BOZZA CAPITOLATO SPECIALE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "BOZZA CAPITOLATO SPECIALE"

Transcript

1 Servizio Sanitario Nazionale - Regione Veneto AZIENDA ULSS N. 6 VICENZA Viale F. Rodolfi n VICENZA COD. REGIONE 050 COD. U.L.SS. 006 COD.FISC. E P.IVA BOZZA CAPITOLATO SPECIALE FORNITURA DI PROTESI ORTOPEDICHE PER IL FABBISOGNO ALL U.O. DI ORTOPEDIA E TRAUMATOLOGIA DELLA COSTITUENDA AZIENDA ULSS BERICA Il presente capitolato speciale disciplina la fornitura biennale in conto contratto estimatorio di protesi ortopediche, nonché, in comodato d uso gratuito, di tutto lo strumentario necessario per l impianto, occorrenti all U.O. di Ortopedia e Traumatologia della costituenda Azienda Ulss Berica. LOTTO N. 1 SISTEMA COMPLETO DI PROTESI DI SPALLA PER PATOLOGIE DEGENERATIVE TRAUMATOLOGICHE E LESIONI DI CUFFIA Le ditte partecipanti dovranno offrire i seguenti impianti tipo : anatomico e inverso a) artroprotesi di spalla inversa non cementata, con glenosfera dia. 40/44 e inserti inversi in CoCrMo. b) artroprotesi di spalla inversa non cementata, con glenosfera dia. 36 e inserti inversi. c) endoprotesi di spalla La Ditta dovrà offrire tutti e tre i gli impianti descritti le cui caratteristiche sono di seguito precisate: - Corpo omerale: dovrà essere offerto : alettato da elezione, da trauma con almeno 3 altezze con fori per eventuali sintesi, inverso STD (standard), inverso alettato e da revisione; - Inserti in polietilene in almeno 6 taglie per glenosfera diam. 36mm; in CrCoMo in almeno 3 taglie più 2 lateralizzanti per glenosfera diam. 44mm; - Steli: non cementati in lega di titanio in varie taglie e steli cementati in lega di titanio a tripla conicità alettati nella parte prossimale e lucidi nella porzione distale; - Glenosfera: concentrica ed eccentrica diam.36/40 e 44 con connettore; - Glenoide metal black e relativi inserti in almeno 3 taglie, cementata in almeno 2 misure; - Teste: omerali in almeno 7 taglie e almeno 3 altezze con coni adattatori, CTA in almeno 4 taglie ed eventuale adattatore per corpo omerale inverso. Dovranno essere inoltre indicati le seguenti ulteriori componenti: - Steli cementati in lega di titanio da revisione, almeno 6 taglie con 5 distanziali e non cementati; - Steli omerali per rivestimento a sezione stellare e profilo tronco conico in lega di titanio, in varie taglie; - Teste omerali per rivestimento in CoCrMo e superficie interna rivestita in titanio poroso+ha in - almeno 7 diametri, e teste omerali CTA con le stesse caratteristiche e in almeno 4 diametri. LOTTO N. 2 PROTESI INVERSA DI SPALLA

2 Protesi inversa di spalla per artrosi primaria, artrite post-traumatica, artrite reumatoide, necrosi della testa omerale esiti di rotture e/o lesioni massive della cuffia dei rotatori, fratture prossimali dell omero, revisioni con perdite di sostanza e gravi instabilità. Le ditte partecipanti dovranno offrire i seguenti impianti tipo : a) Protesi di spalla inversa non cementata b) Protesi di spalla inversa cementata Le parti dell impianto tipo dovranno avere le seguenti caratteristiche: - Stelo cementato monoblocco standard e lungo in lega di cobalto cromo con superficie speculare per una maggiore resistenza meccanica ed una fissazione ottimale con cemento, 2 misure epifisarie nei diametri 8, 10, 12 e 14. Lo stelo deve prevedere delle alette perforate e marcatura laser dell altezza per l adattamento nei casi di perdita ossea a livello prossimale. Deve essere disponibile uno strumento dedicato per gestire lo stelo di prova come il definitivo. Area prossimale sottile ed angolo cervico diafisario di 155 gradi. - Stelo modulare non cementato in lega di titanio rivestito in idrossiapatite con scanalature per la stabilità rotazionale. diametri diversi:10, 12, 14, Epifisi omerale non cementata in lega di titanio rivestita in idrossiapatite disponibile in almeno 2 taglie e nella versione centrata ed eccentrica con possibilità di rotazione da 0 a 30 gradi rispetto alla componente diafisaria. - Coppe omerali in UHMWPE, disponibili in diversi spessori nelle versioni standard, ad alta mobilità ed a ritenzione. - Metaglena standard rivestita in HAC con almeno 4 fori. - Componenti glenoidee standard ed eccentrica in due diametri. Nessun vincolo di misure tra le glenosfere e le componenti epifisarie. - Viti da metaglena da 4,5 mm con opzione a stabilità angolare o non stabilità angolare. Le viti devono essere canulate e senza vincoli di angolazione. Il sistema deve prevedere l utilizzo di teste C.T.A (CUFF TEAR ARTHROPATHY) per gli steli omerali cementati e non cementati ed uno spessore omerale in lega di titanio da +9mm. LOTTO N. 3 PROTESI DI SPALLA NON VINCOLATA A STELO CORTO - stelo omerale non cementato corto, realizzato in titanio, in diverse misure e diametri, con varie inclinazioni del collo per ciascun diametro. Le inclinazioni devono essere di almeno 127,5, 132,5 e 137,5 per ogni misura di stelo. Il rivestimento metafisario deve essere di titanio poroso di 0,5 mm. Con le stesse caratteristiche devono essere disponibili steli corti e standard cementabili. - teste omerali a bassa (1,5 mm) ed alta (3,5 mm) eccentricità, in almeno 9 diametri e prodotte in cromo cobalto o titanio per i pazienti allergici. La protesi deve prevede nella versione anatomica la possibilità di utilizzare teste omerali realizzate in Pirocarbonio per i pazienti giovani in cui non sarebbe indicato protesizzare la glena. Nella versione inversa deve essere composta da una piattaforma eccentrica di diametro 40 mm e diverse altezze e da inserti in polietilene di spessore +6, +9 e +12 mm sagomati in modo da escludere lo scapolar notching. Gli inserti possono accogliere glenosfere del diametro 36 e 42 mm nelle versioni standard, eccentriche e tiltate realizzate in cromo cobalto o titanio per gli allergici. - metaglene realizzate in lega di TiAIV in almeno due diametri, 25 mm e 29 mm, in modo da meglio adattarsi all anatomia di ogni paziente. LOTTO N. 4 SISTEMA DI ENDOPROTESI/ARTROPROTESI D ANCA CEMENTATA E NON CON POSSIBILITA DI USO DI COTILI A DOPPIA MOBILITA 2

3 Le ditte partecipanti dovranno offrire i seguenti impianti tipo : 1) endoprotesi cementata 2) endoprotesi non cementata Le parti dell impianto tipo dovranno avere le seguenti caratteristiche: Stelo cementato Stelo cementato retto autocentrante, senza colletto con superficie lucidata a specchio. Angolo cervico diafisario di 135 per la versione standard e 126 per la versione lateralizzante. Forma conica trapezoidale ad angoli smussi con modulo di crescita costante di 0,8mm. Spalla trocanterica ridotta per diminuire l invasività nella regione del grande trocantere. Collo protesico ottimizzato, riducendo al minimo lo spessore e lucidato a specchio, inoltre il cono dovrà essere realizzato in modo che la congiunzione cono/collo sia priva di spigoli e rimanga inoltre all interno della testa. Il Sistema di estrazione dovrà essere ottenuto esercitando una forza nella stessa direzione della linea di introduzione dello stelo. Devono essere disponibili almeno 9 taglie standard ed 8 lateralizzanti. Stelo non cementato Stelo non cementato retto in lega di titanio e rivestito in HA, senza colletto. Angolo cervico diafisario di 135 per la versione standard e 126 per la versione lateralizzante. Forma conica trapezoidale ad angoli smussi con modulo di crescita costante di 0,8mm. Spalla trocanterica ridotta per diminuire l invasività nella regione del grande trocantere. Scanalature prossimali perpendicolari alla curva mediale interna e alla direzione del carico medio e scanalature distali longitudinali in contrapposizione alla direzione di rotazione. Collo protesico deve essere ottimizzato riducendo al minimo lo spessore e lucidato a specchio; inoltre il cono deve essere realizzato in modo che la congiunzione cono/collo sia priva di spigoli e rimanga inoltre all interno della testa. Il Sistema di estrazione dovrà essere ottenuto esercitando una forza nella stessa direzione della linea di introduzione dello stelo. Devono essere disponibili in almeno 12 taglie standard e 10 lateralizzanti. Cupola biarticolare Elevata durezza del materiale, doppio centro di rotazione (bi centrico). Agevole facoltà di assemblaggio ed eventuale disassemblaggio Devono essere disponibili in diametri da 43 a 60 mm per le teste di diametro 28 mm. Cotile a doppia mobilita macrostruttura perimetrale equatoriale atta a favorire la stabilità primaria. modulo di crescita dimensionale del cotile di 2 mm per consentire una adattabilità alle svariate morfologie dimensionali comunemente riscontrabili. disponibile nelle misure almeno da 43 a 67 mm stabilità primaria migliorabile, in caso di necessità, grazie a flange esterne e pegs da inserirsi nel fondo del cotile. Le flange devono essere modellate o rimosse con uno strumento dedicato disponibile deve essere disponibile anche nella versione cementata inserto - PE altamente reticolato, libero di muoversi all interno del cotile per eliminare la trasmissione di tensioni tra l osso ed sistema acetabolare. - Diametro da almeno 22 e 28 mm testa - In acciaio, ceramica Delta e lega di Zirconio e Niobio. LOTTO N. 5 SISTEMA DI ARTROPROTESI TOTALE D ANCA IN LEGA DI TITANIO: 3

