nel computo del doppio confronto con la diretta rivale Cistellum. Vittoria mai in discussione per Tradate, che sfrutta l ottimo esordio di Marzorati (6/10 da 2, 3/5 da 3 e 4/5 ai liberi con un sontuoso primo tempo da 23 punti) a supporto di uno scatenato Ciardiello (5/9 da 2, 5/7 da 3, 5/6 ai liberi). Brutta prova invece per i padroni di casa, mai in grado di trovare spunti difensivi di spessore per fermare l oliata manova di una Sportlandia chiaramente tonificata dalle rotazioni a nove. Ospiti subito in vantaggio (3-14 al 4, al 7 ), poi Cislago trova energia da Roppo e impatta sul del 12, ma con Turconi utile riferimento interno l Add vola via con un Marzorati infallibile (29-43 al 18 ). Poi nella ripresa sale in cattedra Ciardiello con Cislago che fatica a trovare soluzioni interne: triple a raffica per il bomber ospite (48-66 al 32 ), e la scarica finale di Pedemonte (5/6 da 2, 3/10 da 3 e 15 nell ultimo quarto) non basta per salvaguardare quantomeno il più 5 dell andata. Elmec Varese-GSO Cerro Maggiore ELMEC: Perilli 2, Fontanella, Rulli 10, Nalesso 9, Faggiana 2, Bellotti 25, Bonin, Bernasconi 10, Frasson, Gaspari 12. CERRO: Lego 1, Garanzini 11, Novati 14, Puglisi, Zocchi 7, De Tomasi 8, Zacchello 14, Frattini 5, Piotti, Boniforti. Riparte la marcia-salvezza della Elmec che torna al successo dopo oltre 3 mesi regolando un GSO in piena crisi di identità. Chiusa a quota 11 la serie di sconfitte del Campus, che in attesa di Muraca e del rinforzo Puricelli trova finalmente continuità dalla panchina e mette a frutto una settimana di allenamenti a ranghi completi con una prova difensivamente consistente. Stop consecutivo numero 4 invece per Cerro Maggiore, che spara costantemente a salve (14/41 da 2, 7/22 da 3 e 11/21 ai liberi) crollando progressivamente nella ripresa (solo 22 punti segnati) contro l aggressività dei padroni di casa. Dopo il del 10 qualche spunto di Zacchello (2/2 da 2, 2/3 da 3) firma il vantaggio ospite a metà gara (37-38 al 20 ). Ma la squadra di Gergati sale progressivamente di tono con le incursioni di Bellotti (18/20 ai liberi) che lasciano ripetutamente il segno (53-47 al 30 ). E con gli esterni fuori giri (0/7 per Lego, 2/10 per Frattini, 4/13 per Novati) la formazione di Legramandi non trova la forza di reagire con il Campus che festeggia dopo un lunghissimo digiuno. Gallarate-Pavia GALLARATE: Parietti 21, Tonella 3, Gentile 6, Leo 20, Marku, Cola 2, Bianchi 13, Canavesi 5, Cannata ne, Gatto. PAVIA: Checo Vazquez 15, Tupputi 10, Beltrami, Fedegari, Cattaneo 15, Pagliai 11, Munyutu, Poggi 3, Maestri 2, Ikangi 8. Bella impresa casalinga per Gallarate che ferma la marcia della quarta forza Pavia rompendo un digiuno di quasi 2 mesi in via Sottocosta (ultimo hurrà a Crenna datato 2 dicembre). La squadra di Arosio conferma i progressi difensivi della trasferta di Opera, respingendo l assalto finale degli ospiti nonostante la precoce uscita per falli di Canavesi (già out a metà terzo quarto). Subito efficace l azione dei biancorossi (16-12 al 10 e più 8 al 12 ) con una difesa attenta e tanto contropiede condotto da Parietti (5/9 da 2, 2/4 da 3, 5/5 ai liberi); Pavia ricuce nel secondo quarto con le incursioni di Vazquez ed Ikangi (31-29 al 20 ) ma dopo il cambio di campo le incursioni di Bianchi (6/12 al tiro) rilanciano la fuga dei padroni di casa. Il tecnico che costa il quinto fallo di Canvesi al 25 firma però il sorpasso pavese, ma Gallarate trova verve da Cola (10 rimbalzi) e dal giovane Gatto e con due guizzi di Leo (7/12 al tiro, 5/8 ai liberi) ripassa al comando (51-50 al 30 ). Nel finale Pavia si riporta a meno 2, ma un tecnico a Poggi e i liberi di Parietti e Leo conducono in porto il successo dei padroni di casa. Daverio-Boffalora DAVERIO: Bianchi 2, Presentazi 10, Armocida, Laudi 10, Del Torchio 8, Fogato 4, Pellegrini 14, Tenconi 12, Clerici 17, Busana 2. BOFFA- LORA: Eriforio 2, Passerini 12, Cagner 17, Finazzi 18, Rocca, Reverberi, Giuffrè, Parini, Varliero 6, Banfi. Inizia col botto il girone di ritorno per Daverio. La formazione di Pezzotta schianta la seconda forza Boffalora con una prova corale di grande spessore sui due lati del campo (5 in doppia cifra e costante aggressività difensiva) ed accorcia le distanze dalla zona playoff alla vigilia della trasferta sul campo della prima della classe Casorate. Ottima prova corale per i Rams, che bissano la vittoria dell andata contro un avversaria in serata non brillante (Banfi acciaccato con 0/2 al tiro e 6 perse in 32, out Losa). Qualche spunto positivo di Finazzi (8/12 dal campo nonostante l influenza) e Cagner (3/5 da 2, 3/6 da 3) firma l effimero vantaggio iniziale degli ospiti (18-20 al 10 ), poi la difesa di Daverio alza i giri e con un pimpante Clerici (4/7 da 2, 3-4 da 3) i padroni di casa piazzano un affondo vibrante nel secondo quarto (41-31 al 20 ). E dopo la pausa lunga i Rams continuano a spingere sull acceleratore con Pellegrini (4/10 da 2, 2/4 da 3) ispirato in campo aperto e la coppia Tenconi (6/9 da 2)-Del Torchio (4/5 da 2) a far bottino da distanza ravvicinata: crescendo costante col del 30 consolidato nei 10 finali. La Baj ritrova il sorriso Baj Valceresio-Opera VALCERESIO: Fanchini 18, Valeri, Bolzonella 5, Mondello 8, Iovene 11, Cortellari 21, Martinoni 8, Scodro, Laudi 3, Lamastro ne. OPERA: Retinò 13, Di Gianvittorio 2, Tomic 3, Azyin 11, Capella 7, Velardo 18, Farina 2, Daverio 6, Pianviti 5, Tieghi 5. Rimonta vincente per la Baj che regola in volata Opera al termine di un match assai ruvido (66 falli totali). I padroni di casa soffrono in avvio (18-33 al 13 ), poi l ottimo impatto del rientrante Iovene dà la carica alla Valceresio (39-44 al 20 ). Nella ripresa però la Deltaline riprende il largo (anche più 10 dopo il del 30 ); la spinta di Cortellari (7/10 da 2) firma la rimonta biancoverde (67-66 al 36 ) e nonostante i 5 falli precoci di Martinoni e Mondello i quintetti naniformi proposti da Nicora aprono bene il campo con Cortellari e Fanchini (decisivo dall arco per il a meno 50 ) a lanciare la fuga vincente, mentre Opera paga il pessimo 20/42 in lunetta. Cesano B. - Cornaredo CESANO: Mazzanti 2, Zulueta 4, Spirolazzi 17, Prataviera 17, Casciano 1, Pedrazzini 6, Pobbiati 10, Kisonga 6, Longoni 3. CORNAREDO: Pulina 4, Maffezzoli, Roncari 23, Mantelli 3, Rampinelli, Basani 1, Novati, Zanelli 9, Cogliati 5, Mauri 16. Brutto scivolone per Cornaredo che cede in volata sul campo di Cesano Boscone (4 punti contro la Benfenati sui 6 totali per il team di Antonini). Senza Morgante e con Pulina subito out gli ospiti sbattono contro i muscoli protesi di Zulueta e Kisonga: subito vantaggi casalinghi (12-7 al 5, al 15 ) con la zona 3-2 che paga dividendi. Nel terzo quarto Roncari (2/4 da 2, 3/5 da 3, 6/7 ai liberi) e Mauri (3/6 da 2, 3/3 da 3) colpiscono dall arco firmando il più 8 del 27, ma i padroni di casa tengono botta (46-50 al 30 ) trovando soluzioni contro la zona con Prataviera e l ex Spirolazzi a farsi valere. E il 2/2 dell ala del 1992 sigla il definitivo dopo l errore di Zanelli sul meno 1. RISULTATI (16 turno): Baj Valceresio-Opera 74-72; Bosto Varese- Hydrotherm Casorate 70-82; Cistellum Cislago- Add Tradate 68-85; Gallarate-Nuova Pallacanestro Pavia 70-64; Mazza Sollevamenti Cassano Magnago-Nerviano 92-87; LombardiaServizi Cesano Boscone-Benfenati Cornaredo 66-63; Daverio-Boffalora 79-55; Elmec Varese- GSO Cerro Maggiore CLASSIFICA: Casorate 30; Boffalora 24; Nerviano 22; Opera, Pavia 20; Daverio, Cassano Magnago, Valceresio 18; Cornaredo, Gallarate 14; Cerro Maggiore, Bosto, Cislago 12; Tradate 10; Campus, Cesano Boscone 6. PROSSIMO TURNO (sabato 2/2): Cornaredo-Cassano Magnago (3/2); Casorate-Daverio (1/2); Opera- Cislago (3/2); Pavia-Campus (1/2); Tradate-Bosto (1/2); Nerviano-Cesano; Cerro Maggiore-Valceresio; Boffalora-Gallarate. SERIE C2 Girone B Garbagnate-Lierna GARBAGNATE: Saccà 22, Allegri 24, Barella 5, Cittadini 7, Chiodaroli 4, Moretti 4, Carolo, Lattuada, Iannaccio ne, Arrigoni ne. LIERNA: Melis 7, Tavola 4, Molteni 14, Smaniotto 17, Ballarate 13, Castoldi 2, Vismara 3, Fiorendi 8, Anghileri, Pogliaghi ne. Stop in volata per Garbagnate che cede nel finale contro la capolista Lierna. Nonostante acciacchi e problemi di organico (out Musarra, Maina e Ripamonti; stagione finita per Santimone) la Resistor affonda i colpi per lunghi tratti ma finisce la benzina nell ultimo quarto (fatale il 9-20 conclusivo). Primo tempo a spron battuto con l Osl che accende il motore in campo aperto (42-42 al 20 dopo il del 10 ) e prova ad affondare i colpi dopo l intervallo (57-48 al 30 ) con Allegri (18/21 ai liberi e 7 rimbalzi) e Moretti in evidenza. Nel quarto periodo però cala l energia e Lierna sorpassa nel finale in volata (ancora più 8 Osl al 36 ). Bollate vola a Villasanta Petromed Villasanta-Ardor Bollate VILLASANTA: Fossati 3, Radaelli 11, Favalessa 6, Lonati 11, Lissoni 7, Sala 5, Lomuscio 4, Gironi 7, Milani 8, Granata 4. BOL- LATE: Mitrano L. 9, Villa 9, Lazzati 12, Romei 15, Mitrano M., Passarini 7, Musazzi 8, Febbrini 12, Rota 7, Carli 9. Secondo hurrà consecutivo per Bollate che sbanca con autorità il campo della Petromed. Su un parquet tradizionalmente "fausto" l Ardor conferma i progressi dei suoi giovani: con Musazzi a dare sostanza al reparto lunghi a fianco del tonico Romei la squadra di Frassinelli impone subito i suoi ritmi supersonici (13-25 al 10 ) e complici gli errori a raffica in lunetta dei padroni di casa (4/14 nei primi 20 ) ipoteca la posta sul del 20. E nella ripresa Bollate continua ad affondare i colpi (44-67 al 30 ) facendo valere la sua freschezza atletica che vale un bottino pingue sul campo della miglior difesa del campionato. Tutto facile per l altra capolista Calolziocorte nel "testa-coda" di Lesmo. La squadra di Bertari (Corbetta 23, Traorè 12, Milan 10) affonda i colpi alla distanza (28-37 al 20, al 30 ) contro i brianzoli (Deluca 16) e tiene il passo dei "cugini" di Lierna. Tabellini e commenti delle gare di venerdì e sabato sull inserto Lombardia SPort. Così il quadro della giornata numero 16: RISULTATI: Rovello Porro-Olginate 71-67; Busnago-Ebro Milano 54-98; Pall.Milano-Cernusco 65-54; Resistor Garbagnate-Lierna 66-68; Lesmo- Calolziocorte 58-80; Petromed Villasanta-Ardor Bollate 65-88; Posal Sesto-Servotecnica Cusano 71-83; Jdc Meda-Cermenate CLASSIFICA: Calolziocorte, Lierna 28; Rovello 24; Ebro 22; Cusano 20; Pall. Milano 18; Garbagnate 16; Cermenate, Villasanta 14; Busnago 12; Posal, Meda, Bollate 10; Lesmo, Cernusco 8. Importante acuto esterno per Cadorago nel big-match di Agrate. L AZ Pneumatici (Gugliotta 19, Vendramini 17; Ricci e Cipriano 14) impone rapidamente i suoi ritmi mandando in affanno l Acer (espulso coach Guzzi dopo 7 ) e dilaga sul del 20, amministrando il vantaggio nella ripresa (più 17 al 30, poi massimo sforzo Acer sul meno 8 del 36 ). RISULTATI: Morbegno- Robbiate; Vercurago-Seregno 63-69; Abc Lomazzo-Opi Como 77-54; Sant Ambrogio Mariano-Mandello Lario 50-46; Arcore- Senna Comasco 72-56; Lentate sul Seveso-Biassono 74-51; Sondrio-Smir Bellusco 73-58; Acer Agrate-AZ Pneumatici Cadorago CLASSIFICA: Lentate 28; Cadorago, Agrate 24; Sondrio 22; Bellusco, Lomazzo 20; Morbegno, Mandello Lario 18; Arcore 16; Biassono, Seregno 14; Vercurago, Mariano 10; Robbiate 8; Senna Comasco 6; Como 2. D GIRONE C La Victor cede con onore sul campo del Basketown Sant Ambrogio a raffica, San Pio in ascesa RISULTATI: Bresso-Cbba Cologno 64-68; San Carlo-Varedo 71-72; Paderno-San Pio X 56-71; Social Osa-Casalbasket 64-65; Sant Ambrogio- Mojazza 84-73; Bocconi- Segrate 49-57; Basketown-Victor Rho 73-65; Lodi-Melzo CLASSIFICA: Basketown 30; Segrate 26; Sant Ambrogio 22; Mojazza 20; Lodi 18; Social Osa, Paderno, Melzo, Bocconi, Varedo 16; Casalbasket 14; San Carlo, Cologno 12; San Pio X 10; Victor 4; Bresso 2. Resa onorevole per la Victor sul campo della capolista Basketown. I ragazzi di Morlacchi (Antonini 6, Amato 3, Sormani 13, Borghetti 6, Vanuzzi 2, Pessina 14, Basilissi 3, Danesi 13, Caravita 5, Russo) cedono solo negli ultimi 150 secondi dopo un match giocato con autorità (anche più 6 nel secondo quarto risalendo dal meno 7 di inizio frazione). Bell acuto invece per il San Pio X (Chiappa 20, Raffaelli 12, Sebastio 9) che con Matteo Riva sul ponte di comando sbanca con autorità (anche al 30 ) il campo di Paderno (Galli Rob.15, Scibilia 9). Nel derby "metropolitano" tra le terze della classe il Sant Ambrogio (Cavicchini e De Bellis 21, Zuccion 14, Zavaglia e Zanlucchi 7) supera nettamente la Mojazza (Verkys 18, Romanò e Ruzzon 15) con un primo tempo stellare (53-26 al 20 ). Stop in volata invece per la Social Osa (Grimaldi 29, Di Loreto 9, Giacomella 8) che cede sul filo di lana contro il Casalbasket; stop casalingo anche per il San Carlo contro Varedo. FEMM. SERIE C Gavirate non ferma l Opsa Bresso Busto è campione d inverno (Ma.Be.) Penultima di andata in C con la Pro Patria già campione d'inverno che allunga a +4 grazie al riposo dell'inseguitrice S.Ambrogio (dettagli sulle partite di sabato nell'inserto Lombardia Sport). Nella prima delle 3 gare domenicali, Gavirate (Ruffin 19, Sessa 2, Merlo 10, Tagliasacchi, Setti 5, Ceccardi 9, Righi 6, Malvicini 6) tiene testa con orgoglio alla lanciata Bresso (Sartori 12, Kuzmaite 11), impattando all'intervallo dopo il -5 del 1 quarto (35-35), ma alla distanza paga il consueto organico corto (54-46 al 30'). Contro la diretta rivale Bridge, occasione sfumata per l'ardor (Viviani 2, Madonna 3, Frontini 15, Plebani 15, Olivares 9, Villa 4, Rotondi 8, Gallazzi ne, Cattaneo ne) di "seminare" la zonaplayout: lungo equilibrio (14-14, 29-32, al 30') ma break pavese a 1'30" dalla fine che s'amplia sul fallo sistematico. Bene l'idea Sport (Vitale 13, V. Gariboldi 11) che tiene sempre la testa avanti con la diretta rivale Vertemate (Turri 17, Galli 15; all'intervallo) e aggancia il 4 posto insieme a Vedano. 12 TURNO: Opsa Bresso-Gavirate 68-57; Idea Sport Mi-Vertematese 63-52; Ardor Busto-Bridge Pv 58-64; Sondrio-Bgood Pro Patria Busto 43-48; No.Va. Vedano-OkRadio Como 77-67; Libraccio Garbagnate-Carroccio Legnano d.t.s. CLASSIFICA: Pro Patria 20; S. Ambrogio, Bresso 16; Vedano, Como, Idea Sport 14; Vertemate, Garbagnate 12; Bridge, Ardor 8; Gavirate, Carroccio 4; Sondrio 2. SERIE A3 Stop a Moncalieri Il Geas si arresta (Ma.Be.) Il Geas fallisce l'occasione di ammazzare il campionato: con una serata tremenda sul fronte offensivo (13/59 dal campo, 7/16 ai liberi, nessuna in doppia cifra), cede a Moncalieri e, per un solo punto (3/3 in lunetta concesso a pochi secondi dalla sirena), perde anche la differenza canestri dell' andata, anche se mantiene un +4 sull'avversaria e su Torino. Completa un gennaio senza macchia Carugate (Minervino 19, Schieppati 14) passando con autorità sul campo di Ghezzano. 14 TURNO: A. Cagliari-Torino 57-70; Genova-Sassari 58-48; Moncalieri-Paddy Power Geas 46-36; Lavagna-Costamasnaga 46-35; Savona-Novara 56-54; Ghezzano-Castel Carugate CLASSIFICA: Geas 24; Moncalieri, Torino 20; Carugate, Genova 16; Sassari 14; Novara, Ghezzano, Lavagna 12; Cagliari, Costa 8; Savona 6.