4 - Stelo femorale retto, non cementato in lega titanio a sezione rettangolare con presenza nelle estremità superiore metafisaria di foro passante in posizione di supero esterno per l estrazione; disponibile in almeno 14 taglie più una extrapiccola per situazioni particolari. Angolo cervico-diafisario di 131 più versione lateralizzante di 125 ; lavorazioni delle due facce a squama o a lama per funzione osteoritentiva; - Stelo femorale curvo in lega di titanio a conservazione dei tessuti e del gran trocantere. Sezione a triplice conicità in lega di titanio. Disponibile in almeno 12 taglie standard e lateralizzante zona metafisaria rivestita in titanio poroso. - Stelo femorale curvo a conservazione del collo a sezione ellittica in lega di titanio disponibile in almeno 9 taglie. Rivestito nella regione prossimale in porotitanio e idrossiapatite. - Cotile press-fit in titanio trabecolare disponibile in almeno 11 taglie standard da 44 a 64 di 2mm crescenti. Numero 3 fori in zona supero laterale. Inserti ad innesto conico con PEG centrante in polietilene reticolatoceramica-metallo. - Inserti in polietilene neutri o con spalletta antilussante di 20 o 20 +5mm con accoppiamento teste mm. - Inseriti in ceramica Delta per ricevere teste di diametro 32-36mm; - Testine in ceramica Delta n 32 (dal n di cotile 44 al n 48) e 36 (dal n 50 al n 62). - Disponibilità di eventuali inserti in polietilene reticolato con possibilità di inserti antilussanti per ricevere testine di 5-6 lunghezze, in CrCo. LOTTO N. 6 SISTEMA DI PROTESI D ANCA A STELO RETTO E A STELO CORTO CON TESTA ELLITTICA. - Stelo retto monoblocco a forma rettangolare con almeno 8 taglie con geometria a cuneo variabile ricoperto di idrossiapatite ACCD di 135 nelle due versioni standard e lateralizzante. - Stelo femorale modulare in Lega di Titanio a conservazione di collo, non cementato curvo con rastrematura graduale con sezione prossimale a X. Lo stelo, fatta eccezione per la punta, deve essere rivestito con tecnica plasma spray sottovuoto e provvisto di colli modulari in lega di CoCrMo in diverse tipologie. - Testa ellittica cono 12/14 (Lega di CrCoMo) con taglie dalla 38 alla 60 con incremento di 1mm. - Cotile emisferico in lega di Titanio interamente ricoperto di idrossiapatite dalla taglia 42 alla taglia 70 con interno troncoconico 18 - Cotile emisferico a doppia elica in lega di Titanio interamente ricoperto di idrossiapatite dalla taglia 44 alla taglia 62 con interno troncoconico 18 - Inserto bioceramica dalla taglia 28 alla taglia 40 - Inserto polietilene (UHMW) antirotazione dalla taglia 22 alla taglia 40 sia nella versione standard che antilussante. - Inserto polietilene con Vitamina E antirotazione dalla taglia 22 alla taglia 40 sia nella versione standard che antilussante. - Teste in bioceramica da diam. 28 a diam. 40 taglie S, M, L, XL - Testa in metallo (CrCoMo) diametro 28 taglie S, M, L, XL, XXL. LOTTO N. 7 SISTEMA PROTESICO D ANCA NON CEMENTATO NELLE VERSIONI A CONSERVAZIONE DEL COLLO FEMORALE E A PRESA METAFISARIA Le ditte partecipanti dovranno offrire i seguenti impianti tipo : 1) Impianto a conservazione del collo femorale 2) Impianto anatomico a fissazione metafisaria 4

5 Le parti dell impianto tipo dovranno avere le seguenti caratteristiche: - Cotile press-fit in lega di titanio microporoso rivestito di idrossiapatite con smussatura caudale anatomica e 4 fori per viti di varie lunghezze, chiusi da otturatori avvitati. Trialettatura di stabilizzazione antirotazionale e inserti in polietilene, per teste diametro mm , ad altissima densità molecolare cross-linked, neutri e antilussanti con dissociazione di Stelo non cementato anatomico a conservazione del collo femorale monoblocco con colletto di appoggio amovibile, con due tipi di curvatura mediale, in almeno 6 taglie, realizzati in lega di titanio con finitura superficiale microporosa ottenuta con sabbiatura e successivamente rivestita in idrossiapatite. Lo stelo deve presentare scanalature longitudinali per migliorare la stabilità torsionale e aumentare la superficie di contatto con la struttura ossea. Angolo cervico diafisario da circa 115 a 130 con un antiversione di almeno 14 gradi. Teste cefaliche Biolox Delta diametro mm. 28,32 e Possibilita' di passare intraoperatoriamente, ove vengano a mancare le condizioni d impianto dello stelo a conservazione, ad uno stelo anatomico a presa metafisaria come descritto di seguito. - Stelo non cementato realizzato in lega di titanio, anatomico a doppia curvatura a fissazione metafisaria. La porzione laterale deve essere rastremata per preservare il grande trocantere, mentre quella metafisaria deve essere dotata di scanalature longitudinali per aumentare la stabilità primaria e garantire una maggior superficie di contatto con la struttura ossea, la parte prossimale dello stelo deve essere rivestita in idrossiapatite per favorire l'osteo-integrazione. Disponibile in almeno due angoli cervico diafisari 126 e 135 con antiversione di 5. Richieste almeno 15 misure per angolo CCD crescenti proporzionalmente in lunghezza e off set, destre e sinistre. La porzione distale deve essere rastremata, liscia e lucidata a specchio. - Teste cefaliche diametro mm. 28, 32 e 36 LOTTO N. 8 SISTEMA DI ARTROPROTESI D ANCA DA PRIMO IMPIANTO MODULARE - steli femorali modulari, retti, non cementati, in lega di titanio, disponibili in almeno 9 taglie, a doppia conicità. - steli femorali modulari, corti, in lega di titanio, non cementati, in almeno 13 taglie, realizzati da unica lavorazione devono presentare nella parte superficiale particolare struttura reticolare. Lo stelo deve avere idoneo strumentario per l accesso anteriore. - Con gli steli dovranno essere utilizzati colli modulati intercambiabili in lega di titanio, disponibili in almeno 15 taglie, cono morse 12/14. Questo sistema consente di cambiare l offset, la lunghezza e l antiretroversione dell impianto in modo indipendente l uno dall altro. - cotili emisferici in lega di titanio non cementati, a press-fit equatoriale, realizzati da unica lavorazione presentano nella parte superficiale particolare struttura reticolare. Devono avere fori ciechi apribili dall interno per l eventuale utilizzo di viti. - possibilità di inserti in ceramica e polietilene cross-linked. - inserti in ceramica - inserti in polietilene cross-linked - teste in ceramica di vario diametro ( ) - teste in metallo di vario diametro ( ) LOTTO N. 9 SISTEMA DI ARTROPROTESI D ANCA DA REVISIONE E DISPLASIA MODULARE - steli modulari in lega di titanio, non cementato, a forma conica con 8 alette lungo tutto il profilo dello stesso. Disponibile in almeno 10 taglie di diametro progressivo e crescente di millimetro in millimetro e di varie lunghezze (da 142 mm a 256 mm) - colli modulari 5

6 - gli steli devono utilizzare un sistema di colli modulari in lega di titanio, disponibili in 15 versioni con cono morse 12/14. Questo sistema consente di cambiare l offset, la lunghezza e l anti-retroversione dell impianto in modo indipendente l uno dall altro - cotile a doppia mobilità con inserto in polietilene ritentivo, sia cementato che non cementato, varie taglie (dal diametro 42 al diametro 68) - il cotile non cementato realizzato in Cromo Cobalto con finitura super-finisced all interno deve essere ricoperto esternamente con una particolare struttura trabecolare ed idrossiapatite - il cotile cementato deve avere uguale lavorazione interna - gli inserti devono poter accettare teste del diametro 22 e del diametro cotili non cementati - cotili cementati - inserti per cotile - teste in ceramica di vari diametri ( ) - teste in metallo di vari diametri ( ) - teste in ceramica da revisione (con inserto in metallo) vari diametri ( ) LOTTO N. 10 SISTEMA PROTESI ANCA CON TESTE DI GRANDE DIAMETRO IN CERAMICA - Stelo retto da primo impianto non cementato in lega di titanio rivestito totalmente di HAC con spessore di 155 micron. Sezione quadrangolare con angoli smussati e con decisa rastrematura distale; doppia svasatura cuneiforme nella parte laterale; scanalature decrescenti orizzontali nella parte prossimale e verticali e parallele nella parte distale; disponibile in almeno 10 taglie. Lo stelo rivestito totalmente di HAC deve essere disponibile nelle versioni: - standard con angolo cervico diafisario di 135 gradi - lateralizzante (7mm di lateralizzazione diretta) - con colletto - coxa vara con angolo cervico diafisario di 125 gradi - per displasie. Tutte le versioni devono avere il colletto lucidato a specchio. Cono morse 12/14. Testine in CoCr e ceramica Biolox Delta diam 28, 32 e 36mm. Follow up di almeno 20 anni. Il sistema deve prevedere uno stelo versione cementato standard e lateralizzante da impiantare con lo stesso strumentario ed uno stelo da revisione con colletto rivestito totalmente di HAC con diapason distale. - Sistema acetabolare che preveda la possibilità di usare teste di grande diametro ceramica-ceramica Biolox Delta composto da una coppa in titanio rivestita in titanio poroso. Il sistema deve prevedere la possibilità di usare inserti di ceramica da 36/40, inserti in polietilene 28/32/36/40, inserti in polietilene con spalletta ritentiva, teste in ceramica 28/32/36/40, e la possibilità di applicare viti e tappo. LOTTO N. 11 SISTEMA PROTESI ANCA DA REVISIONE - Stelo da revisione in lega di titanio con alette in 2 lunghezze da 140mm e 200mm con diametri da 14 e 24mm con incrementi di 2mm. Il cono morse diafisario per il collo deve essere inclinato di 4 per consentire l utilizzazione su tutti i piani. - Collo in lega di titanio di diverse misure da 50 a 110mm con angolo cervico diafisiario di 135 e disponibilità di versione lateralizzante a Disponibilità di teste in ceramica di taglia adeguata. - Cotile press-fit da revisione modulare in titanio trabecolare disponibile in almeno 5 taglie standard da di +4 crescenti numero 6 fori in zona supero-laterale. 6

7 - Alette cromiali con n 7 fori ed uncino caudale inserti e testine uguale a tt-one più distanziali a cono morse neutri e angolati (10-20 ) e angolati (10-20 )+5mm atti ad accogliere inserti in ceramica in polietilene reticolato. - Moduli emisferici craniali in titanio trabecolare in 2 spessori. - Cotile press-fit in titanio trabecolare disponibile in almeno 12 taglie standard da 44 a 66 di 2mm crescenti numero di 6 fori in zona supero-laterale. - Inserti ad innesto conico con peg centrante in polietilene reticolato-ceramica-metallo. Inserti in polietilene neutri o con spalletta antilussante 20 o 20 +5mm accoppiamento con teste mm inserti in ceramica accoppiamenti con teste in ceramica di 0 28/ Testine in ceramica e metallo di diversi diametri 28/ mm e lunghezze cono 12/14. - Gabbia antiprotrusione per interventi di revisione e reimpianto protesico in perdite massicce di sostanza ossea del bacino compatibili con i cotili di cui sopra. Armatura di sostegno in titanio sabbiato avente una gabbia centrale con fori, da un lobo di 2 misure con fori direzione prossimale per l ancoraggio all osso iliaco ed a un cuneo con fori in direzione distale per la stabilizzazione entro o sull ischio con viti da spongiosa in titanio. LOTTO N. 12 PROTESI DI GINOCCHIO DA REVISIONE E PER GRAVI CORREZIONI ASSIALI Protesi di ginocchio monoblocco vincolata a rotazione, antilussante, realizzata in lega cromo-cobalto con steli cementati monoblocco dotati di sistema autocentrante. Deve essere provvista di un elemento di stabilizzazione ad elevatissima congruenza che consenta la rotazione nei movimenti di flesso-estensione. Devono essere disponibili versioni che preservano la troclea femorale per i primi impianti e con scudo per la protesizzazione della troclea. Deve essere disponibile la versione a cerniera per situazioni particolari. E richiesta anche la versione modulare nella stessa configurazione sia dello scudo femorale che del vincolo, con steli femorali e tibiali disponibili sia in versione cementata che non cementata. Nella versione non cementata gli steli in lega di titanio devono essere disponibili in diverse lunghezze ed in diversi diametri, con una struttura superficiale microporosa con presenza di alette longitudinali che favoriscono la stabilità, sia in morfologia conica sia in quella cilindrica. Nella versione cementata gli steli in CoCr devono avere una finitura liscia e poter prevedere l utilizzo di centratori distali. Devono essere disponibili, su richiesta, integrazioni distali di femore e prossimali di tibia per casi in cui sia presente un deficit di sostanza ossea. Tutte le versioni devono essere disponibili, su richiesta, nella versione per pazienti allergici. LOTTO N. 13 SISTEMA DI PROTESI DI GINOCCHIO PER PAZIENTI ALLERGICI: DALLA MONOCOMPARTIMENTALE ALLA REVISIONE Le ditte partecipanti dovranno offrire i seguenti impianti tipo : 1) Protesi monocomportamentale anallergica 2) Protesi totale anallergica 3) Protesi da revisione Le parti dell impianto tipo dovranno avere le seguenti caratteristiche: Monocompartimentale da rivestimento Femore - in almeno 6 taglie simmetriche - in lega di Zirconio e Niobio ceramizzata superficialmente Monocompartimentale da resezioni 7

8 Femore - Deve essere disponibile in almeno 7 misure anatomiche destre e sinistre mediali e laterali con parte posteriore della componente inclinata di 15. I perni presenti nella parte interna nelle misure 1 e 2 e dalla 3 alla 7 devono essere ad uguale distanza. - Deve essere compatibile con tutte le taglie tibiali- in lega di Zirconio e Niobio ceramizzata superficialmente. Tibia - in lega di Titanio - disponibile in almeno 6 taglie - deve essere disponibile anche nella versione All Poly Totale primaria - Componente anatomica, deve essere disponibile nella versione CR e PS - Disponibile in almeno 7 taglie anatomiche - Standard in tutte le versioni, CR e PS e 4 taglie Narrow - La componente femorale deve poter articolare con qualsiasi inserto CR, PS High Flex e Constrained - in lega di Zirconio e Niobio ceramizzata superficialmente - Deve consentire la possibilità di utilizzare wedge distali di 5mm - tibia anatomica - in lega di titanio con fittone medializzato e con sloop posteriore Da revisione - componente femorale anatomica e disponibile in almeno 7 misure Dx e Sx - deve accoppiarsi a steli in titanio con taper femmina per una minor invasività - dimensioni di resezione distali uguali agli impianti primari (9mm) - deve poter accettare wedge distali, posteriori e a L, con vite di fissaggio - in lega di zirconio e Niobio ceramizzata superficialmente - Deve essere garantita una vasta gamma fittoni - tibia anatomica -in lega di titanio con fittone medializzato e con sloop posteriore LOTTO N. 14 PROTESI DI GINOCCHIO ANATOMICA PER LA CONSERVAZIONE DELLA CINEMATICA NORMALE DEL GINOCCHIO. Componente femorale - In lega di zirconio e niobio, ceramizzata superficialmente al fine di ottenere un minore attrito ed una maggiore scorrevolezza - Gola trocleare sagomata ad S e lateralizzata per permettere un miglior contatto e un miglior tracking rotuleo lungo tutto l arco di movimento. - Condili femorali asimmetrici. - Superfici dei condili posteriori allungate di 4mm per mantenere un ampia area di contatto anche in estrema flessione. - Versione femorale di tipo postero-stabilizzato per il sacrificio del legamento crociato posteriore. - Versione femorale di tipo conservazione crociato posteriore CR - Camma posteriore del femore asimmetrica con forma conica nel piano coronale - Camma anteriore alla fine della gola trocleare che replica la funzione del legamento crociato anteriore tramite il contatto della stesa con il perno dell inserto durante i primi gradi di flessione del ginocchio. - Disponibile in almeno 10 taglie destre e in almeno 10 sinistre Componente tibiale - Anatomica, con chiglia triangolare antirotazionale e fittone medializzato per l aggancio di steli metafisari - Realizzata in lega di Titanio deve essere disponibile con superficie inferiore sabbiata per l uso con cemento. 8

9 - La superficie di contatto con l inserto articolare deve essere lucidata a specchio, senza fori, per ridurre al minimo la possibile usura del polietilene. - Aggancio per l inserto a doppio blocco con incastro a coda di rondine lungo il perimetro al fine di ridurre i micromovimenti tra inserto e tibia. - Lo spessore del piatto tibiale deve essere di almeno 2.5mm. - Disponibile in almeno 8 taglie destre ed almeno 8 sinistre Inserti articolari - Inserto in polietilene ad elevata reticolazione e ad altissima densità molecolare, con un design ultracongruente nella versione CR e PS. - Lo spessore deve essere maggiore nell emipiatto laterale e minore nell emipiatto mediale, nel rispetto dell inclinazione naturale della rima articolare del ginocchio. - La superficie laterale deve essere leggermente convessa rispetto a quella mediale e ciò favorisce la naturale intrarotazione della tibia durante l arco della flessione. - Gli spessori vanno da 9 a 18mm con incremento di un mm dalla misura 9 alla 13. LOTTO N. 15 SISTEMA PROTESI DI GINOCCHIO CEMENTATA Componente femorale Disponibile in almeno 14 misure destre e sinistre. Versione cementata sia Posterior Stabilised che Cruciate Retaining. Il disegno del profilo saggittale deve permettere una cinematica progressiva e naturale del femore durante la flessione. Troclea femorale con angolo Q variabile in base alla misura. Possibilità di fare impianto CS (cruciate sacrificing) con lo stesso inserto CR sia a piatto fisso che piatto mobile. Materiale in lega Cr-Co-mo. Componente tibiale non anatomica Disponibile in almeno 10 misure con incremento fisso tra ogni misura. La superficie superiore deve essere lucidata a specchio per ridurre l usura a valori minimi. Materiale in lega Cr-Co-mo. La componente tibiale dovrà poter accogliere preferibilmente fino a 2 misure di inserto più grandi o più piccole e dovrà essere disponibile sia piatto fisso che a piatto mobile con lo stesso strumentario. Inserto tibiale Deve essere disponibile in almeno 10 misure ognuna disponibile in massimo 14 diversi spessori per ciascun tipo di inserto. Spessori degli inserti in PE incrementali di 1mm. Polietilene con antiossidante in stato solido (no vitamina E). Inserto deve essere sempre abbinato alla misura del femore per garantire la miglior cinematica indipendentemente dal tipo di piatto utilizzato Componente rotulea Deve essere disponibile in almeno 5 misure. Rotula con centro medializzato e geometria anatomica. Strumentario: Possibilità di usare tecnica a tagli misurati o bilanciata con lo stesso strumentario. LOTTO N. 16 SISTEMA DI PROTESI DI GINOCCHIO MODULARE CON INSERTI A PIATTO ROTANTE UTILIZZABILE SIA PER IL PRIMO IMPIANTO CHE PER LA REVISIONE Le ditte partecipanti dovranno offrire il seguente impianto tipo : 1) Protesi da primo impianto 9

10 2) Protesi da revisione Sistema modulare di protesi totale di ginocchio con inserto a piatto fisso e mobile utilizzabile sia per il primo impianto sia per la revisione con possibilità di decidere se mantenere o sacrificare il LCP. Le parti dell impianto tipo dovranno avere le seguenti caratteristiche: Componenti del sistema La componente femorale asimmetrica (dx e sx), disponibile in almeno 7 taglie, deve presentare sul piano coronale un singolo raggio di curvatura che fornisce la massima area di contatto con l inserto tibiale. La geometria sagittale deve essere caratterizzata da un triplice raggio di curvatura che permette una congruenza femoro-tibiale ottimale in tutte le fasi della flesso-ostensione. Il design della flangia anteriore, allungato con solco trocleare approfondito, deve consentire di mantenere la rotula costantemente a contatto col femore. Componente femorale per il mantenimento del LCP Deve presentare sulla superficie interna distale due perni lisci destinati a resistere alle forze di taglio mediali e laterali, ed deve essere disponibile nella versione da cementare e da non cementare con superficie interna porosa. Deve essere disponibile anche nella versione ad alta flessione che garantisce una massima area di contatto tra componente femorale ed inserto in polietilene durante le flessioni profonde. Componente femorale per il sacrificio del LCP Identica nella geometria esterna alla versione sopra descritta, deve presentare superficie interna liscia e disporre di un meccanismo a camma che interagisca con la spina presente sull apposito inserto tibiale e disporre di un foro per avvitare il fittone femorale. Componente tibiale per piatto mobile La componente tibiale simmetrica deve essere di superficie lucidata a specchio, fittone d ancoraggio conico cavo per l alloggiamento del perno dell inserto tibiale ed alette prossimali a funzione antirotazione. Deve essere disponibile nella versione con tasche per il cemento e con superficie inferiore interamente porosa. Componenete tibiale per piatto fisso Il piatto tibiale simmetrico deve essere dotato di un fittone d ancoraggio cilindrico con alette prossimali e di quattro fori per l assemblaggio meccanico di cunei/step tibiali di diversa forma e spessore. Inserto tibiale mobile L inserto in polietilene deve presentare un fittone conico centrale che, articolandosi nell apposito alloggiamento del piatto tibiale, consenta la rotazione dell inserto stesso. Deve essere disponibile nella versione a profilo curvo per componente femorale a mantenimento del LCP, e nella versione a stabilità posteriore per componente femorale a sacrificio del LCP. Inserto tibiale fisso Deve essere disponibile nelle versioni per il mantenimento e per il sacrificio del LCP sia a bassa che di media reticolazione e constatare di opzioni differenti, più o meno costrittive: devono esserci versioni a margine posteriore rialzato e versioni con spinta tibiale di diversa altezza e larghezza. Componente rotulea Deve essere realizzata in polietilene, di forma ovale e profilo a cupola e presentare tre perni di ancoraggio ed una tasca di pressurizzazione per il cemento a forma di trifoglio per aumentare l area di contatto tra cemento e componente protesica. Steli di estensione tibiale e femorale con diabason Devono essere disponibili nella versione press-fit (otto alette longitudinale antirotazionali) e in quella da cementare ( cruciforme con angoli smussi ), vari diametri e lunghezze. Deve essere, inoltre, possibile, mediante bullone di blocco, variare l offset di 2mm in modo da aggiustare il posizionamento antero-posteriore della componente femorale in relazione alla posizione dello stelo. Spessori di accrescimento femorale 10