7 LOMBARDIA SPORT LUNEDÌ 28 GENNAIO 2013 BASKET 27 SERIE D GIRONE D Europower risale la china, altro stop casalingo per Fagnano Europower Busto-RPG Servizi Vittuone OLIMPIA: Calcagno 6, Vorfa 32, Barbirato 11, Pellegri 14, Redepaolini 7, Caprioli 4, Tubere 3, Sabatini, Briccola ne, Lambertini 2. VITTUONE: Comincini 4, Ferrari 22, Portaluppi 24, Rolfi 9, Valenti 5, Giorgetti 4, Di Dio 6, Oldani, Chiodini ne, Restelli ne. (Gio.Fe.) L'Olimpia torna in zona playoff. I bustocchi sfruttano appieno il doppio impegno casalingo consecutivo e, dopo Marnate, infilzano anche Vittuone; la gara con il team di Vasori è decisa dal "one man show" di Real Vorfa (nella foto archivio, 18 negli ultimi 13' compresi i due liberi della staffa a -22"). Gli ospiti, senza Garavaglia, Parini e Porrati (i primi out 2 settimane, l'ultimo a tempo indeterminato), rimangono agganciati grazie alla verve di Portaluppi (10/19 dal campo, 6 rimbalzi, 4 assist; al 20'). L'Europower, con Moroni out un mese, Barbirato sotto tono, Calcagno limitato da un risentimento muscolare e Sabatini ad allungare le rotazioni, rischia di pagare a caro prezzo il momento di impasse con cui inizia la ripresa; non basta il solo Pellegri (10 in 7') per resistere alla sfuriata ospite. Portaluppi e Ferrari (9/26 dal campo, 3/10 in lunetta, 9 subiti, 5 assist) sono i protagonisti del 2-17 che apre il secondo tempo (43-52 al 25', poi al 27'). Ma è proprio in questo momento che Vorfa si carica sulle spalle la squadra e, approfittando delle difficoltà della difesa vittuonese, "controbrecca" con uno speculare 17-2 che riporta all' origine (65-60 al 33'). Negli ultimi 2' la 3-2 di coach Girola recupera due palloni consecutivi che permettono a Barbirato e Caprioli di colpire (77-71 al 39'); dopo la tripla frontale di Portaluppi, Vittuone fa 0/4 ai liberi con Ferrari e Giorgetti ed è ancora l'ala albanese a chiudere dalla lunetta. Altrimedia Fagnano-Pieffepi Siziano FAGNANO: Zacchello 12, Leoni 3, Meneguzzi 5, Parravicini 13, Galasso 2, Calloni 4, Intravaia 5, Palladini 4, Corti 12, Giacomello. SIZIANO: Putignano 11, Ennor ne, Setola 3, Farina 23, Di Giulio 1, Pivi 6, Veneroni 3, Molaro, Baronchelli 2, Forni 13. Altro stop casalingo per Fagnano che cede sul filo di lana contro Siziano. Vera e propria "maledizione del PalaMarino" per la formazione di Baroggi, che non corona il rush finale di un match ricco di capovolgimenti di fronte. Dopo un avvio incerto (0-8 al 4 ) l Altrimedia sale di tono (14-10 al 9 ) ma i padroni di casa non riescono a trovare continuità (34-37 al 20 ). In avvio di ripresa due triple di Parravicini fruttano il sorpasso, ma l attacco va in panne e Siziano allunga fino al più 9 del 32. Nel finale la zona paga buoni dividendi e i padroni di casa rientrano fino al del 39 ; sull ultimo possesso gli arbitri tollerano un contatto piuttosto evidente su Parravicini, la palla arriva nelle mani di Meneguzzi che ha il "jumper" del possibile overtime ma non trova il bersaglio. Gisowatt Venegono - Robbio VENEGONO: Patrizi, Mazzoni 11, Restelli 8, Zingaro 7, Cantarelli 13, Saracino 14, Canziani 6, Colletto 5, Croci 4, Dinca. ROBBIO: Sala 12, Carnevale 6, Andreello 10, Zequiri 13, Campana 11, Cislaghi 2, Petracin 5, Diciocia 1, Martinetti 24, Moalli 14. Resa onorevole per Venegono nella missione impossibile contro l imbattuto Robbio. Alla fine lo scarto penalizza eccessivamente l incompleta Gisowatt (out Castelli e Carettoni) nella sfida fisicamente impari contro la Fluidotecnica dopo che per 30 minuti la squadra di Racco aveva retto l urto. Partenza a razzo per i padroni di casa (17-8 al 6 ) che impongono inizialmente la loro atipicità, poi Martinetti prima e l asse Moalli-Zequiri poi banchettano nell area colorata contro avversari nettamente inferiori in termini di stazza e dopo il del 20 gli ospiti fanno il vuoto (34-48 al 20 ). Venegono prova comunque a tener botta nella ripresa (62-72 al 30 ) ma finisce la benzina nell ultimo quarto e il gap si dilata. FTM Pavia-Verbano PAVIA: Caldera 4, Righi 2, Carnevale 15, Calvi 6, Marchesi, Benazzo 2, Pagetti 11, Guida 3, Landini 5, Colucci 4. VERBANO: Palazzi, Nani, Turconi, Franzini 14, Lomazzi, Gubitta 8, Monteggia, Scuccato 12, Chimini 16, Ciccullo. Trasferta nuovamente proibita per il Verbano che cede in volata sul campo della Sanmaurense. Troppo sterile la manovtra dei lacuali, che pagano la serata poco esaltante degli esterni e chiudono con soli 4 giocatori a referto. Prova non brillante per la squadra di Vincenzo Di Castri, che dopo l effimero iniziale si fa coinvolgere nella spirale dei ritmi cadenzati cari alla FTM (26-25 al 20 ). E in una serata pessima sul piano balistico (1/8 da 3 per Franzini, 3/10 da 2 per Scuccato) l attacco luinese non riesce mai a mettersi in moto (38-35 al 30 ); l unico ispirato è Chimini (5/9 da 2, 6/6 ai liberi e 7 rimbalzi) ma è troppo poco per sbloccare l impasse, e nel finale 2 liberi sbagliati da Franzini segnano la resa degli ospiti. Marnate-Corbetta MARNATE: Pensotti 7, Rossi, Albertini 7, Vanoli 5, Pugni 10, Pavesi 5, Corio, Pizzi 17, Marranzano 7, Restelli. CORBETTA: Giuffrè 6, D Antico 13, Maltagliati 7, Parini 5, Banfi 17, Putzolu 1, Viganò, Balzarotti 9, Pizzalla, Meda 7. Altro stop in volata per Marnate che si arrende nel finale di fronte al giovane Corbetta. La squadra di Castiglioni paga le condizioni precarie di molti effettivi (Marranzano ed Albertini influenzati, Rossi e Pavesi acciaccati, Ceriani out) e si spegne nell ultimo quarto con un pessimo 14/27 ai liberi che pesa come un macigno nel rush finale. Dopo il del 10 i biancoverdi aumentano i giri nel secondo quarto, con ottimi spunti di Pizzi (7/12 al tiro e 9 rimbalzi) e qualche guizzo di Pugni (4/9 da 2) per il del 20. Ma l attacco gira a vuoto con gli esterni che non inquadrano il bersaglio (1/6 per Vanoli, 3/12 per Pensotti, 1/5 per Marranzano) e dopo il del 30 la CBC piazza il break decisivo con Banfi in evidenza. Somma doma Sedriano e vede il traguardo salvezza Turbigo impegna Gambolò Poker pavese in zona playoff Nelson Somma Lombardo-Ardens Sedriano SOMMA: Ferioli 15, Ambrosetti 10, Turano 6, Lucarelli 10, Dello Nigro 10, Montalbetti 9, Pastore 8, Ciongoli 2, Milani, Alli. Brillante successo casalingo per il Nelson che ferma la rimonta-playoff di Sedriano. La squadra di Piccolo bissa il raid esterno dell andata (uno dei due referti rosa stagionali della gestione-coppo) con una buona prova corale (4 in doppia cifra ed otto a referto) che piega l Ardens, penalizzata dai problemi muscolari di D Obici (contrattura ad un polpaccio) e tenuta in scacco sotto i tabelloni dall energia dell esordiente Montalbetti (nella foto redazione, 4/10 al tiro e 8 rimbalzi) e Pastore (3/5 al tiro e 8 rimbalzi). E ora i gialloblù vedono il traguardo salvezza con il derby di stasera con Venegono che potrebbe avvicinare ulteriormente l obiettivo. Dopo il del 10 Somma piazza l affondo vincente nel secondo quarto (35-22 al 20 ) con le ripartenze di Ferioli (7/10 da 2 e 5 recuperi) e Dello Nigro (4/7 dal campo più 4 recuperi e 3 assist) che firmano l allungo gialloblù all intervallo. Nella terza frazione Somma arriva anche a più 23 e sembra poter amministrare con sicurezza; gli ospiti provano a ridurre il gap sulla spinta di Mandelli, ma non vanno oltre uno sporadico meno 10 e la squadra di Piccolo gestisce il vantaggio senza patemi. Matteo Montalbetti Ferrario Auto Turbigo-Gambolò TURBIGO: Colombo 14, Bellomo 9, Ferrari 8, Baggini 2, Mariani, Rho 11, Ferrantelli 2, Padulazzi 8, Cannazzi, Varini 14. GAMBOLO: Consolandi 7, Andreossi, M. Munini, Branca 39, Kam 8, Moretti 11, Fugino n.e., Bocca 8, Savini, Azzini 1. Non si arresta la serie negativa di Turbigo che gioca comunque alla pari per 38 minuti contro la terza forza Gambolò. Segnali importanti di ripresa per la Ferrario Auto, che dopo il del 10 sale di tono nel secondo quarto (36-36 al 20 ) trovando spunti interni da Rho a supporto di Colombo. Equilibrio assoluto nella ripresa (49-49 al 30 ), poi la precoce defezione di Mariani (out per infortunio già nel primo quarto) costa cara al team di Vanossi con due tecnici per proteste negli ultimi 90 capitalizzato in lunetta da Branca (tutti suoi gli 11 punti finali della formazione lomellina). RISULTATI (16 turno): Gisowatt Venegono-Fluidotecnica Robbio 70-98; La Sportiva Gavirate-Bopers Voghera 68-73; Nelson Somma Lombardo- Ardens Sedriano 70-60; Ferrario Auto Turbigo- Gambolò 68-74; Marnate-CBC Showcamp Corbetta 58-65; FTM Pavia-Verbano 52-50; Altrimedia Fagnano-Pieffepi Siziano 60-62; Europower Busto Arsizio-Baskettiamo Vittuone CLASSIFICA: Robbio 32; Voghera 24; Siziano*, Gambolò 20; Gavirate*, Busto, Sedriano 18; Verbano, Fagnano, Corbetta 16; Pavia, Somma* 14; Vittuone 12; Marnate 8; Turbigo 4; Venegono* 2. PROSSIMO TURNO (venerdì 1-2): Vittuone-Turbigo; Siziano-Europower; Gambolò-Fagnano; Robbio-FTM; Sedriano-Venegono; Corbetta-Gavirate (3/2); Voghera-Nelson; Verbano-Marnate. Recuperi: Stasera ore 21,15 Nelson Somma-Venegono. Mercoledì ore 21,15 La Sportiva Gavirate-Siziano Primo stop casalingo stagionale per La Sportiva Cade il fortino di Gavirate Stasera recupero in via Palestro, mercoledì al PalaItc Nelson-Venegono, derby di spicco MERCATO C2-D Musazzi si accasa all Ardor Bollate Lattuada rinforza Garbagnate La Sportiva Gavirate-Bopers Voghera GAVIRATE: Giussani 12, Paladini 10, Conti 16, Riva 6, Massa 7, Gandolfi 11, Bianchi 6, Bay, Bottazzi, Ferraro. VOGHERA: Fasani 14, Ghietti 12, Castellano 2, Pacchiarotti, Ferrari, Piermattei 27, Costaldi 2, Galluccio 2, Faravelli 2, Armana 12. Si interrompe la serie positiva casalinga per Gavirate, che incassa il primo stop stagionale in via dei Gelsomini per mano della seconda forza Voghera. La Sportiva deve inseguire sin dall avvio (16-22 al 10 ) ma nelle pieghe di un match comunque equilibrato tiene botta all intervallo (31-36 al 20 ). Nella ripresa l asse Paladini-Conti tiene a contatto la squadra di Realini (49-54 al 30 ) che nel quarto periodo prova a forzare i tempi della rimonta mettendo anche la testa avanti di una lunghezza. Ma la serata non felice degli esterni penalizza gli sforzi dei biancoverdi, con la formazione di Celè che trova lo spunto vincente grazie alle iniziative dello scatenato Piermattei e consolida il suo ruolo da seconda della classe dietro l inarrivabile Robbio. Ultimi due recuperi nel programma del girone D della serie D che tra stasera e mercoledì tornerà in pari con il calendario. Riflettori puntati sul derby tra Nelson Somma e Venegono in programma stasera in via Palestro (ore 21,30) per completare il quadro del turno numero 14: partita dell ex per Dello Nigro (passato in corsa dalla Gisowatt alla matricola di coach Piccolo), con i padroni di casa che faranno esordire il rientrante Pagliuca con l obiettivo di rodare l esterno ex Casorate in vista della partenza prossima ventura di Ferioli (il play del 1989 partirà per l Erasmus dopo la metà di febbraio ma non è detto che Somma torni sul mercato per sostituirlo). Mercoledì invece Gavirate ospiterà Siziano in un match dal sapore-playoff: sarà l ultimo recupero della giornata spostata in blocco per la neve, La Sportiva è chiamata a difendere il fortino del PalaItc dopo il primo stop stagionale contro Voghera ma è anche vero che finora la squadra di Realini ha letteralmente fatto miracoli e la Pieffepì potenziata da Piovani potrebbe essere un ostacolo difficile da superare. Ancora mercato rovente tra serie C2 e D a un mese esatto dal termine ultimo per i tesseramenti suppletivi (tempo fino al 28 febbraio sia per i trasferimenti che per gli svincolati). Nel girone C del primo campionato regionale ufficiale il ritorno a Cerro Maggiore del play-guardia Puglisi, rientrato dagli Stati Uniti, così come è stato ratificato il passaggio dall Europower Busto a Tradate di Luca Marzorati. Intanto la Elmec aggiungerà in doppio tesseramento anche l ala Puricelli (classe 1994) e potrebbe reinserire Bessi. Movimenti di spicco invece in C2-B: Garbagnate ha inserito il play Andrea Lattuada, atleta di scuola legnanese di classe 1991 prelevato da Trecate in C2 piemontese che prenderà il posto di Cittadini (di nuovo in partenza per motivi di lavoro). L ala-pivot Musazzi in uscita da Cassano Magnago rinforzerà invece l Ardor Bollate, mentre l altro elemento liberato dalla Mazza Sollevamenti - l ala Matteo Montalbetti - è sceso in serie D al Nelson Somma Lombardo. Ufficiale anche l approdo del play Sabatini (classe 92 ex Arese ed Opera) all Europower Busto Arsizio che completa così il "pacchetto" degli Under. Movimenti anche in terra pavese con Siziano che ha aggiunto il lungo Piovani da Opera, mentre Gambolò ha ceduto il tiratore Scrocco a Trecate (C2 piemontese) reinserendo la 25enne ala Savini già tesserato lo scorso anno per il club lomellino. In D-C infine colpo di rilievo per il San Pio X che ha inserito in regia il veterano Matteo Riva (ex Sangiorgese ed Ebro). SERIE B Cerro si arrende alla capolista Albino SERIE C Vedano fa faville contro Como, la Pro Patria Busto gestisce le assenze Albino-Cerro (23-22) CERRO: Flagiello 7, Zaffaroni 11, Dell'Acqua 2, Mometti 1, Castiglioni 6, Megali 3, Gornati 5, Bernini, Frantini 3. All. Balsamo. (Ma.Be.) Come nella precedente sconfitta a Bergamo, Cerro mostra segnali di ripresa dopo la crisi di dicembre, ma l'avversaria è troppo forte (in questo caso l'imbattuta capolista) per tradurli in risultato. Scarto però bugiardo, perché matura quasi tutto negli ultimi 5'. Assenze pesanti su entrambi i fronti (Fumagalli per Albino, Cirolini e Pedron per il Gso), ma Cerro all'inizio sembra sopperire meglio, scattando sul 4-14 (poi 9-14 al 10'). Nel 2 quarto tuttavia le padrone di casa sorpassano e da lì comandano, anche se le giallorosse non si fanno distanziare (36-30 al 30'), se non nel finale quando pagano il carico di falli. È il 9 stop di fila e il terzultimo posto s'allontana. COSI NELLE GIOVANILI (Ma.Be.) Impresa di Vedano nelle Under 15 Elite: la squadra di Scaramelli domina sul campo della seconda, Milano Stars (63-80), e torna in corsa per l'interzona, riportandosi a -2 dal 5 posto. Al comando imbattuto il Geas (7-0) davanti a Biassono. In U19 Elite, seconda vittoria di fila per Vittuone (24-42 ad Albino) che s'assesta quinta; capeggiano Cremona e Geas senza sconfitte. In U17 Elite, colpo del S. Gabriele nel derby con Milano Stars (56-54 con 36 punti di Falcone) che consente al Geas di tornare in vetta. (Ma.Be.) Vedano protagonista del sabato di C. La squadra di Botti (Masciaga 20, Ruspa 8, Guidali 14, Sechi 21, Cola 2, Sciutti 9, Pascazio, Ciceri 3) batte e aggancia il Basket Como. Una No.Va. brillante, soprattutto in attacco con i "ventelli" di Sechi e Masciaga (anche Guidali in doppia cifra, Sciutti e Ruspa quasi), ma pure efficace in difesa nei momenti importanti. Primi 2 quarti serrati (19-17, 35-36), poi nel terzo per Vedano, che da lì comanda, gestendo il finale contro la zonepress. Pur tra mille acciacchi Garbagnate (Serra 4, Vezzù 12, Broggio 8, Manli 19, Carugati 5, Lavizzari 2, Fassino 4, Conconi 15) si conferma specialista dell'overtime (4 vinti su 4 in stagione) piegando il Carroccio (Pinciroli 12, Cavaleri 18, Nicolazzo 6, Borghetti F. 2, Pacilli 6, Barranca, Borghetti S., Bellotti 4, Crespi 10, Esposito 8): legnanesi che dopo aver inseguito di misura (19-16, 27-26, i parziali) agguantano il pari con una tripla di Esposito allo scadere, ma poi s'arrendono in una sarabanda di falli che fa terminare le squadre in 3 contro 3; di Manli i tiri liberi della staffa. Nel "testa-coda" con Sondrio soffre la Pro Patria (foto Red), ancora orfana di Merlotti (Bottazzi 2, Guzzi 4, Albizzati 5, Cappa ne, Cassinotti 4, Sciutti 5, Chinese 4, Salzillo 9, Karvanen rimbalzi, Kruk), che tira col 25% dal campo, fatica a correre ed è sotto 9-5 al 10' (poi al 20'); decisivo il 7-18 del 3 quarto, unico sprazzo di continuità offensiva. Delle partite della domenica parliamo su La Prealpina del Lunedì.