11 Sono utilizzati per compensare eventuali perdite ossee dei controlli femorali ed assemblati con meccanismo ad incastro all interno della componente femorale a sacrificio del LCP. Di due tipi (distali e posteriori), sono disponibili in varie misure e diversi spessori. Camice tibiali e femorali non cementate Camicie di riempimento metafisiarie, devono essere disponibili in almeno 4 misure, con superficie inferiore porosa per massimizzare il bone ingrowth e quindi la stabilità meccanica della protesi. Assemblabili alla componente tibiale e femorale con cono morse. Lo strumentario deve dare la possibilità di usare tecnica a tagli misurati o bilanciata. LOTTO N. 17 SISTEMA DI GINOCCHIO: DALLA PRIMARIA ALLA REVISIONE SEMPLICE E COMPLESSA Le ditte partecipanti dovranno offrire il seguente impianto tipo : 1) Protesi da primo impianto 2) Protesi da revisione 3) Protesi a vincolo cinematico Le parti dell impianto tipo dovranno avere le seguenti caratteristiche: Il sistema protesico modulare deve offrire la possibilità di passare da sistema protesico primario a revisione semplice e complessa. Femore primario - Componente anatomica, deve essere disponibile nella versione CR e PS - lo strumentario estremamente funzionale deve consentire la scelta dell extrarotazione da 0 a 6 gradi. - La conformazione ad S del tracking trocleare e l inclinazione della flangia anteriore di 4 devono favorire uno scorrimento rotuleo funzionale e corretto. - deve essere disponibile in almeno7 taglie anatomiche standard in tutte le versioni, CR e PS e almeno 4 taglie Narrow - La componente femorale deve poter articolare con qualsiasi inserto CR, PS High Flex e Constrained Deve consentire la possibilità di utilizzare wedge distali di 5mm Femore constrained - la componente femorale deve accoppiarsi a steli in titanio con taper femmina per una minor invasività - la componente femorale anatomica deve essere disponibile in almeno 7 misure Dx e Sx - dimensioni di resezione distali uguali agli impianti primari (9mm) - deve poter accettare wedge distali, posteriori e a L, con vite di fissaggio Deve essere garantita una vasta gamma fittoni Tibia primaria - Asimmetrica e anatomica con fittone medializzato e inclinata posteriormente di 3. - Disponibile in almeno 8 misure anatomiche e prevede un cono morse per l utilizzo di fittoni di stabilità Tibia revision - Disponibile in almeno 8 misure anatomiche - Taper femmina mediatizzato - Sloope di 0 - fissaggio di wedge e blocchi con viti non passanti al fine di ridurre il debris del polietilene. - Deve accettare inserti CR/PS/Constrained - Deve essere garantita una vasta gamma di wedge e blocchi tibiali Femore a vincolo cinematico - componente anatomica in almeno 4 misure Dx e Sx. 11

12 - componente anatomica asimmetrica nella porzione mediale per favorire la naturale extra-rotazione senza modificare il tracking rotuleo naturale. - gola trocleare sagomata ad S e lateralizzata permette un miglior scorrimento rotuleo ed un perfetto contatto con la rotula lungo tutto l arco di movimento - Tutto il sistema di vincolo deve essere disassemblabile e le parti di ricambio devono essere disponili nel kit L intero sistema deve prevedere la possibilità di transizione dall impianto primario a protesi da revisione tipo Constrained ed a protesi a vincolo cinematico. LOTTO N. 18 PROTESI DI GINOCCHIO DA PRIMO IMPIANTO Protesi di ginocchio con versioni a piattaforma mobile, PS e CR in lega cromo cobalto sia nella componente tibiale che in quella femorale. La superficie interna deve essere microporosa ed adatta sia per la cementazione sia per l ancoraggio biologico. La componente femorale e quella tibiale devono essere anatomiche destre e sinistre. Deve essere garantita la possibilità di disporre di protesi rotulea in polietilene ad altissima densità molecolare disponibile in varie misure. Gli inserti articolari devono essere in polietilene ad altissima densità molecolare e la piattaforma mobile deve permettere la rotazione ma non la traslazione in A-P. La componente tibiale deve disporre di un fittone di ancoraggio centrale unitamente a due lamine che infiggendosi nell osso migliorano la stabilità rotazionale. Il fittone centrale deve essere sostituibile con steli più lunghi per migliorare la stabilità dell impianto in casi particolari o revisioni. Lo strumentario deve essere dotato di apposito distrattore per effettuare il bilanciamento legamentoso in flessione ed estensione tramite la tecnica degli spazi e/o il release legamentoso necessario. 12

GARA PER L AFFIDAMENTO DELLA FORNITURA DI PROTESI ORTOPEDICHE E MEZZI DI SINTESI. CAPITOLATO TECNICO

GARA PER L AFFIDAMENTO DELLA FORNITURA DI PROTESI ORTOPEDICHE E MEZZI DI SINTESI. CAPITOLATO TECNICO GARA PER L AFFIDAMENTO DELLA FORNITURA DI PROTESI ORTOPEDICHE E MEZZI DI SINTESI. CAPITOLATO TECNICO ELENCO LOTTI LOTTO 1 - Impianto cotile e relativi steli non cementati Importo a base di gara IVA esclusa.

Dettagli

DIALOGO TECNICO GARA PROTESI ANCA PER LA REGIONE DEL VENETO BOZZA DI CAPITOLATO TECNICO

DIALOGO TECNICO GARA PROTESI ANCA PER LA REGIONE DEL VENETO BOZZA DI CAPITOLATO TECNICO R E G I O N E V E N E T O Area Sanità e Sociale Coordinamento Regionale Acquisti per la Sanità DIALOGO TECNICO GARA PROTESI ANCA PER LA REGIONE DEL VENETO BOZZA DI CAPITOLATO TECNICO 1 Riepilogo Lotti

Dettagli

DURATA DELLA FORNITURA: MESI 48 NUMERO GARA:

DURATA DELLA FORNITURA: MESI 48 NUMERO GARA: PROCEDURA APERTA, AI SENSI DELL ART. 59 D.L.VO 163/2006 FINALIZZATA ALLA CONCLUSIONE DI UN ACCORDO QUADRO, PER L AFFIDAMENTO DELLA FORNITURA DI PROTESI ORTOPEDICHE OCCORRENTE ALLE AA.SS.LL. BI-NO-VC- VCO

Dettagli

COMPONENTI ACETABOLARI Coppe - COTILI CEMENTATI PER IMPIANTO PRIMARIO IN MATERIALE METALLICO - a ritenzione di testina NR ,

COMPONENTI ACETABOLARI Coppe - COTILI CEMENTATI PER IMPIANTO PRIMARIO IN MATERIALE METALLICO - a ritenzione di testina NR , Allegato B.1) al Capitolato Speciale LOTTO CODIFICA DESCRIZIONE 001 P090804050202 TESTE FEMORALI PER PROTESI TOTALI in metallo 22 28 e 32 mm per accoppiamento con polietilene NR 2.541 362,00 919.842,00

Dettagli

Dati e immagini Intrauma S.p.A. si riserva il diritto di apportare modifiche al design e alla finitura dei prodotti mostrati e descritti nel presente

Dati e immagini Intrauma S.p.A. si riserva il diritto di apportare modifiche al design e alla finitura dei prodotti mostrati e descritti nel presente Arrow TM Dati e immagini Intrauma S.p.A. si riserva il diritto di apportare modifiche al design e alla finitura dei prodotti mostrati e descritti nel presente catalogo senza preavviso alcuno. Le immagini

Dettagli

PROTESI D ANCA CEMENTATE : stelo testina cotile

PROTESI D ANCA CEMENTATE : stelo testina cotile AUSL VITERBO ALLEGATO A ELENCO PRODOTTI REQUISITI MINIMI ESSENZIALI PROTESI D ANCA CEMENTATE : stelo testina cotile TIPOLOGIA PRODOTTO N 1 Steli retti per protesi cementate dell anca QUANTITA ANNUA N 40

Dettagli

ELENCO PRODOTTI - PROTESI ORTOPEDICHE RETTIFICATO

ELENCO PRODOTTI - PROTESI ORTOPEDICHE RETTIFICATO ASL n 7 Carbonia ELENCO PRODOTTI - PROTESI ORTOPEDICHE RETTIFICATO Lotto 1 - CIG 407631598B Sistema protesico anca con stelo retto Polivalente, polifunzionale, cementato e non cementato, applicabile con

Dettagli

Allegato A) CAPITOLATO TECNICO PER LA FORNITURA DI PROTESI ORTOPEDICHE E DI DISPOSITIVI CORRELATI AL LORO IMPIEGO

Allegato A) CAPITOLATO TECNICO PER LA FORNITURA DI PROTESI ORTOPEDICHE E DI DISPOSITIVI CORRELATI AL LORO IMPIEGO Allegato A) CAPITOLATO TECNICO PER LA FORNITURA DI PROTESI ORTOPEDICHE E DI DISPOSITIVI CORRELATI AL LORO IMPIEGO PROTESI D ANCA OGGETTO 1: SISTEMA COMPLETO STANDARD PER ENDOPROTESI O ARTROPROTESI Si individuano

Dettagli

Gara Regione del Veneto per la fornitura di PROTESI DI GINOCCHIO Bozza descrittiva delle caratteristiche tecniche.