8 28 BASKET LUNEDÌ 28 GENNAIO 2013 LOMBARDIA SPORT AJ senza ostacoli, Varese in rimonta UNDER 17 ECCELLENZA VisMi3 cede a Cantù, Desio riparte di slancio a Mazzano Prosegue la serie positiva della Pall.Varese nel girone Under 17 Eccellenza regionale. Dopo i due preziosi successi esterni di Genova e Desio i ragazzi di Natola regolano nettamente Lumezzane e continuano nel loro trend positivo in vista delle sfide-verità del girone di ritorno. Solo qualche problema di messa a punto per la Teva (Assui 2, Bellotto 3, Cattalani 8, Corsaro 4, Galante 13, Innocenti 6, Lanzani 15, Lo Biondo 5, Rotta 9, Sandrinelli 6, Testa 7, Vescovi 20) che dopo il del 10 prende le misure in difesa e piazza il break decisivo (48-34 al 20 ) con le incursioni di Vescovi (8/10 da 2, 4/5 ai liberi) e Lanzani (7/8 da 2) e la spinta di Cattalani (4 recuperi) e Galante. Sabato (ore 17,30) trasferta non senza insidie sul campo di Cremona: passi falsi vietati però per i biancorossi se vogliono sognare ancora la rimonta-interzona. Resa tutto sommato onorevole invece per la Robur sul campo dell imbattuta Milano. Senza Rossi e con Porrini out dopo 3 i ragazzi di Pagani (Papadopulos 11, Maruca 13, Ferretti 6, Porrini, De Vita 15, Zhao 2, Vanoni, Badalotti 2, Pol 2, Pagny, Mentasti) reggono l urto iniziale con la zona 3-2, poi l AJ - che ha lasciato a riposo Navarini, Picarelli e Di Meco - piazza il decisivo 16-0 a suon di ripartenze per il del 20, anche se gli ospiti non sfigurano (59-42 al 30 ) di fronte all imbattuta squadra di Galbiati (Villa, Rossi 5, Colombo 6, Restelli 9, Carzaniga 5, Ponzelletti UNDER 15 ELITE Paolo Galbiati, coach dell AJ (foto redazione) 6, Ciancio 2, Vercesi 6, Bristot 5, Loizate 17, Hamadi 11, Toso 4). Segnali comunque positivi per i varesini in vista della nuova sfida impossibile contro la seconda forza Assigeco (sabato ore 17,30 a Codogno); giovedì (ore 21,15) Milano farà invece visita a Cantù in una trasferta importante nella corsa-interzona. I ragazzi di Lambruschi (Molteni 8, Galletti Lunetta amara per Legnano Altra settimana di digiuno per le due portacolori nostrane dell Under 15 Elite. Stop in volata per la Royal nel match casalingo contro Cusano Milanino: i ragazzi di Nava (Rasset 19, Premoli 18) si arrendono dopo una lunga maratona di 50 minuti pagando a caro prezzo il disastroso 6/30 complessivo in lunetta (in particolare spicca l 1/14 dei due overtime). Domenica (ore 11) nuova sfida interna contro il Cat Vigevano. Resa onorevole invece per Castellanza nella sfida casalinga contro la seconda forza Inzago. I ragazzi di Mazzetti (Merlo 23, Rappoldi 17) partono a razzo (16-6 al 7 e ancora al 10 ), poi le forze ridotte con soli 9 effettivi disponibili penalizzano alla distanza l azione dei padroni di casa che dopo il del 20 perdono smalto nella terza frazione (52-65 al 30 ). Sabato prossimo nuovo tentativo casalingo al Pala- Borsani contro Morbegno (ore 17,30). RISULTATI: Morbegno-Settimo Basket 61-73; Cornaredo- 5, Fontana 9, Antongnini, Castelli 2, Zugno 7, Siberna 18, Ukaegbu, Cipolletta, Freri 4, Maiocchi 8, Nourou 2) hanno dato un segnale importante schiantando il VisMi3 (Rescia, Casciano 17, Magri 4, Pezzo, Saino, Pinto, Camporini, Manzoni 10, Di Mauro 2, Maneffa 4, Degiorgio, De Castro) grazie alla fisicità della difesa dopo l equilibrio iniziale (23-22 al 20 ). Importante per i piazzamenti di rincalzo anche la sfida di domenica al PalaBasiglio (ore 15,30) tra i ragazzi di Pugliese e Maiocchi e la Rimadesio, ripartita di slancio dopo lo stop casalingo contro Varese grazie al nettissimo successo esterno sul campo della NBB. Con Esposito ancora ai box (recupero da valutare per il big-match contro il VisMi3 dopo aver saltato la sfida casalinga da ex contro la Teva) i ragazzi di Ghirelli piazzano comunque il break decisivo già nel primo tempo (21-40 al 20 ) con Pellizzoni (21 con 5/8 da 3) e Parma (18) in evidenza. RISULTATI: Le Bocce Erba-Cat Vigevano 70-66; Vanoli Cremona-Casalpusterlengo 65-87; NBB Brescia-Rimadesio 51-82; Armani Junior Milano-Robur Varese 76-51; Cantù-VisMi ; Teva Varese-Sil Lumezzane CLASSIFICA: Milano 30; Casalpusterlengo 26; Comark 24; Cantù, Desio 22; VisMi3 20; Teva 18; Genova 12; Cremona 10; Erba 8; Brescia 6; Lumezzane, Vigevano, Robur 4. Gussago 49-68; Royal Legnano- Cusano Milanino TS; Scuola Basket Castellanza-Inzago 68-81; Scuola Basket Treviglio-Meta 2000 San Donato CLASSIFICA: Gussago 22; Inzago 18; Nembro, San Donato, Treviglio 14; Vigevano, Settimo, Cusano 12; Morbegno, Legnano 10; Cornaredo 6; Sarezzo 4; Castellanza 2; Segrate 0. UNDER 19 ELITE Rimonta vincente per il Malaspina Bernareggio passa al PalaKnights Stop in volata per la Pall.Varese sul campo di Iseo nella prima di ritorno dell Under 19 Elite. I ragazzi di Bianchi (Bardelli 10, Bellora, Broggini 4, Cassinelli, Crespi, Ermolli, Grieco 3, Gualco 9, Lo Biondo 7, Pavan 5, Vai 21, Chiapparo) cedono sul filo di lana sul campo di Iseo al termine di una gara dai molti capovolgimenti di fronte. Teva al comando all intervallo (22-27 al 10 ) dopo un avvio incerto, poi i bresciani spingono sull acceleratore (47-34 al 30 ) ma i biancorossi riaprono il match con le folate di Vai fino al meno 1 finale non convertendo però il possesso del sorpasso. Stasera (ore 21,30) la formazione di Bianchi ospiterà l Ebro al PalaWhirlpool. Nettissimo invece lo stop casalingo dell ABA contro Bernareggio: l avvio in salita (4-18 al 5 ) è fatale ai ragazzi di Mazzetti che provano a reagire (22-30 al 14 e al 22 ) ma poi crollano nel finale. Domani sera (ore 21,20) trasferta sul campo dell Urania Milano. A segno invece il Malaspina che vince in rimonta sul campo di Sarezzo: i ragazzi di Petri (Monti, Mapelli, Biganzoli 6, Conversano, Brambillasca 16, Longoni 2, Di Munno 6, Miotto 16, Pesavento 5, Di Benedetto 15, Bertuletti 3) risalgono dal meno 11 di metà terzo quarto con Miotto e Di Benedetto (52-52 al 30 ), poi le iniziative sull asse Biganzoli- Brambillasca producono il break decisivo nella quarta frazione. Domani (ore 21,15) turno casalingo da sfruttare contro Iseo. RISULTATI: Eureka Monza-Urania Milano 87-34; Iseo-Teva Varese 60-59; ABA Legnano-Bernareggio 58-83; Ebro Milano-Soul Basket 65-63; Sarezzo-Malaspina 61-69; Vanoli Cremona-Terno d Isola 81-42; Meta 2000-Pavia CLASSIFICA: Pavia, Eureka 26; Cremona 22; Malaspina, Bernareggio 20; Meta ; Iseo 16; Ebro 10; Pall.Varese, Soul, ABA, Sarezzo 8; Urania 4; Terno d Isola 2. Le lombarde attendono la formula per la seconda fase di Eccellenza Verdetti entro fine febbraio Attesa ormai a breve la lista dei passaggi alle seconde fasi dei campionati giovanili d Eccellenza: la prima riunione del nuovo Consiglio Federale presieduto da Gianni Petrucci assegnerà ufficialmente gli incarichi e stabilirà la composizione delle varie commissioni in attesa di ratificare il percorso che le formazioni lombarde dovranno compiere verso le rispettive finali nazionali. Già nota da tempo la formula della Divisione Nazionale Giovanile Under 19 che promuoverà le prime tre del girone A direttamente alle finali nazionali di Udine (quarta, quinta e sesta si giocheranno invece il posto negli Interzona di Pesaro, in lizza anche la settima previo spareggio con la sesta del girone C); raddoppiati da 8 a 16 invece i posti per le finali dell Under 19 Elite in programma dal 13 al 19 maggio, da valutare se sarà ampliata la formula Interzona oppure semplicemente accederanno alle finalissime le prime due degli otto raggruppamenti del passato. Per Under 17 ed Under 15 non dovrebbero esserci stravolgimenti rivoluzionari: il campionato delle annate 1996 e 1997 dovrebbe promuovere sei lombarde alla seconda fase (le cinque del passato più quella "suppletiva" dopo l accordo con la Liguria per l ammissione di Genova) mentre quelle dell annata 1998 dovrebbero rimanere cinque come da tradizione. Confermata anche la formula degli spareggi pre- Interzona che dovrebbe ammettere direttamente alla seconda fase solo le squadre campioni della "nostra" fase regionale; tutte le altre dovranno superare una sfida preliminare in campo neutro contro espressioni di altri campionati d Eccellenza. Poi sia per le finali Under 17 di Porto Sant Elpidio (10-17 giugno) che per quelle Under 15 di Cento (1-7 giugno) le modalità di accesso sono quelle tradizionali: otto gironi Interzona da quattro squadre, le prime due promosse alle Final 16. ABC attende l Assigeco, l Armani Junior ospita Genova UNDER 19 ECCELLENZA Test importante contro Cantù per la Rimadesio di Davide Villa UNDER 14 ECCELLENZA Robur e Milano tornano in campo a Basiglio e Rezzato Riparte stasera il cammino del campionato Under 14 Eccellenza con l anticipo della prima di ritorno tra Milano3 ed ABC Varese a riattivare la stagione dopo il turno di riposo del weekend. Trasferta insidiosa per i ragazzi di Todisco sul campo della formazione di Frausini, in serie positiva da 4 turni dopo il recupero vittorioso sul campo di Casalpusterlengo (54-44); il girone di andata dei gialloblù si chiuderà domenica al Campus (ore 11) contro Pavia, mentre la Teva ospiterà al PalaWhirlpool l attuale terza forza Cantù (domenica ore 11). Impegno esterno invece per l ABA, che dopo aver rifatto il pieno di energie nelle ultime settimane farà visita domenica pomeriggio all Assigeco (ore 17,30). In campo stasera anche l AJ, che farà visita a Rezzato alla NBB Brescia (ore 19,30). Intanto si attende la conferma ufficiale della sede di Bormio per le finali nazionali di categoria (7-14 luglio): se così fosse come l'anno scorso la Lombardia qualificherà due squadre alle Final 20 tricolori. PROGRAMMA: Cernusco-Costa (domenica ore 11); Elmec-Pavia (domenica ore 11); Desio-Terno d Isola (domenica ore 19); Teva-Cantù (domenica ore 11); Milano3-Sarezzo (sabato ore 17,30); Comark-Lissone; Casalpusterlengo-ABA (domenica ore 17,30); Brescia-AJ (stasera ore 19,30). CLASSIFICA: Comark 28; Milano 26; Cantù 22; Desio, ABA 20; ABC 18; Terno d Isola 16; Costa, Milano3 14; Teva 12; Pavia, Cernusco, Brescia 8; Casalpusterlengo 6; Sarezzo 2; Lissone 0. Non cambia il trend negativo dell ABC Varese nel secondo turno del girone di ritorno della Divisione Nazionale Giovanile Under 19 d Eccellenza. La serie di sconfitte della formazione gialloblù sale a quota 11 con il pesante tonfo sul campo del Cus Torino: i ragazzi di Besio (Lepri 4, Bernasconi, Moalli, Battistini 6, Dejace 3, Pastori 4, Brega 3, Tonella 2, Piccoli 20, Puricelli 1, Crespi 12, Zattra 4) reggono l urto solo per un quarto (22-18 al 10 ), poi subiscono la verve dei padroni di casa che con l azzurrino Under 16 Vercellino (14 in 20 ) in gran spolvero schiantano rapidamente una Robur opaca e senza nerbo (43-25 al 20, al 30 ) restituendo con gli interessi lo stop dell andata (unico hurrà stagionale finora per l ABC). E la sfida casalinga di domani contro la capolista Assigeco (ore 21 al Campus) non sembra esattamente l ideale per provare ad invertire la rotta, anche se per evitare figuracce sarà bene affrontare l impegno con un piglio meno remissivo rispetto alla trasferta piemontese Netto invece il successo casalingo di Desio contro Loano: i ragazzi di Villa (Gatto 4, Verucchi, Cogliati 3, Romei 13, N. Villa 9, Passero 8, Grassi 15, Verlato 6, Bruno 3, Bonvino 7, Longoni 2, Caffarra 5) impongono subito i loro ritmi (23-16 al 10, al 20 ) e intascano con sicurezza la posta in palio; domani sera (ore 21 all Aldo Moro) nuovo test interno nel derby contro Cantù, occasione da sfruttare per mettere al sicuro il piazzamento nella fascia-interzona. Turno casalingo anche per l Armani Junior che dopo il rinvio forzoso della trasferta di Torino al 18 febbraio per l impegno azzurro di Andrea Amato tornerà in campo stasera al PalaLido contro Genova: prima uscita da capo allenatore per Paolo Galbiati, promosso sul campo dopo l incidente stradale che costringerà ai box per qualche tempo il responsabile delle giovanili biancorosse Massimo Bisin (cui vanno i migliori auguri per una pronta guarigione). RISULTATI (13 turno): Cantù-Assigeco Casalpusterlengo 58-65; Rimadesio-Loano 75-55; Cap Genova-Arona 65-51; Casale Monferrato-Biella 51-75; Cus Torino-ABC Varese 83-59; PMS Torino-AJ Milano rinviata al 18/2. CLASSIFICA: Casalpusterlengo 24; Milano*22; Biella 20; Torino*18; Desio 16; Arona 12; Cantù, Loano, Cus 10; Genova 8; Casale Monferrato 4; ABC 2. PROGRAMMA: Armani Junior- Genova (stasera ore 21); Arona-Cus Torino; ABC- Assigeco (domani ore 21); Desio-Cantù; Loano-Casale Monferrato; Biella-PMS Torino. UNDER 13 ELITE Le prime quattro hanno già preso il largo L ABA batte Milano ed allunga il passo Altro passo avanti verso il primato per l ABA Legnano nel girone B dell Under 13 Elite. I ragazzi di Giudici (Zaffaroni 1, Sartorelli, Tentorio 4, Belvisi 5, Marazzini, Villa, Bottini 2, Fasani 8, Plebani 9, Puglisi 16, Berra 15, Simons 3) regolano in volata l Armani Junior di Alessandro Fontana nel recupero del big-match prenatalizio: match tirato e convulso tra due squadre penalizzate da acciacchi ed influenze varie, risolto comunque in volata in favore dei padroni di casa che consolidano così la leadership solitaria della classifica con il referto rosa numero 13 su altrettante partite. Sabato (ore 17 al PalaKnights) l atto finale del girone di andata contro il Basket Costa. Impegni viaggianti invece per le due varesine: la Teva di Bruno Bianchi farà visita al Cat Vigevano (domenica ore 11) mentre la Coelsanus di Fornaroli sarà di scena sul campo della seconda forza Desio (domenica ore 16). Occasione casalinga da sfruttare invece per Casorate, che riceverà in via De Amicis la penultima della classe Soul Basket (sabato ore 16,30) mentre Tradate è attesa dalla lunga trasferta sul campo di Morbegno (sabato ore 18,30). La corsa per i primi 4 posti utili in chiave playoff sembra comunque già nettamente delineata, sabato Cusano- Cantù darà un verdetto che potrebbe già essere definitivo. Recupero: ABA Legnano-AJ Milano CLASSIFICA: ABA 26; Milano, Cantù, Desio 22; Cusano 18; Teva, Lissone 16; Costa 12; Bernareggio, Coelsanus 10; Casorate 8; Morbegno 6; Tradate 4; Soul 2; Vigevano 0.

9 LOMBARDIA SPORT LUNEDÌ 28 GENNAIO 2013 BASKET 29 ABA e Teva inseguono Cernusco UNDER 15 ECCELLENZA La Libertas di Cornaghi è imbattuta al giro di boa Chiusa senza sussulti al vertice della classifica la fase ascendente del campionato Under 15 Eccellenza. A metà cammino della stagione regolare è Cernusco a conquistare il classico titolo d Inverno : nel big match contro Milano i Bufali (Cambiaghi 3, Carrubba, Antelli 21, Saitto, Belotti 2, Barbieri, Badocchi 3, Franco 18, Magnaghi, Buffo 10, Vivian 7, Mapelli 6) regolano con autorità l AJ (Marra, Stilinovic, Castrignano 2, Galli 5, Galletti 7, Cavagnera, Abante 9, Belli NE, Toffali 27, Chiesa 6, Carrara 2, De Conto NE) grazie al bruciante 21-9 iniziale e chiudono imbattuti al giro di boa. Dietro la Libertas tiene il passo l ABA: i ragazzi di Castoldi (Bianchi 17, Battilana 17, Borghi 3, Nuclich 15, Colombo 2, Leotta 8, Tognatti 4, Panizza 2, Martinoni 2, Roveda 3, Tonin, Nardone) fanno bottino a Cremona allungando in progressione (15-17 al 10 ma già al 20 ) fino al più 20 di metà terzo Titolo d inverno per la Libertas Cernusco di Marco Cornaghi (foto redazione) quarto. La fase discendente del team biancorosso inizierà sabato prossimo a Cantù, mentre Milano tornerà in campo mercoledì (ore 21) contro il Campus, reduce dal passo falso casalingo contro il Progetto Giovani. Serata non brillante per il team di Pagani (Zanasca 8, Crespi 7, Spertini, Serafinelli 1, Moretti 6, Santandrea 2, Balzaretti 5, Armocida 6, Trentini, Dini 16, Mazzotta) che parte ad handicap (6-15 al 10 ) e non corona un paio di allunghi (38-33 al 30 ed ancora più 5 al 37 ) con un finale a fari spenti. A segno invece la Pall.Varese, che archivia la pratica Bernareggio grazie al bruciante 27-5 del primo quarto. I ragazzi di Meneghin (Aldizio 14, Barbieri 4, Bergamaschi, Brusa Pasquè, Calzavara 26, Fiora 6, Giacobbo, Lo Biondo 15, Pagani 12, Roffredi 7, Rossetti 5, Vanzella 11) spingono subito sull acceleratore con un vivacissimo Calzavara (9/11 da 2, 8/10 ai liberi) a monetizzare l energia di Aldizio (6 recuperi e 4 assist); domenica (ore 18) agevole impegno casalingo contro Mozzo. A bersaglio infine la Rimadesio nel derby brianzolo con Lissone: l Aurora (Maspero 21, Corti 8 ma 22 rimbalzi) domina il primo tempo (35-18 al 20 ) colpendo a raffica dall arco contro la zona, poi la Cocoon allunga la difesa e rientra a meno 6 ma i padroni di casa reggono l assalto. RISULTATI: Campus Varese- Cantù 51-53; Vanoli Cremona- ABA Legnano 48-73; Teva Varese- Bernareggio ; Cernusco- AJ Milano 70-58; Mozzo-Comark Bergamo 42-79; Desio-Cocoon Lissone 60-52; Terno d Isola-Assigeco Casalpusterlengo CLASSIFICA: Cernusco 26; ABA 24; Comark. Pall.Varese 20; AJ 18; Desio 16; Lissone, Bernareggio 10; Coelsanus, Cremona 8; Mozzo 6; Terno d Isola, Assigeco, Cantù 4. SECONDA TAPPA Ancora cinque varesini nella selezione Under 15 Seconda tappa a Cernusco sul Naviglio per la selezione regionale 1998 di Fabrizio Natola. Il gruppo dei migliori Under lombardi si radunerà nuovamente presso il centro tecnico federale di via Buonarroti (19,15-21,15): stavolta saranno 15 gli atleti a disposizione di Fabrizio Natola, contando qualche defezione per impegni contingenti (Toffali di Milano e Calò di Corbetta sono a Budapest con l AJ per un torneo internazionale, assente per infortunio il varesino Ferrabue). «Stavolta saremo ancora numerosi, sostanzialmente gli stessi di domenica scorsa - spiega il coach Fabrizio Natola - Dalla prossima tappa di Boffalora inizieremo a ridurre il numero degli elementi coinvolti: l idea è quella di stringere progressivamente il lotto dei convocati lavorando comunque sui ruoli di play e pivot dove stiamo ancora provando elementi nuovi come il varesino Pagani e il lodigiano Dincic». Il percorso della selezione 1998 proseguirà infatti lunedì prossimo a Boffalora, entrando poi nel vivo nel mese di febbraio verso l appuntamento clou del Trofeo delle Regioni fissato dal 27 marzo all 1 aprile a Genova. Questo l elenco dei convocati: Aldizio (Pall.Varese), Ambrosini (Pall.Varese), Antelli (Cernusco), Badocchi (Cernusco), Calzavara (Pall.Varese), Corti (Desio), Dessì (Blu Orobica), Dincic (Casalpusterlengo), Franco (Cernusco), Giorgi (Casalpusterlengo), Lo Biondo (Pall.Varese), Nuclich (ABA Legnano), Pagani (Pall.Varese), Pasini (NBB Brescia), Vivian (Cernusco). UNDER 17 VARESE Valceresio e Gazzada ammazzagrandi (Gio.Fe.) Campus e Verbano in vena di cortesie. Le due capoclassifica del girone B si scambiano favori: la squadra di Baroggi (Abbiati 17, Brega 12) viene infilzata in extremis dalla Valceresio di Molina (Restelli 16), che imbriglia l'attacco varesino con la 3-2, pareggia a -30" con Carabelli (14) e supera a -3" con un libero di Gusmeroli (17). In contemporanea però il team di Manfrè (De Santi 16, De Giorgi 11) non approfitta del regalo della Baj e viene spazzata via da Gazzada (Pedotti 19, Calisto 16); la squadra di coach Manetta, che "vendica" così lo stop subito a livello Under 19, guida fin dalle prime battute (47-31 al 20') ma con il torrenziale 32-6 del terzo quarto mette una pietra tombale sul match. C'è poi Clivio (Bakayou 25, Mozzi 22) che batte Gavirate (Moretti 19, Arione 16, l'ex Piotti subiti e 4 recuperi) e Malnate che passa a Laveno. Nel gruppo A doppio passo in avanti per la leader Cislago, che liquida Legnano (Zanzottera 11; break in avvio: 15-6 al 10') e Origgio (Bettini 26; allungo nel terzo periodo, bene anche Guastini e Monza) con il duo Quagliotti-Landoni che firma complessivamente 85 punti. Castellanza non brilla ma controlla senza problemi Marnate (Cattaneo 45, Scazzosi 10) con una discreta prova corale (Ramazzina 17, Aspesani 16, Gandini 13, Rossi e Quaroni 10); Saronno (Proserpio 12, Al Bakdali rimbalzi) a segno con San Vittore (Orlando e Colla 8). La squadra di Cristallo (Nespoli 18), però, in settimana aveva incassato la prima "doppiavù" stagionale con Uboldo; decisivo il 17-4 dell'ultima frazione. Terzo 100 consecutivo per Tradate (Gasparini 30, Clerici e Vecchiattini 10), che spazza via anche Casorate (Battiston 12). Sempre nel girone C la Sportlandia "B" (Scarabelli 18, Galeazzi 14) è sicura dell'approdo alla seconda fase dopo il successo sull'ardor (Portoni 15, Giorgetti 10; deficitario 14/66 dal campo). Castronno torna al successo a Cassano (Leggeri 18, Carrara 15, Rovera S.13), primo hurrà per Sumirago (Battaini 11, Lombardi 10). GIRONE A: Saronno-S.Vittore 73-40; Cislago-Origgio 67-54; Castellanza-Marnate (11 turno) S.Vittore- Uboldo 58-45; Cislago-Legnano CLASSIFICA: Cislago 24; Castellanza 22; Saronno 16; Legnano* 12; Origgio 8; Marnate 6; Uboldo* 4; San Vittore 2. GIRONE B: Clivio-Gavirate 78-70; Campus-Valceresio 66-67; Laveno-Malnate 42-77; Gazzada-Luino CLASSIFICA: Campus*, Luino 18; Valceresio, Malnate 14; Gazzada* 12; Gavirate, Clivio 6; Laveno 2. GIRONE C: Tradate B-Ardor 59-48; Sumirago-Somma 50-44; Cassano-Castronno 29-85; Casorate B-Tradate A (11 turno) Somma-Cassano CLASSIFI- CA: Tradate A 24; Tradate B 18; Castronno 16; Casorate, Ardor 12; Cassano 10; Sumirago, Somma 2. Gianni Molina (foto redazione) UNDER 17 ELITE Saronno in chiaroscuro Casorate va a bersaglio Bilancio in pareggio per Saronno nel programma settimanale dell Under 17 Elite. I ragazzi di Leva inciampano nel recupero di Corbetta (Derudi, Fiore 5, Strada, Gorla 36, Pari 3, Borroni 6, Castelli 2, Mokuoko, Calderone, Basilico 4, Perego 2) senza coronare la rimonta del terzo quarto (51-48 al 30 dopo il pessimo di metà gara). Nel turno casalingo regolare però la Robur (Fioravanti 8, Derudi 4, Fiore 8, Strada 8, Gorla 27, Borroni 6, Castelli 3, Mokouko 2, Calderone 5, Basilico 4, Perego 4, Bonetti 9) supera nettamente Monticelli con un brillante crescendo (28-21 al 10, al 20 ) e si prepara per la difficile trasferta di domenica sul campo del Basketown (ore 17). A segno anche Casorate (Turano 30, Barbera 14, Bongiovanni 12; tutti a referto i 9 effettivi di coach Tallone) che fa bottino a Venegono nell ultimo derby varesino del girone d andata. I ragazzi di Frigeri (Restelli 18, Longo 10) giocano 15 di spessore (anche a metà del secondo quarto), poi gli ospiti fanno sul serio con uno 0-15 che archivia la pratica all intervallo (34-44 al 20 ) dando continuità nel terzo quarto (46-67 al 30 ) con una buona alternanza tra uomo e zona. Domani sera (ore 21) sfida a pronostico avverso contro Cantù, mentre Gallarate sarà in campo a Boffalora contro la Prelios in vista del match casalingo di sabato (ore 18,30 in via Sottocosta) contro Brescia. RISULTATI: Lecco-Scuola Basket Treviglio 74-55; Venegono-Casorate 62-86; Basketown-Cernusco; Blu Celeste-Leonessa Brescia 79-47; Saronno- Bettinzoli 87-64; Trezzano-Abc Cantù 62-70; Prelios Corbetta-Gallarate domani ore 19,45. Rec. Corbetta-Saronno CLASSIFICA: Blu Celeste 24; Cantù 22; Basketown, Cernusco 18; Trezzano 16, Gallarate*, Saronno* 14; Corbetta* 12; Casorate 10; Treviglio, Lecco, Brescia* 8; Bettinzoli* 6; Venegono 0. UNDER 15 VARESE Al via la seconda fase, battaglia nel girone 1 Il gruppo Under 15 del Basket School Sesto Calende (foto redazione) (Gio.Fe.) Una sola settimana di pausa per gli Under 15. Il torneo provinciale riservato ai '98 ha già stabilito il calendario per la seconda fase, anche se la versione definitiva sarà disponibile solo nei prossimi giorni dopo accordi privati tra le società. I gironi 1 e 2 racchiudono le formazioni che hanno superato il turno e che si contenderanno i quattro posti per la final-four, mentre quelli 3 e 4 permetteranno a chi non ha centrato uno dei primi tre posti della "regular-season" di proseguire l'attività agonistica almeno fino a metà aprile. Il raggruppamento che ha in Gazzada e Gorla le due teste di serie appare mediamente più competitivo, visto che anche Saronno proverà seriamente a staccare un pass per le finali e che anche Valceresio, Sesto e Gallarate proveranno a togliersi qualche soddisfazione. Primo match in calendario è quello tra Saronno e Sesto Calende di venerdì UNDER 19 VARESE Luino sorprende il 7 Laghi, Daverio ne approfitta (Gio.Fe.) Daverio torna sola al comando. La sconfitta con il 7Laghi è "cancellata" dall'immediato passo falso dei gazzadesi con il Verbano; la squadra di Mappelli, infatti, nel frattempo batte nettamente Sesto (Volpato 16) e rimette almeno una "lunghezza" di vantaggio tra sé e le inseguitrici. Sono le "riserve" a fare la differenza nel corso del secondo quarto (21-20 al 10', +15 a metà gara); in luce Duroti (16+14 rimbalzi) e Ferrario (6 assist, 5 recuperi). Nel big-match, invece, Luino parte forte (14-22 al 10') sulle ali di Chimini (25, 11 nei primi 10'), Gazzada ricuce soprattutto con Lesica (13) e Gardini (12), i lacuali (Galluccio 13) hanno lo spunto vincente in volata ancora con Chimini (3/4 ai liberi) e una tripla di Peruzzi (9). La sconfitta interna di Castronno (A.Colombo 12) con Clivio -decisivo il 5-17 del terzo periodo- permette a Venegono di riagganciare la quarta posizione; la formazione di Troisi (Caproni 24) regola senza troppi problemi (+16 al 20') Monvalle (Negri 21). Intanto il Gasch passa a Gavirate (Moretti 23). Nel girone A intanto scontato successo dell'irte (Lunghi e l'mvp Panarello 11) con il Viva (Rizzi 11). Anche in questo raggruppamento si sfidavano 2ª e 3ª; medesimo l'esito: vince chi segue in classifica, ovvero Cislago, che riesce anche a ribaltare il -5 dell'andata. Il Cistellum va subito in fuga (19-11 al 10') e tocca anche il +12, Saronno (Robbiani 17, Chiusano 15) rientra nel terzo quarto, passando anche a condurre (51-53 al 30'); ma nel quarto decisivo, grazie alla prestazione super Morandi (36) e al calore del PalaStazione, il team di Viola riesce a controsorpasso con "ciliegina sulla torta" compresa. Il passo falso interno con Legnano (Aloisi 34) complica terribilmente la vita di Fagnano (Steccanella 28, Antoniacomi 19, Canavesi 14), superata in classifica dall'ardor (Marghella 17, Fall 12) che con il minimo sforzo espugna Ferno (Vedovato 9). Lonate (Peruzzu 26, Mazzucchelli 10) in volata su Cassano (Rodriguez 24). GIRONE A: Lonate C.-Cassano 66-63; Viva-Irte 27-62; Ferno-Ardor 35-58; Cislago-Saronno 69-62; Virtus Olona-Legnano CLASSIFICA: Irte 24; Cislago 20; Saronno 18; Ardor 16; Fagnano 14; Legnano 12; Cassano 8; Lonate 6; Viva 4; Ferno 0. GIRONE B: Venegono-Monvalle 76-48; Daverio-Sesto 90-60; Castronno-Clivio 51-60; Gavirate-Gasch 52-60; 7 Laghi-Luino CLASSIFICA: Daverio 22; 7Laghi*, Luino* 18; Castronno, Venegono 14; Gasch 10; Gavirate, Clivio 8; Sesto 6; Monvalle 0. sera al Centro Ronchi, mentre, comprendendo anche i due gironi di "consolazione", saranno Lonate Ceppino e Legnano a inaugurare la seconda fase. Ecco, nel dettaglio, il programma della prima giornata: GIRONE 1: Robur Saronno-Sesto Calende (1/2, ore 18:45); Basketball Gallarate- Gasch Gazzada (2/2, ore 15); Baj Valceresio-Draghi Gorlazy (2/2, ore 17:30). GIRONE 2: Lonate Pozzolo-Sportlandia Tradate (3/2, ore 15:30); OrMa Malnate- Coelsanus Varese (2/2, ore 16:30); Orofollie Sangiorgese-Rams Daverio (3/2, ore 15). GIRONE 3: Antoniano Busto-Basket's Friends Angera (3/2, ore 11:15); Lonate Ceppino-Olimpia Legnano (domani, ore 18:30); riposa Ponte Tresa. GIRONE 4: S.Filippo Busto-Laveno (9/2, ore 15); Phoenix Cantello-Albizzate (2/2, ore 17); riposa Bosto Cavaria. UNDER 21 Cassano in vetta (Gio.Fe.) L'impresa di Cassano, che batte la capolista e la agguanta in vetta, accorcia la classifica. E' Bonetta (35) l'arma in più del team di Salvi (Tognoni 15); nonostante le iniziali sfuriate di Marchesi (20) e D'Amato (19) valgano anche il +15 ospite del 17', nella ripresa l'ala di Omegna sale in cattedra e ribalta completamente l'inerzia del match (66-59 al 30'), non riuscendo però a recuperare lo scarto dell'andata (+10 Pavia). Dopo il successo in volata con Malnate, Clivio attende in rapida successione proprio le prime due della classe; la squadra di Marchese (Meroni 20, Pesenti 17) rischia però di scivolare sull'orma di uno scatenato Chiesa (30); risolutiva una tripla di Dziechciar (10) nell'ultimo minuto. Cardano passa sul campo del fanalino Senago (Micoli 17) nonostante l'assenza del bomber Gabbi; decisivi i due quarti centrali in cui Parini (29) e compagni (Marcon 24) accumulano 18 punti di margine e vivono il finale senza patemi. RISULTATI (11 turno): Cassano-Sanmaurense Pv 81-73; OrMa Malnate-Limax Clivio 63-64; Senago-Cuoricino Cardano 64-79; S.Paolo Rho-Garegnano 54-78; Corbetta-Garbagnate CLASSIFICA: Sanmaurense, Cassano 18; Garbagnate, Clivio, Garegnano 16; Cardano 10; Malnate 6; Corbetta 6; Rho 2; Senago 0.