Gara Regione del Veneto per la fornitura di PROTESI DI GINOCCHIO Bozza descrittiva delle caratteristiche tecniche. Gara Regione del Veneto per la fornitura di PROTESI DI GINOCCHIO Bozza descrittiva delle caratteristiche tecniche. Sistema di protesi di ginocchio da 1 impianto Lotto 1: Sistema di protesi di ginocchio

Dettagli

DIALOGO TECNICO GARA PROTESI GINOCCHIO PER LA REGIONE DEL VENETO BOZZA DI CAPITOLATO TECNICO

DIALOGO TECNICO GARA PROTESI GINOCCHIO PER LA REGIONE DEL VENETO BOZZA DI CAPITOLATO TECNICO R E G I O N E V E N E T O Area Sanità e Sociale Coordinamento Regionale Acquisti per la Sanità DIALOGO TECNICO GARA PROTESI GINOCCHIO PER LA REGIONE DEL VENETO BOZZA DI CAPITOLATO TECNICO 1 Riepilogo Lotti

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO Procedura aperta per fornitura prodotti per artroprotesi Lotti da 1 a 5

CAPITOLATO TECNICO Procedura aperta per fornitura prodotti per artroprotesi Lotti da 1 a 5 CAPITOLATO TECNICO Procedura aperta per fornitura prodotti per artroprotesi Lotti da 1 a 5 CARATTERISTICHE MINIME DI UN IMPIANTO DI ARTROPROTESI. quotato dal registro di artoprotesi di Emilia Romagna e

Dettagli

mc² Protesi totale di ginocchio Mobilità Congruenza Cinematica

mc² Protesi totale di ginocchio Mobilità Congruenza Cinematica mc² Protesi totale di ginocchio Mobilità Congruenza Cinematica Protesi totale di ginocchio postero-stabiliazzata o-stab a piatto rotante L equazione Preservare il polietilene dall usura. Minimizzare i

Dettagli

ENDOPROTESI DI ANCA DESCRIZIONE. TOTALE PREVISIONI (n. di impianti quadriennali) Endoprotesi di anca 1.200

ENDOPROTESI DI ANCA DESCRIZIONE. TOTALE PREVISIONI (n. di impianti quadriennali) Endoprotesi di anca 1.200 ENDOPROTESI DI ANCA LOTTO 33 CIG: 5973C5 Endoprotesi di anca. Tutti i prodotti appartenenti alla medesima famiglia (di seguito dovranno essere forniti applicando ai prezzi indicati sul listino depositato

Dettagli

Evoluzione nel disegno della protesi di spalla. Esperienza Lima dal 1994 ad oggi

Evoluzione nel disegno della protesi di spalla. Esperienza Lima dal 1994 ad oggi Evoluzione nel disegno della protesi di spalla Esperienza Lima dal 1994 ad oggi L evoluzione delle protesi di spalla Prima protesi di spalla eseguita da Jules Pean (Parigi, 1891) Custom made in Platino

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE FORNITURA DI MATERIALE PROTESICO PER ORTOPEDIA

CAPITOLATO SPECIALE FORNITURA DI MATERIALE PROTESICO PER ORTOPEDIA CAPITOLATO SPECIALE FORNITURA DI MATERIALE PROTESICO PER ORTOPEDIA Periodo: mesi 36 Codice identificativo gara: 482071 Art. 1 Condizioni generali Le prestazioni oggetto del presente Capitolato Speciale

Dettagli

Anteriore Posteriore Trasverso Anteriore

Anteriore Posteriore Trasverso Anteriore Anatomia del ginocchio epicondili condili Patella Gola intercondiloidea Piatto tibiale Tuberosità tibiale Anteriore Posteriore Trasverso Anteriore 1 Il movimento del ginocchio naturale 1) Flesso Estensione

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO PER LA FORNITURA DI PROTESI ORTOPEDICHE ART. 1 OGGETTO E QUANTITÁ PROTESI D ANCA

CAPITOLATO TECNICO PER LA FORNITURA DI PROTESI ORTOPEDICHE ART. 1 OGGETTO E QUANTITÁ PROTESI D ANCA CAPITOLATO TECNICO PER LA FORNITURA DI PROTESI ORTOPEDICHE ART. 1 OGGETTO E QUANTITÁ Oggetto del presente Capitolato Tecnico è la fornitura di protesi ortopediche nelle quantità sufficienti presumibilmente

Dettagli

ALLEGATO B. ESEMPIO Modalità di compilazione SCHEMA D'OFFERTA ARTROPROTESI D ANCA IBRIDA. Lotto 1A. Artroprotesi d anca Ibrida

ALLEGATO B. ESEMPIO Modalità di compilazione SCHEMA D'OFFERTA ARTROPROTESI D ANCA IBRIDA. Lotto 1A. Artroprotesi d anca Ibrida ESEMPIO Modalità di compilazione Lotto 1. rtroprotesi d anca Ibrida Stelo Retto Testa Metallo C Testa Ceramica Nome del D Testa Oxinium prodotto E Coppa Metallo F Coppa Polietilene Combinazione G Inserto

Dettagli

ELENCO LOTTI ENDOPROTESI DI ANCA DESCRIZIONE. TOTALE PREVISIONI (n. di impianti quadriennali)

ELENCO LOTTI ENDOPROTESI DI ANCA DESCRIZIONE. TOTALE PREVISIONI (n. di impianti quadriennali) LOTTO 33 CIG: 68524A9 ENDOPROTESI DI ANCA Endoprotesi di anca 9 Tutti i prodotti appartenenti alla medesima famiglia (di seguito indicata a col. 7) dovranno essere forniti applicando ai prezzi indicati

Dettagli

PROTESI ORTOPEDICHE E ALTRI DISPOSITIVI PER ORTOPEDIA. Steli femorali retti in lega di titanio a sezione conica, non cementati

PROTESI ORTOPEDICHE E ALTRI DISPOSITIVI PER ORTOPEDIA. Steli femorali retti in lega di titanio a sezione conica, non cementati CND LOTTO RIF LOTTO 1 PROTESI D'ANCA I IMPIANTO E REVISIONE A.O. P090804010201 Rif. 1 Steli femorali retti in lega di titanio, non cementati e non rivestiti 1.548,00 140 80 880 P090804010201 Rif. 2 Steli

Dettagli

Anteriore Posteriore Trasverso Anteriore

Anteriore Posteriore Trasverso Anteriore Anatomia del ginocchio epicondili condili Patella Gola intercondiloidea Piatto tibiale Tuberosità tibiale Anteriore Posteriore Trasverso Anteriore 1 Il movimento del ginocchio naturale 1) Flesso Estensione

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO LOTTO 1 - STELI E COTILI DA PRIMO IMPIANTO BASE D ASTA ,00.

CAPITOLATO TECNICO LOTTO 1 - STELI E COTILI DA PRIMO IMPIANTO BASE D ASTA ,00. CAPITOLATO TECNICO PROTESI ORTOPEDICHE, MATERIALE DI OSTEOSINTESI E DI ARTROSCOPIA PER L U.O.C. DI ORTOPEDIA-TRAUMATOLOGIA DEGLI OSPEDALI RIUNITI PADOVA SUD MADRE TERESA DI CALCUTTA. LOTTO 1 - STELI E

Dettagli

Quale futuro per il sistema dispositivi medici. Il contributo del GRTS alla gestione dei DM. Le Protesi d Anca in Regione Emilia-Romagna

Quale futuro per il sistema dispositivi medici. Il contributo del GRTS alla gestione dei DM. Le Protesi d Anca in Regione Emilia-Romagna Quale futuro per il sistema dispositivi medici Il contributo del GRTS alla gestione dei DM Le Protesi d Anca in Regione Emilia-Romagna Federico Silipo Storia dei progetti Gara AUSL MO protesica Contributo

Dettagli

Sistema di ginocchio Modulare e da Revisione

Sistema di ginocchio Modulare e da Revisione ARGE implant-genius Sistema di ginocchio Modulare e da Revisione Informazioni sul Prodotto Entwurf / Draft implant ARGE implant Gruppe ARGE implant impianti -- GeniUs Stabilità Posteriore ARGE A impianti

Dettagli

Una nuova soluzione protesica pe artropatia di cuffia: la glenosfera 44mm in polietilene!

Una nuova soluzione protesica pe artropatia di cuffia: la glenosfera 44mm in polietilene! Una nuova soluzione protesica pe artropatia di cuffia: la glenosfera 44mm in polietilene! Il problema Sebbene possano essere modulari, le protesi anatomiche non sopperiscono ai problemi relativi alle artropatie

Dettagli

SEZIONE A CAPITOLATO TECNICO. Procedura aperta per la. Fornitura di materiali per Osteosintesi - Distretto Collo/Femore

SEZIONE A CAPITOLATO TECNICO. Procedura aperta per la. Fornitura di materiali per Osteosintesi - Distretto Collo/Femore SEZIONE A CAPITOLATO TECNICO 1 Procedura aperta per la Fornitura di materiali per Osteosintesi - Distretto Collo/Femore occorrenti alle AA.SS.LL., EE.OO. e I.R.CC.S. della Regione Liguria N. gara 4307622

Dettagli

CONSULTAZIONE DEL MERCATO (DIALOGO TECNICO) PER LA FORNITURA DI PROTESI D ANCA E DI GINOCCHIO

CONSULTAZIONE DEL MERCATO (DIALOGO TECNICO) PER LA FORNITURA DI PROTESI D ANCA E DI GINOCCHIO CONSULTAZIONE DEL MERCATO (DIALOGO TECNICO) PER LA FORNITURA DI PROTESI D ANCA E DI GINOCCHIO La Regione del Veneto Coordinamento Regionale Acquisti per la Sanità, in vista della prossima indizione della

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA S. CAMILLO FORLANINI U.O.C. ORTOPEDIA E TRAUMATOLOGIA U.O.S.D. ORTOGERIATRIA

AZIENDA OSPEDALIERA S. CAMILLO FORLANINI U.O.C. ORTOPEDIA E TRAUMATOLOGIA U.O.S.D. ORTOGERIATRIA AZIENDA OSPEDALIERA S. CAMILLO FORLANINI U.O.C. ORTOPEDIA E TRAUMATOLOGIA U.O.S.D. ORTOGERIATRIA Capitolato protesi ortopediche, cemento chirurgico e sostituti d osso. Lotto 1 PROTESI D ANCA: SISTEMA COMPOSTO

Dettagli

PROBLEMATICHE RELATIVE AL POSIZIONAMENTO RECIPROCO DELLE COMPONENTI PROTESICHE DELL ANCA. Ettore Sabetta

PROBLEMATICHE RELATIVE AL POSIZIONAMENTO RECIPROCO DELLE COMPONENTI PROTESICHE DELL ANCA. Ettore Sabetta PROBLEMATICHE RELATIVE AL POSIZIONAMENTO RECIPROCO DELLE COMPONENTI PROTESICHE DELL ANCA Ettore Sabetta Struttura Complessa Ortopedia e Traumatologia Direttore: Ettore Sabetta Arcispedale S. Maria Nuova

Dettagli

LOTTI DI PLACCHE E VITI IN LEGA DI TITANIO

LOTTI DI PLACCHE E VITI IN LEGA DI TITANIO Le ditte aggiudicatarie dovranno fornire in comodato d uso gratuito i sistemi dedicati all inserimento degli impianti nonché la manutenzione e la sostituzione dei materiali deteriorati. Le ditte dovranno