10 30 SERIE C2 GIRONE B Fortitudo Busnago-Ebro Milano BASKET LUNEDÌ 28 GENNAIO 2013 LOMBARDIA SPORT Ebro e Pall.Milano a segno con autorità BUSNAGO: Pisoni 2, Nava 9, Ronzoni 4, Rinaldi 3, Guazzato 12, Porcello 2, Brioschi 7, Scarabelli 10, Giardini 2, Ciocca. EBRO: Fontana 6, Monzani 2, Borroni 17, Tortorici 10, Galati 6, Maloba, Santroni 18, Leonardi 19, Faini 18, Zanella 2. Imperioso succcesso esterno per l Ebro che schianta con assoluta autorità la resistenza di Busnago. La squadra di Pizi mette altro fieno in cascina nella corsaplayoff in vista del ritorno alla Forza e Coraggio dopo il mese di gennaio vissuto stabilmente in esilio (tre trasferte consecutive a cavallo tra andata e ritorno considerando l inversione di campo della gara con Rovello Porro per le operazioni di sostituzione dell impianto di riscaldamento della palestra di via Gallura). Equilibrio solo in avvio con la Fortitudo che fa valere la stazza di Guazzato (8 punti per il del 10 ), ma la difesa allungata a tutto campo accende il motore dei biancoverdi che con pressing e ritmo alto schiantano rapidamente la resistenza della squadra di Brigatti. Le accelerazioni di Borroni ed i dardi del pimpante Leonardi firmano il primo allungo sul del 20, poi in avvio di ripresa il predominio interno del duo Santroni (nella foto redazione)-faini permette all Ebro di rompere definitivamente gli argini (35-71 al 30 ). Sabato il ritorno a casa contro Garbagnate nella prima delle 9 gare casalinghe su 14 ancora in programma da calendario. Posal Sesto San Giovanni- Servotecnica Cusano POSAL: Perego 12, Pistillo 2, Fabbricotti 5, Baroncini, Valerio 2, Riccioli 9, Benazzi 31, Maga 5, Brambilla 7, Mangherini. CUSANO: Terreran 6, Marin Dav.5, Pozzi 18, Majerna 3, Calastri 11, Bestetti 6, Torchiani 2, Montagna 16, Veneroni 9, Colombo 7. Riparte di slancio la corsa di Cusano che cancella lo stop di Meda facendo bottino al PalaFalck contro una Posal in emergenza. Ospiti subito in controllo (19-27 al 10 ) con il rientrante Pozzi (7/10 da 2, 1/3 da 3) che mostra tutto il suo peso nell economia dell attacco della squadra di Oltolina dopo che la sua assenza era costata cara nel turno precedente. Il gap cresce all intervallo (33-44 al 20 ) con i dardi di Montagna, poi Sesto sfrutta l energia dell ottimo Benazzi e rientra sul del 30. Nell'ultima frazione però il doppio tecnico che costa l espulsione a Perego riporta rapidamente in controllo la CSC. Pall.Milano-Cernusco PALL.MILANO: Riccioni 9, Mastrantoni 8, Solaini 9, Reali 21, Romano 6, Premier 4, Gurioli, Bragagnolo 8, Della Vedova, Ferracin ne. CERNUSCO: Mangiapane 6, Mezzaqui 3, Buschi 8, Zanchetta 4, Antelli 4, Carzaniga 7, Sirtori 12, Darwish 3, Remelli 1, Siragusa 6. Torna al successo la Pall.Milano che dopo i due stop in volata contro Lierna e Calolziocorte inaugura il girone di ritorno con un franco successo contro Cernusco. Decisiva la partenza a razzo per i Blues che spingono subito forte sull acceleratore fino al del 10 ; poi gli ospiti alzano il ritmo e tolgono lucidità all azione della squadra di Cattaneo e Muzzolon (25/65 dal campo), che comunque tiene il comando con sicurezza (31-24 al 20 ). E dopo l intervallo le fiondate di Reali (6/16 al tiro, 5/8 ai liberi e 14 rimbalzi), ben supportato da Premier (11 rimbalzi) e Bragagnolo (3/3 dal campo), permettono ai padroni di casa di riprendere il largo sul del 30. Jdc Meda-Verga Vini Cermenate MEDA: Gatto 9, Cogliati 2, Romei Longhena 8, Bruno 7, Passero, Barbisan 16, Longoni, Verucchi 8, Grassi 1, Corbetta 4. CERMENATE: Bergna 7, Costacurta 5, Clerici 3, Visini 4, Gatti 5, Cardani 6, Molteni 6, Riva 20, Bertolini 2, Colzani. Stop casalingo in volata per la Jdc che cede di fronte alla solidità di Cermenate. Meda non bissa l impresa contro Cusano con la squadra di Aiolfi che prosegue la sua risalita verso zone di classifica più rassicuranti. Nel primo tempo gli ospiti fanno stabilmente l andatura (11-18 al 10, al 20 ) grazie alle folate di un tonico Patrizio Riva. La zona 3-2 scelta da Chionchio cambia però l inerzia del match nella ripresa: Meda alza il ritmo e si riavvicina sul del 30, ma gli ospiti non perdono il controllo del match in vista del rush finale (50-56 al 38 ). Nelle battute conclusive i brianzoli provano a farsi minacciosi sfruttando gli errori in lunetta della Verga Vini ma non trovano il guizzo per il sorpasso. Nel girone A regge il ritmoplayoff di Vimercate. La formazione di Porta (Moschini 27, Passoni 5, Rigo 4, Colombo 12, Tremolada D.8, Tremolada S.3, Kaburi 4, Meneghel 6, Gomma 5, Pilotto) regola con sicurezza la pratica Soul Basket (Giambastiani 8, Calloni 18, Locatelli, Scanziani, Degradi 13, Caserini 14, Fugazzotto, Nati 2, Pasquali 2, Colombo 2): gara in controllo già all intervallo (44-29 al 20 ) e poi amministrata nella ripresa (60-50 al 30 ). Le prime quattro della classe timbrano però il rispettivo cartellino. RISULTATI: NBB Brescia-Sansebasket Cremona 63-85; Asola-Mozzo 76-53; Gorle-Cassano d Adda 62-56; Sarezzo-Comark Bergamo 79-70; Pizzighettone-Albino 78-50; Di.Po. Vimercate-Soul Basket CLASSIFICA: Pizzighettone 30; Sarezzo 24; Sansebasket, Asola 22; Vimercate 20; Comark, XXL Bergamo, Trescore 18; Verolanuova 16; Romano di Lombardia, Mazzano 14; Gorle 10; Albino, Soul, Cassano d Adda 8; Mozzo 2. ESORDIENTI VARESE Mercoledì appuntamento per il calendario della seconda fase Le classifiche della prima fase Pronta a scattare la seconda fase del Trofeo Esordienti gestito dal comitato di Varese. Dopo la conclusioen dei gironi eliminatori il responsabile provinciale Minibasket Giuseppe Rizzi ha convocato tutte le società coinvolte alle 21 di mercoledì presso la sede del comitato di via Mori per la compilazione del calendario dello "step" successivo della stagione. Ora le cinque squadre vincenti dei rispettivi gironi eliminatori giocheranno per il titolo provinciale Esordienti - le gare dei playoff saranno dirette da miniarbitri designati dalla Fip - e le prime due rappresenteranno la nostra provincia al jamborèe regionale del 26 maggio. Le altre squadre sono state suddivise rispetto alle fasce di competenza (almeno per quanto riguarda i piazzamenti di alta classifica) e relativa vicinorietà per consentire partite equilibrate e spostamenti logisticamente "accessibili" per tutte le partecipanti. Così la composizione dei sette gironi della seconda fase (coinvolte in totale 37 squadre): GIRONE 1: Minibasket Pall.Varese Green, Robur et Fides Bianca, Sportlandia Tradate, Sangiorgese, Robur Saronno GIRONE 2: Basket s Friends Angera, Or.Ma.Malnate, MB Play Gavirate, Cuoricino Cardano Gialla, Cistellum Cislago. GIRONE 3: Robur et Fides Gialla, Daverio, Viva Tradate, Blu School Sumirago, Ardor Mirtillo GIRONE 4: Lavena Ponte Tresa, Monvalle, Minibasket Pall.Varese Elpis, Fides Gemonio, MB del Seprio Venegono GIRONE 5: Robur et Fides Blu, Valceresio, Gasch, Minibasket Pall. Varese Rush, Motrix Cavaria GIRONE 6: Fernese, Ayers Rock Gallarate, Casorate, Nelson Somma, Antoniano Busto Arsizio, Cassano Magnago. GIRONE 7: Cuoricino Cardano Blu, Marnatese, Nuova Cestistica Bustese, Salus Gerenzano, Uboldo. Giuseppe Rizzi (foto redazione) Ecco le classifiche finali dei gironi della prima fase del Trofeo Esordienti varesino: GIRONE 1: Pall.Varese Green 12; Angera 10; Robur et Fides Gialla 8; Robur et Fides Blu 6; Verbano 4; Lavena Ponte Tresa, Monvalle 0. GIRONE 2: Robur et Fides Bianca 12; Or.Ma.Malnate 10; Daverio 8; Valceresio 6; Gasch 4; Pall.Varese Elpis 2; Fides Gemonio 0. GIRONE 3: Sportlandia Tradate 12; MB Play Gavirate 10; Viva Tradate 8; MB del Seprio Venegono 6; Pall.Varese Rush 4; Motrix Cavaria 2; Fernese 0. GIRONE 4: Sangiorgese 14; Cuoricino Cardano Gialla, Blu School Sumirago 10; Ayers Rock 8; Nelson Somma 6; Marnatese 4; Cardano Blu, Casorate 2. GIRONE 5: Saronno 14; Cislago 12; Ardor Mirtillo 10; Bustese 8; Cassano Magnago 6; Gerenzano 4; Antoniano Busto 2; Uboldo 0. UNDER 14 VARESE Cavaria senza freni La Baj vuole il primato (Gio.Fe.) Il torneo Under 14 imbocca il rettifilo finale. Gran fermento nel girone A, soprattutto dopo il successo della Valceresio (Cagliani 13, Peroni 12, Giglio e Meani 10) nello scontro diretto con il Campus (Guadagna 24), deciso nel quarto periodo (39-39 al 29') dalla prematura uscita per falli del bomber varesino, di Maresca e di Braga. Il team di Cattalani (Biolghini 16, Braga 12) si rifà sul campo del Verbano (De Tomasi 12) grazie allo strappo che apre la ripresa (2-16). In vetta c'è anche Daverio (Broggi 19, Arrigoni 14), senza freni con i Kikkers (Lucchina 8). Il Bosto vince il big-match con Gallarate fuggendo nella ripresa; con Monacis (15) infortunato al 15' e senza la marcatura di Scaltritti, che all'andata l'aveva limitato a 2 punti, Aldasio (28) tiene in scia i suoi fino al 20' (+1 Cavaria); poi però Prevosti fa la differenza (21). Sesto passa a Tradate, Fagnano (Tomasini 16, Scatolì 14) espugna il campo del Viva (Russo 8, Hamouch 6). Il 16-9 iniziale propizia l'affermazione dell'irte (Broggi 11) con Cardano (Brivio 17, Labbrodoro 10), Baruffi realizza il canestro con cui la SBC supera quota 100 nella gara con l'olimpia. GIRONE A: Rams Daverio-Kikkers Ternate 88-25; Castronno-OrMa Malnate (rinv. al 31/1); Verbano Luino- Campus Varese (10 turno) Campus-Baj 51-60; Kikkers-Verbano CLASSIFICA: Valceresio*, Daverio* 16; Campus* 14; Luino 10; Malnate** 4; Castronno** 2; Kikkers* 0. GIRONE B: Ayers Rock-Bosto 64-84; Viva-Virtus Olona ; Tradate- Sesto (10 turno)bosto-tradate 88-35; Albizzate-Ayers Rock CLASSIFICA: Cavaria 22; Sesto 18; Ayers Rock 16; Albizzate*, Somma*, Tradate 8; Fagnano 6; Viva -1. GIRONE C: Castellanza-Olimpia ; Irte-Cardano 44-41; Sangiorgese-Cislago CLASSIFICA: Saronno* 18; Castellanza, Irte 14; Cardano** 8; Sangiorgese**, Cislago* 4; Olimpia 0. PROMOZIONE Castronno-Malnate, nuova coppia di testa (Gio.Fe.) Si riforma la coppia di testa Malnate-Castronno. La sconfitta della LIUC sul campo dell'irte e quella dell' AS con Cardano permettono alle formazioni di Bogani e Monti di tornare a braccetto davanti a tutti. In casa di Verghera (Pastori 17) l'orma (Giampieri 15) strappa grazie alle triple di Ragazzo (18), invece la CAL soffre più di quanto dica il +11 finale contro Borsano; la gara è in perfetto equilibrio per più di tre quarti (60-61 al 30') con Marini (26 con 18/20 in lunetta) che risponde colpo su colpo a Pamio (14+18 rimbalzi) e Carnaghi (17), ma nell'ultimo periodo due tecnici alla panchina bustocca "spareggiano" la situazione. Gioiscono, invece, i concittadini dell'irte; contro una Castellanza infarcita di ex, capace quasi subito di arrivare fino a +10 con il quintetto, i ragazzi di Pozzati emergono alla distanza. Alzando il ritmo sul finire della prima metà di gara (34-28) e spingendo ulteriormente sull'acceleratore nel terzo quarto con Lunghi (20), Zocchi e Borsani (+21 al 30') i biancorossi intascano il referto rosa e arrivano a 2 soli punti dalla zona playoff. Chi invece ci torna è Cardano, che batte l'as con gli spunti finali di Canavesi, Clinic a Milano durante le Final Eight Appuntamento di prestigio a Milano per il weekend del 9 e 10 febbraio in concomitanza con le gare clou delle Final Eight di Coppa Italia. In occasione dell' evento che catalizzerà l'attenzione generale del movimento nazionale per quanto riguarda il vertice della serie A si terrà il clinic internazionale per allenatori di settore giovanile, organizzato da Giorgio Gandolfi con il patrocinio di Fip, CRL, Regione Lombardia ed Olimpia Milano. L evento si terrà alla palestra presso la Tensostruttura di piazzale Lotto 15 a Milano, ed avrà come relatori alcuni tra i migliori allenatori a livello giovanile in Europa, come Borja Comenge (head coach Regal Barcelona "B"), Marco Crespi (assistente Montepaschi Siena), Marco Sanguettoli (allenatore U15 e U17 Virtus Unipol Bologna), Andrea Menozzi (responsabile del Settore Giovanile e allenatore di Under 19 e Under 17 della Trenkwalder), Andrea Capobianco (assistente della Nazionale Maschile e Responsabile Tecnico Nazionali Giovanili e CNA), Antonio Bocchino (allenatore della Nazionale Italiana Under 16) e Francesco Cuzzolin (preparatore fisico della Nazionale Italiana Maschile e Responsabile Programmi Formazione e Preparatori Fisici FIP). Il costo di iscrizione è di 90 euro, e la partecipazione al Clinic vale 3 crediti PAO la solidità di Piazza, Taricco e soprattutto dell'mvp Pozzi. Montello (Favretto 22, Saracino 12) beffa la Valcuvia (Anselmi 13) rimontando dal del 36' e soprattutto dal -6 del 39'30"; due triple di Campiotti (13) rimandano il discorso all'overtime, poi la squadra di Crugnola - che lamenta il diverso trattamento arbitrale (46 liberi a 18 in favore dei varesini) - non trova la forza psicologica per reagire. A quota 16 anche Lonate (Ceriani 16, Ligas 15) che fa saltare il bunker della Link It (Fusani e Beri 15) con ben 13 triple. Nella lotta per uscire dalla zona playout Clivio risponde a Cavaria. Ad Albizzate (Rossi 12) i ragazzi di Marchese (Pedetti 18, Nava rimbalzi, Santelena 11) rovinano l'esordio di Riganti (19) con la 3-2 del quarto periodo che blocca l'attacco di casa, a Origgio (Morelli 12) quelli di Viceconti (Ceriani 19, Crespi 13, Cappellato 12) strappano definitivamente nell'ultimo periodo (6-20 il parziale). RISULTATI (14 turno): Link It Va-Lonate 54-84; CAL Castronno-Borsano 80-69; Albizzate- Clivio 53-62; Irte-LIUC 74-58; Origgio-Cavaria 48-71; Verghera-Malnate 49-79; AS Va- Cardano 66-73; Montello-Valcuvia d1ts. CLASSIFICA: Castronno, Malnate 22; Castellanza, AS, Cardano 20; Irte 18; Valcuvia, Lonate, Montello 14; Clivio 12; Cavaria 11; Albizzate 10; Origgio, Link It 8; Verghera 6; Borsano 4. PRIMA DIVISIONE Uboldo risponde a Somma, Sesto in vetta (Gio.Fe.) Non si ferma la corsa di Somma. La Fulgor (Rigolio 19 con 5/8 da 2, 14 rimbalzi. Milani 11) nicchia fino alla terza sirena (41-42 al 30'), poi è P.Peron (17) a propiziare la fuga che stende Gerenzano (Bonzini 13). Uboldo risponde passando sul campo dell'antoniano; gli ospiti fanno subito il break (+15 al 20'), la reazione di Veneziano (12) vale il -5 bustocco nel corso dell'ultima frazione ma Ferrarotti (12) e soci (Caprera 10) hanno la mano ferma dalla lunetta e chiudono la gara. Fagnano rischia grosso a Lonate Ceppino (Bettin 21): decide un canestro di Canavesi (12) a 1" dal termine, che raccoglie il rimbalzo offensivo e beffa in extremis Fogato e compagni. Gallarate torna al successo con Caronno (Lanzanova e Cattaneo 9); dopo un primo tempo al rallentatore (18-18 al 20'), l'energia Eco (Caccia 18, Lippi 10) alza il volume in difesa e strappa in avvio di ripresa. Bene l'ardor (Marghella 18, De Molli 12, Famulari 11) a Gorla (Formigoni 18); decide il primo periodo chiuso "Approfittando" del rinvio del big-match tra Vergiate e Travedona, Sesto (Marotto e Peraboni 15, Bielli 10) aggancia la vetta del girone B imponendo lo stop a Bizzozzero (Oprandi e Vernilli 12); il del Angelo Monti (foto redazione) 19' manda con anticipo i titoli di coda. Senza patemi anche il successo dell'hydra (Crugnola 21 Costantino 15, Rago 13), che strappa in avvio (25-13 al 10') e non dà chance di rientro a Ponte Tresa (Da Pont 28, Miche e Catena 9). L'Ariete torna alla vittoria ricucendo l'allungo della Fulgor (Caccia 15, Arrigo 10) con Pili e mettendo al sicuro il risultato con Cerruti a pochi secondi dalla fine. Borsatto il migliore del Gasch nella "doppiavù" in casa della Virtus (Nardello 10, Resteghini 9). GIRONE A: GB Energia Eco Gallarate-Caronno 46-35; Lonate C.-Fortitudo Fagnano 47-48; Draghi Gorlazy-Ardor Busto 57-72; Antoniano Busto-Uboldo 57-68; Gerenzano-Fulgor Somma CLASSI- FICA: Somma*, Uboldo 14; Fagnano* 12; Viva**, Ardor* 10; Gallarate**, Lonate 8; Antoniano* 6; Caronno* 4; Gerenzano* 2; Gorlazy* 0. GIRONE B: Sesto Calende-Bizzozzero 60-48; Fulgor Varese-Ariete Va 47-50; Hydra Va-Basket 2000 Ponte Tresa 84-65; Vergiate-Travedona (rinv. al 2/3); Virtus Arcisate-Gasch Gazzada CLASSIFICA: Travedona**, Sesto Calende* 14; Vergiate* 12; Bizzozzero*, Hydra*, Gasch, Ponte Tresa 10; Ariete**, Vedano*, Fulgor Va, Arcisate 4; Giubiano* 2.