Dettagli

AZIENDA USL ROMA H Borgo Garibaldi, Albano Laziale (Roma) Tel Fax

AZIENDA USL ROMA H Borgo Garibaldi, Albano Laziale (Roma) Tel Fax AZIENDA USL ROMA H Borgo Garibaldi,12 00041 Albano Laziale (Roma) Tel. 06 93.27.1 Fax 06 93.27.38.66 ALLEGATO A CAPITOLATO TECNICO PROTESI ORTOPEDICHE, MATERIALE PROTESICO E DISPOSITIVI MEDICI AD USO CHIRURGICO

Dettagli

Cause che richiedono il reimpianto

Cause che richiedono il reimpianto Cause che richiedono il reimpianto MOBILIZZAZIONE ASETTICA DELLA PROTESI Le cause possono essere meccaniche per mancanza di osteointegrazione tra osso ospite e protesi o biologiche per l usura di una componente

Dettagli

I-Parma: Protesi ortopediche 2012/S Bando di gara. Forniture

I-Parma: Protesi ortopediche 2012/S Bando di gara. Forniture 1/8 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:155480-2012:text:it:html I-Parma: Protesi ortopediche 2012/S 94-155480 Bando di gara Forniture Direttiva 2004/18/CE Sezione I: Amministrazione

Dettagli

OSPEDALIERA S. CAMILLO FORLANINI U.O.C. ORTOPEDIA E TRAUMATOLOGIA U.O.S.D. ORTOGERIATRIA

OSPEDALIERA S. CAMILLO FORLANINI U.O.C. ORTOPEDIA E TRAUMATOLOGIA U.O.S.D. ORTOGERIATRIA ALL. A OSPEDALIERA S. CAMILLO FORLANINI U.O.C. ORTOPEDIA E TRAUMATOLOGIA U.O.S.D. ORTOGERIATRIA Capitolato protesi ortopediche, cemento chirurgico e sostituti d osso. Lotto 1 PROTESI D ANCA: SISTEMA COMPOSTO

Dettagli

GARA AVCP n DURATA 36 MESI. approvato con deliberazione n. 618 del

GARA AVCP n DURATA 36 MESI. approvato con deliberazione n. 618 del SS. Antonio e Biagio e Cesare Arrigo - Alessandria CAPITOLATO SPECIALE procedura di gara aperta per l aggiudicazione della fornitura di materiale protesico ortopedico-traumatologico e materiale intraoperatorio

Dettagli

MODELLO C1 " SCHEMA OFFERTA ECONOMICA ATTI 348/2010

MODELLO C1  SCHEMA OFFERTA ECONOMICA ATTI 348/2010 A-1 nnu prodotto d n. pezzi per utilizzre confezione unitrio cifre e in (Prezzo unitrio x in importo netto nnuo bse d'st STELO FEMORALE ANATOMICO CEMENTATO 15 30.000,00 A-2 STELO PROTESICO FEMORALE ANATOMICO

Dettagli

Descrizione CND Fornitore Cod. Prodotto Des. Prodotto Fabb. Presunto Prz. Offerto

Descrizione CND Fornitore Cod. Prodotto Des. Prodotto Fabb. Presunto Prz. Offerto Lotto P001 P001- Codice Completo P001 P001-001 Descrizione CND Fornitore Cod. Prodotto Des. Prodotto Fabb. Presunto Prz. Offerto SISTEMA PROTESICO D'ANCA CEMENTATO E NON CEMENTATO Importo ANNUO SUB LOTTO

Dettagli

G. Sessa PROBLEMI DEL COTILE LA CHIRURGIA PROTESICA NELLA DISPLASIA CONGENITA DELL ANCA:

G. Sessa PROBLEMI DEL COTILE LA CHIRURGIA PROTESICA NELLA DISPLASIA CONGENITA DELL ANCA: Università degli Studi Di Catania Dipartimento di Chirurgia Sezione di Ortopedia e Traumatologia Direttore Prof. G. Sessa LA CHIRURGIA PROTESICA NELLA DISPLASIA CONGENITA DELL ANCA: PROBLEMI DEL COTILE

Dettagli

BMHR BIRMINGHAM HIP MID-HEAD RESECTION

BMHR BIRMINGHAM HIP MID-HEAD RESECTION BMHR BIRMINGHAM HIP MID-HEAD RESECTION Sacchetti G.L. Xchè una Protesi Nuova? Treacy RBC, Mc Bryde CW, Pynsent PB BHR arthroplasty a minimum follow-up of 5 years JBJS 2005,87/B,167-170 Nuova alternativa

Dettagli

STUDIO RADIOGRAFICO DEL BACINO: Priezioni e anatomia radiografica

STUDIO RADIOGRAFICO DEL BACINO: Priezioni e anatomia radiografica L' IMMAGING IN FISIOTERAPIA Le articolazioni STUDIO RADIOGRAFICO DEL BACINO: Priezioni e anatomia radiografica Genova, 26 Marzo 2015 Eugenio Tagliafico 1 CRITERIO APPROPRIATEZZA PRESCRITTIVA Ogni accertamento

Dettagli

Anatomia del Ginocchio

Anatomia del Ginocchio Anatomia del Ginocchio Anatomia del Ginocchio Legamenti Rottura LCA La tibia è trascinata in avanti e strappa il legamento Rottura LCP La tibia è trascinata all indietro. Il ginocchio 1. Sopporta il carico

Dettagli

MEZZI DI SINTESI PER CHIRURGIA VERTEBRALE SPECIFICHE TECHICHE

MEZZI DI SINTESI PER CHIRURGIA VERTEBRALE SPECIFICHE TECHICHE MEZZI DI SINTESI PER CHIRURGIA VERTEBRALE SPECIFICHE TECHICHE Le ditte aggiudicatarie dovranno fornire in comodato d uso gratuito i sistemi dedicati all inserimento degli impianti nonché la manutenzione

Dettagli

OMERO DISTALE - OLECRANO

OMERO DISTALE - OLECRANO OMERO DISTALE - OLECRANO Serie 2,5-3,5 OMERO DISTALE BENEFICI E VANTAGGI Le complesse caratteristiche anatomiche dell omero distale e dell articolazione del gomito richiedono supporti evoluti e morfologicamente

Dettagli

ARTROPROTESI D ANCA: STELO RETTO, MONOBLOCCO, CON RIVESTIMENTO POROSO IN IDROSSIAPATITE METADIAFISARIO COTILE IN TITANIO EMISFERICO

ARTROPROTESI D ANCA: STELO RETTO, MONOBLOCCO, CON RIVESTIMENTO POROSO IN IDROSSIAPATITE METADIAFISARIO COTILE IN TITANIO EMISFERICO Procedura aperta per la stipula di un accordo quadro finalizzato alla fornitura di protesi per ortopedia e dispositivi per traumatologia per l'azienda Policlinico Umberto I IMPORTO ANCA 1 ARTROPROTESI

Dettagli

Sistema LCP ad angolo variabile per avampiede/mesopiede 2.4/2.7. Placche specifiche per osteotomie, artrodesi e fratture del piede.

Sistema LCP ad angolo variabile per avampiede/mesopiede 2.4/2.7. Placche specifiche per osteotomie, artrodesi e fratture del piede. Sistema LCP ad angolo variabile per avampiede/mesopiede 2.4/2.7. Placche specifiche per osteotomie, artrodesi e fratture del piede. Tecnica di compressione Tecnica con bloccaggio ad angolo variabile Impianti

Dettagli

* smith&nephew GENESIS II Protesi totale di ginocchio

* smith&nephew GENESIS II Protesi totale di ginocchio Nome commerciale del Sistema: GENESIS II Fabbricante: Smith & Nephew Inc, Memphis TN 38116-USA Filiale Italiana: Smith & Nephew Srl Via De Capitani 2a, 20041 Agrate Brianza (Milano) AUTORI Dr. Robert Bourne

Dettagli

Hips WAGNER SL. Revision TM Hip System

Hips WAGNER SL. Revision TM Hip System WAGNER SL Revision TM Hip System 1 Stelo SL Revision TM Gli autori Dr. Wagner, Michael Gera/Germany Prof. Wagner, Heinz Kronstadt/Roumania Stelo SL Revision TM L evoluzione Protesi tumorale 1987 1989 001

Dettagli

Sistema LCP ad angolo variabile per avampiede/mesopiede 2.4/2.7. Placche specifiche per osteotomie, artrodesi e fratture del piede.

Sistema LCP ad angolo variabile per avampiede/mesopiede 2.4/2.7. Placche specifiche per osteotomie, artrodesi e fratture del piede. Sistema LCP ad angolo variabile per avampiede/mesopiede 2.4/2.7. Placche specifiche per osteotomie, artrodesi e fratture del piede. Tecnica di compressione Tecnica con bloccaggio ad angolo variabile Impianti

Dettagli

SOVRACOLLI MODULARI BIOBALL

SOVRACOLLI MODULARI BIOBALL SOVRACOLLI MODULARI BIOBALL A. Croce, M. Ometti I Divisione Responsabile di Struttura semplice Chirurgia ortopedica e geriatrica Istituto Ortopedico G. Pini 1 Presupposti teorici e meccanici Per ottenere

Dettagli

PUBBLICATA ALL ALBO DELL AZIENDA OSPEDALIERA G. BROTZU A PARTIRE DAL per 15 giorni consecutivi e posta a disposizione per la consultazione.