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio.

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio. articolo N.40 MARZO 2007 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N 785 DEL 15/07/03 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: LUCCHESI MASSIMO

Dettagli

OBIETTIVI DELL ATTIVITA FISICA DEI BAMBINI DAI 6 AGLI 11 ANNI SECONDA PARTE LA CORSA

OBIETTIVI DELL ATTIVITA FISICA DEI BAMBINI DAI 6 AGLI 11 ANNI SECONDA PARTE LA CORSA OBIETTIVI DELL ATTIVITA FISICA DEI BAMBINI DAI 6 AGLI 11 ANNI SECONDA PARTE LA CORSA Dopo avere visto e valutato le capacità fisiche di base che occorrono alla prestazione sportiva e cioè Capacità Condizionali

Dettagli

REGOLAMENTO DI GIOCO MASTER 2015

REGOLAMENTO DI GIOCO MASTER 2015 REGOLAMENTO DI GIOCO MASTER 2015 Art. 1 PRINCIPI GENERALI Il football a 9 contro 9 Master (o 7 contro 7) verrà giocato secondo le regole del regolamento ufficiale NCAA per i campionati a 11 giocatori,

Dettagli

COME ALLENERO QUEST ANNO?

COME ALLENERO QUEST ANNO? COME ALLENERO QUEST ANNO? Io sono fatto così!!! Io ho questo carattere!!! Io sono sempre stato abituato così!!!! Io ho sempre fatto così!!!!!! Per me va bene così!!!!! Io la penso così!!! Quando si inizia

Dettagli

DELL UNO CONTRO UNO DIFENSIVO

DELL UNO CONTRO UNO DIFENSIVO M A G A Z I N E PRINCIPI BASE DELL UNO CONTRO UNO DIFENSIVO w w w. a l l f o1 o t b a l l. i t IL TUTOR MARIO BERETTA 1959 Milano, è ex calciatore e attuale allenatore professionista. Diplomato Isef e

Dettagli

Regolamento Nazionale Specialità "POOL 8-15" ( Buche Strette )

Regolamento Nazionale Specialità POOL 8-15 ( Buche Strette ) Regolamento Nazionale Specialità "POOL 8-15" ( Buche Strette ) SCOPO DEL GIOCO : Questa specialità viene giocata con 15 bilie numerate, dalla n 1 alla n 15 e una bilia bianca (battente). Un giocatore dovrà

Dettagli

FULGOR ACADEMY 2014-15

FULGOR ACADEMY 2014-15 PRIMI CALCI 2009-2010 OBIETTIVI: Conoscenza del proprio corpo (giochi ed esercizi coordinativi) Rispetto delle regole e del gruppo di cui si fa parte Conoscenza del pallone Capacità di eseguire un gesto

Dettagli

IMPARARE GIOCANDO A 9/10 ANNI

IMPARARE GIOCANDO A 9/10 ANNI IMPARARE GIOCANDO A 9/10 ANNI appunti dalla lezione del 19 maggio 2002 al Clinic di Riccione relatore Maurizio Cremonini, Istruttore Federale Set. Scol. e Minibasket I BAMINI DEVONO SCOPRIRE CIO DI CUI

Dettagli

APPENDICE A. DATI CLIMATICI

APPENDICE A. DATI CLIMATICI APPENDICE A. DATI CLIMATICI A.1 Temperature esterne invernali di progetto UNI 5364 Torino -8 Reggio Emilia -5 Alessandria -8 Ancona -2 Asti -8 Ascoli Piceno -2 Cuneo -10 Macerata -2 Alta valle cuneese

Dettagli

Uno contro uno in movimento attacco

Uno contro uno in movimento attacco Uno contro uno in movimento attacco Utilizzando gli stessi postulati di spazio/tempo, collaborazioni, equilibrio analizziamo l uno contro uno in movimento. Esso va visto sempre all interno del gioco cinque

Dettagli

CORSO ALLIEVO ALLENATORE

CORSO ALLIEVO ALLENATORE CORSO ALLIEVO ALLENATORE GUIDA DIDATTICA 2013 1. Introduzione La presente guida vuole essere uno strumento a disposizione del Formatore del Corso Allievo Allenatore. In particolare fornisce informazioni

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

REGOLAMENTO DEL GIUOCO DEL CALCIO REGOLA 5 DECISIONI UFFICIALI FIGC

REGOLAMENTO DEL GIUOCO DEL CALCIO REGOLA 5 DECISIONI UFFICIALI FIGC REGOLAMENTO DEL GIUOCO DEL CALCIO ALL. D) REGOLA 5 Persone ammesse nel recinto di gioco 1) Per le gare organizzate dalla LNP, dalla Lega PRO e dalla Lega Nazionale Dilettanti in ambito nazionale sono ammessi

Dettagli

STAGIONE SPORTIVA 2014/2015. CONTRIBUTI A CARICO DELLE SOCIETÀ NON PROFESSIONISTICHE E CENTRI MINIBASKET Consiglio federale n. 6 del 10 maggio 2014

STAGIONE SPORTIVA 2014/2015. CONTRIBUTI A CARICO DELLE SOCIETÀ NON PROFESSIONISTICHE E CENTRI MINIBASKET Consiglio federale n. 6 del 10 maggio 2014 STAGIONE SPORTIVA 2014/2015 CONTRIBUTI A CARICO DELLE SOCIETÀ NON PROFESSIONISTICHE E CENTRI MINIBASKET Consiglio federale n. 6 del 10 maggio 2014 COMUNICATO UFFICIALE N. 1097 del 10 maggio 2014 Indice

Dettagli

METODO PER LA COMPILAZIONE DELLE CLASSIFICHE FEDERALI 2014

METODO PER LA COMPILAZIONE DELLE CLASSIFICHE FEDERALI 2014 METODO PER LA COMPILAZIONE DELLE CLASSIFICHE FEDERALI 2014 PERIODO TEMPORALE CONSIDERATO Viene considerata tutta l attività svolta dalla prima settimana di novembre 2012 (5 11 novembre 2012 ), all ultima

Dettagli

Francesco Villa Liceo Scientifico Statale Vittorio Veneto

Francesco Villa Liceo Scientifico Statale Vittorio Veneto Francesco Villa Liceo Scientifico Statale Vittorio Veneto La Milano che (non) vorrei... 13 aprile 2014 Anche per oggi suona la campanella che annuncia la fine delle lezioni! Insieme ai miei compagni di

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole-

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- A cura del dipartimento mercato del lavoro Formazione Ricerca della Camera del Lavoro Metropolitana di Milano

Dettagli

Under 14/12/10/ 8/ 6 REGOLAMENTO DI GIOCO CATEGORIE PROPAGANDA INDICE PREMESSA 3. TABELLA RIASSUNTIVA n. 1 5. TABELLA RIASSUNTIVA n.

Under 14/12/10/ 8/ 6 REGOLAMENTO DI GIOCO CATEGORIE PROPAGANDA INDICE PREMESSA 3. TABELLA RIASSUNTIVA n. 1 5. TABELLA RIASSUNTIVA n. INDICE pag. FEDERAZIONE ITALIANA RUGBY PREMESSA 3 REGOLAMENTO DI GIOCO CATEGORIE PROPAGANDA Under 14/12/10/ 8/ 6 TABELLA RIASSUNTIVA n. 1 5 TABELLA RIASSUNTIVA n. 2 6 REGOLAMENTO U14 8 REGOLAMENTO U12

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

ATTIVITA MOTORIA DAI 5 AI 7 ANNI PREMESSA

ATTIVITA MOTORIA DAI 5 AI 7 ANNI PREMESSA ATTIVITA MOTORIA DAI 5 AI 7 ANNI PREMESSA DAI 5 AI 7 ANNI LO SCOPO FONDAMENTALE DELL ALLENAMENTO E CREARE SOLIDE BASI PER UN GIUSTO ORIENTAMENTO VERSO LE DISCIPLINE SPORTIVE DELLA GINNASTICA. LA PREPARAZIONE

Dettagli

UTILIZZO DELLA PSICOCINETICA NELLA SCUOLA PRIMARIA E IN AMBITO SPORTIVO

UTILIZZO DELLA PSICOCINETICA NELLA SCUOLA PRIMARIA E IN AMBITO SPORTIVO UTILIZZO DELLA PSICOCINETICA NELLA SCUOLA PRIMARIA E IN AMBITO SPORTIVO Le capacità cognitive richieste per far fronte alle infinite modalità di risoluzione dei problemi motori e di azioni di gioco soprattutto

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Primaria Classe Quinta Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico GUIDA AI REGOLAMENTI DEI TORNEI GIOVANILI ORGANIZZATI DA SOCIETÀ

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico GUIDA AI REGOLAMENTI DEI TORNEI GIOVANILI ORGANIZZATI DA SOCIETÀ FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico GUIDA AI REGOLAMENTI DEI TORNEI GIOVANILI ORGANIZZATI DA SOCIETÀ Stagione Sportiva 2014/2015 Tornei organizzati da società Norme, disposizioni

Dettagli

UISP Toscana www.uisp.it/toscana/pallacanestro CUR 03-2013 COMUNICAZIONI

UISP Toscana www.uisp.it/toscana/pallacanestro CUR 03-2013 COMUNICAZIONI COMUNICAZIONI Si comunica che al fine di disporre in tempo utile dei risultati delle gare per poterli trasmettere in tempo a giornali e televisioni locali, si invitano i responsabili delle società che

Dettagli

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

CSI Varese Corso Allenatori di Calcio

CSI Varese Corso Allenatori di Calcio Lo sport è caratterizzato dalla RICERCA DEL CONTINUO MIGLIORAMENTO dei risultati, e per realizzare questo obiettivo è necessaria una PROGRAMMAZIONE (o piano di lavoro) che comprenda non solo l insieme

Dettagli

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA Il ciclo di Arcabas Arcabas è lo pseudonimo dell artista francese Jean Marie Pirot, nato nel 1926. Nella chiesa della Risurrezione a Torre de Roveri (BG) negli anni 1993-1994 ha realizzato un ciclo di

Dettagli

In base alla formula di torneo adottata i tornei possono pertanto prevedere lo svolgimento di una o più partite.

In base alla formula di torneo adottata i tornei possono pertanto prevedere lo svolgimento di una o più partite. Formule di gioco La successione di mani necessarie per l eliminazione del penultimo giocatore o per la determinazione dei giocatori che accedono ad un turno successivo costituisce una partita. In base

Dettagli

«Top 10» per l inverno

«Top 10» per l inverno «Top 10» per l inverno Suva Sicurezza nel tempo libero Casella postale, 6002 Lucerna Informazioni Tel. 041 419 51 11 Ordinazioni www.suva.ch/waswo-i Fax 041 419 59 17 Tel. 041 419 58 51 Autori dott. Hans

Dettagli

1. Lo sport mens sana in corpore sano

1. Lo sport mens sana in corpore sano 1. Lo sport mens sana in corpore sano Mens sana in corpore sano è latino e vuol dire che lo sport non fa bene soltanto al corpo ma anche alla mente. E già ai tempi dei romani si apprezzavano le attività

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO

L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO Matteo Freddi L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO Youcanprint Self-Publishing Titolo L arte di vincere al fantacalcio Autore Matteo Freddi Immagine di copertina a cura dell Autore ISBN 978-88-91122-07-0 Tutti

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

SENZA ALCUN LIMITE!!!

SENZA ALCUN LIMITE!!! Il Report Operativo di Pier Paolo Soldaini riscuote sempre più successo! Dalla scorsa settimana XTraderNet ha uno spazio anche sul network Class CNBC nella trasmissione Trading Room. Merito soprattutto

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive

Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive Dipartimento della Pubblica Sicurezza Stagione sportiva 2011/2012 Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive Determinazione n. 26/2012 del 30 maggio 2012 L Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

UISP Toscana www.uisp.it/toscana/pallacanestro CUR 04-2013 COMUNICAZIONI

UISP Toscana www.uisp.it/toscana/pallacanestro CUR 04-2013 COMUNICAZIONI COMUNICAZIONI Si comunica che al fine di disporre in tempo utile dei risultati delle gare per poterli trasmettere in tempo a giornali e televisioni locali, si invitano i responsabili delle società che

Dettagli

I ricavi del calcio in Europa sfiorano i 20 miliardi di Euro (+5%) La Serie A arriva a quota 1,7 miliardi di Euro (+6%)

I ricavi del calcio in Europa sfiorano i 20 miliardi di Euro (+5%) La Serie A arriva a quota 1,7 miliardi di Euro (+6%) Deloitte Italy Spa Via Tortona 25 20144 Milano Tel: +39 02 83326111 www.deloitte.it Contatti Barbara Tagliaferri Ufficio Stampa Deloitte Tel: +39 02 83326141 Email: btagliaferri@deloitte.it Marco Lastrico

Dettagli

GARA N 8 - CADETTE 1989/90 - mt 1500 - CLASSIFICA 1989 CLASSIFICA 1990

GARA N 8 - CADETTE 1989/90 - mt 1500 - CLASSIFICA 1989 CLASSIFICA 1990 GARA N 8 - CADETTE 1989/90 - mt 1500-1 LEONARDI GIULIA 5 CERCHI SEREGNO 1990 2 SERQUEIRA LEINA AICS BIASSONO 1990 3 MANZONI SILVIA GSA BRUGHERIO 1989 4 TAINO ALBA POL. NOVATE 1990 5 SCIARRINO VALENTINA

Dettagli

1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO

1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO 1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO Sono molte le definizioni di allenamento: Definizione generale: E un processo che produce nell organismo un cambiamento di stato che può essere fisico, motorio, psicologico.

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

Occhio alle giunture La migliore prevenzione

Occhio alle giunture La migliore prevenzione Occhio alle giunture La migliore prevenzione 1 Suva Istituto nazionale svizzero di assicurazione contro gli infortuni Sicurezza nel tempo libero Casella postale, 6002 Lucerna Informazioni Telefono 041

Dettagli

Una Grande Famiglia per il Volley

Una Grande Famiglia per il Volley Una Grande Famiglia per il Volley il Notiziario della Settimana n.30 di lunedì 18 Maggio 2015 SOMMARIO : : Campionato Nazionale: Terminato!! : Campionato Regionale: 30a giornata pag.2,3 : Campionato Provinciale:

Dettagli

OSSIGENO. Perché un ennesimo osservatorio

OSSIGENO. Perché un ennesimo osservatorio OSSIGENO Osservatorio Fnsi-Ordine Giornalisti su I CRONISTI SOTTO SCORTA E LE NOTIZIE OSCURATE Perché un ennesimo osservatorio Alberto Spampinato* Il caso dei cronisti italiani minacciati, costretti a

Dettagli

SCHEMA SETTIMANA TIPO CON TRE SEDUTE DI ALLENAMENTO

SCHEMA SETTIMANA TIPO CON TRE SEDUTE DI ALLENAMENTO U.S. ALESSANDRIA CALCIO 1912 SETTORE GIOVANILE ALLENAMENTO PORTIERI SCHEDA TIPO DELLA SETTIMANA ALLENATORE ANDREA CAROZZO GRUPPO PORTIERI STAGIONE 2009/2010 GIOVANISSIMI NAZIONALI 1995 ALLIEVI REGIONALI

Dettagli

Hawos Pegasus 230 Volt

Hawos Pegasus 230 Volt olt Pagina 2 Pagina 3 Pagina 3 Pagina 4 Pagina 5 Pagina 5 Pagina 6 Pagina 6/7 Pagina 7 Pagina 7 Pagina 8 Introduzione a Pegasus Scegliere le dimensioni della macinatura Iniziare e terminare il processo

Dettagli

Q84 A1073 K92 J65 VALENTINO DOMINI

Q84 A1073 K92 J65 VALENTINO DOMINI VALENTINO DOMINI L attacco iniziale, prima azione di affrancamento della coppia controgiocante, è un privilegio e una responsabilità: molti contratti vengono battuti o realizzati proprio in rapporto a

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

FIN - Comitato Regionale Ligure

FIN - Comitato Regionale Ligure FIN - 1. 0 NORMATIVE GENERALI Iscrizioni alle gare 1. Le iscrizioni alle gare vanno effettuate tramite procedura online dal sito http://online.federnuoto.it/iscri/iscrisocieta.php utilizzando il software

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

LA PROGRAMMAZIONE NEL SETTORE GIOVANILE PROGRESSIONI DIDATTICHE, SCHEDE DI ALLENAMENTO E ESERCITAZIONI SPECIFICHE

LA PROGRAMMAZIONE NEL SETTORE GIOVANILE PROGRESSIONI DIDATTICHE, SCHEDE DI ALLENAMENTO E ESERCITAZIONI SPECIFICHE LA PROGRAMMAZIONE NEL SETTORE GIOVANILE PROGRESSIONI DIDATTICHE, SCHEDE DI ALLENAMENTO E ESERCITAZIONI SPECIFICHE La programmazione nel settore giovanile P R O G R E S S I O N I D I D A T T I C H E, S

Dettagli

Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010

Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010 Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010 di Luca Navaglia Campionati Italiani dunque. Saprete già i risultati (Serena Ricciuti, Giuseppe Giannetto e Kodokan Alessandria). Per

Dettagli

LA PALLAVOLO, UNO SPORT DI SQUADRA

LA PALLAVOLO, UNO SPORT DI SQUADRA LA PALLAVOLO, UNO SPORT DI SQUADRA Doug Beal, direttore generale di USA Volleyball, ex-capo Allenatore della nazionale degli Stati Uniti Prima di provare ad analizzare i sistemi, la teoria, la tattica

Dettagli

Lun 18/05. Ven 22/05 COLORNO. Mer 20/05. Gio 21/05. Mer 20/05. Ven 22/05. Gio 21/05 20.30 170. Gio 21/05. Ven 22/05 21.00 PRO CELLA.