PUBBLICATA ALL ALBO DELL AZIENDA OSPEDALIERA G. BROTZU A PARTIRE DAL per 15 giorni consecutivi e posta a disposizione per la consultazione. Deliberazione n. _699 Adottata dal Commissario in data 11.05.2010 OGGETTO: Parziale rettifica capitolato speciale di cui alla delibera di indizione procedura aperta n. 310 del 02.03.2010 per la fornitura

Dettagli

LOTTO N. 1 PROTESI D'ANCA PRIMARIA (Stelo retto non cementato)

LOTTO N. 1 PROTESI D'ANCA PRIMARIA (Stelo retto non cementato) ALL.4 SCHEDA OFFERTA LOTTO 1 LOTTO N. 1 PROTESI D'ANCA PRIMARIA (Stelo retto non cementato) PREVISIONI (n. di impianti annuali): totale n. 335 Ogni dispositivo deve essere in possesso dei requisiti tecnici

Dettagli

DI CENTRAGGIO DISTALE

DI CENTRAGGIO DISTALE SISTEMA CENTRONAIL SISTEMA DI CENTRAGGIO DISTALE Centronail è un sistema completo di chiodi intramidollari SISTEMA DI INCHIODAMENTO CENTRONAIL La famiglia Centronail utilizza un sistema di targeting distale

Dettagli

Ospedale M. Bufalini Cesena Fc Reparto di ortopedia e traumatologia

Ospedale M. Bufalini Cesena Fc Reparto di ortopedia e traumatologia RENDICONTO ATTIVITÀ R.I.P.O. (Registro Regionale di Implantologia Protesica Ortopedica) Ospedale M. Bufalini Cesena Fc Reparto di ortopedia e traumatologia (Primario: Dr. Italo Gualtieri) Dati aggiornati

Dettagli

Pallotta F. - Cianfanelli M. Rossetti F.R. Bianco U. Lamponi F. *

Pallotta F. - Cianfanelli M. Rossetti F.R. Bianco U. Lamponi F. * Azienda Ospedaliera San Camillo-Forlanini Divisione di Ortopedia e Traumatologia Primario: Prof. Sandro Rossetti Unità Operativa di Ortogeriatria d Urgenza Responsabile: Dr. F. Pallotta Pallotta F. - Cianfanelli

Dettagli

Patologia apparato locomotore

Patologia apparato locomotore Patologia apparato locomotore Anca normale Le travate ossee (trabecole) rendono solido il collo del femore Cenni di anatomia Cenni di anatomia Capsula articolare Fratture mediali fratture laterali Circolazione

Dettagli

Materiali e Tecniche per dispositivi. in: ORTOPEDIA

Materiali e Tecniche per dispositivi. in: ORTOPEDIA Materiali e Tecniche per dispositivi in: ORTOPEDIA 1 Impianti Ortopedici 2 Impianti ortopedici Si distinguono i seguenti principali tipi di impianti ortopedici: protesi articolari: anca, ginocchio, spalla,

Dettagli

AZIENDA SANITARIA LOCALE TORINO 1. Bando di gara rettificato. SEZIONE I: I.1) ENTE: AZIENDA SANITARIA LOCALE TO 1 - Via San Secondo 29 -

AZIENDA SANITARIA LOCALE TORINO 1. Bando di gara rettificato. SEZIONE I: I.1) ENTE: AZIENDA SANITARIA LOCALE TO 1 - Via San Secondo 29 - AZIENDA SANITARIA LOCALE TORINO 1 Bando di gara rettificato SEZIONE I: I.1) ENTE: AZIENDA SANITARIA LOCALE TO 1 - Via San Secondo 29-10128 TORINO - ITALIA. Punti di contatto: Struttura Complessa Gestione

Dettagli

Prot. unico aziendale n /141/CV del 05/11/2008

Prot. unico aziendale n /141/CV del 05/11/2008 Prot. unico aziendale n 30471-5/141/CV del 05/11/2008 Capitolato d oneri procedura aperta per la fornitura di Artroprotesi d anca e ginocchio occorrenti all Arcispedale Santa Maria Nuova Azienda Ospedaliera

Dettagli

La biomeccanica del legamento crociato anteriore

La biomeccanica del legamento crociato anteriore Corso teorico- pratico IL LEGAMENTO CROCIATO ANTERIORE LO STATO DELL ARTE CIRCA IL TRATTAMENTO, LA RIABILITAZIONE E LA VALUTAZIONE DEL RECUPERO FUNZIONALE La biomeccanica del legamento crociato anteriore

Dettagli

Tecniche radiografiche in Radiologia Osteo-Articolare Arti inferiori.

Tecniche radiografiche in Radiologia Osteo-Articolare Arti inferiori. Tecniche radiografiche in Radiologia Osteo-Articolare Arti inferiori Rx Bacino-Anche 1, Branca orizzontale dell'osso pubico. 2, Sinfisi pubica. 3, Branca discendente dell'osso pubico. 4, Forame otturatorio.

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE N 6 - SANLURI CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO PER LA FORNITURA DI PROTESI ORTOPEDICHE

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE N 6 - SANLURI CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO PER LA FORNITURA DI PROTESI ORTOPEDICHE REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE N 6 - SANLURI CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO PER LA FORNITURA DI PROTESI ORTOPEDICHE ART. 1)OGGETTO DELLA FORNITURA I prodotti oggetto di

Dettagli

Il ginocchio. Si realizza tra: l estremità distale del femore la rotula (osso sesamoide) L estremità prossimale della tibia

Il ginocchio. Si realizza tra: l estremità distale del femore la rotula (osso sesamoide) L estremità prossimale della tibia Il ginocchio Si realizza tra: l estremità distale del femore la rotula (osso sesamoide) L estremità prossimale della tibia Superfici articolari femorali Condili femorali rilievi convessi anteroposteriormente

Dettagli

Tecnica operatoria ENDON

Tecnica operatoria ENDON Tecnica operatoria ENDON ))) La combinazione dei migliori steli senza cemento nella soluzione ENDON ( Tappo salvafiletto per un eventuale rimozione ( Filetto M8 per una buona presa di rimozione ( Lateralizzante

Dettagli

ELOS - CHIODO ENDOMIDOLLARE

ELOS - CHIODO ENDOMIDOLLARE ELOS - CHIODO ENDOMIDOLLARE INDICAZIONI Elos 180: fratture pertrocanteriche, intertocanteriche e sottotrocanteriche alte. Elos 300: fratture pertrocanteriche, intertocanteriche, sottotrocanteriche a rima

Dettagli

All you need. With us. PFF

All you need. With us. PFF All you need. With us. PFF Dati e immagini Intrauma S.p.A. si riserva il diritto di apportare modifiche al design e alla finitura dei prodotti mostrati e descritti nel presente catalogo senza preavviso

Dettagli

TRIATHLON È MOVIMENTO

TRIATHLON È MOVIMENTO TRIATHLON È MOVIMENTO Benvenuti Nella nuova era del ginocchio Stryker! ANATOMIA DEL GINOCCHIO & BIOMECCANICA: COME SONO COLLEGATE NEL TRIATHLON MOVIMENTO ADATTABILITÁ ANATOMICA MINORE USURA PERCHE UN NUOVO

Dettagli

ALLEGATO A Al Capitolato d Oneri GARA PER LA FORNITURA DI MATERIALE PER INTERVENTI DI CHIRURGIA VERTEBRALE CAPITOLATO TECNICO

ALLEGATO A Al Capitolato d Oneri GARA PER LA FORNITURA DI MATERIALE PER INTERVENTI DI CHIRURGIA VERTEBRALE CAPITOLATO TECNICO ALLEGATO A Al Capitolato d Oneri GARA PER LA FORNITURA DI MATERIALE PER INTERVENTI DI CHIRURGIA VERTEBRALE CAPITOLATO TECNICO ARTICOLO 1 OGGETTO E QUANTITA DELLA FORNITURA Il presente documento ha come

Dettagli

La spalla è costituita da tre ossa: l osso del braccio (omero), la scapola e la clavicola. La spalla è una articolazione a sfera: la testa dell omero

La spalla è costituita da tre ossa: l osso del braccio (omero), la scapola e la clavicola. La spalla è una articolazione a sfera: la testa dell omero Protesi di spalla Protesi di Spalla L'artrosi L'artrite reumatoide L'artrosi post-traumatica La necrosi avascolare Artropatia degenerativa da rottura della cuffia dei rotatori La spalla è costituita da

Dettagli

ALLEGATO D. Importo cauzione 2% Importo Annuale a base di gara. Contributo AVCP CIG. Da acquisire prima della pubblicazione MATERIALE PER ARTROSCOPIA

ALLEGATO D. Importo cauzione 2% Importo Annuale a base di gara. Contributo AVCP CIG. Da acquisire prima della pubblicazione MATERIALE PER ARTROSCOPIA ALLEGATO D LOTTO 1 2 3 4 5 6 7 8 9 DESCRIZIONE MATERIALE PER Sistema di fissazione femorale trasversale per semitendinoso con pin riassorbibile a) Sistema di fissazione femorale con endobutton bottone

Dettagli

Tecniche strutturale. Ginocchio

Tecniche strutturale. Ginocchio Tecniche strutturale Ginocchio Ginocchio La complessità del ginocchio deriva dal bisogno di soddisfare due esigenze meccaniche in contrapposizione tra loro: Grande stabilità Grande mobilità Caratteristiche

Dettagli

Azienda Ospedaliera S. Orsola-Malpighi Bologna Reparto di ortopedia e traumatologia

Azienda Ospedaliera S. Orsola-Malpighi Bologna Reparto di ortopedia e traumatologia RENDICONTO ATTIVITÀ R.I.P.O. (Registro Regionale di Implantologia Protesica Ortopedica) Azienda Ospedaliera S. Orsola-Malpighi Bologna Reparto di ortopedia e traumatologia (Primario: Dott. Massimo Laus)

Dettagli

Il SISTEMA HemiCAP. la miniprotesi che si adegua all osso ripristinando la superficie articolare. MedShop

Il SISTEMA HemiCAP. la miniprotesi che si adegua all osso ripristinando la superficie articolare. MedShop Il SISTEMA HemiCAP la miniprotesi che si adegua all osso ripristinando la superficie articolare Il SISTEMA HemiCAP consente di 1. mappare intraoperatoriamente la curvatura articolare del paziente 2. riprodurre

Dettagli

Casa di Cura Villa Maria Rimini Reparto di ortopedia e traumatologia

Casa di Cura Villa Maria Rimini Reparto di ortopedia e traumatologia RENDICONTO ATTIVITÀ R.I.P.O. (Registro Regionale di Implantologia Protesica Ortopedica) Casa di Cura Villa Maria Rimini Reparto di ortopedia e traumatologia (Direttore Sanitario: Dr.ssa Rosaria Stefania

Dettagli

SUPPORTI VOLARI SERIE MINI

SUPPORTI VOLARI SERIE MINI SUPPORTI VOLARI SERIE MINI WRISTAR I supporti Wristar per radio distale volare sono studiati per il trattamento delle fratture intraed extra-articolari e osteotomie Grazie al sistema brevettato di bloccaggio

Dettagli

LA FILOSOFIA MEDIAL PIVOT NELLA PTG. RISULTATI A BREVE TERMINE. STUDIO MULTICENTRICO SU 540 CASI

LA FILOSOFIA MEDIAL PIVOT NELLA PTG. RISULTATI A BREVE TERMINE. STUDIO MULTICENTRICO SU 540 CASI LA FILOSOFIA MEDIAL PIVOT NELLA PTG. RISULTATI A BREVE TERMINE. STUDIO MULTICENTRICO SU 540 CASI * P. CAVALIERE ** F. BERNETTI *** C. ZORZI *MESSINA ** GELA (CT) *** VERONA INTRODUZIONE Le finalità che

Dettagli

Dipartimento Risorse Materiali e Tecnologiche Servizio Approvvigionamenti Centrale Acquisti Attrezzature Materiali Sanitari Protesica (0424/88.

Dipartimento Risorse Materiali e Tecnologiche Servizio Approvvigionamenti Centrale Acquisti Attrezzature Materiali Sanitari Protesica (0424/88. Dipartimento Risorse Materiali e Tecnologiche Servizio Approvvigionamenti Centrale Acquisti Attrezzature Materiali Sanitari Protesica (0424/88.5282) Capitolato speciale per la fornitura di protesi ortopediche

Dettagli

Casa di Cura e Centro di Riabilitazione Sol et Salus Torre Pedrera Reparto di ortopedia e traumatologia

Casa di Cura e Centro di Riabilitazione Sol et Salus Torre Pedrera Reparto di ortopedia e traumatologia RENDICONTO ATTIVITÀ R.I.P.O. (Registro Regionale di Implantologia Protesica Ortopedica) Casa di Cura e Centro di Riabilitazione Sol et Salus Torre Pedrera Reparto di ortopedia e traumatologia (Direttore

Dettagli

AZIENDA U.L.S.S. 17 DI MONSELICE. Esito di gara. SEZIONE I: AZIENDA U.L.SS. N. 17 Via Albere, Monselice (PD) Italia,

AZIENDA U.L.S.S. 17 DI MONSELICE. Esito di gara. SEZIONE I: AZIENDA U.L.SS. N. 17 Via Albere, Monselice (PD) Italia, AZIENDA U.L.S.S. 17 DI MONSELICE Esito di gara SEZIONE I: AZIENDA U.L.SS. N. 17 Via Albere, 30 35043 Monselice (PD) Italia, Punti di contatto: U.O.C. Provveditorato e Logistica c/a di: Ing. Andrea Baraldo,

Dettagli

SATURNO SISTEMA DI FISSAZIONE ESTERNA HOFFMAN ORTHOPAEDICS

SATURNO SISTEMA DI FISSAZIONE ESTERNA HOFFMAN ORTHOPAEDICS SISTEMA DI FISSAZIONE ESTERNA HOFFMAN ORTHOPAEDICS per il trattamento di fratture complete da polso meta-diafisarie e articolari dei vari arti scegli tra SATURNO NETTUNO PLUTONE Dispositivi Medici Ortopedici

Dettagli

Gestione della Frattura di femore Nursing Perioperatorio: la Nostra Esperienza con Chiodi Endomidollari

Gestione della Frattura di femore Nursing Perioperatorio: la Nostra Esperienza con Chiodi Endomidollari Gestione della Frattura di femore Nursing Perioperatorio: la Nostra Esperienza con Chiodi Endomidollari Stefania Laici - Coordinatrice Francesco Paniccià Strumentista Riccardo Finucci Strumentista Asur

Dettagli

GUIDA RAPIDA. Artrodesi. Fusione Articolare. A cura di: Dr. S. Agostini e Dr. F. Lavini INNOVAZIONE CONTINUA

GUIDA RAPIDA. Artrodesi. Fusione Articolare. A cura di: Dr. S. Agostini e Dr. F. Lavini INNOVAZIONE CONTINUA GUIDA RAPIDA 5 Artrodesi Fusione Articolare A cura di: Dr. S. Agostini e Dr. F. Lavini INNOVAZIONE CONTINUA GUIDA RAPIDA ARTRODESI DELL ANCA Applicare il fissatore ProCallus sulla superficie laterale della

Dettagli

LCP DF e PLT. Sistema di placche per tibia laterale prossimale e femore distale.

LCP DF e PLT. Sistema di placche per tibia laterale prossimale e femore distale. LCP DF e PLT. Sistema di placche per tibia laterale prossimale e femore distale. Ampia scelta di placche anatomicamente premodellate Fori combinati LCP Stabilità angolare Sommario Introduzione LCP DF

Dettagli

I-Bologna: Protesi ortopediche 2009/S BANDO DI GARA. Forniture

I-Bologna: Protesi ortopediche 2009/S BANDO DI GARA. Forniture 1/6 I-Bologna: Protesi ortopediche 2009/S 128-186954 BANDO DI GARA Forniture SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO: Azienda Ospedaliero-Universitaria

Dettagli

AO MO ASL MO AO RE AO PR ASL PR ASL PC TOTALE

AO MO ASL MO AO RE AO PR ASL PR ASL PC TOTALE CAPITOLATO TECNICO FORNITURA MEDIANTE CONTRATTO ESTIMATORIO, IN 27 LOTTI DISTINTI, DI PROTESI PER ENDOSCOPIA DIGESTIVA OCCORRENTI ALL UNIONE D ACQUISTO FRA LE AZIENDE SANITARIE DELL AREA VASTA EMILIA NORD

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute DM 11 ottobre 2007 Determinazione di taluni prezzi da assumere come base d asta per le forniture al Servizio Sanitario Nazionale, ai sensi dell articolo 1, comma 796, lettera v) della Legge 27/12/2006,

Dettagli

Inchiodamento Midolare

Inchiodamento Midolare Inchiodamento Midolare 2 Indice I CHIODI HTO... 5 Chiodo Pertrocanterico PF Slim... 6 Chiodo Pertrocanterico Cannulato PF Slim Corto... 7 Chiodo Pertrocanterico Cannulato PF Slim Lungo... 8 Vite Cefalica...

Dettagli

PERIPROTESICHE. Serie 3,5-5

PERIPROTESICHE. Serie 3,5-5 PERIPROTESICHE Serie 3,5-5 PERIPROTESICHE I mezzi di sintesi impiantati nell osso periprotesico hanno spesso un elevata incidenza di mobilizzazione causata da molteplici fattori; tra i più frequenti la

Dettagli

DISPOSITIVI PER OSTEOSINTESI, PER ARTROSCOPIA E ALTRI MATERIALI PER ORTOPEDIA

DISPOSITIVI PER OSTEOSINTESI, PER ARTROSCOPIA E ALTRI MATERIALI PER ORTOPEDIA DISPOSITIVI PER OSTEOSINTESI, PER ARTROSCOPIA E ALTRI MATERIALI PER ORTOPEDIA DESCRIZIONE PRODOTTO Valore biennale Cauzione Provvisoria Numero CIG CHIODO ENDOMIDOLLARE PER IL TRATTAMENTO DELLE 26 FRATTURE

Dettagli

R. OMOBRACHIALE Limiti Prossimalmente Cranialmente in alto Cranialmente in basso Distamente Caudalmente In profondità

R. OMOBRACHIALE Limiti Prossimalmente Cranialmente in alto Cranialmente in basso Distamente Caudalmente In profondità REGIONI dell ARTO TORACICO R. OMOBRACHIALE Limiti Prossimalmente: linea che segue il margine prossimale della scapola o della cartilagine di prolungamento Cranialmente in alto: depressione data dal m.

Dettagli

Possiamo identificare tre diversi tipi di lubrificazione, a seconda dello spessore del lubrificante:

Possiamo identificare tre diversi tipi di lubrificazione, a seconda dello spessore del lubrificante: ASPETTI TRIBOLOGICI DEI MATERIALI PROTESICI (Ing. Amedeo Esposito Responsabile Innomed Napoli) La Tribologia (dal latino tribere=strofinare e logos=scienza) si occupa dello studio dell attrito, dell usura,

Dettagli

INTRODUZIONE. Le fratture del collo del femore rappresentano delle. problematiche coinvolgenti soprattutto l età senile.

INTRODUZIONE. Le fratture del collo del femore rappresentano delle. problematiche coinvolgenti soprattutto l età senile. INTRODUZIONE Le fratture del collo del femore rappresentano delle problematiche coinvolgenti soprattutto l età senile. Oggi si assiste ad un incremento della longevità, infatti la durata della vita degli

Dettagli

BT NANO INT. Guida alla scelta. Impianto dentale ultra-corto ideale per la riabilitazione di selle atrofiche

BT NANO INT. Guida alla scelta. Impianto dentale ultra-corto ideale per la riabilitazione di selle atrofiche BT NANO INT Guida alla scelta Impianto dentale ultra-corto ideale per la riabilitazione di selle atrofiche BT NANO INT Impianto dentale ultra-corto ideale per la riabilitazione di selle atrofiche G F C

Dettagli

Dispositivo TPLO standard e guide per sega. Strumenti per osteotomia di livellamento del piatto tibiale (TPLO).

Dispositivo TPLO standard e guide per sega. Strumenti per osteotomia di livellamento del piatto tibiale (TPLO). Dispositivo TPLO standard e guide per sega. Strumenti per osteotomia di livellamento del piatto tibiale (TPLO). Tecnica chirurgica Veterinary Sommario Introduzione Dispositivo TPLO standard e guide per

Dettagli

DISCIPLINARE TECNICO MATERIALE PER ARTROSCOPIA

DISCIPLINARE TECNICO MATERIALE PER ARTROSCOPIA ALLEGATO A1) al Capitolato speciale DISCIPLINARE TECNICO MATERIALE PER ARTROSCOPIA Il presente disciplinare è relativo alla fornitura all Azienda Sanitaria Locale n. 2 Savonese di materiale per artroscopia,

Dettagli

KYN. Protesi totale di ginocchio a piatto fisso

KYN. Protesi totale di ginocchio a piatto fisso KYN Protesi totale di ginocchio a piatto fisso Le caratteristiche KYN La protesi totale di ginocchio KYN è disponibile nei modelli postero stabilizzata PS e con conservazione del legamento crociato posteriore

Dettagli

Protesi di spalla: razionale, tecnica chirurgica e risultati

Protesi di spalla: razionale, tecnica chirurgica e risultati Protesi di spalla: razionale, tecnica chirurgica e risultati Marco Saporito Giovanni Merolla Giuseppe Porcellini U.O Chirurgia Spalla e Gomito Ospedale D. Cervesi, Cattolica - AUSL di Rimini Indicazione

Dettagli

La revisione di protesi totale in ginocchia rigide

La revisione di protesi totale in ginocchia rigide La revisione di protesi totale in ginocchia rigide Definizione: non c è uniformità in letteratura ROM globale

Dettagli

Gara Regione del Veneto per la fornitura di PROTESI D ANCA Bozza descrittiva delle caratteristiche tecniche.

Gara Regione del Veneto per la fornitura di PROTESI D ANCA Bozza descrittiva delle caratteristiche tecniche. Gara Regine del Venet per la frnitura di PROTESI D ANCA Bzza descrittiva delle caratteristiche tecniche. Sistema di prtesi d anca da 1 impiant Ltt 1: Sistema di Prtesi d anca da 1 impiant nn cementata

Dettagli

Dati per il follow-up

Dati per il follow-up Osservatorio Epidemiologico Regione Puglia Registro della Implantologia Protesica Ortopedica (RIPO) GINOCCHIO Ospedale Cognome Reparto/Divisione Nome Sesso M F Comune di nascita (o Stato Estero): Comune

Dettagli