Lun 18/05. Ven 22/05 COLORNO. Mer 20/05. Gio 21/05. Mer 20/05. Ven 22/05. Gio 21/05 20.30 170. Gio 21/05. Ven 22/05 21.00 PRO CELLA. CENTRO SPORTIVO ITALIANO CENTRO SPORTIVO ITALIANO COMITATO PROVINCIALE DI P A R M A P.le Matteotti, 9-43100 PARMA Telefono 0521281226-0521289870 Fax 0521.236626 e-mail: csi@csiparma.it web: www.csiparma.it

Dettagli

UN NUOVO ASSETTO DELLE APERTURE A LIVELLO 2

UN NUOVO ASSETTO DELLE APERTURE A LIVELLO 2 Lezione 14 LE APERTURE A LIVELLO 2 UN NUOVO ASSETTO DELLE APERTURE A LIVELLO 2 Tutto parte da una considerazione statistica: 4 aperture (da a ) per descrivere mani di 21+ Punti rappresenta uno spreco in

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

Furto con scasso: cosa potevo fare che non ho fatto? Furto con destrezza: si possono evitare? Cosa fare per non trovarsi beffati?

Furto con scasso: cosa potevo fare che non ho fatto? Furto con destrezza: si possono evitare? Cosa fare per non trovarsi beffati? ESPERTI RIFERME SERRATURE ITALIA - 20090 FIZZONASCO (MI) - V.LE UMBRIA 2 TEL. 02/90724526 FAX 02/90725558 E-mail: info@ersi.it Web Site: www.ersi.it Furto con scasso: cosa potevo fare che non ho fatto?

Dettagli

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Abruzzo Azienda per il diritto agli studi universitari (Adsu) Viale dell Unità d Italia, 32 66013 Chieti scalo Tel. +39

Dettagli

Parte Prima Il censimento del calcio italiano. Sezione 1 Statistiche

Parte Prima Il censimento del calcio italiano. Sezione 1 Statistiche Parte Prima Il censimento del calcio italiano Sezione 1 Statistiche 17 La Federazione Italiana Giuoco Calcio Settori Settore tecnico Settore Giovanile e Scolastico Società 14.90 di cui: Professionistiche

Dettagli

Quali dati potremmo modificare? Impostazioni sul campionato, risultati, designazioni, provvedimenti disciplinari, statistiche e tanto ancora.

Quali dati potremmo modificare? Impostazioni sul campionato, risultati, designazioni, provvedimenti disciplinari, statistiche e tanto ancora. WCM Sport è un software che tramite un sito web ha l'obbiettivo di aiutare l'organizzazione e la gestione di un campionato sportivo supportando sia i responsabili del campionato sia gli utilizzatori/iscritti

Dettagli

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela di Kristiina Salmela Gole di Fara San Martino (CH) Hei! Ciao! Sono un bel TONTTU - uno gnometto mezzo finlandese mezzo abruzzese, e mi chiamo Cristian alias Rikke. Più di sei anni fa sono nato nel Paese

Dettagli

Svolgimento del gioco. Un gioco di Matthias Cramer per 2-5 persone dai 10 anni

Svolgimento del gioco. Un gioco di Matthias Cramer per 2-5 persone dai 10 anni Un gioco di Matthias Cramer per 2-5 persone dai 10 anni Anno 1413 Il nuovo re d'inghilterra, Enrico V di Lancaster persegue gli ambiziosi progetti di unificare l'inghilterra e di conquistare la corona

Dettagli

DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA

DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA ANNARITA RUBERTO http://scientificando.splinder.com DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA per i piccoli Straws akimbo by Darwin Bell http://www.flickr.com/photos/darwinbell/313220327/ 1 http://scientificando.splinder.com

Dettagli

Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Anno di produzione 2014 Tecnica mista su cartoncino Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro

Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Anno di produzione 2014 Tecnica mista su cartoncino Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro Tavola n. 30 Titolo: Presunte avventure di Lucrezia e Cesare Dimensioni: 50 cm x 35 cm Costo: 2625 euro Tavola

Dettagli

TEST INGEGNERIA 2014

TEST INGEGNERIA 2014 scienze www.cisiaonline.it TEST INGEGNERIA 2014 Ing. Giuseppe Forte Direttore Tecnico CISIA Roma, 1 ottobre 2014, Assemblea CopI DATI CISIA - MARZO, SETTEMBRE 2014 test erogati al 15 settmebre CARTACEI

Dettagli

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE 66 Bologna, 11 febbraio 2015 MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE Per dare feste non serve sempre un motivo. Ma quelle di Meglio Così, il ciclo di eventi che si terrà a Bologna tra febbraio

Dettagli

Cenni sul calcolo combinatorio

Cenni sul calcolo combinatorio Cenni sul calcolo combinatorio Disposizioni semplici Le disposizioni semplici di n elementi distinti di classe k con kn sono tutti i gruppi di k elementi scelti fra gli n, che differiscono per almeno un

Dettagli

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 INDICE Le tante facce della documentazione Pag.3 Il progetto per lo sviluppo e l apprendimento

Dettagli

Premiato nel 2008 dalla FIS e FISI come miglior sci club d Italia Riconosciuto nel 2010 dalla FIS tra i migliori 8 sci club al mondo

Premiato nel 2008 dalla FIS e FISI come miglior sci club d Italia Riconosciuto nel 2010 dalla FIS tra i migliori 8 sci club al mondo I corsi del C.A.S. in collaborazione con le Scuole Sci Monte Pora, Spiazzi, Vareno, 90 Foppolo e Alta Valle Brembana Stagione 2010-2011 Formula Località Giorno e Orario Livelli Età bus (*) White M. Pora

Dettagli

Ufficio Attività Agonistica Giudice Sportivo Territoriale

Ufficio Attività Agonistica Giudice Sportivo Territoriale F E D E R A Z I O N E I T A L I A N A G I U O C O H A N D B A L L P a l l a m a n o AREA TERRITORIALE LIGURIA PIEMONTE LOMBARDIA - VENETO - FRIULI V. G. Ufficio Attività Agonistica Giudice Sportivo Territoriale

Dettagli

LIBRO DELLE REGOLE UFFICIALI Versione 8.0

LIBRO DELLE REGOLE UFFICIALI Versione 8.0 EDIZIONE IN ITALIANO LIBRO DELLE REGOLE UFFICIALI Versione 8.0 Indice Informazioni sul gioco... 1 1 2 3 Come Iniziare Per duellare hai bisogno delle seguenti cose... 2 Carte del Gioco Carte Mostro... 6

Dettagli

Prossime gare ECCELLENZA - Girone UNICO Giorn Squadre Data Ora Campo R 8. A.S.D.POL. TIRLI IN MAREMMA - POL. TORNIELLA lun ROCCASTRADA

Prossime gare ECCELLENZA - Girone UNICO Giorn Squadre Data Ora Campo R 8. A.S.D.POL. TIRLI IN MAREMMA - POL. TORNIELLA lun ROCCASTRADA ultati ECCELLENZA - GIRONI - Girone UNICO R 5 A.S.D.POL. TIRLI IN MAREMMA - ATLETICO GROSSETO 2012 1-1 R 6 GAVORR TIRRENO CARRELLI SER - C.C. e SPORT POLVEROSA 1-2 Squadra P.Ti G V N P RF RS DR CD Pen

Dettagli

Regole del gioco UNO CONTENUTO DELLA CONFEZIONE: 108 Carte così distribuite: 19 Carte di colore Rosso che vanno dallo 0 al 9

Regole del gioco UNO CONTENUTO DELLA CONFEZIONE: 108 Carte così distribuite: 19 Carte di colore Rosso che vanno dallo 0 al 9 Regole del gioco UNO CONTENUTO DELLA CONFEZIONE: 108 Carte così distribuite: 19 Carte di colore Rosso che vanno dallo 0 al 9 19 Carte di colore Blu che vanno dallo 0 al 9 19 Carte di colore Giallo che

Dettagli

STAGIONE SPORTIVA 2014/2015 ALTRE DISPOSIZIONI

STAGIONE SPORTIVA 2014/2015 ALTRE DISPOSIZIONI ALTRE DISPOSIZIONI Vengono di seguito fornite le informazioni relative a: campo di gioco attrezzature controlli preliminari modulo CAMP3 componenti delle squadre assenza della squadra o degli Ufficiali

Dettagli

-AUDAX 24h- 18-19 luglio 2015

-AUDAX 24h- 18-19 luglio 2015 -AUDAX 24h- 18-19 luglio 2015 Arcore 26/03/2015 REGOLAMENTO Art. 1 - ORGANIZZAZIONE Il GILERA CLUB ARCORE con sede in Arcore via N. Sauro 12 (mail : motoclubarcore@gmail.com) e il MOTO CLUB BIASSONO con

Dettagli

4. Conoscere il proprio corpo

4. Conoscere il proprio corpo 4. Conoscere il proprio corpo Gli esseri viventi sono fatti di parti che funzionano assieme in modo diverso. Hanno parti diverse che fanno cose diverse. Il tuo corpo è fatto di molte parti diverse. Alcune

Dettagli

CARIBBEAN POKER. Come si gioca

CARIBBEAN POKER. Come si gioca CARIBBEAN POKER INDICE Caribbean Poker 2 Il tavolo da gioco 3 Le carte da gioco 4 Il Gioco 5 Jackpot Progressive 13 Pagamenti 14 Pagamenti con Jackpot 16 Combinazioni 18 Regole generali 24 CARIBBEAN POKER

Dettagli

Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia

Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia Perugia, 17 febbraio 2013 Ai Soci CIPUR Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia Cari colleghi, la progressiva implementazione

Dettagli

E SE IL TUO SMARTPHONE INDOSSASSE GLI OCCHIALI?

E SE IL TUO SMARTPHONE INDOSSASSE GLI OCCHIALI? E SE IL TUO SMARTPHONE INDOSSASSE GLI OCCHIALI? Buona Caccia e Buon Volo, giovani amici di Eureka! Siete tra gli eletti che hanno deciso di passare al livello successivo: site pronti? Questo mese vi proponiamo

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

Guida Breve alle Regole del FootGolf

Guida Breve alle Regole del FootGolf Guida Breve alle Regole del FootGolf Lo Spirito del Gioco INTRODUZIONE Il Footgolf è giocato, per la maggior parte, senza la supervisione di un arbitro. Il gioco si affida all integrità dell individuo

Dettagli

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Qualche giorno dopo la fine della competizione olimpica di judo è venuto il momento di analizzare quanto successo a Londra. Il mondo del

Dettagli

COSA CERCA UN CANE IN UN LEADER

COSA CERCA UN CANE IN UN LEADER COSA CERCA UN CANE IN UN LEADER LEADER: 1. Colui che conduce o guida. 2. Colui che ha la responsabilità o il comando di altri. 3. Colui che ha influenza o potere. ESSERE LEADER: Innanzitutto avere una

Dettagli

Discorso diretto e indiretto

Discorso diretto e indiretto PERCORSI DIDATTICI di: Mavale Discorso diretto e indiretto scuola: Cremona area tematica: Lingua italiana pensato per: 8-11 anni scheda n : 1 OBIETTIVO DIDATTICO: Saper riconoscere ed usare il discorso

Dettagli

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION The Italian Think Tank UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION Vision propone un nuovo modello di ranking multi-dimensionale che mette a confronto le università italiane sulla base di cinque parametri

Dettagli

Meglio prevenire. Alcuni accorgimenti da adottare contro i ladri:

Meglio prevenire. Alcuni accorgimenti da adottare contro i ladri: Introduzione Sono ormai sempre più frequenti i furti negli appartamenti, nelle case e negli uffici. Il senso di insicurezza della popolazione è comprensibile. Con questo opuscolo si vuole mostrare che

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

1. Modalità attuative del vincolo ex art. 5, punto n.9 Statuto F.I.N.

1. Modalità attuative del vincolo ex art. 5, punto n.9 Statuto F.I.N. 1. Modalità attuative del vincolo ex art. 5, punto n.9 Statuto F.I.N. A) Disposizioni generali [1] Il vincolo di tesseramento degli atleti in favore delle società è temporaneo e la sua durata e l eventuale

Dettagli

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA DE ACCESO A LA UNIVERSIDAD MAYORES DE 25 Y 45 AÑOS PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA 2013ko MAIATZA MAYO 2013 L incontro con Guido Dorso Conobbi Dorso quando ero quasi un ragazzo. Ricordo che un amico

Dettagli

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS MA IL CIELO È SEMPRE PIÙ BLU di Rino Gaetano Didattizzazione di Greta Mazzocato Univerisità Ca Foscari di Venezia Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano

Dettagli

Che diavolo sono le gare di rally (e altri argomenti interessanti!)?

Che diavolo sono le gare di rally (e altri argomenti interessanti!)? Che diavolo sono le gare di rally (e altri argomenti interessanti!)? Molti di voi avranno sentito parlare di gare in cui i cani concorrono in esercizi di olfatto, come la ricerca, o gare di agility e di

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte)

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte) La canzone dei colori Rosso rosso il cane che salta il fosso giallo giallo il gallo che va a cavallo blu blu la barca che va su e giù blu blu la barca che va su e giù Arancio arancio il grosso cappello

Dettagli

Quaderno d'allenamento G+S Pattinaggio sul ghiaccio Danza sul ghiaccio Pattinaggio artistico Pattinaggio sincronizzato

Quaderno d'allenamento G+S Pattinaggio sul ghiaccio Danza sul ghiaccio Pattinaggio artistico Pattinaggio sincronizzato Una produzione della Scuola universitaria federale dello sport di Macolin SUFSM 30.910.310 i / Edizione 2002 (02.04) Quaderno d'allenamento G+S Pattinaggio sul ghiaccio Danza sul ghiaccio Pattinaggio artistico

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Ambientamento Galleggiamento Scivolamento Propulsioni Partenze e tuffi. Br = braccio/a R.R. = Ritmo Respiratorio

Ambientamento Galleggiamento Scivolamento Propulsioni Partenze e tuffi. Br = braccio/a R.R. = Ritmo Respiratorio Brevetto N. 1 Seduti sul bordo con gambe in acqua (valutare emotività) Discesa dalla scaletta (valutare emotività) Studio equilibrio verticale Andature con Remate, movimenti braccia SL e Do (M.I.) Valutazione

Dettagli